Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Prima le imprese, poi le banche

  • 340


pmi_banche.jpg
"Dopo la netta presa di posizione del MoVimento 5 Stelle sui pagamenti dei debiti della pubblica amministrazione nei confronti delle aziende in cui chiedeva che i 40 miliardi venissero erogati prima alle imprese, e solo poi alle banche, prendiamo atto con favore della nota appena espressa del Ministro Grilli, il quale ha dichiarato che sia "necessario pensare ad una sequenza prima alle imprese e poi alle banche". In relazione alle ulteriori dichiarazioni del ministro Grilli "sarebbe pericoloso introdurre il principio che le banche non vengano pagate", teniamo a precisare che tale principio da noi non è mai stato affermato. Le nostre esatte parole sono state: "Le banche dunque, che legittimamente dovranno rientrare per i capitali anticipati agli imprenditori che si erano già rivolti a loro a fronte dei mancati pagamenti da parte della pubblica amministrazione, almeno per questa volta attendano il loro turno". Ci attendiamo ora la massima trasparenza in Commissione e in Parlamento sulla questione. E' necessario conoscere in anticipo a quanto ammontano i crediti vantati dalle banche ed attendiamo che venga specificato chiaramente che nella prima tranche dei finanziamenti 2013 la priorità venga data ai pagamenti alle piccole e medie imprese." Vito Crimi e Roberta Lombardi

28 Mar 2013, 16:23 | Scrivi | Commenti (340) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 340


Tags: banche, crediti, Grilli, imprese, PA, Roberta Lombardi, Vito Crimi

Commenti

 

Dopo polemiche e tentativi di screditarvi, non temete la gente è con voi, l'ansia e il Panico sono frequenti in questi tempi di insicurezza,siete il nostro xanax....

Attacchi di Panico 19.08.13 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
scusate se mi intrometto, ma ho avuto anch'io varie "vicessitudini" con le Banche e anche Equitalia.
Penso che la cosa migliore sia proprio di boicottare il sistema Bancario. Come?
Semplicemente non usando le banche, ma di affamarle, praticamente facendo girare soldi, affari, contributi e altro su altri sistemi diversi da quello bancario. Non ci vuole molto per capire che senza "polli" anche le banche schiatterebbero entro breve, e visto che questa porcheria di pseudo Comunità Europea è Banca Centrica, lo stesso risultato si otterrebbe su tutta la linea alleandosi con altri gruppi di altri paesi (vedi i nostri sfigati vicini di casa Spagnoli, Greci e altri ancora). La stessa cosa bisogna cominciare a farla con le multinazionali e con tutti gli altri sistemi che ci impongono stili di vita DEBITORIA . GRANDE Distribuzione, compagnie petrolifere, Multinazionali di ogni genere, fra cui quelle Farmaceutiche. Per ogni settore bisogna studiare una strategia di comportamento, divulgarla e metterla in atto.
Al pari dei Meetup devono crescere dei portali concentrati sulla divulgazione di queste strategie, autoalimentati e sopratutto autonomi e svincolati uno dall'altro. La finalità è sempre quella di riprendersi la nostra vita e le nostre famiglie.
Cosa ne pensate???

luca paolino 21.07.13 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Io Vostro simpatizzante e potenziale elettore vi comunico che state andando alla grande. La Vostra coerenza premia la trasparenza. W M5S

odoardo s., torino Commentatore certificato 04.04.13 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando se sia proponibile quantomeno che:
Le banche che hanno usufruito del LTRO, ottenendo finanziamenti praticamente a tasso zero, vengano OBBLIGATE a scontare i pagamenti CERTIFICATI dalla P.A.

massimo bellinzoni 04.04.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici grillini, speriamo di arrivare alla meta ancora vivi!! Qui sento puzza di bruciato!! Se Bersani si elegge il suo presidente poi Lui nomina loro per governare e non ci sara' piu' altro da fare .. finiranno per accordarsi con Silvio e non ce li leviamo piu' dai cosiddetti!!

Allora che fare?? Meglio fare l'accordo con il PD per le cose con cui siamo convinti vadano fatte??

Forse si .. forse e' l'unica strada.. pericolosa ma sembra (a me ) l'unica!!

alessandro s., Cagliari Commentatore certificato 04.04.13 00:19| 
 |
Rispondi al commento

TUTTO SBAGLIATO,
90 miliardi di debito della pubblica amministrazione ???
dovevate pensare a chi l'ha fatto senza copertura finanziaria, e perchè ? tanto paga pantalone, con noi i grillini però chi sbaglia paga, 90 miliardi di euro sono solo clientele, NON URGENZE VITALI ED INDIFFERIBILI

DOVEVATE USCIRE DALL'AULA ed affermare si paga si! ma non insieme a loro, uscire dall'aula per il voto , e controllare il debito in cosa consiste ?
altri viaggi all'estero per sponsorizzare qualche prodotto tipico locale dei soliti clienti ?
che ca... avete fatto lo sapete che sono circa 660 euro a testa ad italiano compresi vecchi e neonati e tutti noi italiani eravamo in pericolo di vita per spendere soldi senza coperture finanziarie ???
LORO COSI' pagando 90.000.000.000 di euro (ci vogliono 10 zeri) hanno
accontantato le loro lobby di affari

e ... dulcis in fundo, ma cosa pensate che le PMI ci daranno il voto, SBAGLIATO, lo daranno ai loro referenti politici che gli hanno commissionato i lavori dicendogli "" a fra' non te preoccupa tanto chi paga se trova ""
quindi abbiamo fatto il 1° sbaglio che vuol dire voti in meno alle prossime elezioni
saluti palladino

GRAZIE
PALLADINO

raffaele palladino59, roma Commentatore certificato 03.04.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Avevo commentato negativamente l'intervento video della Lomabardi, ma rivedendo e rileggendo meglio mi devo ricredere e farvi i complimenti per l'approfondimento richiesto in merito al decreto legge e relative modifiche/precisazioni. Spulciare e controllare is the way. Non dimentichiamolo mai
Buon lavoro

Luciano M., Roma Commentatore certificato 03.04.13 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Cari rappresentanti dei cittadini Crimi e Lombardi, lo sblocco dei pagamenti dei fornitori verso la pubblica amministrazione è sacrosanto, come anche la priorità data ai pagamenti delle imprese prima dei debiti maturati con le banche, Ma si vocifera ovunque che sono previste con questa manovra anche degli aumenti dell'IRPEF...è vero?
Se così fosse, non dovete (lo dico da cittadino ) assolutamente far passare questa idea al signor monti.
Le aziende chiudono perchè non si riesce a pagare le tasse e la gente rimane senza lavoro e ci si suicida o dispera : basta!
Non un solo centesimo in più di tassa dev'essere imposto sugli italiani in futuro!
Se la merkel ha qualcosa da ridire su questa nostra decisione finanziaria nazionale, le dite gentilmente di andare a...
se non le sta bene, ci stacchiamo dall'Euro, ci riprendiamo la sovranità monetaria e facciamo le finanziarie che vogliamo in piena libertà e autonomia nazionale. Perchè il nostro debito pubblico, in regime di una moneta nazionale propria com'era la Lira, diventa una cosa nostra interna e non dobbiamo dar più conto a paesi stranieri succubi della BCE e FMI.

nando s. 03.04.13 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma tutte ste riflessioni che fate sulle banche..vi siete accorti che su questo sito, se cliccate un banner tzetze...compare la pubblicità della banca Mediolanum ?
Mediolanum = psiconano... ho detto tutto.

Luciano E., Roma Commentatore certificato 03.04.13 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Tante critiche al M5S,giusto,giustissimo!Come mai,tante critiche così,non le ho mai sentite verso i precedenti governi?Il M5S,non ha ancora nemmeno respirato l'aria del parlamento,compito difficile,contrastare i vecchi volponi!Tutti vogliono continuare, ad affondare i denti nella carne Italiana.Esempio: un imprenditore assume la direzione di un azienda, in fallimento per il continuo mangia ,mangia,i vecchi titolari,vogliono continuare a dirigere l'azienda,in più addossandone la colpa della bancarotta,al nuovo imprenditore!! Ecco in breve, cosa sta succedendo al M5S!!Se sono io, il nuovo comandante della nave,la rotta la scelgo IO e SOLO IO,senza nessuna alleanza!!!Questo concetto, fa molta fatica ad entrare nelle teste di tanti, data la fiducia col voto,questa fiducia va mantenuta!Pare ,invece che sia mantenuta la fiducia, ai vecchi volponi!! Auguri agli onesti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 03.04.13 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, sono un anziano, ma sono pure convinto assertore del cambiamento rappresentato da M5S, che ovviamente ho votato e fatto votare. Seguo Grillo da molti anni.
Della Relazione Grilli mi preoccupa non poco la frase “in quanto una quota del portafoglio di debiti risulta già ceduto (pro solvendo o pro soluto) alle banche”. Trovo certamente importante che le somme vengano innanzi tutto erogate alle PMI prima che alle banche, ma ciò potrebbe non essere risolutivo. Infatti, gran parte delle somme serviranno per "ripianare" i crediti delle banche, ma queste in molti casi provvederanno, immediatamente, a ridurre il cosiddetto "affidamento" delle singole imprese (con le solite scuse del rating etc.) … risultato: le banche rientreranno delle loro esposizioni ma l'economia reale non ne avrà avuto che un beneficio effimero (limitato cioè solo ai crediti vecchissimi). Mentre ne potrebbe derivare una stretta creditizia per il prossimo periodo, per effetto delle possibili riduzioni di affidamento. Quindi, penso sia necessario introdurre, oltre che la regola della priorità di pagamento di cui M5S si è reso relatore, anche una semplice norma che impedisca alle banche la manovra di riduzione dell'affidamento nella misura già concessa alle singole imprese. Ignoro se ciò sia stato in qualche modo previsto (ma dubito!). Non è una sottigliezza da poco, ne va dell’effettiva efficacia del provvedimento. Saluti.

Saverio Lubreto 03.04.13 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari C&L e tutti gli altri Cittadini che ci rappresentete, una domanda sorge spontanea.. ma vi siete presi il tempo e la briga di leggere tutto il documento prima di approvare? Avete chiesto delucidazioni su metodi di rimborso, IRPEF e tutte le altre cose che c'erano dentro? Visto le vostre parole in libertà degli ultimi giorni ho paura di no. Spero passino presto questi 3 mesi e di avere in futuro portavoce più capaci. Avanti 5stelle

genny mauro 03.04.13 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Per lo sblocco dei fondi alle imprese, non è possibile mettere da subito un tetto per le PENSIONI D'ORO e l'abolizione delle provincie, invece di far pagare sempre i cittadini con l'aumento dell' IRPEF ??????????????????

QUALCUNO MI RISPONDE. GRAZIE

Pino D. Commentatore certificato 03.04.13 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il M5S, lo sblocco dei pagamenti alle PMI sarà a carico dei cittadini attraverso l'aumento dell'IRPEF. Ma non c'è un altro modo per non metterlo in culo sempre ai cittadini ???????

GRAZIE

Pino D. Commentatore certificato 03.04.13 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARI ELETTI del moVimento

sembra che il provvedimento urgente per sbloccare i pagamenti delle PA sia passato all'unanimità e che il governo monti possa renderlo operativo.
BRAVI
Mi permetto di ricordare :
1° le commesse della PA sono il principale veicolo di corruzione e malversazione della politica.
2° la distinzione tra pagamenti alle imprese ed alle banche è capziosa.
Le banche sono creditori della PA nella misura in cui le imprese hanno ceduto pro soluto o pro solvendo i loro crediti. Non capisco proprio perchè una impresa che non ha avuto bisogno di anticipare in banca le proprie fatture alla PA debba essere pagata prima di quella che invece è stata obbligata a farsi anticipare i soldi dalle banche.
3° il rischio relativo alla procedura europea per deficit eccessivo è facilmente bypassabile contabilizzando le uscite per competenza , come ha fatto la spagna, anzichè per cassa, come pare voglia fare monti.
buon lavoro.

Rodolfo B., Ferrara Commentatore certificato 03.04.13 03:11| 
 |
Rispondi al commento

Forza m5s!!

luca manini 03.04.13 00:08| 
 |
Rispondi al commento

in italia si è provveduto solamente a "salvare"(salvare??? chi??? cosa???) le banche...ma si è dimenticato completamente cosa sono le banche...quale è la loro funzione originaria....
a dire il vero questo è accaduto in quasi tutto il mondo, ma, come si sa, tutto il mondo è paese ma l'italia è il più "paese" di tutti....purtroppo...
stefano

stefano volpini Commentatore certificato 02.04.13 14:37| 
 |
Rispondi al commento

bisognerebbe vedere se in questo provvedimento possa essere prevista la sospensione degli interessi passivi che le imprese devono alle banche per gli anticipi avuti (mia proposta che può essere discussa), altrimenti se fossi l'impresa che ha ancora delle anticipazioni in essere, sarei ben contenta che venissero chiuse le operazioni, per non pagare più interessi! Non vi pare?

Stefano P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.04.13 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spunto di riflessione. meglio pagare i debiti che ha in banca un'azienda in difficoltà o i crediti verso i clienti di un'azienda molto virtuosa, che non ha bisogno di anticipare fatture? pagando prima solo i crediti non ancora anticipati (e non riesco a capire come ciò si possa fare e oltre tutto come ciò sia reputato giusto), si rischia di pagare 100 ad aziende che non hanno anticipato perché non bisognose e lasciare al palo quelle che hanno debiti...cmq vi stanno prendendo in giro sul pagare prima uno e poi l'altro. L'unico criterio applicabile è la cronologia delle fatture...

gianmarco p. Commentatore certificato 31.03.13 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Siccome non possiamo svalutare la moneta, per dare piu soldi in tasca agli italiani bisogna subito abbassare l' IVA : farla tornare al 14% del '74 per aumentare subito i consumi e la produzione interna, e così l'occupazione

Roberto New Deal 31.03.13 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bah...in verita' sono rimasto un po' perplesso dalla presa di posizione del M5S nelle consultazioni....capisco che "politicamente" il gesto di dare la fiducia ad un partito che, direttamente o indirettamente (non opponendosi), ha fatto passare leggi ignobili e non ha pensato al bene dell'italia negli ultimi 20 anni, fa venire i brividi e per coerenza politica non sarebbe stato possibile...ma e' vero anche quello che ha detto Bersani nella diretta streaming: la fiducia si da....e si toglie, secondo me si sarebbe potuta dare, contrattando condizioni e precauzioni del caso, pur di provare a FARE in tempi brevi evitando di peggiorare ulteriormente la situazione, Beppe a volte il nemico lo devi combattere dall'interno...gli devi stare il piu' vicino possibile per controllarlo...ora come finira'? sei davvero convinto che arrivando a nuove elezioni potrai governare da solo? non sei un ingenuo...sai bene che non sara' cosi'....e a questo punto mi viene il sospetto che in realta' non vuoi governare...fa paura? Politica e' anche mediazione...SANA Politica...SANA mediazione...mediazione fra le parti...mediazione perche' non si ottiene tutto e subito....mediazione per convincere...mediazione perche' qualcosa e' meglio che niente....e bisogna ottenere il qualcosa piu' importante...mediazione Beppe. Cosa era importante adesso? Non era importante partecipare in modo attivo e proattivo alle riforme? Credi di riuscirci ora? Non era importante il bene dell'italia e degli italiani? o era piu' importante mantenere il "punto" politico per dimostrare coerenza?...ma non dovevi dimostrare nulla a nessuno...lo sappiamo che 'e un movimento nuovo...nato su basi e idee sane e con gente sana all'interno cosa avremmo potuto desiderare di piu'?....ora pero' mi sa che hai perso un treno Beppe....questa "congiunzione astrale" non ci sara' mai piu'....e i voti che usciranno da qui dove andranno a finire non lo immagini? Che peccato!!

Stefano Mino 30.03.13 20:13| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

deve essere cosi! altrimenti ci saranno altri fallimenti, o peggio come ha affermato un piccolo imprenditore, non si suiciderà ma ucciderà i politici! non è sicuramente l'unico che pensa di farlo tra gli imprenditori falliti per causa dei politici e della loro sciagurata gestione dello stato.

giuseppe miniello, rotello Commentatore certificato 30.03.13 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi Crimi e Lombardi per la priorita' data alle Imprese non perche' sia interessato come imprenditore ma perche' le imprese creano lavoro e le banche speculazione. Comunque,come vedete,la nostra presenza in parlamento sta dando ottimi frutti. Avanti cosi' e fiducia solo a noi Serse Primo

sergio m., roma Commentatore certificato 30.03.13 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Siete Ridicoli!
Ancora non avete capito che tra poco salta tutto e voi ve ne andate bellamente a casa?!

Marco Chiarini 30.03.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tagliare..tagliare.tagliare e ancora tagliare...quanto ci sarebbe da tagliare in Italia..miliardi di euro...che invece vengono fatti pagare da imprese e cittadini vessati quotidianamente da balzelli e tasse varie...la stampa e i media non parlano piu' dei suicidi degli imprenditori..non parlano piu' della poverta' che avanza a grandi falcate..NESSUN ACCORDO CON QUESTE BANDE DI ASSASSINI..AVANTI A TESTA ALTA..NE' SINISTRA NE'DESTRA NE' TANTO MENO GLI AFFOSSATORI CENTRINI..ANDARE OLTRE SI PUO'.

marcello la rovere, Chieti Commentatore certificato 29.03.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento

"Buongiorno posso parlare con il direttore?" - Queste sono le prime parole che probabilmente una persona pronuncia appena entra in banca per tentare di convincere la filiale a non revocare il fido. Queste sono parole che saranno state pronunciate milioni di volte da persone che si sono sentite dire di no. Conti correnti chiusi, assegni respinti, stipendi trattenuti per coprire il rosso della crisi, quel rosso che anche le banche portano in bilancio. Eppure quelle persone, meno colpevoli delle banche sono finite schiacciate dal sistema. Alcuni non possono piu usare assegni, altre si sono indebitate con gli affitti, altre ancora si sono suicidate. Non parliamo solo di imprese ma anche di semplici famiglie.

I SOLDI PRIMA ALLE IMPRESE POI ALLE BANCHE?
MI AUGURO DI NO!

I soldi prima alle imprese, poi alle famiglie, poi alla sanita, poi all istruzione, poi alla ricerca, poi al volontariato, poi in africa, poi per portare l acqua nel deserto... e infine...se avanzano, per pagare gli avvocati a tutte le persone rovinate dalle banche.

Coraggio, nessun accordo, nessun patto.
Se qualcuno mi cerca mi trova! Sono un ex illuso, che credeva di trovare qualcosa nella politica e che dopo essere diventato segretario amministrativo nazionale di un partito defunto, di cui rimangono i resti, ha chiesto immediatamente carichi pendenti e certificato penale ai dirigenti, sono quel segretario amministrativo che ha denunciato il PDL per le firme false di Genova, senza mai avere risposta, che ha provocato scalpore mettendo in vendita il sito della lega, perche dimostratasi ladrona, prima del caso Belsito. Eccomi, a fare politica, senza stipendio, senza cariche, senza un lavoro fisso...politica con le parole...perche tutto questo mi ha portato anche a perdere il lavoro in BANCA, per onesta.

Per questo vi dico, NESSUN ACCORDO! riuscirebbero pure a fagogitare i CITTADINI A 5 STELLE.

Io credo in voi. CORAGGIO tenete duro tutti si stanno accorgendo che siete affidabili.
VI SONO DEBITORE

Bonanno Guglielmo, Genova Commentatore certificato 29.03.13 17:38| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di effetti.
M5S, forse non è ancora ben evidente ma i dati che seguono, frutto di un sondaggio dell'Istituto Swg in esclusiva per Agorà, su Rai Tre, indicano che l’elettorato si sta orientando per il 32,5% a centro destra, per il 29,6% a centro sinistra e per il 24,8% al M5S che ha una perdita del 2,1%. Saranno contenti i grillini che non vogliono patteggiare con il PD e che si stanno affossando da soli. Meditate e decidete il vostro destino, continuate con i no TAV, con chi dorme in parlamento, con chi non capisce i decreti e quant’altro ancora. State dando il paese in mano a Berlusconi, ve ne rendete conto ? O forse questo è l’obiettivo dei capi del M5S !?
P.S.: non sono pagato, purtroppo.

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 29.03.13 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il signor Silvio Berluscone, in possesso di elevate energie criminali, forse uno dei politici che ha conosciuto l'Italia nel dopo guerra, vuole adesso il propio presidente della republica, fatto su sua misura, in modo che quando sarà messo in galera, come si merita, possa essere graziato. Se voi, partito cinque stelle, non l'ho capite mi dispiace tanto. Fate si che ciò non si avverrà. Grazie per l'attenzione.
Saluti Pietro Padua da Amburgo.

Pietro Padua 29.03.13 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MONTI HA PENSATO BENE DI FARE IL CONTRARIO PRIMA SALVARE LE BANCHE E POI CHI SE NE FREGA,
MONTI SPARISCI DFALLA FACCI DELLA TERRA TORNA DA DOVE SEI VENUTO,
DANNI NE HAI FATTO GIA' TROPPI,
5 STELLE FORZA LA BATTAGLIA SI PUO' VINCERE,
VAI BEPPE SIAMO TUTTI CON TE
!!!

GIORGIO DE VIDO Commentatore certificato 29.03.13 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Le banche, esattamente come la politica e le istituzioni, dovrebbero essere utili alla tutela delle imprese, dei lavoratori e dei cittadini: non il contrario! Ora e'venuto il momento di dimostrarlo salvando per primo chi e' più a rischio: le imprese in bilico di bilancio.

Antonio Mattozzi 29.03.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente ritengo che le banche non dovrebbero ricevere alcun aiuto finanziario da parte della collettività. Nessun uomo/donna politico fin ora si è prodigato tanto per aiutare una delle tantissime PMI in difficoltà , ma tutti loro si scapicollano a "salvare" una banca ...... fossero almeno banche al servizio dei cittadini. Le banche sono private come lo è la bottega della fruttarola sotto casa , nessun uomo/donna politico ha mai aiutato la fruttarola a superare un periodo di difficoltà , lasciando fallire una attività senza alcun riguardo nemmeno per la collettività che perde un utile servizio. Che le banche FALLISCANO in modo naturale così come esse lasciano fallire i propri clienti.Che gli amministratori ne subiscano tutte le conseguenze del caso , così come gli amministratori delle PMI si assumono le loro ogni giorno.

Biagio I., Altavilla Silentina Commentatore certificato 29.03.13 15:12| 
 |
Rispondi al commento

La maggior parte delle persone parla tanto contro le banche.
Eppure la loro attività consiste essenzialmente nel raccogliere ed impiegare denaro cercando di evitare perdite per mancata restituzione da parte di chi, volontariamente, aveva fatto ricorso a fondi altrui.

Mario 29.03.13 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Bravi ragazzi. Avanti così.

Silvio S* 29.03.13 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Preciso che non ho mai imaparato nulla da chiunque la pensi come me..., percio' scrivo. ;-) Parlare male delle banche con me, e' come raccontare i peccati al prete del quartiere. Un aspetto trascurato..che voglio rimarcare, in quanto non emerge. I soldi delle banche sono soldi dei cittadini, che li depositano e vogliono essere tutelati!. Un aspetto detestabile e' la "cultura delle banche"(..dare l'ombrello quando c'e' il sole..e toglierlo alla prima nuvoletta!) ..altra cosa il rimborso o garanzie varie a tutela dei rispiarmatori. Sintesi: Se fallisce una banca, sono le famiglie dei risparmiatori a rimetterci.

Stanno per uscire i bilanci delle banche, che sono pubblici.Gli "utili" sono un aspetto rilevante per criticare la cultura "usuraia". Ma ci sono altre voci interessanti , che nessuno cita mai. Cercate la voce " Raccolta depositi o fondi( dei clienti!) al 31/12/2012" e la relazione degli amministratori. Forse si vanteranno che la raccolta fondi e' aumentata del 4/5 % , come gli anni precedenti.Non lo so. Ma se cosi' fosse e ripeto " se cosi' fosse",e' una dato importante per valutare la situazione economica e riflettere. Es: l'evasione fiscale, un argomento quasi tabu'. Ma se tutti siamo alla fame , di chi cavolo sono sti soldi!!!

Le banche sono come la punta di un'iceberg,,,non soffermiamoci a cio' che emerge.. che si vede, ...il vero pericolo e' cio' che non vediamo sotto o ci sfugge. Le Fondazioni,(maggiori azionisti)" sono il vero potere politico finanziario e sociale..Ma se vi chiedessero di entrare, come parte politica ? Entreste come "controllori" o una legge per cedere quote azionarie?

Dire che i 40 mil sono dati alle imprese e'..
un eufemismo. E' una partita di giro che torna alla banche, che hanno anticipato i crediti, sperando che rigenerino liquidità.
Ciao ...

PS/Credibilita': Non si deve giudicare il merito di un uomo dalle sue qualità, ma dall’uso che ne sa fare.
F. La Rochefocauld

Alberto s., riccione Commentatore certificato 29.03.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Bravi ragazzi e non smettete di portare sempre con voi il pulito vento dell'onestà morale...

Bruno Valenti 29.03.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Guardate se non si va al governo e si blocca tutti questi inciuci ,le banche dopo ,le imprese prima, ma attenti agli interessi che andiamo a pagare noi cittadini che non centriamo niente ,si perchè se lo stato emette dei buoni tesoro e li da alle banche e le banche pagano le imprese che stanno aspettando i soldi dallo stato ,gli interessi che le banche fanno pagare allo stato x soldi contro carta ,chi li pagherà sempre diviso il popolo ?????
ma io cosa centro io sono un povero artigiano che vive del suo lavoro e perchè devo dare anche 5 centesimi di interesse???????
Se succede questo il popolo si deve ribellare ,perchè fin ora nessuno ha mai sollevato questo problema ma si parla di soldoni !!!!!!!

Alessandro Pesenti 29.03.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

È da poco che guardo il blog. Pur avendo i capelli bianchi bianchi continuerò a frequentarlo con maggior assiduità. Per ora grazie e cordiali saluti.


Michele Pusca
viale della Resistenza 15
20094 Corsico (Mi)

Michele Pusca 29.03.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento

concordo su tutto già si vede come siete preziosi in parlamento avnti cosi siete circondati

stefanella m., brescia Commentatore certificato 29.03.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Il testo di Grilli è questo:

«Nel valutare gli effetti sull’economia reale di un simile provvedimento si è tenuto conto che una parte dei pagamenti alle imprese confluirà immediatamente al settore creditizio, in quanto una quota del portafoglio di debiti risulta già ceduto (pro solvendo o pro soluto) alle banche.» Che sia ceduto è un fatto certo, contabilizzato dalle banche e registrato dalla Banca d'Italia che infatti ne fornisce la stima, circa 16 miliardi.

Grilli dice semplicemente una parte, quanta e quale lo stabilirà il decreto per il cui testo si è correttamente rivolto al parlamento in quanto ministro di un governo in esercizio provvisorio.

Piuttosto suona poco chiara l'espressione: le banche «almeno per questa volta attenderanno il loro turno». O si ritiene che si possano far transitare i soldi sul c/c di un'impresa senza azzerare i castelletti bancari istituiti proprio in ragione del credito che viene riscosso, cosa poco probabile, oppure si ha in mente qualcos'altro. Le spiegazioni la Lombardi le dovrebbe chiedere su questo.

Domenico Ulderico - 29.03.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Questo che sta succedendo è la cosa più importante!


http://www.italiaincrisi.it/2013/03/29/lidia-undiemi-notizie-shock-sulla-dittatura-finanziaria-che-ci-aspetta/

denis padoin, volpago del montello Commentatore certificato 29.03.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento

In pratica, stiamo presupponendo che gli imprenditori abbiano ceduto i crediti alle banche a contratto in corso illegale e improbabile, che le banche siano diventate creditrici, e specialmente che il giroconto sia immediato e obbligatorio.
Se infatti sono riuscite a cedere il credito cosa che ormai accade molto raramente, non soffrono piu? sono state pagate al momento della cessione?l'operazione e' davvero poco chiara, e allora e' ragionevolissima la richiesta di discuterla in parlamento oppure sembra proprio che quei 40 miliardi finiranno alle banche sotto forma di sostegno al credito, che quindi non c'entra nulla con i debiti della PA e che peraltro non e' compreso in una finanziaria.
Questa operazione e' perlomeno degna di finire in parlamento, perche' la sensazione e' che quei 40 miliardi finiranno tutti in mano alle banche, e che gli imprenditori al massimo riceveranno dei prestiti.Come al solito ci provano ...

maurizio v., milano Commentatore certificato 29.03.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile(o no)!!!!....coloro che insieme a tutta la loro famiglia hanno capito che votare M5S e' stato il peggior errore fatto nella vita e che alle prossime elezione voterebbero anche il diavolo piuttosto che i suddetti sono praticamente spariti da quando ieri Bers..(non riesco neanche a pronunciarlo) ha gettato la spugna. I vecchi partiti mi fanno sempre più schifo!! Usano mezzucci pensando di trovare degli interlocutori faciloni. Andate avanti ragazzi.... Devo tutti cambiare modo e/o andare a casa!!!

Ivano traverso 29.03.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento

ma smettetela!!
avete ucciso un sogno!
ed è inutile che adesso vi affanniate a dare la fiducia a chicchessia!

siete FINITI!

alleatevi con berlusconi e andatevene AFFANCULO!

EdoHard Commentatore certificato 29.03.13 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questi non sono istituti di credito, questi sono pozzi senza fondo

giovanni caforio 29.03.13 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione ai tranelli, ce ne hanno fatti in 20 anni. Se lo stato deve soldi ad un impresa, questa è il suo creditore, indipendentemente dal fatto che la banca gli abbia anticipato la disponibilità sulla fattura. E' solo quando il credito è stato ceduto alla banca allora diventa la banca creditore verso lo stato. Nel primo caso, quando lo stato (finalmente) paga l'azienda, questa rientra del suo debito verso la banca che gli aveva reso disponibile la cifra, la sua posizione debitoria migliora e può credere altro credito.
Se è stato intravisto il pericolo che venissero 'elargiti' soldi alle banche piuttosto che alle aziende, come anche a me sembrava dalla lettura del testo, è bene che ci si accerti esattamente come stanno le cose e nel caso chiedere precise indicazioni. Mi sembra un atto responsabile che dimostra attenzione verso noi 'popolo' del quale non ho grandi ricordi in precedenza e mi fa piacere vederlo, anche se per assurdo si trattasse di eccesso di zelo, ben vengano questi eccessi volti a tutelare i nostri interessi, magari compensano il vuoto che c'è stato in precedenza...

Sandro 29.03.13 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Potevate anche ammettere di aver capito male; qui c'e' il movimento nuovo ma con i metodi vecchi, anzi vecchissimi di giocare sulle parole...

Nicola S. Commentatore certificato 29.03.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna il M5S altrimenti come al solito le banche razziavano tutto subito!

Sostenere il M5S è un dovere ciclico.

Federico Fedeli 29.03.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI, MA VI RENDETE CONTO CI DICONO CHE NON E' POSSIBILE DEFINIRE UNA LISTA DELLA DEBITORIA (90 MILIARDI) SPARSA TRA LE REGIONI, STATO, PROVINCIE, COMUNI.......MA COSA VUOL DIRE? E CHI STABILISCE CHE QUESTI 40 MILIARDI SONO LA PRIORITA' E QUINDI CHI NE STABILISCE LA LISTA DEI BENIFICIARI? COME VEDETE LE PREMESSE PER TENERCI SEMPRE FUORI, SONO REALI! IL NOSTRO DOVERE E' SOLO E SEMPRE QUELLO CDI PAGARE......PAGARE.....PAGARE.....PAGAR........PAGA.....PAG.......PA......P.....E SIAMO FINITI: NON ABBIAMO PIù NULLA.

SALVATORE P., NOLA Commentatore certificato 29.03.13 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Continuate cosi vi ho votato per protesta,ma ora vi sostengo con convinzione.grandi mariano

Mariano bonino 29.03.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento

"Le banche dunque, che legittimamente dovranno rientrare per i capitali anticipati agli imprenditori che si erano già rivolti a loro a fronte dei mancati pagamenti da parte della pubblica amministrazione, almeno per questa volta attendano il loro turno"
Cosa vuol dire "attendalo il loro turno"?
La PA pagherà il credito certamente alle imprese (a parte i "rarissimi" casi di pro-soluto e/o di credito "certificato" ... pari a 3 milioni di Euro) e contestualmente/subito dopo l'impresa rimborserà l'anticipo concesso. Solo questo, in automatico a parità di accordato, garantirà nuova liquidità (utilizzi di fido liberato) all'azienda.

Marco ., Vittorio Veneto Commentatore certificato 29.03.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Western all'italiana: Il Buono, il Brutto e il Cattivo a duello. Il Brutto, incapace, combina guai, che prima si allea con uno poi vorrebbe allearsi con l'altro, è ovviamente Bersani. Lì non ci piove. Circa il Buono e il Cattivo, entrambi molto più operativi e pericolosi del Brutto, invece lascio a ciascuno la scelta. In questo periodo la stampa di sinistra ha fatto di tutto per vestire addosso a Grillo il ruolo del Cattivo. Per conseguenza Berlusconi agli occhi di molti diventa il Buono, che offre, anzi vorrebbe rinnovare l'alleanza col Brutto, col generoso obiettivo di salvare l'Italia.

luca cremaschi 29.03.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

... prima le Imprese e poi le Banche, d'accordo ma voi ... cittadini Lombardi e Crimi ... attivate ... PRIMA IL CERVELLO E POI ... APRITE BOCCA !

giuseppe 29.03.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ti ricordi l'assemblea MPS >: buco ? quale buco ? : Per Montepaschi buco da 3,2 miliardi
Massimo Restelli - Ven, 29/03/2013 - 07:45 ommentaMonte Paschi utilizza le maniere forti per fare piazza pulita delle casse di esplosivo lasciate dalla passata gestione e chiude lo scorso anno con una perdita monstre di 3,17 miliardi. Il buco, decisamente più profondo di quanto si aspettasse il mercato (2,3 miliardi), è stato scavato dalle svalutazioni ordinate da Bankitalia: in tutto 2,67 miliardi, di cui 1,37 miliardi nel solo quarto trimestre. In due anni il gruppo di Rocca Salimbeni ha accumulato un rosso complessivo di 6,9 miliardi.
Quello del 2012 è stato un «bilancio di svolta», per un istituto «molto diverso dal recente passato», ha rimarcato l'amministratore delegato Fabrizio Viola aprendo l'incontro con gli analisti: senza la maxi-pulizia, la perdita si sarebbe fermata a 1,46 miliardi. La «bonifica» dei crediti deteriorati è costata 2,67 miliardi (1,29 nel 2011), cui sommare 222 milioni assorbiti dalle attività finanziarie. La copertura sui non performing loans si avvicina ora al 58%.
La banca senese riparte da qui, senza altra polvere sotto ai tappeti e puntellata dai 4 miliardi versati dal Tesoro con i Monti-bond che riportano il Core Tier One proforma all'11,3% dall'8,9% «reale»: «Abbiamo completato l'audit interno. Oggi il portafoglio finanziario è quello che risulta da bilancio», ha assicurato Viola. Nella pancia del Monte ci sono titoli e derivati per 38,4 miliardi, di cui 26,4 miliardi è l'esposizione verso Bot e Btp, e 5,2 miliardi quella verso bond societari.
Ma a essere da tempo al capolinea appare l'intero sistema-Siena imperniato da sempre sulla «sua» banca e sulla Fondazione Mps che la controlla. Sempre ieri, poche ore prima del bilancio del Monte, l'ultimo affondo della Corte dei Conti: i magistrati hanno riscontrato «gravi irregolarità» nel consuntivo 2011 del Comune di Siena,

mauro 29.03.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Da una parte Berlusconi, dall'altra Grillo - ITALIANI arrendetevi siete circondati. ELLEKAPPA

franco v., roma Commentatore certificato 29.03.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento

A Salvatore P., Nola

E' vero, la procedura richiesta scaturiva da ragioni di urgenza e come si sa spesso con la scusa dell'urgenza si fanno passare «le porcate». Però è sembrato che la Lombardi se la prendesse con le banche in quanto tali. Quando scontano una fattura danno respiro alle imprese, che gli si restituiscano i soldi non è una «regalia».

Domenico Ulderico - 29.03.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

la battaglia ingaggiata da M5s per cambiare la politica italiana sarà lunga e dura, durissima. Molti italiani pensavano che fosse già finta: dai M5s, alleati col PD ed è fatta! Ma come accordarsi con un premier manifestamente incapace, che ha rifiutato di vincere le elezioni nel 2011, che ha quasi perso le primarie ed è stato salvato dalla Camusso e dai notabili del patito, che fino a ieri era alleato di Berlusconi, etc..etc..
Condizione minima per un accordo, evidente a tutti ma non a Napolitano, ci sarebbe voluto come candidato premier un personaggio di tutt'altra storia e qualità.

luca cremaschi 29.03.13 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Oh finalmente!!! Speriamo che il Ministro dell'Economia non si rimangi insieme alla sua "truppa" la dichiarazione fatta.
E che cavolo...era ora!!!!!!

simonetta londi 29.03.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

A Domenico Ulderico
TI PREGO LEGGERE BENE IL MESSAGGIO DELLA ROBERTA.
LA PORCATA STA NELLA MODALITA' CON CUI E' NATO E NELLA PROCEDURA CHE SI PRETENDEVA SEGUIRE. COMUNQUE SAREBBE GRADITO AVERE ALMENO UN ELENCO DI QUESTA DEBITORIA!!!!!

SALVATORE P., NOLA Commentatore certificato 29.03.13 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Il problema delle imprese non venga limitato soltanto al pagamento dei debiti della PA
LE IMPRESE HANNO BISOGNO DI CRESCERE
DIVENTARE GRANDI

Don Alfonso 29.03.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Questo post conferma che il giudizio «porcata» espresso cittadina Lombardi è stato quantomeno prematuro. Il debito si salda in ragione delle fatture emesse. Se le fatture sono state scontate dalle banche il relativo saldo sarà destinato alla banche medesime. La cittadina Lombardi, ravvisava nel documento del Ministro Grilli, il quale nella precisazione ha ribadito gli stessi principi, la volontà di fare «regalie» alle banche e da qui il giudizio di «porcata». La quota del debito delle PA scontato dalle banche ammonta a circa 16 miliardi. I dati sono della Banca d'Italia.

Dato che verranno stanziati solo 40 dei 70-80 miliardi ai quali complessivamente ammonta il debito, la commissione speciale avrà il delicato compito di definire i criteri con i quali distribuire quei soldi analizzando in profondità la qualità del debito stesso. Limitarsi a assumere come elemento discriminante se quei soldi andranno o meno alle banche, significa perdere di vista il problema centrale. Il decreto potrebbe essere per esempio un'occasione per premiare le PA che spendono bene, anche perché le stesse PA per meritarseli dovranno dare garanzie sui piani di rientro.

Sarà proprio quello che la politica riuscirà a mettere nel decreto che lo renderà più o meno una «porcata». Resta il fatto che al momento di definirlo tale il decreto ancora non c'era, come non c'era la commissione che dovrà redigerlo, c'era solo la nota di Grilli che definiva principi generici. Va benissimo richiamare l'attenzione su un provvedimento così delicato, bastava farlo misurando un attimo i termini.

Buon lavoro.

Domenico Ulderico - 29.03.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Volevo commentare una volta di più il linguaggio Bersaniani: consultazioni non risolutive ....
Giorni persi per parlare col presidente quello che tutti anche grazie allo streaming hanno ben chiaro
Possono i vecchi politici essere più chiari con i cittadini ??

Emilio felis 29.03.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno!
Vi riepilogo gli articoli pubblicati questa settimana:

- 2° puntata de "Il Grande Fratello" ... abolito il segreto bancario.
- Strateghi navigati e battitori liberi
- Larghe intese e sentieri stretti... scenari fantascientifici
- Crisi o semplice fregatura?
- Scrofe e cambi di casacca

www.analiticamente.it


BUONGIORNO ROBERTA, ROCORDATI CHE SEI UN AGNELLINO IN UN BRANCO DI LUPI!!! LA DIFFIDENZA DEVE RESTARE LA PRIMA STELLINA!!!! CHIEDO ALMENO UN ELENCO DEI DEBITI (I CIRCA 90 MILIARDI!!!!) CHE LO STATO HA E PRESENTARLO AL POPOLO ED ALLA STAMPA. VEDRAI POI TU STESSA COME LA COSA PRENDERA' UNA PIEGA TALE (UN CASINO TALE) CHE SI SCORNERANNO TRA DI LORO E NOI AVREMO FATTO IL NOSTRO DOVERE. CONTINUA COSI'.

SALVATORE P., NOLA Commentatore certificato 29.03.13 09:52| 
 |
Rispondi al commento

In linea di massima il Principio di fare attendere le Banche non è sbagliato ma dobbiamo tenere conto che avendo anticipato le somme alle Aziende, queste si trovano a pagare interessi passivi sulle anticipazioni, aumentandone l'esposizione debitoria.
Ci penserei bene prima di fare passare la linea del dare prima alle Aziende. Purtroppo le due cose sono "collegate" (sempre che i soldi che andrebbero alle Banche servano per chiudere le posizione debitorie esclusivamente per le somme anticipate per debiti verso gli enti pubblici)

Vincenzo Ciceraro, Palermo Commentatore certificato 29.03.13 09:51| 
 |
Rispondi al commento

La solita informazione di merda. Forza 5 stelle.

Massimo Rutigliano Commentatore certificato 29.03.13 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Bene avanti così! Le parole hanno stufato. Il Movimento 5 Stelle sta inducendo riduzioni della spesa pubblica ed attenzione a dove vanno i soldi.
Questi sono fatti.

Marcello1 L. Commentatore certificato 29.03.13 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Come mai solo 251 commenti?????

adolfo p., alba Commentatore certificato 29.03.13 09:39| 
 |
Rispondi al commento

leggo le accuse di inciucio Grillo-Berlusconi fatte dall'Unità e riprese anche da altri giornali, tipo il giornale on line pseudo-indipendente ma bersaniano nei fatti Lettera43, e inorridisco. Mi indigno non solo per la falsità dell'accusa, ma per tutti i regali che la sinistra ha fatto e continua a fare a Berlusconi, incluso l'ultimo, questo ridicolo tentativo Bersani, il cui unico reale scopo era gettare tonnellate di merda mediatica su Grillo e M5s.
Ma che indirettamente ha favorito in modo evidente Berlusconi, che adesso punta niente meno che a Capo dello Stato, se non lui, un suo fedelissimo. E continuo a chiedermi: Perchè nel novembre 2011 non si è votato? Era nella normale logica democratica votare, e in più Bersani avrebbe stravinto. Perchè Napolitano non ha voluto, Bersani-D'Alema nulla hanno fatto o detto in merito? Era un momento così drammatico da non potere fare elezioni? Ma, non direi, visto che negli USA votarono per il Presidente anche nel novembre 1944, piena II Guerra Mondiale. Mica fecero un Presidente Tecnico!

luca cremaschi 29.03.13 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Bravi - non mollate l'osso e andate fino in fondo! Tenteranno di fermarvi e di comprarvi in ogni modo, voi andate per la vs strada, siamo tutti con voi!

giorgio vianson, milano Commentatore certificato 29.03.13 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Tanto questa nota del presidente crimi non verrà mai riportata da giornali e tv. L'importante è far passare il messaggio che il m5s ha bloccato l'erogazione del denaro alla piccola e media impresa perchè sono un ammasso di incompetenti. Speriamo che arrivi presto il giorno in cui i5 stelle salgono al governo così iniziano a fare un po' di pulizia negli studi rai dove vanno in onda solo dei cioccolatai.

Antonio Ciriello Commentatore certificato 29.03.13 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Bisogna eliminare tutti i finanziamenti pubblici,ai politici, ai sindacati,ai giornali,usare quei fondi per i giovani il lavoro ecc ecc.
Ciao Franco

Franco Mastinu 29.03.13 08:58| 
 |
Rispondi al commento

il movimento fa benissimo a rimanere sulle sue posizioni,per loro la coerenza è irresponsabilità.però una campagna elettorale a breve mi preoccupa perché gli altri partiti la farebbero da seduti occupando tutti i salotti delle televisioni italiane .mentre grillo dovrebbe affrontare un altro tour, che penso sia umanamente impossibile.spero che grillo mi smentisca e faccia un miracolo...

cianci francesco 29.03.13 08:58| 
 |
Rispondi al commento

voglio ringraziare i due capogruppo,anche se siete stati criticati,sia per l'incontro con Bersani avete portato le vs/ che sono anche le nostre motivazioni per cui non si può dare la fiducia a priori a un partito asfittico,sia per la presa di posizione alla camera dei deputati in merito allo sbocco dei pagamenti dei crediti dovuti.bravi e grazie continuate così.con stima caterina.

caterina.piovano 29.03.13 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Io dico a tutti i disoccupati come me che non prendono o non hanno preso MAI NESSUN SUSSIDIO (che sono 2.000,000)non cambia un cazzo se la fiducia viene data,l'importante e andare in parlamento e emanare leggi popolari al più presto,SUBITO

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 29.03.13 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma dove sono tutti quegli economisti provetti che inondavano di post il blog l'altro giorno....?
solo qualche centinaio oggi?
Non sarà perchè la nostra Cittadina ha fatto il suo dovere ed ha ottenuto chiarimenti consoni alle sue perplessità?
Prima le imprese e dopo le banche o no...espertoni dove siete.....
Dove sono tutti i bancari banchieri laureati in economia con master all'estero che ci davano lezioni l'altro ieri?
Continuare così ragazzi che va benissimo.

dario rulli, aosta Commentatore certificato 29.03.13 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Questo dimostra cosa sta facendo il movimento!!!!
fora ragazzi, che ci riprendiamo l'italia!!!!!

fabrizio p., chivasso Commentatore certificato 29.03.13 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo risultato.
Certo tutti quelli che dicevano che la Lombardi avesse travisato certi argomenti come faranno a trascorrere la giornata?

Seguiamo gli sviluppi e andiamo avanti.

Roberto Ruffo, Ariccia Commentatore certificato 29.03.13 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto orgogliosa di voi, bravi, bravi, bravi, continuate così . Un abbraccio e grazie.

Paola Ligas 29.03.13 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Cosa succede, non vi piacciono le critiche. Uno vale uno perché non pubblicate i post per intero? Avete paura della verità ?

Ruggiero Riefolo 29.03.13 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Basta demagogia caro Miliardario di economia non capisci propio nulla , tu voi un Italia in macerie ma solo gli imbecilli non cambiano mai idea ! Il mio voto non lo prendi più !

Loris Bellani 29.03.13 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina dopo aver preso il caffè ho realizzato la mia situazione, mi sono guardato in tasca ed ho trovato pochi spiccioli, va be' mi sono detto

Ruggiero Riefolo 29.03.13 08:22| 
 |
Rispondi al commento

State uniti e avanti tutta !
Non vi ferma piú nessuno,
ormai la gente vede come
si puó fare politica sociale!

Lukas Plazotta 29.03.13 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Il link corretto al video è questo : http://www.youtube.com/watch?v=USCvUa6p4Bs

Marco Maroso, Lonato del Garda Commentatore certificato 29.03.13 08:07| 
 |
Rispondi al commento

FIMALMENTE !!!! Aria di cambiamento ....
Forza ragazzi
Grande Beppe

savino cristiano, Sesto San Giovanni Commentatore certificato 29.03.13 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Per quelli che hanno la memoria simile alla RAM e che ogni volta che vanno a dormire perdono i dati, voglio ricordare che è emersa una forte evasione fiscale a carico delle banche.
Solo a titolo di esempio :
il "Guardian" di Londra mette su internet alcuni memo di Barclays riguardanti sette progetti elaborati da Barclays Capital per eludere le tasse. Fra di essi ce n'e' uno denominato Brontos (abbreviativo di Brontosaurus) che vedrebbe coinvolte anche Unicredit e Intesa Sanpaolo.
Oppure :
Stop all’impunità fiscale per le banche. L’appello, se così si può chiamarlo, arriva dai giudici della Cassazione.
Per le banche e le grandi società “ben può parlarsi di una vera e propria impunità fiscale” dato che “l’attuale sistema punitivo, e soprattutto quello volto al recupero dei proventi del reato attraverso la confisca di valore, nella materia dei reati tributari” è “inefficace e evidenzia una disparità di trattamento in riferimento alla previsione della confisca”
Ora, per stabilire a chi spetta la priorità fra le banche e le persone io di questo elemento vorrei tenerne conto.

Roberto B., Genova Commentatore certificato 29.03.13 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre piu' contenta di avervi votato.sara' una battaglia durissima, quando si toccano le banche si toccano i poteri alti e le cause vere della crisi..banche,lobbies,corruzione.non capisco chi crede che bersani sia il cambiamento...non ha forse appoggiato monti che ha rubato,depredato gli italiani,tolto fondi a scuole,asili,ospedali etc etc per pagare interessi strozzini alle banche.risultato?guardate dove siamo...e bersani lo ha sostenuto, come con prodi hanno creato un'europa e una banca europea ...e bersani ora dovrebbe salvare il paese?l'europa serve le sue lobbies, berlusconi le sue, che differenza fa?psicopatici che pensano di governare il mondo....grillo e il movimento sono una speranza...

francesca zoia 29.03.13 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Siete troppo leggeri. Le banche hanno preteso interessi per questo denaro, strozzando ulteriormente le imprese. Devono essere restituiti anche questi, e dovrà essere votata come legge, la restituzione degli interessi alle imprese per interessi su anticipo fatture, per debiti oltre delle PA oltre i 30 giorni.

Roberto Onidi 29.03.13 07:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Priorità sacrosanta !

Il punto è proprio questo, ci devono essere delle priorità ( la priorità ha il carattere dell'urgenza in questo caso ) e devono essere determinate da un principio di giustizia sociale.
La massima trasparenza in Commissione e in Parlamento oltre che una doverosa richiesta di pulizia di fronte al paese è anche la migliore modalità per conoscere le cose .
Nonostante le difficoltà dovute anche all'inesperienza
cominciamo finalmente a parlare nel paese una lingua che mi piace !
Bravi Roberta e Vito

Roberto B., Genova Commentatore certificato 29.03.13 06:57| 
 |
Rispondi al commento

Forza ragazzi? Mistificando la realtà non si va da nessuna parte!!!!

Giorgio F. 29.03.13 06:42| 
 |
Rispondi al commento

già il M5S comincia a far andare lo stato nella giusta direzione !

.. Forza Ragazzi, riprendiamoci il paese

5 star forever !

Roberto B. Commentatore certificato 29.03.13 05:19| 
 |
Rispondi al commento

Giusto, bravo Peppino, ma una domanda: non sei la stessa persona che oggi ha detto che il parlamento può funzionare senza governo, senza commissioni etc etc? No perché se così fosse, a quale cazzo di commissione ti riferisci? Chiarisci sto punto perché non ho capito.... Boh?

Luca Pedriale 29.03.13 04:50| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono specializzati in cambio della forma, delle parole e mantenimento della sostanza dei privilegi. "Grilli e la metamorforsi e rivergination del consulente economico", è un buon libro di politica economica italiota. Questi stanno lì a sentire cosa si dice, cosa va più di moda, su cosa si punta, per cosa si prevede di spendere e subito salgono sul cavallo nuovo. Sono incredibili, e fra l'altro sono sempre "non politici" per cui trasformano in "parole di esperto", il flusso di investimento di Stato. Se sentono nell'aria del palazzo che si devono pagare le imprese, questi subito lanciano proclami dalle cattedre della bocconi e sulla stampa, sul sole24ore a proposito della necessità di pagare le piccole imprese....E subito lanciano anche tesi e dottorati di ricerca sul tema!! Alla fine vogliono sembrare quelli che hanno proposto, che hanno consigliato, quelli che "lo avevo detto io, premiatemi sono un grande statista"....

mario mario Commentatore certificato 29.03.13 04:46| 
 |
Rispondi al commento

Il lungo silenzio del M5S, avete fatto presto ad adeguarvi, i portavoce infilati in parlamento che fanno? Prendono dei soldi? Per fare cosa? Io rimango in attesa di sapere cosa il "partito" ha deciso di fare. Forse è per proteggersi dai troll, che grande problema. Penso siano più pericolosi i fideisti che continuano a ripetere a pappagallo gli slogan della campagna elettorale. Se il silenzio continua penso che rimarranno solo loro a parlare di mandare a casa chi probabilmente invece tornerà a prendere decisioni sulla nostra pelle come Berlusconi Bersani e Monti, ma è più importante continuare a urlare. Spero che se il M5S si riprenderà manderà a casa gli inutili portavoce mantenendo i contatti con gli elettori con sistemi più diretti e democratici

Giancarlo Lo Mauro 29.03.13 02:25| 
 |
Rispondi al commento

Grilli assieme a Squinzi è salito ufficialmente sul carro del movimento 5 stelle! Non vi sembra di esagerare nell'elogiare un tizio che fino a ieri assieme al suo omologo Squinzi sbraitava la necessità delle Grandi Opere per rilanciare il Paese?? A questi due personaggi (Grilli e Squinzi) non interessa minimanente per quale motivo lo Stato debba spendere o meglio per quale motivo ci possa essere un flusso di denaro. Loro sono pronti a derivare dal flusso di denaro i propri interessi economici politici e universitari! Ieri con Berlusconi oggi con Il M5S a questi non frega niente! Sono ombre succhiasoldi!!

mario mario Commentatore certificato 29.03.13 02:14| 
 |
Rispondi al commento

Se non era per il movimento Grilli avrebbe pagato prima le banche!!!! Non c'è molto da capire

Roberto Rampin 29.03.13 01:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Erogazione diretta alle imprese, le banche attendano pure, tanto le aziende già hanno pagato interessi oltre il dovuto.

Basta ingrassare queste banche che hanno le sedi in paradisi fiscali e non pagano tasse sugli utili reali. Super agevolate come la chiesa, ricordate di fargli pagare l Imu arretrata!! Questa è equità!

Forza Grillini!

Alessandro , Milano 29.03.13 01:47| 
 |
Rispondi al commento

M5S : Ok, i soldi sono nostri, ora da stupido contribuente quale sono, voglio una lista dettagliata di quanto, e a chi (banche/imprese) verranno erogati questi crediti... Grazie.

da w., estero Commentatore certificato 29.03.13 01:40| 
 |
Rispondi al commento

un po' di cautela e di umiltà vi farebbe bene: altrimenti sarete sempre lì a giustificarsi e scusarvi per la vostra MEDIOCRITA'

Antonino C., Venaria Reale Commentatore certificato 29.03.13 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
cominciano le riunioni a porte chiuse? perchè certi incontri non sono visibili in streaming? Guarda caso sono quelli più delicati e importanti! Non è corretto questo comportamento, io voglio potere vedere quello che fa il Movimento, casa c'è da nascondere? Temo che non mi risponderà nessuno, ma comincio a disilludermi, ahimè anche il Movimento comincia a difettare in trasparenza!!
G.T.

Giuliano Toschi Commentatore certificato 29.03.13 00:52| 
 |
Rispondi al commento

***** La rotta del M5S con Beppe Grillo è quella giusta !

Grazie !

Prendiamo consapevolezza che per questi vecchi mestieranti della politica, per le loro banche noi,lavoratori, in questi difficili momenti, siamo meno che cani!

[Mt(15,21-28):-Partito di là, Gesù si diresse verso le parti di Tiro e Sidone. Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quelle regioni, si mise a gridare: "Pietà di me, Signore, figlio di Davide, Mia figlia è crudelmente tormentata da un demonio". Ma egli non le rivolse neppure una parola.
Allora i discepoli gli si accostarono implorandolo:" Esaudiscila, vedi come ci grida dietro". Ma egli rispose:" Non sono stato inviato che alle pecore perdute della casa di Israele." Ma quella si avvicinò e si prostrò dinanzi a lui dicendo:" Signore, aiutami!". Ed egli rispose:" Non è bene prendere il pane dei figli per gettarlo ai cagnolini". "E' vero, Signore, disse la donna, ma anche i cagnolini si cibano delle briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni". Allora Gesù le replicò:" Donna, davvero grande è la tua fede! Ti sia fatto come desideri". E da quell' istante sua figlia fu guarita.]

Grazie Beppe che ci insegni ad affrontare la situazione in modo diverso!

[Mt(10,26):" Non li temete dunque, poiché non v'è nulla di nascosto che non debba essere svelato, e di segreto che non debba essere manifestato"]


Siamo nella Settimana Santa : JHS

Gino D., Empoli Commentatore certificato 29.03.13 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per la trasparenza che ci date, continuate così..
Prima i crediti alle imprese e se avanza qualcosa alle mafie bancarie ..

Grazie Beppe Grillo

Carmelo V., Roma Commentatore certificato 29.03.13 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Bravi, continuate così, L'Italia vi guarda e sa riconoscere quando un merito spetta a voi o quando gli altri fanno un qualsiasi copia e incolla di scelte fatte in primis dal moVimento.

Enzo V. Commentatore certificato 29.03.13 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Vi ricordo ragazzi che le banche hanno truffato lo stato italiano non mettendo bilancio miliardi di iva . Mi domando chi le controlla quando avanzeranno i crediti , io non mi fiderei.........ciao

Camillo Mancini, roma Commentatore certificato 29.03.13 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Non molliamo Beppe .... Stanno veramente crollando ste mummie...

Maurizio Gattuso 29.03.13 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Elementare, ovvio, se si mettessero gli interessi dei cittadini al primo posto. Avanti così

Davide Scotti 28.03.13 23:57| 
 |
Rispondi al commento

ma non era una porcata di fine legislatura?
...e adesso rivendicate pure il risultato.
Un pò di umiltà non guasterebbe. Altro che novità, voi non ascoltate le parti sociali perché SIETE le parti sociali (lombardi docet).

p.s. sono il solito troll pagato da Bersani.

carlo c. Roma 28.03.13 23:56| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sentire finalmente qualcuno che dopo 20 anni che lo penso ma non lo posso urlare perchè non non scrivo su un giornale, ossia che il nostro è un paese in cui è il Parlamento sovrano, sentirlo dire dal 25% degli eltti è bello,fa ben all'anima e alla vituperata mente, Grazie!
Ipazia

Daniela Pironti 28.03.13 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi io sono uno dei tanti che ha votato 5stelle il 2402. Il 2202 ero anche a Roma. Mbhe, devo dire proprio una cosa... Grazie ragazzi!!! Mi raccomando, non mollate!!!
TUTTI A CASA!!!

Francesco Felicione 28.03.13 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti,

sono nuovo di questo blog, però penso che fin che ci sarà un potere legato a un timbro, ad una autorizzazione ecc. non saremo mai liberi!
Dobbiamo azzerare ogni burocrazia, il vero grosso pericolo sono le incrostazioni create dai comì d'etat, dobbiamo aprire come una scatoletta di sardine la struttura burocratica dello stato, oltre che quella politica.

Cesare C., Desenzano del Garda Commentatore certificato 28.03.13 23:47| 
 |
Rispondi al commento

si sono d'accordo prima le imprese poi le banche

alfredo bianchi, cortona Commentatore certificato 28.03.13 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Vai raga siete forti.....ho votato per il movimento,e non mi ero cosi tanto interessato alla politica....perche i vecchi mangia mangia mi avevano fatto passare la voglia di seguirla,e mi sono sempre sentito preso per il culo da questi politici che ora chiedono in ginocchio una mano dal movimento.....fuori tutta la casta dalle balle,adesso basta mangiare.....ci avete tolto il futuro,ma adesso ce lo riprendiamo alla faccia vostra.

massimiliano pinelli, valeza Commentatore certificato 28.03.13 23:26| 
 |
Rispondi al commento

grillo non capisci un cazzo cosi facendo fai solo l'interesse di berlusconi, ora sei nel parlamento quindi datti da fare se no dimostri di essere solo un clown un servo di berlusconi!!!

danilo di modena 28.03.13 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo fa bene a non ascoltare il dissenso interno. Così fa un vero capo. Lui non è donniciola. Lui è convinto che alle prossime, vicine, elezioni arriverà al 100%. Ma se poi arriverà al 10%? Penserà di aver sbagliato qualcosa, oppure dirà che Bersani li ha comprati tutti?
Meditate gente, meditate...

pietro g., como Commentatore certificato 28.03.13 23:10| 
 |
Rispondi al commento

faccio presente che tutte queste norme vanno poi votate dal parlamento che è sovrano, e non mi sembra che noi abbiamo i numeri per votarcele da soli, quindi dovremmo scebdere a compromessi altrimenti ciccia,lo voteranno gli altri e il merito sarà degli altri perchè voteranno una loro proposta.....

TONY G., CANDIOLO Commentatore certificato 28.03.13 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grilli e' allucinante per non dire altro. Andate a vedere il decreto interministeriale ( Agricoltura e finanze) del 31/1/2013 approvato dalla corte dei conti il 25/2/2013. Nel contenuto posticipa i pagamenti per un intero comparto economico facente parte dell'agricoltura al 2014 e al 2015..Ha mandato migliaia di persone per strada e per giunta prende i soldi togliendoli agli stessi creditori nel 2014/15.. Ma chi prende per in giro.. Vergogna continuano a prendere in giro la gente.

Dante M. 28.03.13 22:58| 
 |
Rispondi al commento

ma li sentite sti merda di pd e pdl ripetono le stese cose da sempre ora basta andatevene a vaffanculoooooooooo

Maury P. Commentatore certificato 28.03.13 22:44| 
 |
Rispondi al commento

5 stelle una multi nazionale inglese vuole perforare l adriatico per cercare gas aiutoooooooooooooo la nostra terra gia trema per i cazzi suoi

giorgio salvoni, ancona Commentatore certificato 28.03.13 22:44| 
 |
Rispondi al commento

perche il blog si ferma?

giorgio salvoni, ancona Commentatore certificato 28.03.13 22:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo che la Lombardi ha aggiustato il tiro. Nel suo post dell'altro giorno aveva proprio preso lucciole per lanterne: scambiava i pagamenti dei crediti detenuti dalle banche (perché avevano già anticipato i soldi ai fornitori) per aiuti di stato, o iniezioni di liquidità, o incarico di gestire le somme ecc. alle banche.
Una grossa cantonata, che ora corregge con questa cosa della priorità, già parecchio più ragionevole.
Non so però se il ministro ha spiegato che questo potrebbe non dispiacere affatto alle banche, poiché dal 2011, grazie a una direttiva europea, gli interessi di mora prevedono anche una aggravio di penale, per cui sono molto elevati e le banche potrebbero accettare di buon grado un certo ritardo nei pagamenti, essendo questa attesa assolutamente remunerativa.

Paul Olden Commentatore certificato 28.03.13 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

viva movimento 5 stelle dobbiamo mandarli tutti a casa stano penssando solo a rubare!!!!!!!!!!!

Maury P. Commentatore certificato 28.03.13 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Bugiardi! Nel post della "porcata", tuttora accessibile in questo sito, la Lombardi ha scritto (e detto, nel video): "I cittadini prendono un impegno per 40 miliardi di debito pubblico, di cui una parte (nessuno sa quanta) andrà direttamente alle banche e da questa generosa, ennesima, regalìa ci si aspetta che subito erogheranno prestiti e finanziamenti alle PMI italiane. L'esperienza di questi anni ci ha reso cauti sugli effetti nell'economia reale dei finanziamenti alle banche". Quindi la restituzione alle banche delle somme anticipate alle aziende per cessione crediti e' per voi una regalia. Testuale. L'avete usato voi questo termine. Ma se si tratta di regalie, cioe' di soldi cui le banche non hanno diritto, perche' mai lo Stato dovrebbe darglieli? Certo che no. (Poi voglio vedere in futuro quanto gli istituti di credito saranno disposti ad anticipare i crediti delle aziende. Col piffero!). Poi non ho capito che fine ha fatto la seconda obiezione della Lombardi, sulla inopportunita' di usare per questa misura quasi tutto lo sforamento sul deficit (0,5%) che ci concede l'Europa. L'obiezione e' caduta? La porcata non e' piu' porcata?

paolo b. Commentatore certificato 28.03.13 22:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi ragazzi,
questa è una notizia storica, e nessun media se ne rende conto. Forse neanche Beppe, che lo relega a minipost.
Finalmente in parlamento una forza politica che si dedica al bene dello stato, degli italiani.
In qualunque altra legislatura sarebbe passata così com'era, ai vari talk show ci avrebbero esaurientemente spiegato che poteva essere solo così perchè il Trattato di Maastricht, la Convenzione di Ginevra, il patto di stabilità, il comma 2-bis dell'articolo 51 della legge 347/92 modificata recentemente, il codice fiscale della supercazzola, e comunque era colpa dei governi precedenti.
Grazie ragazzi,
GRAZIE!

Diego Etcheverry Commentatore certificato 28.03.13 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma no, ma come si fa a dare i soldi prima a quei poveri imprenditori che falliscono e che si suicidano invece che alle banche che poverelle hanno già finito quelli che gli ha passato la UE che per ndr erano sempre per quegli imprenditori e che loro (le banche) hanno usato per aggiungere credito ai crediti. Va a finire che dovranno abbassare i tassi.
Sempre AVANTI!! La gente ha alzato la testa.

Riccardo Rossi 28.03.13 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Grasso ha un armadio di scheletri, che è grande quasi quello di berlusca

Gianluca S. 28.03.13 22:12| 
 |
Rispondi al commento

teniamoli sempre sotto osservazione, non facciamo l'errore di lasciar cadere l'attenzione sulle operazioni che fanno i volponi, nei prossimi giorni bisognerà ricontrollare cosa succederà con questi miliardi di euro, se i soldi alla fine andranno alle piccole e medie imprese o se finiranno in pasto ai soliti imprenditori amici del PDL e del PD-L... stiamo sempre all'erta.

Lorenzo B. Commentatore certificato 28.03.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

GRANDI,GRANDI,GRANDI, o forse no!?, solo normali e onesti e con la voglia di fare per gli altri e non solo per l'interesse delle proprie tasche! ed è così evidente che la paura che li aveva presi in campagna elettorale è diventata il terrore che li sta attanagliando perchè sanno che verranno presto spazzati tutti via!!!!
Siete il nostro orgoglio!!!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 28.03.13 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Okay ora che ormai le consultazioni sono finite, i trolls cominciano a cambiare musica. Dal ritornello "dai la fiducia a Bersani per evitare l'ingovernabilità" ora siamo passati a "grazie a voi Berlusconi ha vinto".

Luridi bastardi, avete proprio la faccia come il culo. Da 20 anni Berlusca e tutta la cricca mafiosa dietro di lui fanno il cazzo che vogliono in questo paese proprio grazie a VOI, cani leccapiedi del PD che non avete mai voluto fare opposizione, insabbiando i (nostri)vostri soldi e facendovi le leggine assieme alla destra per ripulirveli per bene e schivare processi come i proiettili in matrix mentre il paese affondava nella merda... voi che eravate la sinistra e avreste dovuto lottare per i diritti delle classi più deboli e disagiate.

Ma non importa, stiamo sopportando oltraggi e insulti da voi ormai da 50 anni, abbiamo già sentito tutti gli insulti che potevate farci, fascisti leninisti qualunquisti demagoghi e pedagoghi... trasversalmente dalla mattina alla sera che è così palese che per voi non fa differenza ciò di cui parlate, l'importante è che l'offesa e l'ostilità sia continua.

Per questo ormai quasi nessuno si prende più la briga di rispondervi, se non per insultarvi come giustamente meritate in quanto esseri sotto-umani o meglio protesi non-pensanti dei vostri partiti di riferimento.
Cosa sperate di ottenere, o almeno che tattica si prefigge il pappone che vi paga, davvero si fatica a capirlo.
Spostare percentuali di voto scrivendo post fasulli e poi riprendendoli in tv o sui giornali?
Ce ne sarà uno tra di voi che tirerà fuori le palle e confesserà quanti soldi ha preso e chi lo ha pagato per i millemila commentini da seconda elementare che ci fanno tanto ridere dal giorno delle elezioni in poi?

Quello si che sarebbe un modo per stupirci tutti, ma tanto già sappiamo che non succederà mai, evidentemente non avete abbastanza morti sulla coscienza ancora, cani.

Henry Gale, Vercelli Commentatore certificato 28.03.13 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Crimi torna in senato e fatti un sonellino

Germano merlo 28.03.13 22:01| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Io vi ho votato e sono ancora convinta di avere fatto bene!

Barbara L. 28.03.13 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Quella bestia di sgarbi, sbraita sulla 7

Gianluca S. 28.03.13 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato M5S e Sento solo giudizi negativi nei nostri confronti sembra che il male di questo paese e il M5S,abbiamo preso il posto del nano,siamo L' obbiettivo da diffamare di tutti,perché? Forse perché stiamo facendo o ci impegnamo a fare quello che in 20 anni i padri puttanieri non hanno fatto,io ho votato il M5S per i 20 punti e voglio che il mio voto non sia stato inutile.


Mi sembra una rettifica in perfetto stile berlusconiano questo intervento.

Quando postato poche ore fa sul blog diceva tutt'altro.

Oggettivamente errare humanum est, sed perseverare diabolicum.

Chiunque non abbia portato il cervello all'ammasso si rende conto dell'evidenza.

Un desiderio...uno piccolo: un po' meno arroganza ed evitiamo di insultare le intelligenze di qualche milione di persone con rettifiche del tipo
con "regalia - porcata" deve leggersi
"legittima ma subordinata aspettattiva"

o qualche cittadino portavoce ha notevoli problemi con l'italiano

Federico Bezzi 28.03.13 21:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve
da quel che leggo sembra che le banche debbano recuperare 2 volte le somme prestate:
Prima dal governo e poi
Con la restituzione delle stesse da parte dei debitori,che devono sempre onorare il prestito.
In attesa di chiarimenti,
Saluti

Sebastiano T., augusta Commentatore certificato 28.03.13 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quei poveri disgraziati che vantano crediti dalle Pubbliche Amministrazioni, avranno anche anticipato IVA E IRPEF sulle fatture mai riscosse! Come li capisco!Comunque in mezzo ci saranno anche i soliti clientelismi! Mario Costa Piovene Rocchette. Futuro simpattizzante del M5S, (se mi volete!)

MARIO COSTA 28.03.13 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che le imprese possano riscuotere il più possibile dei crediti che avanzano ... Lo meritano per il sacrificio enorme che molte di loro hanno affrontato rischiando e molte volte perdendo tutto quello creato in decenni da nonni e padri che hanno sacrificato la loro esistenza per un futuro migliore non solo per loro ma per tutta la comunità di appartenenza.

Graziano Abadini 28.03.13 21:01| 
 |
Rispondi al commento

bello vedere tanti poveracci che si pentono di averci votato, anche dopo aver letto e sentito quello che piano piano stiamo smuovendo! Avete votato per 30anni parassiti ladri e mafiosi e non vi siete mai tolti dai famosi 90°, ora sono tutti pentiti cialieri e attivi sul web! hahahahahah
Vai MOVIMENTO VAI E FOTTITENE DI QUESTA PROPAGANDA ORCHESTRATA DAI SOLITI IGNOTI!
LI SPAZZEREMO VIA TUTTI!

macello di cuonzo 28.03.13 21:01| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grilli ha dovuto correggere il tiro rispetto al testo originale. Poi se si vuol credere che le sue ultime affermazioni fossero le sue reali intenzioni ... ognuno può credere a quel che vuole.

Io vedo che questo chiarimento è arrivato solo dopo l'intervento della Lombardi.
La cosa importante è che ci sia qualcuno che per noi, nelle opportune sedi istituzionali, abbia posto delle questioni e abbia quindi fatto in modo da far imboccare la giusta direzione. Adesso infatti siamo certi che per quanto riguarda i rimborsi verranno prima le imprese, poi le banche.

Grazie, Roberta.

Leonardo Corazzi, Roma Commentatore certificato 28.03.13 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Oh finalmente! Queste sono le notizie che indicano chiaramente che ora qualcosa sta VERAMENTE cambiando! Lo strapotere delle banche finalmente sta scricchiolando: buon segno! La battaglia sarà dura, ma noi non molleremo! LA RIVOLUZIONE É ORMAI INIZIATA E CON LA SUA FORZA TRAVOLGENTE FARA' FINALMENTE GIUSTIZIA!

Ben Zam, Venezia Commentatore certificato 28.03.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Leviamo da subito i finanziamenti alle varie testate l'unità , la repubblica ecc ecc e destiniamo i soldi alle persone in difficoltà che si autofinanzino se vogliono fare propaganda questi furbi

Paolo Biancucci, Siena Commentatore certificato 28.03.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Grandi ragazzi e grandi noi (chi vi ha votato e spiega e vi difende quotidianamente)! Si sente una brezza di aria fresca e pulita in mezzo a sto mare di merda che e ed è stata la politica fino ad oggi! Vi spazzeremo via ignobili parassiti!

Marcello Di Cuonzo 28.03.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

ma se voi avevate votato no pezzenti

massimiliano medorini Commentatore certificato 28.03.13 20:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si incominciamo a vedere gli effetti di un altro modo di fare politica a me sembra che già si respiri una nuova aria
Non vorrei essere troppo ottimista ma speriamo bene

Riccardo Garofoli 28.03.13 20:39| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

VI PREGO!!! ACCETTATE DI DARE LA FIDUCIA A BERSANI E IN CAMBIO, INSIEME A TUTTI GLI ALTRI PUNTI DEL PROGRAMMA, METTETE IL VOTO FAVOREVOLE ALL'ICANDIDABILITA' DI BERLUSCONI. SE POI DOVESSERO NON VOTARLA, TOGLIETE LA FIDUCIA. MA PER FAVORE.....NON CONSENTITE A BERLUSCONI DI TORNARE PROTAGONISTA. SOLO VOIPOTETE IMPEDIRLO. GRAZIE.

CLAUDI A., L'AQUILA Commentatore certificato 28.03.13 20:39| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Crimi cominci proprio a piacermi, comunque quando vai in parlamento portati un paio di Red-Bull così evitiamo di dare soddisfazione ai soliti imbecilli.
Lombardi sei pure tu forte, mi raccomando documentati sempre che cosi gli facciamo vedere i sorci verdi a quelle mummie !

Francesco DISSEGNA, Mussolente Commentatore certificato 28.03.13 20:36| 
 |
Rispondi al commento

faccio un appello a tutti gli economisti improvvisati in rete che hanno criticato la Lombardi
nel post "LA PORCATA DI FINE LEGISLATURA":
TIE'...BECCATEVI QUESTA!!!
le prossima volta andate a trolleggiare da un'altra parte,ci avete rotto le xxxxx!!!

salvatore n., napoli Commentatore certificato 28.03.13 20:26| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Braccia tolte all'agricoltura

Fabrizio M., Veroli Commentatore certificato 28.03.13 20:20| 
 |
Rispondi al commento

PER NON DIMENTICARE
(dedicato a tutti coloro che necessitano di cura al fosforo e che fanno indigestione di cattiva stampa - eh si, anche Il Fatto è spesso caduto in basso riguardo il M5S):

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/27/militanti-m5s-brunetta-meglio-di-lombardi-eletti-non-ci-ascolta/543669/#disqus_thread

Angela S. Commentatore certificato 28.03.13 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra un discorso onesto. Se il governo vuole
le tasse pagate e le banche, i debiti pagati, giu-
stamente, qualcuno deve pure produrre qualcosa.
Io non sono competente e probabilmente non ho voce
in capitolo. Ma cosa facciamo correre sulla Tav?
I debiti? Ma i debiti non hanno massa, sono numeri
virtuali. In Italia, pochi producono qualcosa di
scambiabile. Non c'è lavoro. Gli Italiani non sono
fessi incompetenti. Aprirebbero attività. Ma sono
talmente penalizzati alla sola idea, che, i più
competenti, o coraggiosi, vanno all'estero, o se
no, si ritirano in attesa di tempi più favorevoli.

Barbara P. Commentatore certificato 28.03.13 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro GRILLO, mi spiace constatare, visto i risultati ad oggi, che sei SOLO UN GRILLO PARLANTE ma NON UDENTE E NON VEDENTE ma soprattutto, NON FACENTE UN CA..O PER I PROBLEMI DEGLI ITALIANI IN DIFFICOLTA'che ti HANNO VOTATO CON LA SPERANZA CHE RISOLVESSI I LORO ENORMI PROBLEMI!!!!!!FORSE CON IL TUO MODO DI OPERARE RAGGIUNGERAI IL TUO OBBIETTIVO, MA QUESTO NON SARA' CERTO L'OBBIETTIVO PER CUI GLI ITALIANI TI HANNO VOTATO!!!!! AVRAI DATO SICURAMENTE UNA MANO ALLA RISURREZIONE DEL TUO AMICO BERLUSCONI!!!!

Augusto Tomaciello 28.03.13 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo affogando fate presto cercate di convincere questi maledetti a ridurre tasse sui dipendenti e pagare l'iva quando riscossa e che i dipendenti rientrino nei costi ....

Roberto Sabatini 28.03.13 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego Beppe cerca di andare dal presidente e fatevi dare un mandato mirato stiamo per collassare ciao sav

Saverio Duraccio 28.03.13 20:02| 
 |
Rispondi al commento

scusate se inserisco un commento fuori tema ma ci tegno molto a trovare un esperto nel movimento: APPELLO CERCO UN AVVOCATO DEL LAVORO per risolvere complessa vicenda. Preferibilmente operante a Modena o comuni limitrofi. Si tratta del nostro contratto (farmacisti comunali) già inopinatamente ed abusivamente applicato prima della trattativa !!! Il sindacato è completamente servo della parte avversa, almeno così si è dimostrato in questi ultimi dieci anni. Ora però, che ci hanno addirittura retrocessi di livello mi sembra che abbiamo proprio toccato il fondo!!! Potete contattarmi sul blog www.olisticaedintorni.blogspot.com. Grazie in anticipo!

marina salomone salomone, Modena Commentatore certificato 28.03.13 20:00| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO UN ELETTORE DEL SEL ,NELLA MIA FAMIGLIA LA DEMOCRAZIA E LA BASE DELLA CIVILTA'INFATTI LE MIE FIGLIE HANNO ESPRESSO IL DESIDERIO DI VOTARE IL MOVIMENTO 5 STELLE E COSI' HANNO FATTO.ADESSO MALEDICONO IL MOMENTO CHE HANNO MESSO LA CROCE SUL VOSTRO SIMBOLO. IO NEL MOVIMENTO DI GRILLO VEDO UN REGIME TOTALITARIO E VEDO L'ARROGANZA DI LOMBRDI E CRIMI GUARDANO LE PERSONE DALL'ALTO IN BASSO COME SE FOSSERO DEGLI DEI.INSOMMA VEDO TANTI PALLONI GONFIATI CHE PRESTO SCOPPIERANNO,TANTO FUMO E NIENTE ARROSTO.POVERA ITALIA DALLA PADELLA ALLA BRACE

Antonino Poggio, Santo Stefano Quisquina Commentatore certificato 28.03.13 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si vede che Berlusconi ha fatto scuola: non è importante dire la verità, l'importante è che la gente ci creda. Copioincollo dal post della Lombardi dell'altro giorno su questo tema. Aveva definito il provvedimento una "generosa, ennesima, regalìa" alle banche. Mi pare chiaro che le sue affermazioni erano del tutto infondate.
I creduloni sono ovviamente liberi di credere quello che vogliono.

Angelo G., Trento Commentatore certificato 28.03.13 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Orgogliosa di avervi ( avermi ) votato. Vai avanti così M5S


Piera D'Aiello 28.03.13 19:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

vorrei un intervento risolutivo e urgente sull'ex >spero> senatore mastrangeli o come cavolo si chiama
scusate se lo scrivo qua ma noon so dove altro scriverlo.

stassi saverio, palermo Commentatore certificato 28.03.13 19:46| 
 |
Rispondi al commento

bene cosi' alla faccia dei tromboni che pontificavano su sconto bancario , castelletto , pro solvendo e pro soluto...un bel vaffanculo ci sta....

A. Leonardi, Catania Commentatore certificato 28.03.13 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Dove sono i trollini criminali che dicevano che la Lombardi doveva andare a studiare, perche' non era vero quello che diceva.
PS: bisogna far conoscere a tutti questa grandiosa scoperta del m5s

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 28.03.13 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"E' bene ricordare che fornire liquidità alle imprese in un momento in cui sono private di accesso al credito, nel mezzo di una crisi finanziaria, è la cosa più utile che si possa fare per rilanciare l’economia.
Le argomentazioni 5Stelle sembrano pretestuose. Sarebbe un vero peccato se esse, grazie anche alla convergenza di qualche parte del Pd (si vedano le dichiarazione di ieri di Stefano Fassina) facessero saltare un provvedimento da molti ritenuto vitale in questo momento per le imprese."
Per leggere tutta l'analisi della situazione:
http://www.lavoce.info/lonorevole-lombardi-e-la-cuoca-di-lenin/

Luigia Modotti (luigia modotti) Commentatore certificato 28.03.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Per il Grigio

Io stavo semplicemente diffidando dei grandi manovratori... degli amici delle banche...

magari il ministro prima di dire una cosa si documenta...

pensaci bene ...

personalmente da un pò di tempo tendo a trovare un secondo fine alle azioni dei politici...

io sono ingegnere ed ho a che fare con imprese varie (lavori stradali, edili ed altro) e ti assicuro che di queste il 90% ha chiesto ed ottenuto l'anticipazione...il restante 10% l'ha chiesta ma gli è stata rifiutata..

Pietro M. Commentatore certificato 28.03.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Mah... Tanti cori entusiastici non li capisco perfettamente. Mi sembra che si sia detto SEMPLICEMENTE che si pagheranno le fatture delle aziende di "produzione" ... E poi, se resta qualcosa, gli istituti finanziari... Scusate ma non vedo il nesso con quanto scritto e spiegato da Lombardi (attenzione, che ammiro per l'impegno e rispetto) come non capisco il nesso con chi parlava di "scandalo" per eventuali fatture già scontate dalle aziende... Provo a illustrare nuovamente il punto in maniera non scientifica ma facile da capire:
1) la fatture della PA scontate c/o banche che si assumono il rischio di insolvenza: la banca non riceve i soldi (ok, tutto bene), ma qualora la stessa azienda chieda ulteriore fido, questo non gli sarà concesso. Anzi è probabile (se non certo) che la banca, avendo peggiorato la sua situazione di "insolvenze", abbasserà l'affidamento concesso (sempre all'azienda....).
2) le fatture sono state scontate ma il rischio di insolvenza è rimasto in capo all'azienda (cedente): in questo caso la banca, ad insolvenza avvenuta, richiederà indietro i soldi (ad esempio colmando il castelletto di fido concesso all'azienda). L'azienda ritorna quindi in possesso del credito vantato dalla PA. Pertanto il provvedimento l'aiuterà a incassare il dovuto!
Insomma non vedo grosse vittorie in questo caso ma un alzata di polverone che ha 2 effetti (uno positivo , ma uno negativo):
A) positivo: attenzione, cari "governatori" il M5S controlla e vigila!
B) negativo: il M5S ha preso un granchio... Non siamo così competenti....
Invito tutti a riflettere un secondo in più prima di cantare vittoria...
Sull'intervento della dott.Sa, pur considerandomi (forse a torto) in grado di seguire i suoi ragionamenti, l'ho trovata troppo frammentaria e poco chiara.... Vorrei documentarmi meglio e pertanto chiedo, se possibile, di avere i documenti sui quali basa la sua tesi.
Ringrazio la cosa per l'opportunità di fare da tramite con la dottoressa ed esaudire i miei desideri.
Grazie mi

Antonio Scorrano 28.03.13 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo e Movimento 5 stelle, ma si può sapere cosa state facendo?
Ma non vi vergognate per i modi ed i toni che state utilizzando?
Ma vi rendete conto che il vostro modo di agire non fa che peggiorare le cose?

Ma Grillo chi ti credi di essere?
Parli di "Padri puttanieri", "morti che camminano", non sai parlare se non sbraitando sproloqui, e non sai andare oltre a quelli.
Se vuoi il bene dell'Italia o cambi i modi e inizi a costruire qualcosa oppure ritirati, perchè il tuo modo di fare non serve a nulla!

Donatella 28.03.13 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI DISPIACE DIRVELO

Questo era chiaro sin dall'inizio... laddove una impresa vanti un credito nei confronti di una P.A. e ovvio che debba essere pagata per prima...

laddove l'impresa abbia usufruito del pro solvendo e del pro soluto e ovvio che i soldi spettino alle banche...

Mi spiegate cosa c'è di nuovo rispetto al post di pochi giorni fà..

Io mi chiederei un'altra cosa se fossi in voi quante imprese, che vantano un credito con la PA non hanno usufruito dell'anticipazione su fattura?

ragazzi quà le chiacchiere stanno a zero cercate di porre rimedio ad una gaffe e ne commettete un'altra...

Forse non vi è chiara la situazione che vivono le imprese ad oggi... davvero sperate che ce ne sia qualcuna (me lo auguro) che vanti un credito e non abbia già usato le banche per farsi anticipare quel credito? Se esiste deve essere una impresa con le spalle larghe (non certo una PMI secondo me)una multinazionale.

Per favore invece di gloriarvi di quello che ai più ingenui può sembrare una vittoria, occupatevi di cose più serie...

Forse GRILLI con quella intervista vi ha fatto uno scherzetto niente male.. sarebbe utile capire (non so se è possibile) quali imprese che vantano crediti non abbiano già ricevuto (in parte o tutti) i soldi..

Pietro M. Commentatore certificato 28.03.13 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cioè io o non capisco la materia oppure siamo nell'incertezza legale più assoluta. Questo secondo post di chiarimento alla fine non chiarisce assolutamente nulla. Allora diciamo che le imprese che devono essere pagate dallo stato abbiano alcune avuto lo sconto fattura oppure il factoring oppure altro tipo di prestazione creditizia dalle banche. Altre non hanno avuto nulla e stanno pazientemente aspettando di essere pagate, molte di loro magari hanno già chiuso i battenti e lo Stato, che non li ha pagati, gli paga però prestazioni sociali sottoforma di disoccupazione oppure cassa integrazione etc. Quindi si afferma il principio che verranno pagate prima le aziende che non hanno avuto credito dalle banche? Come verificarlo? Si chiede ad ogni azienda oppure ad ogni banca cosa ha scontato? Ogni finanziaria od altro ente di cauzioni? Oppure questo non si può fare e quindi chi ha avuto l'anticipo dalla banca si vedrà pagata due volte? Questo è, secondo me, un aspetto determinante per dirimere questo punto. Ricordando che, io sono un piccolo imprenditore, anche la banca è un'impresa che deve remunerare i propri capitali e se non lo fa non ha motivo di dare credito. Quindi attenzione a queste parole perché le imprese senza credito, come ora, muoiono. Io mi aspetterei un discorso diverso in questo periodo un intervento legislativo non che fissi delle priorità assurde, chi aspetta da più tempo prende prima i soldi sia esso banca o qualunque altra impresa, ma che costringa, comke in Inghilterra, le banche a finanziare chi ha le giuste garanzie chieste dalla banca. Si deve uscire da questa mentalità del rating, di Basilea che ha portato al collasso le Banche. Oggi non prende più i soldi nessuno perchè invece di vedere chi non paga se tardi il pagamento di una rata di 1 giorno ti abbassano il rating e sei fottuto. Fate una legge per far si che la durata del mutuo sia variabile e non solo il tasso così pago la rata che posso pagare senza dover farmi pignorare tutto.

Riccardo D. Commentatore certificato 28.03.13 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È una tristezza unica. Tante speranze naufragate. È c'è anche il pericolo che il nano diventi presidente. Un disastro. Avremmo potuto tenere Bersani per le palle e invece finirà che c'è le fanno ingoiare. Mai più

Beppe Tandurella 28.03.13 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa e questo ?
Il vice presidente dell'Ars beccato a bordo dell'auto blu: "L'ho usata perché non ho la macchina". Però ha già incassato dalla Regione rimborsi benzina per 1.200 euro
Allora siete come gli altri ?
Volete che non vi votiamo ? dove sta il canterino ?

Giovanni Di Carlo, Nettuno Commentatore certificato 28.03.13 19:16| 
 |
Rispondi al commento

mi dissocio totalmente dal linguaggio e dai modi supponenti di ognuno. un conto è la piazza, altro è il rispetto delle istituzioni e soprattutto il modello da dare. la cultura dell'ignoraqnza e della massa del popolo bue mi fa orrore tanto quanto la schiavitù e lo sfruttamento. c'era un tipo tanti anni prima di cristo che diceva che a governare dovevano essere i saggi!!!

mariagrazia g. Commentatore certificato 28.03.13 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I soldi vanno dati alle imprese creditrici e non alle Banche.Guai se accadesse il contrario.Assisteremmo ad una storia infinita dove le imprese continuerebbero a mantenere lo status di creditrici e le banche ad ingrossarsi ed incozzarsi sempre di più.

domenico cavalca, ribera Commentatore certificato 28.03.13 19:11| 
 |
Rispondi al commento

la banca non puó per questa volta attendere il turno1 É una contraddizione in termini. State sostenendo che l'impresa deve essere pagata due volte: una volta dalla banca ( anche se per un importo depurato di spese ed interessi) ed una volta dalla Pubblica Amministrazione. Ma vi rendete conto di quello che sta dicendo?

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.13 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bene, mi fa piacere, e non è il solo risultato utile ottenuto dal m5s. Le cose buone vanno giustamente riconosciute, così come le cattive. Una cattiva è non accettare alcun tipo di critica nonostante il movimento di lacune ne stia mostrando mole. L'arroganza di sentirsi puri e superiori ha già fatto molti danni in epoche non lontane. In ogni caso ritengo decisamente prematuro dare giudizi, positivi o negativi che siano, sicuramente per me sono discutibili i toni e i modi violenti e volgari, non sono certo i migliori per cercare una via democratica, pacifica e giusta alla soluzione dei problemi.

Tullio R., Torino Commentatore certificato 28.03.13 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Grandi!!! Avanti così !!!!

Gabriella Coccia 28.03.13 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma se non fate un governo non pagherete nessuno; in compenso potete continuare a cavillare se le vostre poche parole sono state ripetute correttamente e mandare comunicati inutili come quello sopra. Apertura mentale ci vuole, democrazia e dialogo, sveglia (grullini, che quando ci vuole ci vuole)!!!

anna Bardellotto 28.03.13 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera! HOOOo vedi che io avevo letto bene!! Quello che sosteneva la Lombardi!!!I commenti delle altre persone mi avevano confuso l'idee.Mi sentivo una deficiente che non capisce quello che legge!!! Bravi cittadini del Movimento cinque stelle Vi stimo e vi ammiro!!!Continuate così!!

Monica L., RM Commentatore certificato 28.03.13 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Seguo appena possibile tutti gli streaming in cui compaiono i miei eletti, quelli che ho mandato con il mio voto a rappresentarmi, ovvero Roberta Lombardi & Co. Dichiaro di essere soddisfatto di ciò che ho visto fino a questo momento e ringrazio per la puntualità e la trasparenza con cui sono certo cambieranno questo porco sistema che ormai ci porta solo verso la rivoluzione civile: che il cielo non voglia mai! FORZA RAGAZZI !

Fabrizio Cuneo 28.03.13 18:58| 
 |
Rispondi al commento

"NON TI CURAR DI LORO... MA GUARDA E PASSA".

OTTIMO, AVANTI COSI'.

Un elettore.

Daniele C. Commentatore certificato 28.03.13 18:56| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Movimento 5 stelle....da sballo!!!!!!!

alessio serra (ghez), novara Commentatore certificato 28.03.13 18:54| 
 |
Rispondi al commento

....Potere alla Rete!!!!!

mario pagano 28.03.13 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grilli !

Il Grigio (il grigio) Commentatore certificato 28.03.13 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Sul totale dei debiti della PA alle imprese, le banche hanno anticipato solo qualche decina di milioni di €.
La presa di posizione del M5S è totalmente condivisibile! Lo è ancor di più per il fatto che molte imprese creditrici, nel frattempo, o sono fallite od in regime di concordato. Pertanto i crediti devono entrare nella cassa di quelle imprese e, come reca la legge fallimentare, per primi vengono i salari ed i Tfr, mentre solo dopo le banche, i debiti finanziari ed il resto della massa dei creditori. Avanti così! Il MoVimento è l'unica possibilità di cambiamento per il bene del Paese.

Guido E., San Pietroburgo Commentatore certificato 28.03.13 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prima i soldi alle piccole imprese e poi alle banke ma senza interessi

salvatore marras, anzio (rm) Commentatore certificato 28.03.13 18:43| 
 |
Rispondi al commento

... finalmente la cittadina Roberta Lombardi, anche se a distanza di giorni, ha capito di che si tratta, dopo aver definito "porcata" lo stesso provvedimento ... dovremmo differenziarci anche nel lessico, non solo nei comportamenti, perchè dei termini come "Ballarò , Porcata " , ne abbiamo già piene ... sentire queste parole anche dai nostri ... beh

giuseppe cerrone 28.03.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORZA ROBERTA!!!!!!!!
Ma i piddini laureati su wikipedia che additavano Lombardi di incompetenza citando il cross factoring che fine hanno fatto?

gabriele fontani, siena Commentatore certificato 28.03.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento

il primo passo è fatto .. bisogna anche dire con forza che le amministrazioni non sioanio vincolate al patto di stabilità sinche non si inverte la fase recesssiva e si inizia a creare lav oro ed occupazione

Pierluigi c., carbonia Commentatore certificato 28.03.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo.Io ho votato Grillo e piu andiamo avanti e piu il movimento mi piace.Giá da solo questo primo intervenyo vale il voto degli Italiani.

enzo r., brescia Commentatore certificato 28.03.13 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Questo e' un primo risultato PRATICO ! Grazie Lombardi ! Al contrario gli eletti PD e PDL si fanno sonore russate..!

Ciro M. Commentatore certificato 28.03.13 18:23| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

beppe sei grande.w m5s.facciamoli neri

leonardo z., benevento Commentatore certificato 28.03.13 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Direi che: c'erano i tempi in cui la mafia faceva coppia con lo stato"stato-mafia!" ora lo stato come un bel butt... si fa la banca quindi direi che ci vuole un bel blog rapporto"stato-banca"... vai Grillo stai siamo con te... :D

Antonio Giancani 28.03.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

è giusto che le banche aspettimo x una volta. Chiedono sempre soldi a tassi di usurai e solo perché le lobbi dei potenti voglio ridurci in povertà. Non ci permettono neanche di stampare moneta x affrontare le nostre difficoltà come Paese. Che aspettino è il tempo delle imprese x far ripartire l'economia

katiuscia caimi 28.03.13 18:18| 
 |
Rispondi al commento

è esattamente ciò che avevo detto anche io, prima alle pmi e succesivamente alle banche!!

claudio falconi, roma Commentatore certificato 28.03.13 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si però chi garantisce gli imprenditori che le banche una volta arrivati i flussi finanziari dalle varie amministrazioni non destinino questi flussi alla copertura delle linee di credito già erogate alle imprese e che quindi azzerino la loro esposizione? Eppoi che cosa fanno secondo voi ridanno le stesse linee di credito agli imprenditori? Non ci pensate, oggi tutti gli istituti di credito sono impegnati a pararsi il culo, a rivedere le condizioni finanziarie se un'azienda va in crisi e peggiora il proprio rating, a rientrare sulle linee di credito il più in fretta possibile o a ridurle nel caso in cui il fatturato di un'azienda non giustifichi il montante dei fidi accordati........bel lavoro, proprio bel lavoro!!! E la Banca d'Italia che obbliga poi questi Istituti in alcuni casi a passare in sofferenza i rapporti con la inevitabile reazione a catena che tutti gli istituti chiudono i rapporti con questa azienda e l'imprenditore magari costretto a presentare concordato o addirittura a fallire, con il lavoro già acquisito e con gli operai purtroppo da mandare a casa!!! Che merda di Stato e di sistema finanziario!! Ciao a tutti, io ci sono dentro e vi garantisco che chi ha coscienza non ne puo' più di vedere certe cose!!!

Marco M 28.03.13 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Cara arrogantella tu avevi scritto ben altro, sono contento che adesso hai capito(forse)....

Sergio F. Commentatore certificato 28.03.13 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Come mai niente diretta della riunione dei m5s? Gradirei una risposta grazie

Gio Barte 28.03.13 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Cara arrogantella tu avevi scritto ben altro, sono contento che adesso ai compreso (forse)....

Sergio F. Commentatore certificato 28.03.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento

potrei conoscere i nomi delle imprese che vantano crediti dallo Stato? Così a titolo di curiosità, giusto per vedere quante appartengono ai figli ,alle moglie, agli amici, ai compagni di partito, insomma sono o meno legate al comitato d'affari rappresentato in questo paese dai partiti.

claudio ., senigallia Commentatore certificato 28.03.13 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma è così difficile capire che bisogna dare i soldi alle imprese in modo che possano riprendere ha produrre e dare lavoro.
Ma per i soldi che prendono i politici non dovrebbero essere anche intelligenti?

alfonso giordano 28.03.13 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Le banche possono sempre prendere i soldi dalla Bce e cominciare a fare prestiti e rifare girare l'economia...

Stefano P. Commentatore certificato 28.03.13 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi era che giusto ieri recriminava per la FOLLE RICHIESTA dei nostri di dare prima i soldi alle imprese creditrici verso lo stato e poi alle banche?
Ma cosa dite? Siete degli ignoranti! Lombardi incompetente!
VI DOVRESTE ANDARE A NASCONDERE.
Grazie al nostro prezioso intervento lo stesso ministro grilli ha ribadito la necessità di garantire un ordine cronologico: prima le piccole imprese poi le banche.
CIALTRONI!
Forza M5S sempre.

michela fabbrini, san giovanni valdarno Commentatore certificato 28.03.13 17:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 33)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi sono risultati !!! Avanti così, e grazie di sopportare troll e popolo bue ! Forza movimento 5 Stelle !

Carlo Vicenzetto 28.03.13 17:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

approvo integralmente, quandanche da quando è iniziato lo Stato italiano le principali banche sono sempre state salvate nei momenti difficili ed invece hanno aiutato amici e politici senza garanzie nei momenti favorevoli, senza dimenticare che negli ultimi anni hanno sperperato in operazioni avventate gli interessi resi dagli imprenditori seri, che anche per questo ora sono in difficoltà

David Savoia 28.03.13 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono un grillino di 54 anni dallo scorso anno e purtroppo ormai, un ex imprenditore da quasi due anni. Senza lavoro e con una vergogna tale addosso, in quanto mantenuto da mia moglie con pochi euro di baby sitter insieme ad un figlio. L'azienda paterna cessata l'anno scorso vanta crediti da comune, università e banche da più di 15anni, con somme da pagare al monster EQUITALIA tali da aver perso il conto. L'unica speranza rimastami è che il M5S faccia almeno piazza pulita di una parte marcia di questa nazione. Forza Beppe e M5S.
Mario Mastrorilli

Mario Mastrorilli 28.03.13 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra cosa buona e giusta!

Gian Mario Cella 28.03.13 17:49| 
 |
Rispondi al commento

L'impostazione del Ministro Grilli non la condivido, qui si stà raggiungendo la follia pura, prima con l'anagrafe fiscale, cose che ti levano ogni diritto del tuo privato. Ma dico, se ho fatto dei servizi alla pubblica amministrazione e dietro presentazione fattura la stessa a disatteso tutti i pagamenti o parte di essi, e mi ha costretto e dico costretto a farmi dare dalla banca mia fornitrice un castelletto di svariati migliaia di euro per lo sconto fattura, il quale già in quel momento a me azienda a fatto ridurre l'utile perchè ci sono gli interessi che la banca si prende per anticiparti i soldi. Come è possibile che la stessa pubblica amministrazione preveda il saldo della mia fattura (dal cui utile ho gia versato, l'IVA, l'IRPEF, l'INPS, l'INAIL, ed altro allo stato), bonificando lo stesso alla banca che mi ha concesso lo sconto fattura. In questo modo l'azienda e stata sfruttata dalla P.A. per il ritardo di pagamento e dalla Banca per gli interessi avendo la sicurezza del rientro in quanto soldi pubblici. Questa è follia pura, in questo modo nessuna azienda dovrebbe più svolgere lavori per le P.A., così finisce una volta per tutte il gioco del Gatto e la Volpe. Quindi spero che i nostri cittadini eletti salvaguardino per primi le piccole e medie imprese lasciando a loro la possibilità di contrattare con la banca il rientro. Diversamente avremmo regalato altri soldi alle banche perchè nessuno ci da la garanzia che rimetteranno in circolo 20 miliardi di euro.

davide s., genzano di roma Commentatore certificato 28.03.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In ogni caso a beneficiarne saranno le banche. Posto che ogni pagamento avviene tramite bonifico, ecco che và direttamente sul conto corrente dell'imprenditore che vanta un credito, da cui al rientro automatico degli affidi (e relativi interessi passivi a tassi "importanti") da parte degli istituti di credito. Non è che questo fatto modificherà i parametri delle banche circa le modalità di affidamento; chiederanno sempre garanzie per almeno il doppio del fido concesso e se si accorgeranno che il cliente ne ha veramente bisogno, con la scusa che è "a rischio" (una balla, visto che senza garanzie reali non ti danno un euro) applicheranno un tasso d'interesse prossimo all'usura. Le banche non hanno mai perso soldi con la piccola media impresa, perché per questi vale il concetto appena esposto (non si tira fuori un euro senza garanzie reali per almeno il doppio). Le banche hanno perso soldi solo con le grandi imprese "sponsorizzate" dal politico di turno o per le loro speculazioni interne. Debita nota a quanto evidenziato nel corso della crisi islandese: le banche sono delle società private e le società private se producono utili creano un dividendo, se hanno delle perdite i soci vengono chiamati a ripianarle, pena la perdita di valore delle loro azioni. Non si capisce perché questo non debba valere per le banche, le quali se hanno degli utili se li dividono, viceversa se hanno delle perdite queste vengono pagate dallo Stato, ovvero dai cittadini. O si cambia radicalmente il sistema e si eliminano le connivenze tra la politica ed il sistema bancario, o non verremo mai fuori. Bene ha fatto il M5S a non farsi coinvolgere in minestre riscaldate o peggio ancora prestarsi ai giochi dei vecchi mestieranti della politica. Non c'è un organo d'informazione che non critichi o demonizzi il Movimento. Lo debbono fare per sopravvivere, perché quando il M5S riuscirà a tagliare le sovvenzioni statali saranno morti. E non sarà tra molto ...

Fabio B., Trieste Commentatore certificato 28.03.13 17:46| 
 |
Rispondi al commento

così si fa, si fa controllo ma non si puo dire solo no, solo se siete dentro potete fare qualcosa di costruttivo , quindi vi invito a dare il via a un governo e poi ogni loro mossa va controllata e se del caso aggiustata, siete stati votati x questo non per dire no e solo no.
saluti

giuseppe michielan 28.03.13 17:45| 
 |
Rispondi al commento

...RIBALTATE IL MONDO VI PREGO..è IL MIO SOGNO..e quello di tanti...
il monopolio del potere deve diventare ROBA DA SFIGATI!! ...avanti con il PROGRAMMA!! ...E non odiate il TROLL....spariranno da soli nella vergogna quando il movimento PROCLAMERà LA VITTORIA!!

leandro g., piombino Commentatore certificato 28.03.13 17:44| 
 |
Rispondi al commento

bravi...a piccoli passi si costruisce un cambiamento e un rinnovamento, siete onesti e puri...confido nel vostro lavoro per il nostro bene.

Patrizia Lopreiato, bolzano Commentatore certificato 28.03.13 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Bravi ! La prima vera mossa utile per il Paese

bandanax vignette, Milano Commentatore certificato 28.03.13 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra giusto ed opportuno che in questo momento di grandissima crisi vengano soddisfatte dapprima le esigenze degli imprenditori, per far ripartire l'economia e in un secondo momento pensare anche alle banche creditrici. Bravi ragazzi state facendo un ottimo lavoro. Sono con voi.

roberto de angelis 28.03.13 17:41| 
 |
Rispondi al commento

bene! avanti così, e fate in modo che venga mantenuta la direzione presa! Grande M5S!

Letizia Zacchetti 28.03.13 17:38| 
 |
Rispondi al commento

io sono un imprenditore grillino che non ha mai licenziato un operaio, che ha una ditta piccola ma prestigiosa, che serve i marchi leader mondiali e nazionali...,ebbene senza governo compro una maglia 5 stelle per gli operai che vi manderò come vostri assistenti erchè sarò costretto a chiudere....a-rivederci nelle urne

Ettore M., Arcore Commentatore certificato 28.03.13 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Benissimo.Io ho votato Grillo e piu andiamo avanti e piu il movimento mi piace.

Bruno Domenighini 28.03.13 17:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Grilli non faccia il furbo.

Ettore R., Soliera (MO) Commentatore certificato 28.03.13 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il movimento già funzioma

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 28.03.13 17:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene per il MoVimento. Sono fiero dell'operato che stanno facendo i Cittadini eletti. Avanti così.

Salvo B., Bologna Commentatore certificato 28.03.13 17:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Perfetto. Ora mi raccomando una volta saputo a quanto ammontano la parte dei crediti destinati alle imprese vigilate affinché essi vengano realmente dati a loro !!! Grandi continuate così e fregatevene di chi viene qui a scrivere solo cazzate ! ;-)

Marco 28.03.13 17:27| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento

Per favore stategli dietro, non fate la cazzata che una volta approvato un giusto principio poi si pensa ad altro dando per scontato che il lavoro e' finito.
E' nelle norme di attuazione che fanno trucchi!!!!!!

luciano c., Senigallia Commentatore certificato 28.03.13 17:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione a non sollevare questioni di lana caprina. Le fatture sono state già anticipate dagli Istituti di Cradito, agli imprenditori e fornitori. Tutto, quindi, transita attraverso le Banche

Franco Leone 28.03.13 17:21| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo per pagare alle imprese i crediti con la PA: servono per rilanciare l'economia reale, e l'occupazione.
Le banche possono aspettare; al massimo si possono saldare con obbligazioni del Tesoro, o altri titoli cartacei emessi dallo Stato.

A F. Commentatore certificato 28.03.13 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vito Claudio Crimi, raccontaci come sei arrivato ad essere impiegato presso il Ministero della Giustizia con la qualifica di assistente giudiziario presso la segreteria di Presidenza della Corte d’Appello di Brescia.


tommaso 28.03.13 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMPLIMENTI così la prossima volta che un imprenditore si rivolge ad una banca per farsi anticipare i crediti verso la PA saprà già la risposta!
GENIALE!

aldo 28.03.13 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OTTIMO bravissimi. Tenete d'occhio i soldi in tutto il percorso finché non finiscono nelle tasche delle persone giuste. Ne abbiamo viste troppe di soldi stanziati e mai arrivati.

Sandro Trotta, Trieste Commentatore certificato 28.03.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Su argomenti che mi interessano, spesso, leggo interventi sui relativi blog. Sono tanti i troll, come afferma Grillo, ma di più sono le superficialità degli interventi, molte volte espresse in modo apodittico. Sulla problematica riguardante i debiti della P.A. nei confronti delle aziende, ho letto attacchi a Voi portati della natura che dicevo. Se come dicevo, è l'ignoranza a farla da padrone ,sono piuttosto sconcertato dalla mancanza della capacità di vedere oltre, di un pensiero laterale. Facevo un esempio ad un mio interlocutore: se io avessi un debito con A e un credito con un B. io C sarei contento che B anziché pagarmi il mio credito andasse dal mio creditore scavalcandomi? Non permettendomi di discutere il mio debito e possibilmente ridiscutere i termini dei contratti che avessimo in corso? Ma come si permette un terzo di fare da intemediario? Nessuna legge lo permetterebbe, perché introdurrebbe una prassi che inficierebbe un contratto introducendo un elemento in contrasto con il codice civile, perché ci sono le sedi adeguate che sono i tribunali, dove si discutono i contenziosi. Diventa una questione di democrazia, altrimenti si ritorna alla legge del più forte.

ezio cavagnoli 28.03.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"i cittadini prendono un impegno per 40 miliardi di debito pubblico, di cui una parte (nessuno sa quanta) andrà direttamente alle banche e da questa generosa, ennesima, regalia ci si aspetta che subito erogheranno prestiti e finanziamenti alle PMI italiane. L'esperienza di questi anni ci ha reso cauti sugli effetti nell'economia reale dei finanziamenti alle banche" si trasforma in ...."le banche che legittimamente dovranno rientrare per i capitali anticipati agli imprenditori che si erano già rivolti a loro a fronte dei mancati pagamenti da parte della pubblica amministrazione"...eheh
Qualcuno glielo ha spiegato alla Lombardi. Comunque anche dicendo cose insensate (e continua a dirle oggi poiché non si sono rivolte alle banche perché la pubblica amministrazione non pagava, ma per anticipare liquidità, prassi di qualsiasi azienda, tranne le poche virtuose) la Lombardi è riuscita a far qualcosa di buono...

gianmarco passerini 28.03.13 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Riappropriamoci della nostra sovranità monetaria e non salviamo le banche ma le imprese come ha fatto l'Islanda..Attualmente siamo di fronte ad un bivio.Dobbiamo scegliere che strada prendere. la scelta é epocale, ed avrà ripercussioni sulle generazioni future: possiamo imboccare la strada europea, quella degli aiuti da parte di Bce e Fmi e della svendita a privati dell’intero settore pubblico, della rinuncia ai beni comuni e ai diritti; oppure prendere esempio dall'islanda,con la riappropriazione dei diritti e del potere decisionale, della democrazia diretta e partecipata

letizia caviglia 28.03.13 17:15| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

tenete duro la gente è con voi

la fenice 60 28.03.13 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Per una società più giusta le banche non dovrebbero poter pensare ai loro profitti, ma dovrebbero pensare a semplificare il sistema economico http://lucafiordelmondo.blogspot.it/2012/05/sullillegittimita-del-profitto.html

Luca Fiordelmondo 28.03.13 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Un caro saluto
A beppe Grillo e al Mov5stelle
Buon lavoro

Francesco V., Grassano Commentatore certificato 28.03.13 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Smascherati i finti delusi del M5S: http://www.ognisette.it/trecento-spartani-e-militanza-digitale-dei-volontar
i-pd-storia-di-un-progetto
Che schifo, il PD è alla frutta...

Andrea Costa 28.03.13 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non possiamo perdere altro tempo il paese e' arrivato alla fine.....

Vittore manunta 28.03.13 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Bravi! Questo significa entrare in parlamento! Fare informazione diretta e trasparente! Speriamo che rimaniate così e che in Italia cresca una nuova coscienza civica e civile, dove prima vengono i doveri e poi i diritti, per tutti, parlamentari inclusi.

Federico Fabris 28.03.13 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Bene un'altro piccolo passo , un passo e poi un'altro !!! Da quanto è che dovevano prendere sti soldi sta gente? Se questo sarà passato ricordiamo sempre che PDL e meno elle possono ancora fermarlo ricordatevi che sarà un'altra vittoria del popolo del movimento 5 stelle ... A quelli che riusciranno a raddrizzarsi un po' dico dateci ancora più fiducia non credete alle TV e ai troll l'Italia può cambiare dateci sostegno! Viva l'Italia e il suo popolo a volte strambo ma sempre unito con gli stessi intenti

Yuri b 28.03.13 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Infatti il Movimento ha chiesto che i fondi per i pagamenti vengano destinati alle imprese che ancora attendono PRIMA che alle banche che attendono.
Dire che la Lombardi ha detto altro o che non è preparata è solo disinformazione per cercare di screditare il Movimento.

Cristina C., Bologna Commentatore certificato 28.03.13 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grilli vi ha fatto una piccola lezione di economia , spero che abbiate capito qualcosa , ne dubito fortemente . Elettori e deputati del movimento , l'agricoltura ha bisogno di giovani braccia , fatevi avanti

Fabrizio M., Veroli Commentatore certificato 28.03.13 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Ministro per aver dichiarato l'avvio, ma oltre le buone intenzioni le disposizioni attuative che regolamentano tali pagamenti dove sono?

Nino Ciulla 28.03.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Grandi ragazzi! a tutti quei troll che avevono criticato Roberta e il M5S per aver detto stronzate sono pregati di scusarsi come minimo

cristian l. Commentatore certificato 28.03.13 16:54| 
 |
Rispondi al commento

la richiesta fatta dal Governo è lacunosa su vari aspetti e questo fatto, sommato all'iter straordinario contestualmente richiesto, non può che generare un più che legittimo sospetto.
IN PARTICOLARE:
- (richiamato anche da Squinzi di confindustria) Nel disegno manca la parte pure sostanziale delle procedure ed i criteri che il governo si impegna ad adottare per far arrivare i soldi alle aziende creditrici;
- l'unico accenno che si fa è quello relativo al sistema creditizio e ad alcune forme di finanziamento specifiche riservate a finanziamenti in genere accessibili solo ad aziende in qualche modo già privilegiate (pro-solvendo) od alle stesse banche che hanno "comprato" il debito (pro soluto). In entrambi i casi i pagamenti rientrano immediatamente nella disponibilità delle banche e solo indirettamente in quella delle aziende fornitrici;
- la coperta è estremamente ed inopinatamente corta perché il debito vero sarebbe dai 70 ai 150 Mld e questo significa che dare carta bianca al governo consentirà a questo di favorire un interesse piuttosto che un'altro con il significativo rischio per le piccole aziende di essere tagliate fuori;
- i tempi prospettati (in due anni solo una piccola parte del debito) sanno di beffa. Qualsiasi " buon padre di famiglia" non lancerebbe slogan farlocchi ed aspetterebbe il ritiro della procedura di infrazione (Aprile o Maggio) per poter ottenere (Giugno) l'intera somma necessaria che, come è già stato promesso (e fatto per la Spagna), consentirebbe di pagare tutto e prima senza che tale somma comporti alcuna infrazione od addebito presente o futuro.
Una tale soluzione però non consentirebbe troppi margini a chi fa politica clientelare.

giovanni d., avellino Commentatore certificato 28.03.13 16:53| 
 |
Rispondi al commento

l'altro giorno riunione di condominio: morale c/c obbligatorio e costo di 122 Euro all'anno!!! esattamente nella categoria dei conti per le imprese come se il condominio fosse un'azienda che produce e per fortuna che sarebbe agevolato..!!!!! moltiplichiamo questa somma per tutti i condomini in Italia, sono miliardi di Euro che le banche ricevono in qualità di sanguisughe appoggiate dal governo tutto questo perchè? perchè lo hanno deciso il governo dei tecnici, maledetti siano tutti sti parassiti

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 28.03.13 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè accettare che "DOVREMA PAGARE PIU' INTERESSI DAL 2014" I 40 mil di euto per SALDARE I DEBITI CON LE IMPRESE, vanno prelevati dal taglio dei costi della politica !!! PORCA MIGNOTTA !!! Vanno prelevati dalle tasche di Berlusconi, Bersani e company !!! NON E' ACCETTABILE CHE LI PAGHI IO O QUALUNQUE ALTRO CITTADINO ITALIANO !!!M5S FATEVI VALERE !!!

Bruno 28.03.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente. Giá da solo questo primo intervenyo vale il voto degli Italiani. Auguri per i prossimi!

raoul avizzano 28.03.13 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia come pretendono i giusti puntini sulle i, si era capito ciò che intendeva dire la Lombardi(a me va bene che sia diffidente)anche perchè c'è la tv e i suoi grotteschi personaggi che sfilano in ogni programma a tema politico a precisare come stanno le cose, cioè che le banche vanno tutelate in primis...

Franca B. Commentatore certificato 28.03.13 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Suggerirei inoltre che per le banche si proceda al pagamento tramite un'emissione speciale di titoli di stato non convertibili e a tasso fisso = all'attuale euribor.

Antonio Manià (carpe.diem) Commentatore certificato 28.03.13 16:37| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe ,sono un attivista del ms5 sensibile al tema
dei diritti,vorrei solo comunicarti,ed esprimere a te e al movimento ogni solidarieta',sappi che sara'dura,arriveranno tanti sedicenti,e falsi profeti a manipolare la comunicazione sia tua,sia del sito-blog-sia in generale.sappi che ti saro'accanto,emandiamoli a casa tutti,la mia testimonianza come cittadino ,e disoccupato onesto e'volenteroso di riscatto sara'x te un'appoggio alla causa ,e contro chiunque in questo onorevole blog voglia manipolare la vera comunicazione.ciao beppe.silvio.

silvio irollo 28.03.13 16:34| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
DELLE VOLTE MI "INDIGNO" A SENTIRE I MIEI CHE DICONO I 5 STELLE NON SANNO LEGIFERARE (NON SANNO FARE NIENTE PER LE IMPRESE,GRAZIE A QUESTA DISINFORMAZIONE MALATA),NON SANNO FARE QUESTO O QUELL'ALTRO O UN GOVERNO,SE GUARDASSERO SPESSO QUESTO BLOG E GUARDASSERO LA COSA,VEDREBBERO CHE BELLA RIVOLUZIONE STANNO FACENDO,SOPRATUTTO CON QUESTA "SVEGLIATA" A GRILLI,CHE MI AUGURO AFCCI CIO' CHE HA DETTO
ALVISE

alvise fossa 28.03.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento

E dove le hai scritte le tue esatte parole?
Nel video e nel post scivi questo:
Ossia: i cittadini prendono un impegno per 40 miliardi di debito pubblico, di cui una parte (nessuno sa quanta) andrà direttamente alle banche e da questa generosa, ennesima, regalìa ci si aspetta che subito erogheranno prestiti e finanziamenti alle PMI italiane. L'esperienza di questi anni ci ha reso cauti sugli effetti nell'economia reale dei finanziamenti alle banche.

"Da questa generosa, ennesima regalia"
doveva essere letto
"Le banche dunque, che legittimamente dovranno rientrare per i capitali anticipati agli imprenditori che si erano già rivolti a loro a fronte dei mancati pagamenti da parte della pubblica amministrazione, almeno per questa volta attendano il loro turno"

Lombardi o accendi prima il cervello e poi la web cam e word..

vabbe' prima o poi lo capirai che e' meglio far cosi' che star li a smentire cio' che scrivi o dici dopo solo mezzora o un giorno.

Andrea P., ramses68rm@gmail.com Commentatore certificato 28.03.13 16:28| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori