Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

In memoria di Eric Hobsbawm


Hobsbawm.jpg
Video dell'intervista a Eric Hobsbawm

Oggi è morto, a 95 anni, Eric Hobsbawm, brillante storico e autore del libro, fondamentale per capire il '900, "Il secolo breve".
Aveva rilasciato al blog una delle sue ultime interviste proprio il giorno del suo novantaquattresimo compleanno. Vorrei ricordarlo riproponendo quell'intervista che ci consegna il lucido pensiero di uno dei più grandi storici del XX secolo.
Uno stralcio dell'intervista a Hobsbawm:
"Marx ha introdotto una cosa che fu considerata una novità ma che non è ancora stata pienamente realizzata, cioè una sensazione che l’attuale sistema economico non sia permanente o mai destinato a essere permanente, ma che sia meramente una fase dello sviluppo storico che è avvenuto e che è destinato a sparire per trasformarsi in qualcos’altro con il passar del tempo, questa è una cosa importante."

1 Ott 2012, 17:44 | Scrivi | Commenti (16) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Probabilmente se l'uomo fosse diverso, non fosse "umano" ( cioè non fosse falso, ladro, ipocrita e...) potrebbero funzionare tutti i sistemi persino il baratto. Certamente un modello puó essere più efficiente di altro, ma dietro al modello e alle regole fino a quando ci saranno "esseri umani" come noi si ripeteranno le stesse ingiustizie!

Aldo 03.10.12 10:12| 
 |
Rispondi al commento

ma state scherando vero? è ridicolo quanta sia bassa la cultura marxista dei grillini. ERA UN MARXISTA, IL SECOLO BREVE E' UN LIBRO MARXISTA ED E' MORTO ELOGIANDO IL MARXISMO. ma cosa pensate sia il marxismo, il demonio? pensate centri qualcosa con l'urss di stalin? tornate a studiare prima di parlare di cose che non conoscete. e basta demonizzare il comunismo, alleatevi con chi è da 20 anni che prova a cambiare le cose in italia. Sapete come si chiama per appunto il sistema economico alternativo? COMUNISMO CAZZO! voi volete abolire il capitalismo e sostituirlo con cosa? con nulla! avete un programma dove non si accenna alla questione economica che sta distruggendo l'italia. i comunisti come Hobsbawm una soluzione ce l'hanno, un sistema alternativo funzionante ce l'hanno , grillo no!
Dato che i comunisti li amate tanto ma solo quando sono dall'altro lato del mondo(vedi chavez, correa, morales, ecc) vi metterò una citazione di Hobsbawm sul comunismo, adatta adatta per voi.
Io sono marxista perché penso che non ci sarà stabilità finché il capitalismo non si trasformerà in qualcosa di irriconoscibile dal capitalismo che conosciamo oggi. E sono leale alla memoria in quello in cui ho creduto e che fu un grande movimento anche in Italia.

Pensate davvero che con meno sprechi e più onestà il capitalismo possa reggere? siete ridicoli, studiate un po' di economia prima di parlare di comunismo.

ALessandro Gusmini 02.10.12 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E invece l'oppio sta dove non c'è informazione libera, altro che sordi... quindi leggete il Secolo Breve è un libro fondamentale per capire come ci fregano, o ci fanno diventare "sordi", lasciate perdere la questione del marxismo...

monica c. Commentatore certificato 02.10.12 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Guardate che è morto uno scrittore, uno storico, uno che valeva la pena di leggerlo. Non sprecate sempre tutto a fare il tifo pro-Marx o contro-Marx. Fai una cosa: vai in biblioteca e leggi Il Secolo Breve - fidati, parla anche del football e spiega con largo anticipo che sarebbe stato usato come oppio anche quello.

Michele C., Genova Commentatore certificato 01.10.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è alcun dubbio che questa fase della nostra storia, iniziata con loa fine della seconda guerra mondiale e il progressivo consolidamento assoluto del capitalismo, avvenuto nel 1989, sia destinata a terminare. La domanda è quando e con quali risultati?
Le masse popolari non hanno coscienza delle loro reali condizioni di vita e, in alcuni ambiti geopolitici, sufficiente dignità, tale da indurle a impedire la loro schiavizzazione al capitale. Per colntro, negli stessi ambiti (nazioni) esse hanno una smisurata cinsiderazione del singolo "saper fare" che supera l'autoreferenzialità, per divenire comicità. In questa situazione, tragica, i governi al soldo del capitale, possono imporre qualsiasi legge e modo di vivere. In questo contesto, la democrazia si è trasformata in uno strumento di dittatura delle masse e la trasformazione prevista da Marx e citata da Hobsbawn, si concretizzerà nel potere totale di alcune decine di migliaia di individui, sul resto degli abitanti del pianeta.

stefano radi Commentatore certificato 01.10.12 21:52| 
 |
Rispondi al commento

E' chiaro ormai che il capitalismo non è altro che la sconfitta della democrazia , la sconfitta dell'uomo e la sconfitta della vita.
Il pensiero di Marx andrebbe conosciuto ed anche abbastanza in maniera approfondita ma soprattutto il marxismo come pensiero economico NON E ' IL COMUNISMO altrimenti il capitalismo sarebbe IL FASCISMO.
Infatti fascismo e comunismo non sono altro che sistemi di coercizione che si riparano o sbandierano le ideologie capitaliste e marxiste per ..........…PER ?????

PER METTERCELO NEL CULO A NOI POVERI SFIGATI CHE CI FACCIAMO UN MAZZO COSÌ PER TIRARE AVANTI A CAMPARE

Luca nacci 01.10.12 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Commento al di là dello storico, di cui non conosco niente se non la celebre denominazione del XX secolo:

Marx per primo non era marxista, ma un critico dell'economia politica. Quando qualcuno cercò di rendere i suoi scritti un "sistema" o una "filosofia", lui stesso disse che se quello era il marxismo allora lui di certo non era marxista.
In una lettera di Marx a Engels (il quale fu uno tra quelli che cercarono di rendere la critica di Marx una dottrina), il primo disse che il meglio di tutta la sua ricerca (lui innanzitutto lesse gli economisti classici e dai loro stessi testi trasse conclusioni logiche che portarono alla formulazione delle sue teorie) fu (i) la scoperta dell'origine del plus-valore indipendentemente dalle sue forme particolari e (ii) la scoperta del duplice carattere del lavoro incorporato nelle merci.

Fonti: lezioni di Umberto Curi, uno dei maggiori studiosi e ricercatori di e su Marx.

matteo zampieri 01.10.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella società attuale la cultura diventa uno strumento ideologico, quando la sua funzione principale, non é altro che un mezzo, per esprimere i rapporti economici della classe dominante e quindi del loro mantenimento e del loro perpetuarsi.In altri termini, è possibile un cambiamento anche sul piano economico e sociale, ossia una sua trasformazione rispetto al passato in senso positivo ed in senso prospettico evolutivo, solo a condizione che la classe dominante abbia in sè i germi positivi!!! Per dirla meglio con K. Marx: "...Le idee dominanti non sono altro che l'espressione ideale dei rapporti materiali dominanti presi come idee...gli individui che compongono la classe dominante...fra l'altro dominano anche come pensanti, come produttori di iddee che regolano la produzione e la distribuzione delle idee del loro tempo..." ( in "Ideologia Tedesca" ). Dopo più di mezzo secolo di dominio culturale clerico-fascista. catto-comunista siamo in grado di cambiare veramente????

cristina r. Commentatore certificato 01.10.12 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Si sperava che col crollo del comunismo di chiara ispirazione marxista ove si era realizzata la dittatura del proletariato, ma se Marx avesse visto lo scempio che era stato fatto della sua teoria filosofica che smontava la teoria economica di Smith, sarebbe trasalito e inorridito . Si sperava che sarebbe caduto anche il capitalismo, ma come un'idra dalle molte teste col passare del tempo esso si trasforma e si modifica e oggi assistiamo alla sua dittatura. Con l'assolutismo più bieco soverchia la libertà dei popoli le garanzie costituzionali., ove si è lottato con una guerra per ottenerle, sono modificate e sospese in suo nome. Di Marx rimane ancora valida la teoria del plusvalore non ancora confutata, il plusvalore é il valore aggiunto che il lavoro di trasformazione di un uomo esegue su di una materia prima. Non ne sono sicuro ma l'università di Harward , ha messo un premio di 1.000.000 di dollari per chi riuscirà a confutarla.

Arno Faravelli, Casteggio Commentatore certificato 01.10.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Quando fai così , caro Beppe, non posso che volerti bene...eh eh! - rispolvero un mio vecchio
post su Carletto di Treviri...

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
la profezia marxista ha già compiuto l'arco evolutivo predestinato! Infatti, lo stesso Karl Marx avrebbe assistito all'evoluzione socialista
rivoluzionaria in un ambiente del tutto avulso alle sue teorie scientifiche !
Lenin è la figura che più si adatta a questo periodo storico sul piano economico!
Il leninismo è stato l'adattamento del socialismo sia sul piano industriale ma sopratutto
in quello delle masse rurali ! Argomento non affrontato con sufficienza dallo stesso Marx !

Oggi troviamo una platea di fruitori di beni, dall'alimentari ell'energìa, senza che conoscano
un cazzo da dove provengano, sia l'una che l'altra!
Hai perfettamente ragione che il presunto marxista , dopo che ha esternato la propria
filosofìa in web, usa tutti prodotti della stessa società contro cui si scaglia ma non
sa o non capisce il metodo di base - terra, risorse fondamentali - per sfuggire allo stesso.

Questo errore è comune anche ai nuovi nazisti-economici che si leggono qui e in altri forum!

Chi tenta l'affondo è bollato come il solito matto o fenomeno da baraccone!
Lo stesso Grillo ci prova qualche volta...ma la sta prendendo molto alla larga
per non spaventare tanti grillini neonazistelli , comunistelli borghesi o solo borghesi
medi !

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

sarò pazzo, ma tento di vederti come un novello
Conte di Saint Simon , il padre creatore del socialismo puro!

mah! (((son pazzo, sicuro! :-))))

Lenin Rivoluzionari & Postini, Roma Commentatore certificato 01.10.12 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Il marxismo, va migliorato, sganciato dall'utopismo e applicato alla realtà. Potrebbe essere valido sia per la destra che per la sinistra, come ideologia contro il potere finanziario e contro la ricchezza nelle mani del 99% delle persone. Vi prego, anche se siete di destra, non incominciate subito a criticare il marxismo, insultandolo per puro contrasto di opposizione. Ma valutalo, non accettatelo, ma pensate anche voi ad un sistema di uguaglianza sostanziale, economica e sociale, più giusto e più libero.

Francesco L. Commentatore certificato 01.10.12 18:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori