Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Tasse fuori controllo


fuori_controllo.jpg
"Sono un tributarista, tutti i giorni devo lottare con la burocrazia che ha raggiunto limiti e vessazioni insopportabili. I miei clienti, tempo un anno, si dimezzeranno perché non riusciranno più a mantenere in piedi le aziende. La cosa ridicola è che un tempo si lamentavano delle tasse, ed oggi che sono arrivate a livelli incredibili sono più infastiditi dagli obblighi e mi dicono "Parlate con i politici, semplificate e diteci prima di iniziare a lavorare quante tasse volete al mese e lasciateci lavorare". Se vuoi aprire un'attività in Svizzera tutti ti aiutano, se vuoi aprirla in Italia tutti ti mettono i bastoni nelle ruote. La sensazione è quella, pericolosissima, della rinuncia, la gente non ce la fa più e non paga più nessuno, sono spariti i valori morali nel lavoro. La crisi è come un dente cariato che invece di essere estirpato viene curato continuamente con degli antidolorifici. Non risolviamo il problema più urgente: creare posti di lavoro. Perché dobbiamo pagare le tasse su un reddito lordo che non esiste? Che è stato creato da mancate deduzioni e detrazioni? Paghiamo su quello che ci è rimasto, anche il 90%, basta che li abbiamo in tasca." Loris Gualerzi

12 Nov 2012, 18:29 | Scrivi | Commenti (94) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

La cosa triste è che il cittadino è completamente alla mercè di qualsiasi comune, regione, ente, azienda municipalizzata o meno che si sveglia la mattina ed ha un buco in bilancio.
In merito alla doppia tassazione sono del parere anzi..QUI FACCIO UN APPELLO DIRETTAMENTE A TE BEPPE: Che si crei un sito dove si raccolgono gli scempi fiscali di questo paese , faccio alcuni esempi:
-Tempo fà l AMA applicava l'iva (esempio classico di tassazione di un tributo)
-La degenerazione che ci sta tra IRAP e IRES( il concetto di tassare a monte -fatturato-e a valle -utile- di per se sarebbe giusto..ma 'sta roba cos é?)
-Canone TV -qui si arriva alla degenerazione più completa- Tassa sul possesso di un apparecchio radiofonico ?!!?!?!?!? NO COMMENT
-Addizionali Comunali (Altro scempio)
- etc
Bè penso che gli esempi da enumerare, sia a livello locale che nazionale sarebbero tantissimi.

Ciao

Velka D., roma Commentatore certificato 25.11.13 19:32| 
 |
Rispondi al commento

"il problema principale che su tutte le trasmissioni nessuno di queste
diarree politicanti vuole ammettere e': prima uno stipendio medio era
2'000'000 di lire ,una pianta di lattuga costava 1000 lire, oggi uno
stipendio medio e 1000 euro una pianta di lattuga costa 1 euro . Ecco il
problema risolto strozoni politicanti l'euro per lo meno doveva essere
valutato 1400 -1450 lire e non 1936,27 , oggi uno stipendio di 2.000.000
sarebbe stato canbiato in 1428-1379 euro i soldi in piu' per affrontare
(imu iva aumenti tasse)
"

dario f., caprarola Commentatore certificato 26.11.12 16:40| 
 |
Rispondi al commento

il problema principale che su tutte le trasmissioni nessuno di queste diarree politicanti vuole ammettere e': prima uno stipendio medio era 2'000'000 di lire ,una pianta di lattuga costava 1000 lire, oggi uno stipendio medio e 1000 euro una pianta di lattuga costa 1 euro . Ecco il problema risolto strozoni politicanti l'euro per lo meno doveva essere valutato 1400 -1450 lire e non 1936,27 , oggi uno stipendio di 2.000.000 sarebbe stato canbiato in 1428-1379 euro i soldi in piu' per affrontare (imu iva aumenti tasse)

dario festagalla 26.11.12 16:27| 
 |
Rispondi al commento

"ho 36 anni faccio il cuoco da 20 anni ,ho lavorato all'estero per circa 7
anni per fare esperienze culinarie e per inparare lingue, ho aperto il mio
ristorante 7 anni fa' senza aiuto di nessuno anzi mia madre mi presto' i
soldi per farlo restituendoli mensilmente a nero perche' ne banche ne
finanziarie ne prestiti a fondo perduto mi si sono filati.Oggi ho
acquistato un locale pagando fior di migliaia di euro di tasse sull'atto
paganto fior d'iva per la ristrutturazione ipotecandomimi pure il
""""culo"""sono venuto a sapere che l'immobile e' vincolato dai beni
culturali cosi' ho dovuto aspettare il nullaosta 5 cazzo di mesi (bloccato
pagando il mutuo regolarmente)e spendere ulteriormente soldi per
ristrutturazioni monumentali e obbligato dalla soprindentdenza di zona a
abilitare ditte con certificato OG2 (lavori appalto pubblici)per fare
intonaci a base di calce e pozzolana 100mt 6000 euro (rubati) il lavoro e'
stato schifoso ,infissi come l'originale ecc ecc e' propio vero fate schifo
tagliate le gambe a chi vuole lavorare e per di piu' prima dobbiamo pagare
e poi rischiare con il nostro culo (la loro legge e' vi spacchiamo il culo
comunque vada )cosa gliene frega a loro di me , cosa gliene frega a loro di
tutti noi cosa gliene frega a loro se moriamo di fame dove sono gli
incentivi per i giovani dove sono le agevolazione per le neo famiglie
,secondo me se ne devono andare affanculo subito e il primo e rigor monti
un unico partito ci puo' salvare """"""MOVIMENTO 5 STELLE"""""" forza
peppe ce la faremo a mandarli a cacare ,questa volta dobbiamo essere uniti
wwwwwwwwwwwwwe MOVIMENTO 5 stelle "

dario f., caprarola Commentatore certificato 26.11.12 02:04| 
 |
Rispondi al commento

ho 36 anni faccio il cuoco da 20 anni ,ho lavorato all'estero per circa 7 anni per fare esperienze culinarie e per inparare lingue, ho aperto il mio ristorante 7 anni fa' senza aiuto di nessuno anzi mia madre mi presto' i soldi per farlo restituendoli mensilmente a nero perche' ne banche ne finanziarie ne prestiti a fondo perduto mi si sono filati.Oggi ho acquistato un locale pagando fior di migliaia di euro di tasse sull'atto paganto fior d'iva per la ristrutturazione ipotecandomimi pure il """"culo"""sono venuto a sapere che l'immobile e' vincolato dai beni culturali cosi' ho dovuto aspettare il nullaosta 5 cazzo di mesi (bloccato pagando il mutuo regolarmente)e spendere ulteriormente soldi per ristrutturazioni monumentali e obbligato dalla soprindentdenza di zona a abilitare ditte con certificato OG2 (lavori appalto pubblici)per fare intonaci a base di calce e pozzolana 100mt 6000 euro (rubati) il lavoro e' stato schifoso ,infissi come l'originale ecc ecc e' propio vero fate schifo tagliate le gambe a chi vuole lavorare e per di piu' prima dobbiamo pagare e poi rischiare con il nostro culo (la loro legge e' vi spacchiamo il culo comunque vada )cosa gliene frega a loro di me , cosa gliene frega a loro di tutti noi cosa gliene frega a loro se moriamo di fame dove sono gli incentivi per i giovani dove sono le agevolazione per le neo famiglie ,secondo me se ne devono andare affanculo subito e il primo e rigor monti un unico partito ci puo' salvare """"""MOVIMENTO 5 STELLE"""""" forza peppe ce la faremo a mandarli a cacare ,questa volta dobbiamo essere uniti wwwwwwwwwwwwwe MOVIMENTO 5 stelle

dario 26.11.12 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono Un agente di commercio, ieri sera intorno alle 22,30 mentre mi trovavo sul traghetto tra Calabria e Sicilia vi riporto quanto espresso spontaneamente tramite smarphone su di un social network:

Di ritorno a casa dopo "solo" 16 ore di lavoro...

Se penso a chi si "fotte" 20.000€ al mese e la pensione dopo cinque anni sulle spalle di quei "fortunati" come me che hanno "ancora" un lavoro in Italia e si fanno un mazzo tanto mi viene a dir poco disgusto, rabbia.

Sapete che il 60% di quello che guadano sudando in giornate come questa lo regalo a sta gente che invece di fare infrastrutture, vedi Sa-Rc che è ancora un cantiere aperto, dare servizi come ospedali, scuole di qualità... insomma fare ciò per cui si "autopagano profumatamente" taglia tutto e ci tartassa.. si ma per cosa???

Per la crisi o perchè dovevano salvare l'euro? Per pagare il debito che con la loro a dir poco incompetenza hanno creato?

Tutto ciò senza rinunciare ad un centesimo dei soldi che ci "sfilano" di tasca!

Tagliano i fondi per i malati di sla dalla sanita o per la scuola, per la ricerca, quindi ci tolgono servizi ma la tempo stesso hanno aumentato le tasse e le aumenteranno ancora... QUALCOSA NON MI TORNA!

E ancora se passerà la nuova finanziaria, noi agenti di commercio, vedremo ridotta la deducibilità dei costi che sosteninamo, dall'80% al 40%, idem per l'acquisto di un auto su cui lavoriamo!

Spiegatemi voi come faro a lavorare dovendo pagare in tasse il 60% e con il restante 40%, pagarci le spese (solo ieri ho speso in un solo giorno lavorativo con 800Km percorsi 180€ tra gasolio, pasti, traghetto(42€) senza tenere conto le componenti di usura della vettura a carico mio o di imprevisi come la rottura del parabrezza causata dal pietrisco presente nella Sa-Rc.


Dulcis in fundo: il redditometro e gli studi di settore ci accusano tutti di essere evasori!
Ma i primi ad evadere, ad avere i conti in Svizzera sono loro.na sola parola.. MAVAFFANCULO! — presso Sul Traghetto per Messin

Elio G., Barcellona P.G. Commentatore certificato 22.11.12 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna fare come un tipo in Germania, se non hai soldi non pagarle più le tasse e se si presenta un ufficiale giudiziario a darti lo sfratto da casa sparagli. Ormai bisogna agire così, non c'è altra soluzione.

SIMONE FALBO (slayer '79), Salsomaggiore Terme (Parma) Commentatore certificato 18.11.12 01:36| 
 |
Rispondi al commento

sono un artigiano che lavora da trentasei anni ho pagato sempre tutte le tasse che mi hanno chiesto mi sono trincerata tra la famiglia il lavoro e i figli per avere in cambio che cosa? non ho mai chiesto nulla allo stato nè ho potuto usufruire dei servizi, perchè non è lo stato al s ervizio dei lavoratori ma il contrario in italia.alla fine del mio percorso forse avrò una misera pensione qualcuno ci chiama anche evasori,ma chi sono veramente gli evasori in italia?qualcuno se lo chiede? allora vogliamo unirci tutti e mandarli a casa finalmente?questa è la nostra forza usiamola.

angela diodato 17.11.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Amici è oramai ufficiale anche i nostri conti correnti sono monitorati dal fisco. Le banche che noi alimentiamo con un patto di ferro vendono i nostri conti correnti con l'autorizzazione del garante della privaci. Di quale privaci parlano non si sà.
Non bisogna essere Nostradamus per prevedere gli effetti di una ulteriore frenata economica in Italia. La lotta all'evasione passa per una restrizione e limitazione importante della nostra libertà, fondamento della nostra democrazia. Altri e diversi potevano essere i metodi per combattere l'evasione fiscale, a partire da una diversa contabilizzazione di qualsiasi attività. Ma per pagare gli eserciti di pubblici funzionari si è scelto di reprimere le attività produttive, con risultati che non si sono fatti attendere e non si faranno attendere neanche sulle ultime decisioni.
L' M5S ha buone direi ottime possibilità di cambiare il nostro modello fiscale, il famoso fisco di Nostradamus come lo chiamò Beppe. Oggi e diventato un fisco alien, Che non riconosce più nessuno è dovunque vada porta devastazione, miseria, disoccupazione e povertà. Perche la grande regina ha bisogno di soldi per soddisfare i suoi bisogni esagerati. Chiunque è in pericolo, in primis, la nostra democrazia oramai mutilata e con essa il futuro nostro e dei nostri ragazzi che giorno dopo giorno davanti a loro vedono solo nebbia.

franco melisi, cagliari Commentatore certificato 16.11.12 10:01| 
 |
Rispondi al commento

GIORNALISTA CON I COGLIONI


http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=2ytB5eL5QSY

alessandro ballardin 16.11.12 09:59| 
 |
Rispondi al commento

ma ci hanno rotto i coglioni nn pagate come faccio io i comuni le regioni ed il governo perche nn se ne vanno a fare in kulo,io nn pago nn me ne frega un kazzo,possono morire tutti andatevene a fanculo voi e le vostre tasse del kazzo,quando mi assicurerete i servizi allora paghero...

max trillo 16.11.12 09:50| 
 |
Rispondi al commento

guardate!! molto interessante!!!
http://www.guadagniweb.it?a_aid=50a268b161972&a_bid=95d5e23e

mirko guizzardi (mirko17), brescia Commentatore certificato 16.11.12 00:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe sapere la vostra opinione sul motivo per il quale non è possibile attuare un sistema molto semplice per evitare l'evasione: tutto quello che spendo si detrae da quello che guadagno. E' così difficile pensare di applicare questo tipo di sistema che metterebbe tutti nelle condizioni di chiedere un giustificativo delle spese e nessuno + avrebbe la possibilità di incassare qualcosa in nero. Grazie

GIANCARLO GIROLDI 15.11.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento

cosa cazzo aspettiamo a ribellarci organizziamoci in 2/3 milioni a roma vedri che si cagano addosso voi cosa ne dite ? 2/3 milioni

CARMELO MAURO 15.11.12 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver provato sulla mia pelle cosa vuol dire aprire un'attività posso dire che sono totalmente amareggiato dal governo e da tutte le istituzioni del nostro paese. Ci sono cose che non riuscirò mai a comprendere. Una di queste è l'INPS che chiede ai commercianti più di 700€ al mese solo per una pensione che non credo riceverò mai. La cosa comica è far pagare un importo fisso a chi un guadagno fisso non lo ha, soprattutto se sta partendo adesso con la sua attività. In un periodo in cui il lavoro non si trova per niente e se una persona decidesse di mettersi in gioco sviluppando un'attività tutta sua il nostro governo non ti da di certo una mano per renderti le cose più facili ma per ammazzarti definitivamente e un investimento dei risparmi di una vita diventa un debito inestinguibile. Purtroppo per noi non ci hanno solo levato il lavoro ma anche la speranza di poter ambire a una condizione economica migliore o semplicemente realizzare i nostri sogni.

Andrea Liberatore 15.11.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Amici, solo una precisazione, tentiamo di vedere l'economia a 360 gradi. Un paese che ha una montagna di leggi e di regole e regolette, come l'Italia, solo in questi ultimi due anni, ha paralizzato la stessa perche si è impossibilitati a operare, da quì le chiusure e i licenziamenti e la disoccupazione. Questo anche se l'Italia è una super potenza, figuriamoci se non lo fosse. La spagna, economia in crisi, perche sente la crisi e non è una potenza industrializzata.
Perchè nazioni come la Cina, l'India, paesi Asiatici, paesi sud americani, la stessa Argentina, crescono con percentuali a due cifre. Sono paesi che hanno pochissime regole, l'economia ha pochissime regole, il beneficio per la popolazione è massimo.
L'Italia da qualche anno persegue una politica di sfiducia totale verso l'economia reale, montando evasioni da centinaia di miliardi e recuperandone meno di 10 all'anno, per sviare la vera evasione che non è loscontrino, ma i grandi capitali.
Non lasciatevi convincere nel guardare il moscerino, perche vi hanno messo una trave negli occhi.

franco melisi, cagliari Commentatore certificato 15.11.12 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto è che quando non abbiamo sovranità monetaria, dobbiamo pagare interessi di un debito messo sul mercato e gestito da un sistema bancario privato, con un governo messo su da un sistema internazionale e sovranazionale con potere finanziario e politico enorme, l'unica cosa che possiamo fare è uscire dal ricatto di tale sistema, sperando che non trovino mezzi violenti per ribaltare un'eventuale vittoria del M5S.
Ipotizziamo che alle politiche del 2013 il M5S dovesse prendere più del 50% dei voti e si annettesse più del 50% delle circoscrizioni e che quindi aggirerebbe la legge elettorale porcata che si stanno inventando qualsiasi essa sia, allora non avrebbero più paura solo i nostri politichetti corrotti ed incapaci ormai ridotti al lumicino, ma anche il sistema finanziario e ultrapolitico dell'intero occidente. Se hanno ucciso Mattei e Kennedy con tale facilità (tralasciando molto altro ancora), cosa potranno mai fare all'Italia in quanto paese libero e davvero competitivo? Un paese trasformato, con democrazia diretta, referendum propositivi e senza quorum, uscito dall'euro, con la moneta stampata dallo stato, con l'acqua, l'energia, la ricerca, l'istruzione, i trasporti, controllati e gestiti dalla cosa pubblica per i cittadini; e ancora con una finanza regolata, controllata e limitata davvero, un sistema bancario che si possa chiamare tale... altro che iraq, altro che paese canaglia, ci farebbero la guerra, ma con le armi vere, qualche scusa per bombardarci la inventerebbero sicuramente...

Massimiliano Piacentini, Monza Commentatore certificato 15.11.12 01:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono costretto a scrivere ancora....oggi ho ritirato una raccomandata di equitalia ed indovinate un pò??

E' la camera di commercio del 2009 di una società chiusa proprio nel 2009...che c'è di strano?
Di strano c'è che era pagata ed al primo avviso ho presentato la ricevuta e credevo fosse chiusa li ma invece no, nel 2010 mi arriva di nuovo e ripresento tutto, finita lì? Te piacerebbe....due mesi fa faccio fare un controllo per vedere se avevo altre cartelle equilalia e SORPRESONA! mi ritrovo con 12000 euro di cartelle, alcune assurde tipo "tributo dovuto 0" altre già pagate e pure quella della camera di commercio 2009 di cui sopra (eh si...), ma per sicurezza, in attesa di fare tutti i giri per gli sgravi chiedo la rateizzazione di tutto, inclusa la cartella della camera di commercio, la rateizzazione mi viene concessa (mi hanno mandato un documento con il piano di ammortamento tipo mutuo alla francese)...ed oggi altra SORPRESONA....un'altra volta la cartella della camera di commercio già pagata, di cui ho, inviato la ricevuta due volte e nuovamente rateizzata :)
Secondo voi posso denunciarli per stalking amministrativo?
Non è che posso passare la vita a fare giri per giustificare le cazzate che fanno loro...francamente sono sfinito

hughich 14.11.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per far pagare a tutti le tasse?
Ogni fattura emessa, bisogna inviarla al committente e in contemporanea alla Guardia di finanza. A questo punto, chi lavora ed emette fattura paga le tasse, il committente deve pagare fattura e tasse, e la Gdf controlla in ogni momento ed a campione. Che ne dite?

Filippo 14.11.12 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Lampadine Led e Nastri luci Led Sconto -40% Elevato Risparmio Energetico a prezzi imbattibili! http://www.specialprezzi.com/department/86/Lampadine-LED.html?a_aid=508a58c941631&a_bid=fe84a770

matteo rossignol, vezza d'oglio Commentatore certificato 14.11.12 06:04| 
 |
Rispondi al commento

In uno stato con delle regole massoniche, con le banche che decidono l'economia chiudendo i fidi a alle piccole e medie imprese ,con il crollo dell'economia penso sia ridicolo ,parlare di
tasse con una recessione in corso occorre Robin .

nave08ma 13.11.12 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Trucchi e Risorse per fare soldi tramite internet - http://www.guadagniweb.it?a_aid=508a58c941631&a_bid=95d5e23e

matteo rossignol, vezza d'oglio Commentatore certificato 13.11.12 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro è un paese che non ha mai avuto nè la volontà nè la capacità di far pagare il giusto a tutti, per contro lor signori e gli evasori vivono al di sopra di tutte le possibilità (se non paghi le tasse vivi senz'altro al di sopra da 60 anni).
Risultato: il debito e il resto lo pagano sempre gli stessi, oggi forse più di ieri tutti si sono accorti come è sempre stata trttata la classe operaia, da questo paese.
Per chi non può evadere è stato sempre così, ogni anno più tasse, chi faceva ore straordinarie le faceva per pagare il più allo stato.
Si deve toccare il fondo perchè gli onesti capiscano.

carla g., padova Commentatore certificato 13.11.12 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Non molleranno mai l' osso fino a che non ci rimmarrà niente ... poi si mangeranno anche quello. Non c' é soluzione o loro o noi ... il nostro destino é già scritto e lo vediamo ogni giorno ... ogni giorno é sempre peggio! Siamo in ghetto l' Europa ci ha condannato alla fine liquideranno il ghetto. Per uscire da questa situazione c' é solo un modo una rivolta democratica ... ma ci vuole almeno un 30% 40% della popolazione disposta a farla. Facendo i conti 30% delle sinistre 25% Destra 20% Centro rimane un 25% teorico di cittadini disposti a mettersi partecipare attivamente alla vita politica. Non ci sono altre possibilità chi ha intenzione di rimanere tenga duro fino alle elezioni ...

Luci0 13.11.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Adesso vogliono togliere anche le indicizzazioni sulle pensioni di3000 Euro lorde mensili come chi ha magari una reversibilità e magari ha lavorato 40 anni pagando tutte le tasse Pagano sempre i soliti Non mettono la patrimoniale sugli ultra milionari e tartassano chi ha 2000 duro al mese di reddito e magari pure un mutuo

Luisa Piana 13.11.12 14:59| 
 |
Rispondi al commento


Caro Loris, non sono le tasse fuori controllo, bensì la spesa pubblica. Se non si riduce la vasta area di parassitismo che infesta l'Italia le tasse non potranno che aumentare fino alla morte, ormai prossima,del sistema Italia. Per salvare l'Italia, se le elezioni del 2013 non daranno la forza necessaria a chi propone di spazzare via i parassiti, sarà assolutamente indispensabile dare inizio ad una rivolta fiscale che, a mio avviso, è già iniziata.
L'aumento dell'evasione fiscale, la delocalizzazione produttiva, la fuga di capitali e di cervelli, la caduta dei consumi, l'aumento della corruzione e della malavita, nonchè la caduta del senso civico non sono altro che i sintomi della rivolta che sta montando.
C'è un motivo valido in Italia per cui si dovrebbero parare le tasse? Nessuno, se non quello di continuare a pagare privilegi e diritti ingiusti a coloro che nulla hanno fatto per meritarli, oppure quello di alimentare sprechi, inefficienze e ruberie di cui beneficiano tante persone che occupano immeritatamente Organi dello Stato, Burocrazia, Magistratura e un'infinità di inutili centri di potere, per non parlare della casta politica.
Qualcuno afferma che se tutti pagassero, le tasse diminuirebbero. Nulla di più falso, se fosse vero non si spiegherebbe perchè in Italia le tasse sono tra le più alte, il debito pubblico altissimo e i sevizi ai cittadini deludenti.
All'Agenzia delle Entrate e Befera, caro Loris, sono degli incapaci da medaglia d'oro perchè, nonostante l'enorme apparato e leggi alquanto repressive, riescono a recuperare appena il 7/8% dell'evasione presunta da loro stessi dichiarata.
O sono incapaci da mandare a casa, o l'evasione non è quello che dichiarano, oppure non può essere recuperata perchè una parte è di sopravvivenza e un'altra parte ha a disposizione il mondo intero per operare.
Resistenza Liberale Luciano Sturaro

Sturaro Luciano Commentatore certificato 13.11.12 14:20| 
 |
Rispondi al commento

sono un libero professionista e sono perfettamente d'accordo con la tributarista,noi vogliamo pagare il giusto ma non tutto,sull'acconto di novembre dobbiamo versare quello che dobbiamo ancora incassare in misura dell'80%,è assurdo,lanciamo un grido di allarme al caro grillo e a tutto il movimento che in caso di vittoria non si conporti come tutti gli altri

franco spallasso 13.11.12 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Da piccolo imprenditore ho delle difficolta', ed anche a me piacerebbe che le tasse venissero pagate in proporzione a quello che ci rimane in tasca: guadagni 1200€ al mese, devi avere la facolta' di detrarre tutto quello che spendi; su quello che rimane,una percentuale ( uguale per tutti), la versiamo allo Stato.Nessuno avrà interesse a NON richedere fatture e, secondo il mio punto di vista, la qualità dei prodotti salirà di livello, come salirà di livello la qualità di vita.
Non ho studiato macro-economia, ma sono certo che per combattere l' evasione fiscale, bisogna dare modo a chi richiede servizi, di poter aver dei vantaggi nel richiedere fatture. (Aboliamo IVA ? ).

Simone Fiorentini 13.11.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA: PAESE DEI COMMEDIANTI
Sono un cittadino come tanti che ha sempre svolto le proprie scelte con serenità e collaborazione finalizzate ad una convivenza civile e giusta. Almeno così credevo.
Oggi, è giusto che noi tutti paghiamo i nostri peccati per aver espresso un voto o un indirizzo di fiducia a persone che mistificando il significato dell'Amministrare il Bene comune, hanno costruito per loro grandi fortune economiche a discapito della Comunità costretta ai sacrifici che oggi tutti sappiamo.
Gli argomenti di dibattito su su questa Amministrazione mistificatoria sono infiniti e facendoli si rischia addirittura di fare il gioco dei mistificatori vecchi e... nuovi.
Dunque, bisogna anche saper dibattere sugli avvenimenti prettamente politici perché il Movimento sia in grado di fronteggiare i mistificatori.
Ieri, 12/11/2012 ci sono stati eventi da discutere politicamente. Vediamoli.
A Napoli c'è stato un convegno sul Lavoro con la partecipazione del Ministro Fornero che avrebbe dovuto portare in quella sede un qualche Progetto Politico argomento di dibattito parlamentare, teso a risolvere gli impellenti problemi del Lavoro.
Invece, in quello stesso momento, i Mistificatori erano impegnati in tutt'altri progetti politici! Alcuni erano impegnati a discutere una legge elettorale che potesse riconfermali, sia come persone che come sistema; altri erano impegnati in un dibattito Partitico teso a trovare soluzioni che garantissero equilibri di potere ad oligarchie economico-politiche.
Ci chiediamo allora: "...ma la Fornero è o no un Ministro della Repubblica?". Ci chiediamo ancora:"...la richiesta del voto elettorale devono essere finalizzate alla richiesta di un impegno per risolvere i problemi del Pese o di quelli personali e/o partitici?".
Cari cittadini italiani, è necessario avere il CORAGGIO DI GIUDICARE le opere e i misfatti di una classe dirigente, sia quella politica che quella burocratica, che ha ridotto il nostro Paese alla REPUBBLICA DEL BARATTO

Gennaro De Meo 13.11.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Contro le piccole partite iva si sta scatenando un ferocia mai vista prima, con pignoramenti, vessazioni e cattiverie di ogni genere: devono essere spremuti senza pietà per assicurare i privilegi delle caste statali e della grande finanza.
Infatti i grandi capitalisti sono tutelati dal PDL (es. lo scudo fiscale concesso ai ricchi con i capitali in svizzera ma negato alle partite iva povere), mentre l'esercito degli impiegati statali sono tutelati dal PD (es. per gli insegnanti pubblici non si è potute neanche aumentare di 3 ore il loro orario lavorativo di soli 18 ore settimanali! il cui costo chiaramente è a carico del contribuente).
Per cui noi partite iva altre speranze non abbiamo se non il movimento 5 stelle.
Speriamo in Grillo alle prossime elezioni altrimenti per noi sarà la fine e un destino triste.

romeo casti 13.11.12 11:44| 
 |
Rispondi al commento

L'ultima m'è capitata all'Agenzia delle Entrate:
il 20 settembre vado per registrare un contratto di locazione, sottoscritto dalle parti il 1° settembre u.s., con le marche da bollo riportanti le date del 20 settembre. Il contratto non me lo registrano perchè devo pagare una sanzione del 10% sulle marche da bollo (€. 1,46). La sanzione è dovuta perchè la data delle marche da bollo dev'essere antecedente o la stessa della data di sottoscrizione del contratto. ASSURDO!!!!! Non sanno più come tassarci.

Vito Domenico Carbotti 13.11.12 11:36| 
 |
Rispondi al commento

La Germania non é il paese dei balocchi come molti credono,é un paese europeo con i suoi pro e contro.Peró in Italia ci sono delle cose che ,semplificandole porterebbero milioni di euro alle casse dello stato.Esempio: abito in Italia,e voglio omologare una cosa nuova sulla mia automobile,devo fare il"nullaosta",spedirlo alla casa costruttice del veicolo,e con una "modica" spesa di circa 600 euro non si sá neppure se la richiesta verrá inoltrata!!roba da matti!! In Germania é tutto piú semplice:se voglio omologare qualcosa sulla mia auto mi reco in un´autofficina autorizzata ai collaudi e faccio un´appuntamento,dopodiché nell´autofficina si reca un peritto della motorizzazione per esaminare il tutto.una volta visto e collaudato il pezzo aggiunto alla mia auto,se viene considerato idoneo,il peritto non fá altro che inserire il mio libretto di circolazione nella sua apposita stampante,io pago un´importo a seconda della modifica,e il tutto viene automaticamente comunicato in motorizzazione.durata del tutto?? dieci o quindici fottuti minuti!!!!politici italiani: svegliatevi!!! bisogna fare queste cose e smetterla di schiacciare il piccolo imprenditore!!!

rossano deplano, cagliari Commentatore certificato 13.11.12 11:29| 
 |
Rispondi al commento

da come si evince dai commenti la situazione non è grave è peggio quindi cercare di rivoltarsi non è reato ma legittima difesa caro grillo quando scendiamo in piazza e come diceva un altro boggher non facciamo un altro piazzale loreto magari davanti al colosseo...

marco pagani 13.11.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento

In molti Paesi esteri hanno adottato dei programmi sociali per sostenere KI PER VARI MOTIVI è disoccupato, questo strumento è finalizzato ad aiutare coloro che hanno perso il lavoro e hanno difficoltà a sostenere la famiglia, ma, nel contempo, attraverso vari stumenti, lo Stato stimola i lavoratori a riqualificarsi e cercare nuove alternative o perdono la susistenza.
A questo punto mi chiedo visto che in Italia chi entra nel limbo dei cassaintegrati o dei milioni di lavoratori socialmenti utili generato da una classe politica INUTILE del mezzogiorno, perchè non si studia un metodo per utilizzare questa platea di lavoratori per abbattere i costi del lavoro inviandoli in quelle imprese ke si trovano in sofferenza a causa delle tasse o per qualsiasi MOTIVAZIONE, affinKE POSSANO ESSERE DI conforto a quei pochi imprenditori seri ke ci sono rimasti?
Beppe fatti promotore di questa scelta.
Cia in bocca al lupo

Dante - SICILIA 13.11.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Qui si parla si parla e la solita solfa ,
Ogni giorno sento le solite cose ogni santissimo
Giorno, ma il popolo italiano e abituato e parlare
E lagnarsi di questo porcilaio , pero quando viene
Messa una nuova tassa andate a vedere in posta le code
Per pagare. Basta e ora di finirla non paghiamo piu niente
Facciamo implodere questo sistema di merda che
Opprime le fascie piu deboli che sono le uniche che stanno pagando la crisi alla faccia dei potenti .
Non paghiamo più, voglio vedere quando milioni di cittadini non pagano piu , ricordatevi che piu siamo e piu facciamo paura

Beppe disparte 13.11.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

==================================================

Vorrei che ci fossero le votazioni ogni giorno....

CHE GODIMENTO QUEL GIORNO CHE HO MESSO LA X SULLE CINQUE STELLE per un'attimo mi sono sentito un dio!

una sensazione mai provata prima!

==================================================

rocco 13.11.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro amico, parole sacrosante, chiunque voglia fare impresa stà mollando, non esistono i presupposti per intraprendere nulla neppure una ONLUS. A questo proposito sarei interessatissimo nel conoscere la linea, o l'opinione o l'indirizzo del movimento, riguardante lo strapotere dell'apparato fiscale, fuori da un rapporto democratico e paritario fra contribuente e amministrazione. Considerato che negli accertamenti i loro indici di capacità di reddito sono anche 5 volte superiori alla realtà ( fonte il sole24 ) ma non basta fra sanzioni interessi, more e multe, un debito con il fisco si raddoppia. Praticamente un business finanziario a scapito dei disgraziati contribuenti Italiani messo in piedi da un fisco che assomiglia di più tutti i giorni a un'organizzazione rastrella soldi. Ma non basta, i metodi di equitalia che quando trova un contribuente in sofferenza, perche se non si sono accorti, la nazione versa in uno stato di povertà economica inaudita, questi signori anzichè capire la situazione rispondono con pignoramenti, sequestri, ipoteche, blocco dei conti, ganasce fiscali. Tutte quelle cose che il cittadino non puo fare alla amministrazione quando sono loro insolventi o inadempienti nei servizi che dicono di prestare al contribuente.
Quando diremo basta a tutto questo ?
Quando potremo ripristinare un rapporto democratico con il fisco senza subire ancora ricatti e estorsioni ?
Conoscere i vostri pareri sarà interessante ma soprattutto cogliere il messaggio e l'indirizzo comune sarà certamente materia di discussione da portare avanti.

franco melisi, cagliari Commentatore certificato 13.11.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

il nostro sistema tributario è iniquo e vessatorio....in quale paese occidentale un contribuente, un pensionato, un lavoratore, uno qualsiasi deve pagare un acconto a maggio e novembre????? come pensionata, penso che l'inps non sappia fare bene il suo mestiere.....trattiene mensilmente un tot minimo di tasse e mi ritrovo che da agosto ad oggi mi stanno trattenendo tutta la pensione di 800 euri lordi......

Rita M., Talamello Commentatore certificato 13.11.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Siamo e Siamo stati sempre governati da incompetenti polici arraffoni e stupidamente litigiosi.....invece di pensare al bene del nostro paese hanno gestito tutto senza il minimo criterio di sviluppo lavorativo e strutturale....poi pensare di unirsi al mercato globale con la moneta euro per cercare di coprire e tamponare i loro disastri è stata la botta finale....ma se non siete capaci di amministrare l'ITALIA come potete pretendere di voler amministrare l'EUROPA? Faccio un piccolo esempio concreto un paese come la SVIZZERA piccolo ma dinamico in tutto ci può insegnare molto anche a livello lavorativo Infatti fin dalla scuola indirizza il giovane a praticare e invogliare per poi migliorarsi in futuro...chi è migliore emerge sempre e anche chi non emerge è in grado di andare avanti con dignità...sono Quasi esenti da crisi perché il sistema è chiuso e ermetico ma con lo sguardo all'esterno del paese....riesce a dare e avere in un sistema Quasi perfetto....ora mi chiedo se entrare nell'area euro per l'ITALIA e gli italiani abbia portato più vantaggi che svantaggi!? Voi che dite? Secondo me più molto più svantaggi ma sicuramente dettati dal fatto che nessuno si è minimamente interessato a gestire al meglio questo cambiamento anzi se ne è avvantaggiato e approfittato a suo solo interesse solo qualcuno e qualche amico di quel qualcuno....basta pensare a cosa più elementare di tutte IL CONTROLLO DELL'AUMENTO DEI PREZZI che non c'è stato minimamente e chissà perché.....eppure era tutto pronto...in altri paesi c'è stato ed è stato un piccolo bene che poi ha portato dei piccoli vantaggi che ora iniziano a sentirsi....parlo della GERMANIA naturalmente che è riuscita così a partire in vantaggio rispetto a tutti gli altri e ora ne ha dei benefit...provate a fare un raffronto tra un egual lavoro li e da noi vi accorgerete che c'e un abisso in tutto proprio tutto. Termino con una frase "IL BENE DI POCHI NON PUÒ ESSERE PIÙ IMPORTANTE DEL BENE DI MOLTI" meditate gente meditate.......

Aldo G. 13.11.12 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,mi chiamo Rossano,e abito in Germania,tra il 2004 e il 2005 mi avevano licenziato e prendevo la disoccupazione,poi un giorno mi hanno chiamato all´arbeitsamt(ufficio di collocamento tedesco),e mi hanno fatto una proposta: se lei vuole restare in disoccupazione puó farlo,ma se lei desidera aprire un numero di partita iva,per qualsiasi cosa li piacerebbe fare,puó farlo!! noi la aiutiamo cosí: primo anno:600 euro al mese,secondo anno:360 euro al mese,terzo anno 240 euro al mese.Ho deciso cosí di aprire il numero di partita iva,mi sono recato al comune e con soli 12 euro e ottanta centesimi il gioco é fatto!! da allora sono in proprio e mi gestisco da me con il mio stipendietto.é una cosa che si potrebbe fare anche in Italia,peró prima bisogna spazzare via gli"anziani" dal parlamento!!

rossano deplano, cagliari Commentatore certificato 13.11.12 10:45| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

No, non bisogna andare via dall'Italia, ma votare il movimento 5 stelle visto che non siamo in grado di prendere le armi e buttarli fuori.

Enrico Russo 13.11.12 10:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il problema maggiore dal mio punto di vista è di andare a lavorare per mantenere principalmente questo Stato che non merita in nessun modo il frutto del mio lavoro, mi lascia solo le bucce da dividere con la famiglia. Questa non è democrazia!

Cristian Magni 13.11.12 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato poc'anzi dal commercialista per il rilevamento di un piccolo bar di paese con la formula di ''gestione a riscatto''.Le mie entusiastiche intenzioni,data la lunga disoccupazione mi sono state via via disilluse:avrei avuto un Socio obbligato,occulto,all'80-90% e per di più non lavorante.Il socio in questione è lo Stato.Sono stato reso edotto delle politiche dei famigerati Studi di Settore ovvero che se il mio reddito non sarebbe rientrato in dei range stabiliti,sarebbero scattate indagini a tappeto e mi sarei trovato la GdF praticamente ogni giorno nel locale..Inutile aggiungere che l'affare non si è concluso e che probabilmente il piccolo bar di paese chiuderà i battenti antro la fine dell'anno,lasciando a casa tre dipendenti.W l'Italia !!! Che (forse) s'è desta..

Guido Tarantino, Genova Commentatore certificato 13.11.12 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

rossano deplano, cagliari Commentatore certificato 13.11.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento

L'unica è andare via dall'Italia,ognuno come puo',i medici,infermieri e ingegneri sono piu' agevolati nel farlo,ma anche gli altri organizzandosi possono,andiamo via e mandiamo a vaffanculo questo paese!!!

francesco v. 13.11.12 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi ..... rassegnamoci, io l'ho già fatto, imploderà tutto e ritorneremo a zappare la terra per quel poco che è rimasto pulito!!

gaspare s. Commentatore certificato 13.11.12 09:35| 
 |
Rispondi al commento

UN FUTURO MIGLIORE PER L’ ITALIA ?!

Voi pensate veramente che chi è abituato a riempirsi le tasche di denaro pubblico come i politici, i burocrati e i faccendieri della mala-politica e della mala-religione sia disposto a cambiare? Voi pensate che queste persone siano disposte a vivere con 1.000 euro al mese come fanno la maggior parte dei Cittadini onesti Italiani? Illusione!!! Questi materialisti, disonesti e arraffoni, faranno di tutto per mantenere in piedi questo marcio sistema! (Anche carte false!).
Fino a quando lo stato, e la partitocrazia connessa che lo ha colonizzato, saranno centro di sprechi, di ruberie e di inauditi privilegi di casta, difficilmente la situazione potrà migliorare...
Inoltre fino a quando ci sarà assenza di etica, moralità e di senso del bene comune, non ci saranno miglioramenti possibili ...
Ci vogliono Giustizia Sociale, distribuzione equa delle ricchezze, totale trasparenza, e Democrazia Diretta e Partecipata, basata sul web, dove “uno conta uno”, e chi è eletto è solo esecutore delle decisioni prese a maggioranza semplice, con referendum online, dal Popolo, informato e consapevole!
L’ iniziativa privata, sia quella individuale che quelle collettive, basate sui prodotti Italiani, vanno incoraggiate in tutti i modi, e detassate totalmente almeno per i primi tre anni, e poi tassate solo se producono reddito reale !!! (Basterebbero l’ introduzione della moneta elettronica e la trasparenza dei dati bancari, per stabilire qual’ è il reddito effettivo di ogni Cittadino, azienda, per poi tassare il giusto!).
Naturalmente le tasse andranno abbassate a tutti! Molto facile farlo! Abolendo le spese inutili (come quelle militari), gli sprechi e le ruberie di ogni genere, attraverso la trasparenza e il controllo online di tutti gli atti della Pubblica Amministrazione …
Sarà possibile istituire anche un reddito di Cittadinanza per chi non ha lavoro e beni propri per sostenersi!
Bisogna cambiare le menti, i cuori e le Persone …

Auguri!

Lux Luci 13.11.12 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono un dipendente di un'azienda cartaria. Ho seguito dei corsi di massaggio Shiatsu e di Reiki. Se volessi esercitare "regolarmente", dovrei pagare il 18% di INPS ed il 38% di Irpef, oltre, ovviamente, al 21% di IVA sulla ricevuta. Questo perchè non rientro più nella fascia di età che ha delle agevolazioni fiscali per "facilitare" il lavoro giovanile. Metteteci pure l'incidenza dei costi di gestione dell'attività (locale, etc) ed alla fine c'è la fatidica domanda: ma quanto dovrei far pagare un trattamento, soprattutto di questi tempi, per non far scappare i clienti?
La mia azienda sta vendendo lo stabilimento dove lavoro e corriamo il rischio di perdere il lavoro come tanti altri, in questo periodo.
Io avrei la possibilità di provare, almeno, a lavorare per conto mio, ma immaginate, in queste condizioni?
E' giusto che i giovani siano favoriti, ma non sono forse gli ultra-quarantenni con famiglia a carico, quelli più a rischio?
Ripeto: io sono un dipendente, ma capisco i lavoratori autonomi quando si inventano tutti i modi per evadere le tasse.
Troppo elevato il livello di tassazione, troppo complicate le regole.
In Thailandia hanno il 10% di tassazione e ti aiutano anche a trovare il posto dove fare la tua attività.
In Svizzera hanno solo due tasse per il 25% totale di imposte.
Ma possibile che in Italia dobbiamo per forza essere complicati?
Le situazioni complicate sono fatte apposta per i furbi; tutti gli altri sono destinati alla morte.
Questa sì che si chiama "SELEZIONE NATURALE"!!!

Antonio Picciani 13.11.12 09:24| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

la situazione è grave....molto grave...e nonostante l'acquisti di bond da parte della BCE..i tassi salgono sempre di più...(anche perchè siamo vicini a scadenze importanti)...adesso i media terranno concentrata l'attenzione della gente sulle primarie...ma a Gennaio dovremo fare i conti con la dura realtà....
Molte aziende hanno già fatto delle proiezioni sulla produzione futura e purtroppo, dovranno ridimensionare gli organici...ad un numero tale, da consentire l'uso delle cig per lunghi periodi...
Il Primo comparto è il settore dell'auto che ormai sconta problemi di "ipertassazione e sovrapproduzione" di fatto il mercato è saturo.
E' stato "affogato" anche il mercato delle auto a gas...in favore del diesel...l'auto ibride sono costose e già obsolete...l'alternativa è l'idrogeno..ma ovviamente non riesce a sfondare le resistennze del mondo dei supepetrolieri..
La "BANDA DEL BARILE" detta legge....
Dobbiamo lottare per l'indipendenza energetica..allora potremmo rimettere in moto anche le imprese...ormai al collasso.

roby f., Livorno Commentatore certificato 13.11.12 08:52| 
 |
Rispondi al commento

E' un tumore! Una volta localizzato va TAGLIATO!

Franco R. Commentatore certificato 13.11.12 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il vero problema dell'Italia: Tasse e Vessazione alle PMI. Non si riesce più a lavorare, la nuova legge sui pagamenti a 30 e 60 gg, ne è l'esempio. Invece di fare una legge in cui ci sia più tutela per i creditori che per i debitori, hanno fatto la solita legge burocratica, che non punisce i furbi e i truffatori di professione.

mauro benassi 13.11.12 08:29| 
 |
Rispondi al commento

caro Loris, quelli come te la devono solo ringraziare la burocrazia.Tributaristi e commercialisti, fiscalisti e ..isti vari devono le loro profumate parcelle a una burocrazia che impedisce con ogni mezzo il SACROSANTO DIRITTO DI UN CITTADINO DI PAGARE LE TASSE SENZA INTERMEDIARI.....quali voi siete.
La prossima volta mi aspetto di leggere un post di qualche dentista che si lamenta dello scarseggiare della carie.....ma x piacere !!!!!

ina ghigliot 13.11.12 07:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve amici, o meglio "compagni di sventura"!
sono profondamente rattristato dalle vostre parole. Io a modo mio ho risolto come ho già detto in altri post. Avevo una discreta azienda artigianale, mi avvalevo della collaborazione di sei ragazzi.Colpa delle vessazioni fiscali a cui non riuscivo a stare dietro ho preferito con grande dispiacere, chiudere tutto.Mio malgrado, essendo una persona attiva per natura, mi ritrovo ad essere un pensionato forzato ! Rimpiango il mio lavoro, in compenso però, ora riesco a dormire la notte, senza avere più gli incubi di scadenze e cose varie: Ho combattuto, ma ho toccato con mano che contro questi delinquenti ogni difesa è vana,...a meno che...
Un saluto ed un augurio a tutti.

lucio segueri 13.11.12 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro consulente, la verità sa qual'è? che la nostra crisi è una CRISI VOLUTA! Perchè hanno VOLUTO vendere debito pubblico alla Cina che deve poter fare i cazzi propri nella nostra nazione. I nostri politici hanno fatto tutto. Hanno reso legale questo mortorio italiano d'aziende che prima stavano da Dio e oggi stanno alla fame. La colpa è anche della globalizzazione. Se ciascuno nel mondo si facesse i cazzi proprio (al massimo con qualche scambio di merci necessarie) tutto sarebbe al posto giusto, e invece no. Ecco perchè m'incazzo io! Perchè la colpa è solo di chi è stato ed è al potere politico. Devono fare una brutta fine!! Li voglio vedere crepati.

Luigi Di Pasquale, Margherita di Savoia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.11.12 07:33| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui si parla e basta, ma se tutti e dico tutti avessimo i coj.... per nin pagare più tasse, questi ladri balordi predoni senza dignità che stanno al governo, dovrebbero alzare i loro culi molli dalle poltrone del parassitismo ed andare a lavorare.
Se i media li oscurassero "morte mediatica" non verrebbero neanche eletti..
Ricordi il Governo di Andreotti, Craxi, De Michelis, Demita, Fanfani, Spadolini.... È vero, mangiavano, ma Santo Iddio sapevano stare a tavola però, e ce n'era per tutti..
Soero che Grillo li spazzi via e li rigetti nel porcilaio dal quale sono venuti...
Forza Beppeeeee

Vittorio R 13.11.12 06:54| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno, ormai come tutti possiamo vedere la situazione x il ceto medio basso e peggiorata, xo viaggiando x lavoro nn capisco come in autostrada si vedano solo suv, Audi ,BMW. Anche se sono in leasing o a nolo hanno un notevole costo. A parte questo direi che i nostri politici pensano solo a farsi guerra e questo fa in modo che alla fine nn si combina niente. Sono di Parma e pensate al sindaco Pizzarotti hanno avuto il coraggio di dirgli che nn sta facendo investimenti. Cavolo con i debiti che abbiamo e giusto un attimo mettere aposto le cose. Xche x una volta , visto la gravita del problema nn si uniscono le forze. Comodi loro, hanno 2 lavori vitalizi tutto pagato. Quando in tribunale ce scritto la legge e uguale x tutti. Mmm correggo solo x alcuni. Ultima cosa, a Parma campo Rom si oppone nel pagare bollete e manifesta. Subito xche poverini loro si che danno un contributo alla società, gli enti sociali si impegnano ad aiutarli. Se capita ad un parmigiano che ha versato contributi x anni e si trova in difficoltà, subito gli staccano la luce. Grazie Dell attenzione.

Marco Corradi 13.11.12 04:56| 
 |
Rispondi al commento

un popolo affamato lo controlli meglio ...

michele labriola, potenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.11.12 01:57| 
 |
Rispondi al commento

La burocratizzazione serve in italia a mantenere posti di lavoro generalmente a carattere parassitario. Le varie implementazioni della sicurezza sul lavoro sono inutili , inefficaci e solo atte a rubare al settore produttivo. La vera sicurezza del lavoro consiste in educazione, rispetto delle regole, conoscenza del rischio ed un analisi anticipata del specifico lavoro da fare sul posto dai stessi dipendenti. Le carte bollate NON sono sicurezza ma solo impedimenti.
L'unica soluzione resta l'abbattimento totale di questo sistema corrotto, non bastera' elezioni ci vorra' un atto di rivoluzione culturale, sociale e politica.

Julio De Liso Commentatore certificato 13.11.12 01:15| 
 |
Rispondi al commento

Se porteranno (e la porteranno) l'iva al 22% come potrà essere bloccato il "nero"?
Tutto aumenterà molto più dell'1%.
L'altra volta (dal 20 al 21%) sapete cosa hanno fatto 9 distributori di metano su 10? Sul prezzo del giorno prima hanno applicato l'1% in più! Peccato che avrebbero dovuto prima scorporare il 20% e sull'imponibile applicare il 21%. Ma nessuno ha controllato poiché andava bene "scaricare" sui cittadini l'IVA e introitare altri soldi!
Se vado dal dentista è mi dicono 60 con fattura e 50 senza che faccio? Ora risparmio certamente 10 euro e il prossimo anno sono sicuro di risparmiare 12 (arrotondati) euro visto che mi possono aumentare la franchigia sulle spese sanitarie o cambiarmi la detrazione a loro piacimento? Sì, ma lui sui 60 euro ci paga le tasse anche per te, dirai! Come faccio ad essere sicuro che paga le tasse e tutte le tasse visto il paese in cui viviamo? In tempi di magra 10 euro subito fanno comodo, eccome!
Ecco come si alimenta il nero, togliendo soldi alla povera gente (grazie agli apparati dello stato) e facendola scendere a compromessi che non vorrebbe mai fare! Cominciano a non farmi più sentire "in colpa" ed è triste...

Alex 12.11.12 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Pure io che sono un agente di commercio, ho serie difficoltà, dato che se fatturo un pò di più, l'anno successivo, anche se il fatturato si dimezza, devo dare un congruo anticipo, e ci rimetto tutto il guadagno, il bello che avendo ritardato di 5 gg il pagamento delle tasse mi sono visto arrivare una sanzione di € 252,00, e dei soldi che ho anticipato, perchè non mi spettano gli interessi?, per questo anche io dovrò chiudere attività il prossimo anno.

Luigi Oriolo 12.11.12 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Mia nonna 75 anni di banco alle spalle 428 euro di pensione,mia madre 55 anni di banco alle spalle 422 euro di pensione io 32 anni di lavoro alle spalle (pensione col cazzo!!! visto che non ho nemmeno 50 anni e fisicamente sono già a pezzi)la nostra campagna elettorale deve essere fondata su questi enormi drammi sociali con la scritta in calce bella grossa: "IO NON DIMENTICO!!!"..noi del M5S non dimentichiamo..con foto di Lusi,Fiorito,Scaiola,Berlusconi,Bersani,Tronchetti-Provera,Formigoni,Bertolaso, la Minetti e tutti gli altri 100000 parassiti.
P.S. e per non snaturarci del tutto con i buonismi un bel VAFFANCULO 4 EVER!!!

Luigi N. Commentatore certificato 12.11.12 21:31| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Buonasera amici..
stamattina sono stato dal commercialista che,assurdo ma vero,mi ha consigliato di chiudere l'attività poichè allo stato attuale delle cose io guadagno meno del mio dipendente e sono due anni che non riesco a chiudere con profitto con al contrario tutti gli oneri e i rischi che un'attività in proprio comporta...inoltre aumentano balzelli di ogni tipo che alla fine neanche il commercialista stesso è in grado di calcolare se non facendo corsi su corsi di aggiornamento,la guardia di finanza si accanisce su noi piccoli e "fà finta di niente" su i veri evasori da milioni di euro,loro controllano i scontrini da1/5/10 euro,quando sappimo tutti quanto sono costate opere ancora da completare...li non controlla nessuno!!! Io come potrò lottero contro questo cazzo di ingiustizie oramai legalizzate da infami legislatori,ma spero che in un futuro prossimo si torni alla normalità senza schizzofrenie e vessazioni assurde difficili anche da comprendere come lo è per me leggittimare questa classe politica di merda!!!

Luigi N. Commentatore certificato 12.11.12 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Gualerzi,
è impossibile non associarsi al suo pensiero e alle realtà di questo anomalo paese degno
di essere svenduto per incapacità politica
ed esuberanza ladresca.
avevo anch'io una piccola ditta che ho chiuso
fine 2011 a causa dei motivi da Lei elencati.
Attualmente, mi trovo in Tunisia e, spendendo
veramente poco, spero di arrivare a giugno 2013
con la speranza (le certezze non esistono più)
di percepire la pensione dopo 18 mesi di attesa
voluti dai nostri amorevoli governanti...
nessuno escluso...
tutto sommato mi ritengo ancora fortunato e,
in attesa di poter creare qualcosa qui,
posso solo consigliare di fare altrettanto
a coloro che si stanno intrappolando
nella azienda italia.
Sò che non è facile lasciare la propria
terra ma, visto che oramai non appartiene più
a noi ma a migliaia di politici arraffoni,
nella speranza che il vento cambi, ritengo inutile e autolesionistico restarvi.
E' anche vero che siamo vittime del sistema
ma, SOPRATTUTTO carnefici dello stesso
che, ovviamente, ci ha preso la mano e abbiamo
lasciato operare badando solo alle
partite di palllone ed alle veline della tv.
Abbiamo ciò che meritiamo e, se cosi non fosse,
basterebbe poco ribaltare la situazione:
vedi primavera araba..ma..già..
NOI SIAMO ITALIANI.
saluti
Silvano

silvano s. Commentatore certificato 12.11.12 20:39| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Tutto vero, sono una sua collega ... Stanno distruggendo l'economia di questo paese altro che crescita!!!

Gilda Caronti 12.11.12 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Vi racconto una storia vera di follia tributaria.
Nel 2009 viene a mancare mio padre e lascia una casa ed un terreno a Rieti ma niente danaro.
Quali eredi, mia madre mia sorella ed io, paghiamo varie migliaia di euro di successione per intestare, un terzo ciascuno, i beni di papà (pagare migliaia di euro per intestare a moglie e figli i beni di un padre già rasenta l'assurdità).
Purtroppo mia madre è malata e viene a mancare nel 2011, lascia una casa a Roma ed il terzo dei beni derivati da mio padre.
Io e mia sorella dobbiamo di nuovo pagare le imposte catastali sui terreni che derivavano da mio padre ed ora intestati a mia madre e pagati l'anno prima (in due anni abbiamo pagato i medesimi tributi catastali...ah il miracolo italiano).
Ora viene il bello, in tutto paghiamo decine di migliaia di euro di imposte catastali e, presentata la successione di mia madre a Roma, mi vengono consegnate due copie che, mi raccomanda l'impiegata dell'agenzia delle entrate, entro 30 giorni devo presentare al catasto di Rieti ed al catasto di Roma.
Dopo aver pagato doppie imposte solo perchè ti muoiono i genitori in meno di due anni non ci pensano neanche direttamente loro alle volture ma devi pagarle ulteriormente e pensarci tu e pure velocemente.
Vado al catasto di Rieti e qui l'apoteosi della follia amministrativa.
L'impiegata di Rieti mi dice che l'impiegata di Roma ha sbagliato, devo andare solo al catasto di Roma e che lei non può far nulla. Insomma devo portare a Roma delle pratiche che ho in mano e che poi, da Roma, torneranno a lei. Da pazzi!
Le chiedo: e se la successione l'avessi fatta a Rieti? Mi risponde, beh allora avrebbe presentato tutto qui! in pratica potrebbe fare tutto ma la "procedura" non sarebbe regolare. Mi dice addirittura che sul sito c'è un programma per fare tutto...ma poi il file devo portarlo a mano!!!! Praticamente come buttare tempo e soldi per intestarti ciò che è già tuo di diritto! Folle...o no?

hughich 12.11.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo, quando gli improduttivi superano i produttivi, si innesca la spirale irreversibile, perchè costoro per creare altri posti improduttivi ed altri manager si inventano le cose più incredibili, come la richiesta di tutti i dati anagrafici + il codice fiscale. Ma se dal codice fiscale tu hai tutti i miei dati, perchè me li richiedi?
Ci toccherà pagare i pomodori cinesi con i nostri certificati anagrafici, speriamo che si accontentano

fracatz 12.11.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento

come l'irlanda,l'argentina ,hondurs
anche l'italia deve cominciare a riempire le piazze con lo slogan

QUESTO DEBITO E IMMORALE E NON LO PAGHIAMO

se le piazze di ogni città si riempissero forse capiranno che il gioco e finito !

vincenzo ingrassia 12.11.12 19:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

non mi sono mai interessato di politica ma ora siamo arrivati all'insopportabile, ci governano gli idioti, sono tutti d'accordo tra loro e dato che non sanno fare un cazzo si affidano a professori come monti, figli della peggiore scienza economica e distanti anni luce dai premi nobel e dalle teorie economiche che hanno permesso di salvare l'argentina .
la soluzione non è semplice ma quando la gente si stufa prima di prendere provvedimenti si taglia il marcio, vedi piazzale loreto

pietro marceddu 12.11.12 19:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Io la penso proprio come i suoi clienti. Faccio l'artigiano e non ne posso di più di piani di sicurezza Pimus e durc, per rivestire la facciata di una casa di due piani i miei clienti dovrebbero sborsare più di 2000 euro tra occupazione suolo pubblico, progetto per il ponteggio pimus e piani di sicurezza ( che tra artigiani in subappalto è obbligatorio) ecc. Alla fine sono costretto a lavorare coi TRABATTELLI anzichè con un bel ponteggio sotto i piedi; e sono pure pieno di ponteggi, tra assi da ponte, montanti e parapiedi tengo occupati quasi 60 mq di magazzino; Li a far niente. VOLETE I SOLDI, VOLETE LE TASSE, ALLORA LASCIATEMI LAVORARE.
E ancora: due mesi fà mi è stato respinto un durc per un ammanco di 7 euro dovuti all'Inail per fortuna il cliente è un amico di vecchia data ed è disposto ad aspettare altri 60 giorni (perchè devo richiederlo di nuovo) Ma un altro cliente si sarebbe potuto indispettire e farmi perdere il lavoro. MA E' POSSIBILE PERDERE UN LAVORO DA 12000 EURO PER UNA MULTA DA 8 EURO E QUALCOSA. LASCIATEMI LAVAORARE, LASCIATEMI LAVORARE IN PACE, PRENDEVI PURE IL 70% DI QUELLO CHE POTREI RICAVARE MA ALMENO FATEMI LAVORARE CRISTO DI UN DIO

Jim Tiberius Kirk, trofarello Commentatore certificato 12.11.12 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente un tributarista che parla, ma che onestamente dice come stanno le cose. Ma cosa aspettate a protestare a Roma? I politici favoriscono solo le grosse aziende, ma quando finirà l'impotenza dei cittadini ?

Alessandro Falconi 12.11.12 19:16| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Tutto il sistema fiscale e tributario è anticostituzionale. Basta leggere l'art . 53 della costituzione italiana che cita testualmente: "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività". In sostanza questo articolo dice chiaramente che devi pagare le tasse in base a quanti soldi ti sono rimasti in tasca e più te ne rimangono e più paghi in percentuale. Fate mente locale sull'attuale sistema e arriverete alla conclusione che è anticostituzionale.

Enea Giancaterino 12.11.12 19:15| 
 |
Rispondi al commento

bisgonerebbe chiederlo a Del Debbio...lui che vuol capire "come ci si arriva" a raggiungere l'obbiettivi....ora che si sono accorti che con la rete viaggiamo per conto nostro...senza i loro teatrini tvi...dove loro dicono quì c'è il confronto!!...ma con chi?...ma come ci può essere un dibattito se per sua natura tecnologica la Tv iii permette solo una comunicazione unilaterale?..ma veramente pensano che siamo scemi e ci facciamo coinvolgere in confronti su modello "corridoio"...!poverini non hanno capito una sega..
Del debbio chiedeva:..ma come si finanziano l'energie rinnovabili...ma perchè L'enel l'energia la "regala"?...e i ricari sulla bolletta cip6..?possibile che un "giornalista"non sappia che la germania ha raggiunto il 25-30% di produzione energetica con energie rinnovabili?...sono banali...
Ma con chi dovremmo confrontarci allora?...con i partiti che fino ad oggi hanno governato?..cosa li dobbiamo dire?...che nel giro di 12 anni hanno saputo far aumentare il debito pubblico di 1200 miliardi di euro!700 più altri 500 rastrellati con 25 manovre finanziarie!!e cosa dovremo dirli..andate a fanculooooo!

roby f., Livorno Commentatore certificato 12.11.12 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Più volte ho scritto che occorrerebbe fare un bilancio più trasparente per le aziende. Le tasse vanno pagate su quanto EFFETTIVAMENTE incassato dall'azienda altrimenti nessuna azienda può rimanere in piedi e si è costretti alla fatturazione difensiva (cioè solo quando si ricevono i soldi). Molti sono in difficoltà per questo motivo, fare fatture senza incassarle vuol dire prima versare l'iva e poi mentre vai dall'avvocato che già ti toglie tutto il guadagno per fare cause decennali, poi arriva il momento di pagare le tasse su fatture non incassate. Allora ti devi decidere se cedere il credito rinunciando all'incasso per evitare di pagare due volte oppure resistere. Non loo so ma la fine oramai è molto vicina, nella mia zona stanno chiudendo tutti. Tra poco l'Italia sarà solo un deserto dove tra fabbriche chiuse si aggireranno, come zombi, persone in cerca di un lavoro che non troveranno mai.

Belpaese 12.11.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Le cose non cambieranno se non si uscirà dall'Euro, perchè?

Perchè l'Euro impedirebbe di fare tutta quella politica economica di cui il paese ha un grande bisogno ma che non può essere fatta in quanto dipendenti da una moneta rigida, dalla Troika e dal WTO.

Un movimento/partito che non ha in cima al suo prgramma l'uscita dalla moneta unica può presentare il programma più dettagliato possibile in termini di politica economica, sociale, mercato del lavoro e quant'altro ma rimarrebbe solo aria fritta.
Se invece si rimane nell'Euro il programma ce lo abbiamo già ed è quello dettatoci dai vertici finanziari internazionali.

Teresa Caridi 12.11.12 18:54| 
 |
Rispondi al commento

perche' non ci ribelliamo e ci liberiamo definitivamente di questi delinquenti? Che aspettiamo che ci sotterrino tutti?

Giuseppe GALVAN, casagiove (ce) Commentatore certificato 12.11.12 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La austerity applicata permette solamente la sconfitta morale del cittadino. Non importa che sia italiano o altro.È giusto pagare le tasse ma la misura deve essere ragionevole. L'italiano nonostante la sua ignoranza ai fatti inizia a ragionare, a capire che qualcuno sta giocando la nostra partita. Siamo quello che siamo perché la storia è arrivata fino a qui. Sono servite rivoluzioni e a quanto pare occorreranno anche ora.

Nicola Fuscà 12.11.12 18:50| 
 |
Rispondi al commento

==================================================

...Il giorno che vedremo tornare gli iprenditori italiani, scappati
all'estero, RIAPRIRE in italia, allora potremo dire che è finito l'incubo,
ma fino ad allora merda per tutti.

==================================================

rocco 12.11.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

QUALCHE MINUTO FA' IL MIO CONSULENTE MI HA CONSIGLIATO DI CHIUDERE SUBITO LA PARTITA IVA PERCHE' OLTRE AD AVER ABBASSATO DA 10000 A 5000 LA SOMMA DETRAIBILE DALL'ACCREDITO IVA BISOGNA ESSERE PURE PULITI NEI CONFRONTI DI EQUITALIA ALTRIMENTI NON E'POSSIBILE DEDURRE NEANCHE UNA LIRA..LA RISPOSTA E' STATA SECCA E RISOLUTA CHIUDERO' QUANDO SARA' IL MOMENTO... NON PAGHIAMO PIU' UN CAZZO.

tommasolazara 12.11.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Una società moderna, plurale, non può prescindere dalla tutela di base di tutti, in special modo dei più deboli. Il welfare deve essere garantito a tutti ed in questo contesto, la libera iniziativa deve essere il fulcro per la creazione di nuovo lavoro.

La piccola e piccolissima impresa sono la base del tessuto sociale con la quale l'Italia ha progredito e si è imposta nel mondo negli anni dello sviluppo economico dimostrando di essere per tutti, un modello di riferimento.

Burocrazia, tasse altissime, clientele, collusioni, sprechi e complicazioni di ogni genere, ne bloccano ormai da 20 anni lo sviluppo. Lo stato con le sue regole medievali in tutela di caste e corporazioni, fa si che il freno principale provenga proprio dall'apparato elefantiaco dell'amministrazione pubblica.

Lo spreco, rappresentato dalla spesa pubblica fuori controllo ed in favore dei soliti noti, "amici degli amici" e furbetti vari, sta depredando le risorse pubbliche, che così hanno sempre più bisogno di essere alimentate dalle crescenti nuove tasse che vessano il cittadino inerme e annichiliscono la libera iniziativa e la conseguente creazione di nuovi posti di lavoro.

Crediamo che il MoVimento 5 stelle si debba fare portavoce di queste istanze nel suo impeto di vera riVoluzione della quale è portatrice.

L'intento di sovvertire lo status quo ed ogni ordine precostituito (atto a minimizzare il cambiamento, e mantenere ruberie, favori e soprusi), deve essere lo spirito per un nuovo rinnovamento e in ottica di vero cambiamento per la libera iniziativa, la creazione di posti di lavoro ed il benessere e l'equità sociale.

www.liberal5stelle.it


Pasquale_ Caterisano Commentatore certificato 12.11.12 18:44| 
 |
Rispondi al commento

non capisco perchè dovremmo pagare, pagare e pagare ancora..anche avendoli in tasca.
è ora di smetterla con il concetto che BISOGNA pagare.
è proprio qui il nocciolo della questione, l'Italia è in fallimento proprio perchè vengono IMPOSTE LE TASSE...e il cittadino al posto di stare meglio sta peggio...
L'italiano sarebbe ben capace di contribuire spontaneamente se non gli venisse impedito con questi metodi coercitivi, che - appunto- creano il fenomeno opposto di non voler più aiutare....addirittura ora di non essere più in grado di farlo. questa si chiama riduzione in schiavitù..meccanismo alquanto perverso e terribilmente pericoloso.
molto semplice.
Fabrizio Marioni

Fabrizio Marioni, Orbassano Commentatore certificato 12.11.12 18:40| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
PAGIAMO SEMPRE NOI E GLI ATRI,I NOSTRI CARI DIPENDENTI MAI
ALVISE

alvise fossa 12.11.12 18:37| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori