Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Grasso e il rispetto delle regole

  • 6498


grasso_schifani.jpg

La scelta tra Schifani e Grasso era una scelta impossibile. Si trattava di decidere tra la peste bubbonica e un forte raffreddore. La coppia senatoriale è stata decisa a tavolino dal pdl e pdmenoelle. I due gemelli dell'inciucio sapevano perfettamente che Schifani non sarebbe stato eletto. I capricci di Monti che voleva diventare presidente del Senato, ma è stato costretto a prolungare il suo incarico di presidente del Consiglio e per ripicca aveva minacciato di votare Schifani era una pistola scarica. I giochi erano già fatti per mettere in difficoltà il MoVimento 5 Stelle. Qualcuno, anche in buona fede, ci è cascato. Lo schema si ripeterà in futuro. Berlusconi proporrà persone irricevibili, il pdmenoelle delle foglie di fico. Il M5S non deve cadere in queste trappole.
Comunque, il problema non è Grasso. Se, per ipotesi, il gruppo dei senatori del M5S avesse deciso di votare a maggioranza Grasso e tutti si fossero attenuti alla scelta, non vi sarebbe stato alcun caso.
In gioco non c'è Grasso, ma il rispetto delle regole del M5S.
Nel "Codice di comportamento eletti MoVimento 5 Stelle in Parlamento" sottoscritto liberamente da tutti i candidati, al punto Trasparenza è citato:
- Votazioni in aula decise a maggioranza dei parlamentari del M5S.
Non si può disattendere un contratto. Chi lo ha firmato deve mantenere la parola data per una questione di coerenza e di rispetto verso gli elettori.

Potrebbero interessarti questi post:

Tre facce, un solo programma
SCUSATECI MA NON ABBIAMO CICCIOLINE
Le foglie di fico

18 Mar 2013, 11:59 | Scrivi | Commenti (6498) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 6498


Tags: Grasso, M5S. MoVimento 5 Stelle, Monti, Schifani, Senato

Commenti

 

Coloro che gestiscono il blog: grillo e casaleggio in modo dittatoriale hanno superato ogni limite, grillo oltre a fare il dittatore fa questo: http://www.vogliaditerra.com/archivio/2013/03/le-manipolazioni-sul-blog-di-grillo/

A parte che il blog è pieno di pubblicità e si chiama di grillo anche se rappresenta tutto il 5S, altro simbolo della gestione dittatoriale del movimento.

Comunque veniamo al punto: Grillo e Casaleggio tolgono i voti ai commenti a favore dei senatori che hanno votato grasso facendoli spostare indietro nella lista dei commenti più votati come si vede dai file scaricati menzionati nel link, lasciano i commenti più corti come forza grillo più in alto.

http://www.vogliaditerra.com/archivio/2013/03/le-manipolazioni-sul-blog-di-grillo/

SPERIAMO CHE NON CANCELLINO QUESTO COMMENTO. :-)

xx 06.04.13 19:33| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=nPWus1qye6A

Stefano D'Onofrio, Zapponeta Commentatore certificato 01.04.13 18:53| 
 |
Rispondi al commento

COERENZA E LEALTA’

L’ESERCITO CHE NON FA PAURA
NON E’ MAI NATO!
L’ESERCITO CHE NON MOSTRA E DIMOSTRA UNITA’
NON E’ MAI STATO CONCEPITO!
L’ESERCITO CHE FA DEL SUO GENERALE
E DI SE STESSO
UNA MICIDIALE ARMA
DA CARICARE CON L’ESTREMA SOFFERENZA
DI UN INTERO POPOLO,
COSTRUISCE UN GRANDE FUTURO
SU UN PASSATO INFERNALE!

(P.P.) rodolfo fanizza

bernardo muto, mola di bari Commentatore certificato 30.03.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Si può avere l'elenco dei senatori del Movimento 5 Stelle che hanno votato il senatore Grasso?
A questi senatori vorrei chiedere chi o che cosa ha dato loro la sicurezza di una assolutamente improbabile elezione del senatore Schifani. E poi vorrei chiedere a questi senatori se conoscevano veramente curriculum, carriera ed esternazioni del senatore Grasso. Per favore qualcuno mi dimostri che questa pattuglia di senatori a 5 Stelle non sia una pattuglia di senatori "politicamente cretini"

Alessandro Guardione, Palermo Commentatore certificato 25.03.13 14:00| 
 |
Rispondi al commento

sapete nulla di questa notizia.... bella porcheria!!!

http://terrarealtime.blogspot.it/2013/03/deciso-per-maggio-il-prelievo-forzoso.html

paolo de gaetano 24.03.13 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, premessa, io ho votato per il movimento solo come forma di protesta pacifica nei confronti di un vero schifo, però devo ammonirti per usare un termine calcistico, non credi sia arrivato il momento di smetterla con le frasi scontate e da campagna elettorale, non riesci ad avviare una nuova fase, magari concentradoti sui nei eletti , che dovranno rappresentare il ms5 nelle camere, perchè ho visto numerosi deputati e senatori incredibilmente ridicoli e ignoranti per non parlare della disorganizzazione, dai fai uno sforzo, oppure hai creato tutto questo ambaradan e abbandonarlo a se stesso in una situazione di grande difficoltà, mi sembra di verede una manciata di pesci rossi dentro una vasca di piranha, non pretendo che tu mi risponda, anche perchè ho inviato mail , commentatto decine di post, etc, senza riscontro, ma ricorda che questo paese passa si con molta facilità da Stelle alle Stalle, io ti voglio bene perchè credo che tu sia una persona sincera, ma ricordalo sempre.......

Giuseppe Berardinelli 23.03.13 02:00| 
 |
Rispondi al commento

Scontato che Vi ho votato e sono fiero del successo ottenuto. Spero che i Ns parlamentari si adoperino per fermare il consumo del suolo dissennato che sta cementificando l'italia. Bisogna fermare il meccanismo perverso che fa moltiplicare il valore di un terreno se passa da agricolo a edificabile e fare in modo che i comuni NON abbiano interesse a trasformare in edificabili i terreni per far cassa con gli oneri di urbanizzazione. GRAZIE e avanti cosi!!!!!!!

maurizio ughetto 22.03.13 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Non ho e non ho mai avuto tessere di partito,nè di associazioni, né legami e dipendenze di sorta, pur facendo da decenni il giornalista. Mi sono sempre sentito in area progressista, anche e soprattutto quando dirigevo per 10 anni l'edizione italiana del Reader's Digest (valga il sondaggio per il quarantennale della Costituzione da me voluto negli anni 80) e per i 6 che ho diretto l'agenzia Misna. Rispetto al MoVimento ho oscillato nel tempo con sentimenti diversi. E ne ho scritto, sia male sia bene. Oggi sono fermamente convinto, senza oscillazioni, che si tratti di una forza positiva. Ciò premesso, come comune cittadino, pur non intendendo esercitare volgari e inutili pressioni, chiedo, anzi SUPPLICO, di fare il possibile per non lasciare il paese in mano al cavaliere di Arcore. Voi potete definitivamente togliergli il cavallo. Per il bene del paese e il vostro bene. P.S. Fuori di campagna elettorale, e spero proprio che sia vero, posso chiedervi di rinunciare a questo Pdmenoelle che suono proprio artificioso?

Pietro Mariano Benni 22.03.13 18:53| 
 |
Rispondi al commento

SALARIO DI CITTADINANZA # SALARIO DI DISOCCUPAZIONE #MODELLO BELGA#SERAFINO
25 anni fa in Belgio era già in vigore il salario di disoccupazione. Tutti i giovani che completavano il corso di studi avevano diritto ad un salario garantito come gli operai disoccupati.
Il mensile non veniva REGALATO,da lunedi a sabato, tutti i giorni si era obbligati a timbrare il proprio tesserino di lavoro presso Uffici del Lavoro con 2 gradini predisposti per controllare i furbi.
1° cambio dell’orario , un giorno alle 08h30 il giorno seguente alle 12h00 poi alle 16h00. 2° cambio del luogo , del posto,in cui si andava a firmare. Infine la fila che occorreva fare per firmare ,uno due ore di tempo. Difficilmente si poteva svolgere un’attività continuativa abusiva, se comunque si veniva tanati a fare un lavoro parallelo erano dolori certi. Un salario di cittadinanza dice tutto e non dice nulla. Comunque si chiami ci vogliono regole. In Italia semplicemente per poter dare un salario ai disoccupati si dovranno creare uffici di controllo , regolamentarli,creando strutture idonee etc-etc. Sicuramente per erogare un salario di disoccupazione base 1.000 euro ,allo Stato ,a noi, costerebbe non meno di 1.500 euro. L’Italia non è uno stato magro. Ma dove trovare il denaro necessario nel bilancio?Prima abbassare le spese legate alla salute alla sanità,se il disoccupato ha il denaro si paga il cibo e la sanità. Tagli mirati aiuterebbero a renderlo possibile come in Belgio.Certamente in Belgio , lo stato non è solo una fonte di reddito ai disoccupati, per avere quel denaro (che permette a due individui di sposarsi , avere una vita povera ma dignitosa) devi sgobbare essere disposto a riqualificarti sempre ad accettare ogni genere di lavoro e senon vanno bene riqualificarti ancora e così via ,finché trovi un lavoro anche occasionale e non sei più un costo per lo stato……..e poi le liberazioni taxi,farmacie,professioni, agricoltura, lavorare tutti pagando meno contributi fiscali almeno per due a

serafino scaccioni, pineto Commentatore certificato 22.03.13 17:08| 
 |
Rispondi al commento

NON SIETE LA PRIMA FORZA POLITICA ITALIANA
Già questa è una bugia ...ma se questo criterio lo usate per pretendere....non vi sembra che per coerenza dobbiate riconoscere le pretese di chi è davvero la prima forza politica ?

LUIGI SANNA 22.03.13 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Diamo gli la possibilità di prova re come ho già scritto precedentemente, poi se non va stacchiamo la spina. Se ci fossimo noi saremmo nella stessa situazione. Pensateci!!

Silvio M., Rivoli Commentatore certificato 22.03.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Con profondo rammarico ho visto che nei 20 punti programmatici non si fà riferimento alle 2 riforme Fornero (pensioni & lavoro), per quanto riguarda l'eliminazione di Equitalia non me ne frega un c...0, poi l'eliminazione dell'IMU prima casa si può parlare di passare a 40% (il sottoscritto non ha pagato nulla perchè residente in un piccolo paesino 1200 anime).
Insomma a me interessa riportare l'uscita dal mondo del lavoro ad una età accettabile magari con una età flessibile.

Modesto Rosettani, Lapedona (FM) Commentatore certificato 22.03.13 15:56| 
 |
Rispondi al commento

I MARO'
La dichiarazione del ministro Terzi, oltre a dimostrare che della "parola" conosce solo il significato di "vocabolo", mi fa venire in mente la storiella dell'amante, nudo accanto al letto su cui giace la moglie altrui, anch'essa nuda, vedendo entrare il marito inaspettato, con perfetta faccia da Ministro degli Esteri, rivolto alla moglie dice: signora, o mi paga la cambiale della lavatrice o le piscio sui mobili. Il marito, facendo l'indiano, credette.

Claudio P., Genova Commentatore certificato 22.03.13 14:47| 
 |
Rispondi al commento

A me il PD-L non è mai piaciuto. Ma oggi che il paese ha bisogno di un governo, bisogna darglielo. Bersani (ritengo sia persona seria anche se organico al partito) diventerà premier solo alle nostre condizioni. La rinuncia preventiva al finanziamento da parte sua, un programma fatto bene ricalcato sui principi del movimento, un voto sul filo del rasoio e diventa prigioniero dei 5 stelle.

Giuseppe Favaccio , Avola Commentatore certificato 22.03.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe SERVEGNINI:
«Per sfuggire ai giornalisti, ai cameramen e ai fotografi che lo inseguivano a bordo di moto e scooter, l'auto di Beppe Grillo, uscita dal Quirinale, è passata 3-4 volte col rosso, ha preso la corsia preferenziale di corso Rinascimento e ha effettuato un paio di inversioni a U dove non era consentito».
Dettaglio della cronaca di ieri, che sottoponiamo agli elettori del Movimento 5 Stelle. Si fossero comportati così Berlusconi, Bersani o Monti avreste detto, giustamente: l'arroganza del potere davanti alle regole. Poiché lo ha fatto Beppe Grillo, nessuna obiezione. O almeno non ne abbiamo ancora lette, tra le migliaia di commenti sulla giornata. Anzi: traspare un certo orgoglio davanti alle gesta del capo, campione di slalom urbano e variazioni democratiche (a quale titolo era al Quirinale? Non si sa)."

Maria Elena Fanelli Commentatore certificato 22.03.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilgiornale.it/news/interni/re-delle-tessere-pd-sicilia-parentopoli-e-affari-doro-898694.html

camillo di bartolo 22.03.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento

IL MOVIMENTO MI SEMBRA IMPAZZITO COME IL SUO CAPO! MA COME L'ITALIA POTREBBE ESSERE LA NUOVA GRECIA O PEGGIO FALLIRE COME CIPRO SENZA UN GOVERNO E QUI SI PARLA DI TRADITORI PER AVER PREFERITO UN UOMO COME GRASSO A SCHIFANI? I TRADITORI SARANNO COLORO CHE PER SETE DI POTERE LASCERANNO AFFONDARE IL PAESE RIMANENDO PURI CON LE MANI IN TASCA! IL MOVIMENTO E' LA PIU' GRANDE DELUSIONE POLITICA DELLA MIA VITA!PARLARE DI FOGLIE DI FICO, CITANDO GRASSO, CHE HA COMBATTUTO LA MAFIA, RISCHIANDO LA PELLE E NON HA PASSATO LA VITA A RACCONTARE BARZELLETTE, COME QUALCUNO, E' INTOLLERABILE. MEGLIO UN GOVERNO GRASSO CON PD E 5 STELLE CHE UN GOVERNO TECNICO O PEGGIO CHE CONTEMPLI IL PDL DI BERLUSCONI!!! L'INTELLIGENZA DI GRILLO HA MEMORIZZATO CHE SENZA UN GOVERNO NON POTRA' MAI VOTARE LE LEGGI CHE FANNO PARTE DEL PROGRAMMA?
HA MEMORIZZATO CHE SENZA GOVERNO SI RISCHIA IL FALLIMENTO DEL PAESE?
SIAMO ALLA DERIVA TOTALITARIA, LEI GRILLO VUOLE IL 100% MA COSI' NON CI SARA' PIU' DEMOCRAZIA NEL PAESE. DAL MOVIMENTO O MEGLIO DAL PARTITO 5 STELLE CI ASPETTAVAMO CAMBIAMENTI NON UN REGIME. UN PARTITO SOLO ESISTEVA AI TEMPI DI MUSSOLINI E HITLER E SAPPIAMO COME E' ANDATA.
LA PLURALITA' DEI PARTITI E' IL SALE DELLA DEMOCRAZIA. BISOGNA CAMBIARE MA NELLA DEMOCRAZIA. GLI 8 PUNTI DEL PROGRAMMA DI BERSANI SONO DI CAMBIAMENTO!
GRASSO NON E' UNA FOGLIA DI FICO E' UNA PERSONA STIMATA CON LA SINCERA VOGLIA DI CAMBIARE ED HA CERTAMENTE PIU' PALLE DI LEI E CASALEGGIO INSIEME, PER USARE TERMINI CHE LEI GRADISCE. SE LEI GRILLO VUOLE DAVVERO CAMBIARE E NON SFASCIARE TUTTO COME SEMBRA, NON LASCI CADERE QUESTA OPPORTUNITA' PER IL PAESE.
QUELLE STESSE PERSONE CHE ERANO IN PIAZZA AD APPLAUDIRLA, SARANNO PRONTE A MALEDIRLA QUANDO NON POTRANNO PIU' RISCUOTERE LA PENSIONE.
NON PENSI COME QUEI PAPERONI CHE HANNO SOCIETA' ALL'ESTERO AL RIPARO DAI PROBLEMI DEL PAESE.
HA VOLUTO AVERE UNA RESPONSABILITA' PARLAMENTARE, LA USI PER LA GENTE, SPECIE PER LE PERSONE MENO ABBIENTI E NON PER STRATEGIE DI PARTE.
PIETRO

Pietro D'Amato 21.03.13 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
forse per lei la peste bubbonica ed il raffreddore sono indifferenti. Quanto a me, se non ho la possibilità di restare sano, farò tutto quello che posso per evitare la prima ed accetterò di buon grado il secondo.
Dico questo per stare alla sua metafora. Nella fattispecie Pietro Grasso non è una malattia, è un fedele servitore dello Stato, cioè di tutti noi, ed ha tutto il mio rispetto.
La saluto

Claudio Chiaruttini 21.03.13 22:20| 
 |
Rispondi al commento

E così si dimostra che i parlamentari 5S si possono perdonare a vicenda! Bravi! Questa è una bella falla del Codice di Comportamento! Oggi io perdono te, domani tu perdoni me e continuiamo a farci i cacchi nostri e gli elettori del MoVimento, buoi, rimangono a guardare!
Così non va, caro Beppe! La maggioranza dei parlamentari ha "perdonato"? Bene, che il perdono sia ratificato mediante una votazione online, così come la ratifica si chiede anche per l'espulsione!!
Capisco che perdere una 15 di senatori, ora che "siamo dentro", è una zappata sui piedi, ma il perdono reciproco è un rischio per il MoVimento!! Meglio sarebbe stato aver proposto la ratifica del "perdono" online, ne sarebbero usciti puliti tutti. In fondo la "condanna" non era scontata, anzi... Così, invece, si è assistito a un'indicazione di massima del leader che paternalisticamente accorda il proprio placet, con la scusa della trappola orchestrata da PD e PDL ai danni dei suoi.
O forse non siamo ancora pronti - con gli strumenti tecnologici giusti, visto che la famosa piattaforma ancora non si vede - a raccogliere la scelta dell'elettorato 5S sulla questione "dissidenti"?
Scusa, sai, io nel MoVimento ci credo (fin dalla prima ora), ma di questi giochetti è meglio non farne più, altrimenti strada facendo si perde quella parte dell'elettorato più seria.

Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini, Reggio Calabria Commentatore certificato 21.03.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi a mio parere sono manovre e manovrine...effettivamente grasso x un siciliano può avere un significato particolare ma attenzione!!! questi non hanno a cuore il paese (come vanno ripetendo) ma il potere e i privilegi che ne conseguono....Attenzione verificate sempre cosa c'è sotto e dietro AD OGNI LORO PROPOSTA!!!
non riesco a capire xchè non fanno un governo pd pdl e aspettano le promozioni o le bocciature dal movimento....han paura? se vogliono davvero tutti le stesse cose x il bene dell'italia xchè non si mettono d'accordo? c'è qsa che NON QUADRa!!!!

alessandra conte 21.03.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento

quando vogliono fanno leggi in un giorno
soprattutto contrapersona per quelli che hanno dato fastidio a qualcuno

Elia Garau 21.03.13 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Desidero un Movimento che non svolti ne a Destra né a SINISTRA.
Desidero un Movimento vero che svolti solo per la gente.

Maria G. Serafina, Castelgrande Commentatore certificato 20.03.13 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe tirare troppo la corda si spezza, se per colpa tuA DEVO PAGARE IMU, AUMENTO IVA, NESSUNA RIFORMA SUL LAVORO TI TAGLIO I COGLIONI!!!!

ROBERTO BUCCI 20.03.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un elettore di M5S, ma vedo con simpatia l'onda di cambiamento portata da questo movimento. Ai signori Grillo e Casaleggio desidero dire quanto segue. Tra i vostri iscritti, in relazione alla elezione per la presidenza del senato, alcuni vorrebbero inchiodare i vostri eletti alla ferrea disciplina dell'ordine di scuderia; altri vorrebbero privilegiare la libertà di coscienza e valutare caso per caso. Sono entrambi atteggiamenti legittimi e tipici di un movimento che per la prima volta si trova a dover assumere decisioni di responsabilità pubblica.
Mi chiedo e vi chiedo: esiste un modo di conciliare l'interesse pubblico con l'interesse del movimento? Un movimento politico in buona fede e con finalità positive non può esimersi da tale ricerca.
A mio avviso un movimento che è stato capace di mandare in parlamento così tanti eletti dovrebbe assumere la responsabilità che gli compete e che gli è stata conferita da buona parte del popolo, partecipando al governo del paese, eventualmente ponendo precise condizioni. Se poi queste condizioni dovessero venir meno, per colpa di altri,in qualsiasi momento il movimento avrebbe il diritto di denunciare i fatti all'opinione pubblica e ritirare i propri rappresentanti.
Capisco che, di fronte alla disastrosa situazione economica del paese, un movimento politico possa anche preferire di non doversi caricare di questa croce. Legittimo anche questo, ma chi entra in parlamento con la forza numerica di M5S non può rifiutare la sfida.Coraggio!Non abbiate paura, non vedete nemici e trabocchetti dappertutto. E' più semplice di quanto si tema. Fate le cose giuste e il resto verrà da sè.
Cordiali saluti e auguri.

Mario Bollasina 20.03.13 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO PASSATI GIA' ALCUNI GIORNI DAL TRADIMENTO DEI SENATORI 5 STELLE. NE' GRILLO NE' CASALEGGIO HANNO CACCIATO I COLPEVOLI. A QUESTO PUNTO RITENIAMO CHE NESSUNO MERITI GIUSTIFICAZIONI. N O N V I V O T E R E M O MAI P I U'.

max zio 20.03.13 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il voto dato non si puo' ritirare poi!
Che magra figura io speravo un po' in voi, ma anche voi vittime delle volpi e della facile caduta.
Se ora il buon Beppe dice non fa' nulla ci si e' cascati ma non si doveva, be' questo non serve a nulla oramai vi hanno pesato e hanno capito che avete punti deboli, da ora in poi sara' piu' facile x loro. Mi sa' che sono piu' dispiaciuto io di voi che non avete ben capito cosa e' successo.

Max Laurentino 20.03.13 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Grillo,fai rispettare le regole, via i senatori che hanno tradito, non è stata questione di seduzione o meno, quì si tratta di avere nel gruppo delle doppie personalità, e puoi stare certo che lo rifaranno di nuovo, per questo il popolo del web(del movimento 5 stelle) ti chiede ti buttare fuori queste persone, non vogliamo inciuci con pd o pdl e da vostro elettore e tuo appasionato sostenitore da sempre mi sento tradito e come me tantissime persone che hanno sostenuto questo movimento fino a portarlo alla camera e senato, non si può decidere insieme quello che fare e poi qualcuno fà la furbata, qualcuno di loro è uscito allo scoperto rivelando di aver votato grasso, ma gli altri chi sono????? perchè non si rivelano????? sono così vigliacchi da non farlo??? per questo Grillo ti chiediamo di prendere provvedimenti altrimenti il movimento5 stelle rischia di finire ancora prima di iniziare, perchè puoi stare certo che se non si prendono provvedimenti ora per questi TRADITORI del popolo alle prossime elezioni perderete moltissimi sostenitori, per questo ti chiedo e ti chiediamo tutti, dico tuttii perchè apparte i finti grillini che scrivono commenti quì ma in realtà sono esponenti del pd-pdl noi veri sostenitori di questo movimento, di questo sogno ti chiediamo VIA I TRADITORI,altro che VITO CRIMI dice che non c'è stato nessun tradimento, ancora deve capire che è stato mandato da noi li e non per prenderci per il culo, perchè il popolo della rete s'informa e sà che succede, GRILLO VIA I TRADITORI

Matteo Pantaleo, brescia Commentatore certificato 20.03.13 14:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima furbata dei presidenti delle camere.Dato che l'aria che tira è ridurre le spese loro si detraggono il 30%.Per quale motivo non adeguano lo stipendio a quello Tedesco??????????

Antonello M. Commentatore certificato 20.03.13 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il paragone mi sembra improprio: tra la peste bubbonica e un forte raffreddore, c'è pure da starci a pensare? E' vero, i parlamentari decidono a maggioranza, ma ascoltare prima l'orientamento della rete certificata, a maggioranza, come nel caso del sondaggio proposto per il presidente della Repubblica, non sarebbe la cosa migliore da fare? E poi decidano i parlamentari, a maggioranza secondo la loro coscienza...

Maurizio Russo 20.03.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento

eppoi il rispetto delle regole è non prendere soldi da gente come quelli di amazon!
1) modello di fare business da globalizzazione acuta e non diritti
2) pizzicati a sfruttare i lavoratori con l'aiuto di gente poco raccomadabile.... https://www.youtube.com/watch?v=6B_C-69ITfw

SEVGLIATI PURE TU, caxxxo

carlo z., cavenago di brianza Commentatore certificato 20.03.13 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, l'accordo che hai fatto firmare è incostituzionale e tu lo sai.

Detto questo, insistere sulle "responsabilità" dei nostri senatori per non aver fatto eleggere Schifani è ridicolo. Stai tirando troppo la corda Beppe.

A questo punto che i senatori ed i deputati che si sentono minacciati dalle tue continue insistenze e forti indicazioni imperative, che facciano un loro gruppo parlamentare per votare secondo coscienza e senza vincoli di mandato come prevede la costituzione.

I nostri deputati rimarranno tali anche fuori dal gruppo, perchè, ne sono sicuro, avranno sempre e comunque la barra ferma nei princìpi a 5 stelle anche senza che glielo ordini tu di volta in volta.

Hai messo troppa pressione su sta storia della NON fiducia che questi mo pensano che ad ogni votazione devono solo far due cose: o vatere loro stessi e votare no! ma come minchia ragioni! vattene un po affanculo a rispettare le tue regole nulle ed incostituzionali. Quando indici la riunione del M5S come da statuto depositato? Fallo che sennò fai fallo.

carlo z., cavenago di brianza Commentatore certificato 20.03.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"non si può disattendere un contratto...". Sono perfettamente d'accordo con Grillo! Coerenza, trasparenza, rispetto hanno un senso solo se praticate sul campo altrimenti sono destinate a rimanere solo belle parole! lo dice una che come me, facendo l'avvocato da oltre venti anni, è abituata a sentirne tante di parole, pardon di bla, bla, bla e poi ancora bla...La ricordate la canzone di Mina: "parole, parole, parole....soltanto parole, parole per NOI". Davvero io non riesco a capire, non so Voi, ma io ho votato il M5S perchè le parole cominciassero ad avere un senso ed in particolare una: COERENZA. Ed io ritengo che il garante del movimento, Beppe Grillo, la incarni perfettamente. Qualcuno un giorno disse: "quando si vuole qualcosa bisogna avere il coraggio di dirlo e quando lo si è detto bisogna avere il coraggio di farlo". Ebbene Beppe, offeso e vilipeso da destra e da sinistra, prima delle elezioni ha detto delle cose condivise da milioni di italiani e dopo le elezioni continua a sostenerle con vigore e determinazione. Io questa la definisco "coerenza" allo stato puro ed aggiungo che è la prima volta in assoluto che mi capita di conoscere una persona che onora gli impegni presi prima con se stesso e poi con gli altri. Il movimento ha ancora tanto bisogno di Grillo, non si illuda di riuscire già a farne a meno, perchè il sistema è talmente tanto marcio, corrotto e soprattutto tanto ben organizzato che proverà in tutti i modi ad alimentarsi (attirando nella rete i "pesciolini" appena nati, ancora troppo giovani ed impreparati a fronteggiare gli attacchi ingordi delle "vecchie" balene). non molliamo ragazzi, non cediamo alle tentazioni perchè proveranno in tutti i modi a "fregarci" ancora con i loro continui appelli al senso di responsabilità. E' davvero incredibile la loro "presunzione". in campagna elettorale eravamo delle persone impreparate, poco colte, guidate da un "comico" pazzo ed ora siamo così indispensabili per "salvare" il paese...
Ester Mucciolo

ESTER M., Roccadaspide (SA) Commentatore certificato 20.03.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

ma come si fa a credere che questa gente che ci ha portato nei casini risolvino i problemi perchè questa fretta di un governo ci fanno credere che se non lo facciamo subito succede cosa?la fretta ci ha portato a quello che stiamo vivendo io credo nel cambiamento cazzo usciamo dall anonimato e smettetela di sentire le cazzate della televisione o dei giornali sono partiti anche quelli

giorgio salvoni, ancona Commentatore certificato 20.03.13 12:57| 
 |
Rispondi al commento

molto belle le parole di ieri sera dei due presidenti di camera e senato a ballaro'...è una mischia come nel rugby,sono certa che senza i nostri piloni a spingere certe parole non le avremmo mai ascoltate,solo sognate...
bellissimo sentire il rumore di tutti quei soldini risparmiati...un soldino risparmiato e' un soldino guadaganto,pero' ora con i soldi che risparmiamo facciamo cose buonne e giuste, urgenti...va bene la ricerca ma siamo sempre a parlare dell'oltre, usiamo questi soldi subito per le piccle e medie imprese,ma subito...faccio un esempio, le aziende piccole e piccolissime stanno faticando ad andare avanti, e non possono investire soldi sulla sicurezza e salute dei lavoratori,è un obbligo,sanzionabile, ma non ce la fanno...così i lavoratori lavorano ogni giorno rischiando di piu',non solo il posto di lavoro...aiutiamo anche ad investire su questo con i soldi che risparmiamo, non bandi assurdi ed inarrivabili come quelli dell'Inail,ma aiuti veri concreti...mettiti in regola e tutti i soldi te li do io devi solo fare tutto e bene e continuare a farlo, ti aiuto io con la formazione,i dispositivi di protezione individuale,la sorveglianza sanitaria, ti aiuto, ti do una mano,e ricominciamo a crescere...questo subito.. dobbiamo fare, pensare alla crescita,poi pensiamo anche alla ricerca,sapete quanta gente muore in un anno in agricoltura o nel settore edile?questi sono due settori dove non ci sono piu' soldi per la salute e la sicurezza dei lavoratori, non ci sono piu' soldi nemmeno per pagarli quei lavoratori...non la solita retorica,facciamo,veramente,subito!

regina seri, avezzano Commentatore certificato 20.03.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Travaglio,

Pur riconoscendole doti di acuto osservatore, penso che stavolta la “lezioncina” ce la poteva tranquillamente risparmiare.

Per quanto discutibile, la scelta di Grasso, è comunque più sensata e non vale certo quella di Schifani. Non era in ballo l'elezione di Riina contro Provenzano. La tesi del meno peggio stavolta non regge. Fare politica - poterla cambiare - richiede infatti anche il coraggio di sporcarsi le mani, operare delle scelte, talvolta difficili, che ti pongono a rischio di violazione di quel codice deontologico che hanno sottoscritto i nostri parlamentari.

Non è neppure accettabile l'idea che in quella votazione i senatori a 5 stelle si siano rivelati sprovveduti o peggio ancora meritarsi il marchio infame dei franchi tiratori. Evidentemente anche a Lei non ha colto l'obiettivo – dichiarato da Crimi su Youtube – maturato al termine dell'incontro fra i senatori a 5 stelle, prima del ballottaggio: impedire la rielezione di Schifani.

Se questo era il vero obiettivo unanimamente riconosciuto (e mi creda non ho motivo di dubitare sull'onestà di Crimi) paradossalmente i “dissidenti” sono stati i più coerenti all'obiettivo. Hanno invece fallito tutti coloro che - votando scheda bianca e libertà di voto - non hanno condiviso la linea espressa dal gruppo.

E' invece emersa una maggioranza (di schede bianche) farlocca che ha innescato questo psicodramma.

Non ha avuto alcun senso neppure il richiamo di Grillo al rispetto delle regole del codice di comportamento con modalità davvero orrende.

Meglio sarebbe stata una reprimenda in cui – sbattendo pure i pugni sul tavolo – avesse detto: “Cazzo, quando votate in aula, mostrate unità d'intenti. Siate compatti e non dividete il voto” come di fatto è avvenuto fra schede bianche, voto pro Grasso e libertà di voto.

Quella è stata la violazione dello statuto, la vera trappola in cui sono caduti tutti i senatori.

Ma i nostri parlamentari, sono come noi. Faranno esperienza in fretta.

Alexandro S., Udine Commentatore certificato 20.03.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me si è sbagliata strategia ed a quel punto la scelta era Schifani o Grasso.
Schifani MAI ed hanno fatto benissimo ad impedire che fosse lui alla presidenza del Senato.
Ma perchè ci si è cacciati in un culo di sacco? Non c'è qualcosa da rivedere nel fondamentalismo del 'non voto'?
E nessuno pensa al modo di aprire contraddizioni nella base del PD?
E' un partito fallito, fallirà ancora più rapidamente con Renzi, ma ci sono tantissime brave persone che concordano su tantissime cose e bisogna trovare il modo di farli decidere a muoversi nella direzione del cambiamento radicale.
Il vero problema del PD é che oggi la sua base ed il suo elettorato hanno la tendenza a spostarsi, ad abbandonare le conventicole di potere che sono il vero contenuto del PD. Serve una strategia intelligente e mirata e dimostrare che il vero irresponsabile verso il paese è una casta politica incapace quanto parassita. Occorrono risultati politici, adesso, altrimenti il voto M5S comincia ad evaporare.VC.

Vincenzo castaldo 20.03.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Votiamo on-line e decidiamo se buttarli fuori o no! Ognuno vale UNO!

kar Ma, avezzano Commentatore certificato 20.03.13 10:59| 
 |
Rispondi al commento

sono dell'idea che se si decide di votare a maggioranza lo si deve fare e basta.
sono pero' preoccupato che i senatori da me eletti abbiano,a maggioranza, optato per la scheda bianca (quindi schifani).
Io fra "peste bubbonica" ed "un forte raffreddore" non ho dubbio alcuno, scelgo il secondo.
quale logica dietro a questa scelta?
Se fosse stato eletto schifani con la nostra responsabilità diventavamo noi gli inciucisti?
pdl e m5s-elle?
ma non siamo il movimento della semplicità e della trasparenza? quale strategia merita uno schifani presidente del senato?

galloant 20.03.13 10:56| 
 |
Rispondi al commento

"Bersani è stato bravo, ha fatto una mossa astuta con Boldrini e Grasso, ma il Movimento non darà mai la fiducia a un governo guidato da lui. Nemmeno se adotta il nostro programma e nemmeno se cammina di notte sui ceci"


Sono esterefatto dell'estremismo in atto. Del senza se e senza ma. Caro Messora, come puoi dire, "nemmeno se adotta il nostro programma"??? Ma cosa ci fai li? Cosa ti abbiamo mandato a fare??? Sei li per il programma PUNTO E BASTA!!!! Non ce ne frega niente chi lo fa, IL PROGRAMMA DEVI PORTARE AVANTI, il contenuto è quello che conta non chi lo fa. Ma basta!!! Non vi si può più sentire, state diventanto intollerabili.

Michele 20.03.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ARTICOLO GIUSTO E SACROSANTO, CONDIVIDO IN QUANTO SONO UNO SPIRITO LIBERO.... In questo Movimento c'è troppo riverbero di sistema Destra e Sinistra, gli elettori del m5s sono tutti ex elettori di pd- pdl. questa è una debolezza del movimento e un punto di forza del pdl-pd. RAGAZZI CHE SCRIVETE SENZA PENSARE... PENSATE!!!!
QUI CI GIOCHIAMO IL FUTURO DI QUESTO MOVIMENTO, IL PD-PDL CERCHERA' DI FAR PRESSIONE PER SPACCARE IL MOVIMENTO... Ricordate che un branco compatto è inattaccabile, incorruttibile è invulnerabile, un branco diviso E' LA FINE DI OGNI SINGOLO!!! Se quegli eletti avessero votato scheda bianca non ci sarebbero state discussioni, ma COERENZA E RISPETTO DELLE REGOLE E DEGLI ELETTORI, la vera forza del cambiamento!!!! Se quegli eletti avessero votato schifani, gli elettori m5s provenienti dal pd avrebbero postato e scritto, le stesse frasi che hanno scritto e postato gli ex elettori pdl nell'elezione di grasso! CONCLUDO CHIEDENDO DI ESSERE LUNGIMIRANTI E DI ABBANDONARE QUELLE VECCHIE VEDUTE CHE ECHEGGIANO IN MOLTI E CHE SONO IL RISULTATO DI ANNI DI LAVORO PDPDELLIANO. E CHIEDO A CHI DI DOVERE DI METTERE UN FRENO RAGIONEVOLE A QUESTI POST IN QUEI MOMENTI CRITICI. SONO SEGNO DI LIBERTA', E' VERO, MA QUANDO NON RAGIONATI SONO SOLO PUNTI DI APPIGLIO DELLA STAMPA PER DISTRUGGERCI!!!

Leonardo S 20.03.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tata messora ed i bambini disobbedienti

Maria A. Commentatore certificato 20.03.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S non è caduto in alcuna trappola e la sceneggiata di grillo fa sorridere.
Puntualizzare che il disaccordo nelle scelte sia dovuto ad una pura questione etica invece fa ridere.
Per ogni questione ci sarà sempre un' etica da invocare.
"Vanitas vanitatum et omnia vanitas. Nihil sub sole novum."
"Ciò che si è fatto si rifarà.
Ciò che è storto non si può raddrizzare
e quel che manca non si può contare"

Donatella Cortellucci 20.03.13 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare o modificare l'idea originaria che ci si era formati è indice di una grande sensibilità e bontà d'animo e ammetterlo pubblicamente se per un leader può essere faticoso,
per noi comuni cittadini dovrebbe essere più semplice perciò dico quì:

ho leggermente cambiato idea, nel senso che ho capito che hanno fatto (i senatori M5S)una scelta che ha messo in luce un carattere e una capacità di rilevare e valutare con sensibilità e acutezza un fatto e portarlo avanti senza paura.
Adesso che ho ascoltato le motivazioni di voto dei senatori ho cambiato idea sull'opportunità di far garantire ad Aldo Grasso l'elezione che risponde a una sensibilità etica e politica di prim'ordine, ma anche per noi una lezione identitaria non di poco conto...

Anche se ques'altra volta invece che dopo, dovrebbero per chiarezza d'informazione e dimostrazione di capacità comunicativa, dichiarare prima le intenzioni di voto, o almeno se non è possibile per non svelare all'avversario tutto subito, quantomeno subito dopo, con SEMPLICITA' E CHIAREZZA spiegare bene tutto davanti a tutti.
Giusto per non farci fare a tutti la figuraccia di non averci capito una mazza....

Molti non vogliono per orgoglio, non dicono mai di essersi sbagliati o di avere commesso un errore di valutazione perchè è vero che la gente spesso è molto cattiva e in tanti sono lì solo pronti a saltarti al collo alla prima espressione contraddittoria.
Ma cambiare idea è un bel segno di leadership altrochè!!

E' piena la storia di decisioni prese sbagliate e poi non ritratte per non rimetterci la faccia....
Ecco a me piacerebbe anche che emergesse, con un nuovo tipo di leadership, un nuovo modus operandi che contempli anche, quando è sincero, il dire: ho cambiato idea, mi sono sbagliato, ho capito l'errore, ho modificato in queste ore la mia opinione in base a questo e quel motivo....
Essere un pò più liberi di dire quello che abbiamo dentro
e a noi di non criticare con ferocia
e ci può stare: "lo CAPIAMO", se vogliam

Leila Mariani, Forlì Commentatore certificato 20.03.13 09:36| 
 |
Rispondi al commento

ciao grillo, ciao casaleggio. esprimo il mio dissenso dopo il voto di alcuni parlamentari M5S a favore di pietro grasso.
fate in modo che da ora in avanti le regole del M5S siano rispettate fino infondo, altrimenti abbiamo vita molto breve, considerando che questo governo sta in piedi solamente per fare a pezzi questo meraviglioso movimento di cittadini, invidiato in tutto il mondo!!.
grillo, casaleggio: MI FIDO DI VOI.

Leonardo M., Bovisio masciago (mb) Commentatore certificato 20.03.13 09:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
Ho l'impressione che la strategia difensiva messa in atto dal pd-l è quella di fare propri i nostri argomenti e prendersi gli applausi dei cittadini, con questo il consenso e poi tornare alle urne per incassare una vittoria. Gargamella venderà dura la pelle. L'operazione pulizia di faccia è già iniziata mettendo sul piatto due esponenti puliti a Camera e Senato. Fai attenzione a mio modo di vedere fare da spettatore sopra alle parti in questo momento non è una mossa vincente. Dobbiamo proporre e rivendicare i nostri successi. La battaglia è ancora agli inizi e va combattuta in prima linea sul campo a noi più scomodo che è quello del parlamento. Purtroppo l'Italia non può aspettare e non possiamo dare la possibilità alla Casta di riprendere forze, ma dobbiamo colpire facendo vedere con i fatti che solo la nostra presenza può portare cambiamento, solo facendo così infliggeremo colpi letali a questi delinquenti che ci hanno rovinato.

antonio montagna, lecce Commentatore certificato 20.03.13 09:08| 
 |
Rispondi al commento

VORREI SAPERE A CHE TITOLO GRILLO E CASALEGGIO ,CHE NON SONO DEGLI ELETTI, VENGONO RICEVUTI ALLE CONSULTAZIONI CON NAPOLITANO CHE DEVE DARE L'INCARICO PER LA FORMAZIONE DI UN NUOVO GOVERNO.GRILLO DICE AI SUOI CHE DEVONO RISPETTARE IL CONTRATTO CON LUI FATTO PER STARE NEL M5S. IO RITENGO CHE UNA VOLTA ELETTI I PARLAMENTARI M5S HANNO RICEVUTO IL MANDATO DAI LORO ELETTORI E SOLO AD ESSI DEVONO RISPONDERE DEL LORO OPERATO :CIOE' AL POPOLO ITALIANO .SE NE DEDUCE CHE GRILLO, CASALEGGIO ET COMPANY NON SONO NESSUNO,NON SONO STATI INVESTITI DI NESSUNA RAPPRESENTANZA IN PARLAMENTO PER CUI VALGONO SOLO ZERO E NAPOLITANO NON LI DOVREBBE RICEVERE,LO POTRA' FARE SOLO CONSIDERANDOLI ALLA STESSA STRAGUA DI QUALSIASI CITTADINO CHE POSSA ESSERE RICEVUTO DAL PRESIDENTE.PER COME SI STANNO METTENDO LE COSE HO PAURA DI UNA GROSSA DERIVA DEMOCRATICA CHE PORTERA' LA NAZIONE ALLA ROVINA.

capoccia umberto 20.03.13 08:20| 
 |
Rispondi al commento

"Comunque, il problema non è Grasso. Se, per ipotesi, il gruppo dei senatori del M5S avesse deciso di votare a maggioranza Grasso e tutti si fossero attenuti alla scelta, non vi sarebbe stato alcun caso."

Cioè prima denigrate una persona, dicendo he è impresentabile e poi?cosa fate? se il voto è a maggioranza allora non ci sono problemi.. Siete completamente impazziti quindi non si va a giudicare l'operato di una persona o il senso della legge che si andrà a votare l'importante è votare tutti la stessa cosa... COMPLIMENTI DAVVERO!

Aiuto! 20.03.13 08:14| 
 |
Rispondi al commento

vorrei ritornare un momento sulle votazioni al senato per sottolineare l'incapacità matematica di alcuni senatori del movimento. Appurato (e già si era a conoscenza) che i montiani avrebbero votato scheda bianca (e loro si che hanno ubbidito a monti)grasso ha vinto con 137 voti contro 117 di schifani, ebbene, provate a togliere 12 voti da grasso, chi avrebbe vinto, sempre grasso no? anche se togliamo 18 voti chi avrebbe vinto, sempre grasso quindi non cerchiamo scuse del meno peggio, è che veramente chi ha votato grasso del M5S, non sa cosa vuol dire democrazia (Il termine democrazia deriva dal greco δῆμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere, ed etimologicamente significa governo del popolo) il popolo in questo caso i senatori avevano votato a maggioranza per scheda bianca, (altro errore voluto per confondere le acque, perchè bisognava mantenere la parola di votare Orellana)quindi una minoranza ha battuto una maggioranza con tanti saluti per la demos del popolo, ciao

angelo naccarato 20.03.13 07:58| 
 |
Rispondi al commento

Ora e'finito il riscaldamento....adesso inizia la partita!!! In bocca al lupo Beppe!!!......E complimenti a Claudio Messora.Saluti, Pino Fiori Sassari.

Pino Fiori 20.03.13 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti scrivo oggi nel giorno in cui si avviano le consultazioni per riportarti alla memoria la lezione di Machiavelli e del suo Principe:
il fine giustifica i mezzi.
Quando si vuole raggiungere uno scopo di grande rilevanza qualunque strada è legittima.
Anche Lincoln pare abbia ascoltato la questa lezione: pur di far passare la legge contro la schiavitù ha usato i mezzi più sporchi (corruzione, compravendita di voti di senatori, ecc, ecc).
Il fine appunto giustificava qualunque mezzo!
Nel nostro caso raggiungere un fine così importante (cambiare l'Italia) giustifica tutti i mezzi che si scelgono per ottenere tale risultato (anche appoggiare un governo del pd meno elle).
Da quello che intuisco dai tuoi interventi in realtà i tuoi obiettivi in questo momento sono due:
1) cambiare significativamente l'Italia
2) azzerare l'attuale schema partitico

Ora per raggiungere il secondo obiettivo la strada sarebbe quella di non far nascere nessun governo e lasciare che il pd meno elle si schianti contro il muro (per il pd con la elle la vedo più dura).
Ma sei sicuro che questa sia la priorità?
Sei sicuro che questo è quello che prioritariamente serve al Paese?
Non credi che in realtà in questo momento i cittadini abbiano bisogno di vivere in un paese diverso?
Non credi che in questo momento l'Italia ha bisogno di un governo di grande che solo tu (ed i tuoi eletti) puoi contribuire in modo decisivo a far nascere?

Ricorda caro Beppe: il fine giustifica i mezzi...
Qualunque cosa va bene per ottenere scopi importanti!
Se il tuo scopo è quello di cambiare l'Italia va bene qualunque cosa.
Non ti arroccare in una posizione di rifiuto a priori, per aspettare il prossimo giro che probabilmente ti darà ancora più voti.
Hai già avuto il merito enorme di costringere il pd meno elle a buttare nel cesso i candidati "d'apparato" scelti come presidenti alle camere.
Continua vai avanti costringi gli altri a seguirti sulla tua strada.

Il fine
Giustifica
I mezzi!

Attilio Bufardeci

Attilio Bufardeci 20.03.13 07:24| 
 |
Rispondi al commento

Credevo in un movimento trasversale, con l'intento di vigilare e censurare fatti e persone visti con i propri occhi, da oggi. Ma il voto per Grasso, la manifestazione No Tav, e poi la dichiarazione di Crimi, che pone l'ineleggibilità di Berlusconi tra i primi punti utili per rimettere in moto la macchina paese, mi hanno fatto capire che esistono ancora le stesse fazioni e barriere. Rientrerò nel pdl per evitare un potere bulgaro, che si legittima solo con l'eliminazione fisica dell'avverario politico. Peccato, ci avevo creduto.

onofrio g. 20.03.13 07:22| 
 |
Rispondi al commento

solo 2 parole ai senatori che hanno votato grasso: parlando con um collega tedesco che mi chiedeva del movimento (poiché ciò che viene riportato dalla stampa tedesca non corrisponde in gran parte a verità!!) gli ho esposto gli ideali del movimento.
Lui mi ha fatto osservare cosa sia rimasto degli ideali dei verdi e dei pirati dopo che sono entrati in parlamento dicendo (cito testualmente): sai cosa c'è sul piatto stasera se a votare sono 4 volpi e 2 conigli? E (aggiungo io) soprattutto se uno dei due conigli vota per mangiare carne...
io penso che voi siate stati eletti PER CAMBIARE e che si sapeva già in partenza che non sarebbe stata una passeggiatina in un campo di fiori....
Per ora un punto per le volpi...mah speriamo...

Fabio Governale 20.03.13 07:18| 
 |
Rispondi al commento

ma l'uso della rete non era sintomo di libertà... non era esprimere la propria opinione in libertà... mi chiedo per quale motivo semplici, puliti, educati commenti siano rimossi?

claudiop 20.03.13 06:58| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO QUI FINISCE IL M5S !!! TI HO VOTATO E I TUOI SENATORI FANNO QUEL CHE CAZZO VOGLIONO !! DOVEVANO VOTARE SCHEDA BIANCA O SCEGLIERE UN CANDIDATO TRA LORO STESSI E VOTARLO !! INVECE PRIMA SI RIUNISCONO ,DECIDONO UNA LINEA CORRETTA DA PRENDERE E POI FANNO UN'ALTRA COSA !! ADDIRITTURA FAVORISCONO UN CANDIDATO DI UNA COALIZIONE CHE NON VUOLE RINUNCIARE AI FINANZIAMENTI PUBBLICI !! ANCORA NON LI CACCI QUESTI STRONZI ?
BENE !! SEMBRA PROPRIO CHE M5S STIA INCIUCIANDO COME TUTTI I POLITICI HANNO SEMPRE FATTO!! BRAVI BRAVI !!
MI AVETE PRESO PER IL CULO ADESSO MA NON VI VOTERO' MAI PIU' !!!
SE VOLEVO FARMI PRENDERE PER IL CULO AVREI VOTATO PD O PDL !! INVECE HO CREDUTO IN VOI ... MA SIETE COME TUTTI GLI ALTRI !!! FATE SCHIFO PEZZI DI M****A !!!

Venturini Mirko, Montecompatri Commentatore certificato 20.03.13 05:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessuno ha mai pensato che l'evento grillo ci ha restituito un pd pieno di buone intenzioni e pur se relativamente vincente preferisce rischiare insulti e battute da caserma al posto di una alleanza con Berlusconi che equivale a 5 anni di governo? l'm5s puo' comportarsi come un vincitore e comandare scendendo a patti col pd ma rifiuta di farlo. Perché ? Tra grillo e bersani, e tutte le cariatidi pd che hanno fatto un passo indietro preferisco oggi loro al posto di un grillo che vuole vincere tutto portando una italia ai livelli grecia. Se ritorna berlusca col pd caro grillo sei morto! Gli basta ignorarti sulle tv e solo con internet hai al massimo il 10% dei contatti. Con quanti voti hai scelto i parlamentari? ....qualche milione come le primarie pd ? Pensaci se vuoi il bene dell'italia altrimenti sei stato solo una goliardica storia.
Voto mio compreso

sandro danesi 20.03.13 02:21| 
 |
Rispondi al commento

Dipende dai punti di vista.
Per quanto strano possa sembrare, questa potrebbe essere già la prima vittoria.
Far cambiare gli intenti e i programmi a chi
proviene direttamente dal Leninismo, e, a suo
tempo, dallo Stalinismo, non è cosa da poco.

Mariavera R., Genova Commentatore certificato 20.03.13 01:37| 
 |
Rispondi al commento

A me questi discorsi mi sembrano paranoie... sì quasi staliniane. dietro ogni mossa "degli altri" (che sono tutti che non la pensano in maniera perfettamente uguale) ci sono trappole, cospirazioni, trame,...
un accordo pd-pdl sulle candidature di schifani e grasso? sarebbe quasi divertente se non ci fossero così tanti che pure ci credono a queste sciocchezze...

Felix Tandler, Bibbona Commentatore certificato 20.03.13 00:22| 
 |
Rispondi al commento

La prossima volta due calci nel culo!! Sperando che non ci sia una prossima volta!! Beppe fai rispettare le regole!

Fabrizio Lavenia, Roma Commentatore certificato 19.03.13 22:57| 
 |
Rispondi al commento

ho asistito alla "presentazione", via ballarò, dei presidenti di camera e senato. Devo dire puerile, ma li giustifico perché sono "novelli". a grasso è stata rivolta una domanda precisa sulla presenza di una specie di necessità di nominare un magistrato alla seconda carica dello stato, ebbene ... nulla, l'ha messa sul piano personale. ha disatteso, capendo a modo suo, il senso della domanda. ho avuto così una conferma, seppure velata, di quanto dice travaglio. ma come si è potuto preferire questo magistrato a caselli? cosa c'è stato sotto? ....

loreto guerra Commentatore certificato 19.03.13 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Mi son preso un bel raffreddore,poco male,perché presto passa,la peste invece mi avrebbe steso,ma vale il principio,delle regole,per questa volta passa,ma fate esperienza in fretta,altrimenti troppi raffreddori poi si trasformano in sinusite cronica.

Daniele M. Commentatore certificato 19.03.13 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Dopo l'intervento di Travaglio, devo rivedere una parte della mia posizione su Grasso. Ma vale sempre la logica dell' accettare il male minore, quando non si riesce a far vincere la propria idea ?

Francesco. Fasolino, Angri Commentatore certificato 19.03.13 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Mi collego alla mail precedente per terminare il discorso, non avevo notato che avevo un limite di caratteri.
Quindi vi ringrazio per avermi fatto rivivere il piacere di un simbolo. Sono assolutamente d'accordo con il rispetto delle regole. Non vi lasciate condizionare dal fondamento della democrazia, si vero mi rendo conto il voto deve essere libero, ma se scegli di attenerti a un regolamento questo va rispettato, altrimenti nessuno obbligava nessuno, non vedo alternative. Il movimento a 5 stelle deve ASSOLUTAMENTE portare avanti un programma, ma prima di tutto deve imporre il la sua linea. Mi fa imbestialire questa melassa che cola dai soffitti del parlamento e di tutti i locali imbrattati dal miele delle api regine, perché è così che si sentono tutti. Non lasciatevi fregare, non deludete gli italiani, non arrendetevi, questa é la strada, ma leggendo i giornali sono bastati due giorni per vedere qualche leva troppo giovane cadere nella trappola della colla. Ho pubblicato alcuni post nella mia pagina di facebook in merito alle mie scelte di voto, mai nascoste, vanto quasi 3000 contatti e ho convertito in molti, quindi da parte mia e di tutti coloro che credono nella vostra forza, NON DELUDETECI CADENDO NELLA TRAPPOLA, LE REGOLE VANNO RISPETTATE ALTRIMENTI FUORI!
Buon lavoro


essendo un iscritto al movimento 5 stelle mi sono sentito tradito della votazione per grasso facendo cosi si sono resi complici del pd io lo capisco che l'anno fatto in buona fede ma facendo cosi non li mandiamo a casa tutti questi partiti anzi cifanno perdere un sacco di elettorato.

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 19.03.13 21:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perdonate, ho tralasciato la spiegazione dell'art. 67. L'Articolo 67 della Costituzione della Repubblica italiana recita:
« Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato »
La norma contenuta dell'art. 67 non è una esclusiva della costituzione italiana, ma è comune alla quasi totalità delle democrazie rappresentative. Essa deriva dal principio del libero mandato (ovvero del divieto di mandato imperativo), formulato da Edmund Burke già prima della Rivoluzione Francese, nel suo famoso Discorso agli elettori di Bristol, tenuto il 3 novembre 1774, dopo la sua vittoria elettorale in quella contea. In quel discorso, Burke propugnò la difesa dei principi della democrazia rappresentativa contro l'idea, da lui considerata distorta, secondo cui gli eletti dovessero agire esclusivamente a difesa degli interessi dei propri elettori:
« Il parlamento non è un congresso di ambasciatori di opposti e ostili interessi, interessi che ciascuno deve tutelare come agente o avvocato; il parlamento è assemblea deliberante di una nazione, con un solo interesse, quello dell'intero, dove non dovrebbero essere di guida interessi e pregiudizi locali, ma il bene generale »
(Edmund Burke, Discorso agli elettori di Bristol, 3 novembre 1774)

Gianni S. 19.03.13 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato cresciuto da un padre che militava partito comunista italiano ai tempi degli anni 60/70 quando un partito aveva una filosofia, una sua linea di pensiero, mio padre è morto che avevo diciotto anni, oggi ne ho 49, per molti anni ho sentito il peso della filosofia comunista la quale ho rispettato per molti anni, poi crescendo ho cominciato a informarmi a leggere i quotidiani a cercare risposte per il mio sapere, piano piano mi resi conto come ragionava l'essere umano, come fosse debole, come fosse facilmente condizionabile e barattabile. Mi resi ,conto che quel legame alla filosofia di un partito era completamente scomparsa, ormai vigeva l'ordine dell'individuo, di colui che doveva mettersi in mostra, il nome di una persona e non di un simbolo a cui dare fedeltà, dico questo perché non mi sono più identificato in un simbolo, sentivo mancare la base dell'ideale, ho convogliato la mia scelta di voto verso colui che mi dava più fiducia. Per la prima volta ho cominciato a pensare che andava fatta una scelta, l'Italia non poteva vivere con regole contadine, occorrevano delle riforme e gli unici che sembravano disponibili erano i partiti di destra, non nego di aver commesso enormi errori di valutazione per la scelta del mio voto, ma per fortuna non sono un mediocre e ho compreso i miei errori. Perché dico questo perché, ovviamente ho votato movimento 5 stelle, ma sopratutto per il suo concetto di filosofia, per il suo karma, per il suo impegno a non cedere, perché mi ha trasmesso quella forza necessaria per potersi imporre nei suoi pensieri e nelle sue scelte. Conosco i punti chiave del movimento e li condivido tutti, forse ho qualche riserva sulla tav, ma avrei votato anche se i punti non sarebbero stati consoni al mio pensiero, solo perché questo paese ha bisogno di un partito che possa garantire al popolo una filosofia al pari di quella che sentivo quando ero un ragazzo, quella sensazione di unità che mi ha permesso di credere in un partito così una squadra.

Marco Scali 19.03.13 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Articolo 67 della Costituzione Italiana:>. Dall'Articolo 48 della Costituzione Italiana: >. Il voto è "libero": l'ordinamento deve assicurare a ciascun cittadino elettore la possibilità di esprimere il proprio voto in piena libertà, senza subire forma alcuna di pressione, costrizione o minaccia che possa condizionare la propria decisione.
Il voto è "segreto": le modalità di espressione del voto devono evitare qualsiasi forma di controllo sul voto e quindi la sua segretezza, che assume carattere strumentale rispetto alla libertà. LA LIBERTA' E LA SEGRETEZZA DEL VOTO, INSIEME ALL'ASSENZA DI VINCOLI DI MANDATO, GARANTISCONO LA PIENA ATTUAZIONE DELLA DEMOCRAZIA E DELLE SUE LIBERTA' FONDAMENTALI. E' SCRITTO A CHIARE LETTERE NELLA COSTITUZIONE ITALIANA, M5S SI E' CANDIDATO A GOVERNARE L'ITALIA NEL RISPETTO DELLA SUA COSTITUZIONE. SE C'E' UN TRADITORE, QUELLO E' GRILLO.


Gianni S. 19.03.13 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Non ìè stata per niente una trappola. Era di una chiarezza che più chiara non si sarebbe potuto. Chi ha votato Grasso lo ha fatto convintamente. In queste cosiddete ìtrappole' ci cadranno volentieri spesso. Ce lo sapremo ridire.
Con le chiacchiere si prendono voti ma non si fanno frittelle!

Francesco Maria Cecchini, Fano Commentatore certificato 19.03.13 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Se posso dire la mia, sinceramente non capisco questo modo di pensare, io credo che l'Italia abbia bisogno urgentemente di cambiare radicalmente alcune cose, ma il m5s cosa attende? Forse che si ritorni al voto senza aver concluso nulla e dopo aver sprecato 400 milioni di denaro pubblico? Perchè invece non provare a cambiare le cose ora, senza che questo significhi ne inciuci ne venire meno alle promesse fatte al propio elettorato.Ci sono alcuni punti in comune tra
pd e m5s, e molti altri potrebbero esserlo discutendo, secondo me bisogna
cominciare a capire che siamo in emergenza, l'Italia non ce la fa più e ritengo che sia un gesto da irresponsabili non far nulla pur avendo la possibilità di cambiare finalmente le cose. Credo che i Grillini che hanno votato Grasso secondo coscienza abbiano fatto benissimo, Grasso è una persona rispettabilissima e credo che è molto più serio che il m5s aiuti il
pd e porti a casa parte di quei 20 punti aiutando di fatto il paese, che non trincerarsi sulle proprie posizioni non facendo nulla. La serietà si vede anche da questo nel momento in cui ci sono forti difficoltà nel paese....

Domenico S., Rivello Commentatore certificato 19.03.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è Grasso e neanche la buona fede

I cittadini portavoce, senatori autoconfessi, non hanno mantenuto gli impegni che hanno preso con i Movimento ed i suoi elettori. Hanno dimostrato la loro ingenuità, sicuramente in buona fede, come in buona fede hanno peccato di arroganza. La partita che giocano non è la loro. Il "mandato" non deve essere messo a disposizione, vanno rassegnate le dimissioni.

vito pichillo 19.03.13 19:20| 
 |
Rispondi al commento

a nome mio, di mia moglie e dei miei amici che hanno votato m5s che ho contattato RINGRAZIO quelle persone che, a rischio di essere espulsi per aver infranto una regola, ci hanno fatto prendere un raffeddore invece della peste bubbonica

mario giuliani, ponte buggianese Commentatore certificato 19.03.13 18:50| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Parto dal presupposto che eletti ed ispiratori del M5S siano onesti ed in quanto onesti facciano scelte oneste, perchè sono stanco degli inganni e della svendita dell'intelletto prima e del corpo dopo.

Credo sia difficile esprimere un parere contrario o favorevole su una scelta politica basata su un "principio". Ho fiducia che questo sia avvenuto.
Ora non sto giudicando l'iniquità di una legge, la gravità di un patto scellerato o le capriole dei soliti venduti.
In un mondo di uomini, abituato a saltare i princìpi per ignobili scopi, la scelta ispirata da un'idea credo meriti, prima di tutto, rispetto; poi credo debba essere condivisa da tutti coloro che sui principi, basano la loro esistenza.
Condivisa in quanto scelta di una mente "onesta", di un intelletto "pulito" e non il risultato di un bieco compromesso.

La Democrazia si esplica nel rispetto di regole condivise ed accettate; è tolleranza e pacata valutazione delle idee e dei fatti. E' la libertà di pensare, ma non di fare ciò che si vuole quando si vuole.

I commenti livorosi, le minacce di deiscrizione e di espulsione, le accuse di tradimenti e complotti non sono certo un esempio di democrazia. Non lo sono nel pdl, nel pd, nel m5s, da parte di rappresentanti e rappresentati.

Ma alla fine qual è il principio più giusto, quello di Grillo o quello di chi ha votato Grasso?
Quello di perseguire il principio stabilito da regole condivise e accettate o quello stabilito da regole interiori e comunque giuste?

Pur rispettando la scelta dei Senatori che hanno votato Grasso; pur capendo l'impulso interiore che li ha guidati, non posso che condividere la posizione di Grillo. Condivido la sua assoluta aderenza al principio, alle regole che stanno alla base del M5S, che sta alla base della scelta degli elettori, cioè quella di spazzare via una generazione di persone che, mediante il compromesso, hanno rovinato l'Italia.

Rispetto certe scelte e condivido quelle che mi sembrano più "giuste". Non accuso. Grazie.

Claudio Raimondo 19.03.13 18:48| 
 |
Rispondi al commento

GRASSO O SCHIFANI SONO LE DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIE. FANNO PARTE DELLO STESSO GRUPPO. SI CONOSCONO, L 'UNO NON HA MAI SCONFESSATO LE MALEFATTE DELL'ALTRO. MA CHE IPOCRISIA DA VECCHIA PUZZOLENTE POLITICA DIRE CHE UNO ERA MEGLIO DELL' ALTRO. CHE SCUSA SCHIFOSA E ORRENDA. BEPPE CACCIA FUORI I TRADITORI ALTRIMENTI NESSUNO TI VOTERA' PIU'.

max zio 19.03.13 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Allora Beppe !! Ti dai una mossa ?? o fai il pesto a casa tua ?? Se no cosa ti abbiamo votato a fare ? Per vedere quattro capre che si comprano la macchina nuova ?? Oppure vuoi alzare il sederino tuo e andare in parlamento come ha giustamente sempre fatto DiPetro ??

Frank B., Sanremo Commentatore certificato 19.03.13 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIUSTISSIMO. BISOGNA STARE SEMPRE UNITI NEL BENE E NEL MALE. DOBBIAMO DIMOSTRARE DI NON ESSERE COME LORO. GRILLO HA RAGIONE.

PASINI 19.03.13 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Concordo in pieno. Tra i cardini fondanti il M5S vi e' la trasparenza e la coerenza. Il meccanismo delle deroghe e' uno degli elementi caratteristici usati da coloro che agirano le regole e le cambiano di volta in volta in base alle proprie necessita' e comodita'. Da tutti gli eletti mi aspetto quindi una coerenza assoluta per il rispetto di tutte le regole compreso il codice etico. Le regole possono essere modificate, migliorate ma non con iniziativa personale ma collegiale e democratica. Se non piace una regola si cerca di modificala o si esce.
Mi apsetto inoltre che, come previsto, siano pubblicati i nomi di chi ha votato Grasso.

Italo Epicoco 19.03.13 18:21| 
 |
Rispondi al commento

codice di comportamento appunto.se ne sono dimenticati i ns.senatori,se ne sta dimenticando grillo che ora parla di imboscata;ora si parla di trappole in ogni dove ma allora se non si è abbastanza temprati per uscire da queste situazioni e anzi ogni occasione è buona per farsi fregare, o il M5S è fatto da verginelle o da figli di mamma buona,che firmano codici di comportamento senza saper leggere.Sveglia torniamo ad essere seri,coesi e soprattutto fedeli ai ns.principi:
-niente inciuci
-niente lezioni da chi ha sfasciato l'Italia
-niente accordi con i volponi
-niente paura di cacciare i furbi
-niente ricatti
altrimenti diventiamo come tutti gli altri

gianni sebastiani 19.03.13 18:18| 
 |
Rispondi al commento

L`articolo di Marco Travaglio e`stato come sempre degno di un grande giornalista quale lui e` e ha fatto capire bene l`errore del voto al senato per il sig.Grasso.Purtroppo le regole non sono state rispettate, ma non tutti i mali vengono per nuocere.La prima si PERDONA e la seconda si BASTONA e allora proponiamo noi le PERSONE e facciamoci inseguire da questi professionisti della politica.L`elezione del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA deve essere la nostra grande vittoria e tra i tanti meritevoli pensiamo che un grande dott.Gino Strada sia veramente onorevole per tutti i cittadini italiani e non solo.Un caro saluto al movimento 5*****.enzo menichetti

enzo menichetti 19.03.13 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi rivolgo a te direttamente caro Grillo, fra i due era meglio una overdose,ma siccome non mi drogo facciamo che stavo bene senza loro. qualcuno ha dimenticato le tue battaglie dei tempi che furono,ne cito una solo:il famoso prfisso telefonico pro giovani che poi naturalmente finiva nel culo dei genitori.Oggi dicono che sei un dittatore, bene posso chiamarti GRITLER? Oppure GRILLINI sta per GRILLO+MUSSOLINI. Mah ! Però chiedo una cosa non far troppi perdoni perchè poi mi diventi PAPA GRILLESCO . ciao bello

Antonino Pirrello, Pinerolo ( To ) Commentatore certificato 19.03.13 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Questo evento ci serva da esperienza per le prossime volte, perché simili trappole verranno piazzate sistematicamente sul percorso che ci aspetta! Non sarà facile bonificare il Parlamento italiano, questo lo sapevamo. L'unica abilità che hanno dimostrato in questi 20 anni è la capacità di tessere inciuci, e questa non gliela si può negare, quindi attenti cittadini a 5 stelle! Non cedete alle lusinghe né agli appelli dei tanti gatti e volpi di PD e PDmenoelle! Siate saldi e mantenete la linea, che a sostenervi siamo in tantissimi!!!

stefano paperini, Piove di Sacco Commentatore certificato 19.03.13 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha votato Grasso si è prestato al gioco politico dei partiti, mostrando anche una debolezza del M5S che abbiamo votato per la linea di intransigenza che ci era stata propagandata, senza cedimenti. Sono per le dimissioni di chi ha sbagliato che non è uno sbaglio da poco, perchè lo sbaglio continuerà a ripetersi, non ci facciamo illusioni, cosi facendo si manda all'aria la nostra e la vostra credibilità.Soltanto con il nostro comportamento di onorata credibilità, che non appartiene più ai partiti, daremo prova che siamo quelli giusti che porteranno l'Italia verso il cambiamento.

luca arpino 19.03.13 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Vai beppe

Luigi Capone 19.03.13 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Buon pomeriggio a tutti!
Ho letto molti dei commenti che hanno invaso il blog, a partire dal giorno dell’elezione di Grasso e sono arrivata alla conclusione che non credo si tratti di ingenuità, al contrario…. in ogni guerra che si rispetti, le strategie non vanno mai rese pubbliche prima della battaglia, anche a costo di perdere consensi; né a fine battaglia le si palesano, perché l’obiettivo è vincere la “guerra” e non bisogna scoprire le proprie carte.
Quindi, quello che può sembrare ovvio ai nostri occhi , invece può rivelarsi più complesso e molto ben architettato.
E la non esultanza del PD-elle all’elezione del suo candidato mi fa pensare che forse si aspettavano, insieme agli amici di palazzo del PDL, un risultato diverso, dato che erano sicuri dell’”ingenua” coerenza del M5S (vedi anche successiva intervista di Alfa-nano… su rai 3).

Ora bisogna continuare a dare loro fiducia, dopotutto i lavori non sono ancora iniziati ed è presto per giudicare il loro operato.

Ovviamente, questa è una mia semplice riflessione….
Dopotutto, siamo su questo Blog per confrontarci democraticamente e analizzare la cosa da più punti di vista, no?

sabry d. Commentatore certificato 19.03.13 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Condivido la linea di Grillo e del movimento, se ci sono delle regole vanno rispettate.
Io e altri milioni di italiani crediamo  in voi ma soprattutto crediamo e desideriamo un cambiamento vero...siete la nostra ultima speranza, non deludeteci!

State attenti ai volponi della vecchia politica perché faranno di tutto per mettere in difficoltà e in cattiva luce  il M5S, consultatevi e per non cadere nelle loro trappole pensate sempre agli obbiettivi ed alle possibili strategie dei due schieramenti: 
il centro-destra ha l'obbiettivo di salvare B. dalla giustizia e lo farà a tutti i costi corteggiando il centro sinistra.
il centro-sinistra (comandato ancora dai re degli inciuci, D'alema, Prodi, e gli altri che hanno contribuito allo sfascio del paese), ha l'obbiettivo di non perdere le poltrone del potere perché sanno che dopo questa chance dovranno mettersi da parte(forse).
Infine, entrambi hanno in comune l'obbiettivo di voler far perdere di credibilità M5S per poter continuare a dividersi la pagnotta per come hanno fatto in questi ultimi 20 anni.

OCCHI APERTI, NON CADETE NELLE LORO TRAPPOLE!!

Mauro A. Commentatore certificato 19.03.13 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo, l'elezione dei due presidenti delle camere nel caso si arrivi al voto per alzata di mano, ed arrivano in parità di voti, viene eletto il più vecchio di età, quindi se si fosse arrivato a questo, probabilmente Grasso avrebbe vinto e comunque e sinceramente una simile offesa non la meritava, quindi vi prima di parlare accertatevi di conoscere i regolamenti parlamentari

massimo p. Commentatore certificato 19.03.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento

èrova

teodora i. Commentatore certificato 19.03.13 17:04| 
 |
Rispondi al commento

chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere.....
i fatti dove stanno? Cosa si deve aspettare per vederli?. Quelli che abbiamo fin qui visto, sono quanto meno deludenti ed evasivi del programma.
Da buon'intenditori, poche parole. Chi vivrà, vedrà.
Ma davvero, non c'è più scelta!
I miraggi esulano dalla concretezza.

teodora i. Commentatore certificato 19.03.13 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Sera a tutti, credo fermamente che la scelta di Grasso al senato è stata una scelta ben ponderata, Schifani di nuovo era improponibile, voglio a ricordare a tutti che per il giusto svolgimento della democrazia le tre cariche dello stato devono fungere da garante, due ci sono manca quella più importante invece di stare a discutere sulla elezione di Grasso e Boldrini che saranno anche due foglie di fico, ma sempre meglio delle foglie secche e marcie, ora direi di puntare ad un candidato alla presidenza della repubblica dando una sferzata si proponga un nome io sarei per la Bonino, ha comunque un prestigio all'estero per il suo lavoro svolto, è una donna dalle idee progressiste e liberali,quindi mi auguro che il M5S proponga e faccia pressioni affinchè la più alta carica sia imparziale e non serviente del clero, vi ricordo che l'italia è una repubblica dove le leggi dovrebbero esser fatta per tutti a prescindere dalla appartenenza di sesso, di religione e razza, proprio perchè stato laico e mi sembra che fino ad ora tutti i politici si sono sempre asserviti a quello che lo stato vaticano dice, peraltro secondo me ospite sul suolo italiano.
Prima di accusare i cittadini al parlamento di aver dato appoggio al neo presidente del senato pensateci è rivolto anche a Grillo non si campa di solo parole, ora abbiamo il coltello dalla parte del manico e bisogna usarlo, questa fine legislatura capita in un momento delicato quindi qualche patto alla luce del sole va fatto altrimenti non andiamo da nessuna parte.

massimo p. Commentatore certificato 19.03.13 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S deve restire agli attacchi di una stampa scorretta, ha il diritto e il dovere per tutti gli italiani di smascherare chi ci ha governato per tutti questi anni. L'Europa si è chiamata fuori dalla diatriba con l'India, A COSA SERVE STARE IN EUROPA SE MANCA LA SOLIDARIETA'? FORSE A SISTEMARE QUALCHE POLITICO CHE RIMANE SENZA CARICA QUI? I Senatori e i Deputati devono stare attenti alle furbizie dei colleghi del PD,PDL, MONTI. RIDIAMO LA DIGNITA' AL NOSTRO PAESE.

liliana m. Commentatore certificato 19.03.13 16:57| 
 |
Rispondi al commento

"I PROBLEMI DI TUTTI, SONO DI TUTTI, NESSUNO ESCLUSO! E' leggittimo essere preenti nelle Commissioni bicamerali, nelle giunte e negli uffici di pesidenza di Camera e Senato sebbene non si faccia alcun accordo. Credo di si ed è auspicabile che gli altri partiti riconoscano al m5s la sua rppresentanza all'interno delle istituzioni. Andiamo avanti e parliamo
della situazione del nostro Paese.OGNI GIORNO FALLISCONO 351 IMPRESE,NELL'ULTIMO ANNO SI SONO PERSI 250 miliardi di FATTURATO,AUMENTA LA
DISOCCUPAZIONE E LA MISERIA, le IMPRESE ATTENDONO IL PAGANENTO DELLE FATTURE ;e siccome questi problemi li hanno creati gli LTRI, FREGHIAMCENE! BEL MODO DI RAGIONARE!MA SI SA; CHE SENZA GOVERNO NON SI POSSONO FARE I DECRETI ATTUATIVI!I PROBLEMI DI TUTTI, SONO DI TUTTI NESSUNO ECLUSO! "

beniamino marogna 19.03.13 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Grillo e Casaleggio, permettetemi una critica sincera:
in campagna elettorale siete stati due fuoriclasse, ma come strateghi politici fate veramente pena.

IL PROGRAMMA!
Dove sta il programma?

Non fatevi prendere per i fondelli da Bersani, su. E' una tartaruga politica, lento, impacciato, incomprensibile.
Eppure ha piazzato due colpi vincenti costringendovi all'angolo in difesa.
E invece di proporre, imporre candidati anzi, qui si delira di cacciare i nostri senatori.
Ma siete impazziti?
Veloci con le proposte per i posti chiave di questori, siano persone straordinarie, inattacabili.
Dario Fo alla PdR era una buona idea, purtroppo non ha accettato (era meglio chiederglielo prima, no?), ma quella è la strada giusta.
Forza coi nomi e poi giù a testa bassa sul programma, siamo noi a doverli mettere all'angolo, non loro. Con candidati d'eccellenza e riforme implorate da molti cittadini, siamo vincenti sul programma.
Avanti, voglio un Einstein, un Gandhi, un candidato impossibile da rifiutare alla PdR (per piacere non un altro orsacchiotto buffo e sconosciuto come al Senato) e poi il vero grimaldello: il programma, legge per legge DOVRANNO approvarlo.

Arco Teso 19.03.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando un movimento in parlamento decide di non allearsi con nessuno perchè gli fanno tutti schifo, può fare due cose:
1)fare un colpo di stato o una rivoluzione cruenta per prendere il potere con la forza e mandare a casa (o più probabilmente dietro le sbarre) tutti gli altri;
2) isolarsi, arroccarsi dietro una sequela di schede bianche, astensioni o voti contrari, sperando solo di arrivare a nuove successive elezioni e via via raggiungere il 51% degli elettori.
Lasciando perdere (spero) il primo caso, nel secondo caso credo fermamente che la pretesa di avere la verità in tasca e l'arroganza e la presenzione di considerare merde tutte altre forze politiche, senza distinzioni, invece di attirare nuovi proseliti, vi porterà alla rovina in breve tempo.
Quindi, regolatevi e scendete dal piedistallo della Verità Assoluta e della Purezza Politica

marco r., roma Commentatore certificato 19.03.13 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Movimento 5 Stelle,
Ho molto apprezzato che, in un modo o nell’altro, il Movimento sia intervenuto al Senato e sia risultato determinante per la nomina di un Presidente riconosciuto universalmente persona sicura per le nostre Istituzioni.
Mi rendo anche conto che si sia verificato un conflitto tra il proposito del Movimento di evitare l’appoggio ai vecchi partiti e quello di sostenere le scelte valide da chiunque vengano presentate. Questo è accaduto, e potrà ancora accadere, in quanto, prima delle elezioni, i sostenitori del Movimento prevedevano di portare in parlamento un manipolo di cittadini destinati a rappresentare una opposizione critica e propositiva ma non una forza tale da poter gettare il Paese nel caos oppure avviarlo sulla via di riforme ineludibili, assumendosi responsabilità di governo.
Ma ciò è avvenuto e questa responsabilità ci è caduta addosso ed i cittadini ne sono consapevoli. I cittadini sanno che il M5S ha le carte per poter realizzare subito parte del programma, consentendo al PD di ottenere la fiducia del parlamento e appoggiandolo poi in tutte le iniziative condivise, naturalmente pronti ad azzannarlo ai polpacci qualora riemergesse la politica degli interessi di parte.
Ritengo che deludere ora i cittadini sarebbe grave per il Movimento e per le sorti del Paese.
Cordiali saluti, Fabio Fabbri.

Fabio Fabbri 19.03.13 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Non deve mai più accadere una cosa simile altrimenti tornerò a non votare più nessuno

Denny Gelondo, Vercelli Commentatore certificato 19.03.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Infangando Grasso non si copre la brutta figura di Grillo in questo passaggio.

Mentre Bersani (che non è certo un leader di prim'ordine, anzi pessimo comunicatore, arruffone nell'azione politica) piazzava dei jolly sul tavolo per assicurarsi le presidenze delle camere Grillo cos'ha fatto?
Ha detto no a tutto, piagnucolato perchè i suoi non si genuflettevano alla regola cretina dell'astensione a tutti i costi, e si è persino dimenticato di proporre dei candidati che non sembrassero muppet venuti male.

E poi si offende con il PD, che lui insulta da mesi in maniera allucinante.
Che si aspettava? Che Bersani gli reggesse i pantaloni mentre Grillo se lo inculava?
Grillo ha gestito questa storia come un bambino scemo.
Prima tenta di fottere l'avversario politico con armi chimiche, lo prende in kulo e si mette a frignare perchè l'avversario è scorretto e usa le foglie di fico.

Ma gli è saltata una valvola a Grillo?
Dov'è finita la forza del programma 5S? Il vero jolly del movimento.
Si è fatto dettare il calendario da Bersani, e invece di scusarsi con i movimentisti, vuole addirittura cacciarne alcuni.
Un vero genio politico...

Grillo, fatti una bella dormita. Poi però caffè e al lavoro sul programma invece di sparare cazzate infangando un magistrato dell'antimafia e sostenendo tutto e il contrario di tutto.

ffoliott 19.03.13 15:52| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Certo che vorremmo tutti l'applicazione integrale dei punti del programma; ma anche altri : l'eliminazione della legge FORNERO CHE HA DISFATTO i diritti dei lavoratori ma , le difficoltà consistono nell'avere la maggioranza dei parlamentari che le condividano....o no? Come si fà allora col 25% dei consensi ? Il problema sta in questo : troppo poco per condizionare le scelte delle camere , ma troppo per non adagiarsi su una mera posizione di antagonismo fine a sè stessa ,che farebbe comodo,ma ci relegherebbe al solo ruolo di testimonianza! Si dovrà rischiare di tornare alle urne per arrivare forse al 30% (ancora poco,visto gli inciuci degli altri) oppure cercare la mediazione con chi è parzialmente sulle posizioni del Movimento e con questi promuovere ciò che si riesce del programma ? Questo è il dilemma in sè , che poi è la peculiarità della democrazia parlamentare. L'importante è non perdere di vista il mandato degli elettori ed agire in buona fede; se ci saranno novelli scilipoti , non sarà altro che la conferma della natura umana. "Le questioni di principio finiscono dove iniziano gli interessi personali" . Diamo fiducia ai nostri rappresentanti , poi li giudicheremo sui fatti !

AJEJE BRAZOV 19.03.13 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i partiti sono sempre stati contro il M5S; questa guerra (x un’Italia migliore) la si può vincere con l’unione, la dissidenza porterà solo alla sconfitta. Dopo essersi fatto il culo con una campagna elettorale senza precedenti, unica ed inimitabile, portando il popolo nelle piazze, facendo entrare i cittadini in Parlamento e facendo sottoscrivere un codice di comportamento, ha ragione Grillo ad incazzarsi; il MoVimento si è sputtanato clamorosamente alla prima occasione, a causa di alcuni eletti che, dopo aver piazzato il culo sulle poltrone, hanno deciso di fare come vogliono. Se hanno ceduto alla prima occasione , ce ne sarà una seconda e poi una terza. Se non hanno il coraggio di continuare questa battaglia per mandarli tutti a casa come il motto della campagna elettorale che hanno sostenuto e se non hanno il coraggio di mantenere fede a ciò che hanno firmato con Grillo…………è meglio che lascino il posto ad altri. Dopo decenni di schifosa politica (corrotta, collusa, mafiosa, ladra e sprecona) i cittadini onesti sono entrati in Parlamento grazie al MoVimento di Grillo, che ci ha dedicato anima, corpo e ci ha messo la faccia. Altro che dittatore! Altro che “Uno Vale Uno”! Non dobbiamo avere la faccia tosta di paragonarci a lui. Beppe Grillo vale molto di più ! ………e per chi non conoscesse o ricordasse la sua carriera e le sue battaglie (scomode a politici, multinazionali e società di profitto) per una società ed un ambiente migliori ………consiglio un ripasso.

Marina Campofiloni 19.03.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento

bravo grillo, ho 65 anni,quando parlano i tuoi capigruppo,che devono fare i controllori anche delle caramelle nella stanza dei bottoni,mi fanno risvegliuare il punto G.

gabriele mari, torre del greco Commentatore certificato 19.03.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso che ci sono due vertici al governo del Pd, per gli Onorevoli mov.5 stelle penso che sara' tutto piu' difficile,siamo due a zero e palla al centro,la vedo molto dura spero vivamente di sbagliarmi,l'inizio nn mi piace!!! sinceramente sono molto delusa.

annarella toscani 19.03.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento

non ho molta dimestichezza con il pc e ugualmente come me non hanno dimestichezza con il pc molte persone dalle quali è stato votato il movimento 5 stelle,ma poi che sono molto arrabiato e vorrei ancora sperare di non venir deluso ho cercato il blog per manifestare il mio pensiero e quello di tanti altri la votazione al senato ci ha fatto sorgere molti dubbi cerchiamo di riparare e mandare a casa chi tradisce sul nascere le aspettative di chi ha votato 5stelle tutte quelle parole di giustifica dette dai senatori 5stelle sono chiacchiere le dimissioni un unico gesto accettabile

antonio pesca 19.03.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento

"rendiconteremo anche le caramelle alla Camera”

Non siete stati eletti per rendicondare caramelle o per fare quotidiane affermazioni choc ... ma per cambiare radicalmente, assumendosi chiare responsabilità e mostrando compattezza e trasparenza, un sistema politico malato terminale.
Il comportamento (compravendita gratuita) di alcuni parlamentari neoeletti e le reazioni che ne sono seguite, dimostra che il movimento non è ancora maturo per lo sperato cambiamento.
Siate coerenti con i vostri ideali e le vostre promesse che vi hanno portato 1/4 dei voti degli italiani.

Sandro C., Sundern Commentatore certificato 19.03.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono giorni che mi chiedo come mai Grillo si ostina a non volere in nessun modo accettare qualsiasi tipo di confronto o responsabilita' e di fare quello che tutti noi ci saremmo aspettati come cosa logica visto l'esperienza siciliana degli ultimi mesi che va avanti benissimo. Di colpo mi e' venuta in mente una immagine:Grillo alla riunione del MPS, andato li per fare non so cosa e dai pochi secondi che ho visto mi sono reso conto di chi e' Grillo quando non puo' fare monologhi e battute..... IL RE NUDO!!! Tutto torna, visto in questa ottica, lui non puo' fare altro che battute e monologhi, non sarebbe mai in grado di gestire situazioni dove c'e' un contraddittorio e dove bisogna tradurre slogan in cose concrete, dei si o dei no che vengono poi valutati. Quindi l'unica cosa che ha fatto e che fara' a livello nazionale e' campagna elettorale sempre e comunque offendendo tutti in modo che non lo vogliano nemmeno incontrare perche' ha il terrore del confronto, del buonsenso.. La situazione in sicilia ne e' la conferma, li non e' stato chiamato in causa e quindi gli eletti stanno facendo quello che e' giusto o che ritengono tale e non ci sono veti. A lui non interessava fare in sicilia cio' che sta facendo al livello nazionale e quindi tutto fila liscio.la fiducia al governo,che si ostina a non voler dare a nessuno non e' come dicono un foglio firmato in bianco, la si rinnova in pratica ad ogni votazione quindi questo non e' altro che un pretesto e non un argomento , quello che mi stupisce che nessuno ne abbia parlato, un governo puo' nascere e andare a casa il giorno dopo. A pagare per questo saranno gli italiani come al solito, prima con 20 anni di berlusconismo e ora non sappiamo ancora per quanto tempo dovremo subire questa cosa strana che non oso definire.Sveglia italiani,pensavo che Mussolini e Berlusconi fossero abbastanza come vaccino.3 italiani su 4 devono subire i capricci di un megafono e di un guru, siamo alla follia pura.

Antonino Musumeci Commentatore certificato 19.03.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento

avevo inserito un commento con una miaconsiderazione sull'esito della votazione al Senato. Premesso che non ho molta dimestichezza col blog (quindi potrebbe essere un mio errore di insrimento), ripeto quanto avevo espresso:
Come ama dire nei suoi romanzi il giallista americano Michael Connelli, "le coincidenze non esistono, ma si creano".
Grasso ha avuto 137 voti, giusto quelli che servivano per pararsi dal pericolo della rielezione di Schifani. Infatti, se Monti alla fine si fosse accodato al berlusca sarebbe potuto arrivare a 136 (117 centrodestra+19 Monti); bisognava arrivare "necassariamente" a 137, e il centro sinistra ne aveva 123 di voti. Ne mancavano giusto 14. e 14 ne sono arrivati. Per me è stata (bene e giustamente) studiata. Bene anche la finta incazzatura di Grillo e il successivo perdono in clima di amnistie per l'elezione del nuovo pontfice.

pasquale di fenzo, napoli Commentatore certificato 19.03.13 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Dispiace doverlo scrivere, ma purtroppo chi ha votato Grasso e ha a cuore il M5S si deve dimettere immediatamente, senza se e senza ma, e in silenzio, sena post, dichiarazioni ai media e quant'altro, che non fanno altro che arrecare ulteriore danno a quello, enorme, gia' arrecato al M5S da questa incresciosa situazione. Il fatto che bisogna sollecitarli a farlo dimostra che non sono all'altezza ed e' un motivo in piu' perche' si dimettano subito. Avrebbero dovuto prendere l'iniziativa di farlo di loro spontanea volonta'subito dopo aver votato in modo difforme da quello deciso dalla maggioranza, rispettando le regole del Movimento, che hanno sottoscritto, e il mandato ricevuto dagli elettori, che hanno consentito loro di andare a rappresentarli in Parlamento. Qualora non volessero dimettersi, il M5S dovra' espellerli quanto prima, per la salvaguardia del Movimento. Altrimenti, mai piu' sostegno al M5S ed e' un peccato che non si possa recuperare il voto dato.

Alberto Caferri 19.03.13 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TROVO ABERRANTE I COMMENTI DEI GRILLINI

MANGIATE DELLA FECCIA PD PDL MONTI E SIETE FIERI

FIERI DI SAPERE CHE... SIETE TUTTI INGNORANTI

ALLA GRANDE NON CONOSCETE NULLA SIETE INCIUCCIATI


SE NON COMINCIATE DA QUI E FINITE QUI

SIETE FALLITI. DOVE VOLETE ANDARE ?

Beppe Grillo about money 1998 - English / Deutsch .

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=eyCpidT53nY#!

E ANCORA GLI UNICI POST DI RISPOSTA CHE MI MANDANO
SONO VAI A FARE IN CULO LEVATI PD PDELLINO ECC.

MA VI RENDETE CONTO CHE NON SIETE NULLA ?

ALMENO GLI INCIUCCIATI FANNO GLI SGALOPPINI

E RUBANO E FANNO RUBARE, VOI FATE SOLO ARIA

E DELLA PEGGIORE.

VI PREGO INFORMATEVI, CHE IL MALE E' L' INCIUCIO BANCARIO, LA FRODE EUROPEA, E LA COLLUSIONE MAFIOSA ILLEGALIZZATA DEL TUTTO.

DEVONO ANDARE A CASA TUTTI COLORO CHE DA PRODI IN AVANTI HANNO SOSTENUTO E VOTATO REGOLE LEGGI E VINCOLI EUROPA BCE,
BISOGNA CANCELLARE IL DEBITO, RICHIEDERE SOLDI RUBATI E DANNI, FONDARE BANCA CENTRALE AUTONOMA CON EURO ITALIANO VALORE EURO, STAMPA MONETA E CONIO ITALIANO, LE BORSE METTERLE FUORI LEGGE, SISTEMA BANCARIO AUTONOMO SENZA INGERENZA ALCUNA,
E COSTITUZIONE ALLA MANO, CANCELLAZIONE E INVALIDITA' DI OGNI TRATTATO, ANTICOSTITUZIONALE EUROPEO E ITALIANO, E RITORNO DI OGNI SOCIETA' E FUNZIONE STATALE E PARASTATALE E PRIVATIZZATA CHE E' STATA SOTTRATTA ALLO STATO CHE SIAMO NOI CON I SOLDI CHE ABBIAMO DATO

STUDIATEVI AURITI DI CUI GRILLO NE ERA ALLIEVO.

BEPPE TI SEI PERSO PERCHE' SEI CODARDO E HAI PAURA

MA GLI ITALIANI VOGLIONO QUESTO E TUTTI LO SANNO
TRANNE VOI, CHE DOVRESTE SAPERLO E URLARLO

INVECE SIETE LI CON LA CODA IN MEZZO ALLE GAMBE,
INCOMPETENTI E PURE SPARANDO CAZZATE

NON SAPETE CHI E' DRAGHI? AHHA SI VANTA DI TENERE PERSONALMENTE 102 MILARDI DI EURO DEL NOSTRO DEBITO MAFIOSO

VORREI NON VEDERE PIU' NESSUN COMMENTO MA CHE SI PARLASSE E DELUCIDASSE QUAL' E' IL PROBLEMA E LA SOLUZIONE

NON POTRETE FARE NULLA TUTTO VA' AL DEBITO MY_5

MY5 19.03.13 14:39| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

PROVA DI RESPONSABILITA'. COSA E' ?

Nel voto al Senato io penso che la questione non è se il Movimento 5 Stelle abbia dei traditori oppure no; di sicuro non vi è stato il rispetto delle regole. E' comprensibile che un movimento giovane esprima inesperienza e si divida. E' una manifestazione della giovinezza (politica e anche anagrafica) del movimento mentre da più parti ci è stata chiesta una “prova di responsabilità”. Ho ascoltato elettori PD e PDL che avrebbero in futuro votato M5S se avesse dimostrato "responsabilità", riferendosi alla legge elettorale, all'aiuto alle piccole e medie imprese e ai disoccupati. Ma cos'è questa prova di responsabilità? Io penso che dimostreremo di essere responsabili se saremo capaci di adottare, caso per caso, la tattica per attuare il nostro programma. Dobbiamo usare la tattica di dividere gli avversari facendo leva sul fatto che tra i loro elettori ci sono piccole e medie imprese e disoccupati che si aspettano soluzioni. Se un altro schieramento politico fa un provvedimento nella direzione del nostro programma
si tratta sicuramente di una vittoria del M5S che ha svolto un servizio verso chi si attende questi provvedimenti e poco conta se il successo è stato ottenuto anche con i voti di un partito avversario. Questa è prova di responsabilità verso i cittadini e nel rispetto del programma. Ed è una vittoria alta perché abbiamo spinto gli avversari ad appoggiare provvedimenti in direzione della nostra linea. I cittadini con sale in zucca capiranno, gli estremisti parolai e gli ipercritici no. L'importante non sono le alleanze tattiche, ma il rispetto della linea e del programma, perché il ruolo difficile da sostenere è di chi oggi vuole difendere lo stato di cose presenti nelle nelle istituzioni e nell'economia. Questi sono contro la storia, contro i bisogni reali dei cittadini, dei lavoratori, delle piccole imprese, dell'ambiente.

Umberto Spurio, Ischia Commentatore certificato 19.03.13 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato M5S perchè volevo un cambiamento radicale nel modo di fare politica, includendo in questo anche la rottura con gli schemi e gli accordi precedenti; mi sembra che quello che è successo al senato non vada proprio su questi binari, spero sia solo un errore dovuto all'inesperienza (legittimo), altrimenti il mio voto (solo uno) non sarà più il Vostro.
Grazie e buon lavoro

Francesco Criniti 19.03.13 14:37| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti,
le istituzioni hanno delle regole che vanno rispettate , altrimenti il
rischio è davvero grosso, mi riferisco a possibili svolte autoritarie.
Detto questo la votazione era tra Schifani e Grasso e credo che i nostri
rappresentanti abbiano fatto bene a scegliere il " meno " peggio.
Per concludere credo che abbiamo una grande possibilità , ovvero di cambiare
veramente qualcosa in questo Paese e sarebbe un peccato gettarla via perche
non sappiamo se e quando ce ne sarà un'altra.

MARCO POLIDORI, roma Commentatore certificato 19.03.13 14:27| 
 |
Rispondi al commento

la scelta a volte va fatta!

ci sono due maniere per perdersi
una è preferire il male al bene, la più breve
l'altra è preferire se stessi al bene e al male, la via più lunga dalla quale non c'è ritorno...
(ignavi...)

piergiorgio cecchini 19.03.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, io ieri avevo commentato questo post verso mezzogiorno, e l'ultima volta che l'ho guardato per altro era stato votato da oltre 70 persone. Dal momento che è stato rimosso, vorrei sapere se ho commesso qualche violazione, e se si quale.

Sono certo di non avere insultato nessuno, di avere scritto critiche pertinenti, e sviluppato considerazioni che potevano dare qualche spunto di discussione in più - tant'è vero che poi molti avevano risposto, chi dandomi ragione chi dandomi contro.

Se veramente vogliamo la democrazia diretta, mi pare veramente un pessimo segnale censurare i commenti sgraditi, in particolare quelli che non contengono insulti verso NESSUNO (cosa ormai rara da queste parti), e che cercano di esprimere qualcosa di costruttivo (idem).

Andrea Stagni Commentatore certificato 19.03.13 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe falli fare, se continuiamo cosi va bene, SI STANNO PIEGANDO ALLA GRANDE, faranno un governo e poi SE NON LEGGIFERANO SECONDO IL PROGRAMMA CINQUE STELLE MORIRANNO PRESTO.(il partitozzo s'intende, lunga vita al nonno bersani come smacchiatore di pannolini reciclabili).

NONNO, HAI SENTITO IL BOOOOOOOMMMMMM !

Noto che su 4000 commenti almeno 3000 sono disappunti dei troll pagati dai partitozzi con i soldi dei rimborsi elettorali.

Chi ha un po di cervello conosce bene il programma di Grillo, il regolamento, e che se non il sfasciamo in tempo non possiamo iniziare a incidere nel governo e le leggi per gli Italiani in "crisi".

Bruno Zaia, Firenze Commentatore certificato 19.03.13 14:10| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

i due blocchi maggiormente responsabili della rovina del paese ,cioe' PD e PDL sembra che stiano concertando una strategia comune per mettere in difficolta' il M5S, vanno sempre piu' ad occupare spazi di informazione in TV , giornali etc .E senza che nessuno provi a contraddirli.I loro amici giornalisti ne dicono davvero di tutte sul movimento, i loro fondatori e i loro votanti sostenitori, tanto sanno benissimo che nn c'è nessuno a dire il contrario .
Io credo che ci vorrebbe una apparizione di Beppe in pubblico xche' in questo paese la memoria e' corta purtroppo e vedo che dovremmo gia' ricordare a qualcuno, xche' ha votato M5s e ad altri xche' e' un reato votare PD o PDL.Sono strasicuro del potere della rete nn fosse altro che per il fatto che offre la possibilita' di dare una informazione nuova nn come quella della tv che è servita ai politicantucci di tur no per prendere x il culo il popolo, ma e' evidente che da' un vantaggio mediatico a coloro che se ne servono.Credo anche che si dovrebbe "addestrare"i nostri deputati e senatori ;addestrarli a nn farsi incastrare da quei delinquenti che hanno trovato la dentro , delinquenti abituati a raggirare le persone.Quelli nn sanno fare altro, è la loro spacializzazione.
Comunque avanti a tutta forza che ce la facciamo a spazzarli via.

Filippo Cireddu 19.03.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Che palle.....leggendo i commenti certe volte mi sembra di appartenere ad un circolo del vecchio PCI.......vi prego fatemi cambiare idea....perche' se si conferma questa .....allora penso che nel movimento rimarranno i soliti quattro gatti che da anni si spostano tra PCI,Rifondazione,Comunisti Italiani etc etc....!! Come dice Beppe.....ne di destra ne di sinistra.....solo cambiare l'Italia!!!

marco emanuelli, emanuellim@gmail.com Commentatore certificato 19.03.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cari rappresentanti del movimento 5 stelle,inizia un altra prova con la fiducia al governo.vorrei portarmi avanti con il lavoro perché non vorrei, come per il senato, avvenisse lo stesso pasticcio.vacciano g. che ha spiegato su fb che colpito da emozioni interne ha votato grasso proveniente sempre dallo stesso fango politico,anche se buona persona.dovremmo spiegare al sig.vacciano &co,che il p.d.visto che era pronto a grandi aperture come mai non ha fatto il nome di orellana?invece si e' comportato come fa da decenni cioe':asso prende tutto,e tutto questo grazie alle emozioni interne del sig.vacciano & co.l'infiltrazione chirurgica adottata sul blog dagli elettori del p.d,ha dell'incredibile,anche perché sono visibili anche ai ciechi,ma emozionante per il sig.Vacciano...i colpi che i sigg.hanno in canna sono pochi.se si sentono delle nostalgie ideologiche non bisognava far parte di questo movimento perché i punti dove fare la guerra sono chiari a tutti noi.il sig.vacciano &co.hanno dato fune al p.d. da sempre maestri nell'occupare il terrritorio.qualcuno lo spieghi "agli emozionati"del movimento perché d'ora in poi non ci saranno piu' margini d'errore,poi si dovra' rispondere a tutti quei pensionati operai e imprenditori che non si emozionano come vacciano &co.per un giorno ma piangono ormai da qualche anno tutta la settimana,perche' non sanno piu'a chi rivolgersi.con tanta emozione massimo r.

Massimo Rino, San donato milanese Commentatore certificato 19.03.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro vivamente che questi incidenti non accadano piu'.....!!
Io ho deciso insiaeme al moviMento di cambiare la politica....non di far parte di un nuovo centro-sinistra.....CHIARO!!!
Attenzione a mantenere i patti.....le prossime elezioni come tutti sappiamo sono molto vicine........!!!
Quindi lottiamo per le nostre idee senza compromessi!!

marco emanuelli, emanuellim@gmail.com Commentatore certificato 19.03.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Essere d’accordo con Beppe non vuol dire avallare ed assecondare le parole di un leader, ma bensì confermare la propria coerenza con le finalità e le ragioni di essere di un Movimento al quale si è deciso liberamente di farne parte, condividendo quelle poche linee guida di base che sono fondamentali per una efficacia opera di azione politica

Giovanni Calvano 19.03.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"NOI NON SIAMO NE' di DESTRA NE' di SINISTRA" ... Tuonava Grillo nei comizi.
Però , quando si tratta di scegliere, sembra che i parlamentari "cittadini" non abbiano dubbi:
Meglio a sinistra!!
Però con i voti fottuti anche a destra!!!
Con i comizi delle assicurazioni di Grillo.

Benito S. 19.03.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho inviato due commenti......
il primo non mi è stato pubblicato...
il secondo si ed è sparito qualche minuto dopo...
ma non credo per motivi di censura... almeno lo spero...

claudiop 19.03.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Si trattava di decidere tra la peste bubbonica e un forte raffreddore.
Qualcuno ha deciso in coscienza di scegliere il raffreddore, ha sbagliato?
Si perche' non ci si puo muovere singolarmente.
Ma ancora di piu ha sbagliato chi diceva che raffreddore o peste bubbonica era la stessa cosa.
Schifani presidente del senato grazie ad una scelta assurda del M5S!!
Tutti i parlamentari avrebbero dovuto chiedere perdono in ginocchio a noi elettori per quello che avevano fatto!!!
non ho votatato per fare eleggere un indagato per concorso in associazione mafiosa a presidente del senato quando ci si puo mettere un galantuomo!!
Sara anche solo una foglia di fico ma sempre meglio di niente.
E poi una foglia alla volta si fa anche un albero!!!

Massimo F., Bologna Commentatore certificato 19.03.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

giusto grandissimo articolo... dovete rispettare chi come me vi ha votato, ha letto lo statuto e non vuole inciuci... Beppe vai avanti cosi... fai rispettare i "contratti" con gli elettori

antonino battino Commentatore certificato 19.03.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"- Votazioni in aula decise a maggioranza dei parlamentari del M5S"

è evidentemente anticostituzionale

Massimo B. 19.03.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono totalmente d'accordo con il garante Grillo: le regole del Movimento, liberamente accettate e sottoscritte vanno rispettate(sono un impegno con gli elettori!!)!Sono poche, ma hanno una loro logica e sono concepite per far fronte e spezzare quel meccanismo di corruttela e di doppiogiochismo ormai dilagante nel nostro Parlamento! Urge interrompere la catena del meccanismo perverso: fare il tifo per qualcuno che si sente meno peggiore dell'altro, quando poi sotto banco (e neanche tanto sotto) le alte sfere hanno molti punti in comune fra loro non ha alcun senso! L'odierna mancanza di una politica degna di questo nome, fatta di scelte di coerenza e reale contrapposizione ai modelli oggi dilaganti, sta qui a testimoniarlo! Perciò, Popolo del Movimento 5 stelle, non cadiamo nella trappola dei navigati partiti che ci hanno portato a questo sfascio e che delle sottili armi della politica con la pi minuscola (proprio minuscola!)sono davvero dei maestri! Vi faranno credere che non c'è più tempo...che si deve scegliere sempre il male minore...ma è con la politica del "votare turandosi il naso", come diceva Montanelli, che siamo arrivati a questo punto! Quindi ogni partito si assuma le sue responsabilità e se ci sarà un "peggiore" con cui avere a che fare sarà con l'opposizione compatta e trasparente in Parlamento (insisto sul trasparente perchè per me andrebbe abolito il voto segreto in Aula!!!) e con una piazza compatta!

Luciana Risa 19.03.13 13:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo io ho votato il M5S dopo anni di assenza alle urne, non sono un'elettrice modello sia per le mie idee politiche che per la mia natura rivoluzionaria, questa volta l'ho fatto anche senza chiudermi il naso, con il sorriso e testa alta (non senza dubbi e perplessità) ma contenta di dare il mio contributo alla fermezza e coerenza.
Il M5S è ormai sulla bocca di tutti , nel male più che nel bene, giornalisti, opinionisti televisivi, conduttori, quotidiani e via dicendo, perchè è un Movimento che è riuscito a destabilizzare, ed è per me una conquista senza precedenti, le critiche, il sarcasmo e la satira sono argomento quotidiano e anche notturno vedi RAI3 da Augias a Fazio che si esprimono con una "trasparenza" mai vista neanche su Berlusconi, tutti PD altro che comunisti, democristiani ma anche peggio, che si nascondono dietro la facciata della democrazia, stupidità, ignoranza di intellettualoidi...io personalmente sono daccordo con te, Grillo, mantenere una trasparenza VERA, un'ineccepibile coerenza, perchè queste persone ci vogliono fregare con le parole e fanno dei loro giudizi campagna elettorale, pronti per le prossime elezioni a combatterci con trappole giornalistiche. La votazione di Grasso è stata di una minoranza e così non va bene, il codice di comportamento è chiaro e questa decisione avrà delle ripercussioni già evidenti, atteggiamenti idioti e di cattivo gusto, infantilismo e incapacità, ma sono terrorizzati, vedono in pericolo le loro poltrone e le loro ricchezze, quelle rubate alla gente, io dico mai compromessi con questa gentaglia, e questi falliti (come dici tu giustamente), ma una presenza costante. Devono sentire che gli stiamo con il fiato al collo.Io riveterò il M5S!
Claudia

Claudia Aiazzi 19.03.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Quoto:
"Ho votato per voi ma sono già pentito e incazzato dopo il voto a Grasso.
Ho voluto credere che foste davvero dei cittadini superpartes, invece ha ragione Berlusconi:siete in gran parte solo dei comunisti travestiti!
Enzo Berteni 19.03.13"
Mi sa hai ragione Enzo.
Non riesco ad accettare che i voti di chi la pensa come noi vengano considerati carta straccia !!!


Lucio D., Cagliari Commentatore certificato 19.03.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, faccio un passo indietro.
Rispetto a quanto letto sulle pagine Facebook di quei senatori che sabato hanno dato il loro voto a Grasso, credo che voltare pagina sia la cosa migliore. Dalle parole di queste pesone traspare una profonda serietà, onestà e trasparenza. Mai nessuno dei nostri politici in passato ha mostrato tanta umanità e umiltà nei confronti dei cittadini. Questo è il vero salto di qualità da apprezzare!

C'è anche da dire che se le 2 pagine "Fans di Giuseppe Vacciano" e "Non toccate Giuseppe Vacciano" non sono fakes, allora direi che Giuseppe Vacciano mi pare davvero molto lontano da ciò per cui mi sono appassionata al MoVimento5Stelle. Se quel che si legge su quelle pagine è frutto del suo pensiero chiederei subito l'allontanamento del Signor Vacciano dal gruppo dei Senatori Parlamentari.
Gli ho anche scritto di fare in modo di cancellarle che sono una pessina pubblicità per tutti noi senza ricevere alcuna risposta.

Grazie per l'attenzione. Buon lavoro a tutti !

Mariagrazia T., Genova Commentatore certificato 19.03.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La "furbata" Grasso/Schifani orchestrata dal PD deve servirci come lezione. I nostri portavoce devono adottare un metodo razionale e trasparente per decidere la posizione da tenere COMPATTAMENTE nei prossimi appuntamenti in aula(pensiamo alla scelta del Presidente della Repubblica), evitando le polemiche interne che servono solo ad allontanare i nostri elettori. Prima di tutto devono verificare se c'è una terza opzione oltre a raffreddore/peste bubbonica, o Grasso/Schifani (domani potrebbe essere Rodotà/Berlusconi). Se si può scegliere soltanto tra "raffreddore e peste bubbonica", bisogna valutare quale sia la scelta più conforme ai principi basilari del nostro Movimento: fra questi, certamente riportare la LEGALITA' nella vita politica e promuovere le IDEE INTELLIGENTI senza sentirsi vincolati a ideologie e dogmatismi. E tra raffreddore e peste bubbonica , Grasso/Schifani (Rodotà/Berlusconi) non possono esserci dubbi su quale sia la scelta più intelligente e più vicina alla "legalità". Se poi la nostra astensione o scheda bianca dà una anche minima possibilità alla peste bubbonica di prevalere (chi può garantire che Montiani e/o leghisti non avrebbero favorito Schifani? questi personaggi sono abituati agli intrallazzi più indecenti!) è ovvio che si deve votare in modo che non ci becchiamo la peste. Soltanto un percorso di questo genere può portare a una decisione a maggioranza (probabilmente all'unanimità) vincolante per tutti perchè razionalmente argomentata con assoluta trasparenza. Vale la pena AGGIORNARE in tal senso il contratto(codice di comportamento) tra eletti ed elettori.

mario g 19.03.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono contenta di questa "revisione" dell'atteggiamento precedete e non posso che concordare con tutto quanto detto nell'articolo.
Forza Ragazzi, vi attendono decisioni difficili siamo con Voi, non contro di Voi!!!

Maura 19.03.13 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Giovane e' bello e di moda ( anche se non hanno un cazzo di esperienza della vita ) , donna anche questa e' di moda anzi ci sono le quote rosa...la prima polpetta avvelenata l'hanno azzannata che e' un piacere...se questo e' il buongiorno..

Simon 19.03.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto è che avranno anche stipulato un contratto con grillo ma adesso il contratto, essendo diventati parlamentari, lo hanno con noi elettori prima di tutto e non con grillo...adesso sono parlamentari italiani non privati cittadini. Questo deve essere chiaro!

Andrea messaggeri 19.03.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho l'impressione che chi come me ha votato il movimento 5 ***** ha mandato al parlamento degli impreparati,speriamio che si diamo da fare proponendo leggi nuove e che non stiano a litigare tra il meglio o il peggio.Fate proposte per disegni di lwegge migliorativi che diamo spazio alla meritocrazia e disegni di legge che aboliscano tante leggi e privilegi inutili cosa importante smellire la burocrazia,fare in modo che la macchina dello stato si rapida e presente.

Tommaso b., Napoli Commentatore certificato 19.03.13 12:59| 
 |
Rispondi al commento

se si e' trattato di un "guasto" che ha fatto sparire i messaggi.....OK,altrimenti....NON SI FA'.

di positivo,in questa vicenda ce' che perlomeno nell'M5S,questo caso e' stato affrontato e non nascosto o lasciato passare nel dimenticatoio come avrebbero fatto tutti gli altri partiti.

sbagliare e' umano,perseverare....non si fa,vi ho votato,non fatemi pentire di averlo fatto.

esposito massimo 19.03.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento

ho votato per lei il 25 febbraio.intanto l'azienda dove lavoro sta per chiudere.mia figlia 28 anni ha un lavoro di €800al mese il suo fidanzato €1.100. si vuole sposare!!!STIAMO FACENDO LA FINE DEI TOPI! E VOI STATE SOLO A LITIGARE E FATE SCORRERE IL TEMPO SULLA NOSTRA PELLE.Come è domani per me???? loredana guarino

loredana guarino 19.03.13 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Oggi sul sito del Movimento 5 Stelle di Caltanissetta, abbiamo pubblicato:
"Cittadini con l’elmetto ci piace definirci, ma delle astuzie della guerra siamo completamente digiuni, di strategie e tatticismi, nemmeno a parlarne. La nostra arma più letale: L’apriscatole!
Ci sarebbe bastata la forza delle nostre idee, pensavamo, la nostra forte motivazione a cambiare un sistema corrotto, che corrompe. Ma così non é stato. Avevamo già scritto nel nostro articolo ” Il falso dilemma, o come si costruisce una menzogna” pubblicato il 5 marzo, quello è stato il primo tentativo dei “generali” della conservazione, seriamente preoccupati dall’agile esercito dai candidi drappi stellati, come , fosse stato abilmente inoculato nelle retrovie (leggasi: attivisti, simpatizzanti, persone che seguono il MoVimento), il seme della discordia, foschi scenari di “elezioni anticipate” fatali per un paese oltre il baratro, ma come dicevamo nell’articolo citato, era solo la costruzione, abile, di una menzogna, accompagnata per mano dai fantasmi che vengono agitati alla bisogna.
É bastata questa manovra per valutare la permeabilità dell’”esercito” a 5 Stelle, dai molti commenti sui vari forum, luoghi fisici o virtuali che fossero, si comincava a delineare la “paura” e la “responsabilità”, che serpeggiava, in una minoranza per la verità, come un peso fatale da portare sulle spalle. Si commentava e discuteva sull’opportunità del voto di fiducia al costituendo governo, una sana discussione come siamo abituati a fare, perdendo di vista, nella schermaglia, l’obiettivo finale per cui ci eravamo mossi, apriscatole al seguito. É bastata quella “falla” perché gli strateghi della conservazione, che non sono sprovveduti sanno di “guerre” e strategie e sanno leggere e capire i punti deboli, per allestire il “campo di battaglia” della prima, effimera aggiungerei, vittoria: L’elezione del Presidente del Senato. Non mi riferisco al risultato .... continua su http://www.grillinisseni.it/larte-della-guerra/

alessandro C. Commentatore certificato 19.03.13 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma guarda che toni pacati ed urbani.

Non attacca, non sperate che dimentichiamo che SONO STATI CENSURATI E CANCELLATI CENTINAIA DI POST SGRADITI AL PADRONE.

E' UN ATTO GRAVISSIMO, TIPICO DELLE PEGGIORI DITTATURE. QUALUNQUE COSA SUCCEDA DA ORA IN POI GRILLO & C PER ME HANNO PERSO OGNI CREDIBILITA'.

ATTENTI, PERCHE'OGGI HA CANCELLATO NOI, DOMANI LO FARA' CON VOI. APRITE GLI OCCHI.

Per fortuna gli eletti sono molto meglio del dittatore, e sono protetti dalla costituzione. Non solo hanno libertà di voto, ma non possono essere costretti a dimettersi.

Continuate a fare quello per cui vi abbiamo votato, e fregatevene dei dictat del capo. Vuole trattarvi da fantocci, non permetteteglielo.

N. P. Commentatore certificato 19.03.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non vi pare che questa norma da voi sottoscritta sia in palese contrasto con la Costituzione laddove viene stabilita la libertà di coscienza di un eletto in Parlamento?

Alessandro D., Firenze Commentatore certificato 19.03.13 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Non vi pare che

Alessandro D., Firenze Commentatore certificato 19.03.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Il tuo commento:
"Caro Grillo, mi sembra una foglia di fico un po grande ma pur sempre una foglia di fico. Che trappola o trabocchetto è ridicolo pensare che il pd abbia preso accordi pcon il pdl per presentare grasso e schifani. Più probabile o plausibile se vuole che siano stati i senatori del M5s ad accordarsi con il PD sui nomi di Boldrini e Grasso. NUlla di male in fondo a parte forse una evidente violazione delle regole di comportamento dei parlamentari del M5S ma questo riguarda Lei.
Perchè vendere queste picole bugie ai suoi elettori non facciamo propaganda e se deve andare fino in fondo ed espellere 12 senatori lo faccia Dimostrerà coerenza ma poca flessibilità politica.
O forse la bugietta salva la situazione e soprattutto la faccia? Giochini a noi non servono bensì cose concrete. Certo se con la fiducia e con l'elezione del Presidente della Repubblica dovesse ripetersi la logica del meno peggio a posteriori (leggi piuttosto che Schifani meglio Grasso) forse qualche problema politico sul gruppo parlamentare si pone.
Non ci prenda in giro e soprattutto non si illuda non siamo cretini. (almeno non tutti).

Paolo Vercesi 19.03.13 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,desidero segnalare un possibile guasto del programma del blog e cioè la sparizione di messaggi pubblicati ieri sera 18/3/2013 tra le 23:14 e le 23:21. Dopo circa mezz'ora dalla pubblicazione questo arco di tempo risultava vuoto. Stamattina alcuni sono riapparsi ma non il mio, registrato alle 23:14.
L'idea del guasto mi viene confermata anche da altre analoghe segnalazioni apparse sul blog. Prego quindi gli interessati ad indagare in merito perchè vedo avanzare l'ipotesi che si tratti di una censura da parte della redazione
Cardiali saluti, Fabio Fabbri

Fabio Fabbri 19.03.13 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con l'impostazione del movimento in merito alla scheda bianca per la elezione del presidente Grasso, non si e' capito che votando ci siamo messi nella condizione di risolvere un problema. Chi ci rappresenta (sono io un elettore del movimento) deve ricordarsi dei presupposti che hanno potuto mettere in condizione loro di essere eletti. Ci stiamo giocando il futuro non possiamo cedere alle pressioni locali (mi riferisco ai senatori del movimento di origine siciliana che hanno sostenuto che per loro sarebbe stato difficile giustificarsi di fronte ad una rielezione di schifani) Forza e coraggio

daniele topa 19.03.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Pensavo che il m5s fosse un movimenta pragmatico .
Ma non vedo come si possano cambiare le cose con questo atteggiamento. In politica rimanere puri,puliti, senza macchia è come svuotare le fosse biologiche e pretendere di non smerdarsi.
Non è che sono in totale disaccordo con la politica proposta fin ora ma forse con un compromesso potremmo cominciare a cambiare, anzi a migliorare, le cose da subito. Le idee buone ci sono ! Ed allora mettiamole in pratica con ogni mezzo altrimenti finiremo per incancrenirci come gli altri.
Basta chiacchiere e più fatti !

Leonardo B., firenze Commentatore certificato 19.03.13 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il senatore vacciano (che credevo fosse Natalino Balasso) dice che Grillo vale per uno. Allora perche non provi tu a riempire le piazze come Beppe vediamo quanto del suo uno vali. Cominciamo presto con i deliri di onnipotenza.

Roberto B. 19.03.13 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma come si può chiedere di candidare D'alema alla presidente della repubblica, ma siamo matti, bersani forse non ha capito la parola nuovo che significa! spiegateglielo fatecelo capire.

Francesco De Stefano, Castello del Lago Commentatore certificato 19.03.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Al solito la propria verità sbattuta in faccia agli altri come fosse Vangelo.

http://unmesedallafine.blogspot.ch/
UGUALE:
CACCA!

Adolfo S. 19.03.13 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Due cose:
1)se si chiede la democrazia dell'unanimita' nelle decisioni,non si puo' poi usare la regola della "maggioranza"per prendere provvedimenti contro i "traditori".
2)Ma che cavolo sono i "controllori"?Mi ricordano tanto i commissari politici dell'epoca stalinista.
Siamo arrivati a questo punto?

Giovanni B., Milano Commentatore certificato 19.03.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Tradimento al popolo italiano!!!!!!!!!!! due uomini del pd, sento puzza di bruciato,mandateli viaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!

annarella toscani 19.03.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato per voi ma sono già pentito e incazzato dopo il voto a Grasso.
Ho voluto credere che foste davvero dei cittadini superpartes, invece ha ragione Berlusconi:siete in gran parte solo dei comunisti travestiti!

Enzo Berteni 19.03.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://unmesedallafine.blogspot.ch/
http://unmesedallafine.blogspot.ch/
http://unmesedallafine.blogspot.ch/

Lucy C., Milano Commentatore certificato 19.03.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Il PD propone dei punti comuni, che se il M5S è costruttivo e non sfascista (e non fascista), deve approvare per "responsabilità". D'altro canto ci sono punti simili anche nel programma a 5 Stelle.
Questi saranno:
1) Conflitto d'interesse. Impedire a Berlusconi di candidarsi e raccogliere i voti del centro-destra.
2) Eliminare le reti mediaset (non le tre reti Rai perché c'è il tg3 che è "obiettivo")
3) Ridurre i rimborsi elettorali ... si ma solo del tanto che loro giudicano abbastanza ... perché altrimenti solo i ricchi possono farsi un partito ... e loro non possono pagare le migliaia di dipendenti del pd che fanno l'interesse del PD con i soldi di tutti gli italiani.
4) Fare un legge elettorale che premi il PD se il consenso è maggiore per il PD altrimenti ridurre il premio di maggioranza se il vincitore è il PDL (perché è troppo).
5) ... basta ... non vi sembrano abbastanza? .. eh! i punti li decidono loro perché loro sanno quali e quanti sono giusti.
Adesso mancano alcuni senatori che per "coscienza" votino la fiducia al Governo di Bersani e trasformino il M5S in una perfetta stampella del PD ... alla faccia di chi li ha votati per agire imparzialmente contro gli abusi di entrambi!
Complimenti senatori "coscienziosi"!!! Vi stimo! E vi stimano tutti i PD che invocano la libertà di tradire quando si tradisce verso di loro ... un po' meno quando qualche Mastella tradisce per favorire il PDL. Ma che importa ... è diverso!

Lucio D., Cagliari Commentatore certificato 19.03.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Passata la buriana, diamo meriti e onori a chi ha votato Grasso e nello stesso tempo gli rimproveriamo di non avere rispettato il codice di comportamento. Ok. Va tutto bene. Ma il problema è che si potranno ripresentare situazioni di questo genere, e allora forse si deve cambiare qualcosa del codice di comportamento. Nel caso su qualche proposta si formi una tensione enorme all'interno dei gruppi parlamentari, non può essere sufficiente il rispetto della sola maggioranza del gruppo, ma si deve tirare su una piattaforma online in modo che possano decidere gli iscritti al M5S, e quindi la decisione sarà presa da una maggioranza ben più ampia, alla quale a questo punto gli eletti si devono attenere in modo assoluto. In questo modo gli eletti non sono lasciati soli e abbandonati ma effettivamente interpretano i ruoli di nostri portavoce.

RGA GRO, Roma Commentatore certificato 19.03.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mondo ideale non esiste e nel mondo reale un raffreddore è meglio di una peste bubbonica.
La vita è fatta di compromessi, volerli per forza evitare significa essere dei folli, desiderare di vivere in un mondo che non potrà mai esistere.

Matteo P 19.03.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO, SCHETTINO DELLA POLITICA?
Ehi amico, non vorrai mica fare come Schettino?
Che storia sarebbe questa che vuoi aspettare che cada il governo, qualunque esso sia, che uscirà dalle ultime votazioni, e che dovrebbe durare un anno al massimo? E nel frattempo che cosa pensi di fare? Tu sei ricco, potresti anche ritirarti a vita privata, per un anno o anche per sempre. Ma chi ha finito gli studi e cerca lavoro senza trovarlo, chi lo ha perso, i pensionati al minimo, chi attende da anni una sentenza che non arriva, i precari, chi non può permettersi cure specialistiche per la sua malattia, gli immigrati senza diritti, chi deve essere pagato da mesi dalla pubblica amministrazione, i cassintegrati, mica se lo possono permettere di aspettare un altro anno. Che cosa dovrebbero fare durante questa specie di anno sabbatico che dici di volerti prendere? Adesso che sei in Parlamento, per ogni disoccupato che si suicida, per ogni imprenditore che si toglie di mezzo, sarai responsabile anche tu, come gli altri: perché potevi fare e non hai fatto. Adesso che hai avuto i voti, sali a bordo e cerca di raddrizzare questo cazzo di nave. ORA! Io che ti ho votato, insieme ad altri milioni, mica ti abbiamo aperto una linea di credito illimitato. Il mio voto, come quello di milioni di altri, è un biglietto che vale per un solo giro di giostra, se non ti comporti bene. Hai presentato un programma, adesso cerca di attuarlo il più presto possibile. Hai fatto bene a non festeggiare la vittoria, perché il difficile comincia adesso. Ma quando il gioco si fa duro... Vittorio Zucconi ha detto una cosa azzeccata: "Il M5S è una bicicletta: finché va sta in piedi, se si ferma cade". Quindi, cerca di pedalare!

Gian Paolo Basaglia 19.03.13 11:42| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se qui mettiamo di mezzo l'etica individuale delle scelte non ne usciamo più, ovviamente ciascuno di noi ha sensibilità diverse e ci sono tutti gli spazi per manifestarle, ma non nelle sedute parlamentari.

I parlamentari del M5S non dovrebbero votare in base a considerazioni etiche personali, c'è un etica del Movimento da mettere prima di tutto.

E l'etica del Movimento, è quella di non partecipare alle scelte compromissorie dei vecchi partiti, è quella, ogni volta che è possibile, di sabotare gli equilibri basati sugli scambi sottobanco!!

Ricordiamoci che siamo qui per cambiare le cose, non per migliorarle un po' ed in questa ottica se la presidenza del Senato l'avesse tenuta Schifani non sarebbe cambiato un bel nulla, non è il giudizio su Grasso quello che conta ma il giudizio che abbiamo sul sistema politico che lo ha eletto!!

sergio p., roma Commentatore certificato 19.03.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io quello che comprendo di meno e' il lessico: traditori, dissidenti, pure queste parole(certo abusate) non descrivono appieno il significato di quello che e' successo(perlomeno io mi rifiuto di schematizzare in questa maniera), e sarebbe meglio riflettere un po' di piu'.
Cio' che trovo, invece scandaloso, e' la richiesta di dimissioni: un cittadino eletto puo' rimettere il suo mandato soltanto agli elettori.

stefano cirilli, Roma Commentatore certificato 19.03.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Trappola mortale aver votato Grasso (Grillo CACCIALI)
Ho votato il movimento 5 stelle, perché si distingueva da tutte le altre forze politiche,
visto quello che è successo al senato mi chiedo dove sta la differenza tra gli eletti 5 stelle e gli altri?
Tutti gli eletti 5 stelle dovevano rigorosamente rimanere uniti alcuni hanno preferito farsi attirati dalle sirene partitiche.
La giustificazione di alcuni di aver votato Grasso altrimenti avrebbe vinto Schifani,e chi se ne frega. Cari Deputati e Senatori noi vi abbiamo votato per il programma 5 stelle e soprattutto per quello che Grillo a detto in campagna elettorale, FUORI TUTTI invece si è rivelato che alcuni Senatori hanno votato a favore.
Troppo facile per voi adesso che vi siete seduti sulla poltrona di decidere come vi pare.
QUESTA DISOBBIEDIENZA SARA’ PER ILMOVIMENTO FRUTTO DI CONSEGUENZE DIFFICILI DA RIPARARE.
Facendo così la credibilità va a puttane con questa scelta che hanno fatto pochi senatori si susseguiranno a mio avviso altri parlamentari per la formazione del governo.
Grillo DAI UN SEGNALE FORTE ADESSO OPPURE IL M.5 S. PAGHERA’ LE CONSEGUENZE prendi provvedimenti SOSTITUISCI IL CAPOGRUPPO AL SENATO ( ritengo una buffonata affiancare un controllore), non è stato capace di tenere unito il gruppo altrimenti da 5 stelle il movimento diventerà 5 meteoriti.
Enrico.

enrico foresi, collazzone Commentatore certificato 19.03.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per me il senatore Giuseppe Vacciano ha fatto bene a votare Grasso ed a dichiaralo anche, esponendosi alle dimissioni.
Non riesco a capire dove fosse l'inciucio nè il tradimento della base o della volontà maggioritaria del gruppo al senato. I siciliani hanno implorato il voto per non far passare Schifani, giustamente, ed il gruppo alla fine ha lasciato la scelta alle coscienza individuale dei senatori. Attenzione alla base e a non attribuirsi la conoscenza della sua volontà. Siamo agli inizi dedll'esperienza politica e se non si vuole fare scappare "la base" bisogna in ogni situazione fare la cosa giusta. E per me era votare Grasso, il meno peggio di parecchio. Invocando il principio del tradimento della base, che non si sapeva se pro o contro, ma si suppone a strascico , si rischia di perderla alla prossima tornata elettorale,facendo errori che sacrificano il bene comune sotto le posizioni di una battaglia a tutti i costi. Bisogna fare le cose giuste, volta per volta e senza inciuciare. Il PDL per ora è fuori gioco per un pelo, ma vai a sapere alle prossime elezioni. Il PD per mantenere voti e possibilità di governo deve venire sulle posizioni e sulle idee dell'M5S e questo lo porterà verso la sua fine, perchè scegliere un imitazione quando c'è l'originale? Ora M5S deve dimostrare che non sa solo distruggere ma costruire e deve fare le cose giuste per il bene comune SUBITO, non tra tre mesi o alle prossime elezioni. Da come si comporta in questa precaria legislatura dipende il risultato elettorale della prossima. Attenzione alla base elettorale è stata veloce a crearsi ed è volatile.

Giorgio Serra 19.03.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma io mi chiedo, tutti sti giornali dove erano fino a 6 mesi fa?Hanno fatto porcate per 20 anni sulle nostre spalle, e nessuno ( se non pochi ) gli ha rotto le scatole come stanno facendo adesso con il movimento. Se ci fosse un ingovernabilità nel paese, è sicuramente colpa del movimento..mi fate schifo!!!Perchè i giornali non parlano dei famosi "8 punti di Bersani", che sono una schifezza e un ennesima presa per il culo!? Ma tutte ste idee, in questi 20 anni dove erano? Ma la sinistra italiana, dove è stata per 20 anni?!?!?Se IO avessi voluto il PD al governo, avrei votato PD, non il movimento, quindi o se vogliono un "allenaza", cominciano a Seguire una linea seria e coerente, Sbattere fuori questa gente che in 20 anni ha solo mangiato soldi a noi!!!( perchè quando vedo Franceschini,D'alema,Bindi ecc.. mi viene il vomito e proporre delle idee sensate, e non di comodo. Adesso inizierà una campagna al massacro e al minimo errore ( cosa che non sarà paragonabile alle loro innumerevoli porcate )il movimento verrà messo alla gogna, bisogna stare uniti e compatti come lo si è stati prima delle elezioni, prima o poi si accorgeranno che non siamo un muro di gomma, ma siamo un muro punto.E a forza di sbatterci la testa si faranno male, e forse sarà l'inizio del cambiamento in questo paese!

Paolo Cane 19.03.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Se posso esprimere la mia opinione questo contratto ha poco senso si potrebbe parlare di definire qualche regola etica, ma non certo di trasformare dei deputati in robot....Inoltre questo mi sembra che sia in contraddizione con l'altra battaglia che vorrebbe una legge elettorale dove il cittadino possa eleggere i suoi candidati, a che serve se poi lui stesso e'vittima di ordini superiori. Ho fiducia nel movimento ma credo che molte cose dovrebbero quanto meno essere aggiustate alla realta', non si puo' sempre vivere in un mondo ideale.

Marco F., Madrid Commentatore certificato 19.03.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi siamo di fronte ad un momento straordinariamente importante. Il movimento ha una opportunita' fantastica per dare un contributo sostanziale al cambiamento. La diversita' di opinioni, approcci, soluzioni e metodologie operative e' alla base di un sistema democratico. Ergo, sia le opinioni "rigorose" che quelle "tolleranti" hanno le loro motivazioni, fondate nell'onesta' intellettuale di chi le sostiene. Ben vengano quindi entrambi le espresssioni. Una cosa sola non dobbiamo permettere, che si insinui il seme della DIVISIONE nel movimento, l'unico vero rischio e' che vi sia il prevalere della rigidita' egoica. Piuttosto c'e' una forte chiamata ad un approccio maturo, un dialogo che ci permetta di avere come unico obiettivo quello di "abbattere" il vero demonio che e' la malpolitica strisciante. Ricordiamoci che l'obiettivo finale non e' il prevalere di una linea intransigente o meno, ma piuttosto l'abbattere il vero nemico: la corruzione. Siate scaltri come serpenti e semplici come colombe. Uniti nella diversita' e focalizzati sull'unico obiettivo. Solo cosi' lascierete che i morti seppelliscano i loro morti. Non permettete che il seme della DIVISIONE entri nel vostro corpo militante.
Siamo troppo forti per perdere... e profetizzo che diventeremo un esempio di democrazia per l'europa e per il mondo.

alberto serafini 19.03.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I contratti contrari alla legge ed alla costituzione non sono validi.

Non sono i senatori M5S ad essere caduti nel trappolone, sei tu Beppe Grillo che da tempo sei impigliato nella rete messa dai tuoi impresari. In questo blog tutto va bene, lo spettacolo deve andare avanti, cori ultrà, razzismo, “casa Pound”, qualunquismo tutto va bene gli affari sono affari, certo poi anche Olivetti, qualche intervento qualificato, tutto unito a tanta rumenta, lo spettacolo deve continuare.
Ricordi quando riempivi le piazza , ed io c’ero, su valori di solidarietà, di equità sociale, di partecipazione ( ciao Gaber)? Pochi giorni fa ho scoperto che oggi l’unica cosa che abbiamo in comune è l’idraulico che cura le nostre piscine.
Coraggio Beppe esci dal trappolone non fare questa brutta fine.

ettore zottarelli, genova Commentatore certificato 19.03.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Condivido, il problema non è votare o non votare Grasso ma il patto con gli elettori. Abbiamo di fronte dei professionisti che sanno dove inserire il cuneo e l'hanno dimostrato. Anche il movimento, però, ha ottenuto QUEI nomi alle Presidenze di Camera e Senato: due foglie di fico, ne sono sicura, ma a volte le foglie di fico, quando si accorgono di esserlo, si ribellano al ruolo e nella posizione che ricoprono hanno la possibilità di cambiare qualcosa. Creiamo dialogo con le parti sane (e seppur piccole ci sono sempre in ogni sistema) perché dall'interno sgretolino le logiche schifose dei partiti mentre il M5S lo fa dall'esterno. Usiamo le loro mosse contro di loro! Buon lavoro.

Simona Rottigni 19.03.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Siete tutti degli ingrati, o dei falsi, Grillo ci ha messo la faccia, l sudore i soldi e anche le lacrime credo, e voi lo ripagate così? Siete degli ingrati, e specialmente i disonorevoli del m5s siculi. Ingrati ideologizzati! Perdonali Beppe, non siamo tutti dei voltagabbana senza attributi.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato 19.03.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Il PDL e il PDmenoL SONO UGUALI !!!!! li differenzia solo una L !!!!! La L della LIBERAZIONE!!!!! Sono erbacce da estirpare !!!! Il PDmenoL è più pericoloso però .... perché si maschera dietro falsi "buonismi" e poi ti attacca alle spalle!!! Non ne possiamo più !!!!

Fabio Ceccanti 19.03.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Premetto: sono un minorato mentale perché ho votato PD.
Continuate pure a sperare in accordi PD PDL per continuare col "no a priori" e "fuoco a volontà" contro tutto e tutti. La vostra speranza non si realizzerà e dovrete giustificare il fatto di non aver dar seguito con "fatti" (leggi, per esempio) alle tante "parole".
Mi scuso ancora e ripeto: sono un "inferiore."

eNZO 19.03.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per noi il regolamento sta alla base del movimento! Questa è una comunità di persone che sceglie di propria volontà di farne parte perchè condivide le regole e le rispetta. Ogni membro è libero di farne parte o meno, chi parla di "dittatura" ignora questo principio, cioè che qui nessuno è obbligato a fare niente, ma se vuoi fare di testa tua hai sbagliato tutto, perche non puoi pretendere di giocare a dama se sei iscritto ad un gruppo di scacchi. Qui ci sono le regole e queste regole vanno rispettate altrimenti non funziona e si perde la credibilità.

Emanuele V. Commentatore certificato 19.03.13 11:06| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno vorrei solo esprimere il mio pensiero per chi ha votato al di fuori del gruppo parlamentare e che poi si sono giustificati con scuse patetiche nascoste da pressioni mediatiche e di coscienza,e a chi la pensa che il meno peggio si la scelta giusta qualcuno di quelli mi ha riposto che non posso immaginare cosa voglia dire essere sottoposti al trita carne mediatico,senza sembrare vittimista,e cosa avrei fatto io al loro posto,bene io non saprò cosa vuol dire star li ma posso solo dire su di me che nell'ultimo anno ho dovuto guardare negli occhi con gli occhi gonfi i mie venti dipendenti e dirgli uno ad uno che non potevo fare piu nulla per loro e le loro famiglie dopo aver lapidato i risparmi dei miei genitori per sostenere una crisi non voluta certo da me nella speranza di una ripresa che forse non arriverà mai.ma non volendo fare io la vittima,vi rispondo alla domanda sul cosa avrei fatto io mi sarei chiesto cosa Grasso/Schifani poteva fare per migliorare la vita di mio padre che dalla sicilia e dovuto andarsene mentre la mafia reclutava disagiati,oppure per Borsellino che è addirittura morto per ciò che credeva,poi mi sarei chiesto cosa invece il movimento potrebbe fare per i miei figli e per quelli come me che sentono la pressione della VITA ogni santo giorno, nel Blog ho letto un sacco di parole come comunità unione coesione ecc ed e per quello che ho votato per noi il problema vero e che dietro le azioni ci sono sempre le conseguenze e ora voi avete minato il campo in cui giochiamo,perché quelli che vi siedono a fianco non saranno più sicuri di quello che farete la prossima volta!e voi stessi non lo sarete ora che siete stati sottoposti a questa pressione e per quello che continuo a chiedere che vi dimettiate con la stessa coscienza che avete usato in conflitto di coerenza!per il personale vi rispetterò sempre comunque anche senza conoscervi per quello che avete fatto fino a sabato qualunque decisione voi prendiate vi auguro un buon lavoro

dario correnti (6stelle), torino Commentatore certificato 19.03.13 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che fossero espulsi coloro che non si sono attenuti al voto di maggioranza! Siamo un gruppo non si fa di testa propria...io sono deluso, stiamo già dando segni di debolezze!...se dimostriamo questo ci mettiamo allo stesso livello di chi vogliamo mandare a casa...MANDIAMO A CASA CHI FA DI TESTA PROPRIA! QUI SIAMO UN GRUPPO!

Emanuele V. Commentatore certificato 19.03.13 10:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo lo so che cerchi di gettare acqua sul fuoco. D'altro canto è giusto andare avanti.
Io però e tanti altri che ti abbiamo votato non riusciamo a digerire quanto accaduto al senato.
Abbiamo un ferita enorme nel cuore!
Si vota per una cosa e ne succede un'altra.
I tuoi nostri uomini fanno quello che cavolo gli pare come tutti gli altri . Non importa quanto nobili possano essere i propositi. Altro che democrazia diretta. Qui si continua a considerare l'elettore un oggetto per raggiungere i propri obiettivi di interesse, giustizia, convenienza ...
Che cosa avete di diverso?

Alessandro S. 19.03.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma che due maroni questa storia del tradimento. due palle galattiche. Sembrate talebani!
E nessuno nota che nessun disegno di legge é stato presentato dal m5s, mentre "la casta" ne ha presentato piú di 200!!!!
Ho paura che abbiamo mandato in parlamento degli inetti.....,,tutto chiacchiere e distintivo.... Tabket e smartphone sempre connessi ma...idee nisbá!
eppoi i commenti? la maggior parte dei commenti di questo blog.....fatti : nessuno.
Si accettano commenti.

carmelo a., cagliari Commentatore certificato 19.03.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Io ho votato M5S sulla base di un programma ben definito, e di obiettivi molto chiari. Votando ho anche dato fiducia a persone che hanno assunto l'impegno di rispettare il programma e di realizzare gli obiettivi in esso espressi, condividendo una strategia che è quella che il movimento ha definito. Si è parlato di INTELLIGENZA COLLETTIVA, e a me questo concetto piace ed è quello per il quale ho votato M5S. Per questo chiedo ai senatori che hanno votato "secondo coscienza" e non secondo volontà popolare: MA IL MIO VOTO, NELLE VOSTRE MANI, HA UN VALORE OPPURE DEVO GIA' COMINCIARE A PENSARE A CHI VOTARE LA PROSSIMA VOLTA? Entrare in parlamento per poi fare ciò che uno personalmente ed in tutta coscienza pensa (giusto o sbagliato che sia) è qualcosa di diverso dall'essere PORTAVOCE del popolo. Un PORTAVOCE, nel parlamento "PORTA" appunto la "VOCE" del popolo. Se questi "CITTADINI" e "PORTAVOCE" volavano esprimere (legittimamente) le loro posizioni personali, avevano facoltà di candidarsi con una pletora di forze politiche CONVENZIONALI e TRADIZIONALI. M5S non è TRADIZIONE ma CAMBIAMENTO. Se tutti i cittadini devono essere protagonisti di questo cambiamento i PORTAVOCE se non condividono questo modo NUOVO di fare politica o se non se la sentono di tenere dritta la barra quando il mare comincia ad agitarsi, lascino il proprio posto ad altri e tornino dietro le quinte senza lode e senza infamia. Nessuno pensa che il vostro compito sia facile, affatto. E' difficile, anzi difficilissimo. Il Parlamento è diventata una vasca piena di squali, professionisti dell'inganno e della mistificazione. Le trappole saranno la quotidianità, e purtroppo sulle trappole non c'è il cartello identificativo. Quella del 16 marzo era una trappola, ed in futuro ve ne saranno di molto più insidiose. Quindi mai come oggi l'UNIONE farà LA FORZA del CAMBIAMENTO!

Renzo C., Milano Commentatore certificato 19.03.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me questa storia che Grasso è meglio (o meno peggio) di Schifani non convince per niente.
Qui siamo uniti a combattere sia il PD, che il PdL; a combattere tutta la Casta.
Se torniamo alla disputa Destra contro Sinistra il M5S non ha più ragione di esistere.
Torniamo a farci rimbambire dalla solita e vecchia diatriba su cui si fonda e su cui vive la Casta.

Renato P. 19.03.13 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Partiamo dal fatto che non hanno rispettato il contratto scritto. Se la maggioranza dei senatori aveva votato scheda bianca, dovevano attenersi alla maggioranza. Se iniziamo ad andare ognuno per la propria strada, facciamo una vera figuraccia. Uniti siamo invincibili, separati siamo delle pecore in mezzo ai lupi!!!
Seconda cosa, votare Grasso è stato calarsi i pantaloni davanti a Bersani; lo tenevamo per i marroni, se avessimo votato scheda bianca, avrebbe capito che con noi o si sta al nostro gioco oppure stia alla larga... Invece ora un suo uomo è presidente del Senato, era bello sorridente su SKY TG24 e ci prendeva per il naso. COMPLIMENTONI A TUTTI!!!!!! MA LI VOGLIAMO MANDARE A CASA OPPURE CI DISPIACE??????? FUORI LE PALLE!!!!!!

Simone SOLDANI, LIVORNO Commentatore certificato 19.03.13 10:43| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Io ho avuto la tentazione di votare 5stelle. Ero andato anche al comizio di Grillo (non vado mai ai comizi, la politica attuale mi fa schifo).
Poi nelle ultime settimane, quando ho sentito strafalcioni improponibili ed eurofollie, ho girato e ho votato Bersani.
Non ne sono pentito: mi fate paura.
Grillo,la politica si può fare dentro o fuori dal parlamento. Dentro ci si deve dare da fare, altrimenti tanto valeva stare fuori.
ora, hai una montagna di voti, come forse non avrai più: se veramente hai a cuore la sorte del mondo e dell'Italia, usali. Prendi otto punti del tuo programma (condivisibili) e sbattili in faccia a Bersani: fate un patto: un governo a termine che si impegni VELOCEMENTE a realizzare gli otto punti, mentre sul resto lascia Bersani condurre la politica sottile in Europa. Li inchiodate. Cominciate a realizzare qualcosa del vs programma. Non sarebbe una bella novità? Patti chiari. Voi cominciate a realizzare alcuni punti e SU QUESTI zero compromessi. Sul resto devi avere pazienza.
Non possono prendervi in giro, siete tanti, stacchereste la spina. Loro lo sanno.

Siate concreti. Al comizio difendevi l'art 18 come un diritto conquistato dai ns vecchi e ora violato. Adesso i tuoi lo considerano poco più che niente. Da che parte state?

Siate concreti. O qui si ritorna a votare e stavolta i delusi a due cifre li ingollerete anche voi, con le mezze figure che state facendo, con l'impasse che state provocando. La gente ha fame, non se ne fa nulla delle schede bianche. Lo sperare di prendere la maggioranza assoluta e fare solo quello che si vuole, come un monarca del passato, non è solo utopico, è anche irresponsabile. Ti troverai ad urlare da solo, e per di più contro i tuoi.

Con simpatia, (nonostante tutto)
Beppe.

beppe02 19.03.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE SUCCESSO=BEL CUL DE SAC
carissimo Grillo ho sempre osservato-pur non votandovi-con simpatia il vostro movimento.
penso che il codice di comportamento degli
eletti da voi compilato sia stato tarato
su un risultato elettorale previsto intorno al 15%.
il codice di comportamento che inibisce la possibilità di entrare in posizione evidentemente subalterna in un governo aveva una
sua logica e poi è bello e gratificante appollaiarsi
su li scranni più alti in posizione ipercritica e foriera di ulteriori -sicuri-successi elettorali.
paradossalmente il grande e imprevisto risultato
vi pone in situazione di maggiore difficoltà.
più che un cul de sac siete a un bivio.
potete riconoscere la non attualità-sic rebus stantibus-del famoso codice degli eletti ed entrare da forti e non da subalterni in un governo
che porti aria e primavera in questa italica palude.
potete invece restare appollaiati godendovi,in un momento assai difficile per l'italia,le convulsioni asfittiche dei vecchi partiti che presto porterebero a nuove elezioni il cui unico risultato certo sarebbe un vostro -doloroso- crollo vertical per ormai certificata attitudine al governo.
hic Rhodus hic salta.
auguri alberto frilli

alberto frilli 19.03.13 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Non so se sia giusto o meno quello che è avvenuto, ma non mi sento di condannare chi ha scelto Grasso, soprattutto se chi lo ha votato appartiene a quei territori dove la criminalità organizzata l'ha vista e l'ha subita per ogni giorno della propria vita e il suo unico desiderio è estirpare questo maledetto cancro.
Di una cosa, però, penso, tutti dobbiamo essere contenti: se non ci fosse stato il M5S a quest'ora avremmo avuto Franceschini come presidente della Camera e Schifani (o Finocchiaro) Presidente del Senato. Per metterci in difficoltà devono cambiare in meglio, lo sanno, è un fatto inevitabile.
Da cittadino sono felice di questo e ringrazio il M5S. Da attivista dico, però, continuiamo la nostra lotta perché la strada è ancora lunga e il nostro compito non è migliorarli ma mandarli a casa definitivamente!!!

Edi Ingino 19.03.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento

CHE TRISTEZZA!!! In questo sito leggo commenti che mi ricordano le purghe staliniane e i processi della santa inquisizione. MA SCHERZIAMO? Era forse meglio avere al Senato un paramafioso come Schifani o un (perquanto "embedded") magistrato antimafia come Grasso? Ho votato e ho convinto a votare il M5S perchè mi aspetto un intervento concreto e da subito per risolvere urgentemente i problemi che riguardano l'Italia. I bizantinismi, i leninismi, la retorica di appartenenza... non mi interessa. Pretendo risultati immediati su una realtà che vede due suicidi al giorno (fra dipendenti e imprenditori). Questo è INTOLLERABILE, non la defezione di 12 senatori rispetto ad un dictact assurdo e ridicolo.
Cari parlamentari neo eletti, vi abbiamo eletto per agire non per fare i macigni in attesa delle prossime elezioni. Qui c'è gente con l'acqua alla gola e non si può permettere di aspettare altri 6 mesi.
I DURI & PURI... ma che vadano affanculo! Probabilmente loro non hanno un ufficiale giudiziario, mandato da Equitalia, che bussa alla porta per sequestrarti l'appartamento non avendo pagato una multa per divieto di sosta nel 1999-

Mirko.f 19.03.13 10:36| 
 |
Rispondi al commento

12 traditori= migliaia di elettori traditi!
Migliaia di persone che avevano votato per non appoggiare ne persone del PDL NE Del PDmenoL.
Migliaia di persone che avrebbero potuto anche , in base alla PROPRIA COSCIENZA, preferire Schifani.
Questo per voi non è grave?
Per me, elettore a 5stelle proveniente dal centro destra, È GRAVISSIMO!
Lo so che per chi è di sinistra l'unica verità è la sua. FALLIMENTO DI UN PROGETTO!!!

Alessandro S. 19.03.13 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COERENZA

Quando un movimenti si da una direttiva, i componenti devono rispettarla. Se questa è una delle principali regole del M5S, chi l'ha disattesa, va allontanato. Chi ha agito oggi di testa propria, senza rispettare le decisioni della maggioranza e senza tenere in considerazione il documento sulla trasparenza che aveva firmato prima di essere eletto, in futuro continuerà a comportarsi da "cane sciolto" all'interno di un gruppo che, di contro, rispetta regole ed etica. perdonate se ho ricopiato un commento di un collega ma, io la penso allo stesso modo.
Non posso accettare la scusa sono caduti nella rete del caimano è troppo facile scaricare la responsabilità sugli altri ....non facciamo altro.
Se Grillo vuole essere coerente deve prendere duri provvedimenti contro i "traditori" pertanto lo invito ad agire e nn comportarsi come hanno fatto fino ad oggi i "NOSTRI POLITICI".
Sappia che questa è stata una perdita

raffaella 19.03.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe Grillo ed al “suo” movimento:

La parola d'ordine o la regola che e' stata sbandierata durante la campagna elettorale di non fare alleanze e non dare la fiducia a nessun governo avrebbe avuto un senso se il M5S avesse avuto un consenso limitato per cui sarebbe stato ininfluente sulla politica legislativa ed avrebbe potuto avere solo un ruolo di informazione agli italiani e controllo su gli inciuci inconfessabili che avvengono nellecommissioni e nei corridoi del parlamento. Adesso pero', il movimento ha ottenuto un consenso cosi' importante (ed inaspettato ai piu') da rappresentare un vero ostacolo, se si mantenesse la parola d'ordine suddetta, alla nascita anche di un governo un po' o molto migliore dei
precedenti. Non voglio pensare che si preferisca tornare subito a votare (con il “porcellum”) o propendere, senza farne parte, per un governo di coalizione tra PD e PDL (!!!!!) che, come sempre dichiarato, hanno portato l'Italia allo sfacelo. Sarebbe una scelta cinica, finalizzata a vincere definitivamente (sara' poi vero?) le prossime elezioni. L'unico risultato sarebbe di rimettere in campo Berlusconi e dare al suo partito la patente di salvatore della patria. E' questo che si vuole?
Per scardinare il sistema dei partiti il M5S non ha ancora i numeri. Ha solamente i numeri, se non si cambia atteggiamento, per mettere definitivamente l'Italia in ginocchio.
Un bravo condottiero sa quando e' piu' conveniente ritirarsi in una battaglia se questo puo'far vincere la guerra. Attezione, il popolo dei lavoratori, delle imprese e dei piu' socialmente deboli, hanno riposto nel movimento speranze ed aspettative tali che non possono essere disattese ne' rimandate.

Francesco Vattuone, La Spezia Commentatore certificato 19.03.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Queste sono affermazioni che trovo alquanto pretestuose,io so che se non ci fossero stati i voti del M5S,inciucio o non inciucio Schifani sarebbe stato eletto.
Io non riesco più a capire la strategia politica di Grillo o di Casaleggio che sia,dato che anche qui non mi è molto chiaro chi poi alla fine tira i fili,io so che ho votato il M5S,perchè sono convinto che i tempi siano più che maturi perchè questo paese cambi radicalmente e diventi finalmente un paese europeo civile e moderno.
Non abbiamo votato nè Grillo tanto meno Casaleggio anche se ovviamente gli va dato il merito di aver stravolto il panorama politico,ma io in piazza c'ero e mi ricordo perfettamente le parole di Grillo,che a proposito di impegni disse chiaramente che la sua funzione era quella di megafono,questo mi pare volesse dire che poi i nuovi eletti avrebbero camminato con le proprie gambe,con la propria coscienza e mettendoci la faccia.
Io sono convinto che la maggior parte degli elettori ora si aspettano dei risultati,non strategie simili alla vecchia politica, ma proposte serie che sono poi quelle del programma.
L'interlocutore che piaccia o no rimane il pdmenoelle, bisogna metterlo di fronte alle alle proprie responsabilità,loro lo sanno perfettamente che ne va della loro esistenza se non dovessero fare le riforme che tutti aspettiamo.
Quindi per concludere,io mi auguro che questi continui appelli che provengono dalla rete possano fare riflettere,anche chi è convinto che bisogna raggiungere il 100% ricordo solo che nemmeno in Bulgaria,hanno mai raggiunto tali percentuali,quindi voglio leggerla solo come una battuta infelice.
Ma sarebbe veramente un crimine ora non cogliere l'opportunità che la storia ci ha dato,con il rischio poi che la forte disillusione possa trasformarsi in una forma di rigetto totale verso tutto ciò che riguarda la collettività.
Avanti M5S forza cambiamo la storia.
Mauro

mauro zanotto, vicenza Commentatore certificato 19.03.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento


QUESTI SETTE SENATORI DISSIDENTI DEL M5S NON HANNO ANCORA CAPITO CHE SCHIFANI NON AVREBBE POTUTO ESSERE ELETTO PERCHE' IL PDL NON AVEVA I VOTI PER SUPPORTARLO!...

A QUESTO PUNTO,IL PD, NON RIUSCENDO A FARE ELEGGERE GRASSO, SI SAREBBE COMUNQUE TROVATO IN SERIA DIFFICOLTA' E NON AVREBBE POTUTO CANTARE VITTORIA!

I PROBLEMI DELLA MANCATA ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA, AVREBBE CREATO PROBLEMI ANCHE PER LA ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA!...

CON IL RISULTATO CHE TUTTO QUESTO BAILAMME AVREBBE POTUTO AVVANTAGGIARE PER LA PRESIDENZA DEL SENATO IL CANDIDATO DEL M5S!....

pieretto 19.03.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Al Colle ci andrà qualcuno del calibro di D'Alema.
PD e PdL si stanno mettendo d'accordo in tal senso.
Non vedo cosa possa fare la buona volontà e la fedeltà agli elettori da parte del M5S.
Quanto meno NON votate questa gente!

Renato P. 19.03.13 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

==================================================
=[DIBATTITO]=======[DIBATTITO]========[DIBATTITO]=
=[DIBATTITO]=======[DIBATTITO]========[DIBATTITO]=
=[DIBATTITO]=======[DIBATTITO]========[DIBATTITO]=
==================================================
Sciacallare e remixare il programma del Movimento Cinque Stelle, per poi ricondensare la minestra in otto punti, non mi sembra da parte del PD una mossa fatta per il bene dell’italia, ma solo per cercare di spaccare evidentemente in due la squadra di ragazzi ancora inesperti, che sono entrati in parlamento, perdendo prezioso tempo, in un inutile prova di forza ...
[LA FORZA DEL MISERABILE PAGLIACCIO] !!!
==================================================

Riccardo pezzoli (djpezzo), Bologna Commentatore certificato 19.03.13 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Spero che questo increscioso accaduto sia dovuto ad una interpretazione errata del dialogo fra capo gruppo e rappresentanti !!!! Se così non fosse "SIGNIFICHEREBBE" in modo lampante che questi 14 senatorini non sono AFFIDABILI - alla 1° esca del PD-L hanno abboccato.Dimostrando solo un eccesso di PERSONALISMO accreditandosi ATONOMIA E ARROGANZA ad un MOVIMENTO che non gli appartiene!!!! Diano le DIMISSIONI se non vogliono seguire le regole e il programma M5S.
Comunque la vera battaglia sarà per il COLLE Mi raccomando non sbagliate il nuovo PRESIDENTE rimarrà per 7 anni in carica ha"poteri direzionali
legislativi ed escutivi GRANDIOSI" e anche se dovessimo rifare le votazioni "LUI" resterà Lì
nominando un altro governo tecnico INQUISITORE

Alfonso M., TORINO Commentatore certificato 19.03.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno
tutte queste polemiche interne mi lasciano alquanto perplesso perchè, secondo me, fanno solo il gioco dei nostri oppositori.
I nostri rappresentanti in Parlamento hanno il compito di FARE. Il tempo del dire sempre no a tutto purtroppo è scaduto. Anche se a volte non ci piacerà dovremo prendere delle decisioni "turandoci il naso". Vedi il caso Grasso.
Il messaggio che siamo tenuti a dare agli italiani è che vogliamo il cambiamento di questa politica nel rispetto delle regole. Non come è stato fatto in questi 20 anni dallo psiconano con l'aiuto del pd-l.
Quindi diamoci da fare. Proponiamo nomi. Facciamo proposte concrete. Votare scheda bianca non porta da nessuna parte.
Ora che il cieco di Sorrento pretende il Colle, noi cosa facciamo?? Ci asteniamo oppure cominciamo a "giocare la partita" anche noi??
A costo di sporcarci le mani DOBBIAMO FARE!!

gabro solari - piacenza

gabriele solari 19.03.13 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Le regole di un movimento e/o un partito, "stabilite dalla maggioranza" vanno rispettate, altrimenti ognuno fa quello che vuole e cosi non si riesce a cambiare nulla. chi non condivide può sempre uscire dal movimento

Incerti Vittorio 19.03.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Le persone che hanno votato, non meritano di rappresentare il Movimento. Hanno tradito, macchiato e offesso l'operato di tutti. Non hanno capito un bel fico secco in merito alla linea da tenere. Vanno rimosse e mandate a fan...

Filippo Malagola 19.03.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Leggo i commenti più votati sul blog di Grillo e noto che non ce n'è nemmeno uno di solidarietà a chi ha votato Grasso alla Presidenza del Senato.
Mi sembra di essere sul blog dei Talebani.
Saluti.

Gianni Felici, Terracina Commentatore certificato 19.03.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Cari Grillini, invece io ho apprezzato molto che abbiate scelto Grasso: le persone serie non hanno schieramenti ne pregiudizi...proprio come voi! Continuate a lottare per noi e per la libera scelta!

Francesca Digiacomantonio 19.03.13 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sig. VACCIANO (e con lei tutti quelli che 'hanno votato secondo coscienza')dato che sostiene di esser pronto a lasciare l'incarico a causa della sua 'detestabile defezione', la invito a rassegnarle queste benedette dmissioni, perchè lei e coloro che hanno preso questa arruffata e pericolosa decisione non mi rappresentate minimamente.
Se si sente tanto in sintonia con il PD prego, può pure acomodarsi tra le loro fila, tanto volevano fare scouting no? Beh, così evitate loro pure la fatica!!!
La prego Sig. Vacciano, non mi rappresenti più! Preferisco la coerenza!!!!!

Lydia P. 19.03.13 10:12| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo ha ragione: il rispetto delle regole è fondamentale, per cui i Senatori 5S si sarebbero dovuti attenere alle decisioni del gruppo. Il problema è che nel caso dell'elezione del Presidente del Senato la decisione del Gruppo è stata assurda ed ha spinto alcuni senatori a contravvenire alle regole. Bisogna chiedersi: per sipettare le regole era meglio rischiare Schifani Presidente?

Pino Mau, Reggio Calabria Commentatore certificato 19.03.13 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti scrivo perchè non capisco e scrivendo probabilmente cerco di chiarirmi anch'io. Il Movimento 5 Stelle ha mandato in parlamento la cuoca e il postino, non dei marines addestrati al'assalto all'arma bianca .... la cuoca si difenderà buttando una pentola di acqua bollente sui piedi del nemico e il postino cercherà di neutralizzarlo facendogli firmare 500 raccomandate, ed entrambi finiranno immancabilmente in cento trappole prima della fine della battaglia.
Ma il dato straordinario è la grande umanità che hanno espresso in un posto ormai disumanizzato, non la loro (con tutto il rispetto) poco probabile perizia bellica.
Peronalmente mi sono commosso a leggere i loro post e credo che la loro arma più grande sia proprio la genuina passione che metteranno nel portare avanti le idee del M5S, in modo umano e facendo cose giuste e sbagliate.

ALberto Campolattaro

Alberto Campolattaro 19.03.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, Beppe ....!
Non raccontarci frottole; non dovevate votare nè l'uno, nè l'altro.
Grasso, ingaggiato nella squadra del PD, ora gioca per il PD; non più per l'Antimafia!
Pensaci un po' e ci puoi arrivare anche tu e i tuoi traditori.

Renato P. 19.03.13 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Bersani ha teso una trappola in cui il M5* è caduto, ci scrivi. Sai che ti dico? Sarà pure Gargamella, ma questa volta ha fregato tutti quanti...

FM 19.03.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Cari Signori... siete lì anche grazie al mio voto... avete firmato un contratto con milioni di CITTADINI Italiani; un contratto di quelli di una volta... dove si firmava con una stretta mano... dove bastava la parola data... mio nonno mi ha insegnato che ogni UOMO deve prendere una decisione riguardo ad ogni cosa; comportarsi di CONSEGUENZA; e ASSUMERSI LA RESPONSABILITA' delle proprie scelte....... traete le DOVUTE conclusioni... perchè cmq dovrete rendere conto a noi tutti CITTADINI...

Andrea Magri 19.03.13 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Questa specie di intelligenza collettiva dei M5S mi fa un po' paura, ricorda un po' L'Invasione degli Ultracorpi, dove ogni bacello sapeva quello che pensavano gli altri, brrrr!
Perchè non dovrebbero poter decidere su singole questioni in dissenso dal gruppo? La democrazia è un opzional per te Grillo? Io credo che, o sono una manica di imbecilli oppure dovresti concedere loro un po' di fiducia e di libertà di movimento.
La fedeltà agli elettori non si manifesta con una supina sottomissione ad una decisione di gruppo, ma nel non tradire le regole di fondo che per tanto tempo hai giustamente e con successo propugnato.
L'obbedienza cieca non mi piace, dai fiducia e verrai ripagato, se no rischi fra non molto tempo fughe in massa dei tuoi. Se il tuo problema è non perdere il controllo sappi che lo puoi mantenere solo con un atteggiamento comprensivo ed elastico.
Non essere OTTUSO
Ciao

Bruno Biondi52, Forli' Commentatore certificato 19.03.13 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggendo questo post mi rendo conto che esiste veramente un problema di comunicazione: come si fa ad affermare una cosa del genere quando non c'è stata una diretta streaming e le dichiarazioni di Crimi sono state molto diverse: noi sappiamo che a maggioranza era stato deciso di NON permettere la rielezione di SCHIFANI e NON di NON VOTARE GRASSO... dato che si era data libertà di scelta.
Stai comunque facendo una tempesta in un bicchier d'acqua; sono inesperti oltre che giovani e hanno tutto il diritto di sbagliare per poter imparare.
Meglio essere incappati in questo incidente di percorso che riguardava l'elezione di una figura super-partes piuttosto che in situazioni più importanti e gravi.
Ricordati che siamo solo all'inizio ed il lavoro che ci aspetta è molto duro e ostico e che noi che li abbiamo votati e non siamo esaltati ed esagitati non ci aspettiamo miracoli ma solo buona volontà e buona fede.

antonella b., Cremona Commentatore certificato 19.03.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Bene.

Noto con piacere che i toni si stanno smorzando e il buon senso comincia a rifluire nelle ns. sinapsi e dendriti. Adesso ci si concentra sulle posizioni di controllo (e.g. questori, COPASIR) e si comincia a rendere PUBBLICI i dati. In questo i ns. M5S al parlamento dovrebbero essere scaltri (è uno dei vantaggi della tecnologia...) Secondo passaggio: presidente della repubblica; mentre i governi saltano e salteranno, il presidente RIMANE PER SETTE ANNI. Per cui iniziamo a cercare una personalità di oltre 50 anni che goda dei diritti politici e civili e la si voti a spada tratta. Vi dò un suggerimento: deve essere una DONNA. Buon lavoro.

Massimo

Massimo A., Grottaferrata Commentatore certificato 19.03.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Quando un movimenti si da una direttiva, i componenti devono rispettarla. Se questa è una delle principali regole del M5S, chi l'ha disattesa, va allontanato. Chi ha agito oggi di testa propria, senza rispettare le decisioni della maggioranza e senza tenere in considerazione il documento sulla trasparenza che aveva firmato prima di essere eletto, in futuro continuerà a comportarsi da "cane sciolto" all'interno di un gruppo che, di contro, rispetta regole ed etica.
Sono ingiustificabili coloro che si vantano di aver deciso per conto proprio, perchè hanno tradito gli elettori e l'intero movimento a cui appartengono. Per gli altri, "caduti in una trappola" non meglio specificata, andrebbe applicata una sanzione, (la cui natura dovrebbe essere decisa dalla dirigenza del M5S) affinché gli "ingenui", la prossima volta adottino misure e informazioni più concrete al fine di evitare errori di questo genere. L'elezioni di Grasso non voluta dal M5S, ma condivisa da alcuni suoi esponenti parlamentari, è uno scivolone pericoloso per tutto il gruppo politico. Se si dovesse ripetere una situazione del genere, il movimento di Grillo non sarebbe più credibile. Ecco perchè coloro che hanno sbagliato, consapevolmente o meno, vanno allontanati o sanzionati ed i provvedimenti resi pubblici.

Giuseppe Martorana 19.03.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

I contratti contrari alla legge ed alla costituzione non sono validi.

Non sono i senatori M5S ad essere caduti nel trappolone, sei tu Beppe Grillo che da tempo sei impigliato nella rete messa dai tuoi impresari. In questo blog tutto va bene, lo spettacolo deve andare avanti, cori ultrà, razzismo, “casa Pound”, qualunquismo tutto va bene gli affari sono affari, certo poi anche Olivetti, qualche intervento qualificato, tutto unito a tanta rumenta, lo spettacolo deve continuare.
Ricordi quando riempivi le piazza , ed io c’ero, su valori di solidarietà, di equità sociale, di partecipazione ( ciao Gaber)? Pochi giorni fa ho scoperto che oggi l’unica cosa che abbiamo in comune è l’idraulico che cura le nostre piscine.
Coraggio Beppe esci dal trappolone non fare questa brutta fine.

ettore zottarelli, genova Commentatore certificato 19.03.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S, ha preso tanti voti dal popolo italiano, per l'idea di rompere un sistema di sprechi e corruzione, che sta portando i cittadini alla fame.
Questi cambiamenti possono avvenire solo in parlamento. Ora la possibilità che ciò avvenga è reale , per questo motivo vi chiediamo a voi grillini di mantenere lo spirito per cui siete stati eletti, perchè aver preso il 25% non è sufficiente bisogna arrivare al 51%, cosa possibile se non fate cazzate.
Sono stati eletti i due presidenti di camera e senato, Bersani dice due volti nuovi irreprensibili, che siano due volti nuovi è vero, che siano irreprensibili può darsi, ma in un sistema identico non cambia nulla., e solo una presa in giro per la gente.
Carissimi partiti secondo me, o cambiate questo sistema rinunciando a sprechi, privilegi, stipendi e vitalizi oramai vergognosi, corruzione da paesi africani, oppure state facendo in modo che il M5S alla prossima occasione prenda il 51%. Oggi l'70% della popolazione è istruito con almeno un titolo di scuola media superiore, per non dire che la maggior parte delle nuove generazioni è pluri laureata. Perciò perciò questi ingannucci li sanno leggere. Prendete esempio da Papa Francesco, è il momento di una svolta reale e concreta.

nicola pinto, campobasso Commentatore certificato 19.03.13 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Perché il voto segreto?. Siamo di fronte ad una contraddizione. Per essere eletti é necessario un partito od un movimento con un programma politico altrimenti da singolo non puoi essere eletto, e una volta eletto diventi singolo. Chi vota o puo' scegliere chi votare e da a chi vota la fiducia e allora il votato decide, ma a queste condizioni l'eletto indicato dal movimento o partito, deve fare cio' che dice il movimento o partito. In questo caso quindi non è nemmeno piu' necessario il voto dei singoli, ma sarebbe sufficiente la dichiarazione di voto del capogruppo. Quindi esaminando globalmente la situazione siamo confrontati con questa contraddizione. Io voto il movimento ed eleggo un singolo che manco conosco che fa diverso da quanto dice il movimento o partito che mi ha convinto a votarlo, oppure mi si concede di votare in singolo, ma anche in questo caso io devo sapere poi cosa vota il singolo e per questo non deve piu' esistere il voto segreto per chi è stato eletto da qualcun altro perchè qualcun altro poi non sa cosa in effetti combina chi ha eletto che per farsi eleggere ha promesso qualcosa. Io devo sapere se il mio eletto mantiene le promesse o è un mentitore bugiardo.

soerenl'eretico 19.03.13 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Quantomeno Scilipoti ci ha messo la faccia

ari ben canaan Commentatore certificato 19.03.13 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Claudio P
Milioni di italiani potrebbero averlo votato per non appoggiare ne destra ne sinistra o addirittura per preferire Schifani. Ma che dici?
Si presentano con delle promesse e fanno altro! Ma questa è democrazia? Non pensi alle migliaia di voti dati a questi traditori per tenersi imparziali?
Libertà è fare quello che piace a te?
Te ne freghi se il Movimento può perdere migliaia di voti ?
Forse ti fa piacere perché sei un piddino

Tonioi S. 19.03.13 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, non arrendiamoci e cacciamo i falsi grillini !!! Chi ha votato M5S deve attenersi ai patti sono d'accordissimo, altrochè dittatura, altrochè accordi, non è che quei signori che si sono seduti sulla fatidica poltrona ci si sono affezzionati ??!!

Massimo B., Ferrara Commentatore certificato 19.03.13 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Dal DSM IV-R Il disturbo paranoide di personalità

1.sospetti non realistici di venir sfruttati o danneggiati
2.dubbi ingiustificati sulla lealtà degli amici
3.paura di confidarsi con gli altri
4.fraintendimento delle parole altrui, come semplici rimproveri o altro, verso significati più minacciosi
5.prevalenza di rancore verso gli altri
6.sentimento ingiustificato di venire attaccati o danneggiati, e tendenza a reagire
7.paura ingiustificata di essere tradito dal coniuge

Ragazzi, siamo a questo punto? Beppe soffri per caso di un disturbo paranoide? La tua ricostruzione dell'elezione Grasso (soprattutto guardando la faccia di Berlusconi) depone in tal senso..

marco carafoli 19.03.13 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io lo so perchè alle iENE quello del PD non sapeva cos'è la Perestrojka!!! Perestrojka (ricostruzione) andava a braccetto con glasnost' (trasparenza) ....MA SCUSATE QUANDO MAI RICOSTRUZIONE E TRASPARENZA SONO INTERESSATE AL PD!!!COSA NE POSSONO SAPERE LORO???

Guy Fawkes V, Cerignola Commentatore certificato 19.03.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppone, ma quale trappola... devi metterti in testa che è giusto così, che si possono avere idee diverse dalle decisioni di scuderia, che possono essere idee migliori che vanno nel senso giusto e che non calpestano nessun onore. Non puoi tenere legati e imbavagliati i parlamentari, devono sentirsi liberi di scegliere in coscenza e senza vincoli. Ma che ti sei messo a fare il despota ? A te ti caccio, tu non devi parlare, tu fai come dico io,.... ma ti sei impazzito....? Gia ne abbiamo uno che decide per tutti e tutti gli vanno dietro come pecoroni..... meglio decidere e magari sbagliare ma nella libertà di farlo.... La libertà Beppe è una gran cosa e tu non puoi far prigionieri milioni di italiani che ti hanno votato e sono rappresentati da questi ragazzi nelle rispettive camere...... lasciali sciolti perchè se hanno deciso per 5stelle faranno solo gli interessi del movimento....

claudiop 19.03.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.
Io credo che questi senatori debbano dimettersi o essere in qualche modo richiamati, non la possono passare liscia perchè se non succede niente ora, si sentiranno in futuro il diritto di poter fare quel che vogliono, e se fosse così, ritorniamo alla solita manfrina e ad essere onesto non mi va. lo statuto parla chiaro e bisogna rispettarlo non perchè lo dice Grillo ma perchè entrando nel MOVIMENTO 5 STELLE lo si è sottoscritto. lo so che quei signori in giacca e cravatta sanno essere molto accattivanti ma non bisogna cadere nelle loro trappole, ma a testa alta dire di no grazie e continuare per la nostra strada che deve essere fatta di vera giustizia e legalità.

Daniele Iacampo 19.03.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento

I contratti che violano la legge e la costituzione sono nulli.

Non sono i senatori M5S ad essere caduti in un trappolone. Sei tu Beppe Grillo che da tempo sei inciampato nella rete che i tuoi impresari hanno messo. Chi legge questo blog lo capisce subito. Tutto va bene ,lo spettacolo deve continuare, cori ultrà, razzismo, qualunquismo, rumenta, va tutto bene gli affari sono affari. Un tempo riempivi le piazze, ed io c'ero, su valori di democrazia, di solidarietà, di partecipazione ( ciao Gaber). Oggi con te in comune ho solo l'idralico, quello che cura le nostre piscine, l'ho scoperto pochi giorni fa. Coraggio Beppe esci dal trappolone, non faqre questa brutta fine.

ettore zottarelli, genova Commentatore certificato 19.03.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, mi dispiace ma non condivido. Capisco che questepersone abbiano firmato un contratto ma, probabilmente, non hanno capito cosa stavano firmando! Queste persone, che abbiamo e ho votato sono i nostri nuovi rappresentanti, scelti tra i cittadini, per rappresentare i cittadini! Non sono marionette!!! Lasciamogli libertà di coscienza e di voto!! Basta parlare di tranelli, inciuci, sotterfugi, ecc... adesso sedete sulle loro stesse poltrone e chi vi ha votato si aspetta che facciate qualcosa di CONCRETO e SUBITO! E se per farlo serve "sbloccare" o "assecondare" alcune mosse politiche non c'è nulla di male! Verrà anche il tempo di distruggere questa mafia e sono sicuro che se i cittadini (anche quelli che non ci hanno votato) vedranno concretezza nelle parole e nelle azioni dei rappresentati a 5 stelle, sono sicuro che le prossime elezioni (che ci saranno a breve) LE VINCEREMO SICURO! Altrimenti, dall'incendio che oggi siamo e da cui tutti i vecchi politici si difendono, ci ridurremo ad una fiammella smorta alla quale nessuno farà più caso....

Davide D'Angelo 19.03.13 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Anche Scilipoti ha espresso un voto nella sua libertà di coscienza, e poi ha anche aperto una scuola sulla etica politica...mah!!speriamo che tra i grillini non vi siano stati suoi allievi.
Caro Grillo chi è fedele nel piccolo è fedele anche nel grande, e chi è infedele nel poco, è infedele anche nel grande..se dovessi decidere io mandarei a casa tutti quelli che hanno sostenuto il candidato pd-menoelle.

salvatore g. 19.03.13 09:36| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Messaggi per chi ha eletto Grasso : Assolutamente d'accordo con Grillo.....io sono un elettore e mi rappresentano solo coloro che rispettano il programma e il codice di comportamento sottoscritto . MI sembra poco professionale e direi irresponsabile dire ....ho votato grasso, adesso pronto a dimettermi!!!!! Ma che significa ????? IO, COME MILIONI DI ITALIANI, TI HO ELETTO PER RAPPRESENTARMI NEI CANONI STABILITI DAL MOVIMENTO!!!!!Tu hai preso un impegno nei miei e confronti di tutti gli elettori....MANTIENILO!!!!!Altrimenti sei solo un
politico voltafaccia ed inaffidabile come i centinai che abbiamo visto in tutti questi anni !!!!! Tu sei l'onesta' ...cerca di mantenerti tale !!!!!!

COSTANTINO ., garbagnate milanese Commentatore certificato 19.03.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra la peste bubbonica e un raffreddore forte, in tutta onestà, se proprio uno deve scegliere (al ballottaggio) sceglie il male minore. La reale percezione che ne traggo è che i neoeletti M5S stanno alla politica come Umberto Veronesi sta a uno che ha visto tutte le puntate del Dottor House.
Piero.

Piero Seppilli 19.03.13 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Mi considero fra i pochi che quando sbagliano hanno il coraggio di ammetterlo pubblicamente e, quindi, chiedo pubblicamente scusa a Beppe per averlo attaccato sul comportamento dei Senatori del M5S in occasione dell'elezione del Presidente del Senato. Avevo definito esemplare il comportamento dei 14 che avevano sbarrato la strada a schifani e a qualsiasi possibile inciucio con i montiani.
Mi ero spinto a dire che si scriveva 14 e si leggeva 54 nel senso che esprimeva una visione comune anche se ci si era fermati all'essenziale.
La mia convinzione si basava sul fatto che, avendo seguito dall'inizio alla fine le votazioni, l'ultima informazione era che dopo l'assemblea dei Senatori del M5S si era deciso a maggioranza che si sarebbe lasciata libertà di coscienza.
Apprendo ora che così non era e che l'assemblea aveva deciso di andare avanti votando scheda bianca.
Mi scuso quindi con Grillo anche se resto della mia convinzione che in quei casi bisogna sbarrare la strada al peggio.
Speriamo che in futuro ci sia più informazione e colgo l'occasione per esprimere tutta la mia fiducia sulla scelta di mandare a Roma due figure di primissimo piano come Messora e Martinelli per cui sarà garantita una informazione puntuale e corretta.

antonio p., Milano Commentatore certificato 19.03.13 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Beh... Vorrei ricordarle, caro sig. Grillo, che gli elettori hanno votato lei e non quei burattini che ha messo in Parlamento. Ha votato l'unica persona che non era eleggibile, secondo le strampalate regole del suo movimento. E mi parla di democrazia. Se questa presa di coscienza di qualche "testa pensante" (non come la marionetta Crimi), ha provocato questa sua reazione, si prepari a violente epurazioni quando ci sarà da fiduciare il Governo. Posso dire che, comunque, sono contento di non dover pagare più per assistere ai suoi spettacoli. Attento, Grillo... Gli italiani non sono così stupidi come lei crede.

Angelo C. 19.03.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma scusa Grillo, ma se il voto in parlamento deve essere secondo voi l'emanazione del diktat del partito, che esprimerebbe la maggioranza dei suoi eletti, perché dovrebbero esistere gli eletti? Non basterebbe allora un bel comunicatino, bello chiaro e semplice, in stile bulgaro ingentilito, da trasmettere ai commessi, e hop, la cosa è fatta...che bisogno ci sarebbe allora del parlamento? Comincio a pensare allora che forse per te non ce n'è bisogno, e questo dubbio si insinua in me come una gramigna fastidiosa. Dimmi che mi sbaglio, per favore!

chiara milanesi, Parigi Commentatore certificato 19.03.13 09:30| 
 |
Rispondi al commento

In un messaggio pubblicato sul blog l'11 agosto 2011, Grillo spiegava che gli eletti "non dovranno rispondere a organi direttivi" e che "la libertà di ogni candidato di potersi esprimere liberamente in Parlamento sarà la sua
vera forza".
Questo è quanto scriveva sul "Comunicato politico n° 45".
Riflessioni?

Giovanni Pinna 19.03.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non é l'uomo fatto per la legge ma é la legge fatta per l'uomo.

Lo disse un certo Gesù di Nazaret circa 2000 anni fa.

E' valida ancora oggi a proposito di certe "regole".

vincenzo zito 19.03.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento

leggendo qui alcuni commenti mi vengono in mente alcuni miei conoscenti che dicono di aver votato ad una camera per il m5s e all'altra il pd. Tutti sostengono che il loro voto al m5s ha il solo fine di sperare che la presenza di deputati e senatori 5 stelle "migliorino" l'azione e l'eticità del partito. Credo che questa confusione tra pd e m5s intesi come partiti che hanno, per certi aspetti, molte cose in comune sia molto diffusa. Lo stesso bersani ne è cosciente ed infatti sta cercando di "stanare" i "grillini" proprio su questo piano. Beppe ha ragione da vendere quando parla di trappole.
E' bene che coloro che hanno votato e continueranno a votare m5s si mettano bene dentro la zucca che questo movimento ha il fine di distruggere il sistema dei partiti e che ciò passa necessariamente per qualcosa che, sec me, è lapalisse: Il PD DEVE SPARIRE.
Nessun tipo d'inciucio puo essere permesso a nessun titolo e/o ragione e gli eletti che hanno votato per Grasso alle prox elezioni si presentino pure, alle prox elez, nelle liste del pd e abbandonino il m5s. Ci fanno un gran favore.
Poi, leggo qui di altri che incitano il m5s a fare la "rivoluzione" e a non dar troppo peso a faccende tipo questa della votazione per Grasso. Credo che la "rivoluzione" (termine che non mi piace: propongo "evoluzione" :))invece passa anche per queste "lotte parlamentari" sulle cariche e su questioni che non sembrano avere dirette connessioni con i gravi problemi della gente, soprattuto ora che siamo solo all'inizio.
La strada per l'"evoluzione" è lunga e piena d'insidie e nessuno pensi che il m5s, tra l'altro in minoranza in parlamento, sia effettivamente in grado di raggiungere i propri obbiettivi in tempi rapidi. Chi lo crede o lo spera stà fuori dal mondo...

giulio costantini 19.03.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo ascoltami.Sono un cittadino di 52 anni,incensurato e dunque potenzialmente eleggibile alla Presidenza della Repubblica,ma non è di questo che voglio parlarti.Ho votato e ho fatto votare M5S,anch'io come immagino tu,mai mi sarei aspettato una simile valanga di voti.Ricordi?La temevi pure.Ma la valanga c'è stata e ora tocca scegliere e agire per il bene di tutti.Tranne che per il bene della casta naturalmente.Ti rendi conto che già alcune cose sono cambiate?(persino il Papa mi verrebbe da dire..)Ti rendi conto che se il pd avesse preso qualche voto in più e qualche voto in più pure monti ora avremmo franceschini, finocchiaro o magari casini alle presidenze delle camere? Invece abbiamo,già costretto bersani a cambiare programma,ma non finisce qui,non finirà qui se ti convinci che una certa forma di fiducia la si deve dare.Li si può costringere a fare molto altro,quelle cose che mai avrebbero fatto in vita loro,conflitto d'interessi,legge elettorale,corruzione,NoTav,e tanto altro ancora! Non lo dovessero fare o dovessero impuntarsi ecco allora che potrai rovesciare il tavolo e dire a tutto il Paese:"ecco, vedete?Non cambieranno mai!" Allora si ritornerà al voto e la valanga sarà inarrestabile e micidiale superando l'immaginabile.Ma se ora non darai loro occasione di ravvedersi,mettendoli alla prova,potranno sostenere che tu e il movimento non volete il cambiamento ma il caos..e tanti lo crederanno in nome di una governabilità che stavolta(per la probabile paura di molti che ti hanno,vi hanno,votato)otterranno e non cambierà mai più nulla.Non è banale quello che ti sto scrivendo.Qui non si tratta di perdere la verginità o di contraddire i principi di un Movimento,ma di poter ottenere riforme e azioni che questa casta incapace e corrotta super partes da decenni mai ha potuto fare.Che la stampa critichi pure i rappresentanti del M5S,fregarsene tutti e smascherare i politicanti.Portarli a scegliere fino al loro dissolvimento o alla loro completa trasformazione.
D60

daniele s., trento Commentatore certificato 19.03.13 09:25| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Questi commenti mi hanno letteralmente frantumato i marroni. Non li legge nessuno tranne gli autori e i professionisti nella ricerca della "prova" della demenza dei simpatizzanti 5 stelle. Ebbene chi posta qui E' ufficialmente demente (lo sono anch'io of course). Questo sistema di comunicazione è incoerente, obsoleto e controproducente per l'economia e la qualità dei contenuti. Fate qualcosa e... basta post non ne posso più. Leggete piuttosto l'editoriale di Travaglio di oggi (San Giuseppe - Festa del lavoro - Festa del papà) comprate il Fatto Quotidiano e lasciate lavorare (studiare) i cittadini parlamentari.

vito b. Commentatore certificato 19.03.13 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Voi che avete votato Grasso vi siete fumati il cervello! A vostra discolpa sostenete che così facendo avete evitato l'elezione di Schifani. Ma è proprio qui che vi sbagliate, è proprio qui che sta la vostra totale inesperienza. Il governo che sta per formarsi è un governo che non può durare molto, è un governo che non ha senso di esistere e presto si tornerà alle elezioni. Ora immaginate che sdegno avrebbe provocato agli occhi dell'opinione pubblica la rielezione di Schifani, quanti italiani e quanti elettori avrebbero condannato un tale scempio e quanti di loro appunto, alle prossime elezioni, sarebbero stati ancora più convinti di votare M5S: l'unico che lotta veramente contro questi inciuci e contro queste ingiustizie della casta, l'unico che rappresenta il VERO cambiamento. Da vostro sostenitore ed elettore chiedo le dimissioni di tutti coloro che hanno votato Grasso, non per aver disatteso il regolamento del Movimento, ma per manifesta (col voto) incapacità di ricoprire la carica di Senatori della Repubblica. GRILLO SVEGLIATI O ALLE PROSSIME ELEZIONI SAREMO AL 15%!

Marco Carbone 19.03.13 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Appunto, il problema non è Grasso ma il metodo. Non vorrei che qualcuno iniziasse a pensare di avere in tasca e in testa verità che altri non hanno. Che qualcuno iniziasse a pensare di capire cose che altri non capiscono. Se ci siamo dati delle regole, rispettiamole. Non ci vuole poi molto a diventare come loro. Buon lavoro ai nostri deputati e senatori.

Sandro C., Pescara Commentatore certificato 19.03.13 09:21| 
 |
Rispondi al commento

@beppe_grillo il codice M5S sfavorisce la corruzione - ho capito grazie Beppe - ma allora il voto segreto a che ca**o serve? - volgio dire quelle ceste in parlamento che fanno da raccoglitori ma usiamoli diversamente, no? che sò piantiamoci dei fiori diamoli in beneficenza, no? Quando uno vota in coscienza perchè si deve nascondere?

sergio sebastiani, pistoia Commentatore certificato 19.03.13 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eh caro Grillo... chi ci dice che anche Monti non abbia recitato la sua parte insieme a Mimì e Cocò, con l'unico intento di mettere in crisi il M5S? La politica è un gioco sporco fatto di accordi e inciuci sotto banco, ma il coctail davvero esposivo e pericoloso per il movimento è quel misto di ingenuità e di presunzione che si è impadronito di alcuni dei nostri candidati alla prima occasione. I danni sono stati pochi? Non ne sarei così sicuro... A giudicare dai commenti la metà della gente che li ha votati non si fida più di loro. Forse era questo che intendevano i politici che dobbiamo riuscire a mandare a casa, quando dicevano che i "grillini" erano impreparati. Avevano ragione loro, erano impreparati alle trappole che certi maesti dell'inciucio sanno tendere a perfezione, e così hanno ceduto al primo richiamo delle sirene ignorando i tuoi avvertimenti. Ma insomma chi ci abbiamo mandato in parlamento dei quaquaraquà o gente che quando sottoscrive un impegno lo ripetta fino in fondo? Che fanno prima firmano e un minuto dopo si nascondono quell'assurdo articolo della costituzione fatto apposta per metterlo in quel posto agli elettori? Ma soprattutto hanno capito che a differenza degli altri politici sono li per noi e non per loro?
Che ne sa Grillo? Fa il comico lascialo parlare, lasciagli fare il megafono, e si sono precipitati ad abboccare all'amo. Si sono resi conto di quello che hanno fatto? Oppure visto che mi sembra di capire che tanto per stavolta gli andrà di lusso tradiranno nuovamente il mandato elettorale alla prima occasione? L'unica scelta di coscenza che devono fare è verso i loro elettori, devono essere compatti e l'io e il super io lo devono lasciare a casa. Non è quello che abbiamo votato, perchè neppure li conosciamo, sappiamo solo che sono incensurati e non è poco considerato quello che gira a Montecitorio, ma non basta. Votando M5S abbiamo riposto fiducia in Te, quindi se non hanno intenzione di ascoltarti molto meglio che si dimettano.

Paolo (Roma) 19.03.13 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Con fatica pensando a Schifani presidente del Senato, conoscendo i suoi precedenti, condivido comunque il fatto : " il problema non è Grasso, ma il rispetto della volontà della maggioranza ". E' regola fondamentale, e comunque sottoscritta da chi è stato eletto , da noi, in Parlamento. Libero di non applicarla, ma allora assumondo posizione coerente e lasciando il Movimento che lo ha portato al posto che occupa. Si può, a mio parere, pensare ad una buona fede, quindi non essere drastici nel primo "errore" commesso, ma da ora deve essere chiaro. Se entriamo nelle trappole, ben sottili, degli altri partiti, non ne usciremo. Considerando tutta la risonanza, orientata al potere partitico, che stanno dando i media. Stiamo bene attenti, non sarà un gioco pulito, il loro, come non lo è mai stato ! Bruno

BRUNO ROMANO 19.03.13 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con Abigail, la nostra nazione viene quotidianamente umiliata (anche se nel caso India non è che abbiamo tutte le ragioni diplomatiche), la UE assume un atteggiamento pilatesco nei confronti di un membro fondatore, Nel frattempo i cosiddetti mercati come avvoltoi aspettano di veder passare i nostri cadaveri.

Quando parleremo seriamente di indipendenza e sovranità?

Gianfranco T., Torino Commentatore certificato 19.03.13 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi riflettete bene su quello che vi chiede Grillo, se siete un Gruppo dovete anche seguire le vostre regole e soprattuto non Spersonalizzate il gruppo , io vi ho votato, pensando che avreste fatto piazza pulita di quei politici sporchi! Invece ascoltate il canto delle sirene, vi state facendo fagocitare dal sistema politico, per fare di voi un gruppo anonimo e senza nessun potere, capite quello che intende dirvi Grillo? voi siete lì per creare un NUOVO GOVERNO, non stare abracetto con i potenti, ho ancora speranza ragazzi, anche se non sono una iscritta, ma voi per me siete l'unica speranza! Se non accettano le vostre idee lasciate! sappiate aspettare, vi abbiamo dato il potere di sperarci nel cambiamento! Vi stanno mettendo da parte, non permettetelo! RESTATE GRILLINI!

grazia b. Commentatore certificato 19.03.13 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gentile signor Grillo, è' chiaro che il suo narcisismo nonm produrrà nulla di buono. Ci ha fatto credere in un cambiamento certo ma, a quanto pare, si trattava di pure illusioni: per cambiare qualcosa, qualcuno deve pur fare e, per fare, è necessario coinvolgersi. Ci vuole molto a capire (ho il sospetto che non voglia capirlo)che questa è un'occasione irripetibile? Ma lei dove trova la sicurezza che nelle prossime elezioni avrà ancora tanto consenso? A quel punto il Paese sarà, come al solito, nelle mani di gente che non riesco nemmeno a catalogare. Allora ci si potrebbe attenere ad un programma a termine, per esempio sei mesi, allo scadere dei quali, anche la non realizzazione di uno solo di quei punti, la autorizzerebbe ineluttabilmente a far venir meno il vostro appoggio. E' proprio delirante questa idea?

anna rossi 19.03.13 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema è questo: ok, si decide a maggioranza (e sono d'accordo su grasso foglia di fico e sul tranello teso agli stellini), ma cosa significa a maggioranza?
Significa che decide Grillo e poi comunica la decisione che viene presa a maggioranza? Significa che decide Crimi (o chi per lui) e poi viene presa a maggioranza?
Ma questo contrasta con la logica stessa del parlamento, per cui una mente vale un voto. Punto.
Allora, come la mettiamo? C'è una contraddizione in termini o no? Oppure solo il movimento ragiona in questo modo mentre i parlamentari del PDL fanno quello che dice il capo e punto...
Insomma, il parlamento non esiste: esistono 3 o 4 leader che fanno adottare a maggioranza provvedimenti. Allora, prendiamone atto e punto...O no?
E' un gran casino e Beppe da Genova combina molto, molto, molto poco.
Ci stanno prendendo a calci in culo. Siamo in casa loro. Giochiamo in trasferta. Si rischia il 4-0. Quindi, anche se la logica è costituzionalmente orrenda (bella l'idea del parlamentare libero e indipendente da tutto)...bisogna STARE COMPATTI!
P

paolo p. 19.03.13 09:13| 
 |
Rispondi al commento

sta bene il contratto letto e sottoscritto ma a questo punto vuol dire che nella riunione precedente la votazione e' stata fatta una scelta sbagliata perche' doveva gia' essere stata decisa la votazione per grasso altrimenti nel tirare a lungo sinceramente il paese non se lo puo' permettere e voi avete il dovere di cambiare ma non stravolgere tutto e tutto nel medesimo istante.
valutare ogni situazione e trovare la strada giusta per comunque andare avanti e' il VOSTRO DOVERE

stefano battioli 19.03.13 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Che delusione, che errore, eravate una speranza. Nulla contro il senatore Grasso, uomo di grande spessore ma rappresentante di un partito che difende l'IMU, le TASSE, il FINANZIAMENTO ai partiti, con un segretario che è ossessionato dalla cittadinanza agli extracomunitari senza preoccuparsi di rispettare anche il valore dell'Italia e dei suoi cittadini (guardate l'India cosa sta facendo contro il nostro Paese e l'Unione Europea di fronte alla quale ci siamo calati le braghe, se ne è lavata le mani). Un segretario che per tutte le primarie e la campagna elettorale non ha detto una parola sulla RICERCA, senza la quale il Paese muore. Cittadini strangolati per dare 3,9 miliardi di Euro al loro Monte dei Paschi. Ma che schifo. Non ci illudiamo, il senso di responsabilità è un alibi per mascherare il tradimento a un impegno elettorale e l'attaccamento alla poltrona. Dopo il senatore Grasso, mossa da asilo nido del segretario dove ci siete cascati con tutte le scarpe che farete, magari vi convinceranno della bontà della loro politica economica, perchè no... Grazie al super economista Monti,l'IVA passerà fra poche settimane al 22%, aumento approvato anche dal partito che ha candidato il sen. Grasso. E la vostra coscienza? Fate così: mentre la gente si dispera, mettevi comodi sullo scranno parlamentare e continuate a giocare con Ipad e similari.

abigail kether, arezzo Commentatore certificato 19.03.13 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente il fatto che tutti i senatori, così come i deputati, venendo eletti hanno, i base ai regolamenti e leggi vigenti, la possibilità di sganciarsi da quello che viene deciso dai partiti e/o movimenti in separata sede.
Per cui vediamo di cambiare prima i regolamenti per far si che ogni parlamentare si senta vincolato dal voto preso dai suoi elettori e non libero di fare, a mani libere da questo vincolo, ciò che in quel momento gli viene più.... di tornaconto.
Un saluto

Piero B., Roma Commentatore certificato 19.03.13 09:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gessica Rostellato.

Il Significato della stretta di mano puo essere falsificato e percio tutti quelli che si sentono offesi o lo vedono come maleducazione leggete qui:

http://www.dizi.it/ipocrisia

ipocrisia 1 (sf.) 1 Simulazione di buoni sentimenti o buone qualità allo scopo di ingannare o per farsi benvolere; doppiezza, finzione, fallacia. ~ falsità. <> schiettezza. 2 Atto da ipocrita. ~ conformismo, perbenismo. 3 -simulazione di buone qualità o di buoni propositi attraverso azioni o atteggiamenti falsamente virtuosi, per ingannare qcn. o per ottenerne i favori: condannare l’i. diffusa, l’i. dei falsi devoti, nascondere qcs. sotto, dietro la maschera dell’i. | comportamento o discorso da ipocrita: non sopporto tutte queste ipocrisie

----------------
http://tinyurl.com/cq25lfm

La stretta di mano: un rituale antico e allo stesso tempo molto attuale che avviene quando due persone si presentano per la prima volta o si salutano di nuovo ma non hanno ancora troppa confidenza.

La stretta di mano ha il duplice scopo di mostrare cordialità ma allo stesso tempo definire il territorio invitando l’altro a stare alla giusta distanza.

Quando diamo la mano il modo in cui lo facciamo parla di noi, è stato infatti dimostrato che il modo di stringere la mano generalmente non cambia nel tempo e rappresenta una parte della nostra personalità.

La stretta di mano “migliore” è quella salda e decisa che denota una giusta personalità e sicurezza.
Se però stringi la mano in modo eccessivamente forte è sintomo di aggressività e un po’ di esibizionismo.[...]

----------

morale della favola?

Meglio non stringere la mano se dentro non ti senti di essere ipocrita!

Si puo anche salutare una persona e se non si stringe la loro mano non si puo dire che sei maleducato/a visto che anche i mafiosi stringono le mani dei politici e viceversa.

Mi volete dire che questo comportamento rende un mafioso (che ha ammazzato ) una persona educata solo perche ha stretto la tua mano?


Caro Grillo, ho votato movimento 5 stelle nelle ultime elezioni perchè, con il mio voto, intendevo contrastare l'avanzata del PDL e, SOPRATUTTO, quella del PD. Devo dire che sono rimasta molto delusa dai RIBELLI del tuo movimento che hanno voluto fare di testa propria adeguandosi alla condotta dei soliti Partiti e tradendo così la fiducia degli elettori. Stai attento Grillo e con te Movimento % stelle perchè siete sotto osservazione!!!!! O rispettate gli impegni assunti in campagna elettorale o, altrimenti, il movimento è destinato a scomparire. Con simpatia

caterina serra 19.03.13 09:08| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, Beppe tutto molto sensato... ma... la decisione di votare esclusivamente per cittadini M5S piuttosto che per Grasso ecc. (che una volta presa, concordo, deve essere mantenuta fino in fondo, come da statuto)... ebbene... chi l'ha presa?
TU
e quindi? Uno vale Uno DOVE? Democrazia fluida dove? decidi solo tu! Le idee degli attivisti, dei cittadini qualsiasi che scrivono e persino delle personoe che abbiamo eletto vengono ignorate/pilotate/epurate da TE

Quand'è che torni a fare l'orto come avevi promesso?

Carmine Lotunno 19.03.13 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel NONstatuto o nel regolamento c'è anche scritto di cancellare i commenti inviati e pubblicati?

Luigi Setteducati 19.03.13 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito ad Agorà un servo del nano, certo Galan, dire che è molto deluso dalla non compattezza dei senatori del nostro movimento.
Se questo non è un segno che siamo sulla buona strada...
Io dico di sì.

giuseppe o., napoli Commentatore certificato 19.03.13 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ho scritto Schifani minuscolo, è stato un errore.

Gianfranco T., Torino Commentatore certificato 19.03.13 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oh grilli,au saiva che a prima ocasiun taisan tradiu gente missa dai partii che nu han u curaggiu de cangiò perchè nu veddan quellu che ti veddi ti.Tegnia düu nu stà a mullò

Rino P., Carloforte Commentatore certificato 19.03.13 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, mi sarebbe piaciuto leggere in questo post un tuo invito - rivolto ai nostri rappresentati in Parlamento - ad una maggiore compatezza ed unitarietà di voto che, nei fatti di sabato, è clamorosamente fallita.

Al primo banco di prova, le votazioni dei senatori si sono infatti sfarinate in 3 tronconi: scheda bianca, libertà di voto ed elezione al ballottaggio di Grasso alla presidenza del Senato.

Se questi sono i fatti incontrovertibili, non c'entra un fico secco invocare il rispetto delle regole. E' mancata una vera maggioranza che ha cozzato con quella linea d'azione (dichiarata su Youtube da Crimi) d'impedire all'unanimità la rielezione di Schifani.

Se è vero quel che ha detto Crimi (e non ho motivo di dubitare della sua onestà), la vera iattura è stata quella d' aver votato scheda bianca, che alla fine dei conti, ha costituito una maggioranza puramente fittizia, la vera colpevole di tutto questo psicodramma.

La trappola se la sono creata i senatori, da soli, manifestando un'evidente incapacità di difendere e e far passare quella decisione assunta unanimamente: impedire la rielezione di Schifani.

Comprendo la tua preoccupazione di serrare le file dei rappresentanti, ma archiviamo al più presto questa vicenda e traiamone tutti un insegnamento per il futuro.

Perseverare sarebbe davvero diabolico e dannoso per il movimento,

Un caro saluto e un forte abbraccio

Alex

Alexandro S., Udine Commentatore certificato 19.03.13 09:00| 
 |
Rispondi al commento

No linciaggio dei nostri senatori , solamente diminuire il periodo di impegno istituzionale che costoro si assumono, e assolutamente i nostri rappresentanti non debbono accettare più di mille euro al mese per il loro impegno politico !!!

giannino Ferro Casagrande, Trieste Commentatore certificato 19.03.13 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo una buona parte dei post, pare che mantenere fede a ciò che si dice sia una "quisquiglia"!
Embèh, dopo tutto, siamo in Italia!

sandra g., bologna Commentatore certificato 19.03.13 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Anche oggi chiedo cortesemente ai nostri senatori di leggere Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano e fare quello che LA MAGGIORANZA dei loro elettori chiede, questo per riparare alla CAZZATA MICIDIALE che purtroppo ora ci accomuna alla merda che sono "gli altri". Grazie

gaetano r. Commentatore certificato 19.03.13 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Inizio con il dire che sono arrivato al 6° post cancellato senza motivo (erano tutti post assolutamente tra i paletti del regolamento). Evidentemente la rete è libera solo per gli amministratori/padroni dei blog, che lasciano in piedi chi insulta e viola il regolamento e cancellano dei tranquillissimi post un po' scomodi, seppur provenienti da chi ha votato M5S).

Cmq sia, cerchiamo di capire alcune cose:

In una normale giornata di elezioni, se il PD ha un suo canditato, il PDL il suo candidato e M5S ha il suo canditato è normale che ognuno si voti il suo.
Se però tutti hanno un loro candidato e M5S il candidato NON ce l' ha, perchè si parla di trappole? Ancora con questa dietrologia da 2 soldi? E' così che si vuole cambiare il paese? Inciucio PD e PDL? Per fare cosa? Per far fare man bassa di cariche istituzionali al PD? Beh, decisamente vantaggioso per il PDL.
Sono d'accordo con il fatto che le regole, interne o esterne, vadano rispettate, ma basta con queste polemiche che fanno gli interessi di tutti, tranne che del M5S.


Ancora così siamo messi? A parlare QUI dei falsi scoop di Repubblica?

Io ho una brutta notizia. Il 90% di chi ha votato M5S trova proprio qui nel BLOG informazioni preoccupanti. Ma chi diavolo ci va a leggere Repubblica? Chi li guarda i telegionali?

Lo volete capire che si deve cambiare registro? Almeno qui dentro! Voi cancellate i post di persone che si limitano a dire la loro (si parla di post con 280 voti) e poi lasciate che il resto dell' elettorato entri qui, da spettatore (magari DOPO aver letto Repubblica), e legga, di altri, una parolaccia ogni 3 parole digitate? Non pensate che magari gli infilitrati siano proprio questi individui che macchiano ogni discussione con i loro modi e ci fanno passare da "poco di buono"?

Meditate e non cancellate.
Grazie

Roberto Ruffo, Ariccia Commentatore certificato 19.03.13 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Due idee: La prima è che chi ha votato per Grasso o schifani che sia ha tradito il mandato e dovrebbe dimettersi. La seconda è che il Movimento dovrebbe invece addivenire alla "forma partito" di stampo leninista, ovvero essere radicato sul territorio, avere sedi, militanti, appoggi tra la popolazione e soprattutto una direzione centralizzata.
PS
su questo blog tra i commenti si leggono troppe cazzate, abbiamo bisogno di un solido fondamento ideologico, non di essere un generico raccoglitore di malcontenti dalla più varia origine.

Gianfranco T., Torino Commentatore certificato 19.03.13 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Non un post sulle scemenze della Rostellato. Ne vogliamo parlare?

carmelo a., cagliari Commentatore certificato 19.03.13 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Va bene Grasso, ma vi ricordo che otto milioni e mezzo di voti alle prime elezioni politiche non sono per salvaguardare i tapiri orfani dell'amazzonia, bensì per far uscire il paese dal disastro economico e sociale in cui lo ha trascinato la cessione di sovranità a Berlino. Beppe è stato chiarissimo in campagna elettorale e sotto tutti ad applaudire per quello che solo lui aveva il coraggio di dire. M5S voterà con la Casta le leggi finanziarie in applicazione dell'Agenda Merkel? Questo è il punto. Ancora miseria, ancora disoccupazione, ancora precariato, ancora fallimenti, ancora suicidi, ancora disastro, ancora miliardi ai banchieri? Ma allora votavamo Monti!
Con 71.000 milioni di € di debiti verso le imprese il governo dei Maggiordomi ha pagato 3 milioni. Con un costo medio del lavoro a 14,5 €/ora contro i 2,7 della Romania e i 3 della Polonia le aziende se ne vanno in Romania e in Polonia (ultima Bridgestone che lascia a casa mille persone). Pure la Turchia è in crescita e ha creato 4 milioni di posti di lavoro in due anni. Beati loro l'euro non ce l'hanno e non sono sudditi di Berlino.

Beppe, così ti vogliamo, di Maggiordomi ne abbiamo già troppi.
http://www.youtube.com/watch?v=C-Dcu33UPzQ

Luigi Di Stefano, Roma Commentatore certificato 19.03.13 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
Sinceramente non capisco tutto questo chiasso intorno all'elezione del Presidente del Senato.
Si fanno tante chiacchiere ma nessuno sa' di cosa parla.
Eleggere il Presidente sia della Camera che del Senato e' un passo OBBLIGATO per procedere verso la costituzione di un Governo.
Che poi Grasso abbia avuto 10 voti dal M5S non mi sembra poi tanto grave, sarebbe stato eletto in ogni caso, quindi la polemica e' fine a se stessa, fatto e' che si e' peccato piu' che di ingenuita' di un vero , almeno a mio modo di vedere, esasperato senso della responsabilita' e del proprio ruolo.
Credo che sia il caso di smetterla con le polemiche , polemiche peraltro innescate da altri, si rischia il ridicolo.
Il vero problema e' la Presidenza della Repubblica, si fa' tanto chiasso attorno al MoVimento ( la paura fa' 90 e' un dato di fatto ) ma nessuno, dico NESSUNO, tantomeno il Presidente che e' il Garante e Capo del CSM fa' commenti sulle dichiarazioni di Alfano e Berlusconi rispetto alla loro pretese di aver la Presidenza, cosa sperano?? Di aver Berlusconi al Quirinale? Ma per favore, smettiamola.
Il MoVimento terra fede ai suio valori, valutare tutte le proposte che verrano fatte e votare a favore o a sfavore a secondo del caso.
Fra' non molto si dovranno eleggere i rappresentatin delle Commissioni ed il loro Responsabile o Capo dir si voglia, ecco, e' li' che bisogna far attenzione, li' e' dove la maggioranza degli accordi e accordini sottobanco avvengono, li' occorre essere presenti, vigili ed attivi.
Non credo che i Deputati M5S siano poi degli stupidi o sprovveduti, prova lo e' il loro restare in seduta e nei ritagli leggere e rileggere e poi leggere di nuovo le Regole...... nessuno e' nato con il dono divino dell'onniscenza, c'e' sempre qualcosa da imparare e farne tesoro.
Per cortesia, continuiamo con il Programma.
Grazie

Domenico Napoli, Dar Es Salaam Commentatore certificato 19.03.13 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima la scomunica e poi il ritiro della stessa, stavolta si sta rasentando il ridicolo davvero. Primo neanche grillo rispetta le regole, perchè se avesse voluto andare fino in fondo non avrebbe ritirato la scomunica. Ma è normale e quindi deve capire che non esiste il bene assoluto. Secondo non è vero che se avessero deciso a maggioranza di votare il candidato pd non sarebbe successo nulla. Avrebbe sicuramente fatto la scomunica generale per l'appoggio al pd. Perciò mi viene da pensare solo uno cosa dopo questo post: la battaglia contro il pd è più che altro una questione personale. E con le questioni personali nn si va da nessuna parte.

stefano 19.03.13 08:49| 
 |
Rispondi al commento

\Basta con questi discorsi sterili. I problemi degli italiani sono altri e più seri anzi tragici, non c'è più tempo per discordi da bar.
Oramai grillini o no dovete occuparvi di costruire lo sfascio dei governi che vi hanno preceduto oppure avverrà che se i risultati saranno uguali a zero anche voi farete la fine di tutti gli altri e consiglierei a Grillo di lasciare lavorare i suoi uomini perchè di continui rimbrotti e minacce ne abbiamo le scatole piene.

carlo c., decimomannu Commentatore certificato 19.03.13 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sottoscrivo e condivido al 100% il testo del post . I nostri rappresentanti sono li per portare le nostre scelte non le loro . La democrazia in rete e' diversa dalla democrazia rappresentativa . L ' assenza del vincolo di mandato , come il finanziamento pubblico sono istituzioni che vanno superate con leggi e prassi opportune .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 19.03.13 08:48| 
 |
Rispondi al commento

FACCIO UN IPOTESI.
Se qualcuno del Movimento, agendo "secondo coscienza", oltre a votare Grasso come ha fatto, avesse votato Schifani, cosa sarebbe successo?
Il Movimento avrebbe non solo tradito i propri obiettivi, i propri regolamenti, i propri ideale, MA AVREBBE ANCHE DATO UN IMMAGINE DI DISORGANIZZAZIONE, DI CAOS DI PARTITO ALLO SBANDO.
Si sarebbe ridicolizzato ancor più di quanto ha fatto ora.
E allora perché questi "signori" possono agire secondo coscienza e gli altri no?

Cosimo P. 19.03.13 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Se il presidente della Repubblica osasse stringere le mani grondandi sangue innocente,mani che hanno arraffato milioni di euro rubati ai cittadini,di grillo sarebbe passibile di denuncia per villipendio delle istituzioni e dovrebbe come minimo dimettersi un minuto dopo

massimo iannilli, roma Commentatore certificato 19.03.13 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Vi ho votato al senato. basta con la dietrologia.
Se Grasso vale andava votato. e tra Grasso e Schifani motivatemi perchè Schifani è meglio.
La politica è anche sporcarsi le mani, se non vi interessa, tornate a casa.
GUARDATE LA LUNA E NON IL DITO!!!!!!!
Basta con queste cazzate.

Alessandro Taddei 19.03.13 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unità del parlamentari del M5S è un valore da tutelare ad ogni costo e questa unità, qualora dovesse risultare inattaccabile fa paura agli altri partiti. Perché? Perché il M5S senza ipocrisie ha collocato al primo posto l'interesse dei cittadini dichiarando guerra ai tanti privilegi e ai fortissimi interessi economici di chi ha ridotto, per incapacità o infinita voracità, allo stremo l'Italia.
È noto che quando si attaccano frontalmente gli interessi economici chi lo fa diventa un pericoloso nemico. La politica italiana e gli interessi che essa ha colpevolmente tutelato in questi ultimi cinquanta anni cosa può fare per rendere inoffensivo il M5S?
Può provare a blandirlo con ruoli più o meno importanti ma mai in quelli per essa irrinunciabili o, se non vi riesce, può provare a dividerlo.
È quello che è avvenuto al Senato l'altro giorno dove alcuni del M5S che hanno votato a favore di Grasso, persona degna, sono ingenuamente cascati nella trappola.
Ora, non è questione di essere oltranzisti ma è solo questione di coerenza al regolamento del M5S e non solo. Perché? Perché il regolamento ha recepito un valore importante. È noto che la decisione a maggioranza in una assemblea, con voto libero da condizionamenti, nel tempo è quello che statisticamente sbaglia di meno e la minoranza che non accetta la scelta della maggioranza può avere ragione sul singolo caso ma, nel tempo, sbaglia molto di più.
Ora il M5S non ha sicuramente bisogno di dividersi, altrimenti verrà 'assimilato' e digerito dal potere e reso inoffensivo. L'unità e la compattezza sono pertanto valori da tutelare, soprattutto sui temi da approvare nei prossimi giorni e mesi. Per raggiungere questo obiettivo il 'PD meno elle' ha pagato un costo alto, quello di non candidare a quei ruoli Franceschini e Finocchiaro e altri costi, e ben più alti, è disponibile a pagare per dividere il M5S quando si tratterà di incidere, senza se e senza ma, sui cospicui interessi economici a beneficio dei cittadini.

Giuseppe B. 19.03.13 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Basta attaccarsi a regole (il Codice di Comportamento), decise da un paio di persone che al Parlamento nemmeno si sono candidate, IMPOSTE ai candidati e che invece dovrebbero essere discusse e approvate dai gruppi parlamentari e che in ogni caso dovrebbero poter essere derogate per rispettare LA COSCIENZA del parlamentare. O pensate (pensiamo) di avere messo lì dei soldatini signorsì ? I PARLAMENTARI DEVONO DARSI UNA MOSSA PER CERCARE DI REALIZZARE AL PIU' PRESTO QUANTO PIU' E' POSSIBILE DEI 20 PUNTI, indipendentemente da chi sono i parlamentari di altri gruppi con i quali si concorre al risultato. Questo è rispettare il mandato degli elettori: FARE LA RIVOLUZIONE DELL'IMPOSSIBILE per ottenere il cambiamento che è stato loro PROMESSO.

Arcangelo B. Commentatore certificato 19.03.13 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Posso solo immaginare che non conoscessero la regola della votazione a maggioranza per esprimere un unica volontà che uscisse dal movimento.Diversamente se fatto a conoscenza delle regole, chiederei a queste persone di uscire dal movimento,a prescindere dall'interpretaz. dell'art. della costituz. sul divieto del mandato imperativo in quanto,ciò che per me rappresenta un libero associazionismo, per chi non trovi una possibilità di esprimersi secondo le proprie inclinazioni e a maggior ragione secondo il suo principio di libertà, ha altrettanto valore la sua libertà di ricercare quello spazio che deve essere sempre garantito a qualsiasi essere di esprimersi secondo la propria volontà.Personalmente credo che il mov. 5 stelle si collochi storicamente in questa dialettica e spero che questo lo comprendano un pò tutti a cominciare da noi stessi che stiamo appoggiandoil movimento. con affetto e amore per la libertà

biondo 19.03.13 08:29|