Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Kabobo d'Italia

  • 3203


Kabobo.jpg

>>> Oggi, venerdì 17 maggio sarò a Martellago, ore 17, e a Vicenza ore 20.30. Domani sabato 18 maggio sarò a Cinisello Balsamo, ore 14, Brugherio ore 16, e a Imperia ore 21. Le dirette saranno trasmesse su La Cosa
L'evento finale del Tutti a Casa Tour sarà il 24 maggio in piazza del Popolo a Roma. Sostieni con una donazione
<<<

Quanti sono i Kabobo d'Italia? Centinaia? Migliaia? Dove vivono? Non lo sa nessuno.
Via Melzo, Milano, un cittadino portoghese originario dell'Angola, stacca a un passante un orecchio a morsi. Prosegue poi per Porta Venezia dove picchia una persona all'uscita dalla metropolitana. Sale su un convoglio e alla fermata di Palestro aggredisce a testate, calci e pugni un ragazzo. Risalito in superficie, raccoglie un mattone e lo tira in faccia a un sessantenne che portava a spasso il cane. Gli spacca il setto nasale e gli procura un vasto ematoma all'occhio. Viene arrestato e dopo un mese rilasciato in libertà. Il pensionato lo ha rivisto nel suo quartiere e si è rifugiato in macchina. Il cane si è dato alla fuga.
Niguarda, Milano, un cittadino ghanese, già identificato per atti violenti, tra i quali l'aggressione alla Polizia a Bari-Palese insieme ad altri immigrati, e per questo incarcerato per sei mesi, uccide a picconate tre persone e ne ferisce altre tre. Kabobo, senza dimora, senza un lavoro, gira da tempo per l'Italia indisturbato. Kabobo aveva chiesto asilo politico dopo essere sbarcato a Lampedusa, nel 2011, status che gli era stato negato. Ma l’immigrato aveva presentato ricorso sul quale i giudici non si sono ancora pronunciati e pur irregolare non poteva essere espulso. Kabobo ha trascorso la notte prima dei delitti nei ruderi di villa Trotti,un'area abbandonata al centro del quartiere Niguarda. Era stato identificato il 16 aprile dai Carabinieri.
Castagneto Carducci, un senegalese, Ablaye Ndoye, spacciatore, è arrestato per l'omicidio di Ilaria, una ragazza di diciannove anni, picchiata durante un tentativo di stupro con tale violenza da farla soffocare dal sangue delle ferite al setto nasale. Ablaye era irregolare con provvedimento di espulsione.
Tre casi diversi. Un comunitario portoghese che doveva (deve) stare in carcere, qui o al suo Paese, e comunque va reimpatriato. Un ghanese che doveva essere considerato sorvegliato speciale per la sua violenza. Un senegalese il cui decreto di espulsione non è mai stato applicato.
Chi è responsabile? Non la Polizia che più che arrestarli a rischio della vita non può fare. Non la magistratura che è soggetta alle leggi. Non il Parlamento, che ha fatto della sicurezza un voto di scambio elettorale tra destra e sinistra e ha creato le premesse per la nascita del razzismo in Italia.
Nessuno è colpevole, forse neppure Kabobo. Se gli danno l'infermità mentale presto sarà di nuovo un uomo libero.

16 Mag 2013, 13:11 | Scrivi | Commenti (3203) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 3203


Tags: Ablaye Ndoye, Castagneto Carducci, immigrazione, Kabobo, Milano, Niguarda, omicidi, sicurezza

Commenti

 

C'è qualcosa che non va in questo Beppe Grillo, dopo essere un suo fan e seguire suoi discorsi politici, (Anche dato voto)ho iniziato avere qualche dubbio perché tutte le volte che pensavo lui avrebbe comportato in certa maniera, trovavo tutto contrario., Ma anche il ribelle in me avrebbe rispettato e usato la virtù per vincere ma solo urli perché non hai nessuno che che controbattere,. HO capito Lui grillo continuamente abituato guardarsi in specchio virtuale e dire che simpatico e bravo sono stato. Vuole il bene ma vuole dire solo lui è capace di fare bene. Io voglio il bene di Italia questo il mio primo pensiero poi vengono persone e fatti ma grillo lavora con altre priorità. Mi costa dire ma non perdete tempo come avete perso con nano.ho letto q suo kabobo e ho capito Lui lavora solo per prendere più consensi , il resto va e bene qualsiasi cosa anche Hitler,razzismo, insulti e battute ,adesso fa anche alleanze strane senza consultare. Mi dispiace ma devo iniziare arginare uno con tutta la libertà crea un pensiero sbagliato come questo che sto commentando..

elephant 28.05.14 23:18| 
 |
Rispondi al commento

La IUS SOLI è una scelta di civiltà, presente in TUTTI i paesi civilizzati, esclusa l'Italia e la GERMANIA.....ma guarda un pò, il passato non si supera così facilmente, si vede....

Raffaella Biferale, roma Commentatore certificato 15.07.13 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è prorpio il momento giusto di scrivere un post del genere! Così si raccattano i voti dei leghisti razzisti! Come se solo i Kabobo di turno fossero responsaabili di azioni violente in Italia!!!!! E tutte le donne ogni giorno massacrate da italianissimi maschi violenti in nome dell'italico onore???? Ma per favore! Vergognati di scrivere cose del genere!

Raffaella Biferale, roma Commentatore certificato 15.07.13 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE GRILLO! Mi trovo troppo in linea... Ha ragione, non è per essere razzisti ma lo vogliamo dire o no che le nostre città sono invase da stranieri arroganti, di bassa cultura, che fanno vedere la civiltà nelle nostre strade, parchi o quant'altro? L'ITALIA AGLI ITALIANI!!! siamo qua che non arriviamo a fine mese e asili, scuole e tutti i servizi sociali che ci siamo pagati vanno a finire agli immigrati. VENGONO QUA PRENDONO MILLE EURO E FANNO I RICONGIUNGIMENTI FAMILIARI E POI.... ESENZIONE TICKET SANITARI, SPESE MEDICHE, SI FANNO OPERARE E NOI CHE ABBIAMO PAGATO TASSE PER ANNI, SIAMO ESAUSTI E DOBBIAMO PAGARE I SERVIZI A LORO OPPURE ASSISTERE ALLE CHIUSURE DEGLI OSPEDALI????????
BASTA A CASAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!
E ora che IL Papa è andato a Lampedusa se li caricasse in areo gli extracomunitari e se li portasse in vaticano assieme a quella Kyenge, vada a fare il ministro al Vaticano che deve ancora imparare l'italiano. Ma quale accoglienza, SCUOLE ASILI E SERVIZI PRIMA AGLI ITALIANI!!! BASTA BASTA BASTA, FUORI LO STRANIERO!!! HANNO ROTTO!!! A me non interessa nessuna integrazione. Vengono qua se hanno trovato un lavoro o lavorano per far crescere ii loro Paese. A casa rumeni, albanesi, nord e sud africani, lontani dai nostri costumi, vengono a sottrarci tutti i servizi per i quali abbiamo pagato e strapagato tasse. Lo sa la KYENGE che qua se abbiamo qualcosa gli ospedali ce li paghiamo e aspettiamo 8 mesi? Vada a vedere tutti gli extracomunitari che ci hanno rubato la sanità! questa è appropriazione indebita, è invasione, è privare gli italiani che hanno lavorato onestamente dei propri diritti! E adesso via, spazio ai commentini buonisti alla Livia Turco, Kyenge e tutta la compagnia cantante, quelli che tanto sono a posto. NOI SIAMO ALLA FAME A PAGAR TASSE CHE FACCIAMO GODERE A QUALCUN ALTRO!!!

Van G., Treviso Commentatore certificato 10.07.13 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I fatti dicono che il 35,8% dei detenuti è straniero. E, siate misericordiosi, i detenuti costano un occhio della testa.

Chi considera questo post populista/xenofo-razzista è chiaramente un malato di mente in fase aggravata.

La nostra penisola è circondata da "primavere arabe", smettetela di filosofeggiare e siate realisti!

Roberto S. 24.06.13 02:38| 
 |
Rispondi al commento

"Lasciami dire, a rischio di sembrare ridicolo, che il vero rivoluzionario è guidato da grandi sentimenti d'amore."
Ernesto Rafael Guevara De la Serna

carla capponi 31.05.13 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Siete,siamo,tutti impazziti. Siamo nel pieno di una involuzione progressiva e in accelerazione. Non sappiamo più distinguere nulla che abbia più di due tre sfumature. Beppe non è razzista,ha esposto in maniera forse grossolana e rude quello che è un evidente problema. Nella crescente condizione di sgomento e incertezza per quello che succede ormai sotto ogni cielo,madri-italiane e straniere-ammazzano i figli "per il loro bene". Un ragazzino brucia ancora viva la sua ex fidanzata 17 enne. Qualcuno vuole sparare a un qualche politico ma poi fa quasi fuori un carabiniere,giusto per non essere arrivato fin la per niente. Bambini nel water in Cina. i In America stragisti in erba sventati per un pelo mentre cercano di emulare 2 bastardi che a Columbine anni fa ammazzarono 13 persone. Un pazzo fuori di testa ghanese uccide tre persone a colpi di piccone. Vedete,siamo incapaci di cogliere la visione d'insieme. Concentrati sulla nostra Italietta sputiamo marciume e sentenze senza minimamente gettare uno sguardo a cosa ci succede anche intorno. Senza nemmeno provare a capirlo. Beppe tu ci stai provando,alla tua maniera. Ma sarà dura. Credo tu ti fossi fatto un'idea degli italiani,come me. E ti accorgessi a un tratto che era un'idea dolorosamente sbagliata,cosa a cui sono giunto anche io.

Massimo.t 29.05.13 22:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho dato il mio piccolo obolo e ho visto con piacere che è andato a buon fine, anzi ottimo ed eccezionale, cosa che nessun politico ha mai fatto. E'andato a Mirandola e lo ha consegnato GRillo personalmente a nome del movimento. Io proporrei la stessa cosa per l'Acquila alla faccia di Berlu che ha fatto solo della propaganda con i soldi pubblici perché per quelle cagate di new town che stanno già cadendo a pezzi i soldi non ce li ha messi lui, mentre a Mirandola li ha messi il movimento e sarebbe grandioso facessimo la stessa cosa a l'Aquila. Se così fosse io mio obolo lo pago.

Bruno 55 Bruno 55, Alba Commentatore certificato 25.05.13 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nei paesi civili, quando succede un fatto di sangue, non si scrive sul giornale e non si strombazza in televisione la nazionalità del colpevole. Che c'entra, la nazionalità? In questi giorni mi capita di stare molto attenta ai gesti violenti ad opera di cittadini italiani, che sono tanti (ma lì ovviamente non si scrive o si dice "italiano uccide la sua famiglia e si suicida" oppure "italiano uccide un taxista per aver investito il cane della fidanzata") e ai gesti di umanità e sacrificio da parte di cittadini non italiani che vivono qui e che sono come noi, alcuni più "buoni", altri meno. Un postino sudanese ha salvato giorni fa da un incendio una donna anziana e sola. Qualche tempo fa un magrebino è morto annegato nel mar Tirreno dopo aver salvato delle persone (italiane). Che facciamo, ci mettiamo a contare quanti "italiani" e quanti "non italiani" sono assassini o brave persone? Facciamo una statistica in più? Mi sembra veramente un segno grave di barbarie questo modo di commentare fatti di sangue

Marina Ciafrè 25.05.13 17:49| 
 |
Rispondi al commento

ecco Beppe Grillo. da notare i commenti al post. mi dispiace per chi ci ha creduto e continua a crederci in questo populista della peggiore specie. nel frattempo, avete mandato tutti i partiti di sinistra in minoranza. congratulazioni.

Io 24.05.13 16:23| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che significa questo post? Suggerisce che tutti i neri sono gli assassini?

Grillo razzista!

Giovanni Sabatini 23.05.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-05-22/rabbia-giovani-immigrati-scuote-181040.shtml?uuid=AbLhbGyH

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/londra_soldato_decapitato_terrorismo/notizie/282831.shtml

a proposito di cose che "succedono solo in italia"...

Biagio C. Commentatore certificato 22.05.13 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi voto e sostengo da 5 anni. Questo post pretestuoso e capzioso è una cosa vergognosa, da barbari del medioevo, da ignoranti violenti. Sono molto deluso, questa righe sono una porcata degna da pdl-pdmenoelle-lega. Vergognati beppe

simone stella 21.05.13 15:17| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il colpevole è lo Stato con le use pessime leggi, che non fa rispettare a questi soggetti le regole del nostro Paese. A casa mia sono io il padrone in quanto italiano, quindi caccerei tutti quelli irregolari e quelli con precdenti penali. Sono stanco di vedere che i miei diritti di italiano vengono sovvertiti a favore di questi parassiti che lasciano il loro paese, per rompere le palle nel nostro.

Marco Franculli 21.05.13 12:15| 
 |
Rispondi al commento

La crisi, quella economica, è la madre di tutte le tensioni sociali, genera crisi culturale dovuta ai mancanti punti di riferimento che a sua volta causa l'inevitabile guerra tra i poveri.
E' evidente che è il disgno del potere invisibile che punta a togliere libertà che in democrazia non si può negare in maniera palese.
Inizia da quella parte debole della società che ha pochi mezzi per potersi difendere per poi arrivare a tutti gli altri, potenti esclusi.
La politica può e vuole fare poco perchè è formata da persone che raramente cercano di fare gli interessi dei popoli. Raramente un politico onesto riesce a non finire nel calderone dei servitori del potere invisibile.
La società italiana è composta da diversi strati, dal povero al bnestante, quaesti strati si trovano insieme nonstante li divide il reddito, lavorano, collaborano e si aiutano a vicenda, imprenditori e operai, l'uno ha bisogno dell'altro. Poi molto più in alto si trovano i potenti al sicuro da qualsiasi pericolo di crisi economica o sociale.
Piccoli imprenditori, impiegati, operai, disoccupati e immigrai, ci troviamo tutti su una barca che sta affondando, che facciamo?
Al potere, non basta farci pagare il prezzo della crisi, ci fa fare la guerra fra di noi.

la violenza va sempre condannata e spetta alla giustizia stabilire responsabilità e pena.

Una società giusta e libera giova a tutti tranne che al potere.

Kadhum Ali 20.05.13 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Basta, non se ne può più di tutti questi immigrati - extracomunitari o comunitari - che hanno portato in Italia tutta questa criminalità organizzata: mafia, n'drangheta, camorra, ecc. Facciamo qualcosa! (intanto state facendo ridere...)
A proposito: è incredibile, ormai trovo più fascisti su questo blog che sul Giornale dei Berlusconi!

CandidoMC 20.05.13 18:54| 
 
  • Currently 2.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi episodi, e tanti altri simili di cui siamo spesso testimoni di strada, e che non fanno notizia, dimostrano che si sta preparando un futuro di odio e di conflitti etno-razziali. Io credo che tutta la razza nera, più o meno direttamente ci dimostri ODIO, ma non certo per lo schiavismo o per lo sfruttamento delle risorse, perchè tali ideologie necessiterebbero di una coscienza storica che sicuramente i popoli africani non hanno, e che non giustificherebbe comunque. La realtà sta nel divario delle due civiltà: quella bianca, tecnologica e sostanzialmente omogenea, e quella africana, delle società fredde, come le definiva Levi Strauss, sostanzialmente statiche ed arretrate, sotto quei profili. E' questo gap storico, fomentato da politiche di "CARITAS" pubblicistica che ne hanno oltremodo marcato un identikit di inferiorità socio-culturale, a cui non ha risposto un contrappeso di dignità della propria appartenenza e di riscatto di civiltà. L'Africa è stagnante,tribalmente divisa, e senza Storia, carica di odio represso, che graverà, unitamente al misogeno mondo musulmano, sulle società ospitanti, con conseguenti conflitti, abilmente sfruttati dallle politiche locali, latori di future e nuove sofferenze per le civiltà tutte.

marco sani 20.05.13 18:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italia è l'unico paese di Europa che stà subendo la immigrazione. Li fanno pagare delle colpe che altri paesi imperialisti e colonialisti hanno desvastato. Li fanno espiare delle colpe che non hanno fatto.L'Italia deve ritrovare un nazionalismo sano.Se questo fatto di Kabobo succedeva in questi paesi ex imperialisti: era linciato al momento. I pazzi se dice da noi e mi scuso per la volgarità: non mangiano della merda.Questo Kabobo lo ha fatto perche sà che la farà franca. In quanto al razzismo e al antirazzismo (la stessa idiozia).Penso al re Pele che aveva segnato più di mile gol, penso Eusebio che le chiamavano la Perla Negra. Questi mai hanno avuto complessi di razzismo, non si faccevano la tinta bionda, tutti li rispetavano perche giocavano da Dio.In confronto a questi due idioti Boateng e Balotelli che non divertono a nessuno e sono paperoni viziati e coccolati da qualcuno che piacce accordare le partite per fare più soldi.Che apendano le scarpe!!! Qua in Italia non essiste la discriminazione lo dico Io di Immigrato. Basta con quelle fesserie!!!

tito ortiz, milano Commentatore certificato 20.05.13 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tipica propaganda populista razzista a cui ci ha abituato la Lega.

Kabobo ha ucciso perchè era un clandestino?
Ha ucciso perchè era straniero?
Ha ucciso perche era di un'altra razza?
NO, NO, NO.

Non sappiamo nemmeno i motivi per cui ha ucciso, ma sappiamo che doveva restare a casa sua. Quanta intelligenza in questo pensiero, capace però di catturare il consenso di milioni di elettori, vero Beppe?

Vergogna!

Marco C. Commentatore certificato 20.05.13 16:35| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe! sono un elettore del movimento che anche venerdì
sera era in piazza dei Signori a Vicenza ad ascoltare con una certa emozione le belle parole che lasciano ancora un po' di speranza a noi cittadini disillusi dalla politica. Domenica sera poi ho appreso con interesse che su report si parlava dei finanziamenti ai partiti e in particolare del movimento 5 stelle . Ho pensato (Gabanelli candidata presidente della Repubblica dai grillini ) sicuramente sarà un successo, il movimento ne verrà fuori in pompa magna. Invece una figuraccia, i due leader invitati non sono intervenuti, Casaleggio intervistato si rifiuta di rispondere ( mi sembrava di vedere le solite scene dei nostri vecchi politici). Penso che questi episodi siano disastrosi per l'immagine di un movimento che fa della correttezza e della trasparenza il suo vessillo. Abbiamo visto che ci sono voluti 5 minuti per far sparire l'Italia dei Valori. Per me , ma penso anche per tutti quelli che vi seguono sarebbe importante una spiegazione dell'accaduto. Grazie!

ruggero bertazzoli 20.05.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Diario, come posso negare la tua intima onestà? e noi sappiamo che un individuo onesto a se stesso e agli altri non può che rendere onore perché solo l'uomo onesto è onorevole della propria onestà. Ma può esistere l'essere onesto solo per se stesso e rendere onore solo a se stesso? Credo di no! Dunque, tanto l'onestà quanto l'onore sono valori che comprendono pari comportamenti e sono capiti ed attuati da uomini onesti e onorevoli e non da altri che non sanno cosa sia la Verità dell'onestà e dell'onore e ancora, secondo un vizio duro a morire, agiscono nell'errore del falso onore, della falsa onestà e sono per intima ingiustizia uomini o donne arroganti! Uomini e donne di parziali verità e deboli al cospetto del limpido, "liquido" bene di tutti, per tutti! Ora, fare ed immergersi nelle acque della politica 5 stelle, necessita prima di tutto essere ed agire secondo i princìpi che abbiamo appena condiviso e di contro, emarginare chi agisce nell'ombra della non condivisione del sapere! Ma cosa potremmo ricevere da costoro per il loro intimo disonesto, disonorevole, ingiusto atteggiamento se non dell'irriparabile danno? Ancora, per il bene sociale, come comprendere e capire chi nuota nell'intima arrogante disonestà? è semplice. Chi nella presunzione del dominio non condivide la conoscenza e spudoratamente necessita di un circondario quantitativo senza badare al giusto da condividere, ecco chi è arrogante e disonesto. L'idea sociale di Grillo è una: "Uno vale Uno", ma non quando ci si trova isolati nell'urna elettorale (non c'era bisogno di Grillo per questo), ma quando Uno guarda l'altro negli occhi e rivede se stesso attraverso quei valori con onestà, onore e giustizia comune. Diario. Tu sei onesto, rispondente nell'onore e nell'essere giusto, non lasciare mai questi valori che saranno sempre oggetto di intime, vicinissime, imprevedibili tentazioni. Ti abbraccio.

alberto monticelli 20.05.13 14:23| 
 |
Rispondi al commento

ma che volete? La colpa è di quelle merde che li fanno venire senza dare ospitalità ,lavoro e dignità ,buttati a bivaccare a destra e manca tanto basta far numero per intascare i soldi dall'onu ;ha ragione Grillo anche la chiesa ha le sue colpe.Perchè non gli ospita il papa che ha un appartamento di 120 camere?

STEFANO ZUZZI 20.05.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento

L'antirazzismo in italia è un'azione demagogica che ha sempre portato consensi e voti all'insegna di uno sviluppo irresponsabile e mal gestito.
Fermare l'immigrazione clandestina è di destra, favorire l'assegnazione delle case popolari agli extracomunitari è di sinistra. Cos'è la destra cos'è la sinistra? Beh, a questo punto non me ne frega niente, sono più occupato ad identificarmi in una "alternativa" che a capire l'identità di due "centrismi" che si assomigliano, di giorno in giorno sempre di più...

alberto.oneto 20.05.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere i vostri progetti riguardo la sicurezza per questi migliaia di delinquenti che rimangono a razziare e delinquere senza che nessuno fa una emerita minchia.Visto che sarei orientato a votarvi voglio una risposta...oppure dobbiamo armarci e impallinarli????grazie

Salvo ferraioli 20.05.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Queste persone spesso provengono da regimi dove la loro personalità è totelmente schiacciata, nei loro paesi sono trattati come bestie dai regimi dittatoriali; tutto questo da generazioni a tal punto che per loro quel tipo di vita, totalemnte ingiusto, diventa quasi la norma.
Sentono perlare di paesi dove si sta meglio e a rischio della loro vita vengono in Italia sperando di trovare il paradiso; dal punto di vista del rispetto dei diritti umani sicuramante migliorano le loro condizioni, ma devono fare i conti con il razzismo, a volte non sopportano di sentirsi diversi ma purtroppo lo sono; in modo anche pittosto evidente, per il colore della loro pelle e spesso in modo meno palese per l'indole tribale e la mancanza di educazione sociale; non sono abituati a vivere in comunità numerose, commplesse, e strutturate come le nostre dove è necessario a volte reprimere l'istinto e seguire certe regole comportamentali di base; tutto questo non lo capiscono e, se si adattano alle regile, lo vivono come un'ingiustizia

maurizio c. Commentatore certificato 20.05.13 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE, PROVOCAZIONI O MARKETING?
Premessa: considero superate le categorie “Sinistra” e “Destra” in quanto espressione di linee-guida dei partiti. Non le considero superate se esse diventano espressione dell’animo umano (altruismo-egoismo, tolleranza-intolleranza, paura del diverso-apertura al diverso; apertura mentale-dogmatismo, ecc.). Espressioni dell’animo umano opposte che gli psicologi di scuola freudiana fanno risalire al complesso di Edipo positivo (matristico) o negativo (patristico). Il primo dà luogo a soggetti intimamente democratici; il secondo dà vita a soggetti autoritari. Fine premessa.

Beppe appari di sinistra nei giorni dispari e di destra nei giorni pari (o viceversa); alterni istanze progressiste con istanze retrive; alterni luoghi comuni con proposte innovative; alterni concetti che si pongono come avanguardia dell'avanguardia con altri che si collocano come avanguardia della retroguardia; fai il razzista e l'illuminista a seconda di come ti svegli; fai l'anguilla tra l'affermazione dei diritti e la negazione degli stessi. Tutto ciò è sospetto, considerando che non sei matto. Fai in sostanza il provocatore. A che gioco giochiamo? Con quel diavolo di Casaleggio state forse facendo un monitoraggio sui frequentatori del blog attraverso le reazioni degli stessi? O è puro marketing? Più reazioni, più visite al blog, più pubblicità? Forse penso troppo… Intanto constato con disappunto che molti frequentatori del blog già si sono bevuti il cervello grazie alle "verità assolute" propagandate e ripetute in ogni occasione dai portavoce. Nei commenti molti ripetono a pappagallo le parole d'ordine. Ma qualcuno si è accorto che il Movimento così rischia di finire ingabbiato in una sorta di dogmatismo laico? Sarebbe la fine. Beppe, che c'è sotto? Non sei un folle, perché allora ti comporti come soggetto affetto da disturbo dissociativo dell’identità (doppia personalità per il volgo)?
Seppure da posizione critica comunque resto uno di voi.
Marino Marquardt
mar

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 20.05.13 07:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seguo il movimento dai primi giorni del blog e di solito difendo con facilità la mia posizione a favore e riduco rapidamente le critiche dopo aver visionato il materiale incirmainato. Ma in questo caso ho delle difficoltà a capire perchè è stato diffuso questo articolo e perchè non si è mai ripagati con una risposta ai propri commenti da parte di un moderatore?(questo è uno degli appunti più frequentiche ricevo, giusta osservazione a mio avviso). Dunque perchè avete inserito queste parole, qual era l'intento? raccogliere consensi trasversali? alimentare la tensione sociale, la paura? Esprimere una personale preoccupazione per l'immigrazione? In questo caso è difficile opporsi alle accuse di razzismo e di superficialità nell'affrontare il tema immigrazione. Di altre uscite come il dialogo con l'esponente di casa pound, c'è stata manipolazione, ma in questo caso in effetti il materiale di critica è stato offerto su un piatto d'argento. Perchè?

Claudia G. Gennaro, Torino Commentatore certificato 20.05.13 01:13| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Kabobo è un assassino che non doveva stare in Italia e doveva essere espulso. Tutti quelli che hanno permesso a Kabobo di rimanere nel nostro territorio allungando di fatto i tempi per il rimpatrio dell'analfabeta dovrebbero vergognarsi e sentirsi in colpa per le vittime di Kabobo in Italia. Mi piacerebbe che chi vuole i Kabobo in Italia si assuma tutte le responsabilità politiche, civili e penali dei fatti derivanti dai comportamenti dei vari Kabobo in Italia e cambierei la legge in questo senso. Il mio pensiero va alle vittime dei Kabobo e alla disperazione dei familiari delle vittime dei Kabobo in Italia. Il mio più convinto disprezzo si rivolge ai Kabobo di Italia e a tutti i suoi sostenitori.

renato m. Commentatore certificato 19.05.13 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Toh, ma guarda..il RUM era illegale, ma veniva venduto agli indiani, vi ricorda qualcosa?:

"Despite being illegal, rum was also traded to the North American Indians who drank vast quantities of it. Alcohol abuse devastated the social and economic order in the Indian communities that had already been hit by disease brought over by the European settlers. Combined with the US Cavalry, Rum and disease helped to destroy the American Indians."

Buona autodistruzione a tutti:
http://www.therumclub.com/rum_education.phtml

Dino 19.05.13 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Ai xenofili razzisti anti-italiani,abituati a pisciare controvento, vorrei ricordare che il signor Preiti che sparo` a Montecitorio, FACEVA USO DI DROGHE...

E chi e` che ha in mano lo spaccio della droga in Italia..gli Italiani?

E tutti questi drammi della follia, che si vedono in questi giorni, siete sicuri che non abbiano niente a che fare con la droga?

Agli Indiani d'America, gli invasori fecero fare la stessa fine, ma usarono il Rhum...e sappiamo come sono finiti

Dino 19.05.13 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON MOLLIAMO SULLA LEGALITÀ, È FONDAMENTALE FAR SI VHE LA LEGGE LA RISPETTINO ANCHE EXTRACOMUNITARI E ZINGARI, OLTRE AGLI ITALIANI OVVIAMENTE...

Paolo Montecalvo 19.05.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Quindi il M5S e Beppe Grillo sono favorevoli ai respingimenti come soluzione a lungo termine del problema dei flussi migratori in crescita esponenziale. E' bene saperlo... Avanti il prossimo comico, che lo devo votare alle prossime elezioni.

Francesco Bacigalupo, Milano Commentatore certificato 19.05.13 20:47| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ognuno è artefice del suo destino, e le genti non sono tutte uguali, perciò chi sbaglia deve pagare, e se paga veramente, allora per nessuno ci sarebbe problema, peccato che però i balordi vengono in Italia proprio in virtù del fatto che abbiamo grosse lacune in tal senso, e cioè che la galera, quando te la fai, non è un grosso problema, perciò... quando non ce ne per tutti non ce ne e basta, c'è poco da fare... troppa gente in galera, troppi clandestini, troppo poco lavoro, troppe case lasciate sfitte e/o non assegnate,ecc..., insomma il troppo stroppia e la mia paura più grande è che chi di dovere a suon di lavarsene le mani non si sta rendendo conto che siamo nell'anticamera di un bordello esagerato, e che quando la gente non avrà veramente più nulla, incomincerà a prendersi quello che gli serve e non saranno le guardie a fermare la fame... eppure basterebbe così poco per fare andare meglio le cose!

Pablo Balladore 19.05.13 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, non ti curar di loro (di chi ti da del razzista), ma guarda e passa. Volere mettere il dito sulla piaga, e cioè che in Italia le regole del vivere civile e le leggi vengono fatte ben poco osservare loro lo chiamano razzismo... mah! Sempre il fatto che ci sono pure i criminali italiani, accampano come scusa! E allora dai,visto che i nostri son pochi, ma si, facciamoli entrare tutti, più siamo e più ci divertiamo! Chissà se la penseranno uguale se un giorno il piccone in testa tocca a loro, magari ad opera di un espulso che di fatto non è stato espulso!

Illy 19.05.13 19:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Kabobo ha ucciso col piccone degli innocenti perchè è negro brutto e cattivo, se giudicherai da buon borghese lo condannerai a 10000 anni più le spese, ma se capirai se cercherai fino in fondo, sarà lampante che la vera causa di questo orrore è IL CAPITALISMO (che in italia prende il nome di BERLUSCONISMO) . Chi lo sostiene politicamente è più o meno volontariamente complice di questo male.

Gabriele Primieri () Commentatore certificato 19.05.13 18:46| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

BEPPE, A CHE GIOCO GIOCHIAMO?
Beppe alterni istanze progressiste con istanze retrive; alterni luoghi comuni con proposte innovative; alterni concetti che si pongono come avanguardia dell'avanguardia con altri che si collocano come avanguardia della retroguardia; fai il razzista e l'illuminista a giorni alterni; fai l'anguilla tra l'affermazione dei diritti e la negazione degli stessi. Tutto ciò è sospetto, considerando che non sei matto. A che gioco giochiamo? Vuoi vedere che con quel diavolo di Casaleggio con provocazioni intellettuali (a momenti geniali, a momenti illuminate, a momenti oscurantiste) stai conducendo un monitoraggio sui frequentatori del blog attraverso le reazioni degli stessi? Vuoi vedere che stai raccogliendo materiale allo scopo di ampliare il proselitismo?
Io sono un "eretico" per natura. Sono uno spirito critico e quindi un tale giochino con me non funzionerebbe. Constato con disappunto, perciò, che molti frequentatori del blog si sono già bevuti il cervello. Senza dire del pericolo culturale che incombe sui 5S. Con le "verità assolute" propagandate e ripetute in ogni occasione il Movimento rischia infatti di ingabbiarsi in una sorta di dogmatismo laico. Sarebbe la fine. E i segnali non mancano. Già da tempo è frequentissimo, ad esempio, l'esercizio di molti adepti nel ripetere a pappagallo le parole d'ordine del Movimento. Basta leggere i commenti per averne contezza. Danno l'impressione questi fidelizzati di affermare "concetti" altrui soltanto per sentito dire. La sensazione è che non siano pienamente consapevoli della materia di cui parlano o scrivono. Mi ricordano certi compagni comunisti di gioventù che citavano Marx a sproposito in qualsiasi occasione. Beppe, che c'è sotto? Non sei un folle, perché allora ti comporti come soggetto affetto da disturbo dissociativo dell’identità (doppia personalità per il volgo)? E, per favore, non pensare "questo qui (il sottoscritto ndr) non ha capito niente". Il refrain è vecchio.
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 19.05.13 18:44| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma tu grillo sei peggio di kabobo. lui e' fuggito dalla miseria. Tu dalla noia del miliardario che sei. Sei tu il pericolo, la tua ignoranza una mina vagante. I tuoi seguaci, semi cerebrolesi l condanna di una democrazia che non riesce piu' a crescere. vatti ad annegare nel pesto

daniele troll 19.05.13 18:38| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Risulta che Kabobo fosse analfabeta. Ora dico se organo istituzionale ha emesso un ordine di ripatrio, perchè mai qualcuno gli ha preparato un ricorso al TAR? e chi è questo qualcuno?

Santino Gobbi, Casalpusterlengo Commentatore certificato 19.05.13 17:25| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

altra chicca della grande bontà e cultura del padrone, ma lui non e mica un pochino razzista, ma no e solo un pochino idiota...............
Ma buttate via la vostra di tessera, appena arrivati in parlamento avete detto solo dei no e discutere della diaria, prevedo la vostra imminente scomparsa, siete solo , come posso dire, di moda, succubi e dipendenti da 2 padroni, non vi resta che fare si come gli asini, identici come sistema al PDL che ha un altro padrone, senza guinzaglio, forse, riuscireste ad tentare un barlume di Politica, magari anche in parte nuova, ma si sa l'azienda non e vostra, e non vi resta altro che ubbidire, si padrone anche se dici delle belinate noi ti seguiamo, a dar venir il Baffone......

giovanni ornati 19.05.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Questo è, a mio avviso, un articolo che, senza usare toni razzisti e xenofobi, espone il problema dell'immigrazione come un problema di ordine pubblico, e di sicurezza.
Questo lo rende automaticamente xenofobo e razzista.
Inoltre i commenti sono di un tenore leghista e neofascista più che di uno libertario e di cambiamento.

Purtroppo, la cosa più grave che emerge dal tuo post. è la tua ignoranza in materia immigrazione. Confinato nella tua idea da commerciante provinciale di affrontare il problema immigrati (che obiettivamente esiste) con la repressione. Come se potesse essere gestito un movimento mastodontico di flussi di immigrazione globale, nel quale tra l'altro l'italia è quasi sempre terra di passaggio, come un problema di confini nazionali.

Ripeto. Sei ignorante in materia. Ma hai preferito parlare, e hai perso una buona occasione per tacere.
Se non c'è cultura e non c'è informazione, nelle tue idee, sei solo "uno con un microfono in mano, e un palco sotto il sedere". E il tuo seguito sarà sempre più composto da commercialisti ciociari o brianzoli, con suv e colf al seguito, che pensano che un immigrato sia necessariamente uno stupratore o un pedofilo e che ritengono il congiuntivo un modo arcaico e superato di esprimersi.

Complimenti vivissimi.

simone Z., Roma Commentatore certificato 19.05.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A quando un post VERAMENTE IMPORTANTE su tutte le donne ammazzate, menate, massacrate dai loro ITALIANISSIMI mariti, compagni, fidanzati, conviventi? È un argomento che può essere trattato solo da una "canoista"? O è perché fa comodo addossare sempre e solo la colpa agli ALTRI preferibilmente con la pelle di colore diverso?

alina rossi 19.05.13 15:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ve l'ha appena detto Grillo nell'ultimo post sulla destra e la sinistra... smettetela di ropmpere le..voi di sinistra, che non riuscirete a dominare il movimento, e avete una vasta gamma di partiti in cui tornare a sfogare la vostra prepotenza, e l'abitudine alla prevaricazione.Dopo il picconatore, dovreste rintanarvi in un angolino, a leccarvi le ferite, non vi accorgete che siete 4 gatti?


Teloli`...un'altra risorsa ghanese

5 marzo 2013

http://questure.poliziadistato.it/Varese/
articolo-6-652-52486-1.htm

E.....
Imprenditrice italiana Paola Badalassi assassinata con un colpo alla nuca, del tutto inutile...razzismo?

http://www.romagnanoi.it/news/italia-estero/
732985/Imprenditrice-italiana-uccisa-in-Ghana.html


E ancora un altro...Massimiliano Coletta..

http://www.ischiatopblog.it/?p=491

Leggete cosa serve per entrare in Ghana,(siamo noi il terzo mondo, non loro...li` ci sono veramente delle REGOLE)

e come vengono trattati gli stranieri

http://www.viaggiaresicuri.it/?ghana


Baffone e` morto !!! 19.05.13 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Questo è un paese nel quale il semplice buon senso fa scandalo. Certo, di pazzi criminali ce n'è anche di cittadinanza italiana: e infatti dal 31 marzo di quest'anno dovrebbero essere stati chiusi gli Ospedali psichiatrici criminali, il che, è pressoché certo, in perfetto stile legislativo italico sbolognerà ai familiari individui pericolosi per sé e per gli stessi loro familiari... ma intanto si è fatto il bel gesto. Anni fa, quando si parlava di rumeni e bande dell'est in generale, lessi che la Francia ne espelleva (realmente, non dando un foglio in mano) non ricordo se 3mila o 30mila l'anno, contro 3-4 casi in Italia, e non mi sembra che nessuno abbia mai messo in dubbio lo status di patria del diritto di quella nazione. Ma certo loro sono degli antipapisti, a chi servono leggi applicate quando c'è la divina provvidenza che pensa a tutti?

Walter R. Commentatore certificato 19.05.13 14:58| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE GABRIELE M.!

Padova, extracomunitari al voto
per un rappresentante in consiglio

Quarantasei i candidati ammessi alle elezioni, quorum dei 18mila residenti superato già nel pomeriggio. Il sindaco: «Grande esercizio di democrazia»

Due seggi in Consiglio, a Padova gli stranieri votano per davvero

PADOVA - Per la prima volta in Italia gli immigrati extracomunitari sono andati a votare domenica a Padova per l'elezione dei rappresentanti della Consulta degli immigrati. Un organo consultivo il cui presidente potrà prendere parte, senza diritto di voto ma con diritto di intervento, nel consiglio comunale di Padova. Il quorum del 15% dei quasi 18mila residenti extracomunitari a Padova è stato raggiunto già nel pomeriggio. I candidati ammessi alle elezioni sono 46 (29 maschi e 17 femmine) di cittadinanze appartenenti alle diverse nazionalità presenti in città con gruppi numerosi. In fila sin dalle 8 di mattina, gli stranieri che si sono presentati alle urne hanno esibito agli scrutatori il permesso di soggiorno.

Un esperimento riuscito, secondo il sindaco di Padova, che ha fatto visita alle sale che ospitavano il comitato elettorale. «Stiamo cercando di dare un senso alla parola integrazione, - ha detto il sindaco di Padova - parola che usiamo sempre e che poi non è tradotta quasi mai in fatti pratici. In questo caso c'è un grande esercizio di democrazia. Qui ci sono cittadini stranieri che non hanno mai votato in vita loro perchè nei loro paesi non si può: ci danno una rappresentanza che avrà una doppia funzione, rappresentare i loro interessi, le loro esigenze e i loro problemi e anche la possibilità di consentire a noi di dire loro quali sono i problemi dei padovani, come chiediamo loro di comportarsi». (Ansa)
28 novembre 2011(ultima modifica: 29 novembre 2011)

TIGRE ROSSO Commentatore certificato 19.05.13 14:20| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE IO SONO DI SINISTRA. NON LO SAI MA LO SEI ANCHE TU
Essere di sinistra a mio avviso significa avere ben presenti i valori della solidarietà, i valori dell'uguaglianza tra i cittadini, i valori della giustizia sociale, i valori della legalità. Essere di sinistra per me significa sostenere la lotta allo sfruttamento dell'uomo sull'uomo, significa appoggiare la lotta ad ogni forma di discriminazione, significa essere al fianco degli ultimi. Essere di sinistra per me significa battersi per il rispetto dei diritti di tutti, anche dei diritti degli animali non umani. Io sono di sinistra e me ne fotto di Epifani e del Pd in blocco, me ne fotto di Vendola e compagni, me ne fotto di quanti hanno gettato la sinistra nella pattumiera.
Ma perché usare ancora queste vecchie categorie? Sinistra e destra non hanno più alcun senso. Seppellite le ideologie restano però gli ideali.
Sono queste le stelle attraverso le quali orientare il cammino esistenziale. Tu Beppe condividi i miei valori?. Se si, ti piaccia o no, ti reputo di sinistra. Un abbraccio.
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 19.05.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento

PALERMO, EROE PER UN GIORNO
GHANESE BLOCCA MALVIVENTE

18 maggio 2013 - 12:32 - Cronaca Regionale

Ieri, mentre dei volantini a firma Forza Nuova sporcavano le strade di Palermo con la scritta “l’immigrazione uccide, no allo ius soli” un ghanese senza permesso di soggiorno salvava un commerciante da un tentativo di estorsione.

La vicenda è avvenuta in piazza Giotto. Il malvivente aveva appena sfilato a un commerciante le chiavi del furgone, minacciando di non restituirle se prima non avesse ottenuto tutti i soldi che gli aveva chiesto. Dopo un po’ la situazione è degenerata e l’estortore è fuggito. Ad inseguirlo però non c’era solo il commerciante palermitano ma anche un extracomunitario che aveva sentito tutto e voleva rendersi utile. Incurante del suo status di immigrato senza permesso di soggiorno il ghanese ha bloccato l’uomo in fuga e ha anche aspettato l’arrivo della polizia e consegnato orgoglioso il malvivente.

Ora il suo coraggio, con tutta probabilità, verrà ricompensato, oltre che con i ringraziamenti del commerciante anche con il sospirato permesso di soggiorno.

Fonte: http://www.siciliainformazioni.com/sicilia-informazioni/43611/palermo-eroe-per-un-giorno-ghanese-blocca-malvivente

gabriele m 19.05.13 12:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Io trovo che la colpa è del parlamento che non ha mai fatto una legge sull'immigrazione seria ma solo demagogia.
Cittadinanza a chi è integrato e in galera chi espulso non parte o chi è delinquente!

Giuseppe B., Napoli Commentatore certificato 19.05.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è sempre stata "spazzolata" da un sacco di razze e culture diverse che hanno portato e stanno portando cose positive e negative. Vorrei tanto che i ghanesi lavoratori in Italia, come pure tutti gli altri cittadini del mondo lavoratori in Italia, si associassero per costituire così un punto di riferimento a tutti coloro che arrivano in questo paese e non sanno veramente da dove cominciare. Vorrei tanto che queste associazioni facessero una grande pubblicità in tutti i modi possibili e immaginabili, affinché chi arriva, regolare o irregolare che sia, trovi subito un faro.

TIGRE ROSSO Commentatore certificato 19.05.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento

L'essere umano, di qualsiasi razza sia, ha dei punti deboli che emergono in determinate situazioni (soggettive, sociali, etc.). Quando è il cervello di un uomo che ne risente, difficilmente le autorità pubbliche AGISCONO PREVENTIVAMENTE, ma aspettano sempre che questo compia un atto giudicato lesivo verso un' altra persona. Inoltre, chiedo, se incontriamo per strada o in un negozio, una persona che chiaramente dimostra avere problemi psicologici, che cosa possiamo fare? Non la conosciamo, abbiamo paura di affrontarla perché non si sa come possa reagire, allora notifichiamo la cosa alla pubblica autorità e questa che cosa può fare materialmente? Può solo avvisare l'assistenza sociale e monitorare la zona.

TIGRE ROSSO Commentatore certificato 19.05.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con te con il fatto che in Italia siamo TROPPO permissivi nei confronti dei delinquenti stranieri che un certo buonismo di sinistra coccola a sproposito, ma - Grillo - potresti spendere anche una parola per ricordare la stragrande maggioranza dei 5 milioni di stranieri in Italia che sono onesti lavoratori e sono oggetto ogni giorno di insulti e angherie da parte di una destra altrettanto becera e volgare. Ora poi ti ci metti anche te! Come credi che si sentano loro a leggere questo tuo blog?! Come me che vivo in America quando mi dicono "italiano mafioso". Ti pare gIusto?! Se vogliamo richiedere piu' rigore e rispetto delle leggi, bisogna anche cominciare ad avere piu' rispetto e comprensione nei confronti degli onesti. Gli stranieri nelle carceri italiane sono 23,000. Sono tanti ma sono solo lo 0,5% dei 5 milioni di stranieri in Italia. Anche facendoci la tara, su 100 stranieri in Italia, 90-95 sono onesti lavoratori. Per favore, Grillo di' anche questo nei tuoi comizi. E perche' poi punire i minori, i figli di immigranti che - forse non lo sai - sono costretti in Italia ad una vera via crucis per colpa degli interessi dei politici di turno e meritano di essere restituiti ad una infanzia normale. Chiamiamolo "ius soli temperato" o "ius sanguinis corretto" ma facciamo qualcosa per loro, abbassiamo subito l'eta' della loro cittadinanza! E' una vergogna, indegna di un paese civile nei confronti di minori che non hanno alcuna colpa. Hai gia' fatto due discorsi "contro" i diritti degli stranieri. Va bene che non si deve lasciare questo tema alla Lega ma - per favore! - fai almeno un blog in favore degli stranieri e dei loro figli come e' giusto che sia! Te la prendi con coloro che pensano che gli stranieri (qualunque cosa facciano) abbiano solo diritti?! Bene, ma non ti confondere con quelli che pensano che (qualunque cosa facciano) abbiano solo doveri.

Gabriele Boccaccini 19.05.13 10:42| 
 |
Rispondi al commento

è il mio primo intervento su questo blog e spero l'ultimo su argomenti come questi: se vuoi prendere un po di voti a treviso non devi buttarla sul qualunquismo.
in questo momento leggo sul tuo blog, un posto che si ricollega a te, commenti razzisti ("E' oramai impensabile l'integrazione di masse esterne nel nostro Paese.")che tu dici non è consentito scrivere. ma se non li fermi rimane l'idea che tu sia in fondo un po razzista. è inutile dire "non esiste che io sia razzista" se poi scrivi certe cose di un qualunquismo banale, se poi accetti sul tuo sito commenti razzisti e non li segnali come tali.
come disse alberto sordi "io non ce l'ho con te, ma con quello vicino a te che non ti piglia a schiaffi"

carlo canessi 19.05.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento

A tutti gli attivisti: Kabobo è un malato mentale che va curato secondo il principio del diritto alla salute di ogni essere umano. Non tiriamo fuori argomenti propagandistici del cazzo. Il Movimento 5 Stelle è l'unica forza di sinistra (SEL non esiste) nel Parlamento italiano. Facciamo allora qualcosa di sinistra: ius soli e cittadinanza a chi la vuole; inserimento di questi soggetti nel contesto sociale nazionale, lavoro, sostegno e pari opportunità. Questa deve essere la linea del Movimento in tutte le sedi. Finiamola con argomenti razzisti di bassa Lega Nord. Saluti.

Raffaele Maglia Commentatore certificato 19.05.13 10:30| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei sapere è vero che quattro senatori dei Cinque stelle hanno firmato DDL di altri gruppi politici sullo Ius Soli, e a quale scopo deputati de movimento hanno aderito con PD, SEL e Scelta Civica ad un gruppo di lavoro con il ministro dell'Integrazione sui temi a lei cari. Gli italiani hanno la corda al collo, neanche l'INPS a breve potrà pagare le pensioni e questi pensano a portarci altra gente da assistere, visto la possibilità del ricongiungimento familiare allargato come è in Ialia. Quindi milioni di altri immigrati a cui dare assistenza e pensioni, a spese di chi, non abbiamo neanche più le lacrime per piangere.
Chiariamoci le idee, su questi temi vogliamo dire la nostra, mi pareva che la linea del Movimento fosse quella di far decidere ai cittadini, i parlamentari, visto che non sono stati neanche scelti con la preferenza, non hanno la delega a decidere per noi. Se non ci possiamo fidare degli eletti........

dani manco 19.05.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, in questo blog, senza pregnanza analitica, si riscontra una presenza di interventi anti-immigrati. Ognuno dirà, no, non è contro gli immigrati, è contro gli irregolari ecc. E poi inneggiano alla pena di morte. Si sa che l'Italia è un paese potentemente fasciata e razzista, ma quand'è il senso di questo post di Grillo? Ci sono omicidi quotidiani di italiani contro italiani, ancora più efferati, perchè riunire in un post tre fatti indipendenti legandosi dal fatto che i colpevoli fossero immigrati? Se tre uomini dai capelli biondi e gli occhi azzurri uccidono, dobbiamo guardarci da tutte le persone con origini normanna? I pochi (o i molti) che ripudiato il fascismo e il razzismo dovrebbero provare disgusto alla vicinanza di post razzisti, o i più comprensivi, pietà. La cosa desolante è vedere il silenzio del capo (grillo) che lascia che ci scanniamo senza proferire parola. Un deluso (oggi) una goccia nel mare


Ammiro e seguo Grillo da un bel pò, ma devo dire che questo articolo mi ha lasciato un pò perplessa. Spero che sia stato ancora una volta frainteso e che il vero senso dell'articolo fosse il fatto che la maggior parte della volte gli immigrati sono lasciati in balìa di loro stessi, spesso costretti a vendersi alla criminalità organizzata, emarginati, sfruttati,ecc....senza che il governo batta ciglio. Dico, spero che fosse questo il senso del tuo articolo Grillo, altrimenti devo rivedere tutto quello in cui ho creduto fin'ora riguardo te e M5stelle.

mbeleje moretti 19.05.13 07:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sei persone sono state colpite dalla furia omicida di Kabobo, un immigrato ghanese, già condannato a sei mesi per aver fatto irruenza sulla Polizia insieme ad altri immigrati. Kabobo è un pazzo assassino, che meriterebbe la pena di morte. Se in Italia funzionasse la Giustizia, almeno l'ergastolo. Idem anche per gli altri immigrati, folli assassini, colpevoli di aggressioni e atroci delitti. Mi rivolgo al cittadino portoghese, originario dell'Angola, che a Milano, in Via Melzo, stacca l'orecchio a morsi ad un povero passante. Picchia, a Porta Venezia, una persona all'uscita dalla metropolitana. Aggredisce a testate, a calci e pugni, un ragazzo dopo essere salito su un convoglio e sceso alla fermata di Palestro. Raccoglie un mattone e lo tira in faccia a un sessantenne che portava a spasso il proprio cane, rompendogli il setto nasale e procurandogli un vasto ematoma all'occhio. Arrestato, dopo soltanto un mese, viene rilasciato in libertà. A Castagneto Carducci, un senegalese di nome Ablaye Ndoye, spacciatore, viene arrestato dopo l'omicidio di una ragazza di diciannove anni, Ilaria, picchiata dopo un tentivo di stupro con una violenza tale da farla soffocare dal sangue delle ferite al setto nasale. Il senegalese, era irregolare con provvedimento di espulsione.
Tre casi diversi. Uno più violento dell'altro. Ma se non è colpevole la Polizia, la Magistratura, il Parlamento, chi è, allora, il responsabile di tanta violenza? Perchè non si chiudono le frontiere?
Perchè non si rimpatriano subito tutti gli immigrati senza lavoro e regolare permesso di soggiorno? L'Italia è un Paese dove non ci sono più risorse nemmeno per i suoi abitanti, come può accogliere gli immigrati ed offrirgli un lavoro?
Gli immigrati, in alcuni casi, ci rubano il lavoro e ci picchiano o ci ammazzano addirittura. Lo so, lo Stato non può certo controllare le loro menti. Ma è responsabile di infliggere pene più severe contro questi delinquenti.

Renato Romano (giornalista) Scafati (SA)

Renato Romano 19.05.13 04:39| 
 |
Rispondi al commento

Grazie. Purtroppo questo post di Beppe Grillo è proprio brutto. Ce ne sono stati altri che ho apprezzato poco, ma questo mi sembra davvero una schifezza. E le dico di più purtroppo. Ci ho pensato su, e sono arrivato alla conclusione che questo post è un chiaro tentativo di frenare la certa diminuzione dei consensi che il movimento sta vivendo in queste ultime settimane, facendo leva sull'odiosissima tendenza xenofoba dei nostri amatissimi (?) connnazionali. Altro che inarrestabili, altro che "siete circondati", ora che il M5S è in Parlamento, non sentiamo più parlare della maggior parte delle cause per le quali Beppe Grillo si è battuto, o a fatto finta di battersi, per quasi vent'anni (guarda caso, le più importanti... vedi signoraggio bancario); invece vediamo questi omini e donnine che sembrano non riuscire proprio a perlare di altro se non di "restituzione di parte della diaria". Ma che roba è ? Questo lo chiamano "aprire il Parlamento come un scatola di tonno" ? Siamo onesti, non ce la facciamo, ci vuole la guerra (in)civile, quella vera e, da bravo "buonista", io mi sto preparando.

Francesco Bacigalupo, Milano Commentatore certificato 19.05.13 02:36| 
 |
Rispondi al commento

Qui c'è fetore di centro sociale, di fancazzisti figli di milionari che per sentirsi un po piu utili della polvere si inventano l'ideale dell'integrazione. Che fosse toccata a voi una picconata sulla 4 vertebra cervicale avrei iniziato a credere in dio.

nicoletta cipollaè 19.05.13 02:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono fatto una idea di chi è la colpa. Dietro il sistema delle espulsioni c'è un substrato di parassiti che ci mangiano: avvocati e associazioni di assistenza agli immigrati. Con la storia del gratuito patrocinio gli avvocati patrocinano ricorsi avverso le espulsioni o contro il rigetto delle domande di asilo che oltre a intasare i Tribunali e gli altri uffici giudiziari, hanno un elevato costo per la collettività che paga le parcelle degli avvocati stessi di quei poveri sventurati. Con quei soldi si potrebbe provvedere a rendere efficiente il sistema delle espulsioni, che attualmente non funziona per mancanza di fondi e trattati internazionali.

walter ., roma Commentatore certificato 19.05.13 00:46| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare alcune espressioni usate dall'informazione pubblica :

" ....lutto cittadino per i funerali delle vittime del piccone......."

...."le cause che hanno spinto il giovane ganese al tragico gesto....."

antonio noziglia, genova Commentatore certificato 18.05.13 22:58| 
 |
Rispondi al commento

E ORA CATARSi CONTINUA
Questi giorni del "Tutti a casa tour" stanno rappresentando una occasione offerta ai cittadini per una salutare catarsi collettiva. I comizi di Beppe trasmettono energia purificatrice, restituiscono la speranza a quanti non ne possono più. E' necessario perciò, a mio avviso, che Beppe resti in campo anche dopo le elezioni. Catarsi continua, dunque. Anche per contenere la rabbia che monta nel Paese. Soltanto Grillo oggi ha infatti la capacità di tenere a freno eventuali violenti. E ancora: la rete ha svolto e sta svolgendo un ruolo fondamentale. Ma non basta più da sola. Bisogna entrare nelle case e nelle teste degli anziani, di quei pensionati che - come ripete Beppe - preferiscono "galleggiare" bevendosi le menzogne del Condannato. I comizi di Beppe sono stati finora diffusi on line da La Cosa e da Sky via satellite. Bisogna fare di più. Bisogna, ad esempio, anche attraverso sottoscrizioni volontarie, acquistare spazi su canali tv del digitale terrestre. E occorrono luoghi di confronto dove potersi incontrare fisicamente, parlarsi guardandosi negli occhi e non soltanto chattando. Altrimenti la robustissima "fascia" anziana dell'elettorato rischia di finire ad vitam nelle mani dell'Unto. E ovviamente non sarebbe cosa né buona né giusta.
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 18.05.13 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Siamo così "teneri" coi criminali (indulti, amnistie, immunità, prescrizioni ridotte, depenalizzazioni) che delinquere è un'opzione più attraente che altrove.

toni b., roma Commentatore certificato 18.05.13 22:20| 
 |
Rispondi al commento

QUELLI DEL PD CHE PROTEGGONO I DELINQUENTI ASSASSIN COME KABOBO,, PER LEGGE DOVREBBERO ESSERE MANDATI IN AFRICA IN ROMANIA ECC. ASSIEME ALLA GENTAGLIA CHE PROTEGGONO. ALTRO CHE FARE I BUONISTI CON I SOLDI DELLA GENTE ITALIANA ONESTA CHE MANTIENE SIA LORO (SPESSO PARASSITI CHE LAVORNO NEL SISTEMA PUBBLICO SENZA FARE UNA MAZZA) SIA QUELLI CHE USANO LA GIUSTIZIA PER FINI POLITICI TRASCURANDO I DIRITTI E LA SICUREZZA DEGLI ITALIANI LASCIANDO GIRARE NELLE NOSTRE CITTA' QUESTI MOSTRI.

max zio 18.05.13 22:11| 
 |
Rispondi al commento

E' il mio secondo post in questo blog. Questa volta per chiedere a chi del M5S, magari Beppe stesso, a leggere gli interventi, di dichiarare in un modo chiaro la propria posizione in materia di immigrazione in Italia.
Tanti elettori del movimento - compreso il sottoscritto - scorgono la palese presenza xenofobia e razzismo in questo blog, vedi la maggior parte dei post.

L'ambiguità squalifica il M5S ed i suoi leader possono essere definiti uomini che vogliono matenere il sistema intatto e giustificare di fatto il governo (insalata mista).

Vorrei leggere qui che il M5S ripudia la xenofobia ed il razzismo, prima delle elezioni se possibile, perchè vorrei ancora CREDERE e lottare per un cambiamento giusto.

La vera rivoluzione non si fa con il voto di chi ha paura del "UOMO NERO"!!

Kadhum Ali 18.05.13 22:09| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisognerebbe che le scorte di quei maledetti del pdl e del pd si rifiutassero di fare il loro dovere di proteggerli, così finalmente sentirebbero il senso di paura e di sentirsi indifesi che respiriamo noi tutti i giorni.

Matteo c 18.05.13 21:58| 
 |
Rispondi al commento

É giusto che se una persona nasce in italia sia italiano ma a patto che chi li concepisce abbia diritto a stare in Italia e non che siamo la periferia dell' Europa. Da noi entrano come in Spagna e poi non sappiamo cosa fare.
Rimpatrio immediato, se é vero che esiste la possibilità di essere rifugiati politici dovrebbe esserci anche riscontro da un familiare o amico presso la nostra ambasciata nel loro paese di origine.
Contrastare la tratta di essere umani, CHE SCHIFO CLANDESTINI CHE SRRIVANO DALLA
LIBIA E A GHEDDAFFI VENIVA PERMESSO DI ACCAMPARSI CON LE TENDE, anziché contrastare questo fenomeno.

Giuseppe D. Commentatore certificato 18.05.13 21:41| 
 |
Rispondi al commento

D'altra parte un'intero popolo continua a farsi governare in pratica ( dopo 20 anni di governo effettivo dello stesso) da un tizio che per tutto questo tempo ha governato solo per i suoi interessi,spesso contrari a quelli del paese. Un popolo che che continua a considerarlo un padre eterno e che pertanto tornerà quanto prima ad essere eletto capo del governo (con leggi cosiddette di riforma che ne aumenteranno il potere) Se dici che non ha fatto niente in particolare per la sicurezza oltre i fatti suoi ti dicono che i comunisti ed i magistrati non lo hanno lasciato lavorare !

enrico brenda 18.05.13 21:31| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO ,

la giornalista Angela Vitaliano ha scritto sul http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/17/lista-razzista-di-grillo/596780/ che TU sei un razzista e mafioso.

Visto che IO mi fido di TE e delle TUE NOBILI intenzioni politiche, sento questa accusa automaticamente rivolta verso di ME.

Non sarebbe ora di cominciare a querelare questi VERMI-IGNOBILI-IMMONDI che TI (ci) dicono che SEI (siamo) nazista-razzista-mafioso-rivoltoso ?

Una idea ottima sarebbe: cominciare a pubblicare sul tuo blog le FOTO delle FACCE di cazzo di tutti i giornalisti-telegiornalisti-politici-magistrati-poliziotti che TI (ci) insultano pesantemente, così che i tuoi sostenitori possano riconoscerli quando se li ritrovano per strada.

mida 18.05.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io penso che per diritto di nascita,ognuno è libero di vivere dove preferisce ma rispettando le regole e le persone della nazione cui viene ospitato cercando di lavorare e adeguandosi in questo caso alla nostra cultura, altrimenti che ritornino o vengano rimandati a casa loro.Anche questa gente oltre ai nostri " MARCHESI DEL GRILLO "hanno portato disgregazione al nostro paese, il 98% delle persone venute in Italia di cosa ha arricchito l'Italia? ... " Alcolismo,Droghe,spero di non scrivere cosa che può causare problemi,ma per me è verità Mignottismo,Furti e Rapine in maniera atroce,e Paraculaggini varie, ... " lo stato italiano mi mantiene dandomi soldi grazie alla caritas,mi da casa popolare,alleva i miei figli etc.etc,e se mi beccano facendo reati,prendo denuncia a piede libero e seguito a fare reati,se mi fanno il foglio di via, cambio citta e ricomincio con più attenzione" ... E agli italiani? Mah!... Ah si! menzogne e calci in culo.In merito a ciò,cosa dicono i tedeschi,i francesi,gli inglesi? Beh! noi cercheremo di fare una legge per chiudere le nostre frontiere, ... teneteveli. Che dire, ... beh! è meglio che stò zitto.

fabio torlini 18.05.13 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Una nazione senza i suoi confini controllati,è un porcile!!Questa è diventata L'ITALIA.Un porcile!!!Ci sarà qualcuno che ci salverà? Staremo avvedere!!!!!

alanlad 18.05.13 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA C'E' ANCHE LA FOLLIA AUTODISTRUTTIVA
Dal Corriere.it. Oggi due casi di disperata follia autodistruttiva.
"Una donna di 50 anni di Offida (Ascoli Piceno), Elena F., sposata e madre di due figli, si è tolta la vita in un modo atroce: si è chiusa in un grosso congelatore, che la famiglia tiene in campagna, nella frazione di Borgo Miriam, e si è lasciata morire".
"Crisi, cassintegrato si getta da un ponte. E' accaduto a Civita Castellana, nel Viterbese. Un ceramista di 50 anni e tre figli si suicidato per problemi economici".
Contro gli altri o contro se stessi, comunque si tratta di episodi che evidenziano stati di alterazione mentale dovuti probabilmente a un perfido cocktail genetico-sociale. Il sonno della ragione genera mostri come gli egoismi e le insensibilità sociali generano folli.
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 18.05.13 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DUE CASI DI DISPERATA FOLLIA AUTODISTRUTTIVA
Dal Corriere.it. Oggi due casi di disperata follia autodistruttiva.
Una donna di 50 anni di Offida (Ascoli Piceno), Elena F., sposata e madre di due figli, si è tolta la vita in un modo atroce: si è chiusa in un grosso congelatore, che la famiglia tiene in campagna, nella frazione di Borgo Miriam, e si è lasciata morire.
Crisi, cassintegrato si getta da un ponte. E' accaduto a Civita Castellana, nel Viterbese. Un ceramista di 50 anni e tre figli si suicidato per problemi economici.
Contro gli altri o contro se stessi, comunque si tratta di episodi che evidenziano stati di alterazione mentale dovute al perfido cocktail genetico-sociale. Il sonno della ragione genera mostri come gli egoismi e le insensibilità sociali generano folli.
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 18.05.13 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, ma l'hai scritto tu??? Ma ti sei rincoglionito? Oppure sei sempre stato come l'idiota che dice: non sono razzista ma questi rubano e uccidono? Ma li leggi i giornali? Padri e madri ITALIANI che ammazzano i figli? Ma che caz**o vuol dire fare un elenco di 3 o 10 persone (immigrati, clandestini, extracomunitari o come preferisci) che hanno fatto reati? Che minchia vuoi dimostrare. Beppe, fatti un piacere, vai in bagno e scarica là la tua merda, accetta con piacere di scoprire che anche in te ce n'è, liberatene, ti prego. Forse ti scema un pò anche il delirio messianico e quando ti voto sarò io a non cacarmi sotto...

Stefano Boni, Roma Commentatore certificato 18.05.13 18:46| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo dico da extracomunitario residente legalmente qua in Italia da 12 anni...non mi sembra un articolo razzista. Forse l'ultima riga? Grazie!

Ernesto Torres 18.05.13 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Kobobo si è trovato nel luogo sbagliato al momento sbagliato. Lui aveva bisogno...praticamente di tutto. Si è trovato in Italia come un cane randagio, senza che nessuno potesse capirlo ed aiutarlo. Penso che i tanti pensieri dentro la sua povera testa lo abbiano ridotto così..... proprio come un cane randagio che ha solo voglia di sbranare le persone.

vera m., roma Commentatore certificato 18.05.13 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OFFERTA COLLABORAZIONE
Ho 67 anni. Continuo a fare il giornalista alternandomi tra carta stampata e tv locali. Circa 20 anni a l'Unità, 2 a Paese Sera e tanti altri al servizio di testate locali (quotidiane e periodiche). Sono iscritto al M5S e assiduo frequentatore del blog. Anagraficamente appartengo alla categoria degli "anziani"; intellettualmente e fisicamente sono iscritto alla categoria dei "giovani". Vorrei offrire un contributo gratuito al M5S sulla base delle personali competenze professionali. Se trovate interessante l'offerta, contattatemi.
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 18.05.13 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno dei fascisti commentatori dell'articolo scritto da questa merda di razzista vigliacco (ricordate la folla di fine Aprile a Montecitorio? Chi è che ha ritirato le "truppe" perché ad un passo da un ipotetico cambiamento reale -ovvero quello che presuppone atti di violenza non referendum- si è cagato addosso?) potrebbe spiegarmi la correlazione tra immigrazione e criminalità, fuori da legalismi?
Grazie

massimo T. 18.05.13 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedo che su molti post si fa presente come il numero di carcerati extra comunitari sia di molto superiore al numero dei carcerati italiani e da qui si vorrebbe far derivare una maggior propensione ai reati da parte degli stranieri. In realtà il vero motivo di questa discrepanza è dovuto al fatto (secondo me gravissimo)che polizia e carabinieri - evidentemente dietro indicazione governativa - perseguono con molto accanimento i così detti "reati di strada" cioè spaccio di droga, scippi, piccoli furti piuttosto che reati più consistenti e - a mio parere - più pericolosi. Per esempio avete mai visto un amministratore di condominio finire in manette? Eppure gli amministratori che rubano sono moltissimi. Provate a denunciarne uno con prove alla mano e vedrete se va in carcere. Oppure avete mai visto arrestare un avvocato perché ha preso soldi dall' avversario del suo cliente per tradire il suo cliente? Evidentemente no. Eppure fra gli avvocati italiani questa è una prassi molto comune che non soltanto costituisce un reato grave, ma che - a volte - distrugge famiglie intere e riduce in miseria le persone. Quindi il difetto sta nel manico. Anche perché mi pare che nel caso di specie la polizia fosse stata chiamata a seguito del primo ferimento e non è intervenuta finché non si è compiuta la strage. O almeno questo è quanto emergeva dalle interviste effettuate sul posto dal TG de LA7, mentre altri telegiornali hanno dichiarato esplicitamente (e forse falsamente) che la polizia non era stata chiamata. Bisogna che tutti ci rendiamo ben conto che anche casi come questo sono il risultato di decisioni governative aberranti (la polizia dipende direttamente dal governo) e che queste decisioni governative non sono dovute ad incuria ma un ben preciso progetto di sottomissione del popolo italiano perché chi è vittima della malavita ben difficilmente riesce a ribellarsi contro il potere costituito.

donatella savasta fiore, torino Commentatore certificato 18.05.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA VOLTA IL PAZZO NON E' NERO MA E' MERIDIONALE
Da Repubblica.it "Boscotrecase, anziana uccisa:
arrestato il figlio". Era ancora chino sul corpo di sua madre. L'ha strangolata in una mattina di terrore nella quale è esplosa tutta la sua follia mista alla disperazione.
Anche il protagonista di questa tragedia è di pelle bianca. "Ma è meridionale" potrebbe dire qualche stronzo di razzista che puzza maledettamente di fogna.
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 18.05.13 17:24| 
 |
Rispondi al commento

BASTA COL RAZZISMO!
VIA I COGLIONI RAZZISTI DAL BLOG!!! QUESTO STA DIVENTANDO UN LUOGO PER DARE LIBERO SFOGO AGLI INCOLTI, AI RETROGRADI E AGLI INCIVILI. BASTA!!!
CHE CAZZO CI FANNO I CONTROLLORI DEL BLOG?
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 18.05.13 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA FOLLIA NON HA COLORE
Da Repubblica.it : Varese, madre getta i due figli dalla finestra. "Non ce la facevo più". I bambini sono gravi. E' accaduto in un appartamento di Busto Arsizio. Il più grande è in ospedale a Legnano con un trauma cranico e la più piccola a Busto con un trauma addominale. La donna ha detto ai poliziotti di essere depressa.
Palermo: Spara al figlio di nove anni e si suicida. Il bimbo è morto, donati gli organi
L'encefalogramma di Gianluca Irrera, il piccolo ferito alla testa con un colpo di pistola dal padre suicida, era piatto da stamattina. Sì della madre e della sorellina al prelievo degli organi.
Entrambi i protagonisti e autori delle tragedie sono di pelle bianca. Allora? Di che parliamo? La follia - ripeto come già scritto ieri e ieri l'altro - non ha colore. E i razzisti puzzano di fogna.
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 18.05.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento

NOI 5 STELLE VOGLIAMO CHE I CLANDESTINI STUPRATORI ZIMGARI LADRI IRREGOLARI, VIOLENTI PEDOFILI DROGATI, ECC. SIANO PER LEGGE OSPITATI NELLE CASE DEI BUONISTI DEL PD. IN MODO CHE SE LA VEDANO LORO CON QUESTI DELINQUENTI, VISTO CHE LI PROTEGGONO E LI VOGLIONO TENERE NEL NOSTRO PAESE.SE LI TENGANO NEI LORO APPARTAMENTI VILLE ECC. AFFINCHE' NON ROMPANO I COGLIONI A NOI ITALIANI CHE NON LI VOGLIAMO PIU'

max zio 18.05.13 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un movimento a cinque stelle così ce lo invidiano nel mondo. Non capisco cosa aspettano a prenderseli.

(liberamente adattato da Coluche... Coluche dove sei finito? Fai qualcosa. Ispiragli qualcosa. Fallo rinsavire. Una volta faceva ridere e pensare, oggi accusa gli altri di essere ridicoli)

mario 18.05.13 16:16| 
 |
Rispondi al commento

una persona fragile che doveva essere aiutata no?

Daniela Salerni 18.05.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MSS, fate la cosa giusta. Fondetevi con CasaPau.
E' quello il vostro "idem sentire".

Per tutti i fascisti che frequentassero (in effetti, che frequentano) questi spazi: siete già stati sconfitti una volta. Non vi basta?

Ora e sempre Resistenza! Il 25 Aprile non morirà mai.

mario 18.05.13 15:22| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BISOGNA FAR ENTRARE SOLO QUEGLI IMMIGRATI CHE VENGONO A LAVORARE NEL NOSTRO PAESE, PERCHE' QUELLI FANNO ANCHE LAVORI CHE GLI ITALIANI NON VOGLIONO FARE, MA PER TUTTI GLI ALTRI BISOGNA CHIUDERE LE PORTE, PERCHE' INGROSSANO SOLO LA CRIMINALITA', AUMENTANO IL DISAGIO SOCIALE, RENDONO PIU' FRAGILE IL TESSUTO SOCIALE, NON HANNO NIENTE DA FARE MA IN QUALCHE MODO DEVONO PUR SOPRAVVIVERE E CHIARAMENTE LO FANNO A SCAPITO DELLA COMUNITA'.

Eugenio Smiraglia 18.05.13 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono uno di quelli che avrebbe voluto votare per il M5Stelle trovando spesso un idem sentire con Beppe Grillo: l'essere una Comunità che decresce felice ma non consente il diritto alla cittadinanza per il solo toponimo natale,…. etc.
In seguito mi ha spiazzato la narrazione predittiva di Casaleggio. Optai quindi per un'astensione nel convincimento di avere idee ancora acerbe a causa di un' età esageratamente avanzata.
Le riflessioni di questo Post che trovo Lapalissiane quindi innegabili, sembrano concludere che è necessario un Referendum, la qual cosa non è la scelta di una preferenza ma la preferenza di una scelta. Le idee permangono quindi in me mantenendo un carattere ansiogeno, situazione che in termini scientifici viene definita come " stIcazzi" generando il dubbio di essere abitato, come in una Matrioska da un mio clone razzista che ritiene un vero "pacco" il fatto che uno sia cittadino Italiano solo perché è partorito col marchio "made in Italy " che non ha signicato alcuno se è la risultante dell'accoppiamento di due cinesi. Sono Italiano tant'è che se incontro una donna mussulmana velata la scambio per la vergine di Medjugorje. Eppure fui partorito a Tripoli.
Quelli che " la cittadinanza a tutti i così ", come prova di congruità della tesi sostengono che Romolo e Remo furono figli di una Lupa e dalla stessa educati e nutriti. Ciò nonostante nessuno negò loro la cittadinanza Capitolina. In seguito Berlusconi la estese al terzo fratello Remolo. Cittadinanza che con improntitudine fu concessa perfino a tale Alemanno.
In caso di referendum la sintesi propositiva potrebbe quindi essere una di queste:
1 - ABOLIAMO I PICCONI .
2 - ABOLIAMO I NEGRI.
Ma questa alterità delle due opzioni è plausibile o invece esiste una inscindibile relazione sinaptica tra negritudine e azione del picconare pensionati?
Cercheremo di capirlo in seguito.

Paolo Galante 18.05.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento

E' comprensibile come mai certi disonesti (gli stessi che usano gli immigrati come manodopera per i mafiosi o come bacino di "voti freschi"...) taccino di "razzismo" post come questo. Per chi non ha capito, non vuole capire o fa finta di non capire, il senso corretto del post è questo:
Esiste un problema chiamato "immigrazione selvaggia", la quale, qualora rapportata a una situazione economica e di impiego pressochè inesistente, può causare soltanto eventi massimamente distruttivi, in quanto gli elementi meno "educati" e meno propensi al rispetto per lo stato (l'Italia) che li ospita diverranno ancora più propensi a delinquere.
Il permissivismo non è una soluzione, ma un aggravio: non ti farà battere le mani dalla comunità globale, ma anzi, sarà un altro motivo per farci ridere addosso dagli altri come utili "idioti" del genere umano.
Per intenderci, è lo stesso permissivismo non dimostrato da altre nazioni, che sparano a vista contro i barconi, senza ricevere alcun biasimo nè sanzione da nessuno; nazioni che se ne lavano le mani e anzi quasi pretendono che l'Italia debba ospitare questa gente al posto di altri.
Gli esempi che molti citano, di individui che lavorano o compiono buone azioni a favore di italiani od altri cittadini in genere, fanno testo fino a un certo punto: perchè ciò che è buono appartiene alla normalità del modo in cui dovrebbero andare le cose, per cui non ha senso rimarcarlo. D'altronde, sono casi singoli e ISOLATI.
Invece ha più senso a livello statistico osservare in che modo la delinquenza si stia addossando all'immigrazione, come dimostrano le statistiche postate da certuni riguardo al fatto che le carceri siano proporzionalmente più piene di extracomunitari o stranieri in genere, anzichè di italiani ("bianchi e ariani"). Questo avviene perchè la gente parte già penalizzata dai luoghi d'origine.

Biagio C. Commentatore certificato 18.05.13 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qui in italia si sente piu' spesso parlare di carceri super affollati,indulti,ecc.il cittadino italiano onesto viene sempre meno tutelato.

nicola b., bari Commentatore certificato 18.05.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Funerali in sottotono per le vittime. Nessuna commemorazione per i martiri di KINDU. iL BUONISMO è a senso unico, a noi possono massacrarci tranquillamente.
Ultimamente, vicino a casa mia (Roma est) ci sono tantissimi giovani neri africani che chiedono l'elemosina agli angoli delle vie. Fanno soldi a palate e è un continuo dar mostra del buon cuore di noi italiani. Nessuno pensa o gli viene in mente che essendo queste persone giovani e sane potrebbero benissimo lavorare invece di fare concorrenza ai nostri poveri ed inoltre, se continuano a fare buoni affari il risultato sarà che ne arriveranno sempre di più. Siamo così buoni o così autolesionisti?? Io ho una zia che sta morendo di fame, anziana e ammalata e nessuno la aiuta.

ferdinando gallozzi 18.05.13 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiam messi proprio bene, un ministro del Congo

E abbiamo cominciato degnamente, l'epopea....con questo qua
----------------------------------------------
I nostri 13 avieri trucidati a colpi di machete, chissa` se qualcuno se li ricorda, e se li mangiarono pure

http://it.wikipedia.org/wiki/Eccidio_di_Kindu

http://www.stpauls.it/fc06/0614fc/0614fc66.htm


http://archiviostorico.corriere.it/1999/gennaio/21/Ucciso_confine_prete_degli_immigrati_co_0_9901213974.shtml


Anche quando gli dai da mangiare, te stroncano....


http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/la-xenofilia-uccide-lesecuzione-del-prete-da-parte-di-tre-immigrati/

Dino 18.05.13 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri figli laureati vanno all'estero e noi importiamo: badanti,muratori,malviventi e disperazione varia.
Cosa diventerà questo paese tra 20 anni, prima di tutto culturalmente e poi economicamente?
Quale risorsa sono? visto che per uno che lavora ne manteniamo 5 con sanità gratuita, scuola gratuita, case popolari e agevolazioni per gli affitti.
Se dobbiamo puntellare un paese che cade a pezzi con leggi assistenzialiste almeno che ne godano gli Italiani.Basta con questo finto buonismo di una sinistra anacronistica ed ipocrita.

rodolfo z., cividale del friuli Commentatore certificato 18.05.13 11:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Buonisti, Sognatori della societa' miltirazzaiale, Cittadini del Mondo Pane; Amore & Jus Solis, etc.. etc.. lasciatevolo dire da chi e' emigrato.. NON AVETE CAPITO UNA MAZZA

se volete avere una societa' basata su una immigrazione che funziona - e guardate da noi in Germania quanti stranieri abbiamo - occorrono regole che vengono fatte rispettare. Uno cone tendenze criminali come il Kabobo in questione qui non era a piede libero dal primo reato di rilevanza penale. PUNTO E BASTA la regola generale e' che gli irregolari vanno espulsi SUBITO, l'immigrazione va strettamente controllata.. e vi parlo da emigrante io stesso, solo cosi' funziona.

Claudio D., Germania Commentatore certificato 18.05.13 11:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe, le piazze semi-vuote del Veneto sono un segnale preoccupante, non tanto per le sorti del M5S, che comunque e' destinato a lunga vita, dato che il suo e' un elettorato giovane e tecnologico, mentre gli altri partiti possono contare su un elettorato decrepito e tecnologicamente poco alfabetizzato. La vera preoccupazione riguarda il futuro dell'Italia. Come ben sai, l'emorragia di elettori in Veneto ha un significato strategico molto importante, perche' in quelle zone, la gente "delusa" dal M5S torna a votare destra come prima, e se Veneto e Lombardia tornano saldamente nelle mani della destra, questo significa molto semplicemente
che avremo un nuovo governo Berlusconi per i prossimi 5 anni. Un novantenne alla guida del Paese per un altro lustro. Altri cinque anni a discutere del pisello di Berlusconi. A me vengono i brividi. Ti stai rendendo conto di quello che sta per accadere?

Biligolo Palinciulan, Tarvisio Commentatore certificato 18.05.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aggressione, se un italiano colpisce con un martello:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/16/aggressione-se-un-italiano-colpisce-con-un-martello/596082/

Ettore Acocella (), Roma Commentatore certificato 18.05.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a chi ha scritto questo post non so se sia stato Beppe o chi per lui, e grazie per aver parlato senza ipocrisia di un problema che è reale quanto è reale l'incertezza e l'inefficacia del diritto in questo paese. Il problema è il coacervo di norme, sovrapposte una all'altra spesso legiferando in occasione di emergenze o sull'onda di emozioni o di campagne di opinione create ad arte, il problema è l'inefficacia di queste norme quando la loro applicazione è lasciata ad un sistema giudiziario soffocato dalla massa dei processi e dei ricorsi aforze di polizia che girano nelle nostre citta a bordo di panda e fiat uno di quindici anni fa, che indossano ridicole divise degli anni 70, quando i loro mezzi sono fermi per mancanza di benzina e di pezzi di ricambio. Quello che occorre prima che il paese diventi un far west dove ognuno in attesa di giustizia si fa la giustizia da se è una riforma complessiva del sistema penale e giudiziario per farlo tornare effciente e moderno. CERTEZZA DEL DIRITTO. Questo occorre. Kabobo e C, sono solo l'effetto di un sistema al collasso, il resto è polemica, il resto è violenza strumentalizzata ad arte, è soffiare sul fuoco per alimentarlo, il resto è la disperazione di un paese che soffoca nel suo stesso vomito. Salviamolo, RIFORMIAMO IL SISTEMA GIUSTIZIA

ROSARIO COLARUSSO, COMO Commentatore certificato 18.05.13 11:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Vattene

Ivan C., Genova 18.05.13 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Gli immigrati , una ricchezza per gli italiani?, forse che i nostri cari amministratori si sono confusi,si sono abbituati alle loro servette che lavorando in nero li accontentano in tutto e per tutto, io per il poco che conosco so di alcuni estracomunitari che lavorano in alcune aziende assicurati ed in regola, piccola comunita.
Poi esiste la comunita vera degli extra comunitari che affollano gli ospedali gli ambulatori medici chiedendo prestazioni anche se non hanno pagato mai nessuna tassa o contributo, affollano le sedi comunali chiedendo sussidi per loro e per tutti i loro familiari, se un lavoro lo trovano sempre e solo al nero e il ricavato si quardano bene di reinvestirlo in italia, via con un corriere nel loro paese e quando non trovano di meglio spaccio di droga e furti ed estorsioni,
IL caro ministro di colore che tutto è fuorche italiana bene farebbe a ritornarsene al suo paese
FORSE CHE IN ITALIA SERVE UNA PRESENZA COME ALBA DORATA PER RISTABILIRE UN EQUILIBRIO?

ballantaine 18.05.13 08:49| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Kabobo, chi è responsabile si chiede Grillo?Tutti e nessuno?No un responsabile c'è, ed è l'organizzazione che si occupa di difendere,presentare moduli,incaricare avvocati di patrocinare persone che non conoscono una parola di italiano,che non sanno fare un mestiere e che prima o poi ,disperati escono di testa!
Perhè non ha chiesto asilo politico in Vaticano?
Attilio

Attilio Crespi 18.05.13 07:41| 
 |
Rispondi al commento

tunisini , spaccio, coltelli

http://www.youtube.com/watch?v=7v9Z2yVkwU8

luca g 18.05.13 06:53| 
 |
Rispondi al commento

In Italia ci sono molti più italiani di immigrati. Giusto?
Quindi dovrebbero, in proporzione, esserci molti più italiani di immigrati nelle carceri. Giusto?
Ed invece:
http://www.tmnews.it/web/sezioni/dalla-redazione/carceri-23mila-i-detenuti-stranieri-sono-quasi-50-del-totale-PN_20130513_00186.shtml

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/fano-speronano-scooter-e-la-caricano-sullauto-pestata-e-derubata/

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/coppietta-in-balia-di-4-romeni-lui-pestato-a-sangue/

luca g 18.05.13 06:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA LEGGE DELLA GIUNGLA. Per quanto mi riguarda se dovessi essere vittima di simili cose, non vado a denunciarlo nelle sedi istituzionali, ma faccio un breve processo con relativa sentenza in pochi minuti, con pena da scontare all'istante.
Questo, carissimi cittadini italiani, è il risultato, la mancanza di "solidarieta" tra di noi gioca a favore di questi delinquenti.
viva viva grillo

alessandro d., santeodoro Commentatore certificato 18.05.13 06:28| 
 |
Rispondi al commento

Ma bravo Beppe Grillo, e adesso come lo traduci il tuo bel post ai milioni di coglioni che sono convinti che la colpa di tutto sia da attribuire davvero agli immigrati. Era questa la grande idea del Movimento 5 Stelle? Bravi! Barrichiamoci in questa bell'Italietta a chattare con l'iPhone e aspettiamo. Vedrete che festa! Questa volta un bel Vaffanculo a te, ai grillini ignoranti e a me che ho fatto lo sbaglio di votare M5S non ce lo leva nessuno. Dovevi nascerci tu in Angola. Allora adesso basta, se non ci arrivi da solo, te lo dico io cosa devi dire a noi grillini: "I disperati che arrivano in questo paese li abbiamo ovviamente creati noi. Non gli piace stare qui. Vorrebbero poter liberare il loro paese dalla morsa della globalizzazione selvaggia, ma se per noi è così difficile, per loro è proprio impossibile. Perciò fuggono. La prossima mossa sarebbe quella di accoglierli come alleati, batterci per i loro diritti e soprattutto per il loro diritto ad avere una patria in cui poter fare ritorno". Dovremmo ormai aver capito che questa è una guerra senza frontiere. Ma invece aspettiamo. E' più facile. Per ora.

Francesco Bacigalupo, Milano Commentatore certificato 18.05.13 03:46| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono una cittadina comunitaria, ma non italiana. Avrei diritto alla cittadinanza italiana da un bel po’ di anni, ma visto che l’unico diritto che al momento mi manca è quello di votare alle elezioni politiche (mentre invece voto alle amministrative e alle europee), finora non me la sono sentita di affrontare la trafila burocratica. Vivo in Italia dal 1996 e quando sono arrivata, dopo svariate volte che c’ero già stata per lunghi periodi, parlavo già perfettamente italiano ed ero reduce da anni di insegnamento di lingua e letteratura italiana ai miei connazionali.
Quest’anno è stata la prima volta che ho pensato “caspita, prima o poi andrò a fare le carte per la cittadinanza”, pur di poter votare Beppe Grillo anche alle politiche.
Sono una di quelle che comprano i braccialettini dai senegalesi in spiaggia, conosco dei bravissimi romeni, la casa che ho venduto anni fa, l’ha comprata un onestissimo 50enne senegalese, un mio caro amico siciliano (ingegnere e anche figo, prima che qcuno pensi a un caso umano) è felicemente sposato con un’africana, sono una mega fan di Don Andrea Gallo e di Fabrizio De Andrè. In Italia ho sempre avuto solo amici italiani, non mi sono mai sentita straniera, mentre ho avuto, e ho, molti dei problemi degli italiani, crisi, banche, lavoro pagato male e in ritardo, ecc.
Detto ciò, non concepisco proprio cosa ci sia di razzista nel post di Beppe su Kabobo. Ha semplicemente citato tre casi in cui degli stranieri hanno commesso dei reati efferati che si sarebbero potuti e dovuti evitare. Kabobo è un orrendo criminale e credo non avrebbe fatto piacere incontrarlo nemmeno a tutti coloro che ora criticano Grillo per questo post.
Bollarlo di razzismo è tanto stupido e insopportabile quanto il razzismo stesso. ll pensiero di Beppe è grande e vincente anche perché supera le ideologie, e affronta ogni questione con buon senso e con acuta intelligenza.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato 18.05.13 02:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho conosciuto un signore magrebino che ha vissuto per anni dentro una Fiat 131 ... e non ha mai preso a picconate nessuno ... Io per altro sono contrario al fatto che chi commette un reato venga rimpatriato nel suo paese d'origine ... la pena va scontata nel paese nella quale viene commessa ... più che in molti casi .. fare tornare chi delinque nel proprio paese d'origine .. significa spesso riportarlo in libertà ..e spesso torna in Italia alla prima occasione in clandestinità ...

JASON BRUNO CORAZZARI 18.05.13 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Bravo beppe, ti sei dimenticato, però, di ricordare dell'italianissimo Gianluca Casseriche che il 13 maggio 2011, a Firenze, uccise, in un raptus omicida, due senegalesi, ne ferì gravemente un terzo e non ne ammazzo altri 3 per pura casualità.
Hai dimenticato, poi, i sei nigeriani ammazzati sulla strada a Castelvolturno, vittime innocenti di una follia dei casalesi. Che dire dei 4 immigrati clandestini morti ammazzati a Rosarno? e di tutti quelli che vengono lasciati davanti gli ospedali morenti, ammazzati in cantieri edili insicuri e illegali. Bravo beppe! Come vedi ne hai dimenticato qualcuno, peccato non fossero negri pure questi assassini...

Petronio S., Torino Commentatore certificato 18.05.13 01:12| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando sono andato a votare temevo che un giorno potesse accadere che venisse postato un blog del genere. Chi vuole capire il fenomeno Grillo deve leggere Paranoia, La Follia che fa la storia. Lì si spiega come funziona la rendita da speculazione paranoica, e si analizzano gli episodi storici in cui moviementi minoritari si siano affermati in brevi lassi di tempo sfruttando ragionamenti circolari, spesso fondati sull' individuazione di capri espiatori. Grillo sta dimostrando si essere uno spregiudicato ambizioso, altroché il potere dei cittadini. I grillini pensano di partecipare ma non chiedono nessuna garanzia né trasparenza quando si tratta di individuare: 1. le modalità informatiche di gestione di votazioni online: si sanno solo i risultati 2. le modalità di decision making interne al gruppo di paralamentari da poco eletti. La tanto sbandierata trasparenza dello streaming non si applica quando si tratta di far vedere i momenti decisivi di scelta all'interno del moviemento. 3. Non si sa nulla sul misterioso 'staff di Grillo'. Chi scrive i pezzi che vanno sul blog? Il vostro babbo beppe o esperti di comunicazione? Chi decide l'argomento che va sul blog? Chi forma l'immagine che la gente si fa del moviemento? In che modo il marketing si incrocia con il modo di diffusione dei concetti propagati dal sito beppegrillo.it?

Tizio Caio 18.05.13 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono un signore italiano di 40 anni. Sono orgoglioso del mio paese e sinceramente stufo di tutta questa immigrazione incontrollata. Io penso che occorra in maniera definitiva restituire l' Italia agli italiani. Chi viene a stare nel nostro civilissimo paese, o si attiene scrupolosamente alle nostre regole, rispettando usi, costumi, tradizioni e leggi italiane, oppure deve andarsene in fretta e senza diritto di replica.

Vincenzo Cefali 18.05.13 01:06| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Io penso che guardare in faccia un problema non vuol dire essere razzisti. E' vero che anche gli italiani uccidono, violentano, rapinano, ma non penso sia un buon motivo per subire gli stessi reati da persone che tutto sommato sono ospiti del nostro Stato e quindi non siamo tenuti ad ospitarle.Innanzitutto andrebbero fatti degli accordi con i paesi di partenza, come ad esempio si era fatto noi con la Libia e come ha fatto la Spagna con la Tunisia, per evitare gli sbarchi indiscriminati e poi con gli Stati dove vanno rimpatriate le etnie maggiormente presenti e problematiche. Poi, a quel punto, rivedere la legislazione nei punti dove fa acqua, anche rapportandosi con altri stati europei che hanno saputo gestire il problema meglio di noi.

giulio galli, firenze Commentatore certificato 18.05.13 00:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A tutti le persone che dicono che noi italiani siamo razzisti vorrei ricordare che nei bar del belgio ai minatori italiani era vietato entrare in quanto eravamo considerati come cani o peggio.Da noi i stranieri fanno quello che cazzo vogliono.Vendono senza licenza qualunque cazzo di prodotto,ti taglieggiano quando stai al semaforo o parcheggi al discount, li capisco devono mangiare.Ma uccidere
una ragazza di 20 non per gelosia o per motivi
personali ma solo perchè vuoi scopartela è un dolore troppo grande non si può più tacere.
Chi tace è complice

toni b., roma Commentatore certificato 18.05.13 00:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Penso che siamo arrivati al punto della questione.
Non c' è giustizia in questo paese. L' unica che vale e che conta veramente è quella personale e soggettiva.
Tu ammazzi un mio caro? Bene, allora io ti vengo a cercare, e quando ti ho trovato e ti ho preso sei "mio", e dispongo di te come meglio credo. Fine della questione.

E. Caravita 17.05.13 23:48| 
 |
Rispondi al commento

CARI AMICI A 5 STELLE

LA PRIMA COSA CHE RISULTA EVIDENTE E' CHE QUANDO C'E' UN ARGOMENTO IMPORTANTE TRATTATO DA GRILLO IN MANIERA NON DI SINISTRA ALLORA PIOVONO SCRIPT A FIUMI DI DISSENSO MA PROVENIENTI CHIARAMENTE DAL SOLITO SOVIET CHE COI PRETI CERCA DI RIMBAMBIRE GLI ITALIANI E UCCIDERLI , PERCHE' L'OBIETTIVO DI PRETI E COMUNISTI CHE SONO UNO SERVO DELL'ALTRO E' IL DOMINIO TOTALE COME ALL'ETA' DELLA PIETRA , E CON L'IMPOSIZIONE DI OGNI BESTIALITA' COME L'UCCISIONE E COME LA PEDOFILIA E LE ADOZIONI DEI PEDOFILI , TUTTE COSE PRATICA SACERDOTALE DELLA ETA' DELLA PIETRA COI SACRIFICI UMANI.

LA MIGRAZIONE ILLEGALE E' SOLO UNO DI QUESTI STRUMENTI DOPO LA FAME CREATA ARTIFICIALMENTE -COME DICEVA SACHAROV - E LA CRISI FINANZIARIA E' INVENTATA E COSTRUITA DA LORO - IN CUI TU NON CONTROLLI NIENTE ( MIGRAZIONE SPERIMENTATA A BERLINO NEL FAMOSO ZOO DI BERLINO DOVE NON SI POTEVA IMPEDIRE L'IMMIGRAZIONE CON CUI I SOVIETICI INFILAVANO SPIE E OGNI TIPO DI PROVOCAZIONI A BERLINO -OGGI IT)
I LAVORI CHE GLI ITALIANI NON VOGLIONO FARE SONO LO SPACCIO DI DROGA , LO SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE E LA PROSTITUZIONE .
L'ACCOGLIENZA LA DEVE FARE LIBERA LA CHIESA CATTOLICA CHE DEVE TOGLIERE LE GUARDIE SVIZZERE E RIEMPIRE I PALAZZI DEL VATICANO PRIMA PER FINGERE ALMENO CREDIBILITA' , MENTRE PER SMETTERE DI MANIPOLARE L'ITALIA SACERDOTALMENTE OVVERO SACERDO-TOTALMENTE BISOGNA RIMETTERE IL PASSAPORTO PER USCIRE DAL VATICANO, CON CUI VITTORIO EMMANUELE II HA FATTO L'ITALIA CON POCO E CON L'ARRESTO DI 4- SOLI- CARDINALI , SENZA BISOGNO DI HITLER CATTOLICO CHE FA STRAGE DI EBREI , SEMPRE BEN TOLLERATA DALLA CHIESA CATTOLICA O PIU'E DAI SUOI CONSIGLIERI DI HITLER , COME DEL FASCISMO IL GRAN CONSIGLIO CON SPIE DEL VATICANO CHE HANNO PREMUTO PER FARE ENTRARE L'ITALIA IN GUERRA , PER LA BALLA CHE L'ITALIA AVREBBE AIUTATO I FRANCESI NELLE TRATTATIVE DI PACE, MENTRE SI TRATTAVA SOLO DI UN CRETINO CHE CREDEVA AI PRETI -DETTO MUSSOLINI -ATTENZIONE A QUEI PRE

prof marcello pili 17.05.13 23:38| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La ministra che tifa per il Congo vuole l'immigrazione indiscriminata. Oggi hanno parlato dei diritti delle coppie omosessuali. La Boldrini è Presidente della Camera e quindi il pogramma di Sel, partito con una marea di parlamentari grazie all'inciucio della casta, è stato assecondato. C'è da fare altro oppure ci basta il rinvio del pagamento dell'imu a settembre/ottobre? Basta, hanno stufato, devono andare a casa. Oggi un altro poveraccio si è ucciso. Ma cosa bisogna fare? Basta, basta, basta. Pensate all'Italia e agli italiani. Non se ne può più. Rimpiango la prima Repubblica quando c'erano partiti che almeno ti ascoltavano e qualche problema te lo risolvevano. Questi sono il peggio del peggio. Basta!!!

renato m. Commentatore certificato 17.05.13 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Troppo facile!Dove erano le forze dell'ordine per la sicurezza dei cittadini? neanche una pattuglia di vigili o un agente in borghese e in quel preciso momento se uno di questi avesse assistito alla scena sarebbe intervenuto e nella peggiore delle ipotesi avrebbe fatto uso della sua pistola in dotazione e magari l'esito finale sarebbe stato diverso. Ricordate il film con il grande Manfredi "Spaghetti house", quando rivolgendosi alla polizia che era intervenuta perchè lui era stato sequestrato nel suo ristorante a Londra da immigrati, dice "io non c'ho paura de questi che m'hanno sequestrato, me fate paura voi che me dovete difende!" Come la mettiamo????

Dante Di Vozzo 17.05.13 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Trovo questo intervento di Beppe Grillo assolutamente razzista. Credo che la Lega faccia gia' abbastanza danni senza che ci si metta anche un altro movimento a fomentare le idee pericolose di immigrato=deliquente. I mariti o fidanzati che uccidono settimanalmente le donne in italia sono quasi tutti italiani, ne parliamo? Le organizzazioni criminali che stanno mangiandosi il paese sono italiane. Ne parliamo?

nicoletta cipolla 17.05.13 22:30| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono omar la africano. sono molto arrabiato con te.beppe il pd anon molti eletori, bene no razzista. mandi un messagio ti explici bene su immmigrati. no razzismo. come ti o detto. i rebelle. no sono razzizta.
si no. no vincerai mai , in italia. te le giuro io. no mi conosci .quello qe dico io. si concretiza .credimi.fai di sbagli .grosso. ti scusi. o e finito per te. e tuo movimento. ,nel blog tue fratelii sono arabiato con te. sei libero fai come , voi . ti o avertito. pour grilo . personnel.

Sara Z., Roma Commentatore certificato 17.05.13 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sempre più numerose crescono le file di persone disperate perché pesano che non ci sia più una prospettiva per il futuro e il malcontento cresce. Può la questione sociale essere ridotta soltanto ad una emergenza di ordine pubblico come piace pensare per pigrizia intellettuale e comodità di vita a una buona fetta di italiani ? Oppure a un’emergenza strettamente materiale come piace pensare altrettanto comodamente e frettolosamente a un’altra buona fetta ?

Maggiori informazioni http://www.juniopalenca.it/

JUNIO PALENCA 17.05.13 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Questo è tutto scemo.

eugenio Rotelli 17.05.13 21:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Kabobo, non se ne po più; quello che il parlamento dovrà fare, è una nuova legge, circa ai casi di clandestinità.In primo luogo, lo straniero sia extracomunitario o comunitario, rispettivamente clandestino o reo per delitti, devono essere, previo accordo con i loro stati,di rimpatriarli e lasciati ad espiare la pena nei loro paesi, come se i delitti fossero compiuti lì. Inoltre riordinare i confini territoriali aerei,marittimi e terrestri. L'Italia non può ridursi ad un ricettacolo senza ragione. Lasciando così, poco sicure le nostre città, alla mercé di ogni azione criminale, i primi responsabili saremo Noi!Non scordatelo!

Lorenzo Morganti, Firenze Commentatore certificato 17.05.13 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli che dicono che neri, gialli o bianchi non fa differenza non capiscono che così facendo vanno contro la natura umana. La pensiamo così solo quando si sta bene ma poi si fanno le stragi e le guerre quando le cose vanno male e c'e' carenza di risorse o a seguito di un periodo di carenza di risorse. La storia dovrebbe insegnarci qualcosa e invece niente: giù a ripetere ingenuamente che bisognerebbe essere più buoni come se questo bastasse! La natura umana e' diversa e prima se ne prende atto meglio sarà. Ma se qualcuno deve scegliere tra i propri figli e quelli degli altri ma quali sceglie? Suvvia, apriamo gli occhi e riconosciamo che il razzismo e' connaturato nell'uomo. Se c'e' da scegliere si sceglie sempre quello più simile. E' una cosa meccanica quando si sta male o si viene da un periodo dove si e' stati male. Preciso che ho tre figli mezzo giapponesi e mezzo italiani eppure non riesco a fare a meno di pensarla così

Riccardo Pusceddu 17.05.13 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E BASTA CON LA STORIA DEL RAZZISMO! Basta, davvero! . Beppe ha scritto un post ad alto tasso di buon senso. Ha solo messo in luce i buchi tutti italiani in materia di immigrazione, evidenziando non tanto la mancanza di leggi, che ci sono, quanto la loro non-applicazione. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Le chiacchiere stanno a zero, e i fatti sono i seguenti: se l'immigarto clandestino in questione non fosse stato sul nostro suolo (e non doveva esserci, essendo irregolare), quelle tre persone sarebbero ancora vive. Questo vale naturalmente per tutti i delinquenti, di qualunque colore. Vale anche per il bianco con precedenti di violenza (kabobo ne aveva)che sono stati sottovalutati, anzi, di cui ci si è altamente infischiato e che sono a piede libero. La verità è che l'Italia non ha i mezzi, nè i soldi, nè probabilmente la volontà per gestire una migrazione opprimente e poco facilmente controllabile, viso che i nostri confini sono per tre quarti coste. L'Europa non ci aiuta. A quelli frega solo dello spread, del patto di stabilità, del fiscal compact, del rientro dal debito, del pareggio di bilancio. Quando si tratta di darci una mano coi clandestini che, per forza di cose, sbarcano qui da noi, se ne lavano le mani. A molti fa pure comodo questa situazione!
Quindi basta di dare del razzista a Beppe, che ha solo voluto fare una lucida analisi di com'è la situazione!

Illy 17.05.13 21:55| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando discuti con un avversario, prova a metterti nei suoi panni. Lo comprenderai meglio e forse finirai con l'accorgerti che ha un po', o molto, di ragione. Ho seguito per qualche tempo questo consiglio dei saggi. Ma i panni dei miei avversari erano così sudici che ho concluso: è meglio essere ingiusto qualche volta che provare di nuovo questo schifo che fa svenire.
(Antonio Gramsci)

io ci ho provato anche con voi... Grilletti.... sono perfino arrivato a pensare che eravate l'unica via di uscita. Dopo le dichiarazioni della Lombardi, i sonni e le buffonate dei parlamentari m5s, l'assenza di proposte politiche dal sacco bucato di Casaleggio, la vostra poverta' intellettuale e dulcis in fundo questo post razzista, criminale e idiota... la nausea e' forte assai!

Ora penso con Collodi che l'unico modo che ha Pinocchio per crescere e' abbandonare Grillo.

Cosi' dovrebbero fare tutti quelli che veramente vogliono cambiare l'Italia. Smetterla di essere burattini e cominciare con l'adolescenza.

Cordialita'...

davide b., Torino Commentatore certificato 17.05.13 21:42| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

...e poi non lamentiamoci dell'apparizione di articoli razzisti, populisti e qualunquisti come questo se votiamo un partito creato da uno che dovrebbe al massimo "facce ride", pilotato da uno squilibrato e circondato da individui che insistono nel definirsi cittadini piuttosto che politici quando al massimo sono una manica di scemi con il pallino dell'educatore sociale...
Ha sbattuto il mostro in prima pagina 'sto stronzo.

massimo tanzillo 17.05.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La quasi totalità dei cittadini che hanno votato Cinque Stelle pensavano di eleggere persone con le stesse idee di Beppe Grillo, perchè ci si riconosce nelle sue posizioni e nelle sue battaglie. Non siamo di sinistra, ne di centro e neanche di destra, ridicole eticchette usate dal potere per dividere il popolo gli uni contro gli altri per imporre le loro politiche. PDL, PD, SEL, Montiani sono tutti attori dello stesso teatrino. Impongono le loro scelte e puntualmente le fanno pagare ai cittadini. Ricordate il nucleare che ci voleva imporre il governo Belusconi, guarda caso a capo dell'Agenzia per la cosidetta sicurezza il nucleare volevano mettere Veronesi, allora senatore eletto con il PD.
Fanno i buonisti con i delinquenti nostrani e aprono le porte a tutti quelli stranieri, loro però girano con le scorte armate pagate da noi, invocano leggi bavaglio, se li critichi sei terrorista, fascista, comunista o razzista. Ius Soli e abolizione del reato di clandestinità ? Con legge costituzionale facciamo i referendum consultivi, come hanno fatto in Sardegna con il nucleare. Ma forse hanno paura di ciò che pensano veramente i cittadini. Il popolo dev'essere sovrano e se purtoppo quale parlamentare o attivista di cinque stelle la pensa diveramente vada con Vendola, con Letta o Alfano. L'unica critica da fare a Beppe è proprio quella di non essere stato molto selettivo nel scegliere i candidati, diversi più affini con il PD o con SEL, che se ne fottono della disperazione e della rabbia degli italiani. Considerato che non vota neanche il 70% degli aventi diritto, tutti insieme il PD, il PDL e la finta opposizione di SEL e Lega non arrivano neanche al 50% di rappresentanza degli italiani, inoltre molti li votano turandosi il naso. Se delude Cinque Stelle per colpa degli eletti, la prossima volta forse potrebbe veramente affermarsi un forte movimento di destra, meditiamo.

dani manco 17.05.13 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo articolo non mi piace per niente! Non nego che il problema esiste, ma non va affrontato in questo modo. A Palermo un personaggio prende a randellate i passanti e chi lo ferma? La polizia? I carabinieri? No, due ghanesi! A Bari una signora viene scippata dai soliti balordi e chi li ferma, recuperando borsa e pensione della signora? Un nordafricano che risulta clandestino ed al quale le autorità hanno concesso un permesso di soggiorno di un anno. Il problema è complesso e con mille sfaccettature che non possono essere ignorate. Non tutti gli immigrati sono criminali assassini, spesso vengono resi folli per le condizioni di vita alle quali sono sottoposti e quando le crisi sistemiche mettono ai margini anche chi sopravviveva con poco, è naturale che scoppino le guerre fra i più poveri, preludio a guerre più estese e generali. Dobbiamo mantenere lucidità e fermezza nel riferirci ai valori espressi nella Costituzione, non dimenticando che siamo ancora un popolo, anche noi, di emigranti e che abbiamo dato al mondo pestilenze quali la mafia, la camorra, la n'drangheta ed i peggiori criminali di sempre, insieme alle più grandi ed inarrivabili menti, geni ed artisti che l'umanità ci invidia, ma anche i tanti innocenti condannati all'emarginazione per pregiudizi etnici e razziali e personalità che hanno dato lustro ed onori al Popolo Italiano nel mondo. L'esempio che i governi fin qui succedutesi dall'esordio politico del nano hanno fornito al mondo civilizzato è il peggiore dall'unità d'Italia ad oggi e non è imitandolo o competendo con lui in questo modo che il Movimento può pensare di contrastarlo. Dobbiamo avere idee più ampie, meno rigidità mentali ed essere più intelligenti, con più idee, insomma, come dice Beppe, "Essere Oltre". Pertanto, auspico che continui questo dibattito e si raccolgano le idee ed i contributi migliori per trasformare delle proposte innovative e realizzabili da trasformare in leggi.

Gianni C., Bari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.13 20:38| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il razzismo in Italia già c'e' Beppe, non occorre fomentarlo ma distruggerlo!

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.13 20:32| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Secondo me è un gravissimo errore confondere il tema della clandestinità con questi gravissimi fatti di violenza. Si rischia di identificare il clandestino con il criminale o con il mostro. Come se il mostro di Firenze oRiina fossero del Ghana o del Benin... C'è già troppa ignoranza e razzismo in giro, come per fomentarla in questo modo, scusa Beppe, un po' becero.

Oliviero T. Commentatore certificato 17.05.13 20:23| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

I kabobo d'italia sono i nostri politici e le leggi da loro partorite. I 5 stelle perderanno milioni di voti se non contrasterà l'immigrazione clandestina ed il buonismo della sinistra che pensa di dare vitto e alloggio nonchè la cittadinanza italiana a tutti gli stranieri presenti per qualsiasi motivo in Italia. Nel movimento 5 stelle ci sono elettori delusi anche di centro e di destra e, pertanto, sarà bene fare delle leggi giuste che tengano conto della sicurezza pubblica. La ministra "Congolese" dovrebbe essere la prima a pensarci !!

5 stelle 17.05.13 20:11| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

In assoluto il peggior post mai scritto.
Capisco il problema, ma così è inquadrato veramente male. E chi scrive lo sa (?).

fabio l. Commentatore certificato 17.05.13 20:07| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Totalmente in disaccordo con questo articolo, come giustamente altri commenti affermano, non è un discorso razziale ma un discordo di sicurezza. Mi domando anche il motivo per il quale molti passanti che hanno visto la scena non sono intervenuti, anzi alcuni hanno filmato il reato senza chiamare le forze dell'ordine. Un vera vergogna

francesco d.c., roma Commentatore certificato 17.05.13 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Questo post Kabobo d'italia non lo condivido e il titolo è aberrante.

Elencare atti cruenti alimenta altri atti cruenti

Ricordare atti cruenti non è d'aiuto a nessuno

L'assenza di solidarietà è propria delle diseguaglianze insite nel sistema capitalistico contro cui ci battiamo

Si al reddito di cittadinanza
Si al volontariato a favore dei bisognosi per aiutare chi ha handicappati, anziani, famiglie che non hanno i soldi per pagare gli asili nido

Tutto questo non si risolve con questi post

ma passando dalle parole ai fatti

Sei attivista m5s ? In quale modo ?

Ora ci sono le elezioni, in tutti quei comuni che diventassero a 5 stelle la parola d'ordine dovrebbe essere

organizzare i servizi di assistenza e per lo sviluppo su base volontaria

affinchè questi fatti non accadano più devi diventare un cittadino a 5 stelle

La strada è lunga, il cammino è iniziato siamo scalzi in attesa che qualcuno porti le biciclette

Attivista M5S

Fabrizio Centonze Commentatore certificato 17.05.13 19:20| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

La Sinistra ha trasformato un CENTRO SOCIALE vicino a casa mia in un vero e proprio centro EUGENETICO ove fa incontrare e unire i neri africani con giovani e carine ragazzette italiane. Forse hanno in mente di produrre una nuova super razza destinata a sostituire gli italiani ed europei attuali.

ferdinando gallozzi 17.05.13 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che i responsabili, ciascuno per la propria parte, siano I defunti Partiti e alcuni Magistrati.
I primi perché incapaci di produrre leggi adeguate per fronteggiare realmente tali fenomeni.
I secondi per applicare cmq le norme vigenti con tempi lunghissimi.
Occorrono nuove norme, è vero, ma poi la Magistratura( rapida coi noti processi del Berluska) deve fare la propria parte con celerità riducendo i tempi di applicazione con le norme, vigenti incluse.
Ci sono processi, anche nel civile, che durano anni luce.
Ciò, in un paese che si ritiene civile....NON è più tollerabile

FRANCESCO F., OSIO SOPRA Commentatore certificato 17.05.13 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Poco fa, come tante altre volte, ho visto un nero africano che camminava per strada con il pantalone calato e faceva vedere le mutande. Per questi tizi vanno pazze le nostre ragazzette.

ferdinando gallozzi 17.05.13 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, calma e gesso. A me paiono più Interessanti le riflessioni di don Virginio Colmegna, della Casa della Carità di Milano. Ne riporto una parte, dal sito di Famiglia Cristiana.

( …) Alle dichiarazioni di Salvini, («Questo Kabobo mi risulta che sia analfabeta, quindi chi gli ha compilato i moduli del ricorso? Forse c’è qualcuno che ci guadagna. Quante sono le associazioni di pseudo volontariato di buonisti tolleranti e accoglienti coi quattrini altrui che incassano denaro pubblico per mantenere questa gente? Sono tante»)

don Virginio Colmegna, fondatore della Casa della Carità, avrebbe preferito non dover rispondere. «Quello che sento, è l'ennesima testimonianza di una politica incapace di ascoltare e capire. Mi rimane amarezza, per il lavoro e l'impegno di tutte quelle persone che operano nel volontariato con passione e determinazione. Sono queste le parole che istigano al rancore, proprio perché provengono da chi dovrebbe promuovere, sostenere e dimostrare coesione. Forse Salvini non ha chiaro che chi opera nel settore dell'ospitalità agli immigrati non è vero che lavora automaticamente nell'illegalità. Anzi. È proprio perché ama la legalità che si batte per trasformare i fantasmi in persone riconoscibili».

«La politica, invece di perdersi in queste vicende, urlando, deve agire per la cittadinanza, schierandosi e difendendo le vittime, tutte le vittime. Si dovrebbe parlare di leggi da riscrivere e non lanciare accuse. Siamo i primi chiedere che le regole siano chiare in modo da non cadere nell'illegalità».

Per il testo integrale vedi il link:

http://www.famigliacristiana.it/volontariato/news_3/articolo/salvini-e-i-buoni-tolleranti-.aspx


Andrea Zanello 17.05.13 19:10| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sono un alieno e non dovrei interferire nelle cose terrestri, ma non resisto. Ho la possibilità di vedere il vostro piccolo bellissimo pianeta azzurro in tempo reale contemporaneamente in tutte le località. Ora sto vedendo voi su internet, in Italia, che discutete su questo problema degli immigrati violenti, contemporaneamente vedo il delta del niger devastato dalla Shell e centinaia di migliaia di persone che si nutrivano delle coltivazioni lungo le sue rive e dei pesci delle sue acque che non possono più farlo, si stanno imbarcando su navi fatiscenti e pericolose per un lungo viaggio. Vedo a Londra sobri capitalisti che stanno accumulando montagne di denaro, impossibili da scalare dai rimorsi di coscienza, sulle spalle di quei disgraziati che disperatamente tentano di sopravvivere all'ennesima predazione subita. In Burkina Faso vedo che stanno per assassinare Thomas Sankarà che vuole ridare dignità al suo popolo. In Sud Africa dopo averli imprigionati stanno torturando Mandela e Tamboo perchè vogliono liberare il loro popolo dai predatori europei.Vedo multinazionali dei biocarburanti che stanno acquistando dai dittatori africani appezzamenti di terra immensi dove coltivano piante grasse che non necessitano di manutenzione al posto dei millenari insediamenti delle popolazioni locali che non sanno più come sopravvivere. Anch'io vorrei che questi tre poveri assassini stiano in carcere nel loro paese, ma vorrei pure che non restassimo indifferenti a quello che i sobri capitalisti stanno facendo a quelle popolazioni lontane ed al vostro bellissimo pianeta azzurro strettamente legato a tutto ciò che succede in ogni sua parte.

alieno54 17.05.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti gli episodi cruenti avvenuti in Italia, al 99 per cento, sono causati da persone poco acculturate..di una certa eta`, di generazioni passate, e da giovani che provengono da famiglie disagiate, difficili.

Ora, ogni Paese, e anche il nostro, cerca con la scuola, di far progredire la societa`, e vincere l'ignoranza, perche` una persona che ha studiato, e` piu` riflessiva, e capace di affrontare le situazioni, senza violenza.I nostri genitori non sono piu` quelli rozzi e ignoranti di una volta

Mi spiegate che necessita` abbiamo, di riempirci invece, DI NUOVO, di gente che arriva da paesi del terzo mondo, da una subcultura paurosa, che alla prima discussione, sono abituati a prendere un machete, e a farti a pezzi.Che studi hanno fatto questi qua, e che educazione hanno avuto?

Che facciamo..andiamo avanti, o torniamo indietro?

Stiamo tornando indietro, a 80 anni fa....una societa` che affrontera` sempre piu` pensionati presi a picconate,e bambini buttati nei cessi...
-------------------------------------
Lo IUS SOLUM,

c'e` solo in Francia, che vi ricordo, e` un Paese ex colonizzatore, come l'Inghilterra...hanno dei doveri...noi cosa abbiamo colonizzato, il Ghana?

E in Francia il risultato sono le Banlieu, con giovani francesi che rinnegano lo Stato francese, e che hanno reso la Francia, il Paese piu` antisemita d'Europa, con attacchi sempre piu` frequesti di magrebini contro gli ebrei, come nell'episodio della scuola di Tolosa.
------------------------------------------------
Poi per vostra conoscenza, andate in questo sito, a conoscere gli episodi quotidiani di violenza immigrata,

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/

Sacripante 17.05.13 18:39| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Definizione sintetica di razzismo secondo la Treccani:
concezione fondata sul presupposto che esistano razze umane biologicamente e storicamente superiori ad altre razze.Questo e il razzismo,
non certo dire che i stranieri che non trovano lavoro in ITALIA devono tornare al loro paese.
Ai buonisti dico di farla finita di accusarci
di essere infami come se fossimo nazisti,noi
vogliamo difendere i nostri figli ,i nostri
vecchi le nostre donne dai i stupri dai assalti
alle nostre case ecc.. ecc..
La criminalità nostrana ti dice: o la borsa o la
vita ,i criminali stranieri prima ti riempono di
botte e se hai pochi soldi sono cazzi amari rischi
la pelle.Alla boldrini dico di andare la sera alla stazione termini senza scorta state sicuri
che il giorno, se non gli avranno rotto il
c.... cambierà sicuramente opinione

toni b., roma Commentatore certificato 17.05.13 18:34| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve ragazzi.. io spesso per lavoro sono all'estero ed ho lavorato insieme a persone di mille razze e colori diversi ok! ho sempre trovato persone valide e piene di rispetto, giusto perchè negli altri paesi esiste la LEGGE! In Italia è giusto che ci siano persone di etnia diversa, ma purtroppo proprio perchè IL BEL PAESE che siamo fa entrare chiunque senza controlli e chi commette reati non viene ESPULSO DIRETTAMENTE! inutile fare sempre delle Belle parole.... Andate a dirle le cose BELLE ai parenti delle vittime di Kabobo! Ci fose la PENA DI MORTE... Tranquilli! tutti agnellini!! Qui NO! ammazzi e diventi Famoso! il giornalismo non aspetta altro giusto per mettere su qualche telenovela nuova tipo i processi PAGLIACCIATE infinite che SOLO in ITALIA esistono! durano secoli intanto se ne parla si scrive e ci si GUADAGNA! Poi quando tutto è chiuso chi esce? il SUPER TESTIMONE? ma chi è? è vestito di blu con il mantello rosso ST sul petto e vola sui Tribunali delle città d'Italia? VERO! qui insieme ai SAGGI ecc.. Facciamo PROPRIO PENA! invece di mantenerli in carcere i vari Kabobo.. mandateli davvero al loro paese invece di fare MAI nulla come sempre! INTANTO NULLA SI FARA' VIVA l' ITALIA che vergogna!

Fabio Gualco 17.05.13 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Non so se Kabobo sia folle o meno, (il problema non è la pelle ma il cervello), ma è evidente che qualcosa nella legge non funziona, se una volta attestata la pericolosità dell'individuo per sè e per gli altri, lo si lascia libero, senza che ci siano dispositivi, anche sanitari, atti a garantire, nei limiti del possibile, l'incolumità delle persone.
Come al solito il problema è alla fonte e cioè nella incapacità di QUELLI al governo, che dovrebbero emanare leggi in sintonia con i problemi che pone la società odierna.

egeria benvenuti 17.05.13 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Se vuoi fare politica devi fare la cosa giusta anche se è sgradevole, la pietà e il buonismo sono sentimenti positivi ma talvolta non ti fanno vedere i problemi. Nei supermercati, lungo le strade si avvicinano per venderti calzini che vanno in fuffa dopo una passata in lavatrice, e tu non sai più come dirgli di no, cerchi percorsi alternativi per dribblarli, li saluti frettolosamente quanto ti chiamano, ti chiedono in alternativa un caffè e allora li inviti al bar, si parla dell'Africa, del Ghana, gli dici che hai visto un documentario, gli chiedi del perché non si trovano un lavoro vero, non imparano un mestiere, poi ti viene una tristezza e un disagio perché devi continuare a dirgli di no e sono tanti negli angoli delle strade.

GIANCARLO SARTORETTO, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.13 18:12| 
 |
Rispondi al commento

92 MINUTI DI APPLAUSI!!!

Grazie Grillo, per aver speso almeno tu qualche parola sui fatti inquietanti di niguarda e di aver ricordato tutte gli altri delitti commessi da questi personaggi. Solo tu hai avuto il coraggio di intervenire contro la lobby dei buonisti e degli immigrazionisti, dei "sono disperati, è soltanto un pazzo ecc, anche gli italiani lo fanno , ecc". E' vergognoso che nessun politico sia stato capace di dire nulla su quanto avvenuto, né di portare solidarietà alle vittime di questa assurda tragedia. Ti sarai di certo inimicato molte "cicale buoniste", come amava definirle Oriana Fallaci, i moderati da salotto che dai loro appartamenti nei centri storici al riparo dal degrado suburano amano parlare della necessaria integrazione dei clandestini nelle periferie, e di quanto sono belli i quartieri multietnici, e che gli italiani sono inguaribili razzisti.

Questo post ti fa onore, perché la dignità è più importante di qualche voto.

Grazie

Luca . Commentatore certificato 17.05.13 18:12| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che la vita di ognuno, già da molto tempo ormai, sia diventata una continua battaglia, perché a causa dei continui taglia al Dipartimento di sicurezza, noi comuni cittadini non siamo più tutelati. Ogni giorno, infatti, uscendo di casa, anche solo per portare fuori il nostro cane, rischiamo di non fare ritorno vivi a casa. E' una cosa vergognosa! I nostri politici però continuano a parlare.Del resto loro hanno le scorte.
grazie per avermi permesso di parlare.
marilena

marilena brandelli 17.05.13 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa a risolvere il problema degli immigrati nel nostro paese?Persone senza un lavoro, che non hanno la possibilità di vivere decentemente, costrette ad arrangiarsi in vari modi, legali e non, in una nazione dove il lavoro è un'utopia e dove anche molti italiani si trovano nella loro situazione, cosa è giusto fare?Continiamo a farli arrivare e lasciarli vivere in queste condizioni, senza un limite agli arrivi,oppure è meglio che ritornino al loro paese, a meno che non ci sia una legge che garantisca un reddito minimo a chiunque viva in Italia, il problema è dove si prendono i fondi per risolvere questa situazione?

Rino piras 17.05.13 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Poteva anche essere un Ialiano?

No! Poteva essere un Ghanese A CASA SUA !!!Questo doveva essere, un delinquente abituale che dopo aver ammazzato frugava nelle tasche e si e` preso pure i telefonini delle vittime, e ha buttato l'ascia in un cortile..ma quale pazzo.

Fate una cosa, o voi buonisti:se ve ne andate dal movimento, ci fate un gran favore, e magari fatevi un bel

MOVIMENTO 5 PICCONI

Cosi` quando ve li suoneranno in testa, sarete piu` contenti

Giu` le mani dagli Italiani

Post DIVISIVO ....YEAH !!!

Roberto 17.05.13 17:18| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Notizia di oggi: un poliziotto spara al figlio di 7 anni e si suicida; una donna al giorno viene uccisa dal proprio compagno, marito o ex.
Qual'é il problema di questo paese? Kabobo fa solo parte del lungo elenco. Indipendentemente dalla sua provenienza o dal suo stato civico.
Post incomprensibile.

Oscar Fois 17.05.13 17:13| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
scrivo perchè guardo con simpatia e speranza al movimento, ma il tuo articolo ambiguo su Kobobo mi ha allarmato. Razzismo e xenofobia non sono tollerabili in una formazione politica, nemmeno in tracce. Sono contenta che scorrendo i commenti, siano praticamente tutti d'accordo su questo. Alessandra

Alessandra Pelloni 17.05.13 17:11| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Razzismo e antirazzismo sono due bandiere, esattamente come destra e sinistra. Due vuoti contenitori che hanno l'unica funzione di offrire un'identità forte a chi ne è privo.. Perché in questa società "avanzata e liberale" ci troviamo ancora a voler difendere i diritti delle donne, dei gay e a dividerci tra abortisti e antiabortisti ecc. ecc.? Tutto questo ci serve per sottrarci alla morte spirituale che ci assedia, all'incapacità di elaborare delle opinioni/convinzioni/idee che nascano dal nostro rapporto con larealtà e non ci vengano offerte già preconfezionate da un sistema politico - mediatico che le utilizza strumentalmente per riscuotere facili consensi / indici di gradimento. L'antirazzismo e il razzismo non esistono in natura! sono costruzioni culturali, non sono altro che merci a buon mercato, abiti che possiamo indossare per atteggiarci ora a paldini e difensori dei deboli e delle cosidette "minoranze" (ormai divenute quasi maggioranze), ora a orgogliosi difensori della patria, a ultimi, coraggiosi baluardi contro "l'avanzata dello straniero". Solo quando supereremo questa stupida "caccia al razzista", quando smetteremo di scandagliare con surrettizia sospettosità, di inquisire il nostro vicino cercando di trovare in lui, in ogni sua frase o comportamento il segno del razzista per poterlo accusare e poter trarre da questo gesto motivo di meschino autocompiacimento (penso ai delatori de "Il Maestro e Margherita" o di "1984" di Orwell), solo allora potremo finalmente coltivare una convivenza vera, genuina, profonda e socialmente sostenibile con i nostri simili.

Massimo C. 17.05.13 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Non è un problema di "razza". La follia colpisce chiunque e, soprattutto, chi soffre di più.

Il problema non sono questi "folli", ma lo stato italiano che non prevede soluzioni adeguate.

Chiunque in Italia può delinquere e uscire il giorno dopo... anche gli italiani.

Perché hai elencato solo casi che coinvolgono stranieri? Non sarai mica razzista? Il nuovo Borghezio ligure...

Nicolas W., London Commentatore certificato 17.05.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Colui che uccide a picconate chiunque incontri lungo il proprio cammino è un folle.
Molto spesso, i folli non danno segno di sé prima di compiere gesti scellerati.
Sono sufficienti queste due banalissime riflessioni per comprendere quanto siano squallide le speculazioni sulla vicenda del ghanese Kabobo.
Detto ciò, è anche opportuno fermarsi a riflettere sulla "retorica dell'accoglienza".
Ad ogni sbarco di immigrati, sulle nostre coste, i media parlano di "disperati".
Più che lessicale, l'errore è di natura concettuale.
Non si attraversa a piedi il deserto del Sahara e non s'affronta il Mediteranno a bordo di carrette se non si è animati da immensa speranza.
Però, come recita un vecchio adagio, "chi di speranza vive, disperato muore".
Dobbiamo riconoscerlo, oggi il nostro Paese non ha le risorse per accogliere chiunque vi giunga.
Non c'è più spazio per aggiungere un posto a tavola.
Talché è inevitabile che la speranza possa divenire disperazione. Ed essa può condurre a gesti folli.

Massimiliano Filiberti 17.05.13 16:35| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, spero in una tua risposta a questa mia domanda. Sono nate mille polemiche su quest'articolo. Tutti o ti condannano come razzista o ti difendono perché pensano che tu non ce l'abbia con gli immigrati ma contro il sistema che li porta a commettere violazioni. Secondo me il punto non è questo. Il punto è: che effetto può avere questo articolo sugli italiani? Non appare chiaro il tuo punto di vista, perché non potevi essere più diretto e dire la tua opinione? Secondo te, una persona che, a parer mio equivocandosi, disprezza la presenza degli immigrati e legge l'articolo, non si arrabbia ancora di più con quest'ultimi perdendo di vista quale sia la vera causa del male?

SIMONE MADONNA 17.05.13 16:33| 
 |
Rispondi al commento

OK GRAZIE

vi avevo chiesto di illuminarmi sulla politica del M5S sull'IMMIGRAZIONE...

...e a quanto pare una linea politica precisa ancora NON C'E'.

Ci dovrebbe essere una discussione con i cittadini (in che modo? quando?)
e poi un referendum (non si sa su quali proposte)...

e' tutto un po' fumoso e campato per aria... e francamente ritengo inaccettabile
che il primo partito italiano, che si propone di rivoluzionare l'Italia e che siede
gia' in parlamento, non abbia ancora politiche ben delineate su questi argomenti...


SPERIAMO BENE...

Mago Merlino 17.05.13 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non si tratta di razzismo,le donnette che stanno trasformando l'assassino in vittima non si preoccupino nessuno impedirà loro di sposare un
nero,ma piuttosto è evidente che un immigrazione come questa provoca disordine degrado e perfino
tragedie,a danno dei migranti e degli autoctoni,e a vantaggio del potere che vuole proprio una popolazione debole e divisa.

tullio forgione detto balilla 17.05.13 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il post di Grillo è pregno di razzismo. D'altronde Grillo l’ha fatta spesso fuori dal vaso su questo tema.
Avrebbe potuto inserire tra gli assassini anche l’uomo che ha ucciso i suoi datori di lavoro o quello che a messo la bomba davanti alla scuola di Brindisi o ancora chi ha ucciso la moglie incinta. C’è purtroppo un elenco infinito di italiani che hanno ucciso ma forse sono troppo italiani per essere citati?

andrea bonatta 17.05.13 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Da quando questo blog appare sui telegiornali tutti i buonisti da salotto del pd-l vengono a riversare qui la loro immondizia per giocare a fare gli opinionisti e perchè adesso è "naif" apparire qui. A leggere certi commenti sembrerebbe che l'italia sia il paese immacolato dove il male non esiste e chi lo commette lo la fà senza colpa (solo se straniero però). E poi siamo tra i primi al mondo in corruzione e truffe, adesso ho capito perchè l'Italia va di merda

Francesco pisa 17.05.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento

http://www.articolotre.com/2013/05/palermo-folle-italiano-colpisce-a-colpi-di-martello-i-viaggiatori-in-attesa-alla-stazione/169917

Berta Berte, BZ Commentatore certificato 17.05.13 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
io penso di aver capito il messaggio del post, cioè di denuncia alla corresponsabilità sociale che mette una persona (privandola della sua dignità)nelle condizioni di arrivare ad atti estremi. Ebbene sono daccordo con quanti affermano che il testo si presta a interpretazioni "abusive" specie per quella certa stampa che non attende altro o per quelle persone con disturbi narcisisti... ebbene non appena l'ho letto (da conoscitrice della letteratura tedesca) mi sono venuti in mente alcuni aforismi di Georg Christoph Lichtenberg abbastanza espressivi che di seguito cito. Il secondo l'ho tradotto io poichè non ho trovato una traduzione accettabile:

1. Un libro è uno specchio: se vi si specchia dentro una scimmia, esso non può certo riflettere un apostolo.

Quando avrai letto la storia di un grande delitto, ringrazia sempre il buon dio prima di maledirlo, che non ha messo la tua bella faccia (da benpensante) nella serie di circostanze che hanno determinato tale delitto.

Tenete duro, io non vi ho votati ma ultimamente vi seguo intensamente

giuseppina s., liebenau Commentatore certificato 17.05.13 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei esprimere la mia opinione a chi contesta il fatto del presunto razzismo in italia, unica nazione ad aiutare i migranti in mare.
Abito in Toscan, ove dati alla mano il 60% dei carcerati è exracomunitario, e credo che questo trand si ripeta in molte regioni.
Chiedere maggiori controlli, e non permettere a CHIUNQUE di venire in Italia a fare SPORCHI comodi è razzismo?
è razzismo constatare che la maggior parte di crimini, da rapine, a scippi, a spaccio... vengono commessi da EXTRACOMUNITARI?
è razzista non volere dare la cittadinanza alla cieca a chi dopo 20 anni in ITALIA NON PARLA L'ITALIANO?
è razzimo essere stufi di vedere ragazzi Italiani in carcere magari arrestati per una Canna stare in condizioni pessime perchè non centra piu nessuno a causa del sovraffollamento extracomunitario?
è razzismo contestare i fischi e gli importuni di codesti extracomunutari alle ragazzine per strada?
è razzismo essere incazzati perchè non vedi piu' bambini giocare nei giardini anche per i continui soprusi da parte di altri extracomunitari?
è razzismo essere incazzato perchè il 70% delle aggressioni fisiche fuori dai locali ecc è causata da extracomunitari?
credo che tutto questo non sia razzismo, ma realta'!
ora qualcuno dira' che anche gli italiani ecc... vi dico che per me sono pagliativi.....
io so incazzato!

Italo Foggi 17.05.13 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Quanti sono i kabobo d'italia ?

beh,la risposta è semplice: uno.

uno - tra 70 milioni
di anime candide ed immacolate

un pecorone nero
tra 70 milioni di pecore bianche
(ma non proprio bianche-bianche
se paragonate al bianco
degli altri occidentali...)

un uomo nero
tra 70 milioni di santi

in fin dei conti...
il razzismo è solo un modo
di delegare ad altri il disgusto
che abbiamo di noi stessi.

Ciao bella gente santa :)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 17.05.13 15:42| 
 |
Rispondi al commento

condivido

aldo torti 17.05.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento

è che siamo tutti potenziali assassini.
è per questo che conta il contesto
Quarto Oggiaro una periferia che l'ha visto come uno zombie vagare assassino, una periferia che l'ha partorito com'è l'Africa...
Come periferica sarà stata la condizione sua sempre nella vita.
Ma noi perchè cosa ci battiamo, se non per un'uomo nuovo, una nuova umanità, che non sia più periferica ma inclusiva e al centro del cuore delle attaività umane e non il denaro, gli interessi e gli affari...
Per una civiltà nuova, una civiltà dell'amore che non lasci nessuno alla periferia, che non escluda nessuno ai margini della società.
La violenza è insita in noi e non la potremo mai debellare, esisterà sempre il male e la violenza gratuita e inspiegabile
ma quella di Kabobo purtroppo è di quella spiegabilissima con l'emarginazione e gli effetti oppressivi e disefucativi del non amore vissuto magari, da appena nato fino a quelle picconate.

Leila M., Forlì Commentatore certificato 17.05.13 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa Italia mi ha fatto diventare razzista.
Dobbiamo copiare la Svizzera o invocare il ritorno di Benito per almeno cinque anni.
E tornare alle leggi razziali.

r. peressini 17.05.13 15:18| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un cittadino italiano vivo a Plovdiv - Bulgaria e ho una ditta di rappresentanze di aziende italiane. In questi ultimi giorni la mia situazione economica è precipitata per il mancato pagamento delle provvigioni. In pratica la situazione attuale è che sono senza soldi e fino alla fine del mese non riceverò i pagamenti.
Chiedo se potete aiutarmi con 1000 euro per superare il momento, e non per fare pressioni psicologiche, la alternativa è il suicidio.
Chiunque voglia aiutarmi può farlo con qualsiasi somma che sarà restituita nel breve tempo.

iban BG70BPBI79241068645701 SWIFT BPBIBGSF EUROBANK-BULGARIA - RIEFOLO MARIANO

Riefolo Mariano 17.05.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Penso che L'Italia non è stata mai capace di gestire il problema delle immigrazione e questo fa parte delle conseguenze, pensate che non ci riesce amministrare neanche l'italiani

Monica M. Commentatore certificato 17.05.13 15:07| 
 |
Rispondi al commento

... Ovviamente ci sono quelli che sono a favore del Partito X e che ti difendono. Poi, non so se l'hai mai notato, salta fuori qualcuno che difende il Partito X, ma lo fa in modo idiota e scomposto, con una marea di punti di sospensione, maiuscole, punti esclamativi e via dicendo...

Sì, che tu pensi: "Ma allora sono tutti idioti".

Perfetto. Quelli sono sempre nostri colleghi. Semplicemente agiscono con una psicologia inversa. Il loro scopo è proprio quello di far sembrare i tuoi sostenitori degli imbecilli. Così come io faccio da "stura" a quelli che sono contro di te in maniera "genuina", diciamo, allo stesso modo loro fanno da stura ai tuoi estremisti, e globalmente ne vieni fuori screditato. Basta un provocatore come me e un contro-provocatore che fanno finta di litigare, per sputtanarti una discussione o un post.

Questa è troppo grossa, non posso crederci....


Continua:

http://www.francescolanza.net/un-troll-pentito-svela-come-la-ka-ta-paga-i-provocatori-online


E' talmente razzista e di cattivo gusto questo post da farmi venire il dubbio che sia una provocazione...mal costruita però! Non lo fate più m5s è l'ultima mia speranza

biancamaria casani 17.05.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LASCIAMO STARE IL POST... vi ripropongo la domanda:

C'E' QUALCUNO IN GRADO DI SPIEGARMI QUALI SONO LE POLITICHE DEL M5S SULL'IMMIGRAZIONE???

ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno rispondere.

Mago Merlino 17.05.13 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In preparazione del suo comizio a Treviso Grillo ha voluto allestire un impressionante trofeo: una collana di tre tsantsas, teste umane tagliate e bollite. I disgraziati a cui appartengono hanno dei tratti in comune: hanno compiuto insani delitti e provengono dalle terre d'Africa. Tratti sufficienti per connotare un comune nemico, e provare a contendere a Gentilini i paciosi elettori trevigiani. Ma qualcosa non è andato nel verso giusto: la folla dei partecipanti al comizio non era oceanica, e alla atroce collana le cronache hanno aggiunto inopinatamente un'altra testa di folle, ma stavolta, ahimé, italiano, italianissimo. Bianco, bianchissimo. Autore di un duplice omicidio. E un altro "insano gesto" stamattina. Un poliziotto, esempio eccellente della piena appartenenza alla comunità civile.
-----
Della mia famiglia è entrata a far parte da tempo una persona: colta, intelligente, spiritosa. È portoghese di origini angolane. Il sentire citare queste caratteristiche in un contesto anche solo vagamente e indirettamente allusivo mi riempie di rabbia e di tristezza per la stupida ignoranza della gente. Di cui vedo ampia rappresentazione in molti commenti a questo articolo.
Ma il tragico caso di Kabobo e degli altri non si può contrastare alzando barriere razziste o xenofobe. È una questione di leggi mal congegnate e procedure mal eseguite. I deputati grillini si adoperino, dall'opposizione, per proporre soluzioni nel pieno rispetto della dignità e dei diritti umani. E il M5S, invece di rifugiarsi nella grottesca tesi che il razzismo l'ha creato la sinistra, stia bene attento a non cavalcare più o meno furbescamente, per qualche consenso in più, le peggiori tesi del peggior leghismo o del fascismo di ritorno.

paolo b. Commentatore certificato 17.05.13 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/16/aggressione-se-un-italiano-colpisce-con-un-martello/596082/

Paolo Rumi 17.05.13 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, il testo cosi com'è non va bene. Si presta a troppe ambiguità ed offre ai giornali e televisioni il pretesto per disinformare alla grande. Se volevi porre il problema del disagio mentale, dell'integrazione, del post colonialismo, della sicurezza e dell'interdipendenza tra paesi ricchi e paesi poveri,allora la provocazione va bene. Però, adesso bisogna ragionare e proporre.
L'Italia è un paese in cui i non nativi ( ma cittadini italiani a tutti gli effetti ) sono centinaia di migliaia, e non sono diversi da chi ( non per particolari meriti ) è nato qui.
Io sono nato a Roma, mia moglie è nata in Senegal e nostro figlio è nato a Roma, ma tutti e tre siamo cittadini italiani. A tutti è tre sta a cuore la sicurezza e tutti e tre viviamo con disagio le grossolanità su questioni tanto delicate. Siamo per l'integrazione e non per le scorciatoie che non risolvono niente ( per questo non ci piacciono le proposte sbagliate come lo ius soli ), però il M5S deve fare proposte anche su questo tema.

walter bassani 17.05.13 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non sono razzista, ogni giorno faccio la spesa in diversi market, al di fuori dei quali trovo sempre l'extracomunitario al quale lascio gli spicci datemi di resto dal conto appena pagato, ho amici, conoscenti, colleghi , comunitari e non, mio fratello ha sposato una ragazza polacca e hanno 2 figli con nome polacco e cognome italiano, stimo e rispetto chi viene in Italia a lavorare onestamente e a soffrire come molti italiani, ma disprezzo chi viene pensando di trovare l'America, la Babilonia dove si può fare di tutto, una popolazione di coglioni che si lasciano fare di tutto, e delle leggi fatte a posta per non essere rispettate.
Questi personaggi che la pensano in questo modo, che siano Italiani , comunitari o extra, bianchi o gialli o neri o di qualunque etnia devono essere fermati oggi, perchè non debbano subire i loro soprusi in futuro i nostri figli.

Marcello M., Fermo Commentatore certificato 17.05.13 14:38| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

(null)

Aldo 17.05.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Grillo ti rivolgo una domanda semplice, e vorrei una risposta semplice:
Xenofobi e razzisti sono o non sono ben accetti nel movimento?

Se la risposta sarà che non sono bene accetti vorrei, a seguire le tue scuse per aver scritto questo post pericoloso e ambiguo in cui ti sei sentito in dovere di specificare che il portoghese di cui trattavasi era di origine angolana.

Se la risposta sarà che sono bene accetti, addio.

(e meno male che avete votato, ci avete fatto sognare all'idea di Rodotà presidente)

Alessandra B. 17.05.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma è così difficile capire l'italiano? E' si tra le lingue più dificili da studiare ma siamo arrivati ad un punto di stravolgimento totale dei pensieri. Qui si parla di tre situazioni, tra le tante delinquenziali, che avrebbero potuto essere evitate in quanto quelle persone erano state identificate come da espellere dal nostro territorio e non perché nere ma perché non in regola con le leggi vigenti nello stato italiano. Che c'entra il razzismo! Ma è così difficile da capire? Se l'Italia diventa terra di nessuno, dove anche chi è oggetto di un provvedimento di espulsione può continuare a delinquere allora l'intolleranza nei confronti del diverso, del nero, dell' emigrato raggiungerà l'apice in poco tempo. Ma perché tutto deve essere messo sullo stesso piano? Chi commette un omicidio e viene scoperto va in galera ma erano stati espulsi dall' Italia i vari Parolisi, Misseri ecc..? O si diventa subito razzisti omofobi antisemiti se si chiede di applicare le leggi anche su di loro?

Origene 17.05.13 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono anni che seguo il movimento, ho certificato la mia iscrizione, firmo petizioni, ecc. Seguivo Grillo ancora prima andavo spesso ai suoi spettacoli trovandoli istruttivi e divertenti. E adesso leggo questo, spero soltanto che non sia quello che sembra cioè razzista, spero che sia stato scritto con altra intenzione. Resta il fatto che non si può discutere di riforma della legge sull'immigrazione Bossi/Fini, che sicuramente ha creato grossi problemi, partendo da articoli di cronaca nera altrimenti se questa si delineasse come linea del M5S credo che molti sostenitori faranno come me, cioè un passo indietro.

Dario Giovanni Giussani Commentatore certificato 17.05.13 14:26| 
 |
Rispondi al commento

porca merda, questo post fa veramente schifo. nemmeno sui siti fascisti leggi roba simile.

anna lamberti bocconi 17.05.13 14:25| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

ti do del tu non so nemmeno io perché, forse perché, essendo genovese anche io, la tua voce, la tua figura mi accompagnano sin dall'infanzia, quasi come quella di un papà e ti sento in qualche modo vicino. Odio il paternalismo in politica ma mi sto convincendo che ormai sia un segno inevitabile di questi tempi malandati. Nutro molta stima per la scelta coraggiosa che hai fatto.
come milioni di persone credo che il M5S e la tua voce siano l'unica ancora di salvezza per questo paese ma non politica, per quella siamo spacciati: l'economia e il deficit di democrazia a livello europeo ci condannano. Io parlo di una salvezza culturale. La non violenza, l'ambientalismo, la moratoria sulla corruzione dilagante, la cultura dell'apertura (opennes) della rete e la cittadinanza digitale, il rinnovamento della rappresentanza e le forti dosi di investimento in democrazia diretta mi sembrano quanto di più avanzato la politica di questo paese possa ragionevolmente esprimere dopo un ventennio di degrado culturale impressionante, dopo un'era gelida di berlusconismo e leghismo.
E' per questo che ti scrivo dopo aver letto le assurde parole su Kabobo apparse sul tuo Blog.
Non so dirti l'effetto che mi hanno fatto, qualcosa di simile ad aprire la porta di casa e trovarci un esercito di zombi che pasteggiano con le membra di amici e parenti. Ecco una cosa così, alla Dario Argento.
Caro Beppe, ti prego di far resuscitare quelle persone e i loro sogni che stai facendo affogare in un incubo senza senso venendo meno proprio a quel bisogno vitale che abbiamo in italia di parole nuove, una cultura nuova lontana milioni di anni luce da qualsiasi razzismo, revisionismo, omofobia, teologia e ideologia mortifera. A che serve parlare di openness, di rete e cittadinanza digitale se poi si cade nel razzismo più bieco. E non usiamo inutili giri di parole perché di razzismo si tratta nel post che hai scritto, un razzismo che ha immediatamente fatto germinare commenti putrescenti come


E' inaccettabile, insopportabile, un italiano che lavora tutta la vita per mettere da parte qualcosa per i figli, non può permettersi nemmeno di sputare per terra davanti al quirinale, che vieni arrestato e ti portano via tutto gli avvocati e le spese legali, prima di finire in galera per chissà quanto, perdere il lavoro, ed trovarti sull'orlo del suicidio, mentre un extracomunitario ( o comunitario dell' est ) può fare di tutto, e deve essere tutelato dalla legge, curato dalla sanità, e riabilitato tutto a spese nostre.
Cambiate le leggi, mandate in galera chi se lo merita ( anche Lui con tutto il cavallo ), date la mano al PD e governate per salvare l'Italia ma soprattutto gli Italiani.

Marcello M., Fermo Commentatore certificato 17.05.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
con tutta la stima per come affronti gli altri argomenti...però con sto fastidio verso gli stranieri,hai rotto il cazzo!!
E mi spiego meglio.
Non è una colpa nascere in un posto sbagliato, magari durante una guerra. E non è una colpa cercare maggiore fortuna altrove!!
E' una colpa però SFRUTTARE l'immigrato nella tua fabbrichetta, saltando così a piè pari i diritti umani dello straniero, e se la vogliamo mettere sull'italianità, quelli del minimo salariale del lavoratore autoctono!!
Lo straniero in Italia fa notizia solo quando o IMPAZZISCE o MUORE (e al di la del colore della pelle, impazziscono e muoiono come gli italiani).

Ma lo straniero non è solo quello da copertina. E' anche quello che i veri leghisti amano per via del caporalato, che tutti noi chiamiamo per traslocare per due soldi, è quello che lavora regolarmente, è quello che paga le tasse, è quello che non fa affondare questo paese in una vecchiaia profonda grazie ai propri nascituri. Lo straniero, in Italia, non è più straniero!!!

Impariamo dalle culture diverse, apprendiamo,condividiamo...e non facciamo di tutta l'erba un fascio, che la mano di un essere umano ha 5 dita. Appartengono alla stessa mano,alla stessa persona, ma sono tutte diverse l'una dall'altra!!!

dario ventre Commentatore certificato 17.05.13 14:17| 
 |
Rispondi al commento

BLA BLA BLA, BLA BLA BLA...

I COMMENTI DI QUESTO POST HANNO ROTTO I COGLIONI!

...si puo' sapere quali politiche intende intraprendere il M5S sull'immigrazione???

...rimane sempre un'AMBIGUITA' GENERALE per accontentare un po' tutti e PRENDERE VOTI DA TUTTE LE PARTI!

...cosi' non va bene!

Mago Merlino 17.05.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei ricordare a tutti una tesi sostenuta a suo tempo da Muammar Gheddafi: Al Qaida avrebbe introdotto in Libia gradi quantitativi di droghe per alterare la psiche dei giovani libici e indurli a unirsi alla rivolta.
All'epoca si parlò del Tramadol, un potente antidolorifico, acquistato da un trafficante di droga libico con legami con il network terroristico di Osama bin Laden. L'obiettivo era la distribuzione di droghe fra i giovani attraverso i trafficanti di stupefacenti. Ciò avrebbe causato disordine sociale ed economico, Gheddafi aveva sostenuto che molti giovani libici che partecipano alle rivolte, erano stati drogati con stupefacenti sciolti nel latte e nel caffe'.
Molte persone in quei giorni dalla Libia e da altre parti dell'Africa sono venute in Italia, ma anche in Italia la violenza, soprattutto tra le pareti domestiche sta dilagando, sta aumentando vertiginosamente. Gheddafy aveva ragione? Ci stanno drogando e ne siamo inconsapevoli?

http://droghe.aduc.it/notizia/import+analgesici+usarli+come+droghe+autorita_122235.php

Lorenzo B. Commentatore certificato 17.05.13 14:05| 
 |
Rispondi al commento

MoVimento ...piccolo borghese razzista che si muove per calcoli elettorali. E io che pensavo portaste comunque qualche novità. Vergognatevi. E se qualcuno di voi ha un po' di cuore e di intelligenza tiri via la corona a Grillo e faccia pulizia, c'è bisogno di gente illuminata non di razzismo e volgarità. Davvero credete di salvare il paese del Made in Italy, della cultura, dell'arte con questi mezzi?

sergio casesi 17.05.13 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.cronachediordinariorazzismo.org/2013/05/quando-la-propaganda-razzista-cavalca-una-tragedia/

Monica M. Commentatore certificato 17.05.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento

IL NOSTRO PROBLEMA ATTUALE, quello più importante ed urgente, NON È l' immigrazione, i nostri mali non sono dovuti al fatto che noi ci dobbiamo adattare agli emigrati, il nostro VERO PROBLEMA è che CI SIAMO ADATTATI ad essere sottomessi ad una BANDA DI LADRI, ITALIANI, CATTOLICI, MASSONI E MAFIOSI, ( per lo più corrotti o corruttori di minorenni di pubblici ufficiali, pedofili, vigliacchi, bugiardi, mignotti) insomma il peggio dell' umanità.
Per potere chiedere agli immigrati il rispetto delle regole dobbiamo iniziare a rispettarle noi anzi a questo punto dobbiamo proprio RISCRIVERE LE REGOLE E PRETENDERNE IL RISPETTO DA PARTE DI TUTTI. ( Se per un certo reato il cittadino va in galera anche il politico VA IN GALERA anzi ci và con l' AGGRAVANTE di AVER TRADITO LA FIDUCIA dellla collettività)
Quando i nostri emigranti arrivavano in Svizzera Trovavano una baracca dove dormire ed una stufetta a gettone per riscaldarla ed il posto dove andare a lavorare con tanto di assicurazione, diritti sindacali ed umani) NON DOVEVANO ANDARE A LAVORARE TUTTO IL GIORNO SOTTO IL SOLE A RACCOGLIERE POMODORI PER 25€ IN NERO E POI DORMIRE PER TERRA al buio senza servizi i gienici o un tavolo.

Luigi Bianca, Terni Commentatore certificato 17.05.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto grave è che sono stati chiusi i manicomi in cambio di NIENTE.
I manicomi erano luoghi indecenti, discriminanti per non parlare dell'igiene e dei maltrattamenti ed erano da MODIFICARE non da eliminare.
Le persone con problemi seri hanno bisogno di assistenza e ce ne saranno sempre di più visto la situazione che si sta creando.
A prescindere dalla razza che credo sia stato scritto un post di sole persone straniere per dire che in un paese civile se si vogliono ospitare persone di altri paesi o le tratti come esseri umani oppure dialoghi con quei paesi per creare un contatto per dire che sei un paese alla FAME e trovare una soluzione perchè se qui vivono peggio che al loro paese è tutto inutile.
Chi compie reati gravi e meno gravi, a prescindere dalla razza deve andare in galera, ma non in galera a oziare, in galera a lavorare, a guadagnarsi il vitto altrimenti a cosa serve stare dentro!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato 17.05.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non volevo scrivere nulla ma la democrazia è qualcosa che da il diritto di esprimersi a prescindere di come la si pensi; non è questione di appartenenza politica ma di idee personali, condivisibili o meno.
Avevano colonizzato dei paesi costruendoci strade, ospedali, case etc. hanno fato rivoluzioni ammazzandosi tra loro come cani e distruggendo tutto. In seguito hanno chiesto aiuto per ricostruire, gli è stato dato e hanno distrutto tutto di nuovo, sono venuti da noi, li abbiamo accolti, anzi siamo andati a prenderli a 145 miglia da Lampedusa. Girano per il nostro paese senza controllo, senza lavoro vivendo di espedienti alimentando la criminalità. Hanno assistenza medica gratuita e altri diritti che gli italiani non hanno, ad es. cure odontoiatriche presso gli ospedali. Vengono espulsi con un foglio, roba da ridere.
La colpa di chi è? intanto di chi li fa entrare, dei magistrati che non decidono ( che ci vuole ) dei politici che non delegano il prefetto ma i giudici per le espulsioni, non devono giudicare nulla è lo stato che li espelle quindi o la Questura o la prefettura. Si devono prendere caricare su un aereo e portarli a casa loro sia se sono clandestini, sia se non hanno un lavoro che se commettono un reato. Non sono cittadini Italiani, non pagano le tasse e oltre ad essere un peso sono anche un pericolo, quindi fuori dai coglioni e anche in velocità. Se a qualcun non piace che se li porti a casa sua e li mantenga non che siano a carico anche mio.

franco cannas 17.05.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Segnaliamo il Razzismo
In risposta al post di Grillo 'Konobo d'Italia'.

Quanti sono i razzisti in Italia? Centinaia? Migliaia? Dove vivono? Non lo sa nessuno. Ma uno di loro è a capo di un partito col 30% dei consensi ed ha un blog seguitissimo con il quale fa la sua becera propaganda. Marsala, provincia di Trapani, un cittadino marocchino lavorava nelle cantine Mothia. Stava facendo un lavoro che comporta gravi rischi per la sicurezza: la pulizia di una cisterna di reflui della produzione vinicola. Nelle cisterne si riscontrano spesso vapori nocivi e a quanto pare c’erano anche nel silos che doveva essere pulito da Youssef Mortaba. Così, il giovano marocchino di 32 anni è stato colto da un malore a causa di quelle esalazioni ed è morto mentre stava lavorando, anche se era domenica pomeriggio. Era venuto in Italia per cercare lavoro, ha trovato la morte sul lavoro.

Monica M. Commentatore certificato 17.05.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

capisco come ti senti!

E'stato commesso un gesto orribile che avrebbe potuto coinvolgere ognuno di noi : da condannare sotto ogni punto di vista!!!!!!!!!

Mi permetto comunque di cercare di comprendere il perchè si è arrivati a questo gesto assurdo :

Se l'Italia accetta la presenza sul nostro territorio di emigrati a qualsiasi titolo dovrebbe garantirne anche una degna sopravvivenza ed un controllo costante

Se era malato psichicamente qualcuno avrebbe dovuto segnalarlo e far sì che strutture adeguate se ne prendessero cura

come vedi tutto quello che accade in Italia di negativo lo si può sempre ricondurre alle leggi, alle leggine, ai comma ed ai commini del c......, volute da gente incapace ed opportunista che non riesce a vedere più in la della propria punta del naso o della squadra politica alla quale pensa di appartenere!!!!!!!

La pulizia che tu intendi arrivare a fare,e che il sottoscritto in gran parte condivide, per essere determinante e risolutiva, dovrebbe prevedere l'annullamento totale di almeno 20/30 anni di vita di questo Paese, il marcio parte da molto lontano e voler iniziare a distruggerlo ora, quando le radici sono già molto profonde ed alquanto estese, radici che hanno coninvolto un mare di gente delle nostre Istituzioni e non, non sarà cosa certamente facile!!!!!!!!!!!

Provarci non costa nulla, tanto più in basso di così è difficile andare: siamo quasi al centro della terra!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anónimo roberto l'apolitico 17.05.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Ovvero?
Un assassino nero non è lo stesso di un assassino bianco?
O forse bisogna stare attenti ai neri perchè sono più predisposti all'omicidio?
Ho letto anche un po' di commenti... sembra il blog di ordine nuovo...
Che tristezza...

Walter Polli 17.05.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E i figli, Italiani, che uccidono i genitori per riscuotere l'eredità? E le ragazzine che selvaggiamente troncano la vita del fratello bambino e della madre...magari perchè si annoiavano... ed oggi liberamente "vivono"... quel bambino perchè no?
L'umanità è unica meravigliosamente diversificata e nel bene e nel male terribilmente simile.

Enzo Fiore, Palermo Commentatore certificato 17.05.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

e quindi???

Valerio Sgargi Commentatore certificato 17.05.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema piu grosso che abbiamo e che non ci amiamo conme nazione
e non ci rispettiamo neppure come cittadini

io non sono contro l immigrazione
ma pretendo il rispetto della mia cittadinanza
faccio subito notare come quelli che fino a ieri si stracciavano le vesti per il grave crimine di razzismo del caso di firenze caso casseri 2011

gli stessi antirazzisti stiano molto zitti
nonostante che il delitto e molto piu grave
questi mi ricordano quei poliziotti, che durante il terzo reich , fingevano di non vedere quello che succedeva agli ebrei
che differenza vedete tra di loro
uccidere un bianco e uccidere un nero
E SEMPRE UCCIDERE
RICORDANO QUEI ANIMALISTI CHE CREDONO DI ESSERE IMMUNE DALLA FAME DI UNA TIGRE ... SOLO PERCHE LORO SONO DEI CONVINTI ANIMALISTI


stefano b., rovato Commentatore certificato 17.05.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, per la prima volta non condivido quanto da te scritto. Non ho compreso... Credi che un individuo è più o meno assassino per il colore della pelle? per il luogo dove è nato? Non comprendo l'elenco dei "Kabobo" tutti cittadini "diversi di colore". Nel tuo elenco mancano tanti assassini, delinquenti, ladri che, anche se bianchi e con gli occhi azzurri, nati in Italia, non vengono citati. Secondo il tuo pensiero, sono meno assassini di Kabobo?
Probabilmente non ti sei espresso correttamente, perchè su queste posizioni non troverai le sponde a cui sei abituato. Potrai, al massimo, prendere il caffè con quegli "scoppiati" dei leghisti. Ti invito, per il bene che ti voglio, ha smentire e chiarire quanto traspare vergognosamente dal tuo blog su quell'immondo assassino che è Kabobo.

Enzo Fiore, Palermo Commentatore certificato 17.05.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://suburbanrevolilblog.blogspot.cz/2013/05/belgio-video-choc-polizia-pesta-morte.html

Monica M. Commentatore certificato 17.05.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinto che non c'è razzismo in Beppe e tanto meno nel M5S Comunque il post poteva essere più esplicito al riguardo per evitare polemiche.
Aggiungere anche che nelle forze dell'ordine ci sono fascisti e xenofobi e non tutti fanno il proprio dovere. Così come la maggior parte degli stranieri e immigrati lavoriamo sodo, paghiamo le tasse e siamo gente onesta. È per questo molti di noi sosteniamo e votiamo M5S!!!

Carmelo F., ROMA Commentatore certificato 17.05.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo,agli Italiani,che non molto tempo fà,noi dici noi, quando partivamo per il mondo in cerca di fortuna anche gli americani dicevano le stesse cose che diciamo noi, oggi dobbiamo capire che il mondo è canbiato il razzismo non porta a niente,sapete quanti messicani ogni giorno attraversano il confine americano grazie alle guardie di confine protetti dai grandi latifondisti americani assumono manodopera a basso costo nelle campagne e sono tutti allogiati in stalle senza riscaldamento n'è luce e acqua? Gli Italiani che andavano in U.S.A. erano tutti brava gente?La storia ci insegna che il 65% erano tutti mafiosi e il 12% si è associata.L'avvocato del'uomo della dittatura moderna Italiana Ha detto che lui gli avrebbe sparato subito.Partendo dal presupposto,che questo sia giusto (ma non lo é)faccio una contro proposta all'avvocato di Berlusconi e parlamentare del P.D.L. (se non ricordo male) legalmente si può sparare a chi evade il fisco superando 10000 euro? dare 100 anni di galera a chi paga le minorenni? sparare a chi viene condannato per associazione alla mafia o andrangeta o altre associazioni a delinquere? Specialmente se questi sono rappresentati del popolo, queste sì che sono cose giuste

bagula@inwind.it 17.05.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento

DIVAGAZIONE SUL TEMA
Perché gli abbonati Rai devono contribuire al pagamento dei cachet degli astrologi? Ma vi pare da Paese evoluto che la Tv di Stato dia spazio a questa sorta di stregoni? Gli astrologi, quelli che fanno oroscopi urbi et orbi in tv, sono "articoli" per gente incolta, credulona e ingenua. La tv, soprattutto quella pubblica, dovrebbe contribuire ad elevare il livello culturale dei telespettatori e non ad abbassarlo. Per ricoglionire la gente bastano e avanzano le televisioni di Berlusconi.
P.S. Agli irriducibili fruitori degli oroscopi consiglio la divinazione individuale, ad personam. Pagate l'astrologo di fiducia e conoscerete così ascendente, fasi lunari, giorni consigliati per tagliare unghie e capelli, località dove trascorrere il prossimo comleanno e altre cazzate assortite. Almeno vi sentirete più soddisfatti. E più leggeri di tasca.
Marino Marquardt

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 17.05.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che la stampa si occupa solo degli africani quando accadono queste cose, vorrei segnlarvi un evento dimenticato: la guerra civile in Repubblica Centrafricana.
Vi giro quanto ricevo da una persona che vive in Centrafrica:
UN GRIDO DAL CENTRAFRICA
Domenica mattina un giovane che conosco bene, mi racconta cosa gli è successo il giorno prima. Lui è un tecnico della telefonia mobile. Dopo essere stati a Mbaiki (100 km da Bangui) per lavoro, stava rientrando alla capitale con altre persone, quando hanno incrociato delle macchine. Il loro autista, abbagliato dai fari, ha lampeggiato una volta. Purtroppo erano 2 auto piene di ribelli (Seleka). Arrivati vicino alle macchine, i ribelli li hanno fermati e un colonnello (sono tutti o colonnelli o generali…) è venuto da loro, minacciando con la pistola l’autista, che si era permesso di lampeggiare. L’ha picchiato, e parlando in arabo l’ha più volte minacciato. Alla fine una persona che era con i ribelli (che lo stavano scortando) è intervenuta per farlo smettere.
L’autista era ferito alla testa, a causa dei pugni e dei colpi dati con il calcio della pistola e di un mitra. Dopo averlo medicato, sono ripartiti verso Bangui…
Il giovane mi ha scritto: “Personalmente non sono stato colpito, ma sono rimasto ferito dal fatto di dover assistere alla tortura di un essere umano, senza poter fare qualcosa”.
È la stessa cosa che provo, che proviamo di fronte a quello che sta succedendo in Centrafrica.
Un colpo di stato, come ne sono successi spesso nella storia del Centrafrica. Ma questa volta è peggio! Dopo 2 mesi, continuano i saccheggi, gli spari, le uccisioni, le violenze.
L’arrivo dei ribelli ha scatenato tutto quello che c’è di peggio nel paese:
• La fuga dei funzionari statali
• La fuga dei militari e delle forze dell’ordine
• La chiusura delle scuole e di tutti gli uffici pubblici
• L’emergere di delinquenti e teppisti, che rubano, saccheggiano e vuotano letteralmente le case
• Le tensioni etniche e, soprattutto, religiose
È d

enrico g., milano Commentatore certificato 17.05.13 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Noi italiani non siamo dei ricconi insensibili alle sofferenze dei poveri ma siamo degli ex poveri che hanno lottato tutta una vita per raggiungere un livello di vita almeno decente. Ora molti di noi sono ricaduti e stanno ricadendo nella povertà e il po' di benessere residuo è minacciato da tipi come Kabobo che vorrebbero appropriarsene. Occupano le case ed espongono striscioni su cui c'è scritto che vogliono solo la CASA che è un diritto. Un diritto che il sottoscritto si è guadagnato con trenta anni di mutuo e di sacrifici per un mini appartamento in periferia e ora la sinistra ci dice che siamo egoisti se non accontentiamo i nuovi venuti.

ferdinando gallozzi 17.05.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento

A PISA GOVERNANO QUELLI CHE ACCUSANO GRILLO DI RAZZISMO E PREDICANO L'ACCOGLIENZA

QUESTA E' LA CRONACA DI UNA NORMALE GIORNATA IN CITTA'

PERSEGUITATA, vessata, impaurita dai parcheggiatori abusivi e poi anche molestata da un esibizionista in strada: questa la mattinata da dimenticare toccata a una giovane avvocatessa lucchese di 30 anni in trasferta di lavoro a Pisa.

«Dovendo andare in Tribunale — racconta la professionista — sono arrivata a Pisa alle 9.30 e ho parcheggiato l’auto in piazza Santa Caterina. Appena scesa dalla vettura sono stata circondata da quattro extracomunitari, che dopo aver pagato il ticket - caro perché 1,75 euro l’ora mi sembra troppo - hanno preteso anche un extra: a uno ho dato qualche spicciolo, ma lui si è risentito perchè erano pochi centesimi. Dopo questo caloroso benvenuto mi sono incamminata verso il palazzo di giustizia. Mentre stava percorrendo via Fucini, dove in quel momento non c’era nessuno, mi sono resa conto che stava venendo incontro a me un giovane, mi è parso un rom, che si stava masturbando. Quando ci siamo incrociati ho allungato il passo, ma lui mi ha seguito e affiancato ansimando. Per fortuna, in quel momento è arrivata gente e così l’esibizionista si è fermato, mentre tiravo via».

«QUANDO poi sono tornata dal Tribunale in piazza Santa Caterina — continua l’avvocatessa — ho trovato ben otto parcheggiatori abusivi intorno alla mia auto. Due erano seduti sul cofano, mentre sul tergicristallo del cruscotto posteriore avevano appeso con le grucce la loro mercanzia. Mentre tentavo di salire a bordo, due di loro hanno strisciato con le mani sulla carrozzeria, come se l’avessero danneggiata e cercassero di cancellare qualcosa. Prima di riuscire ad allontanarmi, poi, ho dovuto fare mille manovre per evitare di investire gli extracomunitari che non si volevano spostare. Una vergogna».


INTEGRAZIONE NON E' RIEMPIRCI DI FECCIA

LAVORI E SEI ONESTO: RESTI

BIVACCHI, ROMPI LE BALLE: AL PRIMO REATO, RAUSSS!

ALTRO CHE RAZZISMO!


leggendo questo post sembra di leggere Borghezio, proponete il superamento dell'ideologie, ma non quello della xenofobia

lorenzo galieni 17.05.13 12:53| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggere questi (ed altri) post porta alla consapevolezza che noi, TUTTI noi, neri, gialli, rossi, beige (sì perché direi che noi Italiani siamo più beige che bianchi; il bianco lasciamolo ai Lapponi, va) MERITIAMO IN PIENO la fine che faremo! Non so esattamente che tipo di fine sarà, ma so di certo che non sarà una fine bella ed indolore.
Non ci sforziamo UN SOLO ATTIMO per cercare di capire cosa ci sta dicendo un altro; comprensione, pazienza, disponibilità, dubbio......tutti elementi a noi mancanti oppure che non vogliamo, più semplicemente, far passare dall'anticamera del nostro cervello!
Siamo un branco di ignoranti (basta scorrere qualche post - non sappiamo più nemmeno scrivere!), stupidi esseri pluri-cellulari aggressivi e cattivi!
E' chiaro ed inopinabile che in Italia c'è una delinquenza prorompente e dilagante A TUTTI I LIVELLI! Penso siamo tutti d'accordo fin qua, néh?
Bene: I delinquenti Italiani.......ce li ritroviamo per strada, liberi come l'aria, vuoi per buona condotta, vuoi per l'indulto che periodicamente fa capolino a causa delle carceri sovraffollate o vuoi per prescrizione (di cui ha goduto anche Berlusco-nano). Fin qua ci siamo? Ok!
Allora io questo post l'ho inteso (forse erroneamente, ditemi voi) come una dichiarazione che non abbiamo NECESSITA' di importare delinquenza dall'estero! La nostra produzione NAZIONALE é più che sufficiente.
Quindi, io ho inteso che stranieri violenti ed irascibili non sono molto bene accetti dagli Italioti, soprattutto quando questi stranieri violenti ed irascibili hanno già DEI PRECEDENTI PIUTTOSTO CONCLAMATI.
Era questo, secondo me, che Beppe intendeva. Non credo ci sia una solo cellula razzista in Beppe! E chi, contrariamente, è convinto di questo non è solo un semplice IDIOTA ma é un IDIOTA IRRECUPERABILE che DEVE evitare di votare M5S, SE MAI L'HA VOTATO!
FUCK YOU!!!


sandra g., bologna Commentatore certificato 17.05.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento

grazie Beppe,come al solito

e dico a tutti gli ipocriti che si sono sillevati nel leggere queste parole di BUON SENSO...fate schifo

GRAZIE BEPPE

ALEX V 17.05.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema non è quanti Kabobo ci sono ma quanti CE NE SARANNO. Pensate a una Italia con 1.000 Balotelli e diecimila Kabobo.. Ma forse saranno molti, molti di più. Per la felicità di tante donne nostrane, DELLA CHIESA CATTOLICA e dei "SINISTRI". La marea africana sembra inarrestabile e forse siamo già ad un punto di non ritorno. Molti sono convinti che sia giusto che l'Africa sia degli africani e così l'Europa.

ferdinando gallozzi 17.05.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento

VORREI UN PAESE che accoglie colui al quale può consentire una vita decorosa e
non tutti indiscriminatamente
VORREI UN PAESE dove non c'è chi non vuole l'immigrazione e al tempo stesso
affitta a stranieri in nero e li assume sempre in nero al lavoro determinandone
lo sfruttamento e facendo lauti guadagni sulla loro pelle
VORREI UN PAESE in cui chi viene accolto rispetti i nostri usi, le nostre
consuetudini, le nostre leggi
VORREI UN PAESE in cui chi sbaglia paga e se straniero sconta la pena nel suo
paese, altro che amnistie perchè le carceri sono piene
VORREI UN PAESE dove prioritaria sia la legalità e la sicurezza, perchè della
mancanza di esse ne pagano le conseguenze prima di tutto le classi più deboli e
perchè non può esservi solidarietà dove non c'è legalità e sicurezza. Quella
che viene chiamata microcrminalità è la più odiosa ed insidiosa forma di
criminalità e va aspramente combattuta, perchè ci colpisce spesso nella nostra
intimità. Provate a subire furti in casa e poi quando si sa che nella quasi
totalità sono commessi da stranieri, ditemi come si fa ad essere solidali e a
non diventare sospettosi, chiusi ed ostili. Si può affermare che la
microcriminalità in genere è per lo più opera di stranieri. Fate un rapporto
fra popolazione residente in italia e popolazione carceraria e dimostratemi che
non è così
VORREI UN PAESE che aiuta i paesi poveri, ma a casa loro. Nel 2050 saremo 9
miliardi. Se il futuro è l'emigrazione stiamo freschi

giuseppe giovannetti 17.05.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho assistito alla puntata del Santoro- pensiero

Con Santanchè e Travaglio ..


Mi hanno aperto gli occhi ..

fino a ieri , avevo sempre pensato che difendere l'indifendibile avesse un limite , se non altro dettato dalla coscienza di ognuno di noi e dalla logica base..

invece no , .. ero completamente fuori strada ... ,si può andare tranquillamente oltre il limite dell'indifendibile .... basta abbassare la soglia che determina l'indifendibilità.


A momenti , ieri sera , hanno fatto presupporre che , chiunque avesse una morale ..... era semplicemente un associale.

5S

Tms S. Commentatore certificato 17.05.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli che dicono che neri, gialli o bianchi non fa differenza non capiscono che così facendo vanno contro la natura umana. La pensiamo così solo quando si sta bene ma poi si fanno le stragi e le guerre quando le cose vanno male e c'e' carenza di risorse o a seguito di un periodo di carenza di risorse. La storia dovrebbe insegnarci qualcosa e invece niente: giù a ripetere ingenuamente che bisognerebbe essere più buoni come se questo bastasse! La natura umana e' diversa e prima se ne prende atto meglio sarà. Ma se qualcuno deve scegliere tra i propri figli e quelli degli altri ma quali sceglie? Suvvia, apriamo gli occhi e riconosciamo che il razzismo e' connaturato nell'uomo. Se c'e' da scegliere si sceglie sempre quello più simile. E' una cosa meccanica quando si sta male o si viene da un periodo dove si e' stati male. Preciso che ho tre figli mezzo giapponesi e mezzo italiani eppure non riesco a fare a meno di pensarla così

Riccardo Pusceddu 17.05.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho già scritto ieri e non trovo più il mio post:
Io credo comunque che questo post abbia anche il senso di ringalluzzire i commenti (che ultimamente
erano assai calati).
Con un argomento forte e attuale, senza però(secondo me) posizioni razziste o meno.
Spetta a noi dare la giusta interpretazione,senza schierarsi ne da una parte ne dall'altra.
I fatti sono fatti e vanno raccontati come sono.
Tutti i giorni ve ne sono a bizzeffe: Accettarli (purtroppo)è una realtà!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 17.05.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento


La guerra del MoVimento non è contro i Kabobo ma contro chi e cosa produce i Kabobo.
Miseria, ingiustizia sociale e cattive politiche producono Kabobo di tutte le religioni e di tutte le razze.
Presto saremo pieni di Kabobo europei.

YehatH 17.05.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Grillo può scherzare quanto vuole sul fatto di essere considerato un populista e demagogo, ma dimostra di esserlo scrivendo articoli come questo. Ancora più allucinanti sono i commenti dell'elettorato grillino. Degni di un elettorato di fogna nuova e lega. Siamo un paese senza speranza. Che tristezza per un emigrato vedere il proprio paese ridotto cosi.

Giovanni Bigazzi 17.05.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

incominciò tutto con l'uovo di Colombo, l'italico navigatore.
Il bianco quindi, si sparse per il mondo, come olio pesante.
Ovunque, violenza, stupri, uccision di masse....
Portammo cultura, benessere a quei poveri selvaggi,in cambio, chiedemmo poca cosa, la terra e la lor misera esistenza.
Si inventò la schiavitu' industriale, l'America conosce bene.
Morirono a milioni, ma chissenefrega, la pancia piena era il diritto principale.
Ed ora dopo aver distrutto civiltà intere, ridotto popoli ad esser solo schiavi, arrivan le logiche conseguenze.
Immigrati/disperati in cerca di fortuna, veri delinquenti, che pure noi abbiam esportato.
L'Europa scoppia, l'Italia pure, li si nasconda negli angoli piu' bui, la lor presenza ammorba l'aria.
La miseria avanza per noi e ancor piu' per loro e così, al primo gesto orrendo e sconsiderato si grida ma come? Orrore, galera, tortura,si butti fuori lo straniero..
Futili e inutili discorsi che tornan nell'oblio or che l'estate passa.
Non urla, insulti ne picconi, il problema esiste, di certo va affrontato, sì, ma con le leggi dello stato.
Quello stato che ora, pasciuto, sorride e come novello nerone, si gusta il sangue della guerra...dei poveri.

mi sento responsabile 17.05.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTI COMMENTI FUORI LUOGO.

A parte che notizie di cronaca nera oggi ce n'è a centinaia, e non sono tutti stranieri...

Poi mi sembra che NESSUNO abbia imbroccato il problema.

SE IO (italiano o straniero)commetto un reato grave ed "esco" nel giro di pochi mesi, non è perchè ci sono leggi cattive o giuidici comunisti.
E' perchè ci sono gli AVVOCATI PENALISTI, che arrivano in tribunale con le loro Porsche e mi difendono.

Non è che si è più indulgenti con lo staniero o con l'italiano: la via di scampo c'è per tutti.
SE SEI UN ASSASSINO, O UN PEDOFILO, O UN MAFIOSO, basta scegliere un legale scaltro.

Io non me la prenderei con lo zingaro che ti investe, viene preso e poi rilasciato: io me la prenderei con chi lo difende in tribunale, e ne salva mille per farsi il SUV.

SVEGLIAAA!!!

dario lepopre 17.05.13 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro signor Beppe Grillo, ho letto il suo articolo intitolato "Kabobo d'Italia" nella quale cita tre casi di immigrati stranieri che si sono resi protagonisti di atti di violenza. Io credo, da cittadino italiano, ma soprattutto da cittadino del mondo, che ogni atto di violenza vada condannato, chiunque se ne renda protagonista. Trovo però che mettere l'accento e in evidenza certi atti di violenza rispetto ad altri, non aiuti la giusta comprensione del fenomeno, anzi, spinga le persone a pensare che alcuni delinquano più di altri (forse per via del colore della loro pelle?). Una persona come lei, così attenta e capace nell'uso dei nuovi media non credo possa non accorgersi che diffondere le informazioni in questo modo distorce la realtà dei fatti. Mi aspetto perciò domani di trovare sul suo blog che è così tanto seguito un articolo simile che citi esempi di delinquenza di cittadini italiani, o magari svizzeri (sono extracomunitari anche loro lo sa?). Se vuole fare un vero servizio agli altri impieghi le sue energie per denunciare i mafiosi, i corrotti e i violenti (ce ne sono tanti in Italia e con la pelle straordinariamente bianca). Denunci gli avvoltoi leghisti che si sono appollaiati subito attorno al quartiere di Milano dove sono accaduti i fatti per fare più rozzamente ciò che fa lei. Ma non si mischi a loro. Sono convinto che tra i milioni di persone che hanno votato il suo movimento ce ne siano moltissimi che non la seguirebbero sulla strada della xenofobia. Detto tra di noi... non le conviene neanche...
Cordialmente, Ezio Margelli - semplice cittadino come lei

ezio margelli 17.05.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da elettore M5S sono deluso che Beppe usi questi fatti per recuperare voti con un post neanche tanto velatamente leghista e razzista. Sono d'accordo che le leggi sull'immigrazione/espulsione vadano riviste e rese più efficienti, ma questo post secondo me confonde troppe cose.
Un delinquente è un delinquente, un immigrato è un immigrato. Un clandestino è colpevole di essere irregolarmente in Italia e basta. Un assassino è colpevole di omicidio indipendentemente dalla sua nazionalità. Lasciamo che sia la lega a far confusione su queste cose perché è un atteggiamento fuori dalla mentalità del M5S.
Se noi italiani fossimo in grado di fare un po' di sana autocritica ci renderemmo conto di quante irregolarità compie giornalmente un onesto padre di famiglia. E di quanto i problemi dell'Italia dipendono anche dal nostro modo di cercare di fare sempre i furbi e di seguire le regole solo quando ci conviene o quando siamo costretti. Quando lo facciamo noi siamo furbi, se lo fanno gli altri sono delinquenti. Le irregolarità che compiamo noi sono abitudini o furbizie, quelle che compiono gli altri sono reati.
Gli italiani vogliono le strade sicure per risolvere il dramma dei rumeni ubriachi al volante, ma poi si incazzano se c'è un autovelox in più e lo segnano sul GPS per poter frenare 100m prima ed evitare la multa.
Diciamo di volere delle regole, ma solamente se noi abbiamo un modo per non seguirle.
Troppo comodo. Se Grillo vuole davvero portare avanti una rivoluzione culturale dovrebbe ricominciare a prendersela con il principale problema dell'Italia: gli italiani! Non a tutti farà piacere. L'elettore medio non vuole essere criticato, ma non si fa una rivoluzione culturale rincorrendo gli elettori medi. Non si possono cambiare le cose pensando sempre "agli altri" senza voler rinunciare a nessuno dei nostri piccoli o grandi privilegi, specie se irregolari.

Machis Oso 17.05.13 12:39| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo il post centrato su una problematica, quella della condizione degli migranti in Italia, di sicura rilevanza anzi drammatica rilevanza. Tuttavia, lo trovo allo stesso tempo anche mal “posto”, a partire dal fatto di chiamare questi soggetti “I Kabobo” invece di persone;premessa che ha la sua rilevanza di fondo, perché una persona che delinque o è affetta da disturbi mentali tali da portarla ad essere un pericolo per gli altri è un problema sia che sia “un Kabobo” sia che si chiami Guido, Giuseppe, Armando ecc ecc. Anzi nella maggioranza dei casi di cui sentiamo parlare ogni giorno son più nomi come questi ultimi, rispetto ai “Kabobo”. Premesso questo, la situazione dei migranti in Italia è un po’ più complessa ed inizia da quando mettono piede in Italia (se ci arrivano vivi, quindi la questione inizia ben prima), nei campi di accoglienza, che dovrebbero essere temporanei ma che, come spesso accade per le cose temporanee in Italia, si protraggono per un tempo che arriva anche agli anni. Questo in condizioni al limite della violazione dei diritti umani.
Come giustamente ha fatto notare Castelardo in un commento al post è il sistema che in Italia non funziona, perché se le leggi fossero applicate e fatte eseguire questi casi, come molti altri conivolgenti cittadini italiani, sarebbero un numero molto minore. E questo dovrebbe iniziare dalla prevenzione, cosa di cui in Italia ci si cura davvero poco (che sia la sicurezza, che siano i dissesti idrogeologici ecc ).
Allora sì,è giusto denunciare gli effetti e le conseguenze di un sistema fallato,ma non confondiamoli però con le cause,che son più complesse e hanno origini lontane…a cominciare dal perché “Kabobo” è venuto in Italia, forse perché il suo paese è stato sfruttato dal colonialismo occidentale che tutt’ora impedisce a quelle popolazioni di svilupparsi autonomamente per continuare a farci soldi sopra?
Quindi, post...mal "posto",noi italiani eravamo gli "Al Capone", loro i "Kabobo"...suvvia si più far meglio.

Emanuela Brugiotti 17.05.13 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Il disagio sociale crea questa violenza non c'è altra ragione,se fossi una persona di colore e conoscessi per filo per segno quello che la mia gente ha sofferto per colpa dell'uomo bianco altro che questi crimini commetteri.
questo sistema è volutamente studiato per fare in modo che la guerra tra poveri non abbia mai fine.
svegliamoci!

paolo giannotti, pesaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.13 12:34|