Ilva, una favola nera

Tornado si abbatte sulla città di Taranto: 28/11/2012
(02:33)
tornado_taranto.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

C'era una volta un presidente del Consiglio, Jumbolo, che vendette una grande industria a un signore, Creso. L'industria, che produceva acciaio, fu comprata a buon prezzo, a un ottimo prezzo. Jumbolo era famoso per la sua generosità. Creso ricompensò negli anni i partiti, gli elettori di Jumbolo, con ricche regalie e persino con omaggi personali, come accadde a Gargamella. Creso divenne così sempre più ricco. La grande industria funzionava infatti a meraviglia, tutta ricavi e senza costi. Gli investimenti per fare funzionare la Grande Macchina non erano necessari, li aveva fatti tutti Jumbolo con i soldi dei suoi sudditi. E' vero che altri, urgenti investimenti per la salute dovevano essere fatti, ma nessuno controllava il veleno prodotto per incuria e per guadagno dalla grande industria nella città e nelle campagne, neppure il Gran Ciambellano dell'Ambiente, Peste Nera, che non mosse un dito per più di vent'anni. Le persone si ammalavano, le sostanze maligne si depositavano sulle macchine, nelle strade, nei terrazzi, nell'erba mangiata dagli animali, nei polmoni delle persone. Le famiglie degli Schiavi Inconsapevoli che lavoravano per Creso iniziarono a morire. I padri diventarono costruttori di morte, il frutto del loro lavoro uccideva i figli. I Feudatari locali e i Finti Rappresentanti degli Schiavi Inconsapevoli fecero opera di rassicurazione, sedarono, sopirono, fecero mirabolanti promesse. Il lavoro doveva venire prima di ogni cosa, anche della morte. Creso aumentava i suoi profitti, la gente continuava a morire. Come avveniva spesso nel Paese del Mai, dovettero intervenire i giudici che condannarono Creso e suo figlio per aver inquinato con coscienza e volontà a scopo di profitto, calpestando le più elementari regole di sicurezza. La Grande fabbrica venne chiusa. Gli immensi profitti di Creso non vennero però sequestrati per risarcire le famiglie dei morti e lui, insieme al figlio prediletto, scontò la pena nella sua magnifica villa circondato dai servitori e omaggiato dai politici. Nelle strade della città ci furono scontri tra gli Schiavi Inconsapevoli che non volevano perdere il lavoro e gli ammalati di Peste che non volevano morire. Vennero allora da Roma i ministri per offrire la loro solidarietà protetti dalle scorte e poi ripartirono. Gli Schiavi, ora più Consapevoli, occuparono la Grande Fabbrica, per non morire di fame. Chiesero, senza avere risposta, che i profitti di Mida fossero usati per risanare la Grande Fabbrica e ripulire il mare. Il nuovo presidente del Consiglio di fronte al rischio di una rivolta popolare che avrebbe fatto impallidire quella di Spartaco chiese udienza al Vecchio della Montagna. E trovarono la soluzione. Fu fatto un decreto per riaprire la fabbrica. I giudici non potevano eliminare il lavoro a loro piacimento. Gli Schiavi ritornarono nella Grande Fabbrica a inquinare, nonostante un tornado di dimensioni bibliche, e i loro figli a morire. Creso mantenne i suoi immensi tesori e fu scarcerato dal suo Palazzo e, finalmente, si cominciò a parlare d'altro.

Ilva. Il padrone delle ferriere di Gianni Dragoni

Disastro ambientale e omicidio colposo plurimo, sono queste le accuse contro i gestori dell'Ilva di Taranto e la famiglia Riva, che ne è proprietaria.

Potrebbero interessarti questi post:

ILVA, una favola noir
Le mille ILVA della Campania
Taranto avvelenata

Postato il 28 Novembre 2012 alle 13:41 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (912) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: acciaio, Ilva, inquinamento, lavoro, Riva, Spartaco, taranto, tornado

Commenti piu' votati


Il più chiaro esempio che dimostra quanto la democrazia rappresentativa sia un imbroglio e quale è il suo stato fallimentare putrescente.
Sapete da quanti anni, ormai, i cittadini di taranto facevano esposti e denunce per provare a salvarsi da morte certa? Decenni.E sono oltre 50 anni che quel mostro uccide. I politici eletti, una volta aver raccontato le solite cazzate e venduto le bugiarde promesse, ottenuto lo scopo della loro sistemazione, non si facevano più vedere e la gente crepava. Se invece fossimo capaci di introdurre la forma di DEMOCRAZIA DIRETTA più radicale possibile, questo non potrebbe mai più accadere. Chi ancora vuole si faccia rappresentare da berlusca, casini, fini, renzi, bersani, fiorito, penati, scilipoti, zanicchi, minetti, d'alema, buttiglione, bossi, maroni,brunetta, monti, fornero, passera ecc.ecc.,personalmente, e come tutti, credo di valere almeno quanto questa gentaglia e quindi sono perfettamente in grado di rappresentare me stesso. W LA DEMOCRAZIA DIRETTA W

antonio p., ferrara Commentatore certificato 28.11.12 13:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |Rispondi al commento
Discussione

PROPOSTA PER RISOLVERE LA VICENDA ILVA A TARANTO:
Far trasferire tutti i “responsabili” (dal ministro Clini ai proprietari dell'Ilva, ai dirigenti, ai politici coinvolti, ai sindacalisti), nella palazzina delle case popolari in cui sono cresciuto io, a Taranto, rione Tamburi: basta attraversare la strada, per essere nello stabilimento siderurgico. Mia madre ha raccolto chili e chili di carbone in polvere, in casa.
Naturalmente, i “responsabili” (in ogni senso...), dovranno risiedere lì finché non avranno trovato una soluzione decente. Dovranno andarci a vivere con mogli, figli, nipoti, con le loro allergie, e nonno asmatico. Con i bambini che non possono giocare (lo vieta un'ordinanza comunale) nei giardini, per strada, causa abnorme tasso di diossina; dovranno mangiare la verdura comprata al mercato rionale, con il dubbio che venga da orti prossimi alla madre di tutti i veleni; dovranno mangiare formaggi e animali che possono aver pascolato lì intorno (centinaia vennero abbattutti, perché avevano carne intossicata).
E, una volta raggiunto l'accordo, dovranno continuare a risiedervi, per dimostrare che non è una presa in giro, ma davvero i veleni sono rimossi e il quartiere, la città, sono a norma, vivibili; per esseri umani, diciamo.
E poi vediamo se il signor (si fa per dire...) fabio riva, riterrà ancora “una minchiata” qualche cancro in più se, malauguratamente, dovesse toccare a lui e ai suoi.
Pino Aprile
http://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=452987221415181&id=181402778573628

Biagio B, Siracusa Commentatore certificato 28.11.12 14:27| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |Rispondi al commento

Se non ricordo male, il CRESO padre, aveva già dato modo di farsi conoscere nella provincia di Milano e, fuggito dopo fatti altrettanto gravi, aveva trasmigrato le sue "competenze" al sud.
Da questa favola (reale) impariamo ancora una volta che i " grandi industriali" italiani sono solo dei pezzi di merda che insieme ai "politici di professione" fanno una vera e propria associazione a delinquere.

Mario P., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.12 14:51| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |Rispondi al commento
Discussione

Siamo ad un punto di non ritorno, la nostra classe politica è composta da un manipolo di ladroni incompetenti senza un minimo di decenza che legiferano ad personam, la speculazione internazionale capitalista è sempre più aggressiva e in cerca di sfruttamento di mano d'opera per aumentare i profitti a scapito anche nostro e la bancocrazia ha preso ormai il totale controllo dei paesi più indebitati come il nostro...
Dunque o ci lasciamo "invadere" dalla speculazione accettando un regime bancario e una dittatura retributiva rinunciando ai più elementari diritti democratici come la sanità pubblica e le scuole, sperando che l'Europa abbia un po' di pietà in futuro. Oppure statalizziamo le banche, le industrie fallite e l'istruzione coordinando il tutto con una democrazia popolare diretta, cercando nel frattempo di renderci energeticamente il più autonomi possibile aspettando che l'abbaglio capitalista collassi per poi riaprire un commercio con nazioni di buon senso...

Norman F., Pisa Commentatore certificato 28.11.12 15:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |Rispondi al commento
Discussione

Un governo serio non dovrebbe trattare con degli assassini.
Un governo serio dovrebbe arrestare gli assassini, sequestrare tutti i loro beni e profitti avuti dalle attività criminose, riconvertire la fabbrica con questi beni e far lavorare i dipendenti in un posto più salutare.
Un governo serio non dovrebbe essere fatto da Criminali.

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 28.11.12 14:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |Rispondi al commento
Discussione

l'ilva è da chiudere e il territorio risanato,il clini licenziato e processato,in carcere a vita, questo è nell'ambiente da sempre, (Nei file segreti dell'ambasciata Usa, pubblicati da WikiLeaks il ministro viene definito "Il nostro migliore amico al ministero dell'Ambiente")possiamo vivere con il nostro cibo,i nostri tessuti e il nostro mare, poi se il pil non cresce non me ne frega niente, se dobbiamo ammazzarci e morire di atroci agonie per il pil,per le banche e l'europa, allora facciamo un passo indietro e mangiamo del nostro,mettiamo i dazi, così il melchorre va fuori a fare le fiat,paoi se le vuole vendere quì paghi dazio,altrimenti le venda nei paesi a basso costo, che mi frega a me, rimettiamo il territorio a posto, licenziamo la casta e mandiamoli all'estero a raggiungere i soldi che hanno là portato,poi cambiamo moneta e così della carta che hanno all'estero si puliscano il culo,europa così vuol dire inciviltà, e noi siamo civili da sempre, gli incivili li mandiamo lì alla merkel,e noi prendiamoci i ragazzi che all'estoro rendono perchè intelligenti,perchè noi al posto loro abbiamo i figli dei nostri politici che sono soltanto raccomandati con cervello da pulci

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.12 14:14| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |Rispondi al commento
Discussione

O.T. TECNICO

se qualcuno mi sa spiegare cosa è accaduto al server o ci sono problemi di altra natura...umana!

blogservice@beppegrillo.it
proveniente da: cslfe04.beppegrillo.it
data: 11 settembre 2012 11:30

a me

Grazie per esserti iscritto al servizio di autenticazione dei commenti.

Clicca il link seguente per confermare la
tua sottoscrizione:

http://www.beppegrillo.it/cgi-bin//mt-add-subscription.cgi?__mode=confirm&id=233916&magic2=oo6lSTlymAJrE&blog_id=5&_redirect=http%3A%2F%2Fwww.beppegrillo.it%2Fconferma.php


Iscrizione effettuata

La tua iscrizione al servizio di autenticazione è andata a buon fine.
Da ora in poi quando scriverai commenti sul blog ti sarà sufficiente inserire la tua email e password sopra il commento e il sistema visualizzerà la firma autenticata che hai scelto.

Torna alla home page »

L'utente Lenin Rivoluzionari & Postini () con mail xxxxxxxxxxxx@gmail.com non risulta essere registrato.

L'utente con indirizzo email xxxxxxxxxxxxxx@gmail.com non e' registrato.

ho tentato la cancellazione del nick bannato ma
sembra che sia impossibile ... in quanto NON RISULTA ... !!!

PS. a me m'arimbalza, visto che posso disinstallare e reinstallare sia il brownser che l'intero S.O. in una manciata di minuti....

ma è bene che lo sappiate di qualcosa che non va!
se no la "democrazia on-line" se ne va ramengo!

^_^ :-))

Lenin er tecnico software 28.11.12 15:17| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |Rispondi al commento
Discussione

Temo che l’appeal del M5S, a lungo andare, subirà una lenta ma progressiva erosione. Molti di quelli che si sono avvicinati, lo hanno fatto nella speranza di poter incidere realmente nelle future scelte governative del nostro paese, secondo il principio di una compiuta democrazia diretta. Questo già accade a livello locale, e con buoni risultati. Del resto il MoVimento è nato proprio in quest’ottica (le cinque stelle), col proposito di occuparsi in maniera pragmatica dei problemi delle amministrazioni territoriali. A livello decentrato, infatti, la base degli iscritti può scegliere i candidati e le linee programmatiche fondamentali.
E’ proprio ciò che manca a livello nazionale. Diversi iscritti lamentano da tempo l’assenza di un portale in cui potersi confrontare su progetti concreti. Come dargli torto? Sarebbe dovuto essere il primo passo. Mancano appena tre mesi alle elezioni, e su questioni quali immigrazione, bioetica, sovraffollamento carcerario, welfare, euro, ecc… vige ancora la più totale confusione!
Un esempio: un candidato del centrodestra recentemente ha lanciato l’idea di una legge che metta al bando, in tempi strettissimi, l’attuale parco macchine a vantaggio di una nuova produzione di auto a idrogeno ed elettriche. Demagogia pura, se proviene da un’area politica che ha sempre occhieggiato alle grandi compagnie petrolifere. Ma noi, con la nostra storia, una proposta del genere, potremmo invece permettercela. Perché non discutiamo di cose concrete tipo queste, invece di continuare a denigrare l’avversario (cosa che alla lunga finirà per stancare…)?
Solo con l’applicazione dell’UNO VALE UNO, la posizione di Beppe, capo politico e proprietario del simbolo, non costituirà equivoci di sorta. La sua figura, per quanto prominente, sarebbe nei fatti, prioritariamente quella del megafono, e non quella dominante (per quanto la norma che obbliga gli eletti a riconoscersi anche nel suo capo politico, invece che soltanto nel MoVimento, lascia piuttosto perplessi)

luca r. Commentatore certificato 28.11.12 18:32| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |Rispondi al commento
Discussione

L'Ilva è di un privato vero?
Bene la Magistratura)interviene perchè c'è una denuncia per inquinamento.
E chiede una chiusura parziale per eliminare l'inquinamento e chiede alla proprietà di provvedere ed intanto nell'inchiesta viene fuori che il potere politico-sindacale hanno fatto sino ad oggi carte false pur di andare avanti.
Ora sappiamo che le inchieste si protraggono nel tempo per insabbiare le responsabilità.
Di conseguenza,visto le lungaggini tradizionali,abbiamo sulla strada gli operai dell'Ilva e quelli dell'indotto.
Allora in tutto questo perchè non si comincia a far tirare fuori a Rovelli un pò di soldi che ha risparmiato negli anni per mancato adeguamento degli impianti?
Perche non lo si mette in galera?
Perchè lo stato non interviene mettendo in cassa integrazione temporanea i lavoratori(a spese della famiglia Rovelli) fino a che l'impianto non è reso idoneo?
Basta seguire quanto ha chiesto la Magistratura.

anti troll, roma Commentatore certificato 28.11.12 18:45| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento
Discussione

MARCO TRAVAGLIO
BERSANI, CI DICA
Nel 2006-2007 Emilio Riva,recentemente arrestato per omicidio colposo plurimo e disastro colposo, inquisito anche per una mega-evasione fiscale di 52 milioni,finanziò la sua campagna elettorale con un assegno di 98 mila €.Lei,on.Bersani,lo registrò nell'apposita dichiarazione alla Camera. Ma Riva non è un sostenitore della sx,anzi è noto per simpatie di dx (contemporaneamente staccò un assegno di 245 mila € a B).Si è mai domandato perché finanziò non gli allora Ds,ma 'personalmente' lei che era ministro dello Sviluppo economico del governo Prodi,preposto alla vigilanza sull'Ilva? Non sarebbe stato opportuno rifiutare quei soldi,per evitare imbarazzi verso un'azienda già allora nel mirino di pm e ambientalisti?
La classe politica di dx e di sx ha sempre consentito all'Ilva di fare i comodi suoi, intascando utili miliardari e guardandosi bene dal bonificare gli impianti,tant'è che per fermare la strage c'è voluta la magistratura. Cosa deve pensare un elettore,alla notizia che i vertici dei maggiori partiti di dx e di sx erano finanziati dai Riva? Quel che ne pensava Riva l'abbiamo appreso dalla mail che le inviò nel 2010 per invitarla a "non fare il coglione" e a bloccare la solitaria battaglia ambientalista del senatore Della Seta.Questi garantisce che lei non intervenne:ci mancherebbe.Ma non crede che l'aver accettato quel contributo abbia messo strane idee in testa ai Riva?
I ministri dell'Ambiente cambiano,ma i dirigenti restano.Uno dei più longevi è Corrado Clini,oggi inopinatamente ministro,ovviamente sdraiato sulle posizioni dell'Ilva,come pure il suo collega dello Sviluppo economico,Corrado Passera.I due seguitano ad attaccare i giudici,come se i disastri dell'Ilva fossero colpa loro.Non è il caso che il Pd chieda le immediate dimissioni di questi due signori?
A Che tempo che fa lei ha biascicato frasi di
circostanza sulla chiusura dell'Ilva, frutto di una guerra fra "due poteri dello Stato"

segue sotto

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 28.11.12 14:47| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento
Discussione

http://www.serviziopubblico.it/2012/11/08/news/il_m5s_e_una_setta.html

Se Grillo non fa qualcosa per permettere a tutti di esprimerci con la certezza che le nostre opinioni contino qualcosa, verranno candidate dei vermi come questi, capaci di queste schifezze.

GRILLOOOOOOOOOOOOOOOOO cambia qualcosa, stiamo per la prima volta persendo consensi.

Emenuele D. Commentatore certificato 28.11.12 22:59| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |Rispondi al commento
Discussione

provate ad andare indietro con la mente.quando ascoltavate la musica di jimi hendrix,quando leggevate essere o avere di fromm o on the road di kerouac,quando guardavate tempi moderni di chaplin,quando gridavate fate l'amore non la guerra,pensate ai vostri insegnanti del liceo,quando per offendere qualcuno lo si chiamava raccomandato,quando non c'erano imprenditori ma padroni da disprezzare e condannare,quando fare l'amore era felicità,quando discutevate sul rerum de amicitia di cicerone,quando vi rammaricavate di non essere andati a woodstck,quando con le vostre manifestazioni ed i vostri scioperi vincevate e vi sentivate orgogliosi di essere il popolo,quando nessuno poteva azzardarsi a minare le basi della vostra libertà perchè per difenderla sareste stati disposti anche ad uccidere,quando mancare alla parola data significava perdere l'onore,quando guardavate gli altri pensando che il contatto potesse arricchirvi dentro.adesso pensate alla vostra condizine attuale:vi sentite ancora uomini?io no.mi è stato rubato tutto.tuttoooooooooooooooo.in nome di che?del denaro?di un pò di potere?di qualche privilegio?che schifo.possiamo recuperare quello che ci è stato sottratto?possiamo far pagare chi ha commesso questo atroce reato?certo che si:solo se siamo capaci di un colpo di reni.solo se ci è rimasto un pizzico di orgoglio.solo se ci rendiamo conto che la vita è nulla quando non ci si sente uomini.se ciò accade faremo una cosa semplicissima:li prenderemo di peso e li butteremo a mare,loro e tuti i loro beneficiari.nessuna forza riuscirebbe a fermare un popolo che vuole essere uomo.un popolo che ha preso atto del fatto che sentirsi uomo è vita il resto è solo morte.

vito asaro, mazara del vallo Commentatore certificato 28.11.12 23:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento
Discussione

Norimbrga all'italiana? E' insufficiente, Beppe. Qui serve il "Terrore" di post Rivoluzione Francese.
Ogni capitolo che si apre della vita pubblica italiana, della commistione politica/affari pubblici e privati, e come scoperchiare il vaso di Pandora. L'Italia è un paese nato marcio e cresciuto anche peggio. E l'elettore che corre alle buffonate del PDmwnoelle che cos'é? E' la sintesi di quello che ho appena scritto!

Giulio Cabella (Giulio Cabella), Lerici Commentatore certificato 28.11.12 14:56| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento
Discussione

COSIMO
Hanno patteggiato evasioni miliardarie con le banche e adesso vogliono abbattere il sistema sanitario per mancanza di finanziamenti. Hanno fatto una legge anticorruzione ridicola e permissiva ed adesso vogliono abbattere il sistema sanitario pubblico. Hanno evitato con accanimento la reintroduzione del reato di falso in bilancio, che è il reato madre di tutte le corruzioni e adesso vogliono abbattere il sistema sanitario pubblico. Permettetemi di chiamarli con l’epiteto che meritano : b a s t a r di!

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 29.11.12 05:52| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento
Discussione

Dai coraggio. Ancora un poco di pazienza e il nostro sobrio e tecnico governo varerà una bella leggina ad hoc nella quale risulterà che l'Ilva non inquina. saranno contenti gli operai che ritroveranno la serenità e il loro posto di lavoro e i cittadini di Taranto che scopriranno dall'oggi al domani che l'aria della loro città è sana e che i nuovi tumori saranno si tumori come gli altri ma a norma di legge. Con buona pace della magistratura che dovrà occuparsi d'altro e non continuare a rompere i coglioni ai potenti.

Gaetano Campisi, Martina Franca Commentatore certificato 28.11.12 14:45| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |Rispondi al commento

Mio padre ha lavorato per 20 anni per l'allora Italsider (ora Ilva) ed è morto di cancro 10 anni fa!!! Volevo solo testimoniare che lì (Taranto) e qui (Fasano) si muore davvero per questo!!!!
Non è una favola ma è purtroppo REALTÀ !

Franco Decarolis 29.11.12 13:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento
Discussione

"Un paese che ignora il proprio ieri, di cui non sa assolutamente nulla e non si cura di sapere nulla, non può avere un domani".

"Noi dobbiamo metterci in testa che la lotta alla corruzione la si fa in un modo solo: cambiando gli italiani, non cambiando le classi politiche. Le classi politiche, anche quelle nuove, si corrompono, è inevitabile."

"A me, invece, Grillo piace. Lo considero il più efficace comico in circolazione. Anzi: "comico" non è la parola giusta. Grillo non è un comico, non è un moralista, non è un predicatore: è tutte queste cose insieme. Nel panorama dello spettacolo italiano, dove abbonda il bollito misto, è un'eccezione ambulante (e urlante). Lei ha ragione quando dice che Grillo esagera. Non soltanto esagera; provoca anche, e insulta, e offende. Ma tutte le categorie di giudizio, con un tipo così, risultano inadeguate. Grillo appartiene ad una specie animale particolare, formata da un solo esemplare: lui. O lo strozziamo o lo applaudiamo. Io, appena posso, lo applaudo. Perché i suoi eccessi, a differenza di quelli di Sgarbi, odorano di bucato."

Indro Montanelli

Silvia M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.12 09:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento

COMMENTO NON PUBBLICATO DA STAMPA LIBERA

IL FALLIMENTO DELL'AGENDA MONTI - GUSTAVO PIGA

L’Argentina stà andando verso il secondo default…
Monti ha fatto tutto il peggio del peggio che si potesse immaginare…e naturalmente essendo lui ed i suoi tra i peggiori rappresentanti delle peggiori Caste italiane, sarebbe stato assai sbagliato prefigurarsi qualcosa di diverso…
Un governo tecnico, svincolato pertanto dalle esigenze di spese parassitarie per perpetuarsi, avrebbe dovuto ridurre numero dei politici e loro privilegi…pensioni d’oro, dirigenti statali e loro superstipendi, consulenze statali, spese inutili e contro i cittadini tipo TAV e cacciabombardieri e altre infinite, stipendi RAI…enti inutili a cominciare da province, comunità montane, consorzi e poi, sovvenzioni , esenzioni, contribuzioni….infinite voci che vanno a costituire costi dello Stato semplicemente insostenibili…
Ed avrebbe dovuto con il risparmiato diminuire carburanti e tasse su imprese e lavoratori…
Avrebbe dovuto semplicemente governare correttamente come farebbe qualsiasi manager di qualsiasi impresa privata produttiva…
Questi continui discorsi su stampare moneta ed aumentare la spesa pubblica, sono veramente pessimi…e il colmo è che vengono sempre…appunto…da “docenti”, che costituiscono essi stessi una grossa parte delle spese parassitarie dello Stato, visto che i loro stipendi sono alti e ne ricevono molteplici, e la loro produttività è….”modesta”…

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 28.11.12 19:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo spesso se la stupidità italiana avesse un fine!

Ma vista l'ennesima furbata del capo

http://pubblicogiornale.it/politica/lettera-gruppi-parlamentari-grillo-casaleggio/

direi proprio di no.

Alla stupidità grillina non esiste fine.

hasta coglioni

Tony Commentatore certificato 29.11.12 14:48| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento
Discussione

Endorsement Politici Di Un Certo Peso - 2

Tanto per ricordarci ancora l'ennesima volta della continuità esistente tra la cultura diffusa dalle Tv di Berlusconi e quella diffusa da Grillo (e con lui da Antonio Ricci, autore di Striscia la Notizia, che gli scriveva i copioni negli anni '80), ora arrivano in sostegno del Grillo anche i primi casi umani, i già eletti portavoce di quella cultura, che furono protagonisti del Grande Fratello televisivo.
Pronti a candidarsi per servire la causa dei profitti perduti della Casaleggio Associati e del conto in banca dell'ex-comico Grillo.
Convinti di ripulirsi e di poter ripristinare l'onore perduto nel vecchio partito-azienda Fininvest-ForzaItalia-Mediaset passando al nuovo partito-azienda Casaleggio Associati-M5S-Grillo.
Troppo difficile per il Rocco GF1 fare una riflessione più ampia e notare così le troppe analogie presenti tra Berlusconismo e Grillismo (e Renzismo). (O forse si vuole far finta di non vedere?)
Agli Italiani piace così e ci piace anche cascarci con tutte le scarpe, ripetutamente.
Rocco mi raccomando, se mai Grillo ti facesse candidato ricordati di fare sempre l'Emilio Fede Fido fedele e vedrai che se sarai eletto nessuno ti toglierà le tue 5000 euro mensili più tutti i benefit che potrai gonfiare quanto più ti aggrada, tanto quelli non contano (così disse il capo Grillo).
Rocco Casalino del Grande Fratello in campo per il M5S

UNODUETREQUATTROCINQUE 29.11.12 14:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |Rispondi al commento
Discussione

Quando avrete abbattuto
l'ultimo ulivo malato,
inquinato l'ultima spiaggia del mar Ionio,
e visto la radiografia dei vostri polmoni,
allora capirete che
l'ILVA
tanto benessere
non ve l'ha dato.

Saluti
e in bocca al lupo
a tutti i lavoratori
dello stabilimento.

Jan Magnis (e il nonno), dal W.C. di casa dove ci funziona internet Commentatore certificato 28.11.12 19:37| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento

Ahò, c'ho er dito maggico,

er più veloce der West, a Lenin!!!

Come me voto io a me medesimo

nun se vota nessuno...

piatto de bucatini

e 'n po' de abbacchio

mazza però, che vita der cahhxxio!

Nando Mecojoni (in arte il crea manine verdi) 29.11.12 11:41| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento
Discussione

il GRAN MINISTRO DELLA PESTE NERA, grottescamente definito MINISTRO DELL'AMBIENTE, ha appena dichiarato (l'ho sentito e visto parlare con le mie orecchie e i miei occhi) che:

"SE L'ILVA CHIUDE SI FA UN GRAN REGALO AI CINESI E A ALTRI PRODUTTORI, E NON SI PUO' FARE QUESTO GRAN REGALO IN NOME DELL'AMBIENTE e DELLA SALUTE"

ve lo giuro, ha detto proprio così!

TUTTA LA FATTORIA DEGLI ANIMALI DI ORWELL a questa BANDA DI TAGLIAGOLE CHE CHIAMANO GOVERNO TECNICO gli fa UNA PIPPA A QUATTRO MANI!

ORWELL si sta rivoltando nella tomba, perchè i fatti sono molto...ma MOOOOOLTO più allucinanti e distopici di quanto lui avesse mai osato immaginare e scrivere!!!

ok, penso che l'eremo da me tanto sospirato, rimanga la mia unica àncora di salvezza, perchè in questo mondo di DEMONI CRIMINALI rischio di uscire pazzo!


davide lak (davlak) Commentatore certificato 28.11.12 15:11| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |Rispondi al commento

L'unico Riva buono è Gigi il calciatore.

nino f. Commentatore certificato 28.11.12 16:56| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |Rispondi al commento
Discussione

ILVA, UNA FAVOLA NERA.

Nun lo so si sarà stato 'navvertimento, ma quello che s'è visto passà nun era de bell'auspicio!

Pure er vento s'è fatto rode er cxlo, pareva che dicesse:

Tacci vostra, ma ancora nun ve basta?

Ma che ve devo da spazzà via a tutti?

Nun me fate rode de più, perchè poi io faccio casino, nun sto a quardà 'n faccia a nisuno, spazzo via e basta!

Per cui dateve 'na regolata, si m'encaxxo poi nun venite a piagne!

Certo, voi cristiani potreste pure arsà er cxlo e favve rispettà, v'ammazzeno e chiedete pure da infierì, nun ve basta d'esse ammazzati voi, volete pure c'ammazzano li fiji e li nipoti vostri!

Voi sete padroni de fa come caxxo ve pare, ma li mortacci vostra, armeno a le creature pensatece, che corpa c'hanno?

Ce sarebbe da buttalli ar gabbio pe' tre vite de fila a 'sti purciari.

Ce sarebbe da levaje tutti li quattrini fino all'urtimo spiccio a 'sti ciartroni.

MO PE' DECRETO SE PO' MORI'!!!

Io so' er vento, quello che ve po' accarezzà co' dorcezza, o spazzavve via come la paja.

Io so' er vento der futuro, quello che v'entra dar naso e ve esce dar cxlo!

Arivederci e grazie.

Nando de Roma.

Azione Legale Collettiva:

Attentato alla salute pubblica.

Disastro ambientale.

Omicidio plurimo.

Tentato omicidio.

Sperpero di denaro pubblico.

Reiterazione di retato.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.12 16:37| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |Rispondi al commento
Discussione

PS: OGGI UN BEL VAFFANCULO LO MANDO A CHI SOSTIENE CHE IL CLIMA NON E' CAMBIATO.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 28.11.12 13:55| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |Rispondi al commento
Discussione

Il problema dell'ILVA in sostanza è che c'è gente che si è voluta ammalare di tumore senza poi preoccuparsi di farsi un'assicurazione privata sulla salute.
Rompono i coglioni agli industriali che, poveretti, sono costretti ad andare in Cina e in più pesano sul servizio sanitario nazionale. Insomma sono uno scandalo questi malati.
Tanto perché sia chiaro è inutile che mi mettiate le manine rosse o mi mandiate a fare inculo; quello scritto sopra è in sostanza quello che dicono, con giri di parole, i vari Clini , Monti & “compagni” nelle “grandi trasmissioni di informazione” come Ballarò o “Che tempo che fa” prendendo vagonate di applausi dalle “claque”. E chiudono ogni “concetto stronzata” con il solito “in Germani fanno così”...peccato che in Germania facciano tante altre cose che nelle “grandi trasmissioni di informazione” evitano di dire: come l'aumento delle pensioni e degli stipendi, la diminuzione drastica delle spese della politica (già molto meno costosa di quella italica) , il carcere per i politici e i manager statali ladri ecc...ecc...
Comunque , ritornando a noi... vi si sta riportando semplicemente il mantra, il pensiero unico al quale dovrete nei prossimi anni uniformarvi. Quindi tutti in coro:
Sei malato perché ti abbiamo riempito di merda? Cazzi tuoi, pagati un'assicurazione.
Hai risparmiato per comprarti casa? Cazzi tuoi paga l'IMU per starci dentro.
Ti abbiamo lascito un territorio devastato che crolla alla prima scossa o al primo piscio d'acqua?
Cazzi tuoi paga l'assicurazione sulle catastrofi.
Non possiedi ne vuoi possedere una TV? Cazzi tuoi paga il canone ineludibile.
Non ce la fai perché sei un pensionato, un precario o un disoccupato? Cazzi tuoi, ammazzati, ma fallo in silenzio senza disturbare giornali o forze dell'ordine e senza sporcare.
Ti piace il calcio?... Quello te lo lasciamo perché sei un coglione di italiota.

Buon ballottaggio a chi se lo può permettere.

rigor mortis, milano Commentatore certificato 28.11.12 17:21| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |Rispondi al commento

Monti è un soggetto infido e cinico come tutti i soggetti che hanno a che fare con la finanza, ma appare una persona perbene solamente perchè ha sostituito un pagliaccio da circo equestre.

salvatore m. Commentatore certificato 28.11.12 16:36| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento

"La pioggia di Firenze"

un successone di post

^_^

Roob Rises, Gotham Commentatore certificato 28.11.12 21:07| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento

ULTIMAMENTE
I post presumo di Beppe Grillo,
non sono altro che pubblicitari di libri,
commentati solo a ripetuti commenti da sta VIVIANA V.Lak,il milanese 62 e qualcuno che ora mi sfugge.
Oggi qualcuno mi ha risposto nel precedente post con un CLIK e nonostante con 10 voti sono stato cancellato.
Vedo che questa come lo chiama BEPPE GRILLO E DEMOCRAZIA ALLA BERSANI &C:
Vedo che la liberta di espressione del propio dire è solo in esclusivo di questi sopra citato.
Allora perche dico presumo,perche questo non puo essere il blog di Grillo!
Non ci posso credere.
NON sono un troll anzi molto simpatizzante comunque sia di Beppe.
Non c e alternativa oggi che sostenere il M5S,ma se lo devo fare per sostenere i veri troll di questi o di gente come sta Viviana & C.mi sta passando la voglia di essere simpatizzante di Beppe,perche appunto con questi NON CAMBIEREBBE NULLA.
Sono indignato anche di quelle miglionate di persone che hanno pagato 2euri per il PD.
Per quanto riguarda l ilva ormai lo sanno i muri che è una stravergogna,e parlarne per vendere il libro vuol dire pubblicita.
Caro Grillo non hai argomenti piu seri da dire?

Salve

Robertino Venturi (w beppe), Castel Bolognese Commentatore certificato 28.11.12 22:08| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |Rispondi al commento
Discussione

C'ERA UNA VOLTA UN SEGRETARIO DI PARTITO COMICO.

Partito da una pompa di benzina,iniziò la sua campagna elettorale per le "ultimarie", confortato dai finanziamenti presi dalle tasse degli Italiani ridotti allo stremo da un governo di aguzzini da lui sostenuto.
Gargamella, promise ai cittadini di cambiare tutto quello che egli stesso in 20 anni di sonno non ha mai cambiato.
Gargamella, preparò un territorio minato per fermare la corsa di Renzino che voleva sfilargli la sedia da sotto il culo.
Pietro gambadilegno (Camusso), con il seguito dei suoi adepti "inutili e privilegiati", tirò la volata a Gargamella perchè con Renzino si correva il rischio di perdere il finanziamento pubblico, la sedia e la pensione. La testuggine del colle si stracciava le vesti per costringere i partiti,impegnati a spartirsi gli ultimi brandelli di carne dell'Italia, a fare una legge elettorale che sbarrasse l'assalto di orde di Barbari cappeggiati da "Grillo Attila" che incitava le sue truppe con lo slogan "Dove passa Grillo non crescono più i partiti e le ruberie".
Nel frattempo, Maga Magò (Bindi) faceva incetta di tortellini per fare un pò di cambusa in vista del pericolo Renzino.La "Custode della verità" (Finocchiaro) ultimava il suo arredamento sotto scorta per scongiurare l'assalto degli esodati massacrati dal governo da lei sostenuto.
Il segretario Gargamella,i giornalisti zerbino, la testuggine, il giudaico Lerner e il verme "striscio ma non inciampo" della Rai rimasero di merda allorquando "GRILLO IL BARBARO" con il suo esercito conquistò "democraticamente"
la guida del paese.
E così vissero infelici e smerdati.

Robespierre 28.11.12 17:06| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |Rispondi al commento

Poco tempo per noi stessi e tante cose da pagare, la società moderna funziona così ma ogni giorno che passa mi piace sempre meno, ci vivo in questa società ma non ci vado certo d'accordo,guardo fuori dalla finestra del mio condominio e mi vedo circondato dal cemento e dal grigio e rifletto sul fatto che anche noi immersi nel grigiore di questo sistema senza nemmeno rendercene conto diventiamo ogni giorno più grigi nell'animo. La domenica, almeno la domenica, lasciatemi libero non chiudetemi in quella scatola grigia, vi chiedo è proprio indispensabile andare al centro commerciale la domenica? Appena ne avrò l'occasione cambierò lavoro anche se mi piace stare in mezzo alla gente, quello che non mi piace sono le condizioni in cui sono costretto a lavorare, lavorare per vivere mi sta bene ma ormai si vive per lavorare, la grande distribuzione spinge verso un commercio che prevede il massimo guadagno come unico obiettivo e tratta le persone come tratta le merci e le scelte della politica tendono a peggiorare una situazione già difficile, il governo Monti ha dichiarato che questa liberalizzazione selvaggia avrebbe portato ad una crescita del 4% del pil nel commercio e invece il settore ha perso l' 8% , complimenti per la lungimiranza.Tutti a ricordarmi ogni giorno dei miei doveri, e dei miei diritti chi se ne occupa? Oggi in Italia sono molte le persone a cui vengono negati i diritti, ognuno di noi ha il diritto di aspirare ad una vita che sia degna di essere vissuta ed io la domenica la voglio passare con la mia famiglia perchè l'indomani dopo aver passato una giornata con le persone che amo mi sento una persona migliore.Possiamo scegliere, sono le nostre singole scelte messe assieme che indirizzano la società, sta a noi scegliere che società vogliamo, sta a noi dire DOMENICA NO GRAZIE.

Grazie per l'attenzione Marco Barbon

marco barbon Commentatore certificato 28.11.12 17:16| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento
Discussione

La storia si ripete .. è la legge della natura, dove vince il più forte o meglio il più prepotente a discapito del più debole ..

Ma alle volte accade qualcosa che ridimensiona certi soprusi come dal film e STORIA VERA :Erin Brockovich - Forte come la verità "La rivincita, priva di retorica, di un'eroina umana, vera e onesta"

Guardate questo film che è il racconto di una storia realmente accaduta .. è una storia crudele e senza scrupoli che poco si distacca dalla realtà dell' Ilva ..

Nella storia denunciata da questo film alla fine, una volta tanto, un minimo di giustizia è stata fatta ..

Io credo in questo e vedo nel M5S la possibilità di una giustizia per i cittadini ..

Grazie Beppe , Grazie a tutti i ragazzi del M5S.

Insieme possiamo vincere anche contro il prepotente ..

Monica C. Commentatore certificato 29.11.12 12:59| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |Rispondi al commento
Discussione

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!??!?!?!?!?!?!?!?!?!?!!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.12 07:28| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |Rispondi al commento
Discussione

FAVOLA x FAVOLA = raccontaBalle !

ALADINO (fatto ierisera in TV)

c'era na vorta aladino fijo den carzoraro povero che si innamorò de na principessa bbonazza!
poi cor genio dela lampada fece n sacco de sordi e se la sposò contento e felice!

morale:
« ma se nun ciai a lampada ma do cazzo vai ? »

che c'entra con a storia de Creso e de Taranto ? C'entra, c'entra, perchè se er popolo
intero so una massa de "aladini" cercano il genio della lampada dentro a fabbrica!
Anche se per arrivarci rischiano di ammalarsi!

ma del resto quei soldatini che combattono le guerre, non rischiano la pelle ?
eppure lo fanno lo stesso, no!

CMQ, er popolo tutto, oltre a quel di Taranto, credono davvero al genio della lampada
considerato chi hanno scelto come premier per tutti gli anni passati e chi hanno messo
da parte ed escluso del tutto (perchè fallito ed obsoleto) dalla politica italiana!

Quel popolo che anche oggi ancora se fà le seghette con un piddì, con un sel, con una
sinistra che non c'è ! come l'isola di Peter Pan

ma nessuno nomina altri più a sinistra...
e accade pure che...

http://www.blitzquotidiano.it/opinioni/alessandro-camilli-opinioni/grillo-roma-belsito-scajola-toto-u-curtu-1399503/?fb_action_ids=3919372069358&fb_action_types=og.recommends&fb_source=aggregation&fb_aggregation_id=246965925417366

tutto in nome della democrazia e del civile rispetto !!

Lenin _ ALADIN 28.11.12 15:36| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |Rispondi al commento
Discussione

Quell’automa di Monti è come una gelida slot machine dal suono gracchiante. Continua a ripetere la sua litania di morte: che non ci soldi per cui occorre tagliare la nostra vita. Tagliano la nostra vita per adorare i loro soldi. E la chiamano ‘equità’, come faceva Bush quando dava nomi poetici agli attacchi all’Irak: ‘giustizia infinita’ (250.000 morti) , ‘libertà duratura’ (bombe a tappeto sull’Agfhanistan)..Il linguaggio orwelliano sgorga da questi cinici automi di morte in un flusso continuo e nefasto: ci oscurano ogni futuro e lo chiamano ‘la luce in fondo al tunnel’, ci costringono a perdere ogni sicurezza e parlano di ‘salvataggio del Paese’, dichiarano di voler eliminare il welfare e parlano di ‘necessità inevitabile’.Ogni ministro di questo infame governo è stato scelto ad hoc. Alla Difesa un generale assatanato dalle armi. Allo Sviluppo un evasore di banche attento solo al proprio sviluppo. Agli Interni un prefetto granitico ligio al potere. Al Lavoro la più grande distruttrice del lavoro di tutti i tempi. All’Ambiente il Clini , famigerato nemico dell’ambiente, amico dei Riva come delle centrali nucleari e delle opere inutili. La sua ultima battuta è che in agosto il Parlamento ha approvato 300 milioni per iniziare il risanamento delle aree prossime all’Ilva, ma non sono mai stati impiegati perché per 4 mesi Clini ‘si è dimenticato’ di nominare il commissario di esecuzione. Doveva essere una figura ‘con comprovate competenze tecniche in materia ambientale’. Risvegliatosi dal coma, Clini ha nominato Vendola. Non faccio commenti! Che farà Vendola? Ci scriverà un’ode?

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 28.11.12 15:14| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |Rispondi al commento
Discussione

scusate l'ot, ma mi scappa.
non leggo gossip e così apprendo solo ora che sallusti è il compagno della santadechè.
praticamente invece di "la bella e la bestia", "la bestia e la bestia"

lily war, roma Commentatore certificato 28.11.12 18:48| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |Rispondi al commento
Discussione

OT:

Sono ben sette i nomi registrati da Silvio Berlusconi per la sua "nuova" lista:

Italia che lavora
L'Italia che lavora
Il centrodestra italiano
Ilcentrodestraitaliano
Centro destra italiano
Centrodestra italiano
Il Centro Destra Italiano.

Vaffanculo Centrodestra Italiano, l'ho registrato io....

harry haller Commentatore certificato 28.11.12 17:15| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |Rispondi al commento
Discussione

Gianni Dragoni è ormai una star sul blog.
Quasi quasi mi faccio l'abbonamento al "sole 24 ore"!

Dr Jekill vorrebbe votare VERDE e Ms Hyde invece ROSSO!
Atroce dilemma per il grillino!

E' tutta colpa dei comunisti...e andiamo "oltre"!

Clicca il mio nome!

Alex. 28.11.12 14:01| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento
Discussione

sarò breve 73:

ieri sera in tv, tra digitale e satellitare, non c'era praticamente una cippalippa.

però sul primo c'era il confronto BR (bersani/renzi), seguito poi da sporta a sporta, con il meglio del pdl.....

la serata perfetta!

tv spenta, pc pure, ho messo un dvd e mi son riguardato una commedia di gilberto govi (colpi di timone).

quindi non so nulla ne del piddì ne del piddielle.

e, stranamente, manco me ne importa!

'giorno, semibreve.....

il Mandi Commentatore certificato 29.11.12 07:00| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |Rispondi al commento
Discussione

È pazzesco come stia ancora diluviando qua a Carrara.
Il rumore dell'acqua è assordante.
Sembra che non se ne possa uscire.
Il filmato che allego l'ho girato oggi a mezzogiorno, immaginate in quelle strade ora cosa ci sarà...
E il sindaco è in consiglio comunale con Rossi
a dire chissà quali panzane!
Arrivasse un'onda gigantesca proprio lì.
(ma che salvasse i nostri 3 consiglieri però!)

http://www.youtube.com/watch?v=yv7aJr2giuY&feature=youtu.be

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.12 19:55| 
 
  • Currently 1.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori