Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Buca senza fine


buche_a_Roma.jpg
"Sono 5 anni che ho iniziato una causa con il giudice di pace, per una buca sul manto stradale che mi ha provocato la rottura della gomma e del cerchione, 350 euro di danni, più le spese per l'avvocato che ho anticipato, ultima udienza 23/12/2010 (avete letto bene duemiladieci)dove il giudice si è riservato due anni per emanare la sentenza, a tutt'oggi 5/2/2013 ancora non è arrivata la sentenza;il comune di Roma dice che la responsabilità è della ditta che ha in appalto la manutenzione delle strade, tale ditta non paga, aspetta la sentenza in quanto ha centinaia di cause per i danni provocati dalle buche sulla strada e se paga uno poi deve pagarli tutti, quindi aspetta la sentenza, per chi come me ha iniziato la causa." franco carsi

5 Feb 2013, 18:11 | Scrivi | Commenti (63) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ottimo spunto.. Mi piace molto come blog

emorroidi 28.02.13 21:23| 
 |
Rispondi al commento

pr com...
IDEOLOGIA - MADE IN CASAPOUND - o simili -

durante il ventennio fascista si dava del "voi" a persone nuove ed importanti. perchè?
seguite la mia teoria: (non è grammatica ma di natura sociale)

« io so io voi nun siete un cazzo» (nobile)
« io nun so un cazzo e voi siete voi » (servo)

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 13.02.13 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Spero di fare cosa utile nel pubblicare il link alle erogazioni del 2011 della Fondazione MPS, io c'ho dato un'occhiata e ci sono parecchie cose che puzzano, magari qualcuno ci da una scorsa più accurata....... saluti

paolo lopizzo, roma Commentatore certificato 09.02.13 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo noto che anche in questo forum c'è tanta gente che si è assuefatta al proprio stato di servitù. Anche per un solo euro la causa va fatta, se è colpa del comune (ma non è compito di chi scrive su questo forum sollevare dubbi che i periti accerteranno o credete che basta dire una cazzata per ottenere il risarcimento?) deve perderla e deve risarcire UN euro più le spese. Nei paesi dove la giustizia funziona a questo euro in genere se ne aggiungono alcune migliaia per il solo fatto di avermi obbligato a rompermi i coglioni per portarti in giudizio. In genere infatti difronte a questa minaccia, i chiamati in causa se credono di avere torto pagano in 2 ore. Prendere un badile e ricoprire la strada da sè, poi, è la più grossa che ho sentito. E' un reato semplicemente, e vorrei vedere la signorina che l'ha detto portare la sua spazzatura in discarica se non se la vengono a prendere. Eppoi 350 euro non sono affatto poche. Che ti metti a fare causa per 350 euro di danni? E il vicino che ti ha rotto 180 euro di specchietto? E internet che non funziona per 25 euro al mese? e la tv che non prende bene per 117 euro di canone all'anno? e la metro che non funziona per 1,50 euro? E la maestra che non si presenta all'asilo e lascia tua figlia sola? Per un medico che non c'è e non ti può fare in certificato e devi prendere ferie in ufficio? Per la linea del telefonino che non va? Al meccanico che ti ha detto che cambiava il pezzo l'hai pagato e non l'ha fatto? All'amministratore di condominio che ti fa pagare per una cosa mai approvata o ricevuta? Per una multa ad un semaforo che non esiste? Per uno che ti ruba il portafoglio? E la bicicletta? Per una cosa che hai acquistato e non funziona? Beh, credo che se capitasse a voi una qualunque di queste cose le cause le fareste eccome. Ma siamo i soliti itaGliani, finchè non capita a noi siamo bravi, bravissimi a criticare i giusti. Auguri!

lospo 09.02.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo il Comune di Roma è un caso a parte. Sono un Avvocato e mi capita molto spesso di richiedere il risarcimento dei danni causati dal cattivo stato del manto stradale. Quando il danno si verifica nei comuni limitrofi A Roma il risarcimento si ottiene abbastanza facilmente (spesso senza necessità di andare in causa) ma quando capita a Roma!! haimè sò dolori!!! uno scarica barile infinito tra Comune e Ditte e cause che durano anni!!

simona de medici 08.02.13 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la legge italiana....c'è chi aspetta risarcimenti più grandi per cose più gravi..(senza nulla togliere a quella sottolineata dal nostro amico)..e a volte rimandano la sentenza ulteriormente, dopo aver aspettato mesi, che si tramutano in anni.... finirà mai questo schifo?

cinzia f., roma Commentatore certificato 08.02.13 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Bhe non vorrei citare frasi di qualcun'altro ma il caso mi a portato quì e quì(in questio pianeta) penso di restare ancora per un bel po di tempo!
Quindi CERCHIAMO DI CAMBIARE le cose ok???
INTANTO VI ASPETTO TUTTI SABATO in P.za Bra
A Presto CIAOOOOOOOOOOOOO
Giovanni Marchi

Giovanni Marchi 08.02.13 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti nella stessa situazione. Qui a Pescara ho in piedi una causa dal 2005 per una truffa su un'auto usata acquistata in un autosalone. Nonostante le due perizie, una mia e una del giudice, che mi danno ragione e mi sono costate 1800€ oltre le spese per aprire il contenzioso, nell'udienza del gennaio 2011 il giudice ha spostato l'udienza finale al Marzo 2013. Ma non mi aspetto nulla di buono perchè qui la situazione viene descritta vicina al collasso. Intanto ogni anno pago 250€ di bollo su un'auto che si stà distruggendo sotto le intemperie. Che tristezza.

Pierluigi S. 08.02.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento

non so cosa scriver, test 123, ab c è é ? '

Araldo Ambrosetti 08.02.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Non mollare, non mollate! Alla fine i giusti avranno la meglio. Purtroppo la giustizia Italiana é questa.

Giorgio Pettenello 08.02.13 17:57| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Marco orioni 07.02.13 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Possiamo dire, al di là di tutto, che l'istituto del Giudice di Pace è da rivedere (se non da abolire)? Doveva risolvere le controverse più banali per impedire il ricorso alla Giustizia Civile, ma si è dimostrato incapace di svolgere questo compito. Per non dire che, talvolta, il ruolo del Giudice di Pace è ricoperto da persone del tutto inadatte a questa funzione (ad esempio, che ignorano totalmente le Direttive europee).

Guido Lion, venezia Commentatore certificato 07.02.13 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Saro' un caso isolato e fortunato, ma io dopo circa 2 mesi e mezzo ho ricevuto dal mio comune di residenza in prov. di Torino, il risarcimento per una gomma lacerata a causa di una buca nel manto stradale.
Ogni tanto le amministrazioni comunali funzionano!


capisco l'indignazione ma il peggio non ha mai fine la stessa cosa capitò a mia zia in un paese dell'abbruzzo nel lontano 1995 quando aveva 67 anni il risarcimento lo ha ottenuto nel 2012 e purtroppo solo la prima parte perchè poi purtroppo se ne andata aveva 82 anni.....questa è la nostra giustizia!!!!!!

cacialli claudia 07.02.13 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Per le elezioni comunali del 2002 Rutelli fece asfaltare la Pisana che era impraticabile o quasi. Ma asfaltare é una parola grossa. Diciamo la fece dipingere. Dopo un mese dalle elezioni era nelle stesse condizioni di prima delle elezioni. Peró in quelle due o tre settimane appariva perfetta. Tanto di cappello per l´abilitá mistificatoria, forse erano di cinecittá gli operai!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.02.13 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace dirtelo , ma qui in italia non c'è legge come si pensa, ma siamo nel far west. Abito in prov. di vicenza e non serve che ti dica il nome della cittadina. UNA VOLTA LO SPARTINEVE (ruspa) mi ha demolito una aiuola davanti a casa mia. Il risultato della vicenda è stato che il comune dove ho protestato del danno, mi ha risposto che non è di sua competenza, l'impresa dello spartineve nega che non sono stati loro....RISULTATO FINALE è CHE sono CAVOLI miei . L'ITALIA è paese civile e democratico ___si ma solo per qualcuno.

giovanni.p(vicenza) 07.02.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Il problema delle strade e' presente in tutta Italia, MA a Roma e'SERISSIMO e PRIORITARIO. Chiunque voglia governare questa citta' deve capire che, appena insediato, deve occuparsi della viabilita'. E' la prima emergenza. Poi viene tutto il resto. A Roma, capitale d'Italia, le strade sono mulattiere come quelle del Burkina Faso. Voragini enormi si aprono ad ogni pioggia e in molti casi o restano li' o vengono mal coperte dalle solite societucole in appalto che fanno lavori di merda a risparmio. Tutte le amministrazioni comunali romane degli ultimi cinquant'anni hanno messo in tasca i soldi e stanziato solo il rimanente per fare le strade, che non hanno lo spessore giusto. Se i lavori fossero stati fatti a norma il problema non esisterebbe. ADESSO CHIUNQUE VENGA ELETTO DEVE RIFARE LE STRADE DI ROMA. Non tappare le buche. RIFARE le strade. Grattare e riasfaltare. Punto e basta.

Silvia Rossetto 07.02.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Strano a me è successo a Sassari , ho fatto le foto della buca e ho portato la fattura di riparazioni c/o l'ufficio del comune che allora era assicurato con la axa e dopo circa 10 giorni mi hanno risarcito .

Michele Falconi 07.02.13 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Enrica P.: è evidente che lei non è di Roma altrimenti non potrebbe dire queste cose. Per rispondere nel merito: se a casa mia vedo una buca chiamo un muratore, pago e me la faccio riparare. Stessa cosa succede per le strade. Solo che dopo il pagamento (le nostre tasse) il muratore non si presenta o fa un lavoro scadente. Opzione 1: lo vado a prendere sotto casa e lo riempio di badilate. Opzione 2 (quella giusta e civile):gli faccio causa. Non sono i 350€, è il principio. A Roma certe strade non hanno più l'asfalto, grattato via da anni di incurie. Su alcune di esse c'è ancora disegnato lo scudetto della Roma (a.d. 2001). Per completezza d'informazione: con buche belle profonde basta andare a 30 Km/h per rompere gomma e cerchio (come cadere dallo scooter e rompersi il collo nonostante il casco), quindi ben al di sotto del limite di velocità. Purtroppo questo non dovrebbe succedere, ma l'unico modo per far muovere i comuni è fargli causa e sperare di vincere. Inoltre mi piacerebbe vedere come lei, ricoprirebbe una buca su certe vie ad alto scorrimento (tralasciando il fatto che non si può fare per legge, è illegale).

Antonio G., Roma Commentatore certificato 07.02.13 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le buche nelle strade ... bel problema!

Tutti i comuni si lamentano che non hanno soldi.

Le imprese che le riparano hanno crediti con in comuni e spesso devono rinunciare ad operare nella speranza di cominciare a riscuotere.

Sentite questa storia.
A Carrara i camionisti che fanno circa 1000 viaggi al giorno per il trasporto del marmo a valle, che già sono costati alla comunità una "strada dei marmi" a loro solo utilizzo da 150 milioni di Euro (avete capito bene!), si lamentano perchè le strade piene di buche gli rovinano i camion.
E' come se un chirurgo dicesse che gli fa senso il sangue dopo che ha effettuato un incisione.
Se non fosse una tragica presa per il di dietro ci sarebbe solo da ridere.

In compenso il comune cosa fa?

Ai 71 vigili urbani che da anni multano 1 camion su 10 quando hanno carichi fuori norma etc, il comune ha elargito un premio di produzione (multe ai poveri cittadini etc) di 400 euro cadauno.

A prescindere dall'assurdo del premio di produzione a pioggia che premia sia i fannulloni e truffatori che quelli che magari veramente potevano meritarsi un riconoscimento, con tutti i debiti del comune era più giusto utilizzare eventuali maggiori ricavi da multe etc, per riparare le strade e pagare le aziende che operano nel settore.

Invece ancora niente. I nostri governanti e soprattutto i dirigenti pubblici (la razza forse peggiore perché sopravvive a tutte le giunte e crea centri di potere) perdono sempre l'occasione per fare qualcosa di buono. Anzi fanno sempre peggio!

Una sola domanda ancora prima di finire

Il MS5 a Carrara è il 2 o 3 partito in consiglio comunale.
Che fa? Che dice di questo?
Perché non si ribella e chiede un'azione della corte dei conti!!!!!!!!!!!!!

Marco B 07.02.13 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Io per lo stesso motivo ho fatto richiesta al comune di verona e ho vinto (700€). ma mi sono rivolto ad una società che si occupa di queste cause. informati, sicuramente ce ne sono in ogni città. ha voluto 100€

fabio bordignon 07.02.13 04:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il giudice di pace oltre allo stipendio da avvocato prima da giudice poi ad ogni causa percepisce un ulteriore paga sulla causa per cui il rinviare cause aumenta la paga,traete le vostre conclusioni

umberto c., carsoli (aq) Commentatore certificato 07.02.13 01:06| 
 |
Rispondi al commento

anche perchè sta faccenda è anomala.

non me ne frega niente di chi è l'appalto.

io faccio causa al comune poi il comune farà causa alla ditta.

se il comune dorme e non controlla i lavori appaltati non è un mio problema.
sarà un problema dell'ufficio tecnico che ovviamente dovrebbe essere "cazziato" dal sindaco per scarso controllo dei lavori.

ivan m. Commentatore certificato 06.02.13 20:05| 
 |
Rispondi al commento

la nuova tassa sui rifiuti, che da quest'anno sostituirà la tia e la tarsu, sarà un pò più cara (strano!!!) in quanto qul piccolo (mh!!!) aumento che ci sarà servirà per coprire delle spese del comune per quei servizi (così ci fan credere) non visibile ma che il comune deve dare ai propri cittadini, come ad esempio sistemazione delle strade, sistemazione dell'illuminazione pubblica, pulizia delle aree verdi comunali ecc...con le tasse sui carburanti, i bolli auto e le tasse sulle assicurazioni, i pedaggi autostradali, le tasse per circolare in ztl, con tutte queste tasse le strade dovrebbero essere come moquette, non serve una nuova tassa per avere determinati servizi, i soldi lo stato ne prende a valanghe, troppa gente però li sperpera.

sauro busi 06.02.13 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 26 novembre 2011 ho organizzato una manifestazione a Roma, con centinaia di moto, scooter, etc. Per sensibilizzare il comune di Roma sulle buche killer che uccidono e feriscono noi romani che usano tutti i giorni le due ruote per andare a lavorare, ho invitato ufgicialmente tutte le più alte cariche del comune di Roma: Sindaco, Assessori, Consiglieri, etc. Non è venuto nessuno...ecco perché da noi questa giunta di merda non avrá niente!!!

Franco gori 06.02.13 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo stesso problema anche mio... Solo che io ho un danno quantificato molto più alto e ho dovuto anticipare io i soldi per riparare l'auto e tutte le spese di tasca propria, perché l'auto è indispensabile per lavoro e altro... Ancora oggi nn vengo risarcito e ho ancora un'udienza a marzo e chissà quanto altro tempo ne passerà, intanto io ho dovuto cancellare quel periodo merito a tutto ciò e cioè il 25/12/2011...!!! 😡
VERGOGNOSO QUESTO PAESE IN TUTTO E PER TUTTO!!!

Pasquale Giaquinto 06.02.13 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Quello delle buche nelle strade è il miglior esempio per dire che tutti gli appalti di lavori pubblici devono avere un costo proporzionato alla garanzia del lavoro fatto a regola d'arte e alla durata garantita dall'impresa, prima della quale se il lavoro si deteriora deve essere rifatto gratuitamente entro un termine di tempo prestabilito.
Deve essere stabilito quale organismo verificherà la tenuta dei lavori e con quali cadenze; e con quali responsabilità.
Deve essere sancita la responsabilità delle persone che costituiscono/gestiscono l'impresa anche se questa venisse nel frattempo sciolta o mutata di ragione sociale o fosse fallita, come obbligo di indennizzo e/o come impossibilità di partecipare a futuri appalti pubblici.
La malafede di tante ditte e le collusioni o menefreghismi di tanti amministratori vanno di pari passo.

gi m. Commentatore certificato 06.02.13 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Se l'esempio può servire a denunciare lo stato della giustizia in Italia, sono d'accordo.
Sui contenuti del contendere mi permetterei di esprimere dei dubbi. Viviamo in uno stato che ci dissangua con balzelli d'ogni genere e di conseguenza dovrebbe fornirci servizi d'oro. Detto questo però l'aspettativa che tutto è dovuto, se vado in una buca devo essere risarcito, se scivolo sul ghiaccio devo essere risarcito, ecc. secondo me sono aspettative eccessive e direi anche poco dignitose. Una persona normale dovrebbe essere in grado di evitare le buche, reagire alle scivolate ecc. se non lo è dovrebbe farsi carico delle conseguenze.

Marzio M., PIACENZA Commentatore certificato 06.02.13 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e ti aspettano altri tre gradi di giudizio, con grande gioia del tuo avvocato di cui non avevi alcun bisogno per ricorrere al giudice di pace

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 06.02.13 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Due anni per rendere una sentenza per questo caso è una cosa assurda. Presenta un esposto alla procura della repubblica competente o al CSM. Vedrai che la sentenza arriva in pochi giorni.
In bocca al lupo

BASIC 06.02.13 16:01| 
 |
Rispondi al commento

quando qualcuno auspica un impiccagione dei giudici italiani, non posso dargli torto.

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 06.02.13 07:34| 
 |
Rispondi al commento

tutto il sistema è sbagliato, non si vogliono riconoscere gli errori, spesso anche lo stato o il comune, non aiuta chi ha ragione perché amico di quello che dovrebbe pagare ..

Roberto B. Commentatore certificato 06.02.13 06:44| 
 |
Rispondi al commento

FRANCO CARSI= collezionista di denuncie , gli avvocati se la ridono con quelli come tè .

Renato B., Giaveno-To Commentatore certificato 06.02.13 06:39| 
 |
Rispondi al commento

Come mai in Sardegna le strade sono in buonissime condizioni, anche in campagna? Non sarà mica perché i mafiosi li prendono a randellate già a quattro miglia dalla costa? E in Europa? Solo da noi l'asfalto dura sei mesi. Che sfiga.

andrea vagnoni milano, milano Commentatore certificato 06.02.13 05:45| 
 |
Rispondi al commento

Vuoi vedere che la sentenza uscirà quando la ditta appaltatrice avrà perso l'appalto e sarà fallita!

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.02.13 00:09| 
 |
Rispondi al commento

I GIUDICI SONO CORROTTI, APPARTENGONO ALLA P2, NON HA CAPITO? GLI AVVOCATI SONO COMPERATI DALLA CASTA PER DARE RAGIONE AI COMUNI CHE INVECE DI FARE I LAVORI UTILI, LI SPRECANO PER METTERE DELLE PIANTINE CHE NON SERVONO A NESSUNO. STRADE E MARCIAPIEDI SONO UN MISFATTO. GENTE CHE CADE E AUTO CHE FANNO I SALTI COME CANGURI. IO ABITO IN UNA CITTA' DI VILLEGGIATURA E LA GENTE CHE CADE PER I MARCIAPIEDI SCONNESSI, SI PRENDONO DA RIMBAMBITI.ECCO, QUESTI SONO I SINDACI CHE ABBIAMO. FANNO PENA. A CASA.

gabriella 05.02.13 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come in tutti i nosense italiani anche quello dell'asfalto delle strade è una di quelle cosa da sistemare.
Per anni vanno avanti a tappare i buchi con dell'asfalto che con le prime piogge tutto ritorna come prima. Ma pianificare un'asfaltatura scavando almeno 20cm il suolo per 10 anni e oltre e sei a posto.

Lorenzo Padovani, Gonzaga Commentatore certificato 05.02.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Quanto mancaaaaaaaaaaaa!!!!

alessandro P. 05.02.13 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Ad Ancona è la stessa cosa: ci sono voragini nelle strade e andare in moto è pericolosissimo. Il Comune ci ha spremuto con le tasse e dice che non ha i soldi per riparare le strade. È possibile? L'impulso istintivo sarebbe quello di legare il sindaco sul sedile di una moto e forzarlo a passare per una settimana sulle strade che percorro quotidianamente per andare al lavoro: ho l'impressione che così facendo i soldi per riparare le strade saltino fuori...

Andrea Principi 05.02.13 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono avvocato e rispondo a quanto parlano di "onnipotenza" degli avvocati. Da parecchi anni le competenze sono diminuite a vantaggio di altre categorie (notai e commercialisti). Che nella sola Milano e Roma ci siano tanti avvocati quanto in tutta la Francia e' vuol dire semplicemente che così il sitema non va e bisogna maggiormente regolamentare l'accesso alla professione. Lo scandalo sono i costi della giustizia sempre più elevati (contributo unificato ad esempio) che rendono impossibile ad i meno abbienti e bisognosi di accedere alla Giustizia. Ma questo e' stato il disegno politico di una parte che vede con fastidio l'accesso del cittadino alla giustizia, timorosa di vedere "toccati" i propri privilegi.Lo scandalo e' uno stato che fa economia sulla Giustizia e sui malati, sull'ordine pubblico e spende miliardi per chi non ne ha bisogno o per cose di cui non se ne sente la necessità (leggi aerei caccia dalla dubbia affidabilità).

Antonio Nardone 05.02.13 19:28| 
 |
Rispondi al commento

E ti metti a fare una causa per trecentocinquanta euro? Se la Giustizia è in panne, come dice Grillo nel post di oggi, la colpa è anche di quelli come te. Avvocati e Magistrati ci sguazzano. Queste cause inutili li rendono importanti e indispensabili.

giuseppe 05.02.13 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se un sindaco a 5 stelle si insedierà a Roma, dovrà rivedere tutte queste società.

Che furono già segnalate da REPORT.

Tutti lo sanno che asfaltano con materiale di bassa qualità.

lucifero 05.02.13 19:12| 
 |
Rispondi al commento

“MILANO HA 20 MILA AVVOCATI” (la metà di tutta la Francia). Riporto il titolo di un’ articolo a firma di Luigi Ferrarella pubblicato sul “Corriere della Sera” del 16 Settembre 2010.

20.000 Avvocati nella sola Milano! Questi numeri mi hanno colpito! Ma come è possibile che la sola città di Milano abbia il numero di Avvocati corrispondenti alla metà di tutti gli Avvocati che ci sono in tutta la Francia? Inizialmente ho pensato ad un banale refuso, ma poi leggendo l’ intero articolo ho verificato che non si trattava di un’ errore … Ma che cosa ci dicono questi numeri? In che tipo di Paese viviamo? In un Paese dove si ottiene Giustizia solo grazie alla presenza di un ‘ alto numero di Avvocati, molto preparati? Viviamo in Paese di attaccabrighe? Di criminali patentati? Di azzeccagarbugli? Che Paese è quello in cui c’ è questo numero abnorme di Avvocati? (E ci sono sempre meno Contadini, Infermieri, Artigiani, Panettieri, ecc …). Un Paese in cui i Cittadini sono costretti a ricorrere necessariamente agli Avvocati nel tentativo di difendersi o di ottenere la Giustizia dovuta? Perché non è possibile ottenere Giustizia in maniera diretta, rapida (e magari anche economica), dalle stesse Istituzioni preposte a dare risposte di Giustizia? In quanto Cittadini, intendo. Perché gli Avvocati sono diventati così numerosi e indispensabili onnipresenti in Italia? Forse perché la Giustizia qui da Noi è diventata troppo complicata? E quanto ci costa economicamente questa cosi detta Giustizia così “complicata” e di fatto inefficiente? Una ”Giustizia” forte con i deboli e debole con i forti! Sarebbe forse più economico dare uno buono stipendio a tutti i criminali, o potenziali criminali, che mantenere Tribunali elefantiaci e impolverati, Procure, forze di Polizia, carceri e Avvocati? In questo Paese c’ è davvero qualcosa che non va … Forse si è perso semplicemente il “buon senso”di una volta, e i numeri sopra riportati ne sono l’ ennesima conferma …

EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO!!!

Lux Luci 05.02.13 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma prendere in mano un badile e coprire la buca con un pò di asfalto, invece di andare a fare causa per un danno di 350 euro, era una soluzione troppo stupida?

1)A quale velocità è passato sopra quella buca per provocare quel danno alla sua auto?

2)Se a casa sua una talpa le fa una buca in giardino e lei, non vedendola ci mette il piede dentro e si rompe una caviglia si autorichiede i danni???

E' vero che le nostre strade non sono meravigliose e che l'amministrazione pubblica dovrebbe averne più cura, visto tutte le tasse che paghiamo, ma andare a scomodare un giudice per una sciocchezza del genere mi sembra davvero troppo.

Enrica P. Commentatore certificato 05.02.13 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
L'INGIUSTIZIA VERSO IL PROSSIMO CONTRINUA,ANCHE LIVELLO COMUNALE
ALVISE

alvise fossa 05.02.13 18:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori