Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

M5S: Mozione per il ritiro dei soldati dall'Afghanistan

  • 338


guerra_afghana.jpg
"La guerra in Afghanistan è particolarmente vergognosa in quanto non c'è mai stato un reale motivo per entrare in guerra. Finora ha provocato la morte di 52 militari e di 70.000 morti afghani, civili soprattutto. E' costata 4,5 miliardi di euro allo Stato italiano che avrebbe potuto investirli in ricerca, sviluppo, pmi, istruzione, sanità. Ieri abbiamo depositato la mozione per il ritiro delle truppe italiane dall'Afghanistan. Riuscire, grazie ad essa, a ritirare le nostre truppe anche un mese prima del ritiro che è stato deciso, sarebbe un successo clamoroso in termini di vite risparmiate e di quattrini risparmiati. La mozione impegna il Governo a elaborare e comunicare con chiarezza al popolo italiano un piano di rientro immediato del nostro contingente militare dall'Afghanistan; alla costruzione della pace e dello sviluppo economico e sociale, a promuovere la tutela dei diritti umani e a migliorare la condizione delle donne e della società civile; a un controllo diretto e mirato del sostegno economico italiano sia per i finanziamenti bilaterali che tramite accordi con la UE e con la NATO.
Noi dobbiamo uscire dall'Afghanistan lasciando un Paese in grado di ripartire e di lasciare ai cittadini afghani la libertà di scelta per il loro futuro." Commissione Esteri M5S Camera
Leggi la mozione originale.

12 Apr 2013, 13:53 | Scrivi | Commenti (338) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 338


Tags: Afghanistan, blogparlamento, Camera, Commissione Esteri, M5S, truppe

Commenti

 

Mi sono innamorato dei 5 stelle da quando li vedo in TV
Fraccaro seducente
DI MAIO tenero
TAVERNA invincibile
DI BATTISTA incontenibile
FICO sexy un vero maschio del sud
SARTI deliziosa
A riveder le stelle,ci fate sognare ancora!

Salvatore Nicolellq 17.02.14 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Quanto guadagnano i nostri militari nelle missioni all'estero??
Quanto guadagnano al mese i nostri ragazzi impegnati in Iraq,kossovo e in afghanistan.


Miglior risposta - Scelta dal Richiedente
la paga si aggira tra i 130 e i 170 euro al giorno anche perchè ci sono molti fattori che incidono su di essa come il tipo di missione (ONU, NATO etc) il grado etc...

diciamo che un militare vfp4 guadagna attorno a 140 euro al giorno da qui:
140 euro X circa 180 giorni (6 mesi)= 25.000 euro

ti ricordo che lo stipendo di 900 euro (sempre vfp4) è a parte...quindi 900 euro X sei mesi= 5.400 euro

25.000+5.400= 30.000 euro abbondanti
Fonti:
attuale vfp1
(http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20081109125636AAJHwha)

Un generale italiano parla di ridurre il numero dei militari nei prossimi anni a 90.000: TG3 serale del 6/6/2013

Perciò solo fra qualche anno, quando questo si avvererà, spenderemo: € 5.400.000.000 all’anno, ora ovviamente spendiamo di più. A voi i commenti…
Fabrizio Bellei.

Fabrizio Bellei 06.06.13 20:44| 
 |
Rispondi al commento

RODOTA' FOR PRESIDENT:http://goo.gl/5Ow2p


Tutti a casa a fare ordine pubblico nelle città di mafia, camorra, sacra corona unita, 'ndrangheta, ecc....che ci costano anche meno.

filippo t., lugo Commentatore certificato 17.04.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Spesso si assiste nei talk show,nelle discussioni di ogni giorno(intendo quelle di politica) ad una vera e propria polemica ma...NON SI ARRIVA MAI AD UNA CONCLUSIONE!!Perchè?Forse perchè nei dibattiti accesi prevale chi ha la parlantina migliore o chi grida di più...forse perchè si è più concentrati sull'avere ragione e così si ci dimentica di analizzare le proposte per arrivare ad una soluzione...forse perchè ci sono persone che non vogliono essere parte di una POLEMICA.Ecco !!La polemica ,soprattutto quella politica,sembra avere la meglio in tutti gli spazi(soprattutto televisivi) ma le SOLUZIONI...dove sono??Allora entra in campo quella che è la PARTECIPAZIONE del cittadino alla politica!!!Perchè nei commenti dei vari blog o riviste i cittadini non espongono le loro idee per avere una soluzione??E' facile dire "tutti a casa" oppure "ci vuole il lavoro".E magari queste persone che criticano sono le prime a dire "ci devono pensare i politici,loro sono più esperti".

Tu cittadino,che fai per cambiare questo sistema??Ti limiti solo alla polemica inutile??Oppure partecipi proponendo idee,suggerimenti...

SONDAGGIO PRESIDENTE REPUBBLICA 17.04.13 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono d'accordo con te. Bisogna ritirare i soldati dall'Afghanistan!!!

Beatrice Ferrari Commentatore certificato 17.04.13 14:36| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo per il rientro dei ns militari da tutte le missioni..in questo modo possono controllare le ns frontiere in quanto c'è una grande maggioranza di italiani che è stufa di veder circolare tanta gente extracomunitaria.
se poi riusciamo a far partire un piano di sviluppo ci dobbiamo aspettare altri pietosi sbarchi a lampedusa,oppure a gennaio la polonia e se non sbaglio anche la bulgaria entrano nella comunità europea,quindi possono circolare liberamente nella comunità europea e questa invasione sarà una bomba che farà saltare ulteriormente la ns economia..
saluti

michele p., torino Commentatore certificato 16.04.13 16:38| 
 |
Rispondi al commento

MISSIONI ED ESERCITO PROFESSIONISTA. Cosa servono le "missioni di pace".. tranne che in alcuni casi dove l'intervento in missioni di riappacificazione di un territorio soggetto a guerra civile o conflitto tra stati diversi, viene attuato da parte delle nazioni in ambito ONU o NATO solo quando le fasi del conflitto sono oramai in fase ascendente o terminale, e solo a salvaguardia degli interessi economici degli stati partecipanti alle missioni prova ne è attualmente la guerra civile SIRIANA dove il consesso delle nazioni si guarda bene dall'intervenire per svariati motivi politico economici e d'interesse specifico della Russia e Cina in particolare che hanno posto il veto ad un intervento internazionale in sede ONU che forse avrebbe risparmiato un apocalittico spargimento di sangue ancora in atto. Ricordiamoci la salvaguardia delle popolazioni e la protezione delle genti in un conflitto non interessa a NESSUNO! Le missioni di pace nascono solamente per esporre la propria leaderchip a livello mondiale e creare indotto all'industria bellica e civile per la successiva ricostruzione del paese dilaniato dai suoi conflitti. Il terrorismo dilagante nel mondo non si combatte con le missioni di pace.. o meglio di guerra che servono solo ai militari per alimentare il settore della difesa e quindi il loro potere e quello dei propri politici. perchè credete che l'Italia abbia voluto un "esercito professionista" .. per meglio garantire il precetto della costituzione "l'Italia ripudia la guerra.." tutt'altro per fare questo sarebbe sufficente un'esercito popolare di riservisti sul modello svizzero con una piccola aliquota di professionismo tanto per garantire operatività e servizi essenziali. Tutto il resto sarebbe RISPARMIO PER MILIARDI DI EURO, garantendo al contempo una minima essenziale difesa del paese da ingerenze esterne e calamità. Cosa che viene disattesa stante l'esiguità delle forze professioniste disponibili comunque COSTOSE e NON SUFFICENTI in caso di vera esigenza.

Marco C., Spilimbergo Commentatore certificato 16.04.13 14:51| 
 |
Rispondi al commento

abbiamo già una guerra interna ( crisi economica e disoccupazione ) vediamo di vincere questa !! RITIRIAMOCI DALL?AFGANISTAN.

maurizio tecchi, pesaro Commentatore certificato 16.04.13 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Qualsiasi ignobile fandonia abbiano raccontato i politicanti da napolitano a la russa al bunga bunga, a bersani ecc... quelli che mandiamo in giro per il mondo profumatamente pagati sono in gran parte solo mercenari che puntano a raggranellare un gruzzolo sperando che quel gironzolare inutile per afghanistan ecc.. avvenga senza incidenti. Da un servizio a suo tempo fatto su rai3 risultava che più del 95% dei soldi stanziati se ne andava per stipendi e costi di struttura .... quali grandi aiuti umanitari avranno mai fatto se si sono mangiati sempre tutto? La realtà è che nell' attuale situazione i militari sono una enorme quantità di parassiti mantenuti, in gran parte inutili e molto costosi ... vedi i vertici che percepiscono stipendi e pensioni stratosferici ... basterebbe avere un genio militare perfettamente attrezzato in modo da intervenire in occasione di calamità naturali e un ristretto numero di militari nelle diverse specialità perfettamente equipaggiati ed addestrati da utilizzare quando si farà finalmente un esercito difensivo a livello europeo. E il resto a guadagnarsi lo stipendio lavorando veramente. Forza M5S fate rientrare le missioni inutili, abbattete le spese militari ... la bestia militare va affamata come la bestia politica ... preparate la base per il dimezzamento dei militari come il dimezzamento dei politici sia centrali che periferici: dimezziamo i parassiti e forse ci sarà la base per ripartire col miglioramento del sociale

Giuseppe D'Agostini 16.04.13 12:42| 
 |
Rispondi al commento

http://futurama3000.myblog.it/

ECCO I NOMI PER IL GOVERNO 16.04.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Quando ritornano nel ns. paese i ns. militari impegnati nelle missioni estere, sarebbe intelligente ed umano inviarli ad aiutare gli italiani in difficoltà, chi quindi non ha nemmeno più nè da mangiare nè più una casa, salvandoli dal suicidio. Che costruiscano campi d'emergenza, che provvedano alla sanità ed ai bisogni basilari. Sarebbe anche normale, far una volta per tutte piazza pulita di tutte le cosche mafiose e la criminalità organizzata, usando la forza militare. Madonna, che immagini da film dell'orrore, che pena, che sfacelo, che disinteresse a cambiare in positivo...

Gabriella Clari, A-3564 Plank am Kamp Commentatore certificato 15.04.13 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritiro immediato soldi buttati al vento che servono all Italia ed ai suoi cittadini Pensiamo all Italia e agli italiani

Maria C., Roma Commentatore certificato 15.04.13 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Ritiro immediato!!

Nessuna partecipazione internazionale armata!!

Giovanni D., Nettuno Commentatore certificato 15.04.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

ALTO TRADIMENTO.
Quei tribunali speciali ai quali faccio riferimento nei miei commenti precedenti, dovrebbero condannare per ALTO TRADIMENTO e DISFACIMENTO DEL PUBBLICO BENESSERE i seguenti imputati:
Il signor Giorgio Napolitano, per aver firmato leggi finanziarie che hanno impoverito i già poveri. Di aver firmato leggi "ad personam" e del "falso in bilancio" che hanno messo il "placet" alle più schifose corruzioni.
Di aver installato un governo Monti che, con la Fornero e gli altri accoliti, hanno distrutto irrimediabilmente l'economia reale, la scuola e lo stato sociale.
Per aver firmato leggi "porcellum" che hanno tolto ai cittadini la facoltà di scegliere i propri rappresentanti.
Di aver firmato leggi che hanno arricchito spudoratamente la classe politica e i faccendieri. Di aver firmato leggi tendenti di abolire in toto tutte le protezioni legali dei lavoratori che sono la sola e vera ricchezza di ogni paese.
Di aver presieduto una Consulta che non ha mai esonerato giudici politicizzati, mancando alla loro prima funzione di imparzialità.
Ma, e soprattutto sul piano etico-morale, di aver abbracciato la Bandiera Rossa e cantato l'Internazionale con lo scopo di infiltrare la CIA nei documenti anagrafici del Partito Comunista:
altro che osannarlo come garante della Costituzione.
Condannare il Presidente del Consiglio Mario Monti e tutti i suoi ministri e sottosegretari per tutti quei reati sopra descritti ad eccezione dell'ultimo.
LE PENE:
Interdizione a vita dai pubblici uffici.
Dover sostenere loro e le loro famiglie con una pensione al minimo o come i sussidi agli esodati resi tali dalle loro sciagurate leggi.
Di cucire sul risvolto delle loro giacche un simbolo di morte che li distingua come colpevoli di tanta sofferenza e di tanti suicidi.
Niente galera per loro. Non la meritano. Ormai l'unica aria respirabile è nelle prigioni dove almeno lì troviamo chi onestamente paga per i propri reati.
Infine, se mai ci fosse, vadano in quell'inferno che li ha partoriti

ANNIBALE BERNARDESCHI 15.04.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

IL DEBITO PUBBLICO.
Cominciamo col dire che se questo debito si è accumulato non è stato certamente per aver istituito una sanità pubblica che nel tempo, col migliorare della salute dei cittadini avrebbe portato un sostanziale risparmio. E neppure quanto si è speso nella pubblica istruzione, anche se gestita in modo molto opinabile, che con la ricerca avrebbe aumentato nel tempo il famoso PIL.
Il debito pubblico è ingigantito a causa di folli spese in armamenti, di sprechi del denaro pubblico, di appannaggi e prebende per politicanti impegnati a mantenersi nelle poltrone, e via dicendo. Ma soprattutto è cresciuto per arricchire
quel 10% della popolazione che detiene il 40% della ricchezza nazionale.
Stando così le cose è dimostrato che questo tipo di democrazia non è più valido.
A correggere questa situazione non è possibile affidarla a chi ne è la causa.
L'alternativa è la dittatura. Se non si accetta quella del proletariato, allora ben venga quella militare.
Una dittatura che risolva il problema del debito con il prelievo forzoso dai capitali delle banche e dei conti correnti in giuste percentuali.
Così fu fatto per entrare nell'euro e così sia per uscirne con debito uguale a zero.
E per evitare che si riformi, la politica si finanzi con i soldi di chi la professa. I finanzieri facciano i loro sporchi giochi con i loro soldi e non con quelli dei risparmi dei cittadini. Si ripristini la pena di morte con il "colpo alla nuca". Noi abbiamo dimostrato di non essere migliori dei cinesi che l'adottano.
Visto che la giustizia garantista garantisce solo chi soldi ne ha da spendere in avvocati e per corrompere giudici, istituiamo tribunali militari con pieni poteri.
Una purga ben più efficace di quella che tu, Grillo, predichi con parole urlate nel vento e che il vento se le porta.
Purtroppo sei tu che ti dovrai arrendere. Sei tu circondato e sei tu che dovrai andare a casa.
Piuttosto che cambiare anche una virgola, questi magnaccioni spareranno su di te e sulla folla

ANNIBALE BERNARDESCHI 15.04.13 10:49| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' GIORNALI E TV NON DICONO QUESTO: http://goo.gl/mm0hM ?


In futuro le nostre missioni all'estero dovranno essere solo quelle proposte da G.Strada e da emergency. missioni per portare medici,medicine a persone indipendentemente dalla loro fede politica o religiosa. tutto il resto non ci deve interessare .

giovanni lorenzi, casciana terme Commentatore certificato 15.04.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto qui il commento di qualcuno che vuole il ritiro delle missioni perché non abbiamo soldi.
Ai miei occhi questo sembra come se, avendo soldi, sarebbe giusto spenderli per portare la guerra a chi non vuole assolutamente assomigliarci.
Io credo che sarebbe più giusto spendere soldi per portare un po' di sollievo a quelle popolazioni africane che muoiono per fame e sete. Continuano a mostrarci orribili visioni di bambini morenti, con occhi che chiedono aiuto, per convincerci a versare uno o due euro, magari per intascarseli.
Io credo che se si finanziassero quegli eroi, medici e assistenti, che spendono la loro vita per dare un qualche aiuto in quel mare di miseria umana, anziché spenderli in armi e aerei da combattimento, allora potremmo dire di vivere in un mondo civile e in una degna società.
Via le spese per mantenere in un Quirinale dal costo di oltre 250 milioni di euro vecchi barbagianni farneticanti.
Via le spese per stipendi ed appannaggi per una massa di parassiti politici, giornalisti prezzolati, di filosofi che si fanno crescere barba e capelli per apparire intellettuali.
Sostituiamo l'egoismo che ci divide come divideva gli staterelli medioevali e le città stato greche.
Sostituiamolo con una più grande e convinta dignità sull'esempio di chi ha preferito la morte
al rinnegare della propria essenza laica e civile.
Se ancora qualche soldo vi è rimasto nelle casse delle scuole usatele per insegnare questo alle nuove generazioni se volete salvarle.
Guardate come i ricchi spendono i loro soldi: acquistano scarpe, vestiti, orpelli dei quali ornarsi tanto da apparire scimmieschi.
Questo costume impera nella Chiesa di un Cristo che predicava la povertà, l'umiltà, e l'amore per il prossimo.
Se in Lui credete non correte a Piazza San Pietro.
Correte a salvare chi si sta suicidando per aver perduto ogni speranza di vita e di sostegno.
Quella vita e quel sostegno che Monti e la Fornero
ancora si adoperano per spegnere definitivamente.
Francesco scomunicali!.

ANNIBALE BERNARDESCHI 15.04.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Chi come me ha vissuto parecchi anni in quel terzo mondo sa bene che per motivi religiosi, sociali, intellettuali e di costume quel mondo è lontano da noi anni luce.
Ne sono prova le dichiarazioni di quelle ragazze musulmane che, pur essendosi trasferite nel mondo occidentale, vogliono continuare a coprirsi il capo volontariamente, anche a costo di perdere il posto di lavoro. Così come quei padri che uccidono le proprie figlie colpevoli di volersi integrare.
Non sarà quindi andare lì con le armi in pugno che si possano cambiare quelle mentalità. Né se ne vede la necessità, se non quella di tentare di bloccare azioni terroristiche dirette soprattutto contro gli U.S.A.
L'odio che spinge a quelle azioni non nasce dal nulla. E' il risultato di dominazioni colonialiste iniziate dalle maggiori potenze europee in tutti gli altri continenti. Poi il colonialismo imperialista, che costava comunque più di quanto se ne ricavasse, si è trasformato nello sfruttamento delle risorse di intere regioni, come il sud america.
Con ciò non si vuole giustificare un terrorismo che finisce per colpire innocenti esseri umani.
La soluzione sta nel ribellarsi delle popolazioni sfruttate contro governi fantoccio, come avviene in Egitto e nel ribellarsi delle popolazioni occidentali contro le politiche americane gestite dalla CIA.
Dunque ciascuno deve risolvere i problemi di casa propria in casa propria, ripulendo il marciume accumulato per decenni di inaudite prepotenze.
Papa Francesco, con il sorriso e le buone maniere, si è posto il problema di fare pulizia in casa propria. Non so per quanto tempo glie lo permetteranno, visto il mare di corruzione che lo circonda nel mondo laico. Prudentemente preferisce alloggiare in Santa Marta a contato con quei cardinali che si stanno mordendo le mani per averlo votato e cercando così di impedir loro di mandarlo dove hanno spedito Papa Luciani.
Questo è il significato del messaggio quando ci invita a pregare per Lui.
Ed io vi invito a pregare per Lui.

ANNIBALE BERNARDESCHI 15.04.13 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Dicano a tutti con tutti i mezzi che le missini Italiane estere devono essere ritirate. I soldi servono a finanziare i disoccupati eviteremo le morti dei militari e della popolazione i dificolta

Rosario Micciche 15.04.13 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le missioni per il momento si devono sospendere perché non ci sono i soldi.

alberto grassi 14.04.13 21:37| 
 |
Rispondi al commento

dobbiamo pressare il parlamento per approvare l'immediato ritiro

pier luigi fanfera 14.04.13 21:22| 
 |
Rispondi al commento

E' una situazione paradossale;inviamo i nostri soldati in afganistan per proteggere quell'infante democrazia quando non siamo in grado di proteggere la nostra dal regime totalitario economico proposto è voluto da quei partiti che hanno generato e cronicizzato la crisi economica ed etica e che ora aggettano la responsabilita' al partito cinque stelle la mancata nascita di un governo di coalizione con il pdmenoelle.I partiti hanno fallito,è ora che governi il movimento cinque stelle mettendo in essere tutti i punti di riforma etica e sociale elencati;vediamo se il voto dei partiti è consensuale alla promozione delle riforme oppure no. I primo proveddimento sarebbe quello di abbolire il voto segreto e che tutti gli atti parlamentari a 360 gradi siano messi in rete.

Antonio Solinas 14.04.13 21:09| 
 |
Rispondi al commento

La guerra in Afganistan, come già quella in Iraq, voluta da una "certa" America per difendere gli interessi israeliani in Medio-Oriente (gli stessi che ora non vogliono interferire in Siria) e contro gli interessi Occidentali.
Come il terrorismo islamico scatenato contro di noi ha dimostrato.

Andrea Jagher 14.04.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento

via subito e niente rifinanziamento delle cosi dette missioni di pace
i soldi al popolo affamato

giuseppe frezzetti, capodimont@virgilio.it Commentatore certificato 14.04.13 18:59| 
 |
Rispondi al commento

(sarò sarcastico)
Dovete ammettere però che è veramente bello fare il militare:
uccidere gente inerme sfogando i propri istinti omicidi per poi essere pagati fior fior di quattrini dallo stato italiano che IN TEORIA LA GUERRA NON DOVREBBE FARLA.
È SCRITTO SU UN PEZZO DI CARTA CHIAMATO COSTITUZIONE CHE A MIO PARERE I POLITICI NON RISPETTANO MA ANZI LA USANO COME COMBUSTIBILE ALTERNATIVO IN UN CAMINETTO DI UNA BELLISSIMA VILLA PAGATA CON I SOLDI NOSTRI.
MANDATECI LA RUSSA CON UN K-47 A SPARARE ALLE DONNE E AI BAMBINI AFGHANI

pavor nocturnus, pavor.nocturnus.98@gmail.com Commentatore certificato 14.04.13 18:41| 
 |
Rispondi al commento

ciao buona giornata a tutti volevo solo dare una mia oppinione sul rientro delle missioni dal estero con quei soldi finanziare i lavoratori che come me sono in mobilita senza sapere come ci verra pagata e se ci verra pagato e una cosa che mi chiedo da sempre a cosa serve le missioni di pace se pace non porta .. forza grillo mandiamoli a casa subito senza perdere altro tempo

dino t. Commentatore certificato 14.04.13 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Il ritiro dei nostri ragazzi, deve essere immediato.

Robero B., Grosseto Commentatore certificato 14.04.13 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente d'accordo sul ritiro dei ns soldati.Ogni guerra è vergognosa e questa nemmeno ci riguarda. E i soldi si possono certamente spendere meglio

Lia Galassini 14.04.13 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Va chiarito che ormai in Afghanistan non difendiamo i diritti di nessuno e anzi...
Ad esempio la coltivazione dell'oppio combattuta e quasi cessata è stata favorita ed aumentata.
La corruzione a danno della comunità è a livelli elevatissimi.
I soprusi sono all'ordine del giorno e le regole d'ingaggio consentono anche ai 'nostri' di mietere vittime innocenti.
La difesa dei diritti non c'entra o, quanto meno, non c'entra più. Inoltre le situazioni d'intervento dovrebbero essere tantissime, dall'Asia all'Africa e all'America latina: impossibile da fronteggiare con le armi. Soltanto la diffusione di notizie e di cultura potrebbe contrastarla; ma in questi settori non si investe se non pochissimo (ad esempio i badget NATO ed UE dedicano si e no l'1% alla formazione...), perché non c'è un rientro economico (o almeno così credono i poteri forti).
Ripeto battiamoci per l'abolizione dell'esercito e per la destinazione delle somme così risparmiata a ricerca e formazione: è l'UTOPIA che ci vuole.

Sebastiano Tafaro 14.04.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento

A me non interessano i costi anche se sono importanti;ma a me importa la vita,non stare in luoghi pericolosi,a un costo minore di invalidi,e di morti.

salvatore marra 14.04.13 12:30| 
 |
Rispondi al commento

ho letto, in questi giorni, che servirà una nuova manovra finanziaria di 4 miliardi di euro, parte dei quali verranno destinati alle "missioni di pace" all'estero... ben venga questa mozione, che spero possa influire sulla destinazione di questi, eventuali, fondi... i soldi risparmiati, devono essere impiegati, soprattutto per la sanità e l'istruzione, affinchè possiamo avere un servizio migliore ed abbattimento dei costi per gli utenti... c'è gente che non ha i soldi per farsi curare ed il governo continua a sperperare denaro pubblico per fini incomprensibili... basta con queste missioni di falsa pace!!!

marco lorenzon (marcol2558), Volpago del Montello Commentatore certificato 14.04.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Non si capisce cosa ci facciamo!
ma forse bisogna allargare il discorso e chiedersi se abbia ancora senso mantenere un esercito.
Il Costa Rica sin dal 1948 ha abolito l'esercito e con i risparmi investe in ricerca e istruzione.
Per cominciare: uno stop alle spese militari servirebbe ad uscire dalla crisi, investendo nella 'crescita' e non nella morte.
Bisogna avere il coraggio dell'UTOPIA1

Sebastiano Tafaro 14.04.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento

...continuando nella riflessione: Prodi ci ha portato nell'euro la moneta non moneta che ci sta' distruggendo, Bonino la Thatcher italiana filo Berlusconi amica dei poteri forti e infine il nostro amato Grillo che si è' sempre tirato fuori da possibili candidature politiche e ora si ritrova addirittura candidato alla più' alta carica dello Stato...siamo in stato confusionale.

alberto r. Commentatore certificato 14.04.13 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma sí! Ma che ce ne frega a noi italiani se fuori dai nostri confini ad altri esseri umani (definiti "fratelli" da un pazzo venuto 2mila anni fa a predicare la solidarietà e aiuto dei più deboli) vengono violati i più basilari diritti umani, se la gente muore sono fatti loro d'altronde anche gli Alleati nella 2da guerra m. si dovevano fare i fatti loro e lasciarci in pace con i nostri nazisti e fascisti e invece ce li hanno tolti tutti di mezzo, americani infami che sono venuti qui a morire perché interessati al nostro petrolio (movente debole ma fa sempre effetto), ma che c'importa a noi dei talebani che se per caso beccavano una qualsiasi turista italiana atea o cristiana passeggiare a Kabul senza velo e magari con un aquilone sarebbe stata lapidata come infedele, ma poi questa storia che i talebani tenevano dei campi di addestramento per i terroristi chi ci crede? Gli attentati alle torri gemelle, il treno in Spagna e a Londra sono stati gli americani stessi a farli per avere il pretesto della guerra x uscire dalla crisi e per prendersi i soldi dell'assicurazione, tanto poi una bomba al Vaticano se qualcuno mai la metterà si risolverà con le dimissioni del ministro dell'interno del momento... Ma sí! Facciamoci i fatti nostri, ma 'sti cavoli degli altri si ammazzassero pure tra di loro e mettessero le bombe dove gli pare nel mondo tanto sarà sempre colpa di 'sti americani, ci pensassero loro all'Afghanistan...
Peppereppepé: Italianiiiii! Bandiera bianca, Ritirataaaaa!

Alessio Castelli 14.04.13 00:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Recuperiamo i soldi spesi delle missioni militari in altri paesi, e spendiamoli per la sanità, l'istruzione,e tante altre cose che tutti noi conosciamo, saluti

wladimiro ranieri 13.04.13 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono favorevole al ritiro delle "truppe" italiane, soldi spesi invano, i soldi si debbono spendere primo su tutti sulla sanità, solo chi incappa con qualche male sà quante pene deve subire, non mica come un tizio che per qualche moscerino in un occhio si prende tutto il reparto di un ospedale per due giorni, noi per la risposta di un semplice esame delle urine dobbiamo aspettare minimo una settimana e intanto ti gratti e ti gratti fino all'arrivo delle ca..o di esami.
Saluti

wladimiro ranieri 13.04.13 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Spero che si riesca a ritirare tutti i militari dall'Afghanistan, e non solo gli italiani, e lasciandolo il più possibile pacificato. Anche le situazioni di guerra tra fazioni fanno vittime civili: con armi peraltro fabbricate e vendute dai soliti noti (anche dall'Italia). L'aiuto necessario x ospedali, scuole etc. lo possono portare benissimo missioni civili.

franco bosco 13.04.13 22:25| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo al 100x100. Ma allora perché votare Bonino Presidente della Repubblica visto che trattasi di persona interventista?

beppe gigante 13.04.13 21:53| 
 |
Rispondi al commento

bravi,anche se ormai il ritiro è calendarizzato. restate lì,così magari impedirete la prossima "missione di pace"...dove ci manderanno a infognarci la prossima volta? siria,iran,corea del nord? è uguale,l'importante è foraggiare le lobby degli armamenti. vero Alenia?

un cittadino in uniforme Commentatore certificato 13.04.13 21:17| 
 |
Rispondi al commento

continua da commento del el 13 aprile ore 14.52 . Perchè non si sa molto dell' Afghanistan? perchè i giornalisti che vanno a fare servizi sul luogo "sono "inquadrati" in una cornice di sicurezza che di fatto impedisce loro di andare dove vogliono o di fare servizi su aspetti non concertati preventivamente con i comandi militari. Per cui vengono accompagnati/scortati solo dove si vuole far loro vedere i risultati delle attività umanitarie, di ricostruzione, della cooperazione ecc. ma per lo più sono confinati nelle basi a scrivere articoli dettati dai generali.
L'afghanistan è un paese pericoloso, la presenza militare internazionale non è bene accetta, dopo anni e anni di operazioni, valanghe di soldi buttati, vite sprecate, feriti e mutilati ( di cui nessuno parla), la valutazione costo/beneficio è fallimentare. Ciò è perfettamente a conoscenza sia dei comandi sia dei governi che si sono succeduti via via ma come qualcuno che sta leggendo comincia ad immaginare, esistono motivazioni "indotte" che fanno riferimento alla "volontà" di appartenere al gruppo delle nazioni che "contano". Una compagine che assume di volta in volta nomi diversi, per perseguire obiettivi (ufficiosi) , non sempre chiari o riferibili e che invece si ammanta delle migliori motivazioni morali ( ufficiali) che si giustificano con la salvaguardia della sicurezza del mondo occidentale. Ho cercato di riassumere quanto più possibile senza entrare troppo nei dettagli ( per i motivi che ho anzidetto), è chiaro che alcune valutazioni alla base delle missioni internazionali sono da ascrivere alle politiche di relazione tra le nazioni e non possono essere sempre semplificate al livello dei "profani" ma devo dire che realisticamente, allo stato attuale, a mio parere, la cosa migliore da fare è ritirare le truppe dall'Afghanistan. La riduzione è comunque cominciata, speriamo venga affrettata ovviamente secondo un calendario compatibile con le esigenze di sicurezza.

marcello archia, roma Commentatore certificato 13.04.13 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto la mozione e naturalmente concordo.

L'unica osservazione da fare è che, da opposizione costruttiva e seria quale il Movimento si sforza di essere, la "exit strategy" per l'Italia dovremmo saperla suggerire noi; e non solo a grandi linee.

Alberto Rizzi Commentatore certificato 13.04.13 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo per il ritiro di tutte le truppe Italiane in Afghanistan, quelle in Kossovo, quelle in Libano ecc.ecc., occorre però farlo solo dopo aver onorato i nostri impegni, ricordiamoci che siamo conosciuti come il paese dei voltagabbana. Occorre poi inserire in costituzione dei vincoli maggiori a quelli già scritti che impediscano impegni delle nostre truppe senza referendum popolare. Inoltre publicizzerei quanto spende un singolo ricco tedesco per le proprie forze armate e quanto spendiamo noi poveracci e chiedersi perch'è chi ci stà portando alla fame non ha un numero maggiore del nostro di truppe e all'estero. Aggiungo che per come ci hanno trattato per il caso dei nostri due Marò, che ci stiamo a fare fuori dall'Italia.

Marco Martucci 13.04.13 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Forse non lo sai ma ho il piacere di aggiornarti.
Il ritiro e' iniziato gia' da un po' ma richiede i suoi tempi.
Se lo vuoi immediato allora devi inventarti un teletrasporto e verra' a costarci molto piu dei quattrini di cui parli.
Informati.

ciro amato 13.04.13 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritiriamo i nostri soldati da tutte le guerre!

Marina Campofiloni 13.04.13 18:30| 
 |
Rispondi al commento

COME PENSATE CHE LO STATO POSSA PROMUOVERE LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI, IL MIGLIORAMENTO DELLA CONDIZIONE DELLE DONNE E LO SVILUPPO ECONOMICO ANDANDOCENE ORA??
ABBIATE IL CORAGGIO DI DIRE LE COSE COME STANNO, OVVERO CHE DEL POPOLO AFGHANO NON VI IMPORTA NULLA, E ALLORA FORSE POTREI ANCHE DARVI RAGIONE. IL RITIRO IMMEDIATO CONTRASTA CON TUTTI I VOSTRI BUONI PROPOSITI, POICHè LE ISTITUZIONI LOCALI NON SONO ANCORA PRONTE ED AUTONOME!!!
PER CHIARIRVI LE IDEE VI INVITO A FARE UN GIRO DA QUESTE PARTI.. IN MEZZO ALLA POPOLAZIONE..... POI POTRETE DIRE CHE E' MEGLIO ABBANDONARLI A LORO STESSI.... ALTRO CHE OCCUPANTI -.-"

luca S. 13.04.13 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perfettamente d'accordo, ma peril LIBANO tutto tace?????? Non sarebbe anche ora che in quello Stato ci si ritiri?
Grazie Giuseppe Vignola

giuseppe vignola 13.04.13 18:02| 
 |
Rispondi al commento

CONCORDO SUL TUO POST BEPPE.

Marco Casarza, Svizzera Commentatore certificato 13.04.13 17:18| 
 |
Rispondi al commento

COMMENTA

COMMENTA: http://goo.gl/jvncd 13.04.13 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Vota il tuo presidente! Clicca, vota e vedi le statistiche.

Mario Servilli 13.04.13 17:11| 
 |
Rispondi al commento

La nostra costituzione è chiara. L'italia aborre la guerra. Potevo capire che all'inizio sotto il mandato ONU fosse necessario liberare l'Afgansitan dai Talebani. Però dopo bisognava tornare a casa subito. Bravi ragazzi, portiamo a casa i nostri militari, e riconvertiamo l'esercito a funzioni di protezione civile. A cosa ci serve l'Esercito? Siamo contrari alla guerra, non mi risulta che nessuno voglia invaderci (invaderci per cosa? già io vorrei andarmene da questo Paese, voglio proprio vedere chi ci vuole venire), usiamo queste risorse per proteggere il territorio, lottare contro le mafie la corruzione, l'evasione, i soprusi delle classi abbienti contro la povera gente.

ivan i. Commentatore certificato 13.04.13 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Scusuate ho scritto nel post sbaglaito

ivan i. Commentatore certificato 13.04.13 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Credo che l'uscita dall Euro puo aver senso solo se si pensa di svalutare (emettere moneta) obiettivo comprare con la moneta emessa il debito pubblico o ripagarlo se si vuole, e contemporanemanete svalutando ci permetterà di rendere più competitiva la vendita delle giacenze di magazzino. E dopo? L'Italia non possiede materie prime come l'Argentina, non vive solo di Turismo come la Grecia. Svalutare crea inflazione, il costo della vita potrà solo aumentare quindi gli operai si ritroveranno con stipendi il cui potere d'acquisto si abbasserà ancora più di quanto sia adesso, la benziana costerebbe 6.000 nuove lire al litro, il cibo il riscaldamento tutti i beni primari costerebbero molto di più e a meno che non si adegueranno gli stipendi all'inflazione, annullando così sul piano della concorrenza internazionale, la svalutazione della lira, ci rimetterebbero come al solito le classi medio basse. Se dopo l'entra nell'Euro i prezzi sono aumentati, la colpa è della assoluta mancanza di concorrenza in questo paese. Il fenomento dell'aumento dei prezzi si è verificato solo in Italia ed in Grecia, invece abbiamo ottenuto una consistevole riduzione del costo del debito pubblico ma il PDL invece di creare concorrenza (non erano i liberisti loro?) cosa ha fatto? Nulla se non peggio, ha detto il debito costa meno? Bene allora possiamo permetterci di farne di più per drogare l'economia, magari quella dei nostri amici palazzinari, chi vuole tornare alla Liretta svalutata non valuta che prima potevamo permettercela perchè il debito pubblico era in temini percentuali sul pil la metà di quello che è adesso, e non eravamo (all'inizio) in un mercato comune. La Gran Bretagna non è nella Zona Euro ma non svaluta deve rimanere entro certi parametri pena l'uscita dal mercato comune (gli altri stati non tollererebbero la concorrenza sleale basata sulla svalutazione. Per vedere chi ha ragione non servono 10 anni , dopo l'uscita dall'Euro baseranno 2 mesi, per vederne le conseguenze.

ivan i. Commentatore certificato 13.04.13 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Tanto stiamo a fare i collioni, altro che amor di patria...

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 13.04.13 16:11| 
 |
Rispondi al commento

A parte il fatto che rinunciare a combattere contro il terrorismo per gli islamici significherebbe che ci siamo arresi. Per la loro barbara cultura se un popolo si arrende è perchè non può vincere contro il popolo di Hallah: ergo può essere battuto. Ci troveremo terroristi islamici pure nelle nostre città. E la guerra l'avremo comodante casa (perchè fare tanti chilometri?) Inoltre sinceramente mi dispiacerebbe lasciare ancora una volta quei poveracci afghani nelle mani dei fondamentalisti islamici e vedere sempre più spesso immagini come queste http://www.facebook.com/photo.php?v=160194077479305

Stefano Dipa 13.04.13 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prodi e Bonino hanno regolarmente rifinanziato la guerra in Afganistan votarli sarebe incoerenza e suicidio politico. Questi due sono anche ro Tav e pro privatizzazione acqua.

giancarlo staffo 13.04.13 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Accompagnare la richiesta con la riduzione generale delle spese militari a partire dalla rinuncia all'acquisto degli F35

Luigi De Romanis 13.04.13 16:01| 
 |
Rispondi al commento

STOP WAR EVERYWHERE !!!

PAOLO MERELLO 13.04.13 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Posso anche essere d'accordo con l'aspetto umanitario della missione, ma in un momento di grave crisi come l'attuale ritengo che gli investimenti dedicati a tali missioni debbano essere destinati esclusivamente alle necessità dei cittadini italiani. Anche se non strettamente attinente a questo blog, quindi cancellabile, aggiungo che trovo scandalosa la proposta della Boldrini relativa alla fornitura di appartamenti ai ROM. Che li diano a quegli italiani che hanno perso lavoro e casa non potendo pagare il mutuo.

Emilio Pittaluga 13.04.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Va perseguito con tutte le forze l'obiettivo del ritiro dei nostri militari! Informate al massimo possibile l'opinione pubblica su come va la mozione M5S.
Grazie di esserci Giorgio Spagnolo

giorgio spagnolo 13.04.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente penso che la guerra in in Afganistan sia stata dettata solo da una volontà di controllare la produzione di oppio. E' risaputo che l'Afganistan è il principale produttore. I bush che già controllano il resto degli stupefacenti, hanno pensato bene, da buon imprenditori di fare quest' ultima acquisizione. Leggetevi il libro Trans-Forming America, scritto nel 1992, e con il senno di poi ditemi se questa donna è pazza. Sono 3 i mercati principali: Droga, Armi e Farmaceutica con applicazioni.... . Loro lo sanno quindi perchè dovrebbero perdere tempo, tanto pensano che se non lo fanno loro lo farà qualcun'altro... E per mantenere un ordine mondiale non possono permettersi di lasciare spazio al nemico. Fin quando ci sarà una visione tale grillo ha ragione quando dice che siamo in Guerra.

luca d., forio Commentatore certificato 13.04.13 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio assolutamente Beppe Grillo presidente della republica.

Stefania Pazzola 13.04.13 15:36| 
 |
Rispondi al commento

E se a votare fossero 50 milioni di persone?
Sappiamo che sul blog non ci sono solo attivisti. Che nome avreste fatto voi? Facciamo un esperimento. Clicca qui per votare.

Mario Servilli 13.04.13 15:31| 
 |
Rispondi al commento

certo ke è una prorotà....

Anna Rossetti, Mantova Commentatore certificato 13.04.13 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

piu' che lasciare nei casini gli afgani occorre legalizzare l'oppio che finanzia le attivita' dei nemici della pace, della liberta' e della democrazia in Afghanista e nel resto del mondo. http://perdukistan.blogspot.it/2013/04/ritirarsi-dallafghanistan-portera-solo.html

marco perduca 13.04.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono il militare autore del commento del 12/4/2013 ore 17:14, dove avevo detto la mia verità sull'Afghanistan visto che ci sono stato.
Mi si chiedono più dettagli, un' articolazione descrittiva maggiore, un' indicazione dei motivi per cui si mantengono migliaia di uomini armati in un territorio lontano migliaia di Km. Ho indicato nel commento precedente alcuni dati ma già facendolo mi sono posto relativamente a rischio. Esiste un impegno formale alla segretezza sulle operazioni, che viene fatto assumere ai militari, ratificato in senso documentale con dichiarazioni firmate. Per cui se vi do alcuni dati, gli altri vanno "estrapolati" con ...intelligenza.
Sull'Afghanistan si sa poco perchè se ne deve sapere poco. La missione nata per eliminare i focolai terroristici e i campi di addestramento ha solo parzialmente raggiunto gli obiettivi. I talebani, eredi dei Mujaheddin che cacciarono i russi sono una presenza pervasiva nel territorio. Non hanno basi ben definite sono solo endemicamente più presenti in alcune aree piuttosto che in altre. L'individuazione di gruppi armati avviene solo grazie a valutazioni dell'"intelligence" dei paesi partecipanti, con agenti sul campo e strumenti di osservazione. Le azioni conseguenti sono attacchi e bombardamenti in cui sono inevitabili gli "effetti collaterali".
Senza contare che le risposte degli "insurgens" sono essenzialmente terroristiche con IED ( ordigni esplosivi improvvisati ma pericolosissimi) ed attacchi lampo alle basi o ai convogli.
Una delle principali fonti di reddito della popolazione, nella parte interna del territorio è l'oppio. Ne vengono prodotte quantità industriali che alimentano un flusso continuo verso occidente ed oriente. Il governo Karzai ha vietato alle forze internazionali di distruggere i campi perchè ciò porterebbe la popolazione alla fame per cui si crea il paradosso che i Talebani vendono oppio, comprano armi e ci sparano addosso.

Continua...

marcello archia, roma Commentatore certificato 13.04.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A parte la maggioranza che spara cavolate sul presidente della Repubblica..leggo troppo spesso idee inquietanti espresse sull'euro. Molti probabilmente esprimono opinioni senza essere davvero informati e senza sentire nemmeno il bisogno di farlo. Inquietante è per altro proporre di liquidare la questione con un referendum, oltre tutto, abrogativo!!
Inquietante e pericoloso è che non si faccia mai riferimento (nessuno!è mai possibile!?!) alla necessità di PRETENDERE con forza una seria lotta all'evasione fiscale.
Molto inquietante è constatare una volta di più che la democrazia è morta! che peccato.

valeria conti 13.04.13 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E una mozione affinché stasera alle 21.00 faccia un pó meno caldo che alle 12.00, no????
Ma quanto siete ridicoli...............

Antonio 13.04.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cercate di non essere infantili con la domanda cosa si inventeranno i Troll in questo post
Io non ho votato M***** ma mi sono gia pronunciato sul discorso della guerra ed ho espresso il mio parere anche su quella dell'Iraq
che è stata la più grande porcheria perpetrata ai danni di un paese sovrano anche se dominato da un dittatore. La democrazia non si può esportarla con le armi ogni paese se la deve conquistare tramite i suoi cittadini. Ma una cosa particolarmente mi ha colpito in quella guerra la disinformazione della televisione che in quel periodo è stata l'artefice di una campagna pro intervento a dir poco vergognosa. Un giornalista in particolare si è speso x l'intervento e a chi diceva che non si poteva fare dava questa risposta "Allora sei amico dei terroristi". Nessuno gli ha mai risposto che il terrorismo in quel paese non esisteva e allora han tirato fuori anche le armi di distruzione di massa, tesi sempre smentita dall'ONU e dopo qualche hanno anche da un film americano "GREEN ZONE". Tutto questo è costato moltissimo a molte famiglie italiane ma sopratutto americane che hanno visto i loro figli ammazzati per delle falsità che qualcuno si è letteralmente inventato. Mi piacerebbe sapere dalle stesse persone che hanno appoggiato quell'intervento cosa ne pensano se domani la Cina con la stessa motivazione delle armi di distruzione di massa o dell'esportazione della democrazia ci invadesse. A parte il vino non vedo quale pericolo potremmo procurarle.
State sereni ma soprattutto obiettivi che non siete le uniche stelle nel cielo di questa nazione.

Saluti da nessun copy

nessun copy 13.04.13 14:26| 
 |
Rispondi al commento

io mi domando perchè una mozione del genere non è mai stata proposta da quei pezzidimerda che si dicono di sinistra e si fanno votare come tali

salvatore ore, cecina Commentatore certificato 13.04.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Bene cosi

Fausto Schiavone (il mago), Ginevra Commentatore certificato 13.04.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Propongo a capo dello stato il Costituzionalista Michele Ainis per la competenza e l'imparzialità finora dimostrata in tanti dibattiti televisivi ecc.
cordialmente
francesco

fracesco palmizio 13.04.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

IL nuovo governo non può più ridurre alla canna del gas il cittadino e che i soldi deve andarseli a prendere dal progetto TAV, finanziamento missioni militari TUTTE, cacciabombardieri F35; che si devono aggredire i tesori accumulati dalle lobby come Comunione e Liberazione, oppure quelli dell'Opus Dei che ha accumulato un patrimonio immobiliare e finanziario incredibile e non pagano un centesimo di tasse!!! Proprio l'Opus Dei che è risaputo come hanno accumulato tutto quel patrimonio e non lo sto a ripetere altrimenti mi censurate di nuovo; il futuro governo deve aggredire le rendite finanziarie miliardarie; smantellare gli stipendi dei grandi dirigenti, dei calciatori e di tutte le categorie supermiliardarie; intervenire sui vitalizi che si sommano a pensioni d'oro; aggredire i patrimoni mafiosi; QUESTO DOBBIAMO RIVENDICARE, QUESTO DEVE ESSERE' IL PROGRAMMA POLITICO DEL FUTURO GOVERNO.

Massimo Carmine Perilli, Bitonto Commentatore certificato 13.04.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo lavoro.

Continuate così.

Grazie.

Paolo Roberto Dagnino, Genova Commentatore certificato 13.04.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

E' UNA VERGOGNA CHE IN ITALIA IL CITTADINO SI UCCIDA,PER MANCANZA DI SOSTENTAMENTO , E NOI ALIMENTIAMO LA GUERRA IN AFGNISTAN. VERGOGNATEVI.
GUIDOVLADIMIRO.

guido f., genova Commentatore certificato 13.04.13 12:20| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe ora!

Anna Laura Petrucci, ascoli piceno Commentatore certificato 13.04.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

non ha piu' senso mandare soldati all' estero con tutti i problemi che abbiamo in Italia, soprattutto se poi sono tutelati come i ns., Maro' con l' India, ci vorrebbe il ritiro totale da tutte le missioni all' estero e sarebbe il caso di mandare i soldati nelle strade insicure del paese.

Andrea Urso, Roma Commentatore certificato 13.04.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Un sincero plauso: una mozione tempestiva e opportuna su un tema molto importante. Chi diffama il MoVimento "che non farebbe niente" è servito.
Oltre che essere ben centrato nel contenuto, questo documento servirà a stanare i sepolcri imbiancati della casta partitocratica: alla sciagurata spedizione in Afghanistan, coi nostri militari mandati per anni a morire, e a uccidere, al servizio di interessi stranieri antinazionali, con relativo saccheggio delle tasche dei cittadini per finanziarne il costo, da tempo la maggioranza degli Italiani è decisamente contraria. Vediamo un po', confrontati alla nostra limpida e lineare posizione, cosa s'inventeranno ancora i partitocrati per ingannare i cittadini. Ma credo proprio che gli Italiani saranno con noi.
Risparmiamo le vite dei nostri ragazzi, abbiamo bisogno di loro per difendere l'Italia e non per aggredire conto terzi altri popoli del mondo.
Ripristiniamo le enormi risorse ignobilmente destinate all'occupazione dell'Afghanistan agli investimenti sociali cui furono sottratte: sanità, scuola, Welfare... di modo che veramente "nessuno sia lasciato indietro".
Il denaro preso ai cittadini italiani con le imposte sia restituito ai cittadini stessi in forma di adeguati servizi, non più razziato per servire in Afghanistan i sordidi interessi delle Corporation predatrici globali, degli speculatori finanziari che affamano i popoli, degli oligarchi affaristi cosmopoliti che vogliono comandare a casa nostra: gli interessi dei nostri nemici.

Marco Signori - attivista M5S Milano

Marco S., Milano Commentatore certificato 13.04.13 11:42| 
 |
Rispondi al commento

sono sicuro che volete fare la legge sul conflitto di interessi,la legge sulla corruzione la legge per obbligare le banche a finanziare l'acquisto della casa e tante altre leggi di interesse generale io credo sia più importante farle come volete voi e non con chi si fanno. Se non volete fare queste leggi è giusto non far nascere nessun governo, perchè voi siete uomini d'onore.

benedetto morello 13.04.13 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Magnifico.

paolo biglia, asti Commentatore certificato 13.04.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Per me il prossimo presidente della repubblica italiana dovrebbe essere Ida Magli: credo che sia la migliore amica degli Italiani.
Adriana Zanese

Adriana Zanese 13.04.13 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Adesso voglio proprio vedere i TROLL che si inventano contro questo post!Grillo sei troppo buono ogni tanto lanci queste scialuppe di salvataggio,MA LASCIALI AFFOGARE NEL LORO MARE DI MERDA!!hanno lasciato ragazzi alla mercè di speculazioni e pericoli più grandi di loro,SUL LINCE CI VOGLIAMO LA RUSSA IGNIAZIO!!!

pelli v., roma Commentatore certificato 13.04.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

AGREE ,,, che aspettiamo, via subito !!!

carlo cuppone 13.04.13 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Era ora che qualcuno parlasse del ritiro dall'Afghanistan.

Giacinto L., Muro Lucano Commentatore certificato 13.04.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è una priorità. Pensiamo prima alla ripresa economica e al lavoro. In particolare agli esodati. Grazie.

Ottavio Mele, Napoli Commentatore certificato 13.04.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=RDcL4xtQwds

anib roma Commentatore certificato 13.04.13 10:18| 
 |
Rispondi al commento

BENE! dove bisogna firmare?
Speravo fosse una raccolta firme come per Avaaz (spero sappiate cos'è), capisco che i militari ci guadagnino bene, ma sarei più d'accordo se anche, prendendo i soliti soldi, aiutassero qui, a casa loro, dove c'è sempre bisogno.
E poi se vogliono proprio aiutare fuori dal loro paese, seguite Medici senza frontiere e senz'altro farete molto di più. certo i soldi però....
Smettete di fare gli "Ammerigani" non abbiamo nè il loro potere, nè le loro armi nè la bomba atomica.

TUTTI A CASA !

Wlad/ Dò () Commentatore certificato 13.04.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANDO QUALCHE PSEUDO-GIORNALISTA italico tenta di intervistare i nostri parlamentari a 5 Stelle,
qualche scempiaggine chieda loro,

RISPONDANO PARLANDO DELLA MOZIONE PER IL RITIRO IMMEDIATO DALL'AFGANISTAN!!!!!!!

e dello spreco insensato di denaro pubblico che tuttora facciamo per finanziare questa finta pace

così gli Italiani ascolterannoe si faranno da soli la loro idea se è più serio Berlusconi o Bersani oppure il M5S!!!

Carlo Pandolfini, Catania Commentatore certificato 13.04.13 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente per il ritiro dei nostri soldati dall' Afghanistan. Basta con i morti, basta con i soprusi.

Domenico Aru, Castelgrande Commentatore certificato 13.04.13 09:49| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe ora che il ritiro fosse totale e immediato. ieri sera quando la SUORA vice presidente della compania S.PAOLO della banca INTESA ha detto RESTITUZIONE. gad lerner l'ha interrotta cambiando discorso. avrei sfasciato la tv dalla stizza, siccome diceva cosa sono queste buonuscite milionarie che i manager si danno? stava dicendo anche che dovrebbero RESTITUIRE i soldi presi IN QUESTI ANNI, ma LUI ha cambiato discorso.

quindi sig. GRILLO A RAGIONE A NON ANDARE IN QUEI
SIMULACRI DI ARIE FRITTE.

giorgio benedetto 13.04.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento

via da li e da ogni altra guerra!

maurizio- marini-, pomezia Commentatore certificato 13.04.13 09:23| 
 |
Rispondi al commento

condivido appieno tutto questo, ma non solo per l'Afghanistan, anche in altri interventi....purtroppo questo è un giocattolo nelle mani dei militari.....condito di sonanti euro.
il problema principale sono i politici...i quali dovendo rispettare il padrone a strisce e stelle...ci marciano anche con i produttori di prodotti bellici.
non trascurate, l'altro elemento che è quello dei militari soldati volontari...i quali, cercano raccomandazioni per guadagnare un po' di soldini e comprarsi una casetta...quindi il gioco della guerra.... serve solo a fare soldi sulle spalle dei cittadini...
io personalmente sono del parere di eliminare tutto l'apparrato militare e conservare il solo apparato di polizia.....e se questo è troppo, almeno dimezzarlo

italia sempre Commentatore certificato 13.04.13 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella situazione economica attuale dell'Italia la spesa per tenere gli 8000 militari all'estero è insostenibile per gli italiani(peraltro,non è stata mai dimostrata l'utilità dei nostri militari per i popoli degli Stati ove sono dislocati).E i nostri morti e feriti a ke prò si sono verificati?

pippo consolo, bagheria Commentatore certificato 13.04.13 09:10| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia RIPUDIA:.bla..bla..bla.
I Talebani sono il nemico che deve esser eliminato punto a capo
Tutte le tv e giornali fotografano e raccontono la Verita' del piu' forte.sono Format montati con il materiale a loro dato e concesso.Tutti identici,cambiano solo di una parola in piu' o meno o colorita.
Il Talebano con la barba e un telo sopra il capo assomiglia molto a Geronimo o Nuvola rossa(pellirossa americani dell secolo passato)se non avevano la folta barba diventavano anche Vietgong.
Loro i cattivi e noi(USA,GB,..IT...ect)i buoni.
Il Grande Cinema mondiale(in Primis Hoolywood)ancora procrea dal suo grembo la Verita' vista dai vincitori (solo militarmente).Poi cosa succedera?....Domandone semplice...
Cominceranno a spuntar come funghi intelletuali,giornalisti,scrittori ,sceneggiatori,registe cinematrografici ect...che cominceranno a riscrivere la storia della Guerra in Afganistan.I motivi principali saranno due.
1-la coscienza alimentata dalla vera conoscenza.
2-l'offerta del mercato(opinione pubblica cambia ad ogni soldato morto che ritorna dentro la bara in patria)chiede di legger e veder l'altra faccia
della medaglia. E gia' avvenuto e sempre avverra.
I film Indiani di Hollyvood anni 50-60 sono completamente diversi degli anni 80-90.Stessa cosa col Vietnam.Si rovescia la morale solo per un fattore di mercato,..La tragedia sta dentro le membra umane,come la guerra sta dentro la tragedia "UMANA".

marco 13.04.13 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Deve essere il popolo italiano a decidere al riguardo, non l'unione europea o simili.... referendum subito!!!!

Lucy C., Milano Commentatore certificato 13.04.13 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

subito via ho ancora il grande disgusto dell' insensato intervento in libia spinto dai francesi e con i nostri amici europeisti tedeschi che si defilavano per non parlare di tutto quello che ci girava intorno. i risultati ottenuti io non li ho ancora chiari

dolfus linen 13.04.13 08:50| 
 |
Rispondi al commento

BRAVI RAGAZZI - Bisogna ritirare i nostri soldati dalle missioni di pseudopace e ancora tagliare le spese militari lasciando nel relativo budget annuale solo un 10% da destinarsi alla creazione di un esercito europeo il resto tutto in ricerca scuola e altre lodevoli iniziative che ce ne sono se si vogliono fare .

IL NOSTRO ESERCITO IN UN PAESE A 5 STELLE deve essere rappresentato da organizzaioni tipo emergency e altre simili e di aiuto economico ai paesi più disgraziati della terra . Gli eserciti non sono mai serviti a niente . Quando se ne vanno lasciano solo morti e devastazione dietro di loro .

francesco siddarta 13.04.13 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi! Grazie per questa mozione. Ritiro immediato dall'Afghanistan. Investiamo le nostre risorse umane ed economiche nella vita e non nella morte! Troppe guerre si combattono in nome della Pace.

Patrizia C., Milano Commentatore certificato 13.04.13 08:11| 
 |
Rispondi al commento

L'INVIO DI TRUPPE NEI PAESI DOVE VI E' UNA VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI E' SEGNO DI CIVILTA' CRISTIANA BISOGNA MANDARE SEMPRE PIU' TRUPPE IN QUESTI PAESI IN MODO DA ANNULLARE IL DIVARIO CHE VI E' TRA PAESI PROGREDITI E NON

ENRICO ARCIDIACONO, CATANIA Commentatore certificato 13.04.13 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MATRIMONI GAY,
GESU' SI DIMETTE

ENRICO ARCIDIACONO, CATANIA Commentatore certificato 13.04.13 07:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima iniziativa....tartassiamoli di proposte di questo tipo.

Saverio 13.04.13 07:49| 
 |
Rispondi al commento

Grazie! Questi obbiettivi daranno sempre nuova forza vitale alle 5stelle!

neva b., grosseto Commentatore certificato 13.04.13 07:23| 
 |
Rispondi al commento

Grazie bellissima iniziativa!

fulgy f., torino Commentatore certificato 13.04.13 06:49| 
 |
Rispondi al commento

uffa, Avevo composto un piccolo capolavoro di letteratuura e sprattutto d'idee voi mi avete fato sparire tutto con una serie di tendine celestì..

Monica Q., Milano Commentatore certificato 13.04.13 05:24| 
 |
Rispondi al commento

dei 52 parassiti.. non mi sfiora... costoro sono andati per rubare soldi.. al pari di quella puzza che sono il vero terrorismo.. thats fucked united states of idiots... e purtroppo... sono ancora qui che ci stanno fottendo dal 1945....
direi invece la realta' dei fatti... in Afganistan e in tutti i paesi in cui abbiamo criminali da pagare... analfabeti con la divisa... d'altronde... tempo fa', la mafia abitava nelle carceri... ora indossa la divisa r vive nelle caserme...

luca 13.04.13 05:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mozione inutile

riccardo reccia, Linz Commentatore certificato 13.04.13 02:35| 
 |
Rispondi al commento

Fra i tanti problemi economici ed etici (Mafia Spa e Casta Spa su tutti)abbiamo anche circa 15/20 milioni di disoccupati reali e ci preoccupiamo dei problemi di altri Paesi ? Io penso sia più ragionevole farlo quando avremo risolto i nostri problemi, magari con l'aiuto di altri Paesi. Solo dopo si potrà riparlare di invio di truppe italiane nel Pianeta. Questo anche se personalmente credo che le truppe debbano essere utilizzate solo in caso di difesa del nostro territorio o per interventi umanitari (leggi Croce Rossa e similari). William Borgonovo

William B., Vanzago (MI) Commentatore certificato 13.04.13 02:04| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo. La guerra e' una cosa serie che puo' essere fatta da paesi altamente organizzati come Stati Uniti, Gran Bretagna ed Israele.

Noi italiani dobbiamo invece pensare alle nostre specialita': il "maccarone" ed il caciocavallo.

THX 1138

Roberto Duvallo 13.04.13 01:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono convinto che i nostri "soldati" anche stando in Italia potrebbero sentirsi realizzati. Abbiamo tanto da vigilare e mettere in ordine, vedi cos'è successo a Bagnoli!

Michele tosò D'Antuono 13.04.13 01:17| 
 |
Rispondi al commento

Una missione di pace, se tale deve essere, deve necessariamente durare un tempo definito e breve, quanto basta perchè un popolo possa liberamete dotarsi di strumenti democratici di autogoverno e ordine pubblico; altrimenti si impone permanentemente con le armi un regime politico di gradimento occidentale piuttosto che un altro; il terrorismo internazionale ha ormai efficacemente duplicato i propri centri organizzativi altrove; se dovessimo applicare gli stessi criteri di intervento in tutti i paesi che sono nelle stesse condizioni dovremmo intervenire in mezzo mondo; alle condizioni di recessione attuale, altri investimenti di risorse sono prioritari, non più questi; altri paesi occidentali ed europei della stessa autorevolezza politica ed ecoomica dell'Italia sono già andati via da tempo, perchè noi siamo ancora lì? con gli stessi soldi e risorse umane interveniamo in aiuto delle aree di depressione economica e sociale del nostro paese, che non sono poche (es.: i suicidi di Civitanova)e degli immigrati in difficoltà che per sopravvivere rischiano di dover tornare nei paesi del sottosviluppo o di dover delinquere. Abbiamo fatto tanto ma ora bisogna essere concreti e tornare a casa: anche i popoli più poveri del modo devono crescere e autodeterminarsi, da soli.

fabrizio m 13.04.13 01:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gino Strada lo ha già detto e ribadito: gli stessi soldi stanziati per le missioni all'estero potrebbero essere utilizzati per la Sanità di casa nostra e per finanziare gli aiuti sanitari ai paesi più poveri.
Gino Strada for President.

Antonio B., genova Commentatore certificato 13.04.13 00:30| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ricordo l'intervento di Andreotti al Senato:"non vorrei che la guerra fosse una copertura al traffico di droga" i talebani avevano ridotto la produzione di oppio da 70 mila ton l'anno a 12 mila ton l' anno usata da massud per comprare armi e combattere i talebani,oggi la produzione di oppio è di 80 mila ton l'anno

alessio s., roma Commentatore certificato 13.04.13 00:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perchè continuate a massificarvi a velocità supersonica? Vi state imborghesendo in maniera veramente bassa per non dire schifosa...
Bollatemi pure come schizzo di merda, ma state diventando un partito qualsiasi. E ripeto un PARTITO, cosa che sinceramente credevo non foste.
Con lui no e lei no e lui è morto che cammina, con loro mai....e sti cazzi?!? 46 giorni di niente. E ora pure la guerra in Afghanistan?!?
Che gigantesca analisi geolpolitica che avete proprosto...Identica a quella che mi ha detto l'altro giorno Giggi er Troione al Bar.
Uscite dal parlamento e tornate a FARE QUALCOSA per piacere...sul serio...mi piacevate sul serio

michele ghilotti 13.04.13 00:09| 
 |
Rispondi al commento

La morte inutile di tanti bravi giovani ricadrà sulle teste di chi li ha mandati in Afganistan dicendo che si tratta di missione di pace. E, poi, le enormi spese sostenute e che ancora si sostengono per mantenere l'apparato militare avrebbero potuto essere più proficuamente impiegate in Patria. RITIRO IMMEDIATO DEI NOSTRI SOLDATI!

Anacreonte La Mantia 13.04.13 00:02| 
 |
Rispondi al commento

tratto da un film"l'esercito è come il cane da guardia che abbiamo in casa,se non gli dai da mangiare ti si rigira addosso"capisco perchè tutti i governi finanziano sempre l'esercito,non possono rischiare che gli si giri contro.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 12.04.13 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Uscire dall'Afghanistan non basta, bisogna uscire anche dalla NATO, dove facciamo solo daservi agli interessi geopolitici anglosassoni.
Il generale Fabio Mini sull'Espresso ha espresso molte volte questa considerazione, dimostrando che noi spendiamo soldi e uomini solo per gli interessi delle moribonde potenze di lingua inglese.
Dai ragazzi morti nei Balcani a causa dell'uranio impoverito, per colpa del governo D'Alema, fino alla storia dei caccia scassoni che esplodono con i fulmini per non parlare delle basi americane da chiudere immediatamente, tutto sta lì a dimostrare che le defunte potenze anglofone ci hanno sfruttato come zerbini, nell'ottica della idiota destra detta dell'anglosfera, ispirata e gestita fino a poco tempo fa dalla defunta Tatcher, odiata pure a casa sua.
Con lei è morto l'imperialismo politico, economico e culturale delle potenze anglofone, sostituito dalla colossale espansione politica ed economica dei Brics.
L'Italia si deve affrancare ed uscire dalla Nato, ed allacciarsi politicamente ed economicante alle potenze emergenti.

mario genovesi 12.04.13 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Difficile non vedere,le persone sono disinformate,il petrolio è fatto usare,ma se ne potrebbe fare a meno, come le medicine,prodotte da big farma,tantissime inutili,la nostra società è pilotata,quanti modi ci sarebbero, per impedire il diffondersi delle droghe? Ma il giro di soldi, è tale che non viene fatto nulla di definitivo.Allora, allora,per cambiare un sistema del genere ci va gente nuova,determinata,etica!Non bisogna accusare le vittime,bisogna fermare i responsabili!!Cambiare il Mondo,perchè di questo si tratta,non è facile,in particolar modo quando,gli organi di informazione,tacciono o danno false notizie!Spero di essere stato chiaro. Auguri a tutti, di una vita sempre migliore! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 12.04.13 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a beppe ma anche ai cittadini deputati, che si sbattono in un ambiente di jene ladri e papponi stra navigati del malaffare, giusto perdonarli se candidamente possono cadere in qualche tranello!! se dovesse andare male questo tentativo di sovvertire questo potere siamo praticamente morti!! non nascerà mai più un movimento così potente e fastidioso per la casta!! teniamo duro andiamo avanti così, e riportiamo a casa quei militari che sono figli di un'italia onesta!! fabio

fabio b., bologna Commentatore certificato 12.04.13 23:11| 
 |
Rispondi al commento

L'invasione dell'afghanistan era una scusa, serviva solo per far passare gli oleodotti del petrolio provenienti dalla russia ,quindi il terrorismo era solo una balla,..... VIA DA QUESTA GUERRA SCHIFOSA E INGIUSTA ..... TUTTI A CASA vale anche x i nostri Soldati . FORZA M5S

fernando d., samarate Commentatore certificato 12.04.13 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Art. 11 Costituzione Italiana

"L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo".

Paolo C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.04.13 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Giusta osservazione! ma se i giornali parlano solo di Cicciolina che cavalca Grillo!! -.-'

Mario Servilli 12.04.13 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Io ho sempre pensato questo:- Lasciate che i popoli prendano da soli per mano il loro destino, solo così potranno evolversi in pace e costruirsi un futuro senza alcun tipo di falsa democrazia importata dall'esterno con la forza delle armi. Facciamo tornare a casa i nostri subito, se non lo facciamo saranno contagiati dai falsi pseudo democratici venditori di morte. Bravo Beppe continua così. Bay...

mario 12.04.13 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Certo,Grillo ha preso un mucchio di soldi,molto meglio gli altri,quelli di prima,persone squisite veramente,governanti invidiati da tutti gli altri Paesi!Roba da matti!L'ultimo arrivato, si becca le colpe, di chi ha condotto l'Italia alla rovina, sempre che sia davvero così,cioè che tutta questa rovina, non sia altro che un abile messa in scena!Così come tanti messaggi sul blog,non sembrano genuini,sembrano scritti ad oc, per denigrare chi al governo non ci è mai stato!Comunque,veri o no, questi messaggi non fanno molto onore, all'intelligenza di chi li scrive,naturalmente senza offesa.Ma è mai possibile che non si capisca che cambiare un sistema, così complesso e costruiti in anni,protetto dai media,supportato da inciuci,corrotto dentro fino ai vertici,appoggiato dalla mafia,è veramente difficile,come dicevo,cambiarlo!Ci vuole tempo, per cambiare le leggi,non vogliono mollare la presa.Rendono difficile ogni modifica che non venga dai vecchi politici,ultimo esempio i 10 saggi,vecchi anche loro!Prodi presidente?Ma ,se è sfiduciato persino dall'unione europea!Persona che è stato in Goldman e Sachs,tutto ciò che ha toccato ha distrutto!Come si vede è difficilissimo trovare una persona,eleggibile!La Bonino?Invitata alle riunioni del Bilderberg,come è possibile eleggere un personaggio,così che gode dell'appoggio e appoggia, chi domina il Mondo? E tanti altri apparentemente eleggibili,di fatto,non lo sono!Veramente,meglio prendere un lavoratore dell'Ilva o un operaio qualunque,un esodato,uno studente, credetemi,sarebbe veramente, un presidente degno di stima!Altro che criticare M5S, meno male che ci sono!!Auguro buona vita agli onesti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 12.04.13 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Qualche giorno fa ho visto un video sui motivi delle guerre nei paesi produttori di petrolio, il motivo è sempre lo stesso, cioè non vogliono il pertoldollaro preferendo l'euro o l'oro, cosi facendo il dollaro cala di valore e la federal reserv bank per evitare ciò diffonde notizie false su ipotetici ordigni nucleari per giustificare guerre immotivate, tacendo sui massacri di civili. Per questo motivo sono d'accordo sul ritiro dei nostri soldati, i quali portano solo spese e nessun risultato.

Eugenio P., Pignataro Maggiore (CE) Commentatore certificato 12.04.13 22:50| 
 |
Rispondi al commento

condivido per il ritiro dei soldati non servono guerre, ma proposte e fatti concreti per risollevare l'i talia dalla situazione in cui si trova!

forza Beppe non ti arrendere vai avanti così non arrenderti! è dura lo so ma lottando tutti insieme riusciremo a cambiare l'italia e a renderla un paese migliore.

avanti così M5s non mollate!

Simone Ruscio 12.04.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Che ipocrisia però... tutti a fare i pacifisti, via da qui, via da là... poi però tutti in macchina per andare al supermercato, tutti in discoteca, quella 70km da casa, tutti a inciucarsi di cocktail, tutti con l'ipad, l'ipod, iphone, il TV led da 42 pollici... per avere, da qualche parte bisogna prendere. I nostri lussi, tutti, nessuno escluso, sono la miseria di qualche altro. Le guerre, che da questi lussi e dai nostri sprechi sono alimentate, non si fermano con le manifestazioni nè, tanto meno, usandole come facili slogan. Il che è anche peggio. Cambiano la nostra testa e forse finiranno anche le guerre. Ok ora potete usare il vostro nuovo Iphone 5 per rispondere.

Lorenzo R. 12.04.13 22:36| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' ora di ritornare a casa al più presto, non ho mai capito cosa siamo andati a fare, è inutile in questo momento continuare a buttare soldi per fare i servitori di altri poteri.

Giancarlo Salmaso 12.04.13 22:20| 
 |
Rispondi al commento

LA STORIA INSEGNA !
Art. 11

L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.
A Presto

Giuseppina G., salussola Commentatore certificato 12.04.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Condivido, abbandonare l'Afghanistan,unica soluzione!Oltre tutto il risparmio di vite,di danaro,il rispetto della altrui sovranità, sono tutti motivi etici.Non seguire l'ordine mondiale che impone guerre,è legittimo e confermerebbe la sovranità che a noi è negata, su troppi aspetti.Pacifismo non è di sicuro, ciò che ci viene imposto di fare.Auguri a tutti gli onesti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 12.04.13 22:04| 
 |
Rispondi al commento

condivido in pieno per il ritiro.
fate tornare subito i nostri ragazzi.

marco grecchi 12.04.13 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi fate proprio ridere...ahahah...., non riuscite a gestire e proteggere il vostro sito dagli hacher....come pensate di governare l'Italia???, siete ridicoli..., penso che questa sarà l'ultima volta che mi collegherò, caro Beppe, tu dici che tutto questo è il massimo della democrazia, io non ci credo ed i fatti di questi giorni lo dimostrano. Quando scrivo, non so chi leggerà il mio commento e la cosa più brutta non so chi mi risponderà, ti sembra tutto questo una vera democrazia.....Tu stai offendendo la vera democrazia, quella con la "D" maiuscola. Questo sito serve solo per sfogare la rabbia dei cittadini, non si può fare un confronto serio con gli altri, io voglio vedere in faccia con chi parlo, con chi posso confrontarmi, con chi trovare punti in comune per risolvere i grossi problemi che attanagliano l'Italia, voi invece vi siete chiusi a riccio e non accettate nessun confronto se non quello on line, e poi tu e Casaleggio tirate le conclusioni,.. questa è democrazia???, no caro Beppe, stai sbagliando tutto, ti consiglio che torni da dove sei partito, dalle piazze, là puoi sfogarti e dire ciò che vuoi, non puoi certo pilotare a tuo piacere milioni di voti, senza una vera democrazia interna al movimento. Un altro motivo per cui non vorrei più collegarmi a questo sito e quello che tu parli bene ma razzoli male, tu stai guadagnando milioni di Euro e poi pretendi che i tuoi eletti prendano solo € 3.500,00 di stipendio, dai il buon esempio anche tu, trattieniti € 3.500,00 ed il resto dei 5 milioni di Euro che tu guadagni da questo sito gli dai ai disoccupati, agli esodati, alle famiglie povere, perché non fai tutto questo?? Stai facendo solo chiacchere, ogni tanto ne spari una grossa (come ha sempre fatto Berlusconi) e noi come dei fessi ci colleghiamo al tuo sito con illusione di partecipare alla discussione e tu nel frattempo guadagni alle nostre spalle. Invito a tutti a non collegarsi più. E nel frattempo a te caro Beppe ed al tuo amico vi mando un buon "VAFFA"

Donato Sangiacomo, Satriano di Lucania Commentatore certificato 12.04.13 21:49| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Niente mozioni. Puntare subito solo su Prodi al Quirinale e sulla legge elettorale e poi al voto. Ci si impiastra con questi qui. E che la legge elett. produca un vincitore. Potreste proporre che IN PARLAMENTO ENTRINO SOLO I PRIMI 2 PARTITI CLASSIFICATI e estinzioine del Senato.

Bartolomeo C., ARCENE Commentatore certificato 12.04.13 21:48| 
 |
Rispondi al commento

sono di torino e sostengo Beppe Grillo perché deve lottare e credere in lui BASTA VECCHI! devono stare a casa a fare la maglia senza pensione però per questi cavoli di persone inutili in questo campo

giulietta costa 12.04.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe ritiro immediato di TUTTI i nostri soldati dall'Afganistan, non ha piu alcun senso (se mai ne ha avuto) mettere a rischio le loro vite, ed è altrettanto insensato spedere miliardi di Euro per queste inutili operazioni militari, mentre qui in Italia la gente arriva a suicidarsi perchè non ce la fa più a pagare le tasse che servono a finanziarle.

RITIRO IMMEDIATO!!! E utilizzo dei soldi risparmiati per pagare TUTTI i debiti che la pubblica amministrazione ha con le PMI, e per istituire il reddito di cittadinanza.

Paolo (Roma) 12.04.13 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo sul fatto che ognuno deve pensare per primo al proprio paese e soprattutto al fatto che noi non avevamo nessun motivo di entrare in guerra......

massimo mazzitelli 12.04.13 21:38| 
 |
Rispondi al commento

La Costituzione italiana vieta la guerra a meno che non sia per difesa del suolo della Nazione, pertanto ecco inventate le missioni di "pace" per aggirare la Costituzione !!!! Sono favorevole al ritiro delle truppe e a che si spendano quei soldi per dare assistenza pubblica e di buon livello ai malati, agli anziani e agli handicappati.

ADOLFO TASINATO, ROMA Commentatore certificato 12.04.13 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente legittimo richiedere l'immediato ritiro delle nostre truppe...con conseguente allontanamento e discussione sugli accordi presi con gli Stati Uniti, dei quali siamo sudditi in modo ormai evidente, anche per come si sono installati sul nostro territorio, facendo il bello e cattivo tempo...ma chi ha deciso per tutti noi...hanno mai chiesto ai cittadini italiani se sono daccordo su questa egemonia USA...con la scusa che ci hanno liberato nel 1945 ora siamo loro schiavi in eterno?

PAOLA M., MODENA Commentatore certificato 12.04.13 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nippur 62
Sebbene i nostri militari stiano facendo un lavoro ammiravole in ogni parte del mondo io proporrei di farli rientrare a casa tutti indistintamente non possiamo più permettercelo .
Riformare realmente il nostro esercito secondo le sostre esigenze in primis di protezione del nostro territorio.
Eliminare qualche generale 600 su 120.000 uomini mi sembrano tanti specilmente perchè verranno ridotti a circa 80.000 uomini.
Fare una interrogazione parlamentare sulla nuova forza E.G.F e sulle sue competenze visto che non si capisce di la dirige realmente e a chi risponde ???????
Cestinare i F35 sono degli aerei che non valgono nulla e non ci servono.
Un ultima cosa la Svizzera è molto ben armata solo che non si sà ufficialmente; per notizia è il 2 paese al mondo dopo gli Stati Uniti per acqisto di armi e anche se non fa molta pubblicità i suoi contigenti sono in tutti i scenari di guerra del mondo ; informati meglio.

nippur 6. Commentatore certificato 12.04.13 21:05| 
 |
Rispondi al commento

RITIRO IMMEDIATO DA TUTTE LE MISSIONI ALL'ESTERO, TUTTE LE RISORSE RISPARMIATE VADANO A SOPPERIRE
ALLE MANCANZA DI FONDI PER GLI ESODATI E/O CASSAINTEGRATI......................

valter bontempi 12.04.13 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Era ora!
Direi di rivedere tutto il capitolo 'spese militari'

stefano g. Commentatore certificato 12.04.13 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Chiediamo parere ai 10 " SAGGI" visto che sono riusciti a concepire che i temi caldi sono 1) Lavoro 2) Giustizia 3) Fisco 4) Legge elettorale... CAZZO roba da geni, master alla Sapientino accademy, pure il Trota ci arrivava. Per giunta dichiarano che deve governare una sola Camera, e non è il Senato.. Alla faccia della democrazia. Quanto hanno detto costituisce un attentato alla costituzione.. In un paese civile sarebbero già in galera.. SVEGLIA non siete stanchi di prenderla in culo ?

Dante M. 12.04.13 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, bene bravo tu e tutti sono pienamente d'accordo a fare ritirare tutti i nostri figli da tutte le missioni di pace che non sono altro che missioni di guerra.
"La guerra in Afghanistan è particolarmente vergognosa in quanto non c'è mai stato un reale motivo per entrare in guerra. TUTTI I NOSTRI FIGLI DEVONO TORNARE A CASA BASTA CON LE MISSIONI.QUESTI PERSONAGGI CHE HANNO VOTATO CONTRO PROPONETE DI FAR MANDARE ALLE MISSIONI I LORI FIGLI, STRONZI ALL'ENNESIMA POTENZA. FORZA GRILLO ONESTA' ANDRA' DI MODA. CIAO DA GIOVANNI DA BRINDISI

Giovanni Puca, BRINDISI Commentatore certificato 12.04.13 20:11| 
 |
Rispondi al commento

In tanti scrivete, sicuramente in buona fede, senza avere un'idea reale di quello che gli Italiani (questa volta con la I maiuscola) hanno fatto o stanno facendo in Afghanistan. Noi non siamo un popolo di battaglieri o 'cerca rogne' per definizione, questo lo si evince dal numero dei nostri caduti (sempre troppo alto ma per fortuna molto basso se comparato alte altre nazioni) e dalle regole di ingaggio che abbiamo imposto ai nostri militari per quasi tutta la missione. Vorrei solo che capiste che i nostri soldati sono andati la' per proteggere ed aiutare la popolazione, continuamente coinvolta in faide e guerre civili (i talebani sono Afghani come le popolazioni dei villaggi che proteggevamo e supportavamo noi). Non siamo andati la' a fare gli sterminatori. E' giusto che i nostri uomini e donne tornino a casa, senza rischi, ma vedrete che l'uscita di scena di ISAF prima che l'autorita' Afghana sia capace di gestire il proprio territorio aggiungera' solo caos, rendendo inutile il sacrificio di molti, che altrimenti potrebbe persino avere avuto un senso. Io ci sono stato, piu' volte, credo di sapere di cosa si sta discutendo. Siamo molto lontani dalla soluzione, ma senza di noi sarebbe senz'altro molto peggio.
Ripeto il concetto: il ritorno anticipato puo' essere una buona soluzione, tra le tante, ma dare addosso o tacciare i nostri di essere andati per fare la guerra (sottointendendo magari carneficine?) e' sbagliato, ingiusto e inaccettabile.

Leonardo M. Commentatore certificato 12.04.13 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I soldati italiani in Afganistan e in altre parti del mondo sono una garanzia di aiuto alle popolazioni locali. Prima di attaccare incondizionayamente le azioni del nostro personale militare vi chiedo modestamente di passarvi una mano sulla coscienza. Non è giusto attaccare così questi delicati equilibri. state attenti a non essere troppo "belinati". I cretino creano danni e permettono ai prepotenti di uccidere degli innocenti. Avete torto ad essere così integralisti nei confronti degli aiuti armati a popolazioni inermi. Io ho votato M5S e condivido la linea di Beppe Grillo su tutto quanto riguarda la politica interna. riguardo alle missioni che vedono i nostri soldati all'estero vi ritengo inadeguati. Attenzione, come o già detto la stupidità fà più danni della malafede, se proprio dobbiamo scegliere tra le due. E voi sig.Beppe Grillo e comapgni dovete saperne di più prima di sparare fesserie.

Ivan I., Genova Commentatore certificato 12.04.13 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dietro alle missioni di pace si nasconde il commercio delle armi!!

salvatore morra (maestrosalvatoremorra), napoli Commentatore certificato 12.04.13 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi. Tutte le guerre sono ignobili ma questa che si combatte da 10 anni solo per una rappresaglia di Bush lo è particolarmente .
Via subito i nostri soldati.

E sospendere l'acquisto delle carrette del cielo F 35

Franco Brughera 12.04.13 19:43| 
 |
Rispondi al commento

NESSUN ACCORDO CON QUESTA FECCIA !!!!!!!!!!!!!

ENTRO FINE MESE BISOGNA ORGANIZZARE DELLE NAVI CARGO PER MANDARLI TUTTI ALLA CAIENNA , A FARE I LAVORI FORZATI PER 15 ORE AL GIORNO 7 GIORNI SU 7.

GRANDE GRILLO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

M5S , SIETE FANTASTICI !!!!!!!!!!!!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 12.04.13 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente daccordo.
Come pensate di riuscire a portare ad esito positivo la Vostra mozione ? ........non è solo il solito "pour parler".....?!

Giuseppe F. 12.04.13 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO SEI UN MITO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ALTRO KE ACCORDO !!!!!!!!!!!!!!!!

SPAZZALI VIA TUTTI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 12.04.13 19:21| 
 |
Rispondi al commento

AL M5S TUTTO L'APPOGGIO POSSIBILE PER IL RITIRO DEI MILITARI ITALIANI DALL'AFGANISTAN.

guido m. Commentatore certificato 12.04.13 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente sono per il ritiro di tutti i soldati italiani da queste ...missioni di pace (NATO compresa), che fanno comodo solo agli americani, che ci vendono gli aeroplani F35 SOLA, sempre per fare le guerre che servono agli USA.
Non sono per il disarmo dell'Italia, i militari sono e saranno sempre importanti per il nostro paese, non siamo svizzeri che se devono fare una guerra per difendersi, con molti soldi affittano un esercito, noi non siamo così ricchi

Gianluca S. 12.04.13 19:17| 
 |
Rispondi al commento

IL SIGNOR MAURIZIO CARRARA , SULLA SUA LETTERA "IO 60 ANNI PRECARIO" , SULLA DESTRA DELLA HOMEPAGE DI OGGI ,12/0472013 , ALLA FINE DOMANDA "MA CHE PAESE E' QUESTO ? "

UN PAESE DOVE IL "CAVALIERE" , CON LA COMPLICITA' DI QUESTA SINISTRA LAIDA E SCHIFOSA , HA RESO IL LAVORATORE UNO SCHIAVO , CON GLI STESSI DIRITTI CHE AVEVANO GLI SCHIAVI AFROAMERICANI 3 SECOLI FA' NELLE PIANTAGIONI DI COTONE !!!!!!!!!!!!!!!!!!

TUTTI QUELLI ITALIANI KE SI OSTINANO A VOTARE BERLUSCONI HANNO SULLE LORO SPALLE LA RESPONSABILITA' DI QUESTO SCHIFO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 12.04.13 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Bravi cittadini 5 stelle.Avanti così

STEFANO P., AGOSTA Commentatore certificato 12.04.13 19:07| 
 |
Rispondi al commento

il FALSO POVERO http://www.facebook.com/photo.php?fbid=345728868859949&set=a.342027039230132.1073741828.341986292567540&type=1&theater

stefano spedicato, milano Commentatore certificato 12.04.13 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Questo è un bell'esempio dell'esito delle votazioni, avanti cosi ragazzi rappresentate la parte migliore del Paese.

Patrizio Biolcati 12.04.13 18:53| 
 |
Rispondi al commento

CONSIGLIO A TUTTI DI LEGGERE "IO PRECARIO A 60 ANNI" DI MAURIZIO CARRARA , SULLA DESTRA DELLA HOMEPAGE DI OGGI , 12/04/2013 .

ECCO COME HANNO TRASFORMATO QUESTO PAESE LA NOSTRA "AMATISSIMA" CLASSE POLITICA :

UNA PIANTAGIONE DI COTONE DEL XVIII SECOLO !

IN CUI IL LAVORATORE HA GLI STESSI DIRITTI DI UNO SCHIAVO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E HANNO LA FACCIA DI MERDA DI ANDARE TUTTI I GIORNI IN TV A PARLARE DI FLESSIBILITA' !!!!!!

SPAZZIAMOLI VIA TUTTI SENZA PIETA'!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

GRAZIE A GRILLO E A TUTTO IL M5S

vittorio v., torino Commentatore certificato 12.04.13 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Davvero pensate che non ci sia nulla da fare in Afganistan? Realisticamente pensate che le tonnellate di oppio e di eroina che vengono prodotte da quelle parti, non facciano gola alle case farmaceutiche?

Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini, Reggio Calabria Commentatore certificato 12.04.13 18:47| 
 |
Rispondi al commento

bravi!
considero le cosidette "missioni di pace" una delle grandi vergogne della politica estera italiana degli ultimi anni(Iraq, Libia, Afghanistan ed ora armamenti ai "ribelli siriani"). abbiamo trasformato i nostro militari, in mercenari al servizio di potenze criminali straniere, che, non solo riducono interi paesi all'età della pietra (vantandosene), ma agiscono, anche, contro gli stessi interessi commerciali e strategici del nostro paese. La situazione dell'Afghanistan, era sicuramente pessima prima dell'intervento occidentale. sotto tutti i punti di vista: economico, sociale ecc. difficile peggiorare la situazione. ebbene ci siamo riusciti! siamo riusciti a rendere la vita delle donne ed uomini afghani ancora più dura e grave di quello che era. per fare questo abbiamo ammazzato chissà quante persone innocenti e gettato miliardi di euro in armi inutili. le industrie degli armamenti ringraziano! i trafficanti di droga esultano, bravi italiani!

avete tutto il mio appoggio in questa battaglia, che considero tra le cose prioritarie. togliete le nostre forze armate da queste operazioni criminali. l'esercito deve tornare ad essere quello per cui è stato creato, una forza al servizio ed a difesa dei cittadini e dei nostri confini.

mario sclafani 12.04.13 18:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto che una mozione impegni un presunto governo mi lascia assai perplesso; e quale governo dovrebbe impegnare? Avete lasciato fare agli altri ed ora vi mettete a fare mozioni? Non era meglio fare proposte di governo? E portare a casa i nostri soldati sulla base di una logica ferrea e cioè i conti della democrazia?

Romano Nasi, Modena Commentatore certificato 12.04.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono iscritto da diversi mesi, prima del 31 dicembre 2012. Non so se ho mandato la copia del mio documento. In ogni caso, ci tengo a votare per il presidente. Cosa posso fare per partecipare alla votazione? Mi potete anche mandare un'e-mail al mio indirizzo personale? Grasssssie. Eugenio

Eugenio G., Roma Commentatore certificato 12.04.13 18:30| 
 |
Rispondi al commento

bene non ne possiamo piu di queste missioni di guerra e non di pace forza beppe e m5s

michele dragone, torino Commentatore certificato 12.04.13 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Ottima iniziativa, ma perché solo i contingenti in Afganistan? Perché, i nostri soldati in Libano li lasciamo là? Che rientrino tutti!!! Più in generale, chiediamo che le spese per nuovi armamenti siano annullate (vedi gli F35). Non è un momento, questo, in cui possiamo permetterci di usare i Ns soldi per queste attività

Claudio Scarponi 12.04.13 18:15| 
 |
Rispondi al commento

C'è da chiedersi una cosa...come mai al governo precedente questa cosa non è passata neanche per la testa???hanno pensato solo ai propri affari e di questo molti italiani ancora non se ne rendono conto e continuano a votarli..o vediamo se qualcuno critica anche questa mozione su...

Andrea T., Firenze Commentatore certificato 12.04.13 17:25| 
 |
Rispondi al commento

I soldi delle missioni è meglio spenderli per la scuola.

Massimo D'Agostini (adelino1951), Somma Lombardo Commentatore certificato 12.04.13 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato in Afghanistan. Sono un militare di professione e... ho votato il movimento!!!!
Vi posto la mia testimonianza diretta in maniera molto sintetica ma che non fa altro che confermare quasi tutte le remore ed i dubbi che sono alla base della mozione per il ritiro delle nostre truppe da quel teatro operativo.

- In Afghanistan c'è una guerra non dichiarata;
- i nemici non vengono chiamati talebani ma "insurgens";
- il ripristino delle istituzioni dello stato afghano è stato fatto mettendo come governatori delle province ex capi talebani;
- la guerriglia talebana è alimentata dai proventi della vendita dell'oppio;
- esistono campi a perdita d'occhio coltivati a "papavero" bianco...;
- Il comando militare delle forze internazionali conosce perfettamente l'ubicazione dei campi di oppio ma non vengono assolutamente toccati;
- la vendita dell'oppio viene gestita dai talebani e da trafficanti internazionali, parte delle somme ricavate servono a comprare armi in Cina, Iran e Paesi Arabi;
- Gli obiettivi di "normalizzazione" da raggiungere attraverso l'assistenza dei paesi partecipanti alla missione ( tra cui l'Italia) sono ben lungi dall'essere stati raggiunti;
- nella maggior parte del territorio le donne, rigorosamente con il Burka, sono considerate ancora come quando c'era il regime talebano e cioè quasi nulla;
- Dopo anni di presenza militare e civile ( le Onlus) e di "assistenza", lo stato afghano attualmente non presta praticamente servizi utili, non ci sono ferrovie, assistenza sanitaria, gli ospedali sono a livello dei lebbrosari medioevali, la polizia è composta da ex banditi delle montagne addestrati alla meno peggio, non esiste quasi un apparato giudiziario, qualcosa che assomigli all' assistenza sociale e potrei continuare per ore;
- Ero andato pensando di far qualcosa di utile insieme agli altri 2000 nostri militari, sono tornato con una convinzione assoluta: "CHE COSA CI STIAMO A FARE ANCORA LA'?"

marcello archia, roma Commentatore certificato 12.04.13 17:14| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo alla solita buffonata. Come si fa a votare?
Oppure i Grillo-Casalegno non vcogliono che si esprima un candidato

ENRICO RIZZI, MILANO Commentatore certificato 12.04.13 17:13| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMO INZIO PER UN'AUTENTICA POLITICA DI PACE !


Le così dette missioni di pace, sono tutte "farlocche," o per meglio dire una falsità. Potrebbero anche avere una ragione di esistere, ma... soltanto se andassero a tutelare quei popoli inermi assoggettati da tiranni sanguinari al quale non riuscirebbero ad opporre una benché minima resistenza.
Purtroppo, la realtà è sempre molto distante se rapportata alle informazioni passate dai media. Inoltre; gli interessi economici che si celano dietro l'egida di "missione di pace," i quali, ai comuni mortali non saranno mai dati a sapere.

Ritiriamo le missioni armate e diamo più voce ad una diplomazia che sappia lavorare proficuamente per il sociale

Walter Z. Commentatore certificato 12.04.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento

... italiani, popolo occidentale troppo spesso ignorante... senza se e senza ma, e troppo spesso meno ignorante... ma saccente e incapace di usare la ragione.... ma usa bene il tifo per un idea, come fosse una partita di calcio.

Guerre moderne, popoli "soccorsi" solo se custodi di interessi occidentali.

Disgraziata nazione il Ruanda ove Tutsi e Hutu si son trucidati a colpi di macete, più di 800.000 i morti, anziani, donne, ragazzini, il lago Vittoria era un tappeto di cadaveri...

Quei ragazzini non hanno avuto un futuro perchè nessuno aveva interessi da tutelare nella loro terra... sfigati!!!!

E' così che funziona, in questa società di merda solo chi ha petrolio, uranio o simili può sperare di essere tutelato in caso di oppressione, gli altri si fottano...

Marco Lorenzini 12.04.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento

CAPORETTO 2008+5
Tramonti a Nordest

A PROPOSITO

"La guerra in Afghanistan è particolarmente vergognosa in quanto non c'è mai stato un reale motivo per entrare in guerra.

--------------------------------------------------

Tanto ormai, anno più anno meno...

E una bella revisione sull'11 settembre?


epe pepe 12.04.13 17:03| 
 |
Rispondi al commento

RICORDIAMO ANCHE dalla COSTITUZIONE:
Art. 52.

La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino.

Il servizio militare è obbligatorio nei limiti e modi stabiliti dalla legge. Il suo adempimento non pregiudica la posizione di lavoro del cittadino, né l'esercizio dei diritti politici.

L'ordinamento delle Forze armate si informa allo spirito democratico della Repubblica.
=================================00
La difesa della Patria NON si attua con un esercito di mestiere e lontano dalle frontiere che devono essere difese da chi, con le più varie scuse possibili ed immaginabili e contando su politici incompetenti e leggi buoniste , ci sta invadendo riducendo il nostro Paese a comodo posto per vivacchiare alle nostre spalle !

Gabriele FERRANDINO 12.04.13 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Mozione sottoscritta! Una delle varie proposte di M5S che mi vedono assolutamente d'accordo. Era ora che qualcuno se ne interessasse!

Lorenzo Buldrini, Ferrara Commentatore certificato 12.04.13 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La guerra in Afghanistan è particolarmente vergognosa in quanto non c'è mai stato un reale motivo per entrare in guerra".

Perchè ci poteva essere un "reale motivo per entrare in guerra contro l'Afghanistan"?
Bisogna uscire dalle formule di linguaggio vecchie, ambigue e colluse.

Reinventare parole nuove, limpide e di contrasto.

Lucio P., Jesi Commentatore certificato 12.04.13 16:38| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA E' IN UNA PROFONDA CRISI ECONOMICA, MORALE E POLITICA. I NOSTRI SOLDATI DEVONO RIENTRARE SUBITO DA OGNI PARTE DEL MONDO E BASTA MISSIONI PER SEMPRE.
AVANTI M5* FACCIAMOCI RISPETTARE.

Bruno Z., Roma Commentatore certificato 12.04.13 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Speravo che questo emendamento lo presentassero anche altri partiti ma visto che dormono tutti complimenti per il vostro lavoro fatto e l'impegno che state mettendo

Sabrina Piacentini 12.04.13 16:30| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO BEEPPEEEE!!!!111!1

Pasquale ., Torino Commentatore certificato 12.04.13 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Ritiro dei soldati italiani da tutte le missioni, se gli italiani devono fare sacrifici si taglino tutti gli sprechi politici militari e quant'altro

Salvatore . Commentatore certificato 12.04.13 16:26| 
 |
Rispondi al commento

tanto oggi si parla di saggi ...

Bruno Bonandin Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.04.13 16:16| 
 |
Rispondi al commento

chi difendiamo in Afaghistan?

enrico ecca, san sperate-ca. Commentatore certificato 12.04.13 16:10| 
 |
Rispondi al commento

,,,,,,,,,,,,,,,,,

Pol Picot (ubot), ROMA Commentatore certificato 12.04.13 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Sul fatto che
"non c'era reale motivo di andare in guerra in afganistan"
Non sono d'accordo.

La guerra ERA CONTRO i sanguinari talebani ed il loro complice bin laden.
Diversamente dalla guerra all'IRAQ (la 2°) voluta solo da BUSH
Quella era senza motivazioni giustificabili
(per quanto se ne sà) pertanto fù UN CRIMINE.

Sulla questione che adesso dobbiamo TORNARE A CASA, sono d'accordo. WM5S

Franco Restuccia Commentatore certificato 12.04.13 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Bah, non capisco...
Il popolo italiano ripudia la guerra, infatti noi siamo in missione di pace, questi 5 stelle non vogliono la pace? SIETE BRUTTI E CATTIVI come dice lo psiconano!!!
Troveranno sempre un modo per far vedere i 5 stelle sotto una luce diversa, aimè quanto sono mafiosi giornalisti e politici...

Antonio Tomarchio, Catania Commentatore certificato 12.04.13 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Vi faccio un applauso. Bravi, continuate così. Sto con voi.

giuseppe basile 12.04.13 15:54| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Guerra inutile perchè la Cina in un futuro prossimo sarà in grado di non permettere a potenze extrasiatiche di installarsi in modo permanente come le basi americane in Germania e Italia dalla fine della 2^ guerra mondiale tra essa e i giacimenti di petrolio e gas

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 12.04.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Mozzione:...devo ritornare tutti a casa...perche i soldi servono al popolo italiao...e alla gente che vive nel disagio sociale e ed economico..stop..!e questo vale anche per tutte le altre missioni all'estero...nelle quali sono impegnati circa 12000 soldati italiani...stop

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 12.04.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente d'accordo , via i nostri militari dalle missioni di guerra o di finta pace

Alessandro Vinciguerra 12.04.13 15:52| 
 |
Rispondi al commento

E IL MOMENTO E L'OCCASIONE PER CAMBIARE QUESTA ITALIA CORROTTA,SCHIFOSA E POLITICAMENTE MAFIOSA. DOBBIAMO INSISTERE ANCHE SE SIAMO IN TEMPI DOVE CI PRENDIAMO LE COLPE DI CHI A RIDOTTO IL NOSTRO PAESE IN QUESTO MODO. LE GUERRE SONO SOLO PER GLI ARMATORI E CHI GOVERNA LE NAZIONI.

DIOZEUS 12.04.13 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo per il ritiro del contingente militare in Afganistan, l'aiuto che potevamo dare l'abbiamo dato ora penso che dipenda da loro. Ogni popolo deve sapersi ribellare alla tirannia sia essa dterminata da una persona o da una religione concepita e portata all'estrema radicalità, stà a loro difendersi da tutto ciò non tocca a noi questo compito.

enzo maria tagliabue 12.04.13 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la famosa missione di guerra mascherata con la scusa della missione di pace... che ci costa fior di quattrini e produce morti è ora di dire basta una volta per tutte

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 12.04.13 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Grillo, lei dice che vuole cambiare l'Italia, e sono sicura che sara' cambiata, ma in peggio, perche' il dilettantismo e il menefreghismo che vedo e' grave quanto il ladrocinio che lei ha sempre denunciato. Lei e Berlusconi siete due pericoli pari per l'Italia per il solo fatto che non v'importa niente di questa Nazione e pensate solo per voi. Siete persone lontane dalla realta' anni luce e anche chi ha votato per voi adesso ha paura.
Se c'era veramente interesse alla Nazione ci si metteva davanti a un tavolo e si discuteva.
Cercate di fare qualcosa, per favore, perche' veramente l'Italia sta andando in malora.

Simonetta Angiolani 12.04.13 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato M5S, ma non sono daccordo con la mozione. I soldati in Afganistan debbono rimanere, anzi se fosse possibile dovrebbe aumentare il contingente internazionale. Se vogliamo veramente fare qualcosa per le popolazioni civili, tutti quelli che non sono interessati a stragi e massacri con autobomba e cose simili. Dobbiamo offrire loro una copertura e la possibilità di crescere, costruire scuole strade cominciare a far crescere la ricchezza interna solo così si sconfigge il commercio dell'oppio ed il terrorismo.

Gianpietro Graziosi 12.04.13 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Se i cittadini potessero decidere se entrare o meno in guerra con un altro paese, come risponderebbero? È questa una delle sfide che lancia la democrazia partecipativa http://lucafiordelmondo.blogspot.it/2013/03/democrazia-rappresentativa-linizio.html

Luca Fiordelmondo 12.04.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi convince i piddini ad andare via dall'Afghanistan lasciando incustodite le coltivazioni di droga?
Come farebbero poi i trafficanti internazionali di droga a far arrivare i prodotti davanti alle scuole medie? Come farebbero le prigioni ad essere sovraffollate senza tossici?

I piddini sono pacifinti e di pidiellini sono guarrafondai anche se ci si rimette: la mozione non passerà MAI, comunque la figura di merda di chi non la fa passare rimarrà (e magari influenzerà le prossime elezioni)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 12.04.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quel che mi dispiace è che la Cina godrà del lavoro fatto dalla NATO. Non mi riferisco ai morti. In questi 10 (circa) anni sono state fatte strade asfaltate, sono andate a scuola afgane, e afgani, sono stati fatti ospedali, sono stati sminati aree gratis, e nel territorio sono state scoperte giacimenti dalle terre rare, al rame, fino all'oro.

E mi piacerebbe sapere quanti sono i caduti afghani per mano italiana. Buoni sì ma coglioni così... Senza una reazione; a che servono i fucili e le mitragliatrici che hanno i ns soldati?
La rivista RID ( rivista ufficiale difesa ) ha stimato un numero alto..

Paolo Zanchetta, crocetta del montello, TV Commentatore certificato 12.04.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia non si porta con le armi da fuoco. Via dall'Afghanistan

Simone C. Commentatore certificato 12.04.13 15:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

COMPLETAMENTE D' ACCORDO SUL RITIRO DELLE TRUPPE. NON POSSIAMO ARROGARCI IL DIRITTO DI ANDARE A CIVILIZZARE GLI ALTRI QUANDO QUI SIAMO SOMMERSI DI TROLLS. Volevo avere notizie al riguardo di quanto aveva chiesto in Parlamento DI BATTISTA al riguardo delle informazioni richiesta al Governo per cio' che riguarda i due Marò. Forse mi sono perso qualcosa, ma era stata data una settimana di tempo per avere delucidazioni. Stategli addosso a questi che fanno gli gnorri.

leonardo l., augusta.sr Commentatore certificato 12.04.13 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono iniziative come questa che rendono il M5S credibile, coerente e soprattutto adatto a governare! Continuate così e avrete sempre il mio voto e quello di tanti cittadini onesti!

Stefano Antili 12.04.13 15:15| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

Bravi! Ritirando i soldati per inutili missioni false di pace, risparmieremo soldi e avremo personale da adibire ad aiuto alla popolazione in caso di distratti ambientali, che sono sempre tanti e mortali...

Duilio Fiorille Commentatore certificato 12.04.13 15:13| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho pensato, da subito, che partecipare a questa occupazione propagandata come umanitaria fosse sbagliata in tutti i sensi.
RITIRO SUBITO.

aurelio m., genova Commentatore certificato 12.04.13 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Ottima iniziativa!!!
Avanti così ragazzi!!!

Giovanni Messina 12.04.13 15:11| 
 |
Rispondi al commento

portiamo a casa i nostri

Massimiliano Gallo, Schramberg Commentatore certificato 12.04.13 15:10| 
 |
Rispondi al commento

è inutile che ci raccontiamo favole!! le famose missioni di pace si sa perfettamente perchè vengono fatte e chiamate così,forse molti ignorano sicuramente,ma io no!!! so perfettamente perchè vengono fatte.Posso solo dire che gli interessi sono tanti...e non certo come aiuto alle popolazioni come ci fanno credere non è così,quindi favorevolissima al ritiro.

Antonella Cancedda (bollicina.or), Oristano Commentatore certificato 12.04.13 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordo. Via i soldati italiani dall'Afghanistan.
Via qualsiasi soldato invasore da qualsiasi nazione del mondo.

enrico v., milano Commentatore certificato 12.04.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo. Via i soldati italiani dall'Afghanistan. Via qualsiasi soldato occupante da qualsiasi nazione del mondo.

enrico v., milano Commentatore certificato 12.04.13 15:00| 
 |
Rispondi al commento

COME PENSATE CHE LO STATO POSSA PROMUOVERE LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI, IL MIGLIORAMENTO DELLA CONDIZIONE DELLE DONNE E LO SVILUPPO ECONOMICO ANDANDOCENE ORA??
ABBIATE IL CORAGGIO DI DIRE LE COSE COME STANNO, OVVERO CHE DEL POPOLO AFGHANO NON VI IMPORTA NULLA, E ALLORA FORSE POTREI ANCHE DARVI RAGIONE. TUTTI I BUONI PROPOSITI PER IL PAESE SONO IN NETTO ED ASSOLUTO CONTRASTO CON IL RITIRO IMMEDIATO, POICHè LE ISTITUZIONI LOCALI NON SONO ANCORA PRONTE ED AUTONOME!!!
PER CHIARIRVI LE IDEE VI INVITO A FARE UN GIRO DA STE PARTI.. IN MEZZO ALLA POPOLAZIONE..... POI POTRETE DIRE CHE E' MEGLIO ABBANDONARLI A LORO STESSI....

luca s. 12.04.13 14:49| 
 |
Rispondi al commento

signori, via tutti subito, in missione si va solo per i soldi, tanti soldi, e poi vanno sembre gli stessi.

Renato Vivaldo 12.04.13 14:48| 
 |
Rispondi al commento

O.k. l'Afghanistan, ma cosa diciamo alle zone depresse dell'Italia? Al Sulcis, e alla Sardegna tutta, per esempio? Alla Basilicata e a tutte le regioni dimenticate?Continuano a non avere diriti?

Arnaldo . Commentatore certificato 12.04.13 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente d'accordo. Riportare a casa i nostri soldati. Subito!

luciano f. Commentatore certificato 12.04.13 14:46| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo con voi ma Volevo far notare che su di noi bonbardano continuamente, sostanze chimiche e chissà cos'altro. Anche mentre state parlando dietro di voi ci sono delle scie chimiche inquietanti. come la mettiamo? Vogliamo fare qualcosa?


ANCHE IL PRESIDENTE DELL'AFGANISTAN QUALCHE MESE FA HA DICHIARATO CHE L'ITALIA PUO' RITIRARSI SENZA PROBLEMI.
ALLORA COSA ASPETTIAMO !
EVIDENTEMENTE DIETRO LA MISSIONE SI MUOVONO GROSSI INTERESSI ECONOMICI.

guido m. Commentatore certificato 12.04.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento

condivido in super pieno!

angelo.I 12.04.13 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Grazie.

lusadep 12.04.13 14:43| 
 |
Rispondi al commento


Un bel riferimento alla war on drugs era necessario, porca miseria!!


Stefano G 12.04.13 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Era ora che inizi a finire questo scempio. Che il Signore vi assista e benedica.
Non mollate, anche in caso di sconfitte.
Siete l' orgoglio dell' Italia, quella produttiva e di quella onesta.
Orgoglio 5S

Orgoglio 5S 12.04.13 14:38| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento

a casa ritirare tutti i contingenti che abbiamo in giro per il mondo per me la motivazione è che non ci sono più soldi adesso si arrangino gli altri

stefanella m., brescia Commentatore certificato 12.04.13 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Certo..questo è un altro problema da risolvere, quindi dobbiamo disturbare i grandi generali, anche loro coinvolti in questo sistema malato dove si fa a gara a chi arraffa di più...e che dire dei ns cari soldati che stanno là, a mio parere mercenari, in difesa dei diritti dell'uomo..che ipocrisia!!! Questi sono già schierati e una volta tolti dalle missioni di "pace" che fanno?!!

PAOLO B., Ciriè (TO) Commentatore certificato 12.04.13 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Grazie ragazzi!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 12.04.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo,con il ritiro delle truppe

claudio volpe 12.04.13 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Ritiro delle nostre truppe dall'Afghanistan e da ogni altro paese straniero, annullamento di tutte le spese militari che riguardano i nuovi armamenti, riduzione del 50% del personale militare convogliandolo presso la protezione civile e potenziamento di una forza militare (presa dai migliori reparti militari già in servizio) da assegnare alle Nazioni Unite per mantenere fede ai patti internazionali di pace che l'ONU deve garantire e proteggere.

Lello Marino, Ercolano Commentatore certificato 12.04.13 14:33| 
 |
Rispondi al commento

QUI il terrorismo non c'entra niente le forze NATO avevano bisogno di consolidare una posizione MILITARE in un luogo strategico estremamente importante..il luogo é difatto l'anticamera geografica della RUSSIA?CINA?INDIA?IRAN?...scegliete voi!!! IN qust'ottica tutto cambia.CHIARO che noi non ciguadagniamo niente..ma se si vuole avere bisogna dare!!!!
IL VERO PROBLEMA é :- oggi ci sono le stesse condizioni di allora?....IO CREDO DI NO.meglio concentrare le nostre ENERGIE SU ALTRE PRIORITA INTERNZIONALI......QUINDI SONO D'ACCORDO!!

mavelliagiuseppe 12.04.13 14:31| 
 |
Rispondi al commento

benissimo!!
estendere a tutte le altre missioni

mario petillo (), treviso Commentatore certificato 12.04.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordissimo con voi e sostengo questa iniziativa, in vari altri stati hanno deciso per non dare più soldi per le forze armate e gli armamenti,facendo questo alcuni, hanno risanato il debito pubblico e investito in ricerca .Detto questo ,sono a favore della vita ,non della morte!

Cristina Narisi 12.04.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento

stanno già parlando di una nuova guerra fredda con la corea per investire nuovi soldi in cose inutili come armamenti e portaereri e lanciamissili. attenti!!!!!

basta spese inutili!
l'Afghanistan cammini con le sue gambe

Allessandro Dazzi Commentatore certificato 12.04.13 14:27| 
 |
Rispondi al commento

RITIRO IMMEDIATO DEI MILITARI,,,,,,,CHE SI SCANNINO TRA DI LORO,,,,,IL TERZO MONDO DEVE ESSERE ANNIENTATO

giacomo gozzini 12.04.13 14:26| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Finalmente in parlamento c'è chi chiede con chiarezza il ritiro delle truppe.
Basta con questo sperpero di denaro e con le morti dei soldati italiani.

Giorgio G. Commentatore certificato 12.04.13 14:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Io voto il Magistrato PAOLO FERRARO che sta pagando di persona per aver detto cose scomode.

vedi questo video http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=Q8eqUs8RtPo

Grazie.

unonessunoqualcuno 12.04.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente con voi!! Basta con queste inutili spedizioni di massa ke molte volte non raggiungono neppure minimamente i risultati prefissati.

francesco Rubino 12.04.13 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Non è mai troppo presto per rientrare. Subito a casa. Non saremmo mai neanche dovuti partire. Grazie ragazzi per la mozione!

Patrizia Teoldi, vimercate Commentatore certificato 12.04.13 14:17| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok per il ritiro ma che sia un ritiro intelligente cioè utilizzare i fondi risparmiati dal ritiro per armarci fino ai denti.. perchè questo mondo non guarda noi e dobbiamo iniziare a pensare che nel caso di una guerra dobbiamo farci trovare non pronti ma prontissimi! riaprire i concorsi per l'arma.. arruolare più gente, formare soldati, costruirci in casa i mezzi bellici.
Ritirare le truppe a parte gli scherzi significa pure accettare che popolazioni di povera gente sia abbandonata alla mercè di Barbari... Si al ritiro dunque se conoscete il vero motivo della nostra partecipazione e credete che l'Italia si ali solo per eseguire ordini di altri stati o per far bella figura difronte a questi... come sempre bisogna fare informazione prima di proporre cose che senza informazione diventano OVVIETà!

Gianluca Agresta 12.04.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento

.....mai come adesso esistono delle priorità affinchè le poche risorse vengano investite la dove urge la mano pubblica.Resta inteso che queste"missioni di pace" sono solo un escamotage linguistico per finanziare una guerra!!

Amble De Angelis, Conselve Commentatore certificato 12.04.13 14:14| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

finalmente una buona notizia gli invasori tornano a casa spero il più presto possibile .a casa gli esportatori di democrazia con i cannoni

maurizio t., aviano Commentatore certificato 12.04.13 14:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Ritiro immediato delle truppe ed inchiesta con pubblica denuncia di coloro che hanno voluto la partecipazione a questa guerra e degli interessi che hanno perpetrato.

patrizia r., roma Commentatore certificato 12.04.13 14:10| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi vi segnalo questo articolo
ma che cosa abbiamo fatto noi italiani per meritarci questo????http://riflessionidiupdown.blogspot.it/2013/04/ma-che-cosa-abbiamo-fatto-di-male-noi.html?showComment=1365767352494#c8830393633121645774

con invito finale rivolto a beppe e al m5s

manu g

manu g 12.04.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Non hanno risolto niente i Sovietici rimanendoci 10 anni.Noi li abbiamo superati dal 2001 ad oggi.
Abbiamo invaso una nazione solo per scovare Bib Laden.Alla fine era in Pakistan.Nazione amica degli USA.Soldi e uomini per niente come in Somalia, e Iraq.

Paolo.T Commentatore certificato 12.04.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
COME AL SOLITO NON RIESCO A VOTARE,PER IL RESTO AVANTI COSI',SALVIAMO I NOSTRI SOLDATI DA QUELL'INUTILE GUERRA IN FAGANISTAN
ALVISE

alvise fossa 12.04.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

direi finalmente...

tommaso P. Commentatore certificato 12.04.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

RIMPATRIO IMMEDIATO DI TUTTI I NOSTRI CONTIGENTI CHE SONO ATTUALENTE IMPEGNATI NEL MONDO, DOVUNQUE ESSI SIANO.

FRANCESCO SAVASTANO 12.04.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento

C'è un interessante libro di Massimo Fini che parla del Mullah Omar e della guerra in Afghanistan.
Sono d'accordo con la mozione di ritiro del M5S.

Luca 12.04.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

i militari non dovete permettervi di tirarli in ballo per il vostro sporco tornaconto ok??!!!.io ci sono stato la e ci tornerei venti volte e vi posso garantire quello che abbiamo fatto per quel popolo ,per quelle donne e per quei bambini ne è valsa la pena ...i tanto da voi bistrattati militari hanno aiutato a ricostruire scuole ,ospedali ,portato una speranza a migliaia di ragazze e ragazzi, affamati di liberta e sete di conoscenza ,cose che sotto i talebani gli era impossibile

roberto galimberti Commentatore certificato 12.04.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io ho votato questa mattina dopo le h. 11 prima di sapere la notizia degli attacchi hacker,ora sono le h.13,40 sono andato per ripetere il voto ma, mi appare la pagina che mi dice che ho già votato,è normale????chiedo chiarimenti a chi ne è consapevole, graziei

susanna ruggiero, alessandria Commentatore certificato 12.04.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori