Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Portale 5 Stelle


incontro_m5s_roma.jpg
Questo video, estratto da un video caricato su Youtube a febbraio 2012 da Staff Grilli Romani, è testimonianza dell'incontro pubblico avvenuto a Roma in cui si è discusso delle questioni tecniche relative al portale on line. Già allora era stato confermato che il portale sarebbe stato pronto per fine anno.

M5S Roma: "Abbiamo raccolto queste domande su facebook e abbiamo cercato di dividerle in 5 argomenti. Il primo è il portale. Uno degli argomenti più votati è stato il portale perché ovviamente è lo strumento sentito come indispensabile per il MoVimento. Però allo stato attuale non soddisfa le aspettative
Gianroberto Casaleggio: "Per quanto riguarda il portale ci sono due temi. Uno l'abbiamo sviluppato parzialmente e l'altro non l'abbiamo ancora sviluppato. Quello relativo alle votazioni non l'abbiamo ancora sviluppato. Ma il sistema per le votazioni sarà però pronto per la fine di quest'anno e sarà soprattutto legato alla votazione per le politiche nazionali.
Per quanto riguarda l'organizzazione il discorso è semplice nel senso che non c'è organizzazione. La persona sul territorio è libera di fare le sue scelte autonomamente. Per quanto riguarda le liste a livello comunale, ognuna di queste liste fa esattamente ciò che gli pare senza organizzazione, senza riferimenti, senza chiedere permesso al referente regionale, senza chiedere permesso al referente nazionale. Queste cose sono la morte del possibile sviluppo del MoVimento. Perché poi alla fine c'è sempre un capopanza anche se magari lo fa in buona fede. Però è la massima libertà quella che fa circolare il sangue nel MoVimento e fa si che chiunque possa entrarci senza avere delle barriere. Chi è entrato tre anni fa non è né migliore né peggiore di chi ci entra domani. Ha accumulato più esperienza ma non può pretendere di avere una posizione organizzativa. Se cominciamo a farlo siamo nella china che ci porta alla creazione di un partito. E a questo punto tanto vale iscriversi a un altro partito: facciamo prima."

19 Set 2012, 13:13 | Scrivi | Commenti (185) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Tags: Casaleggio, incontro pubblico, MoVimento 5 Stelle, programma, Roma, votazioni on line

Commenti

 

Per quanto tempo ancora dobbiamo sopportare le angherie sociali di quella politica che si preoccupa solo dei propri interessi. Cittadini forza avanti così

Mac Firenze 22.04.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento

invece del sussidio ai disoccupati, io propongo 3/4 ore di lavoro al giorno, su obbiettivi e lavori socialmente utili , anche di lungo respiro ( tipo riqualificazione energetica degli edifici e loro relativa messa in sicurezza, archiviazione informatico/elettronica di tutti i beni culturali italiani, cura del territorio, cura della produzione alimentare superando i sistemi in batteria per gli animali, volontariato per anziani, ospedali e altro, raccolta differenziata capillare e riciclaggio quasi completo degli stessi, ecc.ecc IL TUTTO CON UNA RETRIBUZIONE DI 600 MENSILI X 13 MENSILITA' E VERSAMENTI PENSIONISTICI DI 3.200 EURO ANNUI , TOTALE 11.000 EURO ANNUALI. di questi 11.000 x 3.000.000 = 33 miliardi annui, 3.200 x 3.000.000 = 9,6 miliardi ritornerebbero nelle casse dell 'inps , gli altri 23,4 miliardi entrerebbero nel giro economico facendo ritornare allo stato il 50% circa ( basti pensare solo all' iva che varia dal 4 al 10 al 21% ) , perfettamente in linea con la tassazione media, quindi il vero costo statale sarebbe di 300 al mese per 13 mesi per 3.000.000 di persone , e cioe' 11,8 miliardi , per ottenere lavoro per 2,5 miliardi di ore , che frutterebbero sicuramente qualcosa a corto,medio e lungo periodo , e quindi abbatterebbero ancora il costo. COME TROVARE 12 MILIARDI ? 1) riduzione drasica del numero dei politici e delle loro remunerazioni e dei loro rimborsi, riduzione drastica delle pensioni d'oro, riduzione drastica dei compensi pubblici stratosferici ivi compresi gli una tantum, aumento della tassazione sulle grandi rendite finanziarie, E SE ANCORA NON BASTASSE ALZARE L' ALIQUOTA IRPEF MASSIMA AL 51% ( DAL 46 ) COME ERA NEL 2000 SOTTO IL PRIMO GOVERNO PRODI-D'ALEMA-DINI CON VISCO MINISTRO DELL' ECONOMIA, ( cio' significherebbe che Totti , se guadagna 10.000.000 di euro annui , si troverebbe a versare allo stato 500.000 euro in piu' , e questo e' il "regaletto" che visco ha fatto ai Totti, per 13 anni , cioe' 6.500.000 euro !!! )

brunelio occhioni 09.03.13 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema di tipo bancario determina un solo livello di sicurezza: accerta che chi da l'ordine e' colui che detiene il diritto di farlo, ma dal sistema esso e' identificabile . Un sistema di voto dovrebbe prevedere un sistema di "certezza anonima". Se qualcuno fosse interessato posso dettagliare.

Aldo Masotti 22.09.12 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Non possiamo sviluppare un nuovo software per il portale, è un rischio inutile e troppo grande.

Perché perdere tempo nel provare a sviluppare un nuovo software quando LIQUID FEEDBACK (il software testato su strada e di comprovata efficacia che usa il partito pirata tedesco) è già pronto ed è open source?

Dobbiamo usare Liquid Feedback per le seguenti ragioni:

1) è un software di democrazia diretta già provato su strada per anni dal partito pirata tedesco

2) è un software open source, quindi se ci serve aggiungere qualcosa possiamo farlo senza problemi

3) è un software che continua a perfezionarsi grazie al fatto che viene adottato come piattaforma standard da sempre più partiti di democrazia diretta in tutto il mondo

4) esiste già in versione italiana tradotta

5) supporta la totale trasparenza dei voti e del votante, rendendo impossibile qualsiasi alterazione o manipolazione dei voti

Se non lo conoscete leggete qui:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/19/m5s-e-liquid-feedback-come-funziona-piattaforma-online/356807/

L'unica cosa che manca è un sistema di autenticazione, perché quella è indipendente dal portale, e per ora il M5S ha solo un ridicolo sistema che si basa sugli scan dei documenti (facilmente falsificabili con photoshop).

La soluzione standard e l'unica sicura, usata ad esempio in tutte le banche, è il Security Token generatore di password.

Chi ha un conto in banca sa di cosa parlo, per gli altri invito a leggere qui:

http://it.wikipedia.org/wiki/Token_(sicurezza)
http://en.wikipedia.org/wiki/Security_token

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 22.09.12 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'idea è veramente rivoluzionaria,
per lo sviluppo della piattaforma non esitate a coivogere il mondo dell'open source.
Per evitare scivoloni la piattaforma deve garantire:
- autenticazione (già in questa fase almeno la carta di indentità ed una autodichiarazione firmata con valore legale la richiederei per evitare abusi)
- sicurezza (vedi wikileakes) perchè arriverà anche la CIA ad attacare il sistema, a cercare di prelevare i dati sensibili
- accesso a tutti
- meccanismi di gestione degli incontri su web (le deleghe associate ai problemi ed alle proposte devono essere gestite dai delegati in tempi certi): - ordini del giorno - data inizio-fine - meccanismi di votazione
- meccanismo di gestione delle deleghe come da democrazia diretta:
x gestione dei delegati dei delegati (fino ai rappresentanti nazionali)
x gestione degli argomenti (copiare wikipedia che va benissimo)
x gestione dei moderatori in modo democratico
- meccanismi di gestione degli aspetti finanziari (sono convinto che il volontariato non basterà). Da subito definizione dei tetti massimi e minimi, della raccolta di fondi, trasparenza di chi da e chi riceve, rimborsi spese.. prima che arrivi li scandalo Lusi !
Forza Beppe fatti coraggio butta in rete un "non statuto" da discutere ed adottare in tempi brevi per gestire tutte queste cose e fallo trasparente. Dai ordine al sistema con un po di "giuste regole" uguali per tutti prima che gli interessi particolari vadano a creare "regole strane".
Se la cosa si riesce a far funzionare nel movimento, l'estensione del meccanismo allo stato verrà naturale.

Luca Gaio 20.09.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Non ho ben compreso quale sia il valore aggiunto dei 3000 euro massimi per l'attività di governo, in particolare a livello nazionale.
Se l'obiettivo è individuare il soggetto più capace e dalle maggiori competenze, per un ruolo in parlamento si dovrebbe puntare a richiamare i professionisti più quotati ...e a questi livelli è facile che il loro reddito sia ben superiore a quella cifra.
Ora, va bene non fare della politica un luogo dove arricchirsi, ma non si può neppure pensare che lo si faccia per missione.
In questo modo si rischia di perdere le menti migliori.
Si è davvero convinti che chi ha un reddito di 6000 euro sia disposto a privarsene della metà per i prossimi 10 anni in nome della politica?
Sarebbe sufficiente porre il compenso massimo da politico sulla base dell'ultima dichiarazione dei redditi (e non superiore alle cifre attuali) e si rimedierebbe a questo limite.
Chi ha redditi inferiori rimane l'attuale tetto da 3000 euro.
Con il beneficio per tutti i cittadini, nella speranza di poter pescare il nome degli eletti tra le competenze di vertice.

Kappa Ennears Commentatore certificato 20.09.12 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO LA SITUAZIONE ITALIANA E GRAVE. PERCHE' NON DICI A NAPOLITANO (MAGARI CON UN TUO BLOG) DI CHIUDERE IL PARLAMENTO DELINQUENZIALE E FALLIMENTARE MANDANDOLI TUTTI A CASA PER UNA LEGISLATURA. NELLO STESSO MOMENTO BLINDA IL GOVERNO DI TECNICI DI MONTI SOTTO LA PROTEZIONE DELLA TRIADE FORZE ARMATE PER UNA LEGISLATURA. IL MONTI PROVVEDERA'A RIFONDARE CON DELLE RIFORME CHIARE E NEL 2017 ANDARE A RIFONDARE CON ELEZIONI LA VERA DEMOCRAZIA NEL PAESE. QUESTO SIGNIFICA SALVARE ANCORA IL POCO SALVABILE. GRILLO VOGLIO PIU' FATTI DA TE E DALL' IDEOLOGO CASALEGGI.

teo s., bari Commentatore certificato 20.09.12 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ok dato per buono che: ""La persona sul territorio è libera di fare le sue scelte autonomamente. Per quanto riguarda le liste a livello comunale, ognuna di queste liste fa esattamente ciò che gli pare senza organizzazione, senza riferimenti, senza chiedere permesso al referente regionale, senza chiedere permesso al referente nazionale.""
Ma a livello nazionale, nel caso delle elezioni politiche, come si prendono le decisioni?


Favia avrebbe dovuto dire a tutti ciò che pensava ma è andata così, quindi grazie a Favia per essersi espresso e a Formigli per averci permesso di conoscere il suo pensiro. A mio avviso quì non devono esistere ragioni di stato, quindi la prossima volta il coraggio di dire in pubblico ciò che pensate, sarà poi il popolo 5 stelle a giudicare il vostro pensiero. Lasciate che siano i partiti a nascondere la verità e parlare sempre per interesse privato o di corporazione. Il M5S, secondo me, deve sempre cercare la verità.
I rigassificatori sono dannosi? ..sono dannosi e basta, non esistono ragioni più importanti della salute delle persone. Il sistema consumistico non funziona più? ..dobbiamo lottare per cambiarlo, non esistono ragioni più importanti della tutela del nostro ambiente e del futuro dei nostri figli.
Molti politici sono dei ladri? ..dobbiamo snidarli, processarli, farci restiuire i soldi, sequestare loro il maltolto e spedirli a lavorare nelle miniere al posto di quei poveracci che ora sciperano per difendere un lavoro di merda come quello. Queste sono tutte verità e questi sono alcuni degli obiettivi che dobbiamo raggiungere. Difendiamo il M5S dai tentativi di infiltrazione dei parassiti che fino ad oggi hanno inquinato la nostra vita con le loro menzogne, la loro avidità e le loro scelte di convenienza (state certi che stanno già lavorando da tempo per entrare. Fa benissimo Grillo a non fidarsi di nessuno) Abbiamo bisogno di persone sane, di persone che hanno come obiettivo la verità, la giustizia e l'interesse collettivo. Non importa se ha creduto in Berlusconi, in Bersani o in Monti, importa che sia in buona fede e che si impegni a partecipare a questo movimento con lealtà.
Giampaolo Flamigni

Giampaolo Flamigni 20.09.12 11:43| 
 |
Rispondi al commento

tutto ok, ma chi controlla i risultati delle votazioni ?

Furia Cavallo del nord Commentatore certificato 20.09.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in effetti srebbe ora di individuare qualcuno su cui fare riferimento bisogna darsi una mossa ora su beppe vediamo di darci da fare la gente che vuole votare il 5stelle vuole questo vuole conoscere le persone

giorgio v., brescia Commentatore certificato 20.09.12 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proposta ai MeetUp per la REGISTRAZIONE CERTIFICATA al PORTALE M5S

La registrazione certificata al portale richiede che venga inviata una fotocopia fronte-retro della Carta d'Identità dell'elettore M5S. Per eseguire questa operazione, sebbene siano necessarie solo competenze tecniche limitate, ho verificato che per alcuni non è semplicissimo quindi

PROPONGO

di lanciare una iniziativa da adottare a livello di tutti i MeetUp per assistere chi ne ha bisogno nella operazione di inoltro al Portale M5S della fotocopia fronte-retro della Carta d'Identità

===============================================================

Nel mio Meetup locale mi sono reso disponibile personalemente per questa operazione. A questo scopo stiamo organizzando una serata da svolgersi presso un locale provvisto di una connessione Internet, io sarò presente con il mio portatile e la fotocamera digitale e potrò in 5 minuti produrre lo fotocopia DIGITALE fronte-retro ed aiutare TUTTI quelli che lo desiderano a registrarsi in modo CERTIFICATO.

Maurizio G.C. Commentatore certificato 20.09.12 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono iscritto da poco tempo al M5S, sarò un ingenuo, ma mi chiedo come e chi votare se i candidati non li conosco di persona, sul blog tutti possono, per ciò che scrivono essere bravissime e meritevoli persone,ma un vecchio adagio popolare sostiene che l'inferno è lastricato con le teste delle brave persone. Lo so che il M5S non può e non deve essere un partito come gli altri, ma un congresso ci farebbe conoscere meglio tra di noi si valuterebbero meglio le idee di ciascuno, è forse il pericolo di creare come nei partiti tradizionali fazioni e correnti che potrebbero spaccare il movimento? Chiedo delucidazioni in merito.Sul blog potrebbero esser eletti i delegati che parteciperanno al congresso e i delegati costruiranno il programma e le liste per gli eventuali eleggibili, che dovranno avere conditio sine qua non ,la fedina penale pulita come vuole il programma. Indispensabile per i papabili le dimissioni in bianco prima ancora di entrare nelle liste, per far sì che gli eventuali Scilipoti non possano causare danni al movimento.

Arno Faravelli 20.09.12 02:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'utilità del movimento consiste nella scommessa storica che nessuna casta si deve più formare, di nessun tipo, neanche di 5s, e quindi che tutti coloro che vanno a rappresentare questo progetto
che, ripeto, HA PORTATA STORICA, devono esserne riconosciuti degni, IL MOVIMENTO NE DEVE ESSERE CERTO, e devono essere d'esempio in prima persona,
....per esempio ...facendosi immediatamente da parte
non appena un NUOVO individuo si presta per assolvere, anche meglio quelle funzioni, e di cui
si riconosca la volonta di seguire l'esempio ricevuto. le architetture partitiche sono il contrario di tutto cio, e gianroberto ha perfettamente ragione.

franco rosso 20.09.12 01:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egregi signori, va bene la libertà.....ma l'operato chi lo controlla?

Francesco Magrì 19.09.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Hi, hi.
Nei sondaggi di rai3 di ieri sera il M5S era al 17%. Nel TG3 di oggi era al 15%. -2% in meno di 24 ore é mitico! Ma come li fanno i sondaggi su RAI3, intervistano solo quelli del PD?

Obi Kenobi Commentatore certificato 19.09.12 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri giovani hanno in Beppe e Gianroberto dei padri putativi e sarebbe un peccato che non cogliessero l'occasione che gli viene data.

W M5S

marco ., milano Commentatore certificato 19.09.12 22:28| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Tra le righe di questo post mi sembra di leggere: ANDATEAFFANCULO FAVIA E TAVOLAZZI! O sbaglio?

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 19.09.12 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, però attenzione alle votazioni dei candidati in internet. La cosa deve essere super sicura, e che non si possano verificare cordate.
Se non sarà più che trasparente, preferirei che i candidati fossero scelti da un gruppo di persone fidate.

adriano 19.09.12 21:50| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A quando una legge che impedisca queste porcherie?


Passo 1
Inserisci il tuo numero di cellulare:

Passo 2
Conferma il numero:
Servizio in Abbonamento

Reg Concorso - Condizioni generali - Info & costi - Info Privacy - Faq
IMOBI MUSIC LIVE – Servizio riservato ai maggiorenni, in abbonamento, realizzato da Zeng s.r.l. in collaborazione con TIM e disponibile anche per i clienti di Vodafone, WIND e H3G. Ogni settimana l’utente iscritto riceve un sms contenente 2 sintassi per il download di un realtone per cellulare e un sms contenente 2 sintassi per il download di un wallpaper. Costo del servizio clienti TIM, VODAFONE, WIND e H3G: 5,04 Euro a settimana i.i. più eventuale traffico WAP se previsto dall’operatore. Tutti i prezzi indicati sono Iva incl. Clienti VODAFONE e H3G: il costo di ogni SMS inviato dall'Italia al 4868681 è quello previsto dal proprio piano tariffario; Clienti TIM: il costo dell'SMS di richiesta al 4868681 è di 12,5 centesimi di Euro i.i. ; clienti WIND: il costo di ogni SMS inviato dall’Italia è di 12,4 centesimi di Euro i.i., il costo di ogni SMS inviato dall’estero è 50 centesimi di Euro i.i.; il contenuto richiesto viene ricevuto via WAP. Prima di scaricare il contenuto, controlla la compatibilità sul sito www.imobi.it. Per disattivare l’abbonamento inviare la sintassi IMOBI MUSIC LIVE STOP al 4868681. Il Supporto Clienti Zeng 08741990160 è attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00; supporto@imobi.it. © Zeng s.r.l - IVA: I04400420966, SIAE: 121/RTI/04-

mario rossi 19.09.12 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Beppe Grazie Gianroberto

Sabbatino M., Roma Commentatore certificato 19.09.12 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Mich S. Quello allegato al post è un caricamento diverso. Qui Casaleggio dice le stesse cose e il caricamento risale a febbraio. http://www.youtube.com/watch?v=5l6AbIbVSm8

Angelo Sanna 19.09.12 21:21| 
 |
Rispondi al commento

propongo di coniare un nuovo verbo per i nuovi candidati perche'il potere potrebbe dare di volta il cervello,quindi attenti a non FAVIAre! :p

salvatore n., napoli Commentatore certificato 19.09.12 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Paiazi

Gianroberto Miseria Commentatore certificato 19.09.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento

ei favia batti un colpo.....


batafor 19.09.12 21:01| 
 |
Rispondi al commento

alleanza vendola di pietro grillo è l'unico modo per uscire dalla fogna in cui ci siamo cacciati

andrea casadio 19.09.12 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beccatevi questa collusi dello sfascio!!!!

Grazie Grillo. Grazie Casaleggio!

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.12 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me il nuovo portale esce il 4 ottobre, il giorno del compleanno del MoVimento 5 stelle.
Chi vuole scommettere?

SimoMas 19.09.12 20:11| 
 |
Rispondi al commento

L'anticipazione della preparazione del portale e' una buona notizia. Le componenti tecniche piu' complesse riguarderanno sopra tutto:
A) Identificazione degli utenti.
- Include l'autenticazione, l'accesso
certificato e la verifica delle attivita' (leggi pubblicazioni oscene, non rilevanti, contro la legge, etc.)
B) Sicurezza dei dati.
- Include la protezione di dati privati degli utenti o comunque la richiesta della loro autorizzazione alla diffusione.

Nel caso di raggiungimento di buoni risultati elettorali, punti A) e B) diventeranno essenziali perche' e' da quelli che partira' il controllo dell'etica, delle responsabilita' e del conflitto degli interessi. Per entrambi temo che ci saranno da affrontare dei costi perche' le soluzioni Open Source, che pur ci sono nelle forme di base ed essenziali, non permettono da quanto mi risulta, di poter gestire migliaia di utenti.

Salvatore

Salvatore 19.09.12 20:08| 
 |
Rispondi al commento

4 semplici proposte legislative: 1- limite massimo di ogni carica elettiva di 3 mandati onnicomprensivi anche in ambiti e livelli diversi ( per es. dal presidente di un ordine a parlamentare), 2- responsabilità civile-penale-amministrativa fino al 30° anno dopo il termine mandato, 3- stipendio di ogni carica elettiva max 20 volte la pensione sociale minima e rapportata alla media dei pari livelli della C.E. 4- obbligo di esporre in tutti i luoghi di lavoro dei pubblici dipendenti e degli eletti a cariche amministrative (in maniera visibile) tutti gli incarichi ed i relativi compensi.Nel caso degli eletti verranno pubblicati anche i redditi del triennio prima della carica.
Nel primo caso si debellerebbe il carrierismo partitico, si rinnoverebbe la classe politica, si permetterebbe una maggiore distribuzione di ruoli.
Nel secondo caso si accerterebbero quelle responsabilità che le varie e diverse amministrazioni che si succedono nel tempo non permettono più di individuare. Nel terzo caso si creerebbe quella giustizia sociale dove l'Eletto non è più un privilegiato ma un semplice e temporaneo operatore al servizio della comunità. Nel quarto caso si comprenderebbero le storture del sistema retribuitivo ed i vantaggi economici che può portare una carica elettiva. In attesa che il nuovo sistema legislativo vada in vigore si stabilirà che ogni eletto -in qualsiasi carica retribuita- mantenga lo stesso reddito che aveva nel triennio prima della carica. p.s. scusate la mia incapacità di essere più sintetico.

roberto aureli 19.09.12 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Buona Giornata,non potevo aspettarmi migliore notizia oggi, però chi ha creduto in Beppe tanti anni fa deve essere tenuto più in considerazione di chi è entrato ora (valendo sempre uno ).

Tommaso d'Ambrosio 19.09.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, sarà una lotta dura e difficile,ma ne vale tutta la pena ed i sacrifici come qiuelli che da sempre ci hanno propinato questi pavidi sfruttatori e corrotti sarà grande la soddisfazione di fargliela pagare altrettanto duramente a questi ingordi manigoldi
mangia pane e non solo a tradimento.Quando la staticità della Massa tende al moto diventa una Valanga inarrestabile, elementare Legge Fisica Dinamica,

giorgio di giacomo 19.09.12 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Il Portale va benissimo come strumento di attuazione della Democrazia Partecipativa in merito a votazioni su argomenti specifici che i futuri Parlamentari eletti dovranno sottoporre ai cittadini.
Non va bene, a mio parere per la scelta dei Candidati.
L'esperienza delle liste certificate a livello Comunale e Regionale, dove tutto si è svolto sul territorio in assoluta autonomia è di per se stessa garanzia di Democrazia "dal basso".
Sono convinto perciò che si debba procedere nella stessa maniera. Le liste devono essere composte a partire dai MU (o altre piattaforme presenti sul territorio) e organizzate a livello Circoscrizionale (ovvero Regionale) esattamente come è stato fatto e si sta facendo per le elezioni Regionali.
Questo ovvierebbe anche al problema della raccolta delle firme. Onere che ricadrebbe sui MU stessi che operano sul territorio.
E' auspicabile perciò che siano gli attivisti ad organizzarsi a livello regionale, aggregando i MU del loro territorio per la formazione delle liste di candidati.
Poi ogni lista verrà mandata allo Staff (come si fa per le elezioni Regionali) che potrà così comporre la lista Nazionale.
I MU sono tanti e lavorano quotidinamente e gratuitamente per migliorare il paese intero, non mortifichiamoli, ma esaltiamone la forza aggregante.

Francesco Suraci 19.09.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

devo dissentire dall'intervento di Gianroberto
la chiusura finale sembra tradire addirittura una sorta di infantilità.

l'articolo 4 del non statuto è stato recitato bene.
quello che segue è lo stralcio finale dell'articolo 7

"Le regole relative al procedimento di candidatura e designazione a consultazioni elettorali nazionali o locali potranno essere meglio determinate in funzione della tipologia di
consultazione ed in ragione dell’esperienza che verrà maturata nel tempo"

il non statuto ha bisogno di essere sviluppato.
esperienza maturata ancora poca... legge elettorale sempre quella..

psichiatria. 1 19.09.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento

da parte mia la notizia della prossima apertura della piattaforma è una notizia OTTIMA.
Basta questo per eliminare qualsiasi dubbio di non democraticità interna.
A mio avviso Favia ha espresso dei dubbi legittimi fino a poco tempo fa.
Non possiamo fidarci delle parole di nessuno, nemmeno di quelle di Grillo/Casaleggio, ma la piattaforma è UN FATTO. E che fatto. Forse la cosa più importante dopo l'avvento della costituzione.
Ancora non ce ne siamo resi perfettamente conto ma possiamo tramite referendum propositivi senza quorum e la piattaforma decidere del nostro futuro.
Ragazzi questa è roba davvero grossa.

Senza un partito di centrosinistra(xche se vince Renzi il programma del PD è di centrodestra) molti cittadini non sapranno cosa votare fino all'ultimo secondo. Allora non ci sono sondaggi che tengono.
Nessuno sa dove può arrivare il M5S.
Vedremo.

Filippo V. Commentatore certificato 19.09.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMO
ultimaqmente mi era sorto qualche dubbio. Gli utimi due mini post li hanno in parte dissipati.
Utimo punto da risolvere, è la supervisione che Grillo o lei Sig. Casaleggio effettuate sul movimento. Bisognerebbe normarla.
Mi spiego meglio.
Se un qualsiasi Tavolazzi pensasse che in qualche modo bisogna organizzare il movimento, e questo non vada a ledere il non statuto, o che in quel caso, possa essere messo in discussione, a chi dovrebbe rivolgere le proprie istanze? Al non statuto? A un'altro iscritto? A tutti gli iscritti? Sino ad ora questo compito è stato svolto da lei e Grillo, a posteriori. Sollevando non poche polemiche. Sarebbe utile avere punti di riferimento per evitare fraintendimenti (codice comportamentale,integrazione al non statuto). A mio avviso in democrazia, gli unici principi indiscutibili sono i diritti inalienabili dellessere umanano, L'onestà, la bona fede.
Poi si può essere d'accordo o indisaccordo, e ognuno ne trae le prorie conseguenze

angelo b., forlì Commentatore certificato 19.09.12 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Approvo!!

adriano e., savona Commentatore certificato 19.09.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti quelli che vogliono conservare l'esperienza e la saggezza acquisita in dieci anni di mandato: CAMBIATE ARIA IL MOVIMENTO NON FA PER VOI.
Comunque volendo si può anche scegliere di fare un solo mandato e poi si torna a lavorare, questo si può fare.
La carriera e l'adorazione per la propria carica NON E' PREVISTA nel Movimento, ancora qualcuno non l'ha capito.
Forza M5S sempre.

michela fabbrini, san giovanni valdarno Commentatore certificato 19.09.12 17:28| 
 |
Rispondi al commento

2 mandati sono 10 D-I-E-C-I anni ! Più che sufficienti per ottenere i primi risultati.

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

favia dove 6?

quì casca l'asino.

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Egregio dott. Casaleggio, lei sostiene che

"Per quanto riguarda le liste a livello comunale, ognuna di queste liste fa esattamente ciò che gli pare senza organizzazione, senza riferimenti, senza chiedere permesso al referente regionale, senza chiedere permesso al referente nazionale"

Seppur condivisibile sotto il profilo "organizzativo" quanto da lei asserito, non può trovare testuale conferma nei fatti.
La lista a livello comunale non può fare "esattamente ciò che gli pare" !
Se così fosse perderebbero di significato il programma del movimento ed il suo statuto non statuto.
Perderebbe di significato soprattutto il concetto di democrazia diretta.
La lista a livello comunale DEVE agire secondo le determinazioni assunte, a livello locale, dagli aderenti al movimento ed espresse attraverso il voto certificato.
Determinazioni che NON POSSONO essere in contrasto con le linee guida del programma.
Non sono ammissibili liste a sfondo razzista o militarista che si presentino a nome del movimento.
Ecco perché diviene fondamentale, in questa fase, non solo la definizione di un software per il voto certificato ma anche di una procedura, per quanto possibile automatica, per la selezione dei contributi on line degli aderenti al movimento al livello territoriale cui si riferiscono.

Enrico Pascolo Commentatore certificato 19.09.12 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sorrido quando qualcuno pensa che ci possono essere "imbrogli" con le votazioni online...niente di più sciocco...sarebbe una cosa normale...ogni giorno si fanno transazioni di miliardi e qui ci si preoccupa di eventuali brogli!!!
No meglio ora...la scatola di cartone,i sigilli con la ceralacca..le discussioni con le schede bianche,nulle,con i galoppini di partito che ti guardano quando entri al seggio...la matita,le schede..tutto l'ardabaran...tecnico amministrativo..la prefettura..gli exit pool.....ma di'o smettiamola!!!
Siamo ancora impantanati nelle sabbie del '900...mi stampo la ricevuta in PDF e bonanotte..!!poi per i "ghiozzi"in america si vota i delegati...che a loro volta voteranno il presidente...!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 19.09.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Era ora, sperando di non dover aspettare troppo tempo per la seconda versione del portale.

Rimane però fondamentale - forse più di quello per votare i candidati - un sistema per trasformare il "Non-programma" in un programma serio e articolato.

Ho fatto un giro, ultimamente, sul Forum e - senza offesa per nessuno - impazzano proposte da "bar della parrocchia".

Ah, va bene che ciascuna lista si muova in autonomia (con il solo intervento "di garante" da parte di Grillo, Casaleggio & C. quando si sclera: vedi casi Tavolazzi e Favia): ma ci vorrebbe un minimo di coordinamento, di "dialogo" almeno a livello superiore - Provincia o Regione - se non si rischia di andare avanti su strade una contraria dell'altra e fare il gioco di chi sappiamo bene, dando l'impressione che ci siano confusione, contrapposizioni e così via.

Magari ho scritto un'ovvietà, e questi contatti sono pane quotidiano, per fortuna.


Ma quale febbraio 2012 !! il video e' stato caricato su youtube il 18 settembre 2012, come si puo' facilmente verificare... non diciamo cazzate...

mich s. Commentatore certificato 19.09.12 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quindi da quello che ho capito uno vale uno tranne te e Grillo che potete scomunicare chi volete??
Quindi tutti alla pari tranne lo staff che decide che contenuti pubblicare sul web (cioè tu e Grillo...). Non mi sembra proprio un bel concetto di democrazia..... io ancora non ho capito che ci stai a fare tu caro Casaleggio all interno del movimento?!? Davvero curi solo la comunicazione?? O scrivi anche i programmi e decidi i candidati?? rispondere con sincerità prego

Rosario Simanella 19.09.12 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Bel Post.

Sono convinto, anche se allargherei le maglie per i famosi due mandati.

Cioè va benissimo 2 mandati e a casa, oggi! Ma nel futuro va preso in considerazione che persone bravissime possano "fare carriera" , con due mandati aggiuntivi presso istituzioni nazionali.

Per due motivi:
1) Affermazione dell'EGO , lato umano!
2) Per non disperdere un'esperienza amministrativa

E' sempre da considerare il lato umano! Non siamo robot. Sono da scartare tutte, ma tutte, le ipotesi di una stratificazione piramidale! Lì si andrebbe a sbattere! "Io sono meglio di te!" e robe simili.

Si farebbe entrare il "provincialismo" politico in casa. E sarebbe la fine!!

Forza ragazzi!

Claudio ., Sanremo Commentatore certificato 19.09.12 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro casaleggo, le liste possono davvero fare quello che vogliono come tu dici? anche nominare tavolazzi DG di parma?

GP 19.09.12 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Favia e Tavolazzi da mesi sollevano una cagnara sui media per una questione di democrazia interna nazionale (il portale) che era già stata chiarita a febbraio 2012.
Io ho avuto fiducia nelle parole di questo video e ho pazientemente aspettato la nascita della piattaforma,diversamente sarebbe stata la fine di un comico che ha fatto della sua reputazione la garanzia del suo successo.
Ma mi rendo conto che non tutti lo capiscono , oppure hanno altri interessi....

SimoMas 19.09.12 16:00| 
 |
Rispondi al commento

BASTA CON LE POLEMICHE GRATUITE VERSO GRILLO, CASALEGGIO ED IL PORTALE !!!
BASTA, perchè cosi dimostrate ingratitudine verso quanto ha fatto Beppe sin ora e che farà ancora: ricordatevi che senza questo blog, fatto bene o quasi, non sareste un caxxo, il MoVimento non sarebbe mai esistito e avreste continuato a prendervelo in quel posto, in silenzio, dal politico/politici di turno!!! non sputate nel piatto in cui "mangiate"!!! Sti signori ci hanno messo la faccia, tempo, salute, impegno e forse anche soldi per fare tutto questo e voi cosa gli dite? "bhè, pero...le cose si potevano fare prima e meglio!" BELLA FACCIA TOSTA!!!
PENSATE PRIMA DI SCRIVERE O PARLARE CON LA GENTE: GALLINE!!!

Tornando al tema centrale, CONDIVIDO PIENAMENTE QUANTO SCRITTO DA CASALEGGIO E CHI NON LA PENSA COSI è UN INGRATO, DISONESTO E, SEMPRE A MIO AVVISO, INCOMPATIBILE COL MOVIMENTO!!!perchè partire con le critiche senza aver prima plaudito a TUTTO QUELLO CHE BEPPE E GIANROBERTO hanno fatto sin ora può dimostrare solo quanto appena detto!!!

ABBIATE UN BRICIOLO DI ONESTA INTELLETTUALE !

peppino lo greco 19.09.12 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Propongo di far partecipare alle discussioni sul forum, nonché alle votazioni per scegliere i candidati, soltanto gli iscritti a M5S che si firmeranno con uno pseudonimo (o nickname, che dir si voglia). Questo per impedire al virus dell'Isola dei Famosi - che già ha contaminato Favia e Tavolazzi - di trasmettersi da individuo a individuo attraverso la Rete, distruggendo la ragion d'essere del moVimento.

Non bisogna mai dimenticare che l'obiettivo principale che si propongono i cittadini onesti è che la classe politica possa produrre delle IDEE volte a migliorare il Paese. Noi tutti dobbiamo focalizzarci sulle idee. E le idee scaturiscono dalle motivazioni, non dai curriculum o dai volti più o meno telegenici e simpatici.

Una volta chiuse le discussioni e le conseguenti votazioni, i candidati al Parlamento si toglieranno la maschera del nickmane e sveleranno la loro vera identità. Queste persone, con le loro motivazioni straordinarie e la loro capacità di tradurle in idee concrete, saranno i nostri vessilliferi in quel di Roma.

Con questa soluzione impediremmo ai militanti del PDmenoelle di infiltrarsi nel moVimento: ...loro di idee non ne hanno.

Il Misantropo 19.09.12 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene, avevo già visto questo video recentemente, grazie al post di uno di un gruppo di Roma 5 Stelle.

Sono contento che l'attenzione verso IL PORTALE DI PARTECIPAZIONE ONLINE sia alta, sono contento che ci sia voglia di sperimentare.

Internet è nato circa 20 anni fa. La società sta prendendo coscienza che grazie a questo mezzo di comunicazione si possono fare cose meravigliose.

Bisogna crederci e continuare a sperimentare.

Forza Movimento 5 Stelle, spero che si allarghi il consenso verso questa nuova dimensione politica, è proprio una rivoluzione culturale, non ho più niente da dire.

Sono davvero soddisfatto che il blog di Beppe si stia concentrando su questo tema. Bisogna parlarne, parlarne, parlarne, sperimentare, immaginare come possa funzionare al meglio, guardando gli esempi del web 2.0, come Facebook e Wikipedia.

Grazie a tutti gli informatici che stanno dando il loro preziosissimo contributo per questa nobilissima causa. La vecchia politica appare sempre più vecchia, ogni giorno di più.

Ciao a tutti!!!

Marco R. 19.09.12 15:49| 
 |
Rispondi al commento

questo post non dice niente di interessante 1) perche non si rende partecipi tutti dell'evoluzione del movimento? questo video poteva essere caricato prima. 2) la parola portale puo non significare niente. esistono strumenti ultracollaudati gia belli pronti che non richiedono tempi biblici. 3) la questione piu spinosa non sono le votazioni per i candidati al parlamento (mi pare ovvio che li si debba votare in qualche modo) ma la possibilita di tutti di poter poter partecipare alla costruzione del programma. in altre parole liquid feedback. Mi sembra che si stia "tirando il can per l'aia"


OOOHHHHHH! Era ora!
Inspiegabile come recentemente non siano apparse sul blog simili testimonianze. Presumo/Spero perchè siete in tutt'altre faccende affaccendati.

Comunque: bene, finalmente convinto, secondo l'assunto che gl'impegni presi in Internet restano scolpiti nel marmo.
Domani m'iscriverò e abolirò questo nick.

In bocca al lupo a tutti, me incluso.

Mari Omonti (supermari) Commentatore certificato 19.09.12 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

senza gerarchia e senza anzianità esce fuori il problema di conservazione delle competenze acquistite.

non è facile fare senza gerarchia anche perché siamo nella piena sperimentazione e non si capsce ancora bene se sarà governabile la cosa.

prevedo errori su errori peché sarà inevitabile non farne.

Chi sperimenta il nuovo non può non fare errori.

bruno bassi 19.09.12 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Casaleggio è chiaro. Se si vuole tenere in vita un movimento e non si vuole trasforamare il movimento in un partito, esistono dei rischi. I vari eletti non sono controllabili da referenti regionali o organi, ma si autoorganizzano. Credo, però, sia bene avere una base che controlla gli eletti, soprattutto se vengono meno ai principi fondativi ed impegni presi. Come Favia, perdono la fiducia.
Discuti e vota la proposta:
http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/09/chiediamo-a-favia-di-dimettersi-e-lasciare-il-movimento.html

leonardo vecchi, piacenza Commentatore certificato 19.09.12 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno strumento in ritardo di (almeno) 3 anni.
In un movimento dove il fondatore è leader nel settore dei prodotti per gli orientamenti di mercato sul web.
Quando esistono e sono attive piattaforme già collaudate in mezzo mondo (ma proprio perchè preesistenti difficili da poter "controllare" ...in America vontano on-line, ma si va comunque in cabina elettorale per scongiurare brogli).
Quando decine di professionisti del M5S si erano detti disponibili a svilupparla gratuitamente ma non è stata mai data loro risposta.
E ora, forse, a quattro mesi dalle presentazioni delle liste elettorali, finalmente sarà approntata e utlilizzata in modo "istituzionale".
Collaudo elettorale duepuntozero

Kappa Ennears Commentatore certificato 19.09.12 15:17| 
 |
Rispondi al commento

e adesso voglio vedere questo post a caratteri cubitali su tutte le testate che hanno sparlato del M5S!
Disonesti!

Paolo r., Padova Commentatore certificato 19.09.12 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come mi ero incazzato subito dopo lo sfogo di Favia, perchè pretendevo una risposta sul portale nazionale o lo sviluppo di una piattaforma per il voto online, sono qui a dire che sono soddisfatto come MAI mi sarei aspettato. Manca solo liquid feedback e siamo pronti per portare cittadini onesti e incensurati in parlamento.
Occhio lo stesso agli scillipoti, sono bravissimi a mascherarsi da persone per bene.
Chiedo scusa per aver usato toni incazzati ma mi dava fastidio aver lasciato una tale falla nell'organizzazione dentro cui Favia e Tavolazzi si sono infilati.
Ora tornare a fare il vostro lavoro coppia di pezzenti!

Danteofsparda 19.09.12 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premesso che sono uno dei primi iscritti al movimento, concordo pienamente con il pensiero espresso "Chi è entrato tre anni fa non è né migliore né peggiore di chi ci entra domani"
A noi sevono idee, l'anzianità di servizio lasciamola ai ministeri.

Andrea p., Roma Commentatore certificato 19.09.12 15:13| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Finalmente questo video arriva sulla homepage del blog.
Invece di menarsela per giorni con stampa, TV e altri detrattori di regime, non era più facile ricordarsi che certi argomenti erano stati spiattellati già a gennaio 2012?
Tanto spiattellati che pure il M5S di Matera ha pubblicato il video in un post del 28 gennaio sulle polemiche interne con l'ex candidato sindaco.
Che ora ci chiama tutti "capre" e coglie ogni buona "occasione per insultarci" (parole sue)
http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/matera/2012/01/dicono-di-noi-2-il-ritorno-dello-jedi.html

vito petrocelli (), matera Commentatore certificato 19.09.12 15:03| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO C'è STATO QUESTO INCONTRO a ROMA ????????
Grazie per la risposta.

mari 19.09.12 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa è la dimostrazione che Favia, Tavolazzi e compagnia sono in malafede.

Avanti tutta Beppe!! NOI ci siamo!!!

Violetta B. Commentatore certificato 19.09.12 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo video fin da allora era stato ben guardato e commentato ..... forse non ben capito da chi proprio non lo voleva capire

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 19.09.12 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Chiaro e coinciso, mi piace!!

Well Done 19.09.12 14:19| 
 |
Rispondi al commento

MESSAGGIO PER LA CARTA DA CULO, PER FORMIGLI, E PER TUTTI COLORO CHE CONTINUANO A SCREDITARE IL MOVIMENTO 5 STELLE!
GUARDATEVI IL VIDEO E MEDITATE!

Salvo Pa Commentatore certificato 19.09.12 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CREARE una classe politica che non sia cristallizzata ma soggetta a continuo ricambio, NON fatta di personaggi e primedonne.

entrare in politica non deve essere un privilegio ma un onere, e una responsabilita' remunerata come tutti gli altri lavori.

devo sapere che entrare in parlamento non è un obbiettivo del singolo, candidarsi non è un percorso individuale. Se sono capace di vedere sempre un'altra persona sul seggio parlamentare sono capace di pretende SEMPRE responsabilita', trasparenza etica e controllo.

QUESTO è IL PROGETTO DEL MOVIMENTO 5 STELLE, DI CASALEGGIO, DI CHI VI ADERISCE.

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.12 14:11| 
 |
Rispondi al commento

tò...sono finito nelle grazie del "fatto quotidiano"...in merito alle votazioni online...dopo la segnalazioni da me fatta e relativa alle eventuali problematiche legate all'indirizzo ipt..
sicuramente il mio era un quesito posto in modo puro allo staff...!e cioè se era possibile poter far "partecipare"...-prendi nota giornalista-altre persone che magari vorrebbero iscriversi al M5S e votare "volontariamente" il programma o le proposte..del M5S...qualora non avessero ha disposizione una connessione internet..!
Ora non ho capito molto bene se questo giornalista, nell'articolo, mi voleva prendere per il culo...oppure trovava la mia idea interessante...(non dico inteligente perchè sono geneticamente avanzato)....
Una cosa la so...e cioè che, sicuramente non spenderemo una valanga di soldi tutte le volte per le votazioni...(figuriamoci la campagna elettorale online..come farebbero a giustificare le spese questi partiti?dal momento che non costerebbero un cazzo(prendi nota giornalista)...
ma in questo paese le cose semplici non sono la norma...sono solo un eccezione!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 19.09.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono perfettamente d'accordo. Il bene comune si tutela con le competenze e non con l'ordine di iscrizione. avanti cosi

Stefano Pio, venezia Commentatore certificato 19.09.12 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente d'accordo con Chioma Fluente...
Chi ha cominciato 3 anni fa non deve avere nessun percorso privilegiato, altrimenti siamo alla cooptazione partitica per anzianità di servizio. Ma il portale dovrebbe essere pronto molto prima della fine dell'anno, perché sarebbe giusto avere tutto il tempo per scegliere candidati e programmi senza aspettare l'ultimo minuto...

VOTATEMI
VOTATEMI
VOTATEMI

Sono disoccupato, garantisco fulltime e massimo impegno "elmettato" H24

Reve ng Commentatore certificato 19.09.12 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Con tutta onestà, questo post è quello che annienta definitivamente Favia. Io classificherei, a questo punto, Favia come un qualcosa di superato e dato in pasto alla Storia che ne giudicherà l'operato.
E' chiaro che, passata la fase iniziale di "collera" in cui anche Beppe è cascato in una diatriba forse troppo personale (giusitificabile) io direi che molti fatti e molte dichiarazioni di attivisti del Movimento 5 Stelle fanno tendere l'operato di Favia, verso un giudizio molto negativo. Fermo restando che in democrazia ognuno è libero di procedere come meglio crede proprio perchè la democrazia permette di giudicare.
Va da se che le esternazioni di Favia, volute o progettate che siano, dopo uno "sbattimento" iniziale forte, fortissimo.......stanno adesso creando un clima di massima trasparenza e di discussione interna che permetteranno al Movimento 5 Stelle di volare.

Moderato 19.09.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento

"Chi è entrato tre anni fa non è né migliore né peggiore di chi ci entra domani. "

Basta con questi minipost e con queste frasi. Sennò a Tavolazzi viene un infarto dai.

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.12 13:35| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bastava aspettare. Invece di parlare a sproposito!
Formigli una domanda: ma non avevi detto che prima di mandare in onda il fuori onda di Favia avevo fatto degli accertamenti?
Mi sa che ormai sei troppo schiavo del potere. Cosa nom fanno i soldi... Io ti credevo un giornalista serio fino a qualche anno fa! Poi ti sei perso. Non ti si vede proprio piu...!
NOI siamo grandi. Il sistema ha poca vita!! Ma la strada sarà ancora lunga e non priva di altri Favia e Formigli.
Saluto

W M5S

Bruno Zebri 19.09.12 13:32| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROPOSTA PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA IN ITALIA. POSSIBILE SUBITO! (E PER AVERE FINALMENTE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE E BENESSERE NEL NOSTRO PAESE): DEMOCRAZIA VERA! “DIRETTA E PARTECIPATA”. ERA DIGITALE: “DEMOCRAZIA DIGITALE”! Un parlamento di nominati, e governo di tecnici … Questa è la pseudo Democrazia che i partiti politici ci hanno regalato in Italia! IL Cittadino “digitale” invece deve potersi esprimere individualmente, direttamente, senza intermediari, in un’ Agorà digitale sia a livello della proposizione e formulazione di proposte, (verificandone magari l’ interesse anche tramite libere bacheche e sondaggi preliminari), che della loro elaborazione collettiva poi, sia a livello della decisione finale a maggioranza semplice (promulgazione di leggi finali). L’ invito è quello di approntare in tempi brevissimi una piattaforma web operativa sia a livello locale, regionale, che a livello nazionale, per l’ esercizio della “Democrazia Diretta e Partecipata”. Il tutto collegato ad un meccanismo che consenta l’ esercizio decisionale sul modello di referendum sia propositivi che abrogativi, senza quorum, promossi e organizzati online veloci e a costo “zero”, basati su “firma digitale”, e su “posta elettronica certificata”, per tutti i Cittadini, attribuite automaticamente, così come oggi si attribuisce il codice fiscale … In ogni Comune andranno previste postazioni internet pubbliche ad accesso libero e gratuito per esercitare il diritto prima di informazione e conoscenza e poi di voto, da parte dei Cittadini. In questo contesto i partiti così come li abbiamo conosciuti fino ad ora non hanno più ragione di essere (che risparmio di denaro! E quale riduzione del danno!). In questo nuovo contesto di Democrazia “digitale”, quello che conta sono i Cittadini intesi come Individui, e non i Loro rappresentanti, (che devono essere solo temporanei, e attuatori delle decisioni Popolari), poi eventualmente eletti nelle Istituzioni. FARE PRESTO!!!

Lux Luci 19.09.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E poi dicono che nel Movimento non c'è democrazia!! bel POST!! ci VOLEVA!!!

mavi pitty, genova Commentatore certificato 19.09.12 13:22| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori