Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Soldato blu


soldato_blu.jpg


Polizia, chi stai difendendo? Chi è colui che colpisci a terra? Un ragazzo, uno studente, un operaio? E' quello il tuo compito? Ne sei certo? Non ti ho mai visto colpire un politico corrotto, un mafioso, un colluso con la stessa violenza. Ti ho visto invece scortare al supermercato una senatrice o sfrecciare in moto affiancato ad auto blu nel traffico, a protezione di condannati in giacca e cravatta, di cosiddetti onorevoli, dei responsabili dello sfascio sociale che invece di occuparsi dello Stato si trastullano con la nuova legge elettorale per salvarsi il culo e passano le serate nei talk show. Di improbabili leader a cui non affideresti neppure la gestione di un condominio che partecipano a grotteschi confronti televisivi per le primarie. Loro "non tengono" vergogna, tu forse sì. Lo spero. Soldato blu, tu hai il dovere di proteggere i cittadini, non il Potere. Non puoi farlo a qualunque costo, non scagliando il manganello sulla testa di un ragazzino o di un padre di famiglia. Non con fumogeni ad altezza d'uomo. Chi ti paga è colui che protesta, e paga anche coloro che ti ordinano di caricarlo. Paga per tutti, animale da macello che nessuno considera e la cui protesta, ultimo atto di disobbedienza civile, scatena una repressione esagerata. Soldato blu, ci hanno messi uno contro l'altro, non lo capisci? I nostri ragazzi non hanno più alcuna speranza, dovranno emigrare o fare i polli di allevamento in un call center. Tu che hai spesso la loro età e difendi la tua posizione sotto pagata dovresti saperlo. E' una guerra, non ancora dichiarata, tra le giovani generazioni, una in divisa e una in maglietta, mentre i responsabili stanno a guardare sorseggiando il tè, carichi di mega pensioni, prebende, gettoni di presenza, benefit. Soldato blu non ti senti preso per i fondelli a difendere l'indifendibile, a non schierarti con i cittadini? Togliti il casco e abbraccia chi protesta, cammina al suo fianco. E' un italiano, un'italiana come te, è tuo fratello. è tua sorella, qualche volta, come ieri per gli operai del Sulcis, un padre che ha sputato sangue per farti studiare. Sarà un atto rivoluzionario.

Scritti corsari di P. Pasolini

Pasolini trova il modo di esprimere le sue angosce, di parlare in pubblico del destino presente e futuro della società italiana

Potrebbero interessarti questi post:

Il braccio violento della legge
Gli impuniti del G8
Il primo poliziotto

14 Nov 2012, 17:47 | Scrivi | Commenti (1718) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Tags: colluso, mafioso, politico corrotto, polizia, poliziotto, scontri, soldato blu, studente, violenza

Commenti

 

Spero che un corteo pacifico, come sempre accade, sfondi la tua macchina, dia fuoco alla tua casa e magari demolisca il negozio di tuo figlio. Poi vediamo a chi chiedi aiuto. Domenca a Roma hanno manifestato i sindacati erano centinaia di migliaia...hai visto un manganello? A Milano la settimana prima la stessa cosa...manganelli!?!? Direi nemmeno uno. Volenti o nolenti la polizia c'è e se gli tiri un sasso...io gli farei usare i mitra. Sono un istituzione ma certa gente è convinta di essere sopra a tutto e che gli deve essere permesso tutto. La polizia non parte per prima..MAI!!!

Filippo Brivio 29.10.14 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Io penso una cosa: alle forze dell'ordine serve la gente incazzata, servono i delinquenti da combattere, ma non gli serve combattere le cause dell'incazzatura della gente e nemmeno le cause della delinquenza ... altrimenti non servirebbero più delle forze per mantenere un popolo auto-ordinato.

Stefan Danov, Stezzano Commentatore certificato 31.10.13 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Penso che si stia poco e sia troppo facile sviare il vero problema additando semplicemente gli "operai" (poliziotti o agenti in varie divise)i quali,la maggior parte di essi fa questo lavoro per portare a casa il pane.Ovviamente non posso negare che tra questi ci siano degli esaltati o del marcio ma purtroppo è noto che questo problema ci sia in tutti i settori,dal pubblico al privato.Dati alla mano,è stato dimostrato che facendo la così attesa unificazione dei Corpi,si potrebbero risparmiare svariati milioni di euro l'anno.Mi chiedo come mai,tutte le forze politiche non si battano per portare a termine questo progetto sapendo che questo risparmio di denaro pubblico aiuterebbe i contribuenti a non dover mettere in continuazione mano al portafogli per pagare le svariate tasse che oramai quotidianamente il nostro Stato ci impone.Ci sono cinque forze di Polizia senza contare le "divise minori",unificandole si risparmierebbe in tutto,dall'abbigliamento agli enormi costi di mantenimento dei vari uffici,dal recupero di unità al risparmio sulle indagini investigative visto che attualmente non esiste collaborazione fra essi..ecc,ecc.Bisogna dire invece che in realtà si cerca di sviare il problema o posticiparlo il più possibile perchè certe poltrone scaldano culi che maneggiano troppo potere e troppo denaro pubblico.Come mai nessuno si vuole assumere la responsabilità e portare in Parlamento la voce di coloro che vi hanno votato????...sarei lieto di vedere qualche proposta concreta da parte del movimento e ovviamente sapere chi sono le forze politiche contrarie.L'Italia oramai ha toccato il fondo e nessuno vuole tagliare dove effettivamente bisogna tagliare.Si toglie sempre di più ai poveracci per ingrassare sempre gli stessi individui,coloro che succhiano il sangue al Paese da decenni.Si sente che persone si tolgono la vita per problemi economici ogni giorno ma nessuno ha le palle di fare effettivamente qualcosa.Si riesce a risparmiare facendo l'unificazione???..FATELA!!!

Andrea R., Udine Commentatore certificato 07.04.13 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Soldi pubblici buttati dalla finestra, a una pubblica sicurezza al servizio di prepotenti corrotti e non a difesa del cittadino. https://www.facebook.com/guardiagiurata.autonoma polizia dipendente del cittadino.

guardia giurata autonoma 18.03.13 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un insegnante (un tempo si usava "maestro") di scuola primaria e vorrei sottoporre all'attenzione la distruzione, ad opera della Moratti prima e della Gelmini poi, della scuola italiana della primaria in particolare. E' urgente ripristinare le modalità organizzative precedenti (vedi moduli: 3 docenti su 2 classi; 30 ore settimanali per gli alunni; discipline di insegnamento con pari dignità, considerando in particolare il monte ore di quelle scientifiche). Ritengo che si possa fare ancora in tempo a porre rimedio a quella che sembra ormai profonda l'insoddisfazione dei docenti e della stessa utenza (studenti, famiglie, mondo del lavoro). Con molta probabilità finora tutta la casta politica ha tentato, con molta lucidità, di rendere sempre più ignoranti i cittadini italiani in modo da renderli più facilmente manovrabili. Se effettivamente ci tenete ad una inversione ora è il momento giusto di intervenire facendo proposte per una reale qualità della scuola che poggia sulle migliori esperienze didattiche verificate e certificate nel progresso pedagogico realizzato nel corso dei decenni. Ad oggi, dopo sei anni di "riforma scolastica", registriamo al contrario un ritorno al passato, vedi la reintroduzione dell'insegnante unico che cerca di far fronte, ma con notevolissime difficoltà, di operare interventi didattici in tutti gli ambiti linguistico-espressivi, tecnologico-scientifici, antropologici e di cittadinanza attiva con l'ausilio di strumenti informatici che gli alunni già usano quotidianamente. Lo stesso insegnamento dell'inglese non potrà avere interventi adeguati se passa attraverso la formazione di poche centinaia di ore; io stesso ho sempre studiato il francese e dopo trenta anni di insegnanmento con tutta la buona volontà non potrò mai avere la preparazione di un docente laureato in lingue straniere. Al contrario come Stato Italiano non possiamo permetterci di immettere in ruolo insegnanti specialisti di Relig.Cattolica. Così non si concorre nei PaesiOCSE

LUCIO MORLEO 26.02.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Unificazione e razionalizzazione delle Forze di Polizia. Oggi esistono polizia,carabinieri,guardia di finanza,corpo forestale,polizia penitenziaria,vigili urbani locali ecc...uno spreco di risorse enorme in considerazione che ogni corpo necessita di una "propria struttura organizzativa" e risponde ad esclusive logiche di corpo. La tanto "proclamata" parola Coordinamento tra i corpi è rimasta solo sulla carta. Le varie strutture sono pressochè autonome e spesso si trovano a disperdere energie e denaro per seguire le medesime indagini ed obiettivi. Tutto questo ad uso "esclusivo" di qualche poltrona e relativo potere che ne consegue. Oggi, a quasi 20 anni dalla cauta del muro di Berlino, tutto questo non è più possibile.

bruno c., Roma Commentatore certificato 13.01.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente questo post mi ha fatto venire in mente le vessazioni estrapolate dalla cultura che era presente nel west americano e che mi sembra non finiscano mai visto il ripetersi della storia anche se inculture differenti.. votiamo per il movimento 5 stelle nella speranza che seguano le parole coi fatti. Cambiamento e pulizia devono essere le parole d'ordine

[url=http://indianiamerica.it/]tribù indiani[/url]

enrico santarato 22.12.12 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo ,
credo che forse non te ne fregherá nulla visti i tuoi atteggiamenti che sanno di guru della democrazia ; ma io ti saluto e di corsa , né so come ho fatto a seguire le tue tracce ed a rendermi disponibile per combattere al tuo fianco...tu non hai nulla che mi assomigli , salvo la protesta , che continueró in solitaria visto che non mi interessa piú unirmi alla tua cordata , sei peggio dei partiti che critichi...hai ridotto in polvere il lavoro di anni...sei veramente soltanto un comico , allora lascia perdere la politica e torna a calpestare i teatrini di periferia ed a far ridere la gente...io non rido , non conosco né la Sasti , né Favía...ma reputo che lo stile assolutista che hai dimostrato sia abbastanza per mandarti a quel paese...auguri a te per il futuro .
Armido Chiattone

armido chiattone Commentatore certificato 12.12.12 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei segnalare questo splendido articolo di Simone Perotti sul FQ:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/17/smettiamo-di-manifestare-non-diamogliela-vinta/417513/#.UK-Sn5GmZkd.facebook

Diffondiamo il cambiamento silenzioso, parliamo alle coscienze degli uomini, bisogna spiegare alla gente che un futuro migliore è ancora possibile e non si deve aver paura del cambiamento. Si può fare a meno dei Berlusconi, Bersani, Casini, Fini e costruire il nostro futuro su i nostri concittadini, cioè FIDIAMOCI DI NOI. La primavera italiana è alle porte e sarà un vero piacere.

PAOLO MANCANIELLO (mancapaolo), SPERONE Commentatore certificato 23.11.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Non condivido quasi nulla del progetto tecnocratico efficentista dei 5 stelle, del valore a-umanista che si da a un C.V. per scegliere potenziali sindaci e assessori e deputati (spesso e volentieri, il bel curriculum è legato al clientelismo e alla corruzione che si vuole combattere) della sua antipolitica strisciante che azzera la militanza di chi la politica la fa per davvero sulla sua pelle, delle idee sull’immigrazione, della tolleranza per Casaclown e affini ecc.…. ma, la tua lettera che invita i poliziotti all’insubordinazione è condivisibile ed offre uno spunto interessante e originale, soprattutto perché scritta da uno che (stando ai sondaggi) rappresenta la seconda forza politica italiana…
Il senso del suo invito lo riassumerei in un sostantivo: empatia!
Per questo, viene da porre una domanda al soldato blu: se ad uno di loro venisse recapitata la lettera di licenziamento e/o collocamento in mobilità (quindi, con stipendio all’80%), che è solo l’anticamera del “collocamento” definitivo a casa… ecco, che cosa farebbe il signor poliziotto licenziato? Si incazza e magari allunga il passo, violando le zone rosse, per raggiungere i Palazzi del Potere e chiedere conto a chi decide delle sue decisioni? oppure, scatta sull'attenti gridando obbedisco!.... per poi ritornare a casa in silenzio, con le pive nel sacco, anche se poi è il pane che da nutrimento?!
Però, a te ne porrei un’altra, di domanda: ma se uno di quei poliziotti ti da retta e viene condannato per questo nei tre gradi di giudizio, come pure il rischio lo corrono i manifestanti che affermano quel diritto alla ribellione che è il leitmotiv di molti tuoi interventi… ecco, ti chiedo… non trovi vi sia una contraddizione tra l’invito ad esporsi a una condanna penale e poi, la gogna di fatto che il regolarmento 5stelle mette a chi è “pregiudicato”… senza distinzione alcuna tra un Fiorito e uno dei tanti manifestanti condannati per difendendere il diritto al lavoro, alla casa, allo studio, alla salute?!

Mauro Saba 22.11.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER NON DIMENTICARE!!!
http://www.youtube.com/watch?v=pgpJHVPGvGQ&feature=related

massimo f., Reggio Emilia Commentatore certificato 21.11.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento

PAURA DELLA PUNIZIONE

Ho 39 anni, e la cosa che sempre mi ha fatto tanta paura è la prigione. La immagino come un'umiliazione, un posto dal quale non si esce più, anche quando si è fuori. E questa paura mi ha fatto rigare sempre dritto, rafforzando l'idea che ho di libertà. Esatto, libertà. Chiunque è libero di manifestare, di strillare e di esporre striscioni. E' altrettanto libero, inoltre di attaccare le Forze dell'Ordine che osservano tali manifestazioni; ma si assume la responsabilità del gesto che ha compiuto. Puoi tirare un sampietrino o un estintore ad un poliziotto, certo puoi. Ma non lamentarti se ti sparano in faccia o ti ammorbidiscono le reni col manganello. Non nascondiamoci dietro un dito, o dietro un casco da moto. Chi indossa un casco da moto ad una manifestazione? Per che motivo? Cosa teme? O piuttosto...cosa ha in mente....
Chiedete cosa pensano dei manifestanti quelli che hanno avuto la macchina bruciata o le vetrine infrante.....

Picchiate duro....picchiate sempre.

Luigi L., Termoli Commentatore certificato 20.11.12 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si si: il lacrimogeno era uno solo, io sono un “cretino”, non avevo capito niente.
Il candelotto ha urtato il muro del ministero, si é rotto in 3 pezzi. I 3 pezzi sono entrati in una finestra del ministero, han fatto il giro delle stanze del ministero e sono usciti fumanti dalle finestre ,visto che si vedono candelotti fumanti uscire a distanza di secondi l uno dall altro. Ma quanto siete maliziosi
ma poi che sposta? hanno sparato candelotti su gente disarmata già che scappava. E’ scandaloso, è strategia del terrore. Siamo già in dittatura?

francescoebasta 20.11.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Ora è la fase del discredito. Spunta un padre che fa lo chef e dice di tenere il figlio in galera. I lacrimogeni sono di rimbalzo e quindi leciti perchè il caso li ha scagliati. I poliziotti hanno fatto il loro dovere manganellando ragazzini. Non continuo perchè mi viene la nausea. Se un corteo di studenti vuole manifestare deve poterlo fare sotto il ministero dell'istruzione. Noi lo deviamo e poi lo imbottigliamo e poi lo picchiamo. Nei cortei del '77 i polizziotti venivano schierati alle due di notte, così quando arrivavamo noi alle nove erano giá straincazzati e non vedevano l'ora di menare. Oggi è lo stesso. L'unica cosa che mi rimane da dire prima del conato di vomito, è chiedere scusa a tutti quei ragazzi per non essere stato con loro a proteggerli ed a rafforzare le loro convinzioni. Scusatemi.

Marco Lombardo 20.11.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento


Bisogna tenere presente che ogni violenza fatta su un essere umano, si paga.da qualsiasi parte venga.
A DIO no gli interessa se tu sei un poliziotto o un delinquente.

DIO e´un giudice, severo, imparziale, incorruttibile, inesorabile,implacabile ecc.ecc.
DIO dice nel Bhagavad gita, capitolo 10 testo 39 .
io solo il seme generatore di tutta l´esistenza. non c´e´nessun essere mobile o immobile che possa esistere senza di me´.
capitolo 11 testo 6-7. tutti quelli che mi adorano intregandosi e consacrandosi a me´senza deviazioni,dedicandosi al servizio devozionale e meditando sempre in me´,per costoro Io saro´quello che li salvera´prontamente dall´oceano del nascimento e morte.

Quindi domandatevi,nella prossima vita cosa mi merito , cosa ho seminato, se semini una insalata non puo´nascere una pera, quando incontrate un cieco, cosa avra´fatto nella vita precedente pèr meritarsi un castigo cosi´terribile.

Pitagora, Pilato,Tesla,Teora


pasquale teora 20.11.12 08:52| 
 |
Rispondi al commento


Bisogna tenere presente che ogni violenza fatta su un essere umano, si paga.
da quando esiste lúomo sulla terra utilizza, sfrutta , i piu´poveri per i compiti piu´desagradabili.
DIO e´un giudice, severo, imparziale, incorruttibile, inesorabile,implacabile ecc.ecc.
San Matteo ha detto.. ognuno e´responsabile per ogni parola,per ogni pensiero,nessuno puo´scappare per mezzo di preghiere,ne di favori,ne´di violenza,e nemmeno attraverso intermediari.
San Paolo ha detto. fratelli miei non vi illusionate da soli,Dio non si puo´ingannare,perche´sia lo che sia che l´uomo semini,guesto stesso raccogliera´.

Quindi domandatevi, quando incontrate un cieco, cosa avra´fatto nella vita precedente pèr meritarsi un castigo cosi´terribile.

Pitagora, Pilato,Tesla,Teora


pasquale teora 20.11.12 08:38| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni, guardando la tv, ho recepito un messaggio secondo me pericoloso, il M5S, dato in costante ascesa, secondo alcuni, deve funzionare come rampa di lancio per arrivare in Parlamento.
Ciò non deve accadere per nessun motivo, i candidati eletti dovranno sottostare a quanto disposto dallo statuto e dal programma, altrimenti dovranno essere destituiti e sostituiti da altri. I Scilipoti io li voglio lontani. ATTENZIONE!!!!!!

Daniele Bartolucci 20.11.12 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Penso che i "soldati blu" non siano delle macchine ma degli esseri umani, e come tali dotati di coscienza e intenzionalità.

Credo anche che la gran maggioranza dei "soldati blu" non siano mercenari, ma persone che credono nell'utilità del loro lavoro.

Quindi, anche tutti coloro che lavorano nelle forze armate hanno le proprie scelte da fare.

Matteo G., Milano Commentatore certificato 20.11.12 01:47| 
 |
Rispondi al commento

sto guardando quinta colonna su rete4 e mi sta venendo il vomito!!!
mi sa caro beppe che non basta più un voto o alternare i politici...bisogna pertire partire e colpire!!tirarli giu "fisicamente"staccarli e buttarli fuori da quelle poltrone sti figli di puttana fuori dalla casa degli italiani!!!
un abbraccio da un padre d tre figli
w l'italia e w gli italiani veri!!!

marco p., brescia Commentatore certificato 19.11.12 21:58| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti,premetto che sono un giovane imprenditore di 38 anni italiano,quindi senza un futuro certo attualmente.
a mio parere voi siete l'unico movimento nel nostro paese che può dare una luce di speranza per cambiare il sistema.
è da un po che stavo pensando ad un modo per eliminare il sistema corrotto delle banche,di conseguenza il fallimento dei partiti.
sicuramente qualcuno ci avrà già pensato prima di me,quindi non so nemmeno se la cosa possa essere realizzabile.
ma la mia domanda è : "perché non creare una cooperativa di credito onesta che non sia gestita dai soliti noti?"
colgo l'occasione per dare un sostegno morale ai collaboratori del 5 stelle : viva il movimento e viva il blog!


andrea simoncelli 19.11.12 18:39| 
 |
Rispondi al commento

BOND ARGENTINA
UNA FREGATURA DA 28 MILIARDI DATA DALL'ARGENTINA AL RISPARMIO ITALIANO. UN FONDO USA E' RIUSCITO A SEQUESTRARE UNA NAVE DA GUERRA ARGENTINA NEL PORTO DEL GANA . LE ISTITUZIONI ITALIANE???? SI SONO DIMENTICATE DI 450000 ITALIANI?
La Fragata Libertad fue entregada por el gobierno, que sabía del embargo desde el comienzo


noviembre 19, 2012
By Carlos Manuel Acuña

61



Hay temas sobre los que se hace difícil escribir por su contenido repugnante. Por ejemplo, en este caso, expresivo de la decadencia Argentina, tal como lo dijimos ayer al anticipar que el gobierno sabía que la Fragata Libertad, con sus jóvenes cadetes argentinos y extranjeros, sería embargada. Lo más indignante -al menos lo más sospechoso, para aliviar los cargos- es que todavía se manipula a la opinión pública y se lleva adelante uno de los objetivos que figuran en el listado de responsabilidades no explicitadas todavía: distraer la atención de otros problemas acuciantes para el kirchnerismo, que se juega muchas cosas durante estos días. Pero vayamos por partes para un mejor entendimiento.

O 19.11.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

carissimi agenti voi sicuramente starete pure facendo il vostro lavoro sottopagato per far rispettare le leggi, ma provate a riflettere un attimo, è giusto far rispettare le leggi scritte dai fuorilegge, è giusto picchiare ragazzi ,padri di famiglia disoccupati che non hanno nessun futuro se qua non cambiano le cose.bene pensateci pure voi siete padri di famiglia è pure voi dovrete cercare di dare un futuro ai vostri figli quindi in futuro non picchiate più nessuno unitevi pure voi alle proteste solo cosi i fuorilegge scapperanno dalla paura, e lascieranno questo bellissimo paese in mano ai suoi cittadini onesti che cercheranno di farlo ripartire se qui non ripristiniamo un etica morale non si va da nessuna parte non possiamo più lasciare il paese in mano alla finanza che ci sta portando allo sfascio cominciamo ad aiutarsi solo insieme si può fare giustizia e levare i privilegi a tutti quelli che hanno rubato fino ad ora, bisogna portare tutti i cittadini a vivere una vita dignitosa, ad avere speranza per il futuro a non avere paura del presente, solo cosi carissime e indispensabili forze dell ordine solo cosi e insieme a voi possiamo cambiare le vite per i nostri figli è futuri nipoti.

giuseppe sessa 19.11.12 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Salve,voglio vedere un giorno i poliziotti scendere in piazza a protestare come hanno iniziato a farlo in Spagna,poi si ke ne vedremo delle belle,il mio sogno e vedere tutti quelli ke hanno manifestato finora a inferire contro questi skiavi del potere di uno stato già fallito

camillo di candido 19.11.12 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perseguite la PACE... non vi trovo altro mezzo!!
Per semplice informazione: nel giorno di manifestazione, il cellulare, zeppo di celerini armati di manganello e vestiti pesanti in muta antisommossa, vengono portati alle 7 di mattina nei pressi del passaggio della protesta. Sotto il sole di agosto fino alle 14-15 senza la possibilità di uscire, nemmeno per pisciare!!!
Quando li "liberano", secondo voi come sanno ancora ragionare???? E chi è il responsabile/mandante di questo????

Chiedo perdono se credo che il post "soldato blu" non smuoverà nulla in "chi di dovere": Risarcire un "macellabile" è molto + semplice che arrestare un colluso... semplice questione di difendibilità; inoltre i "battitori blu" non hanno figli, non hanno nemmeno una ragazza (per obbligo di contratto)... La prima regola del soldato è obbedire! (un po come le leggi della robotica di Asimov) se l'ordine non LEDE i diritti dello STATO o uno dei suoi componenti, ma un poliziotto è un essere umano: se non obbedisci dei dimostrare che l'ordine era LESIVO in un PROCESSO... col rischio di vederti estromesso dal corpo e ritrovarti tra la massa, dall'altra parte del manganello.

La violenza non si può contrastare con la violenza: ne risulta solo... VIOLENZA!
Io voglio fortemente un cambiamento: voglio ciò che è giusto, voglio il bene mio, della mia famiglia, dell'Italia, dell'Europa... dell'umanità!! E non è perchè sono un santo, ma semplicemente per logica: io sono per la costruzione, il miglioramento e queste cose si ottengono con l'armonia! La violenza è indispensabile solamente alla distruzione. Baci

Cristiano R 19.11.12 10:36| 
 |
Rispondi al commento

L'assurdità di questo paese è testimoniata dall'inversione dei ruoli tra vecchie e nuove generazioni.
I giovani insegnano ai vecchi la saggezza!
Vi sembra più saggio Napolitano o Matteo Renzi (il che è tutto dire...)?
Sono più viziosi i ragazzi che hanno preso le botte a Roma o quelle teste rifatte a suon di silicone che vanno in TV?
Eh...ma i ragazzi si fanno le canne! certo perchè non c'hanno i soldi e la possibilità di imbottirsi di porcherie chimiche.
I ragazzi non voglino le guerre, i vecchi si (tanto non le combattono loro...)!
I ragazzi amano i nonni...ora però ci sono le extracomunitarie che sono più "efficienti" (in tutti i sensi...la pillola va giù e l'ardore viene su!)per cui ai ragazzi non resta che amare i nonni poveri.
I ragazzi si bucano da tutte la parti, beh, di che vi lamentate?! non abbiamo insegnato loro che di buchi si campa?
I ragazzi strillano...certo perchè sono incazzati! ma non capisco che c'ha da strillare uno che va a Montecitorio quando ne ha voglia, che per questo prende tanti soldi e si è sistemato con la "famigghia" per tutta la vita?
I ragazzi fanno i "rave party", i vecchi (pardon, "i ragazzi non più giovani") sono più sobri, usano il pianoforte, la mascherine e i travestimenti, guardano...ma non toccano se non su invito!
Beppe sei tutti noi, chiedi e ti seguiremo ovunque, tranne che a puttane!

franco gisi, benevento Commentatore certificato 19.11.12 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Per evitare di subire violenze in futuro bisogna imparare dal Movimento
Studentesco degli anni Settanta.
Per proteggere le manifestazioni da ogni tipo di attacco, provocazione e
sabotaggio organizzarono un servizio d'ordine chiamato Katanga.
Numerosi furono gli episodi che vedevano le guardie soccompere alle chiavi
inglesi del 36 (3 Kili di acciao temperato, altro che manganelli!).
Sembra un pò violento, ma se si vuole battere il Potere anche in campo
aperto bisogna dotarsi di una forza superiore a quella dei nemici del
popolo.
Altrimenti o si va a casa a fare dell'altro o perlomeno si cambia
strategia, così ci si fa solo del male.
Guardate questo e fatevi un idea:
http://www.youtube.com/watch?v=yMaIlmf-_TM

Klark 18.11.12 23:27| 
 |
Rispondi al commento

credo che come in tutti i settori ci sono le brave persone e quelle che invece ne approfittano... questo vale sopratutto anche per la polizia che spesso in più occasioni a dimostrato atteggiamenti collusi o di abuso. MAI fare di tutt'erba un fascio...e continuo a dirlo e sostenere che è proprio per questo motivo che bisognerebbe richiedere ed ottenere il numero di riconoscimento sia sul caschetto che sulla divisa..., questo per proteggere i cittadini e per proteggere i poliziotti onesti ... ma probabilmente questo non avverrà perché sia lo stato che il lo stesso ministero gli fa comodo questo tipo di gioco e atteggiamento, così lancia il sasso e poi si mette le mani in tasca facendo finta di nulla..

stefano stefanelli 18.11.12 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Carmine S. da Caserta:

......Poi se Lei reputa che una simile cosa nel nostro paese non possa mai accadere, beh! io penso che Lei arrivi da Marte (o da qualche altro pianeta). Si svegli, queste sono prove di Golpe, la casta non intende lasciare il potere......

Lei ha perfettamente ragione. Queste cose nel nostro Paese possono accadere e si sono già verificate.Solo pochi giorni fà ho qui pubblicamente ammonito il tentativo di "distruzione dei ponti in ritirata" che si palesa con la legge elettorale al 42,5%.
Ed ho detto che non è CIVILMENTE accettabile. Faccia un po Lei.
Quello che ho detto nel mio post è molto chiaro:
NON OFFRIRE IL CASUS BELLI.
Rimanere uniti è ciò che io predico, proprio perchè solo rimanendo uniti si sbaragliano i signori delle ideologie che hanno creato lo status quo con il nostro colpevole o incolpevole coinvolgimento.
Coinvolgimento ideologico oltre il consentito, oltre quanto solo immaginabile in altri paesi.
Ideologie che si sono militarizzate e armate da una parte e dall'altra generando fenomeni che tutti noi conosciamo, trovando fertile terreno tra "la gente comune".
Sono ben cosciente che in Italia oggi ci sia un tentativo di Golpe "futuristico" che si sta coltivando anche con gli episodi che abbiamo visto a Roma:
studenti, rivoluzionari, vendoliani, grillini e di pietrini contro poliziotti reazionari, fascisti, falange armata del potere.
Questo è ciò che ancora una volta vogliono imporci e se ci riusciranno avranno ancora una volta la base per garantirsi l'esistenza.
La disorganizzazione e la divisione dei poveri consente ai ricchi ed al potere l'egemonia.

Sig. Carmine S., in Italia il golpe lo abbiamo subito da quando la politica e l'ideologia si è infiltrata nei servizi necessari alla conduzione della vita di ognuno di noi, riversando potere economico alle lobbies di parte: banche, assicurazioni, ecc....
Io non voglio e non intendo essere ideologizzato o sponsorizzato. Voglio equità per tutto il popolo.

Giuseppe Petrachi 18.11.12 20:49| 
 |
Rispondi al commento

PROVATE A PARLARE DI LIBERTA',RISPETTO,DIGNITA'.
PROVATECI A PARLARNE DOPO AVERLE VISTE CALPESTATE IN VOSTRA PRESENZA,PUR LIMPIDI E INNOCENTI DALLE FALSE ACCUSE DEL POTERE,COI CANI DA GUARDIA PAGATI PER FRUGARE NELLA VOSTRA INTIMITA'.
PER ANNI,SUBENDO CIO' CHE VIENE DEFINITO DESOLIDARIZZAZIONE.
SUBIRE IL MALE E NON POTER FARE NULLA,MA CIO' CHE PENSO DIRLO FINO ALLA MORTE,PERCHE' SENZA VERITA' E RISPETTO RECIPROCO,NON SIAMO PIU' ESSERI UMANI.

nino f. Commentatore certificato 18.11.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

I governanti HANNO INTERESSE a che studenti e poliziotti si scontrino TRA LORO.
HAI MAI VISTO CAMBIARE LE COSE NEGLI ANNI CON QUESTI METODI?MANGANELLANDO UNO STUDENTE?O TIRANDO SANPIETRINI AD UNA DIVISA?E' MAI CAMBIATO QUALCOSA????Dunque se gli stessi metodi non funzionano occorre cambiare i metodi. E non si cambia da fuori ma DA DENTRO.DENTRO è il VOTO. Anche chi manifesta ha la reponsabilità di non farsi strumentalizzare.E puntualmente finiscono tutti strumentalizzati.Occhio:un governo dove gli scontri di piazza sono esacerbati si sente legittimato ad atti di forza.E'una casta e ti frega. Quindi sei tu(NOI) il primo a non dovergli fornire spunti. Se è giusto non andare in tv a fare il pasto delle belve al colosseo...è altrettanto giusto cambiare tattica nel manifestare. Scontrarsi fisicamente con la polizia è avallare ciò che IL POTERE VUOLE.Non il Poliziotto.Non Tu.Non noi. Quando parte l'adrenalina di una carica,da qualunque parte venga,non controlli più gli effetti.Perchè lì l'essere umano diventa Bestia,diventa la legge della jungla. E' QUESTO CHE NELLE STANZE DEL POTERE VOGLIONO.Se glielo serviamo sul piatto d'argento di cosa ci lamentiamo poi? La disobbedienza CIVILE è ALTRO.

Elena S., Torino Commentatore certificato 18.11.12 13:52| 
 |
Rispondi al commento

l altra sera ad una trasmissione di formigli c erano due persone una dipendente fiat con stipendio di 1200 eur l altro un poliziotto con( diceva lui) 1550 eur(SE DOVESSIMO RAGIONARE VECCHIE LIRE è UNA BELLA DIFFERENZA) fuori gli straordinari malpagati,(è QUELLO CHE VORREBBE FARE IL DIPENDENTE FIAT)non è venuto fuori o evidenziato il problema ,che il dipendente tra casse integrazioni RIDUZIONI ORARIE, resta sempre in bilico il suo posto di lavoro L ALTRO PIù MANGANELLA è FA IL SUO DOVERE ,IL SUO POSTO NON LO PERDE DI SICURO...
sono sullo stesso piano? non credo propio

emi m., crema Commentatore certificato 18.11.12 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta giustificare bambinetti cresciuti a nutella e playstation senza spina dorsali

il c. Commentatore certificato 18.11.12 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Ma gusrdatevini video guardate l arroganza la violenza gratuita il gusto malato dello sfogarsi su gente inerme . Guardate que che e' seccesso a genova a G8 guardate con quale arroganza a gambe larghe e occhiali firmativquesti e queste personaggi vi sinpiazzano davanti in strada guardate la malcelata autovompiacenza per il proorionPotrre assoluto ed impunito sotto ke paroline apprese ai corsi : cortesemente , gentilmente ci dia questo ci facciavedere questo ci segua. Questi malati armati si sostituiranno allo Stato . Questi gangsters chissa' che combinano fra loro coprendosi e spalleggiandosiva vicenda. Chiedetelo senza televamere alle prostitute e ai ragazzi di strada e ai piccoi spacciatori. Fategli il palloncino a sorpresa fategli l antidoping senza preavviso . Andate a vedre come si pagano macchine case arredi elettrodomestici telefoni e vacanze e come mai hanno sconti dappertutto o nemmenonpagano. Altro che soldato blu ma facci il piacere. Forse sei uno di loro.fanno schifo pure ai rari colleghi onesti .

Ethan Levi 18.11.12 00:13| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2012/11/17/Crisi-Spagna-polizia-piazza_7813457.html

Non passerà molto che anche a loro toccherà scendere in piazza! In Spagna già accade e l'Italia di solito la segue a pochi mesi di distanza, sarà allora che davvero si sentiranno isolati...... e non è questo che dovrebbe succedere in un paese civile, soprattutto se le motivazioni sono praticamente comuni!

Silver Perdisa, IMOLA Commentatore certificato 17.11.12 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensare che il M5S la pensi così su questo argomento mi rende triste. La Polizia è un corpo statale preposto alla difesa, che dipende dal governo stesso. Eseguono pertanto, degli ordini. Penso che non si debba dare la colpa alle forze dell'ordine, che nonostante qualcuno cerchi di delegittimarla, svolgono sempre,o quasi, onestamente il PROPRIO LAVORO.
Volevo tornare alle urne dopo anni. Me ne sono pentito.

Fabrizio Platamone 17.11.12 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanti commenti tante verità in tasca
Solo chi era con noi sa come sono andate le cose
Il corteo era pacifici e al momento del aguato dei poliziotti era anche stanco fisicamente
Se l intento era di disperderlo ci erano riusciti ma non basta i soldati blu li hanno rincorsi nei vicoli del getto li hanno attesi durante il fuggì fuggì e rincorsi e aggrediti
Nel corteo non c'era nessuna voglia di scontrarsi con i S B ma solo l intento di andare a protestare sotto i palazzi del potere
Ma in Italia non si può dare fastidio al macchinista
Ps se non eravate con noi limitate i commenti al post non alle favole che vi raccontano
Ripeto il corteo era Pacifico e stato assaltato dai S B

Riccardo Garofoli 17.11.12 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, seguo costantemente il tuo blog, ma considero l'articolo soldato blu, uno dei migliori che abbia potuto leggere finora, anche se ha fatto incavolare la cancellieri! Continuate cosi, molto presto andranno via tutti!

Roberto Rapisarda 17.11.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento

So che i Soldati Blu queste cose le sanno.Le sanno perchè non vivono tra i privilegi nemmeno loro.Ma tra tagli e sacrifici come noi.
Ci chiediamo cosa vuol dire ribellarsi agli ordini che ricevono per Lavoro?Concretamente?Significa addio Lavoro.Voi lo fareste?E che lavoro trovereste dopo?La rivoluzione è nel voto.E...fidatevi: vota anche il Soldato Blu...

Elena S., Torino Commentatore certificato 17.11.12 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

uno dei post più intensi, sentito e scritto con un'amarezza profonda, ed una speranza in fondo all'anima, che il soldato blu si tolga per un secondo la divisa, e ritorni ad essere un Cittadino, un padre, un fratello.
Pasolini non avrebbe saputo scrivere meglio, e se fosse ancora tra noi sarebbe in prima fila con il M5S, come Dario Fo ed altri pochi intellettuali che non hanno svenduto la propria dignità al Potere.

Giorgio O. Commentatore certificato 17.11.12 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/17/scontri-a-roma-indagato-poliziotto/417505/

Scontri Roma, indagato poliziotto. Perizia carabinieri: “Lacrimogeni da ponte”

veramente al TG3 hanno detto che la perizia parlerebbe di UN SOLO CANDELOTTO. uno solo? cercasi perito informatico con le palle che valuti e in caso di smentita (che delusione, ho sempre creduto nei CC) comunichi tutto alla Procura della Repubblica

francescoebasta 17.11.12 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non manganellate i vari Lusi, Penati, Fiorito, ecc. ecc... Picchiare
dei ventenni è troppo facile. Sono cintura nera di kick boxing, mi
piacerebbe avere con me, sul ring, uno per uno tutti questi sbirri per
potergli spaccare le ossa a calci circolari nel muso. Dovrebbero
manganellare anche Berlusconi, il quale è stato condannato a 4 anni di
reclusione, mentre invece è ancora a piede libero. Ma la legge è uguale per
tutti? Boh, secondo me no. Che paese di merda è diventato questo? Fanculo
sbirri del cazzo, imparate a ragionare col vostro cervello, ormai la balla
di "eseguivo solo gli ordini" puzza di vecchio, è ora di cambiare disco
koglioni!!!

SIMONE FALBO (slayer '79), Salsomaggiore Terme (Parma) Commentatore certificato 17.11.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non capisco perche ci ostiniamo a pensare che un dipendente della forza publica abbia come stipendio 1200 1500 mensili e che rischiano la vita per difendere noi cittadini e davvero un ipocrisia un poliziotto semplice prende uno stipendio intorno ai 2000 euro lavorando 6 ore al giorno piu altre agevolazioni che non sto ad elencare troppo spazio mentre un operaio prende intorno ai 1800 2000 euro mensili lavorando 12 al giorno e la vita la rischiano molto di piu anche secondo i dati e per la pensione 40 lavorativi mentre un poliziotto non arriva ai 25/30 di servizio una differenza enorme che le pecore italiane non riescono a distinguere

raffaele polichetti 17.11.12 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Sappiate che alcuni nuovi referenti locali del M5S sono nazisti puri, nostalgici di Hitler e Mussolini e della Decima Mas di quel Junio Valerio Borghese che tentò un golpe fascista nel 1970. Avete capito di cosa si tratta? Hanno falsificato il loro Pedigree? Forse perderanno la loro nefasta carica batterica nel Pentolone di Grillo? Siete consapevoli che state imbarcando "cani e porci" in fuga e rotta da tutti i più scalcinati eserciti? E' difficile metter sù una Fabbrica di "Porci con le Ali". Questi se entrano in Parlamento rimettono su le leggi razziali. Guardate che la politica non è uno gioco da fare senza la minima memoria storica.

Roberto Ruvido 17.11.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro soldato blu, - uno -
quando ti vedo manganellare un padre di famiglia, che potrebbe essere tuo padre oppure il mio, o un ragazzino, che potrebbe essere mio figlio oppure il tuo, ti prenderei a schiaffi. Bada, non a pugni, neanche a sprangate, ma a schiaffi. Perché hai dimenticato il confine tra l’ordine e il rispetto. Il giusto e l’ingiusto.
Eppure, soldato blu, non ti chiedo di abbracciare i manifestanti e dimostrare con loro. Certo potresti avere tutte le ragioni per farlo: anche tu hai una famiglia, paghi il mutuo, a volte hai difficoltà a tirare avanti.
Ma non te lo chiedo.
Caro soldato blu tu rappresenti qualcosa che si è perso. Il fatto che in una società esistono, perché viva, delle scale di valori. Tu rappresenti un’Istituzione, ovvero un riferimento, un pilastro della Società. Un’Istituzione riflette la collettività che rappresenta, nel senso che ne è il frutto, e la nostra, di quest’Italia devastata da decenni di indecenze, è una società democratica, ma infiltrata da bande criminali di ogni genere, che si nascondono nei palazzi che contano come nei covi di campagna.
Criminalità mafiosa, criminalità politica, criminalità… e basta. Lo abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, tutti.
Ma all’interno di un corpo democratico. Ovvero in un luogo dove chi vuole esprimere disappunto, contrarietà e rabbia lo può fare. Questa è, in parte, non del tutto, una democrazia.
Tu la rappresenti. Anche quando sbagli pestando chi non dovresti.
Il giorno in cui tu dovessi toglierti il casco e unirti ai manifestanti, accusando pubblicamente, e non nelle sedi istituzionali, i politici corrotti che hai talvolta scortato, quel giorno un pilastro della democrazia cederebbe. Quel giorno tu passeresti dall’”altra parte” mentre altri passerebbero oltre la linea che distingue la democrazia dalla dittatura. Sarebbe inevitabile. Perché tu non sapresti più a chi dare ascolto. Se unirti contro chi è contro oppure opporti a chi è contro.
Hai un compito: opporti a chi è contro l’Istituzi

Antonello Mosso 17.11.12 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro soldato blu - due -
Non sopporto vederti manganellare un padre di famiglia, un ragazzino o una ragazzina. Anche perché questi ultimi, domani, si armeranno. Qualcuno per difendersi, qualcuno per vendicarsi, altri per avere un ruolo, un senso nella vita. Ripetilo a te stesso, dillo ai tuoi compagni annebbiati dalla rabbia. Dillo al tuo comandante. Proteggere l’ordine pubblico non significa trattare le persone come se fossero oggetti senz’anima.
Continua a portare la tua divisa, soldato blu, magari con più onore di quanto non meriti a volte.
L’alternativa della rivoluzione è il sangue dei tuoi e dei miei familiari, dei miei e dei tuoi amici. Sangue causato da armi da fuoco.
Cancellare l’indecenza col fuoco è sempre stata una tentazione alla quale, spesso, gli uomini non hanno saputo resistere. Guardando la storia c’è una scia infinita di colpevoli e innocenti, di povera gente, buona e cattiva, che non ha visto il proseguo della sua vita, la nascita dei suoi figli. Senza Istituzioni non si cambia la storia nel bene.
Fai il tuo lavoro permettendo che ognuno faccia il suo. Una classe politica, corrotta, con la complicità silente o esplicita di grandissima parte del Paese ha devastato una civiltà, la nostra civiltà. Ci vorranno anni a cambiare le cose riportando il concetto “del senso” al centro del pensiero collettivo.
Il Movimento fatto di cittadini che non ci stanno alla barbarie, non a questa barbarie indecente, cerca di cambiare le cose e lo fa anche grazie a quella democrazia che tu rappresenti.
Il giorno in cui tu dovessi rappresentare una tua opinione o l’opinione di un altro anziché la linea, non del tutto giusta, di un’Istituzione democratica, quel Movimento verrebbe spazzato via e, chissà, molti sparirebbero per non essere mai più ritrovati. E’ successo. Non lontano da noi, non lontano nel tempo. Basta guardarsi indietro.

Antonello Mosso 17.11.12 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me, inutile girare intorno:lo stato ha quasi fallito!!!Bisogna trovare soluzioni brevi per dare la posibilita ai giovani di vivere almeno al livvello minimo della dignita !!!

Dorin B., Roma Commentatore certificato 17.11.12 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Vedere ieri sera per TV la moglie di Grillo in Kenya negli stessi luoghi frequentati da il Pornonano ed il suo amico Briatore mi ha un pochino infastidito.
Noi ci crediamo fino in fondo, e chi è massimo esponente del Movimento, esteso a chi gli è vicino, deve dare l'esempio in modo incondizionato. Non ci deve essere nessuna area grigia, vera o presunta che sia !

roby b., Trieste Commentatore certificato 17.11.12 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Oh letto che qualcuno comincia a chiedersi se c'era qualcuno al corteo io
ero li con i ragazzi
Il m5s raccoglie buoni consensi e visto come una forza di rottura
Una partecipazione sarebbe auspicabile e ben accetta
L opinione diffusa e che se il sistema non cambia va distrutto e che il m5s possa essere il punto la forza di rottura con le vecchie politiche
Intervenire alle manifestazioni più siamo e meglio è

Riccardo Garofoli 17.11.12 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera alle 23.55 sono stati rilasciati tutti i ragazzi catturati durante gli scontri
Erano in buone condizioni una piccola folla di parenti ed amici hanno atteso dalle 20.30 quando gli avvocati hanno diffuso la notizia
Un grazie ai legali che hanno lavorato per il buon esito un grazie anche a servizio pubblici che con le immagini girate durante gli scontri ha permesso al gip di verificare come sono andate le cose la pressione dei media non schierati e stata utilissima
Ma ancora una volta purtroppo ci troviamo difronte a degli abusi delle forze del ordine
il corpo a corpo cercato per intimorire per piegare per mettere paura ai manifestanti
per cercare di dissuadere con la violenza i giovani manifestanti colpirli oggi per non rivederli domani questo è l intento dei capi dissuadere con la paura con il terrore con le minaccie
Sono l ultimo baluardo tra il popolo e questa classe politica fallita
Non capiscono che stanno usando anche loro è che domani gli saranno il ben servito

Riccardo Garofoli 17.11.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente convinto dell'attivita' politica del movimento e della correttezza dell'azione di Grillo a tutela e salvaguardia del movimento stesso che la partitocrazia sta cercando in tutte le maniere di ostacolare.Sono presidente di un ente di formazione che opera dal 1983 nel settore dei media e dello spettacolo.Nel 2000 ho fondato l'associazione MediAzioni Europa il cui scopo è quello di spingere i cittadini ad un atteggiamento e ad una azione di critica nei confronti della politica corrotta e clientelare.Ecco spiegato perchè ho sentito il bisogno di manifestare la mia solidarietà e quella di tanti miei amici al movimento,per il quale abbiamo già votato,e all'azione intelligente di Beppe Grillo.

serafino visalli 17.11.12 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Il bicchiere è pieno e sta traboccando. E' stato compiuto il colpo di stato con l'affidamento al governo non nominato dai cittadini. Tutte le parti politiche d'accordo hanno svuotate le casse e il futuro dei nostri figli e ora li tengono buoni con i manganelli e le bombe fumogene. Cosa pretendono di più di così? Non c'è speranza se non controbattendo nella classica forma che la storia ci insegna. Non c'è mai stato ripristino di eguaglianza e rispetto del prossimo sedendoci a tavolino e mendicando comprensione da chi ci ha sempre vessato.La rivoluzione francese , il medio oriente, la iugoslavia, l'unione sovietica, la Grecia: la storia anche recente insegna Politici: ladri corrotti che non alzano un dito di fronte alle continue ingiustizie e corrutele. Non hanno pietà per nessuno del popolo con la loro faccia di cemento non hanno pietà per nessuno, per gli esodati, per i disoccupati, gli studenti, gli ammalati per quelli che si sono e stanno impiccandosi perchè gli è stato rubato tutto. Dobbiamo riprenderci il mal tolto da questi ladri. Andremo a scovare dove l'anno nascosto e faremo giustizia. La situazione è bollente.
Spero che riusciremo ripristinare la legalità. Io farò la mia parte.

Lio Parcianello 17.11.12 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Le forze dell’ordine non si chiamano così perché devono obbedire agli ordini, costi quel che costi, ma perché dovrebbero operare in difesa dei diritti costituzionali, compreso quello di manifestare.
L’obbedienza non è più una virtù, scriveva don Milani cinquant’anni fa. Lezione dimenticata?! Esistono dei principi superiori a qualsiasi ordine o legge. Principi in base ai quali sono stati condannati anche quei capi nazisti che tentavano di giustificare i massacri compiuti asserendo di aver soltanto eseguito degli ordini e svolto il proprio dovere. Dal Contratto sociale di Rousseau (1762) alla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (1948), dal Maggio francese (il ’68) fino all’emergere del “Global Justice Movement” qualche passo avanti l’umanità l’ha compiuto. Peccato che, a distanza di oltre vent'anni dalla ratifica della Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura, l'Italia resti priva di uno specifico reato nel codice penale: gli atti di tortura e i maltrattamenti commessi dai pubblici ufficiali vengono perseguiti come reati minori, spesso soggetti a prescrizione. L’Italia non si è neanche dotata di un organismo indipendente di denuncia degli abusi della polizia e tuttora non dispone di regole per l'identificazione degli agenti di polizia durante le operazioni di ordine pubblico.
La mia impressione è che il tabù più fortemente radicato continui ad essere la proprietà privata. E ciò è tanto più triste se si considera quanto vengano sbandierate, a destra e a manca, le nostre comuni radici cristiane e se si tiene conto dell’influenza che la Chiesa cattolica esercita in molte questioni fondamentali. L’insegnamento che i ragazzi ne potrebbero trarre è che torturare, seviziare, malmenare, violentare è meno grave e riprovevole che recare danno a Sua Maestà la Proprietà Privata.
Questa cultura, ancora una volta, salva la "roba"… non salva l'Uomo.

G. Gaspare Bisceglia, Napoli Commentatore certificato 17.11.12 10:59| 
 |
Rispondi al commento

------------BELLO VEDERE COME IL PROTESTANTE SIA MUNITO DI GUANTONI IMBOTTITI---------------
BASTA PRENDERE PER I FONDELLI!!! STRANAMENTE TUTTA GENTE DA CENTRI SOCIALI!

ANDREA MARMELLOSI 17.11.12 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i poliziotti sono parte del popolo .I sacrifici li facciamo tutti insieme. I signori della finanza internazionale ci affamano tutti insieme.Acquistiamo la coscienza del nostro stato e lottiaMO INSIEME CONTRO LA DITTATURA DEI BANCHIERI.

mauro c., avezzano Commentatore certificato 17.11.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento

fino ad ora ho seguito con interesse il M5S, appassionato e sostenitore del movimento nato dal basso. Con questo intervento sulle forze dell'ordine però si rischia di cadere nel populismo puro. Già solo il titolo "Soldati blu". No, non è così, gli appartenenti alle forze dell'ordine non sono al-soldo (soldati) di nessuno. Sono uomini e donne, speso bersaglio della rabbia dei loro con-cittadini. Non difendono un sistema (che sta schiacciando anche loro), difendono la democrazia. tentano di contenere la protesta su un binario democratico. O forse si dovrebbe lasciare campo libero alle devastazioni e aggressioni? si dovrebbe lasciare che chi protesta arrivi a linciare qualche politico per quanto schifoso" sia? se questo dovesse accadere cosa si direbbe poi? cosa scrivereste? Sì alle proteste, alle manifestazioni! Ma è davvero necessario che chi manifesta, usi pietre, bastoni, scudi e caschi? Forse la protesta non può essere pacifica?! Gandhi, che più volte avete citato nel blog, è stato mai fotografato con una mazza da baseball in mano?!?!Dite che non avete mai visto un poliziotto colpire un mafioso... evidentemente non conoscete il ruolo che il "soldato blu" svolge per l'Italia intera, i rischi che corre. Mai generalizzare, mai! Un singolo uomo dello stato può sbagliare, questo non significa che tutti si comportino alla stessa maniera. Carabinieri, poliziotti, finanzieri fanno parte del popolo, sono del popolo e salvaguardano il popolo, non meritano di essere trattati come "transfert soggettivo".Vi prego! Non cedete al populismo, alle banalità. Siate costruttivi. Non date il fianco alle critiche di chi altro non aspetta che queste esternazioni appena sufficienti.

Emanuele H., Reggio Calabria Commentatore certificato 17.11.12 09:17| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lampadine Led e Nastri luci Led Sconto -40% Elevato Risparmio Energetico a prezzi imbattibili! http://www.specialprezzi.com/department/86/Lampadine-LED.html?a_aid=508a58c941631&a_bid=fe84a770

matteo rossignol, vezza d'oglio Commentatore certificato 17.11.12 08:34| 
 |
Rispondi al commento

e sopratutto vorrei sapere come contattare direttamente il supervisore perchè con il mio vero nome non scrivo più anche perchè quello che scrivo non esce ribadisco che sono altamente incensurato mai presa neanche una multa, e quello che scrivo non è per niente offensivo sono sempre stati dei liberi pensieri in un Italia dove dovrebbe esistere la liberta di parola con questo dico che se il Blog funzionasse correttamente si dovrebbe per lo meno avvisare o dare assistenza in caso non si riesca più ad intervenire ad un blog.
Se no si può pensare che anchè quì non ci sia liberta di parola e quindi non si cambia sistema ma solo tipo di gente truffaldina.
Scusate questa mia piccola parentesi non volevo offendere nessuno ma ho dei seri dubbi in tutti quelli che chiacchierano e poi non fanno nulla.

francesco f., Treviso Commentatore certificato 17.11.12 07:24| 
 |
Rispondi al commento

non si riesce sempre ad inviare e nel blog esce a volte quello che scrivi come mai?

francesco f., Treviso Commentatore certificato 17.11.12 07:14| 
 |
Rispondi al commento

questo sito è una bufala

francesco f., Treviso Commentatore certificato 17.11.12 07:12| 
 |
Rispondi al commento

La polizia e le forze del ordine in questi ultimi anni non stanno servendo il popolo e quindi anche loro sono dei criminali in divisa che fingono di conoscere la legge per cui si battono ma alla fine la infrangono continuamente e offendono la divisa che portano perchè a loro tempo hanno Giurato di difendere il paese il cittadino il popolo italiano dai Soprusi dalle Violenze che loro stessi stanno facendo verso quelli che dovrebbero difendere.
E una vergogna anche solo vederli passare ormai dimettetevi tutti poliziotti corrotti perchè prima o poi qualcuno vi fa la pelle, non si sta dalla parte dei Criminali perche si diventa tali e come tali si viene giustizziati.

francesco f., Treviso Commentatore certificato 17.11.12 06:54| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che la Polizia italiana non abbia ancora capito che l'ordine pubblico non si gestisce in questo modo? Possibile che ai nostri agenti non sia ancora chiaro che il loro compito nelle civili e democratiche manifestazioni, è quello di farsi picchiare con mazze o bastoni vari e di farsi sputare addosso, ledendo la dignità umana, senza mai reagire? Possibile che non gli entri in testa che durante queste etiche adunate devono solo assistere alle distruzioni di beni pubblici e privati senza mai intervenire affinché poi la stampa e la magistratura li possa incriminare per non essere intervenuti? Possibile che non capiscano che una bastonata data loro da un ragazzino quindicenne può procurare loro soltanto delle semplici lesioni guaribili in pochi giorni, e quindi è inutile e sbagliato reagire di conseguenza? E' tanto difficile capire che un pietrata lanciatagli addosso da un manifestante è solo un atto di indignazione civile contro l'attuale Governo?
Possibile che non capiscano che essere derisi, umiliati e bastonati fino a farsi spaccare gravemente la testa fa parte dei loro doveri?
Cari poliziotti, quando capirete questo, allora , e solo allora, sarete degni di un paese civile come quello che vogliono questi manifestanti "pacifici"

Esempio di una pacifica manifestazione:
http://www.ilgiornale.it/video/cronache/scontri-palermo-polizia-e-studenti-856591.html

Cristian T. 17.11.12 03:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAPO DI ACCUSA: CRIMINI CONTRO L'UMANITà

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 17.11.12 02:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CORTE SUPREMA DELL'AJA:

io penso che la polizia italiana debba essere denunciata alla corte suprema dell'Aja chiedendo una speciale deroga alla abolizione della pena di morte e che manganelli e gli altri responsabili debbano essere IMPICCATI IN PUBBLICA PIAZZA in diretta TV, con loro dovrebbero essere impiccati tutti i poliziotti che con la loro violenza hanno offeso l'onore dei Cittadini Italiani... debbono essere trattati alla stregua dei nazisti, durante il processo di Norimberga, perchè questa gente mescina e pusillanime, GIUSTIFICANDOSI (come potete leggere dai loro commenti), non ha capito, O FINGE DI NON CAPIRE, CHE LA DIVISA NON GIUSTIFICA I CRIMINI COMMESSI (piuttosto rappresenta un'aggravante, in quanto dovrebbero essere Servitori Lo Stato e Lo Stato in democrazia sono i CITTADINI SOVRANI)!

bisogna quindi farglielo capire in altro modo...

("+ accamperete pretesti peggiore sarà il risultato").

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 17.11.12 01:57| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, forse qualcuno pensava fosse impossibile...guardate questo http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4775265588923&set=a.2169974618277.129194.1514081144&type=1&theater
A quando in Italia?
Loro non si arrenderanno mai? Li cacceremo lo stesso...

Max Sestini 17.11.12 00:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro e simpatico Grillo fare il rivoluzionario con quello che accade è semplice, per te non e difficile comunicare, essendo un uomo di spettacolo, io sono diffidente, dopo tutti i fatti accaduti, speriamo che una volta in testa non ti ritroverai costretto ad utilizzare le forze dell' ordine per difenderti come gli altri. Io ti vorrei come Tiranno, il movimento cinque stelle dedicalo al popolo ed elimina il tuo nome altrimenti dietro avrai solo pecore impaurite.

alfredo pensato 17.11.12 00:15| 
 |
Rispondi al commento

poliziotti,
le domande scomode munite di risposte scomode, a quanto vedo, ve le fate pure voi.
ma la domanda piu importante e piu disperata se la fa solo il vostro inconscio e inconsciamente vi rispondete, e da qui la vostra frustrazione e la vostra rabbia.
Provate a tirarla fuori questa domanda e a darvi finalmente una consapevole risposta, vedrete come sara difficile autoassolversi.

exodused 17.11.12 00:04| 
 |
Rispondi al commento

MEDITAZIONE...DOMANDA...

QUANTI DI NOI ERANO ALLE VARIE MANIFESTAZIONI IN TUTTA ITALIA ???

QUANTI???

ROBERTOS...
ISCRITTO AL M5S^^^^^

PS.IO NO...

ROBERTO S., MILANO Commentatore certificato 16.11.12 23:15| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE...MAI CADERE NELLA TRAPPOLA...

Quello accaduto in questi giorni serve solo per dimostrare che ci vuole ordine.

Servirà a loro per stimolare l'elettore a votare per l'Ordine.

Serve per intimorire e destabilizzare l'ITAGLIOTA medio che al voto farà quello che ha sempre fatto.

Votare per LORO.Quelli che assicureranno L'ordine e la pseudo-legalità.

Ogni manifestazione sarà utilizzata per creare tensione e quindi repressione.

SOLO ORGANIZZANDO UNA ASTENSIONE TOTALE DAL LAVORO E RIMANENDO A CASA, BLOCCANDO DI FATTO L'ITALIA ,SI POTRANNO EVITARE ,SCONTRI E INFILTRATI DI VARIO TIPO.PROPONGO UNA SETTIMANA DI ASTENSIONE DA OGNI TIPO DI ATTIVITA'.TUTTI FERMI.GHANDI' INSEGNA,,,...TUTTI IN MEDITAZIONE.

ROBERTOSOS...

ROBERTO S., MILANO Commentatore certificato 16.11.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I poliziotti della celere, perquanto animati da pulsioni fasciste, e selezionati in quanto tali, non si dimentichi mai che sono pur sempre solo delle pedine. Indirizzare la propria rabbia solo verso i poliziotti che menano manifestanti inermi per terra, e dimenticare tutto il resto, è da perdenti. Quando vedrò un manifestante con un bernoccolo sulla fronte provocato da un manganello di un celerino, che anche in quella situazione continua ad invocare la ghigliottina NON per il celerino che lo ha colpito ma per i maiali che stanno al governo, ebbene quel giorno i politicanti della casta per la prima volta se la faranno sotto dalla paura...

Za Stalinu 16.11.12 22:38| 
 |
Rispondi al commento

xfavore Grillo intervieni sul caso caschi blu. IO ho letto con amarezza certi commenti contro la polizia, che lasciano l'amaro in bocca. La colpa è dei dirigenti che provocano il caos, e con il caos ci possono controllare meglio. Ci fanno scendere come dei burattini nell'arena del massacro dei più deboli, per il loro divertimento, come facevano gl'Imperatori Romani. Non si risolve niente con lo scontro fraticida. I poliziotti sono figli della plebbe come noi, sono ragazzi che un tempo erano studenti come voi,e non trovando lavoro non hanno havuto scelta, un giorno potreste essere nella stessa situazione. Fanno eccezione le bestie che aspettano questi eventi per sfogare le loro frustazioni. Non prendetevela con i poliziotti onesti che non possono togliersi il casco, ma hanno un arma segreta a nostro favore(il voto). Ragazzi non cadiamo nella loro trappola, sè avete vogli di manifestare,fatelo in maniera pacifica. La cosa più saggia è aspettare il 2013, che ci libererà una volta e per sempre di questi .....(aiutatemi voi per definire meglio queste bestie che non ci rapresentano). Resistenza deve essere il nostro motto. Rivoluzione pacifica è il nostro scopo.

Giovan B., carini Commentatore certificato 16.11.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Domani Monti a Milano, Ore 15.00 in Bocconi.
Per un convegno sulla democrazia in Europa.

Chi difende i diritti è in galera chi li distrugge è nei palazzi del potere!
Andiamo a trovarlo! liberi tutti e tutte.

https://www.facebook.com/events/298601226906022/

Leon B., Milano Commentatore certificato 16.11.12 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono appena arrivato nel blog ma vorrei sottoporre alla vostra attenzione un particolare molto importante inerente ai lacrimogeni sparati dal ministero.
Oggi il questore di Roma e i mezzi di informazione parlano di colpi sparati a parabola e rimbalzati sull'edificio: niente di più falso!
Guardate attentamente il video postato su Repubblica, al secondo 17-18 e al secondo 28 vedrete qualcosa di chiaro apparire per un'attimo da una finestra, qualcosa che assomiglia tanto a una mano che imbraccia il fucile, tanto che subito dopo in basso si vedono le scie dei lacrimogeni. Guardate!
Com'è possibile che codesto particolare sia sfuggito???

Giuseppe C., Pieve a Nievole Commentatore certificato 16.11.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me erano coinvolti anche corpi speciali, magari proprio l'EGF http://it.wikipedia.org/wiki/Forza_di_gendarmeria_europea

BARBARA L., ROMA Commentatore certificato 16.11.12 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanto per stemperare un po' la pesantezza... ottimo Crozza sui lacrimogeni sparati dall'alto: "questo dimostra come lo Stato si sente vicino ai cittadini... a un tiro di schioppo!"

gi m. Commentatore certificato 16.11.12 21:17| 
 |
Rispondi al commento

parole di un amico di Alberto Salvucci ,vero?

daniela coccia 16.11.12 21:13| 
 |
Rispondi al commento

grazie ,GAETANO CAMPISI , sei l'orgoglio della Polizia , grazie infinite , ed insieme riusciremo a ricostruire un italia in putefrazione , solo con uomini onesti del popolo normale , con poliziotti giusti come sei tu , un abbraccio solidale da tutti noi lavoratori ,e cittadini , onesti.

walter messa 16.11.12 21:08| 
 |
Rispondi al commento

l'8 Novembre davanti al Consolato Argentino a Roma alle 19, assieme agli argentini in cacerolazo ,vi era un gruppo di italiani. Essi hanno portato una RATA ( che simbolicamente si è divorata 14 Miliardi in bond argentina ed altrettanti in interessi).

Troppo spesso si enfatizza il modello argentino basato sull'ESPROPRIAZIONE , che non rispetta le leggi e gli accordi internazionali. Quei 14 Miliardi erano risparmi di 450.000 italiani, per la maggior parte pensionati e lavoratori dipendenti. Per tantissimi i risparmi di una vita. L'articolo 47 della Costituzione prevede la tutela del risparmio, su cui migliaia di risparmiatori confidavano, ma non è stato applicato. E di fronte ad un atteggiamento libertino di questo Stato .... le nostre istituzioni?

O 16.11.12 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusami beppe..ma questo interventi NON lo CONDIVIDO assolutamente. hai visto le immagini di manifestanti praticamente ARMATI! tutto fuorchè inermi e pacifici! e cosa dovrebbe fare la polizia? ma dai..in italia già non possono fare nulla di norma le forze dell'ordine ma almeno lasciateli DIFENDERE quando brutalmente aggrediti. NON fare anche tu informazione di parte per favore...mostriamo tutto!

Giuseppe Tirino 16.11.12 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la prima volta che sento parole come quelle dette da Grillo. E' una delle tante differenze tra il M5S e l'altra politica. Sempre dalla parte giusta, con equilibrio e sensibilità . Veramente desidero fare i complimenti a Beppe e al movimento. Ho tanta esperienza e so quel che dico. Spero che tutti i componenti il movimento siano persone mature e comprendano l'immane prova che li attende. carlo

carlo mancuso 16.11.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Credo che mutatis mutandis, le stesse parole possano essere rivolte a "studente rosso": conto chi protesta? per chi sono le mazze da base ball, le bombe molotov, i sampietrini? di chi sono le auto bruciale, le panchine divelte, le strade disselciate? Avete mai visto uno "studente rosso" apostrofare "... un politico corrotto, un mafioso, un colluso...". Non era mica pazzo, Pasolini, quando commiserava i poliziotti, anch'essi figli di povera gente! Forse anche lo "studente rosso" ha sbagliato bersaglio.

pier giorgio gatti 16.11.12 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo il governo del professor Monti, quello che ci ha salvato dal baratro. Quello che rassicura i detrattori di non avere nulla a che spartire con i poteri forti. Quello capace di mentire con la freddezza di un serpente. Una puttana di alto bordo.
Ora, dopo un anno di chemio, ci ritroviamo a vivere in un paese depauperato di servizi reali, con una disoccupazione alle stelle e un'economia allo sfascio, tutta sulle spalle degli operai e delle fasce sociali più sfruttate che si vedono salari, compensi e pensioni con un potere d'acquisto sempre più basso.
Le prospettive sono due:
- continuare a farsi torchiare in questo modo e anche peggio negli anni a venire, come ci è stato graziosamente garantito dal governo dei milionari mercenari;
- migliorare rapidamente le condizioni di vita e di lavoro della stragrande maggioranza dei cittadini italiani.
Che cosa scegliamo? La vecchia strada o la nuova?
Se scegliessimo la seconda, questo implicherebbe la presa del potere politico e l'adozione di tutte quelle misure che farebbero stare meglio i cittadini da subito. Ad esempio, applicare una patrimoniale a progressione esponenziale sui patrimoni immobiliari e investire immediatamente le entrate in ricerca e sviluppo, sanità e istruzione.
Ipotizzo, per ora, una presa del potere democratica, mediante elezioni.
Ma siete sicuri che i centri di potere economico-politico internazionali che ci dominano ci permetterebbero di fare queste cose? La risposta è nella storia e, ad esempio, nella storia dei referendum. La risposta è NO.
E allora poi che facciamo? Chiniamo la testa?
La risposta è NO.
Credo che per le prossime elezioni si inventeranno di tutto per "neutralizzare" il dissenso, manipolando la legge elettorale, che è già un cesso, come tutte le leggi elettorali maggioritarie, buone solo per i culi delle classi dominanti. E i maggiordomi alla Schifani si prodigheranno per superare la legge-porco di Calderoli e non dubito che riusciranno nell'intento.
Questo stato va distrutto.

Taras Rivo 16.11.12 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Io son quì che aspetto le risposte sempre le risposte...
Ricordiamoci che le istituzioni sono una cosa e gli abusi che son dentro un'altra!...in questo paese più che una legge elettorale,dobbiamo abolire la possibilità di poter nominare "governi tecnici"..solo un paese malato,privo del senso più nobile del concetto Democrazia, può permettere questi teatrini o mettere nelle stanza dei Bottoni gente non eletta in modo democratico.
Questi ormai gestistoco le istituzioni come "cazzo gli pare"....!
Bersani ha detto:...Grillo è il secondo partito cosa farà governerà dal suo tabernacolo web..?
Beppe li rispondo io per te al Capo dei Pdueros:
Te invece al governo ci sei già...e avete contribuito ad affossare in questi 12 mesi il paese...rinunciando con "cuse banali" non solo a mettere sulla poltrona Monti..ma impedire agli italiani di scegliere chi mettere in Parlamento!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.11.12 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Visto che nessuno mi aiuta a risolvere il mio piccolo problema di nick dico ancora la mia purtroppo in Italia c'è ancora la stupidita di aspettare quello che succede e poi commentare ognuno a modo suo le colpe se sono dei poliziotti o degli studenti io dico e ripeto che in ogni caso se non si vuole arrivare al conflitto si dovrebbero accettare le proteste e semmai risolvere i problemi del paese e non i propri come fanno ora i nostri politici che pensano solo come salvare il salvabile e proteggersi l'un l'altro
non servirebbero manganelli se si lasciasse libero spazzio di poter dire ognuno la sua ma se poi blocchi sei già in torto dovrebbero i poliziotti vigilare solo sulla manifestazzione e semmai fermare solo gli individui che hanno comportamenti non proprio corretti .
invece ogni volta si vede repressione blocchi chiaramente loro sono altamente protetti da giubotti scudi ecc in assetto antisommossa e questo rende chiara la repressione e non il semplice controllo di routine.
chi usa la violenza non è mai dalla parte della ragione ma chi subisce la violenza di uno stato governato da dei farabutti deve in qualche modo difendersi e riprendersi la libertà di poter decidere della propria vita e non essere in mano a questi delinquenti che ci hanno venduto tutti noi poveri operai e dobbiamo pagare i loro capricci perche tutto quello che hanno fatto non sono degli errori umani ma gesti voluti per arricchirsi alle nostre spalle e questo mi fa continuare a dire che sono dei traditori del popolo e del paese e quindi dovrebbero pagare come traditori della patria e subire lo stesso trattamento che hanno subito i nostri nonni che solo per obiezione di coscenza venivano fucilati in piazza a voi il verdetto

francesco f., Treviso Commentatore certificato 16.11.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento

....mi sta capitando di vedere il tg. Di SKY.ho visto le faccie zozze e putrite di schifoso schifano di zozzone napoletano di finis de finis monti quello più nero di sella di tutti... Con quei sorrisi del cxxo....Beppe, ma quando li mandi dentro tre metri cubi essere vivsezionati di cemento armato?questi devono essere vivisezionati e dati in pasto alla gente.che sia davvero un altro piazzale Loreto!!!


Diego conti 16.11.12 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se insito ma vorrei poter scrivere con il mio nome vero c'è qualcuno che sa spiegarmi come richiedere assistenza al blog di Grillo ?

francesco f., Treviso Commentatore certificato 16.11.12 19:11| 
 |
Rispondi al commento

E' solo dopo essermi documentato che scrivo questo commento.Mi dispiace che tanti tra di noi ancora si indignano nel vedere le immagini dei scontri di piazza tra manifestanti e forza dell'ordine.Alla base c'e' un disagio crescente che si estende a tutti i livelli,piu' bassi della societa'.Non dimentichiamoci che chi indossa una divisa e' un cittadino che vive la nostra stessa realta'.La televisione ci bombarda con notizie false e faziose che mirano a dividerci creando conflitti sociali.Lo studente diventa un pericolo,il poliziotto un nemico della democrazia.La verita' come spesso accade e' nel mezzo.IL diritto di scendere in piazza non puo' e non potra' essere represso con il manganello.Quello che sta accadendo in questi giorni non fa' altro che accrescere il malumore nei confronti delle istituzioni che si sono chiuse nei palazzi,delegando stipendiati dallo stato a 1200 euro al mese di difenderli. Chi viene chiamato ad adempiere a questo in grato compito e' colui che lo Stato lo subisce ma avendo giurato deve rispettare gli ordini a suo malgrado.E' un gioco di forza,dove perdiamo tutti.Sono d'accordo con chi promuove l'idea di un numero identificativo...ma non m'illudo che questo governo prenda provvedimenti in tal senso.Quello che possiamo fare e' continuare a resistere,come cittadini al di la' della divisa,del credo politico,delle ideologie che tendono a dividerci mirando ad un bene collettivo pensando a noi come individui facenti parte di un progetto comune che e' il risanamento di una nazione scossa da cataclismi naturali e politici.Siamo tutti pronti a puntare il dito...riscopriamo la capacita' di capire anche chi sembra distante da noi,il poliziotto che manganella uno studente a terra e' un gesto vigliacco e deprecabile non c'e' dubbio,il manifestante che lancia sassi,che incendia auto e che sfida allo scontro le guardie sbaglia e va fermato.Ci vuole solo buonsenso ma e' una parola che e' stata completamente svuotata di significato.Il futuro e' adesso!!!WM5s!!

Roberto E., Roma Commentatore certificato 16.11.12 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La STORIA si ripete.
Siamo alle prove generali, l'addestramento (periodo Nano di Arcore e fascisti La Russa e Fini) è finito.
Prove Generali di GOLPE Democratico, alias : Strategia della tensione, di "Kossighiana", Gelliana memoria, in chiave rivisitata al 3° Millennio.
La casta non permetterà mai un cambiamento radicale (figuriamoci i poteri forti che ci hanno consegnato la Democrazia Limitata). Probabilmente il casus-belli sarà la morte di un povero tutore dell'ordine che faceva il suo lavoro di mantenimento dell'ordine pubblico (leggi mantenimento dei privilegi della casta)......Chi vivrà vedrà!

Carmine s., caserta Commentatore certificato 16.11.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento

@ Alberto L. lo hai fatto il giuramento?

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 16.11.12 18:33| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilgiornale.it/video/cronache/scontri-palermo-polizia-e-studenti-856591.html

Caro Grillo, ti chiedo i soldati blu dovrebbero scendere al fianco di questi teppisti? e se i soldati blu scendessero al fianco di questa "gente per bene" chi difenderebbe le nostre città? chi assicurerebbe l'ordine pubblico?

Daniele d., Gallipoli Commentatore certificato 16.11.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'albania senza acqua...ehhh da nord a sud...non hanno pagato la bolletta al gruppo ceco cez...
La Grecia invasa dagli assegni scoperti...roba da matti..!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.11.12 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Maledetti politici corrotti figli di puttana;
maledetti imprenditori e servi del sistema senza scrupoli al sevizio di un capitalismo che ha annientato la persona, sfruttando disgraziati nei più sperduti angoli del mondo ed affamando il vs Paese nel nome del guadagno e del libero mercato, che arricchisce una esigua minoranza di persone e crea disperazione nel modo intero,
maledetti tutti voi e la vs discendenza,
non avrete pace, presto inizierà la resa dei conti come atto catartico per porre fine a questo modo storto da voi creato per vs d interesse individuale.

roby b., Trieste Commentatore certificato 16.11.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

io penso che volevano creare un "casus bellis" per poi dire:..hanno assaltato il ministero...volevano destabilizzare l'istituzioni..giusto per imporre restrizioni o il coprifuoco...alle manifestazioni...
Poi cascano dalle nuvole....annunciano inchieste..che poi finiranno in una bolla di sapone..!
Stiamo attenti....mi auguro che si faccia l'elezioni a Marzo! e pretendiamo un ripulisti...

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.11.12 17:50| 
 |
Rispondi al commento

E' così difficile poter esprimere delle valutazioni "libere" dopo i fatti di ieri. Da una e dall'altra parte del confronto, ancora una volta, lavoratori, studenti, provocatori, dirigenti ideologizzati. Poveri che sfidano poveri in cerca della giustizia ideologica e politica assoluta contro l'avversario, mentre i burattinai tirano dall'alto i fili e "sorseggiano thè". Perchè il nostro scontrarsi e confrontarsi sulle ideologie è motivo e giustificazione della presenza degli occulti manovratori. Chi ha ragione e chi ha torto quando ci si trova a confrontarsi tra disperati? Tra chi è in una certa situazione e chi in una certa situazione non si troverà mai? Appare scontato, ma non si può non affermare che sia una guerra tra poveri. Perchè di questo si tratta. Chi ha gestito le masse nella storia della umanità lo ha sempre fatto schierando alcuni contro altri, seppure si trattava dello stesso popolo. Cosa c'è dietro lo scontro tra poliziotti e manifestanti? E' questo quello che ci dobbiamo chiedere. Cosa e non chi. Onesti e disonesti, moderati e esaltati ci sono da una parte e dall'altra. Ma cosa li muove e perchè.
Chi ha dato l'ordine di attacare il corteo, e chi ha organizzato, se c'è stata, l'aggressione contro i poliziotti? Quelli sono i responsabili di ciò che è accaduto ieri e accadrà domani. Chi ha generato gli avvenimenti di Roma sono gli stessi che ora si scontrano in TV e sparano a zero sul movimento 5 stelle. Sono quelli che sanno che ci schiereremo pro o contro i poliziotti o gli studenti sperando che ancora poliziotti e studenti si facciano ideologizzare giustificando il loro esistere.
Non facciamoci schierare, non facciamoci dividere, non facciamoci scontrare.
Uniamoci contro uno e un solo nemico.
Spazziamolo via e riprendiamoci la libertà.
Sarà la vera libertà e la vera vendetta.

Giuseppe Petrachi 16.11.12 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me chi punta il dito verso la polizia stà sbagliando ,guardate il tutto dal loro punto di vista :
- erano stati costretti ,per via del loro lavoro, ad essere li contro la loro volontà .
- si son visti arrivare contro una folla che ,tra le sue file, contava anche qualche elemento che era lì con intenzioni non pacifiche
- non possono indietreggiare o (presumo) rischierebbero il posto (sono padri di famiglia anche loro)

certo anche nella polizia ci sono le teste calde ma sono anche nei cortei .

la domanda che mi faccio io è :
il poliziotto "comune" ,quello che deve andare per le strade in assetto antisommossa , è da considerare un aggressore che non pensa o è anche lui una vittima delle circostanze? se non ricevevano l'ordine di essere li e fermare per forza ,a qualsiasi costo ,il corteo si sarebbero offerti volontari?

semplicemente il nostro giudizio sugli eventi è "distorto" dalle nostre affettività ,o meglio dal nostro malcontento.in pratica ci stiamo basando su pregiudizi sullo stereotipo del "poliziotto feroce" o "aggressore dal corteo" tutto questo per dire cosa?
non sto difendendo nessuna delle 2 parti coinvolte in quel brutto episodio,la sensazione è che,da parte dei mass media,sempre più spesso si cerca di distrarre l'attenzione da determinati argomenti ed ecco che,magicamente,gli scontri per strada mettono in ombra le motivazioni che hanno portato l'europa a scendere in piazza.

secondo me è giunto il momento di intensificare le manifestazioni pacifiche di dissenso alle "politIche" fallimentari dei governi passati ,togliergli i loro privilegi e vitalizi e ,sicuramente,con questi tagli si trovano i fondi per gli esodati.per me un lavoratore ha più diritto di un politico ad avere supporto economico dallo stato.

fred s. 16.11.12 17:42| 
 |
Rispondi al commento

http://samuliberopensiero.blogspot.it/2012/11/ragazzi-delle-piazze.html

Samuele Q., Bologna Commentatore certificato 16.11.12 17:26| 
 |
Rispondi al commento

insieme ai politici si dovrebbero mandare a casa gli alti dirigenti dello Stato che da servi hanno fatto sempre gli interessi della casta

francesco vernola 16.11.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso vorrei porre due domanda agli amici polizziotti del M5S:......è ammissibile che da un ministero della repubblica, si tiri gratuitamente lacrimogeni sulla testa della gente?....
seconda domanda:...cosa ne pensate di quella bambina al quale l'Inps ha revocato l'assegno scolastico e l'assegno per l'acquisto di alimenti speciali,di 520 euro...quando questi pezzenti di politici e partiti puppano valanga di soldi?
C'è un limite al rispetto dei giuramenti che si fanno?....per me si...ricordatevi che un conto è il rispetto delle Istituzioni e un conto di quelli che ci stanno dentro e le utilizzano a proprio uso e conusmo!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.11.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Volevo rispondere al sig. Morris Fleed Goblin. Se le forze di polizia si ribellassero alle istituzioni, non ci sarebbe più democrazia ma uno Stato di polizia, una dittatura militare. Lei sa che cosa vuol dire questo? Nessuna libertà, nessun diritto di opinione, di parola, di riunione, persecuzione di tutti gli oppositori, uso delle armi fino alle etreme conseguenze. Non ci aveva pensato? Le sembra fantascienza? Le sembra poi così impossibile che possa succedere nel nostro Paese? Se non è successo finora lo si deve proprio al senso di responsabilità e a quel famoso giuramento di fedeltà alle istituzioni e alla Patria fatto dai tanto bistrattati appartenenti alle forze dell'ordine. Un giuramento che tante volte impedisce a quegli uomini e a quelle donne di esercitare appieno i propri diritti di cittadini (vds il non diritto allo scipero). Però questo lavoro qualcuno lo deve pur fare perchè a questo mondo non esistono solo persone perbene. Un'ultima cosa, è proprio sicuro che ci siano milioni di italiani che la pensano come lei? Concludo dicendo che in ogni Stato, democratico o dittatoriale, c'è sempre stata una polizia e ci sarà anche in quello ideale del sig. Grillo.

Alberto L. Commentatore certificato 16.11.12 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Ciao a tutti,
prendetevi 57 minuti e fatevi il più bel regalo della vostra vita, guardate l'intervista di Claudio Messora a Bruno Poggi del 9/9/2012:

http://www.youtube.com/watch?v=0EvEHQr_mpY

Questo è un uomo che potrebbe guidare l'Italia fuori dalla fogna.
Secondo me il M5S dovrebbe proporlo come candidato premier.

Massimiliano Monopoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 16:13| 
 |
Rispondi al commento

è una schifo.....ed il problema non solo sonltanto loro ma anche tutte quelle persone che pensano che quei giovani sono li solo per non fare scuola e cazzeggiare.Invece di sostenerli se ne fregano dando sempre più potere al potere

alessio m., roma Commentatore certificato 16.11.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento

la verità: come in qualsiasi altra organizzazione si difendono sempre i loro appartenenti anche quando sono indifendibili. tra i poliziotti vi sono degli incoscienti, degli incapaci e a volte anche dei criminali. è necessario fare pulizia per dare un senso alla democrazia e alla libertà di tutti noi cittadini, la rinascita e il riprendersi la dignità è crescita del Paese.

adolfo d., bari Commentatore certificato 16.11.12 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo puntato il dito contro le baby pensioni e credevamo fosse tutto finalmente “rimosso”. Invece no! Se non si viene casualmente a sapere che certi privilegi sussistono ancora e che, se non vengono divulgati, si vive nella totale ignoranza, credendo nelle battaglie di certi figuranti che “dibattono” ogni giorno in televisione sui diritti dei cittadini. Uno dei privilegi cui faccio riferimento, riguarda (ma chissà quanti altri ne esistono) l’editoria. Eh sì, i dipendenti di tale settore possono percepire da subito la pensione (circa il 72% dello stipendio), una volta compiuti i 50 anni e raggiunti i 32 di contributi. Pensione INPS immediata! Non sto parlando di lavori usuranti, ma normali lavori impiegatizi. Mi sono recata presso un sindacato per averne conferma e, prima che accennassi al settore in oggetto, mi hanno risposto che “non è ASSOLUTAMENTE possibile, ci dia maggiori dettagli”. Ma poi, quanto ho pronunciato la parola “editoria” si sono inalberati, alzando la voce, diffidandomi dal denunciare questo fatto, perché si tratta di un “accordo” siglato con lo Stato al fine di tutelare i suddetti lavoratori che altrimenti resterebbero senza lavoro. Mi hanno detto di evitare una “guerra tra poveri”. Sarà che dietro i poveri dell’editoria ci sono magari in qualche caso gli interessi dei partiti ? Comunque, chi non ha questo “accordo” cosa fa ? Perde il lavoro, magari non lo trova più, perde anni di contributi inseguendo la chimera dei 62, 63, 64 anni fino a.. morire prima, nonostante i 40 o più anni di contributi versati, lavorando! Scandaloso/immorale. Oltre alla beffa,il danno! La legge non è uguale per tutti

Silvia R. Commentatore certificato 16.11.12 15:32| 
 |
Rispondi al commento

ho letto commenti di probabili poliziotti a giusta difesa della loro corporazione e dei compiti svolti per la sicurezza dei cittadini,funzione indispensabile in un paese dilaniato dalla delinquenza,ma un piccolo appunto ritengo di esternarlo con molta serenita': in queste manifestazioni di protesta ove si svolge un normale diritto di sciopero è possibile,da parte vostra,individuare e fermare i protestanti senza usare quella violenza esasperata e quindi gratuita su un soggetto reso inoffensivo?
Sarebbe meglio per tutti e si eviterebbero profonde rotture e forti rancori fra le parti!

pasquale.leonetti 16.11.12 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,
ho letto il tuo intervento, ho sempre apprezzato il tuo documentarti prima di parlare dimostrando sempre cognizione di causa, cosa che non hai fatto questa volta. Ti sei mai chiesto se i cari soldati blu vorrebbero abbracciare la protesta? non credo, altrimenti sapendo che per noi rimane un sogno proibito avresti evitato questi intervento demagogico. E ti sei mai informato perchè non l'abbiamo mai fatto? non credo che tu non sappia che a noi forze dell'ordine è vietato lo sciopero, diritto inalienabile per ogni normale lavoratore a noi è precluso con conseguenze pesantissime (perdita del lavoro, famiglia senza stipendio, condanna penale e disciplinare, relative spese legali, probabile interdizione dai pubblici uffici, ecc...). Mi ferisce che anche tu ci definisci soldati, dimenticando che siamo sempre dei lavoratori con meno diritti, ma il fatto che tu ricordi che piu di tanti altri noi stiamo pagando il giogo di una politica egoista sembra solo uno strumento per romanzare questo tuo intervento. Queste domande che hai posto pensavo fossero superflue per una persona intelligente quale ti reputo, dato che le risposte sono semplici. Si, ci sono i colleghi che scortano la finocchiaro all'ikea, ma gli hai mai chiesto se questa cosa li mortifichi? gli hai mai chiesto cosa succedesse se si rifiutassero di farlo? ok nessun politico è mai stato aggredito, nemmeno quelli artefici della rovina, ma secondo te dato che fai il confronto con gli studenti che "protestano pavificamente per il loro futuro" ne hai mai visto uno armato di casco, bulloni, fionde, mazze, scudi, bombe carta? Gia, perche tu non hai mai chiesto ad un poliziotto cosa voglia dire per lui eseguire gli ordini oggi, ovvero fare il minimo sindacale per non farsi sanzionare disciplinarmente ma quanto basta per tornare a casa interi, e come puoi vedere spesso non basta. Io speravo in te, per tornare ad essere piu lavoratore e meno soldato, perche non puoi chiedere all'operaio di cacciare Marchionne

roberto soldatoblu 16.11.12 14:18| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chissà che ridere quando inizieranno anche loro a protestare ed arriverà l'EUROGENDFOR a manganellarli !! Hi, hi, hihihi

Giovanni Bellingeri, Gavi (AL) Commentatore certificato 16.11.12 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Trucchi e Risorse per fare soldi tramite internet http://www.guadagniweb.it?a_aid=508a58c941631&a_bid=95d5e23e

matteo rossignol, vezza d'oglio Commentatore certificato 16.11.12 13:48| 
 |
Rispondi al commento

mah, non sono d'accordo a citare Pasolini: tempi diversi. E' obsoleto parlare di guerra tra poveri. Ormai viviamo in un tempo di caste. Ci sono le caste, i figli delle caste, i discount di casta, i locali di casta, le scuole di casta. Ogni tribù d'appartenenza sviluppa mezzi propri e le opportunità di vita sono già dettate. Ti puoi guadagnare l'adesione di una casta alla tua causa? forse finchè non invadi i suoi interessi. Quel che deve emergere chiaro è la mancanza di democrazia oggi. E una forma di corporativismo. Ai tempi di Pasolini esisteva l'aspettativa di democrazia (un figlio che studia e si laurea migliorerà le sue condizioni rispetto al padre operaio!!), oggi non esiste neanche più l'aspettativa. Tutto è chiuso. Il figlio che non studia forse troverà una buona posizione prima del plurilaureato. Dipende dalla casta (o cordata) da cui si proviene. I poliziotti, seppur brave persone, o sceriffi, sono sempre poliziotti, appartengono ad una casta: NOn gli far sanguinare il naso altrimenti so cazz...

GABRIELLA I., ROMA Commentatore certificato 16.11.12 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe questa proprio non la condivido. Questi poveri cristi di poliziotti sono messi li' ,spesso senza addestramento adeguato, sottopagati, a fronteggiare una folla che se pur pacifica è comunque tanta! Credimi molti di loro sono terrorizzati e spesso incapaci di gestire situazioni più grandi di loro. Puntiamo piuttosto il dito su chi li invia in quelle condizioni!Un singolo video o foto messo li tanto per fare titolo è ipocrita. Ti prego non metterti alla pari dei nostri giornalisti che tu giustamente critichi tanto. Solidarietà piena a quei poliziotti capri espiatori di un ordine pubblico che fa acqua da tutte le parti. Cordialmente ti saluto

elisabetta cangioli 16.11.12 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro che nella prossima legislatura venga proposto dal movimento una legge che permetta di identificare in qualunque operazione delle FF.OO. riguardante l'ordine pubblico ogni agente/militare.
Un bel enorme numero di matricola stampato sulla divisa e sul casco.
Carlo Grasso.

carlo grasso 16.11.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Veramente una guerra fra poveri...con dentro i palazzi quei maiali grassi con i soldi delle nostre pensioni..che tristezza

Un cittadino 16.11.12 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro Cancellieri:
"I poliziotti responsabili di abusi verranno puniti."
(Ma le dichiarazioni di ieri erano invece solo complimenti per il lavoro ben fatto.)

Per forza. Questi si sono fatti beccare con le mani nella marmellata! Davanti alle telecamere, i fessi!
E così ora li scarichiamo facendo finta di cadere dal pero.
Ma chi gli ha dato l'ordine di massacrare tutti di botte? Quello NON VIENE PUNITO?

Ma poi, quali telecamere? Quelle della Polizia stessa!
Sempre il Ministo:
"[Si] congratula poi per la scelta di aver messo online, rendendole dunque pubbliche, le immagini della Scientifica"

Che tradotto significa "Questi bastardi, mi hanno deliberatamente sputtanato davanti a tutti!".
Fazione avversaria. Resistenza dell'apparato, eh ministro?

E poi, tanto per non farsi mancare nulla:
"Quanto ha detto Grillo è da irresponsabile. E' un esempio di sciacallaggio politico."

Il suo, ovviamente no.

GIANLUCA N., firenze Commentatore certificato 16.11.12 12:43| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe per le parole che hai espresso...è questo di cui hanno paura i nostri politicanti!

Mario Menin 16.11.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Siamo all'apocalisse della libertà ,un'onorevolessa dice che i bar da 5€ per un cappuccino e brioche sono pieni di avventori anzichè andare a lavorare non penso che un padre di famiglia con figli e 500 € di cassa integrazione che non prende tutti i mesi vada a far colazione in un bar di quel calibro ,un'altra onorevolessa che da dello sciacallo a Grillo per quest'articolo ma non da dello sciacallo a chi detiene la ricchezza nazionale e fa di tutto per affamare gli altri ma in che stato viviamo non lo so proprio andiamo a votare e vediamo se si riesce a mandarne un po a casa anche se ne dubito molto ,tanti anzi troppi non riusciamo a capire quello che ci sta succedendo .Buona fortuna italiani e svegliamoci anche con una democrazia zoppa si può cercare di correggere il tiro

francesco p., pula Commentatore certificato 16.11.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Soldato blu". Mai titolo fu più eloquente, e carico di significato.

Andando oltre le ragioni, i punti di vista, le missioni... "Soldato blu".

Il fatto di essere "Soldato blu", li classifica come soggetti anonimi, uguali agli altri, confusi tra gli altri e per questo non identificabili.

"No!" a togliere il casco, lo scudo, il manganello. "No!" al nome o alla matricola sulla divisa.

E' giusto ed indiscutibile che siano tutelati, in quanto pedine, strette tra un Sistema che li muove senza possibilità di replica, ed un altro Sistema che li combatte in quanto fondamentalmente rappresentanti del primo.

Ma un deciso "Si!" ad un numero su casco e divisa, ben visibile, anonimo per la massa ma identificante univocamente il "Soldato blu", in modo da evitare, o reprimere, gesti inconsulti e comportamenti bestiali che troppo spesso si vedono durante le manifestazioni.

E non è giusto che tutti i "Soldati blu" vengano classificati come un corpo unico, così come i "Black Block" non identificano una manifestazione.

Ma è necessario isolare e fermare quei soggetti che disonorano la divisa che indossano, sfogando le proprie frustrazioni ed i propri bassi istinti, nascondendosi dietro l'anonimato di una "Divisa Blu".

Sono, i "Soldati blu", rappresentanti e difensori della Legge, e pertanto i primi a doverla onorare, ancor prima di farla rispettare.

E che meritano tutto il nostro rispetto.

Livio Caldore 16.11.12 12:11| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"non riesco proprio a capire come fa "l'onorevole" Cancellieri a plaudire
l'operato dei cellerini che, come belve assetate di sangue, hanno aggredito
giovani che lottavano per il loro futuro. Ricordo molti anni fa, conoscevo
un cellerino, mi disse che, prima di una manifestazione importante,
venivano svegliati piu' volte nella notte e, fatti radunare in cortile piu'
volte per innervosirli, veniva poi dato a tutti una pillola sicuramente
eccitante per renderli ancora piu' bestie. Ho sperato che in questi anni le
cose fossero cambiate ma dalle immagini vergognose che ho visto ho capito
che non e' cambiato nulla. Il serpente si rende innoquo staccandogli la
testa DOBBIAMO STACCARE LA TESTA A QUESTI GOVERNANTI. Infine mi sono
immedesimato nei genitori di questi cellerini staranno soffrendo le pene
dell'inferno avendo constatato a queli familiche belve selvagge siano
diventati i propri figli. VERGOGNA DISONOREVOLE CANCELLIERI SI RICORDI CHE
LA VIOLENZA GENERA VIOLENZA E, PER QUANTO RIGUARDA IL CASCO DATO IN TESTA
AL CELLERINO, BEH SPERO CHE ALTRI MILLE CASCHI VENGANO DATI IN TESTA NON AI
CELLERINI MA A VOI GOVERNANTI. E' ORA DI DIRE BASTA !!! E' ORA DI RENDERE
INNOQUI QUESTI GOVERNANTI CORROTTI DEPRAVATI DISONORATI E VIOLENTI SIETE
PEGGIO DEI NAZZISTI !!! VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA
VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA
VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!"

MARIO AXL, ROMA Commentatore certificato 16.11.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Contemporaneamente all' ignoranza così cresce la ricchezza dei pochi per la povertà dei molti.
Contemporaneamente all' indifferenza crescono e si sviluppano le piccole ingiustizie
vero lievito per il potere , autorizzato così a realizzare l' ingiustizia globale
sfruttando i piccoli rancori di piccole persone per imprigionare umanità e idee.

nino f. Commentatore certificato 16.11.12 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Come immaginavo questo post non è servito ad altro che ad infiammare ancora di più gli animi. La disinformazione regna imperante ma la tendenza è quella di dare addosso alle forze di polizia. D'altra parte i messaggi che il blog pubblica sono tutti focalizzati sulle violenze poste in atto dagli operatori di sicurezza (basti vedere i post che possono interessare). Magari, per "par condicio" non sarebbe male far vedere qualche immagine di quell'agente massacrato a tradimento a Torino o del carabiniere ucciso a Lodi nell'adempimento del dovere. L'informazione, oltre ad essere libera, dovrebbe essere anche corretta, sig. Grillo. A nulla valgono i suoi inviti rivolti alle forze dell'ordine di manifestare assieme agli studenti, agli operai et similia. Le maggior parte della gente che legge le sue riflessioni, pensa solo "dagli addosso agli sbirri". A queste persone dico, quando volete far valere i vostri diritti per torti subiti nella vostra sfera personale, provvedete da voi e non cercate l'aiuto di carabinieri e polizia. Proprio ieri sera sentivo una mamma preoccupata per la figlia che non riusciva ad entrare nella scuola occupata. Minacciava di ricorrere all'intervento dei carabinieri per garantire il diritto allo studio della ragazza. La stessa signora vietava alla figlia di partecipare a qualsiasi tipo di manifestazione perchè la polizia, da sempre, era usa picchiare gli studenti inermi. Bell'esempio di coerenza. Immagino la confusione di quella povera ragazza, da una parte le forze di polizia la proteggono dall'altra la minacciano.

Alberto L. Commentatore certificato 16.11.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Consiglio a tutti di leggere questo fumetto di 8 pagine che parla di molti argomenti trattati in questo blog:

www.incorreggibili2012.blogspot.it

paolo ricci 16.11.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Soldato blu bla bla... a me risulta che il poliziotto si trova anche durante manisfestazioni del popolo come manifestazioni in ricordo di stragi, davanti a una sinagoga e a qualsiasi altra manifestazione, praticamente dove c'è il rischio di scambiare una manifestazione per un momento di sfogo di qualche esaltato. A me viene in automatico pensare che se dei manifestanti si trovano con caschi e scudi hanno intenzione alla prima occasione di creare tafferugli, oppure sbaglio??? e forse a parere mio e meglio fermarli prima di farli arrivare in un punto più scomodo e pericoloso, le forze dell'ordine sono un cuscino per evitare morti tra le due parti, non sono il braccio armato di nessuno, ricordo che non si trovano solo in queste manifestazioni ma anche in molte più silenziose e anche allo stadio. il manifestante può continuare con la storia del numero identificativo, ok, ma perchè lanci una pietra a 10MT tutto incappucciato e poi scappi, vogliamo fare le battaglie dei cavalieri e facile parlare dietro un computer di situazioni dove 1000 poliziotti devo tenere testa un giorno intero a 10 volte tanto il loro numero, dove la tensione ti corrode e dove ripensi continuamente alla tua famiglia, non credo che quel manifestante si comporti lealmente, anche loro hanno massacrato un poliziotto ed erano in 20, ma non nè parliamo il manifestante è un giovane galante che si trova in una battaglia cavalleresca,il poliziotto invece è esaltato, si sfruttano molti studenti perchè più emotivi e più volenterosi nello scontrarsi, bisogna capire chi stà muovendo tutto questo a quale scopo lo fà, state solo alimentando un fuoco con questo scopo e sfruttando l'esasperazione per arrivare a comandare, forse proprio come hitler e mussolini sfruttarono ai loro tempi temi delicati per il popolo e poi sappiamo tutti che cosa è successo, queso blog sembra fatto dai liberatori della patria, avevo stima fino a poco fà ora mi sembra una tanica di benzina pronta per incendiare il nuovo reichstag.

luca l. 16.11.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

PUNIRÀ I POLIZIOTTI VIOLENTI.

dopo aver visto filmati e foto Cancellieri ha desistito: PUNIRÀ I POLIZIOTTI VIOLENTI.

"POLIZIOTTI CHE FIGURA DI MERDA CHE AVETE FATTO!!!

VI MANDANO A MANGANELLARE I CITTADINI ("lo Stato per cui avete giurato"), VOI UBBIDITE LORO, E VI PRENDONO PER IL CULO... è per questo che indossate la divisa!

Siete talmente ignoranti che non sapete nemmeno per chi avete giurato... o troppo codardi per ammetterlo!"

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 16.11.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poliziotti fratelli
basta coi manganelli
Fratelli poliziotti
basta coi candelotti

Maurizio Benedetti 16.11.12 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Per me è la foto dell'anno. E' inutile chiacchierare, per modificare il senso civico, che è quello che ci manca, ci vogliono generazioni.
La Germania è troppo avanti.
http://iltibetano.files.wordpress.com/2012/05/1.jpg

Gianni Pasquini 16.11.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROPOSTA REFERENDARIA:Perchè non mettiamo i nomi Dietro sulle divise della polizia come fanno con i giocatori di calcio di serie A?
cosi possiamo distinguerne la bravura...

gio cl 16.11.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento

ECUADOR HAI DA INSEGNARCI A TUTTI!!!!
GRANDE PAESE!!!!!
OTTIMO PAESE x EMIGRARE....

Rafael Correa
Presidente dell'Ecuador
In carica

« Il socialismo continuerà. Il popolo ecuadoriano ha votato per quello. Rimarcheremo la nostra battaglia per la giustizia sociale, per la giustizia regionale. Continueremo a combattere la battaglia per combattere ogni forma di sfruttamento della manodopera in accordo con le nostre idee socialiste: la supremazia del lavoro umano sul capitale. Nessuno dubiti della nostra opzione preferenziale per i poveri: siamo qui per quello. Hasta la victoria siempre! »

gio cl 16.11.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Mercoledi sera a milano c'è stato Rafael Correa,presidente dell'ecuador...un mito ha fatto un discorso magnifico!siamo INDIETRO QUI IN ITALIA!!!POPOLO DI SCHIAVI E CARCERATI!!!
RECLUSI e OBBLIGATI AD UN ESISTENZA INFAME E INGIUSTA!!!!
SENZA SPERANZE di RIVOLTARSI!!!

gio cl 16.11.12 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto timida la ministra total recall Cancellieri a parlare delle violenze sproporzionate di alcune teste blu e mutismo assoluto da parte di tutti i politici. Il motivo è comprensibile: se non lisciano il pelo ai loro mastini, chi li difenderà dalla marea popolare che monta? E i malcontenti tra le persone in divisa esistono, eccome.
Tuttavia, bisogna ragionare da adulti e da responsabili: se si va in piazza a lottare per davvero, lo scontro è quasi inevitabile, specialmente se si vuole arrivare, come è giusto che sia, sotto i palazzi del potere a gridare in faccia a questi usurpatori tutta la nostra rabbia. Loro si difendono con le istituzioni repressive dello stato contro chi critica il sistema e vuole cambiarlo. Come? Picchiando, intimorendo, specialmente in periodi di crisi economica acuta. In altri momenti c'è la propaganda, cioè mezzi più raffinati di disarticolazione del dissenso. Una guerra civile è già in atto, non illudiamoci e, quindi, quando ci menano, cerchiamo di capire che questo è normale perché lo stato sono LORO e "noi" saremmo i sovversivi.

Taras Rivo 16.11.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento

non é giusto prendersela con la Polizia se svolge i suoi compiti, l'alternativa é cancellare il corpo di polizia; non é giusto prendersela con Equitalia se svolge i suoi compiti, l'alternativa e chiudere Equitalia; non é giusto prendersela con i politici che ritengono di fare quello che é giusto, l'alternativa é non votarli piú e mandarli a casa;..Iin altre parole, il cittadino consapevole interviene sulle cause , non sugli effetti ,. non serve prendersela con la gamba infetta, bensí si deve intevenire sulla causa dell'infezione. Attenti lupo che sta cambiando il pelo( leggi facce )sulla scena politica!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo solito post populista.
ma perche non scrivi lo stesso di coloro che manifestando spaccano vetrine e bruciano auto, quelli a cui le auto sono bruciate non sono poveraacii anche loro?
certo e vero alle volte i polizziotti sbagliano, ed e anche normale che succeda. ma perche mai nessuno qui sopra (oltre ai leaders della protesta ad es) critica il comportamento dei manifestanti quando fanno violenza gratuita spaccando ti tutto?
loro possono farlo perchè hanno l'alibi della protesta?
io sono dell idea che puoi manifestare, ci mancherebbe altro, ma ritengo che un manifestante che brucia un auto o danneggia una vetrina deve essere manganellato a sangue senza pietà

FRANCESCO di Donato Commentatore certificato 16.11.12 10:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Cosa è cambiato dal "68" ad oggi???????
se questo è il risultato meglio non fare mai più "manifestazioni"

I veri cambiamenti si fanno nel silenzio dell'urna elettorale con una semplice matita. (vedi elezioni regionali sicilia 2012

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

rocco 16.11.12 10:15| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido in pieno l'articolo, quando ho visto le immagini in tv ho avuto lo stesso pensiero...perche' la polizia nn si e' unita alla protesta....soffriamo un periodo da cani e poi vedi Lusi poverino in convento, Fiorito il trota,
quello del IDV soldi per videopoker ogni politico una fondazione...ma quando facciamo una vera rivoluzione magari pacifica.. devono fare una legge 10 anni di galera ed e' poco per ogni corrotto. Invece rimangono impuniti

Massimo Gasparini 16.11.12 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto un'intervista dove Jabba the Hat Cancellieri annuncia che i poliziotti che hanno pestato i manifestanti saranno puniti senza se e senza ma ... io un paio di se e di ma ce li ho: MA come fai SE non puoi identificarli? MA sei proprio sicura di volerlo fare SE sono loro che ti parano il culo?

fabio 16.11.12 09:54| 
 |
Rispondi al commento

penso a te poliziotto che hai fatto il concorso non solo perchè ci credi ma anche ti garantisce un lavoro ed uno stipendio sicuro, è vero è un lavoro rischioso e poco retribuito, ma tanti altri lo altrettanto; ma quando to ordinano di intervenire con la forza contro il popolo, devi farti una domanda: i manifrstanti insultano la tua persona o ciò che rappresenti? è giusto eseguire cecamente qualsiasi ordine che ti viene impartito? è giusto rifiutarsi anche a costo di provvedimenti disciplinari? se decidi per il di schierarti per il potere allora chiediti se sei diverso dai soldati tedeschi che eseguivano gli ordini di comandanti nazisti contro i civili

sergio mazzesi 16.11.12 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono commosso,
Io non condanno nessuno schierato con la divisa o con la maglietta. Siamo tutti vittime di questa guerra tra poveri che i grandi difensori del sistema teso a garantire ed aumentare i privilegi acquisiti ci hanno portato a fare.
Povera Italia, poveri noi.

Luca Speziga, Vasto Commentatore certificato 16.11.12 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Saluto i presenti, prima che fosse deciso avevo scritto che a mio parere candidarsi alle politiche era un errore, che il lavoro vero era da fare nei comuni dove si destinano le risorse del territorio e dove le persone si rivolgono nel bisogno, che a Montecitorio non si decide più niente e che il teatrino della politica con i più recenti effetti speciali di Monti non incanta più nessuno e può tuttalpiù essere di richiamo per turisti nostalgici.
E poi a te Beppe, quando sarai al parlamento come farò a farlo saltare per aria?

Francesco C., megliadino san fidenzio (PD) Commentatore certificato 16.11.12 09:21| 
 |
Rispondi al commento

LE SCENE SONO SEMPRE LE STESSE dalla val di susa al g8 e così via LA VIOLENZA GRATUITA da parte di QUALCUNO ( E MAN MANO DIVENTANO PIù DI QUALCUNO) della polizia è sotto gli occhi di tutti e qualcuno potrebbe anche cambiare strategia,
IMMAGINIAMO se anche i dimostranti si armassero di scudi e manganelli o spranghe di ferro sarebbe un massacro e l inizio di una guerra ,e per qualcuno la in alto potrebbe poi dire che la colpa è sempre dei dimostranti
andiamo avanti così e i segnali di una guerra civile sono iniziati
tra gente che perde posti di lavoro
esodati
imprenditori senza finanziamenti che chiudono le loro aziende non assumeranno più e avremo e abbiamo
giovani senza prospettive...
sono vicini a scoppiare...non aspettiamo oltre
via monti e la sua cricca

emi m., crema Commentatore certificato 16.11.12 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I poliziotti di oggi non sono più allo stesso livello di nulla scolarizzazione come ieri. Non si possono più considerare, come ieri, totalmente inconsapevoli, artatamente lasciati ignoranti. Oggi dispongono di sistemi su cui reperire notizie anche sul loro cellulare. Vedono le loro stesse famiglie annaspare per arrivare a fine mese, possono rendersi conto del futuro rubato ai loro e ai nost
ri figli. Oggi scortano le deputate a fare la spesa, ancora più umiliante di poter vedere negli occhi, da vicino, la disperazione degli studenti, dei lavoratori. Oggi sanno bene che esistono gli "Infiltrati" e, spesso, li conoscono. Come tante immagini hanno dimostrato, sono loro colleghi.
No, oggi dispongono di molte, molte meno scusanti di ieri e i loro efferati eccessi sono lì da vedere. Genova e la "Diaz" non hanno insegnato nulla, né a loro, né a chi li dirige e né a tanti altri che dispongono di occhi, ma preferiscono seguitare a non vedere. Sono convinto Pasolini, oggi, non sarebbe più così "Simpatizzante" con "Questa" polizia, come lo era ieri. Questa è un'altra "Polizia". Sono certo avrebbe condannato quanto successo alla "Diaz" e anche quelle tante manganellate gratuite, violente, incapaci (volutamente) di distinguere fra chi colpire e chi ha il diritto di gridare il suo non voler vivere nella disperazione.
In più: non sono più pagati "una quarantina di mille lire al mese".
Ecco cosa riporta un poliziotto della Mobile (ex-celere):
"facciamo due conti la paga media di un poliziotto al netto di ogni giorno e di 60 euro
per 30 gg fanno 1800 euro
ma per un poliziotto antisommossa la paga e questa a cui devi aggiungere 23 euro al giorno di O.P:(ordine pubblico) piu' lo straordinario, ora mettiamo che un poliziotto della celere faccia 6 ore di straordinario fanno 36 euro
che sommati alla indennità di o.p. fanno 60 euro circa più i 60 euro di paga giornaliera
quindi a conti fatti i poliziotti per dare legnate prendono circa 3 mila euro al mese.finiamola con poveri poliziotti!"

Franco Valenzano, Milano Commentatore certificato 16.11.12 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Questi forum sono certo uno sfogatoio dove è più facile che a tu per tu, farsi montare dalla rabbia o farla montare ad altri. Le dichiarazioni a mezzo stampa o ancor più in TV hanno un grande impatto, ma sono manipolabili e/o interpretabili. Il clima creato è funzionale al consumismo di rapina: "non ci si può fidare di nessuno".
Urge avviare nel M5S un serio dibattito a freddo sul ruolo di esercito e forze dell'ordine nella società che vorremmo, ammesso che in questa vorremmo esercito e forze dell'ordine. C'è da riflettere anche su modalità, motivazioni e opportunità delle proteste di piazza e sull'"arma" degli scioperi/attività sindacali...Gravi e forse non sempre azzeccate le "sparate" di Beppe, soprattutto quando fatte nell'asettica rete, gravissimo qualificarlo come sciacallo, tra i peggiori marchi d'infamia. la non-violenza presuppone una intensa ricerca interiore e non significa calare la testa. Il M5S si fonda su indignazione, preparazione e assunzione di responsabilità in salsa elettorale con l'obiettivo di cambiare radicalmente le regole del gioco senza farsi strumentalizzare in TV o nelle piazze, ma non potrà restare nel chiuso delle postazioni dl computer di casa...e qui i nodi di qualsiasi organizzazione sociale stanno venedo al pettine e l'unico modo per scioglierli facilmente sono dosi massicce di educazione all'onestà nel gestire il bene comune...pasi lunghi e ben distesi.
I soldati sono sempre più una casta fra le caste, ma legalmente armata e per questo aspetto delicatisimo dovrebbe comporsi di persone colte, esperte e sensibili...ma quando, antropologicamente parlando, i guerrieri della tribù hanno risposto a queste caratteristiche?
Ai posteriori l'ardua sentenza!
Ruggero Lazzari
alias Roger dal Fosso?

ruggero lazzari 16.11.12 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Evitiamo di scivolare in un dibatitto tra pro e contro l'atteggiamento della polizia..il messaggio di Beppe invita coloro che vestono una "divisa" a fermarsi e riflettere...primo sulle ragioni di chi protesta e secondo capire i limiti del "proprio operato"...io sto con la polizia, quando qualche demente brucia e danneggia le cose altrui...con il rischio di far male alle persone...non dimentichiamoci che "cambiare percorso" durante un corteo può coinvolgere negli scontri anche passanti..quindi prima bisogna pensare alla sicurezza...
Non sto con la Polizia quando usa in modo smodato "il manganello"...come se fosse l'assalto al forte( ltretutto per disperdere i manifestanti non c'è bisogno di lanciare lacrimogeni...basta usare gli idranti)..scagliarsi immediatamente sulla gente in questo modo evidenzia un "aggressività" che non è frutto soltanto della reazione di un momento di collera...ma evidenzia una reazione automatica e indotta tipica di chi si addestra per fare male...!
Io ho fatto ginnastica pugilistica per diversi anni e vi posso garantire che quando sei addestrato a colpire lo fai non usando la forza, ma la potenza...e colpisci in modo scentifico...!quindi si vede lontano un miglio..sarei curioso di sapere se una commissione parlamentare a mai cercato di analizzare e controllare come questi uomini vengono addestrati!
Quando entreremo in Parlamento chiederemo che sia istituita una commissione di vigilanza per valutare proprio questo aspetto.

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.11.12 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Lo dico da Poliziotto del rep.Mob.
(ex Celere) finitela voi giornali5ti di dire che in fondo que5ti poliziotti prendono 1000 euro al me5e e in fondo anche loro i poliziotti 5ono dei poveracci.
5i certo i poveracci poliziotti 5ono gli altri i poli non anti5ommo55a
ma lo apete quanto prende un poliziotto anti5ommo55a per ogni giorno di manife5tazione 24 euro per il 5ervizio fuori 5ede piu' 6 euro per ogni ora di 5traordinario 5enza contare ri5toranti e alberghi pagati dallo 5tato da per dare alloggio a chi poi ti va a manganellare il popolo mentr 5i continua a difendere maria antonietta e luigi xvi

facciamo due conti la paga media di un poliziotto al netto di ogni giorno e di 60 euro
per 30 gg fanno 1800 euro
ma per un poliziotto anti5ommo55a la paga e que5ta a cui dei aggiungere 23 euro al giorno di O.P:(ordine pubblico) piu' lo 5traodinario
ora mettiamo che un poliziotto della celere faccia 6 ore di 5traordinario fanno 36 euro
che 5ommati alla indennita di o.p. fanno 60 euro circa
piu' i 60 euro di paga giornaliera
quindi a conti fatti i poliziotti per dare legnate prendono circa 3 mila euro al me5e

finiamola con i poveri poliziotti...

que5ti vivono un altro pae5e ecco .........

salvo messina 16.11.12 07:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA PICCHIARE GLI STUDENTI !!!!! PESTATE I PROFESSORI !!!! FANCAZZARI PARASSITIA 18 ORE SETTIMANALI, IL CARTELLINO COME NOI DOVETE TIMBRARE!!!!

ina ghigliot 16.11.12 07:05| 
 |
Rispondi al commento

Dal TG: Fotografia di "Giovani ben organizzati" che sfidano le forze dell'ordine...Praticamente una quindicina di ragazzi (uomini) con scudi di materiale vario e casco in testa, niente bastoni in mano che stanno davanti agli altri manifestanti, tutti ovviamente senza casco-scudo-bastone. A quanto pare se protesti cercando di ripararti le ossa sei colpevole di sfidare le forze dell'ordine. Poi sarebbe Grillo quello che fa sciacallaggio !!! Che razza di giornalismo abbiamo.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.12 06:47| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo inutile protestare contro il potere. Chi sta al potere è stato eletto, se non da noi, dai propri familiari, parenti, amici o vicini di casa.
In teoria sarebbe più giusto prendersela con queste persone, con chi ha votato questa gente, senza neanche bisogno di andare tanto lontano giusto? Ma neanche cosi si risolverebbero i problemi.
Il problema va estirpato alla radice, bisogna cambiare completamente il sistema e come conseguenza anche il governo cambierà e sarà dalla parte del cittadino.
Non si risolvono i problemi andando in piazza a distruggere l'auto del povero operaio che se la sta pagando a rate e che magari la pensa proprio come noi, oppure prendendo a sassate le vetrine delle attività commerciali mentre chi è seduto al potere vi guarda dall'alto e si fa delle belle e grasse risate, facendosi scudo con le forze dell'ordine che, sicuramente non vorrebbero stare li a far da barriera, ma a casa con la propria famiglia e i propri figli.
Non si protesta cosi.
Si protesta togliendo la sedia da sotto il c**o di chi è al potere, ma questo non si deve fare solo il giorno in cui si va a votare, non basta, bisogna diffondere le informazioni in famiglia, al lavoro, a scuola, tra gli amici prima di arrivare alle votazioni.
Purtroppo anche se siamo nel 2012, c'è troppa gente che è male informata, che conosce solo la tv o i giornali come mezzi d'informazione, ma sappiamo benissimo che queste fonti sono super pilotate, non c'è bisogno neanche di dirlo...basta accendere la tv proprio in questi giorni per vedere sempre le solite facce.
Le prime vittime di questa mala informazione sono maggiormente le persone anziane che comunque comprendono una buona fetta del nostro paese, che si sentono costrette a dare il voto a tizio o a caio pensando di non avere altra scelta.
Ma non è vero.
Facciamogli capire che la scelta c'è, e che le cose possono cambiare.
La vera protesta va fatta con l'informazione e cominciando dalle persone a noi vicine.
La violenza è inutile.

Luciano Mossa 16.11.12 03:41| 
 |
Rispondi al commento

Offerta Selezione Prosecco DOCG a Domicilio http://www.terredelprosecco.it/?a_aid=508a58c941631&a_bid=1d3ff98c

matteo rossignol, vezza d'oglio Commentatore certificato 16.11.12 03:40| 
 |
Rispondi al commento

Trucchi e Risorse per fare soldi tramite internet http://www.guadagniweb.it?a_aid=508a58c941631&a_bid=95d5e23e

matteo rossignol, vezza d'oglio Commentatore certificato 16.11.12 03:37| 
 |
Rispondi al commento

"Soldato blu ci hanno messo uno contro l'altro non lo capisci?"
Qualcuno ha mai visto un premio nobel tra i poliziotti??? Ma daiiii - Quando a 18 anni volli tentare la strada dell'arma mi scartarono con la seguente motivazione "profilo caratteriale non idoneo all'incorporamento"
Allora non capii, ad oggi gli dò ragione..
Ad oggi il solo pensare di dire "Comandi Maresciàllloo a disposizione" mi fa sentire un perfetto idiota senza personalità...
Ad oggi mi sarei fermato davanti ad una telecamera gettando il casco, lo scudo, lo sfollagente a terra ed abbracciando quel bambino di 14 anni con la testa spaccata da una manganellata avrei detto: Basta.... Finisce qui.... Ma purtroppo sono caratterialmente non idoneo..
Grazie e Forza Beppeee spazzali via tutti....

Vittorio R 16.11.12 02:58| 
 |
Rispondi al commento

http://video.repubblica.it/politica/il-professore-universitario-del-m5s-se-avessi-monti-di-fronte-gli-sputerei-addosso/110925/109330?ref=HREC1-2

Lanzi R. Commentatore certificato 16.11.12 02:40| 
 |
Rispondi al commento

Poesia, Beppe. E verità. Parole splendide, che condivido al cento per cento.

Riccardo Mei (richard dawkins), Roma Commentatore certificato 16.11.12 02:08| 
 |
Rispondi al commento

SOLDATO BLU-MANESCHI ROSSI
A Napoli,un gruppo di studenti che aveva preso parte alle manifestazioni svoltesi in quasi tutta Italia.Ha cercato di attirare l'attenzione su quanto si era verificato,chiedendo solidarietà per i giovani fermati dalle forze dell'ordine.Nel corso di una manifestazione del PD a sostegno di Bersani,che era sul palco.Ebbene dai video in onda sul web dei quotidiani:Il Fatto Quotidiano,e Il Corriere del Mezzogiorno.I giovani studenti,invece di ottenere l'agognata solidarietà da parte della nomenclatura della sinistra napoletana,convenuta ad ossequiare Bersani,hanno preso botte da orbi dal servizio d'ordine del democratico PD.Scacciati ed isolati dalla sala,senza possibilità di spiegare le loro ragioni.I dirigenti del Pd napoletano, hanno pensato bene di fare loro il sevizio d'ordine,altro che soldato blu. Pugni,calci spintoni,cazzotti e qualche sputo (si intende tutti di natura democratica e non poliziesca). Nelle immagini trasmesse dai web sopra citati,si distinguono rispettivamente l'ex capogruppo alla Regione Campania Peppe Russo,che lancia un democratico "andate Via" con voce suadente e "molto" amichevole,e il consigliere provinciale Peppe Balsamo,che invece svolge una parte attiva nello spingere e scalciare,gli studenti.Bersani invece è rimasto immobile,quasi che la cosa non gli interessasse.Se a dare qualche manganellata per tutelare la libertà di tutti sono i "soldati blu",ci può scappare pure un'interrogazione da parte del Pd .Per chiedere con democratica fermezza al Ministro d'intervenire nelle solenni aule parlamentari per chiarire l'arrogante e proditorio atteggiamento deli organi di polizia.Ma se a bastonare gli studenti,sono lor signori del PD,che vogliono,evitare ogni fastidio al compagno Bersani,che deve illustrare il suo ponderoso programma per battere Renzi,allora i ceffoni e qualche contusione se li possono "beccare" gli ingenui studenti,che come si dice a Napoli:sono andati per aiuto,ed hanno trovato sgarrupo.Democratici Doc

placidodomenico Di Falco, Napoli Commentatore certificato 16.11.12 01:01| 
 |
Rispondi al commento

guardate!! molto interessante!!!
http://www.guadagniweb.it?a_aid=50a268b161972&a_bid=95d5e23e

mirko guizzardi (mirko17), brescia Commentatore certificato 16.11.12 00:50| 
 |
Rispondi al commento

poveri Poliziottii....vi hanno mandato allo sbaraglio (nn a caso si sono visti pochi carabinieri) siete stati usati ... è evidente
a tutti che c erano dei facinorosi....tuttavia
cari Poliziotti, vi hanno usato!... I manganelli
dovete cominciare ad usarli e sapete anche voi
contro chi.
Questo personaggio che governa per mandato della
germania ha una maschera ambigua e bisogna cominciare a 'vigilare' e lo possono fare solo
i cittadini questi cialtroni di politici sono
occupati a garantirsi gli ultimi emolumenti.


marco c., milano Commentatore certificato 16.11.12 00:26| 
 |
Rispondi al commento

FORZA E W IL M5S MANDIAMOLI TUTTI A CASA

macchi andrea 16.11.12 00:24| 
 |
Rispondi al commento

si clamoroso pura santa verita io mi vergogno di vivere in un paese che abbandona i propri cittadini prima li massacra di tasse poi li distrugge fisicamente se appena si permattano di manifestare in pace anche perche sono loro poliziotti infiltrati o non a far esasperare le piazze cercando sempre la rissa cosi dopo i media parlano in favore de poliziotti che sono stati agrediti dalla folla manifestante cioe in questo paese tutto e il contrario di tutto i media insistano nella loro falsa informazione garantendo limunita a polizia partiti politici e cosi viA io spero che riusciremo a mandarli tutti a casa alle prossime elezioni e lora di cambiare questo paese povero internamente di mentalita ora basta W il M5S W BEPPE GRILLO CIAOOO

macchi andrea 16.11.12 00:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe e un saluto a tutti i simpatizzanti del M5S, movimento che seguo con attenzione e piacere. Sono anch'io un poliziotto e sono fiero di svolgere questa professione al servizio dei cittadini. Beppe, non condivido il tuo post e allo stesso tempo apprezzo i commenti miti e ragionati che ho potuto leggere. Credo che come appartenente alle forze dell'ordine debba dire la mia, visto che anch'io mi sento chiamato in causa. Uno di voi ha scritto: sarebbe bello vedere i manifestanti che consegnano fiori ai poliziotti. Attendo con ansia quel giorno. Avete ragione nel dire che siamo tutti nella stessa barca. Chi direbbe che non è vero?. Anche noi scioperiamo anche se possiamo farlo nel giorno di riposo o prendendo ferie. La legge ci vieta, giustamente, di lasciare i cittadini in balia del crimine. Ma quando noi poliziotti manifestiamo, lo facciamo civilmente, senza sfasciare banche, auto, negozi ecc. A nessun poliziotto piace "menare" la gente. Ad ogni servizio di O.P. noi speriamo sempre che ogni manifestazione si concluda nel migliore dei modi, civilmente, così che tutti (noi compresi)possano tornare nelle loro case, dai loro cari senza danni. Ma non sempre è così e di certo non siamo noi a degenerare la situazione. Noi ci sistemiamo lì, buoni buoni e osserviamo le proteste. E dentro di noi tante volte condividiamo i motivi. Poi però accade che gente occultata da caschi, foulards e munita di spranghe, pietre e ogni altro oggetto atto ad offendere inizia a devastare tutto, tra l'altro mettendo a rischio la sicurezza dei manifestanti per bene. Cosa vi aspettate che dovremmo fare?. Stare fermi mentre distruggono tutto?Le auto, i negozi, le strade che se danneggiate devono essere risistemate con i soldi dei cittadini?. Ripeto, nessun soldato blu cerca la violenza. Ovvio come dice qualcuno, le pecore nere ci sono ovunque. Ma non bisogna generalizzare, buttando fango ad un Istituzione che dimostra ogni giorno di essere vicina a voi, anche con i nostri caduti.

enrico guadalupi 15.11.12 23:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai ragione caro BEPPE, quando dici che molti poliziotti condividono il M5S, ma fomentare l'odio senza prendere le distanze dalla violenza ti porta a perdere i consensi...... quelli che servono a spazzare vie questa classe politica senza usare la violenza ma il cervello.............

Pasquale LEVA 15.11.12 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Non ho parole dopo aver assistito a SERVIZIO PUBBLICO dove è stato mandato in onda il VIDEO DELLA VERGOGNA sulla violenza scatenata sui Manifestanti di ROMA.

Quello che é successo in Spagna, quella é civiltà ... lí la Guardia Civil si è RIFIUTATA di caricare i ragazzini e le persone normali che (esasperate) scendono in strada!! Quelli sul Lungotevere non erano Black Blok con le molotov, non erano Ultras con spranghe e catene!!! Erano ragazzi e professori. Per chiudere parecchi membri delle forze dell'ordine sembravano in EVIDENTE stato di alterazione. Non aggiungo altro ...

Emanuele Guidi 15.11.12 23:12| 
 |
Rispondi al commento

@ poliziotti & c.

la gente inizia a morire di fame e voi la manganellate per farla tacere difendendo coloro che la affamano.

questa è la verità; le vostre invece son solo cazzate per giustificarvi.

ci sono luridi vermi che si nascondono dietro le istituzioni per DEPREDATE i CITTADINI ("noi li abbiamo eletti per SERVIRE LO STATO, OSSIA I CITTADINI"); voi volete continuare a nascondervi dietro la DIVISA?! fate pure, ma sappiate che la divisa non costituisce ALIBI.

DOVETE LASCIARE I MANGANELLI A TERRA... la gente ha diritto di difendersi e voi AVETE IL DOVERE DI DIFENDERLA...

anche il vostro stipendio deriva dai NOSTRI SACRIFICI... VI PAGHIAMO PER MANGANELLARCI!?


quante scorte avete fatto a ministri, parlamentari e politicanti vari, ad arricchiti, mentre se la spassavano con le prostitute?

perchè non usate il manganello contro coloro che sfruttano le ragazze costrette a prostituirsi ad esempio? non le vedete mentre pattugliate le strade!? ah certo siete come il bellusca, la pensate allo stesso modo: "quella me la farei". Pensate che non sappiamo che anche voi le frequentate (quelle ragazze sfruttate dai mostri)?

voi proteggete i maiali... e i maiali ci stanno riducendo allo sfinimento, è una vostra scelta... noi continueremo a difenderci per esercitare il nostro diritto di difesa, perchè SENZA GIUSTIZIA LA PACE È UNA MENZOGNA ATTA A SOTTOMETTERE.

però vi ringrazio di una cosa: mi avete fatto capire che la divisa serve a farsi forti sui deboli, e che gli UOMINI VERI non ne hanno bisogno.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 15.11.12 22:55| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vero schifo è mandare questi ragazzi al macello a farsi massacrare, alla testa deicortei ci dovrebbero essere gli organizzatori dall'inizio alla fine e non solo quando vengono ripresi dalle tv. Guarda caso, quando c'è da prendere manganellate loro (gli organizzatori) sono sempre altrove. V E R G O G N A ! Ha ragione Bennato "Buffoni e burattini", loro la guerra non la faranno mai, infatti la fanno fare agli altri!

gabriele messina 15.11.12 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Nella mia vita pensavo che in Italia non avrei piu' visto una dittatura, una guerra civile..
Ora, quasi a 60 anni, non ne sono piu' tanto convinto.
Questo è un evidente disegno.. non a caso questa marmaglia che ci governa sta distruggendo l'economia ed ogni forma di civiltà.
Prepariamoci al peggio !!!!

alessio cara 15.11.12 22:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo che bisogna insistere nel fare capire alla polizia che non possono continuare a difendere dei Maiali

mauro a., vigevano Commentatore certificato 15.11.12 22:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

All'attenzione del sig.Beppe Grillo:

Beppe Grillo, vorrei sbagliarmi ma non ho capito...
Lei inneggia i giovani alla violenza, aprofittando della situazione in cui ci troviamo? Manifestare è un diritto della cosituzione ma la violenza non è accettabile, le forze dell'ordine hanno il compito di contrastarla...
Lei per me è un esempio da seguire, una voce del popolo, la voce della verità! Non credo che lei sia a favore della violenza nelle piazze...

Claudiu Stanasel - Cittadino Europeo nato in Romania

Claudiu Stanasel 15.11.12 22:26| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

+ SBIRRI = -- LIBRI.

nino f. Commentatore certificato 15.11.12 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Per le prossime manifestazioni proporrei due maxi manifesti con cui coprire i percorsi della manifestazione.
un manifesto dovrebbe riprendere il SOLDATO BLU' che manganella il ragazzo fermo di spalle.
la scritta dovrebbe riportare:
Soldato blu' stai forse picchiando tuo figlio che protesta perchè non avrà un futuro e dovrai mantenerlo tu anche con la tua pensione?

Il secondo con l'immagine del soldato blu che picchia un operaio Alcoa senza pensione ne stipendio con la scritta:
Soldato Blu' stai forse picchiando tuo padre che con il suo sudore ti ha permesso uno stipendio sicuro?

entrambi i manifesti poi con la scritta:
Soldato Blu' getta il casco e il manganello e Difendi la Democrazia a cui hai giurato fedelta'

Nunzio Patriarca 15.11.12 21:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

la verita' non e' mai stata rivendicata
con la violenza -gandhi

il movimento 5 stelle e' e deve rimanere un movimento non violento dei cittadini
che, a tutti i livelli, fanno sentire la loro protesta:

studenti condannati alla disoccupazione permanente

precari

lavoratori a tempo determinato sottopagati e sottoricatto

artigiani e commercianti che
in due giorni lavorano piu' ore di quanto i signori professori di scuola superiore - 18 ore settimanali - che hanno trovato bersani e la sx compatta a difenderli per non fare un'ora in piu' al giorno se no facevano cascare full monti
e che non sanno se a fine mese ce la faranno a pagare le tasse o chiudere bottega

imprenditori che non ce la fanno piu' a competere con i prodotti sottocosto e con il dumping delle multinazionali che delocalizzano in cina e si avvalgono del lavoro di centinaia di milioni di schiavi in tutta l'asia

imprese collaboratori e dipendenti lasciati soli a se stessi, sia che operino in aziende pubbliche, scuola e sanita', trasporti sia a livello privato

pensionati con la minima o poco piu' che non ce la fanno piu' ma che resistono con dignita'

famiglie massacrate di tasse e gabelle di stile medioevale che non possono piu' programmare non il futuro ma il domani stesso

il movimento 5 stelle non scendera' mai a compromessi con il sistema, maggioranza e opposizione, che sono la ragione stessa di una crisi economica sociale e culturale dell'intera italia
ci rivedremo in parlamento con una forza di deputati e senatori che sotto la guida di grillo
dara' voce a chi ora non ha niente, ne' il presente, ne' un futuro degno di essere vissuto
ma nessuna violenza,
perche' la violenza genera violenza
ma i mandanti di questi poliziotti che con i manganelli spezzano le reni di giovani studenti
disoccupati e paddi di famiglia senza piu' lavoro
ce li ricorderemo
come ricorderemo chi il manganello l'ha usato contro i figli e i padri di questa italia che soffre
la galera per loro sara' una liberazione

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 15.11.12 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna unirsi a quella Piazza...avere il coraggio di chiedere in mezzo a questo giovani feriti al "soldato blu" di girare le "baionette" ,i manganelli , gli idranti e presto,come lo è stato a Madrid, i proiettili di gomma verso i Palazzi del Potere ,mai così lontani dal suo Popolo che intende rappresentare, sembra la corte di Versailles continua a discutere ,fregandosene altamente dal Colle, di porcellum e superporcellum ..ed al grido di dolore di tanti rispondono style english...schizzinosi?A chi?Uniamoci ai Giovani ..lasciamo il pulpito mediatico..siamo vicini ,solidali a queste iniziative di massa con le nostre bandiere ..le nostre 5 stelle Coraggiose..in questo firmamento Italico sempre piu' al buio sempre piu' malvagio.Non voglio polemizzare ma i partiti cercano di mettere i cappelli alle manifestazioni di massa..noi cerchiamo di distinguerci essendone parte integrante..il Cuore ..Perchè lo siamo!!!

gionata martinelli 15.11.12 21:23| 
 |
Rispondi al commento


+ LIBRI = -- SBIRRI.

nino f. Commentatore certificato 15.11.12 21:08| 
 |
Rispondi al commento

ci sarà un perchè se i nostri figli vengono presi a manganelate,a no! i nostri figli sono beli, bravi e puliti scusate tanto! quando vanno a manifestare i poliziotti sono brutti e cattivi, oh!

maria 15.11.12 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Ti ringraziamo Beppe per questa CORAGGIOSA presa di posizione. non pretendo di parlare a nome del movimento studentesco ma grazie per aver rotto il muro di omertà. GRAZIE

Ezio Colombo 15.11.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei semplicemente sapere dov'era il movimento 5 stelle durante le manifestazioni degli studenti, dei precari, dei disoccupati che protestavano in tutte le città italiane contro le politiche di austerity di questo governo. Dov'era il movimento?Non mi sembra che fosse tra la gente, e come mai?Avete parlato tanto della necessità di mandare a casa questi politici, vi siete schierati contro questo governo delle banche, avete parlato tanto dei giovani che non riescono a trovare lavoro e del malgoverno dei politici italiani..e poi?Siete rimasti a guardare mentre quei giovani che sono stati così brutalmente picchiati erano lì in piazza a chiedere un reale cambiamento delle cose.
Non volete che vi si chiami partito. Ma a parer mio non siete nemmeno un movimento, perchè i movimenti sono nelle piazze, tra la gente e non certo a fare comizi che hanno tutta l'aria di voler prendere voti calvalcando l'onda del malcontento popolare.

Roberta S. 15.11.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco il passaggio di Lenin in Stato e Rivoluzione:

"la società civile è divisa in classi ostili, e per di più inconciliabilmente ostili, il cui armamento "autonomo" determinerebbe una lotta armata fra di esse.
Lo Stato si forma; si crea una forza distinta, si creano distaccamenti speciali di uomini armati; e ogni rivoluzione, distruggendo l'apparato statale, ci dimostra con tutta evidenza come la classe dominante si sforza di ricostruire distaccamenti speciali di uomini armati che la servano, e come la classe oppressa si sforza di creare una nuova organizzazione dello stesso genere, capace di servire non più gli sfruttatori, ma gli sfruttati".

Taras Rivo 15.11.12 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che la verità stia nel mezzo come spessissimo accade. Siamo un paese abituato a chiudere le stalle solo dopo che i buoi sono già usciti, non c'è nulla da fare.Le manganellate ad un ragazzo, per giunta in piena faccia non si debbono assolutamente vedere nè giustificare in alcun modo, ma vale la stessa cosa per chi si scaglia contro le forze dell'ordine solo per "dimostrazione". Dimostrazione di cosa ? Le mele marcie sono ovunque, anche trà noi cittadini semplici, che vogliamo solo dimostrare il nostro dissenso ai politicanti attuali in maniera civile. Ma trà noi, come trà le forze dell'ordine, le mele marcie esistono eccome. Ne conosco parecchi, sia da una parte che dall'altra e vi posso assicurare che l'unica via che si stà percorrendo è la peggiore : accadrà qualcosa di orribile e certamente non giustificabile! Quando due forze si scontrano violentemente, i danni li contano entrambi e sono molto, molto gravi. Non voglio che accada questo, nè per un poliziotto onesto tantomeno per un manifestante onesto.
La strada giusta per me è il voto ! Lì scegli senza tirare pietre e senza essere manganellato inutilmente. Purtroppo qualche "giacca blù" ( evidente che non stò parlando delle forze dell'ordine ) ha capito da tempo che le manifestazioni vanno "deviate"....e l'unico modo di farlo è quello di inserire "gente propria e ben pagata" ( non significa affatto che siano dei militari, anzi....) per far si che poi si possa parlare non del vero motivo della manifestazione stessa, ma di quello che è successo ! Lo capite o no ? Il voto è fondamentale! Volete andare contro il potere e questo sistema? Non usate TV a pagamento, non cambiate cellulare ogni tre giorni, evitate di andare a comprare cibo al supermercato ma tornate dal contadino ecc....fà molto più male chi combatte con la testa, di chi sà usare solo le mani. Da sempre !Personalmente aspetto le votazioni con tranquillità, "n'dò vanno"...

fabrizio s., roma Commentatore certificato 15.11.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIAMO ALLE SOLITE, IL CANE CHE SI MORDE LA CODA : C'E' UNA SOLA CATEGORIA DI PERSONA AL MONDO, QUANDO COMPIE UN' AZIONE O CHE LA SUBISCE, A PRESCINDERE DEL CONTESTO IN CUI SI TROVA. QUANDO UNA PERSONA SI TROVA NELLA PARTE DI COMPIERE UN'AZIONE SECONDO LA SUA RAGIONE ALLORA NON "VUOL SENTIR RAGIONI" , INVECE QUANDO LA STESSA PERSONA L'AZIONE LA SUBISCE VORREBBE CHE LO STATO FOSSE DI TIPO FASCISTA "GIUSTIZIA A TUTTI I COSTI". ESEMPIO PRATICO (NE POTREI FARE MILLE) : (IL GENITORE) QUANDO UN RAGAZZO MUORE PER UN INCIDENTE ED E' SENZA CASCO LA COLPA DELLA POLIZIA PERCHE' NON CI SONO ABBASTANZA CONTROLLI, NON FANNO NULLA ECT.ETC., INVECE SE SCAPPA AD UN CONTROLLO PERCHE' SENZA CASCO E LO INSEGUONO PERCHE' NON SI E' FERMATO ALL'ALT RENDENDOSI ANCOR PIU' SOSPETTO, E MAGARI SE DOVESSE CADERE E FARSI MALE, ALLORA LA COLPA (PER LO STESSO GENITORE) E' SEMPRE DELLA POLIZIA, MA COSA CI RINCORRONO, ETC.ETC.

LA LEGGE VIETA DI ANDARE IN UNA MANIFESTAZIONE COL VISO COPERTO O ARMATO DI BASTONE O DI MOLOTOV, C'E' L' ARRESTO, E POI NON PARLIAMO DELLA DEVASTAZIONE E DANNEGGIAMENTI GRATUITI, NEGOZI, VEICOLI. I MANIFESTANTI PACIFICI NON VENGONO MAI ATTACCATI.

COSA FARE PER RISOLVERE IL PROBLEMA DELL'ITALIA NON LO, MA NON DATE LA COLPA ALLA POLIZIA A CUI HANNO ORDINATO DI MANTENERE L'ORDINE PUBBLICO.

2.000.000 DI SICILIANI NON HANNO VOTATO E HANNO FATTO MALE, SPERIAMO CHE PER LE NAZIONALI VOTERANNO IL M5S, VOTIAMOLI E VEDREMO SE SARANNO CAPACI DI CAMBIARE QUESTA ITALIA, ORAMAI MANCANO POCHI MESI. SE NON SARANNO CAPACI NEANCHE LORO CHE AL MOMENTO GODONO DI FIDUCIA DAI SFIDUCIATI, ALLA PROSSIMA A CHI CI RIVOLGEREMO ? SPERIAMO BENE !

antonio m. Commentatore certificato 15.11.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La frase "lo stato siamo noi" è un falso.
Lo stato è l'apparato burocratico e militare che serve le classi dominanti contro quelle dominate. Serve cioè a mantenere inalterato questo rapporto di forza. Finché, un bel giorno, la stragrande maggioranza oppressa della popolazione non sovverte l'ordine costituito per crearne uno nuovo, mettendo sotto gli oppressori CON LA FORZA. Non è roba da Glandhi. Perché chi detiene potere e privilegio lotterà come una jena prima di soccombere, proprio perché controlla le sue guarnigioni particolari (polizie,carà, gdf, esercito, ecc..) e il sistema carcerario.
E' chiaro che più la rivoluzione è massiccia e più potrebbe risultare incruenta, ma è comunque un bagno di sangue. E non c'è altra comoda scorciatoia.

Lenin (superate per un momento i pregiudizi politici e leggete questo breve passo) scrive in Stato e Rivoluzione:
>.

Insomma, il passaggio è questo, altrimenti ci teniamo gente come Montimer per altri 500 anni.

Taras Rivo 15.11.12 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, siamo ad un bivio, quello che hai fatto in questi anni e' una vera rivoluzione, sei stato straordinario ci hai messo la faccia ed anche altro.Ora però serve qualcos'altro, serve comunicazione costruttiva, quella che facevi tempo fa, si xche' ti vedo parecchio incazzato adesso e la rabbia nn fa fare buone cose.
Ti seguo da quando facevi il comico e mi divertivi un sacco ti seguo anche oggi che sei un capo politico(puoi nn accettare qst definizione ma tale e' e tale resta), parlo del movimento con tanta gente cercando di convincerla a dare uno strattone al sistema magari andando a leggere il programma del M5S.
Non so cosa succedera' alle prosime elezioni, ma sono pronto a scommettere che con qst politica depressiva ce ne andiamo a mare, e nn nel senso bello della parola.
La violenza nn e' che la naturale conseguenza dello stato di malessere della societa'.
Certo nn saranno ragazzi laureati alla bocconi quelli che hanno usato violenza, quelli stanno bene hanno il papa' con il grano che gliene fotte di andare a scassare tutto.
Beppe siamo al dunque ed io mi aspetto un colpo di scena da parte tua.Quindi fatti capace una volta in TV ci devi andare anche magari da solo, senza contraddittorio, almeno per giustificare sto cazzo di abbonamento RAI altrimenti che lo pago a fare.
Ciao Beppe io il mio voto te lo daro' nn perche tu risolva i problemi ma per togliermi sta banda di farabutti dai coglioni, e gia' sara' primavera.

rossella b., terlizzi Commentatore certificato 15.11.12 20:05| 
 |
Rispondi al commento

o molto rispetto nelle forze di polizia,ma?questa volta secondo me' a ragione peppe grillo, si.

giuseppe anguzza 15.11.12 19:46| 
 |
Rispondi al commento

il soldato blu non si alza la mattina con la voglia di prendere a manganellate gli studenti, gli operai o chi protesta pacificamente. Ma se gli studenti, gli operai o i manifestanti in generale, si presentano alla testa di un corteo armati di scudi, caschi, mazze e spranghe e cominciano a lanciare pietre e molotov, o spaccano le vetrine dei negozi di "altri fratelli italiani", o ancora danno fuoco alle auto " di altri fratelli italiani che ancora devono pagare le rate della stessa AUTO", di certo non si può rimanere passivi ad osservare. IN QUALUNQUE MODO SI COMPORTI IL SOLDATO BLU HA SEMPRE TORTO, CHE OSSERVI PASSIVAMENTE DA LONTANO QUANTO SOPRA, O INTERVENGA PER TUTELARE "ALTRI FRATELLI ITALIANI" O INTERVENGA PER BLOCCARE L'INGRESSO DEI MANIFESTANTI A MONTECITORIO, ( dove ti assicuro FOSSE SOLO PER IL "SOLDATO BLU" li farebbe entrare liberamente), HA TORTO... IL SOLDATO BLU HA SEMPRE TORTO. VERREBBE CMQ MESSO IN CROCE DALL'OPINIONE PUBBLICA O DALLE STESSE ISTITUZIONI.
IL SOLDATO BLU AVRA' SEMPRE TORTO...

tiziano de benedictis 15.11.12 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che dire....faccio sempre piu' fatica a leggere questo blog.....c'e' di tutto....violenza....collera....insulti....ignoranza...fa veramente paura questa rabbia incontrollata...e certamente drogata...certe espressioni di grillo sono terrificanti......il vecchio usato di bersani fameno paura...che dio ce la mandi buona......ed i cittadini con un po' di buon senso pensino bene prima di votare questa gente

giocoli 15.11.12 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le chiacchiere le porta via il vento (verba volant) rimangono i fatti.
Un funzionario di Polizia si lascia sfuggire che se hanno caricato è perché agli agenti sono saltati i nervi..."I poliziotti non ne possono più -continua-,sono stanchi di prendersi sputi, sampietrini, insulti e bombe carta per 1.400 euro al mese. Non si tratta di un episodio isolato, sono mesi che viviamo questo stress".
Forse ad i "funzionari" di Polizia sfugge che il periodo di stress per i cittadini cosiddetti normali dura da un po' più di qualche mese e sfugge anche che la maggior parte di chi protesta ha subito un sopruso o vuole far valere i propri diritti di cittadini.
La violenza è sterile....
Domanda: dov'è finita la coscienza delle persone?
In millequattrocento euro al mese?
Pensavo che fare l'agente di Polizia fosse nobile e soddisfacente, la difesa del cittadino e delle istituzioni, combattere il crimine e le violenze, semper fidelis e in servizio anche senza divisa, roba da supereroi.
La realtà dei fatti di oggi:
- non c'è niente di nobile in usare violenza su
chi è "inoffensivo"
- soddisfatto tornare a casa (la puoi avere con un
mutuo, con 1.400€ al mese), dopo che hai pestato
magari tuo zio, tuo cugino o tua sorella...
- come difendi il cittadino? col manganello
- come difendi le istituzioni? col manganello
- il manganello è monotono
- non ci simo accorti che è stato commesso un
crimine contro i cittadini italiani?
- non ci siamo accorti che i cittadini italiani
stanno subendo ogni giorno violenza da "queste"
istituzioni...?
Quante porcherie ancora dovremo ingoiare in nome di un Paese, di un'Istituzione che ha dimenticato la cosa più importante che esista, il cittadino.
Quante persone ancora dovrete "caricare" prima di capire che forse state "caricando" le persone sbagliate....?
Con tutto il rispetto per tutte le Forze dell'ordine che operano in Italia, ma prima con il rispetto di tutti i cittadini italiani di cui sono fiero di appartenere vi saluto. Roberto.

Robert S., Civitavecchia Commentatore certificato 15.11.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, i poliziotti si unirebbero anche a aa chi protesta, se questi la smettessero di andare alla manifestazioni con scudi, caschi e sanpietrini e mazze da baseball. Siate rivoluzionari anche in questo! Recatevi alle manifestazioni con i fiori in mano, un caffè, dei panini e offriteli ai poliziotti. Non cercate di varcare i limiti degli spazi che democraticamente sono stati individuati per la manifestazione. Loro sono lì per impedire che questi spazi vengano superati. Se non gli tirate sassi e petardi, non vi travisate il volto, non vi armate di mazze e scudi, nessuno potrà mai farvi del male. Isolate i violenti, fateli sentire soli. Fanno il gioco di chi non vuole che manifestanti e polizia siano uniti.

Nicola Volpe 15.11.12 19:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

il giorno in cui ci sarà una manifestazione dove la mia auto, la mia casa, il mio luogo di lavor non saranno a rischio di devastazione allora sarò felice di dare ragione a chi ritiene la forza pubblica inutile e repressiva. Fino ad allora, ben fanno il loro lavoro e se sbagliano paghino. Ma paghino anche i devastatori che troppo spesso sono santificati.

ANTONIO IOVINE 15.11.12 19:11| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' inutile interpellare il soldato blu.
Il soldato blu è una merda e non potrà mai essere dalla nostra parte...bisognerà spazzarlo via insieme ai politici. Più passa il tempo e più picchiano e maggiore sarà la tempesta che li spazzerà via. Quando il popolo si metterà tutto in cammino non basteranno i militari delle tre armi per fermare la rivoluzione e i soldati blu faranno la fine che si meritano per non essersi fermati e non essersi messi al nostro fianco. Ancora qualche tempo e per loro non ci sarà scampo come per la merda che stà al potere.

paolo 15.11.12 19:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

italia nazione basata sul lavoro ,diritto allo studio (obligatorio) stato demcratico ,a me mi sembra che i cellrini lavorano piu' nei giorni nostri che in tempo di fascismo.......

umberto c., carsoli (aq) Commentatore certificato 15.11.12 18:56| 
 |
Rispondi al commento

la polizia come istituzione stessa è SOVVERSIVA... dipende dal ministero degli interni che è una carica politica che può USARE LA POLIZIA PER COMMETTERE REATI CONTRO LO STATO per finalità dispotiche e parziali...


la polizia dev'essere soppressa come istituzione dall'ordinamento giuridico.

i poliziotti debbono essere messi nei campi a raccogliere i pomodori dalla mattina alla sera controllati da caporali che nel momento di minima lamentela dovranno MANGANELLARLI.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 15.11.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quì stiamo scivolando tra pro e contro la Polizia..se guardiamo le immagini della manganellata inferta al ragazzo a terra...dobbiamo prendere atto che un collega lo "spinge e l'allontana!" dal ragazzo...
Ricordiamoci che la responsabilità delle azioni ricade solo su chi le compie..e non sulla generalità dei soggetti coinvolti..
In merito agli "ordini" ricevuti...la prima regola è non accettare ordine che contrastano con le libertà personali....ivi compreso l'uso della forza..che deve essere sempre proporzionato all'offesa ricevuta...poi ci sono le garanzie Costituzionali come la perquisizione personale...ecc...come la responsabilità delle azioni compiute...e non si individua chi le ha commesse esiste la responsabilità oggettiva..dei superiori e del corpo.
Comunque questo è un movimento "pacifico"....invito le forze dell'ordine a prendere le distanze dai colleghi più "focosi"...così come ha fatto l'agente che ha allontanato il collega che aveva dato di matto!appena saremo provvederemo a smilitarizzare gdf e Carabiniere..e ristruttura tutto il comparto delle forze di Polizia..puntando sulla sinergia sulla professionalità e su organigrammi e organizzazione del lavoro più umana...

roby f., Livorno Commentatore certificato 15.11.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, alcune cose che dici sono sicuramente giuste, ma invece di fomentare l'odio, la violenza, dovresti *PRIMA DI TUTTO* prendere le distanze da coloro che sono andati alle manifestazioni con guanti imbottiti, caschi, molotov e hanno distrutto e messo a ferro e fuoco citta' e paesi. Sono loro il problema, non la Polizia. Scommetti che se la manifestazione era pacifica la Polizia non alzava un dito?

Se non capisci questo, non credo tu possa essere un buon Governante. magari un bel movimentatore delle folle, un rivoluzionario, ma non un buon Governante quando (se -- e spero di no, onestamente) passerai di la' dalla barricata e dovrai governare il Paese.

Cordiali saluti, e spero che te ne torni da dove sei venuto. Dal Nulla.

Beppe NonGrillo Commentatore certificato 15.11.12 18:41| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La violenza che abbiamo visto ieri nelle piazze italiane, a mio avviso, non è altro che la cotrorivoluzione messa in atto con la complicità dei servizi segreti, infiltrati dentro i centri sociali antagonisti e ambienti simili. Si sta molto probabilmente mettendo in atto la strategia della tensione, come nel passato, affinchè tutti coloro che dovrebbero attuare la vera rivolta desistano per paura e perchè, attuandola veramente, degenererebbe per la provocazione di quei scalmanati che abbiamo visto all'opera ieri.
La rivoluzione possibile in Italia non può essere altro che pacifica e fatta da milioni di individui, che non ne possono più di uno Stato infestato da quella vasta area di parassitismo che, pur di non vuole togliersi di mezzo, è disposta a tutto, anche ad alimentare la violenza nelle piazze e attuare atti di terrorismo, come in passato.
La crisi da debito creata scientemente per per favorire il governo Monti e la depressione artatamente aggravata e non risolta dallo stesso Monti, abbinate alla strategia della tensione e, forse, da atti di terrorismo, attuate con la complicità dei servizi segreti, sono le difese con cui i parassiti difendono il loro essere tali.
La casta politica in larga misura andrà a casa con le elezioni del 2013, resterà purtroppo quella più affine ai parassiti che continueranno a infestare burocrazia, magistratura, Organi dello Stato, un'infinità di inutili centri di potere e parte della cosiddetta società civile.
Chi opera e lavora nel settore privato o aperto alla concorrenza, senza alcuna certezza e scarse tutele, che da sempre viene valutato secondo impegno, merito e produttività non può mirire per tenere in vita tanti parassiti.
E'immorale e non dobbiamo permetterlo, però la rivoluzione deve essere assolutamente pacifica, pena il fallimento, perchè i parassiti , disponendo di tutte le strutture e organi dello Stato, avrebbero la meglio.
Quello che temono è una rivoluzione pacifica, la loro forza sarebbe meno efficace. Luciano

Sturaro Luciano Commentatore certificato 15.11.12 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL MALE DI QUESTA SOCIETA',IL NARCISISMO,10 SECONDI IN QUEL MALEDETTO QUADRATO PER FARTI SENTIRE QUALCUNO. E' QUESTO DA BATTERE, QUESTO NARCOTIZZANTE SISTEMA CHE HA IMPARATO A CIRCUIRTI,A SOFISTICARTI, AD APPARIRE ANZICHE' ESSERE.
PER QUESTO HA RAGIONE GRILLO A METTERE IN GUARDIA,A SUGGERIRE DI EVITARE I MASS-MIDIA,PERCHE' ANCHE SE TI METTE IN COMUNICAZIONE CON TANTA GENTE ALLO STESSO TEMPO TI EMARGINA, TI ISOLA, TI METTE AL DI SOPRA E QUESTO PROPRIO NON VA' PER UN POPOLO CHE VUOLE ESSERE "DEL FARE COMUNE", DELL'ESSERE TUTTI UNO,DEL FARE DIVERSAMENTE DAL COME HAN FATTO E FANNO ALTRI,ALLA RICERCA DI NOTORIETA'.

ciminello giacinto 15.11.12 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto solo i primi due messaggi. Se qualcuno di voi andasse a una manifestazione a protestare capirebbe subito che quei signori col casco blu godono quando menano. Basta guardarli negli occhi!!!!

Fabio B 15.11.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

PER SALVO PATERNO' - Agente che scrive che avrebbe mangannellato anche il figlio: và a farti benedire che è meglio. Prega per i tuoi figli e per il loro futuro invece che obbedire a ordini sbgliati ragiona con la tua testa.

Ecco quello che scrive:


E con il cuore in gola avrei bloccato quei ragazzi nei cui volti avrei visto mio figlio, precario sfruttato, e mia figlia, studentessa disillusa.
Se mi ordinavano di caricare, avrei caricato…ma, cazzo, una manganellata in più, che non fosse veramente necessaria, non sarei riuscita a tirala

onesto e imparziale 15.11.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...non capisco!
Ma dove sta la differenza fra il M5S e gli "altri"?
Grillo come tutti (coloro che strillano) anzichè unire divid3e, gettizza, discrimina.. dove vogliamo andare se le "regole", in fondo, rimangono sempre le stesse? Dove sta il rinnovamento?
E' chiaro che chi tira i fili, da una parte e dall'altra, cercano solo sangue e carne macellata da mostrare quali martiri per il proprio interesse... TUTTI COLPEVOLI coloro che non sono in piazza, da una parte o dall'altra della barricata... perché il soldato combatte la guerra per conto di chi l'ha voluta ed organizzata..
Ecco cosa succede nelle piazze europee in questi periodi, il tentativo di impossessarsi del potere da parte dei soliti, in giacca e cravatta che nell'ufficio climatizzato guardano il mondo strapparsi le budella dalla finestra all’ultimo piano.

Ruggero Vettorello 15.11.12 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Bravi, a chi va in tv e non segue alla lettera la linea del movimento lo tartassate alla stregua di uno scilipoti qualsiasi, però alle forze dell'ordine che non fanno altro che fare il loro lavoro rispettando gli ordini che hanno ricevuto li attaccate come cani! Coerenza...

francesco Lanari 15.11.12 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda le proteste degli studenti …io penso che ci stiamo cascando tutti come pere cotte.
Eppure la questione è semplice:
Il manifestante violento che aggredisce le forze dell’ordine SBAGLIA
Il poliziotto che manganella senza motivo SBAGLIA.
Punto!…adesso, please, andiamo daccapo????...o no?
...NO! E’ meglio per loro rimanere qui!
I centri sociali pubblicano le foto delle manganellate della polizia (alcune palesemente false, come quella del ragazzino di 14 anni sanguinante, che in realtà è stata scattata in Spagna).
Il capo della polizia (lo sbirro più pagato del mondo) risponde con i filmati della polizia che ritraggono quegli utili idioti dei black blook un azione,
e giornalisti prezzolati alimentano ad arte le polemiche.
Eualà!...il gioco è fatto….abbiamo ridotto il tutto ad un PROBLEMA DI POLIZIA!
Così facendo NESSUNO parla dei MOTIVI (che a mio avviso sono SACROSANTI ) alla base delle proteste dei giovani in Europa, a cui hanno rubato il futuro ed i sogni!
E io?... Io sono un SOLDATO BLU, orgoglioso di esserlo.
Se io fossi stato in piazza a mantenere l'Oridine Pubblico, come qualunque soldato, avrei obbedito agli ordini.
E con il cuore in gola avrei bloccato quei ragazzi nei cui volti avrei visto mio figlio, precario sfruttato, e mia figlia, studentessa disillusa.
Se mi ordinavano di caricare, avrei caricato…ma, cazzo, una manganellata in più, che non fosse veramente necessaria, non sarei riuscita a tirala
(quella me la tengo in serbo per chi se la merita VERAMENTE)

Salvo Paternò 15.11.12 17:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei unirmi all'urlo di Pasolini ed, oggi, a quello di Beppe Grillo: non è giusto che i poveri, in condizioni sociali di disperazione, siano destinati alla scelta drastica o ladro o poliziotto! Dobbiamo cambiare questo Mondo!! Il poliziotto è un proletario che ha trovato nello stipendio di celerino un reddito per vivere. Come biasimarlo? Però sbaglia. Egli si è posto, per vivere, dalla parte dei suoi stessi persecutori. Un giovane studente od operaio o disoccupato, oppure semplicemente 'un giovane uomo' non deve cedere la sua dignità di persona libera per un pugno di denaro andando ad ubbidire a quei servitori del potere politico che sta annientando il popolo sotto falsi ricatti economici. Dobbiamo cambiare l'Italia. Dobbiamo liberare anche i Poliziotti prigionieri di una cultura sbagliata: la cultura di chi non capisce che protestare è libertario. Non ci resta che la protesta nelle nostre città! Non ci resta che lo sciopero sul luogo del lavoro! Non ci resta che esprimere la rabbia per l'arroganza criminale dei politici di oggi ed i padroni di sempre! Voglio esprimere la rabbia!!Voglio essere libero.

gianni 15.11.12 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Capisco tutto: la rabbia, l'insofferenza per la distanza abissale fra le condizioni dei cittadini, specialmente i disoccupati, esodati e in procinto di perdere il lavoro. Va bene la manifestazione rumorosa, colorita, incazzata. Non va bene che si producano danni, neppure che si usi violenza alle cose pubbliche o private.
I soldati blu di ieri non credo abbiano fomentato i disordini. Non la penso come Grillo in questo caso.

Piergiorgio Comai, Vervò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.11.12 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A chi scrive contro il movimento cinque stelle gli dico ma ti conviene? Ci conviene? La storia insegna che da situazioni come quella che stiamo vivendo con i cittadini che perdono ogni giorno qualcosa, oggi la sicurezza sul lavoro, domani la pensione, dopodomani il letto in ospedale, il giorno successivo una scuola o università decente per i propri figli o nipoti e infine la speranza in un futuro migliore e dove nessuno ha più nulla da perdere scoppiano le rivoluzioni e poi arrivano le dittature. Cosa vi sta dicendo Grillo, un semplice comico, per alcuni una colpa, cosa? Semplicemente che tutti i cittadini si devono prendere le loro responsabilità e decidere in prima persona su dove vogliamo andare. Attenzione però che la libertà è intesa nelle decisioni ma l'organizzazione non può essere libera altrimenti si chiamerebbe anarchia.

Davide T., Pescara Commentatore certificato 15.11.12 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto un po di commenti e come al solito ci si divide.
Manifestare è un diritto e va difeso a tutti i costi.
Ma è anche un dovere dei manifestanti non coinvolgere nella loro protesta chi dissente.
Dato che i cortei includono sempre pochi elementi ai quali nulla importa del motivo per cui si protesta ma mirano solamente alla violenza, bisogna trovare il modo di renderli inoffensivi.
Una possibilità potrebbe essere quella che la polizia abbia l'obbligo di non toccare chi si siede a terra.
Chi fugge viene inseguito. Ci è seduto e viene trovato armato è arrestato.
Magari è una proposta sbagliata ma credo che bisognerebbe incominciare a capire come manifestare in modo utile senza correre il rischio di perdere qualche figlio o amico, sia esso manifestante o poliziotto.

Roberto Gilli, Pino Torinese Commentatore certificato 15.11.12 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica nostra speranza di mandare a casa la casta è votare tutti M5S, non perdiamo l'occasione e mandiamo a casa i pappono per ricominciare tutii in sieme per una nuova Italia
Questo è un momento storico come le passate guerre
facciamo la nostra con Democrazia senza violenza ma mandiamoli via tutti x M5S

senese fabrizio 15.11.12 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riprendo da un altro blog:

"Ma come. Non s’era detto della politica sul territorio, di uno che vale uno, della democrazia diretta e partecipata. Non s’era detto che la gente, i cittadini, la spinta dal basso?

Si che s’era detto, ma non vale mica sempre. Perché se i cittadini confermano fiducia a Favia e Salsi allora non è più democrazia partecipata, ma sono “poche decine di persone la cui iscrizione non è certificata. Cose amplificate dai giornalisti pennivendoli”.

Abbasso la gente, allora. E viva la nuova democrazia. Dove i cittadini sono finalmente tutti uguali. Quelli che decide Casaleggio, pero’, sono più uguali degli altri."

Anton G. Commentatore certificato 15.11.12 16:55| 
 |
Rispondi al commento

comunque mi sembra che negli umani,ci sia,tra le tante,una cosa strana in particolare,e cioè la paura o la pigrizia di cambiare veramente le cose e di osare.a cosa servono tutti questi scioperi contro le scuole o i posti di lavoro quando sappiamo benissimo che non è loro la colpa,e che comunque così non si cambia poi molto se non forse nel lunghissimo tempo?a cosa credete che importi al signor mario monti,vero colpevole di tutto ciò(insieme ad altri,per carità),se qualche poveretto da qualche parte in italia sciopera?e tutto ciò lo sentiamo perfettamente dentro di noi.insomma,che cosa ci impedisce di andare a risolvere direttamente il problema?perchè non si va a roma,dal signor mario monti ad occupare il parlamento e cacciare via quei delinquenti?che cosa ce lo impedisce?!non è poi così difficile...gli umani hanno fatto cose ben più impensabili..

marco silvestrini 15.11.12 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamoci che il capo della polizia Mr. MANGANELLI viene comprato con la modica cifra di 630000(seicentotrentamila)Euro dei nostri soldi..e per una cifra così un coglione qualsiasi ucciderebbe anche!!! Di cosa vogliamo parlare se nelle istituzioni arrivano i delinquenti...abbiamo 20 (presunti)mafiosi in commissioni economiche e giudiziarie altri corrotti a leggiferare...fino a qualche mese fà un pluriindagato come presidente del consiglio un presidente della repubblica che firma anche la giustificazione di marinata della scuola di mio figlio...CHE ALTRO!!!??? Conosco tanti bravi padri di famiglia nella polizia e nei carabinieri,ma sono convinto che la carriera loro non la faranno mai..sono troppo onesti!!

Luigi N. Commentatore certificato 15.11.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace ma non condivido quanto espresso da Beppe.
se io vado a una manifestazione "pacifica" non indosso un casco , occhialoni e foulard per nascondere il viso.
chi si presenta in quel modo non và per protestare ma per rompere vetrine,macchine e soprattutto per picchiare gli uomini in blu.
uomini come noi che hanno il compito di garantire la sicurezza di tutti noi soprattutto di chi protesta in modo pacifico

Sergio Ariu' 15.11.12 16:38| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che prima o poi qualche poliziotto / carabiniere / finanziere finirà col manganellare i propri genitori (per sbaglio ovviamente)scesi in piazza a manifestare perchè di perdere il lavoro o lo hanno perso, o che gli rudicono la pensione, o perchè non hanno più l'assistenza sanitaria..... a causa dei governi che manovrano la crisi.....

Alberto marchio 15.11.12 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Eppure, io li conosco poliziotti che dicono che solo il M5S può terremotare questa politica marcia.

walter bassani 15.11.12 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna fare un passo avanti (forse anche nuovo). Riconoscere che la violenza è figlia legittima del modo di produzione capitalistico. Bisogna allora mettere al centro di ogni piattaforma programmatica la centralità del lavoro. Non quello di cui parla la costituzione del 48 perchè si tratta di un documento di compromesso sociale ed il lavoro ivi richiamato è un lavoro assoggettato allo sfruttamento capitalistico. Ricostruiamo quindi la società sulla base di un lavoro liberato a partire dalla constataziopne che la proprietà privata dei mezzi di produzione ha da tempo esaurita, se mai l'ha avuta, ogni funzione sociale. Non è un caso che quando si parla di FIAT si parla di Marchionne e mai della famiglia Agnelli. Bisogna quindi socializzare tutti i settori infrastrutturali (energia, viabilità, telecomunicazioni , banche), tutte le grandi aziende private a partire dal presupposto che esistono presso la classe dei lavoratori (operai, impiegati e "manager") tutte le competenze necessarie per gestire con efficacia ed efficienza i processi produttivi. Bisognerà, ovviamente, parametrare la retribuzione dei "manager"( Marchionne compreso) al salario medio (10, 20 volte?) e socializzare i recuperi di produttività che, come noto da 30 anni a questa parte alimentano soltanto profitti, dividendi, interessi e rendite. Riscoprire la divisione in classi della società (L. Gallino "La lotta di classe dopo la lotta di classe") e su questa base chiamare ad una lotta di liberazione entusiamante milioni di giovani e meno giovani. Beppe con il suo carisma, la sua capacità comunicativa, la sua straordinaria abilità di "sminuzzare" i concetti potrebbe essere l'alfiere del nuovo "sol dell'avvenire". Milioni5di Saluti speciali.

francesco provenzano 15.11.12 16:32| 
 |
Rispondi al commento

"Mi sembra che in Italia non ci sia una forte crisi. La vita in Italia è la vita di un paese benestante, i consumi non sono diminuiti, per gli aerei si riesce a fatica a prenotare un posto, i ristoranti sono pieni".

S.Berlusconi

simone stellini Commentatore certificato 15.11.12 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
con il post precedente ti hanno dato del bugiardo


http://www.liberoquotidiano.it/news/1122754/Sicilia-Grande-Sud-rinuncia-rimborsi-M5S-e--un-grande-bluff.html

con questo post ti hanno dato dell'estremista inneggiatore alla rivoluzione

http://www.befan.it/grillo-inno-alla-rivoluzione-appello-ai-poliziotti-unitevi-ai-ragazzi/

e hai fatto un favore mediatico alla Salsi e Favia che sono entrati nella botte di Ferrara!

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2012/11/15/Militanti-5-Stelle-promuovono-Salsi-Grillo-all-applausometro-_7800555.html


Era inevitabile! quando si toccano le corde del potere, queste rispondono e anche pesantemente.
Che emozione! Qualcosa succede, peccato che gli italiani in tutto questo casino si siano rifugiati nel pd! Presto capiranno che non è la soluzione.
La Salsi poteva benissimo parlare del pd che è diventato veramente una caserma e arruola a nastro nuovi sturmptruppen per la difesa dello Stato burocratico e sprecone.
Invece ha parlato del M5S e ha detto che non è una caserma! Perchè? Perchè è ovvio che cerca sostenitori per la sua cariera politica.
LA VERITA' E' CHE TUTTI ALLA FINE CERCANO IL POSTO FISSO E DOPO I DUE MANDATI CHE SI FA? BISOGNA PENSARCI ALLE SCHIERE DI PERSONE A CUI SCADRANNO I MANDATI ALLE PROSSIME ELEZIONI...
La risposta più ovvio è che si trovino un altro movimento o se ne fondino loro uno, ma in realtà a me sembra che si stiano comportando come ex dell'opusdei....

mario mario Commentatore certificato 15.11.12 16:16| 
 |
Rispondi al commento

La divisa non giustifica i crimini commessi, ma rappresenta un'aggravante.

Giurano per lo Stato, ma manganellano Lo Stato...

in democrazia Lo Stato sono i CITTADINI.

Non fatevi fregare da questi CODARDI CON LA DIVISA... che son bravi a manganellare anche la gente indifesa che sanguina a terra....

che coraggiosi!!!

POLIZIOTTI CODARDI, RISERVATE QUESTO TRATTAMENTO AI MAFIOSI ED I POLITICI CHE ARRESTATE!

siete solo dei CODARDI IN DIVISA!!!

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 15.11.12 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON HO MAI DATO UNA MANGANELLATA AD UN BAMBINO AD UN ANZIANO O A DONNE....... NEMMENO AD UN UOMO CHE PROTESTA PERCHE' HA PERSO IL LAVORO ECC... CHI SBAGLIA PAGA COMPRESI I POLIZIOTTI............ DI SICCURO NON STO AD ASPETTARE CHI VIENE A MANIFESTARE CON UNO SCUDO O CON IL CASCO IN TESTA O LANCIA E SFACIA QUELLO CHE GLI CAPITA A TIRO......... HAI PERFETTAMENTE RAGIONE SIAMO TUTTI SULLA STESSA BARCA E TUTTI DOBBIAMO CAMBIARE QUESTO STATO DI COSE E QUESTA CLASSE POLITICA......

Pasquale LEVA 15.11.12 16:08| 
 |
Rispondi al commento

PER QUELLO CHE SI FIRMA ANTIFASCISMO
una cosa semplice: hai rotto il cazzo

Riccardo Cascino 15.11.12 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente che le forze dell'ordine non debbano manganellare ragazzi, donne e padri di famiglia, tanto più se rivendicano i loro sacrosanti diritti allo studio, al lavoro o ai normali mezzi di sostentamento, ma, di fronte alla pesante e gratuita aggressione di gente con casco, passamontagna e bastoni, hanno, del tutto legittimamente, il diritto di difendersi. Ciao a tutti. Ferruccio Setti

Ferruccio Setti 15.11.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il blog di oggi non mi è piaciuto.
Questa è l'informazione che non mi piace.
Si parla di un episodio, senza averlo visto, solo per sentito dire, cercando di trarne delle conclusioni demagogiche per prendere un applauso.
Così fan tutti.
Noi no!

ROBERTO B., MILANO Commentatore certificato 15.11.12 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poliziotto dal manganello insanguinato chissà se sei la stessa persona che quando è a casa si sfoga con sua moglie per lo stipendio da fame che gli viene dato imprecando contro questa classe politica che ti sta portando alla fame.Sei sempre tu il poliziotto che si arrabbia con i suoi figli perchè ti chiedono le scarpe alla moda o il telefonino di ultima generazione. Chissà se sei quel poliziotto che non riesce a pagare 15 giorni di ferie alla sua famiglia per via di quel misero stipendio.Sei tu quel poliziotto che uscendo di casa con quella divisa cambi pelle diventando quel cane da guardia pronto a difendere, politici corrotti, burocrati parassiti, banchieri strangolatori di poveri cristi ecc. Chissà se un giorno ti troverai ad alzare quel manganellocotro i tuoi figli che saranno in piazza per difendersi il futuro che questa classe politica che oggi tu difendi gli negherà. Forse allora capirai che sei solo una povera persona che per due denari si fa strumentalizzare da una classe politica che vuole solo difendere i suoi previlegi. Allora se dimostreai coraggio-non solo manganellando poveri ragazzi, dovrai prendere coscenza gettando casco e manganello sfilando insienme ai tuoi figli. Se questo succederà vorrà dire che qualcosa potrà cambiare......Chissà

giancarlopurificati@yahoo.it 15.11.12 15:46| 
 |
Rispondi al commento

I poliziotti non sono stati mai dalla parte della giustizia , loro rispondono come dei robot solo ad ordini , impartiti da destra , sinistra , per loro e´uguale perche´quando sono in strada staccano il cervello -
Hanno sempre obbedito al potere , e´stato sempre cosi´anche ai tempi del ventennio fascista -
Andiamo ai centri del potere , smantelliamo questo apparato fascista e massonico , ridiamo un senso civico e umano al loro lavoro , ripuliamo il corpo
dalle mele marce e dalla corruzione , togliamogli privilegi, impunita´come si addice a una societa´moderna e civile -

gino l., düsseldorf Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.11.12 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

From: f.senatore@live.it
To: blogservice@notizie2.beppegrillo.it
Subject: RE: La maggioranza siamo noi - di Michael Moore
Date: Thu, 15 Nov 2012 15:10:01 +0100

sono un'agente di Polizia , devo constatare che si parla poco delle forze dell'ordine, costrette loro malgrado a prendere botte e insulti da qualsiasi manifestante, senza sapere che e' un nostro dovere eseguire degli ordini e che a volte ci piacerebbe stare dalla parte dei manifestanti. Sono 2 anni che abbiamo lo stipendio bloccato, a noi le tasse vengono prese alla fonte, come si fa un'errore siamo messi subito sul patibolo, lavoriamo in situazioni difficili a volte precarie, mancanza di mezzi, mancanza di uomini, mancanze di vestiario, mancanza di tutela, turni di serviizo assurdi e a volte non remunerati, come dicevo, spesso veniamo aggrediti nelle manifestazioni e visti come nemici, ma credetemi noi siamo con voi, basta che il tutto si faccia con ragione e senza violenza, abbiamo uno stipendio che e' uno dei meno pagati in europa, siamo tutelati pochissimi anzi niente, siamo costretti a scortare personalita' che dpo alcuni giorni vedi sui giornali che hanno rubato soldi pubblici e tu quando li scorti ti faresti ammazzare per loro, io purtroppo alla giustizia per noi comuni mortali credo poco, invece per la casta tutto e relativo tutto e' ingiustizia , per una persona che riveste una carica piu' o meno importante, ci sono minimo 4 persone di scorta non ne parliamo per i personaggi di spicco, si arriva a 12-20- persone di scorta , per loro Hotel minimo a 5 stelle ristoranti di lusso e tu fuori al caldo, al freddo, sotto la pioggia ad aspettare che escano e a rischiare la vita per loro, sono da poco iscritto al Blog, spero che ne valga la pena , si deve cambiare pagina e in fretta , lo dice uno che ha visto tante cose nella via, grazie grillo, pensa anche a noi .

vincenzo r., salerno Commentatore certificato 15.11.12 15:33| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha ragione Grillo .... se anche i poliziotti sottopagati partecipassero alla manifestazione contro la casta dei ladroni non ci sarebbe violenza...Grillo sei un Grande !

Daniela Da Campo, Bolzano Commentatore certificato 15.11.12 15:24| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi sul corriere.it è comparso un articolo dove la Cancellieri esortava a visionare "Tutte" le foto" degli scontri di ieri e non solo quelle dei manifestanti picchiati dalla polizia.
Giusto!!
E il corriere fà vedere delle foto commentando che in una di queste i manifestanti si dispongono in testuggine con scudi sui lati e sulla testa preparandosi ad azioni di guerriglia !
Che cattivi !! hanno avuto ragione i polizziotti a manganellarli.
Pecato che dalle foto è ben visibile che gli scudi non sono altro che cartelloni fatti di polistirolo.
Caspita una difesa degna delle legioni romane !

Carlo C., Milano Commentatore certificato 15.11.12 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo togliere il potere dalle mani dei politici, potere economico, potere di spostare i capi delle forze dell'ordine a loro piacimento, potere di spostare i magistrati, di parlare di medicina senza avere alcuna nozione se non altrolo sgabello ripieno d'oro e diamanti, chi parla di antipolitica lo fà chiaramente per difendere degli interessi di parte, rimbocchiamoci le maniche, non c'è più tempo, non ci facciamo irretire dalle manifestazioni di forza,sappiamo di essere nel giusto, mandiamo avanti chi veramente vuole un cambiamento e vigiliamo costantemente, ogni individuo deve poter essere il controllore dell'altro, solo così potremo avere nuovamente una speranza di vita migliore, scribacchini e servi del potere continueranno a versarci addosso fango e mondezza, non curiamoci sono gli ultimi respiri del mostro morente, lasciamoli ribollire nella loro rabbia perchè sanno che non potranno fare nulla,il vento stà cambianmdo e i cittadini si rendono conto anche se lentamente, che l'unione fà la forza e che con la buona volontà si può e si deve canbiare, le regole ci sono, si potranno cambiare e migliorare in futuro, ma muoviamoci perchè è già tardi. Pronti a tutto e presenti.

Mauro Ciavarelli 15.11.12 15:12| 
 |
Rispondi al commento

ACAB E’ TRA NOI
Leggo, non senza qualche apprensione, il profluvio di insulti alle forze dell’ordine.
Le forze dell’ordine sono “per definizione” preposte a difendere l’ordine costituito.
Sarebbe davvero grave che cercassero di alterarlo. Insensato fare appelli in tal senso.
Che volete che facciano le forze dell’ordine quando un babbeo rincoglionito, in lista d’attesa per il loculo nel Pantheon, quello che dovrebbe essere garante della sovranità nazionale, consegna il paese nelle mani delle lobby economico finanziarie internazionali ?
Quando i “rappresentanti del popolo” , invece di pensare al bene comune, se ne stanno acquattati nelle segrete del Palazzo ad occuparsi di “modelling” elettorale; ad architettare algoritmi che consentano di escludere M5S dai futuri organigrammi del potere e di preservare i benefits di cui hanno goduto finora.
E poi si allineano noncuranti alle scelte di un governo che sta portando il paese alla deriva.
Che dovrebbe fare la polizia quando il più combattivo dei sindacati italiani scende in piazza solo difendere gli interessi di categoria degli insegnanti ? O di qualche altra congrega che ha avuto l’astuzia o la fortuna di finire sotto i riflettori dei media.
Quando il principale partito italiano, quello che, secondo i sondaggi addomesticati dei media, dovrebbe fornire l’ossatura del futuro governo ancora tarda a prendere le distanze da questo.
Che si aspetta a riconosce lo sfacelo cui stiamo andando incontro ? Primavera inoltrata ?
Che volete che faccia il soldato blu quando la bandiera della protesta viene lasciata in mano ai cannati del centro sociale ?
Qualcuno pensa forse che dovrebbe scendere in campo al loro fianco per sovvertire l’ordine costituto ?
Martire prematuro del futuro stato che non c’è.

Enrico Pascolo Commentatore certificato 15.11.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

PIETRO ANCONA 2
L’appello di Grillo ai poliziotti di scioperare assieme agli studenti ed ai lavoratori difficilmente sarà accolto ed avremo repressioni sempre più violente. Il responsabile del sindacato di polizia è arrivato ad invocare l’estensione agli scioperanti delle norme che vengono applicate agli sportivi violenti. Ma la lotta per il pane e per il futuro non è la stessa cosa della tifoseria violenta. Sbaglia il sindacalista dei poliziotti a chiedere misure liberticide. Le misure da prendere sono due: affidare la responsabilità dell’ordine pubblico agli stessi manifestanti riducendo la presenza della polizia ad un dato simbolico e abolire tute le zone di rispetto che impediscono ai cortei di raggiungere i palazzi del Potere. Lo Stato deve avere fiducia e rispetto per i suoi lavoratori ed i suoi studenti. Non deve agitare il manganello ma avere fiducia nella loro capacità di comportarsi da cittadini responsabili. Quando le manifestazioni erano affidate alle organizzazioni che le promuovevano tutto si svolgeva senza violenze e tragedie. I governi hanno l’obbligo di rispondere con atteggiamento positivo alle richieste che vengono dalle lotte. Ha il dovere dell’ascolto. Se non ascolta, se volta la faccia dall’altra parte non è governo di tutti ma soltanto dei ceti dominanti.

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 15.11.12 15:10| 
 |
Rispondi al commento

PIETRO ANCONA
14 novembre. Manifestazione europea contro l’austerity
La velina che è stata distribuita ai pennivendoli ed ai mezzobusti delle tv era di criminalizzazione delle imponenti manifestazioni di ieri attribuendone la responsabilità soltanto agli studenti(i lavoratori non vengono menzionati).E’ un coro unanime:"al lupo, al lupo!"
Il titolo più cattivo è stato quello dell’Unità: "Violenti contro lo sciopero".Cattivo e furbastro perché vorrebbe mettere in contrapposizione studenti e lavoratori attribuendo agli studenti la colpa di disturbare e fare vanificare il senso della protesta con le loro intemperanze
La responsabilità di quanto sta accadendo è del governo che sembra alla ricerca dello scontro per sfuggire al dovere di dare delle risposte e per non rallentare il corso della sua azione di smobilitazione del welfare e dei diritti
Che il governo non abbia nessuna intenzione di ascoltare "la piazza" si evince dalla dichiarazione della Merkel,capofila dei governi di dx europei.Ha detto: "Lo sciopero è un diritto,ma noi andremo avanti per la nostra strada!"
Perché sempre più frequentemente le manifestazioni degenerano? Innanzitutto per la volontà dei governi di non tenere in nessun conto la protesta della gente ed in 2° luogo perché esercita con prepotenza il diritto di stabilire come e dove si debbono svolgere le manifestazioni.I percorsi assegnati ai cortei escludono le zone dove sono i palazzi del Potere che vengono blindati e resi inavvicinabili da sbarramenti fisici e di poliziotti in assetto di guerra.La crescente quantità di poliziotti e di mezzi blindati crea un clima di tensione.E’ una umiliazione per chi lotta non poter raggiungere la sede del governo o del Parlamento
La prospettiva che si apre e che si ricava dalla campagna di criminalizzazione dei media è quella di un indurimento del contrasto che le forze di polizia fanno ai manifestanti
Andiamo verso un innalzamento della tensione e dello scontro

segue

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 15.11.12 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Poliziotti, fatevi un esame di coscienza prima di alzare una mano armata su chi sta solo cercando di far capire a quei signori che si fanno chiamare "onorevoli" che la misura è colpa e che non si può portare un popolo alla rovina senza aspettarsi una rivolta.
Ricordatevi che di fronte vi troverete ragazzi senza un futuro, persone a cui si sta togliendo la dignità del vivere onestamente e vecchi che non sanno più come arrivare ad una fine naturale della loro vita!! pensateci, prima di colpire

CLAUDIA COSTANZO 15.11.12 15:06| 
 |
Rispondi al commento

MAURO BIANI

"Ma che repressione! La nostra è una missione sociale, una psicoterapia. Salviamo la democrazia da se stessa!"

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 15.11.12 15:04| 
 |
Rispondi al commento

I governi cambiano. La polizia resta.
E non esiste che la polizia sia al servizio dei cittadini.
Sarà sempre al servizio del potere.
E il potere, qualunque potere, ama se stesso e non ama i suoi cittadini.
Se c'è un futuro che dobbiamo sognare, quel futuro cercherà di eliminare il potere di chi oggi detiene il potere creando tanta sofferenza al mondo.
E in quel mondo nuovo anche le funzioni della polizia dovranno cambiare.

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 15.11.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento

L'assioma "Un uomo onesto non ha nulla da temere dalla polizia" è attualmente al riesame da parte della Corte d'Appello degli Assiomi.

(Terry Pratchett)

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 15.11.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un poliziotto io considero prima di tutto che c'è un uomo che merita rispetto. Ma vedo anche la funzione: uno che dispone di un potere, che porta un'arma e che ha quasi il diritto di vita e di morte sugli altri. Noi cittadini deleghiamo questa funzione: abbiamo dunque il dovere di controllarla.

Guy Gilbert

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 15.11.12 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Scusa manca un NON nel mio messaggio.
"E ti consigliamo di seguire la politica del movimento di NON andare in televisione MA di continuare la tua politica tramite intenet.

Francesca L. Commentatore certificato 15.11.12 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
condivido da tempo le tue idee per cambiare il futuro del nostro paese. Purtroppo ogni giorno che passa mi rendo conto dello schifo che cresce nel nostro paese, fino alle immagini di ieri sera viste in tv. Temo si stia andondo incontro a una stato che toglie ogni diritto al cittadino partendo proprio dal diritto di manifestare e non solo. E vedo che nonostante ciò ci sono persone che conosco che continuano a sostenere gli stessi poltici di dx e di sx che stanno rovinando questo paese bellissimo, io voterò il m5s ma in italia ci sono troppe persone che non riescono a capirlo, non riescono a vedere un futuro migliore si intestardiscono a votare le solite persone e questo, quello che stiamo vivendo è il risultato. C'e talmente tanto marcio che io che ho 27 anni non vedo l'ora di costruirmi un futuro all'estero per dare a me e hai miei futuri figli un futuro migliore di quello che gli aspetterebbe in questo paese.
Grazie Beppe.
Io come tanti altri giovani e non solo siamo d'accordo con te e con la politica del movimento e ti consigliamo di continuare attraverso la tv e di non andare mai e poi mai in televisione, altrimenti commetteresti un grande sbaglio e saresti come i politici che abbiamo adesso, perchè è il meccanismo televiso in sè che non è sincero non racconta la verità hai cittadini gli fà credere una realtà distorta, gli fà il lavaggio del cervello per quello poi continuano a votare le solite persone. Meglio scegliere un futuro migliore che scegliere tra due mali il meno peggio, altrimenti che razza di scelta è.

Francesca L. Commentatore certificato 15.11.12 14:52| 
 |
Rispondi al commento

SALSI E FAVIA , STRUMENTI POLITICI DI BERSANI E MONTI

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 15.11.12 14:50| 
 |
Rispondi al commento

SE VI VA LEGGETE L'ARTICOLO DAL TITOLO : GRILLISMO? PARTITO O MOVIMENTO, PUBBLICATO SU MICROMEGA .......WEB

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 15.11.12 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Hanno stanziato nuovi fondi per le forze dell'ordine (soldi nostri). Vogliono aumentare l'esercito che li difende. Probabilmente cominciano a non sentirsi del tutto al sicuro !

mauro cardoni, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.11.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Soldato Blu oggi contro i nostri figli studenti operai e pensionati ieri con inazifascisti a Sant'Anna di Stazzema! Quando avremo una polizia più civile e democratica?

Paolo Ceccarelli 15.11.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sempre pensato a ciò che è stato chiaramente detto nel video. Approvo!

Amelia Rosa Debernardi 15.11.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Soldato Blu ti ho visto al funerale di Rauti con la mano alzata nel saluto romano non ti vergogni?

Paolo Ceccarelli 15.11.12 14:24| 
 |