Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il discreto collasso dell’economia italiana

  • 832


Italia_al_collasso.jpg

Il discreto collasso dell’economia italiana, di Roberto Orsi della London School of Economics and Political Science (LSE)

"Mentre l’attenzione sulla crisi dell’euro è focalizzata principalmente su Grecia e Cipro, non è un mistero che l’Italia - con la Spagna - sia la vera sfida per il futuro della moneta comunitaria. Nel silenzio della stampa internazionale, la condizione della macroeconomia italiana non mostra alcun segno di miglioramento: anzi, numerosi indici ritraggono un’economia nazionale in depressione piuttosto che in severa recessione. Non è esagerato affermare che l’economia italiana sta crollando. L’Italia è la terza economia dell’eurozona, dopo la Germania e la Francia, ed ha contratto il più grande debito pubblico (più di duemila miliardi di euro) che è andato crescendo ad un ritmo sorprendente, persino in tempi recentissimi ed in particolare in rapporto con il PIL (130%), visto che quest’ultimo sta rapidamente contraendosi. Come è possibile che un tale debito sia sostenibile? Infatti non lo è! Per il momento, grazie alla BCE (che ha acquistato 102,8 miliardi di euro di debito italiano tra il 2011 e il 2012) e specialmente al meccanismo LTRO, le finanze italiane hanno potuto essere tenute a galla. Le banche italiane hanno potuto assorbire 268 miliardi di euro di liquidità emessa dalla BCE grazie al programma LTRO, il cui meccanismo è il seguente: "Dato che la BCE non può prestare liquidità agli Stati, eccetto in caso di emergenza estrema e per ragioni di stabilizzazione dei mercati finanziari a breve termine, la presta alle banche che acquistano titoli di credito governativi". E’ interessante notare che LTRO funziona come strumento per permettere il ritiro in buon ordine degli investitori internazionali dall’Italia, specialmente francesi e tedeschi, la cui quota detenuta di debito italiano è passata dal 51% al 35%, facendo sembrare che fossero le banche italiane a ricomprare il debito nazionale. Questo è un segnale importante, che va in senso contrario alla interdipendenza che ci si aspetterebbe nel quadro di un’unione monetaria e di una prossima unione politica dell’eurozona. E’ realistico pensare che molti investitori stiano riducendo sistematicamente la loro esposizione in Europa del Sud, nella speranza che una prossima uscita dall’euro avrà per loro conseguenze meno gravi. Per gli euroscettici significa che, una volta che gli investitori stranieri si saranno ritirati, l’Italia verrà abbandonata al suo destino.
La verità è che lo Stato Italiano è fallito nell’estate del 2011, quando gli interessi del debito nazionale andarono fuori controllo e, come risultato, l’Italia perse l’accesso ai mercati finanziari. Ma, a causa dell’importanza dell’Italia come realtà economica e come DEBITRICE, la BCE e le autorità politiche europee hanno acconsentito alla creazione artificiosa di una parvenza di mercato attorno alla finanza pubblica italiana. L’Italia avrebbe dovrebbe rimanere sotto questa tutela fino a quando la situazione economica interna non fosse migliorata migliori insieme alla fiducia dei mercati per tornare ad accedere al mercato del credito. Ma questo purtroppo non avviene e non ci sono segni che lascino sperare che ciò accada nei prossimi anni. La situazione dell’economia italiana è semplicemente drammatica.
Recentemente è apparso un rapporto che rivela come la crisi attuale (2007-2013) sia molto peggiore di quella del 1929-1934. Nella presente crisi gli investimenti sono crollati del 27.6% in cinque anni, contro il 12.8% della recessione tra le due guerre. Il PIL è sceso del 6.9% contro il 5.1%. L’Italia, il cui comparto manufatturiero è secondo in Europa dietro la Germania, ha perso il 24% della sua produzione industriale, tornando ai livelli del 1980. Nessun dato mostra segni di ripresa. Dal’inizio dell’anno, il Paese ha perso più di 31.000 aziende ed ogni giorno chiudono 167 punti vendita al dettaglio, un’autentica disintegrazione del settore della distribuzione. Il settore dell’auto, uno dei più importanti, non fa che contrarsi: dai 2,5 milioni di vetture vendute nel 2007 siamo giunti ai 1,4 milioni di oggi, come nel 1979 e continuano a scendere. L’edilizia, altro pilastro dell’economia nazionale, è alla rovina: la caduta del 14% nel 2012 è l’ultima di una lunga serie. Le vendite di alloggi sono scese del 29% nel 2012 rispetto al 2011 che fu una catastrofe, fino al livello del 1985 di 440.000, la metà del 2006. L'impatto di questa tendenza sull’impiego è drammatico: la disoccupazione e’ giunta al 12% e sale rapidamente. Mezzo milione di lavoratori sono in cassa integrazione, e appare certo che a breve termine perderanno il loro impiego invece di essere reintegrati nel ciclo produttivo. Lo Stato Italiano si è finora arrabattato per difendere la propria posizione finanziaria per mezzo di ulteriori tassazioni, piccole riduzioni di spesa e altri prestiti. Come illustrato prima, lo schema di questi nuovi prestiti è stato architettato con la BCE e il settore bancario. La tassazione ha raggiunto livelli record, e con la stretta creditizia sta asfissiando l’economia interna. I tagli di spesa sono stati applicati fino ad un certo punto ma, come l’aumento delle tasse, hanno un effetto deprimente sull’economia per non parlare della loro difficile applicazione in un sistema clientelistico per non dire apertamente cleptocratico come quello Italiano.
Sotto la pressione della UE l’Italia si è impegnata a misure rigorose di controllo della spesa pubblica, fino ad introdurre un emendamento costituzionale per farle rispettare. Sembra assurdo ma il bilancio dello Stato appare in attivo se non si considerano gli interessi passivi sul debito, ma questo è dovuto al fatto che lo Stato spesso “dimentica” di pagare i suoi fornitori: lo scoperto nei confronti delle aziende fornitrici ammonta a una cifra oscillante fra 90 e i 130 miliardi di euro. Non è difficile immaginare che, in pochi mesi e malgrado le nuove tasse, il collasso di interi settori dell’economia interna causerà un rapido abbassamento degli incassi di imposte. Visto che non sembra possibile contrarre nuovi prestiti e che in Italia parlare di misure di austerità è una barzelletta, lo Stato italiano si troverà senza vie di uscita possibili e saranno necessarie nuove misure della BCE.
Essenzialmente, una forma di fallimento assistito e controllato. Ma, dati gli ordini di grandezza dell’economia e del debito pubblico italiani, ciò è semplicemente impossibile. In assenza di qualsiasi consenso politico riguardo ad una politica monetaria radicalmente diversa della BCE, il solo scenario realistico sarà quello di una rinegoziazione o di una ristrutturazione del debito, come suggerito da Nouriel Roubini in una precisa analisi pubblicata circa 18 mesi fa. Il collasso della finanza pubblica italiana sta avvicinandosi rapidamente ed avrà un enorme impatto sull’Eurozona e sulla UE."
Versione originale in lingua inglese

lasettimanabanner.jpg

26 Mag 2013, 09:15 | Scrivi | Commenti (832) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 832


Tags: banche, BCE, debito pubblico, economia, LSE, LTRO, PIL, Roberto Orsi, Roubini, UE

Commenti

 

Buongiorno a tutti, ecco la strada per iniziare ad uscire dall'€uro... http://blog.visiotrade.com/visiotrade-spa-on-air-su-radio-24-ai-microfoni-di-alessio-fabrizi-nel-programma-si-puo-fare/ ... certo che essendo una S.p.A. ci trae i suoi profitti ... è comunque un'iniziativa privata che può diventare l'uovo di colombo per non darla vinta agli stampatori di €uro, BCE in testa. Del resto se aspettiamo i tempi del "Santo Bevitore" Letta, con tutte le distrazioni che lo portano di continuo lontano dalle promesse fatte ai cittadini, possiamo anche morire.
Forza M5S avanti tutta !

Elio Giardinelli, Spineto Scrivia Commentatore certificato 07.10.13 17:55| 
 |
Rispondi al commento

CHE FARE? (1 parte)

Non posso credere che un movimento che ha preso 8 ml di voti che può (e deve) rappresentare una vera novità per tutta la società si sta perdendo perché realmente non sa più che fare,

Ci stiamo consumando su temi semplicemente ridicoli, purtroppo aver buttato dentro quelli che hanno votato per anni Berlusconi (e ne portano ancora tossine nel cuore) da una parte e i loro antagonisti (sinistra) dall’altra , sta portando molti problemi.
Critichiamo i MEDIA perché non parlano d’altro ma questo era ovvio e prevedibile, DAVVERO NON VE LO IMMAGINEVATE votando un movimento al 25%.
Il lottare per eliminare i finanziamento hai PARTITI è una CAZZATA è stiamo cadendo nel tranello.

I 42 ml rifiutati da M5S sono sicuramente un bel gesto, ma sono niente rispetto ai confitti di interesse che si maneggiano tutti i giorni.

Quando lo SPREAD cala di 10 punti sono 200 ml, un premier capace recupera 50 ml facendo un semplice viaggio in qualche paese emergente, solo con nuovi contratti ecc.

Tagliare le provincie per quanto condivisibile, potrebbe costarci addirittura di più se fatto MALE.
Eppure leggo tanti commenti di persone che pensano di risolvere ogni problema, ma in realtà sperano solo che tutto ritorni com’era PRIMA e cercano una causa facile.

Con un paese dove il 49% delle dichiarazioni IRPEF sono sotto 15.000 euro i NOSTRALGICI del pre MONTI (quello che ha introdotto lo spot EVASORE =PARASSITA) sono tanti.

E TUTTI VOI CHE FATE?

E’ vero le Italia sono 2 . Non destra contro sinistra e neppure garantiti e non garantiti, questa è una sciocchezza perché NESSUNO è realmente garantito.
L’Italia e divisa fra chi VUOL CAMBIARE (perché sa di pagare) e CHI NON VUOLE CAMBIARE (perché sa di essere comunque un privilegiato anche se piccolino).

Su questa base il M5S DA CHE PARTE VUOL STARE?

Il M5S non avrà senso se non CHIARIRA’ QUESTO PUNTO

IL NEMICO NON SONO I PARTITI che comunque rappresentano i cittadini (e veramente male?).

Simone B., Rimini Commentatore certificato 03.06.13 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Peppe, il mov a fatto piu che bene alle elezioni comunali,prima di tutto a parte roma nei piccoli comuni il clientelismo e piu difficile da battere!perche i non votanti la maggior parte e stata gente del mov 5 stelle,<la gente del movimento e piu sensibile lo sa chei comuni senza i soldi dello stato non possono fare un cavolo .ai propio ragione la rai fa propaganda contro il movimento SALUTI PIERO

piero speciale 30.05.13 01:00| 
 |
Rispondi al commento

temo che ne resterà veramente uno solo: un unico e ultimo elettore del M5S!
Basterà ripetere qualche altra volta che Marino ed Alemanno sono uguali e il gioco è fatto!
Il pdmenoelle è inguardabile, voi sarete presto invisibili!

glauco campanozzi, roma Commentatore certificato 30.05.13 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono un elettore del M5S. Andiamo avanti non facciamoci fregare dal vecchio sistema, non dimentichiamo che noi stiamo provando a cambiare le cose alla radice. Il momento è favorevole l'energia è quella giusta. Qui nel blog posso dirlo, io penso anche che ciò che ci unisce è un comune sentire, una qualità interiore che abbiamo sviluppato e che ci fa vedere un po più lontano.

stefano longhi 29.05.13 23:50| 
 |
Rispondi al commento

tutti i politici, i parlamentari, chi è al potere deve capire e soprattutto guardare per le strade delle nostre città, così, se nn è troppo distratto a contare il danaro RUBATO DALLE NOSTRE TASCHE, si renderà conto che la popolazione fruga nei cassonetti per raccattare qualcosa da mangiare e chiede l'elemosina davanti ai supermercati.
E' copla vostra se la gente si dà fuoco, se gli uomini vanno in depressione e si suicidano, se i ragazzi rubano...passatevi una mano sulla coscienza e rendetevi conto di come avete fatto finire la prima Nazione al mondo. In Italia c'è bisogno di una RIVOLUZIONE.
POLITICI ITALIANI FATE SCHIFO...VERGOGNATEVI!!!

ANASTASIA DELLA PENTA 29.05.13 21:50| 
 |
Rispondi al commento

non so .più cosa pensare,abbiamo dato il paese in mano a Berlusconi,forse era meglio se noi saremmo andati al governo noi e avremmo preso per il colo bers.ani?e lo avremmo ricattato.non posiamo dire sempre no e i nostri parlamentari cosa fanno adsso,si tengono i soldini? casi non va ho paura che faremo la fine della lega,speriamo di no attento beppe........

stefano di lupo 29.05.13 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,

molti dicono che le elezioni comunali hanno segnato una tua sconfitta. Secondo me alle prossime elezioni politiche avrai un altro successo data la giustezza delle tue rivendicazioni. Continua a lottare contro le caste dei privilegiati e per la concessione di un reddito minimo garantito a chi non ha nulla.

Massimo Capri 29.05.13 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Vai Sig. Beppe. Quando portai due elletti RSU in azienda dopo scoprii che avevano giocato il tiro per facile mania di potere avevano girato le spalle dimenticandosi della coerenza alle regole precedentemente la elezione accettata e condivisa. Poco importa coerenza e avanti tutta; immaturi che non si rendono conto che la televisione è gestita dal potere che rema contro gli interessi della povera gente ma a beneficio dei rufiani che vivono bene godendo di assicurazione dei potentati. Vai Grillo e che DIO Ti Benedica. Tanto Buon Lavoro a Tutti gli Onesti.

Carmelo GIUSA 29.05.13 18:41| 
 |
Rispondi al commento

mi sono appena iscritto al movimento e sono un po emozionato ma felice.fino all'anno scorso ero iscritto al pd,non ho rinnovato la tessera, non mi riconosco più in questo partito.Hanno rubato la mia buona fede, il mio tempo,la mia appartenenza di uomo di sinistra.Le vostre idee,i vostri programmi, sono stati sempre i miei,sperando invano che il pd li mettesse in pratica.Niente, una presa per il culo che dura da oltre 30 anni.Grazie,voglio essere un cittadino anche io e contribuire alla rinascita del mio paese.Grazie con affetto e mi raccomando siate leali con voi stessi e con noi che vi crediamo e appoggiamo .auguri

venero p., Montecosaro Commentatore certificato 29.05.13 18:40| 
 |
Rispondi al commento

E' una mia impressione, o non c'è un minimo ricordo di Franca Rame? Una grande donna, compagna di un grande uomo come Dario Fo a cui va il mio abbraccio (anche se non sono un M5S).

Luciano Secco

Lucianoo S., Padova Commentatore certificato 29.05.13 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Grillo!!!! Mi sa che abbiamo fatto la fine di quello che per fare un dispetto alla mohlie, se lo taglia......per non voler accettare una qualche forma di compromesso.....in tanti hanno perso la fiducia...pensa se solo davi una mano a fare un governo accettando qualche compromesso....era fatta!!!adesso siamo ..come disse Enea al figlioletto Julo...anche questa volta lo abbiamo preso........

Ottorino Pittelli 29.05.13 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,perdona questa mia presa di confidenza ma ho bisogno di esporti il mio pensiero, temo che il movimento si annulli piano piano e per evitare che questo accada bisogna che tu oltre a rappresentarci nelle piazze d'Italia ci rappresenti anche nelle tv,la persona che non ha addomestichezza con il pc se non ti vede a controbattere quei mascalzoni che sono continuamente in ogni programma televisivo non potrà mai seguirti,purtoppo gli stessi conduttori non fanno mai domande dirette e si hanno sempre risposte vaghe e tutti i giorni ripetono le stesse cose, spero che questo governo non duri anche se ci sono tutte le premesse.
spero vivamente di vederti presto in qualche trasmissione.

MARIO PIGNATIELLO, milano Commentatore certificato 29.05.13 17:54| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO, CASALEGGIO, PENSATE DI FERMARMI CON LA VOSTRA MISEREVOLE CENSURA?!

BEH, AVETE FATTO MALE I CONTI! VOSTRO MALGRADO, SONO UNO STRAFOTTUTISSIMO HACKER E POSSO RAGGIRARE LA VOSTRA IGNOBILE CENSURA QUANDO E COME VOGLIO!

SARO' IL VOSTRO STALKER POLITICO N° 1, LA VOSTRA PERSECUZIONE, LA VOSTRA MALEDIZIONE, ED E' QUELLO CHE VI MERITATE SQUALLIDI NAZI-FASCISTI DA 4 SOLDI!

SIETE SOLO DEI CINICI, AVIDI, IGNOBILI E PERICOLOSI CAPITALISTI DI BASSA LEGA, CHE SPECULANO E LUCRANO VERGOGNOSAMENTE SULLA MISERIA DELLA POVERA GENTE...

VERGOGNATEVI, LA GENTE SI SUICIDA E FINISCE SUL LASTRICO, MENTRE VOI NON FATE ALTRO CHE INCREMENTARE I VOSTRI CONTI IN BANCA; VENDENDO ILLUSIONI AD UN POPOLO DI DISPERATI.

SIETE LA COPIA SPICCICATA DI HITLER E MUSSOLINI; OVVERO DUE DITTATORI ED ESTREMISTI CHE MIRANO A DOMINARE I DEBOLI CON LA VOSTRA PREPOTENZA E CON LA VOSTRA PROPAGANDA!

INFAMI FASCISTI!!! TIRANNI!!!

Aleksandr Isaevi Solženicyn 29.05.13 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe voglio sapere se devi andare ad Assemini (CA) per sostenere il candidato sindaco che è andato al ballottaggio, perchè saremo onorati di averti fra noi e sarebbe una spinta in più per aiutare il nostro candidato, grazie per tutto quello che fai per noi cittadini,sei un grande e spero che verrai per sostenerci..un abbraccio !!

piero manus 29.05.13 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma, per postare qui è indispensabile essere idioti, oppure è codesta solo una referenza ?
Comunque solo per dire che appartengo agli 8 milioni che vi hanno votati, ma non ai 500 K che sono lo "zoccolo scemo" del vs. balordo movimento.
Voi non dovete ridare tutto quanto destinato ai partiti, basta che ridiate indietro la paga dei 163 cretini pagati per non parlare, non fare, non pensare. Noi ci contentiamo e vi...perdoniamo, se non ci rompete più le balle !!

Roberto Fabbri 29.05.13 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo buonasera,
le invio questa mail per avere un suo giudizio su questa questa legge 388 del 2000 fatta dall'Onorevole Amato ( che il PDL voleva come Presidente del Consiglio o addirittura Presidente della Repubblica....vergognoso).Le faccio notare che sono un ex dipendente Alitalia che dopo l'accordo firmato dal Governo e (allora Governo Berlusconi) Sindacati,che prevedeva quattro anni di cassaintegrazione e tre di mobilità con successivo accompagno alla pensione; adesso io come tanti altri colleghi ci troveremo alla fine della mobilità (ottobre 2015 io personalmente con 38 anni e mezzo di versamenti e 60 anni di età) senza mobilità e senza pensione per circa 7 anni..... grazie alla nuova Legge di quel cooccodrillo della Fornero che tra un pianto e un'altro si è giustificata dicendo che lei non voleva ma che era stata obbligata a farlo.Domanda: come dovremmo fare io e tanti miei colleghi alla fine del 2015, visto che ad oggi ancora non si è provveduto con un Decreto a tutelare tutte queste persone?Però vengo a scoprire che il quel Grande Economista di Amato braccio destro di Craxi uscito indenne dalla prima Repubblica con una pensione di 32.000 euro al mese!!!!!!ha fatto questa Legge (338 del 2000) per i genitori degl'immigrati.....complimenti!!!!!.Costringendo l'IMPS a dover pagare queste persone senza mai aver versato un euro di contributi alla faccia nostra (come nel mio casao) che dopo averne versati 38 anni e mezzo non percepirà nessuna pensione fino al raggiungimento dei 67 anni....VERGOGNOSO.Vorrei tanto che Lei desse una risposta a questa mia mail e facesse fare al suo movemento un'interrogazione parlamentare su questo problema immondo.
Distinti saluti
Giovanni Errera mail gio.errera@libero.it

Giovanni Errera 29.05.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Grillo!!!!!!! MA VAFFAN........
Casaleggio!!!!!!MA VAFFAN.......

Riccardo Falcone 29.05.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento

come dice giustamente grillo, molta parte di popolo che vota questo partito( unico) pd e pdl, sono persone anziane, benestanti, che non vogliono perdere il loro status.
Sono convinta che dove c è cultura limitata e disinteresse maturato da una posizione sociale privilegiata, c'e anche un addormentamento mentale, al quale i media contribuiscono da anni!! In quest'ambito le votazione vengono date per abitudine e lassismo da chi ha la pancia piena!! Non sono d'accordo che dipende anche dall'età,perchè io ne ho 70 di anni ! e l'ho sempre pensato diversamente in tante cose!!

lara merighi 29.05.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che sicuramente sarò incapace io. Ma da qualche giorno se apro un filmato su Facebook da te postato non parte. Si apre una piccola finestra e niente. Quindi devo poi andare sul blog x poterlo vedere. Era molto più comodo ed immediato prima. O c'è una soluzione che io è tanti altri poco informatici non conosciamo. Oppure c'è una strategia occulta che noi ignoriamo...... Cmq era più semplice ed immediato prima. Visto che come m5s abbiamo bisogno di immediatezza nel farci capire...... Confido in una risposta. Saluti e forza m5s

Marco pellizzari 29.05.13 15:13| 
 |
Rispondi al commento

si dovrebbe comunicare anche tramite tv
se non statali con quelle locali
questo per le persone anziane e per tutte le persone che non hanno a disposizione un computer di conseguenza non possono conoscere i programmi del movimento e le altre comunicazioni per avere una corretta informazione, queste persone purtroppo ricevono solo informazioni distorte.

ANTONIO IANNONE 29.05.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

bisogna iniziare a spiegare e Grillo deve farlo che:E solo una questione di scelta.La scelta è tra avere dei "padroni"(politici lobby banche ecc.)che ti dicono loro cosa devi fare nella vita,magari anche fallire.Un'altra scelta è diventare "responsabili" e decidere NOI quello che vogliamo per noi stessi.Questo "se" arriva dal movimento 5 stelle ;devono farlo capire algi elettori.Spegate Che Bisogna solo SCEGLIERE!!!!

adriano matrice 29.05.13 13:59| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace di non essere stato contattato da nessuno del movimento nonostante avessi dato la mia disponibilita a titolo GRATUITO a collaborare con il movimento. ci riprovo sono un neo pensionato della polizia locale di roma capitale per circa 25 anni ho combattuto contro la pubblicita abusiva quindi mi ritengo abbastanza esperto nel settore se vi interesse mettere ordine in questo settore sono a VS completa disposizione spero di essere contattato e lo dico oggi perche prima si poteva pensare che volevo essere csndidato alle elezioni anche se la cosa mi avrebbe fatto estremamente piacere il mio cell. 3403405350

vittorio rocca 29.05.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, qualche mese fa (dopo le elezioni di febbraio) ti sollevavo dei rimproveri e ti preannunciavo il calo che, come vedi è avvenuto. Purtroppo gli italiani del cavolo sono capaci di punire un eccesso di zelo mentre premiano la melma. Se siamo arrivati a questo punto molti, non tutti, lo meritano e tanto. Spero si flagellino loro insieme ai berlusca, pir-letta e compagni di zattera. Ma ti conviene usare i loro stessi strumenti: tv e giornali. Quando avrai ripreso lo spazio che ti spetta puoi "mandarli a casa" questa è strategia. Impuntarsi come hai fatto tu, significa regalare la propria vittoria. Cosa ti costava scendere a patti con il bersani. Fatta la coalizione avresti sbattuto fuori il nano. In un secondo momento, se il pd non rispettava i vostri programmi, gli italiani cretini avrebbero capito di che pasta sono i pdmenoelle. Adesso hai perso qualche imbecille per strada, diversi ma non tutti. Personalmente la prossima voterò comunque M5S, ma cambiate traiettoria oppure così non andrete da nessuna parte. Noi, la parte migliore degli italiani siamo le vere vittime.

Carmen b., Bologna Commentatore certificato 29.05.13 02:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(null)

Piero Ferrari 28.05.13 23:14| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. beppe grillo sono giuseppe porta da
giovinazzo in provincia di bari ti abbiamo votato
per andare a roma e fare il cambiamento ed invece tu continui a fare chiachiere in piazza hai intenzione di andare avanti ancora cosi ?


distinti saluti

porta giuseppe 28.05.13 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo hai fatto il duro e l'hai presa nel ...
Hai dato un Vaf a tutti ed ora iniziano i Vaf per Te , Casaleggio e quella banda di incapaci che hai mandato in parlamento. Continua cosi' che farai il percorso del gambero. Sei un inconcludente che parli, sparli e non combini un bel....
La giusta proporzione per il Movimento 5 Stelle :

Grillo : Schettino = 5 Stelle : Nave Concordia.
Spero che tu ed i tuoi eruditi parlamentari sappiate leggere i simboli della proporzione .
Prima facevi ridere come comico ora fai ridere come leader politico , l'importante e' far ridere...
Torna a fare spettacoli comici, la politica non e' mestiere per Te. Per l'occasione cerca di far lavorare Casaleggio ha un avvenire come controfigura di Branduardi, sono brutti quasi uguali.
Un carissimo DISTANTE SALUTO, non ho sbagliato DISTANTE SALUTO

Antonio Fraioli 28.05.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con attenzione il blog perchè msn diceva che Grillo ammette errori.
Mi pare, invece, che non ci sia nessuna ammissione di errori che forse non vuol vedere, forse non vede, forse non ha commesso.
Non mi fiderò più di MSN

Alessandro Mammana 28.05.13 17:42| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia deve uscire fuori dall'Euro,deve sottrarsi all'egemonia germanica e delle banche. Deve iniziare a stampare la propria moneta come fanno l'Inghilterra, l'America, il Giappone, ecc.Deve avere una Banca STATALE e non LA BANCA d'Italia di proprietà di UNICREDIT, MONTE PASCHI DI SIENA,INTESA SAN PAOLO, ecc. e di chi ne ha più ne metta.Uno Stato che stampa denaro e che abbia una propria Banca potrebbe davvero pensare alla elargizione di prestiti e mutui a tassi accettabili e non soffocanti a favore delle Imprese,dei privati e di tutti coloro che ne hanno bisogno. Bisogna cambiare.

domenico cavalca, ribera Commentatore certificato 28.05.13 16:48| 
 |
Rispondi al commento

RISTRUTTURARE IL DEBITO....cosa significa???

Alessandro Moriconi 28.05.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema dell'enorme debito pubblico italiano potrebbe essere risolto, senza bisogno di chiedere aiuti all'unione europea o chiedere di ristrutturare il nostro debito, attraverso l'emissione di un rivoluzionario Buono del tesoro infruttifero che ho progettato. ovviamnte questo progetto è nemico però delle banche e di tutti gli speculatori internazionali.

Il mio progetto consiste nel far emettere dal MInistero del tesoro dei buoni del tesoro infruttiferi e circolanti, stampati in tutti i tagli dell'attuale cartamoneta e con una scadenza trentennale. questi buoni dle tesoro sarebbero utilizzati dairettamnte dallo stato per pagare stipendi, pensioni e imprese e potrebbero poi circolare liberamnte come le normali cartamonete. Essendo infruttiferi lo stato risparmierebbe dagli 80 ai 90 miliardi l'anno e potrebbe ricominciare a investire. per chi vuole saperne di più può leggere il mio articolo "Eurobond o Buoni del Tesoro Circolanti Italiani per salvare l’Italia?" pubblicato il 5 luglio 2012 sulla rivista online: Sintesi dialettica per l'identità Democratica.

credetemi, non ci sono alternative valide al mio progetto.

gabriella bianchini, roma Commentatore certificato 28.05.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Si lo sappiamo tutti della crisi,
ma il M5S con il suo 30% di parlamentari, concretamente cosa sta facendo???

Franco Lo Basso 28.05.13 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il nostro è un po' il collasso dell'economia sovietica. Ma la nostra economia non ha mai goduto dello stesso prestigio ideale.

Alessandro Madeddu 28.05.13 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Marzio Morandi
Sapessi quante denunce ho fatto in tal senso. Risutato: la persecuzione personale.. La categoria degli approfittatori è presente dappertutto, nel pubblico come nel privato. E non dimentichiamo i disastri prodotti dalla PRIVATIZZAZIONE.
Quanto alle quarant’ore mensili, come al solito si parla ad aria con stereotipi stantii e faziosi, privi d’ogni realistica conoscenza. Personalmente ho fatto nottate per la correzione degli elaborati e per la montagna di incombenze formali da esplicare.
Ma è tutto fiato sprecato: se rimanete progionieri dei vostri sconsiderati pregiudizi, mi chiedo quale battaglia solidale si può pensare di portare avanti. Quanto a Berlusconi, Brunetta e Gelmini non si può neanche solo immaginare che abbiano favorito gli insegnanti.
Chiudo, prendendo atto delle irreversibili, sciocche divisioni interne al movimento.

teodora i. Commentatore certificato 28.05.13 00:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma quanto siete bravi a fare ostruzionismi per insabbiare i commenti scomodi. Alla faccia della trasparenza! Ma sapete dove stia di casa?!

teodora i. Commentatore certificato 27.05.13 23:47| 
 |
Rispondi al commento

ma quanto siete bravi ad insabbiari i commenti scomodi

teodora i. Commentatore certificato 27.05.13 23:45| 
 |
Rispondi al commento

siamo alle solite: ma cosa volete combattere con questi metodi oscuratori.
Il messaggio è stato inserito. DOVE? NEL VOSTRO OSCURATORE?

teodora i. Commentatore certificato 27.05.13 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Che il m5* grazie ad una politica miope e suicida (peggio di quella del pd e ho detto tutto!) sarebbe caduto in maniera verticale lo avevo previsto, che però qui in Valle d'Aosta in soli tre mesi passasse da oltre il 20% a poco più del 6% francamente non me lo aspettavo, io pensavo un 12-13%, altro che 6%!!!!!!!

DEBACLE CLAMOROSA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

La faccia superattapirata del segretario locale Ferrero in tv ci dice tutto.

Grillo e Casaleggio i soli responsabili del disastro, con la loro ottusità infinita.

andrea j., Chatillon Commentatore certificato 27.05.13 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fa impressione come gli attuali politici non si rendano conto che siamo vicini ad un baratro.
Solo il M5S si batte per ridurre drasticamente le spese della ns politica. Tutto questo oltre che ad essere scandaloso è assolutamente vergognos.

Renzo Grillo 27.05.13 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Grillo, con la tua politica oltranzista in 3 mesi in Valle d'Aosta il m5* è passato dal 20,71% e 13760 voti (al senato), al 6,62% e 4773 voti, per pochi voti ha perso pure il terzo consigliere.
In tre mesi triplicare -al contrario- è record mondiale!
Non vorrei dirlo ma io l'avevo detto e proprio su questo blog.

Come buttare via un credito che non si raggiungerà mai più.

andrea j., Chatillon Commentatore certificato 27.05.13 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Sentir parlare di economia chi ha riportato berlusconi al governo, fa ribrezzo e gli elettori hannonrisposto

carlo f., treviso Commentatore certificato 27.05.13 21:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lascerei i commenti autocelebrativi ad altri, confrontare con le precedenti amministrative è una stupidaggine, il confronto si fa con le ultime politiche.

Le elezioni amministrative sono un fortissimo indicatore dell'intenzione di voto di quelle politiche, quello di Roma è stato un risultato PESSIMO.

Per poter correggere gli errori occorre ammetterli con onestà intellettuale e senza essere autoreferenziali.

Roma è una piazza difficile, si poteva e si doveva comunicare molto meglio.

Che i mezzi di comunicazione siano ostili al movimento lo sappiamo, ma non è un buon motivo per non pesare le parole, per fare una comunicazione sciatta, per lasciarsi tranciare da politici pessimi ma comunicatori abilissimi durante un confronto.

Adesso buon lavoro e buona opposizione a Vito, che spero sia durissima.

Michele F., milano Commentatore certificato 27.05.13 19:33| 
 |
Rispondi al commento

E due indicatori sono chiari per noi gente comune: l'ascesa dei prezzi, il lavoro che manca. L'aumento dei prezzi è da paura. Basta passare per il fruttivendolo per sapere che i generi sono tutti intorno ai 3 euro al chilo. Le confezioni poi diminuiscono il contenuto e aumentano il prezzo. Assurdo. Senza soldi nelle tasche della gente il lavoro non può crearsi. Aspetto che gli aumenti di Giugno, prima dell'estate, e l'aumento dell'Iva a Luglio daranno il colpo di grazia.

Happy Future 27.05.13 18:05| 
 |
Rispondi al commento

A cercare di districarsi nei labirinti dell'economia e della finanza si perde solo tempo; il nostro è un sistema che ha raggiunto il più alto grado di comlessità e ora non può che frantumarsi; è successo all'impero romano, succede nei fenomeni fisici; occorre pensare ad una società frammentata e destrutturata, piccoli nuclei quasi autosufficienti che interagiscono fra loro con regole elementari; questa è la fine della centralizzazione.

giovanni tardocchi, spoleto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.05.13 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


RECENTEMENTE IL PRESIDENTE DELL’ISTAT HA DICHIARATO CHE LA CRISI ECONOMICA DURA DA 10 ANNI; a febbraio (mese notoriamente rigido) di quest’anno 2013, l’ENEL ha registrato un calo nei consumi di energia da parte delle famiglie (PERCHE’ LE BOLLETTE ENEL, -società privata con un azionista che è il Ministero dell’economia- SONO RADDOPPIATE E NESSUNO INTERVIENE?). NON È UN CASO CHE 11 ANNI FA ENTRÒ IN CIRCOLAZIONE L’EURO. La CRISI DELLE AZIENDE è determinata dal fatto che il mercato interno non riesce a comprare, a causa degli alti prezzi; e chi li ha imposti? Gli STESSI PRODUTTORI che all’arrivo dell’euro hanno approfittato per FARE SOLDI A PALATE! QUINDI È EVIDENTE IL COLLEGAMENTO DELLA CRISI ALLA FRODE SUL CAMBIO DELL’EURO operata da produttori e commercianti! (e anche dalla PUBBLICA AMMINISTRAZIONE). Quali RIMEDI? Se la frode SUL CAMBIO è UN REATO VALUTARIO, intervento della MAGISTRATURA e accertamenti della Guardia di Finanza; temporanea rimessa in circolazione della lira assieme all’euro.

daniele viviani 27.05.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo ora che in nelle ultime amministrative il calo dei consensi per il M5S è di due cifre. Se qualcuno si chiede il perchè è un ingenuo. Quando il sig. Grillo si è opposto in tutti i modi per un governo con il PD, che avrebbe eclissato il sig. Berlusconi, il movimento ha perso un buon numero di elettori. Quando non ha votato Prodi che è l'unico in tutta la penisola che fa paura a Berlusconi, ne ha persi ancora. La sparata, " vogliamo la maggioranza assoluta" Ha distrutto tutto quello che si era creato. Peccato un'occasione simile non l'avremo più, mi ritiro e mi lecco le ferite.I nostri bravi ragazzi non hanno saputo opporsi a una serie di decisioni del capo, purtroppo, suicide.

attilio rossi 27.05.13 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

......AHI, AHI, AHI, primi risultati delle amministrative. Aumento esponenziale dell'astensionismo e contestuale quasi dimezzamento del 5* (13,5% a Roma). Aumento del PD-L (più o meno dal 33% al 39%), contrazione PDL. Vorrei sbagliarmi ma temo che abbiamo perso il treno per l'ennesima volta. Sembra che spocchia, supponenza e cazzate non paghino. Adesso per il ballottaggio che diremo? che Marino (inviso alle gerarchie ecclesiastiche) ed Alemanno (uomo del nano) pari sono?

max walyer (max walyer) Commentatore certificato 27.05.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento

M5s, abolizione del finanziamento pubblico ai giornali, la proposta firmata Vito Crimi.Crimi ci dica come intende farla approvare dal parlamento la sua proposta, con quale maggioranza, con Bersani? Il m5s si è ormai incartato...tutte belle proposte...ma alla fine scarsi risultati. Avete perso l'ultimo treno della notte e con Bersani avete sbagliato...potevate essere voi al Governo e non il PDL di Berlusconi...ma la linea politica confusionale di Grillo vi ha portato su un binario morto.

elio demetrio, San Mauro Pascoli (fc) Commentatore certificato 27.05.13 15:59| 
 |
Rispondi al commento

non so chi sia questo roberto orsi, indagando nei blog specializzati su materie economiche e su euro exit, non ce ne è traccia, quantomeno come economista che abbia una qualche parvenza di credibilità

mi chiedo quindi quali siano le motivazioni alla pubblicazione di una tale analisi che CANNA COMPLETAMENTE la causa principale della crisi della nostra economia: la permanenza nell'euro.

mentre migliaia di persone perdono il lavoro, si suicidano, o migrano lontano dall'italia, si perde tempo nel filosofeggiare da operatore di borsa su improbabili e impossibili unioni politiche e fiscali di un'europa già virtualmente morta.

mi sembra un classico articolo da sostenitore del partito democratico: si parla degli effetti della crisi, ma non si osa toccare l'argomento tabù della ormai improrogabile uscita dall'euro.

continua ad imperversare la confusione sulle necessarie e drastiche scelte da fare immediatamente su moneta sovrana ed euroexit, per salvare lavoratori e aziende ancora salvabili....che dio ci aiuti

Antonio Di Benedetto, Padova Commentatore certificato 27.05.13 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO NON VOLEVO COMMENTARE L'ARTICOLO DI OGGI MA VOLEVO PORRE UNA DOMANDA:
IO ABITO IN PAESE DEL VENETO NELLA PROVINCIA DI PADOVA E IERI ABBIAMO VOTATO PER LA NOMINA DEL SINDACO E RELATIVA GIUNTA, HO NOTATO CON PROFONDO RAMMARICO CHE AI SEGGI, PRESIDENTI, SEGRETARI E SCRUTATORI SONO SEMPRE GLI STESSI SIA CHE LE ELEZIONI SIANO COMUNALI, NAZIOLALI, POLITICHE O AMMINISTRATIVE O REFERENDUM ECC. ECC.
LA DOMANDA CHE MI PONGO E'(VISTO CHE SONO DISOCCUPATO DA TRE ANNI E NE HO 54 E A CAUSA DELL'ETA' NON TROVO LAVORO) PERCHE' QUESTE MANSIONI ELETTORALI NON VENGONO AFFIDATE AI DISOCCUPATI INVECE CHE SEMPRE ALLE STESSE PERSONE CHE NON HANNO CERTO BISOGNO DI QUEI SOLDI PER CAMPARE? PER UN DISOCCUPATO ANCHE I 100€ SERVONO E' IL COSTO DI UNA SPESA DI ALIMENTARI PER UNA SETTIMANA PER UNA FAMIGLIA DI 4 PERSONE, E INVECE SI VEDONO LE FACCE DI CHI VEDI DURANTE TUTTA LA SETTIMANA PERCHE' E' IL MACELLAIO IL GIORNALAIO IL PANETTIERE O QUELLA CHE VENDE BOTTONI E FAZZOLETTI, NON CREDO CHE QUESTA GENTE ABBIA BISOGNO DEI SOLDI PRESI IN UN FINE SETTIMANA PER FARE DELLE COSE CHE POTREBBERO FARE ALTRE PERSONE PIU' BISOGNOSE?? ORA IO NON SO QUANTO SIA IL COMPENSO PER QUESTI PUBBLICI SERVIZI, E NON SO COME SIANO REGOLATI DALLA LEGGE, MA DI UNA COSA SONO CERTO ED E' CHE QUESTE MANSIONI DOVREBBERO ESSERE AFFIDATE AI DISOCCUPATI DEL PAESE E SE LA LEGGE NON LO PREVEDE ALLORA CAMBIAMOLA DIAMO SEGNO DI CIVILTA' E SOLIDARIETA' FACCIAMO FARE QUESTI LAVORI (CHE SE SONO PAGATI) SIANO PAGATI A CHI VERAMENTE NE HA BISOGNO OPPURE CONTINUIAMO A DARE LE PERLE AI PORCI E LA FAME AI POVERI
BUONA GIORNATA A VOI DA UN DISOCCUPATO CHE OGNI GIORNO LOTTA PER PORTARE A CASA I 50€ PER PAGARE 1000€ DI MUTUO TUTTI I MESI IL VITTO PER LA FAMIGLIA, PAGARE BOLLETTE VARIE E TASSE - RADAMES

RADAMES LION 27.05.13 15:28| 
 |
Rispondi al commento

l'unica soluzione e' uscire dall'euro oltre la ristrutturazione della politica fuori i vecchi parlamentari che hanno causato questa situazione il m5s deve crescere perche' e' l'unico movimento che puo' far tornare all'onore del mondo l'italia non basta la rete bisogna partecipare a tutte le trasmissioni televisive e fare dichiarazioni nette coraggio pentastellati siamo con voi

marina allegrini, mombaruzzo asti Commentatore certificato 27.05.13 15:17| 
 |
Rispondi al commento

..ho capito...per non collassarci bisogna vendere più automobili e costruire più case... bella prospettiva ...

lorenzo garrone 27.05.13 14:56| 
 |
Rispondi al commento

dalla germania arriverà un attacco senza precedenti dopo l'elezioni di ottobre che si terranno li.Quella porca della Merkel deve dimostrare che lei ha il coltello dalla parte del manico e deve ancora proporre la linea della austerità .....ma deve stare molto attenta,che con il coltello faccia karakiri..
Scipione cmq sono moltissimo preoccupato da piccolo imprenditore sento molta pressione ed il fiato sul collo vogliono impadronirsi dell'Italia a prezzo di fabbrica !!!!!!!!!!!

scipione massari 27.05.13 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Non commento l'articolo, ma faccio solo una correzione fattuale al''occhiello che puo' trarre in inganno.

L'AUTORE, Roberto Orsi NON E' UN PROFESSORE DELLA LONDON SCHOOL OF ECONOMICS, NE TANTO MENO UN ECONOMISTA.

L'autore e' uno studente, e in relazioni internazionali (non economia).

Chris J. Commentatore certificato 27.05.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Grande grillo! Continua così !sei tutti noi! Una raccomandazione togliamo al più presto il finanziamento fornito a questa gentaglia dalla casta moribonda.Voglio vedere la loro fine prima che giunga la mia, per avere la soddisfazione che gli Italiani hanno capito che è tempo di pulirsi da questa rogna infetta.

gaetano frassica, messina Commentatore certificato 27.05.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Se l'analisi fosse esatta solo al 50% (ed io temo che lo sia molto di più) vuol dire che in questo paese:
- oggi si sta giocando con la vita di milioni di persone, in quanto non si sta facendo nulla per i veri problemi che ci affliggono
- ma la cosa peggiore è che neppure un altro governo potrà mai fare nulla di sostanziale, con le regole ed i sistemi decisionali attuali.

Luciano Olivieri 27.05.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Praticamente l'analisi di Monti. Bel mucchio di cazzate che non avrei mai creduto di poter leggere su questo blog. Ma d'altro canto... avendo proposto Prodi, Bonino e Gabanelli per le Quirinarie... c'è da aspettarselo.

Rob U., Roma Commentatore certificato 27.05.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Quando parlo con il mio cane ho la netta sensazione che sia più intelligente di molti Italiani!

Dopo aver dato il nostro PAESE, per decenni, IN SUB-APPALTO a gente incapace, inetta, corrotta ....................................................................................................e chi più ne ha più ne metta, come possono pretendere oggi gli Italiani di riprendersi la Nazione nelle proprie mani!

Destra e sinistra, anche se apparentemente diverse per oppportunità, sono identiche!

Mantengono lo scontro studiato a tavolino per dividere il Paese e proseguire nel loro sporco gioco! ( alla fine mangiano tutti insieme )

Svegliatevi, nel 2013 mi piacerebbe tanto vedere un'Italia moderna, al passo con i tempi, non ancora legata ai Guelfi e Ghibellini( preistoria )

Anche se questo fa ancora il gioco sporco di molti, sforzatevi a capirmi, quell'epoca è passata, e non da poco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Non è che lasciando la nostra Nazione in mano a costoro che ci salveremo!
Provate a pensare almeno una volta con la Vostra testa: valutate almeno dove ci hanno portato?

La vostra misera vita potrà dipendere in eterno da questi individui?

Se vi sta bene, contenti tutti!

Ad ognuno ciò che si merita!


Anónimo roberto l'apolitico 27.05.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE, NON E' LA SEDE OPPORTUNA MA HO BISOGNO DI UNA MANO
Sono studente, vent'anni, e ho condotto una mini-inchiesta sul mio blog riguardante i finanziamenti che riceve da CGIL l'associazione universitaria UdU-Perugia. Finanziamenti tutt'altro che trasparenti, come spiega: http://wp.me/p28BrY-9N
Un consigliere comunale PD, Tommaso Bori, vede quest'articolo e, non so perché, mi minaccia di querela. Intimorito, rimuovo tutto, ma poi decido di resistere. Da lì il consigliere inizia a segnalare tutti i post della mia bacheca FB in cui esprimo valutazioni personali sulla faccenda (solo però quelli in cui figura il suo nome). Ripeto, opinioni personali, nulla di infamante, di scabroso o di reo, come spiega qui: http://wp.me/p28BrY-bT
Per ogni stato rimosso mi viene comminato un blocco temporaneo di 12 ore. La storia dura per giorni, perché mi viene segnalato di tutto. Capirete che io non avevo altri mezzi che il mio profilo FB per denunciare certe bravate. Ho vent'anni e non faccio parte di nessun movimento, associazione, cricca.
Nel frattempo ho pure scoperto che lo stesso consigliere mi voleva far passare per pazzo quando facevo domande, sempre riguardanti i finanzialmenti, al coordinatore della suddetta associazione (a lui evidentemente affezionata). Qui spiega come mi abbia ripetutamente diffamato: http://wp.me/p28BrY-br
Ebbene, non ho potuto condividere questi articoli coi miei amici perché, ogni volta che provavo a farlo, zac: link rimosso e altre 12 ore di silenzio.
A tutt'oggi il mio profilo è bloccato.
So che leggere quei link è lungo e richiede tempo, ma la faccenda è davvero mortificante e quindi, come ultimo tentativo, provo a chiedere una mano qui. Magari qualcuno mi ascolta.


Unico modo per uscire da questa crisi senza fine è quella di portare la Germania fuori dalla moneta unica, la Germania deve capire che la sua presenza la sua linea monetaria è un fallimento per i paesi del sud.
Solo con l’uscita della G. probabilmente avremo una situazione macroeconomica piuttosto accomodante , come per esemp. rilanciare l’economia reale con la svalutazione dell’euro del 50%.
Ma tutto questo basterà ? Credo proprio di no !!!
L’Italia avrà una grande opportunità ma purtroppo con la classe politica che ci troviamo trovo assai difficile questa ipotesi.
Questa opportunità dovrà essere accompagnata da una reale ristrutturazione della spesa pubblica, da un cambio di mentalità sull’imprenditoria ( Motore trainante dell’economia e pane per i nostri figli) con forti investimenti sulla crescita e costo del lavoro ( non le solite stronzate che leggo sui quotidiani), equità sociale, meritocrazia, eccc.
Buon lavoro M5S

Corrado P. 27.05.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Denuncia alla corte di giustizia dell'Aja per crimini contro l'umanità per tutti i politici che fino ad oggi hanno governato l'Italia.
Dichiarazione del debito odioso ed, eventualmente (direi sicuramente), uscita dall'euro.

Daniele S., L'Aquila Commentatore certificato 27.05.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma tutti quelli che dicono "Usciamo dall'Euro" hanno una vaga idea di quello che capiterebbe.
- 1) Svalutazione competitiva sia diretta sia derivata --> i nostri prodotti diventano più competivi rispetto ad esempio a quelli tedeschi, ma in ogni caso meno di quelli cinesi/vietnamiti ecc. (Effetto positivo)
- 2) Aumento dei prezzi dei prodotti stranieri (pc- cellulari - auto - ecc) . (effetto neutro , possiamo comprare meno ma umenta il consumo interno)
- 3) Aumento dei prezzi di materie prime e derivati (gas per il riscaldamento - benzina - energia elettrica). (effetto negativo)
- 4) Aumento complessivo dell'inflazione (Effetto negativo) da cui punti 5 e 6
- 5) Diminuzione del valore del risparmio privato (se hai 10.000 Euro in banca ogni giorno il valore scende)
- 6) Aumento degli interessi sui mutui a tasso variabile (Effetto negativo)
- 7) Per la paura derivante dai punti precedenti, nei mesi prima di un eventuale referendum si assisterebbe a un ritiro corposo dei soldi dalle banche (effetto negativo)

federica tacciani 27.05.13 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un'analisi nuda e cruda della situazione italiana, purtroppo dico queste cose da parecchio tempo e riscontrare che un autorevole e indipendente economista ne da conferma fa solo male agli italiani, che comunque considero complici per aver votato certi partiti cleptomani!
Vista questa analisi, però, non riesco a capire con quali argomenti l'Italia possa richiedere revisioni dei trattati o ammorbidimenti della politica di austerità! È una trappola dei partiti e il
Movimento non ci deve cascare a costo, purtroppo, di continuare a soffrire per altri tre o quattro anni. Il movimento deve invece insegnare ai cittadini come affrontare la crisi e riorganizzare la propria vita in un'italia futura che sarà comunque di minor benessere per tutte le generazioni! Questo deve essere chiaro a tutti se no sarà tutto inutile..

Andrea Scacchioli 27.05.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Gli scambi sul blog dovrebbero anche contrastare – attraverso l'informazione – le cause del degrado della nostra economia e del perché governi inetti continuano ad essere democraticamente eletti. Nazioni povere di risorse naturali (Svizzera, Giappone, ...) hanno alti gradi di benessere grazie al rispetto delle leggi e al buon livello medio di istruzione degli abitanti. Qui da noi invece un partito politico promette di restituire l'IMU sulla prima casa, dando per scontato che gli elettori sono ritardati mentali. La nostra ex-ICI e ora IMU, conosciuta come Council Tax in Gran Bretagna e Land Tax in Canada e USA, è un'imposta che esiste in tutte le economie avanzate. Se io compro una casa ma non ci sono strade e trasporti pubblici per raggiungerla, reti idriche e fognarie, scuole per i miei figli, una polizia che mi protegga da mentecatti, scassinatori o stupratori, ambulanze e ospedali, chiese dove pregare (per effetto del Concordato parte del loro costo deve essere finanziato dal governo) io in quella casa non ci posso vivere. Uno stato che reperisce i fondi attraverso l'IRPEF per far fronte a qualsiasi tipo di spesa sarebbe una burocrazia mastodontica e forzatamente inefficiente, come lo era diventata l'Unione Sovietica al momento del collasso. L'IMU invece, essendo localizzata, serve a reperire i fondi da chi ne beneficia; e l'IRPEF serve a finanziare servizi e infrastrutture non localizzabili come quelli forniti da forze armate, consolati all'estero, protezione civile, ecc.. Quando il partito sopra citato dichiara che tassare la prima casa è un abominio, dichiara il falso. Strade, fognature, vigili del fuoco, scuole e ospedali attorno alla prima casa devono essere pagati come quelli attorno alle seconde e terze case. Se poi qualcuno si trova al di sotto di una soglia di povertà identificata con realismo, quella persona va esonerata dal contributo alla convivenza collettiva. Questo però è un discorso che non ha nulla a che vedere con l'IMU.

Rosario Vattani 27.05.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo capito, forse non era nemmeno necessario sottolinearlo ancora una volta, l'Italia è sull'orlo, o lo ha già superato, del fallimento. E noi cosa facciamo? Continuima denunciare, è stato caio è stao sempronio ecc. ecc. ma questo non risolve i problemi, bisogna impegnarci. Ora siamo in Parlamento è già un passo avanti, cosa proponiamo, mi sembra poco o nulla. Vogliamo salvare questo paese o fare come il cornuto che si castra per fare un dispetto alla moglie? Mi sembra che sia così, ho l'impressione che molti di noi attenda la catastrofe come se fosse liberatoria. No! Cari amici le rogne dovremo sempre grattarle noi e allora perchè non cominciare subito. Per esempio perchè non comperare solo prodotti Italiani? Parla uno che ha la Peugeot! E' stato un errore lo so ma si può iniziare ora e con l'aumento della richiesta del prodotto italiano forse e non solo forse, si da una spinta alla nostra economia. Mi viene un dubbio....forse parlo al vento, ciao a tutti non ci vedremo in Parlamento, come dicevamo qualche mese fa, purtroppo, è il caso di dirlo,ci vedremo alla Tazzinetta Benefica per un piatto di minestra.

attilio rossi 27.05.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Germania sarà chiamata a scegliere se mandare in default mezza Europa oppure accettare gli eurobond o in alternativa uscire dall’euro.

La scelta più vicina al pensiero tedesco è quella di uscire dall’euro, se questa ipotesi dovesse accadere senza una adeguata liquidità nel sistema ci sarebbero rischi di una svalutazione senza benefici.

La mia proposta è, lanciare un piano europeo di 1000 miliardi finalizzato a un aumento del Pil e alla creazione di posti di lavoro nelle aree a rischio del sud Europa, con un occhio di riguardo per la competitività e l'innovazione delle imprese industriali, per la sicurezza sociale, la sanità, l'istruzione e la cultura.
Aumento della base monetaria fino al raggiungimento di un’infrazione del 2%, acquisti di titoli a lungo termine del debito sovrano dei paesi in difficoltà.

Se la Germania non sarà d’accordo, che prendesse una decisione almeno sei mesi dopo gli stimoli,
d’altro canto a loro non cambierebbe nulla per il semplice fatto che solo alla richiesta di uscita dall’euro la loro moneta si rivaluterebbe senza nessun danno.
Al contrario un solo stato in default costerebbe più dell’intera operazione sopra.

Corrado P. 27.05.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sollevare una questione di LEGITTIMITA' !!! Perchè si considera scontato che alcune persone che governano un paese abbiano il diritto di contrarre debiti a nome di tutti o di svendere proprietà dello stato ??? Sulla base di che cosa individui che all'epoca del prestito pubblico non erano nemmeno nati dovrebbero pagare un debito che non sanno nemmeno a cosa è servito ( glielo dico io : a mantenere l'Italia nelle mani di chi ce l'ha ancora oggi ) ??? E stiamo parlando di un debito di 1000 miliardi di euro, che nel frattempo sono diventati 2000, aggiungedovi altri 2300 miliardi ( circa ) già pagati, e aggiungendovi tutte le aziende pubbliche italiane e comprese le infrastrutture e le proprietà immobiliari ( che non saprei nemmeno quantificare per quanto è alta la cifra )che sono state "derubate" al popolo italiano. Chi ha deciso che un manipolo di servi ( che fanno finta di governare un paese ) possa disporre a suo piacimento dello stato e di tutte le persone che ci vivono ??? Io non penso che chi governa un paese per qualche anno possa decidere il suo destino per l'eternità... Questi meccanismi avvenuti in Italia sono esattamente gli stessi con cui hanno rovinato i paesi africani. Credo che sarebbe ora di emanare delle leggi che impediscano queste manovre

David M. 27.05.13 11:15| 
 |
Rispondi al commento

basta con tutto questo terrorismo psicologico per bloccare ancora di più i consumi!!! il debito pubblico
non può essere un problema per uno stato come l'italia che dispone di ricchezze inestimabili!!! IL M5S SA' SOLO CRITICARE E NON PROPONE NULLA ORA SIETE LI'FATE QUALCOSA!! SECONDO ME AVETE DIMOSTRATO AMPIAMENTE CHE SIETE COME ANZI PEGGIO DEGLI ALTRI ANDATEVENE A CASA!!! A GRILLO DEL POPOLO NON GLI FREGA UNA CEPPA LUI DEVE SOLO VENDERE IL SUO PRODOTTO!! ITALIANI NON FACCIAMOCI PRENDERE PER IL CULO DA QUESTO VENDITORE ONLINE

fabrizio ., roma Commentatore certificato 27.05.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ciao!...ma che sta succedendo?...Scusa, era questa la rivoluzione?
Quella rivoluzione, si quella…”tutti a casa, ripristino economico, equità sociale,
ridare dignità a quelli rimasti indietro (non per colpa loro), l’energia pulita, acqua senza tassazione,
reddito minimo ai meno fortunati; era questa!...sono passati più di tre mesi e siamo messi peggio di prima, ti sei mai chiesto il perché? Te lo dico io: siamo ostaggi del solito sistema antipolitica: ostaggi di gente senza un briciolo di moralità che ci riempiono la testa da vent’anni ascoltando la solita tiritera, si accusano e ricusano a vicenda in modo da non far trapelare “con le dovute interruzioni”la dialettica chiara e trasparente che mieterebbe vittime responsabili in tutti i settori pubblici e privati delle nostre istituzioni.
Beppe tu devi andare sul piccolo schermo…è giunto il momento di smascherarli, di metterli in contraddizione con la loro stessa dialettica in modo da spezzare la catena, e, vedrai quanti di loro
resteranno col cerino acceso in mano…Beppe vacci…pensaci, fallo per tutti noi che ti abbiamo dato fiducia…grazie Beppe.

ciro abate, arzano (Na) Commentatore certificato 27.05.13 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tu che vai dicendo tutto questo sfracello, che fai?
Continua a stare alla finestra, per poi dire: io, vi avevo avvertito.... Ma assumiti le RESPONSABILITA' che ti competono (25%), sii uomo.

Michelangelo Bacchion, Castelfranco Veneto Commentatore certificato 27.05.13 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Ottima la diagnosi.
La CURA; USCITA IMMEDIATA DALL'EURO

AC67 27.05.13 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SEGUE...
Quindi, alcune cleptocrazie sono sprofondate nella guerra civile e nel caos, nel migliore dei casi in indebitamento pubblico eccezionale.

Tra gli esempi più infausti di "governo cleptocratico" si annoverano lo Zaire di Mobutu Sese Seko, la Guinea Equatoriale di Francisco Macìas Nguema, l'Indonesia di Suharto, la Repubblica Federale di Jugoslavia di Slobodan Milošević, la Romania di Nicolae Ceauşescu. Esempi più antichi comprendono gli stati barbareschi del Nordafrica dal XVII all'inizio del XIX secolo.

Esempi meno estremi sono la Cina Nazionalista di Chiang Kai-shek, le Filippine di Ferdinand Marcos e quelle di Joseph Estrada e il Kazakistan di Nazarbayev.

A metà anni '90 alcuni critici e scrittori denunciarono come anche l'Italia fosse avviata verso la cleptocrazia[1], cosa che sembra ampiamente confermata in questi ultimi anni.[senza fonte]

Alcuni osservatori hanno preso ad utilizzare il termine per etichettare dei processi politici democratici che permettono alle grandi imprese di influenzare la politica, ma sono sotto accusa tutte le lobby di potere. L'uso del termine cleptocrazia in questo contesto privilegia una forma di ricerca della rendita su tutte le altre che sono normalmente concomitanti in democrazia. Ralph Nader denunciò gli Stati Uniti come cleptocrazia durante la sua campagna per le presidenziali USA del 2000.

Il termine cleptocrazia può essere riferito a livello più ampio a tutte le società gerarchizzate e in cui esiste una casta che detiene il potere aprioristicamente e in cui il potere viene spesso tramandato con matrimoni endogamici, ovvero con membri appartenenti alla stessa casta.[2]

Note [modifica]

^ Giulio Sapelli. Cleptocrazia. Il "Meccanismo unico" della corruzione tra economia e politica. Feltrinelli, 1994. ISBN 88-07-09040-6.
^ Armi, Acciaio e Malattie di Jared Diamond, Einaudi, 1997

Gianni Corda, Cagliari Commentatore certificato 27.05.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Cleptocrazia
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cleptocrazia (dal greco: κλέπτω "kleptō" (rubare) e κράτος "kratos" (governo), ovvero governo del furto) è un termine informale peggiorativo, per indicare una forma di governo che rappresenta il culmine della corruzione politica e che rappresenta una forma estrema dell'uso del governo per la ricerca della rendita.

In una cleptocrazia il governante e i suoi accoliti usano i meccanismi di governo per tassare pesantemente la popolazione allo scopo di ammassare delle fortune personali. I "cleptocrati" possono impiegare diversi metodi (riciclaggio di denaro, conti bancari anonimi, falso in bilancio e altri) come sistema per proteggere e nascondere i loro guadagni illeciti.

Le "cleptocrazie" tendono a essere "stabilmente instabili". Ovvero, si ha una successione di "ladri" che si susseguono scalzando i predecessori, senza risolvere i veri bisogni della popolazione. Haiti, per gran parte della sua storia, ne è un esempio.

Poiché la corruzione impone una tassazione massiccia sulle imprese e persone che non ritornano come servizi per i cittadini e imprese, le cleptocrazie tendono ad avere un'economia dagli scarsi risultati. I cleptocrati comprendono che possono ottenere di più da una grossa fetta di una torta che si riduce, piuttosto che da una piccola fetta di una torta che si espande. Le economie basate sull'estrazione di risorse naturali (ad esempio diamanti e petrolio, come in pochi casi esemplari) sono particolarmente soggette alla cleptocrazia, poiché i cleptocrati semplicemente tassano la rendita ricardiana.

Inoltre, i politici corrotti ignorano i problemi economici e sociali sottostanti, per via della loro ricerca del benessere e del potere. Siccome non vogliono cercare di costruire uno stato funzionante, né possono mettere in piedi delle grandi forze repressive, a causa del pericolo di subire un colpo di stato, i governi sono spesso incompetenti di

Gianni Corda, Cagliari Commentatore certificato 27.05.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Fantastiche queste analisi degli economisti!!
Fantastiche nel loro non servire ...a nulla!!
Raccontano le sciagure, naturalmente dopo che si sono verificate, senza mai dire chi sono i criminali che le hanno commesse.
Confindustria e sindacato organizzano da decenni convegni farsa in cui si raccontano queste cose ma poi... ma poi sono sempre stati complici consapevoli di chi ha provocato queste sciagure.
Caro Dott. Orsi dove eri e cosa scrivevi quando Monti da subito ha iniziato la sua politica di macelleria sociale ed economica?!
Perché non scrivi che questo Stato ha premiato con un bel posto da senatore a vita un uomo che andrebbe incarcerato per avere distrutto l'economia e la società italiana?!
Monti tuttora è il numero 1 come Presidente della prima università di economia in Italia, l'Università Bocconi, dove ci sono tanti suoi colleghi! Questi suoi colleghi sono peggio di quelli che sono stati complici dei crimini del fascismo perché dovrebbero entrare nell'ufficio di Monti prendere le sue cose e buttarle in strada dicendo "noi ci vergogniamo di avere un Presidente come te"!!
Uno che è andato da Bruno Vespa qualche giorno fa e alla domanda "ma lei sapeva che con le sue politiche ci sarebbe stata una recessione così grave in Italia?" Risposta "mah...si...qualcosa sapevo ma non pensavo così profonda..."!!
Monti, dona le tue ricchezze a tutti i familiari dei suicidati a causa di quanto hai fatto distruggendo il tessuto industriale e del commercio e impoverendo le famiglie tranne la tua e quelle del sistema politico del quale fai parte.!

Ray G., Milano Commentatore certificato 27.05.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Si continua a parlare di PIL... di debito... di posti di lavoro... sono concetti moribondi. Devono morire con questa stagione economica e politica che ha saccheggiato l'ambiente, la società, la salute, le relazioni, il lavoro. Di questo bisogna parlare seriamente a livello di cittadini (conoscenza) e politico (decisioni).

Emanuele Romano 27.05.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione esiste, è sotto gli occhi di tutti, ma molti fanno finta di non vedere e non sapere e si chiama Modern Money Theory. per info http://memmt.info/site

Fabio Dessi, Cagliari Commentatore certificato 27.05.13 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il solo fatto che la banca tedesca stia aprendo filiali in ogni città e quartiere non la dice lunga sulla nostra crisi ????

Paolo 27.05.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei essere come chi grida nel deserto del Parlamento e del Senato, ma questo è il risultato attuale, gridiamo contro dei sordi cronici.
Sono anni (forse decenni) che si dice che la finanza pubblica va regolamentata e chi dirige il baraccone debba essere responsabile delle scelte.
La brava massaia, se non ha il denaro per la spesa, la riduce, oppure va in campagna a raccogliere erbette per la frittatina per mettere insieme il pranzo con la cena. (Questi invece continuano a caviale, champagne, ostriche e via discorrendo)Certo che non si deve arrivare ad una rivoluzione ma prenderli a calci nel sedere sarebbe opportuno.

p 27.05.13 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Inutile che questo venga spiegato a noi del movimento, bisogna andare in tv, non vi è altre alternative.

tantuper 27.05.13 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo! Ho sentito che i parlamentari del M5S contano di proporre una
serie di provvedimenti, che io condivido. Ma nulla è presente in merito
alla tutela degli Animali, in particolare in merito all'abolizione della
scottante e criminale vivisezione, della quale tu parlasti dal palco,
criticando aspramente e giustamente Bersani (Gargamella) a causa della sua
condivisione di questa efferata pratica. Voglio ricordarti che quella tua
aperta ed efficace presa di posizione produsse per il M5S una valanga di
voti da parte degli Animalisti. Non te ne dimenticare, Grillo!! Perché, noi
Animalisti, come abbiamo appoggiato il Movimento, saremo pronti a togliere
ogni aiuto in caso di mancanza di valide proposte del Movimento a favore
degli Animali. Ti prego di farlo presente ai parlamentari del Movimento. Ed
inoltre, la stragrande maggioranza degli Italiani si aspetta una presa di
posizione del Movimento in merito al problema delle tasse che il Vaticano
dovrebbe pagare allo stato italiano e che non paga. Sveglia, Grillo!!

Federico 27.05.13 09:24| 
 |
Rispondi al commento

SE NON METTIAMO SOLDI IN TASCA ALLE FAMIGLIE, ANZICHE' TOGLIERGLI CON L'AUMENTO DELLA TASSAZIONE, COL CAZZO (SCUSATE IL FRANCESISMO) CHE L'ECONOMIA RIPARTE

Lamberto Zingarini 27.05.13 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Parlare di economia sana in questo paese è da fantascienza .
Il nocciolo della questione è sempre lo stesso:
una moltitudine di incapaci, nelle classi dirigeziali del paese , strapagati, che hanno portato al fallimento tutto il sistema, tanto nel privato quanto nel pubblico.
Se il popolo italiano non si rende conto veramente della deriva morale e sociale che sta vivendo non c'è più speranza e, con l'assenteismo di quest'ultima possibilità di voto è l'evidenza che la deriva è già qui ed ora.
L'assenteismo equivale alla rassegnazione e alla resa del popolo che da letteralmente il paese in mano ai soliti inutili falliti incapaci.
Mi vien da piangere.
Non c'è più speranza.

alessandra mammola 27.05.13 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo sapevamo,eravamo pronti a questo massacro.
I programma studiato attentamente in tutti i suoi dettagli sta dando il risultato voluto.
Nessuno ha ascoltato negli anni passati,ciò che il M5S evidenziava con verità.
Se pensiamo che la maggior parte degli Italiani non ha denaro per pagare tasse, servizi, Imu,le "TASCHE SONO VUOTE".......

ADELE L., cesena Commentatore certificato 27.05.13 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Unica alternativa allo sfascio totale dello stato è votare M5S, chiaro che questo non ci salverà,almeno come dice Beppe saremmo almeno più felici, basta con questi sciacallaggi politici...tutti a a casa!!!

massimo scartaghiande, SALERNO Commentatore certificato 27.05.13 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

non si riesce proprio a chiuder loro la bocca ?

Fanno venire il vomito tutti i giorni, ripetono all'infinito le stesse cose da decenni, dopo aver mangiato tutto, parlano ancora di TAV e di come continuare a mangiare!

Hanno rotto i coglioni a mezza Italia, adesso basta!

Fai qualcosa tu o tra poco sarà il Paese a prendere l'iniziativa:

Il M5S è l'unica speranza per questa Nazione, fatti venire l'idea risolutiva!

NON SE NE PUO' PIU'!

Sono come il prezzemolo, te li trovi dovunque pronti sempre e solo a salvarsi il culo!

La colpa e vostra......, no, vostra...... chi c'era prima al governo, ma prima c'eravate voi.... perchè non lo avete fatto....... perchè non lo avete fatto voi........, BASTA!!!!!!!!!


Anónimo roberto l'apolitico 27.05.13 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, LA MACROECONOMIA E' UN SURROGATO o UN DERIVATO DELLA MICROECONOMIA. Prima dell'economia statale, pubblica ed aziendale esiste l'ECONOMIA SPICCIOLA DEI CITTADINI E DELLE FAMIGLIE. SONO PROPRIO LE FAMIGLIE CHE DETERMINANO UNA MICROECONOMIA DI BASE ALLA MACROECONOMIA.
Se il cittadino e le famiglie sono senza denaro anche il sistema imprenditoriale ed aziendale subirà l'impoverimento, in quanto se non c'è richiesta non c'è vendita di prodotti, non circola denaro e tutto finisce per bloccarsi. Avviene un intasamento commerciale ed economico dal quale certamente non se ne esce tassando i cittadini o suscitando paure per il domani. Bisogna dare SPERANZE, NON SI DEVE TASSARE, SI DEVE MODIFICARE l'EURO, BISOGNA AVERE POLITICI COLTI ED AFFIDABILI, BISOGNA AMARE il PROPRIO PAESE, ORGOGLIOSI DI ESSERE ITALIANI, e CERCARE DI PROMUOVERE NUOVE IDEE, NUOVE INVENZIONI e NUOVE INIZIATIVE COMMERCIALI ALL'ESTERO. Grazie BEppe Vinci e Stravinci. Ciao pasquale Bianchi

pasquale bianchi 27.05.13 08:56| 
 |
Rispondi al commento

SAPEVAMO TUTTO E' INUTILE SCRIVERLO OGNI GIORNO

ED E' PER QUESTO CHE IN NOVE MILIONI ABBIAMO
VOTATO VOI M5S

E ADESSO CHE SIETE DENTRO IL PALAZZO
CHE COSA STATE FACENDO???????
DI RADICALE
DI DRASTICO
DI RIVOLUZIONARIO

PER SALVARE L'ITALIA DA QUESTA CATASTROFE
METTETE SU QUESTO BLOG
UN ELENCO DELLE INIZIATIVE PARLAMENTARI RIVOLUZIONARIE CHE STATE PORTANDO AVANTI!!!!
TIPO:
- ABOLIZIONE PROVINCE + 4 MILIARDI ANNO
- RECUPERO TASSE DA SLOT MACHINE + 85 MILIARDI
- ABOLIZIONE ACQUISTO F35 + 15 MILIARDI
- LOTTA TRUFFE E CORRUZIONE DI STATO + 30 MLD ANNO
- LOTTA GROSSA EVASIONE + 40 MILIARDI ANNO
- LOTTA SPRECHI E CONSULENZE FALSE + 5 MLD ANNO
- CONFISCA BENI MAFIOSI 30 MLD ANNO
- INELEGGIBILITA'
- CONFLITTO D'INTERESSI
- DRASTICA DIMINUZIONE DI PARLAMENTARI (100 MAX)

QUESTE SONO LOTTE RIVOLUZIONARIE
IL RESTO SONO CAZZATE E CHIACCHERE
TIPO PD PDL LEGA

MA NOI ABBIAMO VOTATO M5S E VOGLIAMO
VEDERE FATTI CONCRETI
PER IL BENE DEI CITTADINI ONESTI!!!!!!!!!!

raff c., pavia Commentatore certificato 27.05.13 08:47| 
 |
Rispondi al commento

volevo portare a conoscenza il degrado delle ferrovie , dato la mia compagna prende il treno ad ASSISI tutte le mattine , è pressochè impossibile fare il biglietto dalle macchinette automatiche , una volta non accetta monete , un'altra non funzionano, altre volte sono totalmente spente, ora da due giorni ( DUE GIORNI) suona ininterrottamente l'allarme . Io ho un problema all'udito non ti dico l'attesa sentire questo sibilo , per tutto il giorno mi seguitano a fischiare nelle orecchie .
Questa mattina volevo chiamare la forza pubblica per mettere a tacere questo maledetto allarme , non ce la facevo più.
RIPETO QUESTO SUCCEDE ALLA STAZIONE DI ASSISI .
QUESTO RISPECCHIA IL DEGRADO DEL NOSTRO PAESE .

Renato536 Renè Commentatore certificato 27.05.13 07:18| 
 |
Rispondi al commento

SEMPRE CON GRINTA E TANTA SALUTE A TE E AI TUOI CARI BEPPE,, GRAZIE PER LA LUCIDITA',GRAZIE PER L'INTELLIGENZA,GRAZIE PER L'IRONIA E LA GENEROSITA' CON CUI HAI CONTRIBUITO ALLA CREAZIONE DI UN MOVIMENTO DI SENTIMENTI E DI EMOZIONI POSITIVE CHE ANDANDO CONTRO LA CASTA,I POTERI FORTI E LO STATUS.QUO,,DI PAPPONI,SERVI E ARRAMPICATORI SOCIALI DI BASSA LEGA,,NON POTEVA CHE ESSERE OSTACOLATO E INTRALCIATO LYNGO IL SUO CAMMINO,,,MA NOI ANDREMO AVANTI FIN QUANDI DIO CE NE DARA' LA FORZA!!!
A QUESTI DUE OMINI-QUI""BEPPE E CASALEGGIO DOVREBBERO DARE UN PREMIO ALLA BIENNALE DI VENEZIA,SOLO PER LA BELLEZZA DELLE ALLEGORIE CHE NEGLI ANNI HANNO ACCOMPAGNATO OGNI SINGOLO POST,,CHE DIRE INSIEME A PAROLE GUERRIERE,SARANNO UN GIORNO IL NOSTRO ARCHIVIO A TESTIMONIANZA DELLA NOSTRA QUOTIDIANA BATTAGLIA A DIFESA DI UNA UMANITA',UN ETICA,UNA MORALITA',,CHE DA TEMPO E' SCOMPARSA DAL PAESE""SO SOLAMENTE CHE HANNO PESTATO I POVERI,,,AIUTATO I RICCHI E PESTATO I POVERI""PAROLE DI UN PRETE P.AMORTH,,ANDATE SU GOGLE E VEDETE A CHI SI RIFERISCONO,,,NON CERTO A MOVIMENTI COME IL 5 STELLE,,,TANTI SALUTI E CHE DIO CI ASSISTA SEMPRE IN QUESTO MONDO BISOGNA PASSARE IN MEZZO AI SERPENTI,,,PENSO CHE LE PERSONE NON AVIDE E NON MESCHINE,,NON ABBIANO DIFFICOLTA' A SCEGLIERE TRA SIGNOREGGIARE IL MONDO O SERVIRLO NEI SUOI POTENTI,,,ANCHE QUANDO TI MANCA IL NECESSARIO,,C'E' SEMPRE QUELLA FORZA MORALE CHE TI SOSTIENE,,, QUELLA FORZA CHE UN ANIMO CORROTTO E TRADITORE NON CONOSCE PIU',INTASCANDO UN PRIVILRGIO,UN INTERESSE,UN GUADAGNO CON MENZOGNA,FRODE ECC,,ECC,,HA PERSO LA GRAZIA E CON ESSA LA FORZA E IL DISCERNIMENTO,,NESSUNO CHIEDE PIU' SCUSA,IL PERDONO PEREQUATIVO,LI TERRORIZZA PIU' DELLA LORO INFAMIA,,PENSATE COME SONO MESSI,,!

Bruno V. Commentatore certificato 27.05.13 06:36| 
 |
Rispondi al commento

A ballantaine 26.05.13 19:52|


Parli e sparli senza sapere un cavolo. Non so a quali dipendenti pubblici ti riferisci e non capisci
1 - che non percepiposcono stipendi più alti dei dipendenti privati
2 - che strapagano tasse e contributi, che lo Stato si trattiene direttamente dallo stipendino
3 - che finché si contiuerà a fare la guerra tra dipendenti pubblici e privati, non si fa altro che il loro gioco.
Se ti riferisci ai dirigenti degli stipendioni, pensioni triple e quant'altro, ebbene quelli ci sono sia nel pubblico che nel privato. Quindi finiscila di fare il razzista e, per giunta, a vanvera e sappi che nel M5S ci sono tanti dipendenti pubblici, fra cui docenti come la sottoscritta, che si attivano per cercare di migliorare la situazione. Vedi come hanno ridotto la scuola! Quante contraddizioni ed incoerenze per una lotta di unità: di questo passo dove vogliamo arrivare!
“il lavoratore inpiegato nel privato che paga tutto compreso il giornale e il cappuccino che si prendono al bar nelle ore di lavoro” Ma ti rendi conto delle cavolate che scrivi?!

teodora i. Commentatore certificato 27.05.13 06:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE!
IL MALE DI TUTTI I MALI DELLE ECONOMIE E` IL "SIGNORAGGIO BANCARIO".

E` QUESTO CHE VA SPIEGATO BENE A TUTTI I CITTADINI.

UNA VOLTA CAPITA QUESTA COLOSSALE TRUFFA DA PARTE DELLE BANCHE, NESSUNO SANO DI MENTE ACCETTEREBBE PIU` QUESTO SACCHEGGIAMENTO E STRUPRO DA PARTE DI QUESTI PARASSITI.

NAZIONALIZZANDO LE BANCHE SI RISOLVEREBBE QUASI
IL 100% DEI PROBLEMI ECONOMICI.

angelo ., toronto Commentatore certificato 27.05.13 06:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi pare condivisibile che la crisi economica italiana si attribuisca interamente alla grande depressione attuale. L'Italia sta andando peggio degli altri paesi avanzati sia a causa della cleptocrazia imperante da almeno 35 anni, sia a causa della miopia della classe imprenditoriale che si è arricchita scaricando sulla collettività una quota non trascurabile dei costi diretti e indiretti della produzione (vedi il caso ILVA di Taranto). Il profitto lucrato non per l'efficienza del ciclo produttivo (produttività) ma per l'innefficienza o la connivenza della classe politica e burocratica, non è stato reinvestito nell'innovazione di prodotti e di processi ma destinato piuttosto alle speculazioni finanziarie. E così l'industria nazionale, anche per colpa di una visione ottusa del sindacato che non ha saputo dare una svolta innovativa ai rapporti di produzione, è stata condannata a morte proprio dai padroni incapaci che spesso si sono salvati dalla bancarotta delocalizzando. Sicchè, se oggi si vuole comprare un bene durevole (frigorifero, lavatrice, ecc.) o un'automobile, è difficile trovare sul mercato un prodotto italiano che sia più convincente e affidabile di un analogo prodotto tedesco o giapponese. Ed è inutile consolarsi pensando che l'industria del lusso (made in Italy) va bene. Se non si ridà impulso ai settori industriali di base non ci potrà essere crescita nemmeno nei settori dei servizi dove l'occupazione è ad alto livello di scolarizzazione. E così, avere una laurea non serve più a trovare facilmente lavoro. Per avere un'inversione di tendenza bisognerà mettere mano a riforme coraggiose e rivoluzionarie che, se attuate, potranno far vedere i benefici solo tra qualche anno. Diversamente, avremo sperperato pure tutte le conquiste dello stato sociale realizzate nei primi decenni del dopoguerra. Sulla scena politica, purtroppo, non ci sono attori capaci di guidare una siffatta rivoluzione che deve necessariamente coinvolgere tutti i ceti sociali.

Armando L. Palma 27.05.13 04:50| 
 |
Rispondi al commento

ci penserà grillo a risolvere tutto ....votatelo!

bruno bassi ex iscritto dissidente 27.05.13 01:49| 
 |
Rispondi al commento

Dato l'interesse dell'autore (R. Orsi) per epistemologia delle scienze sociali et similia, questo 'articolo' in realtà non mi sorprende molto. Come fa un ricercatore in 'Relazioni Internazionali' e 'Teoria Critica' a pubblicare su temi essenzialmente macroeconomici????

"Roberto Orsi is a co-investigator on the Euro Crisis in the Press project. He holds a PhD International Relations and is currently a LSE Fellow. His research interests focus on international political theory, history of ideas (particularly modern continental political philosophy and critical theory), political theology (Carl Schmitt). He is also interested in social science epistemology and classical philology."

Giogio Arino 27.05.13 01:18| 
 |
Rispondi al commento

La traduzione di un passo originale in inglese dell'articolo di Orsi "Il discreto collasso dell’economia italiana", è ,secondo me, molto fuorviante. L'originale "mirroring" è tradotto con "facendo sembrare che" , mentre il senso corretto è , secondo me , " mentre si assiste " .

Cioè mentre le banche estere riducono la loro esposizione al debito italiano , quelle italiane
lo aumentano e non "facendo sembrare che" quelle italiane lo aumentano.
Chiedere a Orsi per conferma.

Livio Laurenti 27.05.13 01:18| 
 |
Rispondi al commento

La cosa piu' ridicola sono i politici che dicono di essere contro il finanziamento pubblico ma prendono quei rimborsi elettorali e rimborsi per referendum! L'ipocrisia assoluta!

Nunzia Rosmini Commentatore certificato 27.05.13 00:53| 
 |
Rispondi al commento


Io oggi ho votato M5S per Roma anche se sono molto arrabbiata con certe posizioni prese dal movimento. Vi ho votati sempre, come anche in passato ho dato fiducia a proposte nuove ,rimanendo scottata per il dopo voto.
Roma è una città incasinata nel suo dna e trovare un approccio sufficiente e soddisfacente per governarla sia per i suoi residenti che per le mille persone che la vivono per la sua molteplicità di aspetti è da triplo salto mortale.

alessandra mammola 27.05.13 00:41| 
 |
Rispondi al commento

I nostri rappresentanti in Parlamento potrebbero non essere degli esperti di Economia ... ma questo non è un problema irrisolvibile.

Cerchiamo un Economista serio non asservito alle teorie che ci hanno portato allo sfascio (quelle di cui parlo in altri post) e chiediamogli di stilare un programma per il M5*.

Un programma economico che, se attuato, abbia come conseguenza evitare tutto il disastro preannunciato nel post, o quantomeno di attuenarne gli effetti.

Un programma che comprenda l'elenco dei problemi con le relative proposte di soluzione e le conseguenze reali di tali soluzioni.

Dopo averlo poi reso noto a tutti noi del M5*, va passato ai nostri rappresentanti i quali dovranno presentare le relative proposte in Parlamento.

Contestualmente ne andrà data la massima diffusione con ogni mezzo a tutti gli Italiani.

Se in Parlamento non avrà successo la nostra iniziativa gli Italiani capiranno di chi sarà stata la responsabilità e, dopo le prossime elezioni, avremo i numeri per poterla ripresentare ...

Buona fortuna Italia ...

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato 27.05.13 00:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Euro e l'UE resisteranno fintanto che ci saranno tante persone che sfruttano questa trappola per noi comuni mortali, ma che elargisce loro tanti vantaggi, incredibili vantaggi!Per i politici correre a Bruxelles o a Strasburgo è una vetrina incomparabile di propaganda per la loro carriera e per i funzionari una situazione economica invidiabilissima,e per gli stati nordici guidati dalla Germania un mezzo insperato di dominare i paesi del sud. Sbarazziamoci senza se e senza ma di questo carcan che ci asfissia ogni giorno di più ! Pero' sarebbe un passo vano se nel contempo non faremo piazza pulita dei nostri politici corrotti che ci hanno illuso, ingannato e derubato!

Marioli Bruno, AISEAU-PRESLES Commentatore certificato 27.05.13 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Tms S. 26.05.13 12,55

Tms S. 26.05.13 14,17

DanieleC55 26.05.13 13,46

Tms S. 26.05.13 10,30


Sono 4 post di oggi, alcuni anche molto votati, ma che suggerisco di leggere (o rileggere ...) con molta attenzione:

C'è espressa una parte di verità sui quanto sta succedendo nel mondo !!!

Sono d'accordissimo con loro ... i problemi del mondo vanno ricercato nei pensieri e nelle "opere" del NWO !!! Ripeto che dovete informarvi ...


Nuovo Ordine Mondiale - Wikipedia
it.wikipedia.org/wiki/Nuovo_Ordine_Mondiale‎
Nuovo Ordine Mondiale può fare riferimento a. Teoria del complotto del Nuovo Ordine Mondiale: teoria del complotto, mai dimostrata, secondo la quale un ...

TEORIA MAI DIMOSTRATA ... però tutti i tasselli del puzzle si incastrano perfettamente ... sarà una coincidenza ???

Hanno strategicamente pianificato (negli ultimi 30 / 40 anni) tutte le mosse e le stanno mettendo in atto !
E guardate che far fallire uno Stato può essere per "loro" fonte di immensi guadagni ... e di scrupoli neanche a parlarne ...

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=pML_8uzuJzc

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=AsoYXIDVQQw

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=VXVdOwMC9E8

Chiunque al mondo facesse quello che fanno le banche ... finirebbe in galera ... i soldi devono avere un controvalore (in oro o in quello che vi pare), non devono essere "fittizi" !

LA RISERVA FRAZIONARIA VA ABOLITA !!!

I "DERIVATI" NON DEBBONO PIU' ESISTERE !!!

LE BANCHE DEVONO COMPORTARSI COME TUTTI GLI ALTRI : CITTADINI ED IMPRESE ... SOTTOSTARE ALLE STESSE REGOLE !!!

LE NAZIONI DEBBONO RIAPPROPIARSI DELLA LORO SOVRANITA' MONETARIA !!!

QUESTA E' L'UNICA VIA !!!

INFORMATEVI ... I GIORNALI E LA TV NON VE LO DIRANNO MAI ...

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato 27.05.13 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Basta importare,basta tasse,basta rubare,o quantomeno cercare di limitare il più possibile......Se lo stato affonda,affondano gli statali,vedi Grecia.....Sara la fine....

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 27.05.13 00:14| 
 |
Rispondi al commento

I dati non mentono e tutto è chiaro alla luce del sole. E' in atto la fase finale di un percorso iniziato nel 1981 (divorzio Banca Italia e Tesoro): la distruzione del tessuto produttivo italiano e la colonizzazione del popolo italiano.
I dati: dal 1996 (anno in cui ci hanno risbattuto per forza nello SME credibile, padre dell'Euro) al 2012 il bilancio dello Stato presenta un avanzo primario di oltre 513 miliardi (nonostante la corruzione, i costi della politica e gli sprechi), ovvero i cittadini e le imprese hanno dato allo Stato molto più di quanto abbiano ricevuto; il debito pubblico è aumentato di oltre 764 mld solo esclusivamente a causa dei 1277 miliardi di interessi pagati nello stesso periodo ai mercati finanziari, che stanno mungendo l'Italia come la mucca Carolina; dal 1981 ai mercati sono stati regalati oltre 2250 miliardi di interessi. Che fare? Qualsiasi persona con un pò di buon senso focalizzerebbe tutte le sue energie per sciogliere il cappio che abbiamo al collo, ovvero: riconquistare il controllo da parte dello Stato italiano sui tassi di interesse da pagare sui titoli di stato in emissione (es. USA, Giappone, Inghilterra) attraverso il ripristino della sovranità totale ante 1981 e tornare ad essere uno Stato con la piena proprietà di una moneta a cambi flessibili. Non ci sarebbe nessuna necessità di continuare ad ammazzare il nostro Paese e i nostri lavoratori.
https://drive.google.com/?tab=mo&authuser=0#my-drive

https://www.facebook.com/fabio.castellucci?fref=ts

Parlante Grillo 27.05.13 00:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' UE e l'Euro resisteranno fintanto che ci sa

Marioli Bruno, AISEAU-PRESLES Commentatore certificato 27.05.13 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Il collasso delle aziende italiane ha due ragioni principali: 1-la mancanza del nucleare che ha reso impossibile la competizione delle industrie manufatturiere e chimiche; 2-l'avidità della politica che ha inquinato tutti i consigli di amministrazione con personaggi incompetenti interessati all'arricchimento personale e non delle aziende.
Non c'è più nulla da fare. Amen

Gennaro T., Napoli Commentatore certificato 26.05.13 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Peccato!! Bisogna cominciare a pensare se, come imprenditori, qualcuno di noi assumerebbe qualche Ministro del governo Letta, incluso il Primo Ministro. Pagato il dovuto rispetto all'esperienza della Bonino e alla competenza del ministro dell'economia, come si puo' sperare che chi non ha mai lavorato possa risolvere problemi gia' troppo grandi per chi li riconosce?

VINCENZO MARRA, NEW YORK Commentatore certificato 26.05.13 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Tutto cio' nell'indifferenza della classe politica al governo incapace di prendere serie decisioni, ma che forse non si vogliono prendere per gli interessi sottostanti Be', se crollo vi deve essere che avvenga al più presto. Così crolla anche questo sistema politico e si incomincia a ricostruire sulle macerie stando attenti in mano a chi diamo il compito della ricostruzione facendogli capire che se sbaglia o si compromette la prima testa a cadere e' la sua

Giovanni pastore 26.05.13 23:38| 
 |
Rispondi al commento

- - > I . N . P . S . :

URGENTISSIMA LEGGE PER REVERSIBILITA' DEL DENARO VERSATO

DA PERSONE DECEDUTE PRIMA DI ANDARE IN PENSIONE O POCO DOPO .

DOVE FINISCONO TUTTI I MILIARDI

PAGATI DAI CONTRIBUENTI MORTI PRIMA DI POTER GODERE DELLA PENSIONE ?

PERCHE' I MILIARDI PAGATI NON VENGONO GIRATI

ALLA MOGLIE , O AL FIGLIO-FIGLI ECC..,

O AL PRIMO PARENTE AVENTE DIRITTO , O EREDE DICHIARATO ,

CON LA POSSIBILITA' DI CONTINUARE A VERSARE

O FARE CUMULO CON QUANTO GIA' VERSATO

PER AVERE DIRITTO ALLA PENSIONE

APPENA COMPIUTA L'ETA' PREVISTA ???

CHI SE LI METTE IN TASCA QUESTI MILIARDI ???


X>>


- - > S A N I T A' ITALIA : SI PAGA 2 VOLTE (FORSE 3)

1 - CON LE TASSE

2 - CON I TICKET CHE ORMAI SONO IL 90% DEL COSTO DELLA PRESTAZIONE ,

E LA SANITA' PUBBLICA SCANDALOSAMENTE

PRODUCE 30 MILIARDI DI UTILE ( DIC. GINO STRADA A SERVIZIO PUBBLICO )

U R G E N T I S S I M A ---> LEGGE :

IL CITTADINO HA DIRITTO E OBBLIGO DI UN COMPLETO CHECK-UP ALL'ANNO GRATUITO
!!!

PAGATO DALLO STATO CON LE TASSE INCASSATE !!!


X>>


- - > TELEVISIONE E RADIO VIA FIBRA OTTICA (INTERNET) :

TUTTI DEVONO AVERE LA POSSIBILITA' DI APRIRE UNA TV O RADIO !!!

BASTA RIPETITORI-TRASMETTITORI , VERI GENERATORI DI CANCRO !!!

BASTA MONOPOLIO SKIAVISTA !!!

("QUALCUNO" " NON VUOLE LA FIBRA OTTICA

PERCHE' CHIUDEREBBE LA " BARACCA" IN QUALCHE ANNO)

CULTURA E INFORMAZIONE LIBERE !!!

URGENTE LEGGE PER LA DIFFUSIONE DELLA FIBRA OTTICA !!!


X>>


- - > S . I . A . E . :

LA SIAE VA CHIUSA E LA GESTIONE DEI DIRITTI D'AUTORE

VA FATTA FARE A PIU' COOPERATIVE IN CONCORRENZA

COME IN U.S.A !!!

DECIDE L'ARTISTA DA CHI FARSI TUTELARE !!!!

I CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE.

DEVONO ESSERE COMPOSTI E VOTATI DA SOLI SOCI ISCRITTI !!!

E OBBLIGO DI SINGOLO INCARICO DI 4 ANNI !!!

(BASTA "SOGGETTI" DA DECENNI NELL'AMMINISTRAZIONE )

LO STATUTO VA SCRITTO , VOTATO E AGGIORNATO (ONLINE) DAI SOLI SOCI

ARTICOLO PER ARTICOLO !!!


- - > ITALIANI BASTA FARSI METTERE A "90" !!

Q Q 26.05.13 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che appare evidente è che il Belpaese è allo stremo,il fallimento della nostra classe politica e dirigente oramai è PALESE.

G.Ramaccini 26.05.13 23:13| 
 |
Rispondi al commento

http://krapfen.wordpress.com/2013/05/26/no-tav-utile-inutile-ma-spieghiamo/
1)
L'occasione è d'oro per aprire una riflessione su quello che è accaduto, in senso economico negli ultimi anni. Il sistema bancario gestito da incapaci ha creato un blocco economico su tutta l'Europa, generando problemi pesanti alla fonte primaria di sviluppo: la stratificazione urbanistica.

2) La mia ipotesi è più seria. Io penso che invece è il sistema del monopolio dell'energia che ha generato questo blocco, perché hanno capito che le nuove case possono essere costruite senza il sistema di controllo monopolistico dell'energia. In compenso però l'ipotesi è "smentita" dal fatto che gli stessi sistemi di monopolio : banche-energia, stanno finanziando le opere mondiali dei "corridoi" ad alta velocità.

3) Questo fatto implica che da qualche parte le risorse devono essere state concesse; allora perché, gli stessi non finanziano le imprese per la costruzione di nuove stratificazioni urbane ? semplice: i sistemi di alta velocità fruiscono di energia prodotta dalle loro dighe e centrali. Infatti il sistema di connessione che molti contestano in modo assolutamente sordido senza andare al punto chiave della questione, non sfrutta
l'enorme potenziale delle superfici che investe, senza considerare le superfici stesse delle carrozze treno.

4) Per finire il ragionamento, tali superfici potevano essere utilizzate per essere ricoperte di pannelli fotovoltaici e fornire numerosi giga-watt di potenza al sistema. Tutto questo non è stato ne pensato ne fatto ne progettato! La cosa più agghiacciante è che anche i NO-TAV, non lo contestano. Segno evidente che si tratta di soggetti che non hanno capito nulla pur dentro l'ambito della contestazione. Si tratta di capire perché contestano? a si forse per apparire in TV.
..... continua al link...
http://krapfen.wordpress.com/2013/05/26/no-tav-utile-inutile-ma-spieghiamo/

albert mei rossi 26.05.13 23:08| 
 |
Rispondi al commento


TUTTI I POLITICI DAL 1980 AD OGGI SONO RES-PON-SABILI !!!


LORO HANNO "AMMINISTRATO" ,

LORO HANNO "GOVERNATO",

LORO HANNO "DECISO" ,

LORO HANNO "VOTATO" I DECRETI ,

LORO HANNO "FIRMATO" ,

LORO HANNO "INTASCATO" STIPENDI E PRIVILEGI ,

LORO SONO : RES-PON-SA-BI-LI !!!!!!!!!!!

ADESSO PAGHINO !!!!!!


E NON VENGANO A DIRE CHE :

NON SAPEVANO , NON PENSAVANO , NON IMMAGINAVANO ,

BLA...BLA....BLA.... ECC....

NON ESISTONO SCUSE !!!!!!!!!!!!


NESSUNO GLI HA DETTO DI FARE I POLITICI !!!!


POTEVANO ANDARE A LAVORARE COME TUTTI !!!!


Q Q 26.05.13 23:06| 
 |
Rispondi al commento

soluzione semplice ed immediata:
rientro della produzione in italia del 20% (le aziende che sono andate a produrre all'estero devono rientrare, anche con aiuti da parte dello stato), istituzione del dazio doganale sui prodotti provenienti dai paesi sfruttati quali cina, india, etc, abolizione dell'IRAP o abbassamento del cuneo fiscale.
effetto:
crescita del PIL, aumento della richiesta interna e del lavoro, ricchezza diffusa, diminuzione del debito.

PAOLO MATTEUCCI 26.05.13 22:45| 
 |
Rispondi al commento

un'analisi lucida, dettagliata e oggettiva
di un osservatore capace e attento
dall'estero
che non ha riscontri nel dibattito politico ed economico in italia
di cui non si sente parlare in tv
nei tg, nei talk show,
perche' la gente non deve sapere la verita' delle cose, ma solo essere abbagliata dalla loro interpretazione dei fatti
cittadini e imprese che vengono portati sul baratro del fallimento accompagnati e anestetizzati da mezzi di informazione al servizio dei poteri forti e di questi politicanti che stanno distruggendo il nostro paese

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 26.05.13 22:40| 
 |
Rispondi al commento

La caduta del MURO DI BERLINO è diventata un simbolo della caduta dei regimi comunisti nei paesi dell’Est, una guerra fredda durata cinquant’anni tra le due superpotenze URRS e USA.
Oggi sta per crollare un altro MURO, quello della tirannia del capitalismo senza etica, senza regole, in mano alla grande finanza assatanata dalla speculazione e dai guadagni facili.
Oggi vediamo le crepe nel Muro dell’Europa e dell’euro, costruito frettolosamente senza avere le solide basi e le regole necessarie per reggere
la diseguaglianza degli stati membri.
E così come è crollato il Patto di Warsawia dei paesi dell’Est, sta per essere sconfitta
l’Unione Europea dell’euro?
L’Unione Europea nasce dopo la caduta del Muro di Berlino e l’unificazione delle due Germanie, ora, è proprio grazie alla Germania di Merkel sta per essere affossata.
L’Europa ha dovuto combattere due guerre mondiali
cruenti contro l’egemonia della Germania. Questa volta,in una “guerra” economico-finanziaria, con una politica dissennata ed egoistica, Germania
sta mietendo le sue vittime, distruggendo la ricchezza dei paesi membri, annientando le industrie e disintegrando lo stato sociale. Milioni di disoccupati e paesi ridotti in macerie. E ora la sorte dell’Europa dipenderà dalle elezioni politiche in Germania? E’ pura follia, 27 paesi (di cui 17 nell'euro) e 500 milioni di cittadini dell’Europa sono nelle mani della Signora Merkel. E nessuno dice niente?

tatiana pa Commentatore certificato 26.05.13 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
permettimi una piccola proposta per la problematica da te evidenziata nell'articolo.
Non ti piacerà forse, ma a me pare l'unica percorribile.
Non ho vinto il Nobel come Nouriel Roubini però sono docente universitario di finanza e un pochino ci capisco.
Non è per niente semplice ma cercherò di sintetizzarla per renderla compatibile con un blog, poi se vuoi sono disponibile per approfondirla.
LA PROPOSTA
L'Italia ha firmato un accordo con l'Europa, il fiscal compact, brevemente per chi non lo conosce è un piano di rientro forzato del debito.
Bene l'obiettivo finale del piano supponiamo che sia (supponiamo perché potrebbe essere cambiato nel termine temporale di esecuzione) pari al 60% del rapporto debito/PIL.
Io sono per il rispetto di tale percentuale da domani, anticipando i mercati (tralascio il pippone sulle aspettative adattive, etc, roba da accademici) Come riuscirci?
Venerdì notte della prossima settimana l'Italia determina che tutto il debito attualmente esistente (circa il doppio degli obiettivi sopra menzionati) venga diviso in due parti "obtorto collo" o d'imperio : la prima pari al 60% del PIL verrà traformata, in nuovi titoli di stato (diciamo BOT per semplicità), il resto in Zero Coupon Bond a 30 anni (i CTZ sempre per aiutare a capire).La particolarità di questi titoli è che non pagano interessi, verranno solo restituiti al loro valore nominale alla scadenza.
Cos' facendo si provoca una situazione di regime fiscal compact che accompagnata da misure legislative (costituzionali o ordinarie "rafforzate")capaci di inicidere sulla eleggibilità passiva dei politici responsabili di deficit di bilancio oltre diciamo del 3% in recessione e dello 0,5% con economia in crescita giusto per dare ai mercati una garanzia "forte"(meglio se costituzionale) garantirerbbero all'Italia perlomeno una "velocità di crociera" a regime. Con un fondo ammortamento dismissioni si otterebbe anche il preammortamento dei"CTZ". Scusate per le semplificazioni.

Marco 26.05.13 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è continuando a descrivere una situazione drammatica che si troverà la strada giusta per trovare la via di uscita che pur esiste. Bisogna innanzitutto risvegliarsi dal sognare il modello anglo-americano come ideale assoluto. Leggere il resto su IN LUCE SEMPRE www.juniopalenca.it

JUNIO PALENCA 26.05.13 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un economista ma certamente capisco che il momento è difficile. Capisco anche che se la situazione finanziaria-industriale italiana è arrivata vicino al crack la colpa non è certamente del popolo italiano ma dei politici che ci rappresentano i quali, se non tutti, quasi tutti non riescono a guardare al di fuori del loro orticello (vds GASPARRI PDL, alla loro buonissima pensione (vds RAZZI), ai bisogni dei propri partiti (PD in genere) etc. etc. ma nessuno vede i quasi 60.000.000 di italiani nel loro complesso. A questo punto non ci resta che cacciarli via tutti, nessuno escluso, per sperare in un cambiamento vero che può portarlo avanti solo il M5S ed i suoi principi fondamentali basati sulla competenza e l'onestà che presto sarà di moda in tutto il parlamento italiano.-


gaetano SAVOCA (gaetasavo), Roma Commentatore certificato 26.05.13 21:37| 
 |
Rispondi al commento

aAMICI DEL BLOG, AL MINUTO 14 (POCO DOPO) FABER PARLA DELLA DIFFERENZA TRA CHI LE LEGGI LE FA A SUO USO E CONSUMO E CHI INVECE LE DEVE SUBIRE....ME VIENE IN MENTE UNO DEI GIORNI NOSTRI...
P
PERCHE' NON CHIEDETE A GRILLO DI METTERE UNA PICCOLA CLIPS CON QUESTO E IL TESTAMENTO DI TITO?
Fabrizio De Andrè-Live Teatro Brancaccio Roma 1998 DVDRip - Secondo tempo.avi DA YOU TUBE

against the wind (cambiera'), padova Commentatore certificato 26.05.13 21:21| 
 |
Rispondi al commento

forse il problema di una classe politica così e un pò colpa nostra
in fondo siamo dei lombardi -- piemontesi --
calabresi -- siciliani ecc.ecc.
e nella realtà non siamo italiani
siamo ancora troppo provinciali come modo di pensare
e chiunque mandiamo a Roma pensa solo agli interessi locali
e non al bene nazionale.
il bello e che ci hanno fatto diventare europei senza essere veramente italiani
Italiani inteso come popolo e non come configurazione geografica
senza una vera unità condivisa a livello nazionale dal popolo italiano ,non avremmo mai una classe politica che ci possa realmente rappresentare
perchè quando votiamo un politico ci interessa sapere quali vantaggi porterà nella nostra zona di appartenenza

ed ecco perchè non esistono programmi o politiche nazionali a medio e lungo termine ; ma solo risposte per problemi che il governo incontra cammin facendo (per il resto non fa niente)

a nessuno dei nostri politici interessa il futuro delle

famiglie Italiane
delle fabbriche Italiane
dei problemi del popolo
delle future generazioni
delle persone anziane

la soluzione e di
interessarci di più alla politica nazionale:
valutare veri programmi,
verificare la qualità delle persone
vedrete che la scelta dei politici per il bene della nazione e delle future generazioni sarà fatta con intelligenza.
penso che abbiamo ancora molte persone oneste e competenti

come dice Beppe impariamo a non delegare nessuno:
ma partecipiamo tutti al bene della nazione
solo così ne veniamo fuori

stefano c. Commentatore certificato 26.05.13 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nei blog finanziari internazionali si parla delle decisioni che aspettano l'Europa dopo le elezioni tedesche ( prima tutto e' messo nel congelatore ).

La scelta e' semplice: o l'Euro o l'austerita'.

Se si continua sulla strada della tassazione selvaggia + esproprio del denaro dei cittadini (vedi Cipro) "a breve" la tenuta dell'euro come moneta unica verra' seriamente messa in discussione nelle nazioni colpite (sud Europa).

Pare che "dietro le porte" si sia deciso di sacrificare l'austerita' per far si che l'euro continui.

Una forma di "ristrutturazione del debito" sembra essere allo studio.

Tutto verra' alla luce del sole dopo le elezioni in Germania

maria ., como Commentatore certificato 26.05.13 21:10| 
 |
Rispondi al commento

finché vedo che lo stato paga pensioni e stipendi pubblici stellari , vuol dire che i soldi non gli mancano !!

paolo b., ancona Commentatore certificato 26.05.13 20:54| 
 |
Rispondi al commento

"Esibisco la mia PROTEZIONE": E' il Ministro degli Interni che parla, non Don Giovanni. Possiamo stare tranquilli, in Italia, anche sotto elezioni. Ci pensa lui e il suo amico Berlusconi a fare in modo che le regole della democrazia siano rispettate. Non c'è davvero da preoccuparsi, siamo in buone mani. Migliaia di URNE saranno ben custodite, questa notte, nelle sedi appropriate. Nessuno potrà toccarle, manometterle, aprirle, scambiarle. C'è lui, il garante delle buone manière, ex ministro della Giustizia. Non preoccupatevi gente, tutto è sotto controllo: Le televisioni; i Ministeri chiave, i servizi segreti; il PD; i Municipi e le Regioni più importanti; Anche internet e la posta elettronica. Dormite tranquilli cari italiani, tutto andrà come previsto!

Democrazia O., Parigi Commentatore certificato 26.05.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento

La salvezza economica dell'Italia ha un nome e si chiama:- FUORI SUBITO DALL'EURO. Smettiamola di farci prendere ancora in giro da questa Europa che si chiama Germania.Basta con la BCE e lo strapotere delle banche. Prendiamoci la nostra Sovranità.Stampiamo la nostra moneta.Basta con Berlusconi e le sue promesse da marinaio smemorato.Via i politici corrotti e disonesti, via i giornalisti asserviti al potere. Avanti con la meritocrazia e un calcio nel sedere a tutti i leccaculo e lecchini.Redistribuzione della ricchiezza e tante altre cose del genere.

domenico cavalca, ribera Commentatore certificato 26.05.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento


Nouriel Rubini mi ha anticipato di 1 mese

^__^


"ristrutturazione del debito, come suggerito da Nouriel Roubini in una precisa analisi pubblicata circa 18 mesi fa"

IO SCRIVEVO NEL 2011:

NON ABBIAMO BISOGNO DI INVETTIVE O DI GIUBILI, MA NECESSITIAMO DI IDEE E PROGETTI PER CAMBIARE L’ITALIA E GLI ITALIANI.
SE FOSSIMO CAPACI DI REALIZZARE ANCHE SOLTANTO QUESTI 4 PUNTI, INIZIEREBBE IMMEDIATAMENTE LA SALVEZZA DEGLI ITALIANI

1)Consolidare per 15 anni, al tasso dell’1% netto, i Titoli di Stato italiani in possesso a società, enti e privati con cittadinanza o residenza in Italia, conservando invariate le condizioni sui titoli in possesso ai cittadini e enti stranieri, UE compresa

2)Ridurre al limite massimo di 5.000,00 € tutte, ma proprio tutte, le pensioni che eccedessero tale importo

3)Pagare tutte le pensioni, ma proprio tutte, con Titoli di Stato CCT con scadenza a 10 anni, indicizzati al tasso di sconto della BCE. Ovviamente tali titoli sono vendibili anche appena percepiti

4)Offrire la possibilità ad ogni pensionato di scegliere che gli venga liquidato immediatamente l’importo della sua pensione capitalizzata al giorno della liquidazione e calcolata in base alla vita media nazionale. L’importo verrebbe liquidato con Titoli di Stato CCT con scadenza a 10 anni, indicizzati al tasso di sconto della BCE. Anche questi titoli, ovviamente, sarebbero vendibili sul mercato appena percepiti.

QUESTE AZIONI NON SONO SOGNI O UTOPIE, MA SONO PROGETTI REALIZZABILI IMMEDIATAMENTE.
CHIUNQUE AVESSE ALTRE IDEE REALIZZABILI SUBITO, O A BREVISSIMO TERMINE CHE AVESSERO LO SCOPO DI INVERTIRE L’ANDAMENTO DELL’ECONOMIA ITALIANA LE AGGIUNGA ALLA LISTA E PORTI AVANTI QUESTO COMMENTO, NELLA SPERANZA CHE I PUNTI INTERESSANTI DA ATTUARE SI MOLTIPLICHINO.
ASTENETEVI, PER FAVORE, DALL’AGGIUNGERE SOGNI CHE COMPORTINO MODIFICHE ALLA NATURA UMANA DA PARTE DELL’INGEGNERIA GENETICA

Max Stirner 12^11^11 20^07


L’esecutivo dovrebbe ottenere da Bruxelles una riforma della politica economica. Ma è difficile, perché la crisi oggi è asimetrica, colpisce soprattutto i cosiddetti Mezzogiorni d’Europa e meno il Nord del Vecchio Continente. Il rischio è che se l’Europa non eroga più risorse per l’occupazione in questa situazione drammatica, la prospettiva di uscita dall’euro diventa prioritaria per l’Italia

http://www.correttainformazione.it/interviste/brancaccio-uscita-euro-scelta-necessaria/


Questo ultimo governo a larghe intese ,mentre dichiara di mettere il massimo impegno nell'affrontare i problemi emergenti, contestualmente si dichiara già sconfitto perchè asserisce che è difficile venirne a capo. Pertanto, mi chiedo,perchè giocare ancora sulla pelle degli italiani facendo la politica di sempre- quella dei compromerssi e delle comari di mercato ? Lo sanno bene che il nostro curatore fallimentare Monti ha già prosciugato le nostre tasche per mantenere l'Italia in condizioni di stembay nei confronti della Germania e Francia. Questi politici, non se ne vogliono andare nè tantomeno vogliono attivare la giusta politica che richiede il momento, libera da ogni compromesso e finalizzata veramente agli interessi del popolo. Grillo ha ragione, moriranno a breve da soli automaticamente quando anche i loro compromessi perderanno ogni significato.

vittoria esposito 26.05.13 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Una buona notizia per tutti.
La Germania vuole autorizzare crediti alle imprese della Spagna e del Portogallo.
Mi sembra un buon segnale.
http://www.elmundo.es/elmundo/2013/05/26/economia/1369585564.html

Franco Albatros 26.05.13 20:27| 
 |
Rispondi al commento

l'economia italiana è in crisi da quando gli imprenditori italiani si sono trasferiti all'estero e questo è avvenuto in 40 anni a partire dal chimico al tessile al manifatturiero in genere: ci siamo giocato tutto. man mano che nel ns bel paese venivano meno le attività lavorative cresceva la speculazione degli investitori sul ns debito pubblico. il punto oggi è: chi investe su un debitore che non ha credibilità di poter ripagare i debiti? abbiamo sempre quella capacità, noi italiani, di mostraci peggiori.All'estero hanno un'immagine di noi catastrofica e i ns cari governanti hanno usato male tutti i ns soldi altrimenti avrebbero pubblicizzato e fatto diventare sempre più redditizia quell'Italia che lavora e produce reddito.Ma noi siamo bravi a formare giovani laureati e cervelli che poi vanno a far crescere le economie estere.Oggi c'è molto sconforto e depressione in giro ed è il sentimento di tutti quelli che hanno visto il fallimento di quell'Italia migliore in cui hanno sperato.Sono sicuro che qui, per non far crollare l'economia mondiale dietro a quella dell'eurozona incrinata dall'Italia ci vuole un PIANO MARSHALL ma molto serio: far pervenire capitali mondiali di chi voglia investire su un sistema-paese Italia gestito da nuovi programmi economici di recupero del grosso patrimonio artistico-architettonico-museale-culturale italiano ed un forte rilancio dell'industra del turismo-spettacolo-divertimento- ristorazione-alberghiera e in parallelo di rilancio della produzione di itticoltura su larga scala con grossi investimenti perché il mare è l'unica risorsa che può dare grandi ricavi e impiego a milioni di persone.quanto ai corrotti, la loro eliminazione è il primo passo per essere di nuovo credibili, ma insieme bisogna far vedere agli investitori che sapiamo gestire le risorse dell'economia reale, perché se non mostriamo capacità gestionale e progettualità nessuno ci farà più credito. SERVONO PROGRAMMI DI INVESTIMENTO CHE RILANCINO L'ITALIA COME PAESE AFFIDABILE

stefano leo 26.05.13 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Ahahahah.......fregnaccie, NOI, comunissimo popolo e da un
Pò che siamo "COLLASSATI DISCRETAMENTE" ma chi guadagna grazie alla politica e non con l'economia, questo non lo sa e non ha nessun interesse a risolvere il problema.
Tanto la ditta STATO paga anche se non fai un benemerito
ca......cioè.....niente !!! Anzi, c'è crisi? " E LORO" pappano.
Rubano? "E LORO" non vanno in galera. Commettono atti impuri con scrofe e animali vari? "E LORO"non pagano neanche moralmente!!! Tante leggi? Tanti "IMPUNITI"

Diego DellaVega, Sennori SS Commentatore certificato 26.05.13 20:17| 
 |
Rispondi al commento

A febbraio abbiamo avuto l'assemblea del Centro Commerciale in cui opero. La Proprietà, Portoghese ed Inglese, nella relazione scritta al Consuntivo spese ha terminato dicendo testualmente che "nel 2013 l'Italia riceverà aiuti dalla Comunità Europea".
Il loro partner finanziario è ING... c'è da credergli...

Giorgio C. Commentatore certificato 26.05.13 20:16| 
 |
Rispondi al commento

la Commissione europea sta per decidere l'uscita della procedura di infrazione per debito eccessivo dell'Italia; questo non me lo spiego.

luciano p., mestre Commentatore certificato 26.05.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi sono gli italiani che hanno votato pdl, convinti del rimborso dell'imu; dove sono, quanti sono ? E fra loro, quanti hanno dato il voto per 50 euro ?
Tanti auguri che perdano tutti il lavoro a la pensione !
Intanto anche quelli che non hanno la casa pagheranno
La tares e l'aumento dell'iva così si spalma il debito ancora più in basso fra tutt,i con o senza reddito con o senza casa
Altro che tassa del sale !

Ognuno pensa al proprio tornaconto e non stende una mano
al prossimo, ed è ,..... responsabile di affondare con gli altri.
Cisono ricchi e poveri onesti e ricchi e poveri'disonesti
Conosco imprenditori che hanno lavorato sodo , più dei loro dipendenti e si sono sudata la ricchezza e l'hanno anche usata molto bene. Senza mai frodare il fisco e non sono pochi Ci sono persone che vivono con una pensioncina miserrima ,ma che non hanno mai lavorato un giorno .
Ammucchiare i ricchi come cattivi e i poveri come buoni è da ignoranti
Mi spaventano alcuni commenti in tal senso .

Grazie a quelli che fanno una accurata analisi del problema economico internazionale . Oggi ho appreso informazioni veramente serie . Fra battute sterili e inutili. Grazie ancora

RosaAnnaOioli 26.05.13 19:59| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è fallita il 1981, quando Andreatta ha liberato definitivamente la Banca d'Italia dal Ministero del Tesoro ed ha regalato a questa la stampante dei soldi sovrani. Da quel momento siamo stati imprigionati dalle nostre catene. Nel 1982 e poi dal 1992 al 1994 con la scusa delle "Liberalizzazioni" hanno svenduto i nostri patrimoni immobiliari ed aziendali a poco prezzo agli amici ed amici degli amici, oltre ai prestanomi della Goldman Sachs per opera di Prodi, Draghi, Amato ed altri. Ci hanno spogliato delle aziende che assicuravano i posti di lavoro e la Sovranità Monetaria. Ora cosa stiamo cercando? Possiamo salvarci solo riprendendoci con ogni mezzo la Sovranità e quindi il timone che ci potrà salvare dal baratro in cui stiamo scivolando. Finchè ascolteremo gli economisti pagati per raccontare favole e frottole, siamo "fregati" e non c'è scampo.

Francesco P. Commentatore certificato 26.05.13 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gia dal 2010 vado ripetendo che dal tunnel non ne usciamo,
e vedo con estremo dispiacere per l'italia si incammina verso il baratro economico e sociale
con milioni di dipendenti pubblici detiti soprattutto a non fare quasi niente se non vessare il cittadino e soprattutto le piccole aziende complici una classe politica figlia di quel popolo aiutata dalla complicità dei sindacati che pretendono che nulla cambi,
molti obbietteranno che sono pur sempre dei lavoratori, che tengono famiglia,
ma anche il lavoratore autonomo tiene famiglia,ma si deve spremere per mantenere in piedi un apparato parassita che gli succhia tutte le sue risorse
diucono,(l'apparato) ma anche noi paghiamo le tasse, ma dimenticano che è il lavoratore autonomo e il lavoratore inpiegato nel privato che paga tutto compreso il giornale e il cappuccino che si prendono al bar nelle ore di lavoro e se nessuno porra rimedio a ciò faremo la fine della grecia anzi siamo gia alla grecia

ballantaine 26.05.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono più che convinto che le soluzioni per uscire esistono. Sicuramente c è uno stato italiano da modificare profondamente e questi politici bisogna mandarli tutti a casa. Grillo deve cominciare a fare televisione in modo serio e costruttivo per far capire a coloro e sono tanti che non usano internet la verità vera e non quella dei giornali e delle televisioni il movimento acquisterebbe molta forza in poco tempo e credo che tempo ne abbiamo molto poco!

Francesco DISSEGNA, Mussolente Commentatore certificato 26.05.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento


Nouriel Rubini mi ha anticipato di 1 mese

^__^


"ristrutturazione del debito, come suggerito da Nouriel Roubini in una precisa analisi pubblicata circa 18 mesi fa"

IO SCRIVEVO NEL 2011:

NON ABBIAMO BISOGNO DI INVETTIVE O DI GIUBILI, MA NECESSITIAMO DI IDEE E PROGETTI PER CAMBIARE L’ITALIA E GLI ITALIANI.
SE FOSSIMO CAPACI DI REALIZZARE ANCHE SOLTANTO QUESTI 4 PUNTI, INIZIEREBBE IMMEDIATAMENTE LA SALVEZZA DEGLI ITALIANI

1)Consolidare per 15 anni, al tasso dell’1% netto, i Titoli di Stato italiani in possesso a società, enti e privati con cittadinanza o residenza in Italia, conservando invariate le condizioni sui titoli in possesso ai cittadini e enti stranieri, UE compresa

2)Ridurre al limite massimo di 5.000,00 € tutte, ma proprio tutte, le pensioni che eccedessero tale importo

3)Pagare tutte le pensioni, ma proprio tutte, con Titoli di Stato CCT con scadenza a 10 anni, indicizzati al tasso di sconto della BCE. Ovviamente tali titoli sono vendibili anche appena percepiti

4)Offrire la possibilità ad ogni pensionato di scegliere che gli venga liquidato immediatamente l’importo della sua pensione capitalizzata al giorno della liquidazione e calcolata in base alla vita media nazionale. L’importo verrebbe liquidato con Titoli di Stato CCT con scadenza a 10 anni, indicizzati al tasso di sconto della BCE. Anche questi titoli, ovviamente, sarebbero vendibili sul mercato appena percepiti.

QUESTE AZIONI NON SONO SOGNI O UTOPIE, MA SONO PROGETTI REALIZZABILI IMMEDIATAMENTE.
CHIUNQUE AVESSE ALTRE IDEE REALIZZABILI SUBITO, O A BREVISSIMO TERMINE CHE AVESSERO LO SCOPO DI INVERTIRE L’ANDAMENTO DELL’ECONOMIA ITALIANA LE AGGIUNGA ALLA LISTA E PORTI AVANTI QUESTO COMMENTO, NELLA SPERANZA CHE I PUNTI INTERESSANTI DA ATTUARE SI MOLTIPLICHINO.
ASTENETEVI, PER FAVORE, DALL’AGGIUNGERE SOGNI CHE COMPORTINO MODIFICHE ALLA NATURA UMANA DA PARTE DELL’INGEGNERIA GENETICA

Max Stirner 12^11^11 20^07


L’ECONOMIA ITALIANA E’ STATA LETTERALMENTE DIVORATA DAL CARROZZONE PUBLLICO COSTRUITO E TENUTO IN PIEDI DALLA PARTITOCRAZIA AL POTERE
CON DIABOLICA DETERMINAZIONE

La partitocrazia da decenni si occupa di prelevare dalla spesa pubblica, tramite la corruzione, gli sprechi, le tangenti, tutte le risorse del paese. Distribuisce i benefici clientelari ai sostenitori e ai compiacenti. E’ un sistema collaudato e diventato una vera associazione a delinquere allo scopo
di corruzione, come viene quotidianamente confermato da scandali giudiziari nei confronti di vari politici e funzionari. Quello che emerge dalla cronaca e dalle indagini dei giudici è soltanto la punta dell’iceberg della vastità del fenomeno. Altro chè uno scandalo.
Questo è un crimine all’umanità ai danni del popolo italiano!
Per amore di dio, italiani, aprite gli occhi!
Votare i partiti al potere significa firmare la vostra condanna a morte! Per la vostra immobilità,
per la vostra cecità stiamo diventando i miserabili, senza diritti e senza futuro. I nostri giovani, stanno diventando dei diseredati, nella nuova povertà, senza casa e senza lavoro, non potranno mai costruirsi una famiglia e avere dei figli. Abbiate pietà di loro!

tatiana pa Commentatore certificato 26.05.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento

(ansa)...ora la commissione europea proporrà l'uscita dalla procedura d'infrazione dell'italia, ai 27 paesi dell'unione...con la raccomandazione di continuare sulla via del risanamento..bene,"pane e prosciutto per tutti"..ma guarda caso proprio oggi viene diffusa la notizia..va buò!...adesso vediamo cosa succederà da lunedì..

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 26.05.13 18:41| 
 |
Rispondi al commento

non rispondere alle provocazioni, come molti di loro vengono al nostro blog Grillo e casalegio guadagnano di più forza m5s

mirko b. Commentatore certificato 26.05.13 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Noi aggiungiamo che gli strumenti a volte inconsapevoli, il più delle volte complici sono la politica asservita al capitale, gli evasori fiscali e gli accumulatori di beni e capitali,la pubblicità,le banche,le imprese,i commercianti e i professionisti dei servizi.

Le prime vittime designate sono l’esistenza dei cittadini, l’educazione, l’istruzione,la salute,la mobilità,la cultura e l’arte.

indignatevi indignamoci, Parigi Commentatore certificato 26.05.13 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Crescita contro l’equità sociale.

26
MAY
La dipendenza dalla crescita

Ogni attività di commercio e di pubblicità consiste nel creare bisogni in un mondo che crolla sotto il meccanismo della produzione. Questo esige un tasso di rinnovo e di consumo dei prodotti sempre più rapido, e,di conseguenza,una produzione dei rifiuti sempre più forte e un’attività di smaltimento sempre più importante.

Bernard Maris

Il destino della nostra società è legato a una organizzazione fondata sull’accumulo illimitato. Questo sistema è condannato alla crescita. Nel momento in cui questa rallenta o si blocca,come sta avvenendo, è la crisi o persino il panico. Ritroviamo il detto: “Accumulate, accumulate, questa la legge dei profeti del capitale” del vecchio Marx. Questa necessità rende la crescita una camicia di forza. Il posto di lavoro, il pagamento delle pensioni, il rinnovo delle spese pubbliche ( educazione, sicurezza, giustizia, cultura, trasporti, sanità, ecc) presuppongono l’aumento costante del prodotto interno lordo (PIL). “L’unico antidoto alla disoccupazione permanente è la crescita”, insiste Nicolas Baverez il “declinologo” vicino a Sarkozy, supportato in questo,per paradosso, da molti noglobal. Alla fine il circolo virtuoso diventa un circolo infernale.. La vita del lavoratore si riduce sempre più spesso a quella di un “biogisteur” che metabolizza il salario con la merce e la merce con il salario, passando dalla fabbrica al supermercato e dal supermercato alla fabbrica.

Tre sono gli ingredienti necessari perché la società consumistica possa continuare il suo girotondo diabolico: la pubblicità, che suscita il desiderio di consumare, il credito, che ne crea i mezzi e l’obsolescenza accelerata e programmata dei prodotti, che ne rinnova la necessità. Queste tre molle della società della crescita sono delle vere e proprie spinte al crimine ed alla diseguagliaza sociale”

Noi aggiungiamo che gli strumenti a volte inconsapevoli, il più delle volte complici sono la po

indignatevi indignamoci, Parigi Commentatore certificato 26.05.13 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

penso che l'equivoco di fondo dell'euro, cioe' del marco camuffato, sia che e' volgare parlare di soldi, specialmente chi ne ha troppi, agiscono tutti in silenzio e di nascosto per questo la gente non sa niente, non gli e' stato spiegato niente! e invece parliamone di questi dannati soldi, tutti i giorni, e chiamiamoli con il loro vero nome: i soldi!

mau pisto 26.05.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

tanto per non farci mancare nulla:

http://www.meteoweb.eu/2013/05/tromba-marina-sfiora-la-centrale-nucleare-di-obninsk-russia-il-video/205912/

sperem!
dicono in emilia mi pare?

paolo

paolo est(thevengeance) Commentatore certificato 26.05.13 18:27| 
 |
Rispondi al commento

IMMEDIATA USCITA DALL'EUROZONA!!!
« L’euro è stato un’idea orribile. Lo penso da tempo. Un errore che ha messo l’economia europea sulla strada sbagliata. Una moneta unica non è un buon modo per iniziare a unire l’Europa. I punti deboli economici portano animosità invece che rafforzare i motivi per stare assieme. Hanno un effetto-rottura invece che di legame.
Quando tra i diversi Paesi hai differenziali di crescita e di produttività, servono aggiustamenti dei tassi di cambio. Non potendo farli, si è dovuto seguire la via degli aggiustamenti nell’economia, cioè più disoccupazione, la rottura dei sindacati, il taglio dei servizi sociali. Costi molto pesanti che spingono verso un declino progressivo. È successo che a quell’errore è stata data la risposta più facile e più sbagliata, si sono fatte politiche di austerità. L’Europa ha impiegato anni a costruire lo Stato sociale. Ora rischia di distruggerlo, nell’Educazione, nella Sanità, nella rete di sicurezza sociale.
L’Europa ha bisogno di riforme: pensioni, tempo di lavoro, eccetera. E quelle vanno fatte, soprattutto in Grecia, Portogallo, Spagna, Italia. Ma non hanno niente a che fare con l’austerità, con tagli indiscriminati. È come se avessi bisogno di aspirina ma il medico decide di darmela solo abbinata a una dose di veleno: o quella o niente.
No, le riforme si fanno meglio senza austerità, le due cose vanno separate. »
Premio Nobel Economia - Amartya Sen

http://blog.ilgiornale.it/foa/2013/05/21/ci-voleva-un-premio-nobel-per-dirci-che-leuro-e-una-catastrofe/

alessandro b. Commentatore certificato 26.05.13 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una revisione della bozza, per togliere gli evidenti errori di trascrizione, costava troppo???
Comunque l'articolo è di una chiarezza e coerenza esemplari!

Francesco Selis 26.05.13 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono una ragazza dell’est, sono vissuta durante gli anni più bui della così detta “normalizzazione” messa in atto dal partito comunista dopo la Primavera di Praga schiacciata da carri armati russi. Li ho visti, erano sotto casa mia, con i cannoni puntati contro i palazzi del mio quartiere. Il mio palazzo confinava con una grande caserma militare, circondata da un carri armati e da soldati russi armati di kalashnikov che circolavano sui marciapiedi in mezzo ai bambini che giocavano, alle donne con le borse della spesa e agli uomini che tornavano dal lavoro. A 18 anni ho sfidato il regime, non ero gradita, mi ha detto la preside del liceo che frequentavo, i figli di giornalisti, medici, funzionari del partito e giudici, i miei compagni di classe, correvano il pericolo di essere contaminati da una “giovane incosciente” che pensava con la propria testa e che osava porre domande e avanzare dubbi sul metodo di insegnamento: puro nozionismo senza possibilità alcuna di essere critici o di esprimere liberamente un pensiero. Per prendere un buon voto dovevi ripetere a memoria esattamente il testo scritto nei libri di ciascuna materia. La Preside, che era anche membro del partito, mi ha detto senza giri di parole: “ o tu, te ne vai volontariamente, oppure sarai bocciata ogni anno e non riuscirai mai a prendere il diploma. Me ne sono andata, perché sapevo che non potevo vincere contro un nemico del genere.
Mi sono detta, che però, io il diploma lo avrò, a tutti costi, questione di orgoglio e di dignità. Alcuni licei hanno rifiutato la mia domanda d’iscrizione, ci è voluta una “raccomandazione”, ottenuta dopo una disperata ricerca di mia madre. Sono finita in un liceo di lontanissima periferia, in un ambiente quasi emarginato, ma non mi sono arresa, era di una noia mortale, ma alla fine ho preso il mio diploma. Per soppravivere allo squallore della realtà in cui vivevo, mi sono buttata sulla letteratura di grandi classici del ottocento e del novecento.
(continua nel commento)

tatiana pa Commentatore certificato 26.05.13 18:08| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, il popolino italiano è masochista cronico, continuano (vedrai allo spoglio delle urne)a votare le stesse sanguisughe che fanno la bella vita con le nostre ECONOMIE.
ECONOMIE, RISPARMI? Beppe, io devo pensare ad arrivarci a fine mese, non sò cosa significa "RISPARMIARE".
Ti ringrazio per aver smascherato il vero volto degli scriba di regime (...e si Beppe, ho letto in un commento che non è più il caso di chiamarli giornalisti), nelle ultime settimane hanno dato il meglio-peggio del loro repertorio.
Ho visto consolidare la strana alleanza fra di loro. Non ci avrei mai scommesso ma evidentemente il caro e vecchio proverbio
"Chi disprezza, compra",
è sempre attuale!
Ti ringrazio anche per portare il megafono e amplificare la voce del MoVimento, non posso negare che è grazie alla tua disponibilità se ci conosce tutto il mondo, non credo che Ingroia o qualcun'altro che ha tentato le ultime elezioni sia riuscito a fare lo stesso!
Ringrazio anche i Deputati e Senatori che più conosco e più apprezzo.

Luca S., Terni Commentatore certificato 26.05.13 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Occorre uscire il piu presto possibile dall'euro ritornando alla moneta sovrana (Per l'Europa si vedrà magari insiema agli inglesi).
Il referendum si può fare informando prima la gente quale è la verità sul meccanismo di questo fallito euro.
Uscire dall'euro si può vi invito a vederlo:
http://www.byoblu.com/post/2013/04/03/ce-un-paese-che-dovrebbe-uscire-dalleuro.aspx

Pino D. Commentatore certificato 26.05.13 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per risparmiare, hanno fatto una scheda elettorale per la città di Roma che è lunga 1 metro e 20 cm. (Chissà, forse si sono ispirati alla statura di Brunetta). Il pdl è proprio un mendicante di voti perché la signora Belviso mi ha rotto le scatole per ben TRE VOLTE in tre giorni consecutivi! Che vergogna, fanno proprio schifo. E' normale che se si impegnano a governare in questo modo l'Italia andrà ancora più in basso, forse Brunetta se la potrà guardare dall'alto almeno per una volta!

vera m., roma Commentatore certificato 26.05.13 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Il referendum sull'Euro è una cagata pazzesca: impraticabile, anticostituzionale. Certo direte voi: cambiamo la costituzione! Ma in questo paese l'unico modo per cambiare la Costituzione è quello di violarla nella sostanza, ma non nella forma e negli ultimi anni abbiamo avuto esempi a iosa. L'unico modo serio di affrontare il problema economico è quello di USCIRE DALL'EURO (non dall'europa) IMMEDIATAMENTE! Si esce per decreto esattamente come ci siamo entrati. Armatevi di pazienza e leggete questo articolo di Bagnai. http://goofynomics.blogspot.it/2011/11/luscita-delleuro-redux-la-realpolitik.html

alessandro b. Commentatore certificato 26.05.13 17:45| 
 |
Rispondi al commento

CHI PAGA i 2.000 AGENTI impegnati oggi a Roma
per la partita di calcio di questa sera ?

Oggi 2000 agenti di polizia sono a Roma per tutelare l'ordine pubblico in occasione della partita di calcio di questa sera.
Pierluigi Battista anziché parlare di fregnacce, per cortesia potrebbe informarci su:
-Quali distretti sono stati svuotati per convogliare le forze dell'ordine a Roma ?
-In loro assenza in detti distretti chi contrasta la criminalità : il sindaco e gli assessori ?
-Chi paga i circa 200.000 euro per coprire le spese per tutelare l'ordine per una partita di calcio ?
-Si presuppone che a pagare siano le due società di calcio visto che hanno disponibilità finanziarie notevoli da poter permettersi di pagare milioni di euro per gli stipendi dei calciatori.
-Infine dovrebbe fare un sondaggio per vedere se i cittadini italiani sono d'accordo ad esporre i nostri uomini dell'ordine a violenze da parte di
fanatici che con il calcio non hanno nulla a che vedere.
-Perché non si dedica con fervore a indagare e informarci sull'IMU 2012 che non viene rimborsata, e IMU 2013 che viene sospesa anziché abolita come promesso in campagna elettorale dal mago do Oz ?
Mi scusi Battista ma le notizie che con passione ci sta fornendo in questi giorni, dimostrano che :
PER FORTUNA CHE C'E' IL MOVIMENTO CINQUESTELLE A FORNIRVI DI CHE VIVERE DA QUALCHE ANNO A QUESTA PARTE, altrimenti non potendo criticare il governo
come argomenti da trattare avreste solo tette e culi, siliconi e gossip vari.
Senza MoVimento parecchi di voi della carta stampata sarebbero a raccogliere le cipolle.
Caro Beppe quando sarà il momento VIA I CONRIBUTI STATALI ALLA CARTA STAMPATA , così anche in quel campo lavoreranno soli i migliori.

Forze dell'ordine abbiate comprensione dei pennivendoli, anche se sono più interessati alle cazzate che ai vostri problemi che affrontate tutti i giorni. Grazie per il vostro impegno.
CINQUESTELLE Sempre a testa alta !

giorgio p., verona Commentatore certificato 26.05.13 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il titolo evoca un film straorinario e dissacrante: IL FASCINO DISCRETO DELLA BORGHESIA dell'inarrivabile Louis Bunuel. Se pensiamo a questi ultimi venti anni gli italiani si sono lasciati affascinare dall'abbagliante sogno della ricchezza. Oggi anche la borghesia fa fatica a sperare di scorgere una luce in fondo al tunnel e il suo fascino é morto come i suoi sogni. Adesso bisogna ricominciare a sperare: ma dal voto di oggi? Da quello di domani? Da quello di dopo domani?....

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 26.05.13 17:36| 
 |
Rispondi al commento

questo governo e i suoi ministri..camminano ma senza meta.. se chiedi loro dove vanno.. ti rispondono non so abbianmo un peso (UNA COLPA)e dobbiamo camminare. come una chimere aggrappata sul dorso con gli artigli conficati sulle spalle.. portano il peso dei loro peccati ..nel deserto di desolazione miseria e povertà da loro stessi creato il deserto del nulla..

Pierluigi c., carbonia Commentatore certificato 26.05.13 17:34| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Roberto,

L'Italia ha seriamente- e rapidamente- NECESSITA' di combattere la CORRUZIONE, ed evitare ulteriori incrementi di tasse.

In un recente sondaggio condotto tra manager Italiani, è emerso che il fattore considerato chiave per il successo di iniziative commerciali/imprenditoriali è risultata la conoscenza di persone nei posti giusti, la combine. La competenza risultava solemente al quinto posto.

Le ricette per uscire dalla crisi, e le misure da implementare sono STRA.NOTE. L'Italia ha bisogno di diventare una moderna economia di mercato. di smettere di essere considerata neo-feudale (Fara, pres. Eurispes 2007).

RINEGOZIARE IL DEBITO, RISCADENZARE, SAREBBE UN MERO PALLIATIVO, IN ASSENZA DI UN SERIO RILANCIO DELLA COMPETITIVITA'.
Saluti

Federico B., Estero Commentatore certificato 26.05.13 17:32| 
 |
Rispondi al commento

e bravo DAGOSPIA ha aspettato il giorno giusto per sputare infamia RIFLETTETE POPOLO e pensate a tutti i soldi che ci hanno rubato in 20 anni e nn attaccatevi su ogni cazzata che dicono .....PENSATE CON IL VOSTRO CERVELLO E NN CON QUELLO IPNOTIZZANTE DI CHI VUOLE DISCRIMINARE CHI VUOLE PROVARE A FARE LE COSE GIUSTE. W5STELLE

amalia t., san salvo abruzzo Commentatore certificato 26.05.13 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Sistema cleptocratico, la sintesi perfetta. No way out.

Flavio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.05.13 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma tutti i pezzi di merda diventano segretari del pd?
(Epifani ha poi parlato di Silvio Berlusconi, sostenendo che l’ex premier ”va battuto con la politica e non attraverso la scorciatoia di una legge che risale al 1957″ e chiarendo che il partito deciderà sull’ineleggibilità del Cavaliere non appena insediata la giunta per le elezioni. Il problema, secondo il segretario del Pd, “andava e va affrontato alla radice”, facendo riferimento alla legge sul conflitto di interessi.

Il segretario del Pd ha avvertito infine che il governo deve farsi carico della risoluzione sul conflitto di interessi. “Nell’ultimo ventennio all’Italia è mancata la solidità giuridica tipica delle grandi democrazie anglosassoni”, ha detto, “dove chi ha un conflitto di interessi o lo norma e lo risolve in maniera drastica, oppure non può candidarsi”.)
Caro Epifani il cancro italiano si chiama Silvio Berlusconi e il cancro và estirpato con ogni mezzo..nel frattempo siete diventati cancro anche voi...e non sarete risparmiati

michele ., rimini Commentatore certificato 26.05.13 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL nullomane ;si è vero, il movimento viene quotidianamente sputtanato o almeno lo si
tenta dalla stampa prezzolata e dai partiti che lo temono ma qualcuno mi
spiega perchè mai i due rappresentanti più alti in grado del M5S che
siedono rispettivamente in senato ed alla camera si sono fatti intervistare
da una sottospecie di rotocalco di bassa lega? per soldi ? per far vedere
che sono autonomi? ma io non li ho votati per fare interviste cartacee perdipiù condite da fotografie patetiche!!! li ho
votati perchè facessero le pulci ai delinquenti che siedono nelle due aule
!!! a quando l'intervista con Chi ?per cortesia e per rispetto verso chi vi ha votato non cominciamo con le tristi situazioni
!!! cristo . . . dovete seguire le orme di don gallo !!!!"

marco sacchi 26.05.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Povera Italia,poveri noi,poveri i nostri figli. Proprio i nostri figli pagheranno sulla loro pelle la nostra inaudita ignoranza. Noi,generazione di pecoroni,lasciamo alle nuove generazioni un buco nero. Dobbiamo svegliarci,tanto non sarà oggi,ne domani,ma non passera molto al giorno che i nostri figli ci chiederanno del cibo e noi non avremmo molto da dargli. Quindi prima di arrivare al punto di non ritorno,sarebbe giusto che tutti noi ci mettessimo in testa che l'unica via d'uscita è abbandonare l'utopia dell'Europa e tornare ad avere un governo italiano governato da noi cittadini.
Buona fortuna a tutti.

R.devecchis 26.05.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Che la crisi di identita' in atto sia notevole e' verissimo ma paragonarsi col passato di 100 anni fa' una ipocrisia solo politica. Dobbiamo uscire dalla politica e puntare sulla intelligenza.
Queste geni che vivono nelle tane che sanno tutto di clima e di economia pompati e tirati fuori come al servizio di un idolo politico come fanno quei merdoni di PDL e PDmenoL e' lo stesso linguaggio loro.
Se e' fatto perche loro barano e noi dobbiamo contrastarli pesantemente in questa guerra di marketing potrebbe essere ok, ma credere che la terra si surriscaldi e sia pericoloso quando in passato il vulcano esploso ha messo nell'aria CO2 come 100 civilta' delle nostre e non siamo morti e' una verita' inconfutabile.
Cosi' come paragonare il 1929 come megli di ora!! ahahahah ma siete fuori di testa. Quelle statistiche non contavano che gia' un 30% non lavorava e che chi mangiava una volta al giorno era il 10% !! .. ma smettetela di basarvi solo sui comunisti pazzi !!
Questo e' un movimento in cui io credo ma che usi solo l'intelligenza e non i poveracci comunisti che credono che tutti debbano andare alle hawaii senza meritarselo!!
IL MERITO e il CONTRIBUTO e assolutamente la CHANCE di PROVARE (quindi protezione della scuola, ma poi chi dorme son cacchi loro e chi merita va' avanti! almeno finche' non produrremo CIBO e ENERGIA a gratis poi sara' un altro discorso.

marino maronati 26.05.13 17:09| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia, o meglio la classe dirigente vuole che il paese rimanga nelle macerie. Se anche il Padre Eterno decidesse di mandare manna dal cielo, il potere costituito stenderebbe una cortina d'acciaio per impedire al prezioso alimento di raggiungere il territorio.

Bosco Natale, Cosenza Commentatore certificato 26.05.13 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italiani popolo ignorante

L'Italino medio pecora ha un grado di conoscenza delle cose molto scadente, persino in questo blog vedo molto gente che non ha mai toccato un libro di storia delle dottrine politiche o sappia realmente cosa sia la politica. Il movimento 5 stelle sarà condannato a fare semplice opposizione politica finche non ci saranno nelle sue schiere persone intellettualmente capaci e di qualità che vadano al di là delle semplici parole e degli sberleffi. Spero che in Italia la cultura possa tornare ai fasti intellettuali di un tempo, promuovendo la ricerca, l'arte e l'onestà. Solo la cultura, i liberi pensatori ed gli intellettuali possono frenare il marcio della politica..

Carlo Inbesi 26.05.13 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"I GRUPPI PARLAMENTARI DEL SENATO SI SONO ASSEGNATI 21 MILIONI E 344 MILA - 2. TALI CONTRIBUTI VENGONO GIUSTIFICATI DAL FATTO CHE BISOGNA PAGARE I DIPENDENTI DEI GRUPPI. " questo viene riportato da Dagospia. Ma perché mi fate pagare Polillo, pensionato della PCM, ex sottosegretario: è bravo ?, ha bisogno di soldi ? c'è un ragazzo disoccupato che è stato condannato alla galera per aver rubato dei generi alimentari per il figlio e voi diventate partecipi di questa abbuffata senza neppure segnalarla. State abboccando alle tecniche di adescamento di coloro che avreste dovuto mandare a casa. Peccato

Carlo D'Ottone, Roma Commentatore certificato 26.05.13 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....tenetevi forte....

ciriaco baldassare marras Commentatore certificato 26.05.13 16:52| 
 |
Rispondi al commento

E' semplicemente in una parola sola "Anatema",siamo uno Stato inadempiente in ogni suo aspetto, "Politica" è cura dell'aspetti culturali ideologici, e cura dell'economia, per questo sarebbe da fare una Causa allo Stato, a noi stessi, che non ci preoccupiamo di rispettare i termini costituzionali, come Omittenti, non va l'Italia sull'ordine dell'Ipocrisia, ma non riuscirebbe nessuno Stato, il problema non è tanto europeo, ma Italiano.
E' un Golpe della Sfera Privata Economica, slacciata totalmente dal rispetto della Governabilità ideologica del paese, è Un golpe, non dello Stato Maggiore, ma comunque è una Militanza degli Economisti.

Marco Manta 26.05.13 16:51| 
 |
Rispondi al commento


VIVA LA PAR CONDICIO.....dei miei stivali!

La par condicio per il giornale La Repubblica significa riservare ai candidati per la carica di sindaco di Roma:

- solo 38 minuti e 49 secondi a De Vito, M5S
- 1 ora e 44 minuti ad Alemanno, PDL
- 44 minuti e 9 secondi a Ignazio Marino del PD
- 41 minuti e 5 secondi a Marchini. l'erede dei fratelli “calce e martello” (quelli che hanno
indebolito l'AS ROMA, regalando alla Juventus Capello e Spinosi

Data l'aria di “restaurazione” che spira, è già tanto che abbiano fatto parlare il candidato del M5S, De Vito!

NON FACCIAMOCI GRANDI ILLUSIONI, "MALA TEMPORA CURRUNT"!..Le stanno studiando tutte per farci fuori!

pieretto 26.05.13 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bugie bugie e bugie ce le facciamo raccontare ogni giorno da chi ci ha imprigionato in questo inferno di crisi.
Oggi abbiamo e avete in mano una matita, una MATITA
a CINQUE STELLE puo' e cambierà il ns. destino....Pensaci!

a., padova Commentatore certificato 26.05.13 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.

Vorrei farvi questa domanda:

COME MAI parlate sull'economia SENZA avere conto del PEAK OIL, cioè, la impossibilità (per prima volta) di fare crescere la produzione globale di petrolio?
Secondo me, il M5S possa INFORMARSI BENE su questo, e PARLARNE

Pedro Alfonso, Firenze Commentatore certificato 26.05.13 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Da Dagospia 26/5/2013

La delibera e', manco a dirlo, la numero uno del 2013. È stata assunta dal Consiglio di presidenza del Senato lo scorso 3 aprile su proposta dei senatori questori e, in barba alla crisi economica, alla disoccupazione giovanile e a quant'altro sta strangolando il Paese, assegna per quest'anno ventuno milioni e 344 mila euro ai gruppi parlamentari del Senato.[...]Di conseguenza il Pd, che ha 107 senatori, riceve sei milioni e 634 mila euro, al Pdl (che ne ha 91) viene accreditata sul proprio conto corrente del Senato la somma di cinque milioni e 687 mila euro, il Movimento 5 Stelle tre milioni e 437 mila euro in base a 51 senatori, Scelta ("Sciolta") Civica un milione e 543 mila e 200 euro per 21 senatori tra i quali c'è anche Casini Pierferdinando, la Lega Nord incamera un milione 247 mila e 200 euro per 16 senatori. E così via, sino al gruppo misto e agli altri due gruppi presenti in Senato. Totale, appunto, 21 milioni e 344 mila euro per quest'anno.
Nessuno, grillini compresi, ha protestato, nessuno (grillini compresi) ha ritenuto di intervenire per ridurre al minimo indispensabile l'esborso a carico del bilancio di Camera e Senato, bilancio che è a carico delle casse pubbliche di questo disperato paese dove tutti parlano di tagli ai costi della politica ma nessuno muove un dito quando concretamente si dovrebbe farlo.

Vorrei sapere se è vero e, se non è vero,per favore, FATELO SAPERE A TUTTI.

Francesco Mastriani, Napoli Commentatore certificato 26.05.13 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualche mese fa,quel ladro e cialtrone di MONTI,disse che "quelli come Grillo,vogliono ridurci come la Grecia";la risposta di Grillo fu memorabile:"che c'entro io?sono quelli come monti che hanno ridotto la Grecia nelle condizioni in cui e'";nel silenzio collettivo dei media italiani,sempre quel ladro e cialtrone di monti,proprio per confermare le parole di Grillo e sapendo che nessuno gli avrebbe chiesto spiegazioni,IN 6 MESI,ha fatto emettere titoli pubblici corrispondenti al 10% del debito pubblico complessivo;una media che neanche CRAXI si sarebbe sognato di raggiungere.
A questo punto non credo ci possano essere piu' dubbi su chi ci ha ridotto in questa condizione di miseria,quindi mi chiedo:per quanto tempo ancora,gentaglia come monti,dovra' avere scorta,stipendi,vitalizi,prima di poterli vedere davanti un tribunale per rispondere dei crimini che hanno commesso contro la nostra Nazione?

vino ytarallos Commentatore certificato 26.05.13 16:38| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se vogliamo rialzarci e provare ad uscire da questa situazione estremamente drammatica, bisogna ricominciare ad essere fieramente ed orgogliosamente italiani, dunque, iniziare a smetterla di essere europei succubi ed asserviti all'egemonia politico-economica tedesca.

Filippo F., Sassari Commentatore certificato 26.05.13 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig Grillo. mi sembra che Lei parli bene e razzoli male , col danno che ha tolto la speranza a coloro che in Lei hanno creduto . Guardi che in senato si sono assegnati 21milioni per i gruppi parlamentaari e d i suoi senatori hanno fatto scena muta , confondendo forse con la partecipazione a qualche talk show, Fra poco succederà la stessa cosa alla Camera. E' questo ciò che Lei aveva promesso. Che schifo

Antonio C., roma Commentatore certificato 26.05.13 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Nouriel Rubini mi ha anticipato di 1 mese

^__^


"ristrutturazione del debito, come suggerito da Nouriel Roubini in una precisa analisi pubblicata circa 18 mesi fa"

IO SCRIVEVO NEL 2011:

NON ABBIAMO BISOGNO DI INVETTIVE O DI GIUBILI, MA NECESSITIAMO DI IDEE E PROGETTI PER CAMBIARE L’ITALIA E GLI ITALIANI.
SE FOSSIMO CAPACI DI REALIZZARE ANCHE SOLTANTO QUESTI 4 PUNTI, INIZIEREBBE IMMEDIATAMENTE LA SALVEZZA DEGLI ITALIANI

1)Consolidare per 15 anni, al tasso dell’1% netto, i Titoli di Stato italiani in possesso a società, enti e privati con cittadinanza o residenza in Italia, conservando invariate le condizioni sui titoli in possesso ai cittadini e enti stranieri, UE compresa

2)Ridurre al limite massimo di 5.000,00 € tutte, ma proprio tutte, le pensioni che eccedessero tale importo

3)Pagare tutte le pensioni, ma proprio tutte, con Titoli di Stato CCT con scadenza a 10 anni, indicizzati al tasso di sconto della BCE. Ovviamente tali titoli sono vendibili anche appena percepiti

4)Offrire la possibilità ad ogni pensionato di scegliere che gli venga liquidato immediatamente l’importo della sua pensione capitalizzata al giorno della liquidazione e calcolata in base alla vita media nazionale. L’importo verrebbe liquidato con Titoli di Stato CCT con scadenza a 10 anni, indicizzati al tasso di sconto della BCE. Anche questi titoli, ovviamente, sarebbero vendibili sul mercato appena percepiti.

QUESTE AZIONI NON SONO SOGNI O UTOPIE, MA SONO PROGETTI REALIZZABILI IMMEDIATAMENTE.
CHIUNQUE AVESSE ALTRE IDEE REALIZZABILI SUBITO, O A BREVISSIMO TERMINE CHE AVESSERO LO SCOPO DI INVERTIRE L’ANDAMENTO DELL’ECONOMIA ITALIANA LE AGGIUNGA ALLA LISTA E PORTI AVANTI QUESTO COMMENTO, NELLA SPERANZA CHE I PUNTI INTERESSANTI DA ATTUARE SI MOLTIPLICHINO.
ASTENETEVI, PER FAVORE, DALL’AGGIUNGERE SOGNI CHE COMPORTINO MODIFICHE ALLA NATURA UMANA DA PARTE DELL’INGEGNERIA GENETICA

Max Stirner 12^11^11 20^07


i nostri ministri lo hanno letto? quali sono i commenti? Che soluzioni pensano di adottare?
Sicuramente non sanno neanche da che parte girarsi e passano il tempo a chiacchierare e cercare problemi dove non ci sono perchè magari sperano che qualcuno dal cielo venga in loro aiuto...
sperano forse che la soluzione a qualche cosa venga dal movimento 5 stelle che sembra avere le idee più chiare delle loro in modo da appropriarsene ed in seguito farsene vanto, come stanno facendo ora per i rimborsi elettorali...
e sicuramente ci sarà gente che per questo darà loro ancora il voto...
Che disastro!!!!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 26.05.13 16:27| 
 |
Rispondi al commento

anche se qualcuno mi ha accusato di fare tropppi copia et incolla :)

ma come si fà a non portare alla vostra attenzione una perla del genere:

Bonanni a Squinzi: "Alleiamoci per dare sostegno alla classe dirigente"

http://www.wallstreetitalia.com/article/1575757/bonanni-a-squinzi-alleiamoci-per-dare-sostegno-alla-classe-dirigente.aspx

ditemi voi!!!!

paolo

paolo est(thevengeance) Commentatore certificato 26.05.13 16:22| 
 |
Rispondi al commento

PRIMA DURANTE E DOPO: IL FALLIMENTO !!!

ILVA NON CHIUDE !!!
BERLUSCONI NON VA IN GALERA !!!
MPS RIMANE UNA "BANCA" !!!
PD e PDL CONTINUANO A "GOVERNARE" !!!
...

Manca qualcosa? Si parecchio!!!

Rivogliamo la nostra Agricoltura, i nostri Terreni, il nostro Diritto a lavorare la Terra.

Soprattutto ESIGIAMO qualche BELLA BELLA ma VERAMENTE BELLA NOTIZIA. Di quelle che SEGNANO il confine con la RIVOLUZIONE !!!

FORZA M5S !!! FORZA BEPPE !!! FORZA RAGAZZI !!!

Mister Alex 26.05.13 16:21| 
 |
Rispondi al commento

« L'Italia va avanti perché ci sono i fessi. I fessi lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono i furbi, che non fanno nulla, spendono e se la godono »
Giuseppe Prezzolini - 1921

Maria P., Bergamo Commentatore certificato 26.05.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Destra e Sinistra uniti, dovrebbero essere accusati di associazione a delinquere !!!

gianni giume 26.05.13 16:14| 
 |
Rispondi al commento

In che modo silenzioso
voi mi entrate sorridendo
come se fosse primavera!
... E io sto morendo ...

E in che modo sottile
si spargono sulla mia camicia
tutti i fiori di aprile ...

Chi ha detto che rido sempre
(mica tanto)
come se fosse primavera?
Non lo faccio spesso!

In un cambio virtuale (in meglio!)
regalatemi una rosa
del vostro roseto migliore!

In che modo silenzioso
mi entrate sorridendo
come se fosse primavera!
... E io sto morendo ...

'Pablo Milanes'

Gabriele Righetti 26.05.13 16:12| 
 |
Rispondi al commento

NOTIZIE IN ANTEPRIMA DEL GIORNO DOPO.
.
Lunedì 27 maggio 2013, ore 15,30 o al massimo 16,30 mentre si commentano con eccitazione gli exit poll:
-Gli sconfitti: sì ma in fondo queste votazioni n
on fanno testo, sono solo dei risultati locali. E poi tutto sommato abbiamo non vinto.

-I perdenti: e adesso, ce possino ammazà, ma manterremo tutte le promesse che abbiamo fatto in campagna elettorale. Vedrete che questa volta lo facciamo!

I pareggianti: noi siamo coerenti perché abbiamo vinto ma anche perso.

E intanto gli italiani, beati e beoni come sempre da 60 anni, li ascoltano e continuano a dare credito agli imbonitori di piazza che ogni volta riescono a rifilargli il pacco napoletano.

Spartaco II° () Commentatore certificato 26.05.13 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel silenzio assordante generale, il Movimento 5 Stelle ha approvato il decreto che consente a chi ha già iniziato le terapie con il metodo Stamina di continuarle.

Verranno inutilmente spesi 3 milioni di euro in due anni per un progetto che non ha alcuna valenza scientifica!

Pessimo esempio di scienza "emozionale".....ed il Movimento 5 Stelle, purtroppo, ne e' il promotore insieme con il PDL ed il PD meno L!

THX 1138

Roberto Duvallo 26.05.13 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che serve, in campo economico è un inversione ad "U" dell'intero sistema. L'Euro, mica necessario uscirne, basta accordarsi in Europa su meccanismi che permettano di variare i prezzi per l'esportazioni e il turismo (solo turimo, alberghi, etc...) applicandolo solo al flusso estero: si ottiene lo stesso effetto che con le svalutazioni, che nell'essenza é come se variassero il prezzo, modificando il cambio. Con variazioni stabilite e accordate con la UE di prezzi è chiaro che i prezzi per i turisti sarebbero diversi e ciò che si perde da un lato, si incrementa nella quantità. L'export, idem. Non so se tecnicamente può funzionare, ma è una idea.

Felice L., estero Commentatore certificato 26.05.13 16:06| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra non in tema ma vorrei fare la proposta di dare il diritto di commentare solo a chi si iscrive al movimento non per chiusura come setta ma per riuscire a capire chi scrive e che ci metta la faccia le critiche si ma costruttive non di insulto

tiziano g. Commentatore certificato 26.05.13 16:02| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Imola: scopre scheda segnata e la riconsegna
Singolare episodio questa mattina nella prima giornata del turno elettorale per il rinnovo del sindaco e del Consiglio Comunale di Imola. Al seggio 38, nel complesso scolastico ‘Sante Zennarò, un elettore, mentre stava apponendo la croce sul simbolo di una delle 14 liste in lizza, si è accorto che su altri due simboli c’era già una vergatura in rosso a forma di ‘V’ che li copriva entrambi. A quel punto l’elettore, un pensionato che risiede poco distante, è uscito dalla cabina spiegando l’accaduto al presidente di seggio e facendo verbalizzare il tutto. Ha poi riconsegnato la scheda poiché in caso contrario il suo voto sarebbe stato annullato. La scheda vergata di rosso è stata archiviata a parte e l’elettore ha ricevuto una nuova scheda, questa volta ben analizzata al momento della consegna, con la quale ha potuto esprimere il voto. Ad una prima vista la vergatura in rosso sopra i simboli de ‘I Civici-Mondinì e de Il Popolo della libertà potrebbe essere imputata ad un difetto nella stampa della scheda.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.05.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non importa che tu sia un politico

colomba o serpente,

l'importante è rubare!

mantenere il popò sulla morbida poltrona.

Vincenzo Macrì 26.05.13 15:59| 
 |
Rispondi al commento

E cosa ci si poteva attendere se per molti decenni il paese è stato guidato da categorie che tutto avevano in mente tranne la volontà e il desiderio che il paese prosperasse e non solo dal punto di vista economico? Quanta produzione si potrebbe definire "virtuosa" e positiva? Quanta politica? Prendiamo il caso dei media. Danno lavoro é vero, ma è un lavoro che sarebbe meglio se applicato ad altro. Gruppi connessi ai media producono comunicazione ad alto impatto negativo, degradante per la cultura, ma al mondo politico qusto andava e va bene, media significa manipolazione dei consensi e chi offre comunicazione è protetto, vedi ilcaso di Violante, la sinistra ha protetto quelle attività. Guardiamo Berlusconi, la negativita é sinergica, miliardi e nel contempo ottundimento, a sua volta utile per manipolare, una volta inchiodata l'attenzione allo spettacolo e informazione televisiva e denro per manipolare la politica, la legislazione. E cosa ci si può attendere? Il paese come sistema crolla nelle sue strutture...e le fondamenta, quelle culturali che sostengono tutto. Un paese che ha il baratro davanti. Ma se ci fosse stata più profondità, avrebbero votato individui come quelli che stanno in parlamento? Berlusconi no sarebbe mai esistito. La categoria dei giornalisti non sarebbe stata come è. A mio avviso è dalla sensibilizzazione e dalla cultura che bisogna iniziare: l'apriscatole serve più per aprire la mente degli italiani, che il parlamento, quello lo si trova già aperto se la gente comprende. La dimostrazione? Beppe nei comizi ci riesce. Eppure manca molto ancora, la via rapida: il passaparola, io faccio così, anche dall'estero (Ho chiarito molte cose ai parenti che vivono in Italia). Saluti da Berlino.

Felice L., estero Commentatore certificato 26.05.13 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Stante quanto scritto nel post, cosa viene consigliato di fare al piccolo risparmiatore, alla famiglia normale, a chi per fertuna non ha ancora perso il lavoro, insomma al cittadino di rango medio e basso? chi sa scriva pure, ma con cognizione di causa, Grazie.

Francesco Berardi, Verona Commentatore certificato 26.05.13 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Politica ladrona!

Politica ladrona!

Ora pretende i sacrifici dalla gente!

Laura inbesi 26.05.13 15:55| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Per Stefano R!°!, Venezia
Ho replicato alla tua risposta nella mia comunicazione diretta a te delle ore 12:05.

Ben Monaco 26.05.13 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe é doveroso dirtelo sa non governiamo é a causa della tua iper prudenza e il tuo iper realismo e alla fine il nano te lo mette in quel posto.

OCCORRE CREDERCI E AFFERMARE CHE SIAMO PRONTI A GOVERNARE.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.05.13 15:48| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più incredibile, drammatica e allo stesso tempo beffarda è che oggi e domani milioni di cittadini disinformati, collusi e con il salame sugli occhi continueranno a votare i partiti che hanno fatto fallire il paese nell'estate 2011.

Come se nulla fosse, come se la responsabilità non sia della classe politica che ha governato negli ultimi 20 anni, come se lo sfascio che abbiamo davanti agli occhi tutti i giorni non sia sufficiente.

Questo grazie ad una Rai venduta, un'informazione faziosa e a giornali che ormai fa schifo prendere in mano anche per pulire i vetri

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato 26.05.13 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Se posso...scappo. Ma non ho i soldi... Quindi spero nell'indipendenza della mia regione. Se riusciamo a renderci indipendenti con un referendum, forse ci salviamo .E poi potremo aiutare le regioni in difficoltà... Ma direttamente, senza passare per Roma che ingoia tutto...

Rosa 2012 26.05.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

ILVA IL REGALO DEL NANO AI RIVA.....PIGI SE TU NON FOSSI UNA NULLITA' TI OCCUPERESTI DI RACCONTARE FATTI E NE AVRESTI DA RACCONTARE SUL TUO PADRONE NANO.... MA MEGLIO LECCARGLI IL CULO CHE LAVORARE BRAVO PIGI.... IL NULLA CON SEMBIANZE UMANE....

aniello r., milano Commentatore certificato 26.05.13 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Germania pronta a prestare 1 miliardo di euro per imprese del SudEuropa

Il governo tedesco si appresta a lanciare un programma di crediti con un importo miliardario per venire in soccorso delle aziende piccole e medie dei Paesi in crisi del Sud Europa. Lo ‘Spiegel’ rivela che il governo tedesco intenderebbe mettere in atto questo programma di aiuti tramite la banca pubblica di incentivazione KfW, che dovrebbe fornire i crediti necessari alla ripresa alle aziende piccole e medie di Portogallo e Spagna, eventualmente anche a quelle greche...

si sono astenuti dallo scrivere anche quelle Italiani ma si legge tra le righe.

NO, noi i vostri soldi non li vogliamo, non vogliamo che vi accappariate le nostre aziende che sono sempre state un vanto dell'Italianità nel mondo, non dobbiamo assolutamente permettere questo sopruso sulla pelle dei nostri artigiani che hanno fatto crescere e prosperare il nostro Paese per generazioni.
I soldi ci sono e lo sappiamo dobbiamo trovare al più presto il modo di farglieli tirare fuori ai malfattori nostrani che ci stanno vendendo legati mani e piedi ai peggiori strozzini europei e mondiali....
Troviamo il modo di cominciare a poter dare i
42 mln del M5S alle PMI, ci deve pur essere un modo, troviamolo per favore...

Non permettiamo questo allucinante
nuovo genere di schiavismo!


http://www.imolaoggi.it/?p=51425

anib roma Commentatore certificato 26.05.13 15:41| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' TEMONO IL MV5S?

Perché non possiede una sua tradizione storica antica..

non appartiene a nessuna massoneria o carboneria..

dunque è un movimento non controllabile dai poteri forti..

Nino Palermo 26.05.13 15:40| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Per risanare l'Italia basterebbe concentrare in un programma di massima ciò che di buono traspare dalle analisi, dalle conoscenze e dai suggerimenti di quanti, senza per questo forzare la mano, scrivono ogni giorno sulle pagine di questo blog.

Semplice ed economico!

TROPPO semplice e TROPPO economico per i vampiri della Casta!

Ma poi, chi li tutela i privilegi?
chi si arricchisce indebitamente?
chi crea delle sacche di benessere spropositato per familiari e parenti?
chi riesce a controllare il territorio col voto di scambio?

Domanda: ma quelli che si "nutrono" da decenni e alla grande di partitocrazia possono essere ancora considerati italiani? Non è che nel tempo ci sarà sfuggito qualche passaggio?

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 26.05.13 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Il dedito pubblico procapite degli italiani ammonta a poco meno di 35000 Euro (2000miliardi /60milioni), tutti inclusi, compresi i lattanti, andatelo a dire ai disoccupati, cassintegrati, esodati, precariati e via discorrendo, ...anche loro hanno sul collo questi quasi 40000 mila Euro di debito, il bello è che molti di questii mai si sono sognati di contrarre debiti. L'unico aspetto positivo della questione è che il DP se rapportato al Debito Privato tende ad un certo riequilibrio. L'Italia, se confrontata con altri Paesi Europei, se la cava meglio sul debito privato. Morale? chi lavorava con il pubblico può dimenticarsi, per i prossimi 20 anni, di poter ripetere l'esperienza

Vi.C 26.05.13 15:37| 
 |
Rispondi al commento

GRUPPO APARTITICO IN PARLAMENTO -G.A.P.-
"Garibaldi-Morelli"

Abbiamo finora visto le difficoltà del M5S nell'emergere politicamente; e nel caso lo tsunami si facesse un varco poi s'infrangerebbe nello scoglio delle istituzioni ospedaliere e carcerarie.
Dopo il nostro commento di presentazione del Gruppo Apartitico in Parlamento fu intervistato, dalla R.A.I., un deputato M5S (è possibile vedere il video) sulla proposta di un tale gruppo. Il deputato pur non conoscendo il nostro commento (letto, invece, dai giornalisti) era, comunque, interessato positivamente ad una tale prospettiva. Dall'altra, anche PD non dissentiva. Arrivò fino al Presidente Napolitano che preferì tenere in sospeso. Il G.A.P. va comunque avanti presso il presente blog. Il G.A.P., (è sufficiente almeno non aver votato nelle ultime elezioni alcun partito -certificato elettorale non timbrato-. Lo scopo è di ristrutturare
dopo l'impatto suddetto...
...ciò che non fecero le forze governative e militari vi riuscirono i G.A.P...Garibaldi e Morelli.

Mare EXP 26.05.13 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Renato confida il suo disappunto.

Parafrasando il grande Lucio, l'ex ministro, che non ama certo Letta, non è il personaggio de

Il Gigante e la ....Brunetta!

Claudio M. Commentatore certificato 26.05.13 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, in campagna elettorale per le politiche prima e durante in Olbia ( OT ) ti abbiamo fatto girare tanti voti. Rappresento un movimento dal nome ISAR " Italia Sardgna Rinasci " costituito nel 2011. Ad Olbia, come ben sai ai preso poco più di 9.000 voti e in Sardegna come sai meglio di me, sei stato il movimento che a battuto i tradizionali partiti.Solo dopo le elezioni mi sono iscritto su invito di una tua compaesana ovvero Maria Grazia Fumera di Genova.Vive in gran parte ad Olbia e ci vediamo e sentiamo spesso. Ieri 25 maggio 2013 e stato fatto un'incontro Expo via P. Romano sempre in Olbia, aperto a tutti con i parlamentari, associazione di categoria e altri. Così diceva il manifesto. oh chiesto di prendere la parola e dire alcune cose per Olbia, la Gallura e l'intera Sardegna, ma gli organizzatori Roberto Firinaiu e Gian Mario Marongiu, quest'ultimo a mandato un suo tirapiedi dicendomi che io non potevo avere la parola, facendo finta di no capire le dissi se poteva ripetere, lui Angelo, mi a ribadito che non potevo intervenire. Chiesi il perche, disse che il Marongiu, aveva deciso così. Tieni presente che nono mai avuto il piacere di parlare di persona, in internet o per telefono con questo signore. So che questo signore, questo mal comportamento, lo ha fatto con altre persone che si stavano avvicinando al movimento 5Stelle. Lo a fatto con Maria Grazia Fumera, Fabio Michetti e chissà con quanti altri. Beppe, un consiglio mi preme darti in qualità di cittadino preoccupato, mi spiacerebbe che perdessi consensi per colpa di persone del genere. Sappi che in primavera 2014 ci sono le elezioni del governo Sardo e a giugno quelle europee. Il meetup di Olbia, in mano a queste persone e un fallimento totale, io mi sono iscritto venerdì 24 maggio e dopo questo mal comportamento ingiustificato, mi sono cancellato. Ti ringrazio della cortese attenzione e se ti può fare piacere, sono a disposizione. Pasqualino Sanna, cell. 347/4658919 ciao

pasqualino sanna 26.05.13 15:36| 
 |
Rispondi al commento

IL CDA di ILVA, solidale con (e sodale dei) RIVA, si è dimesso.

NAZIONALIZZARE ORA, SUBITO, L'ILVA.

NON SI DEVE PERMETTERE, MAI, PERMETTERE CHE
DEGLI SQUALI ABBIANO LA PROPRIETA' DELLA VITA
E DELL'ECONOMIA DI UN POPOLO.

Claudio M. Commentatore certificato 26.05.13 15:32| 
 |
Rispondi al commento

LA CASTA IN CASSA INTEGRAZIONE
Se nulla cambia radicalmente, ci sarà il definitivo collasso economico. E’ una catena che ci stritola, generata dalla nostrana distorta organizzazione statale. Dopo lunghe riflessioni, mi sono convinto che per evitare il peggio, occorra istituire delle speciali commissioni che possano monitorare in una settimana (ciò è possibile) tutti i settori del pubblico impiego inefficienti e non operativi. Le centinaia di migliaia di persone col posto fisso, ma inefficienti andrebbero messe in cassa integrazione a zero ore, ad ottocento euro al mese. I proventi tuttora incassati dalla CASTA parassitaria (si aggiunga il numero eccessivo dei nostri politici e sindacalisti) andrebbero dirottati nei settori produttivi, strangolati dall’eccessiva tassazione. Penso che se no n si arriva ad un provvedimento del genere, ci sarà presto la catastrofe economica e sociale dell’Italia. AMEN.
GIUSEPPE C. BUDETTA

Giuseppe C. Budetta 26.05.13 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Bolognesi, siete andati a votare il referendum contro il sindaco piddino Merola che intende spostare fondi pubblici dalla scuola pubblica a quelle private?

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 26.05.13 15:29| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori