Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

50 anni, precario

  • 136


precario_50anni.jpg
"Ho 50 anni e sono precario da 15, quindi sono un privilegiato. Faccio 100km in macchina tutti i giorni per 1280 euro netti e sono quindi un privilegiato. Non posso evadere neppure un centesimo e quindi sono un privilegiato. Non posso chiedere un prestito da 15 anni poiche' precario e quindi sono un privilegiato. Non posso neppure immaginare da 15 anni di comperarmi una macchina nuova e quindi sono un privillegiato. Non potrò andare in pensione prima dei 69 anni e 9 mesi e quindi sono un privilegiato. Non potrò tra poche settimane neppure scrivere che sono un precario perche' verrò licenziato. Non potrò pensare di avere un futuro migliore perchè ho 50 anni." Luigi Previtera

11 Giu 2013, 19:35 | Scrivi | Commenti (136) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 136


Tags: 50 anni, disoccupazione, lavoro, Luigi Previtera, precarietà, precario, prestito, tasse

Commenti

 

(null)

DellaVega Diego 14.06.13 01:31| 
 |
Rispondi al commento

tra un po ce la prendiamo noi proletari l'italia,con le cattive ovvio,

christian zanelli 13.06.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Io ho 51 anni ero un precario fino a gennaio 2012. Poi sono diventato disoccupato. Adesso ho cambiato completamente genere di lavoro, mi sono riqualificato ma è difficile farsi assumere a 51 anni. Ho fatto 4 corsi di riqualificazione nel ramo del funerario: tanatoesteta, necroforo, autista e direttore tecnico funebre. Fino adesso ho lavorato solo per un mese con contratto a termine. C'è molta superficialità e discriminazione verso gli over 40 anni ma non mollo. Ti auguro di trovare lavoro e la tranquillità economica. Giulio

Giulio T., Milano Commentatore certificato 13.06.13 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Fa Rossi!
per non dilungarmi cito questo articolo che vi invito a leggere per esteso e che ben rappresenta il mio pensiero:
**Già nel lontano 24 giugno 1992 l’Europa stessa, aveva invitato gli stati membri, ad adottare il reddito minimo nei loro sistemi di welfare. La raccomandazione 92/441 CEE sulla garanzia minima di risorse, impiegava già nel 1992 tutti gli stati membri ad adottare delle misure di garanzia di reddito come un elemento qualificante del modello di europa sociale.
Tanto per capire: anche il Portogallo e la Spagna hanno seguito la direttiva , mentre inadempienti sono rimaste solo l’Italia e la Grecia.
"Se si volesse applicare il reddito di cittadinanza in Italia, partendo dai circa 2 milioni di disoccupati, basterebbe moltiplicare tale dato per una cifra base di 400 euro mensili e poi per i 12 mesi dell’anno, per saper quanti soldi servirebbero effettivamente. Il risultato, circa 9 mld di euro all’anno ( lo 0,5% del pil), sono una cifra irrisoria, soprattutto se si considera che i fondi destinati attualmente alla formazione professionale sono di 20 mld di euro all’anno o che per comperare dei caccia bombardieri inutili abbiamo speso 113 mld di euro"**
https://www.facebook.com/notes/informazione-libera/istituito-il-reddito-minimo-in-europa-tranne-che-in-italia-e-in-grecia/10150326665609154

Certo i soldi non devono arrivare da ulteriori aumenti di tasse, a discapito degli stessi cittadini, ma sono sicura che i nostri politici se la smettessero di litigare tra loro e si mettessero a pensare ad applicare questa direttiva trovando i mezzi non sarebbe male!

Dalla "raccomandazione 92/441 CEE pubblicata sulla Gazzetta ufficiale" :
Le persone escluse dal mercato del lavoro, o perché non hanno potuto accedervi o perché non hanno potuto reinserirvisi, e che sono prive di mezzi di sostentamento devono poter beneficiare di prestazioni e di risorse sufficienti adeguate alla loro situazione personale.

Laura C., Torino Commentatore certificato 12.06.13 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luigi, tutta la mia simpatia, ma non dobbiamo mollare. Tutto sommato il M5S ci da speranza per un cambiamento. Grazie per il bel Blog.

PS anch'io ho 52 anni e sono in crisi professionale

Fa Rossi Commentatore certificato 12.06.13 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Laura Cavallaro ed altri che invocano come soluzione il reddito di cittadinanza. Io voto M5S convintamente ma ho grossi dubbi riguardo al "reddito di cittadinanza" almeno come descritto da Laura. Il punto e` semplice: chi paga? Non accetto come risposta: lo Stato perche` lo Stato siamo noi (in questo caso e` proprio vero) e siamo gia` troppo tassati, ne le banche perche` non hanno soldi eccetto i nostri; ne la moneta perche` il signoraggio nemmeno basta per iniziare,(a parte che la Banca d'Italia non lo mollera` mai). Insomma, la proposta dal punto di vista dei finanziamenti significa: aumentiamo fortemente le tasse su chi lavora, diminuendo la loro liberta` di scegliere come spendere i soldi che hanno guadagnato e diamoli indiscriminatamente a tutti i pigri del paese, e a quelli che hanno un lavoro ma nel sommerso. Ma che senso ha?
Anche la storia va contro una simile proposta: la principale esperienza con reddito di cittadinanza ceh il mondo ha visto e` stata quella dei paesi comunisti, vogliamo rischiare di ripetere quel tipo di esperienza?
Io non sono contrario a priori a programmi sociali di sostegno al reddito delle famiglie, ma sicuramente vanno articolati bene se si vuole che riescano nel loro intento. Sono inoltre conscio che detti programmi sono in pratica molto difficili da disegnare, in altre parole l'esperienza insegna che sono piu` i fallimenti che i programmi di successo. Tra questi c'e` la cassa integrazione guadagni, ma anche tanti altri in paesi anche evoluti. Qualche programma migliore coesiste con condizioni che il nostro paese semplicemente non ha (ad esempio: come un PIL per capita doppio del nostro attuale).Il ministro del welfare attuale e futuri avranno un bel daffare per trovare una soluzione decente per l'Italia ma non sara` il reddito di cittadinanza. Considerata l'intelligenza degli italiani (che e` alta) credo anche che una simile proposta fallirebbe un referendum popolare.

Fa Rossi Commentatore certificato 12.06.13 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se ne parla, ma non abbastanza. La soluzione c'è e si chiama REDDITO DI CITTADINANZA.
Una liquidità monetaria spendibile sul mercato finale delle merci, che possa garantire la “cittadinanza economica e sociale” a tutti, anche a chi svolge lavori non retribuiti, ad esempio le donne casalinghe che accudiscono casa, figli e nonni.
L'erogazione mensile di una quota (1.000-1500 €) distribuita equamente ed indipendentemente da qualsiasi status sociale o lavorativo, solo a chi è dotato di cittadinanza e di residenza da almeno un anno, cumulabile ad altri redditi da lavoro, da impresa, da rendita, indipendente dalla nazionalità, dal sesso, dal credo religioso e dalla posizione sociale e politica.
Che sia corrisposta in età lavorativa a partire dai 18 anni, fino all'età pensionabile o alla morte.
Che sostituisca tutte le forme di indennizzo: ammortizzatori sociali derivanti dalla perdita del posto di lavoro (cassa integrazione, sussidi di disoccupazione, prepensionamenti, ecc.) ma non le altre forme di reddito già esistenti (assicurazioni, pensioni, crediti alle famiglie, ecc.) Consentirebbe la libertà di un turn over là dove lavoratori non più consoni alle nuove realtà tecnologiche possano "cedere" spazio e posti di lavoro destinati all'occupazione giovanile.
Salverebbe la vita a donne e uomini over50 che, perso il lavoro, hanno poche speranze di trovarne altro a breve scadenza e permettere così di arrivare all’età pensionabile vivendo dignitosamente.
Invece di girare attorno ai problemi con tante parole inutili e provvedimenti che lasciano il tempo che trovano, la soluzione “reddito di cittadinanza è la soluzione più immediata. Una soluzione che metta in condizione TUTTE le persone di poter nuovamente desiderare, cercare, acquistare, consumare ... e l'economia italiana riprende a funzionare!

Laura Cavallero 12.06.13 16:36| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, CARI AMICI DEL PARTITO 5 S, DEVO DIRE SINCERAMENTE CHE IN QUESTI GIORNI HO AVUTO DEI MOMENTI DI SCONFORTO PER TUTTO QUELLO CHE STAVA SUCCEDENDO AL MOVIMENTO E SOPRATTUTTO RIGUARDO ALLA SISTEMATICA DIFFAMAZIONE DA PARTE DI TUTTI I GIORNALI E TELEVISIONI.QUINDI MI SONO DETTO...MA NON SUCCEDE NIENTE ....E' POSSIBILE CHE BEPPE GRILLO NON SI FACCIA SENTIRE, NON REAGISCA A QUESTA MASSA DI ........( trovate voi l'aggettivo giusto)
PERO' MI SONO DETTO CHE E' MOLTO PIU' DIFFICILE ESSERE COERENTI CHE NON VOLTAGABBANA E FALSI COME CHI SAPPIAMO.
QUINDI FORZA .... IO HO ANCORA FIDUCIA IN UN MONDO PIU' GIUSTOE PULITO. GRAZIE BEPPE

MASSIMO S., AREZZO Commentatore certificato 12.06.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Luigi..oltre ad un abbraccio a 5 Stelle ti posso solo dire NON MOLLARE,TU E MOLTI ALTRI CHE VERSATE NELLE CONDIZIONI CHE HAI DESCRITTO NEL PIU'BELLO E AMARO POST CHE IO ABBIA MAI LETTO SUL BLOG DI BEPPE GRILLO......FORZA CHE SIAMO IN TANTI.

franco graziani 12.06.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento

sono amareggiato, questo paese non merita il Movimento 5 stelle, non merita un cazzo!
Siamo nella merda fino al collo, governati dai peggiori malfattori degli ultimi 30 anni e il popolo bestia ignorante cosa fa ?
Critica Grillo, critica il cambiamento, i toni, le modalità e quel che è peggio: sta a guardare...

E' bastato usare le armi di distruzione di massa dei giornali, delle tv, dei siti giornalistici online per convincere la massa che il M5S non è una soluzione, ma solo una protesta che per loro è nata e morta in 3 mesi.

Io vedo che la gente CI CREDE, crede a tutto quello che gli propinano giornali e Tv, come bestie ammaestrate! come bambini a cui raccontano la favoletta di babbo natale.
Eppure le fonti ci sono, ci sono varie notizie e filmati che testimoniano che siamo tutti vittime di un inganno globale che va avanti da 30 anni.
Pensavo che ad una persona normale bastasse mostrargli la verità per fargli capire, invece no, non basta un cazzo, un uomo vede solo quello che vuole vedere, ed è più facile credere che ha vissuto in un mondo perfetto piuttosto che metterlo in discussione, negando quindi la sua stessa intelligenza per averci creduto per tutta una vita.
Sono giunto ad una conclusione, almeno sul popolo italiano, altri popoli sono più civili forse, ma almeno nel DNA italiano non c'è posto per la democrazia, noi capiamo solo la dittatura, che sia mediatica o militare, ma solo il duce che ci parla dall'alto del balcone e dalla radio e ci dice cosa dobbiamo credere, solo quello meritiamo!
Ed è quello che succederà se mai il M5S dovesse veramente scomparire, come molti sperano.
State certi che via Grillo qua arriva il duce... un'altra volta, e saremo fuori dall'europa in mutande, quindi poi basterà poco!
La folla sceglie sempre Barabba del resto...

alberto m 12.06.13 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ho sbagliato post , vedi commento precedente.

claudio s., latina Commentatore certificato 12.06.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, tu non sei il problema, ma sei la causa.
Hai fatto il bravo generale che porta i suoi alla vittoria , e senza alcuna struttura organizzativa seria, ma ora nei palazzi dove si esercita la capacità di fare e di trovare compromessi tra le varie rappresentanze della società c'è bisogno non più di un generale che sa fare solo la guerra, ma di un politico che sa mediare e ascoltare e prospettare soluzioni fattibili.
Non so chi ti consiglia, ma modestamente credo che potresti trovare di meglio.

claudio s., latina Commentatore certificato 12.06.13 12:12| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

dato che tutta l'informazione continua a buttare fango su Beppe e sul movimento, oltre ad un continuo e perseverante discretito e soprattutto un continuo e pressante tarlo del dubbio denunciato da ex sostenitori del M5S (alias giornalisti dei vari media che per mantenere il loro status contribuiscono ad affondare il nostro paese e per questo un sentito grazie.... naturalmente un grazie ironico e pieno di rabbia).

E PER QUESTO UN SENTUTO AUGURIO.

FENOMENALE LA NOTIZIA CHE CI E' ARRIVATA DALLA GRECIA DOVE LO STATO HA CHIUSO TRE TELEVISIONI DI STATO LASCIANDO A CASA MIGLIAIA DI GIORNALISTI E ADDETTI.

PREOCCUPATI TROLL DEL CAXXO, CONTINUATE AD AFFONDARE QUESTO PAESE, SOSTENENDO I POLITICI CHE HANNO PERMESSO LO SCEMPIO DEL PAESE, MA ALLA FINE QUANDO NON CI SARANNO PIU' I SOLDI, UN BEL CALCIO NEL CULO ARRIVERA' SENZA PREAVVISO.... PENSATECI... RIGUARDO ALLA GRECIA TUTTI I PARTITI E I MEDIA HANNO SEMPRE RIBATITO "LA NOSTRA SITUAZIONE ECONOMICA E' PIU' SOLIDA E DALLA CRISI NE USCIREMO MEGLIO E PIU' IN FRETTA"

INFATTI CONTITUANO AD APRIRE NUOVE AZIENDE DATO L'ENORME CREDITO RIVERSATO DALLE BANCHE ALLE IMPRESE CHE POSSONO COSI' INVESTIRE IN RICERCA E SVILUPPO, SUPPORTATI DAL PIANO SVILUPPO DEL GEVERNO letta, APPENA APPROVATO E GIA' CONVERTITO IN LEGGE, CHE DETASSA AL 100% PER 3 ANNI QUELLE AZIENDE CHE INVESTONO IN RICERCA E ASSUMONO NUOVI DIPENDENTI.

CHISSA' POI PERCHE' GRILLO CONTINUA A RIBARIRE CHE L'ITALIA E' GIA' FALLITA NEL 2011

D'ALTRA PARTE STATE TRANQUILLI LA RAI VA MOLTO BENE, HA I CONTI IN ORDINE E GLI UTILI SONO IN AUMENTO.... HA HA HA HA

un sentito grazie a Beppe che ci riporta con i piedi per terra e quegli onesti cittadini che con onore ci rappresentano nelle istituzioni

DEDICATO A TUTTI I TROLL (dalla rai a merdaset e a novembre ex.... panettone??? NO!!!!)... avete affondato il M5S ma vi state scavando la fossa con le vostre mani, i soldi stanno finendo le imprese chiudono, i consumi stanno calando, chi vi pagherà lo stipendio.....

Dave F Commentatore certificato 12.06.13 10:58| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Vorrei sbagliare ma ho sentito in televisione che hanno sospeso l'imu sulla prima casa ma hanno lasciato la stessa sui capannoni delle aziende , quindi la mia domanda è come si aiuta la crescita se continuano a penalizzare le aziende che potrebbero rifar partire il lavoro magari di conseguenza ridando lavoro alle persone che hanno per adesso costretti dalla morsa tasse sospeso ? Ma come si può.............. Mah.

Enrico Mastropietro 12.06.13 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimi rispetto e considerazione per tutte le situazioni di difficoltà e di disagio. Ma il problema, in questo caso, non è tanto che il signore sia ancora precario. Il problema è che questi stipendi improduttivi dello Stato, non sono mai stati corretti, e non sono più sostenibili. Sono stati pagati con debito pubblico e con sovratassazioni, ed ambedue queste operatività sono ora impossibili. Credo il signore farebbe bene a cercarsi un vero lavoro produttivo, ed avrebbe fatto molto bene a cercarselo molti anni fà.

han van, monaco Commentatore certificato 12.06.13 10:27| 
 |
Rispondi al commento

se Grillo decide che qualche parlamentare del M5S deve andarsene ha ragione, ha le sue ragioni non si discute. Vorrei solo ricordare a tutti che senza Grillo il M5S non solo non sarebbe neanche nato,ma non andrebbe da nessuna parte e per dirla con il vangelo chi non è con lui è contro di lui.Teste di c......

lucia riccio, Montariolo,Alluvioni Cambiò (Al) Commentatore certificato 12.06.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Consiglio mio?
Fatti un'altra ultima rimbocata di maniche e, finche' sei ancora in tempo, vai all'estero. Sei hai un buon background da vendere ti prendono anche se hai 50 anni. All'estero la qualita' prima dell'eta' o delle raccomandazioni.
In bocca al lupo (io all'estero ci sono gia' e ti assicuro che in Italia ci torno super volentieri ... in ferie).

DV 12.06.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono un tuo simpatizzante, ti ammiro per il coraggio che hai avuto, sei stato l'unico che ha saputo sputtanare il nostro schifosissimo sistema politico, e forse anche l'unico che ha saputo aprire gli occhi alla gente che non aveva piu' speranze!Ora caro Beppe bisogna agire la gente e' confusa, e' stanca delle promesse,in questo caso bisogna tirare fuori gli attributi e mettersi in gioco.Quando parlavi nei tuoi comizi(io ti seguo da tantissimo tempo)mi sembravi un messia venuto a salvare quello che rimaneva di questo povero paese!Ora Beppe gioca ,la gente ti ha votato perche' in te ha veduto una speranza in questo schifo di vita, non devi deluderla, o qusto parito sara'l'ennesima illusione! Lo so che confrontarsi con chi sta al governo tirato su chissa' come non ti piace, pero' la gente vuole vederti,non solo sul blog,ma anche in tv, vuole sentire le tue proposte, non lasciare che tutto finisca, il cambiamento in questo paese corrotto e pieno di parassiti ,con enormi problemi ha bisogno di risposte immediate, basta aspettare!!!!Beppe sei lultima speranza,non deluderci, o sarai ricordato come un soldato di carta!Vai grande Beppe fagli vedere chi sei!!!

Roberto Tarducci 12.06.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Non trovo le parole né la forza di fare alcun commento. Forse non esistono né parole né forze per descrivere la frustrazione, la solitudine e la sconfitta che si prova dentro quando hai 50 anni, sei senza lavoro o sei precario, hai tanto da dare ancora, e un futuro senza futuro.
Questo stato mi ha sconfitto.
Ha vinto lui.
Marcella

Marcella Cardile 12.06.13 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe ora che si parlasse anche di noi, non più giovani. Noi siamo il problema, non i giovani sotto i ventiquattro anni che una famiglia, grazie a dio, ce l'hanno ancora, anche se non sarà giusto. Ma noi una famiglia la dobbiamo mantenere, e i nostri genitori li dobbiamo ormai aiutare noi.
Di noi precari da sempre, ultraprofessionalizzati, che per riuscire ancora a prendere un lavoro con le nuove leggi abbaimo anche dovuto aprire partita iva e diventare lavoratori autonomi, che all'inps diamo un terzo di quello che guadagnamo e con gli anticipi per l'anno dopo solo di INPS, non dico di tasse, se ne vanno i due terzi di quello che guadagnamo. Se riusciamo ad arrabbattarci a trovare un lavoro, sempre più svenduto per riuscire a prenderlo. Di noi che la pensione, nonostante i contributi che ci levano, non la vedremo MAI. Noi non siamo classificabili. Non siamo neanche disoccupati. Noi abbiamo una reddito e ci paghiamo tutto, anche se il reddito è quasi inesistente... Noi siamo un'Italia senza voce, un'Italia che non c'è.
Grazie Cinquestelle per averci dato una voce, e per il lavoro che fate!

anna riva 12.06.13 10:01| 
 |
Rispondi al commento

UNO VALE NIENTE
Uno vale niente, quando le regole del confronto e del dialogo vengono cancellate
Uno vale niente, quando nel progetto si diventa pecore al pascolo
Uno vale niente, quando accetta e subisce decisioni che piovono dall’alto
Uno vale niente quando provi a gridare la tua idea e nessuno ti sente, perché o sei parte del branco, o vieni abbandonato a te stesso.
Uno vale niente, quando da propositivo temporeggia e in balia di altri aspetta “il fato”
Uno vale uno, quando riesce a comunicare a parlare a confrontarsi per proporre per dare speranza a chi non ne ha, nel rispetto di tutti gli altri.
Serve una “costituente” del movimento, la trasformazione della società non si può creare in una notte, sarebbe pura utopia, bisogna darsi una sorta di miniparlamento dove vengano applicate le regole del confronto, la democrazia diretta, va seminata, concimata, irrigata, e si deve attendere che la pianta, maturi i suoi frutti. Solo allora il niente varrà UNO!

Reli B., roma Commentatore certificato 12.06.13 09:54| 
 |
Rispondi al commento

pieno sostegno a Beppe e a tutto il movimento (quello onesto naturalmente) per tutti gli scilipoti del movimento, Beppe li aveva previsti e magari sono fisiologici (prendere nota per le prossime elezioni su come redigere un vero e proprio contratto che di fatto non deve più permettere il passaggio al gruppo misto, la butto la, gli avvocati potranno smentirmi, però una cosa simile ad un contratto prematrimoniale sul modello americano, che se cambi casacca devi versarmi l'ammontare pari alla cifra prevista per l'intero mandato, questo potrebbe tenere lontamo i vari carrieristi della politica).

Dave F Commentatore certificato 12.06.13 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Quanta tristezza e quanta amarezza in questo articolo, mi ci specchio benissimo, pur essendo della categoria di coloro che ormai sono fuori dall'ambiente lavorativo avendo GIÀ DATO! Sicuramente dobbiamo ringraziare di tutto ciò in primis il Sindacato, poi la classe padronale-industriale ed infine i Parlamentari.
(vi siete mai posti la domanda, ma quanti di loro sono ex sindacalisti??)Tutta questa gentaglia si è coalizzata solo per una cosa "TOGLIAMOGLI IL FUTURO", rendiamo sempre più misere le pensioni, facciamo in modo che con i loro pochi spiccioli non possano competere o combattere contro di noi, Riempiamoci sempre di più le nostre tasche con in sovrapprezzo la NON RESPONSABILITÀ ASSOLUTA.

Pietro Mantelli 12.06.13 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei votare sul fatto che i parlamentari M5S che lasciano il gruppo devono rassegnare le dimissioni e lasciare il posto a chi vuole rappresentare il movimento.

Dobbiamo votare su sto scandalo che i parlamentari 5 stelle si sentono giustificati a passare al gruppo misto.

Io ho votato i 5 stelle, e voglio che il numero votato di 5 stelle rimanga intatto. Non ho votato la Gambaro o gli altri scilipoti, questa non rappresenta nessuno nel gruppo misto e non ha nessuna ragione di non tornarsene a casa a fare la calza.

Detto questo come si fa ad aver mandato in Parlamento una che ha lavorato per la confindustria. Direi che serve un filtro molto migliori per valutare le motivazioni e l'etica di quelli che mandiamo in parlamento, perche' qui siamo allo stesso livello, se non piu' basso, del resto dei parlamentari.

Imparare dalle lezioni, fare cambiamenti ed andare avanti. Nel frattempo ripeto che vorrei votare per mettere davanti ai numeri la richiesta di dimissioni di sta gente.

Guest 12.06.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Questo povero diavolo ha ragione da vendere, ma ci sono situazioni molto peggiori della sua.

pasquale rea 12.06.13 09:34| 
 |
Rispondi al commento

No, quando mi dicono "ti capisco" non ci credo e mi incazzo. Solo chi prova la sofferenza sulla sua pelle può capire. Gli altri possono solo essere più o meno solidali, null'altro. Il mal comune resta male, non è mai mezzo gaudio. La voglia di lottare ancora è prerogativa individuale, o ce l'hai o ti butti dalla finestra. Rocco, neo disoccupato 54 anni. Ciao

Rocco Montanari 12.06.13 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luigi,
e se fosse che invece puoi iniziare a pensare di avere un futuro migliore proprio perché hai 50 anni?! Proprio perché tutte le esperienze e le cose che hai visto possono ora permetterti di vedere oltre quel muro che hai davanti e scoprire che la vita può darti ancora molto, probabilmente più di quello che hai avuto finora?!
A volte basta poco ma ora per te è molto perché devi scegliere: perdere la speranza o costruire qualcosa di nuovo.
Anche per noi tutti è molto: perdere la speranza e lasciare che questo Paese affondi in mano ai predoni che l'hanno rovinato o credere ancora di poter ricostruire dalle macerie un mondo nuovo, un Paese nuovo in cui tutti possiamo sentirci privilegiati per il solo fatto di amarlo.

Beppe, una richiesta da parte mia.
Abbiamo rifiutato i milioni di finanziamento pubblico per legittimare la nostra onestà e il nostro essere diversi. Onore al merito si direbbe ma non in un Paese caduto nella rovina economica, sociale e morale dove la gente ancora, con la scheda elettorale davanti, sceglie il simbolo di chi invece quei soldi li ha arraffati per decine di anni e vuole continuare a farlo!
I soldi che noi abbiamo rifiutato e anche i soldi extra degli eletti del Movimento che rinviamo indietro finiscono per essere mangiati da chi lo ha sempre fatto!
Se possibile riprendi quei soldi o comunque i prossimi tienili. INVESTIAMOLI!! Investiamoli in iniziative sociali ma soprattutto economiche che producano ricchezza e lavoro. Iniziamo a seminare e a far germogliare la vita. Forse anche Luigi avrebbe un'idea imprenditoriale che vorrebbe realizzare e potremmo aiutarlo.
Luigi ha molto da dare, noi tutti l'abbiamo...

Ray G., Milano Commentatore certificato 12.06.13 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Invierei questo post stampato su carta con ricevuta di ritorno ai cari esponenti della sinistra italiana, che ora si definiscono "democratici".
A tutti i deputati e senatori del pd.
A tutti i giovani attivisti del pd, definiti "giovani turchi" (non ho ancora capito perché, qualcuno me lo spieghi per favore).
Aprite gli occhi.
Il pd non esiste è un fumetto ormai tinto di un rosa pallido, che si forgia delle idee degli altri ed ora lo stanno dimostrando.
Agli elettori del pd, sempre splendidamente compatti, per i quali il tradimento dell'elettorato durante le elezioni del presidente della Repubblica non ha significato un gran che.
Ai traditori, tutti quanti.
Una bella lettera, a cui devono rispondere, loro che sono convinti ancora di rappresentare e di votare uno pseudo partito che sembra in realtà una gran cozzaglia, che da 20 anni NON HA PIU' TUTELATO i lavoratori dipendenti e l'industria e la produttività italiana E CHE SI SONO PREOCCUPATI SOLAMENTE DI PRODURRE ASSISTENZIALISMO per OTTENERE I VOTI.

ALESSANDRA C., GIUSSANO Commentatore certificato 12.06.13 08:58| 
 |
Rispondi al commento

caro autore del post, consolati, sei in ottima compagnia, già, poiché siamo in parecchi, che come te, si ritrovano alla soglia dei 50 anni senza arte né parte. Io differisco da te, sia per lo stipendio (che non ho in quanto lavoratore autonomo) che raramente supera i mille euro (lordi) sia perché in tutta la mia esistenza non ho trovato nessuno che mi assumesse. Pensa, lavoro da oltre 12 anni come collaboratore e per ogni pratica che porto a termine, posso contare su € 30,00 (lordi). Come si dice in questi casi? Mal comune, mezzo gaudio!

Paolo G., Roma Commentatore certificato 12.06.13 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Trovo vergognoso che la senatrice che ha detto che la colpa è nei toni usati da Grillo, venga buttata fuori. Viva la Democrazia ....questo che usa il movimento è fascismo!!!

alessio genovese Commentatore certificato 12.06.13 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lei paga lo scotto per altri ( una immensità ) che sono privilegiati e non hanno pensieri.

adriano fontanot torino 12.06.13 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Amico precario,ti scrive una precaria della scuola da 10 anni.Condivido con te, e con tutti gli altri precari questo dramma. Vivo la tua stessa situazione.Abito a San Donà (Ve),sono siciliana;non conosco praticamente nessuno.Quest'anno ho avuto una supplenza che mi veniva normalmente interrotta durante le vacanze ...Pago un affitto che si porta via mezzo stipendio.Abbonamento treno, perchè lavoro a Venezia. Tassa comunale per il posto macchina.Adesso sono disoccupata..Ieri Vado a fare la denuncia dei redditi.....per uno stipendio che si aggira sui 1000 euro circa, Per due Cud della scuola e uno dell'Inps mi anno calcolato un debito verso lo stato di 3000 euro. Nonostante avessi con me tutte le fatture sanitarie scaricabili e il contratto d'affitto che sarebbe dovuto essere rimborsabile in base alla normativa vigente.... Non mi vergogno a dire che mi sono messa a piangere. Certo sarò anche esaurita... capita alla fine dell'anno scolastico....

danila scuderi 12.06.13 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Se non lo sono io un precario come te e come milioni di persone lo sono i miei figli, ti sono particolarmente vicino e solidale e ti auguro un futuro migliore....ringrazio anche tutti gli altri precari che contribuiscono a mantenere tutti i parassiti a tempo pieno di cui la Nazione ne e' piena.......saluti

antonio damiata 12.06.13 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma siamo colpevoli anche noi che in Grecia l`acqua e la TV pubblica e`stata venduta.
I genitori portano i figli nel orfanotrofio perche`non hanno più niente!!!!!!
Siamo Europei o no?
Tutti tranquilli come se fosse sucesso niente!!
Fra poco tocca anche a noi,alla Spagna,Portogallo,Austria,Slovenia,
Croazia ecc.

Lukas Plazotta Commentatore certificato 12.06.13 07:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ma chi ti credi di essere? sei un bla bla bla e non combini niente. dacci alternative palpabeli e concrete altrimenti è meglio che vai a casa.
sei come Masaniello ma va affaninculo

silvano tabirri 12.06.13 07:55| 
 |
Rispondi al commento

amico mio, sono precaria anche io e mi ritrovo perfettamente nel tuo stato d'animo. Non so che altro dire. Siamo tanti come te e siamo disperati.Siamo tanti...il movimento è una delle poche cose che mi ha fatto credere che ci fosse un barlume di speranza. Continuo a crederlo nonostante la guerra in corso. Se gli eletti ci leggono, chiedo loro di alzare la voce per sovrastare quelle di coloro che vogliono affossare il progetto. PERCHE' PER NOI NON C'E' PIU' TEMPO.
ti sono vicina, amico mio resisti...

simona s. Commentatore certificato 12.06.13 07:13| 
 |
Rispondi al commento

La rivoluzione di solito è una cosa per giovani, ma in questo paese per la prima volta la potrebbero fare i quarantenni e i cinquantenni, i giovani di 30 anni fa, ovvero le prime generazioni che hanno sperimentato il lavoro precario di sistema.

Mario M. 12.06.13 06:53| 
 |
Rispondi al commento

L'errore grossolano e'stato lasciar fare il confronto con Bersani a due emeriti imbecilli: un usciere e una nullafacente. Doveva impegnarsi direttamente Beppe Grillo se prima aveva incontrato lo sclerotico Napolitano ,non riesco ancora a capire perché' non ha voluto incontrare gargamella .poteva comandarlo a bacchetta e a calci nel culo ottenendo grandi cose per il paese. E non come adesso prendere a calci nel culo una pezzente come la gambero senza ottenere niente.

Fausto Made 12.06.13 06:13| 
 |
Rispondi al commento

La prossima volta diventa senatore con il M5S, e poi vai in culo a Grillo e agli elettori e ti tieni i soldi....

emanuele b., montepulciano Commentatore certificato 12.06.13 05:14| 
 |
Rispondi al commento

Un invalido disoccupato malato terminale con 37 anni di contributi è fortunato perché morirà di malattia prima di morire di fame come ha deciso la Fornero impedendo di avere la pensione per altri 7 anni o più. E ovviamente per l'INPS non esiste, ha un invalidità troppo bassa per aver diritto a 280 EU mensili con i quali comunque si muore di fame. E cosa fa il governo :questi non esodati per i partiti non esistono. E neanche nella prossima modifica della Fornero prevista che in pratica é una conferma della stessa negando l'esistenza di anomalie. E dov'è il garante della costituzione? Cosa fa? Cosa non fa per lasciare tutto così. Si sono privilegiato, entro un'annata non ci sarò più in questo mondoddi ladri.

Claudio Paolo Beretta (berry's), Ponte nelle Alpi bl Commentatore certificato 12.06.13 04:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono roy , ho 43 anni , da venti anni cerco di trasfermi all'estero , due anni fa ce l ho fatta , sono in canada, lavoro e prendo 5000$ mese. Fin da piccolo pensavo... Ma chi cazzo li mantiene tutti sti cazzo de terroni statali, denatalita che grazie agli extracomunitari??? Stiamo a livelli??? Ma dove cazzo eravate ??? Allo stadio ,, balotelli, morite bastardi

Roy 12.06.13 03:00| 
 |
Rispondi al commento

Pieno rispetto, perchè anch'io sono un "privilegiato". Ecco cosa ha creato l'Euro, la globalizzazione, lo smembramento dell'Italia. Ci hanno reso tutti precari!

Luigi Di Pasquale, Margherita di Savoia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.06.13 01:59| 
 |
Rispondi al commento

Stessa barca... Precario Cooperative Sociali da 17 anni, 1100 euro scarsi di stipendio a 80 km al giorno e tra due mesi il vuoto. Fine delle danze.

Andreaas G., Sanfront Commentatore certificato 12.06.13 01:59| 
 |
Rispondi al commento

grillo ha commesso un grave errore di presunzione e sta nel fatto di ritenersi da solo capace di incantare i proseliti e che questi non lo tradiranno mai perché ritiene di essere fascinoso nei loro confronti, una sorta di flauto magico di mozart. la democrazia si è rivelata fallace rispetto all'idea di grillo: il suo movimento sta franando perché chi rappresenta il movimento non è all'altezza della situazione, siamo alle prese con persone prive di qualità, di esperienza professionale di un certo livello. il movimento ha bisogno di essere rappresentato da personaggi di alta levatura culturale, per questo grillo farebbe bene a selezionare sulla base dei curricula i candidati al parlamento e non basandosi sull'età come erroneamente ha fatto. formi un comitato elettorale in tal senso, e lo faccia subito dal momento che le elezioni si avvicinano

giuseppe magaletta 12.06.13 01:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sei privilegiato rispetto a chi sta peggio.... Certo non sei invidiabile, molti per fortuna sono ancora quelli che stanno meglio, però chi come me a 41 non ha reddito da 4 anni? Io i contributi nemmeno riuscirò a pagarli, forse un bene ma la pensione io non lavoro mai, sopratutto non ho una vita adesso! Non posso fare 100 km perché non nemmeno l'auto, non posso nemmeno avere una compagna, che magari si aspetta di costruire qualcosa insieme... Non potrei nemmeno fargli un regalo o pagargli una cena... Niente famiglia figli casa. Niente uscite con amici e niente vacanze. Sei privilegiato in effetti... Quello che non va bene è che di me e te c'è ne sono troppi e le cause sono inaccettabili... Bisogna divulgare il verbo solidale e attirare voti al movimento.

Matteo mattioli 12.06.13 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
era inevitabile! Prima di ogni grande cambiamento c'è da soffrire. Ovvio che escano dissidenti, contrari e traditori, il M5S si sta formando...NON MOLLATE!!! Per tornare al precariato, vorrei dire che spesso si tengono i precari per convenienza di qualcuno e si perde il punto focale: ma siamo sicuri che un precario costa sempre meno di un non precario? Un dipendente a tempo determinato che non fanno lavorare, che pagano in ritardo, che può perdere il posto su due piedi non può definirsi precario? Di argomenti ne avrei tanti da discutere. Il movimento ci dà un po di speranza e spero che presto, contro tutti i media, dimostrerete di cosa siete capaci. Se posso darvi un consiglio, non tentate di risolvere subito il problema più grande, e cioè cambiare la politica, ma affrontate i piccoli problemi di cittadini e lavoratori e vedrete che vincerete perchè sarà la politica a suicidarsi! Avete vinto una grande battaglia con le elezioni di febbraio, ora però, se volete vincere la guerra, dovete continuare a convincere gli scettici che, intossicati di tv, dopo avervi votati dicono che il movimento ha fallito. Io so che non è così ma credetemi dovete combattere contro menti offuscate che credono a ciò che vedono, come San Tommaso, quindi fateglielo vedere. Io se volete potrei darvi qualche spunto e sono certo che riuscireste a fare del bene a molte persone e dare un bel segnale. Caro Beppe se vuoi contattami! Ho provato con Davide in Regione ma non sono stato fortunato. Dammi una possibilità e ti stupirò!
grazie

esposito e., tivoli Commentatore certificato 12.06.13 01:43| 
 |
Rispondi al commento

sono nelle tue condizioni dà 5 anni,ora sono disoccupato,compio 50 anni a ottobre,sono stato sfruttato per il tempo che il datore di lavoro a potuto(4 anni)poi con la nuova normativa non volendomi passare a contratto indeterminato il rapporto di lavoro è stato interrotto.
si parla tanto della disoccupazione per i lavoratori sotto i 25 anni ma nessuno parla dei disoccupati over 50.mi spiace ma la riforma del lavoro è un flop ed una ulteriore presa in giro per chi conosce gli articoli della nostra costituzione.certi politici come "lacrime di coccodrillo"la FORNERO, sono fortunati che gli "accidenti"che i tanti italiani gli hanno tirato non attacano,se cosi fosse ci sarebbe una selezione naturale di chi è gradito come politico per quello che ha fatto.

roberto bandini 12.06.13 01:38| 
 |
Rispondi al commento

m5s è grillo - grillo è 5* chiarito il concetto?
per cui se un problema cè dobbiamo indagare da un'altra parte. perché senza grillo non esisterebbero senatori e deputati che potessero parlare di problemi se non in una riunione di condominio. Beppe è un grande è un 5* extralusso.

nunzio cerasuolo 12.06.13 01:31| 
 |
Rispondi al commento

Cosa ti aspettavi,non sapevi che sarebbe finita così,non puoi avere l'arroganza che la pensino tutti come te,ma guardali si presentano già vestiti da monaco e parlano del parlamento come posto di cultura,perchè non ci mettete un chiosco per i popcorn e i dolciumi per quei poveri bambini che lo vanno a visitare,dai visto che ci siamo una bella pubblicità televisiva su che posto fantastico è chigiland il nuovo parco giochi italiano,ne dovrai fare secchi altri ed è per questo che io non sono andato a votare,avevi persone che non mi rappresentavano! buona suerte....

cesare arfelli 12.06.13 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Sei un privilegiato si, io sono un precario da tutta la vita. Vado a lavorare e devo ancora prendere lo stipendio di gennaio. Cerco di arrotondare con collaborazioni editoriali, con il risultato che anche lì ho praticamente un anno di arretrati non pagati. Fino a settembre i cento chilometri al giorno me li facevo sulle ferrovie nord! Ho Equitalia col fiato sul collo per contravvenzioni non pagate per la pulizia strade, un prestito con la banca aperto nel 2009 da finire di saldare nel 2014. Non possiedo una casa, non posso aprire un mutuo. Non riesco più a pagare l'affitto e le bollette, se non fosse per il mio compagno. Sto cercando con mille sforzi di avviarmi in altre attività, ma è durissima. Direi quindi che puoi stare allegro!

Davide Marre', Milano Commentatore certificato 12.06.13 00:59| 
 |
Rispondi al commento

NOI DOBBIAMO CAMBIARE LE COSE! IL M5S E' COSA NUOVA!CI SIAMO CAPITI?AVANTI TUTTA!

Francesco F. Commentatore certificato 12.06.13 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, una dopo l'altra stanno uscendo le serpi in seno. In un mio precedente commento ti ho suggerito di controllare attentamente tutti i nuovi eletti, perchè ero convinto che molti ti avrebbero tradito. Molti di questi tuoi pseudo-fedeli fanno parte dell'Italia marcia,e quindi era da supporre.Io mi chiedo con quale coraggio sputano sul ricco piatto da te imbadito, questi disonorevoli dovrebbero rendersi conto e vergognarsi, che senza di te sarebbero ancora dei poveri sconosciuti.Questi ingrati, sappiano che gli elettori hanno votato il M5S per IL SIG. BEPPE GRILLO e non per degli(allora) sconosciuti, ingrati, vergognatevi.

ivano cerrito 12.06.13 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Il
Problema e solo uno... Coerenza.. Se hanno
Paura della coerenza fuori... Altro che sondanggio Beppe.. Nessuno gli ha chiesto nulla..: fuori... Punto

Danilo Petrozzi 12.06.13 00:38| 
 |
Rispondi al commento

noi 50enni siamo una razza da eliminare.
abbiamo dai 30 ai 35 anni di lavoro(contributi).
se ci eliminano,con i nostri contributi continuano a pagare le pensioni in corso.i giovani non la vedranno mai,2 piccioni con una fava.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 12.06.13 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho scoperto che anche la Biennale 55 è roba del PDPDL. Ti allego il link della mia vicenda che ha trovato solo omertà e muri di gomma, pur avendo delle valide argomentazioni. Spero che, almeno tu, mi voglia aiutare a denunciare questa storia. Un saluto. Guido.

L’ARTE ITALIANA COME LA POLITICA. Biennale 2013: Un ennesimo muro di gomma...

Ho deciso d’intraprendere una protesta formale nei confronti dell’arte contemporanea italiana, più precisamente nei confronti di chi stabilisce cosa abbia o non abbia un valore comunicativo.
segue:

http://guidofabriziraccontibrevi.wordpress.com/mindset/

guido fabrizi 12.06.13 00:06| 
 |
Rispondi al commento

amico mi spiace per te, veramente...
in bocca al lupo e allontana la negatività mi raccomando, altrimenti è peggio!!

Alessio Spinosi 12.06.13 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Senatrice Gambaro,purtroppo c'è cascata anche lei.L'Italia è sempre stato un paese diviso tra cultura e sottocultura,tra fede e tradimenti,tra amore e corna,tra coerenza e viltà,tra coraggio e paura,tra onestà e mafia.Non fa niente,anche senza di lei lotteremo come facevano i nostri padri per cambiare questo paese,per dare diginità e voce alle ombre,ai suicidi,ai poveri,ai lavoratori.Anche senza di lei.Ma deve sapere che noi non usiamo nessuno,che noi consideriamo le persone per le loro idee,per la loro coerenza, intelligenza,coraggio.Adesso faranno di lei un simbolo,da usare e sicuramente da gettare. Contenta lei.Insomma uno straccio.Il tradimento è una colpa grave.Soprattutto quando si perde.Se il movimento 5 stelle avesse vinto le elezioni,lei quelle dichiarazioni non le avrebbe mai fatte.Meglio uno sconfitto leale che un Scilipotti.Il padrone onesto rispetta sempre l'uomo non il servo.Arrivederci.

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 11.06.13 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Ho 54 anni, e tutto quello che ho costruito da imprenditore, mi sta' crollando addosso!
Tre figli e il sistema mi sta' aggredendo.
Non conta quello che ho fatto in 30 anni!
Mi fanno sentire un perdente, ma non lo sono!
Sapro' reagire!

Igor Martignoni 11.06.13 22:56| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CI HANNO RUBATO IL FUTURO E POI NE TRARRANNO LE CONSEGUENZE,TUTTI I PARTITI,ASPETTO GLI ELICOTTERI
ALVISE

alvise fossa 11.06.13 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema della disoccupazione ADULTA esiste da anni ma viene sempre poco considerata. Non è solo la crisi che l'ha determinata ma una progressiva discriminazione. Per questo un gruppo di disoccupati ha avviato una petizione con al suo interno delle proposte per incentivare l'assunzione dei disoccupati over35. C'è bisogno però che la gente ci creda e firmi perché possiamo essere notati, altrimenti resteremo sempre nell'ombra e a nulla servirà postare per raccontare la nostra storia: http://www.change.org/it/petizioni/a-sostegno-dei-disoccupati-over-35


Pellaro, 6 Giugno 2013 Incontro Regionale Movimento 5 Stelle Calabria
Non è morale! è senso civico
quella di ieri è stata una giornata che ci deve fare riflettere, ha evidenziato aspetti che per un certo verso ci vedono poco lontani da logiche politiche che il movimento ripudia. Doveva essere il day hugs e non lo è stato , servirà a farci prendere coscienza che le divergenze non sempre risultano costruttive? Auguriamocelo . ho aderito al Movimento 5 Stelle con la consapevolezza che non sarebbe stato facile, sposando l’idea del no partito e del conseguimento di scopi fondamentali per la Giustizia Sociale. Ci credo ancora! E mi auguro che tra noi Tutti prevalga il buon senso, ieri ho avuto modo di interloquire con i nostri Portavoce e con alcuni di essi Francesco e Nicola ( Persone, che insieme ai più Giovani Dalila, Federica Sebastiano e Paolo, squisite e capaci di onorare e dare giusta rappresentanza alla nostra Regione ) ho constatato che le divergenze sono l’ostacolo vero che ci può impedire di crescere e conseguire gli scopi su citati, ed è per ciò che ritengo che l’incontro di Pellaro debba essere recepito positivamente, avere contezza delle criticità delle capacità e dei limiti aiuterà a superali. Ed è per ciò, ripeto, che confido in Nicola e Francesco, con la certezza che la loro operosità individuale venga spesa innanzi a Tutto, per la coesione e la egemonia del Movimento nonché per non interrompere ma per alimentare sempre più la linfa dell’attivismo sul territorio.

gaetano rosarno, rosarno Commentatore certificato 11.06.13 22:39| 
 |
Rispondi al commento

ho definito Beppe Grillo la trasmigrazione dell’ anima di Giuseppe Garibaldi tornato per riparare agli errori commessi riunendo l’Italia (questa volta) sotto il segno del bene Comune del vivere civile e insieme; scherzavo! ma in quel momento era la verità . oggi ! Beppe , pur continuando a spendersi per il bene comune si ritrova davanti ad un paradosso , in altre parole, al 10 e lode doveva seguire l’azione straordinaria , comportamento che ci avrebbe consentito Tutti insieme “Territorio Attivisti , Parlamentari e Senatori Portavoce e lo stesso Beppe di incidere e determinare anche da opposizione dando alla esasperazione che ci ha consentito raggiungere il risultato conseguito quella speranza di cambiamento sperata. Siamo ancora in tempo ! adoperiamoci Tutti stringendoci intorno a Beppe a sostegno ed incoraggiamento con l’auspicio di poterci presto incontrare, parlarci ed iniziare ad incidere veramente.

gaetano rosarno, rosarno Commentatore certificato 11.06.13 22:36| 
 |
Rispondi al commento

...nn penso sia determinante il nome il chi la trovo roba da talk show,fondamentale uscire dalla rete del "normale"...Beppe e gli altri c'han messo la faccia ma senza di noi,senza il mio nuovo modo di vedere nn possono farcela,ci siam presi la colpa di 20anni di arcore e amici di sinistra...affamati di protagonismo...vacci tu allora al loro posto,prima li voti poi li tradisci(18000€),ora tocca a Noi

Cris 11.06.13 22:34| 
 |
Rispondi al commento

A lui ciò 52 anni e vivo la tua esperienza da tempo fatte coraggio e tiramo avanti come mejo se po'
Questa nun e er paese che sognavo ne pe me ne pei figli mii
Tant'è vero che ho mannato mi fia in Australia sta li da 5 anni sta lontana ma mejo che qui

Riccardo Garofoli 11.06.13 22:33| 
 |
Rispondi al commento

questa è la realtà che il PD e il PDL non vogliono vedere e che ballarò non discute se in forme molto elitarie mettendo tutto insieme come una minestra maritata.....

GIOVANNIborrelli 11.06.13 22:33| 
 |
Rispondi al commento

in svizzera PRIMA DI ASSUMERE UN FRONTALIERO , LE AZIENDE SONO COSTRETTE AD ASSUMERE UNO SVIZZERO O UN DOMICILIATO O A CERCARE QUALCUNO CHE SIA DISPOSTO A FARE QUEL LAVORO CHE SIA SVIZZERO O RESIDENTE LI. IN NESSUN PAESE D'EUROPA PRIMA ASSUMONO UNO STRANIERO MEN CHE MENO CLANDESTINO . VI RENDETE CONTO ? CHI LI VUOLE GLIU STRANIERI ? TANTO ANCHE SE DELINQUONO L'IVA AL SUPERMERCATO LA PAGANO E LA BENZINA LA FANNO X COSA ? MANTENERE LE PENSIONI E I SUPER VITALIAZI DEI POLITICI... VI RENDETE CONTO ? E I NOSTRI LAVORATORI MATURI ? A MORIRE DI FAME E ANCHE S ES I SUICIDANO FA NIENTE !!!! SPERO CHE VENGA UNA MEGA REIVOLUZIONE E LI SPAZZI VIA TUTTI ADELE GAMBARO VERGOGNATI !!!! NON SEI ITALIANA

Rampelti skin Commentatore certificato 11.06.13 22:33| 
 |
Rispondi al commento

ti bastava andare in parlamento, scoprirti dissidente per profonde ragioni di coscienza e migrare nel gruppo misto. voilà, tutto risolto. bingo!

corrado s. Commentatore certificato 11.06.13 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Per effettuare cambiamenti duraturi nel tessuto politico, economico e sociale sono necessarie analisi e strategie sottili ed oneste, che semplici cittadini non sono in grado di gestire, perché inesperti al "gioco". Personaggi come Noam Chomsky, giornalisti della BBC o Spiegel (Travaglio e Gomez la sanno lunga in proposito, e potrebbero coordinare i rapporti) sarebbero veramente in grado di portare il M5S ad un livello rappresentativo dell'Italia che vuole cambiare nella sua essenza, rigenerandosi. Non perdiamoci in un bicchier d'acqua! Apriamo il nostro orizzonte!

Anna B., Heidelberg Commentatore certificato 11.06.13 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Via la Gambaro... ma chi è? Irriconoscente vai via dal M5S...... e torna tra quei politici che amano parlare e che ci hanno portato a questa situazione, cosa e quali sono le sue proposte? Forse è impegnata a vedere solo le scolaresche che come dice sono presenti... ma Grillo forse non lo è? Se gli ideali del Leader fossero così assurdi come i suoi toni, lei adesso dove si trovava? Cara Senatrice un consiglio, esca dal Movimento ed alle prossime elezioni si candidi che forse i voti dei parenti ed amici rischia persino di non prenderli neanche.

dino caccamo 11.06.13 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe , ti esorto a continuare nel tuo impegno, queste persone che ti rinnegano non erano nessuno e nessuno sono adesso una cosa è certa ,senza la tua faccia ed il tuo impegno la maggior parte di loro il parlamento se lo sognava tu sei una persona di questa terra , sai come funziona la vita le persone , non sono mai come ce le aspettiamo , potrei dirti che ormai PD e PDL sono talmente uguali che la gente ha votato PD pensando di votare i partiti di governo in coalizione ma , ti dico che il M5STELLE è per il sistema come una spina di carciofo nel corpo umano , la riconosce come un corpo estraneo e crea attorno alla spina del pus affinché sia più facile espellerla cosi si è comportato il sistema con il nostro movimento entrambi PD e PDL ,hanno allertato i loro tentacoli ( stampa giornali , radio , televisioni e pseudo intellettuali per dare un immagine distorta del M5Stelle , nessuno di questi signori che vive grazie al rimborso copie stampate ,si è sognato di dire la verità su quanto chiedeva al M5Stelle il PD cioè voti in cambio di fumo ,poi si sa la gente ha la memoria corta. Il mio pensiero è una esortazione a continuare quanto ti sei proposto di fare, tanto i sindaci eletti ,non avendo fondi a disposizione per rimpinguare bilanci comunali disastrati aumenteranno i costi dei servizi ( non come il nostro sindaco di Parma per risanare )e dopo 5 anni la gente non li vorrà più vedere. Un abbraccio fraterno da Davide Carneglias.

Davide Carneglias 11.06.13 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Vado Ot. sperando che qualcuno prenda spunto.

Sarebbe molto bella e utile una rubrica a cadenza settimanale tipo gazzetta ufficiale in forma sintetica con tutti i provvedimenti porcata presi dal parlamento che le televisioni puntualmente nascondono.

Antonio M. 11.06.13 22:03| 
 |
Rispondi al commento

E VADA IL DIBATTITO INTERNO ED ESTERNO MA, NON DIMENTICHIAMO DI RISOLVERE AL PIU'PRESTO IL DRAMMA DEGLI ESODATI.
IO SONO DISPERATA NON SO' PIU' DOVE SBATTERE LA TESTA.
AVERE 60ANNI ED ESSERE SENZA REDDITO PER COLPA DI UNA RIFORMA FRETTOLOSA E CRUDELE.
CHI HA CREATO QUESTA TRAGEDIA, PERCORTESIA ORA FACCIA IN FRETTA A PORRE RIMEDIO.

leonetta T.ESODATI 11.06.13 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Privitera, io ho 52 anni, una laurea in Economia con 110, un figlio di 5 anni. Persi il lavoro due anni fa (uno dei tanti lavori), ed ora, qui nel civile (civile un cazzo) Veneto trovo solo lavori in nero se li trovo. Quindi, per cortesia, NON CI ROMPERE I COGLIONI tu e i tuoi 1.280€/mese. Dì grazie a Cristo che li tieni e statte zitte.

Raimondo Ferrara 11.06.13 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Porca puttana e poi sto scemi del parlamento se la prendono con Beppe!!! Ciò una rabbia li prenderei a calci nel culo ai furnari e co

Yuri b 11.06.13 21:25| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Raimondo Ferrara 11.06.13 21:24| 
 |
Rispondi al commento

58 .... senza progetti.... depressione....unica cosolazione: un tetto sulla testa ( il tetto di mia madre) Non so se chiamarla consolazione! Fai tu
E con ciò non voglio sminuire il tuo problema.... anzi.... dico che capisco, eccome se capisco!!!

giusi ., catania Commentatore certificato 11.06.13 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Se le tasse sono zero lo stato incassa zero. Se le tasse sono al 100% lo stato incassa zero perche' nessuno lavora gratis. Oggi le tasse sul lavoro e sull'impresa sono vicine al 70%. Ed il lavoro non c'e' nel 70% dei casi.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 11.06.13 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Beppe la mossa e molto di più lo ha già fatto. Siete voi cittadini che non fate un cazzo!

mauro lancioni, genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.13 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Luigi c'è un motivo se sei precario...ci sono persone fisiche dietro la precarietà, la disoccupazione, l'impoverimento, ecc. fenomeni sociali voluti....ma non aspettarti che te li dica Grillo. p.s. non è Berlusconi, se è questo che hai pensato, perchè tra le altre cose vi hanno fatto pure credere che sia colpa di Berlusconi.

giuseppe gerace 11.06.13 21:07| 
 |
Rispondi al commento

che bello!!!! tutti in fila alla caritas per un piatto di pasta.

angelo f., milano Commentatore certificato 11.06.13 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi non ha niente non ha niente da perdere ho letto fra i commenti. se non la vita. perchè qualsiasi sommossa sarà repressa come è avvenuto in spagna in grecia in turchia...
il paese può solo fermarsi. bisognerebbe fare la spesa per mesi .tapparsi in casa. sciopero generale. nessuno deve fare più niente e se il vicino va a lavoro gli devasti casa. si deve fermare tutto.

pasquale pesci, MC5013094A Commentatore certificato 11.06.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

io sono molto più avanti di te: sono già disoccupato e vivo in una cantina.
non solo senza stipendio, ma anche (orrore) senza diaria, rimborsi, indennità, gettone di presenza, vitalizio, emolumenti, reintegro nel mondo reale...

cazzo, ma in quanti modi sanno rubare i nostri politicanti ????
bisogna ammetterlo: fanno poco, ma lo fanno da veri professionisti!

mister x, ravenna Commentatore certificato 11.06.13 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Resisti Luigi ci sono anche io, come te, 49 anni precario,, un figlio di 13,,,, resisti ti abbraccio
Carlo

carlo cuppone 11.06.13 20:34| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Luigi,ad aiutarti (aiutarci) Beppe sta provando con le buone.
Se Beppe cade....io lo abbraccio e poi mi attrezzo....anche da solo

giovanni d., avellino Commentatore certificato 11.06.13 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 15 anni più di te ma mi sembra che il tempo si sia fermato a quando avevo la tua età. Non so se sia una bella cosa oppure no. Certo è che posso condividere in parte la tua ironia. In ogni caso alla tua età avevo scritto a una ragazza con problemi: "Ci sono persone che hanno grandi ferite interiori, che si portano dentro il peso di un'esistenza ingiusta e che lo vorrebbero urlare a squarciagola ad ogni angolo, ma fanno enormi sforzi per apparire persone normali e ci riescono!". ciao

rino lagomarino Commentatore certificato 11.06.13 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Questa storia fa veramente male ad ogni italiano onesto che ancora crede che qualcosa possa cambiare in questo paese!
Per questo il Movimento 5 stelle deve esistere, resistere e continuare il suo percorso!

fabiola rossi 11.06.13 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Sai quanti sono nelle tue condizioni? Probabilmente si potrebbe fare un partito o un esercito!!! Cosa e' meglio?

Belle' luciano 11.06.13 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beato te che ci andrai in pensione, caro privilegiato...
sempre se prima dei 70 anni non la spostino ad 80 o 90... e perché no non la tolgano proprio.
tanto a che serve?

Fabio C. Commentatore certificato 11.06.13 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro grillo ti avevo avvertito degli infiltrati comunisti nel tuo movimento che pensano solo alla diaria...tieni duro o.v.r.a. vigila....

miki zappulla 11.06.13 20:22| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE ED IL M5S CI HA MESSO IN RELAZIONE ED ORA STA PROVANDO A DARCI UN FUTURO, SE FALLIRA, SE FALLIREMO questa seconda tappa ci troveremo fianco a fianco nelle strade.

Ciao Luigi


W IL M5S
Coraggio Ragazzi
GRAZIE BEPPE

giovanni d., avellino Commentatore certificato 11.06.13 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Io, ne ho 56, ed è per me l'unico movimento in cui mi vedo, e lo seguo da un paio di anni, dopo non crederò a niente.
Un saluto a chi lavora nel M5S.

antonino57 11.06.13 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, datti una mossa! C' è gente che aspetta con grande fiducia in te.

carlo o., pisa Commentatore certificato 11.06.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tanti i commenti di elogio e solidarietà con Beppe.
Ho letto dai miei chiamiamoli colleghi tutto ciò che poteva essere detto in tuo favore e sostegno.
Provo a dire qualcosa di nuovo, e non so se avrà l'effetto sperato su voi lettori e su te Beppe se lo leggerai.
Esistono eroi che in vita hanno subito il disprezzo e il disconoscimento, da molti e alcune volte dai più.
Nascono raramente questi personaggi illustri. Capaci con la loro carica innata di accelerare i cambiamenti o smuovere le coscienze dei popoli in maniera irreversibile.
Te 6 uno di questi e devi capire la tua grande forza rispetto ad altri omucoli.Gestiscila bene come fino ad ora hai fatto, prendi scelte difficili ma inevitabili e vai avanti.
Sei un leader pacifico e che continua a negarlo è un inetto.
Detto questo metto un suggerimento ormai gia proposto da molti, conquistiamo i mezzi di comunicazione .Iniziamo con la radfio, poi con la tv.
Tutti i rivoluzionari se ne sono serviti non ne possiamo fare a meno...
Ti stimo e ti ringrazio e in questo momento ti voglio bene !
Permettimi...
Hasta la victoria siempre !


david martini 11.06.13 20:10| 
 |
Rispondi al commento

E questa Gente indegna che ruba 10000 euro al mese per sparare minchiate senza dignità non si vergogna neppure! La gambaro deve sparire al più presto dal M5S vada altrove si troverà a suo agio. Vergognatevi!

Giovanni faillaci 11.06.13 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Chi pensa che il problema del M5S sia Beppe Grillo e' semplicemente un povero pazzo. Non esisterebbe il movimento senza Beppe ,non esisterebbero loro, e nemmeno tutte le cazzate che si permettono di dire .Togliere Beppe Grillo dal Movimento e' come togliere l anima da un corpo.un cadavere non va da nessuna parte se non sotto terra.
Brutto,da dire ma l avevo previsto. Notavo sin dal inizio atteggiamenti presupponenti e l,affermare uno vale uno anziché essere u a bandiera di libertà e uguaglianza e' servito a ar montare la testa a qualche caprone. Non starci male Beppe,ti voglio bene anche se non ho il piacere di dirtelo personalmente

Irma cabano 11.06.13 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Chi non ha niente...non ha niente da perdere...quindi siamo privilegiati...

Susanna Sbragi, Arezzo Commentatore certificato 11.06.13 20:05| 
 |
Rispondi al commento

ho 54 anni e mi sento un miracolato
grazie ad un vecchio amico, ho trovato lavoro 1 anno fa ed i benefici per il datore di lavoro scadranno tra 2 anni e so sin da ora che tra due anni mi si ripresenterà il problema
spero con tutto il cuore che cambi qualcosa
chi ha problemi di lavoro alla nostra età è ben lungi dal farne una questione di principio ma chiede che vengano proposte soluzioni in grado di risolvere i problemi quotidiani
ti sono vicino .... un abbraccio fraterno

gianni gallo 11.06.13 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, chi ti critica evidentemente non è italiano o evidentemente ha vissuto in un altro paese. I tuoi toni, che agli ipocriti potrebbero sembrare “interurbani”, sono il minimo che i politici di professione si meritano perché hanno bivaccato alle spalle della nostra Costituzione svendendo la loro etica e morale al migliore offerente. Un mio collega che ti criticava aspramente su un suo blog, al momento che mi sono affacciato con un piccolissimo commento, mi salutava con affetto precisandomi che sul suo blog non erano ammesse parolacce. Gli ho risposto così: P.S. di solito non dico parolacce, ma ti assicuro che sono meno volgari di un Presidente del Consiglio che va con le minorenni inducendole alla prostituzione o di un Presidente della Repubblica che con il suo “falò” lascia uno sciame disgustoso di sospetti sulle stragi.
Ciao Beppe
Vincenzo Rutigliano Bari

Vincenzo Rutigliano 11.06.13 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Che dire Luigi, tieni duro! Io non lavoro da un anno e ora mi sono dato alla terra, coltivo e ci mangiamo con la mia famiglia. Almeno mangio!!
Buona fortuna

Dario C. Commentatore certificato 11.06.13 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Questa è verità

Marco C., roma Commentatore certificato 11.06.13 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Beato te che sei precario, io nemmeno quello riesco a fare.

luigi 1811, Napoli Commentatore certificato 11.06.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi unisco anch'io ai commenti precedenti, tieni duro, la speranza aiuta a ... vivere meglio e forse speriamo il Movimento riuscirà a smuovere qualcosa in questo paese .... Coraggio !!!

Fabrizio C., Pisa Commentatore certificato 11.06.13 19:50| 
 |
Rispondi al commento

il cambiamento passerà anche da te... non ti scoraggiare :)


il problema sono i soldi!!!! Davanti al DIO DENARO anche i più belli e nobili propositi cadono! Il problema non è Grillo, il problema (lo dico sempre) sono GLI ITALIANI!!! E se fallisse il sogno del M5S, nessuno immagina la gravità per il nostro disgraziato paese. Non 5 mila euro al mese, 8 6 o 7 o 10... io sarei più drastico ancora, tetto massimo 2000 euro al mese, più rimborso spese rendicontato, anche lo scontrino del caffè, altrimenti vai a lavorare... SE LO TROVI!!!!

Salvo E., Perugia Commentatore certificato 11.06.13 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Che amarissmo sfogo, il tuo, che mi spinge a sostenere come non mai questo Movimento, che con tutti i suoi limiti, è l'unica voce di ribellione a questo sistema marcio........

harry haller Commentatore certificato 11.06.13 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Tieni duro Luigi, cambierà, DEVE cambiare bisogna solo crederci, cambierà tutto!! Ne ho 51 e ti capisco più di quanto si possa immaginare.

In bocca al lupo Luigi.

Lello Marino, Ercolano Commentatore certificato 11.06.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori