Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Trattamento economico parlamentari M5S

  • 522


m5s_.jpg
"L’indennità parlamentare percepita dovrà essere di 5 mila euro lordi mensili (oggi è pari a 10.435 euro lordi mensili, ndr ), il residuo dovrà essere restituito allo Stato insieme all’assegno di solidarietà (detto anche di fine mandato). I parlamentari avranno comunque diritto a ogni altra voce di rimborso tra cui diaria a titolo di rimborso delle spese a Roma, rimborso delle spese per l’esercizio del mandato, benefit per le spese di trasporto e di viaggio, somma forfettaria annua per spese telefoniche e trattamento pensionistico con sistema di calcolo contributivo." Dal "Codice di comportamento eletti MoVimento 5 Stelle in Parlamento" Ogni spesa sostenuta dovrà essere rendicontata on line.

24 Nov 2012, 14:08 | Scrivi | Commenti (522) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 522


Tags: elezioni politiche, indennità, M5S, MoVimento 5 Stelle, Parlamento, rimborsi

Commenti

 

Premetto che da poco sono entrato nel blog e seguo il M5S di cui condivido molti principi.
Sto cercando di dare un mio modesto contributo su questo blog, non potendo scrivere su Rousseau.
Il problema dei costi dei politici italiani è serio, soprattutto se rapportato a quanto hanno fatto negli ultimi decenni (di buono poco e di male molto).
lavorando da oltre 40 anni, ho assistito a molte contrattazioni di lavoro, tra lavoratori, sindacati e datori di lavoro.
In realtà sono l'unica categoria di lavoratori che si autodetermina gli stipendi (per legge: art. 69 Costituzione) quindi apprezzabile il fatto che il M5S si autoriduca gli stipendi, ma in qualunque momento, con artifici e trucchetti vari, la maggioranza di governo può autoaumentarseli. Certo il Presidente della Repubblica può bocciare la legge ma intanto, dopo la seconda approvazione, gli stipendi se li prenderebbero. Poi hai voglia il tempo che ci vuole per fare un referendum ed abrogarla.
Poiché la sovranità appartiene al popolo (art. 1 della Costituzione), dovrebbe essere il popolo a determinare quanto retribuire i politici che si sceglie.
Allora perché attuare ciò con una modifica della Costituzione art. 69, stabilendo che l'indennità è stabilita mediante referendum su proposta del presidente della Repubblica?
Inoltre, dal momento che ci bombardano ogni giorno con il "PIL", si potrebbe determinare l'indennità del Presidente della Repubblica parametrandola al PIL (se il PdR si è determinato un'indennità di 240.000 euro/anno da qui si potrebbe partire).
A scalare, come in tutti i contratti aziendali per le varie categorie, con analoghi parametri e formule, si potrebbero determinare le indennità dei parlamentari. Lo stesso per i Giudici: sono noti i favori fatti da qualche Governo ai giudici con aumento di stipendi faraonici in cambio di favori. Infine adottare l'INPS per le contribuzioni previdenziali, come tutti i lavoratori e stabilire budget per le spese dei relativi apparti parametrati alle medie EU:

Elvio B., Genova Commentatore certificato 17.10.16 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Discussione quanto mai attuale. Io e tanti come me hanno vissuto e vivono a Roma con meno di 2.500 euro al mese e devono pagare affitto, utenze, trasporti, etc etc. Qui si parla di 2.500 euro al netto delle spese e dite che non ce la fate? Io penso che quando avete sottoscritto questo accordo non vi ha obbligato nessuno, se pensavate che i soldi che avreste guadagnato non sarebbero bastati al sacrificio richiesto per dover andar lontano dalla vostra terra a fare gli interessi del paese potevate lasciare spazio a qualcun altro. Avremmo trovato qualcun altro alla vostra altezza.


se iniziamo a fare come gli altri, io non potrò più guardare in faccia tutti i miei amici e conoscenti ai quali ho consigliato di votare 5stelle. sono andato al lavoro tutto febbraio con la spilla del movimento appuntata alla giacca. mi auguro che sta storia finisca con le dimissioni di chi non vuole stare ai patti. in caso contrario, la mia collaborazione con il movimento finisce qui (ed anche i miei consigli elettorali per amici e familiari).


Sono molto critico nei confronti del movimento, ma apprezzo e molto Grillo, quando insiste nel rispetto dei patti sottoscritti dai cittadini parlamentari riguardo le varie indennità spettanti. Sicuramente non è facilissimo, chiaramente dipende dallo stile di vita, ma a Roma con 2500 euro ci si campa eccome!

CLAUDIO GROSSI 10.05.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

COME SEMPRE PERDIAMO DI VISTA LA REALTA'- AL POSTO DI PENSARE A QUELLO CHE SUCCEDE, OVVERO CHE GLI INCIUCIONI STANNO PORTANDO IL PAESE ALLA FAME, FRA POCO QUELLA DEI CRAMPI ALLO STOMACO, CI ATTACCHIAMO AGLI STIPRNDI GIA' DIMEZZATI, E CHE ANCORA SI AUTORIDURRANNO RINUNCIANDO AL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO..... NEL FRATTEMPO BERLUSCONI SENATORE, CON L'IMMUNITA', OPPURE INDULTO PESANTE, INSOMMA SOLO I POVERACCI VANNO A FINIRE MALE, CHI HA I SOLDI E POTERE NO! 5 STELLE è L'UNICO PARTITO-MOVIMENTO CHE HA MANTENUTO FEDE A QUANTO HA PROMESSO, E SE VOLEVANO SOLDI, E POLTRONE, BASTAVA ALLEARSI.....IL GIOCO ERA FATTO!!!!

alfredo 27.04.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento

io ho grande fiducia nei rappresentanti del Movimento 5 stelle.

la cosa sta andando troppo veloce, facciamoli stare un´attimo tranquilli.

se la legge attuale dice che gli spettano 100 mila € al mese, é giusto che se li prendano, il bello peró non non dimenticatelo e che non se li tengono tutti, quell´che é troppo viene Investiti nei cittadini. Daltra parte se non se li prendono loro se li prenderá sicuramente qualcun´altro.

Per lo sforzo poi che debbono avere per non perdere la calma a sopportare sti 738 (+1) che da anni sfruttano il Popolo,secondo me meriterebbero molto di piú.

Fra un paio di Mesi cambiera musica.

Grazie M5S...grazie di avervi preso questa responsabilitá.

Michele Di Lione, mikimi@arcor.de Commentatore certificato 24.04.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il "Dovrà" vorrei che diventasse "è".

Dò atto allo sforzo fatto con riduzione al 50% dell'indennità e del fatto che sia stata esposta la questione (anche se non approfonditamente (diaria, pensione,ecc.ecc.).

In ogni caso ritengo che di questi tempi non sia affatto sufficiente.
Sicuramente non equa allo stato reale delle cose e conseguentemente non ancora moralmente accettabile.

Ho tanta fiducia in voi e mi aspetto un riscontro positivo.

Manuel

Manuel Baroni 11.04.13 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Ancora uno sforzo! I parlamentari italiani hanno lo stipendio più alto in Europa. La diaria di 3600 € al mese e' troppo. Se vogliamo rappresentare disoccupati, esodati, pensionati dobbiamo avere un tenore di vita modesto. Altrimenti non siamo credibili. Ancora uno sforzo.

Umberto Spurio, Ischia Commentatore certificato 10.04.13 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono i continui "DOVRA'" che vi rendono "VECCHI"!!!! Chissà se arriveranno i famosi "DEVE"!

Simone Simonetti 09.04.13 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti, da 13 mila euro a 11 mila? uguali a tutti gli altri! Complimenti, vi ho votato una vola! probabilmente l'ultima. Prendetevi la vostra fetta e a casa anche voi, ci avete inculato!!

Marco Gatta 08.04.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Allora proviamo a fare i conti in tasca ai deputati: mobile 200,00 carburante auto 250,00-tagliando auto 50,00-polizze rca,morte, infort.,malattia 400,00- hotel 1.000,00-aereo 1.200,00-pasti 500,00-inps 1000,00- taxi 1.000,00- mezzi pubblici100,00-abbigliamento 300,00-stipendio 2.000,00

8.000,00 tutto compreso

Fabio Tumino 20.03.13 21:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speriamo che tu domani riesca a convincere i Presidenti Boldrini e Grasso a portare la riduzione dei loro stipendi come vogliamo tutti noi italiani ossia dal 30 al 50%. Se una povera pensionata sociale vive con 480 euro al mese, il 50% dello stipendio dei parlamentari è più che abbastanza. Azzeramento auto blu, giusto l'abbonamento per la Metro o i bus. Il moto, peraltro, fa bene alla salute. VAI BEPPE, SEI TUTTI NOI!

gildo de stefano, Cava De' Tirreni Commentatore certificato 20.03.13 17:41| 
 |
Rispondi al commento

ahi ahi....sento puzza di fregatura da Yahoo
http://it.notizie.yahoo.com/quanto-prende-un-parlamentare-121830180.html
"Allineato alla media degli stipendi nazionali". Questo riporta il programma del Movimento 5 Stelle in merito alla questione di quanto avrebbero dovuto guadagnare i parlamentari grillini una volta al potere. Una questione che si era risolta con un compromesso: al posto di ricevere 1.400 euro al mese - che secondo l'Istat è lo stipendio netto di un lavoratore italiano - la cifra accordata era di 2500 euro mensili.
Eppure, una volta varcata la soglia del Parlamento, sono cominciati i primi dissidi interni. Perchè oggi si ritrovano con uno stipendio di circa 11mila euro al mese. E mentre qualcuno ha subito pensato di restituirli per mantenere la parola data, qualcun altro ci ha pensato un po'su.
Come mai si è arrivati a questa cifra? Semplice, aggiungendo i vari rimborsi spese - tra cui la diaria, le spese per l'esercizio del mandato, benefit sui trasporti e spese telefoniche - la somma sale a 11mila euro, contro i 14 mila attuali. La differenza sta nell'indennità, che secondo il settimanale L'Espresso "attualmente è di 10.435 lordi al mese e passerebbe a 5mila euro".

Una situazione che a molti dei nuovi parlamentari M5S non piace: "Siamo arrivati in Parlamento dicendo che avremmo preso 2500 euro al mese e invece ora stiamo discutendo se tra rimborsi e tutto il resto prenderne 11mila". La coerenza prima di tutto, così molti sostengono che sia necessario "rendicontare tutte le spese e metterle on line". C'è però qualcuno che non la pensa così e riporta l'esempio siciliano, dove - secondo una parlamentare "hanno fatto un errore e restituito più di quello che dovevano e ora ci stanno rimettendo". Mentre un'altra deputata è convinta che va bene prendere il giusto, ma "non fare i francescani, non vivere come universitari fuori sede nelle case tutti insieme".

Giovanni gioffa 13.03.13 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Cari 5 STELLE....
che vi sia ben chiara una cosa !!!
Se mi metterete in tasca 11.500 euro netti mensili,
a prescindere dalle vari voci
messe lì apposta per confondere noi cittadini....
alla prossima tornata elettorale
il mio voto e quelli dei miei familiari
VE LI POTETE ANCHE SCORDARE.
E farò un bel fuocherello
con il mio certificato elettorale.

Onofrio Rizzo, Roncade (tv) Commentatore certificato 13.03.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento

ciao ho votato il movimento si dice che i parlamentari grillini percepiranno al mese tra rimborsi spoese telefoniche ecc. ecc. circa 12000 euro al mese noi grillini vorremo dei chiarimenti dato che in campagna elettorale si parlava di 3000 euro al mese.....penso che 5000 euro netti sono più che sufficienti

francesco sarritzu 13.03.13 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VORREI CHE 2500 EURO AL MESE PER I NOSTRI PARLAMENTARI FOSSERO COMUNQUE LEGATI ALLE PRESENZE.AD ESEMPIO SE IL SIG.GHEDINI A FINE MESE HA IL 90% DI ASSENZE COME GLI SUCCEDE DA 15 ANNI, PERCEPIRA' 25,00 EURO AL MESE.QUESTA E'TRASPARENZA,QUESTA E' SERIETA'

ENNIO GIUDICE 10.03.13 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa per l'intromissione. Premetto che sono un cittadino militante comunista che vive in un paese (Italia) circondato dalla superficialità che non mi sono arreso così come richiesto e che non ho intenzione di arrendermi.
Non ho nessun capo che può impormi di non pensare, di non parlare, di non sentire, di non vedere e di non scrivere.

Leggo su vostro blog quanto segue:

"L’indennità parlamentare percepita dovrà essere di 5 mila euro lordi mensili (oggi è pari a 10.435 euro lordi mensili, ndr ), il residuo dovrà essere restituito allo Stato insieme all’assegno di solidarietà (detto anche di fine mandato). I parlamentari avranno comunque diritto a ogni altra voce di rimborso tra cui diaria a titolo di rimborso delle spese a Roma, rimborso delle spese per l’esercizio del mandato, benefit per le spese di trasporto e di viaggio, somma forfettaria annua per spese telefoniche e trattamento pensionistico con sistema di calcolo contributivo." Dal "Codice di comportamento eletti MoVimento 5 Stelle in Parlamento" Ogni spesa sostenuta dovrà essere rendicontata on line.

Ha dichiarato oggi il capo del movimento 5 stelle quanto segue:

"Lunedi sono stati eletti dai gruppi Parlamentari del M5S per i prossimi tre mesi due capigruppo/portavoce, Roberta Lombardi per la Camera, e Vito Crimi per il Senato.
Loro sono stati titolati a parlare dopo aver discusso e condiviso i contenuti con i componenti del gruppo" ha dichiarato il capo del movimento 5 stelle.
Domanda: Il movmento 5 stelle non ha più nel suo DNA la volontà di abbattere i costi della politica?
Il costo di €. 540.000,00 per silenzio di 108 (109-1) cittadini deputati e di €.265.000,00 per 53 (54-1) cittadini senatori per un totale di €. 805.000,00 rappresenta per il movimento 5 stelle la riduzione dei costi della politica ?

A me non sembra e per questo continuerò a combattere senza arrendermi.
Donato Cirasola


Scusate eh! Ma prima i politici otre ad avere uno stipendio del doppio poi giocavano sul fatto che nessuno doveva documentare e naturalmente giustuficare le spese così che con questi soldi facevano feste, cebe , ristrutturazione delle loro case e via dicendo.
Col Movimento la novità non sta solo nel fatto dei 2.500 euro ma sta soprattutto nel fatto che dovendo documentare e giustificare il tutto sulla rete come prvede il REGOLAMNTO DEL M5S NON POTRANNO PIU' RUBARE QUESTI SOLDI PER INTERESSI PERSONALI perchè le documentazioni divranno essere primo trasparenti ma anche verosimili... ad esempio Rutelli aveva speso in un anno 480.000 euro di telefonate ma questo si è potuto vedere solo anni dopo perchè non c'è la trasparenza!!
In piu' questi ragazzi resteranno in carica solo pochi anni e non in eterno come prime!!
Guardiamo le cose nella complessità e nella totalità !
Buongiorno e forza M5S!!!!

paolo bastianini 06.03.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Statuto movimento:
Trattamento economico:

L’indennità parlamentare percepita dovrà essere di 5 mila euro lordi mensili, il residuo dovrà essere restituito allo Stato insieme all’assegno di solidarietà (detto anche di fine mandato). I parlamentari avranno comunque diritto a ogni altra voce di rimborso tra cui diaria a titolo di rimborso delle spese a Roma, rimborso delle spese per l’esercizio del mandato, benefit per le spese di trasporto e di viaggio, somma forfettaria annua per spese telefoniche e trattamento pensionistico con sistema di calcolo contributivo.

http://news.panorama.it/politica/elezioni-2013/stipendio-grillo-grillini-parlamentari

spero non sia così altrimenti siamo punto e a capo. Se io vado a Roma per lavoro non mi danno certamente rimborsi per affitto o per viaggi.

Lorella Zara 06.03.13 10:18| 
 |
Rispondi al commento

5mila euro lordi, sono 2500 euro netti !

Roberto B. Commentatore certificato 06.03.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento

2500 come detto in campagna elettorale e non un euro in più! attenzione qui si sta facendo una enorme cazzata! già ci stanno sputtanando, recuperate finche siete in tempo.

andrea d., Avezzano (AQ) Commentatore certificato 06.03.13 00:40| 
 |
Rispondi al commento

mi auguro che tutte queste voci extra di rimborsi vengano notevolmente ridotte altrimenti alle prox elezioni già avrete un voto in meno!

federica f. Commentatore certificato 02.03.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi leggo che i "grillini" di senato e camera percepiranno benefit che supereranno i 10€ oltre allo stipendio parlamentare.

Lo statuto l'ho letto, ma questi benefit si è sempre saputo che oltre ad essere sproporzionati erano una ulteriore vergogna della nostra classe politica. Ed ora cosa facciamo noi? mangiamo in quel piatto?

O vi distinguete, o non siete quelli che ho creduto foste.

http://notizie.virgilio.it/politica/i-grillini-non-riununciano-ai-viaggi-gratis.html?pmk=hpsoc&rnd=71078

Vincenzo G. Commentatore certificato 02.03.13 16:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ricordo bene: Beppe grillo ha sempre detto 2500 euro al mese
forse si riferiva al netto? La cosa che però dà più fastidio è che anche loro usufruiranno di rimborsi vari... alla fine si arriva a cifre spropositate

per fare una rivoluzione le cose devono cambiare veramente e non essere solo una presa per il culo

anche se ovviamente non sarà sufficiente a sanare il bilancio dello Sato la riduzione dei costi della politica deve essere reale ed effettiva : solo in questo modo rivestirà un'importanza simbolica di straordinaria portata.

Vincenzo F. Commentatore certificato 01.03.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chiedo scusa, mi sembra di ricordare che ai comizi Beppe Grillo ha sempre parlato di 2500 euro al mese per i parlamentari del M5S

ora sono diventati 5000 euro + rimborsi

ricordo male?

non vorrei esssre preso per i fondelli anche questa volta...

Vincenzo F. Commentatore certificato 01.03.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ah! chi va in parlamento deve svolgere un attività politica che raggiuinga i fini della povera gente e non per arricchirsi

giuseppe menc 01.12.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Ripetto 3000 euro al mese e stop.Vi presentate come il cambiamento come chi vuole rivoluzionare tutto e poi...? Mi pare che sbagliate anche sulla scelta dei candidati perchè quando arrivano alle poltrone sputano nel piatto da dove mangiano (Salsi).Sono uno che guarda al movimento con simpatia ma se comminciamo cosi mmmmm... non so se vi darò il voto. 3000 netti al mese e e niante altro.
Saluti

giuseppe menc 01.12.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

C'è poco da ammattirsi, la situazione nel paese è molto preoccupante, l'obiettivo del m5s dev'essere quello di cambiare un sistema marcio. Sicuramente i parlamentari neo eletti del movimento avranno una caratteristica che li distingue in partenza dagli altri: la mancanza di esperienza nella guida politica di una nazione come l'Italia. Questa, che a priori non è detto che rappresenti necessariamente un impedimento al buon governo, dev'essere l'unica "mancanza" che si possono permettere, ma sicuramente se non pretenderanno loro per primi un taglio netto al loro stipendio, dimostreranno una insopportoabile "mancanza" di coerenza, che non potrà essergli perdonata dai suoi sostenitori e che porterà il movimento ad aver fallito l'obiettivo prima ancora di aver iniziato.

Roberto C 30.11.12 16:59| 
 |
Rispondi al commento

MA vi siete tutti ammattiti...ma vogliamo cominciare ad aprire gli occhi?Quanto percepisce un parlamentare in questo momento di qualsiasi partito politico?..e quanto viene proposto dal movimento 5 stelle?...insomma non si può paragonare una carica politica alla posizione di un operaio,ci sono altre responsabilità.Ciò a cui dobbiamo auspicare in questo momento è un cambiamento che solo votando qualcosa di nuovo avremo...cominciamo a pensare in modo corretto...anch'io sono libera professionista.Quest'anno,vuoi la crisi,che non so fino a che punto esiste realmente,vuoi per altri motivi,non solo non ho visto 5000 euro al mese ma forse nemmeno in tutto l'anno e lo schifo è che le tasse le devo versare comunque e davvero sto realmente iniziando a chiedermi se ce la farò.Ma questo è un altro discorso.Io faccio la decoratrice e ho le mie responsabilità che non sono certo quelle di reggere le redini di un paese.Insomma dai...qui si sta cercando di cambiare le cose cerchiamo di ascoltare con un filo di consapevolezza non sempre accecati da una rabbia sciocca e insana!

michela zelaschi 30.11.12 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non si modifica, CON PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA, questa decisione, UNILATERALE, del trattamento economico, non solo non voterò M5S ma farò una campagna di dissuasione nei confronti di chi vuole votarlo!!!

Giovanni D., Nettuno Commentatore certificato 29.11.12 14:25| 
 |
Rispondi al commento

beppe vedi ti ascoltare questi post altrimenti è merda!!!! o cazzi da cagare.. come preferisci!!!

marco rosso, genova Commentatore certificato 29.11.12 07:49| 
 |
Rispondi al commento

Stonzi!

dovete andare per mille euro al mese come tutti gli operai italiani comuni!

operaio al nero 29.11.12 07:24| 
 |
Rispondi al commento

Possiamo dirci che con 2500 netti al mese ci si può pagare da mangiare, anche perché mangiare alla buvette del Parlamento costa niente?
Possiamo dire che i parlamentari viaggiano gratis, cosa che sarebbe da abolire, e che comunque esiste la seconda classe?
Possiamo dire che oltre agli alberghi esistono le case in affitto ed anche in condivisione?
Possiamo dire che qualche spostamento sul territorio per contatto con i cittadini va previsto, ma non sarà uno alla settimana?
Ok. Detto tutto questo, se si preferisce calcolare, invece di un fisso onnicomprensivo, uno stipendio + rimborsi per non svantaggiare chi arriva da lontano, si può mettere un TETTO massimo?
E' IL TOTALE CHE FA LA SOMMA!!!! (by Totò)

gi m. Commentatore certificato 28.11.12 23:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Io questo mese ho fatturato 2000 euro e tra inps anticipo tasse e commercialista ne ho spesi 2100 dove e' il mio rimborso? il mio voto lo vedi? bene ora non lo vedi piu'

Andrea Zagni 28.11.12 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe vai a cagare tu e gli 11000 mila euro se prima mi ero illuso adesso sono conscio che sia tutto uno schifo il mio voto col cazzo che lo vedi piu' vai a cagare mi hai tradito alla grande fanculo e io che mi sbattevo con le persone per fargli credere che stavolta era diverso vai a cagare traditore ti odio merda

Andrea Zagni 28.11.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma vi rendete conto che con questi compensi,e questi rimborsi, poco o nulla cambia, di fatto?

Non è che il nome del Movimento, 5 Stelle, sta ad indicare la tipologia dell'albergo dove andrete a dormire dopo avere incassato l'equivalente di 20 pensioni minime, o di 10 stipendi 'normali'?


Pierpaolo Paradisi 28.11.12 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma in totale quanto fa? 11.000 euro lordi al mese? È troppo.

Dario Neri 27.11.12 23:04| 
 |
Rispondi al commento

La cosa peggiore che si possa dire : non vado avotare.In questo modo si da' strada libera ai vecchi partiti.Tutti formano un partito perche' sanno che poi arrivano soldi e intrallazzi.I nostri ragazzi che andranno al governo a Roma o in regione o nelle province,dovranno si dimezzarsi lo stipendio,ma quando finiscono il mandato non possono rimanere in mezzo auna strada magari con una famiglia sulle spalle,vediamo cosa si puo' fare .

guido caravaggio, casalnoceto Commentatore certificato 27.11.12 20:24| 
 |
Rispondi al commento

MAPORCA***!*!!##..... ho sempre parlato bene del movimento, ci ho sempre creduto fin dal primo VDAY, l'ho sempre seguito con entusiasmo e speranza, ho fatto votare il movimento ad una sacco di parenti ed amici, ed uno dei punti forti che li convinceva era che i rappresentanti eletti avrebbero percepito uno stipendio in linea con la media nazionale, perchè così sembrava... adesso tutti quelli che mi contestavano avranno la loro ragione ed appena sapranno delle retribuzioni mi derideranno dicendo che, come volevasi dimostrare, il M5S è come tutti gl'altri schifosi politici... io davvero non credevo che avrei mai pensato di non votare più il M5S, ma dopo questa delusione ci devo pensare... anche se ho ancora una speranza, infatti, se le cose funzioneranno come dovrebbe, allora dovrebbero essere gli iscritti a decidere gli stipendi dei rappresentanti eletti , democrazia diretta no? anche questo un punto forte del movimento no? allora urge subito una votazione a riguardo, spero che sarà così sennò il M5S perderà il mio voto, ed è gravissimo, visto che sono uno che non avrebbe ma pensato di non votarlo, visto che sono il sostenitore più accanito che conosco, figuriamoci gli altri.... se sta cosa non cambia il M5S ha i giorni contati secondo me

marco carrer 27.11.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Sono iscritta al M5S NAZIONALE e voterò i candidati.
Faccio parte di un M5S lOCALE, ma questa cosa proprio è fuori da ogni logica del M5S.....non la capisco....fuori i soldi dalla politica ( strilliamo ) e poi siamo noi i primi a prenderli????? cosa non va bene

Simona Cresci 27.11.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento

l'impegno politico è una scelta personale ma anche sociale, che non deve danneggiare chi la intraprende. Il libero professionista che interrompe la propria attività per dedicarsi alla politica, a fine mandato può riprendere la sua precedente occupazione (se ne ha ancora le possibilità), mentre il dipendente che si licenzia non è detto che lo possa fare; per tale motivo bisogna trovare una forma di tutela per questa futura categoria di pseudo-esodati, che dopo 2 legislature è costretta ad interrompere tale attività. Al posto dell'attuale vitalizio a vita di fine mandato legislativo, si potrebbe ipotizzare un sussidio di disoccupazione, oppure:
1- per il dipendente una forma di aspettativa che prevede il reintegro nella precedente occupazione
2- per il libro professionista eventuali incentivi statali per favorire la ripresa dell'attività interrotta (sgavi fiscali, ecc.).
Per quanto riguardo il trattamento economico dei parlamemntari del m5s, come ho già scritto nel blog, propongo che sia:
1- max 5000 euro lordi mensili
2- RIMBORSO (non diaria forfettaria) delle sole spese sostenute per l'esercizio dell'attività politica (affitto dell'appartamento a Roma, telefono di servizio, spese di viaggio, ecc) debitamente certificate da documentazione fiscale e non da autocertificazione
3- trattamento pensionistico contributivo
4- nessun rimborso per attività non strettamente legate all'attività parlamentare (es. pranzi o cene di rappresentanza)
5- nessun rimborso per manifestazioni a scopo di propaganda politica (gazebo per raccolta di firme, affitto di locali pr riunioni, ecc.), che dovranno fare capo al m5s e non al politico che le promuove

sergio mazzesi 27.11.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Toc, toc. C'è nessuno??

Qualcuno dello staff, Grillo, Casaleggio ci siete?

Mi sono preso la briga di leggere tutti i commenti e quello che emerge è univoco, non c'è margine per una discussione: non facciamo sta cavolata di retribuire on 11200 euro i nostri eletti!

Non credo sia, quindi, giusto che voi tutti restiate in silenzio come se nulla fosse. Se davvero anche noi contiamo qualcosa (non dico uno vale uno, per carità!), credo che la proposta circa gli emolumenti che dovrebbero percepire i nostri eletti debba essere rivista.

C'è nessuno?? Toc, toc.

Assordante silenzio ...

Emenuele D. Commentatore certificato 27.11.12 09:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Mi sembra chiaro che l'articolo che regola il trattamento economico così com'è scritto non può andare bene per una grande parte dei sostenitori del movimento. C'è un forum per proporrere modifiche alla norma, e per fortuna qualcuno si è già mosso in tal senso:

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/11/proposta-di-modifica-del-trattamento-economico-per-i-parlamentari-del-m5s-1.html

Invito caldamente chiunque abbia a cuore il destino del movimento a votare le proposte alternative che ritiene valide, o a aggiungerne delle altre se lo desidera. Secondo me si tratta di un questione della massima importanza, quindi muoviamoci e facciamo sentire la nostra voce!

Roberto C 26.11.12 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe sapere quanti di quelli che commentano insoddisfatti rinuncerebbero a metà del loro stipendio....
son buoni tutti a fare i froci col culo degli altri....

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 26.11.12 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, sono TROPPIIII!!!!!!.....se diversi volete essere, siatelo sul serio....sennò che discontinuità è mai questa......all'estero i rimborsi NON CI SONO, Punto e basta.......siamo stanchi di votare per il "meno peggio"............cambiate, perchè sennò ci merita non votare a questo giro..........

Filippo Mazzei 26.11.12 15:06| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va bene lo stipendio dimezzato ma ci sono troppi benefit..Così non ci distinguiamo da chi ha portato l'Italia allo sfascio

Bruno Moratti 26.11.12 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Beppe..è meglio rivedrli (ribassandoli) questi compensi!!

marco rosso, genova Commentatore certificato 26.11.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

E' di molto semplice e strano che persone come te o come coloro che ti circondano non sappiate fare di conto ( sei pure genovese ).
Ad un parlamentare eletto del m5ms si fa un abbonamento mensile per le spese di viaggio,si fa un abbonamento alla bouvette di montecitorio per mangiare,si fa un abbonamento con un albergo di stato nel qual caso si debba fermare a dormire a roma, tutto questo a priori e queste devono essere le cosiddette spese.
Al netto di tutto ciò gli si danno 2.000/2.500 euro netti al mese come stipendio e tutto finisce lì. Il resto va restituito allo stato fino a che non diventerà di legge.

blade runner 26.11.12 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Il problema e' che i compensi ai parlamentari li decide Grillo che, meritatamente e legittimamente, e' molto ricco. Quindi per lui 10.000 - 11.000 euro al mese non sono un granche'...

Carlo Caravaggi 26.11.12 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Proposta per i nostri futuri portavoce:

2500 netti/mese al massimo e NESSUN rimborso o diaria: se vai a Roma mangi alla mensa statale, dormi in una pensione statale, viaggi con mezzi statali senza anticipare un euro, ma senza nemmeno essere rimborsato di alcunchè.

Se poi vuoi farti una cenetta al ristorante te la paghi con il tuo stipendio come hai sempre fatto e come sempre faremo noi cittadini.

con affetto

Steve M., Milano Commentatore certificato 26.11.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Non sono chiari i conti .( a me intendo ) .

Chiarissima l'indemnità base che è il 50% di quello che percepiscono oggi i parlamentari , quei 5000 euro lordi che poi diventano 3000 netti ( com. politico n. 45 )

Poi si aggiungono tutte le diarie e rimborsi spese ....dove si raddoppia il compensoo poco piu' ( ovvio poi ci saranno le spese ) e si lascia e raddoppia arrivando ad un loro di 11 e 300 Euro lordi se non sbaglio.....senza riduzioni mi pare .

Di fatto a fronte del rischio ....che un commesso alla camera guadagna il doppio dei nostri , la percezione è che si sia riguadagnata competitività ( anche giusta ) retributiva a fronte di rischio emoragie .

Perchè gli ex candidati non eletti , candidati parlamentari sono usciti da un processo automatico , non ancorato all'attivismo reale in essere , nè votati .

Fino a ieri abbiamo sbandierato dei missionari , oggi abbiamo paura che fuggano in tentazione...

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.11.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciao!
Quattro milioni di fedelissimi,residuo dell'ultimo clientelismo operativo,difendono le posizioni di privilegio consolidate in anni di sprechi e di mala politica.Questi sono quanti sono rimasti a galla e nuotano nel mare del disonore della politica diventata CASTA,che ha impoverito il paese e distribuito emolumenti e vitalizi dorati;con il ballottaggio finisce e ricomincia la solita giostra e il potere padrone,connivente con la finanza,preparerà le regole per l'autotutela e per perpetuarsi.In questa fase prosperano nuovi partiti e movimenti con nomi noti della magistratura(art.98 Costituzione prevede la regolamentazione nell'attivita' politica di questa e altre categorie) e intellettuali che proporranno nuovi ideali di crescita del paese Italia.Quanto sopra è la cornice entrò la quale il Nostro Movimento muoverà le pedine del rinnovamento fatto di azioni immediate,usando un linguaggio chiaro a tutti comprensibile.Risanamento morale e materiale del paese Italia a cominciare dal riconoscimento dei diritti minimi per la sopravvivenza per essere liberi e non ricattabili.L'abolizione dei privilegi,il tetto massimo delle retribuzioni dove c'è danaro pubblico,in maniera diretta o partecipata,il recupero dei vitalizi vecchi e nuovi,la tassazione delle rendite finanziarie e il controllo dei flussi finanziari nelle banche saranno ossigeno per il futuro dei giovani.Auspico che queste azioni immediate siano il tesserino di ingresso per quanti del Movimento 5 stelle avranno l'onore di entrare in Parlamento.Su due piedi improvviso la mia presentazione e spero di essere utile alla causa del Movimento.Nella mia vita ho realizzato molti sogni,alcuni apparentemente impossibili,e,grazie a questo Movimento,spero di vedere affondare il marciume che i partiti ancora rappresentano.GRAZIE

vincenzo petitto, velletri Commentatore certificato 26.11.12 01:08| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è ancora degli italiani. Wow! Lo stipendio guadagnato dai parlamentari è costruito con i soldi degli Italiani. Adesso, se vogliamo proprio mettere in pratica questa benedetta democrazia diretta, abbiamo l'occasione. Vorrei una consultazione in rete per stabilire lo stipendio di tutti i nostri parlamentari. Ognuno vale uno, vero? Il popolo Islandese sta riscrivendo la sua costituzione, noi possiamo cominciare a fare qualche prova di trasmissione riscrivendo il compenso dei parlamentari? Ricordo che gli Italiani sono ancora sotto shock per lo spudorato saccheggio al quale sono ancora sottoposti. Per l'Italia ormai è diventata una lotta, non è più una passeggiata. Non è più una passeggiata! La posta in gioco è troppo alta: è la democrazia. Oggi, chi non è capace di vivere onestamente con lo stipendio medio di un'Italiano, anche se per la sola durata di un mandato elettorale, denota un pericoloso deficit: manca un po' di fantasia, di intuito e di saggezza ...lo sconforto tra la gente credo sia giustificato! Diceva il poeta inglese William Wordsworth: "Vivere con semplicità e pensare con grandezza" ...resta il mio augurio.

Emanuele

Emanuele Volpato 26.11.12 00:42| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Scusate ma cambiare con percepiranno 3000 euro netti al mese al netto delle spese sostenute e certificate no? Mi puzza

marco b., Torino Commentatore certificato 25.11.12 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio x Beppe: queste cifre non vanno riportate al lordo, ma devono essere messe al netto perchè la gente possa paragonarle al proprio stipendio. 5000 euro lordi equivalgono a 65000 euro all'anno. Uno stipendio di 3500 euro al mese di un dipendente. Quindi comunque un eccesso, rispetto a quello che prende la gente al mese. Occorre far sì che il netto rimanga nell'ordine dei 2500 massimo. Le spese di trasferta vanno rimborsate, ma solo per quello che viene effettivamente speso, stando attenti alla gente che abusa di queste voci. In Emilia Romagna le rimborsano a 0,5 al km. La gente si incazza. Occhio agli infiltrati dell'ultim'ora e agli scarti del PDL. Mandate avanti gente che in passato non si sia mai presentata. Forza e coraggio: siamo con voi.

il ramo rubato 25.11.12 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Scienziati a 1.400.00 euro al mese,bi-tri laureati al call center a 2.50.00 euro all'ora,un giovane dalle 7 alle 19 un ora di pausa 120.00 euro a settimana,(a nero)ma vi siete rincoglioniti.Mi avete fatto fare già una figura di merda,con degli amici che non vi voteranno più perchè gli dicevo che i m5s si sarebbe preso solo 2.500.00 euro e basta senza privilegi e altro.Se non date spiegazioni finirà male.Se la cifra non la decide la maggioranza col voto fate prima a non presentarvi alle politiche.

francesco q., cellamare bari Commentatore certificato 25.11.12 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Se ognuno vale uno deve essere la rete a decidere qual è il giusto compenso per i parlamentari 5 Stelle. Altrimenti Caro Beppe, se decidi tu, o decidono gli eletti invece che gli elettori, è TUTTA UNA PRESA PER IL CULO! Facciamo subito un sondaggio in rete per vedere chi è d'accordo con la retribuzione annunciata; a mio avviso offensiva per i lavoratori normali e, malgrado il cospicuo e lodevole taglio rispetto agli altri,pur sempre esageratamente alta...

Sauro T., Arezzo Commentatore certificato 25.11.12 19:39| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo

Roberto bonetti 25.11.12 19:23| 
 |
Rispondi al commento

La teoria delle tasse al 7%
E' una teoria così pazzesca, semplice e interessante che potrebbe anche funzionare negli stati con una elevata evasione fiscale, commentava Paul Krugman, premio nobel per l'economia nel 2008, leggendo sul Wall Street Journal la teoria scritta un paio di anni fa da un economista italiano che descrive come abbattere l'evasione fiscale, abbassare le tasse e farle pagare in modo più equo a tutti .
http://www.quaeram.blogspot.it/2012/09/la-teoria-delle-tasse-al-7.html

raf 25.11.12 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Quindi esiste una lavoro di seria A, uno di serie B e uno di serie disoccupato?
Al massimo, il punto non è criticare un lavoro che non è ancora avvenuto, ma un compenso non ancora meritato. Visto e considerato che il politico non è un lavoro come un altro, affrontiamo il problema in un’ottica diversa. Acconsentiamo pure allo stipendio milionario del politico di turno però, se finito il mandato questi non ha espletato rigorosamente la sua missione, deve restituire di tasca sua, metà della somma pattuita: va bene così?
Nessuno con un briciolo di buon senso ha mai pensato che Grillo fosse un mago, ma le battaglie del M5S sono state improntate spesso e volentieri proprio sugli stipendi milionari dei politici. Ora, non si può dire che le spese da sostenere siano esose, perché secondo il mio pensiero e credo quello di tanti, un politico, finito il suo mandato, non deve essere ricco o aver ottenuto privilegi, ma deve ritornare ad essere quello di prima, un normalissimo cittadino. Insomma, l’importante è non rimetterci e non guadagnarci, questo, credo sia lo spirito del M5S.

Roberto S. Commentatore certificato 25.11.12 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Scusa caro Grillo ma urge veramente una risposta chiarificatrice da parte tua sulla questione che hai sollevato con il tuo post.Purtroppo l'impressione data é molto negativa.Non rovinare tutto il lavoro da te fatto.Se é vero che alla fine i soldi vincono sempre hanno ragione quelli che dicono che in futuro,anzi ben presto,il m5s diventerà come gli altri partiti.
Ti prego dì qualcosa.

massimo vallet 25.11.12 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo sempre criticato e condannato il profumato compenso percepito dai nostri parlamentari, gli spechi, i privilegi. Abbiamo sempre gridato di togliere i soldi alla politica per renderla meno appetibile possibile, in modo tale da scoraggiare gli intenzionati mossi solo dall'interesse economico e non da qllo di fare gli interessi di tutti gli altri cittadini. E che cosa vedo?
Solo 2500 € in meno sul totale, rispetto a qlsasi altro politico, non sono sufficienti a rendere l'incarico poco appetibile (forse è per qsto che, coloro che sono stati esclusi dalle candidature, si lamentano?).
Ammesso pure che tutto il resto (diaria, esercizio del mandato, spese di viaggio...) sia rendicontato e visibile a tutti, ma anche su qllo abbiamo gridato "allo spreco" effettuato a spese e a danno della collettività.
Se togliamo la qualifica di "onorevole", sostituendola con qlla di "cittadino", anche il trattamento economico deve essere da "cittadino" altrimenti non la diamo a credere a nessuno!
A mio parere, quindi, per un vero taglio dei costi della politica, gravanti su tutti i cittadini, tutto doveva rientrare nei circa 3700€ della voce "spese di esercizio di mandato". Qsta voce, con il suo importo, doveva comprendere tutto. Per esercitare il tuo mandato, ti devi spostare, devi telefonare, devi pernottare, devi mangiare? Non bastano 3700€ al mese per fare tutto? Vallo a dire a chi, con 2000€ (nelle migliori delle ipotesi), deve portare avanti una famiglia di 4 persone!!
Dove sono quei principi che dovrebbero muovere il politico M5S in qualità di "dipendente dei cittadini"?

Giovanni D., Nettuno Commentatore certificato 25.11.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Voi del Cinque Stelle, gli stipendi di un parlamentare su che base li calcolate? Sugli stipendi di un dirigente d'azienda? Se è così siete completamente, ma completamente fuori strada. Il Parlamento NON E' un'azienda, non ha concorrenza e non fa profitti; quindi parlare di meritocrazia per un parlamentare è idiota quanto garantirgli 8mila euro di benefit sulla base di non si sa quali spese. "La rendicontazione online"... ma per favore...

mario della porta 25.11.12 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Delusione!!! Delusione!!! Delusione!!! Ma come??? Dovevamo tagliare?? Da 13700 a 11300??? A me sembra che 5/6000 euro siano piu' che suff. Mia nonna definiva i politici dei mangiapane a tradimento ma si riferiva al periodo dove c'erano i Moro e i Berlinguer( che dovrebbero almeno beatificare) non questi veri e propri "pupi" e ladri. E diceva anche che chi va' al mulino s'infarina. Cerchiamo di infarinarci il meno possibile.... Cosi' pero' cominciamo male!!!!

Francesco Melziade 25.11.12 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe chi ti scrive e un tuo simpatizzante chiedo informazzioni per una nuova sede in Cassano delle murge in provincia di Bari....Chiedo di essere contattato.INFOTEL3452583083...cordiali saluti.....

Masiello Pietro 25.11.12 15:31| 
 |
Rispondi al commento

B'e cosi'come e' stata messa giu'la questione (il bello pero'credo arrivera'appena si organizzeranno i soliti della cricca!)non e'notizia piacevole per ovvi motivi tutti elencati in modo efficace dai tanti amici: credo sia indispensabile,sopratutto ora cercare di essere costruttivi nel marcare la nostra differenza proponendo qualche ulteriore "limatina"magari ai rimborsi e dotarci di strunebti di controllo che scattino automaticamete SEMPRE allo sforamento di una data cifra (1000e??)ed eventualmente a fronte di spese "stupide" nome, cognome,motivi(se li ha), e se non convince Ciao.

GIAN MARIA 25.11.12 15:28| 
 |
Rispondi al commento

5000 euro? mille voci di rimborsi spese?
Scusa ma non eravamo d'accordo così.
Siete troppo distanti dalla media italiana e privilegiati come sempre.
Se sei un insegnante o un operaio di pescara e ti viene offerto un posto di lavoro a torino non c'è diaria, non c'è nulla. 1100 euro e punto.
Se hai l'onore di essere eletto parlamentare devi avere gli stessi problemi di tutti gli altri cittadini e man mano che risolvi i loro risolvi i tuoi.
Arrivederci

Massimiliano Pietro 25.11.12 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,ti seguo da anni sempre in silenzio e ho apprezzato tutto ciò che hai fatto contro tutto e tutti però questa volta una bacchettata devo dartela. Sono un operaio elettricista e sai quanto prendo io quando vado in trasferta??? O mi pagano lo straordinario per quanto lavoro e poi un forfettario per le altre ore notturne o un forfettario totale. E sai quanto mi danno per pranzo e cena? 11,30 euro circa a pasto e poi arrangiati. E sai dove mi mandano a dormire quando vado in trasferta?non lo scelgo io,ma il mio datore di lavoro e ovviamente non sceglie un hotel a "5 stelle"!!!!!!! CI SIAMO CAPITI???????????

Pino R. 25.11.12 14:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Una delle poche cose sensate partorte ultimamente da Grillo o chi per lui.

Vanni Destro 25.11.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco a capire il perche' di tutti questi dubbi:intanto SOTTOLINEO che comunque, sono PARECCHI soldini meno di quello che percepiscono adesso i nostri cari politici,dovra' essere tutto messo in rete,quindi tracciabilissimi da tutti, e poi,parliamoci chiaro, a noi che SIAMO CITTADINI A 5 STELLE,dovrebbe interessare di riuscire a portare a termine TUTTO IL PROGRAMMA POLITICO del Movimento, poi o 2.500--5.000 EURO COSA CAMBIA???Bisogna entrare in Parlamento per il nostro PROGRAMMA...solo cosi' possiamo cambiare le cose.

LINA RICCI, ROSETO Commentatore certificato 25.11.12 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma se ogni spesa verrà rendicontata on line l'esubero, cioè quello che nn sarà speso per viaggi a Roma, telefono ecc.,sarà tutto ridato con l'assegno di fine mandato. Io questo ho capito e nn riesco a vedere dov'è tutta sta polemica.... Poi mi sbaglio ma in italiano mi sembra che si capisce questo sicuramente sarà obbligo dei vertici del movimento fare più chiarezza su questo punto.

Damiano P., Aulla Commentatore certificato 25.11.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Peccato, questa volta ci avevo creduto alla possibilità di un vero cambiamento dal basso. Mio malgrado tornerò a non votare...

sergio Fiammenghi, brescia Commentatore certificato 25.11.12 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Credo di poter rappresentare abbastanza bene una grossa percentuale dei sostenitori del movimento. Sono molti anni che non esprimo il mio voto alle elezioni, semplicemente perchè non sono disposto a legittimare dei partiti corrotti e/o incapaci di amministrare la cosa pubblica in maniera onesta ed efficace per i cittadini, che sistematicamente contraddicono nei fatti quanto precedentemente affermato in dichiarazioni pubbliche e ufficiali. Se questo tipo di trattamento economico per gli eletti del m5s sarà confermato, sarò costretto quindi a rimanere a casa per l'ennesima volta il giorno delle elezioni.

Roberto C 25.11.12 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Questo non m’impedisce di votare per il M5S, perché nonostante tutto, ci credo ancora nel cambiamento, certo però, che è affiorata anche un’inequivocabile delusione. Forse mi sono illuso per l’ennesima volta, ma speravo che questo Movimento fosse improntato, se non sulla politica missionaria, quantomeno sulla moralità. Ma devo constatare che, uno scivolone sul nastro di partenza non aiuta ad arrivare primi nella gara.
Pensavo fosse un cavallo di battaglia del 5S lo stipendio milionario dei politici. Pensavo dovesse scomparire la differenza tra “cittadini” e cittadini. Pensavo si fosse arrivati finalmente a comprendere che, solo restando poveri fuori si è ricchi dentro, ma si vede che pensavo male. Quando si arriva al dunque, il denaro non risparmia nessuno e ci rende tutti maledettamente uguali: avidi. Chi, prima di voi se n’è approfittato ha fallito terribilmente, mi auguro, cari “cittadini” del M5S, con tutto il cuore, che vi meritiate davvero questo ricco compenso, non dimenticando mai, che chi vi paga, sono i poveri cittadini. Non per fare la solita retorica, ma il mio, di stipendio, è di 1000 euro il mese, tutto compreso e penso (continuo a pensare) che 5000 euro netti mensili, siano una cifra più che ragionevole, ribadendo, che per me, quella del politico non deve essere una esperienza lucrativa ma solo ed esclusivamente altruistica.

Roberto S. Commentatore certificato 25.11.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Forse sbaglio , ma credo che nessuno in questo post abbia idea dei costi. Si potrebbe iniziare come proposto , un taglio è già cosa buona , facciamo passare un anno e poi valutiamo ,TUTTI ,tramite i rendiconto on line , se effettivamente è troppo o no. Serebbe anche un bel "test" per i neo eletti.

Max VI 25.11.12 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Le proteste distruttive sono inutili. Penso che la discussione sia sempre una soluzione praticabile. Ma la sua efficacia dipende dai modi e dalla sostanza. Esiste(!) un forum per discutere le proposte del MoVimento, dove sono già attivi alcuni post sull'argomento: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/sviluppo/lavoro/

Mi sembra sia più proficuo che chi sia intenzionato a commentare con proposte serie e concrete, lo faccia (anche) utilizzando la piattaforma idonea.

Francesco L. Commentatore certificato 25.11.12 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo dare in segno di discontinuità con il passato ed un fatto concreto. Dimezzare solo l'indennità non è sufficiente, bisogna dimezzare tutte le altre entrate.

Filippo Mursia 25.11.12 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Tra l'altro ritengo che se si da il buon esempio nel parlamento mettendo uno stipendio moderato si potranno successivamente riequilibrare anche gli stipendi strapagati nelle regioni e nei comuni che ora come ora fanno veramente ribrezzo e rientrano tra le spese + alte dello stato.

armando e. Commentatore certificato 25.11.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

non so chi si è arrogato il diritto di decidere quanti soldi gli eletti del movimento debbano prendere.per non continuare a dire all'infinito per me è poco,per me è tanto, facciamo un indagine online e democraticamente decidiamo quanto i nostri rappresentanti debbano percepire

angelo ceccarelli 25.11.12 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ex elettore di centrodestra. Il M5S avrà il mio voto alle prossime politiche, ma è fondamentale dare un FORTE SEGNO DI DISCONTINUITA' sui BENEFITS dei parlamentari. Tagliare lo stipendio è solo la punta dell'iceberg, è necessario che i parlamentari del M5S NON ABBIANO GLI STESSI PRIVILEGI DEGLI ALTRI. Rinunciare a 5000 Euro sembra uno specchietto per le allodole, la gente si aspetta da voi grandi cose.

Andrea T. 25.11.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Vincenzo mercurio 25.11.12 12:32| 
 |
Rispondi al commento

è allucinante, sono veramente sfiduciato, anche l'assegno avevate mostrato!!!

mi sa che cambieremo solo con le mazzate

Vitale Viglietto 25.11.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento

io spero che per lunedì mattina venga rivisto il trattamento economico dei parlamentari 5 stelle, se non succede, beh.. è stato bello fino a che è durato ma a quanto pare si tratta di un'altra fregatura, è da anni che ti seguo grillo e a queste politiche avrei portato pure tanti voti, ma visto che mi sta sul cazzo il fatto che decidi tutto tu, diversamente da come promessomi io caro grillo ti mando affanculo, vaffanculo beppe

ivan p., computerlab.torpe@gmail.com Commentatore certificato 25.11.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Oggi entrare in politica significa soprattutto gestione i soldi pubblici. Chi gestisce i soldi non deve ambire ad una "sistemazione" personale, per cui non è giusto che gli venga garantito un reddito nettamente superiore alla media dei redditi dei cittadini. Penso quindi sia necessario stabilire una tetto massimo congruo al compenso del parlamentare, al di fuori del quale nulla sia dovuto se non in termini di rimborso spese a piè di lista (quindi rimborso di tutte le spese documentate con scontrini/fatture) e servizi (ad esempio celullare di servizio). Sono convinto che una regola del genere smorzerebbe immediatamente qualunque polemica sulla questione del trattamento economico, che altrmimenti del tutto giustamente porterà ad un grosso calo del consenso verso il movimento.

Roberto C 25.11.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Se è come dicono in tanti(alcuni anche autorevoli)il trattamento economico,tra diarie,rimborsi e benefits si aggirerebbe sugli 11.000 euro..
troppa roba,Beppe!
Ma non dovevamo lasciare i soldi fuori della politica???
Nun ghe semmu !!!

Guido Tarantino, Genova Commentatore certificato 25.11.12 12:09| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra strano che vi focalizzate sulle remunerazioni ufficiali. Se i parlamentari, i senatori, i ministri fossero pochi, competenti ed onesti dovrebbero essere i meglio pagati tra i manager.
Il problema è che sono troppi, incompetenti o dilettanti allo sbaraglio. In più sono rappresentanti non del popolo, ma di agglomerati mafiosi, di lobbies economiche e di centri di affari più o meno loschi!
Gli introiti ufficiali riguardano solo i peones ultimi arrivati. I guadagni "paralleli" sono IL VERO PROBLEMA.
Sono quelli che si trascinano decisioni sbagliate o addirittura immonde.
E' su questo che si deve focalizzare l'attenzione e la battaglia politica, prima che il popolo la faccia diventare....cruenta!

giuseppe zingoni 25.11.12 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quoto walter ocule

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=0GwesAkPVlQ#!

queste schifezze verranno tolte?

chiesa enrico 25.11.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Grillo li leggi questi commenti?

Cosa fai adesso? Come tutti gli altri partiti, te ne freghi? Sapendo che tanto un certo numero di decerebrati ti seguiranno lo stesso.

O credi nella tua base (non dovrebbe essere un dovere, secondo quanto dici?) e correggi il tiro?

Io ho ancora fiducia.

Emenuele D. Commentatore certificato 25.11.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento

ma non è che rinuncino a tanto,è sempre troppo

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.11.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento

vedo che invece di acquistare consenso, ne stiamo perdendo parecchio, solo nel mio ufficio di trenta persone 7 erano a favore un mese fa e adesso sono rimasto solo. La scelta di non scendere nelle arene televisive da una parte era ottima all'inizio ma ora stiamo facendo la parte di una setta satanica, di una lunga mano che trama nell'ombra. Chiedo a Grillo o a chi per lui, di estrapolare un gruppo di persone , preparate e "con le palle", da poter mandare nella mischia o altrimenti se pensa non sia possibile, ci vada lui di persona ma cerchiamo di apparire. Troppe persone non hanno un pc o la dimestichezza necessaria per poter capire, tutti hanno però un televisore e vedono sempre gli stessi personaggi che parlano bene o male gli uni degli altri ma....assolutamente sempre male di quel manipolo di sovversivi, populisti, grillini e peggio ancora fascisti come veniamo chiamati in questi talk show. Aspetto un'inversione di marcia su certe posizioni e, allora, continuerò con rinnovata convinzione a parlare del movimento al quale sono iscritto

marco s., m.sasso52@gmail.com Commentatore certificato 25.11.12 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono troppi. Il M5S fa gola a molte persone visto che potrebbe diventare il primo partito della nazione, ti parlo per il paese dove vivo: una mandria di ex(votanti) pdl-pd che si sta organizzando in tutti i modi per riciclarsi nel m5s (e magari qualcuno che non li conosce ci casca pure), in un paese quasi alla fame anche pochi spicci fanno gola, figuriamoci 5000+diaria. Togli i soldi (o la maggior parte dei soldi) dalla politica e ci toglieremo di torno anche questi parassiti.

KrisElle 25.11.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

"L’indennità parlamentare percepita dovrà essere di 5 mila euro lordi mensili (oggi è pari a 10.435 euro lordi mensili, ndr )

L'incipit è buono ma il resto un po' meno.

Mi sa dire chi sotto i 1000 euro di stipendio percepisce rimborsi per telefonia, trasporti ecc...??
Dove sta la novità??
Un altro piccolo sforzo è possibile!

enrico peppe 25.11.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo con i costi accessori, pur se documentati, un parlamentare ci costa quasi quanto adesso meno 5.000 euro? scontrini e fatture sai quante se ne fanno fare? e poi di pensioni da livellare a chiunque ad un tetto massimo e minimo....quando ne vorremo parlare? Privilegi e costosissimi antichi retaggi di tipo medievale devono finire. Altrimenti che cavolo si cambia a fare? per un mero cambio della guardia nella casta? Prima di dire certe cose penso che ci voglia una bella votazione on line degli iscritti, precisando punto per punto dove dare o meno il consenso....altrimenti uno ...non vale più uno

marco s., m.sasso52@gmail.com Commentatore certificato 25.11.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo continuo parlare di danaro mi preoccupa.
E vedo che l'argomento e molto seguito.
Spero di essermi chiarito.

Dettori Pietro 25.11.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

non vi voto di sicuro !!!!!! altro che cambiamento ...siete uguali agli altri ,se non peggio ! (

flavia vargiu 25.11.12 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo è un punto da rivedere... fissiamo un tetto allora di 5.000 netti tutto compreso

francesco b., fano Commentatore certificato 25.11.12 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non va bene, bisogna lavorare anche sui benefit, quant'è la somma forfettaria annua per le spese telefoniche? Con tariffe di mercato correnti puoi navigare e chiamare liberamente a 70 Euro/mese, quindi sono 70x12=840 Euro/anno, invece vedo 3000 e passa euro; stessa cosa per i viaggi, rimborso a piè di lista e non forfettario o diaria, così sappiamo anche dove vanno e se vanno a puttane o fanno il loro dovere. E' chiaro che il sistema forfettario ha il pregio di non richiedere controlli e verifiche, ma con tutti i dipendenti inutili nei ministeri potrebbe essere una opportunità quella di metterli a controllare tutte le note spese dei parlamentari; inoltre la nota spese ha il vantaggio di poter essere pubblicata on line così tutti i cittadini possono verificarla e chiderne conto ai nostri onorevoli dipendenti...

Andrea P. Commentatore certificato 25.11.12 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Mah|? Io non sono un iscritto, sono solo un cittadino che guarda con simpatia questo movimento che dovrebbe essere rivoluzionario in tutto:credo che fare il politico abbia dei costi superiori a quelli di un operaio impiegato ecc.e quindi ritengo che chi sarà eletto debba avere una giusta retribuzione che lo faccia vivere dignitosamente( tutti dovrebbero avere una retribuzione che li faccia vivere dignitosamente)non esagerata come quella dei politici che voi e io vogliamo mandare a casa. Penso che 3000 euro al mese netti siano abbastanza, senza rimborsi spese e quant'altro, se volete cambiare lo stato delle cose partite da voi stessi

giuseppe mencaraglia 25.11.12 10:50| 
 |
Rispondi al commento

vedo che in molti la pensano come me troppi soldi
o meglio troppi rimborsi ripeto la politica non deve essere un mestiere ma un associazione
senza scopo di lucro e di beneficienza per la nazione

walter B., Tivoli Commentatore certificato 25.11.12 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se le spese sono rendicontate e certificate non vedo dove sia il problema.

fabio m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.11.12 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione: rimborsi e benefit vari un operaio non ce li ha, ma un dirigente d'azienda si. E non parlo dell'amministratore delegato di una grande banca o del presidente di una multinazionale.
Un normale dirigente d'azienda ha uno stipendio dignitoso, cellulare, affitto pagato, auto aziendale e rimborsi spese. Non ci vedo niente di scandaloso in questo. Il lavoro di un parlamentare è paragonabile a quello di un normale dirigente d'azienda che lavora in trasferta per la maggior parte del tempo (giusto per sgomberare il campo da qualsiasi dubbio: io sono un nomale impiegato).
Quindi il regolamento qui proposto mi sembra ragionevole, purché, come viene per'altro specificato, venga totalmente rendicontato e reso disponibile on line qualsiasi importo eccedente la retribuzione base.

tom 25.11.12 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che soffermarsi sugli stipendi è cosa di certo importante ma non estremamente rilevante, credo che molto più importante sia la moralità e l'onestà di chi ci rappresenta, provo ad immaginare le corruzioni sugli appalti o tanti favoritismi che vengono ricambiati a fior di quattrini, altro che stipendio. Credo anche che chi si candida dovrebbe presentare il suo stato patrimoniale e ripresentalo ogni anno finchè è un dipendente dei cittadini.

walter b. 25.11.12 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Sara' il caso di essere molto chiari, anche se l'argomento è volutamente reso complicato.
Ma purtroppo è un punto essenziale. Quindi evitiamo interpretazioni di MATEMATICA FANTASIOSA !

Giuseppe R. Commentatore certificato 25.11.12 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe prendere un contratto delle aziende che hanno dipendenti fuori sede con rimborsi a piè di lista ed adeguarlo per evitare privilegi.

duilio sanges, roma Commentatore certificato 25.11.12 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sono uno di quelli che quando ti scrivono contro,io riscrivo Grillo subito santo,io adesso sto con la gente che dice che sono troppi i soldi ai m5s,però vorrei dire loro che siamo obbligati a votarti primo che un taglio sostanziale e stato fatto,secondo a chi votiamo a chi si pappa di più e fanno politica contro i cittadini,o non votiamo agevolando gli stessi, che con pochi voti rifaranno in nome del popolo tutto il suddetto, certamente no.Però ti prego(Grillo santo)di accontentare a noi caproni cittadini che sino a oggi non ci siamo mai interessati di stipendi ,e oggi grazie a te ,vogliamo farci il culo anche a noi stessi.Comunque ti voterò ma vedi di accontentare anche ai "rabbiosi"però e anche vero che abbiamo gente con due o tre laure che prendono 2 euro all'ora ai call center e a pulire i cessi, manda quelli in parlamento che andrebbero con molto meno e sono più intelligenti di tutti.Aspettiamo un tuo miracolo(scherzo).

francesco q., cellamare bari Commentatore certificato 25.11.12 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Per me va benissimo cosi.
Bisogna capire che se le regole vanno cambiate, vanno cambiate dentro il parlamento.
I nostri futuri parlamentari a 5 stelle debbono poter avere un potere economico personale che li ponga in condizione di essere alla pari con gli altri parlamentari.
Altrimenti rischiamo di farci fottere prima ancora di cominciare.
Chi vive da attivista il movimento 5 stelle sa quanti sacrifici bisogna fare per tenere impiedi sensa soldi il movimento nelle proprie citta'.
quindi basta con la demagogia stronza di quelli che dicono che l'indennizzo proposto, sia troppo alto.
Vai avanti Beppe e accellera sulla presentazione die candidati e del candidato premier, STIAMO ASPETTANDO!!!

Francesco Scaduto 25.11.12 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Io onestamente una cosa che non capisco è a cosa gli servono in pratica tutti sti benefit. Intendo dire che sono tutte cose di cui possono fare a meno.

Viaggi pagati: dove devono andare i parlamentari tutto il giorno non l'ho capito. Il parlamentare già lavora 3 giorni a settimana ma poi il suo lavoro consiste nel votare le leggi, viaggiare spetta + che altro ai ministri, al premier, etc. per calamità naturali, onorificenze, rapporti esteri, etc. ma il parlamentare dove cazzo deve andare di così importante per il suo lavoro?
Tra l'altro se ho un lavoro a milano, mi prendo casa a milano o zone limitrofe come qualsiasi cittadino, non faccio il pensolare roma milano ogni 5 giorni buttando dalla finestra i soldi del contribuente, quindi in sostanza se ne può fare tranquillamente a meno, di norma tali soldi per i viaggi vengono usati + per i cazzetti del politico che per una necessità lavorativa vera e propria, di conseguenza ne può fare a meno.

Hotel alberchi: idem come sopra, se non devo viaggiare e vivo nella città in cui lavoro (come fanno tutti i cittadini) l'unico uso dell'albergo rimane o per farsi una gita turistica a spese dello stato o per portarsi qualche escort o amant e non essere visto, morale, per tali cose usassero i soldini loro.

spese telefoniche: ma non ho capito il cittadino è l'unico fregnone che deve pagare le varie tariffe telefoniche di propria tasca? Ma con 2500-3000 euro di stipendio non ha i soldi per pagarsi uno straccio di abbonamento telefonico? Bha.

Cancelleria: quella la dovrebbe fornire lo stato mi sembra logico. Se lavoro in un ufficio non è che mi fanno pagare ogni foglio che stampo o ogni penna che uso, è sott'inteso che li fornisca il datore di lavoro.

Insomma tutte ste spese esterne direi che ne possono fare largamente a meno, anche perchè finiscono per essere spese opzionali e spesso poco legate al lavoro o l'operato che devono fornire al cittadino, quindi magari k per i 3000 euro netti al mese ma poi stop, il resto se lo pagan

armando e. Commentatore certificato 25.11.12 07:11| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono d'accordo. Poichè nessun medico, ma un avvocato si, prescriverebbe al paziente di diventare parlamentare per salvarsi dalla morte, fare il parlamentare è , quindi, una scelta che, chi si candida, sa bene essere non un mestiere, ma una prestazione di servizio.Quindi durata max 4 anni, inelegibile successivamente, spese per lo svolgimento dell'incarico certificate, approvate e poi pagate ed infine sospensione della propria attività, se ne ha una ,per il periodo interessato, nessun conflitto d'iteresse di qualunque tipo.Detto lat...no " Per aspera ad astra" se vuoi diventare qualcuno devi sacrificarti , altro che saune, barberie, voli familiari, acquisti sottobanco a prezzi di favore per favore,aereo sotto casa e milardi, miliardi, miliardi di spese con soldi che non sono tuoi.
Con questi sistemi e ferberie bisogna finirla altrimenti chi riscriverà la nostra storia non potrà che classificarci come segue.
I Repubblica --- Cittadini
II Repubblica ----- Popolani
III Repubblica ---- Sudditi , siamo ritornati all'origine, vanificando i sacrifici di milioni e milioni di morti " giovani e belli" che si sono opposti ai re tiranni e forcaioli mettendo sul piatto la propria vita senza ricompense per farci mangiare seduti a tavola e scambiarci idee di liberta. Ma questo lo diceva già qualcuno, molto , molto , molto più bravo di me; ho voluto solo ricordarlo.

unopercaso 25.11.12 06:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma che sito di bestie è questo? la metà di voi urla scrivendo in caps offese e insulti. sì la metà di quella metà è fatta sempre da quei 3 sfigati che copiano e incollano la stessa frase 1000 volte ma il succo non cambia. fate paura, invito quelli di voi che hanno della testa a diffidare da sto movimento di esaltati pericolosi.

Luca Tonelli 25.11.12 06:16| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei cortesemente sapere CHI ha scritto le regole sul compenso ai parlamentari e che fine ha fatto l'iper-democrazia. Grazie.

lorenzo s. 25.11.12 03:22| 
 |
Rispondi al commento

La cosa migliore é proporre, sulla base dei commenti sotto, 5/6 proposte e metterle ai voti. Ognuno ha la propria idea ed ognuno DEVE poter valere UNO.
Personalmente, pur essendo anni che seguo il M5S non sono mai riuscito a trovare il modo per poter dare il mio contributo e dire la mia in rete. Al momento le cose stanno andando molto bene a livello locale, ma non a livello nazionale.
Io non ascolto i talk show prezzolati, ma sbrigatevi a dare la possibilità di scelta a tutti!
Saluto 5 stelle

Bruno Z. 25.11.12 02:50| 
 |
Rispondi al commento

Per una ragione su tutte credo che siamo lontani dalla giusta via.
Tutte le decisioni, questa compresa, devono essere discusse, valutate e
prese dai cittadini altrimenti decade il concetto della democrazia diretta.

Quindi invito Grillo a leggere le seguenti discussioni ed a indire un
sondaggio in modo che sia la maggioranza dei cittadini a decidere.

Personalmente ritengo che il ruolo in oggetto rappresenti un servizio
civico, alla stregua della vecchia leva militare. Quindi accessibile a
tutti anche con tutele per chi, per una o due legislature, deve accantonare
il proprio lavoro o professione.
In merito alle cifre la questione è complessa però ragionerei così:
No stipendio fisso (è un servizio civico, una sorta di missione o
volontariato)
No rimborso spese a forfait
No assegno solidarietà
Si diaria con tetto Max di 2000/2550 netti/mese che vanno diminuendo in proporzione alle assenze - salvo valide e comprovate giustificazioni - che comunque non possono andare oltre una determinata soglia, pena decadenza del mandato.
Si rimborso spese sull'idea del "rimborso a piè di lista", in ogni caso da pubblicare on line e con tetto Max predeterminato. Questo punto richiede una stima ben ponderata ma assolutamente possibile.
Pene reali e severe (doppie rispetto a quelle che la legge prevede per un cittadino comune) per coloro che, ritenendo basso l'indennizzo, si venderanno al miglior offerente.

Spero di aver dato un buono spunto di riflessione.


Davide Pragliola 25.11.12 01:48| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Per quando mi riguarda i futuri parlamentari m5s potranno vivere benissimo con una indennita' parlamentare di 5000 euro lordi al mese. NO RIMBORSO SPESE, NO RIMBORSO DEL MANDATO, NO BENEFIT SPESE DI VIAGGIO, NO FORFETTARIO SPESE TELEFONICHE ECC, ECC. Voglio invitare Beppe e i futuri parlamentari a valutare bene la proposta perche' c'e tantissima gente che non riesce a guadagnare neanche 1/10 di 5000 euro. grazie mille e buon lavoro.

felice celano 25.11.12 01:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente mi sembrano ancora troppi..fondamentalmente si riduce lo stipendio di circa 2500 euro netti,ne rimangono ancora 12500 almeno puliti..Non mi sembra in linea con la politica del movimento e credo che comunque certe decisioni andrebbero prese tutti insieme.
La regola del' uno vale uno su quale a mio parere si fonda il movimento non è ancora stata resa possibile,il tempo stringe..

alex d., sestri levante Commentatore certificato 25.11.12 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Questi privilegi saranno aboliti?http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=0GwesAkPVlQ#!

Walter Ocule 25.11.12 00:47| 
 |
Rispondi al commento

io gli lascerei pure tutti i benefits e lo stipendio intatto a 10.000 euro se solo mettessero in pratica davvero il programma: il punto centrale non è abbassare lo stipendio o i privilegi a qualcuno, il punto centrale è migliorare la qualità di vita di tutti. si potrebbe pensare ad un sistema meritocratico in cui non tutti i parlamentari guadagnino la stessa cifra, ma in funzione della propria effettiva attività, proposte, lotte, ecc ecc. e sta parlando un giovane che ha un padre disoccupato, una madre casalinga, due fratelli di cui uno appena maggiorenne disoccupato, l'altro lavoricchia in nero, e sopravvive grazie ad un lavoro altrettanto in nero

Francesco L. Commentatore certificato 25.11.12 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma va benissimo, perchè protestate?
Ho capito come mai abbiamo una classe politica di merda!!!!!
L'italiano è un coglione!

Fiandrino Giorgio, Torino Commentatore certificato 25.11.12 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Va bene.

Fiandrino Giorgio, Torino Commentatore certificato 25.11.12 00:31| 
 |
Rispondi al commento

5000 euro sono tanti, visti che poi sono compresi i rimborsi si arriva ad uno stuipendio che è 2500 euro minore di quello degli attuali parlamentari. Ma allora, considerando che gli emolumenti e il numero dei deputati andrebbe dimezzato, c'è qualcosa che non va in questo regolamento
Giulio

giulio c., GENOVA Commentatore certificato 25.11.12 00:24| 
 |
Rispondi al commento

ho letto un pò di commenti, il problema dei trasporti non si pone in quanto dal sito della camera:

Spese di trasporto e spese di viaggio

I deputati usufruiscono di tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale.
Per i trasferimenti dal luogo di residenza all'aeroporto più vicino e tra l'aeroporto di Roma-Fiumicino e Montecitorio, è previsto un rimborso spese trimestrale pari a 3.323,70 euro, per il deputato che deve percorrere fino a 100 km per raggiungere l'aeroporto più vicino al luogo di residenza, e a 3.995,10 euro se la distanza da percorrere è superiore a 100 km.

e inoltre gli danno anche più di 1000 euro al mese per raggiungere l'areoporto più vicino.

per il telefono sempre dal sito della camera:

Spese telefoniche

I deputati dispongono di una somma annua di 3.098,74 euro per le spese telefoniche. La Camera non fornisce ai deputati telefoni cellulari.

altri 258 euro al mese per il telefono.
è curioso visto che ormai si trovano offerte di questo tipo:
http://eshop.vodafone.it/abbonamenti.html

non voglio assolutamente fare pubblicità al gestore nel link, è solo un esempio.

detto tutto questo direi che non ci siamo proprio, ma proprio per niente.
avevo fatto notare questa cosa anche qualche tempo fà e fui attaccato brutalmente su questo blog.

Yari Mazza

Yari Mazza, Lari Pisa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.11.12 00:20| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me sta bene.
Cerchiamo di essere primi alle elezioni, altrimenti temo non ci sarà un'altra occasione.

Fiandrino Giorgio, Torino Commentatore certificato 25.11.12 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Nooooooooooooo!!! No! No! No!!! Basta quaraquaquà! Adesso abbiamo bisogno di gente con le palle, basta polipi. Fatevi bastare 2500 euro. La diaria potete andare a farla a casa degli italiani che saranno ben felici di ospitarvi: letto pulito, pasto caldo di ottima qualità, privacy, cultura e occasione di dialogo diretto (come la democrazia...). La rete e il Movimento ora ci sono, e potrebbero essere ben lieti di organizzare al meglio il soggiorno romano di ogni parlamentare M5S, compreso qualsivoglia spostamento(...magari non sempre in prima classe). "La più piccola iniziale deviazione dalla verità, si moltiplica, man mano che si avanza, mille volte tanto" (Aristotele) ...e così si comincia ad allontanarsi sempre più da essa. La poesia più bella si diffonde per gentile gratuità.

Emanuele

Emanuele Volpato 25.11.12 00:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica scusante che hai Grillo, è che per "rimborsi" tu intenda RIMBORSI VERI e che quindi il Parlamentare spenda un tot dei SUOI soldi per dormire, mangiare, viaggio E SOLO POI, scontrini alla mano, si faccia rimborsare quello che ha speso al centesimo.

Scusami ma anch'io sono abituato a ragionare con l'equazione "rimborso" = "furto ingiustificato" con cui i Politici hanno campato fino ad oggi.

Se è così se ne può anche discutere...

Renzo C. Commentatore certificato 25.11.12 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la prima volta che critico Grillo, anche se avrei dovuto farlo già quando se ne è uscito con la storia di Di Pietro Presidente della Repubblica. Io ritengo che le spese fuori stipendio dovrebbero essere amministrate dal gruppo, non dai singoli. Non capisco perché ci debba essere un rimborso spese per l'esercizio del mandato: quello è già rappresentato dallo stipendio. Spese per i trasporti: legittime e rimborsabili dietro documentazione. Spese per alloggio: non sta scritto che uno debba alloggiare in un 5 stelle. Si possono affittare appartamenti dove a secondo delle esigenze più di un parlamentare può alloggiare. E non ai Parioli. Portaborse: questa è una voce vergognosa che andrebbe abolita. Quanto avanza dalle spese va restituito. E tra le cose da fare in Parlamento è una legge che riduca queste prebende ingiustificate che sono state accumulate negli anni. Grillo, non ci si perda in un bicchiere d'acqua, per favore. Si rifletta bene su questi aspetti prima di prendere una decisione, altrimenti si rischia di non averne più bisogno perché la gente (tra cui io) non vi voterà.

inclemente mastengo, roma Commentatore certificato 24.11.12 23:48| 
 |
Rispondi al commento

5000 euro netti invece che lordi e poi STOP

mariuccia rollo Commentatore certificato 24.11.12 23:26| 
 |
Rispondi al commento

in tanti lavorano fuori casa e fanno i pendolari del weekend. Non per questo l'azienda gli riconosce una diaria e rimborsi per trasporti. Quindi non vedo la ragione per cui ai parlamentari 5 stelle dovrebbe essere riconosciuta. Organnizziamoci: ad esempio creare una sora di ostello con mensa low coast per i parlamentari 5 stelle che abitano fuori roma. e i soldi per i viaggi inclusi nei 5000 lordi mensili.

Pierluigi, Milano 24.11.12 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Io sarei per qualcosa di più semplice, 5.000 euro netti al mese e stop, se stai a Roma o viaggi o stai sotto i ponti non mi interessa 5.000 euro mi sembra una buona cifra e noi non siamo costretti a spulciare su rendicondazioni ed altro, per cui propongo che prendano lo stipendio per intero che mi sembra al netto renda proprio intorno ai 5.000 euro e rinuncino a tutto il resto.

Antonio Sassone 24.11.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento

PROGRAMMA 5 STELLE: - "STATO E CITTADINI – ... STIPENDIO PER I PARLAMENTARI ALLINEATO ALLA MEDIA DEGLI STIPENDI NAZIONALI.

Quale sarebbe questa media?

Cmq: Sondaggio tra iscritti!!!

Marco M. 24.11.12 22:54| 
 |
Rispondi al commento

in questo schifo di italia sono milioni le persone che vivono con meno di 1000 euro. purtroppo vedo che anche il nuovo che avanza è del tutto uguale ai farabutti che abbiamo avuto sinora. anche i grillini non si rendono per nulla conto della realtà delle persone. anche i grillini pensano solo ai cavolacci loro. sicuramente anche questa volta non andrò a votare nessuno

mauro bianchi 24.11.12 22:52| 
 |
Rispondi al commento

La gente normale con 1000-2000€ ci si paga la casa o il mutuo, la macchina, la benzina il telefono e il latte per i figli. O fanno tutti così o sarete sempre alieni da abbattere e schifare. Saluti.

Luigi Roberti 24.11.12 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Al di là dei soldi....volete decidere altro senza chiedere nulla a nessuno? Si può andare in bagno durante le sedute se scappa?

Marco M. 24.11.12 22:14| 
 |
Rispondi al commento

a cosa servono i collaboratori per un parlamentare a portare la borsa.ho lavorato per due anni a roma nell'ambiente del parlamento,conoscendo molti "onorevoli"e ti posso assicurare che parlando con loro in privato mi dicevano che il potaborse serviva solo per prendere altri 4000 euro.al suddetto potaborse davano in nero circa 800 euro.per tre giorni di "lavoro"sono più che sufficienti 5000 euro .comunque indici un referendum via web e la maggioranza dica il proprio pensiero.non vorrei che perdessi molti voti, che sei forse l'ultima speranza.

antonio e. Commentatore certificato 24.11.12 21:49| 
 |
Rispondi al commento

rivedi gli stipendi a 5000 euro tutto compreso,che sono già tanti.senza diarie e rimborsi.non sono obbligati a fare i deputati. fior di professori e scienziati guadagnano 2500 euro e le trasferte se le pagano.basta viaggi in prima e voli in business class,e ristoranti 5 stelle.non vorrei che il nome del movimento volesse dire questo,alberghi e ristoranti 5 stelle.sono il tuo vecchio amico nino elemento - non costringermi a rivedere la mia stima .

antonio e. Commentatore certificato 24.11.12 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma come, in Sicilia si fa una inter campagna elettorale con 25.000 euro e si diventa il primo partito e 3 parlamentari devono guadagnare di più OGNI MESE?? Ma siamo fuori di zucca? E quanta gente ci sputa in faccia così? Gesù, Giusepe e Maria .. fateli rinsavire i Casalgrillo.

O c'è qualcosa dietro sta storia? Mah non mi aspettavo che due volponi si dessero botte sulle parti intime da soli.

Vincenzo G. Commentatore certificato 24.11.12 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Cominciamo dall’indennità e, facciamo i conti con la busta paga di un deputato (al Senato è un po’ più alta): il lordo è di 10 mila 435 euro. Al netto delle tasse, Montecitorio stima un resto di 5 mila euro in media (l’Irpef dipende dalla regione in cui il parlamentare risiede). Il Codice Grillo dice che l’indennità degli eletti a Cinque Stelle deve essere di 5 mila euro lordi e che il resto va restituito allo Stato insieme all’assegno di fine mandato. Per la stessa logica di cui sopra, possiamo stimare che il netto arrivi a 2.500 euro, la metà dei deputati degli altri partiti. Il resto dei costi della politica, se così li vogliamo chiamare, resta intatto: 3.503 euro di diaria (decurtata, per tutti, in base alle assenze), 3690 euro per le spese di esercizio di mandato, 1.331 euro al mese per le spese di viaggio (per chi vive a più di 100 km da Roma), 258 euro per il telefono. Ogni mese, lo stipendio extra rimane intatto: 8 mila 782 euro, a cui aggiungere l’indennità dimezzata. Il Codice, sia chiaro, dice che ognuno di quegli euro andrà rendicontato mensilmente e reso pubblico sul sito del Movimento. Per i parlamentari non grillini questo obbligo vale solo per il 50 per cento delle spese di esercizio, ovvero per quella parte usata per pagare uno o più collaboratori. Quindi la diaria non verrà percepita per intero, ma solo in base alle spese effettivamente sostenute e certificate on line. Chissà che con l’arrivo nei palazzi dei Cinque Stelle la trasparenza non sia contagiosa. Ma certo, leggendo il Codice, la rivoluzione del risparmio sembra non sia ancora arrivata.

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Certo che è difficile far sentire i sordi, con tutto il rispetto per i sordi, perchè qui si tratta di ignoranti, o in malafede.
Per vivere decentemente in una città come Roma, con casa in affitto o albergo e devi pure mangiare e vestirti decentemente, perchè se vieni eletto è così che devi fare, vorrei vedere chi riesce con 2500€ netti. Calcolate che sei un deputato, avrai spese di cancelleria, telefonate,dovrai tornare a casa o dalla famiglia, e si puo' vivere anche agli astremi della penisola.
Qui si passa da un astremo all'altro, la cosa che più interessa a noi, è che le spese siano rendicontate. Poi si può discutere se, rendere i soldi o, fare una cassa del movimento e distribuirli a chi ne ha bisogno, o adarli a dei progetti, come è stato fatto in Piemonte.
A me ed altri amici e parenti, non interessa che i nostri rappresentanti vivano come dei frati francescani, ma che siano onesti!

adriano 24.11.12 21:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cominciamo dall’indennità e, per semplificare, facciamo i conti con la busta paga di un deputato (al Senato è un po’ più alta): il lordo è di 10 mila 435 euro. Al netto delle tasse, Montecitorio stima un resto di 5 mila euro in media (l’Irpef dipende dalla regione in cui il parlamentare risiede). Il Codice Grillo dice che l’indennità degli eletti a Cinque Stelle deve essere di 5 mila euro lordi e che il resto va restituito allo Stato insieme all’assegno di fine mandato. Per la stessa logica di cui sopra, possiamo stimare che il netto arrivi a 2.500 euro, la metà dei deputati degli altri partiti. Il resto dei costi della politica, se così li vogliamo chiamare, resta intatto: 3.503 euro di diaria (decurtata, per tutti, in base alle assenze), 3690 euro per le spese di esercizio di mandato, 1.331 euro al mese per le spese di viaggio (per chi vive a più di 100 km da Roma), 258 euro per il telefono. Ogni mese, lo stipendio extra rimane intatto: 8 mila 782 euro, a cui aggiungere l’indennità dimezzata. Il Codice, sia chiaro, dice che ognuno di quegli euro andrà rendicontato mensilmente e reso pubblico sul sito del Movimento. Per i parlamentari non grillini questo obbligo vale solo per il 50 per cento delle spese di esercizio, ovvero per quella parte usata per pagare uno o più collaboratori. Quindi la diaria non verrà percepita per intero, ma solo in base alle spese effettivamente sostenute e certificate on line. Chissà che con l’arrivo nei palazzi dei Cinque Stelle la trasparenza non sia contagiosa. Ma certo, leggendo il Codice, la rivoluzione del risparmio sembra non sia ancora arrivata.

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 21:26| 
 |
Rispondi al commento

La retribuzione e importante e un segno del cambiamento di onesta e di coerenza la media europea va molto bene visto quello che prendono ora i nostri ignobili rapresentanti
Oggi a Roma una buona manifestazione civile a creato il caos nella viabilità tanti bei ragazzi e ragazze nonostante la paura e andato tutto liscio Stanchissimi i km sono stati tanti

Riccardo Garofoli 24.11.12 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Gli stipendi devono essere come un vero cittadino . Come fai a rompere col passato con una busta paga da 3500 euro puliti !?i rimborsi mi sembrano tantini.ripeto si deve rompere col passato con un modo nemmeno paragonabile . Cosi il fianco è esposto gratuitamente

marco D'angelo 24.11.12 21:21| 
 |
Rispondi al commento

LO LETTO CAPRE TE LO RIPETO 3500 DIARIA

3500STIPENDIO+3500DIARIA+1000TRASPORTI = 8000

5000 SONO LORDI =3500

LEGGI LA TABELLA SOTTO (LINK)

http://www.investireoggi.it/finanza/stipendi-parlamentari-italiani-i-piu-alti-in-europa/

STIPENDI ,DIARIA, TRASPORTI E FATE I CONTI

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON CE LA FACCIO PIU SIETE TROPPO IGNORANTI MI STATE STRESSANDO NON SAPETE NEANCHE COSA SIGNIFICA LORDI DIO MIO 5000LORDI ==3500 EURO STIPENDIO

VIAGGIANO TRENO AEREO COSTANO APPARTAMENTO COSTA COSA FANNO STANNO SOTTO UN PONTE 8000 SONO GIUSTI NON PARAGONATE I VOSTRI AI LORO LE SPESE SONO PIU ALTE E' MATEMATICA PORCA TROIA

TOTALE======= 8000 EURO =========================FIGA MEDIA EUROPEA

3500 STIPENDIO 3500 DIARIA= TRASPORTI 1000

ITALIA CON GRILLO STIPENDIO 3500 DIARIA 3500 TRASPORTI 1000 EURO

AUSTRIA 8.160 EURO

GERMANIA 7.668 PIU' DIARIA 3984 EURO

OLANDA 8.500 PIU' DIARIA 1638 EURO

FRANCIA 7.100 EURO

SPAGNA 2800 PIU DIARIA 1823 VA BENEEEE SONO I PIU ONESTI MA E' ANCHE UNO DEI PAESI PIU CORROTTI

NON FATEMI INCAZZARE LA MATEMATICA NON E' UN OPINIONE CAZZO

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 20:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi piace questa regola

francesco adinolfi 24.11.12 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non è tanto quanto prendono o non prendono i parlamentari, ma quanto e come fanno ...
Per questo, premesso che il taglio del 50% dello stipendio, e la rinuncia all'assegno di fine mandato non sono bruscolini, e visto che le spese andranno comunque rendicontate on-line, io credo che ciò che adesso manca sia: 1.concentrarsi sul programma per elaborarlo e approfondirlo; 2. scegliere candidati onesti e capaci, che dimostrino di aver meritato i soldi che noi cittadini gli avremo dato. Il vero nemico da sconfiggere non è il guadagno in se ( poco o molto che sia)bensì i guadagni facili e quelli immeritati, e stabilire un sistema equo che garantisca una base a tutti e premi di più chi merita di più ( sia per impegno che per talento) e penalizzi gli incapaci e i senza voglia. Se vogliamo salvarci, dobbiamo lavorare di più e meglio perchè solo così si potranno raccogliere dei frutti.

Andrea Cassano, San Lucido Commentatore certificato 24.11.12 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo se non si può evitare di essere isterici.....Sono ancora troppi, bene discutiamone .....ma per favore teniamo sempre la mente fredda, tra persone pensanti.


TUTTI QUELLI CHE NON SANNO FARE I CONTI FUORI DAI COGLIONI

3500+3500+1000=8000 MEDIA EUROPEA

STIPENDIO+TRASPORTI+DIARIA

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 20:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo!...sono ancora un pò tantini,ma meglio di ciò che si percepisce ancora oggi,e poi,si può sempre dare un'altra bella limatina ;-)...detto questo,non sono questi i soldi dove bisogna tagliare di brutto,bensì altri,tipo rimborsi elettorali,sovvenzioni alle banche,spreco di denaro pubblico di vario genere e così via....FORZA BEPPE,NOI SIAM CON TE...MOVIMENTO 5 STELLE ROSSANO CALABRO.

Scura Giuseppe 24.11.12 20:33| 
 |
Rispondi al commento

CREIAMO UN FONDO SOCIALE. NIENTE SOLDI INDIETRO ALLO STATO.

Qualche tempo fa, ho letto che la casta parassitaria della politica, costa a chi paga le tasse (come me) 5 euro al giorno.
Volenti o nolenti, lo Stato preleva 5 euro.
Ma se li ha già presi, perchè restituirli?
Per farli rientrare nella politica sotto nome diverso?
No, non mi va.
Sarebbe molto meglio utilizzare l'extra per la costituzione di un fondo sociale per la realizzazione di iniziative a beneficio dei cittadini.

Saluti

Terzo Nick Commentatore certificato 24.11.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Il tema proposto,si presta ad una serie di consederazioni di ordine politico.La prima i parlamentari del M5S,devono fortemente e decisamente differenziarsi da quelli degli altri schieramenti.Altrimenti correranno il rischio di essere "omologati" e considerati alla stregua degli altri.La differenza oltre che nella retribuzione economica,dovrà essere soprattutto nell'impegno che, nelle aule parlamentari e nelle commissioni, dovrà imperativamente caratterizzare i futuri rappresentanti del M5S.In quest'ottica verranno premiati quei parlamentari che "faticheranno" per il bene comune dell'Italia.Senza esagerare con laute prebende,ma con il giusto riconoscimento per quanto faranno.

placidodomenico di falco 24.11.12 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Dalle mie parti (Sicilia) un proverbio dice: "I sord fan viniri a vista a l'orbi" - tradotto - "I soldi fanno venire la vista ai ciechi". Ma da molti commenti che sto leggendo mi pare che sia esattamente l'opposto.

"I soldi rendono ciechi quelli che ci vedevano benissimo".
State montando una polemica assurda e quello che mi dispiace di più è che un'occasione di nuova cultura politica, una reale rivoluzione culturale rischia di passare per "togliamo i soldi ai politici"! Gli stessi politici che le stesse persone urlanti hanno votato, rivotato, stravotato per decenni accontentandosi della più indegna elemosina: il voto di scambio. Per decenni i deleganti sono stati servi dei delegati, i deputanti hanno servito a testa bassa i deputati. Ciò che manca a molti simpatizzanti del M5S è la cultura. Mi spiace essere netto. Voi non sapete nulla di "politica", voi conoscete solo i politici, sì proprio quelli a cui avete sempre garantito il voto in cambio di una minestra. Ma politica (organizzazione della polis) e politici (classe professionale) sono due cose moooltoo diverse. Crescete bambini che state scalpitando i piedi perchè vorreste rubare il giocattolo figo che ha il figlio del vicino. Questo siete. Sono drastico! Per fortuna questo non è il M5S o non lo faremo diventare tale.
Infatti quello di parlamentare, non è un lavoro, non è un mestiere. E' un
servizio. Credo sia doveroso che per quegli anni (massimo 10, cioè 2
legislature) il portavoce del popolo abbia uno stipendio e i rimborsi
(reali!) delle spese sostenute durante il servizio e in relazione al
servizio. Il post termina in modo chiaro: "Ogni spesa sostenuta dovrà
essere rendicontata on line".

Joshua Dunamis Commentatore certificato 24.11.12 20:23| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

GRILLO SPIEGA MEGLIO

LA MAGGIOR PARTE DI STI CAPRONI NON HANNO CAPITO UN CAZZO SONO IN TUTTO COME DICE GRILLO 8000 EURO MEDIA EUROPEA NON 13000 IN TOTALE ,OGGI PRENDONO 20000 EURO NON 11MILA MI FA SCHIFO LA VOSTRA IGNORANZA

GRILLO =3500 STIPENDIO+ 3500 DIARIA+1000 TRASPORTI===8000 EURO

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi sta bene,se il Movimento cinque stelle voleva distinguersi,soprattutto dal punto di vista della retribuzione dei futuri parlamentari,avrebbe dovuto dimezzare gli emolumenti,se così rimarranno le cose non mi recherò alle urne.

In un paese dove le famiglie con i relativi lavoratori fanno i salti mortali per sopravvivere,con o senza lavoro,la decisione di lasciare pressocchè intatti i guadagni,equivale a far parte della casta.

A me pare davvero una profonda delusione,prima ancora di iniziare l'avventura elettorale delle future elezioni politiche.

Serenthà Ivo, Torino Commentatore certificato 24.11.12 20:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io faccio quasi 120 chilometri ogni giorno e da un pezzo inoltre quando vado in missione, per conto della scuola, nessuno mi rimborsa più niente. Il Parlamento lavora solo tre giorni a settimana, in un mese sono dieci giorni non di più...ma non è questo. La nostra costituzione è fondanta sul lavoro (articolo 1). Il lavoro dunuque ha un valore morale irrinunciabile. Se non leghiamo la retribuzione (di chiunque non sono dei parlamentari) all'effettivo lavoro svolto e alle responsabilità che esso comporta noi implicitamente neghiamo il valore morale del lavoro, e dunque l'articolo 1 della Costituzione, come ha fatto la Casta fino ad oggi! La Costituzione deve essere viva e vitale a partire dall'articolo uno, non lo scudo dei potenti come è oggi...

Sauro T., Arezzo Commentatore certificato 24.11.12 20:07| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non bisogna ridurre i problemi economici perche' fanno un lavoro di prestigio se la devono vedere con i problemi della media degli italiani che lavorano . E da questo fare delle scelte . Facilitare la vita di chi fa politica con aiuti di tutti i tipi e tutti i rimborsi lo sono, non e' solo immorale e' stupido! inoltre non aiuta a fare scelte migliori ! Aiuta a staccarsi dai problemi della maggioranza questo si.ma il compito del politico non e' quello di staccarsi dalla maggioranza dei suoi rappresentati ma proprio di rappresentaroi al meglio.

Gio P Commentatore certificato 24.11.12 20:04| 
 |
Rispondi al commento

VI E' TROPPA IGNORANZA NON SIETE CAPACI DI FARE I CONTI 3500+3500+1000=8000 MEDIA EUROPEA E NON RAGIONATE

PARAGONARE I NOSTRI STIPENDI AL LORO E' RIDICOLO QUANDO VIAGGIANO VANNO LONTANO IL BIGLIETTO DEL TRENO O AEREO IL MANGIARE CHI LO PAGA SE RIMANGONO LI SETTIMANE E ' L'APPARTAMENTO COSA FANNO STANNO SOTTO UN PONTE PORCA TROIA I NOSTRI STIPENDI LI AUMENTERANNO ARRIVATI IN PARLAMENTO PRIMA CIOE' ADESSO PRENDONO 20000EURO CON GRILLO 8000 EURO

E RICORDATE CHE QUANDO VIAGGIANO NON RIMANGONO LI 10 MINUTI MA ANCHE GIORNI PORCA TROIA

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento

io penso che 5000 euro siano abbastanza equi,si puo anche limare un pochino,ma il problema degli scontenti,è che siamo noi che prendiamo troppo poco.Per vivere oggi in modo dignitoso ci vorrebbero 2000 euro al mese,Utopia..?! Certo che si,ma qui la questione è un altra e non c entra nulla con questo argomento.
Abbiamo la più alta tassazione d 'Europa a fronte degli stipendi più bassi.
E su cosa lavorano..??! Sulla produttività del lavoro dicendoci che serve ad attirare investimenti. IN che modo..?! Proponendo schiavetti che fanno il doppio lavoro.
é questo che mi fa realmente incazz..
ciao..!

ivan ghiorzo 24.11.12 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Come recita l'adagio "neanche gli orologi vanno avanti gratis" anche vivere e fare politica a Roma costa, questa e la realtà.
Dovete considerare che si deve rifiutare l'assegno di solidarietà che di oltre 300.000 €. E non e poco, se entrano oltre 100 parlamentari sono più di 30.000.000 di € non erogati dallo stato.

alessandro blasi Commentatore certificato 24.11.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

VOLETE RAGIONARE SONO GIUSTIIIIIII

PARAGONARE I NOSTRI STIPENDI AL LORO E' RIDICOLO QUANDO VIAGGIANO VANNO LONTANO IL BIGLIETTO DEL TRENO O AEREO IL MANGIARE CHI LO PAGA SE RIMANGONO LI SETTIMANE E ' L'APPARTAMENTO COSA FANNO STANNO SOTTO UN PONTE PORCA TROIA I NOSTRI STIPENDI LI AUMENTERANNO ARRIVATI IN PARLAMENTO PRIMA CIOE' ADESSO PRENDONO 20000EURO CON GRILLO 8000 EURO

E RICORDATE CHE QUANDO VIAGGIANO NON RIMANGONO LI 10 MINUTI MA ANCHE GIORNI PORCA TROIA

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il movimento era partito con 2500,00 Euro mensili per i parlamentari ora sono arrivato a 5000,00 mensili.....
Io dovrò votare il prossimo Marzo.....
Pensateci....

Antonio Petra (tonypec1974), Lecce Commentatore certificato 24.11.12 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIAGGIANO TRENO AEREO COSTANO APPARTAMENTO COSTA COSA FANNO STANNO SOTTO UN PONTE 8000 SONO GIUSTI

TOTALE======= 8000 EURO =========================FIGA MEDIA EUROPEA

3500 STIPENDIO 3500 DIARIA= TRASPORTI 1000

ITALIA CON GRILLO STIPENDIO 3500 DIARIA 3500 TRASPORTI 1000 EURO

AUSTRIA 8.160 EURO

GERMANIA 7.668 PIU' DIARIA 3984 EURO

OLANDA 8.500 PIU' DIARIA 1638 EURO

FRANCIA 7.100 EURO

SPAGNA 2800 PIU DIARIA 1823 VA BENEEEE SONO I PIU ONESTI MA E' ANCHE UNO DEI PAESI PIU CORROTTI

NON FATEMI INCAZZARE LA MATEMATICA NON E' UN OPINIONE CAZZO

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Faccio rpesente due cose:

A) finora non è mai esistito nessun paralmentare 5 stelle , tutto è ancora migliorabile.

B ) non ho sentito arrivare critiche ai consiglierei regionali 5 stelle per gli stipendi percepiti, cosa vi farà pensare che in parlamento faremo porcate da vecchia repubblica ???

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.12 19:45| 
 |
Rispondi al commento

il ministro della giustizia Severino ruba 19000 euro al GIORNO e voi rompete il cazzo con 5000 euro?? guardate sempre le schegge italioti e poi ci lamentiamo come mai siamo falliti
PERCHE' SIETE DEI FALLITI
STIAMO CAMBIANDO LA STORIA E VOI A ROMPERE PER GLI SPICCIOLI
COMPLIMENTI
BEPPE MANDALI TUTTI AFFANCULO E STAI TRANQUILLO IN VILLA STA GENTE NON ESISTE UN GIORNO TI LECCANO IL CULO E L ALTRO TI MANDANO A FARE IN CULO..
VERGOGNATEVI

Andrea_ D., bi Commentatore certificato 24.11.12 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poco meno degli altri dunque! Che schifo...Se penso al mio stipendio di professore (1250 euro mensili) e a quello che andranno a prendere anche i parlamentari 5 Stelle mi viene una gran voglia di stare a casa e non andare a votare! Un preside di una scuola di mille studenti come la mia prende 2300 euro netti circa, tutto compreso. Che un parlamentare ha più responsabilità e più lavoro di un preside di una scuola? Non credo proprio Beppe...Lo stipendio deve AVERE MORALMENTE una relazione con la quantità di lavoro e le responsabilità che comporta. Così non ci siamo. Non ci siamo proprio!

Sauro T., Arezzo Commentatore certificato 24.11.12 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggendo questo link
http://www.huffingtonpost.it/2012/11/06/grillini-in-parlamento-quanto-prenderanno_n_2081229.html

risulta che il taglio proposto da grillo è ridicolo
non vuol dire che non voterò m5s, dico solo che pretendo di più

chiesa enrico 24.11.12 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOLETE RAGIONARE O E' PASSATO DI MODA

PARAGONARE I NOSTRI STIPENDI AL LORO E' RIDICOLO QUANDO VIAGGIANO VANNO LONTANO IL BIGLIETTO DEL TRENO O AEREO IL MANGIARE CHI LO PAGA SE RIMANGONO LI SETTIMANE E ' L'APPARTAMENTO COSA FANNO STANNO SOTTO UN PONTE PORCA TROIA I NOSTRI STIPENDI LI AUMENTERANNO ARRIVATI IN PARLAMENTO PRIMA CIOE' ADESSO PRENDONO 20000EURO CON GRILLO 8000 EURO

E RICORDATE CHE QUANDO VIAGGIANO NON RIMANGONO LI 10 MINUTI MA ANCHE GIORNI PORCA TROIA

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 19:41| 
 |
Rispondi al commento

SBAGLIATISSIMO!!!
Ci vuole un tetto ai rimborsi e comunque il tetto massimo di 7500 euro totali. Così faremo una figura barbina. Non ci perdiamo proprio su queste cose

Leonardo Cherici 24.11.12 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... anche se tiene ancora duro il precedente "establishment" è destinato a scomparire.
tiene ancora duro arroccato intorno ai suoi privilegi, condivisi con parenti, amici e amici degli amici.
sta scomparendo a cominciare dal 1989 dopo la caduta del muro di Berlino e la fine della divisione
dell'occidente nei blocchi est/ovest, che l'Italia ha usato per alimentare la sue caste politiche.
L'industria principale in Italia, quella dell'auto, ha già abbandonato il paese d'origine, senza lasciare
eredi e tutto l'indotto ha scarse vie d'uscita.
Il manifatturiero italiano, che diede origine a una ricchezza continuamente inficiata da svalutazione
e inflazione della lira, con l'avvento dell'euro è spazzato via dalla concorrenza asiatica.
in mezzo alla crescente indigenza della popolazione resiste una categoria di possessori della finanza
privata, aiutati a speculare e arricchirsi mediante l'esistenza della moneta unica e i "broker" che
hanno messo dove si fanno le leggi, che si chiamano ....., ...., ...., .... .... (i nomi sono negli elenchi
dei candidati della politica, nelle amministrazioni delle società, in luoghi occulti e inconfessabili, ecc.).
questi filibustrieri, mentre si ingrassano occupando da soli tutto lo spazio attorno alla mangiatoia,
propagandano la povertà degli altri come un male necessario per non finire ancora peggio, anzi non lo
dicono loro, lo fanno dire ai loro servitori muniti di televisione e manganello.
c'è una medicina? sicuro che c'è, è una legge di natura.

mr.Pocket 24.11.12 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, e poi mi rivolgo a chi sostiene che sia giusto questo trattamento economico perché "il politico non è un lavoro come un altro: deve viaggiare da Roma a Torino e poi a Milano più volte nello stesso giorno..." EEEHHHHH?
Ma ho capito male o stiamo parlando di PARLAMENTARI! Cioè coloro che devono presenziare il parlamento tutti i giorni!
I politici (o meglio, i politicanti) che viaggiano tutti i giorni, sono un'altra cosa. Rappresentano proprio quella casta privilegiata che tutti noi del Movimento stiamo combattendo.
Beppe, per favore fai un sondaggio sulla questione

gianfranco FUGGETTA Commentatore certificato 24.11.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Però Favia i soldi che doveva restituire se li è tenuti, pagandosi le interviste e chissà cos'altro. La Salsi si sarà fatta depilare la...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 24.11.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo se possibile un chiarimento in merito all'esplulsione. Il parlamentare espulso sarà costretto a dimettersi o, come fanno oggi, passerà ad altro gruppo?

Saverio Cavezza 24.11.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIETE TUTTI DEI CAZZO DI CAPRONI

PARAGONARE I NOSTRI STIPENDI AL LORO E' RIDICOLO QUANDO VIAGGIANO VANNO LONTANO IL BIGLIETTO DEL TRENO O AEREO IL MANGIARE CHI LO PAGA SE RIMANGONO LI SETTIMANE E ' L'APPARTAMENTO COSA FANNO STANNO SOTTO UN PONTE PORCA TROIA I NOSTRI STIPENDI LI AUMENTERANNO ARRIVATI IN PARLAMENTO PRIMA CIOE' ADESSO PRENDONO 20000EURO CON GRILLO 8000 EURO

E RICORDATE CHE QUANDO VIAGGIANO NON RIMANGONO LI 10 MINUTI MA ANCHE GIORNI PORCA TROIA

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Io sarei stato per una soluzione più onesta e trasparente. 5000 euro netti tutto incluso. La soluzione adottata è iniqua. Se io prendo un posto di lavoro a Bologna (sono meridionale), l'azienda mi dà 1000 euro e il resto sono cazzi miei!

Francesco Vitale 24.11.12 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rifondazione Comunistataglia tutte le voci della busta paga del 60%, il che significa che i parlamentari guadagnano circa 5500 euro netti al mese.
Questa proposta invece prevede che i parlamentari guadagnino ben 11000 euro netti.
IL DOPPIO!!!!!!!!!!!!!

gianni 24.11.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe giusto siamo sotto al 50%... diaria etc sono rimborsi su spese effettuate e cmq messe on line... Forse un limite sui rimborsi andava fatto ma va cmq bene cosi purchè nn siamo rimborsi gonfiati ad arte come più di qualche giuda escariota sarà inevitabilmente tentato di fare..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 24.11.12 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Dal Programma 5stelle: "STATO E CITTADINI – ... Stipendio per i parlamentari allineato alla media degli stipendi nazionali".
Come la mettiamo????


é una proposta ridicola, volete cambiare l'italia uniformandovi a chi c'è già? 3000 euro al mese,netti, se le spese di viaggio e vitto vengono rimborsate, sarebbero già un'esagerazione, figuriamoci 5000. Diaria? perchè, a me danno un premio se vado a lavoro?NO, semmai una penale per chi nn ci và, come succede nella vita reale( cosa che in parlamento a quanto pare nn conoscono), e basta pensioni d'oro. attento Grillo, che con questa proposta del cazzo, rischi di giocarti parecchi voti...

Raffaele Garau 24.11.12 19:12| 
 |
Rispondi al commento

La cosa è semplicissima: Secondo i sani principi del MoVimento 5 Stelle, il politico non è un mestiere, è una missione per la quale dei cittadini volenterosi e responsabili mettono a disposizione un periodo della loro vita per il bene della collettività, e rivestono un ruolo puramente di "terminale" per mezzo del quale si esprime il popolo intero. Per non essere MINIMAMENTE accostati ai "politicanti" (disonesti e farabutti che hanno l'unico scopo di arricchirsi il più possibile, anche sulla pelle del prossimo),i parlamentari 5S DEVONO RINUNCIARE AI PRIVILEGI ANCHE ECONOMICI, e quindi percepire uno stipendio medio, come qualsiasi altro cittadino. Per cui:
1) non esiste nessun lavoro dove il dipendente percepisce una diaria giornaliera. Sarebbe il colmo che "se vieni ti premio pagandoti di più"...
Il compenso del parlamentare è già compreso nel suo stipendio di 5000 e lordi, che è fin troppo.
2)stessa cosa per le "spese di esercizio". Ma a quale lavoratore viene corrisposta un'indennità simile?
3)idem per le spese di viaggio e per il telefono.
Che gli venga data una sim aziendale come fanno molte aziende, e la usino solo per telefonate inerenti al loro incarico. E se proprio devono avere il beneficio dell'alloggio (se sono fuori sede) o del viaggio, allora che gli venga corrisposto il rimborso di quello che effettivamente spendono. Ovviamente con dei tetti massimi.(Se prendi un affitto in via del Corso è ovvio che costerà 2000 euro e più al mese).
Solo così si dimostra un reale cambiamento. Dando l'esempio concreto, soprattutto in merito ai privilegi economici, che il MoVimento 5 Stelle esprime totale onestà e trasparenza.
Gianfranco

gianfranco FUGGETTA Commentatore certificato 24.11.12 19:12| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTI NELLA MEDIA EUROPEA

TOTALE======= 8000 EURO =========================FIGA MEDIA EUROPEA

3500 STIPENDIO 3500 DIARIA= TRASPORTI 1000

ITALIA CON GRILLO STIPENDIO 3500 DIARIA 3500 TRASPORTI 1000 EURO

AUSTRIA 8.160 EURO

GERMANIA 7.668 PIU' DIARIA 3984 EURO

OLANDA 8.500 PIU' DIARIA 1638 EURO

FRANCIA 7.100 EURO

SPAGNA 2800 PIU DIARIA 1823 VA BENEEEE SONO I PIU ONESTI MA E' ANCHE UNO DEI PAESI PIU CORROTTI

NON FATEMI INCAZZARE LA MATEMATICA NON E' UN OPINIONE CAZZO

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 19:11| 
 |
Rispondi al commento

3500 di Diaria? Alla faccia. Ci sta il ristorantino tutte le sere esente i viaggi.
I viaggi 1300 euro al mese? Stica.
E ndo se ne devono andare? avanti e indietro col freccia rossa a casaccio finchè non li spendono tutti?
Ma non ci siamo neanche per sogno.

sonia de'flumeri 24.11.12 19:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma 5000 euro non sono abbastanza? Dobbiamo pagargli anche la diaria? Allora voglio anch'io il rimborso spese viaggio quando vado a fare i colloqui di lavoro!

Lorenzo Gardani 24.11.12 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SALVATORE B

TU NON CAPISCI UN CAZZO

TI HO RISPOSTO CHE CRISTO VUOI DI PIU' E STUDIA, LA SPAGNA E' INSIEME ALL'ITALIA PER CORRUZIONE INFORMATI

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento


NON SAPETE FARE I CONTI NON FATEMI GIRARE I COGLIONI

TOTALE======= 8000 EURO =========================FIGA MEDIA EUROPEA

3500 STIPENDIO 3500 DIARIA= TRASPORTI 1000

ITALIA CON GRILLO STIPENDIO 3500 DIARIA 3500 TRASPORTI 1000 EURO

AUSTRIA 8.160 EURO

GERMANIA 7.668 PIU' DIARIA 3984 EURO

OLANDA 8.500 PIU' DIARIA 1638 EURO

FRANCIA 7.100 EURO

SPAGNA 2800 PIU DIARIA 1823 VA BENEEEE SONO I PIU ONESTI MA E' ANCHE UNO DEI PAESI PIU CORROTTI

NON FATEMI INCAZZARE LA MATEMATICA NON E' UN OPINIONE CAZZO

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 19:00| 
 |
Rispondi al commento

TRISTI E INSIGNIFICANTI LE POLEMICHE...PER 1 VOLTA DA 50 ANNI A STA PARTE ABBIATE FIDUCIA DI PERSONE FINALMENTE ONESTE KE HANNO IL CORAGGIO DI GUIDARE UN PAESE CORROTTO FINO ALL'OSSO...M5S MILIONI DI ITALIANI SONO CON VOI E CON LE VOSTRE DECISIONI...XCHè SI POSSA ANCORA VIVERE IN STO PAESE...

riccardo iodice 24.11.12 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Manco le troie pagano, stanno già in parlamento.

Gianluca S. 24.11.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

CERTO CHE IN METEMATICA SIETE DEGLI IMPEDITI

TOTALE======= 8000 EURO =========================FIGA MEDIA EUROPEA

3500 STIPENDIO 3500 DIARIA= TRASPORTI 1000

ITALIA CON GRILLO STIPENDIO 3500 DIARIA 3500 TRASPORTI 1000 EURO

AUSTRIA 8.160 EURO

GERMANIA 7.668 PIU' DIARIA 3984 EURO

OLANDA 8.500 PIU' DIARIA 1638 EURO

FRANCIA 7.100 EURO

SPAGNA 2800 PIU DIARIA 1823 VA BENEEEE SONO I PIU ONESTI MA E' ANCHE UNO DEI PAESI PIU CORROTTI

NON FATEMI INCAZZARE LA MATEMATICA NON E' UN OPINIONE CAZZO

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Invito gli amici simpatizzanti del M5S a non esagerare nel chiedere un trattamento economico troppo restrittivo per i futuri parlamentari.
Svolgere con impegno e dedizione questo tipo di funzione comporta sostenere dei costi inevitabili.
Se bisogna spostarsi da un posto all'altro del paese, non credo che si possa fare prima una raccolta fondi. Qualche collaborazione ci dovrà pur essere e non sarà gratis.Di questo lavoro dovranno vivere e far vivere le rispettive famiglie,probabilmente abbandonando i precedenti impieghi o attività professionali.
Non voglio dilungarmi, ma certamente credo che serva una riflessione più ragionata che ci farebbe capire che le indennità dei parlamentari, si possono ridurre, certamente, ma non c'entrano un bel niente con i motivi dell'inciviltà e della mancanza di democrazia che caratterizzano l'Italia.
Questo va addebitato all'incompetenza, all'ingordigia, alla delinquenza, alla partigianeria che, spesso, caratterizzano chi esercita la funzione parlamentare.

MICHELE ELICO, Maddaloni Commentatore certificato 24.11.12 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi spiegate cosa devono viaggiare sti parlamentari? Dove devono andare se il loro mestiere consiste nel timbrare il cartellino al parlamento e votare le leggi del giorno?

I viaggetti, le vacanze, gli hotel se li pagano da soli se vogliono farsi le vacanzine se le fanno a spese loro perchè quello non centra nulla col mestiere di parlamentare.

Se poi vogliono andare alle manifestazioni, sere di gala, premi e cotillon, aprono il loro bel borsellino con i 5000 euro e se li pagano da soli.

armando e. Commentatore certificato 24.11.12 18:52| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non la ritengo la cosa più importante.
Ma sebrano un pò tantini 5ooo più questo più quello.
Rimborsi e diarie varie, mi fanno tanto vecchia politica.
Un operaio mica ce li ha

angelo b., forlì Commentatore certificato 24.11.12 18:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A parlà non si fa fatica. Se a raccogliere soldi sono gli altri sono ladri. Se a farlo è il M5S sono "contributi volontari". Vedrete quando arriveranno in Parlamento e diventeranno tutti come quelli a cui adesso danno dei venduti. Salsi, Favia e co. A parlà tutti è bravi. Non vedo l'ora di vedervi governare invece di parlare parlare parlare. Scrivere editti con temi vaghi come il vostro non-statuto da bel non-partito o come quell'assurdità del not in my name con solo slogan ma niente di come arrivarci (ma poi me compro la casa a Malindi). A parlà siete bravi ma dove già governate ..... chi fa qualcosa viene azzannato solo perché tocca il Padrone. Perché non avete inserito anche voi nel vostro non -statuto 1.000.000 di posti di lavoro? Tanto .... a parlà non si fa fatica

Piero Lisi, Ancona Commentatore certificato 24.11.12 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.huffingtonpost.it/2012/11/06/grillini-in-parlamento-quanto-prenderanno_n_2081229.html

EF 24.11.12 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi non siate ridicoli! Qui stiamo parlando di una riduzione del 50%!!
Se tutti facessero così ora saremmo in ben altre acque!
Togli l 50% degli stipendi, togli il rimborso elettorale, ma cosa volete di più??
Le regole sono nate insieme al movimento, son sempre stat disponibili sul blog, bastava entrare e leggerle, non fate finta di cadere dal pero ora... Se non vi va bene tornate a scegliere se volete Bersani, uno che non ha mai fatto nulla, o Renzi, uno che usa la politica come trampolino e che sarà una delle solite facce tra non molto...

Davide Offredi 24.11.12 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


CERTO CHE IN METEMATICA SIETE DEGLI IMPEDITI

TOTALE======= 8000 EURO =========================FIGA MEDIA EUROPEA

3500 STIPENDIO 3500 DIARIA= TRASPORTI 1000

ITALIA CON GRILLO STIPENDIO 3500 DIARIA 3500 TRASPORTI 1000 EURO

AUSTRIA 8.160 EURO

GERMANIA 7.668 PIU' DIARIA 3984 EURO

OLANDA 8.500 PIU' DIARIA 1638 EURO

FRANCIA 7.100 EURO

NON FATEMI INCAZZARE LA MATEMATICA NON E' UN OPINIONE CAZZO

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

ECCO LA MEDIA EUROPEA TUTTI GLI STIPENDI EUROPEI

ITALIA CON GRILLO STIPENDIO 3500 DIARIA 3500 TRASPORTI 1000 EURO

AUSTRIA 8.160 EURO

GERMANIA 7.668 PIU' DIARIA 3984 EURO

OLANDA 8.500 PIU' DIARIA 1638 EURO

FRANCIA 7.100 EURO

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa discussione evidenzia un problema, anzi il problema del Movimento 5 Stelle. Si è puntato giustamente contro i privilegi delle classi politiche, forse (persino astutamente) ignorando le altre classi super privileggiate con cui i politici sono stati a braccetto, o meglio di cui sono stati camerieri e servitori. In cambio di privilegi, potere e denaro, ecc, ecc.
Si è formato questo movimento che ha l'obbiettivo di trasformare la politica ma continuamente sembra essere percepito da moltissimi simpatizzanti come una semplice operazione di epurazione degli attuali personaggi che occupano le poltrone del Parlamento. Con questo clima inferocito e di odio (fomentato e sostenuto da quando vi è il governo Monti, guarda caso, anche dalla Stampa Main Stream) si perde di vista un aspetto importantissimo. Che cosa è il Parlamento? Che cosa sono i deputati (dal verbo deputare, delegare)?
Soprattutto emerge un problema antropologico: l'uomo odia chi sta meglio semplicemente perchè lui sta peggio. Non considera i privileggi attuali dei parlamentari come ingiusti, come scandalosi nei confronti della collettività. Semplicemente vuole abbatterli perché lui non può permetterseli. Manca una visione collettiva, una visione di società libera e solidale.
Tornando in tema, infatti quello di parlamentare, non è un lavoro, non è un mestiere. E' un
servizio. Chi si candida, offre un servizio collettivo. Credo sia doveroso che per quegli anni (massimo 10, cioè 2
legislature) il portavoce del popolo abbia uno stipendio e i rimborsi
(reali!) delle spese sostenute durante il servizio e in relazione al
servizio. Dopo la seconda legislatura, quel portavoce torna a fare il lavoro di prima o dovrà cercarne uno. Ciò che è intollerabile nella situazione attuale è che ad indennizzi così alti (persino rispetto all'intero pianeta) non corrisponde alcuna rappresentazione degl interessi del popolo sovrano delegante.Il post termina: "Ogni spesa sostenuta dovrà
essere rendicontata on line"

Joshua Dunamis 24.11.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento

CERTO CHE IN METEMATICA SIETE DEGLI IMPEDITI

TOTALE======= 8000 EURO =========================FIGA MEDIA EUROPEA

3500 STIPENDIO 3500 DIARIA TRASPORTI 1000

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che sono un gran simpatizzante del MoVimento ma una domanda mi sorge spontanea: chi ha deciso queste regole? non si parlava di democrazia dal basso, 1 vale 1, sondaggi online, bla bla bla.
La mia paura e' che se Beppe si fa scappare la mano per una cazzata come questa, cosa potrebbero fare i candidati una volta eletti?
La voce "rimborsi" e' agghiacciante. Voglio sentire parlare di CAP: un tetto massimo mensile! Diamo ai rappresentati una carta di credito prepagata con 3000 euro mensili al mese con cui pagare affitto e spostamenti. Oltre quella cifra non potranno andare quindi meglio che se li giochino bene i loro gettoni! In piu' gli diamo i 5000 lordi al mese che netti saranno meno di 3000 euro. In totale sono 6000 euro netti e non e' possibile SFORARE. Come ogni altra famiglia, spese impreviste se le pagano da se! I miei vivono a Roma con 3000 euro al mese ed hanno cresciuto 3 figli. Non venitemi a raccontare che un single non vive con 6000 euro.

Bruno Garofalo 24.11.12 18:39| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal Programma 5stelle: "STATO E CITTADINI – ... Stipendio per i parlamentari allineato alla media degli stipendi nazionali".
Come la mettiamo????

nick 24.11.12 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Primo dobbiamo decidere on-line
Secondo dov'e' la piattaforma tanto annunciata
Terzo il sig. Casaleggio potrebbe uscire dal tombino?
Quarto mancano poco piu di cento giorni alle elezioni: dato che le candidature sono andate come sono andate, almeno potreste darvi una mossa a farci conoscere le persone che dovrebbero guidare questo paese? o ce lo direte QUATTRO giorni prima come da tradizione 5stelle? Che se per caso qualcuno ha i caxxi suoi perde anche quel treno per quel giro?
Quinto qualcuno potrebbe dirmi i nomi delle persone incaricate da grillo e casaleggio che gestiscono questa piattaforma? Sono pagati? Da chi?
Sesto se grillo e casaleggio non conoscono il significato della parola trasparenza, sono a loro disposizione. grazie e ciao

paolo d'angeli, torino Commentatore certificato 24.11.12 18:37| 
 |
Rispondi al commento

il regolamento di Rifondazione Comunista prevede addirittura meno: 3.500 euro.
è stato abbassato tre anni fa e anche prima era meno.

Oscar Monaco 24.11.12 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non chiediamo "democrazia dal basso". Non esiste una democrazia dal basso, una dall'alto, o di sbieco. La democrazia è stata scrivere insieme un programma, potersi candidare per sostenerlo, poter votare il candidato che più ci piace.

Questa è democrazia e non mi pare proprio che nem M5S manchi democrazia (senza aggettivi".

Dettare dei principi di riferimento per il funzionamento di un movimento questo detta esclusivamente a chi si è fatto un CULO così, scusate la parola, per creare e portare avanti questa avventura storica.

Basta polemiche, basta troll. Andiamo a cambiare questo paese per davvero.

Gianni Ventola Danese, Roma Commentatore certificato 24.11.12 18:31| 
 |
Rispondi al commento

per me è troppo, con cinquemila euro ti paghi anche l'albergo a Roma, tanto ci stanno 3 giorni alla settimana

mattia adami 24.11.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Bene queste precisazioni perchè molti fanno finta di non capire. Sono certo che quello che è stato scritto è quello che EFFETTIVAMENTE è possibile fare per un nuovo modello di politico italiano. Non più al servizio di un padrone che gli garantisce la poltrona ma un servizio civile di qualche anno prima del ritorno al vecchio lavoro. Sono anche certo che molti, forse quasi tutti, vorranno rimanere cambiando casacca alla fine dei mandati però questo non è importante. Il movimento non si basa sulla bravura di questo o quello ma sulla bravura diffusa del movimento stesso. L'eletto non è migliore ne peggiore dell'elettore, però deve essere capace di portare avanti le istanze dell'elettore e quindi chi meglio di un cittadino qualunque non avvezzo alle limousine ed agli stipendi d'oro? Siamo all'inizio di un lungo viaggio che ci porterà ad un nuovo patto sociale tra noi tutti con una pari dignità tra tutti i cittadini oppure, se perdesse il M5S non mi stupirei se andassimo verso una guerra civile o comunque una rivolta sociale. Ora milioni di italiani sono compatti nel dire che basta questo stato di cose, basta con questi politici ricchi sfondati che parlano da un piedistallo talmente alto che oramai non ci vedono neanche più. Noi siamo, per loro, come la merda e dobbiamo essere evitati perchè puzziamo e facciamo vergognare per quanto siamo poveri e malandati. Questa volta alle elezioni non facciamo finta di nulla, non facciamo il loro gioco, "non andiamo al mare", rompiamogli il culo tutti insieme VOTIAMO M5Stelle.
E vaffanculo.

Belpaese 24.11.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che ci sia tanta gente che ha perso contatto con la realtà. Viaggiare continuamente, dormire in albergo, mangiare al ristorante con 3000 euro in una grande città è un'impresa. Sarebbe un successo chiudere in pareggio. Poi il poveraccio si dovrà pur vestire, aggiungerei vestire in maniera decorosa ed adeguata al ruolo. E la famiglia chi la mantiene? Qualche soldo da parte per il futuro come si mette? Del resto chi ricoprirà le cariche politiche lavora per il bene comune e merita di essere ricompensato, a patto che svolga bene il proprio lavoro. Qui si vorrebbe passare dal parlamentare pieno di soldi a quello stile barbone. Tengo a precisare che mai ho ricoperto cariche politiche e, mi sento di poterlo affermare con certezza, mai ne ricoprirò, ma vorrei dire che con gli ideali, la ribellione e il rifiuto della realtà non si va lontano, ci vogliono idee, proposte e la voglia di portarle a compimento. E tutto questo è più importante di 1000 euro in più o in meno dati ad un rappresentante del popolo che si adopera per compiere onestamente il suo mandato.

Stefano Ravoni 24.11.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Santo cielo, non È OBBLIGATORIO fare il parlamentare e/o il politico , eh! 2000/25000 euro al mese puliti in tasca con TUTTO spesato (rendicontato ovvio), mi sta anche bene, o 8/10000 al mese puliti, ma ci paghi TUTTO te. Lo stipendio medio popolare varia tra i 1.000 e i 1.400 euro mediamente al mese, voglio dire!
Non vi va bene? NON FATE i parlamentari, NON FATE i politici, fate altro, non siete obbligati! Cos'è diventato sennò? Un mestiere figo per fare quattrini, per continuare a fare la bella vita della casta? Statevene a casa e fine. Non c'è mica il Servizio di Leva Politica, insomma! Che palle! C'è gente che fa carte false per pagare tutto e arrivare degnamente a metà mese (l'altra metà è sempre più difficile) e fa un MESTIERE QUALSIASI, e questa gente che cavolo dovrebbe dire? Quali privilegi? Non sono DIPENDENTI STATALI, NOSTRI dipendenti?! Com'è questa cosa...?! Non l'ho mica capìta!
Alla faccia di quelli che si sbattono per pagare le bollette, settimana dopo settimana e magari non vanno più a mangiarsi una pizza al ristorante neanche una domenica su 4!

Sulla faccenda dello "stipendio basso = corruzione più probabile" sono tutte stronzate. Quando "scese in campo" Mr. Banano, quel cialtrone, gli USA scrivevano sui giornali la stessa cosa "Uno ricco al potere è bene perché non ruberà"! Una bojata immane, infatti, come si è ampiamente dimostrata!
Ma cavolo! 20 di bungabunga (detto in senso lato) ALLA FACCIA NOSTRA non ci hanno insegnato niente?!

Francesco Cassese, Firenze Commentatore certificato 24.11.12 18:25| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

se la scelta di un individuo è quella di adoperarsi nei confronti del popolo che lo ha eletto, questo non può che comportare per esso un duro sacrificio, al giorno d'oggi i sacrifici sono dati dal fatto che si deve, anzi si ha l'obbligo di dover economizzare qualsiasi spesa. Detto questo credo che la cifra che debba essere corrisposta ad un eletto del movimento 5 stelle, sia una cifra non superiore a 3500,00 euro netti al mese tutto compreso, questo è quello che guadagna un colonnello dell'esercito con 25 anni di carriera che presta servizio in ogni parte d'Italia (Roma ,Milano, Bologna, Palermo, Gorizia ,Bari,Bolzano,ecc.)che riesce a far vivere la sua famiglia più che dignitosamente e che ha SCELTO di entrare nell' Esercito non perchè gliel'ha ordinato il dottore ma perchè servire la nostra Italia può essere addirittura piacevole, questo vale anche per un candidato del movimento, che per 5 anni giurerà di servire la costituzione e di fare gli interessi del popolo italiano di tutto il popolo italiano, non facciamo in modo che la smania di uno stipendio troppo alto alimenti la voglia di candidarsi.
Chi serve lo Stato deve SACRIFICARSI per esso!!!!

cristian liberati 24.11.12 18:22| 
 |
Rispondi al commento

SONDAGGIO, CI VUOLE UN SONDAGGIO AL PIU' PRESTO PER SCEGLIERE!!!

Gianni Malgeri, Rende Commentatore certificato 24.11.12 18:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

SIGNORI FINITELA DI DIRE STRONZATE UN PARLAMENTARE NON GIRA SOLO A ROMA MA ANCHE NEL RESTO DI ITALIA
ITALIA CON GRILLO STIPENDIO 3500 DIARIA 3500 TRASPORTI 1000 EURO

AUSTRIA 8.160 EURO

GERMANIA 7.668 PIU' DIARIA 3984 EURO

OLANDA 8.500 PIU' DIARIA 1638 EURO

FRANCIA 7.100 EURO

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo abbiamo capito che voi la diaria non l'ha prenderete per intero ma a noi non basta!! la mia proposta è 2500 netti più rimborsi spese certificati fatti al limite del risparmio... Prego il signor Grillo di essere più chiaro ...

Giovanni Torres, Mola di Bari Commentatore certificato 24.11.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..non vorrei che pian pianino....caro il nostro beppe...ti stia avvicinando al solito bla bla bla.........: 5000 euro al mese...in toto...non basterebbero ai nostri parlamentari...considerando la loro "produttività"..!!??? mi sorprende sta cosa...: come dire...bisogna sperperare cmq denaro...e solo perchè sono degli.."eletti"..in tutti i sensi..!!??

sebastiano t. Commentatore certificato 24.11.12 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra assolutamente normale che sia così come scritto ed invito chi critica a ragionare sul fatto che con 2500 € al mese netti (alias 5000 lordi) nn copriresti le spese di vitto ed alloggio (se residente a distanza proibitiva da Roma) a cui aggiungere spese per collaboratore (magari collettivo) treno da e per Roma (andata e ritorno). Altrimenti rischi di nn averne per coprire un muto o l'affitto nella casa di famiglia. L'importante è che tutto sia documentato e pubblicato ed invito a documentarsi sui tetti di spesa sulle singole voci, perché sono previsti.
Quello che va specificato collettivamente è come restituire ai cittadini le eccedenze ed i rimborsi elettorali.
Ps mi sfugge se l'inquadramento del cittadino eletto sia quella del dipendente o del libero professionista. Nel primo caso dovrebbe essere valutato anche il TFR, nel secondo potrebbero sorgere diseguaglianze per la questione contributiva, a seconda della previgente cassa d'iscrizione. Troppo lungo da spiegare e Cmq sono quisquilie rispetto alle tante questioni da affrontare nn relative al m5s ben più importanti.

G Muccio, Bologna Commentatore certificato 24.11.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento

1 vale 1, democrazia dal basso, condivisione delle decisioni, utilizzo della rete: bene, anzichè per scgliere il peggior presidente della repubblica, utilizzatela, la rete, finalmente per una cosa importante:1) referendum (si o no) sul decalogo 2)raccolta, attraverso il sito, entro una data stabilita, delle proposte di modifica.

Franca C. Commentatore certificato 24.11.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me la questione sta non tanto nei numeri, ma nei criteri. Cosa stiamo combattendo? Cosa non vogliamo più? Il fatto che fare politica sia diventato un mestiere pe' campà, ben retribuito (benissimo retribuito!!!), pieno di benefit accessori, noti e oscuri, di ogni tipo. E che tutto questo dobbiamo pagarlo noi per consentire a loro di pontificare quotidianamente, autodefinendosi addirittura loro "politica" lasciando a noi che quotidianamente ci impegniamo a spese nostre per iniziative di cittadinanza attiva il titolo di "antipolitica". E allora questa "antipolitica" deve diventare modello della futura "vera politica". Se questo è l'obiettivo condiviso il criterio è uno solo: entrando nelle istituzioni, in qualsiasi istituzione, non si può guadagnare più di quanto si guadagnava prima di entrarvi e certo non oltre i 2.500 € netti al mese! Altrimenti riaccendiamo i motori di una nuova casta, pericolo contro il quale l'impossibilità di svolgere più di due mandati in tutto, mi sembra un limite aggirabile. Chi entrerà nelle istituzioni farà sacrifici (meno tempo per la famiglia, ecc.), ma avrà scelto lui di farli o meglio sarà lui ad aver detto ai cittadini elettori di essere disponibile a farli. E poi, vuoi mettere la gioia, la soddisfazione di poter fare concretamente delle cose per e con gli altri? Insomma le cose vanno pesate: si tengano pure i rimborsi spese documentate ed entro parametri dignitosi e non sfarzosi come gli attuali, ma per tutto il resto... Lo dice un calabrese che la vita l'ha affrontata spendendo quasi sempre di tasca propria, qualche volta con rimborsi documentati ed entro limiti precisi (ad es.: albergo 3 stelle, treno 2° classe, vitto max 23 € al giorno, ecc.) e vedendo lorsignori andare sotto e sopra dalla mia terra a Roma in ben altre condizioni. Non si tratta di invidia sociale, ma di giustizia. Non si tratta solo di un messaggio da mandare all'opinione pubblica, ma di coerenza per un mondo che vogliamo cambiare!

Gianni Malgeri 24.11.12 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se uno vale uno lo vedremo a breve...Resta il fatto che il forfettario va abolito giusto lo stipendio e giusti i rimborsi ma solo se documentati con fatture come in qualunque altra impresa di lavoro privata...Se mantenete i rimborsi mi dite che differenza ci sarà tra il Movimento e l'attuale casta politica??Nessuna..quindi votare una parte o l'altra non c'è differenza....BEPPE PROVVEDI A INDIRE UN SONDAGGIO SUL WEB A BREVISSIMO TEMPO SE NO POSSIAMO DIRE ADDIO AI SOGNI DI CAMBIARE ....

Lello Moletti 24.11.12 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Questa 'integrazione di stipendio' dei parlamentari M5S la trovo a dir poco caduta di stile del movimento per come si è sempre distinto. Era molto meglio ad esempio definire una cifra precisa tipo 5000 euro al mese netti e in questi lasciare al parlamentare il pagamento di tutte le sue spese. Vista la mole dei commenti molto critici comunque auguro al movimento di avere la sensibilità di far votare agli iscritti certificati un sistema di stipendi più adeguato altrimenti.. la tanto pubblicizzata democrazia dal basso dove è andata a finire???

wincler B Commentatore certificato 24.11.12 18:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me i 5000€ lordi sono piu che giusti.
Quello che non trovo giusto sono le spese accessorie, risolvibili molto semplicemente dando una carta di credito ad ogni parlamentare, cosi so per filo e per segno dove spendono i soldi. Poi se vedo che le spese di qualcuno sono piu alte del previsto, o noto qualcosa di strano... be faccio un bel accertamento e il colpevole ripagherà il maltolto.

Stefano T., Rivoli Commentatore certificato 24.11.12 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Allora, non capisco una cosa: i rimborsi saranno presi in forma forfettaria o solo se rendicontati con pezze giustificative? Un parlamentare é giusto che abbia rimborsato tutto, ma solo se effettivamente speso, perché se no siete come quelli che andrete a sostituire!

CHIARITE LA COSA UNA VOLTA PER TUTTE O IL MIO VOTO NON LO AVRETE DI CERTO!

Davide Gaspari 24.11.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

bene bravi bis ! Non si capisce CHI ha scritto il regolamento, che comunque sukl trattamento econico è abbastanza lontano da quello che si diceva mi sembra : per fortuna il 90% di quelli che voteranno M5S non leggera una riga. Il mio voto è perso, mi rifiutero di votare ai seggi.

davide arci 24.11.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

C'E' CHI GUARDA IL DITO E CHI LA LUNA.

* Il M5S ha fatto risparmiare agli italiani:
€ 3.100.000,00 di rimborsi elettorali.

* Il M5S vuole il referendum propositivo senza quorum per promulgare leggi di iniziativa popolare.

* Il M5S vuole i bilanci partecipati, ogni uno può controllare le spese del suo comune/regione.

* Il M5S non accetta condannati tra i suoi menbri eletti.

* Gli eletti del M5S faranno solo due mandari, poi torneranno alle loro occupazioni precedenti.

* Gli eletti del M5S prendono dal 50%/80% in meno di un eletto in altre liste.

* Gli eletti del M5S sono dei portavoce, non avranno cumuli di cariche, faranno quello per cui sono stati eletti senza trampolini di lancio, rendiconteranno le spese al centesimo e le renderanno pubbliche su internet, saranno obbligati a portare in parlamento le leggi proposte e votate dagli iscritti del M5S con un minimo del 20%.

Se poi tutto questo non vi basta, allora state pure con chi volete, continuate a lamentarvi al bar e ad imprecare perchè non arrivate al 20°del mese.
Io non ci sto, voglio guardarmi allo specchio ed essere fiero di me stesso, comunque vadano le cose, qualunque sia il risultato, almeno avro provato a cambiare le cose che non mi vanno bene.

alessandro montanari 24.11.12 18:02| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

STIPENDI RESTO EUROPA

http://www.investireoggi.it/finanza/stipendi-parlamentari-italiani-i-piu-alti-in-europa/

alessandro c. Commentatore certificato 24.11.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Mah, eravate partiti dicendo che bisognava togliere tutti i soldi dalla politica, che doveva essere una specie di servizio civile, che non doveva essere appetibile lo stipendio da parlamentare per essere sicuri che non fosse fatto solo per quello, che non doveva scostarsi troppo da uno stipendio normale italiano. Uno stipendio normale è di 1500€, sono 3500€ in più, uno non dovrebbe esserne attratto? Rivedete un po' le cifre, per coerenza.

Denny Buono, Milano Commentatore certificato 24.11.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-5000 lordi come stipendio....ok
-diaria per le spese giornaliere a roma. ok ma quanto è sta diaria??
-benefit per l'esercizio del mandato.????? cosa sono?? bisogna specificare. Ad esempio l'assicurazione sanitaria per l'Onorevole e tutti i suoi parenti non è un benefit legato al mandato, ma ci costa comunque tanto. e i portaborse...e l'auto blu...eliminare!!!!!!
benefit per i viaggi. Ok ma sempre rendicontati e mai forfettari.
e comunque tutto rendicontato in rete !!!!!

riccardo p., quartu s.e. Commentatore certificato 24.11.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Che massa di pecoroni....Grillo per favore MANDACI AFFANCULO
Gli italiani non si meritano niente sono pronti a sputare su chi fa proposte si mette in gioco, (sbaglia)e gli dà una possibilità. Ma quando si tratta di protestare contro chi ha preso 13000 euro da 30 anni a questa parte, lasciano che scendano in piazza gli studenti.
Quello italiano è un popolo piccolo piccolo

fabio m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Esiste il troppo e il troppo poco , soffermandosi a ragionanare credo onostamente sia una misura equa quella dei 5000 euro, si tratta di un lavoro di massima responsabilità e che viene svolto "fuori sede", massima trasparenza nelle spese e garanzia di buona gestione, un buon esempio retribuito in modo equo.

manuel p., verona Commentatore certificato 24.11.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento

comincio ad essere troppo perplesso sulle decisioni che si stanno prendendo nel M5S,se un povero cristo trova un lavoro a Roma i viaggi se li paga da se e cerca di risparmiare.Provate a pensare che se i politici fossero costretti a viaggiare in 2°classe come pendolari magari si interesserebbero a far funzionare i treni...e 5000€ non bastano?boh!?a me basterebbero...

aldo grasso, acireale Commentatore certificato 24.11.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma la democrazia dal basso????????????

BlackMamba 24.11.12 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma poi SONO LORDI!

sonia carbone 24.11.12 17:55| 
 |
Rispondi al commento

5000 euro al mese non sono davvero troppi, sono un ottimo stipendio ma non sono affatto troppi. Mica bisogna fargli prendere la fame ai nostri delegati, che si dovranno occupare di me , di te, di loro e degli altri. Inoltre, se li mettiamo troppo in difetto, diventeranno meglio soggetti a corruzione.

sonia carbone 24.11.12 17:50| 
 |
Rispondi al commento

propongo 3500 euro al mese e solo per chi vive fuori sede rimborso non forfettario a piè di lista, documentato in rete. bisogna inoltre stabilire il tetto massimo riguardo voli, hotel, spese di rappresentanza, per l'hotel va bene anche il 4 stelle. il rimborso fofettario ha il difetto di essere troppo grande o viceversa in qualche caso insufficiente

giancarlo anastasi 24.11.12 17:49| 
 |
Rispondi al commento

scusate: €4500

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.12 17:46| 
 |
Rispondi al commento

stiamo finendo col mandare degli eletti, con tanto di privilegi, per abbattere gli stessi privilegi preesistenti. Un parlamentare avrà sicuramente molte spese in più rispetto ad un eletto in comune o regione ma, a mio parere va fatto come detto anche da qualcuno: scontrini, fatture, biglietti e il tutto ti viene rimborsato. Poi, puoi anche aver fatto 3 miliardi di euro di spese per fini istituzionali. Se ci stanno o se sono serviti a qualcosa sono favorevole affinché ti siano rimborsati tutti e 3 i miliardi, ma vorrei che si entrasse nel merito. Magri sarebbe bello se si entrasse anche preventivamente...cioè prima di compiere l'azione di spesa, al fine di fare una valutazione generale sull'opportunità o meno delal stessa spesa (oltre al rendiconto finale ovviamente). Questa è democrazia, non assicurare una somma che puzza di casta. Parere mio!

Biagio Parisi 24.11.12 17:46| 
 |
Rispondi al commento

per essere sintetico: un "cittadino" eletto residente a Roma € 3500 netti tutto compreso; per i pendolari giornalieri da fuori Roma € 4000; per tutti gli altri € 450, sempre tutto compreso. Nessun'altra indennitá!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.12 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Come molti hanno già evidenziato, sarebbe stato meglio consultare tutti mediante una votazione piuttosto che calare dall'alto questa decisione. Detto ciò penso che se partiamo dal presupposto che ogni eletto del m5s sia in buona fede, allora non dovrebbero esserci problemi sui rimborsi (spostamenti, spese telefoniche ecc.) visto che il suddetto dovrà documentarli e restituire l'eccedente. Per il resto la cifra di 5000€ lordi ( 2500€ netti) mi sembra onesta per poter condurre una vita dignitosa e badare alla propria famiglia.

giacomo p., sora Commentatore certificato 24.11.12 17:43| 
 |
Rispondi al commento

il problema principale non sono gli stipendi, ma tutti i rimborsi e le agevolazioni a cui hanno diritto i membri del Parlamento...se fino ad un attimo fa ero convinto di votare il Movimento, che mai mi aveva dato motivo di scoraggiarmi...beh, ora sono un po' deluso. Beppe Grillo però ha più volte dimostrato come la sua attenzione al volere della gente sia un punto cardine del suo modo di fare politica, spero che leggendo i commenti qui e su Facebook, capisca che queste disposizioni non piacciono ai più, rivedendole...

Ruben Amsdem 24.11.12 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo che i commenti si possono dividere in 2 categorie: 1)gli incazzati/delusi come me, che accusano la staff di aver cancellato, con questa disposizione, lo spirito del movimento e la sua rima parola d'ordne e che con modi spicci gli dicono di cambiarlo 2)un'altra parta molto + morbida, ma come fa uno a vivere a Roma se non gli dai 6 o 7000 euro al mese di indennità-rimbori-benefit ecc ecc, ma no, lo stipendio del parlamentare conta poco nulla, il movimento va in parlamento per battaglie di lungo respiro, e intanto erò già si vede con tutte quelle migliaia e migliaia di euro in tasca. IL MOVIMENTO E' L'ULTIMA SPERANZA PER ME E PER TANTISSIMI: GRILLO,NON CI DELUDERE PRIMA DI COMINCIARE!

Franca C. Commentatore certificato 24.11.12 17:39| 
 |
Rispondi al commento

max 2500 netti al mese, ogni spesa rimborsabile se documentata e indispensabile per l'attività. Ogni spesa deve essere a basso costo (niente alberghi e ristoranti di lusso, aerei low cost ecc.). Insomma, se uno vuole fare la bella vita non lo faccia con i soldi nostri, se ne stia nel privato!

fabio c., firenze Commentatore certificato 24.11.12 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Vedo troppo qualunquismo tra i commenti, non so se imputarlo al fatto che gli elettori del M5S non abbiano voglia di ragionare con la loro testa o se (mi auguro) qua dentro è pieno di critici dell'ultima ora.

Sono assolutamente FAVOREVOLE ai rimborsi a qualsiasi titolo, purché effettivamente trasparenti e accuratamente rendicontati.

Se devo fare politica in comune, provincia o regione, mi basta praticamente pigliare la mia bella auto, lo scooter, la bici, e svolgere le mie mansioni.

Ma se vado a fare il parlamentare, devo viaggiare in continuazione verso Roma, e presumibilmente in giro per il Paese per svolgere le mie funzioni. Devo trovare alloggio a Roma. Devo nutrirmi per un tot di giorni la settimana in giro per ristoranti o altro. Ogni giorno di lavoro dell'assemblea sarei lì a rappresentare il popolo (perché io parto dall'ipotesi che gli eletti del M5S in Parlamento lavoreranno davvero. Non so voi, ma se non la pensate così non capisco che li votiate a fare). Ecco, se io metto insieme tutto questo, non ce la faccio con 2500 al mese. Con 2500 al mese un figlio che studi fuori sede all'università di Roma, e che viaggi continuamente in areo, tra un po' non ce lo mantieni. E voi vorreste mantenerci un parlamentare?


Fatevi un favore, ipotizzate un possibile elenco di spese che voi dovreste fare (realistico eh) per fare il parlamentare a Roma (dovendo raggiungere la Capitale in aereo) e rendetevi conto da soli di ciò che state dicendo. Magari tra gli eletti ci sarà gente che ha anche una famiglia da mantenere.

Non solo si tagliano lo stipendio, voi li volete lì "aggratis"? Queste persone andranno a prendersi responsabilità nell'ottica di migliorare la nostra NAZIONE e, in definitiva, la nostra VITA.

Se voi avete già cambiato idea su chi votare per un motivo così stupido, benissimo. Tornate a votare PdL, PD e compagnia cantante, loro si che hanno a cuore il futuro dei cittadini italiani.

Alessandro V. 24.11.12 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

---La notizia mi lascia stupito (troppi soldi per i parlamentari 5 stelle).
---Spero di essere io a non aver colto le ragioni di una tale idea. Chiedo che Beppe o chi per lui le spieghi a tutti noi, che eravamo rimasti al "non più di 5.000,00 euro complessivi", o giù di lì.
---Attenzione, anche su questo ci si gioca una buona fetta di credibilità. Rimango sconcertato.

FABIO V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.12 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e poi per favore cominciamo ad utilizzare il web per fare incontri anche a livello istituzionale, senza doversi necessariamente spostare di città in città per dire qualcosa. Posso capire che deve spostarsi chi materialmente deve fare qualcosa, ma per discutere soltanto o decidere tout court basta aprire video - conferenze.

Biagio Parisi 24.11.12 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Questi soldi non sono tanti e non sono pochi, sono giusti.

Comunque Beppe faresti bene a lanciare un sondaggio così eliminiamo qualsiasi critica...

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.12 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Non volevo andare a votare; ora pure!

Carlo Spagnolo 24.11.12 17:33| 
 |
Rispondi al commento

"Non credete ai giornali le cose stanno così"? Ci dobbiamo fidare ciecamente o è lecito avere dei dubbi? Sul Fatto Quotidiano (che è il giornale più onesto nei confronti del movimento) c'è un articolo in cui i calcoli sembrano ben fatti e che sostanzialmente dice che a conti fatti quello a cui rinunceranno i futuri parlamentari a 5 stelle sono si e no 2500 euro. Un po' poco no? Se i calcoli del Fatto Quotidiano sono sbagliati vorrei sapere esattamente DOVE sono sbagliati (e non credo di essere l'unico), inoltre in questo caso avreste anche il diritto di chiedere la rettifica. Attenzione che con questa pagliacciata vi giocate la credibilità, ve lo dice uno che fino a 5 minuti fa avrebbe sicuramente votato movimento 5 stelle, ora ho seri dubbi.

Gabriele Scollo (gasko), Torino Commentatore certificato 24.11.12 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perché tutti vi preoccupate di equiparare il lavoro del politico con qualunque altro lavoro?

Continuate a fare paragoni del dopoguerra che prendevano i mezzi pubblici, continuate ad andare al ribasso, a criticare le tasche degli altri perché fino ad oggi i cattivi esempi vi fanno credere che 10 € al mese son pure troppi per fare il politico.

E perdete di vista la realtà, che il politico non è un lavoro come qualunque altro. Che mentre l'impiegato che si paga le spese paga da casa a lavoro e viceversa, il politico può trovarsi ad andare a Roma, Milano, Palermo lo stesso giorno.

Pensate che abbassando lo stipendio dei politici questi faranno un lavoro migliore e non siete voi migliori di chi affama il povero. Solo perché fino ad oggi c'è stato un cattivo esempio volete danneggiare il prossimo come "lezione" quando la "lezione" dovrebbe andare ai ventennali politici di ora.

Fomentati come durante la rivoluzione francese dai titoli ciclopici dei giornali che sparano somme stratosferiche credete probabilmente molto più ai titoli di "Repubblica" o "Il Fatto" o "Libero" o "Corriere della Sera" anziché al vero operato sul quale un movimento dovrebbe venire giudicato e per quello non potete operare prima, dovete dare fiducia e sperare che vada bene e se bene non andrà si dovrà ricambiare.

Rivoluzionario non è la somma della diaria ma la pubblicazione sulla quale potete poi decidere se continuare a votare un individuo oppure no.

Pensate che Grillo abbia la bacchetta magica e quel che dice lui viene seguito manco fosse il Papa?
Siete gli stessi che criticate la chiesa per i crimini senza sapere neanche cosa faccia di buono. Gli stessi che volete la riduzione degli stipendi parlamentari senza neanche sapere quali sono le spese, gli stessi che criticano i calciatori perché guadagnano troppo senza chiedersi perché.
Il vostro pensiero è il titolo di prima pagina dei giornali.

Volete sapere se la diaria è tanta o poca?

Candidatevi e scopritelo invece di fare i giudici.


Salve a tutti, credo che bisognerà rivedere i tagli ai privilegi (futuri se ci saranno) degli eletti del MoVimento 5 Stelle in Parlamento magari con un referendum online.Date un'occhiata qui. (http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_parlamentare.php)ed anche qui.
http://www.camera.it/383?conoscerelacamera=4
Come potete vedere apparte l’indennità parlamentare e l'assegno di fine mandato
tutto il resto rimane invariato. Se fate due conti, vedrete che la cifra si aggira intorno a 11 mila euro netti.!!Chiedo pertanto una revisione di questo "Trattamento economico” da parte di tutti gl'iscritti.
Ci lamentiamo di quelli che sono oggi in parlamento considerati delle sanguisughe, non vorrei che lo fossimo anche noi, in maniera ridotta. Grazie per l'attenzione

Santo Patti, Mori (Tn) Commentatore certificato 24.11.12 17:27| 
 |
Rispondi al commento

"I parlamentari avranno comunque diritto a ogni altra voce di rimborso tra cui diaria a titolo di rimborso delle spese a Roma, rimborso delle spese per l’esercizio del mandato, benefit per le spese di trasporto e di viaggio, somma forfettaria annua per spese telefoniche e trattamento pensionistico con sistema di calcolo contributivo?". E come se non bastasse "Le persone eventuali di supporto ai parlamentari se previste per legge, per la loro attività non potranno superare un rimborso economico di 5 mila euro lordi mensili?" quindi anche i portaborse, la figura embematica dello sfascio del nostro sistema!
MA STIAMO SCHERZANDO O CHE? Ho paura che non stiamo scherzando e che non sia un refuso …ora mi spiego la frenesia scoppiata nel movimento dai primi giorni di questo mese, dove l’unico argomento sono i candidati: tanta gente aveva evidentemente letto bene! Morale della favola: i grillini (ora viene anche a me voglia di dire così) su un totale di 16 o 17000 euro, si toglieranno 2500 euro! CONGRATULAZIONI allo staff!

Secondo me, chi lavora a Roma deve poter contare su tutta una serie di rimborsi per l’alloggio, per i viaggi, per i pasti, MA NON NELLA MISURA VERGOGNOSA E SCANDALOSA attuale! IO CREDEVO CHE IL MOVIMENTO VOLESSE ELIMINARE QUESTE VERGOGNE, NON ENTRARCI A GAMBA DISTESA!

Per intanto, io sospendo la mia attività a favore del movimento. Se le cose dovessero restare così,io mi allontanerò definitivamente. E penso tanti come me.

Franca C. Commentatore certificato 24.11.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Non ci siamo. Se si vuole dare un seganale vero, lo stipendio deve essere di 3-4.000 euro netti. Nessun forfait per le altre voci. Spese rimborsate solo dopo presentazione di fatture e ricevute. Telefono : con 200 euro al mese una compagnia telefonica puo' fornire traffico illimitato. Viaggi rimborsati 1 x 1 e non a forfait. Affitto a Roma rimborsato con tetto max di 800-1000 euro. Pranzi e cene max 40-50 euro, a Roma ce la si fa. Tot max 7-8000 euro, sempre che si documentino le spese, il che e' il 40% di cio' che si spende attualmente.

Ninni A., Acquaviva delle Fonti (Bari) Commentatore certificato 24.11.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

2500 euro al mese a titolo di retribuzione personale più la possibilità di avere pagati tutti i servizi usufruiti per ragioni istituzionali, purché sia preventivamente dato l'ok del gruppo parlamentare e in definitiva degli elettori, circa la spesa che si vuole effettuare. Mi sono rotto le palle a rincorrere poi chi abusa, spreca, si doveva e non si doveva!

Biagio Parisi 24.11.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ci vuole uno dei tuoi utilissimi sondaggi on line su questo argomento, e vediamo che cosa esce fuori. Potrebbe dare il polso delle ultime opinioni, che non sembrano molto lusinghiere.
Usiamo la rete, come ci siamo sempre vantati di fare.

marco pugliatti 24.11.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

La responsabilità di una persona in un paese normale la si vede soprattutto nelle conseguenze che lo stesso ne trarrebbe nell'esercitare male le sue funzioni. Io sono un Ing. e firmo. Vedo il mio mestiere e penso alle responsabilità (solitamente riposte in articoli del tipo "Sanzioni"), vedo altri onorevoli mestieri e penso alle loro responsabilità. Penso al politico e vedo dei rifugiati a cui non si applica alcuna SANZIONE!!! Data la situazione sembra estremamente eccessivo uno stipendio che gira intorno agli 11.000 E. Se mi chiamano per lavorare fuori città solo due giorni viaggio, se per 5 anni mi trasferisco in affitto e 11.000 per usare i mezzi a Roma affittarsi un appartamento e mangiare (OLTRE CHE A LAVORARE) mi sembrano eccessivi.
CAMBIATE QUESTO CODICE O NOI CAMBIEREMO VOI! Lo stipendio non sarà il punto chiave per risolvere le disuguaglianze tra ricchi e poveri...ma di certo è un buon punto di partenza!!

FABIO MIRANDA 24.11.12 17:22| 
 |
Rispondi al commento

3 mila netti piu' i rimborsi spese .. tutti rigosamente messi on line compresa la colazione e' i pasti quotidiani quando e' fuori per lavoro .. mi sembra che di di questi tempi sia un buon inizio ...

gionni addazi 24.11.12 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Perdonatemi, ma quando mi sono avvicinata a questo Movimento mi era stata raccontata una bella favola. Il titolo era "democrazia dal basso". L'avete sentita anche voi? La versione che hanno propinato alla sottoscritta prevedeva la decisione dal basso degli stipendi dei nostri rappresentanti. Non voglio fare assurda demagogia, non pretendo e non auspico che i portavoce in Parlamento abbiano le "pezze al culo", ma avrei voluto partecipare ad una discussione per dire la mia sull'ammontare dell'indennità e sulla fissazione di un tetto massimo alle spese. Sapete....mi avevano detto che uno vale uno e, invece, noi non siamo nessuno!!!! Democrazia dal basso? Democrazia col cazzo!!!!!!!!!!!!!

Sara Nichetti 24.11.12 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma porca di quella puttanazza... ma stiamo scherzando... qui ogni giorno ci fanno il culo all'americana, a stelle e strisce, ma vogliamo riprenderci sta cazzo di sovranità! i benefit di sti maroni... ma stiamo scherzando?!?! 5 famiglie su 10 arranca di brutto per arrivare a fine mese, 3 delle 10 sono quasi sotto i ponti e le restanti nemmeno lo dico... e loro si beffeggiano e si sollazzano come meglio credono? io non riesco a capire come ancora non siamo arrivati ad una rivoluzione civile!

Gaspare Vivona 24.11.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Se le spese sono tutte rimborsate allora 2500euro netti al mese non sono assolutamente giustificati.. Avevo capito che erano cosi' tanti perche' dovevano giustificare i viaggi e le spese che avrebbero pagato di tasca propria.. togli il volo li, la benzina qui, la riparazione dell'auto per l'usura.. toh.. ci posso stare.. ma se le spese sono comunque gia' rimborsate.. a che fine giustifichi 2500 euro di stipendio che quasi quasi non prende neanche un direttore di supermercato?

roberto l., roma Commentatore certificato 24.11.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io, alla voce "trasparenza" non sono d'accordo su un punto: "Il parlamentare eletto dovrà dimettersi obbligatoriamente se condannato, anche solo in primo grado, nel caso di rinvio a giudizio sarà invece sua facoltà decidere se lasciare l’incarico": ma se è indagato per mafia??? DEVE dimettersi, anche se è in attesa di giudizio.

francesco pavia 24.11.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento

La coerenza del movimento è sempre stato l'argomento principale che ho sempre utilizzato per narrare dell'unicità delle 5 stelle...cancelliamo questa diaria o mi mancherà uno degli argomenti più importanti per il suo valore simbolico. Ma non doveva essere come un servizio civile, un servizio di volontariato? Non si è sempre detto che 5000 euro sono più che sufficienti?

Lungi dall' apparire ottusamente critico, ma se tanti stanno scrivendo evidentemente c'è bisogno di un qualche tipo di confronto o chiarimento.

"I parlamentari avranno comunque diritto a ogni altra voce di rimborso tra cui diaria a titolo di rimborso delle spese a Roma, rimborso delle spese per l’esercizio del mandato, benefit per le spese di trasporto e di viaggio, somma forfettaria annua per spese telefoniche"


marco pugliatti 24.11.12 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i lavoratori che operano fuori sede (fuori dalla città dove sono residenti) hanno diritto alla nota spese a piè di lista, bisognerà convenzionarsi con alberghi 5 stelle in roma, fissare un limite massimo per ogni pasto serale, decidere se il sabato e la domenica le camere siano chiuse e quindi risparmindo 2 giorni di spese, pagare invece un viaggio andata ritorno in aereo + taxi.
La nota spese deve essere approvata da apposito direttore responsabile che convalida tutte le spese controllando i relativi giustificativi.
Il direttore responsabile risponde anche dal punto di vista PENALE, in quanto avallando spese non comprovate consente un'evasione fiscale di cui dovrà rispondere.
A sua volta il direttore responsabile potrà sanzionare gli onorevoli che ci provano a rubare, tipo esponendo spese di viaggio in prima classe, quando invece il biglietto è di seconda, etc. etc.

Il risparmio vero previsto dal programma 5 stelle starà nel fatto che gli onorevoli saranno ridotti a 100 deputati e 50 senatori, il resto son solo chiacchiere, chiacchiere e molto presto catzi in chiulo per tutti i morti di fame che vivono nel bel paese


non ci siamo caro grillo non ci siamo propio.

mauro bervini 24.11.12 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Signori, qui non si tratta Di altri 6.000 euro netti di STIPENDIO al mese, ma di RIMBORSI che dovranno essere rendicontati on line, nella massima trasparenza.
Che credete, che se un parlamentare da Roma deve spostarsi a Lampedusa per verificare cosa sta accadendo con gli sbarchi, deve pagarsi l'aereo da solo? E se deve lasciare la propria casa ad Aosta per andare a vivere a Roma per rappresentarci, deve pagarsi casa col proprio stipendio e magari continuare a pagarsi il mutuo?
Se i rimborsi copriranno solo le spese realmente sostenute (spostamenti, alloggio...), io non ci vedo nulla di male nel rimborsarle.

Angelo 24.11.12 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che se si debba discutere su i rimborsi se forfettari o meno, o l'indennità da percepire è meglio rimanere a casa. Io sarei orgoglioso di entrare in parlamento come cittadino a 5 Stelle, con tutti gli scopi prefissati nel programma e tutto quello che gli attivisti della rete proporranno. Questo è lo scopo del movimento, il resto e lo scopo di chi ci ha preceduto.

Luigi Barillari (bristakia), luigi.barillari@gmail.com Commentatore certificato 24.11.12 17:00| 
 |
Rispondi al commento

io sono per 5000 euro lordi e basta!
Tutto il resto è furto ai danni del Popolo Italiano!

Diaria e benefit NON DEVONO ESISTERE!


Patroclo F., Firenze Commentatore certificato 24.11.12 16:59| 
 |
Rispondi al commento