Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La triplice sindacale e le aziende ai lavoratori

  • 1337


Zanon_Argentina.jpg

>>> Oggi, 21 gennaio, sono ad Avellino, in C.so Vittorio Emanuele (all'altezza della Villa Comunale), alle 17 e a Salerno, in piazza Portanova, alle 21. Domani 22 gennaio, sarò a Caserta, in Piazza Antonio Gramsci, alle 17 e a Napoli, Galleria Principe di Napoli (di fronte al Museo Nazionale), alle 21. Seguite le dirette su La Cosa! <<<

La triplice sindacale è responsabile esattamente come i partiti della situazione economica attuale. Dirlo fa scandalo? Affermare che i maggiori sindacati sono allineati ai partiti di riferimento è come gridare "il re è nudo": lo sanno tutti tranne Gargamella Bersani. I sindacati minori e la Fiom hanno cercato come hanno potuto, sbertucciati, emarginati dai tavoli di discussione, di rappresentare i diritti dei lavoratori che oggi di diritti non ne hanno più. Sono gli unici che si possono salvare. Si può sussurrare che se la difesa dei lavoratori era l'obiettivo della triplice, allora la triplice ha clamorosamente fallito? Oggi rappresenta solo un baraccone, un interlocutore privilegiato dei governi che hanno massacrato la dignità, la sicurezza, i diritti sociali, la salute acquisiti a caro prezzo da lotte che sono durate decenni.
Le aziende, le fabbriche devono appartenere in parte a chi ci lavora. Non è utopia. E' già successo e succede. Chi viene assunto deve poter diventare azionista, con una piccola quota data dalla società.
Alessandro Di Battista ci racconta oggi una storia a lieto fine, una bella storia di diritti e di lavoro.

Le aziende devono appartenere a chi lavora: un esempio dall'Argentina

"Luigi Zanon, un imprenditore italiano, aprì una fabbrica di ceramica a Neuquén, in Patagonia, nel 1979. Era un uomo noto in Argentina, la sua famiglia aveva messo su a Recoleta, a quattro passi dal cimitero dove riposa Evita, il parco dei divertimenti più grande del continente: l'Italpark. Zanon era un tipo sciovinista, nel logo della fabbrica spiccava il tricolore e sia gli ottovolanti che i forni dove cuocere la ceramica erano made in Italy. Nei primi anni la fabbrica ottenne enormi finanziamenti pubblici e Zanon, grande amico del regime, non faceva altro che ringraziare il dittatore Videla per aver reso l'Argentina un paradiso per investire. Se Zanon faceva la bella vita lo stesso non si poteva dire dei suoi operai ai quali toccava sgobbare in fabbrica 16 ore al giorno senza diritti nè sicurezza.
Esiste al mondo qualcosa che sia peggio di un lavoro alienante? Certamente: perderlo. Gli anni '90 non iniziarono troppo bene né per Zanon e né per l'Argentina. Mentre Brehme trasformava un rigore piuttosto dubbio facendo impazzire di gioia la Germania appena riunificata e disperare Maradona e compagni, Roxana Celia Alaimo, una ragazzina di 15 anni, perdeva la vita su una giostra dell'Italpark che da anni non riceveva manutenzione. Il parco venne chiuso immediatamente ma la fabbrica di Neuquén, anch'essa teatro di morti assurde tra gli operai, non venne neppure ispezionata.
Nel 1994 mentre il Presidente Menem obbediva agli ordini di Washington inaugurando la stagione delle privatizzazioni, Jorge Sobisch, Governatore della Provincia di Neuquén, andava controtendenza finanziando la fabbrica Zanon con 5 milioni di dollari: quattrini pubblici che il Patron si mise in tasca bellamente al posto di reinvestirli in innovazione dando di fatto il via allo smantellamento dell'industria. Cominciò a licenziare, a vendere macchinari, a dismettere intere aree della fabbrica. «C'è crisi» ripeteva Zanon, «non posso fare diversamente».
Gli operai avevano paura ma non sapevano come muoversi, erano soli, non c'era un sindacato, non avevano mai scioperato, neppure si conoscevano tra loro. Lavorare a ritmi massacranti e a piccoli gruppi non gli aveva mai dato modo di riunirsi ma un giorno venne presa una decisione che avrebbe fatto la storia: giocare a pallone! Fu un campionato di calcio l'inizio della rivoluzione.
Ogni domenica gli operai iniziarono a darsi appuntamento su un campetto di periferia. Sudavano, litigavano per un fuorigioco, si insultavano, insomma diventavano amici e quando nel 2000 un altro ragazzo perse la vita in fabbrica gli operai della Zanon erano diventati un gruppo e seppero reagire. Daniel, così si chiamava il ragazzo, ebbe un attacco cardiaco appena entrato in fabbrica e venne portato in infermeria, gli fu dato l'ossigeno ma la bombola era vuota. La morte di Daniel mostrò con chiarezza quanto per il Patron valessero le vite dei suoi operai. Iniziarono gli scioperi, le assemblee, le rivendicazioni, gli operai della Zanon vinsero le elezioni del sindacato ceramista della provincia. Il Patron rispose con nuovi licenziamenti e smettendo di pagare gli stipendi fino a che, nel 2001, decise di chiudere definitivamente la fabbrica.
Quando gli operai trovarono i cancelli sbarrati restarono sbigottiti, da mesi senza stipendio e ora senza lavoro.
«E adesso cosa facciamo?» disse qualcuno.
«E che possiamo fare, entriamo e lavoriamo».
Sfondarono i cancelli e fecero la sola cosa che sapevano fare: produrre ceramica. Duecento lavoratori che per una vita avevano ubbidito al padrone, pieni di paura e inesperti nella gestione di una fabbrica scelsero di rischiare. Mettere in moto i forni autonomamente era un affronto non soltanto a Zanon ma ad un intero sistema e per questo gli operai vennero ostacolati in ogni modo. Spinti da Zanon i fornitori smisero di consegnare le materie prime, la moglie di un operaio venne rapita e picchiata a sangue, gli ordini di sfratto si susseguirono. Furono mesi complicati per gli operai, gli fu persino interdetto l'utilizzo del nome Zanon per vendere la ceramica, tuttavia, reagirono colpo su colpo. Fecero delle collette per comprare i materiali (sabbia e argilla gli venne regalata da gruppi di indigeni Mapuche, anche loro in lotta per la sopravvivenza), istituirono un sistema di sicurezza interna per evitare sabotaggi e crearono una nuova cooperativa, la FASINPAT (Fabrica Sin Patrones – Fabbrica Senza Padroni). Nel 2003 il sistema si arrabbiò sul serio. Centinaia di poliziotti arrivarono in fabbrica per cacciare gli “abusivi” ma gli abitanti di Neuquén si mossero a sostegno degli operai. Cinquemila cittadini circondarono la fabbrica facendo da scudo, c'erano vecchi e bambini, uomini sulle carrozzelle, tutti uniti per dire basta alle ingiustizie. La polizia fu costretta al ritiro.
Oggi la FASINPAT, o Ceramica Zanon, esiste ancora, nessuno è riuscito a sfrattare gli operai. Il Patron diceva che non sarebbero stati in grado di fare nulla da soli, che avrebbero fatto esplodere i forni, che senza esperienza la fabbrica avrebbe chiuso in un anno. Non è andata così. In 12 anni di controllo operaio la produzione è aumentata, gli incidenti sul lavoro sono scesi del 95% e sono stati assunti oltre 200 nuovi lavoratori tra in quali anche la mamma di Daniel. Gli operai della Zanon non si limitano soltanto alla produzione, non si sono dimenticati della solidarietà della popolazione e hanno a cuore il benessere dell'intera società. Con parte dei ricavi della fabbrica hanno costruito un centro di salute in un quartiere disagiato della città, regalano piastrelle alle famiglie che non possono permettersele, realizzano visite guidate in fabbrica con i bimbi delle scuole della provincia per mostrargli come si produce la ceramica e come si può cambiate il futuro. Ma non è tutto oro quello che luccica. Nei giorni in cui visitai la fabbrica venni invitato da un gruppo di operai che facevano il turno di notte a mangiare un asado. Avevano improvvisato una graticola tra due enormi macchine che pressavano l'argilla. Bevemmo fernet e cola, mangiammo la carne più buona del mondo e parlammo a lungo. Un ragazzo mi disse che il controllo operaio significava avere maggiori responsabilità ma stesso stipendio, che se era vero che si sentivano liberi era altrettanto vero che dovevano pensare a un mucchio di altre cose oltre al lavoro. «A questo punto era meglio sotto padrone» mi confidò alla fine della chiacchierata. Durante una riunione del sindacato ceramista ascoltai una frase che mi colpì molto: «lo schiavo difende il padrone perché non conosce altra condizione». E' vero, tuttavia anche chi ha conosciuto una condizione differente a volte preferisce la tranquillità dell'assenza dell'impegno. La mediocrità può essere una strada comoda. Una delle cuoche della fabbrica mi disse che finalmente poteva esprimere le sue idee, che in assemblea veniva ascoltata e che questa era la ricchezza più grande del controllo operaio. Già, una ricchezza ma anche peso, una responsabilità enorme. Essere protagonisti del proprio futuro fa tremendamente paura, la libertà fa paura, averci a che fare è una lotta continua, uno sforzo sovrumano. Essere liberi significa non essere passivi, significa prendere in mano la nostra vita. E' tosta ma vale la pena provarci.
Non ho raccolto questa storia perché penso che le proposte che ci arrivano dal Latino America vadano applicate tout court anche in Europa. Ognuno ha i propri tempi, il proprio percorso e le proprie peculiarità. Tuttavia la vittoria degli operai della Zanon (nel 2009 il governo di Neuquén gli diede ragione e firmò un documento rivoluzionario che sanciva l'espropriazione della fabbrica al vecchio Zanon e la consegna alla cooperativa FASINPAT) dimostra quanto sia necessario mettere in discussione il pensiero dominante, quello che continua a ripeterci che l'unico modo per affrontare la crisi sia tagliare lo Stato sociale, che una fabbrica non può essere gestita dagli operai e che per fare politica occorra essere dei professionisti. Io non ci credo più al pensiero dominante. Non li ascolto più i fatalisti che mi spiegano che un progetto non può essere realizzato perché nessuno ci è mai riuscito e che cambiare il mondo è un'illusione. Gli operai della Zanon ce l'hanno fatta, sono i padroni di una grande fabbrica, sono gli artefici del loro destino. E' stata dura, come scalare una montagna, ma se ci pensate bene per farlo basta mettere un piede dopo l'altro." Alessandro Di Battista – autore di “SICARI A CINQUE EURO” libro/inchiesta sulle origini della criminalità in America Latina

Potrebbero interessarti questi post:

Breve storia di una generazione
Lavoratori senza sindacati
Millecento morti sul lavoro nel 2011

Imprenditori Suicidi

Sicari a cinque euro di Alessandro Di Battista (eBook)

Vita e morte in Centroamerica
Sale il costo del riso, dello zucchero, della farina, l'unica cosa che scende è il prezzo della morte. Scopri il libro

20 Gen 2013, 15:32 | Scrivi | Commenti (1337) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1337


Tags: Agentina, Alessandro Di Battista, Bersani, Cgil, Cisl, Fiom, Mapuche, Menem, Sicari a 5 euro, triplice sindacale, Uil, Videla, Zanon

Commenti

 

Quante volte la voce interiore che dice di fare il nostro
Beh, a scapito di altri, facciamo male. Seguiamo l'impulso
natura a immagine di Dio, e resistiamo lui: in ascolto di questo
che ha detto ai nostri sensi, ci disprezzano quello che ha detto ai nostri cuori. L'essere
Obbedisce ad attivo, il passivo essendo comando. La coscienza è la voce dell'anima;
le passioni sono le voci del corpo.
"piccola fornitura di finanziamenti: reciproca assistenza per la famiglia."
Io mi chiamo CLAUDIO TRANI, un uomo in Cristo con
i bambini e una donna di nazionalità spagnola e dalle mie azioni mi
desidera la grazia a quello mio Dio mi ha dato aiuto famiglie in basso
gesto di un credito di 1.000 a 100.000 euro su una percentuale del 2%. Per favore
contattatemi se siete preoccupazione sulla mia e-mail e solo:
Claudio.trani27@gmail.com per l'applicazione
Grazie! Anche se si tenta, una volta o due volte e non a piedi
appena fatto l'applicazione con il tempo, credenza e avere una mente
acquisizione prima della vostra richiesta "Dio rimane Dio contro alle nostre esigenze può
la Bibbia dice che la felicità è in gloria né nella
potere, ricchezza, non solo nella pace della
coscienza e sottomissione a Dio.

Sia benedetto Dio che ami,

Signor CLAUDIO TRANI

claudio trani 23.05.16 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Beppe! T'ho scritto molte volte sul blog, t'ho anche mandato 1 raccomandata l'11 marzo ma.. sempre ignorato! Rispondi x favore!
Ho navigato, oltre 30 anni in tutto il Mediterraneo, noleggiando 1 mia barca "trasportavo" signorotti pretenziosi tipo "pago pretendo" ora basta! Da tempo ho un sogno: portare in crociera intorno l'Italia disabili, pensionati, meno abbienti etc.
Persone in grado di apprezzare\condividere la mia passione per il Mare non venuti per schiavizzarmi.
Ho per le mani gratis in regalo 1 traghetto di 33 mt. COMMERCIALMENTE inutilizzabile perchè obsoleto e lento.
Ha il motore revisionato; con pochi soldi si può trasformare in un motoveliero da diporto NON commerciale. Una pensioncina itinerante, per circa 50 persone alla volta, dove ogni partecipante diventa un associato e va in crociera al solo costo del rimborso spese di vitto ed alloggio. La durata di permanenza a bordo è libera; in ogni porto ci si può imbarcare\sbarcare, in ogni porto una festa\gemellaggio con le locali associazioni di disabili e visita dei luoghi.
Con questo "contenitore" si realizzano molti scopi sociali e culturali alcuni sono:1) Creare, con queste brevi convivenze "forzate" amicizie tra disabili e normodotati che potrebbero continuare anche dopo la crociera. 2)Svolgere corsi di formazione a persone di lunga disoccupazione, disaddatati sociali\ex-detenuti\ex-tossicodip. etc. (non paganti non pagati) alle quali viene rilasciato un attestato di partecipazione ogni mese;Un pezzo di carta con scritto:il sig.Tizio Caio ha effettuato 1 corso da:aiuto marinaio\e\o\cuoco\motorista\manutentore etc che potrebbe esser utile, a questi soggetti, per reinserirli al lavoro.
Il motoveliero in ogni porto si può utilizzare come palco x comizi con loghi M5S sulle vele. O aspettiamo che lo facciano gli altri per poter dire: "Grillo se ne frega dei disabili etc.etc."? N.B.: Si tratta di 1 iniziativa NO-PROFIT per passione dove nessuno ci guadagna! Tel. 3386007516 pierangelo.bellettini@gmail.com

Pier Angelo Bellettini, Rimini Commentatore certificato 02.05.13 00:44| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, i sidacati partecipano con le aziende, sopratutto quelle a partecipazione statale, alla spartizione del bottino. Loro le chiamano comunemente "politiche retributive", non è altro che un sistema mafioso di retribuire i lavoratori in funzione delle appartenenze politico/sindacale. In certe aziende vige la regola che i primi ad essere premiati sono sempre i sidacalisti compiacenti. Senza contare di tutta l'agibilità che essi godono in azienda anche per i fatti loro.
Provate a fare una piccola indagine e poi ne scoprirete delle belle. Domanda: secondo voi prchè una parte del managmet "incompetente" delle aziende a partecipazione publica non viene rimosso prima di fare danno? semplice, i sidacalisti girano la faccia, qulche volta per salvare le apparenze espongono in prima linea i lavoratori più agguerriti. ma quando c'è da scrivere e denunciare i fatti si fanno consigliare dalle segreterie e dal capo del personale...........
Pensiamo ora a tutti quelli che domani e dopo troveremo ai seggi, chi, se non le segreterie politiche e i sindacati, ha proposto i loro nomi? Lunedì prossimo in azienda saranno assenti sindacalisti e affini, perchè saranno impegnati nel seggio come rappresentanti di lista o altro.
In futuro spero vivamente che quel ruolo lo debba fare una serie di studenti volenterosi neolaureandi. Chi ha un posto di lavoro si prenda ferie.

Dario Usai 23.02.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento

1/6 Giusto qualche giorno fa, ho inviato un'email a Beppe dove scrivevo a proposito della "funzione dei sidacati e...il tuo post" e portavo ad esempio quello che mi stà personalmente succedendo:
Stò combattendo da tempo "una guerra" che ad andare bene, prevedo mi costerà poco più di un migliaio di euro e di sicuro il posto di lavoro:
sei anni fa cominciai a lavorare come impiegato per una nota società logistica di caratura internazionale... i primi cinque mesi in nero (costretto dalle circostanze), poi con un contratto "di facciata" di socio di cooperativa facente parte di un tal consorzio.
In questi anni sono stato vittima di minacce verbali e fisiche che mi hanno costretto a munirmi e nascondermi indosso microfoni e spycam anche per... le buste paga tutte irregolari, addirittura sono state usate le mie credenziali per l'apertura di un c/c bancario (il tutto senza le mie autorizzazioni)... cooperative che "chiudevano" e scappavano con i soldi... contratti redatti da "ragazzini" e... (tutti del sud, sudamericani e o dell'europa dell'est)... prestanomi... amministratori rumeni... senza fissa dimora che succedono ad ex amministratori romani... tfr mai recuperati... referenti "responsabili" di cooperativa extracomunitari e non... alcuni poi finiti in carcere per i più svariati motivi... metà dei CUD mai consegnatemi, altri incompleti o... di tutto e di più che non stò qui a...! (dello stesso consorzio, se ne è parlato, anche se in modo del tutto approsimativo, durante l'edizione serale del tg5 del 26 settembre scorso! ma anche sulla stampa e in internet... si trova di tutto).
Passato qualche tempo, estate 2010, fui "richiamato" dell'agenzia dell'entrate per via di un contenzioso (se non ricordo male) di c.a.800... Non capendo di cosa si trattasse, tentai (consigliato anche da un impiegato dell'agenzia) "un approccio" prima con la cooperativa, poi col consorzio e infine, anche con la famosa società logistica al fine di...

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato 23.02.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento

2/6 Inutile dire del disinteresse sia della cooperativa, sia del consorzo, sia del responsabile della nota società logistica al quale preavvisai della mia intenzione di ricorrere per vie legali... (tutto documentanto dalle registrazioni e dai filmati fatti con la telecamerina nascosta!).
Seccato dell'ennesima situazione, mi sono rivolto ad un noto sindacato facendo presente del tutto e di più...
Valutando il da farsi, anche l'avvocato (del sindacato) era daccordo con me: c'erano tutti gli estremi per ricorrere processualmente facendo richiesta di un'assunzione diretta e...
Passarono i mesi e non capivo perchè il sindacato non mi ricontattava, allora presi l'iniziativa...
Ricontattai il sindacato (che mi fece riperdere altro tempo), e poi mi ritrovai nuovamente con lo stesso avvocato che mi invitava alla consegna di un mio rapporto (scritto già redatto per l'occasione) e quindi di continuarla a tenere aggiornata sulla situazione...
Quindi si convenne di chiamare in causa (esclusivamente) la nota società logistica (e così si fece) con la richiesta del recupero dei crediti e (sulla base di quella vecchia legge bypassata proprio dalla riforma Fornero), l'assunzione diretta.
Dal momento della mia denuncia, con la venuta di una "nuova" società cooperativa (non ultima), e la chiusura della vecchia filliale operativa e quindi il trasferimento in altra filiale, da che lavoravo come impiegato presso l'ufficio partenze (pur con un profilo contrattuale di operaio), le società mi costrinsero a lavorare in magazzino con un nuovo profilo contrattuale di operario addetto al carico e allo scarico delle merci...
Passarono altri mesi... e il giudice fisso' la prima udienza nel di del 27 settembre scorso.

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato 23.02.13 16:25| 
 |
Rispondi al commento

3/6 ...Facciamo "qualche passo indietro" ma teniamo ben presenti le date!
Luglio/Agosto scorso (un mese prima della prima udienza di causa) il vecchio consorzio ("casualmente" dopo anni) perse l'appalto d'opera... a sostituirli, fu un nuovo consorzio vicino al sidacato (tant'è che alla loro presentazione presso i locali della nota società logistica, il primo che prese parola e si trattenne per più tempo, fu proprio un rappresentante sindacale: l'attuale segretario regionale). (questo a fine Luglio!).
Arriviamo ad Agosto: da chè in Agosto avevo apuntamento con l'avvocato per discutere gli ultimi dettagli, il sindacato, ebbe a rimandare l'appuntamento a ridosso della prima udienza nel di del 24 settembre perchè... (ricordiamoci le date!)
Quindi, nel di del 24 Settembre mi presentai all'avv.convenzionato al sindacato... e qualcosa già non mi iniziò più a quadrare: l'avvacato aveva redatto un atto di ricusazione il cui fatto, riassunto in 20 punti, presentava errori grossolani non in linea con le mie dichiarazioni scritte consegnategli tempo addietro; quindi litigammo... Chiesi copia dell'atto ma lei si rifiutò rispondendomi, falsamente, che a me, l'atto l'aveva già consegnato mesi prima... infine mi informa che non sarebbe stata lei a difendere i mirei interessi alla prima udienza ma la sua giovane sostituta... Decisi così che lei non fosse più a rappresentarmi: di sollevarla dall'incarico e di impegnarmi nella ricerca di un nuovo avvocato (ma in tre giorni non sono riustito a tanto. (ricordiamoci le date!)...

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato 23.02.13 16:23| 
 |
Rispondi al commento

4/6 ...Tre giorni dopo, davanti al giudice, a diferdermi, la giovane sostituta: La società Logistica si offrì al rimborso di 5000 euro lordi (sui 6500 richiesti) in cambio della chiusura del processo e di mie dimissioni implicite (l'offerta non è stata registrata dal giudice perchè ne è stata richiesta la riservatezza)... l'udienza si concluse fissando le successive date (la seconda undienza si è svolta pochi giorni fa: il 22 Gennaio 2013).
Quindi, ad ottobre trovai il mio nuovo avvocato e scrissi al mio vecchio avvocato per sollevarla ufficialemente dall'incarico, facendogli espressa e sollecita richiesta di restituirmi gli atti di causa...
Passo' diverso tempo ma il vecchio avvocato mai rispose... Il mio nuovo avvocato (messo al corrente del tutto) prese a sua volta l'iniziativa di contattarla e ricontattarla, anche a lui, il "vecchio" avvocato (convenzionato al sindacato) non rispondeva e/o cotinuava a tergiversare (assicurandogli però piena collaborazione)...
Arrivarono le Feste di Natale, poi metà Gennaio... e ne io ne il mio nuovo avvocato avemmo avuto modo di consultare il cartaceo.
Della causa: il mio nuovo avvocato, ne sapeva solo di quanto io gliene avevo riferito: delle divergenze col passato avvocato... quei punti dell'atto che non tornavano...e...
Arriviamo al presente recente:
Arriviamo a settimana scorsa: Mattina del 21 Gennaio (il giorno prima della mia seconda e per adesso ultima udienza di causa):
Il mio nuovo avvocato venne in possesso dei documenti di causa (quindi anche del famoso atto di cui io e il mio ex avvocato (ricordo convenzionato al sindacato) avemmo a litigare... e cosa (la sera prima dell'udienza) ravvisammo?...

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato 23.02.13 16:22| 
 |
Rispondi al commento

5/6 ...Se la mia prima preoccupazione era sui quei quattro punti di cui scrivevo sopra, la cosa non era comunque preoccupante rispetto a quello che avemmo a scopire insieme (di cui io, non essendo avvocato, non mi sarei comunque nemmeno potutto accorgere; e anche se me ne fossi accorto non avrei comunque potutto porvi rimedio per via della scadenza dei termini di presentazione delle richieste del "contraente della causa" fissati dalla legge a max 10gg prima della prima udienza. (Osserva le date: col mio precedente avvocato mi ci ero incontrato solo 3gg prima!))...
Ma cosa scoprimmo? L'avv. convenzionato al sindacato non ha mai presentato espressa richiesta di assunzione! (Lei, il mio ex-avvocato convenzionato al sindacato), definisce la richiesta implicita!: lo era anche per me che non sono avvocato! ma un avvocato (pergiunta con esperienza) sà che...
ed infatti è stato così anche per il giudice che ne ha dato la sua "interpretazione personale": la stessa interpretazione che avrebbero avuto tutti i giudici! La richiesta espressa nell'atto è stata limitata al recupero dei crediti (di c.a.6500 euro) e non di più!...
E pensare che la nota società logistica si era presentata con il suo avvocato che... il quale aveva chiamato in causa l'avvocato del consorzio, il quale aveva chiamato in causa...: Davanti al giudice, oltre a me e il mio avvocato, si erano presentati "altri quattro avvocati" che manco si sapeva chi fossero! con centinaia di pgine di documenti e...
E il giudice? come si è espressa? Non ha lasciato parlare nessuno! lamentandosi così: "uno, due, tre e quattro... siamo qui in sei professionisti per discutere si seimila euro...". Alchè ho cercai di interromeperla perchè avevo intuito quel che stesse per dire affermando che io ricorrevo non tanto per i soldi ma per il mio diritto di assunzione (diretta)... Ma ella replicò: "E dove stà scritto? Dal tuo atto posso riconoscerti solo un rimborso economico di max 6500 euro lordi." Poi continuò...

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato 23.02.13 16:21| 
 |
Rispondi al commento

6/6 ...rivolgendosi diretamente al resto degli altri quattro avvocati (divertiti del siparietto): "signori, non mi fate arrabbiare... tirate fuori quattro spicci e non fatemi vagliare tutti i vostri documenti perchè non ho intenzione di mettermici a farlo..."...
Inoltre "si deve registrare" la nuova offerta che la nota società logistica mi ha offerto a seguito del tutto: offerta prima di 5000 euro lordi è scesa a 3500 (e ormai, sulla carta, perdita del lavoro assicurata!)...
Ieri mi è arrivato il conto del vecchio avvocato (quello convenzionato col sindacato): vuole 1850 euro per la fase istruttoria e quella di introduzione al processo!...
Andar bene, se vinco (con tutte le ragioni) forse vado a pari (perdendo comunque il lavoro)!... se perdo, ci rimetto sicuro migliaia di euro disturbando testimoni che non hanno più ragione di presenziare!
Assurdo!?... è come se avessi fatto un incidente stradale: è come se mi fossero venuti addosso e mi avessero distrutto l'auto... e sulla constatazione amichevole, presentata alla assicurazione, il mio avvocato (il mio rappresentante legale), avesse chiesto esclusivamente il rimborso danni sull'autoradio che non funziona più!... e su questo è stato montato un processo con sei avvocati!
"Adesso", e me la facevo già da settembre, mi/vi faccio una domanda: Forse che il sindacato mi ha usato come moneta di scambio?
Tutto lo sembra lasciar intuire: il consorzio presentato dal sidacalista...
Oggi scopro che uno degli operatori della nuova coop è pure un ex sidacalista...
e per di più le condizioni di lavoro: non sono migliorate... solo le buste paga per ora sono regolari (anche se mi fanno lavorare sempre meno)... Ma da chè, già da dicembre scorso avevamo anche diritto (da contratto nazionale) ad altre "integrazioni economiche", nulla c'è stato ancora riconosciuto... E il grosso sindacato, più volte ricontattato, non mostra nemmeno più interesse alla discussione; anzi...

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato 23.02.13 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna che tutti i Sindacati lottino per tornare ai 40 anni di lavoro per il diritto alla pensione, perché, anche se il governo portasse l'eta pensionabile a 90 anni, le Aziende farebbero (come fanno tuttora) ricorso alla cassa integrazione e alla mobilità, usando ugualmente i soldi INPS. Allora perché non finire normalmente con il pensionamento per cui si sono pagati i contributi per 40 anni ?

fiorenzo bonino Commentatore certificato 19.02.13 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Agli saldati FIOM:

Lo sapete che i vostri territoriali fanno i duri e puri in assemblea ma poi si accordano sottobanco con le aziende?

Da noi hanno sovvertito con una policy aziendale gli straordinari ormai da più di due anni (dalle 18:00 fino alle 22:00 si lavora in pratica gratis), la FIOM fa finta di continuare a punzecchiarli sulla questione ma poi, guarda caso, non riescono mai ad ottenere risultati, hanno sempre una scusa valida per non affondare il colpo.

CISL e UIL saranno quello che saranno ma almeno lo hanno fatto a viso aperto, la FIOM invece fa il doppio gioco a spese dei lavoratori in modo decisamente subdolo e ignobile.

Ha un particolare, la questione non è gestita solo da territoriale di zona ma anche dal nazionale, fate voi!!!!

Sindacati = Partiti = Rovina Nazionale!!!

Massimo C. 29.01.13 03:22| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda i commenti mi sembra che vi siano molti individui che non lavorano oppure sfruttano gli altri. Questi sono i padroni, ecco perchè se la prendono con i sindacati.
D'accordo che la cisl e uil sono dei venduti chiari e dichiarati ma la Fiom NO ! Si vergognino! Chi offende, il sindacato offende quel numero di delegati sindacali all'interno delle fabbriche, aziende fatti di immondizia umana. In questi luoghi i delegati sindacali si fanno una schiena "così" per difendersi dai cani/padroni di non so cosa; e difendono i diritti dei lavoratori rimettendoci in prima persona con l'isolamento, niente promozioni, controllati a vista ecc...ecc. Questo per sentirsi dire poi da cialtroni che in questo blog inneggiano contro il sindacato. VERGOGNA ! Andate a lavorare seriamente, senza leccare il padrone!

Carmen b., Bologna Commentatore certificato 27.01.13 00:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti domani saro a livorno,dopo le 6,30 xche fortunatamente ancora lavoro.ho sempre votato x partiti che mi illudevo potessero cambiare ma naturalmente sono sempre rimasto deluso........non so xche ma il m5s mi ispira un non so che di fresco,di pulito di rivoluzione del pensiero.......mandiamoli tutti a casa

bartorelli ginetto 24.01.13 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei consegnare a Beppe alcuni documenti riservati utili per una qualche riflessione da fare durante la tappa di Cagliari. Come fare? I documenti evidenziano i comportamenti della mala politica e della mala amministrazione della cosa pubblica.

Saverio P. Commentatore certificato 24.01.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono un imprenditore edile che non ne può più di dover andare a difendersi in cause civili promosse da chi, non avendo nulla da perdere, con l'ausilio di avvocati a percentuale, pensa di ricattarmi, seppur PALESEMENTE non abbia ragione? E' mai possibile che un giudice non possa decidere in un paio di settimane se ritenere o meno inammissibile un ricorso quando, dai patti contrattuali sottoscritti liberamente, risulta in maniera palese che l'attore non li ha rispettati? Perchè si deve subire una causa che poi durerà dieci o vent'anni e che una volta vinta non permette neanche il recupero delle spese processuali perchè nel frattempo chi l'aveva promossa è diventato nulla tenente? Beppe, cosa pensi a questo proposito? Il giudizio civile è diventato la tomba delle imprese sane.

Saverio P. Commentatore certificato 24.01.13 19:28| 
 |
Rispondi al commento

E'dal 1980 che non voto più perchè ritengo che il parlamento non è più rappresentativo per la maggioranza degli italiani.Ora ho preso una decisione diversa voglio mettere per la prima volta alla prova il movimento 5 stelle dando il mio voto, quello dei miei familiari e dei miei amici numerosi. Mi sono da sempre interessato alla politica ed ero sindacalista negli anni settanta e ottanta, operaio fiat. Quello che mi ha fatto decidere é il vostro programma soprattutto quando dite che metterete un faro di illuminazione sui parlamentari ladroni e che vi metterete un tetto sugli stipendi. Auguri e spero che riuscirete a mettere piu di 100 parlamentari per smantellare i corrotti e i ladri! Non se ne può piùùùùùùùùùùùù

vincenzo tricarico 24.01.13 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici, io non volevo votare, sono schifato da questo imbroglioni ladroni, ma sto seguendo i vostri comizi e mi sono convinto che siete lunica ancora di salvezza, quindi volevo comunicarvi che andrò a votare e voterò 5 stelle.
Forza Beppe non ci abbandonare siamo con tè.
Grazie
Enrico Eliano da Eboli (sa)

enrico eliano 24.01.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

zzzsss.wordpress.com

Gianni F. 24.01.13 16:47| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, con questo tuo commento sui sindacati, considerati conniventi ai partiti, o, peggio, tutti uguali anche ad essi, ti sei giocato, per quello che mi riguarda, una grande fetta di serietà. Sono un sindacalista Cgil, area Polizia, e potrei chiarirti cosa vuol dire esserlo: in tema di diritti umani, ecc... mi limito solo a dissentire nettamente questa tua "uscita" e a dichiararmi fuori da un movimento a cui appartengo da tempi "non sospetti"; capisco la tua esigenza di visibilità ed anche qualcos'altro, ma certe assurdità no le condivido affatto; il Sindacato è fatto di uomini, che sbagliano pure; ma sono i Sindacalisti ad aver dato la vita per la libertà; ad oggi, non ho notizia di comico morto per la libertà; per ciò che attiene le fabbriche agli operai, oltre all'esempio argentino potevi pure menzionare quello americano, dove sono i sindacati proprietari, perchè meglio garanti in una comproprietà: ma ognuno cita esempi di comodo; ciao Beppe, e buona fortuna a Chi ti segue

biagio bevilacqua 24.01.13 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanti cretini che blaterano contro il sindacato. RIPETO: su Cisl e Uil sono d'accordo ma smettetela di rompere su Fiom. Grillo farebbe bene a correggere il tiro se non vuole calare a picco le prossime elezioni in febbraio. NON PUO' parlare a vanvera. E' un consiglio amichevole.

Carmen b., Bologna Commentatore certificato 24.01.13 02:03| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO le aziende saranno dei lavoratori si potranno pure abolire i sindacati, ma abolirli prima sarebbe follia. Come dire: poiché la democrazia ha fallito nel realizzare tutti i suoi obiettivi e spesso, come qui in Italia, è inefficiente e corrotta, aboliamo la democrazia. Gli psicologi le chiamano "ipersoluzioni": soluzioni eccessive generate dalla delusione.
Ho sempre guardato a Grillo con ammirazione e interesse, ma ora è meglio che si faccia un esame di coscienza. Forse sarebbe meglio se si estraniasse qualche mese dalla lotta politica, perché ci vuole terribilmente poco a diventare un Savonarola o un Robespierre

Davide Trucchi 23.01.13 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente d'accordo su quello che è stato detto da Grillo sui sindacati. A tal proposito mi è venuto anche da pensare a quanti ex sindacalisti sono poi diventati "politici", tipo bertinotti, ex Cgil, poi leader di Rifondazione e presidente della Camera, Sergio D’Antoni ex leader della Cisl deputato con il Pd. Ex segretao generale della Cisl è anche Savino Pezzotta, che è diventato onorevole nelle fila dell’Udc.
Pier Paolo Baretta è invece stato a lungo il numero uno della Fim, il “ramo metalmeccanico” della Cisl. Anche lui eletto col Pd.
Sergio Cofferati, ex leader della Cgil ed ex sindaco di Bologna, adesso è europarlamentare col Pd.Ottaviano Del Turco, anche lui ex Cgil, è stato sia deputato che senatore, oltre che presidente della Regione Abruzzo (ed è stato arrestato nel 2008 nell’ambito dello scandalo sulla sanità regionale. Il problema è che come sempre il messaggio di Grillo è stato travisato della stampa traviando il pensiero di tanta gente che ora pensa che grillo ce l'ha con i sindacati.

ROBERTO C., Modugno Commentatore certificato 23.01.13 18:31| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un ex delegato RSU deluso e amareggiato per quello che il sindacato è oggi, un organismo più interessato a mantenere il suo status che a lottare per nuovi diritti.
Ma la sua funzione principale è stata quella del controllo dei lavoratori, organizzando e indirizzando lotte sociali e rivendicazioni, cosi ha portato via il lavoro e il futuro ai giovani donadogli precariato e insicurezza, contribuendo alla distruzione dello stato sociale.

Massimo D. 23.01.13 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vai Grillo,se vinciamo è d'obbligo che la casta Sindacale deve uscire fuori dal rango per com'è attualmente la situazione nei posti di lavoro. La storia ci insegna che dal 1950 anno DI VITTORIO si iniziò con la classe operaia in "LACRIME E SANGUE" e dopo 60 anni ancora questi personaggi parlano per conservare i posti di lavoro di stringere le cinghie,per non dire la colpa è nostra che ci siamo sempre venduti. FORZA TUTTI NOI LAVORATORI CREDIAMO IN BEPPE GRILLO

massimo cusumano 23.01.13 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FINALMENTE!!!!!!!Ce ne avete messo di tempo a capire che i sindacati sono correi nell sfascio dell'Italia.Meglio tardi che mai.E sonod'accordo con Beppe......aboliamoli!!!!!

Gigi C., Seoul Commentatore certificato 23.01.13 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna fare esattamente la stessa cosa qui! Il M5S deve avere il coraggio di proporre l'esproprio e l'autogestione delle fabbriche che delocalizzano, chiudono e licenziano.

Diego Soru 23.01.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aprire questo VASO di PANDORA è OBBLIGATORIO, bisogna farlo per tutti i cittadini, ma soprattutto per tutti i lavoratori e i pensionati!!!

jakoplus 22.01.13 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Crozza sta alla satira come la bindi a calendari.

Pietro T. Commentatore certificato 22.01.13 19:39| 
 |
Rispondi al commento


x che cosa si debba escludere la fiom da tuttto questo non l'ho ancora capito, anzi, mi fa incazz_are come una belva
Venite nelle fabbriche dove è presente la fiom e poi ne riparliamo
andate affan_culo con la fiom e le sue battaglie del cacchio sull'articolo 18! Nessuno si ricorda mai che le aziende sopra i 15 dipendenti (x cui è valido l'art 18) coinvolgono meno della metà dei lavoratori italiani.

MARCO 22.01.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SINDACATI COLLUSI E SFASCIO STATALE Da Italia Oggi 20/05/2009 (!!)
Chissà cosa direbbe il ministro della funzione pubblica, Renato Brunetta, il vessillifero della meritocrazia e dei concorsi all'interno della pubblica amministrazione. Si dà il caso che all'Agenzia delle dogane, oggi guidata da Giuseppe Peleggi e dipendente dal ministero dell'economia, ci sia un nutrito drappello di dirigenti che tecnicamente vengono definiti �«reggenti�». Cosa significa? Semplice, che sono saliti al soglio dirigenziale senza aver vinto un concorso. E senza nemmeno essere rientrati nei casi previsti dalla legge (il famoso sesto comma dell'art. 19 del dlgs 165/2001). Diciamo che sono stati promossi sul campo. Certo, se poi si scopre che sono tutti accomunati dall'estrazione sindacale, del tutto trasversale, qualcuno potrà pensare che non si tratti di un caso. Gli esempi che si possono fare sono tanti. Prendiamo la direzione regionale delle Dogane del Friuli Venezia Giulia. Qui, nel ruolo di assistente al direttore generale, troviamo come reggente il dirigente Marcello Fici. Il quale, però, è anche componente della segreteria nazionale del Salfi, il Sindacato autonomo dei lavoratori finanziari. Ovvero una delle sigle che si confronta con i vertici delle Dogane, tra le altre cose, anche quando c'è da discutere dei rinnovi contrattuali. Sempre per rimanere nella direzione regionale del Friuli Venezia Giulia, ecco spuntare un altro reggente, Mario Sabia, dirigente preposto all'Area verifiche e controlli sui tributi. Anche Sabia fa parte della grande famiglia sindacale, dal momento che risulta essere segretario generale della Uil Pa Dogane. Se ci si sposta al centro la musica non sembra cambiare. Nell'Area centrale verifiche e controlli sui tributi doganali, infatti, scopriamo come reggente dell'Ufficio servizi di coordinamento e supporto un dirigente che si chiama Rocco Carbone, che è anche segretario generale del Sipdad-Dirstat.

a b 22.01.13 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Nell'ex-Yugoslavia di Tito, le fabbriche erano la proprietà degli operai. Ai tempi di Tito queste fabbriche funzionavano come le associazioni, cioè, si dividevano gli avanzi alla fine dell'anno. Vi piacerebbe continuare ad essere servi e sfruttati o proprietari della fabbrica e così dividere gli avanzi alla fine dell'anno?

Hasanagic Muamer 22.01.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LO SFASCIO STATALE E I SINDACATI COLLUSI

PER ESEMPIO. Erano anni che non usciva un concorsone pubblico da dirigente in questo paese. Dai tempi della distruzione della Pubblica Amministrazione ad opera di Bassanini, i dirigenti pubblici (quelli cioè che gestiscono redditometri, appalti, ospedali, polizie, scuole, pensioni, emergenze, ecc ecc) sono nominati dai politici oppure sono i politici stessi (trombati o affini, nel senso di parenti). Arriva l'Agenzia delle Dogane e ti fa il concorsone da 69 posti (un numero che ha un suo perché ...). Ma come? Un concorsone pubblico? Che vinca il migliore? Evviva l'Italia montiana! Serietà e sobrietà concorsuale!! Evviva!!
Poi lo fanno il concorsone. Arrivi a Roma e ti trovi che la preselezione la organizza la solita ditta esterna. Sono più di dieci anni che quella ditta, col solito tipo che sembra un modello o un attore abbronzato, gestisce le preselezioni. Come sono bravi questi qua! Sepre loro, monopolisti della preselezione.
Poi ti trovi il presidente della commissione che è la copia sputata di Furio di Bianco Rosso e Verdone! Ed è pure del Ministero dei trasporti (direttore generale). Lo stesso tipo che non si accorgeva, malgrado le denunce scritte, degli appalti truccati a Genova. Già segretario di un vice ministro. Nulla di meglio per fare il presidente di Commissione. E che ci vuoi mettere un magistrato? In commissione c'è pure il direttore di un gande ufficio doganale del sud italia. Risultato della preselezione (dal mattino si vede il ...): tra i primi 50, tutti i dirigenti incaricati (precari) dell'ufficio personale dell'agenzia delle dogane e tutti i dirigenti incaricati (precari) del grande ufficio doganale del sud italia.... Sembra che qualcuno abbia risposto bene anche alle domande poi rivelatesi sbagliate.... Molti i sindacalisti ben posizionati in graduatoria.
Tra i primissimi in graduatoria: l'ex direttore del personale del comune di Roma ....

a b 22.01.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento

La costituzione all'art. 3 dice che l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese. Il sindacato, sicuramente sarà da migliorare, ma non possiamo gettare il bambino con l'acqua sporca dopo tante lotte e non sto qui a ricordare la storia.

Giacomo Pocetti 22.01.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN ARGENTINA CI SONO DEGLI ITALIANI CHE HANNO PATITO LE PENE DELL'INFERNO PER MANTENERE LA CITTADINANZA ITALIANA MENTERE IN ITALIA CI SONO DELLE TESTE DI CAZZO CHE HANNO VOTATO LEGGI PER REGALARE LA CITTADINANZA A DELINQUENTI E PUTTANE TRAMITE MATRIMONI DI COMODO CON TOSSICI E DELINQUENTI ABITUALI.

CERCHIAMO DI RIMEDIARE REVOCANDO QUESTE FALSE CITTADINANZE E MAGARI FACENDO ASSAGGIARE UN PO DI BASTONE AGLI ARTEFICI DI QUESTA MONNEZZA.

NOME E COGNOME 22.01.13 05:35| 
 |
Rispondi al commento

Lo sciopero è un legittimo strumento di protesta. Se le aziende facessero il loro dovere, visto che l’azienda è anche dell’operaio che vi lavora, senza del quale non potrebbe realizzare nulla. Da sempre questi cialtroni non l’hanno capito! Non sono in grado di articolare un ragionamento logico. Gratificare un dipendente significa ottenere di più di quanto si auspica. Gratificare un dipendente è il modo più civile per ottenere una valida collaborazione e, quindi, migliori risultati.
Non vi è stato mai un imprenditore capace ed all’altezza di concepire una filosofia di questo genere, sicuramente elevata. Al contrario, maltratta, sottopaga, violenta il dipendente e pretende anche di mettergli il bavaglio. Vorrei far capire che quest’ultimo e reale comportamento produce una reazione=protesta=sciopero. Cosa può aspettarsi ? Perché non prova a comportarsi dignitosamente il “signor imprenditore” nei confronti del dipendente ?

Carmen b., Bologna Commentatore certificato 22.01.13 01:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che il sindacato CGIL e FIOM hanno ragione, sono gli unici a difendere gli operai e sono anche i più colpiti! Basti pensare che gli italiani ha votato berlusca pensando di arricchirsi come lui, mentre invece ha soloro rubato, ciò nonostante non si accanisce contro costui così come si accanisce contro la CGIL e FIOM. Sta gente è veramente strana!!!
Qui in E.R. sono molto attivi. I tanti delegati sindacali perdono le proprie giornate di lavoro (perchè non pagate dai padroni) per difendere CON GLI SCIOPERI gli operai quelli che lavorano sul serio, ma purtroppo, anche i tanti cialtroni (perchè il sindacato è costretto a difendere anche chi non si adopera e fa il doppio gioco)ovvero operai crumiri, lecchini, nullafacenti, voltagabbana .
Il caro Beppe spesso scazza quando parla! Che parli della UIL e della CISL dargli ragione, ma si fermi qui. Torno a ricordare che vi sono milioni di operai=cittadini italiani, che sostengono la CGIL e FIOM e ne sono sostenuti, che vi puzzano i voti di costoro ???
Consiglio al caro Grillo di non parlare a vanvera perché penalizzerebbe l’OTTIMO lavoro fatto finora e non solo il suo.
Perché non se la prende con la Confindustria legittima associazione degli sfruttatori dei lavoratori ?

Carmen b., Bologna Commentatore certificato 22.01.13 01:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma certo, perchè la "triplice", come definita, cerca sbagliando di tutelare ciò che non è tutelabile. NON BISOGNA TUTELARE IL POSTO FISSO, MA BISOGNA TUTELARE IL LAVORATORE, FARLO CRESCERE PROFESSIONALMENTE ED ECONOMICAMENTE.
esempio del primo approccio: mettere il maggior numero possibile di gente indipendentemente dalle condizioni di mercato, di preparazione, di formazione, e viadicendo.
Esempio del secondo approccio: se un'impresa è decotta, o non è capace di stare sul mercato, LA FAI FALLIRE, NON INVESTI MILIARDI A PIOGGIA, E RICOLLOCHI LA CAPACITA' IN ECCESSO - PREVIA OPPORTUNA FORMAZIONE- VERSO ALTRI SETTORI INDUSTRIALI. con il primo metodo, e lo statuto feudale dei lavoratori, con la relativa burocrazia, NON SOLO SI MASSACRANO LE IMRPESE- come di fatto avvenuto - MA SI CREA UN PARCHEGGIO CHE NEMMENO NE LA DIVINA COMMEDIA, con gemte insoddisfatta, non retribuita, e non in grado di esprimere il proprio potenziale. 1) tutela del posto fisso 2) tutela del lavoratore. secondo voi, cos'è meglio? concordo IN TOTO. toni fin troppo PACATI. saluti

Federico B., Estero Commentatore certificato 21.01.13 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie di aver raccontato a quanti non la conoscevano la bella storia della fabbrica FaSinPat.
Ho avuto la fortuna di visitare la fabbrica nell'estate del 2006 perché ero andato a trovare i sacerdoti missionari della mia diocesi (Casale Monferrato) proprio a Neuquen. Conservo ancora gelosamente il cappellino della fabbrica che mi avevano regalato. Meditiamo, italiani, meditiamo...
W l'Argentina egli argentini!

Andrea Zanello 21.01.13 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi un emittente locale di Lecce (Telerama) non ha dato notizia delle 10.000 persone in piazza per Beppe...qualcosa di scandaloso!
Vi lascio il link della loro nota in risposta al comunicato fatto dal Mov. di Lecce in cui si metteva in risalto questo scandalo.Inondateli di commenti come ho fatto io!
http://www.trnews.it/attenti-grillini-diventerete-politici/

Davide Caiaffa, Lecce Commentatore certificato 21.01.13 18:48| 
 |
Rispondi al commento

I FESSI E I FURBI
Indro Montanelli: Un popolo di furbi fa una nazione di fessi

Salvatore D'Angelo 21.01.13 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Signor Landini,
dove stava la FIOM nel 1995-96 e seguenti, quando l'ingegner (sic) Riva, divenuto padrone dell'ILVA di Taranto per gentile concessione del governo, calpestava tutti i diritti sindacali all'interno della fabbrica. Esautorava i delegati di fabbrica costringendoli a dimettersi dai loro incarichi per non subire conseguenze pesanti che avrebbero condizionato la loro esistenza lavorativa e familiare; istituiva la tristemente famosa Palazzina LAF; obbligava i dipendenti a cancellarsi dal sindacato pena ritorsioni disciplinari ed economiche. I sindacati, anziché sostenere la lotta iniziata dopo le prime dure prese di posizione del padrone RIVA, licenziati gli operai in sciopero (ricorda), intraprende una trattativa con questo signore con l'obiettivo di salvaguardare i privilegi degli organi statuari all'interno della fabbrica e lasciando il povero lavoratore al suo destino. Il tempo è oblio, tutto passa, ma la memoria di qualcuno resta e non si capisce per quale motivo dobbiamo essere contenti di un sindacato che nel momento topico, decisivo per l'organizzazione del mondo del lavoro, ha assunto atteggiamenti qualunquistici e remissivi che hanno lacerato quello che, bravi sindacalisti onesti, erano riusciti a creare con sacrifici anche personali. Forse mi sfugge una quisquilia: tutti, o quasi, i dirigenti sindacali oggi sono in politica. Ci sarà un motivo? Non si disperi anche Lei fra non molto sarà tra questi.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato 21.01.13 18:15| 
 |
Rispondi al commento

La mano invisibile del libero mercato di Adam Smith é quella mano che da una parte fa stimolazione sessuale ai ricchi e che dall'altra fa fisting a tutti gli altri. Il problema é che non la puoi vedere per evitarla, ma riesci solo a sentirla

Francesco C., Košice(SK) Commentatore certificato 21.01.13 18:02| 
 |
Rispondi al commento

CHE SCHIFO !
E FAVIA si è adattato subito !
Trattano gli elettori come le pecore che si spostano in branco dietro il montone e lui dovrebbe essere "Le Mouton De Panurge".
Hanno una visione agreste della politica, tutta verticista, tutta mediatica, tutta delega, che odora di recinto.
Avranno pure ragione ma mi rifiuto di pensare che con quattro bei "ragionamentini" si adeschi qualcuno per far da spalla al PD-L.
"IL VOTO UTILE" è un voto dato per restare spettatori per rimpinguare la schiera dei nuovi mostri, che non sono meno mostri per il fatto di essere nuovi.
RINUNCERANNO AI GUADAGNI ED ALLE PREBENDE, O IMMAGINERANNO DI VALERE DAVVERO QUEL CHE SOTRAGGONO ALL'ERARIO ?
In cosa consisterebbe questa "Rivoluzione Civile" senza "cives" ?
Fortuna che la prossima legislatura durerà ben poco ! Poi sarà il diluvio !

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.13 17:11| 
 |
Rispondi al commento

I sinadacati italiani sono una vera mafia. La prima di tutte le lobby. Difendono solo i protetti e se ne fottono degli altri. Se l'Italia è nella merda 50% è causa dei politici e 50% è causa dei sindacati.

marco c. Commentatore certificato 21.01.13 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' normale che tutti i commenti più votati non c'entrino niente con il post sui sindacati, ma parlino di minchiate su troll, fascisti e affini?
non dovrebbe essere un posto dove si scambiano idee ed opinioni socio-politiche?
Oppure è utopia come la democrazia totalmente dal basso?

Stefano C. Commentatore certificato 21.01.13 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Ennesimo post inutile e senza alcun senzo del buon grillo parlante.
Il grillo in questo post non f altro che raccontare una cosa accaduta in argentina, capitata ad una azienda.
cosa significa la frase all inizio: le imprese appartengono a chi lavora? perche il cosidetto padrone (solo i rossi lo chiamano cosi) nn lavora?
sono solo gli operai che lavorano?
grillo sei il peggiore te ne esci con un post di stammo leninista perche forse perdi consensi dell'estrema sinistra che si sta affacciando dalle parti di ingroia. (quell'altra merdaccia, basti vedere che nel suo partito 2 di dolo sono andati al funerale di un terrorista dselle br)
bravo grillo continua a far scema la gente con queste tue idee idiote e senza senzo ( ps per capirci quello dell'esempio e una situazione particolare che potrebbe anche accadere come caso isolato, invece il grillo porta l'esempio come soluzione di tutti i mali)

FRANCESCO di Donato Commentatore certificato 21.01.13 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Sul sindacato italiano vorrei far riflettere. 1) Avete notato quanti ex sindacalisti ci sono in politica? 2) Avete notato quanti sindacalisti sono candidati nelle prosime elezioni? 3)Vi siete mai chiesti come mai nonostante tutte le tasse e tutte le ruberie il sindacato ha contenuto le proteste? 4) vi siete mai chiesti perchè la politica finanzia il sindacato tramite il patronato? 5) Cosa ha mai fatto il sindacato per i disocupati? (andando anche contro il sussidio proposto dalla fornero) 6)Il sindacato che diffende i dipendenti disonesti e lavativi (quelli assenteisti e colti a rubare) pubblici e privati lo ritenete giusto? 7) Come mai i sindacati non hanno mai difeso il lavoro dal clientelismo che al sud è diventato l'unica via di ingresso al lavoro?....potrei continuare per ore ad elencare i meriti di questa "categoria" che ritengo uno dei grandi mali del italia.

carlo f. Commentatore certificato 21.01.13 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

miei amici di Albania contenti che Alex Scontonalmassimi non patente perchè perduta o rubata adesso i miei amici di Albania tranquilli a passeggio in bello paese di Italia


I sindacati

Si sa che la triplice (GISL,UIL,CGIL) sono diventati o lo sono sempre stati degli apparati partitici,che oltre a non fare gli interessi dei loro iscritti come rappresentanti sociali dei lavoratori dal 1990 hanno firmato qualsiasi tipo di riforma con la così detta (Concertazione)hanno permesso a dei governi abusivi di far perdere parecchi diritti ai lavoratori da loro “Tutelati”.
Davanti alla legge 30 non sono stati capaci di evitare una crescita esponenziale della precarietà giovanile e ora anche quello dei padri che dopo 35/40 anni di servizio si trovano trattati come apprendisti (sempre se riescono ad rientrare nel mercato del lavoro).
Anche la loro rappresentanza se anche sancita dalla costituzione viene sempre più disconosciuta dalle aziende ma anche dai lavoratori segno di una politica sindacale più legata ai partiti ed i loro interessi che alle vere funzioni sindacali.
Se anche alcune rappresentanze di categoria si distinguono (Landini FIOM o Tiboni CUB) le cose non sono migliorate anche per un conflitto tra le rappresentanze sindacali.
Ma neanche la proposta che gli operai diventino azionisti delle proprie aziende è da prendere molto con le pinze,visto che in Italia esistono già (Multicooperative Internazionali e varie aziende con sistemi azionistici) che da mia esperienza gli operai di queste aziende si trasformano aguzzini dei operai precari che gli capitano a tiro,vivendo in scatole chiuse e inviolabili per autoconservazione fregandosene dei diritti elementari dei lavoratori,(Esperienze provate sulla mia pelle).
Se si vuole uscire da questo sfacelo bisogna eliminare la legge 30 ed alicare i diritti sanciti dalla costizione italiana ricostruendo un vera e dignitosa rappresentanza dei lavoratori.

Vignati Davide

1 Davide 1 Vignati, Merlino Commentatore certificato 21.01.13 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Due rospi s'incontrano in uno stagno, il primo dice: io non sono stato sempre un rospo, ero una principessa e una strega cattiva mi ha ridotta così. L'altro risponde: anch'io non ero sempre stato un rospo

Paolo martelli 21.01.13 14:48| 
 |
Rispondi al commento

dall'alto del suo luminoso piedestallo RigorMontis, colto da un lampo di insolita lucidità, sentenzia trionfalisticamente:
"non lasciate l'Italia in mano agli INCAPACI "
non riesco a trattenere una impulsiva riflessione:
ma senti un pò da che pulpito vien la predica !!!

airone bianco 21.01.13 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PREMESSA: Ritengo che in una repubblica libera la popolazione abbia il diritto di fondare e sostenere tutte le associazioni che rispettino le norme di legge in particolare i diritti costituzionali.

E' vero che ultimamente i sindacati, gli ordini professionali e le associazioni di categoria (non solo italiani ma anche europei) non funzionino a dovere, soprattutto in questo periodo di crisi dove bisogna prendere decisioni pesanti sui contratti, ma chissà perche' queste decisioni sono sempre a discapito dei soliti noti e deboli: a)operai b)liberi professionisti singoli o piccoli gruppi c) Piccoli imprenditori, piccoli artigiani e commercianti al dettaglio, senza toccare quelli privilegiati (non me ne abbiano a male i dipendenti pubblici, la grossa imprenditoria e i politici che dovrebbero tagliarsi per primi lo stipendio anche soltanto per dare l'esempio);

TUTTO CIO' PREMESSO MI SEMBRA DI AVER CAPITO DAL DISCORSO CHE IL SIG. GRILLO ABBIA ESPRESSO UN CONCETTO DIVERSO DALLA ABOLIZIONE DEI SINDACATI: OVVERO CHE SE LO STATO FA IL SUO DOVERE I SINDACATI NON SERVONO E QUINDI SI ESTINGUONO DA SOLI (E NON CHE DEVONO ESSERE ABROGATI): su questa linea posso condividere pienamente l'idea;

SE INVECE IL SIG. GRILLO INTENDE ABROGARLI SUL SERIO con una norma LA COSA DIVENTA PREOCCUPANTE E PER NULLA CONDIVISIBILE:

INVITO IL SIG. GRILLO A PRECISARE AMPIAMENTE, anche se sappiamo che poi i giornali per creare opinone o semplicemente per necessità di vendita della notizia possono distorcere pesantemente il messaggio...

Cordiali Saluti

MICHELE F. Commentatore certificato 21.01.13 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il vero sindacato in questi anni è stato lo stato perchè nello stato ci sono stati tutti i partiti e con la complicità dell'ex sindacato CGIL questi hanno creato contratti di lavoro da schiavismo. non il sindacato dei padroni CISL UIL che sono peggio dei politici.
Io voglio un vero stato che deve essere il primo sindacato x i lavoratori e x i datori di lavoro, non uno stato che divide e mette gli uni con gli altri.

claudio a., verona Commentatore certificato 21.01.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Beppe, bellissimo post, grandissimi ed ammirevoli gli Argentini, fanno sembrare i soldatini della fiat delle comparse della vita.
Un saluto a Watson W.S. che ci legge regolarmente :)

Alessandro Ranuncolo, La Spezia Commentatore certificato 21.01.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono due grandi verita' nell'articolo sui sindacati.
La prima e' che con il passare del tempo troppi dei diritti acquisiti dai lavoratori con grandi battaglie per conquistare dei diritti Sacrosanti come una paga decente, ore lavorative che non rasentino la schiavitu', la sicurezza nell'ambito lavorativo o la garanzia stessa di un posto di lavoro stabile ad esempio, negli ultimi 10 o 15 anni, sono sfumati lentamente dietro cortine di scuse che sono servite ad aumentare sempre di piu' i margini di profitto di una classe manageriale inetta ed avara alla quale la stessa classe sindacale si e' sottomessa lasciando sola una popolazione operaia, quella italiana, rasseganta sempre ad adattarsi.
La seconda grande verita' e' che si puo' cambiare.
Il Popolo Italiano e' stato addomesticato alla rassegnazione ed e' stato, in maniera molto intelligente scisso in minuscole unita' che non credono in futuro migliore e che non credono nella solidarieta' reciproca e, tanto meno, nell'onesta' del prossimo. Tutti questi fattori uniti tra loro hanno fatto si' che uno dei paesi piu' meravigliosi al mondo sia lo zimbello del mondo stesso.
Non sarebbe la prima volta che l'Italia RINASCA, o che RISORGA, la fonte di energia necessaria a questo nuovo rinascimento la si puo' trovare solo nella COESIONE.
Io sono dovuto scappare da un'Italia che solo pretendeva e nulla restituiva, ma l'intera classe politica occidentale e' riuscita nell'intento di una globalizzazione negativa dove i maggiori Stati hanno tutti le medesime problematiche dovute al fatto che le classi dirigenti non hanno nessun interesse nel benessere dei loro paesi ne' tanto meno dei loro cittadini, ma solo nei loro tornaconti privati e nella concentrazione del potere nelle mani di pochi.
Il fenomeno del Movimento puo' essere un esempio per il mondo intero, un mondo sempre piu' controllato da governi militarizzati contro i propri cittadini e la loro Liberta'.
Uniti, con onesta' e perseveranza SI PUO' CAMBIARE, PER IL MEGLIO.

Gianfranco Coraci 21.01.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FIUUUUUFIT! Nuovo post.

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 21.01.13 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Perle ai Porci.

Bologna: Neonato nella Spazzatura.
Roma: Immondizia in Camera...

enrico w., novara Commentatore certificato 21.01.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

I sindacati fanno l'interesse delle loro tasche. Troppi sindacalisti con un salario da lavoratore dipendente sfrecciano col loro suv da 40000 euro sfoggiando attici e rolex. Non riesco proprio a capire come sia possibile...

EMILIANO ROSINA, IGLESIAS Commentatore certificato 21.01.13 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forgione, per me shei fuori!

Il Cacciatore di Grillini colpisce ancora.

LoL

Little Crickets' Hunter Strikes Again 21.01.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento

mi pare ci sia un pò di confusione sul ruolo dei sindacati
i sindacati devono tutelare gli interessi dei lavoratori
non difenderli,come un avvocato sono pagati per farlo,il
problema è la politicizzazione dei medesimi,mi adeguo che
poi mi candidano al parlamento,chi fa il sindacalista non
può fare politica,perchè al servizio dei suoi datori di
lavoro,coloro che gli pagano la tessera,altrimenti scatta
il conflitto di interessi.

italiano incazzato 21.01.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Nadia R. è passata, in pochi giorni, dal darmi del Ciccione Lardoso perchè la penso diversamente dalla Vulgata Grillina ad una nuova consapevolezza.

Te l'avevo detto, cara Nadia R. che t'avrei aiutato a crescere ed a diventare una persona più consapevole.

Chi volesse aiuto sa a chi rivolgersi ;)

Servizio di Pubblica Utilità 21.01.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento

L'idea di entrare nei bilanci partecipativi delle aziende è sublime, l'operaio sarebbe co-padrone e controllore, e potrebbe addirittura decidere di ridursi lo stipendio per effettuare un investimento nella propria azienda, che sentirebbe sua alla pari dell'imprenditore, per farla emergere e nel futuro dividere gli utili con premi produzione o azioni. Questo è il futuro, democrazia anche nel lavoro!

Forza M5S!!!

Andrea - Fantasy Browser 21.01.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

a me spiace che una brava bloccer come nadia r.
non capisca che questi vertici sindacali
si sono venduti a monti
hanno venduto e stanno vendendo i diritti dei lavoratori, il welfare tenacemente conquistato in decenni di battaglie sociali e politiche
sono appiattiti da 14 mesi sul pensiero dominante di monti e dei banchieri di francoforte e bruxelles
che considerano un operaio, un impiegato alla stessa stregua di un bene strumentale, un numero, nel processo di impresa.
Camusso, angeletti, bonanni, tutta gente al servizio del partito di riferimento
e quando pdl e pdmenoelle, con casini e fini, si sono defilati e hanno fatto fare il lavoro sporco a monti, la macelleria sociale a questo governo di tecnocrati, che venivano pero' puntualmente votati da tutti in parlamento, hanno imposto ai sindacati la pace sociale
in nome dell'europa delle banche che chiedeva l'austerity
e loro l'austerity l'hanno fatta sul sociale, sulle famiglie, sulle imprese tassate ora al 65% e non piu' competitive in italia,
e non su uno stato che si permette di comprare gli f35 i sommergibili tedeschi da 2 miliardi di euro
la guerra inutile in afghanistan e le decine di misiioni di guerra, che chiamano di pace,
i tagli alla politica, ai politici, l'abolizione delle province, l'accorpamento dei comuni, la razionalizzazione degli acquisti nella sanita' che e' un buco senza fondo in mano ai governatori dei partiti nelle regioni, anch'esse da rivedere, da accorpare, da abolire.
Questi sindacati non hanno difeso ne' il lavoro, con 3 milioni di disoccupati,
ne' i lavoratori tartassati
devono andare a casa perche' collusi col sistema
nadia r,
tu sei una brava ragazza, piena di iniziative
ma se non vedi queste cose non potrai mai essere
dalla parte di beppe grillo e del m*****
che vuole tutti questi signori delle tessere, sindacali e politiche, a casa!
c'e' ricominciare tutto d'accapo e beppe ha tracciato la strada della partecipazione dei dipendenti alla proprieta' e gestione delle imprese.
stop

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 21.01.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speciale Lega Nord

Gli impresentabili 2008-2013 (e ri-candidati)

Jonny Crosio - A processo a Sondrio per turbativa d’asta, concussione, corruzione e rivelazione di segreto d’ufficio con altri 20 imputati. Uno scandalo che nel 2010 ha colpito la Valtellina per il coinvolgimento e l’arresto di politici, amministratori locali, della Comunità Montana e imprenditori privati. Avrebbero esercitato pressioni su piccoli proprietari, minacciando l’esproprio, per far vendere i loro appezzamenti di terreno, a prezzi inferiori al dovuto, alla ditta Galperti, per agevolare la costruzione di una superstrada e edificazioni varie in spregio al piano paesaggistico


Mario Ad 21.01.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento

http://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Di_Vittorio

Giuseppe Di Vittorio, uno dei migliori italiani di sempre. Sindacalista e deputato comunista.

Il sindacato, in tutti i paesi democratici, è da sempre un bacino dal quale i partiti attingono per rinnovare e formare la classe politica.
E' naturale, non v'è nulla di scandaloso che chi si batte per i diritti dei lavoratori lo faccia anche in parlamento.

Accade anche nella civilissima Svezia, dove la segretaria del LO (partito degli operai) è anche deputata socialista.

Ma si sa, gl'Influencer della Casaleggio ne sanno una in meno di un bimbo di 8 anni. Ma si credono statisti.

Ma roberto B. non lo sa 21.01.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è un esperimento sociale, direi riuscitissimo, rappresentante una nicchia di realtà socio-culturale italiana. Chi scrive qui rappresenta forse al max il 3% del paese. Ci sono i grillini, i leghisti, i pd, i fasci, i comunisti. Si chiamano tutti e nonostante tutto, italiani, anche chi nell'Italia non crede, e non si rende conto di essere, proprio per questo, più italiano degli altri. Serve conoscerli, almeno così puoi evitarli, se ci tieni.
Piantatela per favore di lamentarvi coi troll e i provocatori, crescete un po' su. Qua trovi tutto e va accettato tutto anzi, bisogna sperare di leggere di tutto. Smettetela di farvi premere i pulsanti che avete nel cervello. Io adoro i provocatori. Tra l'altro, quelli bravi, del PD, sono tutti sul sito del Fatto Quotidiano. Lì sì che ci si diverte. Qui mi sembra di stare all'Asilo Mariuccia.

Feliks Dzeržinskij 21.01.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non solo... hanno fatto carriere automatiche con concorsi costruiti a misura di sindacalista...
sarà spettacolare vederli andare al lavoro e imparare a lavorare.

Pia illusione, sono l'altra faccia della casta politica.

Roberto B. Commentatore certificato 21.01.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

I Troll hanno tutti una morfologia a pera, in tutti la caratteristica è il cervello piccolo o la sua totale mancanza !

si distinguono poi in due categorie :
- i plagiati, quelli senza cervello e con il culo grosso, capaci solo di spandere letame e di prenderlo sempre nel didietro dai politici attuali che sostengono, sono cioè felici del loro ruolo ruolo da bancomat ..
-poi ci sono quelli della magiatoia, con il cervello piccolo e la bocca larga, questi sono politici o comunque persone che con la polica ci guadagnano, mangiano a dismisura, divorando i soldi dei troll senza cervello ..


I troll multischizzo e multinick, quelli che hanno una testa piccola e sedere grande , tipica è la loro conformazione a pera, sono fatti così non solo perché produco letame, ma anche perché a loro piace prenderlo nel posteriore e godono quando il pd con elle o senza mette nuove tasse !!

Roberto B. Commentatore certificato 21.01.13 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che stranezza!

m'è scomparso il commento ad uno dei mirabili scritti di forgione!

peccato era così bella la risposta dell'influencer Roberto B., secondo cui se non sei registrato il link non lo può leggere...

poveri lavoratori sfruttati e sottopagati...

nascondiamo l'influencer 21.01.13 13:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BREVE RASSEGNA STAMPA DEDICATA AL SEGRETARIO IN CARICA DEL PD DI PATERNOPOLI (AV) ANDREA FORGIONE, RENZIANO.


http://www.irpinianews.it/Politica/news/?news=109517

PD: Forgione bolla le primarie, Regole da Talebani
22 ottobre 2012

====================

http://www.irpinianews.it/DaiComuni/news/?news=107269

Il Circolo PD di Paternopoli (segretario Forgione) si schiera con Renzi

============================================

http://www.irpinianews.it/Politica/news/?news=111269

Primarie, ballottaggio: l'appello pro-Renzi di Andrea Forgione

=====================================

http://www.irpinianews.it/Politica/news/?news=111688

Forgione: a Paternopolivince Renzi, in Irpinia la conservazione

=================================

http://www.irpinianews.it/Politica/news/?news=110905

Forgione:"primarie occasione per liberarci di Bindi e Bersani"

=============================

Bisogna essere certificati per leggerlo?

Forgione Tesserato e Dirigente PD Irpino 21.01.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono passati 14 mesi d'inferno con questo monti
che ha fatto votare al pdl e pd menoelle
tutta la macelleria sociale possibile
che ha messo in ginocchio l'italia con tasse su tasse prendendoci per il culo con la crescita a venire mentre la fornero non sapeva neanche calcolare gli esodati con la sua riforma delle pensioni che ci mandera' tutti a 70 anni
con tre papette
mentre loro i privilegi gli mantengono e non si sono tagliati un bel niente
dove erano e dove sono i sindacati?
non hanno fatto nemmeno un giorno di sciopero
quando prima si facevano contro i governi gli scioperi politici
e col riusultato di 3 milioni di disoccupati un debito pubblico che aumenta di 100 miliardi di euro l'anno perche' il sistema non e' piu' sostenibile loro non hanno mosso un ciglio!
sono al servizio di monti
come fini casini e i partiti dei due B?
loro, monti e compagni pensavano che tagliando un punto di pil con le tasse, la conseguenza era mezzo punto di pil in meno di produzione
ma la grecia era li', la grecia che era avanti a noi di un anno nella crisi, ci insegnava che la politica dell'austerity voluta dalla merkel e approvata dal sistema bancario e finanziario di bruxelles e di francoforte della bce, in mano alla goldam sach, provoca solo recessione nera!
loro, i sindacati sono andati tutti dietro al potere dominante, al pensiero dominante, dei tagli
ai lavoratori, delle tasse alle imprese, della macelleria sociale sul ceto medio!
non avevano un piano B per confutare questo pensiero dominante
ma che ci stanno a fare?
e ora i governi europei sembrano accorgersi che tagliando il welfare, tassando alle stelle tutto e tutti di piu', si provoca recessione.
Studiosi e economisti del fmi pensano ora, sollecitati dai premi nobel dell'economia che scrivono sui principali giornali europei e usa,
che
tasse per di 1 punto di pil sulle imprese e famiglie
provocano piu' di 1 punto di pil di recessione.
cgil cisl e uil fanno solo chiacchere, tessere, raccomandazioni e obbediscono a monti.

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 21.01.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Rapinatore,

guarda che nel portafoglio che mi hai fregato non c'erano soldi ma c'erano i mei documenti d'identità compresa la patente

Vedi di farmi riavere i documenti se non vuoi che mi incazzi sul serio.

Alex


Ho visto Beppe a Lecce-Puglia molto convinto con amici di Albania in piazza di S.Oronzo. Lui deve dire di nostre condizioni a lavoro a 30 euro in campagna dove nessuno italiano vuole fare un minchia (scusa per espressione italiana). Puliamo le piante di uva e facciamo muri di pietra e facciamo muratori con peso su nostre spalle. Niente sindacato o torni a casa. Ciao


Un tempo I SINDACATi erano SINDACATI . ... esercitavano veramente il loro potere...da un pò vogliono anche loro una poltrona in un partito e poi scalare la montagna.....altro che difendere i lavoratori....

Roberto B. Commentatore certificato 21.01.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento

..dovevano appenderlo per il collo alle ciminiere della fabbrica e lasciarlo in pasto ai corvi !!!

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 21.01.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Mi raccomando STAFF, non fare errori: banna l'utente a cui sfugge la parolaccia e lascia indisturbato il delinquente velenoso provocatore coi nick usa e getta. Non sbagliarti eh, continua così!

eulalia torricelli, forlì Commentatore certificato 21.01.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

I sindacati sono degli apparati burocratici, del tutto simili ai partiti che hanno dimenticato nel corso degli anni i motivi della loro ragion d'essere.
Delle entità astratte macroeconomiche cui non importano più nè le condizioni nè le ragioni dei lavoratori ma solo del "lavoro" inteso come variabile dipendente dalla mano invisibile del mercato.
Una "mano" ineffabile, come quella di un dio bizzoso del tutto simile alle divinità ancestrali ed erette alla bisogna per giustificare una sorta di "animismo" economico fondato sul senso di colpa e sul fantasma di appartenenza.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento


potere sindacale insieme al potere politico sono state le cause per le quali l'Italia si trova in queste condizioni, lo dicevo quando ero operaio lo ribadisco da imprenditore, purtroppo affermando queste cose è stato parlare fuori dal coro certi argomenti non li si poteva toccare, ora ne paghiamo le conseguenze.

La rabbia è che i responsabili rimangono ancorati ai loro grossi privilegi senza pagare per l'immenso danno procurato.


Roberto B. Commentatore certificato 21.01.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento

"Soffro come un cane perche' vedo infrangersi il sogno di Walter Veltroni di un partito aperto. Lo stesso sogno che mi ha fatto avvicinare al Partito democratico". Andrea Forgione, segretario del circolo 'Martin Luther King' di Paternopoli (Avellino)"
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/?id=3.0.3571443360 (foto di Forgione con bandiera del PD alle spalle)

Se il PD è un partito di corrotti e di merde, come avrà mai fatto Forgione Andrea a diventare segretario cittadino del PD di Paternopoli e membro del Consiglio Direttivo Provinciale di Avellino del PD?

Misteri della Fede 21.01.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

decine e decine di lavoratori si iscrivono ad un sindacato: primo per non essere trasferiti, secondo per assentarsi a loro piacimento senza rendere conto a nessuno, per avere due stipendi e doppia carriera !!!!!!!!!

I sindacalisti, più che i sindacati sono degli schifosi esattamente come la maggior parte dei politici e tutta la casta dei dirigenti.

Roberto B. Commentatore certificato 21.01.13 13:19| 
 |
Rispondi al commento

SINDACALISTI DI MERDA.......FUORI DALLE BALLE.
VENDUTI AL PADRONE, LECCACULO DELLE BANCHE E DI CONFINDUSTRIA.
TORNATE ALLA CATENA DI MONTAGGIO A LAVOARARE.....SONO ANNI CHE STATE IN PERMESSO SINDACALE E NON FATE UN CAZZO.
PARASSITI , .....SIETE DANNOSI PER LA CLASSE OPERAIA

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 21.01.13 13:15| 
 |
Rispondi al commento

***********************************+

STAFF...VEDO CHE ANCORA TE NE FOTTI ALTAMENTE DI QUELLO CHE STO RIPETENDO DA DUE GIORNI!!

TOGLI DI MEZZO I PERSONAGGETTI INVENTATI PER OFFENDERE IL SUD, I MERIDIONALI E GLI STANIERI!!

IL SOLITO GINO LOMBARDI E UN ALTRO STRONZO DI NOME "CERTO CHE" STANNO IMPAZZANDO NUOVAMENTE.

ORA, DELLE DUE L'UNA!

O SI ELIMINANO QUESTI DUE CESSI PIENI DI DI MERDA OPPURE, CLOACA PER CLOACA, INTASO IL BLOG IN CONTINUAZIONE!!

ABBIAMO FINITO DI GIOCARE OPPURE SI VUOLE CHE SI CONTINUI AI LIVELLI CHE POI STABILISCO IO?

STAFF...CANCELLA PURE!!

TE NE ACCORGERAI!!

P.S.
HO TANTE DI QUELLE EMAIL DA USARE DA FARTI VENIRE I BRIVIDI DI FREDDO...E DI VERGOGNA!!

Giova-nnino il leghista non esiste, esiste lo staff che lo ha inventato 21.01.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUI DA NOI ELEGGEMMO UN SINDACALISTA NELLA RSU CHE DOVEVA BATTERSI PER L'AUMENTO DELLA QUOTA MENSA E PER VEDERE RICONOSCIUTO LA DIARIA DI RISCHIO GIORNALIERA.
DOPO DUE ANNI : LA MENSA E' UGUALE, LA DIARIA E' ASSENTE MA NEL COMPENSO LA MOGLIE DI COSTUI HA VINTO UN CONCORSO BANDITO PER UN SOLO POSTO IN AZIENDA.
BRAVI SINDACATI. SIETE ORMAI COME LA DC DI GAVA ED IL PSI DI CRAXI.
ANDATE A FANCULO

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 21.01.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento

la cisl di bonanni sta con monti e confindustria
la cgil di camusso sa solo organizzare le truppe cammellate per portarle e votare alle primarie per bersani
la uil di angeletti non pervenuta.
i sindacati sono una associazione di potere collusa con la porcilaia partitocratica ed i potentaTi di turno.
SONO UN PROLUNFAMENNTO DEI PARTITI DI RIFERIMENTO E SONO DANNOSI PER GLI OPERAI

ANDREA FORGIONE64, AVELLINO Commentatore certificato 21.01.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO non è un politico,ma con tutti bersagli a disposizione proprio con i sindacati te la prendi
lascia perdere la classe proletaria non è un bacino
di voti appetibile per il M5S.

italiano incazzato 21.01.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Grillo a Lecce(FILM COMPLETO HD )tsunami TOUR 19-01-13
(clicca mio nome)
http://www.youtube.com/watch?v=Y0hVGj5BA1A

Toni Albano 21.01.13 13:00| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

CONDIVIDETE TUTTI, 6 PERSONE PER POTER PRESENTARE LE LISTE PER L'AMERICA SETTENTRIONALE!!!

6 PERSONE, DICO 6 PERSONE!!!

AAA - Residenti AIRE America Settentrionale e Centrale cercansi

Dobbiamo trovare 6 persone che siano residenti e iscritte all'AIRE in America Settentrionale e Centrale oggi presente in Italia a cui chiederemo di andare in comune oggi. Se lo siete scrivete subito a segnalazioni@beppegrillo.it con oggetto "Firma America Settentrionale e Centrale".

Fine O.T.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.13 12:57| 
 |
Rispondi al commento

L'ultima parte è la più vera.
Mi viene da dire sarebbe bello che la ditta fosse di tutti gli operai, ma quando è ora di pagare contributi, tasse, fatture, versare Iva, balzelli vari, camere di commercio e alla fine di dividee gli utili se le cose vanno male si finisce nella MERDA più totale, vengono a prenderti la casa e le poche sicurezze che hai.

Ad oggi partendo da ZERO, fare gli imprenditori onesti in ITALIA è un suicidio assistito.
Qui in Italia non si può applicare questo sistema, proprio come dice l'articolo, al massimo se ce ne è, si potrebbero dare dei premi produzione come succede in Germania.

Qui bisogna prima cambiare iò sistema burocratico che è questo stato strozzino e poi si può anche oparlare di fabbriche cooperative.

Enrica P. Commentatore certificato 21.01.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carina la capriola sui sindacati!
Che Grillo & Co. chiedessere la sparizione dei sindacati è cosa vecchia, un cavallo di battaglia spronato un giorno sì e l'altro pure.
Ma che adesso salvi la FIOM e i piccoli USB e COBAS è la fotografia di una salto mortale triplo... e pure carpiato, tiè!
All'epoca del Woodstock ci furono molte polemiche su questo blog per lo spazio che Santoro gli dedicò ignorando completamente la minifestazione FIOM a Roma, una delle più partecipate. Fino al giorno della manifestazione Grillo ignorò anch'egli spudoratamente la FIOM aggiungendovi pure sarcasistiche battute, sempre sulla storia del sindacalismo, mentre molti nel blog chiedevano a Grillo di partecipare come m5s alla manifestazione, manifestazione che dopo anni di solitudine della FIOM vedeva anche gli studenti participare, Grillo e lo staff si affaticavano a bannare e cancellare quelli che chiedevano spiegazioni, e solo il giorno dopo tesseva lodi a un sindacasto da lui sempre disprezzato e ignorato
Una mossa da vero ruffiano!
Comunque cancellate pure questo, tanto come allora è tutto registrato.
Saluti commmmunisti...

echedupalle 21.01.13 12:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma chissà com'è... io ricevo una media di 5 ban al giorno (nickname, email, ip), pur non scrivendo oscenità, nè minacce, nè insulti di alcun tipo, solo perchè esprimo il mio pensiero contrario a certe uscite del Capo Politico del Partito.

Poi invece c'è il legaiolo che si certifica e può scorrazzare impunito come un maiale sul prato di Pontida (ogni riferimento a Calderoli è puramente non casuale).

Strano che l'attentissimo Staff non muova un dito.

Sarà mica che quelli (compreso Il fatto Quotidiano) che dicono che Casaleggio fosse molto vicino alla Lega Nord abbiano ragione?


http://forum.termometropolitico.it/forum/discussione-politica/politica-nazionale/159379-lega-2-0-ovvero-chi-e-gr-casaleggio.html

evvabbè...

tutti lo odiano nessuno lo banna... 21.01.13 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A CALCINATE, NOTA E AMENA LOCALITA' DELLA BERGAMASCA, IL CONSIGLIO COMUNALE LEGHISTA HA DECISO LA COSTRUZIONE DI UN MURO, IN CALCINA APPUNTO, CHE CIRCONDERA' COMPLETAMENTE IL TERRITORIO COMUNALE, AL FINE DI ISOLARE FINALMENTE, E UNA VOLTA PER TUTTE (SPERIAMO), LA POPOLAZIONE DA "INFLUENZE SUDISTE" ESTRANEE ALLA MILLENARIA COLTURA DEL PAESE.
ALLA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE PRESENZIERA' LO STATO MAGGIORE LEGHISTA AL COMPLETO, CHE PROPORRA' POI IL "MODELLO CALCINATE" PER TUTTO IL NORD ITALIA, MA SOLO SE IL SEN. DEL PDL NICOLA COSENTINO, STRETTO E CONSIDERATISSIMO ALLEATO POLITICO DELLA LEGA, DETTO "NICK O' AMERICANO" DARA' I RELATIVI PERMESSI EDILIZI CHE, COME DA SEMPRE SANNO I LEGHISTI, VISTO CHE GLIELI HANNO RILASCIATI LORO, SONO IN MANO A CAMORRA E NDRANGHETA, ALLEATE STRATEGICHE PER LA VITTORIA IN LOMBARDIA ESSENZIALI E IRRINUNCIABILI.

BOBO MARONI, A MARGINE, HA FATTO VEDERE I SONDAGGI CHE LO DANNO VINCENTE IN TUTTO IL NORD EUROPA IN CANADA E GROENLANDIA, MA SOLO SE SI ALLEA CON BERLUSCONI. LA BASE LEGHISTA HA APPLAUDITO PER 92 MINUTI CONSECUTIVI, PIANGENDO DI GIOIA.

Basilio R. - Vertova BG 21.01.13 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sento il forte desiderio di venire a qualche comizio con un bello striscione sui pagliacci ed i loro seguaci..così, solo per vedere questi bei grillini quanto ci metterebbero a passare alle maniere forti. si accettano scommesse

sento il 21.01.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scaldaisassi vedi di darti da fare per sistemare il
tuo amico pannella,le BR?come BIN LADEN,non servivano
più e hanno chiuso il conto.

italiano incazzato 21.01.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOI NON SIAMO "UTILI" !
NOI NON SIAMO "UTILI" !
Utili sarete voi che vi adattate a essere gli strumenti di un gioco che non è il vostro.
UTILI, INUTILI come la vanga, come il badile come un disco rotto e un servo zoppo.

Noi siamo FUTILI, come le cose belle della vita, FUTILI COME LA LIBERTA' e le cose che non servono solo per sopravvivere.

Allora in questa IDIOZIA del voto "Utile" io scelgo il VOTO DIFFICILE, il voto IMPOSSIBILE, quello che non espropria la mia volontà, quello per cui nessuno si occupa di me perchè sono io che mi occupo di voi.

NOI SIAMO "FUTILI" come le ragioni che ci spingono a non darvi più ascolto, come ciò che ci spinge a leggere da soli la realtà, come la vita che ci scorre dentro.

VOTO CINQUE STELLE PER "FUTILI" MOTIVI.
:-)

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento

BARI, 16 GEN - Percepiva la pensione di invalidita' e l'indennita' di accompagnamento perche', solo sulla carta, aveva un'infermita' grave che lo costringeva a letto e ad utilizzare la ventilazione artificiale, invece svolgeva una vita normale fuori casa e compiva operazioni incompatibili con le patologie che gli erano state riconosciute. L'uomo, un 61enne, e' stato denunciato per truffa dalla Gdf che gli ha sequestrato un immobile. Indagini sono in corso su chi ha certificato le gravi patologie.

Gino Lombardi, Piedimonte Matese Commentatore certificato 21.01.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

truffe online: se fossi la finanza prenderei a calci nel sedere il compratore che pensava di far l'affare con 4 soldi ...

.... „il 6 gennaio 2012: "Presa la tredicesima decido di fare un investimento, e tra le varie aste mi interesso di un lotto d'oro, 105.4 grammi a cui se ne aggiungono altri 33 più un bracciale da tennis, anch'esso in oro e con brillanti.“

Gino Lombardi, Piedimonte Matese Commentatore certificato 21.01.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Scontri in Val di Susa, processo nell'aula bunker di Torino

ora esatta 21.01.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento

questo blog si è ridotto a una discarica di luoghi comuni da bar espressi da ragazzini di terza media. che pena. povero grillo che vede quale sia il livello del suo sostenitore tipo. p.s. l'avrei votato fino a sei mesi fa e no, non sono pagato da nessuno e non voto pd o pdl. solo mi fa molta pena vedere l'infimo livello di OGNI commento ai post. che tristezza.

che pena 21.01.13 12:42| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo su una cosa ha ragione. Il Sindacato, esclusi i sindacati di base e la Fiom (mal sopportata anche dall'apparato della Cgil) é purtroppo diventato un apparato. La democrazia sindacale non é reale, le nomine e le elezioni dei rappresentanti sono molto simili alle modalità della politica: cordate, alleanze, scambi di potere. Si forma così una "casta" di funzionari e dirigenti sindacali a tempo pieno che vivono per molti anni sopra e al di fuori della vita dei lavoratori. In questo é del tutto simile alla degenerazione della politica. Le assemblee sono pilotate e non ci sono strumenti di voto effettivo (referendum). I rappresentanti di base, se rompono certi equilibri che inevitabilmente si formano fra padrone e sindacalista a tempo pieno, vengono emarginati. Non mi permetto però di dire che tutto questo avvenga in maniera preordinata e che ci sia la malafede. Tutto il processo degenerativo della rappresentatività sindacale avviene nella maggior parte dei casi nel nome dell'impegno e della onestà dei quadri sindacali, solo che questo apparato-mostro soffoca la vera democrazia e purtroppo i dirigenti sindacali finiscono per fare comunella con i padroni e a subire passivamente le grandi scelte strategiche delle aziende.Questo perché non hanno il legame con i lavoratori e perdono anche la capacità propositiva. Nelle Aziende il sindacato é subalterno e si instaura un collateralismo sindacale: lasciano alle aziende il potere economico e gestiscono le ricadute con politiche sindacali di welfare (fondi integrativi, fondi sanitari, Caaf, patronati).Il potere di critica é di facciata. Allo stesso tempo i movimenti che si oppongono a questo tipo di sindacato, a mio avviso,troppe volte sono demagogici, estremisti e disfattisti e finiscono per portare acqua al mulino della triplice. Un esempio di sindacato che ha avuto e sta vivendo meno contraddizioni é quello tedesco: i lavoratori pesano nelle aziende e inoltre hanno comunque delle tutele, ad es. una versione del ns.art.18

dante s., casier Commentatore certificato 21.01.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Se Grillo dicesse, IRONICAMENTE, che è meglio non lavarsi più il culo, qualcuno in questo blog utilizzerebbe il bidet* per allevare ranocchie...

*bidet = per i leghisti che frequentano il blog, il bidet è un sanitario utilizzato per ripulirsi il fondoschiena.

.Sereno. .Despero., Napoli Commentatore certificato 21.01.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tse!!! che siano maledetti quei dannati nordisti nullafacenti del cazzo che hanno esportato la delinquenza al sud!!!

Gino Lombardi, Piedimonte Matese Commentatore certificato 21.01.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"LO DICO ALLA MIA MAMMA, AL MIO PAPA' E ALLO ZIO BOBO E VI FACCIO REVOCARE LA LICENZA DI ALLEVAMENTO DI MAIALE! ECCO!"

QUESTE LE PRIME PAROLE DEL TROTA BOSSI, A CUI E' STATO RIFIUTATO L'INGRESSO PRESSO IL DISCO-STREAP-LAP "LO SCANNATOIO" DI BEDIZZOLE-BS.

I GESTORI DEL LOCALE, NON HANNO POTUTO PERMETTERE CHE IL LOCALE SUBISSE, CAUSA LA PRESENZA DL DELFINO DI CASA BOSSI, UN DEGRADO SOCIO-CULTURALE CONSIDERATO INACCETTABILE DALLA PRO LOCO CITTADINA.

"OGNI DECENZA HA UN LIMITE" QUESTE LE PAROLE DEL TITOLARE. "GLI ABBIAMO CONSIGLIATO DI ANDARE PRESSO L'ALTRO NOSTRO LOCALE "LA CAVA" E DI NON ROMPERE LE BALLE.

Basilio R. - Vertova BG 21.01.13 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qui ci sono delle merde vere ...mica virtuali che ancora non capiscono della malavita organizzata sia molto peggiore di gran lunga delle brigate rosse!

solo a pensare che vengono manovrati da capi e capetti che tengono i santini vicino al letto come se fossero fondamentalisti religiosi, ed in più sono servi (manovalanza) delle grosse mafie finanziarie contro le quali le merde di cui sopra
si schierano continuamente !

ecco perchè in Italia non ci sarà mai una rivoluzione seria ! troppo idioti in giro !


nessuno dice in faccia a Bersani che è un bugiardo quando si fa bello dicendo che ha fatto le parlamentarie :https://pagellapolitica.it/dichiarazioni/analisi/675/pierluigi-bersani
Sono solo 15 su 45 i capilista eletti a fine dicembre attraverso le primarie, che rappresentano quindi il 33% del totale ,gli altri 45 sono imposti da Bersani, avete capito bene , solo il 33% è stato scelto dalla base PD . Hanno riempito giornali e TV con falsità grazie alla complicità dei soliti giornalisti asservi.

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento

pellei sei nato

nella culla sbagliata

potevi diventare qualcuno

ma rimarrai l'ombra di te stesso

me dispiace tanto...faremo a meno di te

ah....okkio che ti banno alla fonte

se mi rompi i cojones...

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 21.01.13 12:22| 
 |
Rispondi al commento

sono morti milioni di persoe durante la guerra x renderla libera e x essere orgogliosi di essere italiani / i politici con la maffia l'a' distrutta vendendola a pezzi prima con l'euro poi con i debiti che ha' fatto e che stanno continuando a fare /no x aiutare i cittadini x arricchirsi sempre di + e far pagare hai cittadini / i debiti chi li ha' fatti li deve pagare anche con la vita se serve / ci hanno ridotto a mangiare nei cassonetti come i ratti mentre loro si dividono miliardi di euro e portando la valuta all'estero / l'italia e' finita e' fallita le banche straniere ci ha' comperato/ e ci FA' LAVOrare come schiavi / stiamo morendo x pagare i debiti che quessi criminali continua a fare /anno fatto fallire tutte le piccole e medie imprese era il sostegno dell'economia italiana /da finanziamenti hai giornali comandati da loro halle grandi industrie che evade 100x100/x il loro comodo / poi cerca lo scontrino nei barbieri e idraulici che lavora x mandenere avanti la famiglia / a ragione quel tassista ch'e' stato intervistato a roma dicendo che evade il 50x100 x vivere / altrimenti dovrebbe pagare il 70x100 di tasse / vergogna / perche' non ci vanno loro a fare i tassisti / criminali / perche' non va' al sud a chiedere i scontrini a far rispettare le leggi ? persone con stipendi da 30/40/ mila euro al mese / ma non si vergogna zingari sfacciati criminali / pensionari con 300 euro / ho' lavorato una vita prendo 600 euro ci pago l'affitto / aumentato 25 euro non si vergogna che siano maledetti loro e tutti come loro assassini / il finanziamento hai partiti x non levarlo adesso si chiama rimborso spese milioni di euro x anno come rimborso spese fate schifo /mi fa' vomitare quanto va' in tv e fanno delle false promesse con un sorriso da impecille dimostra di avere la faccia pulita ma si vede da lontano ch'e' piena di merda e puzza come morti / loro dicono che sono puliti innocenti / ma sempre criminali sono e saranno //
SEGUITO DEL MESSAGGIO PRECEDENTE / BUONA ciao

marc.giov. rossi, rimini Commentatore certificato 21.01.13 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Anche questo blog è senza padroni, ormai è preda degli sciacalli. Quando arrivano i Vigilantes coi cappucci? Adiòs.

Arjuna , Madras Commentatore certificato 21.01.13 12:14| 
 |
Rispondi al commento

I Carabinieri di Casal di Principe hanno fermato Carmine Schiavone, soprannominato ''Carminotto o Staffone'', ritenuto il reggente del clan dei Casalesi. Carmine Schiavone, figlio di Francesco Schiavone, soprannominato ''Sandokan'', arrestato nel 1998, e' accusato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

(ANSA) - NAPOLI, 21 GEN - "Siete stati bravi": queste le prime parole pronunciate da Carmine Schiavone mentre i carabinieri lo ammanettavano dopo un inseguimento per le vie del centro. "Carminotto o Staffone" si trovava in un locale notturno di Aversa


2000 anni di cultura ..tse!!!

Gino Lombardi, Piedimonte Matese Commentatore certificato 21.01.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno stato di diritto veramente democratico, dovrebbe mettere "in sicurezza" l'argomento CASA, prima di qualsiasi altro. Dare una dimora dignitosa ad un prezzo onesto ed equo, sarebbe il primo passo verso la risoluzione di molti problemi sociali e culturali. Garantire forniture di luce, acqua e gas a prezzi controllati e equalizzati, sarebbe la vera e sola manovra di crescita e rilancio dell' economia da prendere in considerazione.

Placido Rizzotto 21.01.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

altri animali di importazione tanto amati dai grillini

PERUGIA Controllavano il commercio della droga in diverse zone del centro.
Sono accusati di avere gestito un giro di spaccio di hascish in via Ulisse Rocchi, nel centro di Perugia, cinque tunisini fermati dalla squadra mobile.

Gino Lombardi, Piedimonte Matese Commentatore certificato 21.01.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il pdino dice sempre la stessa cosa perchè non ha argomenti.

MK ROMA 21.01.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento

L'ultima parte del articolo è ottima. Quando l'operaia riconosce di essere libera dai padroni ma di lavorare di più e per gli stessi soldi di prima. Pensiamo all'italia e a quanti acetterebbero una soluzione simile? L'unico caso simile che mi viene in mente è la parmalat, ma nessuno in meridione. Penso che gli ammortizzatori sociali attuali portano ad "adaggiare" gli operai. Un sussidio di disocupazione uguale per tutti come nel resto d'europa penso sarebbe più giusto e porterebbe anche ad un maggior impegno nel lavoro.

carlo f. Commentatore certificato 21.01.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chissa' se scantalmassi
avra' ritrovato il portafoglio?

la polena, firenze Commentatore certificato 21.01.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I “nigeriani dell’erba” avevano trovato un accordo con i tunisini che in via Piave restano i prìncipi dello spaccio dell’eroina. Un accordo per il quale i primi si impegnavano a non cedere “roba” pesante e i secondi non si occupavano della marijuana. È un aspetto che emerge dall’indagine dei carabinieri della compagnia diretti dal capitano Salvino Macli che due giorni fa hanno arrestato dieci persone, sette delle quali di nazionalità nigeriana. Alla lista c’è da aggiungere un senegalese, un panamense e un italiano.


accogliamo, accogliamo , prendiamoci pure in carico tutti i clandestini del mondo per quella idiota mentalita' del siamo tutti fratelli... tanto ormai tra poco sara' far west totale : chi spara per primo, vince!!!

i sudisti sotto lo stato continueranno a rapinare i soldi dei lavoratori del nord, e scorribande di animali predatori di importazione mondiale faranno valere il loro potere sui ciula buonisti italiani

Gino Lombardi, Piedimonte Matese Commentatore certificato 21.01.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento

La storia che o letto di Alessandro Di battista fa riflettere molto sul comportamento dei padroni e ora di cambiare rotta come dice Beppe e anche l'opinioni di tutti i militanti del M5S.
E ora che gli operai si riprendono il lavoro riattivando le aziende che chiudono e combattere la disoccupazione Forza M5S

gianni f. Commentatore certificato 21.01.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La "democrazia" degenere a 5 stelle

L'oclocrazia (dal greco όχλοκρατία: όχλος, "moltitudine", "massa", e κρατία, "potere") è una forma di governo in cui le decisioni sono prese dalle masse.

Il termine, che ha un'accezione negativa, compare sicuramente in Polibio come forma degenerata di democrazia, e, secondo alcune traduzioni, per la prima volta nella Repubblica di Platone, che la considera una forma di degenerazione della oligarchia. I cinque regimi platonici, in ordine conseguenziale e discendente, sono tradizionalmente: aristocrazia, timocrazia, oligarchia, democrazia (o oclocrazia), che può portare alla tirannia in quanto inevitabile conseguenza dei comportamenti demagogici legati all'acquisizione del consenso.

Successivamente il termine è stato ripreso nella analisi politica ed etica di Aristotele, che affronta il tema della politeia, discutendo delle tre forme politiche dello stato (monarchia, aristocrazia e timocrazia) e delle loro forme degenerate (tirannide, oligarchia e democrazia - o oclocrazia).

Nella visione di Polibio, il disordine politico che consegue all'instaurazione di un sistema oclocratico ha come unico sbocco il ritorno alla monarchia o comunque a una forma dittatoriale.

Platone, Atene 21.01.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra i post più belli e coinvolgenti che ho letto su questo blog.

"[...]La mediocrità può essere una strada comoda[...]", si è verissimo ed è, secondo me, il vero motivo che da un senso a quello che è successo in Italia negli ultimi vent'anni.

Oggi, sostanzialmente, si fronteggiano due forze: quella da sempre dominante, "dei fatalisti che ci spiegano che un progetto non può essere realizzato perchè nessuno ci è mai riuscito e che cambiare il mondo è un'illusione" e che hanno come massima aspirazione "la tranquillità dell'assenza dell'impegno" e contrapposti a questi, sono quelli che vogliono, anzi, pretendono di essere "protagonisti del proprio futuro", che "vogliono essere e sentirsi liberi e prendere in mano la propria vita".

La distinzione non è più tra destra e sinistra, ma tra mediocri e protagonisti.

MK ROMA 21.01.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dirittodicritica.com/

Quei politici “di troppo” al funerale del brigatista

Scritto da Emilio Fabio Torsello il 21 gennaio 2013 in Editoriale / Politica
Gli articoli di Author Archive


Niente di nuovo, i capezzone & scilipoti vagano anche nel web ! Si nascondono dietro la facciata di giornalisti "apolitici" o "democratici" e tirano il sasso per vedere l'effetto che fà...in nome del ciarpame attuale che ha steso del tutto la bassa plebe e la piccola e media borghesia!

Ancora non sono contenti del danno fatto! Ancora insistono a spargere merda su merda affinchè il peggio prevalga in questo martoriato Paese !

Secondo questo lercio individuo un tizio "politico" non dovrebbe andare al funerale di un amico se costui era di idea differente alla propria. Persino l'IDV ci casca e strepida, mentre per anni sa benissimo che ha combattuto in Parlamento individui ancora peggiori di quello morto.

Il concetto di "rivoluzionari negativi" è un "pensiero di una ideologia" deviata. Tutti i presunti moderati ne sono colpevoli. Ad iniziare da certi pretoni che sotto sotto hanno sempre istigano l'odio.
Ogni rivoluzionario idealista è un eroe in se stesso, poi dipende dagli esiti e dagli errori che si verificano fargli un monumento o gettarlo in una fossa comune e dimenticarlo. La Storia è abbondante di esempi.

Esempio: se Garibaldi avesse perso la spedizione dei mille,oggi sarebbe stato dimenticato dalla storia. Così Robespierre, così Lenin.

Italianiiiiiiiiii ...svejateve !


Gli "imprenditori buoni che danno lavoro"

sono come il mugnaio di Pinocchio:

dà un bicchiere di latte al giorno,

al burattino povero,

per il babbo Geppetto malato,

e in cambio vuole "solo"

che gira la macina del mulino

dalla mattina alla sera...

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Ok, amici del M5S, avete fatto bene a fare questo post per far comprendere meglio (per chi non vuol capire.......per prevenzione) a chi cerca di mistificare il pensiero e le idee di Beppe e del M5S solo per denigrare e demolire tutto quello che di grandioso ed unico nel mondo sta avvenendo, gli "altri" dato la totale assenza di idee, mirano solamente a copiare (per di più malamente) e distruggere quelle altrui. FORZA BEPPE W IL M5S

Gio 66, Roma Commentatore certificato 21.01.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento

E' ORA CHE LO STAFF SI DIA UNA MOSSA
E RIPULISCA QUESTO BLOG!!!!!!!!!!

ORMAI I TROLL LA STANNO FACENDO DA PADRONE
COME NON SI PERMETTONO DI FARE IN NESSUN BLOG CONOSCIUTO

E QUESTA COMINCIA A ESSERE UNA PALESE VERGOGNA

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 21.01.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci hanno detto "Comprati casa, è l'investimento migliore! Paghi il mutuo al posto dell'affitto, che sono soldi persi(?), ma tra x anni la casa sarà tua e non ci pensi più. Vuoi mettere? E' un investimento! lo lasci hai figli!".
Ma si sono scordati di dirti che:
1. il prezzo delle case e terreno è almeno quintuplicato, rispetto al costo reale a causa di questa speculazione
2. con gli interessi che paghi sul mutuo ci pagavi altro che l'affitto. E ti fanno pagare pure l'IVA, indetraibile! E dimmi se questo non è un furto, su un bene come la casa di abitazione.
3. quando avrai finito di pagare il mutuo, se non lo hanno già fatto durante, ti tasseranno l'immobile e ti metteranno tanti piccoli balzelli sulla tua bella casetta e non potrai scappare più, perché sarai accatastato e registrato.
E allora capirai che ti hanno fregato, prima le banche e poi il governo, che poi sono la stessa cosa.

Placido Rizzotto 21.01.13 11:48| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è il cammino! Questa è la strada! Non scorciatoia e non veloce e facile! Una dura salita piena di pietre e buchi. Ma la libertà, per chi la vuole, ci può essere davvero!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato 21.01.13 11:45| 
 |
Rispondi al commento

ho'sentito che in molti dicono perche' BEPPE non va in TV / mi sono informato bene il motivo /in TV ci vanno chi ha' paura dei cittadini , paura di guardare in faccia al popolo che ha' sempre sfruttato e continua a farlo x questo motivo vanno in giro con un esercito che li protegge , se fossero onesti come dicono non ci sarebbe bisogno di essere protetti,berlusconi era protetto eppure gli ha' spaccato la faccia doveva spaccargli la testa peccato/BEPPE non va' in televisione perche' non ha' paura a parlare nelle piazze a guardare in faccia alle persone che gli ghiede di aiutarli di fare qualcosa x cambiare questa politica che ci ha' fatto diventare schiavi /BEPPE non ha' bisogno di un esercito x proteggerlo va in giro x tutta l'italia col suo camber e anche da solo e tutti lo accoglie a braccia aperte perche' ha' capito e continua a capire che quello che dice e' la verita' e la dice da 20 anni il problema e' che noi italiani siamo duri di testa affinche non ci crolla sopra la parete non capiamo che c'e' il pericolo ma siamo arrivati che tutto ci crolla sopra anche il soffitto / percio' non credete hai ciarlatani / che continua a difendere la classe politica attuale quessi sono magnacci pagati dai politici e dalla maffia sono rimasti pochi stubiti che li credono ,i cittadini sono stufi di essere sfruttati giovani senza speranza pensionari che muore di fame e deve anche amandenere i figli che non trova un posto di lavoro nemmeno x mangiare e in + facciamo fare la bella vita a 8.000.000 di extracomunitari vagabondi che ci ruba ci ammazza anche nelle nostre casa e sono anche protetti sempre dai criminali politici maffiosi /i criminali sono sempre criminali e devono morire in galera di fame non esiste speranza che si recupera nemmeno dopo morti/e quelli che sono passati x falsi matti in manicomio con la stessa fine /non esiste un motivo x fare del male ad altre persone /non minteressa cosa dice gli altri paesi europei noi siamo italiani e dobbiamo difendere l'italia /

marc.giov. rossi, rimini Commentatore certificato 21.01.13 11:45| 
 |
Rispondi al commento

o.t. or not o. t.
da wallstreetitalia:
ONDRA (WSI) - A giorni il primo ministro britannico calera' il velo su un evento storico per l'Europa: il referendum per decidere se il Regno Unito rimarra' all'interno dell'Unione Europea o no. A detta degli osservatori e delle fonti citate dal Telegraph, il discorso, posticipato per via della crisi di ostaggi in Algeria, dovrebbe accontentare gli euro scettici inglesi.

Il discorso ufficiale non conterra', tuttavia, la promessa di introdurre una nuova legge di modifica della costituzione in Parlamento - un elemento che deludera' gli anti europeisti piu' radicali, come il leader del partito d'Indipendenza dell'UKIP, Nigel Farage.
paolo

paolo 21.01.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno Beppe, in merito alla possibilità che il lavoratore possa diventare proprietario di parte dell'azienda... è sicuramente una visione futurista e innovativa del lavoro. Io ci vedo la possibilità che l'operaio possa comprendere pienamente il proprio operato, tempi e modi. Sia l'artefice della propria formazione (mi sbatto a farmi un corso serale per accrescere il mio livello professionale, ecc...), sia lui il finanziatore dei corsi per la sicurezza, per l'igiene, per prevenzione incendio, ecc... Un impresario che ti assume e nel periodo di prova constaterà il livello professionale, avrà un motivo in più per tenerlo. Il dipendente interessato alla formazione sempre "attiva" (ha tutto l'interesse ad istruirsi, specializzarsi). Viene da se che il costo non sostenuto dal datore di lavoro deve essere sostenuto dal dipendente, ma il dipendente avrà il suo rientro in base al suo impegno/qualifica. Sono tanti i corsi che si fanno solo perchè si deve, i così detti "corsi su carta", tanto hai firmato la presenza. Perchè non tagliare la testa al toro? L'impegno attivo porta beneficio a tutti, si o no? A casa le mele marce, che siano dipendenti o imprenditori. Isoliamo chi non comprende che solo collaborando si ottimizza il prodotto.... che le sfide possano riappassionare le persone a tutti i livelli...

raffaele terminiello, udine Commentatore certificato 21.01.13 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GLI ONESTI DANNO FASTIDIO A MONTI E ALLA LOBBY DELL'AZZARDO

Umberto Rapetto non è più un colonnello della Guardia di Finanza. Ufficialmente e formalmente si è trattato di dimissioni. In verità, pare che desse parecchio fastidio ai “poteri forti”, alla politica e alla criminalità organizzata. Per questo è stato “gentilmente invitato” a farsi da parte.
“Chiedo scusa a tutti quelli che mi hanno dato fiducia, ma sono stato costretto a dare le dimissioni“, ha scritto su Twitter l’ex colonnello. ”Qualche modulo e una dozzina di firme sono bastati per cancellare 37 anni di sacrifici e di soddisfazioni”, ha aggiunto il militare qualche ora dopo. Parole più che eloquenti.
Ma chi è Umberto Rapetto? Per i più si tratta di un nome insignificante. Eppure siamo di fronte a un super esperto di informatica e lotta alle frodi. Autore di numerose pubblicazioni, è anche docente universitario. Gli Stati Uniti ce lo invidiano.
Le sue competenze e la sua intensissima attività hanno consentito al nostro Stato di individuare migliaia di evasori fiscali. Peccato che poi le somme concretamente recuperate sono minime.
Per cinque anni, Rapetto ha seguito tutti i componenti delle organizzazioni che gestivano il gioco d’azzardo in Italia senza pagare le imposte. Finchè un giorno, ha chiuso il dossier, facendolo arrivare ai carabinieri: ha fatto arrestare quindici persone. Rapetto si è presentato in giudizio con migliaia di pagine di prove e con conti precisi: le società dei videopoker sotto accusa devono allo Stato di 98 miliardi, 456 milioni, 756 mila euro. Cifra mostruosa, superiore persino alle ultime quattro manovre finanziarie messe assieme. Gli imputati che sono stati tutti condannati penalmente hanno patteggiato, anche se Rapetto era contrario: il colonnello sosteneva che dovevano restituire fino all’ultimo centesimo di euro. Alla fine i giudici si sono rivolti alla Corte dei Conti: multa di solo 2,5 miliardi!!!!

Carlo F., Padova Commentatore certificato 21.01.13 11:36| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' in corso, da 3 giorni e 3 notti un furioso incomtro-scontro a Palazzo Grazioli tra i vertici di Cosa Nostra, Ndrangheta, Camorra, e Massoneria per spartirsi le poltrone al prossimo Parlamento-cloaca.

E il bello che nemmeno lo fanno di nascosto di questi potenti delinquenti e mafiosi che rivendicano la candidatura come se fosse normale dialettica politica.

Mario ad 21.01.13 11:36| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è un paese incredibile : il brigatista ha avuto la possibilità di tornare a casa dopo l'infarto e dove è morto. Io,dopo 34 anni di lavoro, un infarto ed un'operazione di aneurisma non ho vauto neanche riconosciuto l'handicap della legge 104 e ho continuato a lavorare. Per salvarmi la pelle ho dovuto accettare di licenziarmi dal lavoro in mobilità....
Era meglio fare il brigatista ? Queste sono le situazioni che bisogna correggere !
Saluti a tutti e che lo tzunami travolga questa repubblica basata sulla menzogna e sul disprezzo dei lavoratori.

carmine d., Napoli Commentatore certificato 21.01.13 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è un sito che "stabilisce" se i politici, compreso Grillo, dicono verità, mezze verità, balle. Sono rimasto interdetto rispetto a B., è un uomo che ci ha governato e ci propina frottole senza problemi. Il sito è https://pagellapolitica.it/

Paolo Zanchetta, crocetta del montello, TV Commentatore certificato 21.01.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento

inutile litigare, arrabbiare, indignare ( dopo le cose fatte)
se non comprendiamo, che fin quando non si cambia o meglio demolisce il sistema attuale, nulla cambierà mai.
Non e solo una problema Italiano, e mondiale.
anche se in Italia cambierebbe tutto dovrebbe affrontare il resto del mondo.
tipo commercio, ( Italia non ha materie prime), di conseguenza deve reperire altrove.
Fin quando banche e lobby varie ( chimico - farmaceutico, petroliferi e armi ) comandano tramite il suoi "eletti" rigorosamente democraticamente, dal popolo, le cose andranno avanti cosi come vediamo da anni e anni..... .
quindi o si comprende e si agisce di conseguenza o si aspetta con serenità, che le cose si migliorano per intervento "divino", e si muore fra tempo, ma entrate nel "paradiso".
Come si dice, chi accontenta gode...... .
Per tutto il resto, ricordate chi ne ha, c'è MasterCard®............ .

imre k., S. Marinella Commentatore certificato 21.01.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dialogo con il figlio Alberto

sull'esaltazione dello sfruttamento del lavoro minorile

nel "Pinocchio" di Collodi,

ovverossia:

"Quando una parola mette la maiuscola e diventa sacra,

che sia Dio, Amore o Lavoro,

ce sta sempre la fregatura".

Alberto sta leggendo il brano del "Pinocchio" di Collodi

in cui l'autore tesse le lodi del burattino

che spinge per trenta giorni consecutivi una macina di mulino,

dalla mattina alla sera,

per avere ogni sera dal mugnaio

un bicchiere di latte da portare al babbo Geppetto malato.

Ad un tratto sbotta sdegnato:

"Ma non è giusto !

Far spingere una macina a un bambino

dalla mattina alla sera

e dargli in cambio solo un bicchiere di latte".

Poi dubbioso,

un pò preoccupato per il suo disaccordo col libro e con Collodi,

che invece esaltano la buona azione di Pinocchio

e la generosità del mugnaio,

mi domanda:

"Tu che ne pensi ?"

Io mi schiero subito dalla sua parte:

"E che ne penso papà ?

Penso che hai assolutamente ragione !

Questo è sfruttamento del lavoro minorile !"

Alberto interessatissimo mi domanda:

"Che vuol dire sfruttamento del lavoro minorile ?"

Io cerco di spiegarglielo nel modo più semplice:

"Vuol dire innanzitutto

che i bambini devono giocare ed andare a scuola

e non andare a lavorare.

E poi che ci sono degli adulti che sfruttano i bambini

per aumentare i loro guadagni,

mandandoli a lavorare per un tozzo di pane,

o, come nel caso di Pinocchio, per un bicchiere di latte".

A questo punto Alberto,

ancora un pò preoccupato per il suo disaccordo col libro e con Collodi

ed acchiappato dal falso sentimentalismo, dice:

"Vabbè papà ma Pinocchio andava a lavorare tutto il giorno

per amore,

per avere un bicchiere di latte per il babbo Geppetto malato".

CONTINUA NELLA DISCUSSIONE..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ahahahahah!! il nanazzo ha retromarciato. 'O'Mericano ce sarà ce sarà!! E ci hanno pure er Papa!!

stefano zio, REGGIO EMILIA Commentatore certificato 21.01.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento

a seguire> dell'Italia per una Unione bancaria piu' "profonda" e dotata di una piena capacita' di risoluzione degli istituti di credito e di uno schema di garanzia sui depositi, ne' tantomeno "su politiche economiche piu' espansive da parte di Berlino". Il quotidiano sferra poi la sua critica al premier sul piano della politica interna, accusandolo di non aver rispettato le aspettative e gli impegni. L'ex commissario europeo aveva iniziato la sua esperienza alla guida dell'Esecutivo tecnico, finendo la sua parabola come "un mero operatore politico". "Aveva promesso riforme strutturali, finendo con l'aumentare le tasse, con il suo Governo che ha provato a introdurre "modeste riforme che sono state annacquate" perdendo di fatto il loro "significato macroeconomico". L'Ft punta inoltre il dito sulla campagna elettorale del professore che si professa "salvatore dell'Italia dal precipizio, o meglio dal suo predecessore Silvio Berlusconi", e si attribuisce il merito del calo dello spread. Ma il calo nel differenziale tra i titoli di Stato italiani e i Bund tedeschi, sottolinea l'Ft, "va attribuito a un altro Mario", ovvero Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea, e "la maggioranza degli italiani" ne e' consapevole. Guardando poi allo scenario elettorale, il quotidiano descrive il leader del Partito democratico, Pier Luigi Bersani, come sostenitore di prima istanza dell'austerita' per poi ripiegare verso una posizione sempre piu' distanze e piu' "esitante sulle riforme strutturali". Secondo l'Ft, Bersani avrebbe pero' il vantaggio di essere piu' affine alla linea politica del presidente socialista francese, Francois Hollande, e quindi, "avvantaggiato" nella possibilita' di stringere un'alleanza europea con l'Eliseo. Su Berlusconi e il suo patto con la Lega Nord, l'editoriale osserva che il cavaliere sta mettendo in atto fino a questo momento "una buona campagna elettorale", con messaggi anti-austerity che hanno "toccato le corde dell'elettorato disilluso". Una

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 21.01.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

raccolti alcuni titoli da tze tze, a fianco:


1 - Isole Cayman, il paradiso fiscale diventa un inferno

2 - L’INFERNO ITALIANO. CROLLANO GLI ORDINI DELL’INDUSTRIA....

3 - Con Berlusconi più tasse, più spesa e... più debito

4 - In Italia comanda il partito unico dello statalismo
L’Italia è un paese poco liberale, poco democratico e poco socialista...

perchè?
bah! io ci vedo un nesso logico !

la uno e la due parlano di inferno...di due differenti inferni, ovvio !
la tre a la quattro parlano di una mentalità ancora in voga in Italia... il soggetto del danno e il complemento oggetto dello stesso !

.... ^_^

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 21.01.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Sia chiaro dall'inizio Scantalmasso eh..

Solo rapporto sado - masochistico virtuale..

Nun te mette in mente idee strane

che a me me piace la fica..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Elezioni: Monti non e' l'uomo giusto per guidare l'Italia (Ft)
"Mario Monti non e' l'uomo giusto per guidare l'Italia", perche' non e' riuscito a rispettare le promesse e sta portando avanti una retorica da "salvatore dell'Italia" a cui la maggioranza degli italiani non crede. Cosi' in un editioriale il Financial Times cambia la sua posizione e sembra non sostenere piu' il premier dimissionario, come piu' volte fatto in precedenza, accusando il Governo dei tecnici di aver "mal interpretato l'impatto prevedebile" sull'economia delle misure di austerity, comportando per l'Italia un futuro "di recessione lunga e profonda". L'Italia, osserva l'Ft, e' un Paese dove anche se la crisi finanziaria si e' smorzata, quella economica continua a crescere e dove, "non passa giorno senza che non ci siano notizie circa un peggioramento del credit cruch, di un calo dell'occupazione, della produzione o della fiducia delle imprese". Guardando al futuro, il quotidiano britannico ipotizza tre scenari per il Bel Paese: restare nell'area euro e "sobbarcarsi da sola" il peso di un pieno aggiustamento fiscale ed economico; rimanere nell'Eurozona e "portare avanti un aggiustamento condiviso tra Stati debitori e quelli creditori"; "lasciare il blocco della moneta unica". L'Ft osserva pero' che i vari Esecutivi che si sono succeduti hanno tentato di portare avanti una quarta opzione, "restare nell'euro, concentrandosi nell'attuare solamente un consolidamento fiscale di breve periodo e aspettare". Tuttavia, la "la storia economica" suggerisce che il perseguimento della quarta opzione porta inevitabilmente al ripresentarsi delle prime tre ipotesi, con la preferenza dell'editorialista (Wolfgang Munchau, ndr) esplicitamente rivolta verso la seconda, ovvero rendere la membership dell'area euro vincolata ad "aggiustamenti simmetrici". L'errore 'originale' che l'Ft imputa a Monti, e' di non essere riuscito a contrapporsi al cancelliere tedesco, Angela Merkel ne' sugli Eurobond, ne' sull'impegno>segue

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 21.01.13 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Tra poco lo sentirete cantare..

"Tu mi fai girar tu mi fai girar

come fossi un pirla..

Poi mi butti giù poi mi butti giù

come fossi un pirla.."

E poi:

"Io non gioco più

quando giochi tu

sai far male da piangere"

Niente di nuovo eh..

Il solito masochista attratto

dalla mia componente sadica..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 11:25| 
 |
Rispondi al commento

AZZ..

C'ho Scantalmasso sul piede di guerra..

Poraccio..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono 200 anni che in varie forme e modi, le banche ci fregano e truffano a più non posso. Sono abilissime nel farlo, gliene va dato atto. L'unico modo di combatterle è usarle il meno possibile o non usarle. Assaltarle le farebbe solo trasferire in fortezze inespugnabili. Tenete presente che, la diatriba tra euro si ed euro no, la lira e il suo ritorno e compagnia varia, altro non farebbe che toglierci dalle mani di una banca per metterci nelle mani di un altra. E a quel punto preferirei restare con la BCE, molto più solida di BankItalia. Se una banca fallisce, il tuo debito non fallisce con lei: passa semplicemente ad un'altra banca. Ripeto: non usarle sarebbe la soluzione vincente. Forse e soprattutto per noi italiani.

Placido Rizzotto 21.01.13 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo la pecora Dolly: Ilaria Borletti Buitoni, il clone di Susanna Agnelli. Esperimento perfettamente riuscito. SI...PUO'...........FAREEEEEEEE!!!!!!

stefano zio, REGGIO EMILIA Commentatore certificato 21.01.13 11:19| 
 |
Rispondi al commento

L'ostinazione nel cercare di sdoganare casapound è riprovevole.
Si vanno a scavare i morti dell'antifascismo per tessere discorsi fallati alla base.
E poi, mi chiedo, ma è possibile variare in maniera così immediata e repentina il proprio pensiero? E' come se un no global che ha preso parte attivamente all'innovativo movimento ideologico del decennio scorso, si 'trasferisse' mentalmente sulla sponda dei gruppi multinazionali.

.Sereno. .Despero., Napoli Commentatore certificato 21.01.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guido Ligazzolo.

Le banche tornerebbero a fare "le banche" e cioè presterebbero i soldi alle imprese meritevoli di fiducia, assumendosi i rischi relativi. Quello che hanno fatto fino ad oggi, è stato di parcellizzare il rischio nel credito ipotecario ai privati, un affare nell'affare perché se va male, le banche si tengono la casa. Il popolo non ha capito il trucco e il rischio che correva, come al solito, e adesso è in merda e piange. Noi non siamo l'Argentina o l'Islanda che in base ad un tipo differente di storia, di cultura e di possibilità, possiamo decidere di fallire. A noi non lo permetteranno. Questo Monti ha garantito e ancora garantirà. Ha ragione Grillo in questo.

Placido Rizzotto 21.01.13 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fra un po' scopriremo tutto il malaffare degli ultimi 40 anni.

andrea vianello (democrazia diretta), ca' savio Commentatore certificato 21.01.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento

si stava meglio quando non esistevano i sindacati?
non voglio certo difenderli ma nemmeno eliminarli.
mentre il padronato può disporre di mezzi e collusi
al suo fianco,il lavoratore è solo contro il sistema.
il problema principale di questi sindacati è la totale
assuefazione al sistema,pertanto non servirà eliminarli
lo stanno già facendo da soli.


italiano incazzato 21.01.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' ARTICOLO FATE PRESTO, CHIAMATE UN DOTTORE continua e lo trovate sul BLOG
San Biagio 5 Stelle wordpress
non perdetevi il finale davvero simpatico

marco barbon Commentatore certificato 21.01.13 11:07| 
 |
Rispondi al commento

FATE PRESTO, CHIAMATE UN DOTTORE!!!
Ci stiamo addentrando in un impervia campagna elettorale, fatta di slogan pubblicitari e di colpi ad effetto. Pochi giorni fà, con l’inasprirsi delle dichiarazioni, è apparso il bando per l’assunzione di dieci medici presso l’ambulatorio del Senato a Palazzo Madama, che a dire il vero era già ben fornito al riguardo e assai costoso. Voi vi chiederete, giustamente, cosa centra la campagna elettorale e le dichiarazioni dei politici con l’assunzione di dieci dottori? Acconsento, la domanda è lecita, datemi due minuti e vi spiego.

Vi elenco un pò di dichiarazioni e titoli di giornali.

Berlusconi dichiara: Monti capo dei moderati, si candidi.

Monti si candida dura reazione di Berlusconi.

Berlusconi dichiara: l’Italia serva della Merkel, non il mio governo.

Berlusconi e Tremonti anticipano il pareggio di bilancio al 2013.

Berlusconi dichiara: mi sono dimesso per senso di responsabilità verso lo stato.

Berlusconi dichiara: complotto per farmi dimettere, serve commissione d’inchiesta.

Berlusconi dichiara: abbasserò le tasse di 1% all’anno per 5 anni.

Aumento tasse: 103 miliardi in più negli ultimi 12 anni.

Monti dichiara: Non sono l’uomo delle tasse.

Pressione fiscale: +22,6% sulle piccole medie imprese negli ultimi 12 mesi.

Fornero dichiara: soddisfatta per la riforma pensioni, fatta in tre giorni.

Fornero dichiara: riforma sui tagli al parlamento, cosa lunga equilibri delicati.

Monti dichiara: la riforma Fornero contrasta il precariato.

I contratti di lavoro sono sempre più precari.

Monti ha dichiarato 41 volte che non si candiderà alle prossime elezioni.

Monti si candida alle prossime elezioni.

Maroni dichiara: mai con Berlusconi, i nostri ideali non sono in vendita.

La nuova alleanza tra PDL e Lega siglata nella notte ad Arcore.

Casini dichiara: Meritocrazia? Per i nostri figli situazione preoccupante.

Apprezzo la coerenza di Casini che è sempre molto vicino alla famiglia: candida familiari.

marco barbon Commentatore certificato 21.01.13 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando vedo landini,mi associa l'idea di un mastino napoletano,mi figuro la scena: marchionne trafelato
che cerca di sfuggirgli ma cade in una pozzo fognario.

italiano incazzato 21.01.13 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

placido Rizzotto: hai perfettamente ragione e se si
vivesse cosi, improvvisamente le banche sarebbero superflue. Proviamo a pensare cosa potrebbe succedere

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.13 10:56| 
 |
Rispondi al commento

o si i fascisti prenderanno pochi voti,in compenso
siedono su poltrone molto importanti e decisive per
il controllo di questa nazione.

italiano incazzato 21.01.13 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è che si possano trasformare tutte le aziende in cooperative... oltre una certa dimensione, la cooperativa troppo grande si snatura, non c'è più partecipazione dei soci alla vita della società... sono cose già provate in Italia...


Leggo dal Fatto che Antonio Di Pietro, l'idolo di qui, ha detto che il voto al M5S è un voto sprecato.
Ho sempre considerato, tranne un brevissimo periodo, Antonio Di Pietro un cialtrone, uno poco affidabile, a maggior ragione dopo Report. Però qui ci si ostinava a difenderlo anche contro le evidenze (di Report).
Adesso, mi aspetto le solite arrampicate sugli specchi per difendere ciò che non è difendibile, prima Di Pietro, poi il proprio atteggiamento verso il montenegrino.
Non volendo infierire, lascio da parte, per ora, Ingroia.

silvano de lazzari (silvano de lazzari, lake como) Commentatore certificato 21.01.13 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aprirò lentamente il vostro corpo,

tirerò fuori con calma le vostre viscere,

che voi così attentamente dissimulate,

le appoggerò su un tavolo e le mostrerò a tutti,

per far vedere a tutti quel che siete !

Senza alcuno sdegno morale,

mosso solo dall'esigenza scientifica

di portare consapevolezza della realtà,

in modo che ognuno di voi

sappia cos'è realmente l'altro.

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica cosa positiva di questa crisi è che forse, almeno qualcuno, avrà imparato o imparerà a non comprare più a debito e a non chiedere più mutui ipotecari. Si vive lo stesso, magari pure meglio, e si impara a dosare le proprie esigenze in ragione delle proprie forze e capacità. Cadere nella spirale ricattatoria delle banche, ci ha fatto diventare un popolo, insieme ad altri in occidente, di schiavi e di bagasce.

Placido Rizzotto 21.01.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento

però...di pietro in una intervista dice che il voto dato a noi sarà un voto perso mentre è utile darlo a lui...beh,che peccato veder perdersi quest'uomo"!ora sparisca del tutto.che tristezza.addio

Luca M., Rho Commentatore certificato 21.01.13 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi aprirò da parte a parte..

Lemtamente, metodicamente..

Poi mmetterò le vostre viscere

su un tavolo..

Con calma..

E le mostrerò a tutti.

In modo che tutti possano vederle..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Unico sindacato da salvare è la FIOM. Landini è un grande!

Paolo L., caselette Commentatore certificato 21.01.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che poi , passando dal liberal-capitalismo a marchio berlusconi & c. a quello
« la fabbrica agli operai » bisogna vedere alcuni fattori:

1. che ne penserà la UE, la BCE ...e...
2. le banche concederanno comunque fidi
3. la posizione patrimoniale rispetto a crediti sarà sempre la stessa per gli operai/padroni

- oggi , quando vuoi acquistare a debito ti chiedono la busta paga e da quanti anni lavori...
sia per comprare una automobile che per un mutuo
ipotecario...

un domani potrebbe essere lo stesso ?

apposta mi sembra alquanto immaturo passare da
una "fogna" al ruscello alpino ! ...
magari sarebbe opportuno prima navigare lentamente
sul fiume contro corrente cercando di risalire !

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Viviamo in un mondo artificiale,un Truman show dove anche i bisogni e le idealità della gente sono deformati e strumentalizzati a fini di mercato.Dove i grandi concetti e le grandi lotte epocali si sono striminzite,sono diventate armi di bottega e finiscono col risuonare vuote e grottesche,puri fantocci per disinformazioni di massa
Ma credete veramente che i padri della resistenza,Matteotti,Gobetti,Gramsci,se vedessero ora a cosa si è ridotto l'antifascismo, potrebbero riconoscerlo? Credete che avrebbero dato il nome di antifascismo a queste microscopiche lotte tribali tra pochi scagnozzi dei centri sociali,casseur di dx e di sx,che non vedono l'ora di spaccarsi la testa tra loro? Credete che avrebbero perso tempo su queste cianfrusaglie tra invasati simili,emarginati marginali,protagonisti di una piccola violenza da strada in un mondo in rovina?
Ma quanti saranno i fanatici di opposto colore?
L'intera galassia dei gruppuscoli dei estrema dx non raggiungerà lo 0,4%, lo 0,5%
E' questo il grande fascismo che questi tromboni del blog attaccano???
Quelli che finora stavano inerti davanti al razzismo sul blog,alla misoginia,all'omofobia, all'esaltazione di partiti ormai degni del cesso.Credete che i padri della resistenza non chiamerebbero fascismo oggi,invece,la schiavitù dei derivati,il complotto dello spread,la collusione dei vigliacchi del Pd con Monti, esecutore delle grandi banche americane e della finanza mondiale?
Ma di cosa stiamo parlando?
Il fascismo è oggi il governo dispotico che distrugge i capisaldi della democrazia,elimina l'uguaglianza di tutti,sforna leggi inique, calpesta l'equilibrio dei poteri,mantiene sistemi elettorali che negano la sovranità popolare, discrimina tra ricchi e poveri,crea una casta di potenti,compra i media,corrode lo stato sociale, calpesta i diritti del lavoro,dichiara guerre che nessuno ha mai votato...
Ma Casapound non potrebbe neanche volendo produrre tutti questi misfatti. I governi che si sono succeduti in Italia sì.

viviana.v v., Bologna Commentatore certificato 21.01.13 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Azzz...

Dice che j' hanno rapinato er portafogli

a Scantalmaso..

Aspe che vorrà di'...

Proviamo a pensare scantalmassianamente..

Probabilmente vorrà di' che nun me può pagare,

alludendo così ad un mio tentativo

di farmi pagare..

Mah..

Anche questa nun la stigmatizzo Scantalma..

però te volevo fa nota che è un pò banale...

Deboluccia direi..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, sono Stellina la crotala. Sono paziente e vendicativa, il mio veleno è letale...specialmente da quando (sciocchini) avete tolto 'segnala commento'

Hai notato il termine "sciocchini"...claro que si, entiendes? Io non mi sporco mai, quando la vittima di turno si adira e gli scappa la parolaccia eheheh lo faccio bannare. Sciocchino anche lo STAFF.

Conio ed uso nick usa-e-getta, tipo 'figli e figliastri', 'capitaneria di porto', 'pulizia postale'...in pratica ho fatto di questo blog una Tombstone senza Sceriffo, ahahahahahahh...e con l'aiuto decisivo dello STAFF!!!

Li senti i sonagli??????

Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhhh!

E.


Non temere Scantalmassi...

Continua pure...

Io sono per il diritto di provarci

e non stigmatizzo in alcun modo

i tuoi tentativi di persuasione,

che considero un tuo diritto costituzionale..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ce sta Scantalmassi

che ogni vorta che capisco tutto

me scrive che nun capisco niente,

presumo perchè convinto di convincermi...

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai siamo a Pinocchio in Italia..

IL burattino povero

ha bisogno del latte

per il padre malato

e "il mugnaio buono"

glielo dà..

Si...

E in cambio Pinocchio

deve spingere la macina del mulino

dalla mattina alla sera..

Alla Fracchia..

"Ma com'è buono Lei !"

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vendola e Sindacati sanno di stantio

Concordo pienamente con Beppe Grillo, i sindacati non servono più, fanno due cose soltanto mantengono le aziende in vita fin che possono chiedendo ricapitalizzazioni da parte dello Stato e poi ti accompagnano gentilmente in cassa integrazione. Sono dei conservatori e sanno di stantio, prima di tutto sanno conservare bene i propri posti di lavoro. Se proprio ce li dobbiamo tenere che sia solo per due mandati soltanto, come i politici. Collaboratori e interinali sono completamente snobbati tranne che per la discesa in piazza dove vengono opportunamente mobilitati. Gli scioperi creano situazioni di disagio grave, per le strade, negli ospedali nelle scuole e rischiano di sfociare in violenza.
Chi puzza di …. quello di cui ci minacci e non vuoi dire Vendola, il movimento 5 Stelle o voi, e poi... la minaccia è violenza e offende la civiltà.

BRUNA VARRONE, TELESE TERME (BN) Commentatore certificato 21.01.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Molti non hanno capito il succo del mio discorso.
La concezione attuale di un´economia florida e´quella di uno stato che esporta molto.
In effetti se guardiamo la Cina possiamo arrivare alla conclusione che esportando moltissimo la loro economia e´in attivo.
Ma questo avvantaggia una ristrettissima schiera di imprenditori e politici, per il resto le condizioni di vita della popolazione non sono cambiate molto, cioe, quale vantaggio ha avuto il progresso e le nuove tecnologie sul benessere della massa?
Quasi nullo.
Se la Cina e´il nostro termine di paragone, cioe se l´Italia per rilanciare l´economia deve essere "competitiva", non abbassando le tasse, non investendo in fonti energetiche, la competitivita´la raggiunge in un modo solo: abbassando gli stipendi o aumentando la produzione con maggiori ore lavorative allo stesso stipendio.

Si avra´forse una bilancia attiva, ma questa non migliorera´l´economia interna (chi avra´soldi per comperare le merci che produce?)ne´ovviamente il livello di benessere.
Chi si avvantaggera´?
Io voglio fare l´opposto: aumentare il benessere dei cittadini facendoli lavorare meno ore con lo stesso stipendio e quindi aumentare il numero di lavoratori, aumentare il consumo interno e il livello di benessere.Chi ci perdera´? Le multinazionali, perche´l´export diminuira´.
Ma se la bilancia fosse in pareggio x energia e materie prime importate= x prodotti esportati, y spese per amministrazione e governo (ridotte moltissimo)e una grande produzione nazionale e corrispettivo consumo nazionale, chi ci guadagnera´saranno i cittadini...
E´FATTIBILISSIMO!!!!Basta cambiare modo di pensare e di agire.Inoltre e´un´economia molto piu´stabile perche´sopravvive ANCHE quando il resto del mondo e´in crisi e non IMPORTA (vedi Cina)perche´non VIVE sull´export!!!

Patrizia B. 21.01.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

post bellissimo, con un retrogusto amaro.non potrai apprezzare la libertá, se non avrai provato la schiavitú. Il ragazzo del post preferiva il padrone, perché nella sua situazione attuale aveva troppe cose a cui pensare. Purtoppo l'oblio delle sofferenze passate aiuta il Berlusconi di turno a tornare!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.13 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono tornato da un'isola tra le più belle del mondo che vive totalmente di turismo e una temperatura annuale da invidiare!

C'è stata una cordialità straordinaria non solo dove pernottavo ma sopratutto dalle persone di quell'isola semplici, naturali,e la maggior parte oneste!

Non molto tempo fa c'è stato un signore (César Manrique) che in pochi anni ha trasformato quell'isola in un paradiso terrestre!

Noi abbiamo architetti famosi in tutto il mondo che all'estero hanno fatto grandissime cose ma non lo hanno potuto fare in questo paese per colpa dei nostri politici corrotti delinquenti e mafiosi!

L'Italia è il paese più bello del mondo e i nostri politici lo hanno distrutto!

Abbiamo le coste più belle del mondo che noi coglioni non abbiamo mai saputo sfruttare!

Abbiamo Musei e beni culturali inestimabili e li facciamo crollare.

Se quì in Italia ci fossero quelle persone di quell'isola l'Italia sarebbe il paese più ricco del mondo!

(((((((((( Mozart)))))))))) Commentatore certificato 21.01.13 10:24| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ce sta pure su Fantozzi sta cosa..

Il megadirettore galattico

va da Fantozzi che vuole giustizia

e gli dice:

"Guarda che anche io sono per la giustizia..

Ma bisogna avere pazienza, aspettare..."

E Fantozzi:

"Ma a me serve subito..Non posso aspettare.."

E il megadirettore galattico:

"IO si Fantozzi. Io si.."

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Fate come Giovanno Effe...

VOTATE LISTA MONTI !!

Rinunciate alla giustizia su questa Terra

ed in cambio avrete la Beatitudine Eterna.

O dice pure Benedetto X21,

che è infallibile..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:22| 
 |
Rispondi al commento

C'ha ragione Giovannoi Effe..

La giustizia non è di questa Terra..

Bisogna rassegnarsi e perdonare gli ingiusti..

E poi aspettare aspettare aspettare..

Poi, dopo la morte,

er vecchietto co' la barba bianca

ve dà la Beatitudine Eterna

mentre agli inigusti

li scaraventa all'inferno..

VOI METTE...

CUNTENT PIRLA ?

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

per i politici ed i giornalisti il vero problema degli italiani è se cosentino debba andare in lista o meno.cosa volete che siano i giovani senza speranze,gli esodati,le famiglie vittime della miseria.dico:ma fino a quando sopporteremo tutto questo?mi sento come un malato grave che assiste allo spettacolo dei madici che disquisiscono se è meglio il rotary o il lions.

vito asaro 21.01.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

C'ha ragione Giovanni Effe..

La violenza e la prepotenza nun pagano..

Aspe...

Ma com'è che a quelli che c'hanno tutti li sordi

invece paga

e da secoli la mettono in culo a tutti..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

e dello statuto dei lavoratori,che ne facciamo?lo buttiamo?

italiano incazzato 21.01.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ehi,al minuto 0:24 del video riportato in home,quella con l'ombrello sono io

mariuccia rollo Commentatore certificato 21.01.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cattocomunisti..

Piddini...

Sindacalisti..

So come Mari O Monti e Morioreste..

Tutti così fanno...

Noi vi difendiamo o deboli

non temete !

Affidatevi a noi o pecorelle---

Noi vi conduciamo !!

Si...

Tutte insieme, in gregge,

a farsi tosare dal padrone..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 10:02| 
 |
Rispondi al commento

I Taliani so come bambini..

Guarda berlusc
s'è fatto la ragassa
a li mandrilloni taliani piace
e se lo votano

beppe se vuoi li voti dei mandrilloni
fatte 5 ragasse

toto c...- Pisa 21.01.13 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Morioreste ama tutti e difende i deboli..

Ma poi, se sa,

siccome so' deboli,

devono fa quello che dice lui..

Il gioco è fatto..

Come li preti..

UGUALE !!

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Come si evince da questa storia sono gli atteggiamenti fascisti e prevaricatori che distruggono il lavoro ed i lavoratori.Alla fine la prepotenza e la cattiveria non pagano , è legge di vita.

giovanni effe 21.01.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho avuto alcune esperienze con i sindacati quando un'azienda per cui lavoravo ha avuto dei problemi...diciamo che hanno aiutato le buonuscite, ma di certo i posti di lavoro sono stati persi e l'importante era pagare fior di soldoni in tessere sindacali sennò nessun aiuto... Per come sono i GRANDI sindacati nazionali, direi che sono quasi peggio dei partiti, fanno finta di essere contro quando sono assolutamente pro e fanno gli stessi interessi...facciamo aprire gli occhi agli italiani!!!

Duilio Fiorille Commentatore certificato 21.01.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento

il sondaggio reale di stamattina ci lascia ancora al 55 per cento,il muro del 60 sembra per ora invalicabile azz....diamoci dentrooooo!!forza M5S !!!!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 21.01.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pacati..

Come Morioreste..

Ergetevi a difensori dei deboli..

A combattenti contro i trolls..

Er popolino così se affeziona

e ve segue..

E bravo Morioreste

discepolo de li preti..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Il punto di riferimento

per la campagna elettorale..

deve essere Monti

Parla piano..

Come li preti..

Ama tutti..

Incanta tutti..

Poi fa paga' le tasse a li disgraziati

che nun c'hanno 'na lira..


Ai preti no,

per gratitudine,

perchè sono i suoi maestri

e i suoi punti di riferimento,

perchè gli hanno insegnato

a parla' piano e a incanta' tutti..


E poi dà i soldi alle banche certo..


Ma tutto questo mica se vede..

Se vede solo

uno che parla piano

e ama tutti.


Avete capito ?


Non dite: "Abbiamo capito"

se non avete capito.

Dite; "Non ho capito"

e ve lo rispiego.

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Un commento al giorno leva il troll di torno.
Anche ieri ed oggi constato che al troll si risponde.
Il troll è come una metastasi:non alimentatela.
Ignorate il troll se lo volete combattere.
Se invece gli rispondete di fatto diventate anche voi troll.
Il troll se lo conosci lo eviti.
Riconoscerlo non è difficile
^^^^^ come al solito a domani.*****^.^

oreste m******, sp Commentatore certificato 21.01.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I sindacati erano nati per difendere i diritti dei lavoratori ..mi e' bastato vedere le foto della Camusso al Forum Ambrosetti(made in bildelberg) a pranzo(periodo art.18) mentre si pasceva ridendo e scherzado con Monti (Berlusconi e' un dilettante rispetto a questo..) e ho avuto ben chiaro a che servono oggi i sindacati, TUTTI NESSUNO ESCLUSO.
PS avete visto ieri sera come lavorano bene all'INPS di Roma (servizio IENE)?
Timbrano e poi all'interno dello stabile ci sono negozi di abbigliamento,ottici,supermarket,rosticceria, etc tutta la mattina a fare compere e schopping ovviamente PAGATI DA NOI IMBECILLI SOTTO REDDITOMETRO!!!!!
Hanno anche intervistato una sindacalista CIGL la quale rispondeva di lavorare li dal 1995, e nonostante le registrazioni continuava imperterrita a dire che non era vero nulla, anzi che loro lavoravano fin troppo!
Ultima delizia: sono riusciti ad intervistare anche un paio di dipendenti INPS che alla domanda cosa fosse quella truffa colosssale hanno risposto:NOI SIAMO SIAMO FORTUNATI CI SPETTANO QUESTE AGEVOLAZIONI PERCHE' SIAMO DIPENDENTI STATALI!
Avete capito bene GLI SPETTA X LEGGE FARE SHOPPING DENTRO L'INPS PER TUTTO L'ORARIO DI LAVORO!
SIAMO DEI POVERI IMBECILLI,NOI non statali e non sindacalisti e magari non europeisti....

tata nina 21.01.13 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da tutte le trasmissioni tv in cui si parla di politica,si evince che,noi,siamo,semplicemente,il loro campo di battaglia.parlano di tutto tranne che dei nostri problemi.non prendono neanche in considerazione il fatto che ci potremmo incazzare seriamente.

vito asaro 21.01.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe questo post non lo devi scrivere sul blog ma lo devi trasformare in Lettere e Mail e inviarlo agli operai dell'Alcoa dell'Ilva, del Sulcis e delle altre 156 vertenze in Italia e digli che invece di stare seduti e aspettare che qualcuno gli tolga le castagne dal fuoco, consigliati anche dai sindacati, si riunissero in cooperative e governassero l'azienda!! In fondo da quello che dicono loro le commesse non mancano la fabbrica esiste basta contrattare un pò di riduzione del costo di energia e gli operai farebbero soldi a palate come dicono che facevano i loro PADRONI e dimostrerebbero al mondo che tutte le rivendicazioni erano giuste. Altrimenti state tutti zitti e tornate a pascolare le pecore perchè siamo stufi di mantenere migliaia e migliaia di parassiti ne abbiamo già abbastanza nell'apparato statale( vedi iene di ieri sera)!!!!

MANUEL FORCINA, ROMA Commentatore certificato 21.01.13 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Patrizia , su 100 cervelloni italiani che vanno all'estero per lavorare, 68 tornano dopo i primi 3 mesi.30 sono assunti in lavori umili (call center, camerieri,lavapiatti), gli ultimi 2 in lavori riferitit al titolo di studio.
Ci sono laureati stranieri che vengono in Italia e trovano lavoro c/o ns. aziende.
Conta la preparazione e la capacità individuale, e prurtroppo in molti casi la raccomandazione.
La tv gestisce le notizie, come sempre, in funzione politica.
Tutto ciò è causato da un'inflazione di laureati, dettata da un attaccamento ai posti di lavoro delle vecchie generazioni che non creano il ricambio. Si vedono avvocati, ingegneri, professori, medici che a 70 anni sono ancora in opera.
La politica poi ci ha messo del suo fregandosene e togliendo la competitività alle ns. aziende ,attraverso l'euro e non mettendo dazi sulla merce a basso costo proveniente dai paesi asiatici, come invece ha fatto lAamerica.

carla b. , Genova 21.01.13 09:43| 
 |
Rispondi al commento

COSIGFLI A BEPPE GRILLO

PER LA CAMPAGNA ELETTORALE

(riassunto delle puntate precedenti)

PREMESSA

I Taliani sono come bambini,

mantenuti in condizione infantile

dalla secolare tradizione cattolica.

Cercano un Papa e/o un Papà Buono,

che li protegga, che li rassicuri.

CONSIGLI A BEPPE


Il buon Beppe prima di tutto

dovrebbe tagliarsi la barba,

che fa rivoluzionario

ed intimorisce i Taliani,

che invece hanno bsogno

di un Papà e/o di un Papà Buono

che li protegga e li rassicuri,

Poi dovrebbe fare e fifofndere sui mass media

delle foto tenere

con cagnolini e gattini

ed infine cominciare a promettere

posti di lavoro pubblici,

pensioni di invalidità

et similia

a tutti quelli che lo voteranno.


Anche tutto quell'urlare in piazza,

co' la barba lunga,

i capelli incolti..

E che diamine !


I Taliani so' come bambini..

Se impauriscono !!

Poi nun te votano !

GUarda Monti...

Parla piano..

Ama tutti..

Poi fa paga' le tasse a li disgraziati

e dà i soldi alle banche certo..


Ma questo mica se vede..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si va tranquillamente al 51%

Forza M5S

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento

COSA SONO I SINDACATI IN ITALIA? UNA CASTA A SERVIZIO DEGLI INDUSTRIALI PAGATA DAGLI OPERAI E DAI PENSIONATI.

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.13 09:39| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

O Beppe !!

Anche tutto quell'urlare in piazza,

co' la barba lunga,

i capelli incolti..

E che diamine !


I Taliani so' come bambini..

Se impauriscono !!

Poi nun te votano !

GUarda Monti...

Parla piano..

Ama tutti..

Poi fa paga' le tasse a li disgraziati

e dà i soldi alle banche certo..


Ma questo mica se vede..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Tutti sanno che le cose non funzionano.
Tutti sanno che bisogna cambiare.
E´il come che non sanno.
Ed e´proprio su questo che agisce la propaganda.
Promettendo risultati diversi pur facendo la stessa cosa, con le stesse persone.
E´tipico dell´idiota credere che facendo la stessa cosa, nello stesso modo, si possa avere un risultato diverso.

Patrizia B. 21.01.13 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bel articolo che mi ha chiarito un po' la frase di Beppe "le fabbriche agli operai". Ma chi sente, riportata, questa frase, al di fuori di un contesto, diffama Beppe con i propri conoscenti e così anche il movimento. Beppe, certe affermazioni dette in pubblico, o le spieghi brevemente e comprensibilmente ai più, o, forse è meglio non offrire il fianco. SBAGLIO?

Caterina Bonaccorsi Prioreschi, Milano Commentatore certificato 21.01.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GUarda Monti...

Parla piano..

Ama tutti..

Poi fa paga' le tasse a li disgraziati

e dà i soldi alle banche certo..

Ma questo mica se vede..

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Girllo tieni conto

che i Taliani hanno bisogno

di un Papa e/o di un Papà Buono

che li protegga e li rassicuri.

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni consigli a Grillo

per la campagna elettorale:

1) Taglarsi la barba che fa rivoluzionario

ed impressiona i Taliani,

che sono teneri bimbi in cerca di un protettore.

2) Fare e diffondere foto tenerissime

con cagnolini e gattini

3) Promettere posti di lavoro pubblici

e/o pensioni di invalidità

a chi lo vota

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Qui dove vivo c'è un gran parlare del fallimento di una antica e famosa manifattura di porcellane: la Ginori.

Qualche anno fa quando la crisi della Ginori era all'inizio, militavo in un partito di sinsitra, ricordo che una sera avevamo fissato con uno dei rappresentanti dei lavoratori per parlare della situazione, cercare di capirla anche alla luce della globalizzazione, competere con paesi dove un lavoratore costa 150 euro al mese richiede idee diverse dal passato, e forse non c'è neanche modo di rimediare.

Fatto sta che quella sera, era inverno, mi feci tutta la strada da Firenze in motorino, al freddo. Arrivai insieme agli altri all'ora fissata.

Aspettiamo. Aspettiamo. Infine qualcuno chiama il rappresentante dei lavoratori (anche lui lavoratore della Ginori) e quello al telefono risponde che siccome c'era la partita di coppa della fiorentina non sarebbe venuto. Senza neanche avvisare.
E ora sui giornali parla di dirigenza incompetente...

Evidentemente l'evoluzione di una crisi è fatta anche di priorità, se la fiorentina è più importante della globalizzazione e di quello che comporta allora sicuramente non ci resta che attendere passivi che la storia faccia il suo corso.
Magari evitando piagnistei, chiedendo meno l'aiuto esterno che tanto non verrà e facendo (mi rivolgo ai sindacati e ad una gran parte dei loro funzionari) maggiore autocritica.

Mirco 21.01.13 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una breve analisi dei post (anche di quelli più votati) evidenzia che:

1) Il 90% non è attinente al tema;
2) C'è ancora gente che difende i Sindacati (parenti?);
3) C'è chi inveisce contro le PMI ree di aver portato l'Italia al baratro per mancato versamento imposte (delle Coop nessuna menzione...);
4) C'è chi vorrebbe lavorare solo 20 ore a settimana;
5) Chi non vorrebbe lavorare affatto e percepire un sussidio a vita.

Non vado oltre per decenza e ricordo a questi signori che a poche migliaia di Km ci sono giovani AFFAMATI con un paio di Lauree e che conoscono 3-4 lingue (dialetti esclusi...) che competono direttamente con i nostri!
E tu Grillo proponi a questa gente di compartecipare alla gestione di un'Azienda? Come molti Italiani (quelli che al Lunedì discotono di come avrebbero vinto la partita di calcio della squadra del cuore) a parole conquesterebbero il Mondo, ma in pratica non sanno dirigere nemmeno le loro vite!

Donato Tobi () Commentatore certificato 21.01.13 09:18| 
 
  • Currently 2.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

.il comico è che berlusconi ha detto che senza Cosentino che porta i voti della camorra perde un milione di voti
tanti sono i camorristi in Italia???
palese dichiarazione di mafiosità
e gli impresentabili del Pdl quanti voti sporchi portavano?
il meglio è la Lega che come i voti sporchi porta i propri! :-)
e la feccia dei
TROLL ha anche la faccia di attaccare noi!!!
V.V. Bologna Italy
..................

Si pero' a Napoli per elezioni a Sindaco, De Magistris era contro un uomo di cosentino (camorra) e fu grillo e non i TROLL a fare questo post:
"Comprereste un voto usato da quest'uomo?"

http://www.beppegrillo.it/2011/03/comprereste_un.html

Per grillo è sufficiente che uno cambi l'Europa per Napoli...da preferirgli cosentino?
Si i TROLL!!

Continuano a sparire i commenti, saranno i troll...nel sito dei guru...?...?

"Lo comprereste un voto usato nel sito dei guru?"

Per le prossime elezioni affitterete il sito di QUI QUO QUA che è piu' sicuro?

Game/Over 21.01.13 09:18| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Taliani sono come bambini,

mantenuti in condizione infantile

dalla secolare tradizione cattolica.

Cercano qualcuno che li protegga,

che li rassicuri.

Grillo prima di tutto

dovrenne tagliarsi la barba,

che fa rivoluzionario ed intimorisce,

poi fare delle foto tenere

con cagnolini e gattini,

ed infine cominciare a promettere

posti di lavoro pubblici,

pensioni di invalidità

et similia

a tutti quelli che lo voteranno.

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno blog!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 21.01.13 09:15| 
 |
Rispondi al commento

scusa Patrizia B., buona giornata

quella idea dei piccoli stati autosufficienti non funziona a mio modo di vedere, non credo si possa uscire dall'europa quindi meglio accettare la situazione e pensare in grande, magari semplificando i livelli decisionali e i centri di potere


Ho caonsigliato a Grillo,

per rassicurare l'elettorato moderato

e sfondare tra l'elettorato femminile,

di mettere in giro

qualche foto tenera

con un cagnolino o un gattino,

come ha fatto Silvio

col cagnolino Puppy !!

Che mille logiche fioriscano.., Roma Commentatore certificato 21.01.13 09:11| 
 |
Rispondi al commento

FORSE NON E' ANCORA CHIARO CHE...
FORSE NON E' ANCORA CHIARO CHE ANCHE SE MI SI FANNO SPARIRE TUTTE LE OSSERVAZIONI CIRCA L'ESISTENZA IN QUESTO BLOG DI PERSONAGGI RAZZISTI CHE NON SPARISCONO, RITORNO E RITORNERO' SEMPRE A RIPETERE LE STESSE COSE, FINO ALLA NAUSEA!!
PERCHE' LO STAFF, UNICO SOGGETTO ABILITATO A RIMUOVERE QUESTI PERSONAGGI OFFENSIVI E PROVOCATORI NON FA NULLA, NON INTERVIENE?
DOMANDA BANALE!! VISTO CHE VI DA FASTIDIO CHE IO SCRIVA CHE LO STAFF E' COMPLICE SE NON EGLI STESSO AUTORE DI CERTI COMMENTI DELIRANTI DA TERZO REICH, ALLORA NON LO DICO. MA LO PENSO!
CHE FINE HANNO FATTO LE REGOLE DEL BLOG?

FACILE ACCUSARMI DI ESSERE IO STESSO UN TROLL, VERO SIGNORA VIVIANA?
SEGUIRO' IL SUO CONSIGLIO DATOMI IERI, RICORDA? ANDRO' ALL' INFERNO. A LEI INVECE NON LO AUGURO, PERCHE' AVENDO SEGUITO CON ATTENZIONE, NEL TEMPO, LE DISCUSSIONI DI QUESTO BLOG, SO CHE PER VARI MOTIVI LA SUA VITA NON E' FACILE.

AD OGNI MODO MI SEMBRA DAVVERO STRANO E ASSAI POCO COERENTE CHE UNA BUONA PARTE DEI BLOGGERS ONESTI IN FONDO PENSINO QUELLO CHE PENSO IO, CON LA DIFFERENZA CHE SEPPURE IN FORMA ANONIMA IO LO SCRIVO E GLI STESSI BLOGGERS ONESTI MI DANNO ADDOSSO.

BRACVI!!

PERO' POI NON LAMENTATEVI SE IL MOVIMENTO VIENE DANNEGGIATO ANCHE DALL'INTERNO. A PARTIRE DAL BLOG. LE PAROLE E I CONTENUTI SONO IMPORTANTI, HANNO UN LORO PESO E LEGGERE QUOTIDIANAMENTE "REGALIAMO IL SUD AL NORDAFRICA", "SUD E SINISTRA ROVINA DELL'ITALIA" (TRA LE TANTE ESPRESSIONI USATE SOLITAMENTE ASSAI PIU' COLORITE PERSINO), NON E' ESATTAMENTE UN BUON BIGLIETTO DA VISITA.

FARE DEL PROSELITISMO RAZZISTA E NAZISTA NEI CONFRONTI DI STRANIERI NON E' ESATTAMENTE ESALTANTE.

E ALLORA IO CHIEDO CHE LO STAFF INTERVENGA, OGNI VOLTA E PUNTUALMENTE, TANTO QUANTO E' SOLERTE E SOLLECITO A CANCELLARE I MIEI COMMENTI.

LA SIGNORA VIVIANA IERI MI HA ACCUSATO DI DANNEGGIARE IL MOVIMENTO O DI AVERNE L'INTENZIONE.
CARA SIGNORA VIVIANA, SE AVESSI SCRITTO QUESTE STESSE COSE COL NICK NOTO A TUTTI LEI SAREBBE STATA D'ACCORDO CON ME

Giova-nnino il leghista non esiste, esiste lo staff che lo ha inventato 21.01.13 09:10| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ESODATI.
MA QUANTI SONO GLI ESODATI?
E COME MAI I SINDACATI TUTTI NON SANNO DIRE PRECISAMENTE QUANTI SONO?

E POI SI LAMENTANO CHE I LAVORATORI SI SDEGNANO CON LORO?

MA COSA HANNO FATTO DI CONCRETO I SINDACATI PER COMBATTERE QUELLA TERRIBILE LEGGE FORNERO CHE HA DISTRUTTO UN DIRITTO SACROSANTO DEI LAVORATORI?

UN CAZZO

E POI VENITE A CERCARE DI GIUSTIFICARE QUESTO O QUELLO CHE E' MEGLIO DELL'ALTRO?
MA FATE IL PIACERE

A MA MI DIMENTICAVO CHE ADESSO C'E' LA GLOBALIZZAZIONE ALLORA TUTTO E' CONCESSO

E ALLORA COSA AVETE FATTO PER COMBATTERE I 48 CONTRATTI DI PRECARIATO?

UN CAZZO

E ALLORA CARI SINDACATI VI DICA DI ANDARE GENTILMENTE A CAGARE

SE VOI SIETE I DIFENSORI DEI LAVORATORI OGGI
ALLORA MEGLIO SENZA DI VOI

ferlingot 21.01.13 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti populisti, demagoghi, megalomani, ex-comici :-)
Lo Tsunami Tour risveglia le coscienze...ho letto un commento di un personaggio qui che dice che la gente va perchè lo show è AGGRATIS e tanto non voteranno...considerando la pigrizia italiana secondo voi migliaia di persone starebbero al gelo a sentire un pifferaio magico??? Oggi altre tappe da seguire su LA COSA...
Buona giornata a tutti gli italiani di buon senso civico...

Duilio Fiorille Commentatore certificato 21.01.13 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Le improbabili colpe di Grillo


"Mercato auto in calo del 16 per cento"

LA COLPA E' DI BEPPE GRILLO che lo aveva previsto anni fa'

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 21.01.13 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera ho visto un film, "Rob Roy", da allora non è cambiato nulla, noi siamo i sottomessi, coloro che producono per pochi che si arricchiscono e consumano.
"loro" vivono al di sopra in un altra dimensione, l'unico rapporto con l'esterno che hanno è con i dipendenti statali ( dirigenti e alti funzionari ) che sono con lo stipendio alto e garantito, tutelati sempre, quando va bene a loro va bene a tutti, tutte le altre merde di sottosviluppati ( noi! ) si arrangino oppure si suicidino.
BASTARDI!!!!!!!!!!!!!!

adriano fontanot torino 21.01.13 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Viviana invece

ce l'ha a morte con me

per vanità