Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I soldi non sono l'economia


economiareale.jpg
I soldi non sono l'economia. L'economia è un'altra cosa. "Oikos", casa, e "nomos", legge. Le regole della casa, della gestione delle cose. L'economia è pesante. È tangibile, non è evanescente. I partiti vogliono fare autostrade, corridoio cinque per spostare camion o mettere merci sulla ferrovia dagli Urali al Portogallo, il ponte di Messina per collegare la Russia alla Sicilia. Per trasportare cosa? In Sicilia buttiamo via le arance perché la finanza ha truccato il prezzo di quelle tunisine rendendole più convenienti. È questa l'economia che vogliamo?

22 Ott 2012, 16:00 | Scrivi | Commenti (88) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

la politica deve essere un sacrificio per aiutare l'italia ? allora 3000 euro agli eletti .. no finanziamento ai partiti si a offerte detraibili,niente pensioni ai deputati ma a 67 anni come tutti e su cio versato , no buone uscite per reinserirsi, auto e scorte solo a chi serve davvero,
dopo tre mandati si lascia il posto ad altri,niente soldi a province regioni ecc per rimborsi folli,ai condannati doppia pena perche da me eletti e percio miei fiduciari,(furto e imbroglio)a giudizio di un comitato i non capaci lasciano il posto ad altri questo secondo me se si vuol aiutare l'italia e non solo arricchirsi a spese dei lavoratori e pensionati alla prox

lucio pajero Commentatore certificato 27.10.12 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Economia ossia gestione della casa, gestione dei beni, gestione delle risorse.
Come può chiamarsi Economico questo sistema sociale basato sul consumo??
Il vero problema non sono i politici corrotti. Il vero problema sono i soldi!!
Facciamo qualche passo indietro.
Chi è vissuto su questo nostro pianeta prima di noi, i Dinosauri, sono vissuti per 250milioni di anni

Andrea Passerini 24.10.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento

VOTERETE ALLE PRIMARIE DEL PD? Bene, sappiate che se lo fate vi sarà chiesto di sottoscrivere un documento con cui vi impegnate ad aderire alle scelte già programmate dal governo, come la rinuncia alla sovranità e il saldo del debito a costo di austerity. ECCO IL TESTO CHE FIRMERETE "«Le forze della coalizione, in un quadro di lealtà e civiltà dei rapporti, si dovranno impegnare ad assicurare la lealtà istituzionale agli impegni internazionali e ai trattati sottoscritti dal nostro Paese, fino alla verifica operativa e all’eventuale rinegoziazione degli stessi in accordo con gli altri governi; (…) ad appoggiare l’esecutivo in tutte le misure di ordine economico e istituzionale che nei prossimi anni si renderanno necessarie per difendere la moneta unica»

Stefano Paganelli 24.10.12 17:58| 
 |
Rispondi al commento

già, l'Economia non è la "finanza" dei numeri elettronici nei computer di banche e borse.

se iniziassimo a scambiarci "tappi di bottiglia" al posto di dollari e iuri..

silviononquello.. 23.10.12 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro BEPPE,in Italia si buttano le arance buone
e si coltivano le mele marce.Il perché,che a prima vista sembrerebbe assurdo,in realtà è di una logica
sperimentata,il buono e l'onesto non rende quanto
il marcio ed il cattivo.E' LA FILOSOFIA IN ATTO
NEL NOSTRO STATO ,FILOSOFIA E COMPORTAMENTI FATTI
PROPRI DAI PARTITI POLITICI CHE CI DOVREBBERO
RAPPRESENTARE.Chi si oppone ed alza la testa per
protestare viene catalogato fra i deficienti od
al massimo,bontà loro,come un "COMICO" POCO
AFFIDABILE. Ma loro non sanno che un comico
allorché si trasforma in "TRAGI-COMICO,traduce
in parole e gesti realtà tristi e sgradevoli
all'udito dei potenti. Questi potenti,autoelettisi
senza possibilità di revoca,parlano di economia
senza sapere che una buona economia dovrebbe
premiare chi la produce e far star bene la gente;
hanno fatto dello stato un mostro così gigante
che ora per sfamarsi si mangia i suoi cittadini;
vogliono sacrificare quel poco benessere che
avevamo a vantaggio di banche ed di una EUROPA,ancora nel mondo dei sogni, il cui EURO ha falciato inesorabilmente il potere d'acquisto
degli Italiani. Ma la CASTA non vuole dimagrire
ed intanto firmano un obbligato pareggio di
bilancio che in mancanza di crescita significherà altre tasse che a pagarle saranno sempre i poveri,
il perché è semplice....siamo di più!!! CIAO

ANGELO.P 23.10.12 14:36| 
 |
Rispondi al commento

A Roby "serve più europa" se lo dicono fra loro perchè sanno benissimo a quale europa fanno riferimnto.
Guarda caso a nessuno fa meraviglia che GB abbia ancora ben stretta la sterlina, e che la svizzera/banca nel cuore dell'europa non venga mai inserita nemmeno a livello discorso, anzi, meglio far finta che il forziere non esista.

carla g., padova Commentatore certificato 23.10.12 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Te mi fai sempre morire dal ridere, scusa, perchè due croci? Una volta con la croce si firmavano coloro che non sapevano scrivere, niente, niente nel tuo elettorato c'è ancora qualcuno che non sa scrivere? Troppo forte,sei. Perchè non ti guadagni i soldi per mangiare la tua minestra, facendoci ancora ridere?

patrizia patrizia 23.10.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO, per favore, se vuoi, fammi regalo un iPhone5!!! Posso essere contatta a questo m a i l
irina_yrynabis y a h o o. c o m
Grazie

Yre yry 23.10.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Notate come molti snob del giornalismo e politici, rispondono ai problemi del momento con il solito leitevmotive:....serve più europa!...eppure basta fare due conti e vedere come nell'arco di 12 anni, dall'introduzione dell'euro, tutto quanto pronosticato dagli inventori della moneta unica e della UE...si stia sgretolandola su se stessa!
...Allora Serve PIU' EUROPA!..se gli europeisti convinti, avessero un po' di buon senso...direbbero:..prima parliamone...perchè questa fretta nel cancellare le sovranità
nazionali?
Semplice c'è fretta di "licenziare" le sovranità nazionali per il semplice fatto che poi gli stati sarebbero ridotti al rango di feudi...e non ci siamo...privandoci della sovranità politica, non potremmo più avere mano libera per decidere i nostri destini..e questo da fastidio...proprio a chi vorrebbe gestire liberamente i cazzettini propri..
L'europa e il progetto europeo è "fallito"...come la stessa moneta..prima metteremo fine a questa barzelletta e meglio è per tutti!

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.10.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

so che non centra, ma voglio dire
tanto di cappello ad uomo come WALTER BONATTI.

un'arrabbata 23.10.12 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Tutta la nostra pseudo economia è truccata.
I trucchi sono fiscali, finanziari, politici.
Si rende conveniente incenerire i rifiuti facendo pagare una tassa ai cittadini, si rende conveniente il gasolio a scapito della benzina facendo pagare i carburanti in base al volume (invece che al peso come sarebbe logico dal punto di vista tecnico) e facendo tassazioni differenziate.

Si impedisce di vendere un prodotto locale favorendo quello importato del quale si ha il controllo.

Si ostracizza il prodotto estero quando questo viene ad esempio dalla Cina quando questo compete con un prodotto locale come prezzo e qualità e si tace sui prodotti che sono importati dallo stesso paese ma che conviene lo siano a certe lobby.
(Certo la Cina ha avuto parecchi scandali per quanto riguarda la sofisticazione alimentare, ma l'italia gli fa buona concorrenza e anche gli altri paesi non sono aureolizzati).

Potrei continuare, ma la lista è infinita.
La sostanza è: si truccano i valori di ogni bene in modo da favorire chi si vuole.

Carlo C., Milano Commentatore certificato 23.10.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

In realtà l'economia secondo Monti è Oikos", casa, ed è e "nomos", legge. Le regole della casa, della gestione delle cose però secondo Monti sono "pro domo sua" (cioè a favore della sua CASA-CASTA burocratica). L'idea di Monti è quella di dirci che c'è crisi e che questo comporta sacrifici, pochi progressi, perchè così il surplus se lo mangia lui (lui inteso come la sua casta burocratica).Esattamente come il risparmio ottenuto mediante l'informatizzazione è servito ad aumentare l'emolumento dei papponi politici dei vari consigli regionali. il taglio delle pensioni serve a pagare cedole agli amici aumma aumma della finanza..
Ora, Monti sta dicendo "l'ITALIA E' UNA MACROREGIONE D'EUROPA" quindi "LE REGIONI D'ITALIA SONO DELLE PROVINCE D'EUROPA" e va bene le cancelliamo sono qualcosa in più, il problema è che il tutto è ancora una volta pro domo sua, cioè pro CASTA ALTA DEI BUROCRATI DI STATO CHE SI AUMENTANO A DISMISURA LO STIPENDIO E PORTANO I SOLDI ALL'ESTERO (SVIZZERA LICHTEINSTEIN MONTECARLO CAYMAN etc etc) E IMPOVERISCONO L'ITALIA!!! Accade che le manovre di Monti SONO A FAVORE DEGLI STATI-BANCA perchè i PAPERONI DELLA CASTA BUROCRATICA ALTA NON SANNO PIU' DOVE METTERE I SOLDI E LI METTONI IN BANCHE ESTERE!!!Questo è quanto accade ed è sempre accaduto nei Paesi sottosviluppati dove un Negus piglia/va le risorse in oro e le portava in Svizzera impoverendo il Paese. Per questo che la famiglia di MONTI-NAPOLITANO è una sorta di famiglia Gheddafi burocratica, sono pieni di oro e sparano tagli sui cittadini in modo indistinto mediante strumenti che sono dei veri e propri bombardieri fiscali!

mario mario Commentatore certificato 23.10.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento

I soldi non sono l'economia. Verissimo.
Aggiungiamo anche che la proprietà della moneta è stata scippata al popolo al quale appartiene in quanto è chi la usa che gli da valore. Non chi la stampa. Chi si è impadronito della moneta si è poi impadronito dell'economia.

Istevene A Commentatore certificato 23.10.12 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Non solo le arance tunisine te le fanno sembrare più convenienti, ma ti fanno anche credere che il popolo tunisino ne tragga giovamento. Invece è tutto il contrario: le arance siciliane sono più convenienti per la collettività italiana e tunisina globalmente e ne trae giovamento chi le tratta sul mercato al prezzo che vuole.

Edoardo R. Commentatore certificato 23.10.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

ormai ci siamo--
noi fuori dalla sicilia,che salutiamo cordialmente,speriamo tanto in una grande affermazione che faccia da traino poi nel lazio ,nella lombardia e in tutta italia alle politiche--
questa e' l'unica speranza per colpire delinquenti,ladri e con regolari processi mandarli dove meritano --in galera---

Giuseppe P., Villafranca L. Commentatore certificato 23.10.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Nell'intimo sublime
di coscienze nutrite di verita'
le strade illuminate
di fiumi di carne umana
sulle onde increspate
a testa alta la rivoluzione
civile-cultrale spazza via
la corruzione albergata
nell'indole oscena
della scellerata partitocrazia
l'urlo scatenato della gioventu'
si alza nei cieli delle democrazie
trascinando nei tramonti
del mediterraneo o ionico
affacciandosi sul tirreno
rimbombando fino all'africa
il cambiamento spazza via
l'omertosa feccia con un rutto
vulcanico bruciando nella lava
della dignita' il nefando passato

il siciliano senza otturarsi il naso
entra nelle urna festante
per iniziare orgoglioso
il mutamento della nostra storia
sfrattando il mostro a tre teste...

Providence 23 ottobre 2012

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 23.10.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

il prefetto di napoli ha calpestato la dignita dei napoletani vorrei ricordargli che si e prima uomini epoi istituzioni tutta la mia solidarieta adon praticello

pasquale salemme, napoli Commentatore certificato 23.10.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Ieri Rete 4 e La 7 si sono improvvisamente svegliate e come folgorate sulla via di Damasco hanno iniziato a parlare del Movimento 5 stelle. Ovviamente a modo loro, ossia sputtanandolo. E' stato facile: è bastato estrapolare alcune frasi di Grillo dal contesto et voilà...il gioco è fatto. L'antitodo a questi veleni è semplice: ignorare la stampa, spegnere la TV ed accendere il cervello. Cmq il gioco al massacro - tutti contro Grillo - la dice fin troppo lunga non solo riguardo l'atavico ed insostenibile problema della necessità, non più differibile, di una radicale riforma della legge sui media e sulla libertà di stampa, ma soprattutto su quanto ha paura la casta - in particolare PDL e PDmenoL - che si è arricchita sulla nostra pelle negli ultimi 20 anni. E fanno bene ad averne, perchè per la prima volta nella storia di questo disgraziato paese possiamo davvero scegliere. Possiamo davvero fermarli!

Benedetto Neroni Commentatore certificato 23.10.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

lA casa un bene dove vivi e vuoi far crescere i tuoi figli dovrebbe essere un bene inalienabile la prima cas dove vivi .Io non sopporto chi vive degli affitti sono dei parassiti non lavorano sono come dei ragni stanno nella loro tele e aspettano e poi le aste giudiziarie organizate da equitalia per portare via la casa alla povera gente ma che paese questa Italia forte coi deboli e zerbina e puttana coi forti ma in quale paese viviano che non si prende cura dei piu deboli . Dove le parole che contano sono profitto rendita equita compassione solidarieta dove sono finite .

henry venis 23.10.12 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Ordini di scuderia
Ricevuti ordini dai partiti messi in atto da “Porta a Porta e Quinta Colonna.
Vespa ha ospitato zombi che erano spariti dalla scena televisiva da un po’ di tempo.
Ieri sera erano invitati Schifani ed il redivivo Casini.
Hanno intavolato una trasmissione pubblica basata su come fare per mantenere le poltrone.
Schifani ha ammesso l’errore da parte dei partiti di non essere stati reattivi dopo la prima Repubblica, ma
chi mi ha colpito di più è stata una dichiarazione di Casini. Deve rimanere in politica per
controllare comportamenti e decisioni che gli eventuali nuovi eletti al Parlamento, possono decretare.
Non avrebbe fatto meglio a controllare in primis se stesso e poi tutti gli altri politici e partiti che hanno fatto
man bassa di soldi pubblici e Costituzione con inciuci, prepotenze partitiche, corruzione in tutti i campi?
Non meglio Paolo Del Debbio che era quasi entrato nelle mie simpatie per le precedenti trasmissioni
che evidenzavano il disastro Italiano combinato dalla casta, e per casta intendo quella marea di politici di
tutte le razze e di tutti i loro accoliti, da presidenti a dirigenti ad amministratori delegati, a costituenti
commissioni di controllo in tutti i campi.
Senza contraddittorio ha permesso i retroscena più oscuri del Movimento 5 Stelle. Sono intervenuti diversi
ex appartenenti al movimento che hanno parlato di poca democrazia all’interno del Movimento e
di essere stati buttati fuori per aver espresso delle idee differenti da quelli del leader. Ma non è finita qui,
perché le telecamere di Rete4 sono arrivate fino a Genova, dove i giornalisti hanno intervistato i
concittadini del comico, che non sono stati affatto teneri con lui. Per completare il quadro artistico a Beppe
è stata mostrata la sua villa , sulla cima di una collina nel quartiere di Sant’Ilario, non senza
sottolineare il lusso della residenza e la presenza di una serie di domestiche al suo interno.
continua

maurizio a., matera Commentatore certificato 23.10.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che Del Debbio ha voluto evidenziare è esclusivamente trasportabile ad ordini di scuderia.
I politici hanno capito di avere poche chance per le elezioni del 2013. L’attacco può risultare una strategia
valida. Certo che attaccando dimostrano di basarsi sulla incapacità degli Italiani e sul loro giudizio
di sintesi. Bisogna scordarsi del proprio orticello, bene io bene tutti. Non funziona più.
Sarà un lavoro arduo per chicchessia ripristinare il debito pubblico, il danno mentale causato da questi
esempi scempi di vent’anni e più , la correzione di leggi e decreti che tutelano malaffare e concussione,
il ripristino della sovranità popolare rispetto a questa dittatura partitica ed il ripristino della sovranità
nazionale vista la svendita della nostra economia nelle mani dell’alta finanza.
Sarà un terno al lotto, saranno decisioni di vitale importanza che di certo questi politici che hanno vissuto di
inciucio parassitario e corruzione a 360 gradi non sono all’altezza di prendere. Del resto lo farebbero senza
tener conto della volontà popolare, come sempre, così come per l’entrata nell’euro che sarebbe dovuta
essere sottoposta a referendum .
Da copione, Vespa che dal 1996 conduce questa rubrica televisiva si è guardato bene dal chiedere ai suoi
ospiti spiegazioni sugli ultimi accordi-inciuci inerenti legge elettorale e Ddl anticorruzione che da anni
avrebbero dovuto dettare deterrenza ai loro comportamenti illegali e mafiosi.

maurizio a., matera Commentatore certificato 23.10.12 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Il Denaro è un vettore dell'economia..purtroppo il Capitalismo selvaggio ha distrutto la sua funzione principale..e cioè quella di veicolare l'economia.
Le Borse sono diventate centri legalizzati dove esercitare la speculazione selvaggia, perdendo la loro funzione e cioè quella di consentire l'investimento nelle attività produttive.
La moneta unica ha cancellato l'ultimo bauardo di difesa verso la speculazione economica e finanziaria.
Quando eravamo un Paese Sovrano..i n/s politici se ne potevano andare a spasso a stringere accordi commerciali,bilaterali infischiandosene delle Borse e dell'alta finanza...ivi compreso il cambio...
Allora si scambiava l'economia reale...e contava la collaborazione tra STATI...così come è successo per L'equador...gli altri stati sudamericani si sono impegnati nell'aiutarli...
La Cina sta facendo lo stesso in Africa...avete bisogno delle strade e delle fognature...le facciamo noi...(e le fanno veramente)...volete un ospedale..bene lo facciamo noi..
Gli occidentali invece cos'hanno fatto? armi...hanno fornito armi..per farli scannare l'un l'altro!!...e tutto per il profitto facile...
Questo sistema è durato anche troppo..!e l'ora che gente insulsa che si spaccia come banchieri ed economisti, vada a picconare...
E ricordiamoci il Capitalismo quello vero è un altra cosa...

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.10.12 08:42| 
 |
Rispondi al commento

I soldi non sono l'economia, ma quando mancano sono la vita di una persona. Nel 1932 il presidente americano Hoover, in piena depressione economica, tagliò il sussidio di disoccupazione ai senza lavoro dicendo loro: "Finora lo stato vi ha aiutato, ora tocca a voi aiutare lo Stato". I soldi forse non serviranno all'economia, ma ad offendere i poveri si!.
http://vittimep2.blogspot.com

Flavio D., Torino Commentatore certificato 23.10.12 05:48| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe secondo me il ponte sullo stratto
si dovrebbe costruire per queste ragioni:
attualmente un biglietto di andata e ritorno
con traghetto costa 72 euro a persone non pensi
che con il ponte si spenderebbe di meno?
attualmente con i traghetti si impiega tre ore
per la traversata; te l'hai fatta in un'ora e mezza!
i traghetti inquinano lo stretto con rifiuti di
ogni tipo. in questa fogna passano fior di
specie di pesci.
il ponte farebbe modificare obbligatoriamente
le strade .
il ponte attirerebbe migliaia di turisti che
non dovranno più attendere ore per arrivare in Sicilia.

GIUSEPPE LOVO 23.10.12 02:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E ancora .. A Paolo Del Debbio , vuoi fare una trasmissione davvero utile per i cittadini ? se si, Bene... dopo esserti letto gli Articoli della Costituzione Italiana N° 1 - 3 - 4 - 9 - 35 - 50 e poi Art. 90 e 91 .. fatti le doverose domande e se proprio non ti puoi permettere di rischiare il posto di lavoro , sii almeno abbastanza coscienzioso da non manipolare quel poco di buono che solo il M5S sta cercando di fare. L'onestà intellettuale non è di destra o di sinistra !!!

Monica C. Commentatore certificato 23.10.12 02:26| 
 |
Rispondi al commento

LA QUINTA ESSENZA DEL DEGRADO UMANO

L'informazione italiana è la causa della fine di questo paese!
Stasera una sola trasmissione ha racchiuso:
Faziosità
Ignoranza
Superficialità
Immoralità
Ingenuità
Stato di ebrezza
Cialtroneria
Curva Fiesole
Peggio gioventù pensante
Prostituzione UMANA!
Deriva dei continenti

Mi sento una merda assoluta!
Stasera ho avuto la conferma totale del perché non mi son mai avvicinato alla politica e ai miei diritti di cittadino!

La nostra informazione è la quinta essenza della degenerazione umana!

Eppure si chiedono perché il MS5 raggiunge il 21%!,nonostante i loro salotti di inciviltà intellettuale...
..Bastava solamente tirar fuori dal guscio, chi fino a ieri aveva dentro di se tutte le risposte, ma non ha mai avuto un esorcista che gliele tirasse fuori!
Beppe e Il nostro MV5 sta raccogliendo quelle richieste.
Quelle di un mondo diverso da quello visto sul 4!

Ma loro fanno parlare vecchi saggi e giovani idrofobi esaltati!
Gente come quel baffone ignorante,che di colorato ha solamente le sue mutande VIOLA,come del resto il suo sindaco, colui che dovrebbe guidare questo paese.
Non stava neanche in piedi, aveva appena finito di pisciare gli ettolitri di vino che si era sgolato durante la giornata!
Persone che hanno i cervelli oramai in pensione,e che fanno politica ancora con la bandiera issata!

Pensano ancora che le percentuali siano solo fumo.
Poverini loro!
Non di certo gli Italiani che si stanno risvegliando da quel coma televisivo,indotto da emittenti che di storico non avranno più neanche il numero sul telecomando!

Sarà dura ma la battaglia è appena cominciata.
Questa informazione verrà spazzata via,è la soddisfazione sarà addirittura doppia!

Loro continueranno a DIVIDERE!

Noi ad AGGREGARE!!

Le percentuali forse scenderanno di nuovo al 15%
Non importa!
L'importante è che chi ha conosciuto il MS5 anche solamente "in una piazza", quando andrà a votare,si guarderà in giro, e solo allora si rendera conto di non avere scelta!

alex r., torino Commentatore certificato 23.10.12 02:06| 
 |
Rispondi al commento

Vittorio Sgarbi, quando sarà il momento finirai a giocare con le figurine Panini!

COME SI SUOL DIRE, SEI IL MASSIMO, CIOÉ UN GRAN COGLIONE!

Elio G., Toronto, Canada Commentatore certificato 23.10.12 01:38| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE GRILLO!!! Hai risvegliato la Sicilia.

Elio G., Toronto, Canada Commentatore certificato 23.10.12 01:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto un pezzetto di trasmissione su Rete 4 , quello che mi è parso chiaro è che la professione del giornalista ormai la sanno fare forse in 4 o 5, gli altri si fanno chiamare giornalisti ma sono a tutti gli effetti politici (non eletti, ma politici)detto questo ora dico , ripeto e confermo nel pieno, come mai prima, delle mie facoltà mentali: TOTALE STIMA per Beppe Grillo, per tutto quello che rappresenta il MoVimento 5 Stelle, e ringrazio con tutto il cuore per il lavoro , la dedizione e l'impegno che il M5S sta offrendo per ridare la possibilità a tutti noi di risollevarci e riprenderci la nostra democrazia.
Caro Beppe, al di la di quel che saranno i risultati politici, una cosa è certa: puoi vantarti di essere l'Unico Uomo che, occupandosi di politica/civiltà, si è meritato/guadagnato la Stima e il Rispetto di tanti tanti tanti tanti tanti italiani.
Beppe sei davvero GRANDEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!

Monica C. Commentatore certificato 23.10.12 00:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, Vi invito alla visione del video http://vid.etic.biz/ per iniziare ad avere un''idea reale su come fanno funzionare il denaro, la finanza e l'economia in generale.
Mio Facebook: http//facebook.com/acg.tel
Mio Twitter: http://twitter.com/acg_tel

Alfio Grasso, Catania Commentatore certificato 23.10.12 00:37| 
 |
Rispondi al commento

Scorro, trattenendo il vomito, i quotidiani e mi chiedo seriamente, molto seriamente: e' davvero possibile ignorare un fenomeno di civilta' e di grande cambiamento culturale in corso, come quello di Beppe Grillo e, soprattutto, dell'attuale campagna elettorale in terra di Sicilia che lui sta portando avanti con un successo impensabile??
Io, al momento di fare i conti, non assolverei nessun giornalista..nessuno! Devono andare, come tutti gli altri responsabili dello stato, parastato, clienti, mignotte, piglia in culo, ruffiani, cortigiani, industriali con le pezze al culo, tengo famiglia vigliacchi, a fare in culo nei campi di lavoro!! bastardi!!!!!

ad ogni buon conto:" ceterum censeo vaticanem esse delendam!"

mario bottoni 23.10.12 00:08| 
 |
Rispondi al commento

ci sono delle piccole TV private (ex libere) che vorrebbero appoggiare il M5S anche trasmettendo questi filmati youtube.

siccome sono tenute al guinzaglio col meccansismo delle concessioni televisive (fatte apposta per affossare le ultime TV libere) hanno paura di mettersi contro la politica attuale che potrebbe punirle pesantemente con qualche leggina ad oc sufficiente a farle affogare visto che hanno l'acqua a 1 cm dalla gola e basterebbe ben poco!

bruno bassi 23.10.12 00:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza Beppe!!!! madonna che pietà che fa 5 colonna...hahaha rosicano come non mai....

Stefano 22.10.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aspetto solo le politiche per votare il movimento 5 stelle!!!

Marco 22.10.12 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo un ponte ma bello, e cofinanziato dai cittadini che abbiano anche voce in capitolo per decidere a chi vada l´appalto. Facciamolo controllato dai ragazzi del M5S che controllano al setaccio le paghe per chi lo progetta e lo costruisce e paghiamo gli operai un giusto ed equo salario, facciamo che il progettista non prenda più di X mila € e che decidano i cittadini quanto sia X in un dibattito. Facciamo tutto bene e trasparente e ci guadagneranno i cittadini del meridione, a loro quel ponte SE fatto per loro e NON per depredare il meridione ALLORA serve come infrastruttura.
Facciamo fare alle famiglie italiane dei bond sicuri da mille euro al 3% di guadagno per 10 anni. Bastano 10milioni di famiglie che facciano un bond a 10 anni di 100€ e si trovan 1 miliardo di € e dimostriamo che si possono by-passare le banche. Basteranno per fare il ponte fatto bene, con doppia linea di treno e 2 corsie per autobus e auto? Io credo di si levando tutti i soldi di corruzione, burocrazia inutile, appalti ad amici e amichetti etc etc. Se non bastano con 500€ depositati sempre da dieci famiglie si va a 5 miliardi di €, e mi sembra una cifra ragionevole anche a essere generoso. Il tutto gestito da un sito trasparente dove verranno archiviate tutte le riunioni fate per decidere sul progetto, nessuna discussione a porte chiuse, tutto gestito nell interesse della collettività

fabrizio s. Commentatore certificato 22.10.12 23:38| 
 |
Rispondi al commento

COME MAI NON PARLA PIU' DI SIGNORAGGIO?

alessio gioachin 22.10.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Grillo!!!! sto guardando quinta colonna che schifo!!!! sono sempre a buttare ombre e critiche.. la televisione è proprio una schifezza...

Richard 22.10.12 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i soldi,non sono l'economia,ma l'energia!
io credo che non sia il caso di mettere un ponte in sicilia,di costruire tunnel ed autostrade..
l'italia e circondata da acqua,e una penisola che per il 50% vulcanica,e ci sono tra la sicilia e il lazio circa 55\52 vulcani attivi,vi renderete conto che costruire queste opere è completamente inutile?
bisogna piuttosto costruire opere per la sicurezza,e le vie di fuga,bisogna progettare e istruire la gente sui piani di evacuazione,io dove posso ritenermi al sicuro nella mia città,o in campania se un vulcano eruttando causa un onda anomala?
e dove un siciliano?
o dove un calabrese,o un laziale?
queste cose non vengono pensate,poi quando succedono terremoti frane e alluvioni andiamo a piangere sempre il morto,morto che scopriamo poi dopo che si poteva sempre evitare!!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 22.10.12 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Grillo per favore un po' di finezza di giudizio.Non inserire il Ponte di Messina fra le altre opere veramente inutili quasi tutte del Nord : la Tav, la pedemontana ,il Mose .... Decine di miliardi per devastare e cementificare selvaggiamente e inutilmente il territorio. Ma il Ponte no ,il Ponte serve ...chi vive da queste parti sa i disagi dei cittadini per attraversare solo 3 Chilometrii di mare . 1 ora e mezza ,più di quanto hai impiegato tu a nuoto. La strozzatura dello stretto sarebbe inammissibile in ogni nazione sviluppata ed evoluta .quest'opera di rilievo mondiale sarebbe un volano straordinario ,anche di marketing ,per dare avvio finalmente ad un serio piano industriale turistico ricettivo alberghiero che punti sulla forza e peculiarità del nostro territorio . I Ponti infine hanno sempre unito gli uomini fisicamente e perché no spiritualmente. SI al referendum e massima attenzione alla impatto ambientale NO ai poteri forti del Nord che vogliono abbandonare il Meridione al suo destino di povertà ed emigrazione forzata. Ti dice qualcosa che Monti dice SI a tutte le opere del Nord e boccia il ponte di Messina addirittura stranziando e regalando ai privati di Eurolink ben 300milioni ..nel silenzio generale . Vergogna.

Dino Giuttari 22.10.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

euro si euro no..... perché?

se mi dicono euro si mi devono spiegare concretamente quali vantaggi ha l'italiano medio dall'euro e quali svantaggi ma che non siano parole senza senso ma concreti cioè....

successo economico o miglioramento personale migliore o peggiore con l'euro e se si o se no perché?

altrimenti a dire cazzate campate in aria posso anche addestrare un pappagallo che dice sempre si e sentirmelo dalla mattina alla sera.

bruno bassi 22.10.12 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Molti sedicenti economisti alla bol'drinnnn "non c'è nessuno", dovrebbero leggere queste parole di Beppe per ripassare i fondamentali di macro e microeconomia.
Poche parole, chiare e estremamente efficaci per restituire alla parole il loro reale significato. Poche parole per disvelare la quotidiana truffa mediatica che spaccia per "mercati" banche d'affari e speculatori senza scrupoli.
Mercato: "luogo d'incontro tra la domanda e l'offerta di beni o servizi" e siccome questa definizione classica (agganciata per logica intrinseca all'economia reale) stava stretta alla finanza, ecco che su wikipedia si trova questa nuova, mostruosa, distorcente e aberrante definzione di mercato:
"In economia, con il termine mercato si intende il luogo e al contempo anche il momento in cui vengono realizzati gli scambi economico-commerciali di materie prime, beni, servizi, denaro, strumenti finanziari ecc, del particolare sottosistema economico di riferimento"
Il tutto al solo scopo di spacciare per bene o servizio categorie come titoli azionari, bancari, prodotti finanziari di ogni tipo e bonds di paesi sovrani che coi beni e coi servizi non hanno ormai alcuna relazione.
E' ora di finirla di oltraggiare l'intelligenza umana!

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.12 22:34| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi stasera su rete quattro quinta colonna
anno allestito un teatrino di burattini
per cercare di deviare la gente cercando
di fare un paragone tra renzi e il nostro BEPPE
mi fanno schifo tutti venduti
persone pagate per dire opinioni sbagliate
forza buttiamoli fuori sti porci

rina c., pescia Commentatore certificato 22.10.12 22:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premesso che non guardo più la TV ma purtoppo capita di trovarmi in compagnia di parenti che accendono la7.

Ti vedo pisapippa e subito mi vien a pensare di 2 cose:

a) sembra il processo di biscardi solo che parlano di partitica invece che di tifo calcistico esattamente con la stessa superficialità.

b) interviene l'ex sindaco d milano dicendo che il pd+l è europeista mentre la lega no perciò non se la sente di correre insieme alla lega dimenticando ovviamente per interesse personale che lega e pd+l sono da sempre state a braccetto.

c) po penso a pisapippa che è un "comunista?" ..che con il lavoro che fa e i suoi interessi sarebbe come dire che un prete va in Tv a presentare il suo ultimo film porno!

d) poi penso a EXPO che sarebbe un po come dire fiera di milano 2.0 e allora mi ritornano in mente le lezioni di storia del costume quando si parlava delle prime .....

Esposizione universale (a volte detta anche mondiale) è il nome generico che indica le grandi esposizioni tenutesi fin dalla metà del XIX secolo.....

e della sua omologa inglese fatta a londra.

A questo punto una riflessione rimembando le ragioni del successo in quel tempo ..... accentrare tutto a Parigi perché a quel tempo era difficile e lentissimo muoversi e comunicare con gli angoli sperduti della terra perciò quello che arrivava erano solo alcune foto sbiadite o quadri "en plen air" dei primi documentaristi girovaghi per il mondo...perciò aveva un senso eccome se ce l'aveva!

MA STANNO A FARE IN ITALIA NEL 2012 UNA COSA DA 185?

MA SE ANCHE LA 1.0 (fiera di milano) dopo il 90 ha cominciato a cedere per via dello sviluppo internet che in italia è cominciato nel 90 e ha comunciato a funzionare decentemente dopo il 97..perchè fare una fiera di milano improved quando non serve più?


Questo voglio dirti caro pisapippa che tu e i tuoi compari rossi e neri e a pois potete "rubare" quanto volete (ci siamo abituati) ma almeno fateci qualcosa che funzione e non OBSOLETO!

grazie per il giudizio sul m5s

bruno bassi 22.10.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Se gli stipendi fossero proporzionati ai livelli di sviluppo delle varie regioni italiane, forse le arance siciliane sarebbero competitive. Lo Stato risparmierebbe un botto di soldi in stipendi, le aliquote fiscali calerebbero favorendo maggiore occupazione.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 22.10.12 21:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Governo taglia come dannati il personale della scuola dicendo che occorrono soldi, a discapito dell'istruzione. Poi spende 13 miliardi di euro per costruire i caccia militari (gli f 35), per fare la guerra.
Grillo aiutaci a fare piazza pulita di questi bugiardi.

leo rossi 22.10.12 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ILVA TARANTO:TISSENKRUPP TERNI.
Come gia' ho scritto altre volte anche a Terni molti poveretti hanno il tumore causato dall'acciaieria.Purtroppo sembra che non gliene freghi nulla a nessuno: PERCHE'. Perche' quando muore qualche persona la cosa interessa pochi. Quando muoiono tante persone la cosa interessa tutti.Quando pero' poche persone muoiono un po' alla volta, nessuno se ne accorge e tutti sono felici di respirare la morte..

CHICCO CHECCO 22.10.12 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Grillo,un signore di nome Gesù circa 2000 anni orsono disse:"....rimetti a noi i nostri debiti,come noi li rimettiamo ai nostri debitori...".Invece i popoli ricchi hanno affamato ed affamano quelli poveri,senza avere scrupoli.Pensando solo al profitto,ignorando la Giustizia Sociale.Le oligarchie "pensanti" hanno di fatto portato alla miseria milioni di esseri umani.Le differenze sociali,tra i continenti aumentano,la mancanza di cibo,è una tragedia inumana ed è sotto gli occhi di tutti.Intere Nazioni,sono prive di strade ,di acquedotti, di infrastrutture,di sistemi agricoli moderni.Milioni di persone,soprattutto bambini,vivono di stenti in agglomerati le cui condizioni sono indescrivibili per la loro drammaticità.Ed i potenti,seduti nei salotti buoni del capitalismo mondiale,vogliono continuare a dettar legge,per affamare,e per far morire,con il solo scopo di guadagnare danaro.Tra il cannibalismo capitalistico,e l'egoismo di classe,è necessario individuare una terza via,che è quella della GIUSTIZIA SOCIALE.Dove l'essere umano,non è considerato un numero,ma un protagonista,con i suoi pregi ed i suoi difetti.L'uomo al centro del sistema.Sistema che si dovrebbe imperniare,sulla partecipazione agli utili delle aziende dove si presta la propria opera lavorativa.In sintesi socializzare gli utili.Ma i poteri forti,uniti tra loro,come le oligarchie padronali e le centrali dei finti sindacati,non lo vogliono,perchè perderebbero, i primi gli utili e quindi i profitti,i secondi le loro condizioni di supremazia sulla classe operaia.L'economia è condizionata da molteplici fattori,ma sta di fatto che essa non tiene più conto dei Popoli e delle primarie esigenze della gente che quotidianamente cerca sulla faccia della terra di sopravvivere e non di vivere.Ed allora sia rimesso il debito pubblico ai Paesi poveri,prima che la miseria e l'indigenza uccida milioni di esseri umani.

placidodomenico di falco 22.10.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni dati sulla concentrazione della ricchezza su cui riflettere:

"-secondo la UN Conference on Trade and Development (Conferenza dell’ONU su Commercio e Sviluppo), il numero di “paesi meno sviluppati” è raddoppiato negli ultimi 40 anni,
-uno studio del World Institute for Development Economics Research (Istituto Mondiale per la ricerca sull’economia dello sviluppo) evidenzia che la metà inferiore della popolazione mondiale detiene circa l’1% della ricchezza globale,
-secondo il più recente “Global Wealth Report” di Credit Suisse, lo 0,5% di persone più ricche controlla più del 35% della ricchezza mondiale .Il 2% delle persone più ricche detiene più della metà di tutto il patrimonio immobiliare globale.Anche secondo "The Economic Collapse" la ricchezza diventa sempre più concentrata nelle mani di pochissimi, ed il ceto medio sta scomparendo anche nelle nazioni benestanti come gli Stati Uniti...

-uno studio, diffuso dall'Observer e realizzato, per il gruppo Tax Justice Network ,da James Henry, esperto di tassazione ed ex capo economista della società McKinsey dicono che i capitali evasi e nascosti nei paradisi fiscali ammontano ad una cifra compresa tra 21000 e 32000 miliardi di dollari. Le stime a cui è arrivato Henry derivano dall'incrocio di diversi dati, da quelli della Banca per i regolamenti internazionali, a quelli del Fondo Monetario Internazionale.
E’ stato calcolato che basterebbe il rientro dei super-capitali evasi per azzerare l’attuale crisi europea del debito...

Le stime più attendibili europee dicono che se si applicasse un tasso dello 0,1 per cento sulle transazioni finanziarie mondiali, il relativo gettito garantirebbe un'entrata fra i 160 e i 170 miliardi di dollari, il doppio della somma annuale necessaria per debellare la povertà estrema del mondo.
Il problema della crisi occidentale dipende proprio dalle enormi disparità di ricchezza e si puo' risolvere solo TASSANDO LA FINANZA e redistribuendo la ricchezza.

Controcorrente 22.10.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Lo spread è sceso perchè sul lungo periodo abbiamo messo sul piano UNA CAPACITA' DI INDEBITAMENTO SUPERIORE AI 2000 MILIARDI RECUPERATA MEDIANTE IL SUPERAMENTO DELLA MEDIA DI SOPRAVVIVENZA DI QUALCHE MILIONE DI PENSIONATI!!
E' un fatto statistico, se la popolazione prende la pensione più tardi, in media si spenderanno meno soldi perchè o non ci arrivi (schiatti prima) o perchè la prendi per poco tempo (schiatti poco dopo).
La finanza con lo spread e con il valore del btp trentennale misura statisticamente la nostra capacità di restituzione sul lungo periodo deld ebito che ora è a 2300-2500 miliardi (superiore di 300-500 miliardi rispetto a quella attuale e il btp va a ruba). Per cui Monti ha messo a disposizione sul lungo periodo una capacità di indebitamento per un anno o due ancora.
Sulla base di questo calcolo Monti determina la sua uscita di scena, non sia mai che si trovi al governo quando non ci sarà più spazio per aumentare ulteriormente la capacità di indebitamento, finirebbe come Berlusconi....e siccome l'unica cosa a cui Monti tiene è la sua "reputation" internazionale, non vuole rovinarsela.
Ora Monti sta calcolando il timing per saltare nuovamente al parlamento europeo e vuole qualcosa del tipo "poltrona di supervisore dei conti dell'europa mediterranea"!

mario mario Commentatore certificato 22.10.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Monti NON VUOLE DIMINUIRE IL DEBITO PUBBLICO

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/mister-debito-pubblico-nel-2012-con-monti-premier-il-buco-nei-conti-dello-stato-45622.htm

NEL 2012 CON MONTI PREMIER IL "BUCO" NEI CONTI DELLO STATO E' CRESCIUTO DI 282 MILIONI DI EURO AL GIORNO - NEL 2011 CON IL CAVALIER POMPETTA A PALAZZO CHIGI LA MEDIA ERA DI "APPENA" 152 MILIONI

Allora uno si domanda:
Perchè con Berlusconi il btp stava diventando carta straccia, mentre con Monti ha recuperato?

SEMPLICE: MONTI ha aumentato la quantità di debito che possiamo garantire!! Senza la riforma della pensioni il limite di debito era stato raggiunto, superato quel limite il default era ad un passo!
Con la riforma delle pensioni il limite si è spostato presumibilmente a 2300-2500 miliardi di euro per cui questi BUROCRATI CORRONO NELL'INDEBITARE LO STATO PRIMA CHE QUALCUNO (Beppe Grillo) ARRIVI A TOGLIERGLI LO SCRANNO SA SOTTO IL SEDERE E QUINDI LI CACCI DAL CAVEAU DEI NOSTRI RISPARMI!!!
Il ritmo di indebitamento con Monti cresce perchè si stanno sbrigando a svaligiare quanto più possibile nel più breve tempo possibile prima che arrivi la ghigliottina che taglia le poltrone!!

mario mario Commentatore certificato 22.10.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

ma scusate, ma non si farebbe prima a fare un referendum per essere annessi dalla germania?
Invece di stare ogni giorno a lottare contro i mulini a vento facendo finta di non essere solo dei piccoli mafioncelli beneficiati dal condono confessionale ed eucaristico al modico costo di un 8 per mille.

fracatz 22.10.12 19:06| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE A REPUBBLICA

Urge rettifica da parte di Repubblica, che online scrive oggi che la restante parte dei 2500 euro di stipendio netto percepito da un consigliere regionale 5 stelle non sarà restituita alla Regione, come ribadito da Grillo in ogni comizio, ma destinata "al partito" (sottointendendo quindi l'uso di denaro pubblico da parte del M5S) oppure devoluti in beneficienza (viene citata come fonte Claudia La Rocca, 31 anni, di Bagheria).

questo il link incriminato:
http://palermo.repubblica.it/elezioni/regionali2012/2012/10/22/news/dimissioni_in_bianco_e_soldi_al_movimento_grillini_di_sicilia_in_nome_della_disciplina-45079760/?ref=HREC1-11

SimoMas 22.10.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico va azzerato...questi banchieri vanno tutti "arrestati" e processati..confiscati tutti i loro beni...la classe politica idem...la Finanza deve essere mandata nelle sede dei partiti..
Confiscare tutti i loro beni immobili e mobili...!
Serve una rivoluzione..accertamenti fiscali...e processi..aprire tutti gli archivi segreti e utilizzare l'accusa di "Tradimento" nei confronti del Popolo italiano!
la prima cosa da fare è togliere le scorte...."s'arrangino"!!vedrete quando non avranno più la scorta emigreranno da soli!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 22.10.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo spreco di dan.pubbl.è un’emerg.nazion.che colpisce tutti e perciò tutti devono essere chiamati a reagire come si fa per la lotta alla delinq.organizz.o alle pandemie o al terrorismo.
Per contrastare la mala gestio, tutti devono essere (a)informati, (b)automuniti dei poteri di contrasto, (c)responsabilizzati.
Indico le seguenti linee guida.
(a)Gli enti pubblici e le loro società devono comunicare in rete:
I- Le delib.delle spese superiori a € 100,00 indicando: data, importo, nome del percettore, causale.
II- Le spese effettivamente erogate con le indicazioni come sopra.
(b)Ogni cittadino può adire la Corte dei Conti, con “azione popolare” per sollevare l’illegitt. di una spesa e la responsab. patrim. di chi l’ha deliberata e per chiedere la sospensione delle delibere sopra indicate al n.I.
(c)Entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio annuale il deficit dell'ente pubblico e delle società partecip.deve essere ripianato dai cittadini amministrati con addizionale IRPEF. Deve essere favorita l'assicurazione con franchigia che garantisca il contribuente. In tal modo la spesa pubblica sarà sottoposta al controllo continuo dei contribuenti e delle compagnie di assicurazione.
Inoltre devono essere ridotti i centri di spesa: liquidata la RAI; soppresse tutte le province, tutte le comunità montane, l’ottanta per cento dei comuni; accorpate le regioni in quattro o cinque macroregioni; aboliti i rimborsi elettorali e ogni forma di finanziamento a chi fa politica; disciplinati gli statuti dei partiti e le loro assemblee con la presenza del notaio a garanzia del corretto svolgimento, come si fa per le società per azioni; venduti i beni immobili pubblici e le riserve auree; noleggiati a pagamento i siti storici a imprenditori privati amanti dell’arte con obbligo di restituzione dopo un lungo periodo (anche cento o duecento anni, come fece la Cina con Hong Kong).
Ferdinando Bracciale

Ferdinando Bracciale 22.10.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esiste l'economia del partito dei burocratici e l'economia di coloro che lavorano per portare a casa il pane.
L'economia secondo i burocratici funziona in base a quanto tu hai, ovvero se hai tanto ti tassano tanto, se hai poco ti tassano poco e tutto in maniera indipendente da quanto lavoro svolgi.
I burocratici ragionano secondo il principio del "non me ne fotte niente" di te cittadino, paga secondo legge. Poi c'è l'economia di mercato che ovviamente nasconde il denaro in funziona di quanti burocrati ci sono intorno e più i soldi vengono nascosti....
Noi cittadini siamo iperosservati, c'è un occhio di Orwell fiscale che analizza dove ci muoviamo, dove facciamo le vacanze, che macchina utilizziamo, che vestiti mettiamo, ci mancano solo gli investigatori privati del fisco e siamo al completo!

mario mario Commentatore certificato 22.10.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Economia è diversa da soldi:
http://it.wikipedia.org/wiki/Economia
http://it.wikipedia.org/wiki/Denaro

Dal punto di vista politico è giustissimo.
Gli italiani sbagliano a concentrarsi solo sui soldi ma nella situazione in cui si trovano bisogna anche capirli e aiutarli a vedere le cose davvero importanti dell'economia.


Ora vado un po' fuori tema....
Io vorrei un'economia dove un mutuo fatto da un privato avesse le stesse agevolazioni delle banche, e non dover subire l'indetraibilità e una tassazione iniziale 20 volte superiore (+ monopolio di così...). Le banche pagano un'imposta dello 0.25% su quello che danno mentre il privato deve versare 3% di registro +0.5%+2% sulla garanzia (ovvero l'immobile) inoltre tale mutuo non è detraibile sulla dichiarazione dei redditi!
E' vero che i soldi non sono l'economia, ma quando ti mancano li percepisci importanti come tutto l'universo e accecato da tale percezione non vedi altro... non vedi gli sprechi, trattati internazionali capestro, perdite di sovranità...

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 22.10.12 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe post è fuorviante.

Ho girato la sicilia in camper nel 2007, e il viaggio fu una splendida esperienza.

Da Palermo fino a Noto e poi indietro fino al tempio di Segesta.
I siciliani che ho conosciuto erano da una parte orgogliosi della loro cultura, accoglienti e premurosi anche di una famiglia di camperisti per caso, capitati lì davanti a loro.
Due cose però premeva a loro far sapere.
- Quì in sicilia, non siamo tutti mafiosi o malviventi.
- Quì in Sicilia ci sentiamo diversi da voi (del Nord), perchè siamo distanti dal benessere.

Per loro il benessere era il nostro camper nuovo (preso a noleggio), le nostre città puzzolenti ma che ti davano un lavoro onesto, le nostre fabbriche che producevano ed esportavano merci.
Il benessere e lo sviluppo ora sei tu, con la parlata da genovese che dice quello che pensa senza paura.
Il mare, le coste, i campi pieni di olivi, i bellissimi paesini, servono a poco, se sei staccato dal progresso e devi emigrare.
Perchè produrre qualcosa in sicilia di agricolo o manifatturiero ed esportarlo con profitto è quasi impossibile.
Lì producono ortaggi e frutta che devono arrivare a Monaco di Baviera, presto e bene.
La sicilia come tutto il sud ha bisogno di infrastrotture, di linee ferroviarie, di strade, che la colleghino all'Europa di cui fa parte.

La nostra giusta protesta contro la corruzione, la casta, le mafie, la politica vista come una professione, la difesa dell'ambiente, non ci devono far dimenticare che i trasporti efficienti sono alla base di un qualsiasi progresso economico o sociale.
Io sono contrarissimo alla Tav in val di susa, ma non alle reti di trasporto europee.
Non è una contraddizione, essere contrario ad un secondo tunnel ed a favore delle reti europee.
Dobbiamo rendere le strade e le ferrovie della sicilia a livello di un paese del nord europa.

Negare queste opportunità al meridione significa condannarlo a quello che è diventato, la regione più povera dell'europa occidentale.

Barone Piovasco, Rondò Commentatore certificato 22.10.12 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOMANDE PER LA CAMUSSO.
Quanti sindacalisti ha la CGIL? Quanto guadagnano?
Quanti finanziamenti avete dallo stato?
Possiamo vedere i vostri bilanci?
Chi ha pagato tutti i gadget che avete usato nell'ultima manifestazione?
Perchè sostenete il PDmenoL che ha appoggiato le politiche della Fornero?
Perchè ha fatto le vacanze a bordo di un veliero da 14 metri, in un momento così chiaccherato?
Perchè il sindacato dei lavoratori non si occupa del lavoro?
Il vostro slogan "PRIMA IL LAVORO" ma quale lavoro, quello dei sindacalisti?
SIETE INUTILI.

Elia Porto 22.10.12 17:15| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

un economia a servizio della gente !

e non come ora, con le persone al servizio dell'economia !

Roberto B. Commentatore certificato 22.10.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'economia che vogliamo è una gestione chiara e trasparente dei denari che i cittadini onesti versano regolarmente nelle casse dello Stato. L'economia che vogliamo è una economia sana che permetta a tutti di vivere in maniera dignitosa.

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 22.10.12 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Oh , ma che sta succedendo !!!!!

Ma neanche per il papa c'è mai stata tutta sta gente !!!!!
Vuoi vedere che sto Beppe Grillo veramente trasfermerà l'Italia ?

upondu pondu 22.10.12 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori