Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il cielo sopra Taranto

  • 49

New Twitter Gallery

ilva_taranto.jpg
"I social network stamattina hanno dato il buongiorno ai tarantini. Alcuni attenti cittadini ed operai hanno pubblicato diverse fotografie, scattate da diversi punti della città, che immortalavano una immensa nube arancione che si alzava dallo stabilimento Ilva di Taranto. Peacelink ha acquisito alcune fotografie riguardanti l'episodio di stamane e le ha inviate al Garante dell'Autorizzazione Integrata Ambientale per l'ILVA di Taranto chiedendo se, secondo le disposizioni di legge, ci saranno iniziative di informazione e consultazione con le istituzioni locali al fine di assicurare la massima trasparenza per i cittadini in conformità della Convenzione di Aarhus del 25 giugno 1998 (resa esecutiva con legge 16 marzo 2001, n. 108). Inoltre ha chiesto quali sono state le incidenze dell'episodio sui lavoratori, sui cittadini e sull'ambiente." Segnalazione da Peacelink

Guarda le altre immagini

27 Mag 2013, 17:54 | Scrivi | Commenti (49) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 49


Tags: Ilva, peacelink, social network, Taranto

Commenti

 

1)Mi sembra che in germania i riva abbiano una fabbrica analoga citata per la sua ecocompatibilità.Come mai li si e qua no ?
2)l'AIA, di cui ora tanto si parla,è la prima fatta all'ilva ? l'AIA è vigente dal 2006 !
3)clini minambiente del sormonti e, prima, decennale direttore del ministero si è accorto che esisteva l'ilva nel 2011 ?
Ergo:La differanza tra italia e germania è che se chi detta le regole ed è preposto al rispetto delle stesse non lo fà non gli tagliano le palle ma lo mandano a casa.noi ,al minimo.li promuoviamo.

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 31.05.13 12:39| 
 |
Rispondi al commento

A Genova i comitati per Cornigliano hanno combattuto per anni una dura battaglia contro l' inquinamento dell' Ilva, e sono riusciti a far chiudere l' area a caldo. Perchè non si è pensato, allora, che anche le acciaierie di Taranto fossero altrettanto, se non più, inquinanti?

Enzo Piombi 28.05.13 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Confermato il blocco dei rinnovi contrattuali nel Pubblico Impiego fino al 2014.

(Cambiano i giocatori in campo, ma la partita è sempre la stessa!!!)


E' dal lontano 2009 che i contratti dei dipendenti pubblici non vengono rinnovati, e si stima che abbiano perso in busta paga, tra i 300 e i 400 euro mensili.

Inaugurando il Forum Pa a Roma, il ministro Gianpiero D'Alia ha confermato che il rinnovo dei contratti del pubblico impiego non potrà avvenire prima del 2015, le risorse per il contratto dei dipendenti pubblici «non ci sono perché ci sono altre priorità, come lavoro e fisco». Il blocco dei contratti «é un grosso sacrificio per i dipendenti pubblici ma fa parte dei sacrifici che stanno facendo tutti gli italiani».

Mentre vengono assegnati ai gruppi parlamentari 57 milioni di euro, al consiglio di presidenza del Senato fondi per 22 milioni, alla Camera previsti 35 milioni. Un fiume di denaro, che si aggiunge a rimborsi elettorali e lauti stipendi.

Sergio I., Marlengo Commentatore certificato 28.05.13 15:27| 
 |
Rispondi al commento

http://firmiamo.it/legge--contro-le-ecomafie#petition

Lidia Loffredo 28.05.13 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Perché si è perso alle elezioni? Ecco i motivi: 1) Proposte di legge sui matrimoni gay e sulle operazioni gratuite per i trans 2) Quirinarie in favore della sinistra più schiava del PD (Strada, Gabanelli, ecc...) 3) Sostegno incondizionato a un emblema della casta come Rodotà 4) Frasi come quelle di Grillo agli elettori del PD: "Abbiamo le stesse idee". Se il Movimento era l'ennesima costola della sinistra potevate dirlo subito, così alle politiche non vi si votava. Avete gettato la maschera, ed avete deciso di contendervi il campo delle sinistre. In bocca al lupo, io non sono di sinistra e dalle Quirinarie nemmeno più del Movimento 5 Stelle

serius landi Commentatore certificato 27.05.13 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE,

SI SONO APPENA CHIUSE LE URNE E GIA´ ALCUNI INIZIANO A ROMPERE I COGLIONI. GRILLO HA SBAGLIATO, ABBIAMO BUTTATO MILLIONI DI VOTI E ALTRO ANCORA.
NOI INVECE TI SOSTENIAMO E CREDIAMO CHE IL M5S ESISTE PER PORTARE AVANTI UN PROGETTO DI RICOSTRUIRE L´ITALIA, GUARDANDO IL FUTURO CON DEGLI OCCHI DIVERSI RISPETTO AL PASSATO.
FORSE ERRORI SONO STATI FATTI MA E´ UGUALE NOI NON VINCIAMO E NON PERDIAMO NULLA. AI CITTADINI SI PRESENTANO DELLE IDEE E POI ALCUNI DI NOI ENTRANO NELLE ISTITUZIONI PER PORTARLE AVANTI CON TUTTI NOI.
UNA COSA PERO´ VA DETTA....PRENDIAMO A CALCI IN CULO TUTTI COLORO CHE ADESSO ROMPONO I COGLIONI, LE PORTE DEL PD-L E DEL NANO MALEFICO SONO APERTE.
IL GRUPPO AMICI M5S DIRITTI LGBT TI VUOLE BENE.

ARMANDO NOTARRIGO 27.05.13 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, porca miseria! devi farti vedere dalla gente! Dico tutta la gente , non basta internet. vai in televisione e se non vuoi andare da questi pecoroni ok, allora fai una tua rete televisiva , vedrai il successo che avrai. Compra una rete locale e poi si disctribuisce. Tutti noi sappiamo che dici cose giuste , fallo sapere anche a chi non ti conosce o chi non ha avuto l'occasione di ascoltare quello che dici nelle piazze.Un caro saluto

umberto balsamo 27.05.13 21:27| 
 |
Rispondi al commento

un vaffa a Grillo e Caseleggio che hanno sposato una linea politica distruttiva;

una vaffa a tutti gli integralisti di destra e di sinistra che hanno condiviso la linea distruttiva;

un vaffa per aver regalato il paese di nuovo al pidiemolle;

un vaffa a tutti gli esponenti del movimento, con particolare riguardo alla Lombardi. che prende più consensi se sta zitta;

un vaffa per aver accusato di essere troll, tutti quelli che avevano visioni politiche differenti;

un vaffa per aver portato il movimento dal 30% delle politiche al 10% delle elezioni ammisnistrative;

un vaffa a Grillo per aver invitato a votare un altro partito a chi non sposava la linea del movimento (accontentato);

un vaffa per avermi illuso che potevate essere l'impulso del cambiamento;

Siete un movimento in via di estinzione, e questo non mi rallefra ma mi rattrista.


Nb. se mi identificate in un troll un altro grandissimo vaffa, perchè allora non avete capito un cazz....

MASSIMO 27.05.13 21:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza m5s

Marco Brizzi 27.05.13 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo a Venezia c'è stata l'acqua alta 1 e mezzo, proseguono le ricerche di Brunetta disperso nei flutti.

Luca 27.05.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Le amministrative non sono le politiche, ormai dovreste averlo capito tutti, anche quelli più restivi a ricordare. In molti comuni il movimento si candidava per la prima volta. Ora entreranno in comune e cominceranno a capire, informarsi e soprattutto a cambiare la politica da dentro. Poi c'è anche il fatto che a votare ci vanno i vecchietti che si sa' hanno il voto cronico, infondo vivono nel loro mondo umettato e coperti dalle lenzuola della pensione che presero a 19 anni ed un mese di lavoro. Ora sono gli stessi vetusti che intervistati raccontano dei giovani fannulloni che rimangono a casa, non si sposano, non mettono su famiglia, non si fanno una casa. Omettono di dire però che la colpa è loro. Non hanno lasciato un futuro degno ai loro figli, hanno votato per i soliti vecchi come loro se non di età di mentalità. Ma tempo al tempo ci riprenderemo questo paese!!! W il M5S

Luca 27.05.13 20:47| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno. è la prima vilta che ti scrivo ( non sono praticissimo di PC )pero' ti seguo da sempre.Vorrei farti un appunto anche credo che valga poco.
Gli Italiani non sono tutta gente che traffica con disinvoltura su Internet. Il M5S credo che abbia bisogno di un minimo di TV.Un movimento ( o un qualunque partito ) è fatto di molti consensi e quelli solo con il web non credo che si riusciranno ad ottenere, specie con le campagne denigratorie sul M5S messo in atto da tutte le forze politiche. L'idea di ignorarli era buone fino a qualche mese fa ma adesso, a forza di lavaggio del cervello, la gente si fa l'idea che gli suggerisce l'informazione (!) di stato. Credo che dovresti passare al contrattacco e sconfiggerli sul piccolo schermo. E sono sicuro che li smerderai perchè non sarà il sig. Giuseppe Grillo a parlare ma la VERITA'. E la verita' mi pare un po difficile che abbia la peggio.
Con affetto Silvio

ricca silvio 27.05.13 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro che queste foto facciano riflettere i piu' scettici e tutti quei politici e sindacalisri che Taranto non sanno neanche dove sia. Fino ad un paio di anni fa nessuno sapeva di Taranto ora si scopre che è un bene nazionale. Gli interessi personali e il lucro non finiranno mai di stupirci. Invece di cercare delle iniziative per migliorare la salute di noi tarantini come ad esempio fare un centro di eccellenza per Tumori pensano a come tenere in vita un centro siderurgico che ormai non e' piu' ecocompatibile con la citta'. Ho abitato per 37 anni a Rione tamburi tra gente meravigliosa che ora non c'e' piu'. Amici ,parenti che pur di assicurarsi un pezzo di pane sono andati incontro alla morte. Chi ha permesso tutto questo? Meditate politici locali e nazionali .....meditate e vergognatevi.

Luciano Laruccia, Taranto Commentatore certificato 27.05.13 20:13| 
 |
Rispondi al commento

e la stessa cosa se andassero a votare ora anke quelli di taranto ,voterebbero sempre quei ladri che stanno al governo, un altra volta hanno avuto la possibilità di far cambiare i governi, ma penso e dico,BEPPE lasciali morire di suicidio e di tasse a questa gente di merda nn si meritano l'aiuto da nessuno, per conto mio se mi succede qualcosa cosi ,imbraccero il fucile e mi faro un po di giustizia da solo.

luigi pandolfi 27.05.13 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Video bonifica illegale di amianto in uno stabilimento di laterizi a Montemesola, a 11 km in linea d’aria da Taranto. Mi sembra strano che qui la proprietà l’ha fatta franca e all’Ilva, dopo 60 anni di comportamento all’italiana adesso si comportano alla tedesca, anche se il paragone di impatto ambientale è improponibile in ordine di grandezza, comunque quale legge decide il limite di scala di inquinamento per intervenire legalmente? cosa c’è sotto? Se mi devo dare per forza una risposta, poiché non darmela la trovo contro qualsiasi logica, è un complotto per chiudere l’ilva a causa di “forza maggiore” occultando la crisi per evitare ammortizzatori sociali di lunghissima durata come si è già visto a Taranto in un recente passato perché lo Stato non se lo può più permettere http://www.youtube.com/embed/nMtN5PMwq0s

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 27.05.13 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe già in passato ho evidenziato l'incapacità degli eletti dimettere al palo il pd e di rilanciare questi politici hanno massacrato l'italia ma l'italia non si salva con le casalinghe e i meccanici che a contatto con ventimila euro al mese scoppiano .....amareggiato che la tua rivoluzione muoia per mancanza di un esercito che sappia combattere e anche morire per un ideale ma questi che hai mandato al parlamento non hanno ne ideali ne la forza di lottare ... dopo anni che non andavo a votare lo fatto per il movimento 5 stelle ma penso che alla proxme votazione io non ci andro a votare avevo smesso di soffrire non andando a votare e non voglio continuare a soffrire per dei meccanici e casalinghe o ragazzi che pensano di andare ad una gita da 20mila euro al mese
ciao e buon viaggio

fausto v., latina Commentatore certificato 27.05.13 19:55| 
 |
Rispondi al commento

dovete decidere se morire qualcuno di tumore o tutti di fame ...... e l'orecchino all'orecchio ficcatevelo in culo

bruno bassi ex ex ex 27.05.13 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrivete per cortesia osservazioni inerenti Taranto aiutando così la condivisione con argomentazioni specifiche per questo post,
Grazie.

Taranto è l'esempio che in Italia la legge non è uguale per tutti.

Per questo ed altri casi come quello di Taranto l'unica soluzione è difendere la propria terra come è avvenuto nel caso di Scansano Ionico:il governo Berlusconi voleva sistemare le scorie nucleari presenti in Italia in un unico sito, in Basilicata (regione ad elevato rischio sismico) ed i lucani hanno bloccato ad oltranza la ss 106Ionica e la Tirrenica bloccando il traffico merci. Il governo ha fatto retromarcia.
Se non la difendiamo noi la nostra terra nessuno la difenderà per noi.

Grazie per aver deciso di parlare di Taranto.
Antonio

Antonio Russo 27.05.13 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è inutile... era logico ma non bisogna mollare raga! a tanti sarà venuta l'impressione che contro questi @mafiopolitici non ce la possiamo fare... guardiamo l'astensionismo... dai forza!!!

LORIS CAPPELLETTI, LORIS.CAPP81@GMAIL.COM Commentatore certificato 27.05.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Uno scenario che vedo da anni e che mi ha sempre angosciato, provo dispiacere per le torture che i tarantini devono subire per la debosciataggine di industriali e politici corrotti e corruttori, veri delinquenti che ancora prendono i voti da cd italiani ignoranti e ciechi nella migliore delle ipotesi ma spesso venduti per 10 fagioli e una mancita di riso

Michele Mio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.05.13 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Di questa tua situazione ringrazia gli italioti che vogliono continuare con questi politici.Vedi risultati amministrative.

virgovd 27.05.13 19:20| 
 |
Rispondi al commento

E pensare che devi prenderlo ancora per almeno 2 anni se non per 5,fai una bella scorta di vaselina oppure, visto che hai fatto l'abitudine a prenderlo, fai pure senza. Felice Silvio-Letta a te caro italiota masochista.

virgovd 27.05.13 19:14| 
 |
Rispondi al commento

ci vorrebbero le ruspe e il tritolo abbattere quell'industria terroristica legalizzata da criminali di Montecitorio e fare lavorare gli operai alle bonifiche e alla riqualificazione del territorio tarantino con i soldi di chi da tanti anni ha fatto i porci e comodi propri sulla pelle di una popolazione. ma questo i tg collusi non lo dicono,è importante solo l'acciaio italiano che produce soldi macchiati di sangue. mentre altrove l'area a caldo viene chiusa,a Taranto si è costretti a subire per il ricatto occupazionale creato da colonizzatori che si son svegliati d'incanto quando un giudice con la spina dorsale sana ha fatto il proprio dovere,sperando lo faccia fino in fondo.

daniele 27.05.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Non tutti sono ciucci. Non si può dire che il PD aveva chiesto i nostri voti perchè li avremmo comunque tenuti al guinzaglio con la minaccia di far cadere il governo in qualsiasi momento. Non era difficile capirlo, ora siamo destinati in breve tempo all' estinzione forzata. BRAVI !!!!!!!

Francesco Miconi 27.05.13 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Ahinoi, quel che è successo in val d'aosta è successo anche nel resto d'Italia. Evidentemente 2/3 del nostro voto alle politiche era un voto emotivo, di gente che non conosce realmente il m5s, non ne conosce l'ideologia e non capisce il nostro comportamento, è gente che ancora si fida della "percezione" costruita ad arte dalle televisioni.
In queste amministrative invece ci ha votato lo zoccolo duro, coloro che han capito il gioco dei media, che si informano regolarmente su Internet, ma nessun altro oltre a questi.

Dobbiamo:
1- radicarci sul territorio
2- trovare qualcuno dei nostri parlamentari che sappia parlare nelle televisioni, un qualche "pizzarotti" per intenderci, possibile che non ne abbiamo uno su 162?!
3- uppare sta cavolo di piattaforma, in modo da rendere chiaro qual è il nostro progetto per il paese.

Diego Gavazzeni, Bergamo Commentatore certificato 27.05.13 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Calma gente calma , se guardiamo gli ultimi 30 anni l'elezioni amministrative sono l'esatto contrario delle politiche ! Qui si votano i conoscenti , gli amici ! Le politiche sono un'altra storia basta guardare i precedenti !
Ps. Per tutti gli idioti ( PD-L - PDL ) che sbeffeggiano su questo blog spero che vi vada ancora peggio di come vi è andata fino ad ora nella vita !

Paolo Biancucci, Siena Commentatore certificato 27.05.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono pugliese, amo Taranto e sono dispiaciuto per quello che è diventata: una città sporca di ruggine, coperta di polvere gialla. L' inquinamento purtroppo è su tutta la provincia ed è tutta l'economia compromessa: agricoltura, pesca, pastorizia, turismo ecc. Oltre la salute di chi ci lavora e degli abitanti. Senza la salute non c'è lavoro. E i bambini? Tanti anni senza fare qualcosa. Se non fosse per la magistratura! Ma forse i tarantini se ne sono sempre fregati. Faber est suae quisque fortunae.

raffaele l. Commentatore certificato 27.05.13 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO hai costruito altri papponi =? Vi ho votato pensando che voi eravate onesti ? PAPPONI alle prossime avete finito morti di fame

Giovanni Di Carlo, Nettuno Commentatore certificato 27.05.13 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Taranto Bari aveva deciso di aprire la Facoltà di Ingegneria Ambientale.

Doveva essere un fiore all'occhiello, visto il degrado ambientale del territorio.

E' servito solo a sistemare un manipolo di famiglie come dipendenti statali e sicuri, tra cui molti trombati di Bari.

Liberti era mio professore di chimica ambientale, uno di quelli che ci faceva tanta morale a lezione (un 28 sudatissimo, perchè quando c'era da metterti sotto non si risparmiava)... poi scopri che era nel giro delle mazzette con l'Ilva e, prima, dello scandalo della nipote, raccomandata per entrare... proprio in facoltà a Taranto...

Andrea P., Taranto Commentatore certificato 27.05.13 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BREVE DIGRESSIONE SULLA LETTURA DEL VOTO

Non confondete il voto "politico" con quello "amministrativo".
Il voto amministrativo è molto legato al rapporto diretto con i candidati e con la gestione diretta del potere locale (ASL, uffici vari, aziende partecipate, etc).
In più: dove esiste un enorme numero di candidati (e di liste) si verifica il fenomeno dell'acquisizione del voto sullo stile "stanhome", ossia utilizzando lo stesso criterio che usano alcuni produttori per vendere i propri articoli altrimenti invendibili (per prezzo/qualità) e cioè attraverso "venditori" (candidati) che provvederanno a "piazzare" tali prodotti tra i propri familiari ed amici.
Troverete queste differenze dappertutto.
Il M5S ha presentato ovunque solo una lista senza apparentamenti.
Un dato "politico" vero lo si può meglio vedere nel cd voto disgiunto (differenza tra voto di lista e voto al sindaco -ad es.-).
Altro dato davvero utile da considerare è quello della differenza tra il numero di voti effettivi attuali e quelli delle elezioni precedenti (le percentuali sui votanti non misura i cali o gli aumenti effettivi).
Spero di essere stato utile....se davvero interessa capire.
I voti si contano....le persone si pesano pure

W IL M5S
GRAZIE BEPPE

giovanni d., avellino Commentatore certificato 27.05.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Grillo vuoi spiegare finalmente perchè dici che i magistrati di Taranto stanno esagerando????? Un movimento che nasce ambientalista come i 5 stelle NON SI PUO SCHIERARE A FAVORE DELL'ACCIAIO A TUTTI I COSTI. La tua intervista alla Stampa è stata una delusione ENORME

Francesco F. Commentatore certificato 27.05.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
L'ILVA NON CI RISPARMIA ALCUNA LEEZIONE,SOPRATUTTOA QUELLI CHE L'HANNO GESTITA
ALVISE

alvise fossa 27.05.13 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Sto guardando il tg per vedere cosa ha deciso la metà degli italiani e noto con molto dispiacere che hanno scelto di continuare a farsi inc..... complimenti, si vede che adorate i rapporti anali....

Dario Lumiella 27.05.13 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono tarantino: la mia è una città sporca e schifosa.

Andrea P., Taranto Commentatore certificato 27.05.13 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori