Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Come ti querelo la libertà di stampa

  • 914


classifica_stampa.jpg

Guarda la classifica della libertà di stampa nel mondo di Reporter Senza Frontiere

"Nella classifica di “Reporter senza frontiere” del 2013 sulla libertà di stampa, l’Italia risulta in 57esima posizione su 179 Paesi, prima di Ungheria e seguita da Honk Kong. Secondo l’organizzazione non governativa che ha come obiettivo la difesa della libertà di stampa, in Italia, "dove la diffamazione deve essere ancora depenalizzata", si fa un "pericoloso uso delle leggi bavaglio". Nella Convenzione Europea dei diritti dell’uomo (art.10) la libertà di espressione è considerata un diritto centrale nel sistema di salvaguardia di ogni individuo. La Corte Europea ha sempre sottolineato il ruolo esercitato dagli organi di stampa, da cui consegue la loro funzione di riferire ai cittadini su fatti di interesse pubblico e ha considerato le sanzioni a carico dei giornalisti come “un’ingerenza nell’esercizio di tale diritto”. Ovviamente esistono anche altri valori da proteggere, come la dignità e la reputazione che il nostro codice tutela. Nella ricostruzione della Corte questi hanno un rango inferiore rispetto alla libertà di espressione ed informazione, in quanto eccezioni a un diritto fondamentale, funzionale anche alle realizzazione di quello al voto. In un paese civile, la libertà d'informazione e la buona informazione sono indici di democrazia. Una delle modalità intimidatorie per mettere a tacere le voci scomode e le inchieste giornalistiche non allineate ai poteri politici, economici o religiosi di turno, è la querela, usata come strumento di pressione per scoraggiare il lavoro giornalistico disincentivando lo spirito critico che dovrebbe invece ispirare l'attività del cronista.
Questo è quello che è successo a Milena Gabanelli con la querela avviata da ENI nei confronti della RAI a causa di un'inchiesta andata in onda il 16 dicembre 2012. Il prezzo per fare domande e giornalismo in Italia? 25 milioni di euro. Una petizione del sito change.org, ha raccolto fino ad oggi quasi 80mila firme per richiedere al Parlamento “una revisione della materia che preveda una sostanziosa penalità nei confronti di chi utilizza strumentalmente questo tipo di richieste, condannando il querelante, in caso di sconfitta in sede giudiziaria, al pagamento del medesimo importo: se cioè chiedi 25 milioni di euro alla Gabanelli di risarcimento e poi perdi la causa, la risarcisci della stessa cifra”. Il MoVimento 5 Stelle da anni sostiene questa modifica, tanto da avere nel suo programma la depenalizzazione del reato di diffamazione, così come già legiferato in altri Paesi come Armenia, Bosnia Erzegovina, Cipro, Estonia, Georgia, Irlanda, Moldova, Montenegro, Regno Unito, Romania, Svezia, Ucraina.
Chiediamo che le Commissioni permanenti siano al più presto operative per presentare e discutere le proposte di legge relative al nostro programma e seguire le richieste che vengono dalla rete." Mirella Liuzzi, cittadina portavoce M5S alla Camera

Potrebbero interessarti questi post:

Il Gossip dei 57esimi
La libertà di stampa è precaria
Disinformazione di massa

9 Apr 2013, 10:24 | Scrivi | Commenti (914) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 914


Tags: diffamazione, libertà di stampa, M5S, Milena Gabanelli, Mirella Liuzzi, querela, RSF

Commenti

 

Su un giornale a tiratura nazionale e per scopi di bottega un sindacato ha dato del ladro a me ed ad altri, abbiamo richiesto correzione ai giornalisti argomentando educatamente, ma non ci hanno filato per niente. Sappiamo che esiste un patto di ferro fra giornalisti (quelli) e quel sindacato che ogni tanto passano notizie scandalistiche, noi non siamo nessuno e non abbiamo nel libro paga giornalisti, e quindi dobbiamo tenerci la pubblica etichetta di ladri. Come la mettiamo ?

Giuseppe di Domenica 25.04.13 07:38| 
 |
Rispondi al commento

proposta per il M5S :votiamo Grillo per la carica di presidente della repubblica , considerato che tale rivoluzione democratica è unicamente merito suo. Se il PD dovesse votarlo con piena convinzione , sarebbe auspicabile votare Bersani come PCM e contestulamente accordarsi sui punti critici che deprimono la nostra società .Attendo i commenti del popolo M5S .Bruno tozzi salerno

bruno tozzi 14.04.13 09:12| 
 |
Rispondi al commento

ridurrei stipendi e pensioni ai Sig.Parlamentari vecchi e nuovi di tutte le nomine o distretti sino a chè non si riammodernerebbero tutte le strutture pubbliche arretrate di questa nostra grande nazione, ITALIA. Tonino da lecce

antonio de giovanni 13.04.13 21:51| 
 |
Rispondi al commento

se potessi porterei tutti i possessori di c.c. ai paradisi fiscali iu una grotta su un isola con sola entrata e guardati a vista da poche guardie armate con pochi costi li lascerei sino a che non rientrerebbero tutti i soldi dei loro onesti affari ,ad ogni settimana di ritardo porterei a fargli compagnia un loro caro.ciao Tonino da lecce

antonio de giovanni 13.04.13 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Come faccio a cancellarmi da questa pagina o blog
grazie

eusebio ., aversa Commentatore certificato 13.04.13 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Chimera:la liberta´di stampa e´una mera chimera.Gli editori,ai quali rispondono i direttori e gli staff dei media cartacei e radiotelevisivi,sono figure,anzi figuri,con ben individuati interessi e conflitti d´interesse ben noti e conclamati.Ed allora la notizia,linformazione ne risulta piegata,indirizzata,manipolata secondo la convenienza delmomento,con tecniche di sublimazione raffinatissime oppure per mezzo di sguaiate bugie,tanto quel che conta e´l´impatto immediato che la bufala puo´sortire sul pubblico.Non credo si possa parlare nella maggior parte dei casi di informazione;piu´aderente alla realta´sarebbe classificarla come lenta,continua,pervicace intossicazione da virus mediatico spacciato per verita´;ma ricordatevi del detto di un popolo saggio ed antico come lo sono i Turchi:la verit´spesso e´una bugia che non e´stata ancora scoperta.Ed aggiungo io che probabilmente mai lo sara´almeno fino a quando i media resteranno nelle mani di conglomerati paramassonici di grandi poteri mica tanto occulti,oltretutto,come nel caso dei giornali,foraggiati indebitamente,a mio avviso,col denaro dei cittadini.Eh si,al danno si aggiunge la beffa:pagare per farsi prendere per i fondelli....

antonio ancora 13.04.13 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Perchè il GPL per riscaldamento costa, mediamente, il 50/60% più del GPL per autotrazione?
Vi sono molti paesi, (soprattutto montani), non serviti dal gas (di città o dal gas metano) e gli abitanti di queste località, devono subire queste truffe.
Ciò è imputabile a due fenomeni entrambi da eliminare :
- le accise imposte dallo stato sul GPL per riscaldamento, sono superiori a quelle per autotrazione;
- le compagnie di distribuzione del GPL, si spartiscono il territorio, fanno cartello ed applicano prezzi da strozzini.
Se, da un lato, è vero che il GPL per riscaldamento, ti viene consegnato a casa e quello per autotrasporto, il cittadino lo va a prelevare presso il distributore, dall' altro lato, però, quando si riempie un bombolone per riscaldamento, mediamente si caricano 1.000 litri di GPL, ed è, quindi, come se si facesse il pieno di 50 serbatoi di autovetture,da 20 litri l' uno.
RITENGO QUESTO UN FENOMENO DA COMBATTERE NELL' INTERESSE DELLE MOLTE FAMIGLIE COSTRETTE A SOFFRIRE IL FREDDO.

giuseppe nicolai, roma Commentatore certificato 13.04.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento

luridi idiota,siete riusciti a riconsegnare l'italia a berlusconi ,avete avuto su un piatto d'argento la possibilita di governare con noi e cambiare l'italia adesso il nano ritornera ,vi odio maledetti ci eravamo quasi riusciti a farlo fuori ,vi odio malditos

giovanni lanzetta (kompagno), belo horizonte brasile Commentatore certificato 13.04.13 18:54| 
 |
Rispondi al commento

AI VECCHI POLITICI!!

RISPETTO PER LA NOSTRA AMATA TERRA.....
PROGRAMMA: (DUE PUNTI PRESI A CASO)..
1)VOGLIAMO SAPERE PERCHE IL CIELO DA 10 ANNI A QUESTA PARTE E DIVENTATO COLOR GHIACCIO E GUARDANDO VERSO IL SOLE NON E SISTE PIU IL BLU CAMUFFATO DA VELATURE..( E NON DATE COLPA ALLE AUTO) E SPIEGARE IL TERMINE VELATURE ASSENTE 10 ANNI FA....
AEREI CHE LASCIANO SCIE CHE COPRONO I NOSTRI PAESAGGI DARE SPAZIO ALLA VITA... REALE....
2)PERCHE I TERREMOTI CAPITANO SEMPRE PIU SPESSO IN ANNI DIFFERENTI SI, MA IN GIORNI E MESI UGUALI.. VEDI CALAMITA ATIFICIALI...
AGGIORNAMENTO AD ALTRI PUNTI IN CORSO...

sandro bunkel Commentatore certificato 13.04.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

ma anche napolitano rappresenta gli italiani TUTTI..
IN UN PIU BUONO E PIU GIUSTO ORDINE MONDIALE..
SAI DI COSA SI TRATTA??
SAI QUANTI PUNTI HA QUESTO PROGRAMMA??
INFORMARSI PREGO E POI VOTARE.

sandro bunkel Commentatore certificato 13.04.13 16:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,

sono un tuo fan che e` iscritto al movimento da ormai due anni. Ieri sera ho scoperto a malincuore che le votazioni dell`altro ieri erano state annullate e purtroppo quelle di ieri erano ormai gia chiuse. Questo significa che non potro` piu` votare?

Grazie per una tua risposta.
Cordialmente,
Andrea Vescovo

Andrea Vescovo 13.04.13 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Vi prego di verificare bene il mio profilo in quanto mi avete comunicato, a seguito di una mia segnalazione, che non potevo votare perchè minorenne, io ho 44 anni come riportato dal profilo stesso e dal documento allegato (Patente). Sul mio profilo da più di due mesi (periodo in cui mi sono accorto di questa anomalia ma chi sa da quanto tempo andava avanti)è riportata la seguente dicitura: "Abbiamo ricevuto la scansione del tuo documento e stiamo effettuando le verifiche necessarie, ti preghiamo di avere ancora un po' di pazienza"....., nonostante i numerosi solleciti nulla è stato fatto, anzi sono stato impossibilitato ad esprimere nella giornata di ieri venerdi 12 aprile 2013 il mio diritto di voto per le elezioni del Presidente della Repubblica, adesso vorrei almeno esprimere il voto di lunedi p.v. per i dieci candidati selezionati. Vi prego d'intervenire subito. Stò scrivendo ta tutte le parti ma non riesco a risolvere questo problema. Per BEPPE GRILLO PRESIDENTE. Biagio CAPASSO

Biagio CAPASSO, APRILIA Commentatore certificato 13.04.13 15:41| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA POLITICI MANDEREBBERO LA LORO MADRE A BATTERE IL MARCIAPIEDE PER UN SEGGIO.!!!!!!!!!!!!!!

FECCIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

M5S , PER FAVORE POLVERIZZATELI "!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 13.04.13 15:28| 
 |
Rispondi al commento

CIAO GRILLO ,

SEI TU IL PADRE DI QUESTA NAZIONE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

GRAZIE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 13.04.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO VEDO IN TV QUESTI PSEUDO GIORNALISTI MENTIRE SENZA RITEGNO , FRANCAMENTE PROVO UN SENSO DI IMBARAZZO X IL MIO PAESE !!!!!!!

PAOLO DEL DEBBIO - BARBARA D' URSO - PAOLO LIGUORI E COMPAGNIA BELLA .....

VERGOGNATEVI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 13.04.13 14:21| 
 |
Rispondi al commento

A TUTTE LE PERSONE KE CRITICANO IL M5S PERCHE' NON FA' COALIZIONI COL PD :

NON AVETE CAPITO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

NON SI FANNO ACCORDI CON QUESTA FECCIA !!!!!!!

LA PROSSIMA VOLTA VOTATE X SCILIPOTI !!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 13.04.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO DICE CHE VUOLE FARGLI FARE DEI LAVORI SOCIALMENTE UTILI A QUESTI POLITICI VOMITEVOLI !!!!!!!!!!!!!!!

BEPPE SEI TROPPO BUONO!!!!!!!!!!!!!

NESSUN ACCORDO CON QUESTA CLASSE POLITICA DISGUSTOSA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ESPROPRIO DI TUTTI I LORO BENI ( KE POI SONO NOSTRI ) MOBILI E IMMOBILI IN ITALIA E ALL' ESTERO !!!!!!!

DOPODICHE' , CARICARLI TUTTI IN UN CONTAINER E SPEDIRLI ALLA CAIENNA AI LAVORI FORZATI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

OVVIAVENTE VIAGGIO DI SOLA ANDATA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 13.04.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono spiacente nel comunicare che non sono riuscita a immettere i nominativi che potevano essere interessanti relativi alla carica di presidente della repubblica. Comunque, li elenco adesso nella speranza che vengano presi in considerazione:
Manzin Serena Fausta
Bellotti Elisabetta

ANGELICA tropi, DOZZA Commentatore certificato 13.04.13 13:17| 
 |
Rispondi al commento

prono prodi proprio no se non avete una memoria di criceto dovreste ricordarvi che proprio prosìdi e il suo euro ci hanno e ci stanno mandando in rovina

raffa 13.04.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono indignata per il servizio del tg3 dell' 11.4.2013 ore 19.00 riguardo l'intervista fatta da uno psudogiornalista ai nostri deputati sulla loro partecipazione all'unica commissione funzionante. E' inconcepibile che un essere meschino (prono al potere) abbia potuto sbeffeggiare in televisione (tv pibblica) i parlamentari del M5S con la scusa di un'intervista. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA.

susi b., desenzano del garda Commentatore certificato 12.04.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento

CLICCAMI

CLICCAMI 12.04.13 09:24| 
 |
Rispondi al commento

BRAVI BOYS!
Ciao ragazzi CINQUESTELLATI essendo da qualche mese tra Voi, non ho potuto votare, ma sono MOLTO FIERO DI VOI per l'entusiasmo che avete profuso in questa preferenza, così facendo state scrivendo la NUOVA STORIA D'ITALIA ! Bravissimi!
Stiamo cambiando un'epoca ed è la cosa più strabiliante che accade in Italia dopo l'era delle Repubbliche Marinare. Siamo Fantastici!

Ricordate sempre amici che più ci disprezzano e più stanno male perché l'ANIMO NOBILE e la BONTA' di NON LASCIARE INDIETRO NESSUNO è un sentimento che una persona si porta dalla nascita e noi del MOVIMENTOCINQUESTELLE lo possediamo da sempre.
Perdonate gli invidiosi la loro vita senza valori umani è da compatire, c'è sempre la speranza per molti di loro che sforzandosi riescano a capire che LA FELICITA' NON PUOI TROVARLA IN TE, MA NELL'AMORE CHE AGLI ALTRI UN GIORNO DARAI !
O.T.
NO TAV GRAZIE perché prima è meglio portare a norma decine di miglia di scuole, asili, di università e case per anziani e il lavoro sarebbe distribuito su tutto il territorio.
NO PONTE SUL CANALE DI SICILIA perché gli isolani Siciliani si sono evoluti più degli abitanti della penisola quindi meno hanno a che fare con detta penisola meglio stanno.
Utilizziamo ,quando e se li avremo, gli Euro per ristrutturare le città,i paesi e le contrade italiane e renderle e misura d'uomo.
Concludo complimentandomi con Voi per la gioia con la quale avete partecipato per indicare il Presidente.
UN GRAZIE al SIGNOR DELLA VALLE che ha deciso di destinare 1% dell'utile (€ 2 milioni) ad associazione di assistenza ai malati e ai poveri.

BEPPE grazie per quello che stai facendo e sappi che per molti, molti,molti italiani tu sarai SEMPRE IL NOSTRO PRESIDENTE.
W EL BEPPE, W IL MOVIMENTO!
W I BIMBI, W LE MAMME, W I PAPA', W I FIGLI,
W NONNI, W I GRILLINI W TUTTI COLORO CHE AMANO IL PROSSIMO.
Oggi sono felice perché tante persone sono state per alcuni momenti felici per il contributo dato alla causa del paese.Grazie un abbraccio ciao Giò

giorgio p., verona Commentatore certificato 12.04.13 00:00| 
 |
Rispondi al commento

la verita gia si sa, gli italiani la sanno da 20 anni, solo che l'hanno sempre ignorata,agevolando i ladroni del governo..
ma quello che non immaginavano nemmeno gli italiani era la truffa dell'euro, nata in america con le torri gemelle..
i potenti, stanno preparando una bella festa che in un futuro non molto lontano si fara...SVEGLIAMOCI!!! E SPEGNIAMO LE TV PER SEI MESI, CE LA FATE? SOEGNETE I CELLULARI USATELI SOLO PER IL LAVORO, PER CHI LO USA COME TALE, CE LA FATE?
IPAD IPHONE ABBONAMENTI?? IL DIGITALE TERRESTRE,DOVE IL SEGNALE ARRIVA A SINGHIOZZO.. OFERTE OFFERTE GRATIS OFFERTE SE TI ABBONI OFFERTA GRATIS GRATIS MA SIETE CONNESSI COL CERVELLO?? SI PAGA TUTTO E TRA NON MOLTO QUANDO LE FALDE ACQUIFERE SARANNO TUTTE CANALIZZATE NELLE PROPRIETA DELLE SPA,PAGHEREMO L'ACQUA CON IL DISTRIBUTORE NON CI CREDETE??... L'OFFERTA DELL'EUROZONA.., SE TI ABONI AVRAI GRATIS!!!!
UN MICROCHIP!!!
HAI IL DIABETE?? NIENTE PAURA TI IMPIANTEREMO UN MICRICHIP SOTTO PELLE, AVESSI BISOGNO DEL DOTTORE NON DOVAI FARE NULLA.. ARRIVERA DA SOLO..MA SOLO!! SE AVRAI IL CREDITO SUL MICROCHIP, IN CASO CONTRARIO TI SPEGNERAI!!!

sandro bunkel Commentatore certificato 11.04.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento

SUCA GRILLO!!!

CLICCA QUI 11.04.13 18:11| 
 |
Rispondi al commento

[prima parte]
La querela è una difesa del singolo individuo contro accuse, fondate o anche infondate, che ledono la dignità e la privacy della persona. Esempio: mia moglie mi tradisce con un personaggio famoso, un giornalista scatta delle foto compromettenti dei due e le pubblica su un giornale senza oscurare il volto di lei. Io ho il sacrosanto diritto di rivalermi sul giornalista per il danno morale e di immagine subito senza alcun motivo.
Ora però se mia moglie fosse il presidente del consiglio e il tizio fosse un importante figura dell’opposizione che sta cercando di concludere un accordo di non belligeranza politica, o chissà cos’altro, si delineerebbe una diversa fattispecie di RILEVANZA PUBBLICA. E ciò anche se i due fossero importanti manager di grandi imprese. A me cittadino interessa sapere cosa accade nella vita pubblica, che è DI DOMINIO PUBBLICO.
Di dominio pubblico sono ad esempio anche le sorti di un’impresa che pubblica un bilancio ed io giornalista che sono in possesso di informazioni, che potrebbero cambiare lo scenario rappresentato da quel bilancio, ho L’OBBLIGO DI STATO di farne menzione o oggetto di indagine giornalistica. Lo so che suona quasi ridicolo ma il concetto ridotto alla sostanza è questo.
[…continua…]

Alessandro Panella, San Paolo (BR) Commentatore certificato 11.04.13 17:11| 
 |
Rispondi al commento

[seconda parte]
Saremmo di fronte all’opposto del SEGRETO DI STATO che potremmo chiamare “INFORMAZIONE DI STATO”. Perché si dovrebbe segretare un fatto che dovrebbe essere di pubblico dominio? Per una questione di sicurezza nazionale, per il bene della collettività che prevale sull’interesse individuale!
E perché mai dovrei NON pubblicare informazioni riguardanti un “potenziale” scandalo finanziario che andrebbe a ledere l’interesse di milioni di risparmiatori? Perché? Perché l’interesse di una singola entità prevale sull’interesse collettivo? Oppure perché lo scandalo è “potenziale” o non ci sarebbero prove sufficienti?
Il giornalista NON è un giudice che sta emettendo una sentenza: la parte “chiamata in causa” ha sempre DIRITTO DI REPLICA! Ah, ma il danno all’immagine del singolo? Se non hai nulla da temere puoi difenderti da solo anche senza la necessità di avvocati, la tua immagine ne uscirà ancora più rafforzata e il giornalista avrà svolto un servizio alla collettività (un SERVIZIO DI STATO).
Ci dobbiamo mettere in testa che la tutela dell’interesse individuale non può prescindere dalla o prevalere sulla tutela dell’interesse collettivo. Capito questo, potremo iniziare ad essere una nazione e cominciare a costruire una democrazia.

Alessandro Panella, San Paolo (BR) Commentatore certificato 11.04.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento

la libertà di stampa!!! fintanto che in italia dici le cose che il sistema vuole che tu dica, va tutto bene. in alternativa puoi dire quello che ti pare ma solo delle cose di cui non frega niente a nessuno. parlare invece in modo nuovo, diverso, fuori dal coro, mettendo in evidenza le storture, chiamamole così, del sistema, quello non è permesso. se lo fai vieni additato al pubblico ludibrio, sei un pazzo, o magari sai pagato chissà da chi per fare chissà che cosa. basta leggere i commenti all'azione di beppe grillo, ai suoi interventi live e on line, per rendersene conto. però si capisce anche un'altra cosa. che si è nella direzione giusta e si sta facendo quello che si deve fare epr scardinare il sistema. chi vede il giusto e non lo fa è senza coraggio. quindi bisogna continuare. saluti. maurizio

Maurizio Parenti 11.04.13 14:36| 
 |
Rispondi al commento

SONO D’ACCORDO , MA, OCCHIO, PUO’ VALERE ANCHE A PARTI INVERTITE
Occhio, è un’arma a doppio taglio. Infatti le parti potrebbero essere invertite. Per esempio, se un giornale di destra scrivesse cose che Milena Gabanelli ritiene a ragione infamanti o dannose e MG querelasse questo giornale per X, questo X quanto sostanzioso dovrebbe essere , considerando che MG potrebbe anche non vincere la causa? Forse così la parte meno robusta finanziariamente può essere svantaggiata.

Felice B., Bergamo Commentatore certificato 11.04.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono un insegnante, vincitore dell’ultimo concorso per Dirigenti scolastici. Da diversi anni collaboro con un giornale www.adessoilsud.it, associato a Libera. I temi della legalità e della salvaguardia dell’ambiente, rappresentano da sempre i nostri interessi centrali, in una zona, la provincia di Foggia, che ne ha un disperato bisogno.
Ho subito due querele per diffamazione a mezzo stampa. Una, insieme a tutta la redazione, archiviata, perché accusato dal proprietario di una azienda di aver provocato con i miei articoli la chiusura della sua attività, che è stata posta sotto sequestro dalla Direzione Distrettuale Antimafia per traffico illegale di rifiuti.
La seconda perché a proposito di una vicenda in cui un assessore prese pubblicamente a male parole una vigilessa scrissi che tali comportamenti erano tipici delle zone dove prevale una cultura mafiosa.
L’assessore per questa vicenda è finito sotto processo e io sono stato rinviato a giudizio perché lo stesso mi ha querelato.
Ho votato 5 Stelle per diversi motivi, i primi sono la TAV e la depenalizzazione del reato di diffamazione.
Il problema non è tanto quello dei personaggi illustri, quanto delle migliaia di siti di provincia, dove scrivono tanti ragazzi che non hanno soldi per pagarsi gli avvocati e dove questo reato diventa un vero e proprio deterrente per denunciare i soprusi di tutti i tipi.
Pensate in piccole realtà del Sud che formidabile arma di ricatto rappresenta una vergogna del genere.
E’ la prima cosa da fare…!

Pasquale T., Lucera Commentatore certificato 11.04.13 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Non sono per nulla d'accordo!! La calunnia e la diffamazione sono cose gravi, un giornalista che opera su un giornale importante o in TV può rovinare la vita di un onesto cittadino solo per avere più lettori o ascoltatori...Il caso specifico dell'ENI non è generalizzabile, se sbagli e rovini una persona con la penna vai in GALERA!!! Hai scelto un mestiere difficile, bello ma rispettoso della dignità e della vita delle persone, devi fare attenzione ed essere sicuro di quello che dici....NOI NON PORTIAMO AVANTI UN BEL NIENTE DA UN SACCO DI TEMPO...non mi risulta nel programma o da comunicazioni 'ufficiali o ufficiose' è una tua idea e magari di tanti altri...io credo che invece occorra seguire e far rispettare le leggi che già ci sono...

Puzzello Nicola 11.04.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Non entro in questo blog ogni giorno e quando entro non sempre ho molto tempo per fermarmi a leggere e a scrivere. Gli articoli però che ci trovo ogni volta la dicono lunga su quanto marcio deve venire ancora a galla. Potrete anche eliminare Grillo, ma quello che c'è qui dentro non è più opera sua, non soltanto sua perlomeno, è questo che io credo viste le capacità di analisi implicite negli argomenti trattati. Grillo è già stato clonato, dopo di lui altri 10, 100 simili...
Ed è per questo che io continuo a sperare

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 10.04.13 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Gabanelli for president o in alternativa Prodi

Maria P., Forli Commentatore certificato 10.04.13 19:39| 
 |
Rispondi al commento

E' veramente finito un sogno, durato neppure un mese!!!
Il M5S, che purtroppo ho votato e fatto votare, ha tradito tutti i sogni e le aspettative riposte in una classe politica nuova che avrebbe dovuto brillare per concretezza.
Nulla di più sbagliato, i parlamentari grillini sono un manipolo di marionette, capaci solo a ripetere, anche male, le inbeccate ricevute. Per il resto e non fanno assolutamente nulla,...proprio come i politici che criticavano.
Una occasione storica persa!!!!Di questo parleranno i futuri libri di storia.
Unico filo di speranza resta legato a qualche Currò di turno!!!!

Enrico O., roma Commentatore certificato 10.04.13 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se non ci fosse la Gabbanelli
saremmo tutti più disinformati un grande plauso a questi giornalisti al loro coraggio e facciamo una richiesta affinchè diventi direttrice della RAI

silvio de santis 10.04.13 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Quello che dice la cittadina Mirella Liuzzi è verissimo, tuttavia, riguardo quell'elite di persone che ci hanno imposto l'euro e tutta una serie assurda di misure di "austerità" nonchè sanzioni, desidero fare presente a tutti che le persone vanno giudicate per le loro azioni, non per quello che dicono.
La convenzione europea per i diritti dell'uomo dice tante belle cose, ed anche i vari protagonisti della "scena europea" quali Viviane Reding, ma a mio avviso ciò che sta accadendo in questo momento nel nostro Paese, ma non solo nel nostro, è che spregiudicati banchieri come Monti riconducibili tutti alla stessa elite di cui sopra, da decenni tramite i partiti portano avanti politiche di sempre maggiore indebitamento a favore (guarda caso) della lobby bancaria.
Tutto ciò, in uno scenario nel quale le politiche scellerate portate avanti dagli stessi partiti hanno mostrato chiaramente l'intenzione di sabotare l'economia, la sanità, il welfare, e.. tutto il sistema-Paese non può non farci pensare che questa immagine così civile dell'"europa" è solo di facciata: dopo averci messo loro in questa situazione ora ci redarguiscono e pretendono da noi il sangue..!
Non credete anche voi che ci stiano fregando per bene?
A me appare oltremodo chiaro come quelli della Commissione Trilaterale ci hanno venduto a caro prezzo l'idea di "europa unita"; Mario Monti, senza chiedere il nostro parere nonostante per Costituzione il popolo italiano è sovrano, l'ha acquistata a nome nostro stringendo accordi internazionali che sono in pieno contrasto con quanto (ancora) garantitoci dalla Costituzione..
Una delle cose più assurde è che il Sig. Monti per pagare a nome nostro ha firmato tramite il MES l'equivalente di un assegno in bianco.. il prezzo definitivo che dovremo ancora pagare infatti ancora non l'ha definito ed ha dato facoltà all'elite di deciderlo a piacimento nel tempo, togliendoci inoltre la possibità di recedere.. (!!)
Riprendiamoci quanto prima la nostra sovranità!

Adriano Lai 10.04.13 16:21| 
 |
Rispondi al commento

in itaGlia la libertà di stampa non esiste ma c'è in cambio quella di regime collusa con la politica attraverso i finanziamenti

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 10.04.13 15:15| 
 |
Rispondi al commento

La libertà d'informazione è fondamentale, e su questo non ci piove. Ma personalmente sono contrario alla depenalizzazione del reato di diffamazione. Perché appunto la libertà di stampa è libertà di dare informazioni corrette, non di scrivere quello che si vuole. Ci vuole una vita per costruirsi una reputazione e non è giusto che venga abbattuta come un castello di carte da una notizia distorta se non falsa. Ci possono volere anni per ricostruire una reputazione macchiata da qualcosa che non si è commesso e questo non può essere secondario a niente. Ripeto, ci deve essere la libertà di scrivere informazioni ESATTE, altrimenti saremmo all'anarchia più totale. Anche il movimento stesso è stato vittima di campagne diffamatorie quindi penso che la questione dovrebbe riguardarli da vicino. D'altro canto è anche giusto che non si abusi di questo strumento e che si risarciscano i giornalisti se si perde la causa, perché se ho scritto una falsità è giusto che paghi per quello che ho fatto, ma se ho scritto la verità devi pagare tu perché non è giusto che io passi per un diffamatore se non lo sono.

Fabrizio Ragonese 10.04.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo. La libertà di stampa non va confusa o peggio identificata con la "libertà" di dire falsità arrecando danno a qualcuno. Questa seconda "libertà" non dovrebbe esistere in un paese civile e chi calunnia o infanga gli altri dovrebbe essere perseguito dalla legge e ricevere una pena proporzionata al danno causato da proprio comportamento. Mi fermo qui perché ora si dovrebbe parlare della lentezza e inefficienza della giustizia italiana...stendiamo un velo pietoso!

Tommaso Boccellari 10.04.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento

BASTA CON QUELLA SCHIFEZZA DI FANGO CHE STAMPA E TV LANCIANO SU M5S.
FANNO ARTICOLI E COMMENTI (SCHIFOSI) SE UN ELETTO DEL M5S BEVE UN CAFFE' DI TROPPO O SE PRENDE IL TAXI ANZICHE' L'AUTOBUS.
DOVE ERANO QUEI GIORNALISTI NEGLI ULTIMI 20 ANNI DI MALGOVERNO QUANDO DECINE O CENTINAIA DI MILIARDI VENIVANO GETTATI AL VENTO ?
L'IMPORTANTE E' STATO SEMPRE METTERE LE MANI SUI CONTRIBUTI PUBBLICI !

guido m. Commentatore certificato 10.04.13 14:04| 
 |
Rispondi al commento

In Italia non c’è solo la casta dei politici,di caste ce ne sono molte.
Certamente la casta dei politici sta al vertice della piramide ma negli spazi lasciati vuoti dal malgoverno crescono molte lobby.
Una di queste,molto potente,è quella dei giornalisti.
I suoi privilegi sono difficilmente intaccabili perchè ,come ha affermato giustamente il ministro Fornero ,la casta dei giornalisti è vicina alla politica e per la politica gioca un ruolo importante.
Ci sono molti giornalisti della carta stampata che percepiscono stipendi superiori a 200 o 300 mila euro e godono di un sistema pensionistico autonomo e privilegiato.
Queste remunerazioni attingono anche al cospicuo contributo di denaro pubblico devoluto alla stampa.
Anche i giornalisti della RAI godono di privilegi simili (canone e contributi del tesoro).
Ma vi pare morale che tali benefici economici provengano anche dalle tasse pagate dai contribuenti (lavoratori e pensionati) con reddito di 1000 euro al mese ?

guido m. Commentatore certificato 10.04.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento

'La cosiddetta opinione pubblica è generalmente niente più che un semplice impulso collettivo che può essere manipolato dagli slogan. ... Il giornalismo moderno, che dovrebbe istruire e dirigere l'opinione pubblica riportando e discutendo gli eventi, solitamente si sta rivelando come un semplice meccanismo per controllare l'attenzione della collettività' (Robert Ezra Park, 1904)
Tutti dicono "abbiamo i punti" per salvare il Paese. Poi li leggi: "Legge Anticorruzione", "Riforma della Giustizia", "Legge sul Conflitto di Interessi", "Riduzione Tasse", "Reddito di Cittadinanza" e via discorrendo...
Ma come si sviluppino quei punti, cioè la sostanza, il merito, non lo dicono... e sugli slogan tutti sono d'accordo perché, un "titolo" non dice nulla, ma proprio nulla!

N.B.
Sui "punti", sinora, gli unici che hanno presentato Disegni di Legge, condivisibili o meno, sono centrodestra e centrosinistra. Dei 20 punti del M5S non c'è traccia di Proposte di Legge!
Rosanna Carpentieri

rosanna u., benevento Commentatore certificato 10.04.13 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe Parlo a nome di tanti:
" Volevo dirti che DELEGHIAMO A TE per tanti motivi il cambiamento e la dura vita del PORTAVOCE,ma il principale motivo è PERCHE' TU NON SEI RICATTABILE COME NOI A LAVORO, che se sbagliamo o parliamo fanno presto a 'MOBBIZZARCI','ESCLUDERCI','RICATTARCI'....."
siamo una specie di partigiani del quotidiano...
un saluto

gio cl 10.04.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento

A riguardo mi ha incuriosito molto questo articolo apparso su dagospia:
http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/togliere-il-pane-al-quotidiano-grillo-cazzo-dici-53810.htm

in cui si sostiene che i finanziamenti diretti ai giornali sono dati solo al 10% dei giornali (tra questi, ovviamente, l'Unità), mentre al restante 90 vengono dati solo dei contributi indiretti (di cui una parte già abolità nel 2010). E che se anche questi venissero aboliti questo 90% non subirebbe danni importanti.

Così tra l'altro sembra che m5s voglia far chiudere i giornali, quando vuole, da quanto ho capito, creare un risparmio per i cittadini e facilitare il libero mercato giornalistico allo scopo di una libera informazione. Che poi il giornale chiuda o meno sono cazzi del giornale.

Detto questo però non capisco tutti i discorsi fatti, come ad esempio quando si dice che il Fatto Quotidiano non prende finanziamenti e gli altri giornali si. Nell'articolo non è molto chiaro quanto effettivamente prendono dallo Stato italiano questo citato 10%.
Qualcuno ha dati migliori? Ciao

Patrizio DS 10.04.13 11:21| 
 |
Rispondi al commento

All'inizio quando sentivo Grillo che se la prendeva con la stampa tutta, credevo che esagerasse un pò!!! ma adesso, diciamo da dopo le elezioni in avanti, mi sono reso conto che non esagerava affatto. Tutti i media sono sull'orlo del ridicolo con tutte queste distorsioni della realtà, omissioni palesi, montaggi video che hanno dell'inverosimile. Da una banale frase come potrebbe essere "Bongiorno a tutti" riescono a stravolgerla in "Vi ammazzo tutti brutti bastardi". Non è più sostenibile una cosa del genere. L'informazione pubblica ha perso la propria dignità, i giornalisti bravi (e c'è ne sono tanti)devono ribellarsi a questo sistema non se lo meritano.

giulio C., giaveno Commentatore certificato 10.04.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe come sempre.
E mi stupisce di come l'Italia sia solo "colorata" di arancione (non oso immaginare le aree evidenziare in nero) perchè più mi informo e più sembra a me di vivere in una "democrazia di regime" ! Altro che televisioni di propaganda, altro che istituti Luce del ventennio... L'aggravante è che qui CI VORREBBERO FAR ANCHE CREDERE nel nostro paese ci sia libertà di stampa: certo, purchè "partitica" !!!
Avanti tutta M5S!

Simone B., Alessandria Commentatore certificato 10.04.13 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se vado fuori tema, ma non trovo altro
modo per chiedere cosa ne pensate del fatto che il Presidente della Repubblica Napolitano ha concesso la grazia all'agente americano condannato per il rapimento dell'Imam Abu Omar.
Io sto avendo la sensazione che stia passando troppo sotto silenzio.

donato paradiso, lizzano Commentatore certificato 10.04.13 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Sottoscritto è stato costretto per via dell'esistenza del reato di diffamazione e calunnia a posticipare con ingenti ritorni negativi sulla propria salute fisica emotiva ed economica un abusivismo con tutte le ritorsioni ad DOC che l'abusivo ha effettuato per perpetuare la sua permanenza all'interno dell'immobile da lui occupato per oltre due anni oltre la scadenza naturale del contratto di affitto facendosi forte del funzionamento burocratico contraddittorio e a questo punto favorevole per l'abusivo. Non si può in certi contesti (per via di questi reati) dire la verità ma al massimo fare segnalazioni verosimili e anche li bisogna stare molto attenti perchè poi gli avvocati costano molto. Lo trovo assurdo. Favorevole per l'abolizione del reato! Tanto gli avvocati lavorano lo stesso.

Stefano Scazzina 10.04.13 08:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che razza di parlamentari sono i grillini? Firmiamo le petizioni oppure occorre che facciano le PROPOSTE DI LEGGE ? Che squallore !
Rosanna Carpentieri

rosanna u., benevento Commentatore certificato 10.04.13 08:08| 
 |
Rispondi al commento

...a se questa gentaglia grilloide pratica la CENSURA dell'opinione diversa e l'epurazione dei DISSIDENTI, come può fare PROCLAMI sulla libertà di stampa ???
http://www.scribd.com/doc/126530277/L-organizer-del-meetup-pentastellato-di-San-Giorgio-del-Sannio-e-il-coraggio-della-LEGALITA
Questa gentaglia, con la divergenza tra parole e fatti, tra PROCLAMI E PRASSI,non ha nulla da invidiare alla "vecchia politica" !

rosanna u., benevento Commentatore certificato 10.04.13 08:03| 
 |
Rispondi al commento

La diffamazione non e' altro che un modo di arricchirsi in Italia. E' una vergogna vera e propria all'estero che l'Italia sia ancora nel medioevo. Il parlamento ha continuato questa infamia con la Legge Sallusti.

Nunzia Rosmini Commentatore certificato 10.04.13 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Io mi chiedo: dopo la scomparsa di giornalisti, Biagi, Santoro, Travaglio e personaggi di satira Luttazzi, i Guzzanti, Dandini etc, come faccia ancora la Gabanelli a restare a galla.
Avrà santi in paradiso?

loreli l. Commentatore certificato 10.04.13 00:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che bello, finalmente niente post spazzatura (non mi riferisco alla diversità di idee, ma ai VERI post spazzatura).

Che dire sulla stampa italiana...

Biagi, Minzolin, Ferrari, Trani, Il Giornale...

5 parole (tra le tante disponibili) che dicono tutto sull' intenzione di sfasciare sistematicamente, praticamente tutto. 350.000 firme di persone indipendente da partiti o organizzazioni depositate nel 2008 inesistenti... ecc, ecc, ecc....

Uno dei problemi che ci affligge è che l' Italia ha basato la struttura istituzionale sui paesi anglosassoni. Solo che non fa propio per noi...

E questo vale anche per la professione dei giornalisti. Il 90% dei "giornalisti" italiani in un paese come gli USA non sarebbero validi sul piano professionale e verrebbero espulsi in maniera naturale dal mercato del lavoro attraverso la competizione. Mentre in Italia...
Vedi rapporto share/stipendio di Ferrara in Radio Londra. Soldi pubblici sbattuti nel cesso tutto rigorosamente per compiacere il re.

Forza M5S

Adriano K., Premana Commentatore certificato 09.04.13 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe se ho scritto con ortografia da "non ariano"...sono troppo cotto ...tra un po mi trasformo in "troll"

stevino ., pistoia Commentatore certificato 09.04.13 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe spero leggi questo..sulla "ECONOMIA ARIANA"..sarò provocatorio ma la Germania sta sforgiando di nuovo la sua superiorita, che mi fa pensare dopo la "razza ariana" ora fatto nascere "l'economia ariana",
cioè come successe parecchi anni fa....
E cosi ha messo sotto scacco tutt'europa.
In certe cose non ha torto, ma prima di entrare nell'Euro sapeva con ci entrava o no?
Ed ora ha diritto a chiedere serità per alcuni
governi, ma non ha diritto a massacrare l'economie
dei paesi limitrofi ricattando di buttarli fuori dall'euro. Poi altra cosa che voglio far osservare
la sudditanza dei governi europei nei confronti della germania..mi fa ricordare un certo personaggio pelato che anni fa per paura di andare contro la germania fece l'errore di diventarci un alleato..e poi sapete come è adanta...cosi io vedo un europa che sta facebdo come questo personaggio..cioè stare in sudditanza
..come ha fatto il personaggio pelato di prima..ed fatto applicare un austerità che è giusta fino a che non fai diventare le tasse un vessazione per popoli...oramai la germania ci ha gia guadagnato tanto solo con i titoli di stato che pagano un interesse pari allo zero..insomma doverbbe essere piu europea invece che nazionalista..se no che europega è?
E da ultimo se i politici "sudditi" europei non riescano ad addolcire la posizione della Germania che abbiano il coraggio che soe vogliono stare in questa europa siano meno ARIANI...se che se ne vadano loro e faccino la lorno moneta di m..etallo ARIANA!

stevino ., pistoia Commentatore certificato 09.04.13 23:24| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo con la depenalizzazione del reato di diffamazione, se compiuta da giornalisti che fanno il loro mestiere (e soprattutto, dicono la verità!).

A F. Commentatore certificato 09.04.13 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è un paese di Barbari e OTTUSI ,siamo rimasti al medioevo e c'è ancora chi brucerebbe le "STREGHE"!!!Forza M5S siamo con voi sempre ...speriamo che questa OCCUPAZIONE serva a sensibilizzare questi politici corrotti!!!

rosaria caforio, torino Commentatore certificato 09.04.13 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Curro' a casa insieme a Bersani d alema e soprattutto Veltroni non se ne può più tutti a casa tv schierate con programmi che invitano psichiatri e' pazzesco sono fuori come un balcone hanno paura continuiamo così sbricioliamo tutti e tutto il sistema

Francesco Rocco 09.04.13 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Battetevi fino allo stremo e prendete le commissioni parlamentari cambiamo questo cavolo di paese vi abbiamo dato fiducia siamo arrivati li ed adesso azione

In bocca al lupo


Mario ruggeriLq 09.04.13 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Non c'entra nulla con il post. Esprimo solidarietà ai parlamentari 5stelle chiusi alla camera in questo momento

paolo biglia, asti Commentatore certificato 09.04.13 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Senza una reale informazione non ci sarà mai libertà!
Di certo i "magnasghei" non vogliono perdere il loro strapotere e si servono dei mezzi "d'informazione" per assogetare le menti di chi non ha senso critico.
SVEGLIA GENTEEEE!!! Per loro siamo solo carne da macello, sta a noi dimostrare che si sbagliano di grosso!
FORZA BEPPE, FORZA MOVIMENTO SIAMO (CON)VOI!!!!

Irene M. Commentatore certificato 09.04.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

....si è vero sento puzza di fascismo...ma caro grillo ce l'hai tu addosso!

unitalian 09.04.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

sono cittadino italiano ed é per questo che seguo cosa succede nel mio paese, ma per fortuna (e mi dispiace fare questa affermazione) vivo all'estero da 20 anni, alla fine se il 50/60% degli italiani vota ancora pd e pdl (ca. il 20% si astiene) e più specificatamente vota i personaggi che hanno governato negli ultimi anni che sono responsabili del totale disastro in cui é il paese (inutile dare la colpa a Monti che é stato li solo un anno ed ha fatto da parafulmine ai disastri dei soliti noti), consentitemi di affermare che a molti va bene così, quindi inutile lamentarsi, anzi molti di quelli che si lamentano sono i primi a non rendersi conto di cosa votano. Mi dispiace solamente per quella parte di cittadini che ci terrebbe ed é in condizioni di pretendere un cambiamento perché vede gli orrori, gli sbagli, lo sperpero, gli inciuci e quant'altro, oppure semplicemente é nel totale bisogno di vedere una via d'uscita!!!! il mio é un giudizio totalmente neutro, perché in fondo a me non tocca, spero solo che ci sia un risveglio generale ed una bella apertura di occhi per il bene del nostro paese!

maurizio p. Commentatore certificato 09.04.13 20:36| 
 |
Rispondi al commento

I FALSARI dell'informazione sono tanti ed é giusto che vadano puniti. Cosi' come i propalatori di notizie che istigano al falso, oppure che istigano all'odio giudiziario, quelle che di solito sono "fornite" da magistrati alla caccia di notorietà. Nessuno vieta o limita la libertà di stampa, peccato che quasi tutte le notizie sono dei "copia" ed "incolla" di illazioni NON VERIFICATE. E sono i giornalisti che creano proprio la "FALSA REALTA' " Stile "OCCUPAZIONE" del Parlamento, "GOLPE". Questi FALSARI vanno perseguiti e puniti come i falsari di moneta, i falsari di cibi, i falsari della moda.. E sarebbe ora che i giornalisti pubblicassero la lista dei loro FALSARI ! laformicuzza.eu

la f., milano Commentatore certificato 09.04.13 20:30| 
 |
Rispondi al commento

VIVONO IN UN FAKE, LORO PRODUCONO UNA PERCEZIONE DELLA REALTA' FALSATA E SU QUELLA FONDANO I LORO DOGMI...e la loro censura naziskin e le diffamazioni ! O sono pazzi o sono delinquenti !
http://www.scribd.com/doc/126530277/L-organizer-del-meetup-pentastellato-di-San-Giorgio-del-Sannio-e-il-coraggio-della-LEGALITA
E come la mettiamo poi con lo squadrismo mediatico avverso il presidente della Casa della legalità di Genova ?

rosanna u., benevento Commentatore certificato 09.04.13 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Firmato qualche giorno fa.
Fatelo in tanti.
http://www.change.org/it/petizioni/salviamo-report-e-il-diritto-di-informare

Fulvio Auriuso 09.04.13 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo alcuni, molti, troppi commenti mi stupisco da alcune affermazioni che denunciano chiaramente che l'articolo non è stato letto con attenzione, ovvero non è stato compreso. Sono costretto a ricordare a qualche superficiale lettore che nell'articolo si dice che “una revisione della materia che preveda una sostanziosa penalità nei confronti di chi utilizza strumentalmente questo tipo di richieste, condannando il querelante, in caso di sconfitta in sede giudiziaria, al pagamento del medesimo importo: se cioè chiedi 25 milioni di euro alla Gabanelli di risarcimento e poi perdi la causa, la risarcisci della stessa cifra”.
È quello che avviene normalmente in quasi tutti i paesi avanzati: ognuno è libero di querelare chi presume abbia affermato fatti contrari alla propria persona e chiederne ristoro mediante risarcimento in denaro (non è reato e quindi non soggetto a rito penale). Ma se perde la causa è costretto a sua volta a risarcire il querelato con la stessa cifra richiesta. Oggi purtroppo chi querela non rischia assolutamente nulla e quindi se ha soldi da investire gli conviene sempre.

Armando G., Afragola Commentatore certificato 09.04.13 19:45| 
 |
Rispondi al commento

FIVE STARS MOVEMENT

LET'S GO GO GO GO GO GO GO GO GO GO GO

FIVE STARS MOVEMENT

LET'S GO GO GO GO GO GO GO GO GO GO GO


MOVIMENTOCINQUESTELLE

NON MOLLIAMO GO GO GO GO GO GO GO GO

MOVIMENTOCINQUESTELLE

NON MOLLIAMO GO GO GO GO GO GO GO GO


MOVIMIENTOS CINQUES STELLES

ANDALE ANDALE GO GO GO GO GO GO GO GO GO

MOVIMIENTOS CINQUES STELLES

ANDALE ANDALE GO GO GO GO GO GO GO GO GO


FIVE STARS MOVEMENT

LET'S GO GO GO GO GO GO GO GO GO GO GO

FIVE STARS MOVEMENT

LET'S GO GO GO GO GO GO GO GO GO GO GO


MOVIMENTOCINQUESTELLE

NON MOLLIAMO GO GO GO GO GO GO GO GO

MOVIMENTOCINQUESTELLE

NON MOLLIAMO GO GO GO GO GO GO GO GO


MOVIMIENTOS CINQUES STELLES

ANDALE ANDALE GO GO GO GO GO GO GO GO GO

MOVIMIENTOS CINQUES STELLES

ANDALE ANDALE GO GO GO GO GO GO GO GO GO


ASTA EL MOVIEMENTO SIEMPRE!

EL MOVIMIENTO VIVE !


BUENAS NOCHES OMBRE EVVIVA ' EL BEPPE ' - EVVIVA EL MOVIMIENTO!

giorgio p., verona Commentatore certificato 09.04.13 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe meglio che, invece di rendere libera e non punibile la calunnia (cioè dire una cosa vera e una cosa non vera uguali sono) fare in modo che tu mi denunci ma, se poi si viene a sapere che la cosa che io giornalista ho detto è vera, sei tu a pagarmi?

mi sembra più logico, onesto, corretto, in un parola: giusto.
Possibile che io ci arrivi e tutti gli esperti del m%s no? Forse a qualcuno interessa un futuro in cui una notizia vera e una calunnia abbiano la stessa attendibilità?

Casaleggio, ti fischiano le orecchie?

ChaiserZoso 09.04.13 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi pare che Grillo sia il più adatto a parlare di libertà di stampa visto che i commenti critici a volte spariscono dal blog oppure sono etichettati come scritti da gente pagata per screditare.

Alida N. Commentatore certificato 09.04.13 18:41| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parlo con amici e purtroppo l'idea che serpeggia ormai tra la gente che aveva sperato in M5s è che il Movimento abbia perso la sua occasione storica, "dimostrando tutta la loro inesperienza". La percezione purtroppo, è di apprendisti allo sbaraglio anche se non è vero. Ma ormai ci si è bruciati. Inutile invocare la formazione di commissioni di cui nessuno sa nulla....non torneranno a votare M5s...il crollo si avvicina...purtroppo

alberto vellani, reggio emilia Commentatore certificato 09.04.13 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In pratica: Silvio Berlusconi mi può querelare per diffamazione e chiedere centinaia di milioni di euro (tanto se soccombesse in giudizio avrebbe la possibilità di pagarli)....io mi devo limitare a chiedergli mille euro! mica male come parità di trattamento onorevole!

marco follesa 09.04.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me siamo 57° nel mondo (dopo Haiti e Moldavia)anche perche i media italiani sono in mano a pochi noti. Molti giornalisti sono obbligati a raccontare certe balle ..specialmente quando riguardano la politica (ed in particolare il M5S). Probabilmente se non manipolano le notizie perdono il posto di lavoro. Non è una buona idea cercare di depenalizzare il reato di diffamazione in quanto potrebbe essere visto come una legge ad personam (come tante leggi fatte fatto nel passato per il nano) visto che, secondo Wikipedia, Grillo nel passato è già stato condannato per questo reato. Anzi il M5S dovrebbe utilizzare questa legge per difendere il Movimento da certe balle quotidiana!! Forza M5S

claudio b., Cervignano Commentatore certificato 09.04.13 18:26| 
 |
Rispondi al commento

"Cara Mirella Liuzzi, Cittadina portavoce M5S alla Camera, ho letto il
messaggio in epigrafe e ti devo dire che non sono assolutamente d'accordo
con l'idea di chiedere o permettere la depenalizzazione del reato di
diffamazione. NON È CANCELLANDO LE NORME CHE SI RISOLVE IL PROBLEMA DA TE
ESPOSTO E CHE RESTA LEGATO ALL'ANIMO UMANO. La Giustizia e' un fatto
convenzionale studiato e disciplinato e nella specie non pecca da nessuna
parte. Mi spiego meglio. La ns. Cost. all'art. 21 prevede che "tutti hanno
il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero" ed altresì che
"la stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure". Non è
dunque punibile la critica politica, mentre per il delitto di diffamazione
occorre la sussistenza nel responsabile dello
"animus diffamandi". Si tratta dunque di pesi e contrappesi necessari al
vivere civile, anche perché il risarcimento del danno non basta al pregiudizio che con la
diffamazione può irreversibilmente arrecarsi all'individuo (che ovviamente non può
identificarsi con l'ente). La simpatica e intelligente, nonché molto
preparata insieme allo Staff di Reporter, Milena Gabanelli, le cose di cui
sopra ben le conosce e certamente saprà difendersi davanti alla
Magistratura. Fa sorridere la diffamazione dell'Enel, comunque i pesi e
contrappesi del vivere civile, necessari per la "PREMINENZA DEL DIRITTO UTILE E
INDISPENSABILE ALLA PACE SOCIALE" (vedi preambolo alla C.E.D.U.), sono
attribuite alla funzione pubblica di tutela giurisdizionale dei diritti,
materialmente esercitata dai Giudici. Se poi si ritiene che i Giudici non sempre applicano correttamente la legge, e' su costoro che bisogna incidere e non cancellando le norme che per millenni hanno disciplinato (correttamente) i rapporti nell'ambito dell'umano vivere civile.

E.I. 09.04.13 18:24| 
 |
Rispondi al commento

il compagno giudice ingroia se ne va dalla val d'aosta per andare in sicilia a fare il manager: quando si dice la precarieta' del lavoro!!

ps: mi sa che ad aosta stanno accendendo candele alla madonna a tutto spiano per la notizia!!

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse non è chiara una cosa.

L'ENI ha querelato la RAI e non la sig.ra Gabbanelli.

Quindi non vi è nessuna azione intimidatoria.

Ed è una emerita cazzata quella che se querelo per tot euro devo pagare in tot euro in caso di sconfitta.

Il mestiere ed il rischio di un giornalista contempla proprio il fatto di incappare in diffamazioni.

Poi l'ENI ha querelato la RAI, ripeto, ma de che sta a parlà st'onorevole cittadina?

giuliano baldini, modena Commentatore certificato 09.04.13 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Coerentemente con questo pensiero poco più di 3 mesi fa un candidato del m5s annunicava querela contro il giornalista Riotta per un retweet, con ampia pubblicità sul blog

http://www.beppegrillo.it/2013/01/riotta_querelat.html

albatros d. Commentatore certificato 09.04.13 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma quanti ne hanno pizzicati oggi a reggio calabria? dicono un centinaio, uno solo timbrava per tutti.

mi sembra la scena del film di fantozzi: uno lavorava (fantozzi) e gli altri erano a spasso

ps: ma il capo e' cieco ? non si accorge che mancano i dipendenti ?

ps: e lasciamo perdere forestali , spalatori di neve in agosto, ecc.ecc.ec.

ps: qualcuno sa gia' quanti metri quadri di bosco bruceranno quest'anno spontaneamente al sud ?

ps: pensare che gente simile sta meridionalizzando lo stato!!

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Importante e fondamentale la battaglia per la LIBERTA' D'INFORMAZIONE.
Quella televisiva è inquinata poiché quella privata è esageratamente concentrata nelle mani di un solo editore e quella pubblica non può essere indipendente dal potere dei Partiti e quindi, tranne rare eccezioni, troppo condizionata. Oltretutto quando a capo del governo c'è Berlusconi l'editore privato coincide con quello pubblico.
Tra i giornali il discorso non cambia. Ci sono anche qui concentrazioni editoriali (gruppo L'Espresso e RCS) inoltre qualche giornale è in mano a costruttori (vedi Il Messaggero)
Quindi un'informazione su carta stampata molto condizionata da poteri economici.
Ci sono anche due esperienze editoriali differenti: quella de Il Fatto Quotidiano e quella di Libero, se non sbaglio. Ossia giornali apparentemente di proprietà dei giornalisti che ci scrivono o di alcuni di loro. Finanziati anche da piccole e libere sottoscrizioni dei cittadini interessati.
La RETE apparentemente offre un'informazione libera ed indipendente. Sì, perché in qualche caso ha un denominatore comune.
Ebbene sì, anche la liberissima informazione in rete, nel suo piccolo sta imparando dal resto dell'informazione di questo Paese.
Infatti il Blog Grillo, Cado in Piedi, TzeTze, notizie scelte dalla rete, la casa editrice Chiare Lettere ed altri, sono tutti curati dalla Casaleggio Associati (società di consulenza e strategia di rete) o di proprietà della Casaleggio Associati. Chiare lettere, per intenderci, è la casa editrice dei libri di Travaglio e Gomez.
Infatti, nonostante le invettive di Grillo contro i giornali, qualche articolo di Travaglio de Il Fatto Quotidiano ogni tanto viene postato.
Ogni sito raccoglie pubblicità e in ogni sito del gruppo si trova la pubblicità degli altri siti per così dire associati. A guardarla bene è tanta pubblicità, ma tanta pubblicità uguale tanti soldi.
E adesso vediamo quanto dura questo commento prima di sparire.

Paolo Sabatini Carcangiu, Roma Commentatore certificato 09.04.13 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per sputtanare e far cagare sotto i disinformatori di regime ...i megaconduttori alla Vespa ,Fazio ,Fabris Ridens ,Sant'Oro ...con stipendi annui da 2-3 milioni di euri , basterebbe imporre alla RAI un semplice articolo !
Disposizioni per il Servizio Pubblico Rai

Articolo 1

La Rai, servizio pubblico, ha l'obbligo di mettere a disposizione delle formazioni politiche e partiti ammessi alla competizione secondo quanto previsto dalla legge in vigore, tutte le sere uno spazio televisivo di 30 min, autogestito, nelle ore di massimo ascolto e cioè 20- 20.30.
La gestione dello spazio concesso è a completa responsabilità dei Partiti.
Il calendario degli interventi sarà estratto a sorte e si ripeterà dal Lunedì al Venerdì , per tutto l’anno.

antonio c., latina Commentatore certificato 09.04.13 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Questa è un'altra di quelle tante buone cose che avremmo potuto fare.

Peccato!

Aldo., F., Napoli Commentatore certificato 09.04.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarei curioso di sapere cosa ne pensa di ciò l'esimio parlamentare siciliano TOMMASO CURRO'

mingo alba, Monopoli Commentatore certificato 09.04.13 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Giuliano Baldini MO e x Claudia L.
La sanzione sarà giusta quando verrà dimostrato che la Gabbanelli a detto delle fesserie a proposito dell'ENI ma fino ad allora non puoi dirlo. Ma ha ragione la portavoce alla camera Mirella Liuzzi del M***** se l'ENI perdesse la causa dovrebbe pagare i 25.000.000,00 anzi dirò di più dovrebbe pagare il dirigente dell'ENI che intenta la causa se non riesce a dimostrare che la Gabbanelli ha diffamato. Dico questo xchè è troppo facile per un'azienda che è un colosso intimidire in quel modo un qualunque giornalista che fa il suo dovere che è L'INFORMAZIONE. Come vedi Claudia io
secondo te sarei un troll invece a me piace dialogare e se una persona dice una cosa corretta io so apprezzarla.
Saluti da nessun copy

nessun copy 09.04.13 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo rispettosamente perchè il mio commento delle ore 14,18 che all'inizio era il primo e che adesso ha oltre 30 voti non figura tra i commenti più votati? Forse perchè garbatamente critico? Vi ricordo che la critica se è costruttiva e rispettosa delle opinioni altrui è lievito per il Movimento e lo fa crescere sano e robusto; se invece volete un palloncino gonfiato continuate così, al primo soffio di vento sarà spazzato via.

luigi m., cagliari Commentatore certificato 09.04.13 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente il Movimento si è svegliato!!!! Era ora, vogliamo i fatti da parte dei parlamentari !!!

renato giunti 09.04.13 16:23| 
 |
Rispondi al commento

so che quello che scrivo è poco attinente al post ma... è vero che la Digos ha preso molto sul serio la "lettera" ed è preoccupata per l'incolumità fisica di Grillo e Crocetta? Ora, Crocetta riveste un incarico istituzionale e il problema di potenziare la scorta (credo l'abbia) non si pone; ma per Grillo???
Checchè (non) se ne dica le attinenze con il periodo forse più cupo di questa triste repubblica ci sono tutte...

massimiliano c. Commentatore certificato 09.04.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Giordano è un altro servo del padrone,come Pamparana,Minzolini,etc.Boicottiamo i loro tg.

Lucio Faiella 09.04.13 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Siamo sicuri che sia così disinteressata questa CAMPAGNA PER LA LIBERTA' DELL'INFORMAZIONE?
E' legittimo usare la Gabanelli per sdoganare uno dei leitmotiv della destra berlusconiana,la DEPENALZIZZAIONE DELLA DIFFAMAZIONE dietro la bandiera della LIBERTA' DELLA RETE che è, poi, la vera ragione sociale del MoVimento?
Una cosa è sostenere dei fatti verificati che è giornalismo(Gabanelli,Travaglio etc.), contro cui vengono intentate azioni infondate al solo scopo intimidatorio, una cosa è costruire deliberatamente il FALSO attraverso dossier confezionati ad arte(il caso Mitrokhin), spesso con l'aiuto di frange deviate dei servizi (l'agente Betulla) con la certezza dell'impunità, come hanno appunto fatto Libero e Il Giornale in questi ultimi 20anni.In questi casi c'è il carcere ed è giusto perché il giornalsmo senza VERITA' NON ESISTE.O il giornalismo si fonda sui fatti o è un altra cosa.Diversa, ma non è giornalismo.
Ma alludere a quella LIBERTA' DELLA RETE, come si fa qui,con un ATTO di SOLIDARITA' INTERESSATO, laddove la libertà non è garantita alla dialettica interna del MoVimento,né sul blog, perché i commenti devono essere indirizzati,i pensieri di Crimi corretti,la Salsi mobbizzata,Favia cacciato,mentre Currò emarginato è una CONTRADDIZIONE CHE LA RETE NON PERDONA, come ben sa Casaleggio.Perché sulla rete tutto rimane e le contraddizioni prima o poi emergono. Robert ALEXY ha parlato di una CONTRADDIZIONE PERFORMATIVA in cui incorerebbe il tiranno. Un despota che si stancasse di fornire ragioni e facesse improvvisamente ricorso alla forza bruta rischierebbe di compromettere nel lungo periodo il proprio vantaggio personale.Di qui “il DILEMMA DEL TIRANNO”: perché il terrore mascherato dagli argomenti è meglio della forza bruta, ma aprirsi all’argomentazione significa anche rischiare di smascherare il proprio BLUFF. La LIBERTA' negata in pratica dal tiranno deve essere presupposta nella propaganda, altrimenti nessuno lo seguirebbe ma così SI CONTRADDICE:il re è nudo!

Daniele ., Padova Commentatore certificato 09.04.13 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari grillini,
Tutti i parlamenti del mondo, da quando esistono, per funzionare hanno bisogno di una maggioranza. Il parlamento di una nazione moderna é uno strumento delicato, oltreché molto costoso. Per funzionare efficientemente in tutte le sue varie articolazioni (aula, commissioni, gruppi, ecc. ) e fasi operative (presentazione dei ddl, fissazione del calendario dei lavori, esame e votazione dei provvedimenti, coordinamento con il governo e quant'altro) é indispensabile che abbia una maggioranza in grado di imprimere, nel rispetto delle pur sacrosante esigenze dell'opposizione, il necessario impulso ai lavori allo scopo di dare attuazione al programma votato dagli elettori. Fuori da questo schema, purtroppo, il parlamento quasi mai é in grado di funzionare come dovrebbe: i blocchi incrociati tra i vari gruppi rendono difficile qualsiasi efficace organizzazione dei lavori, per non parlare dell'approvazione delle leggi. Immaginare il parlamento come una specie di assemblea condominiale dove ciascun condomino tira fuori la propria proposta per farsela approvare dai vicini simpatizzanti del momento ē un'assurdità bell'e buona, che infatti non esiste neanche nei condomini. Quindi, arrivati a questo punto, la cosa migliore é prendere atto che questo parlamento (che come dite voi, costa un sacco di soldi) non va, ed andare a nuove elezioni. Qualsiasi altra scelta, in mancanza di una maggioranza costituita e vincolata ad un programma politico, rischia di essere l'ennesima presa in giro per chi ha votato ed una perpetuazione di vantaggi ingiustificati per gli eletti di turno, anche se tra questi ci sono ora 163 parlamentari 5s.
E per dirla con franchezza, il casino che si sta facendo adesso sulle commissioni é abbastanza ridicolo: é la plastica dimostrazione che non si va da nessuna parte...perché se manco ci si mette d'accordo sulle presidenze e sui componenti, pensa un po' quando e come potranno decidere sui provvedimenti....


Skull 09.04.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.corriere.it/politica/13_aprile_09/rendicontare-grillo-movimento-cinque-stelle_0cb32f52-a111-11e2-9e3c-268a004da2ea.shtml

anche Sergio Rizzo è diventato un troll...

Nicola A. Commentatore certificato 09.04.13 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solidarieta alla Gabbanelli,anche se non ne ha bisogno.E' una grande giornalista di inchieste molto seria e quello che dice e produce sono fatti concreti con prove certe e testimonianze dimostrabili.Le sue inchieste non sono create con inganno e tutto e'alla luce del sole.La sua grande capacita' sta nel comporre e assemblare i pezzi di un mosaico che delinea e illustra un quadro che diventa man mano una foto perfetta.
Querela:
1- per danno subito
2-per fare soldi
3-per intimidazione
Nel tempo questa legge a senso unico e' diventata uno strumento efficace.Costava zero,non ci rimettevi nulla e di ritorno se andava bene ottenevi cio' che volevi.Esistono persone che con questo strumento,si sono creato un impero comprando immobili.Avvocati si specializzavano in questa materia forense,addirittura formulavano la somma denaro con tabelle.come l'invalidita civile,il piede rotto tot.euro,la gamba,due dita mano e orecchio tot. in piu' variabili moltiplicatori a pubblico televisivo o di giornale o aziende famose ect.un vaffanculo al mio ortolano pagavo per ingiuria es: 100euro,se lo dico in pubblico tv o scrivo su giornali all'ortolano sempre 100, ma un persona famosa la somma diventava enorme per non dire folle.
Quella della intimidazione e'la meno nota ma la piu' efficace per le grandi inchieste,dove gira molto denaro anche sospetto.Servo per impaurire il giornalista o associazioni tutele diritti cittadini.E' un monito come una spada di Damocle di avvertimento diretto o indiretto(ad altri che vogliono continuare l'inchiesta)come per dire, attenzione, puo' toccare anche voi.E' una forma democratica per seppellire il Giornalista.
Nel caso ENI,provo rammarico ai dirigenti vertice,perche'la storella del danno "immagine" alla multinazionale che controlla quasi tutto in Italia (Monopolio)e' una "farsa" e 25milioni di Euro cifra fuori testa.Quindi?...
Solidarieta a tutti gli operai e tecnici che operano in questa grande Azienda amata nel mondo e benvenga una legge a due pesi....

marco 09.04.13 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Una associazione per delinquere, composta da pregiudicati di origine campana. Secondo gli inquirenti il clan dei pirati aveva come scopo, in Italia ma anche in trasferta all'estero, furti e rapine in uffici postali e a furgoni portavalori.

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento

napoli

L’anziano si reca come di consueto nella sede postale per riscuotere i soldi. Prelevate le banconote, le ripone in una tasca della giacca e si avvia verso l’uscita. Qui lo attende una giovane signora che, molto gentilmente, pur non conoscendolo si offre di dargli un passaggio con la sua automobile fino a casa. La donna gli chiede quindi dove abita. Il tempo non promette bene. Dovendo percorrere la stessa strada non le costa nulla accompagnarlo. L’anziano signore si mostra lusingato, non vuole dare fastidio ma accetta e ringrazia. Sale quindi in auto e cominciano a parlare.

Da via Pedecone si dirigono verso corso Garibaldi e qui, ai margini della strada, ci sono due uomini che la donna dice di conoscere. Accosta così l’automobile e offre un passaggio anche a loro. L’anziano non si insospettisce, discute tranquillo, ormai manca poco per arrivare a destinazione. Giunti in località Cercone, l’uomo scende dall’auto e ringrazia la signora per la sua gentilezza e saluta i due uomini. Percorre alcuni metri e controlla se ha i soldi che aveva prelevato.

La tasca è vuota

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non ce l'ho con Grillo o con voi che riponete tanta fede in lui.

Io ce l'ho con il rincoglionimento che mi ha preso e che non mi fa capire il geniale disegno lungimirante di CasaleggioGrillo.

Aldo., F., Napoli Commentatore certificato 09.04.13 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napoli, polizia aggredita dalla folla
per impedire l'arresto di ladri di moto

solo una parola: vergognatevi!!!!

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napoli, motocilista morto dopo incidente

Cellulare rubato dall'autista del 118

solo una parola: vergognatevi!!!!

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Movimento 5 Stelle : Moralizzazione.

Napolitano: Sodomizzazione.

Luca 5 Stelle Commentatore certificato 09.04.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento

L'immobilismo istituzionale che l'Italia sta vivendo è secondo me dovuto in buona parte anche a questa forma nuova di censura descritta bene nel post che alla fine più che la disinformazione fa prosperare una cosa secondo me peggiore: un'idea comune.
L'immobilismo istituzionale che l'Italia sta vivendo è colpa di una classe dirigenziale vecchia, attaccata alle poltrone e alla politica dell'inciucio, non certo di chi propone la costituzione di commissioni per discutere i problemi per cui la gente è allo stremo.
Abbiamo incassato dalla vecchia politica un altro no, perfetto.
Mi fa rabbia però continuare a vedere PDL, PD e quel grumo informe che sta li in mezzo, che danno la colpa di questa stasi al mancato accordo con il M5S.
I media (controllati generalmente dai partiti e operanti generalmente grazie a denaro pubblico garantito dai soliti partiti) hanno creato l'idea comune che sia così (fino a convincere anche qualcuno che ha votato M5S).
Mi fa rabbia constatare come le persone comuni, sappiano di riflesso veramente poco delle commissioni parlamentari e di come, una volta costituite, potrebbero provare a risolvere le note vicende importanti lasciate in sospeso, traghettandoci almeno fino al prossimo voto.
Mi fa rabbia la scarsa considerazione che questa ipotesi sia snobbata dai media solo perché i partiti che ne detengono il controllo (almeno i maggiori) la snobbano.
Mi fa rabbia non che ci sia qualcuno contro questa ipotesi, ma che non se ne parli come si dovrebbe.
Occupate il parlamento anche per me ragazzi!! Facciamoci puntare i riflettori addosso e gridiamolo in faccia alla gente che si può fare.
No, sbagliato: si sarebbe potuto fare.
Questo si, per colpa del M5S.

Nicola P., Cascina Commentatore certificato 09.04.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento

C'è da ragionarci bene. La querela al direttore del giornale, che aveva ingiustamente coinvolto una famiglia nella campagna antiabortista, sostenendo che la ragazza fosse stata obbligata da giudice e famiglia ad abortire, era più che giustificata. Come molte altre. Forse può essere depenalizzata, ma il risarcimento concesso in quella vicenda era risibile.

giuseppe napoletano Commentatore certificato 09.04.13 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Sono uno dei firmatari della petizione contro l'ENI e sono d'accordo con quanto scritto nel blog, trovo giusto che chi querela debba pagare la stessa pena in caso di sconfitta, e penso che questo dovrebbe valere sempre, anche nei casi di denuncia, anche nel caso di penale se si va in cassazione; ma attenzione! Deve essere ben chiara la differenza tra diffamazione e falsificazione della verità! Un giornalista che dichiara il falso e non si corregge dovrebbe essere condannato per attentato alla democrazia perché con la sua falsità altera il giudizio e quindi la scelta.

giuseppe messe Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.04.13 15:04| 
 |
Rispondi al commento

pienamente daccordo, complimenti...speriamo di arrivare presto ad una legge che scoraggi la querela facile. Anche perchè oramai grazie ad internet siamo un po' tutti perseguibili di querela: basta postare un commento poco gradito ad un politico o ad un governo che rischiamo una denuncia...come minacciò monti contro coloro che gli inveivano sul suo profilo politico di facebook...

nando s. 09.04.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma come, sono 45 giorni che i sinistrati corrono dietro ai grillitalpa pregandoli in ginocchio che facciano un governo con loro e adesso si scopre che sono ai ferri corti? Fate pure con calma, noi siamo tutti seduti in riva al fiume e quelli che sono più a nord hanno già telefonato che sono passati i primi cadaveri, stiamo aspettando con ansia però sappiamo già come andrà a finire!!!!

augusto t., assago Commentatore certificato 09.04.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La richiesta di 25 milioni di euro è stata fatta alla RAI e non alla sig.ra Gabbanelli, che non c'entra un fico secco, tanto per essere chiari.

Non sono d'accordo sulla depenalizzazione del reato di diffamazione.

Che significa?

Vuoi fare un programma TV che con scoop spettacolari abbia introiti alti? Benissimo, ma se sbagli paghi.

Giusta la richiesta dell' ENI.

giuliano baldini, modena Commentatore certificato 09.04.13 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

okkupazione dei grilli (fino a ieri voglia di lavorare saltami adosso e ora nuovi milionari che pensano alle cazzate del matrimonio gay mentre l'italia sgretola)

Ma come, sono 45 giorni che i sinistrati corrono dietro ai cittadini grillaroli rivoluzionari pregandoli in ginocchio che facciano un governo con loro e adesso si scopre che sono ai ferri corti?

Fate pure con calma, noi siamo tutti seduti in riva al fiume e quelli che sono più a nord hanno già telefonato che sono passati i primi cadaveri, stiamo aspettando con ansia però sappiamo già come andrà a finire!!!!

Ma i militari cosa aspettano ad intervenire e a sbattere in galera questi straccioni del M5S?

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ignorante! Il governo tatcher fu fondamentale per il crollo del muro di berlino. Leggitelo un giornale ogni tanto va!

Francesco I Pirrone (trollalleru)

http://www.youtube.com/watch?v=x-4FJcnX0i8

Tutte le zone popolari del Regno Unito a stappare bottiglie per la morte dell'Iron Lady e ci sono cazzoni italici che hanno il cattivo gusto di elogiare la Strega...perchè ha contribuito ad abbattere il muro di Berlino....

Saluti festeggianti

Robb Stark, Winterfell Commentatore certificato 09.04.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Spiace dirlo, ma gli Italiani hanno sempre avuto uno scarso senso della libertà e dell'apertura mentale. Non per niente noi eravamo ancora divisi in vari staterelli, soggetti a duchi, re e papa, quando gli altri Paesi Europeri erano già Stati democratici e unitari.

Maria P., Bergamo Commentatore certificato 09.04.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Rubavano di tutto:

orologi,

gioielli,

pellicce,

borse griffate,

rame dai cimiteri,

carburante,

quadri,

computer,

materiale edile e pure un escavatore.

Rubavano nelle case, nei cantieri, nei luoghi pubblici e privati, indistintamente.

Facevano quello di mestiere e lo facevano bene,

Avevano accumulato una ricchezza: 800 mila euro in beni rubati (il valore dell’escavatore alza di molto il totale, ma tra Rolex e pellicce era comunque altissimo).

nell’ultimo mese hanno eseguito 13 perquisizioni e denunciato 12 persone, romeni e albanesi, per furto e ricettazione.


eppure ci sono dei matti che parlano di cultura, linfa vitale, arricchimento, cittadinini del mondo

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembra stia scemando l'ondata di troll che aveva invaso il blog , mi è ritornata voglia di leggere i commetni....
Forse perchè tanto il più del lavoro per spalmare fango sul M5S lo stanno AMPIAMENTE facendo i giornali e le tv (TUTTI I GIORNALI E TUTTE LE TV) !!! Sono veramente scandalosi, ma ancora di più chi gli da ragione e crede a tutte le ca...e che dicono.....poi ci chiediamo perchè ci hanno sbranato, derubato, umiliato, zittito per 20 anni!!!! Perchè siamo un popolo di pecore che abbocca a tutto, e questo loro lo sanno.
AVANTI CON L'OCCUPAZIONE DELLE CAMERE, BRAVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
FORZA M5S SEMPRE.....

Claudia L. Commentatore certificato 09.04.13 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egr. Beppe,
be se vogliamo risparmiare e usare la politica dei tagli proporrei eliminare la camera di commercio, tanto ci sono solo aziende che chiudono o sono nell'intenzione di chiudere, come diceva il generale Ford di Alamo la ritirata è sempre la migliore strategia...

roberto 09.04.13 14:50| 
 |
Rispondi al commento

ma ieri mattina , per far divertire albanesi e kosovari a giocare all'assalto all'oro sull'autostrada, chi paghera' le spese della mezza giornata di lavoro persa dai pendolari e le ruote bucate causa spargimento di chiodi a tre punte sparsi a volonta' ?

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OVUNQUE TV,STAMPA,ALTI ESPONENTI DELLA POLITICA GETTANO FANGO SU M5S.
IO VEDO INVECE UN MOVIMENTO DI PERSONE PER BENE CHE VOGLIONO IMPEGNARSI PER UN VERO RINNOVAMENTO.
IL PD SI PRESENTA COME PARTITO DEL CAMBIAMENTO: MA DOVE ERA NELL'ULTIMO ANNO QUANDO NON HA VOLUTO CAMBIARE IL PORCELLUM ?
DOVE ERA (IL PD ) NEGLI ULTIMI 20 O 30 ANNI QUANDO VENIVANO VOTATI IN MODO TRASVERSALE LO SPRECO DI DENARO PUBBLICO,LE ALTE PREBENDE,I VITALIZI ?

guido m. Commentatore certificato 09.04.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Banda del rame nella centrale elettrica
Recuperata metà della refurtiva, circa 15 quintali di cavi sottratti dalla parte di impianto in via di ampliamento
Avevano già messo le mani su 15 quintali di cavi in rame (valore di oltre 10000 €), ma la troppa ingordigia li ha portati a fare un passo falso.
Per appropriarsi di altro prezioso bottino i predoni di “oro rosso”, hanno fatto scattare l’allarme attivando l’intervento immediato dei carabinieri

... a dimostrazione di come questo genere di ladri non riesca più a farsi alcun genere di scrupoli nemmeno se il rischio è anche quello mandare in tilt l’erogazione dell’elettricità di diversi comuni di Reggio e Modena.
...... in pochi minuti, circondano l’area impedendo almeno a uno dei fuggitivi di allontanarsi. L’uomo, il 40enne di origine rumena, Marin Constantin,


<<<Gli agenti hanno scoperto che avevano staccato grondaie in rame e altre parti in lamiera da diversi edifici ancora in costruzione, in parte ...


<<<Oro rosso: nel mirino dei ladri il rame di Grizzana Morandi, furto di grondaie di rame accaduto venerdì


<<<Furto rame rete elettrica Grotte Cassano
Furto rame rete elettrica Grotte Cassano (ANSA) - CASSANO ALLO JONIO (COSENZA), 8 APR - Il rame dei cavi della rete elettrica delle cavita'


<<<Ladri di rame sulla line ferroviaria, ritardi e disagi-4 ore fa
Ladri di rame, nel corso della notte, lungo la linea ferroviaria tra Agrigento centrale e Agrigento bassa. I malviventi sono stati però sentiti dagli

<<<Furti di rame, due svincoli sulla A3 sono al buio da 48 ore

<<<Banda di ladri rubava di tutto: escavatore, rame, pellicce e quadri

<<<furti di rame, Manfria al buio. Rubati più di due chilometri di cavi elettrici dalla borgata marinara


<<<Si era arrampicato su un traliccio dei cavi dell'alta tensione dell'Enel per rubare i fili di rame ma appena ha tranciato il cavo è stato folgorato.
<<<Giovane folgorato mentre cerca di rubare il rame
Un giovane marocchino è salito su una cabina elet

Italo Milani Commentatore certificato 09.04.13 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La depenalizzazione del reato di diffamazione è un atto di civiltà, ma devo dire che i politicanti la lasciano per poter colpire chi non la pensa come vogliono loro e "graziare" i membri della loro macchina del fango:
il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha commutato la condanna inflitta a Sallusti in una pena pecuniaria (multa di 15.532 €), e stiamo parlando di un diffamatore seriale che la grazia NON la voleva e che sa benissimo di diffamare e continua ostinatamente a farlo scrivendo palesi falsità (e non ho ancora capito chi è così pirla da leggerle).

Quindi la legge è uguale per tutti ma alcuni sono più uguali degli altri.....
http://www.ilgiornale.it/news/interni/giornalisti-carcere-i-precedenti-841040.html


In generale chi accusa per diffamazione lo fa senza rischiare nulla anche se le accuse sono totalmente infondate o hanno addirittura carattere intimidatorio.

Poi c'è il problema che per legge anche contenuti VERI possono essere diffamatori (insomma a chiamare ladro uno che ruba si rischia di essere sanzionati).

E infine c'è il problema italiano dell'informazione MONOPOLIO di pochi cialtroni che mantengono il popolo nell'ignoranza per poter continuare a fare i propri comodi indisturbati.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 09.04.13 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non se ne può più! Ogni volta che mi soffermo a sentire cosa dicono del M5S e Grillo, sento una balla. A volte la infilano con nonchalance in mezzo alle notizie, come se ciò che dicono fosse sicuro, accertato, quindi marchiato. Signed, sealed and delivered! Sembra che l'intento, oltre a quello di screditare, sia di provocare fino all'esasperazione.
Così uno, inc...zato nero, va in Tv, e si ritrova nelle loro balorde trasmissioni tra le urla isteriche e volgari di Sgarbi e le megastr..zate della Santanchè.
PUAH!

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 09.04.13 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordo su tutto, salvo segnalare che nella UE si predica bene ma a volte si razzola male, al punto di inventarsi una legge per cui se parli male dell'euro e dell'unione europea sei perseguibile, idem se mostri dei dubbi sulla shoa e sui gay. La libertà di espressione o c'è per tutto o non è libertà e se sconfina nell'insulto diventa materia di Tribunale.In quanto all'ENI, penso non sia giusto che ditte internazionali quotate in borsa, fiori all'occhiello delle attività italiane nel mondo, possano ricevere danni economici stratosferici per un programma della TV. Dato che c'è la Magistratura, chi ha da dire qualcosa lo dica nella riservatezza di un Tribunale, e se verrà provato il reato, allora, e solo allora, è giusto che finisca sui giornali. Perchè sputtanare un'azienda o una persona con accuse che, lo sappiamo bene, possono far parte di una guerra sia economica che politica? Penso che l'equilibrio sia una cosa importantissima su tante questioni, ma in particolare dove c'è in gioco la credibilità del nostro paese. E invece succede che proprio noi, unico caso a livello mondiale, accusiamo le nostre aziende ed i nostri manager di pagare le tangenti per ottenere delle commesse all'estero. Quale altro popolo avrebbe fatto una cosa simile? Non mi viene in mente nessuno.

Lisetta Sperindei 09.04.13 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In linea di principio l'automatica specularietà del "petitum" mi sembra molto convincente, anche perché il rischio che una esorbitante richiesta di danni diventi un deterrente per chi dovesse promuovere inchieste, critiche, denunce, diventa veramente molto reale. Soprattutto poi quando c'è una evidente disparità nella forza economica degli interessati. Addirittura impedirei qualsiasi ricorso alla querela nel caso si offrissero all'offeso, reali, paritarie, gratuite e tempestive possibilità di difesa.
Passando poi di palo in frasca, trovo veramente sconcertante che vi siano persone che addebitano al M5S tutta la responsabilità di quanto sta succedendo, o meglio di quanto non sta succedendo in Parlamento. Intanto un principio assolutamente fermo: non si può chiedere al popolo dei sanculotti di salvare la Monarchia. Tutti sapevamo, prima del voto, le intenzioni e i programmi del M5S: niente accordi con i partiti tradizionali. E mentre per il PD non allearsi con il PDL diventa coerenza, per il M5S non allearsi con il PD diventa tradimento!! Ragazzi, ma stiamo scherzando? Ma dove stavano il PDL e il PD-elle appena tre mesi fa? Come mai questi campioni di coerenza si oppongono tanto alla costituzione delle Commissioni?
Andiamoci a rileggere tutti l'art. 72 della Costituzione e tutti ci accorgeremmo che LE COMMISSIONI non sono legate affatto alla formazione del GOVERNO. E allora di quali coerenze parlano questi signori che dalla mattina alla sera cantano le magnificence e la bellezza della nostra Costituzione? La rispettino la Costituzione anziché lodarla. Facciano e non dicano e soprattutto dimostrino con i fatti di volere il bene del Paesee e non il tornaconto proprio o di un partito. Avanti così cittadioni pentastellati. Legatevi forte all'albero maestro e, turandovi le orecchie, tirate diritto senza cadere nella trappola di queste sirene da quattro soldi
E.T.

enzo tofani 09.04.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento

montesquie uno dei padri dell'illuminismo e delle democrazie moderne, con la divisione dei poteri dello stato
esecutivo
legislativo
giudiziario
non aveva previsto un quarto potere
il potere della stampa e dei media, della comunicazione
questo potere in america, negli usa c'e' ed ha permesso inchieste su capi di stato come nixon e alti parlamentari di quello stato, messi in berlina, colti sul fatto e additati dai giornalisti all'opinione pubblica come malfattori.
Qui in italia non esiste un editore puro, con la rai in mano alle lobbies dei partiti, divisa fra pdl e pdmenoelle, con tre reti nelle mani di mastrolindo, con la stampa che e' dei miliardari come de benedetti che hanno fatto affari con lo stato e le aziende di stato, vedi infostrada venduta a 20 volte alla vodaphone dopo un asta pubblica ridicola, come lo stesso berluska, poi gli agnelli, i della valle i montezemolo i caltagirone e chi piu' ne metta, tutti interessati a dividersi le aziende di stato, gli appalti pubblici, i contributi pubblici dello stato e della ue che toccano sempre agli stessi, che poi sono quelli che si trovano dietro le banche come azionisti di riferimento.
L'italia va rigirata come un calzino, va cambiata e il vero cambiamento e' rappresentato solo dal mov 5 stelle, dai cittadini che si riprenderanno le istituzioni in mano a questi partiti alleati delle mafie e dei poteri forti che imbavagliano la stampa gli organi di stampa e hanno i giudici come referenti nelle sedi dei tribunali e in cassazioni, in questo csm politico e politicizzato dove tutti piu' o meno sono sotto ricastto e fanno quel che gli dice il padrone di turno.
Altro che liberta', qui c'e' una dittatura mascherata dei soliti noti.

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 09.04.13 14:04| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo se un giorno potrà mai esistere un'Italia in cui i giornali possano prosperare grazie alle vendite nelle edicole, giornali che potranno fare a meno della pubblicità (quest'ultima letale x l'obbiettivita dei giornali stessi) e soprattutto giornali non finanziati dallo stato o meglio dalla politica, sempre pronta a elargire un contentino in cambio di assoluto servilismo.
Il solo pensiero di essere alle spalle dell'Ungheria in quanto a libertà di stampa mi da rabbia e dolore profondi...incommensurabili e pensare che da ragazzino davo per scontata la democrazia...beh ...! cosi non è , la democrazia e un bene ed un valore sempre in bilico che va continuamente ravvivato , come un focolare.

massy p., torino Commentatore certificato 09.04.13 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON CAPISCO come adesso si debbano reperire i 120 mld da pagare alle imprese,
O lo sapevano già prima di non averli e comunque in malafede hanno appaltato i lavori lo stesso, o hanno prima reperito i quattrini e poi se li sono mangiati. Ci propinano ancora un'altra balla: che gli interessi sul debito sono circa 80 mld, ma si dimenticano di dirci che sono in dieci anni, quindi 8 mld all'anno e non 80.

adriano fontanot torino 09.04.13 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"PRASSI CONSOLIDATA"
Prassi consolidata DA CHI?
Le commissioni potrebbero dare una vera svolta a queste elezioni E FARCI VEDERE IL VERO VOLTO questi quattro stracciaroli.
Siamo alle strette, Berlusconi ha paura dell'ineleggibilità, gorgoglii intestinali, bava alla bocca, dovranno uscire allo scoperto, PAURA EH?
Venite fuori, falsi ed ipocriti, vi aspettiamo al varco.

W M5S sempre e cmq, cari ineleggibili.

gaetano r. Commentatore certificato 09.04.13 13:56| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUSATE IL FUORI TEMA...

MI PRMETTO DI FARE UNA CONSIDERAZIONE:

Ho notato che da quando c'é la crisi, e da quando molta gente si toglie la vita per quest'ultima, le persone iniziano ad essere più solidali tra loro. Sta scattando il senso di comunità. Lo si vede nell piazze ecc...
E' un vero peccato che si debba sempre arrivare alla frutta per fare uscire il lato migliore dell'essere umano.
Ora tutti battono i pugni, ora tutti gridano aiuto, giustamente.
Questo bisognava farlo anche quando i senzatetto erano solo pochi per le strade, non solo quando iniziano ad essercene migliaia.

UNA SOCIETA' CHE SI RISPETTI,SI BATTE ANCHE PER UN SOLO CITTADINO RIMASTO INDIETRO.
NON E' TOLLERABILE CHE NEL 2012 CI SIA ANCHE UNA SOLA PERSONA CHE MUOIA DI FREDDO O FAME PER STRADA.
NON DEVE PIU'SUCCEDERE!!!

ESPRIMO LA MIA MASSIMA E SENTITA VICINANZA ALLE "VITTIME DI STATO".

Consglio un libro fantastico, semplice ma che può insegnare davvero molto: LA FINE DEL MONDO STORTO, DI MAURO CORONA (SCUSATE NON E' PER FARE PUBBLICITA', MA CONVIENE DAVVERO LEGGERLO, PERCHE' RACCONTA ESATTAMENTE QUELLO CHE STA SUCCEDENDO AL MONDO IN QUESTO MOMENTO STORICO)

Marco Casarza, Svizzera Commentatore certificato 09.04.13 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siete davvero l'unica speranza! Tanti come me che erano disgustati dalla politica, dai talk show e dalle continue ruberie dei nostri amministratori, adesso seguono con un rinnovato interesse le vicende politiche .. ma sopratutto con una nuova speranza che sembrava perduta ma è rinata in noi

Grazie Beppe, Grazie Cittadini, dateci dentro e in bocca al lupo!

Ale Developer Commentatore certificato 09.04.13 13:55| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Il Corsivo Quotidiano
SUCCULENTE NEWS E IRRIVERENTE SARCASMO OGNI DI'
Sono 122 gli italiani che hanno partecipato al Bilderberg: Ecco gli identikit.


http://ilcorsivoquotidiano.net/2013/03/10/elenco-italiani-bilderberg-massoni-identiki/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 09.04.13 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In molti paesi chi querela richiedendo danni economici, deve lasciare una cauzione proporzionale all'entità richiesta: se la querela verrà considerata non accoglibile (quindi inammissibile per andare in causa) la cauzione viene persa. Si scoraggiano atti di terrorismo psicologico con chi fa giornalismo di inchiesta.

Luca M. Commentatore certificato 09.04.13 13:52| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Fatti importanti da sapere

giorgio zuccarini Commentatore certificato 09.04.13 13:52| 
 |
Rispondi al commento

NON è... dico NON è ipotizzabile di uscire da questa disgraziata situazione col metodo democratico facendo affidamento sui politici attuali, o si va a rivotare quanto prima con la speranza che l'M5S prenda oltre il 50%, o va tutto a finire a puttane.
Nel frattempo....speriamo di non suicidarci tutti.
Tanto ai politici non gliene frega una beata M..chia

adriano fontanot torino 09.04.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Impediscono l'avvio delle commissioni parlamentari con la scusa di aspettare l'insediamento del governo. cosa si aspetta a buttar giù montecitorio?

Enzo Spataro, Taranto Commentatore certificato 09.04.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mio caro signor Boggi!

stamane ho postato il suo commento tratto dal FQ e purtroppo, 5 "persone perbene", hanno rimosso per aver detto la sua sacrosanta verità!

Me ne scuso io per queste 5 "persone perbene"!

Vede, mio caro signor Boggi, queste 5 "persone perbene" sono particolamente "allergiche" alla libertà di pensiero!

Quì vige l'obbligatorietà del pensiero unico!

BY!


Commissioni parlamentari : Elettori PD che si atteggiano a sapienti citando la legge sbagliata


Cari elettori del PD. Ma lo volete capire che vi stanno prendendo in giro e voi con il palo nel sedere vi atteggiate come se foste quelli furbi quando invece vi hanno appena fregato?

Oggi il Movimento 5 Stelle farà la sua protesta contro l’ostruzionismo relativo alla partenza dei lavori in parlamento. Ieri Claudio Messora del gruppo di comunicazione M5S ha scritto un messaggio su facebook che esattamente citava così :

“Dove è scritto, esattamente, quello che dice il TG di LA7 di Enrico Mentana, che sostiene che la Costituzione e i regolamenti parlamentari prevedano che le Commissioni siano composte secondo rapporti di Governo di maggioranza e opposizione? Qualcuno lo vede scritto da qualche parte? Codice, pagina e capoverso, per favore.”

Alchè una miriade di troll del PD che hanno iniziato ad insultarlo dandogli dell’ignorante perchè c’è scritto chiaramente nel seguente passaggio :

ingannoLegge 127, art.30 comma 3: “L’ufficio di presidenza [della Commissione], composto dal presidente, da un vicepresidente e da un segretario, è eletto dai componenti del Comitato a scrutinio segreto. Il presidente è eletto tra i componenti appartenenti ai gruppi di OPPOSIZIONE e per la sua elezione è necessaria la maggioranza assoluta dei componenti.”

e non avete idea di quanta gente ha risposto citando questo punto del regolamento!

PECCATO che ciò di cui si parla in quell’articolo è il regolamento del COPASIR! Non delle commissioni!

Guardate questo link

NON HA NULLA A CHE FARE CON LA PARTENZA DEI LAVORI NEL PARLAMENTO che è il motivo per cui il M5S sta protestando denunciando l’ostruzionismo degli altri partiti che stanno bloccando tutto per scegliersi comodamente le poltrone.

Ma la cosa triste è che i piddini non solo ci cascano ma si vantano pure e chiamano gli altri ignoranti!

http://www.italiaincrisi.it/2013/04/09/commissioni-parlamentari-elettori-pd-che-si-atteggiano-a-sapi

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 09.04.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusami Paolo Sabatini, x cercare di capire non per polemica.

il Governo se non leggo male e' concordato per le assemblee non per le commissioni.
Probabilemente credo sia vero che e' il Governo che dia il calendario. Ma oggi comunque un governo c'e' (ahi noi), non credo che dal novembre 2011 le commissioni non abbiano lavorato.
Quindi si possono creare, perche' il governo non c'entra, possono avere un calendario dei lavori, intanto con questo governucolo e poi con il successivo. Altrimenti i 945 eletti li mandiamo a casa e non gli paghiamo lo stipendio fino a quando non si parte.

Leonardo S. 09.04.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E Zanda ha il coraggio di dire che l'occupazione simbolica delle Camere è un atto antidemocratico. http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/09/lobby-internazionali-e-interessi-locali-soliti-noti-dietro-alla-corsa-per-colle/555797/

Giulio Cabella (Giulio Cabella), Lerici Commentatore certificato 09.04.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zagrebelky come Presidente della Repubblica! Personalità di spessore, difensore della carta costituzionale, fuori dalle parti!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.04.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso dobbiamo ingoiare per settimane la morte della Iron Lady, fin che non fanno il funerale

Monica M. Commentatore certificato 09.04.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gorbaciov: "Thatcher rimarrà nella storia".

Bella scoperta del ca$$o, anche Hitler e Jack lo squartatore...

Che talento illimitato!!

Arjuna , Madras Commentatore certificato 09.04.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ce la faccio proprio più!!!
ogni giorno mi sento spadellare da giornali riviste Tg e salotti televisivi delle indecenti balle sul M5S e, ogni volta che viene posta una domanda scomoda tipo (come facciamo a spendere miliardi per gli F35 e la TAV in un momento in cui stanno finendo i soldi per il Welfare?) o ( come possiamo lasciare che la finanza giochi una massa di denaro 10 volte superiore all'economia reale in un grande "casinò" a discapito dei più deboli?) gli interloquiti cambiano spudoratamente discorso!!!! Bastaaaaaaaaaaa...
Domani era previsto nelle sale della mia città
il Film Tsunami Tour (cera già la pubblicità online!!)ora so che sarà trasmesso solo in una quindicina di cinema italiani!! Ma come fanno???

Facciamo qualcosa vi prego!!! Attiviamoci tutti o ci sapelliranno!!!

Francesco C. Commentatore certificato 09.04.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Quello che ha detto napolitano è GRAVISSIMO!!!!!

E non è certo aggiungendo la parola "fanatismo" che si può nascondere il significato della frase.
Secondo lui la moralizzazione distrugge la politica........Si potrebbe solo sperare che sia impazzito, ma sappiamo bene che non è così.

Uno schifo di presidente sempre più schifoso fino all'ultimo giorno di mandato.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 09.04.13 13:46| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo sulla "reciprocità" degli effetti della querela tra querelato e querelante ma occorre prestare attenzione al contesto in cui ci si muove. Spesso, non sempre,il querelato è più potente economicamente di chi effettua la denuncia. Vogliamo pensare ad esempio ad un sistema in cui in caso di errore il pagamento della somma vada corrisposto in forma di sanzione proporzionata al volume di affari personale od aziendale?

massimiliano b. 09.04.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento

CHI NON È CON GRILLO È COMPLICE.
SUBITO L'ABOLIZIONE DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO RETROATTIVO.SUBITO LE COMMISSIONI AL LAVORO. SUBITO LA LEGGE ELETTORALE, LA RIDUZIONE DEL NUMERO DEI PARLAMENTARI, SECONDO PROPORZIONI USA, SUBITO IL LIMITE DEI DUE MANDATI, SUBITO IL VINCOLO DI MANDATO TRANNE I TEMI ETICI, SUBITO L'ABOLIZIONE DELLE PROVINCE, E DELLE PREFETTURE. IL LAVORO DEL PREFETTO LO PUÒ SVOLGERE BENISSIMO IL SINDACO CHE DEVE RAPPRESENTARE PRIMA LO STATO SUL TERRITORIO POI I CITTADINI. SUBITO L'ABBATTIMENTO DELLE AREE INDUSTRILI DISMESSE E LA RESTITUZIONE DEL SUOLO AI COMUNI. SUBITO IL RADDOPPIO DELL'IMU ALLE CASE SFITTE. SUBITO LA CACCIA CASA PER CASA AGLI AFFITTI IN NERO E IL SEQUESTO DELLE CASE NON ACCATASTATE. LO STATO DEVE TORNARE SUL TERRITORIO E FARSI RISPETTARE DAI SOLITI FURBI. INSOMMA CVE N'È DA FARE..

francesco musella 09.04.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo,
Gianroberto Casaleggio,
o fate un post sulla RIVOLUZIONARIA DECISIONE PRESA IN GIAPPONE DAL PRIMO MINISTRO ABE,
oppure significa soltanto che per l'Italia volete proporre PANNICELLI CALDI A UN MALATO DI TUMORE.

per comodità vostra, ecco il link:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/05/crisi-ricetta-del-giappone-pompare-denaro-liquido-per-rilanciare-leconomia/552889/

Carlo Pandolfini, Catania Commentatore certificato 09.04.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti lamentano sparizioni dei loro commenti dal Blog. Anche a me non ne hanno pubblicato uno e hanno fatto bene. Avevo inserito informazioni personali, le ho tolte, ed il commento è stato pubblicato. Poi mi è sparito un commento relativo ad un estratto del libro di Dario Fo. Per il resto non so, dopo un po' non li seguo più. Partecipo a qualche discussione se nasce, ma per me il commento ha un valore nel momento in cui viene scritto, poi vado avanti. D'altronde non sono un naufrago che manda messaggi di aiuto in una bottiglia. Se questa va a fondo pazienza. Il problema non è il mio, ma della qualità del Blog. Se al titolare piace dispensare purghette, faccia pure. Io un'idea su cosa ruota intorno al M5S me la sono fatta. Seguirò con interesse l'operato dei Parlamentari Cittadini. Buona estate a tutti. Ciao

Paolo Sabatini Carcangiu, Roma Commentatore certificato 09.04.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Grillo-Casaleggio. Perchè voi non date libertà di esprimersi ai vostri adepti!!??
Non volete le elezioni nuovamente perchè!!??
Avete paura di perdere la stragrante maggioranza dei vostri elettori??!! E' così vero.

Carlo Pepe, Ceglie Messapica Commentatore certificato 09.04.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo sia ora di ribattere direttamente a tutte le c...te che vengono raccontate sul MoVimento.
Invadiamo le loro tv e i loro giornali e mettiamoli a tacere una volta per tutte.

sergio b., viterbo Commentatore certificato 09.04.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I megafoni del regime straparlano di tutto tranne che delle cose veramente importanti. I debiti della P.A. verso le imprese è partito da 70 miliardi di qualche settimana fa per approdare ai 120 miliardi di oggi. Ovvero se l'obiettivo è disinformare facendo confusione quest'obiettivo è stato pienamente raggiunto, come sempre d'altronde. A me vien da pensare che qualcuno si stia già organizzando per fare la cresta su questo mare di denaro che secondo loro dovrebbe riavviare l'economia. Serviranno piuttosto per riavviare la burocrazia, la corruzione, il malaffare e per far stare buono (almeno per un pò) "l'altro governo", quello che ha sempre comandato per davvero da noi. Le imprese? Sì, come no...

Salvatore G., Nuoro Commentatore certificato 09.04.13 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma se ogni tre per due state a delegittimare qualsiasi giornale e giornalista che osi criticarvi? Se secondo voi andrebbero eliminati tutti i telegiornali rai meno uno?

Per cortesia, fatevi un favore e manifestate almeno un minimo pudore nel cercare di proporvi come difensori della libertà di stampa...

Gianluca 09.04.13 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

volevo solo segnalare un sito interessante che parla di sprechi del denaro pubblico http://www.icostidellachiesa.it/

Giancarlo Orso 09.04.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI LIBERTA' DI STAMPA E PENSIERO, AGGIUNGO
IL MIO PLAUSO PER LE PROPOSTE SULL'OMOFOBIA E LE COPPIE DI FATTO
DETTO QUESTO, E' VERO CHE FRANCESCO PERRA, CANDIDATO M5S AL SENATO HA DICHIARATO:
LE NOZZE TRA GAY SONO COME LA POLIGAMIA E IL MATRIMONIO CON ANIMALI?
SE COSI' FOSSE, CHIEDO L'ESPULSIONE A CALCI NEL CULO ED IL RITORNO DEL TALE AL MOVIMENTO CHE GLI APPARTIENE, CIOE' QUELLO DEGLI STRONZI

ermanno c. Commentatore certificato 09.04.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domenica sono andata a votare per le primarie PD per il sindaco di Roma e ho votato Marino. Abbiamo votato in centomila e oltre ed e' stato ampiamente superato il budget di 100.000 euro, per recupero spese primarie, che aveva fatto il PD. Intanto i webbisti dell'M5S che fanno tutto on-line hanno fatto anche loro la scelta per il candidato sindaco di Roma. Hnno votato in 1.030 (sic. 1.030) e il candidato sindaco M5S ha avuto circa 500 (sic 500) voti. Essendo ormai piu' o meno e forzatamente grillini nell'eloquio mi verrebbe da mandare "questa" democrazia via web ... aff ... a fare affari come fa Grillo.
Inoltre, sono in ritardo lo so, ma io mi aspettavo la diretta streaming per la riunione a Tragliata. Embe'?

mcginobbi 09.04.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sapevo che l'Italia era al 43° posto per liberta' di informazione ma va bene anche il 57°. Ma la liberta' di stampa NON si favorisce togliendo il finanziamento pubblio ai giornali. Si puo' tranquillamente togliere il finanziamento pubblico ai grandi media posseduti dai ricchissimi del paese ma sicuramente non alle cooperative di giornalisti o ad associazioni di giornalisti benemerite come Reporte senza frontiere e Peace Reporter.
Per quanto riguarda il "sistema" di ricattare i giornalisti che non si piegano con cause milionarie e iniziato da Berlusconi sono d'accordo anche se la calunnia e' ormai un "sistema" politico anch'esso ampiamente usato dai media e anche da Grillo.

mcginobbi 09.04.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Dunque... secondo questa associazione la Finlandia è al primo posto per libertà di stampa...
Ma loro come si comportano in caso di diffamazione?
Ops... arrivano fino a 2 anni di reclusione!!!!

Lo sapevate? Eppure è in rete!!!!

(wikipedia)
In Finland, defamation is a crime, according to the Criminal Code (Chapter 24, Section 9), with a penalty of imprisonment of up to six months or a fine. When the defamation occurs in public, the crime is "aggravated defamation" (Chapter 24, Section 10), with a maximum punishment of two years in prison or a fine. In addition, there's also a crime called "dissemination of information violating personal privacy" (Chapter 24, Section 8), that deals with the public dissemination of information that can harm one's private life. However, personalities involved in the fields of politics, business, public office or public position, "or in a comparable position", are specifically not protected by this article.

Giuseppe 09.04.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non è possibile presentare delle leggi senza farle passare dalle commissioni?

Carlo Marchiori Commentatore certificato 09.04.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento

STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.

STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.

STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.

STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STANCHERO' MAI DI GRIDARE ALLO SCANDALO DI STATO IN TUO NOME.


STEFANO CUCCHI NON MI STA

Anna2 M., Iguazu Commentatore certificato 09.04.13 13:34| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli che..."i matrimoni gay sono ideologici, mentre il reddito di cittadinanza no":

...mmm...vedo se mi è rimasto un vaffanculo anche per voialtri pirla.

Arjuna , Madras Commentatore certificato 09.04.13 13:33| 
 |
Rispondi al commento

L'informazione "ufficiale" ha intonato il coro delle voci bianche, cantando inni sacri all'inciucio, scaricando bordate sul MoVimento, ubriacando i decerebrati in sua balìa con colossali panzane.
Si sono guardati bene dal diffondere l'informazione che il Blog, per anni, ha cercato di lanciare per denunciare, in ogni ambito, le tragedie sociali nascoste con cura sotto il tappeto del sistema.
Libertà d'informazione?
Cos'è?

Marcello M., roma Commentatore certificato 09.04.13 13:33| 
 |
Rispondi al commento

La cosiddetta "diaria" è una indennità pensata per i parlamentari NON RESIDENTI a Roma, con la quale dovrebbero pagarsi principalmente l'alloggio e le spese correnti per vivere nella capitale.

Ora, GIORNALISTI LECCACULO E VERMI STRISCIANTI, perchè non dite che da decenni la DIARIA se la intascano TUTTI, cioè anche i residenti a Roma, nonchè quelli che a Roma hanno una seconda casa di proprietà, eccetra eccetera......

Questi TRUFFATORI di lungo corso DEVONO RESTITUIRE IL BOTTINO, 3600 euro al mese per x anni per parlamentare, ed essere messi sotto accusa per truffa allo stato!!!!!

Poi, in mezzo a questo marasma governo sì governo no, con chi, con questo o quell'altro.....perchè non cominciamo a SOSPENDERE i parlamentari con doppio (o triplo) incarico, o stipendio che dir si voglia. Fai l'avvocato? benissimo, non puoi fare ANCHE il parlamentare.
Abbiamo bisogno di parlamentari A TEMPO PIENO, non di part-time. ( e tralasciamo in questa sede i vari CONFLITTI D'INTERESSE, che è un altro lunghissimo discorso). Provi un po' un cittadino qualunque a non presentarsi al lavoro perchè è andato a farne un'altro.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 09.04.13 13:32| 
 |
Rispondi al commento

ormai si sono scoperte le vere ideologie degli italiani, c'è chi vuole un cambiamento rivoluzionario della politica perché è stanco di essere fottuto da questi somari e c'è chi non se ne frega un c...o che la politica fotte perché ha un qualche seppur piccolo vantaggio o privilegio che se lo difende aizzando contro un grillo.. altro che destra e sinistra!!!

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 09.04.13 13:32| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Però adesso non facciamo della Gabanelli una eroina. Andiamo, fa quello che dovrebbero fare tutti. E' semplicemente il lsuo mestiere.
E' norma, non eccezione o atto eroico...

beppe v., parma Commentatore certificato 09.04.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa CAMPAGNA SU (e contro) L'INFORMAZIONE che da un po' di tempo a questa parte stanno portando avanti il blog e Grillo,con l'invocazione della DEPENALIZZAZIONE DELLA DIFFAMAZIONE, secondo me, è solo CONTROPRODUCENTE. Così come pelosa e controproducente appare la solidarietà (certo sacrosanta) alla GABANELLI. Questo perché si utilizza un caso preoccupante di compressione della LIBERTA' D'INFORMAZIONE x portare avanti quella OPERAZIONE DI CONQUISTA DELL'ELETTORATO DI DESTRA (vero fautore della depenalizzazione, di tutto si potrebbe aggiungere) che appare il vero leitmotiv della strategia post-elettorale di Grillo(anche se evidentemente già decisa da tempo, ben prima delle elezioni).Come fanno notare diversi utenti il REATO di DIFFAMAZIONE ha un suo senso rispetto a condotte frequenti in questi ultimi anni in Italia di manipolazione mediatica(il caso Mitrokhin,le campagne di Libero e il Giornale contro le persone dei GIUDICI che avevano osato toccare Mr.B.)fatte spesso utilizzando mezzi scorretti se non proprio delinquenziali(dossieraggio, intercettazioni illegali,il caso Farina etc.), con una costruzione sistematica DEL FALSO (perché cmq qualcosa rimane sempre).
Una solidarietà pelosa perché fatta da CHI ultimamente non ha fatto altro che soffocare il DISSENSO INTERNO e la DISCUSSIONE a colpi di post (la correzione dei pensieri di Crimi),LISTE DI PROSCRIZIONE (Favia,Salsi e ora Currò etc.),fantomatiche caccie ai troll e vero proprio mobbing(il caso Salsi).Troppo facile invocare LA LIBERTA' DELLA RETE ora!
Cose che elettori e iscritti hanno notato. Elettori e iscritti per i quali, UNO VALE UNO, DEMOCRAZIA DIRETTA, PIATTAFORMA DEL LIQUID FEEDBACK avevano evidentemente un senso, ma che oggi sono state accantonate per rinsaldare un MoVimento di cui i due Co-fodatori chiaramente non si findano.
Se si leggeva l'intervista del giorno dopo della Gabanelli sul Corriere c'era tutto. Bastava tramutarla in una proposta di legge ma il M5s voleva metterci (malamente) il cappel

Daniele ., Padova Commentatore certificato 09.04.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sostenere la libertà di informazione è un azione coraggiosa e da adempiere assolutamente. bisogna pretendere al parlamentio la costituzione immadiata di queste commissioni. Abbiamo bisogno di lavorare.
Avanti così ragazzi. Non temete. Avete milioni di persone che vi sostengono. Avanti tuttaaaaaaa...

Giulio Monni, Cagliari Commentatore certificato 09.04.13 13:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

E' possibile una rivoluzione senza ghigliottina ?
Allo stato tutto suggerirebbe di no.

Il sangue è l'unico inchiostro con il quale si scrivono le costituzioni, ma poi intervengono prassi, regolamenti, consuetudini scritte con l'inchiostro simpatico ma capaci di rendere vano ciò che è scritto talmente in grande dai padri costituenti da non essere più leggibile con gli occhiali di queste vecchie corrotte vestali sacrileghe dei partiti.

Liberare il Parlamento non è reato, fino a quando abuseranno della nostra pazienza ? Fino a quando oseranno sfidare la collera popolare ?
Ancora non sono rassegnati alla morte di un bipolarismo truffaldino, arrogante e ladro !

Aprite le porte, veniamo direttamente noi a dare la sveglia !

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.04.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Depenalizzare la diffamazione non è sufficiente. Io chiedo che venga cancellato del tutto questo presunto reato. Noi abbiamo bisogno di parlare, di discutere di qualsiasi argomento per trovare le soluzioni ai problemi sociali. Dobbiamo dirci le cose in faccia, senza temere querele. Pretendo, esigo che, in una società decentemente evoluta e moderna, i cittadini imparino ad accettare le OPINIONI degli altri anche quando sono molto pesanti, come ho fatto io per tutta la vita. Se sono cose non vere, basta rispondere a tono e chi ha offeso farà una brutta figura. Siamo nell'Era di Internet, dove il passaparola è micidiale nei confronti di chi racconta bubbole: nella Rete - lo ricorda sempre Beppe Grillo - non è possibile raccontare balle. Tutt'al più si potrebbe fare una legge che costringa tutti i giornali e le televisioni a trascrivere su Internet il contenuto testuale delle cose che scrivono/dicono - una specie di blog - per dar modo ai cittadini di commentare ed eventualmente controribattere.

Bisogna "disarmare" gli italiani e il loro spirito guerresco, sempre pronti a chiedere soldi fingendo di essersi offesi: ...la sentenza del giudice non fa certo cambiare opinione al condannato. E poi, diciamocelo francamente una volta per tutte: se ci dicono che siamo cornuti... non offendiamoci; può darsi che abbiano ragione!

Alberto P. Commentatore certificato 09.04.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'ardire
REGOLAMENTO CAMERA DEPUTATI
[…] CAPO VI
ART. 23

[…]

3. Il Presidente della Camera convoca la Conferenza dei presidenti di Gruppo
dopo aver preso gli opportuni contatti con il Presidente del Senato e con il
Governo, che interviene alla riunione con un proprio rappresentante.[...]
4. Il programma, predisposto sulla base delle indicazioni del Governo e delle
proposte dei Gruppi, […]

ART. 24
2. […] Il calendario approvato con il consenso dei presidenti di
Gruppi la cui consistenza numerica sia complessivamente pari almeno ai tre
quarti dei componenti della Camera [...]
3. Qualora nella Conferenza dei presidenti di Gruppo non si raggiunga la
maggioranza di cui al comma 2, il calendario è predisposto dal Presidente. Il
Presidente inserisce nel calendario le proposte dei Gruppi di opposizione, in
modo da garantire a questi ultimi un quinto degli argomenti da trattare […]

A me sembra che nel regolamento si dia per scontato che ci sia un Governo e che questo governo sia espressione di una maggioranza in Parlamento.
Che il Parlamento sia diviso tra forze di maggioranza e forze di opposizione e che questa ripartizione di forze si ripropone quindi anche nelle commissioni.
Così da avere un'azione coerente e uniforme tra l'azione di Governo e l'attività Parlamentare.

In questo momento in Parlamento, a seconda degli argomenti, ci sono maggioranze differenti. Ogni Commissione tratta argomenti diversi ma in stretta relazione con l'attività di altre Commissioni (Es.: VIII:Ambiente, territorio e lavori pubblici-IX:Trasporti,poste e telecomunicazioni-XIII:Agricoltura). Quindi, se ho capito bene, senza una distinzione tra forze di maggioranza e di opposizione, ogni Commissione avrebbe un calendario con proposte non in sintonia con quelle di un altra Commissione, perché in una prevarrebbe la volontà di cambiamento, in un'altra la volontà di conservazione o immobilismo.

Per me, un Parlamento che lavorasse così, anche volendo, non arriverebbe a nessun traguardo.

Paolo Sabatini Carcangiu, Roma Commentatore certificato 09.04.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

msg per i pdioti!
Avete potuto constatare che votare per pd-l e pdl é la stessa cosa.

rob lim, roma Commentatore certificato 09.04.13 13:26| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

visto che inutilmente tutti i giorni provo a scrivere commenti certificati,tocca passare per quelli non certificati.
seguono i tentativi x inserire questo post
1 e 2-11:50 3-12:10 4-12:22 5-12:24 6-13:09 7-13:14 8-13:22
Italia 57° posto, considerando anche la censura di questo blog e' fin troppo positiva.
x quinto di arezzo
il regolamento della camera non parla di maggioranza ed opposizione, parla solo di rispecchiare le proporzioni dei gruppi stessi. Quindi si possono creare le commissioni, non c'e' niente a riguardo del governo.
x Nicola (11:35)
la legge 127 art 30 ecc. parla di COPASIR x quanto riguarda discutere le proposte di legge del nostro programma, diciamo che prima debbono essere fatte le proposte di legge e dei 20 punti
del programma, ancora non abbiamo notizie sulle proposte di legge depositate.
x Paolo Rullo
a parte che non si puo' credere che tutti quelli che criticano siano di altri partiti, io ad esempio ho votato M5S e se devo dire qualcosa la dico qui, degli altri blog non importa nulla.
Io da quando ho iniziato a dissentire su alcune cose, sono stato censurato.
E la cosa mi fa IMBESTIALIRE, perche' non ho mai scritto una parola fuori posto e quindi non credo possa essere possibile una cosa del genere in
questo blog dopo tutto quello che si e' detto e scritto sulla censura.
Questo lo reputo VERGOGNOSO.
Purtroppo chi viene censurato non puo' votare e quindi appoggiare un commento e soprattutto deve scrivere il commento, ricevere una mail e poi
confermarla. Oltre alla perdita di tempo, inoltre il post viene inserito nell'orario di scrittura e non quello di conferma, cioe' diventano quasi
inutili i post.
Le sembra normale poi che ai commenti critici, la maggior parte delle risposte sono di offese ed ingiurie? queste come le chiamate?
x diego milani, rivamonte agordino BL
vorrei votarti e sottoscrivere il tuo commento ma e' praticamente impossibile.
Quoto in pieno il tuo post

Leonardo s. 09.04.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento

il capogruppo piddino FABIO MIRIMICH non partecipera' alla manifestazione contro la poverta' organizzata dal PD...per il vakido motivo di entrare nelle celle di un carcere non per indagare per la situazione oscena delle carceri...ma per restarci perche' arrestato per falsificare le delibere ha approvato una colata di cemento di diecimila metri cubi..VIVA LA POVERTA'

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 09.04.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento

arriverà il giorno in cui tutti questi giornalacci spariranno dalla circolazione.
chi li compra e li sostiene è loro complice e un nostro nemico

Giorgio C., MENTANA Commentatore certificato 09.04.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito... perché non nuove elezionei, all'improvviso?

Forse davvero perché ci si attacca alle poltrone?

Il logico indirizzo M5S è nuova legge elettorale e poi al voto.

Per favore non cambiamo indirizzo ogni giorno!

carola b. 09.04.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza con la scatoletta di tonno!!!
E' ancora ben chiusa e tutti i pennivendoli si affannano a difenderla e a dipingere il Movimento come "il Mostro" antidemocratico da combattere.
FATE CASINO!!!
Un casino irreprensibile, inoppugnabile, ma un gran casino dentro e fuori dal parlamento.
SIETE IN PARLAMENTO: FATE IL VOSTRO LAVORO!!!
Fatevi sentire e fatevi capire da tutti quelli che non ci stanno più capendo nulla e si avviano sconsolatamente verso il gregge da cui sono appena usciti.
FORZA CON QUESTO APRISCATOLE !!!

Goffredo Bonelli 09.04.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ah....dimenticavo....le vogliamo fare un po di belle leggi ke regolano un po il lavoro interinale??ma come si fa a tenere un tipo ....diciamo in prova per 3 anni,,,ma daaaaaaaaaiiiiiii,meno male ke vogliamo difendere i posti di lavoro...mah

cami 09.04.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è solo il caso Gabanelli, ci dimentichiamo il caso Sallusti, addirittura graziato dal Presidente della Repubblica dopo un articolo inventato e diffamatorio. La questione non è semplice.

Carmen spigariol, macerata Commentatore certificato 09.04.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

L'IBERTA DI STAMPA?
Sono pochi i giornali che non sono condizionati dalla politica che purtroppo detta le regole, sono stati i partiti che hanno voluto il finanziamento dei giornali, quindi è tutto chiaro.
La democrazia nel nostro paese e latitante non solo sulla stampa, uno lavora tutta una vita per fare una dignitosa vecchiaia e dare un futuro ai propri figli, e si ritrova una pensione, fortunato se la prende che deve ridare allo stato tramite tasse, e vedere i propri figli senza possibilità di un futuro dignitoso, ora capisco perché dei tanti suicidi.
DITEMI SE QUESTA E DEMOCRAZIA?

Nicola Scoccia, Morlupo Commentatore certificato 09.04.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo sulla proposta di candidare la Gabanelli al Quirinale. Travaglio alla giustizia. Gomez come garante dell'editoria.
Aggiungete voi altri personaggi di valore.

Marcello M., roma Commentatore certificato 09.04.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'Napoletano: nel 1976 ci volle coraggio per larghe intese... Certe campagne che si vorrebbero moralizzatrici distruggono la politica'...

Le campagne moralizzatrici distruggono il malaffare della politica!

Questa frase di Napoletano significa che la politica attuale è un MARCIUME TOTALE e non vuole fra i piedi l'aria fresca della moralizzazione. La politica infiltrata dalla mafia, la politica dell'inciucio per far poltrone, la politica dell'arraffa arraffa NON VUOLE la moralizzazione della società perché la farebbe seccare e scomparire.

BENE BENISSIMO ALLA MORALIZZAZIONE, VIA LA POLITICA CORROTTA, FUORI I CONDANNATI, SOSPESI I SOSPETTATI FINO A CHIARIMENTO, BEN VENGA UNA MORALIZZAZIONE CHE DISTRUGGANO COMPLETAMENTE QUESTO SISTEMA CORROTTO E PIENO DI COMPROMESSI IPOCRITI!!!

Tutti a casa questi marciumi, aria nuova!

carola b. 09.04.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma sbaglio o proprio i 5 stelle e Beppe Grillo in passato si sono serviti della querela come arma di difesa?

e.g. http://www.beppegrillo.it/2013/01/riotta_querelat.html

Marco M. 09.04.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi sento rappresentato dal Presidente della Repubblica .

MASSIMO FRAZZANI, LUGAGNANO VAL D'ARDA (PC) Commentatore certificato 09.04.13 13:17| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo paese ha bisogno di una scossa energica, che solo i cittadini a cinque stelle possono scaricare. L'Italia è umiliata da cialtroni fancazzisti: mandiamoli tutti a casa! VECCHI POLITICI, A CASA!

Leonardo 09.04.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

....mettete Gabbanella al governo e fateci divertire.....

cami 09.04.13 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Ci risiamo....bannato.
Ripropongo:

RICORDO A TUTTI CHE LA GABANELLI LAVORA IN RAI E SCRIVE PER IL CORRIERE DELLA SERA...

james barbato Commentatore certificato 09.04.13 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AVANTI COSI!!!

Stefano M., verona Commentatore certificato 09.04.13 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera a “Piazza pulita” la nazi-xenofoba Marine Le Pen ha affermato di avere contatti con esponenti del M5*, col quale condivide molti punti e nello studio gli ospiti, per ovvi motivi meschini, manifestavano compiacimento per questa rivelazione, con sorrisini ed ammiccamenti ironici.

Poiché nello studio televisivo, come sempre accade, non c’era nessuno del M5* che potesse chiarire questa affermazione, oggi apprezzo molto il fatto che Grillo, con il mini post a lato, abbia finalmente fatto chiarezza su questo punto, perché mentre i politici strumentalizzavano queste notizie, molti votanti e simpatizzanti cominciavano a pensare che, come si dice, “Chi tace acconsente”!

P.S.
Una mia curiosità: ma “Le Pen” è il vero cognome del padre o, vista la faccia di ca..o che si ritrova, un soprannome che gli hanno affibbiato gli avversari politici?

Franco F., Napoli Commentatore certificato 09.04.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLINO PER SEMPRE
5 STELLE FOREVER

Ottaviano Augusto Commentatore certificato 09.04.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

roberta d., bologna Commentatore certificato 09.04.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
SEMPRE PEGGIO,MA POSSIAMO LIBERARCI DI CERTE LEGGI "AS PERSOONAS",SULLA DISINFORMAZIONE,ANZI SULLA NOSTRA DISINFORMAZIONE
ALVISE

alvise fossa 09.04.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento

ZANDA DICE NO ALLA NOMINA DELLE COMMISSIONI VOLUTE DAL 5 STELLE.

DITE A CURRO'SCILIPOTI CHE RAZZA DI LESTOFANTI SONO I PIDDINI

Ottaviano Augusto Commentatore certificato 09.04.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Argomento difficile, quello dell'informazione. Perchè la professione di giornalista, in un paese democratico, dovrebbe equivalere al lavoro di "cane da guardia" della libertà di informazione. Il fatto che i giornalisti siano esseri umani e, in quanto tali, abbiano naturalmente delle simpatie e delle opinioni personali formate, come quelle di chiunque altro, sulla base della propria provenienza culturale, dovrebbe essere compensato dal senso etico e dall'onestà intellettuale. In Italia non è così, da noi esistono da sempre giornali che sono organi di partito, editori che sono ammanicati col potere, televisioni lottizzate (quelle pubbliche) e canali di proprietà di politici. E chi ha l'ambizione di fare carriera si adegua. Il tutto nell'indifferenza generale. Ed è questo il problema più grande nel nostro paese. L'indifferenza. Siamo un popolo di ebeti. Forse questa crisi ci voleva, lentamente sempre più persone si risvegliano, aprono gli occhi, si indignano, nonostante sia un processo lungo qualche spiraglio si apre.

cristina biemmi, bs Commentatore certificato 09.04.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento

ROBERTA D BOLOGNA

proviamo compassione per te perche' in quanto prigioniera della tua stupidita' non potrai mai liberarti

Ottaviano Augusto Commentatore certificato 09.04.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI E PER NESSUNO

Esiste il reato di estorsione tramite atti giudiziari, ovvero se io, tramite un decreto ingiuntivo che si dimostrasse immotivato, costringo al pagamento un mio debitore e magari gli arreco danno ottenento grazie a quel decreto ingiuntivo anche una ipoteca su immobili, o un sequestro, ecc. ecc., commetto il reato di ESTORSIONE.

Ritengo che vi siano molte affinità, tra questo reato e la querela usata come strumento di pressione per tacitare giornalisti scomodi; in qualche modo che si possa ravvisare una forma di estorsione.

Max Stirner Commentatore certificato 09.04.13 13:08| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento

a mio modesto parere la diffamazione a mezzo stampa (radio, tv e giornali escluso internet) è un reato che andrebbe rafforzato e non certo depenalizzato.

ne hai sparata una nuova anche oggi?

bruno bassi dissidente 09.04.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Gabanelli credo stia subendo quello che ha lasciato subire a Paolo Barnard, per le stesse ragioni.

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=138

Parere personale, non la disprezzo come giornalista, ma credo che questa situazione sia un'ottima cosa sia per lei, che per mostrare alla gente come sia pilotato e "puttana" l'attuale sistema d'informazione dei mass media.

Tarcisio Bottoli Commentatore certificato 09.04.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Il vero dramma è che in questo paese non si può più dire la verità.

Paolo Roberto Dagnino, Genova Commentatore certificato 09.04.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe bello vedere eletta la sig.ra Gabanelli come Capo dello Stato. Sarebbe davvero bello!

tommaso mori 09.04.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Occupare il parlamento non è democratico ?

Invece imbavagliarne le attività con prassi e regolamenti in antitesi al dettato costituzionale (che vuole il parlamento custode della sovranità popolare) è perfettamente legittimo.

In attesa che alcune associazioni private (i partiti) che sempre più assomigliano ad associazioni per delinquere si accordino sulla spartizione delle spoglie del sovrano (il parlamento come espressione del popolo).

La democrazia non può essere un astratto concetto sul quale filosofeggiare come sul sesso degli angeli. La democrazia è un effetto, non una causa.
Un risultato non una precondizione.

Se il risultato di anni di alambiccamenti su regole, prassi, consuetudini è il blocco del parlamento allora regole, prassi, consuetudini sono anticostituzionali e con questo vanno eliminate.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.04.13 13:07| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori