Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Artigiani che scompaiono

  • 91


artigiani_scompaiono.jpg
"Parlo da artigiano che continua il suo lavoro di tappezziere arrivato alla terza generazione. L'attività l'ha iniziata mio nonno nel 1928. Ho un negozio riconosciuto "storico" dal Comune di Roma, in affitto dall'ATER che adesso ha pensato bene di aumentarmi l'affitto del 130% dai 1.000 euro che pagavo ai 2.300 richiesti alla scadenza del contratto. In parole povere sta cercando di farmi chiudere bottega. L'ATER qui dove sto io ha altre botteghe chiuse da decenni e a me che pago l'affitto regolarmente mi stà dando lo sfratto. Il tutto è documentabile. Questo per dire come lo Stato gestisce i suoi beni e le sue risorse sul territorio. Senza considerare la crisi economica che mi fa faticare anche a pagare quei mille euro mensili." claudio ferranti

27 Mag 2013, 19:55 | Scrivi | Commenti (91) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 91


Tags: artigiani, bottega, claudio ferranti, crisi economica

Commenti

 

Bisogna fare una politica a favore dell'impresa non possiamo far si che un azienda di 10 persone debba occuparne 3 per questioni burocratiche, abbiamo il costo del lavoro piu alto d'europa e la tassazione piu altra ma dove vogliamo andare ?

francesco 29.05.13 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per un negozio "storico" a Roma mi pare che 1000€ non siano molti e un aumento sarebbe più che giustificabile, però l'improvviso raddoppio non mi sembra giustificabile specialmente se avvenuto in modo unilaterale e senza alcun bando (insomma cercano di estorcere un aumento a chi sanno che ha sempre pagato e probabilmente pagherà ancora).

Se i negozi adiacenti sono vuoti è possibile che lo scopo sia cacciare i negozianti per poter SVENDERE l'intera zona a qualche amico dell'amico esattamente come stanno facendo in Grecia:
il trucco consiste nel NON vendere i singoli immobili per i quali si troverebbero molti acquirenti ma vendere tutto in blocco (con condizioni magari restrittive per impedire concorrenza) in modo da avere un solo acquirente che ovviamente pagherebbe un valore "all'ingrosso" decisamente più basso confrontato alla vendita "al dettaglio".

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 29.05.13 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Anche se in ritardo a questa discussione spero comunque di poter lasciare qualcosa a tutti voi..... per prima cosa anche io sono un artigiano, di dna antico come molti di voi, siamo in via di estinzione in questo paese...come vedo che ben sapete da quello che leggo nei vostri post.Parlavo con un mezzo parente che vota pd-l e pur riconoscendo lo scempio che il partito a causato, alla domanda perché non gli togli il voto, visto che hai anche due bambini, e sarebbe giusto anche verso di loro e il loro futuro, non trovi? preciso che costui è rimasto senza lavoro e senza sussidio, la volete sapere la risposta.....? Gli do il voto perché è più forte di me. Per un momento si è affacciato in me quell'istinto omicida che solo una risposta del genere ti può suscitare, poi ho capito.... e un attimo dopo ho realizzato, questo popolo è marcio deve implodere su se stesso e anche dopo ciò, qui non si può investire nulla tranne che nel comportamento... consideratevi missionari e non fatevi prendere in giro fatevi pagare il vostro lavoro e camminate a testa alta siete artigiani e state pagando il prezzo a questi tipi qua, gentaccia che non hanno rispetto neanche dei figli.....Ricordate, è più forte di me, questa è la risposta di un senza lavoro mantenuto dalla moglie e dai suoceri con due figli e a volte ostenta questa sua cosa con orgoglio, viva noi e tutti quelli come noi siamo guerrieri veri che combattono per la vita senza violenza fino a che è possibile.
Ciao a tutti e buona sorte, pregate affinché questa agonia non duri ancora molto

marco persichetti 29.05.13 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Lavora in nero e dagli l'affitto.... D'altro canto la coperta è quella...
Che popolo di coj...

Vittorio R 29.05.13 07:58| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO UN'ARTIGIANA, E STO PER CHIUDERE PER COLPA DI TUTTE QUESTE TASSE.
ORMAI NON CREDIAMO PIU' A NESSUN POLITICO.
NON ALLEARTI CON NESSUNO, E NON APPOGGIARE NESSUN ALTRO PARTITO.
NON TOGLIERCI QUESTA SPERANZA DI LEALTA' POLITICA E DI UN'ITALIA ONESTA.
SE NO NON SAPPIAMO PIU' A CHI RIVOLGERCI.

grace 28.05.13 19:21| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO, NON ALLEARTI MAI CON NESSUN PARTITO, PERCHE' VERRESTI INGOIATO.
PER AVERE CREDIBILITA' ED ESSERE UN LEADER DI PARTITO DEVI LOTTARE DA SOLO CON IL TUO MOVIMENTO, E TUTTI QUESTI RAGAZZI CHE HAI SCELTO.
O LA VA O LA SPACCA.
NON CI SONO STATI ERRORI.
GLI ANZIANI GUARDANO DI PIU' LA TELEVISIONE.
IL PD E PDL COME HANNO FATTO A PRENDERE TUTTI QUESTI VOTI? QUANDO ALLE LORO MANIFESTAZIONI C'ERA POCA GENTE.
MENTRE LE TUE MANIFESTAZIONI ERANO STRAPIENE DI GENTE.

grace 28.05.13 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza lavoro? Imprenditoria impossibile?

Diventare Artisti è una soluzione.

Dare applicazione alla Convenzione di Berna, diritti dell'uomo, Costituzione e leggi. Tale esistente normativa non è ancora applicata.
Chi è artista o si potrebbe ingegnare tale deve poter sbarcare il lunario onestamente e contribuire alla società, senza incappare in trappole fiscali e nel rischio di perdere tutto.
Quanti si suicidano perchè alla fame, non avendo lavoro e non potendo mettersi in proprio?
L'arte puó essere una soluzione: produrre e vendere opere del proprio ingegno creativo in ogni settore e farsi pubblicità. Per dare applicazione alla legge è sufficiente un regolamento attuativo come un libero registro comunale pubblico o un libero registro nazionale pubblico digitale condiviso e accessibile da tutti gli artisti tramite web. Gli iscritti saranno riconosciuti ufficialmente artisti privati quindi non soggetti IVA come già previsto in legge e mai considerabili professionisti, commercianti o imprenditori. Resteranno iscritti non superando un tetto di reddito da stabilire sufficiente a vivere dignitosamente. Calcolo del reddito semplice somma algebrica costi e ricavi certificabili tramite ricevute senza Partita IVA. Pur soggetto a verifica tramite redditometro e movimentazioni nel conto corrente bancario, contribuirebbe in base al reddito effettivo, altre tasse di competenza e non scaricandosi IVA. Superato il limite, verrà cancellato dal registro in quanto dovrà evolversi in commercio, artigianato o professione.

L'arte deve ritornare ad essere libera espressione di ogni persona e non solo esercitabile per censo. Per una sentenza europee è arte qualunque attività umana seppur minimamente creativa (in cui l'artista esprime almeno una scelta tecnica), nei campi della musica, danza, fotografia, videografia, lavorazione del legno, ferro, ceramica, marmi, opere murarie, pittura, decorazioni, insegnamento, progetti, ecc. e deve essere protetta.

Ricostruiamo l'Italia dal basso.

Futuro Artista 28.05.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento

si hai ragione ma penso un po!
la fiat che fabrica le 500 in polonia e vengono venduti come made in italy e vengono sonvezionati dallo stato? questa si che e una vergongnia! perche devono essere sonvenzionati dallo stato le macchine che non vengono prodotti nemmeno in italia!

Alfio Messina 28.05.13 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Evidentemente l'ATER sa che tra poco quelle proprietà verranno vendute e libere varranno di più. Qualche parente di amici (capisci a me!) farà un forfet comprando tutto per ferro per poi rivendere per oro. Ci sei? questo è il sistema dei delinquenti che poi si vergognano di essere processati insieme ai mafiosi. Una poesia del grande TOTO :il serpente all'uomo mentre lo stringe a morte nonostante l'uomo lo aveva salvato da morte certa "chi nasce serpente è infame è senza cuore, ma ti sei dimenticato che l'uomo spesso fa peggio ancora" ecco questi sono i nostri politici e amministratori pubblici.

vincenzo cormio, afragola Commentatore certificato 28.05.13 15:33| 
 |
Rispondi al commento

E' successo quello che temevo: non volendo dare l'appoggio al PD-L, subordinato ad un programma condiviso, il M5S è finito in una opposizione sterile.
PD e PD-L non ci concederanno altro che sterile protesta e proveranno a toglierci la carta delle riforme facendo proprio il proramma di M5S addomesticato alle loro convenienze.
Beppe esci da questa trappola usando mezzi di informazione accessibili a tutti, e mostra che ai a cuore gli interessi concreti di chi ci ha votato per protesta contro le cialtronerie PDL e PD-L.
Conosco tanta gente che riconosce la giustezza delle proposte del M5S: non ha votato M5S perchè è incavolata per il tuo rifiuto di giocare la partita delle riforme con Bersani, dimostrandosi velleitario ed inconcludente.
Adesso è l'ora di cambiare musica, se ti sarà data una seconda possibilità, specialmente se cadrai in depressione e comincerai a piangerti addosso.
Combattiamo la battaglia con fermezza, educazione, convinzione, fatti concreti e discorsi seri conprensibili dalla gente seria ed onesta.

Giovanni Guarino 28.05.13 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA CON QUESTI PIAGNISTEI COSA SI CREDEVA DI FARE PIU' DI COSI' A NOI MANCA UN RADICAMENTO SUL TERRITORIO CHE SI DOVRA' COSTRUIRE SU PERSONE DI COMPROVATA ONESTA' INTELLETTUALE DERIVATA DAL LORO COMPORTAMENTO DI VITA QUOTIDIANA COSA VOGLAMO FARE EQUPARARCI ED AVERE UNNA RAPPRESENTANZA COME QUELLA CHE E' IN TESTA NEL BALOTTAGGIO DI SIENA CIOE' TI DO PERCHE' MI DAI SIAMO SOLO AGLI INIZI LASCIATEGLI AD ALTRI QUESTI ATTEGGIAMENTI DA RESA DEI CONTI CIAO GIOBATTA

dolfus linen 28.05.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Artigiani, commercianti, piccole imprese ecc.
Tutte queste figure in serie difficoltà finanziarie , si dovrebbero recare in questura per esporre denuncia cautelativa , un documento chiaro che riporta le difficoltà oggettive a tener fronte alle richieste esattoriali per il bene della famiglia.

Corrado P. 28.05.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non avevamo bisogno di altro cabaret.volevamo i fatti non le battute x quelle ci sono i teatri.siamo stufi delle prese in giro.se hai veramente una coscienza pensa a chi stà aspettando una misera pensione e nessuno più ne parla.e quando se ne parlerà passerà l'eternità

franca nifantani 28.05.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

LA CRISI ATTUALE E' DOVUTA ANCHE AL FATTO CHE MOLTISSIMI ARTIGIANI E PICCOLI IMPRENDITORI HANNO SEMPRE ELUSO OD EVASO LE TASSE.
IL PROBLEMA E' CHE NON CI SONO LE COMMESSE PERCHE' LA GENTE NON HA SOLDI.

elisa s. 28.05.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Persa una battaglia se ne fa un altra
Chi vuole tutto subito ha sbagliato a votare m5s
Il movimento non è un partitoooooooooooooooooooooooo
Il movimento e un progetto per il futuro
Come il fotovoltaico Come la crescita sostenibile per il mantenimento delle risorse Deve essere progressivo costante e lungimirante
Italiani vi siete turati il naso per decenni, continuate a farlo !
Arrangiatevi!. Continuate continuate ! Siete abituati alla puzza !,,
Dai Tarantini A quelli che abitano vicino alle discariche
Continuate così e siate felici anche quando vi sfilano le case da sotto i piedi come se fossero ciabatte anche quando vi porteranno voi a i figli perché vi diranno che siete cattive madri o padri perché non li potete mantenere Siate felici come rondini


La"scremata "del movimento e' arrivata! I filtri stanno lavorando a pieno regime.Non c e' da stupirsi,ed è inutile cercare le cause su degli errori fatti da chi è per quale motivo.Volete liberarvi la coscienza?Ma da cosa? Il problema e' di chi pensava bastasse votare il M5S per dare una svolta alla propria vita. E magari anche in pochi giorni! Mi dispiac ma siete voi che avete fallito. La realtà è che il movimento resta l unica forza in grado di cambiare le cose,ma bisogna crederci! Avanti così che ce la possiamo fare!!!!


Stefano DePascale 28.05.13 11:14| 
 |
Rispondi al commento

E’ necessario un piano industriale per creare una industria nazionale.
Ci fidiamo delle aziende gestite dai lavoratori, come l’esperienza Argentina dimostra, dove 200 imprese recuperate sono gestite da 10mila lavoratori in cooperativa e sono tutte in attivo con incrementi occupazionali. Come dimostrano 70 cooperative in Italia create con la legge Marcora.
Proposta:
- Anziché fare buchi nei bilanci dell’INPS, utilizzare la Legge Marcora per finanziare le cooperative di lavoratori espulsi da aziende chiuse per fallimento o delocalizzate all’estero: meglio lavoratori produttori di reddito che lavoratori assistiti, meglio aziende recuperate e gestite dai lavoratori che aziende cancellate.
- Eliminare le spese militari ed i costi della politica (stipendi d’oro ai parlamentari, pensioni d’oro agli ex politici) per creare una banca nazionale e usare queste risorse per:
- creazione di un polo di industrie nazionali che producono beni e servizi necessari e strategici (alimenti, vestiario, energia, meccanica, informatica, trasporti, elettrodomestici) gestite da cooperative.
- creazione di una rete di discount gestiti da cooperative, per la vendita dei beni di prima necessità a prezzi sociali dei beni prodotti dalla fabbrica direttamente ai consumatori eliminando gli inutili costi dei grossisti.
- creazione di un fondo nazionale per il salario di cittadinanza ai disoccupati (700-800 Euro al mese) esistente in tutta Europa (solo in Italia ed Grecia no) come misura intermedia e con la prospettiva che i disoccupati devono tendere a zero.
Per mettere in pratica un programma di questo tipo è necessaria la spinta dal basso dei lavoratori ed un quadro parlamentare che appoggi tale disegno.
L' unica forza politica che al momento può operare su questi obiettivi e' il M5S.

Umberto Spurio, Ischia Commentatore certificato 28.05.13 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Diceva Pirandello " così è se vi pare ".
Hai tutta la mia solidarietà, ti sono vicino.

Biagio Cantarella, FIRENZE Commentatore certificato 28.05.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe ti scrivo da biella , sono un artigiano e come tutti gli altri sto barcamenando , ma adesso la situazione si è fatta molto difficile , mi è scaduto il durc , e la ditta per cui lavoro ( prestazione di manodopera ) dicono che nn possono pagarmi la fattura ( 2 mesi ) di lavoro , perchè nn sono in regola , mi è scaduta la rata inps di febbraio e maggio piu la rata inail di maggio , sono indietro con la rateizzazione equitalia per mancati pagamenti e in ritardo da parte sua, loro nn mi pagano se nn sono in regola , ma se nn mi pagano come faccio a regolarizzare la mia posizione , io nn ho piu soldi, siamo in tre in famiglia e viviamo con la pensione della mamma 93 enne, nn so piu dove sbattere la testa , dammi un cosiglio, grazie Raffaello

raffaello m., biella Commentatore certificato 28.05.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli artigiani erano già scomparsi da tempo. Continuano a chiudere gli ultimi sopravvissuti...

Giovanna Pellegrini 28.05.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento

se pensiamo che Grillo poteva allearsi con il PD e fare le riforme che servono al Paese, ed invece ha fatto ritornare Berlusconi al Governo, con i suoi no ed i suoi insulti alla sinistra. Se pensiamo che l'unica cosa di cui hanno discusso i grillini sono i loro stipendi parlamentari, ... beh, gli elettori mica sono bambini stupidi. Se si vuol trarre lezione da questo voto, Grillo deve trovare intese a sinistra e fare finalmente le riforme che servono agli italiani. Sennò sarà spazzato via anche lui, come lo è stata la Lega.

Maurizio Scandiuzzi 28.05.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...è vero nessuno se lo aspettava ..ma non mi preoccuperei infondo probabilmente quando ' stato ripetuto a gran voce che in molti hanno sbagliato a votare perché non avevano capito si è verificato un po' nell'urna ..il popolo vuole tutto e subito e si ritorce anche contro la fiammella di speranza che si era accesa ...non c'è scampo comunque ..tempo al tempo nervi saldi
non mi sento di dare consigli a chi ha dato tanto per fare grande un ideale certo qualcosa va fatto sul campo comunicativo guardo spesso le trasmissioni tv per farmi un idea di come il sistema fa scudo contro di noi ieri ha perso un po' il movimento ma ha perso la politica quando l'astensione supera il 50% e' un segnale inequivocabile di nausea nei confronti del sistema ....anticamera di qualcosa di molto pericoloso che potrebbe accadere ..nervi saldi
e andate in tv preparati e motivati ..purtroppo
il cervello anestetizzato da una tv di regime
offusca le menti ..non tutti hanno voglia di informarsi quotidianamente delle cose belle che state facendo ..io lo faccio ..ee smettiamo di essere autoreferenziali e ripeterci come siamo belli e siamo bravi autocritica serena ..passione viva IL FUOCO NON PUO0 SPEGNERSI

m5s sempre

Sergio Pilotelli 28.05.13 09:28| 
 |
Rispondi al commento

A me questi risultati non spaventano era normale che saremmo stati difronte ad un calo,per me l'importante é non cambiare direzione non inseguire il voto come fa la vecchia partitocrazia meglio pochi ma buoni e. Prima o poi i risultati si raggiungeranno, la coerenza é la migliore arma che abbiamo contro i nostri avversari politici.FORZA MOVIMENTO 5STELLE FORZA GRILLO

Angelo N., Valfabbrica Commentatore certificato 28.05.13 08:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una sola parola OCCUPAZIONE!!
Signori siamo di nuovo negli anni '70, mobilitiamoci, creiamo gruppi antisgombero. Quando arriva la forza pubblica dobbiamo essere in tanti ad opporci non potranno manganellarci tutti!
Il patto sociale è infranto, questo dovrebbe essere chiaro a tutti. Dobbiamo fare un altro patto fra cittadini: io difendo te, tu difendi me; d'altro canto non abbiamo scelta!
Spegniamo la fottuta TV e scendiamo nelle strade, riappropriamoci delle strade.
Le città sono di chi ci vive, non di chi prende quattro voti di gente disinformata che mette una croce ogni tot anni.
RIVOLTIAMOCI ORA; DOPO SARA' TARDI!!!

stefano t., barcellona (spagna) Commentatore certificato 28.05.13 08:06| 
 |
Rispondi al commento

scusate ho un appartamento con soffitta e cantina tutto accatastato con una sola rendita catastale, secondo le norme imu una delle due pertinenze è da tassare a parte, qualcuno mi può spiegare come si fa a tassare se non ha rendita catastale propria. per la prima volta in 20 anni mi tocca andare dal commercialista per fare il 730 già mi tolgono metà dello stipendio alla fonte, poi bisogna diventar matti ad indicare l'imu che hai versato sugli immobili, ma te lo devo dire io quanta imu ho versato, dimmelo tu stato!!! roba da matti

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 28.05.13 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Penso che il passaggio intermedio sia proprio quello di sostenere una rapida diffusione di queste valute complementari. Le monete complementari potrebbero essere un passo per stabilizzare la situazione e far da ponte di passaggio tra l’attuale sistema ingiusto e illegale e un sistema futuro dove il Signoraggio sia chiaro, trasparente e si sappia soprattutto dove va a finire e a che scopi viene destinato.
E poi descrivere anche la possibilità che offrono le valute complementari che è quella di trattenere localmente il Signoraggio. Per esempio un Comune potrebbe emettere una moneta complementare, trattenendo il 50% del Signoraggio evitando di tassare i cittadini e con l’altro 50% il Comune potrebbe redistribuirlo equamente tra tutti i cittadini.

Questo sarebbe un sistema per fare del bene recuperando una piccola parte di questo Signoraggio


Non può esserci una sovranità del popolo se non esiste una sovranità monetaria.

Marco Sale 28.05.13 02:43| 
 |
Rispondi al commento

adesso viviana cosa dirà che mi sono rincretinito come quella metà che non ha votato 5 stelle oppure si farà un esamino di coscienza per capire se la cretina è lei?


oppure quell'altro che mi consiglia di reiscrivermi.... ma che vada affanculo anche lui!

bruno bassi ex iscritto dissidente 28.05.13 02:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

adesso grillo posso farmi anche una bella sega che come dici è gratis e tuo figlio se ne fa tante!


ebbene me ne voglio fare una anche io in tuo onore e in onore del tuo aggratis!

bruno bassi ex iscritto dissidente 28.05.13 01:54| 
 |
Rispondi al commento

non potendo lo stato stampare moneta per rifinanziare il debito, dove li va a prendere i soldi? dai cittadini. è ovvio. il problema è sempre quello, mancanza di sovranità monetaria. se Grillo avesse parlato di questo in campagna elettorale anzichè dello stipendio dei parlamentari, forse il candidato sindaco di roma non avrebbe preso il 12%.

giuseppe gerace 28.05.13 00:10| 
 |
Rispondi al commento

io i miei requisiti per la pensione che avevo quest' anno, li avrò fra 5 anni, e anche se sarei capace d’ organizzare officine intere di carpenteria metallica, manco più in Cina ci ho lavoro …
mi feci un campionario in Romania anni fa, con gli sgoccioli della liquidazione, di sedute e tavoli per giardini in ferro battuto, 800 chili circa, e quando tornai Bersani mi regalò gli studi di settore
io m’ ero appena fatto l’ Iva per l' importazione e manco avevo venduto un tavolino, fatto una fattura, che già mi trovavo a pagare anche senza incassare
mi scaricai dalla CamCom e il commercialista, da dipendente non m’ andava più …
i miei amici vecchi clienti, che per loro sono un artista, oramai m’ offrono lavoretti, ma sono sempre meno, un po’ perché glieli garantii per bene i tanti lavori fatti (in un grande agriturismo in Barberino Val d' Elsa, dall' altare alla stalla negli anni che crescevo i figli...) … un po’ perché non ci ha ‘na lira nessuno perché s' è desertificata ogni produzione e qui in zona, per esempio, morti i vecchi nessuno più pota l' olivi
i contadini di qua in tanti anni, si son fatto il capitale terriero con l' immobile e in banca, in garanzia, manco glielo accettano dovessero i nipoti, o i figli, e nessuno contadino, farne garanzia per un prestito, se non fortemente deprezzato
aveva ragione Craxi: diamogli casa e zuppa a sta generazione e pagheranno tutto i figli e i nipoti
generazione nata con la guerra e così vissuta da farne che il 10% è padrona di mezz' italia ...
fin quanto, e quando, ci faremo confinare e stare, benché stretti, pace ??

dal chianti 27.05.13 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Professore,
oggi dice "tutti sapevano", ma il suo capo non affermava il 15 maggio che sperava in un'affermazione totale e non preannunciava sempre quel giorno la scomparsa dei partiti?
A me sembra che stia scomparendo il m5s.

Ricapitolando, leggendo un po' di commenti qui e là:
- è colpa della stampa e dei media? (di regime)
- è colpa dell'inciucio
- è colpa degli Italiani che si meritano i partiti che anno.
Ma come? Gli italiani non sono lo stesso popolo che due mesi fa si era risvegliato e aveva acquisito consapevolezza? Ora sono tornati ad essere degli imbecilli?
Ma fare, non dico autocritica, ma un'analisi onesta no?
Magari qualche errorino è stato commesso, no?
Tipo non appoggiare il governo e provare a cambiare le cose?
Il m5s è il primo partito e non conta un ca... a parte la loro passione per la rendicontazione. Non è che gli italiani, fessi fessi, si saranno fatti sto ragionamento?
Non è che avranno preso alla lettere il consiglio di Beppe, quando diceva che avevano sbagliato voto e di votare un partito la prossima volta?
Non è che si saranno meravigliati della volubilità dei giudizi sulla Gabbanelli, il giorno prima alle stelle, il giorno dopo alle stalle, quando rivolge delle giuste domande non alla casta, ma direttamente a loro?

Adesso si spara a zero sulla stampa che non ha reso una corretta informazione su di loro.
Ma come? I nostri portavoce non erano quelli che convoncano conferenze stampa dove non sono ammesse domande dei giornalisti? Che sdegnano le trasmissioni di approfondimento politico?

La politica è un mestiere difficile, dove spesso si raccoglie quanto si semina.

Queste elezioni, checchè ne dica il professor Becchi, sono andate malissimo. Le prossime andranno ancora peggio se non si cambia registro.

firmato
uno che la volta scorsa "ha sbagliato voto", ma non l'ha sbagliato di nuovo.

Andrea Iammarino 27.05.13 23:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispetto alle precedenti comunali si sono avuti dei risultati migliori. Non si possono paragonare le comunali alle nazionali. Nelle comunali il clientelismo è ancora troppo forte e quindi è più difficile, sopratutto per chi è onesto e fuori dai soliti "giochi" e intrallazzi della vecchia politica!
I giornali e le tv cavalcano l'onda del NULLA solo per mascherare IL NULLA di questo governo INCIUCIO!
Alle prossime elezioni nazionali sarà ben diverso perchè alla resa dei conti anche il più cieco degli elettori si sarà reso conto di dove questi partiti ci hanno portato e dei danni che stanno continuando a fare!
Continuate per la vostra strada ragazzi!!!

Michele Nieddu 27.05.13 23:18| 
 |
Rispondi al commento

E per i prossimi ballottaggi cosa si fa?
Si resta alla finestra o si cerca di contare qualcosa?

antonio s., firenze Commentatore certificato 27.05.13 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Altra giornata di grande festa per PIDDINI e PIDDIELLINI, come sempre capita nei giorni di disgrazie e dolore nazionali, dal terremoto dell'Aquila dove ridevano nella notte pazzi di gioia all'omicidio di Falcone dove festeggiavano con lo champagne un magistrato rompicoglioni in meno... e festaggiano ancora quando si riescono a distruggere le intercettazioni che potrebbero fare luce sulle stragi degli anni schifosi di questo paese.

Loro sono fatti così, per loro è una vittoria, come fosse il campionato. Non solo la politica, TUTTA LA VITA la vedono come se fosse il fottuto campionato.

Lo capisci quando cerchi di ragionarci su qualsivoglia argomento, cosa praticamente impossibile, dato che per loro discutere nella vita vuol dire solo prendere una posizione a prescindere e parlare nel modo più ottuso ed ignorante possibile, come due tifosi pronti ad accoltellarsi prima del derby.

Ora se domani Grillo cominciasse a parlare di deportare la gente nei campi o dichiarare la guerra all'Etiopia non credo proprio che i 5 stelle lo seguirebbero ciecamente come vorrebbero far passare i mass media, PERCHE' LUI E CASALLEGGIO COMANDANO E NOI ALTRI SI INGOIA TUTTO SENZA DISCUTERE... purtroppo questo non vale per il PD e il PDL.

Qualsiasi cosa esca dalla bocca di Berlusconi è la voce di Dio. E la bocca di Berlusconi sono i suoi giornali e le sue tv. Li senti come parlano, sembrano gli extraterrestri dell'invasione degli ultracorpi:

SI MA VOI LITIGATE SUGLI SCONTRINI --- SI MA I SOLDI DEL BLOG CHI SE LI INTASCA --- SI MA AVEVATE PROMESSO DI NON FARE L'INCENERITORE A PARMA

E' come parlare con un bambino che ha appena imparato la poesiola a memoria: non sa ripetere altro che l'ultima strofa appena memorizzata.

E' incredibile il diniego totale della realtà, un paese al collasso, gente che si suicida a ripetizione --- però non sono ancora abbastanza, Ferrara vorrebbe un suicidio al giorno, cercatelo su Youtube --- e famiglie rovinate che perdono la casa e i risparmi.

Festeggiate

Henry Gale, Vercelli Commentatore certificato 27.05.13 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Anche se il contratto e con un ente devono rispettare le leggi
Chi ti ha mandato lo sfratto ti deve l avviamento e l aumento fino a poco tempo fa non poteva superare il 100%
Lo sfrattò ti deve essere comunicato 12 mesi prima
Tutte le inadempienze fanno si che torni in vigore il precedente contratto che si intende rinnovato per altri 6 ann
Un buon consulente ti può aiutare sicuramente

Riccardo Garofoli 27.05.13 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Credo che si chiami riconsiderazione e credo che non possa essere più del 100% del affitto precedente
Comunque lo sfratto deve essere dato un anno prima e al momento dello sfratto ti devono riconoscere 18 mensilità chiamate avviamento
Per me ti devi rivolgere a un consulente
Anche perché nei contratti sono state potate modifiche

Riccardo Garofoli 27.05.13 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ex artiggiano e o chiuso io già non c'è la facevo nel 2008 e o chiuso immediatamente
Credo che ci sia una legge che non permette di poter innalzare l affitto oltre il 100%
Se la richiesta e del 130 % e fuori legge
È se è un contratto standard allo sfratto ti devono 18 mensilità ovvero l quello che tu versavi x 18
Ma se fossi in te mi documenterei per l aumento e se è del 130 % credo che sia nullo il contratto proposto e quindi è ritenuto valido il precedente

Riccardo Garofoli 27.05.13 22:21| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
NON MOLLAIAMO E NON ARRENDIAMOCI MAI!
LE COSE CAMBIERANNO MOLTO PRESTO
ALVISE

alvise fossa 27.05.13 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi aspettavo che Siena capitolasse invece i senesi si sono chiusi a riccio
Ma e una questione di tempo e neanche molto tra un po' vareranno il piano di dismissione del personale e li purtroppo vedo problemi
Per tanti cittadini locali
La gestione di una banca e del futuro di tante persone sono state messe nelle mani di un nucleo di incapaci

Riccardo Garofoli 27.05.13 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ringrazia i tuoi concittadini !
m5s per sempre

Max Teramo 27.05.13 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente mi aspettavo qualcosa in più
Anche se l attacco dei media e stato e sarà ancora più violento
comunque e una battaglia giornaliera
Non hanno permesso di votare l ineleggibilità proprio perché c'erano le comunali di mezzo
Quindi in commissione a giorni si vota !!

Riccardo Garofoli 27.05.13 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Un errore comunque c'è SEL e percepita opposizione e tanti nomi noti della sx
vanno lasciati alla sx
Per intenderci gabanelli Rodota Gino strada Landini ed altri spostano

Riccardo Garofoli 27.05.13 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Se non hai niente da perdere non pagare nulla, ho un amico artigiano come te che quando si è visto aumentare il fitto dall'Ater in modo spropositato non ha pagato più neanche un centesimo. In conclusione sono 15 anni che non paga e neanche l'Ater si fà viva.

Francesco Romano 27.05.13 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Tutti parlano e hanno dogmi
Intanto il debito e sempre li è anche oggi si è ucciso qualcuno per uno sfratto
Evviva evviva
Può essere vero che usciamo un po' malconci dalle elezioni amministrative
Ma i problemi sono tutti li
Il provvedimento del Europa si chiama ulteriore debito e un permesso ma sempre debito è

Riccardo Garofoli 27.05.13 21:15| 
 |
Rispondi al commento

ORA CHE LA DITTA PD&PDL e Co. HA VINTO LE ELEZIONI TOTALI UNIVERSALI E GRILLO HA PERSO INESORABILMENTE PER SEMPRE ED E' IN FIN DI VITA(PORTA BENE BEPPE!!!)..NON E' CHE VOI STRAMALEDETTI TROLL FECCIA VI POTRESTE EDUCATAMENTE LEVARE DAI COGLIONI DAL NOSTRO BEL BLOG?!?!!?!?
Grazie!
Dai..Grillo ORA è sconfitto,L'AVETE BATTUTO(come a calcio) i vostri beniamini governeranno come si deve come hanno sempre fatto!!!...
L'abbiamo capito..AVETE VINTO SIETE GRANDI!!!!

Ora gentilmente ARIAAAAA.....grazieee!!!!

Andrea R., Torino Commentatore certificato 27.05.13 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo che Le scrivono:
"Chiudi e vattene..."
"Cercati un altro negozio ..."
"eccetera ..."
Che classiche soluzioni "all'italiana". Rispettabilissime ma a mio pare finché in Italia si andrà avanti con queste "soluzioni2 e con la maggioranza delle persone che la pensa così, l'Italia resterà il famoso paese di 'mmerda (scritto apposta così) che è diventato.
Sarà una Italia divisa e senza solidarietà reciproca e quindi destinata al fallimento, così come falliti sono nella vita questi quaqquaraqqua.
Saluti.

ivan 27.05.13 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Chiudi e vattene da questo paese di merda
Che non ti merita finché puoi mi dispiace tanto ma sono sicuro che lontani da questo paese troveremo il tesoro

Giuseppe sannino 27.05.13 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Cercati un negozio che costa di meno, co sta crisi te pare che non ne trovi un altro, magari in periferia? Comunichi il tuo indirizzo ai tuoi clienti, quelli, visto che sei bravo e conosciuto, ti vengono tutti appresso. Sai quante volte l'ho fatto? Non serve piangersi addosso per cercare solidarietà' che ti daranno a chiacchiere, sursum corda, e si ricomincia. Auguri. Leandro

Leandro Recalchi 27.05.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento

ok, direi che in questi mesi ci hai elencato centinaia di storture nazionali, elecato migliaia di falsita' mediatiche, illuminato sulla reale situazione di merda in cui tutti viviamo o meglio.. sprofondiamo.. mi sono rotto le balle!! non voglio piu' sentir parlare di problemi, voglio solo soluzioni e proposte!!

imbre prischich 27.05.13 20:54| 
 |
Rispondi al commento

A Roma avete votate PD meno L e PDL. Tanti auguri.

Giovanni faillaci 27.05.13 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Se quello che scrive è vero non deve pagare questa usura ma anzi è Suo dovere denunciare pubblicamente questa situazione e i legali del Movimento 5 Stelle e di questo BLOG devono intervenire in Sua difesa. Da parte Sua forse Lei finora ha pensato soltanto a se stesso e se è così, provi a cambiare il Suo atteggiamento se vuole sopravvivere e sentire la solidarietà di altre persone che sono già passate da questo calvario. Se Lei non capisce questo allora poi non si lamenti delle angherie che Lei subisce oggi. Sono le stesse angherie che gli altri hanno già subito e che Lei ha ignorato finora. Si ricordi che ogni volta che una persona perbene perde il lavoro il carico fiscale per mantenere questo apparato viene redistribuito sugli altri. E' abbastanza complicato spiegarlo, meglio questo esempio di degrado che Le chiarisce la situazione. Prima è toccato agli altri, adesso tocca a Lei e poi toccherà a chi rimane e al momento se ne frega sperando che non gli tocchi mai. Invece tocchera anche agli statali e ai parastatali che si sentono intoccabili e agli altri ma fin quando non lo capiremo faremo la fine che ci meritiamo. Se lo ricorda quando dicevano che servono immigrati perché certi lavori noi non li vogliamo fare? Era vero! Noi quei lavori pagati una miseria non li volevamo fare. Ma perché dovevano essere pagati una miseria? Perché non sosteniamo il Made in Italy tassando al mille per cento i prodotti che arrivano dall'estero? Perché il popolo non si ribella alla povertà che lo avvilisce. Come è possibile che ci siano traditori della Patria al potere che permettono i suicidi? Lo sa Lei che ogni suicidio è una tragedia per chi si uccide per debiti con il Fisco e gli altri strozzini. La Costituzione parla di libertà dell'individuo, ma quale libertà? Quella di uccidersi! A volte mi chiedo perché chi si uccide non porti con sé qualche responsabile di qusta situazione. Forse per lo stesso motivo che ci vede tutti VIGLIACCHI deboli con i forti e forti con i deboli. Bah!

ivan 27.05.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento

non vi preoccupate che ci pensa a tutto lui (grillo) mi raccomando perché dovete capire fate uno sforzo che capirete meglio...

bruno bassi ex ex ex ex 27.05.13 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Marino più grillino che del Pd????? Eresia

Riccardo Parodi, Recco Commentatore certificato 27.05.13 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Signori, facciamocene una ragione: agli italiani va bene così!

Marina A., lucca Commentatore certificato 27.05.13 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

artigiano pure io,il calo e' tremendo e loro continuano a dire e fare cazzate,non so come finira'...........

vincenzo de vita 27.05.13 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono situazioni come queste che mi fanno dire che siamo un popolo di folli. Come si fa a votare ancora per il Pd o per il Pdl, è brutto a dirsi ma siamo davvero un popolo di mafiosi, l'unico interesse della maggioranza degli italiani è trovare il politico a cui vendere il sedere in cambio di un posto di poca fatica, di quelli fatti su misura per chi di lavorare non ne ha voglia.

Riccardo Parodi, Recco Commentatore certificato 27.05.13 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Noi italiani ci meritiamo questo e anche peggio, beppe ti conveniva prendere anche te il finanziamento pubblico forse si sarebbe preso qualche voto in più.

marco 27.05.13 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Se le nostre classi dirigenti fossero appena appena attente, ariverebbero a comprendere che non esiste solo la economia della finanza e quella delle grandi imprese, che ricchezza e cultura è anche il nostro artigianato, ma la non curanza e la distruzione dell'artigianato risale a diversi anni fa, credo sia dovuta anche alla incultura delle classi dirigenti sempre pittosto provincialotte e pronte ad inchinarsi a quello che viene da fuori, acriticamente , al massimo si ascoltano gli interessi di bottega (partitica e personale)

M. Stella Uras 27.05.13 20:30| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo come artigiana non sono stupita tu sapessi qua a firenze.......

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.05.13 20:29| 
 |
Rispondi al commento

anche a livorno succede chiudera' una falegnameria artigiana che dal 1940 esercitava che dire e'solo un peccato

Renzo Reggioli 27.05.13 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Oggi in posta a Parma , una cinesina ha depositato 7 000 euro tutte da 50 cash ! Ora chi si può permettere oggi di italiani andar a depositare così tanti soldi , su un conto nemmeno ditta? In aereoporto la finanza mi multo per un bollo sul passaporto, mi aprono la valigia, e cinesi pieni di valige , che passano indisturbati. Chi è da tutelare l azienda Italia o lo straniero? Perché loro nn portano economia, nn pagano tasse, mangiano vendono ed acquistano solo LORO prodotti , in più portano i soldi in Cina !! Qui c e qualcosa che nn va. Allora ragazzi uniamoci o e finita

Ivo tardivo 27.05.13 20:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo se a Roma noi romani continuiamo pervicacemente e autolesionisticamente a votare Alemanno e Marino , beh , per te caro amico artigiano la vedo dura.

Nandomericoni 27.05.13 20:16| 
 |
Rispondi al commento

1000 € a Roma non mi sembra tanto..

Fabio G. Commentatore certificato 27.05.13 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(null)

Fabio goldone 27.05.13 20:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori