Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Provate a farlo in Italia


cervelli_fuga.jpg
"Dove lavoro (a Bruxelles in una piccola ditta) è stato appena assunto un ragazzo italiano che in Italia non era mai riuscito a trovare un lavoro. Viene da Firenze, non dal profondo sud. Prima di partire ha seguito in fretta e furia un corso di francese e appena arrivato ha trovato un posto da commesso. Dopo un mese ha pensato di tentare la strada dei suoi studi e rispondendo ad un annuncio è capitato da noi per fare un test di prova. Dopo 2 giorni è stato confermato ed ora è un mio collega con contratto a tempo indeterminato. Una cosa semplice semplice che però in Italia accade raramente. Come mai? Per non deprimere chi legge non scrivo come l'ho trovato io l'impiego qui, dico solo che parlavo si e no 30 parole di francese. Quello che in Italia è impossibile nel nord Europa è normale. Qui è normale che se gli impiegati pubblici sono in pausa caffé ed arriva un cittadino allo sportello la pausa finisce. Qui è normale risolvere i problemi con l'ufficio imposte con una semplice lettera o email. Provate a farlo in Italia. Qui quando un bambino si ammala si ha la possibilità di ottenere un infermiere a domicilio per Euro 15 al giorno (la differenza la paga lo Stato naturalmente). Una baby sitter o una donna delle pulizie regolarizzate e tramite agenzia costano euro 6 all'ora (la differenza la paga lo stato naturalmente). Ogni comune ha il suo park container per gettare le immondizie separate. Ogni residente ha la possibilità anche di prelevare dallo stesso, quindi i libri, i DVD, le biciclette, elettrodomestici funzionanti ecc sono a disposizione di chi li vuole." Fabrizio B., Linkebeek (Belgio)

15 Set 2012, 14:16 | Scrivi | Commenti (181) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Buon giorno, è la prima volta che scrivo su questo blog, ho letto diversi commenti a mio avviso condivisibili, altri almeno parzialmente, contestabili. Abito da sempre in nord Italia ma sono figlio di un sardo immigrato quì per cercare altrove opportunità propagandate allora in Sardegna, come oggi spesso sento, anche qui, verso altri paesi. Premettendo che le storie personali, restano tali, devo dire che il mio ormai compianto papà è venuto con tante buone speranze, ha fatto una vita come muratore, non ha avanzato il becco di un quattrino è andato in pensione, non baby, l'ha percepita per pochi anni ed è morto lasciando il resto dei suoi contributi per ''il bene della comunità ''......ho vissuto qui ricavando i delle puntualissime bronchiti, ho un pessimo ricordo delle superiori con voti decisi dai professori più per mancate appartenenze politiche, che per meriti reali o capacità, l'università non l'ho finita perché non serve essere un bravo architetto per fare il camionista o il gelataio e per aprire uno studio serve un papà con la grana e tanti amici e amici degli amici che ti facciano lavorare, anche se sai solo progettare pollai e scatoloni...Però all'estero, quell'estero di cui si sta' qui parlando, il welfare reale c'è spesso, si, ma c'è per gli indigeni ( forse anche giustamente) .Io ho lavorato in Svizzera ma nella ditta io facevo il lavoro per gli italiani non quello per gli svizzeri e a chi ho visto fare legittime considerazioni ( tipo: devo venire in officina questo camion non frena Risp. Nostro camion frena penissimo. Autista. Sarà ma stò scendendo con le ridotte. Risp. Allora tu viene officina) il risultato è stato : lei è licenziato e alla domanda, perché , la risposta è stata: Lei intzubordinato! È come faccio a tornare in Italia? No è noztro problema ......... Da ex RATT (pantegana, come ci chiamano gli elvetici) ne ho da raccontare per giorni.

Giuseppe Cherchi , Luino Commentatore certificato 18.11.12 11:45| 
 |
Rispondi al commento

La differenza é che all´estero non c´é la orribile mentalitá italiana, é per quello che la gente vive bene. IO ho avuto la GRANDE fortuna di emigrare da quel paese orribile e mi sono preso cura di lasciare a casa la mia mentalitá mafiosa (che tutti hanno, non solo i politici, loro sono uno SPECCHIO della nostra mentalitá...non prendiamoci per il naso). Il mondo puó essere giusto solo se chi prende decisioni che hanno un impatto sulla comunitá non hanno nemmeno una goccia di sangue italiano. Io mi auguro che il M5S possa mettere in difficoltá questa partitocrazia teocratica fondata su valori antimeritocratici e nepotisti che é l´italia, ma ho paura che alla fine debba fare i conti con l´orribile realtá: cioé che anche questo movimento é composto da italiani, con questo non voglio dire che non si debba provare, voglio solo dire che ci vorranno secoli per cancellare lo schifo che abbiamo in testa. Stavamo tanto bene sotto gli Spagnoli o meglio, sotto gli Austriaci...adesso saremmo un pese quasi civile.

Luigi PIGOLI 25.10.12 04:36| 
 |
Rispondi al commento

ESTERO
Parola magica
Qui tra zingari, romeni, cinesi, nord africani mi pare di stare all' ESTERO.
Non posso credere che non si possa fare una esistenza normale, CIVILE.
Non posso credere che non si possano avere risorse per vivere NORMALI.
P.S. 1
NON ci azzanniamo tra noi.
P.S. 2
Mia figlia ( due laure ) vive in Danimarca.
Mi manca Porca puttana!!!!

raffaele p., presta.raffaele@tiscali.it Commentatore certificato 25.10.12 00:29| 
 |
Rispondi al commento

La civilta’ e’ rapportata al clima, per cui piu’ si va verso climi temperati e miti, piu’ aumenta il grado di civilta’ di una popolazione. Quelle piu’ avanzate si trovano in corrispondenza di determinate temperature ottimali, quelle meno evolute nei climi troppo caldi o troppo freddi. Non c’e’ nessun rapporto invece tra la volonta’, la voglia di lavorare, ecc e la civilta’

francesco barnaba 24.10.12 15:56| 
 |
Rispondi al commento

ehm. non ho capito, ma l'infermiere a domicilio costa meno della babysitter ?
A quel punto tutti cercheranno di avere l'infermiere ogni volta che il pupo ha il maldigola.
Per le risorse pubbliche sarebbe un po' uno spreco...

Francesca Gagliardi 21.09.12 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel Sud Itali invece abbiamo questo :
http://www.youtube.com/watch?v=xI9_80JFzzQ

CHE VERGOGNA !!!

Maurizio B., Battipaglia Commentatore certificato 18.09.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Questo articolo mi ricorda i bei tempi in cui le nonne raccontavano le fiabe ai nipotini davanti al caminetto acceso... finalmente qualche sogno da concretizzare anche in Italia!!!

kalimera53 18.09.12 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Leggetevi questo articolo voi che pensate che l'Italia deve continuare con lo statuto dei lavoratori.

Intervista al CEO di una societa' indiana che dice che non comprerebbe mai una fabbrica in Italia...

Vedete un po' voi

http://www.repubblica.it/motori/attualita/2012/09/17/news/anand_mahindra-42637997/?ref=HRER1-1

Via dall'Italia 17.09.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stefano Cerbioni ha ragione.

Norman F. 17.09.12 12:45| 
 |
Rispondi al commento

ho un figlio di 37 anni sono 31 anni che studia..ha tantissimi diploma specializzazioni e ora anche una laurea in economia e marcheting internazionale presa in scozia...vive e lavora part-time lì...gli stà venendo la depressione xchè non si sente nè realizzato nè apprezzato...i suoi sono stati sempre ottimi voti..poi vediamo renzo bossi con 20000 euro al nese...che tristezza e cmq devi essere fortunato xchè anche all'estero non è facile...spero dio che qualcuno gli offra qualcosa che lo gratifichi in qualsiasi parte del mondo

annabiferari 17.09.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.federconsumatori.it/ShowDoc.asp?nid=20120622125403

Class Action contro le agenzie di rating

agire ... agire ... agire

Alessio S., Roma Commentatore certificato 17.09.12 10:45| 
 |
Rispondi al commento

la quasi totalità delle cose che si possono fare all'estero si basano sul fatto che la stragrande maggioranza dei cittadini hanno un grande senso civico In Italia siamo così incivili che sarebbe impossibile attuare la maggior parte dei provvedimenti che migliorerebbero la vita di tutti i giorni

marco ciofetta 17.09.12 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BENVENUTO IL M.5.S ! SOLO CHE...CON LA SITUAZIONE ATTUALE...SE NON SI ORGANIZZA, SI ARMA, E FA UNA RIVOLUZIONE POPOLARE FORZATA, ARMATA, CON MORTI E FERITI, UNA RIVOLUZIONE DRASTICA, CON ELIMINAZIONE E CONDANNA A MORTE DEI PARASSITI CHE HANNO RIDOTTO IL NOSTRO PAESE NELLA SITUAZIONE ATTUALE, CON MORTE DEI CORROTTI POLITICI E NON; MI DISPIACE DIRVI CHE..NON CAMBIERA' NULLA ! CON MOVIMENTI, PARTITI E PARTITINI, SIA DI DESTRA E DI SINISTRA! IL POPOLO E SOVRANO , MA DI SOVRANO NON HA NIENTE !
ALLORA IL POPOLO DEVE RIPRENDERSI LA SUA SOVRANITA' E INSIEME DECIDERE IL SUO FUTURO, IL RESTO SONO TUTTE ILLUSIONI!..

luc nava (lucnava), roma Commentatore certificato 17.09.12 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Progetto n. 1 - Tasse al 7%
http://iovogliote.blogspot.it/2012/09/progetto-n-1-tasse-al-7.html

raf 16.09.12 23:49| 
 |
Rispondi al commento

X ME L'UNICA COSA CHE MI E' RIMASTA DA FARE PRIMA DI EMIGRARE ANCORA E' ASPETTARE CHE IL MOVIMENTO 5 STELLE, ANCHE CON IL MIO CONTRIBUTO,RIESCA A CAMBIARE IN UN MODO SOSTANZIOSO LE COSE ,ALTRIMENTI CHIEDO A VOI TUTTI DI AIUTARMI PER CHI PUO'A TROVARE LAVORO ALL'ESTERO SONO UN TORNITORE 5°C.N.C. EX CAPO SQUADRA ......AGGIUNGO UNA FRASE ORMAI NOTA DEI POTENTI PER RIALLACCIARMI AD ALCUNI COMMENTI DICE COSI:CON IL PETROLIO COMPRI LE NAZIONI E CREANDO LA FAME E LA DISPERAZIONE DOMINI I POPOLI, AGGHIACCIANTE VERO???

scarcia emanuele 16.09.12 23:18| 
 |
Rispondi al commento

I post che leggo riflettono una triste realtà, partito dall'Italia in giovane età, dopo luoghi sempre diversi, vivo ora in America Centrale... Una merda terrificante come in Italia!!! I popoli latini sono falsi, corrotti ed egoisti, certo simpatici e colorati ma conviene girare armati. Devo resistere ancora 3 anni e poi me ne vado in Scandinavia per qualche tempo per disintossicarmi e riprendere l'uso del CIVISMO. In Italia ci vengo solo in vacanza ed e' bellissima a condizione di non superare le 3 settimane. I governi rispecchiano la cittadinanza che lo si voglia o no. Tanti discorsi e poi, davanti all'urna, si da il voto a chi si conosce, anche se truffatore o criminale, a condizione di conoscerlo in modo da poterti chiedere "qualcosa se ho bisogno". Un'ultima cosa... Votare dall'estero non conta, ho verificato personalmente che anche se non ho ricevuto la "cartella", risulta che ho votato!!!!! Ecco perché il personale dei Consolati o Ambasciate sono così ben retribuiti... Ma provate ad aver bisogno di loro ahahah non sono mica li per quello, mica scemi.... Nota: negli ultimi anni Consoli ed Ambasciatori sono quasi tutti Calabresi.... Sarà un caso.

Claudio Ivaldi 16.09.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha partecipato alla riunione di BILDEMBERG del 2011
http://quaeram.blogspot.it/2012/09/chi-ha-partecipato-alla-riunione-di.html

raf 16.09.12 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Per chi vive in Italia sembrano favole.

Mauro Moro 16.09.12 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Non vale solo per il Belgio .
Il discorso si può estendere anche all'Olanda ( il Lussemburgo è un discorso a sè , non è fatto per la gente comune ) .
Danimarca e paesi Scandinavi , freddo a parte , non sono da meno .
E la Germania ? La frequento da decenni e vi assicuro che tutto funziona benissimo .
Se poi cerchiamo il pelo nell'uovo è un altro discorso . Un paragone con l'Italia sarebbe comunque impossibile .
I tedeschi sono dotati di senso civico esasperante ( per noi italiani ), ma solo esasperato , per il giusto senso delle cose .
Anche per l'Austria è così .
Poi c'è la Svizzera : un vero paradiso ! E' un paese che ha il potere di liberare la mente .
Tutto è possibile in Svizzera purché non si disturbi il prossimo .
Forse è la cultura latina che non funziona . In effetti della Francia ( anche se più avanti dell'Italia ) non posso dire le stesse cose .
Rosella

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 16.09.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cercare di modificare l'art.18,non servirà a far crescere di più questo Paese.
Sveglia !!!! Vogliono solo farci diventare sempre più deboli,ignoranti per manipolarti meglio.

miki 16.09.12 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è anche vero però che il Belgio ha un debito pubblico che presto lo porterà alla bancarotta.

giovanni foletti 16.09.12 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mia moglie lavorava per una coperativa con contratto a tempo indeterminato, così come le sue colleghe, poi la coperativa ha perso l'appalto vinto da una cooperativa che applica contratti cooco, pultroppo i contributi su contratti normali sono esagerati soprattutto per i lavori di più basso livello. Nella aziende private piccole non c'è art 18, nelle grandi aziende c'è, bisogna dire che nel privato se hai buoni amministratori trovano il modo per farti lavorare. Il problema è nel pubblico, è chiaro che non possiamo pensare di andare avanti se un'impresa italiana, per ogni lavorare che assume ne deve mantenere due, perchè ci sono nel pubblico molti imboscati.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 16.09.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Non immaginavo che esistessero ancora degli idioti capaci di scambiare gli effetti con le cause, immaginavo che dentro ad un movimento così magmatico potessero entrare anche una grande quantità di imbecilli orfani della casa precedente, Ma davvero dovrebbe assumere qualcuno il controllo. Assegnare alla legge 300 (Lo Statuto dei Lavoratori) le colpe di un paese di merda dimenticando che avete consegnato per cinquant'anni l'italia a corrotti e mafiosi e ci avete mabgiato insieme, li avete applauditi ed accompagnati è la cosa più imbecille che si sia ascoltata.

Pino De Luca 16.09.12 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Paragonare l'Italia al Belgio...... siamo secoli indietro..possiamo provare a paragonarci al Marocco e forse fare bella figura,....forse...

Simone Mar, Milazzo Commentatore certificato 16.09.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Stefano, tu dici che non e' per l'articolo 18 e la burocrazia. Allora ti chiedo di commentare questo. I salari Italiani sono i piu' bassi in Europa, quasi la meta' che in Inghilterra.

Nissan pero' produce le macchine per il mercato Europeo in Inghilterra e non in Italia.

Mi sai dare una spiegazione? Non fatevi prendere per il culo dai sindacati, sono solo interessati a mantenere il potere. Mentre voi perdete il lavoro la Camusso pasteggia ad aragoste e champagne sulla riviera toscana.

Ma quanto siete stupidi in Italia, siete gli unici al mondo ad ascoltare Berlusconi, Camusso, Fassino e via dicendo...

Nissan 16.09.12 11:58| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

PREMESSO CHE NON CREDO CHE ALL'ESTERO CI SIA IL PAESE DEL BEN GODI, COMUNQUE IN ITALIA ABBIAMO TANTE VALIDE INTELLIGENZE E TANTI BRAVI ARTISTI SACRIFICATI PER FAR SPAZIO AI SOLITI RACCOMANDATI.
IL POPOLO ITALIANO DEVE REAGIRE!

emma s. 16.09.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si, ma voi il mare non ce lo avete. E neanche il campionato più bello del mondo... :'-(

Roberto 16.09.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Fiat se ne va. Da imprenditore credo che faccia bene. In Italia non si puo' lavorare, e se competi a livello internazionale non puo' far finta di niente.

In passato Governi corrotti gli hanno dato soldi per farla restare. Un scempio dei soldi pubblici che ha contribuito al debito pubblico e solo posticipato il problema.

L'Italia e' l'ultimo paese in termini di flessibilita' e produttivita'. Una persona come la Camusso appartiene al passato e dovrebbe essere arrestata per aver messo milioni di lavoratori sul lastrico.

Spero con tutto il cuore che il Governo Monti non pensi neanche lontanamente di dare degli incentivi a FIAT perche' rimanga con i soldi dei contribuenti.

Stracciate lo statuto dei lavoratori e l'articolo 18 e vedrete che l'Italia rinasce come era successo nelgi anni '50.

Buttate a mare i notai e la burocrazia per fare azienda. Date leggi chiare e fatele rispettare con puntiglio. Fate pagare meno tasse ma a tutti.


Via l'articolo 18 16.09.12 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate ma a geografia non ero bravo , dovè che sta bruxelles ??? e i grandi capoccioni europei ???, e dovè che spediamo noi quasi tutti i nostyri soldi??? , non sarà mica per quello , facciamo che i grandi capi invece di stare a bruxelles li mettiamo a firenze , mi sa che cambierebbero le cose e di parecchio......

stefano cerbioni Commentatore certificato 16.09.12 11:25| 
 |
Rispondi al commento

C'è tutto un sistema dietro queste "lobby" italiane che è difficile da cambiare. Sono tutti collegati: politici, sindacati, giustizia, pubblica amministrazione, giornalisti e TV. Fanno finta di "bisticciare" per non cambiare nulla. Il lavoro è tutto in mano ai politici e ai sindacati e non agli operai e imprenditori. La meritocrazia non esiste. Quello riportato in questo articolo lo riconoscono tutti, sopratutto chi ha vissuto o ha parenti stretti che vivono all'estero. Ma vai a toccare i "privileggi" della cassa integrazione o quelli dei furbetti "esodati". Sono gli stessi cittadini (trascinati e plagiati da politici, sindacati e giornali) che si mettono contro a rendere più giusto il sistema. Siamo un popolo di sproveduti e creduloni qui in sardegna qualche anno fà raccontavano (i soliti politici sindacati e giornalisti) che le province erano "una risorsa" Tutti in fila per il referendum che le raddoppiava e adesso ne abbiamo 8. Gli stessi (politici,sindacati e giornalisti)oggi stanno tentando di avere finanziamenti miliardari(carbosulcis) per continuare lo scempio del territorio e lo sperpero di soldi.

carlo f. Commentatore certificato 16.09.12 11:10| 
 |
Rispondi al commento

la normalita' li' da noi un sogno !!!!!!!!!!!!!!

mauro borghi 16.09.12 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Se al Nord europa vedessero lavoratori pubblici che timbrano e poi stanno negli uffici a chattare oppure adirittura escono dall'uffico per fare compere, li licenzierebbero in tronco, e invece noi no siamo buonisti, poverini, poi chiaramente chi ha un'azienda col cavolo che paga le tasse per mantenere questi parassiti, quindi hanno aumentato i contributi sui lavoratori dipendenti a livelli esorbitanti, e così le aziende per risparmiare assumono tutti cococo cocopro ecc

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 16.09.12 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma in questo blog si accettano cagate da tutti ? Se lo stato ti passa la differenza della donna delle pulizie , io mi chiamo cacao !!
Posso credere al massimo che sia limitato a qualche caso eccezionale ma qui si passa l idea che All estero ci sia il paese della cuccagna !!!!

Alessandro chiatti 16.09.12 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Annita, nemmeno facendoci la morale l'uno con l'altro, e poi riguardo a cosa IL LAVORO, ma ben venga da ogni parte del mondo, se ti garantisce una dignità ed é quello che ti piace fare, infatti se abbiamo una generazione di bruciati, sono quelli che hanno DOVUTO rinunciare a se stessi ed alle loro ambizioni e desideri e finire nei call center.
E poi, in realtà non sono persi, perché questi signori votano, ed a parte i fascisti emigrati in sudamerica o mafiosi in USA, il fatto di confrontarsi con società "migliori", dovrebbe indurli a votare con giudizio? Quindi ben venuti e buon per loro, altro che gente che fugge, ognuno ha la sua storia, chi siamo per giudicarla, facciamo il nostro per farli rientrare piuttosto!

W IL MOVIMENTO 5 STELLE*****
CI VEDIAMO IN PARLAMENTO 35% E PASSA, SARA' UN PIACERE.

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.09.12 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO SOLO BALLE quelle che ci contano! in Italia manca la volonta' politica di aiutare i giovani, in Inghilterra dove vivo non mi e' mai stato offerto un contratto a tempo determinato e le banche offrono mutui con agevolazioni a chi compra la prima casa, vedere come i nostri giovani sono presi per il culo da questi politicanti mi da il sangue alla testa.

stefano t 16.09.12 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto, pero' dobbiamo tener conto che l'Italia così com'è lo e' perché gli italiani stessi l'hanno fatta ridurre così!
I giovani debbono andare all'estero per trovare il lavoro, ma forse il biglietto di andata sono stati i padri stessi a farglielo, dal momento che non hanno saputo scegliere e controllare chi avete le sorti future del paese!
Una buona parte era intenta a come fregare un'altra parte dei cittadini (chi a ha accettato e usufruiti di baby pensioni, falsi invalidi, incentivi sfruttati solo per se stessi e altre furberie del genere).
La politica negli anni, forte della distrazione di buona parte dei cittadini ha fatto poi il resto, mandando nel degrado assoluto il paese.
Si parla di civiltà degli altri paesi ma non si e' riusciti a radicarla sul nostro!
Adesso sembra che l'unico sistema sia quello della fuga invece di cambiare le cose nel paese!
Insomma si preferisce fare l'extracomunitario fuori che battersi per migliorare la situazione...........pensano forse che un giorno o l'altro possa arrivare un Cincinnato a cambiare le cose!
Fino a che si avrà questa mentalità sara' difficile il cambiamento!

annita b. Commentatore certificato 16.09.12 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi ve lo dico di cuore, dobbiamo ritrovare i valori del 68, non sono andati perduti, nonostante le figure miserabili come il mio patrigno, vi siano passati sopra come dei rulli compressori, tentando insieme ai molti altri anche più vecchi di far completamente scomparire quelle speranze quei desideri, puntando il dito sugli egoismi di ciascuno di noi, minandoci nelle nostre capacità di aggregazione e discussione, cosa che l'anonimato del web ha rilanciato, e quando ci si sente liberi di esprimersi non si torna indietro si acquista coraggio, sopratutto se non si é soli.
Non prendete la mia storia come un fatto personale, perché é un'esempio della mortificazione di molti giovani, per mano di una classe d'età, di vecchi, analfabeta, misera di cuore, miope, che ha sostenuto al potere, i suoi simili e cioé un'esempio su tutti essendo puttanieri, un pedofilo puttaniere come lo psicopedonano era inavitabile che finisse per rappresentarli tutti!
Io debbo molta gratitudine a Beppe per avermi ridato speranza offerto uno sguardo oltre le ideologie, per guardare a questo paese FINALMENTE con occhi diversi, e non dover subire lo sguardo di questi ex morti di fame senz'anima e cuore, analfabeti, miserevolmente soli, incapaci di empatia!
Ehi non dobbiamo fare a lingua in bocca o a incularella, ma crederci in un futuro migliore, ed una società per l'uomo sociale, basta con i "superuomini" sono vecchi, bavosi, sporchi dentro, hanno sporcato ogni cosa che hanno toccato, come i tronchetti dell'infelicità, invece di: "E' ORA DI MORIRE", gridiamo forte :"E' ORA DI VIVERE"

W IL MOVIMENTO 5 STELLE*****

W BEPPE GRILLO

CI VEDIAMO IN PARLAMENTO 35% E PASSA! SARA' UN PIACERE!

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.09.12 08:52| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

PS: tutto questo per dirvi che non possiamo permettere ai "così detti vincenti" di questo tipo di itaglia di continuare ad ostacolarci, non dobbiamo più consentirglielo.
Da quando Beppe, ha iniziato a descrivere le astrusità di questa nazione, di questa politica, per me é stato come una liberazione di tutto quello che percepivo sbagliato, corrotto, ingiusto, intollerabile, cose che per anni questo patrigno indegno ed infame, fascista di merda, mi ricacciava in gola come deliri di un giovane SPROVVEDUTO, STUPIDO SOGNATORE, si proprio le stesse cose che dice Beppe da sempre.
Un patrigno lecchino, appecoronato davanti ai poteri forti, e violento con i sottomessi, ma mai "de visu", non sia mai, infatti come Andreotti, deve, l'analfabeta, risultare simpatico e bravo a tutti, perché anche codardo e vigliacco teme di essere disprezzato ed odiato, vi ricorda per caso qualcuno? E ma lui é uno di quei italioti VINCENTI.
Scrivo queste cose personali per poterle condividere con molti altri che magari non hanno vissuto esattamente le mie situazioni, ma con certi padri é più probabile, il fatto é che ancora più che mai questo tipo di personaggi sono graditi dalla politica dai sindacati alla Bonanni, riveriti da tutti i poteri forti, ma guarda caso invisi, ai lavoratori.
Pensate il mio patrigno può vantare già nel 90 di aver stipulato contratti di lavoro, che grazie ai piloti di merda dell'allora Alitalia, non ne prevedeva uno nazionale, con la riduzione dei riposi mensili dei piloti e AV da 15 a 8, etc. etc. Quello che poi é diventato uno "standard" nazionale" in culo agli studi NASA sui ritmi circadiani, a cui la classe analfabeta italiota con i suoi "esperti di aviazione civile" come i LA STARZA nel PDL hanno sostenuto, beh quest'ultimo con la Noman si faceva addirittura pagare dai copiloti per farli volare....

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.09.12 08:26| 
 |
Rispondi al commento

L'erba del voicino e' sempre piu bella...e indubbiamente l'italia ora e' in una situzione terribile grazie ai nostri politici.

Ma in europa non e' dappertutto cosi!

Provate ad ammalarvi o ad avere bisogno di visite mediche in Svezia!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 16.09.12 08:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dio mio quanto ti capisco, sopratutto perché io ci avrei vissuto alla grande se quella troia di masre italiota non si fosse invaghita di un'italiota di merda pezzo di merda all'ora straccione, mentre lei lavorando allo SME prendeva uno stipendio egregio e possedeva un'infinità di benefit, tanto da potersi comperare all'epoca una Mastung decapottabile, si quella sportiva ormai un classico, con gli stop a tre righe verticali!
Mi ricordo l'impatto con le scuole elementari romane, mi sembrò subito di essere tornato nel medioevo, sia culturale, umano, e di relazione. Il tutto da allora si é poi degradato all'infinito.
Mi dispiace perché, la mia infanzia é stata cancellata dall'egotismo di questa merda umana italiota, che non ci ha risparmiato nulla, nessun affetto, un gran giro di troie per casa, una madre e moglie non amata e quindi perennemente depressa,
ripenso a quegli anni difficili per mia madre sola all'estero, ma anche pieni di speranza in un paese decisamente civile, con gioia, tutto si oscurò con il nostro arrivo in itaglia, tutto ai miei occhi diventò da quel giorno miserevole, come Roma che per rinascere dal grigio accumulato sulle facciate del centro ha dovuto attendere gli inizi degli anni 90 per risplendere di colori!
Ed ora, oltre allo schifo di infanzia che ho dovuto sorbirmi e la classe politica più indegna d'europa e del mondo, con il diabolico Andreotti, a cui mi schiantai addosso, un giorno nell'effettuare uno dei tre cambi di autobus per la scuola, dal capolinea del 42 di vecchia memoria (da Piccolomini) al 36 sul Lungotevere, che mi costringeva, ovviamente, a dover circumnavigare la casa di questo mostro odioso, che avrei voluto poter scaraventare a terra.
Tutto mi é odioso di questa pseudo-nazione, sin da quei tempi, ed invece di vederla crescere e risorgere l'ho vista imbarbarirsi sempre di più, immaginate con che gioia, ma la chicca é che il patrigno infame a 65 é l'AD di Meridiana, e non si leva più dai coglioni il puttaniere bastardo.

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.09.12 07:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' un paese di merda in nostro, le responsabilità di questo nostro sfacelo sappiamo di chi sono.
Dal prossimo anno le cose cambieranno, un passo alla volta porteremo l'Italia al primo posto per civiltà, quel tipo di civiltà che la nostra classe dirigente non sa neanche immaginare, oppure, gli è troppo sconveniente al portafoglio per poterla promuovere.
Mi raccomando datevi una speranza, abbandonate la favola della crescita all'infinito, dei buchi impossibili, dei ponti da film di fantascienza, di inceneritori miracolosi che smaterializzano l'immondizia.
Il futuro se deve avere un senso, vuol dire migliorare le condizioni di vita di tutti, il che non vuol dire possedere una Ferrari, o un paio di scarpe da 500 euro, ma vuol dire riuscire ad essere normalmente soddisfatti senza aver bisogno di spappolarsi il fegato dalla rabbia.
Questo grado di civiltà non si raggiunge aggiungendo leggi e divieti a manetta, ma capendo che ci vuole un forte senso civico, ognuno deve mettersi in testa che deve possedere un senso di responsabilità collettivo, se così non sarà, nessun partito, nessun movimento, nessuna rivoluzione cambierà mai questo paese.
Ognuno vale uno, ma tanti uno messi assieme hanno la forza di tante gocce d'acqua unite a formare uno tsunami.
E se a loro fa comodo usano il divide et impera a noi non resta altro che usare la frase fatta: l'unione fa la forza.
Arveise.

Fiandrino Giorgio, Torino Commentatore certificato 15.09.12 23:54| 
 |
Rispondi al commento

So per certo che tutto quello che dici sul post corrisponde a verità, sono in possesso di un pacco di lettere di italiani che vivono da tempo nel nord Europa, gente che sta benissimo e in
Italia ci viene in vacanza. Ho inoltre un amico d'infanzia che
vive in Olanda da oltre 20 anni, non riesco neanche a descrivere come sia diversa la vita fuori dall'Italia, sia perché mi fa rabbia
e perché non sarei creduto. L'italiano medio non ha viaggiato,
parla solo italiano ed è orgoglioso di parlare anche il proprio
dialetto, i leghisti lo volevano usare nelle scuole come 1° lingua!!
non è una balla, prego informarsi. Questa è l'Italia.

yuva m., mantova Commentatore certificato 15.09.12 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Qui a Monaco ormai ne arrivano più dal Nord che dal Sud...
Anche io non ho mai trovato lavoro in Italia. Stessa cosa mia moglie.
Ho un dottorato preso in parte in USA, alla University of Californua, Los Angeles.
L'Italia e' un paese finito!

Luca S. 15.09.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento

c'e' posta per te ,3.200.000 spettatori , share 28% , c'e' da avere paura!! la somma di tutte le riviste , chi ,visto, novella 2000 ecc. fa 8 volte la tiratura di tutti i quotidiani italiani. ma dove vogliamo andare in queste condizioni? angelo

angelo 15.09.12 23:26| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi ho 50 anni faccio il porta a porta nel maceratese ieri mattina ho lavorato sotto una pioggia incessante per sei ore a raccogliere sacchetti dalle porte dai condomini dai contenitori un continuo sali e scendi dal mezzo compattatore (che è in noleggio 2000 € al mese). Lavoro da solo circa 70 km di sali e scendi mi stanno ammazzando ma tutto tace tanto ci sono già una fila di altri che prenderanno il mio posto, come vuole la fornero e i sindacati. Grazie itaglia paese di merda di marea nera e lota, mafia ingozzante e giornali sporchi di sangue il sangue di milioni di cittadini,e milioni ignari e "tanto chi se ne frega" passerà ,ma non passerà non cambierà , meglio andarsene . QUANDO QUALCOSA NON VA PIU BENE BUTTALA VIA , padre Pio .

raoul romano Commentatore certificato 15.09.12 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Mi ci ritrovo in questo. Sono di Firenze e sono emigrato in UK 3 anni fa, stanco della mediocrità.
Non è tutto rose e fiori però è simile a quello che si scrive nell'intervento. La società generalmente "funziona", il lavoro c'è - ma anche io mi sono adattato come fattorino all'inizio.
Di contro l'Italia è un paese meraviglioso, l'UK non ha nemmeno 1/3 delle risorse che abbiamo noi. Vederle sprecate da una classe dirigente corrotta ma - soprattutto - da un atteggiamento generale della popolazione negativo, mi deprime sensibilmente.

antonio marcheselli, Signa (FI) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.09.12 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Quanto vorrei venire anch'io in Svizzera.
Dammi qualche suggerimento!

Pasquale Sticchi 15.09.12 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo il vero terzo mondo, che ci vuoi fare. Cambiare le cose? Naaa, siamo troppo imbecilli.

Simone I. Commentatore certificato 15.09.12 21:35| 
 |
Rispondi al commento

“Pdl Lazio, Fiorito: “Ho pagato tutti, mi hanno fregato”

Il capogruppo indagato si confessa in un'intervista. Festini con "gnocche" travestite. Il consigliere con l'amante sull'auto noleggiata dalla Regione. E una montagna di fatture falsificate dagli uomini del partito. Bonifici per 700mila euro e imbrogli sui buoni benzina. L'accusa dei pm: peculato

Fonte: ilfattoquotidiano.it

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/15/pdl-lazio-fiorito-ho-pagato-tutti-mi-hanno-fregato/353789/

UNO SPACCATO DEL MALCOSTUME DELLA POLITICA E DEI POLITICI ITALIANI …

CAMBIAMENTO !!!

Lux Luci 15.09.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento

In Italia se vuoi farti cambiare una medicazione importante di domenica non puoi andare al pronto soccorso, e la guardia medica non lo fa..... devi chiamare un'infermiera privata, e te la paghi per intero!

susanna c. Commentatore certificato 15.09.12 20:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bè la domanda ha questo quesito è ovvia: il belgio è una nazione economicamente sviluppata, ed è giusto che le persone emigrno tra belgio e paesi bassi.

quando negli anni 90 il belgio si ritrovò con un tasso di disoccupazione dell'11% si rimboccarono le mani e fecero di tutto per occupare la gente...ed ora sono ricompensati, dove anche in tempi di crisi non fanno la fame.

l'italia ha il 40% di disoccupazione tra i giovani, in qualsiasi paese, si imbraccerebbero i fucili...si vede che qui le cosa stanno bene a tutti!!!!
E con un tasso del genere, è normale che si faccio strozzinaggio tra i giovani, prendendo neolaureati a paghe da mcdonald(in qualunque settori lavoro)
Se ci pensi perchè un azienda dovrebbe darti un indeterminato e una buona paga con un tasso di disoccupazione così alto?

Francesco C. Commentatore certificato 15.09.12 20:32| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Basta passare la frontiera, la svizzera e ancora meglio, non stanno in questa merda di UE, e qua il lavoro abbonda, se ce un piccolo buco, si fa tutta la strada nuova. Funziona tutto alla perfezione o quasi. Almeno nel cantone dove sto io e cosi.

Mauro Bramato 15.09.12 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Richard lynn e' per gente ignorante come te che l'Italia e' in queste condizioni. Una volta bastava nascere nobile e anche se coglione gli veniva garantito e tutto gli si doveva. Oggi basta nascere al nord ed automaticamente e' onesto, laborioso, intelligente insomma a tutto con se. Viceversa se uno nasce al sud ha nel DNA la disonesta', la stupidaggine, il non voler lavorare insomma e' un derelitto. E' per gente come te che qualche volta mi vergogno di essere italiano. A mai rivederci SUA MAESTÀ Richard lynn.

Francesco Rutigliano 15.09.12 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Non per essere leghista, ma se in Italia ciò non è possibile è per via del sud: con tutta la sua mafia (che hanno esportato anche qui), i suoi sprecchi, i suoi falsi invalidi, i suoi pensionati sociali, i suoi grattaculo (tra forestali calabresi, spazzaneve siciliani e tanti altri) mantenuti dalla stato e con le tante altre sue bedde cosette.
Siete stati la nostra rovina.

Richard Lynn 15.09.12 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Confermo tutto. Ho vissuto e lavorato in Germania, a pochi km dal confine con Belgio e Olanda. Visitate il mio blog per saperne di più:
http://backtogermania.blogspot.it/

Mac 15.09.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

E' molto semplice. Il perche' vi hanno assunto cosi' in fretta e' che se hanno bisogno di lasciarvi andare lo possono fare senza articolo 18.

Per una volta Monti ha ragione, e lo dico da Italiano all'estero da 30 anni che ha sempre lavorato senza aver mai avuto la protezione dell'articolo 18.

Assumere qualcuno non deve essere una decisione cosi' eterna come il matrimonio. Si ci devono essere protezioni contro le discriminazioni etc. ma si deve poter licenziare i delinquenti, i fannulloni e anche quello che, loro malgrado, sono superflui all'attivita' dell'azienda.

Ci deve essere solo un contratto indeterminato, che garantisce solo una buonuscita in caso di licenziamento. Vedrete poi che i bravi e volenterosi trovano sempre lavoro. I fannulloni, la maggior parte almeno di loro, cambiano e diventano volenterosi lavoratori.

Beppe l'articolo 18 non lo ha mai utilizzato, e poi ancora stiamo a parlare di 14esima e di TFR, evolvetevi anche voi e fondate nuove aziende

Via l'articolo 18 per il pieno impiego 15.09.12 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anche da noi appena grillo sarà riuscito a riportare i delinquenti(parlamentari e dirigenti vari) in galera e dei controlli sull'operato dei dirigenti pubblici e sui lavori di pubblica utilità e non come ora di personale utilità saremo come il nord europa per ora siamo come l'Africa.

filippo tramaglio 15.09.12 18:01| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

A quando "un grillo mannaro a bruxelles"? Dai, ne hai fatto uno su londra, e non ne fai uno su 'sto paradiso terrestre che è bruxelles? Almeno smentiamo quel voltagabbana di gigino de magistris che la definisce 'più pericolosa di napoli'.

Davide R., Roma Commentatore certificato 15.09.12 17:47| 
 |
Rispondi al commento

L'erba del vicino è sempre più verde. Oltre le alpi inizia il paese delle meraviglie.

Ma per piacere!!! Io vivo in Francia e posso assicurarvi che ci sono pro e contro rispetto all'Italia. Posso anche assicurarvi che i datori di lavoro non sono lì ad offrire contratti a tempo indeterminato al primo che passa. Infermieri e baby-sitter ai prezzi menzionati nel post, poi, sono fantascienza!!!! Fate due conti: moltiplicate il numero di famiglie belghe per, diciamo, 1200 euro (lo stipendio di una baby sitter), poi moltiplicate per 12 (mesi in un anno) e otterrete un numero stratosferico che il governo belga, secondo il famigerato Fabrizio B. autore del post, dovrebbe pagare. Capirete che questo post è una ciarlataneria.

Marco Seppi 15.09.12 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci dobbiamo provare e ci dobbiamo riuscire (diversamente resterebbe soltanto il suicidio).

andrea f. Commentatore certificato 15.09.12 17:06| 
 |
Rispondi al commento

riprendiamocilitaliacazzo

roberto b., segni Commentatore certificato 15.09.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento

x adi m. in belgio le tasse nn le evadono perchè il governo nn ti taglieggia! Finiamola di sputare sentenze senza avere la minima idea di che cosa si parla. tu governo mi dai modo di lavorare in tranquillità e io le tasse le pago tutte, a chiunque piace dormire sereno la notte.
invece qui sei costretto per forza di cose ad "evadere" (si legge difendersi,) altrimenti duri 18 mesi e poi dichiari fallimento.

tiziano salamida 15.09.12 16:56| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

può succedere anche in italia, ma di nascosto, in nero, aggirando leggi e divieti che ingessano la società o avvalendosi di servizi che ci sono ma vengono tenuti ben nascosti.
Chi lo sa ad esempio che l'agenzia delle entrate gestisce un perfetto servizio GRATUITO di compilazione delle dichiarazioni dei redditi, prenotabile via internet ?
E' ben nascosto e non lo si trova facilmente ma dopo aver ricevuto la info non mi sono arreso alle prime videate...risparmiando in 20 minuti 500 euro/anno che mi ladrava il commercialista.
Peraltro un quasi parente..
Non solo: entrando in netto anticipo nel'ufficio indicatomi, sono entrato in piena pausa yogurt della persona indicatami, che ha prontamente messo via la merendina, mentre io mi scusavo italicamente dell'intrusione mi veniva risposto che lei era ì per me e non per mangiare lo yogurt.@__@
Sono piccole cose che forse rappresentano l'inizio di un cambiamento.
Certo è che se gli strumenti che ci sono rappresentano un boomerang o un aggravio meglio lasciar stare... nulla in contrario circa l'uso dei vaucher per pagare una collaborazione domestica ma...avete provato a leggere le istruzioni ? Sono tutte una minaccia di sanzioni e ulteriori controlli...meglio andare al nero direttamente ! O non fare nulla e non dare l'opportunità di lavoro a chi magari ne ha necessità.
Idem per le assunzioni, o per aprire una piccola attività propria e regolare..etc. etc. etc.

inqbo inqbo, BOLOGNA Commentatore certificato 15.09.12 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho dato la mia solidarietà per i giudici di Palermo ed ho firmato la petizione. Ciononostante ritengo che anche i giudici siano componenti di una casta intoccabile. Perché i giudici di pace svolgono doppio lavoro, nonostante i giovani laureati in legge siano disoccupati? Si parla tanto di merito, ma non si rende concreto tale principio, al solo scopo di salvaguardare i privilegi di pochi. I magistrati dovrebbero essere valutati in base ai risultati del loro lavoro. Quante sentenze emesse da un giudice sono state capovolte dalle sentenze d'appello, di Cassazione o della Corte Europea? Questo dovrebbe essere il merito di valutazione. C'é ad esempio un giudice di pace a Lecce, che a detta di tutti, compresi i colleghi, è famoso per sentenze singolari. Sentenze sistematicamente capovolte in appello, ciononostante continua a esercitare e quindi a calpestare i diritti dei cittadini. Il cittadino dovrebbe avere la certezza dei suoi diritti, al contrario il giudice si permette di contraddire persino le sentenze della cassazione. Se le cause pendenti in Italia sono così numerose é proprio perché non vi é la certezza del diritto. Anche chi ha torto spera di avere alla fine una sentenza favorevole grazie a un giudice connivente e\o corrotto e impunito. Non perdoniamo la corruzione dei politici, ma quella dei giudici sarà mai denunciata?

Genny G., LECCE Commentatore certificato 15.09.12 16:47| 
 |
Rispondi al commento

hai dimenticato di dire che se in Belgio un artigiano (idraulico, carrozziere, elettricista...) evade una sola fattura, gli fanno chiudere bottega e non riapre più. Perchè per un coglione che non rispetta le regole, lo stato sociale salta. Prova a farlo in Italia un discorso così "drastico"... Qui gi artigiani piangono (con Equitalia) e fottono (con l'evasione)!

Adi M Commentatore certificato 15.09.12 16:39| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Venerdi serà ho mandato un mail alla locale società del gas, ente semipubblico, il giorno dopo ho ricevuto risposta. Pultroppo in Italia in molte zone c'è la mentalitè delle salerno-reggio calabria, fino a che non è finità l' opera c'è lavoro. Oltre a questo bisogna che gli stipendi delle varie zone siano legati al costo della vita, in questo modo si permette l'emersione del lavoro nero al sud, e anche forse maggiori insediamenti industriali, quindi più sviluppo e minor bisogno di ricorrere a sotterfugi per campare, come false pensioni, falsi incidenti ecc

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 15.09.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se in Italia non è possibile avere ciò che c'è in Belgio, o nel resto d'Europa, lo dobbiamo, e mi dispiace dirlo, solo a noi stessi. Tutti noi italiani, quando si parla tra di noi, denunciamo inefficenze, soprusi, mancato rispetto delle regole, attribuendo le colpe sempre agli altri, mai a noi stessi! Si dice: chi è senza peccato, scagli la prima pietra. Ebbene, non penso ci sia un italiano completamente innocente a qualsiasi ruberia, a qualsiasi sopruso; perciò è inutile guardare i difetti degli "altri", quando non guardiamo i "nostri": gli statali che vanno a fare la spesa o vanno al bar durante l'orario di lavoro sono una piaga, quanto quella dei commercianti che evadono il fisco, quanto quelli che lavorano in nero (seppure lo fanno per campare!), quanto l'automobilista che non rispetta le regole della strada, quanto ... e potrei continuare all'infinito.
Siamo tutti bravi a criticare, sarebbe invece opportuno incominciare a farci un'esame di coscienza ed invertire rotta, cambiando le nostre abitudini, cercando di fare il nostro meglio per rimettere in piedi questo Paese. E chi legge questo post non mi venga a dire di essere un Santo... mi dispiace, ma non posso crederci!

Paoletto M., Lanciano Commentatore certificato 15.09.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni popolo ha il governo che si merita. E inutile spiegare queste cosa al popolo italiano non riusciranno mai a comprendere che si puo fare. Che si puo cambiare per davvero e con poco anche. L'Argentina si e' liberata del debito che la soffocava da dieci anni, in Islanda hanno messo in galera i banchieri e i manager che hanno provocato la crisi.. E in Italia? Ci si continua a piangere sul perche e sul per come. E' inutile sprecare altre parole caro amico belga, gli italiani sono e rimarranno un popolo di imbecilli.

Giovanni Parenti 15.09.12 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il grillo dei campi e il grillo del focolare


Mai la terrestre poesia non muore.
Quando tutti gli uccelli al solleone
vengono meno e stan nascosti in mezzo
la frescura degli alberi, una voce
corre di siepe in siepe intorno al prato
su cui appena passò rasa la falce:
è del grillo dei campi, il capintesta
nel tripudio d'estate, mai godere
non cessa, perché quando a giuochi è stanco
posa con agio sotto una grata erba.

Fine non ha la poesia terrestre.
D'inverno, in una sera solitaria,
quando il silenzio è opera del gelo,
strepe fuor della stufa il suon del grillo
del focolare che col caldo sempre
viene crescendo, e a uno che smarrito
a mezzo sta fra sonno e veglia, il canto
par del grillo dei campi ai colli erbosi.

John Keats

Elio G., Toronto, Canada Commentatore certificato 15.09.12 16:27| 
 |
Rispondi al commento

... Un' altro Mondo!

Ma Noi Italiani, in fondo abbiamo ciò che ci meritiamo! Questo Nostro Paese è una Nostra proiezione (della maggioranza degli Italiani o no?!)...

La Democrazia è partecipazione e buon senso!

Evoluzione e cambiamento!!!

Lux Luci 15.09.12 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Grillo, avanti cosi,4 voti dalla mia famiglia.

Michele 15.09.12 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Io non credo al non si può. Tutti dicono che non si può e che il mondo non cambierà mai.

Ma io non ci credooooooooo

Applaudo i ragazzi del M5S che si sbattono.

Elio G., Toronto, Canada Commentatore certificato 15.09.12 16:17| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me risulta che in Belgio ci sia LA SCALA MOBILE, quella favolosa invenzione che consentiva ai nostri stipendi di rimanere al passo con l'inflazione!

Una conquista della CGIL nel 1975 quando era ancora un sindacato. Perduta fra il 1984 e 1992 con i Governi Bettino Craxi e Giuliano Amato, i soliti tristi nomi...

Allora gli economisti erano consapevoli che mantenere el reddito medio entro certi livelli consente di mantenere alto il potere d'acquisto delle famiglie.


Il Belgio è una nazione con due differenti culture.La zona francofona è la più povera,e come in Italia, la zona più prospera,quella vicina alla Germania,vorrebbe separarsi dai francofoni-Il fiorentino con scarse cognizioni di francese, ha avuto fortuna,forse ha trovato lavoro a Bruxselles,dove si parla francese ed anche il dialetto delle Fiandre,la zona più ricca.

salvatore ricciardini 15.09.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento

ho lavorato per 17 anni in germania e nel 2010 mi hanno mandato una raccomandata per informarmi che per loro andrò in pensione nel maggio del 2014!!!!pensa che sia possibile in italia?ne dubito dobbiamo fare i paragoni con il nord africa

giovanni paglia 15.09.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho paura che in Belgio, Olanda, Gran Bretagna, ecc. queste cose saranno possibili per pochi anni ancora. Tra non molto l'emigrazione italiana, in costante aumento, diventerà un problema al pari di quella magrebina e di quella rumena, e a quel punto le frontiere si chiuderanno, si risveglieranno sentimenti xenofobi anche nei nostri confronti e ci ritroveremo, se possibile, ancora più col culo per terra.

tom 15.09.12 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace Beppe Grillo e il suo movimento, credo che lo voteremo in famiglia(3 voti) lo so sono pochi,una goccia ma è così che si formò il mare.
Salvo


è quella che si chiama cultura, civiltà... ma l'itaGlia è un paese troppo incivile ed ignorante ormai, a causa di chi si è impadronito del potere, delle maledette poltrone di comando atte solo a portare privilegi alla casta e togliere diritti ai cittadini... per questo ciò che da altre parti è normale qui diventa eccezionale od inesistente...

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 15.09.12 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo è vero e il problema in Italia è irrisolvibile o quasi, perché in Italia ci vive l’italiano.

Roberto S. Commentatore certificato 15.09.12 15:47| 
 |
Rispondi al commento

come si fa ancora nel 2012 a paragonare i piccoli mafioncelli tajani beneficiati dal condono prima confessionale e poi eucaristico ad altri popoli di tradizione protestante?
I paragoni dovreste farli con i popoli dell'africa o arabi, ma che non abbiano riserve petrolifere
e non state sempre a frignà, che frignanno frignanno poi c'è il rischio che passiate alla bestemmia, perdendovi anche il benefit dell'aldilà

fracatz 15.09.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo vedere che ciò che dovrebbe essere la "norma" sembra invece fantascienza, un qualcosa di inverosimile, di impossibile.

Qui chi non lavora è un "bamboccione fancazzista" che non si merita altro.

Negli uffici pubblici l'avventore è, di norma, uno scocciatore che disturba la "gente che lavora" (ovvero la gente che odia il proprio lavoro) e viene messo a disagio da quando varca la porta.

... dialogare, poi, con l'ufficio delle entrate... :D, molto più credibile Stephen King.

Se si chiama un infermiere o una baby sitter sorgono problemi serissimi: scatta la soglia "redditometro"... bisogna farlo di nascosto, sennò ti fanno un controllo e ... poi serve il becchino.

Lo scorso inverno volevo prendere della legna per il camino abbandonata in una oasi ecologica (discarica), ma non lo lasciano fare... La viene a prendere una ditta che fa i mobili per l'ikea.

Loro possono prenderla, io no. Non so perchè...

Quasi quasi metto un annuncio in giro per farmi scaricare i mobili in disuso nel giardino... Ma temo che sia illegale... Mah?

Questo inverno mi scalderò col Bue e l'Asinello.

O è vietato anche quello? ...


Fabio B., Reggio Emilia Commentatore certificato 15.09.12 15:25| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Wow! Insomma il Belgio è il Paradiso!

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 15.09.12 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pensate quanti posti di lavoro si creerebbero se solo si cercasse di avvicinare l'Italia al resto d'Europa: efficenza dei servizi, pulizia delle città, piste ciclabili, cura del patrimonio culturale, etc. un lavoro immane che creerebbe 100 volte tanto i posti di lavoro della TAV e delle grandi opere.

Ma basteranno i 1000 del M5S. Sono quelli che partono dalla Sicilia con GaribalBeppe o Beppebaldi per arrivare in Parlamento nel 2013.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.09.12 15:19| 
 |
Rispondi al commento

E' per questo che spero M5S sarà maggioranza alle prossime elezioni, per poter avere gli stessi servizi anche qui da noi e non dover tornare ad emigrare un'altra volta!

Carlo D. 15.09.12 15:16| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ma in Belgio c'e' la MAFIA che controlla quattro quinti delle cose??

Flavio A 15.09.12 15:00| 
 |
Rispondi al commento

stessa cosa da me nel regno unito, scrivo così tanti commenti in questo blog per sottolineare le differenze che ci sono, che a volte penso che molti non ci credano.
Infatti qualcuno ha messo in dubbio di tanto in tanto la veridicità di quello che scrivevo e gli ho dovuto linkare le prove.
Tipo quando non credevano che lo stato ti installa gratis i pannelli solari sul tetto, e l'isolamento del tetto.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 15.09.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Grazie del post!!! Come insisto sempre, dovremmo riferirci ad esempio di civiltà di questo tipo! E' meraviglioso sapere che la mondo esistono posti puliti, ordinati, dove la gente è educata e c'è il rispetto per le persone e per l'ambiente!

Niki S., Cartagena de Indias. Colombia Commentatore certificato 15.09.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

I cittadini italiani sono abituati a tutto.Da una vita e più sono sempre stati governati da ladri.

Giuseppe V. Commentatore certificato 15.09.12 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eh ma la nostra stampa e le Tv si guardano bene dal portare ad esempio il nord Europa, potremmo essere come loro, non ci mancherebbe niente di meno. Qui in Italia il caos è voluto.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 15.09.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori