Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La raccomandazione

  • 223


raccomandazione.jpg
"La raccomandazione. Antico vizio, pare sia più antico dell'Impero Romano, ma molto più longevo perché, a parte i ponti, è l'unica cosa arrivata intatta fino a noi del “futuro”. Ce ne siamo accorti presto dopo la pioggia di preferenze alle urne ed ora veniamo contattati di continuo, a vario titolo, allo scopo di ottenere un qualche tipo di legame. Ognuno di noi, rimanendo tutti convinti di valere UNO, rimanda i vari sfioramenti all'assemblea del lunedì aperta a chiunque, anche a chi non la vede come noi. Non ci stupiamo del fatto che ci sia qualcuno che cerca la “benedizione”, ne ci rimaniamo male. C'è però un particolare tipo di richiesta che ci tocca non come MoVimento 5 Stelle, ma come cittadini ed esseri umani. La richiesta di un lavoro. Non siamo diversi da chi ci chiede occupazione e quando la casa è crollata eravamo dentro anche noi. Non siamo un Partito, non siamo una lobby, non prendiamo vantaggio ne potere dalle nostre azioni e la prova, se ne dovesse servire una, è il fatto che anche tra noi ci sono disoccupati e precari. La soluzione che proponiamo è solo nella realizzazione del nostro programma, ossia nell'istituzione del reddito minimo di cittadinanza e dalla pulizia delle arterie delle amministrazioni dagli interessi personali. Sarebbe incoerente usare le peculiarità di ciò che vogliamo abbattere, fosse anche a fin di bene. Siamo parte della cittadinanza, una parte con le maniche rimboccate e con l'intenzione di non lasciare nessuno indietro, ma la nostra strada è la stessa che stanno percorrendo tutti gli altri. Quello che abbiamo, ossia quell'accesso diretto agli strumenti istituzionali finora sempre negato, lo condividiamo. Una famosa frase attribuita a Confucio consiglia di non dare pesci alla gente, ma una canna da pesca e di insegnare ad usarla. Bene: quello che si sta cercando di fare in questo momento è di tirare giù l'enorme diga che non fa arrivare il fiume delle possibilità fino a noi e garantisce molti pesci a poche persone. Se non arriva il fiume, non serve nemmeno saper usare una canna da pesca." Rimini 5 Stelle

5 Mar 2013, 15:30 | Scrivi | Commenti (223) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 223


Tags: lavoro, m5s, raccomandazione, rimini 5 Stelle

Commenti

 

Grazie voi tutti là fuori che ha dato la mia azienda un buon record di credibilità in termini di finanziamento. il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone con denaro a basso interesse del 3%. Voglio usare questo mezzo per informare tutti coloro che hanno bisogno di finanziamenti prestito di qualsiasi tipo, non esitate a contattarci attraverso i dettagli di seguito.

Telefono: +1 908 386-4871
e-mail: raymondhillsfinance@yahoo.com
sito web: http://www.raymondhillsfinance.wix.com/raymondhillsfinance


Mr. Raymond Hills

Raymond Hills 27.04.16 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

Richiedere un prestito veloce e conveniente per pagare le bollette e per avviare una nuova attività e il vostro progetto ad un tasso di interesse del 3% contatto con a; rllender@hotmail.com
Grazie.
RL mutuante.

RL LENDER 18.08.14 06:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

Chiedere un prestito veloce e conveniente per pagare le bollette e di iniziare una nuova attività e il vostro progetto ad un tasso di interesse del 3% contattaci a; rllender@hotmail.com
Grazie.
RL LENDER.

RL LENDER 01.08.14 10:45| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno

Siete un dirigente aziendale, un padre di famiglia, una madre di famiglia o meglio una persona avente bisogno di colpo di mano finanziario rapidamente tenuto conto della vostra situazione finanziere visto che tutte le banche e istituti finanziari vi mettono; o siete alla ricerca di un credito (consumo, rinnovamento, settore immobiliare, affare ecc.) Per ciò se siete seri non stimolare di contattarcelo per smalto: moraismanuel14@yahoo.fr

manuele morais 15.07.14 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti avete bisogno di un prestito urgente per pagare le bollette o investire le bollette se sì con la posta elettronica al momento attraverso: legiantonioloanfirm@hotmail.com

Signor Antonio 06.05.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Avete bisogno di un prestito? Sei stato alla ricerca, dove per ottenere un prestito? Avete cercato di ottenere qualsiasi tipo di prestito? quindi applicare subito? (rodrigoluliloanfirm@yahoo.com), se si desidera ottenere un prestito conveniente. Prestito è offerto qui a un bassissimo tasso di interesse del 3%. Contattaci subito se siete interessati.

Rodrigo Luli 28.10.13 04:49| 
 |
Rispondi al commento

PARTE1. Caro Beppe , credo sia oramai indispensabile portare innanzi al paese TRE punti netti , semplici e facilmente identificabili dalla gente, ovvero espressione di coerenza e al tempo stesso di concretezza con quanto detto fino ad oggi :
1)Riduzione degli stipendi a 3.000 euro netti al mese
2)Abolizione deli rimborsi elettorali con effetto retroattivo a 5anni ( oppure pensare ad una DRASTICA riduzione del rimborso da 5 euro/elettore a 1 euro/elettore superando in questo modo la solita critica “la politica sarebbe appannaggio esclusivo dei ricchi ecc..” )
3)Due legislature
So molto bene che il programma del Movimento è cosa ben più articolata e racchiuda in se istanze di profondo cambiamento, una vera e propria rivoluzione culturale, ma oggi più che mai è divenuto strategico ed impellente COMUNICARE non solo agli elettori del movimento ma a tutto il paese ( anche a coloro potrebbero essere dei potenziali nuovi elettori) che siamo una forza seria e di governo e che il cambiamento passa in primis proprio dall’abolizione dei privilegi. Guarda Beppe che niente è così sentita come la questione morale, nessun altro argomento riscuote così ampio consenso quando qualcuno vuole davvero toccare (anzi demolire) i privilegi di questa gente, che non cè null’atro di così efficacie per ottenere risultato elettorale. Lo hai urlato in tutte le piazze ( ed io seguito ed ascoltato in più appuntamenti dello Tsunami Tour), ora è il momento di presentarlo nel conto alla classe politica.Guarda Beppe, bisogna essere consapevoli che buona parte di coloro che hanno deciso dare il proprio consenso al Movimento, in questa tornata elettorale, NON sono ne informati di politica ne tantomeno risultano essere assidui lettori del BLOG, bensì persone che questa volta hanno fatto una scelta sulla scorta del sentito dire, del vociferare e del sentimento comune di avversione alla solita politica e soprattutto ai suoi borbonici privilegi.

andrea n., biella Commentatore certificato 10.03.13 01:42| 
 |
Rispondi al commento

PARTE2. Ed è su questo tasto che dobbiamo battere se vogliamo cogliere in contropiede la politica ( e le sue prevedibili strategie basate sullo “scambio”)e comunicare al POPOLO che questi signori non sono disponibili ad abbandonare poltrone e potere. Andare dinnanzi al presidente del consiglio e porre quale elemento pregiudiziale, per il via libera alla formazione del governo, i TRE semplici ( e comprensibili) punti . Significherebbe essere coerenti con chi ha votato movimento e al tempo stesso essere propositivi in favore del cambiamento. In caso di rifiuto ( MOLTO PROBABILE )dell’inserimento in agenda dei TRE punti sopraccitati, farebbe ricadere TUTTA la responsabilità, della mancata formazione del nuovo governo, ai vecchi parrucconi della politica e non al Movimento 5 stelle come si sta sempre più invece delineando anche fra i nostri sostenitori. Ti dico questo perché chi ti scrive proviene da una realtà territoriale ( Biella) che ha espresso grande voglia di rinnovamento votando in massa il Movimento , ma che ora sta manifestando sempre più insofferenza per questa poco comprensibile chiusura o meglio assenza di proposte nette , limpide e soprattutto facilmente individuabili (nel marasma dell’informazione- disinformazione generale ). L’attività che svolgo mi porta spesso a confrontarmi con la gente e ad avere scambi di vedute in merito ai fatti del giorno e sulle prospettive che si potrebbero delineare. Ti posso assicurare che (tolto l’effetto “premio al vincitore” del dopo-elezioni che vedeva il M5s a quota 29 %)il consenso si sta riducendo sempre più. Le corse in maschera, il silenzio assoluto e soprattutto l’assenza di proposte concrete stanno demolendo ogni giorno che passa tutto il gran lavoro che è stato svolto fino ad esso e di cui tu solo sei il vero artefice.Beppe, presenta i TRE punti dinnanzi al paese, attendiamo il loro Niet e a quel punto via, si torna ancora nelle Piazze e sul blog ad urlare che la vecchia solita politica RIFIUTA il cambiamento.

andrea n., biella Commentatore certificato 10.03.13 01:42| 
 |
Rispondi al commento

Credo che col reddito di cittadinanza diminuirebbero di molto le raccomandazioni e quindi i vecchi partiti e i sindacati perderebbero la loro linfa vitale, e sono sicuro che nel giro di dieci anni avremmo una Italia migliore, io abito al sud e tutti quelli che lavorano ala Fiat sono stati raccomandati o dai politici o dai sindacati, quindi se vogliamo continuare a raccontarci frottole teniamoci i vecchi partiti.

Amalia Bifulco, San Giuseppe vesuviano Commentatore certificato 08.03.13 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La raccomandazione è un virus inestinguibile, che in Italia ha preso la forma dell'epidemia. Debellare le epidemie è molto difficile.

Angelo P. Commentatore certificato 08.03.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna mandare a casa tutti gli assenteisti della P.A.

Marco Paiano 07.03.13 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Se utilizzassimo queste tecnologie potremmo raggiungere dei livelli economici e naturalistici inimmaginabili!
Video
http://m.youtube.com/watch?v=OZ7Vjvag1jc
http://m.youtube.com/watch?v=6jOflK8jCDQ


Sito ufficiale
http://www.keshefoundation.org/

Farebbe sicuramente per noi

Gianfranco Paolini 07.03.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

UN GRIDO DI VENDETTA

Sconcertarne, da non credere, vergognoso, grida vendetta la strapotenza, il menefreghismo, la faccia di bronzo, la presa di posizione a loro favore, la spavalderia, il comportamento, il cipiglio, negli enti pubblici.
Il privato ha tutto il diritto e l’interesse di far lavorare nella sua azienda i diretti discendenti, ma nel pubblico… no!
Bisogna assumere? Ben venga… con questa disoccupazione?
Però, che la figlia della direttrice della società partecipata Chieti Solidale, Giuseppina Pennetta, è stata assunta a tempo indeterminato, dal 1 febbraio, senza un concorso, è inaccettabile per i tanti giovani disoccupati, laureati, meritevoli, competenti che non sono figli della Fornero o di direttrici.
Cara figlia di Giuseppina Pennetta, perché non parli con questi giovani, tuoi coetanei e fai un regolare concorso per essere valutata da persone al disopra di ogni sospetto?
Se risulti vincitrice, non ti sentiresti moralmente soddisfatta e così cammineresti a testa alta?
Ora non ti senti una fallita?
Con quale coraggio vai in giro per Chieti?
Sei una raccomandata… E’ un tuo diritto?
Bene hanno fatto molti giornali sia su carta stampata che nel WEB a dare la notizia.
Al Consiglio Comunale di Chieti, il primo marzo,è stato approvato l’ordine del giorno del capogruppo dell’Udc, Alessandro Giardinelli, riguardante la Cheti Solidale.
Anche il sindaco Umberto di Primio ha chiesto delucidazioni sulla vicenda al direttore e al presidente della società, ai componenti del suo Cda e al collegio dei revisori dei conti, con una lettera e relativa richiesta di chiarimenti, bacchettando l’entourage della Chieti solidale tacciato di inefficienza.

La storia di questa assunzione inizia a dicembre 2012 quando il consiglio di amministrazione dell’azienda ha approvato l’assunzione di una farmacista,(la figlia della direttrice ndr), che da tre anni collaborava con Chieti Solidale, con contratti a tempo determinato.
Violando la legge numero 228 del 24 dicembre 2012.

luciano pellegrini 07.03.13 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non saprei dire se puntare il dito sia giusto o sbagliato, di certo è facile. Meno facile è avere una famiglia, un contratto a tempo e rinunciare ad una raccomandazione per un posto pubblico.
Ma per dare ai propri figli un esempio che li renderà persone migliori, un padre rinuncia con orgoglio :)

Gian Maria Bonoli, Roma Commentatore certificato 07.03.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel M5S troviamo madre e figlio eletti nel collegio Latina 2. La madre Ivana Simeoni, 63 anni, operatrice del servizio 118 cittadino di Latina, andrà a Palazzo Madama, e il figlio 40enne Cristian Iannuzzi, ha un posto assicurato a Montecitorio. Poi Azzurra Cancellieri, eletta alla Camera per Grillo, sorella carissima di Giancarlo, capogruppo M5S per l'Assemblea Regionale in Sicilia, l'isola felice del movimento, isola in cui lo stesso Grillo ha tuonato contro il nepotismo. E Cristina De Pietro, senatrice per la Liguria ,è sorella di Stefano, consigliere comunale a Genova. E Yvonne De Rosa, risultata capolista per la circoscrizione Europa con molti (troppi) voti raccolti in pochissimo tempo, è la compagna dell'emergente Roberto Fico, di stretta confessione casaleggiana, ora eletto alla Camera per la Campania. E anche in Lombardia, le due neosenatrici, Giovanna Mangili e Laura Bignami, risultano consorti di consiglieri 5 Stelle di Cesano Maderno e Busto Arsizio. Anche nelle liste del Pdl spunta qualche parentopoli. È il caso di Katia Gentile, vice sindaco di Cosenza, figlia dell’assessore regionale ai lavori pubblici Pino e nipote di Antonio Gentile, senatore di Berlusconi. QUALCHE GRILLINO HA MODO DI SPIEGARE OPPURE SIETE GIA ADEGUATI ALLA VECCHIA POLITICA

vincnezo s., rimini Commentatore certificato 07.03.13 00:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra aziende a partecipazione Pubblica, Dipendenti Pubblici, Mega Aziende (enel, poste, banche...) i raccomandati sono la maggioranza rispetto ai non-raccomandati... ci vorranno decenni prima che le cose cambino, però almeno M5S ha iniziato!!!

Alberto c., mail@albertocecchi.name Commentatore certificato 06.03.13 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Prima insegnamo ai nostri giovani a spaccarsi la schiena con studi e professioni ed insegnamogli a non dare per scontato che tutto gli sia dovuto!! Fatto questo, sosteniamoli ad andare dove c'è il loro pane ed il loro futuro...mi disse mia madre con le lacrime agli occhi, davanti ad un treno che sapeva non mi avrebbe riportato a casa spesso e mai più vicino a lei: figlio mio bravo, vai dove c'è il tuo pane ed il tuo futuro...Finchè Dio vuole io sono qua ad aspettarti... ma dio non ha voluto per molto tempo ancora!!! ma so che è orgogliosa!!! Diamo possibilità alle nuove generazioni non regali immeritati!!! Insegnamo il valore del sacrificio e saranno generazioni di colossi!!!

andrea t., roma Commentatore certificato 06.03.13 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Raccomandazione piaga del lavoro e della professionalita.
Nel 1994 nonostante lavorassi di notte ho abbandonato gli studi universitari anche se raggiungevo ottimi risultati, semplicemente per difficolta economiche di famiglia,e per non vedere mia madre spaccarsi la schiena per il mio futuro, ed anche a costo di darle un dispiacere abbando i miei sogni, tiro le fuori le palle e affronto la vita.Dopo la prima grande delusione di un concorso dove chi è entrato era figlio di,parente di,amico di,decido di mettermi sotto e prepararmi per non dare spazio ai raccomandati.
1 anno dopo ero entrato qualificandomi tra i primi.Durante la fase di istruzione vengo scavalcato dai soliti ignoranti,ma prevedendo che potesse accadere ho studiato per non essere scalzato fuori.Pensate che io ho lasciato tutto e tutti per uno stipendio che oggi varrebbe 350 euro quando uno stipendio decente era l'equivalente di 750 euro.Cosi faccio ed ho fatto negli ultimi 20 anni non è quello che volevo ma di sicuro e mio e non devo abbassarmi le braghe davanti a nessuno.Questo per dirvi di darvi da fare e non aspettare le manne dal cielo e di non fare gli schizzinosi,il lavoro è poco ma puo essere vostro ma siate certi di esservelo meritato!Sono partito dalla mia terra natale a cui sono legatissimo a 21 anni e pur di non chiedere nulla a nessuno da 20anni lavoro fuori casa,mi sono sposato,e ho comprato casa con annesso mutuo ma e roba mia GUADAGNATA!.Ho scoperto che una badante onesta e messa in regola guadagna 750 euro piu vitto ed alloggio, alla fine guadagna piu di un impiegato di livello basso in amminastrazione pubblica se teniamo conto delle spese del cittadino normale(casa,luce,cibo,etc).Se mi date 1000 euro firmo subito,anche se è meno di quanto guadagno,io cedo il mio lavoro e torno a casa.Se Diamo il diritto di cittadinanza a tutti nessuno lavorerà piu!Il Sostegno dello stato solo ai veri bisognosi,diversamente abili,malati,anziani!! Diamo invece studio gratuito a tutti e poi chi vale vale!

andrea t., roma Commentatore certificato 06.03.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Si verissimo, ma ora bisogna fare qualcosa, altrimenti tutto questo rumore e questi voti vanno a vuoto. Se si torna a votare, M5S probabilmente perderebbe molti consensi.
Bisogna proporre e se qualcosa di buono c'è negli altri schieramenti va preso e utilizzato. Bisogna smettere di nascondersi, di urlare e ci si deve proporre con decisione costringendo gli avversari a scendere a patti, facendo loro accettare le proposte del movimento.
In caso contrario tutto questo non sarà servito a nulla.
Coraggio!!!

Amelia 06.03.13 22:10| 
 |
Rispondi al commento

................

MARIA R., MANTOVA Commentatore certificato 06.03.13 21:03| 
 |
Rispondi al commento

sono vittima di questa cancrena, debellarla è un utopia, provare a debellarla è un dovere, ma ho sempre combattuto contro i mulini a vento...

serafino salerno, pietrapaola Commentatore certificato 06.03.13 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Niente soldi dallo Stato per nessuno, l'imperativo è ridurre il debito pubblico.
Si stia attenti a istituire un reddito minimo di cittadinanza. è pericoloso!
E' estremamente diseducativo.
Mai consentire a chicchessia di godere di qualcosa che non sia frutto esclusivo del proprio lavoro, sacrificio, abnegazione.
Lo Stato non è papà o mamma.
Inoltre è estremamente difficile capire chi davvero sia nella condizione richiesta per averne diritto.
Chi lo ha detto che lo Stato deve distribuire soldi alla gente? (e così anche alle imprese?).
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. (la Cosa pubblica è nelle mani del popolo, la Cosa pubblica fonda le sue basi sul lavoro).
Confucio consiglia di non dare pesci alla gente, ma una canna da pesca e di insegnare ad usarla.

domenico mainiero 06.03.13 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una canna da pesca e di insegnare ad usarla. Bene: quello che si sta cercando di fare in questo momento è di tirare giù l'enorme diga che non fa arrivare il fiume delle possibilità fino a noi e garantisce molti pesci a poche persone. Se non arriva il fiume, non serve nemmeno saper usare una canna da pesca."

Iniziative da diffondere e condividere... http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/05/come-si-finanzia-reddito-di-base-incondizionato/520608/#.UTdYPL9fP6k.facebook

Giuseppe P., Appignano del Tronto (AP) Commentatore certificato 06.03.13 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Grillo non devi dimenticare,se veramente riesci nell'auspicabile cambiamento politico, le origine e le vere potenzialità della nostra nazione:sviluppo delle politiche agricole e dell'agricoltura,dove abbiamo prodotti di eccellenza,clima etc.....,Sviluppo del settore turistico fin troppo trascurato, dove abbiamo il più grande potenziale al mondo tra storia,paesaggi cultura etc.....Incentivare la ricchezza più grande che abbiamo i"CERVELLI" mandati a servire ed arricchire gli altri paesi.....pensa anche a questo Grillo

gabriele pellegrini 06.03.13 15:24| 
 |
Rispondi al commento

La "raccomandazione" è una delle principali cause di fallimento del sistema socio-economico di questo paese, va combattuta come uno dei mali estremi, come un virus letale dallo Stato.

Alessandro R., alessandro.ronda@tiscali.it Commentatore certificato 06.03.13 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Non so se sia il posto giusto per scrivere questo consiglio, ma spero che Beppe Grillo legga e rifletta se sia posiibile quanto dico.
Sono un piccolo commerciante e da parecchi anni come la maggior parte di chi si trova nel setore come me, ha problemi continui a farsi pagare dai clienti le RI.BA e tutti i mesi è la solita solfa, possibile che un "fulminato" al governo non abbia pensato di trovare un modo per tutelare questo settore che ritengo linfa vitale nell'economia Italiana?
l mio piccolo consiglio si tratta di fornire un Badge elettronico come il C.Fiscale alle aziende che si recano a fare acquisti nei negozi dove solitamente si forniscono e mediante un lettore e un programma unificato a tutti i commercianti, si può accedere ad una banca dati dove se colui che ha pendenze di pagamento viene immediatamente rilevato e non si incorre a fornire del materiale al momento della sua richiesta in quanto è segnalato come "cattivo Pagatore" e quindi non si incorre ad ingrassare le Banche e gli Avvocati per fare i recuperi dei crediti vari.
Basta poco, e se uno riflette già le banche accedono a quei sistemi per vedere se uno che richiede prestiti è un Cattivo pagatore e se lo fosse non approvano alcun prestito.
Ormai tutti nel settore del commercio hanno a disposizione un lettore per Bancomat e carte di credito, quindi il supporto di lettura è gia a disposizione, basta collegarlo ad un portale e automaticamente viene evidenziato il tutto, sempre con il massimo rispetto della Privacy, e l'unica cosa che uno vede è se si trova davanti un truffatore incallito o no!
Ci vuole poco per fare tutto questo, e forse sarà la volta buona che almeno un settore come il commercio non cada come sta facendo tuttora nel baratro.
Questa è una mia umile proposta.
Speriamo che M5S sia la soluzione.
Un grande in bocca al Lupo a tutti e un Grande Augurio a Beppe Grillo per Questa Avventura nel Governo

Mirko P., Limbiate Commentatore certificato 06.03.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono una cattolica praticante e spero siate la leva del cambiamento di questa politica criminale. Vi ho votato perchè la scelta etica nel fare politica è presupposto indispensabile di ogni cristiano, non è stato facile votarvi perchè per noi cattolici, e siamo tanti in questo paese, c'è e ci sarà sempre il problema dei diritti non negoziabili: aborto, eutanasia, matrimoni tra persone dello stesso sesso...Auspichiamo e speriamo che su questi temi proporrete dei referendum perchè sia tutto il popolo italiano a poter scegliere. Grazie

rossana manfron, roma Commentatore certificato 06.03.13 14:35| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di raccomandazioni ,ma non sarebbe meglio organizzare dei concorsi tra gli aderenti al movimento per consentire una giusta scelta per qunto riguarda i collaboratori dei parlamentari e dei senatori??? un saluto e continuiamo cosi !!!!

GIANLUIGI TIDU 06.03.13 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Aiutami Grillo, mi vogliono far pagare una tassa che non c'è
Il dirigente dell'Agenzia delle Entrate di Taranto, a cui mi sono rivolto ufficialmente con una lettera di presentazione e reclamo, mi ha ingannato; i documenti, che mi ha personalmente chiesto e fatti protocollare per ricostruire e correggere i Dati in loro possesso, a conclusione degli accertamenti non li ha più ritenuti validi sebbene provano che il contenuto di quel documento è falso. Non capisco per quale motivo me li abbia chiesti, visto che non sono serviti a nulla.. si poteva almeno risparmiare di chiedermeli, e si è riservato anche 15 giorni per la risposta del NO preventivato. Mi pareva più un estorsore che un esattore..
Leggi tutto: http://www.montemesolaonline.it/Tassa.htm

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 06.03.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

L'unica verità che siamo con le pezze al sedere, a la ridistribuzione del denaro pubblico e giusta con il reddito di cittadinanza e la storia del l'italiano furbo la deve finire, la verità che l'italiano e disperato dalla disperazione dobbiamo uscire.

Mario Lonardo 06.03.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo post che condivido pienamente. Come docente universitario rimango basita ogni volta che ricevo una raccomandazione per promuovere uno studente ad un esame (ebbene si, accade anche questo). Ormai non me ne vengono più rivolte, avendo capito che con me non funziona. Non sono però un'elettrice del M5S e spero che sosteniate un governo di sinistra: è l'unico modo per trarre il meglio dal PD e conseguire il bene del Paese

chiaraki 06.03.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si al reddito di cittadinanza ma bisogna controllare che gli ITALIANI non facciano i furbi (vizietto atavico) aggregando il contributo al lavoro nero . per cui attenzione è non pecchiamo di superficialità .

Salvatore Rapparini 06.03.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, siamo arrivati a essere il primo partito in Italia grazie a te, non roviniamo tutto, cerchiamo di dialogare con il PD e vediamo insieme se ci sono dei punti in comune. Anche a me non va giù di governare con il PD, ma per il bene del paese cerchiamo di cambiarlo gradualmente. Non possiamo dire sempre di no a tutti perché come dicevo le cose, si devono ottenere gradualmente. Già con la nostra presenza in Parlamento possiamo vigilare sui parlamentari, cosa che prima non potevamo fare. Noi siamo il rinnovamento di questa classe Politica ma non possiamo di punto in bianco cambiarla totalmente, ma gradualmente. In Sicilia insieme stiamo Governando, portiamo questa bella realtà Siciliana nel Parlamento. Credimi Beppe il PD è il male minore. In futuro ci sarà solo Movimento cinque Stelle. Proponiamo questi punti al PD per il bene dell’Italia:
1) Legge elettorale;
2) Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa;
3) Legalità e lotta alla corruzione;
4) Eliminazione del contributo ai partiti;
5) Taglio immediato degli stipendi dei Parlamentare;
6) Eliminazione di una delle due Camere e dimezzare i Parlamentari;
7) Massimo di due mandati elettivi;
8) Abolizione dell’IMU;
9) Legge sul conflitto di interessi;
10) Informatizzazione e semplificazione dello Stato;
Per quanto riguarda gli altri punti del nostro programma, in futuro possiamo attuarli,

Damiano Randazzo 06.03.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di cose che non vanno.Avete mai pensato che la cosa che va subito fatta nella Sanità è quella di mandare via tutti i politici ed i partiti che vi dettano legge? Lo sapete che ad Enna, per diventare primario, un mnedico si deve candidare al comune e portare molti voti se vuole diventarlo? E questo anche se la sua preparazione non è adeguata.E, qui ad Enna, tutti i primari sono tali non per preparazione ed esperienza, ma per colore di partito a cui si legano...con la lingua.Speriamo, per il bene della Sanità, che questo mal costume finisca presto.

aldo campana Commentatore certificato 06.03.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La raccomandazione è nel nostro DNA, sarebbe più facile debellare mafia, camorra e n'drangheta piuttosto che "la conoscenza"/"la spinta"/"ilcalcioinculo".

Il reddito di cittadinanza sarebbe una cosa utilissima per contrastare questo schifo, perchè consentirebbe, in altre parole, una ridistribuzione della ricchezza,(come l'Hartz IV in Germania).

Se permettete però, oltre al reddito di cittadinanza, vorrei sottoporvi un'altra forma di contributo alla formazione di lavoro, ovvero il contributo per espatriare (in Europa). Un prestito a tasso zero che lo Stato potrebbe versare (magari dopo attento esame sulla lingua del paese di destinazione) a chi non riesce a trovare lavoro in Italia. 3.000 euro sarebbero più che sufficienti (viaggio, affitto e qualcosa per i primi tempi).
Ciò potrebbe risolvere il problema della mancanza di lavoro, oppure mi sbaglio?

Super Top 06.03.13 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ce ne siamo accorti presto dopo la pioggia di preferenze alle urne ed ora veniamo contattati di continuo, a vario titolo, allo scopo di ottenere un qualche tipo di legame." Perchè vi stupite di questa cosa? L'ho fatto anch'io, contattando la parlamentare eletta mia concittadina. Ho solo fatto i complimenti ed espresso le mie idee rispetto alla situazione politica di questo paese, nonchè alcune proposte in merito. Non ho ottenuto alcuna risposta. Perchè i cittadini si rivolgono a voi? Perchè alcuni di voi sono ora "i nostri" rappresentanti, "i nostri" dipendenti. Ho 50 anni, una mia dignità e grazie a Dio non ho mai avuto bisogno di chiedere raccomandazioni a chicchessia e non credo proprio che inizierò a farlo con voi. Auspico solamente che da parte vostra vi sia un dialogo ed un confronto aperto e continuo con i cittadini di cui siete rappresentanti. In fondo il vostro successo deriva anche dall'aver fatto leva sul rapporto diretto con la gente. Buon lavoro.

massimo raffaeli 06.03.13 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Ti seguo da diversi anni ma questo sarà il mio primo e ultimo commento. Continuo a pensare che ben sappiate cosa state facendo e per questo seguo ad appoggiare pienamente ogni scelta e direzione. Sono consapevole, e dovremmo esserlo tutti, che tutto quello che è stato proposto nel ns. Programma non sarà attuabile a breve termine. Non voglio andare a votare nuovamente perchè non possiamo permetterci in questo Paese e in questo momento uno stallo di 3/4 o più mesi. Se questo dovesse avvenire mi riterrò responsabile di aver fatto una scelta sbagliata alle ultime votazioni. Buon lavoro

Mauro Sartirana 06.03.13 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, è vero quello che dici: "tra 1 anno i partiti non ci saranno più perchè non avranno i soldi per pagare pensioni e stipendi".
Oh! evviva! finalmente non ci saranno più gli odiati partiti, peccato che non ci sarò neanch'io perchè senza stipendio sarò morto di fame.


prospero52 06.03.13 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Seconda parte Raccomand.MIbac.

Decido di ripresentare il progetto cinematografico, decurtando il Budget in maniera considerevole: costo: ( 800.000 euro la metá sempre garantiti dalla Germania),
Una settimana prima delle audizioni mi chiama il produttore e mi annuncia che ha una raccomandazione da parte di un piccolo politico..... esasperato, non voglio sapere chi é e a che partito appartenga, voglio soltanto fare il film, dopo anni di sacrifici e sogni svaniti. Andiamo con mio stupore, al Ministero MIBAC a Roma e sempre con mio stupore, veniamo ricevuti in un ufficio dal segretario di Blandini (non ricordo il nome ma credo Cafiero...) Una settimana prima delle audizioni.
Nel corridoio ho incontrato Giancarlo Giannini a braccetto con Blandini.....
Il segretario ci illustra la situazione. Quelle che seguono sono le sue testuali parole (come potrei dimenticarle) forse potra mancare una virgola:
Vi sono 7 Produzioni cinematografiche che si dividono la maggior parte del finanziamento (queste societá devono essere finanziate a priori, indipendentemente dal tipo di progetto) Chiaro e tondo!!!!!!!
Poi vi sono cinque,sei progetti tra tutti gli altri che possono essere finanziati...il vostro progetto che é davvero tra i piu belli rientra tra questi ma sono pochi spiccioli si tratta di 200, 250.000 Euro al massimo.....voi ce la fate a fare il film con questi soldi?
Ovviamente abbiamo detto che non ce la facevamo, poiché davvero non ce la facevamo, Cosí ci dice di ritirare la domanda e presentarla in Sicilia. La presento in Sicilia e mi arriva una telefonata che mi chiede di Inserire come attore protagonista maschile un certo Patané, rispondo che non posso mettere accanto a JULIA JETSCH un attore che non sia davvero straordinariamente bravo e di caratura internazionale e, con tutto il rispetto, Patané a mio giudizio non lo é!
Ovviamente il film non mi é stato finanziato.
Ora vivo nuovamente a Berlino e sto preparando un film da girare ovviamente, a Berlino. Claudiocaiolo.

claudio caiolo, Berlino Commentatore certificato 06.03.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Domanda: come ci si iscrive al movimento 5 stelle?

Gianni de duonni 06.03.13 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a Tutti. A proposito di raccomandazioni voglio raccontarvi una storia, purtroppo vissuta in prima persona in Italia. Riguarda il campo cinematografico e i finanziamenti alle Opere Prime. Poiché é un po lunghetta ne faccio due puntate.
Nel 1994 sono andato ad abitare in Germania, dove fondai un gruppo Teatrale. Dopo anni di Teatro mi sono avvicinato al cinema e nel 2001 sono riuscito con un amico (Regista) a realizzare un film (autoprodotto) che ha girato i maggiori festival tedeschi, vincendo tantissimi premi, addirittura, in "concorso" al festival cinematografico di Karlovy Vary, uno dei piu importanti al mondo! Dopo un po di tempo ho scritto una sceneggiatura originale ambientata in Italia e in italiano ricevendo i fondi dalla Film Commission Baden-Württemberg che mi garantiva anche la metá del budget per la realizzazione del film. Protagonista femminile Julia Jetsch, protag maschile da trovare in italia. Non sto qui ad elencare il cast Artistico e Tecnico di qualitá, che avevo a disposizione. Mi trasferisco in Italia e nel 2008 presento il progetto al Mibac con un produttore sconosciuto con esperienze nei documentari, budget complessivo: 1.200.000 (la metá dalla germania). Il progetto ovviamente viene scartato.

Claudiocaiolo.
1 parte.

claudio caiolo, Berlino Commentatore certificato 06.03.13 12:01| 
 |
Rispondi al commento

DENUNCIATE OGNI FORMA DI RACCOMANDAZIONE QUI SUL BLOG !!chi tace é COGLIONE .inoltre ,NON PASSATE I COMPITI A SCUOLA !!@

Mart per 06.03.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento

In realtà le raccomandazioni esistono dappertutto, sia pure in forma diversa. Il problema del nostro paese è che coloro che sono ai vertici, a livello ufficiale predicano il rispetto delle regole, ma poi in privato favoriscono chi vogliono loro. Così nei posti che contano ci sono spesso degli emeriti idioti, nonchè scansafatiche.

Gianluca S. Commentatore certificato 06.03.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, o ciao Mat o ciao a chiunque legge e controlla i post...
Solo una domanda ? perchè cancellate i post dove vi si pongono domande leggittime ? perchè cancellate i post dove i vostri elettori fanno le proprie considerazioni ?
Fiducioso attendo una risposta...
( un vostro elettore = 1 vale 1 )

fabio cagnoni 06.03.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento

ma ti rendi conto che legalizzando le droghe leggere dstruggi la criminalita', incassi un capitale pari all'80% del PIL, che adesso e' completamente sommerso in mano alla criminalita'... ma cosa c'e' di piu' importante di incassare l'80% del PIL in piu' per abbassare le tasse??

REGGIE BROWN 06.03.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento

va be' che non posso pesca'..... ma me la posso armeno fuma' sta canna si o no?? li mortaci vostra!! che cazzo vo votato a fa'? vaffanculo te e Confucio......


Ma non bastano 40 anni di lavoro con relativi versamenti contributivi per dire.... BRAVO VAI IN PENSIONE IN SANTA PACE E LASCIA IL TUO POSTO DI LAVORO ALLE FUTURE GENERAZIONI? Poi se qualcuno vuole continuare... OK PUOI FARLO!!!

Massimo Tafuri 06.03.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Spero che beppe grillo e i nuovi deputati del movimento cinque stelle tengano duro agli attachi dei vecchi governanti perdenti e ladri, che devono andare via dall'italia che hanno saccheggiato, spero che questo accada il piu presto possibile e che si da via ad una vita serena di lavoro e benessere.

LUIGI FICHERA 06.03.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA LIBERA!!!!!!!FORZA MOVIMENTO 5STELLE SIAMO CON VOI!!!!!!!!!!

leonardo mammone 06.03.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento

La raccomandazione è il modo ed il metodo con cui si sono da sempre foraggiati i partiti politici, in termini di voti. Facendo credere a tutti gli Italiani di poter risolvere in termini di lavoro i loro problemi, per scoprire poi che in realtà, lo scopo principale da parte del politico di turno era quello principalmente di accomodare i propri comodi e se restava del tempo o delle occasioni, accomodare una cerchia di fedelissimi amici che da sempre gli ronzavano intorno.Per tutti gli altri, appesi ad un filo di speranza: il prendere tempo promettendo che prima o poi gli avrebbero accordato qualcosa. PERCHE' LA POLITICA FINORA E' STATA L'ARTE DI PRENDERE PER IL CULO LE PERSONE E DI POLITICI ONESTI NE ABBIAMO CONUSCIUTI BEN POCHI.

ALFREDO MARTEL (alfredo65686), SANARICA Commentatore certificato 06.03.13 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Vi prego continuate cosi. Siete la nostra unica speranza. Ormai l'Italia è corrotta fino all'osso e visto che le televisioni sono degli stessi parlamentari, piano piano, negli anni, hanno messo in testa a milioni di italiani che la politica è la loro! NO! La politica deve essere più semplice, più vicina a noi perché altrimenti non saremmo una democrazia e perché, da quanto mi risulta, abbiamo dei doveri, ma anche dei DIRITTI, e qua i DIRITTI non riesco più a trovarli. Se li sono fregati i parlamentare con i 30 mila euro al mese più tutto il resto. Riportateci la dignità di vivere. Forza M5S. Siete/siamo la nostra unica speranza. W M5S.

Riccardo D., Quistello Commentatore certificato 06.03.13 10:57| 
 |
Rispondi al commento

OGGETTO : Art 67 caro Grillo sono un iscritto al M5S credo che art 67 della costituzione è come una stretta di mano tra perone per bene, non ha bisogno di una firma su un contratto, tra eletto ed elettore.
un parlamentare deve fare gli interessi di tutti i cittadini italiani. Il problema e quando fa i propri interessi. l'ONESTA prima di tutto.
W IL M5S A tutti i nostri eletti STOP inciuci
e sopratutto ONESTA!!!!!!!!!!!!!

Angelo Giuliana 06.03.13 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Ribadisco un feedback già twittato:

Testuale citazione di un commento lasciato da un utente su un sito istituzionale, che non è inerente espressamente alla situazione  socio-politica attuale, ma, a mio avviso, indica il sentimento di  esasperazione collettiva: > La citazione non è voluta per  polemica ma per ilarità e per l'eloquenza dell'espressione.

Agnese D'Avanzo 06.03.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Il reddito di cittadinanza è assolutamente auspicabile ma difficile da realizzare allo stato attuale . Prima di arrivare a questo , bisogna partire con la riduzione degli sprechi pubblici e della spesa statale ( anche prevedendo la possibilità del licenziamento per i lavoratori statali - non sono contro di voi ma accettate il fatto che le regole siano uguali per tutti privati & pubblici ) . Poi , riforme per rendere piu' flessibile il lavoro che non significa dare alle aziende la possibilità di "licenziare senza giusta causa" . Partecipazione dei sindacati o di libere associazioni di lavoratori al controllo e gestione operativa delle aziende . Costituzione del CENTRO NAZIONALE per L'impiego con la definizione di un unico DATA BASE dove coloro che si trovano in situazione di mancanza di lavoro possano essere contattati da tutta l'Italia ( il sogno sarebbe a livello europeo ... ) e di conseguenza politiche per agevolare chi accetta di spostarsi anche con la famiglia sul territorio nazionale . POlitiche , per stimolare la crescita perchè senza crescita non avremo futuro , niente lavoro , niente speranze per tutti gli Italiani . Chi ha avuto tanti voti dagli Italiani non può adesso dire solo no , no , ma deve assumersi delle responsabilità .
Altrimenti è stata l'ennesima presa per il culo , come lo siamo stati presi in questi ultimi 20anni . Un caro saluto a tutti - Massimo

Massimo Michi 06.03.13 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggete questo blog da noi creato perchè derubati dallo Stato di un posto di lavoro che ci siamo conquistati in un concorso pubblico in virtù dell'art 97 della Costituzione sempre calpestato!!!!

http://984coadiutori.blog.tiscali.it/?doing_wp_cron

Serena 06.03.13 10:35| 
 |
Rispondi al commento

grande confucio altro che bersani...oh ragazzi se venite con noi salvate l'italia vi regaliamo delle belle trote anche...oh ragazzi io faccio anche il mozzo ma la canna da pesca non ve la presto mica.....oh ragazzi le cooperative ci mangiam noi e anche la cultura e gli asili nido voi se volete pulite le sogliole......oh ragazzi se non venite col pd porto a casa il pallone e giocate con la palla di pezza come in africa......siam mica qui a prendere i soldi dal monte dei paschi o dall'unipol per darli agli operai del sulcis....oh ragazzi oggi c'e' la direzione, ci vediamo in parlamento sara' un piacere se mi dite di no chiamo la stasi e poi ci pensan loro......

stefano boneva Commentatore certificato 06.03.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento

spero che cambi qualcosa sopratutto per quanto riguarda il lavoro, oggi la legge fornero prevede i licenziamenti facili in tutte le aziende non tutelando gli operai ed impiegati... formare una nuova legge che ci tuteli forse dovrebbe essere il primo passo per migliorare un'economia che oggi non gira... non sono i grandi che spendono ma il popolo per vivere, se si viene licenziati con cosa si campa? con cosa si fa girare questa economia che oggi ci vede uno dei popoli piu' poveri ? spero che si faccia qualcosa... basta con i contratti co.co.co che ancora esistono basta con i licenziamenti ingiustificati, basta con la classe dirigente che spende e spande e poi dicono le aziende sono in crisi.. iniziate a tagliare i costi di chi sta in alto per arrivare all'operaio.. non tagliate l'operaio perche' dovete mangiare voi....

barbara santi 06.03.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno,
approfitto per qusto spazio per comunicarvi che non ricevo piu la new letter del blog in quanto ho cambiato indirizzo mail.
allego il nuovo indirizzo:
c.ciuffoli@libero.it
grazie

cesare c., rimini Commentatore certificato 06.03.13 10:23| 
 |
Rispondi al commento

magari si seguisse confucio!raccomandazione=scavalcare coloro che hanno più capacità e hanno sudato per farsi una cultura o per imparare un mestiere mentre i raccomandati DORMIVANO. Ecco che l'italia è andata in rovina. Raccomandati ovunque in ogni settore incapaci a risolvere anche il più elementare problema sul lavoro. tanto sono coperto dal capo! Come il film di totò uomini e caporali! meglio disoccupato a vita ma UOMO!

alfredo m., napoli Commentatore certificato 06.03.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento

e' VERAMENTE inaccettabile la raccomandazione è una zavorra sociale. Chi ce l'ha vola chi non ce l'ha (la maggioranza) volicchia a vista e stabilizza in suo volo solo se e quando e comunque raggiunge quasi mai le alte quote di chi parte raccomandato oppure starnazza rasoterra pronto al primo ostacolo a saltar via.
E' inaccettabile quando qualcuno sostiene la necessità della crescita (per chi ci crede) ma non menzionano mai la raccomandazione che invece è un cacro contro la giusta e vera crescita quella sociale

Leila Mariani, Forlì Commentatore certificato 06.03.13 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Vero, ma gli antichi romani al tempo delle elezioni passavano con un foglio e scrivevano il nome di colui che lo avrebbe votato a viso aperto. Tutti sapevano, vi era un sistema di trasparenza. Il punto secondo me è un altro: trovare un sistema di assunzioni trasparente. Come si fa? L'unico sarebbe eliminare le commissioni e attenersi puramente ai titoli pertinenti. Un altro problema sono le assunzioni nel privato e qui "casca l'asino" privatizzando tutto abbiamo perso la libertà.

patrizia passante, brindisi Commentatore certificato 06.03.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe grillo, ti voglio scrivere queste due righe perchè mi sono rotto i c.... di essere preso per il c.. da tutti voi.
tutti voi, te compreso, perchè hai delle bellisime idee ma ora che sei di fronte al dover compiere dei fatti, vedo che che ti comporti come il nano ed invece di essere costruttivo passi il tempo a scambiarti cortesie con i tuoi "avversari"
forse non avete capito che in italia bisogna dare una sterzata concreta senza perdersi in chiacchere.il lavoro continua a diminuire, le aziende chiudono e voi staste a pensare come fare la maggioranza perchè siamo un paese democratico e quindi bisogna trovare i giusti accordi ecc.ecc.
le belle parole con le tasche piene le so dire anchio, ma tutta quella gente che sta la a grattarsi i maroni,se lavorava in fabbrica sarebbe stata licenziata in tronco.
perciò io direi che per una volta lasciaste da perte le vostre liti da bambini dell'asilo e vi rimboccaste le maniche, come fanno gli operai per non perdere il loro posto di lavoro quando la azienda e in crisi(con uno stipendio da fame),e con una democrazia che nei posti di lavoro non esiste grazie a voi e la vostre regole.
avrei voluto anche dirti come fare a recuperare denaro per le casse dello stato senza continuare a pesare sempre sulle stesse persone, ma probabilmente lo sapete già, ma gli inciuci sono così tanti non siete più in grado di togliere qualcuno dalla loro poltrona per evitare che vi si rivolti contro.
il nano ha cercato di far crescere l'ignoranza nel paese per poter raggirare tutti con delle facili promesse, ma ci sono anche le persone colte che capiscono e hanno vuluto credere nel cambiamento con il voto, spetta a voi non deluderle ora che siete al potere.
perdonami lo sfogo ma non se ne può più.
per chiudere ti faccio una scheda anagrafica
51 anni- disooccupato - con una causa di lavoro che si protrae da 2 anni e mezzo, posso essere in cazzato. ciao grazie

vincenzo magrì 06.03.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

confronto fra i punti di Bersani e quelli del M5S

Bersani :
1) Legge contro la corruzione
2) Legge contro la mafia
3) Legge sul conflitto d'interessi


4) Misure per una politica più sobria e meno cara
5) Riforma dei partiti


6) Interventi immediati su urgenza sociale e economia


7) Interventi sui diritti, come quello di cittadinanza e delle coppie omosessuali


8) Legge sulla scuola e il diritto allo studio
M5S :

• Abolizione delle province
• Abolizione dei rimborsi elettorali
• Accorpamento dei Comuni sotto i 5.000 abitanti
• Abolizione del Lodo Alfano
• Insegnamento della Costituzione ed esame obbligatorio per ogni rappresentante pubblico
• Riduzione a due mandati per i parlamentari e per qualunque altra carica pubblica
• Eliminazione di ogni privilegio particolare per i parlamentari, tra questi il diritto alla pensione dopo due anni e mezzo
• Divieto per i parlamentari di esercitare un’altra professione durante il mandato
• Stipendio parlamentare allineato alla media degli stipendi nazionali
• Divieto di cumulo delle cariche per i parlamentari (esempio: sindaco e deputato)
• Non eleggibilità a cariche pubbliche per i cittadini condannati
• Partecipazione diretta a ogni incontro pubblico da parte dei cittadini via web, come già avviene per Camera e Senato
• Abolizione delle Authority e contemporanea introduzione di una vera class action
• Referendum sia abrogativi che propositivi senza quorum
• Obbligatorietà della discussione parlamentare e del voto nominale per le leggi di iniziativa popolare
• Approvazione di ogni legge subordinata alla effettiva copertura finanziaria
• Leggi rese pubbliche on line almeno tre mesi prima delle loro approvazione per ricevere i commenti dei cittadini.


se le cose restano così c'è poco da dialogare! :(

Se qualcuno vuole fare un governo di cambiamento, che lo faccia fare a chi il cambiamento lo vuole davvero, altrimenti che continuino il loro solito teatrino con p

Roberto B. Commentatore certificato 06.03.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono nu operaia dal lavoro pesante io ti ho votato beppe perche spero ke cambiate tante riforme in meglio sarei contenta ke cambiate la legge fornero e ke tutlate le donne al lavoro usurante cioe di fare una legge ke a 35 o 38 anni di contributi vanno in pensione con il sistemaa di prima retributivo perhe per le done unavolta cera questa legge mi raccomando perche ci lavori e lavori settori usurantie su questo ne dovete tenere conto ti ringrazio se prendi atto di questa mia opinione ciao grazie denise titti

titti denise 63 06.03.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

comprendo chi ha votato grillo, ma non giustifico adesso questo restare da parte e rinunciare ad agire: paura? incapacita'? o semplice arrivismo del capo? ambizione sfrenata per fare il pienone alle prossime elenzioni. Vi sembra nobile? vi sembra onesto nei confronti dei cittadini? NO!
grillo e' un lupo sottoforma di agnello...E'UNO DI LORO, IN UNA VESTE NUOVA: il nuovo giullare, dopo quello della destra.
Inneggia al nuovo, ma e' vecchio, nel senso che non capisce che le sue idee sono gia' stantie!
prima di tutto: l'urgenza non lo scompone, lui corre sulla spiaggia incappucciato
Free software? che programma e'??? la rete..ne parla come se ne fosse l'utente esclusivo...ma in che mondo vive??
sussidio di cittadinanza? controlliamo prima gli abusi che si fanno sulle pensioni di invalidita' fasulle! con un tale sussidio (normale altrove) in Italia sarebbe un vero far west
E poi, da dove si prendono i soldi? di che parla???? ma lo sa????????? ha fatto davvero i conti? io vorrei non 1000 ma 2000 euro, niente IMU, niente IVA, niente tasse per spazzatura, voglio una casa gratis!!: se ci sara' un nuovo leader che promettera' questo lo votero'...chi offre di piu'??
la sua scelta e' parlare di favole e buttare fango su tutti. Il risultato e' evidente: si fa bello lui (si fa per dire)...tutti ad esaltarlo...ma la Germania agisce!!!! GRULLI

silvia 06.03.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, carissimi amici cittadini, attivisti, blogger, parlamentari, grillini, ecc.. ieri è stato commesso l'ennessimo gravissimo atto intimidatorio e predatorio contro la città di Napoli, con l'incendio di un simbolo della stessa, io vi chiedo, anzi chiedo a tutti noi, che Napoli non sia lasciata sola al suo destino, che non venga abbandonata, più di quanto lo è già, che non si lasci vincere questa parte di popolazione che rappresenta la feccia del pianeta, bisogna fare qualcosa, qualunque cosa, affinchè, la terra bruciata che loro hanno fatto a Bagnoli, diventi quelli nella quale essi moriranno, ora la società civile ha l'obbligo di riprendersi una volta per tutte la città, tutti quelli che con Napoli, il suo nome, la sua storia, si sono arricchiti ora devono restituire almeno in parte quello che hanno preso, non c'è più tempo, ma soprattutto non ci sono più scuse, altrimenti saranno ritenuti complici di questa barbarie, di questo scempio, ed ognuno se ne prenderà le responsabilità.
Non molliamo, loro non si arrenderanno? Noi neppure, mai!!!

Fortunato Nicoletti, Milano Commentatore certificato 06.03.13 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono la via, la verità e la vita.
L'autore di queste parole è finito sulla croce. Forse perchè era da solo.
Ma noi siamo milioni e, anche se la strada è tutta in salita, la gente apprezza la coerenza e la trasparenza.
Bisogna stare solo attenti a dimostrare che non vogliamo soltanto distruggere (gli sprechi) ma soprattutto costruire (il buon governo della cosa pubblica).

M. Mazzini 06.03.13 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Chiamamola con il suo nome, ossia Paraculazione, e forse si capira' meglio il significato di questa dannata maledizione chiamata spintarella...

Daniele Vagni 06.03.13 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo il post non ho potuto fare a meno di pensare alla mia città.
Vi prego di presentare un candidato alle prossime amministrative di Roma e magari di fare un nuovo favoloso incontro a San Giovanni per sensibilizzare (casomai ce ne fosse ancora bisogno) la popolazione.
Questa città ha bisogno di un cambiamento epocale.
La cittadinanza aspetta da anni una serie di provvedimenti che diano nuova linfa al tessuto sociale e economico.

Fabio M., Roma Commentatore certificato 06.03.13 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare una puntualizzazione, magari fuori luogo rispetto all'argomento in esame, ma che stigmatizza a mio avviso l'importanza dell'aspetto culturale dell'azione del M5S. Gramellini è quel giornalista che andando da Fazio s'è fatta la fama giusta per vendere moltissimi libri e che andando sempre da Fazio sabato scorso ha detto che di Grillo non piace l'attacco ai professionisti della politica. Gramellini confonde i professionisti della politica intelligenti, onesti e a tempo determinato, come gli eletti del M5S, con quei professionisti banditi a tempo indeterminato a cui ci hanno abituati i partiti. Non so di preciso cosa abbia detto la rappresentante del M5S e in quale circostanza. In ogni caso, una rilettura della storia del primo Novecento in chiave più critica (che significa più culturale e meno propagandistica di come fa Gramellini) andrebbe fatta. Anche sul Fascismo, senza per questo essere additati come degli apologeti o peggio. Gramellini non si accorge, inoltre, che anche lui usa una sorta di terrorismo psicologico, additando una ragazza, che magari non si è fatta capire bene, alla pubblica gogna. Infine, Gramellini ignora che un'apertura franca e onesta di dialogo fra le due ideologie, destra e sinistra, fra i giovani dei due schieramenti sta diventando prassi diffusa. A partire dall'incontro (non dallo scontro) avvenuto qualche mese fa presso la sede dei giovani democratici romani con i rappresentanti di Casa Pound (vedere video su youtube).

Orazio Parisi, Avola Commentatore certificato 06.03.13 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è la raccomandazione o la segnalazione, il problema è dopo. Le aziende o lo stato, se assumono un incapace o un furbetto a tempo indeterminato lo "sposano" per tutta la vita. Bisogna eliminare immediatamente quest'assurdità e, come in Svizzera, un'azienda deve essere libera di licenziare un dipendente non idoneo (senza giustificato motivo)

Aldo 06.03.13 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma tu senti chi ha il coraggio di giudicare i raccomandati . . Avete come capo uno che grazie alle raccomandazioni nella rai lottizzata e' diventato milionario e invece di vergognarvi giudicate . . . La faccia come il culo di berlusconi (anzi silvio ,come voi tutti confidenzialmente chiamate il vostro elemosiniere ), in confronto alla vostra non è niente.. .

massimo iannilli, roma Commentatore certificato 06.03.13 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Agli anziani che hanno spesso più spese mediche diamo una pensione minima di 500 euro, un neo assunto per 9 ore di lavoro al giorno prende 1100 euro, e il reddito di cittadinanza dovrebbe essere di 1000 euro, significherebbe che bisogna alzare ancora le tasse, quindi meno lavoro futuro, più redditi di cittadinanza, fra 20 anni ci tocca emigrare a tutti.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 06.03.13 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Reddito di cittadinanza va dato solo a quelli che non hanno l'appoggio della famiglia ecc.. A chi davvero serve..e deve essere di 1000 euro al mese netti..credo che questa sia la via giusta..

Richard 06.03.13 07:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora però, non la prossima volta.

A. Porta (Mi)

Angela Porta 06.03.13 07:57| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto qualche libro suo..è davvero un grande!!

Richard 06.03.13 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a chi è contrario al reddito di cittadinanza. Il proposito ufficiale di Grillo è chiaro: 1000 euro al mese per il tempo necessario a trovare un'occupazione adatta al proprio titolo di studi, con l'impegno di accettare una occupazione eventualmente trovata da un VERO ufficio di collocamento. Non meno di mille! Io non arrivo a fine mese con lo stipendio di 1200 al mese netti, causa mutuo a strozzo ottenuto a maggio scorso, nel momento peggiore per chiedere mutui ma mi ci sono travata costretta. Chi non ha il sedere parato (genitori che aiutano, rendite di qualunque tipo, casa di proprietà, aiuti in generale) sa bene di cosa parlo. Chi propone redditi di cittadinanza piu bassi o addirittura nessuno, non si rende minimamente conto della situazione in cui versiamo. Io ora ho finalmente una occupazione stabile, ottenuta con sacrifici disumani dopo anni di precariato e pura indigenza, e nonostante l'occupazione stabile, sto scantonando quasi nella miseria, non so piu su cosa risparmiare per non finire in rosso! E questo con 1200 euro al mese. Nessuno si cullerà sul reddito di cittadinanza, scommettiamo? In Europa il sussidio di disoccupazione è una realtà, e nessuno si indigna, nessuno lo tocca. Finiamola con questi discorsi fuori della realtà.

laura cimino 06.03.13 07:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E va bene per il reddito minimo di cittadinanza, ma cosa vogliamo fare per le donne che vivono la propria esistenza per educare e far crescere i propri figli e non percepiscono alcunché! Sbaglio o i ragazzi sono il futuro del paese? Quante volte, noi da ragazzi, avremmo voluto la considerazione di " essere" di "esistere" da parte dei genitori e dalla società che ci circonda. Il nostro è stato ed tutt'oggi il paese degli eccessi e chi governa ha pensato sempre a racimolare voti da cittadini a discapito di altri ancora. Riformiamo una volta per tutte questo paese.

Antonio Prencipe 06.03.13 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me è giusto dare un piccolo reddito di cittadinanze, tipo 300 euro a un single 500 a chi ha figli. I lavori socialmente utili secondo me non vanno bene, perchè poi si crea l'aspettativa che gli venga confermato il posto fisso statale. E questo è successo molto spesso al sud, dove ci sono molti enti che dovrebbero svolgere certi servizi, ma spendono tutti i soldi in stipendi e poi non hanno soldi per le attrezzature quindi il servizio non viene svolto.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 06.03.13 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordissimo!!
Solo con la testimonianza di un cambiamento vero e non sporcandoci come i vecchi partiti possiamo fare la rivoluzione culturale che desideriamo tutti!!
Per un'Italia finalmente europea, dei diritti (quelli veri, non quelli di essere raccomandato o del favore..)e della democrazia per il coinvolgimento diretto e la partecipazione dei cittadini.

sara 06.03.13 07:11| 
 |
Rispondi al commento

Ho 50 anni, un diploma di geometra e uno di disegnatore c.a.d. appesi al muro. Ho sempre schifato il mondo delle raccomandazioni, non mi sono mai piegato, mai leccato. Oggi mi ritrovo con una mano davanti e l'altra dietro. Senza lavoro, senza reddito, senza dignità. Le istituzioni sanno della mia esistenza, quando si tratta di farmi pagare, inviano cartelle a cominciare dalla rai. Queste istituzioni come fanno a chiedere soldi ad un disoccupato senza reddito? Eppure chiedono e io pago.

mauro di lorenzo 06.03.13 06:29| 
 |
Rispondi al commento

Se anche alle poste mandassero a casa tutti i raccomandati resterei soltanto io!

Davide 06.03.13 06:23| 
 |
Rispondi al commento

anche beppe grillo fu raccomandato per entrare in rai he he he :))

poi andò come andò!


bruno bassi ex iscritto dissidente 06.03.13 05:26| 
 |
Rispondi al commento

Ben detto, "dare la canna ed insegnare a pescare, NON dare il pesce"! Quindi spero proprio che il M5S non perori la causa di dare soldi a vario titolo a chi non lavora, è il modo matematicamente certo per non fargli trovare MAI il lavoro!! Al caso proporre lavori socialmente utili retribuiti, ma senza esagerare... Fino ad oggi sono stati perlopiù soldi gettati da parte delle Amm. Locali che hanno fatto del clientelismo senza ricaduta positiva sul Paese se non stipendi per lavori semi-fittizi.

acerbo r., genova Commentatore certificato 06.03.13 04:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sentito parlare di reddito di cittadinanza !!!!!!
Lo vedo come un grande disincentivo al lavoro. Ricordiamoci che l'Italia e' una repubblica fondata sul lavoro e non sul reddito da cittadinanza.
Chiaro ?

Fabrizio C. 06.03.13 04:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro movimento 5 stelle, per ora non vi ho votati non tanto per i programmi, ma perchè temo sempre evoluzioni incontrollabili della politica.
Vorrei però spendere qualcosa perchè voi non andiate subito alle elezioni.
In parlamento non è come in sicilia, il presidente della repubblica è votato dal parlamento e dunque per forza il partito che ha la maggioranza deve fare la proposta di governo.Allora io dico perchè non siete disponibili a sostenere un governo di centro sinistra appoggiando dall'esterno le leggi che concordate!?
Sono grata al movimento 5 stello per avere portato tanti giovani non ideologizzati al parlamento, dico subito che in pratica nei partiti non c'è nessuna democrazia, ma tanta plutocrazia, e la gente che si candida pensa a sbranarsi per farsi eleggere altro che ascoltare il paese! Però fatte un calcolo giusto, non consentire un governo significa essere responsabili dello sfascio delle istituzioni e dunque meglio fare il possibile per governare mi pare.
ho delle proposte molto approfondite da mandarvi ma non capisco se esista o meno un attacment in quanto sono in power point.
mi raccomando se volete che anch'io possa prendervi in considerazione e votarvi ho bisogno di avere fiducia nel vostro pragmatismo.
per ora vi saluto.
se non c'è mettete un attachment in modo che vi si possa mandare documenti

sara finzi 06.03.13 04:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi trovo pienamente in sintonia con coloro che intendono mantenere la barra del timonew ben salda sulla rotta già decisa.
Così come in mare quando arriva il buon vento il velista arma le vele e dirige la prua in andatura adatta alla situazione.
Il PDsenzalaL in questo momento versa in gravi condizioni di riconoscimento della propria identità.
È giusto che paghino il prezzo del l'arroganza e della prepotenza.
Il nostro movimento e' il primo nei risultati elettorali.BENE! Ci diano l'incarico allora.........

Giuseppe policriti 06.03.13 01:39| 
 |
Rispondi al commento

Io sono sicuro che tanti leggono questo post !!Perciò ora voglio dire quello che penso della rivoluzione tecnologica di Grillo .La rivoluzione sta nel fare conoscere a tutti tutto.Massima trasparenza .Ora io penso che ognuno di noi deve fare la sua parte !!Cioè bisogna fare blog ,Condividere post ,pubblicizzare con tutti i mezzi possibili le notizie ,parlare nelle piazze !!Sono sicuro che tanti leggono ,non commentano ,sanno di fatti di raccomandazione ,lavoro a nero a loro.vicini !!Percio dico loro di contribuire al cambiamento

Samuele gallo 06.03.13 00:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In quanto alle raccomandazioni, ancora riportiamo un antico detto: "ma tu non ce l'hai un Santo in Paradiso?" E' evidente che da 2mila anni, il fedele che prega ma rivolgendosi ad un santo, in realtà non fa altro che chiedere una raccomandazione. E' una tradizione tipicamente italiana, qui si prega per chiedere un favore a se stessi e raramente per gli altri. Divenne un vero malcostume dal dopoguerra in quà, quando i cittadini sono stati via via sottoposti a una vera tirannia di politici corrotti abili nell' avere trasformato la raccomandazione come un vero e proprio circolo vizioso per perpetuare un regime corrotto che tutti, spero, abbiamo capito.

Stefano Monacò 06.03.13 00:13| 
 |
Rispondi al commento

VOLEVO PROPRIO DIRE QUESTO...COME FARETE A METTERVI AL SICURO DAGLI INFILTRATI? NON CI VUOLE NIENTE A STUDIARSI UN PO QUELLO CHE VI DITE E COSA HANNO DETTO PER GUADAGNARSI LA VOSTRA FIDUCIA E DIVENTARE PORTAVOCE... E' TUTTO SCRITTO NO? COME FARETE PER LE NUOVE RECLUTE? CAJENNA VISTO CHE NON AVETE VOLANTINI? SI RALLENTA ...

stefano ., bologna Commentatore certificato 06.03.13 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti i Grillini(è cosi che vi chiamate?).
Mi domandavo, dopo aver letto e capito il vostro modo di pensare e di agire, siete veri? fino a quando esisterete,(questa è cattiva) e non cederete.
Vi ho votato un pò per protesta, un pò perchè volevo darVi la possibilità di poter dimostrare come siete capaci di realizzare i nostri desideri. In parte già ci siete riuscite mandando a casa molti politici storici, ed in parte facendo tremare quelli che sono rimasti( tremare nel senso che sanno che possono perdere la poltrona). MA ORA VIENE IL DIFFICILE , GOVERNARE UNA NAZIONE COME L' ITALIA COSì COME SI DEVE. Sappiate che Vi siamo vicini e che approviamo tutto il vostro operato.

Vincenzo M., Castel Volturno Commentatore certificato 05.03.13 23:57| 
 |
Rispondi al commento

APPLAUSI!!

Mirco Conti 05.03.13 23:55| 
 |
Rispondi al commento

ma dai non esageriamo.........si chiamano "segnalati" non raccomandati, almeno nella pubblica amministrazione........se hanno avuto tutti quei voti è perchè li hanno votati coloro che rappresentano la coda della casta, i figli dei figli e gli stessi portaborse leccacu.o che negli anni non hanno saputo reagire ad un sistema sporco, vendendosi per una mollica di pane. Io non darò questa educazione ai miei figli!!
Onore,Onestà,Orgoglio!!!

stefano david 05.03.13 23:53| 
 |
Rispondi al commento

E' già iniziata la censura (la rete non era libertà?) sul più imbarazzante capo gruppo della storia repubblicana. Nemmeno nell'MSI me ne ricordavo uno cosi.
Ma il vostro sito tace....

Alessandro Sibona 05.03.13 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

reddito di cittadinanza? quanto 700? 800 euro al mese? io adesso ne guadagno 1300 al mese, lavorando a 700 km da casa e pagando un affitto di 500 euro al mese. Mi spiegate che motivazioni potrei avere a continuare a fare il mio dignitoso lavoro quando potrei tornarmene a casa mia e guadagnare, al netto delle spese, gli stessi soldi standomene a leggere un bel libro?

adi 05.03.13 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi aspetto che il movimento cominci a mettere sul tavolo istituzionale proposte politiche trasformabili subito in leggi. cioe' non guardare i cadaveri che passano lungo il fiume e aspettare ma prendere iniziative forti trainando il carro del rinnovamento, questo in parlamento. d'accordo sulle non alleanze politiche. gli elettori capiscano che il politichese è una lingua che va demolita e ricalibrata sulla realtà della nazione. 5 punti precisi sul rinnovamento della macchina politica e amministrativa e ben bresto al voto perchè il lavoro, la cultura, la scuola, ecc hanno un maledetto bisogno di tempi brevi. solo un'altra chance di voto perche' se il movimento si stabilizza alle percentuali attuali o poco piu' come pare da sondaggi odierni un'alleanza sarà necessaria. grazie

maurizio braiato 05.03.13 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Sappiamo tante di quelle cose assurde sulla sanità campana che possono essere migliorate con un tale risparmio che il debito pubblico non sarebbe più un problema. Non saprei a chi altri interessi veramente cambiare le cose..dimostratelo contattandoci

gcapaross 05.03.13 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Forza Grillo!!!!!!!

Richard 05.03.13 23:19| 
 |
Rispondi al commento

speriamo non rimanga solo un utopia

andrea l., selargius Commentatore certificato 05.03.13 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo, al lavoro. Secondo me occorre anche eliminare il numero chiuso dalle università perchè diminuiscono il livello culturale e creano caste - che bisogna a tutti i costi eliminare.
Il reddito di cittadinanza è Ok ma occorre anche che ci sia un organo di controllo perchè qualcuno, come ho visto fare, ai sei mesi preferiva essere licenziato per prendere l'assegno di disoccupazione per poi lavorare in nero. Controllare dunque che si elimini il lavoro nero.

Vincenzo Ibba 05.03.13 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi, bravi e bravi.

Avevo letto proprio ieri un commento di una signora che diceva " mio figlio è laureato, ha fatto il master qui e il master là, ecc, ecc, ecc.
Prendetelo...! "

E io volevo rispondere:
"GIÀ COMINCIAMO ? Allora non avete capito un cazzo di nulla"

Ma poi non l´ho fatto per non dare visibilità ulteriore a qualcosa che nemmmeno dovrebbe esistere in una nazione normale.

Forza ragazzi, se ancora non l´avete capito, ora siamo in un momento equivalente all´assemblea costituente dei padri fondatori, alla nascita della nazione.
L´Italia ha la grande possibilità di diventare una nazione NORMALE !!!

Elettore M5S

Elettore M5S 05.03.13 22:33| 
 |
Rispondi al commento

......In Un Paese dove Chi ha vauto e ha il potere ha insegnato il "piccolo" a rubare per meglio posizionarsi e nel mentre Lui si mangiava l'impossibile .............è un cosa vecchia , no di 10 , non di 20 , e neanche di 30 anni ........di più .....paradossalmente basta vedere i Film di Alberto Sordi ( Storia di un Italiano ) o di Totò : non è cambiato niente , Sempre Gli Stessi , Sempre le Stesse Cose , .....scandali : carceri d'oro , lenzuola d'oro fino ai tuffi da barche equivoche ( i quali tuffi sarebbero dovuti essere messi in Dubbio Subito ..............non anni dopo ..........)....bisogna cambiare un pò le idee , le Coscienze delle Persone , fargli capire che c'è , esiste dell'Altro , non sono il mero Compromesso per Campare ....................BASTA !!

Willy Dorio 05.03.13 22:24| 
 |
Rispondi al commento

STO PENSANDO ALLA VERGOGNA DEI PROGRAMMI COME BALLARO' DOVE DALL'INIZIO DEL PROGRAMMA SIAMO ASSISTENDO AD UN LINCIAGGIO POLITICO DEL M5S VIVIAMO UNA VERA DITTATURA DELL'INFORMAZIONET

SALVATORE AMORE 05.03.13 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi raccontate le storie di persone che vendono i loro voti !!perché sono i piccoli che spesso si vendono come dei GIUDA!!

Donato bari 05.03.13 22:01| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe sono un genovese che ti segue da anni e che ti ha votato.
non ho ancora capito la tua strategia,però ti chiedo di non vanificare lo straordinario risultato ottenuto.

marino campora 05.03.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe vai cosi .......

antonio piscitelli 05.03.13 21:38| 
 |
Rispondi al commento

La raccomandazione, non e' solo
un vantaggio per chi la riceve, ma un
danno per l'intera societa'.

Rosario bellassai 05.03.13 21:30| 
 |
Rispondi al commento

perchè non è Bersani a dare la fiducia al M5S? in fin dei conti lui ha ottenuto più voti solo perchè è una coalizione di partiti mentre il Movimento ha ottenuto i voti da solo. vi prego deputati e senatori del Movimento iniziate a fare proposte così si comincia a cambiare e se trovate resistenza da parte opposta alle prossime elezioni il M5S stravince ma soprattutto rendete tutto pubblico. Grazie e buon lavoro (siete tutti noi)

Dascia B., Teramo Commentatore certificato 05.03.13 21:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 41 anni ed è la prima volta che sono fiero del
mio voto.. Ora c'è qualcuno in parlamento che finalmente metterà fine a tutte le porcate che hanno combinato negli anni passati.. Grazie di esistere.. Tenete duro ragazzi..

Simone Trezzi 05.03.13 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Avete rimpiazzato le Mummie.
Siamo in Emergenza sociale.
Non c'è più tempo.

Signori non Sputate sulla vita delle persone.

Ciro Ciccone, Arcola ( La Spezia ) Commentatore certificato 05.03.13 21:20| 
 |
Rispondi al commento

OK per la Raccomandazione.
EGREGI Signori "il tempo per le chiacchiere Finiu ,u capist "

Ciro Ciccone, Arcola ( La Spezia ) Commentatore certificato 05.03.13 21:08| 
 |
Rispondi al commento

ho deciso. bisogna tornare al voto. subito.

lino fragasso 05.03.13 21:00| 
 |
Rispondi al commento

vi ho votati (tanto per dire che non lo dico per antipatia) MA ....per favore "ne' " vuole l'apostrofo.....l'ignoranza è una brutta cosa, sempre. :-)


Non credere in una cosa solo perchè l'hai ascoltata.
Non credere in una cosa solo perchè molti ne parlano e ne mormorano.
Non credere in una cosa solo perchè l'hai trovata scritta sui tuoi libri religiosi.
Non credere in una cosa solo sulla base dell'autorità dei tuoi insegnanti o degli anziani.
Non credere nelle tradizioni solo perchè esse sono state tramandate da molte generazioni.
Ma dopo aver osservato ed analizzato, quando scopri che qualcosa concorda con la ragione e favorisce il bene e il vantaggio di tutti e di ognuno, allora accettala e vivi essendone all'altezza.
(Siddhārtha Gautama)tramite l'amico Frank

andrea ., sarzana Commentatore certificato 05.03.13 20:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Mah, io credo si possa dire che in molti abbiamo conosciuto persone oneste e perbene che però all'interno della struttura di un Partito si trasformano in novelli Mr.Hyde al fine di perseguire l'interesse politico. Togliere potere economico a queste SpA dall'ideale decaduto non potrà che ridare valore e cittadinanza all'onestà ed al buon senso. Avanti così, che va bene.

LuigiVis 05.03.13 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dicono che continui a sbarrare la strada o meglio che sarai tu il responsabile degli eventi negativi. Falli stupire sei la nostra speranza. Grazie

Anna Fabris 05.03.13 20:21| 
 |
Rispondi al commento

è chiaro che la raccommannazione riguarda esclusivamente le imprese e gli enti statali, perchè se il privato la dovesse usare sarebbe condannato al fallimento.
E' quindi evidente che lo stato deve mettere le mani sulle nostre cose il meno possibile, al limite ci converrebbe licenziare anche gli insegnanti e distribuire i soldi alle varie famiglie con figli che così potrebbero frequentare scuole private, con netto vantaggio per tutti


Musica per le mie orecchie, uno spiraglio di luce nel buio

Gianluca S. 05.03.13 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto l'Imprenditore per 30 anni e per me la raccomandazione era considerata come un biglietto da visita, se il titolare del biglietto era una persona valida per la mia Azienda lo mettevo in prova e poi lo assumevo altrimenti lo restituivo al mercato del lavoro.


http://www.youtube.com/watch?v=XjfihVXruXk
Guardate cosa ha fatto il ministro tedesco Annette schavan dopo che hanno scoperto che aveva copiato la tesi del dottorato!!W la Germania

MARIO PINGU 05.03.13 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo l’antico vizio della ricerca della protezione di un padrino, è una brutta abitudine dura da smontare. E’ comprensibile, ed è il motivo per cui esistono molti partiti e molte liste dove ognuno cerca il suo protettore di riferimento. Anche il papa aveva il suo partito il quale aveva il suo voto di scambio che provvedeva molti miracolati. Purtroppo chi non è abituato a pescare date le poche possibilità di pescare, è da capire ma è giunto il momento di cominciare ad abituarsi ad un nuovo modo di stare/fare nel mondo ora che i padrini stanno cominciando a scomparire. Tra un po’ non ce ne sarà più nessuno.

Sal T., Roma Commentatore certificato 05.03.13 18:47| 
 |
Rispondi al commento

La raccomandazione è un malcostume che purtroppo è nel nostro DNA, speriamo le cose cambino in meglio, ma dubito che qualcuno si tirerà indietro quando saprà che dietro raccomandazione otterrà un posto di lavoro, siamo tropp abituati, anzi, male abituati al detto No raccomandazione? No party!

Luigi Buttinelli 05.03.13 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Cercate di governare in un modo o nell'altro...vedendo il vostro operato in concreto....alle prossime, imminenti, elezioni potrete così far cambiare idea ad un parte delle schede bianche

Casak 05.03.13 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Bene, adesso siamo dentro e possiamo essere parte attiva, oppure restare a guardare e continuare a tifare x lo sfascio ( cosi guadagnamo voti e non ci sporchiamo). Ma non c'è tempo per i giochetti, i mercati esistono e infieriscono, ogni giorno di attesa ci costa miliardi!
Sapete cosa dovete fare. Fatelo e non nascondetevi dietro a un post.
Buona fortuna agli eletti ma soprattutto all'Italia.

mauro gallo 05.03.13 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Come lo attribuiremo questo reddito di cittadinanza? A chi presenta una dichiarazione dei redditi più bassa di X euro all'anno?

Ci sono i disoccupati, ma ci sono anche una marea di lavoratori autonomi, quelli delle partite iva che nell'ultimo anno si trovano a sfiorare o sono già in povertà. E queste categorie non ha nessun "ammortizzatore sociale" visto che per anni sono stati demonizzati come "gli evasori" mentre l'evasione vera da grandi numeri era altrove. Si dovrebbe cominciare a ragionarne la fattibilità e le coperture finanziarie oltre che nominarlo sto benedetto "reddito di cittadinanza". O no?

giovanni p., Lequile Commentatore certificato 05.03.13 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo post che condivido in pieno.

Non ce l'ho personalmente con chi le chiede le raccomandazioni, in un paese dove "così fan tutti", per un giovane in cerca di impiego spesso e volentieri questa prassi è stata l'unica in grado di cavarlo fuori dalla disoccupazione cronica. A costo di annullare la competitività, la meritocrazia, la produttività delle aziende sia pubbliche che private, la fiducia nel futuro.

Si sente parlare di famiglie che spendono anche cifre rilvanti in cesti di Natale e cene fuori col comandante dei carabinieri o della finanza, con l'assessore, col capostazione, col direttore della fabbrichetta del paese, con l'architetto del comune.

Prosciutti, kit di bottiglie di vino, e quanto altro l'italica mente riesca a concepire... a volte anche la prostituzione di una madre sola che non riesce a tirare avanti se almeno uno dei figli non trova lavoro.

Queste persone non sono nè felici nè fiere di dover sottostare a queste pratiche degne di un film di Totò. Ma così funziona in Italia, lo hanno visto fare ai genitori ed hanno imparato che si deve fare ciò che va fatto poichè le gare e i concorsi spesso sono solo una farsa bella e buona.

Questa tristezza sociale va sradicata con tutta la forza e l'energia possibile per il bene delle persone, della cosa pubblica, della produttività e dell'economia.

E' molto brutto sapere che non si troverà lavoro perchè quei pochi disponibili verranno assegnati a parenti e amici "no matter what"...

In questo modo, molti, semplicemente il lavoro smettono di cercarlo.

Simone TTT, Livorno Commentatore certificato 05.03.13 18:38| 
 |
Rispondi al commento

E' per questo che la società va a rotoli, perchè molti, troppi, condizionati da vecchi comportamenti, tendono a fare solo i propri interessi e quelli dei propri affini.
Il male della nostra società è l'individualismo, ma se una società va a rotoli tutti ne pagano le conseguenze.
Se qualcuno occupa, perchè raccomandato, un ruolo per il quale non ne ha le competenze, tutti ne pagano le conseguenze. In quanto egli non svolgerà al meglio il proprio compito e se moltiplichiamo questo per milioni di posti di lavoro, ecco la catastrofe.
Una società migliora se gli individui si realizzano. Ed in una società migliore l'individuo evolve e fa a sua volta evolvere la collettività.

lusadep 05.03.13 18:35| 
 |
Rispondi al commento

l'italia ha un parlamento dove è possibile discutere le proposte di legge e ad oggi abbiamo la possibilità di vedere proporre e di vedere realizzate delle riforme subito e per subito intendo che una buona fetta di popolazione vive nell'imminente disastro e non ha speranza se non di vedersi in miseria. se il M5S andrà di nuovo al voto non avrà una maggioranza perchè solo vedendolo in azione si giudica un governo o una opposizione o qualunque cosa sia. pretendere la maggioranza assoluta non tiene in considerazione il bisogno di combiamento che ha il paese. basta con i giochi tattici o gli assolutismi, governate.

lara b., la spezia Commentatore certificato 05.03.13 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Reddito di cittadinanza per una vera democrazia.
Il reddito di cittadinanza è l’erogazione perpetua di una somma monetaria a scadenze regolari in grado di garantire una vita dignitosa, indipendentemente dalla prestazione lavorativa effettuata.E’ un dividendo sociale universale cumulativo con altri redditi. Per averne diritto è sufficiente il solo fatto di esistere.Va dato a tutti gli esseri umani in forma non discriminatoria (di sesso, di razza, di religione, di reddito).Perché se il diritto al consumo è universale, anche il diritto al reddito deve essere universale e primario.

Non è sottoposto a nessun vincolo o condizione, come per esempio essere iscritto alle liste di collocamento. Non si tratta di un salario, in quanto remunerazione da lavoro comunque legata all’organizzazione capitalistica della produzione.

Il reddito di cittadinanza aumenta il grado di autonomia decisionale contro l’etica del lavoro precario, coatto, alienato imposto con il ricatto del bisogno e dalla necessità del lavoro. Rompe le gerarchie economiche e sociali imposte dal potere discriminatorio dell’uso della moneta.

antonio armignacca 05.03.13 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un'Italia MERITOCRATICA.....
Solo M5S potrebbe crearla.

Andrea Sancamillo 05.03.13 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi sta bene quanto state attenti a non corrompervi, ma sporcatevi le mani per favore e andate al concreto. C'è gente che oggi ha fame!!!!

sr M., nembro Commentatore certificato 05.03.13 18:23| 
 |
Rispondi al commento

la matematica non è un' opinione ed io non pretendo, se pur ne avrei bisogno,il diritto di cittadinanza; ma ammetto che solo il vedere tornare a casa tutti i politici che ci hanno truffato in questi anni è una gran soddisfazione. poi il resto verra' da sè,una volta debellata la malattia pianificare una guarigione sarà più semplice.

patrizia de girolamo 05.03.13 18:22| 
 |
Rispondi al commento

un raccomandato è un disonesto che ruba una posizione a chi forse la meriterebbe maggiormente. O comunque impedisce ad altri di competere onestamente per quella posizione. IL RACCOMANDATO E' UN DISONESTO.

lia g., Pavia Commentatore certificato 05.03.13 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Propongo un controllo sui i lavori svolti dai parenti degli onorevoli, è prassi trovare nomi di figli di onorevoli legati al PDL e al pdmenoelle collegati in posizioni ambite. Nella provincia di Foggia ci sono delle situazioni sospette.

Michele Santoro 05.03.13 18:15| 
 |
Rispondi al commento

iniziativa bellissima, perche' non fare ancora un passo avanti trasformando le azioni in numeri reali che spieghino il cambiamento concretamente?

giuseppe boschi 05.03.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

La raccomandazione e i destini, i sogni, le risorse finanziarie di quella piccola borghesia che uscita dalle campagne con il duro lavoro ha investito sul proprio futuro, sui propri figli, sulla propria pelle.
La raccomandazione pareva essere il mezzo di passaggio per compiere l'opera, la via regia. Il mezzo giusto da utilizzare per lasciare indietro, sempre più indietro, quelle ancora ridondanti immagini, strazianti, della vita di campagna: chilometri a piedi per una conca d'acqua, bombardamenti o rastrellamenti e neve sui piedi, la notte, nel proprio giaciglio.
La raccomandazione che questi cacicchi, questi cacchioni hanno adoperato per rubare i sogni e i consensi, costoro sono quelli che hanno distrutto la Nazione.
Poi ci sono le raccomandazioni, o mazzette, di coloro che, senza alcun riguardo, hanno tirato prosciutti a destra a sinistra per vantaggi amministrativi, per i propri porci interessi. Questi sono i responsabili del dissesto geologico/urbanistico/infrastrutturale dell'Italia.
Chi pagherà per tutto questo? Nessuno, la nostra esperienza pagherà chi verrà dopo. Per questo ho votato il M5S e mi attivo con esso. Per dare speranza e memoria al futuro della nostra nazione e per regalarmi un metodo alternativo alla chemio. Il cancro della raccomandazione ha invaso il mio cervello e voleva anche quello...
NO, per dio, NO... Ora o mai più, mettiamoci la faccia e denunciamo questo male, facciamolo per tutto ciò che valiamo. Facciamolo per la Verità, quella che ci pare essere l'unica, l'ultima, quella che ragiona la distanza che ci separa dall'Origine, da quel luogo dove tutti torneremo, per stare ancora insieme.
La verità rende liberi e libero voglio morire!
W Beppe, W i MoVimentisti, W l'Italia!

Fabio Blasioli 05.03.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S ha riunito l'Italia...stessi racconti di vita dal nord al sud...non si vive, si campa e si soffre...e' ora di cambiare. Siamo un paese ricco, sfruttato da politici corrotti senza pieta' solo interessati al loro piccolo mondo. I nostri politici attuali sono le nuove "aristocrazie" che vanno "ghigliottinate" ...Ci serve "Egalite' Liberte' Fraternite'" (Uguaglianza, Liberta', Fratellanza)...

M L 05.03.13 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Propongo una nuova legge assieme al reddito di cittadinanza:CHI CHIEDE UNA RACCOMANDAZIONE VA MESSO APPESO IN PIAZZA COI POLLICI DEI PIEDI(vi rivordate fantozzi e renato pozzetto!!).Nudi ovviamente

MARIO LUP 05.03.13 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma ci volete dire quanto costa questo provvedimento del reddito di cittadinanza e quante persone sono le beneficiarie? Non dove prendete i soldi perché non lo sapete, ma la mia curiosità e' di sapere se almeno sapete fare le addizioni e le moltiplicazioni.

Claudio De Maio 05.03.13 17:50| 
 |
Rispondi al commento

ho letto la precisazione sul governo tecnico mi pare che un monti basti e avanzi io come sapete non sono un vs elettore però vorrei comunque darvi un consiglio e cioè dare la fiducia a bersani per stanarlo sul programma se poi vedete che propone certe cose a voi gradite dov'è il problema? avete una grande responsabilità data dai tanti voti che avete preso sarebbe un peccato sprecarli.e poi non siamo più in campagna elettorale e grillo dovrebbe smetterla con le sue battute.ovviamente un vs governo non è proponibile dati i numeri, fate questo famoso passo in avanti e cerchiamo insieme di rinnovare questo paese cercando di concretizzare anche le vs richieste.salve

bruno cargnelutti, monfalcone Commentatore certificato 05.03.13 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Il raccomandato è solo un ricattato così come lo è il precario, oppure chi ha costruito un'opera abusiva, insomma chiunque chiede "protezione" e mai ne avrà: il costo di questa protezione è il voto al momento delle elezioni. Il raccomandato non sarà mai libero è succube dl suo padrone. Oggi c'è la speranza di una proposta nuova, non sprechiamola. Postituirsi ha un costo: la propria dignità. Collaboriamo tutti quanti per il bene di tutti. I "sostegni di vicinanza" (cerca sulla rete) ne sono un esempio ed è un'iniziativa concreta nel rispetto della dignità di tutti. Ciao e buon lavoro

Michele C. Commentatore certificato 05.03.13 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Grillo grazie per avere acceso la luce. Di nuovo la speranza di un mondo migliore

Stefano Adesso 05.03.13 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Raccomandazione n: 10009999999 Carissimi sostenitori del M5S vi sfige il fatto che se prima il vostro errore era poteva essere definito solamente come una cazzata oggi ( visto il vostro nuovo ruolo istituzionale) può essere un gravissimo errore che potrebbe avere altre tanto gravi conseguenze SOCIALI. VI IMPLORO DI NON COMMETTERE GLI STESSI ERRORI DEI VOSTRI PREDECESSORI TRA QUELLO DELLA SUPERFICITÀ. IN BOCCA A LUPO

Francesco C. 05.03.13 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Se la "raccomandazione" è un vizio antico, l'"assistenzialismo" è il malato cugino prossimo, il peggior male che affligge da decenni questo Paese.

L'idea del reddito di cittadinanza così come espresso mi terrorizza! Il miglior modo per aumentare a dismisura la già numerosissima popolazione dei fancazzisti, quei "disoccupati" (nota le virgolette!) che nella vita non hanno voglia di fare proprio niente, se non vivere come dei parassiti pigri ed inutili sulle spalle della società produttiva, quella che produce lavoro e valore. Il reddito di cittadinanza non farebbe altro che aumentare a dismisura il numero di queste irresponsabili sanguisuga!
L'italiano negli anni si è impigrito paurosamente, si è seduto sulle vecchie glorie, e ha perso quel vantaggio produttivo e competitivo che tanto ci ha contraddistinto negli anni 50-60-70! Ed è diventato sempre più dipendente dagli altri, ciecamente dipendente. Ha dato il suo potere di trovare un lavoro, di creare un lavoro, il proprio futuro ad una classe dirigente politica devastante che prometteva facili "guadagni" per un voto!
In Italia, l'occupazione degli italiani è in pauroso calo, ma quella dei lavoratori stranieri è in forte aumento!! Perché mai? Il lavoratore straniero ha FAME, e grazie a questa fame si adegua, si adatta, e si ingegna nel trovare le soluzioni ai propri problemi. Il lavoratore italiano ha solo fame! Punto! Non ha più responsabilità, si aspetto che lo stato gli trovi il lavoro per lui, e se non lo trova che gli paghi i sussidi ecc. ecc.
E ora vogliamo dargli un reddito di cittadinanza? Sarebbe il gesto più irresponsabile e dannoso che la politica potrebbe fare verso i propri cittadini.
Dovrebbe invece investire nello sviluppo di nuove tecnologie industriali, investire nella specializzazione e creare VALORE nel lavoro, favorire politiche di mobilità seria a 360 gradi ecc. ecc.

giorgio vianson, milano Commentatore certificato 05.03.13 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Beppe, iniziative come questo reddito di cittadinanza riavvicina noi italiani che viviamo fuori (io a New York) alla politica italiana, spero che un giorno non lontano sarò in grado di tornare a casa senza dover necessariamente fare un salto nel buio da un punto di vista economico e lavorativo.
Continuate così, vi amiamo e vi supportiamo.

Marco Coppola 05.03.13 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Nel popolo Italiano si è così inculcato il metodo della raccomandazione che dopo tante lamentele hanno votato in tanti i vecchi partiti che fondono la loro esistenza propio sul nepotismo, e clientelismo.
Questa gente ha paura di cambiare perché non crede più in se stessa, nelle proprie possibilità e si appoggia a partiti che promettono.

Tonio squicciarini 05.03.13 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi Ragazzi !
E' ora di dare un bel calcio nel cu.. ai calci nel cu.. !!!

Maurizio Monti 05.03.13 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Ecco come gli italiani vogliono aprofittare di Grillo
http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/movimento-5-stelle-richieste-raccomandazione-1494365/

luchino 05.03.13 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Avete votato per Pd e PDL lega ed ora venite qui a chiedere al movimento di accordarsi. Avete rimesso il paese nelle mani del partiti ladroni e venduto il vostro voto per 20/50 euro e venite qui a fare la morale a chi non ha votato per se ma per il futuro del paese. Cosa volete ora? Andate a scrivere ai vostri eletti, sempre che vi leggano. Non chiedete nulla perché i primi siete stati voi a volere questo!

Luca 05.03.13 16:56| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Reddito di cittadinanza: deve essere dato a chi non ha lavoro ed è solo e non ha un conto in banca tale da potersi mantenere. Alle famiglie dove lavora una persona sola con due figli ed un reddito annuo che non permette di arrivare a fine mese. Ai pensionati al minimo. Quindi bene l'aiuto ma in questo aiuto non dimentichiamo le famiglie, la base e la speranza per il futuro. Diamo la possibilità ai giovani e meno di sposarsi con il vantaggio che aiutare una famiglia vuol dire aiutare due o più persone contemporaneamente.

Luca 05.03.13 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che ogni volta che una persona assiste ad una raccomandazione e non la denuncia,questa persona che non denuncia il misfatto è reo di un crimine peggiore di chi fa la raccomandazione!!!La peggiore cosa è l'omertà

DONATO DE ROSA 05.03.13 16:40| 
 |
Rispondi al commento

La raccomandazione, nella sua accezione latina, è uno strumento di manifestazione del potere. Chi raccomanda, infatti, afferma una propria superiorità sul raccomandato, il quale contrae un forte debito morale che potrà essere riscosso al momento più opportuno. Raccomandare un inetto, inoltre, è una affermazione di potere ancora maggiore, attesa la difficoltà implicita nell'imporre un soggetto non adeguato, magari preferendolo a chi ha maggiori attitudini o capacità.
Nell'accezione anglo-americana, invece, la raccomandazione è una sorta di certificazione delle abilità del raccomandato, effettuata da chi gode di ampio credito in un determinato settore. Se, quindi, il raccomandato dovesse rivelarsi inadeguato, il raccomandante pagherà le conseguenze, attraverso la mortificazione del proprio prestigio personale.
Mi basterebbe - considerata la difficoltà nell'eradicare la prassi - che in Italia la raccomandazione avesse la configurazione britannica.

Giuseppe G. Commentatore certificato 05.03.13 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamente anche i Parlamentari M5S fanno di questo post la loro bandiera, ok?

mic.r. 05.03.13 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Se fai una raccomandazione hai bruciato parte della tua liberta': sarai ricattabile dagli altri.

La raccomandazione ne salva uno e ne perde dieci, purtroppo non si puo' fare... specialmente con i soldi degli altri!

Gerardo Giordano Commentatore certificato 05.03.13 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Condivido questo concetto. Ricordo, doveva essere il 1991 e frequentavo il secondo anno delle superiori, e durante un compito in classe di italiano, il tema che ci fu redatto dalla prof. era: quale è secondo te una piaga sociale in Italia! Premesso che in italiano avevo preso sempre una sufficienza risicata, quella volta presi 7+ Si perché parlai proprio della " raccomandazione", e di quanto fosse complicato affermarsi nella società se non avevi una sorta di conoscenza politica o istituzionale a qualsiasi livello! Mio padre mi diceva sempre che se non conoscevi le persone giuste non si arrivava da nessuna parte! Lui non c'è più ed è andato (spero) nel mondo dei giusti, con la convinzione che questo era il mondo degli ingiusti! Ora sono padre di due figli e vorrei che quando cresceranno io possa raccontare loro chen se sei bravo e ti impegni in ciò che fai, sicuramente avrai le tue chance, senza nessuna sorta di raccomandazione!!!

Marco Mongelli, Cava dei tirreni (SA) Commentatore certificato 05.03.13 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Occhio però col reddito di cittadinanza...
Bisogna studiarlo bene.

Immagino già quanti furbetti tenteranno di prendersi per tre anni i 1000Euro per arrotondare quello che intascano in nero, continuando a figurare come disoccupati.
Siamo in Italia, i politici, in fin dei conti, ahimè ci hanno sempre ben rappresentato.

Andre C. Commentatore certificato 05.03.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento

La raccomandazione e' uno strumento per esercitare il potere e acquisire potere in modo non democratico e scorretto.
La raccomandazione e' anche l'unico mezzo che l'inetto ha per occupare posizioni che non merita a scapito delle persone oneste e preparate.

Elena Cicconetti 05.03.13 15:58| 
 |
Rispondi al commento

E' quello che sperano i cittadini.Ma allo stato attuale rimangono solo parole.Vedremo piu' avanti ma non vedo via d'uscita dalle proprie posizioni.spero di sbagliarmi.

MAURIZIO ARONICA 05.03.13 15:45| 
 |
Rispondi al commento

attenzione che se abbatti tutta d'un colpo na grande diga vieni sommerso......
Abitudini millenarie non possiamo pacificamente smontarle in 10 giorni... pacificamente, s'intende.

carlo z., cavenago di brianza Commentatore certificato 05.03.13 15:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori