Circonvenzione di elettore

Magritte_La_Valse.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Magritte - La Valse Hésitation

Se è chiaro, anche al sentire comune, cosa si intende per circonvenzione di incapace, dal vocabolario Zingarelli della lingua italiana: "induzione di persona minore o inferma o psichicamente deficiente a compiere un atto giuridico dannoso per lei o altri al fine di trarne un profitto per sé o altri", non è ancora percepito il significato di "circonvenzione di elettore". Si tratta di una pratica molto comune nel Parlamento Italiano, adottata da voltagabbana, opportunisti, corruttibili, cambiacasacca.
L'elettore, al momento del voto, crede in buona fede alle dichiarazioni di Tizio o Caio, di Scilipoti o De Gregorio. Lo sceglie per la linea politica espressa dal suo partito e per il programma. Gli affida un mandato di un lustro, un tempo lunghissimo, per rappresentarlo in Parlamento e per attuare i punti del programma. Gli paga lo stipendio attraverso le sue tasse perché mantenga le sue promesse. Il voto è un contratto tra elettore ed eletto ed è più importante di un contratto commerciale, riguarda infatti la gestione dello Stato. Se chi disattende un contratto commerciale può essere denunciato, chi ignora un contratto elettorale non rischia nulla, anzi di solito ci guadagna. E' ritenuto del tutto legittimo il cambio in corsa di idee, opinioni, partiti. Si può passare dalla destra alla sinistra, dal centro al gruppo misto, si può votare una legge contraria al programma. Insomma, dopo il voto il cittadino può essere gabbato a termini di Costituzione. L'articolo 67 della Costituzione della Repubblica italiana recita: "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato". Questo consente la libertà più assoluta ai parlamentari che non sono vincolati né verso il partito in cui si sono candidati, né verso il programma elettorale, né verso gli elettori. Insomma, l'eletto può fare, usando un eufemismo, il cazzo che gli pare senza rispondere a nessuno. Per cinque anni il parlamentare vive così in un Eden, in un mondo a parte senza obblighi, senza vincoli, senza dover rispettare gli impegni, impegni del resto liberamente sottoscritti per farsi votare, nessuno lo ha costretto con una pistola alla tempia a farsi inserire nelle liste elettorali. La circonvenzione di elettore è così praticata da essere diventata scontata, legittima, la norma. Non dà più scandalo. Viene concesso al parlamentare libertà preventiva di menzogna, può mentire al suo elettore, al suo datore di lavoro, senza alcuna conseguenza invece di essere perseguito penalmente e cacciato a calci dalla Camera e dal Senato.

Potrebbero interessarti questi post:

I partiti "copia e incolla"
Colpo di Stato all'italiana
Un uomo di parola

lasettimanabanner.jpg

Postato il 3 Marzo 2013 alle 14:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (5999) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: articolo 67, Costituzione, deputato, elezioni, Parlamento, senatore, vincolo di mandato

Commenti piu' votati


Calmi tutti! Non si tocchi il principio dell'assenza di vincolo di mandato. E' uno dei capisaldi della democrazia. In italia viene eletto il parlamentare (porcellum permettendo) non ci posso essere meccanismi o sovrastruttore che costringano un parlamentare a votare in un senso o nell'altro, altrimenti è un attimo e ci si ritrova in una dittatura.

Michele Dicosola, Triggiano (BA) Commentatore certificato 03.03.13 15:15| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 271)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma insomma qual'è la democrazia di questo blog? Sinora mi ero sempre firmato con nome e cognome, scrivo da poco sul blog perchè alle ultime elezioni ho votato M5S. NON la penso come Grillo e devo tutte le volte leggere che sono un troll, che sono un infiltrato ed altre stronzate del genere? Ma voi grillini credete di essere veramente 9 milioni oppure i nove milioni di voti li avete presi anche da uno come me? Allora se volete discutere (e ribadisco discutere) sappiate che non è detto che tutti DEBBANO pensarla come Grillo. Io non la penso come Grillo ma credo di poter avere diritto ad esprimere le mie idee senza che siano liquidate da una sfilza di che cazzo vuoi e vai a fare il coglione da un'altra parte. Sennò cantatevela e suonatevela fra di voi a furia di quanto sei bravo e quanto sei bello e quanto sei onesto e quanto sei duro e puro. Così non vi accorgerete neanche di quanta gente c'è che con voi vorrebbe dialogare e costruire, ma non può perchè voi avete il "VERBO", e quello non si può e non si deve discutere

Giannicola D., Torino Commentatore certificato 03.03.13 16:14| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 256)
 |
Rispondi al commento
Discussione

perché la riunione di oggi a Roma dove si incontrano deputati e senatori neo-eletti non è in diretta su internet.....e sarà in streaming la riunione di domani dove si incontreranno i parlamentari 5 stelle con Grillo e Casaleggio?

Fernanda Massa, Brena Alta Commentatore certificato 03.03.13 15:39| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 148)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non bisogna confondere il caso De Gregorio, quella si chiama corruzione e va perseguita penalmente, il mandato del parlamentare però deve essere libero.

Gabriele Valerio 03.03.13 15:20| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 138)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io come Matteo Tarantini invoco il diritto di esprimere qui la propria opinione senza tema di essere offesi o trattati da stupidi.
Democrazia a tutti i livelli, non solo a Roma, ma persino nel blog.
E' pretendere troppo?

renato vicenza 03.03.13 15:11| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 135)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quindi ora Grillo vuole anche cambiare la constituzione (per ora, poi tocca anche ai dieci comandamenti e poi al terzo principio della termodinamica). Il motivo? Perche' ha paura che i neo-eletti non seguano la sua linea. Forse dell'articolo 67 se ne accorto solo ora, o qualcuno glielo ha fatto notare, e non accetta che gli eletti non abbiano nessun obbligo legale di seguire la sua linea. Se veramente tenesse alla trasparenza verso gli elettori farebbe la convention degli eletti su internet. O mi sbaglio?

Marco Marcon, Perth Commentatore certificato 03.03.13 16:03| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 132)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma fateme capì se tutti devono seguire la linea del partito (o Movimento) a che serve che ci siano 50 persone. Ne basterebbe una...

Forse mi è sfuggito qualcosa...

David Carrus 03.03.13 15:32| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 128)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inizio a pensare che i veri “infiltrati” siano i duri e puri che spingono Beppe all’immobilismo, tanto è lapalissiano che un simile atteggiamento costituirà una debacle per il M5S.
Vedo già Bersani fregarsi le mani. Una volta che noi avremo ufficializzato il nostro no a qualsiasi compromesso, lui potrà dirsi costretto a un governo di larghe intese, addossandone la responsabilità al Movimento. Faranno qualche riformuccia in stile anticasta (che smantelleranno non appena torneranno al potere) e una legge elettorale che calzerà a pennello per le loro esigenze. E tanti saluti al MoVimento!
Ma scusate, RAGIONIAMO: siamo NOI che dobbiamo stanarli, non loro!
Li teniamo per le palle, non dobbiamo far altro che stringergliele di più! Si fa una pubblica dichiarazione con il seguente ultimatum: un governo di breve durata, con il solo obiettivo di rendere legge i propositi del 1° e 2° V-Day (limite dei 2 mandati: a casa per davvero, NON SOLO A PAROLE!!) e una nuova legge elettorale (magari a doppio turno)
“Non accetteranno mai.” OK, se ne assumeranno per intero le responsabilità, e il M5S a quel punto potrà ripresentarsi alle prox elezioni con la coscienza pulita.
“Accetteranno solo per far passare i loro porci comodi.” NO, perché li sputtaneremo pubblicamente non appena ci proveranno!
“Lo faranno solo per perdere tempo.” NO, perché la condicio sine qua non per partire è, come detto, una scadenza temporale ben precisa!
Ma se ci faranno passare per disfattisti, stile “Rifondazione Comunista”, sarà la nostra fine, LO CAPITE!?
Non è la coerenza verso il proprio statuto a rendere un soggetto politico credibile, bensì la capacità di TUTELARE gli interessi di chi l’ha votato. E il M5S si fa carico di DARE VOCE a tutta quella gente onesta che non ha santi in paradiso, e che ha urgenza di avere risposte ORA, non a tempo debito! L'indifferenza verso questa urgenza NON E' DEGNA DEL NOSTRO MOVIMENTO!
“NON C’E’ PIU’ TEMPO!”, gridava Beppe nei suoi comizi. O era solo uno slogan?

Staff del Blog vai affanculo! Commentatore certificato 03.03.13 15:14| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 117)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la seconda volta in due giorni che proponi di cambiare la costituzione. Prima per il referendum (art 75). Ora per il vincolo di mandato (art 67)
Saprai che per cambiarla hai bisogno del 66% dei parlamentari.
Ma studiare un po' di storia, per i motivi che indussero i costituenti a fare quelle scelte? O erano malfattori della casta pure loro?
E sulle cose che non ci sono scritte su quel contratto? Quelle 30 paginette del tuo programma vaghissime? Sul cosa hai scritto ok, ma sul come farle quelle cose chi decide? Tu? Il vincolo lo hanno con te? Se qualcuno in coscienza si sottrae a una decisione del gruppo, saranno poi gli elettori a giudicarlo alle prossime consultazioni.
Un altro leader propone di cambiare la costituzione ogni due per tre. E' ancora in parlamento. Puoi farci un alleanza se vuoi.

Dario 03.03.13 16:06| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 115)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tempistica singolare per questo post ...... proprio mentre gli 'Stati Generali' del partito ..... pardon ..... moVimento si riuniscono in stile massonico a Roma (alla faccia della sbandierata trasparenza), appare questo post che ha tanto il sapore di una minaccia ai neoeletti, hai visto mai che gli salti in mente di ragionare con la propria testa.
Purtroppo per te caro Grillo le cose di cui parli sono scritte nella Costituzione. Una Costituzione universalmente riconosciuta tra le migliori al mondo, per arrivare alla quale i nostri avi (compresi i tuoi) hanno sputato sangue combattendo contro i totalitarismi. Una costituzione che è dunque l'antitesi del totalitarismo, forse è per questo che la stai criticando?
NB. non sono infiltrato di nessuno, non sono giornalista, non sono un troll. Sono solo un cittadino qualunque che ti ha votato e che pertanto ritiene di avere il sacrosanto diritto di dirti in faccia di non essere soddisfatto dell'uso che stai facendo del suo voto.
Ricordati sempre che il 95% dei voti che hai preso non proviene da attivisti di M5S ma da gente comune come me che, se la deludi continuando a fare il rimpiattino post-elettorale che stai portando avanti invece di collaborare alla risoluzione dei gravissimi problemi di questo Paese ormai allo sfascio, alle prossime elezioni - perdona il gioco di parole - ti farà fare la fine di Fini.

Raffaele F. 03.03.13 16:40| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 111)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta cazzate grillo basta. La cosituzione gronda sangue dei nonni di tutti quelli che to hanno votato. Basta cazzate. Io vi ho votate per fare il bene nostro e di tutta la nazione. Q uindi basta cazzate e lavorate per il bene di tutti. La gente inizia a rompersi i coglioni di tutta sta manfrina, pensa ai lavoratori alle famiglie ai debiti. A lungo andare ogn bel canto viene a noia. O siete capaci di capire che li dentro ci dovete stare seriamente o siete come gli altri.

david m. Commentatore certificato 03.03.13 16:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 99)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono BASITO e SCONCERTATO!
Non di leggere questa emerita cazzata che sono anni che vedo cazzate da tutte le parti e penso non siano più in grado di stupirmi...
Lo sono di leggere di tanta gente d'accordo con questa proposta.
Sappiamo cosa significa rimuovere il 67? Rimuovendolo i senatori e i deputati saranno controllati direttamente dalle linee guida delle segreterie di partito, in pratica ogni partito sarà OBBLIGATO ad essere come il PDL Berlusconiano dove si vota quello che vuole il nano altrimenti fuori dalle palle. ANZI PEGGIO perchè il nano ne ha vissuti un fottio di ripensamenti tra le sue fila e gente che gli ha votato contro.
In pratica i neo eletti dovranno votare quello che esce dal blog (e quindi altamente manipolabile dalla direzione del blog), facevamo in pratica prima a NON eleggerli proprio e a mandare Grillo in parlamento facendolo contare per 100.
In 5 anni di una legislatura possono cambiare migliaia di fattori, un eletto deve potersi districare in maniera flessibile, inchiodarlo a delle cose dette anni prima non è giusto, non è sensato e non è democratico.
Se si vogliono mettere dei meccanismi che puniscano la compravendita dei parlamentari ben venga ma il 67 non si tocca gente.
A parte questo però come già da me precedentemente detto forse è il caso che vi informate perchè a mio parere chiunque non si renda conto di cosa significa rimuovere tale articolo dovrebbe vedersi tolto il diritto di voto per stupidità.
Sono 20 anni che son governato dai corrotti, non ditemi che ora ne devo passare 20 governato dagli idioti.

Carlo Frascone 03.03.13 17:25| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 97)
 |
Rispondi al commento

Carissimo Grillo, lo sai a cosa serve questo articolo della costituzione?

Ad evitare che, se il partito impazzisce, il parlamentare sia costretto a seguire le linee dettate da questo.

La soluzione è una sola: eleggere persone fidate ed oneste, non comandarle a bacchetta.

Foll Meda 03.03.13 15:38| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 88)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciconvenzione di elettore è promettere il cambiamento e quando lo si può fare non lo si fà.

Antonello N., Roma Commentatore certificato 03.03.13 16:39| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 87)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene, io vi ho votato perché credo nel vostro programma. Quindi se ora c'è la possibilità di fare anche solo parte di quel programma e vi tirate indietro significa che anche il M5S avrà fatto opera di circonvenzione di elettore.

Anna Ta 03.03.13 14:48| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 84)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Posso rivolgere una domanda elementare, quasi infantile?
Io ho studiato storia, anzi sono laureato in storia moderna.
Per quanto ne so, una formazione politica di minoranza non ha diritto di legiferare, non essendo a ciò stata delegata dal popolo.
Allora, cosa vuole Grillo?
O i suoi consiglieri, più o meno astuti?
Governare il Paese con circa 160 tra deputati e senatori su circa 950?
Vuole l'incarico di formare il governo da Napolitano?
Solo Mussolini lo ottenne dal Re, ma con ben altri numeri in parlamento.
Cos'è questo che avanza nel Movimento, un tentativo di colpo di Stato?
Quale è il progetto, dunque?
Cercare di andare al voto fra pochi mesi, rischiando uno spread a 1.500 come è in Grecia?
Il nostro (perchè l'ho votato) Movimento pensa di avere ancora più voti?
O, più realisticamente, ne perderà la metà dopo che il popolo ci avrà accusato di "gravissima irresponsabilità" per seguire le ambizioni del capo Grillo?
Attenti, attentissimi... so bene quello che scrivo!
Auguri M5S oppure ADDIO!

renato vicenza 03.03.13 18:58| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 70)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho votato M5S ma NON SONO D'ACCORDO, il deputato deve essere libero di scegliere per il bene del paese e dei cittadini, è un principio democratico sacrosanto o si ritorna alla dittatura, non siate superficiali per favore, c'è altro a cui pensare ora....

Gabriele Valerio 03.03.13 15:00| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 65)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo (o chi per esso) l'eletto può fare quello che gli pare perchè (per fortuna) parlamentari e senatori sono persone libere, e appartenere ad un partito (o a un movimento, se preferisci) non significa ubbidire, ma avere delle idee. Se l'elettore non si è sentito ben rappresentato da chi ha eletto, può sempre votare qualcunaltro alle elezioni successive. Queste mi sembrano essere le basi della democrazia.

Lucia Dalla Libera 03.03.13 14:45| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 56)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti,
movimento a 5 stelle, troll, pdellini, anche pdllini....
Ma vi rendete conto che la situazione è grave?
che i negozi chiudono, molte persone sono allo stremo....
Io ho laurea, dottorato, specializzazione e sono precaria, in questo momento senza stipendio e se non fosse per mia madre....
ho 2 figli e inorridisco che sui libri di scuola mia figlia e mio figlio dovranno leggere il nome di Berlusconi!!!!

C'è chi ha votato il Movimento, chi il movimento alla camera e PD al senato, c'è chi ha rivotato PD, poi ci sono quelli che hanno votato ancora PDL.
Ebbene sono persone molto diverse tra loro.

Ora c'è l'occasione di cambiare davvero qualcosa..ma se gli eletti del movimento non lo faranno con il PD, credo che gli si ritorcerà contro e sarà giustissimo così.
Risultato finale..ancora e ancora lo psiconano rattuso...
speriamo che non avvenga questo!

valeria conti, salerno Commentatore certificato 03.03.13 16:34| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 54)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo articolo mi mette in forte imbarazzo. Toccare l'articoli 67 per quattro infami che hanno cambiato casacca mi sembra una scemenza. Toccare il senza vincolo di mandato mette in discussione uno dei punti cardine della democrazia. Vogliamo ricordare per piacere perchè nasce quell'articolo? Non vorrei iniziare a pensare di aver sbagliato a votare.

nelsonblu Commentatore certificato 03.03.13 18:19| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 53)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono un elettore del m5s, pienamente legittimo da parte vostra rifiutare interventi di terze parti nella vostra casa ma mi permetto comunque di porre un quesito:
la vostra posizione è quella di non dare la fiducia a nessuno se non a un governo monocolore m5s per il quale oggi non avete i numeri ma che confidate avrete alle prossime elezioni, giusto?
Se per assurdo il paese non vi darà la maggioranza assoluta ma magari "solo" il 40% accettereste in quel caso di venire a patti con qualcuno o dovremo andare a votare ad oltranza?

Grazie a chi mi risponderà, spero non si leggano intenti polemici nel mio intervento, vorrei solo chiarirmi questo punto,

Claudio Mucci 03.03.13 16:52| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 47)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parliamoci chiaro, il m5s è una macchina stupenda, un metodo per rivoluzionare per sempre le istituzioni. L'unico problema che presenta e per il quale tutti giustamente criticano, è la democrazia interna. Se i nostri parlamentari non faranno quello per cui sono stati eletti saranno gli elettori a giudicare, non certo grillo o casaleggio. Nel caso contrario saremmo di fronte ad una vergogna e al contrario di quello che noi tutti vogliamo. La democrazia diretta è il motivo per il quale noi tutti siamo arrivati al m5s, per quel principio ci battiamo, liberare la democrazia dai capetti e padreterni. Questa è la rivoluzione, non tradiamola, SUBITO una piattaforma seria per le decisioni! SUBITO! Uno vale uno, ce l'avete detto voi, noi ora lo vogliamo! Non c'è bisogno di nessun vincolo, e la costituzione è la nostra unica salvezza, non certo un problema. Saluti.

Marco 03.03.13 16:43| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 45)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che strano... fino a qualche tempo fa l'articolo 67 a Grillo piaceva tanto... "Chi è eletto risponde ai cittadini, non al suo partito" ...ma adesso che ha 162 parlamentari "senza vincolo di mandato" l'articolo 67 è improvvisamente diventato una minaccia...andiamo bene
leggete qua:
http://www.beppegrillo.it/2010/08/le_dimissioni_di_fini.html

Antonio C. Commentatore certificato 03.03.13 21:46| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 35)
 |
Rispondi al commento
Discussione

seguo grillo dalla nascita del suo blog, l'ho guardato con interesse ed entusiasmo e non ho votato il m5s perchè avevo intuito il ritorno di berlusconi e una persona intelligente deve saper scegliere il male minore, il male minore tra bersani e berlusconi, ovviamente, è bersani. se pur con la tristezza di vedere ancora questa gente ecc..
quello che non capisco è la direzione che il m5s sta prendendo. nella difficoltà del momento questo paese ha una occasione che mai ha avuto, costringere il centro sinistra a mandar via tutta quella gente della vecchia politica che ha all'interno, andare avanti con i suoi giovani (che se non lo sapete sono in questa legislatura, l'80% di neoeletti nel solo pd) prendere quel programma che per 20 anni si è messo da parte in nome del bipolarismo e della governabilità e portarlo avanti.
il modo, tecnicamente c'è, andare in parlamento, dare la fiducia a bersani e nel primo giorno presentare 2-3 proposte di legge col botto cos' che chi deve andar via lo faccia da solo non votando. quelli che rimangono del pd, cioè la maggior parte, e i grillini saranno la maggioranza, liberi di spaziare su tutto quello che i 2 programmi hanno in comune, cioè tutto praticamente.

quello che mi sembra è che invece grillo stia ragionando da democristiano, costringiamoli a non fare nulla così saranno costretti ad allearsi e noi grideremo all'inciucio, e soprattutto meglio non far nulla che far fare cose buone agli altri perchè non sia mai che la riduzione dei costi della politica li possa decidere un eventuale governo bersani.

il pd e il m5s hanno l'occasione che la storia da solo una volta, ma sono troppo stupidi per saperla cogliere... questo è il male degli italiani.

gianni alberto passante Commentatore certificato 03.03.13 17:47| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 35)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bruttissimo scivolone questo sull'art.67.
E la cosa più grave è che Grillo lo sa, non ignora i principi fondanti della democrazia. Fu proprio lui a ricordarli al nano-statista Giovanardi, che pretendeva di dover rispondere solo ai suoi elettori, il 29 dicembre 2005 su questo blog.
Un deputato risponde alla nazione intera, non al suo partito. Questo principio è un anticorpo fondamentale contro la dittatura ed è presente in tutte le costituzioni democratiche. E allora, se Grillo lo sa, perché lo dice?
Il rimedio sta nel voto di preferenza, non nella modifica dell'art.67.
Sento un venticello che non mi dice niente di buono, prima che diventi tempesta gli eletti del movimento glielo facciano presente.

Ettore 03.03.13 21:37| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 34)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Costituzione Italiana, redatta all'indomani della fine della dittatura fascista, e' un esempio di meccanismi di equilibri e di controbilanciamenti dei poteri creati apposta per evitare che fosse ancora possibile l'instaurarsi di una dittatura. Scusate, ma l'ultimo che ho sentito lamentarsi della Costituzione e che era intenzionato a cambiarla, nei suoi principi base, era Berlusconi... L'articolo 67 appare oggi un problema proprio perche' e' venuto a mancare il suo meccanismo di controllo: la possibilita' per gli elettori di esprimere le preferenze. Il problema, dunque, non e' cambiare l'articolo 67, ma reintrodurre le preferenze! Come cittadino italiano vorrei tanto che si pensasse subito a lavorare per risolvere i problemi del paese piuttosto che aprire polemiche sulla Costituzione, che e' una delle migliori cose che abbiamo.

L Salvatori, ROMA Commentatore certificato 03.03.13 19:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 30)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Non mi sono mai iscritta ad alcun partito, sono atea e agnostica. Credo nel
grande valore del Dubbio,per questo non mi piacciono I Depositari della
Verità. Vi invito a coltivare il seguente dubbio: perseverando nel Vostro
dorato Pensiero Solitario,se state sbagliando,quanti cadaveri Vi lascerete
alle spalle? La mia è stata la generazione delle Br, ma gli errori gravi
non si fanno solo con i mitra in mano, basta credersi Dio.Meglio sbagliare
nell'eccesso di fiducia e di dialogo che sbagliare da soli: è
statisticamente meno probabile fare errori irrimediabili, e non è un
momento in cui ci si possa permettere di andare alla prova, come le
angurie. Un'altra cosa: non sono un'infiltrata, checchè ne possa dire il
Vostro piccolo Mussolini (o Berlusconi?Pensateci, anche Lui ha fondato un
partito e solo per questo pensa di essere il padrone dei suoi seguaci. Ma
la coscienza non ha padroni.)"

emanuela frosina 03.03.13 16:34| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 30)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, che minchia (per usare un eufemismo) vai dicendo??? La Costituzione non si tocca!! Lo hai detto tu in piazza. Cosa vuol dire questo post?
Ma ti rendi conto che domani i giornali titoleranno "Beppe Grillo mette le mani avanti! Lo scouting sta funzionando"?
E poi, machemmenefrega di queste cose. Io ho votato M5S perchè introduca il reddito di cittadinanza, perchè recuperi i 98 miliardi di euro delle slot machine, per aiutare le persone ad arrivare a fine mese.
Stai anche tu facendo come gli altri, postando sta roba per distrarci dai punti fondamentali del programma?
Beppe, mi fido di te. Non mi tradire.
Io, e penso tanti altri, siamo già stati traditi non una, ma due volte. Se ci tradisci pure tu non so come va a finire.
Non sottovalutare la potenza di quello che TU hai creato.
C'è ancora tanto da fare, siamo solo all'inizio del lungo viaggio. Concentriamoci sulle battaglie scritte nel programma e non facciamoci distrarre da queste cose che sono importanti, ma secondarie. Io ho paura. Ho paura che questo grande sogno che si chiama democrazia diretta diventi solo un altro grande bluff. Ho paura di altri cinque anni di Berlusconi - D'Alema. Mi sta persino venendo il dubbio che sia tutta una grande farsa e che hai fatto tutto questo solo per depotenziare la protesta e farla progressivamente scemare.
Non voglio credere che sia così, non voglio credere di essere stato gabbato per la terza volta.
Non mi tradire, ripeto, non mi tradire.

Marco V., Bari Commentatore certificato 03.03.13 20:04| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho votato il movimento, cambiando opinione all'ultimo momento, come tanti sono delusa dalla politica e nauseata dalle stesse faccie che parlano di argomenti sterili da troppo tempo.Sono tra quelli che però ritengono che i 5 stelle debbano partecipare al governo del paese per concretizzare il bisogno di cambiamento che tanti come me hanno espresso.Non comprendo invece gli insulti che ricevono le persone come me che esprimono tale necessità.Se quacuno ha opinioni diverse le esprima senza però ritenere che le sue opinioni siano giuste solo perchè è da più anni che segue il movimento.Esprimo anche la mia critica per chi accusa di mancanza di coerenza chi cambia idea. In fin dei conti è grazie al cambiamento di opinione di molte persone che i 5 stelle hanno avuto successo alle elezioni.

ALESSIA T. Commentatore certificato 03.03.13 17:49| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo a chi accusa di "trollismo" chi si permette di dissentire: nel mio caso, mi spiace deludervi, non voto PD, seguo Grillo da anni e sono tra i sottoscrittori della prima raccolta di firme, eppure i miei dubbi sono in aumento.. voi, invece, delegate a scatola chiusa?

Ita Lia Commentatore certificato 03.03.13 22:41| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Beppe, svegliate! E' finito il tempo di distruggere, ora avete il 25% dei voti, più di quanto speravate e non basta più buttare merda.

Agli invasati assolutisti, ricordo che il 75% dei votanti e l'85%% degli italiani, contando chi non ha votato, non ha votato M5S.
Quindi prima di fare pensieri assoluti, pensate che 2 su 10 non sono maggioranza in nessuna parte del mondo.

Ora è il momento della maturità, qualsiasi sia la scelta, perchè rappresentare il 20% degli italiani è una questione di peso.

Non basta più dare addosso agli altri, ma bisogna impegnarsi a costruire la casa comune.

Buon afortuna ragazzi, abbiamo molta fiducia in voi e nei punti cardine del programma. Molta meno sul programma economico (uscita dall'euro, reddito di cittadinanza, sovranità moetaria, *signoraggio*), decisamente dilettantesco per non dire peggio.
Ma le lotte per trasparenza e diminuzioni dei costi della politica sono sacrosante (spero non vi dimentichiate di comuni, province e regioni, di ridurre il numero delle stesse ed accorpare i comuni).

John Player 03.03.13 16:34| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento
Discussione

per Giovanni R. Bologna, non riesco a sottopostare per cui ti rispondo qui.
Ho votato Movimento per cambiare, stravolgere la sozza politica di questo Paese, che non dura da 20 anni ma dal 1948 circa.
E l'obbiettivo è stato raggiunto perchè, con solo 163 eletti nelle due camere, il M5S è in grado di obbligare, quasi ricattare gli alleati di centrosinistra a fare le leggi che abbiamo sopgnato.
Si scrivono nel programma, si firma l'accordo, si rende pubblico, prima di dare il voto di fiducia nelle due camere.
Semplice, chiaro, genuino, elementare, democratico.
E se non accettano, allora sì che vanno sputtanati oves et boves.
Mai più, ripeto, mai più ci sarà un'occasione come questa per rivoltare il Paese come un calzino.
Se non faremo così, alle prossime elezioni forse, dico forse, saremo al 15% e conteremo come il due di coppa a briscola.
Chi è d'accordo con me metta manina verde e lo segnali al caro Casaleggio!

renato vicenza 03.03.13 19:20| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve, da elettore Cinque stelle mi permetto di chiedere spiegazioni riguardo ad un video che impazza in rete riguardo un inchiesta di "Affari Italiani" secondo il quale ai candidati Cinque stelle ora diventati deputati e Senatori è stato fatto firmare un documento, come da regolamento Cinque Stelle, dove si dice che gli eletti avrebbero versato ad una società di comunicazione decisa da Grillo gli importi dei finanziamenti che dovrebbero ammontare per l'intera legislatura a circa 50 milioni di Euro. Questa società, sempre secondo questa inchiesta giornalistica, sarebbe la Casaleggio e Associati. Ora, come ho detto all'inizio del commento, non sarebbe male se il Movimento volesse chiarire l'intera faccenda ai suoi elettori. Grazie.

Goffredo B., Ugento (Lecce) Commentatore certificato 03.03.13 21:36| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non diciamo cazzate. Il divieto di vincolo di mandato è un principio di civiltà e di libertà. Se poi abbiamo eletto maiali in parlamento che cambiano casacca per soldi, poltrone, candidature è diverso. Votare diversamente dalle istruzioni del partito è proprio per evitare nuovi fascismi o dittature di partito. Chi vota difformemente dovrebbe ovviamente cancellarsi dal partito. Il crimine è la compravendita di voti. Il distinguo non è agevole. Certo semplificare il problema con il creare dei burattini in mano ai partiti appare comodo. Il pensiero unico piace. Quanto ai programmi elettorali per la maggior parte sono inadeguati al governo e insufficienti. Dire che sono la bibbia fa sorridere. Anche Berlusconi ha siglato contratti spacciandoli per grande novità. La realtà è che il programma è una serie di idee e ilnee guida o principi che poi rendere concreti non è così univoco. Dire riforma legge elettorale è dire cazzo. Dire abolizione finanziamento è invece specifico e non è un principio ma un provvedimento. Dire reddito di cittadinanza è dire cazzo. Bisogna dire a chi, quanto, con quali soldi. Dire via Equitalia cosa vuol dire? Restituire riscossione alle banche? Cambiare le regole di riscossione? Iniziamo un pò a ragionare sul programma e a dettagliarlo in provvedimenti e vedrete che il pensiero unico si incrina. A chi tagliamo? I dipendenti in eccesso in Sicilia, i giardinieri di Napolitano, quelli della Provincia, aumentiamo le ore agli insegnanti o i posti letto negli ospedali? Il merito come lo salviamo? Le Regioni non le accorpiamo? Non sono tutte in deficit sanitario? Che idea di sanità abbiamo e come vogliamo distruggere corruzione e governi regionali come quelli calabresi e non solo che tengono gli ospedali pubblici un cesso e spendono soldi per quella privata? Pensiamo a costi standard o a marchette? Per cambio di campo: reato compravendita voti, incandidabilità alle prossime elezioni chi cambia casacca per un mandato.

Rik 03.03.13 20:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, io capisco le squallide circonvenzioni di eletti a cui assiti in questi giorni difficili, e capisco che il movimento si debba assolutamente difendere, capisco la tua durezza. Io non sono un "troll", ho votato m5s sia alla camera che al senato, cazzo! Ed è proprio per questo che dico questo: occhio a pestare troppo sul pedale dell'ignoranza altrui!! L'assenza di vincolo di mandato prevista dalla costituzione è tesa a impedire (nello spirito) che un soggetto politico che ha preso la maggioranza in parlamento possa poi quando governa virare le sue azioni in senso autoritario e dittatoriale. Si può contestare la legge, ma non si può sparare a zero sullo "spirito" di quella legge. Attenzione boys.

michele meozzi, lamporecchio Commentatore certificato 03.03.13 19:06| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che stronzata per menti deboli. E allora il deputato a chi deve la sua fedeltà? La deve al suo Capo partito? o capo movimento? Ma riflettete cavolo! L'articolo in questione permette ai deputati di avere la possibilità di scegliere a prescindere dalla volontà del partito (movimento) o di chi comanda. L'articolo presume, naturalmente, nella buona fede e nella "passione" del deputato seduto in parlamento e che quindi è libero di scegliere per il bene del paese. Siete dei polli, volete eliminare tutte quelle norme che non permettono l'instaurarsi di dittature, solo perché qualche sciacallo le ha usate a scopi personali. Non sono queste le soluzioni, queste proposte sono problemi, seri problemi. La libertà implica anche la possibilità di sbagliare. La costituzione non è stata scritta perché si aveva del tempo da perdere...Non siete diversi da Berlusconi, non siete neppure parte di un governo e già volete cambiare la costituzione e insultate così tutte quelle persone che hanno dato la vita per permettere anche ad un mentecatto come Grillo di poter dire la sua. VERGOGNA!!!

Giorgio Archiano, Milano Commentatore certificato 03.03.13 14:49| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La circonvenzione di elettore e' quella che hai fatto tu, Beppe Grillo,
scrivendo il tuo post
http://www.beppegrillo.it/2013/02/gli_italiani_non_votano_mai_a_caso.html#c
ommenti, non l'avevi detto prima del voto che ce l'avevi con i dipendenti
pubblici, hai scritto "Il secondo blocco sociale, il blocco B, è costituito
da chi vuole mantenere lo status quo, da tutti coloro che hanno
attraversato la crisi iniziata dal 2008 più o meno indenni, mantenendo lo
stesso potere d'acquisto, da una gran parte di dipendenti statali, da chi
ha una pensione superiore ai 5000 euro lordi mensili, dagli evasori, dalla
immane cerchia di chi vive di politica attraverso municipalizzate,
concessionarie e partecipate dallo Stato.". Io faccio l'insegnante, per 10
anni ho fatto il metalmeccanico, ora guadagno di meno, 1400 euro al mese
con due figli a carico, mi hai messo nello stesso "blocco B" dove ci sono
gli evasori, quelli che rubano lo stipendio, ma non avevi detto e scritto
nel programma che avresti valorizzato la scuola pubblica ? nel programma
c'e' scritto che il M5S avrebbe cancellato la riforma Gelmini, chi ci ha
preso per i fondelli sei tu! ti dovresti vergognare del post che hai
scritto. Vuoi eliminare 19 milioni di pensioni e 4 milioni di stipendi
pubblici, per sostituirli con un reddito di cittadinanza. Ma nei comizi
questo non l'hai detto, l'ho sentito e visto bene, hai detto ben altro, hai
detto che i soldi per il reddito di cittadinanza li avresti presi dai 98
miliardi di euro di evasione delle slot machine, dalle spese militari per
le nostre "missioni di pace", li avresti presi dai contributi pubblici ai
partiti, dai contributi all'editoria, dai tagli alla casta!!! hai scritto
"Ogni mese lo Stato deve pagare 19 milioni di pensioni e 4 milioni di
stipendi pubblici. Questo peso è insostenibile, ..., E' una macchina
infernale che sta prosciugando le risorse del Paese. Va sostituita con un
reddito di cittadinanza.". PERCHE' NON LO DICEVI PRIMA DEL VOTO! MI HAI
RUBATO IL VOTO!

Sergio S. Commentatore certificato 03.03.13 20:51| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli iscritti al M5S sono la MINORANZA di quanti lo hanno votato quindi TUTTI hanno il diritto di scrivere su questo post. In più due considerazioni:l'art 67 garantisce la LIBERTA' di dissenso che è fondamentale in una democrazia. Qualsiasi regola ha le sue storture ma spesso il rimedio è peggiore del danno che si voleva eliminare.Togliere una libertà per garantire il controllo è il primo passo verso la dittatura delle idee. Se il M5S non vuole trasformarsi in M5SSP (M5S Senza Palle) deve finirla di fare solo chiacchere, di nutrirsi di cattiva politica e spingere gli altri partiti a crearla rifiutando ogni qualsiasi accordo..deve mettersi in gioco e FARE VALERE IL VOTO CHE GLI E' STATO CONCESSO realizzando alcuni dei punti del programma! Le persone che hanno votato il M5S vogliono FATTI!..non facciamo i fighetti..AVERE LE MANI PULITE MA TENERLE IN TASCA E'LA PEGGIO COSA CHE SI POSSA FARE!!!

massimo b. Commentatore certificato 03.03.13 18:59| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento

MI PERMETTO INDEGNAMENTE DI RIPORTARE LE PAROLE DI UN PREMIO NOBEL:

Dario Fo: «Anche Beppe sbaglia Ora col Pd deve parlare»

http://www.unita.it/italia/speciale-elezioni-2013/dario-fo-anche-beppe-sbaglia-br-ora-col-pd-deve-parlare-1.486349

stefano ., bologna Commentatore certificato 03.03.13 18:09| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E questa da dove salta fuori? Come mai non è scritta nel programma del MS5? E' stata discussa con la base o è una tua idea dell'ultimo minuto?
Qualche anno fa non la pensavi così:

http://www.beppegrillo.it/2010/08/le_dimissioni_di_fini.html

Ma uno dei tanti motti non era: uno vale uno?
Non c'è traccia di democrazia partecipativa in questa ultima uscita.
Un vero peccato.

Antonello 03.03.13 22:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'Articolo 67 della Costituzione della Repubblica italiana recita:
« Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato »
Questo articolo della Costituzione italiana fu scritto e concepito per garantire la libertà più assoluta ai membri del Parlamento italiano eletti alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica.
In altre parole per garantire la democrazia i costituenti ritennero opportuno che ogni singolo parlamentare non fosse vincolato da alcun mandato né verso il partito cui apparteneva quando si era candidato, né verso il programma elettorale, né verso gli elettori che, votandolo, gli permisero di essere eletto ad una delle Camere. Una tale norma non è una esclusiva della costituzione italiana, ma è comune alla quasi totalità delle democrazie rappresentative. Essa deriva dal principio del libero mandato (ovvero del divieto di mandato imperativo)......
I deputati, dunque, esercitano la rappresentanza della intera Nazione e non dei singoli cittadini, ed ancor meno dei partiti, delle alleanze, dei movimenti o qualsiasi altra forma d’associazione organizzata con il fine di ottenere voti per essere eletti membri del Parlamento italiano....
la Legge Calderoli di fatto lo aggira, permettendo alle segreterie di partito di controllare i deputati e i senatori tramite la minaccia delle non rielezione.
release 3 mar 2013 alle 15:24.

la mia nota è la seguente:
togli questo post infamante e scusati con me "incapace elettore del Movimento" e con gli eletti del nostro Movimento.
Io ho votato "Movimento cinque stelle".
Tu rispetta la "nostra costituzione".
buon lavoro

francesco mangiameli, pedara Commentatore certificato 03.03.13 21:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Enrico Cappelletti, capolista M5S al senato.
Ex candidato Lega Nord trombato.

Alla faccia dei voltagabbana e dei riciclati.

Giù le mani dalla Costituzione.
Fate pulizia in casa, invece di attentare alla democrazia perchè non vi fidate dei vostri, siano essi bambocci o cambiacasacca riciclati.

Giorgio Valente 03.03.13 21:03| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

.. E ORA ATTACCHI ANCHE GLI ELETTI DEL M5S?????
SE VAI AVANTI COSI'
SICURAMENTE RICEVERAI I RINGRAZIAMENTI SCRITTI
DA BERLUSCONI E TUTTA LA SUA BANDA

MA IN COMPENSO PERDERAI TUTTO L'APPOGGIO DEI VOTANTI DEL M5S
CHE RICORDATI NON E' UN PARTITO DI TUA PROPRIETA'
MA E' LA SPERANZA DI MILIONI DI CITTADINI ONESTI
ORMAI RIDOTTI ALLO STREMO
E MENTRE TU STRILLI CONTRO TUTTO E TUTTI (TRANNE CONTRO BERLUSCONI)
SENZA FARE COMPLETAMENTE NIENTEEEEEEEEE
IL PAESE SPROFONDA SEMPRE DI PIU'

raff c., pavia Commentatore certificato 03.03.13 21:43| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è abolendo l'articolo 67 che si risolve il problema anzi, sarebbe una chiara lesione alla tenuta democratica del Paese. La soluzione secondo me è in una seria legge elettorale con le preferenze, visto che la legge elettorale attuale viola gli articoli 56 e 58 della nostra Costituzione.
Una seria legge anticorruzione considerato che diversi parlamentari hanno dimostrato una certa inclinazione all'elemento corruttivo.
Una seria informazione visto che spesso gli organi informativi si dedicano a notizie futili piuttosto che approfondire notizie che minano le basi alla democrazia e non solo. Una su tutte l'inchiesta su una lobby farmaceutica toscana e la relativa attività di alcuni deputati e senatori eletti nella scorsa legislatura.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/07/inchiesta-menarini-indagatie-milioni-danni-allo-stato/169098/

Alessandro Lippo 03.03.13 17:48| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

Ennesima giravolta Beppe: prima osanni le Parlamentarie poi non ti fidi dei risultati.

Se il movimento parla di onestà e non è in grado di mandare in Parlamento gente onesta o voltagabbana è meglio che rifletta su se stesso e suoi suoi slogan demagogici.

E pensa che quando si cambierà questo maledetto porcellum e si ritornerà alle preferenze sarà ancora meglio: l'elettore potrà esprimere direttamente la preferenza sul candidato che vuole eleggere.

E' la democrazia parlamentare, dal basso naturalmente ....

Antonello 03.03.13 17:47| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

Per me è ora di mettere da parte le polemiche e gli insulti

Gli eletti pensino a fare un governo e ad attuare il programma M5S
non so se capiterà un'altra occasione come questa

In democrazia la legge, la costituzione e la prassi costituzionale va rispettata
Poi se possibile verrà modificata con votazione delle camere

priamo conti (piken), Rimini Commentatore certificato 03.03.13 17:28| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

AVETE CAPITO O NO??
C'E' UNA BAMBINA CHE STA MORENDO E VOI CONTINUATE A PARLARE DI POLITICA.
UNA VOLTA TANTO USATE LA POLITICA PER SALVARLA.
CHE I PARLAMENTARI DEL MOVIMENTO 5 STELLE INIZINO DA QUESTA CHE E' UNA QUESTIONE DI VITA O DI MORTE!!!!

Ho appena visto sulle Iene che c'è una bambina, Sofia, che è affetta da una gravissima malattia degenerativa che la sta portando alla morte.
Si tratta di una forma di distrofia muscolare per la quale non esistono cure o farmaci.
L'unica cura è sperimentale presso gli ospedali riuniti di Brescia che usano il metodo Stami.
Si tratta di una cura rigenerativa attraverso le staminali con evidenti benefici documentati e filmati dalle stesse Iene che rendono le condizioni di vita di questi bambini assolutamente accettabili nel senso che per vivere non hanno bisogno di macchine e possono vivere una vita quasi normale a casa.
Purtroppo le cure staminali non sono state ancora legalizzate e sono concesse solo in casi estremi dai giudici che però non le concedono a tutti.
Ho appena visto una Iena che ha provato a contattare il ministro della salute che ha rifiutato ogni forma di contatto perché nel caso di Sofia il giudice non ha concesso la cura.
E' una cosa vergognosa, perché giustamente la mamma di Sofia vuole una possibilità anche per la figlia, alla quale inizialmente erano state concesse le prime cure, con evidenti miglioramenti, ma poi le è stata negata l'autorizzazione a continuarle.
La bambina sta morendo, perché non darle una possibilità?
Che cosa ha da perdere?
Ho visto in televisione che queste cure rigenerative intervengono solo dove ce ne è bisogno, senza farmaci e non hanno bisogno di alcun intervento esterno perché agiscono da sole sulla zona malata.
Adesso che avete tutti questi parlamentari fate qualcosa, ma subito perché la bambina sta morendo e ce ne sono altre nelle stesse condizioni.
Invece di litigare stupidamente su questo cazzo di blog, una volta tanto facciamo qualcosa di veramente utile.

Vi prego aiutatela.

oreste soria 03.03.13 23:09| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SI LE COSE CHE DICI SONO GIUSTE. MA TU CARO BEPPE IN CAMPAGNA ELETTORALE PARLAVI SEMPRE DI QUELLI CHE NON HANNO IL LAVORO E DI AZIENDE COSTRETTE A CHIUDERE. QUESTO DOVRESTI TENERLO PRESENTE ANCHE ORA CERCANDO DI PENSARE MENO A DISTRUGGERE IL NEMICO BERSANI E DI PIU A RISOLVERE I PROBLEMI REALI.IO DI VOI POLITICI E DICO VOI PERCHE ANCHE TU TI STAI STACCANDO DALLA REALTA NE HO PIENE LE SCATOLE. UN APPLAUSO ALLA LUCIDITA DI DARIO FO

massimo d., trento Commentatore certificato 03.03.13 22:10| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono d'accordo con questo post. Come giustamente citato da Beppe l'art. 67 della Costituzione recita che "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato". Questo principio viene affermato in TUTTE LE COSTITUZIONI dei Paesi democratici ed è una grande conquista del costituzionalismo moderno, perché segna il superamento della rigida divisione della società in ceti o corporazioni (in "caste" insomma): fino alla Rivoluzione francese i rappresentanti erano obbligati ad agire nell'interesse dello "stato" che li aveva nominati. Naturalmente bisogna combattere gli abusi di questo diritto; ma il problema appunto non è il diritto dell'assenza del vincolo di mandato, semmai l'abuso che se ne fa. E l'unico modo per rimediare all'abuso e la costante informazione e chiedere pubblicamente a quel parlamentare perché si è discostato dall'orientamento del suo partito. Non spegnere mai i riflettori e chiedere spiegazioni, come ha sempre fatto il M5S d'altra parte.
Mi sembra sinceramente forzata l'equiparazione tra l'inadempimento contrattuale e il rispetto di un (inesistente) contratto elettore-eletto (quest'ultimo è semmai un diverso tipo di rapporto): giuridicamente non c'entra nulla.

Diego G., Bologna Commentatore certificato 03.03.13 17:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE RAGAZZI! la Costituzione italiana è stata scritta da gente molto saggia, per evitare che si ripetessero cose orribili, riflettiamoci molto bene prima di cambiarla!!

se vogliamo evitare che i parlamentari si facciano comprare, bisogna far rispettare le leggi che già ci sono (infatti De Gregorio e Berlusconi rischiano di finire male, se la giustizia riuscirà a fare il suo corso)...

non è necessario costringerli ad essere fedeli al loro partito, perché questa potrebbe essere una cosa pericolosa, è un piccolo passo verso una dittatura

Pierangelo Lombardo Commentatore certificato 03.03.13 22:30| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

legge sul conflitto d'interessi priorità assoluta...ancor prima della legge elettorale. Non è possibile che in Italia e solo in Italia non esista

andrea de angelis 03.03.13 14:30| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

l'art. 67 Cost. NON si tocca.
è l'elettore che deve ricordarsi del suo comportamento in Parlamento

emanuele petracca, latina Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.03.13 22:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

L'eletto deve essere libero perché deve fare il bene dei cittadini e non quello del suo partito.
Questa è la vera interpretazione dell'art. della Costituzione. Grillo si sta allargando troppo. Forse il potere già gli ha dato alla testa.

Giuseppe Santella, Campobasso Commentatore certificato 03.03.13 20:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il libero arbitrio é fondamentale e sacro in democrazia. Farsi corrompere per dare il suo voto é un reato. Chi non sa fare una differenza tra questi due comportamenti non ha capito la costituzione.

Alessandro M., Francoforte sul Meno Commentatore certificato 03.03.13 19:09| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, facciamo un ipotesi: leviamo il 67 così giusto per esercizio mentale.
Domani torna Berlusconi o un suo emulo, riesce a governare ED E' FINITA!
Capo di partito, decide tutto lui, fa leggi ad personam DIECI VOLTE PEGGIO di come le abbiamo viste finora e il partito e tutti gli eletti DEVONO UNIFORMARSI.
SE non lo fanno via e vengono sostituiti da un altro che lo fa per loro... e il bello è che NON POTENDO INCASSARE SFIDUCIE rimane li FINO A FINE MANDATO. Nel frattempo cambia leggi elettorali per facilitarsi il ritorno...
Risolvere il problema della corruzione in parlamento rimuovendo il 67 è come uccidere una mosca a colpi di bazooka. La mosca muore, questo è certo, però tiri anche giù tutto il muro...

Carlo Frascone, Magenta Commentatore certificato 03.03.13 20:00| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Circonvenzione di elettore, già

Un po' come il REFEREDUM SULL'EURO.

Valentina Ruz Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.03.13 16:49| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

L'articolo 67 sgancia i deputati dalla responsabilità verso il partito e lo responsabilizza verso tutti gli elettori!
E' un gran bell'articolo, se poi i parlamentari non hanno nessun codice morale e saltano da un partito ad un altro per meri interessi personali questo è un altro discorso.
Non impazziamo sul voler stravolgere la costituzione!
Ps: non sono uno del Pd ma uno del movimento!

Nicola T., pisa Commentatore certificato 03.03.13 21:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'art. 67 della nostra Costituzione garantisce ad ogni eletto la cosiddetta libertà di mandato, ovvero la più alta forma di libertà rappresentativa in una democrazia matura. Allo stesso tempo, però, l'art. 67 sancisce che ogni parlamentare rappresenta la Repubblica, legando questa affermazione alla libertà di mandato, al fine di garantire che nessun fattore esterno, pressione di qualsiasi tipo e/o genere, ricatti, ecc., possano distogliere o condizionare il parlamentare dalla propria rappresentanza. Ne consegue: coloro che, viceversa, usano questo alto potere contro i condizionamenti per il proprio tornaconto (cambiare casacca, votare contro il programma che hanno scelto di rappresentare, ecc.) dovrebbero incorrere quantomeno in un'inchiesta parlamentare per far luce sulla loro scelta e, del caso, essere incriminati per il delitto di attentato alla Costituzione democratica. La libertà di mandato è fondamentale per la libertà stessa della democrazia, un suo uso distorto non può essere impunemente tollerato.

Antonio V., Levico Terme Commentatore certificato 03.03.13 19:09| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ancora una volta leggendo quello che scrivi sul blog apparentemente sembra vero, ma quando i nostri padri costituenti hanno legiferato l'art 67 avevano delle buone motivazioni che ancora oggi permangono.
L’art 67 della costituzione “Ogni membro del parlamento rappresenta la nazione, ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato” non ha, al riguardo, alcuna incidenza, in quanto esso non tiene conto dei casi di condizionamenti esterni al libero convincimento del parlamentare, il quale è chiamato a far uso della propria capacità di libera determinazione, senza vincolo di mandato, ma a patto che sia veramente libera, cioè senza interferenze e condizionamenti esterni. Il mercimonio, il do ut des, la controprestazione, non solo se data, ma pure se solamente promessa, fa scattare l’applicazione dell’art.416 ter, sul voto di scambio, in quanto la funzione pubblica esplicata dal parlamentare non è stata esercitata nell’interesse generale della nazione, per il bene dello Stato, ma solo nell’interesse privato, individuale, personale del parlamentare, che, pertanto, commette anche reato di cui all’art. 319 C.P. “Corruzione per un atto contrario ai doveri d‘ufficio“.

Laura S., como Commentatore certificato 03.03.13 22:27| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Da questo blog non si evince che una cosa: che il concetto di democrazia non avete neanche idea di cosa voglia dire. Neanche vi accorgete che vi si sta usando e siete pure convinti di essere nel mezz di una cosameravigliosa. Grillo è un genio, bravo come berlusconi a muovere i cervelli pigri e le pance vuote. Ha formato degli schiavi contenti. Eccezionale.

max hammer 03.03.13 22:26| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non esiste Norma che non possa dare adito ad abusi,elusioni,o peggio,ma dare ancora più potere alle segreterie dei partiti mi sembra troppo.Stiamo attenti, in questo modo si arriva ad un Parlamento formato solo dai segretari di partito.

giovanni m. Commentatore certificato 03.03.13 22:27| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Ho votato Movimento 5 Stelle. l'ho votato convinto, convintissimo. Quello che volevo? Volevo mandare nei palazzi cittadini normale per portare all'interno dei palazzi romani la parola dei cittadini normali, per far vedere al mondo esterno cosa accade là dentro, per cercare di mettere un freno alle porcate dei politici di professione. MA cosa ho a cuore più di tutto? La mia Italia, la mia Patria, il mio popolo. Questa crisi ci sta uccidendo e coloro che speculano su questo stanno sguazzando in questa situazione, questo mi fa stare male davvero, perchè noi non ce lo meritiamo nè come popoo nè tantomeno come nazione. Il Moviemnto che ho votato con tanto entusiasmo è uscito trionfatore dalle elezioni, un risultato a dir poco eccezionale....ma meritato sul campo. Dall'esito del voto abbiamo scoperto che siamo ingovernabili, non c'è stato un netto vincitore e chi ha la maggioranza alla camera deve chiedere voti al Senato. Questa instabilità politica è l'humus ideale per i porci speculatori che stanno spolpando i nostri risparmi, il nostro futuro. Se il PD avesse vinto alla camera ed al senato avrebbe fatto tutto quello che avrebbe voluto, ora non più e a mio avviso è la situazione ottimale per il Movemento per ottenere parecchi punti del suo programma. Quello che dice Beppe e cioè di votare legge per legge senza dare la fiducia non è fattibile. E' necessario dare la fiducia, fare instaurare il nuovo governo e votare solo quello che è bene per la Nazione Italiana e che fa parte del programma del Movimento. Non votando la fiducia io penso che si riandrà alle urne e con questa porcata di legge elettorael non cambierà nulla. Quindi io dico di dare la fiducia e di far votare immediatamente la nuova legge elettorale, il conflitto di interessi, il taglio drastico dei parlamentari e dei costi della politica, l'annullamento del finanziamento ai partiti ed ai giornali ecc. ecc. Poi se il PD dovesse comportarsi male la fiducia la si può ritirare in in ogni momento e tornare al voto.

Giacomo P., Sassari Commentatore certificato 03.03.13 18:59| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe ho votato 5 stelle e quella che abbiamo davanti potrebbe essere un' occasione unica per il paese riformiamo lo stato e la vita politica di questo paese il PD fara un programma simile a quello che hai richiesto quindi dovresti accettare e cominciare a cambiare ... per la prima volta c'è questa grande occasione di spazzare via berlusconi ....e riformare il paese che altrimenti crollerebbe irrimediabilmente... e nessuno te lo perdonerebbe ..... alberto

alberto castellani 03.03.13 22:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo! Il sistema è concepito così per fare in modo che l'eletto possa giudicare secondo coscienza, la propria, questioni che possono anche ledere gli interessi di chi lo ha eletto, come le tasse ad esempio, o può votare questioni particolari senza dover rendere conto del volere del partito, se magari si accorge che è una ruberia. Tutto sta al buon senso dell'eletto. Un articolo così denota una scarsa attenzione ai problemi reali degli eletti. Un "franco tiratore" non sempre è un bastardo ingrato ma può essere anche onesto e responsabile.

Stefano Furlone 03.03.13 21:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui non condivido. L'articolo 67 è una garanzia fondamentale per la democrazia. I Padri Costituenti hanno voluto evidenziare come il bene dello Stato supera qualsiasi appartenenza politica. Il parlamentare rappresenta il popolo e la sua volontà è la volontà del popolo e non di una lobby, di un partito. Strane queste parole da un movimento che dice di non essere nè di destra nè di sinistra. Perchè se i partiti non dovranno più esserci, si vuole abolire proprio l'articolo 67 che garantisce al parlamentare di non sentirsi legato ad una appartenenza partitica e votare quindi i provvedimenti secondo coscienza, seguendo ciò che egli ritiene meglio per il popolo e non per una fazione?

Riccardo G., Città di Castello Commentatore certificato 03.03.13 17:53| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma io mi chiedo ... qualcuno ha sentito che Bersani non intende rinunciare ai rimborsi elettorali ?? Io trovo le sue affermazioni di una gravità inaccettabile. C'è stato un REFERENDUM e il risultato è stato chiaro : NO al finanziamento pubblico ai partiti. Ci hanno preso per i fondelli, cambiando nome. Adesso che si parla concretamente della questione ( SOLO GRAZIE AL M5S) Bersani dice di essere contrario ad una totale abolizione dei finanziamenti pubblici ammettendo di fatto di NON RISPETTARE la volontà popolare e il risultato del referendum e NESSUNO ne parla. "Giornalisti" che preferiscono farneticare ipotesi sul Movimento, che vanno a caccia dei nostri rappresentanti, che inventano notizie, ma non l'avete capito che i tempi sono cambiati ? Il vero articolo da pubblicare oggi era BERSANI NON RINUNCIA AI RIMBORSI ELETTORALI. Punto fine, è stato stanato .... e nemmeno si vergogna! VAi Beppe, forza ragazzi state lontano da certa gentaccia.

catherine s., Meldola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.03.13 11:16| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con il vincolo di mandato il Partito non si fida dei propri eletti. Ma non era superata la "forma partito" e "uno vale uno" quindi si ragiona con la propria testa e ognuno è libero? E se poi uno votasse diversamente per una questione di coscienza, cosa succederebbe?

Franco De Santis, Arezzo Commentatore certificato 03.03.13 22:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Segue il mio precedente post

[...]

Sbrigatevi a fare del MOVIMENTO ciò che dite sia, ovvero il primo mezzo di democrazia diretta di questo paese.
1 vale 1
Fino a che non sarà così il movimento non vale un NULLA.
Vale solo Grillo.
Vale solo Casaleggio.
E... 1 più 1 fa 2!

Henry Thomas, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.03.13 22:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qperò qui difendevi l'art 67 della Costituzione
«"Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato" è molto chiaro. Chi è eletto risponde ai cittadini, non al suo partito» http://www.beppegrillo.it/2010/08/le_dimissioni_di_fini.html
vorrei una spiegazione. grazie

silvia grassi 04.03.13 10:13| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

bersani ha chiesto di far sapere cosa vogliamo, bene è semplice, (non l'ha ancora capito) parlano di aperture su varie cose ma nessuno ha mai detto di rinunciare ai soldi!! scrivono 8 punti e sono di nuovo solo chiacchiere! dicono che altrimenti si va a casa! bene, la differenza è che noi ritorniamo, loro ci restano a casa! ipocriti!! vuoi la fiducia?? e allora firma quà sotto!..:

1') abolizione di qualsiasi contributo in denaro su qualsiasi cosa, retroattiva e a partire dai comuni, province, regioni. azzeramento totale dei conti-denari in possesso ai partiti che vogliono la fiducia con supervisione politometro. gli altri pagheranno dopo. taglio dello stipendio al parlamentare come m5s, riduzione di almeno il 50% del numero dei parlamentari

2') abolizione province e accorpamento comuni sotto 5000 abitanti

3') dimissioni da parte di appartenenti al partito da tutte le cariche tipo fondazioni, consigli di amministrazione di società comunali, provinciali, regionali, e quant'altro in genere poltrone-partito

4') legge elettorale in base alle preferenze espresse dai cittadini

5') blocco immediato cantieri e progetti grandi opere, (vedi tav)

6') commissione di inchiesta su mps

7') creazione della "banca della repubblica italiana"

8') reddito minimo per meno abbienti

9') green economy maurizio pallante

10') nuova legge anticorruzione

..se firmano avranno il beneficio del dubbio sulla loro capacità di stare vicino ai cittadini
lucio-vitali, biofuturo a tutti

lucio v., sanseverinomarche Commentatore certificato 04.03.13 10:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA;
esempio (provocazione): e se domani il PARTITO decidesse di proporre di nuovo le leggi razziali? i programmi elettorali sappiamo che quasi mai sono dettagliati nei particolari e soprattutto MAI comprendono tutte le iniziative che verranno intraprese da un partito nel corso dei 5 anni di governo anche perchè tante cose e condizioni possono variare nel tempo. Per questo la nostra grande COSTITUZIONE (che qualcuno in campagna elettorale diceva di voler difendere) prevede che un Parlamentare sia NON vincolato da alcun mandato partitico, in modo da dover rispondere in prima persona del proprio voto di fronte ai cittadini e non potersi nascondere dietro un "così mi è stato ordinato" -

franco v., roma Commentatore certificato 04.03.13 09:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

quindi un eletto deve appoggiare anche provvedimenti che vanno contro la propria coscienza???? mi piace propio questa concezione di libertà di pensiero

sara demurtas 04.03.13 08:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

i problemi dell'ITALIA ? eccoli

presidente rai E 650.000
capo polizia 10 volte il collega tedesco
generali circa 600 ognuno guadagna di più
del capo di stato maggiore americano
il presidenta della provincia autonoma di bolzano il doppio della merkel.
un consigliere regionale qualunque guadagna più
del presidente della california ottava potenza economica.
Basterebbe obbligare i pensionati d'oro a scegliere tra pensione o lavoro senza pensione
e si libererebbero migliaia di psti di lavoro
o milioni di euro e via così.
Ma mi domando volete iniziare a fare qualcosa
o aspettiamo nuovamente lo zio Berlusca ?
sai la prossima volta quante le spara....

moreno pizziconi, sarteano Commentatore certificato 03.03.13 23:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Giusto, evitiamo i rimpalli e la compravendita. Però l'articolo della Costituzione serve ad evitare che nel partito ci sia una sola voce, oppure la segreteria di un partito ha il controllo completo di tutti gli eletti, unica voce, unico voto. Il parlamento diventerebbe per legge una SPA con votazioni univoche dei 4-5 partiti presenti, in percentuale rispetto ai voti. A questo punto basterebbe un rappresentante a partito che vota come al condominio, con i millesimi, sai che risparmio... scherzi a parte come si può evitare la compravendita ed evitare il voto di segreteria? altrimenti addio al pluralismo delle opinioni, alla scelta dei candidati e al potere all'elettore. tutto il potere sarebbe nelle mani di chi guida la lista elettorale.

Stefano Boni, Roma Commentatore certificato 03.03.13 22:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

FIRMA ANCHE TU PER CACCIARE BERLUSCONI DAL PARLAMENTO (facendo applicare la legge 361 del 1957)
Una legge sul conflitto di interessi, che rende Berlusconi ineleggibile, esiste già. Vittorio Cimiotta, Andrea Camilleri, Paolo Flores d’Arcais, Dario Fo, Margherita Hack, Franca Rame, Barbara Spinelli chiedono al nuovo Parlamento che venga finalmente applicata, e Berlusconi non avrà più nessuna immunità di impunità.
Che sia la volta buona ?

Il sito è:

http://temi.repubblica.it/micromega-appello/?action=vediappello&idappello=391292&show=firme

Andrea L, Palermo Commentatore certificato 03.03.13 22:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perchè tanta paura per la libertà degli eletti. Trovare un intesa per accordi che portino al cambiamento da che parte starebbe? contro il movimento? o dalla parte del paese tutto ? Occore fare qualcosa subito per TUTTi e soprattuto un sistema FISCALE serio, Che paghino tutti e soprattutto che paghi il doppio chi ha evaso. In galera anche loro Questi ladri di servizi pubblici sanguisughe della democrazie e dei beni comuni. Se pagassero tutti le tesse altro che 1 mille euro a tutti. Grillo devi dire qualcosa su questo tema.

PAOLA.BUCCIANTI 03.03.13 22:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
l'art. 67 è sacrosanta espressione di democrazia e liberalità ma presuppone i requisiti di ONESTA' e CAPACITA' degli onorevoli, e il termine ONOREVOLI non è usato a caso.
Penso che non sia opportuno limitare le libertà decisionali dei nostri rappresentanti; piuttosto sarebbe sufficiente abolire i voti segreti in aula e anzi pubblicare su un apposito portale le votazioni e le relative motivazioni che ogni singolo parlamentare deve essere tenuto a fornire, di volta in volta, su ogni tema.
Non credo affatto che le persone non siano in grado di capire anzi se informate capiscono molto bene anche temi di finanza e di guerra.
Se una cosa non sei in grado di spiegarla con parole semplici significa che o non l'hai capita in primo luogo (e questo denuncia la mancanza del requisito di capacità sopracitato) o stai nascondendo qualcosa (allorchè manca il requisito di onestà).
Il mio messaggio è totale trasparenza, informazione e controllo dei cittadini.
grazie.

federico iora Commentatore certificato 03.03.13 21:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

a mio avviso l'articolo 67 è un punto fermo per la democrazia. Razzi Scilipoti ecc sono frutto della legge elettorale, non dell'articolo 67! Se questi "signori" avessero dovuto ricandidarsi prendendo direttamente i voti per essere rieletti non credo proprio che avrebbero fatto il salto della quaglia. Gia con questa legge sono i capi partito a scegliere i parlamentari, se poi mettimao anche il vincolo di mandato... possiamo anche chiudere e trasformare il parlamento in un cosiglio di amministrazione. Ma uno stato non è un Azienda, il suo scopo non è il profito e l'efficienza, lo scopo di uno sto è il maggior bene possibile per tutti!

nino mandarino 04.03.13 11:13| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

il m5s deve fare una proposta al pd, alla luce del sole, domani, o prima possibile. si governa insieme per sei mesi, un anno. si fanno le leggi necessarie: nuova legge elettorale, conflitto d'interessi, no condannati in parlamento, e tutto quello che il m5s riesce a strappare al pd. poi si leva la fiducia al governo e si torna a votare. la patata bollente passa al pd, dovranno essere loro a dire agli italiani che non vogliono una nuova legge elettorale, che non vogliono una legge sul conflitto d'interessi ecc ecc.
oppure il m5s vuole dare la possibilità al pd di andare al governo con silvio prendendone pure la colpa? ragazzi sveglia! l'avete capito o no il giochino che stanno facendo? sarete ricordati solo per aver permesso a silvio di tornare a governare il paese! e addio m5s...

Testa di Manzo Commentatore certificato 03.03.13 22:05| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
l'articolo 67 apre le porte ai Razzi ed agli Scillipoti ma ci difende dai Benito e dagli Adolf.

Altrimenti eliminiamo il parlamento e sostituiamolo con una conferenza dei capigruppo o direttamente dei segretari di partito che votano i provvedimenti con il pacchetto di voti corrispondenti ai parlamentari "virtuali" eletti, come si fà in un consiglio di amministrazione di un'azienda: tu Beppe ti presenteresti al "cda Senato" forte di 54 voti in tasca....

E' il sogno di Berlusconi !

Adriano 04.03.13 10:51| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Beppe, torna giù! l'art. 67 e' una tutela democratica contro l'arroganza ed il potere dei leader. Il rimedio all'esistenza degli opportunisti e dei voltagabbana è solo la scelta diretta del deputato da parte degli elettori, ed il cambio di questa scelta, alle prossime votazioni, se il deputato non avesse ottemperato al mandato.
Il voto è sempre una delega: l'obbedienza qui e ora all'elettorato non potrebbe che declinarsi come obbedienza a una struttura, una segreteria, un leader, un capobastone. Beppe, ti ho votato e ho convinto a votarti... torna giù! non sputtanarmi!

Francesco Cairo 04.03.13 10:20| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe,
ti ho sempre stimato moltissimo e anche il movimento che hai creato mi aveva convinto. Lo sostengo da mesi, anche nel mio blog, e l'ho votato.

Ora però sono indignato, perché mi sento vittima di una "circonvenzione di elettore". Credevo di votare per il cambiamento, in modo democratico, cioè attraverso le maggioranze parlamentari. Ora mi accorgo che questo non è possibile per via di un regolamento interno che ci impedisce di dare vita a un governo.

Ma questo purtroppo significa che non avranno altra scelta che fare il governissimo PDL PD-L.

Cioè io, con il mio voto, sto praticamente rimandando al governo Berlusconi, Monti e Bersani. Dire che sono deluso è il minimo. Forse dovrei dire che sono stato preso drammaticamente per i fondelli.
Voteranno delle leggi infami. Il Paese, che è già in ginocchio, ne uscirà distrutto. E questo accadrà per colpa di un regolamento che ci impedisce di fare noi un governo.

Poi leggo proposte vergognose come quella di oggi, forse pensata proprio per "mettere in riga" i nostri eletti. La libertà del mandato parlamentare è uno dei cardini della democrazia. Semplicemente inconcepibile volerla abolire.

E' scritta in quella Costituzione che, a P.za San Giovanni, è stata presentata come fondamento ispiratore anche del M5S.
Io ci ho creduto.
E ora mi sento preso in giro due volte.

Ti dico sinceramente che sono sconcertato da questo voltafaccia. Mi sento tradito. Comincio anche a preoccuparmi seriamente.

Inoltre di democrazia diretta qui non vedo traccia. Neanche un inizio.

A questo punto, al contrario di quel che dici oggi, l'unica speranza che ci rimane è proprio quella che i parlamentari che abbiamo eletto ragionino con la propria testa, avvalendosi della libertà di mandato. E' l'unica speranza che ci rimane.

E pensare che, fino a ieri, avevo un'immensa stima e fiducia in te, e ancora spero di sbagliarmi. Ma, purtroppo, devo anche cominciare ad arrendermi all'evidenza di quello che sto vedendo.

Antonello N., Roma Commentatore certificato 03.03.13 20:04| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' un'emerita stupidaggine: così ad esempio, io parlamentare del Pd avverso al TAV dovrei votare a favore perchè me lo impone il mio partito?????? Ma voi che date ragione a Grillo su tutto cos'avete in testa, i cachi sfranti???

Pierp 04.03.13 10:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel 2013 in Italia fu presa la decisione di abolire l'esercito. Del resto la Costituzione ripudiava la guerra, e nessuno minacciava il Paese. Un terzo dei militari fu destinato alle forze di Polizia, gli altri diventarono la più grande Protezione Civile d'Europa (forse del mondo). Le unità del Genio divennero quelle trainanti: carri armati, aerei e navi vennero sostituiti da camion e ruspe. Qualsiasi emergenza idrogeologica o sismica poteva essere affrontata con celerità ed efficacia, ed anche la gestione e manutenzione di strade, edifici pubblici (e privati) divenne più rapida. E, con sorpresa, ci si accorse che il tutto costava non più i 240 miliardi di prima, ma solo 140 miliardi di euro! Cento miliardi di euro erano stati risparmiati e la gente si sentiva più sicura! Il 27 luglio 2013 ci fu la solita frana sulla costiera sorrentina: 150 tonnellate di roccia furono sgombrate in tre ore dalla Nuova Protezione Civile. E non morì nessuno.

Massimo Marsico, Caserta Commentatore certificato 03.03.13 23:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo splendido questo articolo di Jacopo Fo, ..non credo si possa definirlo un infiltrato..

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/03/amo-bersani-lui-mi-ama-abbassiamo-toni-e-solo-fine-del-mondo/518816/

Fabio T., Roma Commentatore certificato 03.03.13 23:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho votato M5S anche se non sono iscritto.
Le elezioni sono alle spalle e stiamo assistendo a qualcosa che non promette niente di buono.
Supponendo vero che l' Italia ha BISOGNO di un governo e di provvedimenti urgenti provo a sottoporre alla discussione una via possibile.

M5S potrebbe APPOGGIARE ( senza prenderne parte ) un governo PD a DECRETAZIONE ALTERNA. Significa che questi provvedimenti o leggi o decreti ALTERNI sono votati comunque insieme e compatti (PD e M5S).
UN provvedimento lo propone il PD che se ne assume la paternità e la responsabilità.
Il SUCESSIVO lo propone il M5S che se ne assume la paternità e la responsabilità,

E COSI' via fino a quando dura, ma sicuramente fino all' esaurimento d un primo elenco concordato inizialmente. Capisco che ci sono delle difficoltà, ma tutto si può aggiustare pensando alla situazione dell' Italia.

In questo modo, l' Italia ha un governo, il PD ed il M5S potranno dare il meglio di loro.
In particolare, il M5S ALMENO porterà avanti molti di quei temi che ne hanno sancito la sua vittoria e conserverà ( dimostrandola ) la capacità di assumersi responsabilità e la capacità di governare, con buona pace dei vari sottrattori che altrimenti torneranno a galla tricerandosi dietro concetti di GOVERNABILITA', non meglio identificati VINCOLI EUROPEI e richieste improrogabili del MERCATO.

Emanuele G., Torino Commentatore certificato 03.03.13 22:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto un augurio sincero ai neo eletti avendo fiducia che si impegneranno per cambiare l'Italia in maniera seri.
Mi permetto una osservazione.

L'art 67 della Costituzione garantisce la libertà ed il dovere del Parlamentare di essere fedele alla Costituzione e di dipendere soltanto dalle leggi nell'assolvimento del mandato a rappresentare l'intera Nazione.
Se il segretario di un partito decidesse improvvisamente di votare norme contrarie alla Costituzione (decidendo di votare per una dittatutura ad esempio) il parlamentare è libero doi dissentire di votare in oeesquio alla Costituzione su cui ha giurato.
Detto questo è ovvio che l'appartenenza partitica inciderà sul suo operato ma neoi limiti previsti dalla Costituzione.
Il Parlamentare non è un dipendente a contratto del segraetario del partito.
Questa è la democrazia.
consiglio la lettura del manuale di diritto Costituzionale ( Temistocle - Martinez) .
Cordiali saluti.

Marco Falconeri 04.03.13 12:41| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

La situazione è semplicissima, è inutile che continuae ad insultare Bersani.
Lo so che vi rode, vi da fastidio la sua strategia perchè vi siete accorti che sta cercando (con successo, e solo per colpa vostra del resto) come quelli pisciasotto, buoni solo "ad abbaiare".
Del resto, quando si rifiuta di riconoscere legittimità al proprio interlocutore è questa la figura che si fa.
E dato che vi siete accorti che Bersani vi sta facendo fare la figura dei qua qua ra qua, vi rode le palle e lo bombardate di insulti.
Prima di tutto quindi STOP ROSICK, e secondo datevi una svegliata.
La situazione è semplicissima ed avete due strade:

1) Concordate punto per punto con Bersani (Conflitto di interessi, taglio allo stipendio dei parlamentari, legge anti - riciclaggio del denaro che interessa agli M5S della SICILIA, ecc ecc) e sarete degli eroi politici: i primi dopo 20 anni di incapacità della sinistra a tenere sotto scopa il nano malefico. Fareste un pieno di voti. Non posso credere che esista gente tanto stupida da non rendersene conto.
2) Fate i qua qua ra qua che scappano e darete una boccata d'ossigeno al Nano (che si sta cacando sotto) ma pure alla sinistra, ceh vi farà passare per dei cagnolini accuciati buoni solo ad abbaiare e vi si riprenderà una bordata di voti.

A meno che non sia vostro interesse tenere in piedi il nano... considerando che ci sono un sacco di destroidi corrotti del cazzo tra le vostre fila, il dubbio in effetti vien forte.....

riccardo leone 03.03.13 22:34| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

se fosse giusto come dice beppe allora si avrebbero centinaia di signorsi' li' solo per schiacciare il pulsante come gli chiede il loro capopartito o movimento, che ci stanno a fare? neanche dovrebbero leggersi o capire le elggi che stanno approvando o bocciando, arrivano, chiedono: cosa dobb iamo fare? cliccano di conseguenza e poi tornano a fare shopping.

un parlamento di 3- 4 persone poi (a questo punto quellis raebbero che decidono veramente) farebbe anche molta paura.


questa regola e's tata fatta proprio per evitare derive matte di un qualsiasi capo politico (o una possbilita' che potesse vernire corrotto, difficile corromperne 100, facile uno solo) dal momento che gli altri eletti avrebbero la possibilitqa' di metterci un freno.

semrba che beppe vedea le cose a seconda della posizione strategica che in quel momento ha.

francesco 04.03.13 10:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

AGGIORNAMENTO

DOPO 20 ANNI CHE DESTRA E SINISTRA SI SONO PASSATI LA PALLA
E CON LA SCUSA DI FARE GLI INTERESSI DEL PAESE
MOTIVO PER CUI LI AVEVAMO DELEGATI A SEDERE IN PARLAMENTO
SI SONO FATTI I LORO INTERESSI CON SCAMBI DI POLTRONcine e MILIONI DI EURO
Come POSTI NEI CDA.
FINITO DI SPOLPARE IL PAESE I cittadini ANCHE SE IN RITARDO HANNO CAPITO
CHE UN COMICO CHE LANCIAVA L’ALLARME DA ANNI AVEVA RAGIONE.

ORA IMPROVVISAMENTE SONO TUTTI INTERESSATI AL PROGRAMMA 5 STELLE PER IL BENE DEL PAESE.

MA UN BAMBINO DI 5 ANNI CAPIREBBE CHE L’UNICA COSA CHE GLI INTERESSA E’ IL LORO DI BENE E NON QUELLO DELL’ITALIA
TUTTI A CASA
NO FIDUCIA
NO INCIUCI
SE FANNO ORA, XKE COSTRETTI a UN ALLEANZA (COME LO E’ STATO NEGLI ULTIMI 20 ANNI)
Dico se la fanno alla LUCE DEL SOLO SONO FINITI.

A QUESTI DEL BENE DEL PAESE NON GLI IMPORTA NULLA COME NON GLI E’ MAI IMPORTATO NEGLI ULTIMI 20 ANNI.

L’UNICA COSA CHE STANNO CERCANDO DI CAPIRE SE ESISTE UN MODO DI SALVARSI DALLO TSUNAMI PROVOCATO DAI CITTADINI.

armando r., messina Commentatore certificato 04.03.13 13:28| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da convinto elettore del Movimento sono assolutamente schifato da un tale ragionamento, che denota una grandissima ignoranza del testo costituzionale, dei suoi significati giuridici e storici, criticando uno dei capisaldi della tutela della libertà d'espressione e di pensiero del parlamentare.
Se in Parlamento ci sono i voltagabbana non è colpa della Costituzione, ma di chi ce li manda e della legge elettorale che consente questa porcheria.
Prima di criticare un testo come la nostra Costituzione, invito il signor Grillo a rileggerla talmente tante volte da impararla a memoria, fin quando non gli saranno entrati in testa quei principi sui quali si basa non solo il nostro paese, ma tutte le democrazie.
Se il divieto del vincolo di mandato è presente in ogni costituzione dal 1791 ci sarà un motivo, no?
Tra l'altro, ricordo ancora le critiche che Grillo fece a Giovanardi in un suo spettacolo, proprio in merito all'ignoranza di quest'ultimo riguardo all'art.67 Cost. Allora ti andava bene, Grillo?

Francesco 04.03.13 13:07| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Prima di cambiare l'Italia

cambiate prima i caratteri maiuscoli con quelli minuscoli

incivili ed ignoranti

grazie

Maria A. Commentatore certificato 04.03.13 10:01| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo pensa sono stato indeciso fino all'ultimo minuto se darti il voto o no.
purtroppo mi stai veramente deludendo.
Levati quella maschera e affronta
i problemi che la politica comporta a viso aperto e a testa alta con tutti.
Sei un italiano quindi rispondi agli italiani sia che siano giornalisti o disoccupati.
Qui al lavoro nonostante la fiducia che avevamo siamo tutti delusi da i tuoi comportamenti sia nei metodi che nei modi.
Gli eletti del M5S Sembrano, invece che deputati o senatori un branco di segregati da due dittatori.(molto brutto in una democrazia come la nostra)
Spero che ti possa ravvedere nei tuoi comportamenti cosi che possiamo nuovamente credere in te e nelle tue idee.

Stefano Galli 05.03.13 13:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

L'articolo 67 della Costituzione sull'assenza di vincolo di mandato, "pilastro delle democrazie parlamentari" secondo illustri costituzionalisti, è nel mirino del leader dei 5 Stelle. Eppure, una volta, a Beppe Grillo quell'articolo piaceva. Era il dicembre 2005. Durante un'intervista a Radio24, l'allora senatore Udc Carlo Giovanardi affermò di non essere dipendente di nessuno se non dei suoi elettori. Beppe Grillo, il 29 dicembre di quell'anno scrisse un post sul suo blog e ne chiese le dimissioni in quanto, secondo l'articolo 67 della Costituzione Italiana, "ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione", non soltanto la parte dei propri elettori. Una difesa di quel principio oggi tanto vituperato ribadita anche qualche anno dopo, e precisamente in un post del 10 agosto 2010 a proposito delle mancate dimissioni di Gianfranco Fini da presidente della Camera, richieste dal Pdl dopo lo strappo di Fini con il partito di Berlusconi. A dimostrazione che "i cambi di casacca" non sono poi così infrequenti nemmeno per il comico genovese

Mauro ., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.03.13 14:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

APPELLO A BEPPE:
Ognuno vale uno, trasparenza, legalita', ecc. Dove'e la diretta straming dell'incontro coni i nuovi eletti 5Stelle???? Perche' la base non puo' vedere cio' che si sta discutendo? E' questa la vera trasparenza????

riccardo bianchi Commentatore certificato 04.03.13 14:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è sbagliata la costituzione (il principio è giusto). Il problema non è cambiare idea in buona fede o per nuova convinzione, il problema è cambiarlo per proprio tornaconto personale. Sono le persone che devono cambiare, non la Costituzione. siete e quindi siamo dentro al sistema, vigilate e denunciate all'opinione pubblica e alla magistratura. Beppe te vojo bene e t'ho votato, dobbiamo essere coerenti con noi stessi e con quello in cui crediamo, ma la Democrazia è anche compromesso (se lo si fa per il bene di tutti). Ciao

Michele Scattarella, Roma Commentatore certificato 04.03.13 13:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

DOV'E' LA PIATTAFORMA PER DIVIDERE E VOTARE LE IDEE, UNIRE LE INTELLIGENZE, VALUTARE LE PROPOSTE? SEGUO IL MOVIMENTO DA ANNI E L'UNICA COSA CHE DAVVERO CI PUO' DISTINGUERE DAGLI ALTRI PARTITI, CHE STANNO INIZAINDO A FARE PROPRI I PUNTI DEL M5S (SPACCIANDOLE COME NOVITA') E' IL SISTEMA DI DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA. QUESTA E' LA VERA RIVOLUZIONE, LO STRUMENTO. INIZIAMO DA QUI E DIFFONDIAMO IL VIRUS

Gabriele Valerio 03.03.13 22:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bambina guarisce dall'Hiv, il primo caso al mondo.

Le inietteranno il virus di nascosto. Altrimenti le lobby perderanno miliardi.

É TUTTA UNA PRESA PER IL CULO NEL NOME DEI SOLDI.

BEPPE NON DARE LA FIDUCIA A NESSUNO.

SE VOGLIONO LA DANNO A NOI LA FIDUCIA E INIZIA UNA NUOVA ERA.

SE CADI NELLA TRAPPOLA DELLA FIDUCIA FAI CEDERE UN SOGNO E SEI RESPONSABILE DEL RINNOVAMENTO DELL´INTERO OCCIDENTE.

NON FATE CAXXATE! NIENTE FIDUCIA.

A FANCULO FO CHE CERCA DI FARE DA PONTE CON IL PD.

AVANTI PER LA NOSTRA STRADA.

ESSERE FEDELI AI PROPRI VALORI HA SEMPRE PAGATO.

SCENDERE A COMPROMESSO ADESSO SAREBBE LA FINE!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.03.13 13:51| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

L'art. 67 della Costituzione Italiana, con una legge elettorale che sia proporzionale e consenta l'espressione delle preferenze dei canditati, è perfettamente compatibile. Va cambiata la legge elettorale per ripristinare la democrazia in questo paese.

Adelchi D., Pescara Commentatore certificato 04.03.13 11:19| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco uno stralcio di un articolo di un troll infiltrato!


E se hai votato 5 Stelle vai da uno del Pd e digli:

“Non avevi capito un cazzo ma so che anche tu vuoi sinceramente il cambiamento, volevo dirti che ti amo perché tu sei mio fratello.

Vieni a spalare merda con me, diventeremo amici! Aggiustiamo le scuole, piantiamo boschi e pannelli solari, facciamo bello questo Paese insieme!”

Serve il rispetto di chi ha perso e la modestia di chi ha vinto.

Serve un nuovo spirito, serve di dare speranza.

Serve togliere subito dalla miseria milioni di bambini.

Non stiamo a guardare il pelo nell’uovo.

Portiamo a casa risultati per la gente.

Fateci sognare!

di Jacopo Fo | 3 marzo 2013


http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/03/amo-bersani-lui-mi-ama-abbassiamo-toni-e-solo-fine-del-mondo/518816/

Aldo F., Napoli Commentatore certificato 04.03.13 13:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori