La funzione degli intellettuali

Gaber_intellettuali.jpg
Intellettuale: "Persona fornita di una buona cultura o cultore di studi per lo più riconducibili a un moderno valore umanistico" (dal Dizionario della lingua italiana Devoto-Oli). La funzione principale degli intellettuali è quella di lanciare appelli. L'appello e l'intellettuale sono imprescindibili. Cosa sarebbe infatti un appello senza una lista di intellettuali che fanno a gara per essere primi firmatari?
"Gli intellettuali sono razionali
lucidi, imparziali, sempre concettuali
sono esistenziali, molto sostanziali
sovrastrutturali e decisionali
." (*)
L'intellettuale italiano è in prevalenza di sinistra, dotato di buoni sentimenti e con una lungimiranza politica postdatata.
"Gli intellettuali fanno riflessioni
considerazioni piene di allusioni
allitterazioni, psicoconnessioni
elucubrazioni, autodecisioni
." (*)
L'intellettuale non è mai sfiorato dal dubbio, sorretto com'è da un intelletto fuori misura per i comuni mortali. Se si schiera lo fa per motivi etici, morali, umanistici su indicazione del partito. Quando il pdmenoelle chiama, l'intellettuale risponde. Sempre! In fila per sei con il resto di due.
(*) Gli intellettuali -- Giorgio Gaber

Postato il 9 Marzo 2013 alle 13:32 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (1585) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: appelli, Devoto Oli, Gaber, intellettuali, pd

Commenti piu' votati


A me degli intellettuali non frega una cippa. Alcuni dei nomi che hanno firmato quell'appello nemmeno so chi siano. Ma, a parte il fatto che non si capisce in base a quale principio se gli intellettuali sostengono il M5S (Fo, Beni, Hack) sono liberi pensatori e in caso contrario rispondono ad una chiamata politica, io ho solo la sensazione che così si rischi di sprecare un'occasione unica, probabilmente irripetibile. Nelle proposte manca l'impignorabilità della prima casa? Bene, la si ponga come condizione sine qua non. Si aggiunga anche la rinuncia alla TAV e tutto quello che si ritiene imprescindibile.
Ma il no a prescindere è un regalo a chi vuol blindare il sistema. Per sempre.

Francesco Cappelli, Prato Commentatore certificato 09.03.13 16:39| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 51)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace ma credo che tu stia facendo dei grossi errori che pagherà il M5S. E non parlo della fiducia o meno, parli dei toni, delle posizioni, dello schierarti contro tutti quelli che hanno un'idea diversa dalla tua.
Questo sarà il punto debole del M5S e ne sono addolorato...dopo tutte le speranze che tanta gente aveva e ha riposto in questo movimento.
Tanti della base sono già dubbiosi.
Hai una grossa responsabilità sulla spalle.

Saluti
un Grillino

Valerio Di Fulvio 09.03.13 17:38| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 45)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Intellettuali (il sito di repubblica dice 6) firmatari. Io Vi invito a rivolgere al Vostro (oppure se non Vostro comunque siete simpatizzanti) partito (il PD) il vostro invito. E' un'occasione unica per il PD di cambiare la politica cominciando il rinnovamento partendo dal proprio per poi portarlo in Italia, solo con il rinnovamento il PD potrà recuperare fiducia...per cui per favore rivolgete l'appello a chi ha bisogno di rinnovamento e non al movimento 5 stelle. Invitate i politici a cambiare le cose nel PD, preferendo l'onestà, la non ipocrisia, e il rispetto di chi paga le tasse per l'italia e non per rimborsare i partiti, non per pagare pensioni d'oro a parlamentari che hanno avorato pochi anni, non per pagare inutili progetti che nn servono, non per regalare soldi alle banche quando le banche non regalano nulla etc etc.
FATELO AL PD L'INVITO A RINNOVARSI, grazie.
E' una occasione unica per il PD ed è quella di capire cosa vuole la gente normale....e non lo capiscono i soliti vecchietti del partito abituati ad avere tutto. Se non accettano il Vostro invito per favore AIUTATECI A MANDARLI A CASA.

Rino F. 09.03.13 13:54| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 39)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
questa tua risposta era prevedibile. In fondo, penso che l'appello su Repubblica non fosse indirizzato a te, che, come ormai sappiamo bene, non hai orecchie per nessuno. Tu non dialogherai con il PD, non cercherai compromessi, in fondo in questo momento quello che più ti preme è arrivare ad avere una maggioranza assoluta. Ma non me la sento di bollare d'ingenuità l'appello di Repubblica: credo, piuttosto, che fosse un segnale disperato lanciato ai tuoi elettori. E, credo e spero, qualcuno lo coglierà.

Un appunto: preferisco di gran lunga il Beppe Grillo che parla di ambiente, di misure sociale, e di lotta alla corruzione, piuttosto che il Beppe Grillo incontrollato che formula slogan tipo "punto al 100%".

Marco

Marco M. 09.03.13 14:21| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 39)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono anch'io un intellettuale, in quanto dottore di ricerca. Insegno in un'accademia di belle arti di provincia. Sono molto contento del risultato del M5S, mi pare apra possibilità insperate sino a ieri. E cioè
1. di cambiare con la sua forza contrattuale questo paese e la politica italiana in una direzione più democratica, rispettosa dell'ambiente e dell'equilibrio, della giustizia sociale
2. di scardinare il rapporto politica/paese che è esistito sin'ora e di cambiarne radicalmente i connotati
Per questo ho firmato quell'appello. Perché è un'occasione unica quella che abbiamo per cambiare. Leggetelo e vedete se è condivisibile. Non si tratta di salvare il PD, ma di dare una speranza al popolo democratico (non si intende "democratico" in quanto votante del PD, ma in quanto portatore di sentimenti e istanze democratiche).
3. Con tutto il rispetto per Gaber questo post è una cazzata. C'era un tipo che diceva: "quando sento la parola 'intellettuale' metto subito mano alla fondina". Il cognome di quel tipo era Goebbels. Vediamo di non prendere esempio da questo tipo di gente. In genere diciamo che la cultura e gli studi aiutano, e quindi è sicuramente meglio che ci siano più 'intellettuali' che 'zappe'.
Ultima citazione (l'intellettuale tende a citare, si sa): "a che serve avere le mani pulite se le si tiene in tasca?". Questa è di Don Milani.

Lottare per cambiare da subito tutto quello che si può cambiare con chi ci sta a cambiare. Contrattare il massimo che si può, ma quello che si è ottenuto-farlo. ORA
(P.S. Non ci potrebbe mai essere un'Italia governata con il consenso del 100%, perché in un paese così io sarei sicuramente all'opposizione, chiunque fosse a capo di quel 100%, foss'anche Gesu Cristo, e quindi quel capo avrebbe i consensi al 99,999959%)

Alessio Bergamo, Roma Commentatore certificato 09.03.13 19:14| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 34)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa si vuole dire con questo post? Che gli intellettuali sono tutti dei coglioni di sinistra, dei fancazzisti che non conoscono la fatica, dei radical chic che frequentano d'inverno i salotti intellettuali ed i vernissage e d'estate si ritrovano tutti a Capalbio o a Cortina Incontra?
Allora vi rispondo con le parole di un testo della canzone di Gaber: "LA LIBERTA' NON E' STAR SOPRA UN ALBERO, NON E' NEANCHE AVERE UN'OPINIONE, LA LIBERTA' NON E' UNO SPAZIO LIBERO, LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE" Ecco è quello che vi chiediamo! Le elezioni ci sono già state, la campagna elettorale è finita ma una CAZZO di PROPOSTA la vogliamo fare? O è più importante parlare del Costarica, dell'art. 67 della Costituzione, della semantica di FO, dell'Unipol, dei giornalisti lupi, della Richard Ginori, dei Governi Tecnici, o mercato delle vacche??? Scusate ma vi ho votato per ben altro. Mi aspetto ed esigo da voi delle PROPOSTE SERIE E CONCRETE per far uscire il Paese dalla crisi recessiva che l'attanaglia. La gente non sa come pagare i mutui, le bollette, fare la spesa e se ne sbatte francamente le palle delle menate sugli intellettuali!!! Ora siete in Parlamento BASTA con le CHIACCHIERE vogliamo i FATTI, è il momento di AGIRE e di FARE. Sono passate quasi due settimane dalle elezioni, siamo riusciti a farci precedere dal PD e dalle sue 8 proposte e noi niente solo un SILENZIO ASSORDANTE. Mi chiedo e vi chiedo perché'? Cosa aspettiamo? Nessuno vuole fare ne vi chiede alleanze spurie o accordi sottobanco col PD vogliamo solo che vi diate una mossa presentando un "PACCHETTO di PROPOSTE" in linea col Programmma del MoVimento e per il quale vi abbiamo votato!

Fabio ., roma Commentatore certificato 09.03.13 17:07| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 33)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un italiano
Sono uno di quelli che se n'è andato a cercar fortuna fuori.
Sono uno di quelli che ha fatto i VaffDay nelle piazze europee.
Sono uno di quelli che ha votato M5S.
Sono uno che ha firmato l'appello degli intellettuali.
Forse sono io stesso un intellettuale.
In ogni caso...

Sono uno.

E sono uno che è convinto che bisogna rompere col passato.
Che bisogna voltare pagina.
Che che le regole e le norme bisogna cambiarle.
Ed è adesso che c'è l'opportunità, non domani o dopo altre elezioni.

Noi voteremo solo su singoli provvedimenti, bravo, Beppe, ben detto! ma chi proporrà questi singoli provvedimenti? Ci vorrà pure un governo che lo faccia, no?

Ebbene, i numeri son numeri e parlano chiaro.
Senza PD non si può fare un governo e a sua volta il PD può avere la maggioranza al Senato o col M5S o col PDL, tertium non datur!

Vogliamo migliorare questo Paese o vogliamo vedere come se ne va a schiantarsi sul fondo del baratro per poi dire sospirando "noi non abbiamo alcuna responsabilità, son loro che lo hanno governato fino ad oggi"

Eh, no cari compagni di viaggio. Nel momento che in Parlamento i cittadini ci hanno dato dei numeri abbiamo il dovere e la responsabilità di usarli per il Bene Comune.

Diamo la fiducia a un monocolore PD del cxxo e al primo atto non gradito gliela togliamo... E se poi va in aiuto il caro amico B.? Allora sì che si accenderanno le luci sulle vere iene e avremo mani e coscienza pulite!
Ma nel frattempo il rischio che corriamo è di far passare dei provvedimenti EPOCALI che cambieranno DEFINITIVAMENTE e PER SEMPRE il panorama politico e amministrativo di questa povera Italia e potremmo anche dare una mano a chi (e son tanti) non arrivano né a fine mese né a metà.

Tanti saluti e buona riflessione.


nino d., madrid Commentatore certificato 09.03.13 18:39| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"L'intellettuale non è mai sfiorato dal dubbio, sorretto com'è da un intelletto fuori misura per i comuni mortali."

« La causa fondamentale dei problemi è che nel mondo moderno gli stupidi sono sicuri di sé mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi. »

Condivido di più il pensiero di Russell

Alfio D'Ambrosio, Teramo Commentatore certificato 09.03.13 15:23| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'intellettuale è sempre sfiorato dal dubbio!
non diciamo cazzate, per cortesia...
sono gli idioti che ragionano per verità assolute.


Intellettualmente scorretta la risposta di Beppe Grillo. Una risposta per non rispondere, glissando il fatto che le 13.000 firme e oltre ,a poco fà ,che ha raggiunto l'appello sono di persone comuni e non di intellettuali, le persone del WEB, la democrazia diretta,ecc.. Della democrazia diretta, Grillo, deve averne rispetto e non può liquidarla con delle battute ( ricorda tristemente Berlusconi ). Certo si può dire che gli intellettuali pagati dal PD hanno gettato l'esca e i poveri cittadini rintriciulliti ci stanno cascando ma questo si può dire anche di Casaleggio e Grillo e degli elettori del M5S. Non potrà dire che chi segue il M5S sono persone intelligenti e oneste mentre chi firma un libero appello sono scemo e corrotto.I vecchi politici sono in buona parte corrotti, ma questo non vi dà il diritto di mettere in giniocchio una nazione senza cercare di trovare una via di uscita che non sia quella del "Movimento unico" che da sempre si sono trasformati in pochi anni in dittature.

Carlo Leone Commentatore certificato 09.03.13 21:01| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poche storie, anzi NESSUNA storia Beppe, referendum fra gli iscritti per l' alleanza o meno col PD su un governo che realizzi poche cose essenziali. Poi tutti quanti ci atterremo al risultato. Le parole stanno a zero, ora ci vogliono fatti, la democrazia che hai sempre promess e mai realizzato.

Massimiliano Malgieri Commentatore certificato 09.03.13 18:30| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un insegnante. Vivo a Partinico (Palermo).Prima delle elezioni ho fatto un sondaggio tra 10 dei miei alunni maggiorenni di 5^ classe. Il risultato è stato che 8 su 10 avrebbero votato Movimento 5 Stelle. Due giorni fa ho ripoetuto il sondaggio nell'ipotesi di prossime nuove elezioni, causa il rifiuto di Grillo di appoggiare con una fiducia tecnica il Governo Bersani per relizzare praticamente una parte del programma del M5S coincidente con quello del PD. Il risultato è stato che solo 2 dei 10 avrebbe rivotato per il M5S, perchè delusi dal fatto di non sfruttare un'occasione stporica per liberarsi dal berlusconismo, dai ladri, truffatori, corruttori di destra ( e di sinistra). Io la penso come loro, se si rivota a breve c'è un rischio per la stabilità dell'Italia, un rischio che Berlusconi (forte delle sue televisioni) possa addirittura vincere e fare ripiombare l'Italia nell'abisso dal quale eravamo riusciti a tirarci fuori anche grazie al M5S e a Grillo.
Spero che Grillo capisca che l'occasione che ha avuto è unica e irripetibile. Non ci sarà un'altra possibilità !!


Dio, che massa di cazzate degne di berluscones.
Io sono un intellettuale, ho votato Grillo, ho aderito al movimento, mi sono messo a disposizione del movimento. Anche perché non ne potevo più del vomito berlusconiano, contro chiunque osasse criticare il pensiero unico, perché ho trovato vergognoso l'attacco continuo alla cultura e a chi pensa.
Non ci posso credere che la rivoluzione del movimento si riduca su questo sito di migliaia di parole al vento, in un canaio dove si investe di insulti chiunque non sia ortodosso con la linea.
Non sono mai stato intruppato, mai iscritto ad alcun partito. Sempre dissidente Ho fatto un passo lungo per me nel scegliere di aderire al movimento. Se ho da fare opposizione dentro il movimento lo farò.

Francis Biggi Commentatore certificato 09.03.13 20:27| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

imprenditori si suicidano disperati, operai disperati, equitalia aumenta gli interessi di mora, fra poco ci saranno le solite scadenze d'imposta e ancora non si vede ombra di un accenno di cambiamento. prendete posto dove vi pare a sedere e cominciate a fare sta maledetta guerra per la quale siete stati votati da noi santo cielo date un segno di vita!!!!

manuel david 09.03.13 19:13| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento

Gli 8000 firmatari dell'appello non sono intellettuali venduti e forse bisogna prenderli in considerazione !!! Non si risolvono i problemi degli italiani andando a piedi dal Colosseo alle camere (la passeggiata più bella di Roma ). Con nuove elezioni non avrete il 100% dei voti ma tanti di voi andranno a casa! Gli italiani non vi perdoneranno di non averci provato!

stefania de paolis, roma Commentatore certificato 09.03.13 22:35| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, per rispondere all'appello degli intellettuali hai citato Gaber. Bene , saprai anche che l'immenso Giorgio scriveva anche queste parole : "La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione" Meditate gente, meditate !

Lucio Del Casale 09.03.13 19:38| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io a voi non chiederei proprio più un cazzo. Basta, avete rotto i coglioni. Siete degli invasati, lobotomizzati da un invasato peggio di voi, ed avete il cervello talmente annebbiato dall'odio verso chiunque la pensi in modo diverso da costituire un pericolo mille volte peggiore della merda che pretendete di combattere. Continuate pure a bearvi della vostra autoreferenzialità, a ripetervi all'infinito quanto siete fighi, non parlare con gli appestati (in fondo è questa la democrazia, no?), così non risolveremo nessuno dei problemi che abbiamo l'occasione storica di risolvere, mettendo il nano all'opposizione e facendolo marcire lì per 5 anni, e approvando finalmente leggi degne di un Paese civile. Però vuoi mettere la soddisfazione di essere stati duri e puri e di aver rispettato il non-statuto? Ma chi cazzo se ne fotte del vostro non-statuto!!! Scendete dal piedistallo, perchè vi ci siete messi da soli con questo settarismo un tanto al chilo, e cercate di capire che la realtà è una roba un pò diversa dal pigiar tasti alla cazzo davanti a un monitor.

Andrea R., Milano Commentatore certificato 09.03.13 20:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma ci rendiamo conto che andare di nuovo al voto tra molti mesi con l'italia allo sfascio ci costera' ancora 400 milioni di euro ? Chi li paga ? il movimento ? Sarebbe ora di uscire dai sogni e dalle campagne elettorali e fare qualcosa di concreto per il paese . Grillo, SALI A BORDO CAZZO !

Diego F., Torino Commentatore certificato 09.03.13 17:36| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se in questa legislatura non si riesce a fare un governo e tocca andare subito e di nuovo ad elezioni il movimento 5S sparisce. Tutti, io compreso, ho votato M5S perchè ora cambi qualcosa.

Eros Orazi 09.03.13 21:15| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tristezza, siamo alla ridicolizzazione degli intellettuali, e in particolare di quello "di sinistra".

E ovviamente se tot migliaia di persone su internet firmano un appello di Repubblica è gente prezzolata dal PD, mentre se rispondono a un post di Grillo sono "il grande popolo della rete".

Te lo dico io qual è una funzione degli intellettuali, Grillo: spiegare a quelli come te la differenza tra scienza e pseudoscienza, in modo tale da distinguere le bufale tipo "biowashball" o "chip sotto pelle" dalla realtà.

Davide Baroncelli, Londra Commentatore certificato 09.03.13 19:34| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fiato sprecato...

Grillo, Casaleggio e la fazione "Casa Pound" degli elettori del Movimento 5 Stelle non sono interessati a fare qualcosa di utile per il paese, ma a sfasciare quello che resta da sfasciare, aspettando di camminare sulle macerie... nessun appello sarà mai preso in considerazione, nessuna consultazione della base in merito al voto di fiducia ad un eventuale governo sarà mai fatta.

Chi non è mai sfiorato da alcun dubbio, oltre ad essere un delirante esaltato, è molto pericoloso...

massimo f. Commentatore certificato 09.03.13 20:05| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Splendida la replica di Beppe Grillo: chapeau!

Cari cittadini e attivisti del M5S, vi prego di non disperdere l'autorevolezza e il patrimonio di integrità che avete acquistato per cedere a sfrontati, opportunistici "appelli" di chi sino a ieri vi ha pubblicamente disprezzato.

Le persone che hanno firmato l'appello non sanno niente di democrazia partecipativa, non hanno mai sfidato il potere né i suoi cerimoniali, hanno anzi partecipato attivamente e da cariche di grande autorità alla dispersione accademica delle più giovani generazioni; e sempre con atteggiamenti sacerdotali, del tutto indifferenti alla sofferenza e all'esclusione che essi stessi non di rado causavano. Adesso provano a saltare sul carro, loro e i loro ambiziosi rampolli. Rifiutateli!

Hasta GT

Guillaume Tietzte Commentatore certificato 09.03.13 15:26| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Repetita Iuvant:

Caro Beppe,
credo che il M5S abbia in mano una opportunità storica di poter cambiare davvero il Paese. Credo, però che ci sia il rischio di vanificare il tutto per eccesso di tatticismo. Voglio dire che siamo tutti d'accordo con la vostra linea “I gruppi parlamentari del MoVimento 5 Stelle non dovranno associarsi con altri partiti o coalizioni o gruppi se non per votazioni su punti condivisi”; però perché questo accada occorre che ci sia un governo. Ecco la mia proposta: fare in modo che nasca un governo su base PD (come in Sicilia) e poi se faranno provvedimenti contrari al programma del M5S non li voterete: in questo modo il governo PD cadrà con le sue mani e alle successive elezioni il M5S non avrà nulla da recriminarsi, anzi avrà acquistato ancora maggior credito agli occhi degli Italiani. Se invece nascerà un governo PD-PDL che durerà ovviamente poco e farà nulla o peggiorerà la situazione molti daranno la colpa della peggiorata situazione al M5S perché invece di far si di cambiare le cose verrà accusato di pensare al solo tornaconto elettorale e quindi perderà voti.
Questa mi sembra un'analisi di buon senso. Conviene che facciate nascere un governo PD e che lo controlliate a vista, ne guadagneremmo tutti: l'Italia e anche il M5S.
Saluti

Fabio Leoni 09.03.13 18:47| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Continuate così dai chiusi nel fortino con fuori gli indiani che Vi accerchiano ..i politici son TUTTI uguali pezz di mmerd che badano solo ai propri interessi e a metterlo nel kul ai cittadini..i giornalisti..son TUTTI uguali pezzi dimmerd che parlano e Vi attaccano a pro del potente di turno( dopo aver fatto lo stesso con Berlusconi "poverino") ...gli intelletuali son TUTTI uguali( tranne Dario Fo obv) coj pezz dimmerd che sanno solo blaterare e dare addosso al movimento...quelli che votano PD poi sono la peggio feccia dell'universo troll subumani che parlano a nome del partito...etc..etc..e vediamo domani chi sarà il prox NEMICO..fintanto che non saremo tutti allineati e coperti e il MOVIMENTO non avrà il 100% del consenso !
Questa è la vera democrazia !
E chi non è d'accordo mazzate !
Se non ci fosse da piangere mi verrebbe quasi da ridere...

Gianni J., Pistoia Commentatore certificato 09.03.13 18:36| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono un'intelettuale. Persona con una cultura media! Quel che è certo che dovresti ascoltare anche i tuoi elettori. Siamo in tre in famiglia che abbiamo spostato il voto dal PD al M5S, e...di certo se ci vediamo costretti ad andare alle votazioni qui a breve e subirci un'altra campagna elettorale come l'ultima, torniamo a votare alla vecchia maniera! Abbiamo voluto una forza dirrompente in parlamento, ma così proprio non si va avanti. E' pura illusione che nelle prossime elezioni aumentino i voti. Tanti torneranno alla vecchia cuccia dia di sinistra che di destra. Nella tua campagna elettorale sei stato molto bravo nell'ascoltare la gente ed hai avuto un ottimo risultato, forse è ora che tu ritorni a farlo! Mi sembra tanto un delirio di onnipotenza! Facciamo questo benedetto governo e poi si possono portare avanti atteggiamenti ostruzionisti forzando leggi giuste. La mia idea rispecchia il pensiero di molti, almeno qui a Bolzano, che ti hanno votato. PENSACI. Anche il tuo amico Crozza, che sicuramente ti ha votato, ieri sera ha espresso molto chiaramente come tanti la pensano al riguardo di un atteggiamento così esasperato.

Mariagrazia B., Bolzano Commentatore certificato 09.03.13 18:52| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sse conoscete (ma non credo) come funziona una Repubblica democratica dovreste sapere che per mettere in pratica quello che avete sempre desiderato voi m5s bisogna formare un governo. Per formare un governo ci vuole una maggioranza parlamentare, che non c'è. A questo punto per formare un governo serve la fiducia in parlamento, questa bisogna votarla altrimenti non si inizierà mai a mettere in pratica quello che tutti desideriamo per il bene dell'Italia, di tutti noi. Bersanino ha fatto più volte delle proposte al Sig. Grillo condividendo punti fondamentali per voi del m5s (i famosi 8 punti), oggi la lettera degli intellettuali (se l'avete letta) ribadisce la volontà di iniziare a mettere in pratica leggi fondamentali per il vostro programma, perchè non lo volete capire? Volete iniziare a mettere in pratica e quindi realizzare i vostri sogni? Allora bisogna votare la fiducia per formare un governo ed iniziare a lavorare seriamente al cambiamento. Abbiamo questa possibilità che capita ogni 100anni. Se invece volete continuare a giocare come i bambini viziati e fuori dalla realtà a fare la rivoluzioni a colpi di click con il mouse allora siete un branco di imbecilli irresponsabili e idioti che non capite proprio un demerito cazzo!

Patrizio B., Pordenone Commentatore certificato 09.03.13 21:32| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE VEDO CHE STAI FACENDO IL GIOCO DI BERLUSCONI & C. Continua così che gli farai vincere le prossime elezioni anche da cieco!

Big Pax Commentatore certificato 09.03.13 20:46| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è il pdmenoelle che chiama, è l'italia intera che chiama! A partire da noi, che abbiamo votato per voi! La fiducia non è un'alleanza, nessuna regola del moVimento la impedisce, e non farla è un suicidio, effettivamente.

Fabio L. 09.03.13 23:39| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Ho chiesto nei vari post su fb, a coloro che elogiavano questa affermazione, di quali intellettuali si stesse parlando. NON LO SAPEVA NESSUNO! Non è per questo che ho votato il Movimento. Se si ritorna alle urne con questa legge elettorale non lo rivoterò

cristiana patruno 09.03.13 18:28| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esistete VOI che siete puri, come il Popolo che difendete (Popolo indistinto, senza diversità, senza interessi eterogenei). Poi ci sono i nemici estranei al Popolo: la Casta, i giornalisti, gli intellettuali... Anche qui senza distinzioni, senza differenze. Questo, cari amici, è un "frame" di destra. Questo si chiama fascismo, checcè ne possiate pensare. Ora attacca gli intellettuali perchè mobilita la mediocrità.

Mikis 09.03.13 17:29| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Grillo, ho ritrovato questo post di alcuni giorni fa...è troppo forte...non cancellarlo..

Ascolti Grillo.
Ci sono persone intrappolate a bordo. Adesso lei va con il suo movimento sotto la prua dell’Italia lato dritto. C’è una biscaggina. Lei sale su quella biscaggina e va a bordo.
Va a bordo e mi riporta quante persone senza lavoro ci sono. Le è chiaro?
Ascolti: c’è gente che sta scendendo dalla biscaggina di prua. Lei quella biscaggina la percorre in senso inverso, sale sulla nave e mi dice quante persone e che cosa hanno a bordo. Chiaro? Mi dice se ci sono bambini, donne o persone bisognose di assistenza. E mi dice il numero di ciascuna di queste categorie. E’ chiaro?
Guardi GRILLO che lei si è salvato forse dalle elezioni ma io la porto… veramente molto male… le faccio passare un’anima di guai. Vada a bordo, cazzo!»
… Che sta coordinando lì? Vada a bordo. Coordini i soccorsi da bordo. Lei si rifiuta?
Lei si sta rifiutando di andare a bordo GRILLO? Mi dica il motivo per cui non ci va?»
Lei vada a bordo, è un ordine. Lei non deve fare altre valutazioni. Lei vada a bordo! E’ chiaro? Non mi sente? Ci sono già dei cadaveri GRILLO
E che vuole tornare a casa GRILLO. E’ buio e vuole tornare a casa? Salga sulla prua della nave tramite la biscaggina e mi dica cosa si può fare, quante persone ci sono e che bisogno hanno. Ora!».

Daniela M. Commentatore certificato 09.03.13 19:02| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se vi siete accorti che il precipuo interesse dei giornalisti (si fa per dire) si sia indirizzato sul “format Misiano”, dove era importante far sapere alle masse di che colore erano i calzini del giudice che aveva sentenziato sul “lodo Mondadori”, replicato oggi per far apparire i grillini ignoranti, ingenui, inadeguati, ecc. ecc., invece di fare conoscere agli elettori i 20 punti del programma che il M5S tiene fermi per qualsiasi possibile trattativa di governo.

Negli ultimi sondaggi sembra premiato l’atteggiamento di fermezza tenuto dal Movimento finora, che passa dal 25% dei consensi al 30%, diventando di gran lunga il primo partito.

A fronte di un attacco a reti TV ed edicole unificate, si aggiunge quello dei due più importanti partiti, PD e PDL, tutti convergenti nel dare addosso all’unica novità della politica italiana, coro a cui fortunatamente manca la pesante voce del Vaticano, impegnato a coprire scandali finanziari e di pedofilia, così diffusi in Santa Romana Chiesa, e ad eleggere un Papa con una certa credibilità.

Il vero miracolo di cui dobbiamo parlare è che un abbondante 30% di italiani si è sottratto alle balle raccontate dai media, e da parecchi anni si informa, discute, propone, vota in Rete, ha preso gusto a partecipare e ha visto in Grillo e nella sua organizzazione una speranza di vero cambiamento.
http://www.agoravox.it/i-lupi-sono-tra-noi.html?pagina=1

Questo è un fenomeno irreversibile. Il passaggio dalla passività di sudditi, alla cittadinanza politica attiva e partecipata con tutte le scelte fondamentali in mano alla base è un fenomeno rivoluzionario, che ricorda il PCI delle origini, fenomeno che durò pochissimi mesi, sostituito da una più comoda nomeklatura, inamovibile, che sceglieva dall’alto i nuovi dirigenti, metodo che portò il partito alla perdita di identità e all’autodistruzione.

Arrigo G., Rapallo Commentatore certificato 09.03.13 14:28| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Ma questi intellettuali perchè non lanciono raccolta firme per fare pulizia nel PD http://www.youtube.com/watch?v=kHGlITPnYmo per lasciare ai giovani? Perchè non chiedono al PD che lascino fare il governo al M5S appoggiandolo loro?

cristian l. Commentatore certificato 09.03.13 14:13| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

attenti ai deliri di onnipotenza 8 milioni di voti non sono proprietà privata di nessuno

laki cungi, fiesole Commentatore certificato 09.03.13 20:20| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me questo blog sembra un covo di 16enni durante l'occupazione scolastica (di quelle che si fanno senza sapere perchè si protesta). Parolacce, insulti verso chi non la pensa come voi, auto-celebrazione. Lavaggio del cervello. Mi fate una pena infinita. Io spero si torni al voto almeno potro' riparare all'errore madornale di aver votato m5s. Sento solo parolacce frasi fatte (da grillo). Darvi di fascisti è un complimento.

Oliver Hutton, Firenze Commentatore certificato 09.03.13 21:51| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intellettuali o no... Chi vi va votato vi ha dato una possibilità'. O ora riuscite a sistemare legge elettorale, conflitto d'interesse etc., anche sostenendo PD per un po' se serve, o se si riva' alle elezioni con un nulla di fatto... Adieu!

Andrea Splendiani 09.03.13 19:57| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Povero Gaber. Governate invece di perder tempo.

davide conciardi 09.03.13 19:48| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Stamattina mi sono svegliato particolarmente borioso e sicuro di me, come spesso capita a noi intellettuali. Dopo essermi occupato della pagnotta – una telefonata ai miei complici tedeschi per controllare le mia posizione speculativa sullo spread italiano nella borsa di Francoforte, e due o tre commenti critici scritti per il blog di Grillo e ben remunerati dal PD – e dopo aver letto La Repubblica, sono andato a visitare mia madre, ora settantenne. Lei mi dice, "Dai Felix, andiamo a mangiare la focaccia al formaggio e parliamo del M5S!" Io gli ho risposto, "Madre, io mangio solo il sushi e voto per Bersani". E lei mi dice, "Ma Felix, come sei cambiato! Non ti importa più della brava gente?" E io, "Madre, la mia mente superiore è troppo occupata a pensare alla topologia differenziale e alla teorie marxiste dell'inciucio politico. Non posso lasciarmi distrarre dai problemi banali della gente perbene." La sua faccia si è incupita. "Allora è vero, Felix. Sei uno di loro. Forse è meglio che tu non mi venga più a trovare ... è meglio per tutti ... è più prudente ... la gente parla ..." La mia risposta, e ultima frase a lei: "Bene. Addio madre. Non amavo comunque i nostri incontri. Erano futili e banali. Gli affetti familiari sono valori per la gente comune, valori di cui noi intellettuali non abbiamo bisogno. Ci bastano soldi e supponenza." E l'ho lasciata sola a casa sua, nel tardo pomeriggio.

Stasera firmerò la petizione degli intellettuali a Grillo.

Felix Santamarina 09.03.13 19:44| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate l'ora è tarda e la qualità del ragionamento ne soffre, ma Grillo non potrebbe dire:"Va bene, il pd mi sta sui santissimi, però vista la situazione disastrosa adesso approviamo insieme un tot di punti per noi imprescindibili e cerchiamo di salvare il paese" . Alla prima mossa sporca del pd si fa cadere il governo. Punto. Dov'è tutto questo pericolo di contaminarsi? Qual'è il problema? E' un governo, mica un matrimonio

Charlie Patton (ganimede_70), Milano Commentatore certificato 10.03.13 01:32| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Inutile prendersela con gli intellettuali.

Tra le altre 20000 firme ce ne sono tante, come la mia, di cittadini qualunque che hanno votato il m5s per ottenere risultati concreti.

Non mi interessa inseguire l'utopia del 100% dei consensi o della purezza assoluta non alleandosi con nessuno.

Avete l'occasione di sfruttare la debolezza del PD per scuotere le fondamenta del sistema. Se non sfrutterete quest'occasione dubito ne avrete una seconda.

Lorenzo P. 10.03.13 00:54| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io sono dell'idea di non farsi scappare questa occasione. Le riforme si possono fare, almeno quelle in comune. Per le altre il movimento voterà in base al proprio programma, non c'è nessun rischio anzi, in prospettiva di nuove elezioni il m5s ne uscirebbe ancora più forte perchè ha iniziato a fare qualcosa e tutto quello che non è riuscito a fare si saprà perchè e soprattutto chi non ha voluto farcelo fare.
Se non farà qualcosa di concreto, mi spiace dirlo, ma il consenso alle prossime elezioni è destinato a diminuire inesorabilmente.
Ora è il momento di agire, almeno sui punti in comune.
I passi si fanno un pò per volta, avere il 100% è una favola e ora non c'è tempo per credere alla favole.

Andrea C., Torino Commentatore certificato 10.03.13 01:52| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un po' come quando si sono fatti fare l'endorsement pre-elettorale da Fo e Celentano....
...No scusate quello non era il pdmenoelle!

Giuseppe Soddu 09.03.13 21:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti gli eletti del M5S e a Beppe. Gli 8 punti del programma di Bersani sono importanti per l'Italia; perfavore, non mandate sprecata l'occasione di fare leggi vere sul conflitto d'interessi, sulla corruzione e le altre che un eventuale governo PD col PDL non farebbero mai. Non vi chiedo di scendere a compromessi, vi ho votato per come siete, ma permettere la nascita di un governo sull'impegno di portare avanti questi punti programmmatici che sono nel vostro programma, farebbe il bene dell'Italia. Metteteci dentro anche l'annullamento della TAV in Val Susa come presupposto per una collaborazione col PD. Ail successo alle elezioni significa responsabilità delle scelte di governo.La dialettica significa democrazia. In bocca al lupo, Paola Ciardi

paola ciardi 10.03.13 00:34| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Le questioni di principio possono finire con lo strangolare i princìpi stessi.
Viene spontaneo dire a chi solleciti l'alleanza col PD che avrebbero potuto direttamente votare PD.
Non si tratta di scendere a compromessi, e questo va chiarito fin dall'inizio.
Non si tratta di uniformarsi al sistema che si vuole sovvertire.
Non si tratta di obbedire all'appello degli intellettuali.
Si tratta di fare ciò che risulta più opportuno per raggiungere i propri obiettivi senza dare il nome dell'inciucio alle scelte che dovessero risultare utili all'obiettivo finale.
Il cambiamento si attua all'interno di un percorso.
La Sicilia lo sta dimostrando.
Peccato sarebbe perdere questa opportunità per un purismo che non verrebbe messo in discussione nello sperimentare, senza doppiogiochismi, strade propositive e fattive mirate a realizzare il "grande cambiamento".
Nessuno di noi ha intenzione di sporcarsi le mani.
Ma ognuno di noi si aspetta che coloro cui abbiamo dato il voto e la fiducia non sperperi questa opportunità parlando in nome di una parte, peraltro non rilevantissima, di radicali irremovibili.
Un partito formato solo da queste forze resterebbe e resterà solo e sempre un partito d'opinione con relativi modesti numeri.
Non si chiama compromesso il riunire le forze di ognuno di noi votanti in una operatività concreta e interventista.
Grazie.
Una che ha votato con convinzione e non per protesta.

Paola Massari 10.03.13 08:09| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non me ne frega niente di cosa dicono gli intellettuali di sinistra, né se sono pilotati o meno. Però vorrei capire che linea sta seguendo il m5s. Una linea del genere va bene se si è un partito di minoranza, di opposizione o se si ottiene la dittatura, in tutti gli altri casi non serve a niente... diventa un voto perso. Siamo i nuovi guardoni della politica...
Ma questo dogma delle non alleanze che scende dal divino, quali motivazioni ha? Siamo sicuri che è un dogma inattaccabile? E poi, perché non l'ha deciso la base cosa fare (uno vale uno)?
Poi si viene a sapere che Casaleggio uscirebbe dal m5s se si accettasse un'alleanza, e si porterebbe a casa il simbolo ovviamente...
Ma un gruppo dovrebbe decidere di rispettare una regola perché la sente vera non perché si sente ricattata. Ripeto, very important: Ma un gruppo dovrebbe decidere di rispettare una regola perché la sente vera non perché si sente ricattata.
E io la vorrei capire per sentirla vera. Tanti lo vorrebbero.
Ho seguito tutto lo tsunami tour, per quello che potevo, ho convinto parecchie persone a votare m5s orgoglioso di farlo. Ma adesso Beppe spiegasse che significa non allearsi. Che cosa si farà. Le sue motivazioni. Che sia una regola del movimento, non mi basta. Perché non voglio credere che adesso la situazione non è più urgente e ci si può permettere di aspettare mesi e anni...
E poi, anche Gallo, il prete di strada, che non è un intellettuale di sinistra, ha chiesto di sedersi e trovare una soluzione.
Beppe, argomenta! L'odio per i partiti non vale, vale solo il bene dell'Italia.
In teoria dei gruppi, in psicologia, c'è chi teorizza che gruppi chiusi non aperti ad altri rischiano di travisare la realtà e pigliare abbagli! Spero che non si applichi a questi teorizzatori della democrazia senza confronto.
Infine, vi ricordate Grillo che prendeva in giro Monti per la sua pagina facebook piena di commenti veri, di un tenore lontano dai toni della tv? Bene guardatevi un po' in giro in rete..

Paolo C. Commentatore certificato 09.03.13 23:31| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

senza scomodare Gaber....per quello che si vede dal blog ....fra tutti i sostenitori del M5S di
" INTELLETTUALI" se ne leggono veramente pochi.

marina agnello 09.03.13 22:18| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

La priorità del Movimento a 5 Stelle (oltre che di tutto il Governo) dovrebbe essere solo il Bene del Paese. Andare oltre ogni dualismo politico e sociale per questo fine a mio vedere è l'unica cosa che conta. Tutti questi dibattiti lasciano solo il tempo che trovano. Se l'alleanza non viene creata per il beneficio di pochi, per mere questioni di potere, allora SI all'alleanza. Non vorrei che il Signor Grillo, che gode della mia stima e di quella di tanti italiani, facesse delle scelte per "partito preso" :), piuttosto che guardando al futuro. Se il Movimento sa veramente quello che fa, allora tanto di cappello. Basta non perdere di vista l'obiettivo: IL BENE DEL PAESE.

Edoardo Luca 10.03.13 18:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Grillo e Casaleggio
ARRENDETEVI,SIETE CIRCONDATI … dal buonsenso degli elettori che vi hanno votato,dalla speranza dei miserabili che avete fatto sognare di avere un Paese più onesto, un Paese libero da privilegi di casta, un Paese senza lobby, un Paese senza diseredati,un Paese con Manager pagati massimo dodici volte gli operai,un Paese con pensioni massime di 5 mila euro,un Parlamento aperto come una scatoletta di tonno,un Paese amministrato secondo il modello Sicilia,...... O ANDATE A CASA !!!!!!!!!

antonio chichierchia, roma Commentatore certificato 10.03.13 11:19| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti parlano a nome del Movimento: "il Movimento vuole questo, il Movimento vuole quest'altro, il Movimento ha sempre detto così". Ma sulla base di che cosa fate queste considerazioni? Sulla base dei post scritti qui? Il fatto che una posizione abbia maggiore visibilità non significa che sia maggioritaria: secondo la teoria delle élite, una minoranza organizzata trionfa sempre su una maggioranza disorganizzata. In questo caso la minoranza organizzata guidata da Beppe (che potrebbe anche essere maggioranza, ma questo non può essere dimostrato), non vuole dare la fiducia a un governo di centro-sinistra. Siccome però il principio rivoluzionario alla base di questo Movimento è che UNO VALE UNO, non possiamo sapere cosa voglia la maggioranza degli elettori del M5S finché non si sarà fatto un sondaggio con un campione rappresentativo, o una votazione su Internet con metodi certificati, aperta a tutti coloro che hanno votato il Movimento.
Per ora abbiamo solo alcuni sondaggi (http://www.sondaggipoliticoelettorali.it/ListaSondaggi.aspx?st=SONDAGGI) secondo cui la percentuale di elettori del M5S favorevole a un governo di centro-sinistra è tra il 69 e il 50%. Siccome faccio un dottorato in Statistica, vi dico che queste percentuali, a differenza di quelle indicate dai sondaggi prima delle elezioni, sono affidabili, in quanto anche prendendo un intervallo di confidenza molto ampio (95%), non ci può essere un ribaltamento dei risultati. Il campione, ovviamente, è rappresentativo, selezionato con criteri scientifici, non preso a caso su Internet, altrimenti non avrei nemmeno perso tempo a menzionarvi questi sondaggi. Per ora essi rappresentano la stima più corretta di cosa pensa il Movimento, secondo il principio UNOP VALE UNO, quindi, caro Beppe, o commissioni un sondaggio con un campione rappresentativo più numeroso, oppure, in qualità di portavoce del Movimento, attieniti alle indicazioni della maggioranza.

Simone Piras 10.03.13 10:22| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Solo qualche considerazione, ho votato M5S sperando in un grande, generale e sostanziale cambiamento ma ovviamente tutto questo non può avvenire nell'arco di giorni e nemmeno mesi, ci vuole tempo, ci vuole costanza, ci vuole impegno e sopratutto occorre onestà di pensiero e d'intenti; invece leggo un sacco di post di persone che vorrebbero delle magie, se davvero si aspettavano che le cose cambiassero con uno schiocco di dita allora siamo lontanissimi dalla realtà.
Io capisco quando Grillo dice che vorrebbe il 100%, è logicamente una boutade ma credo intenda una percentuale sufficiente a contare qualcosa, che permetta di agire senza scendere a patti, sento commenti che questo non sarebbe democratico ma bisogna intendersi sul significato di democrazia, una democrazia diretta è esercitata dal popolo ma questa sarebbe possibile solo in comunità molto ristrette, in Italia (come negli altri paesi) abbiamo una democrazia indiretta cioè dove il potere è esercitato da rappresentanti eletti dal popolo (il parlamento) e quindi non mi sembra per niente antidemocratico desiderare di avere la facoltà di portare avanti le idee ed il programma che il popolo ha votato.
vorrei anche aggiungere che purtroppo questi neoeletti pur con tanta buona volontà e mi auguro onestà, non mi sembrano molto preparati e non si presentano benissimo, hanno pochissima capacità dialettica ed in politica (ma anche nella vita)è un problema grosso, specie in un mondo di lupi.
Forse sarebbe opportuno che Grillo stesso e altri intellettualmente e culturalmente più preparati rilascino qualche intervista e magari anche qualche apparizione in tv, scegliendo con cura il come e il dove, per portare avanti questa "rivoluzione" che altrimenti rischia di sciogliersi come neve al sole e sarebbe davvero un grossissimo spreco e una grande disillusione.
Grazie per lo spazio e scusate la lunghezza :)

Patrizia Gatti 10.03.13 01:12| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Propongo di leggere gli intellettuali invece che sfotterli, con attenzione, con molta attenzione.
Dopo 20 anni di grande fratello e pomeriggio 5 ne abbiamo una necessità vitale.


LA GUERRA CHE VERRA'

Non è la prima. Prima
ci sono state altre guerre.
Alla fine dell'ultima
c'erano vincitori e vinti.
Fra i vinti la povera gente
faceva la fame. Fra i vincitori
faceva la fame la povera gente ugualmente

Mario P., Isola felice Commentatore certificato 10.03.13 00:58| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Gli intellettuali, è vero sono così.......ma chi ha firmato non mi risulta appartenere alla schiera degli intellettuali (come quelli degli anni 70 che mandavano i ragazzi a rovinarsi nelle piazze insanguinate mentre loro scalavano i piani del potere politico e giornalistico), anzi gente che mette la faccia in prima linea per lotte di civiltà e giustizia.
REFERENDUM SUBITO PER UN GOVERNO CON IL PD.

Pier P., Imola Commentatore certificato 10.03.13 19:14| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando si prende il 25% dei voti, vale per tutti, bisogna ricordarsi che il 75% ha votato per altri. Gli altri esistono, e bisogna parlargli, e anche fare accordi onesti e alla luce del sole.

Graziano Frigeri 10.03.13 20:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOVEVATE SALVARE IL PAESE E LO STATE UCCIDENDO. Per cosa poi? Per Casaleggio? Ma vi rendete conto di quanto questo sia ridicolo?

Oliver Hutton, Firenze Commentatore certificato 10.03.13 13:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
io sono dottore di ricerca, ho fatto l'operaio, ora sono disoccupato, da sempre pieno di dubbi. Mi dovrei risentire delle tue parole? Ti ho votato come tanti, ma ti sollecito a considerare che la base dei tuoi elettori è infinitamente più ampia degli iscritti al tuo blog e di quel gruppetto che qui t'invita ad arroccarti e a non scendere a compromessi preferendo la protesta e l'insulto senza discrimine. Pensi davvero di poter solo raggiungere gli stessi voti alle prossime elezioni? Altro che 100%, se ignori questo... Stai attento!

Roberto P. Commentatore certificato 10.03.13 12:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spiego meglio.
Il seme fascista e sfascista è già fecondato nel movimento.
Un alberello è cresciuto.
Avete già scoperto il colpevole: l’altro.
Sentirsi patologicamente parte di un gruppo , setta o movimento è cosa già vissuta dalla umanità. E’ umano. Sentirsi portatori di verità è cosa già vissuta nella patologia della storia umana.
Io sano tu malato. Io ho verità tu falsità.
Tu chi? Io chi ?
Nel movimento conosco gente che ha votato per decenni e senza capire per i soliti partiti , per ignoranza, per clientela, per ideologia. Per non fare nessuno sforzo di vedere in profondità.
Lo tsunami è un evento naturale. Distrugge e basta.
L’uomo è un'altra cosa.
Il piccolo uomo invece cerca rifugio nella setta.

vari nima 10.03.13 10:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Il PDL si appresta a fare una manifestazione contro la Magistratura. Si tratta di un vero e proprio attacco alla Costituzione da parte di una forza estremistica a cui bisogna reagire duramente. Invece di tante chiacchiere.

Massimo Pistelli Commentatore certificato 09.03.13 19:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Si, però attenzione perchè l'intellettuale è anche una figura necessaria e molto importante. se è colui che possiede cultura e abitudine al ragionamento, è impotante che, avendone gli strumenti, punti il dito nella direzione del problema. senza gente come Brecht o Pasolini il mondo sarebbe parecchio più povero.

stefano taiuti, roma Commentatore certificato 10.03.13 20:02| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore lasciate stare Giorgio Gaber, perchè l'accostamento e fuori luogo, egli aveva un'alto pensiero e non vi avrebbe mai dato ascolto.
Quel tipo di intellettuale che voi descrivete dite che non è mai sfiorato dal dubbio. Allora è come Grillo che carica sempre (urlando) le sue affermazioni con toni di perentorietà e di sicurezza.
Per favore tornate a terra.

Franco Maggio, Monterotondo RM Commentatore certificato 10.03.13 07:40| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio dire solo che ho votato 5 stelle,sono contento di aver votato per il movimento ma adesso cerchiamo di mettere a frutto tutto cio

Giuseppe Maffettone 09.03.13 23:30| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
posso scriverle con parolacce come intercalari o senza, questo è il solo lusso dell'intellettuale.
Se Tabucchi fosse ancora in vita avrebbe ricevuto una bella risposta, come quella che non sarà la mia, perché non so scrivere come lui ma potrà ricordare tutte le sue denuncie, le sue prese di posizione riguardo lo scempio della società italiana, e spero rendersi conto che gli intellettuali sono necessari per pensare altrimenti che secondo i luoghi comuni di tutti i mass media, televisione, giornali e internet. Come mai Diario Fo e Franca Rame possono esprimersi in suo favore, non sono intellettuali ? Il povero Gaber che lei cita non è considerato tale ? Sicuramente non sopporta che le sia del lei, le sembra un modo aristocratico, ma lo sa che le buone maniere esistono anche in questo mondo di merda ? Perché non cessa il suo turpiloquio che la rende così simile a Belusconi anche perché come lui il movimento 5 stelle fa riferimento sempre al suo padrone che è lei e il suo caro Casaleggio. Lo sa molti intellettuali "di sinistra" sono stati considerati dissidenti perché non rispettavano le linee dettate dal parito, perché non dovevano pensare liberamente, altrimenti, quel che sta succedendo con il suo movimento che non vuole essere considerato come un partito ma che detta leggi come se lo fosse, o lo è… si ricorda Pasolini ? forse Vittorini ? Si sperava in un cambiamento con il M5S, ma sta riproducendo la stessa politica maledetta di sempre : gloria indiscussa, culto della personalità, potere al 100%, un solo padrone, una sola cassa dove attingere… evivva il popolo dei dissidenti sempre !

Alice Di Noia 10.03.13 17:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Massimo sei proprio bravo, ti hanno dato 30 allora all'esame di diritto pubblico? Che bella la teoria della nuvola...Secondo te quindi si va in Aula al buio e si gioca a "nascondino" o a "mosca cieca" o ci confronta prima pubblicamente in dibattiti, in incontri per discutere di UN PROGRAMMA di UNA PROPOSTA. E fino ad allora è meglio stare tutti rinchiusi, nel recinto virtuale della rete, a fare tanti girotondi, tenendoci tutti per mano, cantando in coro quanto siamo belli, onesti, bravi, DURI & PURI mentre il Paese va a rotoli? Ah già non è colpa nostra, noi non ci siamo mica sporcati le mani...! Complimenti davvero, bel senso dello Stato che hai!

Fabio ., roma Commentatore certificato 10.03.13 00:42| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il giorno prima ti sputtanano con inesistenti società in Costa Rica e poi ti pregano con accorati appelli al buon senso. Questi intellettuali devono fare un po' pace col cervello.

zappa301 09.03.13 14:31| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 33)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho firmato l'appello, sono laureato in fisica, e penso che quello che dici a commento, come fosse una verità inconfutabile, è soltanto una emerita e sonora attestazione di presunzione, arroganza ed ignoranza, oltrechè essere una evidente e qualunquisticamente offensiva cazzata!

Daniele Vernieri, Trieste Commentatore certificato 09.03.13 17:08| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo più che un appello è una dichiarazione di voto a favore del PD. Ribadisco che gran parte di chi ,come me, ha votato per il Movimento lo ha fatto in chiave anti-partiti.
Il resto sono chiacchiere.
(fam,bologna)

Francesco M. Commentatore certificato 09.03.13 14:00| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessun cambiamento sara' mai possibile con i vecchi partiti. L''alleanza con il PDmenoL, o anche un semplica supporto ad un governo Bersani, sarebbe una trappola.

Angela Castello 09.03.13 15:48| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ah- un altro classico... prima i partiti, poi i media, ora gli "intellettuali"... insomma questo paese ha proprio bisogno delle grande purghe di tutti coloro contrari o anche solo minimamente non in linea con il santo pensiero di grillo e casaleggio, perfettamente sufficiente a se stesso. tanto poi nel 2054 sarà rimasta quella elite del 1 miliardo di illuminati che istaurerà il paradiso cibernetico sulla terra.

Felix Tandler, Bibbona Commentatore certificato 09.03.13 13:56| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao,

il povero signor G. si starà rivoltando nella tomba vedendo i propri versi usati in questa maniera penosa.
Citate le lollipop che sono più attinenti al vostro target.

MP

Mario P., Isola felice Commentatore certificato 09.03.13 19:40| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma un intellettuale non dovrebbe prima capire e informarsi sulle ragioni per cui non possiamo e non vogliamo alleanze?
Lo hanno letto il non-statuto? Lo hanno capito?
Oppure lo ignorano e se ne fregano?
E' come se il M5S facesse un appello che viola lo statuto del PDmenoelle. Ad esempio quando rifiutarono a Grillo l'iscrizione al partito dove erano questi soloni?
Questa loro supponenza, come quella dei loro mandanti, è proprio il motivo principale per cui ho smesso di credere in questa finta sinistra radical_chic.



Cari intellettuali,
piu' di cinque anni fa, l'8 settembre 2007, si svolse il V-Day, un evento che vide centinaia di migliaia di cittadini riempire le piazze italiane per dire basta a una politica che non si vergogna di essere rappresentata da condannati, fatta da nominati non scelti dai cittadini ma dalle segreterie di partito e che non garantisce un adeguato ricambio generazionale. In una giornata abbiamo raccolto 350.000 firme per una proposta di iniziativa popolare che chiedeva:

1) Nessun cittadino può candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva, o in
primo o in secondo grado, o in attesa di giudizio.

2) Nessun cittadino può essere eletto in Parlamento per più di due legislature.

3) I candidati al Parlamento devono essere votati dai cittadini con la preferenza diretta.

Dopo 5 anni le firme raccolte sono ancora lì, chiuse nelle scatole, accatastate nelle cantine del Senato,senza che la proposta di legge sia stata discussa in aula. Per la discussione in aula abbiamo tempo fino al 2013, poi con la nuova legislatura la proposta di legge decadrà e le firme non avranno più alcun valore.

INTELLETTUALI DE STO CAZZO E VOI DOVE ERAVATE?
NON AVETE AVUTO IL NULLA-OSTA DEL PDMENOELLE?
V A F F A N C U L O !!!!!

ciemme 09.03.13 15:51| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma se quello meno sfiorato dai dubbi sei tu!! ero contento del risultato di M5S, ora sinceramente, spero che alle prossime elezioni oltre al mio mancheranno il 50% dei voti!! Forse non hai capito Beppe (così come gli altri DURI&PURI) che negli 8 milioni di voti c'erano molti che speravano in un cambiamento GRAZIE a voi, e non SOLTANTO GRAZIE A VOI! Non arriverete mai a nulla, complimenti

paolo ripoli 09.03.13 15:41| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per voi ho gestito siti internet, attaccato manifesti, comprato magliette e ovviamente vi ho votato. Non è molto ma è quello che il tempo libero mi ha permesso di fare. Adesso però se date un qualsiasi tipo di fiducia a sto branco di cornuti m'incaz....!!

zappa301 09.03.13 14:19| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

- NO A SOSTENERE UN GOVERNO SULLA BASE DI PROGRAMMI CONDIVISI
- NO ASSOLUTO AL FINANZIAMENTO AI PARTITI
- NO ASSOLUTO A NUOVE CEMENTIFICAZIONI
- NO ASSOLUTO ALLA TAV
- NO ASSOLUTO ALL'APPELLO DI
BODEI, SETTIS, DE MONTICELLI, MONTANARI, PADOA
SCHIOPPA, SPINELLI

Gianfranco Lelmi 09.03.13 13:46| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Mi sono permesso di leggere l'appello lanciato da presunti intellettuali, ma devo dire che l'ho trovata demenziale:
- propongono al M5S di legiferare sul conflitto di interessi quando il problema è il MONOPOLIO dell'informazione (non che uno che fa informazione entri in politica)
- propongono il dimezzamento dei compensi anche se NON richiede alcuna legge speciale: chi vuole ridursi lo stipendio può semplicemente girare i soldi allo stato

A seguito continuano con una lunga serie di promesse di cose che non hanno mai neanche voluto pensare negli anni dei loro governi durante i quali hanno fatto esattamente il contrario.

E dulcis in fundo "governo europeo sotto il controllo del Parlamento europeo" ovvero regalare ulteriore sovranità nazionale a lazzaroni con cui loro hanno sempre inciuciato trascinandoci nell'eurotrappola e nel governo delle banche...

Tutto ciò che promettono è il gratis, ovvero nessun provvedimento che migliori l'economia del paese e in particolare per le classi più deboli: vogiono la fiducia ma non vogiono smettere di affamare l'Italia...

Non si chiamano intellettuali ma truffatori!

p.s. non una parola su slot machines o f35 o tagli ai vitalizi e di cambiare la legge elettorale non ne parlano nemmeno perchè pure quella hanno già promesso al loro grande alleato di sempre che non la toccano
p.p.s. io personalmente sono troppo pigro per impiccarli, ma questi fanno proprio di tutto per incitare il popolo alla rivolta....

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 09.03.13 15:27| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Appello agli intellettuali

da circa 18 mesi e fino ad oggi abbiamo un Governo Monti con la fiducia di Berlusconi e Bersani (la strana maggioranza)

Voi dove eravate ? In Africa?? Siete arrivati adesso ?

Grazie del vostro contributo .

Beppe, continua così !

Nuccio Paternostro, PALERMO Commentatore certificato 09.03.13 15:20| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Non credo sia possibile nessuna assunzione di responsabilita' con partiti che hanno sfasciato l'organizzazione politica, economica ed istituzionale di un intero paese.

Patetici gli appelli dei pseudo intellettuali di De Benedetti e i post degli infiltrati del PD.

Angela Castello 09.03.13 15:00| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io invece sono d'accordo all'appello: pensare che p persone come Bodei o la Spinelli scrivano su nadato del PDmenoelle é una sciocchezza. Leggete qualche articolo della Spinelli e ve ne renderete conto. Ho votato PD, ma vedo con simpatia il Vs. novimento e spero che molte delle vostre richieste di cambiamento possano essere accolte. Per poterlo fare credo che ci sia un'unica strada. Vi starebbe bene Presidente del Consiglio un Rodotà e ministri che siano persone perbene e competenti? Mi auguro di sì

Giorgio Da Ros 09.03.13 13:53| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A te che non hai mai seguito il blog e il M5S.

Il PD-L e il gruppo L'Espresso,rispetto al M5S, stanno giocando il tutto per tutto (usando anche tecniche care alla banda B.) per una semplice ragione: la principale conseguenza, a breve, del risultato elettorale è la sparizione del Partio Democratico.

La batosta che il partito ha preso alle elezioni, inevitabilmente, porterà ad uno scontro interno DIFFICILMENTE SANABILE.
L'unica carta che la dirigenza può giocarsi è quella di portare il M5S sotto la sua influenza.

Il M5S, politicamente , farebbe un errore da PIVELLI ad accettare le proposte (INDECENTI) del PD-L.

Il suo obiettivo deve essere quello di spazzare via la vecchia opposizione e poi sarà un gioco da ragazzi mangiarsi THE OLD BITCH!

CI DISPIACE... MA E' LA POLITICA... BELLEZZE!

MK ROMA Commentatore certificato 09.03.13 20:12| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E basta con gli appelli degli intellettuali, basta.
Li fate adesso? Negli anni scorsi niente? Andava tutto bene? Volete che Gargamella vada al governo con tutto il suo codazzo di vecchiume e la mastodontica macchina d'affari che è il pd? Li dovrà votare il 51% degli italiani, allora governeranno. Per tutto ciò che non hanno fatto in passato risultano inaffiancabili, e chi li tocca si rovina. Si accordino con l'innominabile, sono abbastanza omologhi da poterlo fare (i fatti lo dimostrano). La musica per 8 milioni e passa di italiani è già cambiata, e non ci possiamo far fregare di nuovo. Questa volta la strada è una e una sola. I compromessi si possono fare solo tra persone oneste, e tra loro ne vedo troppo pochi per incidere (anzi, mi domando cosa ci facciano lì).


Sono militante ed elettore del M5S e non del Pd, che non ho mai votato. E anche oggi devo arrabbiarmi. Vorrei sputare un bel "teste di cazzo" in faccia a tutti, ma voglio trattenermi. Sparliamo, sparliamo pure: di complotti, di rivoluzioni, di palingenesi, di futuri radiosi, di 100% alle prossime elezioni... Sì, sparliamo, e intanto lasciamoci sfuggire la più grande occasione che l'Italia abbia mai avuto di cambiare questo sciagurato paese. E perché? Perché non si vuole votare una misera fiducia a un governo con il PD. Forse, rivoluzionari del cazzo che qui scrivete, siete tutti fighetti mantenuti, che non hanno bisogno di tempestive leggi sul lavoro per continuare a sperare. Consoliamoci così! Tuttavia, non resisto: un bel "fanculo a tutti" lo voglio comunque sputare... E anche un bel "andate a cagare"...

alichino a., arezzo Commentatore certificato 09.03.13 18:10| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

...e ma ce lo ricorderemo, di quanto ci hanno appoggiato i ns cari intellettuali...

antonio zennari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.03.13 13:49| 
 
  • Currently 3.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ma quanti saggi, quanti esperti del Movimento! Quanta gente che sa già come tutto potrà finire! Tanti a dire "se fai così, non ti voto più!"
La mia domanda è: che cazzo avete votato a fare il M5S? Non era chiaro fin da subito il messaggio "Tutti a casa"?. Votare per il movimento ragionando con le vecchie logiche della politica non serve a niente. Forse qualcuno non ha capito che il M5S non è una riedizione più "carina" del pdmenoelle.
Dopo tutta la merda che hanno buttato addosso a Grillo e al Movimento PRIMA, DURANTE e DOPO le elezioni, ci mancherebbe anche che ci alleassimo con questi vermi.
Vai Beppe, nessuno sconto, chi ha compreso pienamente il significato della nascita del M5S continuerà a sostenerlo senza problemi, perché la linea giusta è questa. Per tutti gli altri... tornate a votare Bersani, così magari piangerà meno durante la notte...

Luigi Asuni (asugi), Milano Commentatore certificato 09.03.13 19:04| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
Non sono un'intellettuale ma vorrei proporre una raccolta di firme per chi invece non vuole appoggiare un governo a guida Bersani o qualcosa di simile.
Basta leggere quei punti che sono stati presentati per capire che e' l'ennesima presa in giro.
Non ci sono i tempi in primo luogo e poi come sempre sono molto generici,ognuno può dare la propria interpretazione.
Io spero che il mio voto non serva a mantenere ancora in piedi questo sistema e confido sulla serietà dei nuovi eletti per poter avere ancora una minima speranza di cambiamento

Stefano Attombri 09.03.13 21:39| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

INFATTI!!! Quando, dopo una vita passata a votare pci pds ds pd..e considerata persona intellettualmente elevata..ho detto che avrei votato m5s mi hanno detto: MA SEI CIUCCA?. Ho detto: NO? CIUCCA PRIMA!

daniela di sandro, pontedera Commentatore certificato 09.03.13 16:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

stranamente nell'appello degli "intellettuali" non c'è alcun accenno ad un punto fondamentale del programma di Grillo: ABOLIZIONE DI EQUITALIA E IMPIGNORABILITA' PRIMA CASA.
Ciò è indicativo del fatto che questi "intellettuali" non conoscono le condizioni di vita della sterminata e pezzente umanità che vive al di fuori del loro sereno, comodo, spensierato e dorato mondo di professori universitari con stipendioni a carico dei contribuenti pezzenti.
Questi "intellettuali" non sanno che al di fuori del loro mondo l'umanità pezzente deve lottare ogni giorno per la sopravvivenza contro il fisco, la burocrazia, le mafie - una umanità per la quale l'unica misera casa rappresenta la sola ancora di salvezza e di sicurezza in una vita grigia e sacrificante.
L'idea che questa unica e misera casa possa essere pignorata da equitalia a causa dell'impossibilità di pagare tasse terrificanti è un incubo.
Ma questi "intellettuali" non lo capiscono alla stessa stregua di maria-antonietta che non credeva alla fame del popolo perchè l'avrebbero potuta attutire mangiando dei gustosi croissant.

romeo c. Commentatore certificato 09.03.13 16:14| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Pd-menoellini, governare assieme al Movimento 5 Stelle è piu' vicino di quanto voi crediate.

Punto 1) Legge che spazzi via i rimborsi elettorali
Punto 2) Legge sul conflitto interessi, subito
Punto 3) Legge che dimezzi il numero dei parlamentari
Punto 4) Due mandati elettorali, e poi a casa

Perchè non andate sui blog deserti dei vostri politici per solleticare Gargamella Bersani e gli altri vostri leaders, anzichè piagnucolare qua da Grillo per la falla politica che gli italiani vi hanno procurato?
Avete forse paura che i vostri leaders non accettino l'idea di fare a meno del bottino di soldi che annualmente i cittadini italiano sono costretti a versare alla Casta di cui loro fanno parte?

Per non dimenticare:
www.youtube.com/watch?v=Tv37Mb4QOsM

(2003 - Discorso di Violante alla Camera su Mediaset)

ps arivaffanculo agli intellettuali

gabriele m. Commentatore certificato 09.03.13 22:14| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Grillo per averci dato questa opportrunità di cambiamento, spero che saremo capaci di sfruttarla al meglio....
Può essere una strada percorribile quanto propone Repubblica nell'appallo "se non ora quando" ?

Daniela M. Commentatore certificato 09.03.13 13:54| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Leggo dei commenti veramente assurdi, quasi tutti provengono dalla sx, ed ancora mi stupisco come si fà a non pensarla come Grillo. Il programma è chiarissimo, ma cosa lo dico a fare,

Sebastiano O. Commentatore certificato 10.03.13 11:46| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, io e mia moglie non siamo più giovanissimi, ma di giovane ci è rimasto il desiderio di "pulizia" di vita, quello che tu impersoni molto bene. Per questo abbiamo votato M5S. Ho letto molti elogi su di te, ma anche alcune critiche, delle quali quella che io reputo la più pericolosa è che tu sei un "padrone" che non lascia libertà di pensiero a coloro che ti appoggiano. Voglio subito dirti che io non lo credo, perchè il rigore che mostri nel mantenerti coerente con i principi da cui è partito il Movimento e di cui son ben consapevoli tutti quelli che vi hanno aderito, è necessario per la stessa integrità del Movimento. Un sistema che ha in se stesso motivi di dissidio è destinato ad esplodere. Credo che la tua apparente "tirannia" sia piuttosto un bisogno di dare un punto di riferimento. Sei piuttosto una bandiera o un qualunque altro simbolo intorno a cui i milioni di Italiani che ti hanno scelto vogliono ritrovarsi per combattere tutti insieme alla luce delle idee che sei riuscito a tirar fuori dai loro cuori e dalla loro mente.
A chi non ha ben compreso tutto questo, prova perciò a dare un piccolo segnale di umiltà che possa fugare i loro dubbi: trova il modo di prendere decisioni il più democraticamente e trasparentemente possibile "insieme" con chi condivide la tua battaglia. A te non manca.

Luigi Civita 10.03.13 19:28| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'orientamento tra gli iscritti al Movimento 5 Stelle è chiarissimo, così come procedono compatti i rappresentanti eletti in Parlamento:

NESSUNA fiducia preventiva a qualsivoglia governo, sia esso espressione del Presidente della Repubblica che di matrice parlamentare.

Votazione su singoli provvedimenti in linea con i punti programmatici del nostro Movimento.

Non si può invocare responsabilità nei confronti dell'unica forza politica che non è certo responsabile del dissesto morale ed economico imputabile unicamente a coloro che siedono da decenni sugli scranni del potere.

Sergio Pescara 09.03.13 14:06| 
 
  • Currently 1.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 106)
 |
Rispondi al commento
Discussione

mmmmm

...però caro Beppe tu lo sai che se si potessero interpellare tutti quelli che hanno votato per il m5* la maggioranza vorrebbe quello che chiede l'appello. Lo sai vero? Quindi non ciurlare nel manico che gli intellettuali non c'entrano un fico secco.

Davide M. Commentatore certificato 09.03.13 16:46| 
 
  • Currently 1.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 52)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori