Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Agenda Grillo

agenda_grillo.jpg

Un non eletto, che non partecipa alle elezioni con l'obiettivo di farsi rieleggere, lascia, da assoluto impunito, la sua Agenda in eredità al prossimo governo, nel caso non sia ancora lui presidente del Consiglio. Non scende in campo, ma sale in politica, ascende al Cielo. Non è stato sfiduciato dal Parlamento, ma si è sfiduciato da solo. E' un fenomeno della autoreferenzialità estrema, un energumeno anticostituzionale, un presuntuoso che non ammette lo sfascio economico di cui è diretto responsabile. Non si è mai visto in una democrazia che ci si candidi alla guida di una Nazione con la pretesa di non partecipare alle elezioni e che si imponga il programma ai successori al pari delle Tavole della Legge di Mosè. Il programma di Rigor Montis, nel caso il M5S riesca a partecipare alle elezioni e le vinca (perché porsi limiti?) diventerà carta straccia con buona pace dei suoi sostenitori Casini e Fini. Del doman non v'è certezza, ma con altri cinque anni di montismo e della sua agenda c'è l'assoluta sicurezza del fallimento economico senza ritorno dell'Italia. L'Agenda Grillo (un estratto dal Programma del M5S e delle proposte discusse nel forum e nel blog) dà molta più fiducia:
1 - Legge anticorruzione
2 - Reddito di cittadinanza
3 - Abolizione dei contributi pubblici ai partiti (retroattivi da queste elezioni)
4 - Abolizione immediata dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
5 - Introduzione del referendum propositivo e senza quorum
6 - Referendum sulla permanenza nell'euro
7 - Obbligatorietà della discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese
8 - Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
9 - Elezione diretta dei candidati alla Camera o al Senato
10 - Istituzione di un politometro per la verifica di arricchimenti illeciti da parte della classe politica negli ultimi vent'anni
11 - Massimo di due mandati elettivi
12 - Legge sul conflitto di interesse
13 - Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa sul modello francese
14 - Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica con tagli alle Grandi Opere Inutili come la Tav
15 - Informatizzazione e semplificazione dello Stato
16 - Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
Questo e altro ancora nel futuro degli italiani. Si volta pagina. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Imprenditori Suicidi

Sicari a cinque euro di Alessandro Di Battista (eBook)

Vita e morte in America Latina
Sale il costo del riso, dello zucchero, della farina, l'unica cosa che scende è il prezzo della morte. Scopri il libro

27 Dic 2012, 15:08 | Scrivi | Commenti (1564) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa
Tags: Agenda Grillo, Casini, Fini, Monti, Rigor Montis

Commenti

 

In attesa dei (5?) piani economici che il M5S ad Aprile 2013 ha annunciato che proporrà al voto dei cittadini mi viene in mente una domanda: Se livellassimo le pensioni in essere, le casse integrazioni e tutte le dazioni non commerciali di soldi pubblici a QUALSIASI cittadino italiano, quanti euro al mese risulterebbero in media per ciascun cittadino (Reddito di Cittadinanza)? Della serie: condividiamo la democrazia ma anche i soldi ...

Fabio Maria Agostinelli, Ancona Commentatore certificato 26.04.13 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Tutti hanno paura di perdere i benefici dello status quo con lo smantellamento dell'attuale sistema, le testate giornalistiche in primis, che dalla politica hanno ottenuto notevoli benefici economici, favori e sconti; ci sono stati dei momenti, dei fatti, che nel tempo hanno portato allo scoperto (per chi ha saputo cogliere quegli istanti) l'atteggiamento consenziente o evidentemente induttivo delle molteplici testate ora per l'uno ora per l'altro "protagonista", o addirittura ostativo verso il possibile destabilizzatore. Oggi stiamo solo rivivendo uno di questi momenti.
Io non ho ancora valutato l'operato di Grillo, mi sembra troppo presto, anche se nel frattempo ne ha fatta di strada, dico solo che se non ci fosse stato di mezzo il web ora sarebbe il perfetto Signor Nessuno, perchè da destabilizzatore della Convenienza da nessuna parte avrebbe trovato uno spazio nazionale adeguato per farsi conoscere politicamente o per poter trasmettere e divulgare i suoi interventi. Bisogna riconoscere che se parole nuove stanno uscendo con le più svariate tonalità dalle voci dalle solite bocche fameliche, incapaci però di nascondere il passato e l'opportunismo, rendendole agli occhi degli altri ancora più ridicole e strumentalizzate, bene, questo è solo merito di Grillo e di chi gli ha creduto.
Un bravo muratore o artigiano poi, sanno bene che è molto più lungo e difficile il lavoro per rimettere a nuovo una casa vecchia che per costruirne una nuova di sana pianta, sarebbe sicuramente più semplice partire da subito con il nuovo, ma l'Italia è un paese complesso, non sarà facile.

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 25.03.13 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Certo, la situazione italiana é scoraggiante. Certo, i politici corrotti che sfruttano il popolo sono numerosi. Certo, una certa persona il cui anagramma sarebbe lioviS (ma tanto tutti lo conoscono, sfortunatamente) ridicolizza l'Italia all'estero. E, di conseguenza, si vorrebbe poter rispondere all'apatia di alcuni politici sonnolenti con la forza, le proteste, le minacce. Ma non basta criticare per far politica, e dire "salveremo le medie e piccole imprese" non é farlo; ce ne siamo resi conto qui in Francia. Io allora vorrei suggerire: "moderiamo i toni". E' inutile insultare gli altri candidati e proporre poi meraviglie; insomma, a volte pare che da noi i politici, di qualunque partito essi siano, si comportino come mocciosi che bisticciano in un cortile durante la ricreazione. Mai ci si deciderà a lavorare insieme, per costruire un Italia migliore?

Da un giovane Italiano all'estero che augura tutto il bene possibile alla sua madreterra.

Franco Casasola 17.03.13 19:37| 
 |
Rispondi al commento

grillo sei un grande! quelli che hanno votato la fiducia a grasso non hanno capito a pieno il tuo progetto, nessuno mette in discussione la figura di grasso ma e' il dato politico che cambia, al primo ostacolo si sono tuffati nella vecchia politica dicendo che non passano lo stretto, se e' cosi' dimettetivi perche' siete come i vecchi politici, se non ci fosse beppe non sareste li, non sareste niente. vergognatevi se non state alla linea del movimento dimettettevi, dimettetevi. il pd i voti se li deve cercare da un'altra parte, ricordatevi che siete li anche con i voti di chi come me votava centro destra.

alez76 17.03.13 16:12| 
 |
Rispondi al commento

riguardo alle priorità nel programma di governo, riporto notizia da fb che trovo emblematica:

"Conferenza stampa nella delegazione municipale di Montalto Scalo. Roberto Corsi, il commerciante della “legittima difesa”, dopo aver messo il suo registratore di casa fuori dal suo negozio, restituisce la sua licenza di vendita e la sua carta d’identità al sindaco: preferisco vivere da clandestino in Italia e ricevere da questo stato, gestito da ladri, parassiti, delinquenti e mercenari, 36 euro al giorno come tutti gli altri clandestini, che arrivano in Italia e vivono meglio di noi. Ormai mi sono rimaste solo le mutande. Questo stato ladro mi ha preso tutto".

DRAMMATICA LA SITUAZIONE DELLE PICCOLE IMPRESE E DEL COMMERCIO. STANNO CHIUDENDO TUTTI.
FATE QUALCOSAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

alessia z., terni Commentatore certificato 16.03.13 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Per migliorare la sanità, oltre a quanto previsto nel programma, si potrebbe aggiumgere che politici ed ex politici, managers ed ex managers, magistrati ed ex magistrati dovrebbero, per eventuali problemi di salute, rivolgersi solo alla sanità pubblica attraverso i Centri di Prenotazione Unificati. La non osservanza di questa norma dovrebbe essere sanzionata non con la reclusione ma con la gogna in pubblico all'aperto , senza costo per la società, nel paese di residenza dove gli eventuali rei potrebbero essere alimentati a cura dei parenti.

vareno boreatti (cjosul), alpignano Commentatore certificato 10.03.13 21:13| 
 |
Rispondi al commento

L'uscita dall'Euro (obbligata se non si vuol fallire) deve comunque essere subordinata alla nazionalizzazione della banca d'Italia

Alessandro Perrone 03.03.13 23:00| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe.vorrei sapere qualcosa sulle case popolari ho una pensione di 1200 euro netti. nel 2011 pagavo 88 euro nel 2012 160 euro oggi 245 euro.praticamente un/5 dello stipedio.mi sono rivolto alla CGIL e a SUNIA la risposta e stata,non possiamo fare nulla.REGIONE MARCHE govrnata da PD x fortuna fino ieri. OGGI NOSTRA.X di più senza riscaldamento.ho speso 5.500 euro x condizionatori stufa a pellets chiedendo un contributo all ERAP ma mi è stato negato.in 53 anni che ci abito non c'è mai stata manutenzione le finestre non chidono bene e fa un freddo BOIA.questo mese non posso dare un contributo al MOVIMENTO spero di farlo il prossimo.ah dimentivo ho srappato le tessere di cgil e sunia davanti le loro facce ricevendo applausi da personeche erano lì.spero che tu legga questo messaggio augurandoci tutto il bene possibili FLAVIO DI URBINO-

flavio fardetti 01.03.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento

La prima cosa che deve fare il M5S è il reddito annuo minimo garantito assicurerebbe reale libertà e indipendenza; per tale motivo, esso è inaccettabile per ogni sistema basato sullo sfruttamento e il controllo.Tenendo presente l’attuale costo del mantenimento di una vasta burocrazia assistenziale si spende di più.Si tratta di un’idea che apparirà senza dubbio inattuabile o pericolosa a coloro i quali ritengono che «gli uomini sono sostanzialmente pigri per natura». Ma è questo un “cliché” che non si basa sui fatti: è un semplice slogan che funge da razionalizzazione della riluttanza a rinunciare al sentimento di potere nei confronti di coloro che non ne hanno affatto. Siamo un paese allo sfascio e, da rifondare. Dobbiamo riconquistare la libertà e il diritto alla vita. Accudiamo i nostri animali domestici e tra noi ci scanniamo. Questi criminali in giacca e cravatta che ci hanno governato per tutti questi anni ci hanno distrutto psicologicamente.

antonio armignacca 28.02.13 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ciao. Sono un grillino convinto .Sicuramente ci avete già pensato ma l'idea mi è venuta ascoltando Grillo quando dice "non lasceremo indietro nessuno".
Questa mia idea se attuata porterà il M5S al 51% e forse di più.
Siamo in tanti e in tutta Italia e nella mia città gli unici rappresentanti del movimento si parlano fra di loro o partecipano a qualche evento pubblico.Non basta se si vuole aiutare il paese.
Credo sarebbe utile creare dei centri in ogni città dove i cittadini,gli imprenditori e tutte quelle persone che fanno parte del movimento o che credono nel futuro del nostro paese si incontrino, parlino,si confrontino e possano aiutare le persone che non ce la fanno più.Questi centri potrebbero chiamarsi "CAC centri di aiuto al cittadino " oppure con altre sigle o in un altra maniera.Confrontarsi fra persone di ceto sociale diverso porta inevitabilmente a delle idee. Le idee portano alle soluzioni. Le soluzioni porteranno il M5S ad essere una cosa ancor più concreta e duratura sul territorio. Finalmente sarebbe la prima volta che un movimento politico aiuta la gente concretamente.
Viva l'Italia , Viva il movimento a cinque stelle."


seguito alle proposte del 12 febbraio
37 obbligo di esporre la certificazione periodica del cambio e-o disinfezione dei filtri dei condizionatori in tutti gli edifici con accesso del pubblico
38 obbligo di approvazione a maggioranza dei presenti dell'assemblea dei residenti della zona per gli appalti superiori a 10000 euro
39 utilizzo dei satelliti con telecamera infrarosso per trasmettere sui navigatori le strade con più traffico rilevato dall'aumento di temperatura dovuto gas di scarico e rilevamento in tempo reale degli incendi
40 controlli sistematici sulle finte separazioni tra coniugi per avere diritto alle agevolazioni in base al reddito(es " buono casa")
42rumore e frequenza ammissibile uguale per tutti i veicoli a motore
43 obbligo per tutti i comuni avere aree attrezzate recintate gratuite per sosta camper
44 nullità della nomina ad un incarico pubblico da parte di un nominato.
45 I Comuni possono acquisire proprietà abbandonate non utilizzate da oltre 10-20 anni se hanno un progetto di utilizzo approvato dai residenti della zona(in applicazione dell'art 42 della Cost "la proprietà ha una funzione sociale")
46 divieto costruzione nuove carceri - solo campi attrezzati con moduli abitativi unipersonali mobili dove serve attività di lavoro per la rieducazione .
47 riduzione di un terzo dello stipendio per tutti i dipendenti degli istituti penitenziari presenti al momento della fuga di detenuti finchè non vengono ripresi.
48 qualifica di PS per tutti gli appartenenti all'esercito e loro impiego in compiti di sicurezza e prevenzione e vigilanza anche nei siti archeologici.
49 nomina di ispettori volontari con qualifica di PS_PG nominati e dipendenti funzionali dalla Presidenza del Consiglio o dalle Regioni autorizzati a fare controlli (con rimborso spese da capitolo di bilancio alimentato dai proventi contravvenzionali a costo zero per le amm.ni)
50 sanzione proporzionata al bilancio in caso di aumento volume nelle publicità radio tv

emilio creccotti 24.02.13 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei tanto salire sul treno del cambiamento del M5S, ma mi piacerebbe sapere però a chi affiderò la mia vita e quella dei miei figli. Chi è il candidato premier? Perchè non parlate mai in concreto di come realizzerete tutte queste belle cose che dite?
Io sarei la madre e la donna più felice del mondo se finalmente tutti quei ladroni non occupassero più il Parlamento , e soprattutto se restituissero una volta per tutte tutto ciò che ci hanno rubato.

tina Valenti 21.02.13 23:11| 
 |
Rispondi al commento

L'unico punto su cui non sono d'accordo è il referendum per la permanenza nell'euro. Non si può far scegliere ai cittadini che mossi da sentimento anti-europeista potrebbero causare un disastro. Se l'italia uscisse dall'euro sarebbe uno sfacelo: la nostra moneta di svaluterebbe a livelli allucinanti, e poi con cosa lo compriamo il petrolio, l'elettricità e tutte le materie prime che mancano al nostro paese se la nostra moneta non vale più niente? Si avrebbe un impennata dei prezzi di benzina, riscaldamento, elettricità e chi più ne ha più ne metta. Certo, l'export ne guadagnerebbe ma a scapito di una distruzione economica totale. Sinceramente, è l'unico punto del programma che mi lascia fortemente dubbioso se dare il mio voto all'M5S.

Romeo Sauda 21.02.13 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei ricevere informazioni in merito al punto 13
Vi ringrazio della risposta

giuliana vallarino 21.02.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera
vorrei sapere quale è la posizione ufficiale del Movimento nei confronti del tema Chiesa Vaticana e nello specifico di tassazione, contributo economico alla attuale crisi italiana, argomento IOR e partecipazione politica nel parlamento italiano.

Giovanni Baronio 20.02.13 17:34| 
 |
Rispondi al commento

seguito alle proposte del 9 gennaio 2013 (vedi)
23 acquisto primo terreno agricolo e riunione alla stessa proprietà delle piccole particelle catastali senza spese e tasse
24 tassa solo su i rifiuti indifferenziati e in base alla distanza dalla discarica
(numero di cassonetti per la separazione e il riciclo di tutti i materiali)
25 abolizione dei limiti di velocità come in germania ,i cartelli di limite devono essere considerati come invito e indicazione e non come obbligo
26 obbligo per tutti i cartelli stradali dell'indicazione sul retro del tecnico responsabile che lo ha autorizzato con riferimenti di geolocalizzazione
27 obbligo di allarme acustico per uscita di gas senza fiamma per tutti i piani cottura
28 raddoppio della distanza di sicurezza tra veicoli in galleria e divieto di entrare in galleria con veicoli fermi o in rallentamento
29 sospensione di tutte le scadenze e comunicazioni tra il 25 luglio e il 5 settembre
30 limiti alla replica di spot publicitari simili
31 divieto di luce rossa dei semafori senza veicoli o pedoni che utilizzano il verde corrispondente (è un provvedimento amministrativo nullo per mancanza di motivazione, i reati per chi non modifica il semaforo odvrebbero essere :abuso d'ufficio,interruzione di pubblico servizio.blocco stradale,danno all'economia nazionale.)
32 test su riflessi e simulatore per tutte le patenti di guida e porto d'armi
33 sanzione per i pedoni che attraversno la strada usando il cellulare all'orecchio
34 divieto di leggere gli interventi in parlamento ,i presidenti tolgono la parola a chi legge gli appunti (se si ricordano meno parlano meno e si risparmia tempo-..a scuola non eravamo pagati e bisognava ricordare tutto nelle interrogazioni )
35 istituzione di una banca dati nazionale di testimoni di incidenti stradali.
(per scoraggiare i professionisti delle testimoinianze multiple)
36 collegamento del verde del semaforo all'arrivo del bus pubblico

emilio creccotti 12.02.13 00:11| 
 |
Rispondi al commento

Agenda Grillo più completa:

https://s3-eu-west-1.amazonaws.com/materiali-bg/volantino_5stelle.pdf

(puoi stamparla e diffonderla)

Angelo P. Commentatore certificato 10.02.13 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Il reddito di cittadinanza è quanto di più democratico possa esistere in uno Stato; l'idea che un individuo, solo perché esiste, ha diritto a un minimo reddito per vivere è un concetto quasi filosofico che però molti Stati (Svezia, Francia, Inghilterra, Germania, Austria) in Europa hanno adottato da molti anni. In pratica l'Italia (Repubblica delle Banane) assieme alla Grecia (tecnicamente fallita) è fra i pochi Stati i che non prevedono un minimo di assistenza sociale al reddito.
Nessuno o pochi sanno che è stata la stessa Europa a prevedere, con una legge, che gli Stati membri si dotassero di un tale provvedimento che eviterebbe tensione sociale e che salverebbe molte famiglie e persone dall'usura legalizzata delle banche ( primi responsabili della crisi mondiale da loro creata per salvarsi).
I soldi per finanziare questo fondo sociale si trovano, basta tagliare nello spreco enorme di alcune branchie del settore pubblico (difesa, maxi pensioni dorate e privilegi vari, enti inutili, finanziamenti a pioggia alla grande impresa e all'agricoltura,ecc).
Andate a leggervi qualcosa sull'argomento e CAPIRETE TUTTO!

Luciano Marcelli 08.02.13 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Non so se mi è sfuggito, ma di riforma pensionistica Fornero non si parla ? Non di esodati, ma di PENALIZZATI, come tutti i nati del 52, che di colpo si sono visti negati i propri diritti al pensionamento e polverizzati i propri programmi di vita. La brutalità di questa legge barbara non ha precedenti: occorre mitigarla, introdurre una gradualità e anche una maggiore flessibilità, perché non siamo tutti uguali e c'è anche chi dopo i 60 anni non ce la fa più ! Voterò il Movimento solo a condizione che si introduca questo punto nell'agenda.

Maria Luisa Agati 30.01.13 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una proposta che riguarda milioni di Italiani : Attualmente la Banca d 'Italia segnale nella sua centrale rischi i nominativi di tutte le persone che non sono riuscite a pagare dei finanziamenti con istituti bancari,trovo giusta questa segnalazione ma non può essere accettata la durata idi permanenza della segnalazione ,credo che un limite di tempo vada assolutamente messo per esempio 5 anni che già mi sembrano un periodo più che sufficiente.
Ricordo a tutti che la segnalazione delle banche alla centrale rischi della banca d.'italia impedisce a qualsiasi persona di poter avere accesso a qualsiasi tipo di credito.......
Spero che il movimento possa proporre qualcosa per cambiare questa situazione.

Davide Briganti 27.01.13 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono un giovane medico dipendente di un'azienda sanitaria pubblica.Sapete quanto tempo e denaro si investe per arrivare alla fine del percorso di studio obbligatorio per esercitare (laurea 6 anni + specializzazione [dai 4 ai 6 anni])? Quanti anni ancora si attende poi per lavorare? Avete un'idea del nostro stipendio mensile? Immaginate l'entità della nostra responsabilità medico-legale?
D'accordo sui tetti alle tariffe richieste dai medici privati, a volte da indignarsi, ma non sulla possibilità per il medico "pubblico" di lavorare anche nel privato, per arrotondare uno stipendio misero in relazione a quanto sopra.
Bisogna esigere comportamenti etici e trasparenti dai medici che svolgono questa attività parallela e attivare controlli a tal fine, ma non impedirla. Piuttosto si dovrebbe proporre l'innalzamento del nostro stipendio base a fronte di un lavoro così particolare e speciale.
Grazie.

FRANCESCA TRAVAGLINI 26.01.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e aggiungerei anche una riforma SERIA della giustizia e della scuola, perchè la scuola italiana è veramente una discarica.....prima che informatizzare lo stato bisogna semplificare e tagliare la burocrazia, poi aggiungerei un punto sugli esami di stato, non vedo perchè in Italia e solo in Italia un laureato deve anche pagare centinaia di euro per fare un esame di iscrizione all'albo con esame!!!succede solo qui ed è vergognoso...

Andrea S 25.01.13 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il programma , molte cose le condivido , una cosa mi lascia perplesso , in tema di referendum , in quanto molte volte si sono proposti referendum in base alla pancia di qualcuno , senza valutare e conoscere quel mondo e le ragioni nascoste per cui si volevano abrogare certe leggi. Es. Referendum sulla Caccia , dati oggettivi su prelievi , conoscenza delle specie cacciabili , la caccia in europa , chi svolge questa attività , l'economia della caccia , abrogando certi leggi si chiude la caccia a tutti o solo ai pensionati poveri ? Ecco io credo che quando si parla di abrogare con referendum si debba stare molto attenti e sentire anche le voci di chi in genere non ha questa possibilità.

Pietro Carotti 25.01.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Egregio signor Grillo.
VOlevo soffermarmi sull'arricchimento illecito di politici nell'ultimo ventennio e, qualora questo venga accertato(e lo sarà), cosa intende fare per recuperare questo ingente patrimonio ed allo stesso tempo non finire vittima del primo mafioso/camorrista di turno. Nella popolarissima agenda grillo non sento parlare di lotta alle mafie, di eradicazione della mafia dalla politica. Signor Grillo come pensa di risolvere la questione di Scampia e di tanti quartieri periferici e non di alcune importanti città(palermo ad esempio)che sono le più importanti sedi di spaccio,racket, analfabetismo ed inquinamento in Europa???Cosa vuol farne, Signor Grillo, dei soldi inutili per la TAV? investirli al sud? non lo trovo scritto nella sua agenda..perchè i soldi del microcredito non li chiamiamo invece: Fondo Per il Sud stando attenti,stavolta, che nessuno "mangi"e resti impunito? In francia i patrimoni al di sopra del milione di euro al netto del fatturato sono tassati del 75%..intende fare lo stesso e quindi tassare anche se stesso signor Grillo??? lei deve essere un pò più chiaro..ad evdenziare i problemi son bravi tutti, ma non tutti sono chiari quando si tratta di spiegare come fare, tantomeno lei

Ciro Pucillo 24.01.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

salve a tutti....
Beppe ho letto il programma è mi è piaciuto... aggiungerei solo la legalizzazione della canapa, incentivare le aziende che coltivano canapa industriale valida sostituta del petrolio sia come biocarburante sia come materiale da cui ricavare la plastica, anche valido medicinale... secondo me è una questione scomoda e sottovalutata speriamo bene :)

roberto de carolis 24.01.13 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungerei il divieto, per coloro che non condividono più le idee del partito che rappresentano in parlamento o senato, di passare da un partito all'altro , ritengo più dignitoso e serio abbandonare l'incarico. Si eviterebbero così crisi e galleggiamenti impropri..

franca mugittu 23.01.13 12:20| 
 |
Rispondi al commento

PER UNA CARTA DEI DIRITTI DEL TERRITORIO
E’urgente affrontare un dibattito politico e culturale per la salvaguardia del paesaggio. Esso, inteso come l’insieme degli elementi naturali e delle città costruite, è uno dei maggiori beni del nostro paese, salvaguardato anche dalla costituzione. Infatti le nostre bellezze quali monti,mari, città storiche ,ecc sono da sempre gli elementi costituenti quella diversità che è la nostra ricchezza e che caratterizzano l’Italia. Basti pensare alla gioconda di Leonardo che ha come sfondo proprio il paesaggio. Il saccheggio perpetrato nei confronti del territorio ha determinato una degenerazione del paesaggio. Le scellerate trasformazioni sono state viste come volano dell’economia e la pratica della contrattazione urbanistica ha ingrassato la classe politica. Salvare il nostro patrimonio paesaggistico ci impone, appunto, la redazione della “CARTA” da estendere a tutto il territorio nazionale. Si tratta di una semplice sovrapposizione di tutte le caratteristiche che determinano la struttura e la riconoscibilità del territorio. Uso del suolo, vegetazione, fauna, geologia, acclività,storicità degli insediamenti urbani, ecc. sono tutti elementi che sommati tra loro in una opportuna scala di valori, conducono alla individuazione del valore di un singolo territorio. Sommandoli ai valori estetici del paesaggio quali la percezione e le emergenze visive, la tridimensionalità , la memoria storica si arriverà ad una sintesi che ci dirà le uniche trasformazioni possibili. Riconoscere il valore paesaggistico e scoprire quali sono gli interventi che non determinano perdita di valori ambientali, significa che è il territorio stesso che “decide” il suo futuro. La sostenibilità ambientale sarà l’unica discriminante. Politici, imprenditori, ecc. perderanno il loro nefasto potere, perché distruggere valori ambientali significa sottrarre all’uomo elementi vitali al suo benessere psico-fisico ed alla qualità della vita.

LANFRANCO SARGOLINI 16.01.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROPOSTE DI LEGGI:
-espulsione immigrati irregolari.
-redditrometro obbligatorio per immigrati, almeno i primi 5 anni.
-espulsione per gli immigrati che commettono reati, cosi più posti nei carceri.
-redditrometro anche per emigrati da regione a regione per i primi tre anni.
-leggi più severe e condanne più lunghe anche per i piccoli reati.
-realizzazioni di nuove strutture per i detenuti.
-volontariato per detenuti con ultimi anni da scontare.
-meno caserme grosse ma più piccole sparsi su tutta la città.
-più forze dell'ordine in borghesi.
-eliminare una volta per tutte la prostituzione o legalizzarla e tassarla con redditrometro obbligatorio.
-tassare le chiese, come tutti i cittadini.
-togliere a tutti l'1% dallo stipendio mensile dai 3000 euro in sù...ad esempio ai calciatori, chiese, politici, notai, avvocati, medici, geometri, commercialisti.ecc...
-più controlli a tutti gli enti pubblici, con questionario ai cittadini da compilare alla fine per giudicare il servizio offerto...
-art. 18, le aziende devono affidare la decisione ai dipendenti stessi di licenziare un loro collega proposto dalla azienda stessa, con votazione anonima.ovviamente il collega dovrà aver avuto almeno 3 anni di servizio prima di essere giudicato.
-rispettiamo gli animali ma non ci scordiamo le persone che soffrono di cinofobia o altro...
-incentiviamo le aziende straniere a venire qui nel nostro paese e ad assumere i residenti.
-tassiamo sempre dell'2% chi oltre lo stipendio a altre entrate extra tipo affitti ecc...
-più concorrenza tra banche...
-tassi dei prestiti personale più bassi per chi a un redditto normale o basso che deve ristrutturare casa o spese mediche ecc...
-tassi mutui più bassi perchi acquista prima casa e a un reddito normale.

cristian dutto 16.01.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento

[COMUNICATO STAMPA]
LE NAZIONI UNITE INVITANO A PASSARE A
UN'ALIMENTAZIONE VEGAN: NUOVO REPORT
INDICA COME NECESSARIA LA DIMINUZIONE
DEI CONSUMI DI ALIMENTI ANIMALI,
PER L'AMBIENTE E PER CHI SOFFRE LA FAME
6 giugno 2010

Il nuovo report dell'UNEP (Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite), uscito il 2 giugno 2010 e intitolato "Calcolo degli impatti ambientali dei consumi e della produzione", evidenzia senza ombra di dubbio il consumo di alimenti animali - carne, pesce, latticini - come una delle cause primarie di impatto ambientale, inquinamento, effetto serra e spreco di risorse.

Secondo un articolo del quotidiano inglese The Guardian, a commento del report, "uno spostamento globale verso un'alimentazione vegan è vitale per salvare il mondo dalle fame e dagli impatti peggiori del cambiamento climatico".

Nelle conclusioni del report si afferma infatti: "Si prevede che gli impatti dell'agricoltura aumentino in modo sostanziale a causa dell'aumento di popolazione e del conseguente aumento del consumo di alimenti animali. Un riduzione sostanziale di questo impatto sarà possibile solamente attraverso un drastico cambiamento dell'alimentazione globale, scegliendo di non usare prodotti animali".
cit. http://www.scienzavegetariana.it

Di questo che è di vitale importanza per tutti nessuno ne fa cenno. Nessun partito o movimento che sia, che non abbia in programma di ridurre e poi eliminare il commercio di generi ricavati da animali, o guadagni con il loro sfruttamento merita un solo singolo voto.


parole che MANCANO dalla costituzione italiana (ma che ci dovrebbero essere)
benessere
felicità
serenità
tranquillità
prosperità
trasparenza
chiarezza
equità
onestà
correttezza
rettitudine
onestà
lealtà(questa almeno nello statuto albertino c'era...)

emilio creccotti 15.01.13 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Noi del M5S abbiamo deciso di non essere piu' spettatori del mondo, noi abbiamo scelto di essere partecipanti. Gli altri stanno tessendo come sempre alleanze, inciuci, con dei loro amici e parenti per spartirsi il solito bottino come hanno fatto da sempre. Parlano apertamente e spudoratamente di se stessi, di quali alleanze tesseranno e stanno tessendo per cercare di spiazzare noi del M5S. Però se qualcuno riuscisse a spulciare il nostro programma è fatta. Beppe dice ad esempio che Benetton ha di nuovo aumentato il pedaggio delle autostrade, e aggiunge che le stesse le stiamo ripetutamente pagando, prima con le tasse per poterle costruire e adesso che sono state regalate in modo parassitario , le stiamo ripagando con ripetuti aumenti del pedaggio. Beppe giustamente dice che bisogna riprendersi questi beni per far fronte al reddito di cittadinanza. E cosi per altre migliaia di situazioni simile. Divulghiamo il programma, forza.

giovanni porfido 15.01.13 00:33| 
 |
Rispondi al commento

alcune proposte da aggiugere all'agenda grillo
1-le doppie cariche pubbliche retribuite sono nulle (per tutti non solo per i deputati)
2-abolizione delle marche da bollo (istituite da napoleone)
3-abolizione contributi e agevolazioni alle coltivazioni di tabacco
4-limitazioni di tempi e orario di trasmissioni televisive con disgrazie,lamenti,malattie ecc
5-sanzione proporzionata al fatturato per publicità prodotti igene intima in ore pasti
( vedi pupu liquida)
6-esenzione dalla dichiarazione di redditi da contratti registrati (già conosciuti dall'amm.ne)
7-tassa rifiuti proporzionata alla distanza dai cossonetti
8-divieto di importazione legni tropicali a lento accrescimento
9-tassa sull'inchiostro della publicità (per compensare le maggiori spese di riciclaggio della carta)
10-esenzione tasse sui beni riacquistati per rottura improvvisa e imprevista rispetto alla durata media (per evitare la tassa sulla
disgrazia)
11-lenzuola di carta nelle carceri per evitare la fuga con lenzuola annodate
12-obbligo per i gestori telefonici di attivare il sistema ptt per utilizzare i cellulari come walki-talki nelle zone di calamità naturali.
13-sequestro dei mezzi a due ruote senza
abbigliamento ad alta visibilità.
14-sequestro dell'immobile in caso di alterazione degli elementi architettonici dei centri storici
15-obbligo di assicurazione o riduzione dell'assistenza sanitaria per tutte le attività a rischio anche sportive all'estero e per autolesionisti
16-diritto per dipendenti pubblici con stessa qualifica di scambiarsi il posto di lavoro
17-riconoscimento della prevalente funzione di trasporto valuta per benzinai
18-deposito gratuito dei brevetti
19-tutte le spese di ordine pubblico intorno agli stadi a carico delle società calcistiche
20-divieto di munizioni di piombo per la caccia(dispersione di materiale tossico non riciclabile)
21-obbligo di cassaforte per detenzione armi in casa.
22-esenzione iva per isolanti termici ecc,ecc

emilio creccotti 09.01.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Da Fernando (questa amica turca senza fazzoletto in testa).

Ho sentito parlare di un accordo Berlusconi-Maroni,
-> lo sai chi sono quei due???
Eallora??
Perché unlaguardi la tele??
Uncelai???
Eallora??
Ahhh!
E allora che fai senza TV??
pfui che noia!
che barba!,
che barba!
<- Ahhh mi manca tanto quel meraviglioso Festival di SanRemo, il grande pipistrello, tutta la settimana di pedate, telefilmi americani (i miei adorati) e tutta questa disgrazia per colpa della dannata allergia al

Fernando Giannelli, Stuttgart Commentatore certificato 08.01.13 01:06| 
 |
Rispondi al commento

Da Fernando (un`amica turca senza fazzoletto in testa)

un`amica turca (senza fazzoletto in testa) mi diceva.
Ma lo sai cosa sono i radicali (destra, sinistra, centro???) eccone alcune caratteristiche:
- sono persone di forte carattere
- hanno dei principi d`acciaio
- credono ciecamente nella loro religione (ideologia)
- seguono i loro capi fino alla morte (Hitlerjungen, Islamisti….)
- odiano a “morte” chi la pensa diversamente e lo fanno per guadagnarsi il paradiso
- odiano le debolezze e naturalmente le donne che però usano volentieri
- fanno quello che dicono
- sanno quello che fanno
- agiscono sempre in gruppo se possibile numeroso
- sono contro gli stranieri e se possono, li vergano se non di peggio
- bruciano libri e bandiere (anche Italiane) per finire con le persone (Hitlerregime)
- sono persone serie anzi molto serie, non scherzano mai
- marciano, non ballano, non cantano (eccetto i propri inni)
- vestono quasi sempre i loro colori, nero,rosso e anche il verde è di moda
- tagliano quasi sempre la testa al toro quando lo chiappano
- sono persone sempre molto per bene quando non fanno del male

Ora so chi non è possibile votare

Buon Anno a tutti, anche agli altri

Fernando Giannelli, Stuttgart Commentatore certificato 06.01.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti, ho letto il programma e mancano un po' di cosette. Effettivamente vi capisco, ce ne già di lavoro da fare...Però nessuno parla della SICUREZZA PUBBLICA che per gli italiani è un argomento importante...Io ci lavoro in mezzo alla gente e sono davvero preoccupati. Spero che aggiungerete nel programma un piano di lavoro sulla sicurezza pubblica!!!buon lavoro!!!

cristian dutto 05.01.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/
VENERDÌ 4 GENNAIO 2013

COUNTDOWN

Gianni Tirelli

caneliberonline 04.01.13 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Per mia informazione ho letto il programma del M5S volendo poter scegliere sui programma per chi votare, però non ho trovato niente per quanto riguarda il lavoro, gli ammortizzatori sociali, nè sulle pensioni, tantomeno sul grave problema degli esodati. Quali sono le vostre proposte?

caterina d 03.01.13 16:11| 
 |
Rispondi al commento


MARTEDÌ 1 GENNAIO 2013

2013 – L’ANNUS HORRIBILIS........di G. Tirelli

C A N E L I B E R O N L I N E: 2013 – L’ANNUS HORRIBILIS
caneliberonline.blogspot.com

Orrù Mariano 01.01.13 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti scrivo per farti presente un problema fondamentale riguardo l'argomento trasporti e servizi per noi cittadini.
Mi chiamo Francesco, abito in un meraviglioso paese calabrese in provincia di Cosenza, Fuscaldo Marina, ho 20 anni e studio Ingegneria Civile all'UNICAL (Università della Calabria);
il giorno di Natale c.a. mi sono recato con mio padre e mio fratello a Taormina per trascorrere una giornata diversa ed ho notato con grande sdegno e perplessità che le tariffe per il traghettamento da Villa S. Giovanni a Messina sono insostenibili: 38€ all'andata e 38€ al ritorno, che in totale fa 76€, una rapina!
Perché far pagare così tanto una traversata, quando, a mio avviso, dovrebbe essere un servizio gratuito offerto dallo Stato? Mi spiego meglio: ritengo immorale che un cittadino italiano debba pagare così tanto per un proprio "diritto"; sarebbe come proibirgli il muoversi liberamente per il Paese, costringendolo, di fatto, a rimanere "isolato" nel caso dei siciliani...
Grazie, e spero che con il MoVimento 5 Stelle l'Italia possa risorgere!

Francesco M., fusclado marina Commentatore certificato 01.01.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Come mi capita quasi sempre, condivido al 99.99% quello che scrive Grillo. Anche quest’Agenda.

Ciononostante chiedo:

quando sono stati proposti all’M5S i temi dell’Agenda Grillo?
Quando sono stati discussi?
Quando sono stati votati?
C’erano altre proposte da parte degli iscritti all’M5S?
Non mi sembra di aver mai letto di nessuno dei punti di cui sopra.

Se “Ognuno vale Uno”, NESSUNO (*) vale Tutti.
(*) quindi Nemmeno Beppe Grillo.

Ogni singola istanza dev’essere dibattuta e votata (almeno dagli iscritti dell’M5S).


Grazie per l’attenzione e buon 2013 a Tutti,

Gianluca De Michele
Trani BT

Gianluca De Michele Commentatore certificato 01.01.13 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao mi chiamo Edoardo Petrini, sono il bassista del gruppo "NOI", gruppo ufficlae dei NOMADI. Siamo una Band di 5 musicisti professionisti ( 2 guitar, 1 bass guitar, 1 tastiera, 1 batteria) abbiamo uno spettacolo di 3 ore rigorosamente LIVE basato sul repertorio dei NOMADI. Abbiamo le luci, gli efetti, l'impianto voci con casse e sub_buffer fino a 15.000 W. abbiamo il mixerista che ci segue con il suo staff per i suoni e gli effetti, 2 furgoni e tutto il necessario. se siete interessati ad ingaggiarci per qualche Vosto evento, saremo onorati di poter suonare ed esibirci per Voi. Potete contattarmi al 329-6699848.

www.myspace.com ( poi digitare sul motore di ricerca edoardo Petrini)

A presto e Buona Vita....... :)


edoardo petrini, brescia Commentatore certificato 01.01.13 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Vorrei invitarvi a ragionare un po' sull'agenda Grillo, e a rendervi conto che questo programma contiene:
1 - enormi ingenuità (accesso gratuito alla rete per tutti e reddito di cittadinanza: chi paga? Il reddito di cittadinanza costerebbe 6/8 miliardi l'anno per ogni milione di persone che ne beneficiasssero. L'accesso alla rete potrebbe costare 12/14 miliardi l'anno, senza contare i costi di investimento iniziale)
2 - gravi incompetenze (desiderio di sostituzione dell'euro: con cosa? con una moneta fondata sul terzo debito al mondo? Avete idea di quanta inflazione importeremmo? D'altronde, savalutare la moneta per favorire le esportazioni vorrebbe dire metter le mani nelle tasche degli italiani nella maniera più subdola e schifosa che esissta)
3 - fumose illusioni (Lotta alla corruzione: la cosa più semplice sarebbe l'abolizione del contante, rendendo tracciabili tutte le transazioni economiche. Ci avete pensato?
Una sola rete pubblica indipendente dai partiti: la cosa pubblica è per sua definizione gestita dallo stato che ha la sua personificazione nel governo e nel parlamento, composto da esponenti dei PARTITI. E poi le reti fininvest, private, sono indipendenti? L'unica soluzione è la moltiplicazione dei player badando che ve ne siano almeno 4 o 5 di simile importanza e di diverso orientamento)
4 - evidenti spinte populistiche (punti 10 e 15, talmente generici che possono voler dire tutto o niente: bisogna SPECIFICARE, quando si vuol essere migliori degli altri).
5 - banali errori (il referendum propositivo è ottimo ma bisogna mediarlo con forti soglie di proponenti, almeno 2 milioni di cittadini, e con forme di controllo perchè il risultato non sia avulso dalla somma delle leggi esistenti)
6 - incomprensibili dimenticanze (il vincolo di mandato degli eletti: eviterebbe il mercato dei voti)
Non sarebbe meglio dedicarci più tempo a 'sto benedetto programma invece di perderlo a fare cazzate?

enrico versino, torino Commentatore certificato 01.01.13 12:44| 
 |
Rispondi al commento

In relazione ai parlamentari

A)
L'art.1 della legge n. 1261 del 1965, già citata, attribuisce agli Uffici di Presidenza delle Camere il compito di determinare l'ammontare della indennità mensile in misura tale che non superi "il dodicesimo del trattamento complessivo massimo annuo lordo dei magistrati con funzioni di presidente di Sezione della Corte di cassazione ed equiparate".

B)
Benché non sia una retribuzione derivante da un rapporto lavorativo, ai fini fiscali l'indennità è un reddito assimilato a quelli di lavoro dipendente e, dal 1° gennaio 1995, è interamente assoggettata all'imposizione tributaria (è quindi abrogato l'art.5 della legge n. 1261/1965 nella parte in cui prevedeva una parziale esenzione fiscale per l'indennità parlamentare).

C)
LEGGE 8 giugno 1874, n. 1938
Art. 13.
La professione di Avvocato è incompatibile con quella di Notaro, di Agente di cambio e di
Sensale e con qualunque uffizio o impiego pubblico non gratuito, tranne quello di Professore di
diritto nelle Università, nei Licei ed in altri Istituti pubblici del Regno, o di Segretario comunale nei Comuni la di cui popolazione non oltrepassi i diecimila abitanti.
Sotto la denominazione di Professori di diritto si intendono anche quelli di discipline morali,
storiche o filologiche.

D)
PROPOSTA DI LEGGE n. 3900A Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense

Art. 18. (Incompatibilità)

1. La professione di avvocato è incompatibile:

d) con qualsiasi attività di lavoro subordinato anche se con orario di lavoro limitato. (il lavoro del parlamentare è un lavoro di dipendente pubblico)

Visto che le leggi esistono come facciamo ad applicarle senza se e senza ma, ovvero
A) Allontanare gli 89 avvocati attivi presenti in parlamento
B) Annullare qualunque atti vità in cui abbiano preso parte attiva
C) chiedere la restituzione integrale di tutto ciò che hanno percepito
D) Chiedere i danni da mancata chance, i danni morali e chiederne la radiazione per reiterata violazione delle leggi

Casimiro Mondino 01.01.13 11:21| 
 |
Rispondi al commento

MARTEDI
Ma il coraggio, dov’è? Vigliacchi. Paolo Barnard
...Visualizza altro

C A N E L I B E R O N L I N E
caneliberonline.blogspot.com

Orrù Mariano 01.01.13 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Questo programma e' una possibile salvezza, spero solo che siano in molti a capirlo.....

Eva grant 01.01.13 02:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe ti scrivo per complimentarmi sul tuo discorso di fine anno. Al contempo volevo dirti che la ripresa video lascia un pò a desiderare. Ti suggerisco di investire un pò più di tempo per le riprese e per le presenze in TV che ritengo siano molto più seguite rispetto - non a internet - ma al tuo blog. BUON ANNO

pietro L., cene Commentatore certificato 31.12.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno e grazie di esistere! Siete una speranza per me e i miei figli, ho una piccola ditta di NCC e vorrei mettervi a disposizione alcuni dei jostri van per portare la gente che non puo" venire ai vostri desk per la firma per uno o due giorni. Mi trovo a Roma, fatemi sapere inoltre dove posso ancora andare per firmare insieme a tutta la mia famiglia. Grazie
Francesco Miglio

Francesco Miglio 31.12.12 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Da Fernando “non andiamo all`opposizione”
Bravo Beppino e grazie per gli auguri 2013,14………

Mi raccomando, non andiamo all`opposizione, non serve a niente dire quello che si vuol fare, bisogna fare e per fare bisogna essere al timone.
Se non si ha la maggioranza, si fa coalizione anche col prete se necessario (meglio col diavolo) pur di realizzare alcuni importanti punti dell´AGENDA GRILLO, io comincerei coi seguenti:

3 - Abolizione dei contributi pubblici ai partiti (retroattivi da queste elezioni)
4 - Abolizione immediata dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
13 - Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa sul modello francese
14 - Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica con tagli alle Grandi Opere

lo sai si nasce piccoli per diventare grandi (se prima non si muore).

Buon anno a tutti

F. Giannelli

Fernando Giannelli 31.12.12 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Nicolò (che ha scritto più sotto).
In tema di tasse l'unica soluzione è che TUTTI I CITTADINI (e non in relazione alla propria professione) possano scaricare dall'imponibile su cui si calcoleranno le tasse qualsiasi spesa (di qualsiasi genere) effettuata.
Il 'nero' viene così a sparire in quanto saremmo tutti interessati a detrarre le spese dalle tasse.
In alcuni stati già lo fanno con notevoli risultati.

Altra cosa che eliminerebbe la politica (come fatta oggi e più precisamente la necessità dei politici) è quella di POTER EFFETTUARE DEI REFERENDUM SU QUALSIASI QUESTIONE.
Il cittadino si informa su quanto gli interessa, non delega nessuno al voto (come si fa adesso) E QUINDI SALTA LA POLITICA, E VOTA MEDIANTE UNO SMARTPHONE. La tecnologia è matura per questo, fra poco si effettueranno i pagamenti tramite cellulare (già alcuni lo fanno), ovvio avviare uno
studio serio, competente ed indipendente sulla sicurezza di un voto mediante questa tecnologia.

Dobbiamo avere il coraggio di cambiare, di pensare come esseri in un mondo tecnologico evoluto e non usarlo solo per facebook ed altre poche cose.

MAX57 31.12.12 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A riguardo del punto 16 dell'agenda Grillo:
Chi paga l'accesso gratuito alla rete per tutti?
Visto che i provider sono tutti privati se ne crea uno nuovo? Si nazionalizza uno esistente o si fanno 60 milioni di abbonamenti?
Avete idea delle cifre?
Essendo bravi bravi (30 milioni di richiedenti, 15 € al mese a persona) sarebbero 5,4 miliardi di euro all'anno a carico dello Stato, cioè di tutti.
E se l'accesso lo paga lo stato, cioè tutti, non è più gratis ma lo si carica anche addosso a chi, come mia mamma ha 80 anni e non glie ne frega niente di internet.
Mica democratico, e anche piuttosto da coglioni.

enrico versino, torino Commentatore certificato 31.12.12 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Iovolevo dire una cosa molto semplice riguardo alle tasse:visto che tutti i politici anno rimborsi spese quando si reccano al lavoro.Perchè non fanno dettrarre dalle tasse anche all'operaio tutto quello che lo stesso utilizza sia per andare al lavoro,per la casa,per la malattia,anche perchè se io spendo 400 per reccarmi solo per lavorare il mio stipendio di 1500euro diventa 1100euro.Cosipagherebbero tutti le tase,ma forse è troppo semplice.Visembra una cosa fattibile oppure è difficile realizzarla questa mia proppost.

nicolò siddi (nicolò54), novi ligure Commentatore certificato 31.12.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eliminazione delle provincie? Accorpamento dei comuni? Numero e stipendi di parlamentari e consiglieri regionali?

Daniele Marcello 31.12.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

ma grillo e il signoraggio dove lo metti??eppure ne parlavi anni fa, quello è il problema dei problemi!!
1)abolizione signoraggio
2)nazionalizzazione banca centrale
3) applicazione moder money theory
4) uscita immediata dall euro e l'eurotruffa
no all europa dei banchieri, si a quella dei popoli

sara b. 31.12.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei aggiungere al programma la non canditabilità ai personaggi pubblici,(medici, magistrati, e quant'altro) durante la loro attività, se no dopo almeno due anni dalla cessazione della loro attività. Tutto ciò per dare più visibilità a quei cittadini che veramente si prodicano tutti i giorni per il bene comune, senza essere supportati (indirettamente) da attività e professioni retribuite da enti pubblici.

pippo grasso 31.12.12 09:19| 
 |
Rispondi al commento

nell'agenda non trovo nulla riguardo l'abolizione dell'IMU.....peccato
pur di non pagarla voterei anche per bin laden

GeoEffe 31.12.12 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/
LUNEDÌ 31 DICEMBRE 2012

GLI UNICI RIMASTI CONTRO IL POTERE"

Orrù Mariano 31.12.12 06:40| 
 |
Rispondi al commento

ora o mai più M5S aiutaci tu a mandare al diavolo la casta corrotta alla radice: politici tecnici e vaticano che da pure la mano a tutti i collusi (mafia-'ndrangheta-sacra corona unita)manager e presidenti illusi da mandare alla gogna per la vergogna .... rappresentano la nazione!!!!!! sono e rimangono eredi della corruzione!

stranauseato della polis 30.12.12 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Molto chiara l'agenda, però non ho letto nulla in materia di giustizia, perchè?

NICOLA LOMBARDI 30.12.12 22:12| 
 |
Rispondi al commento

MA NON SI PARLA DI LAVORO...QUELLO CHE DA'DIGNITA'ALLE PERSONE E CHE ORA IN ITALIA NON SI TROVA. COSA INTENDETE FARE VOI? DOPO TUTTI I LICENZIAMENTI DEGLI ULTIMI 3 ANNI, CHI CREERA' POSTI DI LAVORO DIGNITOSI? CHE PROPOSTE FARETE? GRAZIE

Barbara Nise 30.12.12 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe molto auspicabile che i politici (tutti) che si presentassero alle elezioni (tutte) avessero anche queste caratteristiche :
1. Fedina penale pulita
2. Nessun procedimento a carico sia civile , penale o amministrativo
3. Nessun carico pendente di alcun tipo : civile, penale o amministrativo.
E vista la loro peculiarità dettata dalla Costituzione di dover essere eticamente presentabili ed affidabili, tali caratteristiche dovrebbero essere richieste ed rilevate fino al 5 livello di parentela. Nel caso di un qualsiasi procedimento venisse aperto a loro carico o a carico dei loro congiunti devono automaticamente decadere dall'incarico. Una volta poi risolta la procedura in modo positivo, potrebbero essere riammessi nel loro incarico.
Io svolgo una attività per la quale è richiesto ciò, sono molto meno pagato di costoro, non sono un parlamentare e loro rappresentano l'Italia e giurano fedeltà alla Costituzione. Perché possono essere anche eletti dei pregiudicati o addirittura rimanere in carica se incarcerati! E' un Paese incredibile questa Italia, forse perché gli Italiani vogliono che sia così. Allora se non vogliamo cambiare, non lamentiamoci di nessuno di loro. Sono al parlamento perché sono stati votati dagli Italiani non certo dagli extraterrestri...o forse sì?!

roberto abbattista 30.12.12 21:20| 
 |
Rispondi al commento

In nessun punto si parla di welfare? Che cosa proponete?

Sandra Sacco 30.12.12 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Con i soldi della TAV sosteniamo la TAC: Turismo Arte Cultura ....

Sergio Cau 30.12.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento

vai beppe...questi sono "picchiacchelli"

roberto perna 30.12.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Desidero leggere tutti i punti dell'Agenda di Beppe Grillo e non solo i 16 pubblicati. Come posso fare?

salvatore musella 30.12.12 19:50| 
 |
Rispondi al commento

6 - Referendum sulla permanenza nell'euro

Il referendum è influenzato da sentimenti, le decisioni devono essere illuminate da LOGICA e da CALCOLI di convenienza economica.

Marco Dal Prà, Venezia Commentatore certificato 30.12.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io propongo a Beppe Grillo di inserire nel programma M5S anche il limite di età per candidarsi a qualsiasi elezione sia politiche che amministrative.
basta con questi candidati che hanno oltre 70 anni, bisogna lasciare più spazio ai giovani e poi, i giovani hanno la mente più fresca e non hanno tanti legami che hanno gli ultra settantenni che abbiamo in italia. Io proporrei seriamente il limite di 65 anni. Pensateci seriamente e si toglieranno dalla circolazioni tanti Volponi della politica.

ANTONIO S. Commentatore certificato 30.12.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/
DOMENICA 30 DICEMBRE 2012

LA SOLUZIONE FINALE E LA FINE DELL’ULTIMO KATUN

caneliberonline 30.12.12 12:19| 
 |
Rispondi al commento

io penso che nella agenda si debba includere tutti i posti di lavoro publici dati per scambio di voto licenziare tutti quelli assunti dal 1990 che sono tutti posti di lavoro con voto di scambio e poi semmai dovessero servire del personale si puo indire un concorso ma bisogna assolutamente tagliare questo sistema di voto di scambio

walter B., Tivoli Commentatore certificato 30.12.12 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho più o meno letto tutti gli interventi circa la questione dell'euro.....devo dire che io non ho ancora una posizione definitiva a proposito..quello che mi risulta chiaro e che, comunque, ci saranno da sostenere dei sacrifici...ciò che osservo è che non c'è un dibattito pubblico sull'argomento e che tutte le forze politiche ( a parte il 5 stelle) sostengono incondizionatamente la moneta unica....poichè questo punto, come altri del resto, è una peculiarità del 5 stelle, che propone un referendum sulla questione, mi sono meravigliato di non trovare sul sito di grillo un programma preciso che definisca la strategia da seguire in caso dell'uscita dell'Italia dall'euro; questo è per me un punto debole perchè non si può dire "facciamo il referendum e poi vediamo che succede"...occorre che, da questo momento fino al giorno delle elezioni, il 5 stelle renda pubblico questo programma che per ora io non ritrovo nell'agenda Grillo; si è vero che grillo propone semplicemente un referendum ma facendo questo occorre contemporaneamente proporre una via di uscita nel caso che il voto dia esito positivo, in modo che gli italiani si possano fare una idea delle conseguenze della loro decisione

Fabrizio Zanini 30.12.12 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Chiediamo ai lettori del blog di votare numerosi la proposta del CENTRO GANDHI Associazione per la nonviolenza ONLUS
www.gandhiedizioni.com
di aggiungere all'agenda Grillo
il tema del DISARMO E DELLA PACE:
tagliare le spese per gli armamenti, ritirare gli eserciti dagli scenari di guerra, attivare il dialogo e la riconciliazione dei popoli con mezzi civili e nonviolenti.

Rocco Carmine Altieri, Pisa Commentatore certificato 30.12.12 04:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Penso che chiunque voglia presentarsi sulla scena politica italiana non possa fare a meno di proporre soluzioni serie a quello che è oggi IL PROBLEMA del nostro Stato.
L'azienda Italia, purtroppo fà registrare nel proprio bilancio, OGNI ANNO, un ammanco di circa 270 miliardi di euro, dovuti ad EVASIONE, ELUSIONE e CORRUZIONE.
Se non si pone questo come punto principale di ogni agenda o programma di qualsiasi schieramento politico, per me quello schieramento perde automaticamente di credibilità.
Il problema è di GIUSTIZIA SOCIALE, le politiche vengono dopo e, a quel punto, avrebbero anche una copertura economica per renderle davvero efficaci.
Vorrei che l'Italia diventi finalmente un Paese moderno, con un'economia addirittura trainante per l'Europa, ne ha tutte le possibilità basti pensare all'economia sommersa derivante dal lavoro nero.
Vorrei concludere questo mio commento con una SUPPLICA ai giornalisti tutti (TV, stampa, web...), oltre alle continue disamine su come siamo messi male, su chi ci ha portato a questo punto, etc., cortesemente, potreste chiedere ai vari esponenti politici che si candidano, come, e, in che tempi, intendono risolvere il problema dell'evasione fiscale?
Grazie,
Mario

Mario Sardelli 30.12.12 01:43| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo io un punto:

17 - VAFFANCULO (a tutta la casta)

Giovanni D., Nettuno Commentatore certificato 29.12.12 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Eh sì, purtroppo è l'agenda Grillo e non il programma degli iscritti al M5S (nel senso che ha deciso tutto lui: vedi la proposta + votata nel forum di applicazione del protocollo MeMMT ridotta in semplice referendum sulla permanenza nell'Eurozona)

Federico Mangiantini, Ponte Buggianese (PT) Commentatore certificato 29.12.12 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Beppe Grillo,
vorrei sapere come mai nel programma 5 Stelle non viene mai riportato nessun riferimento all'abolizione dell'immunità parlamentare e l'insindacabilità durante l'esercizio delle proprie funzioni di parlamentare, in sostanza l'articolo 68 della Costituzione italiana.
Cordialità.

Antonio Morrocchesi

Antonio Morrocchesi 29.12.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento

La vera rivoluzione sarebbe una riforma del credito: si deve istituire una Banca Popolare che presti denaro ad interessi minimi spezzando l'oligopolio plutocratico delle banche private.

Federico Guerriero, Venezia Commentatore certificato 29.12.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono molto dispiaciuto di non aver trovato nell'agenda Grillo un punto relativo alla guerra e alle vendita di armi.

Mi aspettavo un punto sul pacifismo alla Gino Strada, sul ritiro di tutti i soldati dai teatri di guerra, in particolare dall'Afghanistan e la sostituzione dell'impegno militare con assistenza medica e sociale.
Mi aspettavo un progetto di riforma della legislazione sulla vendita di armi all'estero.
Mi aspettavo un proposta mirante a spiegare e controllare le spese militari italiane.

Spero che questi punti entrino nell'agenda definitiva perchè penso che per moltissime persone siano fondamentali, di sicuro lo sono per me.

Federico Guerriero, Venezia Commentatore certificato 29.12.12 22:09| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

geniali M5S!!!grande Grillo,io consiglio di lasciare più commenti possibili così loro sapranno quanti voti possono avere,sono d'accordo su quasi tutto il vs programma a parte 5 o 6 cose da aggiungere quali l'impossibilità di essere eletti al parlamento
se si svolgono attività private,io darei anche più anni di mandato se i politici facessero solo il loro lavoro statale da remunerare come la media europea.
secondo ma in primo piano aumento del potere di acquisto per la classe medio e bassa così da ristabilire un po' di democrazia.
terzo,ministri competenti a capo dei ministeri della repubblica che abbiano svolto una professione inerente al ruolo che vanno a ricoprire
quarto,il referendum per uscire dall'europa è rischioso,si chiede alla gente comune una responsabilità al di fuori dalla loro portata,saremmo in vantaggio o in svantaggio nel commercio con l'estero?
potrei andare avanti per ore ad elencare cose che non vanno bene e dovrebbero essere cambiate
meno burocrazia
più potere alla magistratura
processi con giuria popolare
no imu
liberalizzazioni
bilanci dello stato pubblici ed accessibili a tutti
diminuire i costi della politica le provincie e impiegare le risorse in un ufficio di collocamento del lavoro che funziona

bisogna spezzare il triumvirato stato/mafia/chiesa
ottimizzare le risorse del nostro stato e fare quadrare i soldi si può si perchè alla fine è quello il problema i soldi e il potere
ciao a tutti

Iuri Ruffini 29.12.12 19:17| 
 |
Rispondi al commento

L'unico modo è quello di eliminare TOTALMENTE LA MONETA CARTACEA e metterla solo Digitale, dove così non potrà + esserci evasione fiscale, CREARE DEGLI ISTITUTI BANCARI STATALI senza scopo di lucro per evitare costi ai cittadini e in conseguenza investire il capitale privato nel debito pubblico, Non dare mai + un centesimo agli istituti bancari e conseguentemente aumentare le pene per corruzione senza tagli o agevolazioni nelle sanzioni e tante altre conseguenze positive x tutti.
Il PRIMO OBBIETTIVO e quello di mettere una legge costituzionale per il quale la pressione fiscale non può superare il 40%
Legalizzare tutto quello che è droga, prostituzione, scommesse ecc. PERCHÉ LA DROGA + Pesante è Già LEGALE (Alcol) e tanto altro.

Alessandro Marchese 29.12.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Agenda Grillo.
Aggiungi: gli immobili non iscritti al Catasto passano di proprietà della Regione.
Alcuni esempi: una casa non registrata volutamente non è più commerciabile e ereditabile.
Un proprietario di cinque case (una abitata da lui) se nelle altre quattro vi sono dei consumi, ele, gas, acqua, vuol dire che esse sono in affitto.
Un terreno denunciato si può valutare che cosa produce.
Sarà difficile rischiare di rimanere invisibili a costo di perdere tutto!

Luciano B. 29.12.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Va malissimo, xchè non riuscite a vedere VOI IN MILIONI di persone la vera SOLUZIONE del problema che ci ha ridotto ad essere il paese + tartassato e corrotto al mondo.
Non cambierà mai nulla xchè noi Italiani facciamo SCHIFO e la classe politica rispecchia quello che noi siamo veramente

Alessandro Marchese 29.12.12 17:51| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Vorrei sollevare un problema e fare una domanda per vedere se quello che io vedo come problema lo è per tutti o è solo una mia fissazione.
Secondo voi nel programma del M5S ci dovrebbe stare un punto che abolisce le tasse del 50 % sulla benzina ? Magari sostituendola con un'iva agevolata del 10 % e basta ?
La domanda la rivolgo a voi tutti poiché tra le varie voci delle accise sulla benzina ce ne sono alcune molto curiose :
1,90 lire (0,000981 euro) per il finanziamento della guerra d'Etiopia del 1935-1936;
14 lire (0,00723 euro) per il finanziamento della crisi di Suez del 1956;
205 lire (0,106 euro) per il finanziamento della guerra del Libano del 1983;
22 lire (0,0114 euro) per il finanziamento della missione in Bosnia del 1996;

Ora vi chiedo e mi chiedo: la guerra d'Etiopia è terminata ? La crisi del canale di Suez è terminata ? C'è ancora per caso la guerra in Libano e in Bosnia ?
Allora ce lo mettiamo un bel punto nel programma per abolire finalmente queste assurdità ?

Moreno Borsalino 29.12.12 17:48| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig. Grillo buongiorno, una sintesi dell'attuale situazione Italiana è che la gente deve cominciare a ragionare con la propria testa. Siamo in un Paese alla deriva dove occorre fare una Legge affinchè i pregiudicati non si candidino in Parlamento (fra un po'faremo una legge per affermare che l'acqua bagna ....). Gli Italiani devono mandare a casa la classe politica che ci ha ingannato per anni: destra, sinistra e centro che sia, compreso l'Arcangelo Monti. Occore un cambiamento in totale discontinuità. Per cominciare occorre che il Politico non stia al governo per più di due mandati, poi va a lavorare. Per arrivare a fare cose pratiche occorre prima creare l'humus favorevole affinchè le idee pratiche attecchiscano ed allora via le sabbie mobili che ci circondano, create ad arte da questa immorale ed incapace classe politica. Penso che occorra ripartire da qui e Lei con il suo movimento ha una grande occasione che spero gli Italiani non le neghino, quella di controllare. Controllare che la gente comune non venga derubata e vessata in nome di una democrazia che difende i potenti a scapito dei deboli....... che strana democrazia ...., controllare che fare opposizione sia equamente importante come governare. Sono stufo di vedere fare opposizione ad una persona o in nome di un ideologia. Occorre fare opposizione alle cose sbagliate, e poichè la distinzione tra bene e male nasce con l'uomo non mi si venga a dire che è difficile capire cosa sia bene e cosa sia male. Certo è che basta chiarire a chi sia diretto il bene o il male; per me alla gente, al popolo. Invece, per gli attuali politicanti vengono prima i loro interessi e quelli del partito ed allora basta, occorre cambiare. Spero solo che gli Italiani non abbiano spento i cervelli. Auguri

Giorgio S. Commentatore certificato 29.12.12 17:46| 
 |
Rispondi al commento

sono daccordo con tutto ma...queste perchè non fare nulla alle regioni a statuto speciale? non è il caso di togliere anche a loro tutti questi privilegi? a bolzano la macchina della polzia con la scritta in tedesco e se parli in italiano nenache ti rispondono per non contare il fatto che nei concorsi pubblici hanno corsie preferenziali...che schifo!!!andassero dalla merkel a chiedere aiuti

paola c., tarquinia Commentatore certificato 29.12.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un programma da sogno, forse in un altro universo, in nessuna nazione della Terra è pensabile, tuttavia ci credo anzi ci spero, perchè se anche solo 1 quinto si riesce a farlo..... è un sogno, ma ci rimane solo questo...

MASSIMO 29.12.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Non so ancora cosa votare vistoche il mio futuro potrebbe essere un apocalisse per me operaio perchè il ricambio generazionale in politica e la svolta sulle politiche sociali a prodotto contro bersani(berlusconi non lo conto più)monti montezemolo casini e marchionne premetto non sono un metalmeccanico ma settore commercio come si posiziona il movimento cinque stelle riguardo ai diritti dei lavoratori e delle pensioni?grazie

edoardo g., Torino Commentatore certificato 29.12.12 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
Sarebbe interessante e utile che tu faccia un video da inviare su youtube e simili, dove esponi il tuo programma a grandi linee, invitando comunque a visionarlo interamente sul blog. Mi piacerebbe che tu esponessi ciò che sta accadendo in questo Paese e quale opportunità è quella attuale per mandare a casa la maggior parte ( non tutti, purtroppo) di quei politici che da 30anni ci stanno mangiando l'Italia. Che spiegassi bene che andando tutti, ripeto, tutti a votare ma NON votare i partiti, ma qualunque gruppo dove non ci siano quei politici, ad esempio il M5S o delle “casalinghe” o quello dei “pensionati”: giusto per far capire che questa è l'occasione giusta per CAMBIARE e non eleggerli più! Mi piacerebbe che sottolineassi che non lo stai facendo per te, perché moltissime persone non sanno che non vuoi candidarti, ma lo stai facendo per mettere in parlamento persone che sono quelle della porta accanto, pulite, intelligenti e mature, che vogliono cambiare il Paese per il bene di tutti. Ecco cosa mi piacerebbe vedere adesso. Sono sicuro che moltissime persone che hanno a cuore questa iniziativa, si scaricherebbero questo video per farlo vedere a tutte le persone che conoscono. Sopratutto gli anziani che non sono da prendere sottogamba e che purtroppo, come ho potuto constatare, sono convinti e propensi ancora a votare quei ciarlatani che imperversano in tv. Grazie.

carlo t., cagliari Commentatore certificato 29.12.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Bene i punti ma non dimentichiamoci i pensionati a riposo e quelli che non ci sono andati neppure con la mobilita

giancarlo del piccolo 29.12.12 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro BEPPE e cari M5S .....GRAZIE x quello che fate e x quello che farete x tutti NOI....Vi chiedo solo di considerare 1 punto che mi assilla da anni : pagare le tasse su BENI PRIMARI COME ACQUA-GAS-CORRENTE ???? io eliminerei l'iva sulle bollette che diventerebbero accettabili e non dei salassi!!!!!!!

paolo agnetti 29.12.12 14:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non vanno dimenticate leggi a tutela del risparmio e del lavoro e la reintroduzione della legge contro il reato di falso in bilancio.
Se si continuano le vessazioni a danno dei risparmiatori, i capitali fuggono; se si continua a disincentivare l'attività imprenditoriale, le imprese fuggono.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 29.12.12 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,concordo su tutto, ma non vedo niente che riguardi in particolare il rispetto per gli animali... in più ho letto sul web polemiche circa pelliccia indossata dalla moglie di Grillo e collo in pelliccia indossato dallo stesso Grillo... a questo punto, francamente non so più se voterlo.... potete aiutarmi ?

anna paola guglielmotti 29.12.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BANCA D'ITALIA DI NUOVO ALLO STATO CON POSSIBILITA' DI STAMPARE LA MONETA COME L'INGHILTERRA!

massimiliano marzini, cecina (livorno) Commentatore certificato 29.12.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che il programma del movimento 5 stelle mi sta benissimo, credo sia giusto agire per priorità. Secondo il mio personale e discutibile parere, i primi 5 punti da realizzare sono:
1) Abolizione integrale del finanziamento pubblico ai partiti e del finanziamento all’editoria;
2) Abrogazione della legge Mammì (così se la prendono in quel posto sia Berlusca con le sue televisioni, sia De Benedetti, eminenza grigia del PD, con l’editoria);
3) Abolizione dell’IMU (sulla prima casa) per gli immobili di valore inferiore ai 500.000 euri ed obbligo di IMU per tutte le fondazioni bancarie e per tutti gli edifici commerciali del Vaticano. Introduzione della patrimoniale (aliquota del 55%) per redditi superiori ai 200.000 euri;
4) Taglio del 90% delle spese militari (es. non si comprano più i caccia F 35 e non si finanziano più le missioni all’estero) e destinazione delle risorse alla Sanità ed alla Scuola;
5) Riduzione (con effetto retroattivo) delle pensioni d’oro (es. Cimoli) in misura non inferiore al 70% del loro valore attuale. Abolizione integrale delle Province con popolazione inferiore a 1 milione di abitanti e creazione dell’area metropolitana (comune più provincia) in quelle (es. Roma, Milano ecc.) con più di un milione di abitanti. Le risorse derivanti da tali risparmi sono destinati a sanità, istruzione e creazione di nuovi posti di lavoro.
Sono tutte cose che si possono fare subito e con legge ordinaria (anzi, data l’urgenza, è sufficiente perfino un decreto legge)

Benedetto Neroni Commentatore certificato 29.12.12 13:39| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe ecco i punti che io aggiungerei...
Spero che ti possa servire come spunto.

Ridurre sprechi eliminando i privilegi:
Ad uno dipendente pubblico che guadagna centinaia di migliaia di Euro all'anno non si puo' dare un autovettura spesata dai contribuenti. Se con il proprio stipendio non si puo' permettere l'acquisto di un autovettura come tutti i cittadini mortali e’ indice di incapacita gestionale delle proprie finanze quindi figuriamoci di quella pubblica.

Fissare un tetto massimo degli stipendi nella Pubblica Amministrazione:
Non e' possibile che un burocrate italiano in missione a Washington guadagni piu' del Presidente degli Stati Uniti oppure a Berlino guadagni piu' della Merkel(http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/getPDFarticolo.asp?currentArticle=1OB66S)

A capo dei dicasteri non puo' essere nominato un rappresentatnte della lobby interna:
Conflitto d'interessi - Vedi Terzi: con la spending review ha tagliato le spese e programmato la chiusura di diversi consolati con conseguente riduzione dei servizi ai cittadini italiani residenti all'estero ma, non ha minimamente pensato di ridurre gli stipendi ESENTASSE di decine di migliaia di Euro al mese della sua stessa casta - i diplomatici - che (SOLO IN STIPENDI escluso rimborsi spese ecc)ai contribuenti italiani costano 1,7 Mld equivalente allo 0,1% del PIL. Nel contempo non ha fatto nulla per limitare l’invio all’estero di dipendenti completamente inutili (per esempio inviare un autista oppure usciere pagato 5 – 6 mila Euro al mese) per svolgere mansion che possono essere svolte a minor costo dal personale localmente assunto.

Trasparenza e accountability
Tutti i ministeri dello Stato e gli enti locali dovranno rendere pubblica e consultabile online, trimestralmente, tutte le richieste di rimborso spesa fatte da tutti i dipendenti di tutte le qualifiche funzionali.

Buon lavoro

Giacomo Arone 29.12.12 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Per sviluppare questa agenda bisogna fare aderire al movimento 5 stelle anche il movimento arancione.E'la vera rivoluzione storica contro questo capitalismo totalitario,contro le lobby di sistema,contro ogni mafia superparassitaria.
Pasquale Montilla

pasquale montilla 29.12.12 13:23| 
 |
Rispondi al commento

ai soliti lamentoni che scrivono "manca questo, manca quello" : cari signori questi sono solo i punti salienti del programma, se non foste cosi pigri potreste cliccare sul forum del Movimento, iscrivervi e votare (o scrivere) le innumerevoli proposte di noi cittadini. e se leggete bene c'è scritto che andrà discussa ogni proposta.

angela wood 29.12.12 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' doverosa la legge anticorruzione, ma pensiano di risolvere il problema della corruzione solo con una legge??? ci sono leggi antimafia ma la mafia è ancora li!!! bisogna favorire la trasparenza della pubblica amministrazione con l'utilizzo di internet e del sistema dei costi standar. I dirigenti delle USL che pagano una siringa 5 volte in più di quanto costa in media devono dare spiegazione, oppure essere licenzianti in tronco!!!

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 29.12.12 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo sui punti della "Agenda Grillo".
Non capisco però il REDDITO DI CITTADINANZA. Perché DISTRIBUIRE SOLDI? In generale il MoVimento si è sempre mosso per rinnovare la cultura della RETE e i suoi vantaggi.
Questo non è il partito di Berlusca che PROMETTE ricchezze in denaro (dicendo per es. di abolire l'IMU, con la demagogia del "meno tasse per tutti").
Da questo blog si promuove una crescita culturale tra i cittadini, una maggiore consapevolezza di chi siamo, cosa dobbiamo fare, una maggiore conoscenza delle cose che ci circondano.

D'altra parte lo Stato, con le risorse delle tasse dei cittadini (chi ha di più deve dare di più), deve assicurare NON SOLDI, ma VITTO e ALLOGGIO in primis a chi non se lo può permettere, e questo IN PARTE già è presente nella società.
Il "Reddito di Cittadinanza" è un concetto troppo sofisticato rispetto alle altre cose da fare, in primis quelle negli altri punti del programma. In particolare secondo me:
- LEGGI ANTI-CORRUZIONE VERE, per esempio ripristino del falso in bilancio e pene più severe per i reati contro la P.A.;
- VIA I SOLDI DALLA POLITICA; max due mandati parlamentari, no accumulazione di cariche, indennità più che dimezzate per legge, privilegi ZERO.
- TOGLIERE I FINANZIAMENTI PUBBLICI AI GIORNALI;
- ABBASSAMENTO-ABOLIZIONE DEI QUORUM;
- OBBLIGO Di DISCUSSIONE PARLAMENTARE DELLE PROPOSTE DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE;
- UN SOLO CANALE TV DI SERVIZIO PUBBLICO SENZA PUBBLICITA';
- CONTRASTO A TUTTI I PRIVILEGI di parecchie categorie (notai, prof. universitari, ecc.) e misure per favorire il merito e la formazione professionale attraverso una collaborazione molto più stretta e trasparente fra le scuole (a tutti i livelli) e le esigenze del mondo del lavoro e della società in generale.

Qualora venissero attuate, queste cose cambierebbero già tantissimo la realtà in cui viviamo, per cui direi di concentrare gli sforzi su questi obiettivi principali! Qui si gioca la battaglia con GLI OCCUPATORI DI POLTRONE.

Giorgio T. - Roma 29.12.12 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Per Diego:

Nel 1992 per finanziarsi, furono emessi titoli di debito (BOT e CCT ma anche altro) con tassi del 10, 12% alcuni a mesi altri ad anni di scadenza. Proprio l'entrata nell'euro con cambio a 2000 contro 1000 del DM impedì il fallimento del sistema bancario italiano, guarda caso 10 anni dopo, nel 2002, quando questi titoli sono andati in massa in scadenza. Prodi, gran volpone, svalutò occultamente ancora la lira del 90% in una botta sola. Sono due cose che si sommano.
Lasciando perdere un attimo la spesa della sciura Maria, ma solo un attimo, insisto nel farti riflettere sull'unico punto davvero strategico per noi italiani: il petrolio. Quanto è aumentata la benzina, il gasolio, il gas, dal 2002 a oggi? Se torna la lira e non ci sarà inflazione, ma DEFLAZIONE, cioè i prezzi prima saliranno, ma poi, vista la mancata richiesta, scenderanno, vedi la Serbia degli anni 80/90.
Comunque se mi garantite, tu e Grillo, che i petrolieri arabi e non solo, accetteranno le nostre lire per i futures petroliferi... ma la vedo difficile.

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 29.12.12 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo su quasi tutto. Ho qualche dubbio sui referendum. Meno d'accordo sul tipo di attacchi a Monti; molti altri da più parti esprimono giudizi molto diversi; non sbaglierai qualcosa?

william ., maranello Commentatore certificato 29.12.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Agenda di chi, ma se non ti candidi.
Inoltre con quale maggioranza le farai tutte queste "belle ed impossibili" cosette.
Alcune dipendono da modifiche costituzionali (es. referendum propositivi, dopio mandato) che hanno bisogno della maggioranza dei 2/3 delle camere.
Solo belle parole, realizzabilità pari a zero.
Sei il nuovo berlusca, illudi solo i fessi.
Opps hai dimenticato l'abolizione dell' IMU.
Ah già quella la voti insieme allo psiconano.

Pippo65 29.12.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo, il professore ha inserito le norme per cui non si possono usare i contanti per pagamenti superiori ai 1000,00€. Giusto o sbagliato lo vedremo tra 1anno. Ma visto che ora girano piu assegni, un cambiamento di marcia alle Banche lo vogliamo dare. Per incassare un assegno fuori piazza ci vogliono 3/4 giorni lavorativi alla Posta 5. Se hai bisogno Di pagare qualcosa non puoi contare su assegni fuori piazza. Visto il momento credo che gli aguzzini (banche) modernizzino i loro sistemi e portino il tempo per incassare gli assegni a 1/2 gg.
Che ne pensi.

Roberto Di Carlo 29.12.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

-Non vedo punti che riguardano la ricerca e le Università.
-Io credo che l'Innovazione non si fermi al web anche se è un buon punto di partenza.
-Le aziende pagano troppe tasse sul lavoro e per risparmiare assumono stagisti a ruota..va fatta una riforma seria in modo da incentivare le aziende ad assumere di più e meglio.
-Cercare di promuovere le imprese Italiane all'Estero (proporre tipo un contratto V.I.E. sul modello francese)
- Sviluppare Network con gli italiani all'estero per cercare di promuovere l'Italia come sede per aziende che vogliono entrare nel mercato Europeo (Esempi concreti Enterprise Ireland, IDA sempre in Irlanda)
...poi non me ne vengono altre in mente..ma l'idea sarebbe di promuovere e migliorare sistemi che funzionano all'Estero e riportare l'Italia ad essere competitiva a livello Europeo.

Luca Mancinelli 29.12.12 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Manca il tetto massimo alle pensioni ...che non dovranno mai piu essere d'oro... 5.000,00 lordi andranno benessimo per il sostentamento dei piu ricchi!!! ...visto che noi siamo vessati per pagargliele e sebbene versiamo non avremo ,in molti casi, altro che spiccioli ...OVVIAMENTE SI APPLICA A TUTTE LE PENSIONI ...non mi parlate di diritti acquisiti!!!!!

SILVESTRI MARCELLO, ROMA Commentatore certificato 29.12.12 12:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo non è un candidato come Monti, Ingroia, Berlusconi,Bersani. Grillo non si candida. Che "ciazzecca" l'agenda di uno che non si candida ? L'agenda dovrebbe essere presentata dai candidati del movimento cinque stelle, i futuri deputati e senatori che dovranno discuterla in parlamento. Tra di loro le casalinghe e commesse disocupate che sono prime nella lista. Ora tocca a loro illustrare l'agenda del movimento 5 stelle, non a Grillo, se volete il mio voto. Grazie

N R 29.12.12 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fortis e Galli, (economisti di Saturno!) commentando l'Agenda Grillo, sono dei vecchi tromboni allo stato puro!
La loro visione del futuro ha un angolo così ottuso... praticamente piatto.
La formazione accademica è in buone mani: gli economisti italiani hanno molto da imparare dai contadini.
Come possiamo fargli pervenire una pernacchia collettiva?

Salvatore Carlo Vigo 29.12.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungerei un tetto di 3000 euro alle pensioni in modo da aumentare le minime a 1000.

Francesco C. Commentatore certificato 29.12.12 11:37| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

EURO MA NON SOLO
Invece di uscire dall'euro penso che si potrebbe reintrodurre in Italia la lira. Insomma avere due monete legali e lasciare al mercato la libertà di pagare in euro o in lire. Iniziare con il cambio di 1936,27 lire = un euro e poi vedere il mercato. Non si subirebbe lo scossone dell'uscita dall'eur.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 29.12.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
per l'agenda tutto bene tranne 2 cose:

1. Credo che l'uscita dall'euro non sia una buona idea. La costituzione della moneta unica europea è stata una delle poche cose positive e lungimiranti dei precedenti governi.

2. Non vedo riferimenti all'abolizione della riforma di quell'improvvisatrice della Fornero. Il tema del lavoro è importantissimo e sentitissimo da parte degli italiani e merita attenzione.

Ciao
Claudio1

claudio1 29.12.12 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il terrorismo sull'inflazione che ci sommergerebbe nel caso uscissimo dall'euro è una delle più spudorate menzogne che la TV di regime fa circolare in questi mesi.
Per sostenere la tesi che a una svalutazione del 25% corrisponderebbe un'inflazione del 25% bisogna essere o degli ASINI in economia o totalmente in malafede.
Nel 1992 la lira subì una svalutazione del 30%, abbiamo avuto l'inflazione del 30%? Ovviamente no! L'inflazione passò dal 5% al 4% (dati facilmente verificabili su internet). A determinare il tasso di inflazione sono meccanismi ben più complessi del semplice tasso di cambio.
Ma se non si è ferrati in economia basta l'esperienza personale: in quale occasione gli italiani hanno percepito un impennata dell'inflazione? Nel 1992 quando si svalutò la lira oppure nel 2002 quando subentrò L'EURO??
Le bugie sul web hanno le gambe corte mentre in TV si può far passare qualsiasi messaggio
terroristico senza contradditorio.Per che volesse approfondire l'argomento rinvio al seguenti link:

http://www.youtube.com/watch?v=yr0qwlEcGzM&list=FL3ammZGqt0zjOWxPe6XkJ8Q&index=7

diego r., roma Commentatore certificato 29.12.12 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'agenda di Andrea :
1) legge anti corruzione : abolizione del denaro cartaceo, = fine della corruzione e dell'evasione fiscale.
2) creazione della banca di stato italiana : se compriamo il debito pubblico altrui stavolta ne beneficiano gli italiani e non le isole caiman.
3) stabilire unicità del conto corrente : una persona = un conto = codice fiscale assegnato dalla banca centrale alla nascita. Altri istituti potranno gestirlo come un conto arancio ma ogni evento farà capo ad esso.
4) obbligo di bilancio per i partiti e sua pubblicazione e istituzione di un'apposita commissione permanente di verifica della guardia di finanza
5) drastica riduzione del numero e degli stipendi dei consiglieri regionali. Riduzione degli stipendi dei dirigenti pubblici e degli alti funzionari equiparandoli alla media europea e anche un po' meno, la crisi è crisi per tutti.
6) senza più corruzione ed evasione drastico abbassamento della pressione fiscale , sotto il 20% . Ciò favorirà l'aumento dei consumi e attirerà investimenti Esteri
7) ritiro dei nostri soldati all'estero. Andare a combattere le guerre degli altri non ce lo possiamo più permettere.
8) uso massiccio di fonti energetiche rinnovabili tra cui la tutta italiana e poco nota fusione fredda piezonucleare dell'ing Andrea rossi . Per chi volesse saperne di più basta cercare e-cat che sta per energy catalizer .

Potrei continuare a oltranza molti concetti sono già propri del movimento 5* altri non so. Già realizzarne uno solo sarebbe una vittoria e un passo avanti verso l'evoluzione del genere umano che impossibilitato nel coltivare le sue più oscure attitudini dovrà forzatamente esaltare quelle più positive

andrea ceccotti 29.12.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
ho letto l'Agenda ma forse mi è sfuggito ogni riferimento al precariato.
La mia proposta è seplice: i contgratti di lavoro debbono essere a tempo indeterminato, quindi mai più precariato.
La Repubblica italiana si fonda sul lavoro ed il precariato non è lavoro, ma sxhiavismo
Se ti interessa quel che dico, rispondimi altrimenti fai a meno di me.

felice milella 29.12.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravo beppe, buon punto di partenza quasta agenda.
ora però mi aspetto anche che venga arricchita con i temi del lavoro (abolizione della riforma dell'articolo 18) e delle pensioni (abolizione della riforma Fornero).

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 29.12.12 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia che bello questo programma !!!! è acqua fresca per la mente... Vai Grillo siamo tutti con te!!!!!!!

Salvatore Tafuto Commentatore certificato 29.12.12 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Bene, usciamo dall'Euro.. ed entriamo nella Repubblica di Weimar.Il primo effetto positivo sarebbe per il mercato delle carriole. Tutti ne dovremmo comprare almeno un paio per metterci le lire quando andiamo a fare la spesa.L'uscita converrebbe farla d'inverno così il 50% dei pensionati (quelli fino a 1000 euro) non potendosi permettere il vaccino antinfluenzale nè pagare il kerosene per il riscaldamento morirebbero con grandi benefici dell'INPS. Con otto milioni di case liberate dai pensionati morti crollerebbero i prezzi delle case e si sarebbe finalmente risolto il problema della casa per tutti.Per tumularli tutti ci sarebbe lavoro per i giovani e le giovani non "choosy".Come direbbe Carosone: tu vuoi fa il ricercatore...sient'a me chi to fafà.. zitto e scava.Gli extracomunitari contribuirebbero appieno a riequilibrare la bilancia dei pagamenti con i soldi che si dovrebbero far spedire dall'Ucraina o dalla Romania per comprarsi il biglietto di ritorno in patria....... Vedremmo tutti gli economisti della scuola di Paolo Savona impalati per strada con la facccia rivolta verso... l'Euro.Il turismo ne beneficierebbe da subito: Tedeschi e Francesi invaderebbero i nostri musei.Per comprarseli.
Le avete viste le code al Bancomat in Grecia per ritirare quanti più euro possibili quando si prospettava il ritorno alla Dracma?Si, ma i Greci non capiscono un cazzo di economia!
P.s.: il 75% delle auto del mercato italiano sono d'importazione: ai cari amici della Bocconi mi viene da dire: la Golf che ti ha comprato papà costerebbe 500 milioni di lire, a meno di pagarla in Euro..., ma chi te li da in cambio di lire?

antonio chichierchia, roma Commentatore certificato 29.12.12 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è una vulgata corrente secondo la quale se l'Italia è in crisi è perchè siamo brutti sporchi cattivi corrotti mafiosi e dobbiamo fare le riforme che ci impone l'Europa cioè i paesi nostri concorrenti...i quali sarebbero dunque ansiosissimi di vedere l'Italia che recupera la sua competitività(c'è qualcosa che non quadra...).Naturalmente le cose non stanno così.
Le ragioni della nostra crisi si chiamano piani di salvataggio a Grecia Portogallo Irlanda e prossimamente Spagna.L'ITALIA E' Il PRIMO CONTRIBUTORE DELLA GRECIA! Perchè NESSUNO lo dice? Al netto dei benefici che le banche creditrici tedesche e francesi hanno avuto dal finanziamento alla Grecia (tralascio i contratti in forniture di armi) quelli che stanno finanziando la Grecia sono gli italiani...fino ad ora l'Italia ha dovuto sborsare 120 miliardi di euro nel salvataggio di Grecia Portogallo Irlanda e prossimamente Spagna. Perchè nessuno lo dice?Sono intere manovre finanziarie. Non avremmo avuto l'imu l'aumento dell'iva e tutte le manovre recessive che hanno creato disoccupazione crollo dei redditi e, in un ingranaggio perverso, la necessità di altre manovre. Perchè nessuno lo dice? Ma invece qualcuno dirà: "Beh, con l'euro dobbiamo aiutare la Grecia ma almeno dall'euro abbiamo avuto vantaggi di competitività"...Naturalmente questa è la barzelletta del secolo. Ma qualcun altro dirà:" Beh, è vero che rinunciando alla lira abbiamo sacrificato la nostra industria a beneficio dei tedeschi è vero che diamo i soldi all'Europa e che siamo i primi contributori della Grecia ma in compenso contiamo molto, ci rispettano"...Certo. Ci rispettano. Ci rispettano così tanto che ci chiamano "Maiali"!
E hanno buona speranza che gli italiani si bevano la cicuta senza colpo ferire, narcotizzati da un' informazione vergognosamente omissiva dove l'idolatria irrazionale dell'euro e dell'Europa unita è somministrata a colazione pranzo e cena senza uno straccio di contraddittorio.
Come no,l'euro ci ha salvato ed è il nostro futuro

diego r., roma Commentatore certificato 29.12.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento

COMPENSO POLITICI
leggi, vota e fai girare la proposta: "COMPENSO POLITICI: dal Consigliere Comunale al Presidente della Repubblica da inserire in Costituzione" del 27 dicembre 2012 http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/12/compenso-politici-dal-consigliere-comunale-al-presidente-della-repubblica-da-inserire-in-costituzion.html

DANIELE P. Commentatore certificato 29.12.12 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rimettere al centro della politica l'uomo e la famiglia,guardando al bene comune, via l'egoismo del proprio benessere a danno degli altri.

Giulio Salvatore Inguscio 29.12.12 09:11| 
 |
Rispondi al commento

ottimo il programma,
aggiungerei la riforma fiscale,per rendere un'imposizione più equa,e inizierei con un provvedimento atto a sovvertire completamente il sistema attuale basato a colpire solo coloro che appaiono,che anagraficamente sono censiti dal fisco,sarebbe socialmente giusto tassare la moneta,solo così si abolirebbe l'evasione fiscale

uno qualunque 29.12.12 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dall'Euro Subito!
L'economista Paolo Savona, sostiene che insistere con l'euro provocherà un lungo processo di deindustrializzazione dell'Italia sostanzialmente a beneficio della Germania. Le prospettive dell'Italia nell'euro sono comunque negative per almeno i prossimi 10 anni, in termini di recessione economica, lenta erosione dei redditi, erosione del potere d'acquisto e crollo dello stato sociale.
Lo stesso Paolo Savona sostiene che il ritorno dell'Italia alla lira avrebbe nell'immediato un impatto duro, una specie di terapia d'urto, per poi dare i suoi effetti sicuramente benefici nel medio periodo. Il vantaggio del ritorno alla lira sarebbe quello di preservare il tessuto industriale italiano. Va specificato che non tutti i paesi in crisi avrebbero un vantaggio ad uscire dall'euro, ad esempio per Grecia e Spagna il ritorno alle valute nazionali sarebbe estremamente difficoltoso, questo non è il caso dell'Italia che può ancora contare su un tessuto industriale solido e una bilancia commerciale in attivo che limiterebbe la svalutazione della moneta tenuto conto che l'attuale crisi dello spread è dovuta in larga parte ad un effetto contagio della zona euro (abbiamo dovuto sborsare 120 miliardi per i vari piani di salvataggio...) e non ai fondamentali economici italiani che sono buoni. A sostegno di questa tesi c'è anche un recente studio pubblicato dal Sole 24 ore della Bank of America Merrill Lynch che attraverso una simulazione dimostra come il paese che trarrebbe più vantaggi dalla fine dell'euro sarebbe proprio l'Italia...
Tra gli economisti italiani ed esteri che sostengono che l'Italia avrebbe vantaggi a uscire dall' euro oltre a Paolo Savona vi sono Joseph Stigliz, Paul Krugmann, Wolfgang Munchau, Claudio Borghi e Alberto Bagnai

diego r., roma Commentatore certificato 29.12.12 08:44| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/
SABATO 29 DICEMBRE 2012

[Alcune considerazioni su...]
(versione stampabile)

E cosa fa la Cina in difficoltà? La ME-MT, ovvio.

La Cina ha un sacco di problemi ultimamente: calo export, calo consumi interni, un sacco di dollari in cassa (cioè alla FED in America) che non gli producono tutta questa ricchezza reale.
E allora cosa fa il governo cinese? Fa la cosa giusta. Espande la spesa pubblica, cioè il deficit di bilancio, e se ne fotte di questo. Ha sovranità monetaria! Fa una cosa molto Mosler Economics MMT.
Cosa dice la ME-MMT? Principio N. 1): in fase recessiva espandere la spesa pubblica (il deficit di bilancio) fino a che l’economia non riparte e la disoccupazione non scompare. Fottersene dei numerini sui computer del Ministero del Tesoro. Sono solo numeri (con moneta sovrana, infatti l'Italia DEVE tornare alla Lira).
Cosa fa ora il governo del nuovo Xi Jinping? Espande il deficit cinese del 50% (!!), mica briciole, cioè stampa circa 1,2 trilioni di Yuan e li investe in tagli alle tasse e aiuti ai consumi delle famiglie. E si badi bene: NON per aiutare le esportazioni, no, tutti soldi per il mercato interno, come raccomanda la ME-MMT. Lo ha annunciato oggi Bloomberg News in anteprima.
Ma no, mi raccomando, mica ascoltarli eh? Nooo! Pier Ferdinando Casini sa cosa fare qui da noi. Bersani, Bagnasco, Monti anche meglio. Grillo poi… che programma che ha!


Fuori i razzisti dal blog! Basta parlare di guerra fra poveri, "cittadini italiani" (che non sanno nemmeno scrivere l'italiano) contro "extracomunitari", dei quali l'unica immagine che viene evocata qui dentro (e, temo, anche fuori di qui, nella schifosissima quotidianita' da bar dello sport di questi soggetti ignoranti e razzisti) e' la delinquenza, da cui le fascistissime proposte di istituire percorsi giudiziari ad hoc per gli stranieri, come se in questo Paese non ci fossero gia' abbastanza delinquenti autoctoni! Vergogna. Se questo e' il "popolo sovrano"...

Nadia R. (sine pietas) 29.12.12 07:00| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aggiungere il punto fondamentale, mettere fuori legge l usura, e per usura intendo qualunque interesse superiore a zero, questo non significa non pagare il debito dello stato, significa non pagare gli interessi sul debito, e poi chi ci presta i soldi? Semplice li stampiamo, stampiamo moneta locale scadente, locale significa che vale solo in italia o in una regione, deperibile significa che si svaluta del 100% all anno cosi ogni anno si puo emetterla di nuovo

Marziale giglio 29.12.12 05:54| 
 |
Rispondi al commento

Beppe dice che Monti è un curatore fallimentare e ha pienamente ragione: siamo già falliti, ma anni fà...
Siamo però in grado di gestire un fallimento vero, cioè non pagando più i creditori e affrontandone le dure conseguenze? Se usciamo dall'euro di questo si tratta. Smettetela di farvi le seghe mentali con la mmt.
Secondo me no. Le anime belle che qui straparlano di mandare affanculo BCE&C. secondo me non hanno la benchè minima idea di cosa voglia dire FALLIRE economicamente. I costi umani e sociali sarebbero incalcolabili e sul breve-medio termine devastanti. Noi non siamo la Russia: non abbiamo risorse praticamente illimitate. Noi non siamo la Gran Bretagna, che dagli anni 70 non paga il petrolio anzi, lo vende. Noi non siamo la Germania, con un tessuto economico e produttivo che non ha nessuno al mondo, mai. Noi non solo non abbiamo risorse, ma abbiamo infrastrutture fatiscenti, abbiamo un bel pezzo di nazione in mano alla criminalità organizzata, non dico la mafia che è un'altra cosa. Abbiamo nel culo il Vaticano che ha in mano la nostra sanità e le banche. Se Monti è lì a fare gli interessi delle banche e le banche sono del Vaticano e della Mafia, è chiaro che per proprietà transitiva Monti stia bene al Vaticano e pure alla Mafia. Non ci voleva mica Grillo per capirlo. Ma la vera domanda è: vuole la maggioranza degli italiani cambiare? O agli italiani odierni sta bene lo status quo/tiriamo a campare inchè dura che propone il bocconiano? Questa è, cari adepti della mmt, la vexata questio... non il ritorno alla lira. E se sentite qualcosa da sotto che spinge, che sale, come Monti, vi siete già dati la risposta.

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 29.12.12 05:29| 
 |
Rispondi al commento

PRODI E MONTI, CI HANNO FATTO ENTRARE NELL'EURO PER SALVARE LE BANCHE CHE STAVANO RI, RI, RIFALLENDO. MA NON ERA MICA LA PRIMA VOLTA: CI AVEVA GIA' PENSATO L'ENI DI MATTEI. PRIMA ANCORA LA SCONFITTA NELLA 2A GM. E PRIMA ANCORA IL COLLASSO FINANZIARIO DEL '29. E PRIMA ANCORA... VA BEH, BASTA. PRODI DECIDE DI SALVARE LE BANCHE MA LO FA A SCAPITO DELL'ECONOMIA REALE, CHE SIAMO NOI ALLA FINE. PERCHE' FISSA A 1937 CONTRO UN MARCO A 1000 LIRE? PERCHE' DOVEVA PAGARE CASH, SUBITO, GLI INTERESSI A BREVE E NON C'ERANO LETTERALMENTE PIU' DA PRELEVARE CON UNA FINANZIARIA CHE ERA APPENA COSTATA 94 MILA MILIARDI DI LIRE. E SI INVENTA STA TASSA OCCULTA DEL CAMBIO AL DOPPIO. SALVA LE BANCHE, UCCIDE NOI. MA ORA, USCIRE DALL'EURO NON SI PUO'. A MENO CHE NON SIATE PRONTI A COMBATTERE ARMI IN PUGNO PER FARE LA SPESA, NON DICO IL PIENO.

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 29.12.12 05:08| 
 |
Rispondi al commento

Domani mattina usciamo dall'euro e ristampiamo le lire. Ok. La BCE e l'FMI ti dicono: ma vai che sei un figo! Però intanto ridammi i 2000 miliardi e interessi che mi devi e che io non ti garantisco più. Che si fà a questo punto, o allievi di Russell Nash? Sicuri non sia Pluto Nash? Io controllerei...
Le banche hanno nel frattempo hanno già chiuso impedendo di andare a ritirare il contante (vedi Argentina e Grecia, non sta cazzo di mmt). I prezzi vanno alle stelle (vedi Weimar). Le sette sorelle, che vogliono essere pagate in dollari, con le tue lire non ci si puliscono neanche il gnao. Le riserve auree e valutarie della Banca d'Italia sono ca. 40 miliardi di Euro (ma voi ci credete?) Andarsi a vedere la bolletta petrolifera e gas annuale che paghiamo please, e calcolare gli interessi annuali sui 2000 miliardi di debito: 140 miliardi di euro all'anno! O giovani con la mmt in testa e le bollette da pagare nel culo... forza un po'

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 29.12.12 04:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora con sta mmt... azzo duri di comprendonio proprio. O più semplicemente volete che le banche falliscano per non pagare più il mutuo? Mi sa più questa... solo che, ancora una volta, non avete capito una fava. Se una banca privata dovesse fallire (che non esiste almeno in Italia), il debito passerebbe alla BANCA d'ITALIA e lì si che sono cazzi: quelli ti mandano l'esercito non l'uff. giudiziario. SMETTETELA DI SOGNARE, GIOVANI!
Ammesso e non concesso che: la mmt sia realizzabile il che è tutto da vedersi, lo si potrà fare ovunque ma non in Italia. Sti 2000 miliardi di euro + interessi li vogliamo ripagare o no? Amici, non fate sesso col culo degli altri come al solito: rispondete a questa semplice domanda.

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 29.12.12 04:44| 
 |
Rispondi al commento

Prima degli altri punti manca questo:

0 - Piattaforma collaborativa AVANZATA per permettere agli iscritti di discutere/ampliare il programma M5S

Io voglio partecipare alla stesura del programma M5S 2.0!!! Se non posso fare questo la DEMOCRAZIA DIRETTA rimane solo una parola che non viene messa in pratica. Tutti sanno che dal forum del movimento le proposte più votate non sono mai andate ad ampliare il programma.

Senza questo punto il movimento non sarà mai il MEGLIO ma IL MENO PEGGIO!!!! E io voglio votare IL MEGLIO

Alessandro M. Commentatore certificato 29.12.12 02:33| 
 |
Rispondi al commento

Il reddito di cittadinanza deve essere solo per cittadini Italiani che vengano a trovarsi in grande periodo di difficolta' dovuta a perdita lavoro e/o senza reddito in famiglia. Il compito degli uffici di collocamente sara' quello di individuare e fornire il lavoro al piu' presto ed anche a breve termine nel frattempo sino a decisione dell' individuo il quale abbia nel frattempo trovato consona occupazione (gli uffici collocamento devono essere gestiti da personale professionista e non scaldasedie). Il lavoro offerto non potra' essere rifiutato previa perdita del sussidio ed il lavoro regolare sotto il controllo dello stato che garantisca i diritti.
Questo e' il "supplementary benefit" che in genere viene applicato nei paesi anglo-sassoni.
La separazione totale stato Italiano - chiesa e' una priorita'.

Julio De Liso Commentatore certificato 29.12.12 02:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe grazie, concordo con tutti i punti!

Mi permetto di suggerirti il nome del dott. LEONARDO PINELLI in merito alla questione salute e nutrizione. So che è un argomento delicato e che le lobby legate ai prodotti alimentari sono potenti, ma ritengo questo punto debba essere affrontato e risolto, prima di trovarci tutti malati in nome del "dio" profitto/consumo, utile solo alle multinazionali farmaceutiche e alimentari!

E' doverosa un'alimentazione BIO e possibilmente a Km zero o quasi, e la volontà di informare i cittadini anche da un punto di vista alimentare/chimico.

Ringrazio di cuore se si vorrà prestare attenzione all'argomento!

Monica C. Commentatore certificato 29.12.12 02:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I palloni gonfiati "salgono" ...poi ci sono pure le mummie rincoglionite che "riscendono" ...........

alex bian 29.12.12 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Università ed istruzione aperta a tutti come dice la costituzione e senza test d'ingresso e obblighi di frequenza che non si addicono al sistema universitario ed alla libertà del lavoratore di stusiare e dare esami senza avere l'obbligo di frequentare dei corsi che perchè impegmnato a lavoro non può frequentare. Test nazionale per l'accesso alle specialistiche in medicina e chirurgia per eliminare il turn over padre figlio dei baroni delle università

Francesco Carapezza 29.12.12 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Maestro Andrea Sapori
ho fatto un corso veloce di italiano e dattilografia per assecondarLa.
Legarsi non Kegarsi Legarsi non Kegarsi Legarsi non Kegarsi Legarsi non Kegarsi Legarsi non Kegarsi
Menzogne non menzonie Menzogne non menzonie Menzogne non menzonie Menzogne non menzonie Menzogne non menzonie Menzogne non menzonie
Va bene.
A proposito: Chi fa solo provocazioni e non agisce aspetta sempre che lo facciano gli altri.
(visto come smanetto il congiuntivo finale !)
Rivisitazione del vecchio "Tira il sasso e nascondi la mano".
E leggo i commenti che mi bastano.
Ciao

Rinaldo S. Commentatore certificato 29.12.12 00:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

molti dubbi...alcune certezze:

reddito di cittadinanza? e che sarebbe?
non possiamo dimenticare che siamo in italia popolata da italiani...certo non può essere quel sussidio garantito dallo stato epr stare a casa in poltrona davanti alla TV che molti dimostrano di aspettarsi...altrimento voglio anche il BMW di cittandinaza...sob

euro?: tema molto molto di moda...peccato che siamo in stagnazione da 10 anni prima dell'euro...peccato che fino a pochi anni fa ogni ponte/weekend od ogni partita della nazionale avevamo MILIONI di falsi certificati di malattia ( in italia il falso certificato per fregarsi un giorno è diritto sacro e inviolabile)
allora sì diamo la colpa all'euro di per sè fa raccogliere molti molti voti.
Non so in quanto tempo il tornare alla lira sembra cambiare nulla ci porterà alla ricchezza... e non solo quali economisti basino la crescita reale su svalutazione e inflazione continuiamo a pensare che il mondo sia quello del 1980 e del bengodi italiano. Ma pensiamo anche a quel 20%30 percento di ricchezza secca che ci rimetteremo uscissimo da un giorno all'altro. Poi pensate che i vostri 100 euro domani saranno l'equivalente di 70(milionidileire) e che con quelli dovrete pagare bollette proporzionate ai 100 del giorno prima: se siete convinti di diventare più ricchi...fate vobis

Ripristino fondi: eh no eh che ancor prima di andare in parlamento qualcuno si vuol mettere a tavola anche nel movimento.
I fondi per sanità e scuola sono anche troppi...sono semplicemente sprecati e mal impiegati oltre che parassitati dagli stipendi dei dipendenti...oppure anche voi avete qualche amichetto cui far vendere le siringhe o le penne a 2 euro ciascuna?
Non serve ripristinare fondi calcolati su un % di spreco e corruzione date come fisiologiche: serve eliminare sprechi e corruzioni come licenziare gli incapaci e nullafacenti che tuttavia oggi paghiamo
siano bidelli o siano primari

roberto p 29.12.12 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe grillo ti voglio far sapere che io sono l operaio a nero del comune di Rapagnano o contratti falsi pero nonostante il bravo sindaco pdl onorevole ceroni remigio mi ha fatto fare una bella estorsione dal suo maresciallo di fiducia fracasso Paolo di monte san pietrangeli in provincia di fermo per non farli denunciare li ho denunciato di schifezze e soldi che si fregano fanno paura denunciati in procura e registrati facevano la doppia contabilità a noi ci facevano firmare un. foglio di 200€ mensili invece all ufficio collocamento siamo operai la rag tiburzi romina uff anagrafe bacalini giordana geometra Mattei Dario si spartivano i nostri stipendi denunciati in procura ma chi le firmava le buste paghe e il direttore CARIFERMO non le controllava Fabrizio della filiale di Rapagnano e come dicono loro noi possiamo tutto

Operaio a nero Del comune di rapagnano 29.12.12 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che il programma del movimento 5 stelle mi sta benissimo, credo sia giusto agire per priorità. Secondo il mio personale e discutibile parere, i primi 5 punti da realizzare sono:
1) Abolizione integrale del finanziamento pubblico ai partiti e del finanziamento all’editoria;
2) Abrogazione della legge Mammì (così se la prendono in quel posto sia Berlusca con le sue televisioni, sia De Benedetti, eminenza grigia del PD, con l’editoria);
3) Abolizione dell’IMU (sulla prima casa) per gli immobili di valore inferiore ai 500.000 euri ed obbligo di IMU per tutte le fondazioni bancarie e per tutti gli edifici commerciali del Vaticano. Introduzione della patrimoniale (aliquota del 55%) per redditi superiori ai 200.000 euri;
4) Taglio del 90% delle spese militari (es. non si comprano più i caccia F 35 e non si finanziano più le missioni all’estero) e destinazione delle risorse alla Sanità ed alla Scuola;
5) Riduzione (con effetto retroattivo) delle pensioni d’oro (es. Cimoli) in misura non inferiore al 70% del loro valore attuale. Abolizione integrale delle Province con popolazione inferiore a 1 milione di abitanti e creazione dell’area metropolitana (comune più provincia) in quelle (es. Roma, Milano ecc.) con più di un milione di abitanti. Le risorse derivanti da tali risparmi sono destinati a sanità, istruzione e creazione di nuovi posti di lavoro.
Sono tutte cose che si possono fare subito e con legge ordinaria (anzi, data l’urgenza, è sufficiente perfino un decreto legge)

Benedetto Neroni Commentatore certificato 29.12.12 00:23| 
 |
Rispondi al commento

il primo pensiero a leggerle tutte e' che "se domani"... mi svegliassi, e queste "norme/leggi" fossero gia' in vigore.....di sicuro vedrei e VIVREI in un'Italia diversa....sicuramente nemmeno paragonabile a quella attuale...dove regna uno Stato/Padrone...che ha organizzto grazie ai suoi Politici un'associazione a delinquere per "farsi mantenere" dai cittadini ed arricchirsi indebitamente senza pudore....uno Stato che incassa 100 e spende 1500 volte di piu'...incrementando il debito pubblico, che si trova senza risorse per le cose realmente utili al bene di una societa'....ed a proposito di questo, la voce 14 secondo me e' poco sufficiente per risolvere il problema... uno Stato che "funziona"...e' perche' fa star bene i suoi cittadini , e soprattutto gli da modo di istruirsi...SCUOLA-RICERCA-SANITA'...sono trepunti fondamentali su cui si dovrebbe puntare da subito di migliorare!

fabio settimi 29.12.12 00:20| 
 |
Rispondi al commento

> 2 - Reddito di cittadinanza

Ho 62 anni e sono disoccupato da tempo, per cui figuratevi se non mi parrebbe vero ricevere un reddito di cittadinanza.

Però visto che tra il dire il fare c' è di mezzo il mare... e visto che tra il promettere ed il mantenere c' è di mezzo il bilancio dello Stato... mi piacerebbe anche leggere, NERO SU BIANCO:

1) Di quanto sarà?? 50 euro, 100, 200, 1.000? Sono l' unico che pensa che definire la cifra sia una pinzillacchera?? Siamo seri o stiamo scherzando?
2) Quanto sarà il fabbisogno annuo e dove si pensa di tirare fuori i soldi.

Se non si definiscono queste voci qualche malpensante potrebbe pensare che è una bufala.

Possibilmemte non venitemi a prendere in giro con la lotta all' evasione fiscale (che richiede PRIMA di cambiare gli italiani... ne riparliamo tra 30/40 anni) e con la TAV e i bombardieri, che con quelli ci paghiamo (forse!!) il primo anno... restano tutti gli anni successivi.

ezio II, savona Commentatore certificato 29.12.12 00:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

alcune proposte sul programma per l'istruzione:
1. Innalzamento al 6% del PIL delle risorse da destinarsi all'istruzione destinandole a:
miglioramenteo dell'edilizia scolastica adeguandola alle leggi sulla sicurezza vigenti,
potenziamento dell'offerta didattica digitale fornendo ogni alunno di un tablet personale all'inizio del percorso didattico che resti di sua proprietà e istallazione di una LIM in ogni aula, generalizzazione dell'uso degli e-book con modalità d'uso dinamiche e attive.
2. Avvio di un percorso di revisione ed adeguamento dell'organizzazione scolastica italiana che coinvolga la società civile, le università, il mondo e le associazioni culturali, i sindacati, i docenti, gli alunni, i partiti politici e le associazioni dei genitori che persegua tra l'altro lo scopo di
generalizzare e rendere obbligatoria la scuola dell'infanzia,
ri-definisca la secondaria di primo grado,
innalzi l'età dell'obbligatorietà scolastica a 18 anni, eventualmente dividendo il percorso scolastico in 4 blocchi da quattro anni l'uno.
3. Abrogazione della struttura 3+2 dell'università, sensibile diminuzione ed equiparazione delle tasse universitarie.
4. Potenziamento ed incentivazione dello studio delle lingue straniere dalla scuola dell'infanzia.
5. Adeguamento della metodologia didattica seguendo, nella metodologia, un processo di condivisione simile a quanto illustrato al punto 2.
6. Verifica e analisi di quanto presentato nell'ottobre 2006 dalla “Legge di iniziativa popolare”Per una buona scuola per la Repubblica sottoscritta da oltre 100.000 cittadini italiani.
cordiali saluti
Michele Bonicelli "forse"candidato x M5S in Emilia

michele bonicelli, Carpi Commentatore certificato 28.12.12 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Volevo segnalarvi questa "stranezza" Questa mattina nella consueta rassegna stampa di skytg24 hanno presentato "l'agenda grillo" elencando uno ad uno i 16 punti che la conpongono. Stranamente li hanno visualizzati tutti ma la giornalista ne ha commentati vocalmente 14 su 16. Uno dei 2 che ha "dimenticato" di sottolineare e' il punto 4 relativo alla volonta di abolire il finanziamento pubblico ai giornali...

Che sia solo una casualita' ? Visto che il contesto e dedicato ai giornali e probabilmente la trasmissione e concordata con le testate giornalistiche mi viene da pensar male...

Grazie e continuate cosi

Marco bianchi 28.12.12 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Nel programma di Grillo e' previsto un referendum per decidere se stare o no nell'Euro.
Dare la colpa all'Euro dei mali italiani mi sembra però fuorviante e riduttivo.L'Euro ha solo amplificato la grave situazione economica italiana che sua volta deriva dal fatto che il nostro Paese non si è adeguato ai tempi.
Sindacati e articolo 18 sono un tabù intangibile. Contratti collettivi nazionali tanto amati: roba vecchia, obsoleta. Tasse troppo alte per tutti. Mi direte e' colpa dell'evasione. È vero,certo ma solo in parte. Burocrazia esasperante, bizantina che costa e costa molto.
In Canada ci vogliono tre giorni per aprire un'attività commerciale! E qui da noi? A proposito di tasse voi sapete vero che la Svizzera versa allo stato italiano il 38% delle tasse che percepisce dai lavoratori italiani frontalieri? Lo stato italiano prende i soldi dalla Svizzera e se li mette in tasca guardandosi bene dal pubblicizzare la cosa.
Perché il nostro stato che un giorno si è uno no si lamenta della evasione fiscale non introduce il contrasto di interessi? Si giarda bene dal farlo.
Lavoro: voi sapete vero che in Svizzera un contratto di lavoro può essere di 5 ore come di 10 o 16 o 20 ore la settimana e che un lavoratore/trice può stipulare più contratti flessibili anche con due o tre aziende purché non concorrenti tra loro? Non sarebbe stato convieniente fare così anche in Italia?
Non potrebbe lo stato praticare una detassazione alle aziende che investono in ricerca?
I sindacati italiani, i cari vecchi sindacati, tanto amati dagli italiani e che credono di essere ancora ai tempi della rivoluzione industriale, sono tra i principali responsabili della non competivita' italiana in campo industriale e non dimentichiamo che la sistematica distruzione delle imprese chimico/farmaceutiche italiane negli anni 70 la dobbiamo proprio ai signori sindacalisti.
Per non parlare della Giustizia dove una causa civile dura 10 anni se ti va bene!


Don Rigoberto Lopez Commentatore certificato 28.12.12 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Nel agenda ci metterei un pò di riforme: Giustizia, lavoro, privatizzazioni, liberalizzazioni, burocrazia ....quelle riforme tentate timidamente da monti ma che devono essere affrontate radicalmente.

carlo f. Commentatore certificato 28.12.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento

NON HANNO CAMBIATO NIENTE AFFINCHE CAMBIASSE TUTTO.
IO NON VADO A VOTARE !!!!!!!

DENTI FRICIO 28.12.12 23:04| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL GIOCO D'AZZARDO PRATICATO DALLO STATO E DALLE RAPINE GIORNALIERE PRATICATE DA CHI LA GOVERNA.
GLI ITALIANI SONO UN POPOLO DI COGLIONI CHE CONTINUA AD ANDARE A VOTARE E NONOSTANTE TUTTO QUELLO CHE HANNO VISTO RIESCONO ANCORA A FARE UN DISTINGUO.

GIORGIO CERAFISCHI, GUBBIO Commentatore certificato 28.12.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Per chiunque: Tutto quello che dovete sapere di economia per vivere bene. In una botta sola.

Non sto scherzando. Se capirete quello che sto per scrivere, non avrete bisogno di capire altro di economia. Faccio questo perché so benissimo che le vostre vite sono già troppo difficili per chiedervi di studiare l’economia. Ma dall’altra parte se non capite l’economia siete fregati, vi mangiano anche le tasche, e sta succedendo. E allora ecco un compromesso, e se lo capite siete già salvi.

Capire la cosa n. 1. Lo Stato che tassa è, in linea di principio, un tiranno.

Seguite questa storia. C’è un’isola, ci vivono 1000 persone, che hanno tutte un lavoro. Pesca, caccia, cucinare, riparare, fare capanne e barche, decidere le regole, coltivare cose, fare vestiti ecc. Disoccupati zero, tutti hanno da fare. Arriva una nave con i cannoni, coi soldati, con un capitano. Sbarcano e dicono agli isolani: “Vi paghiamo 10 dei nostri soldi al giorno se lavorate per noi”. Gli isolani: “No, grazie. Non c’interessa, abbiamo già i nostri lavori, ciao”. Il capitano: “Ah, no? Allora: se ciascuno di voi isolani non ci paga 2 dei nostri soldi al giorno di tasse, noi vi bombardiamo le capanne e le bruciamo tutte”. Di colpo gli isolani sono costretti a trovare i 2 soldi del capitano al giorno,cioè a lavorare per lui anche se non ne avevano bisogno, se no sono nei guai. Devono lavorare per lui perché quei soldi li ha solo il capitano. Cioè di colpo gli isolani sono tutti disoccupati, perché coi loro lavori di prima non guadagnano i soldi del capitano che ora sono vitali. Il capitano, con la forza, ha imposto agli isolani la sua moneta, e c’è riuscitoimponendo una tassa in quella moneta, che, se non pagata, mette gli isolani in grossi guai. Le tasse e il potere costringono gli isolani ora a lavorare per il capitano.

Lo Stato è il capitano. Solo lo Stato ha la moneta, cioè solo lui la può emettere. Lo Stato tassa tutti i cittadini, e li costringe a pagare le tasse per legge solo con la sua monet

roberto b., milano Commentatore certificato 28.12.12 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe, all'interno dell'agenda io inserirei la riforma della politica fiscale italiana...che sarebbe veramente la panacea di buona parte dei mali di questo paese...ogni singolo cittadino può scaricare dalla dichiarazione dei redditi qualunque importo speso purchè certificato chiaramente da scontrino o fattura...questo significa emersione del nero di pizzerie e bar per esempio...significa rendere conveniente chiedere la fattura al proprio dentista...ecc ecc...su quella che a fine anno avanza sono certo che ogni italiano è pronto a devolvere anche il 50 % allo stato...è chiaro che le varie lobby si opporranno a tutto ciò...ma se porterai avanti questa battaglia sono pronto a sostenerti e a farti sostenere...aspetto una tua risposta in merito...

fabio lisco 28.12.12 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Del programma non condivido:

• Insegnamento obbligatorio della lingua inglese dall’asilo

• Statalizzazione della dorsale telefonica, con il suo riacquisto a prezzo di costo da Telecom Italia, e l’impegno da parte dello Stato di fornire gli stessi servizi a prezzi competitivi ad ogni operatore telefonico

Sono favorevole:
+ Insegnamento dell'Esperanto dalle elementari come propedeutico all'apprendimento di più lingue

+ Collegamenti in rame o fibra di ultimo miglio per le telecomunicazioni da parte di Comune o Regione.

euro europeo 28.12.12 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per lo Staff, ma l'iscrizione al m5s è bloccata ?
Dice che la conferma arriva entro 24/48 h. Mah ?!?saluti

fabio b., arezzo Commentatore certificato 28.12.12 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Il 4° punto lo modificherei un pochino: Non abolirei totalmente il finanziamento ai giornali, tv e radio.. Io proporrei un aiuto finanziario nei primi 2 anni di vita dell'ente e poi negli anni successivi l'ente stessa dovrà essere autosufficiente. Siccome i mass media sono anche strumento di divulgazione culturale, promuoverei con dei premi in denaro le TV, le radio e giornali che meritano un aiuto perchè culturalmente edificanti per il popolo italiano. Ovviamente saranno persone competenti a giudicare.. Grazie..

cristian c., vigevano Commentatore certificato 28.12.12 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, l'agenzia è bella ma manca di una serie di punti.

Politica internazionale
Etica (testamento biologico-eutanasia)
Immigrazione
Integrazione europea
Gestione area mediterraneo
Ect ect
In sintesi vorrei vedere qualcuno c'è dice: io vado lo è farò questo con questo strumento.

Questi punti in 100 giorni da leoni di governo si fanno

Giovanni Cirillo 28.12.12 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ,
Vorrei condividere il tuo programma , ma a me pare che manchino almeno due voci di vitale importanza:
-La reintroduzione di una legge che punisca severamente il falso in bilancio
-"La rivoluzione delle tasse" come descritta così chiaramente da Bruno Tinti nell'omonimo libro.
A queste condizioni non solo avresti il mio consenso,ma mi impegnerei anche a fare propaganda

osvaldo lazzini, carrara Commentatore certificato 28.12.12 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe aggiungere e rendere evidente il 17° punto: Abolizione dell'accumulo di cariche in tutti i campi di rilievo istituzionale, finanziario e ecc. Grazie..

cristian c., vigevano Commentatore certificato 28.12.12 21:44| 
 |
Rispondi al commento

E' da molto tempo che non esprimo più una preferenza politica per le elezioni.O perchè ho consegnato la scheda in bianco o perchè non sono andato a votare. Mi infastidivano la corruzione, i corrotti, i corruttori. "Il sistema" diffuso, ramificato. Trasversale e verticale.E per chi fa impresa e vi RINUNCIA è già così duro andare avanti che votare una qualsiasi forma od essenza politica io l'ho sempre sentito autolesionista. Ho letto che al primo punto dell'agenda Grillo c'è la legge anticorruzione. E' una grande cosa ed è veramente la più importante per questo Paese. La prima da fare. Dopodichè tutto potrà, a tempo debito, essere sistemato. C'è bisogno di gente onesta che metta in pratica idee e programmi.
Una seria, precisa e completa legge anticorruzione sarà la svolta per l'Italia. Senza, tutto sarà ancora niente.
Grazie.
Massimo Martini

massimo martini 28.12.12 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Fra i punti dell'agenda Grillo, quello che mi affascina di più in assoluto è certamente il 2, sul reddito di cittadinanza! Benché io sia un insegnante stipendiato, di quelli che, come si suol dire, "guadagnano il pane che mangiano", penso che il diritto ai beni di prima necessità per tutti, sia fondamentale e inalienabile, come diritto di natura! A maggior ragione nei periodi in cui problemi contingenti rendono difficile la collocazione nel mondo del lavoro di diverse categorie di individui. Tutto questo ovviamente dovrebbe andare insieme a una migliore cura delle ralazioni interpersonali, senza ipocrisie e senza imbrogli. Sono d'accordo sul fatto che ognuno di noi ha qualità particolari per le quali si distingue in qualche maniera dalle persone che lo circondano. Ma nessuno ha il diritto di convincere se stesso e gli altri di essere più importante e di meritare privilegi esagerati. Lungo questa via, forse, si potrebbe arrivare a costruire un ristorante di condominio sotto ogni singolo edificio, e avere a disposizione i migliori chef del palazzo per mangiare tutti insieme almeno una volta alla settimana! Utopia? Io credo di no! Basterebbe volerlo! ;-)

Tony Sassano 28.12.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarà da compiere un notevole approfondimento a riguardo già del 1° punto(reddito di cittadinanza) , in uno stato dove il bilancio è pressochè tirato, dove prendere i soldi?? come definiamo un cittadino italiano? .. entro quanti anni lo si diventa? il reddito scompare quando ne viene percepito un altro? visto così mi lascia perplesso anche se sarebbe un atto di grande umanità anche se a giochi fatti ho paura che appaia realizzarlo una vera torre di babele!

Grazie Stefano

Stefano Zanardelli 28.12.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

citazione dal sito di Barnard :


"Papa Ratizinger ha espresso appoggio per Mario Monti, l’uomo che più di chiunque altro in Italia ha sottratto ai poveri per dare ai ricchi. Questo viola, addirittura bestemmia, la parola di Cristo. Questo Papa è indegno e va scomunicato.

Don Andrea Gallo e Padre Alex Zanotelli devono prendere nella mano destra il Vangelo e nella sinistra un pugno di terra, e rifondare la Chiesa di Cristo per i poveri e i sofferenti, per la giustizia sulla Terra. E poi nel nome di Dio scomunichino Ratzinger e il Vaticano tutto.

Questo gli chiedo, ora, e sarò il loro primo fedele. Tantissimi altri verranno"

Paolo Barnard piace o non piace , ma è un UOMO VERO.

Forza M5S

andrea vianello (democrazia diretta), ca' savio Commentatore certificato 28.12.12 21:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

AMICI DEL MOVIMENTO SVEGLIA !!!
Sono stupito che nel vostro programma politico-elettorale manchi qualsiasi riferimento alle politiche di disarmo e di pace.
Gli eserciti, le basi Nato, le guerre sono un tabù di cui è meglio non parlare ?
I PARTITI, LA CASTA MILITARE E I PADRONI DELL'INDUSTRIA BELLICA GIOISCONO DEL SILENZIO DEL MOVIMENTO SUI TEMI DELLA GUERRA E DELLA PACE!"


Ciao a tutti gli attivisti! Se anche voi siete d'accordo che la modifica dei patti lateranensi sia un obiettivo fondamentale per la Nazione, da inserire IMMEDIATAMENTE nell'agenda Grillo, fate copia/incolla e diffondete sul seguente link - http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/ - nonchè su facebook, twitter ecc.questa proposta:
"Premesso:
- che non può essere proposto un referendum per l'abolizione o la modifica del Trattato, del Concordato o delle leggi collegate ad esso (perché non sono ammessi, nel nostro ordinamento, referendum riguardanti i trattati internazionali);
-che ai sensi dell'art. 7 della Costituzione, «le modificazioni dei Patti, accettate dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale»;
-che le modifiche bilaterali possono essere adottate con legge ordinaria, mentre, argomentando a contrario, quelle unilaterali da parte dello Stato italiano richiedono il procedimento aggravato ex art. 138 Cost e che nulla vieta tale legge, ordinaria o costituzionale sia proposta dal corpo elettorale, in quanto l'art. 71 Cost., nel disciplinare l'iniziativa legislativa del popolo, non menziona alcuna restrizione riguardante l'una o l'altra fonte del diritto;
Tanto premesso e considerato, noi attivisti 5 stelle, ai sensi dell'art. 71 della Costituzione, chiediamo al Movimento, ai sensi dell'art. 71 della Costituzione, di indire IMMEDIATAMENTE una raccolta firme (ne bastano 50.000 n.d.r.) per l'approvazione di un progetto di legge finalizzato all'approvazione, da parte del Parlamento, di una legge costituzionale di riforma unilaterale dei Patti Lateranensi"
N.B. Ovviamente sono sicuro che, se non già a queste elezioni, alle prossime (cioè al max fra 5 anni) il movimento 5 stelle entrerà in parlamento con il 51% dei consensi e quindi avrà voti a sufficienza per approvare una legge costituzionale in seconda votazione, ossia con la maggioranza assoluta.

Benedetto Neroni Commentatore certificato 28.12.12 21:15| 
 |
Rispondi al commento

@Andrea Sapori
Andrea bel nome!
hai = ai almeno spero per te!
La MMT mi rendo conto che non è comprensibile per tutti ma purtroppo è criticabile anche da chi non la capisce per niente.
D'altronde l'euro così concepito non permette a nessun Stato di crescere se non produce ricchezza reale e non virtuale come invece accade dalla sua nascita.
Tutto stabilito scientificamente prima della sua introduzione.
Ciao.

andrea vianello (democrazia diretta), ca' savio Commentatore certificato 28.12.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento

ITALIANI
LALITALIA E DI NUOVO IN ROSSO
MONTI LA SALVERA SPERIAMO NON CON I SOLDI DELLI ITALIANI LA GIA FOTTO BERLUSCONI

mauro calugi 28.12.12 21:07| 
 |
Rispondi al commento

... QUELLI CHE SE LA TEORIA E' SU INTERNET, TU STAI TRANQUILLO E FIDATI. E POI VANNO A CASA E CI TROVANO IL DIRETTORE DELLA BANCA CHE SI STA FACENDO LA MOGLIE PER POSTICIPARE LA RATA DEL MUTUO E IL MESSO COMUNALE E'IN FILA E ASPETTA IL SUO TURNO... OH IE'
MA LUI E' SERENO PERCHE' C'E' LA TEORIA SU INTERNET, OH IE'...
GRANDE ENZO.

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe devi incidere anche sulle pensioni mettendo un tetto massimo di erogazione da parte dello stato compensando con l'innalzamento delle pensioni minime che sono una vergogna per uno stato cosiddetto "civile".....

Paolo boselli 28.12.12 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Agenda M5S: casta delenda est!

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 28.12.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... QUELLI CHE BASTA STAMPARSI DA SOLI I SOLDI E SI CANCELLA UN DEBITO DI 2000 MILIARDI DI EURO: OH IE'...

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGGO COMMENTI di gente che pensa che noi siamo più virtuosi della Germania e non importiamo poi molto e esportiamo moltissimo... e lo dicono 2 studiosi tedeschi!!!
E pensare che almeno, una volta, passavamo per gente "furba"...

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 20:44| 
 |
Rispondi al commento

ALTRO CHE SIEMO TUTTI FRATELLI.
QUI E TUTTO UN MANGNA MANGNA

mauro calugi 28.12.12 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Perchè qualcuno sostiene che una sola televisione senza spot e non politizzata è una cagata ?

Forse non sanno cosa è la BBC ?...ironico bob

bob l. Commentatore certificato 28.12.12 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Bastano 30.000 firme!!! Il M5S sarà in Parlamento!!! Ora puntiamo in alto!!!!!! M5S al 40% !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Viva il M5S!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Claudia G., Roma Commentatore certificato 28.12.12 20:24| 
 |
Rispondi al commento

13 - Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa sul modello francese

Nessuno ha accennato a questo punto, eppure deve essere importante. Mi chiedo cosa sarà mai questo modello francese.. :) ironico bob

bob l. Commentatore certificato 28.12.12 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Il reddito di cittadinanza e di pagare soldi a tutti,in un momento che l'Italia si trova in dificolta, tutti gli emigrati illeciti riceveranno il reddito, l'Italia si riempira di extra comunetari ,molti Italiani perderanno il posto di lavoro.

Dom Thegood, Perth Commentatore certificato 28.12.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
nell'agenda ho visto la Sanità, ho visto la scuola e dico: Molto bene!.
Ma non c'è una parola sulla previdenza, sugli 11 milioni di pensionati di cui la metà sopravvive con meno di 1000 euro e non una parola per gli esodati dove ci sono cittadini che hanno lavorato 40 anni e verranno lasciati 5-7 anni senza alcun reddito.
Grillo non puoi dimenticarti di tutti loro.

Giacomo Piromalli, Roma Commentatore certificato 28.12.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembra incredibile, un incubo ... ma è la realtà. Siamo l'unico paese d'Europa che da sempre paga e per sempre pagherà un pesante tributo al vaticano. La faccia tosta di monti e di tutto il ciarpame clerico-fascista che gli ruota attorno è diventato uno spettacolo disgustoso. Io mi chiedo se gli italiani siano ancora così immaturi da seguire pedissequamente solo quello che dicono i preti, spero di no, ma è davvero pazzesco constatare che, blog di Grillo a parte, sui media in rete non si parli che di monti, monti, monti e dell'imprimatur vaticano alla sua agenda ... tutti d'accordo, i potenti, per continuare a mantenere l'Italia nell'ignoranza, nella schiavitù, nel dolore ... BATTIAMOCI TUTTI contro questo orrendo fantoccio dei preti!

Giovanni C., Milano Commentatore certificato 28.12.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, lascia perdere gli attacchi agli altri politici, per quanto giusti e spassosi, non ci faranno guadagnare un voto in più.
All'esterno dei simpatizzanti, esce un'immagine livorosa, da "è tutto un magnamagna", che non attrarrà altri voti nei prossimi mesi.
Concentrati sulla diffusione del programma, nei suoi punti chiave, tramite tutti i mass media;
fatti intervistare dovunque possibile come fa lo psiconano, che in 2 settimane a recuperato 5 punti; tu puoi fare di meglio senza dubbi!
Facciamo uscire il lato propositivo e che guarda avanti ,solo così allergheremo il bacino di voti a chi non conosce in M5S

Matteo B. Commentatore certificato 28.12.12 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Io sono d'accordo con il libero commercio ma non sono d'accordo che il libero commercio debba necessariamente comportare una "moneta unica" europea o magari mondiale...infatti proprio per garantire lo sviluppo dei paesi meno competitivi o con ritardi tecnologici è importante che ogni nazione abbia una propria valuta sovrana.
Perché il nord Italia ha avuto questo incredibile sviluppo industriale in 150 anni di Unità d'Italia? E perché il mezzogiorno è rimasto inchiodato al palo? E in generale perché la differenza nord- sud in 150 anni si sia allargata invece che ridursi?
I motivi sono molteplici ma uno di questi ( non l'unico ripeto) è proprio nella "moneta unica" italiana...la lira! Infatti il nord Italia, pur avendo livelli competitivi e tecnologici simili a quelli delle aree europee piu' avanzate ha sempre potuto contare su una moneta molto competitiva, la lira, ed è logico pensare che se fosse esistito uno stato nord-italiano questi avrebbe avuto una moneta molto piu' forte...al contrario il meridione non è mai riuscito a decollare ed anzi ha avuto un grave danno industriale dopo l'Unità d'Italia proprio perché il valore relativamente "alto" della lira non rispecchiava il basso livello di competitività della sua economia.
Ora la Germania da 10 anni sta facendo con l'Italia quello che per 150 anni il nord Italia ha fatto con il sud...insomma rischiamo di diventare il mezzogiorno d'Europa!
Certamente che noi dobbiamo diventare piu' competitivi! Certamente che dobbiamo ridurre il debito tagliando la spesa pubblica! Certamente che dobbiamo investire in ricerca e innovazione! Ma lo possiamo fare solo AVENDO UNA MONETA SOVRANA!! Senza di quella non avremo mai la crescita e sarà solo una rincorsa tra manovre e recessione, con i tedeschi che ci colonizzano comprando tutte le nostre industrie migliori portandosele in Germania.
Alla fine l'Italia sarà solo un grande mercato improduttivo dove la Germania piazza le proprie merci...il mezzogiorno d'Europa...appunto.

diego r., roma Commentatore certificato 28.12.12 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, sei l'ultima nostra possibilità di salvezza!
Anche se questa agenda è un decimo di quello che hai in mente e che il movimento 5 stelle farà, è secondo me un'ottima cosa, perchè, data la sua semplicità, riesce a raggiungere almeno un pochino la popolazione normale che con questa informazione dittatoriale è tenuta all'oscuro di tutto.
A natale ho avuto a che fare con persone che dicevano non sarebbero andate a votare, però non pensavano a votare il movimento perchè ti ritengono un buffone, etc. però dicevano le stesse cose che dici tu e se sapessero quello che dici, io sono sicuro che il 50% degli italiani ti voterebbe!

Continua a diffondere il verbo del movimento nelle piazze, almeno qualcosa si riuscirà a fare in questo paese allo sfascio, solo grazie a te!

Solo un piccolo consiglio, secondo me CI DOVREBBE ESSERE UN PORTAVOCE, UN POSSIBILE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO 5 STELLE, PERO' UNA PERSONA ILLUSTRE, APARTITICA ED APOLITICA. Lo so che andrebbe magari contro i principi del movimento, però hai troppo la stampa contro. Se ci fosse qualcuno che andasse alle tribune elettorali e parlasse dicendo le cose che tu dici in altra sede, sarebbe una spinta enorme. Inoltre darebbe l'idea che veramente il movimento sta lottando per guidare il paese e la cosa non sarebbe più vista "solo" come un voto di protesta, perchè il movimento ha tutte le carte in regola per governare ed è un peccato che queste idee non arrivino alla popolazione. Ci vorrebbe tuttavia, e penso sia impossibile, una persona eccezzionale e riconosciuta da tutti (destra, centro e sinistra), NON un Dario Fo per capirci che è si premio nobel, ma è troppo sinistra e sopratutto di economia non penso capisca molto. Lo so che è una cosa impossibile, ma mi piange il cuore a vedere questa bella Italia distruggersi e tu, per il momento, sei l'unica possibilità: una volta in parlamento, poi noi ci metteremo del nostro!!
Forza Grillo, Forza Movimento 5 Stelle e forza a tutta la popolazione italiana!!

Roberto G. 28.12.12 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Al riguardo della MMT e per conoscenza hai suoi adepti:

Esiste una teoria che dice che se hai le cose, le fai, le coltivi, le produci, vivi. Se stampi la carta e hai solo quella da mangiare, come faremmo noi, prima o poi rischi di morire cagando mattoncini di compensato.
Questa in rete non la trovate.

Vedete perchè nutro seri dubbi sulla capacità di sopravvivenza del genere umano e degli italiani nello specifico? Occhio Peppino...

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il Redito da cittadinanza é una cavolata, dove li prendi i soldi per attuarla con lo Stato mezzo fallito?
Rifletti e non fare promesse a vanvera Beppe

robert 55 Commentatore certificato 28.12.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok si fa piazza pulita !
Quando e come affrontiamo il costo energetico per l'industria ?
Quando e come affrontiamo l'abbassamento delle tasse sul lavoro ?

Paolo lezza 28.12.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Io ci sto, però avrei voluto fossere cita altri obbiettivi, l'eliminazione delle norme che rendono il lavoro precario, non subito magari dopo qualche anno di "precariato", tanto per tener contenti anche "Padroni","Imprenditori" e "Confindustria", gli amati "Mercati" e dopo cinque o sei anni di instabilità: Basta! assunzione a tempo indeterminato per tutti, dopo tanto penare un pò di normalità. Mi sarebbe piaciuto leggere, fra quei punti anche qualcosa riguardo al varo di un nuovo sistema fiscale, che elimini il sostituto d'imposta e renda gli italiani tutti eguali di fronte al fisco, che preveda spese detraibili dal reddito eguali per tutti e che tassi le differenze progressivamente, "chi più ha più dà". Avrei gradito leggere fra i punti un progetto di norme serie che contemplino la possibilità per i cittadini di promuovere azioni legali collettive, contro frodi e sevizi pubblici inadeguati, provvedimenti per ridurre il numero dei parlamentari, così i partiti non sarebbero più costretti a costose (per i cittadini) primarie. Sarei felice di leggere fra i finanziamenti da abolire, quelli alle scuole ed università private, è come se lo Stato italiano destinasse finanziamenti al salumiere sotto casa. Fra le cose che avrei voluto trovare c'è la difesa dell'ambiente a della salute pubblica; in Puglia stiamo vivendo la vicenda Italsider di Taranto, lo sconforto è l'unica sensazione che si riesce a provare, il governo in carica è stato capace di ridurre tutto ad uno scontro fra poteri Magistratura e Politica, stanno giocando con la vita degli operai che lavorano in quella fabbrica e con quella dei cittadini che vivono su quel territorio. E'un braccio di ferro assurdo fra due organismi che dovrebbero essere alleati nella difesa del territorio, è inconcepibile che un Ministro della Repubblica Italiana sia promotore di iniziative legislative per contrastare le sentenze dei Giudici che vanno a colpire inquinatori semza scrupoli. Auguri a tutti meno che a loro.

francesco Abbrescia 28.12.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, nella tua "Agenda" non vedo riferimenti relativi ai referendum per il ripristino art. 18 e delle pensioni prima della riforma Fornero pensioni. Inoltre non si parla dei diritti dei lavoratori dipendenti e della loro condizione.

Dispiace...


Mi piacerebbe avere una tua risposta...

Ciao

Sergio Di Rosa, Cagliari Commentatore certificato 28.12.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Il programma tolta la minchiata dell'Euro è di una semplicità lapalissiana. Cioè: questo dovrebbe essere il PROGRAMMA DI CHIUNQUE, a prescindere.

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma se la proposta + votata del forum dice "Via dall'euro. Applicazione della MMT" (per cosa sia la MMT collegatevi al sito memmt.info), perché mettere in programma di fare un referendum? Ho sempre + dubbi sull'ognuno vale uno

Federico Mangiantini, Ponte Buggianese (PT) Commentatore certificato 28.12.12 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Rinaldo,
innanzi tutto un bel corso di italiano non guasterebbe.
Poi, se non riesci a capire che esistono delle cose chiamate PROVOCAZIONI, allora suggerirei anche un bel ripasso di letture ironiche e varie, fai tu per i titoli. Solo dopo il corso di italiano, ovvio.
Leggili tutti i commenti, amico.

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 19:06| 
 |
Rispondi al commento

riprendo un ultima volta il tema dell'euro cercando di essere breve: chiedo a voi tutti se esiste un programma preciso del movimento 5 stelle che preveda lo scenario che l'Italia dovrà affrontare nel caso il referendum sull'uscita dall'euro dia esito positivo e gli eventuali passi da fare per affrontare la situazione

Fabrizio Zanini, Monterosso Commentatore certificato 28.12.12 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe il tuo blog è un CASINO. Ormai si legge TUTTO e il contrario di TUTTO. Esempi: 1)Uscire dall'Euro e kegarsi All'Europa 2)Stampare e Monete separate per il Nord e per il Sud 3)Il debito pubblico è colpa della Zecca 4)Togliere l'IMU e le tasse ed aumentare i servizi ecc.ecc.
Ora con le elezioni cominci anche Tu a dire menzonie. "MONTI si è sfiduciato da solo" e Alfano dove lo metti? MONTI ha messo le tasse e il Parlamento dove lo metti? STAI PARLANDO COME BERLUSCONI.
Guarda che i 16 punti del tuo programma non sono la priorità... li hanno anche Monti e il PD.
Ma come farai a Governare ......i tuoi eletti rischi di perderli se non sono formati alla vera POLITICA di STATISTA illuminato.
Da questa Guerra si esce in un solo modo:
Come nel 1945. Tutti sconfitti. Riforma Stato e Nuova Costituzione (inserire il Penale per tradimento Costituzione). Tutti i dipendenti dello Stato (dall'usciere al Parlamentare al Capo dello STATO), tutti coloro che dipendono da appalti dello Stato, tutti coloro che lavorano su licenza monopolio od oligopolio dello stato non possono avere REDDITO SUPERIORE a 100mila ANNUE.
Fino al completo pagamento del DEBITO.
Il resto si aggiusta da solo.
E finite le scusanti e le lamentele tutti a lavorare.

Rinaldo S. Commentatore certificato 28.12.12 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è tanto da fare.....!!!!
Per ristrutturare bisogna prima demolire cercando di recuperare qualcosa di buono che possa servire per la ricostruzione.
I politici sono tanti.....troppi oserei dire e quindi bisognerebbe stabilire un massimo di 200 o 250 cinquanta parlamentari (e scusate se è poco,,,) una sola camera e più potere alle giunte comunali.
Pensioni: eliminare quelle di anzianità e tutti in pensione a 60 anni uomini e donne.
Va in pensione prima chi rinuncia al 30% della pensione e comunque non prima di 55 anni.
Ristrutturare il mondo del lavoro facendo si che i lavori che oggi svolgono gli extra comunitari siano rivalutati in modo da spingere i giovani (o una parte di essi) a tornare a intraprendere una attività lavorativa senza grosse somme da investire (spero di essere stato chiaro) eliminare tutti gli aiuti e sostentamento di qualsiasi genere a partiti ,,,,giornali..... e associazioni varie. La scuola è P u b b l i c a.
La scuola privata deve essere sostenuta dal privato (retta mensile.
Vietare di svolgere due o tre "lavori" Deputato, Professore Universitario; Avvocato.
Ci sarebbero tantissime altre cose ma iniziando da queste credo che il volano inizierà a MUOVERSI....

michelangelo lombardi 28.12.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Consentitemi un commento da 'saputello o' cazz'

L'"agenda Grillo" - il nome stesso ce lo dice - non ha nulla a che vedere con un "programma 5*", ma è per prima cosa una provocazione alla tanto osannata "agenda Monti" (sappiamo che l'agenda monti altro non è che una sequela di luoghi comuni : adesso cresci italia; aiuto alla rinascita dell'italia; aumentare la produzione; aumentare i posti di lavoro; ecc..). Se non si opera per risanare la politica ed i rapporti che la politica ora ha intrecciato con le banche di che rinascita si parla e da che pulpito ci viene detto..

fine commento 'o cazz'

bob l. Commentatore certificato 28.12.12 18:43| 
 |
Rispondi al commento

aggiungerei .
contributo di solidarietà (40 %) su tutti i vitalizi derivanti da attività politica (nazionale regionale ecc..) per tutti coloro che possiedono redditi di altra natura superiori ai 100000 euro annui
tetto ai compesi per i consigli di amministrazione degli enti e dolle società a partecipazione pubblica commisurati alle dimensioni dell'ente
e molto altro ...
posso fare il candidato premier ?

Edo b., brescia Commentatore certificato 28.12.12 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Auguro al professore che ha fatto il presidente del consiglio per un anno, una serena pensione cosi'che ci possa lasciare in pace.Chi governa deve conoscere i reali problemi dei cittadini e consapevole di cio',deve lavorare per risolverli,e non viceversa aggravarli come e' stato fatto in questo ultimo anno con aumento di tasse (VEDI IMU)MENO SERVIZI(VEDI SCUOLA E SANITA'PUBBLICA)eccc......Certo non ha fatto tutto da solo qualcuno lo avra' sostenuto in parlamento in questo anno!!!!!!!Ricordiamoci questi signori quando ci troveremo nella cabina elettorale alle prossime elezioni e mandiamoli a casa!!!!!!!!

lusini stefano 28.12.12 18:34| 
 |
Rispondi al commento

CONDONO FISCALE SULLE CARTELLE ARRETRATE PER FAR RESPIRARE LE PICCOLE IMPRESE IN DIFFICOLTA'

Basterebbe un piccolo condono con cui lo stato rinunciasse alle sanzioni e agli interessi per i piccoli imprenditori che non hanno potuto pagare per mancanza di liquidità.
Con questo metodo si eviterebbe di alimentare il risentimento di chi ha invece pagato magari con immensi sacrifici perchè, come detto, si condonano solo le sanzioni, le sovratasse e gli interessi di mora e non l'imposta dovuta che dovrà essere pagata per intero. Non credo che ci possa essere qualcuno che possa lamentarsi che a un certo numero di soggetti sia concesso di pagare in ritardo senza interessi: non penso che la cattiveria arrivi a questo livello nonostante la campagna di odio mediatico scatenata da tremonti e monti. suvvia!
Il condono sulle sanzioni e sugli interessi per le cartelle arrtrate gioverebbe pure a molte famiglie che non riescono a pagare le sempre assurdamente elevate multe della circolazione stradale.

romeo c. Commentatore certificato 28.12.12 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La CATENA DI S.ANTONIO creata ca. 200 anni fà, che si chiama SISTEMA BANCARIO MODERNO sta crollando sotto il peso delle sue stesse menzogne. E' tutto qui. Chiunque con un po' di ECONOMIA e COMMERCIO, ma anche solo BUONSENSO, se ne è reso conto da tempo.
Ma se provassimo a uscire dal sistema, come nazione che detiene 2000 miliardi di Euro di debito, garantito da BCE e FMI, ed essendo noi privi di risorse naturali e materie prime, non avremmo letteralmente più di che vivere nel giro di qualche settimana. Nessuno sarebbe più disposto a farci credito ed essendo noi indebitati e importatori praticamente di tutto, moriremmo di fame.
RAGAZZI VI ENTRA O NO NELLA CAPOCCIA QUESTO SEMPLICE FATTO?

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate il "reddito di cittadinanza" si lega al "lavoro utile" e quì possiamo inserirci la "formazione", non ovviamente la buffonata dei centri dell'impiego..vere macchine magna soldi e basta.
A questo ci va aggiunto la riduzione dell'orario di lavoro da 8 a 6 ore, lavorare meno lavorare tutti.
Politiche serie per ridurre IVA e balzelli vari che incidono sul costo dei prodotti, minor iva maggior margine per le aziende, maggior reddito da distriubuire ai dipendenti.
Obbligo per le imprese di assumere almeno l'80% del personale residente sul territorio.(l'europa non vorrà ma non ce ne frega nulla!).
Sgravi fiscali alle Imprese che assumano un diversamente abile,esclusione del pagamento della contribuzione e tasse.(anche quì l'europa non vorrà--pazienza!).
La RAI si vende...stop..ma quale canale unico..no..no...ricordo che anche quest'anno ci fotteranno 112 euro..si vende..stop!
Provincie..vanno chiuse...però andranno prima accorpati i comuni almeno sotto i 5000 abitanti..inizialmente chiuderanno come entità politica, nel giro di 2 anni dovranno fondersi dal punto di vista amministrativo.
Dovranno essere fusi secondo criteri di contiguità territoriale.
Rimane un programma da ampliare nel dettaglio ed discutere con i cittadini..!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 28.12.12 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dunque.., ripetiamo
1) legge sui pentiti...via, utilizzar il personale in altre mansioni.
2)affollamento carceri: istituire un giudice ad hoc per i processi ad extracomunitari colti in fragranza di reato e stesso giudice, ordinare lo sconto di pena nel paese d'origine.
3)se vogliamo abbattere la disoccupazione giovanile, andare in pensione a 55 anni, ma la stessa sarà più leggera. Se il giovane non lavora, non ci sarà famiglia, non ci saranno mutui, non ci saranno figli, tutto l'indotto si fermerà. E' necessario il sacrificio dei 55 anni con una riduzione del 30% della pensione.
4)conosco assistenti sociali che si son fatti case con piscine procurando pensioni d'invalidità col bene placet dei sindacati avvocati medici legali e commissioni sanitarie. Propongo che le commissioni siano regolate dal caso da un programma per pc, che includa tutti i componenti le commissioni che hanno i requisiti e della stessa regione e ruotino di volta in volta alla scadenza di sei mesi o un anno.
5)Troppe Polizie, una seria riforma delle forze di polizia, partendo dalla media europea di un poliziotto per cittadino...

luigi faraone, rosolini Commentatore certificato 28.12.12 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Agenda Grillo.
Stai attento! Io non vedo nulla che possa fare quadrare il pranzo con la cena. Occorre inserire proposte pratiche, oneste, fatte di verità che fa male. Quale futuro per i giovani? La riduzione futura energetica? L'immigrazione? Conoscenza non come progresso ma come servizio! Il futuro del "terzo settore"? Le prospettive di una alimentazione primaria in rapporto terra agricola/popolazione? Sono alcuni esempi. Occhio! Le famiglie mangiano almeno tre volte al giorno e altro!

Luciano B. 28.12.12 18:18| 
 |
Rispondi al commento

basterebbero pochi punti di questo post per far vergognare autori di pseudoprogrammi e carte d'intenti scritte in strane lingue sofiste, se solo chi scrive certi programmi potesse provare vergongna....

Il referendum sull'euro (grazie per averlo ribadito) dovrebbe essere normalissimo anche per chi è profondamente europeista, ma la paura di essere in forte minoranza porta gli europeisti a urlare improperi contro la più antica forma di democrazia diretta (e in italiano si intende per referendum anche una semplice consultazione popolare, senza scomodare la tanto bistrattata costituzione come fanno sapientoni e azzeccagarbugli privi di dizionario).
Certi partiti (che si autodefiniscono democratici) proprio non apprezzano l'idea che il popolo possa decidere qualcosa al posto loro; ai loro occhi il punto (6) rende il M5S il partito più antieuropeista del mondo mentre si tratta semplicemente di far decidere al popolo sovrano (ammesso che siamo ancora in democrazia).


Il reddito di cittadinanza spopola fra i politici, persino Monti (quello che ha creato gli esodati con l'aiuto della fornero pd-l pdl e udc) parla di "reddito di sostentamento minimo, condizionato alla partecipazione a misure di formazione e di inserimento professionale": insomma pure lui copia dal M5S dopo aver fatto l'esatto contrario per un anno....

Prima di fare la legge anticorruzione bisogna fare la legge... non è solo un gioco di parole: bisogna mettere in condizione la magistratura di perseguire (e perseguitare) i delinquenti, possibilmente senza tante prescrizioni e disincentivando i ricorsi in appello che non fanno altro che ingolfare la giustizia.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 28.12.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Ritorno ancora sull'euro..per quanto ne so il movimento 5 stelle è l'unica forza politica a proporre un referendum popolare sul tema; io sinceramente non ho le idee chiare in proposito come ho scritto nel mio precedente commento e non la vedo una scelta semplice: rimanere nell'euro significherà dover sopportare per anni politiche fiscali pesantissime per cercare di ridurre il rapporto debito/PIL ma non riesco a capacitarmi come questo sia possibile con una economia in recessione e con la spirale degli interessi sul debito sempre più soffocante...uscire dall'euro daltra parte non sarà assolutamente indolore e chi fa il paragone con la situazione degli anni novanta non tiene conto che lo scenario economico internazionale è radicalmente mutato con l'entrata sul mercato dei colossi asiatici come india e Cina....se il 5 stelle propone il referendum occorre anche che predisponga un serio programma da presentare agli italiani che preveda l'eventuale uscita dall'euro...chiedo a Grillo e a tutti voi se questo programma esiste e dove posso leggerlo...in caso non esistesse mi sembra irresponsabile proporre il referendum sulla questione

Fabrizio Zanini, Monterosso Commentatore certificato 28.12.12 18:12| 
 |
Rispondi al commento

NO al reddito di cittadinanza SI al lavoro obbligatorio perchè: riduzione sensibile della
criminalità, fine del lavoro nero, ripristino
delle dignità umana e del futuro (sentirsi utili
e non mantenuti),ecc.ecc.ecc. Il lavoro andrebbe
svolto nei seguenti campi: assetto del territorio,
ecologia, turismo, beni culturali e sociale.

Mauro Dalla Ragione 28.12.12 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Quando penso che fino a ieri la Chiesa proteggeva senza batter ciglio un esemplare della morale cattolica come Berlusconi...

NON ci sarà mai vera libertà finchè non saremo LIBERE Chiese in LIBERO stato.

Maria P., Bergamo Commentatore certificato 28.12.12 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe c'è bisogno di differenziare le banche tra commerciali e d'investimento. E' l'unico modo di toglierci di dosso il peso della finanza.

Felicita ., Bari Commentatore certificato 28.12.12 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al nord non abbiamo più un industria pesante competitiva (e sono quelle che ti fanno competere a livello mondiale, non 5000 Ferrari vendute all'anno). Con quello che abbiamo non ci mantieni il sud, che deve tornare a fare ciò che sà. Il nord, dopo un travaglio spaventoso, potrebbe tornare ad avere delle PMI competitive (ma con le quali non ci mantieni 60 milioni di persone). Allora sì converebbe uscire dall'Euro. Ma prima vanno chiariti questi "semplici" concetti da fantapolitica.
Dire però di uscire dall'Euro è fantapolitica ancora più grande anzi, è un'autentica coglionata. Fatevene una ragione.

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo tutto questo minestrone di commenti su molteplici aspetti
*** RIPETO: a quando questa benedetta piattaforma WIKI per discutere dell'integrazione del programma e i suoi dettagli già annunciata sul blog e durante il tour del firmaday anche dallo stesso Beppe? ***

Altrimenti, se si parla del programma direttamente nei commenti del blog non si capisce nulla per seguire e discutere di tanti argomenti diversi.

Abbiate pietà! :)

Platone 28.12.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

La tutela dell'ambiente naturale, storico, paesaggistico.
La promozione dell'agricoltura.
L'arresto alla cementificazione del territorio.
Questi TRE punti non sono degni di entrare con priorità nell'agenda grillo?
Dove li mandiamo i turisti, a visitare l'Ilva di Taranto?
Gli agricoltori, li facciamo morire di fame?
Qui a Vicenza sono stati previsti 300.000 metri quadrati di terreno agricolo da trasformare in edilizia. E abbiamo 5.000 appartamenti vuoti.
E di Veneto city (2.000.000 mq) ne avete sentito parlare?
E della Pirubi Vicenza-Trento ne sapete qualcosa?
Lasciate perdere la cazzata dell'euro, addirittura messo in agenda al posto dell'ambiente.

enzo magnaguagno 28.12.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Uscire dall'Euro si può se il nord industriale si separa dal sud agricolo/turistico e iniziano a stampare 2 monete separate.
Attenzione: il sud dovrebbe beneficiarne più di noi (a patto si metta a posto e elimimini la delinquenza endemica).
Il nord, legato all'area Euro rifonda le sue PMI e inizia un percorso che lo leghi per davvero alla Mittel Europa, ammesso che convenga ancora.

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..enrico versino-torino, falla finita di offendere tutti quelli che esprimono sinceramente un parere sull'euro. Se hai un mutuo e ti preoccupi fatti tuoi, si sta parlando da un punto di vista generale e non personale.

bob l. Commentatore certificato 28.12.12 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uscire ora dall'euro non è possibile. Non abbiamo sufficente tessuto produttivo e infrastrutturalemente siamo un disastro. Il giorno dopo salterebbero TUTTE le banche (che mi può anche star bene, a patto si sappia che ti scordi all'istante qualsiasi tipo di finanziamento perchè sono tutti garantiti da BCE e FMI). Se fossimo un paese diverso allora sì...

Andrea Sapori (andrea sapori), Milano Commentatore certificato 28.12.12 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

francesco, cos'è, fai lo spiritoso? troppa moneta emessa significherebbe carta straccia un leggero surplus ne abbassa di un pò il valore e rende conveniente acquistare per gli stranieri. DIEGO di roma a cui faccio i miei complimenti ti ha spiegato perfettamente in maniera forse un po troppo dottrinale la cosa, rileggilo. Chiunque ne sappia un po' di economia capisce che DOBBIAMO uscire dall'euro per salvarci - ad un primo momento in cui tutti- ma più i ricchi (che ovviamente non ci stanno e saltano sulla sedia appena ne sentono parlare) avremmo un contraccolpo -ma dopo poco si potrebbe risalire. Il solito discorso, o si faceva una europa unita in tutto e per tutto - forze armate - fisco - sanità istruzione ecc - partendo dalla moneta o -visto che -come poteva essere facilmente previsto- ci si è fermati è i più forti hanno messo ko i + deboli - conviene fuggire ma gli italiani sono degli idioti masochisti e si lasceranno torturare.

Gius D., Bassano del Grappa Commentatore certificato 28.12.12 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, e' un momento eccezionale per il movimento e non credo si ripresenti in futuro una chance come questa. Credo che bisogna fare il massimo per sperare l'insperato (fino a qualche mese fa ora non piu'). Non possiamo pensare che se perdiamo questo autobus dopo ne passa un altro, perche' il prossimo autobus e' un'altra storia, non il seguito della prima e se riusciamo a scriverla ora e' un evento fantastico.

IGINIO F., napoli Commentatore certificato 28.12.12 17:41| 
 |
Rispondi al commento

POLITOMETRO - CONDONO - BANCA DEI CITTADINI

Una restituzione con veste di sanatoria, potrebbe essere cosa corretta e redditizia per i cittadini italiani. Restituirebbe ai cittadini grandi ricchezze che un sistema di diffusa corruzione ha loro sottratto, e darebbe una perfetta definitiva via di scampo, ai vari governanti finiti nelle maglie di queste, speriamo passate, operatività mediterranee corrotte.
Dovrebbe interessare tutti coloro che in qualche modo hanno governato/diretto/collaborato con lo Stato negli ultimi 20 anni.
Potrebbe venire costituita una Banca dei Cittadini.
Politici, dirigenti, consulenti…Tutti dovrebbero fare confluire a questa Banca, TUTTE le ricchezze che avessero accumulato operando in modi “truffaldini”. Notaio gratuito, e trasferimento delle proprietà immobiliari alla Banca. Trasferimento titoli gratuito a dossier titoli della Banca. Bonifico gratuito a conto corrente della Banca. In cambio potrebbero ricevere il totale condono delle loro maleoperatività. E rimanere “anonimi” e rimanere impuniti.
Una sanatoria che andrebbe accompagnata da grandissimi severissimi perfettissimi controlli, per ulteriori 10 anni dalla data della sua scadenza, di tutte le proprietà riconducibili appunto a tutti questi collaboratori dello Stato degli ultimi 20 anni.
E per tutti questi collaboratori dello Stato che venissero trovati oltre il termine previsto dal condono, e per i successivi 10 anni, a possedere beni incompatibili con le loro regolari normali retribuzioni, dovrebbe essere prevista la restituzione di almeno il triplo del valore riconosciuto sottratto, fino al sequestro totale di tutte le proprietà a loro riconducibili e privazioni dei diritti politici fino alla terza generazione ed anche l’esilio fino alla terza generazione…
La Banca dei Cittadini potrebbe ottenere finanziamenti da parte della BCE al tasso BCE – att. 0,75% - e girarli poi direttamente al Ministero delle Finanze senza spread. Potrebbe avere anche funzioni di microcredito...

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 28.12.12 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Proposta:

Questa Domenica, in chiesa, invece dell'offerta porgiamo un bigliettino

"Twitter: #tornaacasamonti: Sia Vaticano super partes"

Diffondiamo, tramite Facebook e twitter..

ciao

Alex Picconatore Commentatore certificato 28.12.12 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tornando alla lira l'Italia finalmente avrebbe la possibiltà di ricominciare a stampare moneta, rischio inflazione? Sarebbe concreto se l'Italia fosse come la Grecia o come il Portogallo...ovvero un paese scarsamente produttivo,ma l'Italia ha un industria manufatturiera fortissima ed ha 6 milioni di piccoli imprenditori,l'aumento di liquidità avrebbe un immediato effetto positivo sull'economia generando un aumento di produzione di beni e servizi annullando gli effetti inflattivi della svalutazione. Insomma se ad un aumento del denaro circolante corrisponde un aumento della produttività l'inflazione rimane comunque contenuta.Quello che dico è storicamente provato!Nel 1992 il Governo Amato dopo aver bruciato stupidamente migliaia di miliardi di lire nell'ottuso tentativo di tenere la lira nel sistema monetario europeo(con argomentazioni simili a quelle degli odierni difensori dell'euro...) si risolse a uscire dallo s.m.e. e a svalutare la lira. Anche allora gli Euro-terroristi gridavano: "se usciamo dallo sme SAREBBE UN DISASTRO"...e ancora " avremo un inflazione al 25%",il petrolio costerebbe 4 volte di più" ecc. ecc.
Bene, la lira venne svalutata del 30% e l'inflazione passò dal 5% al 4%!!!...Non solo, ma la svalutazione oltre che aumentare la produzione interna rese più competitive le merci italiane sui mercati internazionali (perchè costavano di meno...) e anche su quelli interni ( perchè quelli esteri costavano di più) il risultato è che non solo abbiamo evitato il default, ma l'economia è cresciuta, sono nate nuove imprese tanto che giornali tedeschi nel 1995 titolavano "Italia locomotiva d'Europa" ( oggi fa ridere). Dunque se per un paese come la Grecia (scarsamente produttivo ) uscire dall'Euro sarebbe veramente un disastro, per l'Italia si tratta di una prospettiva percorribile, tanto più che contariamente ad altri paesi dell'eurozona l'Italia ha un avanzo primario, ovvero al netto degli interessi sul debito lo stato italiano incassa più di quanto spende.

diego r., roma Commentatore certificato 28.12.12 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Istituzione di un politometro per la verifica di arricchimenti illeciti da parte della classe politica negli ultimi vent'anni" ottima idea, originale, ho anche un nome per questo organo: Magistratura.

Tutti costi, nessuna nuova entrata. Facile fare fuffa dalla villa di S.Ilario, ed espellere gli amministratori. C'è un limite anche al populismo, trovatelo.

Roberto Locomotiva 28.12.12 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare che per le elezioni bisogna indicare entro pochi giorni il candidato leader del movimento o qualcosa del genere, e quindi?.....
Una montagna di grattacapi tutti assieme eh?
forza movimento forza!

IGINIO F., napoli Commentatore certificato 28.12.12 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Germania, anziani in fuga dalla crisi verso gli ospizi dell’Est Europa
http://www.blitzquotidiano.it

luciano c., basilicanova parma Commentatore certificato 28.12.12 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

condivido i punti in agenda, però bisogna spegare come verranno svolti, es. il reddito di cittadinanza sara come quello dei paesi scandinavi oppure si ha gia una formula e spere non sia solita italy......
inoltre per la sanità bisognerebbe fare inversione e oltre a ripristinare i finanziamenti, aumentarli e riaprire il piu possibile le strutture che hanno chiuso di recente implementare cure gratis per chi non se le può permettere.

E poi la scuola certo oltre ai finanziamenti per una scuola migliore e non da meno a quelle europee
rivedere la storia che dovranno studiare i nostri figli e cioe quella contemporanea e non ancora la preistoria manzoniana ecc...quest vanno bene come lettura......

spero che il M5S entri in parlamento perchè oggi è l'unico modo che abbiamo noi per dire davvero: noi siamo il popolo sovrano.......

maurizio tacconi 28.12.12 17:26| 
 |
Rispondi al commento

se fosse giusta la teoria per cui uno stato (a moneta cosiddetta sovrana) puo' stampare tutti i soldi che vuole non si capisce perche' in usa, russia, etcetc, cioe' tutti gli stati con la propria moneta, la gente vada a lavorare. mettono su dei gazebo per la strada a distribuire i soldi (casomai al solo costo di stampa) e sarebbero tutti ricchi.

a un presidente della repubblica o primo ministro che attuasse questa cosa la popolazione lo eleggerebbe, a pieni voti, come minimo a dittatore-tiranno a vita e riempirebbero la nazione di suoi monumenti.

tutti fessi 'sti politici, sono li' che si scananno tra di loro per cercare consensi mentre sarebbe semplicissimo farsaddirittura idolatrare.

francesco 28.12.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Vaticano vuole rassicurazioni,visto che da tempo sta portando i soldi/oro in Germania,e Monti si sta facendo garante anche della continuità di rapporti tra stato e chiesa,come tra stato e banche,tra Italia e Europa,ora una domanda mi nasce spontanea,ma chi cazzo è questo?Ma cosa ha fatto se non con la nostra complicità aumentare l'iva,le accise,e mettere una patrimoniale mascherata?
Ma si pensassero che siccome non c'è stata una rivolta sociale il merito è suo?
No perché vi state sbagliando,e anche di molto,e ve ne accorgerete dopo il voto,se non si cambia non ci saranno Monti o Beppe a fermare l'inevitabile.....

leo c., roma Commentatore certificato 28.12.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

"Scrivo a proposito dell'uscita dall'euro... da una parte penso che quando
la moneta unica è nata sia stata una avventatezza far entrare nell'unione
paesi con fondamentali economici così divergenti tra loro... inoltre mi
sono sempre chiesto il senso di questa integrazione monetaria in assenza di
una vera e propria unione politica ed economica: manca ancora la coscienza
dell'appartenenza ad una comune patria europea...per questi motivi l'euro
mi è sempre apparso come una forzatura....
D'altra parte ora sono preoccupato riguardo alla possibilità di uscire
dall'unione monetaria e non mi è chiaro quali potrebbero essere i passi per
uscirne fuori con i minori danni possibili...E' chiaro che nell'immediato
ci saranno dei gravi sacrifici da sostenere...immagino che ne usciremmo
fuori con una moneta fortemente svalutata....Se questo potrebbe aiutare
l'esport delle nostre imprese è probabile che tale vantaggio competitivo
venga immediatamente bruciato da un'inflazione a due cifre, causata dalla
nostra dipendenza energetica cronica dai combustibili fossili
importati...anche se già da ora si puntasse sulla razionalizzazione
dell'uso dell'energia e sulle rinnovabili i frutti si vedrebbero solo dopo
molti anni...in più immagino che i tassi di interesse sul debito pubblico
schizzeranno verso l'alto rendendo la situazione insostenibile...quindi il
debito dovrà essere congelato? e con quali ripercussioni sulla nostra
economia e sul sistema finanziario europeo e mondiale? L'islanda, un paese
di sole trecentomila persoone può fare da esempio? E' necessario che il 5
stelle in campagna elettorale programmi esplicitamente una via di uscita
dall'euro passo per passo prevedendo scenari possibili e sacrifici da
sostenere in modo che per tutti sia chiaro, in caso di referendum sulla
questione, a che cosa si andrà incontro "

Fabrizio Zanini, Monterosso Commentatore certificato 28.12.12 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rimasi sconcertato dall'arguzia della battuta di Antonio Albanese nel film "Qualunquemente":"Ho deciso,SALGO in politica!".Un concentrato stupefacente di come venisse e viene tuttora concepita la politica, ossia un luogo fisico dove andare e farsi mantenere al solo scopo di soddisfare i propri interessi personali e non un concetto e/o un'ideale da trasformare in pratica per il bene comune dei cittadini. Anche se la differenza semantica tra lo "scendere in campo" e il "salire in politica" e' enorme, i presupposti che sottendono tali espressioni mi sembra che collimino. Monti che copia la battuta di un comico e' la chiara manifestazione del fatto che abbiamo una classe politica composta da pagliacci. Un altro uomo della provvidenza con la benedizione del Vaticano...buon carnevale a tutti

alessandro bellucci 28.12.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a uno che vota per i soliti parassiti conviene dichiararsi masochista altrimenti,non si scappa:è un povero scemo.qui non si tratta di essere di destra o sinistra perche questi non sono nè di destra nè di sinistra:sono solo dei lestofanti.berlusca pensa solo ai cazzi suoi.monti fa gli interessi stranieri.bersani vende l'italia in cambio di un premierato.gli altri vogliono solo stare vicino al cassetto con i soldi.tutto questo è immediatamente evidente.e che cazzo,popolo:SVEGLIATIIIIIIIIIIIIIIIIII.


15 - Informatizzazione e semplificazione dello Stato
16 - Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
-------------------------
Creazione di un Cloud Computing nazionale per l'abbattimento dei costi di gestioni delle reti pubbliche e private.
Il futuro pare essere in queste piattaforme cloud.
Preferibile che sia di tipo open source.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.12.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A tutti quelli che si illudono che l'Euro possa essere salvato va ricordato che in questo momento l'Italia vive una crisi di liquidità, pur avendo un tessuto imprenditoriale e industriale fortissimo (il secondo dopo la Germania). La crisi economica e occupazionale è gravissima, questa crisi dura da quando c'è l'euro e si è accentuata dopo il 2008 a causa del collasso del sistema bancario internazionale a seguito della crisi dei subprimes. Si tratta di una crisi di liquidità, le banche sono strozzate e i "pochi" soldi che ricevono dalla BCE (al tasso dell'1%...) li devono girare ai propri stati nazionali (al 6%) per evitarne il collasso e dunque c'è meno moneta che circola, le aziende sono insolventi , falliscono o licenziano, lo stato continua ad indebitarsi ( paga il 6%...) e per non fallire è costretto ad aumentare le tasse sulle imprese e i lavoratori, dunque la recessione si aggrava, lo stato incassa meno soldi ed è costretto periodicamente a fare nuove manovre a inventarsi nuove tasse e la crisi si avvita in un ingranaggio infernale tipo Grecia.Come uscire da tutto questo? Restando nell'Euro??Credo proprio di no!L'unica via d'uscita è IMMETTERE NUOVA MONETA IN CIRCOLO!!! Insomma STAMPARE I SOLDI!! Peccato che la bce non stampa soldi...non può farlo per statuto, perchè i tedeschi non vogliono e non vorranno MAI poichè è contro i loro interessi, allo stesso modo non vorranno mai l'europeizzazione del debito (eurobonds) perchè è ugualmente contro i loro interessi, i tedeschi preferiscono il ritorno al marco piuttosto che gli eurobonds. Oltretutto Le difficoltà finanziarie dell'Italia con l'euro fanno molto comodo alla Germania perchè le consentono di finanziarsi a tassi vicini allo zero...
La Germania ha scelto l'Euro per un proprio interesse nazionale e se l'euro non fosse più funzionale al suo interesse nazionale lo abbandonerebbe,l'Italia invece ha scelto l'Euro per idealismo...e in nome di questo idealismo molti italiani sono ancora disposti a farsi impiccare

diego r., roma Commentatore certificato 28.12.12 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Serena Bezzi ha pienamente ragione.

nicola ., tricase Commentatore certificato 28.12.12 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Beppe,proponi una sottoscrizione per acquistare un biglietto molto low cost cosi er monti finalmente sale su un aereo rotta ecuadaor o bolivia.Sembra che da quelle parti ci siano i re degli spacciatori.

franco selmin 28.12.12 17:09| 
 |
Rispondi al commento

e conle cittainanze comprate e vendute con la complicitù dei funionari di polizia corrotti come la mettiamo?


reddito?

azzo lina 28.12.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Buondi al blog
OT
Io odio immensamente il presidente Napolitano
che me l'ha messa in quel posto per l'ennesima volta con l'assegnazione dei seggi alla circoscrizione estera.
Non solo lo mando affanculo di cuore ma gli darei tante legnate da farlo diventare sordo...
Fino alla fine del suo misero e dannoso mandato avrà fatto di tutto per rompere le palle alla sottoscritta.
Saluti agli amici

daniela s., parigi Commentatore certificato 28.12.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'elenco delle vostre proposte lo approvo in pieno ma non possiamo aggiungere anche altri punti:
- Tagli almeno del 50% dei parlamentari & affini
- Tagli delle auto blu, della scorta e dei privile
gi dei quali godono
- Tagli delle spese di guerra (aerei e armi)
- Cancellare la legge fornero e tornare ai diritti
acquisiti di pensione a 60 anni per le donne
(io ho 58 anni, sono stata licenziata, non ho nè lavoro nè marito, avevo acquisito il diritto ad andare in pensione a 60 anni ed ora devo aspettare i 67...mi spiegate come faccio?)
- Togliere IMU a prima casa e mettere patrimoniale
su capitali dei ricchi.
Grazie mille Serena

Serena Bezzi 28.12.12 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ehi, geni dell'economia! Tutti voi che pretendete il reddito di cittadinanza "ma non preso dalle tasse, nooo, creato semplicemente accreditando i soldi sui conti correnti dei cittadini..."
Dico, voi, avete qualche sentore del significato della parola INFLAZIONE?
Oppure del perchè, ed in che misura, si può (o non può) stampare moneta?
Oppure pensate che il valore di una moneta sia una pura astrazione teorica?
E ditemi, Guru dell'economia, avete presente cosa significa per le tasche di tutti noi aumentare in modo deliberato e indiscriminato la M3 (massa monetaria totale)?

enrico versino 28.12.12 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono stancato di scrivere l'ovvio....ora voglio solo andare al voto e vedere se questa guerra può essere vinta col voto o con altre azioni....

leo c., roma Commentatore certificato 28.12.12 17:00| 
 |
Rispondi al commento

"Sull'acqua salata, nacl, ho notizie differenti...
dalle barbabietole si ricava alcol e quindi è fattibile e in Brasile ci
sono auto che vanno con questo sistema, non è una bufala."

pepp

---------------------------------------------------

ricavare alcool dalle
barbabietole e' come quel tizio che bruciava i violini per vendere la cenere.
a me non sembra una furbata, infatti quel tizio si chiamava cazzetti.

p.s. per fare biocarburante basta l'ortica, o i semi di girasole, gli scarti agricoli etcetc., cioe' usare i terreni in disuso e che non si possono utilizzare per coltivazioni piu' nobili (l'ortica ad es e' un'erba infestante).
scegliere proprio la barbabietola mi sembra una minchiata e una carognata.

francesco 28.12.12 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un paese sull'orlo del fallimento, pieno di debiti che non si riescono a ripagare, dove tutto sta chiudendo e con poche prospettive serie per il futuro, parlare di:

* Reddito di cittadinanza
* Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza

O di ogni altra cosa o servizio "GRATUITO" e' semplicemente da incoscenti.


Pazzesco ! Il Vaticano continua spudoratamente a far campagna elettorale pro Monti. Mai c'è stata una pressione così forte sui cattolici: e mi chiedo se questi cederanno all'ipocrisia della Chiesa o seguiranno la giustizia di Dio.


L'ultima trovata degli eurotecnocrati (diffusa attraverso le loro TV mattiba e sera a reti unificate) sarebbe che per uscire dalla catastrofe dell’euro ( quello che doveva portarci stabilità e benessere...)bisogna fare il Super Stato Europeo!!! (gli "stati uniti d'Europa" dicono). Insomma quelli che ci dicevano che l’Euro ci avrebbe dato benessere e stabilità sono gli stessi che ora ci dicono che gli stati uniti d’Europa ci porteranno…benessere e stabilità!
Faccio notare che si tratta di una proposta totalmente campata in aria per di più chi la propone sa benissimo che è irrealizzabile.
Ma in realtà il fatto che sia irrealizzabile è una fortuna! Per fortuna che i tedeschi non accetteranno MAI, MAI E POI MAI di mettere i loro debiti in comune coi Greci (piuttosto tornano al marco seduta stante) e per fortuna che i francesi non accetteranno MAI, MAI E POI MAI di rinunciare alla loro politica estera ovvero al loro seggio permanente al consiglio di sicurezza dell’ONU in favore di un seggio unico europeo…per fortuna che tutto ciò è pura speculazione, fatta solo per far digerire ai cittadini il perdurare di questo aborto di moneta unica. Per fortuna, dico, poichè la soluzione del Super Stato Europeo sarebbe peggiore del male, condannerebbe l’Italia a diventare il mezzogiorno d’Europa (tanto i debiti li pagano gli altri), l’Italia diventerebbe un grande mercato per i prodotti tedeschi e nord Europei privo di una sua industria (il processo di deindustrializzazione è già in atto a tappe forzate con l’ausilio di Monti il “Salvatore”) e condannerebbe l’Europa a un futuro tecnocratico e all’assenza di democrazia. Poichè gli stati sovranazionali si chiamano Imperi mentre le democrazie, dalla rivoluzione francese in poi si fondano sul concetto di Stato-Nazione, ovvero sulla sovranità dei singoli popoli.

diego r., roma Commentatore certificato 28.12.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione