Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Riprendiamoci l'Italia!

  • 404


milano_m5s.jpg
"Ho 60 anni. Chiedo scusa. Chiedo scusa per l'Italia che la nostra generazione ha lasciato a voi ragazzi. Chiedo scusa per non aver saputo portare avanti quel sogno che nel '68, quando i ragazzi eravamo noi, immaginavamo di portare a termine. Non ci siamo riusciti. Ci hanno usato, imbrogliati, illusi. Hanno preso una Nazione che sapeva fare tutto meglio di tutti. L'hanno cannibalizzata, spolpata; sono riusciti a distruggere tutto quello che i nostri nonni hanno saputo fare con sacrifici. E noi credendo di combattere per un ideale, siamo entrati nel tritacarne di lor signori. Ci hanno fatto vedere un benessere che sarebbe stato solo lo zuccherino per il cavallo. Ma noi dovevamo galoppare. E i lor signori erano a cassetta. E anno dopo anno il loro potere si è moltiplicato. Nessuna responsabilità. Leggi fatte solo per gratificare questo o quello. Ma quanti partiti ci vogliono per far star bene e dignitosamente l'essere umano ? La mia generazione ha colpe. Quella di essersi addormentata, di non aver voluto o saputo vedere lo sfacelo. Di non aver avuto più il senso dello Stato. Di aver pensato "all'io" e non al "noi". Vi chiedo scusa ragazzi per l'Italia che vi abbiamo lasciato. Vi prego solo di non fare lo stesso errore nostro. Adesso avete una enorme possibilità. Usatela. Spazzate via tutti e non fermatevi come abbiamo fatto noi. Riprendetevi l'Italia. Riprendetevi il vostro futuro." David Miotti

25 Apr 2013, 14:40 | Scrivi | Commenti (404) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 404


Tags: '68, comunità, generazione precaria, ideali, Italia, leggi

Commenti

 

Beppe,scusami ma vorrei smantellare,tutti quelli
fautori del prof.monti e sono ancora tanti.
Allora,facciamone una piccola analisi del suo operato(parlo sempre da ignorante)ma i conti comunque non tornano.
Arriva il prof.monti,con il pallino dello spread(all'inizio non sapevamo che cosa era!!!!!)no fateci capire,ma cacciate il coniglio dal cappello perché nessuno capisca e tutti rimangano meravigliati,adesso sono incazzato e darò una lezione proprio al dott.monti,non in economia ma di vita,poi mi dirà se varranno di più le mie verità o le sue falsità.
Che fà il prof.monti(che disgrazia stì prof.,quasi tutti,compreso prodi e biagi),ma l'ha
talmente detta grossa(per me equiparato a un mafioso)per raggiungere lo scopo di tenere basso lo spread,sentite che fa,aumenta il deficit dello stato,aumenta la disoccupazione da un milione a otto milioni distruggendo il futuro di almeno tre generazioni di giovani,causa la chiusura di migliaia e migliaia di piccole aziende,causa suicidi indiretti di centinaia di piccoli imprenditori e lavoratori,ha indirettamente aumentato il divario la forbice tra ricchi e poveri(lo dicono i dati),infine ai poveri ha fatto pagare il prezzo più alto della crisi.
Ma quanto sei bravo prof.Monti,meriti la pena
di morte,brutto stronzo di m....,la forca,poveri
noi!!!!!!!!!!!
Io personalmente ti maledico e che tutto il male
che hai fatto alla nostra patria,ti si possa
ritorcere a te e tutta la tua famiglia,sporco bastardo vaff.....
Ma come dici che chi deve parlare di economia con
te deve avere almeno due laure.
Ora da qui dirò,stì stronzi di economisti come sono falsi e menzogneri,chi ricorda che politici
e economisti dicevano che ogni nostro figlio nato
aveva un deficit deficit di 65.000 E.,ma come ora
si scopre che in teoria ogni italiano dovrebbe
avere un gruzzolo di 400.000 E,ora prima facciamo
i conti bene(i debiti si pagano),poi mi spiegate
le omissioni a riguardo della corte dei conti e
perché la seconda verità è stata nascosta per decenni.

Battagliese Giuseppe 06.07.13 12:57| 
 |
Rispondi al commento

MI SA TANTO CHE SE VA AVANTI COSI.

L'UNICA BATTAGLIA CHE SI RIUSCIRA A VINCERE in QUESTO BLOG e CONTRO I TROLL .....

Perchè FORSE non ESISTONO!!!

Simone B., Rimini Commentatore certificato 07.05.13 23:09| 
 |
Rispondi al commento

TOGLIERE L'IMU? BRAVISSIMI!!

A me ritornano 150 EURO, alla Daniela Santalchè 1500 EURO (e pensa quanti c'e' ne sono come LEI )

TOGLIERE L'IMU e MAGARI ALZARANDO costo di BENZINA O TAGLIARE SULLA SANITA' è UNA COSA CHE PUO' SUCCEDERE SOLO IN UN PAESE DI VOLPI come L' ITALIA.

PS: DIMENTICAVO , chi la CASA NON CE LA NON GLI RITORNA UN CAZZO MA VINCE 2 GIRI ALLE GIOSTRE.

ITALIA PAESE DEL BENGODI...

Simone B., Rimini Commentatore certificato 07.05.13 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione dobbiamo chiedere scusa, ma non saprei a chi visto il rincoglionimento della gioventù

gianni venir 04.05.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento

si beppe,chiedi scusa ma non per non avere cambiato l'ITALIA,c'è chi ci ha provato,invece tu lavoravi in RAI,e guadagnavi e bene.Neanche ora sei riuscito a fare qualche cosa,perchè con i soldi che hai puoi permetterti di dire sempre no,tanto a te che te frega,tu non muori di fame.

elli paolo 01.05.13 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Sono nata nel 1942, ho lottato tutta la vita sola con due figli, un marito pilota che con i soldi è riuscito a non darmi mai una lira, mi ha portato in tribunale per appelli e controappelli per oltre tredici anni, infine il giudice ha detto che i termini di mantenimento dei figli erano scaduti.
Ho fatto anche tre lavori contemporaneamente per poter dare una vita decorosa ai miei figli, ma per accettare qualsiasi lavoro che mi aiutasse a pagare tutto ho dovuto rinunciare ai contributi, altrimenti niente lavoro. A 63 anni, disperata, niente lavoro, niente casa, niente pensione sono venuta in Belgio, ho lavorato solo un anno e dai 64 anni vivo decorosamente con un assegno sociale di tutto rispetto 890 euro al mese, da un anno ho la casa sociale, bella elegante e centrale, con il riconoscimento di nazionalità prenderò ora la pensione sociale di 1000 euro, non pago medicine, tichet, dentisti, tasse, ho la tariffa sociale per tutte le utenze che dimezzano i costi e non pago i traporti urbani, come treni al 50%. Non ci sarà il sole italiano, ma vivo decorosamente e sono rispettata al massimo come cittadino.
Vorrei che anche il mio paese si occupasse di noi emigrati, ma siamo solo un voto quando serve ai politici, per il resto siamo abbandonati al nostro destino nel corso resto degli anni. Non esistono nostri rappresentanti a cui rivolgersi e spesso all'Ambasciata ci trattano anche male. Potessimo riprenderci la dignità di vivere sarebbe già una cosa lieta. Io sono stata fortunata ma molti sono i senza tetto con il Governo italiano
Aiutate i nostri giovani affinché non siano costretti ad emigrare o trovarsi senza nazionalità. Vi sostengo di cuore. Isabella Santori

isabella santori 01.05.13 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Veramente sentito! Bravo

Paolo Galbiati 29.04.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

ECCO LA VERA DEMOCRAZIA.CLICCATE SOTTO


Tutto bene fino all'ultima frase che tradotta diventa: Armiamoci e partite.

f ds Commentatore certificato 29.04.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 73 anni e mai come ora ho la consapevolezza di essere nel giusto dopo aver votato M5S.Forza ragazzi non molliamo,accettate anche la mia partecipazione al movimento anch'io sono pronto a tutto.Grazie

gaetano frassica, messina Commentatore certificato 28.04.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Gli invasati e i finti disillusi sono i figli dell'ignoranza. Prima di etichettare studiatea fondo la nostra storia repubblicana e soprattutto capitela ..... poi potrete scrivere e fare proposte sostenibili e concrete senza scendere nel falso populismo trascinati da un giullare!!!!

Aldo Veratti 28.04.13 00:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In tutti i passaggi che ha avuto il nostro governo in questi giorni a mio giudizio non c’è nulla di chiaro e vero ma è solo la montatura di una farsa o commedia politica . Non è possibile che 2 partiti come il PD e il PDL che si sono odiati fino all’altro giorno si siano ora associati senza alcuna discussione ; ovviamente BERSANI non poteva far lui certo la mossa , ha dovuto dare le dimissioni e lasciare la parte al suo segretario…..ma quello che sta succedendo per me è stato tutto studiato sul tavolo se provate a ragionarci sopra , basta poco. E’ incomprensibile poi che si possa compiere la rielezione di Napolitano quando la regola politica è tutta un’altra ma , c’è molta puzza di bruciato … E per te Beppe continuo a ripetertelo che nelle tue mosse c’è sempre un punto che per colpa delle tue ideologie legate al modo di comunicare basandoti prevalentemente sulla rete sottovaluti troppo la comunicazione o l’informazione fatta con la tv. La tattica di usare lo streaming in diretta per gli incontri del m5s , o le notizie che arrivano alla tv che parlano di te , del tuo blog servono a ben poco per tenere attivi quelli che ti hanno votato, manca la tua presenza Beppe , ma non negli spettacoli dal vivo dove ritorni sempre a dei monologhi . La gente Beppe è stufa di sentire discorsi , rischi di ottenere il contrario. Ti dico questo Beppe perché non ho nessuna voglia di trovarmi in una seconda Grecia .. Abbiamo l’attività produttiva allo sfascio, siamo senza soldi e pieni di problemi. Molti pensano che si può vivere ancora con la cassa integrazione. Siamo pieni di spese inutili ,e non serve che te le elenchi le sai meglio di me , ma non c’è mai nessuno che le ferma.. vedremo con questa economia negativa quando ci troveremo a fine binario cosa farà la Germania per darci una mano.

giovanni.p(vicenza) 27.04.13 23:56| 
 |
Rispondi al commento

chiedo scusa al mio paese per aver votato anni gente truffaldina (è indifferente l'appartenenza politica, considerando che passavano da destra a sinistra e viceversa con tanta facilità). cosciente che l'unico loro scopo era tenersi il super stipendio, speravo sempre che fra tanti lestofanti ci fosse qualcuno che era dalla mia parte. invece, anche quest'ultimi si turavano il naso girandosi dall'altra parte.
chiedo pubblicamente scusa!

anna bondi, roma Commentatore certificato 27.04.13 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,scusami ma ti voglio proporre qualcosa che
forse non hai pensato,qua si solo parla,invece delle marce o altro,ma visto che stì stronzi di nostri avversari,continuano ad avere i cuori duri.
Hai pensato a una diversa strategia di protesta?
Mi spiego,non è possibile organizzare una protesta
sul genere dei neri americani che questi facevano
negli anni '60,protesta senza violenza,casomai davanti al parlamento seduti centinaia di noi sui
marciapiedi,promuovendo la non violenza.
Lo so non è originale ma certamente sconvolgente
sia per la polizia,sia per i politici,sia per i
giornalisti.
Vediamo come reagiscono sti stronzi di inciuciari
di politici.

Battagliese Giuseppe 27.04.13 21:52| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO GOVERNO E UN VERO ALLIGALLI, BASTA, BASTA TRA COMPROMESSO STORICO IERI OGGI INCIUCIO BASTA ,BASTA.


VERGOGNATEVI TUTTI TUTTI TUTTI VERGOGNA SIETE UN INSULTO E UNA OFFESA ALL'ONESTA' ALLA SINCERITA' ALLA TRASPARENZA INFAMI TUTTI.

L’ONESTA’ ANDRA’ DI MODA A BRACCETTO CON LA MERITOCRAZIE SPERIAMO MOLTO PRESTO.
L’ONESTA’ ANDRA’ DI MODA A BRACCETTO CON LA MERITOCRAZIE SPERIAMO MOLTO PRESTO.
L’ONESTA’ ANDRA’ DI MODA A BRACCETTO CON LA MERITOCRAZIE SPERIAMO MOLTO PRESTO.


PENSIONI E STIPENDI ORA POSSONO ESSERE PIGNORATI PER INTERO CHE BELLEZZA QUANTA GENTE COSI’ VIENE ISTIGATA AL SUICIDIO ORA SARA’ GRAZIE ALLA FORNERO,
FORNERO GUARDATI ALLO SPECCHIO E SPUTATI IN FACCIA LA STESSA COSA
DEVONO FARE I TUOI AMICI PER IL LORO DISINTERESSE PERCHE’ CORROTTI:
AL DISINTERESSE DI TUTTI SINDACATI -
AL DISINTERESSE DELLE ASSOCIAZIONE DEI CONSUMATORI -
AL DISINTERESSE DEL LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA -
SECONDO LA MIA OPINIONE BISOGNA PIGNORARE SUBITO TUTTE LE PENSIONI ELEVATE DEI POLITICI , SINDACALISTI , MANAGER PUBBLICI E PRIVATI,
VERIFICANDO CHE PRENDONO MOLTO DI PIU’ DI QUELLO CHE HANNO VERSATO NON ESSENDOCI CORRESPONSIONE TRA IL AVER DATO E L’AVERE A QUESTO PUNTO BISOGNA TOGLIERE SUBITO TUTTO IL MALTOLTO CHE PERCEPISCONO CHIEDENDO IL RIMBORSO COME FANNO PER IL POPOLO.
DARE A QUESTI MALFATTORI E DISONESTI
E INFAMI LA PENSIONE CHE GLI SPETTA PER SOPRAVVIVERE COME VIENE DATA A TUTTO IL POPOLO ITALIANO QUESTO VUOL DIRE CHE
LA LEGGE VERAMENTE E’ UGUALE PER TUTTI.

Grazie Professore Monti speriamo che tu e tutti i tuoi amici e non amici politici, saggi aggregati e tutti quelli che ti seguono e che stanno notevolmente a aumentare la SPENDING REVIEW grazie a te e al Presidente TUTTI devono trascorrere la vita come la povera gente onesta di questa Repubblica Italiana.
Non dimentichiamo di verificare anche lo stipendio del Presidente della Repubblica Italiana, vedere se c’è la corrispondenza tra quello che ha versato a quello che prende.

Giovanni Puca, BRINDISI Commentatore certificato 27.04.13 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho 57 anni, nel lontano 1970 ne avevo 14 mio padre spingeva me e mio fratello più grande di me di 10 anni; a lasciare l'Italia. Già allora lui aveva capito a cosa il nostro meraviglioso paese sarebbe andato incontro grazie alla mala gestione dei governanti.
Da 1 anno in qua mi dedico quanto posso malgrado la mia salute precaria a questo percorso con il M5S che sempre più si rafforza in me e mi dà quell’energia giusta per lottare e stare unita a tutti voi. Temo per il futuro dei miei figli ma ho scelto di reagire e fare.
Gli unici rimpianti nella vita sono i rischi che non abbiamo saputo cogliere.
Grazie Beppe per questa opportunità.
Avanti tutta……….5*****
Emanuela

Emanuela Mazzon 27.04.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Un futuro migliore lo avremo quando in questa Nazione cessera' la reale dittatura dei poteri forti e della'alta finanza che trova naturale albergo nei partiti diretta loro emanazione.Un futuro migliore lo avremo quando la finiremo di avere un'Italia che vive ancora di ricordi e tiene spaccato(volutamente)il popolo perche dividere porta sempre potere ai soliti noti.Un futuro migliore lo avremo quando saremo capaci di andare oltre gli steccati e la cosiddetta destra o sinistra che altro non sono che politici riclati della vecchia nomenclatura.Un futuro migliore lo avremo quando saremo capaci di avere un Paese strutturato in maniera organica,solidarista,capace di fondere in una unica direzione il capitale e il lavoro.In base a cio' esorto il M5S,e parlo di alcuni rappresentanti,a smetterla di rincorrere chimere di accorducoli che porterebbero alla disgregazione del movimento.Se esiste il nuovo,la diversita',se tutto cio' e' rappresentato dal Movimento allora avanti da soli,senza accordi o inciuci ma con la voglia di cambiare finalmente l'Italia per renderlo un Paese libero e fuori dalle logiche americane e fintoeuropee.

marcello la rovere, Chieti Commentatore certificato 27.04.13 08:52| 
 |
Rispondi al commento

La sera in cui Napolitano è stato rieletto, la gente, in piazza a Roma, era davvero inferocia, e credo che se il M5S/Grillo non ha voluto partecipare, probabilmente è perché, sarebbero puntuti accadere scontri molto violenti e questo non è quello che si vuole. Rivoluzione sì, tutti a casa sì, ma se possibile in modo civile, non con scontri violenti. Perché sfasciando, picchiando e se ci dovesse anche scappare un morto, non si risolve nulla.

Grazia Calore 27.04.13 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ce ne vuole ad essere peggio di loro ma a quanto pare al peggio non c'è mai fine. complimenti.-

alex d., verona Commentatore certificato 27.04.13 03:42| 
 |
Rispondi al commento

Ho 66 anni. Anche la nostra gioventù non è stata facile. Figli del dopo guerra, i nostri genitori ci hanno fatto vivere una infanzia all’ insegna della semplicità e del risparmio, dove bastava un giocattolo per farci sorridere ed un giro in giostra per renderci felici. Avere una bici era un sogno e poter studiare anche. In tale contesto di ristrettezze siamo cresciuti ma appena ventenni, spinti dall’esigenza, abbiamo cominciato a lottare per plasmare quella nuova società in cui avremmo dovuto vivere e nella quale abbiamo poi vissuto i meravigliosi ed indimenticabili anni ’60, ’70 ed ‘80. Nel ruolo di genitori, abbiamo cresciuti i nostri figli all’insegna del consumismo e del benessere, gli abbiamo dato tutto e subito (moto, auto, computer etc.), hanno avuto modo e tempo di poter studiare (abbiamo creato la generazione dei laureati), ma forse per il troppo affetto li abbiamo tenuti sempre fuori dalla mischia, non abbiamo avuto la forza di lanciarli dal nido affinché imparassero a volare da soli, continuiamo ad essere convinti che abbiano sempre bisogno di noi e quindi a non offrirgli spazi autonomi dove consentirgli di poter dimostrare le loro potenzialità.
Oggi il contesto è cambiato, la nostra generazione ha fatto delle scelte economiche che inizialmente buone, e della quali abbiamo ed hanno usufruito anche loro, alla fine ci hanno penalizzato a causa di una classe politica corrotta che ha esposto noi ed i nostri figli allo sfruttamento, alla precarietà ed all'incertezza solo per mantenere in piedi un modello di società ormai anacronistico.
Pertanto l’aiuto che in questo momento possiamo dargli è nell’attivarci al loro fianco per reinventare la politica e creare i presupposti per una nuova società in cui loro dovranno vivere, realizzarsi e sentirsi rappresentati.
Condividere queste ideologie, che sono alla base del M5S, non è un’opzione ma un’opportunità che noi ed i nostri figli non possiamo lasciarsi sfuggire

Giuseppe S., napoli Commentatore certificato 26.04.13 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Io ho 38 anni è già mi sono rotto il c...o di questi parassiti,figuriamoci quando ne avrò 70 (forse).Cosa aspettiamo a riprenderci l'Italia??? l'Italia è nostra, e loro lavorano per noi,li paghiamo noi a queste merde che ci stanno portando alla disperazione basta parole vogliamo i fatti.
FORZA M5S mandiamoli a zappare con renzo bossi a questi zingari ladroni. Saluti a tutti

salvatore piscopo Commentatore certificato 26.04.13 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo iniziato una rivoluzione....una rivoluzione DEMOCRATICA che li porterà alla resa soltanto alla fine di un lungo viaggio....un lungo viaggio,iniziato da un piccolo passo,ci riprenderemo il nostro paese!

Yuri tani 26.04.13 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Le scuse ai nostri ragazzi sono dovute ma non bastano. Grazie Pino Pellegrino le tue riflessioni vanno molto bene perché sono propositive, i GAZEBO se organizzati capillarmente sono una realtà estremamente più efficace, molto più della TV perché il contatto dei "grillini"con la popolazione mostra quanto essi siano persone normali e non furiosi assolutisti.

ANTONINO CAPPELLANI, LICATA Commentatore certificato 26.04.13 17:07| 
 |
Rispondi al commento

ho 54 anni pronto ai sacrificio per un futuro migliore forza è ora di non mollare ma di combattere

eugenio argiolas 26.04.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico David MIOTTI. Mi associo. Dopo tanti anni di assenza del voto, mi sono deciso di votare e far votare ai miei,il m5s.Pensavo che i giovani come noi del 68,finalmente avrebbero dato una sterzata,a questi partiti. In parte deluso.Spero che a 70 anni possa vedere un governo giovane,governato da giovani.Giovani non buttate il vostro futuro.M5S x sempre. guido vladimiro

guido f., genova Commentatore certificato 26.04.13 16:02| 
 |
Rispondi al commento

A me sta sembrando questo: Beppe sembra sbalestrato. Sta riprendendo a vociare, quando magari non ce ne sarebbe il bisogno che c'era all'inizio, prima che ottenessimo 1/3 dei consensi. Così come stai facendo adesso, i consensi si perdono.
Dico, ti hanno detto che vogliono cambiare? Ok, allora facciamo conto che gli diamo ascolto: vediamo cosa propongono, e se ci sta bene si dà la fiducia, senò la si ritira. Senza che ci sia bisogno di sporcarsi. Tutto alla luce del Sole, come sempre.
Se ora sono loro ad essere disponibili, per quale motivo tirarsi indietro a priori? Per farsi dire "allora è vero che siete semplicemente disfattisti" e perdere così altri consensi dagli elettori? Ascoltare non è implica biunivocamente acconsentire senza remore.

Biagio C. Commentatore certificato 26.04.13 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Vi prego andate in tv in quelle più serie ovviamente(SANTORO-BALLARò-VESPA-PIAZ.PULITA),per togliere tutto il fango che ci mettono addosso al m5st.loro ci parlano contro e noi non possiamo difenderci, mettete un porta voce del movimento così anche mio suocero, che non capisce un tubo di internet, potrà ascoltarvi così non mi chiderà più a me perché così, perché grillo fa questò ecc.W il Movimento 5 Stelle !

salvatore mazzotta 26.04.13 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Salve sono un ragazzo di 17 anni, sono un appassionato di politica e credo che la mia generazione sia una delle peggiori di sempre. I miei amici pensano che questo paese sia ormai fallito da tempo e che l'unica opportunità per fare carriera sia quella di trasferirsi all'estero. L'appello che voglio fare a loro è quello di non scappare dai problemi ma di combatterli insieme e di unirci per cambiare questa nazione! Non ci arrendiamo, non cadiamo nel qualunquismo, scendiamo in piazza contro i potenti e riprendiamoci il nostro paese! Chi è disposto a seguirmi???

Gianluca Villani 26.04.13 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Si, ma non si può fare solo con le chiacchiere! Il momento di agire è questo.! Grillo urla "Tutti a Roma", poi lui arriva a Roma in camper e non si fa vedere, indice una manifestazione per il giorno dopo e se ne torna a Genova prima che la manifestazione cominci. Che coerenza c'è con il "tutti a Roma" e col "riprendiamoci l'Italia" se poi non si ha il coraggio di andare oltre le parole e gli slogan?
Così non andremo da nessuna parte e poi si che dovremo chiedere scusa ai nostri figli per l'Italia che gli lasceremo!
Basta solo slogan e parole! È ora di agire! Grillo non mi sembra in grado di andare oltre le parole.

Despan 26.04.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spiacente cari amici. Purtroppo quelli al seguito di chi saccheggia ancora il nostro bel paese, sono troppi. Bisognerà che ancora qualcuno di questi miserabili schiavi al seguito dei più grandi ladroni, venga a sua volta ridotto (perché i ladroni in testa non potranno più ingozzarlo) in miseria.
Spero solo che non ci voglia tanto perché questo avvenga. Perché ancora adesso non lo sono. Vedi elezioni in Friuli. Forse che a quell'elettorato sembra che PD e PDL, sono partiti nuovi sorti da pochi giorni??

Alfredo Di Santo, Diano san pietro Commentatore certificato 26.04.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento

anche io ho 60 anni ho sempre militato nell'estrema destra fino a quando ho visto le giravolte di quelle grandi bagasce di parlamentari ex missini prostituirsi a b. per una poltrona sono stato soltanto più fortunato di quei miei coetanei amici/nemici che dall'altra parte della barricata sono finiti in carcere per portare al potere questi magnaccia che si definiscono democratici. Grillo ci ha riaperto gli occhi io sono pronto dopo quarant'anni di lavoro e 32 di contributi debbo aspettare ancora 6anni da disoccupato non c'è una età per ribellarsi e ribaltare una dittatura forza popolo bue COMBATTI abbiamo perso non perdiamo anche la dignità. non auro sed ferro recuperanda est patria

antonio s., corropoli Commentatore certificato 26.04.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 73 anni.
Leggo nei commenti sul Blog che ci sono molti elettori deboli, pronti a rimangiarsi il voto dato al M5S, e molti pusillanimi.
Comunque, andando avanti con questi "governanti", il tempo dovrà darci ragione.
BISOGNA SOLO SAPER ASPETTARE ANCORA PER QUALCHE MESE.
Un saluto a tutti i cittadini.

Jano P. Commentatore certificato 26.04.13 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

accettiamo le tue scuse , ma la cosa non deve finire qui , se ti vuoi riscattare , devi tornare con la testa al 68 e agire . non aspettare le polpette dal cielo.
un abbraccio

salvatore gasparo 26.04.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

NOn si deve aver paura del confronto, con umiltà, senza presunzione e con molto rispetto proporre, costruire per l'interesse collettivo.
La vita è un lotta, ma questa è una battaglia da combattere face to face e non in trincea.
Forza, coraggio e impegno a far trionfare la verità, la giustizia.
La parola d'ordine: cambiare la legge del sistema elettorale; prendere le misure più urgenti ed andare alle urne.

ANGELICA tropi, DOZZA Commentatore certificato 26.04.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Ah..Sì..Riprendiamocela..RIprendiamocela da dietro l'Italia..L'Italia turrita..Ah..YEah..Oh sì..MoVimento..Movimento..OH..Su,Giù,di fianco.dest,sinist,rovesciat,a losanga,per sguincio,a spegnimoccolo,a cream pie,a pecora,a tarantola,a cammello,a stappo.Sììììììììììììììììììììììììììììììììììììììì!

Syngman Rhee (il vastaso), Haeju Commentatore certificato 26.04.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Faccio un appello ai miei coetanei, ho 23 anni.
Ci sono state dette tante cose, ma una l'ho sentita più forte: storicamente, eravamo la generazione del nulla. Senza un passato, senza un futuro. Adesso, possiamo prenderci il presente.
Tu, che intenzioni hai?

fabio l. Commentatore certificato 26.04.13 11:36| 
 |
Rispondi al commento

anch'io ho 60 anni. Una vita intensa in giro per il mondo a combattere la tecnologia e...la mafia tedesca, americana e giapponese per portare avanti il nostro nome e per prendere ordini per gli stipendi miei e dei colloghi!
Ho provato a dare il mio contributo alla politica, ma negli anni 70 sopravvivev a solo chi era ricattabile e quindi pilotabile dai poteri forti.
E come me si sono ritirati tutti quelli che con basi oneste non se la sono sentita di sporcarsi le mani!
Sindacati miopi, partiti sempre più accozzaglia di interessi personali, imprenditori concentrati ad evadere le tasse e ad esportare capitali e poveracci alla conquista di un secondo lavoro in nero. Da dove ripartire se non eliminando fisicamente il...male?
Come fare per far rinascere valori oggi assenti o quasi dalla società italiana.
Non so, ma qualcosa bisogna fare....per questo ho votato Grillo!


giuseppe zingoni 26.04.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento

scusate giovani!noi che ci siamo sposati dopo il 68' eravamo forti sicuri, abbiamo lavorato tanto e, lo abbiamo insegnato a voi nostri figli che siete oggi persone splendide. io, politici posso solo odiarvi perche' avete distrutto i sogni dei nostri figli, che sono persone competenti, oneste, pulite, amano la loro famiglia conb devozione. non dovete trovare pace politici, i vostri figli dovranno essere colpiti come i nostri, ma voi, ne sono certa non ne soffrirete come ne soffriamo oggi noi non siete esseri umani non riesco a pensare una punizione per voi, AVETE RUBATO I SOGNI DEI NOSTRI FIGLI

stefania bruni 26.04.13 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Potete fare tutte le scuse che vi pare, sapete solo parlare e di fatti nemmeno l'ombra....Per fortuna esistono paesi più civili in Europa dove la meritocrazia esiste, ed esiste la dignità umana....L' Italiano più intelligente? quello che fugge da questo Inutile paese chiamato Italia. La vostra generazione lo ha reso cosi'.....la vostra generazione lo rimetta com'era... Per quel che mi riguarda posso solo con gioia guardarvi da lontano mentre affondate perchè tanto lo sapete anche voi la fine del paese è un processo irreversibile...Se vi dispiace cosi' tanto, e volete salvare i vostri ragazzi, mandateli a vivere fuori dall'Italia, avranno cosi' la possibilità di avere un futuro ed una dignità certi!

Simone Scarpantonio 26.04.13 11:17| 
 |
Rispondi al commento

è tutto sacrosanto e vero...purtroppo..ci siamo illusi e pian piano ci hanno riempito gli occhi con un falso benessere diffuso...che prima o poi avrebbe comunque presentato il conto...ed oggi è quel momento...ma...anche per lor signori deve essere presentato il conto...non se la possono scampare liscia...questo è importante....che si puo' fare..?

gaetano c., palermo Commentatore certificato 26.04.13 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono della stessa epoca si può dire oggi, ho visto, vissuto e combattuto; non ho rimpianti per me stesso, quello che potevo fare l'ho fatto.
La verità del discorso stà nel tradimento, di come i nostri ideali di giovani siano stati venduti, di come mi sono sentito usato per essere poi dato al martirio, molti amici miei sono stati rovinati, la maggioranza ha abbandonato ogni forma di ideale concreto per poi vivere quello che c'era, quasi tutti alla fine nel loro inconscio hanno detto basta a quella rivoluzine che veniva soltanto usata per giochi di equilibrio internazionali.
Sono uscito all'ultimo secondo mentre si stavano chiudendo le reti e mi sono proposto di non dedicare un secondo della mia vita per cambiare questo paese perché non lo meritava e ancora oggi mi rendo conto che lo merita ancora meno di ieri.
Il Movimento 5 Stelle mi ha fatto rivedere quei ragazzi puri e pieni di ideali che avevo dimenticato da anni, mi fa rivedere come tutto si stia organizzando per sfruttare al massimo anche questa rivoluzione, questa volta ho deciso di raccoglere la spada e ritornare in campo, ma non perché questa gente lo meriti, lo farò soltanto per lasciare una traccia che quando si vuole, tutto è possibile, ma la volontà, il coraggio e la determinazione vanno cercate dentro, fuori c'è soltanto simulazione.

Roberto Giorgi 26.04.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento

io nella mia quasi totale incompetenza politica posso solo affermare che la storia passata ci fa ricordare che i grandi movimenti hanno sfociato in rivoluzioni,ma non siamo ancora pronti finchè non la smetteremo di pensare solo al nostro orticello; questo è il punto focale su cui puntano e stanno puntando tutt' ora chi ci governa: creare individualità invece che collettività! la massa popolare, se disunita, non porta a nulla, lo stiamo vedendo tutti i giorni,ciao

sergio gagliardini 26.04.13 10:44| 
 |
Rispondi al commento

cara generazione 68ttina, io sono un giovane di oggi, giovane per questo paese... ho 35 anni ormai e sono in quel limbo in cui la parola giovane comincia a essere stretta, sono la generazione che ha sta pagando a pieno tutte le cecità e le nefandezze che sono state consentite in questo paese. voglio essere duro in questo mio commento e dire solo una cosa. come fa la vostra generazione a sentirsi con la coscenza a posto? Voi avrete una penzione avendo lavorato con più diritti e meno competenze! la nostra sta lavorando senza potersi creare un fururo un prorio nucleo in una propria casa, benchè più formata, benchè spesso si lavora con meno diritti! sarebbe il minimo visto che la nostra generazione avrà una penzione diverse dalle vostre, sentire da voi uscire in virtù delle vostre colpe l'esigenza di volere un unico trattamento pensionistico per tutti, il passato è il passato, da oggi in avanti sarebbe giusto applicare un nuovo sistema che metta dentro tutti anche chi già è in penzione! ma cari 68ttini nessuno di voi lo ha fatto! vi state prendendo la vostra piccola penzione senza battere ciglio sapendo che le prossime generazioni non avranno neppure i soldi per pagarsi un funerale.
continuando a votare p&p presto il paese morirà, almeno un vantaggio però noi generazioni "giovani" l'abbiamo: abbiamo la salute e le forze per garantirci un qualche sostentamento.... gli altri quelli che sono in penzione... quando lo stato fallito non gli verserà più nulla... di cosa camperanno? io onestamente non sento di dovermene moralmente preoccupare... quel giorno che spero non arrivi mai, chi ha votato e ancora vota p&p aprirà gli occhi, perchè solo patendo certe persone possono capire quale torto e quale furto di vita è stato fatto alla mia genrazione. signori direi proprio che la colpa è un pò anche vostra.... ammetetelo almeno!

francesco de vito 26.04.13 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Noi 50/60enni e oltre ci rempiamo la bocca di rammarico e pentimento .......... sarebbe ora di smetterla e cominciare a metter in campo la Ns. esperienza e le nostre ibncazzature per AIUTARE I GIOVANI a non farsi sopraffare e non spingerli ad una ribellione generale per "SPAZZARE VIA TUTTI" .
Siamo NOI i colpevoli??? Allora siamo NOI che dobbiamo risveglairci e prendere i bastoni in mano . FACCIAMOLO PER I NOSTRI FIGLI !!!!!!!!
LILITH59

LILITH59 26.04.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro David ciao. Sono una mamma di 50 anni, sposata una figlia di venti anni.Anche io sono responsabile dello stato attuale, tutti siamo responsabili, non neghiamolo!! Siamo onesti esiste una parte d'Italia che ha sempre rubacchiato qua e là,facendo intendere all'altra metà (E sappiamo come!) Che lo faceva per il bene collettivo!!!Ma la verità ora e solo questa..
Sono finiti i soldi!!!
Sono finiti i soldi!!!
Sono finiti i soldi!!!

Sono finiti i soldi, alla metà dell'Italia che ha sempre mantenuto, la metà che rubacchiava!!
Ora l'unico sistema legale è mandare a casa la suddetta metà, farci restituire quei pochi soldi rimasti... Con un unico strumento il MOVIMENTO CINQUE STELLE!!!!!!Unica speranza e non è retorica!!

Monica L., RM Commentatore certificato 26.04.13 10:30| 
 |
Rispondi al commento

caro David,
io ho un anno più di te e devo dire che non solo non mi sento in colpa ma mi sento nella condizione di mettermi gli scarponi da montagna e dare carli al sedere a questi politici che ci hanno ridotto così. io lavoro da sempre, mi sono fatto la casa da solo, si hai capito bene, con le mie mani non facendo neanche il mutuo ma facendo un pò alla volta e questi mascalzoni ci fanno pagare pure le tasse. io sa che farei? gli aprirei lo stomaco e le budella le metterei per collana. di quali colpe dovrei rimproverarmi? forse quella di aver dato e non aver mai chiesto niente. devono morire tutti al più presto se vogliamo sperare di star bene in un prossimo futuro. Pensa all Fornero, la donna più odiata dagli italiani. ci vuole morti così non ci paga la pensione. secondo te che pena merita una "tizia" così? ti saluto.

Rocchi Virgilio, Roviano-RM- Commentatore certificato 26.04.13 10:29| 
 |
Rispondi al commento

La storia umana è una progressiva emancipazione non sempre lineare, anzi, a volte sembra quasi un ritorno indietro, ma mai lo è nella sua interezza... porta sempre degli elementi di novità, anche quando non sembra. Siamo sicuri che senza i movimenti degli anni 60/70 avremmo ora questo tipo di coscienza? Solo un anno fa parlare di Democrazia Partecipata e Diretta, di Bilderberg, di poteri occulti, di Sovranità sembrava che fosse appannaggio di soli 4 matti paranoici che vedevano ombre persecutorie in ogni dove. Ora, grazie alla forza conquistata dal M5S, a parlare di questi argomenti, anche se in maniera truffaldina e bugiarda, sono costretti anche i media... magari per ridicolizzare, ma intanto lievitano come una buona "pasta madre": rimbocchiamoci le maniche e chiariamo prima di tutto a noi stessi il ruolo che possiamo sostenere in questa partecipazione attiva. Termino con le parole di Michael Moore:
"la democrazia non è uno sport da spettatori, se tutti stanno a guardare e nessuno partecipa, non funziona più!"

piero cefaloni, casaprota (rieti) Commentatore certificato 26.04.13 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Toccante.
Fino alla fine e fino in fondo M5S.

Luca S., Vado Ligure Commentatore certificato 26.04.13 10:27| 
 |
Rispondi al commento

io sono come voi o 65 anni, noi dobbiamo riprenderci l'italia, costi quel costi per anche scendendo in piazza con forconi lo dobbiamo fare per i nostri figli, i nipoti, e per il bene dell'italia che questi parlamentari l'anno ridotta cosi spolpata. si deve sostenere i nostri parlamentari noi fuori loro sono dentro a portare la nostra voce. si deve ricordare il presidente della repubblica che noi diamo voce e non siamo una minoranza come pensa tutto il parlamento. forza m. 5 s.

fernando reina, roma Commentatore certificato 26.04.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Veramente io credo che l'Italia ce l'avevamo in mano (almeno parzialmente) ma l'abbiamo rifiutata. Il futuro ci dirà se abbiamo fatto bene o male.

Antonio S., Capri Leone Commentatore certificato 26.04.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Ho le laxrime agli occhi, leggendo questo tuo articolo, david, Penso esattamente come te. Ho partecièpato a queglia nni, mentre gli altri si aricchivano alle nostre spalle. Ricordo il Cusani, i socialisti di Craxi. Ci ho messo molto, ma ho completato il percorso di distacco da una sinistra che è peggio della destra perchè ha sempre illuso e mistificato. I comunisti che neppure volevano le leggi sull'aborto e il divorzio. Ci sono voluti i radicali per raccogliere il sentimento popolare e far approvare quelle storiche e uniche leggi di cambiamento. A ripensarci ora mi pare impossibile che siano state approvate, Oggi non sarebbe possibile, davvero la situazione si è pesantemente involuta. Abbiamo un unica speraza, questo Movimento 5 Stelle che, come dice la fisica, riempie un vuoto, il vioto delle idee, dell eproposte. Ma il tempo sta per giungere perche davvero avvenga il cambiamento.

Claudio Gobbi 26.04.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

sono del 1955 nel '68 avevo 13 anni ma ho lottato e combattuto tutto il post 68, nella scuola, sui posti di lavoro....non mi sento in colpa...continuo a fare...essere con 5 stelle x me vuol dire ancora combattere, certo non sono felice e non credo sia un mondo migliore ma sono qua ...allora insieme giovani e vecchi riprendiamoci l'italia...e se c'è da rifare le barricate le rifaremo, se ce da ri-tirare le molotov lo rifaremo, diciamolo a LOR SIGNORI, ma intanto percorriamo tutte le strade non violente possibili...invadiamo pacificamente le piazze...come abbiamo fatto in questi giorni...certo è dura come diceva P.Bertoli > lotta dura senza paura! t.m.

teodoro mauri 26.04.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Bando ai pentitismi e potere ai nasi rossi! Per parafrasare Nanni Moretti potremo dire: "Sono uno splendido sessantenne!". Troppi anni di pace e benessere ci hanno fatto dimenticare che nella vita ogni tanto il croupier fa girare la ruota e nessuno di noi è tanto onnipotente da determinare il destino. Quanti amici ci hanno lasciato per strada! Gli errori poi li fa chi rischia e quello di gettare il cuore oltre la siepe perché nulla dura per sempre e gli errori fanno parte del gioco e quando riconosciuti con onestà sono arricchenti è il solo messaggio che vorrei lasciare ai miei figli.

Ennio Martignago 26.04.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Cari miei 60enni lo sapevamo benissimo che fine avremmo fatto porto un esempio quando grillo nei suoi spettacoli avvertiva con la satira che la politica stava cambiando che ci stavano x fottere a tutti noi ridevamo e ce ne fregavamo perché ci permettevano di rubare si nel nostro piccolo tutti ci siamo fatti i nostri porci comodi chi in un modo chi in un altro sapevamo benissimo che lavorare in nero che non pagare le tasse che fregarsene del domani ci avrebbe ridotto cosi ---troppo tardi ----tutto quello che all epoca ci hanno permesso di prendere ora se lo stanno riprendendo con gli interessi ----

anna maria pacelli 26.04.13 10:14| 
 |
Rispondi al commento

GUARDATE CON QUALE MACCHINA VA IN GIRO IL PROSSIMO PREMIER
http://www.liberoquotidiano.it/news/1231389/Altro_che_auto_privata__la_Fiat_con_cui_Letta_%C3%A8_salito_al_Colle_%C3%A8_del_Corriere.html

MATTEO CIMINARI, CIVITANOVA MARCHE Commentatore certificato 26.04.13 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Ps:

Non so che lavoro ha fatto il sessantenne e con quali performance, ma la sua generazione di assunti a tempo indeterminato, intoccabili, sempre tutelati anche quando assenteisti o malati di raffreddore (ci siamo capiti) è colpevole di aver creato, assieme alla casta, le basi del precariato!
Rispondano i consulenti co co pro che lavorano con dipendenti.. Confrontando le performance (non le ore su Facebook :-))

Aldo 26.04.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 48 anni, nn ho ne figli ne mogli ! Kiaro ciò nn è certo un vanto, ma allo stato attuale delle cose mi ritengo fortunato ! Perlomeno mangiato io mangiato tutti ! Ma nn voglio lasciare un paese in dissesto , alle future generazioni ! Inoltre aggiungo mio padre nn avrebbe voluto tutto ciò !

Salvatore Riggio 26.04.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Quasi tutto vero, ma quindi che cazzo fai ?
Prendi la pensione e al mattino vai a fare il giro al parco?

Smettiamola di raccontare la favola "eravamo i piú bravi in tutto" . Siamo un'espressione geografica, siamo stati fortunati e sopratutto dopo la guerra gli USA ci hanno aiutato.

Ps
Vai a cagare :-)

Aldo 26.04.13 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Troppo facile, troppo facile chiedere scusa ora, a 60 anni quando si è beneficiato di diritti acquisiti illimitati, quando ci si è comprato la casa con 80 stipendi, mentre ora ce ne vogliono 400; quando si è in possesso della bella pensione al 100% sostenuta dai contributi delle generazioni future.
Nonostante tutto, gli anni 60 e 70 sono ancora santificati come epoca meravigliosa, gli anni ruggenti e luoghi comuni vari.
Fate così, cari 60enni: invece di predicare alle generazioni future, accettate una riforma pensionistica dura, e vi assolveremo dai vostri peccati... Parola di uno della classe 1975

Salvatore Leo 26.04.13 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Nel 68 son entrato nel mondo del lavoro.Come neodiplomato,come tecnico di un'Italia che si stava industrializzando.Ho progettato,ho disegnato,ho diretto tecnicamente come addetto alla produzione,una piccola industria.I sogni erano tanti.L'impegno era tanto.Si cercava di far progredire l'azienda ed i suoi occupati.I sindacati ci facevano vedere un mondo in mutazione,in progresso,dove i dipendenti erano una parte importante del sistema,dove l'individuo contava.Ci furono le lotte sindacali,gli scioperi per ottenere salari decenti ed orari di lavoro umanizzanti.Tutto sembrava avviarsi verso una stabilizzazione ,uno sviluppo evolutivo accettabile sia per il dipendente che la classe padronale.Poi il crollo.I sindacalisti si erano arroccati in un regno di privilegi,con il placet della classe politica rampante.La televisione diffondeva la società dei consumi di massa,che ci avrebbe da lì a poco resi schiavi e trasformato in esseri avidi e individualisti.Finivano i sogni,finivano le canzoni di protesta,finiva la sinistra proletaria.Il comunismo Berlingueriano era servito per la scalata di una classe dirigente,che se ne era servita come autostrada per il potere.Berlinguer lo stava capendo ma morì-Morto Berlinguer,morta la sinistra combattiva e idealitaria.Si dava la stura alla sinistra falsa,Craxiana,arraffona,alleata alla destra ed alla P2.E si sono imposti,distruggendo tutto.L'industria,affermata cadeva nelle mani di chi non sapeva cos'è il lavoro,l'inventiva,tutta quanta.Si appropriavano di marchi ed idee per svenderle allo straniero,dopo aver spolpato ogni settore produttivo.Quel che contava era la speculazione, speculazione che induceva lo stato ad assumere personale per industrie,attività ormai cotte,da dove non usciva più il made in Italy,ma solo dipendenti in cassa integrazione.Ferrovie,autostrade,Alitalia,Fiat,Alfa Romeo,Lancia,tutto spolpato,tutto svenduto.Anche l'onore!Ora siamo alla resa dei conti,ma non c'è più trippa per gatti.Solo pattume!

alessandro sanna 26.04.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Io di anni ne ho 43 ma ho la tua stessa sensazione. ... forse ce la faremo ma sara lunga e dura! Molto dura! Sono forti e sono molto attaccati ai loro privilegi ma penso che se riusciremo a creare una breccia ( e forse con le ultime elezioni ci siamo riusciti) e non daremo loro il tempo di richiuderla ce la potremo fare!
Ma è dura! Molto dura!!!
Forza! A tutti quanti spetta fare qualcosa. Chi in parlamento, chi fuori! Diamoci da fare!
Carlo

carlo Bozzola 26.04.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Cari signori, il problema non è solo la disinformazione purtroppo, è anche questo ma ce n'è un altro ancor più grave: il clientelismo. Quanti sono i foraggiati, comprati, collusi, imparentati e imboniti da questa massa di corrotti (in ogni regione!)? Tanti, tantissimi e in tutti questi anni il sistema "italia" ha lavorato assai bene in questo senso, non solo si sono assicurati il malloppo ma anche il modo per tenerselo stretto (mica scemi). E' con loro che ce la dobbiamo vedere, un esercito di parassiti creato ad arte e pronto a sabotare ogni tentativo di risanamento del sistema.

Alex Marziano 26.04.13 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Forza Beppe per te lo meglior d'Italia.......ti la fai forza forza....

Ricardo Espinoza 26.04.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento

HO PIANTO PER LE TUE PAROLE, NON DI COMMOZIONE MA DI RABBIA.
SIAMO TANTI MA NON RIUSCIAMO A FARCI SENTIRE, AD IMPORCI A LORO.
SENTO CHE STIAMO PERDENDO PUNTI MA NON PER MANCANZA DI CREDIBILITA', MA PER MANCANZA DI OPERATIVITA'.
NON DOBBIAMO ESSERE SOLTANTO GLI OPPOSITORI MA SOPRATUTTO I PROMOTORI.
LA GENTE HA BISOGNO DI FATTI E NON SOLO DI PAROLE

LA GENTE HA BISOGNO DI FATTI E NON DI PAROLE

luisa fasoli 26.04.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Vi hanno comprato, ma capisco che era difficile resistere. Vi hanno offerto un posto al ministero magari, sicuro, tranquillo, dignitoso, dove magari non serviva neanche il diploma. Con il lavoro alle poste mio padre mi ha cresciuto, ha mandato avanti tutta la famiglia. Vi siente venduti per un posto di lavoro e questo vi ha sedato, mio padre diceva che non si doveva sputare nel piatto dove si mangia e infatti ancora oggi difende lo stato, vota PD, sperava nell'intesa M5S e PD. Io 30 anni in ogni modo sono grato a mio padre, anche io avrei fatto lo stesso.

Cristiano Salvati 26.04.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe io ti ho votato e non voterò più nessuno. Abbiamo avuto la possibilità di mandarli a casa veramente e tu per non unirti in inciuci come li chiami tu ti sei messo da parte. Bravo era l'unica occasione per mandarli a casa veramente avremmo avuto voce e forza per dare una svolta all'Italia e tutti avrebbero capito. Mettersi da parte e ciarlare e criticare e la cosa più semplice. Mi dispiace per mandarli a casa immediatamente l'unica via e la rivoluzione non ci sono altre strade democratiche e sicuramente è una via sbagliata. il 25 Aprile non è morto ma mortificato!!!!!! perchè uomini coraggiosi si sono sacrificati e ci hanno liberato da infami maledetti ed oggi noi li abbiamo traditi!!!!!
stare a guardare all'angolo senza rimboccarsi le maniche e da traditori!!!! Crimi con la sua calma arrogante sembra un pastore al comando degli sprovveduti e con questi uomini vorremmo vincere
e mandarli a casa? alle prossime elezioni per il M5S saranno cavoli amari perderemo tantissimi voti. Dopo tanta gloria ci siamo persi in critiche
non costruttive.

giovanni1 salamone, Agrigento Commentatore certificato 26.04.13 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No, scuse non accettate. Siete stati degli smidollati, avete consegnato un paese ad una manica di farabutti.

Troppo semplice chiedere scusa, troppo.
Adesso pretendete che ragazzi di 20 anni facciano la guerra per difendere le vostre pensioni?

NO. Scuse non accettate.

Gabriele Purpura, Palermo Commentatore certificato 26.04.13 09:34| 
 |
Rispondi al commento

io invece condivido l'amarezza di david miotti , nonostante i miei 35 anni .....la cosa che non condivido è il " FORZA BEPPE " e il "FORZA M5S " . Beppe ci sta consegnando/regalando la forza di reagire adesso ci vuole un "FORZA NOI " , un forza noi perché tocca a noi non a Beppe Grillo . scusa Beppe ma quando ci vuole ci vuole . una buona giornata a tutti .

Vito Leggieri 26.04.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono uno come tanti degli anni 80, nato nel 67 ho sempre visto la politica come un mondo di casta. Era un miraggio in un mondo legato al potere. tutti ci hanno sempre detto che la mafia è politica e politica è mafia. Per questo motivo non mi sono mai interessato all'andamento di un paese perchè credevo che sia impossibile cambiarlo. Ora invece il M5S è una via Lattea lungo universo chiuso a pochi. Leggo commenti sui i giornali e TV non informano correttamente gli italiani. Come possono fare anche loro hanno le mani legate. La giusta informazione non esiste finchè non viene liberalizzato il settore. Deve cadere il muro oneroso nella legalità contributiva del governo verso le testate giornalistiche. Finchè lo Stato continua con il finanziamento pubblico ai giornali, gli stessi non garantiranno il libero arbitrio (120 MLn all'editoria). Noi umili cittadini lavoratori inesauribili possiamo cambiare le cose. M5S sta lavorando indipendentemente alle contestazioni corrette di Grillo. Già 20 anni fa, volevamo cambiamenti in un mondo corrotto (vedi Crazi), e per questo a preso piede il Pdl; successivamente nasce la Lega con idee troppo legate al territorio lombardo poi settentrionale ma non largamente espresse per tutti gli italiani. Ora il M5S con umiltà silenziosamente cerca quei cambiamenti che il paese vuole disperatamente da 20 anni. L'assemblea costituente del '46 ha chiaramente espresso "il popolo è sovrano", il popolo elegge il parlamento e le alleanze non sono necessarie in quanto l'espressione del singolo parlamentare deve riportare la volontà del più umile cittadino. Grillo da 40 anni cerca di far capire a noi Italiani, chiusi dalla morsa del debito pubblico volutamente cercato dai partiti, che la libertà è il bene più prezioso e dobbiamo ringraziare i nostri padri che sono morti per questo. Non lasciamo che le vite spezzate siano state inutili, cerchiamo di contribuire ad una vita migliore per i nostri figli.

Alberto De Rui 26.04.13 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho 60 anni anche io è la penso come Davide, io sono pronto a lottare con voi, mandiamoli a casa. Salvatore Arena

Salvatore Arena 26.04.13 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Io ora ho veramente paura. Ho l'impressione che siano stati messi in campo tutti i poteri disponibili per fiaccare il movimento, per renderne vana l'azione, per minarne il consenso...Ho paura che il paese sia ormai perduto fatto a pezzi dagli interessi meschini delle mille caste che lo popolano. La vita dei cittadini ormai vale meno della spazzatura, i contributi versati in una vita di sacrifici servono per pagare gli indegni vitalizi e le pensioni indecenti che si sono attribuite tutti quelli che hanno potuto farlo. Come combattere tutto questo?

Marco Sperati 26.04.13 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Volevo rispondere al commento di Massimiliano non ci siamo mai chiesto perché ci si trova in questo stato ? Forse e proprio perché chi lavora ed è amministrato paga le tasse e anche se fa un po' di lavoro straordinario viene ritassato !! È proprio perché in questo paese il sistema ci ha soggiogati siamo rimasti in pochi a pagare le tasse, operai ( al quale salariò e rimasto sempre lo stesso ) e statali ( la stessa cosa ) mentre ai professionisti il buon Berlusconi ha fatto il tetto e io chiedo a questi professionisti perché pagano il fiscalista ? Per pagare le tasse o rimanere nel range ? Questa e la grande domanda a qui da anni ormai aspetto una risposta che continua a non arrivare !!!! In tanto gli operai e gli statali non guadagnano e la classe media scompare così prima o poi ci ritroveremo ci solo due classi i RICCHI E I POVERI siamo ormai regressi !!!! Grazie al m5s il sono convinto che riusciremo a fermare questa onda anomala grazie

Mario 26.04.13 08:41| 
 |
Rispondi al commento

caro david anch'io ho 61 anni e ho passato la mia vita lavorando come autonomo.il problema è che quando eravamo giovani c'era chi aveva voglia di fare, e le opportunità non mancavano,chi invece da buon furbastro si dava alla politica per avere un posto di riguardo o sicuro.purtroppo i furbi in italia sono in maggioranza in tutte le generazioni che sono seguite e questo è il risultato.credimi non è colpa nostra

augusto floridi 26.04.13 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace ma non scuso la vostra generazione. Perché avete vissuto al di sopra delle vostre possibilità. Avete mangiato tanto. Costruito troppo. Vissuto nella bambagia sostenuta da un ricorso all'indebitamento a lunga scadenza. Prassi paga il conto del vostro banchetto. Ora paghiamo il conto del cracsismo. E non ditemi che nessuno sapeva del sistema tangentopoli. Come siamo bravi noi. A lavarcene le mani. A dire io sono sempre stato contro ma prima eravamo tutti in piazza Venezia. Per cui non mi faccia il pentito alla fine. Mi perdoni ma la mia generazione non vivrà mai bene come la vostra. Mai. Quindi mi creda.... Non la perdono.

Ciro COZZOLINO 26.04.13 08:03| 
 |
Rispondi al commento

un commento da una citazione di Schopenhauer:(fonte wikip.)
« Nel mondo esiste un unico essere menzognero: l'uomo. Ogni altro essere è genuino e sincero, perché si fa vedere schiettamente qual è, manifestandosi così come si sente, mentre l'essere umano, a causa del suo abbigliamento, è diventato una caricatura, un mostro, la cui vista è ripugnante già per questo fatto, che è poi perfino sottolineato dal colore bianco e per lui innaturale della pelle e dalle disgustose conseguenze del suo nutrimento a base di carne, che è contro natura, nonché delle bevande alcoliche, del tabacco, degli stravizi e delle malattie. L'essere umano appare come una macchia ignominiosa nella natura. »
(Arthur Schopenhauer, da Parerga e paralipomena)

Massimo 26.04.13 07:48| 
 |
Rispondi al commento

« Rifiutarsi di pagare le tasse è uno dei metodi più rapidi per sconfiggere un governo»
(Mahatma Gandhi)

Io 41 anni e sono passato 10 anni fa dall'essere dipendente pubblico (parentesi buia di 5 anni) al fare l'imprenditore..
Decisi di dissociarmi e di non voler essere più un "animale da allevamento lobotomizzato" ma di inseguire un sogno di libertà e di meritocrazia che oggi mi sta ripagando, nonostante la crisi, sia economicamente che a livello di autostima.
Sapete però cosa mi uccide psicologicamente?

Pagare con il mio lavoro:
a) Lo Stato - per avere nulla in cambio
b) L'Inps - tanto non avrò mai una pensione
c) Gli inciucioni di m.... ladri, parassiti e arroganti
d) Gli stipendi dei loro servi armati.
e) Uno stato garantista verso gli immigrati
f) Uno stato sordo verso i poveri e le vedove

Vorrei il ritorno di "Un Mussolini" e un pò con Beppe ci ho creduto.... in caso contrario... meglio l'Anarchia.... meglio certamente di questo vomitevole e vergognoso Governo di viscidi ladroni senza onore ne dignità...

Ognun per sè.....e Dio per tutti...

Vittorio R 26.04.13 06:49| 
 |
Rispondi al commento

Quante cazzate in questo blog! Eppure gli accessi innumerevoli procurano benefici per qualcuno... Sta pagliacciata senza apparente organizzazione per fortuna a breve affosserá se stessa! Mi dispiace molto per tutti quei poveretti che ci hanno creduto davvero! Ma siate coraggiosi accettate la vera realtá si é trattato di uno strumento temporaneo di appoggio sul quale abbiamo fatto convergere tutta la nostra disillusione la nostra rabbia il nostro sdegno! Adesso abbandoniamo le illusioni e non facciamoci più lobotomizzare dalle belle parole inutili! Via! Sosteniamo davvero il nostro povero paese in questo terribile storico e difficilissimo momento! Non esistono colpe assolute, si tratta anche di punto di arrivo di tanti accumuli entropici... siamo tanti...troppi per questo pianeta... Evolvere significa adattarsi al nuovo ambiente alle nuove necessità. Fankulo i grillini fini a se stessi!

Ecosub 26.04.13 04:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, leggete un po' qua, che ne pensate? ciao

http://www.ioamolitalia.it/blogs/vivere-senza-l-euro/la-verita-e-la-menzogna-sul-debito-pubblico-come-e-possibile-ridurlo-(1).html

Renato Trinca, Milano Commentatore certificato 26.04.13 03:41| 
 |
Rispondi al commento


Beppe! T'ho scritto molte volte sul blog, t'ho anche mandato 1 raccomandata l'11 marzo ma.. sempre ignorato! Rispondimi x favore!
Ho navigato, oltre 30 anni in tutto il Mediterraneo, noleggiando 1 mia barca "trasportavo" signorotti pretenziosi tipo "pago pretendo" ora basta! Sarebbe stato meglio trasportare dei meloni!
Da tempo ho un sogno: portare in crociera intorno l'Italia disabili, pensionati, meno abbienti etc.
Persone in grado di apprezzare\condividere la mia passione per il Mare non venuti per schiavizzarmi.
Ho per le mani gratis in regalo 1 traghetto di 33 mt. COMMERCIALMENTE inutilizzabile perché obsoleto e lento.
Ha il motore revisionato; con pochi soldi si puo' trasformare in un motoveliero da diporto NON commerciale. Una pensioncina itinerante, per circa 50 persone alla volta, dove ogni partecipante diventa un associato e va in crociera al solo costo del rimborso spese di vitto ed alloggio. La durata di permanenza a bordo è libera; in ogni porto ci si può imbarcare\sbarcare, in ogni porto una festa\gemellaggio con le locali associazioni di disabili e visita dei luoghi.
Con questo "contenitore" si realizzano molti scopi sociali e culturali, per ora, alcuni sono:1) Creare, con queste brevi convivenze "forzate" amicizie tra disabili e normodotati che potrebbero continuare anche dopo la crociera. 2)Svolgere corsi di formazione a persone di lunga disoccupazione, disaddatati sociali\ex-detenuti\ex-tossicodip. etc. (non paganti non pagati) alle quali viene rilasciato un attestato di partecipazione ogni mese;Un pezzo di carta con scritto:“il sig.Tizio Caio” ha effettuato 1 corso da:aiuto marinaio\e\o\cuoco\motorista\manutentore\rigger etc che potrebbe esser utile, a questi soggetti, per reinserirli al lavoro.
Il motoveliero in ogni porto si può utilizzare come palco x comizi con loghi M5S sulle vele! CHI PU0' MI METTA IN CONTATTO CON BEPPE!
N.B.: Si tratta di 1 iniziativa per passione dove nessuno ci guadagna! Tel. 3386007516 pierangelo.bellettini@gmail.com

Pier Angelo Bellettini, Rimini Commentatore certificato 26.04.13 01:59| 
 |
Rispondi al commento

Cari ragazzi il problema è che sono proprio i 60enni che oggi amministrano l'Italia sono i vostri compagni di università sono quelli che Venditti cita nella canzone "compagno di scuola"sono quelli che copiavano i compiti perchè erano i più furbi di tutti e in quanto furbi sono riusciti ad entrare nel meccanismo sono quelli che nella vita hanno sempre fatto compromessi e in quanto compromessi sono ricattabili sono quelli....................

alfonso . Commentatore certificato 26.04.13 00:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anch'io ho 60 anni ma, non mi rimprovero nulla e, dico ai giovani di oggi "vi auguro con tutto il cuore di riuscire a lottare come abbiamo fatto noi". Se l'Italia della Prima Repubblica era al 1° posto al mondo per STATO SOCIALE e al 6° per INDUSTRIALIZZAZIONE, significa che abbiamo dato abbastanza; diversamente dobbiamo affermare che, siamo stati governati non da Uomini politici ma da extra terrestri.
Ricordo che, quando un'azienda la facevano entrare in crisi noi del comitato studentesco immediatamente organizzavamo adeguate forme di protesta per sostenere il lavoro dei nostri padri.
Per questo abbiamo portato a casa la più grande Riforma "LO STATUTO DEI LAVORATORI" che il mondo intero ci ha sempre invidiato.
Per il nostro Paese essere riusciti a debellare e a dimenticarci il caporalato a favore di contratti di lavoro a tempo indeterminato regolamentati da accordi nazionali ed integrati per le specificità da contratti aziendali è stata una conquista EPOCALE e, nonostante ciò, la classe imprenditrice del nostro Paese, non ha mai cessato d'investire.
Ricordare le gazzette ufficiali sempre ricche di migliaia di concorsi?
Ricordate l'orario di lavoro sempre meno usurante? (nel 1992 eravamo a discutere le 32 ore settimanali)
Ricordate la 13°- 14° mensilità? (per alcune categorie anche oltre)
Ricordate lo scaglione di pensionabilità anche con 15 anni di contributi?
Viva Cordialità

EUGENIO FINOCCHIO 26.04.13 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Sei scusato Bepp...ehm ah no, David Miotti, si

Luigi Carli 26.04.13 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Un Paese dove chi ha lavorato e pagato contributi per trent'anni non ha garantito un reddito di sopravvivenza. Un paese dove a due ore d'auto dal confine, nella stessa Europa, i cittadini tedeschi pagano meno tasse, meno affitto, meno le abitazioni, meno persino la nutella e nonostante cio vivono in paesi e città pulite, hanno autostrade senza pedaggio, strade senza buche.
Un Paese dove "il miglior ministro dell'interno che l'Italia abbia mai avuto" ha detto che al nord la mafia non esiste, ma ha approvato lo scudo fiscale.
Un Paese dove non si è in grado di garantire il lavoro ai giovani ma si manda all'improvviso la gente in pensione a Settant'anni con la scusa dell'aspettativa di vita, quando la mia nonna di due generazioni fa di anni ne ha 96.
Un Paese dove per superare la crisi i suoi politici avevano pensato come soluzione di non far più riscattare l'anno del servizio militare.
Un Paese dove alcuni Ministri hanno pubblicamente sostenuto che la laurea non serve più ma è meglio fare "il trombe".
Un Paese dove non ho figli e mai ne avrò perché per trovargli un lavoro dovrei "raccomandarli ed avere conoscenze" altrimenti è inutile che studino e rischierebbero di dover vivere in una roulotte.
Un Paese come una giostra dove dopo due mesi dalle elezioni siamo ancora allo stesso punto di partenza.
Un Paese dove il popolo ha la memoria di una gallina e dopo pochi mesi è come se non fosse successo niente.

Aldo B. 25.04.13 23:58| 
 |
Rispondi al commento

vi ho votato perché ci credo continuate ad essere
attivi e anchio penso che dobbiate farvi conoscere
trovate il sistema dobbiamo diventare sempre di più non posso più sostenere una situazione simile
vorrei vedere la mia Italia rinascere da queste macerie create solo dai ns politici incapaci e truffaldini auguri

luisa galli 25.04.13 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Altra sessantottina che si sente coinvolta... Vorrei aggiungere una riflessione che, anche se potrebbe sembrare banale, credo abbia purtroppo in sé molta verità... il fatto innegabile è che in tutti i contesti sono presenti componenti migliori e componenti peggiori: così è anche nel popolo italiano e sicuramente è al comportamento dei peggiori che va attribuita la causa della tragica situazione attuale... e allora sorge la domanda: ma per chi voteranno i peggiori? Evasori, palazzinari, ladri, truffatori, corrotti e corruttori, olgettine, escort, politicanti prezzolati, mafiosi, malavitosi usurai e profittatori a vario livello ai quali va aggiunta una adeguata quantità di fannulloni, illusi e collusi... tutti questi saranno sicuramente andati a votare per assicurarsi il prosieguo del sistema e tra le tre forze in campo, per chi è più probabile che abbiano votato? La risposta a questa domanda potrebbe essere fondamentale per le scelte future...

anna zorzi 25.04.13 23:50| 
 |
Rispondi al commento

stessa generazione...19anni nel 68....tanta rabbia...tanta voglia di lottare..tante lotte..la piazza stupenda... ragazzi pieni di entusiasmo..voglia di lottare che ora grazie al M5S..e' tornata..ed e' stata trasmessa a mio figlio...sono con voi ragazzi avanti cosi'...ci siamo quasi non dico non mollate....urlo ..NON MOLLIAMO

SANTE FARINELLI, perugia Commentatore certificato 25.04.13 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Cosa vi aspettavate?
Voglio dire due parole riguardo le frequenti affermazioni che sento sia in rete che nei telegiornali. Non riesco a capire queste persone che dicono "non vi voto piu'" "vi ho votato ma mi sono pentito" e cosi' via, proteste su proteste come se Grillo e tutto il movimento fosse la soluzione immediata a tutti i problemi....Ma come, ci avete messo 10 o magari 20 anni per decidervi a bruciare la vostra tessera politica, o a cambiare partito oppure a tornare alle urne dopo anni di non voto..... ed ora dopo nemmeno due mesi gia' siete sulla strada del pentimento? Certo ne avete di coraggio! Il canbiamento per voi e' solo un concetto, non una possibilita', difficile ma almeno una possibilita'! Guardateli ed ascoltateli questi NUOVI ragazzi, impacciati davanti agli assalti dei microfonai, con le loro faccie pulite appena uscite dall'universita'! Lo sapete perche' non parlano con i giornalisti? Perche' non sono "ammaestrati" dal partito presso il quale non hamnno fatto scuola!! Guardate i vostri politici preferiti che si riempiono la bocca con la parola GIOVANI e non hanno saputo dare un minimo di spazio ne accoglienza proprio a quei giovani che, in realta', gli fanno troppa paura con le loro "idee"! Dategi spazio, dategli fiducia, dategi il vostro sostegno, perche' e' di questo che hanno bisogno, perche' dietro, loro, non hanno che VOI, non un partito politico, ma solo VOI e dipende dal vostro voto e sostegno se la "Primavera Italiana" potra' avere un seguito oppure no!!!!

maurizio PROIETTI 25.04.13 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Forza ragazzi diamoci sotto!!!!
la bestia va colpita ferita!!!

alessandro filetti 25.04.13 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro David e cari italiani che vi sentite un po' in colpa,
io ne ho 16 di anni e sappiate che non ho la minima intenzione di lasciare il mio paese un giorno per cercare di meglio all'estero, come è toccato già a milioni di giovani come me; pretendo di poter avere un futuro e una famiglia qui, dove sono nata e cresciuta, ma non solo per una questione di amor di patria, bensì per una questione di principio e di resistenza,perchè voglio esserci il giorno in cui accendendo la tv sentirò di politici destinati a marcire in carcere, ascolterò il telegiornale comunicare l'elezione di un presidente voluto dal popolo, vedrò semplici cittadini come me a governare e rappresentarmi e accompagnerò mio figlio in una scuola pubblica che funziona e lo guarderò crescere in un Paese pulito e onesto che è,da sempre,il più bello del mondo.

"Ecco l'appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato; di difendere la Repubblica e la democrazia. "
Sandro Pertini

Germana L., Grottaferrata Commentatore certificato 25.04.13 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Ormai la situazione è chiara a tutti, a patto che non si sia dei bugiardi o che proprio ci si ostini a non vedere la realtà.
Ringrazio Beppe per la sua visionarietà e per l'abilità a gestire le occasioni alla stregua di una partita a scacchi: geniale!
E' ora di costruire i CITTADINI DEL FUTURO!
W la Costituzione Italiana!

cristina t., zena Commentatore certificato 25.04.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Una disamina dura, quanto lucida, che condivido in pieno. La nostra generazione appena ha trovato un po' di apparente benessere si è assopita, dimenticando quanto si era ripromessa di fare. Sarà stato il frutto di un'oscura, quanto sapiente, regia? Non lo so e probabilmente non è neppure importante saperlo. Quello che adesso conta è di cercare di salvare il salvabile, non per noi, ma per i nostri figli e per i nostri nipoti. Forse siamo ancora in tempo a svegliarci e che la nostra pessima condotta, tenuta fino ad ora, sia d'esempio per le generazioni future.

Emiddio P., Casalnuovo di Napoli Commentatore certificato 25.04.13 22:38| 
 |
Rispondi al commento

David, io invece, accetto le tue scuse perchè credo che un po di colpa ci sia davvero.
Non per il fatto che il '68 tu avevi 15 anni e non credo proprio che occupavi l'università, manifestavi con i metalmeccanici, dedicavi le tue serate ad interminabili discussioni, non perdevi un'assemblea e partecipavi ai collettivi.
Neanche per non aver colto che tutto quel periodo fino al '77, che eri più grandicello, fu la negazione dell'"Io" di pari passo con il rifiuto dei partiti tradizionali.
La colpa è forse quella di non aver capito, di aver paura del cambiamento, di aspettare, di credere ai Leader che si accordavano tra loro, di accettare quello storico compromesso che pareva salvaguardare quei pochi diritti conquistati dagli "scalmanati" con la speranza di mantenerli con iciuci perenni.
La storia si ripete, ancora si pensa al proprio orticello, ancora c'è chi sberleffa l'antifascismo, c'è molto "opportunismo" e questo non si può più scusare.

Blu Bliz Commentatore certificato 25.04.13 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io mi sento corresponsabile per aver delegato ad altri( per troppo tempo ) ed ora forse... è troppo tardi.....

max lana (leone1966), siracusa Commentatore certificato 25.04.13 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Bene signori ho letto molti post di scuse, anche io ho 53 anni, e vi dico che non dobbiamo scusarci non è il momento siamo in emergenza e tutti dobbiamo uscire dal guscio e fare..fare e agire! abbiamo votato il M5S non possiamo fermarci ad avere rimpianti ormai "alea acta est" (il dado è tratto)
Stanno tutti facendo pressioni per tirare addosso al movimento merda di tutti i tipi disorientando gli elettori! Ho sentito tanti amici elettori disorientati, adesso Beppe dovrebbe rifare un'altro tour o andare in TV e smerdare e picconare il sistema... e noi tutti abbiamo l'obbligo ed il dovere di supportarlo in tutti i modi, perchè rappresenta tutto il malumore, malcontento e voglia di riscatto che abbiamo accumulato negli anni! I vecchi politici continuano nella vecchia direzione, 2 sere fa in aeroporto facevo la fila per pagare il parcheggio dietro di me 2 parlamentari e una porta borsa, parlavano del discorso del presidente ed elogiandolo e facendo riferimento al M5S come gente che vive nel mondo irreale!! Mi sono girato e sono intervenuto in modo deciso definendo i politici ed i partiti vivono in un mondo irreale a quel punto tutta la fila è diventata una arena contro i politici! Questo mi fa pensare che la popolazione non ne può più ed è venuto il momento di prendere il potere democraticamente prepariamoci alle prossime elezioni da adesso!

ANTONIO LENTINI, PALERMO Commentatore certificato 25.04.13 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a Tutti.
Oggi 25 Aprile, sono rimasto a casa (riposo) per smaltire l'influenza.
La mia famiglia è rimasta a casa con me.
NON POSSO fare festa al lavoro..........i pagamenti pregressi richiesti da equitalia ( minuscolo apposta), lo richiedono.
Non ho la più pallida idea di quello che ci riserva ......il futuro; sopratutto ai nostri figli.
Con questo movimento, si è accesa in me , la speranza.
Se ci sarà da aspettare , aspetterò, anche se non è rimasto molto tempo.
A scuola ( tecnico industriale ), il professore di Diritto, insisteva martellandoci l'idea che eravamo e saremmo stati SOVRANI.
Adesso dobbiamo riprenderci la sovranità.
Buon 25 Aprile a Tutti. Grazie ragazzi M5S
Mariano Licciardi

Mariano Licciardi, Adelfia (Ba) Commentatore certificato 25.04.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

bravo Grillo la maggioranza degli italiani non sa che cosa è la sovranità monetaria ,cosa è l'aspen il brugel la trilaterale astrid il bildemberg ilCFR non conosce Estullin non conosce un ca..o perchè non hanno voluto farci sapere niente di come ci manovrano!Bisogna che qualcuno glielo dica ,e te sei quello giusto!LA conoscenza rende consapevoli e decisi!

massimiliano marzini, cecina (livorno) Commentatore certificato 25.04.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Io ho 56 anni,ma ho sempre sentito questi problemi che gia'negli anni sessanta-settanta si avvicinavano:l'inquinamento dell'ambiente,l'impoverimento della societa'con l'arrivo dell'opulenza del consumismo.
Ho cercato sempre di combatterle queste cose,non ho avuto neanche il lavoro facile:il mio e'precario e tardivo
la pensione non la prendero' e continuo a combattere nella speranza e fede che il mondo rispecchi lo spirito pulito di chi ci abita.
Hasta.
mi sembra che scuse non ce

la polena, firenze Commentatore certificato 25.04.13 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacciono molto la lettera di Davide e tutti i commenti delle altre persone.Forza e coraggio a tutti gli Attivisti del MV5STELLE e un grazie per quello che state facendo.

celestina d,ariano 25.04.13 21:54| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSIMO DAVID! Condivido pienamente le tue parole. Anch'io ho quasi la tua stessa età. Hai ragione sotto tutti i punti di vista. Come ho detto alcuni giorni fa si deve rimanere LUCIDI e CALMI e avere molta pazienza non lasciarsi prendere dall'ansia di voler dare il proprio apporto e condividere gli elementi e i componenti di questo governo:Parlano con lingua "biforcuta" come dicevano gli indiani...il resto degli italiani un pò alla volta se ne accorgerà.

Antonio Stanchi, FOGGIA Commentatore certificato 25.04.13 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono del 1956 èd ho anch'io 57 anni, la penso esattamente come Beppe.Quante volte in questi anni lo pensato! In verità noi siamo stati quasi addormentati da questo sistema è vero. Ho una sola speranza nel M5S!

Rita Baiguera, Vercelli Commentatore certificato 25.04.13 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non mollare! Dopo Dio, sei la nostra unica speranza!!!

Oddina Paltrinieri 25.04.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Effettivamente per mezzo secolo ed oltre li abbiamo lasciati fare tutto quello che volevano, nell'idea che tanto non cambierà mai nulla, che se mi adattavo e votavo giusto potevo avere qualche beneficio, magari il posticino sicuro o l'alloggetto popolare. E nel frattempo gli eletti, nel nome dell'ideale politico ed anche un pò del loro portafoglio spolpavano l'Italia e usavano lo stato come il loro bancomat personale da cui attingere a piene mani. Tangenti a oltranza su tutto e tutto, organici pubblici gonfiati a dismisura, privilegi di ogni genere senza alcun ritegno e avanti così fino a lasciare la nazione col culo per terra. Adesso siamo chiamati tutti ad essere responsabili, ci chiedono di risanare il loro sfacelo, pagateci l'imu perchè non riusciamo più ad andare avanti, tassatevi oltre ogni limite perchè la bomba ci è scoppiata in mano e siccome non vogliamo comunque rinunciare a nulla, voi popolo dovete darci anche l'anima. Ecco, a volte c'è un pò da vergognarsi di essere Italiani e di aver concesso che tutto ciò accadesse, però ora che soffia il vento del cambiamento per piacere non facciamocelo scappare.

Vecchia generazione 25.04.13 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo non è morto solo il 25 aprile, è morta l'Italia.
La colpa non è solo della politica, ma sono convinto che sono gli italiani che sono sbagliati. Basta vedere cosa succede, rubano i politici, rubano gli amministratori delle aziende, rubano nelle ASL d'accordo con i medici, i dipendenti pubblici che timbrano e poi vanno a fare la spesa o a giocare al tennis, ecc.
Sono convinto che siamo i più intelligenti in Europa, ma usiamo le nostre capacità per fregare il prossimo.
Spero che i cittadini del M5S siano diversi, ma dalle prime uscite mi sembra che cambi poco.
Tutti i partiti dicono che vogliono il bene del paese, ma poi di fatto pensano solo a loro (compreso M5S)
Avevamo la possibilità di cancellare Berlusconi, invece l'abbiamo fatto rinascere (visto come ride?) e farà parte (il PDL) del nuovo governo, proprio il bel successo.
Penso che la base di chi vota PD la pensa come il M5S e molto diversamente dal PDL ed è per questo che il governo che verrà fatto (di larghe intese) mi fa rabbia.
Pensateci, se vogliamo il bene del paese, siete ancora in tempo

Roberto Torricelli 25.04.13 21:30| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe volevo metterti al corrente che il tuo sindaco di PARMA Federico Pizzarotti ha firmato il benestare per i lavori di installazione di una antenna TELECOM in una zona (cinghio sud via montanara) già altamente "inquinata" in quanto passano tralicci per la vicinaza di una centrale elettrica; si tratta di un quartiere altamente abitato e "residenziale" ; spostandosi di poco meno di 1 km ci sono prati incolti e NON CI SONO ABITAZIONI e il tuo Sindaco PIZZAROTTI DI PARMA, che is è venduto come uno molto vicino a queste realtà POTEVA DIRE DI NO E DIRE ALLA TELECON "SI" MA SE LA METTI UN KM PIU' SPOSTATA DOVE NON CI SONO ABITAZIONI (IL PROPRIETARIO DEL TERRENO E' LO STESSO) - VORREI CONOSCERE IL TUO PENSIERO

paola orlandini 25.04.13 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Questa è una lettera che aspettavo da tanto tempo.La nostra generazione merita di ricevere le scuse dai nostri padri che hanno creduto stupidamente che con la tecnica della raccomandazione il nostro paese poteva avere un futuro roseo. Stiamo pagando gli sbagli di tutti coloro che credevano di aver risolto tutto chiedendo un finto aiuto al politico di turno.Vi anno e ci stanno sfruttando alla grande. Sarà difficile ribaltare la situazione anomala che si è venuta a creare in questo paese, dove il diritto è stato fatto passare per piacere. Un augurio va a tutte quelle persone che come me si ritrovano a dover combattere questo sistema di merda.

AN CA (falchi 11) Commentatore certificato 25.04.13 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL VERO PROBLEMA CHE ORMAI DA UN PO DI ANNI A QUESTA PARTE MANCA TOTALMENTE LA POLITICA DEL BUON SENSO,QUELLA CHE MI ASPETTAVO IO DALLA SINISTRA PER CUI VOTAVO FINO A QUALCHE ANNO FA ED ERO PURE MOLTO CONVINTO.
QUELLA POLITICA DEL BUON SENSO LA STO VEDENDO NEL MOVIMENTO A 5 STELLE E LE GIURO CHE SE NON CI FOSSE QUESTO MOVIMENTO IO NON ANDREI PIU' A VOTARE.
NON MI CAPACITO COME TANTA GENTE NON CAPISCA QUESTA COSA E COME IN QUESTO PAESE C'E' UNA INFORMAZIONE DEI MEDIA TOTALMENTE PILOTATA E CHE STA CERCANDO SOLO DI BUTTARE MERDA SUL NOSTRO MOVIMENTO,OGNI COSA LA RIPORTANO IN TELEVISIONE IN MODO NEGATIVO E DISTORTO.
NONOSTANTE TUTTO EVVIVA L'ITALIA..... E SOPRATTUTTO EVVIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE!!!!NON MOLLIAMO ED ANDIAMO AVANTI.

michele p., limbiate Commentatore certificato 25.04.13 21:26| 
 |
Rispondi al commento

grillo se non ti sbrighi a fare qualche cosa la gente non ti voterà piu stai attento ti succederà come in friuli fà che non avvenga cambia fai qualcosa subitoooooooooooooooooooooooooooo

marisa alessandri 25.04.13 21:24| 
 |
Rispondi al commento

caro Peppe non mollare, anchio sono un po del 68 ,io lo capito allora che erano svacciati corroti specialmenti i cosi detti socialisti ancora di piu, le piacciono troppo le poltrone!<bisogna persistere li butteremo fuori delle istituzione saluti

piero speciale 25.04.13 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Amici del blog,vi invito a leggere il commento della Signora Deodati Fiorella delle 19.35


Uno dei più "belli" che insitono su questo post.

Vi invito a votarlo, grazie a quanti lo faranno!

Carmine s., caserta Commentatore certificato 25.04.13 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Per rispondere solo ad alcuni commenti dico solo che, la forza di una persona si misura dalla debolezza del suo nemico, pertanto, riprendiamoci ciò che è nostro, nessuno è più forte di altri se non si è convinti del contrario.

Il futuro si conquista con la volontà di cambiare il presente.

Graziano Mariella, Villa Castelli Commentatore certificato 25.04.13 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono anch'io un sessantenne come l'autore del post e concordo pienamente con quanto scritto.Se penso a questi giovani ai quali è stato tolto il futuro, per colpa della nostra generazione non posso fare altro che associarmi nel chiedere scusa per le cose che non abbiamo fatto, e forse potevamo fare per evitare questo sfacelo.

Vincenzo Esposito 25.04.13 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinto che le scuse le debbono chiedere color (signori)e i loro complici che si sono mangiato tutto portandoci alla miseria. come vediamo ancara oggi pensano solo ai loro previleggi fregandosene di tutto e di tutti.

Settimo48 Rosebuono, Reggio Emilia Commentatore certificato 25.04.13 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè non discutiamo di cose attuali? facciamo come gli "altri" stiamo fuori dal mondo anche noi e parliamo di che??

Antonio Estia 25.04.13 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Davide, le tue scuse sono accettate ma il problema rimane. Il fatto é che chi dovrebbe battersi il petto come hai fatto tu, non lo fa e, peggio ancora, rimane arroccato sui suoi privilegi. Da quella torre non scenderà mai è costoro sono moltissimi ... Noi abbiamo scelto una rivoluzione civile e pacifica ma per fare questo ci vuole tempo. Lo stesso tempo che non abbiamo. Non abbiamo più ...

Mario B. Viterbo 25.04.13 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Già averlo capito e fare mea culpa è un passo avanti non indifferente...

Ci sono milioni di 50enni e 60enni per non parlare delle persone ancora più avanti con l'età che dicono ancora che la colpa è della destra o della sinistra o del centro se siamo in questa tragica situazione.

Smettetela vi hanno fatto il lavaggio del cervello! Ora l'inciucio è alla luce del sole, avete di fronte a voi la realtà che vi hanno nascosto per decenni.

Chiedete perdono come ha fatto il signore nel post e adoperatevi anche voi per cambiare le cose se volete lasciare un futuro migliore ai vostri figli.

Luca P., Roma Commentatore certificato 25.04.13 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Sono quasi coetaneo di David che ha avviato questo post di scuse, mi associo in pieno a quanto a detto lui e mi rendo disponibile a fare di tutto per rimediare agli sbagli che abbiamo fatto per dare a voi giovani la possibilità di costruire un futuro migliore per tutti.

Marcello Paganelli Commentatore certificato 25.04.13 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
il 25 aprile è morto?

Bene! E le liste verificate che non hanno ricevuto la certificazione, senza alcuna spiegazione??? Anch'esse son morte...

GRAZIE DA CHIARAVALLE (AN)

Simone Abate, Chiaravalle Commentatore certificato 25.04.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Capisco e condivido la diffidenza di 5 stelle,verso la proposta di Letta.Perché visto con chi si ha a che fare...una classe politica TOTALMENTE corrotta e compromessa sotto ogni punto di vista..c'è il rischio concreto di essere fagocitati dal marciume.
Per ora mi basta che fate la spina nel fianco...che è già tanto.
Cmq serve andare in tv...piace o no,è la via più diretta per arrivare alla popolazione.Che presentino proposte?Mah,prevedo che verranno snobbati...non ci vuole molto ad avere un aula vuota,e masticare rabbia,perché si batte contro un muro di gomma.

willy kattekop, barletta Commentatore certificato 25.04.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

……………………………………………..
E’ il caso di gridare, ricominciando da due:
“O si fa l’Italia o si muore!”
Viva GARIBALDI!

antonio liberatore, Roma Commentatore certificato 25.04.13 20:45| 
 |
Rispondi al commento

La parola "scusa" è una bella parola che si chiede e si accetta quando si fa del male e si capisce di aver sbagliato. In questi casi è un segno di essere degni di stare vicino al prossimo. Nel caso dei nostri politici, dei nostri banchieri, dei nostri industriali scusa non basta. Non si possono perdonare migliaia di politici che hanno saccheggiato e continuano a saccheggiare l'Italia, con corruzioni, accordi immorali, leggi ad personam, scelte impopolari sulla povera gente. Non si possono perdonare i "grandi Banchieri" che si sono impadroniti del nostro paese che con i nostri soldi stanno facendo le peggiori speculazioni finanziarie arricchendosi alle nostre spalle negando prestiti e finanziamenti a famiglie ed imprenditori la cui concessione è essenziale per la loro esistenza. Non si possono perdonare tutti quegli imprenditori che ai primi sentori di crisi hanno abbandonato il Nostro Paese per delocalizzare e sfruttare le economie deboli lucrando su costo del lavoro, agevolazioni vari e assenza di legislazione sulla tutela del lavoratore lasciando disoccupati milioni di cittadini italiani. Di tutti questi non accetto le scuse, accetto solo che si facciano da parte, di accettare la voglia di cambiamento e l'instaurazione di una nuova coscienza che pian piano si nelle nuove generazioni di questo Paese. Anni ed anni di Furti, Sprechi e distruzioni economiche, sociali ed intellettuali non possono essere cancellati con un semplice "scusa".

SALVATORE ROSARIO LONGO, Acireale Commentatore certificato 25.04.13 20:44| 
 |
Rispondi al commento


E’ il caso di gridare, ricominciando da due:
“O si fa l’Italia o si muore!”
Viva GARIBALDI!

antonio liberatore, Roma Commentatore certificato 25.04.13 20:44| 
 |
Rispondi al commento

non mollare beppe grillo lotta per noi poveri cittadini

maria zacchino 25.04.13 20:43| 
 |
Rispondi al commento

AaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaAaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaAaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaAaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaAaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaAaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaAaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaAaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaAaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa BASTA!

Francesco 25.04.13 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Perché non chiedi scusa per la figura da pellegrini che hanno fatto i tuoi oggi con Letta?? Capisco perché non li mandi ai talk-show, sono impresentabili

Giampaolo Cherici 25.04.13 20:40| 
 |
Rispondi al commento

classe 63, caro David, senza accusa alcuna, ma il tempo delle scuse ormai è finito, che si sia sbagliato inconsapevolmente o no non ha piu' importanza. Quello che ora è decisivo per noi tutti, per il futuro dei nostri figli è combattere, non cedere mai, resistere e portare avanti questa meravigliosa, pacifica rivoluzione.
Sarà lunga, certamente non facile, ma sarà inevitabile... perciò niente scuse, amarezza o disperazione, rimbocchiamoci le maniche e ognuno di noi dia il suo piccolo contributo.

mi sento responsabile 25.04.13 20:40| 
 |
Rispondi al commento

ha torto grillo a dire che se i partigiani ritornassero oggi piangerebbero; se ritornassero giovani come allora quasi sicuramente riprenderebbero le armi.

sergio bar 25.04.13 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Bene, il fatto che chiedete scusa agli italiani vi fa onore, dimostra tutta la fragilita' umana e per questo va accettata, ma adesso si sta aprendo anche per voi una seconda possibilita' e non mi venite a dire che vi sentite vecchi e stanchi, deponete le vostre pantofole ed affiancate tutti coloro che hannno deciso di far diventare migliore questo nostro paese, sara' un riscatto per voi ma soprattutto un grande beneficio per le future generazioni tra cui anche i vostri figli e nipoti, fatelo per loro e vi sentirete migliori!!!!

Nico P., Tolentino Commentatore certificato 25.04.13 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Ancora ci illudono che potranno fare un governo PD PDL. E' come fare i patti con il diavolo. Qualsiasi governo che potranno fare se lo faranno sarà contro 50 milioni di italiani e i rimanenti se la rideranno alle nostre spalle.

Franco Piatanesi (), Castelfidardo Commentatore certificato 25.04.13 20:31| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del "golpe", del "minigolpe" ecc. possiamo affermare che di "colpo di Stato" si sia trattato, con la sola differenza, diciamo, che è una "conclusione" di un golpe che striscia da oltre ventanni. Si è assistito all'abbattimento e distruzione di ogni valore etico-sociale, allo spolpamento di ogni risorsa dello stato, alla cancellazione e soppressione della giustizia, a leggi lobbistiche (comprese quelle ad-personam dei politici) che fanno impallidire i dittatori dei regimi sud americani.
Vi ricordo che l'ideatore e compositore del famoso "piano di rinascita democratico" ha vissuto per anni, ed eè stato amico di molti personaggi, dittatori e schifezze varie, proprio dei paesi sud americani che hanno espresso tra gli anni settanta e gli anni novanta le peggiori dittature, il PRD di Gelli è opera compiuta, superata in questo ultimo decennio, ora si assite senza battere ciglio perchè il sistema di controllo democratico, le garanzie istituzionali previste dalla costituzione, il sistema in pratica è decerebrato, annullato, ognuno fa di testa proprio senza rispondere a nessuno, IMMUNITA' totale. Viviamo in una repubblica Presidenziale e nulla, nessuno grida allo "scandalo", alla Incostituzionalità, perchè siffatta situazione è l'unica che garantisce alla politica-deformata, ai partiti e alla feccia che li governano, la sopravvivenza. Siamo passati dal golpe strisciante, "piccoli" colpetti dati da ventanni sia da Dx che da SX al risultato sotto gli occhi di tutti che da 2 anni il Presidente della repubblica disfa e aggiusta governi a proprio gusto con il fine di garantire alla Mafia, ai politici e ai poteri Massoni/lobbisti la sopravvivenza.


Ps. da due mesi, senza governo e con la incertezza di insediare organi importanti per la "sopravvivenza" strutturale del nostro stato (cosi da sempre ci hanno fatto credere), senza governo ad esempio il rendimento dei titoli del debito pubblico è sceso ai minimi storici di sempre, ciò avvalora gli scenari di GRILLO/M5S.

Carmine s., caserta Commentatore certificato 25.04.13 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho 57 anni e questo mio coetaneo dice un sacco di balle. NON siamo vittime poetiche, siamo parte in causa. Abbiamo avuto in regalo lauree e diplomi, abbiamo trovato lavoro sicuro e con facilità e molto spesso abbiamo rubato lo stipendio. I nostri fratelli maggiori, quelli intorno ai 70 anni e che il '68 lo hanno fatto per davvero, ANCORA PEGGIO. Siamo parte in causa, abbiamo partecipato alla festa e in cambio di tutta quella spensieratezza abbiamo permesso a una banda di farabutti pazzi e imbecilli di spolpare lo stato. NON siamo vittime, siamo colpevoli tutti ance se noi comuni mortali abbiamo l'attenuante dell'ingenuità. In cambio i giovani attuali sognano qualcosa di simile anche loro, ma non possiamo dargliela. Siamo una nazione dal lettino dello psicanalista.

Alberto S., pordenone Commentatore certificato 25.04.13 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ne ho 57 (di anni) e condivido il tuo "sentire" al 100% ma a Venezia dove erano attraccate le Galee (Riva dei Sciavoni - dal Palazzo Dogale all'Arsenale) della piu' grande e potente marineria del Mediterraneo si dice ancora ora : DURI AI BANCHI ! (le panche dei rematori .....)
Io , finche' Dio mi assiste, sono qui a dar na mano ai miei figli e ai giovani che volessero ricevere la mia esperienza e forza (residua) .
E' probabile che ne abbia viste e fatte un po' .....
"La Tricoteuse" alias Ezio Lucenti - Venezia

Ezio Lucenti 25.04.13 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fanno tutto loro per lasciarla perche sono dei RINCOGLIONITI,5 anni fa TUTTI non sapeva nemmeno lo stipendio di un insegnante NON SANNO NIENTE e nemmeno come risolvere il problema (Italia)anzi il malato come ci definiscono in europa

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 25.04.13 20:25| 
 |
Rispondi al commento

E COME? E CON CHI?
CON GLI ECTOPLASMI BEN EDUCATI CHE COME SCOLARETTI HANNO PRESO LEZIONE DA LETTA?

Sebastiano TAFARO, BARI Commentatore certificato 25.04.13 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Che desolazione tutto questo piangersi addosso e fare i penitenti pensando agli errori del 68. Sono trscorsi più di 40 anni e oggi abbiamo bisogno di pensare al presente e a non fare gli stessi errori di allora. Quello che bisogna fare secondo me è credere fermamente in alcune idee forti e perseguirle con le parole e i comportamenti perseverando con tenacia fino alla vittoria che spesso non arriva nel breve periodo. Dare l'esempio di RETTITUDINE impegnarsi e aquisire ESPERIENZA o dare incarichi a persone COMPETENTI migliorare gli strumenti della DEMOCRAZIA rappresentativa introducendo progressivamente efficaci strumenti di DEMOCRAZIA DIRETTA. COSTRUIRE LENTAMENTE UNA NUOVA CLASSE dirigente con queste caratteristiche è il compito da portare a termine. Certo, nel frattempo molti saranno costretti ad espatriare ma i miracoli gli uomini non sono ancora capaci di farli e quindi dobbiamo darci tempi più lunghi ma certi.

fulvio randazzo, milano Commentatore certificato 25.04.13 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Miotti,tutta la mia simpatia per il Suo scritto.Ho anch'io quasi 60 anni, come Lei ho tanto creduto nelle idee del mitico '68 e speravo potessero realizzarsi per il bene comune. Non sopporto tutti quelli che oggi lo giudicano negativamente:sono sempre i soliti che vogliono i poveri proni e sfruttati ed i ricchi con strapotereri: purtroppo i media fanno sembrare questi denigratori portatori di verità. Questi schifosi sono per lo sfruttamento dell'individuo e delle risorse della terra al fine di trarre tornaconto per se stessi. Nel mio piccolo ho sempre remato perchè l'IO venisse dopo il NOI,perchè il bene di tutti fosse l' obiettivo sociale principale. Molti di coloro con i quali passavo ore (quando avevo 20 anni) a parlare su come poter realizzare una società veramente civile, hanno col tempo evoluto il loro pensiero e sono passati tra gli "spolpatori"! Più di una volta, parlando con qualche giovane, ho chiesto scusa per gli sfasci che la mia generazione stà lasciando. Contemporaneamente ho sempre però sottolineato che purtroppo la società italiana ha effettuato in questi ultimi 40 anni scelte di governo e di valori che solo raramente sono coincisi con i miei desideri. Perciò, mi sento generazionalmente colpevole ma personalmente in parte innocente:oltre a votare partiti più opportuni e cercare di in ogni situazione di propagandare il bene comune, cosa altro era possibile fare? Forse un pò di attivismo politico? Ma se la prima cosa marcia è stata la politica. Non è mai bello autoassolversi da una colpa,l'importante comunque è che la mia coscienza si senta sufficientemente a posto rispetto a tale problema.

diego minestrini Commentatore certificato 25.04.13 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente ci sentiamo rappresentati,chi ha seguito lo streaming del m5s con Letta avrà visto che il cambiamento e' iniziato,adesso il popolo e' in parlamento e voterà per le leggi che servono alla popolazione e non quelle leggi inciucio o per mantenere le poltrone o per creare privilegi alla casta

Massimo Merlano 25.04.13 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe , ma se fai lo streaming , manda a parlare uno combina verve pimpante , energica, di grinta , e non crimi ( brava persona ) ma molle, titubante , mediatica mente stanca . Letta oggi al confronto con crimi vus radio era un gigante , eppure e solo uno gnomo,

Corrado vada 25.04.13 20:15| 
 |
Rispondi al commento

VIA SUBITO LO STRAPOTERE DELLE BANCHE
VIA SUBITO LO STRAPOTERE DEI POLITICI
VIA SUBITO LO STRAPOTERE DELLE LOBI

COSI' CI RIPRENDIAMO LA DIGNITA' VI VIVERE
E IL FUTURO DEI NOSTRI RAGAZZI

Maurizio R., Rieti Commentatore certificato 25.04.13 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Davide,sono con te,però vedi,tu forse non te accorgi,ma il vero mostro sociale è l'ignoranza ma
a tutti i livelli.
Ma siccome al male non c'è fine,guarda non lo dovremmo fare ma se pensiamo al male c'indoviniamo.
Se avessimo tutti un seria informazione,io credo
che poi e la persona a decidere cosa pensare e cosa dire.
Quando poi tu dici per "me" e non per "noi",non sono d'accordo,forse varrà per i carnefici,dirigenti,imprenditori,parlamentari,caste,non certo per le vittime,che poi è il popolo.
Io,personalmente sono stato fin troppo altruista
forse è l'unico sbaglio di vita che ho fatto,ma
ti assicuro pagato a caro prezzo,non mi ritengo
un santo,assolutamente,però il mio principio
basilare è la libertà della persona,al di là se
uno sia di destra o di sinistra,nero o bianco.
Questo,anche dal parlamento(non parlo d'anarchico),viene calpestata continuamente da stì politici,nota non rispettano mai la volontà popolare,ma sempre o la casta o interessi di multinazionali o interessi di partito,ecc,
questo lo sai che significa,che il parlamento,calpesta la costituzione in continuazione(che personalmente ci credo).
Ma da qui vorrei lanciare,un paio d'idee a beppe,si parla sempre di cambiamento della seconda
parte della costituzione,io ti consiglio di variarla poco(si rischia di fare danni).
In apposito art.si potrebbe imporre lo statuto dei
lavorati come principale riconoscimento del lavoro e il suo rispetto.
Poi in altro art.imporre un raccordo delle leggi
italiane con quelle europee(fatte da modificare e nuove),perlomeno non siano
contrapposte,pur nel rispetto di una identità
nazionalistica.

Battagliese Giuseppe 25.04.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono al governo sempre i soliti, vedrete che tra poco di un mese saremo punto e da capo. Mentre l'Italia affonda e le imprese chiudono, io ho 2 cognati hanno lascito l'Italia per andare a Londra a lavorare, qui stavano morendo di fame. Ecco gli italiani che fine fanno.

Gerlando Passarello 25.04.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Altro che rivoluzione M5S. Ci abbiamo creduto, abbiamo sperato che il Sistema cambiasse. Invece siamo nella fase Restaurazione. Si restaurano gli stessi volti: Giorgio II ne è la prova. Si restaurano gli stessi poteri forti, stesse caste, stessi privilegi. Noi italiani, derisi, imbrogliati, messi alla berlina da politicanti senza onore, non ci rassegneremo mai! Arriverà il momento di riprenderci questa Italia, ancora una volta negletta e offesa. Intanto Letta e Berlusconi governeranno insieme, scenderanno a compromessi per accomodarsi meglio e per più tempo nelle convenienti poltrone. E il M5S che farà? Starà a guardare… o farà qualcosa di veramente eclatante?

patrizia p lilli, Pompu Commentatore certificato 25.04.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Ho quasi 60 anni anche io e sottoscrivo .
Quando ero giovane le elezioni , anche nazionali, si facevano cercando i voti ad uno ad uno. C'erano le preferenze, c'erano i grandi elettori, coloro che vincevano comandavano veramente, la televisione non contava . Poi, e' arrivata l'epoca televisiva che, da un lato ha dato visibilita' alla magistratura aumentandone il potere rispetto ai politici ( mani pulite), ma , al contempo , ha avvantaggiato il piu' potente ( Berlusconi). cercare voti non serviva piu', specie per le nazionali, ognuno credeva di votare con la sua testa perche' seguiva le televisioni.
Ora stiamo entrando nella terza fase: comandano ancora i "televisivi" , ma si fanno avanti i fruitori del web, che, al posto della monodirezionalita' della TV, preferiscono la rete e la possibilita' della interrelazione. Questo e' il futuro, non credo riusciranno a fermarlo.

Nino C., capo d'orlando Commentatore certificato 25.04.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

David, non devi scusarti. é grazie a Uomini come Voi se Noi (io non troppo!!) giovani, non tutti, oggi stiamo riscoprendo il senso dell'appartenenza a una nazione, a uno stato civile e a una società comune. é grazie a Voi, 60-70-80-enni se noi oggi ci siamo. Lotteremo insieme..sostenendoci. Grazie da una 36enne.

ninive usala, sassari Commentatore certificato 25.04.13 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Chi capirà questo cambiamento che e in atto agirà di conseguenza facendo un semplice passaparola, comportandosi onestamente e ritornando a pensare non più solo a se stessi ma alla comunità ognuno nella misura che può, perchè a volte basta anche poco ma tutti insieme che non fare nulla e delegare a altri il proprio destino. Tutti assieme giovani, anziani e quelli che stanno nel mezzo, perchè serve esperienza=anziani, capacità/organizzativa=mezza età,e dinamicità/innovazione=giovani. Queste caratteristiche sono intercambiabili. E scusate per qualche errore di ortografia, grazie WIND OF CHANGE

andrea l., pinerolo Commentatore certificato 25.04.13 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho 63 anni e prendo atto di non essere il solo nel sentirmi mortificato ed in colpa per non essere riuscito realizzare quegli ideali per una società pacifica ed un futuro sereno in cui abbiamo tanto creduto e forse poco lottato, mi rimane un solo consiglio per quello che può valere non cadete nel "si ma tanto sono tutti uguali" non rassegnatevi ed arrogatevi il diritto di indignarvi e scandalizzarvi per le ingiustizie sociali, sono convinto, che le nuove generazioni sono e saranno migliori

Valerio Zacchi 25.04.13 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo una dittatura di partiti e non siamo abbastanza affamati per rovesciarla , mha!

Giuseppe Rizzo 25.04.13 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S non è mai stato non-comunicativo, semmai comunicativo-in-altro-senso.... diciamo che a tutte le parole del M5S è sempre corrisposta l'indifferenza o la strumentalizzazione giornalistica e politica.
Letta: Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire e tu, stasera, hai tappato le orecchie sull'argomento dei rimborsi elettorali. Dovevi firmare: saresti, adesso, più credibile.

ninive usala, sassari Commentatore certificato 25.04.13 20:00| 
 |
Rispondi al commento

DAVID...IO DI ANNI NE HO 56...
Come si evincerà dai post qua sotto tutti noi..over...abbiamo voglia del riscatto morale di questa nazione!
Il fatto che stiamo a postare assieme a baldi giovani LO VEDO COME UN SEGNO ALTAMENTE POSITIVO.....
Anche io non mi sento più colpe oltre la norma.. anche tu devi pensarla così!
Una persona non cambia il mondo(a parte casi rari)
L'Italia ha avuto sempre stati esteri come padroni...la storia lo dice!!!
Arabi cartaginesi Spagnoli Francesi Austroungarici Tedeschi..pure lo stato Pontificio ci comandava e tutti ci vessavano di gabelle!!!
Questo è ciò che ci hanno insegnato 2000 anni di storia!!! Come possiamo in 150 anni di storia raggiungere una unità nazionale come Spagna Francia Germania...nazioni da 500 anni in su!
ECCO PERCHè ABBIAMO QUESTO ATTEGGIAMENTO!
POSSIAMO PERO' AIUTARE I GIOVANI A CAMBIARE LE COSE!!!
CON L'APPOGGIO MORALE E FISICO...CON L'ENTUSIASMO E L'ESPERIENZA!
DAVID NON MOLLARE.... E NON SENTIRE COLPE NON TUE!
PER LE COLPE SI PARTE SEMPRE DAI...RESPONSABILI...I CAPI...I COMANDANTI... I POLITICI DI TURNO!
Noi pensiamo a VIVERE E LOTTARE...
Tutto avverrà...prima o poi!
hasta siempre estrellas

Bruno- Grassi, Savignano sul rubicone Commentatore certificato 25.04.13 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Se i partiti avessero un minimo di dignità.
Dovrebbero rinunciare al rimborso elettorale.
Almeno per ripagare una parte dei soldi che i partiti hanno rubato ai cittadini.Da chi amministrava i soldi dei partiti.Ma questi non sanno cosa sia la parola dignità.Solo il M5S ha rinunciato.

Paolo.T Commentatore certificato 25.04.13 19:55| 
 |
Rispondi al commento

condivido pienamente!! ma io le battaglie le ho fatte, la gente se ne è fregata e mi hanno massacrata!!!! Oggi hanno quello che hanno voluto!!!

maria cimino 25.04.13 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i tre post precedenti hanno una buona parte di verità eciò costituisce paradossalmente un problema. Pur condividendo molte delle cose che dice Grillo non le condividiamo tutte, ragione per cui siamo facilmente divisibili e attaccabili. Esattamente come succedeva ai bisonti da parte degli indiani nel West. Se non troviamo un obiettivo unico comune e lanciamo la mandria verso quello e solo quello, faremo la fine dei bisonti...e degli indiani.

Gian D., Milano Commentatore certificato 25.04.13 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Pino Pellegrino
Penso ci sia un modo migliore per arrivare alla gente che le TV....... I GAZEBO!!! Periodicamente e in ogni paese, rioni di città e ogni luogo di passaggio tipo parchi, viali passegiate, etc. ogni domenica o feste di paese o di rione dove i cittadini possano parlare e sentire tutti noi del M5S. Coinvolgerli e fargli conoscere la vera storia dei nostri politicanti invitandoli a passare più tempo a capire la politica ed interessarsi di prima persona alle cose utili per gestire al meglio la Nazione. Un esercito di cittadini a 5 Stelle sparsi per le piazze, magari a farsi anche insultare ma decisi a far conoscere la verità. Mettere una pulce nell'orecchio di chi l'orecchio lo ha assordato dai media, della loro disinformazione e faziosità. Io ho già chiesto, nel meetup della mia provincia, l'approvazione di questo intento e aspetto con impazienza che si decida al più presto. La gente ci vuole conoscere e non ci conosce, hanno paura delle azioni che ci dipingono addosso i media bugiardi. Beppe è conosciuto ma è solo uno, dipinto come un mostro dai media e pazzo dai politicanti. Le piazze dello tsunami erano stracolme ma dopo?? Dopo le elezioni , tranne pochi casi, siamo rimasti in casa a commentare al massimo tramite il WEB ma il WEB non è la televisione ed ancora in Italia non tutti si possono permettere la connessione ad una rete. Aggiungiamo le persone che NON hanno neanche da mangiare, quelli che ormai vivono nelle automobili, etc. Datemi il risultato?......Non comizi ma GAZEBO, dobbiamo essere silenziosi ma gridare con il cuore, cuore da far toccare da mani cittadine, DAL VIVO e a pari livello. UNO VALE UNO, io parlo con te perchè tu possa parlare con me, nella piazza, nel viale, nel parco, etc. I comizi lasciamoli fare a chi sa perfettamente COME FARLI a BEPPE un grande uomo incredibilmente sano di mente e di pensiero. Giuseppe Pellegrino

Giuseppe P., Novi Ligure Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.04.13 19:53| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

io non ho mai creduto al benessere privato, ma intorno a me ho visto troppe persone illuse, pensavano che tutto fosse facile ed eterno, come se tutto cadesse dal cielo, ora abbiamo i nostri figli senza protezione presente e futura per colpa dei loro padri. Ma non tutto è perduto, siamo ancora in tempo per cambiare le cose, coraggio, avanti fino alla fine!

moreno s., roma Commentatore certificato 25.04.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Non c'e molto da dire sui fatti appena accaduti, inciucio e incarico a Letta, ora e il tempo di aspettare con pazienza l'implosione della politica falsa e corrotta sperando che non trascinino anche la nazione nel baratro del fallimento, non condivido quelli che vorrebbero Beppe in TV perchè non c'e nulla da spiegare, basta guardarsi attorno per comprendere la situazione e individuare i colpevoli. Se a febbraio molti hanno votato ancora per la vecchia politica evidentemente gli va bene così, stanno ancora troppo bene per tentare di cambiare di uscire dal torpore che dura ormai da oltre 40 anni. Ormai sono arrivati alla frutta, si sono presi a parolacce negli ultimi 20 anni ma al primo segnale di cambiamento ZAC si sono uniti per far fronte comune contro chi tentava di portargli via i loro diritti aquisiti, invece a me li hanno portati via tutti i miei diritti... come mai...qualcuno doveva fare le barricate contro la legge Fornero ma e finito tutto in un nulla di fatto, quindi anche i sindacati sono daccordo? WIND OF CHANGE

andrea l., pinerolo Commentatore certificato 25.04.13 19:51| 
 |
Rispondi al commento

io sono figlio di un uomo del 1948,e non sono daccordo sul fatto che i sessantenni ci abbiano lasciato una società disastrata come lo è la nostra. Secondo me sono stati bravissimi i nostri politici ,per anni ci hanno fatto credere di essere tutti agiati,ci hanno allontanati dalla politica,hanno tolto l'educazione civica dalle scuole ,cambiando anche i programmi scolastici .Mi ricordo mio nonno che da ragazzino mi raccontava del tempo di guerra,di quello che Mussolini fece nel bene e nel male.Nell'ultimo trentennio i nostri leaders politici hanno creato la CASTA a prova di democrazia...e dentro quel Palazzo fanno quello che vogliono ,neanche il M5S che ottiene un 25 % alla camera viene sbeffeggiato dal solito pool di occupa poltrone che col piffero mollano la loro....poveri noi....i nostri ventenni fanno la coda per acquistare l'iphone 5 e nulla per protestare contro i nostri tiranni,e questo grazie a quello che ho scritto sopra....ciao a tutti

ermes lanzi 25.04.13 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho 60 anni e vi dico sinceramente che mi sento uno schifo quando mio figlio di 25 anni mi/ci accusa di aver consegnato loro un mondo di m..rda.

Non basta chiedere scusa. No, non basta. Se è vero che per tanti anni non abbiamo fatto nulla o poco, troppo poco, allora ORA si tirano fuori gli attributi, quelli che abbiamo a 25 cm sotto la pancia, e gli si da una mano a rimettere a posto le cose. TUTTE!

Ci vorrà tempo, sudore, fatica e forse sangue ma dobbiamo schierarci al fianco di tutti questi nostri figli e ridar loro quel sorriso che avevamo noi, quella gioia che avevamo noi e che abbiamo tutti perso. Vogliamo perderlo per sempre?

Quindi diamoci da fare. Sosteniamo questo Movimento a 5 stelle fer far brillare non solo 5 ma un firmamento di stelle ognuna delle quali rappresenta uno dei nostri ragazzi. Così che quando alzeremo gli occhi al cielo in una notte stellata potremo sorridere pensando che quando ce ne andremo da questo mondo, avremo almeno la consapevolezza di aver lasciato qualcosa di buono su questa terra e la certezza di essere ricordati con amore e affetto dai nostri ragazzi.

Mario Bottini, Castellanza (VA) Commentatore certificato 25.04.13 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Tu sei un Uomo!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 25.04.13 19:48| 
 |
Rispondi al commento

No, caro amico sessantenne come me, non dobbiamo lasciare i giovani da soli a combattere per riprendersi l'Italia, dobbiamo esserci anche noi con le poche forze che ci restano, ognuno deve fare tutto quello che può: se si può si scende in piazza, se non ci si fa a camminare, si fa sentire la propria voce on line...ma nessuno, in un momento come questo può stare a guardare. Tutti siamo chiamati a sentire forte il senso di responsabilità, difronte ad un paese la cui carta costituzionale viene calpestata e lo strapotere di pochi detta legge.

paola francesconi 25.04.13 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Cosa devo dire? C'è gente che continua a votare gli stessi e poi si lamenta che le cose vanno male. A un certo punto bene sta agli italiani.
(Quelli che hanno bruciato le tessere del PD e si sono accorti dopo che Grillo aveva ragione, per carità, per quel che mi riguarda, ben venuti tra noi...)

Antonino S., Genova Commentatore certificato 25.04.13 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento che qualche ex-sessantottino inizi a svegliarsi e a chiedere scusa per essere diventato un borghese, un capitalista, un perbenista ed un egoista (magari anche, ironia dela sorte, un burocrate).

Ora però le nuove generazioni hanno bisogno della radicalità politica e ideologica che avete dimenticato, ricordatevelo per noi!

Ricominciate a mettere in discussione la vostra vita, i vostri comportamenti, disintossicatevi dal capitalismo!
Fate coltivare orti nei vostri giardini, fate comuni nelle vostre case, condividete i vostri beni con chi non ne ha!

Non ci può essere nessuna decrescita senza una pratica costante, radicale e capillare del Comune!
Incominciamo tutti assieme!

Francesco N. Commentatore certificato 25.04.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento

ho 70 anni e sono veramente scandalizzata questa gentaglia non ha ritegno, onore e vergogne. Si permettono di tutto di più e noi, pochi, pochissimi che ci rivoltiamo agli insulti che fanno alle nostre vite veniamo tacciati per stupidi che non sanno valutare la precarietà del momento.
Che momento sono 20 anni altro che e questa gente continua a rimpinguarsi a nostre spese. Cosa vogliono che facciamo per darsi una regolata?
ci vuole l'atomica? e si perchè non sentono ragioni di nessun genere.
E' vero che sono vecchia ma non rimbicillita
ANDATEVENE ANDATEVENE VERGOGNATEVI DI ESSERE NATI E DI VIVERE SULLE SPALLE DEL POPOLO ITALIANO.
All'Estero ci calcolano meno di un grano di riso.
Prima il presidente dalle braghe unte che ci ha fatto vergognare in tutte le lingue. Poi arrivano i sanatori della morale.
CASPITA!
e se non fossero stati moralisti che ci avrebbero fatto?
non è finita cosa ci faranno?
almeno Renzi ci dava speranza di cambiamento con la sua gioventù, la voglia di dimostrare e non l'hanno voluto per non rischiare di perdere la sedia.
Se riusciamo a stanarli dobbiamo toglierli anche la pensione tanto si sono creati un bel tesoretto e possono vivere al sole loro e i loro figli e nipoti.
Ma che gente è? che figli hanno? corrotti come loro naturalmente tali padri tali figli!
perchè lo permettiamo?

fiorella deodati 25.04.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema è che in questo paese per troppo tempo si è premiata la "furbizia" invece del "merito". Si vinceva le corse non correndo più veloce, ma facendo lo sgambetto agli avversari.

Se non cambiamo mentalità, non ne usciamo: sostituiremo i "furbi" al potere adesso con altri "furbi". La "fattoria degli animali" insegna molto a riguardo.

Agostino G. 25.04.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento

grazie David, speriamo che la storia insegni a non ripetere i soliti errori.

Daniela M. Commentatore certificato 25.04.13 19:30| 
 |
Rispondi al commento

ho 53 anni e mi associo alle scuse nei confronti delle nuove generazioni.
ogniuno ha mollato il morso nel momento in cui ha trovato la soddisfazione individuale spicciola
se ho aderito al m5s è perchè sento di essere in debito nei confronti di mia figlia

gianni gallo 25.04.13 19:29| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

SI RICOMINCIA !

raffaele pianese 25.04.13 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani hanno le palle (ve lo dice uno che è straniero) ma si fanno fregare, nel senso che lasciano che qualcuno si appropri di quello che hanno costruito

Marco Saggio 25.04.13 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Se gli italiani non capiscono che é in atto la più grossa presa per. Il culo degli stessi , be allora é giusto che scoppi qualsiasi cosa e si salvi chi può. Non faranno nessuna riforma che possa incidere su loro stessi.non taglieranno gli stipendi dei boiardi di stato e i loro porta borse.Barack. Obama 300.000 € Mastropasqua 1200000 € di stipendio . Ma ancora crediamo alle favole !!!!! chi é nel movimento 5 stelle per rompere i coglioni é invitato fare il costruttore dei castelli di sabbia. Dobbiamo avere rispetto di tutte le persone che dedicano molto del loro tempo, per liberare davvero l' italia dai corrotti e incapaci . Beppe non ci abbandonare abbiamo ancora bisogno del tuo aiuto per.Annientare. i porci che hanno distrutto questo meraviglioso paese. W L' ITALIA W IL MOVIMENTO 5 STELLE

gianluca ., monza Commentatore certificato 25.04.13 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo iniziato qualcosa di grande...

Valerio Viola 25.04.13 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro David ho 52 anni e sono quasi un tuo coetaneo.Quello che hai detto e' vero,mi unisco a te nelle scuse che dobbiamo a questi ragazzi, non sono d'accordo sull'ultima frase : >Riprendetevi il vostro futuro< non lasciamoli soli,se abbiamo capito di aver sbagliato non tiriamoci indietro,aiutiamoli concretamente giorno dopo giorno stiamo al loro fianco e cerchiamo di riprenerci quello che ci hanno tolto,onesta',lealta',uguaglianza e liberta'.

egidio p. Commentatore certificato 25.04.13 19:19| 
 |
Rispondi al commento

ringrazio david miotti per come è riuscito a mettere in chiaro quello che in tanti pensiamo. grazie.vorrei esprimere la mia opinione sul come cambiare questa italia. perchè ora che tutto è fermo per attendere la conferma del prossimo inciucio non ci facciamo avanti in modo netto e deciso dichiarando che appoggeremo il governo MA
proponendo una serie di punti precisi (pochi e ben chiari e dettagliati) per affrontare i problemi più urgenti e gravi, dal lavoro al salario all aiuto alle aziende ecc. garantiremmo la solidità del governo , metteremmo all angolo il pdl che resterebbe senza forza di ricatto.avremmo la possibilità di vedere tutto ,avremmo la possibilità di bloccare ogni e qqsiasi tentativo di fregarci di nuovo. avremmo la forza di orientare ogni decisione. pena far cadere immediatamente il governo . e potremo raccontare dal di dentro cosa fà la politica.
io vorrei che grillo o chi ha voce in capitolo spiegasse a tutti noi che lo abbiamo seguito cosa
vogliono fare in concreto se riescono a sfasciare tutto. cioè fatto morire questa repubblica quale è il progetto?? quali azioni immediate hanno in mente?? cosa vogliono fare??
chi pagherà i salari chi pagherà le pensioni
con che cosa vivrà la gran parte della popolazione ?? io non vorrei insulti ma una spiegazione e più è convincente e più sarò contento . grazie

giuseppe rondinelli 25.04.13 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe io non ce la faccio piu parto e vado in australia addio italia...

Emanuele scuderi 25.04.13 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido tutto quello che hai scritto. Vorrei solo aggiungere le scuse a tutti i ragazzi, i nostri figli, quelle scuse che "lor signori" non si sono nemmeno degnati di fare. Troppo difficile dire "scusate, abbiamo sbagliato", anzi, pur di non ammetterlo continuano a sbagliare.
Errare è umano, ma perseverare è diabolico.
Ragazzi, spazzateli via, voi avete il futuro davanti, loro invece solo un passato che fa solo vergognare.

Gino Mattei 25.04.13 19:12| 
 |
Rispondi al commento

povero il pd ,di male in peggio,non avevano un altro elemento piu furbo??

franco bertocci, taranto Commentatore certificato 25.04.13 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Qualche giorno fà,Beppe,diceva che e stato fatto un minigolpe,sinceramente non mi sento di dargli torto anzi trovo che le sue parole sono state fin troppo misurate,sopratutto alla luce di quanto letto nel resoconto della seduta dell'Assemblea Costituente del 19 dicembre 1946,dove risulta avidente che la rielezione di Napolitano è stata una violazione di quanto deciso e approvato in quella sede.Consiglio a chi non la conosce di dargli uno sguardo,c'è da rabbrividire dell'uso che ne fa il nostro presidente e tutta la casta politica(tranne gli M5S) della nostra carta costituzionale.Non voglio fare alcuna publicità a nessun sito o blog particolare ma dato che non sono un genio della tastiera spero che mi passerete il link che segue,dove ho trovato il documento citato. http://cinicoweb.myblog.it/

giuseppe spadaro 25.04.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento

grazie David per le tue parole, sono la verità, noi ci siamo lasciati abbindolare però ora dobbiamo resistere e lottare.
Un abbraccio

WILMA PRATO, biella Commentatore certificato 25.04.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento

La domanda: non capisco chi vota Berlusconi ? ha la risposta più evidente del mondo - in italia abbiamo 2 milioni di banditi ? (mafia , camorra, ndrangheta,delinguenti comuni , evasori fiscali,costruttori abusivi, rapinatori, borseggiatori, corruttori, corrotti, truffatori in giacca e cravatta, e tutti quelli che vorrebbero esserlo) direi di si, poi in italia abbiamo 7 milioni di analfabeti ? direi di si , poi abbiamo noi in italia minimo 1 milione di persone che votano secondo il proprio immediato tornaconto economico? direi proprio di si.Ecco a voi il PDL. buonasera

Ute Brauer, Montespertoli FI Commentatore certificato 25.04.13 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Il confronto con letta si sta appiattendo. Bisogna farlo impegnare affinché la legge elettorale sia la prima cosa da fare

Victor Di Maria 25.04.13 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Grazie David, grazie di cuore a voi tutti, a voi che avete qualche anno di più e in questo periodo difficile non ci avete lasciati soli, grazie a voi che da genitori ci avete sorretto nelle difficoltà dandoci la forza di studiare e insegnandoci a ragionare con la propria testa. E grazie perchè anche grazie a voi tutti che il nostro è un movimento libero, pieno di risorse, capace di coniugare le conquiste sociali del passato e il futuro che abbiamo l'obbligo di costruire anche per i nostri figli.
Ormai indietro non si torna.
Grazie di cuore Peppe...

giulio greco 25.04.13 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao non credo sia colpa tua se gli italiani sono gente senza palle sempre pronti a calarsi e pantaloni e farsi inchiappettare, non so se ai giorni nostri ci sarebbe stata una liberazione e non abbiamo nessun diritto a lamentarci visto che abbiamo rivotato le stesse persone secondo me stiamo troppo bene la crisi non esiste, oggi c'erano km di code nelle autostrade e le località turistiche piene non ti dispiacere se riusciamo a fare le battaglie solo se non si trovano le sigarette ma come diceva il padre della psicologia che in ognuno di noi c'è un lato femminile, sarà per questo che ci abbassiamo sempre i pantaloni il motto di noi Italiani e' chi si accontenta gode

Giuseppe moio 25.04.13 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Leggete l'articolo il 25 aprile e' morto
Credo che i partigiani se tornassero non piangerebbero continuerebbero a fare quello che e' servito a cambiare l'italia.Quando qualcuno guadagna mille euro al giorno non ha fretta di cambiare le cose e mette la sua dialettica per attendere che chi guadagna 50 euro al giorno muoia d'inedia-
Mi sembra cosi chiaro 55 Giorni per cercare di fare un governo.

domenico gregnanin 25.04.13 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Fai bene a chiedere scusa sai quante volte mi sono sentito dire che sono uguali a quelli della sono uguali a quelli della vostra ci guard ci guardate con scherno e disprezzo e di crediti sempre superiori tanto da aver potuto pensare di poter perfino andare in pensione con soli 14 anni di lavoro.

Giuliano RUSTIGHI Commentatore certificato 25.04.13 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Di anni ne ho settanta. Quest'anno, per la prima volta, non ho partecipato alle celebrazioni del 25 aprile. Era l'unica data nella quale si annidavano i pensieri della partenza in guerra di mio padre, guerra dalla quale non ha fatto più ritorno. I nostri incapaci e disonesti dirigenti politici, con le loro sempiterne parole (che si dicono fra loro) con le quali hanno ingannato intere generazioni, vorrebbero polverizzare memorie e ricordi che in molti hanno custodito e conservato in silenzio e con gelosia. Le lettere dal fronte di mio padre sono parole che non possono e non devono essere profanate dall'oscenità di una divisa o da un inchino davanti ad un monumento alla memoria. In questo giorno, che mi è sempre stato caro, auspico perciò che i responsabili della distruzione delle anime perdute per sempre, cadano nel peccato per il quale non è previsto il perdono.


Giovanni Caltagirone 25.04.13 18:44| 
 |
Rispondi al commento

il 25 aprile è morto?Chi l'ha ucciso? Per me se è morto (ma non lo è)l'hanno ucciso quelli che in nome della purezza assoluta, della negazione di qualsiasi accordo (quasi il povero Bersani fosse il diavolo in persona) hanno fatto sì che Berlusconi resuscitasse, trasformandolo in Grande Statista... l'occasione per cambiare le cose l'avete avuta, cari seguaci di Grillo e Casaleggio, ma non l'avete colta, e grazie a voi ci tocca sopportare ancora Berlusconi, Capezzone, Brunetta, Schifani..complimenti! Adesso non è il caso di strillare... l'avete voluto voi, o per lo meno avete contribuito molto... Aspettate il 100%? Che democratici!

Boccaccio 25.04.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Non per portare sfiga, ma non possiamo sempre vivere sotto le ali di Beppe, è una battaglia che potrebbe durare decenni, nessuno è eterno, (per fortuna nel caso di gente come berlusconi e e napolitano, sfortunatamente nel caso di Grillo)quindi la filosofia partorita dai 5 stelle dobbiamo comprenderla appieno e farla nostra, bisogna svegliare più gente possibile, solo così potremo avere giustizia.

Antonio Tomarchio, Catania Commentatore certificato 25.04.13 18:40| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di fronte a tutti i pericoli, di fronte a tutte le minacce, le aggressioni, i sabotaggi, tutti i poteri che cercano di frenarci, dobbiamo dimostrare, una volta di più, la capacità del popolo di ricostruire la propria storia.
Avanti tutta senza remore e timori, riprendiamoci il nostro Paese dai tiranni e dai pezzi di m.....

Alberto ZANIN, Busto Arsizio Commentatore certificato 25.04.13 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato M5S e sono abbastanza soddisfatto di come i nostri eletti si sono comportati, non del tutto ovvio, qualcuno mi ha deluso, ma questo è normale...ora però sono stanco di sentirmi dire che il movimento non è democratico, che si regge solo su Grillo e soprattutto questa storia del non confronto in televisione è stancante...allora perché non facciamo cosi, Grillo va in televisione ma impone alla rete ed al programma che lo ospita di definire prima un numero minimo di minuti dedicati all'intervistatore e lo stesso ai vari partecipanti, vietano di interrompersi o di parlarsi sopra e soprattutto permettono di fare una doppia ripresa permettendo di fare le riprese per lo streaming.

leonardo lagana 25.04.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Io credo in ... ME ! ... credo in ... ME STESSO ! ... e ... SOLO ! ... in ... ME STESSO ! ...

I believe in ... ME ! ... I believe in ... MYSELF ! ... and ... ONLY ! ... in ... MYSELF ! ...

- Romy Beat -


Sta a TE ! ... DECIDERE ! ...


FACCIAMOLO !

prima di organizzare ...

TUMULTI !

COSPIRAZIONI !

AGGRESSIONI !

VIOLENZE !

SOMMOSSE !

FACCIAMOLO ! ...

Facciamo ... una ... RIVOLUZIONE ! ... pacifica ...

una ... RIVOLUZIONE ! ... programmata ...

prima di ... INTERVENIRE ! ... con ...

LA FORZA !!!

IL POPOLO ! ...

deve fare ... POLITICA ! ... di ...

CONVINCIMENTO ! ...

DARE ! ... per ...

AVERE !!!

deve ... AVVERTIRE ! ... & ... DARE ! ...

prima di ...

AGIRE !!!

Se ... poi ...

( Continua su ... http://romybeat.wordpress.com/2013/04/23/facciamolo-youtube/ ... & ... more my Blogs ...

VIDEO DA GUARDARE SINO IN FONDO ...

http://www.youtube.com/watch?v=_v_x8D7s5GY#

Romy Beat, Pietrasanta Commentatore certificato 25.04.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho 50 anni. Chiedo scusa anch'io. Guardo i miei figli e mi vergogno per quello che abbiamo fatto. Ho girato il mondo con loro quando erano piccoline, poi mi sono fermata in Italia, la mia Nazione. Mi mancavano le stradine con le botteghe, i palazzi storici, l'arte, la cultura (sono un architetto) del mio Paese. Molte volte ho pensato di aver sbagliato, per loro, non per me, a me piace combattere per migliorare la società. Ma loro ne avranno la possibilità ? A loro sarà data una chance? Il decadimento è un po' dappertutto, ad esclusione dei Paesi emergenti dove moltissimi giovani studiano e lavorano convinti di un futuro migliore, ma in Italia la sfiducia, la passività dei nostri ragazzi non ha eguali. Beppe hai una grande responsabilità.... Non lo dimenticare mai.........

Annamaria Madaro, Nusco Commentatore certificato 25.04.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non scusarti, non hai nessuna colpa, le società maturano e crescono con proprie dinamiche. Ogni generazione ha la sua lotta, voi avete fatto la vostra e ci avete regalato delle possibilità e delle libertà. Ora noi dobbiamo fare la nostra, contro il subdolo potere della corruzione, è un fatto di maturazione sociale, dobbiamo diventare una società moderna, consapevole e culturalmente avanzata. Diffondiamo la cultura della conoscenza e dell'onestà ogni volta che incontriamo una persona, un po' alla volta questo cambierà il mondo. Buon 25 aprile.

Lucio M., Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.04.13 18:29| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Anche io sono della vostra generazione (66 anni) 2 figlie tutte e due laureate,la piu' grande precaria all'universita' di veterinaria anatomopatologo, percepisco piu' io di pensione da operaio che lei di stipendio.La seconda laureata in informatica sta finendo la specializzazione.L'altra sera parlavamo del loro futuro e per rincuorarle io e mia moglie abbiamo fatto il nostro esempio di come siamo riusciti provenendo dal sud e dal niente a fare una famiglia ,con il lavoro di entrambi siamo riusciti a comprare una casa a farle studiare entrambe e che siamo orgogliosi e che anche per loro ci sara' un futuro.Hanno risposto che a noi c'è stata data la possibilita' di crearcelo il futuro ma a loro è stata negata, i governi che si sono succeduti per 20 anni si sono adoperati affinche' nessun giovane potesse avere un futuro in Italia, e hanno salvaguardato solo gli interessi di partito e personali.Io e mia moglie ci siamo guardati con le lacrime agli occhi abbiamo risposto ,lottate scendete in piazza siete in tanti fatevi sentire, noi saremo insieme a voi.Non credo che servira' questa è stata la risposta.Ai giovani hanno tolto anche la voglia di lottare.

Nicola Banco 25.04.13 18:29| 
 |
Rispondi al commento

ma che ca22o dici Miotti, io son del 51 e mi sono sempre incazzato con quelli di 5-10 anni più di me, che SONO QUELLI CHE DICI TU, nati con la guerra e vissuti sempre in guerra, e che potevano agire veramente e che invece si sono fatti rincoglionire dal rock canonico del "pregherò per te, ch' hai la morte nel cuor ..." e di quel "perdono perdono perdono, ho bisogno di teeee ..." invece della chitarra di hendrix che diceva di far fuori ch' ingrassava con le guerre, di Dylan col Masters of war, di To Ramona etc etc ... che hanno portato a San Scemo Otis Redding e altri a farsi scimmiottare e nel contempo Dalla e Little Toni passarli per rock dei giovani capelloni di woodstok ecc, per riassorbirli e conformarli nel 78 col sogno di "borghesi" proprietari della casa d' abitazione, del terreno in cui prima erano mezzadri o affittuari schiavizzati, per uscire dalla miseria obbligata dai padroni ...
SONO I NONNI DI QUESTI GIOVANI ad essersi appecorati per st' interessi senza pensare al loro futuro, mentre noi padri, me per esempio, scampato al manicomio, alle stragi per droga e per la stessa alla galera, sono esodato, fancazzista obbligato, con la pensione che mi spettava st' anno sarà a 67 anni e al minimo come la sociale, benché ho 29 anni di contributi che non riesco a continuare ...
a me il piccone intero mi pesa, ma il manico solo lo so menare ancora, costruire ed insegnare ad usare fionde ... e non vedo l' ora, come a valle Giulia feci, ancora minorenne, sperando così facendo di riprendermi quel che m' hanno tolto
ma a sto modo credo d' essere da solo, visto l' esercito schierato per ora solo sulla monnezza, ma dislocato e pronto per ogni evenienza

dal chianti 25.04.13 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro David, mi associo convinto alle scuse e mi dichiaro pronto a tutto per aiutare questi giovani a rivoluzionare un cinquantennio di logiche contro natura oramai radicatesi in una società dell'apparire e sempre meno dell'essere. Un vero deserto antropologico. Credo, però, nell'uomo e nella forza rivoluzionaria dei giovani, che tra l'altro in questo paese sono maledettamente pochi; spero che il tutto avvenga senza violenza, ma la vedo difficile. Grazie ai ragazzi del Movimento possiamo credere in questo meraviglioso sogno. E' già cambiato molto in questo paese, grazie Beppe.

Davide 25.04.13 18:28| 
 |
Rispondi al commento

fatemi capire il motivo ke non pubblicate il mio commento?

santo p., pordenone Commentatore certificato 25.04.13 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono nato nel'49, ho vissuto quegli anni in bianco e nero e ho creduto che stavamo costruendo una grande nazione, pur con tanti momenti negativi. Sembrava che il mio lavoro facesse crescere me e quelli che mi stavano attorno, ma non capivo che i nemici mi avevano circondato e stavano per distruggermi. I forti erano qualli che si appoggiavano ai forti, ma l'economia era in crescita ed allora avevano ragione loro. Cercavo l'appoggio dei forti ma dovevi essere nel sistema perchè ti rispondessero. Ho cambiato vita e sono piccolo piccolo, ma questo mi aiuta a vedere l'involuzione della Nazione, spezzettata in tante realtà regionali alla quale nessuno vuole più bene. I miei figli dovranno ricominciare da dove io ho sbagliato, senza più le radici che i miei avi mi avevano dato e che mi faceva appartenere. Oggi la Nazione in cui credevo non consente identità nazionale ed è questo che nei miei errori ho tolto ai miei figli oltre ad un sereno futuro senza lotte per la sopravvivenza, che temo li aspetti.

FRANCO GENOVESE 25.04.13 18:27| 
 |
Rispondi al commento

grazie david,
mi commuovo alle tue parole,ho piu anni di te.
Mi tornano alla mente quelle goliardiche manifestazioni di piazza ,le sfilate con le bandiere al vento.Eravamo giovani,pensavamo che il sessantotto fosse l'anno della rinascita.Ragazzi credevamo con onestà alle nostre idee.Scusateci.

ciroc 25.04.13 18:23| 
 |
Rispondi al commento

caro David, io sono poco più giovane di te e condivido buona parte delle tue esperienze. Non è stato facile per me accettare la possibilità che tutto ciò che è capitato in Itala negli ultimi sessant'anni è pesantemente influenzato da interessi altri. C'è un solo regalo che possiamo fare a noi stessi ed ai giovani. Imparare che il solo modo per riprenderci il nostro destino in mano è ricreare i presupposti per avere istituzioni solide ed affidabili, incarnate da persone attendibili ed oneste. La vera priorità di questo paese è ritrovare una fiducia che ci è stata rubata per poter pescare nel torbido. E purtroppo chi ci comanda rappresenta interessi opposti ma sempre "altri", tutti potenti nel torbido, ma deboli se portati al chiaro. Per questo l'asservimento dei media è fondamentale. Lucio

Lucio Quinzio, Roma Commentatore certificato 25.04.13 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Yesss hai ragione .
Dobbiamo mandarli a casa tutti

Andrea Sprezzola 25.04.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE , E CARI ELETTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

LAURA BOLDRINI

HA DETTO UNA COSA GIUSTA

ABOLIRE IL SEGRETO DI STATO SULLE STRAGI DI MAFIA E DI TERRORISMO

ORA NOI DA SEMPLICI CITTADINI E NELLA NOSTRA INGENUITA'

GIA' NON RIUSCIAMO A CAPIRE COME SIA POSSIBILE CHE SI POSSA METTERE UN SEGRETO DI STATO SU STRAGI CHE HANNO UCCISO IN MODO SANGUINARIO E VIOLENTO CENTINAIA DI CITTADINI INERMI

MA ANCOR DI PIU' NON CAPIAMO

PERCHE' NON LO SI VUOLE TOGLIERE...

PERCHE' LA SINISTRA CHE HA SGOVERNATO L'ITALIA NEGLI ULTIMI 20 ANNI INSIEMEM ALLA DESTRA

NON HA MAI TOLTO QUESTO SEGRETO DI STATO

PERCHE' PERCHE' 1001 VOLTE PERCHE' ????

IL MOVIMENTO E' ENTRATO IN PARLAMENTO PER RENDERLO TRASPARENTE A CHBI STA FUORI DI ESSO

CHIEDIAMO CHE VENGA PROPOSTA IMMEDIATAMENTE UNA MOZIONE D'ORDINE E CI ASPETTIAMO CHE LO FACCIATE AI COLLOQUI CON LETTA DOMANI

DI TOGLIERE SUBITO IL SEGRETO DI STATO SU QUESTE ORRIBILI STRAGI

L'ITALIA E GLI ITALIANI HANNO DIRITTO DI SAPERE LA VERITA'

SUBITO !!!

E VEDIAMO QUALI INFAMI ONOREVOLI VOTERANNO CONTRO !!!

francesco siddarta 25.04.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

David, mi associo, non avrei saputo dirlo meglio di te. Però non mi sono ancora arreso.
Ciao

Alessandro La Tessa 25.04.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro David ancche le tue parole devono darci la forza per cambiare. Molti della tua generazione nonostante tutto quello che accade sono ancora legati alla vecchia partitocrazia. Io credo che il problema piu' grosso della tua generazione e' l'informazione. Non usano la rete e si informano solto tramite i giornali e le tv dei partiti e delle lobby. Il danno che questi hanno fatto non solo all'informazione, ma al modo di ragionare di alcune persone e' devastante. Non molti cambieranno idea e solo i giovani potranno spazzare via questa classe politica. Tu sei puoi cerca di informare i tuoi coetani il piu' possibile sulle vere intenzioni del M5S.

Steven H. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.04.13 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Grazie David, Donatella e Roberto. Grazie perché sento troppe persone della vostra età difendere ancora i vecchi partiti ed il loro operato senza riuscire a fare autocritica o, ancor peggio, dando la colpa al movimento 5 stelle (mio padre per esempio). Grazie perché i vostri, per me, sono messaggi di speranza.

Roberta Zanardi 25.04.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, il 20 aprile, durante l' elezione del presidente Napolitano, hai chiamato l'Italia in piazza a Roma al raduno, ed essa si è presentata a Roma, in piazza, ad aspettarti, credendo in te, credendo nella forza delle tue parole, magari un urlatina per una caduta del Governo all'istante, data la manovra "sleale" nei confronti della democrazia italiana. Era più utile tu fossì lì, anzichè in Friuli, in quel momento. Magari hai avuto paura delle conseguenze, ma nella vita, i miei genitori, mi hanno insegnato che quando si è in ballo, si balla, fino in fondo, usando tutte le forze necessarie per cambiare un'ingiustizia, come diceva anche Pertini: "Quando un governo non fa ciò che vuole il popolo, va cacciato via anche con mazze e pietre". Forse gli italiani si aspettavano e si aspettano da te questo: una guida, una voce, la loro voce in un unica persona. Quella voce l'hanno ritrovata in te, ma non basta la voce a cambiare le situazioni, senza l'ausilio dei fatti. Se ci fossi stato tu il 20 Aprile sera, oltre "alla presenza" dell'Italia, sarebbe stato un "fatto" non cancellabile nella storia dell'Italia, mentre invece, con la rielezione di Napolitano e del seguente governo, senza nessuna rivendicazione, tutto è, e sta tornando come prima, cioè nel dimenticatoio, ed è la fine che stai facendo tu con il movimento. Chi ti parla vede con gli occhi degli italiani, quelli che hanno problemi seri legati all'economia, alla salute, che hanno famiglia e figli, strozzati dalla crisi, lavoratori sottopagati, alla quale non rimane neanche il tempo per piangere. Gente che si sveglia alle 5 senza sabati nè domeniche. Questa è l'Italia che porta avanti il carretto, fantasmi. In te si vede la reincarnazione e tu potresti avere la forza di milioni di persone, ma se con un fatto importante te la dai a gambe levate, non rappresenti più l'ideale per la quale ti si stima, perchè, a questo punto, ci lasci soli con la nostra lotta e dovremo tornare a sanguinare, come i nostri nonni. Ciao

Alessandro Petralia 25.04.13 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Cari Italiani in quale paese dell'Europa esiste un'anomalia del genere. Il nuovo Presidente del Consoglio si chiama Enrico Letta ,che a sua volta e'nipote di Gianni Letta Servo Eterno di Berlusconi ,come potranno mai codesti personaggi farsi la Guerra? Al massimo possono fare come ha hanno sempre fatto I Ladri di Pisa di giorno litigavano e di notte andavano a rubare tutti insieme,di giorno litigavano e di nuovo di notte andavano a rubare tutti insieme. Poi abbiamo l'On. Boccia e l'On.Di Girolamo (On. tanto per dire).sono Marito e Moglie Lui del PD-l ,Lei del PDL .come c.---o fanno a farsi la guerra (politica s'intende) per dargliela devono forse andare certo per Compromessi no se no neanche gliela presta. Che Parlamento Strano.

Alberto Sanapo 25.04.13 18:10| 
 |
Rispondi al commento


Che non e' mica orribile limonare con Silvio: al massimo sa di tappo.

E se il dubbio vi sfiora, ricordate: "e' tutta colpa di Grillo".


Ristoranti pieni a tutti.


,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

http://www.keinpfusch.net/2013/04/corso-di-rieducazione-per-piddini.html

dario f. 25.04.13 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Il 25 aprile è morto anche nella mente di alcuni accattoni.
Pensate per esempio a quello squallido individuo di Vendola che col suo 3% ha sfruttato il PD per piazzare la Boldrini e appena è cambiato il vento spera di sottrarre voti al M5S: lui che da governatore si è dato un stipendio faraonico, che non so è mai fatto mancare nulla ed è stato sempre negli affarucci di sanità e altro della Regione Puglia.
Insomma un accattone.

Francesco M. Commentatore certificato 25.04.13 18:05| 
 |
Rispondi al commento

stupendo! grazie

arnold lochmann, arnold_lochmann@tin.it Commentatore certificato 25.04.13 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro David, mi dispiace per i tuoi sensi di colpa... ma del '68 non credo che tu abbia capito molto...

Silvana Lari 25.04.13 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente d'accordo. Ci dobbiamo sbarazzare di gente incapace come te, David, e dei tuoi amici sessantottini!

THX 1138

Roberto Duvallo 25.04.13 18:00| 
 |
Rispondi al commento

david ha ragione,noi che eravamo ragazzi siamo stati imbrogliati e traditi,l'eredita' della resistenza e' svanita sostituita dalla convenienza dei politici che ,apparentemente nemici,si sono accordati,e continuano,per costruire e mantenere i loro privilegi con iniziative che hanno fatto male al paese,ne cito una sola,il sei politico che ha costruito generazioni di insegnanti incapaci e rovinato generazioni di studenti.Noi credevamo nei valori ma non loro che ci hanno usati,io ho preso coscienza da quando i sindacati pilotati dalla sinistra ,quando da responsabile tutelavo la sicurezza, diritti e doveri degli operai ed ero uno dei rari capi che scioperavano e manifestavano,davanti facevano finta di apprezzare e dietro mi vendevano all'azienda per qualche ora di permesso sindacale,cercate di ragionare,guardate al nuovo,non sara' subito ma si puo cambiare

franco bertocci, taranto Commentatore certificato 25.04.13 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Cara Donatella, il problema è che Grillo ha obbligato il movimento 5 stelle a seguire le sue direttive esclusivamente distruttrici. Non accettando nemmeno i consigli dei suoi discepoli, andrà inevitabilmente a fondo, verrà dimenticato in breve tempo. Ha enormi responsabilità su tutto quello che sta accadendo, non avendo voluto accettare un accordo con il pd, nonostante l'Italia ne avesse un assoluto, improcrastinabile bisogno, anche per non cadere di nuovo nelle mani dello psiconano. Non vuole "fare", sa solo offendere, promettere e protestare. Ho sbagliato a votarlo, ma ero felice, da siciliana, del modello siciliano che ha funzionato e funziona meravigliosamente bene: pd e 5 stelle stanno facendo miracoli! Grillo sarà una delle tante meteore... Il mio augurio è che si sporchi le mani iniziando a collaborare con quel pd che sta facendo di tutto per cercare di portare avanti il tanto agognato cambiamento... spero che lo faccia per amore dell'Italia e degli Italiani e che la smetta di strillare perché, a lungo andare, le grida di protesta prive di una reale e concreta volontà di cambiamento annoiano.

Silvana Lari 25.04.13 17:57| 
 |
Rispondi al commento

NO AEROPLANI F35
Compriamo i MIG russi costano un decimo.
Ma se veramente ci sono soldi da spendere, bisogna comprare i CANADAIR per spendere gli incendi per l'estate.

Gianluca S. 25.04.13 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ragazzo di 18 anni e pretendo il cambiamento!!Qui il futuro ce lo stanno togliendo, io credo a questo partito e credo in quello che dice Grillo. Quindi riprendiamoci il nostro Paese che per anni è stato governato da gente che pensava solo ai soldi e al potere senza pensare al bene del popolo è ora di finirla. Meno male che GRILLO c'è!

Andrea Bertarello 25.04.13 17:51| 
 |
Rispondi al commento

hanno fatto credere a molti (non a tutti)che potevano diventare ricchi
non bisogna mollare

u t atletico 25.04.13 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei essere accusato di Vilipendio per quello che sto' per dire. Sperando di ricevere la Grazia dallo stesso Presidente come l'ha concessa a Sallusti,condannato per diffamazione ad un un Magistrato.Tante' che adesso lo invitano in tutte le Televisioni per farci ascoltare le solite buffonate da Leccaculo Berlusconiano. Caro Presidente Napolitano ricorda che sei il Presidente del Popolo Italiano non dei Parlamentari Corrotti e Ladri e Affiliati. La saluto sperando in una sua quanto prima Dipartita.

Alberto Sanapo 25.04.13 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Ridare il paese in mano a Napolitano è un gesto più che disperato , hanno paura, il moVimento li terrorizza, continuiamo così non abbassiamo la guardia, riprendiamoci L'Italia!

Marco La Ferola, Napoli Commentatore certificato 25.04.13 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Ci credevo e ci credo ancora. Ma ora se proprio devo mi sacrficherò anche per coloro che non credono. Per un nuovo risorgimento culturale e liberale italiano. Ora tocca a noi Facciamolo noi!

salvio manno, milano Commentatore certificato 25.04.13 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Io accuso questa classe politica di genocidio. La voglio portare dinnanzi ad un tribunale internazionale per crimini contro l'umanità.
Io accuso questa classe politica di aver sterilizzato forzatamente un'intera generazione impedendole di avere una prole che possa sopravvivere non riuscendo più a sopravvivere i genitori stessi.
Io accuso questa classe politica di avere conservato per se ogni privilegio ed aver costretto noi cittadini a darci fuoco, impiccarci, a distruggere la nostra stessa esistenza.
Io accuso questa classe politica di averci tolto la speranza di un futuro migliore.
Io accuso questa classe politica di averci costretto a vivere come schiavi, a farci lavorare con stipendi immorali e a depredarci di quasi tutto per la loro cupidigia.
Io accuso questa classe politica di aver esposto questa nazione alla derisione del mondo per i loro comportamenti amorali, infami e incapaci.
Il giudizio degli uomini sarà più indulgente che quello della storia, additandovi per le generazioni future come un branco di sguaiati predoni che sfregiarono una nazione di limpida bellezza.

Davide cassano 25.04.13 17:48| 
 |
Rispondi al commento

PTREI SAPERE COSA VUOL DIRE "SPAZZATELI VIA TUTTI"? RAGGIUNGERE PENSIERO UNICO?? CREDERE IN UN MONDO DI TUTTI UGUALI O UN MONDO DOVE UNOSOLO RENDERA' TUTTI UGUALI?

laki cungi, fiesole Commentatore certificato 25.04.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci vuole molto per cambiare l'italia basta capire di non stare uno contro l'altro anche perchè è quello che hanno sempre voluto per far si che diventino sempre piu forti E SOVRANI. OGNUNO DI NOI è SOVRANO DI SE STESSO

pescatore pesca Commentatore certificato 25.04.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La nostra colpa non è soltanto di essere stati ingannati, la nostra colpa è quella di aver accettato di essere comprati, di aver visto comprare posti di lavoro in cambio di voti e stare zitti e magari invidiarli pure. Ogni posto pubblico è stato frutto di vendita di voti e questo farà restare ferma l'Italia per altri 20 anni, fino a quando non si esauriranno queste generazioni di venduti che non sputeranno mai sul piatto dove mangiano. Tutti gli altri che non sono scesi a compromessi ora stanno alla canna del gas. Ma una fine ci dovrà essere perché anche il tumore è destinato a soccombere quando il corpo che ha ammalato muore.

abitante 25.04.13 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Non serve chiedere scusa è una parola sterile.Quello che puoi fare è illuminarci su quello che è sbagliato e quello che è giusto,stare al nostro fianco e cambiare l'Italia visto che tu già ci sei passato e hai fatto il "vago".Fai un elenco di cose utili da sapere e iniettalo nella rete.

Enrico Toscano, Roma Commentatore certificato 25.04.13 17:42| 
 |
Rispondi al commento

il diavolo distrugge con quello che ci offre, è bello allettante desiderabile, e deleterio.
i miei nonni si divertivano, ma in modo sobrio, conducevano una vita sobria, erano educati, caritatevoli, si dispiacevano della poca istruzione.
come valori avevano DIO, la Famiglia, La Patria, e i campi (erano agricoltori) erano persone caritatevoli oneste. Non oziavano, o lavoravano o pregavano, quel poco che avevano se lo guadagnavano col sudore della fronte onestamente.

luisella gini 25.04.13 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Sa che cosa può fare sig. Miotti per riparare...?
La prossima volta voti o faccia votare il movimento...cominci anche lei con un pò di sano attivismo...cominci a convincere quelli della sua età a farlo...e non a credere al primo imbecille che dichiara " ...vi ridò i soldi dell'IMU....!" perchè offende i suoi sudatissimi anni di vita!
E non si scusi troppo...anche noi 40 enni abbiamo la colpa della nostra volontaria assuefazione alla dignità...e poi si ricordi che ci avete sempre dato la pappa pronta...eccome ci è piaciuta...!!!

Con Stima.
L.F.

Nuke' em All 25.04.13 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Cara Donatella ciò che afferma David e assolutamente vero. Tu forse hai sempre tentato di cambiare le cose ma la maggior parte dei tuoi coetanei NO. Giocavano a fare gli impegnati politicamente per darsi un tono. Io di anni ne ho 48 e di queste problematiche me ne ero accorto già nel 1977 quando iniziata frequentare il primo anno al ITIS Molinari di Milano. I partiti iniziarono dalle scuole a fare proseliti marci da poter usare a loro piacimento vedi Democrazia Proletaria e FGCI). Se non partecipavi alle loro assemblee , se non ti atteggiavi come loro eri di destra anche se non te ne fotteva nulla di politica e a 14 anni avrebbe dovuto essere lecito di sbattersene.Invece sta gente non lasciava perdere rischiavi anche di prendere botte se dissentivi. Per farla breve a 17 anni avevo capito che quella gente li faceva RNA e valeva poco , che chi gli aveva permesso di poter fare ciò era stata gente della tua generazione che aveva fatto il " 68 ", che tale gente laureatasi con le minacce fatte ai docenti sarebbero stati la classe dirigente di incompetenti e falliti che si iniziava ad intravedre che ad oggi sono parte del cancro che ammorba il nostro paese perché collusi , devoti e proni a gentaglia che attualmente occupa il governo. Insomma si vedeva da lontano dove saremmo arrivati ed io è da quel lontano 77 che lo avevo visto.... Io un ragazzino che aveva da poco smesso di giocare con i soldatini e le biglie e quando ne discutevo in famiglia o con i miei coetanei mi guardavano tutti di traverso senza ovviamente prendersi in considerazione. Un po' sono contento in modo che ora posso dire la frase" ve lo avevo detto" ( scherzo ) ma il sentimento che prevale e' ovviamente quello di una grande amarezza mista a rabbia. Date retta ad un pirla se vogliamo cambiare qualcosa possiamo ancora farlo ma serve essere intransigenti nel rispettare e fare rispettare le basilari leggi di democrazia presenti negli articoli della nostra costituzione. Un caro abbraccio a tutti e NON MOLLIA

Luca P 25.04.13 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione,Beppe; noi sessantenni siamo stati frastornati dal raggiunto benessere.Il capitalismo (o neofeudalesimo, alias finanza)ha rialzato la testa e ora intende fare sul serio.Per questo la sinistra è più che mai attuale con i suoi valori.Dai una mano,Beppe,aiuta questo governo a trovare la "dritta":lo scatafascio non serve a nessuno.

Giulia Uzzo, Salerno Commentatore certificato 25.04.13 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Questa classe polit

Davide cassano 25.04.13 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Hai detto bene, anche sulle spalle di noi giovani gravano ora delle responsabilità nei confronti delle generazioni future. Perché è vero che la generazione precedente ci ha lasciato un'Italia allo sfacelo ma è anche vero che, se non saremo in grado di ricostruire dalle macerie, in un futuro nemmeno troppo lontano anche noi ci ritroveremo a rendere conto delle nostre azioni ai nostri figli.

Giuseppe Mimmo 25.04.13 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono dell'avviso che bisogna che lascino l'Italia i politici attuali... e forse anche l'Europa!!! Beppe bisogna mettere la GALERA per chi ruba i soldi dei cittadini, mediante raggiro, truffa, bancarotta o rapina !! LA GALERA per i politici CORROTTI e fuori dalle balle tutti i politici che hanno procedimenti penali!! La Magistratura va rispettata come fanno tutti i cittadini italiani! Rifiutare di presentarsi o sottrarsi all'invito di un Giudice deve essere interpretato come un reato e di conseguenza lo si preleva con la forza!!! BASTA - Uveite- !! BEPPE dobbiamo sbattere questi soggetti alle proprie responsabilità!! Usiamo il Codice Penale ! Leggiamo a questa gente gli artt. di legge che contravvengono e gli anni previ9sti per i loro comportamenti!! Probabile che non sanno trattasi di reato !! Non si va con i minori a fare sesso!!! Forza M5S!!

Francesco Zacà 25.04.13 17:34| 
 |
Rispondi al commento

bandiera di Vichy
Governo di Vichy, Regime di Vichy, Francia di Vichy, Repubblica di Vichy e ufficialmente Stato francese (État français), sono i nomi comunemente utilizzati per indicare la nazione che governò la parte meridionale della Francia dopo l'invasione tedesca nella Seconda guerra mondiale, con l'eccezione della zona di Mentone, ceduta all'Italia, e della costa atlantica, governata dalle autorità tedesche. Il nome di Stato francese era contrapposto a quello di Repubblica Francese, ovvero la Terza Repubblica estintasi con l'armistizio del 1940. Ufficialmente indipendente, in realtà era uno stato satellite del Terzo Reich. Il nome ufficiale dello Stato è ormai decaduto dall'uso comune; nel dopoguerra si è diffusa la definizione "regime di Vichy" o "Francia di Vichy".
La storia della Francia di Vichy.

L'Italia è uno stato satellite degli Stati Uniti che la occupano militarmente con le basi americane e con 90 bombe atomiche invecchiate e forse per questo più pericolose.
L'Italia è uno stato satellite occupato ideologicamente dal Vaticano che costituisce il braccio ideologico del "tutti uniti" del governo di re Giorgio.
Fa la parte della golpe machiavellica.
L'Italia è uno stato satellite tenuto sotto custodia dalle agenzie di intelligence Cia, Mossad, Sim o come si chiama. Hanno in mano la leva del terrorismo "sintetico" (cioè fatto in laboratorio) e con questo fanno le stragi di stato.
Fanno la parte del lione machiavellico.
Il XXV aprile è stato narcotizzato col Patto atlantico, tanti anni fa, è morto, diciamo, dal 94 quando Berlusconi ha cooptato i fascisti, ospitato in casa Cosa nostra, ha stretto un patto di ferro con Violante, D'Alema, Fassino e gli altri.
Il XXV Aprile era già morto quando Napolitano ha stoppato Ingroia che stava disseppellendo il sarcofago che nascondeva l'accordo dello stato con gli assassini di Falcone e Borsellino;
il XXV Aprile era già morto quando Napolitano ha stoppato i giudici milanesi che stavano per impedire il cursus honoru

Urbano Cipriani, Firenze Commentatore certificato 25.04.13 17:32| 
 |
Rispondi al commento

avete fatto tutto il possibile,ma non arrendetevi.la battaglia per liberare questo splendido paese chiamato italia non è finito.siamo solo all'inizio!il miracolo è ancora possibile!!!!!non mollate ragazzi!il popolo,quello vero,è con voi!

sebastien m., palinuro Commentatore certificato 25.04.13 17:29| 
 |
Rispondi al commento

E ve ne ricordate oggi che avete 60 anni? Ve ne ricordate oggi che anche per colpa vostra non siete riusciti a darci un futuro perchè non siete riusciti a scegliere persone diverse? ve ne ricordate oggi che vi siete fatti imbrogliare allora e per altri 20 anni a seguire? Ci potevate pensare prima....

daniele p., livorno Commentatore certificato 25.04.13 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non voglio aggiungere niente solo darti ragione e chiederti possiamo ancora fare qualcosa?

carlo pellegrino 25.04.13 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono nato nel 1948. Ho dunque la stessa età di Beppe Grillo e avevo 20 anni nel 1968. Allora ero all'Università e studiavo Scienze Politiche.

Io invece chiedo scusa per tutti quelli della mia generazione (e intorno a me sono tanti, purtroppo) che continuano a votare per B. Non riesco a capire come fa quel nano malefico a incantare tante persone, che, mi sembra, pensano e ragionano come me. Quando protesto mi dicono che Grillo "vuole tutto il 100% del potere per se" (maledizione a quando ha usato quest'espressione, totalmente deviata ad arte dallo stesso Epifani sentito ieri) che non è democratico, che porterà l'Italia alla rovina, che non ha un programma, ecc...

Mi domando dove e da chi si informano, poi capisco: dai media come tv, giornali e radio. Certo non dalla rete, anche perché in certe regioni collegarsi è faticoso. Ho visto una foto e dei commenti su "Famiglia Cristiana" sul M5S. C'è da rimanere basito per la tendenziosità del "giornalista". Ed è così dovunque.

Per me Beppe dovrebbe andare in tv almeno a chiarire le idee del movimento, idee totalmente sviate da qualunque forma di verità, anche minima. Gli stessi media stranieri deformano, informandosi sui media italiani, totalmente ciò che Grillo dice, anche se rilascia interviste solo a loro. Parlo correntemente il francese ed ho sentito sulla trasmissione di A2 "Envoyé Special" le parole di Grillo, ed i commenti della "giornalista". Lasciamo stare l'onestà che oramai non sta più di casa da nessuna parte!

Il M5S è costantemente ridicolizzato, vilipeso, insultato, travisato e deriso: è così che chi si informa male può solo spaventarsi. Ed è ciò che sta avvenendo, purtroppo. Non basta la rete, internet, youtube.

Spero che Grillo se ne stia rendendo conto e che presto farà scelte diverse da quelle fatte finora. Se no, piano piano ci stanno "scanzando" dalla politica reale e ci stanno isolando. Esattamente quello che bisogna fare con un virus, quale siamo noi "grillini".

Roberto A., Massa Martana Commentatore certificato 25.04.13 17:24| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 32)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo solo all'inizio, non possiamo pretendere per magia che tutto cambi subito! Forza M5S

Antonietta D., milano Commentatore certificato 25.04.13 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante!
Ragazzi qui ci dobbiamo rimboccare le maniche o sono cazzi amari!
Non immaginate il passaparola che faccio anche tramite email per far svegliare gli Italini cazzo!
Dobbiamo lottare con tutte le armi possibili! (civilmente intendo).
Mi sta venendo la colite per quanto sto incazzato!

Daniele Arcidiacono 25.04.13 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro David, anch' io ho appartengo alla tua generazione (ho 61 anni) ma non mi sento in colpa.
E sai perché? Perché ho sempre provato a cambiare le cose, ma non me lo hanno mai permesso. Può darsi che molti della nostra generazione si siano volontariamente immobilizzati per una loro scelta pantofolaia, ma anche se non lo avessero fatto le cose, secondo me, non sarebbero cambiate. La nefasta classe dirigente occulta di questo paese è stata ed è ancora troppo forte. Solo una cosa mi dà speranza ed è che finalmente da qualche anno abbiamo scoperto chi veramente comanda, abbiamo scoperto chi ha deciso di non permettere a nessuno (o meglio a nessuna persona onesta e per bene) di entrare nella stanza dei bottoni. Ti sei accorto che ogni minimo spazio politico, sindacale, economico, sociale è stato occupato in tutti questi anni soltanto da loro e dai loro fedeli servitori? E per di più: l' informazione tutta nelle loro mani, il potere economico tutto nelle loro mani,la giustizia tutta (o quasi) nelle loro mani e ancora stanno cercando di indurci a perdere la nostra casa (IMU) il nostro lavoro (abolizione art. 18 dello statuto dei lavoratori)la pensione che con i nostri soldi abbiamo già profumatamente pagato (riforma Fornero). Fino a qualche mese fa non credevo possibile neanche un' affermazione elettorale del M5S. L' ho votato per fare il punto di bandiera, invece non ostante i brogli (che sono sicura ci sono stati) ce l' ha fatta. Temo, però, che non li lasceranno lavorare, già si è visto che trattamento hanno riservato ai neo - deputati. Quello che secondo me bisogna fare,individualmente e come movimento è non lasciar cadere il silenzio sulla realtà del Bildelberg,e dei poteri forti che ci pilotano dall' esterno. Chi obbedisce a questa gente tradisce il suo paese. E' un reato grave, tanto più se compiuto da chi riveste alte cariche dello Stato. ti abbraccio con simpatia

donatella savasta fiore, torino Commentatore certificato 25.04.13 17:10| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 67)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Probabilmente quello che sto per dire risultera' fuori luogo e fuori argomento, ma quello che io credo sia importante fare adesso e' non recriminare il passato,ora bisogna guardare il presente per essere pronti per il futuro, soprattutto per quello dei nostri figli. Se tutti noi riuscissimo nel nostro piccolo a convincere gli altri che le idee del M5S sono giuste ed oneste per ogni classe sociale,almeno noi, non potremmo recriminarci niente. Purtroppo troppa gente continua ostinatamente a credere a cio' che dicono le televisioni e i stessi giornali,continuano a rimanere intrappolati in quel limbo che non consente loro di aprire gli occhi. Cosi come il M5S a mio avviso stia facendo del proprio meglio, credo anche noi dovremmo fare il possibile affinche' il cambiamento avvenga.Scusate lo sfogo. Forza M5S...sempre!!!

Alessandro Arienzo 25.04.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento

avete trascritto il mio pensiero e sicuramente non solo il mio! Forza Beppe Grillo ,sei la nostra voce. GRAZIE!

loredana mongai 25.04.13 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinto che non potremo mai governare da soli; è difficile raggiungere la maggioranza. esistono i comunisti e i ricchi benestanti (PDL) insieme raggiungono quasi il 60%.Noi dovremmo per forza maggiore governare assieme con il PD (meno peggio). Solo così possiamo attuare alcuni punti del programma prefissato. Purtroppo non c'è alternativa, andremo a sbattere addosso a un muro se non facciamo come la lega che piano piano stanno ottenendo qualcosa perché da sola non ce la faceva.
Non dobbiamo solo criticare dobbiamo agire a costo di fare un governo con i nemici.

Salvatore Amoroso, Roma Commentatore certificato 25.04.13 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTA STORIA DI COLPEVOLIZZARE CHI è VENUTO PRIMA DI NOI NON LA DIGERISCO!!!

E' FALSO !!! - RIPETO- E' FALSO !!!

L'italia non è in queste condizioni perchè si son date delle pensioni "generose" o perchè c'è la corruzione o per altre cavolate simili!!!

Il problema è il SISTEMA MONETARIO COSTRUITO DALLA SINISTRA !!!! è l'EURO !!!!!

In giappone il rapporto debito/pil è del 247%, 2 volte quello italiano: credete che anche li ci siano gli stessi problemi che in italia????

I dipendenti pubblici, altro tema: in italia se ne contano 1,4 mln, in germania 4 mln circa, in francia 2,7 mln....qualcosa non torna!!!!

APRITE GLI OCCHI E I LIBRI DI ECONOMIA !!!
su questi ultimi si parla di AVO (aree valutarie ottimali), vedete cos'è e poi ne riparliamo.

http://it.wikipedia.org/wiki/Area_valutaria_ottimale

LE GENERAZIONI PIU ADULTE STIANO TRANQUILLE, NON è COLPA LORO !!!!!

poul 25.04.13 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi, gli Italiani e l'IMU-rtacci.
Berlusconi da bravo italiano, è un profondo conoscitore della viltà' di questo popolo. L'Imu è l'unica tassa giusta che Monti ha applicato. In Italia c'è una grande evasione fiscale e gli Italiani benestanti hanno sempre investito nel mattone. Fino a due anni fa il mercato del cemento era ai massimi livelli. Caterve di beni pensionati, gli attuali 60-70enni che la pensione e la buonuscita l'hanno utilizzata per la seconda casa, magari al mare. In più i commerciati ed industriali arricchiti con il raddoppiamento della moneta avvenuto in modo barbaro con un semplice x2 sulla lira. Ed ecco che l'IMU colpisce l'arricchimenti ed è una delle tasse più giuste. Berlusconi punta a togliere l'IMU per accaparrarsi i voti di quel 20/30% di italiani che preferiscono vedere il paese in malora che pagare le tasse. Chi pagherà l'IMU rimborsato? I dipendenti sia pubblici che privati con l'aumento del IRPEF e dell'Iva che colpisce le fasce medio basse, salvaguarda invece chi l'Iva può scaricarla. Inoltre le nostre città sono degradate, penso che voi tutti abbiate notato le viragini, i parchi con l'era sugli alberi, ect ect. Senza l'IMU avremo città ancora meno a portata del cittadino e senza servizi(asili, mense, aiuti ai cittadini ect ect)

Luca 25.04.13 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, stavolta abbiamo toppato. Vedi come risponde la rete a Miotti. Mi sto convincendo che dovevamo evitare che persone come Miotti scrivessero e la rete rispondesse un po' a favore un po' contro, ma purtroppo ancora e sempre a vuoto!
Sappiamo solo criticare gli altri? e noi che facciamo? Scriviamo scriviamo e poi scriviamo sul Blob; ma non pensi che se avessimo cominciato a lavorare con il PD senza L forse il minimo di cittadinanza lo avremmo ricavato? forse l'annullamento del rimborso dei partiti lo avremmo portato a casa e così Equitalia e una riforma elettorale e forse un semi-presidenzialismo. Tutte cose che i Renziani del PD ci avrebbero appoggiato e non solo loro.
Ora se si fanno il governo siamo all'opposizione e rischiamo di starci per diversi anni senza contare un cazzo ma scriveremo scriveremo che li manderemo a casa.
Quando diventerai un po'grande politicamente per capire che bisogna partecipare per vincere, per riformare, per avere il favore anche di quelli che ancora non ci credono? Il detto non è mai troppo tardi non so se funzionerà più!
Tuo ancora ?? sostenitore
Franco

FRANCO 25.04.13 17:02| 
 |
Rispondi al commento

È una giornata, quella del 25 aprile, che con gli anni sta perdendo sempre più il suo significato. Torniamo a farla vivere, uniamoci e riprendiamoci il futuro della nostra democrazia http://lucafiordelmondo.blogspot.it/2013/04/cittadini-onesti-e-democratici-unitevi.html

Luca Fiordelmondo 25.04.13 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Il 25 Aprile c è stata la liberazione.
Il 26 Aprile c è stata una nuova occupazione.
Spero in un 27 Aprile con una nuova liberazione.

Renato Tuccio 25.04.13 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Ci stiamo provando a riprenderci l'Italia, ma abbiamo bisogno anche dei voti di chi ha vissuto il '68.
Spero che il M5S riesca a fare il salto di qualità comunicativa per arrivare anche a chi non frequenta il web.
Abbiamo raggiunto un grande risultato con le scorse votazioni. Dobbiamo, però considerarlo non un traguardo, bensì un trampolino di lancio verso il futuro... la strada è ancora lunga, ma speriamo di raccogliere nuovi compagni di viaggio.

www.analiticamente.it


cosa è una confessione ? una richiesta di assoluzione ?
tipica di una generazione (soprattutto maschile) eternamente IMMATURA, di PUER che sono diventati SENEX senza passare dall'ADULTITA'. Che comporta la RESPONSABILITA' e l'AGIRE conseguente.
Eh No!
Come Donna cinquantenne mi sento in dovere di dire qualcosa a coloro che chiedono scusa - solo ora - e vorrebbero anche che ALTRI - i giovani? così numericamente pochi nell'attuale società italiana) - risolvessero in solitudine anche i problemi creati e le macerie lasciate in Italia dalle generazioni precedenti.
Eh no! cari signori.
Rimboccatevi le maniche, contribuite a riparare - con azioni e comportamenti concludenti - i danni di cui vi addossate la colpa.
Con responsabilità, sostenete i giovani, le donne, tutti coloro che non hanno responsabilità perché hanno sempre contrastato e lottato contro l'egoismo, la miopia, il narcisismo politico e sociale. Il potere monosessista e monogenerazionale.
Signori Uomini sessantenni o giù di lì...andiamo che siete ancora giovani. Lavorate insieme a noi, giovani e donne di buona volontà, per ricostruire, rigenerare, rifondare questo nostro Paese.


sante parole!!! noi siamo la nuova rivoluzione del secolo siamo tanti siamo una lotta pacifica per riconquistare la democrazia!!!

simone v., roma Commentatore certificato 25.04.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Una mattina mi son svegliato e ho trovato dei banchieri .......

PIÙ LAVORO MENO FINANZA !

Riprendiamoci il futuro,
Riprendiamoci l'Italia.

Felice Aquila (aquilafelice), Roma Commentatore certificato 25.04.13 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto adesso un articolo sul fatto: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/25/ora-il-governo-ombra-dellopposizione/574959/
forse non sarebbe utile organizzare un SERIO GOVERNO OMBRA

Corrado C. Commentatore certificato 25.04.13 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io classe 1945, mi riconosco totalmente alla riflessione fatta da David in questo post. Corretto chiedervi scusa ma adesso non è più il momento di guardarsi indietro, occorre che quei giovani con un'alta sensibilità di giustizia e d'amore per il nostro Paese siano supportati dai nostri ricordi a che essi non facciano i nostri stessi errori. Aiutiamo con la nostra esperienza di vita questi ragazzi a battersi in legalità con fermezza e senza paure. Stando molto spesso al banchetto mi sono stupito di quante persone anziane riconoscono il M5S come ultima spiaggia, i giovani fanno più fatica a parlare perchè non sono mai stati abituati a discutere di politica.è il momento che comincino farlo.

Alekos Firenze, Firenze Commentatore certificato 25.04.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

quanto amo questi post così retorici :)

mic.r. 25.04.13 16:44| 
 |
Rispondi al commento

David Miotti, hai fatto l'analisi storica dal '68 in poi così sintetica ma dove hai detto tutto. Il potere occulto che ci ha dominati - non governati - ha usato ogni mezzo capace di durare fino ad oggi dove si sta - spero - sgretolando da solo. Noi non abbiamo potuto o saputo ascoltare gli insegnamenti di Persone come Pasolini, Brekt, ed altri ancora, e così ci siamo lasciati prendere in una rete come tanti pesciolini smarriti. Si, ora speriamo che i nuovi giovani prendano in mano il loro destino, ma qual'è la loro guida? Quali sono i loro ideali non individualisti? Vedo che anche i giovani sono presi da una spirale che li trascina via dalla loro strada. Come molti ci accorgiamo, il mezzo televisivo usa metodi che coinvolgono la psiche verso falsi valori, i cervelli vengono manipolati e le coscienze modellate ad uso e consumo di chi ci governa. Il vero potere politico non sono coloro che si presentano attraverso i partiti, ma stanno nell'ombra e manipolano il tutto. Il resto lo andiamo scoprendo a nostre spese

Stefano Monacò, Trapani Commentatore certificato 25.04.13 16:38| 
 |
Rispondi al commento

IO sotto la 50 ina,negli anni 80 movimento studentesco , poi promotore, di un centro sociale apolitico e aggregativo,poi sono venuti i politici e io mi sono defilato, non d'accordo con la direzione che stava prendendo.poi è venuta la famiglia, e il lavoro che andava e veniva , pensare alla politica e alle cose che pensavo prima era impossibile ,il lavoro se pur poco e mal pagato , mi portava via tempo, e tutti i miei sogni di gioventù--Non credo sia colpa mia e ditutti quelli come me ,ma di tutti coloro che potevano e non hanno voluto.Nelle battaglie c'è sempre qualcuno che cade, ma quelli che restano in piedi devono andare avanti

claudio o., AP Commentatore certificato 25.04.13 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe eri stato da 10 e lode..sarebbe bastato votare Prodi al colle e avremmo avuto rodota presidente del consiglio e un governo dove per forza dovevano fare gran parte di quello che proponevano noi!!
Invece ci troviamo quel mafioso di Berlusconi ed i suoi servi che dettan legge!!
Ora siamo totalmente irrilevanti..scusa ma un bel VAFFANCULO te lo meriti proprio!

Luca sere 25.04.13 16:35| 
 |
Rispondi al commento

vorrei dirti che fare politica non è gridare nelle piazze che bisogna che vadano a casa tutti. troppo facile, dovresti far sporcare le mani a chi è in parlamento. tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. non gridare nelle piazze che è tutto inciucio ma mettiti in gioco per far fare quello che gridi nelle piazze. mio figlio è diventato cieco e sordo per te ma tu non devi deludere chi ti ha votato. avevi la possibilità di fare un governo e bersani è stato umiliato dai tuoi. lo abbiamo visto tutti l'incontro in diretta tra i tuoi e bersani e i tuoi non hanno fatto una gran ficura a dire che sembrava di essere a ballarò. io ero per rodotà ma dopo che i tuoi hanno umiliato bersani come potevi pensare di pretendere che votassero rodotà? la politica è confronto e contrattazione e tu non puoi metterti contro a 2 terzi di italiani che non ti hanno votato

achille bulgarini 25.04.13 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei rispondere a tutti i David Miotti che ho conosciuto - giacchè anch'io ho quasi sessanta anni ma ho sempre lottato contro le ingiustizie e non ho mai creduti alle stronzate dei politici, non ho mai chiuso gli occhi, ho sempre letto tanto "tra le righe" di quello che dicevano, ho usato il MIO di ragionamento, e vedendo il PRECARIATO, I NEGOZI CHE CHIUDEVANO GIA ANNI FA, GLI SPRECCHI DELLA POLITICA, MI DOMANDAVO "MA QUANTO DURERA' TUTTO QUESTO????": NON MI SEMBRA GIUSTO DIRE AI GIOVANNI "SCUSATE MA ADESSO LOTTATE VOI" - CREDO SIA DOVEROSO ANCHE A 60-65 o 70 ANNI LOTTARE INSIEME AI GIOVANNI. Chiedere scusse va bene, MA senza tirarsi indietro !!! NESSUNO SI INDIGNA PIU, TUTTI SANNO DI ESSERE COLPEVOLI, MA NON RIESCONO AD USCIRE DEL PROPRIO GUSCIO... COME ALCUNI COLLEGHI CHE MI HANNO DETTO "NOI ITALIANI SIAMO CONIGLI" : NON RIESCONO NEANCHE A MUOVERE UN DITTO PER AMORE DEI PROPRI FIGLI. NON RIESCO A CAPIRE, IO CHE LOTTO SENZA AVERE FIGLI: PER LA MIA ONESTA' E PER LA MIA DIGNITA', PER TRASMETTERE AI GIOVANNI CHE SEMPRE SI DEVE LOTTARE.

Teresa J., Milano Commentatore certificato 25.04.13 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Signor Miotti, quello che scrive è drammaticamente vero, io sono un quarantenne, e ho il futuro parzialmente compromesso, mia figlia di futuro non ne ha proprio, ma tanti troppe persone della sua generazione non hanno avuto il coraggio di cambiare, ora sarà ancora più dura, questi si stanno arroccando al potere, gli eletti del movimento hanno una grossissima impresa di fronte a loro, devono nel periodo di legislatura dimostrare con una intelligente opposizione che cambiare è possibile devono avanzare proposte alternative ed innovative, ma sopratutto credibili, se lo faranno qualche voto in più lo conquisteranno, e allora cambiare sarà veramente possibile.
Certo che con quasi l'intero panorama dei mass media contro, non sarà facile, se avete notato fanno a gara per far passare da perfetti incompetenti gli eletti del M5S, mettendo in risalto ogni errore o discussione del gruppo, ma se ne guardano bene di evidenziare qualche buona proposta fatta, e questo è sotto gli occhi di tutti non ammetterlo è mancanza di obbiettività.

Giuliano Bendinelli, Crevoladossola Commentatore certificato 25.04.13 16:27| 
 |
Rispondi al commento

..ho 56 anni e mi sento anche io nella tua stessa condizione,però nonostante l' età da quando c'è il movimento sono tornato ad avere gli stimoli giusti,sono un attivista insieme con i giovani e userò tutte le mie forze per aiutarli a ripulire tutta quella merda che ci circonda, a cominciare dalle nostre piccole realtà territoriali fino in parlamento l' importante è avere tutti insieme gli stessi obiettivi...

paolo salari, manziana rm Commentatore certificato 25.04.13 16:21| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

per quanto riguarda i troll piddini che in questi giorni sembravano tranquilli, invece http://glihackerdelpd.bitbucket.org

Da bravi CRIMINALI informatici (quanto vorrei avere il copasir per sapere se sono anche pagati dallo stato) dopo aver violato le mail degli eletti del M5S adesso RICATTANO intenzionati a pubblicare il contenuto di TUTTE le email private che hanno trafugato.

Richieste: Redditi e patrimoni di “Giuseppe Grillo” e “Gianroberto Casaleggio”; Dettaglio dei ricavi derivanti dal sito “www.beppegrillo.it” e correlati.

La cosa che fa più rabbia è che chiedono trasparenza non al M5S (e non al PD sui miliardi del MPS) ma a privati cittadini: Casaleggio non è in alcun modo politicamente in carica e Grillo è rappresentante del movimento SENZA titolo né stipendio).

Dalla richiesta assai balzana a me sembra ovvio che siano professionisti pagati e NON giovani hacker smanettoni, inoltre le informazioni che chiedono sono parzialmente disponibili anche su vecchi giornali e non sono un segreto (almeno per quanto riguarda Grillo);
nel caso di Casaleggio e associati i dati sono in bilancio e presenti nelle dichiarazioni dei redditi (quindi non sono un segreto di stato) ma riguardano persone che NON sono politicamente in gioco e che quindi dovrebbero subire una arbitraria violazione della privacy.

Fare richieste con minaccia di creare danni è semplice ESTORSIONE, evidentemente avevo sempre sopravvalutato i piddini...

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 25.04.13 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Sai chi dovrebbe chiedere scusa, i farabutti che ci sono al parlamento, che come Re giorgio... sono li da sesantanni senza vergogna, alla faccia del posto fisso, in pratica è a vita, come la montalcini o la idelioti che è morta nel parlamento, ed adesso c,è leta iunior e leta zio. che schifo. ma queste vicende parentali è in tutta italia come il bossi fuori il trota, entra la figlia.

pasqualino santi Commentatore certificato 25.04.13 16:14| 
 |
Rispondi al commento

La situazione attuale non è quella del '68 ma quella del 1943 e le idee che animavano i veri partigiani di allora non sono morte.
Non dobbiamo aver paura di nulla e di nessuno se ci riconosciamo in loro.

W IL M5S

W L'ITALIA ONESTA

giovanni d., avellino Commentatore certificato 25.04.13 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Io di anni ne ho 50 e l'Italia di oggi mi deprime. Ripenso agli anni '80, quelli della "Milano da bere", quando ero una ventenne e tutto mi sembrava bellissimo nel nostro Paese, anche se le proprie idee non coincidevano con quelle di chi deteneva il potere tutto sembrava iscriversi in una realtà vivibile, normale e - anche se non del tutto - democratica.
Non era così ovviamente, ma il senso di fiducia nel mio Paese c'era e quello lo rimpiango perchè adesso quella fiducia è stata cosi profondamente oltraggiata che francamente fatico a credere che ci possa essere qualche speranza di resurrezione

Daniela P. Commentatore certificato 25.04.13 16:11| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia nelle mani del Caymano con il duo Letta's a garanzia del gruppo massone Bildemberg portera' alla piu' grande ribellione mai vista dopo la resistenza al nazifascismo!
Con le nomine dei Ministri il risentimento degli Italiani verso la Casta Corrotta asserVita diventerà irrefrenabile ed inarrestabile.....Beppe oltre al 25 Aprile e' morto pure il Primo Maggio con la piena responsabilità della triplice sindacale che da tempo ha smesso di far valere i diritti dei lavoratori.
Il M5s deve avere il Copasir e la vigilanza Rai altrimenti....
Fuori da questo Parlamento in blocco!

Sergio Magugliani 25.04.13 16:07| 
 |
Rispondi al commento

sono anni che lo pensiamo italia nostra fuori dal trattato di scenghen di lisbona blocco importazioni cina fuori gli immigrati che non rispettano le nostre tradizioni ma quale liberta di religione ogniuno padrone a casa propria e no che ci sentiamo ospiti in casa nostra affanculo il libero mercato respingimenti alla frontiera e niente accoglienza l italia non puo essere in contenitore di disperati sta succedendo che i paesi ex 3 mondo progrediscono mentre noi per essere buonisti ci chiudiamo in casa per paura di uscire la sera noi emigriamo i pezzenti arrivano noi non lavoriamo i pezzenti lavorano sottocosto e non pagano tasse noi ci suicidiamo e i pezzenti ci rubano nelle case poi ultimo colpo di genio dei politici la bce cioe schiavi della bce schiavi della stampatrice della cartamoneta in altre parole schiavi della stampante della carta la bce.e allora quale europa rincorriamo l europa dei banchieri l europa di carta in un deserto vale piu um bicchier d acqua o10000 euro ecco dimostrata la relativita dei soldi riprendiamoci l italia e difendiamo il territorio e non chiamatelo nazionalismo o razzismo o antidemocrazia.

tommaso de rossi (jacl iosc) Commentatore certificato 25.04.13 16:05| 
 |
Rispondi al commento

e da apprezzare che c'è gente che si scusa e riconosce certi errori.
il problema serio sta nel fatto che avete lottato per dei diritti per i quali oggi ne godete solo voi e non so ancora per quanto, ci avete consegnato un paese nella m....a più assoluta e se tutto andrà bene in un ottica ottimista forse i vostri nipotini vedranno la luce perchè credetemi adesso è tutto nero.
M5S è LA NOSTRA STRADA

giovanni c., latiano Commentatore certificato 25.04.13 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi ci riusciremo

alessandro bacchi, montevarchi Commentatore certificato 25.04.13 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi scusi lei , ho 34 anni e anche io non ho fatto nulla per cambiare, la mia generazione è cresciuta di sogno in sogno prima quello americano poi quello europeo, che con l'euro si diceva diventavamo più forti e globali.

Colpa mia, colpa nostra.

lucifero 25.04.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

59 - 20 = 39 Non sei responsabile dello sfascio di questi ulimi 20 anni ma di questi ultimi 40 ... 2/3 dei 60anni di inciucio ... ma mica sei il solo responsabile ... hai la tua quota ... pensa a te come causa come parassita come opportunista e rimira il disarsto che hai contribuito a determinare ...

PCI - DC ------ PD-L - PDL ... poi BUUUUM Beppe lo sta distruggendo ... e voi cominciate ad avere seriamente paura ....

Bruno Gilmozzi, Bergamo Commentatore certificato 25.04.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie a Craxi e alle sinistre se Berlusconi è diventato il padrone di tutto e ha impoverito la povera Italia, mettendoci in ridicolo in tutto il mondo. Grazie a Berlusconi e a tutti i partiti se il disavanzo pubblico è salito alle stelle per l'uso improprio e personale dei soldi dei cittadini Italiani, come votare per il referendum dell'acqua senza accorparli con le regionali, il G8 dalla Sardegna a L'Aquila, la scorta alle varie escort ecc...Una speranza, insperata, veniva dal M5S, ma grazie a Grillo, ai Grillini e Casaleggio se hanno detto no al presidente della Repubblica e ora anche di cambiare veramente L'Italia con il Loro importante aiuto in Parlamento. Invece di stare all'opposizione e lasciare L'Italia Berlusconi. Pensateci, è ancora possibile il cambiamento, se Voi lo vorreste realmente!!!!!! Ma forse c'è dell'altro perché questo non possa essere realizzato??? Akui akm seh, Hermano.

Ruggero Cortese, Castellaneta Commentatore certificato 25.04.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo, caro collega anagrafico. E continuo a chiedermi cosa avremmo potuto fare,, quando tutto filava che era una meraviglia e il futuro sembrava rosa...Ci hanno anestetizzati, drogati, con bugie , silenzi infami, sorrisi smaglianti... Solo la crisi mi ha svegliato dal letargo, all'improvviso ho visto le nefandezze , gli inganni, i sotterfugi...ma era troppo tardi. E la cosa che mi fa star più male e' vedere quanti zombi ci sono ancora in giro che seguono affascinati i maestri pifferai e li votano convinti... Convinti!! Mio Dio, che incubo!

Giuseppina ., Treviso Commentatore certificato 25.04.13 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Diciamo che l'Italia è stata ereditata e i figli di coloro che la hanno spolpata si sono trovati un malloppo in tasca incredibile. I parenti dei politici sono riusciti a portare nelle casse delle rispettive famiglie patrimoni cospicui e non solo in Italia. Il problema più grave è che molti di coloro che hanno spolpato l'Italia sono andati all'estero ad acquistare ville, terre, case, appartamenti di lusso e questo rappresenta ora il ritorno di un boomerang per noi italiani. Mentre a noi chiedono di pagare debiti, loro si godono gli interessi sui patrimoni acquisiti.

mario mario Commentatore certificato 25.04.13 15:58| 
 |
Rispondi al commento

scusate perchè io dovrei caricarmi i peccati del mondo.. o meglio degli errori della nostra generazione....io non sono il messia ne voglio portare la croce di questo sfracello.. io non mi sento un figlio di mostri e non trovo sia giusto espiare i nostri peccati..crocifigendo in croce la generazione dei 60 enni.. io non mi cospargo di cenere il capo.. non trovo giusto .. io mi sento piu un giovanni battista che grida nel deserto.. urla ai politici e potesta senza violenza ma ricorda ai dinosauri della politica a camaleonti come napolitano e i suoi lacchè "convertitevi perche l'ira (divina") del popolo cadra su di voi.. 40 anni , di inutili battaglie contro il malafare e la corruzione , prima dc poi psi ora pd..il peggio del peggio che con un afflato mortale si è avvinghiato il pdl dello psiconano..cossiga scriveva"gli italiani sono sempre gli altri2.. io dico siamo italiani e non "napolitani" sino al midollo

Pierluigi c., carbonia Commentatore certificato 25.04.13 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Ho 59 anni, anch'io penso di avere delle responsabilità nei confronti dei nostri figli, siamo stati troppo tolleranti e quindi complici, nell'accettare la politica di questi ultimi 20 anni, tanto più che nella nostra storia c'è stato un 68 ed un 77, non dovevamo permetterlo...!! A voi ragazzi dico... Non perdete questa occasione, riprendetevi la vita..!!!

Raoul marcantonio 25.04.13 15:52| 
 |
Rispondi al commento

temo fortemente che ormai sia praticamente finita, è già troppo tardi, l'italia è sfatta, andata in malora, e chi la risolleva più ???

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 25.04.13 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro David

scusarsi è sempre un grande merito ma ... quando parli dello sgascio NON puoi scaricarlo su altri dicendo "Scusate ci hanno ....." troppo comodo ...

Tu assieme a tanti tanti tanti altri siete la causa del disastro in cui siamo ... per cui parla in prima persona ....

Bruno Gilmozzi, Bergamo Commentatore certificato 25.04.13 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alle prossime elezioni si andrà dopo che questo pseudo-governo avrà architettato 2-3 leggi o punti di programma ad hoc per darci il contentino e buttarci ancora fumo agli occhi e far vincere le elezioni al nano malefico....NON PERMETTIAMOGLI QUESTO...facciamo qualcosa,scendiamo in piazza,facciamoci sentire tutti i giorni la rete non basta appoggiamo i nostri parlamentari che stanno facendo tantissimo (vedi post Assenti Ingiustificabili) non lasciamoli soli....Beppeeeee dai cazzo,facciamo qualcosa...non lasciamoli soli.

bruno t., Roma Commentatore certificato 25.04.13 15:49| 
 |
Rispondi al commento

SCUSA, a nome di tutti i 60enni scusate,
e mo basta ! per la miseria, noi "vecchi" abbiamo sbagliato ma, inconsapevolmente:

Le colpe che abbiamo noi 60enni sono veniali,
negli anni '73-77 il "potere"(e ci metto anche Berlinguer in mezzo)con i suoi enormi mezzi a disposizione, ci ha fregati, piano-piano ha plasmato la maggioranza delle persone e i pochi critici rimasti han dovuto alzare bandiera bianca,
tu combatteresti contro i mulino a vento?

ti assicuro che nel '70 c'era una umanità, una solidarietà e una dignità che i giovani d'oggi se lo sognano e nonostante tutto ci han fregato,

posso solo chiedere scusa se non sono andato fino in fondo come Che Guevara, di nuovo scusa, scusa per davvero, dovevamo insistere per i nostri figli,
perchè son nella merda fino al collo e non vedo come facciano ad uscirne, essendo una massa d'individui egocentrici e viziati, di nuovo scusa.

INNAZIU Z. Commentatore certificato 25.04.13 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davide si è vero siete stati inconcludenti nel 68' io potrei essere tua figlia e averti dato anche qualche nipotino invece oggi devo parlare con genitori troppo idealisti e poco pratici..basterebbe avere la consapevolezza ,conoscenze e coscienza del territorio insieme a tanti altri "basterebbe".Io l italia me la riprendo ANCHE SE LA RITROVO UN PO tropPO CEMINTIFICATA .CERTO DALL AEREO FA PIÙ TOSTO SCHIFo VEDERE TUTTO GRIggio invece di verde. Per cambiare qualcosa iniziamo a conoscere nel dettaglio tutti i compromessi ai quali noi cittadini paghiamo pegno senza saperlo..ridiscutiamo e rivalutiamo la possibilità di non aderire più a certi compromessi..iniziamo con gas acqua elettricità..frutta e verdura.ovviamente tutti quelli che oggi in parlamento sono collusi con questi elementi, tutti a casa..

Guenda R., Roma Commentatore certificato 25.04.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

NO NON SEI SCUSATO VECCHIO COGLIONE TE E TUTTI I TUOI COETANEI DI MERDA !

Dwight Renfield Commentatore certificato 25.04.13 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Sig. Miotti

è facile chiedere scusa adesso che è la cosa più priva di responsabilità che si possa fare.Cerchi di essere più credibile facendo qualcosa di disinteressato e nobile per la comunità da qui in avanti.

Alessandro Ciulla Commentatore certificato 25.04.13 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho dato il voto al M5S poi non mi sono trovato d'accordo sul fatto di non voler formare un governo con il pd per riuscire a far cambiare le cose dall'interno ora sono più che mai convinto che le decisioni del Movimento di non allearsi con nessuno sono state le più giuste.
Non mollate siete la nostra unica speranza non traditela e saremo sempre con voi
silvano r.

silvano rossetti 25.04.13 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Accetto le scuse e finalmente prendo atto che qualcuno della generazione passata si prende le colpe che deve prendersi. Grazie per questo, lo apprezziamo molto.

Simone I. Commentatore certificato 25.04.13 15:40| 
 |
Rispondi al commento

quello che non perdonerò mai alle generazioni passate è il fatto che si sono arresi. che ci dicono "riprendetevi il vostro futuro".. cazzo ma aiutarci no? mandate i giovani da soli a prendersi le manganellate per i vostri errori e vi arrendete, fate i piagnetta, porgete scuse di cui non ce ne facciamo niente! almeno vedete di non ripetere gli stessi enormi errori e cioè di lasciare i vostri figli SOLI a riprendersi il futuro che gli avete rubato. COMBATTETE CON NOI! cazzo.

sa-pi 25.04.13 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Siamo rimasti in balia di delinquenti per 40-50 anni(ho l'impressione che la collusione sia cominciata alla fine degli anni 50 e sia consolidato definitivamente a