Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il debito pubblico va ristrutturato

  • 1077


Italia_Germania_4-3.jpg

Non ci sono alternative: o ristrutturiamo il nostro debito pubblico, di cui la parte all'estero è in prevalenza in mano a Germania e Francia, o ci aspetta il fallimento insieme alla distruzione del tessuto produttivo. Il nostro debito pubblico aumenta al ritmo di 120/130 miliardi di euro all'anno. Gli interessi sul debito crescono di conseguenza di 4-5 miliardi all'anno (*) e hanno raggiunto circa 100 miliardi che paghiamo con le tasse, e che sottraggono, inesorabilmente, sempre più soldi destinati alla spesa pubblica, alla Sanità, alla Scuola, alla Ricerca, allo Sviluppo. E' una garrota che lentamente strangola il Paese. Il Pil diminuisce, il gettito fiscale pure. Il rapporto tra Pil e debito sta diventando insostenibile. Una via di uscita temporanea sarebbe svalutare la moneta, ma abbiamo perso la sovranità monetaria, la lira non c'è più. L'unica possibilità è ristrutturare il nostro debito. Si possono estendere i termini di restituzione del capitale impegnato, diluire gli interessi nel tempo, contrattare anche a costo di battere i pugni sul tavolo con la Merkel e pretendere, ad esempio, l'istituzione degli eurobond con il rischio dei singoli Paesi trasferito su base europea.
Un tizio aveva un grosso debito, doveva saldarlo il giorno seguente. Si rivoltava nel letto da ore senza prendere sonno. La moglie dell'indebitato, che nella storia si chiama Giuseppe, sfinita decide di risolvere la situazione. "Giuseppe, tra poco potrai dormire". Apre la finestra e grida al vicino dirimpettaio "Mio marito non ha una lira! Non può pagarti." E rivolta al marito: "Ora è lui ad avere il problema, soffrirà di insonnia!". Quindi si addormentano insieme.
L'Italia sta attuando una strategia suicida. Le banche italiane stanno comprando i nostri titoli dall'estero, il cui valore complessivo all'estero è sceso intorno al 30 dal massimo del 50%. Le banche italiane stanno riempendosi di Bot e Btp, che valgono sempre meno, dalle banche francesi e tedesche invece di finanziare le imprese. Nessuno ha chiesto a suo tempo alla Germania o alla Francia di comprare i nostri titoli. Se lo hanno fatto avranno avuto delle buone ragioni, ad esempio esercitare pressioni per le loro aziende in Italia, come è avvenuto per Veolia e Suez per l'acqua. Perché ricomprarlo? Quando il debito sarà tornato in Italia, saremo lasciati al nostro destino. Oggi disponiamo ancora un potere negoziale, in mano abbiamo una pistola carica. Domani sarà troppo tardi. Dobbiamo ristrutturare il debito!

NB1: Dal 1950 ad oggi 95 Stati hanno ristrutturato il debito almeno una volta (Russia, Serbia, ecc.)
www.un.org/esa/ffd/ecosoc/debt/2013/IMF_wp12_203.pdf , pagina 30
NB2: In Italia il peso degli interessi sul debito pubblico è insostenibile: sommando quanto è costato dal 2003 al 2011, arriviamo al 55% del Pil, rispetto al 29,8% della Francia e al 31,1% della Germania
(*) Ogni anno sono necessari una nuova tassa come l'IMU o un aumento paragonabile dell'IVA per coprire i maggiori interessi pari a 4/5 miliardi

lasettimanabanner.jpg

Potrebbero interessarti questi post:

Basta poco
Eliminare l'IRAP, salvare le PMI
Il piccolo e medio imprenditore uomo dell'anno

8 Giu 2013, 20:01 | Scrivi | Commenti (1077) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1077


Tags: banche, BCE, debito pubblico, eurobond, Germania, Italia, Pil, ristrutturazione

Commenti

 

Qualche aggiornamento visto il fallimento dell' Argentina?

Edoardo 31.07.14 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Analisi perfetta. Obiettivo finale è fare in modo che tutto il debito italiano sia in mani italiane. Complice di questa operazione è Draghi, un fedelissimo dei poteri forti antiitaliani . Anche quando è sembrato il salvatore della patria, con il finanziamento da in trilione di euro alle banche, in realtá faceva il doppio gioco. Permetteva cioè alla banche italiane, praticamente fallite anche a causa del crollo dei btp, di rinnovare alla scadenza il portafoglio di titoli governativi italiani. Nello stesso tempo, tramite Monti, le obbligava addirittura ad incrementarli. Contemporaneamente, le banche francesi e tedesche riducevano il loro investimento. risultato? Rendere le banche italiane dei puri contenitori di btp...e se un domani l'italia volesse sottrarsi alla egemonia tedesca...verrebbe, appunto, lasciata al suo destino, nella veste di creditore e debitore di se stessa! I burattini della Merkel in italia, Monti prima e Letta ora, non lo farebbero mai! Unico rischio, per i poteri forti, sarebbe stato il Berlusca, che si opponeva, e dunque lo hanno fatto fuori a colpi di spread. Un rischio ancora maggiore sarebbe se un domani il m5s vincesse le elezioni....ed è per questo che le elezioni sono considerate il rischio supremo dai dittatori europei!

Massimo bossi 04.10.13 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Piccole idee, piccole leggi, ma così semplici da applicare quando saremo maggioranza!!

Non risolutive, ma per molti versi utilissime a diminuire il pubblico debito.

1) chiunque usufruisca di pensione derivante da incarichi politici svoltisi negli ultimi cinquant'anni, si ritiene esonerato dalla stessa e deve rimborsare il denaro percepito, con interessi bancari, e non legali ( cioè quelli che paghiamo noi), avendo contribuito in maniera essenziale e determinante all'aumento del debito pubblico, avendolo gestito in primis.
Sono compresi eredi e beneficiari ancora cittadini Italiani, con validità retroattiva.

2) ridurre e portare a 200 € mensili di pensione, per EQUITA',tutte le persone che hanno usufruito di pensione anticipata (i cosiddetti baby-pensionati=pensione quarant'anni, vedi DC, quasi tutti lavoratori attuali in nero), se non per motivi di salute facilmente verificabili.

3) ricalcolare tutte le pensioni, riportandole a valori effettivi alla carriera contributiva, a tutte le persone che hanno usufruito del vantaggio di avere una pensione calcolata sugli ultimi tre anni di contributi INPS (la maggior parte corrompevano il datore di lavoro, cosa nota a tutti, restituendo gran parte della busta paga in nero, e sono centinaia di migliaia!!!!!).
Ovviamente dovranno essere restituiti tutti i compensi in eccesso, con interessi bancari o legati alle nostre obbligazioni: BOT.
Validità retroattiva anche su eventuali eredi.

4)introduzione per legge della RESPONSABILITA' DI MANDATO POLITICO, cioè semplicemente amministrativa, delle azioni commesse durante il mandato, facilmente accertabile da un magistrato.
Pena: confisca dei beni propri e pensione, anche se ereditati da terzi, con legge retroattiva.

5) pensioni massime a 10.000 € mensili.

Con leggi tali, pochissimi si candiderebbero e nessuno ruberebbe.

Non ho fatto i conti, ma credo che in dieci anni, nonostante i conti attuali pessimi, credo supereremmo la Germania.

ITE VOBIS...

filippo ferrario 06.08.13 04:09| 
 |
Rispondi al commento

Poche persone hanno condannato una generazione(e chissà quante ancora)allo sbando.Vite distrutte e sogni spezzati in nome di che cosa? Del debito,dello spread o dei bund? Poco importa la causa:la realtà è quella che vediamo.Ci sono persone che hanno perso il lavoro e la dignità,e altre che ancora non sanno che presto toccherà a loro.La rabbia della gente può essere sedata per un po':ma non riusciranno a cancellare il rancore che sta covando sotto le macerie.

RudyB 05.08.13 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Io faccio parte di quella generazione di neo-cinquantenni i cui padri e madri hanno dovuto ricostruire le macerie materiali di una Italia uscita dal secondo conflitto mondiale sconfitta ed umiliata. Oggi mi sento chiamato a ripercorrere, mio malgrado, la strada che i miei genitori, loro malgrado, hanno dovuto percorrere assieme a tanti loro coetanei.
Oggi però le macerie sono invisibili, c'è da concentrarsi e far bene caso ai comportamenti della gente per rendersi conto che, oggi, le macerie sono soprattutto morali.
Ce la possiamo fare, io non sono pessimista, anche se so fin da adesso che non sarò io a vedere i frutti del mio impegno e né, forse, i miei figli.
Non importa, ciò che è importante, urgente, improcrastinabile, è il nostro leale ed incondizionato supporto al lavoro di tutti quei meravigliosi ragazzi che stanno insegnando a quel "bivacco di mentecatti" come si fa politica intesa come servizio reso ai cittadini. Sento forte in me il dovere di fare qualcosa per sostenere la nuova cultura del "Costruzionismo" varata dai cittadini 5 Stelle in Parlamento. Non so ancora come, ma spero di essere utile a tutti i cittadini italiani, secondo le mie possibilità.
L'onestà deve andare di moda e per me sarà un piacere contribuire a far sì che questo si avveri.
Ciao, forza ragazzi, sono con voi!

Giovanni Sanità Commentatore certificato 22.06.13 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un paradiso fiscale non ci saranno politici ma amministratori finanziari...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 12.06.13 21:17| 
 |
Rispondi al commento

mai parole furono cosi profetiche , classe politica corrotta da LETTERE LUTERANEE DEL 1975 DI PIER PAOLO PASOLINI .
ULTIMAMENTE ACCENDENDO LA TV SI SENTE PARLARE SOLO DEI PRIVILEGI DELLA CASTA POLITICA E DEI LITIGI ALL'INTERNO DEL PD.
INTANTO I PREZZI SALGONO , ANCHE UN CRETINO CAPIREBBE CHE OCCORRE UN CALMIERE , PER CUI SIGNORI POLITICI NON FATELO PER L'ITALIA , MA PER GLI ITALIANI IMPICCATEVI

bastiano da montalbano 12.06.13 20:08| 
 |
Rispondi al commento

sono veramente sconcertato, abbiamo ottenuto un risultato incredibile, e adesso che si tratta solo di pazientare che si distruggano da soli cosa facciamo? cadiamo nella vecchia trappola gia vista, e cioè il gioco al massacro di M5S da parte di tutti, e come se non bastasse ci mettiamo anche del nostro. Questo paese non cambiera mai, purtroppo nemmeno questa volta ce la faremo. Caro Beppe eri la nostra ultima speranza, dopo te il vuoto, ci faranno a pezzi.
Il bello e che questi ragazzotti che sono al governo non riescono nemmeno lontanamente a capire che razza di serpenti sono i vecchi partiti, gli stessi che gli hanno negato il presente il futuro e quel che e peggio i sogni.
Ve ne accorgerete da soli. Pensate dalema ha detto "vediamo se si riesce a far pensare come noi un gruppo dei grillini". Mi domando, ma davvero volete mettervi a pensare come dalema? Ma davvero davvero? NON HO PIU PAROLE.

luciano capello 12.06.13 19:20| 
 |
Rispondi al commento

peppe sei grande, ai il mio sostegno

rodolfo buzzetti 12.06.13 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se ho taggato...alla sezione messaggio non apopropriato...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 12.06.13 16:54| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
io continuo e ti esorto a cambiare rotta perchè con il tuo modo di fare hai salvato il berlusca
se tu avessi accettato di appoggiare il cascamorto di bersani inducendolo a fare quello che il popolo vuole senza perdita di tempo fatti furbo come fanno il pdl che ricattano ogni giorno
il governo lettino sappi che questo governo non durerà molto e avresti un'altra opportunità se te la daranno.
quantomeno rifletti e ascolta il popolo del m5s

rosolino a., fondi Commentatore certificato 12.06.13 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Se si parte con un paradiso fiscale rimane tutto com´e´...intendo con le pensioni lavori ecc...per i primi tempi ognuno continua a vivere la sua vita cercando di farne il meglio possibile...ci vuole una legge da seguire per far si che questo ci porti al traguardo...ossia stare nel miglior modo possibile...e di certo non ho voglia di mettermi li con 5 euro...senza carne...Non pagando il debito... l´Italia potrebbe vincere la prima somma di denaro in aumento per finanziare questo progetto che infine aumenterebbe ogni anno di piu´...non paghiamo il debito...e facciamo della nostra Italia un PARADISO FISCALE...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 12.06.13 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Volatilità del "titolo" M5S.
Mi è venuta così, ripensando alla fiducia degli italiani nei confronti di Grillo e la riflessione è stata: oh cazzo, pensa quanta necessità abbiamo di rimediare agli errori, bisogna fare in fretta! In borsa la volatilità di un titolo è data dall'urgenza dello scambio, ci si affaccia con foga quando promette bene e si esce velocemente quando minaccia di cadere e si va ad investire sui titoli di maggior capitalizzazione, i più vecchi; se però agli investitori lanci un osso, buono solamente perché gli fai credere che ha polpa, non mollano. Conclusione, se questo si fa per sani principi, perché magari si ha l'asso nella manica ma ci vuol tempo, dico che ben venga!
Non "politicizzare" così il M5S, al momento risulta essere un errore! Meglio dentro con i compromessi che meno ci danneggiano che stare completamente fuori e veder sfiorire questo movimento.

alberto barrilà 12.06.13 15:26| 
 |
Rispondi al commento

E PUR VERO CHE ALLA GENTE E PIU FACILE METTERLO NEL CULO CHE IN TESTA !!!!!!! ANCORA NON VI E CHIARO CHE QUEL DELINQUENTE DI GRILLO HA FATTO SOLO I SUOI INTERESSI IN CULO AGLI EBETI CHE GLI DANNO RETTA
SSSSVVVVVEEEEGGGGLLLLIIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
IMBECILLI A CHI PENSA CHE GRILLO E I GRILLINI FACCIANO GLI INTERESSI DEGLI ITALIANI FANNO SOLO I LORO MA NON VEDETE CHE FACCIA DA SCEMI CHE HANNO OLTRE A ESSARE TERRONI E GRILLO SI COMPRA LE VILLE IN BARBA A TUTTI

CARLO VIOLATO, PADOVA Commentatore certificato 12.06.13 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli anziani sono sempre un problema e per non fargli pagare l'IMU nella loro prima casa è necessario ricoverarli in istituto di cura, così D.L.n. 54 DEL 21/05/2013.
I proprietari di prima e unica casa che risiedono presso i figli pagano IMU come se fosse seconda casa.
I migliori saluti

CRISTINA TEATINI 12.06.13 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, immagino quanto tu debba essere deluso dai dissidenti e da chi ti critica dall'interno del M5S, sono sicuro che queste persone non hanno presente che senza il tuo indefesso lavoro queste persone adesso sarebbero solo delle nullità e, non sarebbero dove "tu" gli hai concesso di arrivare. Sono deluso forse più di te nel vedere che il popolo italiano non ha capito che il M5S è un treno da non perdere, da prendere al volo, per eliminare del tutto i partiti i politici che hanno portato l'italia in queste condizioni, non capiscono ,detto in modo semplice, essere entrati nell'unione europea è stata la nostra condanna a morte, si è come una società, se una fallisce i debiti della stessa vengono ripartiti sulle altre che compongono la società. Di conseguenza ritengo che la nostra salvezza sarebbe uscire al più presto dall'unione eurpea.Mi dispiace sentire ,che sia vero o no, quello che fanno alcuni cittadini onorevoli m, cerca di essre forte, alla vittoria si arriva battaglia dopo battaglia, fino a raggiungere la LIBERTA'. Ciao con affetto.

Francesco Berardino 12.06.13 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un tuo ammiratore e conosco la tua dottrina che ho imparato dallo 'tsunami tour' che ho seguito via web e che ci ha fatto sognare. Conosco una persona che sostiene che si può mantenere una famiglia di 5 persone con 5 euro al giorno, riciclando tutto, con un orto e non mangiando la carne. Fai questa proposta sconvolgente non ai partiti o alla casta che si strapperebbero le vesti ma a tutti gli italiani che ti vorranno seguire: garantire a tutti il minimo di sopravvivenza di cui sopra e a tutti lavoratori pensionati dimezzare lo stipendio o la pensione. Mio padre negli anni '50 manteneva una famiglia di 4 persone con 30000 lire al mese ed era pure precario, ma aveva pure il terreno e da li' traeva tutto per il mangiare e non avevamo rifiuti riciclavamo tutto. Dimenticavo di dire che c'era da mangiare anche per un cane un gatto e un maiale. Con questo modo di vivere non falliremo. Dobbiamo tornare alla nostra antica madre, la terra. E cambiare la nostra mentalità NON LAVORARE PER FARE SOLDI MA PER NUTRIRCI. E quello che avanza venderlo agli altri.

nicola di lembo 12.06.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Del tutto errato...lo stato stesso finanzia le persone,societa,multinazionali che hanno perso all´estero ...e questo semplicemente non pagando il debito dovuto che poi infine non esiste...ed e´solo un numero...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I debiti vanno pagati, l'Italia è un Paese serio che deve rispettare gli impegni. Molto bello fare i demagogici con i soldi degli altri e poi non saldare il dovuto. Anche molti italiani possiedono BOT e BTP e certamente non sarebbero contenti se da un giorno all'altro i propri risparmi non valgono nulla. Certo con articoli del genere sicuramente gli interessi sul debito scendono. Ma ogni tanto siamo seri.

CARMELA TIZZANO 11.06.13 21:06| 
 |
Rispondi al commento

il lavoro va tassativamente dato ai cittadini italiani!!


perche l'argomento nn viene trattato??

dove portano i risparmi i cittadini extraitaliani??

perche per restare qui avendo familie altrove, guadagnano!!

sandro bunkel Commentatore certificato 11.06.13 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Infine sarebbe il creditore stesso ad arricchire l´italia ed ogni cittadino italiano e potremmo starci tutti li a grattarci le p***e...serve la legge giusta...e´il dovere dello stato italiano di far star bene ogni cittadino italiano...uguale dove si trova nel mondo perche´lo stato siamo noi...ed io come stato...voglio essere ricco ed avere infrastrutture...istruzione...voglio sentirmi bene e vivere nel migliore possibile...come piace a me...sono io lo stato posso decidere e fare quello che mi pare...e devo solo applicare la LEGGE GIUSTA...quella da seguire...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 20:32| 
 |
Rispondi al commento

E chi si sente creditore estero venga a trovarci pagando una tassa...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 20:03| 
 |
Rispondi al commento

L´idea e di fare dell´Italia un paese esente da debito banchario uguale se europeo o statale...Riazzerare tutti i conti di debito sia publico che privato...Nessuno paga piu´niente...Dall´azzeramento dei conti debiti si riparte con una bancha di stato sovrano e via... nuova legge...nuove regole...e nuova supervisione dei conti publici e privati...sotto un celo Italiano e sotto un PARADISO FISCALE...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 19:59| 
 |
Rispondi al commento

L’uovo di Colombo ?!?!?.
Debito pubblico : dramma o farsa? …
Il 10% delle famiglie italiane,circa 2.500.000, possiede il 45 / 50%della ricchezza nazionale.
DATO MAI SMENTITO E CONTINUAMENTE CONFERMATO!
Fosse vera la quantificazione (4.200.000) dei super ricchi fatta dall’’AGENZIA DELLE ENTRATE, il sacrificio(?) proposto si dimezzerebbe.
Se versassero, UNA TANTUM, proporzionalmente alla propria ricchezza, senza modificare di una virgola il proprio tenore di vita, la somma media di 800.000 Euro, lo Stato incasserebbe i DUEMILA MILIARDI NECESSARI PER SANARE TOTALMENTE IL “ NOSTRO” DEBITO.(per costoro si tratterebbe di rinunciare ad una festa,un regalo o qualcosa di simile, mentre si consuma quotidianamente la tragedia dei suicidi per disperazione finanziaria).
In cambio i super ricchi potrebbero avere gli immobili dismessi ed abbandonati dalla pubblica amministrazione, le azioni delle aziende statali e parastatali, concessioni, licenze, gestioni agevolate di opere e coservizi pubblici , ecc. ecc. ecc.
IL prelievo dovrebbe essere UNA TANTUM, mentre il beneficio conseguente di 70/80 miliardi di interesse annuo risparmiati ci sarebbe per sempre e permetterebbe di :
-raddoppiare le pensioni minime ;per sempre
-dare un salario a casalinghe e disoccupati;
-diminuire tutte le tasse;
-finanziare l’assistenza, la ricerca,la cultura,le aziende,il lavoro ecc. ecc.ecc. ecc. ecc. ecc.

PERCHE’ NON SI PUO?

Raffaele Arnesano, Lizzanello (LE) Commentatore certificato 11.06.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il debito non esiste e solo un numero l´Italia non deve pagare un bel niente a nessuno...facciamo un paradiso fiscale questa e´la salvezza pensateci a quanti verrebbero a comprarsi una casa in Italia pensate a che crescita economica sarebbe...PENSATECI

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 19:41| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA PAZZA? FORSE NO…
L’Italia ha circa 2000 miliardi di debito pubblico; tra il 2011 e il 2012 sono stati pagati circa 170 miliardi di interessi, ovvero circa il 4,25% di media.
Nel 2013 avremo da pagare quasi 100 miliardi di interessi, possiamo supporre che nei prossimi 5 anni si potrebbe arrivare a 500 miliardi in totale.
Con 500 miliardi potremmo rimettere in sesto l’Italia.
Ecco la proposta: INTERROMPIAMO IMMEDIATAMENTE L’EMISSIONE DI DEBITO, OVVIAMENTE CONTESTUALMENTE INTERROMPEREMO IL RIMBORSO.
E’ illegale? Direi di no, il debito pubblico è emesso dallo Stato Italiano che può tranquillamente smettere di emetterlo, adducendo come motivo il reale dissesto finanziario nel quale versa.
Dobbiamo imporre una moratoria di 5 anni, chi ha in mano i nostri titoli di Stato ha il capitale garantito, sono personalmente per riconoscere un 1% di interesse (pari a complessivi 100 miliardi in 5 anni), in modo da garantire un minimo di rendita a tutti.
Dei 2000 miliardi meno di 300 sono in mano alle famiglie.
500 sono i miliardi che si risparmierebbero, cosa farne?
100 per pagare l’interesse all’1%;
150 alle famiglie che hanno in mano il debito e che dimostreranno di avere redditi bassi abbassando il monte totale del debito da 2000 a 1850 miliardi;
250 (50 all’anno) per lo sviluppo del turismo in Italia, quindi infrastrutture, quindi lavoro, quindi crescita; solo per fare un esempio, costruire una rete di strade ciclabili Nazionale di 30.000 km (trentamila chilometri) costerebbe dai 3 ai 4 miliardi ma porterebbe un indotto in un quinquennio di almeno il triplo;
Cosa accadrebbe alla nostra economia? Niente di niente, il debito sarebbe CONGELATO quindi non quotabile, quindi tanti saluti ai disfattisti.
Cosa accadrebbe alla fine dei 5 anni? Che avremmo un economia rifiorita e a quel punto lo spread potrebbe essere una preoccupazione per la Germania e non per noi.
La vera truffa è l’interesse sul debito, dobbiamo liberarcene subito.
E’ una proposta pazza? Forse no…

Valente Chieregato, Treviso Commentatore certificato 11.06.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo rassegnarci e ricomperare il nostro debito prima possibile . Siamo 60 milioni di abitanti , paghiamo 10 euro ciascuno ogni 6 mesi e fissiamo un tasso di interesse fisso e ragionevole per i titoli del nostro debito , chi vuole speculare sui nostri guai si accomodi altrove . La banca centrale europea all'occorrenza , in caso di fiammate speculative , stampi moneta come fa il Giappone . Nel contempo bisogna sottoporre il pachiderma-stato ad una drastica cura dimagrante , senza pietà .

Caterina Gasparoli 11.06.13 17:15| 
 |
Rispondi al commento

È da un quarantennio che si parla di debito pubblico, ma quanti governi hanno promesso la progressiva riduzione dello stesso??? L'ultimo aveva assicurato il pareggio del 2013 e poi la procedura d'infrazione rientrata perché eravamo fuori da Maastricht...quamte finzioni poveri cittadini!!!

Giovanna Pellegrini 11.06.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Spread in rialzo...283..euro in rialzo...=siamo FALLITI..post voto i media del "Piattino" ripetano la filastrocca della disfatta del M5S....così volle chi comanda le leve dell'informazione...!del resto quando facevo il venditore ambulante avevamo un motto:...si vende e si compra a discorsi..!!!eehhh..l'italiotto ingoia tutto..e di più...L'IMU "arriverà" L'iva aumenterà! e chissà magari un bel prelievo coatto..dicesi imposta patrimoniale..voci mormorano che sia uno 0.8%---io rido---mi pare un previsione ottimistica...0.8% sui liquidi o risparmi...equivale a mettere 10 euro di gasolio su un camion..e nemmeno a pieno carico..eehhhh!
SIAMO BOLLITI...e i beoti..ri-votano....PD-L e PDL--la gente non va più a votare perchè a capito che le amministrative non servano a nulla..!eehhh..siamo falliti...del resto è caduto l'impero romano..il fascismo..prima o poi cadrà anche la 2 repubblica..Beppe dice che ne rimarrà uno solo---io invece penso che il M5S rimarrà "L'ULTIMA LEGIONE"...ave Beppe...ci ritrovero tutti in Britannia!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 11.06.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se posso aggiungere un elemento di riflessione, non concordo col finale del post. L'Argentina fu in grado di fregare milioni di risparmiatori esteri senza scatenarsi una guerra civile, proprio perché il 95% dei suoi bond era in mano estera.
Allo stesso tempo, il Giappone può avere un rapporto debito/PIL del 200% e non essere fallito (ma anzi, poter rilanciarsi spendendo, vedi Abenomycs...) proprio perché quel debito è quasi del tutto in mano ai giapponesi...

Alfredo Caravita, Ravenna Commentatore certificato 11.06.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Cosa significa ristrutturare? Non mantenere la parola data? Rubare? Io non ci sto!!
Se faccio debiti li pago e mantengo parola.
Russia e Serbia: una bella compagnia, tanti auguri!

Alberto da Pra Commentatore certificato 11.06.13 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Provvedimenti che si possono fare, da economista, col permesso del collega Grillo “prima” di fallire.

A - Il Debito.
Con parte del superfluo dell’11% dei più ricchi, 5 mila miliardi, un 20%, si trancia il debito paese a metà: senza intaccare il loro tenore di vita. I risparmi sugli interessi (40 – 50 mld anno) sono il reddito di cittadinanza!

Se non si volesse fare piangere il Club del 3% ( le 60.000 famiglie Berlusca, fra cui il Beppe; non so Casaleggio) che possiede un quarto d’Italia, si può usare meno efficacemente:
Il Patrimonio dello Stato: vale mille mld, per la metà inutilizzato. Vendendo questa metà il debito diminuisce di 500 mld; gli interessi di 20-25 all’anno.

B - Evasione.
180.000 milioni nel 2012 (cfr Tax Research, Eurispes, OCSE): i 70.000-80.000 milioni della micro-evasione sono in grado di dimezzare l’Irpef e IMU a tutti. Sono i fondi per la crescita dei consumi interni: da 200 a 500€ mensili per una famiglia media. Intercettando questo nero è possibile intercettare anche il contante anonimo malavitoso, 100-150 mld (droga, prostituzione, gioco, contrabbando ecc.) ad es. per ridurre il costo di gas, luce e carburanti.

Ma occorre un patto anche con gli imprenditori: recuperare gli 80-90 mld di evasione / elusione tipica delle loro imprese a fronte della cancellazione Irap, diminuzione del cuneo fiscale, Irpeg, ecc.: meno tasse e costo del lavoro, più competitività, più posti di lavoro, più utili, contrasto alla delocalizzazione. Ripresa economica certa e fallimento evitato con queste sole due misure A e B. Perché Grillo non ne fa da megafono?

Certo, le misure confliggono con l’interesse di 2 italiani “furbi”, più ricchi o influenti, su 10 che rubano agli altri 8 “fessi” e spesso più poveri, medicine, cure, scuola, sicurezza, ecc.
Restano Corruzione 60 mld, Mafia 36. I 2.200 esteri. La Spesa Pubblica: 800 mld. La parapolitica: 45.000 milioni. I 90 milioni di rimborsi… mancia.

Fate il totale. Se falliremo è perché interessa a qualcuno.

G.M. 11.06.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema principale non è il debito pubblico, che NON è la causa della crisi, ma il debito estero e gli squilibri che l'euro ha creato nel saldo delle partite correnti. Se si esce da l'euro possiamo ripagare il nostro debito. Bagnai lo ha dimostrato coi numeri e davanti ad una dimostrazione empirica bisogna prenderne solamente atto e fare un po' di vera informazione, cosa che non fa hi ha scritto questo post.

Alessio Ferrari 11.06.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

No. Non va ristrutturato, lo si azzera immediatamente.Gli vanno corrisposti solo i denari di costo di produzione della banconota. Non gli possiamo corrispondere anche il Signoraggio. E' un debito generato ad hoc dalle lobby e dai governi, se lo paghino Loro. In alternativa bisogna andare a vuotare le tasche a tutti coloro che ci governato da 25 anni, si salda e ne restano.

Filippo Malagola 11.06.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=lmyAnxkknDk&list=HL1370886482&feature=mh_lolz&hd=1

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 02:47| 
 |
Rispondi al commento

Quello che serve e cambiare faccia radicalmente...RESET

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 02:46| 
 |
Rispondi al commento

La nostra guerra deve solo colpire quelli che fanno di tutto per fari pagare un debito che non esiste...La scelta e´destra o sinistra...avandi o indietro...alto o basso...pago o non pago...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 02:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...il PIL ED IL PAL**E E QUALCOSA CHE CI HANNO MESSO LI...VERO?Il denaro debito non esite o sbaglio?l´Italia deve semplicemente rifiutarsi di pagare un debito che non esiste...qualcosa d´impagabile...se ci fanno guerra ci arrendiamo penso che peggio di cosi non possa andare...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 02:37| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...non c´e´la faccio piu´...sono il profeta...debito publico...organizzazioni criminali statali e undercover...mi ricordo Leopardi...300 giovani e forti...re Leonidas contro Serz...la Tv...il Papa...facciamo guerra al Vaticano ci riprendiamo qualcosina...e con quello che ricaviamo facciamo dell´Italia un paradiso fiscale...

Matrix 37, Stuttgart Commentatore certificato 11.06.13 01:58| 
 |
Rispondi al commento

La ristrutturazione del bebito forse diventerà una necessità anche se mi auguro si abbia la decenza di salvaguardare i piccoli risparmiatori (pensate a chi ha comprato titoli con il suo TFR!).
Del resto l'alternativa alla ristrutturazione è quella di dover subire ulteriori aumenti della tassazione. Ma siamo già a livelli inaccettabili. Mi permetto di segnalare in proposito un approfondimento pubblicato oggi proprio sui problemi della fiscalità italiana e visibile qui: Lahttp://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_13712.asp
Quello che voglio sostenere è che in un sistema come questo l'evasore oggi non è più un fuori legge, ma uno che ha il coraggio di affrontare il sistema.

roberto C., ascoli piceno Commentatore certificato 10.06.13 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna capire bene cosa vorrebbe dire ristrutturare il debito pubblico con spiegazioni chiare su tutto il suo parcorso.Lo ritengo oltremodo complicato visto che ognuno ha la sua teoria.E' altrettanto evidente che le cose attualmente non funzionano,ma la colpa non può essere attribuita ai risparmiatori italiani.Posso capire una dilazione dei termini di scadenza dei titoli di stato o una modifica dei tassi cedolari ma non sono d'accordo su una modifica del capitale investito in quanto sarebbe un ulteriore furto ai danni dei piccoli risparmiatori italiani.E non sono neanche d'accordo con il prelievo forzato dai conti correnti. Ricordo a tutti che dall’1 gennaio 2013 tutte le emissioni di titoli di Stato italiani con durata superiore a un anno sono soggetti a delle Clausole di Azione Collettiva (CACs) e questo è già reale inquietante.Le misure redistributive saranno applicabili quando il sistema fiscale sarà perfetto,quando tutti pagheranno le tasse,quando non esisteranno più le mafie e crimine organizzato,quando si valuterà realmente quanto costa ogni cittadino ( compresi i costi degli immigrati),non ci saranno più evasori e quando l'attuale classe partitica e la casta tutta si sarà fatta da parte.
Il primo passo è comunque la cacciata dell'attuale classe partitica,senza il quale saremo in balia di qualunque misura di convenienza in favore dei distruttori dell'Italia.

MASSIMO FRAZZANI, LUGAGNANO VAL D'ARDA (PC) Commentatore certificato 10.06.13 16:55| 
 |
Rispondi al commento

LTRO (long term refinancing operation ) o piano di rifinanziamento a lungo termine concesso dalla banca centrale europea in favore delle banche dell’eurozona (1000 miliardi) sono serviti solo a mantenere gonfi i portafogli degli amministratori delle rispettive banche . Nel frattempo l’Italia va a P…. Cosa farà la BCE nei prossimi giorni ? Chiederà alla Germania se può abbassare di un ulteriore quarto di punto il tasso di interesse e magari portare i tassi negativi sui depositi . Scherziamo!! non mettiamo in dubbio l’autonomia della banca centrale Europea , ma negli ultimi tempi notiamo un freno da parte della Bundesbank nei confronti di una politica troppo espansive della BCE. Insomma la Germania diventa un problema per l’eurozona , contraria ad un qualsiasi aiuto che possa far ripartire l’economia reale europea, contraria a eurobond , contraria ad un abbassamento dei tassi, contraria a LTRO, al programma di acquisto di bond (Outright Monetary Transactions), praticamente è favorevole solo alla sua politica di Austerity .
Mi chiedo dalla mia totale ignoranza chi controlla la BCE !!, Quando dovremmo aspettare che si faccia un vero intervento a favore delle imprese !! L’Italia, i Paesi dell’eurozona devono unirsi per contrastare la politica restrittiva della Germania, l’euro va svalutata per il bene dell’eurozona, la Germania accetti o vada fuori.

Corrado P. 10.06.13 16:37| 
 |
Rispondi al commento

almeno sfoghiamoci a parole....

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=663

antonella g. Commentatore certificato 10.06.13 15:06| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE! beppe! ma chi è quel coglione del tuo consigliere economico? per caso l'idraulico o il panettiere. ma cosa caxxo dici? mettiamo il caso (come ti piacerebbe) di averci la liretta e fare svalutazione ora la svalutazione chi credi colpisca subito se non le classi medio basse che si ritroverebbero risparmi e stipendi resi mosci mentre i soliti noti alzano i prezzi , che dici di andare dal benzinaio e ritrovarsi aumenti del 20 % ogni dieci giorni e non proseguo con gli esempi. dormi, riposati , fai pace con la logica umana , lascia perdere i film di fantascienza sono comunque deleteri. cerca invece di rimanere sul pezzo attuale dei posti di lavoro e rimettiti in carreggiata che la tua eventuale caduta coinvolgerà tutta la sinistra , con i ringraziamenti dei berluscones. lascia in pace la Boldrini lei è proprio fuori dai tuoi schemi d'orrizzonte.

LUCIANO-B.C. 10.06.13 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ABBIAMO LASCIATO CHE UNA BUROCRAZIA DISTRUTTIVA E AUTOREFERENZIALE IMPOVERISSE CHI IN ITALIA HA LAVORATO ONESTAMENTE. ABBIAMO LASCIATO AD UN MIX DI FINTI INDUSTRIALI E POLITICI COMPIACENTI FARE I PORCI COMODI CON I NOSTRI SOLDI. E ORA CHE LA MUCCA E' DISSANGUATA MOLLERANNO LA PRESA E CI LASCERANNO FARE IL BOTTO. NON SO, DITEMI VOI SE, A QUESTO PUNTO, QUESTO FINALE LO VEDETE COME UN TIMORE O UNA SPERANZA...

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.06.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Basta co sta storia del debito pubblico! perfino la commissione europea l'ha definito "sostenibile" (http://ec.europa.eu/economy_finance/publications/european_economy/2012/fiscal-sustainability-report_en.htm).
il nostro problema così come quello dei paesi del sud della zona€ è il debito estero e in particolare quello privato (http://goofynomics.blogspot.it/2011/11/i-salvataggi-che-non-ci-salveranno.html).
quindi,caro Beppe, smettila di prendere in giro gli italiani co sta menata. hai fatto tante battaglie giuste ma questo tuo insistere su questo "male" del debito pubblico è sconfortante: non riesco a capire se menti in buona fede o se menti sapendo di mentire!ma una cosa è certa: MENTI

emiliano colatosti 10.06.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusa grillo ma perché della lira noi ne eravamo sovrani?poi conosci il signoraggio bancario e parli di debito pubblico?il debito pubblico va cancellato dal dizionario italiano basta con questa truffa mi girano perché queste cose le sai meglio di me che succede?NAPOLITANO FACCIA USCIRE IL LIB NUOVA MONETA CON SOVRANITÀ AL 100 PER CENTO ITALIANA LIB TRADOTTO VUOL DIRE LIBERITALIA BASTA QUESTI NFLAZIONE,SVALUTA,VALUTA BASTA MANDIAMO QUESTI PARAMETRI AL MUSEO,SCRIVENDO SUI LIBRI DI STORIA UNA VOLTA IL POPOLO ITALIANO ERA IN COGLIONITE PERPETUA ORA ABBIAMO QUESTI PARAMETRI AL MUSEO,AL MUSEO ANCHE IL PARLAMENTO SOSTITUITO DAL PARLAMENTO ON LINE DEMOCRAZIA DIRETTA OGNUNO LIBERO DI VOTARE E PROPORRE LEGGI ON LINE,UN PARLAMENTO ON LINE.

giuseppe ., torino Commentatore certificato 10.06.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
1^considerazione.
L'economia è più semplice di quanto sembri, almeno nelle sue regole elementari: se uso i soldi per comprare qualcosa che potrebbe rivalutarsi (una casa?) allora faccio un investimento, se li uso per comprere beni che si deteriorano faccio una semplice spesa (produttiva o funzionale oppure improduttiva, voluttuaria). è evidente che se usiamo più soldi per fare investimenti rispetto ad altro, allora la nostra economia domestica sarà più sana. Nel lungo periodo il nostro bilancio (di investitori-formiche ) sarà migliore di altri (gli spendaccioni-cicale) ovviamente a parità di altre condizioni, principalmente a parità di soldi in ingresso.
2^ considerazione.
A livello nazionale ed inter nazionale, le cose si complicano a causa dei rapporti sociali e politici interni ed esterni ad ogni nazione. le scelte non sono più così semplici e la razionalità è piegata da ragionamenti socio politici.
3^ considerazione.
nel passato questi problemi tra nazioni si risolvevano con le guerre (in parte forse ancora oggi). dopo il periodo bellico il vincitore imponeva le sue scelte politiche economiche ed anche i danni di guerra mentre il perdente... subiva anni di declino, a volte perdeva per sempre la sua indipendenza politica o anche solo economica (vado lontano per non essere frainteso: l'esempio di Roma e Cartagine è perfetto).
Commento attuale.
OGGI l'Italia è in una guerra finanziaria. E' sotto attacco dalle multinazionali della finanza. queste sono sovrastrutture NON funzionali allo sviluppo, ma che vivono BENE come parassiti sul tessuto produttivo. Atteccchiscono dove c'è una ferita, come un batterio, e si sviluppano. Ci si mantiene in vita per sopravvivere e lavorare per continuare a pagare gli interessi sul debito. Non è più giusto. Si paghi il debito, ma si blocchino gli interessi composti, questo è equità OGGI. Non si parlava di questo per aiutare l'Africa, poco tempo fa? Oggi chi ha il coraggio di dirlo? Grazie.

marco corrado poggi, genova Commentatore certificato 10.06.13 13:39| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

A mio modestissimo parere bisognerebbe vagliare la possibilità di un congelamento del debito, nel senso che si contratta una rendita annua, ad esempio il 2-3%, e si contratta anche per quanto tempo questo congelamento deve durare.
Non so se sia attuabile ma ritengo che sarebbe di gran lunga l'aiuto che l'europa potrebbe dare ai paesi in difficoltà. In questo modo sei indebitato ma almeno sai di quanto.
Però ottenuto ciò, sarebbe necessario fare delle profonde riforme della macchina pubblica e trovare il modo di ridurre drasticamente gli 800 miliardi l'anno che ci costa.
Purtroppo chi deve decidere è anche chi vive e prospera di quei soldi e quindi non riuscirà mai ad incidere.
Servono persone che soprattutto sappiano fare bene i conti, ma davvero, non alla Fornero/Monti, e che siano svincolati totalmente da quel mondo in modo che possano guardare la spesa a 360 gradi.
Poi bisogna avere delle priorità che mettano al primo posto il potere di acquisto dei meno abbienti.
Sposo in pieno il programma economico ed ambientale del M5S ma è a lungo termine e servono soldi.
A breve termine, bisogna risollevare l'economia attuale del paese che passa inevitabilmente dalla spesa di ogni cittadino.
Siamo oltre 60000000 di abitanti e non possiamo vivere del lusso. Non sono decine di ferrari vendute che ci salveranno ma centinaia di migliaia di 500.

Roberto Gilli, Pino Torinese Commentatore certificato 10.06.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Cittadini e Caro Beppe,

il post è interessante, perchè apre ad un tema che sembra il "grande assente" nei dibattiti attuali, ma con tutto il rispetto sembra un pò un potpourri da Bar Sport. :)
Solo un esempio: i c.d. Eurobond non sono strumenti di ristrutturazione di un debito sovrano, ne chiarisci modalità e caratteristiche di questa ristrutturazione (così ognuno ci legge quel che vuole e tutti hanno ragione??).
Passando alla questione la ristrutturazione è mortalmente pericolosa per il M5S perchè nel breve (2 - 5 anni) essa comporta:
- se non accompagnata da un'uscita dall'euro-> svalutazione dei ns titoli ed impossibilità di finanziamento del debito futuro (per 2-4 anni)
- se accompagnata da un uscità dall'euro-> impossibilità di finanziamento del debito futuro, svalutazione della moneta ed iperinflazione (il tasso di cambio fisso non è sostenibile, ed equivale a rimanere nell'euro)
Se ora c'è la crisi le previsioni a breve e medio termine, in questi scenari, danno la fame come probabilità.
Dato che il debito è stato creato dall'accozzaglia di partiti attualmente al Governo nelle loro varie incarnazioni tu vorresti veramente che fosse il M5S ha pagarne il "conto" politico??? Ad essere ricordato per sempre come gli "affamatori d'Italia"? A permettere agli altri partiti di presentarsi come i salvatori?
Suggerisco di accantonare questa vera ruoulette russa (dove non vincono mai i conconrrenti ma gli organizzatori che assistono, intascano e non si sparano da soli!) e di portare avanti proposte alternative per abbattere il debito:

1) patrimoniale sul 10% di popolazione che ha il 45% di ricchezza
2) prestito forzoso decennale a tassi "politici"
3) audit pubblico con relazioni semestrali sul debito, consistenze, destinazione d'uso,
proprietà, rimborsi e responsabilità,
4) eliminazione delle sovvenzioni statali contro eliminazione dell'IRAP

In economia non ci sono scorciatoie: bisogna lavorare per sanare e vigilare sul lavoro svolto! ;)

Gabriele Gigli, Montemarciano Commentatore certificato 10.06.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Lo conoscete il gratta & vinci Il turista per sempre ? Si penso che quasi tutti sappiate cos'è . Ebbene la politica ormai è questa . Basta essere votato e diventi turista per sempre . Questo per dire che finchè non si fa una legge anticorruzione seria ma molto seria , in Italia potremo dire addio ad un minimo di cambiamento . Vidi un film dove Eddy Murphy prendeva il posto di un senatore . In Italia la situazione se non simile è anche peggiore , in America chi evade o va contro il proprio paese ti buttano la chiave . In Italia danno i benefit (indulto , ti fanno senatore a vita )E il meccanismo che è ormai marcio e se non si interviene con qualcosa che scàrdini sul serio anche i santi (vedi Di Pietro) verranno indotti alla corruzione . Quindi se si vuole togliere il gratta $$$$ vinci bisogna assolutamente fare una legge anticorruzione . Aggiungo al più presto , anzi prestissimo

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 10.06.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento

per principio non trovo giusto ne serio fare debiti per 100 e poi dire :non ho soldi ti ritorno solo 40 .Questo a tutti i livelli siano due privati cittadini sia uno stato o chicchessia ! Anche perchè in Italia i soldi chiesti in prestito sono stati rubati e sperperati dalla classe politica degli ultimi 50 anni . Se siamo persone serie le soluzioni ci sono e vanno applicate : Eurobond e stampa di euro da parte della BCE con conseguente svalutazione della moneta e riduzione dei tassi da pagare sul debito e assolutamente far partire il politometro , la corte dei conti dice 60 miliardi all'anno in corruzione ( se lo dicono loro che sono amici significa che sono il doppio) se li moltiplicate per gli ultimi 30 anni avete capito che fino hanno fatto i 2000 miliardi di debito che ci ritroviamo.Con i soldi recuperati e risparmiati (saranno tanti )si abbassa gradualmente il tetto del debito , che ripeto va onorato così come io mi faccio il cu** ogni giorno per onorare i miei .

charles bronson, mestre Commentatore certificato 10.06.13 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo sulla ristrutturazione del debito non si può non essere d'accordo, è l'unica via d'uscita. Per gli Eurobond credo si potrebbe fare una grossa coalizione internazionale, chiamiamoli ad esempio Gli Alleati, contro la Germania. Questa cosa mi sa che l'ho già sentita però, mah...

Raimondo M., Napoli Commentatore certificato 10.06.13 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Se andate in libreria, nel reparto "economia", difficilmente troverete libri interessanti di economisti. I principali autori, da Marco Della Luna a Gallino a personalità della politica come Rizzo o Ferraro, NON sono laureati in economia.
Al più, troverete qualche nome noto di economisti stranieri. E questo la dice lunga sulla competenza e preparazione di soggetti come i "bocconiani" di Mario Monti il quale è professore per "grazia divina" un po' come quell'altro politicante che ricorda molto da vicino il malefico nano Brunello dell'Ariosto. Trovatemi un lavoro accademico di rilievo di questi "professori"...

L'economia in italia (e non solo) è infatti ridotta al rango di "scienza occulta" e, al pari ad esempio dell'astrologia, usa complessi strumenti matematici per fare previsioni strampalate e sistematicamente SBAGLIATE.

Ricordo inoltre che, in matematica, un modello funziona male ed è poco efficiente se sbaglia le previsioni in modo STOCASTICO. L'ERRORE SISTEMATICO, è evidentemente un errore VOLUTO, pertanto DOLOSO, e come tale rientra nel campo dei REATI. L'errore sistematico va corretto una volta rilevato, oppure è un errore in mala fede, che mira all'inganno della pubblica opinione, quindi rientra in pieno nel campo penale. E mi rifiresco, ad esempio, ai criminali della Troika.

Uno dei pochi economisti seri ad oggi è il professor Albertto Bagnai, autore e blogger.

Per conto mio, se non si cambiano completamente le regole, è imutile ristrutturare iil debito, perchè si tratta di un tumore maligno. Lo ristrutturi oggi, se lo ritroverranno ricresciuto i nostri figli.

Saluti

Stefano Pepino 10.06.13 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Per l'amor di dio...!non mettiamoci nel mezzo gli "economisti"...dove erano nel 2008 quando da questo blog partivano ripetuti "allarmi" su il debito pubblico e l'intossicazione dell'economia reale...ci dicevano che eravamo contro il Paese..tutti giornalisti,economisti..politici..e ora..?..solo pochi blogger "non allineati" ci spiegavano che prima o poi saremmo arrivati al big bang economico, per colpa di una moneta,un economia globalizzata e un europa in mano alla finanza e banche!!oltre a 20 anni persi per colpa dei Partiti e della loro politica..!che ha lasciato affondare un paese nelle sabbie mobili del '900..!
Io penso che prima di parlare di ristrutturare il debito prima sia perentorio ridisegnare l'assetto politico e istituzionale dell'italia..altrimenti non arriveremo a capo di nulla..!!
Non possiamo lasciare al comando della Nave chi l'ha mandata a picchiare contro gli scogli..!
Prima l'italiotto si mette in testa questo è meglio è...Beppe ha ragione quando dice che al M5S serve il 75%...!ne deve rimanere uno solo...!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 10.06.13 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Spiegaci anche, beppe, dove reperirai i fondi per mantenere lo stato dopo che avrai ristrutturato, perché è ovvio che i titoli di stato italiano non se li filerà più nessuno. Alzerai le tasse al 70%? L'assurda politica economica del liberismo va ristrutturata ben più a fondo.

Seth 10.06.13 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo nella terza guerra mondiale:quella economica.Questa causa povertà con chiusura di fabbriche,perdita di posti di lavoro e morti( omicidi e suicidi)senza che ci governa(i traditori superstipendiati del popolo)muova un dito in nostro favore.Cari italiani concittadini grazie all'entrata in Europa e al passaggio da Lira all'Euro abbiamo abbassato i pantaloni e adesso senza una moneta nostra siamo schiavi pecoroni che pagano per farsi togliere i diritti.Ci stanno comprando tutto con la una moneta che non ha valore.Ci stanno rubando l'Italia e noi, disinformati astutamente dai media,stiamo accettando che questo avvenga inesorabilmente per paura del debito pubblico e della crisi che sono stati creati a tavolino dalle lobbies.

Emanuele Fenzi 10.06.13 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me:
-quello che dice il Fondo monetario internazionale va preso con le pinze. Il fatto che sia trapelato un errore sulla valutazione della Grecia, fa pensare molto;
-mi è parso di capire che ormai l'emissione di nuovo denaro non può creare inflazione perché è stato eliminato di fatto il legame che prima esisteva tra denaro emesso e riserve aureee;
-con il meccanismo del EMS è stato introdotto in Italia il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze n. 96717 del 07 dicembre 2012. Questo introduce la clausola di salvaguardia collettiva che consente allo Stato di ristrutturare il suo debito. Lo fa però rendendo più rischiosi i titoli emessi a partite dal 1/1/2013 con durata superiore ad un anno. In sostanza lo stato può 1)non rimborsare parte del capitale; 2) riducendo le cedole (interessi); 3)cambiando la data di restituzione o di stacco della cedola; 4)cambiandone la valuta; 5) cambiando altre condizioni non meglio specificate; 6)introducendo un ordine di preferenza nel rimborso dei titoli.
Tutto ciò è assurdo. Significa che per non aumentare più le tasse per coprire il debito, lo Stato (per rispettare il patto di stabilità) può non restituire parte del denaro o fare le altre manovre di cui sopra.


Giuseppe e quella troia della su moglie si sono indebitati con il dirimpettaio per continuare a vivere di caviale e champagne, sputtanare soldi in statali e politici ! vatti a vedere su rai5 il dossier sugli sprechi valutati in circa 7mld x enti inutili !!!! ...e tu vorresti scaricare tutto al dirimpettaio ????...... io farei la pelle a giuseppe e quella troia della moglie !!!!!
se dici questo beppe contraddici te stesso !!! i debiti li paghino quelli che li hanno fatti !!!!

ina ghigliot 10.06.13 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viprego, organizziao una "gita a roma" per "avvertirli" che siamo incazzati !!!

enrico g. Commentatore certificato 10.06.13 06:17| 
 |
Rispondi al commento

Penso,che non sia poi tanto male essere abbandonati al nostro destino, andare in default.
Bisogna ripartire da zero, dall'agricoltura,abbandonare il mondo finanziario, fatto di numeri ,di soldi virtuali.
Io non ne so molto di economia ,forse per questo parlo così. Faremmo meglio a pensare agli effetti climatici, all'effetto serra, che non al conto in banca.

Luca Pagnutti 10.06.13 04:52| 
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico è il principale problema dello Stato. Ritengo che debba essere costituita una commissione parlamentare d'inchiesta per verificare: 1. ammontare 2. storia della formazione 3. responsabili 4. possessori storici 5. violazioni di norme nazionali e internazionali già esistenti. Non escluderei responsabilità civili e penali. La ristrutturazione o l'annullamento totale o parziale ne saranno molto probabilmente la naturale e logica conseguenza.

Marcello M., Venezia Commentatore certificato 10.06.13 00:11| 
 |
Rispondi al commento

ABBIAMO SPESO UN PUTTANAIO IN ARMAMENTI,USIAMOLI.PUNTIAMO SU PARIGI E BERLINO.

angelo zanfrognini 10.06.13 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la priorità! Rinegoziare il debito! Parlare di presidenzialismo e riforme di costituzione senza nemmeno voler cambiare la legge elettorale è pazzesco. E siccome i nostri politici non possono essere così stupidi (o si?) la domanda è: cosa avranno in mente questa volta??

francesco carlotti 09.06.13 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Riforme istituzionali, ok, ma con la consapevolezza che al momento non spostano un quattrino da nessuna parte.

E noi abbiamo un bisogno disperato di quattrini...

Il governo e tutti i giornalisti asserviti questo
non lo dicono....ovviamente!!!

Il governo Letta ricorda quei pugili che, poichè privi di forza se non quella della disperazione, si abbracciano all'avversario per tentare di arrivare al gong in piedi.

zero nero Commentatore certificato 09.06.13 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, che tristezza! Si annunciano:riforma elettorale, quindi senato dell autonomie, riduzioni dei parlamentari; niente di tutto questo ma aumentano i costi con l'assunzione di 35 piu 5 saggi costituzionali per parlamentari incapaci. Mi ricorda tanto un detto di qualche anno fa "E' stato creato un ente per la sopprressione di enti inutili"

Ennio Molina, L'Aquila Commentatore certificato 09.06.13 23:18| 
 |
Rispondi al commento

giusto per farlo legger a chi non e del blog e fa finta di non capire:


Francia : 321 senatori eletti per 9 anni. Dopo questa data, il termine è stato ridotto a 6 anni mentre il numero di senatori aumenterà progressivamente a 346 nel 2010. I Senatori sono eletti a suffragio indiretto da circa 150.000 grandi elettori: sindaci, consiglieri comunali, delegati dei consigli comunali, consiglieri regionali e deputati.

L'Assemblea Nazionale è formata da 577 membri noti col nome di deputati, eletti in un collegio elettorale uninominale a doppio turno, con la seguete distribuzione:

USA numero di componenti dell'assemblea di tipo parlamentare- attualmente è di 435
Il Senato è invece formato da 100 membri (2 per ogni Stato federato).

in germania:

La prima camera, il "Bundestag", ha 614 deputati (ma il numero può variare da una elezione all'altra) che sono eletti dal popolo ogni 4 anni. Nella sua funzione corrisponde alla "Camera dei deputati" in Italia. Qui vengono elaborato, discusso e approvato tutte le leggi.
La seconda camera, il "Bundesrat", è invece una rappresentanza delle regioni. Questa camera ha solo 68 deputati che non sono eletti dal popolo, ma sono delegati dai governi delle regioni.
IN ITALIA??


945 servizi inclusi!!
fate voi i conti se se ne togliessero 600 parlamentari a dodicimilaeuro mensili, quanto resterebbe per i problemi italiani???

sandro bunkel Commentatore certificato 09.06.13 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono dell'opinione che l'argomento vada trattato da esperti ,direi sciocchezze in tema di macroeconomia e mi gira la testa solo a guardare l'ampiezza di questo baratro su cui siamo sospesi .
Di una cosa sarei veramente felice :Che , oltre le corrette azioni politiche - si intraprendessero serie azioni di risparmi sulla totalità dell'apparato governativo e
che i veri politici - quelli che ancora hanno un cuore- per solidarietà verso i tanti travolti e impoveriti dalla crisi si riducessero i lauti compensi , con lo stesso entusiasmo dei nostri padri e nonni chiamati direttamente a contribuire in alcuni momenti difficili dello Stato Italiano.
Sono colpita dall'aridità e indifferenza dei nostri governanti , incapaci di seminare la fiducia perchè non hanno azioni , solo vuote parole in cui non crede più nessuno .
Bravi ragazzi a 5 Stelle! Non fa niente se qualcuno va via,non vi curate della denigrazione e delle campagne degli invidiosi!Vi vogliamo bene!!!

paola b., roma Commentatore certificato 09.06.13 22:58| 
 |
Rispondi al commento

ma la gente sta pensando il rimborso imu..
mentre questa gente finanzia con i soldi sel popolo il (noovo ordine mondiale)??

comprate smart tv, comprate iphone i pad comprate..


sandro bunkel Commentatore certificato 09.06.13 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono dei signori, quelli della BCE, che decidono quanto denaro stampare e quando stamparlo, liberamente, a loro discrezionale criterio.
Questi signori prestano il loro denaro all'Italia.
L'Italia diventa loro debitrice.
A questo punto, secondo voi, quei signori vorranno indietro dall'Italia il denaro, o vorranno indietro qualcos'altro?
Di che cosa se ne fanno di pezzi di carta di cui a propria discrezione posso crearne quantità illimitate?
Nulla.
Questi signori hanno tutto l'interesse a mantenere il loro debitore in uno stato d'insolvenza in modo tale da potergli togliere ciò che ha il loro debitore e che essi non possono prodursi da soli.
Che cosa vogliono prendersi?
E' inutile continuare a pagare, non è questo che li sazia, non è questo che essi vogliono.

Davide B., Ascoli Piceno Commentatore certificato 09.06.13 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il terrore , la paura,l'insicurezza, governa le masse, da se,mpre....
SVEGALIA GENTE!!+
solo m5s!! forza!

sandro bunkel Commentatore certificato 09.06.13 22:25| 
 |
Rispondi al commento

lottare fino all'ultimo respiro per far chiarezza su tutti i punti che senbrano distanti dalla politica...

fate girare anche alle massaie.. il passaparola ha sempre funzionato..
(vedi gangnam style)

in italia per le cose futili, si e' sempre tutti
daccordo..

solo m5s!!

sandro bunkel Commentatore certificato 09.06.13 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Al Prof. BECCHI.
intervista di JEAN –LUC MELANCHON co-presidente del Partito Della Sinistra francese e eurodeputato (LA PROVINCIA LasPalmas)

“Il debito , che e’ all’origine dei problemi, non lo paghera’ nessuno. E’ impagabile.
Ci comportiamo come lo stassimo pagando e versiamo ogni mese gli interessi.
E’ una pazzia. Bisogna scegliere un‘altra strada.
Non si tratta di defender un punto di vista comunista o radicale. Dalla stessa
visione capitalista e’una pazzia.
Non e’vero che non ci sia altra via d’uscita a quella che ci impongono.
Tentano presentarcela come la unica soluzione per l’Europa. Basta ricatti. Siamo stufi. Non e’ la prima volta che si prova la unione.
I Romani furono i primi. e fallirono perche’ non si chiedeva niente al popolo. come adesso .
Si organizza da sopra con un progetto ideologico e chiuso. “”
…….(domanda)..SAREBBE LA SOLUZIONE CAMBIARE QUESTA EUROPA?

Tutto questo non si puo’ cambiare, bisogna rifondarla totalmente. e, visto che non vogliono capire niente, aspettiamo il giorno del disastro; sicuro . Come falli’ la troika latinoamericana con il Fondo Monetario Internazionale e la Banca
Mondiale in Venezuela o Bolivia.
Ora c’e’ un fatto nuovo, il grande mercato transatlantico. Durante piu’ di dieci
anni e’ stato preparato un trattato fra la UNIONE EUROPEA e gli USA per arrivare
ad un mercato comune. DI QUESTO TUTTI TENGONO LA BOCCA CHIUSA ed in
breve si APPROVERA’. I socialdemocratici e la destra hanno votato a favore
nel Parlamento Europeo.
Un mercato unico fra USA ed Europa significa la Nostra annessione agli USA.
Gli USA non faranno norme comuni affinche’ non ci sia carne con ormoni o polli lavati con ipoclorito di sodio(varecchina) .Questo entra nella teoria generale del
choque de civilizaciones che e’ l’ accompagnamento del gran mercato.


carlo c., playa del inglés Commentatore certificato 09.06.13 22:10| 
 |
Rispondi al commento

chiedo scusa a tutti per le domande che formulo fuori tema:

perche nelgli spot publicitari televisivi, e' maggiormente la dove i colori dovrebbero essere inerenti al prodotto publucizzato,sono diventati color ghiacio?
esempio, una publicita' di costumi da mare, il colore base non dovrebbe ripettare il blu del cielo e del mare??mentre gli danno un color ghiaccio opaco, (come i nostri cieli reali) da qualche anno a questa parte?? (geoingegneria)
qualcuno ha notato cio'? visto che l'italia e il paese con smart tv piu venduti al mondo??
(qualcuno ha osssevato)?
scusate se nella crisi in corso tutto cio' puo sembrare superficiale, ma e' cosi che ci hanno imbambolati ed invogliati ni una realta' ormai distorta!

spegnete le tv per il bene dei vostri figli e mandateli a giocare fuori casa!!

sandro bunkel Commentatore certificato 09.06.13 22:01| 
 |
Rispondi al commento

IPNOSi TV CONTINUA..
riflessione..

avete notato il tempo metereologico??
geoingegneria modifica e CONTROLLO dell'ambiete, per fini LOSCHI (crisi).. contro l'umanita'..

informarsi e nn attingendo dai tg!!

SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!

se questo va con quello, dico se:
se i militari americani, centrano con le scie chimiche,(vedi governo berlusconi,
previsioni prox settimana:

)INNOCUE) VELATURE...

scusate pddini+pdllini, non e politica questa??
chiediamo perche' rientra nei patti della vecchia politica?
vi siete interessati quando avete votato
(berlusconi)?
visto che ormai il governo sara sempre lo stesso,
non vi sembra il caso di farvi fotocopiare i programmi politici, firmati e timbrati, in modo tale cosi, da poterli leggere??
o basta solo il rimborso imu??

ANCHE OGGI UNA BELLA GIORNATA DI SOLE SCIE CHIMICHE...
A SCUSATE E SOLO UNA VISIONE DI POCHI MATTI COME ME!!
MA IL CIELO LO AVETE OSSERVATO??
DA QUANDO NON OSSERVATE IL CIELO??
ed (IL NUOVO ORDINE MONDIALE) E SERVITO..INVECE DI POLITICARE SU DISCORSI BANCARI O ALTRO, SI INFORMI...
SE AMA I PRORPI FIGLI!!

sandro bunkel Commentatore certificato 09.06.13 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi siamo indebitati da molti, troppi anni, abbiamo creduto nei governi precedenti....restandone scottati. Quella brava gente, invece di rimettere a posto queste cose ha pensato bene di intascarsene in grande quantità! E ci credo che i debiti degli italiani non finiranno mai!

vera m., roma Commentatore certificato 09.06.13 21:12| 
 |
Rispondi al commento

finchè lo stato paga certe pensioni e certi stipendi , io non ci credo che i soldi non ci sono !

paolo b., ancona Commentatore certificato 09.06.13 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Semplice, ci riprendiamo la NOSTRA SOVRANITA' MONETARIA, ci riappropriamo delle NOSTRE BANCHE, paghiamo il debito pubblico, e NON PAGHIAMO IL DEBITO PRIVATO (LEGGETEVI IL LIBRO DI ALBERTO BAGNAI SI TROVA ANCHE NELLE BIBLIOTECHE PUBBLICHE)
Lory

lorenza del carlo 09.06.13 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Errata corrige.
Per alessandro 09.06.13 12:51

Non pagare i propri debiti tu lo consideri un fatto legale; mentre tassarti, perché hai fatto il furbo, facendo man basso sull'erario, per te sarebbe una cosa anormale?

Silvio R., Napoli Commentatore certificato 09.06.13 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Per alessandro 09.06.13 12:51

Scusami Alessandruccio se la mia ignoranza non arriva alla tua (si scrive minus habens) ma tutta la tua intelligenza lo sa che prima di tutto bisogna essere coerenti quando si pensa?
Affermi di voler seguire i miei ragionamenti; ma le tieni le gambe adatte?
Tu sei il classico fanatico del M5S che considera infallibile il proprio pensiero; pronto a fare le barricate con il burro.
Non vuoi pagare il debito pubblico perché lo consideri in mano agli stranieri?
Allora, quando sarai emarginato da tutta l’economia mondiale che fai, dirai a Grilletto di provvedere ai bisogni di quelli che producono per l’export?
Non pagare i propri debiti tu lo consideri un fatto legale; mentre tassarti, perché hai fatto il furbo, facendo man basso sull'erario, per te è una cosa normale.
Tassare quella minima parte d’italiani che detengono oltre il 50% della ricchezza nazionale, per me è invece una cosa normale e ultra legale.

Silvio R., Napoli Commentatore certificato 09.06.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che un debito cosi grande è impossibile resettarlo in breve tempo senza un grande sacrificio comune.
Ciò premesso, io penso che la prima operazione che un governo serio, capace e onesto dovrebbe fare è quello di portare all’estinzione il nostro debito posseduto da paesi stranieri.
Questa operazione è realizzabile, ad ogni scadenza, con l’emissione di nuovi buoni del tesoro nominativi, non trasferibili, assolutamente personali a soli cittadini Italiani.
In altre parole, senza sciacquarci troppo la bocca con la parola democrazia, “imporre” per un periodo più o meno lungo, l’acquisto di buoni del tesoro per almeno il 20% oscillabile del risparmio di tutti gli italiani, con interesse coerente con la nostra inflazione.
Come seconda operazione, e qui dobbiamo smetterla una volta per tutto di prenderci per il culo, è quella di fare una lotta seria e spietata all’evasione fiscale, in altre parole far pagare sul serio le tasse a tutti, e quando dico tutti, intendo dire, non solo ai grandi evasori, ma proprio tutti, compreso quelli odiosi perché visibili e giornalieri, come possono essere il barbiere, il medico, il piccolo commerciante ecc. ecc.
In altre parole mi riferisco a tutta quell’accozzaglia che ogni giorno si lamenta di tutto e di tutti salvo poi comportarsi peggio dei grandi evasori.

Naturalmente quando parlo di lotta seria intendo dire che se ti becco mentre porti denaro all’estero ti sbatto in galera e butto via la chiave; se becco il medico, finisce di esercitare per il resto della sua vita, e questo deve valere per tutti, senza indulto, senza condoni.

salvatore vitiello 09.06.13 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi pice, un'eccezione: per i privati cittadini italiani fino a 30.000€ e quelli europei, sempre privati cittadini, fino a 15.000€, vengono rimborsati fino alla fine dell'anno, per gli atri un euro al pezzo se voglio e altrimenti "fine validita" al 15/07/2013 sufficiente per non far male a chi a solo quei bot e poco altro. Basta fare la legge mi pare no?
MA3

G.M.Marina Trio, Cannes (Francia) Commentatore certificato 09.06.13 20:04| 
 |
Rispondi al commento

cari str0nzi,
il debito pubblico è, in ottima parte, in mano agli italiani.
lo dite voi a quei cornuti dei vostri papà e a quelle tr0ie delle vostre mamme che, di 50.000 euro di bot, gliene ridanno indietro 30.000, o anche meno?

defaultista 09.06.13 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe ti trasmetto questo articolo che dice che le cose sul debito non stanno come l'informazione di stato vuole farci credere.
In bocca al lupo....

Debito pubblico: l’Italia migliore d’Europa (e non è uno scherzo)

La fonte è molto autorevole: la Neue Zürcher Zeitung (Nzz). L’autore dello studio molto competente in materia: l’economista Bernd Raffelhüschen, professore di Scienze finanziarie presso l’Università di Friburgo, in Germania. La conclusione è molto sorprendente: l’Italia è il Paese che ha il debito pubblico più sostenibile d’Europa.

Possibile? Sì, se si considera oltre al debito esplicito anche quello implicito ovvero gli impegni già presi dallo Stato per i decenni a venire e legati in particolare all’invecchiamento della popolazione: dunque le pensioni in maturazione nei prossimi anni, la spesa sanitaria che dovrà essere sopportata da una popolazione più anziana; il tutto considerando il saldo primario dello Stato.

Lo studio risale al 2011 ed è passato praticamente inosservato (in Italia ne aveva parlato Rischio calcolato), la Nzz lo ha ripreso e lo ha integrato con un altro studio estendendo il panel anche alla Svizzera.

Il risultato non cambia: l’Italia resta il Paese numero uno all’Europa, molto più sostenibile della Germania perché negli anni , paradossalmente, passati ha fatto i “compiti a casa” e si propone come il Paese, in prospettiva, con il più basso incremento di spese per pensioni, sanità e assistenza per anziani; gli altri Stati, invece, si sono accontentati di monitorare il debito esplicito, lasciando la struttura di queste spese assumesse delle proporzioni tali da esplodere da qui a qualche anno: hanno guardato solo alla punta dell’iceberg, come scrive Gerhard Schwarz, oggi direttore del think tank svizzero Avenir Suisse. sulla Neue Zürcher Zeitung.

Il grafico che potete trovare qui non mente (mi spiace è solo in tedesco ma facilmente interpretabile). E se la nostra fosse una classe politica seria, dovrebbe iniziare a ripensar

giovanni la rosa 09.06.13 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Si, il debito pubblico va ristrutturato e le spese devono poter essere detratte dall'IRPEF nella misura ... del 50%(?), ma deve essere pagato; non tutto, nella misura ragionevole per non essere più salassati senza perdere la sovranità, oltre che della moneta anche del Territorio della nazione.
DUEMILA miliardi di debito "sovrano"dello Stato italiano da pagare a creditori Affaristi interni ed esteri: banche, Goldman Sachs&Mario Monti, Marchionne, un oligopolio che strategicamente influenza il Mercato internazionale con un meccanismo irresistibile, ben spiegato dal prof. Forges Davanzati e Matteo Cavallito a novembre 2011 dopo l'avvicendamento al Governo della Repubblica dell'Affarista interno con l'ausiliario di Goldman Sachs, ben collaudato nella Commissione C.E. Organo legislativo nel Mercato U.E..
L'effetto, al compimento di ogni ciclo applicativo di tale meccanismo è il seguente.
I DUEMILA miliardi di debito "sovrano" sono sempre nella disponibilità dell'oligopolio di Affaristi ulteriormente arricchitisi in danno di una moltitudine umana ridotta allo stato di “servus”; come il debitore appreso dal creditore nel tempo delle Origini di Roma, se preferite il Mercato è divenuto il luogo sovranazionale ove il lavoratore è spremuto e gettato esausto nel luogo della disoccupazione.
Che sia la scarsa credibilità del Governo all'origine di tale perverso meccanismo non trovare alcun riscontro empirico.
Nell’aprile 2011 lo spread fra Btp e Bund tedeschi era circa pari a 120 e tale fino ad agosto, cui ha registrato 350 punti base e, stante Monti, dopo una significativa flessione a settembre, ha fatto seguito un’impennata a 600 punti e successive riduzioni di 100 punti fino ad ottobre; da aprile a ottobre non si registraronono iniziative governative di rilevanza tale da determinare queste oscillazioni.
Segue ...

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 09.06.13 19:21| 
 |
Rispondi al commento

... seguito.
Il prof. Forges Davanzati e Matteo Cavallito (MIcromega novembre 2011) hanno spiegato molto bene tale meccanismo.
Il collocamento dei titoli del debito pubblico, debito “sovrano”, dello Stato quando cade in mano ad Affaristi esteri, avviene mediante asta “marginale” nel mercato primario ove operano le banche nazionali e da queste collocate mediante asta non più “marginale” nel mercato secondario. Il prezzo dei titoli garantito dalla speculazione ribassista con l’asta “marginale” nel mercato primario, non è piu garantito contro la speculazione ribassistata nel mercato secondario, qui speculano gli Affaristi a volontà con grandi masse di titoli, con quel meccanismo che genera il summenzionato effetto ad ogni ciclo.
Il grande Affarista non guarda l’affidabilità del debitore, ma la ricattabilità del popolo sovrano per poterlo espropriare del Territorio con l'acquisto dei “gioielli di famiglia”, ad ogni ciclo pochi, ma fino all'esaurimento, quando cacciato via dai luoghi del demanio pubblico: spiagge, isole, monti migliori e antichi palazzi sarà ridotto nei miasmi mortiferi delle loro industrie.
Gli Affaristi locali sono loro interessati alleati, ormai assicuratisi la ridotta industriale del Nord e alcuni gioielli demaniali, complici i rappresentanti da loro nominati nel Parlamento.
La ristrutturazione del debito sovrano è il rimedio. Occorre che il Parlamento obblighi i cittadini ad un prestito forzoso, garantiti dall’acquisto dei Btp detraibile 50%(?) dall'IRPEF dei contribuenti e un altro 50%(?) dal 66%(?) dell'evasione contestata; purché tali Btp siano sottratti al possesso delle Banche e trasferiti a Banche dei cittadini, obbligate a farle cicolare solo nel mercato interno come pagherò per gli scambi di beni registrati.
Queste cambiali causeranno il miracolo di sottrarci al ricatto delle multinazionali affaristiche. Ma con la crescita non c'entra niente; siamo ormai nazione adulta, impossibile crescere, possiamo solo decadere lentamente.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 09.06.13 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Inutile ristrutturare il debito, qui ormai abbiamo un branco di deficienti che ballano sul Titanic giocando alle riforme mentre il debito schizza verso l'alto in conseguenza del crollo del PIL, in pochi mesi raggiungeremo il 150% mentre la diccupazione raggiungerà livelli greci, gli industriali piangono e si strappano i capelli mentre i politici ridacchiano e brindano, ormai possiamo solo affilare roncole e forconi.

mario genovesi 09.06.13 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La ristrutturazione del debito pubblico è l'unica strada percorribile, le altre ipotesi sono soltanto fughe in avanti. Ovviamente l'uscita dall'euro è conseguenziale alla prima. Meglio una fine spaventosa che uno spavento senza fine, se le conseguenze fossero veramente catastrofiche (come sostiene chi vuole che nulla cambi).
Nella peggiore delle ipotesi ad un contraccolpo iniziale seguirebbe inevitabilmente un riassetto positivo. Nell'interesse degli italiani.

Eugenio Ardito 09.06.13 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente....diciamolo chiaramente:..siamo "FALLITI"..è incredibile..mentre al Governo sono lì che "rimuginano" su come far "digerire" all'italiotto L'imu e L'iva..e il 70% di tasse...ci dicono che fino al 2014 le "missioni di pace" continueranno..e quindi per i prossimi 6-7 mesi dovremo sborsare 700ml d'euro!!
Il debito pubblico è a quota 2034mld di euro...se ci aggiungiamo altri 90mld di debiti della p.a..verso imprese...siamo a circa 2124mld...se poi aggiungiamo i 130mld di "debito privato" che le Banche considerano già "perso"...siamo allo "sbando totale"....la crisi è peggio del '29...con queste parole saccomanni..ci da l'idea della situazione in cui ci troviamo..!
A 'sto punto ci troviamo con "l'elefante nel negozio di cristalleria"..come ci si muovo si fa danni!...non esistono soluzioni "facili"..o scorciatoie..qualsiasi cura avrà "effetti collaterali" che al momento non è possibile determinare con precisione...sia che si scelga:
1-ristrutturazione del debito;
2-monetizzazione del debito stampando moneta sovrana;
3-Default;
prima di parlare di "exit strategy debito"..bisogna mettere in moto l'economia..e il sitema politico istituzionale..ergo serve un "golpe"..e cioè vanno mandati tutti a casa..fatto questo si deve trasformare l'italia in una Repubblica Federale..dove le maxi Regioni diventano autonome dal punto di vista fiscale e organizzazione servizi, SANITA',ISTRUZIONE,Sicurezza,ecc..a Roma rimane un governo Federale e un Consiglio Federale...con compiti legislativi e istituzionali Federali...
Con questo IperCentralismo non colcluderemo nulla!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 09.06.13 18:51| 
 |
Rispondi al commento

fuori dall'euro subito!

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 09.06.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, su questo argomento si pone la "nobiltà" di ogni proposta politica di questo paese.
Fai una sintesi delle idee di Samorì, Giannino, Mucchetti, e di altri illustri e illuminati italiani che hanno individuato soluzioni per la ristrutturazione del debito sovrano. Va fatto con priorità assoluta. Tutti devono contribuire soprattutto i più ricchi. E va fatto a freddo. Un colpo secco. E il paese si salva, e quelli che hanno contribuito di più si troveranno a trarne i maggiori benefici anche a brevissimo termine. Una azione politica che darà benefici superiori a dieci guerre vinte. Prepariamoci tutti!
Questo la politica finora non ha saputo fare. In realtà ha fatto esattamente il contrario. Quindi .....

Gastone L. Commentatore certificato 09.06.13 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Qui ognuno spara la sua grossa michiata. Mi spiegate come fate a parlare se non sapete nulla di macroeconomia? Siete il vero riflesso degli Italiani e cioè parlate senza sapere di cosa state parlando. Studiatevi la MeMMT. Barnard ha ragione a dire che siamo un popolo ignorante che non merita nulla. Basta per favore.

Francesco 09.06.13 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Argomento molto importante evvisa M5Stelle

Roberto B. Commentatore certificato 09.06.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente all'attenzione il tema del monetarismo

STEFANO A. Commentatore certificato 09.06.13 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, non dire cazzate.
Il cosiddetto "debito pubblico", non va "ristrutturato", ma ripudiato.
Esso è in mano ai maggiori speculatori internazionali e quindi illegale per principio, e basato su una moneta falsa, poichè qualsiasi documento di credito emesso da privati e senza copertura è falso.
Quindi l'euro è falso e di conseguenza anche il debito.
Dobbiamo riappropriarci di quello strumento indispensabile che si chiama sovranità monetaria, senza di esso non vi è alcuna via di uscita.
Vogliono gli euro? Molto bene, e noi glie li diamo tutti, noi facciamo con la nostra moneta.
Per quanto riguarda la tua parabola, è incompleta; ....a quel punto il creditore rispose alla moglie del debitore: si, non hai più un soldo, ma hai una casa....
Se non lo avete ancora capito, dopo gli euro che la gente non ha più, gli usurai internazionali si prenderanno le nostre case.
E' stato questo il fine primo ed ultimo dell'euro: depredare, depredare, depredare!!!

Alessandro Perrone 09.06.13 18:19| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO
VEDO CHE LE MIE COSE SULL'INCISTAMENTO DELLA CHIESA NEGLI ORGANI DELLO STATO ITALIANO PER DOMINARLO COME COSA PROPRIA CON UN GOVERNO DI BUR-LETTA E VESCO-VILI PROPRI E' LA STESSA COSA DEL COLPO DI STATO PERMANENTE DI PAOLO BECCHI , DATO CHE LA CHIESA METTE LE UOVA( I VESCO-VILI ) NEL NIDO DEL CUCULO E LE FA CRESCERE A SPESE DELLA SPESA PUBBLICA ITALIANA, E COSI' SI FINANZIA CHI PER MESTIERE DISTRUGGE L'ITALIA .
E' IDENTICO PURE IL MIO CONCETTO CHE QUESTO GOVERNO HA L'UNICO OBIETTIVO DI SOGNARSI DI DISTRUGGERE M5S, MENTRE CERCANDO LO SCONTRO LO AVRANNO NEL QUADRO DI COMANDO , E NON NELLA PLETORA DI PECORE ARMATE DI CORNA DELLE INFAMIE COME E' QUASI TUTTA LA MALINFORMAZIONE CHE COMPRENDE L'UNIVERSITA'-SCUOLA DI DEVIANZA DEL PCI.
IL PUNTO CHE BISOGNA TENERE PRESENTE E' CHE NON SI FRONTEGGIA QUESTA CRISI CHE E' SOLO MINACCIA DI UCCISIONE PER FARE SCIAVI CON GLI STRUMENTI LOGICI O PAUROSE ANALISI DA LORO PROMOSSE : TIPO SE NON FACCIAMO SARA' PEGGIO .
NON C'E' NIENTE DI PEGGIO : TI VOGLIONO UCCIDERE , E IL PEGGIO E' NON DIFENDERSI ADEGUATAMENTE .
IL PRIMO PUNTO DELLA DIFESA E' MIRARE AL QUADRO DI COMMANDO E NON ALLE PECORE, PERCHE' DAL TEMPO DI NERONE SONO ABITUATI A PROMUOVERE LE VITTIME( D'ACCORDO CON NERONE -HITLER ? ) PER FARE LE VITTIME . LE QUESTIONI TECNICHE DELL'ECONOMIA ESISTONI : E NON SONO QUELLE CHE SI DICONO .
RIPARARE LA TELEVISIONE ROTTA NON E' FACILE COME VEDERE LA TELEVISIONE , COME MANGIARE UNA BISTECCA NON E' FACILE COME FARLA .
IL DEBITO PUBBLICO DA DEFICIT SPENDING E' ANCORA INSEGNATO IN TUTTE LE UNIVERSITA' DEL MONDO COME LA SOLUZIONE DELLA CRISI ,INVECE ORA C'E' INVERSIONE TOTALE ,PERCHE' IL DEFICIT SERVIVA A CATTURARE LA GENTE E ORA CON LA TREASURY VIEW ( AUSTERITY ) SI DEVE MACELLARE .SONO I SACRIFICI UMANI. NON ALTRO ,C'E' SOLO SCONTRO.
AGNELLI ? HA COMBATTUTO BERLUSCONI PER CONTO ? ED E' MORTO .BERLUSCONI COMBATTE GRILLO E PERDE , CON QUESTO GOVERNO CHE HA SOLO QUESTO OBIETTIVO E 18 MESI SONO SOLO PER QUESTO OBIETTIV

PROF MARCELLO PILI 09.06.13 17:59| 
 |
Rispondi al commento

la causa del nostro debito sono i Partiti PDL e PDmenoL che si sono arricchiti ed hanno foraggiato
chi da venti anni gli da il voto, questi non possono risolvere il problema, devono restituire quanto hanno sottratto ai cittadini ed andare tutti a casaaaaaa!

alberto d. Commentatore certificato 09.06.13 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci possiamo mettere a fare machiavellismi di ogni sorta per cercare di risolvere a breve termine un problema di lungo termine. L'ansia in pássato ci há portato a svalutare la Lira decine di volte, alliviando il problema a breve termine ma che creava inflazione e nuova svalutazione nel lungo termine.
Se vogliamo riconquistare lá nostra sovranita lo dobbiamo fare con l'orgoglio di averlo fatto da soli e senza l'aiuto di nessuno. Lá Germania del II dopo guerra docet.
Caro Grillo ti ammiro per i tuoi atti e coraggio politico, má in economia siete fuori pista.


Giovanni_DP 09.06.13 17:15| 
 |
Rispondi al commento

E pura illusione credere di risolvere il nostro principale problema economico con soluzioni da bacarottieri. Mi sembrate degli adolescenti che procurano uscite per non accettare lá realta e assumersi le proprie responsabilita.
Il debito lo abbiamo creato noi italiani, chi piu chi meno, e nessun altro, gli stranieri lo hanno solo finanziato.
Per cui dobbiamo risolverlo noi stessi, tipaganfolo in parte vendendo l'attivo pubblico, e in parte riducendone l'inportanza attraverso lá cresita economita. Non ci sono altre soluzioni, non ci sono altre scorciatoie, qualunque altra soluzione e illusoria e Di breve termine, poiche allivia

Giovanni_DP 09.06.13 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

…………………….
Il caso dei mutui denominati ancora in Euro, e problematici per il debitore italiano, ha la seguente soluzione…………………….
B. gli attacchi speculativi contro il Paese
Il nuovo governo sovrano sa che non esiste nella storia dell’economia moderna un solo caso di attacco speculativo portato con successo contro uno Stato a moneta sovrana……………………….
C. la fuga di capitali.
Il governo sovrano che abbia compreso le realtà macroeconomiche spiegate dalla ME-MMT sa che la cosiddetta fuga di capitali è una finzione che non trova riscontro nelle operazioni monetarie reali. In un’Italia con moneta sovrana liberamente scambiata a tasso variabile……………………….
L’unico aspetto problematico oggi, e con Lira sovrana, della fuga di capitali non riguarda le operazioni monetarie, ma l’eventuale disinvestimento da parte di un investitore che chiude una fabbrica o un’azienda in Italia per trasferirne le operazioni in altro Paesenonostante la presenza in Italia dei Deficit Positivi e dei PLG……………………….
“NON ERAVAMO I PIIGS. TORNEREMO ITALIA.”
COME USARE IL MANIFESTO DI SALVEZZA ECONOMICA PER L’ITALIA
Cari Cittadini,
abbiamo sotto i nostri occhi la più pericolosa crisi sistemica della democrazia e dell’economia italiana dal 1948 a oggi. La struttura dell’Eurozona non lascia scampo al Paese, proprio perché disegnata per sottometterlo, in tutte le sue sovranità, agli interessi di élite sovranazionali finanziarie e speculative che lucrano depredando la nostra ricchezza così faticosamente costruita in decenni……………………..
Presentate questo MANIFESTO alla vostra forza politica di riferimento, e pretendete che esso divenga ………………………..
Paolo Barnard
Novembre 2012

claudio casalini 09.06.13 16:51| 
 |
Rispondi al commento

penso che la ristrutturazione del debito ci sarà, ma sarà una ""ristrutturazione"", notare bene le virgolette:
già Tremonti, nel 2011, disse che il debito pubblico italiano non era preoccupante, perchè era di circa 2000 miliardi, mentre il risparmio bancario degli italiani era di 4000 miliardi.
Penso che abbiate capito cosa volesse dire Tremonti, ed è quello che pensano anche tutte le altre "famiglie" politiche della "congrega" attuale: IL DEBITO SARÀ PAGATO, O ALMENO "ALLEGGERITO" DAI RISPARMIATORI ITALIANI !
Come?
il "metodo Cipro" esiste già ma con una aliquota molto bassa e si chiama imposta di bollo, minimo 34,20,anche se non è una tantum come fece nel 92, giulian "test di crax".
Il "metodo Cipro" è troppo "rischioso" da praticare con aliquote "sostanziose" del 10, 15%,
probabilmente i questurini e carabinieri chiamati a fermare la protesta, questa volta si unirebbero ai rivoltosi e marcerebbero per invadere i palazzi del quirinale, chigi e camere, e portare i galera gli occupanti.
Allora come faranno? obbligheranno a convertire in buoni del tesoro decennali o anche a scadenze più lunghe, una certa percentuale del deposito, a tassi irrisori, 0,5 % per esempio il tasso attuale della BCE, con l'impossibilità di vendere prima della scadenza.
Così ti sembrerà di avere ancora i soldi, in titoli, in realtà avrai soltanto un pezzettino di carta, perchè "loro" ricominceranno a regalare soldi ai loro burattinai, quelli che il "malloppo" lo tengono in Szizzera & altri paradisi fiscali.

stefano p 09.06.13 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale ristrutturare il debito pubblico??? qua non si dovrebbe più pagare un cazzo!!! l'unica cosa rimasta pubblica in Italia è proprio il debito che però va in mano alla finanza privata..ma stiamo scherzando?

daniela m., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.13 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco prchè ci si meravigli tanto!!! pensavate davvero che i "politici"pd e pdl si facessero da parte?Quello che mi meraviglia è che ci siano ancora persone che credono ancora al Balletto: ù tarantella che ci propinano dalla "scatola matta" TV,che nonostante l'italia stia morendo!pensano a come fare finte modifiche al loro sistema di associazione a delinquere per salvarsi la faccia,e sputtanare gli avversari politici, unico modo che conoscono per difendersi,Molti si lamentano che Grillo non fa nulla invece è giustissima la decisione di non scendere a patti con nessuno di loro, prchè galleggiano in un sistema di favoritismi,legali e non, compravendite di voti in cambio di..E se entri con loro non puoi farlo da esterno ma devi essere come loro!!!Ora legalizzano le tangenti con la legge "donazioni ai partiti" quindi se io ho una grossa azienda e mi serve l'abrogazione o l'attuazione di qualcosa basta Pagare il politici di turno e voilà!!Il gioco è fatto e pure LEGALMENTE!!! Bravi complimenti!.ma tranquilli che dal 2017 gradualmente riducono il finanziamento ai partiti. riguardo alle mele marce m5s:tranquilli in ogni raccolto c'è una percentuale di scarto!

omar vitella 09.06.13 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Il debito del governo è l'attivo dei cittadini! Studiatevi Wynne Godley e i suoi bilanci settoriali, capre! Altro che cittadini informati!
Bisogna uscire dall'euro e riprendersi la capacità di emettere moneta.


La differenza tra un Beppe Grillo (e altri pochi come lui, probabilmente qualche migliaio) e il resto del popolo italiano e' che lui conosce, si informa e lo fa da trent'anni (mentre in milioni ci nutrivamo di gabibbo/fede/tg5/colpogrosso/non e' la rai/pierino), milioni di altri sono collusi (e vabbe', li' niente da fare) o ebeti (qui il singolo ebete puo' rimediare da se', ma l'inerzia tipica del fruitore di media asserviti lascia poche speranze). La speranza e' che MIRACOLOSAMENTE chi va a votare dia il 51% al M5S che cosi' potra' governare da solo. Ergo, e' impossibile. Comunque finche' c'e' un filo di speranza avanti -SOLO- M5S!

Ale P 09.06.13 15:38| 
 |
Rispondi al commento

uscire dall'euro,stabilire il cambio non oltre 1.5 punti,stampare soldi e mandare a fanculo tutti. Ricominciare tutto come se nascessimo adesso,e' incredibile che ogni nascita abbia gia' oggi 35-40.000€ di debito creato da questi politici di merda mafiosi e ladri. Sappiamo che il M5S fa' di tutto e non avendo consenso dalla vecchia politica e' molto difficile.

mario c., ladispoli Commentatore certificato 09.06.13 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Quando sento in giro persone che commentano contro il MoVimento o peggio ancora contro Grillo o Casaleggio mi chiedo ma che nazione è questa ? Ma quando guardate i vostri figli o i figli dei vostri amici cosa pensate ? Conosco persone con infiniti problemi soprattutto finanziari che ancora contestano il M5S, incredibile. Io li sento vomitare constazioni assurde, provo a farli ragionare eppure niente. Allora mi domando.... Ma la colpa di questo schifo che è diventata l'Italia ma siamo sicuri che sia solo del PD&PDL oppure è anche colpa di tutti gli ebeti che li votano ? I collusi li posso anche capire ( otturandomi il naso) ma gli ebeti proprio non ce la faccio.

fabio b., roma Commentatore certificato 09.06.13 15:11| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO HO VOTATO E VOTERO' 5 STELLE PER TUTTI QUESTI MOTIVI E PERCHE' DA ONESTO CITTADINO QUALE SONO, VOGLIO CHE IL GOVERNO MI RAPPRESENTI! 5 STELLE SEMPRE AL 51 PER CENTO! RIPRENDIAMOCI IL NOSTRO PAESE! :-)

Tullio Mucciolo, Quartucciu (CA) Commentatore certificato 09.06.13 15:06| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico cambia in continuazione.

Alessandro Madeddu 09.06.13 15:03| 
 |
Rispondi al commento

* Uscire dall'euro.
* Creare una nuova moneta sovrana di cui stabiliamo noi il cambio con l'euro.
* Ripagare il debito nella nuova moneta.
* Favorire la moneta cartacea in modo che circoli liberamente e velocemente.
* Galera per gli evasori e speculatori.
* Banca di stato etica che investa in imprese Italiane
* Favorire artigiani e piccolo commercio locale

Luce B. Commentatore certificato 09.06.13 14:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I soldi sono solo dei pezzi di carta, non sono oro, quindi sono privi di valore intrinseco e dotati solo di un valore convenzionale gestito da certi personaggi.
Quindi il debito pubblico è solo il risultato di una mega truffa internazionale.
A differenza della Germania e della Francia la natura ha fornito il territorio italiano di tutto quello che gli serve per essere autosufficiente.
Come sono stati autosufficienti i Romani per secoli, fino a quando, "annoiandosi", hanno deciso di creare la civiltà occidentale.
Ma non sarà che l'insolvibilità dello Stato italiano è stata creata da quelli che vogliono appropriarsi di questa specie di museo vivente di arte, storia, e natura (di bellezza, insomma) che è l'Italia?

Davide B., Ascoli Piceno Commentatore certificato 09.06.13 14:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scriverlo qui serve a poco. Bisogna farlo sapere alla maggioranza degli italiani e convincerli. Solo questo può cambiare le cose.

Luca Veronese 09.06.13 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la ristrutturazione del debito libererebbe risorse per gli investimenti, l'unica variabile oggi capace di ripristinare un sano ciclo economico con aumento dell'occupazione e del reddito.
Chi continua a parlare solo di avanzo primario non ha capito che il trend di diminuzione del pil è tale per cui non c'e' più modo di stabilizzare l'avanzo e il debito. Presto comincerà una forte decrescita delle entrate tributarie, a seguito della forte riduzione dei redditi delle famiglie e delle imprese. Occorre la crescita, ma non dello 0.5%, ma del 3-4% almeno.
Ci sarebbero le risorse per stimolare un tasso elevato di crescita se una classe politica e dirigente credibile riuscisse a prendere la maggioranza del paese, e allora convincere il popolo e la comunità internazionale dell'operazione non sarebbe un grosso problema.
W BEPPE e chi è con lui.

paoloeb 09.06.13 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Perché non ridurlo con una patrimoniale straordinaria sui grandi patrimoni come stanno dicendo da alcuni anni anche "parte" degli industriali, grandi proprietari, ecc.
Riducendolo subito di 300 mld si torna sotto il 100% del pil, si riducono gli interessi e la spirale si inverte (quando 10 anni fa la proponeva Bertinotti era il solito comunista espropriatore). Chi non la vuole sono i piccoli rentiers, i parvenu (tipo Berlu) che hanno paura di perdere il loro piccolo gruzzoletto.

Paolo Azzolini 09.06.13 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Prelievo Forzoso sui CC degli italiani, chi sa parli: Prelievo forzoso in Italia tra 2 mesi

franco Viganò 09.06.13 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Notizia di qualche giorno fa: dopo l'indagine europarlamentare, l'Europa ammette che le banche truffano.

http://rapportoaureo.wordpress.com/2012/03/13/euro-arriva-la-conferma-dellue-ci-hanno-sempre-truffato/

Quindi se il signoraggio è ufficialmente illegale, non dovrebbero cancellare tutti gli interessi sul debito pubblico, creati illegalmente?

E di conseguenza le tasse non dovrebbero abbassarsi drasticamente?

Seriamente Beppe, approfondite questa storia. Battetevi anche per questo.

Giancarlo A., Torino Commentatore certificato 09.06.13 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Nessun italiano dello stesso mio livello economico o più o meno simile ha mai fatto debiti che non possa pagare: dunque chi ha fatto debiti abnormi in nome del popolo italiano approfittando della propria funzione pubblica, non dimenticando mai di aumentarsi il proprio emolumento, li deve pagare lui! I soldi ci sono e come, basta andare a prenderli o a farli tornare dai paradisi fiscali!
Gran parte di questo debito è stato fatto per finanziare opere pubbliche, spesso mai terminate e in ogni modo costate sempre numerose volte il loro costo normale,fatte a casaccio e per riempire le tasche di società maffiose, le casseforti delle banche e dei funzionari pubblici corrotti abilitati ai controlli e ai collaudi. Insomma il sottobosco infame che ha indebitato i normali cittadini deve essere portato alla luce e trattato esattamente come fanno le banche con il poveraccio che ha perso il lavoro e non puo' più pagare le bollette!
Ma la misura più importante è di uscire da questo baraccone chiamato UE in mano al mondo delle multinazionali e della finanza annidiata a Wall Street, nella City, e in altri luoghi ben conosciuti del mondo: il virus mortale per l'Italia e i paesi del mediterraneo si chiama EURO ! Soltanto i nostri politici zerbini della Francia e della Germania si trincerano dietro falsi argomenti per tenerlo in vita, ma in realtà per non perdere i propri privilegi !

Marioli Bruno, AISEAU-PRESLES Commentatore certificato 09.06.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

"........la volontà politica del nostro paese di continuare ad accettare e condividere le strategie e i perimetri finaziari concordati (e imposti) dai trattati europei.
Tradotto in pratica significa continuare a perseguire un programma di austerità............"

--------------------------------------------------

non e' necessariamente cosi', l'europa chi chiede di pagare il nostro debito, non come pagarlo.

se alla richiesta europea unisci la frase scritta sotto "I soldi ci sono è che non si vogliono prendere ai disonesti" hai trovato come pagare il debito e non fare nessuna politica di austerita' e recessione.

se non si cambia rotta, cioe' non ci si mette a far pagare chi deruba lo stato e non si mette il freno ai furti, oltre al fatto di dover pagare per i ladri (quindi austerita' recessione, sempre maggiore indebitamento etcetc:), non c'e' niente che potra' risolvere il problema.

giuseppe 09.06.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RISTRUTTURIAMO IL DEBITO!FORSE.

Quando il nostro primo ministro Letta dichiara che "si esce dalla crisi con più Europa" conferma implicitamente la volontà politica del nostro paese di continuare ad accettare e condividere le strategie e i perimetri finaziari concordati (e imposti) dai trattati europei.
Tradotto in pratica significa continuare a perseguire un programma di austerità in nome di un pareggio di bilancio (Fiscal Compact) che non potrà beneficiare nel breve periodo dalla tanto auspicata crescita.Non facciamoci illusioni.

Sappiamo tutti benissimo che più Europa significa più poteri alla BCE, Eurobond, controllo centralizzato delle banche etc..
In sintesi una cessione di sovranità che, a partire dalle economie più forti, non si è ancora pronti e disposti a concedere. Tempi comunque lunghi, incompatibili con gli interventi urgenti che questa crisi imporrebbe.

La svalutazione dell'euro potrebbe incentivare una rapida ripresa della nostra economia e di quella di altri paesi in difficoltà , se non fosse in netto contrasto con gli interessi dei principali creditori, Germania in testa.

Dobbiamo prendere atto che nell'eurozona ci sono interessi divergenti che stanno paralizzando le possibili strategie per un deciso contrasto alla devastante crisi in atto che sta distruggendo aziende e impoverendo le famiglie in molti paesi europei.

Fino a che punto gli interessi, pur legittimi, di qualcuno possono giustificare posizioni e imposizioni che comportano impoverimento e disperazione di altri ?(vedi Grecia).
Se è legittimo difendere i propri interessi con cinica determinazione allora dovrebbe essere lecito, a maggior ragione, contrastare con altrettanta determinazione la povertà e il declino di economie stremate dall'austerità.

Proviamo a immaginare un annuncio ai mercati (convinto e credibile) di una possibile ristrutturazione del nostro debito pubblico;
che quotazione raggiungerebbe l'euro ?
Altro che i vuoti slogan di Letta.

Edoardo Indignato , Milano Commentatore certificato 09.06.13 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Una "traduzione" non ideologica per Grillo:
Tutti, proprio tutti, sanno che nella contabilità Italia NON ci sono perchè RUBATI ogni anno:
150 miliardi per evasione fiscale
70 miliardi per tangenti a mafie e simili
30 miliardi per altre "frattaglie" tipo elusioni
In totale 250 MILIARDI che traduco per Grillo in

250.000 MILIONI di Euro rubati
pari
a 170 MILIONI DI MENSILITA' rubate a disoccupati
Questi furti sono opera di italiani con la connivenza internazionale e la protezione di leggi volute e reiterate soprattutto da un partito italiano.
Hai un momento per farci un pensierino fra un proclama e l'altro? massimo

ukisse f., bologna Commentatore certificato 09.06.13 14:05| 
 |
Rispondi al commento

la soluzione e' rachiusa in questa frase scritta da un commentatore piu' sotto:

"I soldi ci sono è che non si vogliono prendere ai disonesti."

molto semplice che propone una soluzione fattibilissima se solo si volesse, e senza tante teorie balorde.

giuseppe 09.06.13 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Nel programma attuale del M5S non compare mai la parola evasione. Forse per evitare strumentalizazioni. Non so.
Però, come indicato da Travaglio qui (https://www.facebook.com/notes/marco-travaglio/levasione-dellamico-%C3%A8-sempre-pi%C3%B9-verde/10151944840078294)
l'evasione accertata ai vari Berlusconi e D&G negli ultimi anni è stata di 10 miliardi, pari all'IMU sulla prima casa e all'aumento dell'IVA
che si stanno discutendo in questi giorni.
Comunque l'evasione fiscale tutta e la corruzione valgono OLTRE 200 miliardi annui.
Ma fatemi sognare mantenendo i piedi per terra.
Supponiamo di ridurre di solo il 50% questi furti a noi cittadini onesti: si averebbero 100 miliardi annui in più.
Sufficienti, come da programma M5S, ad abolire l'IMU sulla prima casa (4 miliardi), eliminare l'IRAP (meno di 40 miliardi),
non aumentare l'IVA di un punto (6 Miliardi), dare un reddito di cittadinanza (30 miliardi?). Rimarrebbero 20 miliardi
per esempio pe ridurre il debito pubblico (con risparmi poi sugli interessi, il che vuol dire ancora più soldi ogni anno che passa).
Se poi invece del 50% si riuscisse a ridurre il furto ai danni dei cittadini onesti del 60%?E se del 70%?.
E se poi, come proposto dal M5S, eviteremmo spese inutili come TAV, province e rimborsi pubblici ai partiti?
I soldi ci sono è che non si vogliono prendere ai disonesti.

bulba p. Commentatore certificato 09.06.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la ristrutturazione de debito si puo' fare in tre modi:

1) trovando qualcuno che ne sia garante, come vorrebbe berlusconi &c., cioe' i bond europei ma col cacchio (e fanno bene) che merkel e compagnia varia li fanno con quello che gira in italia.

2) andando da chi e' creditore e proponendopgli un sistema nuovo di rientro, e per far questo ci vuole una condizione basilare: bisogna dimostrare di meritarsi la fiducia.

3) un accordo tra stato e cittadini italiani, che si comprassero loro il debito ad un interesse basso concordato (ad es al 2%), come ad es fanno in giappone, dove lo stato si indebita quanto vuole perche' sono i cittadini del giappone stessi a comprarglielo.


la 2 e la 3 per me sono le uniche strade percorribili, naturalmente lo stato deve dimostrsare di meritarsi la fiducia, perche', rivolgo la domanda soprattutto ai grillini berluschini, c'e' qualcuno che si fiderebbe di prestare dei soldi a berlusconi o tremonti?

se non abbiamo fiducia noi nei nostri politici (e abbiamo ragione, visto certi personaggi) come possiamo pretendere che ce l'abbiano francesi, tedeschi, cinesi, americani etcetc?

giuseppe 09.06.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento

DEBITO PUBBLICO?
Sembra che nei paradisi fiscali sia stata imboscata nel tempo una cifra molto, stranamente simile, a quella a cui ammonta il debito pubblico. Bene, visto che chi ha danneggiato il paese è colpevole di numerosi reati, per gravi ragioni di Stato, un Decreto Presidenziale può ordinare l'immediato rientro del complessivo ammontare allo scopo di azzerare il Debito Pubblico. Così finalmente pagheranno i danni coloro che li hanno creati, perpetrati e goduti alla faccia di chi lavora.
Ai paradisi fiscali non importa niente perchè a stretto giro di posta gli ritorneranno tutti.
Ma Per i furbetti: dopo la pacchia arriva la barbarie! E per ora è solo questo.

riccardo patrignani, sulmona Commentatore certificato 09.06.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento

La fame è l'unico argomento che muove le masse ...
quando i milioni di cogl... che continuano a votare B. saranno ridotti alla fame probabilmente i loro cervelli atrofizzati si sveglieranno. In caso contrario ... ebbene la natura farà il suo corso.
Unico problema: alla fame saranno presto ridotti tutti, anche quelli che il cervello non l'hanno atrofizzato dalle menzogne TV. Allora varrà l'altra regola: come sempre nella storia saranno le avanguardie a spostare le masse inerti. Resta ilproblema della direzione giusta ...

Graziano Priotto, Radolfzell Commentatore certificato 09.06.13 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

10 100 1000 sindaci cosi http://youtu.be/OLX6H52Bp5o

damiano . Commentatore certificato 09.06.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

L’Italia ha un PIL di 1600 miliardi il sistema pubblico costa 800 miliardi, il debito vale 2000 miliardi (la metà in mani straniere) e la ricchezza privata è stimata in 8000 miliardi. Ogni hanno lo stato paga 85 miliardi di interessi sui titoli e deve rimpiazzare circa 300 miliardi di titoli in scadenza. Lo fa emettendo altri titoli. Si doveva arrivare almeno al pareggio di bilancio nel 2013, cioè pagare i conti dello stato e gli 80 miliardi di interessi a pareggio, così i nuovi titoli in emissione sarebbero serviti solo per rimpiazzare i titoli in scadenza a debito costante. Questa era la missione che Napolitano aveva affidato a Monti. Monti c’è riuscito in parte, perché continuando col rigore avremmo pareggiato nel 2014 o nel 2015.Senza questa operazione, il debito pubblico crescerà sempre, perché la matematica non è una opinione. In questa situazione, la prima asta di titoli che non riesce a piazzare tutta l’offerta provocherà entro breve il taglio delle pensioni e degli stipendi del personale dello stato, o renderà necessaria una patrimoniale pesante. Questo succederà subito se l'Italia decide di ristrutturare il debito. Inoltre, ristrutturare significa NON PAGARE più, entro i termini psttuiti, i titoli in scadenza a tutte le persone che li hanno comprati. Questo significa immani rovine finanziarie per le famiglie.
Meglio questo o meglio fare sacrifici per riuscire ad arrivare all'avanzo primario e cominciare a fare diminuire il debito?

alberto rotondi 09.06.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sono una bestia vivi selezionata senza scrupolo messa a marcire nel cesso di una cella mostruosa del degrado delle carceri abbandonato nello squallore della mortificazione di una madre che parte di notte con un treno decrepito e viene sbattuta fuori senza biglietto lasciata sui binari gelidi della notte senza poter raggiungere il figlio chiuso per un colloquio di 5 minuti...come miliardi di esseri umani nel mondo
io sono l'imprenditore suicidato per colpa della truffa dl sistema bancario dai tassi da strozzini dell'ipoteca mostruosa di equitalia l'operaio suicidato per la perdita di lavoro per non poter piu' sfamare la propria famiglia il pensionato che vive di questua e' muore lentamente...come miliardi di esseri umani nel mondo
io sono la splendente ribellione che combatte fino all'estremo i pagliacci servi prostituti di politici giornalisti conduttori di talk show che con il loro servilismo coatto esaltano i mercenari gli imprenditori dell'orrore gli stampatori di banconote false gli usurai loro padroni gli inventori dello scudo fiscali gli affaristi delle distruzioni ambientali guadagnando sulle emergenze si cancri da loro creati provocati dall'amianto dagli inquinamenti spropozionati dai rifiuti tossici buttati in fondo ai nostri mari...degli inceneritoti spavaldi che stuprano i nostri corpi con nane particelle...come miliardi di esseri umani nel mondo
io sono la splendente ribellione che testimonia contro i traffici di prostituzione minorile dei treni carichi di carne umana proveniente dai paesi poveri dello sterminio dei diritti umani delle guerre per interessi delle lobby degli armamenti dei traffici di droghe che devastano intere nazioni della distrazione di massa truffata ad ingerire farmaci illegali per favorire le lobby della farmaceutica colluse con dottori corrotti...come miliardi di persone nel mondo
io sono la splendente contro la dittatura monetaria comandata dal FMI e BCE che ci vuole tutti schiavi marchiandoci la pelle con un microchip...

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 09.06.13 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ben detto GianGallina,
allora che scrivi a fare?
torna nel pollaio

angela d. Commentatore certificato 09.06.13 13:37| 
 |
Rispondi al commento

.i tedeschi non sono stupidi..se fosse come dici tu sarebbero gia' usciti..se non lo fanno e'perche ci guadagnano..infatti dalla moneta unica unica hanno tesaurizzato 2000 miliardi..finche' il gioco conviene a loro..


--------------------------------------------------


beppe, i tedeschi si sono mossi bene, glie ne vuoi fare una colpa? o dovevano fare politiche fallimentari cosi' mal comune mezzo gaudio?
noi abbiamo fatto cagare su tutti i fronti con berlusconi che aiutava le aziende italiane a espatriare in albania o romania (tanto per dirne una).

un'altra, delle tante: abbiamo tra gli stipendi piu' bassi d'europa (a parte certe nazioni tipo romania e polonia) e il costo della vita piu' alto e pretendiamo che l'economia interna si muova? si pretende che la gente spenda i suoi pochi soldi con un mondo del lavorodi livello medioevale e pensioni presenti e future da fame?

e stiamo a dire che la germania sta bene. buon per loro e per noi, se ciocca anche la germania si va tutti a ramengo.

giuseppe 09.06.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Banche straniere hanno comprato parte del debito greco. La Grecia ha dovuto cominciare a "regalare" alcuni monumenti storici.
Se le banche italiane "comprano" il debito che male c'è? Alla fine della storia non verremo "strozzinati" dagli altri e tutto sommato, alle banche italiane, fa comodo avere il gioco in pugno. Del resto non si possono permettere troppi rischi se non quelli minimi calcolati. Altrimenti avremmo già fatto la fine della Grecia.
Sempre e solo elenchi di cose che non vanno. Dovete fare un elenco su: COME CAMBIARE LE COSE CHE NON VANNO IN MANIERA FATTIBILE PUR NON CONTANDO NULLA IN PARLAMENTO E NEMMENO NELLE CITTA' MALGRADO 8 MILIONI DI VOTI (e forse ci rendiamo conto che di quegli 8 forse 3 erano veramente convinti di quello che votavano. Gli altri ci hanno votati solo per dispetto verso i vecchi partiti.).

Questa sarebbe una sfida. Qui si avrete tutto il mio appoggio. Nel piagnisteo continuo avrete solo il mio disprezzo più o meno uguale a quello che ho per chi ha ridotto in questo stato il mio Paese.

Stefano R!++!, Venezia Commentatore certificato 09.06.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo sempre attinto dai soldi dei risparmiatori e speculatori francesi e tedeschi per pagare(anno per anno)il debito pubblico italiano.Eravamo tutti d'accordo,loro e noi,senza accorgersene,pensando al domani migliore.Ma per alcuni(speculatori)era come sparare sulla Croce Rossa con quell'affondo del coltellaccio nel burro e di chi e' la colpa?Non aver affrontato gia'da subito di risolvere il problema.Una riforma seria e taglio agli sprechi materiali senza toccare i dipendenti(dipendente oro colato per i consumi).Non voglio pensare male ma penso che la cattiva politica e' colpevole e l'entrata del Euro .La Gran Bretagna furbina ci ha pensato molto bene ad non entrare senza l euro e come l'Islanda se ne e' uscita.E allora come fare?E' troppo tardi?siamo entrati in un giro virtuoso senza piu'uscita?siamo prigionieri dei Francesi in parte e gran parte dei Germanici?
e come uscirne?L'Italia e gli italiani da tempo hanno il complesso di inferiorita' nei confronti dei paesi nordici europei.Loro sono precisi,producano,non fanno ritardi,sono seri,ect come se noi siamo sudici,pieni di superficialita',pizza,mafia e mandolino.Se loro hanno comprato il nostro debito era per tenerci sotto ricatto tanto il debito lo restituiamo in qualche maniera.L'Italiano e il politico Italiano si e' scordato che sono loro che hanno bisogno di noi.Il territorio Italiano e' il piu' belle e strategico del mondo,al centro di crocevie est,oves sud nord.Isole,arcipelaghi,laghi,fiumi,pianure,montagne(alte e basse)coste(migliaia e migliaia di km)citta grandi e piccoli,porti grandi e piccoli,melodramma(80%),arte(80%mondiale)manifatturiero oreficeria18k,il Papa,due dei tre libri piu' belli del mondo(la Divina Commedia e Pinocchio)Ma di cosa stiamo parlandoPregare in ginocchio perche la BCE non stampi o eroga denaro allo stato per il rigore della Germania?Ma se la Germania non ha mai pagato un centesimo di danno di guerra.
Uscire dall'euro battere i pugni e pagare senza spread gli ultimi tre anni.grazie

marco da firenze 09.06.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Io sono parte del progetto criminale costruito da una mandria di usurai professionisti...come miliardi di esseri umani nel mondo
io sono nella cella di un campo di concentramento nei lager infami nelle celle infernali del debito...come miliardi esseri umani nel mondo
io sono vittima della ferocia di sbranatori che hanno cementificato la sopravvivenza creando lo scempio l'estorsione in carne ed ossa con le bollette del gas acqua elettricita'calpestando la dignita' in ogni senso...come miliardi di esseri umani nel mondo
io sono un fottuto disoccupato precario cassa integrato un pensionato pensionato studente esodato che si trascina nelle vie della disperazione delle interminabili file alle porte della caritas sono quello per sfamare i propri figli ruba un pacco di pasta nei supermercati...come miliardi di esseri umani nel mondo
io sono svenduto al mercato clandestino della carne da macello i miei organi vitali messi in palio con una riffa per la bestialita' del divertimento per chi puo' comprarsi il numero...come miliardi di esseri umani nel mondo
io sono sfruttato creando negli occhi della disumanita' lacrime lubriche che con stradordinari a tre euro all'ora pensa di risolvere i problemi dell'ipoteca sulla casa degli interessi al banco dei pegni dei ricordi di famiglia di mandare all'universita' i propri figli cadendo in uno stato di depressione per non poter realizzare nulla...come miliardi di esseri umani nel mondo
io sono uno sfrattato un diverso un clandestino l'inestistente che vola nei cieli della falsita'spesso deriso preso per il culo prende ingiuste manganellate per difendere sacrosanti diritti nel mezzo della guerra fra miserabili poveri creata dai sberlefatori del genero umano ...come miliardi di esseri umani nel mondo
io sono una bestia vivi selezionata senza scrupolo messa a marcire nel cesso di una cella mostruosa del degrado delle carceri abbandonato nello squallore della mortificazione di una madre che parte di notte con un treno decrepito e viene

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 09.06.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Tra rinegoziazione del debito (sospensione delle scadenze, e ricalcolo del pagamento di interessi) -40 miliardi/anno-, eliminazione delle cd grandi opere e delle forniture inutili (tav,f35,armamenti, etc) -8 miliardi/anno 5 anni-, recupero evasione del gioco d'azzardo -100 miliardi-, riduzione costi della politica -2 miliardi/anno, limite importo pensioni -2 miliardi/anno- attacco al surplus del patrimonio immobiliare - 20 miliardi anno-, etc etc

UN GOVERNO DI SALVEZZA NAZIONALE A 5 STELLE avrebbe a disposizione non meno di 200 miliardi per il primo anno (impatto) e 100 miliardi all'anno per i successivi quattro.

Ma la cosa più importante è che potrebbe porre le basi per la costruzione delle condizioni sociali (e giuridiche) -L'ONESTA' DEVE TORNARE DI MODA- per UN NUOVO RINASCIMENTO.

In un modo o nell'altro dobbiamo buttare in mare tutta questa classe dirigente ed i loro lacchè per poterne vedere la realizzazione

W IL M5S
Coraggio Ragazzi
GRAZIE BEPPE

giovanni d., avellino Commentatore certificato 09.06.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che sta a dì?? non dobbiamo ristrutturarlo dobbiamo distruggerlo, il debito pubblico è il debito tra stato e banca d'italia che ricade su di noi.

lorenzo l., santa severa Commentatore certificato 09.06.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento

anche la cina rallenta?

(ANSA) - ROMA, 9 GIU - Tutti deludenti i dati sull'economia cinese diffusi oggi a causa del rallentamento della domanda interna e internazionale che aggiungono pressione per il varo di nuove misure di stimolo. Secondo quanto rileva la Bloomberg la produzione industriale a maggio e' salita del 9,2%, sotto le attese degli analisti, le esportazioni cresciute dell'1%, il minimo degli ultimi 10 mesi, contro il +14,7% di aprile, mentre l'import e' calato dello 0,3%. I prezzi al consumo sono aumentati del 2,1%.

paolo

.estnordest. ! Commentatore certificato 09.06.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Il debito estero (dati 2011)

Il debito estero esprime il valore totale del debito (pubblico e privato) contratto da un Paese verso creditori (pubblici e privati) di altri Paesi. Questo valore è importante, in quanto esprime la dipendenza di un Paese da fonti di finanziamento estere (quanto un Paese dipende finanziariamente dagli altri).

I dati presenti nel database della Central Intelligfence Agency (The World Factbook) evidenziano che il Paese in cui il debito estero incide per una percentuale maggiore del proprio Prodotto Interno Lordo è il Lussemburgo (3.647%), seguito dall’Irlanda (1080,5%), dall’Islanda (886%), dal Regno Unito (407%) e dall’Olanda (316%). Va evidenziato che il Giappone e l’Italia, due Paesi caratterizzati da un elevato debito pubblico, non figurano tra i primi Paesi in termini dei debito estero.
Francia 202,9%, Germania 157,2%, Italia 122,1%

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO IMPAZZITI

PROCESSIAMO NICOL MINETTI (CHIESTI 7 ANNI DI CARCERE...!) QUANDO NON C'E' NESSUN FUNZIONARIO CONSOB CONDANNATO IN VIA DEFINITIVA PER NESSUN CRACK O IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E FINANZA CHE HA AVALLATO L'ULTIMA VENDITA BOT DEL 25.3.2013 AL MASSIMO DELLA CURVA MEF (IN ACCORDO CON IL DOWNGRADE PILOTATO DI MOODYS) E TUTTI QUESTI BEI DEBITUCCI CARI MIEI SONO FUTURI DEBITI CHE VI ACCOLLERETE E PER I QUALI VI PORTERANNO VIA TUTTO... SE BISOGNA DARE 7 ANNI ALLA MINETTI PER DUE POMPINI A QUESTI QUA COSA BISOGNEREBBE INFLIGGERLI? LA GHIGLIOTTINA?

alessandro 09.06.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, il debito deve essere ripudiato, non ristrutturato; cosa potrebbero farci che già non fanno? I paesi forti dell'Europa dettano già le direttive ai "pig" come se fossero delle colonie. Bisogna ripudiare questo debito marcio, fatto con persone strane, che stanno dietro la tenda con una pistola carica in mano e non si fanno vedere; che faranno? Ci invaderanno? è ora di finirla col chinare la testa e prenderlo in cul, ci vuole qualcuno che vada al parlamento europeo guardando i capoccia tedeschi e francesi negli occhi e gli dica che è ora di finirla, e di smettere di rompere le palle, la vita delle persone è più importante delle banche cazzo!!!! bisogna finirla di considerare la vita i soldi e i soldi la vita. pensate al progresso in qualsiasi campo, scentifico, medico, tecnologico, astronomico, se non ci fosse sempre qualcuno dietro a doverci guadagnare. Vi prego basta con questa avidità, basta farsi comandare; se volete farvi comandare smettete di parlare e insultare, i cani non parlano. Beppe bisogna tornare ad avere la sovranità monetaria, altrimenti è una caduta senza fine nell'oblio. HO 22 anni e credo ancora nel cambiamento dell'Italia, non ha senso per me andarsene; bisogna ribellarsi e cambiare le cose evitando la violenza. Ma non è mai tutto così facile

Giacomo Cesario 09.06.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il problema principale che riscontrate è l'economia, state facendo il loro gioco! Incentrare la politica pubblica sul denaro, è proprio il problema da SCARDINARE! L'economia è subordinata alla crescita, alla produttività, alla sopravvivenza, ai fatti concreti di cui si è perso il vero significato! Non è e non potrà mai essere una soluzione, come non dovrebbe essere mai posto tra le priorità di uno Stato civile!
Cambiare le carte in tavola è possibile, basti voler risolvere i veri problemi, non quelli "FINTI" come il denaro, un bene fine a se stesso!!

Eugenio C. Commentatore certificato 09.06.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento

".....QUESTI DELINQUENTI HANNO FINANZIARIAMENTE BOICOTTATO LO SPREAD ACQUISTANDO A 550 CON INTERESSI FINO AL 7%................


--------------------------------------------------


succede anche per i cittadini privati, se la banca si accorge che c'e' il rischio che non puoi piu' pagare il debito contratto, non solo non ti presta piu' soldi, quello che era successo all'italia, ma ti richiede subito indietro anche quelli che ti aveva gia' dato.
se poi i debiti sono stati fatti con piu' finanziarie, allora e' anche peggio, perche' c'e' la corsa a chi per primo richiede indietro i soldi, dal momento che il primo o i primi che faranno aprire la procedura di fallimento avranno piu' probabilita' di riavere indietro quello che hanno prestato.

dalle tue parole sembra che uno possa fare debiti all'infinito, guarda che prima o poi non te ne danno piu' e per l'italia eravamo gia' arrivati a quel punto.

giuseppe 09.06.13 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un esperto di economia ma non ci vogliono conoscenze specifiche per capire che se aumentano gli interessi sul nostro debito,arriveremo presto alla bancarotta. Quando quello che guadagneremo sarà minore di ciò che dovremo restituire,allora non avremo più alternative.Questo vale per una singola persona,per una famiglia e per uno stato.Ciò che mi chiedo è: perché aumentare gli interessi sul debito essendo consapevoli che questo porterebbe l'Italia all'interno di una spirale recessiva e quindi alla bancarotta?chi ne trarrebbe vantaggio? Perché non mettere un tetto al valore complessivo degli interessi che uno stato deve pagare sul suo debito?(e non mettere un tetto sulla percentuale di interesse ma al valore assoluto dell'interesse esigibile) Paragoniamo l'Italia ad un atleta che partecipa ad una gara. Se l'atleta fosse in difficoltà possiamo pensare che delle bastonate sulle gambe potrebbero aiutarlo? Per me tutto ciò non ha senso. Fin quando al potere ci saranno persone che crederanno che l'aumento degli interessi sul debito significhi avere come effetto collaterale la contrazione della spesa o la diminuzione del PIL e altre assurdità del genere,senza pensare che tutto ciò si ripercuote su esseri umani e non su indici di un bilancio,allora niente potrà cambiare. La forza di una nazione non sono gli indici di produttività o il basso debito. La forza di una nazione sono le persone che la popolano. Quando saremo tutti morti in nome degli indici di bilancio,cosa si diranno i numeri tra di loro? Abbiamo messo in piedi un paradigma di mondo che non ha basi solide,anzi è decisamente folle!

Pietro Fattore, Rocchetta a Volturno Commentatore certificato 09.06.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

GNAM GNAM A 5STELLE

Quasi nove milioni di voti buttati nel cesso,nessuna delle proposte fatt realizzate,perdite di tempo notevoli,defezioni e perdita di consensi.Peppi'non e'che hai sbagliato qualcosa?Aspetti che l'Italia vada in macerie prima di agire?Peccato,che sotto le macerie dell'Italia ci siano gli italiani.Tutte ste denunce sul blog,ma se le cose andavano bene,quanti voti prendevi?
Gli italiani lo schifo che denunci lo conoscono,ma aspettano azione e soluzione.Datti una mossa,oppure levati dalle balle e lasciaci in pace col nostro declino.

Fabrizio Scotti 09.06.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ORA BASTA AI SIG onorevoli ELETTI IN PARLAMENTO CON I NS VOTI E I NS DESIDERI E LA NS VOGLIA DI CAMBIAMENTO SE CREDONO DI ESSERE DI UNA LEVATURA SUPERIORE ALLA QUALE NOI POVERI MINCHIONI DI ELETTORI VI ABBIAMO DATO FIDUCIA SE QUESTE NON SONO LE NS E VS IDEE ANDATEVENE DIMETTETEVI CON I VS EMOLUMENTI PIU' SEMPLICEMENTE LEVATEVI DAI COGLIONI SE CREDETE DI AVERE LA VERITA' IN TASCA ANDATE AD AMALGAMARVI CON QUELLI CHE CI HANNO PORTATO IN QUESTE CONDIZIONI E SE SIETE CONSAPEVOLI O RESPONSABILI DI AVERE SBAGLIATO DI APPARTENERE AL MOVIMENTO 5 STELLE ANDATE A FARE QUELLO CHE FACEVATE PRIMA O APPARENTATEVI A UN PARTITO CHE VI APPARTIENE ARRIVEDERCI QUI NON CE LA FACCIAMO PIU' MENTRO STERVISTA DI SCALFARI A NAPOLITANO CRIVO QUESTA MAIL IN TV UN INTERVISTA DI SCALFARI A NAPOLITANO S IL NUOVO CHE AVANZA MI VIENE DA CONCLUDERE COSI' AVANTI SAVOIA beppe ma mai non abbandonarci mai ora mi firmo in genovese gio batta credo di essre una persona normele non un cucullo o un sciachelo ciao

dolfus linen 09.06.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento

al commento di Amedeo Conte
ho aggiunto questo che qui trascrivo poer maggior visibilità e immagino interesse

FACEVAMO NOI DEL SERVIZIO DI IGIENE I CONTROLLI SUL TERRITOIRIO ED ERAVAMO ABBASTANZA EFFICACI
Anche se io come Direttore del Servizio Valdagno (Vi)ero sempre sottotiro del presidente dell'usl (quando facemmo una ispezione e la denuncia ad una fabbrica di scarpe dove le ragazze respiravano i soleventi dei collanti il colluso mi chiese chi mi aveva segnalato la ditta !) allora facevamo controlli sugli ditte di alimenti, dopo il 95 hanno modificato la legge sanitaria con i DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE (già servizi Igiene ) e il servizio di Igiene degli alimenti si occupa di ....DIETE ED OBESITà (PER SIGNORE CICCIOTELLE IN LIBERA PROFESSIONE of course..) e di Igiene dell'alimentazione umana se ne occupano.... i veterinari...i nas... i forestal( sic) hanno distrutto la competenza di di medici specialisti Igiene (6+4 annidi studio+ 15 anni di esperienza sul campo .Non dico che NAS NON FACCIANO IL LORO DOVERE ..ANZI FANNO QUEL CHE POSSONO ma i verterinari sanno di alimentazione bovina ma umana ? di sofistificazione non hanno formazine di base. i Forestali ( igiene di alimenti di origine vegetale?!!!)

Carlo ., Padova Commentatore certificato 09.06.13 13:13| 
 |
Rispondi al commento

LEGGO COSE ABERRANTI COMMENTI CHE ATTESTANO LA PURA IGNORANZA NEL QUALE GIACE L'ITALIOTA!

MA LO VOLETE CAPIRE CHE I NOSTRI CREDITORI SONO PER LA MAGGIORANZA SPECULATORI STRANIERI???

E VOI PRENDERESTE CAPITALI IPOTECHERESTE CASE FARESTE PATRIMONIALI SUI VOSTRI CITTADINI PER PAGARE BANCHE ASSICURAZIONI FONDI E SPECULATORI STRANIERI??? LA FRANCIA DETIENE 570 MILIARDI LA GERMANIA 240 OLTRE IL 55% è DETENUTO DA LORO!!!

AVETE CAPITO ORA PERCHE' CI STANNO MASSACRANDO???

E VOI LO VOLETE PAGARE IPOTECANDOVI LE MUTANDE DOPO CHE QUESTI DELINQUENTI HANNO FINANZIARIAMENTE BOICOTTATO LO SPREAD ACQUISTANDO A 550 CON INTERESSI FINO AL 7% RIDUCENDOCI COME CARNE DA MACELLO?

ITALIANI: VE LO MERITATE FATE PENA!!!

alessandro 09.06.13 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Così Grillo, alla fine, ha deciso che gli va bene stare nell'euro e parla di ristrutturare il debito senza dire precisamente cosa significhi. Evidentemente la filosofia punitiva dell'FMI e della Commissione Europea gli piace: sangue, sudore e lacrime. Non c'era bisogno di fondare un nuovo partito per questo, bastavano quelli esistenti che auspicano più o meno le stesse cose. Ultimamente avevo avuto il sospetto che Grillo avesse un atteggiamento filo-americano (sono gli americani che stanno pilotando la crisi in Europa, non i tedeschi!), infatti in tanti anni di post non c'è mai stato un solo accenno critico verso gli Stati Uniti. Il mondo sta parlando in questi giorni del fatto che gli Stati Uniti controllano mail e telefonate che riguardano, ovviamente, anche cittadini italiani ma Grillo di queste cose non si occuperà. Come non si occuperà di Assange o di Brad Manning.
Non importa, gli sono grato per aver finalmente chiarito il suo pensiero. Se anche i Cinque Stelle sono a favore dell'euro e per la ristrutturazione del debito per l'Italia non c'è più davvero alcuna speranza.


In apparenza questo mio post non centra nulla con il problema in discussione ma centra con il fatto che noi Italiani se non ci ristrutturiamo il cervello è inutile tutto il resto!, per spiegarmi meglio vi invito a digitare in un motore di ricerca:BMW born electric; e poi chiedervi: ma la Fiat che fà?, ma chi ci governa cosi'senza capacità di visione...perdonate i puntini ma non ho mente da buttare per cercare parole inutili. Idem per quanto riguarda la comunicazione: va bene il M5S in tv, ma nonè la nostra strada, il M5S è interattivo la tv no. La nostra strada è tra la gente, progetti multimediali di strada. Vuotiamo le televisioni e liberiamo i cervelli, va bene la tv ma non è la nostra strada nonviolenza e perseveranza!

Francesco S., Siena Commentatore certificato 09.06.13 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Cosa aspettate ad aiutare un attivista del M5S in difficoltà?
http://win.snp.it/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=20&Itemid=139

Barbara M., Torino Commentatore certificato 09.06.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Non ne posso + di sentire le stronzate di Grillo sull'economia, è veramente desolante.
Beppe (ma anche voi del blog) guardati questo video!!! (sono solo due minuti, tanto per cominciare)
https://www.facebook.com/photo.php?v=4329996588134&set=vb.1833826032&type=2&theater

Federico Mangiantini, Ponte Buggianese (PT) Commentatore certificato 09.06.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la cosa bella è che MPS ha più di 20 miliardi di titoli di stato Italiani! ma per tutto questo non paga mai nessuno??? non è più tempo di far scappare i colpevoli dalla porta di servizio, è ora che paghino tutti!!!
Fondazione MPS adesso scappano fermiamoli!!!
http://www.ilcittadinoonline.it/news/161084/Fondazione_MPS__pagare_per_nascondere_la_verit%C3%A0_.html

Raffaello Lorenzini, Genova Commentatore certificato 09.06.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Tommaso Currò a Beppe Grillo: "Parlamento inutile ?Va difesa e non offesa la centralità delle Camere. Grillo dovrebbe capire che quando dice queste cose colpisce anche deputati e senatori del Movimento”
Ma questo idiota , non capisce che se anche avesse ragione ,rilasciando una dichiarazione del genere non fa altro che screditare Grillo ed il M5S dando l'opportunità ai veri nemici del M5S ovvero i giornalisti di ricamarci sopra per settimane ? Ma qualcuno gli ha mai spiegato che tutto quello che dice verrà utilizzato contro di lui ed il M5S? Io comunque non credo che quellli come Mastrangeli Currò & C. siano in buona fede , perchè sarebbero solo davvero degli idioti a rilasciare queste dichiarazioni.

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.13 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il debito,il debito, ma io sti soldi non li ho mai visti,voi?

andrea o., novara Commentatore certificato 09.06.13 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

premetto che condivido il discorso, cioe' il debito va ristrutturato.

pero' ci vedo delle inesasttezze in quello che scrive beppe, ad es quando dice "la parte all'estero è in prevalenza in mano a Germania e Francia" sembra che il nostr debito se lo saino comprato quei governi, ma noi non siamo indebitati con la merkel, siamo indebitati con finnanziarie private, banche, che ci hanno prestato i soldi. e' arrivata poi la bce a darci dei soldi ma solo perche' i nostri titoli dis tato non li comprava piu' nessuno e eravamo sull'orlo del fallimento.
abbiamo fatto debiti poi dapperutto, anche con americani e cinesi e anche tanti italiani hanno bot e cct.

altra inesattezza, le banche italiane hanno comprato massicciamente titoli di stato italiani perche' la bce non poteva direttamente (una regola che si e' data l'europa) comperarli lei cosi' i soldi che ha usato per salvare l'italia li ha dati alle banche italiane perche' comprassero titoli di stato.

altra inesattezza, "se paghiamo il nostro debito, poi l'europa se ne freghera' di noi e falliremo". ma se paghiamo il debito non ci sara' piu' motivo di fallire, stiamo fallendo per quello. e finche' restiamo nell'euro non ci fara' fallire a meno che non diventiamo acnora di piu' una palla al piede e rischiamo veramente di trascinare anche loro nel fallimneto, a quel punto come si fa con chi si va a salvare dall'annegamento e questo cerca di tirare giu' anche il salvatore, un pugno in faccia e addio.

giuseppe 09.06.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento

abbiamo votato per il movimento, sperando di votare per NOI STESSI, certo è difficile mantenere un'unità data la nostra diversa provenienza di pensiero, importanti rimangono le regole del confronto a volte si può essere minoritari ma è il coraggio e la lealtà fanno di uno vale uno IL MOVIMENTO!
A Grillo a Voi tutti chiedo di incentivare le regole del confronto, necessarie perché non ci si svanisca come nebbia al sole.

Reli B., roma Commentatore certificato 09.06.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Si certo non abbiamo sovranità monetaria ma POSSIAMO facilmente aggirarla emettendo dei titoli di scambio che diano ossigeno all'economia.
Chi avrà in mano il titolo di scambio usufruirà dell'interesse (rendimento) del titolo per il periodo di tempo che ne rimarrà in possesso e potrà utilizzare lo stesso titolo per pagare le tasse e le imposte che deve all'amministrazione pubblica; così facendo il titolo di scambio sarà appetibile anche per il mercato e lo si potrà utilizzare anche per pagare i fornitori.
NON CAPISCO DOVE E' LA DIFFICOLTA'!

Mario Villani, Roccadaspide (SA) Commentatore certificato 09.06.13 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'economista autore del post si è scordato di dire che i paesi che hanno usufruito della rinegozzazione del debito,sopratutto quelli occidentali avanzati come la Germania post bellica, l'Argentina 2005 e la Grecia,erano sull'orlo di una situazione prefallimentare.
Ora se si vuole che i paesi creditori accettino le nuove condizioni non certo favorevoli ed essere presi sul serio,noi Italia dovremmo creare le situazioni drammatiche di cui sopra.


in soldoni :SIAMO DISPOSTI AD ORGANIZZARE SOMMOSSE VIOLENTI GENERALI?

se si: fatele
se no: è tutta fuffa giornalistica anche questo .......post

antonio la trippax Commentatore certificato 09.06.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gran verità Beppe, gran verità

Andrea R., Modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Ai creditori istituzionali - banche straniere e italiane - il debito lo si restituisce solo in conto capitale diluito in 100 o piu' anni. alle famiglie ribassando di poco gli interessi. Se no fuori dall'euro subito. Non si puo' lasciare questa eredita' di macerie alle generazioni future. Italia ...SVEGLIA!!!!!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato 09.06.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento

E CHI L'HA DETTO CHE COMPRARE IL DEBITO E' SBAGLIATO?

pensate a quello che è successo in Grecia. Loro non hanno comprato il proprio debito, lasciandolo nelle mani della Germania e della Francia, quando la crisi ha raggiunto un livello per il quale lo stato Greco non ha potuto onorare gli interessi, le nazioni creditrici, per recuperare soldi, hanno rivendicato di fatto la "proprietà" di parte dello stato greco imponendo una politica da "strangolo" che ha portato la società Greca indietro di 50 anni impoverendo tutti. Se invece saranno le nostre Banche proprietarie del debito, nel momento malaugurato del default, sicuramente non potranno fare credito ma non potranno certamente imporre politiche restrittive come quelle Greche.

marcello archia, roma Commentatore certificato 09.06.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si può azzerare il debito pubblico cedendo la SICILIA alla GERMANIA e la
SARDEGNA alla FRANCIA.
Sicuramente i SICILIANI e i SARDI ci guadagnano, perchè i tedeschi e i
francesi non sono incapaci come i ns.politici. I tedeschi e i francesi
porterebbero le 2 isole al massimo della loro potenzialità turistica e i
sardi e i siciliani lavorerebbero tutti.
Guardate la Germania Est, in pochi anni è allo stesso livello della
Germania Ovest.
Facciamo un referendum in SICILIA e SARDEGNA, io da sardo non sarei
dispiaciuto imparerei subito il francese e tornerei in sardegna.E a Voi
siciliani dico imparate il tedesco e anzichè emigrare in Germania lo usate
in Sicilia.

carrù,., torino 09.06.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento

LETTERA ALLA BOLDRINI

carissima presidente ,chiedo a lei come da suo ruolo istituzionale verificare il seguente quesito.
il parlamento è realmente l'espressione della volontà popolare espressa con il voto.
se la risposta è SI voglia gentilmente adoperarsi che vengano rappresentati quei 9 milioni di elettori che hanno votato M5S nelle commissioni che oggi si accingono a cambiare la costituzione . credo che tale atto di escusione non possa passare inosservato .
proprio lei presidente che tanto si adopera per i diritti di tutti,specie quelli che le stanno a cuore come il diritto.alle coppie di fatto.ect ,che sente come questo non riconoscimento lede la democrazia e la dignità di ogni individuo , bene
pensi un pò a quei 9 milioni di cittadini che hanno tutto il diritto di rappresentare il loro pensiero di cambiamento
di onestà politica ed intellettuale .come si evince dalla intestazione io mi chiamo mario fico non
BEPPE GRILLO
COME ME CE NE SIAMO A MILIONI spero che queste poche righe possano svegliare il lei come persona e come parlamentare la coscienza e la dignità di dare dignità alla politica ed al popolo che li ha votati
grazie
PRESIDENTE

mario.f fico, crotone Commentatore certificato 09.06.13 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vero problema è il sistema,va cambiato,il debito è parte di questo sistema infatti sempre più persone s'indebitano il debito nazionale aumenta....
Va messo a posto chi crea il debito,es.come in condominio non si puo continuare a cambiare lampadine se l'impianto ha ed è il problema. Bisogna mettere a posto l'impianto cosi non si cambieranno TROPPE lampadine!

Fabio S., Milano Commentatore certificato 09.06.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dinamiche del debito pubblico in italia:
1) divorzio tra banca d'italia e ministero del tesoro (1981)= rapporto debito/pil dal 61% nel '81 fino al 119% nel '93. Il tutto ovviamente deciso al di fuori del parlamento dall'allora ministro Andreatta e il governatore Ciampi (attuale presidente emerito della repubblica italiana).
Da allora in poi gli INTERESSI SUL DEBITO sono aumentati a dismisura.....ma a noi cittadini fanno credere che la colpa e nostra che abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità.
2) ingresso nello sme prima e nell'euro poi quindi perdita della sovranità monetaria e di conseguenza, lo si vede bene adesso, le agende economiche dei vari governi sono dettate da BCE e UE.
Il sogno europeo è stato quello di questa classe dirigente (sia di CDS che di CSS) che è riuscita ad imporci tutte queste sofferenze senza nemmeno un briciolo di discussione democratica.
Poichè qualcuno ancora sogna (cioè dorme), quando riuscirà a svegliarsi capirà il grande inganno avvenuto da Maastricht in poi fino ad oggi.
Il movimento 5 stelle bene fa a fare la guerra alle caste, ma si guarda bene di informare la gente sui disastri dell'euro e di questa falsa europa.
Però una cosa è certa, ci penseranno gli altri paesi europei (forse la stessa germania per prima) a far cadere l'euro e le sue false istituzioni.....Perchè noi Italiani siamo solo buoni sognare e a distogliere l'opinione pubblica dai veri macigni che abbiamo addosso.

Luca maipiùeuro 09.06.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Il potere purtroppo e nelle mani di chi detiene il debito pubblico o chi attraverso la sottoscrizione di quel debito ci campa. Hanno isolato gli onesti mentre loro continuano a bivaccare con stipendi stratosferici. La parola d'ordine deve essere _TAGIARE_ e ancora _TAGLIARE_. Tagliare il debito, tagliare la spesa pubblica.

Michele D., Barletta Commentatore certificato 09.06.13 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna ristrutturare il debito pubblico?
Bene!
Andiamo a prelevare i soldi da quella minima percentuale d’italiani che possiedono oltre il 50% della ricchezza nazionale.
Non è democratico?
Bene!
Allora spiegatemi come si possano accumulare ingenti fortune solo con capacità imprenditoriali.
Andiamo a misurare il quoziente intellettivo di questi geni.
Uee! Grillotto, alternative a questo sistema non esistono, anche se fai licenziare tutti i dipendenti statali.
L’enorme debito pubblico accumulatosi in decenni non può essere dissolto in un batter d’occhio pescando fra le tasche di si guadagna la pagnotta.
Uee! Grillotto, perché non ci mostri la tua ricetta?

Silvio R., Napoli Commentatore certificato 09.06.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo BEPPE,
rilassati un attimino, in questi giorni ti sei spremuto come un limone.
Una volta in forze, studia strategie di BOICOTTAGGIO. Dobbiamo essere incisivi.
Per fortuna che i ragazzi a Roma agiscono con forza, pensa se facessero opposizione su norme anticostituzionali recitando delle poesie.
Anche i cittadini di buona volontà fuori dal parlamento devono essere INCISIVI nel bloccare o modificare atteggiamenti arroganti.
GRANDE BEPPE, CINQUESTELLE PRONTO ALL'AZIONE!
GiorgioChe

giorgio p., verona Commentatore certificato 09.06.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento

ma una bella patrimonale del 10 % sui beni mobiliari,per iniziare, la vogliamo mettere o no?


si recupererebbero 300 o 400 mld di euro.
non sono un esperto in materia ,magari dirò fesserie, ma con 3 o 400mld di euro a disposizione .....

meglio perdere un 10% oggi che tutto domani, o no?

paolo

.estnordest. ! Commentatore certificato 09.06.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Divisi fra essere e avere, abbiamo smarrito il senno della vita.
Si vive per lavorare, anziché lavorare per vivere .
Nei prossimi secoli, saremo ricordati come le generazioni di uomini più stupide di tutte le ere .
Nonostante tutte le nostre scienze e tecnologie .
L'importante che ci siano generazioni future .
L'unica salvezza è garantire ai nostri figli una economia sostenibile
Questo periodo di monetizzazione sfrenata deve essere ridimensionato con la politica, che freni i mercati finanziari.
Altrimenti arriveranno i soliti quattro o cinque arroganti che si assumeranno il diritto di una nuova guerra.
È mutato qualcosa dall'ultima, adesso molte nazioni possiedono armamenti nucleari .
E le nuove tecnologie, se usate, potrebbero spazzare tutta la nostra civiltà.
Ne siamo tutti consapevoli.
Ditemi di una azione che

RosaAnnaOioli 09.06.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Banche. La vergognosa vicenda De Masi fa il giro del mondo mentre in Italia molti girano la faccia.

http://www.informarexresistere.fr/2013/06/09/banche-la-vergognosa-vicenda-de-masi-fa-il-giro-del-mondo-mentre-in-italia-molti-girano-la-faccia/

Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 09.06.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

A quanto pare il debito lo paga o almeno lo stanno facendo pagare, senza grossi risultati per la verità, a tutti quelli che pagano le tasse..
Il debito aumenta, il fabbisogno statale aumenta, chi paga le tasse attualmente ne riesce a pagare solo una piccola parte..
I grandi evasori invece non pagano le tasse sostanzialmente, fanno o hanno fatto affari in Italia..Non è giusto...
Siamo stritolati dalle grandi banche internazionali che ci impongono interessi colossali su un debito già di per se colossale e dai grandi evasori che tasse non ne pagano--
Doppia ingiustizia quindi..doppia inculata..
Innanzitutto un governo serio dovrebbe far pagare le tasse a TUTTI e proporzionalmente alle capacità di ogni singolo cittadino, non ai soliti noti, specie con il colossale debito pubblico che ci ritroviamo, poi si dovrebbero ridurre gli sprechi colossali al minimo, poi ristrutturare il debito pubblico...
E' un sistema veramente ingiusto e truffaldino..ci dobbiamo mettere d'accordo altrimenti rtra poco molti a giustamente si sentiranno autorizzati anon pagare un centesimo di tasse dirette ed indirette..
Il sistema va cambiato, idee politiche in primis

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 09.06.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Si..le uniche due opzioni percorribili,per tirarci fuori da questo pantano sono..RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO,IN UN AMBITO DI FUORIUSCITA DAI PATTI POLITICO-ECONOMICI CON LA U.E,ed uscita non da soli,ma con i paesi che piu' han dovuto pagare gli errori della propria classe politica,ma soprattutto delle massime istituzioni
europee.POI BASTA CON QUESTE CIECHE E ASSURDE POLITICHE ANTI-INFLAZIONE,MONETARISTE DELLA GERMANIA.COSA FAREBBERO GERMANIA E CO.SE GLI SFUGGISSERO DI MANO LE AREE OVE COSTORO ESPORTANO I LORO PRODOTTI.MA INNANZITUTTO ESPORTANO LA PROPRIA INFLAZIONE ?COME A DIRE,i vantaggi sono tutti miei,il conto all'oste lo paghino gli altri ".
A queste condizioni non c'e'ripresa economica o incremento del PIL che ci salvi.
Mi sembra l'altro ieri che il dott.SQUINZI di Conf.tria,accennasse parole di speranza,"SE L'ITALIA RIPRENDE IL CAMMINO DELLA CRESCITA E LA CLASSE AL GOVERNO SI SVEGLIA,CE LA POSSIAMO FARE.SIAMO PUR SEMPRE LA 8°POTENZA ECONOMICA MONDIALE." NO, DR.Squinzi,CLASSE AL GOVERNO=CANE DA GUARDIA BCE,e da tempo non siamo piu' la 8°potenza,prima ci sono- USA,CINA,GIAPPONE,GERMANIA,INDIA,BRASILE,FRANCIA, RUSSIA,GRAN BRETAGNA,KOREA DEL SUD,e quest'anno secondo tutte le previsioni di tutti gli organismi internazionali,stanno sorpassandoci CANADA,INDONESIA,AUSTRALIA.Tutti questi paesi crescono ad un ritmo dal 3% al 8,5%,tranne la FRANCIA e la GRAN BRETAGNA,rispettivamente a meno 0,5%,e meno 0,7%..L'ITALIA naviga al ritmo di - 1,8%. Se, come ci ricordano tutti gli analisti internazionali,L'ITALIA VOLESSE TORNARE ALLE CONDIZIONI PRE 2008 E RIDURRE IL DEBITO PUBBLICO SOLO UN PUNTO PERCENTUALE SOTTO IL 100%,dovrebbe crescere nei prossimi 10 anni al ritmo dal 6 al 7%,oppure,per 10 anni e ogni anno,varare finanziarie da 110-115 mld.di euro.SI VEDE CHIARAMENTE CHE SONO CONDIZIONI IMPOSSIBILI DA RISPETTARE...ALMENO FINCHE'RIMARREMO IN QUESTA EUROPA,A QUESTE CONDIZIONI E CON QUESTO TIPO DI MONETA UNICA (che sarebbe piu' corretto chiamare MARCO TEDESCO ALLARGATO).

franco graziani 09.06.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Oggi Amedeo Conte (Ivanona Iorio) ha le "sue cose" il nik pomeridiano sarà: "Amedeo Marchese"!
Cercate di non risponderle...lei è quello che cerca!
Cerca visibilità la leghista razzista!

oreste m******, sp Commentatore certificato 09.06.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Concordo.
E, per favore, usciamo di corsa dall'euro.
E smettiamola di applicare tutte le folli leggi che vengono in mente alla notte ai burocrati europei, stanno affondando il paese di leggi e creando disastri ecologici non da poco (un esempio? le leggi sulla pesca).
La UE dovrebbe essere SOLO libera circolazione di merci e persone. Allora si che funzionerebbe. Nel rispetto dei popoli e delle diverse tradizioni e mentalità.

nk 09.06.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento

GHANDI anche se non violento non se ne stava con le mani in tasca a fumare il calumet.

Nel 1915 Gandhi torna in India, dove circolano già da tempo fermenti di ribellione contro l’arroganza del dominio britannico (in particolare per la nuova legislazione agraria, che prevedeva il sequestro delle terre ai contadini in caso di scarso o mancato raccolto, e per la crisi dell’artigianato). Egli diventa il leader del Partito del Congresso, partito che si batte per la liberazione dal colonialismo britannico.

- 1919: prima grande campagna satyagraha di disobbedienza civile, che prevede il boicottaggio delle merci inglesi e il non-pagamento delle imposte. Il Mahatma subisce un processo ed è arrestato.

- 1921: seconda grande campagna satyagraha di disobbedienza civile per rivendicare il diritto all’indipendenza. Incarcerato, rilasciato, Gandhi partecipa alla Conferenza di Londra sul problema indiano, chiedendo l’indipendenza del suo paese.

- 1930: terza campagna di resistenza. La marcia del sale: disobbedienza contro la tassa sul sale (la più iniqua perché colpiva soprattutto le classi povere). La campagna si allarga con il boicottaggio dei tessuti provenienti dall’estero. Gli inglesi arrestano Gandhi, sua moglie e altre 50.000 persone.
Nonviolenza: è necessario precisare che tale precetto non si ferma ad una posizione negativa (non essere causa di male agli altri) ma possiede in sé la carica positiva della benevolenza universale.
Di fronte ai violenti e agli oppressori, però, non è passivo, anzi. Egli propone una strategia che consiste nella resistenza passiva, il non reagire, in altre parole, alle provocazioni dei violenti, e nella disobbedienza civile, vale a dire il rifiuto di sottoporsi a leggi ingiuste.

Un'arma micidiale e non violenta E'IL BOICOTAGGIO
degli interessi di coloro che portano allo sfascio il paese italico.
CINQUESTELLE E' L'ORA DELLE STRATEGIE.

ps. Un saluto a Procuste!procuste! Napoli
buona l'idea del 30 giugno.post 8.6.13 00,29

giorgio p., verona Commentatore certificato 09.06.13 12:15| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Currò ,fai in fretta a toglierti dalle palle anche tu.
Gli italiani fascistelli, avrebbero solo bisogno di una sonora lezione...
Quindi se dovesse "crollare"tutto..forse sarebbe anche un bene.Tanto il debito pubblico lo pagano i soliti stronzi

michele ., rimini Commentatore certificato 09.06.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Analisi perfetta.

Ma il regime non lo farà mai, perché il debito serve a finanziare il loro consenso, i loro voti.

Faranno fallire tutti gli italiani, ma loro non dichiareranno mai fallimento, non ristruttureranno mai il debito.

Hanno il potere e preferiranno sempre far fallire gli altri, anziché dichiarare il loro fallimento

Anche perché poi tanti di loro, quasi tutti, dovrebbero cambiare mestiere!

Maverick 09.06.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento

La parte iniziale dell'argomento dopo una mia modifica è anche una risposta finale dell'argomento, e cioè:

Non ci sono alternative: il nostro debito pubblico, di cui la parte all'estero è in prevalenza in mano a Germania e Francia, ci aspetta il fallimento insieme alla distruzione del tessuto produttivo(GIA' IN ATTO; CONTROLLATO PRIMA CHE I SOLDI FINISCANO TUTTI). Il nostro debito pubblico aumenta al ritmo di 120/130 miliardi di euro all'anno. Non ci resta che il genio e l'autarchia...(purtroppo)
Che vogliamo di più?
Vorrei che questa serie di governi finti se ne andassero a casa!

giovanni effe 09.06.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento

INTANTO PIANO PIANO NAPOLITANO STA PREPARANDO
UN PICCOLO INDULTO O AMNISTIA...FARA' FARE QUALCHE
PICCOLA RIVOLTA NELLE CARCERI E VOILA'..........

IL GIOCO E' FATTO:IL SIG.B. E' SALVO!!!!

CHE SCHIFEZZA!!!

IO CONTINUO A SPERARE NEL MOV.5S CHE E' L'UNICA
SALVEZZA PER QUESTA ITALIA CHE STA TOCCANDO IL
FONDO!!!

FORZA M5S SIAMO CON VOI

maria c., alba Commentatore certificato 09.06.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna uscire dall'euro. Se continui con queste posizioni cerchiobottiste e non prendi una posizione chiara a proposito della sovranità monetaria continuerai a perdere voti tra i quali il mio.

Chiappo 09.06.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Ormai siamo con la M... alla gola, e questi politici continuano a prenderci in giro.
Letta è un grande bugiardo(come tutti), vedi ieri su rai news. Il bello è che ha la faccia tosta di far apparire tutto veritiero e logico.
L'agenda non la detta B....ma chi? LUI?
Impressionante! E la gente ci crede pure!
Qui ci vuole un referendum per abolire questi parlamentari..si otterrebbe più del 51 %.

silvana rocca, genova Commentatore certificato 09.06.13 12:03| 
 |
Rispondi al commento

... ispezionati dai carabinieri del Nas di Roma: 45 i casi di irregolarità riscontrati, sanzioni amministrative elevate per oltre 60.000 euro e otto persone denunciate. Inoltre, in otto ispezioni sono state sequestrate penalmente circa 30 tonnellate di alimenti in cattivo stato di conservazione, invasi da parassiti e stoccati in strutture prive dei requisiti igienico - sanitari.

In un ristorante etnico, gestito da un cinese, sono state accertate le pessime condizioni della cucina e dei due depositi: unto, scarti di lavorazione, sporco di varia natura diffuso sia sulla pavimentazione sia sulle attrezzature, blatte e feci di roditore disseminati sugli alimenti in deposito e in preparazione.

Inoltre, alcune confezioni di pollo erano state poste in scongelamento a temperatura ambiente, procedura molto pericolosa che può comportare sviluppo di microorganismi patogeni nella carne. I militari del Nas hanno sequestrato circa una tonnellata e mezza di alimenti di varia natura (prodotti ittici e carnei, verdure, paste, dolci), congelati e freschi, di cui una parte priva di etichettatura e di tracciabilità.

In due panifici, i carabinieri del Nas hanno accertato la mancanza dei requisiti igienico-sanitari e strutturali, rilevando, in particolare, un totale stato di degrado con grasso, sporcizia e muffa diffusi, non rimossi da tempo, pareti annerite e scrostate, ragnatele, blatte, tarme e ragni. All'interno di un deposito erano stoccati circa 200 sacchi di farina, di cui alcuni aperti, a diretto contatto con polvere, segatura, terriccio, mattonelle, calcinacci, mozziconi di sigarette.

Altre verifiche, in ulteriori esercizi commerciali, tra cui un deposito di alimenti etnici rumeni ed un ristorante pakistano,hanno consentito di sottrarre al consumo 40mila fra lattine e bottiglie di bevande (acqua minerale, birra, succhi di frutta, ecc.), circa 4mila confezioni tra vegetali ed alimenti vari nonché 275 litri di olio di palma; 300 chili di alimenti invasi da insetti in un

Amedeo Conte Commentatore certificato 09.06.13 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando il popolo non comanda i politici e il politici si devono difendere dalle piazze, allora è dittatura.
Vedi la Turchia, vedi l'Italia

S. Gianluca 09.06.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lo sò!! lo sò!!!

il link può far sospettare.
la notizia però c'è!

FAZ: "DRAGHI LIMITA L'ACQUISTO DI BOND NEI PAESI UE IN CRISI"

attenti al 12 giugno!!!

http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/articoli/ContentItem-b5fb0124-d647-41af-9fbd-c22aef4ce279.html


paolo

.estnordest. ! Commentatore certificato 09.06.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'attuale governo non potrà risolvere nè il gigantesco problema del debito pubblico nè la grande crisi economica che attanaglia l'Italia da anni perchè chi sta dentro ai partiti tradizionali ha accettato e avallato questo sistema e inevitabilmente sono anche loro parte del problema, chi si oppone tentano di assorbirlo o di schiacciarlo perchè ne va della loro stessa sopravvivenza.
capisco poco dell'economia dei numeri, ma vivo come tutti, i problemi legati all'economia reale con un euro che ci ha strangolati ed era nelle cose dall'inizio... ci dicono che senza l'euro eravamo destinati a morire ma chi ha goduto dei suoi vantaggi? credo le solite lobby economiche-bancarie che tengono in pugno la nostra politica corrotta e mafiosa..
l'azione del voto è,per ora, l'unica arma nelle mani di noi cittadini,dopo non resteranno che i bastoni...

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 09.06.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per anni abbiamo sentito ( e lo HANNO sentito anche "loro", andando anche a PAGARE i biglietti di ingresso !!!) Beppe Grillo che RACCONTAVA nei suoi "spettacoli" che i partiti e i politici "prendevano tangenti, ecc..." !!

Si limitavano solamente a RIDERE !!!

Ora che Beppe Grillo ha deciso di "scendere in politica" per RIPULIRE la POLITICA, e dice le stesse cose che diceva prima nei suoi spettacoli,
NON VA PIU' BENE : è capace solamente di fare del "populismo", ecc....

La verità è che HANNO VERAMENTE PAURA !!!!

Ora poi che i parlamentari del M5S hanno cominciato ad andare anche in televisione e PACATAMENTE "spiegano" quello che fanno e vorrebbero fare, il PANICO sta arrivando nella PARTITOCRAZIA !!!

Avanti così e, prima o poi, li mandiamo veramente TUTTI a casa !!!!!

Vincenzo M., genova Commentatore certificato 09.06.13 11:54| 
 |
Rispondi al commento

QUANTO I NOSTRI SIGNORI POLITICI SI FANNO RIMBORSARE ANCHE IL LORO SPAZZOLINO DA DENTI O IL MASSAGGINO CHE DIGNITA' MORALE SERIETA' E COMPETENZA PROFESSIONALE ANNO PER ANDARE A TRATTARE IN EUROPA?.DALLO SPAZZOLINO ALLE LORO PENSIONI D'ORO, DALLA CORRUZIONE ALLE COLLUSIONI,DALLE COLLUSIONI AI PARADISI FISCALI.TRONCHETTO BERLUSCA MARCHIONNE VERTICI EX FINMECCANICA ECC.ECC.IL NOSTRO DEBITO E TUTTO QUI DENTRO.FORZA GIOVANI PARLAMENTARI ELETTI X LA PRIMA VOLTA DI TUTTE LE FORZE UNITEVI E ROMPETE QUESTO MARCIUME MI FATE TENEREZZA UN SALUTO A TUTTI

liuzzi.nicola 09.06.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Da ignorante in fatto di numeri quale sono, mi viene da sottolineare solo un semplicissimo dato di fatto.
Ma se i governi del passato con le loro scelte politiche, economiche e sociali hanno dimostrato la loro incapacità a gestire le risorse di questo paese perché i LORO ERRORI LI DOBBIAMO PAGARE NOI?!!!
Perché non si è pensato come francia e germania, a potenziare le nostre casse, a rendere stabile il mondo del lavoro che permette a tutti di stare in piedi, perché nessuno ha investito nelle nostre risorse territoriali?
Ma soprattutto, perché ci sono ancora italiani, alla luce di tutto questo, che si fanno abbindolare da pd e pdl e non hanno votato M5S che era contro tutto il vecchio marciume, dandoci, con una reale maggioranza e permettendo di tornare a sorridere?!!!
Il problema più grande di questo paese è la testa della gente!
SVEGLIA!!!!!!
Altrimenti è inutile che venite qui a scrivere le vostre stupide accuse senza avere alzato un dito per cambiare le cose!
Sempre M5S

Irene M. Commentatore certificato 09.06.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento

eh già s.bersani ci fossimo alleati con il pd-l a quest'ora sarebbe sparito tutto il marcio e gli stranieri farebbero la fila per aprire un conto corrente,mannaggia potevi dircelo prima come facciamo adesso a vivere con questo rimorso?
alla domenica le sedi del pd-l sono chiuse?
poverini chi sa che fatica in settimana per la pagnotta,se fossimo stati alleati come minimo un aumento di stipendio immediato

andrea o., novara Commentatore certificato 09.06.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le puntato un coltello contro il petto intimandole di consegnargli tutti i soldi. E' avvenuto nel pomeriggio di ieri, in pieno centro a Fano. La donna, una 42enne del posto, ha cominciato ad urlare ed il rapinatore si è dato alla fuga. Durata poco, però, perché l'uomo, un marocchino 33enne residente a San Costanzo, è stato immediatamente rintracciato ed arrestato da una volante della polizia.

eppure ci sono dei matti che insieme alla ministra congolese e alla boldini dicono che e' tutta cultura!!!

Amedeo Conte Commentatore certificato 09.06.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie per aver avuto il coraggio di dirlo! Non c'è più tempo, occorre ristrutturare il debito e far pagare la ristrutturazione a chi (finanza italiana e estera e Germania sopratutto) ha imposto sistemi usurai.
Questo costerà anche ai cittadini italiani, ma potrà essere una grande occasione per ripensare lo sviluppo e l'economia dell'Italia.
Non è questione di essere disfattisti, l'alternativa è il Titanic con la sua orchestra che continuava a suonare anche dopo il disastro. Come dicono in Valsusa: SARA' DÜRA! ma è l'unica strada per riprenderci il nostro futuro oggi in mano alla finanza internazionale.
Enrico

Enrico Bandiera 09.06.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento

il debito non va ristruturato va eliminato
abbiamo assistito in questi anni a continui downgrade dell'italia a continui attacchi dei tedeschi e francesi contro la nostra "credibilità" ed ora si aspettano da questo paese che "onori" le loro speculazioni? hanno voluto comperare i bond italici quando lo spread era a 550? ora grazie alle loro speculazione (in regime di collusione con banche e collocatori di varia specie e natura) l'italia è stata praticamente annientata nel proprio sistema economico grazie ad una imposizione fiscale determinata al fine di far pagare al popolo italiano le loro "scommesse"... beh... io esco dall'euro /svaluto del 35% la lira / mi aggancio al dollaro al rate fisso e li mando tutti affanculo! e non pago più niente ... ovvero: tasse al 18% aziende che riaprono lavoratori che si riassumono etc... etc... è tutto qui!

alessandro 09.06.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento

appello ai Romani
oggi e domani evitate di aderire a questa grande farsa del ballottaggio
non esiste il "meno peggio", esiste però il messaggio forte e chiaro dell'astensionismo quale unica lotta alla mediocrità!!!!!!


m5s l'unica cura per l'italia

antonello c., pescara Commentatore certificato 09.06.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Si credo proprio bisognerà fare come la moglie di Giuseppe !!!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 09.06.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

esenzione dal ticket.

Una quota altissima del totale, 145 milioni su 207. Al Sud si tocca il record. In Campania le prestazioni esenti sono state l'86 per cento, in Calabria l'84, in Puglia l'82, in Sicilia l'80. Delle prescrizioni «no ticket», quasi la metà (67 milioni su 144) era tale per basso reddito. In certi casi sono rimaste 15 persone su cento a contribuire per i servizi

spero che il 15 % dei paganti al sud non la menino su che e' colpa di Bossi!!!.

Amedeo Conte Commentatore certificato 09.06.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ma che cavolo dici, L'unica soluzione è riprendersi la sovranità monetaria. Qui bisogna decidere se vogliamo essere una colonia della Germania, senza una nostra moneta, con salari da fam e senza stato sociale per restare nell'euro, oppure riprenderci la nostra moneta, svalutare e far decollare le nostre aziende con le esportazioni.
il debito pubblico, nonchè i relativi interessi sono funzionali esclusivamenti agli strozzini della finanza estera. Mi sai dire come si fa a dichiarare fallito uno stato con un debito di 2000 miliardi ma con il patrimonio privato delle famiglie di 8000 miliardi?
L'italia non ha nessun problema di sostenibilità del debito pubblico. Ha invece un problema di debito estero grosso come una casa ... ma che te lo dico a fare tanto non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Giorgio S. Commentatore certificato 09.06.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrivo per dire "ma che scrivo a fa'?" tanto a chi dovrebbe fregare non gliene frega niente. Mai uno degli "scrittori autorizzati" che risponda ad un commento in modo sensato e corretto. Bisogna costruire non mandare a quel paese tutto e tutti e basta.

Carlo G. Commentatore certificato 09.06.13 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basterebbe uscire dal maledetto euro e non pagare più il debito, come hanno fatto in Venezuela.

Kazuma K. Commentatore certificato 09.06.13 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

debito pubblico in cui ci sono pensioni da 7000 E a .. meglio che non lo scrivo ..

antonello c., pescara Commentatore certificato 09.06.13 11:37| 
 |
Rispondi al commento

che delusione.. ho sperato in voi ma avete rifiutato tutto, e la partecipazione che proponevate è rimasta una cosa piccina ed egoista.. e quando ve lo si fa notare rispondete insultando e dicendo di rivolgersi da un altra parte.. ma perché, non siete cittadini italiani..? oppure non lo sono io solo perché vi critico..? vi rendete conto che siete rimasti dentro una bolla nonostante gli appelli di tutt'italia..? e adesso rispondete:
1) lo avevamo detto che non ci saremmo accordati con nessuno..
2) lotta dura senza paura, quelli come te non ci fanno neanche ridere..
3) vaffanculo..
cari grillini, anche se voi vi credete assolti siete lo stesso coinvolti..

samuele bersani***** Commentatore certificato 09.06.13 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parafrasando un celebre discorso fatto dalla vedova di uno della scorta di Falcone, loro parlano, parlano, annunciano, spiegano, illustrano, DICONO,
MA NON FANNO, PERCHE' NON CAMBIERANNO MAI

egeria benvenuti 09.06.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL problema E' e resterà sempre la vecchia casta politica siamo destinati andare giù perchè il popolo
la gran parte del popolo e stata ridotta dal sistema TV dal sistema di vita tecnologico degli E.M.O Traduzione e mia libera interpretazione ESSERE MONA OSTINATO.
La gran parte della Gente vive ancora sperando che questi facciano qualcosa io invece credo che non faranno niente ora ne mai, Mio Nonno mi ha sempre detto chi VIVE SPERANDO MORE CAGANDO.
Forse qualcosa questo vecchio detto significava una volta.

davide franchin (davide franchin treviso), treviso Commentatore certificato 09.06.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prima ci facciamo dare i soldi,poi non li restituiamo e la colpa è dei tedeschi,al posto di piagnucolare bisognerebbe riprendersi tutto con la forza e cacciare gli ignobili criminali dalle istituzioni e ricominciare da capo.
mi dispiace disilludere qualcuno ma senza atti di forza questi bastardi continueranno a bastonarci senza il minimo ritegno e a sguazzare con i bei soldoni che arrivano senza fatica raccontando un mucchio di balle e facendosi delle grasse risate leggendo i ns commenti ben sapendo che l'italiota adesso pensa alle ferie e più avanti c'è il campionato

andrea o., novara Commentatore certificato 09.06.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento

il movimento 5 stelle e' sempre piu' forte di prima

non sta perdendo colpi ......

questi giornali hanno rotto .....

VAI CON LA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO BEPPE

Tommaso S., Tursi (MT) Commentatore certificato 09.06.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Beppe nei comizi ha parlato di STATI UNITI D'ITALIA.
Facciamo 3 macroregioni e ognuno ci mette il suo.
Fanculo i gemelli e la loro casta.

Minori G., ; Padova 09.06.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

***... il coraggio di soffrire e passare le pene dell'inferno per andare in giro a testa alta e fornire un futuro a noi stessi e ai nostri figli. I figli non devono pagare piu le colpe dei padri. GLi italiani devono sapere che qualora si imbeccasse una delle 2 opportunità per provare a risolvere le cose, non tutto potrebbe andare per il meglio e subito( gli italiani vogliono subito vincere non vogliono mai aspettare e sdacrificarsi, se il risultato non arriva subito si sta di certo sbagliando).
Uscire dall'euro non è detto sia indolore.
Rinegoziare i debiti non è detto sarà facile o possibile.
Ma stare cosi come schiavi ignavi è molto peggio.
Bisogna avere coscenza di tutti i pericoli e avere il coraggio di affrontarli senza farsi ammaliare dalle sirene e corvi ( a pagamento, prezzolati dai soldi di interessi esterni a quelli dell'italia) che malediranno in terra nostrana qualsiasi a priori "contro" l europa o contro gli amici tedeschi o francesi. Gli italiani devono iniziare a pensare per se stessi innanzitutto, come fanno i tedeschi o francesi poi il resto si vedrà.Che senso ha stare in europa s poi l europa non sta avendo interesse per noi ? Spagna portogallo grecia cipro e tra poco anche francia siamo tutte nazioni che devono stare schiave degli interessi economici tedeschi?
No grazie se è cosi.
Ognuno per i fatti propri

maurizio p., cagliari Commentatore certificato 09.06.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Presto PRESTISSIMO facciamo un referendum per
uscire dall'euro altrimenti condaniamo le
prossime generazioni alla SUDITANZA europea.-
E FACCIAMO ATTENZIONE ALLE CELLULE CANCEROGANE
DENTRO IL NOSTRO MOVIMENTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

adriano scaranello 09.06.13 11:26| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Domanda :
poichè la mafiocrazia PD e PDL ci ha messo ben 30 (trenta) ANNI a ridurre l'Italia in macerie, distruggendola sistematicamente governo dopo governo e il M5S avrebbe dovuto risanarla in ben 3 (tre) MESI?

Risposta:
forse perchè coloro che hanno votato M5S in quanto schifati da PD e PDL credevano che Beppe Grillo fosse Mago Zurlì con la bacchetta magica?

Conclusione :
se così fosse, allora capisco perchè questi elettori in fuga dal PD e dal PDL, dopo averli votati per ben 30 ANNI, siano ritornati all'ovile
nelle amministrative.
PROSIT!

egeria benvenuti 09.06.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PIL pro-capite negli USA è di 49.000 $,
in Italia è di 30.900 $,
in Francia di 35.600 $,
Germania 38.400 $,
G. Bretagna 36.600 e così via,
e in India è di 3.700 $ (con una popolazione di circa 1,2 miliardi),
Cina è di 8.500 $ (con una popolazione di circa 1,4 miliardi).
Nel mondo la crescita infinita è impossibile.
Lo sviluppo dei paesi emergenti, in un contesto mondiale globalizzato, comporta necessariamente la decrescita dei paesi ricchi. Quest'ultima, LA DECRESCITA [o meglio RIEQUILIBRIO ECONOMICO-SOCIALE (la nostra Costituzione all'art. 119, comma 5 individua lo Stato come ente pubblico attuatore)], se è programmata nei modi e nei tempi giusti può essere accettata pacificamente, altrimenti può avere dei risvolti tragici se non immani.
E' inammissibile:
i 10 più ricchi d'Italia posseggono quanto 3 milioni di poveri (Bankitalia);
Marchionne guadagni 1200 volte di più del suo operaio
Nel 1900 il Comunismo ha perso e il Capitalismo non ha vinto.
La terza via c'è ed è rappresentata dal MoVimento. Lunga vita al M5S

Florideo P., Penne Commentatore certificato 09.06.13 11:24| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.
@antonello c. pescara

letto adesso tua risposta post di ieri

magari,ne convengo.

purtroppo non est così et si vedono i risultati.

sempre più convinto che le tv sono state uno degli attori principali che ci hanno condotto in questo caos,in senso lato....

ciao

paolo

.estnordest. ! Commentatore certificato 09.06.13 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, NON SONO D'ACCORDO (e come me credo MILIONI di ITALIANI).
Il mercato non ritiene ancora che il nostro debito sia insostenibile. E' sì più rischioso, ma non ai livelli della Grecia.
I tassi a breve sono scesi a livelli sostenibili. Quelli a 10 anni ancora no: c'e' ancora incertezza, però la situazione non è paragonabile a quella raggiunta alla fine del nano-governo del nano (lì sì avevamo quasi raggiunto un punto di non ritorno).

SE NE PUO' USCIRE SENZA RINEGOZIARE (CHE E' UN MODO CARINO PER DIRE: "SENZA FALLIRE")?

SI'. Certo che SI' (altrimenti il mercato ci chiederebbe molto di più per interessi).

Prendiamo il BELGIO.
Bene, il Belgio nel 1994-95 era messo come noi, anzi peggio (132% di debito sul PIL).
PERO' HA SAPUTO SFRUTTARE I TASSI BASSI DELL'EURO.
Non ha fatto come i nano-governi e il prode-governo nostrani, che hanno speso ANCHE i soldi che si sarebbero potuti/DOVUTI risparmiare SENZA FARE ALCUN SACRIFICIO, grazie ai tassi bassissimi dell'euro dal 1998 al 2008 (prima della crisi).
Il BELGIO, quei soldi (i tassi di interessi sono scesi tantissimo - anche per l'Italia - dal 1998 circa), li ha risparmiati (senza ALCUNA fatica). RISULTATO: nel 2008 il loro debito è sceso sotto al 84%. Ora sono tra i paesi forti e virtuosi, anche se con un debito ri-salito al 100%, per via della crisi.
MA ORA pagano il 2,20% a 10 anni e hanno fatto mega-provviste a lungo termine con tassi ancora più bassi, negli ultimi tempi. INSOMMA, erano messi male ma ora il loro debito è SOSTENIBILE, senza problemi.

AVREMMO POTUTO E DOVUTO FARLO ANCHE NOI !!!
E INVECE GRAZIE AI NANI e AI PRODI ECCOCI QUA.

IL DEBITO SI PUO' RENDERE SOSTENIBILE, basta essere credibili e ridurre in modo STABILE e CERTO le spese (e di inutili in Italia ce ne sono a bizzeffe).

Con la ristrutturazione del debito finiremmo per pagare interessi stellari e finiremmo come la Grecia. Vuoi DAVVERO questo?

PS Con l'austerity tanto odiata l'IRLANDA paga ora interessi più bassi dei nostri.

Marco M. 09.06.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi ripeto:

A me questa storia della “RISTRUTTURIAMO IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO, MI PARE UNA STRUNZATA”,

“CARO BEPPE, NON CI SIAMO”, se è vero che già ora 80% del debito pubblico è in mano alle banche Italiane, se noi ristrutturiamo il debito pubblico, in parte inchiappettiamo i risparmiatori Italiani che detengono Bot e CCT ed affini per circa 10/15% e per il rimanente 65/70% inchiappettiamo le Banche Italiane che i Bot e CCT ed affini, li hanno comprati con i nostri soldi dei conti correnti e dei depositi Bancari.

Per cui alla fine avremo si inchiappetto anche le Banche Estere ma anche quelle nostrane, che poi lo stato Italiano dovrebbe intervenire per salvarle e “PER FARLO LO STATO DOVREBBE FARE DEL NUOVO DEBITO PUBBLICO”.

“CON QUELLA FETECCHIA DI MONETA CHIAMATA EURO, NON SE NÉ ESCE”(Siamo al cane che si morde la coda).

“BISOGNA TORNARE ALLA SOVRANITÀ MONETARIA”, con una nostra banca centrale che possa stampare Moneta, non c’è altra via d’uscita.

Fino a quando avevamo una nostra banca centrale obbligata a comprare i nostri titoli di stato che restavano invenduti, pagavamo interessi sul debito pubblico bassissimi, (Interessi che in ogni modo o finivano ai risparmiatori Italiani quindi restavano nel circuito economico nazionale, o attraverso gli utili della Banca d’Italia ritornavano alla stato, in pratica lo stato imprestava i soldi a se stesso)e fino a quando è restato in vigore questo sistema agli inizi degli anni ottanta il rapporto debito/Pil era introno al 50/60%.

E non ostante questo sistema provocasse del inflazione, “L’ECONOMIA NAZIONALE ANDAVA BENISSIMO E CONTINUAVA A CRESCERE”, il potere d’acquisto dei salari e delle pensioni era mantenuto con scala mobile e chi aveva dei soldi da parte lì tornava subito ad investire in economia reale, altrimenti i soldi che avevano perdevano di valore, non come ora che i soldi li vanno a sputtanare in economia finanziaria parassita.

“EURO, NO GRAZIE, ABBIAMO GIÀ DATO ABBASTANZA”.

Paolo R. Commentatore certificato 09.06.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento

usciamo dall'euro !!!
gente che ne sa più di me dice che si può, soprattutto se lo facciamo in maniera controllata e ci rifiutiamo di pagare il debito/truffa come hanno fatto in islanda, cosa di cui i tg nn parlano !!!

energianera 09.06.13 11:22| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutto accettabile e tutto vero.
Come non quotarti Beppe in toto.
C è una cosa di cui pero bisogna tenere conto nel quadro dell 'economia, cioè di quali siano i gradi di libertà e manovrabilità che abbiamo in un contesto internazionale.
Mi spiego meglio. Appare palese che siamo nella MerXa e che stiamo morendo soffocati come nazione da debiti che in maniera diretta non siamo responsabili noi semplici cittadini( lo siamo in maniera indiretta avendo per anni avallato le cause di quei figli di Puxxxa del marciume politico che ormai vive coptato in simbiosi l uno con l altro). Il rapporto debito pil come dici tu crescerà in maniera incredibile perchè il pil diminuirà ancora ( stanno fallendo o chiudendo tutte le pmi ergo non c è fatturato) e lo stato non avrà piu cash con cui pagare i debiti. Qualcuno dice che se avessimo la sovranità monetaria potremmo rifare ciò che è stato fatto negli anni 90 e che stanno facendo ora Fed e Giappone. Vero o meglio "possibile". Qualcuno dice che dovremmo battere i pugni sul tavolo per far sentire le nostre ragioni ( di fatto il nostro enorme debito è un arma micidiale di "ricatto" nei confronti di chi è creditore- Come dice Benetazzo da qualche parte - siamo nelle condizioni di poter trattare e tirare fuori le nostre condizioni se i creditori non vogliono rimanere a bocca asciutta , anziche scodinzolare e fare i cani da riporto come fanno i nostri "leader" politici con i (finti) grandi d europa. Il punto è che allo stato attuale (mia opinione sia chiaro e non voglio passare come complottista) che per entrambe le posizioni, chi tiene le fila dell'economia mondiale in senso lato ( parliamo di interessi economici enormi che si intrecciano tra banche, commissioni internazionali o altro) potrebbe farcela pagare e potremmo fallire.( vedi che cosa sta succedendo in ecuador o argentina con il fmi). Questo non vuol dire che non dobbiamo rischiare o provarci. Per diventare autonomi come nazione o popolo dobbiamo avere il coraggio anche di ***..

maurizio p., cagliari Commentatore certificato 09.06.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Si può azzerare il debito pubblico cedendo la SICILIA alla GERMANIA e la SARDEGNA alla FRANCIA.
Sicuramente i SICILIANI e i SARDI ci guadagnano, perchè i tedeschi e i francesi non sono incapaci come i ns.politici. I tedeschi e i francesi
porterebbero le 2 isole al massimo della loro potenzialità turistica e i sardi e i siciliani lavorerebbero tutti.
Guardate la Germania Est, in pochi anni è allo stesso livello della Germania Ovest.
Facciamo un referendum in SICILIA e SARDEGNA, io da sardo non sarei dispiaciuto imparerei subito il francese e tornerei in sardegna.
E a Voi siciliani dico imparate il tedesco e anzichè emigrare in Germania lo usate in Sicilia.

Carrù,., torino 09.06.13 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate il fuori tema
avete letto chi abbiamo mandato a Strasburgo?
Dell'Utri Crisafulli Ciarrapico.
Riina Provenzano e Messina Denaro la prossima?
Incredibile!

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato 09.06.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti.. ho appena letto un articolo estero.. c'e' un modo per risolvere il problema occupazione, che in italia sembra tenuto segreto: abbassamento a 6 ore lavorative al giorno e abolizione lavoro straordinario obbligatorio..
Secondo me e' fattibile anche in Italia.. basta dare 2 anni di tempo alle ditte, grandi e piccole, per adattarsi.. per esempio, primo anno straordinario pagato 3 volte paga normale, secondo anno straordinario pagato 4 volte, 3 anno tetto massimo 6 ore settimanali straordinario, pagato 5 volte.. in questo modo le ditte sono obbligate a assumere almeno 1 persona in piu' per posizione, 2 anni per l'addestramento e via tutti a lovorare.. aumento personale vorra dire pure aumento spazi di uffici e aumento consumi, nuovi servizi etc etc.. secondo me si puo' fare anche in Italia..

gianluigi strafella 09.06.13 11:15| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo la ristrutturazione del debito è l'unica scelta possibile, poichè sarebbero ormai tardive e inefficaci le svendite di patrimonio pubblico e le riduzioni salariali (però una tassetta sui patrimoni finanziari ci starebbe benissimo, in particolare sui DERIVATI).
Se avessimo ancora la sovranità monetaria che abbiamo regalato all'Europa delle banche ora ci basterebbe stampare moneta e sopportare un po' di inflazione.
Si potrebbe anche discriminare fra il debito posseduto dalle banche e quello posseduto dai privati e compiere due diverse ristrutturazioni tutelando quindi i piccoli risparmiatori e affossando le banche straniere (esiste il precedente della Grecia che ha fatto questa discriminazione all'inverso).
Ricordiamoci che l'Italia ha anche CREDITI nei confronti di molti paesi europei e non solo in titoli di stato ma anche nel mes.
In un secondo momento sarebbe il caso di controllare anche CHI ha originato il debito ad esempio con appalti truccati e gonfiati: prenderli tutti e fargli sputare fuori i soldi con le buone o preferibilmente con le cattive (senza essere così generosi da ucciderli).
Uscire dall'euro richiede almeno un anno di tempi tecnici, quindi anche se è la soluzione in assoluto migliore andrà effettuata dopo la ristrutturazione (nel frattempo si può comunque usare la doppia circolazione che da sola risolverebbe parte del debito http://tinyurl.com/doppiacircolazione ).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 09.06.13 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggendo molti commenti siamo un popolo di poeti santi, navigatori, allenatori e anche economisti. Io non lo sono ed è una categoria che abolirei per decreto visti i danni che ha fatto al mondo. Una cosa è stracerta: la strada su cui ci ha condotto il famigerato governo Monti e che prosegue con il governo Letta ha portato alla distruzione dell'economia del paese, ad un impoverimento irreversibile, allo sfaldamento del tessuto sociale con conseguenze, a medio termine, devastanti e imprevedibili. Partendo dal presupposto che l'Europa non esiste, è solo un accrocchio antidemocratico in mano a potentati in barba e in spregio dei popoli, questi signori andrebbero processati per crimini contro il popolo italiano e alto tradimento. Per la ristrutturazione del debito, dall'alto della mia ignoranza, è tardi. Andava chiesto, anzi imposto nel 2011, quando il potere era grande per le ragioni indicate nel post e perché, grazie principalmente alle PMI, l'economia nazionale consentiva una ripartenza. I nostri governanti, ci hanno divorato ci hanno svenduto: in meno di due anni hanno condannato l'Italia, se non cambia questo famigerato sistema economico-finanziario globalizzato imposto dagli speculatori, a decenni di stenti e povertà.

Maurizio Narchi 09.06.13 11:11| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Posso fare una domanda da colui che ignora la materia, cosa è il DEBITO PUBLICO??

Diego DellaVega, Sennori SS Commentatore certificato 09.06.13 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E L'Italia da dover essere ristrutturata ma dall'alto subito e non domani o non si può non si deve cazzate il problema Italia sono i Politici volete capirlo o no e perdiamo pure tempo per andare a votare chi ci fotterà domani io sono per una politica sana dove le regole esistono e non si creano a propria immagine e uso e costume.
Dove devono esserci regole RIGIDE sui comportamenti e sull'uso della propria carica per me ogni altro abbuso E' un ABBUSO DI POTERE che virtualmente in un Italia dove la GIUSTIZIA PREMIA I CRIMINALI dovrebbe chi abbusa di potere essere punito ed esonerato dall'incaricio con decorrenza immediata e stop paga e quant'altro.

davide franchin (davide franchin treviso), treviso Commentatore certificato 09.06.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento

C'è poco da fare, il debito pubblico più che ristrutturato va proprio estinto!
Tirarla alla lunga peggiorerà solo le cose.
Dobbiamo smetterla di perdere tempo ad occuparci di un'economia fittizia, fatta di percentuali di indebitamento che crescono in modo esponenziale, soldi inesistenti e presenti solo sui computer.
E la borsa che scende perchè Obama ha il raffreddore e lo Spread che sale perchè Letta non ha accontentato la Merkel... ma basta!
Dobbiamo ritornare ad occuparci della NOSTRA economia reale, fatta di negozi, artigiani, fabbriche, turismo... Rimettere soldi in tasca alla gente e fare rifiorire il nostro paese.
Riprendiamoci la nostra sovranità monetaria!
A quanto ammonta il debito? Ok, stampiamo una camionata di nuove Lire e gliele consegniamo. Non bastano perchè non valgono niente? Ne stampiamo 10 di camionate. Gliele diamo e poi che si tolgano dai coglioni.
Ricominciamo da capo, saremo poveri per un po' ma meglio poveri che falliti!

Monica R., PR Commentatore certificato 09.06.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fed-fmi-bce:l'italia continui con le riforme.ma da chi siamo governati?a cosa servono il parlamento,il governo,la presidenza della repubblica?solo a seguire i "consigli" dei poteri forti?vogliamo politici che dicano chiaramente a fed,fmi e bce:andate a fanculo.se non lo fanno i nostri rappresentanti,dobbiamo farlo noi cittadini.ma non basta dirlo:bisogna farlo.ecco a cosa serve il m5s.se l movimento non fà uesto,anche il movimento non serve a niente.

vito asaro 09.06.13 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Trattasi di fatto di emergenza nazionale e sa da fare una vera guerra al debito.

Stiamo come in sottomarino in fondo al mare, dove si sono incendiate cambiali, ogni minuto viene bruciato ossigeno che serve anche agli occupanti per vivere.
Resta solo da ridurre la massa delle cambiali che brucia per far si che non consumino l'ossigeno. Il comandante ordina di bruciarle per farle sparire...

Giorgio D., Oristano Commentatore certificato 09.06.13 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Non E' il debito pubblico che deve essere Sanato e la politica che va cambiata ma da subito e che paghino i danni e il debito LORO LO HANNO CREATO NEL TEMPO CHI PIù CHI MENO PER I LORO INTERESSI E LORO DEVONO SANARLO STOP CHI SBAGLIA PAGA.
Con questa politica non cambierà nulla nemmeno con mille sanatorie ecc perche i soldi per sanare andranno sicuramente in festini e quant'altro premi di vario tipo per le loro razzie continue e il debito non si sanerà ma aumenterà lo stesso perchè dietro a tutte queste Banche ci sono sempre loro i politici sveglia !!!!!!!!!!

davide franchin (davide franchin treviso), treviso Commentatore certificato 09.06.13 11:01| 
 |
Rispondi al commento

visto il periodo "delle vacche magre" che stiamo attraversando.penso sia lecito trovare nuove risore. 1)aprire gli ospedali militari x uso civile.sono sempre semivuoti a dispetto degli altri.dove x una visita ci vogliono piu' di 9 mesi...si fa'prima a fare un figlio!utilizzando gli ospedali militari potremmo rispettare il diritto alla salute che ci e' stato tolto per risanare i debiti.
2)tagliare le spese di armamento militare.a nessuno frega un cazzo di comprare i caccia bombardieri ultimo modello!!
3)tagliare i finanziamenti ai partiti.(si spera in 3 anni,ma ti puoi fidare?)
4)abrogazione del signoraggio bancario secondario.questo rientra un po' nel ridare al cittadino cio'che li appartiene.l'italia e' l'unico paese europeo dove si paga ogni singola translazione .almeno,almeno 50euro al mese
5)far pagare le tasse alla chiesa.davanti a dio siamo tutti uguali ma x il fisco c'e' una differenza..vergogna!
tagliando dove realmente si spreca, si intacca pero'la signora casta.casta politica,casta militare,casta pontificia. che italia de merd!!!

nano pisano 09.06.13 10:59| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente qualcuno ha il coraggio di dirlo! Questa posizione dei nostri creditori è paragonabile all'usura. Che Europa è questa, dove si permette che interi popoli siano lasciati al loro destino di povertà e sottomissione? Se io ho un credito verso qualcuno che versa in grave difficoltà, non posso pretendere che oltre al capitale mi versi anche tutti gli interessi. E' egoismo cieco e anche sciocco. L'Italia e la Grecia non compreranno più le auto tedesche quando saranno fallite. Rinegoziamo subito!

Bruno L., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.13 10:57| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come ristrutturerei il debito pubblico : congelare subito a tempo indeterminato il debito detenuto all'estero. Emettere debito solo in Italia obbligando le banche , se il caso nazionalizzarle, a comprare i nostri titoli. Con i proventi rilanciare l'economia in tutti i comparti. Se è il caso uscire dall'euro dopo aver predisposto tutti i paracadute necessari , penso ai mutui , benzina ecc.. Fare una campagna stampa a tappeto per supportare i prodotti made in italy combattendo in ogni modo la piaga cinese. Se fosse necessario effettuare un prelievo forzoso sui conto correnti con saldo superiore a 50000 euro (10%) con contropartita titoli di stato trentennali. Le medicine sono amare ma alla fine si guarisce. Se restiamo uniti sopravviveremo ma se ci dividiamo è finita,

angelo dellepiane, rezzo Commentatore certificato 09.06.13 10:54| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo. Ristrutturiamolo. Non ce la facciamo più a pagare il debito.

marco r. Commentatore certificato 09.06.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Il tentativo di costruire l'unità europea scaturisce essenzialmente da un'esigenza economica, ma non certamente da un'esigenza politica. Dalla caduta del muro di Berlino, però, la Germania sta chiaramente tentando di costruire una propria leadership politica europea utilizzando le istituzioni comunitarie ed il proprio sempre più cosolidato predominio economico.
Prima che si verifichi una catastrofe occorre intelligentemente ed urgentemente operare per la costruzione di un nuovo equiulibrio internazionale che restituisca dignità ai popoli dell'area euro-mediterranea, delle cui debolezze hanno fatto razzia i poteri forti europei.

Placido Calabrò, Messina Commentatore certificato 09.06.13 10:51| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

eliminata anche la lista dei commenti più votati.
Uno vale sempre meno di uno .... molto meno.

Giovanni ., Taranto Commentatore certificato 09.06.13 10:50| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le motivazioni della questione descritta riguardante il debito e la summa del comportamento degli italiani nel loro insieme. I nostri concittadini sono mediamente disinformati, poco acculturati, insensibili, irresponsabili, incompetenti e civilmente disimpegnati.
Il risultato finale è sotto gli occhi di tutti. Sarà di noi quello che dovrà essere, invocare gli euro bond è da incompetenti e la ristrutturazione del debito non è negoziabile, se e quando arriveremo al capolinea saranno i creditori a dettare le regole ma lo sapevamo dall'inizio anche se a saperlo non eravamo tutti.

carlo magni, Roma Commentatore certificato 09.06.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Non è colpa del sud se abbiamo il debito pubblico così alto, il sud è stata la scusa della casta per far sparire i soldi. Se il sud nella propria pigrizia politica e il parassitarismo si fosse ribellato a suo tempo, oggi con il turismo internazionale creato dalle capacità dei loro giovani saremmo qui solo a parlare dei debiti degli altri stati, che verrebbero in ginocchio da noi a chiedere di aiutarli.
Ma vedrete che i gemelli siamesi ci salveranno???
NO!!!! ILLUSI!!!!Salveranno solo i soldi e il culo della loro CASTA

Cattaneo L.,. Monza 09.06.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
NON ABBIAMO ALTRA STRADA,LA PISTOLA E' CARICA,BASTI SOLTANTO CHE SPARI
ALVISE

alvise fossa 09.06.13 10:45| 
 |
Rispondi al commento

E' l'unica strata possibile: ristrutturiamo il debito e in fretta! L'Italia e' in agonia. Ci vuole polso fermo e idee chiare come solo ilM5S pare avere ....forza ragazzi, forza noi siamo con voi!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato 09.06.13 10:44| 
 |
Rispondi al commento

O.T.: Da il FQ

Consiglio d’Europa, da Dell’Utri a Ciarrapico i trombati restano a Strasburgo
I componenti della delegazione sarebbero dovuti cambiare dopo le elezioni, ma i partiti non hanno mandato agli uffici competenti i nomi dei propri candidati. E così l'Italia è rappresentata (anche) da condannati e inquisiti bocciati alle urne o neanche candidati.

======================

Vi rendete conto ????

Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 09.06.13 10:42| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Per anni abbiamo sentito ( e lo HANNO sentito anche "loro", andando anche a PAGARE i biglietti di ingresso !!!) Beppe Grillo che RACCONTAVA nei suoi "spettacoli" che i partiti e i politici "prendevano tangenti, ecc..." !!

Si limitavano solamente a RIDERE !!!

Ora che Beppe Grillo ha deciso di "scendere in politica" per RIPULIRE la POLITICA, e dice le stesse cose che diceva prima nei suoi spettacoli,
NON VA PIU' BENE : è capace solamente di fare del "populismo", ecc....

La verità è che HANNO VERAMENTE PAURA !!!!

Ora poi che i parlamentari del M5S hanno cominciato ad andare anche in televisione e PACATAMENTE "spiegano" quello che fanno e vorrebbero fare, il PANICO sta arrivando nella PARTITOCRAZIA !!!

Avanti così e, prima o poi, li mandiamo veramente TUTTI a casa !!!!!

Matteo Doria 09.06.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In verità pur essendo d'accordo con il post è l'Italia che va ristrutturata!è divenuta un coacervo di imbrogli di inciuci,di disonesti e ladroni in ogni dove e di parolai cantastorie.Non esiste morale,onore e parola.Un Italia messa davvero male!Ecco cosa si deve ristrutturare! Questo Paese Fallito!

Francesco Roma*****

Francesco S., Roma Commentatore certificato 09.06.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MENO MALE CHE IL M5S C'E', ALTRIMENTI IL P.D.L.ETAME E IL P.D.-L. AVREBBERO FATTO UNA CRICCA PIU' COMPATTA DI GOVERNISSIMO CON LA BENEDIZIONE DI NAPOLITANO E LA "COMMOZIONE" DI MARINI, IL BENEPLACITO EUROPEO E LO CHAMPAGNE DELLE BANCHE TEDESCHE E FRANCESI, CHE CON LA COLLUSIONE DI TUTTI I PREDETTI CI AVREBBERO AFFOSSATO PER I PROSSIMI TRENTA ANNI.
W IL M5S

Marco A., Roma Commentatore certificato 09.06.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento