Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I maxistipendi non si toccano


milioni_di_poveri.jpg
"Consulta: “No ai tagli dei maxistipendi nella pubblica amministrazione”. La Corte Costituzionale ha stabilito l'illegittimità della riduzione delle retribuzioni di magistrati e manager pubblici con busta paga superiore a 90 mila euro lordi. No alla contrazione dei trattamenti economici "del 5% per la parte che eccede la predetta cifra fino a 150 mila euro". CI SONO CITTADINI CHE SONO DISOCCUPATI, ALTRI CHE NON HANNO NIENTE PER SOPRAVVIVERE E DEVONO CHIEDERE L’ ELEMOSINA O RIVOLGERSI ALLA CARITAS PER UN PASTO. CHI PENSA AI LORO DIRITTI COSTUTIZIONALI FONDAMENTALI NEGATI ?!". Lux Luci

12 Ott 2012, 17:14 | Scrivi | Commenti (120) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

E COME SEMPRE FANNO SCHIFOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

BAROLO. MICHELE 26.10.12 22:02| 
 |
Rispondi al commento

ITALIANIIIIIIII!!!!!! SVEGLIAMOCI. BASTA CON QUESTA CASTA, CON QUESTO SPRECO DI SOLDI PUBBLICI. BASTA TAGLI A DESTRA E A SINISTRA E LORO(I POLITICI)MANGIANO E BEVONO E DELLA CRISI I NOSTRI CARI POLITICI NE PARLANO SOLO MA NON L'HANNO MAI VISSUTA SULLA LORO PELLE. TORNIAMO INDIETRO NEL TEMPO E VEDIAMO COSA HANNO FATTO I NOSTRI ANTENATI PER UNIRE IL PAESE, PER TOGLIERE LA CORRUZIONE, PER GARANTIRE AD OGNI SINGOLO ITALIANO LA LIBERTà IL DIRITTO DEL LAVORO DI UNA CASA E UNA FAMIGLIA.... OGGI DOPO 150 ANNI DI DIRITTI DOVE SONO FINITI I NOSTRI ? MA è POSSIBILE CHE UN RAGAZZO DEVE VIVERE SULLE SPALLE DEI GENITORI PERCHè QUESTO STATO SCHIFOSO E PIENO DI CORRUZIONE NON CI DA LA POSSIBILITà DI INIZIARE UN FUTURO, DI LAVORARE COME FA OGNI SINGOLO CITTADINO DEL MONDO.... è NORMALE CHE UN OPERAIO, DOPO ANNI DI DURO LAVORO MAL RETRIBUITO, NON PUO COMPRARSI UNA CASA PER LA VECCHIAIA NON PUO AIUTARE UN FIGLIO IN DIFFICOLTA PERCHE DEVE PAGARE TASSE ALTISSIME CON LE QUALI POI I POLITICI SI COMPRANO CASE SPROPOSITATE E MACCHINONI DI SUPER CILINDRATA! è UNA VERGOGNA CHE NOI CITTADINI CONTINUIAMO A FARCI METTERE I PIEDI IN FACCIA DA QUESTI UOMINI IGNOBILI, CHE VIVONO SUL SANGUE DELLA GENTE E NON HANNO RISPETTO DI NIENTE E NESSUNO. VOGLIO FARE CHIAREZZA SU UN PUNTO: I POLITICI, SONO NOSTRI DIPENDENTI, NON SIAMO NOI CITTADINI CHE DIPENDIAMO DA LORO. DEMOCRAZIA è UN PAROLONE PER QUESTO PAESE, IO LA DEFINIREI DITTATURA CAMUFFATA.

paolo D'Antonio 19.10.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho un idea su ciò che la casta sta preparando per incularci senza possibilità di rimediare, infatti tutti questi accordi come il "fondo salva stati e salva banche" comporteranno come conseguenza che l'Europa imporrà, a chiunque governerà in futuro, di rispettare i patti sottoscritti da persone che non ci rappresentano!!, e allora avremo solo due opzioni possibili da praticare 1)obbedire 2)disobbedire azzerando tutti gli accordi e isolarci dal resto d'Europa

Filippo Salemme 18.10.12 22:14| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' VOTARE! E' importantissimo votare, specialmente se si vota M5S,perchè questo diritto mette in moto qualche cosa di grande, può modificare l'assetto politico del paese.Se il 40% non va a votare lo scenario possibile sarà questo: il partito che avrà più voti, + il premio di maggioranza guiderà il paese con il 20% di voti sul totale degli elettori e governerà a dispetto di chi non è andato a votare. Si! Xchè con il 40% di astensioni su una popolazione votante di 35 milioni di aventi diritto, con 700.000 voti hai ottenuto il 25% degli elettori. Mi sembrano un po' pochini per dire ai 50 milioni di Italiani cosa e come vivere.Allora andiamo a votare in massa x M5S e poi vediamo di che morte si deve morire. Ciao.

Enrico Dellavalle 18.10.12 02:23| 
 |
Rispondi al commento

TRA TUTTI I CASINI CHE HA IL NOSTRO PAESE CHIEDO : COSA FARE PER RIBELLARCI ALLE SPESE MILITARI ( SOLDATINI, LORO FAMIGLIE, F35 ECC.. )?
NON DOBBIAMO PIU' PAGARE PER FARE GUERRE ( NON INTERVENTI DI PACE COME VOGLIONO FAR CREDERE )IN GIRO PER IL MONDO . I MILITARI ITALIANI( ORMAI VOLONTARI ) DEVONO SERVIRE PER LA POPOLAZIONE, PER I DISASTRI AMBIENTALI ECC. ALTRIMENTI I NON VOGLIO MANTENERLI CON I MIEI SOLDI CAZZO ! OGNI AEREO COSTERA' 137 MILIONI DI EURO ( SE VA BENE ). MA VI RENDETE CONTO LA FOLLIA. NOI VISIBILI A MORIRE DI FAME E STI CAZZUTI DI MILITARI CON AEREI INVISIBILE A SCORAZZARE PER IL MONDO. A FARE CHE??? I BARONI ROSSI...DEL CAZZO

marinella p., san vito al tagliamento Commentatore certificato 17.10.12 20:15| 
 |
Rispondi al commento

fanno schifo,ammazziamoli tutti.

gaspare dormio, rimini Commentatore certificato 17.10.12 09:06| 
 |
Rispondi al commento

INGIUSTIZIA CONTINUATA PERPETRATA SULLA POVERA GENTE

VERGOGNA BASTARDI
CI HANNO PRESI PER POLLI DA MACELLARE

OGNI GIORNO UNA TASSA CONTRO IL CETO BASSO E MEDIO

QUESTA MONTI LA CHIAMA EQUITA'

EQUITALIA TI TOGLIE LA VITA TI DISTRUGGE
TI FA AMMALARE E NON PUOI DIFENDERTI CONTRO QUEL MOLOK

BASTARDI SIETE
BASTARDI AD APPROFITTARE DELLA POVERA GENTE

I MAXI STIPENDI NON SI TOCCANO

E I REDDITI SUPERIORI A 15000 EURO SONO TASSATI

VERGOGNA BASTARDI
SPERO PAGHERETE PRESTO I VS SOPRUSI

MALEDETTI SIATE MALEDETTI

ferlingot 16.10.12 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Signori, continuano a prenderci per il culo!
Non cambierà niente fin quando non avremo fatto diventare la nostra nazione interamente M5S!

Giovanni D., Nettuno Commentatore certificato 16.10.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento

La CORTE COSTITUZIONALE........ MA DA CHI è FORMATA?????????????
aNCHE IL PAPPA SCUSATE; IL PAPA ha detto che chi è ricco potrebbe anche andare in paradiso. Questo si che è una bella notizia. Ma il Papa ha qualcosa a che vedere con GESU CRISTO????? Gesu aveva dell'oro addosso o unm AUTO DI LUSSO CON AUTISTA??????
mA DI COSA PARLA QUESTO BEL PAESE????? Ma lq TV deve disinformare x sempre gli italiani??????
ALLORA GENTE ITA LIA NI!!!! Mandiamo avanti il M5S. E 2 sono le prime cose da fare: Diminuire i parlamentari a 400. Diminuire gli stipendi del 75%
diminuire tutte le pensioni altolocati a 2500. Azzeriamo il debito pubblico. No alla Monti alla Napolitano e come vuole il branco di animali del parlamento. Ma come giusto che sia. Chi ha fatto il debito paghi. Avanti tutta M5S. Senzaeludere. Con amore e con democrazia. Peter Pam.

vitovolpicella 15.10.12 11:23| 
 |
Rispondi al commento

HANNO TROVATO SUBITO I SOLDI IN SOSTITUZIONE DEI TAGLI AI MAGISTRATI TASSERANNO LE PENSIONI DI INVALIDITA', quelle vere,la ROBIN TAX RUBARE AI POVERI PER DARE AI RICCHI
I PARROCI DELLE CHIESE D ITALIA DOVREBBERO PARLARE DELLE PARABOLE odierne dei ladrocini della politica, degli abusi,delle menzogne,degli affaristi legati alle mafie... ANCHE CRISTO USO' la violenza per scacciare i mercanti dal tempio

emi m., crema Commentatore certificato 15.10.12 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Ripeto:nell`aula del tribunale di PINOCCHIO c`era scritto"LA LEGGE E`QUASI UGUALE PER TUTTI",aggiungo che per gli AMICI si interpetra.L`unica salvezza e`il voto al movimento 5*****.La scelta delle persone da mandare in parlamento sara` difficile, ma le persone oneste e competenti ci sono e devono sapere che chi ruba i soldi pubblici ha due possibilita`:l`ergastolo o Robespierre.Un caro saluto a tutti.enzo

enzo menichetti 15.10.12 01:20| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente le mosse atte a ridurre le retribuzioni pubbliche piu' alte sono state poste in essere dal governo al solo scopo propagandistico .... con la certezza che tali regole sarebbero state poi cancellate ...
.
Nel 1977 la retribuzione dei "normali" lavoratori venne congelata per la parte "contingenza" per ben cinque anni ....
al posto di parte dei quattrini vennero consegnati dei buoni del tesoro poliennali non negoziabili ...
Muoversi in questa direzione e' lecito ... e' gia' stato fatto ...
.
Seguire questa strada porterebbe a trasferire il debito ora all'estero .... in conti italiani...
.
Questo sistema potrebbe renderci meno deboli rispetto allo spread.
.

lui la plume 15.10.12 00:06| 
 |
Rispondi al commento

non devno giudicare sugli stipendi loro se non diventa una paculata, è un compito della politica che nessuno può sindacare

GIANCARLO SARTORETTO, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.10.12 20:19| 
 |
Rispondi al commento

@Troppo Tardi
Dissento nel modo più assoluto, e penso che idee come questa non dovrebbero trovare alcuno spazio in questo blog. Cambiare la realtà non è facile, ma di sicuro non è ammazzando chi non ci piace che la rendiamo migliore. Possibile che la storia ad alcuni non abbia insegnato nulla?

Leonardo B. Commentatore certificato 14.10.12 19:31| 
 |
Rispondi al commento

quando saremo in parlamento bisognerà fare un referendum per equiparare gli stipendi delle cariche pubbliche sopra ai 50000 euro a quelli dell'operaio così la casta si renderà conto di cosa vuol dire vivere con lo stipendio da operaio.

botticella roberto 14.10.12 18:43| 
 |
Rispondi al commento

I MAXISTIPENDI non si toccano, ma i tagli alle pensioni di guerra e d'invalidità SI!!!!

GRAZIE MONTI E A TUTTI I PARLAMENTARI CHE LA SOSTENGONO, PER IL BENE DELL'ITALIA E DI TUTTI QUEGLI ITALIANI CHE NON DIMENTICHERà...

M. P. 14.10.12 16:55| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE LA GENTE COMINCIA AD ESSERE CONSAPEVOLE DELL'IMPORTANZA DEL PROPRIO VOTO E SOPRATTUTTO A CHI VIENE DATO. SE VENDIAMO PER POCHI EURO A CHI IL VOTO LO VUOLE COMPERARE, SI RISCHIA DI PAGARE MOLTO CARO LO SCAMBIO DI FAVORE E TROVARSI SENZA LAVORO E SENZA SOLDI. SIAMO MESSI MOLTO PEGGIO CHE TANGENTOPOLI NELLA PRIMA REPUBBLICA E IL BIPOLARISMO E' STATO UN FALLIMENTO POLITICO, UTILE SOLO A TUTTI QUEI PARTITI ASSURDI CHE CREAVANO SOLO CONFUSIONE A CHI VOTAVA E AI SUOI RAPPRESENTANTI CHE PUNTAVANO ALLA CARRIERA POLITICA SOLO NEL LORO INTERESSE. FORSE PRIMA IL POPOLO ITALIANO NON AVEVA ALTERNATIVE, MA ADESSO FINALMENTE L'ALTERNATIVA C'E' NEL M5S E PIù RAPPRESNTANTI AVRà IN PARLAMENTO PIù POSSIBILITà CI SARà PER PROPORRE LE RIFORME ED ELIMINARE LE INGIUSTIZIE SOCIALI ED ECONOMICHE NEL NOSTRO PAESE. LIBERIAMOCI DA QUESTA PARTITOCRAZIA E DIAMO FORZA A CHI VUOLE RIDARE VOCE AL POPOLO ITALIANO, COME PREVISTO NEL ART.1 DELLA NOSTRA COSTITUZIONE ITALIANA CHE DICE:
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

M. P. 14.10.12 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il concetto di parità espresso dalla Consulta sembra riferito soltanto alla riduzione percentuale per i soli dipendenti pubblici, ma la Consulta pare non abbia considerato che nel privato esiste la possibilità di licenziare i dirigenti, di ridurre gli stipendi invece di fare licenziamenti, di ristrutturare l’organico dell’azienda, ecc. mentre nel pubblico tali alternative non esistono. Forse che la Consulta voglia con questa sentenza introdurre la possibilità di licenziamento anche nel pubblico così come nel privato, o forse mettere il pubblico nelle stesse condizioni del privato ? Forse sarebbe un’ottima cosa. Se vogliamo veramente una parità applichiamo l’articolo 18 anche per i dipendenti pubblici. Riduciamo il numero di dirigenti e impiegati della stessa percentuale di disoccupazione dei dipendenti dell’ambiente privato. Perché un minor numero di dipendenti privati dovrebbero sostenere i molti dipendenti pubblici ? E’ ovvio che quanto sopra è una ottusa applicazione del concetto di parità, ma Consulta insegna !!!

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 14.10.12 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Alle elezioni per favore andate a votare !!! e' importante. Vi racconto una storia: 1991 il tempo di mani pulite, al tempo per il comune di milano finito il mandato pillitteri si era in campagna elettorale. attaccavo a pagamento ( poi non pagato ) manifesti per un personaggio politico di un partito minore. Un giorno parlando con lui sugli scandali della amministrazione pubblica lui mi fece una domanda: secondo te e' un bene o un male che i politici rubino denaro pubblico. io risposi un male. lui mi disse per noi e' un bene. Aggiungendo: piu gente schifata non va a votare minori sono i favori che noi dobbiamo fare. In pratica comprare i voti costa meno perche' non esitendo un quorum le elezioni sono valide anche se vanno in quattro a votare. Morale se vanno in pochi a votare loro faranno sempre cio' che vorranno. Hanno un buon zoccolo duro di votanti che per favoritismi voteranno sempre per loro. Come diceva lui per governare basta il 50% +1 e poco importa se gli altri 49% soffriranno. ora con il premio di maggioranza non avranno neanche piu' bisogno del 50% +1. Un partito potrebbe vincere anche solo con il 20% ( che schifo ). Andate a votare non lasciate che gli altri decidano per voi. Se prendaranno pochi voti non potranno corrompere e allora la magistratura non piu' ricattata li potra arrestare tutti

fabio c., primaluna Commentatore certificato 14.10.12 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Moltiplicatore universale a 5!
Se il povero guadagna 1 il ricco guadagni al massimo 5, altrimenti non c'e' giustizia a questo mondo. Lo diceva già Socrate(o uno di loro, non ricordo bene).
Libertè, Egalitè, Fraternitè.
Ci avete mai riflettuto veramente cosa significa libertà? E come si può essere liberi se non c'è Uguaglianza? E come si può aspirare all'Uguaglianza senza un sentimento di Fratellanza?

POPULATION BOMB 14.10.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come mai la Corte non dice niente quando il governo cambia continuamente i patti fatti con i propri cittadini e che riguardano la previdenza e la salute? Penso perchè ci considerano pecore da tosare, finchè abbiamo lana loro mangiano

Mauro Papaleo 14.10.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Vi meravigliate ????
Bettino Craxi si preoccupò, inteligentemente, di sgombrare la Stato dai vecchi burocrati, dotati di etica ed intransigenti a fronte delle porcate dei politici.
Questa Repubblica (che è sempre la prima) va riformata dalle fondamenta. Lo stato deve tornare ad essere il povero ma rigido difensore dei diritti della persona.
Questa marmaglia ed i suoi lacchè devo essere posti in condizione di non nuocere: via i Consigli regionali, provinciali, delle municipalizzate, ecc.....
Avremo tanti disoccupati in più ma respireremo meglio!!!!

antonio silvestre 14.10.12 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Mi fa ridere come sia cosi facile per loro eliminare alle persone che non contanto.... ma quello che mi fa ridere non è l'evento in sè ma il fatto che tentano disperatamente di non perdere i loro privilegi...ma credo che anche un bambino sia in grado di capire che se tu levi tutto ...poi la gente non paga più... e spremi quelli che possono pagare rendendo possibile anche la loro discesa verso la soglia di povertà.... ma poi neanche questi potranno pagare più....e cosi via ... ora mi piacerebbe che qualcuno di questi signori mi dicesse come sia possibile non capire un ragionamento del genere.... bè almeno mi tranquillizza una cosa: l persone attaccano più ferocemente quando non hanno più nulla da perdere...state molto attenti a quello che fate, perchè anche i vostri "difensori" prima o poi capiranno che non vale la pena rischiare la vita per quei 4 spiccioli che gli date a fine mese!!!

riccardo croce 14.10.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Perché non inserire il moltiplicatore ?
Cos'è ?
Semplice, in tutte le Amministrazioni Pubbliche e in tutte le realtà economiche che godono di contributi a carico dell'Erario, la differenza retributiva fra il dipendente di tali organizzazioni meno pagato e quello meglio retribuito non potrà mai superare l'importo della sua retribuzione - minima, lorda, liquidata annualmente al suddetto lavoratore assunto a tempo indeterminato – con l'applicazione di un moltiplicatore stabilito per legge.
Esempio: al meno retribuito dipendente di un Ministero, o di un quotidiano che percepisce sovvenzioni dallo Stato, o dell'Inps, viene liquidata una retribuzione annuale complessiva, depurata dei rimborsi spesa documentati, di € 20.000,00 .
La legge ha fissato un moltiplicatore pari a 15 . Il massimo che potrà essere concesso come retribuzione annuale da tale organizzazione, a chiunque risulti iscritto nel libro paga, sarà di
€ 300.000,00 .
La legge ha fissato invece un moltiplicatore pari a 10 . Il massimo che potrà essere concesso come retribuzione annuale da tale organizzazione, a chiunque risulti iscritto nel libro paga, sarà di
€ 200.000,00 .
Alle aziende e a qualsiasi organizzazione privata tale regola non va applicata fin tanto che non riceva aiuti erariali in qualsiasi forma e solo per l'anno a cui tali aiuti si riferiscono.

antonio capalbi 14.10.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Come mai la Consulta non si è analogamente espressa sui diritti acquisiti dei lavoratori e pensionati, visto che dall'oggi al domani il governo con decreto li ha potuti cancellare?
Il nostro paese diventa sempre più ingiusto, la casta non vuole rinunciare assolutamente ai suoi privilegi e scarica sul popolo stremato il peso delle loro nefandezze. VERGOGNA!!!

Angelo D'ALESSIO 14.10.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

MALEDETTA L'ULTRACASTA!!

MALEDETTA!!

https://www.google.it/search?q=ultracasta&aq=0&oq=ultracasta&sugexp=chrome,mod=0&sourceid=chrome&ie=UTF-8

POPULATION BOMB 14.10.12 10:57| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Manu 14.10.12 09:39| 
 |
Rispondi al commento

I Magistrati avvocati Notai ecc. possono pure essercene di buoni ma in mezzo alla massa che è la maggiore di truffatori.
In ogni modo chiedono al povero operaio cifre per lo più enormi per qualsiasi carta che ti devono fare anche per un semplice passaggio di proprietà cifre da capogiro e poi se vuoi cosi questa cifra se no paghi in contanti un tot e il resto in NERO Farabutti TUTTI.
Ladri Truffatori TUTTI!
E quì si continua e vedere ditte che chiudono ditte che hanno richiesto la cassa integrazione senza il bisogno solo per pagare meno e gli operai
mezzo paga la ditta e mezzo la cassa integrazione
Grazie Industriali FARABUTTI per Ingrossare il Debito Pubblico

davide franchin 14.10.12 09:07| 
 |
Rispondi al commento

E invece tasseranno anche le indennità di accompagnamento per i disabili e gli invalidi, che servono a dare una migliore assistenza ai nostri poveri vecchi paralizzati ed in sedia a rotelle.
Ma la prossima mossa quale sarà ? scippare i lecca lecca ai bimbi ai giardinetti ?

daniela l., Venezia Commentatore certificato 14.10.12 09:00| 
 |
Rispondi al commento

alle spalle dei giudixci,in ogni tribunale, c'e' scritto "la legge e' uguale per tutti", come recita la nostra Costituzione mai attuata ed e' strano che la Corte costituzionale non si attenga ad essa.Mi sorge una perplessita':quante Italie stanno in una Italia?chi mi sa rispondere?????

aldo abbazia 14.10.12 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Io sono il solito contrario per me cifre di quel genere neanche il RE carlo le percepisce sebbene sia
RE, si devono fare tagli a tutte quelle persone che hanno preteso stipendi oltre modo troppo alti.
potete dire tutto quello che volete ma un operaio di miniera che prende che ne so 1300 euro al mese forse più, rischia la vita tutti i giorni e il posto di lavoro non è sicuro per me dovrebbe prenderne 2500 come minimo.
un politico assenteista farabutto o magistrati si sa corrotti da tangenti devono per forza rubare sul rubato?
io dico che l'unico rimedio e mandarli a casa tutti anche con la forza strappargli in faccia ogni titolo di studio e bene perchè non suo ma tolto al popolo con truffe e raggiri e metterli tutti a lavorare sulle strade a 1200 euro al mese e poi ne riparliamo.

davide franchin 14.10.12 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Per favore non facciamo di un erba un fascio....da che mondo è mondo ci sono buoni magistrati o giudici e cattivi magistrati o giudici, non per colpa di qualche solito furbetto che non fa bene il suo dovere ci deve andare di mezzo tutta la categoria....premetto non sono giudice ne magistrato ne avvocato...ma credo che nel nostro paese si debba partire prima di tutto nel ricominciare a credere nella legge e nei suoi uomini, perchè già la fiducia nella classe politica si è persa da tempo . Detto questo è dura dirlo ma è stato un errore enorme passare per non costituzionale il taglio degli stipendi ai dirigenti pubblici,siano essi magistrati o non , avrei messo un tetto più alto se mai non 90.000 ma 120.000 in su, insomma avrei preso come è giusto chi guadagna vere fortune ogni anno non chi guadagna un giusto e meritato stipendio di 5000 euro mese con un lavoro che comporta capacità e responsabilità enormi. Dirigenti da 200.000 euro anno ce ne sono un sacco e anche da 300.000 e più, Generali,Colonnelli,alti dirigenti come INPS,AG Entrate insomma gente che guadagna fortune ogni anno,tagliare questi non sarebbe stato così sbagliato, così facendo rimane la sensazione che LA CASTA non si tocca mai, nemmeno nelle emergenze più gravi come quella che stiamo vivendo ora tutti noi. Come si dice in questi casi hanno perso una occasione per fare la differenza e per compiere un primo passo verso la gente comune che oggi è davvero costretta a rinunciare a tanto per poter andare avanti e non lo dico tanto per dire....

Paolo C., Milano Commentatore certificato 14.10.12 07:44| 
 |
Rispondi al commento

si per fare i magistrati ci vogliono studi e sacrifici, come quelli che fanno le persone con i soldi che pure abitando il lombardia vanno nel meridione d'italia per dare gli esami chissà perchè, poi fanno i giudici e magari come è successo a me ti capita un giudice che non legge neanche le carte e ti da causa persa chissà se non legge le carte perchè non sa leggere o è in malafede, credo che sia ora di finirla con questa gente, che a parte qualcuno non valgono niente, se il M5S andrà al governo spero che faccia leggi appropriate anche per questa gentaglia per non dire altro, spero che gli italiani capiscano che qui bisogna cambiare tutto specialmente alcune leggi e se si faranno sacrifici si dovranno fare per i cittadini e non per questi burocrati del c.

mario fresi 14.10.12 05:16| 
 |
Rispondi al commento

E' arrivato il momento dell'insopportabilità. Il sistema, in buona o cattiva fede, si rifiuta di cambiare. Dunque serve una "spallata". Il cambiamento iniziale non potrà che essere quello di portare nel palazzo persone nuove. Quello successivo ed ancor più importante che le persone nuove concepiscano regole nuove...

Rolando Ciofi, ciofi@mopi.it Commentatore certificato 13.10.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo e' tardi per m5s. pur continuando a sostenerlo, credo che l'unica soluzione sia un movimento clandestino tipo 'brigate rosse' ma completamente apartitico (nessun schieramento) che faccia giustizia di queste m . e . r . d . e.

questo movimento deve usare i metodi delle brigate rosse e della mafia. E' necessario eliminare fisicamente, purtroppo questi escrementi.

Troppo Tardi 13.10.12 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SENTENZA VERGOGNA..I DISOCCUPATI, VISTO CHE LA REPUBBLICA ITALIANA E' FONDATA SUL LAVORO, SI RIVOLGERANNO TUTTI ALLA CONSULTA PERCHE' SI VEDE LESO IL PRIMO ARTICOLO DELLA COSTITUZIONE? CHISSA COSA SENTENZIERANNO ALLORA..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 13.10.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento

MI RIVOLGERO' ALLORA ALLA CONSULTA PER SAPERE SE IL MIO STIPENDIO E' CONSONO ALLE MANSIONI, ALLE RESPNSABILITA' ED ALLE ORE DI LAVORO CHE SVOLGO.. VUOI VEDERE CHE MI MERITO TRECENTOMILAEURO AL MESE??

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 13.10.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

...non tutti prendono 90.000 euro ci sono tantissimi dipendenti pubblici che prendono 1.200 euro al mese, quindi attenzione a fare di tutta l'erba un fascio...

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 13.10.12 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma se un giorno tutti i lavoratori operai farebbero UN giorno di astinenza al lavoro soprattutto servizi ..... È dessimo i soldi di quel giorno alle associazioni ONESTE Senza che questi passino da politicanti o arruffa statali non aiuterebbe un Pochino la situazione .....sto dicendo eresie.......? Vabbe io ciò provato anzi l'ho buttata li però se questa idea la buttassero quei sporcaccioni che percepiscono stipendi da 20mila euro e o più (politichesi) se leggessero questa ,..secondo me riderebbero è aumenterebbero le tasse x poter fare questo...... Scusate lo sfogo....., marioantonio, detto cinghio

Mario antonio stacco 13.10.12 14:35| 
 |
Rispondi al commento

vedi perchè ci vuole la pena di morte? perchè se ammazzi qualcuno per sbaglio, poi al massimo chedi scusa!

Maurizio Mariotti 13.10.12 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Allora tutti i tagli che M5S ha annunciato nel suo programma verranno considerati illegittimi dalla Consulta?

Se alle politiche prenderemo la maggioranza assoluta saremo noi a considerare illegittima la Consulta.

Alberto P. Commentatore certificato 13.10.12 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo a leggere i commenti si capisce la delusione e la rabbia dinnanzi all'ennesima iniquità che ci tocca..
Sono tutti molto bravi a chiedere il sacrificio agli altri..come spesso mi capita di dire è facile scaricare sugli altri i sacrifici, mentre nulla e nessuno può inficiare i diritti acquistiti di una fascia di persone che si comporta come una casta in difesa delle sue indifendibili posizioni..
Non si tratterebbe che un Applicazione del buon senso che non ha bisogno della contraposizione del burocratese per tutelarsi...
Qua s'ha da capire che nella bagna si va tutti.. e non solo la classe operaia....Invece tutti cercano solo egoisticamente di salvare la propria parte....
Carlo

Carlo Poddi, Cabras (OR) Commentatore certificato 13.10.12 14:05| 
 |
Rispondi al commento

La pensione agli anziani possono ridurla per legge,senza problemi e senza interventi di corte dei conti e compagnia bella.I maxistipendi no,addirittura andranno restituiti gli arrestrati.Ci stanno prendendo per il culo o è solo una mia impressione?

Fabrizio C., Bg Commentatore certificato 13.10.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao solo una parola. VERGOGNATEVI
poi posso dire che capisco che i magistrati svolgono un rolo importante e che richiede studio sacrifici però c'è anche da dire che la loro impunità o quasi nel caso di loro errore giudiziario li rende una casta.
Per i manager pubblici, sono per lo più dei politici o ex trombati che nella maggior parte dei casi non hanno nessuno a cui rendere conto e portano le azienda di cui sono dirigenti allo sfascio. Da cui visti i loro scarsi risultati (parlo della maggioranza, qualcuno di buono ci sarà pure) direi che un taglio nel numero e dello stipendio sarebbe solo salutare. Poi però ci vuole un'entita terza che valuti il loro lavoro e li faccia dimettere nel caso di scarsi risultati.
C'è però un'altra PIAGA che insiste sul bilancio statale i 100.000 super pensionati la Fornero invece di recuperare i soldi dalla massa doveva concentrarsi sulle pensioni d'oro e mettere un tetto max e min con applicazione immediata e retroattiva; anche per aiutare gli esodati.
Max

Massimo T., Puos d'Alpago Commentatore certificato 13.10.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

"costituzionalità o anticostituzionalità"...poco importava...dovevano usare IL BUONSENSO!!
il buonsenso deve sempre prevalere su tutto anche su una "carta" che ormai è buona solo per pulirsi il sedere!!!!!
sono una casta e lo stanno dimostrando sfacciatamente ogni giorno di più.

Anna L. Commentatore certificato 13.10.12 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Io penso fortemente che chi ha scritto e proposto e approvato questa legge sia in perfetta malafede. E' stata solo un'operazione di facciata ... visto, tocchiamo anche i redditi alti! quando in realtà già sapevano che sarebbe stata bocciata dalla Consulta. Chi scrive le leggi di solito sono giuristi, tecnici che prestano la loro opera per il governo e per la politica. Ebbene, questi giuristi che masticano di diritto tutti i giorni, che conoscono a menadito la Costituzione, non possono non sapere che una riduzione del trattamento economico così formulata maschera un tributo speciale (come già stabilito da altre sentenze della Cassazione o Consulta) e che poiché colpisce solo i dipendenti pubblici risulta discriminatorio!

LORO SAPEVANO

Alberto A. Commentatore certificato 13.10.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Risulta assordante il silenzio del Governo sulle maggiori uscite che deriveranno dalla sentenza della Consulta che si riattribuisce per sè e i colleghi magistrati, oltre che per i Dirigenti strapagati della P.A. , l'intero stipendio.
Pertanto, mentre ci sono quelli che combattono in prima linea sul fronte della possibilità di riaggiustare i conti pubblici e sono tartassati ogni oltre ragionevole limite, altri (politici di ogni grado, magistratura e dirigenza della P.A., oltre ai ricchi imprenditori per opere mai fatte - vedi 300 milioni per lo stretto di Messina - o fatte male - vedi la maggioranza di tutte le altre opere -, evasori, etc...) sono esentati o si autoesentano appunto con ogni mezzo, dal partecipare al risanamento. E sparano bordate di fuoco amico contro i lavoratori dipendenti e i pensionati. Quanto meno dovrebbero essere considerati alla stregua Disertori e imboscati.

Chiara Mente Commentatore certificato 13.10.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la consulta non poteva fare altro che bocciarlo... se in parlamento il legislatore produce una legge anticostituzionale le opzioni sono poche: si potrebbe pensare che i parlamentari siano degli ignoranti, oppure la legge serve da spot per far parlare i telegiornali...
Ma "nessuno" penserebbe che sono entrambe le cose!

Purtroppo la consulta non può approvare una legge lesiva dell'articolo 3 della costituzione, (Tutti i cittadini hanno pari diritti....)ma il parlamento poteva invece cambiare la base impositiva aumentando la contribuzione per certi redditi stratosferici. La via del decreto ad personas permetteva al Monti nascente di ergersi a scudo della prole e nel frattempo proteggeva gli interessi del palazzo, lo sapevano tutti che sarebbe stata bruciata in consulta.

la consulta a fatto il proprio dolere, poi penso che nessuno volesse una palese violazione della costituzione per ste 4 lire...


bel film mi ha colpito "il giustiziere della notte" .

raoul romano Commentatore certificato 13.10.12 08:58| 
 |
Rispondi al commento

il paradosso che la politica Italiana ha creato per le persone comuni, è ormai superiore a quello di chiunque altro :
.. se ti comporti bene, se lavori, paghi le tasse, vai a votare, fai tutto quello che deve fare un cittadino modello, arrivi alla fine dei tuoi giorni con nessuna possibilità di vivere una vita dignitosa, pensioni da fame, tasse visibili ed occulte (sui beni di prima necessità), sanità e sociale da paese incivile perché sempre più privato di soldi, ecc.

.. quello che la politica a creato è un perverso gioco dell'oca nel quale, per vincere, si arriva all'ultima casella dove sta scritto : "chi arriva qui perde tutto" .


in compenso, grazie alla loro interpretazione della democrazia rappresentata, dove l'eletto diventa un Regnante e fa le leggi che vuole a suo favore, tutti i politici ed i loro "amici", indipendentemente da quello che producono, diventano ricchi e benestanti !

Roberto B. Commentatore certificato 13.10.12 08:53| 
 |
Rispondi al commento

vi è un'evidente conflitto di interessi: i maxi magistrati della consulta hanno deciso anche sui loro stipendi, come potevano pronunciarsi contro se stessi!

Franco del vecchio 13.10.12 08:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il burocratliota ha sempre ragione!
Siamo con le pezze al culo? Lo stipendio del burocratliota non si tocca
Non abbiamo i soldi per comperare da mangiare? Lo stipendio del burocratliota non si tocca
Gli stipendi dei politici e dirigenti italiani superano di gran lunga quelli degli omologhi negli Stati Uniti, Germania, Regno Unito? Lo stipendio del burocratliota non si tocca
Stiamo fallendo come Paese? Lo stipendio del burocratliota non si tocca!!

Non abbiamo che una soluzione, la rivoluzione della POLITICA PROPORZIONALE cioè vincere le elezioni e introdurre la logica di remunerazione in funzione delle risorse.

mario mario Commentatore certificato 13.10.12 07:23| 
 |
Rispondi al commento

E' una vita che seguo questo blog e ho lasciato svariati commenti, sono anche stato un candidato per il M5S in un piccolo paese dell'Emilia e prima attivista del meetup di zona. ora pero', pur continuando a condividere il pensiero e l'azione di Beppe, mi sono stancato di leggere sempre gli stessi commenti di gente, cioe', che cercando disperatamente di fare bella figura e di darsi un tono, dice sempre le stesse cose trite e ritrite, mi sembrano i classici sepolcri imbiancati che dopo aver puntato il dito e lanciato invettive vuote e inconcludenti, si ritirano nel loro guscio soddisfatti e tronfi di aver aderito anche loro al dissonante coro di cornacchie starnazzanti per tornare al bar a parlare di calcio.
Ma basta, vi prego, non se ne puo' piu' di questo sparare a salve, non ce n'e' uno che sia disposto a FARE qualcosa di degno e costruttivo tranne che parlare, non uno disposto a metterci la faccia di persona, il massimo e facendo violenza su se stesso lo raggiunge apponendo la firma ai banchetti, come a tutti quelli a cui ho partecipato.
A leggerli sono tutti leoni, ma chiedergli di FARE qualcosa dimostrano la loro vera essenza di italioti, ormai siamo un popolo neanche di pecore ma di buoi; cornuti, maziati, castrati e menefreghisti, non vediamo che non e' vero che siamo a un passo dal baratro, NO, stiamo venendo giu' dalla china a una velocita' che neanche la frana del Vaiont ci batte, ma sempre qui a dissertare di stipendi di parlamentari, bonus e prebende varie, tanto quelli hanno ben capito e se ne strafottono dei nostri vagiti.
Non so se e´ permesso, ma voglio lasciare la mia mail per vedere se qualcuno ha la voglia di contestarmi: longhedo@yahoo.it

edoardo longhi 13.10.12 05:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La logica Monti: i debiti sono di tutti i cittadini italiani, l'emolumento solo per me (me inteso come tutti gli affiliati vincitori di concorso dirigenziale italiota)!!
La logica Monti: io piglio e mi sistemo, poi scelgo e mi appoggio il culo sul prossimo.
La logica Monti: io sono bravo per definizione.
La logica Monti: i problemi li risolvono gli italiani, il mio problema economico l'ho già risolto.
La logica Monti: se il btp risale sono apposto.
La logica Monti: mi interessa solo lo spread.

mario mario Commentatore certificato 13.10.12 03:53| 
 |
Rispondi al commento

Si fanno le leggi, se le bocciano o se le promuovono, si danno gli aumenti, si promuovono o si dimettono, comunque sia si fanno tutto loro da soli. Che cosa volete proporre a queste persone? di diminuirsi lo stipendio?! ma va....
Caro movimento vediamo di farcela altrimenti la vedo triste, soprattutto per la pellacia loro.

Fiandrino Giorgio, Torino Commentatore certificato 13.10.12 03:27| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno pensa di lasciar solo chi sta peggio, poveri manager, additati come nuovi untori del terzo millennio, i disoccupati i cassaintegrati ci sono abituati alla fame.
La consulta eletta da chi esercita il potere, con stipendi da manager, come poteva tirarsi la zappa sui piedi?
Dato che non è costituzionale la riduzione dello stipendio dei suddetti lo si blocchi per mille anni, cioè si dia il tempo che i comuni mortali li raggiungano; intanto si cancellino doppi stipendi e benefit, doppi tripli...venticipli (Mastrapasqua) incarichi retribuiti.
In costituzione non vi è alcuna contraddizione in questo.
Si licenzino gli assenteisti e i collusi, i corrotti, chi è in malafede, gli sfruttatori(chi assume per due euro laureati qualificati e lavoratori in conto terzi senza pagarli), si tolga la scorta a loro e gli si dia solo un segreterio/a, non un ufficio legale.
Aumentiamo lo stipendio degli statali del più basso livello, e togliamo la tredicesima a chi percepisce più di 50000 euro netti l'anno.

Simone Palladi, Reggio Emilia Commentatore certificato 13.10.12 02:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono avvocato. Questo tipo di riforme va fatto con legge costituzionale (le quali non possono essere bocciate dalla Corte Costituzionale) altrimenti non passeranno mai. Per la cronaca un membro della Corte Costituzionale prende 15.000 € al mese, ogni sei mesi eleggono un nuovo Presidente in modo da portarsi lo stipendio a 17.000 € al mese. Altro appunto 11 consiglieri su 15 sono napoletani o campani: vi sembra regolare?

Federico Mangiantini, Ponte Buggianese (PT) Commentatore certificato 13.10.12 02:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ed ecco che salta fuori che la giustizia fa schifo, è corrotta e prepotente come la politica e che non c'è da aspettarsi nulla di buono.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 13.10.12 01:43| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe il caso di spulciare le carte di questi dii sulla terra?
Cominciamo a far uscire notizie sui membri e vediamo perche' questa corte ha preso questa decisione.
Beppe forza informaci

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 13.10.12 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Che tristezza !!! Vorrei vedere i figli dei politicanti soffrire , senza distinzione di colore politico , ma come siamo arrivati così in basso ???

Gerardo 13.10.12 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa bellissima e democratica che è la rete appena fanno una porcata dopo 2 secondi vengono sputtanati in rete. potrebbero risparmiare i soldi dati a quei lecchini dei giornalisti tanto ormai non gli crede più nessuno.

giuseppe 13.10.12 00:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pare che i maxi stipendi non interessano tanto, oggi sono tutti presi dal "diritto di famiglia"!!!!

yuva m., mantova Commentatore certificato 13.10.12 00:08| 
 |
Rispondi al commento

e c'e ancora chi dice che
Stato e Mafia sono due cose separate.

Disoccupato 13.10.12 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perchè a pagare devono essere sempre i poveri?
perchè hanno poco ma sono tanti!

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 12.10.12 23:53| 
 |
Rispondi al commento

..l'unico modo è di farli fuori,come farebbe la malavita se non si comportassero da affiliati,bla bla bla...

bolognabrucia 12.10.12 23:44| 
 |
Rispondi al commento

È' ora di fargliela pagare, questo schifo deve finire

Flavio Busti 12.10.12 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Fermiamo questi grandissimi stronzi
Chiediamo la lista dei nomi di chi ha bloccato la riduzione degli stipendi e licenziamoli così
Impareranno ad essere dei servitore del popolo sovrano e non dei rottinculo che rubano solo soldi pubblici

Giuseppe sannino 12.10.12 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Non ho più parole per esprimere il mio disgusto più totale per la situazione in cui viviamo, siamo due mondi che viaggiano divisi loro da una parte con i loro sprechi e ruberie, mentre il popolo fa la fame e più nera. Ma cosa ci vuole ancora prima che decidiamo di scendere, non più in piazza, ma direttamente a sparare a queste persone che ci stanno togliendo la vita ormai!!!!

Luigi ciaiolo 12.10.12 23:03| 
 |
Rispondi al commento

UN PENSIERO MODERATO. VORREI TANTO SAPERE SE è ESISTITO MAI UN GIORNALISTA CHE, PER ESEMPIO, CHIEDENDO A BRUNETTA SE CONOSCEVA TREMONTI, ALLA RISPOSTA CON RISATA DOVE IL COSIDDETTO EX MINISTRO DICEVA DI NON CONOSCERE REMONTI, SAREBBE STATO CAPACE, COME AVREI FATTO IO, DI SBATTERGLI UNA BOTTA DI MICROFONO IN FACCIA E POI SUI DENTI PER VEDERE SE EFFETTIVAMENTE CONOSCESSE TREMONTI. CHE NE DITE????? ESISTE UN GIORNALISTA COSì O VOLETE CHE IO CAMBI LAVORO E VADA AD INTERVISTARE BRUNETTA?????

stante biagio, rapolla Commentatore certificato 12.10.12 22:45| 
 |
Rispondi al commento

mA CI PENSATE, MONTI PRIMA NN SAPEVA NULLA, SOLO POI A SCOPERTO I PRIVILEGI DEI CONSIGLIERI REGIONALI, QUANDO FORSE QUALCHE SUO COLLEGA DALL'EUROPA GLI HA DETTO CHE COSI SI PERDEVA DI CREDIBILITà E SOLO ALLORA HA PENSATO CHE EFFETTIVAMENTE NON è GIUSTO PAGARE 8.000 DI STIPENDIO IN PIU AD UN CONSIGLIERE REGIONALE SOLO PERCHE è UN CAPOGRUPPO, ANCHE SE DI UN GRUPPO MONOCOMPONENTE CIOè ERA SOLO LUI IL GRUPPO PER CUI GLI SPETTAVANO 8OOO EUR IN PIU. CHE SCHIFO, COSì FINIRA MALE, MOLTO MALE, ALLORA SONO CERTO CHE NON POTRANNO DIRE CHE NON SAPEVANO.

stante biagio, rapolla Commentatore certificato 12.10.12 22:40| 
 |
Rispondi al commento

È tutto inutile. Qui ci vuole una rivoluzione come quella francese!

Carmelo Di Stefano 12.10.12 22:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisogna votare Grillo se vogliamo stipendi unani e pemsioni max da 3.000 euro. solo cosi toglieremo il sorriso ai nostri politici che ridono sempre.
Ma x che una persona deve prendere 20.000 euro di pensione e fare il ministro con altri 20.000 di stipendio, ma chi sono questi supermen, ma Gesu li rifiuterebe tanti soldi, loro non se ne fregano, loro ridono

stante biagio, rapolla Commentatore certificato 12.10.12 22:34| 
 |
Rispondi al commento

solo i decreti sui poveri stipendi da 1000 euro non li sbagliano mai, ma quelli la consulta non controllerebbe nulla. La consulta deve stere attenta alla chiesa, loro nn pagano l imu per il 2012 ed è tutto tranquillo, non interessa a nessun giornalista.
I maxi stipendi le maxi pensioni tutto di lor signori nn si tocca

stante biagio, rapolla Commentatore certificato 12.10.12 22:29| 
 |
Rispondi al commento

I tagli ai poveri cristi non sono mai incostituzionali... chissà perchè?

Per la Corte “il tributo imposto determina un irragionevole effetto discriminatorio”... mi piace che lo definisce irragionevole come se i tagli fossero sempre ragionevoli.... ha ha ha siamo a un livello di serietà delle istituzioni sempre + basso.

se volete controllare come funziona e da chi sono stati eletti i "poveri" membri:
http://it.wikipedia.org/wiki/Corte_costituzionale_della_Repubblica_Italiana

Ah dimenticavo di dire che guardaccasoche prendono tutti stipendi faraonici oltre i 200000 euro all'anno quindi l'irragionevole effetto discriminatorio di cui sono vittime è chiaro...

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 12.10.12 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Penso che vi sono molti modi per fare la stessa cosa in modo "costituzionale" possibile che dei tecnici non ci abbiano pensato? E se non fosse un caso? se l'avessero fatto di proposito? Noi abbiamo fatto questo e quello ma la consulta ce l'ha bocciata. Io boccio Voi e vi prego di togliere il disturbo al più presto.

DAVIDE M., TERNI Commentatore certificato 12.10.12 21:45| 
 |
Rispondi al commento

maledetti non c'è altro da dire

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 12.10.12 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Questo ricorso accolto dalla Corte Costituzionale sui superstipendi è il colmo di tutti i colmi.
A parte il costo economico per le casse dello stato, cioè per tutti noi, quale esempio si dà mentre si chiedono sacrifici e si aumentano le tasse per chi non può sfuggirle?
Semiramide, dice Dante, "libido fé lecito in sua legge", ma almeno era una monarca assoluta e si appoggiava al diritto divino. Questi invece falsano ed irridono la democrazia, coi cavilli
violano i più elementari principi etici e si autoricompensano per libidine di potere per gli splendidi risultati che sono sotto gli occhi di tutti.
E' il momento per noi persone perbene di fare qualcosa, continuiamo la campagna in Sicilia, e poi in Lazio, e poi in tutto il Paese, e vedremo, finalmente, il capovolgimento di questa casta e di questo regime in maschera. Giuseppe.

Giuseppe Di Rosa 12.10.12 21:05| 
 |
Rispondi al commento

questi poveri,che danno,mettiamoli tutti su una nave e facciamola affondare,che ne ricaviamo soldi dalla vendita delle loro case!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 12.10.12 20:59| 
 |
Rispondi al commento

LA CASTA GALLEGGIA SULLA LEGGE, MA GLI ALTRI (the others) AFFOGANO.

In un momento di crisi così grave, dove migliaia di persone arrivano a stento a fine mese, la casta dei giudici e degli alti funzionari pensa a se stessa, salvando ingiustificati ed eccessivi guadagni. Questi signori inamovibili vantano le retribuzioni più alte della pubblica amministrazione, cumulando due stipendi e consulenze stratosferiche per un solo lavoro. Si sono arricchiti nel modo più scandaloso. La Consulta si è opposta al taglio dei compensi di questi super-emeriti, dimostrando che le leggi dello Stato valgono solo per i comuni mortali.
Saluti
Giuseppe C. Budetta

Giuseppe C. Budetta 12.10.12 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Nell'ultima puntata di Piazzapulita un rappresentante del governo, in merito all'abbassamento di un punto delle trattenute fiscali sui redditi fino ad un valore x che sarebbero efficaci anche per i redditi alti, ha minimizzato l'incidenza di scarso valore del provvedimento per i possessori di redditi alti. Forse la considerazione in parte è giusta ma non esprime in modo appropriato l'incidenza dell'innalzamento di un punto percentuale sull'iva che i possessori di bassi redditi si beccano per intero assorbento completamente completamente, anche superandolo, il precedente beneficio fiscale. TROVO UNA INIQUITA' SOCIALE poi la franchigia esistente in merito alle detrazioni sanitarie che toglie alle classi in sofferenza un recupero economico che nella sua pochezza sarebbe gia' qualcosa.

terenzio eleuteri 12.10.12 20:26| 
 |
Rispondi al commento

AL CENTRO DI PIAZZA VENEZIA.
Al centro della piazza c'è un drappo rosso che copre un qualcosa che parrebbe essere un monumento di grande dimensione, forse una statua?
Arriva un signore alto vestito in abiti del 1700 con una vistosa parrucca bianca. Sale su un palchetto urlando "IL POPOLO E' ALLO STREMO E I BUROCRATI INGORDI SI INGOZZANO, QUELLO CHE LA GIUSTIZIA NON HA FATTO LO FARO' IO" e così dicendo scopre il monumento: UNA GHIGLIOTTINA. Urla "MI CHIAMO ROBESPIERRE E SONO TORNATO A ULTIMARE IL LAVORO".

Elia Porto 12.10.12 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i pigs sono nelle istituzioni.

pistola ., roma Commentatore certificato 12.10.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma gli esodati sono cittadini italiani come i magistrati ed i manager pubblici??? Quale costituzione li "tutela"?

giuliano castellari 12.10.12 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Hanno paura che poi arrivi il loro turno!

E'impossbile che il sistema smentisca se stesso.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 12.10.12 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la conferma che la corte costituzionale ha perso credibilità e prestigio.
Arriverà il giorno che il M5S riformerà tutto il SISTEMA.

Eloi Delpopolo Commentatore certificato 12.10.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Agli estracomunitari chiedono di sapere la costituzione e i nostri politici non la conoscono neppure. Se sono dipendenti pubblici fai una legge che riduca gli stipendi sin et simple non che li tassi. Peraltro mi risulta che a noi poveri dipendenti ci hanno messo una addizionale regionale anche sugli anni arretrati, e questo è costituzionale, bella corte si sveglia solo quando gli fa comodo????

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 12.10.12 18:57| 
 |
Rispondi al commento

è illeggitttimo tassare solo una casta di cittadini e questo lo sapevano perfettamente quelli che scrissero il provvedimento, ma allora si trattava di fare un po' di ammuina, un po' di fumo ai cervelli del bobbolo, mo' ar bobbolo je tocca da restituì tutti gli arretrati per circa 2 miliardi di euro con grave nocumento per la produttività degli operai.
Suggerirei al bobbolo di far anch'esso ricorso a codesta onorevole corte per farsi uguagliare al trattamento della cittadina minetti che con 2 anni di lavoro si porta a casa una pensione di 1600 euri, non è anche essa una cittadina tajana come tutti gli altri e perchè dovrebbe avere un trattamento di favore quando la costitution recita che tutti i cittadini del valoroso bobbolo tajano sono uguali?

fracatz 12.10.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha avuto occasione di vedere una tormenta di quelle che portano via tutto, sa bene che poco prima si forma una calma quasi piatta, con appena una bava di vento che arriva da dove c'è il fortunale.
Spesso questa bava di vento si ferma e la tormenta non entra, non si sà bene perchè. Altre volte invece vince la bassa pressione, ed allora arriva un ventolone che spazza via anche gli alberi e tutto quanto. Io penso nei noi siamo nella condizione di quella bava di vento, bisogna che tutti facciano attenzione a non far " entrare il temporale".
Gilberto Serafini

gilberto serafini, gradara Commentatore certificato 12.10.12 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Gli stipendi dei magistrati e altro sono allacciati agli stipendi dei parlamentari...Quindi se sia prima si devono abbassare i compensi dei Politici..automaticamente s'abbasseranno anche gli altri...
Per quanto riguarda i manger pubblici non si possono fare differenze di trattamento in materia di tassazione tra pubblico e privato!
Intanto bisognerebbe agire sull'accorpamenti di funzioni..tagliando i dirigenti...in modo consistente..
Faccio un esempio l'accorpamento delle forze di polizia e la "smilitarizzazione" di corpi come la gdf e CC..porterebbe ad una riduzione dei quadri direttivi in modo consistenze..poi vietare l'utilizzo dei consulenti nel P:A..vero flagello....
Qui va resettato tutto...intanto 2000 sicialiani sono davanti alla regione...incazzati..perchè rischiano di perdere il lavoro...il tempo è galantuomo...prima o poi s'arriverà all'esplosione della pace sociale...

roby f., Livorno Commentatore certificato 12.10.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Chi glielo spiega a Giovanna D'Arco che deve andare a fare legna per il fuoco?

Bob C., Rieti Commentatore certificato 12.10.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Mettere i lavoratori del pubblico impiego e i privati e come mettere nella stessa cesta mele e uova
Ai manager del pubblico impiego non vengono chiesti risultati che deve obbligatoriamente portare un privato altrimenti lo licenziano in tronco

Riccardo Garofoli 12.10.12 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai magistrati no ai manager no
Ma si indicizzano le pensioni ma l alta corte ha il culo in faccia

Riccardo Garofoli 12.10.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Ai magistrati no ai manager no ai politici no
Abbiamo capito gli Ortolani siamo sempre noi

Riccardo Garofoli 12.10.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

E agli insegnanti che dovranno lavorare in più con lo stesso misero stipendio senza contare quei trentamila precari che andranno a casa il prossimo anno, chi ci pensa???A noi non ci tutela nessuno.
Catia da Fermo

catia simonella 12.10.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Vergogna......dovrebbero solo VERGOGNARSI!!!!!!!!!!'

Max Mele 12.10.12 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è problema, a tutti coloro che non accetteranno la riduzione dello stipendio, glielo pagheremo INTERAMENTE in BOT decennali (è legale!) e affanculo pure alla consulta.


Il paragone del tacchino è giusto peccato che al momento i tacchini siamo noi che paghiamo le tasse .non possiamo chiedere di licenziare questi manager che dato lo stato delle cose non mi pare abbiano lavorato tanto bene

Riccardo Garofoli 12.10.12 17:42| 
 |
Rispondi al commento

A questi pezzo di merda, schifosi, che non hanno neanche diritto di vivere gli farei leggere 24 ore su 24 e per almeno 10 anni dentro uno stanzino 2x2 con luci sempre accese ( Vaticano docet :) ) l'articolo 36 comma I della nostra beneamata e trasgredita costituzione che recita così: "Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e alla qualità del suo lavoro ed in ogni caso sufficiente ad assicurare a se è alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa. "

Il giustiziere della notte 12.10.12 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Se si legge tutto si capisce meglio
I magistrati vanno tutelati per il loro lavoro delicato i top manager perché di crea diseguaglianza tra lavoratori pubblici e privati
I manager privati se non portano risultati dato che hanno un contratto diverso sono licenziabili e quindi non godono dello stesso status dei lavoratori della pubblica amministrazione
Quello che dice la corte costituzionale non è giusto
Equiparare lavoratori del privato a quelli della PA è assurdo
La teoria e una cosa la pratica tutt'altro

Riccardo Garofoli 12.10.12 17:35| 
 |
Rispondi al commento

non puoi chiedere al tacchino di anticipare il Natale!!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 12.10.12 17:28| 
 |
Rispondi al commento

non vedo , da ignorante s'intende, in Costituzione alcun riferimento alla legittimà che un povero cristo debba pagare anche se non li ha questi signori

eraldo s., casarano Commentatore certificato 12.10.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori