Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il FMI contro l’Argentina


kirchner_arge.jpg
Dopo che il FMI ha deciso di censurare i dati forniti dall'Argentina con un provvedimento senza precedenti, la presidente Kirchner ha rilasciato su Twitter queste dichiarazioni:
“Chi poteva immaginare un mondo trascinato a terra dai mercati finanziari? Dove stava il FMI che non ha potuto accorgersi di nessuna crisi? Oggi la Spagna ha il 26% di disoccupati. In quali statistiche sono raffigurate queste tragedie? Quali sono i parametri o le “procedure” con cui il FMI analizza i paesi falliti che continuano ad indebitarsi, con popolazioni che hanno perso la speranza? Conoscete qualche sanzione del FMI, qualche decisione contro questi altri che si sono arricchiti e che hanno fatto fallire il mondo? No, la prima misura che prende il FMI è contro l’Argentina. L’Argentina alunna esemplare del Fondo Monetario Internazionale negli anni Novanta, che seguì tutte le ricette del FMI e che, quando esplose nel 2001, è stata lasciata sola. Da sola, senza accesso al mercato finanziario internazionale l’Argentina ha visto crescere in 10 anni il suo PIL del 90%, la crescita maggiore di tutta la sua storia. L’Argentina che ha costruito un mercato interno con l’inclusione sociale e le politiche anticicliche. Ha pagato tutti i suoi debiti al FMI, ha ristrutturato due volte, nel 2005 e nel 2010, il suo debito andato in default con il 93% di accordi con i suoi creditori senza chiedere più nulla in prestito al mercato finanziario internazionale, per farla finita con la logica dell’indebitamento eterno. E con il business perenne di banche, intermediari, commissioni, ecc, che avevano finito con il portarci al default del 2001. Questa sembra essere la vera causa della rabbia del FMI. L’Argentina è una parolaccia per il sistema finanziario globale di rapina e per i suoi derivati. L’Argentina ha ristrutturato il suo debito e ha pagato tutto, senza più chiedere nulla in prestito. 6.9% di disoccupati, il migliore salario nominale dell’America latina e il migliore potere d’acquisto misurato in Dollari statunitensi. Nel 2003 avevamo il 166% di debito su un Pil rachitico, il 90% del quale in valuta straniera. Oggi abbiamo il 14% di debito su un Pil robusto e solo il 10% è in valuta straniera. Perciò mai fu migliore il titolo del comunicato del ministero dell’Economia argentino di oggi: “Ancora una volta il FMI contro l’Argentina”. Noi continueremo a lavorare e a governare come sempre per i 40 milioni di argentini”. Cristina Kirchner, presidente dell'Argentina

4 Feb 2013, 19:26 | Scrivi | Commenti (169) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Un'Argentino non ti dirà mai che le cose vadano bene,ma cosa succede realmente in Argentina? ne cito alcune:
-Crescita dell'8% annuo e del 4% nel 2012
-Valorizzazione del mercato interno
-Aprono fabbriche di continuo
-Politiche sociali
L'Argentina non è il paradiso, ma sta portando avanti delle politiche giuste a mio parere, recuperando le imprese statali e generando posti di lavoro per esempio. C'è povertà, ma se l'Argentina continua così, tra qualche anno la povertà sarà ai minimi storici

E. F. 29.04.13 19:08| 
 |
Rispondi al commento

che l'Argentina sia il faro che illumina l'Italia e l'Europa intera

danilo m., Taviano (Le) Commentatore certificato 17.04.13 22:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No! Come l'Argentina no! Non lasciatevi abbindolare anche Voi da propaganda ad hoc.
In Argentina il voto degli italiani e il M5S è osservato come speranza di cambiamento.
Cambiamento di un sistema che qui, il alcuni post, è stato ben descritto da persone che vivono in Argentina: sia italiani, che discendenti da italiani.

morenosailor 17.03.13 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Il modello argentino è proprio quello da evitare. Lo dico da Argentino quale sono, ma vivo in Italia dal 2003. Se vuoi sapere la
verità basta che me lo chiedi o ti informi meglio. L'Argentina è in crisi
da quando è nata e non ne uscirà mai finché sarà governata da politici corrottissimi che pensano solo a rubare e mentire, ingannando la gente
poverissima (direi tra un 30-40% della popolazione) di cui ha bisogno per
vincere le elezioni. E' tristissimo vedere
che proponi l'Argentina come esempio da seguire, ho votato il movimento 5 stella, ma se il modello che proponete è quello argentino, unidirezionale, e dittatoriale, me ne pento amaramente...

gabriel ilardi Commentatore certificato 09.03.13 12:59| 
 |
Rispondi al commento

vorrei che Beppe leggesse questo:

http://vadoavivereinargentina.wordpress.com/cosa-succede-realmente-in-argentina/

Samuele Quadri 12.02.13 23:54| 
 |
Rispondi al commento

sono Argentino, vivo in Argentina, e posso dire che non è così bella la situazione qui. L' inflazione sulle nuvole (più del 50% l' ultimo anno), le cose costano di più che sulla Europa. La nostra 'casta' di politici si è aumentato lo stipendio 100% l' anno scorso e 21% questo gennaio di nuovo (però sacondo loro non essiste l' inflazione). Abbiamo imparato bene ad essere ladri. Situazione insostenibile, e cifre controllate dallo stato. Avete atenzione e ricercate meglio su quello che publicate ragazzi. Questo movimento è molto importante per il mondo e per il futuro. Il mondo ci guarda a voi con esperanza. Argentina non è un modello a seguire e non è cresciuta quello che dicono le 'cifre'. E certamente il account twitter della presidente non è una sorgente d' informazione, questa donna sa mentire anche quando parla nei sogni. L' FMI è una bella mer..a però qui l' abbiamo seguito bene. Il 'salvataggio' sempre è stato per le corporazioni, banche e mai per i lavoratori, imprenditori ed stipendiati. Cosa puoi sperare dell' studentessa di Chavez??

Martin Muller 11.02.13 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe bello farlo anche in Italia ...

www.custodiestensi.it

Allevamento Rottweiler 09.02.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Non è proprio cosi.. la crisi in argentina non è proprio finita... hanno un inflazione da paura, stipendi da fame e crisi generale... ho un amica che vive e lavora in argentina, mi racconta che la situazione non è per nulla buona..

francesco 07.02.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento

A scusate, sembra che mi sia sbagliato.

Si puo' cancellare i miei commenti.. :)

Bravo alla Krishner!

Nicolas Giroux 07.02.13 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,

Anche se stimo il lavoro di Beppe Grillo, e anche se penso che sono parole vere, mi devo di dire che

queste parole non sono di Cristina Kirshner!

Il conto Twitter è una parodia.

State attento non cadere nella disinformazione populista!!

Nicolas Giroux 07.02.13 12:14| 
 |
Rispondi al commento

GRANDISSIMA

Alessandro Podenzani 07.02.13 00:08| 
 |
Rispondi al commento

cari signori, è vero che tutto è partito da una grande speculazione internazionale contro l'Argentina, che poi ha travolto i risparmi di vari paesi, ma è vero che l'Argentina non ha risolto proprio per niente i suoi problemi, io vivi in Brasile, ho la possibilita' di parlare con gli argentini, le notizie sull'argentina vicina sono piu' frequenti, proprio ieri ho visto uno speciale in tv sull'Argentina, il risultato finale è che il divario tra ricchi e poveri è aumentato moltissimo, l'inflazione è al 25%, la loro moneta è carta straccia ed infine è diventato come il Brasile di 10 anni fa, ti ammazzano per 3 dollari.

marco pinto 06.02.13 21:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si dovrebbe parlare più spesso di questo argomento per far conoscere a più gente possibile il grande problema che sta attanagliando il pianeta.
Ci dobbiamo riappropriare della sovranità della moneta e dei SOGNI.

francesco cisaria 06.02.13 20:19| 
 |
Rispondi al commento

non scrivo bene l'Italiano, mi scuso per prima. Vedo molti Argentini che scrivono qui suoi commenti. Alcuni anche dalla Argentina stesa. Non parla nessuno su la questione di la guerra Governo - Prensa o Governo - Maffia. Quella é la guerra che ancora Cristina kirchner ancora non a vinto, e tanti gli stano contro per lasciarsi convincere da questa criminalità propagandistica.
Tanto che parlano di dollari come si fossi normale usare quella moneta al posto della nostra. Che dicono di aver bisogno di un capitale per che un straniero possa aprire un commercio. Falso, ci sono parecchi stranieri qui a chi si ha migliorato enormemente le condizioni di vita, grazie a le possibilità che questo paese brinda, possono avere dei prestiti bancari per iniziare una attivitá in propio.
Mangiarsi tutto quello che dicono i giornali locali e ripeterlo senza il minimo analisi e veramente di puro ignorante. Tutti sano qui il collaborazionismo che a avuto il giornale Clarín con la dittatura militare ed i suoi crimini. Ed ancora gli credono e si lasciano trascinare da i loro comenti. Bello sarebbe che tanti facciano imitazione a le politiche della Signora. In questo modo si conclude con il potere FMI nel mondo.

LUIS TORRES 06.02.13 18:00| 
 |
Rispondi al commento

No, la Presidente argentina come esempio proprio no. Io ho rapporti di amicizia con giovani professionisti argentini (avvocati, architetti) e insegnanti che chiedono di venire da noi. Spiego loro che hanno un'idea distorta dell'Italia, un paese corrotto come il loro. Ma sulla Presidente e sul suo presunto amante Chavez ne dicono di tutti i colori. Al Calafate, in Patagonia, ha fatto una speculazione tremenda su terreni e abitazioni. Per i turisti perfetto, ma i residenti hanno le briciole!! Uruguay e Brasile diversi. E Venezuela in recupero se Chávez muore e faranno davvero elezioni libere e democratiche. Qui da noi solo il MOVIMENTO può spazzare le strade luride della politica. Basta caste, basta privilegi. Il lavoro e il merito prima di tutto. Avanti BEPPE!!!

Niki D. 06.02.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento

io ho visto su report, di qualche tempo fa, la genesi del default dell'argentina !

.. politici corrotti, che negli anni si sono venduti tutto il patrimonio della nazione, fra tutti ricordo il regalo fatto a Repsol del petrolio argentino .. poi finito di sVendere i beni hanno preso soldi con le promesse, indebitando fino all'inverosimile lo stato, che logicamente è andato in default !

.. sono sicuro che ci sarà sempre qualche scontento, o che si sarebbe potuto fare meglio, ma se guardo ai fatti, vedo che l'argentina ha smesso di avere politici che depredano in modo così vistoso il patrimonio dello stato, fra tutti ricordo che il petrolio dell'argentina è tornato agli argentini !

.. fra il precedente governo che ha fatto il default e questo, guardando ai fatti, io non ho dubbi su quale sia meglio .. e voi ?

Roberto B. Commentatore certificato 06.02.13 08:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con il commento dell'altro amico che vive a Mar Del Plata, io sono qui da 8 anni e veramente e vedo il paese cadere sempre piu in basso. La corruzione è a livelli che un italiano non ci crederebbe, la giustizia non funziona assolutamente. Adesso oltre al problema del cambio descritto da Mario, si cominciano pure a (uso una parola soave) "zittire" i giornalisti che attaccano il governo. La presidenta sta seguendo le orme di Chavez. Vi assicuro che non è un bell'esempio l'argentina. Forse Beppe sarebbe meglio che esalti l'Uruguay, loro si che hanno un presidente che sarebbe l'esatto profilo di un Presidente 5 stelle. L'argentina è sull'orlo di un fallimento peggio del 2001.

Michele De Felice 06.02.13 06:24| 
 |
Rispondi al commento

VIVA ARGENTINA ! PORCI FMI !! A MORTE !

Anthony S., London Commentatore certificato 06.02.13 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Nel nostro blog "vado a vivere in argentina" noi consigliamo come alternativa alla drammatica situazione italiana di spostarsi oltre oceano,in Argentina, ma si badi bene solo a tre categorie di persone. Ai turisti, a chi può permettersi di vivere di rendita ed ai pensionati, questo perchè in qualsiasi momento possono fare le valigie e tornarsene in Italia. Non tutti sanno che il Governo Argentino per concedere la residenza permanente ad un imprenditore (anche solo per aprire un bar) chiede un milione e mezzo di pesos, circa 240.000 euro!!! denaro che verrà automaticamente convertito in pesos e mai più riconvertito in euro se le cose dovessero andar male.Questo è il motivo per cui, prima a causa del default 2001 e adesso a causa dell'impossibilità di comprare e vendere dollari ed euro solo pochissimi vengono ad investire in Argentina. Grillo denuncia Bersani ed il PD ma se fosse informato sufficentemente dovrebbe fare lo stesso con la Kirchener ed il Partito Peronista di Sinistra Argentino. Gli italiani sanno poco o niente del'Argentina, venire come turista in Patagonia costa migliaia di euro e pochi se lo possono permettere, immaginarsi se sanno come si vive. In soli due anni io ho visto il potere di acquisto di 1000 pesos calare anche del 45% su tutto, dalle case al pane. Chi scrive non è nè di destra nè di centro ne' di sinistra è oltre. Sta di fatto che l'Argentina è proiettata verso una nuova crisi economica e non ci vuol molto per capirlo. Ovviamente bisogna vivere qui per capirlo.

Mario Linzi, Mar del Plata Commentatore certificato 06.02.13 00:13| 
 |
Rispondi al commento

continua......vien quindi da chiedersi perchè il Governo Argentino rastrella tutti i dollari che trova e proibisce il cambio di valuta. Perchè il Peso è forte?? NO! Per combattere l'inflazione?? NO! Per combattere l'evasione fiscale?? ASSOLUTAMENTE NO!! E allora? Per pagare i debiti contratti con gli Stati Uniti e con l'Europa, che ovviamente il Governo nega di avere ma che invece ha. Il Governo Argentino vuol farsi bello solo a parole ma i fatti reali sono ben altri ed a farne le spese E' ANCHE QUESTA VOLTA IL POPOLO! che viene sistematicamente preso per il c.. Come sempre per conoscere un Paese realmente devi viverci dentro per anni e non attraverso i media. Se qualcuno è in grado di obbiettare quanto affermo lo invito a dimostrarlo. Lo invito anche a spiegare perchè l'euro al cambio ufficiale di oggi è a 1 euro = 6,75 mentre sul mercato parallelo (nero) è 1 euro = 9,60. http://www.dolarblue.net/ Quindi basta scrivere cazzate, bisogna informarsi prima.

Mario Linzi, Mar del Plata Commentatore certificato 05.02.13 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho molta stima per Beppe Grillo e per il Movimento 5 Stelle di cui sono iscritto e che voterò il 24 febbraio, devo comunque dissentire in toto da questo articolo. Vivo a Mar del Plata (Argentina) da quattro anni e conosco bene la politica del Governo Argentino, parlo con cognizione di causa e non per propaganda o sentito dire, chi non mi crede lo invito a venire in Argentina e verificare prima di parlare a sproposito. L'articolo parla del recente passato argentino ma quale è la situazione attuale di OGGI????? Ve la spiegherò io. Glli argentini hanno come moneta il PESO che non è convertibile fuori del paese. Da sempre per gli argentini l'unico modo per non veder volatilizzare i loro risparmi è stato quello di comprare dollari e metterli sotto il materasso (almeno dal default 2001)e' con il dollaro che venivano e vengono valutati il costo degli immobili, delle case, dei terreni, mai con il peso. Per gli argentini il dollaro (e l'euro) erano beni rifugio, beni che avevano un valore stabile. Dal giugno 2012 il Governo di Christina Fernadez de Kirchener ha probito in tutto il paese la compra vendita di qualsiasi valuta occidentale pregiata, quindi niente euro, niente dollari. Io sono un pensionato italiano come voi che vive qui, visto che in Italia sarei morto di fame, bene dall'altro anno non posso inviare nè ricevere euro in nessun modo, nè con la banca, nè con Moneygram o Western Union, non posso inviare nemmeno 50 euro in Italia neè riceverli. Ogni euro che parte dall'Italia automaticamente viene convertito in pesos. Un imprenditore che vuole investire 200.000 euro si trova nella stessa situazione, sia che gli vada bene o male non rivedrà un euro. Lo stesso discorso vale per i pensionati argentini in europa che non ricevono più la pensione da mesi. Non solo, tutte le importazioni sono bloccate da un anno, se ti si rompe un pezzo della macchina sei fottuto, televisori, computer, idem. I prezzi aumentano mese per mese e l'inflazione è al 28%. Ti basta??

Mario Linzi, Mar del Plata Commentatore certificato 05.02.13 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CI SARA' BENE UNA RAGIONE PER LA QUALE ARGENTINA E ALTRI PAESI, DOPO LE TRUFFE FINANZIARIE, SONO CORSI
AI RIPARI E SI SONO RADDRIZZATI DA SOLI E LONTANI DAL FMI, MENTRE NOI RESTIAMO ATTACCATI ALLE SOTTANE DELLA MERKEL E AD ASPIRARE I PROFUMI DELLE MUTANDE DELLA KIRCHNER. QUESTA ITALIA DA SEMPRE CONSIDERATA ESPRESSIONE GEOGRAFICA, E COME TALE TRATTATA, NON HA SPERANZA DI RISOLLEVARSI CON QUESTI LADRI E BUFFONI CHE SI LITIGANO LE POLTRONE. OGNI GIORNO BERLUSCONI TIRA FUORI UN CONIGLIO DAL CILINDRO COSI' CASINI, BERSANI E TUTTI GLI ALTRI POSSONO COMMENTARE ED EVITARE DI DIRE SE CANCELLERANNO IL RIMBORSO AI PARTITI, ANNULLERANNO L'ACQUISTO DEGLI F35, SE DIMEZZERANNO IL NUMERO DEI PARLAMENTARI, SE ABOLIRANNO LE PROVINCIE, SE ABOLIRANNO IL COSTO DEL QUIRINALE (MAGARI FACENDONE UN MUSEO), SE EMETTERANNO LEGGI FEROCI CONTRO IL FALSO IN BILANCIO E L'USO IMPROPRIO DEI SOLDI PUBBLICI, SE, COME FU PER AL CAPONE, SI APPLICHERÀ UNA CONDANNA NON INFERIORE A 10 ANNI DI DURA GALERA PER GLI EVASORI E CHE LI' ATTENDANO I TRE GRADI DI GIUDIZIO. CHE GLI STIPENDI DI AUTORITÀ E MANAGER PRIVATI NON POTRÀ SUPERARE DI 10 VOLTE LO STIPENDIO DI UN DIPENDENTE STATALE DI GRUPPO C. CHE I PROCESSI, CIVILI E PENALI NON POSSO ESSERE PROLUNGATI, NELL'INSIEME DEI TRE GRADI DI GIUDIZIO, OLTRE I TRE ANNI. CHE NON SI POSSA RIPETERE IL MANDATO PARLAMENTARE PER PIÙ DI DUE VOLTE. CHE NON POSSANO CONCORRERVI COLORO CHE ABBIANO SUBITO CONDANNE CIVILI O PENALI O CHE RISULTINO INDAGATI. CHE LE LEGGI DI QUESTO PAESE SIANO ISPIRATE AL LAICISMO SENZA INTERFERENZE E/O INFLUENZE VATICANE. CHE LA PENSIONE DEI PARLAMENTARI SIA CALCOLATA SOLO SULLA BASE DEI CONTRIBUTI VERSATI E CHE NESSUNA PENSIONE PUO' SUPERARE DI 10 VOLTE QUELLA DEL MINIMO INTEGRATO. CHE SIA RIVISTA L'ETA' PENSIONABILE, CHE SIANO RIPRISTINATE LE GARANZIE AI LAVORATORI DELL'ART, 18. CHE CON I SOLDI RISPARMIATI SI CREINO POSTI DI LAVORO, SOPRATTUTTO CON INTERVENTI SUI TERRITORI A RISCHIO FRANE E TERREMOTI. ATTENDO DI SAPERE CHI FARA' QUESTO.

ANNIBALE BERNARDESCHI 05.02.13 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Che bello sarebbe, tra qualche anno, leggere questa lettera con la firma in calce del presidente italiano.
Forse si può ancora sognare.
Grazie, Beppe, questo sogno porta scritto il tuo nome addosso.
Comunque vada, ne sarà valsa la pena.
Il Movimento 5 Stelle sarà comunque il tuo capolavoro, lo spettacolo migliore e più vero.

Andrea Molteni (nembo1972), Como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.02.13 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Però io ho prestato agli argentini 20.000 euro con le obbligazioni argentine e loro mica me li ridanno! Anche io se quando mi prestano i soldi non li restituisco divento ricco!!! Ma non è molto onesto... o no ?

Andrea Tomasini 05.02.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non dovremmo copiare tutto dall'Argentina, ma almeno uscire dal mes, vietare i derivati e recuperare sovranità monetaria (con un lungo periodo di doppia circolazione).

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/10/immediata-uscita-da-eurozona-moneta-sovrana-applicazione-mmt.html

p.s. Il sistema Argentina è molto protezionistico, probabilmente troppo per l'Italia ma la strada non è del tutto sbagliata.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 05.02.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Grandissima! Senza parole..

Giorgio Stefanizzi 05.02.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento

e noi abbiamo bersani e berlusconi, stiamo inguaiati

antonello sepe, Monte San Biagio (LT) Commentatore certificato 05.02.13 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per rispondere a roberto
la mia paura è quella di finire nelle condizioni del popolo argentino.
gli argentini non solo stanno manifestando contro la loro presidente, ma (ad esempio a dicembre) in varie città hanno assaltatato i supermercati
(400 arresti e alcune vittime).
dopo 10 anni per molti ossrvatori governativi e non -governativi l argentina è vicina a un nuovo defoult.
l inflazione è al 25%
le importazioni sono regolamentate in maniera bizzarra ovvero se vuoi importare devi esportare
per uguale valore
la banca centrale è sotto il controllo del potere esecutivo
è vietato cambiare la moneta in dollari
un argentino all estero non può prelevare dal bancomat ecc ecc..
non solo la presidente , tramite la banca centrale , sta abbassando i criteri patrimoniali richiesti alle banche con tutti i rischi che ne derivano.
insomma l argentina per vari fattori si trova
con il gettito fiscale del governo in crollo, e non ha a disposizione il mercato del debito per fronteggiare i buchi nel bilancio
a causa della sua inaffidabilità.

infine l argentina almeno aveva le materie prime da esportare, l italia nemmeno quelle
per questo e latri motivi ritengo che il modello argentino non sia da replicare.

lorenzo brunelli 05.02.13 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grandioso e avanti così , FMI sei la rovina del mondo . Vai argentina rialzati e corri che prima o poi anche altri stati ti seguiranno

Giuseppe sannino 05.02.13 17:45| 
 |
Rispondi al commento

venire via dall'europa,ristampare moneta,puntare sulla fusione nucleare fredda,ricomprare il debito con i soldi degli italiani che ce li hanno.mandare tutti i massoni a casa ,liberalizzare,le libere professioni!aiutare la piccola impresa.

massimiliano marzini, cecina (livorno) Commentatore certificato 05.02.13 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Bene, noi dobbiamo fare come ha fatto l'Argentina, ma anticipando il default con una progressiva e ordinata uscita dall'euro e chiedendo una ricontrattazione del debito. Ai signori della finanza internazionale, ivi compreso il sig. Draghi, bisognerà dire: "prendere o lasciare". Adesso le regole le diamo noi! Viva i popoli liberi!

francesco luciani 05.02.13 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un presidente onesto e competente.
Continua così Cristina!

Maroc 05.02.13 16:58| 
 |
Rispondi al commento

io ho moglie e parenti argentini. in argentina la kicner si è montata la testa, c'è un inflazione da far paura un litro di latte costa l'equivalente di 7 euro.ogni due per tre lo stato pignola le propietà private. peccato che lei fa shopping a parigi e colleziona rolex(è una maniaca dei rolex). il marito un po di cervello l'aveva lei no

gabriele 05.02.13 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fatto bene l'Argentina a ripudiare il debito!!

Richard 05.02.13 16:18| 
 |
Rispondi al commento

il fallimento dell'argentina è stato causato dal precedente governo, fatto da politi corrotti !

vi ricordate l'Argentina ed i suoi Bond, ma anche per la cirio o la parmalat la storia è la stessa :
Le banche che avevano dato i soldi a questi che stavano fallendo sono voluti rientrare ed hanno indotto i cittadini a investire cioè a buttare via i soldi in questo stato e queste aziende ..
..
le banche sono rientrate, a quel punto hanno deciso di rendere pubblico il fallimento e con il "cerino in mano" ci sono rimasti i cittadini che si sono fidati delle Banche !
..

per fortuna ora dall'argentina non escono più quelle schifezze !

Roberto B. Commentatore certificato 05.02.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Mai visto un articolo piú fazioso e falso in questo blog da quando lo leggo. Ma dico chi ca..o l'ha scritto c'é mai stato in Argentina prima di scrivere ste ca..ate!!! La casta di dittatori Kirchner sta distruggendo l'Argentina, cambio nero, inflazione enorme, distruzione dell'economia, povertá in aumento e sto fazioso che ha scritto viene a dire che il problema é l'FMI censurando i dati super taroccati e faziosi del governo mafioso Kirchner!!!! Ma vai a ca..re per favore!!!! Metti il nome codardo e fatti una visita vera in Argentina. Questi post idioti fanno venire voglia di non andare a votare, vorrei votare M5S ma poi questi post di imbecilli di turno mi fanno cambiare fortemente idea!

Giovanni Guidi 05.02.13 15:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La tipa fa pensare.

La mia opinione è... BASTA FINANZA!
La finanza è dannosa per qualsiasi sistema. Non è produttiva ma parassita e speculativa.

Uno stato, con i soldi dei suoi cittadini, dovrebbe stare LONTANO dalla finanza internazionale e dalle speculazioni.

Se ha necessità di fare un investimento importante e vuole chiedere soldi TEMPORANEMENTE ai suoi cittadini, che questo rapporto sia fatto direttamente Stato-Cittadino, senza banche di mezzo.
Lo stato ha i mezzi per farlo, non gli servono le banche.

Bannami Questo Commentatore certificato 05.02.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento

CFK é peggio, ma molto peggio di quelli che l'hanno preceduta.
Quando finirá il suo "regno" resteranno un'altra volta le briciole per gli argentini mentre le sue ricchezze, giá piú che duplicate, saranno al sicuro!
SVEGLIA!!!!!
Non esiste nessuna ridistribuzione della ricchezza in Argentina, esiste solo uno stato assistenziale che non ascolta e non vede quelle che sono le esigenze della gente.
Si stanno mangiando TUTTO un'altra volta!!!!
Forse mi sbaglio... ma se non fosse cosí molto presto vedremo i risultati di questa politica personalista e vendicativa contro tutti quelli che non la pensano allo stesso modo.
Piú che democrazia la definirei una dittatura mascherata da democrazia, governata da una mannica di "caudillos" leccaculo del potere per puro interesse.
Venite a fare un giro nel paese e potrete vedere con i vostri occhi la miseria, la disuguaglianza, i prezzi alle stelle, l'insicurezza e le bugie quotidiane di questi farabutti al potere.

Paolo Sama 05.02.13 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X tutti quelli che lodano la Kretina:
Avete idea di come stanno vivendo in Argentina o ascoltate le parole di una pazza come Chávez? In Argentina mancano i farmaci salvavita, non si può viaggiare all'estero, non si può importare dall'estero, fa solo i suoi comodi, ci siamo lamentati di Berlusconi ma questa sta governando come il paese fosse una cosa sua e sull'orlo della bancarotta di nuovo.
Gli argentini se riescono ad andare all'estero e fanno acquisti con carta di credito viene tassato tutto indistintamente del 15%. Stiamo parlando di denaro già tassato.
Chiedete a qualche argentino come si vive oggi in Argentina, altro che proclami

Piccolo Diavolo 05.02.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace ma veramente non posso essere d'accordo con la signora kirchner, è facile scrivere sui social network una bugia così palese e far credere al mondo intero che sia vero. Io sono argentino, vivo in Italia da più di 10 anni, ma ho parenti in Argentina con i quali mantengo i contatti, e inoltre sono ben informato sulla situazione perchè ho genitori che viaggiano spesso in Argentina, e credetemi in quel paese la situazione è tutt'altro che buona. l'FMI ha censurato i dati forniti dall'Argentina perchè sono veramente FALSATI!! Il 10% di inflazione che l'Argentina dichiara è un sogno per tutti gli argentini!! In Argentina c'è veramente un'inflazione di gran lunga superiore e gli argentini lo sanno bene!! L'Argentina ha il migliore salario nominale dell’America latina e il migliore potere d’acquisto misurato in Dollari statunitensi?? e quindi?? questo vorrebbe dire che gli argentini hanno un buon potere d'acquisto?? Lo stipendio medio argentino equivale a circa 400 euro! e la vita costa come da tutte le altre parti visto che le multinazionali non abbasssano certo i prezzi per andare incontro a ogni nazione in cui vendono, i prodotti costano esattamente quanto in Italia, e quindi gli argentini avrebbero un buon potere d'acquisto?? credo che la signora Kirchner non abbia sentito le tantissime proteste che sono in atto in questi giorni nell'Argentina. se gli argentini avessero un buon potere d'acquisto perchè dovrei vivere in un'altro paese io?
Sia chiaro io non mi sto schierando per il FMI, che ha tante colpe elencate giustamente dalla Kirchner, ma sono assolutamente d'accordo con la censura imposta perchè, ripeto, i dati forniti dall'Argentina sono fasulli!!
Invito i lettori a informarsi bene prima di credere a tutto quello che viene scritto.
Personalmente ritengo che il governo Kirchner non sia stato del tutto sbagliato, ma alcune scelte politiche fatte negli ultimi anni andrebbero riviste perchè l'Argentina si sta rimangiando quanto di buono fatto nei primi anni

Damian P. 05.02.13 14:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io lo chiederei agli argentini se stanno bene con un'inflazione reale al 25% che si fotte i salari. L'Fmi farà anche schifo, ma la populista Kirchner non è da meno.

VULVUS 05.02.13 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono appena stato in Argentina e secondo gli Argentini cono cui ho parlato la situazione paradisiaca descritta dalla Kirchener e' una invenzione propagandistica. Detto cio' concordo sul fatto che il FMI sia uno dei maggiori ostacoli degli ultimi 50 anni ad un economia mondiale sana ed equa.

Andrea L. Commentatore certificato 05.02.13 14:18| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che guardiamo fuori dal confine, vediamo qualcosa di buono. È questo il nostro problema. Parliamo,parliamo,parliamo... di come sarebbe una Italia migliore senza...senza... Con...con... Ma in realtà siamo così abituati allo schifo che ci gravita intorno ormai da anni che ci sembra tutto normale. Gli italiani non hanno ancora toccato il fondo. La scrollata economica subita dalle banche e dalla cattivissima politica sono appena l'inizio della vera crisi. Eppure, si continuano a compare iPhone , mega TV al plasma, stupidaggini di ogni genere trascurando quello che veramente è importante: chi manderò questa volta a rappresentarmi? Chi può rappresentare la mia nazione? Chi ha il coraggio di far arrestare chi è colpevole di qualcosa? Chi punisce gli stranieri che vengono in Italia solo per delinquere? Chi ci ridà l'onore di essere ancora una delle nazioni più belle, dove arte, cultura, ingegno hanno sempre governato. Non sono le banche il problema. Sono gli uomini sbagliati che hanno diretto le banche per un" genocidio" di massa. Spaventano continuamente la nostra mente che ormai siamo quasi incapaci di decidere se il caffè lo vogliamo dolce o amaro. Hanno annullato ogni nostro sogno reale che compriamo solo stupidaggini , come fosse una delle poche cose che ancora possiamo permetterci. BASTA. Andiamo a votare, tutti in un solo verso, nuovo, GRILLO ed il suo movimento e se sbagliamo anche questa volta VA AL DIAVOLO GLI ITALIANI CHE CI GOVERNANO... Ed andiamo a trovare altrove un paese con dignità e che ci ospiti, ma da lavoratori, quali noi siamo, non da delinquenti, quali noi riceviamo..!!

Nicola pulcini 05.02.13 14:17| 
 |
Rispondi al commento

che spettacolo...in soli 10 anni...

David Vici, Bevagna Commentatore certificato 05.02.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Brava Cristina. Forse dopo che il M5S andrà in parlamento anche noi potremo sperare in qualcuno che faccia gli interessi della gente comune e non della feccia polica, economica e parassitaria

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 05.02.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma quante balle continua a raccontare la Kretina!
Sostiene che "L’Argentina ha ristrutturato il suo debito", salvo poi contraddirsi: "ha pagato il suo debito andato in default con il 93% di accordi". Appunto, in quel 7% siamo rimasti in più di 50mila piccoli risparmiatori e pensionati italiani TRUFFATI dal governo Argentino, e ancora aspettiamo di riavere indietro i nostri soldi!
Si vanta di una crescita del Pil del 90%, ma accampa scuse per non ripagare il residuo del debito!!
Vergognatevi LADRONES infami!!

Franco 05.02.13 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Presidente!
Beppe un viaggio in Argentina a scoprire i segreti della ripresa?
Anche un incontro in video conferenza non sarebbe male.
Un abbraccio a tutti i sostenitori del Movimento e anche a chi lo diverrà

Edoardo Scalabrino 05.02.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Possiamo riprenderci la ns sovranità soltanto uscendo dall'europa e dall'euro, non dobbiamo avere più nulla a che fare con la troika assasina e affamatrice di popoli, non solo l'Argentina insegna, ma anche l'Irlanda che ha mandato a fare in c..o tutta l'europa la BCE il FMI il Fiscal Compact il MES ecc. ecc. Ora ci saranno le elezioni vediamo se le torture di Monti e i suicidi da lui indotti hanno svegliato qualche italiota o se siamo dei caproni cronici senza piu speranza.

Emanuele F., Roma Commentatore certificato 05.02.13 12:45| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

magari ce l'avessimo noi una Evita Peròn o una Cristina Kirchner! Noi nel femminile abbiamo nientemeno che la Fornero, la Gelmini o la Carfagna.

suso de nava 05.02.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento

IL FMI E' IL BRACCIO ARMATO DEI POTERI PARASSITI FINANZIARI! MA CHE COS'E' LA "FINANZA"??? CHE BENEFICI PRODUCE PER LA POPOLAZIONE? NULLA!! LA POLITICA DEL FMI E' QUELLA DI FARE SEMPRE PIU' INDEBITARE I PAESI, CREANDO PIU' DEBITO E QUINDI SOTTARENDO SOVRANITA'. BASTA GUARDARE LE PORCHERIE CHE HA FATTO QUELLO CON LA FACCIA COME IL CULO, PREMIER ITALIOTA DELLA BOCC..ONI, CHE HA SALVATO IL LETAMAIO ITALICO A SENTIRE LUI, CREANDO IN 12 MESI 124MILIARDI DI NUOVO DEBITO ITALICO, PER FINANZIARE IL FONDO SALVA STATI COSI' EMETTENDO NUOVI BOT/CCT/CTZ CHE SONO STATI ACQUISTATI DALLE BANCHE ITALICHE CON I SOLDI PRESTATI LORO DALLA BCE AL TASSO DELLO O,50% E FACENDO COSI' LUCRARE ALLE BANCHE IL 5,65% DI INTERESSE, CON UN UTILE NETTO DELLO 5,15% SU 124MILIRDI DI CHE FA 6,386MILIARDI ALL'ANNO!!! MENTRI I CITTADINI PAGHERANNO 7MILIARDI ALL'ANNO IN PIU' DI TASSE PER INTERESSI. ECCO CHE IL GIORCO E' FATTO!!!!! BASTA INTRODURRE UNA NUOVA TASSA: L'IMU E COSI' I PARASSITI SI FOTTONO I SUDORI DELLA GENTE!!!! QUANDO CI SVEGLIEREMO E PRENDEREMO I MACHETE E LI FAREMO TUTTI A PEZZI, SOLO ALLORA POTREMO FORSE SPERARE DI SOPRAVVIVERE!!!! MEDITATE GENTE!! NON ANDATE A VOTARE, PRENDETE IL MACHETE E DIFENDETEVI!!!

FRA DIAVOLO 05.02.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma per favore, la Kirchner si vorrebbe impossessare di isole appartenenti ad un popolo sovrano (le Falkland) senza che questo popolo possa esprimersi con un referendum (che dovrebbe accadere nella primavera di questo anno grazie alla Gran Bretagna). Ha diminuito l'eta' per cui andare a votare a 16 anni, e che si scorda che la popolazione indigena del continente in cui attualmente abita e' stato quasi totalmente sterminato dai colonizzatori spagnoli (perche' ha cosi' tanta paura della democrazia espressa tramite il referendum?)

La situazione dell' Argentina e' attualmente catastrofica:

http://www.zerohedge.com/news/2013-02-04/argentina-freezes-supermarket-prices-halt-soaring-inflation-chaos-follow

La Kirchner non capisce come si gestisce un economia ed ha messo in moto un inflazione dell' 30% annuo, e l'economia sta per collassarsi nell' iperinflazione.

Questa crisi economica mondiale e' stata causata da vari fattori:

1) Il monopolio sul dollaro statunitense della banca centrale statunitense che dall' inizio degli anni 80 tramite Alan Greenspan ha imposto un tasso d'interesse artificialmente molto basso per decenni sul dollaro per cercare di artificialmente stimulare l'economia statunitense ma che ha invece creato le varie bolle finanziarie.

2) La riserva frazionaria che amplia questi effetti.

3) L'annullamento della legge Glass-Steagall, che imponeva alle banche di dividere i conti dei risparmiatori con i conti riservati alla speculazione - la causa della bolla dei derivati.

In pochi anni ci sara' una catastrofe finanziaria mondiale che non si potra' evitare per via del debito pubblico e del deficit mondiale che si sta espandendo per contenere le perdite delle banche, e stampando moneta si crea solamente l'iperinflazione. L'unico modo perche' questo non riaccada nel futuro e di mettere un vero sistema aureo per via delle sue caratteristiche naturali, di togliere la riserva frazionaria, e di rimettere la legge Glass-Steagall.

Davide Be. () Commentatore certificato 05.02.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/2013/02/berlusconi-e-la-spagna-affondano.html?showComment=1360060933610#c2664038590674263463

Berlusconi e la Spagna affondano l'Europa: tiene banco il nuovo capitolo della guerra tra le due Cristine


di Sergio Di Cori Modigliani

Dalla prima linea del fronte della “guerra delle due Cristine”.
Che succede in giro per il mondo? Leggendo e ascoltando i nostri media sembra che non stia accadendo nulla di particolarmente nuovo, né interessante per noi, con l’aggiunta della doverosa tara di cinismo italiano. In Siria si massacrano senza esclusione di colpi, in Iraq muoiono come mosche, in Mali i bombardieri francesi fanno il loro lavoro, preannunciando l’inevitabile avanzata di terra che –da qui a due mesi- imporrà l’intervento della cosiddetta “forza di pace” europea (tra cui i nostri soldati), in India la popolazione si indigna per gli stupri quotidiani di gruppo, e in Usa dei dementi uccidono innocenti, sequestrano bambini, e così via dicendo. Così va il mondo.
Le vicende internazionali del nostro pianeta ci vengono presentate nella sua veste ottimale, da cui ne viene fuori -come inevitabile reazione- l’orgoglio di sentirsi europei. Da noi va tutto bene, con la chicca del nostro circo italiota in piena campagna elettorale, tanto per aggiungere delle spezie divertenti.
Le persone, quindi, sono più che autorizzate a pensare che da noi (in Europa) non sta accadendo nulla se non le consuete mestizie propagandistiche nostrane e speriamo che vinca il migliore (cioè il partito per cui uno ha deciso di votare).
Poi, all’improvviso, compare su qualche giornale un annuncio direi quasi comico. Viene data la notizia che la presidenta argentina Cristina Kirchner, due giorni fa, ha inviato 28 tweet in 26 minuti al segretario del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, come se avesse avuto una specie di attacco isterico o come se stesse protestando per qualche ragione che non viene spiegata, una specie di sfogo pubblico, com

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 05.02.13 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Ora che in argentina ci sia il7% disoccupazione non ci credo nemmeno se lo vedo.

Ale di 05.02.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di francesi

Più di 120 economisti pubblicano un appello su Le Monde contro il Trattato fiscale europeo

.. Denunciano un trattato “portatore di una logica recessiva che aggraverà gli squilibri attuali” e chiedono a François Holland di non seguire la politica di austerità dei suoi predecessori. I firmatari provengono da scuole accademiche diverse e tra loro ci sono economisti molto noti..
(segue l'elenco dei 120: saran mica tutti grillini?)

http://www.informarexresistere.fr/2012/10/05/piu-di-120-economisti-pubblicano-un-appello-su-le-monde-contro-il-trattato-fiscale-europeo/#ixzz2K1EHHa1r

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.02.13 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Che il FMI sia un organismo illegittimo e che crei dissesti economici nei Paesi dove opera è fuor di dubbio, inoltre personalmente è un sistema di fare "economia" che ritengo deleterio anche dal punto di vista sociale.

Attenzione però a dar spazio a dichiarazioni di personaggi come la Kirchner, non sono argentino, ma in anni recenti ho conosciuto un certo numero di cittadini argentini e non so se sarebbero d'accordo riguardo al fatto che tutti o i principale problemi di questo Paese derivino dal FMI.
Stando a quello che mi viene riportato, i Gov. Kirchner ( marito prima e moglie poi ) sono stati, come molti altri, Gov. corrotti o parzialmente tali.
Già da questa estate ho memoria di turisti argentini in Spagna che non potevano prelevare valuta € con le loro carte e che andavano appositamente al casinò pagando con la carta le fiches per poi farsele cambiare dopo poco in €.
Questo il sintomo che a distanza di 10 anni circa il Paese è nuovamente vicino al collasso.

Credo che le problematiche dell'Argentina abbiano radici più profonde, un po come qui in Italia ( corruzione, malaffare, coscienza sociale non pienamente diffusa, etc...)

In ogni caso l'atteggiamento del FMI è scandaloso.

Andrea B. Commentatore certificato 05.02.13 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Basterà molto meno a noi per andare in default ! Il prolblema è che prima di andarci ci spremeranno, a noi cittadini, come limoni e solo dopo ci darà il grande flop: forse da quel tragico momento in poi potremo sperare di poterci rifare piano piano una posizione. Beh comunque l'Argentina ce la sta mettendo tutta e mi pare anche con dei risultati (magari non troppo eclatanti ma pur sempre importanti).A differenza loro noi è da almeno 20 anni che decresciamo e siamo al lumicino a livello economico ma, in particolare, a livello umano: sprofondati nella melma degli ipocriti, imbonitori e veramente deprecabili politici;invischiati nelle viscere dei potenti finanziari che ci riducono le vite in poltiglia non curandosi che dietro alle parole cittadini, disoccupazione,famiglie, scuola, salute... ci sono le anime di ogni persona alla quale si sta togliendo la dignità umana pensando di poterla raggirare e condizionare con mille discorsi inutili sul progresso economico. Se non ci sarà uno STOP a questo modo di vedere il mondo falliremo: l'intento principe è salvare l'uomo e garantire una vita degna, normale! Non la ricchezza monetaria ai paesi, ai politici, alle banche. ... ci sarebbe da scrivere per anni...
PERO' PASSATE PAROLA: il prossimo governo non avrà sicuramente vita lunga, viste le previsioni... Anche chi ha un'idea verso i partiti tradizionali se la faccia passare, sono tutti ugualmente ipocriti (lo dice la storia recente) ! DIAMOGLI UNA SCOSSA ! non servirà forse a molto nell'immediato... ma qualcosa si sta già muovendo... l'ideale sarebbe levarli TUTTI di lì quelli "già visti".. ma purtroppo tanta gente ha paura del nuovo, gli crede ancora un po', ma sarà per poco, ENTRO 6 MESI si rivoterà, e intanto SPRECO di DENARO e RISORSE ! Quindi l'ideale sarebbe cambiare subito: é meglio fare un salto nel buio (verso un movimento con gente nuova...) o un salto nella merda con i soliti noti ? IO CREDO SIA MEGLIO UN SALTO NEL NUOVO, NON SI SA MAI CHE ricominci una nuova era

daniela brignole 05.02.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento

La ricetta l'abbiamo per uscire dalla crisi sganciarsi da tutti quei meccanismi strani del FMI, d'accordo con i grandi "economisti" dei nostri tempi, e seguire l'esempio dell'Argentina.

Angelo Carpentieri 05.02.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma è chiedere troppo avere in Italia un Presidente come la KIRCHNER!?!?..... Evidentemente si!!!!!

Mirco T., Ferrara Commentatore certificato 05.02.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma guarda la combinazione!!

Leggono in tanti il blog, e finalmente qualcuno che ora ha capito che anche noi abbiamo capito (siamo dei "populisti qualunquisti" che sappiamo qualcosina in più, perlomeno), non vuole rimanere in disparte:


http://affaritaliani.libero.it/economia/il-debito-pubblico-affidiamolo-a-chi-ha-fatto-debiti-privati050213.html

Gian A 05.02.13 10:45| 
 |
Rispondi al commento

penso che un argomento come questo debba essere trattato con l massima acuratezza e non è sufficente riportare quello che dice il presidente di una nazione che è ancora in grande difficoltà.
inanzitutto bisogna dire che ad esempio il 8 dicembre scorso il "popolo" argentino è andato in piazza a manifestare contro il presidente Kirchner.
una grande manifestazione di persone di tutte le età e di tutti i tipi.
inoltre va almeno considerato che non solo fmi e nazioni varie , ma anche molte organizzazioni, movimenti non governativi ritengono i dati presentati dal presidente argentino falsi. l inflazione è considerata al 25-30% .
inoltre bisogna analizzare bene anche le differenze strutturali tra italia e argentina prima di poter affermare che per il nostro paese e per noi sarebbe ottimale fare come ha fatto l argentina.
ricordiamoci che sono passati 10 anni e l argentina e soprattutto il suo popolo ancora non si sono ripresi davvero.

lorenzo brunelli 05.02.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

All'inferno il FMI ! Chiunque stia sotto il loro controllo diventa schiavo del peggior usuraio si sia mai visto!
E noi ci siamo dentro fino al collo! E non per scelta nostra ma grazie ai nostri politicanti corrotti e senza scrupoli! Allinferno!

Gio P Commentatore certificato 05.02.13 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Signor Beppe Grillo, non so se lo gestisce personalmente o legge i commenti ma spero le arrivi il mio commento premetto sono un uomo di 37 anni appena andato in disoccupazione ; sinceramente sono delusissimo dalla politica perchè per me i politici italiani di qualsiasi schieramento sono solo dei signorotti feudali che vivono sul nostro sangue. Io la ricordo come comico ed era bravissimo e la consideravo un ottima persona il suo movimento sinceramente è una cosa nuova quindi ben venga ma non sono convinto che lei sia la soluzione ormai sono abituato a diffidare di tutto. A parte i vari proclami di guerra tutti contro tutti lei cosa vuole fare per trovare una soluzione? Eh non mi risponda uscire dall'euro lo sa meglio di me che uscire dall'euro in questo momento sarebbe un suicidio collettivo finiremmo peggio della situazione greca e per almeno 20 anni non potremmo azzardarci a uscire dalla nostra nazione.

Cordiali Saluti
Uno scettico

Gennaro Roselli 05.02.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un suggerimento x il M5S: Invitate la Kirchner alla manifestazione di Roma per poratre testimonianza della realtà argentina!!

Francesco Aliotta 05.02.13 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sovranità mnetaria, permette ad una nazione di stampare tutte le monete che ritiene...Ma non può imporre ad altre nazioni, ad altri operatori economici stranieri, di ritenere queste monete importanti o di accettarle...
Tutte le relazioni si basano sulla FIDUCIA.
Ognuno deve cercare di operare per meritarsela...
Non è gridando al mondo quanto si è bravi che si ottengono collaborazioni ed investimenti. Sono operatività che si ottengono solo creando le condizioni per essere correttamente apprezzati...

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 05.02.13 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Cristina il mondo dei popoli e della gente è con te e seguirà il tuo esempio, l'unico che possa sconfiggere la dittatura della mente prima ancora che dell'economia

Kikka Jolie 05.02.13 09:21| 
 |
Rispondi al commento

il FMI è una pittima

alessio donati 05.02.13 09:10| 
 |
Rispondi al commento

e vaffanculo fmi ... tutto il mio rispetto all'argentina

F. T., Firenze Commentatore certificato 05.02.13 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA NATURA E’ CON NOI!

La natura farà inesorabilmente il Suo lavoro, di pulizia …

In pochi anni questa generazione di:
MALA-POLITICA
MALA-FINANZA
MALA-BUROCRAZIA
MALA-RELIGIONE

NON ESISTERA’ PIU’ !

HANNO AVVELENATO E IMPOVERITO IL PAESE ! CON LA LORO GRETTEZZA E VORACITA’, CON I ORO COMITATI D’ AFFARI, CON LE LORO ASSOCIAZIONI A DELINQUERE, E CON LA MALA-STAMPA E TELEVISIONE AL LORO SEVIZIO, HANNO STORDITO E AFFAMATO I POPOLI DELLA TERRA,

MA PRESTO NON CI SARANNO PIU’ !

SE LE NUOVE GENERAZIONI POI SFRUTTANDO SOPRATTUTTO LE NUOVE TECNOLOGIE DIGITALI E INTERNET SAPRANNO FARE PROPRIO IL MODELLO DI DEMOCRAZIA DIRETTA E PARTECIPATA, DI TRASPARENZA NELLA GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA, E SAPRANNO ATTUARE I VALORI DI GIUSTIZIA, VERITA’ E SOBRIETA’, LA SOCIETA’ POTRA’ SI MIGLIORARE. NATURALMENTE L’ATTENZIONE PRINCIPALE DOVRA’ SEMPRE ESSERE POSTA SULLA CULTURA INTESA COME SPIRITO CRITICO E SULL’ EVOLUZIONE DELLA COSCIENZE, COSI’ COME BEPPE GRILLO ANCHE TRAMITE IL SUO BLOG HA SAPUTO FARE!

EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO !!!

Lux Luci 05.02.13 08:43| 
 |
Rispondi al commento

L'Argentina e la sua Presidente hanno tutta la mia stima ed il mio profondo rispetto! Coraggio e continuate così!

Fabio Carboni 05.02.13 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il popolo ha facoltà di battere moneta secondo le proprie capacità individuali di produrre un bene acquistabile. Sostituire La Banca Centrale con la BCM - Banca di Certificazione Monetaria.
La BCM deve certificare emettendo moneta corrispondente al corrispettivo della percentuale che si da di interesse sul finanziamento. Il denaro, già certificato (valorizzato), verrebbe chiesto in prestito direttamente dai cittadini alla BCM tramite le classiche Banche pagando loro una indennità (commissione + compenso per le eventuali insolvenze che resterebbero a loro carico). Controbilanciando il tasso di nuova certificazione per il controllo dell'inflazione

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 05.02.13 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono documentato sulla vicenda e dire che la Kirchner sia da proporre per il premio Nobel per l'economia.
Bello l'addio che ha imposto sui derivati.

Attilio Disario, Rotterdam Commentatore certificato 05.02.13 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma questi qua, se sei indebitato e chiedi altri prestiti ti tirano le pietre, invece se sei virtuoso, senza debiti e manco ne vuoi, ti tirano ancora pietre, ma allora tirano sempre le pietre?
Qua c'e' un odorino...........

Giorgio Ploner 05.02.13 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Ti amo Cry , ora tocca a noi riuscire a fare quello che ha fatto lei in Argentina , via tutte quelle facce da pirla che da troppo ci stanno spremendo in tutto e solo per gli interessi delle banche e propi.Popolo libero!!!!!!!!!!!!!!!

Nerozol 05.02.13 07:52| 
 |
Rispondi al commento

DA Wikipedia:
Il FMI dispone di un capitale messo a disposizione dai suoi membri e il voto all'interno dei suoi organi è ponderato a seconda della quota detenuta. Questo fa sì che, considerato che per prendere le decisioni più importanti sono necessarie maggioranze molto alte (i 2/3 o i 3/4 dei voti), gli Stati Uniti e il gruppo dei principali Paesi dell'Unione Europea si trovano ad avere un potere di veto di fatto, presi singolarmente (nel caso della maggioranza dei 3/4) o insieme (maggioranza dei 2/3).

Non lo avrei mai detto che erano sempre i soliti a comandare...ricalca paro paro l'ONU e si vedono i risultati infatti.

Massimo M., Lontano dall'Italia Commentatore certificato 05.02.13 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Facciamolo anche in Italia appena li mandiamo tutti a casa,e l'unica soluzione ciao

Augusto Sargenti 05.02.13 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Il problema della moneta unica sarebbe risolvibile se si lavorasse per una Europa unica dove tutti i cittadini possano essere considerati alla pari. L'Europa che ci hanno donato i nostri cari politici è solo monetaria e riguarda solo il libero scambio che non ha nulla a che fare con le idee alla base della volontà dei popoli di stare insieme.Diversamente negli USA più stati di sentono una nazione. Prima di uscire dall'Euro, soluziOne tanto sbandierata dai nostri politici, bisognerebbe pensare a farla davvero questa Europa. Ma il parlamento europeo è uno sconosciuto e non si hanno notizie di discussioni in merito.

Luca 05.02.13 06:43| 
 |
Rispondi al commento

Anche l'Islanda dopo aver detto basta ai debiti ed aver processato e condannato politici e banchieri corrotti, ha privatizzato le banche e ha reso in anticipo i soldi che il FMI gli aveva dato ..

ora ha una crescita a doppia cifra, ha una disoccupazione a una cifra e si permette di stanziare buona parte del PIL per aiutare le famiglie che sono con i mutui ostaggio delle banche estere !


.. un'altra economia è possibile, non esiste solo quella a favore delle banche !

Roberto B. Commentatore certificato 05.02.13 06:30| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prendere l'argentina come modello di democrazia e' semplicemente folle! La corruzione, la falsificazionemdi di tutti i dati di qualsiasi tipo, tramite la nomina di persone di assoluta fiducia del governo a capo di tutte le agenzie governative, e' pratica di tutti i governi di quel paese. Tutti gli argentini non coinvolti col governo dicono nei blog, sui giornali, dapertutto che l' inflazione sta al di sopra del 30%. Questo e la peggiore rapina che chiunque abbia un reddito fisso possa subire, senza modo alcuno per potersi salvare da questo. Facile dare la colpa di questo all'fmi, che non da finanziamenti dal 2001, e quindi bisogna che vi decidiate, o e' colpevole perche' strozza con i debiti il paese, oppure e' colpevole perche non concede finanziamenti al paese. In ogni caso per i politici argentini la colpa e' sempre del fmi, mai loro. Casi come quello dell'ex autista personale di nestor k. oggi grande imprenditore con patrimonio di diverse CENTINAIA di milioni di dollari, casi come quelli di amici personali, capi locali e nazionali del fronte per la vittoria, tutti diventati brillanti imprenditori con capitali di decine di milioni di dollari, testimoniano senza dubbio una corruzione e una gestione criminale delle finanze e delle risorse del paese. Se non credete a me andate voi direttamente sui siti argentini, di giornali, blog etc, e leggerete esattamente le stesse cose che vi sto dicendo io, apparte naturalmente i siti kischeristi. Seguendo la stessa logica anche i nostri politicanti daranno tutta la colpa all' fmi, o alla germania, mai alla loro corruzione. Okkio con appoggiare realta' lontane che non conoscete.
P.s.
14 anni di argentina, vita famiglia,lavoro alle spalle. Mica per sentito dire!

Pietro alfano 05.02.13 04:40| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona l'opposizione della Kirchner ad un FMI creato dagli USA a Bretton Woods per controllare le economie degli altri Paesi.
Non capisco però il motivo per cui non si è opposta ad un colosso del capitalismo più bieco qual è la Monsanto: vedi http://www.lastampa.it/2013/01/07/blogs/voci-globali/argentina-no-alla-legge-monsanto-QEtuMq1OXLNLL2V9waE6uI/pagina.html

gianni terzani Commentatore certificato 05.02.13 02:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riguarda anche noi! Eccezionale articolo di Sergio Di Cori Modigliani che spiega l'ennesimo attacco del FMI nei confronti dell'Argentina. Da leggere con attenzione, non ve ne pentirete:

http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/2013/02/berlusconi-e-la-spagna-affondano.html

TAGA 05.02.13 01:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho vissuto in Argentina dal 1999 al 2002 e ho visto in prima persona quello che é successo; Attualmente sto scrivendo da Buenos Aires, considero l'Argentina la mia seconda patria con tutti i suoi difetti. Logicamente il paese dei balocchi non esiste (esiste peró la penisola degli allocchi e personalmente sono molte volte in contrasto su quanto fa o dice la Kristinita, in ogni caso stavolta non posso che essere daccordo con lei. La situazione del peso uguale a un dollaro é esattamente quella di un euro uguale a duemila lire e la fine sará identica.
Due soluzioni: o si esce dalla porta principale o da quella secondaria a calci
MENEM=FMI=BCE=BERLUSKA/MONTI/GARGAMELLA

Luca 05.02.13 01:25| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono popoli (che forse anche passando attraverso sofferenze) riesce a prendere in mano il proprio destino.
Altri assopiti e assuefatti il destino viene loro imposto.

http://sphotos-e.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash4/309926_511208715596893_523296951_n.jpg

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.02.13 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Se uno si prende la pazienza di andare a guardare il FMI (il cui compito principale sarebbe di aiutare i paesi emergenti) in realta' non ha mai aiutato nessuno.
Basti pensare che nel 2012 il maggior contributo e' stato per la grecia (che sta disboscando il paese per scaldarsi).

Stiglitz fornisce una serie dettagliata di esempi, come la crisi finanziaria asiatica e la transizione dall'economia pianificata al capitalismo in Russia e nei paesi ex-comunisti dell'Europa orientale: i prestiti del FMI in questi paesi, secondo Stiglitz, sono serviti a rimborsare i creditori occidentali, anziché aiutare le loro economie.
Inoltre il FMI ha appoggiato nei Paesi ex-comunisti coloro che si pronunciavano per una privatizzazione rapida, che in assenza delle istituzioni necessarie ha danneggiato i cittadini e rimpinguato le tasche di politici corrotti e uomini d'affari disonesti. Stiglitz osserva che i risultati migliori in materia di transizione sono stati conseguiti proprio da quei paesi, come la Polonia e la Cina, che non hanno seguito le indicazioni del FMI, mentre in Asia il modello economico che ha permesso una massiccia crescita dell'economia di molti paesi si basa su un forte intervento statale, anziché sulle privatizzazioni.
Stiglitz sottolinea inoltre i legami di molti dirigenti del FMI con i grandi gruppi finanziari americani e il loro atteggiamento arrogante nei confronti degli uomini politici e delle élites del Terzo Mondo, paragonandoli ai colonialisti di fine XIX secolo, convinti che la loro dominazione fosse l'unica opportunità di progresso per i popoli "selvaggi".

Le critiche nei confronti del FMI hanno trovato un ulteriore argomento quando nel 2001 l'Argentina (Paese che i tecnici del FMI consideravano "l'allievo modello") è andata incontro ad una terribile crisi economica. Il FMI è stato accusato di avervi contribuito con le sue indicazioni o quantomeno di non aver fatto nulla per impedirla

(Wikipedia alla voce FMI)

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.02.13 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Trentanni (circa) fa....il Burkina Faso, tentò di rifiutare gli "aiuti" del FMI...risultato: un golpe insedio un governo che chiese subito i "prestiti" al FMI, e uno dei pochi stati africani a stare relativemente bene economicamente nel giro di pochi mesi si trovò alla povertà più estrema e indebitato fino al collo.....meno male che il FMI c'è!

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.02.13 00:30| 
 |
Rispondi al commento

è strano che il fmi non sanzioni mai gli usa,il paese con il più alto debito pubblico interno e il più alto debito con l'estero.
chissa perchè?

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 05.02.13 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi leggendo i commenti mi sa che qui l'unico che voglia ancora restare nell'euro è Beppe Grillo. Dio sa quanto mi piacerebbe essere smentito!

Federico Mangiantini, Ponte Buggianese (PT) Commentatore certificato 04.02.13 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Sveglia gente! L'Argentina ha applicato ricette economiche neo-keynesiane come quelle proposte dalla Me-MMT (Mosler economics Modern Money Theory: visitate il sito). Hanno recuperato la sovranità monetaria e infatti uno stato con moneta sovrana non ha bisogno di rivolgersi ai mercati di capitali per finanziarsi. Addirittura Warren Mosler nel libro "Le sette innocenti frodi capitali della politica economica" dimostra che uno Stato con moneta sovrana non ha bisogno di emettere titoli di stato per finanziarsi! e infatti l'Argentina ha praticamente azzerato il proprio debito pubblico. Dalla crisi si può uscire rapidamente, le ricette ci sono, informatevi! Il primo passo è: VIA DALL'EURO!!!!!

Federico Mangiantini, Ponte Buggianese (PT) Commentatore certificato 04.02.13 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Beh, un'idea meno campata per aria possiamo farcela usando la rete. Leggete qui
http://www.laprensa.com.ar/396603-Los-numeros-que-definiran-el-ano-2013.note.aspx
Se qualcuno ha altre info di prima mano (non patacche prese per buone) le faccia girare; solo così potremo avvicinarci alla verità.

Giambattista Perasso 04.02.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE!! ATTENZIONE!! UN TROLL DI NOME ALESSANDRO SI È ATTIVATO ALZARE GLI SCUDI SPAZIALI.
QUANDO ERO RAGAZZO QUESTA GENTE VENIVA A PASCOLARE LE PECORE A MILANO, COME È CAMBIATO IL MONDO......

tupacamaru 04.02.13 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Parliamoci chiaramente: i dati economici dell'Argentina sono taroccati.
Tutti i paesi del mondo taroccano sistematicamente i dati sull'inflazione e, in molti casi, anche il pil; è proprio una consuetudine che caratterizza tutti i governi del mondo.
Il fatto che il fmi abbia addirittura censurato tali dati è dovuto non solo al fatto che sono spudoratamente falsi come tanti altri paesi anzi di più, ma dipende dalla politica economica che segue l'Argentina e che sbugiarda con i fatti le ricette demenziali che il fmi propina a tutti i fessi che si presentano cercando aiuti: nessun miracolo in Argentina, solo una piccola e costante crescita e un puntuale saldo dei debiti, ma questo basta a far infuriare il fmi il cui prestigio è pesantemente minato da tali risultati.
L'Argentina che ha dichiarato illegali i derivati rischia di diventare un esempio da seguire per altri paesi e questo per la finanza creativa è inaccettabile.
Dichiarare un'inflazione molto diversa da quella reale è scorretto, in particolare nei confronti degli investitori stranieri, quindi anche se il provvedimento del fmi è anomalo trova un facile sostegno dell'opinione pubblica; inoltre non è possibile definirlo sbagliato ma solo persecutorio.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 04.02.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo,
orgoglioso di leggere sul tuo Blog questo post,
ma per i demoni del FMI
l'Argentina deve essere distrutta
altrimenti il suo esempio si potrebbe propagare,
il neoliberismo non può avere rivali
ma solo nemici morti
.....
........
e sappi che se un giorno il M5S andrà al governo in Italia
questi mostri che hanno in pugno l'Occidente
faranno l'inferno per distruggerci.
Loro non ammettono eccezioni.
Loro sono il Nuovo Ordine Mondiale.

Carlo Pandolfini, Catania Commentatore certificato 04.02.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si Marco Saggio, ma non fai onore alla verità se non dici la parte più importante. L'Argentina si è ripresa abbandonando definitivamente il CAMBIO FISSO COL DOLLARO, questo obbligava il Governo a osservare rigide discipline di bilancio (pareggio/avanzo di bilancio) nel timore di perdere la parità con la divisa nord americana. Così è accaduto che il governo non creava più moneta da spendere nell'economia reale, ma ha favorito la crescita di una bolla formata da debiti, creati dal fabbisogno di denaro, soddisfatto soltanto con l'indebitamento verso i mercati finanziari.
Esattamente come noi siamo messi oggi, adottando l'Euro, non possiamo creare denaro per attuare misure anticicliche, la conseguenza di ciò impone misure di pareggio di bilancio, e la crescita del debito, in quanto il fabbisogno di denaro viene soddisfatto col meccanismo del prestito ottenuto dai mercati finanziari. S'innesca quinti un ciclo recessivo e di progressivo indebitamento che porta inevitabilmente alla catastrofe.
C'È UNA SOLUZIONE SOLTANTO E CONSISTE NEL RECUPERARE AL PIÙ PRESTO POSSIBILE LA NOSTRA SOVRANITÀ MONETARIA. DOPO DI CHE INCOMINCIARE A SPENDERE IL DENARO DI CUI FINALMENTE CI SIAMO RIAPPROPRIATI PER FAR RIPARTIRE L'ECONOMIA E FINANZIARE LA SPESA SOCIALE.

tupacamaru 04.02.13 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Beata l'Argentina che ha un Presidente (eletto dal Popolo ?) che fa gli interessi del Popolo.
Noi invece, guardate cosa abbiamo ......e quando mai con questa gente potremo fare qualcosa di buono ?

Alessandro La Tessa 04.02.13 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Non conosco quali siano i dati effettivi in Argentina, quindi probabilmente la verità è al centro. Quello che mi chiedo è ma quando alla Grecia sono stati falsificati i bilanci da alcune banche Americane come Goldman Sachs, l'FMI dov'era??

gi 04.02.13 21:20| 
 |
Rispondi al commento

La mia Italia è quella vicina al popolo argentino.
Le Malvine sono Argentine e bisogna che argentini ed inglesi risolvano pacificamente questa situazione salvagurdando i giusti diritti degli abitanti di questa parte della Argentina. Stabilito ciò bisogna avere chiaro che se la finabza internazionale piega le sorti dell'economia reale è soltanto a causa dell'egoismo degli individui. E se molti di questi individui egoisti vengono depauperati dei propri risparmi è perché si sono fatti egoisticamente corrompere dalla bramosia di aumentare i propri risparmi. Io mi chiedo se pensano di portarli nell'aldilà. Se invece lo fanno per garantire ai propri cari una vita migliore, dovrebbero prendere in considerazione i valori di Gesù che dice di pensare al tuo prossimo come tuo fratello. Invece gli avari non pensano alla solidarietà con il prossimo, ma al bietto egoismo. E così veniamo depauperati tutti da quelli che hanno il potere e il desiderio di rubare agli altri a termini di legge. Se decidete di mettere in Parlamento delle persone oneste del Movimento5Stelle ricordatevi che poi non dovete contestarle perché rappresentano tutti noi, il popolo. Grillo si meraviglia che ci siano 100 pregiudicati in Parlamento. Io mi meraviglio che in Parlamento ci siano 500 non pregiudicati. Probabilmente perché molti sono troppo bravi per farsi condannare. Non ci credo che sappiano 300000 (trecentomila) Leggi. Non ci credo che siano tutti per la libertà, la giustizia eccetera.

Tian Nicita 04.02.13 21:19| 
 |
Rispondi al commento

L'inflazione in Argentina sarà anche al 2% al mese ma purtroppo è l'unico modo per abbattere il debito pubblico, toccherà tra qualche anno anche a noi, l'importante è fare in modo che le banche rilascino prestiti x mutui ed investimenti piuttosto di speculare virtualmente rubando soldi veri dei depositi, vedi mps

Marco Saggio 04.02.13 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON PREOCCUPATEVI, UN TROLLAZZO MARONIANO, AMANTE DEGLI SPROLOQUI LO TROVERETE SEMPRE SU QUESTO BLOG CHE, COME NOTO, ESSENDO LIBERO, NON FILTRA GLI INTERVENTI PRIMA DI POSTARLI.
È INUTILE CERCARE DI CONVINCERE QUESTA GENTE DI COME REALMENTE STANNO LE COSE, PURTROPPO HANNO TUTTI FATTO I LORO STUDI COME IL GIOVANE BOSSI.
TENTARE DI ARGOMENTARE CON LORO È TEMPO PERSO, MEGLIO INSULTARLI!!!

tupacamaru 04.02.13 21:02| 
 |
Rispondi al commento

E' un pò difficile conoscere bene i dati reali della situazione economica argentina. Ma l'inflazione è, a detta anche di argentini che lavorano in Italia, tanquillamente intorno al 30%. Si tratta di una situazione assolutamente esplosiva. Tutti i contanti che si possiedono oggi, valgono molto meno domani. Una tassa continua su tutta la povera gente. Difficile conoscere bene, ma la CREDIBILITA' INTERNAZIONALE, e la FIDUCIA DEI MERCATI, sono molto degradate. Si opera tutti ormai in economie globalizzate e non si può pensare di riuscire a progredire senza le migliori relazioni internazionali...

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 04.02.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va bene che, come dicono i francesi, tout se tient, sì insomma tutto fa brodo. Tutto fa brodo alla campagna di Grillo contro l'Europa, l'euro, la BCE, il FMI, nella visione autarchica che lo sta rivelando, ma dare spazio a un twitter di una autentica cialtrona come la Cristina Fernandez de Kirchner, mi sembra si voglia raggiungere il punto di non ritorno al buonsenso. E' vero che la metà degli argentini proviene dall'Italia e, considerando che qui nell'ex belpaese abbiamo un altro autentico cialtrone come quello là molto si spiega, però dovrebbe esserci un limite alle idiozie.
P.S. The Economist ha rifiutato di pubblicare i dati economici provenienti dalla sciùra de Kirchner perché giudicati manifestamente taroccati. E questo la sa tutto il mondo, da lunga pezza, tranne qui.

silvano de lazzari (silvano de lazzari, lake como) Commentatore certificato 04.02.13 20:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i Farabutti Manigoldi Internazionali se la pigghieranno 'nto culo.
bravi Argentini, così si fa!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 04.02.13 20:40| 
 |
Rispondi al commento

mis respetos presidente Kirchner! ojalà fueran todoso valientes como usted!

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 04.02.13 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Prima di tutto questo è un post che meritava la pagina centrale, secondo per quanto condivida l'importanza delle donne in politica, vorrei ricordare che la ripresa dell'Argentina s'è avviata ancor prima fosse eletta l'attuale presidente. In ogni caso non dimenticate che esiste anche l'altra faccia della luna, come ad esempio la Thatcher la prima ministra ad aver introdotto in Europa le politiche neoliberiste.
Ciò detto, il segreto della ripresa dell'Argentina, lo dice lo stesso articolo, è l'aver introdotto misure economiche ANTICICLICHE; questo significa che in un momento di recessione il paese latino-americano ha riacquistato la propria SOVRANITÀ MONETARIA per garantirsi autonomia finanziaria da utilizzare nella crescita economica, nella spesa sociale e nella piena occupazione.

tupacamaru 04.02.13 20:26| 
 |
Rispondi al commento

questa è la logica della finanza,vivere alle spalle
degli stati,invogliandoli ad indebitarsi.
la regola economica più semplice da seguire per me è:fare a meno di tutto quello che non puoi permetterti e vivere sereno col poco che hai.

giuseppe t., Bomba Commentatore certificato 04.02.13 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao

A 04.02.13 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Quindi è dimostrato che si può uscire da questa perversa spirale
Per cui togliamoci di dosso i vecchi affaristi della politica e cominciamo a rinascere

Pier Luigi 04.02.13 19:53| 
 |
Rispondi al commento

brava Cristina, anche da noi se il bobbolo avesse maturato una coscienza civile, oggi avremmo il potere in mano alle donne

fracatz 04.02.13 19:47| 
 |
Rispondi al commento

THE MAN WHO SOLD THE WORLD (Nirvana)

We passed upon the stair
We spoke of was and when
Although I wasn't there
He said I was his friend
Which came as a surprise
I spoke into his eyes
I thought you died alone
A long long time ago

Oh no, not me
We never lost control
You're face to face
With The Man Who Sold The World

I laughed and shook his hand
And made my way back home
I searched for form and land
For years and years I roamed
I gazed a gazeless stare
At all the millions here
I must have died alone (Alt: I must have died along)
A long, long time ago


..........................

Bob C., Rieti Commentatore certificato 04.02.13 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Magari l'avessimo noi come Presidente.

salvatore r., favara Commentatore certificato 04.02.13 19:39| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori