Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Famiglie in fuga

  • 529

New Twitter Gallery

fuga_famiglie.jpg
"Caro Beppe,
dopo averti strasostenuto da sempre, orgogliosamente votato e fatto tutto ciò che era in nostro potere per sostenere te e il MoVimento, purtroppo siamo costretti a lasciare l'Italia. Abbiamo aspettato e sperato fino all'ultimo. Non ce la facciamo più ed io in primis, stroncato da tasse e poco lavoro, o mi suicido o vado verso un Paese che mi offre stipendio e vita più agevole. L'Inghilterra. Nel giro di 15 giorni avevo mandato dei curriculum, sostenuto 3 colloqui via skype e firmato il contratto di lavoro a tempo indeterminato del posto che ho scelto. La mia famiglia si unirà a me il prima possibile. Continueremo a sostenere e votare il M5S a vita, finchè non spazzerà via tutto il marciume che ci ha condotto a questi punti. Lasciamo a malincuore l'amata Liguria e siamo sicuri che prima o poi le cose cambieranno, per noi il tempo però era scaduto. Con immutato affetto, da Rapallo." Antonio Stefania e Jacopo (che a 9 anni sa già per chi votare)

17 Mag 2013, 11:23 | Scrivi | Commenti (529) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 529


Tags: Antonio, Inghilterra, Jacopo, M5S, MoVimento 5 Stelle, Rapallo, Stefania

Commenti

 

x manola come dici tu l'imigrazione è stata mal gestita!!!

giuseppina guzzo 03.06.13 21:43| 
 |
Rispondi al commento

ti auguro tanta fortuna Antonio, a te ed alla tua famiglia. è triste pensare che per vivere diglitosamente bisogna abbandonare la propria terra,i cari e gli amici. lo avevano fatto i nostri nonni in passato e sembra di esser tornati di due/tre generazioni indietro. Vi auguro di poter ritornare presto perchè ciò significherebbe un cambiamento radicale per questo Paese che oggi soffre profondamente per una crisi causata esclusivamente dalle assurde politiche di questi vampiri e parassiti che ci governano da decenni e che ancora vogliono succhiarci le ultime gocce di sangue rimaste. E' l'augurio che rivolgo a tutti gli Italiani costretti a questa decisione e tremo al pensiero di quando i miei due ragazzi, ancora studenti oggi,saranno costretti, come voi e come tanti, a costruirsi una vita lontano da casa. BUONA VITA ANTONIO.
con affetto
Daniela R.

Daniela Romano 27.05.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

grazie per aver dato a noi e a nostro figlio Jacopo la possibilità di stringerti la mano oggi a Sestri Levante. Ti scriveremo presto dall'Inghilterra. Se a settembre si voterà verremo giù a piedi piuttosto per dare il nostro contributo.
Antonio Stefania e Jacopo

Antonio Biggio 22.05.13 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Non siamo noi a dover continuare a far le valigie, se ne devono andare Loro...e dalla paura ! Presto !

Filippo Malagola 21.05.13 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Guardate online SIGNORAGGIO.IT
Rimarrete sorpresi del significato.
Il poche parole il debito italiano e una TRUFFA CREATA DALLE BANCHE, PRIMA DALLA BANCA ITALIANA E ORA DALLA BCE. COSA E QUESTO SIGNORAGGIO.
IN PRATICA SE SERVONO CONTANTI CHE FANNO LE BANCHE CENTRALI?
STAMPANO BANCONOTE DAL NULLA, SENZA NULLA IN CAMBIO.
TANTI ANNI FA SI SCAMBIAVA ORO PER MONETA, MA ORA DA DECENNI QUESTO NON SI FA PIU.
STAMPANO BANCONOTE DAL NULLA, E IN CAMBIO VOGLIONO DA NOI E DAI POPOLI MATERIALE O LAVORO CREATO DAL SUDORE NOSTRO.
MA PERCHE DARE LAVORO NOSTRO ALLE BANCHE QUANDO LORO CI HANNO DATO SOLO DELLA CARTA STAMPATA?
ECCO IL DILEMMA.
NELLO ANNO 2012 SE BEN RICORDO LA BCE HA STAMPATO BEN 1000 MILIARDI DI EURO PER DARLI AI PAESI IN CRISI PER FAR RIPARTIRE I CONSUMI, SOLO CHE IN ITALIA SI LI ABBIAMO PRESI MA LE BANCHE AL POSTO DI DARLI ALLA POVERA GENTE CI HA COMPRATO I BOT DELLO STATO COSÌ LI HANNO PRESI AL COSTO DELLO 1% E LI HANNO DATI ALLO STATO AL 4% COSÌ HANNO GUADAGNATO IL 3% SENZA TOCCARE NIENTE.
E SE ALLORA È COSÌ, PERCHE PAGARE UN DEBITO CHE NON ESISTE?
IL NOSTRO VERO DEBITO E AL MASSIMO DI 800 MILIARDI DI EURO, TUTTO IL RESTO E SOLO UNA TRUFFA.
NON DOBBIAMO NIENTE A NESSUNO.
SVEGLIAMOCI ....

Renato Petrolati 19.05.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo in un paese in fallimento.
Non abbiamo alternative , o facciamo fallimento o denunciamo e me ne dispiace che Grillo e i suoi parlamentari non ne parlino , denunciare il SIGNORAGGIO.
O azzeriamo tutto, e cioè gli stipendi di parlamentari politici magistrati generali marescialli ecc ecc. Tutti i dipendenti dello stato e portarlo a circa 2000 euro al mese e chi vuole di più deve essere responsabile e chi lo è chi sbaglia paga e allora così si liberano minimo 200miliardi di euro allo anno, oppure denunciare il SIGNORAGGIO.
Come dicevo Grillo non ne parla e non lo capisco il perché .
Guardate online " signoraggio

Renato Petrolati 19.05.13 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Avete ragione .
Siamo sullo orlo del fallimento di questa nazione fatta dalla politica a tutti i livelli comunale provinciale regionale e politica .
La unica anzi le uniche due salvezze che abbiamo per salvare questa nazione e fare fallimento , così azzerare tutto e cioè non solo gli stipendi e le pensioni dei politici , perché noi ce la prendiamo solo con loro, ma ci sono generali marescialli dello esercito, magistrati, primari, tutti quelli che sono sul libro paga dello stato e a portare loro uno stipendio e una pensione al massimo di 2000,00 euro al mese, chi vorrà di più dovrà meritarselo ed essere responsabile e chi sbaglia paga.
Chi ha orecchie intenda.
Oppure denunciare il famoso , ma che Grillo e me ne dispiace denunciare il SIGNORAGGIO.
Guardate online " signoraggio

Renato Petrolati 19.05.13 20:40| 
 |
Rispondi al commento

MIlPapa: "La gente muore di fame ma ci preoccupiamo delle banche"la

Anche il Papa e' intervenuto sul problema dei poveri e sul disinteresse di certa classe politica per tale dramma, stigmatizzando l'interesse che tali politici hanno solo per il potere bancario e finanziario.

Sta di fatto che questi delinquenti continuano a fare i loro interessi strafregandosene del popolo.
Dobbiamo liberarcene ed al più presto, questo genocidio deve cessare.

Giovanni pastore 19.05.13 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Dispiace leggere queste storie che ogni giorno si ripetono e purtroppo non cennano a diminuire.

Bisogna fare qualcosa per risollevare la situazione.

Andrea varamo 18.05.13 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE GRILLO ,

la giornalista Angela Vitaliano ha scritto sul http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/17/lista-razzista-di-grillo/596780/ che TU sei un razzista e mafioso.

Visto che IO mi fido di TE e delle TUE NOBILI intenzioni politiche, sento questa accusa automaticamente rivolta verso di ME.

Non sarebbe ora di cominciare a querelare questi VERMI-IGNOBILI-IMMONDI che TI (ci) dicono che SEI (siamo) nazista-razzista-mafioso-rivoltoso ?

Una idea ottima sarebbe: cominciare a pubblicare sul tuo blog le FOTO delle FACCE di cazzo di tutti i giornalisti-telegiornalisti-politici-magistrati-poliziotti che TI (ci) insultano pesantemente, così che i tuoi sostenitori possano riconoscerli quando se li ritrovano per strada.

mida 18.05.13 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto il post, mi si stringe il cuore all'idea che quella famiglia ligure abbia dovuto abbandonare l'Italia. Purtroppo non è l'unica, da ciò che leggo nei vari commenti. E' una tristezza. Molti anni fa succedeva la stessa cosa, due miei fratelli andarono in Svizzera, così fecero uno zio ed una cugina per poter lavorare...che tristezza sapere che siamo davvero tornati indietro .... e di molti anni!

vera m., roma Commentatore certificato 18.05.13 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho tanta tristezza nel cuore, a leggere queste righe! sono convinta di poter parlare a nome di tutti quelli che votano il movimento 5 stelle,VOI TORNERETE, PERCHE' E' QUI IL VOSTRO POSTO, VI FAREMO TORNARE AL PIU' PRESTO PERCHE' COMBATTEREMO FINO ALLO STREMO....E VINCEREMO, MANDEREMO VIA TUTTI I MAFIOSI E I DELINQUENTI DA QUESTO PAESE!!!SE NON CI RIUSCIREMO, VI RAGGIUNGEREMO.
RAPALLO E L'ITALIA VI ASPETTANO. UN GRANDE ABBRACCIO.


Questo non è il Paese che conosco...dove si arrivava dalle campagne alle città in piena industrializzazione..dove si valorizzavano le professionalità e si brillava di luce propria...le menti più elevate trovavano la giusta collocazione...non sei il Paese che conosco che cresce i suoi figli per poi mandarli all'estero!!! Non la fuga dei cervelli, ma la costrizione per trovare un lavoro!!! Dov'è la promessa di nuovi posti di chi ancora ha il coraggio di chiedere il voto e si è fatto solo leggi ad personam!!! L'ennesima riforma elettorale che comporti un maggior premio di maggioranza per garantite la governance in prospettiva di nuove votazioni...Italia io non ti riconosco!!!

Giovanna Pellegrini 18.05.13 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Quando si è modificata la legge sul lavoro e si sono inseriti i contratti a termine, contratti generalizzati a tutti i settori, si pensava di favorire i lavoratori ma come tutte le cose italiane, questi contratti a termine, hanno quasi totalmente sostituito i contratti a tempo indeterminato; questo nuovo modo di operare ha cambiato totalmente la mentalità degli imprenditori ed ha creato incertezza e di conseguenza depressione in coloro che usufruivano di questo tipo di contratti, nel corso degli anni questo fenomeno si è molto allargato ed oggi è difficile, con la crisi in atto, trovare un sistema capace di invertire la tendenza, perciò è idispensabile che lo stato trovi i fondi per garantire un salario a chi è stato schiacciato dai contratti a termine che hanno trasformato moltissimi lavoratori in disoccupati e che oggi rischiano la fame. Queste persone non devono eessere lasciati soli, alla mercè della mala vita e di quei signori che assumono questi sventurati per pochi euro al giorno; prima che si verifichino altri casi estremi è necessario che il governo faccia un decreto legge che preveda che a queti cittadini venga garantito un alloggio decente ed il sostentamento giornaliero. Sono convinto che se il governo istituisse UN FONDO DI SOLIDARIETA' a vantaggio di chi perde il lavoro, molti sarebbero gli ITALIANI CHE VOLONTARIAMENTE DAREBBERO IL LORO CONTRIBBUTO.
ianico45@gmail.com

Domenico Iannello 18.05.13 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Colplimenti a questa saggia famiglia . Purtroppo l'Inglese, che permetterebbe a chiunque di lasciare questa decadente penisola e trasferirsi presso culture piu' civili in tutto il Globo, viene ignorato dalle masse ove invece dovrebbe, a parer mio, essere obbligatorio sin dalle scuole materne e materia d'esame essenziale per ogni proseguio di stud, anno dopo annoi . Invece si conosce bene a memoria tutto il campionato , le preghiere e, mi raccomando, l'Inno di Mameli .

SMR 18.05.13 14:50| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è finita ! Ormai stiamo percorrendo una strada che non porterà più indietro.

So come andrà a finire.

elio primoe 18.05.13 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Il mio tempo scadrà a settembre poi mi aspetterà un paese del centro america. essendo over 50 questa scelta è quasi obbligata anche se, devo dire, la spinta principale me la danno i miei figli. un senso di colpa mi invade per avere permesso a questa classe politica di avere sfasciato questo paese. l'istinto di sopravvivenza mi obbliga però a fare questa scelta non voluta.

camillo p., genova Commentatore certificato 18.05.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

FATE UN REFERENDUM PER ABBOLIRE TUTTI I PRIVILEGGI DEI POLITICI E SOPRATUTTO UNO STIPENDIO DI 1200 EURO AL MESE COME TUTTI GLI OPERAI CHE LAVORANO IN ITALIA VEDIAMO SE LITIGANO ANCORA PER STARE A MONTECITORIO

SALVATORE TRIPOLI 18.05.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Io ho spinto mio figlio a lasciare l'Italia 10 anni fa dopo aver vissuto in prima persona i danni creati dai politici sulle industrie ad alta tecnologia. Oggi sono disoccupato e invalido e devo attendere 7 anni per una pensione ma sono "contento" per mio figlio anche se ben lontano in UKma con un futuro. Come può chi sta nei partiti PD e pdl pensare che l'arroccamento che hanno attuato con enorme incapacità di interesse nazionale e pensando solo alla gestione del loro potere possa dare fiducia agli italiani. Non hanno saputo negli ultimi 20/40 anni a orientare minimamente il paese che non sia sviluppare il business televisivo ma uccidendo tutto quello che ci aveva portato industrialmente nei primi posti mondiali. In paesi con governi onesti l incapacità determina licenziamento del management e non l'arroccamento furbescamente con spirito mafioso. Anche questo comportamento è ulteriore sintomo di grande incompetenza, veramente enorme di chi non ha minimo interesse nei danni che continua a fare. Vi cullate tra voi dichiarando valori che non avete. Prendete in giro gli italiani con i rifiuti applicati nelle elezione del presidente della Repubblica e col governo conseguente. Non avete capacità :non basta mettere persone più giovani al governo per far credere di un cambiamento di cui non siete minimamente capaci. Il punto sono i vostri sprechi, di voi e di chi voi avete messo a capo di aziende pubbliche anch'essi incapaci di evitare sprechi di denaro a livelli mafiosi. Siete indegni e delinquenti e non meritate di difendervi come state facendo e mantenere con illegalità, legale solo nelle vostre parole. Siamo forse scarsi noi italiani, rispetto francesi e tedeschi ma voi rappresentate solo il peggio. #mov5stelle

Claudio Paolo Beretta (berry's), Ponte nelle Alpi bl Commentatore certificato 18.05.13 11:20| 
 |
Rispondi al commento

=Ho visto in questi ultimi mesi un Presidente della Repubblica ripetere il ritornello della sua vita politica suggerendo un governo di professori
non eletti sostenuto dai soliti due partiti.
=Ho visto e vedo i danni così causati agli italiani in maggioranza in stato agonico.
=Ho visto e vedo un secondo governo-mostro dalle componenti incompatibili anzi con una sola componente dominante padrona assoluta sostenuto dagli stessi che sostenevano quello di prima, come tutti sanno molto amato dagli italiani. Non cambia né la forma né la sostanza.
=Ho visto e vedo un governo cosiddetto di larghe intese in cui l'unica intesa è quella di sottostare ai diktat di una sola parte.
=Ho visto come conseguenza la resurrezione di politici messi al bando poco prima.
Che bel risultato, Presidente !
=Ho visto e vedo per la prima volta nella mia lunga vita eletti dal popolo rinunziare ai soldi loro spettanti in favore di piccole imprese in difficoltà.
=Ho visto e vedo che nessuno (ad eccezione degli encomiabili Presidenti della Camera e del Senato) hanno rinunziato ad una sola lira mentre vomitano ingiurie e menzogne contro coloro che,
per la prima volta nella storia ultima del Parlamento, hanno invece rifiutato gli emolumenti dimezzandoli e dirottandoli in favore delle piccole imprese (anche se pochissimi avevano proposto per comprensibili necessità familiari di trattenere quei pochi spiccioli di diaria non documentata da spese a piè di lista)
=Ho visto e vedo la canèa di giornalisti e politici che hanno il solo palese obbiettivo di ghettizzare i virtuosi e di celebrare senza mai una critica i pregi della mostruosa maggioranza.
PER QUESTI MOTIVI SAR0' COMUNQUE AL FIANCO E VOTERò D'ORA IN POI PER I GRILLINI E CIOE' PER
L'UNICA SPERANZA DI CAMBIAMENTO RIMASTA AGLI ITALIANI CHE ABBIANO CONSAPEVOLEZZA ED AMORE ALLA DEMOCRAZIA NON DI FACCIATA. GRILLINI

Pante Angelo 18.05.13 11:00| 
 |
Rispondi al commento

"IL PAESE ITALIA SI E' MESSO IN MOTO"

Il suffragio,che io definirei universale dato a Grillo,altro non rappresenta che l'anima vera del popolo italiano.Il successo è molto più grande di quello che appare e gli addetti ai lavori questo lo sanno benissimo.Non è un caso che PDL e PD si sono uniti.Ne va della stessa loro sopravvivenza.Ma ormai i giorni sono contati,perchè la loro credibilità l'hanno persa,anche se i numeri sembrano essere ancora dalla loro parte.I nuovi,che sono venuti e che ci governano sanno che non si può più sbagliare,tanto grande è in questo momento la loro responsabilità.Non sono i voti dati a Grillo che fanno paura,ma l'orgoglio di un popolo,che quando è sollecitato nella maniera giusta,reagisce nel modo migliore.Non conta chi governa,ma chi obbliga il Parlamento ad emanare leggi a favore dei più bisognosi.Non si possono avere immense ricchezze e predicare nello stesso tempo contro la povertà.Se il movimento saprà collegarsi alla base e la proposta da me sempre sostenuta di una "LISTA CIVICA UNICA COMUNALE" con sindaco eletto dal popolo e non da i partiti ne è un esempio significativo,si potrà dare quella spinta necessaria per cambiare la vita stessa dei partiti.Buon lavoro Mariano

marianocoppola 18.05.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Se prosegue così da noi rimarranno solo i parassiti, e quando ; come succede nelle aziende statali non ci sarà più nulla da parassitare, anche quelli della casta se ne andranno a godersi all'estero tutto ciò che hanno parassitato. E qui rimarranno solo gli incapaci di pensare che saranno governati dagli extracomunitari che fanno figli a manetta, e stanno invadendo il paese. In un'intervista in TV di un'anno fà una cittadina italiana di Milano che ha sposato un mussulmano dal quale ha avuto 6 figli in 10 anni, la stessa disse che il futuro dell'italia sarebbe andato, nell'arco di 50 anni, in mano loro.

frontini g.,., milano 18.05.13 10:36| 
 |
Rispondi al commento

io ho messo questo annuncio "Cerco datore di lavoro disposto ad assumere una 51 enne che ha capacità lavorative e una esperienza ventennale come segretaria accoglienza clienti ottima conoscenza pc e tutti i programmi office libera da impegni familiari e auto-munita astenersi i non interessati" spero che qualcuno risponda seriamente in bocca al lupo per la tua nuova avventura sicuramente migliore delle prospettive che abbiamo quì nella nostra povera Italia
Paola

paola c., marino Commentatore certificato 18.05.13 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi

L'Inghilterra non e' molto lontana dall'Italia ed e' un paese bellissimo. Sono sicura che tornerete presto a casa. Tantissimi Auguri.

Katia

Katia Falco 18.05.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Arrivederci, cari ragazzi, e buona fortuna.Noi aspetteremo fiduciosi il vostro ritorno e,nel frattempo, faremo di tutto per preparare una Italia nuova,dove poter crescere vostro figlio e i figli di tutti.ANDATE,MA VOGLIO CHE SAPPIATE CHE NON CONCEDEREMO TREGUA A COLORO CHE HANNO PERMESSO LA ROVINA DI QUESTO PAESE.Con le buone ci riprenderemo l'Italia e ne faremo un buon posto,dove la speranza di un futuro ci sia per tutti.Con tutto il mio amore, una mamma.

roberta funari, cerreto guidi Commentatore certificato 18.05.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo su quanto scritto nel post: è veramente una tragica situazione per noi lavoratori (finchè ci sarà...lavoro)

Volevo solo dire per la foto:

Una volta con la 500 e la bandiera nazionale si girava come da foto col claxon a tutto spiano quando vinceva la nazionale.

Oggi espatriamo senz'auto, solo un paio di valigie e con la bandiera mi pulisco il c***

Giovani e giovani di spirito: i politici hanno paura di voi, ma solo finchè restano al potere: purtroppo in eterno

sandrolibertini 18.05.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara famiglia, leggendo il post ho provato le stesse sensazioni,e da tempo che anche io e la mia famiglia pensiamo di fare altrettanto,abbiamo chiuso l'attività per non aggravare la nostra situazione ma non siamo riusciti ancora a trovare
la possibilità di un lavoro all'estero. Siamo persone validissime professionalmente e con mille risorse, ma over 50 e per noi è molto più difficile.
La vostra lettera ci ha commosso, vorremo dirvi che per voi si è aperta una nuova strada dove potrete respirare aria fresca, tanti auguri e speriamo che quest'aria possa essere respirata
anche da noi.

gianni 18.05.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

ci hanno portato per mano dove volevano, hanno bisogno di mano d'opera a bassisimo costo e l'hanno ottenuta, i nuovi schiavi pronti ad emigrare per un tozzo di pane in più di quello che il tuo paese può darti. lo avevano già fatto prima con i paesi ex unione sovietica del baltico, sempre sotto direzione europea, nessun lavoro, la libertà, la fame, l'emigrazione per tutta europa specialmente la germania che ha avuto tanti giovani a basso costo per rilanciare la sua economia. lo continuano a fare con noi con i nostri figli e nipoti, sino a quando gli permetteremo di potersi sentire impuniti, sino a quando continueremo ad avere "rispetto per loro" in nome del quieto vivere della "pacificazione". pagheranno sempre e solo coloro che non ne possono più ognuno con la propria risposta, chi andandosene, chi scegliendo la povertà, chi ammazzandosi, chi seppur lavorando è comunque povero. è arrivato il tempo di dire basta, è arrivato il tempo di dire che il debito non lo paghiamo, che si sceglie di stare contro le banche, contro questa europa che vuole questa economia. ma non più con gesti individuali.

maurizio tomassini 18.05.13 10:06| 
 |
Rispondi al commento

ogni paese ha la sua pecca.. nel nostro elimimarla è più facile di quanto sembra.. basta pensare a ciò che è stato fatto e cambiare. il primo passo si fa in cabina elettorale come ho fatto io.
togli la seggiola a chi non la merita e combatti per rimettere in piedi una situazione disastrosa. io lo faccio lavorando e rifiutando le scorciatoie. il mio successo lo devo a me stessa come quel terremotato che ha scritto e che sta insegnando ai suoi quattro figli quali sono i valori veri della vita. magari non hai soldi ma il cervello e le idee non te le può togliere nessuno . la forza sta nel credere in se stessi e nel potere del cambiamento attraverso l'unione delle forze. uniti si può fare molto. molto più di quello che si pensa. reagire e non piangersi addosso

laura r., firenze Commentatore certificato 18.05.13 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Leggervi mi spezza il cuore, vedo in'Italia devastata, derubata dei suoi valori, con i suoi figli traditi e beffati da politici incompetenti o peggio turlupinatori che molto coscientemente hanno distrutto il nostro paese derubandolo delle sue risorse.Oggi è un paese allo sbando senza una metà senza un programma, galleggia come una barca in mezzo al mare tra una tempesta l'altra. Gli ultimi vent'anni consegnano un paese mortificato e svuotato di ogni energia, peggio che dopo un conflitto.Che dire, se ancor oggi quasi il 30% vota Berlusconi, Biancofiore,Brunetta, per questo paese non c'è rimedio.Emigrate ragazzi, fatevi un futuro altrove, l'Itala non vi merita!

Viviana D., Bolzano Commentatore certificato 18.05.13 09:32| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE DIAVOLO DITE!! E ci fate pure i disperati sopra..
Io ho 45 anni, 4 figli, sono disoccupato, terremotato ed attualmente vivo nei MAP (moduli abitativi provvisori) del mio Comune, in attesa che lo Stato avvii la ricostruzione della mia casa (che, quasi certamente nn ci sarà).
Non posso permettermi nulla ed ai miei figli, spesso, non riesco a garantire neanche la colazione a scuola.. il nostro pranzo consiste in un piatto di pasta e capita anche che non ci sia neppure quello.
Ma ho scelto cmq di stare in Italia.. di accontentarmi del misero piatto di pasta e di ATTIVARMI.. cercando di mettere in pratica ciò che da Beppe e da tuťti gli attivisti del M5S sto imparando.. e ne vado FIERO!
Scappare dall'Italia per poi tornare in "tempi migliori", é fare esattamente ciò che fanno i nostri politici:
RIEMPIRSI LA PANCIA CON IL SUDORE DEGL'ALTRI!!
e nn ci vedo niente di eroico in questo vs post.. anzi.
Imparate da Matteo Dall'osso (e da tutti coloro che ogni giorno si sforzano di rendere questo Pianeta migliore), come ci si rialza.. e ricordatevi le parole del vero RE, del MAESTRO dei maestri, CRISTO-GESU':
Luca 17,33 - Perdere la vita per salvarla. "Chi cercherà di salvare la propria vita la perderà, chi invece l'avrà perduta la salverà"

Beppe e tutti coloro che lavorano attivamente nel M5S l'hanno davvero perduta la vita, xchè ogni secondo della loro giornata è dedicato e speso x gl'altri.. x rendere questo Stato MIGLIORE!!
Senza contare poi il reale pericolo di morte che incombe sulle loro teste come spade di Damocle.

RESTATE E COMBATTETE AIUUTANDO IL M5S, conigli!!

Massim0 M., Teramo Commentatore certificato 18.05.13 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti
per i tanti che sono contrari al fatto che Antonio emigri dicendo le cose cambieranno adesso con il movimento, che e' un fifone che bisogna combattere in Italia per cambiare la situazione.
Siete fuori dalla realta', ho votato per la prima volta IDV alle penultime elezioni non avevo mai votato in vita mia il blog di grillo mi ha aperto gli occhi su quello che accade in Italia ne sono diventato sostenitore e attivista ho partecipato ero uno di quelli a piazza S. Giovanni, sostengo e sosterro' a vita il movimento ho fatto in modo che tanta gente di mia conoscenza lo votasse.
Ma vedete la situazione Italiana e' veramente tragica e se qualcuno pensa che si sistemera' a breve periodo sogna.
Non e' mancanza di amor patrio ma disperazione quella che spinge ad emigrare sperando in un futuro, quanti studenti sono destinati a restare senza lavoro e sono ancora quelli fortunati, penso ai 50enni licenziati, disperati.
Io mi pento di non aver contribuito prima col mio voto a cercare di cambiare questa situazione.
La situazione in Italia e' esplposiva davvero e vedere che i sondaggi danno ancora il PDL in vantaggio e' mortificante per tutto il popolo Italiano.
Purtroppo un voto e' un voto che sia dato da un mafioso da un'evasore da uno che ha cotruito una casa abusiva da uno che si e' fatto abbindolare con l'imu da quello che si fa influenzare da bruno vespa o canale 5 da chi ha paura di perdere quel poco di orticello che gli e' rimasto, insomma non vedo un roseo futuro a breve quindi capisco e giustifico chi emigra.
Buonagiornata.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato 18.05.13 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe..
Purtroppo sono costretto a lasciare l'Italia.. Dal penultimo lavoro in nero, perche alla fine di contratto nn ne ho visto, nn ho ricevuto l ultimo stipendio, la cooperativa per cui ho lavorato tre anni in regola a 700 euro al mese mi ha fatto un contratto da definire mai definito. Dopo le dimissioni nn paga il t.f.r e le quote sociali..Ovviamente nelle buste mancano soldi.
Povera Italia e poveri Italiani.

adorno giovanni 18.05.13 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico, hai tutta la mia considerazione e il mio affetto. Spero tu riesca a trovare quello che in italia non esiste più da tempo: lavoro, tranquillità, sicurezza, speranza per te e per i tuoi figli. Un abbraccione...

Forrest Gump Commentatore certificato 18.05.13 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Inutile scrivere un commento,auguri a te e alla tua famiglia.bravo beppe

stenio salvadori 18.05.13 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo,
io dallÍtalia sono scappato quasi 20 anni orsono,e sono felice di averlo fatto,considerato come e´stato ridotto il paese;sono fuggito da un sistema iniquo,bizantino,a volte osceno.Sono fuggito anche da personaggi come lei,demagoghi populisti di bassa lega sapientemente riciclatisi in cpopopolo grazie alla capacita´di irretire masse di(nel miglior dei casi)ingenui pronti a illudersi ed a sorbirsi qualunque corbelleria.Lei dalle pubbliche piazze ricorrendo a tutto il suo istrionismo pontifica,urla,offende,sbeffeggia,insulta,predica:ma chi crede di essere con questo maramaldeggiare continuo?predica ed invoca da autentico fellone la galera un po´per tutti,ma lei,che e´responsabile della morte di ben tre dico tre persone,di galera quanta ne ha fatta ?niente ovviamente,eppure anche se colposo di omicidio stiam parlando.Ed invece ,ad esmpio in paesi come l´Inghilterra o lÁmerica quanta ne avrebbe dovuta fare?diversi anni,credo.Quindi,signor guitto da avanspettacolo,la smetta,guardi la trave nel suo occhio prima della pagliuzza in quello degli altri,non si erga a santone della morale e dell´etica,perche´questo si e´un ruolo che non le riesce di recitare.Sono felice che tra me e lei ed i suoi sodali esista un oceano di mezzo,perche´la ritengo,vi ritengo pericolosi per la democrazia e la vita del Paese.L´armata Brancaleone che grazie ai beoti che vi han votato avete spedito alle camere sembrano pensare solo alla pensione da parlamentare ed al modo di arrivarci;comprensibile,tengono famiglia come si suol dire,ma non giustificabile visto che erano arrivati li per aprire il parlamento come una scatoletta di tonno.Invece tentano solo di forzarne la cassaforte,come tutti gli altri.Mi conforta il fatto che sarete soggetti,politicamente parlando,ad una pressocche´totale evaporazione.Non meritate di meglio.Comunque, in Argentina diciamo che la culpa no es del cerdo es de quien le da de comer...certo che di schizzati lei ne ha un gran seguito.povera italia,povera patri

antonio ancora-buenos aires 18.05.13 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei avere un'alternativa a quella di augurare buona fortuna a chi se ne va e invece non c'è.
non è solo la mancanza di lavoro a farti pensare a questa scelta. io e mio marito il lavoro ce lo abbiamo ma proprio non ci sto a sentirmi fortunata... è normale studiare e fare carriera e invece in Italia a chi ha un lavoro normale la carriera viene sostituita dalle tasse. tasse e mancati rinnovi dei contratti che ti costringono a vivere con lo stipendio che percepivi 10 anni fa.
cari signori parlamentari proprio non mi rappresentate: io ho due lauree conseguite con il massimo dei voti. le tasse universitarie le ho pagate lavorando perchè la mia famiglia non si poteva permettere di mantenermi all'università. ho vinto 5 concorsi senza raccomandazioni.... quindi invece di pensare a quello che potete fare voi preferisco pensare a quello che possiamo fare noi, a quello che può fare il popolo per togliervi la poltrona. propongo ad uno qualunque di venire a fare il mio lavoro per due o tre giorni.... vediamo se siete capaci di capire così cosa significa lavorare!!!!!
la mia risposta al fatto di voler molto bene all'Italia ancora di più dopo aver girato tutto il mondo è quella di votare 5stelle. gente che lavora come me e che pensa a ricreare un mondo onesto che esca da questa povertà e sottosviluppo creato dagli inciuci e dal mangia mangia. cominciamo a sfruttare le nostre risorse, le esperienze della gente invece di pensare che se ti tolgono l'imu va tutto a posto. andrà tutto a posto quando si toglieranno i mega stipendi ai manager, quando si adegueranno gli stipendi al costo della vita e quando le pensioni saranno uguali per tutti: una cifra che ti permette di vivere in modo dignitoso, perchè caro Amato quando uno è a casa deve essere mantenuto indipendentemente dal lavoro che ha fatto che differenza c'è tra te e un bracciante in pensione?
spero e sottolineo spero che i cittadini si diano una svegliata e invece di pensare a berlusconi votino 5 stelle

laura r., firenze Commentatore certificato 18.05.13 08:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giriamo questa mail a Napolitano.

Davide Scotti 18.05.13 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Esempio di giornalismo televisivo LINGUALE....


http://www.youtube.com/watch?v=Rk__ePm6N-4

E non si dimenticano mai del Movimento Cinque Stelle, cercano di inserirlo anche quando non c'azzecca !

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 18.05.13 06:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe questa e' una tragedia dover lasciare il nostro paese in questo modo non è' bello, mi dispiace ma devo dirtelo un po' la colpa e' anche tua, bisognava ragionare un po' e forse sarebbe stato il caso di cominciare ad eliminare metà della monnezza eliminando Berlusconi alleandosi col PD si faceva tabula rasa del PDL, poi si eliminava l'altra metà' , rifletti io sono un iscritto e la penso come te. ........però forse era il caso di adottare questa tattica.

Enzo Cenzuales 18.05.13 02:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi lettori
leggendo questo articolo di emigrazione,mi viene in mente la mia decisione di essere venuto in Canada 45 anni fa.Nato nel 39,a 16 anni frequentai i corsi alle Alte Ceccato,come tornitore fresatore e anche elettrauto, poi entrai a lavorare nello stato come aiutante techinico.In questo inpiego non ci vedevo un onesto lovoro,si lavorava 8 ore e ne producevo 5.Sebbene stavo bene io e mia moglie,pure lei enpiegata in una grande ditta tessile,decisi di emigrare in Canada dove 10 anni prima, mio fratello emigro'.la lingua fu il mio primo ostocolo,lavorai i una segheria ,ma con la mia speccializazione ,e con la lingua inglese feci progressi.la moglie pote' stare a casa a cresere i dui figli.Quando vai in un altro paese,ci sono dei sacrifici.Personalmente E stata una grande esperienza,la farei di nuovo
Se restate in Italia ,date aiuto al movimento 5***.Sono italiano,e amo il mio paese

giancarlo manfron 18.05.13 02:08| 
 |
Rispondi al commento

Leggo con molto rammarico e disgusto il tema: "me ne vado dall'Italia", "mi suicido".
Ma finiamola gente. Non siamo capaci di coalizzarci tutti insieme noi cittadini, presentarci a Casa nostra e cacciarli via casa. Ma siamo capaci di piangerci addosso; pensare di andare a l'estero, farci prendere a pedate anche da altri (come italiani, grazie a berlusca, per gli stranieri, meritiamo solo questo); oppure suicidarci. Ma siete tutti fuori di testa !!! Questa Italia, accidenti, E' NOSTRA. Vogliamo svegliarci una volta per tutti coglioni ? Io non me ne vado; io tirerò calci nella direzione dei maiali che risiedono a Casa nostra (Montecitorio e Palazzo Madama); io non mi suicido darò battaglia.

Carmen Belvederi 18.05.13 01:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Cittadini deputati, sono certo che anche voi ci avete pensato, ma credo di farvi cosa gradita se vi espongo il mio pensiero da tradurre in proposta parlamentare per concorrere alla diminuzione del. Debito pubblico.La mia proposta prevede un taglio consistente agli stipendi a tutti i dipendenti e pensionati pubblici, dal presidente della repubblica all'ultimo impiegato o pensionato con reddito netto annuo di 20 mila euro. Ovviamente i tagli devono essere proporzionati al reddito. Es. Se il reddito netto annuo e' di 200 mila euro facciamo un taglio del 40 per cento, se è' di 20 mila facciamo un taglio del 2 per cento.tale normativa dovrebbe essere strutturale. Cosa ne pensate? Penso che si potrebbero recuperare un po' di fondi da utilizzar si per finanziare il reddito di cittadinanza.

Pietro lonetto 18.05.13 00:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c'è qualche opportunità in più in questo paese www.eureasy.it per chi fosse interessato a saperne di più mi scriva a : simone.cavalli@eureasy.it

Simone Cavalli 18.05.13 00:34| 
 |
Rispondi al commento

La ministra che tifa per il Congo vuole l'immigrazione indiscriminata, oggi hanno parlato dei diritti delle coppie omosessuali e la Boldrini è Presidente della Camera. Quindi il programma di Sel, partito con una marea di parlamentari grazie all'inciucio della casta, è stato assecondato. C'è da fare altro oppure ci basta il rinvio del pagamento dell'imu a settembre/ottobre? Basta, hanno stufato, devono andare a casa. Oggi un altro poveraccio si è ucciso. Ma cosa bisogna fare? Basta, basta, basta. Pensate all'Italia e agli italiani. Non se ne può più. Rimpiango la prima Repubblica quando c'erano partiti che almeno ti ascoltavano e qualche problema te lo risolvevano. Questi sono il peggio del peggio. Basta!!!

renato m. Commentatore certificato 18.05.13 00:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capisco bene lo stato d'animo di chi va via, io sto programmando già da troppo tempo di andar via forse perchè spero che l'Italia e gli italiani si diano da fare, ma purtroppo oggi siamo tutti bloccati da chi ha tappato le ali al bel paese...andare via è l'unica soluzione perché noi potremo rifarci e loro non avranno più nessuno che chiederà mutui prestiti comprerà case farà la spesa e così via...

Raffaele Paladino 18.05.13 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio capisco quello che provi, io ho 45 anni da marzo sono senza lavoro dopo essere stato licenziato da una coop.
Oltre il danno anche la beffa, non ho potuto prendere neanche la disoccupazione, perché per legge le coop non erano obbligate a versare i contributi per la disoccupazione, cosi grazie a questi politici sono rimasto senza soldi e senza diritti, anchio come te sto pensando di andare all'estero sperando che l'italia si riprenda presto.
Ciao e Buona Fortuna

Antonio M., Marcellina Commentatore certificato 17.05.13 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ma come fa il BERLUSCA a dire che l’IMU sulla prima sarà abolita, quando già da ora, chi ha una PRIMA CASA classificata come immobile di lusso, dovrà pagare l’IMU già dal prossimo mese perché le abitazioni di lusso non sono esenti dal rinvio a tempo da DISCUTERSI? È un bugiardo o non conosce bene cosa dice?
Michelangelo Cecere
M5S San Giorgio a Cremano

MICHELANGELO CECERE 17.05.13 23:51| 
 |
Rispondi al commento

anche io vorrei andare....scappare via..... ma non me lo posso permettere. Sto cercando di isolarmi..... di non vedere quello che sta succedendo..... E poi, quando non hai più trent'anni, diventa ancora più difficile

giusi ., catania Commentatore certificato 17.05.13 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Antonio, anch'io sono dovuto andar via dalla mia terra (Campania)e lasciando moglie e figli e un mutuo da pagare; speravo di trovare all'estero dopo aver perso il lavoro e aver avuto già due contratti a termine; purtroppo non ci sono riuscito e mi son dovuto accontentare di lavorare (per fortuna e momentaneamente) nelle Marche e a cui ripongo tutta la mia riconoscenza per avermi dato lavoro e opportunità di andare avanti. Un augurio sincero a te e alla tua famiglia.

Biagio Papa (bpapa), Cervinara Commentatore certificato 17.05.13 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Quasi quasi un pochino vi invidio...
Scherzi a parte, complimenti e tuttoil bene possibile. Speriamo di potervi presto comunicare che l'Italia è cambiata(in meglio ovviamente) e che tutti quei cialtroni che occupavano ogni possibile posto di potere sono stati sostituiti da "brave" persone, oltre che competenti(finalmente)!

renzo ferrante 17.05.13 23:44| 
 |
Rispondi al commento

io ho un'impresa edile,sono affogato dai debiti,dagli interessi bancari,non riesco più a lavorare e non si vende più un immobile,dopo uan vita di lavoro e di investimenti mi ritrovo in questo stato,
io non ho mai pendsato di scappare perchè l'italia è il mio paese,chi fugge ha sempre torto ed è un vigliacco,io fallirò e finirò rovinato ma rimango qui,perchè voglio esserci quando queste immense merde verranno presi a calci,voglio essere in prima fila,manca poco ormai alla resa dei conti,ancora poco...

carletto tieneduro 17.05.13 23:36| 
 |
Rispondi al commento

caro antonio, penso la tua decisione non è sbagliata e secondo non te ne pentirai.
questo paese non merita brave persone.
piuttosto mi dici come si fa a trovare lavoro da quelle parti?
sono un elettricista.
te ne sarei grato

giovanni c., latiano Commentatore certificato 17.05.13 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Boia é chi uccide.
Boia é chi uccide il tuo futuro.
Boia é chi uccide la tua speranza di cambiamento e si inciucia con l' avversario.
Boia chi uccide l' ambiente con il cemento, l' abusivismo, gli inceneritori, le discariche.
Boia é chi prospera con le rendite finanziarie e non produce nulla.
Boia é chi soffoca la cultura e l' istruzione.
Boia é chi uccide la veritá scrivendo o trasmettendo menzogne.
Boia i mafiosi, gli stragisti e i terroristi di ogni colore o Dio.

M5S....tutto il resto é Boia .

stefano s., roma Commentatore certificato 17.05.13 23:27| 
 |
Rispondi al commento

NON SIAMO NOI A DOVERCENE ANDARE,MA QUESTI BASTARDI INFAMI CHE CI HANNO DEPREDATO TUTTO.

emilio martini 17.05.13 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Antonio,

Beato te e la tua famiglia che state andando alla mia amata Inghilterra. Stupidamente ho messo il nome del mio ex-COMPAGNO e padre italiano sul certificato di nascita di mia figlia - essendo una coppia di fatto lui ha tutti i diritti ma pochi doveri e noi siamo ora costretti a vivere con €600 al mese perchè lui non ha l'obbligo di provvedere un tetto per lei e neanche un mantenimento per me nonostante non riesco a trovare lavoro in italia - i miei attestati presi all'estero non vengono riconosciuti in italia (neanche il mio diploma delle scuole superiori quindi figuriamoci che opportunità ho!) e anche se ho cittadinanza italiana sono nata in sud africa e ho sempre vissuto all'estero fino alla fine del 2007 quando ho incontrato il padre di mia figlia. In inghilterra avevo la SCELTA del lavoro e riuscivo tranquillamente a permettere l'affitto (a 30m dalla spiaggia in cornovaglia!) e far fare delle attività a mia figlia come musica, danza, arts and crafts, ecc. senza costo tramite i centri per bambini e aveva addirittura la possibilità di imparare l'italiano all'asilo perchè il comune dava fondi per risorse per bambini bilingue! E un tribunale italiano no mi ha dato permesso per trasferirmi con mia figlia nonostante avevo un contratto di lavoro in attesa e considerando che ci si arriva in meno tempo e costi in inghilterra che a milano da dove siamo e quindi poteva vederla tutte le volte che voleva ... invece no ... siamo costretti ad essere prigionieri nel medioevo nonostante siamo comunque in un paese nella EU nel 2013 ... se c'è qualcuno che conosce come posso liberarci vi prego di aiutarci e le tantissime donne che si trovano nella mia stessa situazione! Diventando mamma in italia ho perso tutti i diritti come una donna che vuole solo la libertà di provvedere meglio per mia figlia - chiedo troppo?

stefania g 17.05.13 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Stessa storia dell amico Ligure...50 anni cassaintegrato prossimo alla mobilita e conseguente licenziamento...moglie Dominicana con casetta a santo domingo....partenza per settembre ottobre...alla ricerca di un po di fortuna e pace....anche io ho una figlia di 9 anni ..... ma qui non ci voglio più stare...mi fa schifo questo paese... W il Movimento 5 stelle...vi votero' sempre...grazie di tutto quello che fai Beppe...l'umanità intera te ne sara' grata.....

paolo v., Santo Domingo Commentatore certificato 17.05.13 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mio figlio aveva un lavoro con una ditta che ricostruiva e revisonava binari delle ferrovie dello stato. il suo lavoro era di schiodatura binari con una mazza di ferro.il ragazzo è grande e grosso non gli pesava il lavoro anzi gli piaceva.gli volevano tutti bene. purtroppo le ferrovie non hanno pagato la ditta e il titolare ha dovuto licenziare alcuni dipendenti hanno lasciato il lavoro ai padri di famiglia e hanno licenziato i giovani senza una famiglia.ma la cosa più buffa sapete cosa è ? alla cena di fine lavoro c'erano 42 ferrovieri. la ditta era di 18 persone. ma che paese è questo? italia?booo!!!!!!!! una domanda a voi che leggete i blog: sapete dirmi chi e quali cittadini votano a berlusconi? non si sente mai di parlare questa gente. o si nascondono dietro qualche altra bandiera per vergona ?io nel bene o nel male voto a grillo e lo voterò per sempre anzi da cittadino faccio campagna elettorale per il movimento a 5 stelle.

eugenio percoss Commentatore certificato 17.05.13 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
cinque anni fa,proprio ascoltando uno dei tuoi spettacoli illuminanti nel quale parlavi della Svizzera, ci é balenata nella mente l'idea folle di migrare in Cantone Ticino. Meno folle che rimanere in Italia. Ho usato la Rete per cercarmi qualche contatto (funziona!) e ci ho provato. Dopo un anno la mia famigliola mi ha raggiunto e ora guardiamo da questa finestra che futuro avranno, pensa un po', i nostri .... Genitori in Italia.
Il MoVimento 5 Stelle é l'unica vera garanzia per traghettare un popolo verso un qualcosa che somigli di più alla parola democrazia.

Marco Rovatti 17.05.13 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un governo senza risorse intellettuali ed economiche
È l unica via di uscita e il si salvi chi può e non conta come anche l emigrazione e un mezzo e per tanti l unico fortunati chi ha un età ancora giovanile
Per noi che volenti o nolenti dobbiamo rimanere qui dobbiamo lottare per restituire dignità e futuro a questo nostro paese

Riccardo Garofoli 17.05.13 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Tutta l amarezza che traspare nei commenti rende perfettamente l immagine del Italia triste e senza lavoro e senza futuro
Tutte le chiacchiere televisive eludono l esodo biblico le morti i problemi
a uno sguardo fugace sembrerebbe che siamo in un periodo Normale
Gli informatori mediatici hanno messo la sordina Tutti non è un caso , nei tg non si parla dei suicidi o degli arresti dei politici e rimasto solo il governo e il suo tiranno
e invece tutti i problemi sono ancora li tutti sul piatto e sono problemi troppo grandi per un governo così debole
E così siamo arrivati al si salvi chi può altri concittadini emigrano altri entreranno nel nostro e saranno costretti a rinunciare ai diritti per una scarna pagha
Quello che più fa comodo a chi dello sfruttamento ne trae vantaggio e ai politici gli emigrati non hanno diritti ma solo sporche mansioni

Riccardo Garofoli 17.05.13 22:57| 
 |
Rispondi al commento

STANOTTE HO FATTO UN BEL SOGNO
stanotte ho sognato che tutti noi cittadini onesti,e siamo tantissimi di tuti i colori, eravamo in fila in tutte la frontiere del nord Italia per trovare la nostra terra promessa,piena di verde,piena di gente con gli occhi sereni,tutti in bicicletta o auto elettriche ,niente suv nè ferrari,di giorno tutti al lavoro e dopo cena a parlare con amici e conoscenti di un pò di tutto con il sorriso sulle labbra,e non abbandonati davanti alla tv con programmi quasi tutti di m..... , e d'estate a riempire le piazze di musica e sorrisi,
MI SON SVEGLIATO CON IL SORRISO SULLE LABBRA
pronto per andare al lavoro ,esco e la realtà mi si presenta davanti,non ci sono più tutte le macchine con gente che va al lavoro che c'erano una volta,non vedo facce serene,anche al lavoro tutti preoccupati per questa situazione, titolari compresi.
MA DI UNA COSA SONO SICURO.
LA TERRA PROMESSA CHE HO SOGNATO E' LA MIA ITALIA
e non me ne vado io ma faro del meglio con il mio voto e tutti quelli che riesco a convincere e che sono chi ci ha portato dove siamo a DOVERSENE ANDARE E SONO LA MAGGIOR PARTE DEI POLITICI E DEI LADRI DELLE ISTITUZIONI E DEI NOSTRI SOGNI

salvatore ., como Commentatore certificato 17.05.13 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Se i governi degli stati del mondo, non si decidono a fare un accordo che consenta di mettere sotto controllo il sistema finanziario, questultimo ingoierà il prodotto interno lordo di tutti gli stati che hanno un grande debito, perchè questi paesi saranno sempre più considerati a rischio di insolvenza ed a loro, saranno richiesti dagli investitori, interessi sempre più alti, perciò insostenibili per le precarie economie di questi paesi. I signori detentori del potere economico stanno schiavizzando l,intero globo terrestre, perciò è necessario intervenire con urgenza prima che sia troppo tardi. S.O.S. - S.O.S. - S.O.S.

domenico iannello 17.05.13 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Quando una famiglia decide di compiere un passo così radicale e difficile,non possiamo che ammettere di avere tutti noi subito una sconfitta!!

Luca Nerli 17.05.13 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Quando leggo questi post mi viene tristezza ma anche dubbio. La crisi c’è e non si discute, però se ci si orientasse di più verso le attività artigianali vi accorgereste che il lavoro si trova. Gli idraulici servono sempre o addirittura mancano, specie se sanno anche saldare e usare materiali vecchi e nuovi. I muratori raramente restano disoccupati, almeno al nord. Gli elettricisti e gli antennisti anche loro servono parecchio. I fabbri stanno scomparendo eppure i pochi rimasti sono richiestissimi. I tecnici di impianti di riscaldamento e i termoidraulici sono richiesti e si fanno pagare profumatamente. Le ditte di pronto intervento che fanno un po’ di tutto negli edifici sono molto richieste. Le ditte di spurghi fognature (lo so che magari fa schifo) raramente restano senza lavoro anche se lì richiede capitale. I lattonieri sono richiesti ma non se ne trovano. I calzolai sono quasi scomparsi. I sarti sono praticamente introvabili. Un bravo meccanico d'auto raramente resterà senza lavoro, idem per un carrozziere e per un elettrauto. Ecco, mi limito ad elencare alcuni lavori a livello puramente artigianale che ho avuto occasione di trattare negli anni e che a qualcuno potrà anche non piacere, però lavorano tutti. Poi qualcuno dirà che si pagano troppe tasse, che non conviene più, che c’è concorrenza estera eccetera, però qualcosa bisogna pur fare e anche adattarsi un pochino come facevano i nostri genitori. Se questo piccolo riassunto può essere utile bene, altrimenti l’idea di andare all’estero, possibilmente con un minimo di specializzazione in tasca resta ottima anche perché la mentalità è completamente diversa, gli stati funzionano meglio e assistono il lavoratore e chi c’è andato raramente si è pentito. Noi nel frattempo stringiamo i denti teniamoci Berlusconi. Auguri.

Vecchia generazione 17.05.13 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona fortuna a te alla tua famiglia e come dice Beppe un abbraccio.

matteo b., sesto calende Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.13 22:34| 
 |
Rispondi al commento

speriamo che Jacopo cresca in un luogo sereno e dove chi vuol lavorare possa vivere dignitosamente,poi se nel frattempo in questo Quarto Mondo le cose cambieranno sarai il bentornato con Antonio e Stefania AUGURI e W M5S

giulio pedroli 17.05.13 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè esportiamo brave persone e importiamo clandestini?
Economicamente per l'Italia non ha senso (anche se per una piccola parte della popolazione significa parecchi guadagni).


Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 17.05.13 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Continuiamo ad essere alle prese con B., validamente sostenuto da buona parte del PD.
Questo B. è decisamente tossico per l'Italia, l'ha intossicata per un ventennio, ha intosicato quella che avrebbe dovuto essere la sua opposizione. Probabilmente intossicherà il grillismo, a tempo debito, quanto meno ci proverà. Nel frattempo il sistema è rimasto immutabile, immutato, a Fra a do vai? in Inghilterra e da altre parti?....l'Italia non è una casta, è un sistema suddiviso per caste. Il Paese delle caste, conclusione? indietreggia sempre di più, se non si eliminano, l'Italia è destinata alla decadenza più assoluta.

Vi.C 17.05.13 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Ecco, in Italia alla fine rimarranno i Berlusca, i Belsito, gli Scilipoti, Emilio Fede, Lele Mora e simili! Ah, dimenticavo il Trota, Gasparri e "Zuzzurro" (La Russa), Alfano e Cicchitto e per continuare una degna specie, beh le donne delle cene di Arcore e quelle proiettate in un'iperbolica carriera dagli show televisivi alla politica.

Marco Maceri, Lucerna Commentatore certificato 17.05.13 21:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io sono ligure.Sono partito per Lussemburgo.Sono partito per via dello schifo che vedevo intorno a me.dopo essermi sentiti dire piu volte la frase ancora grazie che lavori quando lavoravo 10 ore di fila al giorno.qui sto bene,ma la pena è tanta.non faccio altro che pensare alla famiglia,agli amici veri,alla mia splendida terra in mano a dei criminali.io spero di poter tornare e di poter contribuire alla ricostruzione di un Paese piu giusto per tutti e libero.Di un Paese che non lascia molta sua gente a campare mentre pochi fanno la festa.in bocca al lupo a tutti coloro che scappano.

Davide Grosso 17.05.13 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Chi era più bravo: Che Guevara o Fidel Castro ? Il primo è andato "fuori" per lottare, il secondo è rimasto nel proprio paese . Noi abbiamo la scelta. Possiamo fare la lotta democratica e pacifica cui ci da la possibilità il M5S, nostro Movimento.
Cambiare si può da un giorno all'altro, a partire dal voto, come un fumatore smette di fumare. E' nelle nostre mani. Il tempo è adesso...

Martin G., Appignano del Tronto Commentatore certificato 17.05.13 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, stasera guardando il programmuccio della Gruber, davvero squallido e mal fatto,dopo aver assistito x l'ennesima volta allo schifoso sciorinamento di vari pseudo giornalisti pseudo opinionisti e pseudo persone mentalmente normali meschinamente orchestrate dalla serva dlla gleba GRUBER, ovviamente tutti commenti volti a danneggiare il M5S , devo dire che per me e' giunta l'ora di difendesi un po'.
La cacca che ci buttano addosso e' troppa da fare scivolare.
Stanno riuscendo a crearsi un consenso a nostre spese, e' per questo che il governo LETTA e' stato costruito: prendere tempo x crearsi un consenso in modo tale da stroncare ogni dissenso.
E' troppo evidente.Non esiste un giornale, un programma tv che parla bene del M5S .Se almeno uno dei nostri sostenitori ogni tanto viene invitato a qualche trasmissione, nn perdono tempo x ridicolizzarlo subito, nn appena prende parola.
L'inesperienza nostra è evidente , ma solo quella al momento(eccetto qualche "PEZZO DI MERDA")
Ma nn possiamo pagare un prezzo così alto solo a causa dell'inesperienza.
ormai sono sicuro che dobbiamo difenderci con i mezzi che sti pezzi di mmerda della casta politicogiornalistica usa.
Perfino ieri sera da Santoro erano evidenti i tentativi di ridicolizzare il movimento.
Io nn voglio piu' subire attacchi che poi vengono per il 95% da idioti , incapaci ignoranti con i quali basterebbe una battutina per uscirne vimncitori da un ipotetico confronto TV.
oppure facciamo u ngiornale, un foglio da distribuire alla gente, nelle case così da informare seriamente sul M5S

Filippo Cireddu 17.05.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento

POST AMARO...AMARISSIMO!
Buona fortuna a voi....
ho una figlia ricercatrice in Francia... qui non c'erano soldi per la ricerca!
SOLDI MANGIATI INGORDAMENTE DA QUESTI POLITICI DELINQUENTI LADRONI SCHIFOSI!
LI ODIO!
FORZA PENTASTAR!
hasta siempre estrellas

Bruno- Grassi, Savignano sul rubicone Commentatore certificato 17.05.13 21:18| 
 |
Rispondi al commento

MA LILI GRUBER E ROBERTO D'AGOSTINO...
VOGLIO CAPIRE UNA VOLTA PER TUTTE CHE IL PD
E' UN PARTITO IN CUI COMANDANO I DEMOCRISTIANI ?

ANCHE I BAMBINI PICCOLI LO SANNO E SONO DUE MESI
CON LA STESSA CANZONE...DEL PERCHE' NON C'E' STATA ALLEANZA...

SE SOLO CONFRONTASSERO CHE IL PD DI SINISTRA
NON CONTA UNA MAZZA
ED E' UN PARTITO DI CENTRODESTRA...

E COSI VERO CHE LETTA E I DEMOCRISTIANI HANNO DECISO DI PRENDERE TUTTI I VOTI E PORTARLI A ARCORE....

PER CUI CARA LILI E CARO D'AGOSTONO MA CHE FILM AVETE VISTO ?

DEL PERCHE' NON C'E' ALLEANZA TRA PD E M5S
SONO I DEMOCRISTIANI ...CHE NON VANNO A GENIO...

NON SI PUO' COLLABORARE CON LORO.

roberto s 17.05.13 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarei curioso di sapere che mestiere fai per aver potuto addirittura scegliere il posto di lavoro in Inghilterra. Io sono sei mesi che giro tra Parigi e Londra, ho inviato molti curricula ma a parte qualche risposta negativa dall'Inghilterra (almeno il curriculum lo guardano e ti rispondono), a parte qualche piccolo lavoretto a Parigi, non riesco a trovare un futuro per il mio lavoro. Sono un cameraman e mi sono sentito addirittura rispondere alla sede Rai di Parigi (tra l'altro situata in una delle zone più care e prestigiose della citta' e non oso immaginare il costo dell'affitto o dell'acquisto fatto comunque con i nostri soldi) che non possono fare lavorare personale italiano e non si sono neanche degnati di prenderlo il mio curriculum. Quindi ti auguro buona fortuna ma vorrei far presente che per uno che trova lavoro tanti continuano nella disperata ricerca anche fuori dall'italia.

gabriele Alessandrini 17.05.13 21:13| 
 |
Rispondi al commento

L'estero non e' il paradiso!!! Capisco che chi parte debba per forza pensarlo altrimenti non potrebbe mai abbandonare il bel paese! L'estero e' solo normalita': invii un cv e ti rispondono, esiste il merito, le famiglie e i poveri vengono veramente aiutati dallo stato ecc. si potrebbe andare avanti all'infinito ma e' solo normalita'.... in Italia abbiamo ormai perso tutto. Io sono solo un italiano che vive normalmente contento in Francia!!!

Gabriele Torsello 17.05.13 21:06| 
 |
Rispondi al commento

questa sera il tg2 ha ricordato il caso Tortora associandolo al grande errore giudiziario che fu
l'associazione a quanto detto dal nostro Barnum è venuta subito spontanea
con una classe politica così, una informazione così e, in generale, una Italia così che cosa si può fare se non ci si vuole piegare alla realtà?
andare all'estero.
io l'ho fatto e poi sono dovuto tornare.
una volta partiti la tristezza non è restare ma dovere ritornare

Gi. M. Commentatore certificato 17.05.13 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro autore del post, non sai quanto ti invidio...perché riesci ad andartene via da questa valle di lacrime! Se potessi, anche io me ne andrei, domani stesso. Purtroppo mia moglie non vuole ed, a malincuore, sono costretto a rimanere a meno che non mi separi, con tutto ciò che ne conseguirebbe. Ma quello che mi fa più dispiacere è che noi cittadini italiani, siamo costretti a rimanere qui, senza alcuna speranza! Certo, c'è questo M5S che ci da la forza di resistere, ma senza un cambiamento radicale generazionale, sia in Italia che altrove, siamo spacciati. Almeno tu, hai avuto il coraggio di cambiare.
Per quanto mi riguarda, ti dico "in bocca al lupo"

Paolo G., Roma Commentatore certificato 17.05.13 20:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lista degli uomini più ricchi del mondo 2013 secondo Forbes:

1 Carlos Slim Helù Messico +73,0 miliardi di dollari statunitensi
2 Bill Gates Stati Uniti +67,0 miliardi di dollari statunitensi
3 Amancio Ortega Spagna +57,0 miliardi di dollari statunitensi
4 Warren Buffett Stati Uniti +53,5 miliardi di dollari statunitensi
5 Lawrence Ellison Stati Uniti +43,0 miliardi di dollari statunitensi
6 Charles Koch Stati Uniti +34,0 miliardi di dollari statunitensi
6 David Koch Stati Uniti +34,0 miliardi di dollari statunitensi
8 Li Ka-shing Hong Kong +31,0 miliardi di dollari statunitensi
9 Liliane Bettencourt Francia +30,0 miliardi di dollari statunitensi
10 Bernard Arnault Francia +29,0 miliardi di dollari statunitensi

Non vi basta 'sta lista per capire dove stiamo andando???!!!
Vi auguro ogni bene, adios ...

Gabriele Righetti 17.05.13 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro grillo! come tantissime persono ho votato anche io m5s!e come tanti ci sono anche io nel calderone degli ultra 50enni che nn possono andare in pensione,merito al mio comune di milano faceo la cuoca nel cim maggiore xi comunali!!!il comune x tagliare le spese hanno chiuso la mensa lavoravamo 4persone naturalmente tutte in età oltre i 57!!!ora io come le mie colleghe siamo incazzate nere!! possibile che dovevano toglierci il lavoro a noi?inoltre i comunali erano molto contenti della mensa di una cucina semplice e buona!!ma nn potevano togliere qualche auto blu e darci l'oppurtunità di lavorare guadagnarci la pagnotta senza allungare la lista della cassa integrazione? grazie e vi seguo sempre !!!vi prego di continuare x dare voce anche a noi!!!

giuseppina guzzo 17.05.13 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti coloro che vogliono partire. mi chiamo elenia e in aprile del 2014 mi laureo come infermiere. possibilità di lavoro post laurea???zero sarò a spasso.
anche io sono una di quelle che vuole assolutamente scappare da questo paese, per andare in un posto, non dove devo diventare ricca, ma in un posto dove io non venga presa per il culo da politici e gente che sta ai piani alti. avevo pensato al canada francese; quindi tra tutti gli utenti del blog c'è qualcuno che mi può dare informazioni a riguardo più dettagliate??perchè su internet trovo tutto e nulla. lascio il mio indirizzo e mail edvige1984@gmail.com.
grazie a chiunque mi risponda.
elenia

elenia buzzoni (edvige), massafiscaglia Commentatore certificato 17.05.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Queste testimonianze,devono sostenere la volontà di cambiamento!L'unica soluzione è votare M5S!! Auguri a tutti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 17.05.13 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Cari Antonio Stefania e Jacopo, per la medesima situazione vostra siamo stati costretti a lasciate il nostro Paese, purtroppo sono 28 anni con la mia famiglia che aspettavamo che le cose cambiassero, ma sfortunatamente sono cambiate in peggio! vi auguro di cuore che per voi l'attesa sarà molto più corta. Io e la mia famiglia sosteniamo e votiamo il M5S perché ci siamo resi conto che sono diversi,lavorano per il Paese, siamo convinti che solo loro potranno cambiare in positivo, non tanto per me e la mia famiglia, per noi la nostra Patria adesso é qui dove viviamo, ci piacerebbe semplicemente avere le origini di un Paese normale

Nunzio Rizzo, Ginevra Commentatore certificato 17.05.13 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Circa 14 anni fa io e la mia famiglia tornammo in Italia dalla Svizzera, dove io sono cresciuto fino alla maggior età. Mio padre emigrò perché non c'era lavoro negli anni settanta.

Da quando siamo tornati è peggiorato tutto sempre più: una spirale senza fine. Sto meditando seriamente di espatriare nuovamente. Condivido lo stato d'animo di tutte le persone che si vedono costretti a lasciare la propria terra d'origine.

Siamo un popolo d'apolidi, senza identità e senza futuro. Provo vergogna nel dire di essere italiano. Ringraziamo i nostri governanti.

Emanuele Manco Commentatore certificato 17.05.13 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Prima di tutto un bocca al lupo a voi....poi volevo dire a Beppe Grillo, cosa ne peni di quel lavoratore che ti aveva chiesto aiuto, chi oggi si è suicidato, o meglio si è dato fuoco, lo hai, o meglio lo avevi menzionato nei tuoi precedenti comizi, parlando della sua situazione critica, senza lavoro, senza soldi, senza casa...un aiuto non glie lo potevate dare???
Ti ha aspettato che arrivassi per parlarti, ma credo si fosse stancato di aspettarti.
Pace all'anima sua.

Guido Castelli 17.05.13 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

antonio ai la mia solidarieta come cittadino attivista del movimento 5 stelle io nel mio piccolo e come tutti gli attivisti del movimento 5 stelle ci impegnamo a cambiare e migliorare la situazione in italia speriamo che te e la tua famiglia potete tornare al piu' presto nella tua liguria un abraccio da tutti.

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 17.05.13 20:19| 
 |
Rispondi al commento

sono emigrato negli USA nel 1980, e sono ancora qui, grazie Italia, e grazie a Berlusconi non ho piu' la speranza di tornare.

luigi g., Louisville Commentatore certificato 17.05.13 20:16| 
 |
Rispondi al commento

In BOCCA AL LUPO !!! con tutto il cuore.

enrico mario caiola, acquedolci Commentatore certificato 17.05.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Buona fortuna! Mia figlia Alice, 29 anni, elettrice M5S, ha fatto come voi ed è volata in Inghilterra. L'Italia non è il paese che ho desiderato e sperato per i miei figli. Forse un giorno.......

Stefano Galiotto 17.05.13 20:09| 
 |
Rispondi al commento

MAGONE.....................

Antonietta D., milano Commentatore certificato 17.05.13 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre nel 1954 partiva per l Australia qui lavorava come muratore ma veniva pagato una miseria erano sette fratelli ed avevano sempre fame. Mi diceva che nell inverno del 50 morì una vacca e fu un vero e proprio disastro economico, quell anno patirono veramente la fame. In Australia cominciò subito a lavorare, si iscrisse ad un corso di inglese ed a uno di scuola di carpenteria. Nel 1959 era già proprietario di una casa tutta sua con solo un piccolo debito con la banca. Si sposò lo stesso anno poi nacque mio fratello e poi io. Mia madre purtroppo non è mai riuscita ad integrarsi non ha imparato una sola parola di inglese così mio padre da brav uomo che era vende tutto e torniamo in Italia ma si rende subito conto che qui le cose sono molto peggio, che il sistema è malato che niente funziona, cerca in tutti i modi di convincere mia madre a ritornare in Australia perché dice che per noi bambini il futuro è di certo migliore e che qui non c'è speranza e così si rassegna. Ancora oggi dice che doveva ritornare la anche senza di lei che qui ha buttato la sua vita ed è vero. La qualità della vita in Australia è a 5 stelle, esiste da sempre il reddito di cittadinanza, le coppie che si sposano ricevono un bonus per la prima casa, gli studenti ricevono un sussidio per tutti gli anni che studiano. Un raccoglitore di arance se si impegna arriva a guadagnare fino a mille dollari a settimana e chi lavora ed è capace guadagna 30 dollari l ora (Si pagano solo il 27% di tasse perché i contributi non esistono perché la pensione massima è di 4000 dollari e per percepirla non devi avere proprietà o rendite).

Francesco DISSEGNA, Mussolente Commentatore certificato 17.05.13 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Savona, imprenditore in crisi si dà fuoco
Aveva chiesto aiuto a Beppe Grillo
dal Corriere della Sera. quando leggo queste storie, ci sto male, per usare termini leciti.
Non mi sembra che il m5s stia facendo un granchè, polemiche tante, fatti pochi, state ancora chiedendo donazioni!, ma perchè non fate qualcosa per aiutare questi poveri cristi: i soldi che avete dichiarato di rinunciare, perchè non li investite per aiutare queste persone, vi ho votato e continuerò a sostenervi ma fatemi vedere fatti concreti.

MAURO C., NAPOLI Commentatore certificato 17.05.13 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi spiace ,anche noi siamo liguri ,e mia FIGLIA è GIà IN SPAGNA.PURTROPPO gli italiani non sono ancora pronti a capire,è dura ammettere di essere stati fragati,più facile fingere di credere-auguri

stefy 17.05.13 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Ho 66 anni, e ho trovato lavoro in Uk, dico a tutti, giovani e vecchi, ce ne dobbiamo andare da questo paese lasciamoli soli con i loro immigrati clandestini, non si cambierà mai , ci abbiamo provato nel '68 con le buone e con le cattive, ma i ladri restano ladri e ai collusi fa comodo questa italia. ciao

Angelo Naccarato 17.05.13 19:55| 
 |
Rispondi al commento

questo paese diventa sempre più invivibile......Ti capisco Antonio, noi stiamo valutando tra Germania ed Australia anche se in quest'ultimo paese sembra sia molto difficile....

Volevamo aspettare le prossime elezioni a dir la verità e forse così faremo ma che ti dico?!

Vorrei fare anche un figlio....ma qui?!

vedremo....grazie del tuo contributo ed in bocca al lupo

leonardo t., terni Commentatore certificato 17.05.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Antonio, dimmi, come si fa a trovare lavoro in quel modo? C'è qualche sito ufficiale? Come fai a capire che non sia una truffa? Dacci le istruzioni per favore..
Mandami un messaggio a jorge.dt@live.it
In bocca al lupo!

Jorge Di Tomasso Commentatore certificato 17.05.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento

PER GIACOMO C. DI MILANO
GLI STATARELLI PRERISORGIMENTALI IN UN MONDO COME QUESTO SAREBBERO BELLI CHE MANGIATI VIVI . BISOGNA INVECE RICORDARSI DI AVER AVUTO UNA BUONA PARTE DELLA STORIA IN CUI DETTAVAMO LEGGE . UNA STORIA CHE HA LASCIATO UNA PROFONDA EREDITA' A TUTTA EUROPA E PER VIE TRAVERSE ANCHE A BUONA PARTE DEL MONDO. GRAZIE E VIVA L'ITALIA (QUELLA VERA)

ALESSIO ALTIERI 17.05.13 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Antonio, mi si stringe il cuore nel leggere il tuo intervento. Ti faccio tanti auguri e che tu possa tornare in un'Italia nuova e totalmente cambiata in meglio.
Forza M5S!!!

Maria Genio, Catania Commentatore certificato 17.05.13 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Famiglie in fuga dall'Italia per lasciare posto agli immigrati? no non va bene così

ven zaneln 17.05.13 19:36| 
 |
Rispondi al commento

CI SONO STATI UOMINI CHE NELLA STORIA SONO STATI COSTRETTI ALL'ESILIO . QUESTA NON E' UNA MIGRAZIONE MA E' ESILIO FORZATO CAUSA DISPERAZIONE!!!!
UN PAESE ED UN MOVIMENTO INNOVATORE , TENUTI OSTAGGIO DI PARTITI AGUZZINI , CHE CAMPANO DI RENDITA STORICA (VOTO A DESTRA PERCHE' MIO NONNO ERA FASCISTA , OPPURE VOTO A SINISTRA PERCHE' MIO NONNO ERA PARTIGIANO). ANZIANI EGOISTI CHE ALLE ELEZIONI PREFERISCONO DARE UN VOTO ALLA MORTE SICURA , PER IL SEMPLICE TERRORE DI CAMBIARE . LA MISERA MANIFESTAZIONE DI BRESCIA DOVE UN PADRE-PADRONE SCONVOLGENDO L'EQUILIBRIO DELLO STATO SOLO PER COPRIRE I SUOI REATI , PORTA UNA CONSIDEREVOLE PARTE DELLA RAPPRESENTANZA POLITICA CONTRO UN ALTRO ORGANO DELLO STATO (LA MAGISTRATURA) , SENZA CHE NESSUNO SOLLEVI UN ALITO DI SDEGNO (TRANNE ILM5S OVVIAMENTE). ECCO L'ITALIA DOVE SI PARLA DI REATO CONTRO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E DOVE NON SI MUOVE UN DITO CONTRO UN PERSONAGGIO ALTAMENTE EVERSIVO COME BERLUSCONI . ITALIANI NON BISOGNA SCAPPARE , NON E' IL MOMENTO DI ARRENDERSI , E' IL MOMENTO DI TENERE DURO E DI FAR CAPIRE CHE ESISTIAMO. ANCHE CESARE ATTRAVERSO' IL RUBICONE NON AVENDO LA CERTEZZA DI VINCERE !!!!!!

ALESSIO ALTIERI 17.05.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Smantellare il letamaio a forma di stivale. Tornare agli stati prerisorgimentali nel quadro di un'Europa federale. Magari l'italia unita fosse inutile. L'italia è perniciosa. Basta italia. Basta volerlo.

Giacomo C., Milano Commentatore certificato 17.05.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, parlo a quelli che lavorano all'estero e quelli chi si apprestano, che ne dite di istituire un fondo comune per far qualcosa di buono in Italia, io sono disposto a versare tutti i mesi una somma adeguata al mie disponibilta'. Affidarli ad una banca etica per poi finanziare borse di studio, piccolo credito, prestiti di onore ecc ...

luciano ruffaldi, Lugano Commentatore certificato 17.05.13 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, sono un pensionato 67 a cui in 10 anni la pensione ha perso un valore d'acquisto enorme e ora sto cercando lavoro! Prova anche tu (in fondo sei più giovane di me..)ad inviare un CV ad una delle centinaia di agenzie che oggi esistono in Ialia e vedi se ti rispondono...io sono alla frutta, ho lavorato 40 anni sempre e ho girato il mondo...penso che dovrò rifarlo per non morire d'inedia e di fame...per fortuna che NON ho figli.
ciao, da Trieste: Tullio

tullio simonetti 17.05.13 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Antonio fammi sapere come hai fatto, che scappo anch'io


cataldi.cat@virgilio.it

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 17.05.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento

alle prossime elezioni non bisogna andarci nelle stesse condizioni di adesso.
Ci vogliono parlamentari più decisi e preparati

luciano cottu Commentatore certificato 17.05.13 19:06| 
 |
Rispondi al commento

chi può lasciare l'itaGlia lo faccia finchè può

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 17.05.13 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Lo possiamo accettare? Davvero vogliamo passarci sopra con noncuranza? Il fatto che italiani onesti debbano espatriare per poter avere uno stile di vita normale e dignitoso è cosa gravissima! Come si può essere orgogliosi del proprio Paese se chi governa pensa solo a se stesso fregandosene delle persone che giornalmente affrontano 1000 difficoltà per rimanere a galla in questo mare di escrementi? E poi l'ipocrisia dei talk-show dove politicanti infami si riempiono la bocca di parole come aiuto , solidarietà ,risanare l'economia ,creare posti di lavoro etc. senza concludere mai niente. La misura è colma!!!

Pier Luigi Piccioli 17.05.13 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto.

Ma in Inghilterra non esistono contratti a tempo indeterminato.

Per il semplice fatto che chi perde il lavoro per qualunque motivo riceve dallo Stato l'80% dell'ultimo stipendio per sei mesi durante i quali, sempre lo Stato, attraverso i suoi Job Centre, procura 2 colloqui alla settimana per trovare un altro lavoro allo stesso livello di quello perduto.

Per questo semplice ed efficientissimo sistema nessuna ha il terrore di assumere.

Noi siamo indietro mille anni.

Giuliano Brilli 17.05.13 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

continuano a prendere in giro gli italiani,non concludono niente e pensano solo ai loro interessi,non aspettiamoci rimedi da parte loro,siamo solo delle pedine o dei numeri e grazie a noi sono ancora li a fare i loro porci comodi.

michele m., marano di napoli Commentatore certificato 17.05.13 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Hai fatto bene. Io me ne sono andato da tre anni a passa e non ci tornero piu se non come turista. Purtroppo è un paese troppo indietro di mentalità rispetto a molti altri. E di posti belli in cui vivere al mondo ce ne sono davvero tanti.

Paolo C., Lecco Commentatore certificato 17.05.13 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Intanto in bocca al lupo a tutti e tre di cuore, anch'io sono stato salvato da impiego all'estero, estero si ma da Milano a Lugano mi sento di dire che gioco in casa. In breve a Milano a 50 anni tutte le vie erano chiuse gia nel 2005, ma comunque ero abituato giaa' da tempo a rincorrere le contingenze adeguandomi a qualsiasi lavoro.
Nel 2001 sono stato ammesso ad un corso di informatica a tempo pieno di un anno.
Per i successivi quattro anni ho assistito ad una specie di caporalato dell new economy dove sedicenti aziende leader dell'IT, cercavano di infilare consulenti in ogni dove, con passaggi di mano, in gergo diversi cappelli. Ricordo una volta
che mi dissero di presentarmi ad un ditta, per prima cosa presero il mio CV e lo stituirono con uno altro scritto da loro, mi portarono in un'altra ditta e li sostituzione del CV e questo ancora un'altra volta prima di arrivare al cliente finale, quindi ci sarebbero state 4 aziende che si spartivano il profitto del mio lavoro, 4 cappelli. Stufo stavo valutando qualche cosa d'altro quando mi chiesero se potevo andare una o due settiman2 a Lugano per una sostituzione agosto del 2005. Adesso sono otto anni che lavoro nella stessa Azienda, mi hanno assunto a 50 anni a tempo indeterminato. Ancora non ci credo
Luciano

luciano ruffaldi, Lugano Commentatore certificato 17.05.13 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Siamo un popolo che ha già conosciuto l emigrazione in varie epoche
Abbiamo popolato lande sperdute del mondo
Prima con le nostre forze migliori ora con i nostri figli padri madri
È un ciclo che si ripete ogni due generazioni per un motivo o per un altro doniamo al mondo il nostro sangue più fresco

Riccardo Garofoli 17.05.13 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Cari Antonio, Stefania e Jacopo,
comprendo la Vostra drammatica situazione. La comprendo perché la vivo anche nella mia famiglia. Io ho due figlie di cui una accompagnata e madre un bimbo di 4 anni, e né lei né il suo compagno lavorano (sono disoccupati cronici dalla nascita del bambino) e, da un paio di anni, neppure più più lo cercano, per le troppe amarezze subite dai continui rifiuti di assunzioni), mentre l'altra figlia è laureanda ed anche per lei si prospetta una vita da disoccupata. Entrambe sono, da tempo, orientate ad emigrare senza neppure sapere dove andare (parlano di Norvegia, di Inghilterra, di Australia...). La prima figlia alterna l'angoscia (sua, mia e della mia famiglia e della famiglia del suo compagno) tra emigrazione e il tarlo di farla finita, sdraiandosi (lei, il compagno e il figliolettO) su un binario. Potete bene immaginare, cari Antonio, Stefania e Jacopo, in che stato d'animo mi trovo io, sapendo che: se va bene perdo le figlie e il nipote per emigrazione e se va male le perdo su un binario. Io rimango in Italia, sono troppo anziano per espatriare, e qui mi adopererò aiutando (con le mie residue forze) il M5S ad abbattere questo sistema marcio, mandando a casa i politici corrotti, collusi, condannati e indagati che hanno distrutto il Paese negli ultimi 20 (e oltre) anni e riportare la vivibilità per le mie figlie, il mio nipote e per tutti gli italiani (compresi voi) affinché ritornino nel loro amato Paese natio.
Nel frattempo, non posso che augurarvi tanta buona fortuna nel Paese ove espatrierete, con l'augurio che un domani (spero imminente) possiate tornare ai vostri affetti più cari.
gerry

gerry 17.05.13 18:47| 
 |
Rispondi al commento

antonio non si crea lavoro abbassando gli stipendi dei parlamentari nè eliminando i rimborsi elettorali. è fumo negli occhi, il lavoro ce n'è sempre meno perchè non abbiamo una banca che stampa moneta, si sta attuando il piano tedesco di importare lavoratori da grecia italia e spagna da far lavorare a basso costo l’euro serve solo per costringerci a impoverirci ed è ciò che vuole la germania.

giuseppe gerace 17.05.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento

DI PIETRO NON LO VUOLE A B.
INGROIA NON LO VUOLE A B.
M5S NON LO VUOLE A B.
FRATELLI D'ITALIA NON LO VUOLE B.
SEL NON LO VUOLE A B.
CASINI NON LO VUOLE A B.
FINI NON LO VUOLE A B.
RIFONDAZIONE COMUNISTA NON LO VUOLE A B.
MONTI NON LO VUOLE A B.
LA MERKEL NON LO VUOLE A B.
CHI HA VOTATO PDS
NON LO VUOLE A B.
MAGISTRATURA DEMOCRATICA NON LO VUOLE A B.

GLI UNICI CHE LO VOGLIONO A B. SONO I SUOI MILITANTI I DEMOCRISTIANI DEL PD
LA CAMORRA E LA MAFIA NEL VOTO DI SCAMBIO
E UN PO DI MEDIA SERVILI.

LA MAGGIOR PARTE IN ITALIA CREDE ALLA VERSIONE RUBY COME CI RACCONTA SALLUSTI E FELTRI

BERLUSCONI E' UN SANTO FINO A PROVA CONTRARIA

SE LUI LO E' IMMACOLATO
IO SONO NAPOLEONE BONAPARTE !!!

GLI ALTRI CHE NON CI CREDONO CHE LO SIA FATE VOBIS

roberto s 17.05.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Tanti auguri Antonio a te e famiglia , sento il bisogno di scriverti perché stai facendo veramente un grosso sacrificio, io ho 52 anni e mi ricordo ancora i lacrimoni di mio nonno quando raccontava della sua lontananza dall'Italia per il lavoro, sono passati tanti anni da allora ma vedo che non è cambiato proprio niente , purtroppo i loro sacrifici non sono serviti proprio a niente. Sii fiero di essere italiano e fargli capire che gli italiani onesti sono quelli come te non come quelli che ci comandano. TANTI AUGURI ITALIANO VERO

Pierluigi 17.05.13 18:37| 
 |
Rispondi al commento

È l assistere impotente a questo esodo di massa che fa male
Il figlio dei miei vicini ricercatore sperimentale mi ha annunciato che a giugno partirà per NY ha già un contratto prestissimo lo seguirà la sua ragazza anche lei ricercatrice medica
Mia figlia in Australia i figli dei miei vicini a NY
È un esodo biblico il popolo pagha oltre che con le tasse anche con gli affetti più cari
la classe politica infame ha su la coscienza il nuovo esodo
Ma che male ho fatto per nascere in Italia chiedo a chi assiste a questo fiume che va

Riccardo Garofoli 17.05.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

ti auguro di cuore che in quel d'Inghilterra tu non abbia a pentirti del passo che hai fatto. Buona fortuna!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.13 18:30| 
 |
Rispondi al commento

FAMIGLIE COSTRETTE IN FUGA
Tutta la mia solidarietà !
-------------------------------------
Se non è una scelta spontanea…..ma dovuta allo sfascio sociale,
buona fortuna compatrioti………………Vi riporteremo in Patria !
MoVimento 5 Stelle Nessuno va lasciato all’Estero !
Parola di Marines Cinquestellati !

giorgio p., verona Commentatore certificato 17.05.13 18:27| 
 |
Rispondi al commento

È il sapere cosa sta provando l amico
Una tristezza una malinconia che ti stringe il cuore
Vedere i tuoi cari espatriare alla ricerca di un pezzo di pane una dignità di lavoratore e essere consapevole di non aver potuto fare nulla per trattenerli per dare loro una società migliore
Le lacrime sgorgano come fiumi in piena
Ho provato a dare a mia figlia un futuro nel suo paese ma ho fallito
Forse con la consapevolezza inconscia gli abbiamo dato una preparazione di cittadina del mondo
Queste parole mi pesano come pietre

Riccardo Garofoli 17.05.13 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,

luciano ruffaldi, Lugano Commentatore certificato 17.05.13 18:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono figlia di immigrati, sono nata in Italia e da sempre vivo qui, ho diritto di sangue alla doppia cittadinanza che posso richiedere in qualunque momento, parlo due lingue (grazie mamma)mi sento italiana (ho votato M5S) e anche qualcosa d'altro avendo vissuto culture diverse.
Mia mamma è arrivata in Italia 50 anni fa (non è scappata dal suo paese per fare turismo) con una valigia di cartone piena di speranze e un contratto di lavoro di un anno come babysitter per ritrovarsi a pascolare le capre, è stata sfruttata, umiliata, derisa e additata come poveraccia. Ha tenuto duro, ha sposato un Italiano sono nata io che da bambina non ho avuto diritto ad un nome proprio ma ero semplicemente la "figlia della spagnola", grazie mamma per avermi insegnato ad essere fiera di questo che mi ha aiutata a non dimenticare mai le mie origini e ad avere rispetto delle vite e delle storie altrui. Ancora oggi mi dice: le persone non vanno via dalla propria terra e dalla propria famiglia per sport, lo fanno per disperazione, per fame e sperano sempre di poter un giorno tornare nella propria terra. Purtroppo in Italia il problema dell'immigrazione è mal gestito, a causa di mala politica, interessi economici e traffici mafiosi quindi non discuto sul fatto che ci sia necessità di mettere un freno regolarizzare e limitare le entrate. Detto questo la mia domanda è: perché uno straniero che arriva a casa nostra è un rubalavoro, un disgraziato, un delinquente, mentre un Italiano che emigra (e in questo momento non per fare turismo) è un coraggioso?

Manola C., Diano Arentino (Imperia) Commentatore certificato 17.05.13 18:16| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stanno provando a soffocarti Beppe una grande campagna di isolamento e normalizzazione Beppe non mollare

Livio Amendola 17.05.13 18:16| 
 |
Rispondi al commento

(continua)
Sarai sicuramente stupito della totale libertà di manovra che i datori di lavoro hanno verso i loro dipendenti (assunzioni, contratti, licenziamenti); ma anche della bellissima mobilità che il dipendente ha nel cambiare datore di lavoro: non esiste il miraggio dell’assunzione a tempo indeterminato ma anzi...nessuno la vuole.
C’è un solo, grosso punto nero: il marasma sociale (di tanto in tanto esplode in violenti disordini razziali) che hanno creato nei grandi centri urbani e che, non ostante la ferrea ma discreta sorveglianza dei “bobbies”, sembra stia per sfuggirgli di mano.
Sono sicuro non rimpiangerai la scelta anche se, da parte mia, ho imparato che è meglio mangiare croste di pane a casa propria che biscotti a casa d’altri. Capirai cosa intendo dire anche se è un’esperienza molto istruttiva che vale la pena provare.

Andrea Jagher 17.05.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Ottima scelta la Gran Bretagna: un microcosmo ex-imperiale a se in Europa. Però non chiamare mai uno scozzese od un gallese, inglese.
Ottima scelta per la serietà ed onestà della sua classe politica e per l’efficenza dei suoi servizi sociali e la burocrazia (per altro poco “burocratica”). Non che per la rapidità ed imparzialità della sua giustizia in cui, chi vien condannato, sconta fino in fondo la sua pena. Attento soprattutto a non mentire o fare il furbo con le tasse: non perdonano e non dimenticano.
In genere gli italiani sono amati e molto ben visti, tolti gli scherzi sulla mafia, gli spaghetti e il “mamma mia”. Lo stato non è sentito come un nemico da combattere ma che SERVE i cittadini e la nazione. Ti posso garantire che un rinnegato riciclato come Napolitano, caduta l’Unione Sovietica, sarebbe caduto insieme e sarebbe scomparso dalla scena politica. Ammesso l’avesse mai raggiunta in quelle condizioni. Chi sputa sulla nazione o macchina contro, è solo un morto che cammina: e non è dimenticato. Resta però famosa la duratura riconoscenza che i “Brits” hanno verso chi lavora per il bene collettivo.
Puoi vivere in maniera molto informale e libera, nella vita privata, e divertirti molto in città come Londra: i pub sono indimenticabili.

Andrea Jagher 17.05.13 18:13| 
 |
Rispondi al commento

.... ragazzi post così mi prendono dritto al cuore ! pensare a Voi che lasciate l' Italia e la meravigliosa terra ligure per andare a lavorare lontano amareggia tutti e deve far riflettere . ammiro il coraggio e la forza che avete

raffaele pianese 17.05.13 18:12| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori