Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Contro la violenza sulle donne


no_violenza.jpg
Il comune a 5 Stelle di Mira lunedì 14 gennaio alle ore 18.30 ospita nella sala consiliare del municipio un incontro in cui verrà illustrato il Protocollo d'Intesa tra la Provincia di Venezia e il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Venezia, per l'attività di consulenza legale gratuita alle donne vittime di violenza.

"Contro la tragica escalation di violenze e delitti che hanno per vittime le donne, spesso uccise dai loro mariti, ex mariti o compagni di vita, sono importanti gli strumenti repressivi e quelli culturali, ma anche tutto ciò che può facilitare l'emersione di situazioni che, proprio nel senso di solitudine e nella paura di non trovare ascolto o aiuto, trovano alimento e impunità. Con questo incontro oltre a presentare e promuovere uno strumento fondamentale per contrastare la violenza alle donne, vogliamo anche riprendere un dialogo costruttivo sui temi delle Pari Opportunità con le donne e le Associazioni del territorio, nella convinzione che sia un terreno su cui c'è ancora molto da lavorare per poter affermare una vera parità di genere". Orietta Vanin, assessora alle Pari Opportunità, M5S

13 Gen 2013, 18:31 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

vorrei dire ha questi maschietti di oggi ,che di maschietti si tratta perche i veri uomini sono morti in guerra.Che la donna non è UNA BAMBOLA NELLE LORO MANIdove la possono smontare pezzo per pezzo per calmare le loro franesie.LE Donne sono esseri umani uguali in tutto e per tutto uguali a loro ,forse delle volte migliori in tante cose.Io in quanto donna mi rivolgo ha tutte le madri finchè possono insegnare ai figli maschi il rispetto per il sesso opposto,non l ARROGANZA ,LA PREPOTENZA,IL MIO IO PER SI E PER FORZA,PERCHE COSI FACENDO CAMMINANO NEL MONDO CON PREPOTENZA.COMUNQUE IO SONO DAL PARERE CHE PER QUESTI MASCHIETTI CI VUOLE LA PENA CERTA,E LE CHIAVI DELLA PRIGIONE IN FONDO AL MARE.

IRENE ROSSI 21.01.13 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao gente,non sò se si può considerare un "canto fuori dal coro" ma io la penso cosi.
Sono contro la violenza a prescindere,e la distinzione- uomo,donna,bambino,anziano,animale,ecc, sposta solo il vero e unico problema: La Violenza.
E' un problema di cultura o di debolezza umana o di impotenza,il violento non trova altro modo per imporsi, ma l'ambiente umano in generale è il germe della violenza, si comincia dalle parole, dai pensieri che dividono,giudicano,offendono,distruggono l'essere fin dalla sua infanzia.
Ma non ci rendiamo conto di nulla,è considerato normale dire ciò che si pensa,è un diritto,è l'altro che sbaglia,mi insulta,pensa male di me,ecco il germe della violenza,da questo nasce la pianta del male,della violenza e quando accade,che sia contro una Donna,un Bambino,un Anziano,un Animale o qualunque altro essere è da biasimare.
Ma non si combatte con la ripicca,l'odio,la rappresaglia,la soppressione,ma insegnando fin da piccoli che non esiste alcuna divisione,ne di sesso,ne di razza,ne di fede,ne di squadra,ne di confine,perchè UNO è il mondo e da UNO proviene tutto e questo tutto è fatto di solo Amore.
Invece noi diciamo innocentemente ai nostri figli:
tu sei un maschio,sei tifoso di questo,credi in questo,sei cosi ,sei cosà,noi veniamo da...,loro non sono come noi,ecc,ecc, è questo il seme della violenza.
Cambiamo le parole,cambiamo i pensieri,uccidiamo il giudizio,e parliamo e pensiamo con AMORE.
Questo UCCIDERA' la VIOLENZA.
Ciao.

domenico bonazza 20.01.13 00:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il numero di commenti inerenti al tema è basso. Pochi sono interessanti, altri sono le solite frasi del cazzo bla bla...
Ormai l'argomento ha stancato (vengono riproposte le stesse cose senza fare analisi approfondita) e forse anche Beppe ha capito che è meglio guardare altrove per prendere voti dalle donne!

Aldo 17.01.13 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Propongo una legge per chi USA violenza verso le donne. Amputazione del loro organo riproduttivo.
Amputazione di entrambe le mani.
Una cannuccia in culo per pisciare.....
Sono sicuro che diventerebbero tutti gay.

ROBERTO D'ETTORRE 16.01.13 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Giusto, cominciate da voi stessi e dalla violenza che avete scatenato contro la Salsi!

Grillo Hubbard 15.01.13 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Avete rotto con le donne e basta tutto sto piagnisteo le donne sono cambiate ma hanno ragione non c'e uguaglianza con l'uomo.noi uomini siamo molto sotto di loro

Ale di 14.01.13 22:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il m 5 stelle di Padova NON SI E' MAI VOLUTO OCCUPARE SERIAMENTE , MA NEANCHE DI STRISCIO DEL PROBLEMA ROTAIAKILLER DEL TRAM E NEMMENO DOPO CHE HA SAPUTO E AVUTO IN MANO I DOCUMENTI DELLA NON OMOLOGAZIONE DEL MEZZO E DELLA SUA MONAROTAIA , SI E' MAI VOLUTO OCCUPARE DEL PROBLEMA ...DI CHI LA RESPONSABILITA' DI QUESTO MENEFREGHISMO CHE NON FA' CERTO ONORE AL M 5 STELLE ?

gino de pauli 14.01.13 20:37| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNIA FARE NUOVA EDUCAZIONE CIVICA A SCUOLA...SU QUESTO PROBLEMA SPECIFICO.

ANTONIO PALOZZI, ROMA Commentatore certificato 14.01.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Concordo beppe, spero che questo aumento di donne nel parlamento attraverso il m5s (non attraverso berlusconi, quelle è come se non ci fossero) porterà benefici a tutti, soprattutto per quanto riguarda questi soprusi continui a scapito delle donne è ora di finirla.

armando e. Commentatore certificato 14.01.13 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Violenza sulle donne. Non ci sono scuse per noi maschietti. Ricordiamo come dicevano i nostri padri: una donna non si picchia nemmeno con un fiore. È vero comunque che un analisi delle coscienze non guasta mai è serve per capire i mali della società attuale. Ben vengano i dibattiti. Ma nulla toglie che, ribadisco, se parliamo di stupro cosa "cazzo" vogliamo difendere ? la posizione di un delinquente, di un folle, di unanimale ? Come uomo non mi sento affatto di paragonarmi

Luca 14.01.13 06:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora, le donne è arrivato il momento che tornino a fare le donne. Questo messaggio non è per tutte le donne, ma per molte, a mio parere la maggioranza. Quelle che oggi più che definire donne io definirei SCIACQUETTE.

Quelle che trovi ubriache al bar sotto casa pronte a farsi trombare, quelle che stanno mano nella mano col fidanzato nel bar dopo averti guardato con fare provocante, eccetera eccetera eccetera.

Basta vedere la cronaca di oggi: mia madre o mia nonna non sono mai andate incinte in discoteca con le amiche tornando a mezzanotte per farsi violentare sulla porta di casa.

Che noi uomini oggi facciamo pietà (o schifo, dipende...) non c'è dubbio, anche perchè ci hanno tolto ogni motivo per poterci vantare dell'appellativo "maschio", vivere oggi in questa società per molti maschi equivale ad un'evirazione forzosa.

Ma dovremmo anche chiederci come sono messe le donne, oggi, e secondo me son messe, per dirla molto gentilmente, malissimo. Ovviamente uscire di casa in questo modo non vuol dire meritarsi la violenza, ci mancherebbe, però di questi tempi andarsela a cercare, sì.

Per quanto riguarda i mariti, i compagni, gli ex-fidanzati, non scherziamo: la violenza finale dell'uomo spesso arriva dopo una violenza psicologica della donna inaudita. Voi donne spesso siete ignoranti, cattive, vigliacche, infide, maleducate e prepotenti, e vi meravigliate della reazione degli uomini?

Invece di prendervela solo ed esclusivamente con gli uomini violenti, care donne, fate un po' di autocritica... Io il problema l'ho risolto tenendovi a distanza di sicurezza, tanto a 45 anni mi tira di meno e posso anche rassegnarmi alla pace dei sensi.

Mi tengo a distanza di sicurezza così i 1.000 problemi atroci rispetto a quei 2 o 3 momenti di relax ginnico che ci elargite, me li evito tutti e soprattutto non divento un violento, per poi anche beccarmi l'appellativo di STALKER.

Donne, non vi piacciono le mie parole? Affari vostri. Commentatele nei vostri incontri.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 13.01.13 23:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO !!!

Partire sempre da sé stessi...

Rigore, fermezza e severità, senza se e senza ma, con chi usa violenza contro i deboli!

Si arresta e si manda in carcere chi ruba cibo al supermercato, per fame, e si concedono gli arresti domiciliari per gli stupratori …

Giustizia giusta ?!

Lux Luci 13.01.13 23:37| 
 |
Rispondi al commento

EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO !!!

Partire sempre da sé stessi...

Rigore, fermezza e severità senza se e senza ma, con chi usa violenza contro i deboli!

Lux Luci 13.01.13 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Dal momento che leggiamo vi occuperete del tema delle Pari Opportunità,
vi comunichiamo che ci sarebbe ancora qualcosa che non va nelle pari opportunità uomo-donna.
Infatti negli omicidi compiuti da donne il 67% delle vittime è costituito da uomini; invece negli omicidi compiuti da uomini il 32% delle vittime è costituito da donne.
Vi inviteremmo, dunque, a dibattere anche della possibilità di raggiungere una piena parificazione per quanto attiene questo problema.
Non necessariamente facendo aumentare il numero di omicidi donna--> donna: ci sta bene anche una diminuzione di omicidi donna--> uomo.
Saluti.

franco G. 13.01.13 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Beppe è uno che di televisione ne ha fatta e la conosce bene.Io sono convinto che la sua scelta di non apparire sui media nazionali fa parte di una strategia che comunque darà dei grossi risultati come infatti si comincia già a vedere; la televisione come la intendiamo adesso sta cambiando e diventerà sempre più on demand ed interattiva con la rete e Beppe sta facendo anche un'opera di formazione oltre che di informazione.Intendo dire che chi segue Grillo diventa un cittadino attivo che non può e non vuole subire le notizie,ha bisogno di verificarle confrontarle discuterle.

andrea 13.01.13 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, a Genova c'è un Uomo, Fabrizio Adornato, che non ha mai usato violenza sulla moglie, né sui propri familiari né su nessuno. Fabrizio Adornato è un papà che non riesce a vedere più la propria figlia. Si è rivolto alle Istituzioni, ai tribunali, ai giudici, in una parola alla legge ma senza ottenere alcun risultato. Come gesto estremo ha messo in atto uno sciopero della fame che va avanti da oltre 30 giorni ma, nonostante ciò, nessuno gli da ascolto. Non sarebbe il caso di fare una visita al tuo concittadino? Grazie.

Antonio C. Commentatore certificato 13.01.13 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Affacciati affacciati
facci sapere quanto siamo cattivi
affacciati affacciati
non ti stancare

Affacciati affacciati
dicci che va a finire male
affacciati affacciati, non ti stancare

Affacciati affacciati
benedici noi e tutti i cattivi
che continuano a seminare il male
affacciati affacciati dai non ti stancare

Affacciati affacciati
e facci uno dei tuoi discorsi
sulla pace universale
affacciati, affacciati dai non ti stancare

Affacciati affacciati
con i tuoi gesti larghi
e con i tuoi vestiti bianchi

Affacciati affacciati
benedici, guardaci!
guardaci guardaci!

Affacciati affacciati
benedici, guardaci!
guardaciguardaci!
tanto sono quasi duemila anni
che stai a guardare

Affacciati, affacciati
Poeta latino
E. B.

Gianluca S. 13.01.13 20:56| 
 |
Rispondi al commento

L'impersonificazione dell'idiozia è in onda su rai 3, Lapo lapo!. Parla anche come Marchionne misto Della Valle.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Bravi, continuate così, le donne spesso non denunciano, per paura di restare inascoltate.

Grazie di esistere M5Stelle!!!

Laura Litti, Arezzo Commentatore certificato 13.01.13 20:43| 
 |
Rispondi al commento

io sono una comunissima cittadina però mi interesso da almeno 30 anni di politica (anche perchè qualsiasi scelta è politica;vedo alla televisione tutti i dibattiti e penso che la scelta di non apparire in televisione sia sbagliata in quanto i cittadini non sono cosi' stupidi da non capire se qualcosa o qualcuno viene manipolato!!! Un movimento che mette a base di tutto la persona, come è giusto che sia deve fidarsi della persona stessa.Ora il canale più potente è la televisione quindi bisogna veramente battersi per non sparire non autoescludersi.
Ho suggerito in ufficio che avrei votato Grillo ma mi hanno risposto che non c'era più

antonella magalini 13.01.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
MI SEMBRA UN OTTIMA IDEA,AVANTI COSI' MOVIMENTO 5 STELLE DI MIRA
ALVISE

alvise fossa 13.01.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento

mi auguro che in seguito l'assistenza venga anche estesa a tutte coloro che si liberano da sole dell'inconveniente, ammazzandolo,
anzi bisognerebbe promuovere una legge che azzeri le pene, un po' come una volta era per l'omicidio d'onore

fracatz 13.01.13 19:08| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori