Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

M5S: 120 miliardi subito per le PMI

  • 149

New Twitter Gallery

aiuto_alle_pmi.jpg
"Le Pmi producono circa il 60% del Pil e rappresentano il 98% delle imprese italiane. Mentre la politica di palazzo si concentra sulle priorità della Casta, noi ci prepariamo a presentare una proposta di legge per lo sblocco immediato dei circa 120 miliardi di euro che lo Stato e gli enti locali devono da anni alle imprese. Nella discussione parlamentare sul Dl "sblocca-debiti", il MoVimento ha fatto approvare un Ordine del giorno che di fatto impegna il governo a pagare tutti i debiti dello Stato, e non solo una parte, alle aziende e in particolare le Pmi.
I punti fondamentali della proposta di legge M5s sono: 

1) la certezza del rispetto delle scadenze dei pagamenti e applicazione di interessi passivi o comunque di altri costi documentati causati dai ritardi;
2) l'utilizzo del criterio cronologico applicato a livello nazionale per consentire l’equa distribuzione del pagamento dei crediti;
3) l’utilizzo della Cassa Depositi e Prestiti, forziere del risparmio postale, in un’ottica maggiormente sociale. La Cdp diventerebbe così ente erogante a sostegno delle Pmi;
4) l’incentivazione della compensazione tra crediti e debiti delle imprese nei confronti dello Stato;
5) l’individuazione di nuove forme di copertura finanziaria tramite fondi rotativi e certificati di crediti fiscali che consentiranno la riduzione del cuneo fiscale e aumenteranno la produttività del lavoro, creando di fatto una sorta di nuova liquidità (senza fare ulteriore debito) per riavviare il circolo virtuoso dell’economia." Laura Castelli, M5S Camera

18 Mag 2013, 11:59 | Scrivi | Commenti (149) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 149


Tags: blogparlamento, debiti PA, Laura Castelli, M5S, PMI

Commenti

 

SI CHIAMANO CREDITI D'IMPOSTA NON "CREDITI FISCALI"
POI NON SO COSA INTENDI PER FONDI ROTATORI. SPERO CHE, IN OGNI CASO NON SI TRATTI IN ORIGINE DI SOLDI DEI LAVORATORI, ALTRIMENTI SAREBBE UNA PRESA PER IL CULO, OLTRECHÉ INUTILE.
I CREDITI D'IMPOSTA HANNO LA PREROGATIVA DI AUMENTARE LE CAPACITÀ FINANZIARE DI UNA IMPRESA, IN CONDIZIONI DI INDISPONIBILITÀ MONETARIA, MA SI TRATTA DI UN SURROGATO E DOPO CHE GRILLO HA ANNUNCIATO IL REFERENDUM SULL'EURO LA VERA POSTA IN GIOCO È LA CONQUISTA DELLA SOVRANITÀ MONETARIA.

tupacamaru 24.05.13 18:01| 
 |
Rispondi al commento

i soldi oggi se li "pappano" le Banche che hanno fidi ed interessi passivi che continuano ad aggravare le PMI ed i propri dipendenti o ex (licenziati). Il tema è dove vanno questi soldi? le PMI ed dipendenti non vedranno un cent!
se li cuccheranno Monte dei paschi & company a favore della economia reale = ....(zero) ...
Bene, eccelente il ns piano M5S di pagamento complessivo (non ci doveva pensare Monti??), ma gli interessi passivi ad oggi maturati x mora andrebbero scorporati e per primi, messi a carico dello Amministrazione dello Stato ..il vero moroso !!. Occhio le Banche gia ringraziano pronte come falchi ad intercettare i flussi in arrivo ......il tema per rilanciare queste imprese e che la liquidità arrivi a loro direttamente (?) , oggi come oggi la riduzione delle esposizioni bancarie delle PMI (di questo trattiamo) somiglia alla polpetta che Fantozzi non riusciva a mangiare nel famoso FILM....
proposta :1) azzeramento interessi VS. Banche ultimi 5 anni per debiti delle IMPRESE CREDITRICI DELLO STATO, 2) interessi di mora a carico dello Stato 3) PAGAMENTI PARZIALI DIRETTI a favore delle casse delle imprese..... questo lo sforzo per dare veramente ossigeno al circuito senza ingrassare i soliti noti!!! (E FARE LA FIGURA DEI FESSI CON DISOCCUPATI IN INEVITABILE AUMENTO).....AVANTI...FACCIAMO LA DIFFERENZA SU QUESTI TEMI REALI...

bruno amendola, novate milanese Commentatore certificato 22.05.13 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale provvedimento è stato adottato o quale proposta è stata avanzata in favore delle Piccole e Medie Imprese che avevano richiesto alle banche una anticipazione del credito (70% o 80% anticipo fatture o contratto esclusa I.V.A.)? L'anticipazione del credito vantato è certamente scaduta, il "portafoglio della P/M Impresa è pieno e pertanto non è possibile presentare altre fatture/contratti per ottenere liquidità e la banca avrà certamente chiesto il rientro al cliente, ovvero il rating dell'Azienda è diventato "pericoloso" per la banca .....
Trattandosi di debiti dello Stato "certificati" le banche avrebbero dovuto anticipare il 100% del credito vantato dai Clienti, consentendo alla P/M Impresa quella ulteriore liquidità necessaria per il proseguimento dell'attività (ovviamente gli interessi -non agevolati e già addebitati- hanno aggravato ancor di più il bilancio delle Aziende.
C'è qualcuno che può darmi una risposta? Grazie.

maurizio b., roma Commentatore certificato 21.05.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento

C'è un balletto di miliardi che ruota intorno al debito nei confronti delle PMI,si è visto fin troppo spesso, nel recente passato, in che modo quella parte della politica collusa e profurbetti ha operato per arraffare i soldi degli italiani, non vorrei che approfittando della confusione ,sentendo arrivare il momento della sua dipartita, tentasse di arraffare il più possibile per poi andarsene ad Antigua o in alti posti esotici a coronare il "sciogno dell imprenditore al toppe". C'è un gioco al rialzo dell'entità di questo debito che parte dai 70 miliardi dichiarati dalla banca d'italia per l'anno 2011 e passando dai 91 sempre su stima bankitalia e dai circa 130 della CGIA di Mestre (boh ?1?) arriva ai 150 miliardi del ministro Grilli. Mi sembra ci siano i presupposti per verificare meglio queste stime un pò alla carlona. C'è poi il fatto che il ripiano dei crediti PMI era ed è il punto più importante del pd meno elle e che era già stato deciso prima delle elezioni; tutta l'operazione transita attraverso le banche le quali ovviamente pongono delle condizioni per meglio lucrare. Mi puzza assai, è in questa ottica che si rafforza il senso della frase virgolettata all'inizio di questo mio commento. Chi ne ha la possibilità deve verificare queste cifre, non possiamo permetterci atteggiamenti da sprovveduti, ne va del culo e della nostra faccia.

alfonso r. Commentatore certificato 20.05.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno può spiegare e magari anche subito cosa succede e perché non si è risposto a REPORT il programma di Milena Gabbanelli che volevamo come presidente della repubblica??' io non voglio avere gli stessi dubbi che hanno coloro che hanno votato un partito politico perciò prego Grillo e Casaleggio
affinché facciano chiarezza su quanto raccontato in quel programma.. SUBITO CHIAREZZA perché sappiate che c'è gente come me che sta veramente male a sentire che ci può essere qualcosa di poco chiaro soprattutto sui soldi che si spendono e che SI GUADAGNANO.. convinto che con i chiarimenti si metta tutto in ordine vi prego di rispondere al più presto e di non pensare minimamente di nascondersi solo perché è un programma televisivo,
dal momento che ripeto la GABBANELLI la volevamo come presidente della repubblica!!GRAZIE

Luk P., Da qui Commentatore certificato 20.05.13 09:03| 
 |
Rispondi al commento

'Le Pmi producono circa il 60% del Pil e rappresentano il 98% delle imprese italiane.'

Alla luce di questi dati chiedo:

Per il settore metalmeccanico la maggior parte dei dipendenti è assunta nelle piccole o piccolissime aziende.
Queste aziende hanno per lo più contratti di artigianato (fino a 15 dipendenti).

Come mai vi è un contratto per gli artigiani che penalizza molto rispetto a quello per gli addetti all'industria (vedi retribuzione, ferie, malattia)

Mi sembra profondamente ingiusto ci siano trattamenti diversi a parità di settore produttivo.

Giancarlo Nava

giancarlo nava Commentatore certificato 19.05.13 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Occorre un nuovo ruolo e nuovi vincoli e strumenti ad hoc alle banche per il rilancio delle pmi!!!!!
L'argomento pmi va trattato sottolineando il rapporto che esse hanno con le banche, quest'ultime ree di scaricare la crisi selle piccole imprese.

7 STARS Commentatore certificato 19.05.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo bene ci vuole qualche cosa di positivo ! Forza ed aanti così!

Francesco DISSEGNA, Mussolente Commentatore certificato 19.05.13 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Il vero reddito di cittadinanza e' avere tutti un'indipendenza alimentare; , dare la possibilita ad ugnuno di coltivare il propio orto, informare sull'autoproduzione e sullo scambio di beni.
In modo da "cadere sempre in piedi" se perdi il lavoro o se non lo trovi..

valerio s. Commentatore certificato 19.05.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Se non si prendono provvedimenti che incidono sul potere d'acquisto della moneta, l'economia non ripartirà' mai. L'Italia e gli altri paesi della CE potrebbero ritornare a stampare la propria moneta nazionale oltre all'euro stampato invece dalla BCE. Solo che ogni nazione decide
quanto stampare a seconda delle necessità . Ritornerebbe almeno la semi-sovranità monetaria. Altra opportunità e' la deregolamentazione: un minore numero di regole porta a maggiore concorrenza, maggiore produttività , costi inferiori per le imprese, prezzi più bassi.

Rocco M., Trinitapoli -Bat- Commentatore certificato 19.05.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA I MAYA AVEVANO RAGIONE O NO ,NO ??? ,COME DICEVA LA FIAT NELLA SUA PUBBLICITA' STUPIDA POI SUBITO ELIMINATA .AH AH AH VERMI SIETE DEI VERMI TUTTI E SCOMPARIRETE DALLA FACCIA DELLA TERRA E ANCHE DA SOTTO TERRA DOVE VI NASCONDETE, MERDACCIE FANTOZZIANE, NON VI SIETE ANCORA RESI CONTO CHE LA VOSTRA ORA E ARRIVATA, GLI ITALIANI SONO COME I NAPOLETANI LA MAGGIOR ESPRESSIONE DELLA PASTA E PIZZA UN GRAN CASINO, IL PROBLEMA DELL ITALIA SONO GLI ITALIANI STESSI NON VOLETE AMMETTERLO E VI INVENTATE UN GRILLO PER DIRE CHE NON E COSI, FINO A IERI NON LO AVETE MANCO CAGATO UNO COME GRILLO GLI RIDEVATE DIETRO COME SE FOSSE UN COMICO E ADESSO TUTTI A CHIEDERGLI AIUTO MERDACCIE, SONO CONTENTO CHE VI RIVOLTATE NELLA VOSTRA MERDA AH AH, E CHI SI RIBELLA O NASCONDE LA SUA ORIGINE O SCAPPA O SI SPARA O AMMAZZA A CASACCIO, CHE IDIOTI NO SAPETE NEPPURE RIBELLARVI E VI METTETE COSI FACENDO DI PIU NELLA MERDA, NON VI SIETE NEMMENO ACCORTI DEL COLPO DI STATO CHE VI HANNO FATTO SOTTO IL NASO E CONTINUATE CON LE VOSTRE BATTUTE SPAZZATURA SU LETTA LETTAMAIO ALFETTA IL NUOVO CHE ARRIVA IL PD PARTITO DEFUNTO ETC, CONTINUATE COSI SIETE SULLA STRADA GIUSTA PER IDIOTI CHE RIDONO DI SE STESSI E CONTINUANO A VOTARE GLI STESSI IDIOTI COME LORO AH AH AH VI HANNO FREGATO PURE CON LA LEGGE ELETTORALE DICHIARATA INCOSTITUZIONALE DAI VOSTRI STESSI TRIBUNALI, IL PRIMO DEI PERDENTI E SEMPRE LI IL VOSTRO CASINI O MEGLIO CASINO,PERSONE MAI ELETTE DAGLI ITALIANI OCCUPANO GLI SCRANNI DEL PARLAMENTO COME LA BOLDRINI , CO UN MAGGIORITARIO DA COLPO DI STATO CHE UN GRILLO INTIMORITO LO CHIAMA COLPETTO RIFERENDOSI SOLO ALL ELEZIONE DEL GRANDE VECCHIO,PER POI RIPENSARCI, E VOI MORBOSI PETTEGOLI CONTINUATE A GUARDARE DAL BUCO DELLA SERRATIRA E PARLATE DI BERLUSCONI E LE SUE PUTTANE SIETE DEI COGLIONI E VI MERITATE IL VOSTRO DESTINO, MENTRE CHI DOVREBBE ESSERE ELETTO STA NELLE PIAZZE A DAR DA MANGIARE AI PICCIONI, MESSO IN MINORANZA GRAZIE ALLE VOSTRE STERILI IRONI AI VOSTRI COMPIACIMENTI DI VOI STESSI NELLE CAZZ

Arrigo Garipoli, Genova Nervi Commentatore certificato 19.05.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo sia "opportuno" pagare subito tutto alle imprese. Sono un sacco di soldi e potrebbe essere una giusta soluzione pagare alle imprese gli importi del preventivo iniziale. Siamo in italia... non rubano solo i politici...verificare che da parte delle imprese non ci siano ruberie prima di pagare.

carlo f. Commentatore certificato 19.05.13 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi,vi state avviando con successo sulla strada dei raccontatori di frottole come gli zombi che ci sgovernano.120 miliari di euro!E dove li prendete?Se non mi dite che farete la presa del palazzo d'inverno è una frottola colossale.Sicuramente in tempo di campagna elettorale vi procurerà tanti voti leghisti molto sensibili al tema ma non si può costruire il consenso sulle frottole come ha fatto la casta degli zombi per un ventennio.E poi siete sicuri che le PMI questi soldi li spenderanno per il rilancio del lavoro,per pagare le tasse evase,e non li porteranno nei paradisi fiscali?Un ultimo rilievo:cos'è quella roba del quinto punto dobbiamo chiamara Brunetta per farcelo spiegare?No,non ci siamo e questo è il limite del Movimento una mancata visione d'insieme che si costruisce nel tempo e con persone preparate e non improvvisate parlamentari.Mi auguro che questo limite sia superato al più presto per il bene di tutti e si cominci realmente ad individuare la causa vera della grave situazione economica in cuila nazione vive che è la mancanza del lavoro che per tantissimo tempo non tornerà visto le dinamiche economiche mondiali.In tale ottica invece che farneticare di salario minimo garantito o come sopra di 120 mld alle pmi per risolvere il problema forse la strada più semplice ed economicamente più sostenibile da percorrere sarebbe la riduzione dell'orario di lavoro che immediatamente produrrebbe l'agognata occupazione giovanile,più reddito in circolazione,più consumi e quindi più lavoro senza dare spazio al parassitismo.I soldi non devono andare più ai privati ma investiti direttamente nel lavoro in attesa di tempi migliori.

carlo 1., torre annunziata Commentatore certificato 19.05.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per i propri crediti lo Stato mette in piazza equitalia che è capace di far diventare un piccolo debito di 30 euro in un grande debito di centinaia di euro, se non migliaia, di bloccarti la macchina e anche di venderti la casa che ha un valore ci centinaia di migliaia di euro per recuperarne 10.000.- La domanda che io mi pongo perché le associazioni dei consumatori e altre associazioni cittadine, la confindustria, etc. non fanno altrettanto? Ovvero nel recupero dei propri crediti (di imposta, di tasse, di pagamento per lavori effettuati etc.) rivolgersi a una azienda privata di recupero crediti e usare gli stessi parametri che usa lo stato o l'A.P. verso i comuni cittadini. A questo punto credo che i 120 miliardi diventerebbero 120 milioni di miliardi. Forse usando gli stessi parametri lo stato capirebbe che sta sbagliando comportamento nei confronti dei suoi cittadini.-

gaetano SAVOCA (gaetasavo), Roma Commentatore certificato 19.05.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per la proposta, speriamo che venga presa in considerazione.
Avanti così! Sempre più persone si stanno unendo al movimento.
Mi permetto solo di suggerirvi di sollecitare gli enti debitori a scendere un po' più nei particolari di questo debito da 120 miliardi.
Sarebbe interessante sapere quanti di questi debiti scaturiscono da forniture aggiudicate con gare ufficiali e quanti invece da affidamenti a trattativa privata, lavori di somma urgenza, proroga di contratti scaduti mai andati in gara, ecc. e quanto è ad oggi il ritardo medio rispetto ai termini di pagamento concordati.
Dobbiamo assolutamente fare in modo che durante il periodo necessario per il pagamento complessivo non si accumuli un debito uguale o maggiore a quello attuale.

Enrico Gugliotti, Sesto Fiorentino Commentatore certificato 19.05.13 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Senta Signora Castelli, con questo pil avete proprio rotto le scatole. Dica piuttosto che l'intera ricchezza nazionale è prodotta dalle PMI e non si limiti a dirci che le PMI producono il 60% del pil. Dica allora che nell'altro 40% ci sono gli stipendi rubati del pubblico impiego, ci sono i bilanci in rosso delle grandi aziende, ci sono tutte le spese dello stato sostenute per costruire strutture inutili e inutilizzate. Detto così come sostiene Lei, sembra che oltre le PMI ci sia un'Italia che produce invece di un'Italia che come un sasso al collo ci sta inesorabilmente trascinando verso il fondo

speriamo bene Commentatore certificato 19.05.13 08:46| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me sostenere le PMI ha un senso in un'ottica di politica industriale globale.
Bisogna decidere cosa e come fare industria in Italia, incentivando l'economia verde e l'industria ad alta tecnologia, unitamente all'artigianato di qualità e all'agricoltura bio, mandando invece a fondo l'edilizia, l'acciaio, la raffinazione e la chimica pesante.
Noi abbiamo un'economia drogata dall'espansione del debito pubblico e dall'appoggio della politica alla criminalità organizzata (con misure del tipo del riciclaggio attraverso l'industria dei giochi e il blocco dei trasferimenti di fondi a magistratura e forze dell'ordine del tipo di quello effettuato dall'ex sottosegretario all'economia Cosentino),che deve viceversa essere ricalibrata verso le esportazioni e la riduzione dei consumi per poter pagare un debito pubblico di 2000 miliardi di euro.
Il principale ostacolo è la vecchia classe politica, che deve essere tolta brutalmente di mezzo, assieme alle sacche di clientele che l'hanno appoggiata.
Altrimenti nel giro di pochi mesi è bancarotta.

mario genovesi 19.05.13 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Senza dubbio scelte fatte con criterio e difficilmente attuabili se prima non vengono fatte delle riforme.
1) RIDUZIONE DELLA SPESA POLITICA CON TAGLIO DRASTICO DI POLTRONE AUTO BLU E CONSOCIATE
2) RIORDINO DEL SISTEMA SANITARIO CON DRASTICI TAGLI ALLO SPRECO SIA DI MEZZI CHE DI PERSONALE.
3)DIMEZZAMENTO PERSONALE IMPIEGATO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CHE OLTRE AD ESSERE INEFICENTE è PURE DANNOSO
4) TAGLI FINO AD UN TETTO MASSIMO DI 3000 € PER PENSIONI E ELIMINAZIONE TOTALE PER IL PERSONALE POLITICO CHE MAI HA PAGATO UN CENTESIMO DI CONTRIBUTI
5) ELIMINAZIONE DAI LIBRI PAGA DI TUTTI QUEI TOGATI CON ERMELLINI VARI CHE SI APPROPRIANO DI STIPENDI DA NABABBI CON SEQUESTRO DEI BENI AVUTI ILLECITAMENTE
6) TETTO MASSIMO PER DIRIGENTI MAGISTRATI E QUANTALTRI PUBBLICI IMPIEGATI € 3000 MENSILI CON 13 MENSILITà
PER IMPIEGATI COMUNI TETTO MASSIMO 1.150€ MENSILE
7) RIORDINO DELLA SCUOLA CON CACCIATA DI TUTTI GLI IMBOSCATI, NULLA FACENTI,FAMILIARI, E QUANTALTRO

DOPO QUESTO REPULISTI DI PARASSITI, VORREI VEDERE SE L'ITALIA NON RITORNA AD ESSERE COMPETITIVA

ballantaine 19.05.13 08:32| 
 |
Rispondi al commento

con tutta sta montagna di soldi
non si potrebbe aggiungere un assegnino da 1 mln di euri pro capite...giusto x le spese futili?

anime salve Commentatore certificato 19.05.13 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
Ma non si potrebbe vedere il testo della legge proposta?

D. Stracq 19.05.13 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Bella, mi piace... La Cassa dp fin adesso è stata depredata dal nano. Prima ke la facciano fuori usiamola a fin di bene...

sergio g., San Bonifacio Commentatore certificato 19.05.13 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Proposta che sa di demagogia. Per il punto 2) si dispone per caso di un Oracolo di Delfi in grado di determinare una cosidetta graduatoria nazionale?
La CDP inoltre è già preposta per al sostegno delle PMI. Lasciando perdere le vaghe promesse aspetto comunque di leggere il testo di questa proposta di legge e vedere come intende attuare questi punti in maniera concreta.

Davide Brunato 19.05.13 08:07| 
 |
Rispondi al commento

il punto 5 è puro politichese, dai su, almeno voialtri cercate di essere popolari nel senso genuino del termine. cercate di usare messaggi chiari, comprensibili. sforzatevi di scrivere nella nostra lingua, altrimenti di "rotativo" oltre ai fondi ci fate venire pure le palle.

nicola 19.05.13 07:59| 
 |
Rispondi al commento

benissimo cittadini eletti si danno da fare per governare e se chiedessimo anche ai cittadini non eletti di governarsi tipo imu chi pensa di poterla pagare e di doverla pagare la paga chi la pensa diversamente o anche pensando che sia giusto pagarla ma non lo puo fare non lo faccia chi pensa che il suo stipendio o pensione si di questi tempi poco ettico come stanno facendo i cittadini eletti lo riduca si deve inniziare a poter vivere fuori dal berlusconismo con un ettica

gianfranco musto 19.05.13 07:22| 
 |
Rispondi al commento

Con tutto il bene che ti voglio - come diceva Haber nell'ultimo film di Monicelli, ma dove li trovi tutti questi miliardi? Vuol dire che lo Stato è veramente fallito e che la classe politica ci ha indebitato all'inverosimile.

GIANCARLO SARTORETTO, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.13 02:12| 
 |
Rispondi al commento

A quando una legge che limiti l'ingresso dei clandestini,il controllo su chi entra.e poi perché invece che mandare in galera far fare lavori socialmente utili.L'italia deve pensare prima ai propri cittadini,poi se ci sono i fondi ecc ecc agli altri.BASTA

David presenzini 19.05.13 01:32| 
 |
Rispondi al commento

Come non essere d accordo .. Ma i 120 miliardi dove li trovano ?

raffaella 19.05.13 00:48| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Igor Martignoni 19.05.13 00:12| 
 |
Rispondi al commento

E che dire della tragedia della torre di Genova?.. ma chi è quell’imbecille che ha deciso che doveva per forza sorgere in quel punto? ma non potevano farla più dentro di qualche metro e non in acqua come una palafitta? eppure era prevedibile che su migliaia di manovre qualche nave per effetto di un'avaria, un rimorchiatore che resta senza nafta, una cima che si strappa o un banale errore umano, potesse arrivare lunga e cozzarci contro.. chissà quanti marinai lo hanno capito passandoci accanto che era a rischio, ma nessuno poteva farci niente. La dilagante stupidità dei capi non può essere più accettata.. la sindrome dello schettino, così la chiamo io, è ormai diventata una piaga nazionale e sta cancrenizzando tutto il settore produttivo, politico e amministrativo, è devastante.. ci sta affondando tutti… Leggi tutto: http://www.montemesolaonline.it/Lettera_Aperta_direttori-stupidi.htm

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 18.05.13 23:06| 
 |
Rispondi al commento

A quando invece una legge anticorruzione?

Una legge che renda davvero trasparenti e meritocratiche non solo le gare d'appalto e l'affidamento di incarichi e consulenze, ma anche e sopratutto i pubblici concorsi per le assunzioni, soprattutto quelle per il ruolo dirigenziale, anello di congiunzione tra casta ed imprenditori-prenditori.

Forza M5*: a quando la proposta?

ROBERTO COSSU, Alghero Commentatore certificato 18.05.13 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che si pensa a far ricevere un po' di soldi alle PMI.....si pensa anche a far rispettare i contratti lavorativi con gli operai.E ci si ricorda che i piccoli e medi imprenditori in gran parte non rispettono le leggi tributarie e le normative di sicurezza sul lavoro e i contratti di categoria.L'aiuto va dato ma a condizione....che gli avventurieri economici la smettano di farlo a danno della collettivita.

giovanni p., napoli Commentatore certificato 18.05.13 22:38| 
 |
Rispondi al commento

abbastanza indecente l'idea di attingere il denaro dalla cassa depositi e prestiti, cioè dal risparmio degli italiani. E queste sono le brillanti idee del M5S?

Ivan L. 18.05.13 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi, ottima proposta.
Magaril'approvassero sti disgraziati.

Un saluto

Gabriele C., Masio Commentatore certificato 18.05.13 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Sperando che gli appalti siano stati attribuiti in gare d'appalto corrette, oneste e leali, che non siano stati gonfiati i prezzi, che siano state rispettate le regole stabilite prima dell'appalto stesso, materiali usati, pagata la manodopera, ecc...

Se ne sono visti di appalti "strani", vinti "stranamente" dai soliti appaltatori e realizzati in modi ancora piu' "strani"?

E io pago 18.05.13 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto di quell'imprenditore che non partecipa a gare pubbliche perchè dice di non poterselo permettere e ricorda una cosa a noi tutti nota: molto spesso le gare pubbliche sono, come dire, addomesticate, con sovracosti e dissevizi che poi ricadono sulle spalle di tutta la comunità. Personalmente non ho nessuna solidarietà verso quel tipo di imprenditori; aggiungo che la stessa cosa accade per i professionisti, come ad esempio gli ingegneri: state pur certi che gli incarichi non vengono affidati a chi non è contiguo alla casta.

ROBERTO COSSU, Alghero Commentatore certificato 18.05.13 21:42| 
 |
Rispondi al commento

il punto 4) incentivazione della compensazione tra crediti e debiti delle imprese nei confronti dello Stato ... andrebbe esteso considerando TUTTE le pubbliche amministrazioni ... altrimenti si rischia che lo Stato deleghi a Regioni e Comuni capitoli di spesa che sfuggirebbero così a questo meccanismo virtuoso ...

Franco G., Trento Commentatore certificato 18.05.13 21:28| 
 |
Rispondi al commento

... beh, recentemente anche nella "ricca" provincia di Trento, un mio collega che ha vinto una gara per la fornitura di pane presso due enti ospedalieri dell'azienda provinciale servizi sanitari, ha avuto la bella sorpresa di dover pagare "subito" una cifra notevole per potersi veder aggiudicato il lavoro ... tutto regolare, per carità, però una volta queste erano "cauzioni" valide sino alla fine dell'appalto, poi venivano restituite, mentre adesso praticamente se vuoi lavorare paghi, (prima e subito) sennò non lavori ... ma vi pare corretto ??? ...

Franco G., Trento Commentatore certificato 18.05.13 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Manca un punto.
Un revisione totale delle modalità di acquisto da parte della p.a.
Una risma di carta non può costare di più che sul mecato normale

paolo d., rho Commentatore certificato 18.05.13 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE GRILLO ,

la giornalista Angela Vitaliano ha scritto sul http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/17/lista-razzista-di-grillo/596780/ che TU sei un razzista e mafioso.

Visto che IO mi fido di TE e delle TUE NOBILI intenzioni politiche, sento questa accusa automaticamente rivolta verso di ME.

Non sarebbe ora di cominciare a querelare questi VERMI-IGNOBILI-IMMONDI che TI (ci) dicono che SEI (siamo) nazista-razzista-mafioso-rivoltoso ?

Una idea ottima sarebbe: cominciare a pubblicare sul tuo blog le FOTO delle FACCE di cazzo di tutti i giornalisti-telegiornalisti-politici-magistrati-poliziotti che TI (ci) insultano pesantemente, così che i tuoi sostenitori possano riconoscerli quando se li ritrovano per strada.

mida 18.05.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisognerebbe essere un po piu chiari sul punto 5 perche 120 miliardi di euro nn sono noccioline...grazie

alessandro d'aversa, taranto Commentatore certificato 18.05.13 20:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I soldi ci sono.. eccome, è suffìciente fare il conto dei soldi che si possono risparmiare e metterlo in pratica con un semplice decreto legge sugli stipendi iniziado dai politici, dai vertici alle basi, sino ai buchi più nascosti del sistema buracratico e amministrativo italiano. Senza mettere un limite dello stipendio che non si può superare, ma semplicemente sottoporre i dipendeti della PA alla legge del mercato del lavoro equiparrandoli ai dipendenti privati "se meriti ti pago quanto ti meriti e se non ho lavoro da darti ti licenzio". In questo modo, non solo si trovano subito 120 miliardi, ma il debito pubblico diventa reversibile.. quindi si ha subito una riduzione delle tasse su tutti, quidi aumenta la fiducia dei cittadini e, ancora quindi, si liberano risorse destinate alle ex tasse per gli investimenti sulle imprese e i consumi

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 18.05.13 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Può darsi che questo provvedimento sia utile e forse anche importante. Non riesco però a non chiedermi che tipo di imprenditori siano questi creditori dello Stato. Una azienda sana, che ha utili corretti rispetto al suo fatturato, non può permettersi di aspettare anni per essere pagata. Solo se l'utile è spropositato posso accettare di aspettare anni per essere pagato. Tutti questi "creditori dello Stato" sono vincitori di gare pubbliche e non c'è ombra di dubbio che tra di loro si annidano sacche di inefficenza e clienterismo. E' giusto ed importante saldare al più presto i debiti pregressi. Facciamo però qualcosa perché i soldi pubblici siano, da ora spesi meglio, per cose veramente importanti e con criteri trasparenti.
Mi firmo: un imprenditore che non partecipa a gare pubbliche perché non se lo può permettere.

Augusto Giuseppe Merletti, Roma Commentatore certificato 18.05.13 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intendevo i privilegi della casta...

Bruno Floris Commentatore certificato 18.05.13 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Beh, se si continua a dire che i miliardi scudati non si toccano, che non si fa alcuna patrimoniale sui grandi patrimoni, se si continua a mantenere le province, se le centinaia (o migliaia?) di politici trombati alle elezioni vengono premiati con incarichi inutili ai vertici di enti altrettanto inutili con costi stratosferici, insomma se si continua a difendere i privilegi della piazza, i miliardi non si troveranno mai, salvo tartassare sempre i soliti polli da spennare. Quindi i soldi ci sono, altro che 120 miliardi!

Bruno floris 18.05.13 20:07| 
 |
Rispondi al commento

"... una proposta di legge per lo sblocco immediato dei circa 120 miliardi di euro che lo Stato e gli enti locali devono da anni alle imprese. ..."

Si, però, ragazzi, abbiate pazienza... scritto così SEMBREREBBE che i 120 miliardi ci siano e siano bloccati da qualche parte per incapacità e/o menefreghismo delle istituzioni.

MA I 120 MILIARDI NON CI SONO! Non ci sono neppure i pochi miliardi per gli esodati e rifinaziare la CIG, figuriamoci 120 miliardi!!

Monti voleva restituirne 40, ma si è bloccato quasi subito col cerino acceso in mano: i soldi non ci sono. Punto.

Ragazzi... ma se vi mettete a giocare con numeri come gli altri allora la differenza dove sta????


Che tristezza..........

enzo b., genova Commentatore certificato 18.05.13 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il punto cinque sarebbe l'unico importante che dovrebbe rispondere alla domanda da dove si prendono i soldi: peccato che è scritto in perfetto politichese e non si capisce una mazza.
Laura castelli che facciamo????

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento

BRAVI BRAVI BRAVI!! GRAZIE per tutto il lavoro che state facendo, soprattutto l'estenuante lavoro per rimediare gli enormi danni fatti da chi c'era prima di voi. Riusciremo mai a perdonarli??? beh, GRAZIE DI CUORE A VOI PER ESSERCI IN PARLAMENTO !!!

Silvia P. Commentatore certificato 18.05.13 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Oggi 18 maggio a Civita Castellana,il MIO PAESE,un cassintegrato si è gettato dal Ponte Clementino.
Era solo,abbandonato e disperato.
Sono disperato anch'io e mi vergogno di essere un compaesano di chi è costretto ad ammazzarsi.

vittorio di battista 18.05.13 19:14| 
 |
Rispondi al commento

comunque l'idea giusta per risolvere il problema, l'ha già avuta Berlusconi

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-06-02/nostra-zecca-stampi-euro-081537.shtml?uuid=AbFML8lF

giovanni 18.05.13 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Vi è una questione ulteriore molto grave e rilevante. Moltissime imprese e professionisti hanno ottenuto decreti ingiuntivi divenuti esecutivi che la pubblica amministrazione non ha ottemperato; decreti per i quali lo Stato ha preteso il pagamento (sempre da parte del creditore) della tassa di registro. Non solo. Sono poi stati notificati precetto e pignoramento presso terzi (moltissimi sono contro la Banca d'Italia)dove lo Stato ancora è latitante e non paga perchè i fondi, con decreti ad hoc, vengono finalizzati (vincolo di scopo) a specifiche esigenze pubbliche. Con il risultato che le azioni giudiziarie intraprese restano paralizzate. Quindi: 1) lo Stato non paga; 2) pretende la Tassa di Registro (ad es. su 1.500,00 euro di decreto se ne pagano 360,00, quindi sono penalizzati soprattutto i piccoli crediti); 3) si anticipano le spese di giustizia (contributo unificato, bolli, copie, notifiche, ecc.); 4) si anticipano le spese per il legale; 5) non si ottiene niente; 6) lo Stato pretende comunque il pagamento delle imposte e, questione da affrontare subito per le sue implicazioni e perché surreale, la regolarità del DURC. Scusate, allora, ma chi fa eversione: lo Stato con la sua classe politica o i cittadini??? sembra di rivedere il povero ebreo falegname che pretende il pagamento del mobile in legno dal marchese del grillo.

Gianfranco Annino 18.05.13 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Delle 5 o 6 volte che ho commentato, ne sono comparse appena DUE, se ben ricordo.

Pure a voi piace la censura, eh? Siete uguali a tutti gli altri.

A quanto pare UNO vale tutti e TUTTI rimarranno indietro.

Quel povero edile morto bruciato credeva in Beppe Grillo, ma è stato lasciato indietro.

O. L., Frosinone Commentatore certificato 18.05.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa possiamo fare nell'immediato..? costituiamo una fondazione sulla quale far confluire i soldi dei rimborsi elettorali,raccolte fondi ecc..la Fondazione diventerà azionista di rilievo di qualche Banca..(non italiana) concorderemo credito agevolato per imprese e privati,magari all'1-2%, siamo 8 milioni di elettori..ci prendiamo i c/c risparmi,ecc...e li togliamo dalle banche italiane..
e tanti saluti!!!oggi con un conto online possiamo fare tutto..8 milioni....non briciole..!se aspettano i pagamenti della P.A...Auguri...!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 18.05.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima soluzione....non come chi fa mille brutte copie, le vede e rivede, ne discute e ridiscute....tanto il tempo se ne va...e la gente rimane ad aspettare....che cosa? Quello che probabilmente non si vuole fare?

vera m., roma Commentatore certificato 18.05.13 18:04| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=vWU0kQBNk_o&feature=share

alessandro.bido 18.05.13 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Temo che per quando il M5S finirà di giocare a risiko, di PMI sane ed oneste in Italia non ce ne sarà più neanche una. Rimarranno solo quelle mafiose che possono permettersi di rimanere in piedi grazie a proventi illeciti.

ANDREA s., roma Commentatore certificato 18.05.13 17:50| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe
leggo che domani 17-05-2013,sarai ad IVREA ore 21.
se mi è concesso,vorrei dare una "dritta"a te e a chi ti consiglia.a fine 1980/inizio 1990,un"fine"UMANISTA,ad un grande quotidiano italiano,rilasciava interviste dal titolo:AMO IL POTERE DISTRUTTIVO DEL CAPITALISMO!era la nuova morale dei Nuovi Umanisti.ne taccio il nome ma,credo tu comprenda il perchè!e,se tu o chi ti consiglia,fate una buona ricerca,non intravedo difficoltà.prima delle elezioni hai taciuto questo "dettaglio",che dettaglio non è ,a mio avviso.spero che domani...
prima di salutarti,aggiungo:di recente,ho saputo x bocca di una tua collega(oramai ex),che già 15/20 anni fa,eri molto impegnato,leggevi,ti informavi,eri sempre attento e curioso!me lo diceva non x incensarti ma,con grande serietà.ovviamente taccio il nome.discrezione please!!!
se mai leggerai questo post,permettimi di segnalare quanto segue:tra commenti arguti,colti,lungimiranti,educati ecc.,se ne insinuano una infinità di scurrili,miopi e...non aggiungo altro!parafrasando Nanni Moretti:CON QUESTI NON VINCEREMO MAI!!!spero sia solo una mia valutazione.mi scuso con tutti se continuo a ripetermi.
rispondete al commento,vi prego!il silenzio annulla,annulla,annull...
un abbraccio a chi unisce e non divide piero pieri-AMOGAIA- sono certo di non sapere!-

piero p. Commentatore certificato 18.05.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Sapete vero che pagare tutti i 120 mliardi in un colpo solo significa sforare il tetto del 3% deficit-pil , ed arrivare al 6%?

Significa che l'europa non chiude la procedura d'infrazione aperta anni fa e ci sono voluti tanti sacrifici negli ultimi 3 anni per tornare al di sotto del 3%.

Così avremo per altri 3 anni i mercati ci faranno pagare interessi piu elevati , agenzie di rating che fanno il downgrade e in pratica pagheremmo 2 volte quei 120 miliardi.

a ma giusto , voi giocate a fare i paladini di non so cosa , giocare al tanto peggio tanto meglio , fare gli sfasciacarrozze , cosìaltro sapete fare?

O BESTIA! hanno approvato un vostro odg(ordine del giorno) , BRAVIIIIIIIII.

Sfamate pure la catena di comando oltranzista che non riuscite neppure a vedere , il mondo va avanti lo stesso , anche senza di voi.

giamps 18.05.13 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho l'impresione che chi fa queste proposte , dei problemi delle PMI sappia solo per sentito dire, riconosco la buona volonta' ma siamo ancora molto lontano dai veri problemi. se vuoi te li elenco io che li provo tutti i giorni: 1) eliminazione degli studi di settore 2) eliminazione delle vessazioni delle agenzie delle entrate che hanno obbiettivi da raggiungere e incentivi , quindi tartassano le ditte. in piu' per poter fare ricorso (che si vince al 90% dei casi proprio a causa delle pretestuosita') bisogna pagare l'80% della sanzione 3) elimnazione di certificazioni , burocrazia , asl che ti rompe le palle se manca la catelenna antipanico del cesso e chilometri di cartacce 4) eliminazione delle camere di commercio o associazione su base volontaria 5) eliminazione di tasse pazzesche come Imu stellare sui capannoni , tassa sulle insegne pubblicitarie ,tassa sulle scritte sui camion ,notaio a costi da pazzi per ogni cazzata (ho trasferito la sede della ditta e ho speso 2700 euro di notaio). comunque queste sono le cose che alle PMI fanno venire la voglia di cambiare paese. Io faccio il paragone tutti i giorni anche con paesi non proprio "santi" come russia e polonia e ne usciamo veramente male anche con il loro confronto

angelo 18.05.13 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://wp.me/3wOMX

Marco Mozzoni 18.05.13 17:18| 
 |
Rispondi al commento

grazie laura!siamo entusiasti di voi!sempre!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 18.05.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Non ci vuole poi tanti

Francesco sottana 18.05.13 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Ben fatto, peccato che non avendo forza nel governo si realizzerà quando saremo al governo non ora. Fare politica significa assumersi le responsabilità anche degli errori fatti prima di noi per cambiare, non denunciare i misfatti e tirarsi poi indietro quando tocca a noi.

Girelli Gian pietro 18.05.13 16:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

usare la CDP, come una banca

http://it.wikipedia.org/wiki/Riserva_frazionaria

chiudere in nostri correnti bancari ed aprire conti correnti postali, PMI comprese, aiuterebbe

giovanni 18.05.13 16:40| 
 |
Rispondi al commento

VORREI PRECISARE UNA COSA STRANA ,CHE A ME SEMBRA ANOMALA , COME MAI I FORESTALI CHE LAVORANO 150 GIORNI E GLI ALTRI GIORNI RESTANTI DELL'ANNO GLI TOCCA LA DISOCCUPAZIONE
MENTRE CHI NON LAVORA NON GLI SPETTA UN BEL NIENTE??? ATTENZIONE IO NON HO' NIENTE CONTRO I FORESTALI CHE LI FAREBBERO LAVORARE TUTTO L'ANNO E SI EVITEREBBERO TANTI SPRECHI PER ME CE' QUALCOSA DI ERRATO QUESTA E UNA DELLE COSE STRANE DELLA VECCHIA POLITICA NON SARA' PER TENERE SOTTO PRESSIONE LA GENTE E PER POI CHIEDERGLI IL VOTO?? CERCHIAMO DI TOGLIERE QUESTO TIPO DI LECCHINAGGIO POLITICO E FINIAMOLA DI CORRERE DIETRO A QUESTI CHE FANNO PROMESSE IN CONTINUAZIONE, COMUNQUE ANDATE A RIVEDERE QUESTA NORMATIVA A FAR SI CHE NON VENGA TOLTO QUALCOSA AD UN POVERO E RIDATO AD UN ALTRO POVERO PERCHE' SAREBBE LA GUERRA DEI POVERI ---GRILLO !!!--- CERCA DI METTERE ORDINE IN QUESTO PAESE OPPURE SIAMO FOTTUTI BUON LAVORO!!!!!! CIAO

CARMELO 18.05.13 16:32| 
 |
Rispondi al commento

L' economia in Italia si regge sulle PMI, le grandi aziende sono fallimentari da tanti anni perche troppo sindacalizzate, ripeto troppo sindacalizzate specialmente dal sindacato di sinistra.

ven zaneln 18.05.13 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sicuramente un'ottima iniziativa. Il problema a mio avviso è che sia, per usare un eufemismo, leggermente vaga... In soldoni da dove arriverebbero le risorse finanziarie? Ogni cifra credo andrebbe argomentata con conti alla mano.

Daniele Giampaoli 18.05.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento

"https://www.facebook.com/photo.php?fbid=648016605215371&set=a.114720195211684.18648.112919072058463&type=1&theater"

Link a questo post in facebook che mi ha fatto venire i capelli dritti.
in sunto:
"Una nuova legge proposta dalla Commissione Europea renderebbe illegale “coltivare, riprodurre o commerciare” i semi di ortaggi che non sono stati “analizzati, approvati e accettati” da una nuova burocrazia europea denominata “Agenzia delle Varietà Vegetali europee”. Si chiama “Plant Reproductive Material Law”

Gravissima intromissione nella libertà individuale.

C' è qualcuno che tralascia per un momento i "piè di lista" e se ne occupa ? Mi pare una questione di un' importanza assolutamente da non trascurare.


bene,
trasparenza, coerenza, passione e qualcosa cambierà....come diceva Catone " volere potere "

ciriaco baldassare marras Commentatore certificato 18.05.13 16:20| 
 |
Rispondi al commento

BRAVI!
DIAMO ASSOLUTA CENTRALITA' A QUESTI TEMI.

SONO LA PRIORITA'

INOLTRE, SERVE - ORQA- UN MASTER INTEGRATED PLAN (CHI? COME? COSA? QUANDO? CON CHE CONTROLLI? CON CHE COPERTURA?) DI AZIONI A 10 ANNI PER IL RILANCIO DEL PAESE. 10 ANNI: QUELLO E' L'ORIZZONTE TEMPORALE.


SI VALUTI INOLTRE LA POSSIBILITA' di attivare la Emergency Liquidity Assistance (Ela) del Sistema europeo delle banche centrali (Sebc), per effettuare operazioni di overt money financing (Omf) per l’acquisto permanente di una speciale classe di titoli di Stato, che sostenga programmi di spesa o una riduzione delle tasse!!!

Se il governo a banca d'Italia e l'abi fanno squadra, si può utilizzare lo strumento per concedere liquidità di emergenza alle banche ( un multiplo del loro patrimonio di vigilanza), liquidità che deve essere obbligatoriamente destinata all'economia reale in base ad un programma ben determinato, ad esempio prestiti alle imprese che si obbligano al mantenimento dell'occupazione per un periodo predeterminato, tutto ciò deve essere fatto subito, max 30 giorni, l'economia reale non può aspettare un tempo superiore.

Questo strumento con il Mediocredito centrale e la Cassa depositi e prestiti devono essere attivati subito per l'emergenza credito alle imprese, altrimenti altro che miliardo messo oggi nella CIG.

DIAMOCI UNA MOSSA
DIAMOCI UNA MOSSA
DIAMOCI UNA MOSSA

AI CURATORI DEL BLOG: SERVIREBBE ANCHE MENO CHAOS NELLA GESTIONE DELLE COMUNICAZIONI/LA POSSIBILITA' DI CONTRIBUIRE IN MODO PIU' CONCRETO

IL SITO E' DISPERSIVO
CIAO
gRAZIE

Federico B., Estero Commentatore certificato 18.05.13 16:19| 
 |
Rispondi al commento

1- tassare e regolarizzare le prostitute
si incassa moneta e sirisprmia sui costi per
chi si ammala

2 chi vuole aprire un'impresa deve essere agevolato al max sia giovane che anziano e
non deve essere soggetto agli studi di settore:
è stata fatta una modifica per cui ora anche le
piccole imprese comunque dopo 5 anni rientrano in tali studi; inoltre un giovane che si vuole aprire
unnegozio deve pagare 2-3000 fissi all inps sia che incassa o no; perchè no si fa in base all' incasso?


3 iniziate a discutere in europa e con il resto del mondo di come trovare una soluzione per avere uno scambio monetario che non sia a vantaggio dell'oriente di 10 volte; un mercato globale deve avere regole globali; solo cosi ogni nazione avrà sempre posti di lavoro garantiti in loco, alrimenti tutto si sposta da una parte.

aldo bianchi 18.05.13 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembrano ottime proposte.
Bisogna diffondere la notizia
Spiegarle alla popolazione
Aumentare il consenso.

PIER LUIGI CORRADI, GENOVA Commentatore certificato 18.05.13 15:55| 
 |
Rispondi al commento

bisogna fare in modo che anche gli artigiani vengano tutelati nei pagamenti è inutile fare il lavoro emettere fattura e il privato o l'azienda poi non ti paga in questo modo si rovinano le piccole aziende che uccise dai crediti mai incassati per mancanza di tutela sono costrette a chiudere i battenti

ciare 18.05.13 15:48| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA DI UN PASSO AVANTI VERSO LA RILEGITTIMAZIONE DELLA POLITICA
A partire dall'ormai prossima sentenza della Consulta che non potrà che confermare che la composizione del Parlamento è illegittima costituzionalmente (cosa risaputissima da chi la doveva sapere), di fronte ad una situazione in cui gli elettori del M5S (o del PDL) sono sottorappresentati ( un deputato ogni 29.000 per il PD, uno ogni 80.000 M5S, uno ogni 75.000 PDL).. una proposta di soccorso alla democrazia e al cambiamento richiesto dall'elettorato, in commissione elettorale,
Si decida: Fuori Berlusconi, secondo legge n.361 del 1957, ineleggibilità della metà circa dei deputati del pd, in base ai richiami della Corte Costituzionale, prima che arrivi a luglio la sentenza, con ripartizione proporzionale dei relativi seggi ( il PDL e M5S avrebbero ciascuno circa un terzo di seggi in più...). risultato: ci guadagnano tutte le forze politiche, i margini di manovra per le forze politiche riequilibrate rimangono gli stessi ma si consolidano, si ristabilisce la legalità e forse avremmo un Parlamento minimamente legittimato per fare una legge elettorale e non solo...

Orazio Rosalia 18.05.13 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Ho l'impressione che tutti (a partire dal Cavaliere che vuole attingere dai miei risparmi spacciandoli come rimborsi IMU) vogliono mettere le mani "Dentro" la cassa depositi e prestiti dove ci sono i miei risparmi di una vita e non solo i miei. Io sono favorevole che vengano utilizzati per giusti fini ma, con i pessimi chiari di luna che si prospettano, vorrei avere almeno delle assicurazioni che poi ci vengano rimessi.

Rocco D'Alò 18.05.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Per l'applicazione di interessi passivi già esiste una Direttiva UE,solo che la PA non la applica,mediante il subdolo ricatto di allungare ancor più i tempi di pagamento.Basterebbe renderla automatica e soprattutto vietando ogni patto in deroga.
Bisognerebbe anche domandarsi se sia equo che il costo di un ritardo nell'applicare un contratto o una legge sia diverso se riguarda una PA o un cittadino. Voglio dire : se devo allo Stato 100 euro ma pago con un anno di ritardo,Equitalia da me pretende circa il doppio,mentre quando è lo Stato ad adempiere dopo un'anno mi riconosce solo l'interesse legale ( pochi punti percentuali). Non basterebbe che la legge fissasse che le regole sui ritardi nei pagamenti siano uguali per tutti,Stato , imprese e cittadini ?

Paolo C., Roma Commentatore certificato 18.05.13 15:45| 
 |
Rispondi al commento

CIAO A TUTTI,FORSE NON SAPETE CHE L'AZIENDA ITALIA E' SANA E GUADAGNA CIRCA 2 MILIARDI DI EURO AL GIORNO,E' CHI GESTISCE I NOSTRI SOLDI CHE BISOGNA ALLONTANARE.AVANTI M5S

carmine colantuono 18.05.13 15:34| 
 |
Rispondi al commento

salve Laura ,
ma ci parlate di interessi passivi , ma questi non riescono a pagare nemmeno il dovuto.
Ma come Deputati siete andati in qualche Ente a chiedere come funziona per i Debiti delle P.A. vedrete vi alzeranno le spalle, ci hanno fatto iscrivere alla piattaforma del Ministero, per richiedere le certificazioni di quello che ci devono, sono passati i giorni e nemmenno i certificati hanno rilasciato.
CARA LAURA , sono anni che aspettiamo i Ns. soldi , nel frattempo lo stesso debitore ci chiede i soldi delle tasse ,(che non abbiamo potuto pagare perche' loro non ci hanno pagato)e che stiamo pagando al doppio e SI ! al Doppio perche' in due anni Equitalia vuole quasi il doppio , "Carte alla mano " senza chiacchiere , questo come la chiamate "EQUITA'" bella parola .
Scrivimi in privato , andiamo insieme dagli Enti, vedrai, che stato di "ignoranza " e di "diseducazione" condita da un "menegrefismo" , totale .
Tu (Noi Impresa ) sei quello che ha lavorato? , e vabbe' grazie tante, forse se aspetti
ti paghiamo. Ma vorrei ...Compensare ? COMPENSARE compensare , compensare aspetti .... un po'... non mi risulta e come dice Peppe ,:"forse se fa istanza rispetto alla legge 2004 modificata dalle legge 3222 del 2007 e sottoscritto aLL'ART.1 DAL DLGS del Presidente n. 25 del 2012 FORSE ma dico FORSE se e' fortunato la prende in ......lo."
Cara Laura vieni con me , e capirai in che Stato sei, vivi, anzi scusa (per quello che mi riguarda) Sopravvivi.
Ditele in Parlamento queste cose. Gridatele , in Parlamento , Chiedete la parola tutti se e' necessario , e ripetete per 100 volte la stessa cosa , parlate, fate opposizione , fatevi sentire.

Pasquale Mercuri, Montalto Uffugo Commentatore certificato 18.05.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Per favore rendere più dettagliato il punto 5, non si riesca a capire da dove vengono presi questi fondi e come vengono distribuiti. grazie.

lorenzo lelli 18.05.13 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo bravi

Aldo Secco 18.05.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e tutto il movimento,
Dato che necessitano gli euro per le coperture del pagamento di tali debiti Stato/PMI .....si può in parlamento iniziare quella Azione del recupero dell' IVA di 98 miliardi che le aziende delle SLOT MaCHINE devono allo Stato.
CONSIDERAZIONE:.......come mai EQUITALiA e' così brava a riscuotere dai cittadini più deboli... EQUITALIA non riesce a farsi pagare dalla prima azienda per fatturato (MAFIA) in iTAlLIA...

ermanno z., genova Commentatore certificato 18.05.13 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi. Vi seguo sempre la sera sui canali video. So quanto vale il lavoro che fate. Grazie di rappresentarci e di portare avanti battaglie importanti e colpevolmente dimenticate da tutti.

Cristina C., Bologna Commentatore certificato 18.05.13 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei informare i miei cari attivisti e coloro i quali hanno contatti con i nostri parlamentari di leggere con attenzione quello che sta succedendo nel settore delle energie rinnovabili!! Stiamo parlando di in un settore (forse l'unico in questo momento) che ha prodotto (ed è ancora in grado di produrne altri) centinaia di migliaia di posti di lavoro. La situazione è la seguente:

dal primo agosto 80.000 imprese di installazione impianti, con circa 200.000 addetti, operanti nel settore delle energie rinnovabili (fotovoltaico, a biomasse, solare termico, pompe di calore e geotermia) non potranno più lavorare. Motivo: il decreto legislativo n. 28 del 2011, che recepisce una direttiva europea e ha lo scopo di incentivare l'uso delle energie rinnovabili, tra i requisiti per poter installare impianti non prevede l'abilitazione oggi riconosciuta dalla legge 37 del 2008 per i responsabili tecnici delle imprese impiantistiche. A suonare il campanello d'allarme sono Confartigianato, Cna e Casartigiani che lanciano un appello al Governo e al Parlamento.

In pratica, rilevano le tre confederazioni, agli operatori in possesso del titolo di studio della scuola dell'obbligo e dell'esperienza maturata in anni di lavoro si nega sia il riconoscimento della qualificazione professionale acquisita e imposta dalla legge del 2008 per operare sugli impianti sia la possibilità di svolgere corsi di aggiornamento. Per la nuova normativa è come se non esistessero. Con il risultato che, dal prossimo primo agosto, decine di migliaia di installatori di impianti nel settore delle fonti rinnovabili saranno tagliati fuori dal mercato.
Se non è assurdo e grave questo.. ditemelo voi!!
Non solo c'è penuria di lavoro in generale, ma non si tutelano qualifiche e competenze già acquisite per legge. Situazione davvero kafkiana e paradossale.

Simone Mascia 18.05.13 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente si parla d'interessi passivi

Jim Tiberius Kirk, trofarello Commentatore certificato 18.05.13 14:23| 
 |
Rispondi al commento

E se le PMI riportassero in Italia i soldi portati, illegalmente, all'estero?

silvano de lazzari, lago di como Commentatore certificato 18.05.13 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*************************************************
**********************
***************
********


http://www.keinpfusch.net/2013/05/come-costruire-un-regime-usando-le.html


*************************************************
******************************
*****************
*******

maria d. 18.05.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Cara Laura, una una proposta:

10 MOSSE PER SALVARE IL PAESE.

Proviamo a fare e subito presentare in parlamento e in TUTTO IL PAESE 10 disegni di legge o decreti legge sui 10 punti più urgenti e importanti del nostro Programma PER SALVARE L'ITALIA.

Per esempio, quello che oggi hai presentato qui mi sembra ottimo e potrebbe essere uno dei dieci.

b. v. Commentatore certificato 18.05.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

...stavolta Grillo ha ragione. La riforma dell'IMU non è un problema prioritario nè del Governo Letta nè di nessun altro Governo! Ma lo diventa, proprio perchè questo Governo è nato già come un animale bastardo. Un Governo che contiene tre anime bastarde, con interessi diagonalmente opposti e culturalmente in antitesi l'uno con l'altro. Sembra che l'unica colla unificante, sia soltanto quella che tiene i Componenti, incollati alla sedia del Potere...A nessuno di Loro frega che il Paese, con una disoccupazione giovanile che da tempo ha passato il livello di guardia, vada a remengo. A nessuno di Loro frega che le Imprese chiudano per mancanza di liquidità oppure che crepano per debiti, quando hanno crediti nei confronti dello Stato, sufficienti a farli uscire dalla morsa della crisi. A nessuno di Loro frega se la Scuola, una volta fiore all'occhiello e vanto dell'Italia, oggi sta morendo per asfissia. A questo proposito, sorge il sospetto che proprio i Governi di questi ultimi anni, abbiano con una certa premeditazione, tenuto di proposito il piede sul tubo dell'ossigeno. Un Popolo tenuto nell'ignoranza e informato dai Media-spazzatura, lo si governa meglio...Ma quello che importa a "Lorsignori" è che si tolga in ogni modo, ora, la "maledetta IMU". Tutto, purchè "Questo Governo" non cada...

Mario Cecchini 18.05.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato una bella riflessione:

Il tornaconto delle istituzioni finanziarie tedesche, e’ far affluire tutta la moneta in circolazione verso le loro casse, e ci sono riusciti; e’ la bundesbank che ci compra i Bot, e che in realta’ decide lo spread, (non il mercato mano invisibile) .

Risucchiando progressivamente tutta la liquidita’ e contemporaneamente imponendo regole bancarie che ingessano le nostre banche, ottengono il risultato di mettere fuori gioco il nostro sistema industriale, il piu’ temuto concorrente dei tedeschi in europa. E quando non ci distruggono ci comprano, ma come si compra un disperato, con quattro soldi.

E grazie alla cieca incompetenza di politici assunti a tali per meriti di servitu’ al capo, e non di propria luce, siamo ancora qui a chiedere al nostro boia di risparmiarci qualche tribolazione, di allungarci l’agonia. E questo da buon prussiano ligio alle regole ci dice pure di no!!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Credo che George Soros e compagni tengono per le palle l’Europa…………
E’ in atto una trappola nei confronti dell’Europa del sud….
George Soros il mese scorso invitò la Germania a prendere una decisione , quella di accettare gli eurobond o lasciare l’euro.
Soros è convinto che anche senza la Germania l’Europa possa farcela unendo le forze, emettendo eurobond .
La Germania non accetterà né l’unione bancaria né tantomeno gli eurobond.
Attenzione !!
L’enorme massa monetaria in circolazione nell’ultimo mese in particolare quella giapponese (Vedi banche centrali) che ha invaso il sud Europa non è piovuta dal cielo gratis, ma è servito a vari scopi :
Come ad esempio l’Uscita dai titoli di stato degli investitori istituzionali (Tradizionali) dal sud Europa.
D’ora in avanti i Paesi del sud Europa sono controllati da quei signori che immettono denaro in circolazione. ( Ultima intervista a Soros dice, “l’Italia non è più padrona del suo destino”)
Ma attenzione manca un tassello per concludere l’opera !!!
La BCE compra titoli di stato esteri da parte dell’Eurotower in quantità illimitata, quindi il problema non sussiste ??
E invece esiste.
La Bundesbank tedesca ha presentato un ricorso alla Corte costituzionale con sede in Karlsruhe contro il provvedimento di Draghi. ( La Germania è complice del complotto, perché in realtà un terzo dei tedeschi sono per un ritorno al marco, in questo modo la Merkel risolverà il problema del voto a Settembre uscendo dall’euro prima delle votazioni dando vita ad un super euro con la scusa di salvare l’Unione Europea.)
A giugno il Tribunale costituzionale tedesco si pronuncerà sulla legittimità dell’Omt
Guardate che tempismo!!!
Il debito dei paesi del sud Europa ( Titoli di stato ) saranno in grave pericolo, se questi signori decidessero di smettere di stampare moneta anche per un solo mese, la Germania sarà chiamata a scegliere se mandare in default mezza Europa oppure accettare una delle due proposte fatte da Soros e compagn

Corrado Paolini 18.05.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oramai abbiamo capito in molti che il Movimento 5 Stelle non serve a niente. Alle regionali friulane il M5S ha preso il 13 o 14%. All'abitante della penisola italiana che ha un minimo di cervello conviene non andare a votare. Il tempo farà il resto. La nazione italiana non ha una politica energetica nel medio termine. L'economia italiana e il benessere degli abitanti della penisola italiana dipendono esclusivamente dai carburanti fossili. Dato per scontato che il nucleare é il Male Assoluto e non può essere perseguito, le fonti energetiche alternative sono una grande bufala, propagandata dai grillini che fanno tutto facile. Il 98% dei trasporti di qualsiasi genere é alimentato a carburanti fossili. Quando i prezzi dei carburanti fossili andranno alle stelle, quasi tutti i trasporti si fermeranno e allora inizierà la festa. Caro Beppe Grillo, ritirati dalla politica e continua a fare il comico. Hai già 65 anni. Quanto a lungo potrai tirare il carro del M5S da solo? Le tue previsioni sul fatto che in autunno l'Italia non ce la farà più sono semplicemente ridicole. Lo sai benissimo che le cose rimarranno più o meno come sono adesso almeno fino al 2020. Poi si vedrà. Il vero futuro della scalcinata nazione italiana é legata solo al futuro dei carburanti fossili. E grazie a Dio, che ascolta le nostre preghiere, i carburanti fossili sono già in via di esaurimento ( anche se molto lentamente ). Paradossalmente il futuro assomiglia più all'inizio del film "2061 - un anno eccezionale" piuttosto che alle tue patetiche previsioni catastrofiche nell'immediato. Perciò, caro Grillo, ritira il M5S che serve solo a far si che la casta politica-finanziaria-mediatica-imprenditoriale si arrocchi in difesa e duri più a lungo. Nonostante il M5S, un lontano futuro radioso ci attende.

Ricchioncello Prendilo Di Dietro Commentatore certificato 18.05.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le pmi vanno sostenute a prescindere ,sono sempre state il polmone dell'italia .
Come fare, non finanziare più fa fiat che minaccia di spostare il quartier generale negli USA ,chiudere le grandi opere che arricchiscono i soliti e non danno occupazione ,ridurre gli sprechi nella sanità, nella gestione politica,mettere dei tetti stipendi a manager sfascisti ,be! si potrebbe andare avanti quasi all'infinito a dire cose ma per realizzarle bisognerebbe avere due o tre M5S in parlamento

fausto bottelli, varese Commentatore certificato 18.05.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

subitoooooooooo!! Aiuti contro la concorrenza alle banche che stanno strozzando le PMI
grazie

Maurizio R., Rieti Commentatore certificato 18.05.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

io aggiungerei anche
* perdita dello stato di Made in Italy per prodotti di cui tutta la filiera non sia stata prodotta in italia
* che tuute le aziende artigiane o commerciali fino ad un certo fatturato abbiano lo stesso carico fiscale e spese ( tanto per non avere differenze di trattamento e quindi di prezzi al cliente finale )

marco zaggia, santena Commentatore certificato 18.05.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito, delle buone proposte. Il problema è che, fino a che non si riuscirà ad ottenere la maggioranza per governare, i partiti impediranno la realizzazione di qualsiasi opera che possa riguardare l'interesse generale per preferire manovre a vantaggio di chi fa comodo a lor signori. Un saluto http://lucafiordelmondo.blogspot.it/

Luca Fiordelmondo 18.05.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

C* è 1, 8 miliardi accantonati per pagare il danno morale alle persone vittime del sangue infetto sarebbero soldi che entrerebbero in circolo perché queste persone sono destinati a morire di epatocarcinoma che e l evoluzione dell'epatite C e B e dai farza a questo. Così metti in luce le infamie fatte a queste persone da pdl e pd meno l in quanto queste risorse sono sparite e hanno comprato anche il silenzio dei presidenti di associazione

Salvatore Coronella, Lusciano Commentatore certificato 18.05.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Volete capire che utilizzare la cassaDdPp per coprire i debiti vuol dire bruciare i rispai postali degli italiani. Un debito della PA e un acquisto fatto senza soldi cioè senza copertura. Dovete trovare risorse altrove. Risorse vere

Mario Rossi 18.05.13 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Ok per pagare le fatture, però è bene che prima vengano vagliate una a una dalla guardia di finanza al fine di evitare il pagamento di aziende che poi distribuiscono i compensi con la corruzione.

Paolo Subiaco, Farra di Soligo Commentatore certificato 18.05.13 13:04| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
AVANTI COSI',NON MOLLIAMO MAI!!!!!
PERCHE' NON RIESCOA PUBBLUICARE NELLA MIA PAGINA FACEBOOK????
ALVISE

alvise fossa 18.05.13 13:04| 
 |
Rispondi al commento

...credo che la proposta sia innovativa e magari settata al meglio sulle cifre attuabile, inoltre fosse per me proporrei il lento ma costante disimpegno della riserva aurea, a garanzia potremmo mettere il Vaticano che non serve a un caxxo comunque... L'estrazione dell'oro è una delle attività più devastanti per l'ambiente, meglio fondere e far girare quello che già è in lingotti... IMHO naturalmente

Maurizio B., Milano Commentatore certificato 18.05.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Taglio dello spreco a tutti i livelli e investire in economia reale!

Bravo Beppe e M5S.

La strada é giusta. Occorre che la maggioranza degli italiani lo veda e lo capisca!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento

IMU rinviata... ma il tappo non aveva detto che avrebbe restituito quella già pagata a costo anche di farlo di tasca sua????? Che vittoria e'??? Ma si faccia furbo !!!!

Luciano Belle' 18.05.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento

@ LAURA CASTELLI

Ci sono anche le PMI che stanno affogando e che non vantano crediti dallo stato, e per quelle che sono fallite o che stanno per farlo ????
NESSUNO DEVE RIMANERE INDIETRO !!!!! O NO ??
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 18.05.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Siete grandi,e siete onesti,un'altro mdo per fare soldi???Togliete la legge che gli extracomunitari che eprono un negozio non pagano tasse per anni,anche perche' prima della scadenza lo chiudono e ne riaprono un'altro con un'altro nome,e diminuite invece quelle degli italiani,fate una cosa equa tra le 2 cose ,in modo di avere meno gente che approfitta e date un'aiuto anche ai commercianti.Abbassate il costo del lavoro,in modo che ci sia meno evasione,meno lavoro nero e essenzialmente piu' lavoro per tutti.Dte un'incentivo a chi assume persone con figli a carico a nuclei familiari,cosi' che tutti questi disoccupati non piu' giovani,possono riavere una dignita',queste sono le cose fondamentali e abbolite le pensioni per questi extracomunitari,che vengono qui e percepiscono una pensione senza aver dato un contributo,e' assolutamente doveroso fare questo,gli italiani che percepiscono quella misera pensione se la sono "sudata" grazie

Pontillo patrizia 18.05.13 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Di base la proposta è sacrosanta ma sono perplesso su alcuni punti:
1) non basterebbe estendere la direttiva Tajani (pagamenti a 60 gioni) anche alla PA? E' una diretiva europea da recepire in ogni caso, che senso ha proporre altre leggi che alla fine ingolfano soltanto l'iter parlamentare?
2) Parlate di 120 miliardi (secondo me sono anche di più) ma da dove si prendono? Facendo debito? Il debito pubblico è già altissimo, sinceramente non vedo dove reperire risorse e la cassa depositi e prestiti ha altre finalità statutarie
3)Parlate di "individuazione di nuove forme di copertura finanziaria tramite fondi rotativi e certificati di crediti fiscali che consentiranno la riduzione del cuneo fiscale e aumenteranno la produttività del lavoro, creando di fatto una sorta di nuova liquidità (senza fare ulteriore debito) per riavviare il circolo virtuoso dell’economia" : sarebbero? fatemi capire, volete proporre una legge dove si dice di cercare uove forme di copertura? a che serve? La legge va fatta INDICANDO le nuove forme non chiedendo di cercarle...

Francamente mi sembra una proposta piuttosto inconcludente, spero di sbagliarmi...

Alessio G. 18.05.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Spero tanto che voi ci riusciate perché la situazione per noi è veramente dura. Io con il mio compagno e mio fratello abbiamo voluto rischiare, stanchi di non trovare un lavoro, e abbiamo messo in piedi un attività (una s.r.l.s. poco semplificata) come officina multi servizi per auto e moto. Siamo aperti da dicembre e già ci siamo dovuti scontrare con la burocrazia, la difficoltà di accesso al credito e poco supporto per chi non vuole abbandonare il proprio paese, ma dare un contributo attivo. Scusate il poema, ma riverso la mia speranza su voi che realmente potete cambiare le cose. In bocca al lupo per il bene di tutti noi!

Ivana Markot 18.05.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento

INSURREZIONE ...INSURREZIONE (gruppo).... pacifica...non violenta...democratica ...TRA UN ANNO ....diamogli un anno ........e...se tra un anno non avranno fatto le riforme che devono fare ...legge elettorale ...riduzione spese e deputati .e.. amnistia..e.. provincie ...ecc...TRA UN ANNO ....SCIOPERO GENERALE NAZIONALE ....di tutto il popolo dei sinceri democratici e antifascisti ...occupiamo tutte le piazze ...DAL 1° MAGGIO 2014....finchè non sciolgono questo parlamento ed indicono nuove elezioni ...prepariamoci ...diamogli ANCORA 350 GIORNI ...www.cuoreincarcerato.it...per carceri dignitose e amnistia .....poichè non basta ululare alla luna ...e criticare ...bisogna organizzarle ...le cose ...una insurrezione non è un pranzo di gala ....ancora 344 giorni......

roberto lucchini 18.05.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

QUESTA E' POLITICA!!!!, E NON QUELLA DEI CIALTRONI POLITICI CHE DA 60 ANNI SONO IN PARLAMENTO, E NON HANNO MAI LAVORATO x IL POPOLO, NE PROTETTO GLI INTERESSI DEL PAESE.

UNA SOLA FORZA M5S

Francesco ., Napoli Commentatore certificato 18.05.13 12:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Questi sono fatti, non pugnette da IMU!

Riccardo P., Roma Commentatore certificato 18.05.13 12:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dove è possibile vedere (se giè è scritt) questa proposta?

Paolo C., Lecco Commentatore certificato 18.05.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori