Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Harlan Italy e la vivisezione


harlan.jpg
"Il sistema della vivisezione ha molte facce e molte angolature da cui guardarlo e affrontarlo. A noi interessa osservarlo dalla parte che riteniamo più importante, dalla parte degli animali, vittime di questa industria della ricerca. Con queste parole cominciavamo a presentare il nostro progetto contro l’allevamento Green Hill nell’aprile 2010. E con queste stesse parole presentiamo oggi un corteo che vuole puntare i riflettori su un’altra fabbrica di animali destinati alla tortura nei laboratori, la Harlan Laboratories e la sua sede di Correzzana (MB). La Harlan, con sede principale a Minneapolis (Usa), è una delle più importanti multinazionali implicate nella vivisezione.
Sabato 20 ottobre saremo a Correzzana per dare voce a quegli animali che voce non hanno, per far sentire le urla che dalle spesse mura dei laboratori non possono essere udite. Saremo in migliaia per far sentire anche la nostra voce, quella di una crescente parte di persone che a guardare in silenzio non ci stanno e che pretendono un cambiamento, adesso! Partecipa al corteo nazionale contro Harlan e la vivisezione. Dai voce agli animali!" Coordinamento "Fermare Green Hill e Freccia 45"
Per informazioni e approfondimenti:
Sito: www.fermaregreenhill.net
Mail: info@fermaregreenhill.net
Fb: www.facebook.com

17 Ott 2012, 09:45 | Scrivi | Commenti (116) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

GRAZIE FRATELLI 5 STELLE! TEMPO FA AVETE FIRMATO IN 30.OOO CONTRO LA VIVISEZIONE, GRAZIE ALLA PUBBLICAZIONE DI BEPPE SUL BLOG! VI PREGHIAMO, CONTINUATE A FIRMARE, CHI NON L'AVESSE ANCORA FATTO, E DIFFONDETE!!! ANCORA 50.000 FIRME PER ABROGARE LA LEGGE EUROPEA VERGOGNOSA!! FIRMATE E FATE FIRMARE ON LINE:
www.stopvivisection.eu

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 29.10.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io sono per il progresso e per una vera ricerca, effettuata con cellule umane, spero che come al solito non prevalga chicon le dovute pressioni sui politici riesce a continuare a lucrare con questo business conveniente per loro, io penso che con una sperimentazione senza animali si otterrebero molti più progressi di quello che si è ottenuto finora e oltretutto non vedo la necessità di questa crudeltà nei loro confronti e neppure tutta questa loro lavorare in segretezza e senza una banca dati che ne cataloghi gli esperimenti in modo che non vengano rifatti identici da altri enti

Sandra Zuech 05.07.13 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ti ringrazio Beppe, perché se mai avessi auto dubbi sul votarti o meno, adesso ho l'assoluta certezza che ti devo prendere meno sul serio di Berlusconi, Bersani e Monti. Se c'è una cosa di cui non abbiamo nessunissimo bisogno in Italia, questa cosa è l'ennesimo ignorante che umili la scienza in nome della demagogia politica, del raccoglimento facile di voti. Gli scienziati, la ricerca, il laboratorio, fra cui, anche se in minima parte, la vivisezione e in gran parte la sperimentazione animale, non saranno piacevoli ma se si vuole guarire la gente dalle malattie non c'è altro rimedio, solo chi ha visto la scienza da vicino può saperlo. Se volete, compreso lei signor Grillo, rimanere lontani dalla Scienza perché non la capite nessun problema. Ma per favore evitate di insultarla seminando bugie e puttanate varie. In Italia la ricerca è ai livelli del Terzo Mondo e questa cosa deve finire. E poi cari animalisti, che consumate giustamente i farmaci, castrate i cani, li tenete al guinzaglio, li chiudete negli appartamenti e peggio ancora li volete col pedigree e poi dite di AMARLI, ma fatevi un esame di coscienza. Non ci vuole molto, basta guardarsi allo specchio.

Andrea T. Commentatore certificato 09.02.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Nel sito della Harlan Laboratories questi animali sono "products & services" e nello specifico "research models".. probabilmente anche brevettati.. Ecco, un dio che brevetta una vita non propria, e la rivende come prodotto.. L'apoteosi dell'intelligenza umana!

Massimiliano Roberti 25.10.12 07:47| 
 |
Rispondi al commento

L'aspirina (o meglio le proprietà lenitive del salice, da qui acido salicitico) è stata testata per la prima volta da un certo Ippocrate, qualche migliaio di anni prima che la Bayern la vendesse in graziose scatoline verde/bianco.
Per inciso, quando il mio povero nonno si ingozzava di salsicce alla brace e ripeteva il suo mantra "DEL MAIALE NON SI BUTTA VIA NULLA", bè non aveva tutti i torti, visto che le valvole cardiache per i trapianti sono, a tutt'oggi, di due tipologie. Quelle artificiali e quelle di porcello che, a quanto pare, è la bestia con maggiori punti di contatto con l'uomo dal punto di vista genetico. Non mi consta che gatti, cani, pecore o scimmie abbiano tale privilegio.
In ogni caso, la PRIMISSIMA cosa da farsi è sospendere IMMEDIATAMENTE qualsiasi sperimentazione di cosmetici sugli animali perchè, ed è un dato di fatto, molti (notissimi) marchi di prodotti cosmetici, continuano a sperimentare le loro schifezze sugli animali e se la teoria mors tua vita mea può avere qualche margine di discussione, torturare degli animali per perfezionare il mascara mi sembra indecente oltre che incredibilmente imbecille.
Le egiziane di settemila anni fa si truccavano meglio di Belen con il kohl e l'hennè.
Entrando nel vivo (come adorava ripetere Vlad l'impalatore) il concetto è sempre lo stesso.
SOLDI.

Gasperino Carbonaro 21.10.12 20:05| 
 |
Rispondi al commento

La sperimentazione animale è in atto ineliminabile per il progresso medico, oltre ad essere obbligatoria per l'introduzione di nuovi farmaci e dispositivi. La scelta non è tra torturare gli animali o meno, è tra il progresso medico o meno. Tutto questo porterà le multinazionali a chiudere i laboratori in occidente e aprirli in oriente, con tutti quanti a fare il loro gioco come pecoroni.
Non si dice che sperimentare su un animale sia bello o divertente, ma purtroppo è necessario. Comunque lo scienziato, per quanto possibile, cerca di eliminare la sperimentazione in vivo - che costa parecchio - ed utilizzare metodi differenti e più certi; la commistione che si fa qui tra sperimentazione animale - si chiama così, non vivisezione- prelievo di organi, terapie alternative mostra solo l'incompetenza e l'approssimazione di chi scrive su questi argomenti per un generico sentimento di protesta; no alle sofferenze inutili degli animali, ma si al progresso medico e scientifico che ha allungato la vita media fino ad ora grazie al sacrificio motivato e inevitabile di povere bestiole; se non siete documentati evitate di scrivere su cose così serie come se foste i depositari dell'unica verità, ma chiedete e documentatevi: distinguete i problemi e parlate con dati certi alla mano: il mondo è sempre stato pieno di ciarlatani che avevano la soluzione definitiva a qualsiasi problema; la scienza non è infallibile - essendo cosa umana- ma il dibattito scientifico libero e aperto è la migliore garanzia di verità.
saluti a tutti

CARLO CASERTA 21.10.12 02:02| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo, è possibile farsi togliere un dente senza anestesia, basta ricorrere all'ipnosi! A volte, basta documentarsi, si scoprono così terapie non rese ufficiali perchè, non fanno guadagnare le case farmaceutiche,credetemi, si possono curare tutte le malattie senza uccidere nessun animale!Sappiate che in Israele, i tumori vengono curati senza chemio.Si potrebbe scrivere un libro,la Bayer ha cambiato nome, ma è la stessa casa farmaceutica che ha inventato, il gas usato per uccidere gli Ebrei, questo tanto per dirne una,società che hanno costruito la propria fortuna, sulla morte altrui!Quindi stiamo attenti a difendere totalmente la scienza e gli scienziati, Von Braun, inventore delle V1 e V2,è stato risparmiato dagli Americani, perchè utile per proseguire le sperimentazioni sui missili intercontinentali, tante cose ci sono da dire.Un parente che stia male , giustamente va curato, ma non bisogna credere ciecamente a ciò che ci viene detto, come far mangiare i funghi al gatto per vedere se sono velenosi,a volte il gatto sopravvive, l'uomo no!!!Quindi bisogna capire che animali e uomini sono totalmente diversi!Ciò che funziona su di loro molto probabilmente sull'uomo non funziona!Riflettete su come mai,Veronesi è vegetariano, mah? Chissa?Sarà uno sfizio suo!Un caro saluto a tutti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 20.10.12 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Nel sostenere che la maggior parte dei malati di cancro italiani nel 1998 si sarebbero rivolti a Luigi di Bella ero andato a memoria. Mi è stata chiesta una fonte. Ho trovato questa affermazione, dalla prefazione del libro che a quel tempo Bruno Vespa dedicò al caso Di Bella: "Tutti i sondaggi erano concordi nel rilevare che una percentuale variabile tra l’ottantacinque e il novantacinque per cento degli italiani, se si fosse ammalata di tumore, avrebbe voluto curarsi col metodo Di Bella" (http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=114). Ora tutto si può dire di Vespa, ma non che non sia un giornalista capace di fiutare dove tira il vento o di interpretare un sondaggio. Evidentemente non mi ricordavo male.

alessandro sbarbada, mantova Commentatore certificato 20.10.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O voi signori della unica verita', voi che siete i depositari di tutto cio' che all'uomo giova, per favore, smettete di prendere le ignobili medicine vivisettorie e curatevi col sole, con i vostri unguenti magici o con la memoria dell'acqua. Cosi' non sarete ipocriti come noi poveri mortali, che alla sofferenza propria o di un proprio caro preferiamo che sadici vivisettori ignobili sperimentino su un numero ridotto di animali cio' che ci potrebbe salvare o almeno non far soffrire. Nel frattempo, fatevi devitalizzare un dente senza anestesia, poi se ne riparla (e ho usato un esempio soft). Saluti. C.

Claudio Cinga 20.10.12 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Onore a Grillo per avere dedicato questa pagina del suo blog alla giornata di lotta contro la vivisezione, che si terrà il 20 di questo mese a Correzzana contro il terribile e criminale lager di Harlan. Questa pagina lascia sperare che Grillo col suo Movimento 5 Stelle si deciderà ad ampliare il programma nazionale con temi riguardanti in maniera specifica i “Diritti Animali”, collegandolo al programma del Movimento 5 Stelle della Lombardia , che alla voce “Ambiente ed Energia” prevede la completa salvaguardia degli Animali contro ogni loro forma di utilizzo e di abuso.

Federico Bartolozzi 20.10.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Volevo aggiungere una piccola cosa, un certo signor Darwin, ha ipotizzato una teoria, sull'evoluzione della specie.Una teoria non uccide nessuno, purtroppo però, aveva affermato che gli Aborigeni australiani, erano l'anello mancante che univa l'uomo primitivo all'uomo moderno, disse che era una razza che presto si sarebbe estinta!Bene,un ricercatore tedesco, definito scienziato, sicuro dell'asserzione di Darwin,cominciò a chiedere reperti e ossa degli Aborigeni per poterli studiare, naturalmente pagandoli profumatamente,questo scatenò, una vera caccia all'uomo, non furono presi corpi deceduti per cause naturali, magari fosse stato così!Ci furono vere spedizioni, una vera caccia all'uomo,l'estinzione di quella razza,se fosse continuato lo sterminio sistematico,sarebbe stata provocata dall'uomo, non dalla natura, in nome di una scienza teorica mai provata, in casa di quello scienziato tedesco, furono trovati migliaia di scheletri,tessuti,organi,di uomini,donne e bambini!!!Pensate, trattandosi di "soli animali", non mettendo uno stop che cosa succederebbe, in nome della solita scienza,pensateci ma pensateci davvero!!!La storia ci insegna, ma noi non impariamo!Vaccinazioni inutili, dannose,medicinali immessi sul mercato e poi ritirati,trasfusioni che hanno trasmesso malattie gravi, tutto perchè ci vogliono far credere che la scienza è infallibile, che in nome della scienza tutto è ammesso! Beh! Andate a spiegarlo agli Aborigeni australiani,vediamo se vi daranno ragione, oppure vi manderanno a quel paese!Un caro saluto a tutti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 18.10.12 23:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uccidere e torturare esseri ritenuti inferiori, per ricerche TOTALMENTE INUTILI!! Questo è anti etico, criminale, apre la strada all'auto distruzione! La vita è vita, chi non rispetta la vita, non rispetta se stesso!Seguire questa ricerca scientifica,è veramente schifoso!Ecco perchè non credo, al cristianesimo vaticano pilotato,non protegge la vita!!Assolutamente la vivisezione, va ABOLITA!Non c'è nulla di scientifico,non si salva nessun essere umano, non si sperimenta nulla!Bufala su bufala, responsabili sono le case farmaceutiche,gli animali sono al servizio dell'uomo, vero, ma servizio non vuol dire che sono da torturare e uccidere!L'Umanità,continua a non capire gli errori che fa, anzi, persevera.Presto, ci verrà presentato il conto, la Terra stessa si ribella, pensate davvero che tutti i cataclismi, avvenuti ultimamente sulla Terra siano naturali?Sono esperimenti di manipolazione, del clima!L'uomo si sta spingendo troppo oltre, non si accorge che sta correndo contro la propria fine!!Fermiamoci finchè siamo in tempo!Buona aurora a tutti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 18.10.12 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che Anonymous entri in azione e scopra chi sono i clienti di quella società. Che si pubblichino i risultati. Che si boicottino le società coivolte.

FLAVIO D'INCA' (lauca), Arica, CHILE Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.10.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Ancora due parole, se è permesso:

Sarebbe opportuno per ognuno di noi leggere autori diversi, ad esempio il libro "Némesis medicale" di Ivan Illich sulle malattie iatrogene; leggere il libro: "The Read Pushers - A Critical Analysis of the Canadian Drag Industry", scritto da Joel Lexchin sulla medicalizzazione della società; il libro "Disease-Mongers - how doctors, drug companies and insures are marking you feel sick", scritto da Lynn Payer sulla voluta creazione di malattie inesistenti.

Dal 1910 al 1925, in base alle regole stabilite del Rapporto Flexner, l'AMA (American Medical Association) e l'AAMC (Association of American Medical Colleges) eliminarono i terapisti non ufficiali, in pratica donne e i neri. In nome della Scienza è stato applicato un vero regime di terrore. Le università hanno dovuto seguire l'impostazione "scientifica" stabilita da questo Rapporto e finanziata dalla Fondazione Rockefeller, pena la loro chiusura. Nel 1977 la Dichiarazione di Alma Ata ha attribuito all'OMS (Organizzazione Mondiale dellla Sanità) la facoltà di estendere l'applicazione del Rapporto Flexner al mondo intero. Con la proclamazione del diritto alla salute e al benessere per tutti i popoli della Terra, si sono stabiliti i criteri e le regole internazionali per le pratiche terapeutiche. Da quel momento il controllo della salute dai Governi Nazionali è passato al Governo Mondiale.

Gli animali stanno subendo in anticipo quello che fatalmente subiremo noi.
Vi metto altri Link: apriteli con sicurezza, anche se Google segnala virus per uno di loro (quello sull'espianto di organi).

http://www.youtube.com/watch?v=MCvfE1GlLNw

http://youtube.googleapis.com/v/w7-wR3MkdVM&fs=1&source=uds&autoplay=1

http://youtube.googleapis.com/v/w7-wR3MkdVM&fs=1&source=uds&autoplay=1

http://www.etanali.it/traffico_di_organi_umani.htm

http://www.youtube.com/watch?v=-dTx098ERvU&feature=fvsr

Robincook P., Roma Commentatore certificato 18.10.12 08:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davvero una schifezza!!!!!!!!

Richard 18.10.12 08:19| 
 |
Rispondi al commento

tutti sotto Harlan il 20 ottobre a lottare contro questi sadici torturatori!!! Basta vivisezione, antiscientifica, violenta, inutile e disumana!!

isabella l., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.10.12 03:10| 
 |
Rispondi al commento

www.PCRM.org

Nunzia Rosmini Commentatore certificato 18.10.12 00:48| 
 |
Rispondi al commento

X Davide
la notizia della rivista Nature e' facilmente reperibile in internet (era un 'ANSA) e' sufficiente digitare "la chemio favorisce il cancro" ed e' un articolo di pochi mesi fa, che ha creato notevole dibattito scientifico anche in Italia, per trovare una soluzione.
Ma forse la soluzione potrebbe essere provare ad sperimentare sull'uomo terapie differenti, vedi metodo Prof.Di Bella, ma credo non si fara' mai seriamente..

Non sono contro la ricerca a priori, ma ritengo vi siano dei limiti invalicabili tra cui il rispetto della natura e degli altri esseri viventi, tra i quali mi annovero anche io, non mi ritengo superiore per il solo fatto di avere un cervello (forse) maggiormente sviluppato rispetto ad altri esseri viventi.
Se non avessimo sensibilita' "umana"non ci saremmo neppure evoluti,questo per me fa di noi una specie che deve rispetttare la diversita' naturale degli altri esseri viventi con cui condividiamo il passaggio su questo pianeta.

Sono assolutamente favorevole alla ricerca in laboratorio sulle cellule staminali e credo che saranno il futuro della medicina.
Per cio'che attiene alla vivisezione, faccio perfino fatica a scrivere il termine..non credo serva altro.
A 8 anni ho avuto una broncopolmonite di quelle che agli inizi del '900, ci lasciavi la pelle, se sono viva lo devo al Professor Fleming e alla sua penicellina, farmaco derivato da una muffa, credo che non l'abbia neppure brevettato, e ha salvato milioni di persone.
La penicellina costa poco,troppo poco..
In Italia non si vende piu' pura, e cura una infinita' di patologie virali, pero' che fanno le case farmaceutiche?
Creano molecole chimiche a base di penicellina sintetica per fare costosissimi antibiotici con fantastici effetti collaterali (che ovviamente presa pura non ci sono), che devo aggiungere, che in un paese come l'Italia (finche' ci sara') stare a discutere di vivisezione per ricerca avanzata, mi parebbe di saltare i fondamentali..
UN GRANDE BACIO A TUTTI GLI ANIMALI.
Let.

letizia valoti 17.10.12 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A quello che studia ingegneria biomedica (ma ha abbastanza tempo da perdere per venire qui a spammare 7 messaggi di fila), la retorica del bambino (o vecchio) salvato dai topi (o cani che siano) è vecchia e ritrita oltre che insopportabile: il pregiudizio specista e antropocentrico di fondo è precisamente ciò che cerca di combattere chi si oppone alla sperimentazione animale.
L'unica cosa degna di nota che ho letto è relativa alla commercializzazione di medicinali non testati su animali. Sarebbe un ottimo punto di partenza verso il traguardo dello stop definitivo, quando i tempi saranno maturi: ogni vero animalista (ma sarebbe più corretto dire antispecista) accetterebbe comunque volentieri il rischio.
Trovo poi patetico il tentativo di liquidare le capacità intellettive degli oppositori alla sperimentazione animale, equiparandoli sistematicamente alla Brambilla: chissà perchè tutti li associano subito a lei ma tendono a dimenticare una frase pronunciata, molto prima che nascesse, da una voce un tantino più autorevole:
"Nessun fine è tanto nobile da giustificare metodi così indegni".
Visto che si parlava di Nobel, vorrà pur dire qualcosa se ad affermarlo fu un certo Albert Einstein (che tra l'altro era anche vegetariano, e a tal proposito condivido le considerazioni sul consumo di carne).
Infine, "viene immesso un nuovo tipo di valvola cardiaca vi sentireste più sicuri se prima di impiantarla a voi sia stata testata su ciò che c’è di più simile a voi?"
Infatti, cosa c'è di più simile ad un essere umano di un altro essere umano? E come mai nessuno prende mai in considerazione l'ipotesi che, se un corpo può essere mantenuto artificialmente in "vita" (nel senso che il cuore continua a battere e gli altri organi a funzionare) dopo la morte cerebrale, potrebbe allora essere usato come modello per la sperimentazione con minime implicazioni etiche?

Giova79 17.10.12 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per concludere quest'anno oltre il Nobel per la medicina assegnato per la ricerca sulle cellule staminali (umane riprogammate per ricreare tessuti e organi umani) , e' stato asseganto anche il Nobel per la pace.
Ben lungi da me dire che il Nobel non sia un riconoscimento di valore straordinario(e su questo sono daccordo con Davide), ma se dovessi limitarmi a vedere a chi hanno assegnato i Nobel per la pace negli ultimi due anni, parrebbe una candid camera..
Nel 2009 a Obama (con guerre in corso) e giustamente Obama era in notevole difficolta' a ritirarlo e quast'anno all'Europa con la partecipazione di Stati Europei alle guerre nel Corno d'Africa, Libia docet.
Non voglio convincere nessuno della mia tesi, pero' a volte anche questi premi prestigiosi, perdono di smalto, distribuendo premi su cui ci sarebbe da discutere circa le basi meritocratiche con cui stati assegnati, come nel caso sopra citato.
Saluti Letizia

letizia valoti 17.10.12 22:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x letizia:
E' un piacere parlare con qualcuno che porta dei dati e sono ben felice di affrontare questo argomento usando la ragione come strumento e non il sentito dire.
Per quanto riguarda i suoi primi 2 punti posso solo dirle che queste sono cose che capitano proprio perchè la risposta biologica talvolta è diversa da soggetto a soggetto quindi difficile prevederla, anche una terapia puo' funzionare su un soggetto e non su un altro ma questo non significa che sia impossibile da prevedere, la sperimentazione animale ha spesso "bocciato" prodotti che se finiti sul mercato sarebbero stati pericolosi. A volte non è sufficiente ma lei pensa che se tutti i prodotti non venissero prima testati, ci sarebbero solo 2 casi tragici come questi in un anno??Non si puo' mai avere la certezza assoluta ma tra l'ignoto e una probabilità di successo data da test su animali preferisco la seconda. Inoltre siamo sicuri che le 2 società, la Depuy(anca) e la Pip(seno) abbiano svolto tutti i test secondo la norma (tagliando qualche costo aggiuntivo) o non abbiano ottenuto qualche aiuto o chiuso un occhio su qualche aspetto??Inoltre in europa abbiamo il problema del marchio CE che dovrebbe controllare la qualità ma spesso finisce per controllare solo come viene prodotto e il suo iter e non se l'oggetto effettivamente risponde ai requisiti (in usa è diverso).
Per il suo terzo punto non ho capito bene cosa intenda ma posso solo dirle che questo è il corso della ricerca, so bene che sarebbe un bel pasticcio costato miliardi di dollari ma per evitare di spendere soldi inutili o usare qualche animale, vorrebbe sospendere per sempre la ricerca?? Comunque è un fatto da verificare, la chemioterapia di tumori ne ha curati eccome e bisogna vedere in che termini. Se qualcosa è vero, vorrà dire che saremo in grado di migliorare la terapia. Il progresso è fatto anche da sconfitte ma bisogna non arrendersi.

Davide Cassani 17.10.12 22:23| 
 |
Rispondi al commento

per Davide Cassani Mi complimento per il tecnicismo medico culturale derivante dalla laurea in ingegneria biomedica, vorrei far umilmente notare tre "piccolissimi" fattarelli non proprio di cronaca rosa finiti sul tavolo del Ministero della salute solo quest'anno ad umlissima riprova che tutta questa " grande professionalita'" derivate dalla ricerca anche sugli animali , attesterebbe....

PRIMO:2012 PROTESI ALL'ANCA AL COBALTO E CROMO ALTAMENTE TOSSICHE sono state impiantate in Italia a migliaia di pazienti, coi controlli rigorosi, testati per la sicurezza garantita anche sugli animali...vero??? Non c'e' che dire ottimo lavoro sopratutto necessario visti i risultati.

SECONDO :2012 PROTESI AL SENO IL MINISTERO DELLA SALUTE LE DICHIARA CANCEROGENE E LE FA ESPIANTARE A SPESE DEI CONRTRIBUENTI, ricordo a tutti che sono state impiantare PER ANNI anche a donne che avevano subito mastectomie totali a causa del cancro.
Immagino che anche in questo caso oltre ai soldi buttati dei cittadini italiani per effettuare "SERI E RIGOROSI CONTROLLI" siano serviti per tutelare e ottimizzare la salute pubblica, non per fare soldi a palate .

TERZO :2012 RIVISTA SCIENTIFICA NATURE LA NOTIZIA FA IL GIRO DEL MONDO pare che la chemio rafforzi le cellule tumorali circostanti, non lo dico io per carita' ma una delle riviste scientifiche piu' seguite al mondo , bene soluzione?
Nuovi farmaci per aggirare il piccolissimo problema che fino a d'ora con i miliardi che si spendono all'anno per la ricerca,(e vivisezioni varie) non mi pare, ma magari mi sbaglio, fosse stato mai anche solo un tantino, evidenziato..

Per carita' avrete ragione voi che la vivisezione ci garantisce la sicurezza della ricerca e forse pure la tanto agognata salute, io pero' personalmente i miei seri dubbi in merito me li tengo eccome, e ribadisco che e' un ignominia indegna di un essere umano.
saluti

letizia valoti 17.10.12 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...e poi che razza di discorsi, chi non sacrificherebbe anche il vicino di casa per salvare se stesso o un proprio caro? ma son discorsi da fare? è ovvio che si parla di rapporto sacrificio e beneficio. Nel caso della sperimentazione animale i tanto strombazzati benefici non sono per nulla scontati, né dimostrati. Mi riferisco soprattutto ai test tossicologici ed agli studi di malattie umane negli animali... non esiste alcun fondamento scientifico per affermare che l'animale sia un modello predittivo per l'uomo. Al contrario esistono non poche evidenze contrarie.

Anna Bigoli Commentatore certificato 17.10.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che bisognerebbe smetterla con questo pregiudizio che la sperimentazione animale salva vite... e bisognerebbe anche smetterla di generalizzare. Vi sono rari casi in cui la sperimentazione animale può essere utile e moltissimi casi in cui tale utilità non è assolutamente mai stata dimostrata, dati da riviste scientifiche alla mano. http://sperimentazioneanimale.wordpress.com e questi non sono di certo animalisti che vogliono salvare i topini, date un'occhiata approfondita alla letteratura.

Anna Bigoli Commentatore certificato 17.10.12 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma io sono egoista e se la morte di alcuni topi puo salvare la mia nulla in contrario. Inoltre mi fanno un po ridere chi dice non uccidere gli animali, in primo luogo perchè tendono a classificare gli stessi in diverse categorie, gli animali carini da salvare e quelli ... Chi se ne frega.. Vorrei proprio vedere quante persone che parteciperanno al corteo cosa farebbero se avessero i topi in casa o gli scarafaggi... Chiamerebbero la disinfestazione o no?? Gli scarafaggi hanno forse meno dignita dei panda?? Altra cosa è impensabile che il genere umano possa nutrirsi solo di vegetali, se non altro perchè l'equilibrio degli ecosistemi è troppo compromesso per non essere regolato dall'uomo. Se non ci fossero abbattimenti di cinghiali ad esempio non esisterebbe piu il sottobosco, quindi se devo ucciderli tanto vale che li mangi. Scusate ma io la penso in questo modo

Paolo Gazzola 17.10.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

(1) Il premio nobel per la medicina di quest'anno è stato assegnato a 2 ricercatori che hanno scoperto che cellule "mature" possono essere riprogrammate per diventare pluripotenti. Tale scoperta ha e avrà una notevole importanza nell'ambito della medicina rigenerativa cioè in quella branca della medicina legata allo studio della rigenerazione dei tessuti. Guarda guarda come hanno fatto a arrivare a questa scoperta?? Usando la sperimentazione (sto parlando di sperimentazione e non di vivisezione), precisamente sono stati usati: rane, topi, vacche, maiali e pecore (mi pare). Ma oh mio Dio, cosa leggo qui, che la sperimentazione è inutile perchè umani e animali sono diversi?!...Bisogna chiamare subito Stoccolma per dire di ritirare il premio..Questa scoperta è inutile, questi 2 ricercatori sono sicuramente dei sadici e la commissione è sicuramente corrotta. Fortunatamente gli anni scorsi i premi sono stati seri...Oh ma aspetta...Oh no anche gli anni passati...Come è possibile premiare questa gente così crudele??Pensate ai poveri moscerini della frutta usati nel 2011!!!
…Mi sembra evidente l’ironia.
Io studio Ingegneria biomedica, cioè quella branca dell'ingegneria che si occupa di "costruire" tutto ciò che "serve" ai medici quindi è una materia molto legata alla ricerca e alla sperimentazione. Non posso dire che sono ancora nel settore ma comunque penso di avere le basi per affrontare un dibattito come questo portando argomentazioni a favore della sperimentazione animale soprattutto inerenti al mio campo cioè quello delle protesi. Una protesi è, per semplicità, un device che viene inserito nel corpo e rimane a contatto con tessuti biologici vivi (ci stiamo occupando non di gambe finte ma di protesi d'anca, ginocchio, stent, valvole cardiache,ecc). Prima di venire emesse sul mercato le protesi attraversano un lungo iter di approvazione che ne aumenta notevolmente i costi e che chiaramente comprende la sperimentazione animale.

Davide Cassani 17.10.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(7) Comunque non so voi ma sarei disposto a sacrificare 100 cani dagli occhi dolci per poter vedere anche solo un vecchio che con una nuova anca torna a camminare o un bambino che guarisce da un qualsiasi malattia grave. Scusate ma io, pur rispettando gli animali e avendo io stesso un cane, vedo ancora una differenza tra uomo e animale. Ps: spero le mie argomentazioni siano chiare e spero di poter dibatterne con voi.
D.Cassani

Davide Cassani 17.10.12 19:26| 
 |
Rispondi al commento

(6) Cerchiamo di essere maturi e soprattutto cerchiamo di guardare che conseguenze avrebbe la proibizione della sperimentazione. Lo scenario che mi sono immaginato è questo: tu cittadino hai abolito la sperimentazione a livello mondiale ma pretendi che i tuoi medicinali siano più che sicuri, non sei disposto che tuo figlio rischi conseguenze gravi per un antibiotico non funzionante, quindi non sei disposto a testare in prima persona un nuovo prodotto e allo stesso modo una casa farmaceutica non accetterebbe la cattiva pubblicità di un prodotto non funzionante o tossico ma non puo’ verificarlo prima di immetterlo sul mercato in quanto la sperimentazione animale è stata abolita…Quindi come finirebbe…Che la casa farmaceutica inizierebbe a testare il farmaco nei paesi più poveri (come già viene fatto ma nessuno dice niente) così da portare nei paesi ricchi un prodotto di cui il funzionamento è più sicuro.
Se proprio c’è gente (parlo di intellettuali al livello della Brambilla o del dr Cagno) che non accetta la sperimentazione, allora si emettano sul mercato 2 tipologie di medicinali: i medicinali testati su animali e quelli invece non testati. Se siete coerenti dovreste accettare il rischio.
Chiaramente io ho parlato di sperimentazione e non di vivisezione in quanto mi limito al campo che conosco ma la ritengo comunque accettabile (forse con un grado minore) se è mirata a un particolare scopo di studio e ricerca. Inoltre tengo a precisare che quando si parla di sperimentazione si intende non tinte, prodotti cosmetici o caramelle per la gola. In più vorrei far notare quanto questo tema venga ingigantito e quanto risulti assolutamente infinitesimale rispetto a quello del consumo di carne, voglio dire, quanta carne viene sprecata rispetto ai quei pochi animali usati per migliorare profondamente la vita dell’uomo??

Davide Cassani 17.10.12 19:25| 
 |
Rispondi al commento

(5) Certo sarebbe meglio provarla su altri uomini ma non pensiate che questo non venga fatto, quando e se una protesi supera la sperimentazione animale, non viene subito emessa sul mercato ma prima si effettuano test su esseri umani malati di quella patologia in quantità sempre crescente chiaramente secondo la loro volontà (sono queste quelle che vengono dette le “terapie sperimentali” che hanno una percentuale di rischio maggiore ma chiaramente hanno i vantaggi che il nuovo prodotto porta).
Riepiloghiamo con un esempio:
Un minatore dell’1800 si trova in miniera con la famosa gabbia e il canarino per vedere se ci sono emissioni di monossido. Se il minatore fosse un animalista e sostenesse che uomo e uccello sono del tutto differenti rimarrebbe in miniera anche se il canarino morisse giusto?...Penso non ci sia bisogno di dire come finirebbe. Certo sarebbe meglio (meno costoso e più sicuro) avere un sensore che rilevasse la presenza di gas tossici ma ai tempi non lo si aveva e come oggi nonostante la sperimentazione sia costosa, lunga e poco etica (come sostenete voi) è l’unica soluzione sufficientemente valida. Se conoscete test o software che la sostituiscano cosa state aspettando a brevettarli??...Diventereste miliardari!!!
Inoltre per anni e anni (da metà 1800) si sono fatti esperimenti sulla drosofilla che è una mosca, perché nessuno si muove per difenderla poverina?? Forse perché ci sono animali su cui è etico sperimentare e altri su cui non è etico?? Quindi ci sono animali di serie A e di serie B, e quale è la discriminante?? Fatemi indovinare…La tenerezza dei loro occhi??

Davide Cassani 17.10.12 19:25| 
 |
Rispondi al commento

(4) essere approvato da un comitato etico. Notate come ho messo in evidenza le parole costoso e lungo in quanto l’obbiezione più stupida contro la sperimentazione animale è che sono le case farmaceutiche che, in quanto sadiche e interessate solo al guadagno, si dedicano senza scrupolo alla sperimentazione. E’ vero che le case farmaceutiche sono senza scrupoli (farmaci falsi in africa e così via) ma se potessero evitare la sperimentazione lo farebbero eccome, immaginate quanto costa mantenere 5 capre per 10 anni prima di avere un risultato (cibo, ambiente, pulizia, visite mediche e così via). Immaginate se elaborassero un test o un software che simula perfettamente TUTTE le reazioni fisiologiche, vedrete come sarebbe molto più vantaggioso a livello economico e di tempo e le case farmaceutiche farebbero a gare per averlo. Poi d’altronde immaginate, viene immesso un nuovo tipo di valvola cardiaca vi sentireste più sicuri se prima di impiantarla a voi sia stata testata su ciò che c’è di più simile a voi??

Davide Cassani 17.10.12 19:25| 
 |
Rispondi al commento

(3) A questo punto mi direste che comunque la sperimentazione non ha senso perché uomini e animali sono diversi… Allora, è vero che animali e uomini sono diversi ma l’animale rappresenta comunque ciò che c’è di più simile all’organismo umano in quanto spesso caratterizzato da simili reazioni fisiche, chimiche e soprattutto biologiche (le più difficili da simulare). Oltre a ciò ricordiamo che l’uomo e la scimmia condividono il 98% (secondo alcuni il 99%) dello stesso codice genetico quindi siamo caratterizzati quasi sempre da stessi comportamenti a livello molecolare e fisiologico (La cosa che stupisce è che a livello genetico non siamo nemmeno tanto diversi da un batterio). Chiaramente questo non significa che allora qualsiasi animale va bene ma che va scelto l’animale che ha il “comportamento” più simile a quello dell’uomo per quella precisa applicazione, es. per testare una valvola cardiaca si tendono a usare i maiali in quanto hanno l’apparato circolatorio il più simile al nostro, per gli studi legati il sistema immunitario si usano le capre o pecore in quanto, se non ricordo male, hanno una risposta più simile a quella umana. Poi dimenticate per cortesia le dolorose immagini che girano per il web con gabbie strette, sporche e malsane perché è ben diverso da quello che legalmente deve essere fatto perché una sperimentazione sia considerata valida e quindi sia possibile valutarne i risultate e eventualmente immettere sul mercato il prodotto; se leggete il protocollo (ministero della salute), vedrete che affinchè una sperimentazione sia valida (oltre alla scelta del corretto animale) devono essere mantenute condizioni tali per cui l’animale non sia influenzato dell’ambiente in cui vive ma le reazioni registrate sia dovute soltanto alla protesi impiantata. Oltre a ciò prima di iniziare con una procedura come questa vengono effettuati test in laboratorio per ridurre comunque il più possibile l’uso di animali che risulta ESTREMAMENTE COSTOSO E LUNGO e il tutto deve

Davide Cassani 17.10.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento

(2) Partiamo dall’inizio: una protesi viene disegnata, progettata e realizzati i primi prototipi e poi secondo voi potrebbe subito essere impiantata??Avete presente cosa fa del metallo quale cromo-cobalto, acciaio “inox” e titanio nel corpo umano?? Oppure cosa dei detriti di polietilene fanno a livello di organi bersaglio?? Nonostante gli effetti di questi materiali siano spesso negativi, queste soluzioni sono le meno peggio o comunque quelle che meglio si addicono a un impianto in vivo…Per ora, fortunatamente l’uomo tende a migliorarsi, mettiamo quindi di voler migliorare questi materiali con dei nuovi materiali…Cosa fareste??Li inserireste subito in essere umani rischiando gravi danni?? Allora voi dite che si possono effettuare studi in vitro…Ok prendendo il singolo materiale e depositando cellule sopra è possibile valutare la citotossicità, la carcinogenicità e così via ma la risposta biologica di un organismo a un materiale esterno è talmente complessa che uno studio in vitro non è in grado di rappresentarla nemmeno minimamente perché non si parla di interazione tra semplici cellule e un materiale ma tra tutto un organismo e un materiale esterno con tutte le sue reazioni a cascata ( infiammazione, risposta immunitaria, capsula fibrotica e nei migliori casi interazione con il tessuto). Allora mi suggerite di usare simulazioni al calcolatore ma come abbiamo detto si parla di un evento biologico caratterizzato da fattori talvolta ancora sconosciuti di cui non è possibile tener conto nell’elaborazione al computer.

Davide Cassani 17.10.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono contro la vivisezione e contro ogni forma di tortura, praticata a qualsiasi essere vivente. Pertanto, per me devono vivere anche i topi, gli scarafaggi e gli scorpioni.

I farmaci sono solo un veleno per tutti gli esseri viventi e non servono assolutamente, né alle piante e né agli animali.
In natura esistono tutte le difese idonee a vivere bene, senza ricorrere ad alcuna sostanza chimica.

Il sistema sanitario è una mafia che fa ammalare l'essere umano e lo uccide solo per il denaro o per il potere. Anche gli animali vanno difesi da costoro. I Medici sono tutti coinvolti in questa schifosa vicenda: Veterinari compresi.
E' tutta una lurida speculazione da parte della cosiddetta "scienza medica", impreparata, inutile e nociva.
Questo establishment sanitario di malfattori va fermato subito. Sono loro che provocano le malattie con i loro farmaci, antibiotici, vaccini, dei quali nessuno parla circa gli effetti collaterali che producono.

BASTA! Deve finire tutto ciò:

http://www.youtube.com/watch?v=iutPtY3D5Oo

Assassini. MALEDETTI ....

Robincook P., Roma Commentatore certificato 17.10.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

La vivisezione è una pratica che va eliminata ma la sua eliminazione non passa solo nella chiusura degli stabulari o di aziende che propongono al mercato animali da esperimento (che troverebbero spazi e possibilità d'affari nella sterminata Cina), questo è molto simile al fatto che per evitare la tratta delle donne dall'est Europa proponessimo la chiusura delle fabbriche di preservativi o dei motel. Soltanto facendo pressioni sulle multinazionali del farmaco che utilizzano questa pratica, boicottando i loro prodotti si può ottenere la fine di tale sistema.
Rodingo Usberti

rodingo usberti 17.10.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento

sentite, ho 57 anni e da almeno 40 anni firmo contro la vivisezione in tutti i banchetti che ho trovato...e come me, tutta la cerchia di parenti.amici.conoscenti..ma dico se ancora non siamo riusciti ad abolirla e' segno che qualcuno ci guadagna ed anche parecchio..be' spero che a quei pazzi sadici quei soldi gli vadano tutti in medicine..tanto per stare in tema.

PATRIZIA FONTANA 17.10.12 17:52| 
 |
Rispondi al commento

La sperimentazione animale è un'aberrazione dal punto di vista dell'etica antispecista, a prescindere da ogni considerazione utilitaristica sull'efficacia o meno di queste pratiche, e sull'attendibilità dei risultati ottenuti dall'uso di un modello animale appartenente ad una specie differente.
Frasi del genere: "Chi non è d'accordo non si curi più" denotano solo arroganza e un atteggiamento vergognosamente discriminatorio nei confronti di chi sostiene pratiche alternative: tutto ciò che si chiede è che venga data la possibilità di SCEGLIERE: se lo sviluppo e la validazione dei metodi alternativi (alcuni già disponibili oggi) non fossero continuamente trascurati se non osteggiati, e se la legislazione permettesse di porre in commercio farmaci non testati su animali (con una opportuna indicazione ben in vista che rendesse possibile una scelta consapevole), potrebbero finalmente nascere nuove aziende farmaceutiche cruelty-free, come è già successo negli ultimi decenni per il settore della cosmesi. Chiunque voglia essere coerentemente antispecista non esiterebbe a quel punto ad abbandonare ogni sostanza sperimentata sugli animali, assumendosi consapevolmente i "rischi" derivanti dell'assunzione di un farmaco testato solo con metodi alternativi. Il fatto che tale possibilità ci venga negata rappresenta una discriminazione indegna di una società civile.

Gio 17.10.12 16:45| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo
leggo la sua critica a Renzi nel Blog. D'accordo o no, sicuramente tutti ne abbiamo le scatole piene dei politici in parlamento e della politica italiana in generale , fatta solo di clientelismi, abbuffate, mazzette, chiacchere, e via andare ... lista lunga !! Ma alla fine mi sembra che lei e il suo movimento non siete poi tanto diversi da tutti i politicanti che abbiamo avuto negli ultimi venti anni. Sempre a criticare e ad insultare gli altri, nulla di nuovo. sono anni che Pd e PDL si insultano tra loro, ora ne abbiamo uno in più . Nuotare nello stretto o andare in camper nulla cambia se non che lei ha perso piu' chili di Renzi. Almeno ha fatto un po' di sport ! Tutti, compreso lei, non state dando nulla di nuovo all'Italia. Lei verrà in parlamento e insulterà, urlerà , e poi? Il NULLA ..fine della storia. Non ricordo di aver letto un programma serio che metta a posto l'Italia, perchè è quello che vorremmo vedere. Poi però lei ci metterà la firma sopra e dopo cinque anni tiriamo le conclusioni, nel frattempo saremo invecchiati e forse un po' rimbecilliti così berremo meglio quello che ci spiegherà.... che le devo dire...caro Grillo. siamo stanchi di Renzi, di Bersani, di Alfano ma alla fine anche di lei...... auguri. siamo abituati. almeno una volta la vedevo fare il comico e mi faceva morire dal ridere. ora mi fa morire dal piangere ..

mario mazzeo 17.10.12 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Quelli che amano gli animali, ma ne hanno il frigo pieno,che ipocriti!Chi ama non divide,chi ama ,ama e basta.(cit) Nutrirsi di proteine animali è pura follia,per gli animali,per noi, per il pianeta,una persona che "pensa" a 5 stelle non dovrebbe farlo.Go Vegan.

luca giotto 17.10.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Per Michele Gardini, con stima.

Visto che i medicinali li usiamo per noi umani, sperimentiamoli su di noi.
Se le scimmie fossero più evolute di noi e ci costringessero a soffrire per curare le loro malattie, tu ti incazzeresti?
Alcuni uomini, anche se abbietti, non sarebbero mai sottoposti a test con farmaci in fase di sperimentazione, perchè? perché su un'animale si?

Fiandrino Giorgio, Torino Commentatore certificato 17.10.12 15:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

la vivisezine e' una barbari ignominiosa e le case farmaceutiche ci speculano miliardi.
E'scientificamente provato che il genoma umano non e' certo quello di un topo, o di un cane e neppure quello di una scimmia (anche se a quest'ultima si avvicina di piu',povera lei) risultato? Orrori inutili x la ricerca e aberrazione umana.
Sono pu' che certa che la Natura ce la fara' pagare, infatti lo sta gia' facendo ora e ci sta bene.
Siamo pieni di infarti e tumori dovuti in gran parte dallo schifo che mangiamo e sopratutto dal consumo smodato e pericoloso di carne, non lo dico io fior di scienziati correlano dal 1800 l'uso quotidiano di proteine animali a queste malattie, e quindi ci continuamo ad ammalare e quindi prima di morire vorrete far mangiare ancora un po'le multinazionali del farmaco , no?
Bravi continuate a imbottire i vostri figli di vaccini tossici veicolati col mercurio e testati su povere bestie che non si possono difendre, e a imbottirli di carne vedrete come vivranno sani.
Il problema qual'e' che se la Brambilla 1 volta dice delle cose giuste e sacrosante solo xche' e' la Brambilla non si sposa una causa di civilta' e di salute per tutti??
Ma siamo pazzi??
Io valuto i contenuti delle persone non li etichetto a prescindere, ecco perche' questo paese andra' al diavolo.
Cominciate ad alimentarvi prevalentemete di frutta e verdura e vedrete che oltre a spendere molto meno, userete molti meno farmaci e molta pseudo ricecerca chiamata vivisezione che non serve alla vs salute, serve solo a ingrassare i gia' grassissimi conti correnti di magnati europei e americani.
Letizia

letizia valoti 17.10.12 15:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

peniamo prima alle persone e dopo penseremo agli animali!lascia perdere la signora dai capelli rossi che ha già creato molti disoccupati con quelle proteste per gli animali Occupiamoci di energia fredda che non è una bufala ma la vogliono far apparire cosi le lobbi economiche!gli scienziati sono italiani e l'anno già scoperta nel2002! c'è anche su google a energia fredda rai nw 24

massimiliano marzini, cecina (livorno) Commentatore certificato 17.10.12 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se fosse per la sperimentazione basata su delle torture oggi non avremmo l'aspirina tanto per fare un'esempio, quindi è del tutto falso che sia utile per l'uomo è solo utile per le tasche delle case farmaceutiche e del business che sti maledetti si sono inventati

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 17.10.12 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è ora di finirla con queste barbarie, vere e proprie torture eseguite da veri e propri aguzzini

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 17.10.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Per Paolo, non si critica senza sapere che la vivisezione su animali è INUTILE perchè gli umanoidi sono DIVERSI! e quindi la scienza ha stabilito (anni fa!) la sua totale inutilità! Magari se qualcuno prima di parlare si aggiornasse...

Anna Canovi 17.10.12 13:47| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' ora di finirla con questo schifo, che siano chiuse tutte le aziende che operano la vivisezione e a processo i responsabili.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 17.10.12 12:43| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE NON FATE LA VIVISEZIONE USANDO I NOSTRI POLITICI ITALIANI?????
LA VIVISEZIONE VA ABOLITA!!!E' UN ATTO CRIMINALE LEGALIZZATO E NON SERVE A NULLA!!
LA MEDICINA UFFICIALE,CON LE SUE MULTINAZIONALI MAFIOSE DEL FARMACO SONO SOLO FABBRICHE DI MALATTIE!!!
ANDATE A CAGARE E LASCIATE IN SANTA PACE GLI ANIMALI CHE NON NE SIETE DEGNI!!!
TUTTE LE MALATTIE POSSONO ESSERE CURATE E GUARITE CON LE CURE NATURALI.

Sergio Presicci (pianetaverde2000), Taranto Commentatore certificato 17.10.12 12:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=F_C7wg3mlDA

Lele C., Genova Commentatore certificato 17.10.12 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il punto è che prima di criticare la sperimentazione bisognerebbe capire cosa si critica. Vogliamo dire che la sperimentazione animale è inutile? Non credo, posso elencare moltissime scoperte e cure che non ci sarebbero altrimenti. Vogliamo dire che è barbara? Possiamo discuterne, ma con dati alla mano e sapendo come viene portata avanti, non facendo disinformazione e mostrando solo immagini volte a suscitare emotività! Ogni progetto di ricerca sugli animali deve passare il vaglio del comitato etico (composto non solo da ricercatori, ma anche, ad es., giuristi, veterinari). Gli animali in un centro come Harlan sicuramente stanno mille volte meglio che quelli da allevamento e in negozi per animali (quelli si posti spesso barbari), che prove ho per dirlo? semplicemente perche ai ricercatori servono animali per esperimenti riproducibili...(già un esperimento è quello che è come informatività, se poi ci si mettesse pure che: l'animale è stressato, denutrito, non sano non se ne esce). Non dico che la sperimentazione sia bella, anzi, mi piange il cuore,ma purtroppo è necessaria se vogliamo che la scienza progredisca (per inciso si sta già cercando di limitare la sperimentazione e metodi alternativi sono in corso di sviluppo...ma non per tutto). spero di esser riuscito ad esprimere il mio punto di vista. saluti a tutti

Paolo E. Commentatore certificato 17.10.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli animali debbono avere la stessa dignità e lo stesso rispetto che vi è per l'umano e l'umanità, la loro vita deve essere giustamente tutelata e protetta in quanto vita che deve essere vissuta e non manipolata.

Arno Faravelli, Casteggio Commentatore certificato 17.10.12 12:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Mi viene da piangere solo a guardarli ed immaginare le loro grida inascoltate. Usiamo la nostra intelligenza non per ingabbiare e manovrare con la forza. Se intelligenti siamo, troviamo altri metodi! Questi sono davvero da criminali.

Gianluca Castaldi 17.10.12 12:00| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiarisco: non sono una animalista, non sono vegana, non sono neppure vegetariana. Ciò che mi muove a sottoscrivere l'appello lanciato sulle pagine di questo blog sono gli scandali legati alle case farmaceutiche, i loro inciuci, le loro manovre ... sporche e impudiche. Ricordiamo che l'obiettivo di una casa farmaceutica è la VENDITA, il PROFITTO.
E ricordiamo come una a tantum lo scandalo legato al vaccino contro la suina, un'epidemia inesistente gonfiata ad arte dai mass media che HA OBBLIGATO alcuni di noi a vaccinarsi... ad esempio mia nuora, allora incinta... Lei non si vaccina? Lei non potrà partorire qui... Sto parlando dell'Ospedale dei bambini di Milano ... l'Ospedale Buzzi. http://www.ilsussidiario.net/News/Curiosita/2010/11/30/SCANDALO-H1N1-Cosi-l-influenza-suina-ha-ingrassato-i-produttori-dei-vaccini/126422/
Questo è un esempio..
Voglio però cogliere l'occasione di ricordare la cura contro il cancro Di Bella, solo recentemente riconosciuta come valida in alternativa a quella invasiva del prof. Veronesi... Una cura non ancora riconosciuta però dal nostro sistema sanitario...
So bene come la stampa manipoli le notizie... e come si debba stare attenti a leggere e studiare le fonti.... E' notizia di pochi mesi fa quella che il bicarbonato di sodio curerebbe il cancro al seno.. OKKIO. http://blogarea.eclisseforum.it/antibufala/2012/05/il-dr-mark-pagel-il-cancro-e-il-bicarbonato-di-sodio/
Ciò nulla toglie agli interessi delle case farmaceutiche... nè alle aberrazioni legate alla sperimentazione sugli animali...
Non dimentichiamo che l'ex Ministro della salute Maurizio Sacconi è marito di Enrica Giorgetti Direttore Generale di Farmindustria...che fa capo a Confindustria, dopo essere stata direttore dei rapporti istituzionali e della comunicazione di Autostrade S.p.A. e direttore dell’Area strategica impresa e territorio di Confindustria....chi si mette alla ricerca?

FRANCA P., MILANO Commentatore certificato 17.10.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie alla sperimentazione animale, abbiamo la maggior parte della moderna medicina e farmacologia. Non esistono ancora sistemi affidabili alternativi alla sperimentazione animale per testare farmaci o procedure mediche. Che tra l'altro, si usano anche per curare gli animali. Esistono sistemi per diminuire e ridurre l'abuso di test sugli animali, che comunque sono regolamentati in modo rigoroso in Europa. Campagne per il maggior rispetto dei diritti degli animali sono doverose. Campagne di disinformazione su questo tema, come quelle che dicono che "la sperimentazione animale non serve" o che "è inutile", sono sintomo di stupidità e dabbenaggine. Chi non è d'accordo con l'uso degli animali per sperimentare, sia almeno coerente, e non si curi più, non assuma farmaci, non porti gli animali dal veterinario. E magari non si tinga i capelli come una certa signora che di queste campagne si è fatta paladina, spero non serva dire con quanta coerenza.

Michele Gardini

Michele Gardini 17.10.12 11:08| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono contraria al mille e no per mille alla vivisezione. Mi fa ribrezzo. In Korea mangiano i cani? In certe tribù mangiano gli uomini.

mariuccia rollo 17.10.12 10:48| 
 |
Rispondi al commento

GLI ANIMALI SONO NATI LIBERI!

GLI ANIMALI NON SONO NATI PER FARE SPETTACOLI AL CIRCO! BASTA ANIMALI NEI CIRCHI!

NON FARE DEL MALE AGLI ANIMALI ! PROTEGGERE GLI ANIMALI, E LA VITA DI TUTTI GLI ESSERI VIVENTI …

Gli animali in quanto esseri viventi hanno diritto ad essere rispettati e amati. La loro libertà va difesa! Gli animali non devono essere usati, schiavizzati. Anche il rispetto della vita umana passa attraverso il rispetto della vita di tutti gli esseri altri viventi. L’ Uomo farà un vero salto evolutivo e realizzerà la pace, solo quando imparerà a proteggere anche la vita degli animali. Noi non siamo proprietari della vita degli animali. Gli animali spesso sono nostri amici, e ci danno tanto affetto e gioia … Non è necessario nutrirsi di animali! Ci sono alternative: cereali, legumi, semi vari, frutta e verdura. Si vive molto bene da vegetariani … C’ è poi il latte e i suoi derivati, e ci sono anche le uova, che ci danno le mucche e le galline, entrambi animali che possono essere allevati con amore, allo stato brado … Che bisogno c’ è di infliggere sofferenza e morte agli animali? Nei macelli, con la caccia (uno sport?)… Per non parlare poi della così detta ricerca scientifica, che è solo business, e che comporta pratiche di vera e propria tortura nei confronti dei così detti “animali da laboratorio” (cavie?). Non esistono animali da laboratorio! Esistono solo esseri viventi, in questo caso animali, che hanno una loro sensibilità, nati liberi sulla terra! Una “scienza” che infligge dolore non è degna di questo nome, ma solo uno strumento nelle mani di Persone ignoranti, cattive e sadiche. Vergogna!

http://www.ecoblog.it/post/35053/torture-agli-animali-dai-rifornitori-di-burger-king-il-video-shock-della-mercy-for-animals?

EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO!!!

Lux Luci 17.10.12 10:27| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

abolire la sperimentazione animale, o vivisezione, o qualsiasi altro nome vorranno usare per chiamare le torture che infliggono ad altri esseri viventi, e' una scelta giusta, che potrebbe permettere inoltre di far giungere al capolinea una scienza medica empirica che nulla ha da insegnare, ma solo da testare. bisogna abolire la sperimentazione sugli animali, e lottare contro quella verso qualsiasi altro essere vivente.

chi vuole arricchirsi o migliorare la propria salute con nuovi farmaci/nuove cure, li testi prima solo ed esclusivamente se stesso medesimo.

le risposte per la nostra salute sono in noi stessi, chiederle ad altri vuol dire che siamo ignoranti.. o che cosi' siamo diventati.

un buon passo per una buona salute e' l'alimentazione vegetariana-vegana, ed evitare vaccini; noi e la francia siamo forse gli unici paesi europei che ancora mancano d'aver "RECEPITO" dall'unione europea l'abolizione dell'obbligatorieta' di qualsiasi "vaccinazione".

recepire... recepire... e gia' che ci siamo istituiamo anche il reato di tortura e il diritto all'eutanasia, perche' dopo secoli siamo finalmente uno stato libero da condizionamenti papali: ne abbiamo il diritto, ne abbiamo il dovere.

marco 17.10.12 10:25| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Legalizziamo la vivisezione dei politici che rubano! :)'

Comunque se la vivisezione salvasse vite umane andrebbe benissimo, il problema è che viene attuata per ricerche a volte futili e irrilevanti, ma questo non significa che sia da abolire del tutto (vd settore militare: se una ticerca ti aiuta a vincere una guerra salvando il tuo paese allora ne è valsa la pena... il fine a volte giustifica i mezzi)

p.s. in korea i cani se li mangiano... piatto nazionale...

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 17.10.12 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per dire, questa è una di quelle foto che non posso guardare.Bestie,altro che gli animali

mariuccia rollo 17.10.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori