Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Basta morti sul lavoro!


Guarda "Quando un operaio muore" poesia recitata da Beppe Grillo
(02:40)
morti_bianche_.jpg


Foto: dipinto di Carlo Soricelli, metalmeccanico in pensione

E' stato un 2012 drammatico per il numero di morti sul lavoro in Italia. Circa 1200 in totale di cui 622 sui luoghi di lavoro, nonostante la crisi devastante che ha colpito il Paese. Agricoltori (33%), muratori (29%), operai (11%), ma anche autotrasportatori (6,1%) e impiegati (5,8%). Giovani e vecchi (il 25% aveva più di 60 anni al momento della morte). Ogni categoria e ogni generazione di lavoratori paga il suo tributo di sangue. Nessuno fa nulla, le priorità sono sempre altre. Il MoVimento 5 Stelle porterà in Parlamento il tema della sicurezza sul luogo di lavoro come prioritario. Nessuno deve trarre profitto dalla morte di un lavoratore.

"Il 2012 si è concluso e anche quest'anno ci sono stati tantissimi morti sul lavoro e non mi stancherò mai di dirlo, ancora chiamati impropriamente ed in modo ipocrita "morti bianche". 1180 lavoratori non hanno fatto più ritorno a casa nel 2012, perchè uccisi dall'insicurezza sul lavoro. Un tema, quello delle stragi sul lavoro, troppo spesso dimenticato, ignorato e di cui non si è detto una sola parola in campagna elettorale. Non c'è stato un governo che ha fatto qualcosa di concreto per fermare queste stragi. L'unica cosa che sono stati in grado di fare è quella di stravolgere il Testo Unico per la sicurezza sul lavoro (Dlgs 81/08), voluto dal Governo Prodi, che è stato modificato in senso fortemente negativo dal Governo Berlusconi, con il Decreto Legislativo 106/09, che ha dimezzato le sanzioni ai datori di lavoro, ai dirigenti, ai preposti, in alcuni casi ha sostituito l'arresto con l'ammenda, ha introdotto la salvamanger, che deresponsabilizza i datori di lavoro in caso di delega e subdelega, ha prorogato di 90 giorni l'obbligo della redazione della valutazione dei rischi (DVR) per le nuove imprese, ecc. E questa è solo una parte del problema, perchè andrebbe ricordato che in questi anni non è stato fatto nulla per aumentare i controlli per la sicurezza sul lavoro nelle aziende. Come fanno 1850 tecnici della prevenzione delle Asl a controllare 4-5 milioni di aziende sparse in tutta Italia? C'è un problema evidente di scarsità di controlli per la sicurezza sul lavoro, ma non c'è stato un Governo che abbia fatto qualcosa per aumentarli. E' dal 2006 che vado dicendo che la sicurezza sul lavoro andrebbe insegnata fin dalle scuole elementari, come si fa in Francia: è così difficile fare un decreto legge, per farla insegnare nelle scuole? Quando si è voluto, sono stati fatti decreti legge per qualsiasi cosa, poi quando si chiedono per cose importanti nessuno ti sta ad ascoltare. Non dimentichiamolo mai: gli studenti di oggi, saranno i lavoratori e gli imprenditori di domani.
Inoltre, manca la certezza della pena per i responsabili delle morti sul lavoro. Normalmente i processi per le morti sul lavoro si risolvono o con pene talmente basse, che i datori di lavoro non lo vedono neanche con il binocolo il carcere o peggio ancora con la beffa della prescrizione. Quando tutto ciò accade, per i familiari è come se il loro caro fosse morto una seconda volta. Un paese civile come si definisce lo Stato Italiano non si può permettere tutti questi omicidi sul lavoro (un termine forte lo so, ma sicuramente più realistico della presa in giro "morti bianche"). E' così difficile da capire? Ed intanto, mentre i lavoratori continuano a morire sui luoghi di lavoro, nessuno fa nulla per fermare questo triste bollettino di guerra."
Marco Bazzoni, Operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, Firenze

Imprenditori Suicidi

Imprenditori Suicidi di Samanta di Persio (eBook)
Il collasso delle imprese italiane.
Storie di piccoli imprenditori, lavoratori, disoccupati o cassintegrati dell'Italia in crisi. Scopri il libro

Potrebbero interessarti questi post:

Ilva, una favola nera
Il lavoratore scomparso
Millecento morti sul lavoro nel 2011

2 Gen 2013, 23:56 | Scrivi | Commenti (798) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

caro Bebbe e cari blogger, nell'accorato articolo appena letto emerge tutta la voglia di abbattere questo mostro maledetto delle morti sul lavoro che tanto dolore riversa su famiglie e amici dei caduti; si, i caduti, perchè chi perde la propria vita adempiendo all'articolo primo della costituzione italiana si merita questo termine, al pari di chi difende la costituzione del proprio paese in territori di guerra! da addetto ai lavori (sono un ispettore ASL che vigila ogni giorno in cantieri del proprio municipio..) mi batto per impedire che tali eventi si verifichino, e purtroppo giungo a volte troppo tardi, quando tutto è già avvenuto, quando non resta altro che prendere i rilievi su quel corpo martoriato, che ascoltare le versioni dai colleghi,che analizzarne le cause. Voleva darvi un solo dato:io e il mio collega ci ritroviamo ad operare su un territorio che ha una popolazione numericamente sovrapponibile a quella di bologna..e siamo solo in due..è una lotta impari dove chi è destinsto alla fine a soccombere è sempre e solo il lavoratore.

c.claudio 06.03.13 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono un tecnico della prevenzione naturalmente PRECARIO, in Sicilia (ASP ME), laureato,specializzato, (masterizzato) come dire un professionista una risorsa per la collettività.Ho 30 anni ho speso gran parte della mia vita, al settore, ed oggi non vedo piu futuro. Come se le morti sul lavoro vanno a tempo ?? sento parlare sempre di tagli alla sanità, i nostri servizi sono ridotti allo sfascio, qui ci organizziamo in maniera casereccia per far funzionare i dipartimenti, non sento mai parlare di incrementi del personale, io lavoro con contratti di sei mesi alla volta ( il triplo rispetto agli strutturati che ci lasciano i carichi di lavoro enormi) e credo prorpio che questo sia l'ultimo anno e saro' disoccupato...
Nonostante cio' ci scontriamo ogni giorno con una realtà agghiacciante cerchiamo di dare il nostro contributo, ma se oggi sono un ispettore (assunto mediante concorso a titoli) e domani sarò un disoccuopato cioè nulla. Dovrei essere una figura d'istituzione, adesso invece riscontro una seria problematica, anche nel trovarlo il lavoro, COME CHIEDO LAVORO ALLE AZIENDE CHE PRIMA CONTROLLAVO?? DOPPIA UMILIAZIONE, SONO TAGLIATO!
Nel triennio 2010/2013 la regione sicilia ha emanato un piano straordinario regionale per contrastare gli infortuni in edilizia e agricoltura, grazie a questo decreto ho trovato lavoro, sono passati quasi 3 anni e sembra che non siamo piu di indispensabili . Chiedo che questo messagio possa essere letto ed amplificato, siamo 8 tecnici tutti giovani sfornati dalle università. La professionalità la legalità non paga.... anzi è un fardello che ci dobbiamo portare dentro!
caro m5s noi abbiamo creduto in voi politicamente, spero e credo in un cambiamento.

enrico giallanza 06.03.13 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di morti sul lavoro, quanti sono i morti per non lavoro?
Nessuno riporta il numero di suicidi per colpa della crisi, del non lavoro insomma, non che con questo voglio dire che chi muore sul lavoro sia più fortunato, ma solo che si muore anche per la disperazione per colpa di lavoro che manca, se per chi muore sul lavoro la responsabilità ricade sulla azienda, per chi si suicida perché ha perso tutto il responsabile non dovrebbe essere il governo?
e se no perché?

Valter Bartolini, Castenaso (BO) Commentatore certificato 05.03.13 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Anche i frontalieri muoiono.

Rivera CH (Svizzera): è deceduto l'operaio travolto. Aveva solo 56 anni.
Oggi 04/03/2013 attorno alle 16.30 un operaio è rimasto travolto da un muro crollato improvvisamente. Salvo per miracolo un collega.

I frontalieri, sono lavoratori emigranti che tutti i giorni si recano in Svizzera, principalmente nel Canton Ticino, per lavorare. Succede anche nell'organizzata e precisa Svizzera che i lavoratori muoiano sul lavoro.
http://www.ticinonews.ch/articolo.aspx?id=292140&rubrica=2

R.I.P.

Paolo Albertoli, Castelveccana Commentatore certificato 05.03.13 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
quanto a Berlusconi, ti invio con gran piacere questa mia "specie" di poesiola...

Il BerluSchettìn, che come cane rabbioso ABBAIA ALLA LUNA,
il BerluSchettìn, che come apprendista stregone propina
(SEMPRE l'ha fatto) carriolate di promesse-Menzogne,
il BerluSchettìn, che come caricatura di sé stesso
fa il leaderucolo trombone,
ebbene, avrà questa volta il BerlùSchet,
questo IN-CREDIBILE nazionalpagliaccio,
questo IN-TOLLERABILE Fanfarone italiota
(che rima fa con BEOTA)
ebbene, avrà questa volta il BerlùSchet
la pseudoforzina d'incantarne POCUCCI...
(che BEN fa rima con CIUCCI...)

P.S. Ricordiamoci tutti che Schettino è il comandante (!) che ha portato la "Costa Concordia" ad affondare davanti all'isola del Giglio.

Firmato:
Giobatta Fendenti,
Via Inviso De Ipòcris, 94
Abbiategrasso (MI)

Giobatta Fendenti, Abbiategrasso (MI) Commentatore certificato 07.01.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

segue lettera aperta imprese alluvionate alessandria.................
Ormai ne leggiamo talmente tante che non
ci si stupisce più di nulla, ed uno Stato serio ed efficiente, che
dovrebbe essere la norma, diventa una pia illusione. Ma ciò che è più
odioso è il sentirsi presi in giro, il sentirci umiliati da personaggi
che, con ogni probabilità, nemmeno sanno cosa significhi fare impresa,
rischiare in proprio, ed essere continuamente vessati ed ostacolati
oltre che sfruttati.

Torneremo a batterci per rivendicare i nostri
diritti, lo faremo in tutte le sedi necessarie e, ancora una volta,
busseremo alle porte di chi si dichiara al servizio della collettività,
daremo loro un’opportunità per dimostrarlo, per guadagnarsi con fatti e
non con chiacchiere il voto che ci chiedono.

Franco Dell’Alba
x
Gruppo Imprese Alluvionate – Alessandria

franco dell'alba 07.01.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Tenete duro che a febbraio li mandiamo a casa tutti questi schifosi politici.

mario rosa cardinale, collegno Commentatore certificato 06.01.13 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Intervista a Davide Barillari - Candidato Presidente per le Regionali Lazio del Movimento 5 Stelle!

DAVIDE BARILLARI: UN PIONIERE DELLA POLITICA DIGITALE

http://commentandolestelle.blogspot.it/2013/01/intervista-davide-barillari-un-pioniere.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 05.01.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Noi le "soluzioni" le abbiamo!

Soluzione Schoum!

(( bosniga )) Commentatore certificato 04.01.13 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Come altre volte Beppe Grillo spara numeri e sentenze e si comporta come la vecchia classe politica utilizzando i soliti cavalli di battaglia in questo caso le morti bianche. Io lavoro nel settore ed i numeri devono essere dati, a mio parere, completi nelle virgole per ben capire il reale andamento degli infortuni sul lavoro e cosa più importante depurarli degli infortuni in itinere. Altra cosa molto importante che fino ad ora non ho sentito da nessun politico o movimento che sia, il problema reale sono i maggiori costi che si hanno chi paga questi costi? Io la soluzione c'è l'ho ma non la divulgo aspetto che qualcuno me la chieda ma comunque è una soluzione che a livello economico mondiale nessuno accetterà in pratica ma in teoria certamente. Caro m5s per cortesia non criticate o fate sentenze ma al contrario date soluzioni e proponete. Grazie Nico

Nico fiala 04.01.13 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma è vero che Pizzarotti ha deliberato per un aumento di 1400 Euro ai dirigenti del Comune o è una balla messa in giro per discreditarlo?
c'è questo link che pare confermare
http://www.parmadaily.it/Service/Allegati2/2012/delibera_dir.pdf

Mauro Roveri 04.01.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento

FITCH PREVEDE CHE , A CONDIZIONE CHE NEI PROSSIMI 20 ANNI ANDRANNO AL POTERE CON CONTINUITA' GOVERNI PSEUDOMONTIANI CHE PORTINO AVANTI AGENDE POLITICHE FILOEUROPEISTE , NEL 2013 IL RAPPORTO DEBITOPUBBLICO/PIL SARA' DEL 128% , ENTRO IL 2021 IL RAPPORTO SCENDERA' AL 110% . PREVEDE ANCHE DAL 2014 AL 2022 UNA MODESTA CRESCITA DEL PIL DEL 1%. PERO' SECONDO IL FISCAL COMPACT L'ITALIA DOVRA' AVERE IL RAPPORTO AL 60% ENTRO IL 2032. COME FARA' A RECUPERARE 50 PUNTI IN 10 ANNI ? http://www.reuters.com/article/2012/12/14/idUSWNA113620121214

Francesco C., Košice(SK) Commentatore certificato 04.01.13 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Bianca Berlinguer più che una donna giornalista, na ciofeca, ma che dire ciofeca na gallina dalle uova andate a male, na zattera insomma.

Come sia arrivata ad essere giornalista e magari direttore non è dato a sapere, il dubbio sorge spontaneo che sia tutto dovuto al cognome ?
Mah.........

Quando si dice che le raccomandazioni sono tutto nella vita, io certa gente la manderei a lavorare in fabbrica sottostipendiata per 12 ore al giorno a 500 euro al mese, altro che a dettare gli articoli ai pseudo giornalisti cagasotto del TG3 !

Pietro T. Commentatore certificato 04.01.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Rosa Bindi si è fatta eleggere in Calabria,....ora la Calabria è salva! Felici voi, cari calabresi, che l'avete votata, altrimenti, nella sua Regione, sarebbe stata rottamata.
Diceva Tommaso Campanella, puro sangue calabrese e tutt'ora moderno : " io venni a debellar tre mali estremi, tirannide, sofismi e ipocrisia". Infatti i raggiri e l'ipocrisia sono oggi di una modernità estrema.

Giuseppe campagna, Riace Commentatore certificato 04.01.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento

carlo Soricelli Sono molto contento come curatore dell'Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro http://cadutisullavoro.blogspot.com di vedere tanto interesse su queste tragedia da parte del Movimento 5 Stelle. L'ho aperto il primo gennaio 2008 dopo la tragedia della ThyssenKrupp di Torino. Non c'era nessuno che monitorava i morti sul lavoro in tempo reale, è un lavoro volontario molto imegnativo ma è incredibile che devono essere dei privati a svolgere questo tipo di lavoro. se ci fosse il minimo interesse da parte della politica si potrebbero dimezzare i morti in pochissimo tempo, ma se ne fregano tutti e una delle poche persone che mi ha dato una mano in parlamento il Vice Presidente della Commissione morti sul lavoro del senato Senatore PD Paolo Nerozzi è stato fatto fuori con le primarie arrivando ultimo,primarie che si dicono democratiche ma come sono state organizzate è mia opinione che lo sono state poco. Spero proprio che 5 stelle mantenga l'impegno di trattare queste tragedie come prioritarie nel prossimo parlamento. Occorre riflettere su quanto viene tenuto in considerazione il mondo del lavoro: in queto parlamento ci sono solo 4 operai i pochi altri impiegati,mentre si contano centinaia di avvocati, 60/70 giornalisti e medici/ faccendieri, politici di professione, veline ecc.Un parlamento classista che esclude tra i sui rappresentanti decine di milioni di lavoratori. spero che almeno voi possiate fare di meglio inserendo molti lavoratori che hanno cultura, ideali e sensibilità certamente superiore alla stragrande maggioranza di queste arraffoni che pensano solo ai propri interessi. Grazie anche d'avere utilizzato il mio dipinto "morti bianche" nel post. carlo

carlo soricelli 04.01.13 09:17| 
 |
Rispondi al commento

che ne dite dell'etilometro obbligatorio per gli insegnanti della regione piemonte si si proprio loro i pericolosissimi insegnati ubriaconi quasi tutte donne sopra i 55 ma sapete quanto ci costa questo scherzetto milioni di euro l'anno per pescare chi? NESSUNO
MA CHISSA CHI CI GUADAGNA?
beppe posta qualcosa su questa iper presa per i fondelli a carico dei contribuenti nella scuola pubblica non hanno nemmeno i soldi per le fotocopie i soldi per questo invece escono?

roberto bernardi, barge-cuneo Commentatore certificato 04.01.13 00:44| 
 |
Rispondi al commento

I controlli dal ispettorato del lavoro,dal spisal vengono fatti spesso nei cantieri edili esclusivamente per fare cassa. È non per fare prevenzione. Pultroppo c'è ne sarebbe da raccontarne la verità e che il sistema e fuori controllo e non se ne può più.

Mario Zaggia 03.01.13 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non cadere nel tranello di parlare di tutto anche di quello che non conosci affidandoti solamente alle leggi scritte da chi al lavoro non c'è mai stato.
Non è promulgando leggi su leggi, spesso inutili a salvarci dalle morti bianche.
Come in tutte le cose ci vuole cultura, corsi professionali e preparazione. Quella che dovrebbe fornire l'Inail gratis e invece è demandato tutto al datore di lavoro che non sa da che parte girarsi se non quella dove prendere il portafoglio per pagare le multe. Visto che invochi gli ispettori del lavoro, secondo te hanno mai lavorato in cantieri? Hanno fatto solo gli scribacchini e non sono altro che dei notai mandati in giro a fare cassa..

Antonio Vivaldi 03.01.13 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LAVORATORI.
Umanità dolente
mani screpolate
lavorano l'acciaio
al vento,al freddo,nell'acqua
uomini di ferro
cuori d'agnello
stritolati da una vita
sempre più sottocosto.
Dentro le miniere
buio e paura
pensieri sotterranei
cercando vie di fuga
sognando libertà
come frutto proibito
calce bianca sul muro
per coprire troppo sangue...

nino f. Commentatore certificato 03.01.13 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Il futuro Italiano sara'molto scarso nelle varie produzioni non solo per la prograssiva scomparsa dei nostri imprenditori, ma in generale per il motivo che il vero capitale d'investimento internazionale pone alle varie nazioni in cui pensa di operare, delle semplici e precise domande, A CUI SI DEVE RISPONDERE, in modo altrettanto preciso, competente, completo; altrimenti il capitale cerca altri sbocchi. In Italia? Non fatemi ridere! Da noi non c'e'alcun interesse al capitale d'investimento, da noi vogliono solo il capitale e basta, per poterci fare le piu' ampie porcate speculative. Le fabbriche, gl'imprenditori, gli operai e tutto il pianeta industriale? Roba del passato! Ormai ci stiamo trasformando in una Repubblica delle Banane, senza avere le banane.......

Giorgio Ploner 03.01.13 18:12| 
 |
Rispondi al commento

cara Viviana
te che sei forse più ascoltata da Grillo non
puoi dirgli di tenere qualche posto riservato
in parlamento per qualche anziano in gamba?
noi avremmo il vantaggio di fare anche una sola
legislatura non dovremmo riprendere alcun lavoro
non abbiamo esigenze di sistemazione .
potremmo mettere a disposizione della crescita
del movimento la nostra robusta esperienza di
vita. del resto la Costituzione non è stata
scritta da giovincelli e l'Italia del primo
dopoguerra non è stata governata da giovani.
i giovani sono necessari ma devono fare
un apprendistato non sapendo vedere i problemi
da tutte le angolazioni possibili.


I servi del potere massonico (siano tutti maledetti) continuano con la farsa della caduta libera del M5S (secondo i loro sondaggi) chissà poi per quale motivo per un coglione di troppo ?
Vedi favia salsi tavolazzi e che caz.i !!!

Comunque vada fosse anche all'1% voterò M5S vi piaccia o non vi piaccia razza di farabutti delinquenti massoni corrotti (tipo Bianca Berlinguer) dovrete rispondere fino all'ultimo centesimo rubato restituendo tutto il maltolto con gli interessi triplicati per mille!
Non avrete i soldi per restituire il tutto ?
C'è sempre la miniera ad attendervi.
Spaccare i sassi visto come ci avete rotto le pal.e in questi 30 anni mi sembra il minimo!

Pietro T. Commentatore certificato 03.01.13 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sono sempre tenero con il M5S, ma la sensibilità su un argomento quale le morti sul lavoro,ci accomuna e mi conforta.Ho sempre sostenuto che buone idee e sensibilità positive si trovano ovunque, anche in chi vuole distruggere per costruire.....io, da moderato, mi pongo sui problemi con lo spirito di cambiare ciò che non va senza per questo pensare di sterminare chi non la pensa come me.
Leo

leonardo cognetti 03.01.13 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Se prima delle Elezioni Politiche 2013, Beppe Grillo non lascia liberi i Grillini, lasciandoli così andare a parlare anche in televisione, tutto il suo grande lavoro per tutte le piazze d'Italia si rivelerà non solo inutile ma anche dannoso, poiché molti "maligni" penseranno che i vecchi politici lasciavano parlare liberamente il comico genovese, affinché il “popolo bue” credesse che in Italia vi è tanta, ma tanta, democrazia! (fate girare questo messaggio o faremo una brutta fine!)

Antonio Addamo, Napoli Commentatore certificato 03.01.13 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Provo a postarlo qui,in quello livemi è impossibile.

Riporto un mio commento del 2 agosto 2011 ( e la discussione che posterò nei sottocommenti dove peraltro non ho avuto il tempo di spiegare come la categoria imprenditrice non ha mai fatto unione con la classe operaia, MAI anzi, a sfregio nei secoli dei secoli l’ha sempre combattuta e sfruttata) dove rispondevo ad un esponente del M5S il quale aveva postato la protesta di un imprenditore contro l’eccessiva pressione fiscale il quale chiedeva sostegno alla popolazione civile,operai compresi :


_ "OT Dal M5S Udine: IMPRENDITORE SALE SU UN TRALICCIO PER PROTESTA …
P….o C…..e (★★★★★) 02*08*11 22*05

***

E do cazzo è stato fino adesso. Ora il poveretto protesta perché gli affari gli vanno male e
tra squali suoi pari sarà stato quello più piccolo. Ma, riguardo lo sfruttamento del lavoro,le morti bianche,il basso salario sempre più basso, quella mezza specie di semiammortizzatori sociali che n’ammortizzano più un cazzo, i continui ricatti a danno dei lavoratori altrimenti puff si chiude baracca insomma ,riguardo queste cose e tantissime altre, nel corso di tutti questi anni che cazzo ha fatto questo tizio? Votava il partito degl’imprenditori evasori e condonatori tombali e magari gioiva quando gli sbirrazzi manganellavano gli operai che protestavano. Il fatto che poi si faccia scudo tirando in ballo le classi sociali più deboli alle quali lui non appartiene beh,mi fa arrivare il sangue al cervello. Il povero imprenditore del cazzo.

néd….né… 02*08*11 23*44| _

http://www.beppegrillo.it/2011/08/default_morbido/index.html

P.S.: Il commento dell’esponente del M5S lo trovare ancora lì .

H….!

B. M …..y ( né d - né m ) 03.01.13 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Forse avremmo qualche imprenditore suicida in meno se avessero applicato questa massima: è ridicolo correre verso la morte per stanchezza della vita, quando è il tuo sistema di vita che ti fa correre incontro alla morte.Dovevano lottare anche fuori dalle loro fabbriche, pretendere una società con politici puliti, no mafiosi,pidduisti,buffoni,gente che fa finta di non ricordare chi gli ha regalato un appartamento.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 03.01.13 15:38| 
 |
Rispondi al commento

VOTERO' M5***** anche se i sondaggi gli assegnassero l'1x100.
sono un marziano?
ci sono altri marziani?

nino f. Commentatore certificato 03.01.13 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Le case, le pietre
ed il carbone dipingeva
di nero il mondo.
Il sole nasceva
ma io non lo vedevo
mai laggiù nel buio.
Nessuno parlava solo
il rumore di una pala
che scava, che scava.

Le mani, la fronte
hanno il sudore
di chi muore
negli occhi, nel cuore,
c'è un vuoto grande
più del mare,
ritorna alla mente
il viso caro
di chi spera
questa sera
come tante
in un ritorno.

Tu, quando tornavo,
eri felice di rivedere
le mie mani
nere di fumo, bianche d'amore

Ma un' alba più nera,
mentre il paese
si risveglia,
il sordo fragore
ferma il respiro
di chi è fuori
paura, terrore,
sul viso caro
di chi spera
questa sera come tante
in un ritorno.

Io non ritornavo
e tu piangevi
e non poteva
il mio sorriso togliere
il pianto dal
tuo bel viso.

Tu, quando tornavo,
eri felice di rivedere
le mie mani
nere di fumo, bianche d'amore.

nino f. Commentatore certificato 03.01.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, adesso abbiamo un nuovo Troll, anzi Ci-troll, un ominide con un Q.I. in zona babbuino che di punto in bianco ti arriva sul Blog per dirci che gli facciamo compassione, cosi', come fulmine a ciel sereno! Che sia additato per via con accompagnamento pernacchioso! E' un lui, o meglio esso, che ha il coraggio di firmarsi Tedomondo Scrofalo, un nome come una scoreggia o un rumor di vomito! Ma come kazzolo si fa a presentarsi con un nome cosi'da sottosviluppato leghista, gentaglia che e'rimasta con un Maroni in mano.......?

Pulizia Blog 03.01.13 15:22| 
 |
Rispondi al commento

è da tanto tempo che non sento più i sidacati parlare di questo olocausto, ma, è anche tanto tempo che non sento RE GIORGIO arrampicarsi sugli specchi e dire: MAI PIU' MORTI BIANCHE, forse è impegnato a fare i preparativi per la sua e quella di mario...SPERIAMO PRESTO!!!

aldo delli carri 03.01.13 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Questo carico di morte
di Ferruccio Brugnaro

La morte in questi giorni
non ha limiti.
La fabbrica ingoia la vita
nella più totale indifferenza.
Morte e solo morte.
7 operai bruciati lo scorso mese
alla Thyssenkrupp
2 asfissiati stanotte anche
a Porto Marghera
nella stiva di una nave.
Tutti i giorni
tutti i giorni
giovani vite
stritolate schiacciate cadute…
Il sole tanto amato è lontano.
Chi fermerà mai questa guerra?
Chi smaschererà il pianto generale
su questa strage?
Non certo la devozione esasperata
al prodotto interno lordo
alla corsa illimitata alla produttività
al profitto.
Non tornerà indietro tutto questo carico di morte
non tornerà indietro questa immensa solitudine.

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/movimento/donazioni/

CAPISCO perfettamente il problema serio...(tra l'altro ne venni a conoscenza già da un pezzo)

ma, quando lo scrivevo qui a proposito dei rimborsi rifiutati che mi sembravano immaturi e poco poco demagogici considerato che gli altri se li prendano e ci facciano i loro porci comodi... erano in molti a contestare la mia visione a riguardo! ...bravi, bravi!

ma nella sostanza quando un tizio OFFRE spontaneamente una somma non è lo stesso di una tassa anche se facoltativa ? Non è lo stesso di un rimborso elettorale o finanziamento ad una formazione politica ?

...non sarebbero uguali o maggiori dei due euro
del piddì ?

quanti di voi avranno dato qualcosa ai ragazzi dei banchetti che raccoglievano le firme ? eh!
io almeno un caffè corretto glie l'ho offerto !

morale: se prima non cambi il sistema dovrai usare per forza gli stessi metodi del sistema stesso, altrimenti...c'è solo una strada - Rivoluzione !

ma chi la fà ?


io sono vivo solo perchè non ho accettato il patto di morte. ma non è stato facile.... non ho vissuto.... ho sopravissuto

mauro 03.01.13 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il blogger Eros insiste attivamente perché sia riconosciuta la colpa anche del lavoratore poco attento e imprudente e naturalmente ciò è vero ma resta l'insormontabile problema che molti lavori sono usuranti, o pericolosi, o possono aumentare il rischio connesso per economie fatte sulle strutture di sicurezza o per mancanza di pause fisiologiche (come pretende Marchionne)e che per guadagnare un tozzo di pane è profondamente ingiusto che uno ci rimetta la vita.
La sproporzione tra gli operai incauti e quelli che materialmente vivono in condizioni pessime e non per loro colpa ma per far risparmiare qualcosa al padrone è troppo grande perché il discorso dell'imprudenza del lavoratore abbia un peso.
Vogliamo parlare degli 8 della Thyssen bruciati perché al padrone pesava comprare un estintore?
Ma la tragedia non è bastata. Abbiamo dovuto pure vedere una platea di confindustriali che ha applaudito quando l'oratore ha presentato il padrone della Thyssen, Harald Espenhahn, condannato a 16 anni (sentenza che non espierà mai e che è rimasta unica in Europa)!
E la Marcegaglia disse questa sentenza non avrebbe dovuto essere pronunciata mai perché "allontanava gli investimenti"!! Ora la Marcegaglia si è candidata nel Nuovo Centro di Riccardi e Monti. Qualcuno mi spieghi come è tollerabile un tale comportamento da parte di un partito che si presenta come 'cattolico' e che è solennemente benedetto dalla Chiesa cattolica?!
Qualcuno mi spieghi come possono degli elettori italiani considerare accettabile un Monti che dichiara che i diritti del lavoro sono obsoleti e che il progresso si legge allargando il sistema schiavistico di Marchionne a tutte le imprese?
Qualcuno mi spieghi se è questo che fa dell'Agenda Monti qualcosa su cui Bersani trova molte cose "condivisibili"!

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema sta a monte, non ci sono i soldi, si creano oocupazioni inutili come, poltrone inutili, il sistema è questo, coem ci prenderanno uno alla volta ci infortuneremo uno alla volta, e poi sotto un ponte o su un marciapiede.
lè acsé dai

Alex Scantalmassi 03.01.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

UN MONTI CHE ALSCOLTA UN BRUNETTA DIMOSTRA CHE AL POSTO DEL CERVELLO, DICANO A MILANO. CI A UN BUAZZA
RITORNI
ALLA BOCCONI
E ASCOLTI DEI VERI ECONOMISTI,
DA ALUNNO

mauro calugi 03.01.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

non si capisce perchè l'inail che deve risarcire gli infortuni, non dovrebbe investire in corsi di formazione gratuiti, roba da matti


i post in topic non sono visti di buon okkio


facciamo un'analisi comparata dell'andamento degli infortuni nei paesi occidentali, una volta assodato che un certo tasso di infortuni è invitabile, risarciamoli adeguatamente, la proposta c'è, polizza integrativa a copertura degli infortuni obbligatoria e senza franchigia, corsi di formazione a carico dell'inail, gratuiti,
meno carta, anzi, tutto digitale.

se non piace e si preferisce fare finta di nulla, non è colpa mia

Alex Scantalmassi 03.01.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Orsola Mazzola
Monumenti ed eroi

Mio zio e’ morto da eroe.
Si chiamava Bruno Laroni
e viveva a Malcontenta.
Aveva una moglie e due figli.
Indossava una tuta blu,
ed era la divisa da operaio
In tasca aveva una tessera
del partito comunista,
ed anche un santino:
lui era un tipo cosi’.

Lavorava in uno degli stabilimenti
di Porto Marghera.
Aveva costruito una casa in paese
con le sue mani da operaio.
Io avevo cinque anni,

e mi piaceva molto aiutarlo.
Mi ha insegnato come si devono
sistemare i mattoni, uno sull'altro
per costruire un bel muro.
Mi ha insegnato ad usare
il martello, i chiodi, la sega e la pialla.
Mi ha insegnato che le ore del mattino
sono le migliori per lavorare.
Mi ha insegnato che il legno, la terra
e l'acqua hanno un buon odore.
Una mattina e’ partito per andare
al suo lavoro, ma alla sera
non e' tornato a casa.
Quel giorno una macchina molto grande
stava per esplodere nello stabilimento.
Potevano morire in tanti
Ha scelto di morire solo lui.
Di lui sono rimasti
solo pochi brandelli di carne.
E due orfani, e una vedova,
il dolore disperato di sua madre,
e tante lacrime.
Mio zio e’ morto da eroe.
Aveva una tuta blu,
era un operaio.
E' morto per difendere i suoi compagni.

C'e’ un monumento dedicato a lui
nel cuore di molte persone.

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Noto che molti post sono fuori tema.Per cortesia, inserite commenti inerenti il tema della salute e sicurezza sul lavoro.Saluti.Marco Bazzoni

Marco Bazzoni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fa piacere sapere che anche L'Anmil (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro) chiede al mondo politico di portare la sicurezza sul lavoro in campagna elettorale:

http://www.today.it/politica/morti-infortuni-lavoro-anmil.html

.Per adesso l'unico che si è preso un impegno chiaro e preciso è Beppe Grillo .
Gli altri partiti per adesso non hanno detto nulla in campagna elettorale, su un tema così importante come quello della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.Metto a disposizione la mia esperienza per la salute e sicurezza sul lavoro casomai il M5S ne avesse bisogno.Saluti.
Marco Bazzoni-Operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza-Firenze
email: bazzoni_m@tin.it

Marco Bazzoni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento

potete andare a crepare in svizzera se volete, esalando l'ultimo respiro democratico in hotel a 5 stelle, ahahah, poveri illusi

Alex Scantalmassi 03.01.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

certo, alla cassaforte in oro e valuta del pianeta dovevano concedere un po' di democrazia, mica vogliono che ci siano rivolte di piazza o che scoppi una rivoluzione proprio lì

noi siamo in una condizione diversa, quella di cassaforte o serbatoio della mano d'opera,

Alex Scantalmassi 03.01.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento

licio gelli si è "dissociato" da silviuzzoUcurtu!

:-DDDD !

è proprio vero, le facce da culo in Italia non crepano mai ! (toccherebbe daje na mano ...a crepà)


Monti il servo della partitocrazia serve una medicina velenosissima per l'economia del paese bisognava fare come Obama

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 03.01.13 13:32| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che ci siano molti, non certo 5 stelle, che vengono su questo blog solo con intenzioni oscure e che attaccano la democrazia diretta per cieco pregiudizio in quanto plagiati dalle categorie di potere di quella democrazia parlamentare, di cui possiamo ben vedere tutti la degradazione e la rovina.
Per queste persone, probabilmente intelligenti ma malinformate, consiglio la lettura di un libro che si può scaricare gratuitamente da internet.

“LA GUIDA ALLA DEMOCRAZIA DIRETTA” di Bruno Kaufmann, tradotto in Italiano!

L’autore dimostra come da 150 anni la Svizzera non abbia una limitata democrazia parlamentare ma una democrazia diretta e come questa sia fattibile mentre i suoi istituti si stanno diffondendo in tutto il mondo. Il libro è stato realizzato dall’Istituto Europeo per l’Iniziativa e il Referendum.
E’ un testo fondamentale per il Movimento.
Sono descritti in dettaglio gli strumenti, le obiezioni, i principi di un corretto funzionamento della democrazia diretta e si può vedere come la democrazia diretta è appliata in Svizzera e nel mondo intero.

Si possono leggere anche questi libri:

Democrazia dei Cittadini – Paolo Michelotto

http://www.paolomichelotto.it/blog/wp-content/plugins/download-monitor/download.php?id=37

Democrazia Diretta – Verhulst, Nijeboer

http://www.paolomichelotto.it/blog/wp-content/plugins/download-monitor/download.php?id=38

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noto con disprezzo che delle morti sul lavoro non interessa a nessuno. Andate pure a pigliarlo in culo.

emiliano zapata, veracruz Commentatore certificato 03.01.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Monti non è Obama
Gli amici Statunitensi che saluto come sempre
ci danno una boccata di ossigeno anche la nostra economia potrà trarre vantaggio dall'accordo sul 'fiscal cliff' le borse infatti guadagnano e lo spread scende sotto 300 punti,quindi quando criticavo il governo berlusconibossi per non aver ridotto le tasse alle fasce deboli e aperto le porte a Monti avevo ragione ora abbiamo una situazione devastante ,bisognva ridurre le tasse alle fasce deboli e aumentarle alle fasce piu alte
e ridurrwe il numero dell'i piego pubblico

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 03.01.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo il M5S non è riuscito ad incanalare tutta la
rabbia del popolo italiano,vedi la bassa affluenza,però si è evitata una pericolosa deriva a destra e scusate se è poco.

è tempo di vendetta 03.01.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

che dire?se monti il mercenario e bersani il giuda hanno la maggioranza,significa che gli italiani,per vivere hanno bisogno di qualcuno che li sodomizzi.beh,se questa è la regola non mi resta che espatriare:non mi va di essere sodomizzato.


l'irlanda sta uscendo dalla crisi puntando sula
green energy,ma guarda chi l'avrebbe detto.

è tempo di vendetta 03.01.13 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Monti: ‘Cgil ha impedito riforme. Pdl estremo e settario’

Monti ha disintegrato l’economia italiana. Ha stratassato la proprietà della casa e tutti i consumi. Ha contribuito a fare fallire, chiudere, delocalizzare…abbandonare…innumerevoli attività produttive. Ed è solamente riuscito a creare una recessione drammatica e ad ulteriormente aumentare il debito pubblico.

Ora, in uno sprazzo di rinsavimento economico, assegna ad altri colpe di quello che, si rende finalmente conto, che non ha fatto e che avrebbe invece dovuto fare.

La CGIL ha bloccato le riforme che avrebbero incentivato la meritocrazia sul lavoro, ed avrebbero permesso maggiore mobilità. Le riforme che avrebbero concesso agli imprenditori più facilità di gestione dei lavoratori ed avrebbero facilitato la permanenza delle imprese in Italia e l’assunzione, magari, di nuovi collaboratori.

L’ala lobbystica del PDL ha bloccato le liberalizzazioni delle professioni, a cominciare dai farmacisti e dagli avvocati e tutti gli altri. Ed ha impedito pertanto a tantissimi qualificati di potere iniziare le attività per cui si erano preparati.

Entrambe queste “ali” hanno contribuito ad aumentare la disoccupazione e ad aumentare le ingiustizie sociali e gli accessi al mondo del lavoro, Ed entrambe hanno contribuito ad aumentare la recessione.

Difficile conoscere quanta colpa abbiano avuto queste “ali” e quanta sia invece imputabile a questi Monti…

Sono riforme indispensabili…Speriamo che chiunque sia titolare del prossimo Governo se ne renda conto, e non debba sottostare a ricatti nè di CGIL e nè di corporativismi PDL…nè di altri…

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 03.01.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAVIDE BARILLARI, candidato Presidente per il M5S Lazio alle prossime regionali, è tra i sostenitori del Progetto per Un PARLAMENTO ELETTRONICO del Movimento 5 Stelle

http://commentandolestelle.blogspot.it/2012/12/proposta-per-un-parlamento-elettronico.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 03.01.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Okkei,vado a lavora'...

er fruttarolo Commentatore certificato 03.01.13 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Come volevasi dimostrare Beppe ha indovinato anche questa volta. Se non ci fosse il Movimento 5 Stelle i partiti estremisti (FN, la destra di Storace, alba dorata, comunisti italiani, ecc) avrebbero aumentati i loro consensi elettorali come è avvenuto in Grecia. In questo blog ogni tanto ci fa visita un tale che sicuramente non ha studiato la storia e ci vuole convincere che con il manganello tutto si può risolvere. Ovviamente la storia è di parere contrario.

“Historia magistra vitae”

Au revoir.


Condivido pienamente l'argomento degli infortuni sul lavoro e delle vittima, ma vorrei aggiungere un mio parere personale in quanto lavoro in un'azienda e vivo giornalmente le problematiche che vi possono essere legate:
La sicurezza sul lavoro non si combatte solo con i controlli degli enti, ma con investimenti su normative, informazioni ed attrezzature necessarie ed idonee. Tutto questo ha un costo che le aziende, spremute dallo stato, tendono a risparmiare.
L'età media è sempre più alta e i lavori nei cantieri hanno bisogno di attenzione, scaltrezza ed energia di giovani.
Il personale molte volte no riceve lo stipendio puntualmente e avendo problemi finanziari (mutui, affitti,IMU ecc.) si distrae e rischi di infortunarsi.
Potrei continuare con altre piccole attenzione, ma credo che sia tutto legato ad una mentalità e una condizione legata ad una situazione di sopravvivenza e non normale vita lavorativa.

Maurizio Masciuloo 03.01.13 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Ridateci il buon vecchio MARX..
Attuale come mai oggi.

Incredibile ma vero ho fatto breve ricerca in rete sui programmi ,l’unico programma presente attualmente e che verrà integrato e migliorato E’QUELLO DEL M5s ,c’è’ poi il manifesto degli Arancioni, che o essendo nato da poco deve ancora integrarlo e perfezionarlo , IN TUTTI GLI ALTRI PD COMPRESO SOLO GENERICHE DICHIARAZIONI DI INTENTI.
E QUESTI SAREBBERO PARTITI SERI?

Adesso si capisce perchè si nascondono tutti dietro l’Agenda Monti , li’ almeno una serie di cose per massacrare definitivamente gli Italiani ci sono.

Italiani scegliete tutto al buio….

Controcorrente 03.01.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento

FITCH PREVEDE CHE , A CONDIZIONE CHE NEI PROSSIMI 20 ANNI ANDRANNO AL POTERE CON CONTINUITA' GOVERNI PSEUDOMONTIANI CHE PORTINO AVANTI AGENDE POLITICHE FILOEUROPEISTE , NEL 2013 IL RAPPORTO DEBITOPUBBLICO/PIL SARA' DEL 128% , ENTRO IL 2021 IL RAPPORTO SCENDERA' AL 110% . PREVEDE ANCHE DAL 2014 AL 2022 UNA MODESTA CRESCITA DEL PIL DEL 1%. PERO' SECONDO IL FISCAL COMPACT L'ITALIA DOVRA' AVERE IL RAPPORTO AL 60% ENTRO IL 2032. COME FARA' A RECUPERARE 50 PUNTI IN 10 ANNI ? http://www.reuters.com/article/2012/12/14/idUSWNA113620121214

Francesco C., Košice(SK) Commentatore certificato 03.01.13 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Michelle Conceicao e la sua agenda - foto
Tra i numeri telefonici compare anche il numero di "Papi Silvio". La prova che dimostrerebbe i rapporti tra la escort, Silvio e Ruby
http://www.cadoinpiedi.it/
Da un po' di giorni non si fa altro che sentire parlare di "Agenda Monti". Per non essere troppo ripetitivi, grazie a Nonleggerlo.blogspot.it oggi vi proponiamo un altro tipo di agenda e cioè la rubrica telefonica di Michelle Conceicao, escort brasiliana protagonista dello scandalo Ruby.

lucio c., parma Commentatore certificato 03.01.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento

eliminando la corruzione spariscono evasione fiscale e
costi della politica,provare per credere.

è tempo di vendetta 03.01.13 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Nun ve preoccupate n'antro pò e sará difficilissimo morì sul lavoro.....

luis p Commentatore certificato 03.01.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento

che problema c'è,ti tolgono le tasse sulla tredicesima e
te le spalmano durante l'anno su altre voci.

è tempo di vendetta 03.01.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Per quello che si firma per v.vivarelli

anche john lennon non conosceva la musica, se l'avesse conosciuta sarebbe diventato al massimo un grigio esecutore della london orchestra.

Zichichi 03.01.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la prima volta nella vita che venni a contatto con la
morte sul posto di lavoro,avevo 13 anni,durante i lavori
di un ponte sul fiume brenta,due operai persero la vita.
uno dei miei professori ci accompagnò sul luogo della
disgrazia,una macchia di sangue e dei guanti abbandonati
erano l'unica traccia rimasta del terribile accaduto.
nonostante siano passati tanti anni ancora mi ricordo
quella scena che non dimenticherò mai,due persone avevano
perso la vita lavorando,da quel giorno,ogni volta che mio
padre "muratore" tornava dal lavoro mi sentivo sollevato.
perse la vita per colpa di in pirata della strada che non
fu mai trovato.
scampò al campo di concentramento al lavoro e finì vittima
di quell'oggetto di culto per molti italiani.

è tempo di vendetta 03.01.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Ma che diamine di BALLE sta andando in giro a raccontare il BUFFONE di ARCORE.
Dice che troverà un modo per far si che la 13a mensilità non vada tutta spesa per pagare le innumerevoli tasse.
Questo BUFFONE forse non sa che TANTI DIPENDENTI non l'hanno neppure ricevuta (ancora) la 13a mensilità e che comunque la maggior parte delle tasse le si pagherà prima delle elezioni.
Ma questo individuo vive in ITALIA o su MARTE?!?!?!?
Ah no scusate, lui vive nella sua campana dorata e nelle mille stanze delle sue TV (è dappertutto, mi chiedo se ogni tanto a casa sua ci va).

mario 03.01.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GLI SPARI SOPRA..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 03.01.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quelli di italia futura hanno tirato fuori una piattaforma
niente male? hai visto chi c'è dietro?quelli con la grana.

è tempo di vendetta 03.01.13 12:35| 
 |
Rispondi al commento

chi è monti? un garzone di bottega mandato a chiudere il conto dai suoi padroni.

è tempo di vendetta 03.01.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Il mio commento di ieri è stato cancellato!!

era fra i più votati fino a stanotte, ora non c'è più.

Dava fastidio?

Lo ripropongo.


------------------------------------------------

Monti ci ha fregati sul nostro stesso terreno!!!

°_°

http://www.peragendamonti.it/static/roles

quelli di ItaliaFutura hanno tirato fuori una piattaforma di condivisione niente male. Molto democratica che riconosce agli iscritti più attivi dei ruoli specifici.

Così si fa, bravi... ci stanno rubando le idee migliorandole, mentre noi siamo alle prese con stronzi ed arrivisti di ogni genere che si appellano alla propria interpretazione personale del significato di "ognuno vale uno" per farsi i propri porci comodi.

Casaleggio probiviro, intervieni subito che di questo passo manco ci arriviamo alle elezioni.

Pasquale_ Caterisano 02.01.13 16:16|

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Pasquale_ Caterisano Commentatore certificato 03.01.13 12:31| 
 |
Rispondi al commento

una prostituta vende il proprio corpo un troll a pagamento
vende la sua anima il che lo paragona alla più bassa forma di vita esistente,lo sputo.

è tempo di vendetta 03.01.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Riprendo il commento di F. Quinto 03.01.13 09:58.
Ha espresso in maniera chiara il problema della comunicazione che si pone al M5S per le elezioni di febbraio.
Sono sicuro che se Beppe decidesse di andare in TV avremmo la maggioranza assoluta in parlamento.
Ciò detto, ora butto la bomba:
GRILLO NON VUOLE ANDARE IN TV NON PER UNA SCELTA STRATEGICA, MA PER UN RISENTIMENTO PERSONALE: GLI BRUCIA ANCORA LA FERITA DI "FANTASTICO" DI 25 ANNI FA'. E' COMPRENSIBILE, MA GRILLO NON E' UNO NORMALE, COME LUI NE NASCONO UNO OGNI DUE SECOLI, QUINDI L'APPELLO CHE FACCIO A LUI E': supera i tuoi risentimenti personali (più che comprensibili) e concediti alla TV, fallo per gli italiani che credendo in te e per questo si sono messi in gioco.
FACCIO UN ALTRO APPELLO AL BLOG: stiamo uniti su questa campagna: GRILLO IN TV, ...poi il resto verrà da sé.

michele grieco 03.01.13 12:27| 
 |
Rispondi al commento

noi non siamo violenti per cui,a chi ci infila un coltello nel fianco rispondiamo,al massimo,con un vaffa.ma,non saremo,per caso,semplicemente dei vigliacchi?no,dico:bersani e monti continuano allegramente ad organizzarsi per completare il massacro e,noi,qui a parlare di democrazia diretta.alla fine la realizzeremo ma,al cimitero.

vito asaro 03.01.13 12:26| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Non ci meravigliamo più di tanto se i mezzi di informazione stanno facendo di tutto di più per screditare (anche nelle % dei sondaggi) M5S.
Ricordiamoci che tra le BATTAGLIE del M5S c'è anche l'abolizione dei finanziamenti alle testate giornalistiche.
Se non cercassero di screditare ...... è come se si dessero una mazzata sui piedi da soli.

mario 03.01.13 12:26| 
 |
Rispondi al commento

PER VIVIANA V. BOLOGNA:
guarda, io ho aperto la pagina, l'ho letta. sei molto verbosa e inserisci troppi giudizi soggettivi, quello che dovrebbe essere uno scritto informativo diventa di propaganda. Non penso tu abbia cultura, essere autoditatti non costruisce la struttura utile a distinguere le merdate dalle cose serie. si finisce per prednere per buone tutte le cazzate più immonde, vedi sciamani/streghe/angeli. CREDIMI mi dispiace umanamente tu sia stata malata e maltrattata da tuo padre e tuo marito, sicuramente sono esperienze che segnano. purtroppo la differenza tra cose serie e cialtronate è la citazione delle fonti, che tu non usi mai, se non alla fine tautologicamente rimandando a libri di autori della tua stessa idea. capirai. ho letto che sei convinta di aver parlato con un angelo: ecco, so che è difficile ma ti consiglio di farti vedere perchè queste patologie se non tenuto sotto controllo farmacologicamente tendono a peggiorare, non vorrei tra 10 anni il tuo distacco dalla realtà diventi totale. in bocca al lupo per tutto, ora capisco molte cose, mi spiace molto per te, ma con tutto non riesco a farmi piacere il tuo modo di ragionare, il tuo modo di esporre le opinioni, l'arroganza del pretendere di essere accettati acrticamente in virtu di esperienze di vita subite. non sono d'accordo con
la tua idea di democrazia diretta, penso sia pericolosa e controproducente. se in cinquant'anni o quanti ne hai non hai ancora capito che la gente compra il fustino più colorato e non quello migliore non so cosa dirti

per viviana v bologna 03.01.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

più che un truman show io direi MATRIX.
ci dicono tutto tranne la verità.

è tempo di vendetta 03.01.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi voterà al di fuori di M5S è sicuramente un sottosviluppato mentale che crede ancora a questi politici pidocchi riciclati e merita di mangiare merda.

adriano fontanot torino 03.01.13 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
lo so che non c'entra niente con l'argomento, sul quale esprimo tutta la mia solidarietà, ma volevo invitarti, al più presto, a "martellare" con TOPIC sui sondaggi. Questi stanno facendo delle "porcate" pazzesche.......come l'ultimo di Piepoli che da il M5S all'11%. Questi Signori fanno scendere il M5S di 3% a botta per poi dare in pasto il materiale ai Mass Media che titolano M5S a picco. Sono dei vecchi giochetti che vanno immediatamente presi in considerazione. Questi fanno dei sondaggi su dei campioni di 1000 persone attraverso telefonate da telefono fisso, rilevano il 40%-50% ma forse più tra Indecisi e Astenuti e chi voterà scheda bianca e poi danno in pasto al pubblico dei sondaggi effettuati, dunque, sulla base di 500 persone. Cioè 10 persone in meno che nel nuovo sondaggio non votano il M5S lo farebbero scendere del 2%. Vi rendete conto della "stupidaggine" di questi sondaggi pilotati? Non si conosce il tipo di campione, l'età, l'orario di chiamata........sono sondaggi pilotati da dare in pasto ai Mass Media che poi fanno il resto.
Io, intorno a me, sono circondato di persone, di ogni ambiente sociale ed età che non andrà a votare o voterà il M5S........ma proprio circondato di questa gente. Possibile che sia un caso, per carità, ma se dovessi fare io un sondaggio su 100 persone che conosco bene o male, il M5S, tolti gli indecisi, sfonderebbe il 50% senza problemi.
Caro Beppe, ti invito ad intervenire in maniera FORTE e DECISA con qualche trovata delle tue.....su questo argomento, perchè non esiste una cosa del genere. Non si potrebbe trovare qualche Istituto serio da contattare che, anche sotto forma di pagamento......o di contributo, possa eseguire dei sondaggi SERI con un campione preso anche dalla rete?
Ti saluto

M.Antonacci 03.01.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento

E su'...annamo dai...

er fruttarolo Commentatore certificato 03.01.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Secondo il mio personale parere, i primi 5 punti da sviluppare e realizzare sono:
1) Abolizione integrale del finanziamento pubblico ai partiti e del finanziamento all’editoria. I risparmi sono destinati alla creazione di nuovi posti di lavoro, alla riforma del sistema sanitario e di quello scolastico;
2) Abrogazione della legge n. 223/1990 c.d. legge Mammì e contestuale emanazione di una legge che consenta a ciascun soggetto, pubblico o privato, di detenere al massimo il 10% del valore complessivo stimato (fra televisione, radio e giornali) dei mezzi di informazione;
3) Abolizione dell’IMU sulla prima casa per gli immobili di valore inferiore ai 500.000 euri ed obbligo di IMU per tutte le fondazioni bancarie e per tutti gli edifici privi della finalità di culto del Vaticano. Introduzione di una aliquota IRPEF del 55% per redditi superiori ai 200.000 euri;
4) Taglio del 90% delle spese militari (es. non si comprano più i caccia F 35 e non si finanziano più le missioni all’estero) e destinazione delle risorse finanziarie alla Sanità ed alla Scuola;
5) Riduzione (con effetto retroattivo) delle pensioni d’oro (es. Cimoli, Burlando ecc.) – ossia quelle pari o superiori ad € 10.000 al mese - in misura non inferiore al 60% del loro valore attuale. Abolizione integrale delle Province con popolazione inferiore a 1 milione di abitanti e creazione dell’area metropolitana (comune più provincia) in quelle (es. Roma, Milano ecc.) con più di un milione di abitanti. Le risorse derivanti da tali risparmi sono destinate a sanità, istruzione e creazione di nuovi posti di lavoro.
Sono tutte cose che si possono fare subito e con legge ordinaria (anzi, data l’urgenza, è sufficiente perfino un decreto legge)
Se sei d’accordo con me, ti chiedo la cortesia di cliccare sul link in fondo alla pagina e di votare la mia proposta e di diffondere il più possibile (face book, twitter, mail ecc.) questo messaggio. Grazie mille e w il movimento 5 stelle

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/foru

Benedetto Neroni Commentatore certificato 03.01.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi è monti?un mercenario,assoldato da alcuni signori che vogliono renderci schiavi.chi è bersani?un giuda che ha tradito e venduto i lavoratori.chi sono casini,fini e montezemolo?dei don abbondio.chi è berlusconi?una nullità priva di scrupoli baciato dalla fortuna.chi siamo noi?un popolo di merda che,anzichè difendersi dagli invasori e dagli schiavisti parla di democrazia.QUANDO UN POPOLO VIENE INVASO HA UN SOLO DOVERE:RESPINGERE L'INVASORE.ALTRIMENTI è SOLO UN POPOLO DI MERDA CHE MERITA LA SCHIAVITU.


Nonna Papera ritorna a noi:

i tuoi amatissimi Qui, Quo e Qua.

stefano m. Commentatore certificato 03.01.13 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legge 81 / 2008 o Testo Unico sulla Sicurezza e' una raccolta informe di leggi piu' o meno recenti messe insieme e pinzettate e rese esecutive di.... corsa(come sempre in Italia) dopo l'incidente isastroso della Tyssen-Group a Torino..
Il Testo Unico a volte e' inapplicabile perche gli operai e le maestranze dovrebbero muoversi sulle impalcature e in cantiere come dei robot o come palombari con gli scafandri.
ocorrrebbero, a mio parere, poche regole (credo sia cosi' in Francia )chiare,essenziali,preparazione obbligatoria degli operai ,controlli che oggi non ci sono, sanzioni che oggi non ci sono ecc ecc

ma siamo in Italia e queste sono le conseguenze.....molti incidenti considerate morti bianche sono per andare al lavoro e queste non andrebbero considerate,molte morti bianche sono di operai privi di permesso di lavoro ecc e queste non vanno considerate perche' gli stessi non dovrebbero essere in cantiere,molte morti sono di gente che un bel mattino gli viene in mente di aiutare in cantiere, o della stessa committenza che vuol lavorare ,rispormiando , nel cantiere stesso ...anche questi non vanno messi in conto e allora come la mettiamo con i veri morti sul lavoro che ci sono e che vanno portati a zero ??
Mi ripeto :
poche regole,inculcate fin dalle scuole elementari,rispetto e conoscenza del lavoro che uno va a fare, assunzione di gente competente nelle varie A.USL,( spesso si tratta di assunzioni politiche ) ,prevenzione,prevenzione, prevenzione ... poi controlli rigorosi e non l'inverso.....
ce ne sarebbe da dire...
Cordialita' ing carloni giancarlo

giancarlo carloni 03.01.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che appare in tv la feccia monti, napolitano o bersani, il mio saluto A VOCE ALTA è:
" CREPA BASTARDO!

Lo farò finchè il mio augurio non si realizzerà per il bene del nostro paese !
Forza sempre M5S

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 03.01.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Il Web e' l'unico mezzo con cui il Movimento 5 Stelle comunica e soprattutto si fa conoscere.

Il Blog, pertanto, e' la porta d'ingresso, lo specchio, il biglietto da visita che il Movimento offre di se stesso al pubblico.

Se dovessimo, pertanto, solamente pensare che nuove persone, nuovi potenziali elettori e simpatizzanti possano rimanere ben impressionati dal Movimento 5 Stelle possiamo scordarci i recenti successi delle amministrative e le lusinghiere previsioni di qualche mese fa per le elezioni politiche prossime venture.

Chi accede al blog, la casa del Movimento, e legge commenti offensivi e ampiamente improntati al razzismo piu' becero che non vengono ormai da tempo piu' cancellati sono convinto che rimanga letteralmente disgustato e non possa fare altro che allontanarsi immediatamente dal blog e conseguentemente dal Movimento 5 Stelle.

Poiche' oramai si e' ben capito che il "segnala commento inappropriato" non e' efficace e forse, anzi, non e' mai servito a niente, devo dedurne che coloro che DOVREBBERO vigilare su questo blog hanno interesse a che certo tipo di espressioni che offendono il comune senso del pudore rimangano in bella mostra e non mi stupirei, a questo punto, che certi personaggi tipo quello che si definisce "Gomblotto..." e il legaiolo cretino che oggi si firma "Conte" siano frutto dell'iniziativa di qualche "Responsabile" dello staff del blog. In altro modo non riesco a spiegare la oramai costante e insistente presenza di certo tipo di offese e discriminazioni che vengono addirittura scritte in stampatello, a caratteri cubitali. E la' rimangono.

Se cosi' non fosse allora non mi spiego questo presunto staff a cosa serva.

Se questa situazione ha stancato e ha fatto in modo di ridurre sensibilmente le presenze qui sul blog mi immagino che impatto possa avere su quelli che per la prima volta si avvicinano al Movimento nell'unico modo possibile, il blog appunto.

Oppure e' una strategia volta proprio a stancare la gente?
Attendo risposte!

Ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 03.01.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cgia 2
Se si considera che la produzione industriale è scesa del 6,5% e gli ordinativi del 10,4%,è evidente “che la situazione in capo alle imprese, soprattutto quelle di piccola dimensione, sia peggiorata drammaticamente”
Servono delle misure anticicliche in grado di far ripartire l’economia”(ma nell’Agenda Monti non ci sono).Il settore che ha risentito di più della crisi,sia in termini di occupati che di fatturato complessivo,è quello delle costruzioni,“in ginocchio” ormai dal 2009.I dati parlano di un numero di posti di lavoro pari a 120mila l’anno, ben 328 al giorno.In tutto si tratta di 500.000 posti tra edilizia,materiali da costruzione, cemento,lapidei,industria del legno e arredo.“Le prospettive per il 2013 sono drammatiche,non si vede la luce in fondo al tunnel. Si tratta del terribile bilancio dello tsunami che ha spazzato via 1/3 dell’Italia delle costruzioni“.I dati congiunturali di crisi,la più devastante dal dopoguerra,segnano un record negativo storico per le costruzioni, che vede nero da 19 trimestri consecutivi.“Abbiamo perso il 30% della produzione ed il 40% degli investimenti pubblici, tra il 2008 ed il 2010 il crollo del fatturato complessivo è stato di oltre il 16%:60.000 imprese fallite e 500.000 posti di lavoro persi, la metà nel solo settore dell’edilizia,dove registriamo una caduta verticale rispetto al 2008 di tutti i valori:– 240.000 gli addetti,
–400.000.000 le ore lavorare e -2 miliardi la massa salariale”.In 4 anni si è consumata una tempesta perfetta,scatenata dall’insieme di 2 fattori di crisi:uno congiunturale,bolla immobiliare del 2008 e uno strutturale,crisi di un modello industriale vecchio e obsoleto,che non ha saputo capitalizzare gli anni di crescita del settore per rafforzare la qualità delle imprese, sia in dimensione che in investimenti finalizzati alla ricerca e innovazione innovazione dei materiali e delle filiere”.Per questo la crisi delle costruzioni in Italia è stata più forte che negli altri paesi europei

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1
Vediamo altri dati da IFQ

(Non bastava la recessione del 1012, gli analisti prevedono che per l’Italia il 2013 sarà anche peggio.Ma davvero Bersani vuole continuare con la cura di Monti?Continuerà finché il malato non morirà ammazzato?Intanto l’anno inizia con un nuovo aumento delle tasse.E qualcuno ha anche la faccia di pronunciare le parole sviluppo e competitività!)

Disoccupazione, Cgia Mestre: “Oltre 600mila posti persi nel 2012″.Per il segretario Bortolussi nel 2013 "servono misure anticicicliche per far ripartire l'economia".Tra i settori più colpiti c'è quello dell'edilizia, che dal 2009 ad oggi ha visto sparire 120 mila posti l'anno,328 al giorno.Per Schiavella della Fillea Cgil "le prospettive sono drammatiche, non si vede la luce in fondo al tunnel"
L’annus horribilis per l’economia italiana si chiude con un nuovo primato negativo: altri 609.500 disoccupati in più nel 2012,da aggiungere allo stock che già pesava sul Paese nel 2011 e che porta il numero complessivo dei senza lavoro a 2 milioni e 717mila persone. Per il prossimo anno la Cgia stima un aggravamento della situazione che farebbe finire nella rete della disoccupazione altri 246.600 italiani, portando la disoccupazione all’11,5%. Come dire che in due anni l’esercito di chi è alla caccia di un posto si appesantirà di oltre 800mila persone.“Una situazione allarmante che sta diventando una vera e propria piaga sociale. Purtroppo le condizioni generali della nostra economia sono pessime e questo si riflette negativamente sulla tenuta occupazionale anche delle piccole imprese”
Giovani,donne e stranieri sono le categorie più a rischio,“senza contare che tra questi ex lavoratori sta aumentando drammaticamente il numero dei disoccupati di lungo periodo”.Questo in un quadro economico generale molto pesante:
dall’inizio di quest’anno la contrazione dei prestiti bancari erogati alle imprese è stata di 26,7 miliardi(-2,7%),mentre le sofferenze in capo al sistema imprenditoriale aumentate di 8,7 mld

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Come sempre ho sostenuto, ed ho letto che anche altri qui hanno postato la mia stessa idea in merito alle definite "morti bianche" che secondo me invece si dovrebbero definire OMICIDI PREMEDITATI, delle morti sul posto del lavoro al GOVERNO ITALIANO non GLIENE PUO' FREGAR DI MENO.
Mentre, non appena ci sono (PURTROPPO) delle perdite in un certi ambiti lavorativi (militari dell'esercito, poliziotti, carabinieri) subito ci si INDIGNA e si officiano FUNERALI DI STATO nonostante la consapevolezza che quella tipologia di mestiere comporti quel tipo di rischi, i morti nei luoghi "NORMALI" di lavoro non vengono quasi mai calcolati (se non in rarissime eccezioni).
Evidentemente questo è dovuto al fatto che, e mi riallaccio ad altro post lasciato qui, più operai perdono la vita sul posto di lavoro MENO PENSIONI (AL MASSIMO LA REVERSIBILITA') SI DOVRANNO PAGARE UN DOMANI.
Si, perchè io mi chiedo che fine facciano tutti i versamenti di chi, purtroppo, perde la vita e magari non ha una moglie alla quale poi spetta la reversibilità.
Che fine fanno i versamenti di chi, magari dopo 35 anni di lavoro, perde la vita nell'esercizio delle sue funzioni?!?!?!?
Ultimamente c'è stato il caso di un ragazzo che nel terremoto in EMILIA ha perso la vita proprio sul posto di lavoro, la famiglia ha ricevuto un rimborso (ma io la definirei ELEMOSINA) di 1.200 euro, E' QUESTO IL VALORE DELLA VITA DI UN OPERAIO?!?!?!?!?!?
Signori, in ITALIA ci sono CITTADINI DI SERIE A e CITTADINI DI SERIE B, eccovi servita l'equità.

mario 03.01.13 11:47| 
 |
Rispondi al commento

i sondaggi? che credibilità può avere un sondaggio basato su 7800 intervistati dei quali 5000 non rispondono?
non fatevi ingannare, questa è l'ultima arma nelle loro mani,sono alla disperazione e nel caos più assoluto.

è tempo di vendetta 03.01.13 11:47| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog!scusate ma non riesco a postare come certificato e non mi era mai successo.se scrivo e mando mi esce:il commento è stato inviato...ma poi non appare.se invece scrivo senza loggarmi riesco.qualcuno ha la soluzione.grazie!(ho già provato a cambiar password e eliminare cookies ,cronologia ecc ecc...)

luca del 62 03.01.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Leggo sul sito de "Il Fatto" che si pensa di assumere altri 5 medici al Senato per rendere ancora più completo il servizio ambulatoriale.
E avverto lo stesso senso di stupore misto a rabbia, rassegnazione, sconcerto e vergogna.
Perchè devo sentirmi calpestato tutti i giorni che vado a lavorare?
Perchè devo subire tutti questi affronti da persone che dovrebbero pensare a tutelare noi e le nostre famiglie?
Si tollerano le morti sul lavoro, i tagli alla sanità, le continue inefficienze del nostro sistema sanitario, e poi si rendono due palazzi di Roma, popolati da esseri senza più dignità e vergogna, tra le migliori cliniche in Italia.
Perchè un senatore non può aspettare l'ambulanza per mezz'ora come qualunque cittadino?
Perchè la sua salute vale più della nostra?
In un anno in cui ci hanno fatto capire che siamo due razze diverse, non poteva esserci conclusione più appropriata.
Nel Pianeta Politica, gli esseri umani sono umiliati e trattati come schiavi, da questi esseri che di umano non hanno più neanche l'aspetto, e sempre di più ricordano i maiali di orwelliana memoria.
Perciò se occorre trovare una speranza per un anno che si prospetta più difficile del precedente, non riponiamola in avvenimenti che sfuggono al nostro controllo. Non tutti potranno vincere la lotteria di capodanno e scappare da questo paese (la p è volutamente minuscola).
C'è una piccola speranza che se coltivata da tanti, potrebbe germogliare e crescere, divenire persino realtà. Sbarazziamoci una volta per tutte di questi parassiti che ci hanno succhiato via non solo il sangue, ma anche l'attesa del domani, il desiderio di veder crescere un figlio, l'orgoglio di popolo e la dignità di nazione.
E senza usare pallottole o bombe, ma usando l'arma più potente che ci è rimasta e che, nonostante si siano sforzati, non sono riusciti a toglierci: il voto.
Forza ragazzi del M5S, rimanete uniti e regalateci questa speranza.
Grazie

Gianni Bergamaschi 03.01.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento

esistiamo SOLO per consentire ad una esigua minoranza di vivere da nababbo.quando e se prenderemo piena coscienza di questo,sempre che riusciamo ad uscir fuori dalla nostra cronica vigliaccheria,le cose potranno cambiare.


toh ma guarda, adesso lo spread scende per poi risalire
dopo il ritorno di monti e allora giù nuove tasse tagli
e chi più ne ha più ne metta,non fatevi ingannare.

è tempo di vendetta 03.01.13 11:43| 
 |
Rispondi al commento

per quelli che scrivono tutto in maiuscolo:
è un vecchio trucco di chi ha torto marcio urlare
più forte per cercare di avere ragione,ma qui non
attacca.

è tempo di vendetta 03.01.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento

E' falso interpretare le nuove situazioni come se la massa si fosse stancata della politica e ne devolvesse l'esercizio a persone speciali. Questo era quello che accadeva in passato, questa era la democrazia liberale. La massa presumeva che, in ultima analisi, con tutti i loro difetti e le loro magagne, le minoranze dei politici avevano un'esperienza degli affari pubblici un po' superiore alla sua. Adesso, invece, la massa ritiene di avere il diritto d'imporre e dar vigore di legge ai suoi luoghi comuni da caffè. ortega y gasset 1927

mezzetacche edominicchi 03.01.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento

CONTESTO TOTALMENTE QUESTO POST
SMETTIAMOLA DI FARE TERRORISMO E SCRIVIAMO CON DATI E CIFRE CORRETTI...
L'ITALIA DAL 1998 HA RIDOTTO DEL QUASI 50% LE MORTI SUL LAVORO HA LA LEGISLAZIONE IN ASSOLUTO PIU' COGENTE E COMPLESSA (SE NON ABERRANTE PER L'ASSOLUTO LIVELLO DI COMPLICAZIONE CHE DA ADITO A CHIUNQUE DI ADDOSSARE RESPONSABILITA' A CHIUNQUE E BLOCCA AZIENDE ED IMPRESE) PERALTRO IN TUTTO IL SISTEMA EUROPEO, LA STESSA DVR E' IMPOSSIBILE DA REDARRE PER LA ASSOLUTA VARIABILITA' DEI PARAMETRI SULLA SIMULAZIONE DI RISCHI... LE MORTI SUL LAVORO IN ITALIA SONO MOLTO MA MOLTO MENO CHE NEI NOSTRI PAESI CONCORRENTI EUROPEI (FRANCIA 3.800 GERMANIA 3.073 SPAGNA 4.121)...
IN ITALIA SI PERSEGUE L'IMPRENDITORE SE L'OPERAIO NON SI METTE IL CASCO QUESTO ABOMINIO (E L'HO CONSTATATO PERSONALMENTE) TAGLIA SOTTO IL PROFILO DELLA INIZIATIVA OGNI MOTO E PROPULSIONE ALL'ATTIVITA', C'E' UNA PAURA UN TERRORISMO IN ITALIA SU QUESTO CHE E' SPAVENTOSO...
ORA SARO' ADDITATO IMMAGINO DAI SOLITI SCRIBACCHINI GARANTISTI CHE HANNO LE MANI BELLE PULITE (MA CHE A DIR LORO DIFENDONO QUELLI CON LE MANI SPORCHE STANDOSENE IN PANCIOLLE E CRITICANDO TUTTO E TUTTI) DI INCITAMENTO ALL'OMICIDIO BEH SAPPIATE CHE LA VERA SICUREZZA SONO I PRINCIPI DI RESPONSABILITA' CHE GIA' VIGONO NEL NOSTRO ORDINAMENTO ALL'ART. 2043 DEL C.C. E CHE FORMARE IMPRENDITORI E LAVORATORI SIN DALLA SCUOLA INSIEME COME FOSSERO UNA FAMIGLIA, UNA PICCOLA SOCIETA' DOVE TUTTI COLLABORANO PER IL BENE E LA TUTELA COMUNE, ATTRAVERSO IL PRINCIPIO DI MUTUO SOCCORSO ED AIUTO, INVECE CHE UN COACERVO DI NORME SANZIONI PENE, SAREBBE BEN PIU' PROFIT SIA SOTTO IL PROFILO DELLA NECESSARIA TUTELA DEL LAVORATORE CHE SOTTO QUELLO DELLA LIBERA IMPRESA...

alessandro 03.01.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che Monti abbia ottime possibilità di vittoria. Poi stringerà un'alleanza con Bersani per governare.

Dobbiamo metterci del nostro tutti quanti.
Io sono per il Movimento.
Io sono il Movimento.
Noi siamo il Movimento.

Davide Z., San Giovanni Lupatoto Commentatore certificato 03.01.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento

I servi del potere massonico (siano tutti maledetti) continuano con la farsa della caduta libera del M5S (secondo i loro sondaggi) chissà poi per quale motivo per un coglione di troppo ?
Vedi favia salsi tavolazzi e che caz.i !!!

Comunque vada fosse anche all'1% voterò M5S vi piaccia o non vi piaccia razza di farabutti delinquenti massoni corrotti dovrete rispondere fino all'ultimo centesimo rubato restituendo tutto il maltolto con gli interessi triplicati per mille!
Non avrete i soldi per restituire il tutto ?
C'è sempre la miniera ad attendervi.
Spaccare i sassi visto come ci avete rotto le pal.e in questi 30 anni mi sembra il minimo!

Pietro T. Commentatore certificato 03.01.13 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pisogna riesumarre la lecce di tagliolone! Ogni operaio morto zul lavoro, uno politiko al muro!
Feuer! Un testa ti kazzo in meno, baccota ti aria pura in piu'! Kosto? Poco soldi solo ti pallottolina und buko in zimiterio!

Hans von Kleist 03.01.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

chi vota bersani ed il pd e' una capra politica ....di tipo masochistico
chi vopta monti soffre di psicopatia a sfondo mistico-religioso
chi vota berlusconi ha bisogno del medico

VOTA 5 STELLE E STAI SERENO

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 03.01.13 11:05| 
 |
Rispondi al commento

dopo il crollo del muro di Berlino, quando era il momento di riunificare l'Italia, di semplificare, di smettere di pagare i danni di guerra cosa hanno fatto ?

la bicamerale di D'Alema, e con quali risultati ?

zero, e abbiamo perso un treno, noi, loro no

arriva la crisi finanziaria del debito, siamo falliti arriva Monti con pieni poteri e cosa fa ?

ci tassa, ovvio, e poi, allunga l'età pesnionabile e poi ?

zero, e abbiamo perso un altro treno

io non so quando arriverà la prossima occasione, non prestissimo comunque, possiamo solo testomoniare le occasioni perdute in Italia, altro che ideologie del kaiser


Ah! ah! che Troia che sono!
Mezz'ora che mi Pregate di star Zitta, che il Nemico m'Ascolta!

:)

enrico w., novara Commentatore certificato 03.01.13 11:01| 
 |
Rispondi al commento

La Verita' s'impone da se'.

Attendo Fiduciosa.

enrico w., novara Commentatore certificato 03.01.13 10:59| 
 |
Rispondi al commento

..ma, dopo il discorso di fine anno di Napolitano, alla luce della verità che ci dice che il tacchino non festeggia mai il natale,
la delusione manifestata, la dichiarata sopravvalutazione di Monti per troppa fiducia, le mancate riforme istituzionali,

ora

chi è l'unico tacchino istituzionale che può festeggiare il natale in Italia
risposta: il Presidente della Repubblica, quello che finito il mandato se ne va, senatore a vita

ve lo dice lui che sono necessarie, l'unico che può e vuole farlo, tanto è già morto e messo nel congelatore

credetegli


Grazie di aver Inviato...

Lo fate per Proteggermi.
Come l'Ultimo dei Mohicani...

enrico w., novara Commentatore certificato 03.01.13 10:55| 
 |
Rispondi al commento

"...grazie di aver inviato...".

Certo, almeno so che mi leggete e non è per Tutti.
Forse son troppo Brinata, come Ortica.

Ma non è così che mi Scaldate.
Anche se Vi capisco.
Io capisco sempre Tutti.
Ma non son quasi mai Compreso.
Non me ne da piu' problema, so che sopravvivero' a me stesso.
Di meglio, non avrei potuto avere.
Che mi Frega dei Burattini che non Crescono?
I Giganti son stati Divorati dai Nani.
Ma i Burattini dei nani e dei Giganti, ancor fanno Teatro.

Ciao, un Bacio dalla Vostra Puttana PreFerita.

enrico w., novara Commentatore certificato 03.01.13 10:53| 
 |
Rispondi al commento

"Ho diretto molti cantieri edili di medie dimensioni e ho comunque lavorato
in cantieri di grandi opere pubbliche, fortunatamente mai mi è capitato un
morto durante le lavorazioni, ma qualche infortunio si, pochi, al massimo
una decina compreso me. Il problema della sicurezza in senso reale
purtroppo è affidato al buon senso di chi opera realmente e alla direzione
che non deve assolutamente mandare gli operatori allo sbaraglio, senza
pensare, che per avere produttività in più (discorso non sempre reale) si
mette a repentaglio la vita di un padre di famiglia. Io, quando c'era da
fare lavori ad alto rischio ho sempre operato, io, in prima persona, mai
delegato nessuno, la mia coscienza era più forte della paura. Purtroppo
dopo la riforma dell'art. 18, penso che molti padri di famiglia sotto il
ricatto del licenziamento (perchè in Italia esiste davvero) dovranno
esporsi a tali rischi, spero che l'anno prossimo i numeri del conteggio
consuntivo mi diano torto marcio e che quello che appena adesso ho
espresso, frutto del mio personale pensiero, rimanga solo un ipotesi.
Auguri a tutti i lavoratori onesti, buon 2013. "

sasà 03.01.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Certo ce ne vuole di faccia per chiamare fazioso chi denuncia la gravità delle morti sul lavoro!
Da un articolo di Eva Franceschini su un giornale di Padova, si legge che tra il 2010 e il 2012 i feriti per incidenti sul lavoro sono stati 43.000, soprattutto nel manifatturiero, e molti di questi gravemente invalidanti.
Impressionanti i dati a livello nazionale:
1546 infortuni mortali nel 2001
920 nel 2011, sono diminuiti a causa della crisi e della chiusura di tanti posti di lavoro, ma i dati dicono che ogni giorno "2.000 lavoratori subiscono traumi con conseguenze fisiche, psicologiche o economiche. E ogni anno sono almeno 4.000 i lavoratori vittime di invalidità permanente".

E sono altissimi i dati sulle malattie professionali, che, secondo l'Inail, sono salite da 26.745 del 2006 a 42.397 nel 2010.

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ognuno di noi convinca un altro altra a voatare 5 stelle........e stiamo sereni
chi vota bersani e' una capra politica

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 03.01.13 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

provo pena per tutti i grillini che a causa delle pezze al culo sperano di cambiare qualcosa. due domande:
1) qual'è un paese secondo voi dove le cose funzionino bene?
2) avete mai un avuto un'idea o sviluppato un ragionamento da soli senza che vi fosse suggerito?
ogni settimana scoprite che il pegigor male dell'italia è l'euro/il parlamento/il conflitto di interessi, e poi pensate pure di essere in diritto ad avere un opinione pur non sapendo un cazzo della materia ed avendoci pensato solo perchè casalecchio ha bisogno di generare traffico.
povera italia e poveri voi, ho compassione per vite tanto mediocri

tedomondo scrofalo 03.01.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se beppe non si fa conoscere anche al di fuori del computer davvero saremo morti di fame,infatti chi non ha il computer dice che già sta prendendo soldi dello stato per la sua politica,e forse vero?

luciano r., faicchio( bn) Commentatore certificato 03.01.13 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E anche per i disabili sarà un anno drammatico

http://www.disabili.com/legge-e-fisco/articoli-legge-e-fisco/27443-invalidita-per-la-pensione-fara-cumulo-anche-il-reddito-del-coniuge#.UOVG6g8lrZI.facebook

ROBERTO GIANANTONI 03.01.13 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Gnente,gnente,c'ho probblemi a posta'??

er fruttarolo Commentatore certificato 03.01.13 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Monti in cambio delle tasse noi vogliamo il welfare. zero welfare zero tasse. I soldi per ripianare il bilancio chiedili ai politici arricchiti a spese nostre. Questa è la riforma che vogliamo

Paola F. Commentatore certificato 03.01.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Politici non credibili
Cari italiani, è cominciata la campagna elettorale. ma anche se dite cose giuste e vere.
non siete credibili . A Roma i muri sono pieni di manifesti
con la faccia di Pier Luigi Bersani,e, accanto
la scritta:"L'Italia giusta". Ma per un Italia giusta, ci vogliono uomini giusti,e gli uomini giusti non posso essere coloro che hanno approvato leggi ingiuste e sostenuto un governo ingiusto.

Di Renato Pierri

Articolo publicato su libero affari.
Parole sante ,sante parole... Vale non solo per lui.

angelo.I 03.01.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con il calo dello spread, sta passando il messaggio che l'imu, la patrimoniale tascabile voluta da Tremonti e anticipata da Monti, rappresenti il conto che gli italiani devono pagare per rimanere nell'euro, che sia finita qui con i prelievi, ed effettivamente i miliardi entrati sono tanti
non ci possono proprio credere che ci saranno altri prelievi perchè non li hanno,
vabbè avremo il 22% di iva a giugno ma in fondo, pensano, che mi frega, basta non comprare, basta usare meno l'auto, se questi sono i sacrifici, si possono sopportare, non è poi la fine del mondo,

intanto l'economia crolla,

e così riprendono quota nei sondaggi, senza che, Casini (ah già la famiglia) Bersani (boh) Monti (l'euro) Berluska (ritoglie l'imu) abbiano detto una parola chiara che sia una su quale sia il loro programma di governo, QUALE ITALIA IMMAGINANO, QUALE' LA LORO VISIONE, e nemmeno la diranno in futuro, è troppo complesso il loro programma non si può ridurre a 5 minuti di comparsata tv, dai su, pensa a lavorare

noi, nel frattempo finiremo sotto un ponte o un marciapiede, uno alla volta, a fin di bene, sacrificati sull'altare dell'euro in questa guerra di religione di stampo monetario tra euro e dollaro per permettere domani a Casini, Bersani e Monti di siedere al tavolo dei vincitori.


BG

(Buona Giornata)


Politici non credibili
Cari italiani, è cominciata la campagna elettorale. ma anche se dite cose giuste e vere.
non siete . A Roma i muri sono pieni di manifesti
con la faccia di Pier Luigi Bersani,e, accanto
la scritta:"L'Italia giusta". Ma per un Italia giusta, ci vogliono uomini giusti,e gli uomini giusti non posso essere coloro che hanno approvato leggi ingiuste e sostenuto un governo ingiusto.

Di Renato Pierri

Articolo publicato su libero affari.
Parole sante ,sante parole... Vale non solo per lui.

angelo.I 03.01.13 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Bazzoni, sa che cosa mi hanno risposto quando ho fatto presente questo fenomeno a gente di media istruzione? Che quando si esce di casa alla mattina per andare a lavorare si può morire per qualsiasi accidente e che la morte non si può prevedere, anche con le migliori leggi a disposizione!!

M. Mazzini 03.01.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento

GINSENG? «NO GRAZIE, UN ESPRESSO» - Napolitano non si è lasciato sedurre da varianti esotiche in fatto di caffè. I proprietari del Gambrinus, visto il freddo, hanno offerto a lui e alla signora Clio una bevanda al ginseng ma il presidente ha gentilmente declinato per rivendicare il suo espresso doc.

I lettori del Corriere, increduli, non hanno perso molto tempo commentando così:

- Caffè o gingseng? Ecco una grande notizia, ora gli Italiani saranno più sereni per tutto il 2013.

-ho riletto perchè pensavo di essermi perso un pezzo dell'articolo.... era davvero tutto lì Scusate non so cosa sia questo, ma sicuramente non è giornalismo

- sembra di essere in Africa, non si sa bene perchè , ma i nostri giornali parlano del presidente che non prende il ginseng ma il caffé.

- quanti sorsi ci ha messo per finir eil caffè o quante volte lo ha mescolato o quanto zucchero (mi raccomando, vogliamo i mg precisi!) ci ha messo dentro non lo si può sapere?! Notizia del tutto inutile! Ah, tanto epr la cronaca, io ho appena bevuto un'aranciata...ora chiamo l'ANSA e informo il mondo!

http://www.cadoinpiedi.it/2013/01/02/lo_scoop_del_corriere_su_napolitano.html

E NOI GLI DIAMO ANCHE DEI SOLDI PER RESTARE APERTI!!!!(i giornali)

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 03.01.13 10:22| 
 |
Rispondi al commento

senza morti sottopagati,come pensate che possa vivere gente come Lapo El cane & CO.???

simone stellini Commentatore certificato 03.01.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=397376663680220&set=a.265378653546689.64522.265377373546817&type=1&ref=nf

Er Caciara - Roma .............. Commentatore certificato 03.01.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Vogliono la mia Casa.
Vogliono i miei Figli.
Vogliono il mio LAvoro.
Vogliono mio MArito.
Vogliono i miei Gioielli.
Vogliono il mio Dio.
Vogliono Ammazzarmi.
Vogliono la mia Messa.
Vogliono mio Padre.
Vogliono mia Madre.
Vogliono i Laidi in Politica, in Banca, in Chiesa.

Vogliono i Dieci Comandamenti.
Voglion Stuprar la Madonna, Vergine.

Io rimango me Stessa.

enrico w., novara Commentatore certificato 03.01.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

articolo estremamente fazioso che tende a generalizzare delle situazioni molto complesse....

si parte dal presupposto che le morti che avvengono sui luoghi di lavoro siano da ricondurre unicamente ai datori di lavoro.
Processi e carcere, è questo il deterrente?
Si, forse lo è per far abbandonare definitivamente l'idea di aprire un'impresa ad un potenziale datore di lavoro...
La soluzione è presto fatta: niente datori di lavoro, niente lavoratori, nessuna morte sul posto di lavoro...meglio di così!

Molto spesso le informazioni e gli strumenti di prevenzione vengono dati, con costi enormi per le aziende, ma puntualmente disattese da chi per primo dovrebbe farne tesoro...

Eros F 03.01.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tristezza le morti sul lavoro...

Riccardo 03.01.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

"Si chiama PTSD (Disturbo Post Traumatico da Stress) ed è l'etichetta per identificare l'impatto degli eventi avversi sulla gente comune. Questo significa che le normali risposte a eventi catastrofici spesso sono state interpretate come disturbi mentali." (Herb Kutchins& Stuart Kirk, autori di 'Making Us Crazy')

Com'è stato ben documentato in questa stessa sede investigativa, i militari sono a un bivio per quel che concerne la salute mentale. I soldati muoiono di suicidio e di inspiegabili morti improvvise a livelli record - addirittura epidemici - un'epidemia che sembra trarre origine dai quasi 2 miliardi di dollari che il Dipartimento della Difesa (DoD) e l'Ufficio Reduci hanno speso in antipsicotici e ansiolitici nell'ultimo decennio, nonostante i ripetuti avvertimenti circa il rischio di mania, psicosi, suicidio e morte legati al loro uso, e nonostante gli stessi criteri del DoD squalifichino gli antipsicotici come il Seroquel.

Considerato che sotto la consulenza dei professionisti della salute mentale i suicidi e le altre morti inspiegabili sono ancora in aumento, ci si chiede come mai i vertici militari continuino ad ascoltare coloro che, con ogni evidenza, sembrano aver fallito miseramente?
Nonostante dal 2009 il personale della salute mentale sia raddoppiato in Afghanistan, un'indagine sulla salute mentale dei soldati impiegati, ha rivelato che i livelli di stress tra i membri in servizio in Afghanistan è quasi triplicato tra il 2005 e il 2010.
Per capire perché il Pentagono sembri essere soddisfatto del fatto che i nostri soldati siano etichettati come malati mentali, e quindi rimpinzati con cocktail di psicofarmaci, occorre prima riconoscere il sempre crescente ruolo e interesse della Comunità psichiatrica all'interno delle gerarchie militari.

http://disinformazione.it/drogare_soldati.htm

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 03.01.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

L’ex presidente del DSM si scusa per aver creato “false epidemie”
Allen Frances presiedette al DSM-IV, rilasciato nel 1994. Ammette ora che si trattò di un errore enorme il quale portò a diagnosticare malattie mentali in persone del tutto sane.
Il DSM-IV “…involontariamente contribuì a tre false epidemie: il disturbo da deficit dell’attenzione, l’autismo e il disturbo bipolare infantile”, scrive Allen in un articolo del Los Angeles Times.
Egli continua dicendo:
La prima bozza della prossima edizione del DSM … è piena di suggerimenti che moltiplicheranno i nostri errori ed estenderanno drammaticamente la portata della psichiatria nel dominio sempre più piccolo della normalità. Questa monopolizzazione della normalità potrebbe potenzialmente creare decine di milioni di innocenti scambiati per dei malati mentali.
Tutti questi disturbi fabbricati, naturalmente, si traducono in un certo numero di falsi positivi. Come Allen scrive:
La “sindrome da rischio di psicosi” avrebbe utilizzato la presenza di pensieri strani per prevedere un futuro episodio psicotico. La previsione, però, risulterebbe sbagliata almeno tre volte su quattro - in questo modo molti ragazzi riceverebbero, erroneamente, farmaci che causerebbero loro un enorme aumento di peso, il diabete e un’aspettativa di vita ridotta.
Ma questo è il punto di psichiatria: prescrivere farmaci a persone che non ne hanno bisogno.
Immaginate: un intera industria che poggia sul nulla!
E sì, c’è bisogno di immaginarlo perché nulla all’interno dell’industria farmaceutica è reale.

L’industria della psichiatria moderna è ufficialmente impazzita. Praticamente ogni emozione vissuta da un essere umano - tristezza, dolore, ansia, frustrazione, impazienza, eccitazione - saranno classificate come “disturbi mentali” che necessitano di un trattamento chimico (ovviamente, tramite prescrizione farmacologica).


http://disinformazione.it/dsmV_emozioni.htm

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 03.01.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento


Si consolida l’area centrista, cresce la sinistra radicale e il Pdl. Crolla il M5S di Beppe

Grillo in caduta libera. Il MoVimento di Beppe Grillo sembra il partito più esposto alla polarizzazione del confronto elettorale. Dopo aver sfiorato quota 20% negli ultimi mesi, la discesa in campo di Berlusconi e Ingroia, le polemiche interne sulla democraticità del M5S e qualche uscita fuori luogo dell’ex comico, oltre al flop delle “parlamentarie”, hanno portato ad un calo vistoso delle preferenze in meno di un mese. Secondo Tecnè, oggi il MoVimento si attesterebbe al 16%, mentre secondo l’Istituto Piepoli sarebbe addirittura crollato all11%.

http://www.dirittodicritica.com/2013/01/03/sondaggi-pd-monti-grillo/

------------------------------------------


La ricerca Tecnè conferma che il Movimento 5 Stelle è il contenitore per chi ha abbandonato i partiti principali. Il bacino elettorale di Grillo è, infatti, composto per il 46% da delusi del centrodestra e per il 32% del centrosinistra.

http://www.t-mag.it/2012/12/19/ricerca-tecne-identikit-dellelettore-2013/
-------------------------------------------

CHE BELLO, NON SAPEVO DI ESSERE PIU' FASCISTA CHE COMUNISTA...PIU' UNA PICCOLA PERCENTUALE DI CENTRO/NON SO/INDECISO ????........

QUINDI, DA ADESSO STATE ATTENTI!!!!!!ITALIANI!!!!!


:(


Mr Worf ., VG Commentatore certificato 03.01.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato che non si voglia vincere.
Riuscire a portare in parlamento un centinaio di eletti 5 stelle (se ci si riesce) non servirà a nulla. La casta è impunita e sfrontata. La casta ha il pelo sullo stomaco e la faccia di bronzo.
Ormai tutti gli italiani sanno a proprie spese che la casta non ha rinunciato a nessuno dei suoi privilegi nonostante le fortissime pressioni di tutta l'opinione pubblica.
100 Eletti 5 stelle non cambieranno di una virgola le cose. 100 Eletti 5 stelle faranno semplicemente quello che negli ultimi anni ha fatto Di Pietro. Una opposizione forte a parole ma del tutto improduttiva nei fatti.
Per mandarli a casa bisogna vincere le elezioni.
Per vincere le elezioni la rete e il blog non bastano.
Con la rete e con il blog si può raggiungere circa il venti percento della popolazione votante.
Con le conferenze ed i comizi in giro per l'italia si può raggiungere il due per cento della popolazione dei votanti.
Se Grillo avesse il dono dell'ubiquità e riuscisse a fare un comizio in ogni comune d'italia al massimo potrebbe raggiungere il 10% della popolazione.
Se nonostante questi limiti 5 Stelle è arrivato dove è ora, significa che nonostante tutto gli italiani sanno ancora capire e scegliere.
Questo è un momento unico ed irripetibile.
Gli italiani sono talmente stanchi e nauseati dalla politica che un programma come quello 5 stelle avrebbe la quasi totalità dei consensi.
Alle primarie del PD ha vinto Bersani. Quanti di colori che hanno votato Bersani hanno potuto ascoltare in TV o dal vivo un comizio di Renzi? Quasi nessuno.
Per raggiungere tutti gli italiani e spiegare loro come stanno davvero le cose (e Grillo in questo è molto efficace) è indispensabile usare il mezzo televisivo. E se anche all'improvviso Grillo rinsavisse e si buttasse in TV, c'è troppo poco tempo per arrivare a tutti.
Ma si può arrivare a molti.
Senza TV si resta fermi al palo e non sarà possibile nessun miracolo.
Non siamo in Islanda dove la rete arriva al 95% della popolazione.

F. Quinto 03.01.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo solo per il Colonnello Stevens.
In fondo è l'Ultimo ad esser rimasto se stesso, col cuore Gonfio.
Altri, non meritan l'attenzione che reclamano, a torto.
Non amo Monti, la Fornero.
Non hanno Cuore: son Temuti, al piu'.
Perchè posson creare Rovina.
Il Potere del Cuore, Ripara...

Non parlo piu', non ha Senso, oggi in questa Logorrea MArrone, ch'esce d'ogni dove, sommerge, entra nelle Case dalle Scatole della Merda, Pc di merda, Chiese piene piu' di Merda che di Santi e Dio, Imprigionato nel Tabernacolo.
Mentre i Figli Muoiono nelle Strade, nelle Miniere,
appesi alle Travi dove i Benpensanti han apposto le Corde.

Ora stan Impiccando con Corde di Pianoforte, Violino.

Forza, la Pace viene dalla Giustizia del Cuore.
E' dentro di Voi.
Al limite, ve ne dono un poco della mia.
Buona Giornata!

enrico w., novara Commentatore certificato 03.01.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando non partirà la classica telefonata al Datore di lavoro: STIAMO ARRIVANDO.......PREPARATEVI!, il problema non si risolverà.
Comunque la colpa è anche nella nostra educazione, che non pretende la sicurezza sul lavoro.

MASSIMO dd (), cava de'tirreni Commentatore certificato 03.01.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Signori è un apiaga che va sconfitta con l'educazione e con la repressione del reato certa. Si colpisce sempre l'anello più debole, il lavoratore e oggi il tecnico che deve sempre mediare. Poi si fa molta moltissima carta. E la sicurezza rimane lì! Detto da uno che ha studiato anche normative inglesi e visto lavorare all'estero. La sicurezza nn è perfetta neanche all'estero, però fanno più concretezza. Quindi come dice il post, occorre controllo, educazione e certezza pena per i veri responsabili.
Spingiamo per maggori controlli......per il momento....

Lele i-perclorato () Commentatore certificato 03.01.13 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Saluto il M5S, credo anch'io che le leggi non possono fare molto specie se complicate e ignorate, solo la scuola fin dalle elementari deve dare l'educazione alla sicurezza. Poi c'e' un altro fatto: il sistema delle offerte al ribasso comporta per l'impresa la massima riduzione delle spese ma visto che il costo del lavoro e del materiale e' quello che e' si va a risparmiare sulla sicurezza del lavoratore. Piu' coscienza e conoscenza.

Francesco C., megliadino san fidenzio (PD) Commentatore certificato 03.01.13 09:39| 
 |
Rispondi al commento

cacchio i morti sul lavoro per il 6 per cento sono impiegati?
Mi spiegate per favore la loro morte?

fausto 03.01.13 09:37| 
 |
Rispondi al commento

IL SISTEMA DI INFORMAZIONE TELEVISIVO ITALIANO

Signori, giochiamo una partita truccata..I direttori sono scelti dai partiti che dettano la loro linea editoriale ai giornalisti..Andare in TV nn ha senso.. L'informazione televisiva sfonderebbe in due secondi qualsiasi persona per bene e anche particolarmente brava nel comunicare..Magari ti fanno anche parlare ma subito scatterebbe una caterva di servizi in trasmissione per due giorni a cercare di svilire e smontare tutto..Poi il voto degli italiani nn è un voto libero di opinione, ma è un voto dettato spesso da logiche clienterali..solo chi è libero da interessi di parte può votare 5 stelle..Accontentiamoci di andare in Parlamento che già, di questi tempi e per come siamo messi, è già tanto..!!

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 03.01.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALLE PRIMARIE DEL PD HANNO VINTO I VECCHI DINOSAURI, I LORO GALOPPINI, LE AMANTI DEI SEGRETARI REGIONALI , CAPACI SOLO NELLA FELLATIO, E GLI AVVENTURIERI CAPACI DI SPENDERE 30 MILA EURO PER LA CAMPOAGNA ELETTORALE. IN ALCUNI SEGGI ALLE 21,00 , DOPO LA CHIUSURA , IL PADRONE DELLE TESSERE HA VOTATO CENTINAIA DI SCHEDE SENZA CHE I CITTADINI SI SONO RECATI ALLE URNE.
QUESTI PORCI , POI, SI PERMETTONO DI SINDACARE SULLA DEMOCRAZIA ALTRUI.
UN CENTROSINISTRA DI PUTTANE, BOCCHINARE, FROCI, VENDITORI DI MUTANDE, AVVENTURIERI SENZA SCRUPOLO E BORSEGGIATORI DI DEMOCRAZIA

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 03.01.13 09:27| 
 |
Rispondi al commento

GLI IMMORTALI DELLA CASTA E IO PAGO

Negli ambulatori del Parlamento 60 camici bianchi a 2 milioni di euro all’anno

Con una nuova delibera datata 18 dicembre, Palazzo Madama punta a rafforzare ulteriormente il presidio di cardiologi e infermieri interni: aperte le selezioni per altri cinque cardiologi e altrettanti tra anestesisti e rianimatori.
Da il fatto quotidiano 03.01.13

gigio 03.01.13 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NICHI VENDOLA E' PEGGIO DEL SUO PADRONE POLITICO , BERSANI. TUTTI E DUE HANNO VENDUTO QUEL CHE RESTA DELLA SINISTRA ITALIANA A MONTI , ALLE BANCHE, ALLA FINANZA EUROPEA.
CHI VOTA PER QUESTI SOFISTICATORI DI DEMOCRAZIA DA FORZA ALLA PORCILAIA PARTITOCRATICA.
A BERSANI E VENDOLA NULLA IMPORTA DI TE, DEI TUOI FIGLI, DELLA TUA FAMIGLIA , DEL TUO LAVORO, DEI TUOI BISOGNI.
DAGLI UN CALCIO NEL CULO: VOTA 5 STELLE E STAI SERENO

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 03.01.13 09:19| 
 |
Rispondi al commento

2
Monti sostiene addirittura sfacciatamente il sistema Marchionne,che se ne frega dei diritti del lavoro e impone un sistema padronale sfacciato e bieco che calpesta addirittura le sentenze della magistratura
Bersani non fa che ripetere che proseguirà l’Agenda Monti.Ma l’Agenda Monti è la cosa più vergognosa e sporca che si sia mai vista nei 65 anni di storia della Repubblica.E’ la prevaricazione ultraliberista della classe dei padroni su quella dei lavoratori,è la cancellazione di un secolo e mezzo di lotte operaie,la negazione stessa del diritto di lavoro a favore del profitto e dello strapotere dei più forti.Se ne frega dei morti sul lavoro. Se ne frega della sicurezza e della salute (basterebbe vedere l'anticostituzionale decreto Clini sull'Ilva)
"Eppure si muore dove non c’è sicurezza.Si muore dove non c'è controllo.Si muore dove c'è lavoro sommerso.Ecco perché si muore così tanto in Italia: patria di un sistema raccapricciante e arretrato di lavoro"
E cosa fa l’Agenda Monti per impedire tutto questo?Uccide il lavoro,prima ancora del lavoratore.
Ma davvero è questo sistema che noi vogliamo continuare?
Quando si parla di lavoro nero i numeri sono impressionanti. 12 posti di lavoro su 100 sono irregolari,e al Sud va peggio. Lavoro nero: 30% nord, 50% al centro, 90% al sud. Con una perdita del 17% sul Pil. Dicono forse qualcosa Monti,Bersani,Vendola?
"In un Paese civile il lavoratore ha il diritto di essere informato,ha il diritto di pretendere che sul proprio posto di lavoro sia fatto un adeguato lavoro di prevenzione,ha il diritto di lavorare in un posto sicuro,sempre e in ogni momento controllato".
E cosa fa Monti?Appoggia il perverso sistema Marchionne!!Posso ricordare che Marchionne ha avuto il sostegno di D’Alema e di Fassino? E che Bersani vuole continuare tutto questo?
Si pensi che l’Ue ha imposto al nostro Paese di ridurre del 25 % gli incidenti sul lavoro entro il 2012. Pensate che col sistema Monti-Bersani ci riusciremo?

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 09:17| 
 |
Rispondi al commento

ehi tu, cittadino italiano, quando andrai al seggio non farti fregare dai discorsi televisivi. in realta' sono tutti ugualia : casini e bersani , monti e berlusconi, tutti ugualia.
vota 5 stelle e srtai sereno......le facce di merda le mandiamo a casa....almeno un centinaio.
e poi avremo in parlamento centinaia di cittadini come noi che ci informano, combattono e propongono leggi anti casta ed anti privilegi.
forza beppe viva il movimento

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 03.01.13 09:14| 
 |
Rispondi al commento

1
Un tempo l’Italia era il 7° paese più industrializzato del mondo,poi la successione di catastrofi come i governi B e il governo Monti con una casta politica che è la più corrotta d’Europa ci ha portato a finire tra i paesi a rischio di default e anche se Monti giura che siamo in salvo ma la sua cura sadica e ultraliberista ha arricchito banche e evasori ma ha immiserito classe povera e media
In particolare è crollata la produzione,non si vedono quasi più cantieri,sono fallite le imprese, si è ridotta l’offerta di lavoro, i livelli di disoccupazione sono diventati doppi di quelli europei;si pensi che l'Italia fa parte del gruppo di Paesi europei nei quali i disoccupati di lunga durata (almeno 24 mesi) superano il 45% del totale dei disoccupati.Tra questi è compresa quella quota di inattivi o scoraggiati che non cercano nemmeno più lavoro.In Europa questo dato oscilla attorno al 4% degli inattivi,in Italia supera il doppio. Ma non tutti i soggetti europei sono stati colpiti in egual modo dalla crisi. La Germania,che comanda l’economia europea, si è arricchita grazie ad essa, toccando il suo minimo storico di disoccupati, e il sistema bancario europeo ci è andato all’ingrasso ricevendo ben 4.500 miliardi che ha dilapidato in speculazioni finanziarie senza investirli nell’economia reale, fregandosene del fatto che erano stati strappati al welfare e alla vita della gente.In queste condizioni di recessione uno si aspetta che i morti sul lavoro italiani siano diminuiti,a causa della mancanza di lavoro,e invece no.Nel 2010, i morti sui luoghi di lavoro erano 307. L'anno dopo 430.Un aumento del 13%. Siamo un Paese in cui il numero delle morti bianche cresce inesorabilmente giorno dopo giorno. E cosa fa il Governo Monti? Attacca proprio il lavoro. Attacca l’art. 18.Cerca di smantellare i sindacati e la contrattazione collettiva. Non attacca mai il lavoro nero.

segue

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 09:11| 
 |
Rispondi al commento

LA SICUREZZA
Per vincere una gara d'appalto, una commessa, etc sempre si instaura una gara al ribasso (io direi al massacro) tra i concorrenti...Un' azienda piccola,magari che lavora nel privato, che già paga fior di tasse e che è allo stremo, figurati se si può accollare in queste condizioni gli oneri per la sicurezza..sulla carta sicuramente si.. di fatto è un 'utopia..Poi alla fine dipende sempre per chi lavori e quanta sensibilità hanno queste persone.. Pià controlli? Mettiamo e riconvertiamo i lavoratori inutili di tutte le pubbliche amministrazioni che però o sono facilmente corruttibili oppure bloccano lavori e commesse per cazzate incredibili..e quello sarebbe un altro problrma..In Italia, come al solito, va rifondato tutto..Le chiacchere in televisione dei politicanti al soldo di confindustria poi sono deleterie peggio di un epidemia di colera..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 03.01.13 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Il 21 novembre scorso è stato notificato all'Italia il parere motivato della Commissione europea, in merito alla procedura d'infrazione 2010/4227, sollevata in seguito alla denuncia di Marco Bazzoni, Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). La procedura d'infrazione riguarda la non conformità delle normative nazionali di recepimento della direttiva 89/391/CEE sull'attuazione di misure per la tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.http://www.zerorischi.it/home/index.php?option=com_content&view=article&id=409:leuropa-accusa

mimi moallem 03.01.13 09:08| 
 |
Rispondi al commento

la spesa per armi nel mondo e' stata nel 2012 di 1634 miliardi di dollari.
Ne sarebbero bastati 170 di miliardi per porre fime al flagello della "fame nel mondo", ovvero alla piaga dei 20 000 bambini all'anno che muoiono per la fame.

Con la cifra che si spende ogni anno per armamenti, potremmo tranquillamente interrompere i flussi migratori per esempio, annullare in un colpo il problema della fame, della poverta' e dell'immigrazione.

... Purtroppo a quanto pare chi decide come spendere quei soldi (ricordate che l'Italia ha appena speso 20 miliardi in aerei da guerra coi voti di pd e pdl?) non ha interesse che si risolvano quei problemi, anzi, piu' i popoli sono nemici piu' sono contenti.

Il movimento 5 stelle propone un modello nuovo di democrazia(In realta' e' gia' applicato benissimo in nazioni come Svizzera e Danimarca), che toglie potere ai politici e partiti per darlo direttamente ai cittadini, che non hanno nessun interesse alle guerre contro i piu' deboli.

Per esempio impone che spese del genere vengano prima sottoposte all'approvazione dei cittadini tramite referendum, in modo che i partiti non possano fare sempre il bello e il cattivo tempo.

Alessandro Crapanzano - Belfast Commentatore certificato 03.01.13 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia abbiamo morti sul lavoro di serie A e serie B,C, ecc...
Quando qualche "servitore dello stato" in divisa ,facendo il lavoro per cui è pagato, perde la vita, tutti i tromboni di stato e no ,giù a sproloquiare sulla dedizione al dovere e sul sacrificio che queste persone fanno, con l'immancabile minuto di silenzio negli stadi e dirette tv per l'arrivo di salme.
A quando pari dignità per tutti i lavoratori, con e senza divisa?

mauro cardoni, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.13 09:02| 
 |
Rispondi al commento


la spesa per armi nel mondo e' stata nel 2012 di 1634 miliardi di dollari.
Ne sarebbero bastati 170 di miliardi per porre fime al flagello della "fame nel mondo", ovvero alla piaga dei 20 000 bambini all'anno che muoiono per la fame.

Con la cifra che si spende ogni anno per armamenti, potremmo tranquillamente interrompere i flussi migratori per esempio, annullare in un colpo il problema della fame, della poverta' e dell'immigrazione.

Purtroppo a quanto pare chi decide come spendere quei soldi (ricordate che l'Italia ha appena speso 20 miliardi in aerei da guerra coi voti di pd e pdl?) non ha interesse che si risolvano quei problemi, anzi, piu' i popoli sono nemici piu' sono contenti.

Il movimento 5 stelle propone un modello nuovo di democrazia(In realta' e' gia' applicato benissimo in nazioni come Svizzera e Danimarca), che toglie potere ai politici e partiti per darlo direttamente ai cittadini, che non hanno nessun interesse alle guerre contro i piu' deboli.

Per esempio impone che spese del genere vengano prima sottoposte all'approvazione dei cittadini tramite referendum, in modo che i partiti non possano fare sempre il bello e il cattivo tempo.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 03.01.13 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Alle parlamentarie del Pd sono andati a votare soprattutto quelli con le tessere comprate , solo un milione due in meno rispetto alle primarie ( da riflettere) . Ieri sul Fatto è stata pubblicata una lunga lista di “impresentabili”, politici del Pd che hanno avuto a che fare o che hanno ancora qualche questione aperta con la giustizia. Eppure sono stati presentati alle primarie ed hanno ottenuto molti voti al punto da essere nei primi posti nelle liste .Se ci aggiungiamo i vecchi dinosauri che saranno nella lista bloccata ( un centinaio) la chiara sensazione di presa per i fondelli è cosi forte che oggi lo stesso Felice Casson , PD ex magistrato dichiara : “Gli impresentabili vanno cacciati fuori dalle liste”.
Ce ne sarebbe abbastanza per riempire giornali ed organizzare decine di puntate di Servizio Pubblico , Ballarò , Piazza pulita , Report , Otto e mezzo , Agorà e compagnia bella , .
No ,statene certi ,non succederà !
Le scimmiette “ ASSERVITE” suddette ,continueranno a tessere le lodi per un PD democratico e virtuoso che primo partito nella storia nazionale ha fatto le parlamentarie , tanto in TV e sui giornali il M5S non è rappresentato e quindi possono far passare tutte le menzogne che vogliono senza temere alcun contraddittorio , se non è dittatura questa !.

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.13 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 2013 è cominciato ma, indifferente al tema del Blog, Giovannino che oggi si firma Enrico Maria Conte, ha ripreso a spammare l'unica cosa che gli interessa: il suo odio razzista di marca leghista a extracomunitari, islamici, meridionali e rom.
Ma possibile che non si trovino 5 persone sulle 30.000 che ogni giorno leggono questo blog che lo bannino ora e per sempre e che si debba veder continuare questa monnezza?

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 03.01.13 08:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la strage continua mentre questi "giocano" al risikoelezioni..!l'esercito serve quì...!e non altrove...
Basta con la "sicurezza" intrisa di burocrazia..mille adempimenti inutili sulla carta..caterbe d'enti...servono regole certe,chiare,semplici e in particolar modo stabilire dei criteri di verifica e controllo delle capacità professionali dei titolari.
Chiunque intende aprire un attività dovrebbe superare un esame di "idoneità" sull'aplicazione delle leggi relative alla sicurezza, oppure avere un consulente specializzato con esperienza.
Un unico "codice" diviso per categorie.
Un altro cosa importante è eseguire la "verifica" d'inizio attività e cioè un controllo sull'attrezzatura minima necessaria di cui una persona deve dotarsi necessaria a svolgere la propria attività.
Chiunque intenda utilizzare macchinari particolari a nolo/propri deve esibire "patentini" specifici..come per piattaforme aeree,gru,escavatori,carreli sollevatori..ecc.


napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 03.01.13 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Sì, fa scena parlare di priorità sicurezza sui luoghi di lavoro....ma informo gli ignoranti che la Legge c'è già, è molto ampia , molto dettagliata e completa.
Gli imprenditori onesti hanno applicato le direttive da anni ormai.... e togliendo quelli che se ne fregano delle leggi e fanno ciò che vogliono che contenere i prezzi al cliente, per gli altri l'unica cosa da aggiungere, rispetto alla legge vigente, è quella di mandare a casa i dipendenti, non farli lavorare e pagarli ugualmente!
Ripeto: gli imprenditori onesti E CE NE SONO TANTI, si sono già adeguati alla normativa ed hanno già applicato le direttive anche se a volte davvero cervellotiche.
Bisogna soltanto cercare i furbetti ...non c'è da fare altro.

Laura 03.01.13 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Monti :"Vedo la luce in fondo al tunnel " .
Sara' un treno merci che sta per investirci?

Pippo Depapero Commentatore certificato 03.01.13 08:37| 
 |
Rispondi al commento

firmiamo la petizione per il contante libero!!

un pericolo estremo nella cashless society: che in essa, nessun oppositore politico può più esistere. Se disturbi il potere vigente, esso ti neutralizza in silenzio, senza spararti per la strada né arrestarti di notte; ti condanna senza processo e senza appello. Senza che nessuno lo sappia. Togliendoti i bit-denaro. Il monitor del Bancomat ti risponde: «Carta di credito non riconosciuta», e tu sei un paria. A poche ore dal prossimo pasto che non potrai consumare, alla fame che piega ogni velleità di resistenza. Nemmeno potrai più chiedere l’elemosina di un panino, o il prestito di un amico. Non avrai nemmeno i soldi elettronici per comprare un biglietto e saltare sul primo treno


http://www.contantelibero.it/documenti/manifesto-contante-libero/

Claudio Dal bianco 03.01.13 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Internet gratis... sarebbe un sogno... da paese civile.
GIOVANI!!! Vi dovrebbe bastare questo per votare Movimento 5 Stelle.

Davide Z., San Giovanni Lupatoto Commentatore certificato 03.01.13 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici, buongiorno. Parliamo del caso RIOTTA.

Il mio è un invito, ai nostri amici candidati 5 Stelle al parlamento , alla riflessione sulle molteplici “scosse” informative che si susseguiranno fino al 25 febbraio.

Parliamoci chiaro! Il Terrorismo informativo di Riotta e company si moltiplicherà , e non solo sulla Repubblica. Altri quotidiani sono con il motore acceso per fare TERRORISMO MEDIATICO CONTRO IL MOV. 5 STELLE. Cito Il Giornale , giusto per centrare il più terrorista dei quotidiani ,in questo caso del centro-destra.

Perché fanno della disinformazione il cavallo di battaglia della campagna elettorale?

1)Perché non sanno fare altro.
2) Perché sperano di portare agli stazzi le pecorelle perse , gli elettori che li hanno abbandonati, e usano tutti gli ingredienti possibili, tra cui il più importante è quello DELLA PAURA. Ha sempre funzionato, non vedono nessun buon motivo per non utilizzarlo!
3)I partiti tradizionali sanno benissimo che i giovani, e i loro NONNI, voteranno per il M 5 Stelle, e utilizzeranno i colonelli-giornalisti per infiltrare informazioni CONTRO IL MOV.
4)Utilizzeranno anche i bei sentimenti, promesse, lavoro, la scapra destra, i 100 euro, e tutto l'armamentario classico. Non indigniamoci!

I nostri candidati NON possono avvicinarsi ai giornalisti , ne devono stare alla larga , il più possibile, contattarli E' COME METTERE LE DITA NELLA PRESA DELLA CORRENTE !

La strategia VINCENTE è quella finora attuata , il BLOG , face, e i siti del Mov. 5 Stelle.

Bastano !

Inoltre ci pensano i personaggi della politica sempre in TV a farci propaganda. Fanno cosi schifo che chi li vede VOMITA e pensa a come fare per toglierseli dai coglioni.

Claudio ., Sanremo Commentatore certificato 03.01.13 08:32| 
 |
Rispondi al commento

In questo Paese ormai è quasi tutto marcio, tutte le leggi sulla sicurezza, certicazioni di qualità, varie ed eventuali...servono solo per essere in 'regola' con le scartoffie, sappiamo tutti che troppo spesso i controllori avvisano del controllo i controllati ecc...ecc...!!....
Le poche Persone Perbene che ancora ci sono, fanno una fatica immane a fare il loro lavoro.
Serve un ricambio generazionale e di sistema, Urgente!!!,quindi, ho inviato la mia parte di sostegno al M5S, non dovrei dirlo ma lo dico per conferma a ciò che scrivo.

Un saluto a tutti anche a chi, troll o non so cosa, spesso, gli piace cancellarmi.


http://vimeo.com/56093731

http://www.youtube.com/watch?v=dLZTNKgwOW4

anib roma Commentatore certificato 03.01.13 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Bu.bu.bu.buuum! Bu.bu.bu.buuum!
Radio London - - - we send now a special message - - - blessent mon coer d'une languer monotone - - - - blessent mon coer d'une languer monotone - - - - we sent a special message - - - - - - -

Col. H. Stevens 03.01.13 08:22| 
 |
Rispondi al commento

MORTI BIANCHE

Chiamatele pure morti bianche.
Ma non è il bianco dell’innocenza
non è il bianco della purezza
non è il bianco candido di una nevicata in montagna
E’il bianco di un lenzuolo, di mille lenzuoli
che ogni anno coprono sguardi fissi nel vuoto
occhi spalancati dal terrore
dalla consapevolezza che la vita sta scappando via.
Un attimo eterno che toglie ogni speranza
l’attimo di una caduta da diversi metri
dell’esalazione che toglie l’aria nei polmoni
del trattore senza protezioni che sta schiacciando
dell’impatto sulla strada verso il lavoro
del frastuono dell’esplosione che lacera la carne
di una scarica elettrica che paralizza il cuore.
E’ un bianco che copre le nostre coscienze
e il corpo martoriato di un lavoratore
E’ il bianco di un tramonto livido e nebbioso
di una vita che si spegne lontana dagli affetti
di lacrime e disperazione per chi rimane.
Anche quest’anno oltre mille morti
vite coperte da un lenzuolo bianco.
Bianco ipocrita che copre sangue rosso
e il nero sporco di una democrazia per pochi.
Vite perse per pochi euro al mese
da chi è spesso solo moderno schiavo.
Carlo Soricelli

Grazie a Grillo per aver recitato una poesia sulle morti per infortuni sul lavoro sul mio dipinto. quel dipinto, quel morto in solitudine sotto il lenzuolo in una giornata buia e nebbiosa (le nostre colpe) lo feci in seguito a questa poesia (che magari Beppe Grillo recitasse). Sono il metalmeccanico in pensione pittore-scultore carlo soricelli curatore dell'osservatorio indipendente di Bologna. Osservatorio nato il 1 gennaio 2008 in seguito alla tragedia della Thyssen e divenattopunto di riferimento nazionale sulle morti sul lavoro con 700.000 contatti in 5 anni http://cadutosullavoro.blogapot.com se Il MOvimento 5 stelle manterrà quello che ha scritto sulla priorità delle morti sul lavoro non mancherò di darvi il mio appoggio. Carlo Soricelli

carlo soricelli 03.01.13 08:22| 
 |
Rispondi al commento

non c'è la volontà politica
altrimenti
le morti sul lavoro
diventerebbero
0

al "politico" attuale e remoto
conviene conveniva
produrre molta burocrazia
molta carta
perchè più carta più soldi
per
loro!

il lavoro diventa sicuro
modificando
di volta
in volta
il metodo e le prassi
con
supervisori sul posto
che
lo
impongono!

se contravvieni
sei richiamato la prima volta
verbalizzato la seconda
e licenziato la terza

saluti
e buon anno a quasi tutti

cimbro mancino Commentatore certificato 03.01.13 08:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da "il giornale" di stamane
Casini inguaia Monti: il prof ha, secondo gli ultimi sondaggi, solo il 12%".
Troppo per i miei gusti

anonymus 03.01.13 07:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

niniare un nuovo giorno con un'idea bella
che riscalda il cuore e l'anima

" l'azione politica
e' il collaudo delle idee
e se l'idea orientatrice dell'azione
e' errata
come volete che non sia errata e infruttuosa
anche l'azione?"
(alcide de gasperi)

le idee non hanno colore politico
sono di chi le porta avanti
e oggi le migliori idee
sono quelle di beppe grillo e del movimento 5 stelle
i grandi del passato ci insegnano
tracciano la via
spetta a noi, uomini e donne del presente,
cercare gli strumenti piu' giusti
per realizzare quelle idee
che sono un patrimonio inestimabile
per tutta l'umanita'
e la nostra azione, le nostre fatiche quotidiane
devono tendere sempre in quella direzione
come l'arco tende la freccia
per dare un senso alla nostra vita,
alla vita di chi ci sta accanto
alla comunita' nella quale viviamo
cercando di costruire un futuro migliore per noi
e i nostri figli

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 03.01.13 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro noi alternativi a Grillo

"Io non voglio essere il rappresentante del partito del 'No'. Noi vogliamo distinguerci dalla mera protesta portata avanti da Grillo. Vogliamo costruire un'alternativa di governo per un programma più solidale, più vicino alle fasce sociali più deboli e agli onesti cittadini. In questo senso, noi cerchiamo alleanze e non abbiamo detto no all'alleanza con il Pd, ma abbiamo detto che prima di stringerci la mano vogliamo capire per fare che cosa".

Ma a chi la vuoi far bere aqncora.....?

Beppe è un tuo amico e ha tentato ingenuamente di proporti come presidente della repubblica...... ah ah ah ah!

Meno male che dopo quella "gaffe" si è ricreduto perchè dei vari Bersani, Casini, Berlusconi e Monti ora come ora sei peggio di tutti loro!

La poltrona ce l'hai da ventanni e non la vuoi proprio mollare.....!

Di pietro..... ma vaffanculo và.....!

((((((( Mozart))))))) Commentatore certificato 03.01.13 07:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prestate attenzione: lo SPRED diminuisce
ma la nostra economia non migliora , come ve
lo spiegate? penso che lo SPRED viene manovrato
dalla speculazione internazionale che sta
puntando su un ritorno di Monti alla guida del
governo e sarà un'arma elettorale importante
perchè diranno dalle TV PUBBLICHE E PRIVATE
COLLUSE: vedete abbiamo fatto bene e guai a voi
se non ci darete i voti e andrete nelle mani
dei populisti loro vi massacreranno e non avrete
più certezza di riscuotere stipendi pensioni e
altro.
il nostro maggiore
nemico è la RAI e non vedo sul blog nessun
attacco a questo ente salvo il mio.
la RAI e MEDIASET non essendo imparziali
danno l'informazione dettata dai politici padroni
che è vista da milioni di cittadini altro
che noi del blog che siamo solo alcune migliaia
è una lotta impari e allora se tutti
vomitassimo il nostro veleno ogni giorno
contro di loro non solo sul blog ma anche
porta a porta forse attenueremmo questa
supremazia gravemente dannosa al movimento.
un altro veicolo che dovremmo sfruttare per
propagandare le nostre idee è la scuola e
l'università : ogni ragazzo può informare
nelle famiglie e fare proseliti.
vedo i giovani del movimento e li giudico troppo
per bene dovrebbero essere capaci di azioni
eclatanti pubblicitarie, senza bisogno di
menare le mani, non so le lo stanno facendo
ma ne dubito perchè giudico da quello che vedo
nella mia città Bari ove il movimento non si
nota quasi e Bari non è una città piccola!!

giuseppe lovo 03.01.13 07:32| 
 |
Rispondi al commento

Due morti e centinaia di feriti in Campania. Anche quest’anno, come diceva Riccardo Pazzaglia in Così Parlò Bellavista, siamo costretti a vergognarci di essere napoletani per colpa di questi fessi e incivili. Durante la nottata abbiamo ricevuto decine di segnalazioni di cumuli dati in fiamme tra Napoli e provincia, animali uccisi o terrorizzati, appartamenti andati a fuoco e stamattina le strade erano luride e piene di fuochi gettati a terra qualche volta anche inesplosi. A Napoli sono stati bruciati decine di cassonetti e cestini pieni di rifiuti ma è andata anche peggio ad Afragola, Giugliano, Casoria, Castellammare e Quarto devastate da roghi e atti incivili. Un disastro anche peggiore dell’ anno scorso.

nel periodo 2008-2011 per colpa dei ‘botti’ sono morte sette persone, 1.653 sono rimaste ferite (tra questi 333 bambini) e sono stati 580 le persone che hanno subito amputazioni permanenti. Inoltre sono stati circa 8.000 gli animali uccisi direttamente o indirettamente dai botti di capodanno, mentre gli animali vaganti scappati proprio a causa dei fuochi di fine anno hanno causato oltre 75 incidenti stradali con feriti. Quest’anno risultano fino ad ora ben 860 animali rimasti vittime dei fuochi in Campania ma il dato è destinato a crescere nelle prossime ore giorni anche a causa dei botti inesplosi.

Enrico Maria Conte Commentatore certificato 03.01.13 07:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tre fratelli rom di età compresa fra i 27 e 32 anni accusati di concorso in tentata estorsione...
In sostanza avrebbero minacciato di sfregiare un uomo per farsi consegnare quanto da questi vinto giocando a videopoker.


eppure ci sono dei matti che dicono che ste bestie portano cultura ed arricchimento

Enrico Maria Conte Commentatore certificato 03.01.13 07:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

notizie dal regno di francischiello

Due morti e 107 feriti. La Campania resta saldamente al primo posto in quella specie di classifica dei fuori di testa per i botti dell’ultimo dell’Anno.

A Napoli, non ne parliamo proprio. Allo scoccare della mezzanotte comincia la ‘guerra’ tra le paranze dei clan a suon di cipolle, ordigni, tric trac, dentilli, bombe fatte in casa e botte a muro.

Il rione Forcella, il rione Sanità, i Quartieri Spagnoli, il Pallonetto di Santa Lucia per poche ore non hanno niente da invidiare all’Afghanistan o all’Iraq.

C’è anche chi ha ‘approfittato’ del baccano per ‘consumare’ qualche vendetta di camorra o intimidire negozianti non propensi a versare l’obolo al racket.

Nei vicoli come zoccole escono dalle fogne i ‘fuochisti’, esperti di polvere da sparo che nel basso della nonna o in un box di un amico confezionano bombe su richiesta. Tutto si può ottenere, basta cacciare gli euro in contanti.

Quest’anno nel ‘catalogo’ figurano due primizie di un certo livello: la bomba ‘Spread’ e ‘Maya’. Si tratta di due ordigni a miccia – fabbricati rigorosamente in modo artigianale – costruiti su ordinazione dopo aver versato in modo anticipato la somma totale di circa mille euro a pezzo. Un ‘addetto’ consegna la ‘bomboniera’ direttamente a casa.

E proprio durante un giro di consegne – domenica 30 dicembre – accidentalmente si sono innescate alcune micce di un carico provocando l’ esplosione di una Toyota iQ con due giovinastri a bordo di 18 e 19 anni – feriti in modo grave ma salvi forse per merito di San Gennaro.

L’auto mentre percorreva una strada cittadina è saltata in aria: parabrezza, finestrini e lunotto esplosi, tetto scoperchiato, carrozzeria distrutta.


Enrico Maria Conte Commentatore certificato 03.01.13 07:11| 
 |
Rispondi al commento

parole santissime di un copia incolla preso un poco piu' sotto:

<<<<La 81 è servita solo a dare TANTO lavoro ad una generazione di laureati sfigati che vanno in giro a spiegare a chi lavora come dovrebbe lavorare senza aver mai toccato un arnese in vita loro.

La gente ai corsi dorme, confabula, guarda il soffitto e pensa a tutto il lavoro arretrato che si sta accumulando mentre l'"esperto della sicurezza" di turno si guadagna il suo trecentino per due ore ci chiacchiere scontate.

Per non parlare dei "manuali della sicurezza" fatti di copia-e-incolla da word pagati "a peso" e che nessuno legge, ma di cui tutti devono firmare "per presa visione".

Enrico Maria Conte Commentatore certificato 03.01.13 07:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Motorizzazione rende noti i dati da gennaio a dicembre: immatricolate 1.402.089 vetture contro 1.749.739 dell'anno precedente.
Dicembre mese tragico: -22,51% annuo.
la Fiat: mai uno scenario così negativo dal 1979

mah....

sarà mica anche perchè dal 1979 che la fiat non tira fuori un modello decente?

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!


Como, massacrata dal marito
è ricoverata in condizioni gravi....

nei periodi di crisi economica agevolati dalla malapolitica le donne spesso rischiano piu degli uomini perché in uno stato debole la legge di natura del sesso più forte prevale.... a volte ha la peggio il maschio .... spesso le liti avvengono anche in periodi di abbondanza ma è molto più raro...

...ecco perché le donne hanno maggiore interesse che la politica sia sana e l'econommia florida.

bruno bassi 03.01.13 06:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hey, bella Gente
Sapete che io vivo sempre fuori tempo
Vado a dormire ma m'ero dimenticato di dirvi che

Vi Amo!

Ashoka il Grande (detto diego), mexico Commentatore certificato 03.01.13 05:47| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo si muore tutti lavorando,
faticando, ammalandosi e consumandosi
spesso paradossalmente solo per avere di piú
dalla vita.

Eros e Tanatos

salu2

Ashoka il Grande (detto diego), mexico Commentatore certificato 03.01.13 05:43| 
 |
Rispondi al commento

Il tema della sicurezza sul lavoro e' professionalmente affrontato in altri paesi della comunita' europea (UK, Germania) con proffesionisti atti al controllo e miglioramento (tali professionisti sono creati allo scopo di gestire il 'safety' tramite formazione educativa ed interna all' azienda)
Evidentemente la falsa europa di banche e finanziarie non prevede questo per l'Italia.
L'Italia deve basarsi su se stessa non su norme imposte o ideate da barroso.

Julio De Liso Commentatore certificato 03.01.13 02:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci chiederanno di pagarci anche le ispezioni e i controlli, sta a vedere, andremo sotto un ponte o su un marciapiede di tasca nostra

Alex Scantalmassi 03.01.13 02:32| 
 |
Rispondi al commento

con 40.000 società partecipate, tutte in perdita, voglio vedere dove lo stato trova i soldi per fare i controlli se non li paga l'imprenditore

Alex Scantalmassi 03.01.13 02:31| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori