Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

No all'IMU sulla prima casa

  • 319


monti_imu.jpg
"Io penso che la casa ove si vive non debba essere tassata in alcun modo. E' assolutamente sbagliato attribuire un reddito alla prima casa. L'Imu sulla prima casa è una tassa sbagliata ingiusta e deve essere abolita. In questi ultimi anni ho conosciuto famiglie di operai che si sono sacrificate, hanno pagato un mutuo per una vita per questa conquista. Le Banche hanno incassato fior di interessi e talvolta hanno fatto pignorare a chi non poteva pagare. Oggi che la maggior parte degli Italiani ha raggiunto l'obbiettivo casa, ha finito di pagare i mutui gravati di interessi su interessi, Monti ha pensato bene di introdurre l'IMU per mettere in difficoltà le famiglie che potevano godersi la tanto sospirata Casa. L' IMU non è altro che il peggioramento dell'Ici, una tassa introdotta nel 1993 per sovvenzionare i Comuni. La prima casa deve essere un bene essenziale per vivere." faustino p., san benedetto del tronto

16 Nov 2012, 13:10 | Scrivi | Commenti (319) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 319


Tags: banche, faustino p, IMU, Monti, mutuo, no imu, prima casa

Commenti

 

la tassa sulla prima casa che continua a cambiare nome ora TASI é vergognosa chi paga il mutuo non è nemmeno ancora sua .....

patrizia zaccaria 15.05.15 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Perché non introdurre delle detrazioni in mq. per ogni abitante, ad esempio 20-25mq. procapite, eliminando distinzioni fra prima casa e altre e detrazioni prima casa e figli? A ogni individuo serve un minimo di spazio vivibile, chi eccede e può permetterselo pagherà di più. Il professionista single o la coppia senza figli che vogliono un bel 150 mq. facciano pure.

emanuele penacchio, giussano Commentatore certificato 02.07.13 16:47| 
 |
Rispondi al commento

http://www.scribd.com/doc/129726992/Il-Fallimento-Della-Rivoluzione-Di-Grillo

riflessione scritta il giorno 11 di marzo.

Antonio1959 Dal Muto, Cesena Commentatore certificato 11.06.13 19:54| 
 |
Rispondi al commento

NO IMU SU PRIMA E UNICA CASA!!!

Gianca Mad 16.05.13 18:09| 
 |
Rispondi al commento

sono arrabbiatissima sto cercando di scoprire se posso non pagare più l'imu, ho una piccola casa di neanche 50 mq. Mio padre è vedovo e siamo dovuti tornare a vivere insieme, io ho anche un figlio, insomma tre adulti in 45 mq. È impossibile così l'abbiamo affittata a 750 euro al mese tutte dichiarate dove pago una cedolare secca del 21% e ci siamo presi una casa in affitto più grande dove pago 1000 euro al mese. Ora se quella è la mia unica casa, qualcuno mi deve spiegare perché devo pagarci l'imu come seconda casa?? Io non ho due case, non affitto per lucro!! Qualcuno può aiutarmi sto impazzendo. Grazie. Paola

Paola 13.05.13 21:48| 
 |
Rispondi al commento

L'imu, e' una tassa odiosa,sono daccordo a non toglierla del tutto solo se per " redditi bassi " non si intende 10.000 euro annui.
oggi chi ha 40.000 euro lordi,2 figli,un mutuo da pagare,fa fatica lo stesso a pagare l'imu!di conseguenza la soglia minima deve essere di 40-50.000 euro lordi.

mariangelo valsecchi 05.05.13 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo come mai nelle diverse discussioni sull'IMU prima casa non è stato mai considerato il fatto che moltissime famiglie sono state praticamente costrette qad acquistare la casa che abitavano in affitto, indebitandosi notevolmente. Ad esempio la Soc. PIRELLI ha acquistato interi stabili, attraverso società costituite ad hoc, rivendendoli poi agli affittuari a prezzi non certamente stracciati. D'altraq parte essendo praticamente impossibile trovare, almeno a Roma, una casa in affitto a prezzi ragionevoli anche io mi sono trovato costretto ad acquistare: la vogliamo chiamare scelta?Chi paga solo 250 euro per l'IMU? io a Roma quartiere Tuscolano-Don Bosco categoria catastale A/3 120 mq. ho pagato, con l'addizionele comunale 1% oltre 1.000 euro. La casa è un po' grande perchè era quella di famiglia, ma case di circa 80 mq. hanno pagato 650-700 euro.Infine, quando si fa riferimento all'Europa per l'IMU perchè non si dice contestualmente che in Europa esiste il reddito di cittadinanza? Si citano solo i riferimenti che fanno più comodo per l'occasione?

Stefano Diletti 01.05.13 15:33| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU è illegittima non perchè lo diciamo noi, ma perchè lo dice la COSTITUZIONE.
Lo è sulla prima casa e lo quando a pagarla sono le scuole paritarie. In questo caso infatti l'IMU di fatto compromette il diritto alla libertà di studio e di pensiero.
Per approfondimenti giuridici è interessante l'analisi che si trova qui:
http://dialetticando.blogspot.it/2013/03/imu-anticostituzionale.html

andrea mosca 04.04.13 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei far notare come molte persone nel 2012 si sono dovute indebitare per effettuare il pagamento dell'imu sulla prima casa, e che non penso sia necessario ridurre nuovamente i cittadini all'indebitamento anche per l'anno 2013. Bisogna urgentemente togliere l'imu sulle abitazioni principali per permettere ai cittadini di non scappare dall'Italia, abbandonando tutto e tutti.

Valeria 02.04.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei far notare che si parla UNICAMENTE di IMU sulla prima casa.

Sono d'accordo al 100% (almeno fino ad un certo livello di valore della casa) ma mi sembra che non si possa trascurare il resto; in particolare, gli IMMOBILI STRUMENTALI ovvero le "case" delle imprese.

La tassazione su questi è altrettanto assurda di quella sulla prima casa ed a volte insostenibile. Oltretutto, la mancata revisione degli estimi catastali genera situazioni paradossali. Faccio l'esempio di una palestra in una grande città che opera in un locale accatastato C/1 (disgraziatamente!!! ma fino a quanlche anno fa non era un grosso problema) di 650 mq.; locale tra l'altro posto in una strada secondaria e di scarsissimo interesse commerciale, quindi perfetto per lo scopo (perché è costato abbastanza poco) ma molto difficile da "riciclare" (ed infatti prima che arrivasse la palestra era vuoto da 10 anni).
Ebbene questa attività paga 2.500 € al mese di rata di mutuo e 1.000 € al mese di IMU.
Con la differenza che il mutuo verrà (si spera!) estinto (dopo 20 anni) mentre l'IMU sembrerebbe essere "per sempre".

Appare ovvio che l'IMU diventa una vera e propria confisca: costa all'incirca quanto la stessa proprietà. Nell'attuale situazione di crisi l'attività in questione già faticava a chiudere il bilancio in pari senza lasciarsi dietro debiti e per fortuna aveva una riserva di circa 30.000 € (accantonati in previsione di lavori condominiali importanti); ora quella riserva consentirà di agare l'IMU finché durerà, poi ... ?

Ho fatto questo esempio perché lo conosco bene ma non credo che sia un caso isolato.

Credo che si parli ancora poco di questo perché ci si illude che l'IMU 2012 fosse una sorta di "una tantum"; ma attenzione, perché invece è una bomba innescata che rischia di dare il colpo di grazia all'economia e di distruggere l'ultima ricchezza degli Italiani, ovvero la proprietà degli immobili.

Giorgio Carpi (.g.e.o.), Magliano in Toscana Commentatore certificato 27.03.13 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei dire che la dicitura "prima casa" è errata....io, mio fratello e mia madre abbiamo due appartamenti ognuno diviso in tre (usufrutto).
Adesso io sono sposato ed ho due figli e vivo in uno di questi, mio fratello e mia madre nell'altro.
Per la legge sull'IMU io ho una prima casa (1/3 di quella in cui vivo) ed una seconda (1/3 di quella abitata da mia madre) e su un altro 1/3 di quella che abito non mi spettano detrazioni.....e pago una tombola.....ma ho un appartamento....potri andare dal notaio e risolvere...ma non abbiamo possibilità economica nemmeno per questo (mio fratello è cassintegrato).....ma che legge è ?

lauro delicato, silvi Commentatore certificato 23.03.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento

IMU non deve essere pagata non in base alla dicitura 1a casa che NON HA SIGNIFICATO! ma in base al reddito catastale corretto: se ho una 1a CASA reddito 5000euro non pago! se ricevo in eredità una casa in un paese sperduto reddito 200 euro PAGO perchè non sono residente!!! ma che legge proporzionale è????

franco a., roma Commentatore certificato 17.03.13 20:22| 
 |
Rispondi al commento

La "Casa" è un bene primario senza il quale è difficile vivere normalmente e, come il latte, l'acqua ed il pane, non si devono tassare. Beppe datti una regolata: prima di tutto i bisogni primari, poi tutto il resto. (Ass. La Fonte della Notizia)

La Fonte della Notizia 04.03.13 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sei difronte ad un bivio 1) prima strada: appoggiare il governo e imporre sotto la minaccia di togliere la fiducia, le riforme strutturali ( riforma sui tempi della Giustizia; abolizione dei privilegi della casta; riforma carceraria; lavoro e welfare...) 2) seconda strada: creare le condizioni di ingovernabilità e tornare a votare con la responsabilità del M5S che si presume perderà consensi. Ma c'è un risvolto: che se non si attua la prima strada il PDL e il PD potrebbero mettersi d'accordo e fare i cavoli loro lasciando inalterara la situazione scandalosa che ha creato il movimento di protesta. E' ORA DELLE SCELTE!!!!

Antonio1959 Dal Muto, Cesena Commentatore certificato 28.02.13 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe in te sto riscoprendo la voglia e la forza di credere a questo paese a dir poco di ...... Il tuo programma e' ma l'unica cosa che ti fara' perdere un bel po' di voti e' la tua convinzione che l'IMU deve essere fatta pagare a tutti indiscriminatamente. Questo e' fortemente sbagliato. Io, sono proprietario, meglio la banca(strozzino) a cui sto pagando il mutuo, di un appartamento che tra 18 anni dopo avermi tolto la linfa vitale diventera' mio e, oltre a pagare fior fiore di interessi, la mattina dovro' svegliarmi alle 5:30 con un inc....., non indifferente, pensando che il 50% di quella giornata sara' destinata al mutuo e all'IMU. Io penso anche un'altra cosa, la faccenda di far pagare meno a chi ha figli a carico e' stata studiata in modo molto approfondito visto che la natalita' in Italia e' vicino allo zero, e che quelli che fanno salire questo valore, molto importante dal punto di vista del futuro di una nazione, sono le persone che vengono da altri paesi che trovano qui in Italia "il paese dei balocchi" abitano in 8/10 in un appartamento preso in affitto e quindi per loro la parola "IMU" e' solo un'altra presa per il culo da parte loro verso il nostro popolo che gli ospitalita' lavoro e tutto cio' che un italiano medio deve pagare, a lui spetta di diritto poiche' questa e' la politica che lo stato italiano applica per difendere i propri "ITALIANI". Basta Beppe fa qualcosa e fa pagare l'IMU solo ai proprietari di due o piu' case non distruggere la gente che come me vive con un solo stipendio facendo salti mortali per arrivare a fine mese.Ti dico solo una cosa per farti capire la mia situazione, e penso di tante persone, da quando ho il mutuo sulle spalle non vado in vacanza quindi da ben 12 e dico 12 anni e la domenica vado a fare il cameriere in nero per tirare su qualche euro per arrotondare lo stipendio. Dai una svolta a questa situazione ci mancava una persona che facesse tremare la sedia sotto il culo a sti parassiti. Speriamo bene un saluto!

simone silvestri 21.02.13 20:03| 
 |
Rispondi al commento

In questa campagna elettorale si parla piu' che altro di imu: la tolgo,la lascio,la rimodulo ecc. Voglio fare un esempio che riguarda milioni di italiani.
Giuseppe e' sposato con Maria . Vivono nella casa di esclusiva proprieta' di Giuseppe. Maria a sua volta e' proprietaria di una casa acquistata anni fa dai suoi genitori a prezzo di enormi sacrifici. E' di Maria ma ci abitavano i suoi genitori e poi suo figlio: Maria non ha mai percepito un euro da quella casa anzi ci ha speso i suoi risparmi per renderla decorosa. Lo stato italiano ha deciso che la casa di Maria e' la sua seconda casa e come tale le ha fatto pagare un botto di imu. Lo stato italiano ha PER CASO APPLICATO UNA LEGGE CANCELLATA NEI LONTANI ANNI 80 CHE SI CHIAMA CUMULO DEI REDDITI FRA CONIUGI? Se cosi' fosse non sarebbe un tantino anticostituzionale? Qualcuno l'ha chiamata cosi'? Non sento nessun politico parlare di questa situazione. Eppure le case degli italiani - a ogni coniuge la sua - sono prevalentemente abitate da parenti di primo grado (cio' che costituiva esenzione per l'ici). Se mio marito per ipotesi vuole cacciarmi di casa puo' farlo, sta a casa sua. La mia UNICA E SOLA CASA e' abitata da mio figlio. Che faccio: chiedo asilo a Monti?

paola friggeri 17.02.13 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me l'IMU non dovrebbe considerare 2° casa quella casa dove, anche se non ci si risiede, è comunque l'unica casa di proprietà. È ovvio che se non ci vivi devi pagare l'affitto da un'altra parte, non è che stai speculando o sei ricco perchè possiedi una casa ma non ci vivi.
Esempio: una coppia possiede un monolocale. Hanno un figlio per cui decidono di affittare un bilocale e di pagare l'affitto mettendo in affitto il loro monolocale. Non essendo più residenti nella loro casa di proprietà devono pagare un IMU altissima che equivale a uno o più rate di affitto per cui non si possono più permettere il bilocale.
Esempio 2: per motivi di lavoro una persona deve trasferirsi all'estero e decide di recuperare la spesa dell'affitto mettendo in affitto la sua unica casa di proprietà in Italia. Oltre a pagare le tasse in Italia per il guadagno dall'affitto si trova pure a dover pagare all'estero le tasse per quello che ha guadagna in Italia perchè la tassazione lì è maggiore. In più si ritrova l'IMU che è come una o più rate di affitto.
Non mi sembra assolutamente giusto!

michela bruno 11.02.13 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

imu non dovrebbe essere corrisposta in relazione al valore della rendita catastale! allora se io ho una casa di dieci camere dove vivo (non pago imu) se invece per motivi di lavoro vivo in affitto in due camere, e ho in proprietà in altra città una casa con rendita catastale 133euro pago imu 2a casa!! bello!! e se ho una 3a 4a 5a casa pago la 3a 4a 5a casa sempre come 2a!! alla faccia che bella legge!!!!

franco angerame 03.02.13 22:59| 
 |
Rispondi al commento

ma questi signori si rendono conto che ci stanno portando alla rivoluzione,si rendono conto che stanno rischiando di grosso, la storia ci insegna, la rivoluzione francese,la russia,tanti paesi arabi.

mario caparro 26.12.12 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno dice che l'IMU non è stata introdotta da Monti, bensì da TREMONTI, con entrata in vigore dal 2013.
Monti ha soltanto anticipato il tributo al 2012.

Anella Antonella 11.12.12 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono parole giuste. Mio padre si è fatto la casa con le sue mani. Ha lavorato 15-16 ore al giorno per pagarsela, non è mai andato in vacanza per risparmiare , non sà cosa vuol dire farsi una nuotata al mare. Ora che è vecchietto e ammalato deve pagare €1400,00 di Imu all'anno (anche perchè oltre alla casa ha un c/2 enorme per ricovero trattori, fiene e smenate varie ). Lui ha 498,00 di pensione. Pensate che viva tranquillo sapendo che deve pagare l'affitto di casa sua ? Al Comune che fra l'altro di trasparenza non nè da affatto !!!!AIUTATECI !!!!

nadia perona 06.12.12 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Che notizie ci sono per IMU su seconde case date in comodato gratuito ai figli perchè è assolutamente assurdo che si debba pagare a Roma una aliquota del 10,60 permille come seconde case su immobili che non danno alcun reddito e non solo ,soggetti alla tassa di registro annua di euro 170,00 per immobile per il contratto di comodato -

giorgio gristina 24.11.12 20:43| 
 |
Rispondi al commento

...me lo spiegheranno i commercianti e tutti quelli che contavano sul NATALE per aggiustare un minimo i conti che incidenza ha avuto sull'umore delle persone una tassa che ha ucciso il mercato immobiliare. E che sta impoverendo quanti vi lavoravano nel mercato immobiliare.

VEDRETE QUANTI ACQUISTI!

roberto marchino 22.11.12 08:33| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU, LE TASSE SUI CONTI CORENTI, MENO DIRITTI PER I LAVORATORI ...


spero abbiate capito che saremo tutti più poveri, con meno diritti e più ricattabili da datori di lavoro, stato e banchieri. Quello è il gioco.
Molti a servizio di pochi. AUGURI A TUTTI!

roberto marchino 22.11.12 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto possibile alle amministrazioni locali e regionali, vanno introdotte misure di sostegno alle fasce deboli aumentando, in relazione al reddito, sgravi e defiscalizzazioni. Risparmiando altrove, ad esempio, è possibile introdurre detrazioni che esentino i cittadini sotto una certa soglia di reddito dal pagamento dell'Imu sulla prima casa. Le autonomie comunali consentono, anche nel rispetto delle imposizioni legislative, di procedere in tal senso. Si deve procedere ad una mappatura del patrimonio immobiliare comunale e regionale per recuperare risorse dalla proprietà, distinguendo l'uso che se ne fa, se sfitta, inutilizzata, abbandonata. In generale deve passare il principio che oltre la seconda casa – a cui devono essere estesi i benefici della prima se utilizzata per abitazione da figli, parenti, usufruttuari non proprietari o per altri scopi utili alla comunità – il patrimonio immobiliare deve alimentare un contributo di solidarietà.

massimo maggi, Orvieto Commentatore certificato 21.11.12 01:28| 
 |
Rispondi al commento

Se devo pagare 100 di tasse, preferisco pagare 100 per la casa anzichè 100 sullo stipendio, o per altre cose tipo per la macchina o per .....

1. è una tassa molto chiara: così grande è la tua casa - così alto la tua tassa (bè i valori catastali sarebbero un pò da rivedere)

2. come consequenza è anche molto difficile evadere le tasse (... se lo stato vuole ...)la casa si vede ...

3. con questa tassa sugli edifici lo stato (..sempre so vuole) puo manovrare molto bene tutto l'economia:
esempio 1: prima casa paghi 100, 2a casa 400, 3a 600, 4a 900 e così via
cosa succede, avere più case diventa relativamente caro e quindi non è più solo un investimento. La decima casa magari sei costretto magari a non prenderla e lasciarla a un altro

esempio 2: una casa, la 3a o 4a o quello che è rimane vuoto per anni: i primi 5 anni paghi come sopra stabilito, ma poi, rimanendo vuoto, aumenti ogni anno le tasse sulla casa vuota per il 20%. Quindi la casa vuota diventa anche un buco finanziario; o la vendi, o la affitti, o la dai ai figli, comunque devi fare qualcosa.

Succede che il prezzo degli appartamenti scende,
Succede che gli appartamenti in centro città diventano più facilement accessibili (oggi è così che i centri sono vuoti a causa dei prezzi alti e in periferia si costruiscono i palazzoni nuovi per un prezzo basso, che però portano via terra, portano via il nostro bel paesaggio, e la costruzione di un palazzone non serve all'economia edilizia, costruisce chi è disposto a fare il lavoro con meno guadagno.
Invece riuscendo ad abbassare i prezzi di appartamenti esistenti mettiamo in moto la piccola economia locale, tanti artigiani, tanti piccole imprese che possono ristruttura gli appartementi e riportano la vita nei centri delle nostre bellissime città e magari anche qualche turista, che oggi sfugge dal Italia incementato in maniera eccessiva e brutto.

Alexander Pripjat, Bolzano Commentatore certificato 20.11.12 22:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...l'IMU è certamente peggio dell'ICI!!!
...basta dire che colpisce indistintamente tutti i proprietari di immobili, vi cito due mie esperienze dirette:

a) una persona SENZA ALCUN REDDITO, nè di stipendio, nè di pensione e con casa (ricevuta in eredità, altrimenti non l'avrebbe mai potuta acquistare...) DEVE PAGARE!!!

b) un proprietario di DUE piani, con entrambi gli appartamenti abitati ed utilizzati dalla stessa famiglia,se con partite catastali divese,paga una delle due abitazioni come II°casa, nonostante con un qualsiasi controllo si potrebbe tranquillamente dimostrare che entrambi gli immobili sono utilizzati come I° casa!!!

...ti passa ogni entusiasmo, ti pareva che i tuoi sacrifici venissero premiati! ...hai anche contribuito a smuovere l'economia, hai fatto lavorare un po' di gente per costruira, per arredarla, hai voluto realizzare un tuo sogno ...ma vogliono toglierci anche quelli e non solo il FUTURO!!! ...e la TUA CASA quasi non la senti più TUA, hai il solito socio prepotente, quasi TI PUNISCE, forse è invidioso? ...ti ricatta, devi sempre pagare e ti promette,promette all'infinito senza darti mai niente!!! Qual'è la contropartita? Ti prendono anche in giro, ti fanno la pubblicità:"...più tasse paghi, più servizi avrai!" ...quali servizi??? Il comune, ti fa pagare "gli onewri concessori" e non ti fa le fogne e non ti porta l'acqua potabile (per quanto mi riguarda!), la spazzatura e la sporcizia ci sta invadendo, abito in zona sismica (zona del Siracusano!) e lo stato tutela la nostra salute come? ...da oltre cinquant'anni abbiamo l'inquinamento e poi i nati malformati,l'aumento dei tumori,con il "ricatto ed il miraggio occupazionale"hanno autorizzato l'installazione di Raffinerie in una zona sismica come la nostra! Ci andò bene il 13/12/'90 durante quel terremoto definito "il terremoto del silenzio" perchè si cercò di nascondere la notizia!

Egr. Prof. Monti, noi speravamo che Lei fosse più bravo degli altri! VOGLIAMO LAVORARE, LE TASSE C'ERANO GIA'!

Giuseppe ZANTI (piza), AUGUSTA Commentatore certificato 20.11.12 09:01| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU è una vera vessazione anche in considerazione del fatto che una casa viene comperata con un capitale (in genere con i proventi del proprio lavoro) che è già stato sottoposto a tassazione....che si paga una imposta di registro 4% prima casa 10%sulla seconda e dulcis in fundo si è pure costretti a servirsi di un notaio per svolgere un servizio che potrebbe essere svolto dal Comune o dal Catasto.Paola Panelli

Paola Panelli 19.11.12 18:11| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU è una tassa che non ha senso di esistere, per lo meno sulla prima casa. Ho letto che dovrò pagare l'ultima rata (se ricordo bene è la terza) entro il 17 dicembre e francamente è molto più alta di quella che credessi. http://www.agevolazioniprimacasa.info/imu-prima-casa-pagamento-saldo/
Ad ogni modo spero faranno un passo indietro e toglieranno questa imposta che non ha alcunchè di domecratico...

Fabrizio 19.11.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Per come la vedo io, l'Imu è una tassa incostituzionale, in quanto non proporzionale al reddito. La cosa più scandalosa è, che le confederazioni sindacali, invece di aiutare il popolo a contestarla, si uniscono ai magnottoni "aiutandoci" nella compilazione dei moduli...

giuseppe manes 19.11.12 08:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo in 4 in famiglia 1 bambina invalida e l'altro disabile e io e mia moglie disoccupati e credo che x equità si deve esentare dall'imu le famiglie senza reddito o sotto la soglia dei 900€ soglia di povertà.
La casa la abbiamo ereditata x fortuna, altrimenti a voglia ad aspettare l'allogio popolare che ci spettava.
Ora capisco perchè 30 anni fa hanno interrotto l'edilizzia popolare hanno risparmiato e adesso ci fanno pagare anche il pizzo sopra, nel mio caso in europa mi avrebbero dato come minimo 1 lavoro o un reddito di cittadinanza qui invece pagare imu, non siamo neanche la cacca che la Germania o la Francia calpesta, e menomale che abbiamo anche il vaticano dovremmo essere il 1 paese in Europa come diritti ed equità invece siamo gli ultimi.

Ferdinando Brancaccio 19.11.12 01:32| 
 |
Rispondi al commento

ve l'ho mai raccontata la storia di quel giovin segretario di una sede comunale di rifondazione, che per non apparire coabitante con l'amata divorziata -anche lei compagna,che sta nelle cucine alle feste- si è fatto dare la residenza e per quattro anni ha finto di abitare nella sede del partito?...tutti ne eran al corrente perchè sul camapanello della sede esibiva anche il suo cognome ma non c'eran letti nè cucina!l'ufficio anagrafe dice che è tutto in regola anzi la costituzione lo consente,i vigili urbani confermano che basta un divano sdrucito e un fornello da campo e consentono la residenza,i caramba affermano che l'importante è il domicilio!
cioè a casa dell'amata.a me dell'IMU,delle seconde e terze case non me ne frega niente:voglio anch'io vivere con mia moglie e figlio aggratis nella sede del partito,di un prete, di una banca...basta la residenza certificata!

marco manetti 18.11.12 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Credo che non si debbano favorire i ricchi. Invece che abolire l'IMU sulla prima casa, alzerei la detrazione portandola a 1000 Euro.In tal modo chi ha per prima casa un modesto alloggio non paga nulla e chi ha una abitazione di prestigio paga !!
Paolo Gentile

Paolo Gentile 18.11.12 19:06| 
 |
Rispondi al commento

NO e BASTA !

nino f. Commentatore certificato 18.11.12 18:33| 
 |
Rispondi al commento

per me l'imu nn dovrebbe pagarlo nessuno sia per la prima casa che per la seconda, perchè lo stato che diritto ha di mettere tasse su cose che nn appartengono che sacrifici ha fatto? che agevolazioni ha dato? niente, niente di niente. Ve lo dice uno che fino ad un anno fa era in affitto ad 800 euro al mese ed adesso per nn pagare l'affitto è riuscito a comprarsi 50 mq di casa andando a vivere in un pizzo di montagna

roberto l., roma Commentatore certificato 18.11.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento

rispondo a Claudio: come ho già scritto nel mio precedente post la Costituzione Italiana all' art. 53 dichiara: “tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività" . Quindi non si possono tassare i patrimoni (case, automobili, barche) ma soltanto i redditi. Perchè è evidente che se uno è senza reddito non può contribuire. Infatti l' IRPEF si paga di anno in anno proprio perchè da un anno all' altro il reddito può cambiare anche in peggio o molto in peggio. Questo sulla carta perchè di fatto in Italia la classe dirigente se ne infischia della Costituzione e impone tasse sulla prima casa (vale a dire quasi una tassa sul macinato) mentre - al contempo esenta i redditi per es. delle case da gioco (sale Bingo e proprietari di slot machines) . Questo tipo di operazioni sono ingiustificate anche dal punto di vista dell' utilità. Basti pensare che dall' IMU si calcola un introito annuale di circa 9 miliardi di euro, mentre le sale gioco sono state recentemente esentate dal pagare allo stato ben 98 miliardi di euro. Se vi pare che ci sia proporzione.....In realtà queste cose avvengono non per distrazione dei pubblici poteri ma per mettere in opera vere e proprie politiche di annientamento dei deboli. L' unica via d' uscita sarà votare alle prossime politiche in modo da azzerare tutta questa classe dirigente che da almeno 30 anni tiene in scacco il nostro paese.

donatella savasta fiore, torino Commentatore certificato 18.11.12 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Anche io sono contro l'imu, aprendo bene gli occhi si sarebbe potuto intervenire diversamente tassando i veri patrimoni ma sappiamo tutti che con un governo del genere ciò non è una scelta attuabile, ma il fatto che più mi da' sui nervi è che questa tassa non serve ad una emerita cippa visto che siamo tecnicamente falliti in quanto il nostro debito aumenta e il pil diminuisce, con questa tassa si sta solo nutrendo la finanza e sono soldi in meno per l'economia reale

leo fg Commentatore certificato 18.11.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Pensate gente che addirittura claudio scajola possedeva una casa con vista sul Colosseo in centro a Roma e parole sue non sapeva neppure di averla. Cazzo io ho fatto un mutuo trentennale con mia mamma e mia sorella per acquistare casa e me lo ricorderò per tutta la vita di essere titolare di quell'immobile a mutuo estinto.Ma che cazzo ha scajola dentro il suo cranio?Della merda!? Ricoprendo un ruolo istituzionale dovrebbe dare l' esempio,mentre invece si ritrova a far parte dell' innumerevole schiera di politici corrotti collusi con la mafia. Adesso il nonno monti viene a rompere il cazzo con l'imu. Andatevene affanculo figli di puttana. Quando sento parlare monti con quel suo tono di voce così sobrio e pacato da lord inglese mi montano le madonne,mi viene voglia di bruciarlo vivo con un lanciafiamme. Da quando si è insediato in parlamento il governo monti senza regolari elezioni (se non è dittatura questa) non ho potuto far altro che ascoltare nei vari telegiornali dei numerosi casi di suicidio per motivi economici, di intere famiglie e aziende strangolate dalla pressione fiscale e dai debiti contratti. Hanno sulla coscenza, ammesso che ce l' abbiano, molte vite umane. Sembra che la classe dei tecnici e dei politici sia indifferente alla SACRALITA' DELLA VITA. Se questi possono essere considerati uomini?! Sono schifato da tutti questi avvenimenti e provo un enorme dolore per tutte quelle famiglie che hanno perso un famigliare a causa della crisi economica. Il denaro alla fine deve essere solo un mezzo, uno strumento, non deve andare oltre il valore della vita umana,ma purtroppo non è così. Ho 33 anni e questa non è la vita che volevo, che immaginavo. Spero che in un futuro non molto lontano tutto questo cambi perchè non ho intenzione di emigrare all'estero per avere una vita dignitosa. Io sono italiano e qui intendo rimanere,se necessario combatterò fino alla fine per il mio paese, come avevano fatto i miei nonni con i partigiani durante la seconda guerra mondiale.

SIMONE FALBO (slayer '79), Salsomaggiore Terme (Parma) Commentatore certificato 17.11.12 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo perché la ricchezza rappresentata dal possesso di una casa non debba essere tassata.
Se togliessero l'IMU, io che sono in affitto e non ho nemmeno una casa dovrei essere trattato dal fisco allo stesso modo di chi è proprietario anche solo della casa in cui vive?
Non è lui più ricco di me?
Di conseguenza è tenuto a pagare in rapporto alla sua maggiore ricchezza

sandro sancese 17.11.12 22:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho seguito i commenti e certe tasse partorite per togliere quel qualcosa a chi possiede di più finiscono senza doverosi distinguo a rubare nelle tasche dei poveri. Esempio l'imu sulla prima casa quando non hai reddito (il tetto che ti hanno lasciato i tuoi) o addirittura quando appena comprata arriva questa batosta e ti chiedi: ma se la casa è ancora per il 75% della banca, perché devo pagarla al 100%. Come nel 1993, Prodi mi mise l'unatantum sull'acquisto di una moto. 2milioni di lire e non possedevo neanche la macchina. Ma se sono un fottuto motociclista esco con il sole altrimenti vado in autobus PERCHE ti accanisci con me? Distinguo ecco la parola equa. Come un mio amico sfrattato che da anni abitava in porto su di una barca col motore rotto. La stessa tassa colpì anche lui, aveva un bene di lusso. Poi qualcuno si attacca al titolo del post. Ma per favore guarda sta cavolo di Luna e lasciamo perdere il dito che oltre all'occhio mi sa che ce lo stiamo infilando anche nel...

Andrea bertolini 17.11.12 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che il PRINCIPIO cardine a cui tutte le regole si debbano adeguare
sia che ognuno deve PAGARE un quantitativo di tasse IN PROPORZIONE
all'entità del suo PATRIMONIO, il quale include anche la prima casa.

Tutto il resto sono chiacchiere da bar.

Una annotazione sul linguaggio che usate ultimamente: vorrei dire a chi
mette i titoli a questi minipost, di non limitarsi a scrivere facili slogan
come questo "NO ALL'IMU SULLA PRIMA CASA" che suona veramente male! Ricorda
i vecchi slogan berlusconiani di marketing elettorale. Non lo so, ci manca
solo "MENO TASSE PER TUTTI" e poi siamo a posto, siamo tornati direttamente
al '94... Perché invece non scrivere: "OGNI CITTADINO CONTRIBUISCA IN
PROPORZIONE AI SUOI AVERI"???

claudio 17.11.12 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

guardate!!! molto interessante!!
http://www.guadagniweb.it?a_aid=50a268b161972&a_bid=95d5e23e

mirko guizzardi (mirko17), brescia Commentatore certificato 17.11.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento

"Salve, sono un operaio quarantacinquenne proprietario di un appartamento
acquistato nel 98, è la prima e anche unica casa che possiedo, comprata dopo un lungo mutuo con i
risparmi di una intera vita di lavoro mio e dei miei genitori. Nel 2011 mi sono sposato e sono andato a vivere in affitto ( pago circa 5000 euro annui) con mia moglie in un'altro appartamento nello stesso comune, mentre inquello di proprietà risiede sempre mia mamma dal momento dell'acquisto.
Misembrava giusto farle vivere serenamente la sua vecchiaia, e quindi da cittadino ligio e bischero quale sono, ho fatto subito il cambio di residenza, e ora mi ritrovo a pagare circa 600 euro di IMU seconda casa, invece dei 145 che avrei dovuto per prima casa, insomma oltre al danno la beffa, perché viviamo solo con il mio
reddito (mia moglie non lavora ed è invalida) e ora dovrei pagare l'IMU come se possedessi due case??!! I soldi non bastano mai e stiamo finendo
davvero in povertà, pensavo che in uno stato civile una famiglia come la nostra avrebbe avuto diritto a degli aiuti e non a stangate come questa che fanno di tutta un’erba un fascio. Con la scusa di voler colpire i soliti furboni ed evasori che possiedono numerosi immobili e affittano al nero, hanno partorito questa legge insensata ed applicata coi piedi e tolto quello che una volta era l'’uso gratuito. Quando pagavo la vecchia ICI mi costava circa 100 euro, e quando il Nano la tolse sapevo che prima o poi ci sarebbe stata la fregatura! Questo è il premio per una vita di onestà, grazie governo italiano che mi annienterai la già magra tredicesima! "

Paolo S., Monte San Savino Commentatore certificato 17.11.12 17:55| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo e giustissimo chi a la prima casa non debbi pagare l'imu non cera bisogno che me lo diciesse lei.il problema e un'altro quelli che hanno un mutuo anche quelli che hanno finito di pagarlo e giusto che ristituiscono i soldi fino all'ultimo centesimo.questo perche non lo dice a quelle facce di mmmmmerde,nani,gobbi,ecc.ecc.

fabiano rosa 17.11.12 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono contento che venga finalmente affrontato questo argomento, anche perchè ritengo che dovrebbe diventare un punto cardine del programma del movimento 5 stelle.
Vediamo perchè:
Secondo il mio modesto parere le tasse (sul piano psicologico) si possono dividere in due categorie: quelle sgradite e quelle odiose: le prime si ci rassegna a pagarle per forza di cose, ma le seconde possono far innalzare all'onore degli altari chi ci solleva dal doverle pagare.
Mi sia consentito raccontare un episodio avvenuto alcuni anni fa.
La famiglia di un mio amico fu improvvisamente messa a rumore dall'arrivo improvviso di parenti provenienti dall'Argentina. Per non portarvela troppo alla lunga erano persone legate al regime di Peron che fuggivano dopo la caduta dello stesso.
Mentre i loro parenti italiani li accoglievano e li alloggiavano, si accorsero che la signora argentina tirava fuori ai bagagli la fotografia di una donna, la metteva sul comò e vi accendeva delle candele davanti.
Ovviamente sorse spontanea una domanda: chi mai era la santa degna di tanta devozione?
Interrogata la signora argentina rispose:"ma è Santa Evita Peron, non la riconoscete?".
Ovviamente gli italiani esternarono qualche perplessità sulla "Santità" di Evita, ma la signora rispose:"Ma lo sapete che quando SANTA Evita Peron governava l'Argentina non si pagava la tassa sulla prima casa?"
In effetti per i popoli latini il pagamento di tasse sulla prima casa è qualcosa di "visceramente odioso", in quanto a livello inconscio la "casa" dove si vive è una metafora dell'utero materno dal quale non saremmo mai voluti uscire ed ogni imposizione sulla casa ove si vive viene sentita come una coltellata al ventre materno.
Ora se si vuole governare qualche concessione alla psicologia delle masse bisogna farla.
Ovviamente mi rendo conto che questo ha un costo economico, ma se è vero che l'abolizione della tassa sulla prima casa è stato il cavallo di battaglia (vincente) di Berlusconi glielo vogliamo lasciare ancora?

Torquato Apreda 17.11.12 16:55| 
 |
Rispondi al commento


COSTITUZIONE ITALIANA:
art. 31: “la Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l’ adempimento dei compiti relativi”,
art. 53: “tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività” ).
Dall' analisi di questi articoli è evidente che l' IMU, soprattutto l' IMU sulla prima casa, è ANTICOSTITUZIONALE. La casa è indispensabile all' individuo e alla famiglia. Io posso essere proprietario della prima casa (magari perchè l' ho ereditata) ma non avere alcun reddito, perchè devo essere tassato? E poi è iniquo tassare doppiamente il reddito investito nella casa. Siamo all' assurdo: se il cittadino sperpera il proprio reddito in prostitute non paga alcuna tassa, se investe il proprio reddito nella casa per sè e per la propria famiglia, è punito severemente. Non parliamo di chi è costretto a pagare l' ICI addirittura sulla casa gravata da un mutuo invece di pagare la tassa su un reddito paga la tassa su un debito! E poi a me non risulta affatto che in altri paesi esista l' ICI o L' IMU sulla prima casa. Quello che so è che in Francia, in Germania, in USA si può dedurre dal reddito tutto ciò che serve a vivere, vacanze comprese e che l' IRPEF si paga solo su ciò che si risparmia. Se in Italia così fosse, operai ed impiegati non pagherebbero alcuna tassa sul reddito visto che i nostri stipendi (ormai inferiori a quelli coreani) verrebbero spesi - anche al lordo - nella loro interezza. Questo il governo lo sa, e proprio per questo motivo non cambia sistema. Infatti lo stesso Tremonti che prima di andare al governo si era impegnato per far adottare in Italia un sistema alla tedesca, una volta insediato dichiarò apertamente che questo non era possibile perchè altrimenti non sarebbe entrato più un centesimo nelle casse dello stato. Certoè che se nessuno prova a modificare le cose almeno gradualmente non ci arriveremo mai.

donatella savasta fiore, torino Commentatore certificato 17.11.12 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono un operaio quarantacinquenne proprietario di un appartamento acquistato nel 98, è la prima e unica casa che possiedo, comprata con i risparmi di una intera vita di lavoro mio e dei miei genitori. Nel 2011 mi sono sposato e sono andato a vivere in affitto ( pago circa 5000 euro annui ) con mia moglie in un'altro appartamento nello stesso comune, mentre in quello di proprietà risiede sempre mia mamma dal momento dell'acquisto. Mi sembrava giusto farle vivere serenamente la sua vecchiaia. Da cittadino ligio ho fatto subito il cambio di residenza, e ora mi ritrovo a pagare circa 600 euro di IMU seconda casa invece dei 145 che avrei dovuto come prima casa, insomma oltre al danno la beffa perché viviamo solo con il mio reddito (mia moglie non lavora ed è invalida) e ora dovrei pagare l'IMU come se possedessi due case??!! I soldi non bastano mai e stiamo finendo davvero in povertà, pensavo che in uno stato civile una famiglia come la nostra avrebbe avuto diritto a degli aiuti e non a stangate come questa che fanno di tutta un’erba un fascio. Con la scusa di colpire i soliti furboni ed evasori che possiedono numerosi immobili e affittano al nero, hanno partorito questa legge insensata e tolto quello che una volta era l’uso gratuito. Questo è il premio per una vita di onestà, grazie governo italiano che mi disintegri la già magra tredicesima!

Paolo Scerpena 17.11.12 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Le aziende parastatali e le compagnie di assicurazione si sono liberati a caro prezzo delle proprietà. Ora ecco l'IMU! Una tassa che non toccherà mai chi ha tesaurizzato per bene ogni proprietà.
Ora paghiamo noi, dopo essersi indebitati per ventenni, quel poco conquistato è stato tassato in maniera iniqua.
Io vivo, tra l'altro, con un affitto di una seconda casa, non è una vergogna, i miei genitori hanno speso tutto per questi pochi beni,vogliamo ridurre la classe media alla povertà?

Cordiali Saluti
Fausto

Fausto Uccello 17.11.12 16:00| 
 |
Rispondi al commento

come ho gia' scritto non sono d'accordo con vito cartolano perche'la prima casa deve essere esente da imposte in quanto comprata con soldi gia' tassati stipendi pensioni ecc.e non credo che le strade saranno sporche perche' almeno in toscana si paga una bella tassa rifiuti, si paga il passo carrabile si paga il posto macchina perche' tutte striscie bleu,si paga la tassa per il mantenimento dei fiumi
che poi esondano ugualmente perche' forse rubano anche quelli anziche' fare i lavori.cosa dobbiamo pager ancora forse l'aria.

alberto mazzoncini, prato 59100 Commentatore certificato 17.11.12 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...E per noi che ancora paghiamo il mutuo...perchè le banche non si fanno carico di una parte dell'IMU, visto che quando gli conviene la "casa non è considerata ancora nostra?"...che schifo!

Cristina Lisci 17.11.12 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Io trovo l'IMU meno ingiusta di tante altre tasse.
Certo rivedrei alcuni dettagli, come il valore della detrazione. La aumenterei per le case dove vive una famiglia, sia che sia di proprietà che in affitto.
Ha senso se diventa lìl'UNICA tassa che grava sull'immobile, così da assorbire TARSU e anche il Canone RAI, che se proprio non lo si può abolire almeno che lo paghino davvero tutti.
Il problema dell'IMU alla chiesa è naturale, ma per far pagare l'IMU al vaticano prima forse dovremmo anche fargli pagare gli stipendi degli "insegnanti" di religione e tagliare i finanziamenti alle scuole (e ospedali) privati.
Al solito il discorso è complesso e un post non può certo essere la soluzione. Ma vale la pena pensarci sopra, come per il denaro digitale.

tiziano binda, lecco Commentatore certificato 17.11.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

O SI PAGA L'IMU O SI AIUTA CHI E' DISPERATO.
Non ho nient'altro che la casa in cui vivo. Quando a Dicembre pagherò la seconda rata dell'IMU, sarò costretto a non poter aiutare mia nipote di 40 anni,che ha appena avuto il tanto atteso primo figlio (marito disoccupato da 15 giorni). Mia nipote precaria da 10 anni, al momento della scadenza del contratto non ha avuto il rinnovo. Questo è il regalo per il primo figlio.
Dovrò fare una scelta: Pagare l'IMU o aiutare mia nipote. Ho già deciso per la seconda opzione.
Questo è l'inizio di un percorso di disobbedienza morale, perchè pagare l'imu sulla prima casa, bene su cui ho riposto tutte le rinuncie di una vita è immorale. Se poi un giorno Equitalia busserà alla mia porta sarà l'ultimo della mia vita, ma anche l'ultimo di chi varcherà la soglia dell'ingresso. NESSUNO PUO' PORTARMI VIA LA CASA PER UNA TASSA NON PAGATA, PERCHE' PER QUELLA CASA HO SACRIFICATO TUTTA LA VITA.

Roberspierre 17.11.12 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'IMU necessarieamente la deve pagare anche la chiesa e non i poveri cristi che con sudore e sacrifici si son messi un tetto sulla testa. Il Consiglio di Stato ha annullato la legge dei pedagoghi che doveva introdurre l'IMU alla chiesa perché scritta male ed in ritardo. 600 milioni di euro non introitati nel 2012 e vi è chi scommette che riuscirà a farla franca anche per il 2013. Dopo aver finanziato i diplomifici dei preti e dei ricchi a scapito della scuola pubblica il PD meno L, statene pur certi, innalzera' il veto e non farà pagare L'IMU ai bacherozzi neri come li chiamava Garibaldi. Quando si toccano i loro esecrandi interessi, materiali e non, come le leggi che disciplinano il fine vita o quelle che dovrebbero consentire matrimoni gay o sulla fecondazione assistita lo stato laico diventa cattolico integralista. L'occulto potere che è trasversale a tutti i partiti, per compiacere la chiesa restaurebbe l'inquisizione, la pena di morte con la ghigliottina in Vaticano non è mai stata abolita, al momento opportuno si potrebbe anche rispolverare.Si è ben lungi da libera chiesa in libero stato, decisamente molto meglio quando l'Italia era scomunicata per aver osato togliere al papa re il cadreghino e con il non expedit, i cattolici per 70 anni non hanno partecipato alle elezioni, il Concordato del 1929 deve essere ricordato come un momento nefasto che ha decretato il f unerale di uno stato laico. Rimango dell'opnione che L'IMU deve esser pagata con esclusione di coloro che detengono redditi bassi, e pagare molto meno sull'IRPEF.

arno faravelli, casteggio Commentatore certificato 17.11.12 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Fermo restando che il carico fiscale complessivo è 'esagerato' per usare un eufemismo, ed è su questo che bisognerebbe agire, il problema da risolvere in generale, ed in particolare è quello della equità.

Ci sono commenti emotivi, evidentemente di interessati in prima persona, che non rispondono alla realtà dei fatti. Ad esempio il concetto di 'casa' (prima o meno) che può variare di molto a seconda del luogo, delle abitudini, del censo etc.
Qualcuno, più obbiettivo, fa notare che IMU o non IMU una qualche tassa a compenso dei 'servizi' di ciò che circonda le case ci vorrebbe comunque.
Altri parlano di mutuo in corso dimenticando che, pur essendo un sacrificio per chi lo paga, è anche un accantonamento di capitale. Non credo che se uno si impegnasse a risparmiare un 'tot' mensile da accantonare e poi non ce la facesse si alzerebbero gli scudi per tutelarlo...
Emotività, appunto.

Se a questo punto vogliamo considerare un diritto avere un tetto sotto il quale poter vivere ( perchè no, mi sembra plausibile) non è detto che debba essere un diritto possederlo, averlo in proprietà, e con tutte le diverse possibilità abitative.
Credo perciò che la cosa migliore sia quella di valutare quale sia la cifra necessaria per avere una resdenza, e dedurla dal reddito. Per tutti, neonati e moribondi. E deducibile per chi ne ha la potestà. ( fatto 'Y' l'importo, un single dedurrà X, mentre una famiglia di 4 persone dedurrà 4X ). Dopodichè ognuno pagherà in relazione a ciò che ha, che vuole avere etc. etc.
Questo sistema potrebbe essere utilizzato anche per l'IMU alla chiesa : tutti gli immobili pagano l'IMU, salvo detrarre gli spazi utilizzati per le attività religiose. Per cui l'albergo o la clinica privata pagheranno l'IMU, deducendo la superficie della cappella interna o quant'altro.
E dimostrandolo ai finanzieri, i quali faranno i controlli.
Come a qualsiasi altro contribuente.

inqbo inqbo, BOLOGNA Commentatore certificato 17.11.12 14:56| 
 |
Rispondi al commento

"Caro Faustino, pur non essendo ricco e possedendo la sola prima casa per metà, l'altra metà è gravata da un mutuo bancario, credo che la prima casa debba essere tassata e credo anche che debba essere assicurata contro gli eventi naturali che dovessero danneggiarla vedi il terremoto. A questo dovrebbe affiancarsi una disciplina molto severa per gli abusi edilizi che
non dovrebbero essere sanati in nessun caso, infine la tassa sugli immobili dovrebbe essere estesa a tutti chiesa cattolica compresa. Un quadro di questo tipo ci renderebbe simili agli altri stati civili dove sempre e comunque la prima casa viene tassata e ci renderebbe uguali gli uni agli altri poiché alcuni tra noi hanno il coraggio di infrangere le leggi praticando l'abuso edilizio altri le rispettano pagando gli immobili a prezzo di mercato. L'assicurazione oltre che assicurare, come è ovvio, svolgerebbe inevitabilmente un controllo sistematico sullo stato degli immobili comprese le variazioni illegali. Infine ti prego di riflettere quanto la dedizione e passione per la prima e propria casa sia la materializzazione della diffusa disaffezione italiana per le cose pubbliche e la rappresentazione più evidente dell'amore per le sole cose private. La prima casa deve essere scoraggiata, si può vivere in affitto e si può spendere il proprio denaro per essere non solo per avere. Ad esempio essere
più colti, più informati e più coscienti del mondo nel suo insieme
viaggiando. Lo stato anziché svendere il proprio patrimonio immobiliare farebbe bene ad ampliarlo e destinarlo a chi veramente ne ha diritto con graduatorie trasparenti e non agli amici degli amici o ai politici di fama nazionale in testa. Siamo ancora molto arretrati in termini di consapevolezza civile e la colpa non è tutta dei politici, caro Fustino auguro a lei e a tutti gli italiani di guarire dal mal del mattone e di vivere in salute civile. Carlo Magni.


Bravo, mi sembra giusto.

Stefania Asplanato 17.11.12 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordo che pagai l'Ici anche quando stavo pagando le rate del mio mutuo decennale (negli ultim anni '90 e fino al 2006) sulla mia prima, e unica casa...piangere solo adesso per la tassa della prima casa mi sembra veramente troppo tardi....

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 17.11.12 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Non è l'IMU la tassa che può creare problemi alla società tutta.E' tutto il contesto in cui si svolge la vita di ogni individuo. Una classe politica che non sta facendo gli interessi del popolo, regole e leggi che sono diventati oggetti universali di moda. Berlusca fa leggi per difendere il proprio potere, gli altri lo copiano e gli abusi sono diventate Leggi. La magistratura che deve essere garante della legge è legata ai politici mascalzoni e bubboni. E' tutto l'universo chiamata società che deve essere rifatta. Illusione o realtà. Si vedrà.

giuseppe giuffrida 17.11.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento

tutti che si lamentano su imu ed altro. sono tutti arrabbiati, dicono che sia ingiusto ecc ecc, ma tanto si,continua a pagare ed accettare qualsiasi sopruso ci venga fatto. se paghiamo continueranno a colpirci e sempre più forte....quando hai a che fare con dei caproni che si lamentano ma non fanno nulla di concreto beh chi se il fila.........
ai governi interessa solo fare cassa tutto il resto sono chiacchiere.....bisogna smettere di lamentarsi ed iniziare a non pagare più nulla nessuno.....vedi che forse si muove qualcosa....quando non avranno più neanche loro i soldi capiranno....... che fanno pignorano tutti ? staccano la luce a tutti ? il gas, la corrente il telefono il mangiare , l acqua......è se fosse anche ! poi però non ci sarebbero più compratori e a chi vendono ?......svegliatevi poche polemiche solo fatti.....

Amedeo bianchelli 17.11.12 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, vedere tua moglie a Malindi, nello stesso posto dove si trovano Berlusconi, Briatore e tanti altri ricconi evasori che si stanno probabilmente preparando il terreno per scappare dall'italia non è una bella cosa. Ho visto il video a Piazza Pulita e devo dire che ci sono rimasto di merda. In Italia si fa la fame, non dico che tutti devono fare la fame per solidarietà ma la prossima volta, forse sarebbe meglio scegliere un altro posto. Anche perchè, si potrebbe avere l'impressione che anche tu, ti stia preparando il paradiso dove scappare nel caso le cose dovessero andare male anche a te. Non ti nascondo, che la cosa sta facendo traballare seriamente la fiducia che ripongo in te.

Alberti 17.11.12 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo solo una cosa: chi come mio padre è in affitto e paga ogni mese con fattura a iva 10% perchè così ha deciso la società proprietaria dell'immobile, nella dichiarazione dei redditti non può scaricare l'iva, viene a seconda del reddito restituito un importo che arriva al massimo a 150 euro/anno.
Vale a dire che se paghi 60 euro di iva al mese di tasse lo stato perchè tu non evada te ne restituisce solo 150, nemmeno 3 mesi di Iva.
Queste sono legge ad evasore, altro che lotta all'evasione.

carla g., padova Commentatore certificato 17.11.12 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono daccordo ma l imu non l ha introdotta certo il governo Monti, miei cari smemorati.!

Faceva parte del pacco (esatto, un vero pacco) delle norme attuative del federalismo fiscale.

Adesso è inutile piagnucolare.
Sempre dopo,eh?

Preoccupiamoci invece del prossimo colpo in arrivo.

Alzino la mano quanti sanno cosa inizia nel 2015.
Esatto.
La riduzione del debito.

Altro che imu...


GIANLUCA N., firenze Commentatore certificato 17.11.12 13:45| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU sulla prima casa è soltanto un modo per fare cassa rapidamente. Il classico detto "dei soldi dietro la mattonella". Secondo mè è una grandissima vigliaccata l'IMU sulla prima casa. Un provvedimento da codardi! Perchè in questo modo si fa cassa velocemente impoverendo le fasce più deboli, senza poi andare a tagliare i settori improduttivi o prendere le risorse la dove ci sono veramente. Vedi i capitali scudati, le spese militari, o i costi della politica. Demagogia secondo i politici? Allora se tagliare i costi della politica e tutti quei settori inefficenti senza intaccare lo stato sociale vuol dire essere demagoghi e populisti allora si! sono fiero di essere un demagogo!

Gaspare M. Commentatore certificato 17.11.12 13:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido in pieno ciò che hai scritto.

Abbasso l'IMU

Viva il M5S

Sergio F., Cesena Commentatore certificato 17.11.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Allora se abbiamo una casa, l'unica, è necessario che attorno ad essa vengano fatte opere di manutenzione del luogo che la circonda. Siccome di questa cosa se ne deve occupare l'amministrazione pubblica non ritengo sbagliato che venga pagata una giusta tassa regolamentata anche in base al reddito del proprietario. Che magari ha la casa lasciatagli dai genitori, ma non ha reddito....Ritengo sbagliato far pagare l'imposta, comunque si chiami, a coloro che hanno un mutuo in corso...Non sono proprietari di casa...ma danno una mano all'economia..quindi valutare la cosa con una certa attenzione. Insomma non si può fare di ogni erba fascio, ma chi è in grado ritengo che una minima tassa sulla prima casa si possa pagare.

Pierangela Benedetti 17.11.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I giornalai attaccano di nuovo Beppe, stavolta accusandolo di far entrare massoni tra le fila del movimento.

Ma sbagliano, e perché i massoni ci fanno un baffo. Venissero pure:

http://commentandolestelle.blogspot.it/2012/11/perche-liscrizione-di-massoni-nel.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 17.11.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Vi segnalo l'articolo del Movimento 5 Stelle Avellino in merito alle detrazioni IMU con attenta analisi del nostro gruppo economia

http://avellino5stelle.com/imu-e-debito-nel-comune-di-avellino-chi-butta-le-mani-avanti-e-chi-lavora-per-il-futuro/

Carlo S. Commentatore certificato 17.11.12 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Voi sapete che ,se non erro,il Sig.tremonti(l'o scritto minuscolo appositamente)uno che ha una seconda casa ,guadagnata con risparmio ,anzi con astinenza,e paragonato a chi ne possiedo 200 di appartamenti,Codesto non penso che abbia fatto astinenza.Penso che egli e i signori politici,rietrino in codesti.Cambiando argomento eliminiamo le Regioni e le Province non servono a un cazzo.Servono solo alla categoria politici!!!!!!!!!

angelo b. Commentatore certificato 17.11.12 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Offerta Selezione Prosecco DOCG a Domicilio http://www.terredelprosecco.it/?a_aid=508a58c941631&a_bid=1d3ff98c

matteo rossignol, vezza d'oglio Commentatore certificato 17.11.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Se c'è una questione prima casa allora c'è anche una questione affitti.

Accanto alla eliminazione dell'IMU occorre anche una legge sull'equo canone.
In questi ultimi vent'anni gli affitti si sono decuplicati e non accennano a diminuire anche in presenza della crisi.
Legare l'esenzione dall'IMU subordinatamente alla regolarizzazione e calmierazione dei fitti in modo tale che vi sia un beneficio sia del locatore sia del locatario.

E' dai tempi di Fanfani che non si fa una effettiva politica della casa, sia per gli studenti o chi lavora fuori sede sia per le famiglie.
Il diritto alla casa è un diritto fondamentale che non si nega nemmeno agli animali.

Il concetto di "prima casa" va slegato dalla casa come bene immobile o bene speculativo.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.11.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi sà delucidare su alcune questioni?
La Corte dei Conti, visto che mette nero su bianco previsioni addirittura triennali e, a mio avviso, completamente farlocche, ne ha mai indovinata una?
Come mai sono tradotte anche in inglese, c'è forse qualche italiano che conosce l'inglese e non la lingua madre?
Capirei l'austriaco o il francese ma, l'inglese, è forse per farci ridere dietro dal mondo intero?

giuseppe rigonx, malo Commentatore certificato 17.11.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

E SOPRATUTTO DEVE ESSERE I N P I G N O R A B I L E!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

roberto.c 17.11.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma se l'IMU serve ai comuni per erogare i servizi al cittadino, a cosa servono i prelievi del 106% sulla busta paga dei dipendenti, in 21% di iva su qualsiasi bene acquistato, le accise sui carburanti, la tassa sul marciapiede, la tassa sui rifiuti, la tassa sulla tv, la tassa sull'auto, la moto, il motorino, la tassa sulle insegne, la tassa sulla tassa sui consumi del gas, la tassa sull'energia elettrica, il pedaggio autostradale, le prebende sulle analisi sanitarie, il pagamento dei parcheggi e chi più ne ha più ne metta?

giuseppe rigonx, malo Commentatore certificato 17.11.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.miadietashop.com/blog.html?a_aid=50a268b161972&a_bid=ea51848b
davvero un aootimo prodotto!! da non perdere!!

mirko guizzardi (mirko17), brescia Commentatore certificato 17.11.12 11:15| 
 |
Rispondi al commento

L'Imu è sicuramente una tassa ingiusta e che comunque andrebbe riveduta,se non altro da non far pagare a chi sta pagando il mutuo in quanto non ancora proprietario sino all'estinzione dello stesso e quindi da far ricadere sulle banche.
A differenza della vecchia Ici che serviva per poter far fronte alle esigenze dei comuni per poter meglio servire trasporti pubblici,mense scolastiche decoro urbano e tutto cio che serviva per poter aiutare ad avere buoni servizi.

Stefano Alianelli 17.11.12 11:10| 
 |
Rispondi al commento

L' IMU uno dei tanti strumenti a disposizione del governo tecnico per impoverire il popolo, ma soprattutto uno strumento per indebitare il popolo, questo è l'obbiettivo, indebitare tutti per vantare crediti a vita. Se poi non puoi pagare, non perche non vuoi ma prche veramente non puoi ecco che l'agaenzia delle entrate ti manda prima l'invito e poi lo passa a equitalia. Questo non solo per l'IMU ma per qualsiasi tassa che non si sà più quante sono. Il principio comunque è fondamentale, indebitare il popolo che con more nulte interessi, agio, sanzioni, la cifra da 100 diventa 200.
E dopo una vita di sacrifici dove raggiungi il tuo tanto bramato obiettivo, acquistare la casa, vedi il tuo bene in pericolo, perche se perdi il posto di lavoro e hai ancora tante cose da pagare, il tuo bene primario potrebbe essere a rischio con ipoteche da equitalia se non pignoramento e vendita.
Chiarito tutto questo, la domanda è: perche mai dovrei contribuire a pagare le tasse sapendo che la mia contribuzione non solo non mi viene in parte resa o ridistribuita ma addirittura mi si ritorce contro, portandomi via anche i miei beni in un momento in cui sono in difficoltà, e magari dopo aver contribuito e versato tasse per una vita. Perche il signor Befera con i suoi redditometri, spesometri, studi di settore, violazione dei conti correnti, imposizione al contribuente di redditi mai percepiti e messi a ruolo in cartella, di noi vuol sapere tutto vita e miracoli ?
Mentre noi pagando, non sappiamo nulla di dove vanno i sudati soldi delle nostre tasse ? come li spendono ? dove lo scrivono ?
Questa secondo voi è una democrazia dove il garante della privaci accetta di far visionare il tuo conto corrente, la tua vita, da un impiegato pubblico ? Perche in Italia siamo tutti evasori e adesso anche i dipendenti saranno evasori ?
Dove è il futuro in tutto questo ? dove è soprattutto l'equità in tutto questo ? Questo è punitivo per il popolo. Cambiamo tutto ciò, mandiamoli via.

franco melisi, cagliari Commentatore certificato 17.11.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Vi invito a leggere e divulgare.

Equitalia predoni di stato

http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=232260&sez=NORDEST

Dario C. Commentatore certificato 17.11.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Vi invito a leggere e divulgare anche questo.

Equitalia-- Predoni di stato

http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=232260&sez=NORDEST

Dario C. Commentatore certificato 17.11.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione perché il problema è molto più INIQUO di quanto si possa pensare.

Infatti non è tanto la PRIMA casa l'aspetto chiave, ma è l'avere o NO un REDDITO per potersi permettere di pagare la tassa!

Questi NAZISTI/BUROCRATI/TECNOCRATI pretendono l'IMU da persone con BASSO reddito o addirittura con reddito = ZERO!

C'è un esercito di disoccupati con l'OBBLIGO di pagare questa INFAME tassa!

Ci sono moltissimi casi in cui si paga DIRETTAMENTE l'IMU sulla seconda casa SENZA AVERE la PRIMA!
Infatti, gli INFAMI che hanno creato questo mostro, hanno associato come prima casa quella di residenza. Quindi chi vive in affitto in una città e ha un'abitazione in un'altra città paga l'IMU come seconda casa!

Insomma questa PORCATA deve essere riscritta completamente, al fine di ELIMINARE tali DISTORSIONI/OBROBRI/MOSTRUOSITÀ!

marco bellini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.11.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Personalmente trovo ingiusta la tassa sulla prima casa IMU; perchè CHI CON TANTI SACRIFICI E' RIUSCITO A RISPARMIARE PER POTERSI PAGARE UNA CASA, CHI CON TANTI SACRIFICI PAGA UN MUTUO SEMPRE PER LA PRIMA CASA , LE TASSE SU QUEI RISPARMI LE HA GIA' VERSATE AMPLIAMENTE IM MILLE MODI.
Inoltre mi permetto di rispondere a chi dice che la casa "gode dei servizi comunali ,fogne, strade, illuminazione, reti di distribuzione, giardini, cimiteri, vigili e molti altre" e RICORDO,che in italia si pagano gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria, e che sono molto salati.
Per l'occupazione del così detto " spazio nel comune" anche per questo si è già pagata una COSPICUA tassa, quale: trasferimento di proprietà se il terreno o abitazione è stato acquistato, oppure tassa di successione se il terreno o abitazione è arrivato per eredità, e si contiunua a pagare tasse, quali spazzatura ecc. (c'è pure la tassa sulla tassa) Mi sembra che di tasse sulla casa ne esistano già in abbondanza.
L'unica cosa da fare è fermare questo abuso di potere nei confronti della gente.
cordialmente Lori

lorenza del carlo 17.11.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma banche e assicurazioni pagano l'imu?????????

Giovanni 17.11.12 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Lampadine Led e Nastri luci Led Sconto -40% Elevato Risparmio Energetico a prezzi imbattibili! http://www.specialprezzi.com/department/86/Lampadine-LED.html?a_aid=508a58c941631&a_bid=fe84a770

matteo rossignol, vezza d'oglio Commentatore certificato 17.11.12 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Concordo su tutto, sante parole.
Però l'IMU è stata introdotta come tassa dal duo Berlusconi-Tremonti a partire dal 2013-2014.
(Sapendo che non sarebbero stati al governo quando veniva pagata)
Monti ha solo anticipato l'introduzione della tassa di un anno.

Piero A., piero.azzalin@gmail.com Commentatore certificato 17.11.12 08:28| 
 |
Rispondi al commento

io invece penso che la tassa sulla casa (comunque la si voglia chiamare) debba essere pagata; dev'essere commisurata ai metri quadrati (in relazione ai membri della famiglia) e al reddito complessivo della famiglia che ci abita.
Ovviamente è importante che l'accertamento sul reddito complessivo della famiglia sia reale e universale (mobili immobili e finanziari.

Saluti.
GA.

giusepe aulenti 17.11.12 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi parla di tassa necessaria per finanziare i servizi secondo me si perde qualche pezzo. Per i servizi di rifiuti e acqua pago gia una tassa, per gli altri pago l'irpef sul reddito, per l'asilo pago una rata calcolata sul reddito della famiglia, quindi non diciamo stupidate che i servizi già li paghiamo a parte. Piuttosto, se senza imu non ce la si fa, aumentate l'irpef. Così uno più guadagna più paga e se per caso fosse senza lavoro non corre il rischio di vedersi portare via la casa da equitalia. Questa è la via dell'equità sociale!!

Francesco L. 17.11.12 07:41| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU è da abolire anche per le seconde case per la semplice ragione che questa tassa viene trasferita dal proprietario all'inquilino al prossimo rinnovo di contratto colpendo quindi sempre il cittadino più debole. Senza dimenticare che un proprietario di una casa ceduta in affitto, paga l'IRPEF sull'affitto e quindi è già tassato. Se proprio si vuol tassare maggiormente i redditi derivanti da affitti, si riveda l'IRPEF evitando anche gli impegni di pagare 2 volte l'anno un'ulteriore tassa con perdite di tempo inutili e soprattutto risparmiando controlli costosi agli enti preposti riguardanti l'evasione di questa imposta.
L'IMU è un imposta che si paga per non usufruire di alcun servizio. Tutti i servizi come acqua,luce,gas,rifiuti, vengono appositamente pagati in altri modi con proprie tasse. Le strade e i servizi vari dovrebbero essere già compensati con l'IRPEF.

Raffaele Moretti, Bari Commentatore certificato 17.11.12 07:28| 
 |
Rispondi al commento

"un asino raglia anche in giacca e cravatta"

Stephen King - tratto da "ll miglio verde"

Il parlamento italiano è il luogo dove questo pensiero di Stephen King ha trovato conferma.

Noi paghiamo un politico immaginario e ci troviamo nel deretano una tassazione reale!!

mario mario Commentatore certificato 17.11.12 04:11| 
 |
Rispondi al commento

Nel Regno Unito si paga la Council Tax. E' una imposta proporzionata alle dimensioni della casa e viene pagata dal cittadino cha abita la casa e non dal proprieatario.

La tassa serve a finanziare i comuni per l'erogazione dei servizi.

Purtroppo l'IMU e' una tassa che ha letteralmente affossato il mercato immobiliare. Serve a pagare i privilegi della casta e non viene pagata dal piu' grande evasore: il Vaticano.

THX 1138

Roberto Duvallo 17.11.12 02:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi chiedo se una persona ha un mutuo in essere la casa non è completamente sua finchè non finisce di pagare tutte le rate perchè se la sua situazione finanziaria dovesse mutare in peggio potrebbe non farcela a pagare le rate rimanenti e pertanto la banca rientrerebbe attivando l'ipoteca. Ebbene è giusto pagare una qualsiasi tassa su una cosa che ancora non è completamente tua?

Armando ., Milano Commentatore certificato 17.11.12 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente l'imu è un cappio per molta gente!!! non si può portare le perso a a sciegliere se mangiare è pagare le tasse... dicono che le proteste sono eccessive secondo me la gente dovrebbe essere ancora più incazzata e sopratutto noi giovani!!!!

Un cittadino 17.11.12 00:15| 
 |
Rispondi al commento

In tutti gli stati civili esiste quella che viene chiamata Property Tax (http://en.wikipedia.org/wiki/Property_tax). In Francia si chiama Taxe foncière (http://fr.wikipedia.org/wiki/Taxe_fonci%C3%A8re) che unita alla tassa d'abitazione rappresenta una mazzata che l'IMU al confronto è ridicola. Ma sono contento di pagarle entrambi, perché so che così il mio comune avrà i soldi per i servizi (scuole, strade, piste ciclabili ecc.).

Se fate un referendum chiedendo se volete abolire l'IMU, vince col 99%, ovvio. Ma se la domanda è "aboliamo l'IMU e i comuni si finanziano con gli oneri di urbanizzazione (come è successo negli ultimi 20 anni in Italia, che ha prodotto la cementificazione del paese)" oppure "aboliamo l'IMU e tagliamo tutti i servizi dei comuni".

L'ICI era la tassa più federalista che c'era, l'IMU adesso lo è per la metà. Ma prima di sparare aboliamo questo e quello alla Berlusconi, bisogna capire come si continua a vivere senza distruggere l'ambiente in cui si abita.

Daniele P. 16.11.12 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona sera,restringere il campo dell'ingiustizia dell'IMU solo sulla prima casa secondo me non è giusto,vi faccio il mio esempio,nella zona artigianale di Perugia ho un immobile iniziato a costruire dai miei genitori(mio padre faceva il meccanico) prendendo mutui facendo sacrifici,fino a quando il primo ictus non lo ha fermato poi il secondo se lo è portato via,per completare l'edificio io e mio fratello abbiamo preso un altro mutuo, quindi abbiamo ricavato oltre il locale dell'officina,un appartamento,un ufficio ed una mansarda, che con impegno e sacrificio abbiamo pagato e fortunatamente affittato e sul ricavato oltre alle varie spese per il mantenimento e gestione,pago le tasse ed inoltre ho sempre pagato l'ICI perchè non prima abitazione (nel 2011 € 1783,00)quest'anno devo pagare l'IMU € 4082,00(ecco la Patrimoniale),il Comune di Perugia ha pensato bene di applicare l'aliquota massima su quello che non è prima casa,per quello che il comune ci rende in servizi erano troppi anche quelli del 2011,pensate che non pulisce neppure la strada perchè questa è prevista solo sulla via principale,solo se chiami e mandi fax al sindaco allora in via eccezionale danno una pulita , ecco perchè ritengo ingiusta l'IMU anche per le seconde case ed altri locali specialmente se calcolata con le aliquote massime e se appartengono ad artigiani e piccoli propietari che hanno fatto sacrifici per costruirseli e pagano già le tasse su quello che riescono a ricavarne (se ci riescono).

Massimo Giombolini 16.11.12 23:40| 
 |
Rispondi al commento

debito pubblico a 1990 miliardi di euro , in dieci mesi è aumentato di 100 miliardi esatti, ma che economisti abbiamo?
Anche degli incompetenti
saprebbero fare meglio, strategia fallimentare e senza uscita.
Rigor MonTIS GO HOME PLEASE, segui Minchionne negli States.

Ubert 16.11.12 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sicuramente sono d'accordo sul fatto che l'imu sulla prima casa venga abolito,ma penso anche che l'imu sulle case date in affitto (secode o terze case ecc... ) debba essere proporzionato alla effettiva capacità contributiva dei proprietari.Insomma si dovrebbe guardare al reddito di una persona,da qualunque fonte gli derivi,proprietà immobiliari o lavoro, e tassarla in proporzione,come se non sbaglio sta scritto nella costituzione italiana. Ma la Costituzione non viene mai osservata dai politici che si riempiono la bocca con questa parola solo per fini opportunisti.Un'eccessiva tassazione camcella una persona e,anche se essa non si uccide,in pratica smette di vivere...Perchè non è vita avere sempre l'incubo di non farcela a pagare imposte,tributi e balzelli vari.Sopratutto se si è in un'eta non più giovane e in cui la sicurezza e la tranquillità divengono sinonimi di salute a tutti gli effetti.Quanto vale la vita di una persona comune, che non conta niente, che non ha potere? Per Mario Monti evidentemente non vale niente. Ma potere e prestigio non sono sempre sinonimi di eccellenza sul piano umano e anche politico. Lucia Mariani da Pisa

lucia mariani 16.11.12 23:10| 
 |
Rispondi al commento

hai detto cose giustissime

pier luigi fanfera 16.11.12 23:08| 
 |
Rispondi al commento

BUONASERA

SONO D'ACCORDO , LA PRIMA CASA DEVE ESSERE ESENTE DA IMU E DA TASSE , NATURALMENTE ECCETTO QUELLE DI LUSSO. INOLTRE SULLA PRIMA CASA NON DOVREBBERO ESSERE PERMESSI PIGNORAMENTI.

Paolo Luppoli 16.11.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Scrivevo nel 1998 in merito all'Ici quanto segue.
Ne sono convinto tut'ora per l'IMU. L'esenzione IMU serve a chi ha una bella casa.
Sono sorpreso della proposta di Bertinotti di abolire l’ICI sulla prima casa forse a nome di tutta Rifondazione. Mi spiego. Parificare un monolocale ad una magione signorile, a un villino fra il verde e giardino introduce un principio di eguaglianza discutibile alla luce della nostra Costituzione. È una giustizia perequativa di tipo medioevale per cui i servi della gleba dovevano accudire al mantenimento del castello e vivere nei loro tuguri.

Piergiorgio Comai, Vervò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace, ma non condivido il principio.
L'IMU e' una forma di "patrimoniale" e pertanto e' giusto che sia stata reintrodotta (il buco l'ha creato il Berlusca che ha cancellato l'ICI solo per biechi calcoli elettorali).
Quello che andrebbe rivisto e' il metodo di calcolo e le franchigie sulla prima casa, ad esempio quozienti per le persone che ci vivono, uno socnto di X euro,... Per evitare che le piccole case, con famiglie numerose, paghino anche per l'abitazione (gia' tocca pagare tanto per tutto).....

Davide F. Commentatore certificato 16.11.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento

E sulla CASA DI ARCORE ?
Niente IMU perchè è prima casa ?

Mi sembra assurdo ABOLIRE l'IMU sulle ville pantagrueliche.

Marco Dal Pra' 16.11.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Non solo operai, ma anche insegnanti coniugati con agenti di commercio, hanno sputato sangue e continuano a sputarlo per avere una casa.

Hanno firmato un mutuo per 30 anni, peggio di un ergastolo.

Chissa se servirà per le nostre due figlie, speriamo!

Patrizia Pinna 16.11.12 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Una loggia massonica chiamata Bildeberg che si irunisce in Campidoglio (sede istituzionale) con mezzo governo italiano in carica e il sindaco di Roma a partecipare: ma sono io che non sono lucido o questa è una cosa da far venire i brividi anche a Stanley Kubrick?
E poi, mi chiedo, secondo la Legge italiana è possibile che una loggia massonica si riunisca presso una sede istituzionale?
Ma siamo tutti impazziti porca troia?

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

lo dico per farvi capre cosa comporta l'impossibilità per uno stato di battere moneta.

1) calamità naturale ci si idebita con la UE mentre prima si batteva moneta senza far alzare troppo l'inflazione (non alza come normalmente se sono investimenti di quel genere ma molto meno).

2) se mettete 1o euro di benzina nella macchina quelli spariscono ma anche se mangiate un pollo o una pizza i soldi spariscono e ciò significa che senza battere moneta il solo vivere ci fa indebitare.

Questi bastardi padroni del robottino (monti&co.) ci hanno inculato ben bene che sarebbe ora di giustiziarli tutti con la pena di morte per attentato alla sovranità nazionale.

roma 3131 16.11.12 22:00| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU è una tassa che era stata pianificata subito dopo che era stata tolta l'ICI sulla prima casa.
Solo che nessun Governo Politico si sarebbe permesso di applicarla, ma c'è voluto un Governo Tecnico di non eletti per farlo.
Questa é la realtà e tutti i partiti sia di destra che di sinistra che hanno sostenuto tale decisione ne sono responsabili.

MASSIMO P. Commentatore certificato 16.11.12 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Io ritengo che "tutte" le imposte patrimoniali siano contrarie al dettato dell'art. 53 della costituzione.
Le imposte dirette dovrebbero essere commisurate esclusivamente al reddito.

Roberto Di Giovanni 16.11.12 21:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna convincersi, Monti fa il bene dell'America, così come la Germania ,l'Inghilterra sono loro che comandano o meglio seguono le direttive per un nuovo ordine mondiale.L'Italia è uno di quei Paesi ,come la Grecia, la Spagna ecc. Che devono diventare schiavi economici,perdere la sovranità monetaria,non va bene che ci siano cittadini, proprietari della propria casa!Ci dicono che gli Italiani, vivono al di sopra delle loro possibilità!Bufala enorme!Siamo un Popolo di risparmiatori!!!L'unico problema serio che abbiamo,sono i politici che ci mangiano e ci hanno mangiato di traverso!!! Le pubbliche amministrazioni corrotte, esempio il comune di Alessandria, lo stato ha versato 40.000.000 di euro per risanare detto comune!Ecco chi crea il debito pubblico, le amministrazioni i politici,non i cittadini!Fanno i debiti e li fanno pagare al Popolo,a cui vogliono togliere la sovranità!!Esempio ,imponendo governi tecnici distruttivi che ledono la libertà dei cittadini,governi votati da nessuno!!!!Presidenti della repubblica che predicano bene ma che hanno razzolato male,malissimo!!!Studiano leggi elettorali per pilotare le elezioni!Credete, il disastro mondiale è voluto, non è un caso!Creano differenze sociali,per creare conflitti tra i popoli!Tolgono la democrazia a chi l'ha,invece di darla a chi non l'ha(vedasi la Cina!).Fanno costruire le Fiat in Polonia,invece che in Italia,perchè la vita là costa meno ,poco importa se vivono male!Il costo del lavoro dovrebbe essere uguale,almeno nei Paesi europei!Quello sarebbe un inizio di vera unione europea,non avere una moneta imposta che di fatto crea divisione,non avere un paese(Gran Bretagna),che decide il prezzo dell'oro, tenendosi la sua moneta!!Non è etico e criminale,ridurre Stati in povertà,umiliare le persone,rendiamoci tutti conto,Dio esiste ma il Vaticano non Lo rappresenta!Potere nel potere!Veramente non etico e avvantaggia solo pochi, questo è il sistema che vuol venire imposto!!Auguro una buona vita a tutti!! Paolo buon

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 16.11.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento

in italia oltre la politica ci sono solo 2 attività redditizie

1 spacciare la droga

2 vivere di pensione di anzianità o invalidità


ditemi se una nazione può funzionare così?

disoccupato in pensione 16.11.12 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo che la prima casa sia un diritto di tutti. io fortunatamente ce l'ho di famiglia, mio nonno a suo tempo la costruì e poco dopo fu ammazzato dai fascisti a bastonate. avere una casa non significa avere un reddito, la casa non ti invia un assegno mensile, la casa va curata, manutenuta,e mantenuta sana. tutto questo a dei costi non indifferenti. forse per i nostri politici che non sanno neppure chi gliel'ha pagata, la casa fa reddito sicuramente perché non devono sudarsela, e non devono neppure lavorare per mantenersela c'è chi lo fa per loro. purtroppo tocca a noi mantenerli! ma spero che tutto questo un giorno finirà e ne vorrei vedere molti in galera con i loro beni confiscati.

ruffo bagneschi 16.11.12 21:16| 
 |
Rispondi al commento

La prima casa dovrebbe essere regalata dallo stato al compimento del 18° anno di età !

Questo accade in kirghisia.
Ma per noi è solo un sogno ,una utopia.

Così come tante altre cose che appartengono ad un sogno.

I sogni alle volte si possono realizzare !

Lettere dalla kirghisia...di Stefano Agosti...da leggere,volendo.

Aria di cambiamento...
ROBERTOS...

ROBERTO S., MILANO Commentatore certificato 16.11.12 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa più vergognosa dell'IMU è l'incertezza con cui è stata gestita. Si doveva saper subito e con certezza l'aliquota relativa soprattutto per la prima casa e non fare il consueto balletto d'incertezza e pressapochismo dei " professori " .

stefano b., Torino Commentatore certificato 16.11.12 21:14| 
 |
Rispondi al commento

se una persona , famiglia possiede una casa, appartamento normale non paga niente di IMU sulla prima casa.
Se uno possiede una villa allora comincia a pagare qualcosa.

Andrea Frizza 16.11.12 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani dicono NO L'IMU sulla prima casa e non che l'IMU non debba essererci. Quel che é ingiusto é che da una tassa Comunale quale era l'ICI, sia diventata e probabilmente rimarrà una tassazione anche per la Stato che di tasse già ne recepisce molte.

SOLO QUANDO RISOLVEREMO IL VERO PROBLEMA, CHE TUTTI SAPIAMO, LE TASSE FINALMENTE CALERANNO.

M. P. 16.11.12 21:12| 
 |
Rispondi al commento

non ha preso il mio commento,credo che si debba pagare secondo reddito,se uno è ricco la paga, e che dire di chi casa non ha

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento

ma mettere le tasse secondo reddito pure sualla casa, cioè se io sono ricco,lòa casa è pagata, è grande e posso pagare perchè no,invece pre chi paga il mutuo ed hanno reddito basso non si paga,che dire allora di chi la casa non l'ha, io credo che bisogna pagare secondo reddito tutto,anche i benefici, le pensioni di invalidità secondo reddito,se sono ricca che la piglio a fare la pensione,ma se sono povera non campo con 300 euro al mese,poi mettere un tetto alle pensioni,non di meno di 1000 euro e non di più di 3000,anche al capo dello stato

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 21:07| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più assurdo è che le associazioni (anche bancarie), le strutture non a scopo di lucro non devono pagare l'IMU, mentre le famiglie benché siano una istituzione costituzionale non a scopo di lucro debba pagare la tassa.
Tutto ciò non è semplicemente incostituzionale ?
La consulta serve solo a pronunciarci sulla incostituzionalità delle riduzioni dei super stipendi ?

Matteo Pietri Commentatore certificato 16.11.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

é da tanto che la seguo sig.grillo io lavoravo a madonna dicampiglio nel 1986 e condivido a pieno le sue idee che non le ha mai cambiate ancora allora anche se era una grande personalità all'appice della sua carriera si mescolava assieme a noi lavoratori e con grande umiltà si confrontava con le nostre idee miraccomando continui così io ho lavorato tanto per farmi un appartemento nel mio paese pagando il mutuo bancario e adesso devo pagare anche l'imu è una grande vergona e i nostri governanti litigano fra di loro per le eventuali votazioni invece che pensare alla povera gente sia per il lavoro e per quelli come mè che sono invalidi pensano come detrarre la tredicesima anzi cercano di non perdere la loro sedia pensi che redicoli sono i miei governanti trentini hanno fatto il sacrificio di pagarsi l'autostrada perchè prima l'avevano gratis non si possono insultare però dentro di mè le penso tutte mi raccomando lei è la voce per le persone come mè non sanno come andare avanti la mia storia è d'accapponare la pelle ma purtroppo a nessuno interessa tranne i nostri governanti che ci mungono fino alle ossa la ringrzio la mia famiglia è tutta con lei
grazie gabriella.

gabriella ress 16.11.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Le tasse sarebbe giustissimo pagarle se avessimo in cambio servizi...non sono fondamentalmente d'accordo sulla tassa sulla prima casa, però, specie se modesta: la prima casa non è un lusso, un tetto in testa è UN DIRITTO FONDAMENTALE dell'essere umano.

E ora un piccolo OT: OGGI SU LA7 HO SENTITO PAOLO FERRERO CHE DICEVA CHE IN COMUNE SI PUO' FIRMARE PER UN REFERENDUM CHE ABROGHI LA RIFORMA DELLE PENSIONI DELLA FORNERO.
...ORA SO BENE CHE IN PASSATO DIVERSE RACCOLTE FIRME SONO FINITE A FARE DA CARTA IGIENICA NEI PALAZZI DEL POTERE, MA TANTO VALE INFORMARSI. Hai visto mai?

Illy 16.11.12 20:47| 
 |
Rispondi al commento

hanno fatto cassa sulla pelle dei più deboli ed i più esposti,al netto della seconda e terza casa dove li trovi una paccata di miliardi di euro che non possono essere spostati dato che parliamo di immobili!!
ha proposito permettetemi alcuni consigli (gratis)
a)nussun divieto televisivo o altro agli attivisti del movimento.
b)i commenti con solo parolacce,insulti e volgarità senza un contesto che li supporti sono deleteri.
datemi retta rischiamo di perdere una buona percentuale di consensi.

gianca.tartaruga 16.11.12 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le tasse sono ingiuste, se con quei soldi si pagano partiti che non meritano neanche il nostro sputo "se no t'improfumo", o peggio a comprare inutili caccia-bombardieri, o ancora peggio a pagare violenti e sovversivi che picchiano i nostri figli che non hanno neanche più il diritto a protestare. Il mare degli sprechi in italia sono tali e tanti che ancora mi meraviglio che ci sia gente che ha voglia di lavorare, e chi lo fa a suo rischio e pericolo ha una sola certezza, quello di essere uno schiavo a vita. E smettiamola con la solita solfa che le tasse servono per pagare servizi per il cittadino, ognuno di quesi servizi fa schifo, il più delle volte è inutile e dannoso. E' necessario riformare questo stato, azzerando tutti i privileggi che non portano nessun beneficio se no solo a pochi eletti.

Antonio Villella001, Messina Commentatore certificato 16.11.12 20:35| 
 |
Rispondi al commento

che sia giusta o meno non sta' a me dirlo comunque ce' gente che spende dai 200,250mila euro o anche piu'per un'appartamento che ne vale 100 e si lamenta per una tassa di neanche mille euro....come quello che gira col macchinone da 80mila euro e si lamenta del bollo di 400 euro,ma mi faccino il piacere.

luca m., bulagna Commentatore certificato 16.11.12 20:33| 
 |
Rispondi al commento

I beni si comprano con soldi già tassati più che abbondantemente!

Non si dovrebbero pagare tasse sul tassato!

Le persone lavorano una vita per concedersi dei sogni, una casa o altri beni materiali, ipotecando il proprio futuro...
negli anni le cose peggiorano ti riesce sempre più difficile pagare il mutuo e portare i soldi a casa e... in più ti mettono delle tasse che anche volendo ti riesce impossibile pagare!!!

Antonio N. 16.11.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento

se uno fosse sstraricco e avesse un castello come prima casa un tugurio come pagherebbe poco di imu...è giusto secondo te??

azz 16.11.12 20:29| 
 |
Rispondi al commento

se uno ha 20 case è giusto che paghi anche per la prima. se uno ha una megavilla in sardegna e un appartamento in centro a milano è giusto che paghi. se uno ha una sola casa e uno stipendio basso, invece non deve pagare.

michele 16.11.12 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Io la penso, caro Faustino, esattamente al contrario e cioè che l'IMU, qualora sia integralmente versata al comune, sia una delle poche tasse sensate che ci siano.
Odiamo gli alti livelli di tassazione, odiamo lo spreco dei denari che versiamo in tasse, non le tasse in sè, che anzi invece sono la misura della nostra partecipazione alla cosa pubblica e di conseguenza del nostro potere.
La tua invece è una concezione medioevale delle tasse, periodo in cui erano viste come brutale imposizione di un signorotto, che in cambio non offriva nulla.
La tua casa occupa spazio nel comune e gode dei servizi comunali (fogne, strade, illuminazione, reti di distribuzione, giardini, cimiteri, vigili e molti altri): è giusto che paghi in proporzione al suo valore. Com'è giusto che chi ha due case paghi in proporzione di più.
Considera questo: invece di pagare l'IMU, privatizziamo tutti i servizi di cui sopra; ci costerebbe molto di più. Ogni volta che vai al gabinetto devi mettere 50 centesimi nella macchinetta perchè il servizio sarà offerto da un privato: pur di non pagare ci ritroveremmo in breve con le strade piene di merda, come nel Medioevo.
Quindi paga quest'IMU, come la pagano tutti gli europei. E comunque, se vuoi convincere qualcuno, cerca di non usare questo tono piagnucolante,come se l’IMU fosse un’alluvione inattesa.
L'IRAP è insensata, l'IVA è insensata, le tasse sui passaggi di proprietà sono insensate, non l'IMU (e nemmeno l'Irpef se è veramente progressiva e non supera il 30-35% del reddito)

Vito Cartolano 16.11.12 20:15| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non fa una grinza. Pienamente d'accordo.

Flavio P., Brescia Commentatore certificato 16.11.12 20:11| 
 |
Rispondi al commento

M5Stelle partito nuovo: tutti commentano se saranno in grado di governare, visto che si parlano solo tramite internet. Ma i partiti che ci sono come si parlano? Solo tramite televisione. E i fatti in questi anni, li abbiamo visti? I loro programmi li abbiamo visti? Sia di destra sia di sinistra? A me non mi pare. In tutti questi anni, hanno pensato bene di "rubare" e basta! Quando dicono che in mezzo alle mele marce ci sono anche le mele buone, ma dove? Se ci fossero state le mele buone, credo che non ci saremmo trovati in queste condizioni da terzo mondo! Basta con le parole! Voglio cose concrete non astratte. Bla bla bla, sanno fare solo questo i politici, sono dei grilli parlanti (tutto quello che hanno studiato a scuola è la diplomazia, ma come lavorare no! E poi, visto che nel privato viene premiato solo chi ha le capacità, perché anche i politici non seguono l'esempio? Guadagna di più solo chi raggiunge l'obiettivo di aver risolto un problema per noi cittadini, altrimenti guadagni molto di meno .... I bamboccioni solo loro, non i ns figli che non riescono a trovare uno straccio di lavoro in questa società di "cacca"!

pierina t., genova Commentatore certificato 16.11.12 20:09| 
 |
Rispondi al commento

....
José Mujica un antesignano del movimento 5 stelle


"Lo stile di vita di José Mujica si differenzia dalla maggior parte degli altri leader mondiali: vive in una fattoria sgangherata a pochi chilometri dalla capitale Montevideo, coltiva personalmente i terreni e devolve il 90% del suo stipendio (pari a 12 mila dollari) ai poveri del paese e ai piccoli imprenditori. "

http://it.notizie.yahoo.com/blog/gossip-di-palazzo/jose-mujica-politico-piu-onesto-del-mondo-134037884.html

mario mario Commentatore certificato 16.11.12 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma a questo governo di non eletti, quel che conta è incrementare le entrate e dei problemi degli italiani non gli interessa proprio niente....

M. P. 16.11.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento

La differenza tra questa Democrazia e la Dittatura è che in questa Democrazia prima si vota e poi si prendono ordini; in una Dittatura non c'è bisogno di sprecare il tempo andando a votare.

"La politica é come cercare di inculare un gatto."
-- Charles Bukowski

"Nella prossima vita voglio essere un gatto. Dormire venti ore al giorno e aspettare che ti diano da mangiare. Starsene seduti a leccarsi il culo. Gli umani sono dei poveretti, rabbiosi e fissati."
-- Charles Bukowski

mario mario Commentatore certificato 16.11.12 19:28| 
 |
Rispondi al commento

SPERO CHE TUTTI I POLITICI RESTINO SENZA UN EURO.

salvatore invidia, veglie Commentatore certificato 16.11.12 19:26| 
 |
Rispondi al commento

La casa non è un reddito, tassare la casa è la più grande ingiustizia che esista, ladri maledetti.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 16.11.12 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che la tassa sulla casa sia giusta, ma quel che è sbagliato è il modo di applicarla.
Come sarebbe giusto anche per altre tasse si dovrebbe applicare una sorta di quoziente familiare. E, per salvaguardare chi abita in una casa di dimensioni modeste, si dovrebbe stabilire una certa superficie minima a cui ognuno ha diritto esentasse.
Faccio un esempio pratico per spiegarmi meglio. Ipotizziamo che la superficie minima procapite sia 20 mq. Se una famiglia di 4 persone, tra prima casa ed altre eventuali abitazioni, avesse una superficie complessiva di 200 mq, ognuno dei componenti avrebbe a disposizione 30 mq eccedenti il minimo e dovrebbe pagare la tassa su questi 30 mq. Se un'altra famiglia di 4 persone avesse soltanto 80 mq non pagherebbe nulla.

Giuseppe Spazzafumo 16.11.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema di fondo e' sempre lo stesso Le banche!!!! Come ,grazie ai politici , ci prestano soldi che stampano privati dal nulla e dei quali sono proprietari assoluti in quanto dobbiamo restituire con gli interessi, così creando un debito inestinguibile, con l imu messo da un banchiere, raggiungono lo stesso fine. La casa resta sempre loro poiché se non paghi l affitto ( IMU) , te la tolgono.

Alessandro rubini 16.11.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Non condivido la posizione secondo cui l'IMU sia sbagliata.
In quasi tutto il mondo la casa è tassata, infatti è la cosa complessivamente giusta. Evita le speculazioni sul mattone(avete presente le famiglia di 4 persone con due figli 13-enni e magari una finta separazione fra i coniugi? bene 4 prime case....)
Tassare la casa significa tassare del denaro(anche se non liquido ma immobile) che altrimenti avresti in banca(liquido) .. e infatti viene in banca rende e la rendita viene tassata.
Come dire che chi ha una casa da 300000 è più ricco di chi sta in affitto, infatti è cosi.
Casomai bisognerebbe pagare le tasse solo sulla parte di casa che è già tua, e non anche sul parte che è ancora della banca(Mutuo).
In tutti i paese dove lo fanno(tassazione sulla prima casa), le case costano perchè non sono oggetto di investimenti e speculazioni inoltre non avendo altro sbocco, chi ha dei soldi da parte preferisce investirle nelle aziende che infatti hanno molta liquidità(in italia è comunque il mattone, se hai tanti soldi investi in una casa, altrimenti un garage o un posto auto).
Inoltre in molti paese si pagano le tasse anche sulle case non ancora abitate(avete presente la speculazione delle banche che hanno appartamenti ai quali magari manca solo l'allaccio del GAS, e non pagano tasse perchè non risultano ancora come case?? )
Basta con il populismo.. la politica di non pagare le tasse sulla casa ha avvantaggiato solo i ricchi(che ne comprano a iosa) e i costruttori(infatti sono tutti contro l'IMU, non è mica un fatto casuale).
La detassazione favorisce l'uso delle case come investimento e quindi é uno dei principali fattori che ha alimentato il lievitare assurdo dei prezzi. Il vero obbiettivo è far scendere i prezzi del 50%. I prezzi delle case ora stanno diminuendo anche grazie alla politica dell'IMU.

Dario Diano 16.11.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo a togliere le imposte sulla prima casa, solamente, se questa abitazione è una casa modesta con 3-4 camere al massimo e servizi.

mario d., cosenza Commentatore certificato 16.11.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Riporto un frammenta di una relazione presentata nel Convegno MRN 13-10-12 ad Albino (BG)

Sentiamo un po’ questo passo della Scrittura :
“Se prendi in pegno il mantello del tuo prossimo, glielo renderai al tramonto del sole, perché è la sua sola coperta… come potrebbe coprirsi dormendo? (Es. 22.25)”
Ma qual è la coperta della Famiglia, che la ripara dal freddo notturno ?
La casa ?
Se la casa è il mantello che ripara la famiglia, dice la Scrittura, allora non bisogna toccarla, non si deve tassarla, e men che meno prenderla in pegno, come invece è autorizzata a fare Equitalia dalle nostre leggi.
Alcuni deputati, in questo mese di ottobre 2012, hanno iniziato a raccogliere le firme per difendere la prima casa. La loro è una iniziativa sicuramente Cristiana dettata, sicuramente dalla conoscenza e dall’applicazione di questo passo.
Perché per dovere Cristiano, la stessa iniziativa non è stata promossa dai PRETI, a proposito dell’IMU fatta gravare sulla prima casa, indipendentemente dal fatto che loro ne siano stati o meno esentati ?

I preti, si sa, si sono giustamente scatenati in occasione delle leggi anticristiane del divorzio e dell’aborto.
Parlerebbero i preti, a favore degli eventuali obiettori di coscienza contro l’IMU, per il diritto che proviene loro da Es. 22,25, con lo stesso entusiasmo con cui hanno appoggiato l’obiezione di co-scienza proveniente da Deut. 5,17 (non uccidere) a proposito dell’aborto ?
Esodo o Deuteronomio, sempre Pentateuco è !…

Credo che L'IMU sia immorale, non per populismo, o perchè lo dice Grillo, ma perchè lo dice anche Dio!

[Vinkam :-) ], Brescia Commentatore certificato 16.11.12 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Non solo direi....... un personaggio pubblico ancora poco conosciuto, ha sottolineato un principio a mio parere esatto, e cioè che coloro che stanno pagando un mutuo ,non hanno ancora l'assoluta e totale proprietà dell'immobile (in quanto esiste una parte di ipoteca sullo stesso), quindi è assurdo e sbagliato che costoro debbano pagare una tassa come l'imu o l'ici che sono tasse sulla proprietà.

max valli 16.11.12 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma se la prima casa è quella di berlusca o briaton ecc…ecc…
Forse è il caso che paghino l’IMU
(Precisazione : via l’IMU e ritorno a una tassa completamente comunale)
Da ciò si deduce che : SI all’esonero tassa prima casa, per redditi bassi o i senza reddito
Aumento elevato di imposta per redditi alti
Ulteriore aumento di imposta, per casa singole extra lusso, o appartamenti extra lusso localizzati in particolari aree di pregio (es. centri cittadini), resort ecc…ecc…
Questo e altro deve fare il M5S al parlamento

Il problema non è IMU SI……… IMU NO
Deve essere re distribuito il carico fiscale, paga chi se lo può permettere, paga doppio…. Triplo il Paperone di turno

Che ne dite ?????

Danyda bologna Commentatore certificato 16.11.12 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Se pagare il mutuo è giá difficile per un uomo che lavora figuratevi un disabile che è ancora costretto a lavorare per vivere e soprattutto pagare il muto.

Massimo grassi 16.11.12 18:36| 
 |
Rispondi al commento

c'e' di peggio!!
il nostro sindaco su Trapani, gli e' sembrato giusto far pagare la tassa sui rifiuti alle case disabitate, penso sia un furto oltreche' un modo subdolo per fare cassa
Se e' pur vero che la tassa sui rifiuti si paga per metri quadri ; qual'e' in realta' la quantita' di rifiuti che un immobile disabitato produce?
E' una vergogna!!!!!!

Ninni SIMONTE, ERICE Commentatore certificato 16.11.12 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perfettamente daccordo ma in caso di bisogno questi malviventi dove vanno a prendere soldi se non da chi ha fatto sacrifici tutta una vita per quattro muri?
Pensiamoci quando andremo al voto e bisognerà essere in tanti per cacciarli!!

Fabio B 16.11.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento

1) No all'IMU sulla prima Casa (valore è inferiore ai 500.000 euro).
2) no IMU sugli immobili commerciali se vi sono dipendenti. se non vi sono dipendenti allora si. o un'aliquota regressiva in relazione a quanti lavoratori vi sono. vanno incentivate le aziende che assumono, non al contrario..

i risultato di questo modello incomprensibile è:
q) boom delle seconde case all'estero
2) deprezzamento del valore del mercato mobiliare
3) chiusura di aziende che hanno botte di imo da decine di migliaia di euro

Finchè pensiamo che il debito si combatta con la lotta all'evasione potremo solo fallire..

luca arosio Commentatore certificato 16.11.12 18:18| 
 |
Rispondi al commento

poverino l'amico di pietro con 50 case che tristezza dover pagare!

ma i presidenti della repubblica pagano imu?

Nome e Cognome 16.11.12 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma lo volete capire che l'IMU è stata introdotta dal governo Berlusconi su suggerimento federalista del trio Calderoli/Trremonti/Bossi!!!!!! Cavolo, Monti, per altro inqualificabile, ha deciso le aliquote. Queste erano alte perchè eravamo alla canna del gas. L'IMU è stata introdotta dal governo Berlusconi! Cercate di studiare e ripassare le cose, pewrchè così non va bene

fratello 16.11.12 18:07| 
 |
Rispondi al commento

La rimodulazione della tassa su la prima casa sarà fatta dal prossimo governo in prossimità di qualche importante impegno elettorale
E così che si fa politica in Italia con i giochi di prestigio

Riccardo Garofoli 16.11.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Per che la chiesa non deve pagare per gli immobili di luogo di culto e noi dobbiamo pagare per la prima casa che non ci procura alcun reddito?!.

Giorgio Bruno 16.11.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente medierei un attimo.. direi che se la somma delle tue proprietà (rivalutate) supera 750.000 euro, per la somma eccedente, le cui proprietà NON SONO IN AFFITTO (e quindi non si paga già una tassa allo stato) è giusto che si paghi una tassa tipo l'1% dell'extra.. Faccio un esempio:
Totale valore rivalutato delle proprietà : 1.500.000, di cui 300.000 non affittate, paghi 3.000 euro di IMU.
Totale valore rivalutato delle proprietà : 800.000, tutta prima casa, il limite è 750.000, quindi eccedi di 50.000 euro, l'1% sono 500 euro di IMU.
Totale valore rivalutato delle proprietà :
1.100.000 (tra cui prima casa e terreni, box, etc..), 100.000 non affittati, paghi 1.000 euro.

OVVIAMENTE, LA COSA DEVE VALERE SOPRATUTTO PER LE BANCHE E LE FINANZIARIE, GRANDI PROPRIETARI, CHE NON AFFITTANO E NON VENDONO PER TENERE IL MERCATO FERMO.

Corrado P. Commentatore certificato 16.11.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Lampedusa di Angelino Alfano.

Angelino Alfano è agrigentino,uno dei politici più in vista in Italia, già Ministro della Giustizia nel precedente governo Berlusconi e Lampedusa è la sua terra, il posto e la storia che lui conosce meglio di ogni altro. Eppure egli sembra essere lontano anni luce dalle sue radici mentre sta sempre in televisione a fare progetti per il futuro politico dell'Italia. Duranta la passata campagna elettorale regionale in Sicilia non si è neppure presentato ai suoi elettori per chiedere il voto, probabilmente non aveva nulla da dire alla sua gente, quella stessa gente che l'ha votato e mandato lì dove si trova. L'onorevole Alfano non ha saputo neppure imporsi per la realizzazione dell'aeroporto nella Valle dei Templi di Agrigento che avrebbe rappresentato uno strumento di rilancio economico e di sviluppo dell'intera area, la più povera del Paese. Di contro sta per passare la realizzazione del rigassificatore a Porto Empedocle sotto il Kaos ove si trova la casa natale di Luigi Pirandello, ma, non solo, a qualche chilometro da una delle zone archeologiche più importanti del mondo. Insomma questa gente che si erge ad essere leader nel Paese, dove vuole arrivare? Cosa sta a dire agli elettori italiani per risolvere i problemi economici del nostro Paese, se non riesce a farsi interprete di questioni molto meno pesanti della sua gente ma che comunque rappresentano per essi un baluardo di sopravvivenza economica e culturale? (Un agrigentino come tanti).

Roberto 16.11.12 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, a te che sei artefice di tante proposte intelligenti volevo suggerire una proposta che non so se e quanto sia legale -
questo lo puoi valutare tu ed i tuoi consulenti - ma che sicuramente sarebbe un passo enorme per cambiare il sistema in modo pacifico:
parlo di quell'obbrobrio che Monti ha (re)introdotto chiamandolo IMU per tartassare ancora di più noi inermi cittadini lasciando al riparo i ricchi (vedi Chiesa) per evidenti(ssimi) motivi.
E se a dicembre invece che pagare l'imu con l'F24 o altri mezzi ci recassimo tutti - almeno in 500.000 - nel nostro comune di residenza consegnando una busta chiusa contenente 10€ e una lettera tipo "Caro governanti della nosta amata Italia, ecco il mio anticipo a quanto a voi necessario per garantirci i servizi più elementari(???). Il resto sarò felicissimo di saldarlo dopo che, come la Costituzione recita al riguardo dell'ugualianza dei cittadini, avrete fatto pagare TUTTI i soggetti proprietari di immobili in Italia, Chiesa compresa!!!.
Quando avrete deciso di rispettare la Costituzione e trattarci tutti in modo uguale riscuotendo l'IMU anche dalla Chiesa, e dopo aver fatto i conti di quanto ancora vi servirà, mandatemi pure il saldo di quanto dovuto; anche se, sono sicuro, a somme fatte più che chiedermi un altro contributo, provvederete a rimborsarmi quanto già pagato in precedenza.
Con l'augurio di avere presto vostre notizie,
cordiali saluti.

Un cittadino italiano come tutti.

Che farebbe a questo punto Monti? Metterebbe in pignoramento 500.000 famiglie? Ci incarcererebbe tutti?

Io lanciassi una simile proposta, pacifica ma nello stesso tempo dirompente, sarei il primo a sottoscriverla.

Tante carissime cose e tieni duro!

Gianluigi

Gianluigi M. 16.11.12 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Che dire dell'Imu sull'unica casa di proprieta' dei cittadini emigrati, casa che con anni di sacrificio si sono comprati in patria per non recidere e non far recidere ai propri figli quello che e' rimasto l'unico legame con l'Italia, e che viene equiparata a seconda casa come se l'emigrato che dopo una vita di lavoro e di risparmi vuole trascorrere qualche anno a casa prima di morire, fosse da considerare un proprietario di case. Monti, vergogna!
Marek Torbus, Krefeld-Germania

Marek T., Krefeld Germania Commentatore certificato 16.11.12 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Toccatemi tutto ma non il mio mattone?
Il livello del imu è altissimo
Il prossimo governo modificherà la legge magari non facendo pagare la tassa su la prima casa se ai un reddito inferiore ai 25.000 euro
Ma una tassa è per sempre
Non importa chi c'è lo chiede l Europa l ONU la nato i soldi li prende lo stato italiano e ci paga gli interessi sul debito
Questa è la sola cosa che importa

Riccardo Garofoli 16.11.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Non sono daccordo, una casa di lusso non e' una necessita'. Via l' IMU sulla prima casa solo se ha una bassa rendita catastale e non e' grande. Che differenza c'è fra due persone di cui una vive in una reggia (ma prima casa) e l' altra in un piccolo appartamento ed e' proprietario anche di un altro ugualmente piccolo. La somma di questi due piccoli appartamenti puo' valere molto meno della reggia del primo..

gabriele ciocia 16.11.12 17:51| 
 |
Rispondi al commento

L attuale governo ha rimesso la tassa su le abitazioni accentuando gli introiti il successivo farà una bella figura togliendola su la prima casa o abbassando le aliquote ma è una tassa che non toglierà nessuno
Tutti volevamo un _mattone| ______|
Ora lo abbiamo

Riccardo Garofoli 16.11.12 17:45| 
 |
Rispondi al commento

non veniamo fuori con gli "ombrellini da sole" che la colpa è stata di Silvio....la colpa e di tutti..da dx a sx e centro...e l'BAC( o abc se volete)è corresponsabile di questo "lorfio figuro" che dopo 12 mesi di suo lavoro,ha fatto più danni della grandine!!
Avete visto sospendere le spese per le missioni militari?..no..ha fatto qualcosa per tagliare i costi della Politica?no!..ha fatto l'accordo con la svizzera per tassare i capitali nascosti?no!ha messo l'imu alla chiesa..solo dal 2014...mentre noi si deve pagare subito e c'è gente anche disabile o disoccupata che ha un mutuo e deve pure pagare l'imu...
E' bravo ad aiutare le banche...quello sì...e a far guadagnare le Lobby...perchè non ha fatto una patrimoniale per far pagare le banche,i monopolisti...l'assicuraizoni..ecc?..il 90% degli italiani ce l'ha sui coglioni!..
A questo non gli importa nulla...e cinico...e indifferente..ma non lo vedete...!

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.11.12 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una nuovo controllo della ricchezza, inutile ad oggi come sono le cose. All'imu nuova strateggia i conti di banca. Mi piacerebbe invece che una vera riforma sul lavoro mettesse sullo stesso piano lavoratori autonomi e dipendenti da cui dalla loro attività deriverebbe tutto ciò che occorre perche la macchina stato funzionasse perfettamente. Se ciò fosse, sprechi di retribuzione per controllare evasori si dissolveranno in attivita di controllo che incentivano la perfetta regola. Caro Monti si fermi, faccia solo un'operazione levi ogni tipo di tassa a chi esplica un proprio lavoro,rendendo libera ogni attività, allo stesso tempo controlli che chi crea occupazione si comporti onestamente con i dipendenti rispettando il loro lavoro in sicurezza e retribuzione, e disponendo per entrambi le tasse occorrenti per tutto ciò che serve per lo stato e cioè inps. inail. apparato dello stato. Queste tre sono le necessarie. faccio un'esempio. Se nella notte un sogno di attivare un lavoro mi giungesse ed avrei immediatamente la possibilità di un locale e delle attrezzature chiamerei una persona che mi permettesse di operare realizzando quel prodotto che avevo sognato. quali dovranno essere i miei obblighi? 1 iscrizione CCIAA da cui partirebbe la segnalazione ai vari enti preposti alla sorveglianza. Tutto questo è possibile in tempi istantanei. Il lavoratore lavorerà con piacere, il datore di lavoro non avrà problemi ne con il dipendente e ne con lo stato controllore in questo caso se le regole vengono rispettate da tutti, l'ideatore del lavoro avrà solo il compito per far immettere in commercio il suo prodotto solo la gioia di pensare come impegnarsi a fare meglio degl'altri. In questo modo chi ha coraggio e idee creerà sempre più posti di lavoro ogni giorno sempre di più, e tutti così vivremmo felici e contenti. Lo stato deve allontanare tutte quelle attivita interne che apportano blocchi e fermi ad ogni iniziativa.

roberto nigro, cosenza Commentatore certificato 16.11.12 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Ringraziamo Silvio per tutto quello che ci ha lasciato...lui pensa/pensava solo a rincorrere le belle ragazze.

fra 16.11.12 17:27| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa ce lo chiede!!
MA VA FA….LO, lo chiede a te che sei un dipendente dei poteri che hanno creato la crisi , io non ho provocato il disastro e mi sono STANCATO di DARE, è ora di dire BASTA.
Vogliono togliere ai poveri per ingrassare i PARASSITI delle BANCHE e dei loro tirapiedi governanti, vorrei proprio sapere chi andranno a saccheggiare quando avranno prosciugato il Popolo che supporta questa metastasi di MANTENUTI.

marco turco Commentatore certificato 16.11.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

IN ITALIA ORMAI, SONO TITOLARI DI DIRITTI ESCLUSIVAMENTE: POLITICI, CASTE E MAFIOSI, INFATTI QUELLI CHE CHIAMANO LORO "DIRITTI", CHE NON SONO ALTRO CHE ABUSI E SOPRUSI, NON SONO TOCCATI, ED E CHIARO CHE NON LI TOCCHERANNO. NON SE NE PUO' PIU' DI SENTIRE CHE VANNO TASSATI I POVERI...SOLO PERCHE' SONO TANTI. MENTRE "LORO CONTINUANO AD INGRASSARE. (DICONO INUTILE TASSARLI NON RISOLVEREBBE IL PROBLEMA). MA IL PROBLEMA SONO SOLO ESCLUSIVAMENTE LORO. LA VERGOGNA E' UN SENTIMENTO UMANO, POICHE'QUESTI ESSERINI NON NE PROVANO.....A CHE RAZZA APPARTENGONO??? ALLA QUESTIONE GRILLO DITTATORE HO SEMPRE RISPOSTO: MAGARI LO FOSSE, SAREBBE SEMPRE MEGLIO DI "QUESTE MIGLIAIA DI TIRANNI ASSOCIATI".

Damiano Liguori 16.11.12 17:20| 
 |
Rispondi al commento

facciamo qualcosa per abolire l'imu .
una class action contro questi politici collusi e corrotti che tassano il popolo onesto e non colpiscono allo stesso modo la chiesa e le banche .
MALEDETTI

MAURI

maurizio mazzoli 16.11.12 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono sfortunatamente proprietario di csa, e di un inquilino che mi deve quasi tre anni di locazione arretrata,e pago regolarmentel dovuto, vorrei ricordare che il "caro vecchio Silvio" ci ha portato a tutto ciò........ Saluti.

Carlo Maria Morra, Avigliana Commentatore certificato 16.11.12 17:17| 
 |
Rispondi al commento

NO ALL' IMU PRIMA CASA SOLTANTO PER IL NUCLEO FAMIGLIARE CON UN REDDITO INFERIORE A 50.000,00. Tipo le fasce dei ticket.

mario p., gualdo tadinoo Commentatore certificato 16.11.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ium sulla prima casa,è una vessazione.E' una tassa iniqua che, pesa sul bilancio delle famiglie italiane.Sarebbe giusto trovare un modo per eliminarla.Ma questo governo non ha nesuna intenzione di eliminarla.

palcidodomenico di falco 16.11.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Invece di lamentarsi tanto sulla tassa IMU,prima casa,fate un bel casino,in modo tale che qualcuno deve pensarci a farla applicare.
Italiani,popolo piagnucolone.Un coniglio ha più coraggio di noi.

Giuseppe V. Commentatore certificato 16.11.12 17:04| 
 |
Rispondi al commento

E come dovrebbero finanziarsi i comuni? Con gli oneri di urbanizzazione distruggendo il territorio cementificandolo per poter sopravvivere?

Guarda che negli altri paesi la tassa di proprieta' sui beni immobili e' una cosa normale e molto piu' costosa dell'IMU (in Francia si chiama Taxe d'habitation http://fr.wikipedia.org/wiki/Taxe_d'habitation).

Serve per finanziare i comuni, permettere di completare piste ciclabili, la raccolta dei rifiuti ecc.

Daniele P 16.11.12 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è una tassa iniqua e inumana, tante famiglie fanno enormi sacrifici per poter pagare il mutuo e vivere sotto un tetto. questi farabutti, ladri e criminali politici ci stanno portando all'esasperazione e alla fame.

adolfo d., bari Commentatore certificato 16.11.12 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
Forse si potrebbe inventare un meccanismo a fascie (che consideri il reddito e il valore aggornato della casa) che abbatta la tassa nei casi in cui é chiaro che é la prima casa sudata (chi ha una villa milionaria probabilmente non si inquadra nella categoria di chi sta pagando mutuo e si puó permettere di pagare una tassa anche per la prima casa). Per risolvere invece il problema di intestare ai figli le altre case per non pagare tasse, non si potrebbe fare per nucleo famigliare (attraverso lo stato di famiglia)? Per esempio, se io intesto la seconda casa a mio figlio che abita con me ed é nel mio stato di famiglia, é considerata comunque seconda casa (se invece realmente abita nella seconda casa ed é intestata a lui, seguirebbe la regola a fasce).. Un controllo sulla residenza si fa giá per tanti altri motivi forse si potrebbe adottare anche per questo caso, con applicazione di multe ecc...
Antonio

Antonio 16.11.12 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Leggete qui...

"Editoria: senza contributi pubblici, i giornali chiuderebbero tutti" (Wall Street Italia)

http://www.wallstreetitalia.com/article/1460180/editoria-senza-contributi-pubblici-i-giornali-chiuderebbero-tutti.aspx

Carlo Casella, Milano Commentatore certificato 16.11.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento

IO NON HO CASE E PENSO CHE LA TASSA SULLE ABITAZIONI DEVE ESSERE TUTTA RIVEDUTA. PRIMA DI TUTTO E' NECESSARIO CHE FUNZIONI IL CATASTO ( AGENZIA DEL TERRITORIO ) CON REVISIONE DI TUTTA L'ITALIA. ANCHE DA ME CI SONO I FURBETTI CHE COSTRUISCONO STANZE AL POSTO DEL GARAGE, DENUNCIANO COME CANTINA O SOFFITTA QUELLO CHE E' DI FATTO UN APPARTAMENTO POI LOCATO IN NERO! SENZA PARLARE DEGLI ABUSIVISMI DI MAFIA E NON. NON C'E' LA VOLONTA' POLITICA DI FAR FUNZIONARE LE COSE : PERCHE' NON USUFRUIRE DI DISOCCUPATI E PROSSIMI LICENZIATI STATALI PER EFFETTUARE NUOVO CENSIMENTO?

marinella p., san vito al tagliamento Commentatore certificato 16.11.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Io l'IMU non la pago e, se tutti non la pagano voglio proprio vedere cosa faranno, tanto l'Italia è già fallita. Sono soldi buttati. Che si rifacciano dare i soldi dei rimborsi elettorali.

giuseppe rigonx, malo Commentatore certificato 16.11.12 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Non ci resta che una soluzione: cartolarizziamo il debito pubblico e vendiamolo alle banche delle isole Cayman, se la vedano tra loro!!
Oppure cediamo il debito pubblico all'Etiopia o alla Libia, ci facciano quello che vogliono e se ce ne liberano sapremo come ricompensarli!
Spero solo che un mafioso con miliardi di bond italiani si trovi un giorno a chiederne la restituzione a un beduino in mezzo al deserto!

mario mario Commentatore certificato 16.11.12 16:24| 
 |
Rispondi al commento

I giornalai attaccano di nuovo Beppe, stavolta accusandolo di far entrare massoni tra le fila del movimento!

Ecco perché sbagliano in questo articolo:

"PERCHÉ L'ISCRIZIONE DI MASSONI NEL MOVIMENTO 5 STELLE NON È UN PERICOLO"

http://commentandolestelle.blogspot.it/2012/11/perche-liscrizione-di-massoni-nel.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 16.11.12 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo penso che l'obbiettivo finale sia quello di espropriare le case ai meno abbienti I ricchi sempre più ricchi e i poveri si arrangino. Ecco uno dei motivi di tanta difficoltà ed impedimenti per tassare le proprietà dei ricchi, delle banke e della chiesa

leonardo f., verbania Commentatore certificato 16.11.12 16:15| 
 |
Rispondi al commento

l'imu è fatta in modo che vengano tolte le case ai cittadini che non possono e non riescono a pagare la tassa, se poi pensiamo che in cambio di questa tassa, non vengono erogati servizi, ma che queste risorse servono a mantenere i privilegi ai parassiti che stanno al potere, non si ci può non rendere conto dello stato dittatoriale ed antidemocratico in cui si trova ormai questo paese, dove con la scusa del ce lo chiede l'europa vengono approvate norme che ledono i diritti democratici dei cittadini. la casa è un diritto!!! e come tale non deve esser soggetto ad alcuna tassa.

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 16.11.12 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemnte l'imu così come l'ici è una tassa anticostituzionale ed antidemocratica perchè lede il diritto alla casa. Una tassa che è stata introdotta circa 20 anni fa (prima non esisteva) da quel parassita di amato ed ora ripresa dal servo delle banche monti.

Il tutto è fatto per ridurre in schiavitù moderna (senza alcun diritto) la popolazione quando in passato anche gli schiavi avevano diritto a casa e cibo. Di questo bisogna ringraziare la trojka ed i suoi degni figli della trojka.

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 16.11.12 16:04| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno mi spieghi di come fa la casa ha fare reddito, o c'è una zecca clandestina che stampa denaro in mia insaputa, o non ne ho la minima idea. di sicuro ci vivo dentro e dai muri non ho visto spuntare lingotti d'oro! per la storia dell'ici tutti sanno del perchè fù abolita da B, per salvare il culo hal vaticano, che doveva pagare l'ici, per una volta tanto l'europa voleva tassare lo stato vaticano, il B che cosa fà, la toglie per non dover far pagare la multa e la tassa hai preti, con le loro atività di ogni genere facendo concorenza sleale ha chi paga le tasse.

Roberto S 16.11.12 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Il Movimento 5 stelle dovrebbe
1) abolire l'IMU
2) rendere impignorabile la prima casa
3) cartolarizzare il debito pubblico

Ovvero bisognerebbe separare il risparmio delle famiglie dai soldi guadagnati in modo mafioso e dai capitali delle mafie in genere.
NON pagare i secondi e mantenere l'impegno solo con i primi.
L'IMU è una patrimoniale sulla famiglia per pagare i debiti ovvero per far mangiare "merda" agli italiani.
I debiti sono "merda" cari miei! La partitocrazia si è divorata tutto quello che c'era e adesso rimane la "cacca", Se il Movimento andasse in Parlamento per pagare i debiti sarebbe la fine!Sarebbe come pulire una latrina e una volta ripulita questi qua non ci metterebbero molto a tornare e a riempirla. Facciamo attenzione a non mangiare i debiti!!

mario mario Commentatore certificato 16.11.12 15:54| 
 |
Rispondi al commento

FAUSTINO sono d'accordo però dovrebbe essere affiancato al reddito su una base da stabilire possibilmente da una busta paga di operaio perchè se prendiamo uno della casta che abbia una sola casa è uno stipendio da 30.000 € al mese non ci siamo questa gente può anche pagare.

Renato Borio, Giaveno-To Commentatore certificato 16.11.12 15:53| 
 |
Rispondi al commento

È giusto pagare le tasse quando queste servono per aumentare e migliorare i servizi al cittadini ( vedi paesi esteri) e sbagliato pagarle quando queste servono solo per aumentare gli stipendi di quei maledetti parlamentari( vedi l'Italia). Senza questa classe politica potremmo pagare meno tasse ed avere servizi!

Cristian Presenti 16.11.12 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Ai tempi della DC c'era il burocratichese. Una lingua incomprensibile per la maggioranza degli italiani. Poi il popolo fu alfabetizzato e si rese necessario creare un altro linguaggio. Ora il politichese si avvale dell'inglese americano. In ogni frase, la parola chiave, il significante grazie al quale un insieme di soggetti e predicati assume un senso compiuto, viene espresso sempre più spesso in inglese. Creare sconcerto semantico è un modo ovvio al servizio della politica per mistificare la verità. Ora, non si tratta di ritornare all'autarchia fascista. Si tratta invece di un tentativo di occultare la chiarezza del governare visto che a volte se ne fa un uso esagerato e fuori luogo. Oltretutto, molti dei nostri politici, mentre credono che il congiuntivo sia il virus della congiuntivite e mentre non saprebbero formulare neanche una semplice frase di senso compiuto nello "pseudoinglese" parlato negli aeroporti, si riempono la bocca con parole delle quali, oltre che non conoscerne l'esatto significato, non ne riconoscono neppure la matrice, riuscendo a confondere il latino con l'inglese (Sab-Judais disse uno tempo fa... Sub Judice). Non credo che un Cetto Laqualunque abbia mai parlato una lingua diversa dal proprio dialetto. In questo, come al solito, sono spalleggiati dai giornalisti, ovvero proprio da coloro che, della lingua e del loro corretto uso dovrebbero invece farne strumento di lavoro.
Purtroppo invece, la classe politica attuale, oltre che lo stato sociale, sta trascinando in fondo al baratro ciò che di più nobile ci identifica e caratterizza: la lingua Italiana. Credo che tra i compiti del M5S ci sia anche quello di ridare dignità ad una delle lingue più prestigiose del mondo, prima che la Fornero abbia il tempo di sdoganare altre parole alla "CHOOSY"....
Luca Martinelli, Cagli (PU)

Luca Martinelli 16.11.12 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Io tasserei solo il superfluo: la prima casa non la tasserei fino a 80 metri quadri (qualcosa in piu' se ci sono coniugi, figli, etc.), oltre si, invece seconda, terza, quarta casa e cosi' via le tasserei per intero.

In questo modo se sono solo in una casa di 100 m^2 mi tassano solo 20m^2, se nella stessa casa ci sono altre persone, non me la tassano.

Gerardo Giordano 16.11.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici, nella testa del popolo è stata inculcata ad arte la credenza sbagliata che le tasse servano a pagare i servizi che lo stato ci eroga. FALSO! In uno stato a moneta sovrana come era l'Italia, questo non è vero. Le tasse servivano solo a controllare la cosiddetta "domanda aggregata" cioè la quantità di denaro in circolazione e contenere l'inflazione. In una fase di crisi lo stato deve spendere più di quanto tassa, in una fase di espansione deve tassare più di quanto spende. Con l'eurozona tutto questo non si può fare. Le tasse aumenteranno sempre più, perché sempre più aumenteranno gli interessi da pagare su un debito impagabile creato ad arte per renderci schiavi per l'eternità. Finche la politica non comprenderà questo semplice passaggio le cose andranno sempre peggio. Se solo ci fosse qualche forza politica che lo capisse... Qualche speranza l'avevo nel M5S, ma ultimamente mi sto rendendo conto che lo scopo è quello di fare vedere il dito (castacorruzioneladrischifosiescortfioritolusi) piuttosto che la luna (perdita di sovranità e democrazia).

antoio s. 16.11.12 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Se vogliamo dirla tutta perché io che sto pagando il mutuo devo pagare l'imu e non la banca visto che la casa è ancora la sua?

Michele A., VENOSA (PZ) Commentatore certificato 16.11.12 15:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA PRIMA CASA NON SI TOCCA!

Ricordatevela bene questa frase perchè entro breve diventerà lo slogan di un movimento o forse di un REFERENDUM. BASTA Con i ricatti di banche, "STATO" e capitalisti proprietari dei debiti di famiglie e piccoli imprenditori. E' ora di finirla con questo ricatto continuo fatto di fidejussioni, sorprusi e sopratutto di assoluta e criminale indifferenza da parte di questi e di tutti quelli che quando vedono una famiglia in strada voltano le spalle. In paesi meno "Civili" di questa Italia venduta ai potenti le prime case non si toccano e ora è giunto il momento di finirla! Se qualcuno ci crede lo confermi e si aggreghi in questo post che vuole essere il primo di quanto detto sopra. Io la mia casa l'ho già persa e non voglio più farla perdere agli altri!
Paolino Luca

lucapaolino 16.11.12 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ER PELLICIA SIE INFILATO NEL MINISTERO DI GARZIA RICEVUTA E GIUSTIZIA DEI SANTI IN PARADISO E PRE DALL'ENTUSIASMO A LANCIATO DEI FUMOGENI . A DICHIARATO IN SEGUITO VOLEVO FARE FESTA CO IA MICI ENSTRADA INSOMMA UNA RAGAZZATA DI LA CANCELLIERI SEVERINO . ANNAMO BENE .

henry venis 16.11.12 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Quindi anche se la mia prima casa è una megavilla da svariati milioni non devo pagare?
Più giusto mi sembra stabilire un limite superato il quale si paga.

Ettore Puleo 16.11.12 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

monti è il robottino ma il telecomando è altrove

d'altrone la sinistra italiana ha sempre succhiato risorse all'estero, prima la finanziava URSS e adesso hanno cambiato padrone.

robtomia 16.11.12 15:18| 
 |
Rispondi al commento

anche la seconda e terza, sono frutto dei risparmi, già abbondantemente tassati, magari di diverse generazioni (nonni ecc.) e quindi tassate anche con la successione.
i miei hanno risparmiato una vita, mai fatto acquisti incauti, mai avuto vestiti di firma nè tantomeno auto costose, per avere una rendita per la vecchiaia ed ora le case affittate, metà da morosi che non pagano, sono un peso enorme.
bisogna tagliare i rami secchi, la pubblica amministrazione con i dipendenti sanguisuga.
un dipendente pubblico assunto inutilmente pesa sulle spalle di chi lavora veramente, si sposa, si riproduce senza problemi e trascina la gente onesta nel baratro.

Antonello Conti 16.11.12 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi....l'IMU è uno schifo di tassa,per recuperare i soliti introiti o forse di piu,basterebbe fare il tetto alle pensioni a 2500 euro il che sarebbe molto piu serio ed equo....

davide bertoletti 16.11.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Io sono contrario a tutte, ripeto tutte, le forme di tassazione che non siano legate al reddito o ad uno scopo sociale o economico ben preciso. Le tasse, oltre ad essere necessarie al mantenimento dei servizi dello stato, possono e devono essere la via maestra per la redistribuzione del reddito e l'indirizzo da dare ad un'economia. L'IMU invece non segue alcuna di queste logiche perché si basa sul reddito catastale, ma una prima casa "normale" quale reddito produce se non la semplice dignitosa sopravvivenza? Come tassa di scopo potremmo invece anche intendere l'imu come una forma mascherata di patrimoniale, cosa lecita e giusta, ma allora in questo caso vanno alzate le detrazioni in modo di limitare il gravare dell'imu a "grandi" case, ville, seconde case eccetera. Ma anche in questo caso il reddito catastale di una seconda casa non può essere paragonato e calcolato come quello della ventesima. Più equo sarebbe allora inserire la/le rendita/te catastali nella dichiarazione dei redditi, fatto salvo l'innalzamento della soglia di esenzione sulla prima casa sopra citato. Preferisco mille volte l'innalzamento dell'irpef a tutte le tasse indirette messa a casaccio solo perché fonte certa di entrate. Ovvio, perché tutto il meccanismo delle tasse sul reddito funzioni ci vuole una riforma fiscale basata sul conflitto di interessi.

fabrizio g. Commentatore certificato 16.11.12 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Quando un cittadino compra casa, paga già le tasse su detta casa! Paga poi le tasse sul reddito, l'iva, i rifiuti, l'acqua, il gas, la corrente elettrica, i tiket ....... e chi più ne ha più ne metta. Ovviamente tutto in proporzione ha ciò che ha e che consuma. Insomma occorre fare i debiti e giusti calcoli (vedi villa certosa. Per fare un esempio). Non dico di non pagare le tasse ci mancherebbe, ma..... se si abolisse il denaro contante, si stabilusce una tassa per tutti uguale, 10-20.... 60% che TUTTI pagano in quanto TUTTO è identificabile. Via il lavoro nero, via le manfrine dei mafiosi o altro, via i doppi-tripli....incarichi o lavori, ecc, ecc. TUTTO è rintracciabile. Ma hanno inventato la legge sulla privacy così, se fai cose "sporche" ti avvali di quello. Io voglio essere intercettato, controllato, guardato.... tanto non faccio nulla d male, che paure potrei avere? Certo l'argomento non si risolve in poche righe, ma se ci fosse la volontà!
PS: quanta gente si è vista nelle piazze a protestare per questa casta sanguisuga, ladra e ricchissima che ci stà uccidendo?
Dovremmo essere milioni e milioni, invece......
Un gioioso saluto.

Claudio T. Commentatore certificato 16.11.12 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Faustino P.,se permetti,non solo la prima casa,ma anche le altre,a prescindere da quanto uno ne abbia.
Chiunque abbia degli immobili,NON DEVE PAGARE ALCUNA TASSA,per un semplice motivo;COSA HA DATO,LO STATO A COSTORO,PER IMPORRE UN SIMILE INDEGENZA???...la risposta è NIENTE,quindi non capisco come mai la pubblica amministrazione debba giovarsi dei nostri soldi senza che abbia contribuito al nostro mutuo.
DISTINTI SALUTI.

Giuseppe Scura 16.11.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, qualcuno mi sa spiegare per quale motivo, dopo aver lavorato, percepito un reddito, PAGATE LE RELATIVE IMPOSTE, se acquisto una casa (pagando altre imposte) devo continuare a pagare l'IMU per sempre?? Ma non é che ci stanno prendendo un po' troppo per i fondelli?

Pietro Properzi 16.11.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Tutti coloro che abitano il pianeta,hanno diritto ad una "tana" in cui potersi rifugiare.La Costituzione sancisce che il diritto all'abitazione è un diritto fondamentale.Inoltre,poiché L’Italia ha ratificato il Patto Internazionale sui diritti economici, sociali e culturali con la legge 25 ottobre 1977, n. 881, questo è diventato una legge dello stato. In particolare, è norma di legge l’articolo 11 del Patto laddove “ gli Stati riconoscono il diritto di ogni individuo ad un livello di vita adeguato per se e per la sua famiglia, che includa alimentazione, vestiario, ed alloggio adeguati, nonché al miglioramento continuo delle proprie condizioni di vita. Gli Stati parti prenderanno misure idonee ad assicurare l’attuazione di questo diritto……” L’Italia ha quindi l’obbligo legale, non solo morale e politico, di attuare politiche rispettose del diritto alla casa.Mi chiedo: se un cittadino diventa disoccupato e non ha i soldi per pagare l'IMU o altre tasse, l'agenzia delle entrate può arrivare a pignorargli la casa? Oltre il danno la beffa?

Tiziana Brizzaldi 16.11.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusami ma io non sono tanto d'accordo.
Chi possiede una casa di fatto è ricco ed é giusto pagare una tassa sul patrimonio. Per costituzione in italia uno deve avere il diritto della casa, quindi di un abitazione che spesso la maggioranza confonde con diritto di casa di proprietà. Io es chiederei un affitto decente come nel resto d'europa, che non superi una certa percentuale del reddito es un 15/20% annuo a diminuire se uno ha figli. Basta vedere come si vive nel resto dell'europa. In fine se proprio si deve discutere sull'IMU io es tasserei in proporzione alle percone che ci abbitano e alla metratura. Una domanda che dovrebbe farti riflettere..Secondo te se la mia prima casa fosse villa certosa non dovrei pagare l'imu come un operaio con moglie e figli che vive in 60 mq?

Giovanni 16.11.12 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo sempre li con i soliti discorsi. pagare le tasse non piace mai a nessuno, pero' i servizi si. quindi il ragionamento sul pagare o meno le tasse dovrebbe essere integrato su quanti servizi si godono in contraccambio.

quindi il problema si sposta non piu' sulla/le tassa/e pagate ma sulla qualità infima dei servizi erogati dallo stato Italia.

quindi i problemi diventano immediatamente 2: tasse alte e servizi inesistenti.

che culo eh?!

quando il B ha deciso di togliere l'ICI (che poi si è fatto bello con tasse che andavano al comune e non allo stato tipo "sono tutti finocchi con il culo degli altri") io ho subito pensato:"quando non sarà + al governo la tassa ritornerà come un boomerang e con gli interessi".

ivan m. Commentatore certificato 16.11.12 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Se la mettiamo cosi', sic et simpliciter, gia' sento strilli a sinistra e dintorni (anche molto dintorni, ombre di sinistra che non c'e'): populisti come il B!

In realta' l'ICI o IMU sulla prima casa appare criminale perche' strangola i cittadini indipendentemente dal reddito, dal mutuo, dal fatto che lavorino o meno, abbiano malati, anziani in casa, ecc

Una forma piu' equa di tassa comunale per contribuire ai servizi andrebbe studiata, per tutti, proporzionale alle possibilita'.

A proposito di IMU, pero', mi pregio di ricordare le tante eccezioni che gridano vendetta, mentre si spreme il cittadino:
oltre alla sempre citata difficolta' di applicarla ai beni della chiesa, fra le altre eccezioni ricordo (se sbalio corigetemi):

le fondazioni bancarie, considerate enti benefici mentre sono casseforti

molte industrie inquinanti, che ottengono dai comuni condizioni incredibilmente di favore, altre installazioni, portuali, produttive, che pagano cifre risibili o sono esenti...

ma soprattutto, se si vuole ristabilire un minimo di equita' fiscale, e iniziare a scoraggiare le costruzioni inutili, occorrerebbe tassare al massimo le case, box, capannoni ecc invenduti.

Invece ora le imprese costruttrici sono ESENTI per alcuni anni, mentre le loro realizzazioni inutili, tutti quegli edifici vuoti e desolati, sono un danno ambientale ed economico per la comunita'.
Per questo occorrerebbe un cambio deciso a livello nazionale. Un modello diverso di economia, senza utopie ne' avventurismi, e' possibile.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 14:25| 
 |
Rispondi al commento

La tanto sbandierata costituzione, che è da riscrivere totalmente, prevede che si debba contribuire alle spese dello stato in relazione alla capacità contributiva. Tassare qualsiasi cosa sulla base di un reddito presunto come la rendita catastale è semplicemente un furto. Un furto che viola la costituzione. Un furto aggravato perchè vengono anche esentate dal pagamento i soggetti che hanno maggiori patrimoni: banche, chiesa, fondazioni, ecc...... i soliti insomma. Qui si è arrivati a definire seconda casa anche l'unica casa che ha uno ha solo perchè non ci vive. Ma che ci stiamo raccontando? Ma perchè uno che va a lavorare in altra città (essendo choosy) non può avere nemmeno la speranza di ritornare a casa propria quando quella casa se l'è sudata. Ma perchè un cittadino non dovrebbe avere il diritto di investire i propri risparmi in un immobile quando si soldi con cui se lo compra sono stati tassati, lo stato ha preso il pizzo con le tasse sulla compravendita, incassa il pizzo mettendo immobile in dichiarazione dei redditi, incassa il pizzo sulla tassa rifiuti (ma se non ci risiedo che cosa produco come rifiuti?) e poi vuole pagato anche l'affitto su casa mia. Questi sono dei delinquenti comuni e basta. Ma Cristo che ha case in ogni angolo come mai non gli vengono tassate?

Fabrizio Pirrello, Ravenna Commentatore certificato 16.11.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'assurdità è una: quando compri casa già paghi una sontuosa tassa, pari al 4% della rendita, se prima casa, 2 del 10% se seconda casa. Una delle due andrebbe abolita, o mi fai pagare la tassa all'acquisto, o l'imu.
Altra follia...se due coniugi in separazione dei beni (o una coppia non sposata), acquista 2 immobili, intestandoli uno a ciascuno, usufruiscono su entrambe le case dell'agevolazione prima casa(idem con l'imu), se invece le intestano entrambe al 50%, su una pagano le tasse come seconda casa. VIVA L'ITALIA, VIVA L?ITALIA DEI FURBETTI (tutelati dalla legge).

Leandro Angeleri, Roma Commentatore certificato 16.11.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento

ma se io guadagno 1100 euro mese come posso pagare:mutuo bollette balzelli vari(bollo auto canone rai ecc ecc)senza contare inprevisti . questo i signori tecnici non lo contano ;a più figlio minore a carico ?

poggesi fabrizio 16.11.12 14:20| 
 |
Rispondi al commento

L'Imu è una tassa veramente fastidiosa,sarebbe bellissimo non pagarlo sulla prima casa,ma come tutti sappiamo NOI siamo il popolo dei furbi,esempio pratico di un amico,il padre possiede una decina di case e quando il governo Berlusconi ha tolto l'ICI sulla prima casa ha equamente diviso le case tra figli,genitori e fratelli così che tutti possedessero una sola casa e nessuno pagasse la tassa anche se ovviamente tutte le case erano affitate in nero ad altri.
Io sarei più favorevole a non far pagare l'IMU a chi sulla prima casa sta pagando il mutuo,una volta estinto il mutuo allora si potrà far pagare l'IMU.

Alberto7845 16.11.12 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Suggerirei 2 approfondimenti:
1. Se la prima casa è la Reggia di Caserta, la tassa va fatta pagare lo stesso.
2. Va cambiato il significato di prima casa. Chi ha una casa di proprietà ma è costretto a trasferirsi ad esempio per ragioni di lavoro e andare in affitto, la casa di proprietà deve comunque essere considerata prima casa.

Christian S. Commentatore certificato 16.11.12 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Se levare l'imu sulla prima casa significa aumentare l'irpef teniamoci l'imu.
Sono uno di quei giovani che la casa se la è fatta due anni fa e prima di allora il fatto che pagassi più tasse di chi la casa l'aveva già mi faceva una gran rabbia. Si fa contenta un sacco di gente dicendo che non si deve tassare la prima casa ma di certo è ingiusto per tutti quei giovani che pagano le tasse sul lavoro e un mutuo dalla banca non l'avranno mai per comprarsi casa.

peter bonanno 16.11.12 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Contemporaneamente all' ignoranza così cresce la ricchezza dei pochi per la povertà dei molti.
Contemporaneamente all' indifferenza crescono e si sviluppano le piccole ingiustizie
vero lievito per il potere autorizzato così a realizzare l' ingiustizia globale
sfruttando i piccoli rancori di piccole persone per imprigionare umanità e idee.

nino f. Commentatore certificato 16.11.12 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Spero che con questo post la Salsi abbia le idee più chiare che posizioni ha sulla casa il M5S.

Per altre idee c'è sempre il Partito NonDemocratico.

lucifero 16.11.12 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Superipermega d'accordo. Si potrebbe introdurre l'IMU per abitazioni di un certo tipo, con redditi sopra una certa soglia. Ma che famiglie che abbiano lavorato una vita per pagare il mutuo, o che tutt'ora stiano sul filo del rasoio per arrivare a fine mese, debbano anche pagarci sopra l'IMU, non ci sta. E chissenefrega se in europa fanno cosi! Se si buttano da un burrone, dobbiamo buttarci anche noi?! Che poi ci siamo gia' buttati per altre cose e' una altro discorso.

E tra parentesi con quasta mossa Berlu ha vinto le elezioni, chissa' chissa', se convinco anche la mamma.. :D

Marco Grazioli 16.11.12 14:12| 
 |
Rispondi al commento

La casa e' un bene prezioso conquistato con anni di sacrifici e rinunce.paghiamo tasse allo stato al momento della stipula di un mutuo,come se quest'ultimo ci da una parte della rata mensile che noi paghiamo e nonostante tutto adesso abbiamo anche l' imu una tassa per molti ma non per tutti.
La chiesa perche' non la paga?

giuseppe scalia 16.11.12 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamo l'impignorabilità della prima casa.

Paolo Biasiol 16.11.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente sono daccordo anche io che sulla casa in cui si abita è ingiusto far pesare qualsiasi tassa.
Ma cosa ancora più ingiusta, e non se ne parla mai, è non poter far scaricare fiscalmente almeno in parte, l'affitto per la casa in cui si vive. Chi non può acquistare una casa come me è svantaggiato 2 volte: paga un affitto a fondo perso e ha sul groppone una spesa fissa che non può ammortizzare in nessun modo.

angelo c., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 14:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo la casa é in quasi tutte le famiglie l'unico bene ed allora dove salassare i soliti tapini se non li?
Chissà se nella mia vita avrò la fortuna di poter vedere all'opera dei politici che si prodigano per il bene comune ...
Vorrei poter essere ottimista ma.....lasciamo ai posteri l'ardua sentenza.....

Pietro castiglioni 16.11.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente d'accordo perchè con la tassa sulla prima casa lo stato si mette in condizione di sfrattare il cittadino dalla sua abitazione, quindi costituisce una minaccia di esproprio, mi sembra che se dobbiamo intraprendere questa strada siano ben altre le cose che vanno espropriate, non certo la dimora delle famiglie.

Martello B. Commentatore certificato 16.11.12 14:03| 
 |
Rispondi al commento

anche io sono dell'idea che l'IMU per la prima casa non andrebbe applicata !

la casa, come il lavoro sono necessità primarie !

.. in altro modo si dovrebbero trovare le risorse .. e di modo ce ne sarebbero tanti !

Roberto B. Commentatore certificato 16.11.12 14:03| 
 |
Rispondi al commento

In effetti la casa viene tassata un po' dovunque, in alcuni paesi non conviene quasi acquistare un immobile. Per rendere tutto un po' più giusto sarebbe da quantificare la quota IMU sulla base del reddito (aliquota), questo sia per quanto riguarda la prima casa che le altre - ovviamente la tassa sulla prima casa deve necessariamente essere inferiore a quella degli immobili superflui

BARBARA L., ROMA Commentatore certificato 16.11.12 14:01| 
 |
Rispondi al commento

C’ E’ CHI STA PEGGI E UNA CASA NEANCHE CE L’HA !

Comunque ci sono alternative all’ IMU:

combattere gli sprechi e le ruberie dello stato, colonizzato dalla partitocrazia e dalle caste

patrimoniale severa sui grandi patrimoni (i ricchi negli ultimi venti anni sono diventati più ricchi e i poveri più poveri, e sono anche aumentati di numero)

tetto massimo di tremila euro netti al mese per stipendi e pensioni dei dipendenti e pensionati pubblici, e comunque assimilati (Capo dello Stato compreso!)

abolizione immediata dei doppi e tripli lavori e incarichi retribuiti

indagini patrimoniali e fiscali a tappeto nei confronti di chi ha rivestito cariche pubbliche, e se i patrimoni così analizzati e identificati non saranno congrui, andranno immediatamente requisiti e messi a disposizione della collettività

Lotta all’ evasione fiscale, attraverso l’ introduzione della moneta elettronica e della trasparenza dei dati bancari di imprese e
Cittadini

TROPPO FACILE VERO ?

QUESTI POTREBBERO ESSERE ALCUNI DEI PRIMI PROVVEDIMENTI ATTUABILI DAL “MOVIMENTO 5 STELLE” DURANTE I PRIMI 100 DI GOVERNO “5 STELLE”.
CON QUESTI SEMPLICI PROVVEDIMENTI SAREBBE POSSIBILE DARE SUBITO UN SALARIO DI CITTADINANZA A CHI NON HA LAVORO E RICCHEZZE PROPRIE PER SOSTENERSI, CHE DAREBBE DIGNITA’ AI CITTADINI ITALIANI BISOGNOSI !!!

EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO !!!

http://www.youtube.com/watch?v=iXbiMbta7xo

http://www.megachip.info/tematiche/kill-pil/5819-sul-salario-di-cittadinanza.html

http://www.linkiesta.it/presidente-uruguay-guadagna-800-euro-al-mese

Lux Luci 16.11.12 13:59| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU sulla prima casa è una rapina a chi ha fatto sacrifici per comprarsela. Pienamente d'accordo, se andremo al governo aboliamo questa truffa ai danni dei cittadini.

Paolo L., caselette Commentatore certificato 16.11.12 13:57| 
 |
Rispondi al commento

L'art. 53 della Costituzione impone che la tassazione rispecchi la capacità contributiva adottando criteri di progressività, per cui l'IMU rappresenta un'aberrazione, particolarmente evidente nel caso di chi possiede un'unica abitazione. Appare superfluo ribadire come la casa in cui si vive non contribuisca al reddito, per cui quella calcolata sulla base del valore catastale rimane una rendita puramente virtuale, così come il valore di mercato resterà un valore presunto, finché in quella casa ci si abita e non viene venduta.
Inoltre, se si abita nella stessa casa per molti anni, può essere benissimo che nel tempo il valore (reale o presunto) dell'immobile non sia più allineato al reddito del proprietario, per cui l'annunciata riforma del catasto (con revisione dei valori allineandoli a quelli di mercato) darebbe luogo a una serie di situazioni paradossali: un palazzo edificato 30-40 anni fa e collocato in classe A2 potrebbe nel frattempo avere perso valore per un'infinità di motivi, dallo stato di conservazione dell'edificio stesso ad un degrado progressivo del quartiere in cui sorge. Al contrario, un palazzo di categoria inferiore potrebbe rivalutarsi in conseguenza di un intervento di riqualifica di zona, inglobamento di aree periferiche raggiunte da nuove linee di mezzi pubblici o altri servizi, ecc.
Questo è forse sufficiente a concludere che il proprietario di una casa in quel contesto si sia arricchito e, pertanto, l'imposta sulla sua abitazione vada aumentata? Assolutamente no! Anzi, se nel frattempo ha raggiunto l'età della pensione, si troverà con tutta probabilità con un reddito ridotto rispetto a quando ancora si trovava in età lavorativa, magari nel frattempo sarà anche rimasto solo, con seri problemi di salute e relativo aggravio di spese sanitarie, ecc. E costringere una persona anziana a lasciare la casa in cui ha vissuto una vita, perché non più in grado di far fronte alle relative imposte, sarebbe quanto di più meschino e iniquo si possa concepire.

Jack0 16.11.12 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salsi permettendo...

Da unire a questo principio anche il diritto all'impignorabilità... La casa non te la possono fregare per una multa non pagata. L'unica che te la può fregare è la banca con cui hai contratto il mutuo per via dell'ipoteca.

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero, molti si sono condannati agli "arresti domiciliari" per comprarsi casa!

Ora sono costretti, tra tasse, spese condominiali e altre amenità, a pagare un "affitto" per vivere nella propria casa...

marco ., milano Commentatore certificato 16.11.12 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo entro certi limiti. Se si parla di una casa normale, va bene. Se si parla della villa di Arcore, direi che l'IMU va pagata eccome.

Arcangelo M., Bologna Commentatore certificato 16.11.12 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assolutamente d'accordo.
La tassa sulla prima casa (non di lusso) è una ulteriore presa per il culo!
Chi è riuscito a pagare la prima e generalmente unica casa ha già pagato:
- terreno edificabile
- concessioni edilizie
- notaio in percentuale (atto notarile e magari atto mutuo, visure, bolli, iva, tributi trascrizione, tassa archivi)
- imposta registro, ipotecaria, catastale
- iva sui materiali e sui lavori eseguiti (se ristruttura o costruisce)
- interessi sull'eventuale mutuo (in 20 anni paghi circa il doppio del valore erogato)
- ....
Tassiamo invece chi ha la seconda casa, la terza, la quarta, la quinta... in modo progressivo. Vediamo chi è che ha 10 o più case, non certo il pensionato medio o l'operaio e nemmeno il libero professionista o il piccolo imprenditore.
Personalmente sono contrario anche al bollo auto e canone rai, per gli stessi motivi.

Forrest Gump Commentatore certificato 16.11.12 13:52| 
 |
Rispondi al commento

io non sono pienamente d'accordo, dipende dalla casa, c'è casa e casa, se uno abita in una villa o in un apprtamento di lusso con tanti vani e locali allora è giusto che paghi l'IMU, una fattispecie di casa non la si può definire un nido, un rifugio, è molto, molto di più. Chissà Monti e i suo amici tecnici bocconiani che casa abitano!
L'esenzione starebbe bene sulle case ecomoniche, dipende dalla rendita che hanno, in pratica quello che aveva fatto Prodi.

un'arrabbiata 16.11.12 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me non basta "eliminare" l'IMU sulla prima casa, ma bisogna inserire una IMU "progressiva" sulla base del reddito, il numero di alloggi in possesso e (soprattutto) una diminuzione se sono affittati, ma un aumento notevole se sono sfitti!!!

Davide Zannoni 16.11.12 13:50| 
 |
Rispondi al commento

GIUSTO! Se per pagare lo stipendio ai burocrati e ai politici dobbiamo tassare la casa dove si vive allora, per aiutarli ancora un po', propongo di tassare anche i vestiti che indossiamo, le scarpe e la proprietà di occhiali, apparecchi acustici e altre cose personali. Per fortuna i beni essenziali alla vita come l'acqua e l'energia sono già stati tassati, speriamo che presto tassino anche l'aria, anche perchè i poveri, che sono molto più numerosi, ne consumano molta di più dei ricchi.

alessandro pacini 16.11.12 13:50| 
 |
Rispondi al commento

............... lo diceva Berlusconi ¿? ........ però, se trovi giusto pagare le spese di condominio e se l'imposta municipale fosse un ragionevole balzello per la gestione del "condominio allargato" che è la tua città, forse sarebbe anche giusto pagarla ¿no? Il problema è che già spesso ruba l'amministratore di condominio ..... è che l'IMU pesa troppo e arriva dopo troppe altre imposte, tasse, balzelli, pizzi ed estorsioni di vario tipo.

Alberto S., pordenone Commentatore certificato 16.11.12 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Tutti ce l'hanno con l'imu perchè è una tassa ingiusta soprattutto sulla prima casa, ma allora nessuno ha spiegato mi sembra una cosa: perchè l'imu sulla prima casa è ingiusto ed io che sono in affitto tutti gli anni mi devo beccare l'aumento istat?
allora niente imu e neanche aumento istat.

alberto b 16.11.12 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Trucchi e Risorse per fare soldi tramite internet http://www.guadagniweb.it?a_aid=508a58c941631&a_bid=95d5e23e

matteo rossignol, vezza d'oglio Commentatore certificato 16.11.12 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Che pensate di questo? Se il patrimonio privato italiano è di 9.000 miliardi di euro, ovvero 4 volte e mezzo il debito pubblico, per azzerare questo debito sarebbe sufficiente applicare una tassa una tantum del 22,5% su quei 9.000 miliardi.

Giovanni Panunzio 16.11.12 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai è chiaro che l'avversario del M5S è il Monti-bis che i piddini speravano di evitare spacciandosi per sobri bocconiani liberisti doc.
Faccio notare la propaganda che ci viene fatta dal sobrio Monti (e se invece era alcolizzato che faceva?)
http://www.governo.it/governoinforma/campagne_comunicazione/index.html
Da notare le ultime tre: semplificazione (??), crescita (ha ha ha) e infine ragazzi (sopravvissuti ai manganelli).... tutte pataccate pagate dalla collettività che negli anni sono servite solo per farsi belli davanti al popolo.
Il bello è che Monti non si presenta alle elezioni... che senso ha rischiare di fare brutta figura se poi la presidenza te la danno a colpi di spread provocati proprio dalla banca che ti sostiene?
La perdita di sovranità è la causa della debolezza dei politici nei confronti delle banche e per porvi rimedio le ricette proposte sono ulteriori cessioni di sovranità....

Incredibile ma L'imu (che non tutti pagano) è una porcata di grandi dimensioni, ma molto più piccola del Mes che costerà all'italia 125 miliardi di nuovi debiti!!!!

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 16.11.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole sante!

Renato Bortolani, Castellarano RE Commentatore certificato 16.11.12 13:41| 
 |
Rispondi al commento

d'accordissimo sul fatto che la prima casa non debba essere tassata visto che non produce rendita. Non sono invece d'accordo sul fatto che debbano essere esentati i mutuatari in quanto non ancora propietari. Primo loro sono propietari a tutti gli effetti anche se il bene è pignorato.. secondo se diciamo che il bene non è loro ma della banca allora l'imu dovrebbe pagarlo la banca che immediatamente scaricherebbe i maggiori costi sul cittadino al momento della stipula del mutuo.

Ivan L. 16.11.12 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Meglio se l'IMU la pagasse anche chi POSSIEDE la prima casa.
Chi HA UN MUTUO (e quindi non la possiede completamente) potra' detrarne le spese (e quindi non pagare l'IMU).
Chi non ha una casa non va messo allo stesso livello di fiscalita' di chi la possiede.

Serra Michelangelo 16.11.12 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo.
Luigi

Luigi Maggi 16.11.12 13:31| 
 |
Rispondi al commento

l'IMU era prevista già dal governo del nano monti l'ha solo applicata; certo poteva farla pagare pure alla chiesa cattolica visto che non paga nulla e piglia un miliardo l'anno dallo stato

zio zam 16.11.12 13:22| 
 |
Rispondi al commento

mi basterebbe che l'imu fosse una tassa EQUA !!! vi ricordate come avevano introdotto: come una tassa che avrebbe portato alla revisione degli estimi catastali; avete piu sentito niente di questa revisione ??no!! percui l'operaio con il bilocale accatastato nel 1998 paga una legnata, mentre il loft in piazza duomo accatastato nel 1890 con cessi in giardino non paga un cazzo.......è l'equità alla monti merd !!!!!

ina ghigliot 16.11.12 13:22| 
 |
Rispondi al commento

domenica sera 18 novembre alla trasmissione "REPORT" su RAI 3 viene diffusa una informazione riguardante i contributori volontari "NON SALVAGUARDATI" anche dopo il testo finale della legge di stabilità in discussione alla camera.

Dati Ragioneria Generale dello Stato : esodati e contributori volontari da salvaguardare circa 315000
salvaguardati circa 140000
contributori volontari salvaguardati n. 21969 esclusi da salvaguardia circa 130000

alfio 16.11.12 13:20| 
 |
Rispondi al commento

SONO D'ACCORDO CHE LA PRIMA CASA NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN BENE DI LUSSO DA TASSARE. mA TOGLIAMOCI DALLA TESTA CHE "LA MAGGIRO PARTE DEGLI ITALIANI" SI è FATTO LA CASA. iO SONO UNO DI QUELLI CHE CON UNO STIPENDIO SOLO NON HA MAI POTUTO PENSARE DI FARSI CASA. PAGO L'AFFITTO. ALLORA, SE è VERO PERò CHE LA MAGGIORPARTE DEGLòI ITALIANI HA CASA PROPRIA PERCHE', MI CHIEDO, E CHIEDO A COLORO CHE VORREBBERO GUIDARE IL PAESE IN UN PROSSIMO FUTURO, NON DARE LA POSSIBILITà AGLI SFIGATI CHE NON SI SONO FATTI LA CASA DI SCARICARE ALMENO IL 10% DELL'AFFITTO PAGATO? QUESTO MODO PERMETTEREBBE DI FAR EMERGERE IL NERO. BASTI PENSARE AGLI STUDENTI UNIVERSITARI CHE ALLOGGIANO FUORI CASA E CHE PAGANO ANCHE 500 EURO SOLO PER IL POSTO LETTO? PENSACI GRILLO!!

Antonio1959 Dal Muto, Cesena Commentatore certificato 16.11.12 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori