Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Senza crescita


tre_carte.jpg
"Il M5S non vuole la crescita o almeno quella che gli altri credono sia crescita
- Costruire opere faraoniche,dannose all'ambiente e dispendiose non è crescita
- L'industrializzazione selvaggia non è crescita
- Abbandonare le campagne e lasciare marcire ruderi non è crescita
- Essere il primo in borsa e l'ultimo a tutelare i suoi lavoratori non è crescita
- Far transitare le merci inutilmente da un paese all'altro quando si potrebbe disporre di quelle in loco non è crescita
- Cementificare senza freno sopratutto quando non c'è richiesta abitativa non è crescita
- Produrre,acquistare e vendere armi non è crescita
- Le ingiustizie sociali e le disparità 'benedette' non rappresentano la crescita
- Lavorare dal mattino alla sera senza il tempo di potersi confrontare con i propri figli non è crescita
- Vivere nell'infelicità e nell'assenza di speranze non è crescita
- Avere più soldi in tasca non significa che sei cresciuto
- Crescere significa avere più rispetto verso te stesso,verso il tuo prossimo e l'ambiente che ti circonda
- Crescere significa arricchire il tuo bagaglio culturale,informativo e sociale
- Crescere significa accettare le disparità si sesso,religione e razza
- Crescere significa prenderti le tue responsabilità insieme a quelle degli altri
- Crescere significa anche saper perdere e rinunciare quando lo fai per il bene comune
- Crescere è la continua ricerca per trovare l'equilibrio tra qualità della vita ed innovazione
- Crescere non è semplice,può essere impegnativo ma non sempre vuol dire distruggere."
bruno pirozzi, napoli

17 Feb 2013, 15:26 | Scrivi | Commenti (83) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Il pulmann e' finito in una scarpata peche' i conducenti erano /grazie a cio'/- intenti /solo/a trarne guadagno -
-esistono due vie strutturali per tentare di porre rimedio,a questi due problemi-
1]Impedire ai conducenti colpevoli di operare in tal senso-[nella fattispecie interdirli dalle pubbliche mansioni]
2]Tirare su il pulmann -Questo e'un compito enorme,di cui si puo' solo dire che va posticipato
alla risoluzione del punto precedente-

Antonio Barbacetto 28.03.13 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo acquisire un pensiero che guardi avanti non dieci o vent'anni ma alle generazioni future. La crescita non può essere infinita, semplicemente perchè le risorse del pianeta sono limitate. Quello che succede è che alcuni stanno meglio perchè (o meglio in quanto che) alcuni stanno peggio. No potrebbe essere altrimenti. Il pianeta su cui viviamo non è infinito e prima o poi si arriva ad esaurire quello che c'è a disposizione. Mi viene in mente un vecchio trattato di biologia, in cui si evidenziava il modo di crescita di una colonia batterica, che si espande fino a consomnare quasi tutte le risorse disponibili e nel faer questo rende l'ambiente in cui vive ostile alla sua stessa sopravvivenza accumulando scorie legate naturalmente alla attività biologica. Alla fine non ci sono più batteri, si sono suicidati facendo diventare il loro abitat sfavorevole. Fare un paragone con cosa stiamo facendo noi uomini al nostro pianeta non mi par fuori luogo, solo che noi abbiamo due vantaggi sui batteri. Uno ci moltiplichiamo un po' più lentamente e due siamo in grado, se vogliamo, di capire dove andremo a finire. E lo sappiamo che non possiamo andare avanti così. Ma facciamo finta di niente perchè noi stiamo bene adesso e il casino toccherà ai nostri figli e ai nostri nipoti, che magari inventeranno qualcosa nel frattempo. Questa non è ignoranza, ma colpevole cecità, tremenda stupidità, orrenda incoscienza. Quando ero bambino nelle prealpi vicino a casa mia c'erano 350 fontane di acqua potabile a cui dissetarsi durante le escursioni. Ne sono rimaste 5.... non perchè non ci siano, ma perchè non sono più potabili. Ci lamentiamo delle frane e delle inondazioni, ma compriamo i prodotti agricoli che potremmo comprare dall'estero perchè costano meno. E intanto non ci sono più contadini, il territorio è allo sfacelo e i soldi li tiriamo fuori per pagare i danni dovuti a questa situazione. Inchiniamoci tutti davanti al dio Mercato, perchè egli è l'unico dio e Monti è il suo profeta.

massimo v., verona Commentatore certificato 26.02.13 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un ex responsabile Fincantieri.
Economia e lavoro: andiamo sul pratico.
Chi crede in una crescita esponenziale infinita in un mondo finito è un pazzo. Oppure è un economista! Parliamo di energia.
Nel Mare del Nord ci sono 80 piattaforme eoliche con produzione di 160 Mw. lorde istantanee.
L'ultima generazione di aereogeneratori (alt. mt. 130-pale diam. 50 mt)produce 3 Mw cadauna.
Proposta:
Fincantieri costruisce le piattaforme galleggianti e Finmeccanica il resto.
Sistemazione in siti:
a) le piattaforme in mare dove si voglia.
b) le colonne fisse in mezzo al corso dei fiumi o
grandi torrenti.
c) insenature strategiche terrene a favore di
vento.
Conclusione:
Si mette in moto un ciclo virtuoso di lavoro, meno cassa int, riscossione tasse, indotto a seguire, ecologico, risparmio bolletta, ecc...

Luciano 24.02.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Mia figlia ha 19 anni e ho visto in lei un entusiasmo ed interesse particolare, riscontrato anche tra i suoi coetanei, per il programma e i principi del movimento 5 Stelle, pur non avendola in alcun modo influenzata...hanno letto il programma e discutono animatamente su questo. Grazie al movimento 5 Stelle, oggi i giovani hanno una seria possibilità di farcela.

Alberto Carbone 23.02.13 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il programma del M5S e mi stavo chiedendo quali interventi si prevedono a tutela dell'ambiente italiano.
Nel programma c'è il capitolo sull'Energia, ma riguardo alla protezione del territorio,
finanziamento ai parchi nazionali/regionali, protezione animali, abolizione caccia, smaltimento rifiuti, ...., non ho trovato nulla. Si parla genericamente di "eliminazione degli inceneritori", forse quelli in previsione di costruzione, ma per quelli funzionanti è un po difficile.
Forse mi è sfuggito qualcosa.
Mi sapete indirizzare sul sito dove si parla di queste tematiche, per favore?
Grazie
Roberto

Roberto Ferrari 19.02.13 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono accostato al Movimento 5 Stelle da quando ho cominciato a seguire Grillo durante i suoi comizi, ho confrontato i suoi programmi con quelli dei suoi avversari ed ho potuto appurare che Grillo risulta l'unico che abita il pianeta terra cioè l'unico che parla dei reali problemi della massa. Mentre qualcuno parla della realizzazione di opere inutili o non prioritarie come il ponte sullo stretto o la tav, in Italia soprattutto al sud, tantissime piccole e medie imprese chiudono senza fare notizia, lasciando senza prospettiva futura tantissimi padri di famiglia. Speriamo che chi ci governera' abbia a cuore i reali problemi del paese ed in questo ritengo che Grillo dimostri di avere le idee molto chiare.

Mario Modica 18.02.13 20:26| 
 |
Rispondi al commento

CODIVIDO QUANTO ESPRESSO DA BRUNO PIROZZI PERCHE' RILANCIA LA SPERANZA PER TUTTI I NOSTRI FIGLI CREANDO PER LORO I PRESUPPOSTI PER UN FUTURO DI UGUAGLIANZA,DI DIGNITA'E DI VERA LIBERTA'.OGGI SIAMO ARRIVATI QUI PERCHE'ABBIAMO PERSO DI VISTA I VERI VALORI DELLA VITA,PRIMO FRA TUTTI L'UMANITA'. FRANCO BERSELLI

FRANCO BERSELLI, FORMIGINE Commentatore certificato 18.02.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Ho deciso di seguire e votare il Movimento quando, su questo blog, lessi che tra i suoi punti cardine c'era la categoria concettuale "decrescita"... felice, diciamolo!

La differenza sostanziale tra il Movimento ed i partiti, sta nel fatto che in tema di economia il primo è portatore di un messggio tanto semplice quanto rivoluzionario: il benessere dei singoli non ha nulla a che fare con la crescita del pil, anzi, sembra proprio che quanto più questo cresca, tanto più i cittadini ci rimettono!
Invece i pecoroni politici, compresi sindacati e giornali, gridano in coro la solita menata: la crescita, la crescita, la crescita...

Insieme alla rivoluzione politica, la democrazia attiva, la rivoluzione economica, ripensare il rapporto tra l'individuo, il tempo, l'"attività" e il "riposo".

Mi auguro che sul blog, dopo le elezioni, trovi ampio spazio il dibattito sul concetto di decrescita e sui modi concreti in cui il sistema possa iniziare a decrescere.

DAGLIE REGA', CHE TRA POCHI GIORNI GLIE FAMO 'N CULO CCOSI'!!!

MK ROMA 18.02.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Bruno sei sempre stato profeta in Patria...

http://youtu.be/ZBmtqoxwqQE

Sortanto settanta commenti??

er fruttarolo Commentatore certificato 18.02.13 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

aaahhh..Draghi..economia reale?nessun miglioramento...ripresa dopo metà anno(ansa)
"L'omino dei 6 mesi"!!!ogni volta che lo intervistanto se ne esce..bello fresco sempre con il solito leitevmotive..."ora è tutto fermo...ma a metà anno ci sarà una ripresina!!!"..così si va di 6 mesi in 6 mesi...poi verso giugno dirà:....l'economia è ferma..ma verso la fine dell'anno si riprenderà!!tiritì...tiritàààà!!!poi quando farà festa e verrà in italia..li riserveremo lo stesso trattamento..vuoi lo stipendio...ripassa fra 6 mesi!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 18.02.13 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Tutti punti condivisibili ma questo proprio non l'ho capito:

Crescere significa accettare le disparità si sesso,religione e razza

Che significa??????

Filopaolo 18.02.13 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Da un video di un soldato americano in Iraq:
"Provo solo vergogna, il razzismo ormai non può più mascherare la realtà della nostra occupazione ancora a lungo. Erano persone, esseri umani. Da allora ho i rimorsi, provo senso di colpa ogni volta che vedo una madre con i suoi figli, come quella che piangeva istericamente gridando che eravamo peggio di Saddam mentre la obbligavamo a lasciare la sua casa. Ci è stato detto che lottavamo contro i terroristi, il vero terrorista ero io ed il vero terrorismo è questa occupazione.
I soldati non ci guadagnano niente con questa occupazione, la maggior parte delle persone che vive negli Usa non guadagna niente da questa occupazione, milioni di persone in questo paese sono senza lavoro, senza assistenza medica e senza educazione e dobbiamo guardare come questo paese butta 450 milioni di dollari al giorno per questa guerra. Cittadini lavoratori e poveri di questo paese inviati ad uccidere cittadini poveri e lavoratori di altri paesi per rendere i ricchi ancora più ricchi. Abbiamo più in comune con il popolo irakeno che con i miliardari che ci inviano alla guerra. Ho buttato per strada famiglie intere in Iraq solo per tornare a casa e trovare famiglie buttate per strada in questo paese con questa tragica ed inutile crisi ipotecaria. Dobbiamo svegliarci e renderci conto che i nostri veri nemici non si trovano in un paese lontano. Il nemico è un sistema che dichiara guerra quanto questa è redditizia, i nemici sono i manager che ci licenziano dal lavoro quando questo licenziamento è redditizio, sono le compagnie assicurative che ci negano l’assistenza medica quando questa non è redditizia, sono le banche che ci espropriano le nostre case quando è redditizio. Il nostro nemico non è a 5000 miglia di distanza, è qui, in casa. Se ci organizziamo e lottiamo insieme come fratelli possiamo fermare questa guerra , possiamo fermare questo governo e creare un mondo migliore."
https://www.youtube.com/watch?v=Par9aCo1bZI&NR=1&feature=endscreen

Riccardo D. Commentatore certificato 18.02.13 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Questo e' l'argomento principe, su cui impostare ogni ragionamento e proposta. Siamo gli unici che pre-vediamo; senza in ipotesi di futuro come puoi scegiere la via?
In tempi normali la buona politica dovrebbe essere cauta e graduale(gradualita' dote fondamentale) ma viviamo tempi normali?

Giancarlo Natta, Torino Commentatore certificato 18.02.13 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Pensare che i cambiamenti climatici e la futura mancanza d'acqua, dovuti alla stupidità dell'uomo, possano modificarsi automaticamente, non è crescita

Giovanni Saverio Cotroneo, Torino Commentatore certificato 18.02.13 16:43| 
 |
Rispondi al commento

A me le aperture domenicali del centro commerciale dove lavoro stanno rovinando la famiglia... I miei bimbi stanno crescendo senza di me, io sto a casa quando mio marito è a lavoro e i bimbi vanno scuola! Non sanno cosa voglia dire pranzare in famiglia durante le feste perché o io non ci sono o mi alzò datavolaper andare a lavoro.
Ringrazio di avere un lavoro, ma il mio lavoro la domenica, non salva la vita a nessuno.

Anonimo 18.02.13 15:24| 
 |
Rispondi al commento

C'è da fare molto anche senza crescita.
Ad esempio una 'grande opera' potrebbe essere la bonifica di tutto ciò che è stato costruito inutilmente. L'occupazione potrebbe trovarsi anche con dei presidi del territorio, là dove era tenuto in ordine da agricoltori e montanari fuggiti a valle, magari per crepare in una fabbrica, di infortunio o solo di lavoro.
Ci sono case vuote e terreni abbandonati. Presidiare sarebbe anche tenere aperti gli empori nei luoghi disagiati, in modo da renderli più vivibili. Magari in passivo, ma col contributo degli ipermercati stessi, che dovrebbero farsene carico, compreso il salario dei commessi-gestori.
Si potrebbero produrre e installare pannelli fotovoltaici ovunque vi sia un tetto, completamente a carico dello stato, o in co-marketing o compartecipazione con privati, a tariffe agevolate.
Meglio spendere in pannelli e in migliaia di posti di lavoro, che in carrozzoni vuoti.
Almeno in energia e altro ci sarebbe un parziale ritorno, e non spese e basta.
et cetera.
Si può non crescere, e perfino decrescere, con discreti vantaggi.
Oppure crescere, ma in direzioni diverse.

inqbo inqbo, BOLOGNA Commentatore certificato 18.02.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento

sembra il discorso di Robert Kennedy:
https://www.youtube.com/watch?v=grJNlxQsqtE...mi piace

Bob Kennedy 18.02.13 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRUNO PIROZZI, fai parte di quelli che ce ne vogliono di più, sei un grande.

Mario Pichetti, Brisighella Commentatore certificato 18.02.13 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Fenomenale sintesi di come dovrebbe essere intesa la crescita. Sarà possibile a condizione che la massa delle persone, ora sudditi e questuanti, si mettano in gioco.

Piergiorgio Comai, Vervò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.02.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

votare sarà pure un diritto,
votare sarà pure un dovere,
MA a questo giro votare è un gran PIACERE !!

.. ci vediamo in parlamento, sarà un piacere ed una goduria vedere la casta che smette di rubare !!

Roberto B. Commentatore certificato 18.02.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Mai come questa volta.....non vedo l'ora di andare a votare...tutto questo schifo stà per finire! Ieri ho ho assistito sulla pagina del tgcom24 ad una cosa che ha dell'incredibile e che forse non accadeva neanche ai tempi del regime fascista, questi signori la libertà di pensiero e di informazione non sanno neanche cosa sia! Abbiamo assistito a migliaia di messaggi censurati...solo perchè veniva espresso un pensiero (non offensivo) ma differente dal pensier di "regime". E poi questi signori vogliono darci lezioni di democrazia?...e il loro leader si permette anche il lusso di dire "Grillo è un pericolo"..?Forza mov.5 stelle!!!!

Cosimo Greco 18.02.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Quante parole vuote di un vero significato reale!

- Opere faraoniche in Italia non se ne sono mai fatte e mai se ne faranno (anche grazie a voi)!
- L'industrializzazione, non solo quella selvaggia, non la vediamo più dagli anni '60 (e mai più la vedremo)!
- Per non abbandonare la campagna bisogna zappare: con le parole non si zappa! Un rudere ristrutturato, per voi, è un bene di lusso!
- Per tutelare i lavoratori serve il lavoro! Tanto! Dappertutto! Diffuso! Così da poterselo scegliere!
- Senza l'industrializzazione in loco le merci vengono da chi le produce!
- La vostra cementificazione non si vede più dagli anni '70 (quando è servita a ciascuno dei padri per farsi una casa): ora, le stesse, ci stanno cadendo addosso!
- Armi? Ditelo ai vostri amici francesi che ammirate tanto!
- Senza un po' di ambizione e voglia di fare si muore tutti!
- Non possono regalarti gli altri quello che non sei capace di conquistarti da solo!
- L'infelicità te la da uno stato parassita che per sua autoconservazione e autofinanziamento, cancella ogni tua libertà con regole ottuse!
- I soldi ... No, ma aiutano parecchio, anche a stare di più con i figli, ad andare a teatro o al museo, a poter studiare ...!
- Crescere significa pensare con la propria testa!
- Crescere significa essere liberi di poter fare!
- Crescere significa ricordarsi chi erano i propri nonni e non dover avere l'approvazione dello stato per professare una religione o essere gay!
- Crescere significa prendersi ognuno le proprie responsabilità individualmente, senza ingerenze dello stato o degli altri!
- Crescere significa non accettare rinunce imposte da altri!
- Crescere significa imparare e imparare a costruire sempre meglio!
- Crescere è naturale, se te lo lasciano fare, e significa spesso distruggere per ricostrure meglio!

Giampiero 18.02.13 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...non mi piace...mi fa straimpazzire....si si si si

diego disanna 18.02.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento

bei discorsi.ma le proposte tangibili,valutabili e giudicabili?io penso voterò per voi.ma va bene distruggere,però avete almeno mezza idea sul costruire?me lo auguro.

fabio valenza 18.02.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo su tutti i punti che riassumo in una parola:Sostenibilita'.Siamo i primi a rendersi conto che il pianeta non è infinito,dobbiamo pensare un futuro diverso e cio' passa per un settore,quello dell'energia,che riserva sorprese inaspettate.Scoprire di essere stato derubato per anni con la gabella benzina non è bello.Hanno cambiato il corso della storia per vampirizzarci meglio,ma è finita.la consapevolezza collettiva aumentera' sempre, finche' internet vivra',e il processo è inarrestabile e irreversibile... :))

Pier luigi Bartoli Miciano 18.02.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente d'accordo con tutti questi obiettivi, pienamente d'accordo con il pensiero del M5S.
Ritengo però che il M5S avrebbe dovuto parlare di più di ciò che sta alla base della possibilità di raggiungere questi obiettivi, di ciò che sta alla base della realizzazione di un futuro migliore, ossia: l'impegno, la passione, il sacrificio, la preparazione, la curiosità, l'approfondimento, il merito, l'intelligenza a servizio del progresso della società e dell'umanità in generale, in altre parole LA RICERCA!!
Chi ci consente di comunicare tramite internet, sky, di scoprire le energie rinnovabili, di tutelare l'ambiente, di progredire come esseri umani, tutelando i diritti e la dignità dell'essere umano?
LA CULUTURA, LA RICERCA!!
Ci sono migliaia di giovani, i nostri migliori cervelli, i nostri giovani migliori
, quelli che hanno scelto un lavoro per passione e non per soldi o per far carriera, che a quello si dedicano senza risparmio di energie, preparandosi e impegnandosi per anni, consentendo alla società di progredire e lavorano all'ombra e nel silenzio.
Nessuno si accorge nenache che esistano, ma sono loro alla base di tutto ciò che proclamate! Parlatene! Perchè alcuni sono dei "giovani" quarantenni, hanno famiglie e fanno fatica a mantenerle, hanno le carriere bloccate da vecchi con un decimo delle loro pubblicazioni, che non si aggiornano più, vecchi in pensione che gli occupano le stanze, gli truccano i concorsi, che li sfruttano e che li rendono frustrati...
Sono i nostri giovani migliori e si vedono trattati peggio dell'ultimo dei managers!
CHE SIANO PREMIATI LA CULTURA, L'IMPEGNO, LA PASSIONE, IL SACRIFICIO, L'INTELLIGENZA AL SERVIZIO DEL BENEE E DEL PROGRESSO!
PREMIAMO I RICERCATORI NON MANAGERS FALLITI, PESO E FALLIMENTO DELLA SOCIETA'!!!

silvia m., padova Commentatore certificato 18.02.13 10:42| 
 |
Rispondi al commento

La crescita è benessere per tutti, nessuno più povero, lavoro per chi vuol lavorare, chi delinque in carcere, ambiente per l'ambiente, giustizia che funziona, sanità per gli ammalati....

Beiamoci pure di cose giuste e scontate,
ma qualche cosa di concreto - su come realizzare l'ovvio - mai vero!

giuseppe damonte 18.02.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento

ho piena fiducia nel movimento 5 stelle,credo proprio che li voterò.

Fabiana Gottarelli 18.02.13 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Una buona notizia per chi si preoccupa che in Parlamento, comunque, non saremo ABBASTANZA per cambiare le cose: saremo in proporzione molti di più degli altri!
E vi spiego perché: i NOSTRI eletti a livello locale lavorano come dei matti, uno vale uno ma là dentro fa per 5 (stelle), provate a pensare a quanto lavoro ha fatto un singolo parlamentare degli altri schieramenti. Io finora ho visto solo alcuni che dettavano le idee e gli altri a fare sì sì con la testa come i vecchi pupazzi che si metttevano sul cruscotto. Improduttivi, inutili, superflui, assenteisti e costosi.
Ma ve lo immaginate 60 cittadini (mi tengo molto bassa) pronti a rivoltare il Parlamento lo scompiglio che possono portare? Là dentro sono già preoccupati, ma non abbastanza!

Telemaco Bernini 18.02.13 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Lo dico e lo ripeto...se il m5s non raggiunge l'obbiettivo...ci ritroveremo in mano ad un Monti bis "mascherato"...chissà quanti incontri alla "zitta" hanno fatto!..anzi ormai è chiaro..il PD potrebbe ricorrere all'appoggio esterno della Lista di Monti...e sarà così!.
Hanno fatto le primarie per "infinocchiare" la gente per guadagnare tempo..ed evitare scollamenti con SEL...e teneri unito il PD..il quale, se avesse dovuto dire subito che si alleava con Monti..sarebbe imploso..!!
A questo punto il Sig Vendola..avrebbe dovuto riunire il suo partito e prendere posizione..invece continua a "cazzeggiare".....
roba da matti..!!

Enimia Sorgon 18.02.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento

IO NON CI CREDO.
Saremmo in parlamento, il "nostro" simbolo è già stato usato in Sicilia.
Bisogna raccogliere più denaro perchè forse spese non prevviste serviranno per bastonare Foti

Sireno Peiti 18.02.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Come mai in Sardegna le strade sono in buonissime condizioni, anche in campagna? Non sarà mica perché i mafiosi li prendono a randellate già a quattro miglia dalla costa? E in Europa? Solo da noi l'asfalto dura sei mesi. Che sfiga.

Ercole Lorenzone 18.02.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Dal Woshington post!!!


http://www.washingtonpost.com/world/europe/sting-operations-reveal-mafia-involvement-in-renewable-energy/2013/01/22/67388504-5f39-11e2-9dc9-bca76dd777b8_story.html


PALERMO, Italy ? Inside a midnight-blue BMW, a Sicilian entrepreneur delivered his pitch to the accused mafia boss. A new business was blowing into Italy that could spin wind and sunlight into gold, ensuring the future of the Earth as well as the Cosa Nostra: renewable energy.


continua....

Costanza Cornero 18.02.13 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Sostegno a riforme che portino alla crescita economica.
Può convivere la crescita economica con l' austerità? Sembra proprio di no ; le riforme di austerità portano il paese a decrescere, essa è controproducente nei confronti della crescita economica. La politica doveva agire sulle leve degli sprechi, della corruzione, dell'evasione fiscale, dei tagli ai costi della politica (doppi vitalizi,auto blu). Si è accanita invece contro il mondo del lavoro rendendo incerti i rapporti di prestazione, rendendo inconsistente la previdenza e allontanata nel tempo. Vero che la vita media si è allungata, ma è anche vero che gli ultimi dieci anni vengono vissuti con gravi patologie. I rapporti con la finanza invece restano griffati ; la politica rimane succube di chi gestisce denaro e che usa troppi trucchi per spolpare la parte sana dell'economia, tanto da arrivare a girare 1600 Miliardi della UE per salvarne la macchina infernale (costruita su mutui sub-prime e derivati, mostri divora liquidità). Ora servono fatti perché se andiamo avanti così resteremo soffocati.

Marcella Rio 18.02.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che nessuno parli dell'Islanda , e di come è uscita dalla crisi? Guardate questo video...
http://youtu.be/lngt5kVD4PA

Seguiamo l'esempio...

Daniela De Rosa 18.02.13 09:10| 
 |
Rispondi al commento

è tutto vero e tutto giusto , ma non dimentichiamo che un uomo ha bisogno di lavorare non solo per i soldi ma per la sua gratificazione personale , non per le economie consomustiche ma per dare un senso alla sua esistenza per poter costruire qualcosa di sano e duraturo , per dare un futuro ai propri figli , un futuro dignitoso.
il grave errore della politica è stato quello di essere al servizio delle logiche perverse delle economie malate, fatte di delocalizzazioni e finanza creativa , abbiamo perso le filiere produttive , abbiamo perso posti di lavoro e non sappiamo nemmeno più se quello che consumiamo e fatto qui o in un paese dove l'inquinamento e il lavoro minorile sono la quotidianità !

roberto belloli, busto arsizio (VA) Commentatore certificato 18.02.13 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Grazzie Bru!!
So' cresciuto d'artri tre centimetri...già ero un metro e ottantasei...

Ciao!!

er fruttarolo Commentatore certificato 18.02.13 08:27| 
 |
Rispondi al commento

In Italia i sondaggi sono vietati nel periodo elettorale, ma se il sondaggio viene fatto da un istituto estero può essere pubblicato, almeno parzialmente.

http://24italia.it/completa.php?titulo=6552

24italia.it non rivela il risultato complessivo del sondaggio, ma fa trapelare un’unica informazione: secondo la ricerca effettuata dall’istituto estero il MoVimento 5 Stelle sarebbe nettamente il primo partito in Italia con il 42% delle preferenze, seguito a lunga distanza da tutti gli altri, PD compreso.

esistono diversi criteri per effettuare i sondaggi :
In Italia viene privilegiato il sistema C.A.T.I. ovvero quello di sondaggi effettuati attraverso interviste telefoniche ai numeri fissi.
All’estero invece viene privilegiato molto spesso il C.A.W.I. ovvero una rilevazione fatta attraverso interviste sul web.
Questo potrebbe, in parte, spiegare il risultato del sondaggio. Che il MoVimento 5 Stelle sia nettamente il primo partito in Italia tra gli utenti di Internet non è affatto sorprendente.


Tra il 18% assegnato dai sondaggi italiani e il 42% assegnato da quello estero, forse la verità starà nel mezzo. Certo, se il M5S fosse piazzato effettivamente intorno al 30% si spiegherebbero molte cose, tra cui gli attacchi bipartisan degli ultimi giorni nei confronti di Grillo, sia da parte di Bersani che di Berlusconi.

Un risultato intorno al 30% aprirebbe al MoVimento 5 Stelle le porte della maggioranza alla Camera e, chissà, forse anche al Senato… ancora una settimana e scopriremo la realtà.

Roberto B. Commentatore certificato 18.02.13 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Basta con il Quirinale come residenza del presidente della repubblica, trasformiamolo nel più bel museo del mondo, risparmiamo 250mln/anno e ci guadagnamo pure. Basta sprechi!!!

Vittorio Baroffio 18.02.13 04:09| 
 |
Rispondi al commento

A parte il prendersi le responsabilità degli altri ed accettare le differenze razziali, sono daccordo

Vittorio R 18.02.13 00:59| 
 |
Rispondi al commento

condivido tutto quello che è stato scritto sulla vera crescita. Sono parole semplici, chiare piene di saggezza e buon senso. Qui in Italia da tanti,troppi anni ci mancavano queste parole, e il divario fra i politici, lo stato e la gente comune era immenso, direi incolmabile. Ci voleva il movimento 5 stelle per riportare un po' di speranza e di voglia di fare, di impegnarsi nella gente.Credo che la maggioranza degli italiani questo lo abbia compreso o stia per comprenderlo.D'altra parte quando si è toccato il fondo non resta che risalire...e risaliremo.!!! AGGIUNGO ANCHE QUESTO: QUESTE BELLE PAROLE SULLA CRESCITA ANDREBBERO PORTATE NELLE SCUOLE,PER EDUCARE I GIOVANISSIMI E DAR LORO PIù CONSAPEVOLEZZA. sONO PAROLE CHE NON HANNO UN COLORE, SEMMAI HANNO IL COLORE DEL CELLOPHANE,IL COLORE DELLA TRASPARENZA E DELLA SEMPLICITà DELL'ACQUA.

mary puccini, pisa Commentatore certificato 18.02.13 00:42| 
 |
Rispondi al commento

È proprio così che funziona la politica italiana

Giovanni Russo 18.02.13 00:11| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE--Ti seguo da tanto tempo,da quando lavoravi nello spettacolo. Posso dire di essere un tuo fan, ti lascio questo mio piccolo pensiero:

-VAI IN TV, A PARLARE DEL MOVIMENTO 5 STELLE...VANNO BENISSIMO LE PIAZZE, FIUMI DI FOLLA IN ITALIA, MA, SECONDO ME, PER DARE L'ULTIMO,DEFINITIVO COLPO MORTALE ALLA PARTITOCRAZIA, E' RACCONTARE LO SCANDALO"MONTE FIASCHI.."IN TV. O DA SOLO, O CON GLI ALTRI..PARTITI..MA VACCI...

Cosi' anche i media si accorgeranno di te..

E' solo un consiglio, naturalmente...comunque continua cosi'...forza Beppe...ciao Jonny...

GIOVANNI FALCHI 17.02.13 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Quoto tutto, e con menzione speciale:

"Lavorare dal mattino alla sera senza il tempo di potersi confrontare con i propri figli non è crescita".

Banchieri, politici e sedicenti economisti non fanno che parlare e parlare di crescita, e io mi chiedo se questa "terapia" non sia ormai obsoleta.

Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 17.02.13 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo il tuo post Bruno! Condivido tutto. E' entusiasmante trovare quante persone stanno portando avanti questo nuovo modo di desiderare e volere una nuova società umana!

Claudio ., Verona Commentatore certificato 17.02.13 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Il pil non misura la crescita ma appunto il prodotto interno lordo che evidentemente è solo un misuratore economico.

http://it.wikipedia.org/wiki/Prodotto_interno_lordo#Principali_obiezioni_al_PIL_ed_alternative

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 17.02.13 21:25| 
 |
Rispondi al commento

caro , Beppe , bisogna, già pensare a delle personalità disponibili a contribuire nella buona riuscita a governare bene (per non fallire . .) , questo paese , in quanto , ho un presentimento di vittoria . mi permetto di consigliarti qualche nome , 5 per li momento : Dario Fo alla cultura , Tito Boeri all'economia , Ingroia (utopia ? . .) agli interni oppure alla giustizia , Ignazio Marino (utopia ? . .) alla sanità ,Emma Bonino agli esteri (utopia ? . .)Rubbia all'ambiente , può sembrare assurdo ma sarebbe una "rivoluzione culturale" , attingere da altre forze politiche ,sarebbe un modo per disporre delle migliori energie e competenze e servirebbe a capire ,chi ha il vero senso dello stato . . . ho deciso ,di sostenere il movimento 5 stelle (sono un ex elettore PD). Mi piacerebbe sapere quali sarebbero (in caso di vittoria) i nomi degli eventuali ministri e i loro profili personali , grazie . SAVINO da MIlano
P.S. appena mi vengono in mente altri nomi ,da suggerire ,te li comunicherò

savino strippoli 17.02.13 20:50| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE Staff! :-)

Stefania Verusio, Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.13 20:49| 
 |
Rispondi al commento

LA CONNESSIONE DIRETTA CON IL DIVINO …
“La prosperità umana fiorisce con i doni della natura e non con grandi imprese industriali. Le gigantesche imprese industriali sono il frutto di una civiltà senza Dio, e causano la distruzione dei nobili obiettivi della vita umana. Più incrementiamo tali industrie piene di disturbi, per strappare in questo mondo l’ energia vitale dell’ essere umano, più la gente in generale sarà insoddisfatta, anche se pochi possono vivere fastosamente sfruttando gli altri”.
“Se dipendiamo dalla creazione di Dio, non ci sarà alcuna scarsità, ma solo ananda, felicità. La creazione di Dio fornisce sufficienti cereali ed erbe, e mentre Noi mangiamo i cereali e i frutti, gli animali come le mucche mangeranno l’ erba. I buoi ci aiuteranno a produrre i cereali, ed essi saranno soddisfatti con poco, quel poco che getteremmo via. Se noi mangiamo la frutta e buttiamo la buccia, gli animali saranno soddisfatti con la buccia. In questo modo con Krishna al centro, ci può essere piena cooperazione fra gli alberi, gli animali, gli esseri umani e tutti gli esseri viventi. Questa è la civiltà Vedica, una civiltà di coscienza di Krishna”.
“Secondo il piano di Dio, è possibile avere cereali, latte, frutta e vegetali a sufficienza, e la chiara acqua dei fiumi. Però adesso ho visto, viaggiando in Europa, Russia e America, che tutti i fiumi sono diventati inquinati. La natura fa in modo che l’ acqua degli oceani sia chiara come un cristallo, e questa stessa acqua viene trasferita ai fiumi, ma senza sale, in modo che dai fiumi si possa prendere della buona acqua. Questo è il funzionamento della natura, e il funzionamento della natura è organizzato da Krishna”.
SWAMI SRILA PRABHUPADA

Lux Luci 17.02.13 19:26| 
 |
Rispondi al commento

rispondo ad ambiente bruno pirozzi: d'accordo al 100% su tutto in pratica, ma switch come? se non bloccando per legge gli aumenti delle materie prime alimentari e combustibili e gli stipendi a un massimo di ...7/8000,00 eu? che succederebbe? niente se non che farebbe i soldi chi vende quello che serve di più, che chi h aguadagnato abbastanza troppo non morirebbe di tristezza, che da un giorno all'altro lo stato costerebbe MOLTO meno che ci sarebbe finalmente disponibilità concreta di realizzare democraticamente quello che I CITTADINI ben sanno che serve di più proteggere attivamente la nostra terra fatta anche di mare e cielo, la ricerca scientifica di base per conoscere meglio la vita e costruire il futuro e magari anche riprendersi qualche primato insieme alla nostra dignità- e tutto quello che dicevi tu verrebbe di conseguenza.......

michela anderson 17.02.13 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Il Movimento porti alle estreme, coraggiose conseguenze quanto di giusto viene qui scritto: "Produrre,acquistare e vendere armi non è crescita". Crescita è più servizio civile, più cooperazione internazionale, più educazione alla pace nelle scuole, e lo sviluppo e organizzazione di una difesa del Paese che sia anche NON-Armata. Ma c'è molto da fare, affinché la gente - anche pro-Movimento - capisca questo. Non è facile uscire da una cultura così tanto impregnata di violenza.. Proviamoci, con ogni sforzo: Ri-convertiamoci! Facciamo insieme questo 'scatto evolutivo' decisivo, che sarebbe in grado di farci davvero 'crescere' tutti!

maurizio burcini 17.02.13 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante! Ma se continuamo a chiedere prestiti alle banche e non creiamo una nuova moneta a credito e non a debito non cresceremo mai ugualmente!

Luigi Chiappini 17.02.13 18:26| 
 |
Rispondi al commento

aggiungo: obbligare ad andare in pensione oltre i 65 (70 secondo i nuovi proclami del morto col loden) solo perchè l'età media si alza senza la possibilità di riposarsi per quei pochi anni che ti restano (che forse vivrai anche male a causa delle malattie) e senza dare la chanche a chi è giovane di rimpiazzarti e di avere un futuro, al solo sccopo di non gravare sull'inps o simili perchè spolpati e depauperati dalle pensioni di Amato e simili, anche questo non è crescita. Pensione al max a 60 anni o 35 di contributi e poi largo ai giovani più motivati e forti fisicamente e psicologicamente !

Max Teramo 17.02.13 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi, non è Grillo a compromettere la democrazia, sei tu e i tuoi amici mafiosi, ad averla già uccisa.

Gianluca S. 17.02.13 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo. Ma anche calpestare tutto quello che c'è, radere al suolo anzichè migliorare l'esistente è sbagliato! Equitalia lavora per incassare soldi che vanno allo Stato, cioè a tutti noi. E chi si fa un culo così, ogni giorno, avendo tutti contro, per sentirsi continuamente dare addosso da persone che vengono fomentate con argomentazioni sommarie da destra e da sinistra, senza che nessuna abbia il coraggio di dire che Equitalia, come i Carabinieri o la Polizia, fanno bene il loro lavoro quando svolgono i compiti loro assegnati fino in fondo e che uno Stato che funzioni ha bisogno anche di chi deve fare il lavoro "sporco", magari con l'appoggio incondizionato di tutti i cittadini onesti!
Prendersela con chi applica le leggi usando Equitalia come uno scudo è becero populismo. Se M5s fosse più cauto nel dare addosso a tutto e tutti come un bulldozer impazzito, potrebbe sicuramente ricevere l'appoggio di molti più cittadini esausti di questa Italia corrotta e malata!

Massimo Falda 17.02.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustissimo. E' il modello corrente che è rottamare. Si deve proprio cambiare strada, questa non porta da nessuna parte.

Alessio.Palma .70 Commentatore certificato 17.02.13 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao grillo vedo che sei uscito da genova e adesso diventerai internazionale,vedo che dici cose giuste, se avrai potere ricordati degli Edeniti una religione genuina,senza fondi cassa,senza nulla.Purtroppo le case farmaceutiche, non ultima la chiesa, ci nascondono e fanno sparire dalle pagine le persone interessate a questa religione, persone che non possono commentare e nè interagire con me che sono il fondatore, questo perchè si guarisce da molte malattie,diciamo che questa religione è come le 5 stelle nei confronti degli altri partiti. Ciao, se riesci ad entrare siamo su fb e su twitter dove ti ho già dato la mia amicizia,ah non dimenticarti, quando sei in parlamento, di legalizzare le droghe leggere così avrai una bella fetta di persone che ti seguiranno, oltre a quelle che hai già !
profeta Azaria.

Azaria profeta 17.02.13 17:12| 
 |
Rispondi al commento

il video di Dario Catania, - il realizzatore- è quello pubblicato sul canale de movimento, Mario Ostia lo ha solo duplicato, fate girare questo http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=eoXG3UvDqwQ

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.13 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Un grande post che dovrebbe rappresentare i valori di orientamento del M5S.
Questa è la cultura che andrebbe diffusa a livello planetario ma per ora accontentiamoci di diffonderla in Italia. La gente ci seguirà.
Oltre a queste belle parole però dobbiamo anche pensare a come costruire il modello economico finanziario per sostenerle dati i vincoli del debito pubblico italiano, altrimenti come al solito siamo visti come idealisti senza concretezza.

Luca Veronese 17.02.13 17:11| 
 |
Rispondi al commento

dai beppe mandali tutti a lavorare in campagna,li si che c'e' tanto bisogno di braccia......

tiziano ranieri (castro), phuket Commentatore certificato 17.02.13 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ma Nel Cuore del Programma 5 Stelle C'è L'Idea Che Risolverà Il Problema Della Curruzione Politica

http://commentandolestelle.blogspot.it/2013/02/monti-denuncia-una-nuova-tangentopoli.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 17.02.13 17:00| 
 |
Rispondi al commento

...quoto!

yujiza inesilio Commentatore certificato 17.02.13 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Rubbia,Rubbia,perchè insisti coi tuoi calcoli di impatto ambientale riguardanti il solare cilindrico parabolico a fuoco lineare.La dicitura solare termodinamico a concentrazione è generica,tutto il solare è termodinamico a concentrazione,anche il fotovoltaico.Io dico,e dovresti dirlo anche tu,che se tutti i tetti di ROMA,ma anche quelli di MILANO,PARIGI ecc.,avessero uno specchio cilindrico a generatrice parabolica,qualche serbatoio termico qua e la,i GENOVESI non pagherebbero piu il riscaldamenti,la luce e anche l'acqua potabile.Naturalmente ci vuole il ciclo di Rankino.Rubbia ricordati che tu hai inventato l'acqua calda a tua insaputa.Non hai inventato la miscela di sali per aumentare la temperatura del fluido vettore.L'invenzione del solare cilindrico parabolico a fuoco lineare,che chiamermo per sintesi SCPFL,prevedeva come fluido vettore l'acqua di mare,che è una soluzione acquosa di sali,la macchina funziona anche senza la miscela di sali tua e di enea.Per fare l'acqua potabile con una pentola di acqua di mare che bolle,basta un codensatore,ovvero il coperchio della pentola,come sapeva anche mia nonna.Un giorno diro' la mia sulle cantonate del cern di Ginvra.Certo che il Nobel dovevano dartelo per l'invenzione dell'acqua calda che tu hai fatto atua insaputa,risolve la fame nel mondo,l'acqua,la produzione di idrogeno,che servira' a far funzionare la centrale se non ci sara'sole per lungo tempo.Non serve il gas fossile a ciclo combinato,hai preso un altra cantonata.Lascia perdere gli studi sul big bang,su quel busone di Higgs,sono insignificanti rispetto al SCPFL.Ricordati Rubbia,che se mia nonna avesse avuto i cingoli sarebbe stata un caterpillar.Dimenticavo,sotto SCPFL ci si puo' coltivare.Attendiamo smentite,se non ci saranno cominciate a piantare il desrto del sahara,la tecologia SCPFL è GRATIS.

casolari marco 17.02.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

bellissime parole, veramente commoventi ed assoluta
mente condivisibili ma siamo sicuri che la gente
capisca che bisogna privilegiare il bene comune
piuttosto che salvaguardare il proprio piccolo orti-
cello? Non ci rendiamo conto che siamo solo un ammasso d'egoismo e per questo egoismo abbiamo
ridotto così il nostro mondo? fino a che il denaro
sarà considerato solo il fine e non un mezzo non
riusciremo a crescere.

antonella b., Cremona Commentatore certificato 17.02.13 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Questo riuscire a andare contro il modello di crescita che ci spacciano come unico e inevitabile, è proprio ciò che potrebbe accadere, se - come pare - avremo in Parlamento una presenza di tutto rilievo.

Esclusa la possibilità di andare al governo attraverso alleanze che snatuerebbero tutto quello che si è fatto finora (e con tutto l'ottimismo possibile, arrivare alla maggioranza assoluta mi sembra un miraggio), una cospicua presenza del M5S potrebbe bloccare la maggioranza delle decisioni che i Partiti contano di prendere: che è quello che giustamente ha paventato ieri Berlusconi.

Non so se poi si andrebbe alle elezioni dopo sei mesi (e, conoscendo come "ragiona" la maggior parte degli italiani, non è detto che in questo caso saremmo premiati): ma certo che questo potrebbe far saltare il banco, anche nei rapporti con l'Europa.

Alberto Rizzi Commentatore certificato 17.02.13 16:39| 
 |
Rispondi al commento

spot!

http://www.youtube.com/watch?v=_PoVMv5OHr8&feature=share&list=UUSDjjWhedoasSoae5hSMnzg

Gianni Ventola Danese, Roma Commentatore certificato 17.02.13 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Grazie.

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante...post bellissimo!

Elia DeStefani Commentatore certificato 17.02.13 16:13| 
 |
Rispondi al commento

infatti la crescita intesa se non è equilibrata non porta benessere, anzi porta più problemi che altro

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 17.02.13 16:10| 
 |
Rispondi al commento

"Crescita" dovrebbe semplicemente significare essere intelligenti. Ciò di cui si ha bisogno è semplicemente di intelligenza.

Intelligenza e "potere", intelligenza e "personalismi" non possono coesistere. Non si può essere "intelligenti" e al contempo prevaricare qualcun altro.

Non si può essere intelligenti e perseverare con uno stile di vita che sta ammazzando il pianeta e creando dei drammi sociali.

Non si può essere intelligenti e continuare a delegare il nostro futuro e quello delle future generazioni a una cricca di sciacalli che insegnano ad essere sciacalli e che fanno dello sciacallaggio uno "stile di vita", un qualcosa di "trendy"... non è intelligente...

Non è intelligente creare dei "casi umani" per poi farci sopra dei talk show e lucrarci due volte... questo è "perverso", non è intelligente...

Non è intelligente lasciare due generazioni allo sbando senza alcuna prospettiva di vita...

E' intelligente mandare gli incompetenti a casa.

Oggi è intelligente dire Basta!

E' intelligente vedere che non c'è più spazio nè tempo per delle cazzate, non c'è più spazio per i giochini di potere. E' intelligente e vitale riprenderci individualmente la nostra dignità e non acconsentire più che ce la portino via.

Antonio De Angelis 17.02.13 16:06| 
 |
Rispondi al commento

PROGETTO DI USCITA DALLA CRISI E RILANCIO SVILUPPO COMPETITIVO.

SOLUZIONE STRATEGICA ED OPERATIVA.

1)
SOLUZIONE PRIMARIA, IMMEDIATA.
RICETTA.
A) Imporre alle banche il prestito alle micro e piccole aziende (che costituiscono l'80% del tessuto produttivo italiano), dando loro comunque un bel fondo di garanzia del 50%.
Una cosa simile a quella che ha fatto Cameron in Inghilterra qualche hanno fa, e che si sta apprestando a fare mettendo sul piatto altri 170mld.
Ovvero diamo ad alcune banche, possibilmente un pool di banche territoriali "pulite" selezionate, che aderiscono (e notare bene guadagnano anche i favori di immagine dal valore inestimabile, oltre a nuovi clienti, che è il loro business, giusto?), un fondo di garanzia del 50%, per il prestito alle micro e piccole imprese ed alle start up.
la cifra?
Lo stato Italiano mette 50 mld a garanzia del prestito di 100 mld di euro alle micro, piccole e start up.
Con una media di prestito di 200mila euro, che è la tara operativa tipica di una azienda micro, piccola e start up, RIPARTONO, O PARTONO, 500mila aziende.
B) Inoltre creazione di una banca di stato deputata a questo, con una dotazione di 100mld
per il prestito ad altre 500mila aziende.
Nascono e rinascono 1 milione di micro e piccole imprese, che coinvolgerà un indotto stimabile di una media di 2 operatori ad azienda, altri 2milioni di individui.
Parliamo dunque di 3 milioni di soggetti coinvolti.
SERVONO DUNQUE 150 MILIARDI DI EURO.

COPERTURA ECONOMICO-FINANZIARIA

TASSE DOVUTE SLOT MACHINE: RECUPERO IMMEDIATO FORZOSO,
98 MLD

SCUDO FISCALE.
Sui capitali rientrati scudati,
ULTERIORE 40% DA VERSARE OBBLIGATORIAMENTE
40 MLD

CONDONO EQUITALIA PER TUTTI (e poi chiusura).
I contribuenti non in regola potranno condonare il debito, pagando un 25% ( e chiusura defintiva dell'ente, con futuro risparmio di costi strutturali).
IPOTESI su 30 milioni famiglie, ipotesi media 2000 euro di debito, con 500 euro, ti togli anche questo peso.
15 MLD
Eccoli i 153 MLD !

Leon Jake 17.02.13 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Il problema di un piano per l'economia si potrebbe presentare visto che le altre forze politiche potrebbero squagliarsi in poco tempo.
Berlusconi rischia di finire ammazzato dalla CIA o dagli altri servizi occidentali, visto il terrore che hanno che torni al governo (un modo divertente ed utile per eliminarlo potrebbe essere consegnarlo ad Al Quaeda, in fondo Ruby era una minorenne musulmana), Monti ha i voti dei club Rotary ed il PD potrebbe saltare sull'MPS e sui 200 milioni di debiti DS con le Banche (nonostante le cartolarizzazioni di papà Geronzi).
Rimane per governare solo il M5S.

mario genovesi 17.02.13 15:56| 
 |
Rispondi al commento

PER FAVORE NON SO PIU' COSA FARE PER COMUNICARE CON VOI.. se non si conosce la legge elettorale NON AVRETE IDEA DI CAPIRE DI COSA PARLATE.. non serve a niente TUTTO quello che facciano.. MATTEO PER FAVORE!!! bisogna leggerlo in diretta!! E' IMPORTANTISSIMO PER TUTTI NOI!! LEGGETE PER CAPIRE TUTTO CARI AMICI VI SPIEGO COME FUNZIONA IL SISTEMA A CAUSA DELLA LEGGE ELETTORALE.. VI MOSTRO COSA E' IL DIVIDE ET IMPERA.. vi farò capire come SARA' COMPLETAMENTE INUTILE ANDARE ALL'OPPOSIZIONE.. l'unica arma è GOVERNARE.. LEGGETE TUTTI! FIDATEVI DI ME.. FIDATEVI. questa è la mia parte di lavoro per voi.. www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=465408523514843&id=254249444697944

Francesco Pacelli 17.02.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento

è così naturale ,e' un piacere condividere questi pensieri,sono dentro di noi da sempre,sono idee universali,dobbiamo soltanto applicarle a questa società corrotta dai soliti Merdusconi Mersani Bonti.

Roberto Rosati 17.02.13 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Partito-razia addio.
Via i vecchi software a pagamento dalle istituzioni.
Vota open source. :-)
WMV5*

WMV5* 17.02.13 15:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori