Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Ritiro del logo del M5S


m5s_.jpg
"A Federica Salsi e Giovanni Favia è ritirato l'utilizzo del logo del MoVimento 5 Stelle. Li prego di astenersi per il futuro a qualificare la loro azione politica con riferimento al M5S o alla mia figura. Gli auguro di continuare la loro brillante attività di consiglieri." Beppe Grillo

12 Dic 2012, 10:47 | Scrivi | Commenti (1717) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Il problema vero e' uno solo

BISOGNA EPURARE BEPPE GRILLO

Sta portando il movimento 5 Stelle

ALLA ROVINA.....

SVEGLIATEVI PENTASTELLATI

Claudio G., 40068 - San Lazzaro di Savena - Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.03.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Io propongo e voto l'unica cosa giusta nel movimento 5 Stelle.

---------------------------
EPURARE BEPPE GRILLO E PASSARE LA PALLA AGLI EPURATI CHE SONO SICURAMENTE PIU' IN GRADO DI
LUI DI DIRIGERE IL MOVIMENTO
---------------------------

Evviva il movimento 4 Stelle

TOGLIAMO DI MEZZO L'UNICA STELLA NON PIU' NECESSARIA

Claudio Ghermandi 07.03.14 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Il signor Favia fa il santarellino e continua ad accusare il MoVimento di mancare di democraticità.
Prima il fuori onda clamoroso... ma intanto il signorino (ha anche la faccetta, del signorino)resta incollato alla poltrona con 2700 euro al mese pur essendo stato sfiduciato non da Grillo ma dai propri elettori bolognesi e da una mozione del MoVimento!
Poi parla di "Casaleggio e la Kriptonite"...e intanto annuncia di lasciare il partito di Ingroia per passare al Gruppo Misto...bell'esempio di onestà, correttezza,e democraticità. A suo modo è democratico: si batte tutto il parlamento! Lo troveremo avviluppato al Caimano? O strisciante accanto al Cimano-meno-ano?
Eppure, anche allora, reciterà la parte di chi è in BUONAFEDE.
Sveglia popolo-vegliatevi grillini!
con pena e affetto
Poetainazione

Massimiliano Gusmaroli 15.03.13 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Clamoroso autogol.
Il Movimento dovrebbe mettere al marginine il suo padre putatativo, prima che diventi un padre padrone e rovini quanto di buono ci sia nel Movimento 5 Stelle, che non deve essere un partitino di Grillo.

Francesco Capacci Commentatore certificato 10.03.13 03:53| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe,hai fatto benissimo a cacciare via quei due traditori,che non sono e non erano nessuno!La salsi,dopo solo otto ore essere stata cacciata via era già da Lilli Gruber a farsi intervistare e parlare male del m5s(come se il suo parere contasse per qualcuno)per soddisfare il suo desiderio di apparire,ma siccome è una prugnetta secca,la possono usare solo per creare cattiva immagine al m5s.In quanto all'altra faccia da schiaffi di favia,che dice di non voler abbandonare i suoi 160.000 elettori!!!!!Ma non l'hà ancora capito che a parte la ventina di persone ,tra amici e parenti,i restanti 159.980 voti erano tutti del MStelle?????????

vincenzo d. Commentatore certificato 01.01.13 16:21| 
 |
Rispondi al commento

caro amendola di Roma , non devi sconvolgerti se Grillo inziia le epurazioni : FA BENE .
Se tu entri in un movimento che mette dei paletti per accoglierti , tu non devi supoerare quei paletti senno sei fuori.
Questa ragazzi epurati , vadano nel pd, nel pdl , li potranno apparire in tv , farsi intervsitare e ogni altra cosa; ma se il M5S dice di non intervenire, ( xche ritiene basare la sua presenza mediatica in questi accorgimenti ), allora questi devono ubbidire e basta .
Chi li ha fatti eleggere ????? il movimento di grillo o la loro bella faccia ????

Attento Grillo , le studieranno tutte , per venirti addosso; useranno tutti i metodi , a partire dai dissidenti ad altre porcate che ti facciano fare brutta figura con gli italiani .... ma sono solidale con te .

Ciao
Corrado Vada
Cuneo

Corrado Vada, Beinette Commentatore certificato 21.12.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono ormai un paio d'anni che seguo le iniziative di Beppe Grillo. In questi ultimi mesi mi sono trovato d'accordo colla quasi totalità delle cose da lui dette, fatte e sostenute.
Lo scorso 19 ottobre mi trovavo a Palermo per lavoro e ho visto che Beppe – la sera – avrebbe tenuto il comizio a Sciacca. Mi sono preso il mio bus, ho pagato l'albergo, tutto per andare a sentirlo e portare un piccolo contributo di solidarietà. Ero contento, finalmente c'era un progetto alternativo nel quale riporre speranza e fiducia: c'era il Movimento 5 stelle.
Adesso questa faccenda delle "epurazioni" mi ha sconvolto. Ma ci rendiamo conto? Uno non la pensa come me e io... lo sbatto fuori? Ma è pazzesco! Non so più che pensare, che fare...

Federico Amendola, Roma Commentatore certificato 21.12.12 00:23| 
 |
Rispondi al commento

scusate la metafora, ma secondo me, come ho avuto modo di affermare, per evitare che questo giocattolo gli esploda tra le mani, forse Grillo sta eccedendo con prese di posizione estreme (ma forse, dal suo punto di vista, legittime), vedendosi quindi costretto a far esplodere prima lui le bombe... probabilmente, suo malgrado, si sta adeguando a questo sistema, probabilmente sta sperimentando la necessità del "direttorio", per entrare in Parlamento, per condurre la barca in porto... anche lui e chi lo circonda in fondo sono uomini...
ma c'è una differenza: il comandante ha detto a tutti i marinai che non entrerà mai nel porto, si lascerà calare con una scialuppa prima, per poter vedere se questa barca, chiamata Italia, può essere condotta con successo da uomini liberi, ancorchè da marinai inesperti...

a ognuno di noi la scelta: o scendere dalla barca, mugugnando, oppure resistere ed iniziare a giocare questo gioco duro, mettendosi i paraorecchi ed i paraocchi per poterseli togliere una volta entrati nel porto...

Giancarlo L., Catania Commentatore certificato 18.12.12 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quello che sta accadendo è una cosa che non ha a che fare con i sani princìpi della democrazia, non c'è dubbio... immaginate un comandante di una grande barca a remi che ha il dovere di arrivare al più presto al porto, prima che si scateni la tempesta che faccia allontanare la barca sempre più... ed immaginate che questo comandante abbia detto a tutti i marinai che avevano risposto all'appello con entusiasmo, i quali non avevano mai navigato o tenuto in mano i remi, ma volevano sperimentarsi, perchè tutte le navi che avevano visto partire, piene di esperti marinai, non avevano fatto più ritorno, ebbene immaginate che abbia detto loro che ognuno era responsabile del proprio remo perchè pensava che imparassero facilmente ad usarlo, visto che erano anni che lui sapeva usarli, avendo spesso, da marinaio, naufragato nei mari più impetuosi, tant'è che una nuotatina tra le correnti era una bazzeccola per lui... ma appena il mare si è ingrossato, ogni marinaio ha iniziato a remato a modo suo, lasciando la barca senza direzione... ai primi timidi richiami qualcuno ha seguito i suggerimenti del novello comandante dell'esperto capitano, qualcun altro ha continuato a seguire il proprio istinto, lasciando che il remo seguisse il moto impetuoso e contrario del mare... ecco che improvvisamente, dai mugugni tra la ciurma nati dalla differenza di comportamento con i remi, il capitano percepisce aria di ammutinamento... il resto credo lo possiate immaginare tutti...

Giancarlo L., Catania Commentatore certificato 18.12.12 11:52| 
 |
Rispondi al commento

anch'io stavo per crederci! mi toccherà ancora votare moderato... Cosa aggiungere: a me Favia sembra una brava persona mentre i video di tanti candidati regionali fanno ridere!!

Stefano samonti 18.12.12 02:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se, ci fossero dubbi sul pilotaggio della TV di stato, guardate "Porta a porta" in onda questa sera!!!! Un caro saluto a tutti gli onesti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 17.12.12 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Penso che un movimento,qualunque movimento,abbia,debba avere un leader,altre sì un movimento deve avere regole,regole che lo distinguano e lo rendano, quindi, diverso da altri movimenti o partiti.Detto questo, le regole,quando si è iscritti ad un movimento,vanno sempre rispettate.Il leader, è la persona che ha fondato il movimento ed è la persona che deve far rispettare le regole, siano regole importanti o meno,è il principio che conta! Ora,il non accettare di partecipare in TV,non mi sembra una regola da poco, serve a contrastare, i pilotaggi di trasmissioni asservite ai vecchi partiti o meglio,asservite al governo attuale,non vedo lesività alla libertà,vista la possibilità di poter comunicare il proprio pensiero su internet. Se internet in Italia, non è usato molto come negli altri Paesi,non è una buona ragione per usare la TV di Stato,mi spiego meglio con un esempio:decido di non fumare più e non comprare più le sigarette,per sfavorirne la vendita,poi me ne faccio dare una da un amico e fumo! Ecco l'incoerenza,tutto qui, magari,sicuramente c'è la buona fede,ma comunque è stata fatta una violazione a una regola.Forse,bastava discuterne prima, sull'opportunità o meno di partecipare a "Ballarò",sapendo del forte pilotaggio di quella trasmissione.Buona vita a tutti gli onesti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 17.12.12 23:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se non lo avete capito ,molte persone sono diventate elettori del M5S,perchè ritengono che il M5S ,sia l'unico che può spazzare via le vecchie caste, ma anche perchè moltidi noi ,erano convinti che finalmente si potesse sviluppare u nmovimento veramente democratico ;ebbene ,visti gli ultimi sviluppi e l'atteggiamento molto aggressivo di alcuni ,la seconda caratteristica , pare stia diventando piuttosto debole ;
io naturalmente voterò ancora M5S, e cosi' farà la maggioranza ,visto che la questione principale
in questo momento ,è cacciare i vecchi politici , ma poi ,si dovrà affrontare anche il resto della questione ,altrimenti ,io e tanti altri ,cercheremo altre strade , altri movimenti più rispettosi delle opinioni di tutti i partecipanti

stefan 17.12.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma perchè non vi date una calmata? da dove arriva tutta questa aggressività contro chi sostiene che le regole vanno decise insieme?
per quanto mi riguarda ,ci sono solo due regole che non possono essere messe in discussione ,quella importantisisma del limite dei due mandati e quella che prevede che i candidati ,non abbiano subito condanne ;
su tutto il resto , direi che si può liberamente discutere
siamo agli inizi e non volete che le regole sina odecise insieme? bene ,ma datevi una calmata ,è solo questione di tempo, se voelte che si vada avanti; l'unica strada per andare avanti , è quella di rispettare le idee , le opinioni e le critiche delle persone,dico delle persone che votano il movimento, le altre strade ,portano ai vecchi partiti
se non la smettete di offendere chi vota il movimento e solleva obiezioni e dubbi ,diventerete presto come gli altri partiti e perderete tantissimi elettori ,ma per primo
quindi ,ripeto ancora ,fermate i vostri isterismi e datevi una calmata,che avete rotto le scatole con questo isterismo e questa ridicola faziosità degna dei peggiori piddini o pidiellini

stefan 17.12.12 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto che la Salsi oggi è passata al gruppo misto....sarà vero?????se si.....te lo aspettavi ???

Paolo Croce "Secundo", Chianciano Terme ( Siena ) Commentatore certificato 17.12.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento

LA SALSI PASSA AL GRUPPO MISTO FANCULO LA REGOLA DEI 2 MANDATI VUOLE FARE CARRIERA

alessandro c. Commentatore certificato 17.12.12 18:38| 
 |
Rispondi al commento

personalmente preferivo di gran lunga il Grillo megafono al Grillo capo politico. Continuo a non capire come si concilia il motto "uno vale uno" all'affermazione: "chi non la pensa come mè fuori dalle palle".

nicola s. Commentatore certificato 17.12.12 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe..hai fatto ..benissimo .............. non stiamo a perdere tempo con ste...personaggini..da grandefratello... continua cosi' e concentriamoci a vincere e a mandare a casa ...ste ladroni..e tutti quelli che li sostengono anche all'opposizione ..vedi PD meno L--- coraggio FORZA MOVIMENTO....5 STARS...

enzo r., brescia Commentatore certificato 17.12.12 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Beppe hai fatto bene!!!!!!!

Marisa Monfasani, Voghera Commentatore certificato 17.12.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Parlare in Tv o parlare in un consiglio regionale è sempre parlare in un luogo pubblico. Se Beppe Grillo si è fidato della Salsi e le ha permesso di rappresentare il mov. e votare in un Consiglio regionale non vedo perchè non si deve fidare se parla in Tv o al telefono o al bar. Una cosa espellerla se non è coerente con le idee del mov. e un altra cosa impedirle di esprimere le proprie idee dove vuole e davanti a chicchesia. Questa espulsione mi fa venire in mente il cosidetto ASSOLUTISMO DEMOCRATICO caratteristico del Comitato di Salute Pubblica di Robespierre: si sentivano democratici perchè rappresentavano il popolo ma se uno diceva qualcosa di diverso dal quello che pensavano i capi gli tagliavano la testa.

Renata . Monza Brianza 17.12.12 03:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo ha fatto bene, anzi benissimo. Perfettamente coerente. Un movimento che si sta allargando così velocemente deve avere poche regole ferree che esigano coesione e unità di azione. E'talmente logico ed elementare. Chi è stato allontanato le conosceva bene e, a suo tempo, accettate. Tra l'altro ho rivisto proprio ieri ( per caso) la Salsi in tv...che tristezza...ancora a menarla con sta mancanza di democrazia ed offesa per la frase sul punto G.

donatella d., roma Commentatore certificato 17.12.12 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se ho capito male ma mi pare di capire che in tanti che volevano votare il movimento non lo voteranno più per via di queste espulsioni? Però continuare a votare partiti collusi con la mafia va bene! Coglioni!

Massimiliano P. Commentatore certificato 17.12.12 00:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando la critica rimane interna al movimento puo' starci ma quando vai nelle televisioni o nei giornali e rilasci interviste contestando Grillo non e' piu' una critica e' un ATTACCO !!!
in questo momento , forse piu' delicato, ci sono le politiche, la Salsi e Favia hanno dimostrato un incredibile tempismo di attacco al movimento, si facciano il loro movimento o partito e vadano nelle piazze con la loro faccia o vadano in un partito piu' democratico del M5S,dovevano essere espulsi prima. Gestire un movimento di queste dimensioni non sara' facile per Grillo.
Rimaniamo UNITI faranno di tutto per non fare entrare il movimento in Parlamento.

Fabrizio O., Palermo Commentatore certificato 16.12.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego Beppe dagli retta!!!
http://www.youtube.com/watch?v=i2tnS1Gtj-g

francesco bruschi 16.12.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Scusate! Ma qualcuno mi potrebbe spiegareperchè sono stati buttati fuori in dettaglio???
Quali sono le regole infrante???Non riesco a capire se ci sono dei veri motivi validi.Dopo l'itervista di Favia ero contento che nonostante quello che aveva detto non era stato volato fuori preche in realtà non aveva violato nessuna regola cosa che invece non si puo dire di Tavolazzi!! E ora che è successo di nuovo???

francesco bruschi 16.12.12 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Prima dell espulsione di Favia e Salsi per me il M5S era il MEGLIO, adesso sta diventando il MENO PEGGIO!!! Votare per il MENO PEGGIO è semplicemente MOLTO TRISTE :(

Alessandro M. Commentatore certificato 16.12.12 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Seguo con molto interesse il dibattito sulla democrazia del movimento. Trovo assolutamente logico che Grillo espella chi ha sottoscritto un impegno nel nome di M5s e poi ne contesti le regole. Grillo da a queste persone strumenti impensabili ( con regole chiarissime ) per portare avanti un lavoro che altrimenti non possono fare. Ma sembra che molti siano già diventati politici scafati e, invece di concentrarsi sul titanico lavoro da fare e badare alla sostanza dei problemi degli Italiani e di come porre rimedio ai disastri quotidiani della politica, si concentrano sui problemi (presunti) del movimento. Proprio come i politici "veri". Beppe rimandali a lavorare !!!!!

Alfonso Senatore 15.12.12 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono rimasto molto contento quando in un locale pubblico parlavo alla Grillo o da grillino senza dare ad intendere che lo sono , quando alle mie spalle un signore di mezzeta' Ha detto ;per questo bisogna votare il m5s.Da adesso fino alle elezioni sia i partiti che non vogliono perdere le poltrone con tutti i privilegi sia certi giornali che non vogliono perdere le laute sonvenzioni avute con qusta politica,ci daranno addosso e saranno tutti uniti. TENIAMO DURO . A, dite alla Salsi che e sulla strada giusta per diventare come gli altri ; con auto blu'con la scorta per ardarci al negozio a conperare i formaggi. Guido anni 62

guido caravaggio, casalnoceto Commentatore certificato 15.12.12 20:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Quello che sta' avvenendo a seguito delle due "espulsioni" ha dell'irreale anzi del grottesco. Ma qualcuno per favore mi spiega perche' sparare contro il leader di un movimento che ha le sue regole, giuste o sbagliate che siano, e che le fa rispettare? Dove erano questi convinti assertori e profondi conoscitori dei valori di liberta' e di democrazia,negli ultimi cinquant'anni, quando intere legioni della piu' infima ciurmaglia, hanno distrutto il nostro vivere civile, il nostro sistema istituzionale , la dignita' e l'etica civile di un intero popolo?
Nei partiti, in tutti i partiti, non e' ammessa alcuna forma di dissenso verso il capo di turno o verso le oligarchie interne dei soliti noti, anzi tutti allineati e coperti , mattoni di una piramide la cui base ha l'unico compito di sorreggere il livello superiore e cosi' di livello in livello fino al vertice. L'esperienza degli ultimi anni insegna che quando alcuni mattoni si sono resi indisponibili a reggere il peso di una simile struttura, non l'hanno fatto per scelta di liberta', bensi' per porre le basi della loro personale piramidina e riniziare il gioco.
Leggendo certe reazioni alle decisioni di Beppe Grillo, e' facile intendere come i parassiti che ci governano abbiano avuto gioco facile in tutti questi anni. Per carita' ognuno e' legittimato ad esprimere le proprie idee e convinzioni, ma quanta tristezza nel notare che anche quando qualcuno ha il coraggio e sopratutto la forza di alzarsi nel buio per indicarti la possibile luce, molti anziche' guardare il sole, continuino a fissare il dito.

AMBROGIO PONI 15.12.12 19:21| 
 |
Rispondi al commento

In guerra, obbedire, disertare, non c'è tempo ora bisogna andare in parlamento, chi critica danneggia il movimento, Beppe ha fatto bene... mi spiace, avete (e quanto mi pesa usare la seconda persona plurale) perso una bella fetta di voti..
Ci credevo veramente... E mi fa molto male...
Buona fortuna

Daniel Favento, Trieste Commentatore certificato 15.12.12 18:51| 
 |
Rispondi al commento

"Peccato espellere persone senza capire che ci si può confrontare, senza guardarle negli occhi e parlare a loro, caspita è come se sul treno, il famoso treno ad un certo punto il capomacchina o qualcun altro per lui passa nel tuo vagone e ti dice che tu non puoi più viaggiare su quel treno, non importa quanto hai viaggiato, non importa quante persone hai conosciuto e quanto senso critico o consapevolezza tu abbia sviluppato non importa nulla della persona che tu sei, interessante questo movimento che dovrebbe essere il portavoce dei cittadini (fra un pò di cittadini non ce ne saranno più)...un vero peccato perchè saranno atteggiamenti "capibili" da chi naviga da secoli nel movimento, ma incapibili per chi guarda dall'esterno...un vero peccato ma forse utile a far conoscere anche l'ombra delle 5 stelle, perchè c'è sempre l'ombra oltre che la luce...Caro signor Grillo, egregio Staff il non rispetto dell'altro da se porta certamente al poltronificio del potere, ma non è il rinascimento di cui parlavate qualche secolo-post fa, altro che rinascimento, questa è l'età della clava...ma si sa sono solo un'illusa che spera in un antropocene migliore...cmq sia buon viaggio e buona vita".

Il commento l'ho preso in prestito da Vincenza della Valle Camonica che da giorni tenta di postarlo, ma senza riuscirvi per "problemi tecnici".
Lo faccio mio, condividendolo in tutto e per tutto.

Daniele P., Ospitaletto (BS) Commentatore certificato 15.12.12 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa avrebbe fatto Favia nel movimento visto che gia' aveva goduto dei due mandati e non avrebbe potuto ricandidarsi...forse bisognava togliere la regola?
Tavolazzi tenerlo nel movimento e candidarlo come voleva favia nonostante non avesse i requisiti...bisognava fare un eccezione o cambiare le regole?
se favia vuole fare carriera politica mi sembra sia contrario a un principio fondamentale del movimento...deve forse cambiare il movimento per seguire le idee di favia?

ENRICO ., CALCIO Commentatore certificato 15.12.12 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, io il mio voto l'ho dato a Favia alle regionali e sono assai soddisfatto del suo comportamento in tale ruolo. Sulla Salsi non posso esprimermi perché non la conosco, anche se, a pelle, mi sembra di altra pasta.

Il danno al movimento deriva dal tuo comportamento e non da quello di Favia. Come membro del movimento ti invito a rivedere la tua opinione e a trovare una conciliazione con Favia perché questa è la cosa giusta da fare.

Massimo Bonardi 15.12.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Considerano Beppe, un Duce, ma se ci sono all'interno deL M5 delle regole da rispettare e un Leader e giuisto che detti in modo uniforme i propri principi dello sviluppo del Movimento, bravo Beppe giusto continua cosi' Ti siamo tutti vicini Comnplimenti

Luigi Gagliardi 15.12.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.

Secondo te questa intervista porta voti ?
http://www.lastampa.it/2012/12/13/italia/politica/democrazia-quisquilie-che-ci-danneggiano-gt54J8ByDbDQ3FKVCFEz1L/pagina.html

E, togliendo quanto riferito sulla Salsi che è sostanzialmente corretto, cosa ne dici di questa ?
http://www.youtube.com/watch?v=TPyI9so5sII

Spiegami. Ho pensato, ma perché farsi il sangue amaro ? In fin dei conti è La Stampa, e lo sappiamo tutti che è un giornalaccio, e Bono casca nei tranelli. Allora Beppe chiedo a te, lo conosci, Bono ? E’ ‘così’ davvero?
Ennesima prova che Giornali e le Tv sono il solito soffiatore da strada pieno di fango (per non dire altro).

Secondo te però, cosa potrà pensare la gente che sente un portavoce dar contro a un collega che fino a ieri l'altro portava avanti gli stessi valori ?
Riflettendoci su, ho pensato che almeno Favia in Tv portava voti: non sfigurava mai, ne usciva sempre migliore della feccia, in poche parole era all’altezza della situazione, il movimento gli calzava addosso come un vestito su misura.

Non ne faccio un problema di democrazia come tutti i pecoroni, visto il panorama politico che ci circonda, ma francamente mi auguro che per effettuare una scelta del genere (sacrosanta a per la Salsi che oltre a far la figura della casalinga in tv, toglie voti con il comportamento sciagurato dei giorni successivi), tu abbia messo sulla bilancia anche quello che Favia ci ha portato davvero: perché se l’impostazione che vuoi dare al Movimento è quella di buttar fuori le persone disobbedienti, ma capaci e intelligenti, e nel contempo di circondarti di perfetti obbidienti “alla Bono”, che fanno questi scivoloni nei contenuti e si agitano appena un giornalista comincia ad incalzare, allora per me la questione cambia, e parecchio. Spero decidiate di querelare La Stampa. L'intervista a Radio Popolare invece, serve agli elettori per aver presente come sia la pensa Bono e che la sua totale impreparazione all'aggressione mediatica.

Giorgia Cristofori, Bologna Commentatore certificato 15.12.12 07:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non vorrei essere volgare ne offensivo ma secondo il mio modesto parere stai "pisciando fuori dalla tazza" come si suol dire.
Se il discorso è quello delle regole è bene che tutti le rispettino sennò finiamo col fare come i nostri "simpatici" politici attuali,dove la legge è uguale per tutti....gli altri!
Uno vale uno,niente leader!

Diego C. 15.12.12 03:18| 
 |
Rispondi al commento

Lo dice Beppe: Siamo in guerra, una guerra buona, una guerra giusta, perché combattuta solo con la forza dell'ideale che la guida. Nessun morto, nessun ferito, Una guerra dove tutti i soldati sono volontari. In guerra i soldati hanno un unico compito: obbedire agli ordini. Se non vi piace potete disertare, nessuno verrà a cercarvi.

Carlo Corti 15.12.12 03:16| 
 |
Rispondi al commento

Democrazia significa che all'interno di un movimento o di un gruppo ognuno abbia la possibilità di esprimere la sua idea su qualunque problema o situazione. Nel movimento 5s tutto questo mi sembra garantito. Nei partiti le idee vengono trasfuse nei cervelli degli attivisti. Favia e Salsi hanno arrecato danni immensi al movimento e a chi si impegna giornalmente. Tutto cio' e' stato fatto o per stupidita' o per arrivismo e per curare solo i propri interessi; quindi o per un motivo o per l'altro e' stato giusto cacciarli. Dopo il fuori onda Favia se avesse avuto un minimo di dignità si sarebbe dovuto dimettere; se lui fa il consigliere regionale penso che il merito sia del movimento e di Grillo. Ultimamente ha dichiarato che giornalmente combatte il sistema partitico. Adesso vediamo con chi si candidera' finiti i 2 mandati

mario v., altidona Commentatore certificato 15.12.12 00:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo questo fatto ha destato molti dubbi nel movimento.. ma una cosa è certa, come in ogni grande famiglia, in ogni grande gruppo, in ogni insieme di persone che si attivano per fare una qualunque cosa con un obbiettivo comune, soprattutto di tale portata, sono necessarie e INDISPENSABILI delle regole!regole, come dice la parola che "regolino" il pensiero! diversamente tutto questo non sarebbe gestibile. se ognuno di noi,chiaramente con le proprie ragioni, facesse "quello che vuole" nn saremmo per nulla da meno di "coloro" contro cui, TUTTI INSIEME, dovremmo, dobbiamo e stiamo lottando! purtroppo leggendo i commenti di molti(non di tutti)ho riscontrato molta confusione del termine "DEMOCRAZIA" (Il termine democrazia deriva dal greco δῆμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere, ed etimologicamente significa governo del popolo)col termine ANARCHIA (Nel corso della storia, con anarchia,non si individua un'univoca forma politica da raggiungere, e soprattutto non si concordano necessariamente i mezzi politici da utilizzare, spaziando dal pacifismo all'insurrezionalismo rivoluzionario). Con un paragone prababilmente banale: spesso i figli non capiscono e decidono di non seguire i consigli e le "regole" dei genitori(pur a scopo benefico)e vanno per la loro strada il + delle volte sbagliando, magari partendo anche con i piu buoni propositi! e questo non può essere giustificabile, tanto piu se tutto ciò viene fatto con la faccia della famiglia che invece intimava diffidenza e una regolava una chiara negatività! questo è una sorta del panorama in cui ci stiamo trovando! anche se appoggio il fatto che sicuramente sarebbe piu facile accettare un qualcosa di giustificato piu che un "hai sbagliato, paghi!",detto questo consideriamo anche quanto siamo "avanti" nel percorso in cui partiti, associazioni etc devono ancora cominciare a capire.. nn fermiamoci a lamentarci alle prime difficoltà dicendo ke potremmo essere a

mirko ameglio 14.12.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace Beppe non ci sto piu
ripensaci magari ci ripenso pure io

Enrico Lo Zeme 14.12.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONDIVIDI
http://imageshack.us/photo/my-images/844/glidibeppegrillodibolog.jpg/

riccardo grossi 14.12.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Spiace dirlo ma Grillo ha perfettamente ragione e la sua condotta è del tutto lineare. Io sono militante radicale quindi non ho interessi diretti nel commentare. Ci sono delle regole per usare il logo in franchising... non le rispetti? sei fuori. Basta.
Quelli che si lagnano del non statuto a posteriori sono davvero dei fessi o sono in malafede... Comunque questo sta a dimostrare che eleggere la gente comune senza storia, cultura politica, lunga militanza, ideali saldi porta a questi errori. Chissà cosa succederà quando succederà con dei parlamentari...
Auguri.
Dario

DARIO FASSINI 14.12.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho scaricato la app Beppegrillo.it ed è favolosa ,mi ricordo di averti consigliato di crearla per m5s con forum di discussione annessi mi auguro sarà il prossimo passo. Caro Beppe ho letto che Favia vuole intraprendere vie legali per continuare con noi questa battaglia. Per me lui non ha mai cospirato o creato correnti dissidenti, sappiamo entrambi che è una risorsa e che una pacificazione tra voi metterebbe un silenzio a tutti questi giornalai.. C'è parecchia differenza tra Favia e salsi il da Bologna li ho seguiti entrambi. Se ritieni che ci può essere uno spiraglio di confronto, incontratevi sono sicuro che Giovanni non aspetta altro e sarebbe un bene per tutti noi.

Massimo la mantia 14.12.12 15:05| 
 |
Rispondi al commento

a ritirare la fiducia dovrebbero essere i cittadini emiliani che li hanno votati non tu grillo. tutti gli iscritti verificati sul tuo portale che risiedono in emilia romagna votino in trasparenza sul sito per decidere se togliere o meno il logo. in democrazia si fa cosi'.
ok ora mi tolgo dalle palle perche' io penso che sei fascista ( e infatti appoggi casa pound)
ciao merdina

V per VaffanCULO 14.12.12 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma cosa ci va a fare la salsi in tv...?
ah gia'...ora prende lo stipendio pieno e si puo' ricandidare
sara' contenta lei come favia...finalmente la regola dei due mandati non la devono piu' rispettare

ENRICO ., CALCIO Commentatore certificato 14.12.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento resta, le persone vengono presto dimenticate.

Davide Frezet 14.12.12 14:30| 
 |
Rispondi al commento

salve credo che per sopperire a questa azione d infangamento che stanno facendo i media partitici grillo dovrebbe redarre un codice etico degli appartenenti al m5s pubblicarlo e nel qual caso non venga rispettato rimettere nelle mani di una commissione di attivisti scelti a caso ovviamente in un altra regione rispetto a quella dei rei, la decisione per voto dell espulzione e del ritiro del logo ed attenersi alla decisione , ovviamente nel caso dei consiglieri ad esempio di bologna rimetterla nelle mani degli attivisti tipo 20 scelti a caso nella circoscrizione ad esempio di milano mediante voto autenticato on-line e quello che verrà fuori dalla votazione sarà inderogabile ed inconfutabilmente democratico cosi da evitare che la gente sentendo in tv dire non cè democrazia li è un regime dittatoriale , vada dietro ai media spaventandosi delle parolone sentite messe li con fina sapienza screditatrice . credo che questa sia la strada per sciogliere ogni dubbio per le persone che ne avessero , non possiamo permettere che questo episodio stupido in se, mini la fiducia di anche un solo cittadino

pietro 14.12.12 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ti interessera' ma ti tolgo il mio apprezzamento. Addio.

Angelo mengoli 14.12.12 13:28| 
 |
Rispondi al commento

il problema degli italiani e' ed e' sempre stato trovare sempre piu' semplice utilizzare le idee degli altri invece delle proprie,per questo che,grazie ai talk televisivi,movimentati dal timore dei partiti tradizionali,che enfatizzano l'espulsione di 2 dissidenti,molti sono convinti di una mancanza di democrazia,ma ci si dimentica ,che e' giusto poter esprimere le proprie idee,ma ci sono contesti tecnici,organizzativi o altro che non sono comprensibili da tutti,per questo e' meglio affidarsi a chi ha ben chiaro il problema.se si ascoltassero,per esempio,le ragioni di alcuni ecologisti,fermeremmo tutte le attivita' moderne con la conseguente morte per fame di miliardi di esseri umani,poiche' oggi con oltre 7 miliardi non possiamo piu',purtoppo,vivere come i nostri nonni.quindi se non si capisce cosa vuol dire organizzare un nuovo movimento con regole che devono essere rispettate,salvo rientrare nelle cose che fino ad oggi hanno impedito la crescita e la giustizia sociale,cosi facendo .nessun movimento potra crescere abbastanza da controbattere o sostituire l'attuale casta. non fatevi irretire da giornalisti prezzolati e incoscenti e ringraziamo che ci sia qualcuno che sta gestendo impedendo cosi,la nascita di movimenti eversivi,la democrazia nel movimento di grillo esiste ed e' la facolta di appartenersi,condividendone le regole,democraticamente. quelli che protestano,voglio sperare senza motivi pilotati,troverebbero normale iscriversi a un club di vegetariani e poi lamentarsi di essere espulsi per aver preteso di mangiare carne contravvenedo alle regole?? esempio banale,ma e' esattamente la stessa cosa,quindi,chi ha sbagliato smetta,almeno di criticare,poiche danneggia migliaia di brave persone che stanno cercando di cambiare qualcosa.e QUESTA E' MANCANZA DI DEMOCRAZIA,ciao a tutti franco

franco bertocci, taranto Commentatore certificato 14.12.12 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

leggo i commenti relativi a questa (sacrosanta) decisione e mi chiedo: ma se Grillo decide di farsi da parte il movimento come finisce? Forse allo 0,01%?
Questa gente non ti merita, lasciamo che i soliti partiti governino ancora questo povero paese e nel giro di pochi anni saremo costretti a chiedere la carità...meditate gente meditate.
W il M5S

Nicola G., Vi Commentatore certificato 14.12.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai Fatto BENE !!!!!!

Ho visto la Salsi in TV e sembrava davvero godere dall'essere ripresa . Prima di entrare nel movimento sapeva benissimo quali erano le regole , quindi se le ha omesse adesso prima o poi, alla prima appetitosa offerta, avrebbe tradito il movimento saltando su un altro carro e sputtanando il lavoro fatto da Beppe in tutti questi anni .
Abbiamo bisogno di gente preparata ed onesta per rifare l'Italia , non di venduti .
Bravo Grillo scoprine più che puoi e mandali via .

Fabietto R., taggia Commentatore certificato 14.12.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Qui non si tratta di pericolo di democrazia all'interno del movimento,non si tratta di dittatura da parte di Grillo,qui si tratta di regole,se il movimento dice che è dannoso andare in televisione non capisco perchè questi signori devono fregarsene,intanto propio grazie a loro il movimento è stato danneggiato,premesso che possono avere lavorato benissimo in comune ed in regione,secondo me queste persone non capiscono che ogni volta che vanno in tv hanno mille squali che li portano a danneggiare tutto quello di buono che migliaia di attivisti cercano di fare in giro,nelle piazze tra la gente,un minuto di televisione può far saltare il lavoro di mesi,sono profondamente deluso da Favia dopo quella gag costruita pure male a piazza pulita,sono deluso perchè si lamenta che ha rinunciato ad avere una vita normale ecc...ma non lo sapeva?non sapeva che ho ci metti la passione ho non iniziare,comunque grazie,grazie per averci danneggiati,per averci fatti passare per una setta,per continuare ad andare in tv a sputtanarci,(perchè così facendo non danneggiate solo Grillo,ma tutti noi).
Forse i signori non sono abbastanza umili per piegarsi alle logiche del movimento,forse vogliono di più forse creeranno un loro movimento,con un ulteriore dispersione di voti,così gli altri continueranno a derubarci tranquilli come sempre. Bravi voi e chi vi ascolta.

massara luciano 14.12.12 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Bebbe,
premesso che alla tua personale decisione di espellere due attivisti non ti sei degnato neanche di fornire una scarna motivatizione.
Visto che parli di democrazia partecipata perché non hai indetto delle democratiche votazioni online?
Troppo difficile mettersi in discussione

Elso Nato 14.12.12 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con tutta questa storia, l'unica cosa certa è aver creato più diffidenza e insicurezza in quelle persone che ancora non sono state coinvolte emotivamente dal M5S, o lo ritengono poco serio, ma non credono più nella politica così come è oggi!
C'é anche da ricordare che i 2 consiglieri c'hanno messo del loro per creare questa imbarazzante situazione. Pubblicizzandola in ogni dove, dimenticando che quando si accetta di entrare in un movimento ( partito,sindacato,ecc..) ne si riconosce anche lo statuto, mentre difronte a diverse e forti contraddizioni ci sono per coerenza le dimissioni da tale movimento!
Ps: qui non si tratta di criticare un Movimento ma di creare le basi per una nuova Italia.

Corrado C. 14.12.12 08:35| 
 |
Rispondi al commento

ADDIO

Nicola B. 14.12.12 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti prego Beppe, cerca di riprendere in mano la situazione........capisco il tuo stress e non dimenticheremo mai il tuo enorme impegno negli ultimi anni, ma.....non perdere la lucidità proprio adesso...in Dirittura d'Arrivo!!!!! TI PREGO!!!!!! Siamo in tanti tuoi simpatizzanti ed estimatori a pensarla così....abbiamo bisogno, ora più che mai, del Beppe più Saggio che mai.......i contenuti del M5S poi restano, quelli sono inviolabili!!!! La forma a volte, come sai, è anche Sostanza.
Abbraccio grande Beppe

Andrea Tuzio 14.12.12 08:28| 
 |
Rispondi al commento

bravo beppe
concordo al 100% con la decisione di espellere le mele marce

gentaglia che è riuscita ad infiltrarsi nel movimento, solo allo copo di fare le comparsate a ballarò e altre trasmissioni tv spazzatura,
e magari proseguire la carriere politica in altri partiti (PD in primis)

scommettiamo che salvi, favia, etc tra poco ce li ritroviamo candidati nel PD?

patetica la salsi ieri dalla gruber,
a recitare il ruolo della vittima sacrificale

e ridicoli i commenti dei Piddini e pdellini che scrivono qui a fare la morale sulla democrazia,
proprio loro, partiti marci fino al modollo con una dirigenza inamovibile vengono qui a predicare di democrazia

beppe continua cosi, bisogna fare pulizia fin d subito dai personaggi equivoci !!!

roberto p. Commentatore certificato 14.12.12 02:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi amici del MoVimento 5 Stelle,
non sono un Vostro attivista, sono da anni militante de "La Destra" piemontese e dal 2012 sono Consigliere Comunale (Capogruppo) al Comune di Murello.
Anch'io in alcune occasioni non mi sono allineato al programma del mio partito ho fatto presente ai miei vertici (Segretario e Vice Segretario Regionale, Segretario Provinciale) le mie perplessità ottenendo sempre risposte chiare ed efficaci. Nessuno mi ha mai cacciato dal partito per non essermi allineato, anzi ho sempre avuto dai miei Segretari assoluta prova di stima e di rispetto verso le mie idee. Questa a mio avviso è la vera democrazia, ove ognuno liberamente si può esprimere, anche in contrarietà rispetto alle decisioni assunte dal partito, senza il rischio di venire epurato.
Con la presente esprimo quindi la mia solidarietà alla Consigliere Comunale Salsi ed al Consigliere Regionale Favia ed il mio più profondo senso di rammarico per una decisione così poco liberale nei confronti di due giovani che hanno avuto il coarggio di esprimere le proprie idee, in disaccordo con le linee generali del partito.
Vi lascio ricordandovi le parole di un grande statista Giorgio Almirante "Noi siamo caduti e ci siamo rialzati parecchie volte. E se l'avversario irride alle nostre cadute, noi confidiamo nella nostra capacità di risollevarci. In altri tempi ci risollevammo per noi stessi, da qualche tempo ci siamo risollevati per voi, giovani, per salutarvi in piedi nel momento del commiato, per trasmettervi la staffetta prima che ci cada di mano, come ad altri cadde nel momento in cui si accingeva a trasmetterla." Impariamo tutti quindi a trasmettere ai nostri giovani la staffetta prima che ci cada di mano. Con grande deferenza e rispetto,
FORNO Alessandro - Capogruppo La Destra Consiglio Comunale di Murello (CN)


Certo che la gestione del movimento, così facendo, è uguale a quella dei partiti, non peggio ma nemmeno meglio. Peccato perchè dopo 15 anni di assenza dalle urne questa volta mi ero quasi deciso a votare. Peccato !

Maurizio Gherardi 14.12.12 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui si cade su una buccia di banana.
Possibile non si potesse rimetterli in riga senza cacciarli? In questo modo e` naturale domandarsi: chi ha il potere di espellere e come e` stato costituito questo potere?
Beppe datti una calmata, rischi di rovinare tutto.E abituati all'idea che il movimento non avra` esattamente le tue idee, ma solo una loro approssimazione.

Fa Rossi Commentatore certificato 13.12.12 23:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il problema è il fatto che i due consiglieri sono stati espulsi per via della loro presenza in qualche trasmissione televisiva, io che vivo in un comune del ricco (?) nord con la spada di damocle del ricco"digital divide" dove ad ogni cambiamento climatico appena appena più forte saltano nel ordine: Tv, telefonia cellulare , telefonia fissa, e se il nevicata un po' di più manco i giornali, proprio nome capisco il provvedimento
visto che Beppe non partecipa a queste platee anche disgustoso, ma utile ad allargare la base possibili nuovi elettori del M5S.
Le regole vanno rispettate, ma bisogna trovare soluzioni da calare nella realtà. Io volevo votare alle Parlamentare, ho cercato di scrivermi, ma per un vento umana po' più forte non ho potuto registrarmi. Ad oggi non so chi mi potrà eventualmente rappresentare nel mio collegio elettorale per M5S.
Ora ditemi voi cosa devo pensare?

Guido Quaglia 13.12.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma cazzo, Beppe stai pisciando fuori dal vasino troppo spesso. Non volevo dirlo, ma se continui così forse è ora che ti levi tu dai coglioni, perchè non puoi sbattere fuori dal MoVimento (detto correttamente "ritirare l'autorizzazione all'utilizzo del simbolo del M5S")uno che ha presi i voti delle persone e solo ed esclusivamente a loro deve rendere conto. Non puoi punirne uno per educarne cento (ed educare Cento come hai fatto), no. Cazzo io non voglio uno psiconano barbuto ed illuminato, ma pur sempre uno psiconano, voglio un MOVIMENTO. E non puoi dire levati dal cazzo così, come se niente fosse.

Davide Ghelli Santuliana Commentatore certificato 13.12.12 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Espulsa dal Pd l'ex sindaco di Avigliana, con lei vicesindaco e assessore.
Acqui Terme. Ferraris e Giglio espulsi dal Pd. Gruppo del Partito Democratico del IV Municipio di Roma ha deciso di espellere il consigliere Giorgio Limardi, a seguito di un ripetuto comportamento difforme alle linee del partito.
Mario Russo, Valerio Addentato e Ro
berto Merlini sono stati espulsi dal segretario del PD provinciale di Roma Carlo Lucherini.
Agropoli. Carmine Parisi: "Cacciato dal Pd perché ho denunciato la speculazione edilizia".
Troina. Espulsi dal PD due consiglieri comunali, per avere votato in contrasto con le indicazioni del partito.
Castiglione del Lago. Rosanna Ghettini, Caterina Bizzarri, Giancarlo Parbuono e Ivano Lisi espulsi dal PD.
Terremoto PD Alessano: espulsi Cosimo Del Casale e Donato Melcarne.
Piacenza, bufera nel Pd: espulsi i sostenitori di Renzi dall’esecutivo. Sostituiti i dirigenti con una telefonata.
Rapallo, sono stati espulsi dal PD: Maria Cristina GERBI, Giorgio BRACALI, Alessio CUNEO, Emanuele GESINO, Maurizio Ivan MASPERO, Maria MORRESI, Giulio RIVARA.
La segreteria cittadina di Orta Nova ha attivato le procedure per il deferimento del consigliere comunale Antonio Bellino alla Commissione di garanzia, alla quale sarà proposta l’espulsione dal PD per violazione dello statuto e del codice etico.
San Mauro Torinese, Rudy Lazzarini espulso dal PD insieme a un nutrito gruppo di colleghi.
CASERTA. Rino Zullo è stato espulso dal PD.
Carmelo Mazzola e Domenico Prisinzano sono stati espulsi dal PD di Castelbuono.
Afragola: Valentino espulso dal PD.
Sei iscritti al PD allontanati dal partito per non aver appoggiato Marini candidato sindaco a Frosinone.
Solidarietà a Paolo Dean ex sindaco di Fiumicello e a Rosanna Fasolo, ex assessore della giunta Dean, espulsi dal PD.
Terlizzi. Segreteria Pd: «Espulsi dal partito Ceci, Grassi e Adamo».
Avezzano. Il Partito democratico ha avviato la procedura per espellere Nicola Pisegna Orlando dal partito.
Anghiari. Danilo Bi

demis borghetti, brescia Commentatore certificato 13.12.12 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se non segui la filosofia del moVimento esci o vieni buttato fuori lo fanno tutti https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151273630559351&set=a.410327984350.187934.209242939350&type=1&theater

demis borghetti, brescia Commentatore certificato 13.12.12 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Dispiace che nel momento in cui occorrerebbe essere uniti ci si divida prestando il fianco alla critica giornalistica e televisiva che non aspetta altro. Siamo uomini e donne consapevoli del grande obiettivo che abbiamo dinnanzi . Grande merito a Beppe che ha dato il La al movimento altrettanto a chi ci ha creduto fin dall'inizio come i ragazzi. Non bisogna esacerbare le polemiche con chi ha i nostri stessi ideali ricordando che ognuno ha le sue esperienze di vita e non siamo fatti con lo stampìno avere gli stessi ideali vuole anche dire avere la capacità di parlarsi, capirsi, chiarirsi ed avere la capacità di gettare sempre un ponte all'altro. Con la stessa decisione occorre cacciare chi mostra di non condividere nella sostanza lo spirito che anima tutti noi. Rimane chiaro che per chi rappresenta le nostre istanze , disciplina , cultura generale , e capacità di confrontarsi con i media saranno fondamentali per il radicamento del movimento nel tempo e nel tessuto sociale perchè volenti o nolenti nell'esercizio delle loro funzioni avranno a che farci. Rimaniamo uniti, guardiamoci negli occhi e diamoci una pacca sulle spalle il lavoro sarà tanto e duro .
Forza Ragazzi possiamo farcela , dobbiamo farcela per noi e per il nostro amato Paese.

Andrea fedolfi 13.12.12 20:47| 
 |
Rispondi al commento

la Salsi ancora in tv, dopo stasera siamo saliti al 30% spero che domani sia sulle reti mediaset così le ha fatte tutte e saliamo ancora.

Massimiliano P. Commentatore certificato 13.12.12 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Grillo deve per forza essere così, se diamo uno sguardo ai soliti partiti pieni di democrazia troviamo solo ladri puttanieri drogati chiaramente sempre a nostre spese.
In questo paese non esiste già oggi la democrazia e Berlusconi ( che è un coglione) un bel giorno disse: ci vorrebbe un po' di sana ripeto sana dittatura in questo paese. È così sia forza Grillò non sei e non sarai il migliore ma sei la nostra speranza

Mirco richeldi 13.12.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto concerne le espulsioni ho già ribadito che condivido pienamente la decisione di Grillo. Sono del parere che questi che dichiarano che negli altri partiti c'è più democrazia siano degli infiltrati gestiti da altri partiti, tanto è vero che non hanno perso tempo a dare loro grande visibilità mediatica.Nel PDL c'è democrazia? Decide tutto uno, che fa passi avanti e indietro a seconda dell'umore.Nel PD c'è democrazia? Vorrei chiederlo al sig. Favia e alla sig.ra Salsi, sicuramente si troveranno parecchio a disagio nel rispondere. Ma figuriamoci se questa domanda gliela pone la Gruber!L'unica critica che faccio a Grillo è quella di non aver coinvolto gli iscritti che hanno inviato i documenti, non certo gli infiltrati che navigano su questo blog per sconvolgerne il pensiero. Signori non funziona, rassegnatevi!

MARIA LUCIA CARTA, olbia Commentatore certificato 13.12.12 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Certo. Bella idea sbatterli fuori. Era esattamente quello che apettavano. Un vero regalo di Natale. Adesso andranno a fare i martiri in ogni trasmissione televisiva a reti unificate!!!
C'è da dire che la buona fede si evince anche dalla totale mancanza di furbizia e strategia politica. Speriamo bene!!!!

Nikyleaks 13.12.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ben fatto !

Marco sadun 13.12.12 19:40| 
 |
Rispondi al commento

io non capisco tutte queste polemiche,si parla sempre della democrazia nel m5s ma la democrazia senza le regola diventa anarchia!ma io vedo i portavoce del m5s eletti alla regione sicilia sono così tranquilli,mettono tutto online posso seguire tutto restando seduto a casa,enon credo Grillo gli dica ad ognuno cosa deve fare,ma siamo matti?è palese che la salsi vuole far carriera,senza il logo del m5s sarebbe stata eletta?credo di no!ora sputa veleno perchè non ha rispettato le regole che aveva accettato prima.l'unico movimento dove si fa subito pulizia e vi sono tutte queste critiche?ma non li vedete i partiti la merda che hanno dentro?noi facciamo pulizia bravo Beppe lui è il garante e deve farlo,poteva decidere di metterlo ai voti qui l'avremmo buttata fuori tutti insieme.sono solo avvoltoi...ciao

sergio r. Commentatore certificato 13.12.12 19:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono state fatte cose meravigliose dal movimento e l'energia spesa dai fondatori è stata quasi soprannatuale; come al solito le cose buone cadono nell'oblio ed alla prima tosse si tende a giudicare frettolosamente pur non avendo la completezza delle realtà, se non quelle distorte fornite dai media interessati all'elemosina di stato.

Molti con infantile presunzione si ergono a depositari della verità, senza minimamente percepire come sono invece complesse le dinamiche elettorali dove esperienza, astuzia e strategia determinano spostamenti interessanti di percentuali.

Trappole contro di noi ne piazzano ovunque e lo sapete se seguite, e se seguite sapete pure che sono in aumento e sempre più sofisticate incluso il fuoco amico.

Seguo questo blog dagli inizi e ne conosco la storia; chi mette in dubbio l'operato dei fondatori è in malafede o agisce per interesse.

Noi dovremmo dire un grasso e grosso grazie a questi due uomini che ci hanno fornito i mezzi e le conoscenze per arrivare dove siamo

Stefano G. Commentatore certificato 13.12.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Cara Federica Salsi, ieri dalla "serva del potere" Gruber sei stata fantastica!! eravate bellissime tutte e due li a palleggiarvi domande(compiacenti)e risposte(anch'esse compiacenti). La Guber sembrava la psicanalista (non richiesta) di Grillo, e tu la spalla ideale che forniva assist in continuazione a una pseudogiornalista da 4 soldi. Non ti sei resa conto, cara Salsi, che sei finita in mezzo, come si mette in mezzo lo scemo della comitiva? Non ti sei resa conto che ti hanno usato (e ti sei lasciata usare) per riversare tonnellate di merda sul movimento 5 stelle COSTRUITO DA MIGLIAIA DI RAGAZZI CHE CON IL LORO LAVORO STANNO REALIZZANDO UN SOGNO? no..... non te ne sei resa conto. Ieri hai tradito non Grillo, non Casaleggio, che nessuno nel movimento giudica come gli assoluti detentori della verita' e del giusto, ma hai tradito i ragazzi che stanno spendendo il loro tempo, e le loro vite, a cercare di cambiare il mondo politico italiano. Grazie Salsi, sei un vero fenomeno.

Gianvito Guarino 13.12.12 19:07| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Stanno cercando di destabilizzare il movimento a tutti i costi..andassero tutti a fanculo!noi stiamo con grillo

Richard Trenta 13.12.12 19:07| 
 |
Rispondi al commento

a te' fat ben..beppe
azze i sa scantan..
e Tavolazzi continua a dire che "sta iniziando il crollo"
...Sei fuori Tavolazzi!!!!!le tue interviste non contano
mo lasa le ...imbambii!

francesco uscidda (usciomaster), salsomaggiore terme Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento

uno vale uno.
Ah già dimenticavo "ma io non son nessuno".

Mi avevate quasi convinto.

Ho firmato qualche volta per il movimento, fortuna che mi sono accorto, prima di queste elezioni, da che gente è composto.

Questo paese non ha mai conosciuto la liberà di parola e la democrazia e mai la conoscerà.
Troppa stupidità.

ERO un grillino, esterno al movimento ma prensente a ogni raccolta di firme, e pubblicizzandovi ovunque.

Riconosco il mio errore.

Mi incazzavo quando dicevano che eravate "giovani balilla". Quanto mi sbagliavo...

In fondo sono contento, questo "paese" desidera ardentemente un ducetto, lo brama.
E allora che se lo prenda, no?

Cosa può funzionare meglio di un bel ripasso della cara e vecchia memoria storica?

Io valgo solo uno, un voto ma non è più vostro.
Riconosco il mio errore e di certo cercherò di farlo notare anche a chi avevo già convinto a votarvi.

Poche persone, piccole realtà di tutti i giorni, ma nel mio piccolo, uno stuzzicandenti tra le ruote di questo meccanismo e ruota libera che è il fascimo italiano.

Caro Grillo, mi sono divertito ai tuoi show quindi ti dico, vuoi salvare il partito e conquistare davvero la fiducia degli italiani?
Allora prendi carta e penna e inizia a rispondere alle domande che ti fanno dall'interno quelli che non sono ancora piccoli stupidi balilla.

Un buono spunto per cominciare lo trovi dove l'ho trovato io, cioè nella lettera pubblicata da quel gruppo anonimo di Facebook di tuoi dissidenti.
Quei dubbi li ho sempre avuti anche io.

Il mio voto l'hai perso comunque.
A me non piacciono i padroni.
Saluti.

Luca Mingrino 13.12.12 18:38| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui è pieno di gente che non sa cosa sia la democrazia. Se pensate che un uomo da solo possa decidere tutto su tutti gli argomenti, allora non siete diversi da quegli smidollati che hanno votato il Nano in tutti questi anni.
Qui parliamo di uno, Favia, che si è sempre impegnato nel e per il movimento gia' da molti anni, quando magari molti di voi ancora votavano PD o cagate simili... tanto lavoro e sacrifici, tanti voti ricevuti proprio grazie a questo lavoro, e beppe non puo' decidere da solo, senza alcuna votazione, di "eliminarlo". No, questa non è democrazia, ricordatevelo bene. Di questo passo il movimento rischia davvero di rovinarsi per sempre... Caro beppe hai avuto tanti, tantissimi meriti, ma ora sarebbe meglio mettessi da parte il tuo egocentrismo e lasciassi crescere la tua creatura in autonomia...

Davide C. 13.12.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Credo che Grillo abbia avuto anche troppa pazienza... La Salsi andava espulsa subito! Immaginiamo che un'Azienda in crescita abbia suscitato l'interesse di un giornale o di un'istituzione qualunque (es. Confindustria). Immaginiamo ora che un suo responsabile venga invitato da uno di questi soggetti ad un convegno pubblico e che egli accetti senza comunicarlo all'Azienda. Cosa succederebbe? Il putiferio! Solo un sindacato iperprotettivo lo salverebbe dal licenziamento... Qui invece non parliamo di un responsabile ma di una pinco-palla qualsiasi che si arroga il diritto di infrangere una regola (scritta o non scritta poco importa, ma certamente nota...)partecipando ad uno dei principali palcoscenici politici mediatici italiani senza il consenso del leader del movimento. E' logico che una tale mancanza di intelligenza, rispetto, sensibilità e buonsenso non possa che richiamare alla mente il punto "G". Il solo pensiero di "apparire" ha provocato un orgasmo tale da annebbiare la mente e la vista! E non si tratta di maschilismo: se si fosse trattato di un uomo avremmo semplicemente detto che "è una grandissima testa di cazzo"!
Io capisco che le proiezioni al 20% provochino una grande eccitazione e per qualcuno il miraggio di una poltrona ma ci vuole calma, pazienza e senso di responsabilità. Sappiamo tutti che il movimento ha dei limiti, ma anche l'universo ha richiesto 7 giorni per essere fatto...! Quindi calma, aspettiamo che le cose prendano forma, i talenti emergano così come i leader e poi si vedrà... Io credo che Grillo tutto questo lo sappia bene e non riesca a trattenere l'incazzatura derivante dal porsi il quesito: "possono sopravvivere i movimenti ideali con gli uomini reali"? Purtroppo le conseguenze derivanti dall'operato di alcuni "uomini (o donne)reali" rischiano di nuocere notevolmente al "movimento ideale" e di fornire una formidabile arma a chi vede in noi un "movimento letale".

Guido Rufo 13.12.12 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Se uno aderisce a un movimento o un partito sà dall' inizio quali sono le regole e com è strutturato il tutto... mi sembra troppo strano che questi ex del M5S si sono mossi a tirare fuori tutte queste cose, proprio nel momento in cui il movimento stava raggiungendo il maggior successo e proprio nel momento in cui i partiti hanno avuto paura e stavano incominciando a infangarlo... che strano... secondo me li vedremo dentro qualche partito...

Simone Marras 13.12.12 17:38| 
 |
Rispondi al commento

male, molto male.
capisco le difficoltà e i rischi del caso, ma ultimamente il movimento sta perdendo colpi...e sono molto rammaricato da ciò.

umberto zanchi 13.12.12 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Se è vero che siamo in guerra (e lo siamo), allora bisogna tirar fuori un po' le palline, mica come alcuni cacasotto che hanno postato qui. Ancora con la storia di Beppe Grillo dittatore. Provate un po' a far quel che vi pare nel PD o nel PDL. Provate a portare avanti una battaglia di onestà con quegli altri. Favia e Salsi, chi sono? Due merde puzzolenti, ecco cosa sono. Hanno tradito lo spirito del Movimento ed il Movimento stesso, perchè nessuno di noi ha pensato che sono stati lautamente pagati per quello che fanno? Sono due venduti e non è escluso che siano degli infiltrati sin dall'inizio. A chi li rimpiange, spero che li seguano.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 13.12.12 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un movimento che fino a un anno fa veniva appena accennato nei sondaggi e considerato una cosa con poco senso sta preoccupando non poco tutta la struttura di potere. I militanti gli iscritti e i votanti sono diventati oggetto di discussione approfondita. Una preoccupazione serissima perchè se solo parte del programma proposto venisse attuato si potrebbe innescare una rivoluzione epocale che potrebbe estendersi sotto varie forme nei gangli dell'economia e della cultura, anche negli altri paesei europei.
Quindi mai come ora occorre tenere tenere le file serrate rammentando che il concetto di democrazia non è equivalente a "poter fare e dire tutto ciò che si vuole dovunque e comunque". Dura lex sed lex . Se ci sono regole occorre rispettarle mettendo da parte la vanità che emerge sempre dannosa a chi dall'ombra emerge alla ribalta pubblica.
Non penso che Grillo e Casaleggio abbiano particolari interessi personali per il semplice motivo che se ci fossero veramente sarebbero stati scoperti,resi pubblici,tritati e ritritati Poichè forse persino il Copasir se ne sarà certamente interessato penso che non c'è nulla di particolarmente losco e ai trombettieri del giudizio non resta che rumoreggiare sulla mancata democrazia. Occhi accecati da travi che pontificano sulle micropagliuzze altrui.

lino 13.12.12 16:37| 
 |
Rispondi al commento

La Salsi ha parlato di non democrazia nel movimento in quanto non c'è possibilità di confronto e di discutere le regole.
Ma queste discussioni vanno fatte prima di accettare di entrare nel movimento non dopo!!!!
Dopo è troppo comodo.Se non le andavano le regole del movimento poteva non farvi parte poichè nessuno l'ha costretta.Se le ha accettate doveva difenderle.
La Salsi è il classico esempio dell'italiano, tra l'altro abbastanza criticato nel mondo,che non ama rispettare le regole,che non rispetta le code agli sportelli,che guida nella corsia di emergenza,ecc.
Le è bastato un minimo di potere per sentire l'irrefrenabile bisogno di apparire dimostrando di essere esattamente come i parassiti che ci governano da anni. Nella vita chi non rispetta le regole dovrebbe essere punito e se ogni tanto avviene questo ci si stupisce?
Comunque poichè non ha intenzione di dimettersi
(la cosa mi ricorda una certa categoria) continuerà ancora per anni a percepire un discreto stipendio.
Riguardo alla sua paura che nel movimento non ci siano persone in grado di scrivere le leggi
citando l'esempio della parrucchiera,dico che le idee e l'onestà sono di gran lunga piu' importanti e la soluzione non dovrebbe essere difficile.Comunque non è difficile essere meglio di Razzi,Scilipoti e compagnia cantante.
E' cosi' difficile essere coerenti e non opportunisti?

max p., genova Commentatore certificato 13.12.12 16:36| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma si,facciamoli rientrare,ke vadano a porta a porta,ke si alleino con pd o pdl e xke no,ke accettino l'agenda monti,la democrazia é questa no,il movimento questo è!
SVEGLIAAAA,l'unico errore di beppe è ke nn li ha cacciati subito,si capiva meglio ke nessuno é superiore alle regole,neanke beppe ke nn si é potuto candidare e nn lo ha fatto!
Ci sono molti troll qui ke alzano vespai,ma ki ci crede veramente e contesta comunque,il cambiamento deve essere epocale,nn c'é spazio x ambigui!
AVANTI MOVIMENTO

ernesto t., Ennesso@yahoo.it Commentatore certificato 13.12.12 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti!! Così si fa, le regole devono essere rispettate, altrimenti si ricade nella mala-politica (es. ognuno vuole aumentarsi lo stipendio, andare in giro con l' autoblu, ecc.).

sandro 13.12.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento

i vari Favia e compagnia dapprima hanno accettato le regole del movimento, sono piaciute e vi hanno aderito. Se nel frattempo hanno cambiato idea, sono liberi di farlo, che escano e aderiscano ad un movimento o partito che più li rappresentano! Bravo Beppe!!! w M5S

fernando canton, padova Commentatore certificato 13.12.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANDATE,ANDATE IN TV E SOPRATTUTTO PAGATE IL CANONE. E' COSA BUONA E GIUSTA.

Nel giro di una settimana:(una-1)

a)RAI,TV di Stato,
Programma condotto da Fabio Volo.
-Ospite in studio Daria Bignardi che promuove il suo libro "L'acustica perfetta" Mondadori.

b)RADIO2, Radio di Stato,
Programma condotto da Barbara Palombelli (la moglie di Ruttelli).
-Ospite in studio Daria Bignardi che promuove il suo libro "L'acustica perfetta" Mondadori.

c)RAI, Tv di Stato,
Programma condotto da Fabio Fazio
"Che Tempo Che Fa"
-Ospite in studio Daria Bignardi che promuove il suo libro "L'acustica perfetta" Mondadori.

ps. Daria Bignardi è moglie/compagna di Luca SOFRI, figlio di Adriano SOFRI.
(Rivoluzionario della Repubblica Italiana).

ANDATE, ANDATE E GUARDATE LA TV E SOPRATTUTTO,
PAGATE IL CANONE.

Francesco Lelli, Pordenone Commentatore certificato 13.12.12 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sull’onda emotiva visto che risiedo a Bologna e ho votato nelle ultime due tornate elettorali per il M5S, seguendo con attenzione l’attività svolta da Favia in consiglio regionale, sono molto amareggiato, molti commenti a favore dell’espulsione che ho letto sono fatte da persone che non conoscono quello che Favia ha fatto e spero che continuerà a fare per il M5S ( anche senza il logo), ha fatto crescere il movimento con risultati che pochi hanno raggiunto nelle altre regioni, questo lo devono sapere tutti quelli che ora lo scherniscono, racconto un aneddoto a cui mi è capitato di assistere a Bologna in occasione dell’ultima festa dell’unità il 30 di agosto in occasione di un intervento di Bersani, un gruppo di cittadini simpatizzanti del M5S con alla testa Favia hanno alzato cartelli e distribuito volantini con scritto “Cercasi opposizione, richiesti: onestà, impegno, decenza, mani libere” , gli stessi dopo che sono stati allontanati dal servizio d’ordine si sono ritrovati presso il circolo “Sardo” con sede al parco nord, ero vicino al loro tavolo e quello che ho sentito dire da Favia e da altri non può essere inteso come un eccesso di personalismo, ma discorsi di una persona determinata a fare di tutto per il successo del M5S.
Personalmente sono amareggiato anche dal famoso “fuori onda” di Favia e per quello l’ho criticato, ma distante anni luce ad arrivare a una epurazione.
Continuerò a votare il M5S, non c’è alternativa, e spero che Favia (non ho dubbi) continui la sua azione straordinaria in consiglio regionale.

Franco N., Bologna Commentatore certificato 13.12.12 16:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Siamo sicuri che sia una buona idea? Non credo, visto che su internet non si parla d'altro.

Si sono lamentati per l'assenza di democrazia nella gestione del movimento (non nella formulazione dei programmi, nella gestione del movimento) e infatti vengono cacciati da un editto democraticamente scritto da una sola persona.

Per favore Beppe, pensa a mettere su internet il programma da modificare, se veramente vogliamo entrare in parlamento.

Dario Fe 13.12.12 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ha fatto benissimo a mandarli via dal movimento perché Democrazia è anche rispetto delle regole necessarie alla comune convivenza. Allora se non si è d'accordo su come viene gestito il M5S bisogna avere la dignità di andare via e Salsi e Favia non lo hanno fatto !!!!

Marisa S. Commentatore certificato 13.12.12 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Se qualcuno, allontanato dal Movimento, tornasse a vita privata o rimanesse legato ad altre realtà ugualmente rivoluzionarie ("NoTAV", se proprio si vuol fare un esempio), potrei cominciare a pensare che Casaleggio e Grillo prendono granchi o non sono in buona fede.

Ma se questo qualcuno va a proporsi ai vari PD, PDL, e simili, allora penso "per fortuna che c'è qualcuno che ci fa da garante". Alla faccia di chi pensa che questo modo di fare non sia democratico.


Ma questi due conoscevano le regole ? si o no ?
Siccome le regole le conoscevano, doveveno astenersi dall'esternare sia allora che ora. Non siete d'accordo ? allora andatevene; ma anche dimettetevi.!!! Via ha votato il popolo del M5S; i voti non sono vostri perchè avete un seguito personale. Non eravate niente prima; non siete niente adesso.
Date il fianco ai tromboni televisivi e della stampa. Bene continuate così della serie fatevi del male, da soli però. Non tirate in ballo nessuno e neppure il M5S che non ostante tutto il boicottaggio mass-mediatico (TV in primis, giornali, giornalisti dalla testa di zucca dato che hanno portato il cervello all'ammasso)esso - il M5S - farà un bum elettorale e farà fare un botto a tutti i partiti, singolarmente e/o coalizzati; li farà vaporizzare. Federica Salzi e Giovnni Favia, siete voi i comici, neanche da operetta ma da avanspettacolo. Vi faccio una domanda provocatoria : rinunciate ancora agli emolumenti comunali e regionali ? Credo proprio di no ! Ci avete preso gusto ale poltrone. FATE PENA :
Beppe Grillo, fai parlare tutti - anzi fai sparlare tutti. Dicano quello che vogliono; stanno morendo di rabbia perchè non hanno un confronto. Non dare loro spazio, lasciamoli nel loro dire, nelle loro congetture.
NESSUN CONFRONTO; tanto la GENTE - che siamo noi cittadini - abbiamo capito il giochetto e non abbiocchiamo più.
Ciao a tutti e.... pronti per i banchetti a raccogliere le firme.
bnik42

Nicolò E., monza Commentatore certificato 13.12.12 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Federica Salsi ha sollevato dubbi anche sulla onestà di grillo, riassumo :
“ il blog e gestito come una macchina per fare soldi “

Cara Salsi : quando andavo a vedere gli spettacoli di grillo i palazzetti erano sempre murati di gente, che pagavano volentieri il biglietto, i suoi incassi sono sempre stati molto elevati, grazie alla sua credibilità, al suo senso civico, e alla sua bravura come comico.
Noi che abbiamo pagato i biglietti allora, gli abbiamo permesso di farci questo regalo, che è il M5S
Si è tolto le pantofole e ha voluto ricambiare la vicinanza di tutti quelli che lo hanno applaudito. (poteva anche farne a meno, non ha necessità economiche di sopravvivenza)

Prova a immaginare quanti soldi avrebbe fatto , se tutti i comizi politici nelle piazze d’italia in appoggio alle liste civiche, fossero stati a pagamento, si parlerebbe sicuramente di milioni di euro, vista l’adesione popolare delle persone.
Che principalmente erano lì per lui !!!!!

Per cui prima di lanciare accuse. Collegati il cervello e la memoria e impara a ragionare sui fatti , non a fare solo filosofia del perché, e ha distruggere i nostri sogni.

Spero leggerai questo messaggio
Daniele

Danyda bologna Commentatore certificato 13.12.12 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Beppe!
così facendo, stai stroncando la "CARRIERA POLITICA" a più di un "grillino/grillina.
Ma ti sembra giusto?
Per fortuna che l'Italia ha un sottosuolo ricco di giacimenti (fra i quali possiamo estrarre Stronzio e Botulino in abbondanza).
Se non li trovi da Floris, non mancano dalla Gruber.

Francesco Lelli, Pordenone Commentatore certificato 13.12.12 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Perchè per loro la politica è un lavoro e non un dovere civico!forza beppe!

Marco Varotto 13.12.12 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Argomento chiuso.
Era ora.
Che bussino al PD+l o al PD-l sicuramente troveranno il loro posto...

Paolo P., Mondovì Commentatore certificato 13.12.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Diceva Giolitti: "Il miglior sedativo per le smanie rivoluzionarie consiste in una poltrona ministeriale, che trasforma un insorto in un burocrate".
Soggiungo che non lo trasforma solo in un burocrate ma anche in un individuo pronto a tutto pur di mantenere quella poltrona.
Inoltre, oggidì basta un posto da Consigliere Regionale per svelare i voltagabbana pronti, senza il minimo pudore, a far del male a chi gli ha concesso loro fiducia e poltrona e a tradire gli elettori che innanzittutto hanno votato il M5S e non la Salsi o Favia. Sono disposti a tutto pur fare i loro interessi. Le dichiarazioni della Salsi e di Favia sono veramente stomachevoli, ripugnanti, da arrivisti e oppurtunisti senza un minimo decoro e dignità.
A mio avviso si è aspettato troppo, bisognava mandarli via già da tempo, perchè la loro strategia è limpida come il sole.
Diceva Montanelli che questo Paese non ha mai avuto una rivoluzione, volgendo lo sguardo (con il massimo disgusto possibile) a Salsi e Favia si capisce il perchè.

amitayus 13.12.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1) Favia.

Ieri sera. Gli cacciano il microfono sotto la bocca e lui dice che è in silenzio stampa.
Subito dopo aggiunge che lo hanno eletto in 160.000.
Domanda: sei in silenzio stampa,perchè parli?
Ecco inventato il silenzio stampa parlante!

Non so gli altri, ma io quando voto M5S non voto il candidato, ma le idee che stanno dietro al simbolo.
Che poi qualcuno si senta lievitare per le preferenze ricevute e cerchi di appropriarsene è storia vecchia e sinistrorsa. Vuol dire non capire che il voto è in prestito e non viene da diritto divino.

2) salsi (straminuscolo)

Ma non è quella stessa salsi che dopo Ballarò si lamentava che la sua vita era a catafascio e i media non la lasciavano mai in pace e lei aveva due bambini e la sua privacy non esisteva più?

Quindi,per recuperare la privacy violata ora volteggia da una tivvì all'altra?


Infine, mi risulta che qualcuno ha insinuato che i rimborsi elettorali del M5S se li intasca Casaleggio. Non riesco più a trovare questa insinuazione,nè da chi è stata fatta!
Se qualcuno volesse aiutarmi... Grazie.

gianni fiorani, Brescia Commentatore certificato 13.12.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Era ora.
E che serva a tutti da lezione per il futuro.
Le regole sono tre o quattro e devono essere rispettate.
Se ciascuno di noi fa di testa propria salta il movimento.

Giovanni Africa, Reggio Calabria Commentatore certificato 13.12.12 14:09| 
 |
Rispondi al commento

IL FIRMA DAY E' LA NOSTRA ULTIMA SPERANZA - Diffondete!

http://commentandolestelle.blogspot.it/2012/12/il-firma-day-del-movimento-5-stelle-e.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 13.12.12 14:09| 
 |
Rispondi al commento

*************************************************
Sarò breve.
Basta aspettare, la verità viene sempre a galla.
Ai due, qualche partito ha promesso gloria, un'alternativa alla fine del loro mandato. Forse non avevano tanta voglia di tornare a fare il loro lavoro.

Fiandrino Giorgio, Torino Commentatore certificato 13.12.12 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Non sei tu che glielo puoi togliere,ma siamo noi del movimento. Il tuo dictat te lo puoi mettere su per il culo.Non sei tu che glielo puoi togliere,ma siamo noi del movimento. Il tuo dictat te lo puoi mettere su per il culo.

Serena Muratori 13.12.12 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se si leggono Il Giornale e Libero, si vede come viene cavalcato l'allontanamento di Favia e Salsi.
Dalle dichiarazioni che emergono sui diversi giornali, noto che quest'ultima parla a ruota libera e dimostra ulteriormente di non voler bene al Movimento e al cambiamento di cui esso è portatore.

riccardo g. Commentatore certificato 13.12.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, in quanto fondatore del movimento, capo politico non candidato a nessuna carica, ha certamente a cuore il Movimento 5 Stelle. Credo che la scelta di allontanare persone che hanno calunniato il movimento e il suo leader di fronte ai media in diverse occasioni, sia sacrosanta per garantire la sopravvivenza del movimento stesso e dei suoi obiettivi politici.

Ciò detto ritengo anche che sia sempre più urgente la formalizzazione di una deontologia, benché difficile da definire e far applicare in un sistema collettivo e aperto come il M5S.

Non si combattono i carri armati con le palline di carta e non si possono chiudere gli occhi di fronte alle esigenze comunicative di un movimento che pretende di cambiare la politica italiana. Quindi si ascoltino le voci di Grillo e Casaleggio, ma che queste voci siano più forti e più chiare.

Si scriva una deontologia solida, che dia sostanza all'idea di democrazia dal basso e al contempo renda il movimento forte e unito. E la si faccia votare. Non è mica facile, lo so: non diventare un partito non è facile.

Sia poi Grillo a fare da garante in una prima fase, ma si preveda uno sviluppo affinché possa esistere un comitato di garanti, di cui eventualmente Grillo e Casaleggio facciano parte.

Ora è presto: ora dovete pensare alle elezioni politiche. Ma occhio o vi faranno a pezzi.


Simpatizzante e amico, ma non iscritto al vostro movimento. Cordialmente,
Esteban

Esteban Almiron 13.12.12 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Se Ognuno Vale Uno

NESSUNO vale tutti.

Qualsiasi istanza DEVE essere votata.

Gianluca De Michele Commentatore certificato 13.12.12 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In merito all'espulsione di Favia e Sarsi, non credo che la causa sia il solo fatto di essere stati in tv. Ma se anche fosse così in questo movimento ci sono pochissime regole e la buona democrazia vuole che le regole si rispettino. Anch'io vorrei capire meglio i motivi dell'espulsione ma allo stesso tempo credo che è la prima volta che un movimento o partito lo faccia in tutta trasparenza, se fosse successo in altri patiti noi non avremmo saputo niente, oppure lo avremmo saputo solo per propaganda. In questo movimento vedo invece tutto alla luce del sole, anche se ci sono cose che non condivido ma almeno le conosco e come in questo caso posso esprimere un mio parere nel rispetto dei pareri altrui. Io vorrei solo che questo movimento si il capostipite di altri movimenti popolari dove ognuno di noi può scegliere considerare valutare e giudicare e poi votarli.

rosario d'avanzo 13.12.12 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questo momento tutti stanno cercando di eliminare il M5S, in ogni maniera.
Ha ragione Grillo, è una guerra, ed in guerra le regole sono ferree!!
Chi non è d'accordo vuol dire che sta dall'altra parte, con i partiti ed i loro servi giornalisti.

Alessio Cara 13.12.12 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo in pieno con Bono. Nel M5S non c'è nessuna mancanza di democrazia. La parola democrazia è usata dai media di regime quando conviene a loro. Non mi risulta che il PDL sia un partito politico libero e democratico, anzi è un partito padronale. Non mi risulta che i partiti in parlamento siano democratici e rispettosi verso i cittadini visto che si sono nominati i parlamentari con la legge elettorale detta "Porcellum". Non mi risulta che sempre i medesimi partiti siamo democratici visto che stanno cercando di modificare l'attuale legge elettorale per ridimensionare il M5S in parlamento e garantire l'ingovernabilità. Iniziamo quindi a criticare chi veramente non è democratico, piuttosto che attaccare il M5S che sta crescendo in fretta e con lui, nessuno lo nega, anche certe problematiche. Grillo secondo me ha fatto benissimo ad epurare la Salsi e Favia. Non perchè sia un dittatore, ma perchè vuole proteggere chi si impegna veramente all'interno del Movimento senza perdere tempo in chiacchiere sulla democrazia, Casaleggio, Grillo e ancora Casaleggio. Chi fa attivismo sul territorio, i banchetti nelle piazze per raccogliere fondi, sa che il movimento si sviluppa orizzontalmente e non c'è nessuna decisione dall'alto. Sa che bisogna lavorare sodo per cambiare anche la cultura dei cittadini e non mettersi a dire in tv che Grillo e Casaleggio hanno degli introiti economici, che Grillo e un tiranno ed altre baggianate simili. Ora avete veramente rotto!

Gaspare M. Commentatore certificato 13.12.12 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Un'altra cosa.A me,questo nervosismo (anche mostrato nel video) non piace affatto.Ci sono personaggi che sono stati attaccati in modo molto piu'duro e violento,anche dal punto di vista penale,che non hanno fatto tutto il casino che sta facendo Beppe.NE'MI PIACCIONO I DICTAT!

Walter Valentino, Roma Commentatore certificato 13.12.12 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

carissimi Salsi e Favia,
quando avete acettato di rappresentare il mov 5 stelle, avete anche acettato le regole che erano chiare. Niente tv. Si può anche cambiare idea, ma allora ci si dimette. Ma il punto è un altro: questo è il momento sbagliato per discutere, perchè tutti sono contro il mov e cercano di creare problemi all'interno, ne discuterete dopo. Se non capite questo è difficile trovare un punto di incontro, ne parleremo dopo dal parlamento.

angelo appoloni, verona Commentatore certificato 13.12.12 12:58| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non mi sono ancora chiari i motivi per i quali sono stati espulsi.Se Beppe ce lo chiarisce,ne saremo grati

Walter Valentino, Roma Commentatore certificato 13.12.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se prima avevo qualche riserva sul M5S cosi come haimè viene attualmente gestito ora non ne ho più alcuna mi dissocio dal M5S... bravo Grillo!!!

Vic Mar Commentatore certificato 13.12.12 12:51| 
 |
Rispondi al commento

dove sarebbe il comportamento democratico delle scelte del "guru" Grillo e soprattuto dove sta il "nuovo" ???

Vic Mar Commentatore certificato 13.12.12 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Questi errori si pagano cari. Hai calpestato dei principi, prim'ancora che delle persone. Ora, gli errori si possono anche fare, nel senso che possono accadere... ma devono essere condivisi per minimizzarne gli effetti e per poter imparare da essi.
La base deve poter contare e non semplicemente osannarti. Il tempo dei vaffanculo è finito, se non lo capisci presto sarai mandato a fanculo a tua volta, te coi tuoi pretoriani. Scenari? Gli italiani hanno bisogno d'altro e quest'altro arriverà e non si chiamerà M5S. Rifletti, non hai altre chance. Con dolore.

pippo pansa 13.12.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Perchè tanto tempo fa ci si lamentava che giornali e televisioni oscuravano del tutto il blog e il movimento? Perchè il sindaco di Parma Pizzarotti ha potuto farsi intervistare a La7? Ora che giornali e televisioni parlano del Movimento e 2 persone partecipano a delle trasmissioni, queste diventano degli appestati?
Questa incoerenza e rigidità mi fa venire qualche dubbio e tanta voglia di astenermi...

andrea 13.12.12 12:41| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"breve riassunto su Tavolazzi...vi sembra uno candidabile? a me sembra uno dei soliti politici...
"nel 2000 il sindaco di Ferrara Gaetano Sateriale chiama Tavolazzi a svolgere i ruolo di direttore generale, per molti la nomina è anche una scelta di campo del sindaco all’interno del mondo cooperativo. Ma l’idillio tra i due finisce presto. Dopo solo un anno e mezzo Sateriale lo caccia. Tavolazzi si muove come fosse lui il sindaco e questo a Sateriale non va giù.
Però se ne va con un compenso record:due miliardi delle vecchie lire (un milione di euro circa) per i suoi cinque anni, anche se in Comune ci resta meno della metà.Vent’anni prima siamo nel 1992, in piena Tangentopoli - finisce pure in carcere per 25 giorni, arrestato da Felice Casson per un’indagine su un appalto pubblico. Ma la Procura lo assolve con formula piena e lo Stato lo rimborsa per ingiusta detenzione.
Incontra Grillo e scoppia l’amore, tanto che il consigliere ferrarese si candida alle amministrative del 2009 con la sua lista «Progetto per Ferrara» che ottiene l’ok e il simbolo da Grillo; e viene eletto. Da marzo però non è più un consigliere del M5Stelle. Tavolazzi, secondo Grillo, è l’artefice di un incontro tenutosi a Rimini con altri attivisti senza il suo placet. In quella riunione si parla di togliere il nome di Beppe Grillo dal simbolo e di candidare il consigliere regionale Giovanni Favia, molto vicino a Tavolazzi, a premier nel 2013 (la mozione non viene però messa ai voti). Troppo per il blogger che espelle Tavolazzi.In mezzo c’è anche una storia di rimborsi chilometrici che risale a pochi mesi fa. Il Comune di Ferrara gli contesta 560 euro di spese di viaggio non dovute, che Tavolazzi avrebbe chiesto e ottenuto in quanto residente a Francolino, nel ferrarese. Ma per il sindaco Tiziano Tagliani e due consiglieri del Pd l’ex grillino risiederebbe nella casa ereditata dalla madre scomparsa, nel centro cittadino.
La Procura ha aperto un fascicolo per capirci di più."

ENRICO ., CALCIO Commentatore certificato 13.12.12 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Eccola la Salsi che torna alla carica su La Repubblica:
Siete peggio dei vecchi partiti dice...

Julian Carax 13.12.12 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono sicuro che piu' avanti si fara' una votazione tra tutti i grillini per espellere qualcuno...tutto e subito non va bene...ora che c'e' da lavorare e le cose da fare sono tante ed e' giusto dare fiducia a grillo...ci ha portati fino qui ...di chi ci possiamo fidare se non di lui...e' normale che qualcuno strada facendo non si trovera' piu' d'accordo su alcune scelte...

Per quanto riguarda Favia,salsi tavolazzi e company grillo ha fatto la cosa giusta!
Favia e Tavolazzi non potevano piu' candidarsi con il M5S per via della regola dei due mandati ...a loro non stava bene lo hanno capito anche i muli! vogliono fare carriera in politica e basta! dare una mano fuori tra la gente comune non gli interessa piu'...ora Tavolazzi rilascia interviste dove dice che il movimento non e' di grillo...ma di tutti noi lasciando intendere che grillo deve andarsene!...il movimento invece e' "di tutti noi e di grillo"...non esiste solo di grillo o solo nostro e men che meno di Tavolazzi!...per chi vuol capire... le intenzioni di tavolazzi sono chiare... e' un politico navigato che si era pure candidato grazie a favia sbattendosene delle regole...

ENRICO ., CALCIO Commentatore certificato 13.12.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento

un atto così grave senza una riga di motivazione solo un ducetto con i ricci bianchi poteva concepirlo

Aleb 13.12.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

E' LA RIVOLUZIONE DEI TROMBATI E DEI PRESCRITTI:
A) SERENELLA SPALLA SI E' CANDIDATA IN EMILIA ROMAGNA E SI E' COLLOCATA AL 45° POSTO, LEI QUINDI NON HA POSSIBILITA' DI ESSERE MESSA IN LISTA PER LE POLITICHE 2013.
B) FAVIA E SALSI, INVECE, SONO A FINE 2° MANDATO, E IN BASE ALLE REGOLE VIGENTI NEL M5S NON POTRANNO ESSER RIELETTI.

PRESCRITTI E TROMBATI, INSIEME, HANNO PENSATO, PROBABILMENTE, DI VENDICARSI O DI FARSI UN MOVIMENTO SU MISURA, CHE PROBABILMENTE AVRA' IL SUO LEADER NEL POVERO TAVOLAZZI, CAMPIONE DEI TROMBATI DI M5S, E CHE SICURAMENTE AVRA’ FINANZIATORI INTERESSATI.

INTANTO LA STAMPA ASSERVITA SPONSORIZZA E STRUMENTALIZZA QUESTI RELITTI DEL M5S, SPERANDO, COSI’ DI COMPIACERE I PADRONI DEL VAPORE: TERRORIZZATI DALL’URAGANO A 5 STELLE.

calogero capuano, pianello val tidone Commentatore certificato 13.12.12 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera ho visto e ascoltato la Salsi in televisione da Lilly Gruber e la cosa che mi è rimasta impressa e che mi ha fatto pensare che Beppe Grillo ha fatto bene ad estrometterla è stata quella relativa allesperienza.

La Salsi ha affermato che un bravissima parrucchiera non può andare in parlamento senza alcuna preparazione xchè poi non sarà in grado di affrontare il lavoro legislativo che in Parlamento si deve fare, non capirà nulla nè di leggi nè di ordine del giorno nè di delibere e la sua presenza sarà di fatto inutile ed insignificante.

Ma il movimento 5 stelle non è nato predicando (ed ha sempre predicato) che da Parlamento se ne devono andare i professionisti della politica ?
Non ci siamo sempre detti massimo 2 mandati ?
Non abbiamo sempre sostenuto che è ora che i normali cittadini tornino a rappresentare il ns Paese ?
Ed infine, ma che preparazione aveva la Salsi quando è stata eletta ? Non mi risulta sia nè avvocato nè legislatore eppure è stata in grado di districarsi.

Ora, ammetto che quella dei parrucchieri (come tante altre) non brilli in percentuali di laureati ma ciò non significa che siano tutti completamente ignoranti ! Un parrucchiere proprietario di un anche piccolo negozietto deve districarsi ogni giorno con leggi, leggine, cavilli burocratici, dichiarazioni dei redditi, buste paga ecc.
Inoltre se una persona non si sente allaltezza di solito non si candida, che si candida evidentemente ritiene di poter essere in grado!!!

Oltre a ciò dove ci hanno portato i professionisti della politica ?

Io mi chiedo, una che sostiene simili affermazioni COSA CI STAVA A FARE NEL MOVIMENTO 5 STELLE ? E' CADUTA ORA DA UNA NUVOLA ?

Amareggiata 13.12.12 12:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se democrazia diretta e dal basso deve essere, che lo sia allora in tutto e per tutto.
Una espulsione dal movimento va decisa con un voto democratico.
Se si continua a non prestare attenzione alla democrazia interna diamo spazio alle critiche dei media, che in questo momento non aspettano altro.

Giovanni Fiesoli 13.12.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Le regole vanno rispettate, Grillo ha ragione. C'è poco da fare.

Enrico Righini 13.12.12 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Quando verrà data possibilità agli iscritti di decidere, anche sulle "epurazioni"?
Mica siamo pecore!

bulba p. Commentatore certificato 13.12.12 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Quando capitò la svista del microfono creduto spento intervenni in questo blog a favore di Favia. Tutti possiamo sbagliare ma a tutti si deve dare una seconda possibilità. Alcune cose spropositate possono dirsi in un momento di rabbia e non è giusto che pregiudichino il futuro.
Ora invece credo che le caratteristiche personali di Favia e della Sarsi non possono convivere con gli appartenenti al M5S. Arrivismi, personalismi, montature di testa non sono altro che difetti facili da trovare in tutta la classe partitiche che ci distrugge da quaranta anni a questa parte. Non vi è niente di nuovo. A questo punto meglio 50.000 voti in meno ma che danno qualità ai voti ricevuti. Di sicuro la presunzione e l'arrivismo porterà questi due ragazzi a schierarsi con qualcuno che non pone i limiti del M5S.
Non è critica spietata, ma constatazione dell'evento; siamo figli di un'educazione irragionevole, mediocre, corrotta ricevuta dagli esempi dei nostri governanti da troppo tempo.
Beppe, l'unica cosa che forse avrei fatto al posto tuo, censire la decisione con il liquidFeedback regione per regione. Sarebbe stato di esempio per i politicanti che adottano una dittatura nella conduzione del paese Italia.
Un abbraccio e sempre M5S. Tutti in piazza a votare a cominciare dal 15-16/12/2012.

maurizio a., matera Commentatore certificato 13.12.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Anche gli altri partiti edittano espulsioni, ma il punto è proprio questo: la differenza? Capisco lo stress per il continuo massacro mediatico e non, ma finchè le scelte, giuste o meno, saranno fatte da pochi e non da una maggioranza democratica, temo che l'Italia avrà poche speranze. In queste vicende lavanderistiche chi ci rimettono sono gli italiani. Ancora una volta. A quando un vero cambiamento del nostro "male tutto italiano" di imparare a rimettere le scelte ad una maggioranza democratica? E' dal 1860 che stiamo aspettando.

angela radiconi, gr Commentatore certificato 13.12.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Cosi' si fa male al Movimento!
Seguo interessato l'attivita' del Movimento pero' adesso mi sembra che vengano un po' a mancare proprio quei valori di rispetto per le opinioni altrui e diritto a esprimere un'opinione su cui mi immagino tutti sono d'accordo. Si puo' magari non essere d'accordo su alcune forme di fare critica, in quanto dovrebbe essere tutta interna, ma la critica deve sempre essere visibile. Concordo pienamente sulla politica di fermezza interna adottata dal Movimento nei temi sociali, ma una decisione di espulsione di un "eletto" può essere presa solo dai cittadini che lo hanno eletto, a meno di cause maggiori come il coinvolgimento in un processo penale o un'inchiesta giudiziaria da parte dell'eletto.

Michele 13.12.12 11:22| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno.Non so se voterà l'M5S,in ogni caso voglio fare i miei complimenti a Grillo per le battaglie che sta facendo,e comunicare la mia solidarietà circa gli attacchi che in molti gli stanno facendo,dentro e fuori il movimento.Ma è possibile che gente che conta come il due di coppe a briscola,quando briscola è bastoni,si permetta,una volta eletto, di fare polemiche in un momento in cui gli avversari non aspettano altro?
Bravo Grillo altro che stalinismo,li butti fuori tutti!!!!

renato giudice 13.12.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe....con un video di 2 minuti sei riuscito a perdere 3 millioni di voti. Rispondendo a chi ti critica di mancata democrazia buttandolo fuori é come dargli ragione. Cerca di rispondere alle domande su casaleggio&te invece che innervosirti come un bambino ogni volta che te le pongono...


avanti Beppe, contro tutto e tutti. Adesso è il momento di restare uniti e difendersi dagli attacchi di stampa servile, partiti corrotti e "fenomeni interni" alla ricerca di gloria personale. Pieno appoggio alla tua decisione.

Marco D., Roma Commentatore certificato 13.12.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Affrontare il problema sollevato dai due attivisti dialogando con loro. Si sono impegnati a fondo per il movimento in questi anni ed il loro lavoro non va vanificato e gettato al vento perchè hanno evidenziato quelle che seconsdo molti sono lacune e incongruenze all'interno del movimento. DIALOGO e CONFRONTO diretto prima di qualsiasi scelta da prendere consapevolmente, congiuntamente e soprattutto democraticamente da tutti gli aventi diritto.

Cristiano Barteselli 13.12.12 11:02| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

1) I toni troppo accesi stanno disorientando diversi iscritti, simpatizzanti e anche quei dubbiosi che guardano con curiosità al M5S. Stanno anche dando ai partiti la possibilità di sperare in un crollo repentino del Movimento. Spero in un riaggiustamento del tiro nella strategia di comunicazione
2) cari Grillo e Casaleggio, siete stati anche troppo teneri con i dissidenti: andavano espulsi subito, come accade anche nei partiti (tanta gente non lo sa) a chi decide di mettersi apertamente contro le regole e la linea indicate dalla dirigenza. Il diritto di dissentire e proporre soluzioni alternative è cosa del tutto diversa dal rinnegare in pubblico ciò che tacitamente era stato accettato PRIMA di essere eletti.
Da questa considerazione ne scaturisce un'altra: è anche troppo facile immaginare che fra i tanti, futuri parlamentari del Movimento ci saranno gli Iscariota di turno. Come pensate di regolarvi a proposito?

Maurizio L. 13.12.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
perche hai preso questa decisione?
Vorrei capire meglio..

Buone cose

Fabio Bernasconi, Brunate Commentatore certificato 13.12.12 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Hai creato un movimento che sta dando la possibilità di cambiare un paese annichilito, un movimento che sta risvegliando la classe politica sana, un movimento che sta riproponendo, dopo decenni, il senso della cosa comune e della sua gestione finalizzata al bene della collettività...ora però il movimento si trova di fronte ad un bivio importante, alla resa dei conti ed alle tue parole, giuste, di questi anni di campagna nelle piazze, deveno seguire i fatti: il movimento è di tutti i cittadini e tu non puoi arrogarti il diritto di decidere per loro annullando la democrazia nel movimento. Tu dovresti, da un pulpito obiettivo, consigliare, promuovere, favorire una linea, bacchettare...ma non emettere editti che di democratico non hanno assolutamente nulla e vanificano tanto lavoro fatto in questi anni. Il tuo ego deve mettersi un pò in disparte se si vuole costruire qualcosa di veramente importante che rompa il sistema corrotto, clientelare e lobbystico che sta incancrenendo il paese. Ti chiedo quindi meno oroglio personale e di essere meno permaloso per lasciare lo spazio che serve al movimento per crescere autonomamente e naturalmente. Con immenso affetto ti chiedo di fare un passo indietro per permettere al movimento di farne due avanti in un momento in cui non può permettersi di fermarsi o indietreggiare. Pensaci ed agisci di conseguenza per il bene del paese.

Cristiano.

Cristiano Barteselli 13.12.12 10:38| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

"democrazia" (etimologicamente "governo del popolo")non significa poter dire e fare quello che si vuole pretendendo che le proprie idee abbiano un peso anche se in netta minoranza! "DEMOCRAZIA" significa, in una sintesi mi rendo conto un po' semplicistica, ma funzionale in questo contesto, condivisione delle idee e promozione di quelle comuni.
Noi tutti del movimento 5 stelle ci riconosciamo nelle idee di Beppe Grillo e siamo consapevoli che proprio quelle idee siano l'elemento aggregante. Quelle "idee" non sono altro che linee guida che costituiscono l'elemento fondante il movimento; all'interno di queste linee guida noi tutti abbiamo avuto sempre piena libertà di movimento e, vi assicuro, mai nessun condizionamento. Il contestare le stesse linee guida o il mettere in dubbio la buona fede o l'operato di chi ha creato queste linee guida, fa venire meno ogni presupposto per un cammino comune. Inoltre i reiterati attacchi, la continua insinuazione di dubbi sulla "democrazia interna" (da loro stessi più volte avanzati e nel contempo smentiti in un balletto di contraddizioni che evidenzia solo voglia di visibilità), fa sì che tutte le persone perbene che compongono questo movimento si chiedano da mesi: ma perché queste persone coerentemente non si allontanano?... ci vuole tanto poco, non siamo un partito, valgono le idee non le persone.... basta dirsi: "parte delle idee che propongo con forza da mesi non sono condivise dalla maggioranza, quindi o smetto di proporle in modo così ossessivo o, se per me sono così importanti, semplicemente ME NE VADO".
Non se ne sono voluti andare da soli e FINALMENTE, dopo mesi, Beppe Grillo li ha diffidati dal parlare a nome del movimento.

GRAZIE BEPPE!!!!!!

fabio picchi 13.12.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Eccerto che non si dimette!!

Perché rinunciare a 1700-1800 euro netti al mese, pur avendo già un lavoro fisso da impiegata??

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/bologna/trasparenza/buste-paga-federica-salsi.html


Paolino Franzelli 13.12.12 10:23| 
 |
Rispondi al commento

personalmente sto vivendo un momento politico di estrema confusione. al contrario di molti di voi non sono "attivo", per scelta o per vicissitudini varie, ma faccio parte del gregge, del popolo bue che a testa bassa a volte vota a volte no; un disilluso passivo, che ha dato il proprio voto ad almirante passando per bertinotti, fino a bossi (l'ultima grande delusioni di molti "padani")...
ieri scopro il m5s, per me la "nuova lega" (sono lombardo, bresciano): mi piace grillo, mi è sempre piaciuto, sin dagli anni 70 e io ero un bambino: spudorato, senza peli sulla lingua, cattivo, sanguigno (aggettivi nella loro accezione positiva). condivido le cose che dice(va) soprattutto oggi che siamo allo sfascio: per me serve un vero "sfascista", tanto per dare una scossa a chi ci e vi sottovaluta. come me, molti ora navigano a vista: fino a ieri la testa mi diceva renzi, il sangue mi diceva grillo; renzi era la mia scelta pensata, dopo le primarie restava solo grillo. ora, al contrario di voi, io, da "esterno", sono ancora più confuso dopo questa "epurazione". se mai gli eletti del m5s partecipassero alla futura gestione della cosa pubblica, questi editti credo sarebbero l'ordine del giorno; che futuro mi darà il m5s se poi nella pratica si auto-sfascia? ora ripensero' a chi dare o non dare il mio voto perchè visto da chi non milita anche questa pagina non è bella da vedere...
(nota: non so il sindaco di parma come sia messo col movimento, ma quando parla, parla "dal basso", e fa piacere sentire che parla la nostra lingua).
con il consiglio di un maggior dialogo interno, un caro saluto, Cristiano.

CRISTIANO B 13.12.12 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Certo, Federica Salsi sa scrivere gli Odg; è una politica esperta, come ci ha tenuto a sottolineare ieri sera dalla Gruber:

http://www.youtube.com/watch?v=2YJaRzrpZ8Y

Peccato non sappia parlare l'italiano.

Si dice "credEvamo" e non "credAvamo"; minuto 2 e 47" e minuto 21 e 37" del video.

Poi si può anche sorvolare sul "gli ho detto" invece che "ho detto loro", riferendosi ai figli (minuto 16 e 45"), ma non sull'utilizzo errato e odioso del "piuttosto che"; minuto 14 e 05".


-------

Il magistrato si era intanto alzato ad accogliere il suo vecchio professore. "Con quale piacere la rivedo, dopo tanti anni!". (...)
"Ma si ricorda di me?".
"Certo che mi ricordo".
"Posso permettermi di farle una domanda?... Poi gliene farò altre, di altra natura... Nei componimenti d’italiano lei mi assegnava sempre un tre, perché copiavo. Ma una volta mi ha dato un cinque: perché?".
"Perché aveva copiato da un autore più intelligente".
Il magistrato scoppiò a ridere. "L’italiano: ero piuttosto debole in italiano. Ma, come vede, non è poi stato un gran guaio: sono qui, procuratore della Repubblica...".
"L’italiano non è l’italiano: è il ragionare" disse il professore. "Con meno italiano, lei sarebbe forse ancora più in alto".


Tratto da: "Una storia semplice", di Leonardo Sciascia. Milano, Adelphi, 1989. pp.43-44.

Paolino Franzelli 13.12.12 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri la salsi su la7 ha detto in sostanza che i candidati del Movimento che entrano nelle istituzioni sono una "fregatura".
fregatura perché la parrucchiera del mio quartiere che milita nel movimento non sa scrivere le leggi che la riguardano.
ha letteralmente sputato nel piatto dove ha mangiato per tanti anni.
se non credeva nel movimento e nelle nostre candidature, nonché nella sua di candidatura , perché anche lei non è una politica di professione, perché si è candidata?

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 13.12.12 10:03| 
 |
Rispondi al commento

In una situazione grave, come quella dell'Italia e degli italiani, non si possono ammettere lotte interne e personalismi. Andiamo avanti compatti e chi rompe vada fuori dai coglioni.
Grande Beppe!!!

Giovanni V. Commentatore certificato 13.12.12 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Così non va bene!Tagliare le gambe a Favia e Salsi è sbagliato ed è un autogoal pazzesco.Non esiste solo il web, la gente comune è affezionata ai classici strumenti di comunicazione, mi dite come cavolo si fa a far conoscere le ragioni del M5S se non si va, non dico sempre, ma almeno qualche volta, in tv?!Grillo non comportarti come un dittatorello qualunque.Il Movimento deve attrarla la gente non farla scappare!

Vincenzo D'Addario 13.12.12 09:47| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Oh no... adesso la Salsi andrà a "Saranno famosi" per dire di essere stata contestata dai grillini per il suo taglio di capelli...

Adriano Perrone, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.12 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe solo ora ho capito che il M5S è una società unipersonale per cui decide tutto il proprietario, chi assumere chi espellere. OK però per favore dillo a chiare lettere e non fare il DEMOKRATICO a tutti i costi. cordiali saluti carlo

carlo brambilla 13.12.12 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace, credevo che il Movimento 5 Stelle fosse una speranza e invece vedo solo tanti talebani, spesso anche cattivi, astiosi e pronti a inchinarsi al dittatore. Il marchio è di chi lavora duro sul campo rispettando il mandato e l'impegno preso con gli elettori. Inutile dire che "tanto gli altri sono peggio", non basta, bisogna dare l'esempio di democraticità e trasparenza fino in fondo. Che delusione, che persone piccole e povere di spirito.

Emanuela Sarti 13.12.12 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in Italia, tutto può essere capito se paragonato al calcio. Due squadre scendono in campo, e in una delle 2 squadre, 5 giocatori possono fare falli illimitati e gravi, senza essere ammoniti o espulsi. Vi sembra giusto? O fareste uscire dal campo chi non rispetta le regole del gioco?? Io farei uscire chi non rispetta le regole, così come è stato fatto per le espulsioni del M5S. Un conto e proporre modifiche a titolo personale e vedere la reazione degli altri, per esempio l'orario di voto delle parlamentarie è stato prolungato in seguito a proposte e segnalazioni degli utenti, quindi chi dice che nulla si può cambiare, vada pure a farsi due passi. Diverso è fare quello che si vuole infischiandosene delle regole. Avete mai visto quanti espulsi ha il PD nell'ultimo anno?? non che voglia paragonarci a loro, giusto per stuzzicare la vostra mente.
Silvio Montesini

Silvio Montesini, Villarbasse Commentatore certificato 13.12.12 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Il logo é il suo, lo avete capito o no? Non c'è nulla di più democratico di esercitare il diritto alla proprietà.

Epurazioni? Siete mica del PD? No perché le purghe le hanno inventate i vostri maestri.

Brevio fosco 13.12.12 09:16| 
 |
Rispondi al commento

fuori dalle palle
avete letto lo statuto avete letto il programma letto e sottoscritto fuori dalle palle carrieristi alla pd pdl

bruno rosa 13.12.12 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Una notizia come questa ridotta ad un mini post!!forse la dialettica interna al movimento non interessa Grillo e Casaleggio!!

Riccardo ilari 13.12.12 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Come non concordare la pragmatica analisi in 3 post fatta da Abalieno!
Condivido in pieno, punto per punto.

Fabio Sangiovanni 13.12.12 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giuseppe, i problemi non sono Favia e la Salsi ma la mancanza di democrazia nelle decisioni interne al movimento, ti ricordo che è nato come democrazia dal basso......uno vale uno.....la rete come piattaforma per le decisioni............dove stanno finendo questi principi...riprendiamoli....
Ciao Marco

Marco CAVINA 13.12.12 08:20| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

a me le dimissioni in bianco piacevano. considerati questi tre espulsi che continueranno a mangiare sulle nostre spalle vorrei evitare di votare persone che dopo essere state elette saltano in altri gruppi ( vedi Biolè ) portandosi a casa l'irrinunciabile superstipendio !!!! non stiamo parlando di operai o impiegati, ma di politici di primo piano!!! BASTA !!! se sono nostri dipendenti o fanno cio che gli si dice o tornano a lavare i pennelli !!! DIMISSIONI FIRMATE IN BIANCO pima di essere eletti!!! Beppe, trova il modo di tutelare noi elettori, non i nostri eletti!!! che ne dite ???

ina ghigliot 13.12.12 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente! Era ora, ci sono tanti partiti dove uno può andare a "celebrarsi", il nostro Movimento è un'altra cosa. L'unico rimprovero per te Beppe è il fatto che non li hai allontanati prima, ma forse hai ragione tu. DEMOCRATICAMENTE hai dato loro la possibilità di capire ma non l'hanno fatto.

Cesare Curatola 13.12.12 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Giusta o sbagliata che si voglia considerare la decisione di Grillo, lei che sbandiera la parola "democrazia" minimo minimo si dovrebbe dimettere immediatamente, visto che grazie a Grillo ed ai suoi simpatizzanti è stata eletta. Le critiche si fanno prima non dopo essere eletti. Non mi pare che Grillo sia particolarmente cambiato nei comportamenti negli ultimi tempi. Adesso la ragazza che ha dichiarato di voler "rispettare" il mandato elettorale, rimane al suo posto magari a stipendio pieno e con tutti i privilegi accessori, alla faccia del rispetto del mandato elettorale!

giovanni ansemo 13.12.12 07:02| 
 |
Rispondi al commento

Cara Federica, il PDL è in cerca di nuovi volti, perchè non ti fai presentare al cavaliere ? magari con un bunga bunga diventi pure ministro e vai tutti i giorni in TV

Furia Cavallo del nord Commentatore certificato 13.12.12 06:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andava fatto prima. Si è concessa a questi ragazzi la possibiità di farsi fin troppa pubblicità a spese del Movimento. Che serva di lezione a Grillo.

inclemente mastengo, roma Commentatore certificato 13.12.12 06:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono un neo iscritto al movimento, non ho potuto giustamente votare per le parlamentarie perché non iscritto prima del settembre 2012, si è stabito così quindi giusto così. Ho letto il regolamento del movimento ed il programma per intero oltre alle regole di comportamento e sono sostanzialmente d'accordo con quasi tutto, spero di poter dare il mio contributo a breve per migliorare quello che si può nel programma. Con questo voglio dire che iscrivendomi al movimento ho accettato tutte queste cose ed ogni iscritto ha il dovere se vuole far parte di questo movimento di accettarle altrimenti si può iscrivere a qualche altro movimento o partito. Chi non lo fa è giusto che se ne vada, non sono per niente d'accordo su certi toni usati da tanti iscritti l'indomani dei fatti riguardanti la Salsi e Favia, hanno sbagliato e devono uscire dal movimento ma le offese e l'ignoranza lasciamoli ai partiti, teniamo dei toni da persone educate e facciamo la differenza anche in questo. Se fosse giusto votare per la loro espulsione posso dire forse si ma in questo momento e credo di interpretare il pensiero di Grillo anche se non ha certo bisogno di qualcuno che lo difenda, le priorità sono talmente importanti e gli appuntamenti e le cose da fare talmente urgenti che forse non c'era il tempo per questa ulteriore dimostrazione di democrazia e in certe circostanze qualcuno che mette un punto è necessario. Poi si può dire che Grillo ha il suo modo di esprimersi a volte un po' colorito, ma questo fa parte di lui e della sua schiettezza.


Brutta cosa, peccato perché ci avevo creduto e seguivo il blog da anni avendovi anche votato, guarda caso in Emilia Romagna a favore di Favia.
Ma possibile che gli italiani abbiano sempre bisogno di qualcuno che pensa e decide per loro? 20 anni di Mussolini e altri 20 di Berlusconi non ci sono bastati?!?
No grazie, preferisco sbagliare in proprio, non ho bisogno dell'ennesimo fenomeno che decide per me.
Peccato davvero...

Andrea 13.12.12 05:48| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fatto bene !!!!!!!

Davide Paderi 13.12.12 04:58| 
 |
Rispondi al commento

Chi tradisce se stesso non può stare in un gruppo,
deve stare da solo non vogliamo ilfiltrati dell'ultima ora e quelli infiltrati da prima vadano via e si tappino la bocca prima di parlare del Movimento era stata prevista una tale eventualità e studiata la contromossa VADANO via e devono ringrazziare che siamo DEMOCRATICI se no' li avremmo presi a calci nel CULO. VENDUTI SMETTETELA DI ROMPERE IL CAZZO

Antonio F., Roma Commentatore certificato 13.12.12 04:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(Parte 3, e ultima)

L' identita' di un movimento e' una casa, un punto fisso. Una certezza di alcuni valori. Dove la gente va e sa di trovare certe cose. Questo luogo non puo' essere democratico e fluido. Il partito e' un elemento del sistema, non il sistema stesso. E' la gente che ne fa parte che vive fluidamente e in maniera democratica. Che vi si puo' riconoscere, o che puo' decidere di muoversi altrove.

Il Partito Democratico ha vissuto la stessa ipocrisia e la stessa contraddizione. Democrazia e identita' non possono condividere lo stesso posto. I partiti e i movimenti hanno tutti i diritti di difendere la propria identita', facendo in modo che la democrazia vera possa compiersi. Ovvero posizioni chiare e motivate, che non cambiano dall' oggi al domani perche' qualcuno ha deciso di "indossare" il partito e muoverlo come un burattino.

Il modello del Partito Democratico e' un modello fasullo. Che mette la democrazia prima dell'identita'. Creando enorme confusione e contraddizioni insolvibili.


(Parte 2)

Il partito o il movimento ha bisogno delle sue idee fondanti (tra cui ci puo' essere il rifiuto del dibattito nel salotto televisivo). Il partito o il movimento e' un fantoccio. Una cosa. Un recettacolo dove metti delle idee. Che utilizzi finche' serve. Se quelle idee si rivelano poi inadatte non serve un voto democratico che ne ridisegni i principi. Semplicemente lasci da parte quel contenitore e ne costruisci uno piu' adatto.

Non sono i movimenti a dover cambiare idea democraticamente, sono le persone. Sono le persone che cambiano idea, votano e decidono.

La democrazia non consiste nel gestire un movimento, ma nella possibilita' di creare movimenti. Dar vita a idee diverse. E Beppe Grillo ha tutto il diritto di mantenere punti saldi che definiscono l'identita' del suo partito.

Quando la Salsi apparve a Ballaro' mi ricordo che fui sorpreso, perche' ben sapevo che il movimento non andava in televisione come regola. Se lo sapevo io che non faccio parte del movimento in nessun modo, se pure Crozza fece notare la stranezza, allora pure la Salsi sapeva benissimo che con quella sua scelta si metteva di traverso alle regole del movimento. La sua fu una scelta CONSAPEVOLE, di aperta opposizione. E non puo' ora meravigliarsi delle conseguenze.

La democrazia non e' quel principio che permette a qualcuno di impugnare il movimento 5 Stelle come un' arma e rigirarlo contro Grillo. O di farne proprio strumento. La democrazia e' quel principio che permette alla Salsi di andarsene e fare un suo partito con sue idee. E che permette a Grillo di decidere se mantenere dei punti fermi che costituiscono l'identita' di quel movimento.


(Beppe, me lo pubblichi?) (Parte 1)

Noto tanta ipocrisia in queste questioni che riguardano la democrazia interna.

Personalmente non votero' 5 Stelle, ma mi da fastidio che non si faccia chiarezza e che gli argomenti non siano discussi senza ipocrisia e giri di parole.

Le polemiche attorno al movimento hanno la stessa origine di quello che e' successo alle primarie del PD. Ovvero la gran paura che con Matteo Renzi il partito potesse si' vincere, perdendo pero' la propria identita' di sinistra. Ecco quindi tutto il lavorio sulle "regole" per far in modo che la democrazia ci fosse, ma che fosse anche controllata.

Se Bersani fosse veramente sincero ammetterebbe che le regole restrittive tra il primo e secondo turno avevano lo scopo di controllare il voto. Impedire che Renzi in qualche modo portasse un consistente elettorato non di sinistra. La paura non era semplicemente di "perdere". Ma perdere invece l'identita'. Trovarsi un partito scippato, derubato dei propri valori e rifatto a immagine di una Destra. Svuotato di se'. Un partito non riconoscibile dai suoi stessi appartenenti.

Quindi il Partito Democratico ha avuto a che fare direttamente con questa minaccia alla propria identita'. Perche'?

Perche' e' la conseguenza di una democrazia veramente aperta. La democrazia' non ha identita', non ha valori e principi. Se non il fatto che "la maggioranza vince".

Quindi, se il partito e' Democratico, invece che di sinistra, allora puo' contenere DI TUTTO. Anche il Nazismo, se il Nazismo diventasse maggioritario.

E' fondamentale quindi separare le due cose: la democrazia dalle idee. La democrazia e' uno strumento, non il progetto.

Se Beppe Grillo per anni si oppone alla costruzione degli inceneritori o del ritorno al nucleare, se Beppe Grillo costruisce un movimento attorno a quei ideali, sarebbe assurdo se un bel giorno ci fosse un voto democratico all'interno del movimento che sancisse il ritorno al nucleare e la costruzione degli inceneritori.

Abalieno 13.12.12 03:51| 
 |
Rispondi al commento

Che bella figura di merda che sta facendo il movimento!

Roba da non credere ... Siamo alle epurazioni Staliniane?

SI era detto UNO VALE UNO.

Ebbene, se uno vale uno, per espellere i due in questione era sacrosanto chiederlo agli iscritti, ovvero coloro che hanno il diritto di voto all'interno del movimento.

Non ci si può definire un movimento democratico dal basso se poi tutte le decisioni vengono solo dall'alto.

GRANDE ERRORE ... Molto deluso e demotivato ...

Vi saluto e vi abbandono.

Diego Boscaro, Vignate Commentatore certificato 13.12.12 03:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/07/03/pd-espelle-tre-dissidenti-no-tav-partito-che-manda-via-persone-non-ha-futuro/282869/

Giusto per far capire che altri usano metodi con motivazioni ancor più blande e senza troppa pubblicità. Perchè, fra parentesi, senza troppa pubblicità? E' meno una notizia questa?

Raffaello Vannini 13.12.12 03:22| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo l'espulsione della Salsi e di Favia dal M5S un suicidio politico. Non trovo altre parole.
Una mossa strategicamente assurda e scorretta non soltanto nei modi, ma anche nei contenuti poiché certe decisioni drastiche ed impopolari non dovrebbero assolutamente essere arbitrarie.

P.S. : posso darmi una mossa per organizzare i banchetti per il FirmaDay o adesso con questo commento sono fuori anch'io ?

Dario Amedeo Martino, Santo Stefano di Camastra (ME) Commentatore certificato 13.12.12 02:38| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Posso immaginare le motivazioni dell'espulsione, forse la prima tra le quali la mancanza di fiducia dimostrata nei confronti Beppe. A questa probabilmente si affianca anche evitare che alcuni componenti del movento possano sentirsi diversi dagli altri ed emergere dimenticando il ruolo di mero rappresentate a termine. Non capisco però perché non esporre tutte le motivazione in un post in cui ci siano anche le posizioni degli espulsi e subito dopo procedere con una votazione interna in merito all'espulsione. Bene o male ormai lo strumento che consente di esprimere una preferenza online inizia a funzionare, perché non usarlo anche per queste scelte. Rispondere all'accusa di mancanza di democrazia interna dicendo che chi pensa che non ci sia deve andare via non mi sembra che sia convincente.

Italo Epicoco 13.12.12 02:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per me Beppe hai proprio sbagliato... Dovevi buttarli fuori molto prima! Nel MoVimento siamo entrati tutti accettandone lo spirito e i valori. Questi due cercano solo visibilità per sé stessi, di noi e del M5S se ne fregano allegramente. Ogni giorno critiche assurde e piagnistei insensati. Li ritroveremo da qualche altra parte, in qualche partito che li premierà con un posto (forse) per avere contribuito a gettare fango sull'unica forza che si oppone allo schifo della politica italiana. Sono con te Beppe. Era ora di dirlo chiaro. A chi non sta bene, segua pure il PD o il PDL. Faremo senza di loro. E meglio!

Carlo Speggiorin, Venezia Commentatore certificato 13.12.12 02:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono poco dentro i meet-up o i consigli comunali-provinciali-regionali o gli appuntamenti locali. So solo che quanto scritto nel programma del M5S è ciò che serve per tornare ad essere 'esseri umani' veri, non schiavi di un sistema autoreferenziale inglobante. Se non vi fosse chance per incidere in Parlamento allora via coi Referendum...a iosa...
Ciao Maurizio

Maurizio Marcelli, Castano Primo Commentatore certificato 13.12.12 02:05| 
 |
Rispondi al commento

E' stato fatto ne più e ne meno quello che dicono le poche e chiara regole per chi adesce e partecipa attivamente alla vita del MoVimento.
Per quanto mi riguarda si è aspettato anche troppo.
Non sopporto più questa ipocrisia di chi ha mandato il paese in rovina e si erge a paladino della democrazia.Non vi sopportiamo più!! ci avete mandato in rovina,ci avete rubato il futuro,ci avete fatto diventare un paese di analfabeti arroganti e maleducati.Per Favia e Salsi, ricordatevi che nel MoVimento uno vale uno,fuori uno non vale un cazzo. Già me li vedo i bravi militanti del PD che dopo anni di duro lavoro potranno essere scalzati via dalle candidature per fare posto a voi due.....come ninimo vi bucano tutte le ruote (compresa quella di scorta)della macchina.

gennaro amiranda, rozzano Commentatore certificato 13.12.12 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, è ora che ti fai sentire! Purtroppo, noi italiani siamo questi, o ci compri o cominciamo a fare le prime donne! Certa gente dovrebbe inanzitutto portarti rispetto, per quello che sei riuscito a muovere (che l'avessero fatto loro invece di stare sotto il cappello tuo) e poi capire qual'è il vero problema di questo paese...il vero problema è riuscire a scardinare questo sistema politico che ha danneggiato tutte le istituzioni...e invece si è bravi a fare i Tafazzi per fare in modo che non cambi nulla! Avanti così Beppe io sono con te...chi vuole solo provocare (e lo si legge nei post di facebook dei due protagonisti) fuori dalle palle e si metta in proprio, magari a lavorare veramente!

yarii 13.12.12 01:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con l'espulsione di Salsi e Favia nel merito ma non nel metodo, che sta esponendo il MoVimento ad un sensibile calo d'immagine e lo rende maggiormente "attaccabile". Per il futuro, per me, ci si dovrà adoperare affinchè questo genere di decisioni venga preso consultando il parere degli iscritti certificati

Sonic 84, Messina Commentatore certificato 13.12.12 01:34| 
 |
Rispondi al commento

Anche Grillo fu esiliato per le battute su Craxi,ma sta riuscendo, grazie alle sue capacità e alla dialettica leggermente colorita a vendicarsi. Certo ci ha messo diversi anni ma cosa volete che sia, siete giovani e di tempo per farvi ascoltare ne avete...
PS... ma che c...o centra Tavolazzi con il movimento 5 stelle?

MIKI 10HP 13.12.12 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Un uomo famoso e con idee grandiose, Beppe Grillo, prende una nullità come la Salsi e la trsforma in un politico. A quel punto il politico donna si incolla alla poltrona del potere e piuttosto che umilmente ascoltare i consiglidell'uomo famoso e con più anni di lei e ringraziarlo per l'opportunità che gli ha dato,invece gli da un calcio in culo.
Carissimo beppe Grillo attento quando parli a favore esclusivamente di certe donne.Come la Salsi se ne nascondono tante nel tuo movimento!!Aspetta e vedrai.

roberto c. Commentatore certificato 13.12.12 00:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io condivido le idee del movimento ma la Salsi stasera ha detto: se una parrucchiera è un'ottima professionista nel suo lavoro non è detto che sia anche ottima a scrivere una legge che regolamenti al meglio il proprio settore. Fondamentalmente è questo il motivo per cui non so ancora se votare alle elezioni il Movimento o meno. Se si vogliono rappresentare i cittadini ovviamente bisogna prima di tutto essere persone oneste e competenti nel proprio settore, ma bisogna anche sapere scrivere una legge, conoscere la legislazione europea con la quale ci si confronta e sapere sopratutto con chi ci si confronta. La Salsi ha evidenziato una mancanza di formazione politica del vostro movimento che a me spaventa. La formazione politica ci vuole perché il movimento che piaccia o meno la parola andrà a fare politica. E se dei cittadini onesti digiuni di politica si dovranno confrontare non solo con politici disonesti e abituati a mille sotterfugi per ritardare l'entrata in vigore di una legge, o inserire all'ultimo momento un emendamento che faccia i comodi loro, ma anche con poteri economici forti come faranno a imporre le loro idee e portare a votazione una proposta di legge? Come? La politica non è una cosa brutta perché vuol dire occuparsi della cosa pubblica: se i nostri politici sono disonesti non fa schifo la politica fanno schifo le persone che fanno politica. Quindi bisogna studiarla la politica prima se vuoi entrare in Parlamento e la mancanza di conoscenza del mondo nel quale entrerete mi spaventa.

lucia q., imperia Commentatore certificato 13.12.12 00:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Democrazia è istituzione di regole, nonché rispetto delle stesse. Il M5S ha delle regole e Grillo quale fondatore deve essere garante assieme a tutti coloro che vi aderiscono. Chi non le condivide non è obbligato anzi ha il dovere di non iscriversi e il buon senso di andare via senza criticare!!!

Salvatore Ciotto 13.12.12 00:09| 
 |
Rispondi al commento

La falsità dei due sta nel dire a sostegno che siano stati scelti dagli elettori, mentre sappiamo che sono stati candidati ed inseriti in lista attraverso i meetup, cioè una "appartenenza" al gruppo. Nessuno li conosceva e neppur oggi sappiamo nulla di loro. Ma li abbiamo "apprezzati" per le loro performance televisive e nelle quali hanno detto banalità (e falsità) incredibili. Molti non si riconoscono in questi due, cosi da chiedersi "ma sono del M5S ?". Adesso che sono fuori ufficialmente mi sento sereno che non parlino a nome di tutti perchè mi vergognerei.

bob l. Commentatore certificato 13.12.12 00:08| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, capisco che ti saltino i nervi per i comportamenti di salsi e favia, ma intanto tu le regole chiare e forti le hai dettate solo dopo che qs 2 persone hanno inciampato, per cui secondo me non dovevi procedere con l'espulsione. ma la cosa che fa saltare i nervi a me è stata la tua uscita sul fatto che butti fuori chi ti rompe i c. con qs storia della democrazia... non dico nulla, ma intanto stampa tv e internet ti stanno massacrando ed il movimento perderà tanti voti. non posso credere che tu non ne fossi consapevole sulle conseguenze della tua affermazione. un tarlo: non è che qualche potere forte politico ti abbia indotto a fare passi falsi in modo da distruggere la portata enorme che avrebbe potuto avere il movimento alle prossime elezioni? in fondo si sa che qui gli interessi sono incalcolabili, una posizione contrastante la troika coinvolge direttamente centri di potere in europa ma anche nel resto del mondo, perchè l'italia è fondamentale per tenere in piedi qs dittatura dell'europa e dell'euro ed una sua eventuale uscita porterebbe alla catastrofe per banche ed elites finanziarie.

francesca b., PIEVE DI SOLIGO Commentatore certificato 13.12.12 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Allora, innanzitutto mi scuso per la prolissità del commento, spero tanto
che sia letto e che qualcuno mi chiarisca le idee: premetto che sono
perfettamente d'accordo sull'espulsione di due persone che erano
evidentemente arriviste, ma dico pure che trovo sbagliato il modo; credo
sia una questione di metodo opportuno...che qui è evidentemente mancato.
Proprio in un momento tanto difficile, tanto cruciale, non stiamo facendo
altro che perdere voti, mostrandoci differenti da come ci siamo sempre
presentatie da come siamo...la percezione dall'esterno è molto importante, non scordiamolo.
E' mia opinione che nella fretta di fare a tutti i costi e il più
velocemente possibile, si stiano distogliendo le persone dall'obbiettivo.
Io sono iscritto da qualche anno e CREDO nel messaggio del movimento, ma
penso anche che non basta...bisogna farlo a fatti e con intelligenza. So che è utopistico
accontentare tutti, o che non è possibile dar retta ad ogni
voce...altrimenti non si arriverebbe a nulla di concreto e a me non piace
giocare ma, Grillo, come stai facendo non penserai mica di attorniarti di
persone che ti danno ragione perché lo pensano...molti lo fanno per un
tipo di opportunismo diverso da quello di Favia o della Salsi. Non sarebbe più opportuno regolamentare il
dissenso? Ovvero: porre delle regole e dei forum su cui discutere e
chiarirsi aldilà delle cose pratiche? Credo sarebbe di grandissimo aiuto
anche per coloro che dall'esterno vogliono comprendere i meccanismi del M5S.

Valerio F. Commentatore certificato 13.12.12 00:05| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le idee che animano un movimento sono chiaramente rappresentate dal simbolo di quel movimento. Se le idee sono portati avanti da tutti, ebbene anche il simbolo deve appartenere a tutti. Questa sì che sarebbe democrazia, non utilizzare la proprietà del simbolo come ricatto.

Emanuele M. 13.12.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Non conosco Federica Salsi, ma Favia in regione ha fatto e fa un ottimo lavoro. Per cui proprio non capisco questa inspiegabile "espulsione".
Non capisco come è possibile che dei cittadini eleggano una persona a rappresentarli, e poi un altro cittadino dica "questi non possono usare il logo e il nome della lista nella quale sono stati eletti". A meno che, appunto, quella persona non sia il padrone della lista.
Beppe ripensaci. Fino a qui hai fatto miracoli, non buttare via tutto proprio adesso.Che modo è? Che lista è? Fino a qui i cittadini hanno fatto tutto, e tu li hai aiutati. E adesso? Non si può nemmeno parlare di chi decide cosa e in nome di chi? Non capisco. Non capisco. beppe aiutami a capire. Fino a qualche giorno fa non avevo dubbi che avrei rivotato M5S, ma adesso che devo pensare?

stefano pantaleoni 12.12.12 23:54| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

per me meriterebbero tanti calci in c..o quanti sono quelli che li hanno votati nel nome del movimento 5 stelle, se voto una persona è perchè deve portare avanti delle idee del movimento che io condivido altrimenti fuori dalle palle.
bravo beppe hai fatto bene!

salvo f. 12.12.12 23:50| 
 |
Rispondi al commento

«Fuori dalle palle chi pensa che io non sia democratico». Frase che si commenta da sola...la democrazia è esattamente il contrario di questa affermazione, ragazzi sveglia! cit.: Forma di governo basata sulla partecipazione di cittadini uguali, in cui il potere è esercitato dallo stesso popolo per mezzo di rappresentati liberamente eletti. Beppe sembri Woody Allen alla fine dello Stato del Bananas. Peccato poteva essere una cosa diversa.

bambi's revenge de' (bambi's revenge) Commentatore certificato 12.12.12 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Bene ha fatto (e farà, se il caso) Grillo a non permettere che il Logo MOVIMENTO 5***** venga utilizzato da chi si discosta da una linea chiara, determinata, CONTROCORRENTE A TUTTI I PARTITI ai quali precedentemente avevano aderito. Mica li ha destituiti dai loro incarichi! Li ha diffidati ad utilizzare il Logo. Più coerenza e RISPETTO di così... SE I CANDIDATI HANNO ALTRE MIRE POLITICHE SE NE VADANO ALTROVE. NOI, GENTE COMUNE, NON LI VOTEREMO PERCHE' LO DECIDEREMO NOOOOOOIIII!!!!
Sibilla12

Bruna Chiesa 12.12.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Le regole sono regole... o ci stai o te ne vai.

torzi 12.12.12 23:35| 
 |
Rispondi al commento

La piddina Gruber era visibilmente eccitata stasera. Incredibilmente più della Salsi che ha raggiunto il suo obbiettivo da STAR. Che vomito...
Salsi e Favia saranno ospiti per qualche mese in tutti i talk show. I nuovi DIVI.

Tiziano - (enigmatic) Commentatore certificato 12.12.12 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Ma lasciate stare i comici! Chi cerca un movimento serio dia un'occhiata a http://www.fermareildeclino.it/

Enrico T 12.12.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ben fatto!! La pulizia è iniziata!!

Fabrizio Borgianini, Torino Commentatore certificato 12.12.12 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Bravo, vai a tenere compagnia ai tuoi compagni di merende. Sentire che qualcuno ha il coraggio di dare il voto a qualcun'altro mi fa venire la pelle d'oca!!!!! Stimo di più quelli che il voto non lo danno!!!! Sei una pecoraaaaaaaaaaaaaaa!

Fabrizio gamba 12.12.12 23:21| 
 |
Rispondi al commento

le regole vanno rispettate, se non ti sta bene CIAO ..... fai un giro da un' altra parte.

giacomo foresta 12.12.12 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo che alla tipa chiesero quale fosse la sua opinione (in quella sede diventava l'opinione del M5S) sull'IMU. Le banalità espresse dalla tipa furono tali che nessuno replicò perché non c'era da dire nulla, perché nulla era stato detto. Un'ottima occasione per fare capire che la "catastrofe" del M5S starebbe nel dilettantismo dei suoi rappresentanti. Non basta avere una posa spavalda per dare sicurezza, serve di averci una buona testa. Condivido la decisone di Grillo.

Lucio Tosi 12.12.12 23:14| 
 |
Rispondi al commento

ho letto il programma ho letto il non statuto ho le idee chiare in merito.
non posso credere che questi due signori siano cosi ingenui.
altre sono le mire di questi signori magari fare politica di professione.
adelante Beppe in parlamento si va

bruno rosa 12.12.12 23:14| 
 |
Rispondi al commento

La Salsi, finalmente, si è realizzata. Brava la Gruber che le ha fatto dire ciò che aveva programmato. Le dichiarazioni della Salsi sono perfettamente in linea con il peggior linguaggio berlusconiano. Vedi ... non andrò a votare... mi hanno eletto i cittadini....e resterò al mio posto fino a fine mandato. E' stata molto brava ad infiltrarsi nel Movimento per raggiungere i suoi interessi personali. Ora, grazie a Beppe Grillo potrà godersi lo stipendio per intero. Complimenti.
Beppe Grillo, continua così, l'Italia ha bisogno di persone pulite e non opportunisti.

Saverio Battaglia Commentatore certificato 12.12.12 23:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Beppe, hai solo fatto bene: se mi iscrivo a Greenpeace, ne sottoscrivo lo statuto, se poi non lo rispetto, mi buttano fuori, ed è sacrosanto!

Fabrizio Li Vigni, Palermo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.12.12 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

salsi ,favìa voi avevate la voce adatta x il vaffanculo...e invece vi siete persi in squallidi personalismi.

angelo de stasio 12.12.12 23:00| 
 |
Rispondi al commento

ora ,per curiosità,vediamo se i due signori entrano in qualche partito oppure ,finito il loro mandato,tornano alle loro precedenti occupazioni!così,per coerenza.vedremo!

luca del 62 (), milano Commentatore certificato 12.12.12 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io dico no! Non voglio trovarmi tra cinquant'anni a leggere sui libri di storia: ma come è potuto accadere? Cosa pensavano quelli che lo votavano mentre si vedeva così chiaramente la dittatura? No. Non nel mio nome! Ti ho amato tanto Beppe ma la storia insegna. Non nel mio nome!

Speranza 12.12.12 22:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono molto stupito quando ho visto la signora Salsi in TV.
Mi eran parso di capire che fosse una regola del M5S non comparire in dibattiti televisivi che sono tra l'altro preconfezionati e pieni di trabocchetti per l'ospite che si vuole attaccare. Tutti i partiti politici sono atterriti dall'idea che il Movimento possa prendere una barca di voti alle elezioni.
La forza del Movimento sta nel fatto che è sfuggente, fluido non visibile. È un avversario che ti trovi di fronte ma che non puoi "vedere" e non vedendolo non sai come affrontarlo. Le Amministrative in Sicilia sono state come una scossa per i partiti tradizionali, non si aspettavano un simile risultato.
Quindi evitare i dibattiti tritacarne. Mi è sorto un dubbio: ma non è che questa signora Salsi ce la ritroveremo candidata nel PD?

Don Rigoberto Lopez Commentatore certificato 12.12.12 22:54| 
 |
Rispondi al commento

DA OSSERVATORE ESTERNO, IN RETE, 'NON ATTIVISTA'5S ma con una discreta attenzione per la sua affermazione, l’opinione che ho maturato sulla vicenda che riguarda Giovanni Favia.
Sono d’accordo con la decisione presa da BEPPE GRILLO di ritirare a Favia l’utilizzo del logo in quanto questi, con alcuni suoi comportamenti, ha nella mia opinione messo a rischio il consenso genuinamente costruito finora dal MoVimento nel suo complesso. Soprattutto, ritornando a riflettere sull'episodio su cui molti giornali continuano a parlare di “fuorionda”: la chiacchierata tra Favia e il giornalista del programma Tv “Piazza pulita”.
Faccio fatica a credere che un consigliere regionale in carica, già consigliere comunale seppur per un mandato presto arenatosi, possa essere stato così ingenuo da cadere nella trappola di un fuorionda, per l’appunto. Che vi sia stato un ‘gelato’ (microfono), aperto o meno per caso fortuito, è infine poco rilevante. “Confidenze”, “confessioni” di quel genere in presenza di un operatore dell’informazione non se ne fanno comunque se non concordate, come sa chiunque mastichi un po’ di giornalismo; altrimenti, l’ingenuità che per un “uomo nuovo” in politica saremmo propensi a considerare “trasparenza”, “limpidezza”, in tal caso sarebbe un qualcosa di diverso e di inadeguato alla carica pubblica che riveste; e un’imprudenza per chi l’avesse votato. E’ mia opinione dunque che non poteva, Favia, non essere consapevole di quel che avrebbe determinato con quella chiacchierata, anche se informale diciamo così. Perché si sarebbe comportato così, allora? L’ipotesi che che reputo più veritiera non riguarderebbe i pompati discorsi sulla democrazia interna ma si legherebbe all'ambizione personale: quella di potersi creare nuove opportunità in altre forze politiche, anche movimenti alternativi, per quando scadrà il suo mandato o in vista delle sempre più vicine elezioni politiche; considerando che, avendo svolto due mandati elettivi, non potrebbe ricandidarsi con il M5S.

Fab 12.12.12 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Io sto con Grillo e con il Movimento senza se e senza ma !!!!!!!!!!1

luca del 62 (), milano Commentatore certificato 12.12.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ma che cazzo fai??? Così mandi tutto in malora...!

francesco &., Firenze Commentatore certificato 12.12.12 22:45| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Attenzione!
Io come molti ho interpretato l'azione del Sig. Grillo come una espulsione dei due soggetti.
ERRORE!!!!!!!!!!!!!
Il Sig. Grillo è il proprietario unico del logo "Movimento 5 Stelle".
Logo concesso in uso agli amici del movimento.
Il Sig. Grillo ha quindi esercitato un suo diritto a negarne l'uso a due persone che oltre a tutto cercano di danneggiare non solo il Sig Grillo ma tutti noi del movimento.
Non è stato defenestrato nessuno.
Attenzione prima di parlare di dittatura.

vittorio ferraresi, Como Commentatore certificato 12.12.12 22:42| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Queste persone si sono dimostrate furbe, si sono inserite nel movimento, magari anche con le buone intenzioni, poi però si sono resi conto di poter sfruttare la loro posizione. Dicono di grillo che è un dittatore. Personalmente trovo che grillo abbia dimostrato di essere molto democratico proprio mettendo delle regole a voce, e non scritte, se non dal buon senso e dell'ideologia del movimento. In più viene messo in discussioni i guadagni che grillo. Forse non hanno capito che grillo non ha problemi del genere visto che lavora da 40anni e di sicuro se li è guadagnati tutti. Ma non dicono loro che sono apparsi in tv quanto sono stati pagati per le interviste. Quello che mi dispiace è che altri ci saranno che una volta entrati si mescoleranno alla massa di quelli esistenti. Nessuno ne esce pulito davanti alle proposte remunerative. Nel mondo gli italiani si sono dimostrati i più corruttibili e meno interessati al bene del proprio futuro e del proprio paese. sono 40anni che grillo pur facendo satira a cercato di svegliare le persone da sempre. Ora che finalmente le sue urla si sono fatte chiare, cerchiamo di dare un senso a quello che sta facendo. Perché se ora siamo alla frutta, se non cambia, domani ci possiamo dimenticare lo sgroppino.

Piero B. 12.12.12 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Beppe. ma invece di parlare sempre di fave e salse, non puoi fare un post per congratularti con Antonio Venturini, per l'ottimo risultato ottenuto?
Più parli di loro, più gli fai pubblicità...

Infatti appena scritto la salsi era à dalla gruber!!!

Francesco C. Commentatore certificato 12.12.12 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Noi possiamo discutere, poi Beppe decide :)
Come Bossi e Berlusconi.

Lorenzo G. Commentatore certificato 12.12.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi appartamenti al M5S,
quando venne fondato il Movimento le regole che oggi Beppe chiede siano rispettate erano già a quel tempo chiare e comprensibili. Salire sulla giostra della popolaritá e della visibilità mediatica, per qualcuno rappresenta un'attrazione troppo forte. Ho sempre pensato che l'appartenenza ad un Movimento finalmente nuovo nelle sue proposte e nella sua organizzazione, fosse l'unica cosa della quale essere orgogliosi. Mi sono illuso. Di una cosa sono certo: Grillo rappresenta il seme del cambiamento e per questo merita rispetto. Personalmente non condivido tutto ció che dice o fa ma rispetto la sua raffinata materia grigia. Le mine vaganti esplodano pure tra le fila di qualche
partito della vecchia Repubblica. Buon divertimento!

Marco Brioschi 12.12.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Sarsi già in tv a sputare veleno sul M5S e Beppe. Che vergogna. Ma già si era capito che tipo di persona era. VERGOGNA!!!!!

sentinella 12.12.12 22:13| 
 |
Rispondi al commento

ma prima di cacciare qualcuno, non si dovrebbe almeno fare una consultazione? ogni decisione è presa in modo insindacabile solo da grillo? e tutti quelli che hanno votato la salsi, non contano un tubo? uno vale uno o uno vale zero?

daniele f., milano Commentatore certificato 12.12.12 22:10| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ve lo dico io... con tutta probabilità gli attivisti che hanno partecipato ai talk show hanno percepito dei saporiti cachet dai vari editori ospitanti.

E questo è male per il movimento.

Basta vedere come quelli di tg1-2-3 tg-5 e tg-la7 hanno rigirato il discorso di grillo di ieri 11/12/2012 sulla democrazia del movimento con i loro sapienti montaggi.

figurarsi cosa potrebbero fare con le parole degli attivisti.

Secondo me non è sbagliato usare la tv come mezzo per riferire dell'operato degli attivisti.

E' invece sbagliatissimo oltrechè meschino usarla in nome del movimento come trampolino di lancio politico e personale, magari anche per arrotondare qualche cachè, che di sti tempi fa molta gola.

VITO DILILLO 12.12.12 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Hahahahahaha, la Salsi che dice che Grillo fa tutto per gli introiti sl blog e che vorrebbe conoscerne il guadagno fatto da Beppe.....hahahahahahaha. Cara Salsi, il blog Beppe l'aveva prima della nascita del movimento ed era gia uno dei più visitati al mondo. 2 Beppe vi ha dato una piattaforma sulla quale discutere senza così costringervi ad andare sul SUO blog.
Ma che sfigata di donna, per fortuna ti hanno cacciato

Massimiliano P. Commentatore certificato 12.12.12 21:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Che lilly bildeberg gruber attacchi per l'ennesima volta il M5S con argomenti spudoratamente orfani di verità, non è per me motivo di sorpresa, come penso non lo sia per tutti coloro dotati della capacità di fare 2+2.
Che però questa soggetta, con un incredibile insulto alla decenza, paventi il rischio di morte per la salsi e la sua famiglia lo ritengo oggetto di approfondimento dei legali di Casaleggio e di Grillo. Non si può fare, no!
Quanto fatto dalla gruber, dal mio punto di vista, configura due reati penali: istigazione a delinquere e procurato allarme.
Spero che questa vergognosa pagina di disinformazione criminogena trovi una proporzionale risposta legale. Per modesto che sia, se c'è da contribuire per pagare degli avvocati sono pronto a dare il mio contributo.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.12.12 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Le PRINCIPESSE SUL PISELLO, sono scese dal PISELLO! Ripeto: Le PRINCIPESSE SUL PISELLO sono scese dal PISELLO...e che se la facciano a piedi d'ora in poi !

PS: AH, come ci godo...chi troppo vuole un C..ZO in mano stringe !
Quelli che..volevano fare i BELLI col grillo degli altri...hahaha

Giulio Bonnoti 12.12.12 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Mah....
Che proprio sia stato necessario cacciarli, e soprattutto con questi toni?...
Continuo ad appoggiare con il massimo entusiasmo il M5S, a fare la mia attività nel gruppo locale, a dare il supporto che posso.
Ringrazierò tutta la vita Grillo per aver avviato il M5S e per aver permesso a tantissima gente di convogliare la volontà di buona politica in un gruppo con visibilità nazionale, ma nessuno potrà impedirmi di farmi (e fare) delle domande. Che non sono contestazioni o polemiche sterili, ma semplici domande.
Non conosco personalmente nessuno dei due, ma quello che so è che hanno superato brillantemente le votazioni nei loro gruppi locali. E questo mi basta.
Se poi questo non piace allora è tutto un altro paio di maniche.

Giuliano Z., giuliano@zamboni.pro Commentatore certificato 12.12.12 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Non si riesce proprio fare a meno della scatola vuota televisiva dove le domande e le risposte non sono nè intelligenti nè esaurienti tanto meno interessanti. Non sono iscritto al movimento ma ne condivido la rottura ''culturale'' televisiva del protagonismo e dell'apparire a tutti costi, per i quindici minuti di notorietà di warholliana memoria.

giovanniriceci 12.12.12 21:34| 
 |
Rispondi al commento

cosa è la democrazia? mi sembra che nessuno di voi lo sappia. per voi democrazia è volontà collettiva?: cos'è la volontà collettiva? è forse quella di Rousseau? è la democrazia giacobina di robespierre? forse quella di lenin? è la democrazia della polis greca che proponete? ma non ricordate la critica di Aristotele, che ritiene che questa democrazia divente sempre oclocrazia? e dall'oclocrazia alla tirannide la via è breve.
la vostra è mancanza di prassi. nei post leggo soltanto parole vuote. avranno mai dei contenuti? sono belle parole: qualcuno sa metterle in pratica?
oppure siete semplicemente degli italiani (e metto in mezzo me medesimo), che non hanno compreso che la democrazia non è soltanto una conta numerica, ma un luogo dove si ascolta e si rispetta l'opinione di tutti, come ha insegnato tocqueville.

giulio bianco 12.12.12 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Come mai favia e salsi non sono stati esplulsi dopo avere partecipato a questo programma ma grillo ci pensa adesso?

http://www.youtube.com/watch?v=wUdsfCRYfms&NR

B.G. è fuori di melone 12.12.12 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Che figura di me..a che vi ha fatto fare la Salsi
a 8 1/2
è sembrata proprio schietta e pulita. Un'anima bella se paragonata a un vecchio misogino egocentrico

angelo b., forlì Commentatore certificato 12.12.12 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande gruber ottima propaganda pro pdmenoelle e la salsi che beve di lungo ( se fosse stata militante del pd di sicuro le avrebbero fatto vedere tutti i conti e gli intrallazzi) Ma fino a ieri questi campioni di democrazia partecipativa dove stavano? Oggi si sono svegliati all'improvviso grazie al Movimento. Grillo stai attento a non dare le spalle...

Gianni da Novi 12.12.12 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Era ora. Chi si scandalizza strillando alla dittatura dovrebbe quanto meno ricordarsi di tutte le porcate che hanno detto pubblicamente questi individui. I risultati si ottengono con l'unità e la coesione. è lecito che a qualcuno non piacciano certe regole ma quando questo succede, se ne devono andare. secondo me Beppe è stato anche troppo "buono". io li avrei presi democraticamente a calci nel culo già da un pezzo.

Sonia Toni, Rimini Commentatore certificato 12.12.12 21:15| 
 |
Rispondi al commento

La Salsi ha parlato stasera, intervistata dalla Gruber, come se ci fosse lei e tutto il M5s da una parte e Grillo e Casaleggio dall'altra. Questa maledettissima donna sta danneggiando tutto il lavoro fatto dagli attivisti nel Paese per soddisfare il suo ego. Quello che ha detto stasera a La7 contro il M5s, facendo il gioco della Gruber a favore dei partiti ed in particolare del PD, è la dimostrazione di come questa donna pensa solo ai suoi interessi.

Carlo Scoglio Commentatore certificato 12.12.12 21:13| 
 |
Rispondi al commento

forse mi sbaglio, ma la democrazia di grillo mi ricorda la democrazia di stalin, formalmente sempre vigente nell'URSS... anche se per rimanere ambiente comunista uno è farsa, l'altro è tragedia (lo so che la frase di Marx è al contrario).

giulio bianco 12.12.12 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che pena questa puntata di 8 e mezzo con la salsi veramente squallida.....

ERMINIO P., livorno Commentatore certificato 12.12.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento

pensavo di votare M5S ma l'allontanamento della Salsi e di Favia mi preoccupa non poco; il M5S sembra sempre più una dittatura e visto che non vorrei ci fosse una dittatura qui in Italia credo proprio che il mio voto lo darò ad altri

carlo f. 12.12.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una persona per bene, si vede. Grillo sei un misogino con il pisello piccolo.

Alessandro 12.12.12 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avanti così Beppe, non mollare, prosiegui dritto per questa strada; giusto imporre delle regole ferree all'interno del movimento altrimenti poi non ci lamentiamo se nascono figure alla fiorito

leo fg Commentatore certificato 12.12.12 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Sapete cosa penso.....una metafora...
anche io appena ho visto il Telescopio Hubble ( visto che sono un appassionato di astronomia ) avrei voluto averlo costruito io
ma non per questo sono andato in giro a dire che lo avevo fatto anche perchè mi avrebbero preso per pazzo....
a casa mia si chiama invidia e credo che la tipa che è in TV adesso sia semplicemente invidiosa del fatto che non ha creato lei il M5S

espulsa è veramente poco, persone come questa sono mine vaganti e pericolose per tutto il movimento
sentite il veleno che sputa sul piatto dove ha mangiato fino a due giorni fa......
eliminazione tardiva, tali Ragazze farebbero meglio ad andare ad Uomini e Donne se hanno tutto questo bisogno di apparire

sostegno a Beppe
sempre e comunque

Paolo Croce "Secundo", Chianciano Terme ( Siena ) Commentatore certificato 12.12.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me di Grillo e dei mal di pancia dei grillini non frega un c...o, non voglio far parte del movimento, a me piace il programma e tanto mi basta.

Brutto Odorizzi 12.12.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento

mi dimenticavo
solidarieta anche a casaleggio.
non lo conosco ma credo che abbia anche lui il merito come tutti di avere promosso M5.
Grazie e se leggi questo post, non per far il guastafeste, per cortesia sostieni i diritti LGBT.
Ragazzi discutiamo delle cose da fare e lasciamo a questi due godersi le loro poltrone.
Kemal pasovic
candidato circoscrizione europa (4 voti) e non ho rotto i coglioni a nessuno

kemal pasovic 12.12.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento

domanda ma io potevo votare le parlamentarie? io sto con Beppe le regole vanno rispettate,Siamo già abituati da troppi anni ad avere personaggi in parlamento che delle regole hanno fatto carta straccia.

patrizia lazzarin 12.12.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento

che domande fa la gruber.....e quella cosa vuole....
ma pensate con tutta la MERDA che i partiti ci hanno buttato addosso in questi anni.....

ERMINIO P., livorno Commentatore certificato 12.12.12 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ben fatto!! per vincere ci vogliono anche regole! e le regole si conoscevano prima di entrare nel movimento 5 stelle e chi non le rispetta rovina tutto quello che si è creato fin ora.
Quei due sono venduti che basta una telecamera si fanno belli tutti truccati e si ca in tv.
Avanti cosi Grillo e Tutto il partito chi non vuole queste regole è fuori.

roma vale 12.12.12 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Cazzo ancora il punto G......

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 12.12.12 20:51| 
 |
Rispondi al commento

cazzo quella è già in tv.......veloce come la luce....quanto fa schifo......
bravo Beppe ci hai tolto una zecca di niente......

Paolo Croce "Secundo", Chianciano Terme ( Siena ) Commentatore certificato 12.12.12 20:47| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

se si entra in Movimento con delle regole, queste vanno rispettate, da tutti, non vi devono essere privilegiati...le sterili diatribe ci distolgono dai veri obiettivi...io voglio fortemente smantellare questa cricca di privilegiati e voglio i cittadini sconosciuti in Parlamento, piuttosto che gli Scilipoti, Razzi, Di Gregorio, voltagabbana prezzolati alla faccia degli Italiani, voglio un'ITALIA propositiva e non ricurva su privilegi di pochi a danni di molti altri. Mi dispiace sicuramente i due elementi hanno svolto e svolgono un buon lavoro ma se ognuno di noi si alza una mattina e decide da solo di fare ciò che gli pare nella presunzione di farlo per il bene di tutti gli altri beh non ci stò.... io non vi ho autorizzati affatto ed ank'io conto quanto tutti quanti gli altri

Michela C., Foggia Commentatore certificato 12.12.12 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma come sono stati cacciati senza motivazioni, ma dove avete vissuto negli ultimi anni?
Vi riempite la bocca con la parola democrazia di cui fate fatica a capirne il significato ma democrazia non vuol dire farsi i cazzi propri. Le regole ci sono, c'erano ed erano chiare, se uno decide di violarle e giusto che si assuma le sue responsabilità. Oltretutto sputano nel piatto dove mangiano e riferito a quella che parla dei banchetti al freddo io dico, e il culo che si è fatto Beppe girando in lungo e in largo per l'Italia sgolandosi e sbracciandosi per svegliare la gente? Ricordate che gli eletti del movimento sono da elogiare per gli sforzi fatti ma senza la faccetta di Beppe sul logo avrebbero preso pressochè lo 0%.
Poi scusate, se nn vi vanno bene le cose.....andatevene, più democrazzz.......di cosi


Beppe, tieni botta!!!

Massimiliano Piazzi 12.12.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Bene, avanti così. Chi antepone i propri interessi a quelli della collettività non può far parte del M5S. Se si vuole diventare invece un politico di professione che vive di privilegi a spese dei cittadini e si fa spesso ospitare in talk show televisivi per offendere l'intelligenza degli italiani, la scelta è molto vasta al momento: PD, PDL, UDC, Lega, ecc...

Carlo Scoglio Commentatore certificato 12.12.12 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Decisione sofferta ma inevitabile.. le mele marce ci sono ovunque, in tanti ne avevamo già preso coscenza da tempo.. il movimento non è un mezzo per far carriera politica, e chi si nasconde dietro le parole "mancanza di democrazia" quando le idee che sostiene non sono condivise dalle maggioranza allora confonde il "rispetto delle regole" con il voler fare quello che cazzo gli pare.. Beppe ha la mia solidarietà. E due palle così!!

Michele Platoni Commentatore certificato 12.12.12 20:38| 
 |
Rispondi al commento

LA SALSI A 8 E MEZZO.


E MO SE FAMO DU RISATE.

POVERI PIDOCCHI A 5 STELLE!

E il grillino non lo sa ma quando passa ride tutta la città... 12.12.12 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi si lamenta che nel m5s non c'e' democrazia e' fuori dal mondo, questo movimento e' nato per cambiarlo il mondo e le regole le sappiamo ma qualche arrivista ha preso gusto la notorieta' la tv
ha proposito ora c'e' la salsi a otto e mezzo io dico non abbiamo democrazia nel m5s ? allora cercatela nei suicidi per difficolta' economiche,nei pronto soccorso nei ragazzi manganellati in faccia mentre erano stesi a terra,a taranto tra i tumori dei banbini nel sulcis ha ragione BEPPE fuori dalle palle!!!!!!

ERMINIO P., livorno Commentatore certificato 12.12.12 20:35| 
 |
Rispondi al commento

A legger bene bene il post di Beppe non li caccia via, ma gli impedisce di continuare a fare attività politica sotto il logo del M5S. E' come se FIAT non concedesse più la licenza di costruzione della 127 a SEAT (lo so è passato tanto tempo), ma ciò non toglie che SEAT faccia altre buone macchine. Percui niente impedisce ai due dissidenti di continuare a farsi eleggere sotto un altro MARCHIO.
Se son capaci senza la FACCIA di Beppe
Saluti
W Beppe il khan, W il MoVimento

Francesco Andrea Tidu, Sinnai Commentatore certificato 12.12.12 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente!!! sono stati cacciati via i personaggi che nulla hanno a che fare con il Movimento. L'esempio lo hanno dato con gli insulti verso Beppe Grillo. Questi signori non sono altro che l'espressione più becera del marciume della classe politica di questo Paese. Gli infiltrati del blog che paragonano Beppe Grillo al duce non conoscono la storia. Questi sono i classici servi dei padroni.

Saverio Battaglia Commentatore certificato 12.12.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Entrambi hanno la fiducia delle assemblee locali che li hanno proposti.
Perché convocare e lavorare nelle assemblee locali se non contano nulla?
Perché non fare almeno una votazione sul sito del movimento per decidere?
Almeno i motivi delle espulsioni!

nicola R., BO Commentatore certificato 12.12.12 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha deciso di fare parte del movimento ha anche deciso di rispettare le idee,le azioni politiche ed i regolamenti. Nel momento in cui trasgredisci devi abbandonare. Non devono esserci discussioni in merito. Nessuno ha puntato alla testa una pistola per fare entrare nel movimento queste persone. Ha ragione Beppe e basta. Essere democratici non significa fare quel cazzo che ti salta in mente quando ti pare. Fare quel cazzo che ti pare quando vuoi si chiama anarchia

Luca P 12.12.12 20:27| 
 |
Rispondi al commento

quando si entra in politica, non si vuole lasciare la poltrona, il motivo è questo.
Entrare nel 5stelle adesso è facile, uscire fra due anni è molto più difficile.
Se sei nel movimento, discuti prima di candidarti e poi decidi se entrare in politica...

luciano cottu Commentatore certificato 12.12.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento

carissimo grillo,

e a tutti quelli che avranno la cortesia di leggere quello che scrivo.

Hai fatto bene a mandarli via. Se si analizzano le loro parole con attenzione si vede solo che sono degli opportunisti e arrivisti.
Ricordate che stiamo anche parlando della regione Emilia Romagna, la Stalingrado rossa, e secondo me l´apparato di quello che fu Pci c´entra sicuramente qualcosa.

Per quanto riguarda la gestione del movmento. Amici ma quale gestione????? La unica cosa e´ portare avanti il programma. Sono Gay e sono stato candidato per la circoscrizione estero, ho preso 4 voti e non ho rotto i coglioni a nessuno.
Credo che sarebbe importante per la comunita Lgbt avere un parlamentare nel M5 pero i cittadini hanno deciso diversamente. Allora che devo dire che nel movimento i froci e le lesbiche (io sono gay) casaleggio non li voleva?
Appena ho visto i risultati ho subito scritto a diversi candidati per chiedere che si facciano portatori dei diritti LGBT, mi ha risposto uno solo e va bene ho proseguito con lui.

Voglio solo dire che stanno cercando di non far presentare quelli che hanno un programma che puo cambiare veramente l´Italia.

Ma tra tutti quelli che tra sinistra, centro e destra si stanno scazzotando in queste ore conoscete qualcuno che ha un programma?

Io invito a tutti, anche per lasciare questa inutile polemica, a sostenere nel blog movimento 5 stelle il post da me scritto (KEMAL PASOVIC; DIRITTI LGBT)e far in modo che i candidati si impegnino seriamente.

Basta con questi signori che devono tutto a Grillo e al M5 e se sono democratici si dimettano, altrimenti saranno anche loro i soliti scillipoti.

Grazie e spero di vedere tanti ragazzi e ragazze in parlamento del M5

kemal pasovic 12.12.12 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Pochi giorni fa, Giovanni Favia, fiducia riconfermata dagli attivisti di Bologna 254 a favore 4 contro.
Stessa cosa, poco meno di un mese fa, per Federica Salsi

3000 anni di sviluppo del pensiero logico, filosofico, dell'analisi razionale o empirica e del metodo scientifico mandati in vacca
per assistere a capriole e avvitamenti, che neanche Santanchè Sallusti o il miglior Cirque du Soleil, pur di dare ragione al capo.

Grillo, hai ragione. La democrazia è sprecata con gli Italiani

angelo b., forlì Commentatore certificato 12.12.12 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Ehi grillo a me nn Basta questa frase x mandare via due consiglieri . Tu vali uno quindi noi cittadini vogliamo delle prove non mi bastano le tue mestruazioni politiche devo essere più chiara ?
Tu spieghi chiaro ? Hai poco tempo perché lo hai voluto tu
Tu ti fai i banchetti al gelo e ti raccogli le firme al gelo perché io non mi sbatto più per poi vedere queste porcate fatte da te e lo staff ok !? Bene invece del camper caldo stai
Ore al banchetto cm cittadino
Per me salsi e favia restano consiglieri finché tu non fai una spiegazione nn si cacciano le istituzioni così

Roeffe F. Commentatore certificato 12.12.12 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO, qui Beppe hai davvero "pestato una merda", detto come sai fare tu!! Non è un esempio di democrazia ma una manifestazione isterica di chi si sente il potere di qualificare o squalificare le persone. E nemmeno entri nel merito dell'argomentazopne.... Stai facendo una grossa cazzata, soprattutto in questo periodo in cui l M5* ha bisogni di maggior consensi... Che delusione... COnto di vedere domani un TUO POST CON LE SCUSE LA RIABILITAZIONE IMMEDIATA DI FAVIA E LA COLLEGA. Inoltre smettila con questo modo di eliminare le persone con un post sintetico senza argomentazioni..... NON SGARRARE, HAI AVUTO IL MIO VOTO, NON SGARRARE....

flavio r., modena Commentatore certificato 12.12.12 20:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

perchè le cose chiare a noi italiani, sembrano complicate. Grillo ha dato delle regole per far parte del suo movimento chi non li condivide si vada a cercare spazio nei partiti che si conoscono, il movimento è nato grazie a lui,noi abbiamo un'occasione, la Sicilia ha fatto vedere, che si può cambiare.

Alfredo Liotta 12.12.12 20:09| 
 |
Rispondi al commento

neppure 2 settimane fà ho dato alla semestrale il mio voto come tanti altri e fiducia a Favia .La base si è espressa in modo democratico dopo aver ascoltato il lavoro svolto. Il guru al contrario della base con atto di imperio con questo gesto sfiducia anche l'operato e l'azione della base. E' vero il logo è di sua proprietà ma il lavoro svolto e della base ,di ogni appartenente che ci mette del suo ( anche di tasca) per far cambiare le cose. Al momento non vedo niente di diverso dagli altri partiti o movimenti.Aspetto la pubblicazione ufficiale delle liste alle politiche per controllare quanti avevano i requisiti e poi si vedrà.

aldo forte, rimini Commentatore certificato 12.12.12 19:59| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, ma a voi stava bene che in tv andasse qualcuno a spiegar(v)i le vostre idee? Sinceramente a me no. Se non sappiamo nemmeno accettare poche e semplici regole e il comportamento conseguenziale di chi ha il diritto, ma direi più il dovere di proteggere il movimento da evidenti, ripeto, evidenti personalismi è meglio che andiamo tutti a casa. Io avrei abbandonato il movimento per l'esatto contrario, ovvero se chi ha la responsabilità, ovvero Beppe, avesse tollerato quello che non può e non doveva essere tollerato. Questi giochetti da liceali in cerca di personalità mi hanno proprio stufato.Qui ora la priorità UNICA è riuscire a mandare in Parlamento un gruppo di persone sane e serie, con allegata la consapevolezza che il m5s è il nemico giurato di TUTTI gli altri partiti e di molto altro. In quest'ottica partire puliti e chiari vale bene un punto o due di percentuali in meno. Poi da lì in avanti si vedrà, tanto al governo non ci si va né col quindici né col venticinque, e forse è anche un bene. Sia anche chiaro a tutti che qui non stiamo parlando della qualità complessiva delle persone, né di amicizie che si rompono, qui stiamo parlando del futuro dell'Italia, un Paese ridotto ad un cumulo di macerie dove la gente è alla FAME mentre nulla cambia. Sarebbe bene che tutti si facessero un esamino di coscienza per schiarirsi le idee su quali sono gli obiettivi primari del m5s e su quale è la sua responsabilità storica. Poi il diritto di critica non va negato a nessuno, e d'altronde nessuno che lo ha esercitato internamente e SOLO con le idee è stato MAI espulso.

fabrizio g. Commentatore certificato 12.12.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Partecipare alle passerelle televisive significa contestualizzare il M5S in televisione, il mezzo di comunicazione non alla pari per eccellenza, dove la parola dei qualcuno (leggasi potenti) è a prescindere più incisiva di quella dei nessuno (leggasi comuni cittadini). Questo è incompatibile con l' idea del movimento che "uno vale uno". Lamentare scarsa democrazia interna all' interno dell' M5S, in un momento politico in cui da un lato un padrone annulla primarie fantasma e dall' altro le primarie servono solo a decidere quale leader piazzerà i suoi, è menzogna. Chi non comprende questo, non solo non ha compreso lo spirito del movimento, ma non è prima di tutto un buon cittadino della nostra democrazia.

Marco Frigione 12.12.12 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Gentile signor Grillo, di che cosa ha paura che il M5S prenda troppi voti alle elezioni politiche e che non sia in grado di mettere mano a questo baraccone complicato e assurdo che è il governo del nostro paese?

La letture di quel che sta succedendo possono essere molte , ma faccio fatica a trovarne una positiva. Peccato si stava facendo un buon lavoro. Ma lei non è ne il primo ne l’ultimo che si fa portavoce di un mondo migliore. Non lotto per un mondo migliore perchè lo dice Grillo, lo faccio e lo continuerò a fare perché non rinuncio e non rinuncerò mai a pensare con la mia testa.

Maria C., bologna Commentatore certificato 12.12.12 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FAVIA E LA SALSI, SE FOSSERO LIMPIDI SI DOVREBBERO DIMETTERE SUBITO DALLE LORO FUNZIONI.SE NON LO FANNO DIMOSTRERANNO CHE SONO SOLO DEGLI ARRIVISTI, MALATI DI PROTAGONISMO.

gianluigi bendinelli, verona Commentatore certificato 12.12.12 19:45| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perché tutti quelli che fanno più rumore in politica si rassomigliano tutti?
(...Berlusconi, Grillo, Renzi: non si rassomigliano l'uno all'altro?)
Quando ci sarà una democrazia vera che ti prende la testa, anziché surrogati che ti mordono solo la pancia?

Roberto Aramesse 12.12.12 19:45| 
 |
Rispondi al commento

scusate ragazzi il logo è di grillo lui nn prende soldi dallo stato a me il programma va bene cerchiamo da mandarlo in parlamento per toglierci questi ladroni di mezzo

alessandro marchini, roma Commentatore certificato 12.12.12 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Chiunque critica il movimento 5 stelle va fuori? Scusate ma allora non ho ben capito qual'è la differenza con gli altri partiti...

Andrea D. Commentatore certificato 12.12.12 19:38| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

per noi non più giovani la disciplina è tutto, sappiamo bene che senza disciplina non si va avanti
per i giovani è diverso, son cresciuti in una società benestante, hanno comportamenti che una volta vedevo solo nei miei coetanei di ricca borghesia, fin dalle elementari invece di imparare a leggere e far di conto imparano tutti ad essere futuri direttori generali
disciplina ci vuole e forse gioverebbe per i futuri candidati anche qualche ritiro spirituale settimanale qui da noi, nella nostra bella casa discrezionale di velletri


Che brutto post.

Non che io valga più di uno, ma il M5S ha perso il mio voto e il mio sostegno. Ero pronto ad andare in piazza, a fare molto contro la prossima probabile esclusione del M5S alle elezioni nazionali. Ma questi arbitrii mi sembrano assurdi. Sia Favia che Salsi mi sembra che si siano scusati a sufficienza per i loro errori. Anche "in guerra" si deve saper perdonare e discernere.

Addio, M5S. Perso un sostenitore/elettore (e tutti quelli che avrei a mia volta convinto).

Lorenzo

Lorenzo Belardi 12.12.12 19:32| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
vai avanti e chi non è d'accordo..fuori dalle palle.

Cesare Alemanno 12.12.12 19:32| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La democrazia interna e dal basso è nell'attività politica dei rappresentanti del M5S ed è immutata nei suoi meccanismi da quando il M5S è nato. Beppe Grillo non ha la facoltà né la volontà di cacciare nessuno che sia stato eletto dagli incarichi pubblici che ricopre. Giovanni Favia e Federica Salsi continueranno a svolgere i loro ruoli istituzionali. La proprietà intellettuale del logo invece appartiene a Beppe Grillo che legittimamente può escludere chi ritiene nocivo per il M5S. L'idea di non volere i rappresentanti del M5S nelle trasmissioni Rai, Mediaset e La7 non è una fuga dal dibattito pubblico ma un modo per evitare il carrierismo interno attraverso la visibilità televisiva e un modo per non essere strumentalizzato da reti televisive in mano ai partiti. E' perché gli italiani si informano prevalentemente con la televisione che Silvio Berlusconi ha governato tutti questi anni. E voler usare altri media come il web, la piazza, i libri e i dvd è una decisione, giusta o sbagliata che sia, che spetta solo a chi questo Movimento lo ha ideato.

Mario T., Roma Commentatore certificato 12.12.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo l'exploit di favia mi chiedevo com'è che non fosse stato immediatamente allontanato. La salsi in tv ... un'altra perla. "Si vede che non ho capito lo spirito del movimento", mi dicevo. Invece avevo capito io!!!

Alessio Nencini Commentatore certificato 12.12.12 19:31| 
 
  • Currently 5/5