Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Vi capisco

  • 4581


manfellotto.jpg

Non è corretto attribuire il (mancato) voto di ieri al M5S ai pennivendoli che da dopo le elezioni politiche diffamano h24 il M5S sui giornali e su tutte le reti televisive, notoriamente di proprietà dei partiti. Non è giusto. Il risultato delle elezioni comunali non è stato frutto di cittadini disinformati. Al contrario, il voto, in quanto comunale, vicino alla realtà quotidiana, è stato dato in piena coscienza. Non si tratta di italiani che hanno sbagliato per consuetudine o per dabbenaggine, ma di persone pienamente responsabili della loro scelta. Non diamo la colpa ai giornalisti o ai talk show, per favore. Possono aver inciso, ma non più di tanto. Il 50% o poco meno non ha votato. Il rimanente è andato alle coalizioni di Pdl e pdmenoelle e in parte al M5S. Capisco chi ha votato, convinto, per il condannato in secondo grado per evasione fiscale e chi ha dato la sua preferenza ai responsabili del disastro dell'ILVA, del Monte Paschi che hanno come testimonial il prescritto Penati. Capisco chi ha mantenuto la barra dritta e premiato i partiti che succhiano i finanziamenti pubblici e non chi li ha restituiti allo Stato. Vi capisco. Il vostro voto è stato pesato, meditato. Esistono due Italie, la prima, che chiameremo Italia A, è composta da chi vive di politica, 500.000 persone, da chi ha la sicurezza di uno stipendio pubblico, 4 milioni di persone, dai pensionati, 19 milioni di persone (da cui vanno dedotte le pensioni minime che sono una vergogna). La seconda, Italia B, di lavoratori autonomi, cassintegrati, precari, piccole e media imprese, studenti. La prima è interessata giustamente allo status quo. Si vota per sé stessi e poi per il Paese. Nella nostra bandiera c'è scritto "Teniamo famiglia". In questi mesi non ho sentito casi di funzionari pubblici, pluripensionati o dirigenti di partecipate che si siano suicidati. Invece, giornalmente, sfrattati, imprenditori falliti, disoccupati si danno fuoco, si buttano dalla finestra o si impiccano. Queste due Italie sono legate tra loro come gemelli siamesi, come la sabbia di una clessidra. L'Italia A non può vivere senza il contributo fiscale dell'Italia B, ma quest'ultima sta morendo, ogni minuto un'impresa ci lascia per sempre. Vi capisco comunque, la pensione, in particolare se doppia o superiore ai 5.000 euro, è davvero importante. Lo stipendio vi fa sopravvivere, che sia pubblico o politico non ha importanza. Il M5S ha commesso errori, chissà quanti, ma è stato l'unico a restituire, nella Storia della Repubblica, 42 milioni di euro allo Stato, a tagliare lo stipendio dei parlamentari e a destinare i tre quarti di quello dei consiglieri regionali siciliani alla microimpresa. L'Autunno Freddo è vicino e forse, per allora, l'Italia A capirà che votando chi li rassicura, ma in realtà ha distrutto il Paese, si sta condannando a una via senza ritorno. Vi capisco, avete fatto bene.
Ps: Ringrazio tutti coloro che hanno "rischiato" dando il loro voto al M5S che avrà a seguito di queste elezioni dove si presenta in 199 comuni, in quasi tutti per la prima volta, circa 3/400 nuovi consiglieri, raddoppiando quelli attuali.

Potrebbero interessarti questi post:

Il pdmenoelle rinunci ai rimborsi elettorali
M5S Sicilia: 1.426.000 euro rifiutati
Il miliardo di euro di "rimborsi" elettorali

28 Mag 2013, 11:54 | Scrivi | Commenti (4581) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 4581


Tags: comunali 2013, giornali, M5S, MoVimento 5 Stelle, pdl, pdmenoelle, tv

Commenti

 

Caro Beppe Grillo,
il più bel Blog in assoluto che rileggo volentieri
è proprio (Vi capisco), solo che gradirei da parte
Tua , per completare l'opera, che associassi il PD con l'Italia... e il Pdl con L'Italia... che
detto e scritto da Te ha VALORE per gli Italiani,
soprattutto per quelli che ancora non sanno votare
come la massa di lavoratori dipendenti di Aziende
private che votano PD senza sapere che sputano sul
piatto che mangiano. Grazie. Cordiali saluti.
A. Marcon

antonio marcon 15.08.13 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Chi classifica il paese secondo un palese errore, anzi Orrore, di valutazione così inaccettabile non ha capito affatto l'Italia! Altro che "VI capisco"!!
La verità è che qua ci sta un bel VAFFA, però da rivolgere a voi stavolta!!!

Carlotta 02.06.13 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,lascimi dire che ora stai avviandoti a contraddire anche te stesso : d'accordo la Gabanelli eRodotà sono stati designati da un web composto di poche centinaia di persone,nostante o che quest'ultimo sia pure un vecchio politico di lungo corso come dici (del resto i "cittadini"li abbiamo eletti su designazione diretta dei loro familiari,e poi s'è visto di che pasta sono). Ma non pensavo che in nome della nuova politica ( e del cambiamento), tu giungessi addirittura a pretendere da lui, solo per il fatto di averlo così"sbrinato" ,un pizzino o una telefonata privata ,e cioè dietro le quinte,invece che una critica formulata pubblicamente:nei fatti ti sei perfettamente allineato a quanto usano fare molti dei politici della "casta" che vorresti giustamente sopraffare.Infatti, i vecchi politicanti- che vorresti scimmiottare - sanno appunto elegantemente prendere per il naso gli elettori (non ricorro al tuo eloquio che usavi sui palcoscenici) e cioè dicendo in pubblico una cosa e farne un altra in privato!. Ad maiora! Non stare a farti infinocchiare dal tuo guru perchè sono sicuro che tu ti saresti comportato diversamente.- Se non è così ti stai avviando verso la tua dissoluzione. Roma 31.5.2013 raffaele troili

raffaele troili 31.05.13 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Ai miserabili che continuano a importunarci dico che
fate schifo e vomitare.Il Movimento è l'ultima occasione per cambiare in meglio questo paese.Per liberarci dai intrallazzi,ruberie,nepotismo dovete
dare fiducia al Movimento.Se volete andare avanti
con le raccomandazioni e clientelismo ecc. ecc.
date il voto al pd al pdl alla lega ecc. ecc. .

toni b., roma Commentatore certificato 31.05.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho una pensione di 1456 euro netti, ma non mi sento affatto di serie A. Lotto con voi per il ribaltamento di questo Stato cialtrone e venduto.Contro questa classe politica di mediocri e corrotti che stanno facendo della mia Nazione uno scendi..Letta della Germania.Ma guardiamo bene il nemico negli occhi:non è un regime dittatoriale imminente, e (Dio mi perdoni!) non è neppure l'ottuso compagno PD.Ma il molto più suadente stato liberale (sentite che bella parola?)che con la favo..Letta della BCE ci sta ammorbando gli animi e le menti. Il nemico è finanziario, Monti è il suo esecutore. Via dall'Europa! Sì alla Sovranità Monetaria!

claudio zanasi, Castel Maggiore (BO) Commentatore certificato 31.05.13 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema e che parassiti ormai sono oltre
il 50 per cento.Il 70 percento non produce un cazzo,
il 30 per cento che produce plusvalore è schiavizzato per far campare queste merde.
Nessuna pietà per chi non produce un cazzo e vive
grazie allo sfruttamento del lavoro altrui.
.

toni b., roma Commentatore certificato 31.05.13 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Io francamente sono un po' stufo di sentirmi tirato per la giacchetta quasi tutti i giorni da chi, come Grillo, demonizza i lavoratori pubblici. Io sono un medico di 37 anni, dipendente di un ospedale PUBBLICO, mi faccio un mazzo tanto tutti i giorni per uno stipendio discreto (rispetto alla media) ma che NON crescerà per altri 10 anni, mi hanno già bloccato l'aumento che teoricamente mi spettava dal 2012, non so se lo vedrò prima del 2015 o mai più...ora, vi assicuro che di fancazzisti nel servizio pubblico ce ne sono tanti, ed i più incazzati a riguardo siamo proprio noi che ci lavoriamo: se il totale di lavoro da svolgere corrisponde al 100%, se c'è qualcuno che fa lo 0%, non vi sembra ovvio che ci sia qualcun altro che deve lavorare al 200%??? E non devo essere incazzato? Quindi, smettiamola una buona volta di fare di tutta un'erba un fascio (citazione ad hoc), se volete togliere di mezzo le mele marce io ci sono e lotto quotidianamente sul posto di lavoro e fuori perchè fancazzisti, approfittatori, raccomandati, figli di papà, baroni vari si levino dalle scatole una volta per tutte, e lo faccio da SEMPRE; peraltro, da ben prima di Grillo, che si permette di farmi la morale tutti i giorni. Lo volete capire che i servizi pubblici sono uno strumento FONDAMENTALE di democrazia, garantiscono servizi a basso o nullo costo ed a tutta la popolazione; invece di distruggerli vanno MIGLIORATI!!! E non è facendo passare TUTTI i dipendenti pubblici come delle sanguisughe che il sistema, magicamente, migliorerà. Bisogna colpire quelli giusti, non sparare nel mucchio. Chiaro, no?

Federico Vigorita 31.05.13 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che cosa si aspettavano coloro che hanno votato il Movimento alle politiche ma poi, dopo soli 3 mesi, hanno pensato bene di non farlo alle amministrative? Il Movimento è stato coerente con gli impegni presi in campagna elettorale, ha indicato i nomi dei propri candidati alle massime cariche dello stato, si è comportato esemplarmente durante la settimana delle votazioni per la presidenza della repubblica, riuscendo anche a far convergere sulle proprie posizioni anche singoli e gruppi esterni al Movimento, e mandando in crisi il pdmenoelle, nonché facendo uscire allo scoperto monti e berlusconi, che alla fine, proprio a seguito dell'azione del Movimento 5 Stelle, hanno finito per coalizzarsi e dare vita all'attuale governo. Cosi si poteva fare di più in questa fase, e con soli 3 mesi a disposizione? Abbiamo restituito i milioni del finanziamento pubblico, mentre è proprio di oggi che gli altri propongono adesso, e a seguito dell'azione del M5S, un graduale passaggio in 3 anni a una diversa situazione che valuteremo se sapranno e vorranno mettere in pratica. Si poteva fare di più? sì. si poteva fare anche altro? sì. ma mi pare che quello che è stato fatto, per un movimento ostracizzato e criminalizzato come il nostro, sia per iniziare già abbastanza. siamo appena arrivati alla porta del palazzo, ci stiamo ancora pulendo i piedi sullo zerbino, e già dentro corrono spaventati come pazzi da tutte le parti, nemmeno fossero arrivati i turchi. e invece sono solo, si fa per dire, i grillini. diamo fiducia al movimento e ai più pessimisti e delusi dico: non fosse altro perchè dopo c'è solo il diluvio, o la guerra civile, fate voi.

Maurizio Parenti 31.05.13 17:18| 
 |
Rispondi al commento

bisogna stare da una parte, e fermarsi un momento, senza cambiare bandiera, ad ogni piccolo screzio, io sono convinto, che quando si inizia un progetto, prima bisogna portarlo a termine, e poi si fanno le eventuali ed opportune modifiche, pnso di essere stato chiaro; il M5S è stato un bene x l'italia, ma gli italiani, forse non sono ANCORA sazzi di essere derubati, da questa ciurma di partiti, finisco con l'invito, a modificare le strategie da prendere, x imporsi al governo.

antonio spano 31.05.13 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Non credete che sia ora di farsi vedere, di parlare a tutti , in TV, sui giornali con manifesti ecc.. per far sapere quello che stanno facendo i deputati e senatori 5Stelle? Non basta ancora, tutto quello che viene detto, scritto e fatto vedere in TV per disintegrare il M5S? Non si capisce ancora che la massa non va su Internet a vedere cosa stanno proponendo i 5S ma ascolta magari qualche minuto il TG e legge soltanto i titoli dei giornali, che guarda caso sono fatti sempre con molta precisione per dare sempre e comunque un messaggio negativo sul Movimento? In questo modo le persone traggono delle conclusioni che difficilmente cambieranno.
Tutto quello che si è fatto si sta buttando nel cesso! Cosa credevate che i giornali rinunciassero a milioni di euro stando a guardare?
BEPPE CI VUOLE UN GRANDE CAMBIAMENTO DI ROTTA
altrimenti ci ritroveremo le stesse brutte facce per altri 20 anni!!!!

Antonio M. Commentatore certificato 31.05.13 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere chi ti scrive questi insulsi post che meriterebbero l’oscar delle fesserie. O sei un‘attaccabrighe oppure un emerito ignorante. Come la metti la metti dovresti chiudere baracca e burattini e startene rinchiuso a casa a chiedere perdono a tutti gli iscritti per il tonfo del movimento che non è certo per le cretinate che scrivi, ma per la tua rozzezza totale condita con arroganza e insolenza. Fate tanto i santoni tu e Casaleggio ma se continuate così finirete che tra poco tempo nessuno si ricorderà più di voi. Persistete con questa storia di serie A e B perché o non avete altri argomenti e potrebbe anche essere considerato la vostra pochezza, oppure cosa alquanto grave, vi guardate bene dal toccare tasti più importanti per tenervi buoni le elite che contano. IL problema dell’Italia e non solo dell’Italia, e la moneta unica e questa Unione europea e secondo me tu e il tuo sodale sapete bene queste cose però avete paura di esporvi perché ci vuole una gran forza per affrontare poi le dure reazioni dei potenti, almeno così avete la vostra penosa visibilità senza irritare chi conta. “l’Italia A non può vivere senza il contributi fiscale dell’Italia B” quindi secondo te i dipendenti pubblici e i pensionati non pagano le tasse? Che non lo sai che tutti i lavoratori di pendenti quindi anche quelli pubblici e i pensionati hanno la ritenute alla fonte? Sono io invece che ti chiedo di rendere conto del tuo patrimonio: le tasse le paghi e le hai sempre pagate? E Casaleggio? Il caro simpatico Casaleggio che ne sappiamo di lui e perché ci dovremmo fidare di lui? Perché lo dici tu? Hai sentito che canzoncina ti ha cantato la signora che volevate come Presidente della Repubblica? Rispondete a lei invece di buttare fango così tanto per fare qualcosa che non serve a niente! Ma che dico? In fondo e’ l’unica cosa che sapete fare in quanto siete fatti con lo stesso materiale che vi piace buttare sugli altri:Fango (non ho utilizzato altro composto per decenza).

Fiorella Ciampa, Terni Commentatore certificato 31.05.13 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei continuare a segnalare cosa succede ogni qualvolta siamo chiamati al voto. Siamo ormai ovunque pieni di disoccupati, cassintegrati, pensionati ecc....... ma sistematicamente vengono chiamate a fare i seggi persone che lavorano con contratti a tempo indeterminato. Questo crea sicuramente danno ai datori di lavoro che per alcuni giorni non possono avvalersi dei loro collaboratori e sopratutto paghiamo persone che già hanno uno stipendio! Non sarebbe meglio semmai chiamare solo i disocccupati? Vogliamo risparmiare?...... chiamiamo quelli in cassa integrazione che comunque vengono già remunerati dallo Stato così queste elezioni potremmo farle quasi a costo zero!

maria grazia mariani 31.05.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Se oggi il governo cerca di fare cose "alla 5S" (che non ha mai fatto in passato) è già una vittoria per Beppe e per tutti noi. La gente capirà presto che lo fanno solo nell'ottica di mantenere i loro privilegi. Io andrò in pensione tra pochi mesi, non sono avvezzo ai social ma penso ai miei figli: Che mondo gli lascerò? Mi auguro che il movimento tenga duro e denunci puntualmente all'opinione pubblica tutte le nefandezze di questi sepolcri imbiancati dei nostri politici.

oscar marinelli 31.05.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti seguo da moltissimo tempo e sono un fermo sostenitore delle Vs. idee, ma ogni giorno incontro gente convinta dai media che la vs. politica è sbagliata, notando in loro una mancanza di informazioni corrette o distorte, frutto della disinformazione mediatica, credo che sia fondamentale per il m5s avere accesso oltre al web ai mezzi di informazione classici, solo cosi si potrà finalvemte far capire a tutti in questo strano paese cosa avviene veramente quali interessi ci sono i tanti perchè e vincere definitivamente contro chi ci vuole morti.

Con affetto
Max

Max 31.05.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, prima di parlare bisogna pensare dieci volte, i messaggi pre elettorali devono essere forti per essere efficaci, ma nella gestione delle cose di ogni giorno le cose cambiano: offendere la Gabanelli, tutto il popolo buoni e cattivi, intelligenti e stupidi, offendere e mancare di rispetto a Rodotà è stato un grande sbaglio. Attento quello che hai costruito in quattro anni lo puoi distruggere in un momento.
Pensa a quelli che hanno lavorato per il movimento, che ci hanno creduto e lo hanno votato, ai politici eletti che resterebbero allo sbando.
Cinque stelle è degli Italiani, non è un tuo giocattolo personale.

DARIOF F., Trieste Commentatore certificato 31.05.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quale funzione ha il M5S ? Nessuna !! una delusione tragica. Un leader, Grillo che si è subito rivelato un dittatore becero e per molti versi "anormale". Allora ? L'unica idea che Grillo ha generato nell'opinione pubblica è che il M5S è smarcatamente di destra. Due pessimi personaggi a fare da portavoce: Crimi cervello di gallina, Lombardi spocchiosa, ignorante (da ignorare...) molto poco acculturata. Siete una grossa delusione. Che dramma !!!

giuseppe l., Ascoli Piceno Commentatore certificato 31.05.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma era prevedibilissimo il flop del 5 stelle...glielo avevo detto su twitter al Sig. Grillo....e questo è il primo atto degli italiani idioti che non l'hanno votato, il secondo ed ultimo atto sarà la disfatta totale alle lezioni amministrative; e così i sig parlamentari 5 stelle leveranno le chiappe appenna messe sulle sedie dorate e andranno a casale donne a fare la calza e gli uomini a meditare...

Avete sbagliato proprio tutto, avevate una occasione d'oro e non l'avete saputa prendere. Inutili comportamenti da saputelli sfrontati che non si accordano su nulla...ma chi siete? siete stati eletti grazie al solo voto di protesta e non perchè siete chissà chi...ma siete ottusi mentalmente...qualsiasi cretino di nascita avrebbe capito quale sarebbe stato il comportamento sa seguire...purtroppo non siete neanche cretini di nascita e questo è il peggio.Buon lavoro per quei pochi giorni che vi rimangono...a Lombardi in primis e poi a Crimi....

Mark Whiteshelter, ancona Commentatore certificato 30.05.13 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig. Grillo, credo che lei sia stato un pò troppo "draconiano" nello schematizzare gli italiani: è vero, molti guardano il proprio orticello in maniera alquanto miope ma, mi creda, non ci giurerei che siano gli "stipendio fisso".
Io sono uno di loro, anzi forse appartengo a una categoria che odia di più: sono un poliziotto; eppure, al di la dei luoghi comuni, ne io ne tanti miei colleghi siamo "conservatori". Ho votato M5S e intendo continuare a farlo; altri miei colleghi faranno atrettanto.
Il motivo è semplice: al di la del fatto che ad oggi vogliono farmi credere di essere fortunato (ma basta guardare il tenore di vita nel resto d'europa per capire che mi pigliano per il cuculo), io penso che ho una figlia di 11 mesi e un'altra in arrivo...e a loro voglio lasciare un'Italia migliore anche se dovesse costarmi il mio "stipendio fisso", atteso che ad oggi le prospettive per un loro roseo futuro rasentano una probabilità prossima allo zero.
Siamo in tanti a voler cambiare, ma la debacle del M5S, a mio modestissimo avviso, non è tanto dovuta alla paura di perdere quel poco che si ha quanto ai problemi di "comunicazione": sappiamo benissimo come funzionino i media in Italia...ma questo è un discorso che lei dovrebbe avere fin troppo chiaro nella sua mente.

gianni badagliacca 30.05.13 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che Grillo volesse offendere qualcuno dicendo che esistono due italie, è un dato di fatto, come è un dato di fatto che alcuni cittadini di serie "A" si spaventano quando hanno il sentore che potrebbe arrivare un cambiamento in questo paese, capisco i pensionati (sono anch'io prossimo alla pensione...purtroppo rinviata di 6 anni, avrei dovuto essere pensionato nel 2010), capisco anche ad esempio i dipendenti del senato che guadagnano cifre in un anno che un operaio o un infermiere vede forse in 5 di lavoro...sicuramente questi non credo vogliano un cambiamento. Il problema maggiore è che, vista la moria di piccole e medie imprese e di conseguenza l'aumento della disoccupazione, porterà sempre meno soldi nelle casse dello stato e l'"ossigeno" che ora serve per mantenere tutto questo verrà a mancare ed allora o continuano ad aumentare le tasse o finirà come in Grecia col dimezzamento di pensioni e stipendi statali. Allora forse non servirà nemmeno L'M5S a contenere la rabbia....

Roberto G., Legnano Commentatore certificato 30.05.13 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER SCRIVERE A GRILLO... SCRIVETE AI GIORNALI!
(nella posta... sempre se te lo pubblicano!)
....ALMENO LO LEGGE O PERLOMENO QUALCUNO GLIELO DICE
è l'unica forma di democrazia diretta che ci rimane!
UNO VALE UNO!
UNO VALE UNO?
vaffaONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
+ confronto + libertà se la democrazia diretta rimane tutt'ora un'utopia,
se "UNO VALE UNO" cerchiamo almeno una formula che ci permetta di confrontarci e scegliere
copia e incolla! trasmetti il principio! invadi il Blog!

Reli B., roma Commentatore certificato 30.05.13 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,

ma non pensi di assomigliare un po' troppo a Berlusconi, dando la colpa a qualcuno che ce l'ha con te o con il tuo gruppo?

Danilo Benvenuti 30.05.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Avevo scritto un commento, ma vedo che ve ne sono di centinaia sostanzialmente uguali al mio.
In sostanza, va bene la divisione dell'Italia in italia di serie A e di serie B, ma l'Italia di serie A altro non è che la Borghesia (numericamente piccola) e il resto della popolazione è Proletariato
(naturalmente ai confini delle due classi esistono migliaia di situazioni dubbie sulle quali si potrebbe costruire una confutazione di quanto scrivo. Risparmiatemele, per favore).

Identificare la Borghesia come includente tutti i pubblici dipendenti
e il Proletariato come includente tutti gli imprenditori è una delle più goigantesche STRONZATE che siano mai state dette nella Storia Umana, di ogni epoca.

Detto amichevolmente..

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 30.05.13 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Gradirei sapere dal "sociologo all'amatriciana" a quale italia appartiene uno che è lavoratore dipendente del settore privato (non ha il posto fisso forse neanche la pensione ma non è precario, studente o imprenditore......ecc)
La A o la B ?
Giusto per regolarsi su chi votare la prossima volta....

PS i rimborsi a piè di lista io li faccio tutti i mesi!

Grazie

l a 30.05.13 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Spero che questo Post sia stato scritto in un momento di sconforto, perchè se veramente ritieni di dividere molto semplicisticamente gli Italiani nelle due categorie A e B, allora ritengo che anche tu come tutta la Casta viva in un altro pianeta. Ritenere che i pensionati, i dipendenti pubblici e no, facciano parte di quelli che non votano il M5S è una stronzata prima ancora di un'offesa a chi ha votato per il M5S e fa parte di questa categoria? Vorrei farti notare che questi hanno sempre pagato le tasse, avendo la ritenuta alla fonte, viceversa ( senza generalizzare ovviamente ) chi ha o ha avuto una attività in proprio ha potuto evadere tranquillamente, e lo ha fatto mettendosi la coscienza apposto, proprio dicendo “tengo famiglia”. Sono costretto a dire LORO SI! anche se il “loro si” lo detesto, perchè se non la smettiamo di dividerci in loro e noi, continuiamo a fare un favore alla Casta.
Chi ha votato i partiti tradizionali, lo ha fatto in maniera responsabile, ma c'è poco da fare, questi esistono e fanno i loro interessi, piuttosto mi preoccuperei del perchè molti non hanno rinnovato il sostegno al M5S, andando a ingrossare, credo, il numero degli astenuti. Anche io ho un po' di amaro in bocca per gli errori commessi, e non mi riferisco al mancato accordo con il pd-l, ma alla possibilità di avere avuto Prodi come Presidente Della Repubblica, ( non perchè fossi un estimatore, tutt'altro) ma certo sarebbe stata tutta un'altra storia, non pensi? Credo che un movimento che fa della rete e della tecnologia la propria bandiera, avrebbe potuto consultarsi velocemente e cambiare strategia, senza restare Duri e Puri e non portare a casa niente. Detto questo continuo a ritenere il M5S l'unico soggetto capace di incidere nella vita politica in generale, rinnovo la mia fiducia nei Parlamentari del Movimento che hanno un compito molto gravoso da svolgere, sperando che la loro visione non sia quella descritta in parte in questo Post.

giorgio c., murlo Commentatore certificato 30.05.13 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per chiarire: sono un pensionato pubblico, mia moglie è una dipendente pubblica, ho due figli minori ed una casa di proprietà e SONO POVERO! Non ho mai evaso, la pensione me la sono pagata (non me la hanno regalata) e per comprarmi casa ho magiato pane e cipolla per una vita. Vacanze ad una media di una settimana ogni cinque anni, niente cinema, niente ristoranti e qualche rara volta un panino con la famiglia al MC DONALD'S. Ho i miei guai di salute eppure la sanità pubblica, che ho pagato, non mi garantisce gli esami necessari se non con tempi lunghissimi e quindi incompatibili con il mio caso. Quindi mi curo privatamente. Ho bisogno di medicine particolari che il medico mi centellina, mi conta le pasticche e mi fa le ricette solo quando le ho terminate. Ma quando vado in farmacia il mio farmaco, farmaco salvavita e per me insostituibile senza rischio con quelli "del principio attivo", spesso non si trova perché le case farmaceutiche preferiscono rifornire prima Stati più ricchi. La farmacista mi dice che in Italia siamo diventati uno Stato povero e che quindi le case farmaceutiche tendono a dimenticarci o a sfavorirci privilegiando Stati più ricchi. Allora sapete che vi dico? Mi verrebbe da dirvi ..XX%%$$==££##... Ma sono educato e vi consiglio di pensare prima di scrivere certi articoli, di pensare al famoso "bene del paese", ma soprattutto di pensare al "bene dei paesani"... Comunque, per un vero cambiamento, sempre forza Beppe, forza M5S.

renato m. Commentatore certificato 30.05.13 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Io ti ringrazio Beppe Grillo che con il tuo fare, con il tuo apporto mi hai salvato da anni e anni di menzogne furti e appropriazioni indebite di voto. Stai facendo un ottimo lavoro: stai facendo proprio esattamente quello che farei io al tuo posto e percio' meriti non solo il mio voto (poca cosa) il mio sostegno economico (cosa ancor piu' piccola) ma anche e soprattutto la mia ammirazione: sei l'orgoglio della nostra piccola straziata e malridotta ITALIA. Io ti ringrazio e ti seguiro' sempre!!!

Edi 30.05.13 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto l'ultimo blog del Capo rimango basito : ma secondo lui c'è qualcuno che si salva in questo Paese oltre lui stesso, si intende? La classe politica tutta, senza eccezioni prima, gli elettori poi e per finire gli stessi M5S che non la pensano ESATTAMENTE come lui sono tutti oggetto dei suoi strali, praticamente non si salva nessuno. Brutta cosa la megalomania...

Dino Binelli 30.05.13 15:59| 
 |
Rispondi al commento

DEMOCRAZIA
Caro Beppe, anche se lascia il tempo che trova, devo esprimere la mia opinione su ciò che intendo x democrazia.
Lei, nonostante l'etimologia, ha molteplici sfaccettature, ed ognuna ha diritto di cittadinanza.
Lei, ci insegna a rispettare le persone che ci sono a fianco, anche se sono blu, e non viola come noi, e pensano che il feudalesimo sia la panacea di tutti i mali
Lei, ci insegna che chi opera in suo nome, oltre ad essere rispettato per ciò che rappresenta per nostra delega, deve avere l'umiltà, lo spessore e la responsabilità, a sua volta, di rispettare tutti i cittadini, nessuno escluso, proprio in virtù del ruolo che ricopre.
Lei, ci insegna , che chi la violenta, è colui che dileggia l'avversario, per poi usarlo a
proprio comodo, al fine di esercitare il potere politico-economico.
Lei, ci insegna, che per sovvertire un governo, solo con le proprie idee, serve il 50%+1 voto de votanti.
SO CHE NON MI RISPONDERAI(SPERO DI NON ESSERE CENSURATO),ma mi piacerebbe sapere perché anche tu, come tutti i politici, alla luce di un risultato elettorale insoddisfacente, hai usato il metro: 25% abbiamo vinto, 13% avete perso.
Per quanto conta, sono deluso dal tuo appiattimento su una critica gratuita, con divisioni in classi, che ti ha fatto perdere in lucidità di analisi ed autocritica, necessarie per capire se si è sbagliato e dove.
I nostri rappresentanti esportino solo le nuove idee e fatti sovvertitori della stagnazione attuale, e non gli spiccioli, quando chi sta fuori e ti ha scelto, è alla fame, è pronto a mangiarti.

franco adiletta, roma Commentatore certificato 30.05.13 15:42| 
 |
Rispondi al commento

E' "strano" come mai, ripassando al vaglio le ben 12 pagine di interventi dei lettori a questo post, i messaggi a favore del medesimo siano evidentemente più numerosi di quelli contro, diversamente da quanto "giornali" come il corriere della sera (minuscolo) abbiano voluto far intendere, postando a mò d'esempio messaggi di EVIDENTI troll (in questo sono molto bravi a individuarli subito, facendoli passare per grillini scontenti"...) o di comunisti "delusi.

Biagio C. Commentatore certificato 30.05.13 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sono con te anche stavolta. La lettura dei risultati comunali e' giusta. La gente preferisce non votare o votare quelli che non restituiscono il bottino del finanziamento pubblico ai partiti! Ti ricordo pero' che anche i Radicali tempo addietro avevano più volte restituito i soldi del finanziamento pubblico, una volta in biglietti da 50.000 delle vecchie lire distribuiti in piazza. E gli italiani anche li giù a dargli dei buffoni e a votare gli altri! Ognuno si merita il governo che ha. Io continuerò a votarti se porterai avanti con coerenza la linea di non accordarsi con nessuno di questi lestofanti. Oppure ti propongo una modifica: accordiamoci con chiunque compia questo atto di buona fede (e di giustizia) di restituire i soldi del finanziamento pubblico (non lo chiamo rimborso elettorale perché mi piace chiamare le cose col loro nome). Ciao e un grazie di cuore per continuare a credere ad un Italia che non ti merita

Riccardo Pusceddu 30.05.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento

In questi post c'e'raffigurata l'italia e l'italiano puro.Quello che si scandalizza e si OFFENDE perche' viene giudicato uno 'statale', o un 'autonomo', o per altri 'principi' che solo voi avete potuto cogliere.Ma di questa classe politica che da 30 anni vi fotte,vi abbassa lo stipendio, vi toglie la dignita' e vi disprezza in barba a tutte le leggi ,vi fotte con le promesse perche' tanto sa che gli italiani si bevono di tutto, be'.. di queste nefandezze che mi sembrano molto piu'gravi e CONCRETE di un commento, non siete stati capaci nemmeno adesso di togliergli il voto.E a maggior ragione,conoscendo molto bene questi partiti e vedendo quello che hanno proposto e quello che stanno facendo,continuate a dire che dovevamo farGLI fare un governo con I NOSTRI VOTI ,per appoggiare queste proposte? o credete veramente che avrebbero firmato SUBITO(come ha fatto il movimento)l'abolizione del finanziamento dei partiti,,si sarebbero SUBITO ridotti lo stipendio(come fatto dal movimento),votato per l'ineleggibilita' del nano(come richiedeva SUBITO il movimento)ecc.ecc.??E' questo che intendete per CAMBIAMENTO?Vi rimane l'ultimo passo:salire sul carro dei ''vincitori'',allora si' che raffigurate il vero italiano,votatele voi queste porcate, noi siamo OPPOSIZIONE.SEMPRE M5S!

valter toti 30.05.13 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
sono una dipendente pubblica, ho dato il mio voto al M5S e sono orgogliosa e straconvinta di quello che ho fatto. Nella vita senza rischio non si va' da nessuna parte, sopratutto quando il rischio serve per migliorarci e dare un futuro dignitoso ai nostri figli. Dobbiamo resistere per avere ancora una speranza.
Grazie di esserci................

Cinzia T. Commentatore certificato 30.05.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, parlo da elettrice del Movimento 5 Stelle e, purtropoo, delusa dal comportamento di molti dei Parlamentari e, devo dire, anche dalle tue ultime dichiarazioni.
Partiamo dal principio: lasciare intendere che tutti (e sottolineo tutti) i dipendenti pubblici siano o delle oche giulive e ignare del pericolo o, peggio ancora, conniventi di un sistema corrotto ed egoisti è offensivo. Non credo che il Movimento sia stato votato solo da "lavoratori autonomi, cassintegrati, precari, piccole e media imprese, studenti" (cito). Quindi così facendo insulti una gran parte dei tuoi elettori, che come tutti soffrono per la crisi. Ma anche se non ti avessero votato, ti prego, perdona chi ha la colpa di aver trovato un lavoro nel pubblico impiego, e magari prende meno di mille euro al mese. Insomma un vero privilegiato, no?
Poi, è vero, in Italia non c'è cultura politica, ma quando si perdono così tanti voti, è inutile crogiolarsi con la vecchia storia (tanto cara alla pseudo-sinistra italiana) del "ma abbiamo guadagnato consiglieri"... bisogna chiedersi: perchè? perchè così tanti che prima ci hanno votato ora non lo hanno fatto? Possibile che siano diventati tutti degli ignoranti in balia dei giornali nel giro di qualche mese?
Forse dovreste fare un poco di pulizia e levare qualche figura un pò strana (tipo gente che non sa che è scritto nella Costituzione che il Presidente deve avere almeno 50 anni), smetterla di attaccare senza pietà chi, all'interno del M5S, ha un'idea contraria a quella della maggioranza (o della dirigenza). Soprattutto, Beppe, ti prego, non te la prendere, ma non sei stato eletto, non sei un rappresentante del popolo: sei il Presidente del M5S, lo hai fondato, sei importanto per la sua immagine, ma non sei il Movimento. Il M5S sono le sue idee, il suo programma, e continuare a parlare al posto dei parlamentare 5 Stelle non aiuta a stramettere un'immagine di democrazia e di 'spazio al nuovo'.
PS non tanto nuovo da fare votare i 16enni...

Marialuisa Dieni 30.05.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Precisazione:(per non fare di tutta un'erba un fascio come chi se la prende
coi lavoratori pubblici)laddove scrivo:"..Il M5s fa leva sull'invidia di chi, nell'indigenza, viene messo, di fatto, con tali dichiarazioni, contro chi abbia la normalità di un lavoro e di una pensione che certo non sono un crimine e non sono alla base della crisi, alla cui base altre sono le reponsabilità di chi non ha mai pagato le imposte. Chi non paga le imposte è il libero imprenditore.." intendevo in effetti dire, generalizzando involontariamente per la fretta:"..alla cui base altre sono le
rsponsabilità di chi non ha mai pagato le imposte. Chi non paga le imposte spesso, perché volendo può farlo e spesso lo fa, è il libero
imprenditore..". Questo per correttezza verso la categoria; stessa correttezza di non generalizzare pretenderei dal M5s nei confronti dei lavoratori pubblici, che sembrano, dai suoi blogs, accusati non si sa bene di quale colpa: lavorare e pagare per forza, perché prelevate alla fonte, le imposte? Come per i pensionati.

Giuseppe C. 30.05.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento


"Beppe....dovevamo subito formare il governo col PD
lo vuoi capire o no.....COME LA VUOI CAMBIARE LA POLITICA SE NON COMINCI A
GOVERNARE DALL'INTERNO...che me ne frega se ora in parlamento abbiamo un
pugnellino di ''movimentisti''che stanno appollaiati sugli spalti del
parlamento....a far cosa?
Dobbiamo buttarci nella mischia della politica e non fare gli schizzinosi
avete capito?
Altrimenti hai buttato anni e anni di comizi al vento e ti sei logorato le
corde vocali per un beneamato ''cavolo''...
E forza è ora di entrare nelle istituzioni ci dobbiamo ------insudiciare (va meglio così) un pò...."

Tommaso Paoli, firenze Commentatore certificato 30.05.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento

….continua….
Non dimentichi, inoltre, quanto detto anche da Andrew il 29.5.13, 12:51, al quale mi associo, se non nei toni, sicuramente nei contenuti “E quale sarebbe la bella Italia?.... quella dei lavoratori autonomi?........ quella degli idraulici, degli elettricisti, dei dentisti, dei commercialisti, dei ristoratori,...... di tutte quelle brave persone che non fanno le fatture per farti risparmiare l'IVa..... dei gioiellieri che dichiarano redditi inferiori a quelli dei loro commessi (che, avendo un posto fisso, ovviamente sono dei privilegiati!) ……

Al di là di questi stringati commenti, ma avrei ancora tanto da dire, segua il mio consiglio e abbandoni questo becero gergo calcistico (serie a, b c) e, per favore, parli solo di italiani onesti o disonesti.

Per le materie “non” di sua competenza, eviti di aprir bocca onde scongiurare di danneggiare gravemente le persone del M5S impegnate in prima linea in Parlamento e in altre Sedi locali. Per i commenti, analisi politiche, economiche o quant’altro, si rivolga a persone autorevoli, e cioè quella rosa di intellettuali, premi Nobel, giornalisti, politologi professionisti, che la seguono con simpatia e abbracciano ciò che di buono il M5S ha da dare.

Associandomi alla gent.le Sig.ra Monica Lucas, e a quanto scrive il 29.05.13 alle 13:22, La invito infine a presentare “scuse formali” a tutti quelli che ha inappropriatamente e sgarbatamente offeso, nonché alle persone impegnate al fronte a Palazzo, nella dura battaglia quotidiana contro ladri, corrotti, opportunisti e imbroglioni.
Cordiali Saluti

Marcella Palomba 30.05.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

….continua….
A Lei che è un miliardario non credo piacerebbe un assioma del tipo “tutti i miliardari sono ladri”…Lei ha pagato le tasse come facciamo noi “dipendenti” . Dipendenti che, Le piaccia o no, “mantengono la sanità pubblica, la scuola pubblica, la ricerca pubblica ecc.”, con “indiscutibile e sicuro prelievo alla fonte”. Altrettanta certezza non vi è sulle tasse pagate dai miliardari. Pertanto, ci porti il debito rispetto. Ce lo guadagniamo, molto più duramente di Lei, giorno dopo giorno, ingoiando rospi a colazione, pranzo e cena.
Si ricordi poi che “il pensionato standard” le tasse le ha pagate per tutta la vita e ora, dopo essere stato “spremuto” fino all’osso, beneficia di quel poco che lo Stato o il Privato gli passa (neanche un centomillesimo di quanto avrà Lei). Pertanto, porti loro rispetto.
Si ricordi che è profondamente iniquo che le pensioni debbano essere calcolate col sistema “contributivo” perché, non dimentichi, esiste l’”inflazione”. Stante l’inflazione, anche se il valore nominale dello stipendio cambia negli anni, il suo “potere d’acquisto” è sempre lo stesso. Quando 35 anni fa versavo per la mia pensione, diciamo, 100 euro, con quella cifra ci si comprava un televisore (o due?); provi a comprarlo oggi un televisore con 100 euro. Allora, mi spiega perché, se trentacinque anni fa lo Stato prelevava dallo stipendio “un televisore” al mese, oggi dovrebbe darmi “una penna bic” al mese? Ecco perché una pensione deve essere calcolata, per equità, con il sistema “retributivo”. O reputa più giusto darci una pensione che corrisponde allo stipendio che avevamo 40 anni fa? A Lei, invece, e a tutti coloro che non hanno un prelievo “alla fonte”, lo Stato ha dato l’opportunità di prendersi subito i soldi e ad investirseli come meglio hanno creduto, perché non perdessero “potere d’acquisto”. Pertanto, porti rispetto al “contribuente fisso” che non può investire come crede i propri soldi ma è “obbligato” a versare i contributi.
….continua….

Marcella Palomba 30.05.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non avete pubblicato il mio commento perchè avevo scritto ''smerdare''.....
Ipocriti del cavolo......

Tommaso Paoli, firenze Commentatore certificato 30.05.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Grillo,
smettila di sbraitare, dacci un progetto credibile, realizzabile, garante della democrazia, alternativo e concreto e ti voteremo in tanti. Non si può fare politica gridando, ma agendo concretamente nelle aule parlamentari, il resto è folklore, tragico folklore.
Cordiali saluti

Francesco Miranda 30.05.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig. Grillo,
francamente non ha capito niente.
Sono un dipendente pubblico che non si vergogna di essere benestante (come Lei, d’altronde, non si vergogna di essere miliardario), di quelli che non si sono suicidati, e che per questa “mancata inclinazione al suicidio” non si sente in colpa (come, credo, che neanche Lei si senta in colpa). Nonostante ciò, non solo seguo il Movimento 5S e le sue “idee” da tempo, ma l’ho pure votato in diverse occasioni. Credo che l’obiettivo della collettività debba essere l’impegno volto a che “tutti” raggiungano, il benessere sociale della Sua cosiddetta “Classe A”, e “non” quello di far regredire la “Classe A” in “Classe B”.
Detto ciò, rilevo mio malgrado che troppo spesso Lei, con atteggiamento saccente e presuntuoso, fa contemporaneamente diversi “mestieri” : il ricercatore (ricorda “l’elenco di altri prodotti senza scorie” del 2011? Un esempio, e glielo dico da competente in materia, di “come non fare una ricerca e/o un’analisi dei dati”, che devono fra l’altro provenire da un campione statisticamente attendibile), l’economista, il fiscalista (se sia più giusto calcolare la pensione con il sistema “contributivo” o “retributivo”), il politologo…
A proposito di quest’ultimo “mestiere”, La invito, per il bene del M5S, ad evitare accuratamente di fare, in futuro, altre “analisi politiche”. A meno che non intenda suicidarsi (politicamente).
E’ riuscito infatti (o almeno ci ha tentato con tutte le Sue forze), ad alienarsi con un solo post le simpatie del 50% degli italiani di serie A (penoso, inoltre, il gergo calcistico tipo “Domenica Sportiva”...) che è fatta di persone oneste/disoneste quanto la Serie B. Serie A che, in gran parte, la sostiene politicamente.
Lei ha infatti dato (il tutto in poche righe, con incredibile maestria devo dire) del ladro, truffatore, parassita, peso morto a circa il 50% degli italiani, insaporendo pure il tutto, con “finale pacca sulla spalla”, con un paternalistico “vi capisco”
…..continua……

Marcella Palomba 30.05.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento

6) adesso dal punto di vista mediatico è come se ci trovassimo di fronte gli inglesi con le loro mitragliatrici fumanti ed osservassimo la strage di legalità e di verità che hanno appena compiuto e si apprestano a continuare fino ad annientarci. Ed organizzare delle task force di propagandisti televisivi a 5 stelle sarebbe come creare un esercito Gandhiano di liberazione che si metta a sparare con qualche schioppetto ad aria compressa ( come quelli che si usano al luna park) contro la mitraglia degli inglesi (sapendo che loro hanno di riserva cannoni, elicotteri, aerei, e bombe e non aspettano altro che di poterli, finalmente, usare), no dobbiamo continuare a lottare con coerenza guardando in faccia la realtà e senza farci mitragliare in massa. Avete visto che figure di merda che fanno i ballarò quando vengono a farci l' imboscata al mercato tra le casalinghe inkazzate? Li siamo a casa nostra, quello è il nostro Vietnam ...

Luigi Bianca, Terni Commentatore certificato 30.05.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

4) dobbiamo essere coerenti con la nostra visione e dire alla gente che deve spegnere la televisione e riappropriarsi della propria vita e pretendere che siano rispettati i propri diritti. Dobbiamo presentarci tutti i giorni al mercato, ai giardinetti, alla bocciofila, sul sagrato della chiesa, nei pressi dello stadio, sotto e dentro le scuole con il volantino in mano ed una proposta concreta.
5) Gandhi con l' aiuto dei suoi seguaci ha preso un esercito di straccioni e li ha messi in fila dicendo lì c' è il mare adesso noi andiamo a prenderci il sale. Gli inglesi si sono messi tra loro ed il mare ed hanno cominciato a bastonare chi faceva un passo avanti (un passo una bastonata in testa, sotto un' altro) quando è arrivata la notte avevano rotto decine di migliaia di teste ma i non violenti avevano vinto (la loro prima battaglia -perché poi gli inglesi hanno usato la mitragliatrice su vecchi donne e mambini ed hanno perso la guerra) avevano perso perché la gente continuava ad aumentare non faceva la fila per avere il sale ma per avere l' onore di essere bastonata in testa dagli inglesi.

Luigi Bianca, Terni Commentatore certificato 30.05.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono contrario all' idea che la causa delle sconfitte elettorali del M5S alle amministrative sia da imputare ad un errore di strategia nella comunicazione. Per vari motivi:
1) non c' è stato un tonfo o flop del solo M5S ma lo stesso identico tonfo lo hanno avuto PDL e PD che possiedono tutta l' informazione in Italia (vedi grafico) .
2) non avevamo e tutt'ora non abbiamo persone formate alla comunicazine sui massmedia con decenni di esperienza alle spalle.
3) anche se e quando li avremo non ci lasceranno comunicare la nostra idea di società e di essere umano tranquillamente sarà una continua mistificazione e provocazione.

Luigi Bianca, Terni Commentatore certificato 30.05.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

allora cerca di capirmi bene:
credi che il movimento 5 stelle sia più votato da onesti cittadini dipendenti, statali o non, che non hanno mai potuto evadere il fisco oppure da artigiani e imprenditori che, invece di ambire ad un paese onesto, se si poteva evadere qualcosa lo facevano?? migliaia se non milioni di sfigati che credevano di esser furbi ma non sapevano che mentre loro han grattato qualche briciola altri hanno fatto una voragine. tu sei sicuramente intelligente ed hai uno staff di ragazzi preparatissimi, quindi una scivolata del genere la potevi evitare! metterci l'uno contro l'altro è stato il primo risultato raggiunto dalla vera casta altro che comune di Roma. medita

marco 30.05.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, per rompere il sistema bisogna farne parte. Una medicina te le somministrano, non te le fanno solo vedere. Tu vuoi starne sempre fuori ora ne avete pagato le conseguenze.
Farete quello che fece la Lega 10 anni fa.!
Passata la "moda" del voto di protesta scomparirete.
Fate in modo di portare a casa risultati (legge elettorale, finaziamenti partiti, eccc...)
3 / 4 cambiamenti importanti.
Alle prossime elezioni riavrete il mio voto, altrimenti no.

Massimo C 30.05.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento

vi ho votato perchè ero convinto che rappresentavate qualcosa di diverso, perchè mi ero stufato di vedere i nostri parlamentari insultarsi a vicenda, perchè mi ero rotto le palle delle cene di arcore e della barca del baffetto, perchè non capivo a che cosa serviva il ponte di messina e potrei continuare all'infinito ... ma buttare merda su una parte del paese per ingraziarsene un'altra non mi sembra "vento di cambiamento", soprattutto se la merda colpisce persone che guadagnano 1.200/1.500 euro al mese... state istigando una guerra tra poveri che non ha nessun senso e che non vedrà ne vinti ne vincitori ma solo un numero incalcolabile di sconfitti e delusi. COMPLIMENTI ... SPERAVO IN QUALCOSA DI DIVERSO!!!

dino viggi 30.05.13 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Capisci, ma fino ad un certo punto. Ora sono io però ad iniziare a non capire te. Sono un impiegato pubblico che ha cercato di fare sempre al meglio il proprio lavoro ed anche denunciando gli atti della strapagata dirigenza e sono al contempo un attivista del MoV. Secondo te dovrei smettere di lavorare nella PA o sospendere la mia attività nel M5S? Se vuoi ci possiamo pure incontrare (ti invito a cena, pago io che sono dell'Italia A), così nell'ambito di un reciproco chiarimento avrò modo di spiegarti quanto ancora evidentemente non hai compreso.
Ciao e W il MoVimento!

massimiliano morosini, roma Commentatore certificato 30.05.13 11:39| 
 |
Rispondi al commento

E questo sarebbe il modo di promuovere una comunità solidale?

E secondo te ora dipendenti pubblici e pensionati vireranno verso il M5S, con un leader che li ha additati come l'Italia ancorata alla Casta?

Ma che visione hai?

Sei contraddittorio, ambiguo, e questo è profondamente soonfortante perchè non sappiamo più a che santo votarci e ti abbiamo dato fiducia,ma dimostri di essere manipolatorio e disonesto.

C U (), Milano Commentatore certificato 30.05.13 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono un pensionato dopo 35 anni di salassi contributivi in busta paga. Nonostante questo, alle politiche, ti avevo votato. Dopo il post di Fini su Italia A e B ho capito che avevo buttato il voto e, alle amministrative non ti ho votato, e mai più,lo farò, come non l'ho mai fatto e mai lo farò per il PD, il PDL e quanti li abbiano affiancati nelle fiducie al governo Monti,
proprio perché sia il suddetto post, che il tuo "Vi capisco" mi hanno convinto che siete tutti uguali: Berlusconi, Bersani, Sacconi, Monti Fornero; tutti andate a colpire sempre gli stessi, gli unici che sicuramente pagano le imposte.
Quindi hai ragione: pienamente responsabile della mia scelta, mi pregio di non averti più votato e mai più lo farò. Nella consapevole certezza di far bene. E al ballottaggio tra PD e PDL mi asterrò dal voto.
In attesa che nasca, e già esiste e l'ho votato, un partito rappresentativo della normalità dei cittadini onesti che fanno la loro onesta normale vita di lavoratori e poi pensionati. Un partito guarda caso di sionistra che guarda alle idee. E parla di costruire e non distruggere e colpevolizzare gli onesti.

Giuseppe C. 30.05.13 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Una Repubblica basata sul sussidio di cittadinanza?
Uno lavora, come da Costituzione, prende lo stipendio, come da Costituzione, prende la pensione, come da versamenti pagati, paga le imposte senza poter scappare perché gliele tolgono prima e mantiene tutti gli altri con le sue imposte. Tutto normale. Solo Grillo, difensore di altre lobbies?, e gli invidiosi che non sono riusciti ad avere neanche il minimo indispensabile che loro spetterebbe, anche grazie a lui che ora è in Parlamento e nulla fa, trovano strano tutto ciò. Dovete lottare per avere anche voi quanto sopra non chiedere di toglierlo a chi lo abbia: che volete una Repubblica fondata sul sussidio di cittadinanza? Fondata sull'invidia?
Topini, smettetela di seguire il pifferaio magico, vi porterà dritti dritti ad affogare.
Non avete capito che vuole tutelare gli interessi dei soli piccoli imprenditori? Che sta creando una nuova Lega?

Giuseppe C. 30.05.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si sprecano le analisi sul voto delle comunali, certo che se un elettore ha votato a febbraio il m5s e dopo tre mesi ha tolto il voto perchè "deluso", non so attraverso quali parametri ha dato e poi tolto il voto. Sicuramente cambiare la mentalità di un paese non può essere un lavoro si soli 3 mesi. Forse continuano a parlare del fallimento del M5S, per non parlare dei loro fallimenti, molto più gravi.

GIUSEPPINA D. Commentatore certificato 30.05.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il M5s fa leva sull'invidia di chi, nell'indigenza, viene messo, di fatto,
con tali dichiarazioni, contro chi abbia la normalità di un lavoro e di una
pensione che certo non sono un crimine e non sono alla base della crisi,
alla cui base altre sono le reponsabilità di chi non ha mai pagato le
imposte. Chi non paga le imposte è il libero imprenditore, quello che, il giorno dopo
l'avvento dell'euro, nella sua ignoranza dell'economia, si è arricchito a spese dei dipendenti raddoppiando i
prezzi e generando un ciclo perverso che, poi, si è ripercosso anche su di
lui. E ora il M5s vorrebbe far pagare tali manovre, a e altre, a chi non ha
colpa. Indigenti non prendetevela con i "normali" ma chiedete a Grillo di
legiferare, se ne è capace, in modo di far divenire anche voi Italia A,
ovvero la normalità di un lavoro e una pensione e di far pagare a tutti le imposte, affinché nonfacciano autogoal. Con l'invidia non andrete
da nessuna parte. Chiedete a M5s ciò che la Costituzione vi da diritto invece di chiedere, per invidia, di toglierlo a chi già lo ha, come minimo indispensabile.
Istillando odio sociale il M5s non andrà da nessuna parte
e vi trascinerà con lui nel nulla. Io non lo voto più, si sa, sono un
privilegiatissimo riccone a 1200 euro al mese di pensione!
La verità è che, come la Lega, il M5s punta a prendere solo i voti dei piccoli imprenditori colpendo tutti gli altri onesti lavoratori: nella scia di Sacconi, Berlusconi, Bersani, Monti, Fornero. E' esattamente come loro, con l'unica differenza, e in questo è complementare, che loro tutelano gli interessi della grandi lobbies, lui quella dei piccoli imprenditori.
Lo votassero loro.

Giuseppe C. 30.05.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sono andata a votare perché non avete dato il consenso per il simbolo e avete fatto bene,una lista pastrocchio, tantè che alcuni sono passati direttamente nelle altre tre da vomito. dovete stare molto attenti agli infiltrati è tutta gente che della politica ne ha fatto un mestiere tutti banditi per il proprio interesse.

mariella ., ceriale Commentatore certificato 30.05.13 09:50| 
 |
Rispondi al commento

èripeto forse non e arrivato il mio commento Dunque ci sta tutto di tutto in quello che dite ma ce un ma,ma se vi state coMportando coorentemnte e peNsate e agite allo stesso modo anteponendo prima degli interessi personali il bene comune, ma che pb avete? io lo faccio da 69 anni e mai e poi mai ho avuto dubbi perche sono sempre stato comunista ma non perche votavo ma perché agivo da comunista non ho mai avuto un leader da seguire come non ho mai avuto un dio a cui rendere conto,seguivo la via del cuore e dell'amore prima di criticare gli altri critico me stesso poi se posso metto il dito nella piaga sia mia che degli altri e insieme cerchiamo di guarire le ferite ,scapapndo non si risolve nulla , viviamo in una delle terre più meravigliose del pianeta, con un passato storico e culturale stupendo siamo i figli di leonardo,michelangelo,pitagora,galileo , e chi piu ne ha piu ne metta, geni incomparabili in tutti i settori dalla scienza dall'arte alla musica e voi dite che siamo un popolo di merda , forse ma riroratevi dche dal concime organico nascono i frutti piu buoni e i fiori piu belli quidi amici e amiche turiamoci il naso cominciamo a ripulirci noi grazie.Paolo clementi di pesaro

paolo clementi 30.05.13 07:01| 
 |
Rispondi al commento

continuiamo a scrivere tutti la stessa cosa l'informazione e' in mano ai partiti perche' non fondarne una grillo parla di errori forse il piu' evidente e' quello di non rspondere ai nostri commenti anzi dinon attingere ai commenti che sono spesso incisivi e utili alm5s forza m5s siamo in tanti enon vi abbandoneremo mai

marina allegrini, mombaruzzo asti Commentatore certificato 30.05.13 06:35| 
 |
Rispondi al commento

Ho sostenuto grillo da sempre andando con la mia famiglia a sentirlo nei tendoni per gli ultimi 20 anni, ho creduto nel progetto 5 stelle e ho dato il mio voto con entusiasmo sia alle politiche che alle amministrative però ono un'altra dipendente pubblica offesa. A parte che vorrei capire perchè il dipendente pubblico deve essere un parassita e non un lavoratore, vi risulta che la giustizia, la sanità, la scuola etc. possano funzionare senza personale? O vogliamo privatizzare tutto per sentirci tutti di appartenere al gruppo B? Personalmente, ho 43 anni, un figlio di 8 e un cancro metastatico che mi divora. Eppure sono tutti i giorni al lavoro e dei 36 giorni l'anno che mi riconosce la L.104 ne prendo 7-8 quando gli esami o le terapie proprio non mi permettono di andare in ufficio. Non rubo lo stipendio, faccio il mio lavoro con passione e soprattutto PAGO LE TASSE, osa che molti appartenenti al fantastico gruppo B salvatore dell'Italia non fa. Non si tratta di sentirsi offesi, però non mi va neanche tanto bene che le persone per cui voto mi disprezzino e insultino per partito preso. Vorrà dire che, non potendo più sopportare di vedere in giro le brutte facce dei politici, ai ballottaggi e alle prossime elezioni andrò d ingrossare le file degli astenuti! E se al movimento non importa, credo che debba seriamente riflettere sul perchè i suoi consensi calano. Buongiorno.

Barbara cesarei 30.05.13 06:34| 
 |
Rispondi al commento

AMICHE AMICI HO SENTITO PURE LO SFOGO DI SALVO E ALTRI COMMENTI ,VEDETE VI SCRIVE UNA PERSONA DI 69 ANNI,IO IN TUTTI QUESTI ANNI CHE DA OPERAIO HO VISSUTO NELLA VITA SOCIALE E ORA DA PENSIONATO HO SINTETIZZATO QUESTO : PRIMA DI VOLER CAMBIARE GLI ALTRI CAMBIA TE STESSO SII SEMPRE COERENTE CON LO STILE DI VITA CHE TI SEI DATO AGISCI E PENSA ALLO STESSO MODO,POI RACCOGLIERAI QUELLO CHE HAI SEMINATO , NON ESISTE UN SALVATORE DELLA PATRIA ,CHIUNQUE SI SPACCI PER QUELLO PRIMA SALVA SE STESSO, NON ESISTE NESSUN DIO CHE RISOLVE LA NOSTRA CONDIZIONE DI PERSONE IN TRANSITO IN QUESTO PIANETA,PERò ESISTIAMO NOI IN QUANDO ESSERI SENZIENTI E PENSANTI E AGENTI,QUINDI LA VITA CONTINUA E RINGRAZIAMO DI ESSERE OSPITI IN QUESTO MERAVIGLIOSA TERRA DOVE SIAMO NATI NOI E I NOSTRI AVI BUON LAVORO A TUTTI IN GIOIA SWAMI DHYAN AVIKAL (SANNYASIN NAME)

paolo clementi 30.05.13 06:33| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi in Tv ci hanno fatto neri, in tutti i programmi da Porta a Porta , Ballaro al trash televisivo di Quinta Colonna; i cialtroni del PDL , PD e Montiani all’unisono non hanno fatto che attaccarci dicendo che non abbiamo fatto nulla, che non andiamo oltre la protesta, che siamo impreparati etc.
Addirittura dopo le amministrative ho dovuto assistere sul trash televisivo di Quinta Colonna una consigliera del PDL che diceva: “ noi abbiamo fatto togliere l’Imu messa dal governo Monti, il M5S cosa ha fatto?..” Con rabbia avrei voluto farle notare che l’imu fu già elaborata dal governo Berlusconi dopo la famosa lettera segreta dall’Europa. Poi il Berlusconi, furbescamente ha ceduto il passo al cinico Monti che l’ha applicata, per non metterci la faccia. Mi chiedo ma poiché tanti italiani, che vedono queste trasmissioni, io non resisto più di dieci minuti, hanno la memoria corta e non hanno un senso critico per filtrare le informazioni, perche non prepariamo 3 o 4 persone brave in comunicazione, da portare li in diretta o in differita a smentire questi cialtroni di politici ed a far ascoltare quello che fanno i deputati del movimento e la pressione che esercitano su tutte le attività di governo e le commissioni. Almeno a Porta a Porta, Ballaro etc.

Poi mi sa che dovremmo organizzarci una specie di porta a porta come fanno gli evangelisti  per andare nei centri anziani e nei mercatini rionali a spiegare alle casalinghe agli anziani e a tutti quelli che non vanno in internet, chi siamo , che facciamo, che siamo come loro e fargli conoscere la vera realtà non quella mistificata dei media faziosi.

aldo izzo, roma Commentatore certificato 30.05.13 01:49| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito la maggior parte di voi non ha capito un ca**o del post. Non si da colpe a tutti ma solo ad una parte di pennivendoli,di pensionati, di impiegati della PA, etc. E' mai possibile che non riusciate a capire il senso di quelle parole?? Chi ha la coda di paglia risponde come avete fatto voi. Non tutti i circa 20 milioni di pensionati non hanno votato come non tutti i giornalisti sono faziosi e non tutti gli impiegati della PA sono fannulloni. NON TUTTI I CITTADINI SONO ITALIOTI ma se in mezzo a voi ce ne fosse qualcuno che si risente delle parole di Beppe, allora HA QUALCHE SERIO PROBLEMA. Vi sentite offesi?? PERCHE'??? Avete letto bene il post??? Avete capito a chi si riferisce??? Se non siete daccordo con il post dite il perchè e non fate commenti inutili solo per far sapere che non votate il M5S, altrimenti vi si potrebbe scambiare per i pennivendoli, pensionati, impiegati della PA, etc. descritti nel post.
Voglio aggiungere: Per tutti quelli che hanno votato M5S e che continuano a dire che dovevamo dare la fiducia a Bersani....Smettetela perchè sul WEB abbiamo postato LE PROVE che il PD NON AVEVA NESSUNA INTENZIONE DI FARE UN GOVERNO COL M5S. Cercate nel web, informatevi e cercate di capire. Informatevi persino da dirigenti del PD che lo hanno affermato in DIRETTA TV. Addirittura su PORTA A PORTA dove persino VESPA è rimasto per un attimo senza parole. INFORMATEVIIIIIII!!!!! E aggiungo:
IL M5S NON FARA' MAI ALLEANZE CON I PARTITI DISTRUTTORI DELLA NAZIONE. INFORMATEVI anche sulle proposte di legge presentate dai parlamentari del M5S, dei DDL e Richieste varie alle camere. Informatevi e non credete a tutto quello che vi propinano i MEDIA, sono ovviamente contro il M5S perchè politicizzati e vogliamo levargli le sovvenzioni statali che NOI TUTTI paghiamo con le tasse. Giornali PRIVATI appartenenti a politici, banchieri, industriali, etc. che NOI CITTADINI SOVVENZIONIAMO TRAMITE TASSE per avere una NON INFORMAZIONE ONESTA.

Giuseppe P., Novi Ligure Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.13 01:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OH OH!!!
Ma come mai dopo il mio ultimo intervento non vedo nessun altro commento tipo "io non sono così"...
Invece di cercare di fare gli offesi o dimostrare di non essere serie A o B,fate in terventi seri e costruttivi...

Ludwig G., Milano Commentatore certificato 30.05.13 00:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi cavolo ha scritto questo post?!!!! io sono una dipendente pubblica che si fa il posteriore in tutte le sue belle sei ore e passa facendo forse più di quanto farei in una azienda privata, ed ora mi sento equiparare ai politici?!!!!! cavolini!!!! Io, stipendiata, pago le tasse e non me la spasso con lauti stipendi da policante! L'Italia è una, siamo tutti cittadini con grossi problemi. Quelli da emarginare sono gli appartenenti alle varie caste milionarie. Ho votato questo movimento ma a queste condizioni, dimenticatevi il mio voto. Tornate seri per favore. Tornate con la testa sulle spalle ed il cervello funzionante. Siete andati al mulino e vi siete infarinati anche voi?! Svegliatevi!!!!!

maria barberio 29.05.13 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Subito dopo le elezioni bastava digitare la parola "flop" su google per vederla collegata al M5S da un insieme di giornali online, tutti "guardacaso" uguali nel dire che il PD ha vinto, il PDL non ha vinto, il M5S è crollato!
Quindi apro http://elezioni.interno.it/ per consultare i dati non commentati e scopro che nonostante le "verità" dei media, rispetto alle comunali il PD ha vinto perdendo tanti voti, il PDL non ha vinto perdendo tanti voti e il M5S ha guadagnato voti e consiglieri.
Quindi si dice che non vale paragonare il risultato con le comunali ma va fatto con le politiche. E' un vecchio gioco di convenienza o sconvenienza che fanno i partiti da una vita quello di ragionare sulle elezioni che gli fanno più comodo ma già sul sito del ministero, nei risultati è presente il link di confronto con le passate elezioni, comunali per le comunali e politiche per le politiche.
Occorrerebbe una regola fissa del buon senso. Nel caso delle elezioni locali ha un peso l'operato del sindaco, a parte i voti di convenienza di quelli che son stati sistemati o che hanno un vantaggio nelle loro attività, c'è una decisione in base ai problemi vissuti dai cittadini. Qui a Cagliari il sindaco verrà giudicato per le piste ciclabili, l'Anfiteatro, i servizi del lungomare, la questione dello Stadio... non ci sono i Berlusconi, i Letta, i Bersani e nemmeno quello che fa M5S in Parlamento perchè per una volta si guarda al territorio.
Voglio sperare che in tutti i posti funzioni così e allora ci risparmieremmo inutili polemiche e paragoni tra comunali e politiche.
Così come quando decidiamo la guida del Paese non pensiamo al nostro Sindaco, no?
D'altra parte se sono paragonabili vorrei sapere quanti voti ha preso la lista Marino o la lista cittadini x Roma di Alemanno alle politiche di Febbraio, quanto ha preso la lista di Alfio Marchini e già che ci siamo quanti voti ha preso Scelta Civica di Monti alle comunali di Roma o a Siena, Brescia, ecc...

Stefano V., Cagliari Commentatore certificato 29.05.13 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono categoria B ma aspirerei sinceramente alla A(co co pro a 50 anni, senza possibilità di pensione, dirigente di una ONLUS con 1.200 € al mese, e con ritardi tali di pagamenti
dalle pubbliche amministrazioni tali che il mio stipendio è fermo al febbraio
2012) e ho rischiato di votare M5S alle politiche (e ribadisco M5S e non Grillo sicuramente, la cui
arroganza è veramente faticosa da digerire) ma grazie a Dio,illuminata sulla via di Damasco, non l'ho fatto. E' anche questa l'Italia
che vi avrebbe votato. L'Italia che non crede alle rivoluzioni copernicane(a quelle credevo 30 anni fa) ma quella che sperava di attivare nuovi
processi di buona politica, e ai quali continuo a credere. Perchè malgrado quello che si dice da queste parti... lo so che c'è ancora una buona politica possibile. Voterò Marino a Roma il 9 giugno, perchè vi assicuro che per questa città, Marino non è uguale ad Alemanno, e chi ha conosciuto l'imbarbarimento di Roma di questi ultimi anni (e a proposito di diritti, io che lavoro coi più fragili dei fragili,
quelli di serie C... prostitute, tossicodipendenti, immigrati... vi
assicuro che questa città li ha ancora di più dimenticati e penalizzati) non
permetterò che questo scempio continui. Mentre voi restate in attesa del vostro "colpo di stato", noi intanto, in serie B, “abbassiamo un po’ il livello” e scegliamo più concretamente di sostenere e partecipare a una politica possibile

daniela cerri 29.05.13 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma tutti questi dip.pubblici come mai si sentono così toccati?
Mah...forse saranno davvero offesi....
Ma vacc...a tutti quanti,nascondervi dietro al solito "io non sono come gli altri"non fa che confermare le tesi di Beppe.
Tutti a dire come i bambini:Io ho fatto questo,
Io ho fatto quello.
Ma possibile che in questo mer.. di paese come si parla di qualcosa o qualcuno è un turbinio di scaricabarile o di non appartenenza ad un certo status?
Più aumentano i post e più credito acquista il messggio di Beppe...Meditate,gente,Meditate

Ludwig G., Milano Commentatore certificato 29.05.13 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DEMOCRAZIA Caro Beppe anche se lascia il tempo che trova, devo esprimere la mia opinione su ciò che intendo x democrazia. Lei,nonostante l'etimologia,ha molteplici sfaccettature,ed ognuna ha diritto di cittadinanza. Lei,ci insegna a rispettare le persone che ci sono a fianco,anche se sono blu,e non viola come noi,e pensano che il feudalesimo sia la panacea di tutti i mali. Lei,ci insegna che chi opera in suo nome,oltre ad essere rispettato per ciò che rappresenta ,per nostra delega,deve avere l'umiltà,lo spessore e la responsabilità,a sua volta di rispettare tutti i cittadini, nessuno escluso,proprio per il ruolo che ricopre. Lei,ci insegna,che chi la violenta è colui che dileggia l'avversario,per poi usarlo,al fine di detenere ed esercitare il potere politico-economico. Lei,ci insegna che per sovvertire un governo,solo con le proprie idee,serve il 50%+1 voto dei votanti. SO CHE NON MI RISPONDERAI,ma mi piacerebbe sapere perchè anche tu,come tutti i politici,alla luce di un risultato elettorale insoddisfacente,hai usato il metro: 25% abbiamo vinto,13% avete perso. Sono deluso dal tuo appiattimento su una critica ingenerosa,con divisioni in classi, che ti fa perdere in lucidità di analisi ed autocritica,necessaria per capire,umilmente,se si è sbagliato e dove.Una esortazione ai nostri rappresentanti.Esportate solo idee nuove e concrete,e fatti sovvertitori della stagnazione attuale,e non le miserie di pochi spiccioli,quando chi stà fuori e ti ha scelto è alla fame,è pronto a mangiarti. Buon lavoro.

franco adiletta, roma Commentatore certificato 29.05.13 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Un bel post, in cui si evitano le letture politichesi e si va al sodo. Vi è almeno un tentativo di dare una lettura del risultato in chiave corretta, cioè sociologica. La lettura è quasi marxista perchè che le due classi antagoniste, la Borghesia e il Proletariato, sono qui identificate in una 'italia di serie A' e una 'italia di serie B'.
La caratterizzazione delle due classi sociali è però dubbia: Nell'italia di serie A starebbero i 500.000 politicanti più l'insistentissima classe dei 'dipendenti pubblici', cioè di 'coloro che hanno la sicurezza dello stipendio'. Che questa possa costituire la 'Borghesia' è piuttosto strambo: vada pure per i 500.000 politicanti , anche se essi sono più correttamente una classe parassitaria di servitori della Borghesia, più che essere la testa della Borghesia stessa. I 'dipendenti pubblici' però possono esser immaginati come una classe sociale unitaria, e pergliunta dominante, solo nelle fantasticherie capziose di una destra cialtrona e farneticante, ben rappresentata da Al Tappone, il quale infatti nelle sue passate campagne elettorali non mancava mai, come fa Beppe da un po' di tempo a questa parte, di tentare di mettere gli uni contro gli altri dipendenti pubblici e dipendenti privati. Ma caro Beppe, la maggioranza dei dipendenti pubblici prendono un salario da fame, il loro vantaggio sarebbe di averlo 'sicuro'? Sicuro poi da cosa? Non certo dall'inflazione; quello che sta succedendo è proprio l'erosione del potere d'acquisto dei salari, anche quelli pubblici, che solo NOMINALMENTE non vanno indietro. Questo dipendenti publici poveri non sono forse a rischio sfratto? Cioè non stanno pure loro nell'Italia di serie B? Per non parlare poi dei precari: questi sono dipendenti pubblici, ma certo non hanno il sarario sicuro...
E vogliamo parlare dei polizioni dei carabinieri etc etc..
Beppe, vuoi ripercorrere le contraddizioni della destra cialtrona berlusconiana? Che poi ha scoperto di essere votata da una caterva di pubblici dip?

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 29.05.13 23:02| 
 |
Rispondi al commento

stigmatizzare la realtà in due blocchi è superficiale e non rende giustizia a nessuno...visione semplicista e quindi sbagliata. la domanda è un'altra: l'Italia dei politici papponi ha finito di gestire allegramente i soldi che piovevano da USA e URSS da ormai 30 anni. poi si è consumati quelli interni distruggendo le aziende che sono emigrate(Crack-si) poi si è affidata ai faccendieri che si sono interessati di tutto tranne che delle cose pubbliche (il lato B)... adesso cosa ci resta? Caro Beppe, il M5S è una grande risorsa e forse a furia di tzunami pensi di essere una sorta di deus ex machina che può abbattere questa sedimentata storia italiana con una bacchetta magica. invece dovresti accettare i consigli di chi crede nel movimento e vuole STRATEGIA, CONFRONTO, VISIBILITà. io mi preoccuperei dell'elettorato assenteista e gli farei capire che anche se "non crede in se stesso, io - M5S - credo in loro". queste persone sono sfiduciate al punto di non voler nemmeno partecipare più alla poca vita politica che ci è concessa (un giorno ogni tot anni). io mi chiederei se fossi in te COME FARE a coinvolgerli. le persone sono una risorsa e hanno bisogno di essere considerate con rispetto: QUESTO è l'atteggiamento che ci si aspetta da un leader perché uno che divideva gli elettori in buoni e cattivi già lo abbiamo avuto e credo che sia bastato!

stefano leo 29.05.13 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono una dipendente comunale di Torino, lavoro nella segreteria dei consiglieri a 5 stelle di Torino, ho fatto della mia passione per il M5S il mio lavoro, dedico al MoVimento in totale circa 16 ore al giorno, e non ci sto ad essere additata come la categoria colpevole per il calo di consensi in queste ultime elezioni. Moltissimi miei colleghi seguono le imprese dei nostri consiglieri contro la classe politica di Torino, Fassino in primis, e sono con noi, con molta più partecipazioni di tanti altri. Aggiusta il tiro Beppe, lo so che quando sei arrabbiato spari a zero su chiunque ti capiti a tiro, ma non è giusto. Nessuno di noi è "una categoria", siamo tutte persone, diverse l'una dall'altra, chi più consapevole, chi meno. Tutto qui.

Marina C., Torino Commentatore certificato 29.05.13 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un grillino,forse un pò simpatizzante,ma cazzo Beppe concordo in pieno con questo tuo ragionamento.Parlo da ex imprenditore di diverse attività,tra cui due bar,e devo dire che il discorso non fa una piega e tutti quelli che si sentono tirati in mezzo e si offendono che andassero a cag....Non c'è niente di piu vero di quello che dici,ed è una vita che litigo con tutti per dire queste stesse cose.Se in Italia vietassero il voto ai maggiori di 65 anni penso che il 70% dei problemi sarebbe risolto.Ma perchè mai chi è fuori dai giochi dovrebbe decidere del futuro dei miei figli???
Hai la pensione sei tranquillo e allora fatti da parte! Ma perchè volere sempre mettere il becco ?
Fate parlare i giovani,sono loro che adesso devono pensare al domani.
Con la quinta elementare e con i programmi di Maria De Filippi non penso possiate dare una gran mano,bisogna sapere quando uscire di scena...
Comunque mi sembra che i commenti dei dipendenti pubblici abbiano un gran chè di coda di paglia...
Forza Beppe punzecchia che vai alla grande !!!!

Ludwig G., Milano Commentatore certificato 29.05.13 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sonoun impiegato pubblico che tutte le mattine si alza e fa 100 KM per arrivare sul posto di lavoro.
Svolgo il mio servizio con impegno e cerco in ogni modo di mettermi al servizio dei cittadini che si recano presso i nostri uffici.
Alle elezioni politiche nella mia famiglia 4 su 4 abbiamo votato M5S.
Adesso però mi sono stufato di sentirmi da te definito una specie di privilegiato. Ti assicuro che non lo sono, essendo un monoreddito, con figlio disoccupato e un altro che studia.
E allora sai che ti dico, e stavolta lo rivolgo a te: VAFFANCULO.

PS. Molti miei colleghi che ti hanno votato M5S la pensano esattamente come me

Alberto Spiccia 29.05.13 22:40| 
 |
Rispondi al commento

https://twitter.com/nonleggerlo/status/339828387696738304/photo/1/large?utm_source=fb&utm_medium=fb&utm_campaign=nonleggerlo&utm_content=339828387696738304

Alessio Rossi 29.05.13 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non cè limite al cattivo gusto, un omicida che parla di suicidi

Alessio Rossi 29.05.13 21:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stavolta hai pisciato fuori dal vaso.
Sta menata che i dipendenti pubblici votano PD e PDL per mantenere i propri status e lo stipendio sicuro e' una gran boiata.. Noi dipendenti pubblici non siamo micca tutti uguali... Molti di noi, me compreso, prendiamo stipendi modesti e facciamo lavori essenziali (115,118,113,112 ecc). Io lavoro al 118 e sono autista, qualcuno mi dovrebbe spiegare perche' non dovrei avere la garanzia di uno stipendio sicuro, facendo notti, reperibilita', ' doppi turni obbligati,rientri sulle ferie, lavorando a qualsiasi ora e in qualsiasi situazione, dando la massima disponibilita' in caso di bisogno per 1200 euro al mese.. Io per sto stipendio devo cercare di salvarvi la vita, non devo compilarvi un modulo. Basta con tutta questa ostilita' verso il pubblico impiego.. Il pubblico impiego e' fatto anche da persone oneste che si fanno un gran mazzo e che spessissimo lo fanno per uno stipendio modesto a fronte di responsabilita' enormi.
Io sono stanco di essere trattato da parassita solo perche' ho avuto la fortuna (e permettetemi, le capacità) di vincere un concorso pubblico..

Simone Filippone 29.05.13 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe io faccio parte della prima Italia , sono pensionato da questo gennaio , e non per questo mi sento arrivato , ho sempre votato a sinistra e sempre lo farò , ma non mi va che tu mi insegni a vivere e votare ,ho lavorato 42 anni ,cosa che tu è tutti i tuoi deputati messi insieme non ci arrivate , hai preso voti anche da operai , e havevi l'occasione per aiutarli,governando insieme a Bersani,ci saremmo levati di tornò Berlusconi ,invece che fai ....niente ,mandi tutti a quel paese , non mandi i tuoi deputati in tv, perché probabilmente non saprebbero che dire, ...quando tu hai fatto i soldi proprio grazie alla tv, e grazie a noi. "Adesso pensionati " Quindi per favore non dire cose tanto per dire ....ancora sei in tempo
Ciao e spero una tua risposta

Pierazzuoli Luciano 29.05.13 21:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E quale sarebbe la bella Italia?????.... Quale sarebbe questa famosa Italia B che sostiene tutti con il suo contributo??????...... quella dei lavoratori autonomi?????.... Ah, davvero????.... quella degli idraulici, degli elettricisti, dei dentisti, dei commercialisti, dei ristoratori,...... di tutte quelle brave persone che non fanno le fatture per farti risparmiare l'IVa?????..... dei tassisti che pagano le licenze 300,000 euro ma dichiarano 12.000 di reddito?????..... dei gioiellieri che dichiarano redditi inferiori a quelli dei loro commessi (che, avendo un posto fisso, ovviamente sono dei privilegiati!!!!) ???????........ MA VAFFA.....LO!!!!!!..
P.S.:........ e soprattutto non consento ad un cialtrone qualsiasi di darmi del parassita. Io ho goduto di un ottimo stipendio (guadagnato con il mio lavoro e la mia professionalità) e godo di una ottima pensione (pagata con decenni di contributi regolarmente da me versati!!!), ho votato e voto PD,non ho mai goduto di favori particolari nè politici nè di altro genere, ho sempre pagato le tasse sino all'ultima lira, non ho mai fruito di condoni in quanto non ne ho mai avuto bisogno avendo sempre pagato quanto dovuto!!! Tu, caro cialtrone, puoi dire altrettanto?????...... so che hai fruito di un paio di condoni fiscali!!!!!....... ed a casa mia se uno usufruisce di qualcosa vuol dire che ne ha bisogno!!!!!!
Ma tu, ovviamente, dall'alto della tua ipocrisia ti ergi a giudice unico!!!!.... sei tu, patetico sbruffone demagogo , che dividi i buoni (quelli che stanno dalla tua parte) dai cattivi (ttutti gli altri.... ovviamente).
EBBENE, TI RINNOVO L'INVITO........ VAFFA....LO!!!!


Ottimo post ma il problema si può risolvere solo dando la possibilità di licenziare i dipendenti pubblici e cosa più importante inserire un vero principio di responsabilità per i manager delle municipalizzate etc...come in una azienda privata
Cioè se ci sono bilanci in perdita o fallimenti rispondono i proprietari
Così anche per tutte le aziende pubbliche che praticamente sono al fallimento ci sarebbe una scossa in positivo

Diego lumaca 29.05.13 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Secondo il tuo ragionamento, io, dipendente parastatale che pago le tasse con la ritenuta alla fonte e non posso evadere nulla di nulla faccio parte dell’Italia A . Quella che vive “a sbafo”, o quasi, sulla pelle di quelli dell’Italia B, al cui interno ci stanno sia i cassintegrati che i precari (gente che, nulla da dire, sta malissimo e peggio di me), ma anche i lavoratori autonomi, tra i quali, senza alcun dubbio vanno inclusi DENTISTI, MEDICI, COMMERCIALISTI e tutte le altre categorie di LAVORATORI AUTONOMI che, se non vanno demonizzati tout court in quanto tali, non possono neppure essere santificati come “rivoluzionari” che vogliono abbattere lo status quo! Ma ‘ste semplificazioni ad uso e consumo di chi non ha cervello le vorremo eliminare, o no? E sarà anche vero che i dipendenti pubblici non si sono suicidati, ma, piccola differenza, vengono assassinati direttamente sul posto di lavoro…..(se lo meritano, verrebbe da dire…., così imparano a stare nell’Italia A).
A BEPPE, MA VAFFANCULO, VA’!!

Davide C. 29.05.13 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Blablablog Blablablog Blablablog Blablablog Blablabl
Ci siamo finalmente arrivati: diamo la colpa a qualche altro, si dai che ci divertiamo. Ma un po' di sana autocritica no? Stare alla finestra a godersi lo spettacolo è la cosa peggiore che ci tocca di vedere, specie quando la gente non sa più dove sbattere la testa. Quand'è che ci diamo una mossa?
Fattinonparole Fattinonparole Fattinonparole Fattino

f ds Commentatore certificato 29.05.13 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma smettila, buffone. E tu che Italia sei,dove ti classifichi? In quella dei burattinai, a cui non basta mai il mazzo di fili, e non solo i fili, che tengono in mano? Almeno altri si confrontano, si sfidano tra loro, senza lo spadone di ighlander, e ogni tanto hanno la decenza di farsi da parte. Tu sei buono solo a monologare, insultar, comandare e dettare condizioni.

Luigi Monastra, Dolo Commentatore certificato 29.05.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento

CIAO GRILLO(CHISSà SE TI SOFFERMI MAI A LEGGERE QUELLO CHE SCRIVIAMO?)IO CONTINUO A RINGRAZIARTI PER IL TUO IMPEGNO E DEVO DIRE CHE SONO ABBASTQANZA D'ACCORDO CON QUANTO HAI SCRITTO ANCHE SE PENSO CHE LA RESPONSABILITà DI QUESTE ELEZIONI SIA ANCHE DELLA GENTE TIPO"B"ESATTAMENTE COME NON SOLO GLI INDUSTRIALI VOTANO BERLUSCONI MA ANCHE I MORTI DI FAME POCO DOTATI.
I GIORNALISTI COME SQUALI TUTTI I GIORNI TUTTO IL GIORNO PARLANO DELLA GRANDE SCONFITTA,SUL BLOG MOLTI SI ACCANISCONO...MA PERCHè NON CI MANDI TUTTI AFFANCULO E TE NE VAI IN UN PAESE MIGLIORE TU CHE PUOI? SE POTESSI PARTIREI ADESSO PERCHè NON SENTO QUESTO POSTO COME LA MIA TERRA IN QUANTO PER ESSERE TALE DOVREBBE SUSCITARE IN ME UN SENSO DI ACCOGLIENZA E PROTEZIONE ..UN POSTO DIGNITOSO ABITATO DA GENTE DIGNITOSA CI TENGO A SOTTOLINEARE CHE PER ME LA DIGNITà NON è SOLO ALZARSI LA MATTINA E TIRARE LA CARRETTA PER POI FARSI ANCHE UNA VITA DI MERDA E NON è LOTTARE PERCHè NON SI HA NEMMENO PIù IL PANE...LA DIGNITà è PRETENDERE MOLTO PRIMA E CON FORZA UNA VITA CHE NON SIA SOLO AL SERVIZIO DEI VARI RE SOLE LA DIGNITà è ESPRIMERE UN PENSIERO PERSONALE , UN VAFFANCULO,E ANCHE UNA RIVOLTA,PERCHè SONO CONVINTA (LA STORIA ME LO INSEGNA) CHE QUESTI PARASSITI ,SENZA FIATO SUL COLLO E SENZA FORCONI ,NON CONCEDONO NULLA. PURTROPPO QUESTO POPOLINO CHE SIAMO, TIENE D'OCCHIO SOLO IL PROPRIO ORTICELLO ED è SUBITO PRONTO A SALTARE SUL CARRO DEL VINCITORE COSì COME è SUBITO PRONTO A SCENDERE APPENENA IL SANTO PROTETTORE HA QUALCHE PROBLEMA CON LA BACCHETTA MAGICA...SIAMO IN UNA GRANDE PAPEROPOLI A FORMA DI STIVALE E INFATTI CI PRENDIAMO A CALCI NEL CULO DA SOLI.

Valentina Serra 29.05.13 19:02| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

CHE FAI MI CACCI? mi viene proprio da dire. Sono iscritto al M5S dall'anno scorso, l'ho votato alle Regionali in Sicilia e alle Politiche cercando di convincere a fare lo stesso amici e colleghi. Sono un dipendente pubblico, ed oggi scopro che per Beppe faccio parte dell'Italia A, quella che non vuole cambiare; per di più mia mamma è pensionata!! Cosa vuol dire tutto questo? Dopo Bossi che voleva dividere il Nord dal Sul ora ci si mette Beppe con la storia delle due Italie? mettiamo pensionati e dipendenti pubblici ad Est e gli "altri" ad Ovest e facciamo un bel muro? Cos'è il remake del "Dividi et impera?". Dare la colpa di una sconfitta agli elettori mi pare un segno di debolezza e ripetere la manfrina che abbiamo vinto perchè la volta scorsa non eravamo presenti mi pare una dichiarazione perfettamente allineata a quella dei partiti tradizionali. A questo punto ripeto la domanda: CHE FAI MI CACCI? Attendo fiducioso.

Giuseppe Russo 29.05.13 18:28| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO ho rischiato, dando stavolta il mio voto, a Roma, a M5S e devo dire che vi ho osservato, vivisezionato, criticato per molto tempo... e mi avete convinto. Devo dire che è stato il primo voto della mia vita che non ho dato nè con la sola testa nè con il solo cuore, ma con tutta me stessa. So anche che le amministrative sono altra cosa dalle politiche e questo molti sembrano dimenticarlo: di analisi politiche serie ne ho sentite pochine.. comunque avanti, non fermatevi ! Anzi, non fermianoci

Maria teresa aquilano 29.05.13 18:22| 
 |
Rispondi al commento

ho letto un po' di post da quando ho inserito il mio e devo dire Cacchio siete proprio forti.
Si siete forti perche' date la colpa ai media, ancora ai Troll o come cazzo si chiamano,ho letto perfino un post del grillino sfegatato che i troll non erano i troll ma quelli che non sembraavano esserlo e che incoraggiavano ad andare avanti in quella direzione....PAZZESCO....GRILLO SEI CIRCONDATO DA UNA MASSA DI PSICOFRILLINI....!!
HO LETTO MOLTA GENTE CRITICARE E NON TROVARE NESSUNA DISCUSSIONE SE NON LE SOLITE OFFESE O GRIDARE "ANDREMO AVANTI DRITTI SENZA PENSARCI""" VI RICORDATE QUANDO I FASCISTI ITALIANI GRIDAVANO W IL DUCE?? VI RICORDATE CHE FINE HANNO FATTO??
VA LA' MI SEMBRATE PROPRIO INVASATI.
SMETTETELA DI DARE COLPE AI MEDIA GIORNALISTI E A QUELLI CHE NON LA PENSANO COME VOI INIZIATE A FARE UN PO' DI SANA AUTOCRITICA.AVETE SBAGLIATO STRATEGIA TUTTO QUI.ORA VEDETE DI NON SBAGLIARE ANCORA PERCHE' VI AUTODISTRUGGERETE IN MEN CHE NON SI DICA. UN SIGNORE VI HA SCRITTO CHE MASCHERARSI IN SPIAGGIA SIA STATO IL PRIMO ERRORE.CREDO CHE ABBIA PROPRIO RAGIONE.QUANDO UNO HA UNA TELEVISIONE IN FACCIA E PARLA CON LA SUA VOCE IL GIORNALISTA NON C'ENTRA PIU' UN CAZZO!!

fausto Briccio 29.05.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

utilissimo il post....ho scoperto di appartenere al gruppo B e che il prof. Rodotà e il prof. Becchi appartengono al gruppo A....c'è qualcosa di strano...

rossano m. Commentatore certificato 29.05.13 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti rispondo e in parte ti contesto perché ti voglio bene e perché non vedo altro leader all'infuori di te in questa situazione di merda che attraversa l'Italia. Ho la fortuna di avere una discreta pensione che mi consente di vivere senza troppi sospiri ma certo non posso darmi alle pazze gioie e non posso fare più di 5/7 giorni di vacanza l'anno in albergo a zero stelle per non perdere il legame con la mia amata terra natia, ovvero la Sicilia, e rivedere la mia vecchia madre di 94 anni la quale quando mi vede gli dono qualche giorno di vita in più. In concreto io faccio parte di quell'Italia, che secondo i tuoi calcoli approssimati e artificiosi, di gruppo A che ha giuste ragioni per votare PD o PDL. Io invece caro Beppe ieri per la prima volta dopo oltre 40 anni di PCI- PDS - PD ho votato il nostro movimento. Dico nostro perché sento di farne parte come tutti gli entusiasti amici che ho conosciuto in questo ultimi giorni. Quanto alle critiche caro Beppe non puoi usare quei toni di commiserazioni e di sarcasmo per gli italiani del gruppo A di cui io in teoria faccio parte. Non puoi criticare il popolo degli elettori né puoi cambiare popolo. Quando il popolo non capisce o non crede in quello che dice l'interlocutore (cioè tu) normalmente la colpa è dell'interlocutore perché non riesce a farsi capire o non riesce perfettamente ad essere credibile. Non dimenticare che nella massa di 60 milioni di italiani esistono diversi gradi e diversi livelli culturali e non possono una tale moltitudine adeguarsi alla tua cultura. Penso che dovresti essere tu ad elevarti o abbassarti nei dialoghi in maniera tale da essere accettato e capito da tutti e a tutti i livelli culturali. Questa critica per niente velata non significa che cambio bandiera, significa che ti sono più vicino di prima e che verso di te nutro tutte quelle speranze non tanto per me che ho poco da chiedere alla vita quanto per i miei amatissimi tre generazioni di nipoti. Con affetto Gaetano Savoca.

gaetano SAVOCA (gaetasavo), Roma Commentatore certificato 29.05.13 18:10| 
 |
Rispondi al commento

condivido

aldo torti 29.05.13 18:06| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE

12 % (AL M5S ) +
15 % (IN PIU' DI ASTENSIONISMO )
FA 27 % TOTALE . QUINDI NULLA E' PERSO.
SOLO ALCUNI NON TROVAVANO SUFFICIENTI LE CANDIDATURE E NON HANNO VOTATO NULLA , CHE E' ESATTAMENTE SALVARE IL VOTO DALLA MAFIA PER ORGANIZZARSI MEGLIO ,QUESTO SI .

NESSUN ACCOGLIMENTO DI FALSA DEMOCRAZIA , QUELLA DEL PCI E DELLE ALLORA CHIAMATE TRUPPE CAMMELLATE CHE SONO INFILTRATE NEL BLOG PER FARE FINTA CHE LA BASE CRITICA GRILLO ASPRAMENTE , MENTRE LO FANNO GLI INFILTRATI E CIO' SAREBBE DEMOCRAZIA LORO.COSI' PER FARE NAUFRAGARE ANCHE QUESTA PARTECIPAZIONE MEDIANTE ATTACCHI ESTERNI SPACCIATI PER CRITICHE DELLA BASE .
COSI' GIA' FACEVA IL RE DI PERSIA DARIO CHE " PREFERIVA " LA DEMOCRAZIA ATENIESE PER INFILARE SPIE E PROVOCATORI IN ATTESA DI PREPARARE L'INVASIONE DI ATENE MANDANDO I FAMOSI DARICI ( OGGI PREBENDE DELLA CASTA ) CHE ERANO MONETE D'ORO CHE POI RIVENIVANO RAZZIATE CON L'INVASIONE , MENTRE A SPARTA NON PASSAVA UNO SPILLO E I RE DI SPARTA HANNO FERMATO SEMPRE DARIO , POI SERSE , E INFINE ALESSANDRO MAGNO HA FERMATO DARIO III .
COLLABORANDO COL PCI AVREMMO AVUTO OGGI IL MATRIMONIO TRA PEDOFILI CON ADOZIONE DI BAMBINI DA PEDOFILI , VERA BESTIALITA' , PROPOSTA PERCHE' VERA BESTIALITA' , E STRUMENTO DI RIDUZIONE A SOTTOMISSIONE TOTALE , CHE PASSA DALLA FAME E DALL'IMPOVERIMENTO ALLA BESTIALITA' PURA.
NESSUNO SI ACCORGE CHE IL PROGETTO AVANZATO DELLA CHIESA CATTOLICA DI DISTRUZIONE DELLA UMANITA' HA FATTO UN PASSO AVANTI CON QUEL MISSILE INTERCONTINENTALE CHE HA ATTACCATO LA BORSA GIAPPONESE, DA PARTE DELLE SOLITE BANCHE EBRAICHE AMERICANE CHE DOVREBBERO AVERE LA SEDIA ELETTRICA PER GLI ATTACCHI CONTRO L'UMANITA',E GIA' CI SONO PROCESSI A TRANI PERCIO '?
IL GIAPPONE VIENE COLPITO PERCHE' VA IN CONTRO TENDENZA E SI SVILUPPA ,CON CIO' INDICANDO UNA LINEA E FACENDO UN SOSTEGNO ALLA DOMANDA MONDIALE DI CUI USUFRUIAMO ANCORA ,MA VOGLIONO DISTRUGGERE ANCORA DI PIU'. E'LA FINE DELLA CIVILTA',FATTA DALLA CHIESA CATTOLICA .SVEGLIA

prof marcello pili 29.05.13 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Calma ragazzi. Non drammatizziamo. Aspettiamo qualche giorno e poi a mente serena esamineremo quello che è successo. Una pausa di riflessione.
Quante volte è successo agli altri...partiti! ne parliamo dopo con serenità.

raffaele l. Commentatore certificato 29.05.13 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quindi la colpa sarebbe dei mantenuti(pensionati, dipendenti pubblici, di quelli che pappano con questo sistema...).
In parte di sicuro, ma io segnalerei altri fatti che qui non sono stati presi in considerazione:
- alcune promesse sono state disattese: dov'è la famosa piattaforma?
- alcuni parlamentari si sono distinti per scarsa preparazione(restringere la base ai soli esclusi delle precedenti amministrative non aiuta a privilegiare il curriculum)
- se si sceglie di non andare in televisione, si decide di non volere il voto degli elettori che la usano come mezzo principale di informazione. Puntare solo su internet ci potrà premiare nel lungo periodo, ma sarà un periodo lunghissimo.

Dario Fe, dario.fe_86@libero.it Commentatore certificato 29.05.13 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente non capisco questo disfattismo strisciante nel M5S, certo il risultato poteva essere migliore , ma per favore non cadete nel tranello dei media. Non si raffrontano mai i dati di una elezione nazionale con le amministrative, MAI !!! Il voto al M5S è un voto di opinione quindi emerge più nelle elezioni nazionali; nelle amministrative il voto è viziato a volte da interessi particolari (molto più presenti man mano che ci si avvicina al cittadino in ordine Regionali, Provinciali e Comunali), a volte dalla conoscenza del candidato (poco importa in che partito milita), a volte dal fatto che i Partiti tradizionali hanno una struttura molto forte sul territorio. Se poi ci aggiungiamo la campagna di disinformazione orchestrata dal dopo elezioni e i dati del PDL e del PPD (caro Grillo è ora di cambiar nome al PDmenoL, meglio Partito poco Democratico visto la considerazione che ha della base)allora sì che dobbiamo credere di aver avuto un grandissimo risultato.
Certo il fatto che come in Friuli non abbiamo intercettato i "non votanti" deve farci riflettere e cambiare, a mio parere qualcosa nella comunicazione a livello nazionale e nel comportamento del M5S a livello locale. Grillo non può essere ovunque e non può arrivare ovunque ed a tutti. Sul territorio bisogna "vendere" il marchio (scusate il "vende", ma è una deviazione professionale sono un consulente marketing)affinchè i votanti quando si recano alle urne abbiano ben presente i nomi e cognomi degli attivisti 5 stelle e quello che hanno fatto per loro, perché Grillo non è in lista!!! Provate a fare una domanda per strada:" se dico M5S lei cosa pensa?" risposta 100% :"Grillo". Così i voti alle amministrative non si prendono !! Se non si prendono i voti non si entra nella stanza dei bottoni e se non si entra nella stanza dei bottoni il Paese non si cambia. Un bell'esempio è a mio parer quello che è accaduto nella zona di Cirié (trovate un paio di post su FB Cinque Stelle San Carlo).

Pietro O., Venaria Reale Commentatore certificato 29.05.13 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vai cosi beppe io ti credo.

daniele gatto 29.05.13 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe la tua analisi è come sempre precisa, veritiera, giusta,condivisibile, ma permetti una piccola osservazione.
Vivo in un paese di circa 10.000 abitanti e alle ultime politiche abbiamo superato quota 1200 voti, ti assicuro che se ci fossero state le votazioni comunali, e si fossero presentati i candidati che ritengono di rappresentare il movimento su questa piazza, non avremmo superato i 100 voti. Noi elettori del M5S votiamo il tuo programma e crediamo nelle tue idee e capacità, ma tra te e i candidati scelti con questo metodo, peraltro altamente democratico, c'è l'abisso. Oramai è tempo di fare delle scelte, la gente si aspetta competenza e vuole essere ben rappresentata. Bisogna che tu sia ufficialmente il nostro candidato premier,e ci rappresenti in tutti i dibattiti nelle sedi che ritieni giuste,iniziare a fare la lista dei possibili ministri, tipo voglio sconfiggere la mafia, propongo ministro Saviano, e così di seguito. Creare nei comuni delle sedi con un direttivo che analizzano e propongono sul territorio nomi meritevoli e competenti,non lasciare solo al web questa facoltà, è limitativo e rischioso.
Continueremo a lottare per un'Italia migliore al tuo fianco.

salvatore de lorenzo 29.05.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ma....sono un ricercatore CNR stabilizzato dopo 12 anni di precariato (e di mazzo, sorry) in seguito a concorso pubblico. Sarei dunque "de facto" nell'Italia A...e sarei anche, visto che non vi voto, un conservatore intento a mantenere il mio stipendio a discapito degli altri poveretti dell'Italia B (come ad esempio il me stesso di dieci anni fa...oddio).
Sarebbe facile per me, da lavoratore pubblico, chiedervi cosa ne pensate dei circa 200 milioni di evasione fiscale annui che - chiaramente - andrebbero cercati e ripresi nelle tasche dei lavoratori autonomi, liberi professionisti, imprenditori vari e multinazionali al seguito.
Non é tutto semplice o semplificabile, non si può ridurre la politica alla presentazione degli "scontrini" o alle divisioni in serie A e serie B. Personalmente credo che se un politico o un dirigente pubblico fa bene il suo lavoro, che é un lavoro difficile, va pagato il giusto. Anche voi, arrivati in Parlamento, vi siete credo accorti che qualche competenza e ora di studio in più vi avrebbero fatto comodo...
Il messaggio che voi promuovete dando l'idea del politico incapace perché "politico" é la stessa idea che per venti anni il "nano" ha propinato dalle sue televisioni, per poi riempire il parlamento di Carlucci, Carfagne, Sgarbi, Ferrara, Brunetti e via dicendo. Lasciamo stare, miriamo in alto.
Parliamo di cultura, scuola, università (pubbliche, giusto?), mercato del lavoro (che si fa con le leggi tipo la 40 che hanno distrutto due generazioni?), lotta severa all'evasione fiscale (abolizione del contante?) e alla corruzione, pubblica e privata che sia.
Altrimenti, cari grillini, state solo difendendo l'ITALIA C. Quella di chi, furbescamente fiutando l'occasione, e smanettando un poco neanche troppo, é salito sulla barca col vento della protesta che soffiava in tutte le direzioni. Solo per vedere se, gettando le reti, si pescava qualche cosa...
Saluti

Emiliano Di Luzio 29.05.13 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con tutto il rispetto, per me questa classificazione fatta così è un delirio! La vera distinzione da fare è un'altra: la categoria di chi rispetta il suo ruolo sociale pagando le tasse allo stato, e quella di chi si può permettere il lusso di evadere assumendo così il ruolo di parassita sociale e rovina del paese! Ora, è chiaro che è solo il primo gruppo ad avere ragione ed interesse di Cambiare davvero e al più presto!! W Il CAMBIAMENTO!!!

Carlotta 29.05.13 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono uno stipendiato pubblico, insegnante, con contratto a tempo indeterminato. Uno dei garantiti che, al momento, non sono posti in quelle strette che possono portare a darsi fuoco o a impiccarsi. E tengo famiglia, ci mancherebbe.
Ma sono onorato di poter rispondere con affetto e convinzione al saluto di Beppe Grillo rivolto a chi è disposto a rischiare.
Non ho votato per lo status quo a febbraio. Non mi è mai passato nemmeno di sfuggita per la mente che sia stato un errore non mediare una linea con il PD.
Purtroppo a Mantova non si è votato, quest'ultima tornata, ma non avrei esitato a votare ancora contro lo status quo. Sono certo non esiterò nei prossimi mesi, finché il M5S avrà la forza di proporsi. Io lo sostengo, sono sicuro che questo salto nel buio, più ancora che valere la pena, sia l'ultima cosa decente da fare.
Non mi pongo nemmeno lontanamente la questione circa se il movimento ce la farà o no. Non è una fede, è una ponderata convinzione.
Grillo è un buffone irresponsabile? Un demagogo assetato di potere? Ci sta semplicemente prendendo per il culo? Io sono dispostissimo a rischiare.
Vedo Napolitano alla presidenza della repubblica. Vedo il governo delle larghe intese impunemente a gestire il tracollo assistito. Su questa piazza a parte il M5S, se si crede necessario cambiare dalle basi, non c'è altro in cui sperare. E su questa piazza, a quanto vedo, il movimento ci sta con onore, vada come deve andare.

Fabrizio Eleonori, Mantova Commentatore certificato 29.05.13 17:07| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SPERO CHE IL M5S NON AIUTI NEL BALLOTTAGGIO IGNAZIO MARINO, IL VIVISETTORE.

Ciao Grillo! Ho sentito che i parlamentari del M5S contano di proporre una serie di provvedimenti, che io condivido. Ma nulla è presente in merito
alla tutela degli Animali, in particolare in merito all'abolizione della scottante e criminale vivisezione, della quale tu parlasti dal palco,
criticando aspramente e giustamente Bersani (Gargamella) a causa della sua condivisione di questa efferata pratica. Voglio ricordarti che quella tua aperta ed efficace presa di posizione produsse per il M5S una valanga di voti da parte degli Animalisti. Non te ne dimenticare, Grillo!! Perché, noi Animalisti, come abbiamo appoggiato il Movimento, saremo pronti a togliere ogni aiuto in caso di mancanza di valide proposte del Movimento a favore degli Animali. Ti prego di farlo presente ai parlamentari del Movimento. Ed inoltre, la stragrande maggioranza degli Italiani si aspetta una presa di posizione del Movimento in merito al problema delle tasse che il Vaticano dovrebbe pagare allo stato italiano e che non paga. Sveglia, Grillo!!
Per quanto riguardo infine il ballottaggio tra Marino, il vivisettore, ed Alemanno, l'incapace, spero proprio che il M5S si manterrà a debita distanza da entrambi.
Grazie per l'attenzione. Ciao."

Federico 29.05.13 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, attento quando parli dell'Italiano A e B, perché molti convinti sostenitori del M5S sono dipendenti pubblici come me, che lavorano e si guadagnano lo stipendio di poco più di 1000 euro mensili. La distinzione dovresti farla piuttosto tra italiani ONESTI e DISONESTI, perché come ci sono i dipendenti pubblici scansafatiche, ci sono quelli che lavorano molto, e come ci sono gli imprenditori che evadono il fisco e usano il lavoro nero, ci sono gli imprenditori che pagano fino all'ultimo centesimo di imposte e trattano bene i dipendenti.
NON FACCIAMO DI TUTTA L'ERBA UN FASCIO!!!

Giuseppe F., Aidomaggiore Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.05.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUALCUNO SE LA SENTE DI COMMENTARE, DIRE QUALCOSA O SI PREFERISCE IGNORARE E FARSELO SCIVOLARE????
"Chi entrerà in Parlamento si toglierà questo nomignolo ormai deleterio di onorevole: macchè onorevole! Niente onorevole, sarà Cittadino del MoVimento 5 Stelle, il leader sarà il MoVimento, il leader vero.
Terremo sempre un piede fuori dal Parlamento, quindi con i nostri rimborsi, con i nostri stipendi, che non dovranno superare un certo limite, con tutte le cose fatturate, messe online. Quelli di fuori controlleranno quelli dentro e quelli dentro saranno a disposizione di quelli fuori, cioè i Cittadini fuori potranno esporre una loro legge e proposta che verrà messa dentro attraverso i parlamentari e discussa in Parlamento."
PAROLE DI BEPPE, comunicato 53.
Si attendono commenti, forza, vediamo se i moderatori , la proprietà, gli incondizianati alla Emilio, un attivista qualunque se la sente ...

Valerio l., Roma Commentatore certificato 29.05.13 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i giornali e i giornalisti hanno così paura di perdere le sovvenzioni che ottengono dal governo che fanno di tutto per infossare il movimento. Bisogna creare un addetto stampa che vada anche in video e sappia cosa dire. il silenzio è sempre un assenso anche se "i carri vuoti sono quelli che fanno più rumore"


In risposta a tutti quei pseudo-grillini che stanno criticando negativamente sia le elezioni che la gestione politica del M5S.
"I commenti di costoro mi confermano purtroppo che le idee di cambiamento anti-sistema dominante la nostra società ancora oggi non sono capite da una cospicua cittadinanza italiana immersa nel pieno conformismo che ha paura del cambiamento. Oggi si vuole tutto e subito e senza molto impegno! E' vero, la storia insegna che "nicchie" di cittadini consapevoli e maturi si sono sempre battute con enormi sacrifici per la vera libertà di pensiero non soltanto contro i poteri forti oggi sempre più sofisticati ma anche spesso contro quelle maggioranze di cittadini che per interessi propri, per debolezza,per ignoranza dei meccanismi complessi che governano la società e paura del cambiamento hanno sempre sostenuto detti poteri forti e dominanti contro i deboli e i bisognosi di aiuti sociali.
Il potere in questi ultimi 30 anni ha ben indottrinato la società sul concetto che la democrazia è mediazione. Certo mediazione ma non verso il basso !..e questo accade quando una società è governata da individui e cricche che non rispettano minimamente i principi base di eticità e legalità democratica. Ma la colpa in una democrazia di chi è? Sempre più mi convinco che la democrazia va conquistata con molta fatica e con una vera e seria partecipazione di ogni cittadino.Sempre più mi convinco che il diffuso benessere non accompagnato da un crescente senso critico della società uniforma il pensiero dei cittadini plagiati dai mezzi di comunicazione (stampa e televisione) secondo canoni progettati e applicati dal potere : stessi desideri,stessi bisogni...stesse frasi e parole imposte ,stessi pensieri, giudizi e pregiudizi cioè quelli voluti dal "governo" delle menti.
la gente purtroppo non riflette abbastanza! un'altro scacco matto! quando il cittadino capirà che la furbizia,l'invidia, la mancanza di valori e di eticità, non sono le caratteristiche vincenti?

filippo margio Commentatore certificato 29.05.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole di Beppe, comunicato 53:
"Chi entrerà in Parlamento si toglierà questo nomignolo ormai deleterio di onorevole: macchè onorevole! Niente onorevole, sarà Cittadino del MoVimento 5 Stelle, il leader sarà il MoVimento, il leader vero.
Terremo sempre un piede fuori dal Parlamento, quindi con i nostri rimborsi, con i nostri stipendi, che non dovranno superare un certo limite, con tutte le cose fatturate, messe online. Quelli di fuori controlleranno quelli dentro e quelli dentro saranno a disposizione di quelli fuori, cioè i Cittadini fuori potranno esporre una loro legge e proposta che verrà messa dentro attraverso i parlamentari e discussa in Parlamento."
PAROLE DI BEPPE....

Valerio l., Roma Commentatore certificato 29.05.13 16:28| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, QUESTA E' UNA CLASSE POLITICA CHE
FORSE HA PERSO IL SENSO DELLA REALTA';SONO LAUREATO IN FISICA(STRUTTURA DELLA MATERIA), INSEGNANTE IN PENSIONE PER MALATTIA.
ALL'ETA' DI CIRCA TREDICI ANNI MIO PADRE UN BEL MATTINO, VERSO LE ORE CINQUE MI CONSEGNO' UNA TRENTINA DI LITRI DI LATTE DA VENDERE ALLE FAMIGLIE,DISSI CHE NON SAPEVO DOVE PORTARLO,
MI RISPOSE:"UN QUARTO LI' E MEZZO LITRO LA' "
E TUTTO IL RESTO DOVE LO VADO A VENDERE?
MI RISPOSE CHE ESSENDO MEZZADRI, ILPADRONE AVEVA COMPRATO LE VACCHE E CHE SI ERA IMPEGNATO A RESTITUIRE LA META' OGNI FIN DI MESE PE CUI MI PREGO' DI UBBIDIRGLI E DI DARMI DAFARE; COSI' FECI... E NELGIRO DI SEI MESI GIRANDO MATTINA E SERA VENDEVO TUTTO IL LATTE PRODOTTO.
AVEVO LA QUINTA ELEMENTARE E RICORDAVO POCO DI QUANTO APPRESO. ALL'ETA' DI DICIOTTO ANNI, DA PRIVATISTA PRESI IL DIPLOMA DI SCUOLA MEDIA(AVVIAMENTO IND.) QUINDI FREQUENTAI L'ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE FECI IL MILITARE , SUCCESSIVAMENTE MI LAUREAI.
CARO PEPPE QUESTI NOSTRI POLITICI ECC, ECC, (NON E' COLPA LORO), NON SI RENDONO CONYO DELLA GENTE, DEI LORO PROBLEMI EPOVERTA'(VARI TIPI DI POVERTA'), MA ANZI.... .
IL PRIMO ART. DELLA COSTITUZIONE PARLA DELLA BASILARITA' DEL LAVORO( ALTRIMENTI QUESTA REPUBBLICA AVREBBE MINIMO SENSO), MA I MIEI DUE AMATI FIGLI SONO DISOCCUPATI ED IO HO 71 ANNI.
SOLIDARIETA' BENE COMUNE EMPATIA RICERCA LABORATORI SI QUALUNQUE GENERE E PER OGNI ORDINE E GRADO DELL'ISTRUZIONE FAREBBE LA DIFFETENZA.
NON CAPISCONO O NON VOGLIONO CAPIRE CHE BISOGNA ACCONTENTARSI ECONOMICAMENTE... .SONO ALTRI I VALORI! CIAO CARO AMICO E BUONE COSE NELLA CALMA OPEROSA. G.Z.

GAETANO ZARACA (gaetano zaraca teramo), TERAMO Commentatore certificato 29.05.13 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe,

credo che l'esperienza sia alla base del "saper vivere"! Ho scritto tre commenti nei mesi scorsi ma a questo punto ritengo che non vengano letti dai Vs parlamentari. Parlavo di comunicazione che oggi è il cardine di qualsiasi organizzazione strutturata. Tu stesso hai fatto da trainante proprio con la comunicazione, piazza per piazza, via web, ecc. e per questo motivo avevo suggerito che sarebbe stato INDISPENSABILE"designare 2,3 portavoce che rappresentassero il movimento e i milioni di cittadini che hanno votato M5S!
Permettimi alcuni consigli per ridurre la caduta libera del movimento:
1 Creare un fondo di solidarietà che possa aiutare la gente disperata, ridotta allo stremo, evitando così altri suicidi, e situazioni sociali aberranti. Come? con i soldi che il m5s ha deciso di restituire; iniziate ad arginare le piaghe sociali che lacerano questo Paese, visto che gli altri disattendono e ignorano.
2 E' inpensabile che dopo ben 3 mesi di attività parlamentare 109 deputati abbiano presentato come coofirmatari solamente 2 disegni di legge e una manciata di interrogazioni??? Ma gli esperti che avevate selezionato per questa ragione che fine hanno fatto?? Gli elettori si aspettavano una copiosa e produttiva attività parlamentare...160 parlamentari??
3 Cambiare strategia sulla comunicazione,; le regole dispotiche sulle apparizioni pubbliche ha reso e ridotto il m5s ad una sorta di partito oligarchico da I Repubblica! Non può funzionare bisogna umanizzare la politica e i loro fasti palazzi...il potere pubblico deve servire a migliorare le condizioni sociali del popolo, altrimenti diventa interesse di casta come al solito!
4 Create un ufficio in cui la gente una volta a settimana possa incontrare a turno i parlamentari che ha votato e mettete a disposizione la Vs rappresentatività in parlamento per i problemi gravi della gente!
Tutto questo per non diventare un altro dei tanti movimenti che è riuscito a conquistare consenso con l'esesperazione della gente

fabrizio lo curto 29.05.13 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da CHI L'HA VISTO?
"Chi entrerà in Parlamento si toglierà questo nomignolo ormai deleterio di onorevole: macchè onorevole! Niente onorevole, sarà Cittadino del MoVimento 5 Stelle, il leader sarà il MoVimento, il leader vero.
Terremo sempre un piede fuori dal Parlamento, quindi con i nostri rimborsi, con i nostri stipendi, che non dovranno superare un certo limite, con tutte le cose fatturate, messe online. Quelli di fuori controlleranno quelli dentro e quelli dentro saranno a disposizione di quelli fuori, cioè i Cittadini fuori potranno esporre una loro legge e proposta che verrà messa dentro attraverso i parlamentari e discussa in Parlamento."
Ecco, appunto..: CHI L'HA VISTO?

Valerio l., Roma Commentatore certificato 29.05.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono una dipendente pubblica e conosco tanti altri colleghi e pensionati che ti hanno votato. personalmente ti rivoterei. Una precisazione però vorrei farla. I dipendenti pubblici ed i pensionati hanno è vero uno stipendio sicuro, ma all'ottanta per cento degli uni e degli altri è in verità uno stipendio ed una pensione appena dignitoso. Gli stipendi sono bloccati dal 2008 e per ora nessun rinnovo di contratto è in vista, e ti parlo di stipendi che non vanno oltre i 1700 euro dopo quaranta anni di servizio, quando va bene. Sono d'accordo quando ti riferisci alle pensioni che superano i cinquemila euro per le pensioni doppie e triple. In uno stato giusto dovrebbe esserci per tutti una dignitosa pensione, in grado di farti vivere serenamente e non temere le spese di luce, gas, condominio mediche. D'accordo con te che il benestante voglia giustamente mantenere quello che ha conquistato, ma dovrebbe pensare anche a mantenere il diritto acquisito. Chi ce lo garantisce oggi? Quelli stessi che ci hanno portato ad avere un governo tecnico che ha ingrigito la vita dell'Italia, spingendo imprese e famiglie sul lastrico? Oppure sono i componenti del tuo Movimeto che presentano disegni di legge giusti, ma non sono considerati da nessuno in Parlamento. ? Di loro va detto che non si sanno imporre, che vengono molto snobbati ,ed attaccati in continuazione su giornali e televisioni. Non si parla più di Berlusconi come nemico del Pd, ma si parla di Grillo, come del nemico di tutta l'Italia. Questo mi dispiace molto, perchè come già ebbi a scrivere la televisione è molto seguita ed il blog è a disposizione di tante persone, ma di molto inferiori a coloro che guardano le tv. L'impatto della televisione è molto più alto e diretto,il confronto e lo scontro sono molto seguiti. Le idee uno dovrebbe farsele da sè, ma c'è tanta gente che vive di tv e ascolta tutto e di tutto e si forma una idea diversa dalla realtà Non a caso Berlusconi è un ottimo comunicatore.

gianna arzela, la spezia Commentatore certificato 29.05.13 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ti seguo da molti anni, prima come comico e poi come movimento. Non mi sono mai iscritto, come del resto non ho mai preso nessuna tessera di nessun partito ... però ti ho votato con convinzione. Sono offeso da questo tipo di analisi che hai fatto: io sono un dipendente pubblico, e così lo è la mia compagna (anch'essa ti ha votato) e mia madre è un'insegnante in pensione (perfino lei ti ha votato). Mi sembra quantomeno semplicistico e privo di saggezza quanto da te dichiarato. Io ho sempre avuto un alto senso di giustizia ed onestà, ho sempre creduto che i dipendenti pubblici possono fare bene il proprio lavoro e nella mia vita ho sempre messo avanti a tutto i miei principi, a scapito della carriera. Certo dopo quasi trentanni nella pubblica amministrazione ne ho viste di cotte e di crude (ed io lavoro in toscana, forse un'eccellenza se paragonata al resto) e sono comunque profondamente nauseato da quel mondo. Ma da qui a dire che appartengo all'Italia di serie A ce ne corre, credimi.
Ti do un consiglio: non semplificare mai troppo ... il bene ed il male esistono in qualsiasi realtà o contesto; troppo facile cavalcare i luoghi comuni sui dipendenti pubblici, lo ha già fatto Brunetta ed è stato abbastanza stomachevole. Ci sono un sacco di persone perbene fra i dipendenti pubblici; io credo che il problema stia nei dirigenti messi quasi sempre dalla Politica, che non hanno né meriti né capacità: questo distrugge una pubblica amministrazione.
Il discorso sarebbe lungo, cerca insomma di cambiare atteggiamento, di capire anche i tuoi sbagli, se vuoi bene al movimento, altrimenti (altro consiglio) rimettiti a fare il comico che è meglio.
Lorenzo

lorenzo tronti 29.05.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE IL RISULTATO DELLE ELEZIONI COMUNALI E' STATO MOLTO NEGATIVO PER IL M5S PERCHE' MILIONI DI VOTI TE LI SEI GIOCATI SULLA SPIAGGIA QUANDO ERI TUTTO COPERTO E I GIORNALISTI TI VOLEVANO INTERVISTARE PER SAPERE SE VI ERA ACCORDO CON BERSANI A FORMARE IL GOVERO PD+M5S.LA GENTE SI MISE A CRITICARTI E RIMANENDO MOLTA DELUSA OGGI ALLE COMUNALI SI SONO VISTI I RISULTATI.
Es. SE IL PD RIFIUTAVA LA PROPOSTA DI FORMARE IL GOVERNO CON IL M5S OGGI ALLE COMUNALI AVREBBE PERSO IL PD.
SECONDO ME TU SEI STATO ANCHE FORTUNATO OGGI PERCHE' SE DELLE ELEZIONI COMUNALI SI SAREBBERO SVOLTE QUELLE POLITICHE SAREBBE STATO UNA GROSSA PERDITA PER IL M5S.
MA SECONDO TE IL POPOLO TI AVREBBE VOTATO ALLE ULTIME POLITICHE PERCHE' GLI ERI SIMPATICO?
O CARO BEPPE LA GENTE NON CE LA FA PIU' E QUELLO SAREBBE STATO IL MOMENTO BUONO PER RISOLVERE TANTI PROBLEMI E INCOMINCIARE A CAMBIARE L'ITALIA SECONDO I TUOI PROGRAMMI.
SECONDO ME PER RIMEDIARE ADESSO DOVRESTI ENTRARE NELLE TELEVISIONI DI STATO E QUELLE PRIVATE A PARTECIPARE AI DIBATTITI ,VISTO CHE IL GOVERNO ATTUALE SI E GIA' DIMENTICATO DI TOGLIERE LE PROVINCE, DIMEZZARE I PARLAMENTARI,DI RIDURSI GLI STIPENDI AI PARLAMENTARI TOGLIERE I VITALIZZI,MACCHINE BLU', TOGLIERE IL SONVENZIONAMENTO PUPLICO AI PARTITI ECC.ECC. VEDI
CARO BEPPE QUANTE COSE AVRESTI DOVUTO FARE SE ENTRAVI A FAR PARTE DEL GOVERNO.
IL GIORNO
02/03/2013 TI HO SPEDITO UN EMEL . QUESTO PER FARTI CAPIRE CHE IO LA VEDO GIUSTA.( NON FARE COME I FURBI POLITICI CHE FANNO TANTE CHIACCHIERE E NIENTE FATTI CONCRETI.
CIAO MARIO.

mario mosca 29.05.13 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido l'analisi su "chi ha votato"... infatti IL PROBLEMA non sono quei pochi italioti che hanno votato; il problema (dal punto di vista del M5S) sono quella grande maggioranza di elettori che si sono estenuti. L'obiettivo non è (non dovrebbe essere) convincere questo popoloBue del "tengo famiglia" a cambiare il loro voto ma è (dovrebbe essere) quello di convicere chi si astiene che il M5S rapresenta una vera alternativa la sistema politico-partitico attuale.

FabioNews 29.05.13 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho appena visto il video di Salvo Mandarà in cui dichiara la sua decisione di lasciare l'Italia.
Salvo, non sei un vigliacco ma un coraggioso!

Innanzitutto nei confronti del figlio di cui parli nel video perché la tua decisione significa il coraggio di portare tuo figlio a vivere in un Paese (qualunque esso sia) più onesto e pulito di questo.
E poi perché vigliacchi sono quelli che se ne fregano di come questo Paese sta sprofondando: a partire da quella scuola che se ne è fregata dell'assenza di un ragazzo di 16 anni per due settimane, passando per quel 50% di italiani che non vanno a votare e a finire con tutti quelli che ancora oggi votano chi ha portato questo Paese al fallimento e alla rovina economica, morale e sociale.
Infine il tuo atto è coraggioso perché diventa l'esempio per tutti quelli che disperati si tolgono la vita: andate a vivere in un altro posto e capirete solo ora lo schifo in cui stiamo vivendo!
Da giorni non riesco a togliermi dalla mente l'immagine di quell'imprenditore, costretto ad andare a vivere in Svizzera, che è scoppiato a piangere durante l'intervista in televisione perché non gli sembrava vero di vivere finalmente in uno Stato che non lo soffocava fino ad ucciderlo ma che invece si offriva di aiutarlo nel suo voler fare impresa e non solo.

Ray G., Milano Commentatore certificato 29.05.13 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ad esempio ho votato il M5S, così come la stragrande maggioranza dei miei familiari e dei loro colleghi, gran parte di essi proprio dipendenti pubblici!! A me sembra davvero che si sia perso il controllo e si stia valutando la situazione senza tenere presente un aspetto fondamentale ed imprescindibile: i redditi pubblici sono l'unica vera Certezza nelle entrate dello Stato, quindi è senza questi che non si riesce a mandare avanti il paese, TUTTO IL PAESE!! Spesso e volentieri sono queste le persone che vi hanno sostenuto fin dall'inizio perchè hanno vero interesse nel CAMBIARE l'Italia!!!
Ma a quanto pare voi non avete capito nemmeno chi subisce davvero i problemi sociali e la crisi e vi vota, e chi invece no!!

Carlotta 29.05.13 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutta l'italia "A" e "B" Faccio parte del gruppo "A" e ne sono orgogliosa!! Ma voto e voterò sempre per il movimento....Al ballottaggio di Roma questa volta non c'è il Movimento....Attendo fiduciosa...e non mollo!!!Non Mollo!!!

Monica L., RM Commentatore certificato 29.05.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento

non mi ritengo un analista politico,ma quando sento come al solito i politici che sbandierano vittoria su tutti i campi,con una astensione del 50% dei votanti,senza considerare il voto dei 5stelle, inorridisco!in una trasmissione radiofonica,ho ascoltato la telefonata fatta da un dipendente pubblico, che si compiaceva del risultato del pd e del pdl........per quello che intenderebbero fare per migliorare il nostro paese.non sarà per caso che questi signori ,come altri che occupano posti di lavoro per cosi' dire "invidiabili", hanno convalidato il voto a coloro che cercheranno di mantenerglielo!?forse qualche operaio in.....to, o qualche artigiano avvelenato con i rappresentanti locali, ha preferito disertare come forma di protesta . questa massa silenziosa ,onestamente, mi fà pensare più che le esultazioni di vittoria!!

franco s., porto recanati Commentatore certificato 29.05.13 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione su tutto. Come sempre del resto!
Forza M5S.
Non bisogna mollare mai, anzi resistere
e portare l'Italia verso un vero miglioramemto.

karolamaria 29.05.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Beppe sull'analisi delle ultime elezioni e sull'Italia A e Italia B. Putroppo sono moltissime le persone che preferisco mantenere lo status quo ed evitare che tutto cambi. Più che logico visto che ancora hanno la sicurezza economica, tra i pensionati d'oro, i dirigenti pubblici e tutte le categorie privilegiate citate da Beppe. La cosiddetta Italia A. E gli altri? tutte le persone in difficoltà economiche, disperate che hanno votato l M5S per un cambiamento radicale? La cosidetta Italia B. Io ritengo che dovrebbe esserci solidarietà verso i più deboli, verso chi è in difficoltà, e invece si ragiona pensando solo al proprio tornaconto dimenticandosi degli ultimi. Questo concetto vale per tutto, dall'evasione fiscale ai falsi invalidi, etc. Beppe dice che il M5S è una comunità e questo paese deve diventare una comunità perché nessuno deve rimanere indietro. Questa è utopia pura. L'Italia, notoriamente, è un paese di egoisti e tale rimarrà. Aprezzo molto lo sforzo e la buona volontà del M5S di cambiare il sistema e di cambiare la cultura degli italiani. Bè le due cose sono strettamente collegate e io son pessimista al riguardo perché penso che gli italiani non cambieranno mai e poi mai, neanche, come dice Beppe, quando l'Italia A si accorgerà che ci stiamo condannando ad una via senza ritorno. Bene il M5S, bene l'ingresso in Parlamento, bene tutti i provvedimenti a cui sta lavorando, bene la rinuncia ai rimborsi elettorali, bene come lavora nei comuni e regioni, ma nonostante ciò l'Italia non cambierà mai.

Gaspare M. Commentatore certificato 29.05.13 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao,
in merito all' articolo sulle due Italie mi trovo per la prima volta volta in disaccordo con Beppe .
Io e la mia mia famiglia (sostenitori e elettori del Movimento)secondo quanto riportato dall' articolo saremmo la tipologia A di cittadini italiani.
Entrambi lavoriamo abbiamo un buon tenore di vita (sempre più minacciato ma resistiamo) ma comunque votiamo M5S in maniera convinta.
Portare un vento ( e se necessario una tempesta) moralizzatrice nella politica e nell' economia del paese è questo che mi spinge a votarvi.
Aggiungo che forse dovreste pensare a sfruttare alcuni media meno politicizzati per portare le vostre/nostre idee a conoscenza anke di quelle persone che hanno poca dimestichezza con il blog e
per far capire ala gente cosa stanno facendo i nostri rappresentanti in parlamento.
ciao

gianluca m., Roma Commentatore certificato 29.05.13 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Che il portavoce di un Movimento politico(primo partito)stili una classificazione del paese così palesemente falsa e scorretta, è davvero inaccettabile!!! Comunque, per la cronaca, sono una studentessa che vive dal misero ed insufficiente reddito dei suoi,guarda caso entrambi dipendenti pubblici(1000 euro a testa),tassato fino all'ultimo millesimo di centesimo non solo per pagare la propria parte,ma anche e sopratutto per pagare quella degli altri cittadini che possono permettersi il lusso di evadere il fisco e non contribuire,recando un danno immenso al paese e nello specifico al cittadino medio contribuente che sta nella legalità!! Beh il danno è rivolto indiscriminatamente a TUTTI i "legali" cittadini,di entrambe le sballate categorie che il sig. Grillo ha ritenuto opportuno definire nella sua fantasiosa e ridicola analisi! Come si fa a sostenere una cavolata così enorme come quella che i dipendenti pubblici ed i pensionati non possono vivere senza il contributo fiscale del gruppo B? è il contrario!!! Dato che gli evasori fiscali, Vera Grande piaga del paese, stanno al 90% buono proprio in questa categoria!! I dipendenti pubblici, o anche privati in regola, e i pensionati sono coloro che si fanno carico (Così come gli imprenditori onesti) dell'intero peso economico di questo stato, pagando, affinché il paese vada in qualche modo avanti, le loro tasse (spesso già eccessive di per sé rispetto alla loro misera disponibilità economica effettiva), e per di più quelle di tutti gli innumerevoli evasori che non dichiarano il loro reddito, e di conseguenza semplicemente si limitano a non pagare!! Quindi chi è che ha il motivo vero di voler cambiare?? Chi paga troppo e per tutti, e perciò non respira quasi più sotto il peso schiacciante di uno stato che non funziona, o invece chi su questo status e su questo sistema sballato ci può marciare alla grande?? Detto ciò, basta solo una riflessione logica ed obbiettiva per capire a chi conviene votare il cambiamento e a chi no!!!

Carlotta 29.05.13 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, il "videomaker" del movimento ha gettato la spugna e scappa all'estero, perche' suo figlio marina la scuola...

http://video.repubblica.it/dossier/movimento-5-stelle-beppe-grillo/l-addio-di-salvo-mandara-videomaker-m5s-lascio-grillo-e-l-italia/129969/128486?ref=&ref=HRESS-1

Ma e' uno scherzo??
O davvero il Movimento e' in mano a personaggi di tale spessore????
A me vengono i brividi, ve lo dico sinceramente

Mark Pulitzer, Volgograd Commentatore certificato 29.05.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un iscritto al meetup della Spezia dal 2007, ed ho votato M5S anche a queste ultime comunali (Sarzana). Prendo dolorosamente atto del fatto che, essendo un dipendente pubblico, non faccio parte dei tuoi elettori preferiti. Pazienza, vorrà dire che cercherò altrove una corrente politica che mi rappresenti e sia vicina alle mie idee. Però le sparate contro i "fannulloni" dipendenti pubblici del "tengo famiglia" lasciale per favore a Brunetta: noi "privilegiati", che con i pensionati contribuiamo "soltanto" al 90% del PIL (i tuoi amati autonomi contribuiscono infinitamente meno, e non solo per colpa della crisi...), abbiamo il nostro lauto stipendio bloccato da quattro anni, progressivamente eroso dall'inflazione (il 3% annuo, per 4 anni è già il 10%!). Difendi i precari, e ciò è giusto. Ma devi lottare per dare anche a loro condizioni di vita dignitose, non per sottrarre tali condizioni ai pochi che possono fruirne! E' lo stesso appiattimento verso il basso imposto dalla globalizzazione, lo smantellamento dello stato sociale, la competitività con gli ultimi miserabili della terra. Sembri più liberista di Luttwack...
Peccato. Ho speso tante parole di lode per il tuo movimento, che ha portato una ventata d'aria nuova nelle ammuffite stanze del potere ed è portatore di iniziative innovative. Mi hai deluso, con le tue ultime scomposte reazioni ad un risultato tutto sommato prevedibile; e lo neghi come un qualsiasi politicante della vecchia guardia. Ora hai deciso di rinunciare ad una fetta consistente di elettori. Auguri, nemico!

Giorgio Lanzieri 29.05.13 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
per la seconda volta in pochi mesi torni a parlare di gruppo A e gruppo B, facendo un errore clamoroso anche nella suddivisione delle categorie. Per quanto mi riguarda, da 35 anni faccio l'insegnante nella scuola pubblica, con lo stipendio bloccato da sei anni e non sono entrato con le raccomandazioni ma ho vinto un concorso. Ho capito male o tu sei per la scuola pubblica, e chi ci metti dentro a insegnare, i lavoratori autonomi o i precari generici? Ma poi, una volta che li hai assunti questi passano nel gruppo A e quindi diventano tuoi nemici (secondo il tuo ragionamento). Non devi generalizzare in questo modo, perchè tra o pensionati e i dipendenti pubblici ci sono molte brave persone che, come me, ti hanno votato e ti sostengono. Ma se continui a insultarli perderai tutto.
Saluti Pino Carducci

Pino C. Commentatore certificato 29.05.13 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ricordati lo slogan
TOGLIERE IL SANGUE ALLA POLITICA X RIDARLO ALLA NAZIONE
cerca di esprimere concetti che possano non offendere la suscettibilità delle persone oneste e
quindi più precisione nell'esporre le tue idee


saluti da nessun copy

nessun copy 29.05.13 14:42| 
 |
Rispondi al commento

seguito
Non sa che l'Italia A è la normalità, quello cui anche il suo partito dovrebbe tendere; per riuscire a far star meno peggio, legiferando in merito, anche l'Italia B, spesso familiari a carico dei cittadini Italia A che, magari, prima delle esternazioni suddette, a sua insaputa, avevano anche votato per M5s.
Caro Grillo, i diritti acquisiti e lo stato sociale, i contratti a tempo indeterminato e dei dipendenti pubblici e le pensioni non si toccano: valeva per Monti, per Fornero, per Berlusconi, per Sacconi, per Bersani; vale anche per te.
Per questo neanche più gli italiani A e B ti votano: perché hanno capito cosa vuoi, anche tu: togliere diritti invece di estenderli, vuoi far divenire tutti Italia B invece che Italia A che, poi, dovrebbe semplicemente rappresentare la normalità!
Normalità che anche tu, come gli altri partiti, dovresti cercare per tutti, invece di porre i cittadini gli uni contro gli altri, in una guerra tra poveri per divenire sempre più poveri.
Troppo facile indicare come colpevoli i normali per l'incapacità di dare a tutti la normalità.
In parole povere, dopo tali esternazioni in merito all'assetto sociale come lo vedi tu, Italia A e B, io, che ti avevo votato, non ti voto più!
D'altronde ce lo avevi detto che avevamo sbagliato a votarti, contento adesso?
Caro Beppe, tu mi capisci ma io non ti capisco!

Pino C. 29.05.13 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico Beppe, credo che adesso sarai piu' lucido per riflettere su quello che già precedentemente ho scritto, avete certificato 800 comuni in 2 giorni il 50% venditori di spillette e nullafacenti che nulla hanno ha che fare con il M5S e che non sanno relazionarsi con le persone ho dialogare con i giovani per far proliferare il verbo del cambiamento. E' normale che quando non sei tu a trainare il carro i ferma o rallenta bruscamente. Cerca di prendere in considerazione la possibilità di cambiare il meccanismo d accreditamento prenditi magari piu' tempo per valutare e conoscere le persone cui dai il simbolo. Dai la possibilità al M5S di esistre anche in quei comuni in cui non si vota in modo che le persone veramente si facciano conoscere sul territorio e diffondino il programma e le idee del M5S altrimenti con i venditori d spillette non arriviamo danessuna parte e ti ritroverai con opportunisti patologici che saltano sul carro con la speranza di risolvere i problemi della loro vita com gia' successo al Senato e alla Camera e meglio che non parlano con i media alcuni di essi altrimenti arrivimo al 5%.
Tuo estimatore Platonico Maurizio.

Platonico Maurizio 29.05.13 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italia A: la normalità!
Sul suo sito, Grillo, sia dopo le elezioni politiche che, ora, dopo le amministrative, all'epoca con un articolo di Massimo Fini, ora lui con il blog "Vi capisco", distingue i cittadini in Italia A e Italia B.
Se la prende coi cittadini Italia A, ovvero quelli che, (secondo lui) vogliono mantenere lo status quo (e, per questo, votano Pd o PDL, sempre secondo lui), titolari di posti di lavoro a tempo indeterminato, peggio ancora, per lui, se posti pubblici (come somiglia a Fornero!), mentre, prima delle elezioni sbandierava il suo: "sanità pubblica, istruzione pubblica".
Contro di loro, Italia A, indica, come contrapposti, coloro che siano disoccupati, a tempo determinato, atipici, con pensione minima, ovvero assistenziale e non autopagata coi contributi. Sarebbero L'Italia B, quella che lui vorrebbe salvare, se ho ben capito, togliendo quanto spetta di diritto agli appartenenti all'Italia A.
Ovvero credendo di salvare il Paese non estendendo a tutti i diritti, quali dovrebbero essere sanciti dalla Costituzione, al lavoro con remunerazione dignitosa e ad uno stato sociale dignitoso e riveniente da quanti contributi pagati e dai diritti acquisiti con le lotte e col lavoro, ma togliendoli a coloro che ancora riescono a resistere.
Indica l'Italia A come coloro che votino PD e PDL per manteenre lo status quo (una bellezza di status quo!), come Italia B gli altri che dovrebbero votare per lui.
segue

Pino C. 29.05.13 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Il voto che ho dato e che darò al m5s non lo considero un rischio ma un investimento sul mio futuro e su quello dei miei figli

ely 29.05.13 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
te l'avevo anche già accennato quando ci siamo incontrati: ci sono tantissimi tuoi sostenitori politicamente e culturalmente preparati, onesti e impegnati nella società civile che sfuggono all'attenzione dei "vertici" del Movimento. A livello nazionale, oltre Battista e Sibilia, anche noi, tuoi sostenitori, non abbiamo visto molti altri parlamentari all'altezza del compito e delle aspettative dell'elettorato. E' difficilissimo gestire un progetto ambizioso come quello del M5S, lo sappiamo, ma se organizzi al più presto luoghi d'incontro fisico tra i tuoi sostenitori, (parlo di luoghi organizzati, agevoli da raggiungere, dove ci si confronta e si organizza praticamente un'attività sul territorio) potresti renderti conto di quanti potrebbero darti un supporto di straordinaria validità! Hai sempre scelto gente onesta ma ad esempio: si è capito subito che De Vito, pur essendo una persona pulita, non possedeva una personalità politica in grado di reggere il confronto con l'elettorato romano. E credo che la polemica sul danno che il no a Bersani abbia causato al M5S, sia scaturita non tanto dal rifiuto in sé ma dal come esso sia stato pronunciato e gestito dalla Lombardi. E in confronti di alto livello anche un piccolo errore può causare enormi conseguenze.
Abbiamo bisogno di una diffusione capillare di luoghi d'incontro e non è difficile da organizzare. Avresti la disponibilità di strutture e di persone. Beppe, dacci una mano ad aiutarti e ad aiutarci!

Elio Crifò 29.05.13 14:29| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo parlante. opinione personale.
E' stato un errore presentarsi alle elezioni romane comunali. dopo l'esperienza di parma avreste dovuto capire che il nostro è un paese difficile.
governare le grandi città comporta una promisquità e compromessi che la gente non vuole più.se volete governare e non sopravvivere dovete darvi una linea chiara e ben definita. per il momento avete solo cavalcato la protesta. questo non basta per cambiare l'Italia.se volete fare la figura di SEL il vostro comportamento va bene ma se volete dare agl'Italiani un paese vivibile e sano dovete tagliare gl'improvvisati. ce ne sono tanti nelle vostre file questi rovinano le idee, il progetto. le riforme vanno fatte infretta e radicali. non basta gridare nelle piazze. abbiamo bisogno di gente seria, chiara, onesta, disposta al sacrificio, ma preparata e con idee chiare.
dalle elezioni politiche a oggi abbiamo visto solo grillini posticci, dubbiosi, confusi, senza una preparazione adeguata taluni non sapevano neppure cosa fosse la costituzione. questo non va bene, competenza e chiarezza. di buffoni in Italia ce ne sono tanti forse quanto i disonesti se non si vuole entrare in questi panieri occorre fare scelte chiare. "onestà e competenza"
se volete più dettaglio "schiavitalia.it"

paolo leoni 29.05.13 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sono anch'io un dipendente pubblico (infermiere), ma non italiano tipo "A" come troppo facilmente dovrei essere etichettato secondo te. Ho una coscienza sociale e penso al futuro, ai nostri figli e non tollero quello che sta accadendo in questo paese, la sofferenza di tante persone. Mi sento quindi toccato e offeso da questa stupida e semplicistica divisione pubblicata su questo blog solo sulla base dell'impiego e non considerando l'intelligenza e il senso etico che le persone possono avere indipendentemente dal fatto di avere o meno un lavoro o averlo più o meno sicuro. E poi non sei stato tu a dire che se va avanti così non ci saranno più i soldi neanche per i nostri stipendi, allora quale sicurezza abbiamo in realtà? NESSUNA. Le uniche cose certe nella vita sono l'inizio e la fine.

Enrico Pettarosso 29.05.13 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Non credevo di vivere abbastanza da vedere i miei figli insultati da chi ha ricevuto il loro, il nostro voto. Certo, con i pingui stipendi di dipendenti pubblici, circa 1400 euro, fermi dal 2008 e solo Dio sa fino a quando. Con la mia ricca pensione, 1200 euro compresa la reversibilità di mio marito. Con queste cifre noi viviamo alla grande. Signor Grillo, vada a insultare i lestofanti della politica, non dica più oscenità su chi si guadagna onestamente il pane. E sull' onestamente, perdio, testimonio io! Lei ha perso voti perché ha perso un treno, quello di fare un governo con Bersani, che sarà tutto quello che si vuole, ma con voi vicino di cose ne poteva fare. Noi gente normale, siamo tanti, non siamo genii, cresciamo i figli, lavoriamo, amiamo e poi moriamo, noi non la abbiamo capita. Vuole arrivare nudo e puro alla meta? Sapesse quanti ne ho visti in tutti i miei anni... Tanti auguri. Io non so se ci sarò ancora alle prossime votazioni, può darsi che io abbia già raggiunto mio marito, che è mancato quasi 3 anni fa. Ma se ci sarò, non le ridarò il mio voto. Non le ridaremo il nostro voto. Di Brunetta ne bastava e avanzava uno!

Dina Cagni 29.05.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mia analisi nei confronti del M5S e dei legali rappresentanti che attualmente siedono in Parlmento ed in Senato in futuro non troppo lontano chi emigrerà al centro sinistra , chi al centro destra e chi nel girone dei dannati ( gruppo misto)

Maurizio Sallusti , Albano Laziale Commentatore certificato 29.05.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe grazie a te e a tutto il Movimento 5 Stelle!!

Marko Valeri Commentatore certificato 29.05.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento

DEMOCRAZIA: Siamo in tre, Mario, Luca e Grillo. Dove si va questo fine settimana? ....Si vota...due vogliono andare al mare ed uno vuole la montagna.....SI VA AL MARE..!!
DITTATURA: Si va dove dico io.
ANARCHIA:Ognuno va dove gli pare.
DEMOCRAZIA ALLA GRILLO: Uno vota per il mare, un'altro per la montagna e Grillo si astiene. Risultato: I due che hanno votato passano il fine settimana al centro commerciale e Grillo per protesta decide di rimanere a casa a scrivere blog!!!
P.S.=Avevo votato Grillo due volte. Brava e simpatica persona ma inconcludente... non credo che lo voterò più.

nunzio c. 29.05.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Mi astengo da qualsiasi commento riguardo diaria , ticket e quant'altro ; semplicemente vorrei vedere qualcosa di più concreto visto che di chiacchiere ne sono state fatte abbastanza . Lavorando nell 'emergenza sanitaria mi rendo conto dello status delle persone e dei grossi disagi nell ' affrontare i bisogni nella cura della propria salute , visto che l' ART. 32 della COST. Stabilisce prestazioni sanitarie a prescindere dallo stato sociale e appartenenza etnica ; ma di fatto non è così ! È ora di fare qualcosa di concreto , noi vi abbiamo dato la fiducia con l ' idea di cambiamento , ma al momento ho serie riserve!

Maurizio Sallusti , Albano Laziale Commentatore certificato 29.05.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando e dico: quando lo stato arriverà alla bancarotta, quando non ci saranno più i soldi per pagare gli stipendi dei dipendenti pubblici, compreso quelli che l'hanno ottenuto con le raccomandazioni, quando questi soldi per pagare le Megapensioni non ci saranno più, cosa faranno tutti questi "privilegiati"?

vincenzo ., Milano Commentatore certificato 29.05.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Vedi Beppe, a me tutto sommato sei anche simpatico. Ma nel tuo nutrito vocabolario, pieno zeppo di ca**i, cu*i e vaffancu*i, manca una bella parolina: si chiama autocritica.
Cordiali saluti da una parassita sempre più orgogliosa di non averti votato.

Chiara Macchiesi 29.05.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un'analisi meschina...
Genera categorie, divisioni, buoni e cattivi, come se avesse senso questa distinzione per tipologia di lavoro, autonomo e dipendente.
Come se i dipendenti pubblici (e tra questi, insegnanti, educatori, ai quali appartengo) non fossero già di per sè bersagliati e odiati, anche perchè è vero prendiamo uno stipendio fisso, ma basso, con contratto fermo da anni, non sufficiente, e svolgiamo un'importante funzione sociale con i vostri figli, con i minori a rischio, con le persone disabili, con adulti ed anziani disagiati.

Questo dividere (per "imperare"?) la trovo veramente una strategia di infima qualità, in linea con il fomentare gli animi, (ma come non eri diventato gandhiano?), non rispettosa delle persone oneste che esistono in qualsiasi categoria.
Ma è perfettamente inutile che te lo dica, ne sei consapevole, e per questo colpevole.

Il pubblico dovrà essere sicuramente riformato, controllato per sfrondare gli abusi a tutti i livelli, ma io credo nel pubblico, credo nel valore dello Stato e delle sue funzioni, se efficienti, lo Stato dovrebbe garantire equità, pari opportunità, non deve essere smantellato.

Sulla questione stipendio fisso e posto sicuro: anzichè odiare questa nostra fortuna, battetevi piuttosto perchè sia estesa il più possibile (senza contare, che molti ci hanno sempre stigmatizzato come "travet", impiegati noiosi, esaltando il lavoro autonomo, che ha sempre offerto più opportunità di guadagno: pro e contro, ma adesso non rinfacciatecelo per favore!

Oltretutto siamo quelli che hanno SEMPRE garantito entrate fiscali CERTE, alla faccia di chi, perchè lavoratore autonomo, ha potuto fregare lo Stato e quindi i cittadini e quindi i contribuenti onesti. per cui Grillo mi aspetto delle scuse verso le categorie che hai pesantemente offeso.


Caro Grillo,
penso di far parte della cosidetta classe A, sono un pensionato Ministero Difesa (Militare)che ha servito orgogliosamente il suo Paese anche in Afganistan. Ho creduto per anni nel Pifferaio Magico "sbagliando". Ora e da anni che credo in te e ti sto votando; ma ti prego pensa bene a quello che dici o scrivi (cerca di non dire stronzate), c'è molta gente in questa classe A che ama il suo Paese e vorrebbe con tutto il Cuore cambiare in meglio questa classe politica marcia. Non deludermi anche tu......
Ti seguo ancora, per adesso, ma cambia reggistro altrimenti non ci liberiamo più di questa melma......

Antonio Cappai 29.05.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
vedo che hai letto Leo Longanesi.
Fa molto piacere saperlo.

Giuseppe Lahoz 29.05.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Avete mai pensato che i trolls sono proprio quelli che invitano il M5S a
continuare su questa strada perche' hanno capito che cosi' il Movimento va
incontro al proprio suicidio? Il progresso non ha bisogno di "Yes" men, ma
di persone che portano le loro idee, anche se contrarie alla linea comune e
bovina. Meditate gente, meditate.

pisipisibaubau 29.05.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo
E adesso?
Invece di fare autocritica ed ammettere che tu e quel bel soggetto di Casaleggio le avete sbagliate tutte, cominci a disquisire fra categorie A e B. In politica ci sono errori tattici, che sono riparabili ed errori strategici, che annientano un partito.
Voi avete commesso degli errori strategici e perciò finirete nel cesso della storia, come un fenomeno fatuo e caduco, perché non siete stati in grado di cogliere quelle che erano le attese della maggioranza dei vostri elettori, che vi chiedevano un'alleanza con il PD per far fuori il nano, per poi regolare i conti con lo stesso PD sfidandolo su contenuti ostici per loro.
Immagina l'esplosività di una proposta che vietasse la possibilità di venire eletti a chi facesse parte della massoneria.
Adesso invece,a corto di argomenti, da buon vigliacco irresponsabile dai la colpa a coloro che appartengono alla categoria A.
Io appartengo alla categoria A, ma ti ho dato il mio voto, perché finalmente cambiasse qualcosa nel partitume.
Tu questo mio voto l'hai sprecato, perché ti auguri il tanto meglio quanto peggio, che significherà l'affossamento dell'Italia.
A mio parere invece l'Italia A deve allearsi con l'Italia B, perché INSIEME combattano i BANKSTER che sono i veri responsabili del disfacimento del nostro paese. Tu sei incapace di fare politica, torna a fare il comico.
I detentori di capitale sono coloro che tu chiami A, essi devono allearsi con i giovani di B, prestando loro i soldi, per sostenere loro attività imprenditoriali, solo in questo modo è possibile moralizzare la vita pubblica, perché nessuno presta dei soldi a uno con la fama di debosciato e contemporaneamente si possono avviare attività produttive di giovani imprenditori.
Portare i soldi dai BANKSTER è come buttarli dalla finestra. In tutta Europa stanno approvando delle leggi , che prevedono da una banca in difficoltà di sequestrare semplicemente i risparmi dei loro clienti, Tu come al solito TACI prendendotela con politici mentecatti

Giuseppe Siano, - Seleziona - Commentatore certificato 29.05.13 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
stavolta non condivido la tua analisi, mi sembra troppo semplicistica. Io pur essendo un lavoratore a tempo indeterminato, come molti che conosco, ho votato M5S, e a meno di voltafaccia inaccettabili (improbabili), continuerò a farlo.
Viveversa chi ha votato a febbraio per noi e ora è tornato all'ovile dela clientela PDL o PD-L, ha semplicemente ripreso la sua abituale veste di italiota-opportunista che vota chi gli offre il tornaconto immediato (dal favore all'amico fino alle mazzette). L'ialiota è così, lo sappiamo (e mene vergogno, avendo amici all'Estero). E questo comportamento c'è indipendentemente se sei lavoratore dipendente o autonomo.
Eppoi, No, non ci sto a lasciar passare il messaggio: "lavoratori dipendenti=ottusi_voti_al_PDL/PD-L", e nemmeno: "M5S=lavoratori_autonomi_incazzati".
Ti ricordo che a Roma vive e pasce la fauna del tipo Caltagirone & Co (cioè tutti i palazzinari e loro derivati, quelli sì che hanno cementificato l'Italia e Roma in particolare, con l'aiuto di Veltroni). E pensi che i mille fili che hanno tessuto in questi anni che avviluppano e soffocano questa città siano facili da estirpare? Ci vuole una potenza di fuoco ben superiore al web e al tuo pur generosissimo tsunami-tour. Il nemico è più potente, è ovunque, e non è così facile identificarlo con banali schematismi.
Io suggerirei di pensare alla "cosa" che diventi fruibile anche da chi non ha internet (una rete Tv nostra???)...

CarloSca 29.05.13 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo solo per dire che sono una dipendente pubblica, ho votato 5stelle alle politiche e alle amministrative e sono stanca di sentir bofonchiare sull'Italia A e Italia B. Qui ci sono gli italiani, quelli con il posto fisso pubblico, quelli con il posto fisso privato, quelli precari, quelli disoccupati, quelli pensionati e quelli che in pensione non ci andranno mai, e tutti gli altri di cui adesso non mi vengono le giuste definizioni.
Basta dividere, noi dobbiamo unire (cosa più o meno impossibile, proprio perchè siamo italiani) e dobbiamo difendere la democrazia, che in questo paese non esiste più, altrimenti non avremmo ancora Berlusca in Parlamento e i giornali non scriverebbero fiumi di parole ad elogio del PD che ha vinto (ma che ha vinto?) e denigrando Grillo le ha perse. La verità è che avevano tutti una fran fifa, e per noi è stato un peccato non arrivare al ballottaggio, io ci avevo sperato!
E comunque, caro Beppe, ricordati che l'elettorato romano è composto in gran parte da dipendenti pubblici, che tu non potrai mai conquistare se continui ad insistere sulle A e sulle B.
Una domanda: tu che faresti al mio posto, andresti a votare Marino (ormai ho perso il conto di quante volte ho votato turandomi il naso per la carica di sindaco di Roma) o ti asterresti, rischiando di rimettere la città in mano ad Alemanno? Parliamone.

stefania previti 29.05.13 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Scusate io vorrei provare a ragionare ed esaminare ciò che è avvenuto con serenità e, spero, non con superficialità.
In realtà l'immagine trainante e penetrante del M5S e delle idee del Movimento è Beppe Grillo.
E' l'unica immagine ed, a mio avviso, è anche molto coerente, trasparente e convincente.
Dopo Beppe, per ora, sul piano organizzativo e rappresentativo scusate c'è il nulla!!
Mettiamoci, quindi, per un attimo nei panni degli elettori che a febbraio ci hanno votato.....ebbene io penso che molti si siano posti questo semplice dilemma " Beppe Grillo dice cose giustissime e mi fido di lui....ma votando per il suo Movimento...poi a chi materialmente affiderò i miei interessi...chi concretamente rappresenterà il mio e gli altri voti ed i nostri sogni ed ideali".
In coscienza e con senso critico io credo che molti elettori si siano posti queste domande e credo anche che, forse, molti elettori non siano rimasti pienamente soddisfatti di come il Movimento sia stato rappresentato nelle istituzioni.
Ci mancherebbe...massimo rispetto per gli eletti del M5S che sono tutte persone oneste e per bene ma, forse, molti elettori (oltre all'onestà che, tra l'altro, dovrebbe essere la regola per tutti e maggiormente per chi amministra o rappresenta la cosa pubblica)si attendevano qualche cosa di più sia sul piano rappresentativo e sia sul piano dell'iniziativa politica!!!
Credo che sia un errore sottovalutare anche questo aspetto...pensando che tutto ciò che è stato fatto è perfetto.
Io credo che non si debba sottovalutare il voto dei cittadini italiani ed il suo significato...schematizzandolo in generiche categorie...altrimenti non si spiegherebbe il risultato elettorale di febbraio...dove le categorie non hanno avuto alcuna rilevanza ed il 25% degli elettori ha manifestato la sua fiducia al Movimento!!!
Chiediamoci cosa è accaduto dopo che ha fatto venir meno tale fiducia!!!!!!

Oliviero C., ROMA Commentatore certificato 29.05.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa mattina ascoltavo i commenti ironici della Meloni,che io considero un partito PARASSITA, quelli di Renzi che da grande rottamatore è diventato ROTTAMATO dal suo partito, oppure le lamentele della gente stanca di continuare a pagare per qualsiasi cosa stanca di aspettare ore e ore al pronto soccorso........lamentele lamentele. Però ognuno ha ciò che si merita e noi ci meritiamo questo!!!!!!!!!!Beppe so che la vita è un temporale e prenderlo nel culo è un lampo, però dopo la pioggia torna il sereno: TIENI DURO

giorgio durantini, mantova Commentatore certificato 29.05.13 13:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Devo dire che provo un profondo rammarico sulle ultime elezioni , doveva essere un vento di cambiamento ma nemmeno una brezza .

Maurizio Sallusti , Albano Laziale Commentatore certificato 29.05.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro sig. Grillo, voto il MS5 e mio marito è un grande sostenitore del movimento e nei seggi elettorali ha lavorato anche dopo mezzanotte per garantire i voti del MS5. Il giorno dopo in questo blog lei accusa i dipendente pubblici di avere votato PD e PD-L. Mio marito è dipendente pubblico e come tanti colleghi suoi sostengono il movimento. Ha studiato tanto e partecipato a un concorso pubblico per un misero stipendio con il quale paghiamo mutuo e cresciamo due figli. Spero TANTISSIMO una ritrattazione delle sue parole che ci hanno colpito tanto.

monica lucas 29.05.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, appartengo a quella che tu chiami l’Italia di serie A, sono una dipendente pubblica, ma ho votato M5S alle ultime politiche e lo avrei rivotato se le consultazioni comunali si fossero svolte nella mia città, e come me molti colleghi. Perché dovremmo essere attaccati allo status quo e alla sicurezza di uno stipendio pubblico in un paese sull’orlo del baratro? Sottovaluti la nostra intelligenza e non tieni conto di un grande bacino di elettorato. Ti saluto affettuosamente
Anna

anna accardi 29.05.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento


CARO BEPPE,
IN MOLTI NON HANNO COMPRESO CHE CI VOLEVA UN BEPPE GRILLO FUORI ED UN BEPPE GRILLO DENTRO!!!!!!!!!!!!

PURTROPPO NELLA NOSTRA PELLE SIAMO TUTTI UNICI, DIFFICILMENTE UN'ALTRA PERSONA, ANCHE SE MERITEVOLE E CAPACE, POTRA' MAI SOSTITUIRCI !!!!!!!!!!!!!!!!!!

CON TE ALL'INTERN LE COSE SAREBBERO ANDATE DIVERSAMENTE, NON BIASIMO NESSUNO, MA E' LA PURA VERITA.

CI VOGLIONO DUE PALLE COME LE TUE E LE MIE PER TENERE TESTA A QUEI QUATTRO CAZZONI DI PANZER!

PERCHE' HAI SCELTO PERSONE TROPPO PER BENE!

CI SAREBBERO VOLUTI DEI BUTTAFUORI, DEGLI SCARICATORI DI PORTO, DEI PALESTRATI!!!!!!!!!!!

RIVEDI PARTE DELLA CLASSE DIRIGENTE DEL TUO GRUPPO E TIRA FUORI DAL CILINDRO QUELLI GIUSTI, QUELLI CON LE PALLE INTENDO !!!!!!!!!!!!!!

ONESTI, SERI, PREPARATI MA DETERMINATI !!!!!!!!


Anónimo roberto l'apolitico 29.05.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia non la dovevi dividere così
Nella funzione pubblica ci sono, furbi, disonesti e onesti come nel privato.
Ma nella funzione pubblica ci sono gli affaristi
raccomandati collusi e nel privato ci sono delinquenti che corrompono o si lasciano corrompere, non sapendo che questo stato mafioso li strangolerà. Sono i comportamenti di un popolo di egoisti, individualisti che tendono a fregare il prossimo e più sono in alto e più approffittano del potere che hanno non per governare, ma per regnare. Ieri sera a ballarò Bersani ha detto che la colpa è del M***** se non si è fatto il governo. Allora sig. Bersani vista la situazione avete deciso x il suicidio politico con chi vi siete messi? Se volevate veramente il cambiamento, io sarei andato davanti alle camere, avrei detto cosa volevo fare, e se erano leggi che tendevano a cambiare il paese nel segno dell'onestà, i voti di fiducia sarebbero venuti anche dal M*****. Questo è il mio pensiero.
Piuttosto ora avete parecchi problemi, il rottamatore ve ne sta creando non pochi, se lo lasciate fare il partito ve lo disfa, il Pdl torna alla carica con leggi fatte x l'innominato,
che a quanto pare oltre ad aver fondato il partito delle libertà, (di fare i c...i che vogliamo), ora sta mettendo su un bell'esercito.
A leggere sul sito, nell'iscrizione c'è la domanda
"amo Silvio perchè". Molti nel Pd la risposta già ce l'hanno ed è "noi per ventanni ti abbiamo tolto le castagne dal fuoco", quindi siete a posto così.


saluti a tutti da nessun copy

nessun copy 29.05.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace contraddire l'analisi di Grillo! L'Italia che vi ha votato a febbraio e ora non ha rinnovato la fiducia nel Movimento non è quella dei privilegiati ma quella che voleva cambiare e ha visto i parlamentari eletti sprecare la fiducia riposta in loro respingendo ogni proposta di collaborazione per le riforme.
E' quella Italia che credeva che uno contasse uno e invece ha dovuto prendere atto che c'è un uno (Grillo) che decide per tutti.
E' quella che ha dovuto prendere atto che per interessi solo del Movimento Berlusconi è stato salvato dlla fine politica. Ora votate la sua ineleggbilità dopo averlo riportato al governo!
E poi un pò di onestà intellettuale: venga fatto il confronto tra i voti raccolti nelle ultime amministrative e quelli ottenuti nelle ultime politiche! Non mi dite che sono elezioni diverse, che nelle amministrative contano di più i candidati: sono argomenti da vecchia politica! Diciamocelo: a febbraio ha vinto Grillo a maggio ha perso Grillo (vedi Siena). Questo ci servirà per correggere gli errori commessi, compreso quello relativo alla trasparenza nella gestione del movimento.
Infine, se si vuole essere credibili come forza di governo non si possono offendere gli italiani che non votano per il Movimento (alle politiche circa il 75% del totale): il rispetto di chi la pensa di chi la pensa diversamente è il sale della democrazia

Giuliano F. Commentatore certificato 29.05.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Anche da piccolo, non ho mai sopportato i burattini e tanto meno i burattinai. Mi sono sempre chiesto cosa sarebbero i lascivi e disonesti burattini del Pdl, senza quello sporco delinquente burattinaio? e mi chiedo cosa sarebbero questi onesti parlamentari burattini (per adesso si sono comportati come tali), senza quell' onesto burattinaio di Beppe Grillo?
ammiro questo movimento per i valori morali e politici messi in campo,non per i suoi orrori strategici (vedi il non accordo con il PD) o estremisti (meglio niente che poco) dettati, e per molti parlamentari ed elettori non voluti, dal burattinaio. Penso che il diritto di voto sia l' essenza democratica e civile di un popolo ed io ho sempre votato, ultimamente per Di Pietro, ma anche li non mi sono mai iscritto perchè troneggiava un marionettista. Forse, e non sono un analista politico, la mancanza di democrazia interna ha provocato un rigetto da parte di qualcuno non inquadrato. e non mi parlate di democrazia del blog, utili discussioni e sfoghi, ma di cui non tiene alcun conto il grande burattinaio. "

Settimio Bruno Valentino 29.05.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento

E quale sarebbe la bella Italia?????.... quella dei lavoratori autonomi?????.... Ah, davvero????.... quella degli idraulici, degli elettricisti, dei dentisti, dei commercialisti, dei ristoratori,...... di tutte quelle brave persone che non fanno le fatture per farti risparmiare l'IVa?????..... dei tassisti che pagano le licenze 300,000 euro ma dichiarano 12.000 di reddito?????..... dei gioiellieri che dichiarano redditi inferiori a quelli dei loro commessi (che, avendo un posto fisso, ovviamente sono dei privilegiati!!!!) ???????........ MA VAFFANCULO!!!!!!..

Andrew 29.05.13 12:51| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

E adesso è ora di rimboccarsi tutti le maniche. Più comunicazione anche attaverso la televisione e magari con toni più incisivi ma senza sbraitare, per capirci alla Marco Travaglio.

claudia p. Commentatore certificato 29.05.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento

OSHO ha detto che i politici erano prossimi alla fine. Erano gli anni '80 e lui già ci aveva visto giusto. Noi incarniamo il cambiamento, ovvero un qualcosa di infinitamente più grande del vincere o perdere le elezioni. Se rimarremo in dieci, non saremo meno degni di rappresentare un'aspettativa così grande e nobile. NON FACCIAMOCI TENTARE DAGLI INCIUCI o noi faremo la fine dei Radicali e Beppe la fine di Pannella!

kar Ma, avezzano Commentatore certificato 29.05.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' proprio vero quello che dice mimmo modugno.. Caro beppe e' inutile che bofonchi ad ogni provocazione e ti infuri.. Come scrivono loro a tutte le nefandezze che fanno... Vedi che commentano solo i tuoi nervosismi ed insulti... Vedi che commentano ed evidenziano solo quando ti sfoghi insultando...? Hai fattocaso che il tuo pensiero e idee e proposte non vengono attenzionate in eguale misuracon cuievidenziano i tuoi sfoghi? Bisognerebbe riflettere su questoe cambiare un po rotta... Abbassare i toni ed aumentare i contenuti.. Le idee.. Diffonderle tra la gente alla vecchiamaniera.. Con la radio, la rete, piccoli interventi sulla stampa..non quella stampa.. Ma la tua.... La tua stampa un tuo qutidiano... Il nostroquotidiano... Il quotidiano del movimento... La carta stampata del movimento... Essere piu' presente ovunque... Con l'opera degli attivisti... Solo cosi possiamo raggiungere i numeri che chiedeva Napolitano.. Quelli necessari per darci un mandato pieno... Bisogna recuperare i voti dagli indecisie dagli astensionisti..Che sono molti..Non credi? Forza e non perdiamoci d'animo..perche e' quello che vogliono... Vogliono dispederci

Graziano C., Imola Commentatore certificato 29.05.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento

..manca poco .. ..gli italiani sono il risultato di tanti anni di duro lavoro da parte della politica italiana ed europea ..renderci delle pecore lobotomizzate e visti gli ultimi risultati elettorali vedo che ci sono riusciti..solo m5s ha parlato di BILDERBERG e signoraggio bancario in parlamento.. basterebbe solo questo per dargli fiducia a vita perché il problema sta proprio li e in un altro paio di cosette di cui è meglio non parlare in questa sede la verità sta tutta li ..ma a questo punto ,e per come si sono messe le cose.. che ci crediate o no non me frega un cazzo purtroppo grillo ha ragione siamo condannati ci manca solo una cosa..i campanacci

alessio c., Genova Commentatore certificato 29.05.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari grillini, altro che A e B.
Avete sottovalutato l' "effetto novità".
Anche lo Tzunami, una volta passato, torna indietro, vi dimenticate che i tempi con cui la gente pensa -purtroppo- sono televisivi, brevi. E in un attimo siete quelli che non danno risultati e non stanno quagliando altro che la diaria. Mandatemi al diavolo, ma avreste avuto la caratura morale per tenere le palle del PD strette in un'alleanza che vi avrebbe permesso anche di mettere nell'angolo B. Occasione persa.

Antonio Ostello 29.05.13 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

M5S come un coito interrotto.
Il M5S ha avuto la sua occasione di governare, forzando il PD a una svolta a sinistra e in tal modo consolidando immediatamente il consenso straordinario che a Febbraio lo aveva portato a raddoppiare, se non addirittura a triplicare i suoi voti. Dopo quel consolidamento il M5S sarebbe stato pronto per una ulteriore espansione alla successiva tornata elettorale.
Certo il compito era arduo ma era la Storia, imprevista come una mareggiata improvvisa, che lo richiedeva, che richiedeva al Movimento la flessibilità decisionale necessaria per rimodulare le proprie strategie in tattiche.
No. Il M5S ha avuto paura e ha preferito un gioco di sponda che fosse quanto più possibile dannoso per il PAese (NOTA BENE! lo stesso Grillo lo augura ancora oggi, e non mi pare eticamente il massimo della vita), per lucrare da una rendita di posizione; il Movimento ha cioè assunto un atteggiamento che ci riporta a dinamiche politiche da Prima Repubblica. Razzola male, che sia vero o meno, questa è stata la sensazione di molti.
Di più: a chi fra i nuovi elettori chiedeva una coerenza fattiva ai programmi piuttosto che una coerenza statica a un purismo di facciata, Grillo rispose che "COSTORO HANNO SBAGLIATO A VOTARCI".
Ora si lamenta del ribasso e insulta coloro che lo avevano purtuttavia votato tre mesi fa; quei voti sembrano in gran parte rifluiti nell'astensionismo più che nei partiti citati da Grillo.
Il M5S è stato come un coito interrotto, in una congiuntura oltretutto determinante per le sorti del Paese; la delusione è immensa, tutto il Movimento farebbe bene a scusarsi per la sua inadeguatezza e l'elevatissimo, odioso tasso di presunzione.

Massimiliano M., Genova Commentatore certificato 29.05.13 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe grillo,
dividere l'italia e gli italiani in A e B, mettere i buoni da una parte e i cattivi dall'altra, additare alcune categorie sociali e salvarne altre è un grande errore politico oltre che una descrizione non corrispondente alla realtà. Ci sono dipendenti pubblici che non lavorano e hanno privilegi e ce ne sono altri che lavorano più del dovuto e sono precari. Penso ai medici, ai ricercatori, ai vigili del fuoco, ai poliziotti e rischiano anche la vita. E ci sono lavoratori autonomi, piccole imprese che non pagano le tasse e hanno lavoratori in nero, e imprese che non rischiano e vivono dei privilegi del finto libero mercato italiano. Un grande politico per risvegliare una nazione non la divide ma la unisce nel grande sforzo di un nuovo rinascimento. Tutti abbiamo dei meriti e delle colpe, gli uomini di buona volontà si uniscano e comincino a lavorare per salvare questo splendido paese. Caro Beppe Grillo è giunto il momento di lasciarsi alle spalle l'odio e la rabbia e di cominciare a rimboccarsi le maniche. Buon lavoro.

mimmo modugno 29.05.13 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io alle comunali voto la persona, non il partito.

Laura P. 29.05.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento

HAI FATTO UNA CONSIDERAZIONE BELLISSIMA BEPPE. IO PERO' PER ESEMPIO SONO SONO TRA QUELLI CHE "AVREBBE DOVUTO" VOTARE 5 STELLE SE AVESSI RAGIONATO COME LA PARTE A DEGLI ITALIANI, PERCHE' NON SONO IN CONDIZIONI DA FAME. ANZI, MI CONVERREBBE MANTENERE QUESTO STATUS QUO CHE C'E' ADESSO SE DOVESSI PENSARE A ME COME FA QUESTA PARTE. MA NONOSTANTE CIO', MI RENDO CONTO CHE NON POSSO PENSARE DI PREDILIGERE UNA SITUAZIONE CHE AVVANTAGGIA ME, MA POI PENALIZZA GLI ALTRI. PERCHE' E' COME VIVERE SULLE SPALLE DEGLI ALTRI. E ALLORA, A COSTO DI RISCHIARE QUALCOSA ANCHE' IO,SE NECESSARIO, HO PREFERITO VOTARE IL MOVIMENTO. O TUTTI NELLA MERDA O TUTTI FUORI. NON E' GIUSTO PENSARE SEMPRE SOLO A SE STESSI. E' UN PENSIERO MESCHINO E FA DI AGNUNO UNA PERSONA SPREGEVOLE NON DEGNA DI CONDIVIDERE I BENI DI QUESTA MERAVIGLIOSA TERRA CHE OSPITA TUTTA LA COLLETTIVITA'.

marco entrade, rossiglione Commentatore certificato 29.05.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento

...CONTINUA da precedente...
2) Dopo internet, il problema sono i costi del lavoro.
Oggi mi ritrovo a non posso assumere xkè i costi sn enormi e in più ho tremila modelli di Contratti nazionali del lavoro e solo per valutare quale utilizzare ho perso la voglia di assumere. Già il lavoro scarseggia, i dipendenti non soddisfano a pieno il datore di lavoro che ha bisogno di un'energia operativa dei dipendenti senza eguali, cosa che non esiste proprio. Inoltre, assumendo regolarmente non puoi più permetterti di licenziare, quindi assumi il necessario e indispensabile. Non deve essere così, se vogliamo una ripresa il costo del lavoro si deve annuallare per i primi 5 anni, non abbassarlo di 100 euro o 200 euro, si deve proprio eliminarlo, e in più ci deve essere più flessibilità, dobbiamo poter assumere e licenziare all'istante. Ci sono lavoratori in nero da tutte le parti e questi deveono scomparire perchè non deve convenire assumere in nero, nel senso che per i primi 5 anni non si pagano contributi e quindi conviene mettere in regola chiunque, con la possibilità di poterli licenziare però. Sì certo per alcuni non conviene... ma certo che non convine... ma siamo in un mondo che è cambiato e dobbiamo cambiare le regole, adesso siamo nel futuro di 30 anni che è arrivato in 3 anni, c'è concorrenza e siamo globali. Il dipendente deve essere bravo altrimenti lo cambiamo, ma se è semplice assumere sarà riassunto da altre aziende all'istante e avrà un altra occasione... Queste 2 cose faranno riprendere l'Italia, tutto il resto è solo "aggiungere l'acqua al mare" non si noterà mai la differenza.

giovanni giliberti 29.05.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto M5S come un coito interrotto e non vuole essere una offesa, è invece proprio la precisa sensazione di delusione prodotta dal Movimento per le sue scelte successive al voto di Febbraio.
ho provato a postarlo due volte ma non pare che abbiate voluto pubblicarlo. Ora ci riprovo ma se volete censurarlo basta che me lo comunichiate: mi disconnetto e non vi disturbo oltre.
MM

Massimiliano M., Genova Commentatore certificato 29.05.13 12:31| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI è tutto un fiorire di troll e commenti non certificati...allora... siamo ancora vivi!!!!
..hanno ancora paura..se andassimo sui loro terreni incontrastati a meterli in difficoltà con la verità incontrovertibile allora saranno illuminati anche li..abbiamo sbagliato a non andarci prima!!!
ma... siamo ancora vivi....
...siamo ancora quààà eh giààà eh giààà...
...e hanno ancora paura...hanno fiutato che ci saremo anche noi sui media e temono a verità..vili uomini e donne bugiarde e loro scribacchini servi del potere (e del posto di lavoro e qui li capisco..)

lo tsunami deve sbarcare sui media come abbiamo fatto a non capirlo prima.. ma gente sgamata e di dialettica , purtropo molti astenuti ancora vogliono sentirsi dire le cose e le info da tv e giornaletti è tropo presto per uscirne..
..siamo vivi....e hanno ancora paura..
infine i dati e i numeri sono uno stop ma con metà votanti non attivi è una SCONFITTA DI PIRRO
siamo vivi e vi sfidiamo sui vostri media..fate bene a trollarci ancora.. voi e la vostra piovra è viva ma anche noi lo siamo e colpiremo ancora.

Max A. Commentatore certificato 29.05.13 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, c'è una certa contraddizione fra quello che scrivi in questo post e i numeri che compaiono sulla destra, dove giustamente si sottolinea che i partiti dell'Inciucio Maximo hanno perso centinaia di migliaia di voti (per es. rispetto alle precedenti comunali a Roma il PD ne ha persi 254mila, il PDL 364mila).
Il problema per l'M5stelle è l'astensionismo di massa, non l'inesistente 'recupero' dei partiti inciucisti. E' secondo me l'effetto transitorio di una dose massiccia di propaganda televisiva contro il movimento. Il governo Letta è la fotocopia di quello Monti: in prospettiva i partiti dell'Inciucio Maximo dovrebbero perdere altri voti e l'M5stelle guadagnarne molti altri.
Difficile valutare la questione della presenza televisiva: rischiate di confondervi col pollaio.

Marco D., Roma Commentatore certificato 29.05.13 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un messaggio a tutti gli attivisti del M5S.

Secondo me, dovremmo continuare così, con coerenza ed onestà.

Invece di assurde alleanze con il PD (che non vuole cambiare le cose che non vanno), dovremmo analizzare bene i problemi (ascoltando anche le opinioni della gente), proporre soluzioni e comunicare meglio il risultato del nostro lavoro.

I risultati continueranno ad arrivare.

Coraggio! Avanti così!

Michele Mazza 29.05.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento

2009 Avellino M5S: voti 0
2013 Avellino M5S: 1.054 (+ 1.054) = + ∞%

Più infinito percento?!?!?!?!

Hahahaha!!!

Più infinitopercento!

E vi bevete tutto!

Neanche Goebbles è arrivato a tanto dispregio nei confronti dell'intelligenza umana...

Andrea M., Lucca Commentatore certificato 29.05.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe urge una correzione sui GruppoA e GruppoB...e se intendevi ciò che hai scritto nel post, è una emerita stronzata!

Franco G., roma Commentatore certificato 29.05.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, forse sarebbe ora di parlare di cifre, anziché di lettere, A o B. Credetemi, io non ce l'ho con nessuno, le mie sono solo osservazioni puramente aritmetiche. Con 22.000.000 di persone attive che prendono una media di 1300 euro al mese, non si possono sostenere i costi di 24.000.000 di pensioni da 900 euro (medi). Non dimenticando inoltre che di quei 22.000.000 attivi, 15.000.000 sono impiegati nei servizi, cioè in qualche modo (senza entrare nel discorso di reale utilità o meno di parte di questi ultimi) dipendono da chi produce. In pratica, 60.000.000 di persone dipendono dal lavoro di 7.000.000. Dati ISTAT.
Ripeto, non giudico nessuno, ma mi domando come, e soprattutto quanto, può reggere una cosa cosi.
www.laforzamotrice.it

Ruggero B., Brescia Commentatore certificato 29.05.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento

bisogna andare in Televisione.

Beppe su questo devi arrenderti, sei circondato.

Qui sul blog siamo piu' o meno sempre gli stessi che ce la cantiamo e ce la suoniamo tra di noi.

Solo con la televisione si puo' arrivare a comunicare con gli "altri".

Mark Pulitzer, Volgograd Commentatore certificato 29.05.13 12:23| 
 |
Rispondi al commento

L’ULTIMA INTERVISTA DI FRANCA RAME: “IL M5S NON SI CONFONDA CON LA CASTA”

Ci sono persino i 5,50 euro per la colla Attack spesi il 28 marzo 2007. Quando Franca Rame era senatrice, la rendicontazione per lei era una pratica meticolosa. Ora che un gruppo di “grillini” protesta per tenersi la diaria non spesa, le abbiamo chiesto di raccontarvi come si regolava in quei due anni scarsi a Palazzo Madama.

FRANCA, CHE NE DICE DELLE RICHIESTE DEI 5STELLE?
Senza presunzione, se i 5Stelle vogliono continuare a rappresentare l’anti-casta devono farseli anche loro i conti, nelle proprie tasche.

LEI, TRA STIPENDIO, INDENNITÀ E RIMBORSI, NEL PERIODO IN CUI LAVORAVA A PALAZZO MADAMA, HA PERCEPITO CIRCA 315 MILA EURO: TUTTI SPESI.
Sì, ma attenzione: tutte queste spese sono maniacalmente rendicontate. Erano soldi dallo Stato: mi pareva normale comportarmi in maniera responsabile. Tutto quello che non spendevo per l’affitto, il cibo o per retribuire i miei collaboratori (1.200 euro al mese più contributi, vitto e alloggio), lo versavo a chi ne aveva bisogno.

HA DECURTATO PARTE DEL SUO STIPENDIO PER ACQUISTARE 20 COMPUTER PER IL TRIBUNALE DEI MINORI DI MILANO, PER UN TOTALE DI 12.228 EURO: PERCHÉ?
Lo Stato non muoveva un dito e le cause aumentavano. La mancanza di quei mezzi tecnici costringeva gli operatori a riempire moduli e a scrivere documenti a mano, creando gravi ritardi nell’amministrazione della giustizia.

CONTINUA:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/29/lultima-intervista-di-franca-rame-m5s-non-si-confonda-con-casta/609496/

giglio 29.05.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha la pancia piena non pensa a chi ce l'ha vuota...purtroppo anche questa volta per Roma dovrò votare IL MENO PEGGIO!!! (in questo caso ecologia e libertà) perchè a votare ci vado sempre.
Per quanto riguarda le votazioni credo che la storia della diaria abbia contato molto e me ne sono accorta da quello che mi dicevano i conoscenti, amici e amiche:" hai visto con i soldi eh... anche loro... a voglia io a spiegare la situazione.
Ha sempre avuto ragione Grillo dovevano essere impeccabili, non aspettavano altro...per infangare il movimento.
Comunque sono i fatti quello che contano e io proporrei di aiutare la gente in difficoltà visto che non è aiutata da nessuna politica.
Intanto usare questa diaria e non solo con parsimonia come fossero soldi da risparmiare e tutto il risparmio che ne deriva informarsi sulle persone più bisognose, in procinto di suicidarsi, con disabili
a carico, disoccupati, insomma gente che sta veramente in difficoltà e dare a loro, nelle loro mani i soldi che rimangono, un pò a ciascuno.
Preparare una nuova generazione con valori umanitari a porta a porta, perchè questo menefreghismo deve finire.
M5S PER SEMPRE NESSUNO E' COME LORO E COME CHI L'HA VOTATO.


ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato 29.05.13 12:18| 
 |
Rispondi al commento

secondo me c'è una differenza
sostanziale fra voto politico e
amministrativo. per quest'ulti-
mo valgono ancora la creduli-
ta di quelli che credono a quei
politici che promettono un
posto per sopravvivere in quei
contesti dove non c'è lavoro,
dove si accettano 20 € per un
voto ecc. ecc. a napoli la tor-
nata scorsa un solo m5s è en-
trato (Peluso)! Che cominciò
bene rendendo pubblico il ver-
bale della commissione mobili-
tà della circ. V^, ma poi s'è
perso per strada, non si sa se
per costrizione o convinzione!
sono convinto che questo gap
é endemico alla faccia dei
giornalisti che si affannano a
recitare il de profundis.

domenico santacroce 29.05.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Una parte dell'errore va ricercata nella questione della diaria. Bisogna rivederla e trovare un accordo. Non bisogna mostrare il fianco all'avversario che non perde occasione per tenderti un fendente.
Poi la questione visibilità. Bisogna parlare alla gente anche attraverso i canali televisivi e bisogna farlo senza sbraitare. Ormai la gente sa bene come stanno le cose. Gli si può spiegare con calma le cose, tanto di ragione ne abbiamo da vendere. Piccoli accorgimenti, caro Beppe. Bisogna imparare a conoscere l'avversario e capire come si muove e in che modo opera e batterlo con le sue stesse armi. Tu hai il vantaggio di saper parlare alla gente.
E poi non abbiamo subito un "crollo" così come hanno detto. Li conosciamo già i loro giochetti. Demolizione dell'avversario per fargli perdere di credibilità. Ora vediamo di perfezionarci. Ce la faremo, ma qualcosa dobbiamo cambiare.
Forza su. Sempre con il M5S.

PAOLO PETRAROLO, RAVENNA Commentatore certificato 29.05.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Non ci vuole un fisico nucleare per capire l'esattezza descrittiva del POST di Beppe ..


basta guardare SIENA

Tms S. Commentatore certificato 29.05.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Paese ingovernabile.
Pecoroni che votano ancora i soliti ladri (pd e pdl)
Tornate a mangiare il vostro VOMITO !!!

lss grs, Roma Commentatore certificato 29.05.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forza questa è la strada giusta,rimaniamo coerenti, onesti e, proviamo a non sbagliare e se sbagliamo facciamolo senza inganni.Fanno finta di nulla ma si stanno cacando sotto.Per cambiare ci vuole tempo, forse il m5stelle non diventerà mai il partito che governa ma loro devono e, dovranno cambiare e saranno loro che diventeranno 5 stelle
POLITICA PER PASSIONE NO PER DENARO E POTERE

massimo taliani 29.05.13 12:11| 
 |
Rispondi al commento

l'evoluzione è un processo lento ma inesorabile!
que viva Grillo,
sempre con te fino alla fine!

un abbraccio!!!

andrea fadini 29.05.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Ebbi modo di dare un giudizio sul M5S già durante l'elezione del Presidente della Repubblica e della formazione del primo governo di legislatura. Posto che sono uno tra gli 8 milioni di italiani che hanno votato M5S, ebbi modo di affermare che la coppia Grillo-Casaleggio avevano esordito come due dilettanti allo sbaraglio. E questo mi dispiace riaffermarlo ancora oggi all'indomani delle elezioni amministrative e alla luce dell'analisi del voto di domenica. Resta fermo comunque che continuo a credere nel movimento e nei suoi valori fondativi: bisogna comunque da subito interrogarci sugli errori commessi, talvolta macroscopici, e poi ripartire cercando di incidere positivamente nell'azione parlamentare. Un patrimonio di presenza parlamentare così rilevante non può autoescludersi toutcour, politica è sopratutto compromesso, sempre, almeno nei paesi democratici.L'arroccamento è fine a se stesso e non porta da nessuna parte. La democrazia interna, a mio giudizio, è il primo problema che deve affrontare il M5S e da subito, con regole certe: da qui si può ripartire.

vittorio rosa 29.05.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paese ingovernabile.
Pecoroni che votano ancora i soliti ladri (pd e pdl)
Tornate a mangiare il vostro VOMITO !!!!!

lss grs, Roma Commentatore certificato 29.05.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe io sono uno di quelli che ti hanno votato alle Politiche sperando che questo voto fosse sfruttato per cambiare in meglio questo Paese. Non ho certamente votato il Movimento perché fosse una fucina di No senza alcuna presa di responsabilità, così è troppo facile, anche i Rifondaroli usavano questa tattica, e per niente costruttivo. Anch'io purtroppo rientrerò tra quelli di categoria scadente come dici tu ma obbligato dalla mancanza di valide alternative e di qualcuno che si rimbocchi le maniche a spalare via un po di questa merda.

antonio bonita 29.05.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paese ingovernabile.
Pecoroni che votano ancora i soliti ladri (pd e pdl)
Tornate al vostro VOMITO !!!!!

lss grs, Roma Commentatore certificato 29.05.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

La verità è che Grillo dà per certo il collasso del Sistema-Italia nel giro di pochi mesi e vuole evitare che M5S, al momento del collasso, sia impantanato e stretto in un qualche abbraccio mortale con quelli che, a ragione, saranno visti come i responsabili del disastro.
Ovviamente Grillo potrebbe sbagliare.
Con onestà, però, va detto che le "manovre" degli investitori istituzionali esteri, che si stanno gradatamente liberando dei titoli di debito italiano, sembrano dare ragione a Grillo.
Anche le dinamiche del mondo imprenditoriale, sembrano confermare che l'intuizione di Grillo sia corretta: Le imprese indebitate e incapaci di sostenere lo Stato con le tasse falliscono e smettono di "pagare". Quelle relativamente floride, vengono convertite in "capitale" per essere più facilmente smobilitate e trasferite, insieme alla produzione, all'Estero.
I consulenti economici delle imprese, da almeno due anni, danno solo un consiglio all'imprenditore che chiede consiglio: "Vai in Slovenia". "Vai in India". "Vai in Sudamerica".
Insomma, chi fa affari (finanza, impresa) si muove già con la convinzione che il livello di tensione del Sistema-Italia è prossimo al punto critico. Ancora pochi mesi e ogni momento potrebbe essere quello buono per il fatidico "crack".
Anche moltissimi parlamentari sono convinti di questa cosa. Più di un parlamentare ha già predisposto un "piano di fuga" all'Estero per ogni evenienza.
I titolari di pensioni e gli statali possono anche vantarsi di pagare le tasse fino all'ultimo centesimo (in realtà, è il meccanismo della trattenuta alla fonte che consente l'esercizio di questa virtù).
Ma quando tutte le imprese saranno morte o fuggite, quando tutti i giovani saranno scappati, quando l'ultimo imprenditore fallito si sarà impiccato, attorno a statali e pensionati rimarrà il deserto. E gli resterà solo la sabbia da mangiare. Auguri. E buon appetito.

Tiberio S., Italia Commentatore certificato 29.05.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma certo, lo spazzino, il postino, l'infermiere sono dipendenti pubblici a reddito fisso (possono arrivare a guadagnare ben 1500-1800 euro al mese)e quindi fanno parte dei "conservatori" mentre il povero piccolo imprenditore che guadagna solo 4-5000 euro al mese (e quindi è pienamente giustificato se evade le tasse)fa parte degli "innovatori". Se penso che vi ho votato mi taglierei la gola con la motosega

Andrea 29.05.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Non abbattiamoci....
Avanti così, la vita è sempre piena di incognite e sorprese..
I fatti ci daranno ragione.
Forza Beppe.

LORIS DELLA MORA 29.05.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Mi vedo classificato in questo post come privilegiato, essendo un dipendente a posto fisso. Però ho votato M5stelle, perché da sempre ho rifiutato di rubare lo stipendio, di far carriera vendendo l'anima ai partiti. Perché nel mio posto di lavoro abbiamo lottato tutti negli anni per far stabilizzare i colleghi precari (e ci siamo riusciti). Perché ho un figlio disoccupato di 22 anni che vuole emigrare e penso che abbia il diritto di vivere dove vuole, anche in Italia. Non ho votato dal 1985 per i partiti dell'Inciucio Maximo. Sono tornato alle urne quest'anno, per votare M5stelle.
PS: nell'elenco di privilegiati, mancano gli evasori fiscali: le tasse gliele pagano gli onesti.

Marco D., Roma Commentatore certificato 29.05.13 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Essere capaci di ammettere e analizzare i propri errori è un passo fondamento per un successo futuro.

Per questo non condivido l'analisi proposta, decisamente troppo semplicista al limite dell'autoassoluzione.

Il dato di fatto è che l'astensione raggiunge quote stellari e il Movimento, a differenza delle politiche, non ha saputo intercettare i delusi dai partiti e portarli a votare in modo diverso.
Il post non spiega perchè: le due Italie A e B sono le stesse di tre mesi fa eppure qualcosa è cambiato.

La stampa avversa non può giustificare un tale spostamento.

Bisogna riguardare una per una le azioni e le inazioni degli ultimi tre mesi.

Ci siamo mossi bene nella formazione del Governo o abbiamo dato l'idea di collocarci sull'Aventino e non sporcarci le mani con i problemi reali?
Abbiamo usato bene 8 milioni di voti e risposto a chi non voleva Berlusconi di nuovo al governo?
Seppur importate, è possibile discutere delle diarie per oltre un mese mentre l'Italia crolla a pezzi?
Abbiamo reso note le proposte fatte in Parlamento senza dare adito a strumentalizzazioni?
I nostri volenterosi portavoce hanno risposto bene in situazioni complesse e articolate (vedi incontro con Letta)?
Assumere la rete come unico punto di riferimento in un paese tra i meno digitalizzati d'Europa non è riduttivo?
Siamo sicuri che pensionati o lavoratori con situazioni più stabili (come me) non abbiano votato il Movimento?

Da quanto leggo tutto è stato perfetto. Sono troppo disincatanto per credere alla perfezione.
Sono molto più a mio agio a confrontarmi con problemi da risolvere, ma sembra non vederne all'orizzonte.

Siamo proprio sicuri?

Alessandro Spinozzi 29.05.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarò molto conciso e veloce, questa è la soluzione per far riprendere l'Italia senza alcuna incertezza, tutto il resto si sistemerà di conseguenza, ma ci vogliono persone che hanno gli attributi per farlo.
Partiamo dal concetto che "l'Italia non ha scampo", purtroppo lo stato si è mangiato l Italia, l'unica soluzione è una rivoluzione, rivoluzione del pensiero e dei fatti, rivoluzione perchè non deve tenere niente del passato, deve cambiare tutto, perchè in questo momento non vedo in arrivo niente di quello che sto per dirvi che potrebbe migliorare l'Italia e farla riprendere.
I politici e tutti gli altri non hanno capito che la crisi viene dall'evoluzione, perchè è naturale, è nel DNA, cambia il mondo e dobbiamo cambiare anche noi.

1: La crisi viene dal web e dal distacco delle Pmi da internet,
2: dall'enorme costo del lavoro che le PMI (come la mia) hanno per assumere.

1) Internet toglie ogni giorno lavoro ai negozianti perchè la gente comincia a comprare online la qualsiasi cosa, sia x risparmiare, sia xkè la gente è fissa a casa e nn esce più (soprattutto ragazzi), e sta davanti a facebook tutto il giorno, e si ritrova a cliccare di qua e di là online comprando e spendendo senza reale necessità. La somma a disposizione delle famiglie è la stessa o inferiore ma
aumentano alla grande gli acquisti online e diminuiscono, fino a quando arriveranno a ZERO quelli fatti nei negozi. Internet è la prima causa di tutto. Ci vuole conoscenza del web, che conoscono oggi solo i ragazzi e neanche tanto, perchè sanno solo giocare o scambiare msg su FB, ci vuole formazione e aiuti generali a far realizzare, con contributi a fondo perduto progetti che valorizzano i singoli negozianti online e li mettono in condizione di vendere online.

2) Dopo internet, il problema sono i costi del lavoro.

(leggi il messaggio successivo, qui non ho più spazio a disposizione)

giovanni giliberti 29.05.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Che p...e con 'sto accordo con il PD e con Bersani!

Mamma mia quante insulsaggini tocca leggere!

Povero Beppe,... ma sono smemorati sai...non riescono proprio a ricordare che già prima delle elezioni era stato stabilito forte e chiaro che il M5S non avrebbe fatto accordi con nessuno.

Eppure non ricordano niente...tabula rasa, e sono passati appena tre o quattro mesi!!!

Ma come caxxo, Beppe sei davvero strano... dici una cosa in campagna elettorale e dopo, invece che adeguarti agli altri e come loro fare il contrario di quanto promesso, tu no...ti ostini a voler essere coerente!!!
E' logico che la gente non ti capisca più...dove si era visto in Italia qualcuno che fa quello che ha detto???
Secondo quelli che ti criticano la tua non è coerenza, bensì mancanza di strategia politica, di fine acume strategico...non sanno più dove arrampicarsi per giustificare la meschineria!

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 29.05.13 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe , subito dopo l incredibile risultato delle Politiche mi congratulai con te ma nel contempo ti evidenziai il grave compito che gli italiani ti avevano delegato , e cioe , finalmente, cambiare l' Italia . cosa e avvenuto nel frattempo ? niente , assolutamente niente . ed ora provo una grande delusione . avevi in mano i numeri per importi nella politica e contribuire a dare quella svolta che gli italiani si attendeno e che tu hai disatteso . Vieni a dire che non ti e stato proposto niente dal PD e cio e assolutamente falso , perche un Segretario si e prostituito per convincerti ed entrare nell esecutivo , e i tuoi capigruppo si sono soltanto levato la soddisfazione di umiliarlo nel penoso screaming dove peraltro si e visto quanto valevano questi ragazzotti imbelli e spauriti .
Gli italiani sono contestatori ma non coglioni e l'esito disastroso di queste amministrative te lo ha dimostrato . Ora ti chiedo cerca di dare una svolta alla tua strategia politica perche ora è il tempo del fare . Rientra nel gioco . come ? preparandotui a gestire il potere perche questo
matrimonio innaturale PDL e PD non puo continuare .
scusami per lo sfogo . e ti salutos sempre con simpatia . Riccardo

riccardo ponzecchi 29.05.13 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, il tuo ragionamento non fa una grinza a livello nazionale, però non mi trova d'accordo a livello locale. Alle nazionali vi ho votato e ne sono entusiasta, ho visto finalmente dei giovani laureati poco avezzi alla politica, come me, ma pieni di voglia di cambiare questo Paese. A livello locale però si votano le persone, si conoscono i candidati, (io sono di Imperia), nella tua lista, purtroppo, ho visto figli di politici del PDL e molta gente diciamo priva di spessore per non offendere nessuno, inoltre ho visto consumarsi, probabilmente per questi motivi, delle scissioni interne al movimento (molti amici hanno aderito al tuo movimento e me ne hanno parlato). E' chiaro che, fatte queste premesse, ho preferito votare delle persone conosciute che reputo essere dei professionisti preparati e onesti anche se si sono presentati in liste civiche di appoggio a questo o a quel vecchio partito.
Per tutti questi motivi sono propenso a pensare che le amministrative non contino nulla a livello di proiezioni e confronto con i dati delle politiche (a parte che certi piccoli Comuni creati dalla partitocrazia devono sparire come del resto le Provincie) e perciò faccio a tutti voi un bocca al lupo per il futuro che mi vedrà sicuramente al vostro fianco.

carlo aicardi 29.05.13 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto ieri questo post e devo dire che è un analisi lucida e reale della mappa socio politica dell'elettorato italiano, non ho letto la parola VI CONDANNO ma VI CAPISCO. Invece da ieri su tutti i giornali, la repubblica in primis, si legge "Grillo condanna gli elettori italiani" facendolo passare per il solito arrogante presuntuoso, immagine per osmosi trasferita a tutti i deputati ed elettori 5 stelle, che non accetta il crollo di consensi e divide l'italia in buoni e cattivi scagliandosi ed inveiendo su quest'ultimi; ma quando passano tali notizie anche per tg perchè non li supportano con del materiale video...semplice perchè non esiste intervista in cui grillo demonizzi o condanni come deficienti chi non vota il M5s. Poi come se non bastasse il titolo e la notizia fuorviante, e parlo del tg1, viene avvalorata da un commento questo si supportato da primo piano di giuliano Ferrara in cui critica Grillo in quanto offensivo nei confronti degli elettori italiani colpevoli solo del fatto di non averlo votato. C'è un attacco e ora ci dobbiamo difendere in tutti i modi; andiamo in televisione scegliendo i migliori e scegliendo le trasmissioni nelle quali andare e Ricostruiami il consenso ed un Italia migliore!!!

giovanni feola 29.05.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO

SO CHE SEI CONVINTO DELLE TUE IDEE

TI PREGO NON ABBANDONARE, RIVEDI ALCUNI ERRORI,

MA RIPARTI PIU' FORTE DI PRIMA, SIAMO CON TE..

FORZA M5S

salvatore prinzivalli 29.05.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Troppi gravi errori sono stati commessi in buona fede...l'Italia ha memoria corta, non si informa, non indaga, dà il proprio voto più al simbolo che alla persona che lo rappresenta come fosse una squadra di calcio, è un Paese questo nel vero senso della parola dove "l'ammalato" si affida al dottore che lo "rassicura" come più gli conviene farlo. Per combattere gli squali servono squali più forti soprattutto quando occorre farlo nel loro ambiente naturale...e nel M5S ho visto solo tanti bravi ragazzi mandati al macello. Occorrevano figure più "convincenti" di quelle viste fino ad ora. Occorreva fare qualche "compromesso" andando in Tv per poi magari combattere le "infamie" con i fatti e la trasparenza ben presenti nel movimento ma dando così più "luce". Per convincere un popolo ubriaco ci vuole tempo, se con le elezioni non avete avuto abbastanza "voce" per cambiare le cose, potevate però essere strumento di "sorveglianza" in quell'attesa che invece ha creato solo crepe preoccupanti. E' vero, è colpa del popolo che elegge ma quel popolo ha ancora troppa paura per fidarsi del "nuovo". Il buono che corre contro il cattivo con la spada, inciampa e cade. Il leone che si veste da agnello invece...sbrana il gregge. Il primo governo Berlusconi è caduto abbastanza velocemente...quindi per il M5S c'è ancora speranza...basta imparare dagli errori

Elio Mancuso, Roma Commentatore certificato 29.05.13 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Io ora credo di far parte dell’Italia A, anche se il mio stipendio non proviene né dai partiti né dallo stato (che poi sono la stessa cosa), perché economicamente non sto poi così male. Pertanto, secondo le attuali (anche se antichissime) logiche italiche basate sull’egoismo, dovrei essere più interessato a mantenere lo “status quo” che a cambiarlo. Ma invece ho (sempre) votato come se facessi parte dell’Italia B, perché ho (sempre) votato per il bene del Paese, che è anche il mio.

P.S. E se invece facessi ancora parte dell'Italia B senza rendermene conto?! :-)

Davide LaTorre Commentatore certificato 29.05.13 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARI GRILLO-CASALEGGIO
CARI ELETTI E STIPENDIATI DA NOI

AVETE VOLUTO 9 MILIONI DI VOTI ALLE POLITICHE
VE LI ABBIAMO DATO

MA VOI IN CAMBIO NON AVETE DATO NIENTE
(i rimborsi elettorali sono cosa ridicola)
ANZI AVETE MANDATO AL GOVERNO
LA CASTA CHE DOVEVA NADARE A CASA

E ADESSO CHE CACCHIO PRETENDETE
GRATITUDINE???????

FINO A QUANDO NON FARETE I FATTI SERI
QUELLI CHE SPAZZANO VIA LA CASTA
E RIPRENDONO I SOLDI CHE CI RUBANO GIORNALMENTE

VOI SARETE PEGGIO DEL PD-PDL-LEGA
AGLI OCCHI DEI CITTADINI ONESTI

E QUINDI NON PRENDERETE PIU' I NOSTRI VOTI
SPARIRETE COME E' SPARITA LA LEGA!!!!!!!

CONTINUATE A CHIACCHERARE!!!!!!!!!

raff c., pavia Commentatore certificato 29.05.13 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Col voto al M5S non mi aspettavo di vincere o cambiare chissà cosa, questa analisi è già stata fatta da tempo, tuttavia qualcosa è cambiato, una possibilità c'è.... e non è poco.

Ora a molti italiani (quelli descritti nell'articolo) manca il coraggio di essere onesti e questo non è responsabilità dei politici... loro ne approfittano solamente...

Massimo Vannucci 29.05.13 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono un dipendente pubblico, iscritto a questo blog da anni e voto M5S da quando il movimento è in politica.
Dopo queste considerazioni mi sento totalmente abbandonato dall'unica "politica" in cui avevo creduto, dopo il crollo della cosiddetta sinistra.
Ringrazio il movimento per aver espresso la sua considerazione sul mio lavoro e sulla qualità di Italiano che ricopro.
Grazie
Luca

Luca Tommolini 29.05.13 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Grillo,
Mi meraviglia la sua reazione sul risultato delle elezioni amministratitive poiché lei stesso ha definito la sua campagna elettorale come uno "Tsunami".
La maggioranza della persone sanno che il "Tsunami" è un'onda che avanza sulla terra ferma secondo la forza che ha poi ritorna indietro e lascia il posto evidentemente devastato alle persone che c'erano prima.
Vincenzo Tacconi
Ecublens Svizzera.

Vincenzo Tacconi 29.05.13 11:35| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè tanto stupore.è bastato rinviare la rata dell'imu e gli italioti sono tornati nel gregge!

pagano.pino 29.05.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento

E quale sarebbe la bella Italia?????.... quella dei lavoratori autonomi?????.... Ah, davvero????.... quella degli idraulici, degli elettricisti, dei dentisti, dei commercialisti, dei ristoratori,...... di tutte quelle brave persone che non fanno le fatture per farti risparmiare l'IVa?????..... dei tassisti che pagano le licenze 300,000 euro ma dichiarano 12.000 di reddito?????..... dei gioiellieri che dichiarano redditi inferiori a quelli dei loro commessi (che, avendo un posto fisso, ovviamente sono dei privilegiati!!!!) ???????........ MA VAFFANCULO!!!!!!

Andrew 29.05.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace che tu abbia messo nel gruppo dei 500mila anche chi ha un impiego pubblico, sono delusa, perchè questa è discriminazione, non solo sono una impiegata pubblica, ma ho votato M5S per cambiare l'Italia e dare un futuro ai miei figli.
Considerando la tua affermazione, mi rifiuto di dare un futuro ai miei figli che sappia di conformismo alle idee dei partiti che fin'ora hanno saputo spremere il pubblico impiegato che è l'unico certamente tassabile e l'unico che non sfugge dalle tasse come fanno tutti. Tutti quei partiti che tu condanni, ogni volta che hanno fatto la loro propaganda elettorale hanno saputo solo parlare degli sprechi della PA, senza distinzione. Così perdi consensi caro mio, così non fai altro che allontanare coloro che hanno visto nel tuo movimento il cambiamento.

rosella garberoli 29.05.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La rabbia dell'elettorato PCI-DS-PD é nel costatare che pur cambiando nome l'evoluzione non é riuscita. I dirigenti sono senza idee politiche all'avanguardia, non solo, governando e rimanendo all'opposizione fittizia hanno partecipato alla distruzione dello stato nella sua identità sociale. Sono tornati all'origine PCI, nessun stato solo partito del popolo (quale popolo? Hanno sentito i richiami di aiuto solo nella minaccia di perdere il posto, sedia, potere).

f.d. 29.05.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Entro in un bar età media 65 anni
Loro perché dovrebbero cambiare non c'è un motivo
Guardo foori tanti ragazzi in una scuola il loro futuro e stato già speso
Se non hanno futuro i giovani non hanno futuro gli anziani sono legati indissolubilmente
Ma se non si capisce il messaggio più semplice
Se una generazione che ha divorato il futuro e non percepisce l urgenza di dare un domani ai propri figli nipoti si troverà a fare sempre più spesso da ammortizzatore sociale indotto fino a che le risorse non finiscono
È il caso Italia ne è l esempio
Aver garantito o corrotto due generazioni in tutti i modi possibili leciti ed illeciti lascia il conto da pagare ai nostri figli
Per questo bisogna ripensare il modello sociale altrimenti non ha futuro nessuno

Riccardo Garofoli 29.05.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,Sei una brava persona pero' questa volta credo tu abbia pisciato fuori dal vasino!
Io sono di classe B non ho mai pensato di suicidarmi e mi sono sempre tirato su le maniche sebbene non ti nego di avere la M fino al collo.
Non condivido pero' quello che stai dicendo, a dire il vero non lo condivido piu' da quando ti sei ritrovato ad avere un consenso cosi' alto e cosi' gestito male.
Come dice Il Buon Bersani,( si quello che hai contribuito ad ammazzare in collaborazione ai 101 personaggi vigliacchi che si nascondono dietro il voto segreto), lasciando indenne a sguazzare il vero virus d'italia, senza nemmeno toccarlo facendoci pensare che anche tu hai timore o forse ne sei parte? In effetti usate la stessa strategia parlare come foste vittime facendovi compiangere dagli ignoranti. No non ci sto ti abbiamo lanciato messaggi in questo blog e abbiamo ricevuto solo insulti.Ad un certo punto eravamo tutti dei Troll o come cazzo si chiamano invece eravamo simpatizzanti, votanti, onesti persone che volevano criticare per costruire magari sbagliando ma eravamo cittadini con punti di vista diversi ma non per questo arroganti con la verita' in tasca!! Voi di verita' ne avevate da vendere ma sopratutto dispensavate insulti e chiudevate le porte a discussioni che dovevano stimolare, arrichire e forse consigliare.No Avevate in testa la rivoluzione senza sapere che chi vi ha votato cercava solo un po' di giustizia e non l'annientamento del Male.Avevamo bisogno di riportare questa nazione a percorrere un sentiero meno impervio e voi no dritti come muli con i vostri scolaretti addestrati da quello della Spectre con il gatto in mano e proiettati nella vesca di serpenti con mani e piedi legati.No Beppe adesso non fare la vittima e far finta di capirci.Adesso devi capire che qualche errore l'hai fatto, Brisighella ti aveva teso la mano, ne aveva bisogno per combattere proprio i suoi e tu potevi togliere la spina quando volevi... o forse e' proprio questo che ti terrorizzava?

fausto briccio 29.05.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ma continuo a commentare da "osservatore" senza prendere parti almeno in questo contesto.
Si continua a rimproverare al movimento la mancata alleanza con il PD e secondo me allora non si è capito nulla, il M5S è un movimento rivoluzionario, lo scopo è azzerare l'attuale classe dirigente e crearne una nuova, se si voleva rafforzare il PD tanto valeva votarlo no? Invece il PD rientrava tra gli obiettivi sensibili della lotta, perchè i partiti sono comunque centri di potere, con le loro banche, società pubbliche, fondazioni, interessi extrapolitici ecc., è questo che bisogna sconfiggere, l'idea che la politica come un diamante sia per sempre, deve essere invece una sorta di servizio civile per un periodo limitato della propria vita, non si possono considerare i palazzi come casa propria, occorre sentirsi ospiti di passaggio e dare il meglio di se senza la convinzione del "tanto a me chi me 'mazza"!

Giancarlo Galatolo 29.05.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete restituito 42 milioni, bene, bravi, ma è una scelta e non va fatta pesare.
Vedo che tra l’Italia A e B non hai considerato i lavoratori dipendenti privati, quelli che più delle aziende e più dei lavoratori autonomi hanno pagato i conti dell’Italia, quelli a cui è sempre stato facile detrarre dei contributi o delle tasse dalla busta paga. Quelli che rischiano che la loro pensione versata all’INPS vada a pute perché l’INPS è stata fusa con l’INPDAP che ha un debito pauroso dato che gli enti pubblici potevano non versare i contributi, senza paura di Equitalia. E’ una grossa dimenticanza Beppe !
Adesso in ogni caso siete in parlamento, è ora di smetterla di dar la colpa agli altri che hanno fatto questo e quest’altro.
E’ ora di cominciare a fare, sia anche opposizione dato che non hai voluto governare, e l’opposizione si fa denunciando cosa non va.
E’ inutile che studiate provvedimenti che nessuno Vi voterà per dire “noi l’avevamo proposto”, non fate cose sterili.
Avete voluto stare all’opposizione ? FATELA ! DENUNCIATE !

Davide Casiraghi 29.05.13 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono io che ti ringrazio, ed é un onore per me come penso per altri milioni di persone, prendere questo genere di rischio, ne sono fiero!

Agostino Carnevale Commentatore certificato 29.05.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
se avessi ragionato così quando facevi il comico, e quando il pubblico non rideva avessi dato la colpa a lui, oggi venderesti le enciclopedie porta a porta.
Il M5S ha perso perché ha sciupato il miracolo del 25% dei voti alle politiche in una marea di chiacchiere senza costrutto.
Cos'hai detto sull'euro che distrugge l'industria italiana? Né sì né no, hai proposto un referendum fantasma che a) non si farà perché giuridicamente impossibile b) se si facesse si perderebbe.
Cos'hai detto sulla UE che si impadronisce di tutta la sovranità politica? Né sì né no, neanche "trattiamo minacciando di uscire"
Cos'hai detto sul lavoro che non c'è, sul precariato, sulle imprese che chiudono o vengono comprate dagli stranieri? Né sì né no, chiacchiere sul reddito di cittadinanza che a) non si fa perché finchè si resta nella UE non ci sono i soldi, b) se si facesse sarebbe un'elemosina, non un lavoro che insieme al reddito dà la dignità.
Però hai restituito i 42 milioni del finanziamento pubblico. Bravo. Sai quanto hai cambiato la vita dei disoccupati e dei precari e degli imprenditori italiani in difficoltà? Zero.
Quindi, io ti suggerirei un esamino di coscienza, un ritorno alla tue origini di attore che sa sentire il pubblico, e un po' di umiltà. Se devi continuare così, meglio smetterla adesso che continuare a illudere e prendere per i fondelli gli italiani. Se invece vuoi servire a qualcosa, stai sentire quello che ti dicono i voti che NON hai preso.

Roberto Buffagni, Modena Commentatore certificato 29.05.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono un dipendente pubblico, sposato con figli, pago fino all'ultimo centesimo le tasse sulla mia busta paga (trattenute alla fonte), non scarico nessuna spesa eccetto quelle mediche (ma grazie al Cielo sono poche) e di nero ho solo il vestito da cerimonia nell'armadio...ho votato alle amministrative della mia città per il m5s non perchè "tengo famiglia" ma per garantire ai miei figli e ai miei nipoti un'opportunità, o meglio la speranza che in questa Italia, in futuro, chi merita e si impegna riesca a realizzare non dico i suoi sogni, ma almeno qualche desiderio... E NON MI SENTO ASSOLUTAMENTE L'ITALIA PEGGIORE... ANZI...

Forse l'Italia peggiore è rappresentata da chi si serve della gente per propri interessi o chi sventolando la bandiera del "cambiamo l'Italia" poi una volta sotto i riflettori e con una poltrona sotto al culo diventa parte del sistema o si fa "ammaliare" dal canto delle sirene... QUESTA E' L'ITALIA PEGGIORE.

e come me in Italia ce ne sono tanti... anche tra i dipendenti pubblici...

MARCO G. 29.05.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Può d'arsi benissimo che l'analisi fatta da Beppe sia giusta. 50% di italiani di serie A (quelli andati a votare) i cattivi ed il resto di serie B (che non ha votato) i buoni. Domanda: perchè i buoni non sono andati a votare per il nostro movimento? Non è che per caso non abbiano votato perchè si aspettavano dal M5S una partecipazione concreta alla politica, sopratutto in parlamento, mentre fino ad ora più che aria fritta non si è visto. Secondo me l'impressione che il M5S sta dando è quella di avere la puzza sotto il naso. Chi non è con noi, è contro di noi. Ma così non si va da nessuna parte.

gabro solari

gabro solari 29.05.13 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dire solo una cosa. Sono la fortunata dipendente pubblica che si è fatta tre concorsi, 1400 km dalla città di origine, 10 anni di precariato alle spalle con anche 250 km al giorno per andare a lavorare. In effetti si sono fortunata perchè prendo 1200€ al mese (tutti i mesi compreso tredicesima) e pago fino all'ultimo centesimo di tasse, alla faccia dell'Italia migliore di me che non so quanto guadagna in un mese ma so quanto evade. Quindi non mi si facciano i conti di quanto sono fortunata io. Si facciano i conti di quanto evadono gli imprenditori. Io le tasse le pago OGNI MESE!!! Ho votato PD e lo rifarei. Perchè per dare un voto di rabbia lo potrei anche dare. Ma a mio fratello disoccupato serve anche qualcuno che gli dica guarda invece del reddito minimo sai cosa ti creo un lavoro!!! Facciamo i seri e vediamo di non offendere magari persone che credono in quello che fanno!!!
Grazie

Alessandra Colombo 29.05.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inutile soffermarsi sul continuo dire tutto e il contrario di tutto, sull'aver evitato persino di fare il nome di un possibile presidente del consiglio nel corso delle consultazioni (con Bersani no, d'accordissimo, ma fallo un cazzarola di nome, che sia anche Pluto o Tiramolla!)sul fatto che, fino ad oggi, mai nessuno era riuscito a far contare così poco così tanti voti. Già altri hanno fatto commenti coloriti quanto efficaci. Che tristezza però, prima i media, e poi, di fronte a un candidato vincente a Roma, Marino, che non è mai andato in televisione, il popolo sporco e cattivo... Francamente era legittimo aspettarsi qualcosa di meglio. Magari una riflessione sul fatto che, fino a poche settimane dal voto, non c'era, online, uno straccio di programma per Roma, ad eccezione del wifi per tutti, che ricordava tanto il 'chiù pilu pè tutti' di Albanese. O il fatto che, soprattutto per cariche esecutive come quella di sindaco, candidati, che sono dei perfetti sconosciuti, dovrebbero fare qualcosa in più per farsi conoscere. Anche quando il programma è comparso, al di là del guarderemo dentro i 5 miliardi di euro di spesa corrente del comune di Roma, e faremo funivie urbane a tutto spiano, non è che ci fosse molto. Lotta all'abusivismo, d'accordo, ma l'aveva detto anche Alemanno, e la mafia del Bangladesh è in pieno controllo del centro storico. Per quanto riguarda questo 'vi capisco', l'analisi non è certo nuova, anche se, ovviamente, il voto è poi molto più complesso di così. Il punto è: quali sono le proposte? I costi reali della politica sono stati quantificati in circa 26 MILIARDI DI EURO L'ANNO! ALTRO CHE I 42 MILIONI RESTITUITI! Sono le amministrazioni locali, le 7000 società di servizi, gli enti, le fondazioni, le comunità montane e di bacino, le associazioni, i corsi di formazione fasulli, e spesso anche cooperative e sindacati, per non parlare dei furti. Bene, allora DOVE SONO LE PROPOSTE DI LEGGE? MENO CHIACCHIERE E PIU' PROPOSTE DI LEGGE MESSE ONLINE!

cacciateli tutti Commentatore certificato 29.05.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento

L'italiano è facile da abbindolare. Per fregarlo basta proporgli la fregatura, dicendogli che è un affare perché tutti fanno così. Quando si accorge di essere stato fregato, è sufficiente ripetere l'operazione, prospettandogli semplicemente un affare migliore, cioè una fregatura più grande.
Agli italiani hanno rifilato la fregatura Monti e quando i fessi si sono accorti dell'imbroglio, è stato sufficiente rifilare una fregatura più grande: Letta.
Ora, complici tre mesi di paralisi e immobilismo governativo e istituzionale, gli italiani si sentono già più tranquilli. Il peggio è passato, credono.
Ma facciamo passare l'estate: Aspettiamo che i veri padroni del governo Letta ricordino al nostro Presidente del Consiglio che il suo ruolo è quello di fare l'utile "galoppino" dei comitati d'affari e delle lobby affaristico-finanziarie di Bruxelles... Aspettiamo che Letta inizi a prelevare l'insalata dagli orticelli di quelli che pensano di essere al sicuro dalla crisi. E poi vediamo che fine faranno i sogni di ripresa di Pd e Pdl.

Tiberio S., Italia Commentatore certificato 29.05.13 11:15| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

La scorsa settimana ho visto Pizzarotti dalla Gruber. Ha fatto un'ottima figura. Puntuale nelle risposte, chiaro, piacevolmente autorevole.
Smettiamola di ripetere come gli automi che le tv sono in mano ai partiti, sarà pure vero ma noi ci dobbiamo inserire tipo "bug". Solo con questo blog non c'è scampo.
Il numero dei consiglieri comunali del M5S è cresciuto ovunque nonostante tutti parlino di flop?
Ci fa piacere, però prima di offendere quelli che vi hanno votato, cominciate a pensare al motivo per il quale non si è arrivati a convincere quel 50% di astenuti. E' con quelli che si vincono le elezioni, non con il solito zoccolo duro che voterà sempre con PD - PDL per mantenere i loro privilegi. Quelli non creperanno mai, fatevene una ragione.

Jessica Papa Commentatore certificato 29.05.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe (mi permetto il tu perchè siamo coetanei o giù di li)io ho votato m5s alle politiche tuttavia mi sembra che il lavoro svolto dalla vs rappresentanza parlamentare o è stato sottovalutato per mancanza di informazione oppure effettivamente avete discusso di scontrini e diarie dicendo no a tutto. Quindi la (mia)conclusione è che o migliorate l'informazione su quello che state facendo oppure dovete darvi da fare di più x ottenere risultati concreti magari anche(turandosi il naso)discutendo con i vs antagonisti politici. A questo punto il sogno di mandare tutti a casa i partiti politici(da me condiviso peraltro) non si può realizzare e occorre essere + pragmatici.Quanto poi a sostenere che circa una ventina di milioni(!) di italiani difendono (votando pd o pdl) i loro interessi di parte anche se fosse come pensi di fare eliminarli e farli sparire? Dai non sono discorsi seri, calmati e cerca di usare di più la testa e meno la pancia, un saluto.

nere perissinotto 29.05.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento

A proposito delle ultime discussioni che si vedono in giro sui media: non mi sembra il caso di cambiare strategia a proposito della TV, se siamo arrivati al 25% circa senza andarci, non credo che ci sia da cambiare nulla, credo che ci possiamo solo perdere.
Credo, invece, che si dovrebbe attuare il prima possibile la piattaforma liquida per prendere tutte le decisioni con votazioni on-line, altrimenti tutti continueranno a dire che nel M5S decide tutto sempre solo Grillo!

Roberto Lantero 29.05.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Siamo ancora in attesa di capire se la Lombardi è meglio della Finocchiaro o della Santanchè (e non di Rita Levi Montalcini o Margherita Hack): ho detto meglio, non diversa. Ma soprattutto siamo ancora in attesa di capire quando il Movimento 5 stelle deciderà di combattere non solo a parole ma con una strategia credibile il sistema dei partiti, cosa che sentiamo dai tempi di Pannella.
E soprattutto siamo in attesa che terminino i deliri di onnipotenza di chi vuole il 100% dei consensi: quelli si ottengono solo, forzosamente, con la violenza e la dittatura.

FRANCO FIADONE, PESCARA Commentatore certificato 29.05.13 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Tutto ciò che scrivo è una riflessione personale:
Sapete perchè il ms5 haperso tanti voti?
Perchè ha avuto la possibilità di andare la governo, allearsi con il pd per un breve periodo (pochi mesi), giusto il tempo per definire ed applicare una agenda di punti in comune.
Questo è quello che ci si aspettava dal ms5, non lo ha fatto, anzi è riuscito a far unire pd e pdl (rabbrividisco), quindi il voto di molti è stato deluso ed hanno preferito non commettere l'errore di rivoltarlo.

C'è anche da dire che le elezioni comunali spesso sono un mondo a parte rispetto alle altre in quanto c'è conoscenza diretta tra i candidati e i votanti.

raniero manfroni 29.05.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si vede che non conosci il Lazio.

è corretto invece attribuire a loro e a CHI GLIELO HA PERMESSO.

Nome Cognome 29.05.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Laureato. 110 e lode. Disoccupato dalla laurea. Ho votato PD e sono fiero di averlo fatto.

Leonardo Lanzano 29.05.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanto per precisare, volevo dire che ci sono molte persone, che come me fanno parte di quelle 500.000 che vivono con uno stipendio pubblico (1.380.000 lavorando da 25 anni) che hanno votato M5S e che continueranno a votarlo e che non sono interessate al mantenimento dello status quo. Anzi al contrario. E ci sono invece molti precari, pensionati e lavoratori autonomi che hanno votato PD e PDL. Attenzione!

Lorella 29.05.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

L'intelligenza non avrà mai peso, mai
nel giudizio di questa pubblica opinione.
Neppure sul sangue dei lager, tu otterrai

da uno dei milioni d'anime della nostra nazione,
un giudizio netto, interamente indignato:
irreale è ogni idea, irreale ogni passione,

di questo popolo ormai dissociato
da secoli, la cui soave saggezza
gli serve a vivere, non l'ha mai liberato.

Mostrare la mia faccia, la mia magrezza -
alzare la mia sola puerile voce -
non ha più senso: la viltà avvezza

a vedere morire nel modo più atroce
gli altri, nella più strana indifferenza.
Io muoio, ed anche questo mi nuoce.
(P.P.Pasolini)

Giacomino pippolo 29.05.13 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Per risalire la china il m5s dovrà chiedere all'italia di seria A se è di serie A anche la decisione di innalzare l'iva el 'imu e non toccare le rendite finanziarie, se è di seria A anche il lavoro e la scuola dei propri figli, se è di serie A la scelta della riforma delle pensioni e gli esodati, se è di serie A un condannato per mafia prescritto padre dello stato, se è di serie A l'acqua ai privati, se è di serie A la fiat che chiude a termini imerese per aprire in polonia, se è di serie A il negozio sotto casa che chiude el'inceneritore che brucia l'indifferenziata provocando danni agli adulti, ai bambini e all'ambiente, se è di serie A nitto palma alla giustizia, se è di serie A il futuro di di questo paese. E poi chiedere a chi non ha votato in questa tornata elettorale se chi ha costruito sapientemente tutto ciò e li ha messo ai margini della democrazia è ancora da premiare con il loro non voto.

Giuseppe M. N. Gallo, Palermo Commentatore certificato 29.05.13 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Beppe dobbiamo purtroppo andare anche in trasmissioni coem Porta a Porta, Ballarò...insomma in queste trasmissioni. E' inutile la gente guarda ancora questo schifo di trasmissioni ma è l'unica strada per far sapere davvero cosa fa il M5S. Poi è giusto continuare con il web però bisogna metterci pure la tv...con questo abbinamento il M5S crescerà di brutta maniera, senza tv siamo destinati a sparire. Beppe da genovese come te dammi retta andiamo in tv e anche te vai in tv e con la tua parlantina e la tua intelligenze spaccheremo di brutto.

Fabrizio Casati 29.05.13 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Ai cittadini del contesto generale non importa nulla di nulla: siamo esattamente "La fattoria degli animali" di Orwell, in qualsiasi momento della vita politica, sociale, individuale. Conta sopravvivere e... "non importa che sia Francia, non importa che sia Spagna, basta che se magna" e questi sono i risultati. Più si ha paura, più ci si attacca al migliore imbonitore del momento. Gli eletti al parlamento del M5***** non mi entusiasmano affatto, specie quando hanno subito reclamato il loro dovuto contributivo... con tutto il putiferio che ne è uscito a discapito dei principi e della linea del Movimento. Giusto fare presente le proprie richieste ed obiezioni MA DOVEVANO FARLO PRIMA DI CANDIDARSI E ACCETTARE LA NOMINA, MA IN MODO CHIARO ED ESAUSTIVO perché a tutti fossero chiare le loro intenzioni. Comodo girare le frittate da bravi opportunisti. Sono una pensionata, ma non sono e non mi sento affatto nella categoria "privilegiata". E' ora di finirla, perché quando è stato il nostro tempo abbiamo lavorato, e di brutto. Adesso la mia pensione ha perso tutto il suo valore. Se prima si poteva vivere con "dignità e normalità" adesso si guarda solo il conto delle bollette e delle tasse. Se hai fatto dei sacrifici per realizzare minimamente qualcosa costati che ti stanno divorando come termiti.Quindi, non solo chi perde il lavoro è in difficoltà... E delle aziende che hanno chiuso e che chiudono vorrei sapere quante aprono fuori dall' Italia e dall' Europa... Quanti incentivi avevano già avuto dallo stato (cioè dai cittadini)e come sono stati utilizzati? Perché il cambio Lira/euro ci è costato 1.936,27 e il cambio marco/euro uno a uno? Se la nostra lira valeva 800 marchi... al massimo si sarebbe dovuto cambiare al massimo lire 1000 per un euro! Da qui sono cominciate le nostre disgrazie: un cambio non solo non equo, ma FOLLE! Solo degli stupidi - come la maggior parte - hanno potuto applaudire, orchestrati dai bravi imbonitori. Queste sono le domande da porsi.
Sibilla12

Bruna Chiesa 29.05.13 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato M5S e continuerò a votarlo perchè credo nel Movimento. I'unica cosa è che il cambiamento che stiamo cercando di avviare è un processo molto lungo e purtroppo abbiamo bisogno di una svolta velocemente. Il movimento dovrebbe parlare alla gente anche tramite tv, perchè la maggior parte dell'elettorato è ignorante e superficiale e legge giornali e guarda la televisione. Non dico di abbandonare l Web , mai, ma di inserire anche partecipazioni in tv in scontri diretti...gente come Di Battista metterebbe a tacere tutti. Sa parlare, sa argomentare, rimane calmo e zittisce pure i giornalisti, che poi nei servizi con intervista montano come vogliono (vedi ballarò). Quindi andiamo in Tv parliamo a tutti anche al 60 enne che non sà o non vuole iniziare a usare internet. Facciamo sapere a tutti i decreti presentati e non votati, smascheriamo questi politici da strapazzo. Un esempio il senato e la camera vuoti non li ha visti nessuno se non i frequentatori di internet o addirittura quelli segnati al Movimento. Spero che si segua questa linea perchè la speranza che nasca qualcosa di grande c'è e siamo vicini al collasso!!! Non voglio andarmene dall'Italia, voglio combattere come faccio tutti i giorni, ma dobbiamo incominciare a usare le armi, anche se non ci piacciono, più potenti! Facciamo capre a tutti chi siamo e mandiamoli a casa, il tifoso politico non cambia idea ma l'italiano medio può capire, può capire che il MOvimento è l'unica soluzione!!!

Jonata Grassi, prato Commentatore certificato 29.05.13 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, caro M5S,
vi ho votati alle politiche e l'avrei fatto anche alle amministrative (nella mia città non c'erano).
E lo farei ancora.
Mi basta leggere gli articoli di oggi su Libero contro Travaglio (definito "Marco Manetta" solo perché ricorda le responsabilità penali di Berlusconi) per il semplice fatto che, non salendo sul carro del vincitore, continua giustamente a sottolineare le qualità e i meriti del M5S.
Però Beppe, ci sono rimasto troppo male per il modo in cui hai dipinto i dipendenti pubblici. Vorrei che tu chiarissi, rettificassi, o circostanziassi, perché non siamo tutti uguali. Molti di noi ti hanno votato. E ti hanno votato proprio perché vorrebbero che le PA fossero rese più efficienti, liberate dalla cattiva influenza delle "caste", perché possano fornire meglio i servizi ai cittadini. Come nel privato, ci sono i capaci e gli incapaci, i "buoni" e i "cattivi". I ricchi e i poveri (la maggior parte). Anche noi abbiamo diritto ad essere incentivati, premiati (se meritato), a godere il frutto del nostro lavoro. Inutile ricordare il servizio svolto dai magistrati che spesso tu citi, a partire da Borsellino e Falcone, ma anche dai semplici impiegati sconosciuti che rischiano la vita (come il carabiniere ferito sotto palazzo Chigi) tutti i giorni a causa della cattiva gestione dei partiti. O delle impiegate della Regione, uccise a Perugia. Non ci suicidiamo ... ma qualche volta veniamo uccisi ... ingiustamente.
Sono convinto che tu queste cose le sai, e le pensi. Ma dovresti specificarle ... e non farti trascinare dallo sconforto, colpendo indiscriminatamente delle intere categorie sociali, rischiando tra l'altro, di ridurre ulteriormente il tuo consenso elettorale.
Tra l'altro molti di noi hanno figli, fratelli, amici che lavorano nelle piccole aziende o che sono liberi professionisti, e capiscono benissimo i problemi che hanno. E che di conseguenza abbiamo tutti. Ma i problemi loro non si risolvono creandone a noi o colpendoci indiscrimin

Anselmo T., Cagliari Commentatore certificato 29.05.13 11:00| 
 |
Rispondi al commento

TV, Giornali e giornalisti non credo che siano cambiati negli ultimi mesi, né mi sembra che sia cambiato il loro atteggiamento nei confronti del M5S. Non mi risulta che ci siano state ultimamente assunzioni di massa nel pubblico impiego o pensionamenti di massa tali da modificare significativamente il numero di italiani appartenenti all'"Italia A" o all'"Italia B". Pertanto, nulla è cambiato rispetto alle elezioni politiche. Se molti hanno deciso di non votare M5S, è inutile cercare scuse puerili, le responsabilità sono tutte dovute alle scelte sbagliate di Grillo e del movimento. Oltre agli errori strategici e di comunicazione compiuti durante le fasi dell'elezione del Presidente della Repubblica e della formazione del Governo, faccio notare che anche la scelta dei portavoce alla Camera e al Senato e quella della gran parte degli aspiranti sindaci (De Vito in testa) è stata una lunga sequenza di autogol. Quando qualcuno ha bisogno di un medico, non lo cerca solo onesto, lo vuole anche bravo e competente e lo stesso deve valere per i politici. Secondo me abbiamo assistito in questi mesi, da parte di M5S, alla fiera dei dilettanti allo sbaraglio. Fino a quando non si riuscirà a costruire una classe dirigente adeguata e preparata, questo movimento potrà ottenere qualche risultato solo contando sul voto d'opinione. Un po' poco per chi aspira ad ottenere almeno il 51% dei consensi.

angela n. 29.05.13 11:00| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia peggiore NON HA VOTATO!
Vedremo ai ballottaggi se continuerà a non farlo o se tornerà a votare in massa per Berlusconi...
Insulti (a me come a milioni di altri) a parte, forse occorrerebbe dismettere le velleità rivoluzionarie e tentare di cambiare quello che si puo' cambiare insieme a chi vuole cambiare.

Marco Giostra 29.05.13 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, la divisione del Paese di cui parli in "Italia A e B" mi avvilisce moltissimo: condivido in pieno le linee guida generali del tuo ragionamento, ma in qualità di dipendente di un Ente locale (Comune) mi sento quasi insultato dall'accostamento a quelle congreghe di cialtroni che citi.
Ho 53 anni e 36 di servizio, guido lo scuolabus del mio piccolo comune e svolgo la mansione aggiuntiva di "messo comunale". In breve ho la responsabilità non indifferente di un'ottantina di ragazzi suddivisi in tre plessi scolastici da scarrozzare nelle varie attività scolastiche e come ciliegina sulla torta, quella delle notifiche che se vanificate per un mio eventuale errore, e se di carattere fiscale e di notevoli entità, mi possono tranquillamente pignorare le quattro mura che per fortuna possiedo ancora.....il tutto per la strabiliante cifra di 1.189 Euro mensili!!! Alla luce di quanto esposto, credimi, oltre che non aver MAI votato quei miserabili cialtroni, non mi sono mai sentito un "privilegiato" del "posto fisso"! Io credo, a differenza di quel genio della Fornero, che il lavoro debba essere un diritto per tutti e se che se ci mettiamo a fare la guerra dei poveri, i cialtroni di cui accennavo, avranno sempre più vita facile a rotolarsi nel fango dell'ipocrisia e dell'autoreferenza con le quali giustificano il loro modo di gestire "il bene del Paese" per i loro porci comodi!
Tiriamoci su le maniche e mandiamoli tutti a casa!
Ma, ti prego, senza buttarci fango (se non altro) addosso fra di noi!

enzo crosetta 29.05.13 10:59|