Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Natale in discarica


malagrotta.jpg
"Il Super Mega Commissario Sottile ha portato i suoi "doni" al proprietario della discarica di Malagrotta. Il suo grande sacco era ricco di "monnezza" che potrà continuare a essere sversata per altri mesi, grazie a una nuova ulteriore proroga. Tra i "doni" anche una busta con una firma per una nuova discarica a poche centinaia di metri. Non sono bastate le proteste e le controproposte di cittadini e comitati, una procedura di infrazione europea e il sequestro di un'area da parte della Magistratura. Non è bastata un'indagine che ha rilevato un tasso di mortalità superiore del 30% rispetto ad altre zone di Roma. Clini affermò che la colpa di tutto era dei cittadini romani, incapaci di praticare la raccolta differenziata. Non della politica che per 30 anni ha affidato i rifiuti a un unico privato, costruttore a spese nostre di mega discariche indifferenziate e inceneritori? Se abbiamo una colpa è quella di aver sempre votato incapaci. A nulla è servito protestare. Pensavo che un governo tecnico potesse fare qualcosa di diverso. Siamo invece alle solite : aumento della tariffa rifiuti, proroga Malagrotta e nuova discarica allo stesso proprietario, nella stessa area che è a ridosso delle abitazioni. E' questa è la vera antipolitica. Rifiuti Zero subito!" Stefano Vignaroli, M5S Malagrotta (Roma)

28 Dic 2012, 16:16 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ma io mi domando: se i rifiuti sono un problema della popolazione,non è il caso di espropriare i terreni,per utilita pubblica; dove il proprietario della discarica di Malagrotta si sta adoperando,per installare un nuovo sito di raccolta rifiuti per suo interesse personale?

franco roncella 19.01.13 21:22| 
 |
Rispondi al commento

per sergio smeraldi. io ho comprato casa nella valle galeria perché ho sempre vissuto nella zona dove tra l'altro abbiamo un lavoro io e mia moglie. la casa non è stata comprata a due soldi e paghiamo il nostro salato mutuo mensile. prima di offendere i nostri figli e noi che respiriamo i vostri malsani rifiuti dovreste fare tutti un esame di coscienza. comunque non mi rimane che votare M5S.

edoardo latini 30.12.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Quando leggo questi post spero che il M5S lasci aperto un inceneritore apposta per certi politicanti (anche se ho paura che bruciarli potrebbero essere troppo velenoso per l'ambiente)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 30.12.12 00:25| 
 |
Rispondi al commento

La nostra azione di protesta non sarà mai efficace come quella che potremo fare tutti insieme una volta entrati nelle istituzioni; ormai mancano pochi giorni. Poi toccherà agli elettori dimostrare che hanno capito....

Dante Santacroce, ROMA Commentatore certificato 29.12.12 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Quasi nn fanno più notizia ste cose, siamo arrivati ad un semplice: Ne prendiamo atto!
Personalmente comincio a sospettare che tutto oramai funziona così. (Irrimediabilmente!)

Giorgio Perzan 29.12.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento

ho letto del provvedimento che ha dato parere favorevole AIA. Si parla di superamento dell'emergenza ambientale ma fino ad oggi non è stato fatto molto. Questi politici o tecnici che si comportano seguendo i dettami del potere economico non hanno avuto la capacità di risolvere la cosa, anzi hanno dimostrato di essere miopi (?) senza capacità di programmazione. E' più semplice concedere rinnovi e ampliare le aree e far intascare i soldi ai soliti noti.

paola miani, ravenna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.12.12 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Se alla gente va bene, aò, ribellatevi cazzo.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 29.12.12 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Non per dire ma differenziare non è semplice e serve educazione . Serve intelligenza . È servirebbero incentivi . Magari qualche euro visto che carta e vetro non sono un costo ma un ricavo

Davide C 28.12.12 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Clini farebbe meglio a differenziare il suo cervello, invece di scaricare sempre tutte le colpe sui cittadini, che sono cornuti e mazziati.

Angelo 28.12.12 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Prima vi comprate le case a due metri dalla discarica e poi vi lamentate degli effluvi e della mortalità! Ma come si fa, come? Per quanto si possa aumentare giustamente la differenziata, per quanto sia stato sbagliato e poco corretto lasciare tutto ad un unico interlocutore una discarica la dovremo pur sempre fare e adesso, dopo che vi siete comprati casa a due soldi vi lamentate che la discarica non la volete più. E certo tranquilli tranquilli

Sergio smeraldi 28.12.12 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(null)

L. Poli 28.12.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Perché chi di dovere, con tanto di lauree non investe nei giovani ricercatori, una ragazza australiana ha sperimentato il trattamento dei rifiuti trasformandosi in concime(assomigliava a una specie si corteccia sbrigiolata )che nutriva il terreno cos'è ? Non potete mangiarsi sopra?

eves 1273 28.12.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento

E di questi quanti ce ne sono ?
E dove li mettiamo,ovviamente prima tolte pensioni ed appannaggi ?
Sottoscrizione per acquistare nave tipo concordia e comandante schettino.Ma nei mari di mompracem.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori