Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Riccardo Iacona e gli F35 su La Cosa

New Twitter Gallery

iacona_f35.jpg
Matteo, La Cosa: "Vorremmo riprendere le fila del discorso della tua ultima puntata di Presa Diretta sulle spese militari e sulla questione F35, proprio per entrare nel dettaglio e capire un po’ di che cosa si tratti. Ci apprestiamo a fare una spesa incredibile. Cosa sono questi aerei e chi c’è dietro?"
Riccardo Iacona, Presa Diretta: "E’ un progetto che nasce tanto tempo fa, sotto il governo D’Alema, nel 99 mi sembra, Bisognava sostituire i Tornado e altri aerei. L’articolo 11 della costituzione non impedisce la nostra difesa, ma la nostra è una difesa anche di attacco, visto che l'Italia partecipa alle Missioni Nato. Abbiamo partecipato a tante azioni di guerra, come in Libia, dove i nostri aerei hanno bombardato. Questo progetto è sempre stato approvato da tutti i governi, i partiti, destra, sinistra, a parte Radicali e Italia dei Valori, e con pochissimo dibattito dell’opinione pubblica. Negli altri paesi che lavorano a questo progetto di queste cose si parla, da noi è tutto in silenzio. Secondo molti di quelli che ho intervistato, compreso l’ex Presidente di Finmeccanica, è un progetto industriale che non ci conviene, per le ricadute tecnologiche e per quelle occupazionali. La parte più interessante delle interviste che ho fatto negli Stati Uniti sono il raffronto con l’F22, il Caccia bombardiere precedente all'F35, che non ha mai fatto un’ora di combattimento, lo Stato americano ha speso un sacco di soldi per un aereo che è rimasto più negli hangar che in cielo, per i problemi tecnici che aveva. Uno dice "ma chi è che devi buttare giù?". Quando mai c’è stato un duello aereo nelle ultime guerre? Le ultime sono guerre in cui la superiorità tecnica del primo mondo è schiacciante. Per questo i detrattori di questo progetto dicono: "ma perché ci dobbiamo dotare di una cosa così quando nessuno ci sta minacciando veramente su quel terreno lì". Quello che manca in Italia è una discussione vera sul modello di difesa che dobbiamo avere. Da noi si comprano le armi, però prima dovremmo capire a cosa ci servono! Io non dico che non dobbiamo avere neanche un fucile, però che ci dobbiamo armare come se fossimo in procinto di fare la seconda guerra mondiale mi sembra esagerato. L'insicurezza è figlia dell’armamento: bisognerebbe entrare in una logica di disarmo. In questa logica forse venti miliardi di Euro l’anno per comprare nuove armi non ci servono! Diciamo che questa è una bella spending review!"

11 Feb 2013, 11:18 | Scrivi | Commenti (127) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

Siete come MUSSOLINI VERGOGNATEVI

Antonio Ugo Mariani 20.11.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig. GRILLO SUGLI F-35 CONDIVIDO IL SUO PENSIERO,PER IL RESTO LEI SD I SUOI ADEPTI NON VALETE UNA CICCA FUMATA SPENTA CON IL PIEDE

Antonio Ugo Mariani 20.11.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le guerre future si faranno con la potenza della finanza. Ti fanno fallire quando vogliono e poi ti comprano tutto senza bisogno di armi.

Renzo S., Riccione Commentatore certificato 10.06.13 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione però a paragonare F-35 e aerei come F-22, F-16 e Typhoon: sono aerei diversissimi per concezione e compiti.
E un'altra cosa: non è vero che l'F-22 Raptor ha passato più tempo in hangar che in aria.
L'F-22 (diversissimo dall'F-35) è un caccia da superiorità aerea attualmente usato per la difesa aerea strategica del territorio USA e delle sue basi più strategiche oltremare come in Giappone e Filippine. Il paragone F-22/F-35 non ha senso.

Giovanni Lancellotti 06.03.13 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Un commento più tecnico. A parte la macro discussione sul perchè-difenderci-e-da-che-cosa, io punto il dito più sotto, cioè sull'opportunità o, se volete, il valore tecnico degli F35. L'aereo è eccezionale nei valori di "punta", ma è assolutamente inferiore nei range medi di utilizzo. Mi spiego:l'F35 ha una ratio di velocità eccezionale, ma che non è utilizzabile nell'uso "quotidiano", quando l'ala deve essere caricata degli armamenti; su questo il Typhoon (europeo) e persino il vecchio F16 rimangono insuperati. Altro esempio: l'accelerazione transonica del F35 è al top, ma....inutile in combattimento; senza entrare in particolari tecnici, una volta raggiunta la massima velocità, deve rallentare ad una velocità non operativa di Mach 1.6. Il predetto Typhoon (che costa un..... attimino meno ed è un velivolo già operativo con ottimi risultati)invece continua ad accelerare tenendo un range operativo notevole. Ecco, volevo solo partecipare anche con qualche particolare tecnico, perchè, oltre a contestare la valenza del concetto di difesa e di "guerra aerea moderna" possiamo anche contestare la scelta sul F35. Ultimamente l'industria aeronautica americana sta facendo, scusate il gioco di parole, dei "voli pindarici", cercando una sofisticazione eccessiva, che però si scontra con la realtà operativa; vedete ad esempio, il Boeing "Dreamliner" 787, messo a terra per problemi di batterie......andava a fuoco... Grazie per l'attenzione.

Gianfranco Campus 27.02.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non comperiamo questi aerei.
Punto.
Rimettiamo a posto sanità, scuola e piccola e media impresa.
Magra consolazione sarebbe fare domani un giretto su questi aerei con le pezze al sedere.
Sempre che riescano a volare e si abbia il carburante per farli volare.

Renzo Stefanini 25.02.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

questo paese compra scarti bellici quando non è in guerra e poi quando le doveva vincere le guerre non aveva la setola di uno spazzolino. Hanno comprato questi aerei costosissimi e mancu c valanu quello che li hanno pagati, quando la gente ha bisogno di pane, la gente mangia pane, non mangia F35 ma io per questo disastro andrei a prendere per le orecchie quel gran figlio di una terrorista di La Russa, quel pezzo di m... a parte aver permesso questo spreco immane ha tenuto per anni i soldati Italiani in medio oriente, procurando più vittime di quante ne servivano. Spero che quando finirà tutto lo processeranno per crimini di guerra quel maledetto bastardo.

Dan R., Cariati Commentatore certificato 25.02.13 00:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

F 35 è vecchio.
Come aereo non è paragonabile alla configurazione a delta e canard di euro.Tale configurazione è un invenzine italiana anonima,fatta quando gli anglosassoni avevano decretato l'innefficienza delle ali a delta,Un genio ha disegnato i canard orientabili in sostituzione dei quasi inutili piani di coda ed ha inventato la migilore ,in quanto la più efficente,configurazione possibile.Gli americani stanno mettendo le anatre(canard) sugli F15,F16,la BOING sta copiando la configurazione di Eurofighter per gli aerei di linea.Gli anglosassoni lo hanno preso in culo dal punto di vista della tecnologia del volo,allora vogliono venderci quella merda di F35 con tutto il software.Comprarlo è il miglior modo per rimanere servi degli anglani,le armi devi costruirle da solo,se vui vincere una guerra,altrimenti fai il servo e il tuo padrone può mettere fuori combattimento i tuoi aquisti premendo un bottone.Mi rivolgo ai generali italiani,se non volete essere servi togliete i rools roice da euro,sostituendoli con AEG completamente prodotti in italia su licenza,il software deve essere europeo,non inglese.In merito a F35 a decollo verticale è merda inglese,ha la stessa autonomia di Alfano.Fatevi una bella portaerei catamarano.Due ponti,sotto decollo,sopra atterraggio.Fans potentissimi spingeranno gli aerei in decollo.La potete chiamare CATARJINA.Per gli elicotteri,fatevi i motori in proprio,possibile che dopo 70 anni fate ancora i carozzieri di elicotteri per gli inglesi della westland?Non ragionate alla servo americano,ricordatevi che l'ultimo italiano che ha vinto una guerra si chiamava Napoleone,il penultimo Giulio Cesare.

marco casolari 24.02.13 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Costo di un caccia F35: Tra i 150 e 200 milioni di dollari, costo di un Sukhoi T-50 100 milioni di dollari. Almeno 50 milioni di dollari di differenza con il cugino russo (sempre stealth di 5 generazione). 50 milioni di dollari X 131 velivoli che comprerebbe l'Italia, si risparmieremmo 6 miliardi 550 milioni di dollari, e magari ci faremmo fare anche una versione a decollo verticale per la nostra portaerei... potrebbe essere una terza soluzione se i miei dati non sono farlocchi...

Giovanni Sesso 16.02.13 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo che prima di dire se è giusto o no acquistare armi come gli F35 bisogna valutare che ruolo vuole avere l'Italia nei rapporti diplomatici militari internazionali. Una volta volta riflettuto su questo la risposta verrà da se.

Marco Ostia 15.02.13 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate se intervengo ancora ma la spesa non sono solo gli aerei.
Aggiungiamo:
-manutenzione avionica fatta esclusivamente dagli USA perchè vogliono mantenere il segreto!!!!!!!!!!
(non siamo affidabili aggiungo)
-manutenzione ordinaria
-addestramento dei piloti
-addestramento del personale addetto a ciscun
aereo ed il loro costo
-armamento per esercitazioni

SIAMO SICURI CHE SARANNO AFFIDABILI GLI F104 HANNO FATTO TANTE VEDOVE

IL PENTAGONO NON HA ANCORA ACCETTATO IL VELIVOLO PERCHE' DIFETTOSO

Non mancherà il tradizionale
-"cannibalismo" così definito in gergo il prelievo di componenti da un velivolo per permettere ad un altro di volare
- aerei a terra perchè non vengono pagate le fatture relative ai carburanti
Quanti argomenti volete ancora?

NOTARE GLI F35 SONO PARTE DI UNA FOLLE SPESA PER OLTRE 90 MILIARDI CHE CONTEMPLA SOTTOMARINI PORAEREI RAZZI MEZZI BLINDATI ED ALTRO!!!!
NON SOFFERMIAMOCI SUGLI SPICCIOLI PER FAVORE.

LA RUSSA FIERO DELLA CONCLUSIONE DEGLI ACQUISTI AGGIUNSE NEL LUGLIO 2011 ANCHE UN CONGRUO NUMERO DI MASERATI!!!!!!!!!!!!PIANGERE IN SILENZIO O............

vittorio ferraresi, Como Commentatore certificato 14.02.13 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mettiamo un fiore nel nostro cannone! Promuoviamo la vita non la morte.

max lana (leone1966), siracusa Commentatore certificato 13.02.13 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esiste ancora qualche "bonaccione" che è convinto che gli F35 in Italia costituirebbero un deterrente per Russia e Cina? La prima con un peto cancellerebbe lo stivale in un secondo, ma basterebbe chiudere il rubinetto del gas per farci morire

Aldo 13.02.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI NON SCRIVETE DI MATRIMONI GAY ED ADOZIONI GAY SULLA CHAT DI SALVO MANDARA' PERCHE' PRIMA VI INSULTANO E MAGARI UNO COME FOLGORE69 TI DA DEL "REKKIONE", E TUTTI A SCRIVERE CONTRO I MATRIMONI GAY E NEGARE LE ADOZIONI GAY, CON ARGOMENTAZIONI SPREGIEVOLI COMPRESA UNA LECCHINA DI BEPPE UNA CERTA SONIA BETZ, CHE HA PRESO LE DIFESE DI QUESTI OMOFOBI, CHE NEGANO I CONTATTI CON LE ASSOCIAZIONI GLBT. NON SOLO MI HANNO INSULTATO PIU VOLTE, E MI SONO DIFESO SENZA FARMI MANCARE COLPI BASSI MENTRE FRA "LORO" FACEVANO LINGUA IN BOCCA DICHIARANDOSI AMORE FRATERNO ALLA FASCISTA MANIERA E QUESTA SERA BEPPE SI E' GUARDATO BENE DAL DIRE CHE LO RITENGONO "OMOFOBO" E' LA PRIMA VOLTA GUARDA CASO, SE FOSSE COSì PROVO UNA TERRIBILE AMAREZZA ECCOVI I NICK DEGLI OMOFOBI, DATEMI UNA MANO AD INTASARE LA CHAT DI SALVO ECCOVI GLI OMOFOBI: FOLGORE69;AMELYSS; STEFANO VALTOLINA;GIGICONTI1972;DANILOCILE;LAURYTESSERIN;VALESIM98;LIMPIDGREEN E ALTRI ANCORA.

VI PREGO INOLTRATE QUESTA RICHIESTA A CIASCUNO:"ATTENDO SCUSE PER ESSERE STATO APOSTROFATO REKKIONE DALL'AMICHETTO DI SALVO FOLGORE69, SONO 3 GIORNI CHE ASPETTO, AMICI GAY E NON, VI PREGO NON PERMETTIAMO AL RAZZISMO OMOFOBIA, XENOFOBIA, AVERE LA MEGLIO NEL M5S?
GRAZIE A TUTTI.

http://www.ustream.tv/channel/salvomandara

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.02.13 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono Militare e voto 5 Stelle, come me tanti miei colleghi. Vi do un consiglio: noto che si parla un po troppo esageratamante in modo negativo della Difesa. Sarebbe il caso di non esagerare e di ridimensionare un po le chiacchiere e le accuse. Mi dispiace sentir dire che dobbiamo chiudere quella base piuttosto che l'altra. I Militari non servono, non dobbiamo più acquistare armi. NON SI ESAGERI!

Massimo Melonii, Donori Commentatore certificato 12.02.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avevo visto la puntata e sono contenta di averlo ritovato anche qui....Tutto è possibile...Come noi che ci vederemo in parlamento e sarà un piacere

mavi pitty, genova Commentatore certificato 12.02.13 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la prima volta che mi affaccio a questo blog. Ed anche se non è pertinente vorrei dare un suggerimento sulla materia urbanistica in Italia. Si parla tanto di crisi dell'edilizia dimenticando gli scempi figli solo della filosofia dell'utile ad ogni costo. Sarebbe opportuno proporre una modifica alle leggi urbanistiche prevedendo PUC di espansione periferica solo per i comuni che hanno un perfetto centro storico, dotato di tutte le comodità. Ribaltando la situazione attuale che vede palazzoni a perdita d occhio in periferia e centri storici fatiscenti. Per incentivare il recupero dei centri storici sarebbe opportuno prevedere l'esenzione dell'IMU nei centri storici e superare la politica della tutela a tutti i costi. In poche parole se è necessario demolire strutture fatiscenti e pericolose per far spazio a parcheggi ed aree verdi ben venga.
Con una PIANIFICAZIONE ragionata che ponga a centro il bene comune e sfrutti la perequazione sarebbe facile produrre lavoro e benessere tutelando storia ed architettura attraverso l'uso del patrimonio edificato e non dell'abbandono e fatiscenza.
Grazie

marco bassano 12.02.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Ci conviene pagare le penali subito e rimediare così all'enorme impegno fatto dai governi passati. I Tornado hanno resistito 30 anni, ma questi F35 sono come i televisori di oggi: dopo 5 anni sono da buttare e sostituire. E le ricadute occupazionali saranno solo temporanee. Non facciamo lavoro qualificato di progettazione, facciamo saldature. Quando la commessa sarà finita lo stabilimento che fa saldature sarà inutile e obsoleto; avremo gente che ha sprecato tempo della propria vita facendo cose inutili e che dovrà trovarsi altro. Sarebbe stato meglio dare borse di studio a giovani promettenti, con l'unico obbligo nei primi 5 anni post laurea di impegnarsi in Italia, prima di scappare all'estero. Avremmo risparmiato soldi, danni al territorio e formato l'unico vero esercito che è in grado di difendere il nostro benessere nelle guerre di oggi.

Peter Amico 12.02.13 12:39| 
 |
Rispondi al commento

La cultura "fa paura" questo pensano chi, come Tremonti e l'accozzaglia di cui faceva parte, usa il potere enorme della politica per fare ciò che vuole, di nascosto del popolo beone e pecorone che più ignorante è meglio è! Vi spieghereste altrimenti il "successo" del redivivo Belusca e la sua corte di saltimbanchi, lacchè e ballerine? Perchè il popolo beone continua a bere le panzane stratosferiche del nano malefico e a forza di dire panzane qualcuno ci crederà, appunto!

Mario Cutolo 12.02.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento

1) ritirarci dall'ordine degli F35 costerebbe 950 milioni di euro da pagare subito
2) i 15 miliardi vanno spalmati in 20 anni
3) il 70% di questi soldi restano ad aziende italiane, per essere precisi 11 miliardi resteranno ad aziende e impianti produttivi italiani. Si prevede occupazione in più pari a 4000 unità (stima conservativa, le più ottimistiche parlano anche di ricadute nell'indotto per complessivi 10.000 occupati in più).
4) questi soldi andranno ad aziende italiane che hanno investito e investono moltissimo in Ricerca & Sviluppo nell'alta tecnologia.
VI consiglio di evitare la figuraccia che abbiamo già visto per l'inceneritore di Parma e informarvi prima di sparare propaganda spicciola.

MARIA PINA CUCCARU 12.02.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per completezza di informazione, ricordo che gli F35 porteranno oltre 12.000 posti di lavoro per oltre 50 anni solo nella zona di Cameri, in Piemonte!

Antonio 12.02.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Magari bloccare per 1 o 2 anni ogni acquisto in merito a nuovi armamenti per dare priorità a debito e rinvigorire le casse dello stato? Poi tra un paio di anni si rivedrà meglio cosa è davvero importante in ambito difesa ?
Non credo sia cosi urgente in fondo chi potrebbe attaccarci senza essere bloccato immediatamente ?

mauridep 12.02.13 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Condivido tutto quello che Grillo dice e cerca di fare.Vorrei che si parlasse,anche,del fatto che, quando vengono scoperti falsi invalidi,i compiacenti medici,che hanno redatto il certificato medico, fossero indagati e processati
e, perchè no, anche radiati, se necessario.Quando vengono scoperti palazzetti dello sport o grandi opere stradali ecc.. e poi abbandonati,(tanto chi c'è dietro ha rubato abbastanza),perchè non c'è nessuno che cerca di inchiodare i politici che hanno fatto quelle opere con i soldi dei cittadini?Perchè, anche se non sono più in carica,non si mettono difronte alle proprie respoinsabilità? Perchè questi irresponsabili non debbono giustificare queste spese folli? Il progetto presentato al Comune ed al Genio Civile nessuno l'ha controllato, con tanti ingegnieri che vegetano in quegli uffici? Speriamo si muova qualcosa.

aldo campana 12.02.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Come tutti i ministeri anche quello della difesa è gestito da incompetenti. Non c'è uno straccio di strategia e programmazione e il nepotismo regna sovrano. Gli acquisti sono fatti per compiacere le varie lobby con armamenti discutibili e scelte strategiche contrastanti. Probabilmente gli F35 sono un regalo all' industria USA di cui siamo ancora purtroppo schiavi, e prova ne è lo svilimento delle nostre aziende strategiche gestite da incapaci nominati dalla politica. Nonostante i limiti della nostra industria, durante la 2 GM abbiamo costruito dei veri gioielli di tecnologia che solo una politica miope e smargiassa di Mussolini poteva ignorare. Basti pensare al P108, le navi della Regia marina, i caccia Sagittario, Veltro e compagnia bella. Siamo stati tra i primi a studiare i radar, la fissione nucleare, per non parlare degli aerei a reazione Caproni. Idee, progetti e concetti su cui purtroppo la politica non ha mai puntato facendo pagare ai nostri soldati perdite altissime e condizioni operative vergognose. Avere delle forze armate efficienti è purtroppo necessario, ma andrebbero gestite da persone competenti con un orizzonte temporale che copra almeno 20 anni avanti. La storia insegna, basta avere la voglia di ascoltarla. Infine vorrei capire a cosa ci servono anche quelle due porta aereomobili che ci costano una valanga di soldi solo a spostarle.

franco castelli 12.02.13 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Niente forbici per la Difesa: segnalo un'attenta analisi sulle spese folli per il comparto militare italiano, di Francesco Mancuso su Scienzainrete.it

http://www.scienzainrete.it/contenuto/articolo/francesco-mancuso/crescita-della-spesa-militare-italiana/febbraio-2013

Marco Milano 12.02.13 10:43| 
 |
Rispondi al commento

SONO MALATI DI MENTE !!!

CON I LORO INUTILI ESPERIMENTI NUCLEARI SOTTERRANEI AGGREDISCONO E VIOLENTANO LA TERRA, PROVOCANDO TERREMOTI GLOBALI SU TUTTO IL PIANETA…

“Corea del Nord, terzo test nucleare
E la terra trema per un sisma”

Fonte:

http://www.corriere.it/esteri/13_febbraio_12/corea-nord-test-nucleare_fb593ffa-74db-11e2-b332-8f62ddea2ca4.shtml

EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO !!!

Lux Luci 12.02.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se continuo a 'rompere le scatole' però l'F35 non è un aereo che si possa utilizzare per bombardare durante una guerra asimettrica. Per il semplice motivo che è troppo costoso. So che suona cinico e io odio le 'missioni di pace' (tranne quella in Libano che ha tenuto Israele in scacco per anni senza sparare un colpo), però per attaccare la Libia non si userebbe certo un F35, bastano, putroppo, aerei molto meno avanzati e costosi (ad es. gli AMX o M346 di produzione locale). Quando abbiamo mandato i Tornado in Iraq questi sono stati messi in difficoltà dal fatto che erano troppo avanzati (erano pensati per contrastare l'Armata Rossa). A me angosciano molto di più i fucili d'assalto, i mortai e le mine antiuomo rispetto ai caccia stealth. Per il semplice fatto che i primi causano molte più morti e mutilazioni (in un rapporto di 10000:1). Il famigerato F35 non è pensato per combattere in Afganistan o in Libia, ma come deterrente contro la Cina. Non so se sono semplicemente seghe mentali (probabile) ma l'F35 è pensato per non essere praticamente mai usato in guerra.
E qui chiudo, spero di aver dato il mio contributo alla discussione.

Filippo

Filippo Veglia 12.02.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci siamo---
DOBBIAMO ESSERE TUTTI QUANTI IMPEGNATI in questi ultimi giorni a convincere un amico od un cliente o un vicino o un passante e po il 26 ci vediamo in parlamento....e addio anche agli f25 e alle guerre mascherate.

giuseppe p., villafranca Commentatore certificato 12.02.13 09:34| 
 |
Rispondi al commento

DALEMA IL MORTO CHE CAMMINA-con la vendita delle UNITA' E' riuscito a comprarsi una barca da 4 miliardi----e' lunico che e' riuscito a risparmiare cosi tanto ---ora parlano gia' di farlo ministro se vince garganella----CHE SCHIFFFFFOOOOOOO-----

giuseppe p., villafranca Commentatore certificato 12.02.13 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Basta con queste armi!
C'è chi muore di fame, e noi, comperiamo caccia bombardieri?
vergocna, almeno armiamoci di canadair per spegnere gli incendi!

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.02.13 07:39| 
 |
Rispondi al commento

Lo F35 é uno stronzo volante(quasi),
Non funziona e non funzionerà mai.
Lo hanno fatto super complicato apposto per costare di più.
Ma nei tempi di guerre asimerriche a missili i caccia non sono adatti, sono solo bersagli volanti.

Fabio Farfaglio 12.02.13 01:21| 
 |
Rispondi al commento

a mio modesto parere la moneta contante è il cancro dell’umanità. Basta eliminare dalla circolazione il contante ed effettuare i pagamenti solo con BANCOMAT - CARTE DI CREDITO - ASSEGNI e BONIFICI. Senza contante ogni mafia sparirebbe. E’ da ridere sentire che hanno abbassato la soglia dei pagamenti in contante fino a 1000 euro. Penso che il 90% dei pagamenti siano al di sotto dei 1000 euro e quasi tutti in nero. Non c’è un fioraio, dentista, ginecologo, fruttivendolo, avvocato, calzolaio, pescivendolo, parrucchiere, e chi più ne più ne metta, che rilasci ricevuta fiscale, e quando va bene fanno una ricevuta con importo irrisorio giusto per mettersi al riparo da eventuali appostamenti della Finanza. Pagare tutto con bancomat anche un pacchetto di caramelle, cosa c’è di strano? Quanti vecchietti non saranno più scippati? Quanti tabaccai, benzinai non saranno più uccisi? Spariranno gli usurai, i narcotrafficanti, gli spacciatori, tanti giovani morti per droga (quanti genitori che hanno perso i propri figli o che hanno i figli in carcere per spaccio vorrebbero una cosa del genere?), non ci saranno più corruzione, rapine, denaro sporco da riciclare, traffico d’armi, prostituzione, sfruttamento della prostituzione, mendicanti, e quest’ultimi non ci saranno più perché oltre a mancare il contante ci sarà più ricchezza per tutti e quindi più lavoro, più welfare, e i mendicanti saranno finalmente benestanti, l’evasione fiscale sarà ridotta a zero perché c’è la tracciabilità fino all’ultimo centesimo, le forze dell’ordine come la Guardia di Finanza potrà essere addirittura ridotta e limitarsi a controllare solo i bilanci delle società incrociando banche dati e senza fare appostamenti e blitz, politici più seri perché non potranno essere corrotti.Gli appalti non saranno truccati e non ci sarà più, pensa, neanche la contraffazione! Il debito pubb. sparirà in pochissimo tempo,come anche gli interessi sul debito,le tasse si ridurranno di tanto e finalmente pagheremmo poco e tutti

Roberto Marsico 11.02.13 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

volevo sapere se mia sorella, che è in messico per vacanza, può votare tramite la rete anche se non è fuori per motivi di lavoro o di studio?

Fabio Sabato 11.02.13 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma certo....disarmiamoci...dopotutto anche cina, russia, iran, corea del nord,brasile, india ......................stanno vendendo i loro aerei, le loro armi. per comprare fiori e baci perugina...
Dal movimento 5 stelle vogliamo un programma serio riguardo il modello di difesa, non sparate demagogiche sul modello sinistroide solo volte a distruggere e delegittimare senza poi sapere porre alternative valide e credibili.....

roy batty Commentatore certificato 11.02.13 21:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bonsoir,la decisione di acquistare gli F35 é stata unanime;cioé di tutti i partiti presenti in Parlamento.Unanimità vuol dire che tutti erano d'accordo di spendere quei soldi,di sottrarli ad altri servizi,agli investimenti,al lavoro,alle pensioni,alle scuole,agli ospedali,alla lotta alla criminalità organizzata,allo sviluppo del Sud,ai lavoratori dell'Alcoa,alle migliaia di giovani disoccupati.
Soldi spesi inutilmente anche dal punto di vista della strategia militare.
E dunque a poco valgono le affermazioni da sinistra e da destra circa il ridimensionamento di tali spese.
La frittata é fatta; con uova marce.
Una volta c'era solo Berlusconi che diceva una cosa e dopo due minuti la smentiva.Adesso lo fanno tutti.Anceh il PD.
Altra ragione saggia per non votarli e per votare e far votare Movimento 5 stelle.Con coraggio e passione per cambiare davvero questo meraviglioso paese chiamato Italia.
Dvveero non dobbiamo sprecare neanche un voto. Parliamo con amici, parenti, conoscenti, mamme, padri, figli, figlie, amici di lavoro, chiedendo loro un voto al Movimento 5 stelle.
Possiamo davvero vincere e costruire un paese diverso.
Da Latina

Antonio Zugulu 11.02.13 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che la decisione spetti ai cittadini .. E il modo più democratico per decisioni di questo spessore è il REFERENDUM POPOLARE !

Dario Ceccarelli 11.02.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento

F35 si? F35 no?
non so nemmeno io da una parte penso che sia giusto mantenere le forze armate al top, la svizzera che non e' certamente una nazione bellica ha forze armate di buon livello, cina e russia stanno lavorando a progetti similari, le riviste del settore dicono che i numeri "dell'indotto" (certo che io parlare di indotto per uno strumento di morte...vabe' sorvoliamo) non sono cosi' piccoli (vedere il mensile Volare di febbraio pag61) per questi motivi dovendo sostituire alcuni dei nostri velivoli non vedo il problema di scegliere il meglio che ci assicuri longevita'... e fin qui ero f35 si!
passiamo a f35 no...escludendo le missioni di "pace" potremmo probabilmente smantellare le forze armate ma dovremmo anche piazzare tutti coloro che ci lavorano e non sono pochi e dovremmo anche pensare che saremmo uno dei pochi paesi senza una difesa

http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_degli_stati_senza_forze_armate

come vedete molti paesi subappaltano.

E' sicuramente una nobile strada da seguire ma penso che l'affaire f35 arrivati a questo punto sia piu' un problema politico che economico (se e' vero che c'e' una ricaduta positiva e che l'italia costruira' parti e fara' manutenzione anche ad altri paesi... ) e' giusto parlarne lasciando da parte gli estremismi e la campagna elettorale

filo 11.02.13 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Come sempre, non bisogna mettere il carro davanti ai buoi.

Cioè, PRIMA si decide quale politica estera fare, POI quali armi servono.

Se si vuole continuare su questa strada (l'aggiornamento degli scenari geo-politici voluto dalle lobby finanziarie e industriali, tramite la NATO), allora servono gli F-35 (o un aereo pariclasse), come bisogna incentivare l'uso dei droni per colpire i civili (mi pare che sia quello che questo Governo stava facendo); aggiungerei che bisognerebbe aumentare anche il numero dei tanker e che un po' di aerei cargo in più non guasterebbe. Questo solo per restare nel settore aeronautico.

Se invece si decide che l'Italia dovrà stare fuori da queste logiche, allora è chiaro che armamenti del genere non servono e che l'intero settore della Difesa va riorganizzato: nei mezzi, nelle dottrine d'impiego e anche nel personale.

Bisogna però vedere se ci sarà un Governo - M5S o no - abbastanza determinato a cambiare tale politica, con le conseguenze che la scelta comporterebbe: ce la vedo molto presto, l'Italia, nella lista degli "Stati canaglia", con contorno di stragi, meglio se firmate "Al-Qaida". O pensate che chi manovra la NATO ci lascerebbe andare tanto facilmente?

Una riflessione la farei anche sulla sottoposizione a referendum di queste scelte: la maggioranza degli italiani è convinta che siamo andati in Afghanistan per difendere la dignità della donna e in Libia per abbattere quel mostro di Gheddafi. Se saltasse fuori che adesso dobbiamo correre in Mali, per salvare tutti quei poveri profughi?


Scusate se continuo a rompere le scatole, ma le spese per la difesa nel 2009 ammontavano a 20.299.000.852€, così ripartiti:

Uffici di diretta dipendenza del Ministro: 25 M€,
spese di Bilancio ed Affari Finanziari: 998 M€,
Segretariato Generale della Difesa: 5.663 M€,
Esercito Italiano: 4.185 M€,
Marina Militare: 1.549 M€,
Aeronautica Militare: 2.342 M€,
Arma dei Carabinieri: 5.504 M€
fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Spesa_per_la_Difesa#La_spesa_per_la_Difesa_in_Italia_in_epoche_recenti

Rinunciare all'F35 influirebbe ben poco sui numeri sopra che sono, come al solito, appesantiti da stipendi ingrassati e cariche moltiplicate.
Olanda, Turchia e Canada hanno rinunciato all'F35? A me non risulta, spulciando i vari siti di notizie si apprende che Olanda e Canada hanno rimesso in discussione il numero di veivoli (come noi d'altro canto) e chiesto maggiori compensazioni industriali (come dovremmo fare noi). La Turchia invece sembra fermamente intenzionata a confermare l'acquisto.

Filippo Veglia 11.02.13 17:29| 
 |
Rispondi al commento

pensa che solo per mettersi in moto, solo per la burocrazia, e senza produrre ne fare guerre il ministero della difesa costa 17 miliardi anno !

ci sono stati che hanno rinunciato agli f-35 , la Turchia, il Canada, l'Olanda ..

noi no !

non possiamo spendere così tanto, le risorse vanno dirottate su esigenze primarie e se mi permetti, fare la guerra non è un'esigenza primaria !

Roberto B. Commentatore certificato 11.02.13 17:11| 
 |
Rispondi al commento

L'M346 con l'F35 centra come i cavoli a merenda. Sono due aerei diversi che ricoprono ruoli completamente diversi.
L'M346 è un addestratore, in un conflitto ad alta intensità non avrebbe alcuna chance. Ciò non toglie che sia un ottimo aereo e probabilmente il migliore nel suo ruolo.
Un cacciabombadiere ce l'abbiamo in casa (Europea) ed è l'Eurofighter solo che:
- Non costa meno dell'F35, forse un 10%, ma è tutto da verificare.
- E' molto più vecchio, non è stealth, non ha stive interne ed il radar è obsoleto.
- Nonostante sia secondo molti il miglior intercettore di punto presente sul mercato, nel ruolo dell'F35 soffrirebbe parecchio specialmente contro missili terra aria.
Detto questo, tutto si può fare ed io personalmente avrei puntato sullo sviluppo dell'Eurofighter fn dall'inizio. Se fossi il ministro della difesa, per risparmiare qualcosa sull'F35 andrei da LM è porrei le seguenti condizioni:
- 90 (o 80 che forse bastano) aerei
- Il prezzo deve tornare intorno agli 80 milioni
- Maggiori compensazioni industriali
Altrimenti causa legale infinita.
Rinunciare unilateralmente al programma costerebbe grosse penali!

90 miliardi??? Fonte?

Filippo Veglia 11.02.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Per prima cosa il budget di spesa è di 90 miliardi.
20 e non bastano riguardano solo gli F35.
Ci sono altre spese sottomarini carri armati ecc. ecc.
Io faccio le seguenti considerazioni:
1)- gli F35 non sono in condizioni di volare il Pentagono li ancora rifiutati.
2)- i controlli e le revisioni dell'avionica sono esclusivo lavoro USA non siamo autorizzati. Ma quanto costa?
3)- quanto dobbiamo spendere per ogni aereo per consentirgli di volare. Attrezzature a terra armamenti ecc.Parti di ricambio ecc.SONO VOCI CHE POSSONO SUPERARE FACILMENTE IL COSTO DEI SOLI VELIVOLI.
4)- siamo sicuri di non ripetere gli stessi errori effettuati con l'acquisto degli F104 (casse da morto) dismessi dagli USA e comperati da noi?
5)- noi viviamo di "cannibalismo" da sempre. preleviamo componenti da un aereo per farne volere un'altro.
6)- spesso i piloti sono a terra perchè non viene
pagato il carburante.(Grosseto per esempio)

Ma chi si arricchisce con queste commesse?
Questo è il punto più importante da sviscerare.
Queste commesse 90 miliardi come da sempre sicuramente daranno benessere a pochi corrotti.

vittorio ferraresi, Como Commentatore certificato 11.02.13 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora la storia del "ma tanto chi ci minaccia" lascia il tempo che trova, semplicemente perchè ci sono conflitti sparsi per il mondo e spesso ad un tiro di schioppo da noi..

Oltretutto siamo in una fase di crisi globale e la storia insegna, che durante una crisi si rischia di degenerare in una guerra.

Il problema dei costi militari non sono tanto sti fallimentari F 35 ma tutto l'apparato degli alti papaveri delle forze armate.

Ci sono più ufficiali che sottoufficiali,c'è un sistema di scalata dei gradi che va per anzianità quando dovrebbe andare solo per meriti.

In questo modo purtroppo, sono tutti generali o si congedano come tali, con relative pensioni...

In ogni caso gli aerei della nostra gloriosa aereonautica militare vanno sostituiti per forza.

E allora perchè non abbandonare il proggetto F 35 e farlo, invece, noi con Finmeccanica, un caccia multiruolo tutto nostro, che porterebbe lavoro e entrate notevoli se messo in vendita sul mercato.

Guardate che gioiellino sta vendendo Finmeccanica, in tutto il mondo.
La chiamano la ferrari del cielo.

http://youtu.be/SD2mSNiUMoY

lucifero 11.02.13 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appunto,

23 miliardi l'anno vengono spesi per tutto il comparto difesa e di questi
1,3 per le missioni all'estero (concordo nella loro inutilità) ed appena 1,7 per i nuovi sistemi d'arma. Di questi 0,5 saranno destinati agli F35 che quindi rappresentano una voce tutto sommato irrilevande del bilancio pubblico.
Per ridurre la spesa militare in modo significativo (diciamo almeno un paio di miliardi all'anno, che potrebbero essere utilizzati per la ricerca o per ridurre il cuneo fiscale) bisognerebbe o ridurre gli stipendi dei militari o licenziare circa 40.000 persone.
Trovo quindi abbastanza oziosa la discussione sull'F35, che come già detto non difendo, visto che dal punto di vista economico è abbastanza irrilevante. Altro punto: il numero dei veivoli da acquistare è passato nel 2012 da 131 a 90, con una riduzione del 30%. Mi sembra una discreta spending review.
Filippo

Filippo Veglia 11.02.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni disonorevole politico che ha firmato ho votato a favore di quelle spese militari ha preso le mazzette ecco la spiegazione.

MAX 11.02.13 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma è mai possibile che nessuno, dico nessuno, metta mai in discussione le spese in armamenti?
Pare un dogma di fede, non se ne può neppure discutere.
E infatti nessun partito ne ha fatto cenno, di fronte ad una finanziaria che calpesta i diritti di tutti e sacrifica i beni comuni pur di salvaguadare i privilegi di pochi potenti intoccabili.

nel 2012 il bilancio della Difesa è passato dai 20,5 miliardi del 2011 ai 19,9 miliardi. La cifra totale delle spese militari tuttavia raggiunge i 23 miliardi se si considerano anche gli 1,7 miliardi destinati ai sistemi d’arma e gli 1,4 miliardi per le missioni all’estero.
“Le spese militari sono spese scomode, per questo si tende a nasconderle, in tutti i Paesi”

Roberto B. Commentatore certificato 11.02.13 15:40| 
 |
Rispondi al commento

nel 2012 il bilancio della Difesa è passato dai 20,5 miliardi del 2011 ai 19,9 miliardi.

La cifra totale delle spese militari tuttavia raggiunge i 23 miliardi se si considerano anche gli 1,7 miliardi destinati ai sistemi d’arma e gli 1,4 miliardi per le missioni all’estero.

poi dal prossimo anno aggiungi anche gli f35 e gli ubot !!

Roberto B. Commentatore certificato 11.02.13 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Vi invito ad andare sul sito
http://www.disarmo.org/nof35/.
Potete aderire come singolo (già 37453 persone lo hanno fatto), come associazione (già 670 lo hanno fatto), scaricare il modulo per la raccolta firme cartacea (già raccolte 40817 firme) e chiedere agli enti locali (Comuni, Province e Regioni) di aderire (c'è già l'ordine del giorno pronto).
Buon lavoro

andrea zanello 11.02.13 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma Iacona non era del PD?

inclemente mastengo, roma Commentatore certificato 11.02.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo una precisazione: nell'articolo si parla di 20 miliardi all'anno, mentre i costi previsti sono di meno di un miliardo all'anno.
Siamo passati da 131 a 90 aerei che secondo le ultime stime costeranno 100 milioni di dollari l'uno 'combat ready' (il che è comunque una cosa vergognosa rispetto ai 40 stimati ad inizio programma).
Il costo di acquisto degli aerei è quindi 9 miliardi di dollari (circa 7 miliardi di euro al cambio attuale) a cui si aggiunge un miliardo già versato e circa 500 milioni per mettere le strutture in grado di operare con i nuovi aerei.
Fanno meno di 10 miliardi spalmati su un programma di 20 anni (ma visti i chiari di luna è più probabile che saranno 30).
Non sto difendendo il programma di acquisizione degli F35, tutt'altro, ma leggere 20 miliardi all'anno mi infastidisce. Mi infastidisce anche che si facciano paralleli con scuola, sanità, etc. 500 milioni all'anno (esagerando) sanità ed istruzione non li vedono neanche.

Filippo

Filippo Veglia 11.02.13 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ma di cosa cianciate ancoraaaa, dal servizio di Iacona si evince CHIARAMENTE ED OPINATAMENTE che l'F35 è una TRUFFA A CIELO APERTO UN LATROCINIO AI DANNI DEGLI STATI COINVOLTI, SVELATACI DAGLI STESSI AMERICANI, NON DAI SOLITI "FAZIOSI ITALIOTI" ce lo dicono gli statunitensi che é una follia, e abbiamo ancora DUBBI? Che sfinimento tutta questa idiozia! NON SOLO SONO UNA TRUFFA MA SONO INGESTIBILI ECONOMICAMENTE SONO SPESE CHE NON POSSIAMO E NON DOBBIAMO PERMETTERCI, SOPRATUTTO ORA CHE ABBIAMO SUICIDI PER MANCANZA DI LAVORO E DIRITTO ALLA SOPRAVVIVENZA, SIETE IRRESPONSABILI E SENZA VERGOGNA!
MA DI COSA DOVREMMO PREOCCUPARCI CHE CI INVADANO? MA PER FAVORE MA C'E' ANCORA QUALCHE IMBECILLE CEREBROLESO CHE CI CREDE, E PER QUALE RICCHEZZA QUELLA DI POMPEI CHE CROLLA MURO DOPO MURO DA DECENNI COI DISEGNI MERAVIGLIOSI CHE SBIADISCONO SOTTO LA PIOGGIA LA NEVE LO SMOG DI NAPOLI E I NOSTRI OCCHI? O MAGARI I RUSSI CHE SI VOGLIONO ACAPARRARE TUTTA LA COSTA EMILIANA?
SIETE PENOSI! SIETE CIALTRONI! SIETE RIDICOLI!
VOLETE FAR FELICI I MACHO DELL'AERONAUTICA ITALIOTA BASTA CHE COMPRIAMO IN GIRO GLI F104 CHE GODONO COME CERVI I MACHI AERONAUTICI, QUEI CASSONI INFINITI DI CUI SI FREGIANO SULLE COLLANINE GLI STICKER SULLE BORSE AERONAUTICHE, MISERI PROVINCIALOTTI, SFIGATI.
CHI GLI GARANTISCE 40/50 ORE A SETTIMANA AL DI SOTTO DELLE QUALI SE DOVESSIMO PRESENTARCI AD UN SECONDO DESERT STORM POSSANO RESISTERE SENZA FARSI ABBATTERE ALMENO 2 GIORNI?
SIETE UNO STRAZIO DI PRESUNZIONE ITALIOTI DI MERDA!

Rudolf ., Malpensa Commentatore certificato 11.02.13 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si parla tanto di spending review, tagli alla sanità, alla scuola publicca, poi però spendono miliardi e miliardi per accaparrarsi qualcosa di inutile. L'italia deve rifiutare ogni tipo di azione bellica, come la Svizzera

Giuseppe Brasacchio 11.02.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho il sospetto che il caso F35 venga usato come "specchio per le allodole" per nascondere i veri sprechi della difesa........a cominciare dai quasi 10 miliardi di Euro spesi ogni anno per gli stipendi del personale (pari a circa l'80% del bilancio annuale della difesa) grossa parte dei quali destinata agli alti papaveri.........
Se non abbiamo avuto il giusto ritorno tecnologico e occupazionale dal programma F35 è perchè nessun politico si è preso la briga di puntare i piedi per ottenere quello che ci era stato promesso........
Israele pur non essendo un partner di secondo livello oltre ad avere gli aerei quasi gratis ha pure ottenuto di poter personalizzare l'F35 con apparati di produzione nazionale!!!!!!

Lele Doge 11.02.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I cacciabombardieri servono a placare ribellioni interne e a scoraggiare attacchi militari da parte di nazioni che hanno simili tecnologie;
gli F-35 hanno notevoli difetti di progettazione, richiedono spese di manutenzione molto superiori al costo iniziale e per contratto saranno affidate all'azienda produttrice (che vuol dire che se gli Usa ci negano il supporto gli aerei non possono volare... bella difesa col buco!).

In generale gli armamenti si scelgono in base alle guerre a cui si intende partecipare e in base all'armamento disponibile agli alleati; tali guerre sono solitamente evidenti con molti anni di anticipo mentre gli armamenti non sono sempre conosciuti (e degli amici è meglio non fidarsi troppo).

Nel caso dell'Italia quello che manca sono le armi di distruzione di massa, sono economiche e fortemente dissuasive contro invasioni straniere, anche se è meglio non andare in giro a vantarne il possesso.

Droni e armi senza pilota umano sono il futuro, e possono essere molto utili anche in tempo di pace per raccogliere informazioni (inoltre investire in settori estremamente tecnologici della ricerca potrebbe portare anche un ritorno economico).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 11.02.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento

" indipendentemente da cosa abbiano scritto nella costituzione. Anzi, se la costituzione non lo prevedesse bisognerebbe modificarla."

DI FRONTE A CERTI COMMENTI RABBRIVIDISCO!

QUESTA NAZIONE DAL PUNTO DI VISTA MILITARE A PARTE I ROMANI E LE GUERRE DI INDIPENDENZA, HA UNA "TRADIZIONE" DI ESERCITO STRACCIONE E CIALTRONE, ABBIAMO FATTO RRRRIDERE L'EUROPA PER DECENNI, ANCORA IERI ANDIAMO A DESERT STORM CON 4 AEROMOBILI E CE LI ABBATTONO TUTTI GIA' DAL PRIMO GIORNO, MA DAI!
UNA "NAZIONE" CHE E' ENTRATA IN GUERRA NELLA SECONDA GUERRA, MENTRE SI PRENDEVA PER IL CULO DA SOLA SPOSTANDO L'UNICO SQUADRONE AEREO IN TUTTI GLI AEROPORTI VISITATI DI VOLTA IN VOLTA DAL DUCE, QUESTI SONO I MILITARI ITALIOTI ED IL LORO "SPESSORE".
CARO IACONA, ESSENDO LATINI L'ESERCITO SERVE SOLO PER I COLPI DI STATO COME E' ACCADUTO IN SUDAMERICA GRAZIE AI BEI GENI ITALIOTI DISSEMINATI IN QUELLE LANDE.
IL COSTARICA E' UN'ESEMPIO FULGIDO, E SINCERAMENTE SI TROVANO IN UNA ZONA DECISAMENTE PIù A RISCHIO DELLA MOLLE E PIGRA EUROPA? CHI DOVREBBE INVADERCI LA SLOVENIA?, LA CROAZIA? L'AUSTRIA, LA FRANCIA, LA SPAGNA, L'ALBANIA, LA GRECIA, CIPRO LA TURCHIA, L'EGITTO, LA TUNISIA, LA LIBIA, L'ALGERIA IL MAROCCO, IL LIBANO E ISRAELE?
MA NON FATEMI RIDERE, A FORSE LA NEUTRALISSIMA SVIZZERA?
COME ITAGLIA FAREMMO PIù BELLA FIGURA A NON AVERCELO UN'ESERCITO, DI MODO DA TOGLIERE QUALSIASI FREGOLA A "POLITICI" IMBECILLI COME DALEMA BERSANI E QUELLA MERDA FASCTA DEI LA RUSSA, CAPITE CHI ABBIAMO AVUTO MINISTRO DELLA DIFESA UN FASCISTA COME LA RUSSA, AIUTOOOOOO IL PAESE FONDATO SULL'ANTIFASCISMOOOOOOOOOOOOOOOO?

Rudolf ., Malpensa Commentatore certificato 11.02.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma è vero o no?

Gianni corsi 11.02.13 13:19| 
 |
Rispondi al commento


Non sono d'accordo. Chi non sia in grado di difendersi perde il rispetto del prossimo. Le armi di difesa non esistono. O si è armati o non lo si è. E se non sei armato resti alla mercè di tutti i fessi che abbiano voglia di sfotterti.
E non dobbiamo pensare che in caso di bisogno qualche fesso che ci difende lo si trova sempre.
Pensiamoci bene prima di fare affermazioni troppo semplicistiche solo per la voglia di dire quello che dicono gli altri. Un popolo ha il diritto e il dovere di mettersi nelle migliori condizioni che garantiscano dignità e autonomia indipendentemente da cosa abbiano scritto nella costituzione. Anzi, se la costituzione non lo prevedesse bisognerebbe modificarla.

Ugo T., Roma Commentatore certificato 11.02.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SEMPLICEMENTE:

NOOOOO!!!

NOI SIAMO PER LA PACE E IL BENESSERE DEI POPOLI,
NON PER LA PATOLOGIA DELLA GUERRA!

… LA GUERRA SOSTIENE L' INDUSTRIA BELLICA E RIEMPE DI SOLDI PUBBLICI LE TASCHE DEI SOLITI NOTI, SENZA SCRUPOLI E SENZA CUORE ...

EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO !!!

http://www.youtube.com/watch?v=iXbiMbta7xo

http://www.megachip.info/tematiche/kill-pil/5819-sul-salario-di-cittadinanza.html

http://www.linkiesta.it/presidente-uruguay-guadagna-800-euro-al-mese

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=K67msgbqjv0#!

Lux Luci 11.02.13 12:54| 
 |
Rispondi al commento

È vero quello che dice Pizzarotti riguardo gli stipendi dei parlamentari 5s che si ridurrebbe di soli 3000,00 € passando da 14000,00 a 11000,00 al mese??? Un po' poco come riduzione non vi pare?

Gianni corsi 11.02.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(null)

Gianni corsi 11.02.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Nientee areoplanini...se li volgiono se li fanno di carta..!!vaffanculo..!!loro e tutta la lokeed martin..!!
Berlusconi:se votate grilo aiutate la sx...Bersani: se votate grillo aiutate il PDL...casini:...votate i Popultisti!!!Monti:..se votate grillo votate siete antieuropeisti e populistiii!!!
Un Grillino:::se votate questi individui continuerete a farvi prendere per il culo, almeno per i prossimi 5 anni...poi alla fine ci porteranno alla rivolverata...!!
Mandiamo ora-subito-'affanculoooo e per sempre!!!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 11.02.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

sfatiamo una volta per tutto una menzogna imperante.
L'Art. 11 LO SI DEVE LEGGERE TUTTO

L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.
NON è:"visto che l'Italia partecipa alla nato"
l'Italia che siete in un organismo internazionale ecc VA in guerra se questo organismo lo decide.


L'Italia aveva perso la seconda guerra mondiale niente più.la nostra costituzione non è stata scritta ne da figli dei fiori ne da pseudo pacifisti.

Paul Santucci 11.02.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta spendere soldi in armamenti, quando le persone non riescono a vivere una vita dignitosa !

ci sono altre emergenze nel nostro paese !

Roberto B. Commentatore certificato 11.02.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori