Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La legge Lazzati e il voto di scambio politico mafioso

  • 34


impastato.jpg
"La cosiddetta legge Lazzati introduce il divieto di attività di propaganda elettorale per i sorvegliati speciali, in particolare le persone indiziate di appartenenza alla malavita organizzata. Queste non possono votare ma possono raccogliere il voto degli altri attraverso la propaganda. Il ché è paradossale e consente l'inquinamento delle istituzioni elettive. Sono occorsi circa 20 anni per l'approvazione di questa legge che è avvenuta, purtroppo, con alcune incongruenze che ne ostacolano di fatto l'applicazione. Il MoVimento 5 Stelle ha presentato alla Camera e al Senato il testo originario; occorre però richiederne la calendarizzazione. La nuova riformulazione dell'articolo 416 ter del codice penale, pur auspicabile, è del tutto compatibile con l'approvazione della Legge Lazzati elaborata dal Giudice Romano De Grazia. L'acquisizione della prova per quanto riguarda la violazione dell'art 416 ter c.p. è difficoltosa, perchè la pubblica accusa deve provare la natura e il contenuto del rapporto perverso intercorso tra politico e malavitoso e spesso avviene a distanza di anni. Al contrario l'acquisizione della prova della violazione della Legge Lazzati è più agevole e immediata (basta sorvegliare durante la competizione elettorale i sorvegliati speciali). Senza la Legge Lazzati il malavitoso può fare propaganda, senza rischio, per per il politico di pochi scrupoli." Romano De Grazia e Adolfo Partenope

30 Giu 2013, 10:35 | Scrivi | Commenti (34) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 34


Tags: Adolfo Partenope, Legge Lazzati, M5S, Romano De Grazia, voto di scambio

Commenti

 

https://www.facebook.com/events/124714274404432/?fref=ts

GIOVEDI 18 LUGLIO PIAZZA MATTEOTTI-RENDE-COSENZA
EVENTI IN MOVIMENTO "Musica&Legalità"

Evento a sostegno della legge Lazzati e della legalità in Calabria e momento di incontro e di presentazione dei temi cari ai meetup (Acqua, Ambiente, difesa del territorio, sviluppo, Rifiuti zero). Per l'occasione si esibiranno:

ANTONELLO ANZANI - COMMA - INVECE - MACADAM - MARVANZA - SABATUM QUARTET - TRAFFICANTI D'ARMONIA

che hanno dato adesione all'iniziativa intervallati da interventi sul palco ed in diretta streaming. Un'occasione di denuncia-proposta, ma anche di festa e musica per tutti gli attivisti calabresi e non, per i ns parlamentari eletti e per i cittadini che vorranno partecipare.

Il gruppo eventi dell'MU di Cosenza si sta impegnando ad organizzare questa serata musicale ... SOSTENETECI CON LA VS PRESENZA
GRAZIE E BUON MOVIMENTO A TUTTI

Perla Di Calabria (occupatasenzaportafoglio) Commentatore certificato 11.07.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Io sò solo una cosa che si parla sempre di legalità e di leggi,perchè non parliamo come combattere le mafie io penso che ognuno di noi che nasce su questo pianeta avesse la possibilità di vivere dignitosamente in questo pianeta chi e maffioso chi ha il potere accompagnato dall'egoismo io penso che il maffioso e la persona umile la persona che parte all'alba è si ritira al tramonto, queste persone essendo stanchi dalla fatica non studiano la notte per deliquiere il giorno questi ammalappena come si poggino la testa sul cuscino si svegliano all'alba perchè l'aspetta una lunga giornata, noi cittadini onesti lo dico senza mà è senza però per fare4 rispettare la legge non cì vuole uno scenziato cì vuole buona volontà e di farsi una domanda "quello che non vuoi per mè non farlo ad alri"io penso che nella specie umana il più inteligente si è servito di due stupidi,tutto questo dipende dall'isttrizione da dove vivi e come cresci sui banchi di scuola affinchè non appare il libro di educazione civica noi non possiamo dire che siamo un popolo civile L'ITALIALIANI si devono fare un'autocritica noi non siamo un popolo integrato come possiamo pretendere che si integrano gli stranieri ve la siete fatta questa domanda, come si può pensare di governare ne non si arriva al 50+1dei voti questo disastro e nato dal dopo guerra si pensava che la democrazia era nella liberta difare ciò che si voleva bisognava mettere delle regole così oggi L'ITALIA poteva vantare di essere pari all SVEZIA o ALL'OLANDA,invece ci troviamo a essere i malati D'EUROPA chiedendo fondi per la sopravivenza assistita,i nostri padri anno lottato per una ITALIA libera e i governi di tutti i colori politici anno pensato di arricchirsi sulle spalle della povera gente l'illegalità dipende da tutto ciò che ho posto in questo commento.

francesco nocera, CATANZARO Commentatore certificato 07.07.13 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Con la Legge Lazzati finalmente si interviene sulla causa prima e sul problema dei problemi che è quello della rapportazione mafia-politica.
La Legge Lazzati è lo strumento normativo piu' avanzato e assume particolare importanza perche' di agevole e facile applicazione.
Essa interviene nell'immediatezza con tempestivita' e nel momento elettorale in cui si ingenera il rapporto di scambio mafia-politica consentendo di fatto una risposta dello Stato nel momento stesso in cui si consuma la perversa rapportazione politico-mafiosa.
Questa è e rimane la forza dirompente e devastante di questa Legge che continua a turbare il sonno di molti.

Adolfo Partenope Commentatore certificato 06.07.13 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente Una legge che se applicata nella sua forma originaria spezza quel rapporto esistente tra il mafioso e i politico proprio nel momento più importante della campagna elettorale

micheleN nadile, Pizzo Commentatore certificato 06.07.13 21:29| 
 |
Rispondi al commento

La legge Lazzati rappresenta un forte elemento di lotta alla Criminalità Organizzata poichè rende più difficile il perverso intreccio tra malaffare e politica. Interviene al momento della competizione elettorale, sanzionando la condotta del politico che si rivolge al malavitoso per la raccolta dei voti, così come, ovviamente, lo stesso malavitoso.
In più sanziona il politico, con la dichiarazione di ineleggibilità per le successive elezioni. E' un strumento assolutamente indispensabile.

Dona Cristiano 04.07.13 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Il 18 Luglio a Rende (CS) si terrà l'evento gratuito "Musica e Legalità - Sostegno alla Legge Lazzati". 8 Gruppi musicali in concerto e vari interventi di personalità impegnate nella lotta alla mafia!
Questo il link dell'evento: https://www.facebook.com/events/124714274404432/?context=create

Alessandro Melicchio Commentatore certificato 03.07.13 18:36| 
 |
Rispondi al commento

LA LEGGE LAZZATI è la madre di tutte le battaglie ed è lo strumento normativo piu' agevole e veloce per affrontare la rapportazione di scambio mafia-politica. Questa metastasi che ci opprime e ci soffoca e che permette un autoconservazione e un autoperpetuarsi di una politica di pochi scrupoli.
Una politica che attinge a serbatoi di voti soprattutto ingenerati e continuamente alimentati dal bisogno e dalla mancanza della liberta' nelle persone. Approvare e fare applicare la Legge Lazzati,vuol dire bonificare la raccolta del consenso e restituire piena legittimita' e legalita' a quelle istituzioni di cui ognuno di noi è parte.

Adolfo Partenope Commentatore certificato 01.07.13 22:21| 
 |
Rispondi al commento

ABBRACCIAMOCI TUTTI ED A CHI NON HA IL CUORE PER FARLO PESTE LO COLGA FUORI DAL MOVIMENTO

Rocco Lo Duca 01.07.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento

PAREVAN TRAVERSIE...solo ieri burrasca e mare forza 9, oggi risplende il sole e le previsioni meteo portano bel tempo anche dopo il 18 luglio pv ed almeno fino all'approvazione.
GRAZIE DI CUORE BEPPE, non ho mai dubitato, spero di ringraziarti di persona, magari a Rende per gridare assieme NO A TUTTE LE MAFIE.
ED AGLI AMICI PAOLO BECCHI E GIANFRANCO D'ATRI,con loro grideremo più forte, ci sentiranno in tutta l'Europa.
AL CARO GIUDICE DE GRAZIA, compagno di tante battaglie.
A TUTTI GLI ATTIVISTI che ogni giorno sognano e si adoperano concretamente per rendere possibile la realizzazione dei sogni delle persone oneste.
AI NOSTRI PORTAVOCE, certamente si batteranno con maggiore determinazione,all'unisono come è giusto che sia in una vera squadra.
AGLI ALTRI CITTADINI ITALIANI,a loro va detto che sta accadendo davvero, manca poco ancora.
Ad maiora.

rocco lo duca 01.07.13 01:44| 
 |
Rispondi al commento

A Cosenza si lavora, altrove solo chiacchiere!

Vincenzo Bianco 01.07.13 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono vent'anni che la casta respinge il testo originario di questa legge perchè da fastidio ai mafiosi ed ai corrotti.
Ancora oggi l'iter della legge Lazzati è in salita, con decine di detrattori e falsi critici che, come un mantra, ripetono sempre le stesse domande e non ascoltano mai le risposte puntuali.
Senza legalità non c'è sviluppo.
Senza legalità non c'è giustizia.
Senza legalità non c'è futuro.

Walter Rose 30.06.13 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Il 18 Luglio a Rende (CS) si terrà l'evento/concerto gratuito "Musica e Legalità - Sostegno alla Legge Lazzati" a favore della legalità e di tanti altri temi del MoVimento 5 Stelle. 8 Gruppi musicali e vari interventi di personalità impegnate nella lotta alla mafia! Questo il link dell'evento: https://www.facebook.com/events/124714274404432/?context=create

Alessandro Melicchio Commentatore certificato 30.06.13 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Molti tramano per evitare che l'impianto originario di questa legge Lazzati trovi finalmente il posto giusto nella nostra Costituzione. Molti hanno paura e con le loro maschere di attivisti 5 stelle cercano di mettere il bastone fra le ruote. Tutti coloro che sono contrari a uno strumento contro le mafie, anche imperfetto, è da guardare con grande sospetto

Raffaella greco 30.06.13 19:24| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
L'ENNESIAM LEGGE VERGOGNA CHE DEVE IN OGNI MODO ESSERE ABOLITA'
ALVISE

alvise fossa 30.06.13 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a tutti gli attivisti deli meetup di cosenza ( scusate l orgoglio campanilistico) siamo riusciti ad incardinare un provvedimento che sta suscitando le preoccupazioni degli eletti ed eligendi con connivenze mafiondraghetiste , e pertanto trova oppositori in tutti i partiti - e non fa parte dei provvedimenti antimafia approvati " unanimamente" anche con il lieto voto di Berlusconi . purtroppo i pentastellati locali si sentono ( speriamo non siano ) abbandonati ed isolati - come accadde alle vittime della mafia -, spesso nel loro stesso ambiente. Gli amici, prima che attivisti, di tutta italia diano un concreto segno di adesione, senza se e senza ma. ovviamente non basta la legge lazzati, e per questo impegnamoci a fare eventi per la legalitá a raffica ( presentando nuove norme e - soprattutto - candidandarci Senza paura, da tutta italia ! - nei comuni infiltrati ,ufficialmente o meno). Abbiamo avuto modo di parlare con il gruppo 5stelle al senato e alla camera: possono calendarizzare la legge e, se qualcuno negli altri gruppi vorrá votare contro, lo faccia palesemente. Se fra i nostri ci sono incertezze sulla lotta alla Mafia, é meglio che emergano e si rechino nel gruppo misto ( misto di che? Malaffare e convivenze forse?).
Forse spiace parlare chiaro, ma ai giovani deputati bisogna anche far sapere che la vita lá fuori é dura e seria e che la mafia non sta solo in televisione e con le pistole fumanti: ogni incertezza, ripeto, indebolisce gli attivisti, i veri rivoluzionari, gli amici di Beppe,non per nulla a nuoto fra sicilia e calabria.
Speriamo quindi che le reticenze dei portavoce calabresi Nesci, Parentela e Dieni siano solo voci fatue dei meetup.
E che le incertezze nell azione di molti di noi siano superate xché non basta arrivare all evento del 18, ma far approvare la legge: ......e chi non vota con noi.. Peste lo colga!

gianfranco d'atri (fondiaria), cosenza Commentatore certificato 30.06.13 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Si deve mettere fuori gioco i malavitosi da ogni attività che afferisca con la politica ed in ogni rapporto col pubblico e la PA.

Si deve legiferare in maniera da condannare in automatico tutti coloro che hanno commesso crimini di tipo mafioso o criminalità organizzata in tal senso, si deve escluderli per sempre dalla cosa pubblica.

Lo stesso dicasi per i condannati di reati al patrimonio dello Stato, chi ha rubato allo Stato perde il diritto di interagire col pubblico.

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 30.06.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto contento che finalmente l'Evento/Concerto che abbiamo organizzato (fra mille difficoltà) a Rende (CS) abbia avuto il suo spazio anche sul Blog di Beppe. A testimonianza che lavoro e sacrifici per una causa così nobile non sono mai sprecati. Sarà un concerto gratuito nel quale si esibiranno tanti gruppi calabresi e parteciperà direttamente il Giudice Romano De Grazia. Ma sarà anche un momento di incontro e di informazione riguardo ai temi ed alle iniziative intraprese dai meetup sul territorio.

Luigi Palermo 30.06.13 16:10| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE BEPPE!!!!!! COSENZA,LA CALABRIA E TUTTA ITALIA TI RINGRAZIA! DOPO PUBBLICAZIONI E PUBBLICAZIONI,ORGANIZZAZIONI DI EVENTI,VIAGGI INSIEME AL GIUDICE E ALTRI ATTIVISTI SIA NELLA NOSTRA TERRA CHE FINO A ROMA ORA IL NOSTRO URLO RIECHEGGIA IN TUTTA L'ITALIA E FORSE IN TUTTO IL MONDO! E CHE "L'ONESTA' ANDRA' DI MODA" DIVENTI SEMPRE PIU' DA UNO SLOGAN A UN DATO DI FATTO! GRANDE! CON TE' E UNITI TUTTI MANDEREMO TUTTO IL MARCIO A CASA O DOVUNQUE ESSO MERITI DI STARE! FORZA LO TSUNAMI CONTUNUA INARRESTABILE!!!!!!!! 18 Luglio a Rende evento Musica e legalita' a sostegno della legge!

Giuseppe F., Cosenza Commentatore certificato 30.06.13 15:29| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italiani svegliatevi

Gabriele B., Lucca Commentatore certificato 30.06.13 14:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La mafia si combatte con le norme provviste di sanzioni, questo strumento sarà un valido freno all'infiltrazione mafiosa nelle istituzioni elettive. Non serve sciogliere i Comuni per infiltrazione mafiosa, serve prevenirla l'infiltrazione mafiosa.

Maurizio Marcello Rugna, Montalto Uffugo Commentatore certificato 30.06.13 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Il 18 Luglio a Rende (CS) si terrà l'evento-concerto gratuito "Musica e Legalità - Sostegno alla Legge Lazzati" a favore della legalità e di tanti altri temi del MoVimento 5 Stelle. Questo il link dell'evento: https://www.facebook.com/events/124714274404432/?context=create

Alessandro Melicchio Commentatore certificato 30.06.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento

non mi fa postare il commento sull'articolo, un iscritto certificato potrebbe farlo al posto mio pubblicizzando l'evento? questo quello che sto cercando di postare:
Il 18 Luglio a Rende (CS) si terrà l'evento-concerto gratuito "Musica e Legalità - Sostegno alla Legge Lazzati" a favore della legalità e di tanti altri temi del MoVimento 5 Stelle. Questo il link dell'evento: https://www.facebook.com/events/124714274404432/?context=create

Alessandro Melicchio Commentatore certificato 30.06.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Credo sia ormai chiaro ai più che il parlamento non è più il portavoce della volontà popolare ma, semplicemente, il luogo dove vengono ratificate le decisioni prese da chi detiene effettivamente il potere. E’ sempre più palese (grazie anche a quanto viene pubblicato dal M5S) che i nostri (ahimè) politici sono per lo più impegnati a studiare come abrogare o modificare leggi valide ed efficaci, introducendo abilmente articoli, commi, emendamenti, insinuati ad hoc per rendere la legge completamente inefficace e per rifornire il grande serbatoio dell’accumulazione mafiosa..
Gli esempi sono tanti. Ma oltre il danno, pure la beffa: queste “modifiche” ci vengono taciute o, peggio ancora , “vendute” come necessarie ecc. Da una parte aprono le porte alla trasgressione della legge stessa, dall’altra si sbandiera una ipocrita volontà di democrazia, di giustizia e lotta alla mafia. Il caso della legge Lazzati che guarda caso non è stata approvata nella versione originaria, è solo un esempio fra tanti…..troppi! Fortunatamente ci sono nel M5S persone attente e competenti, impegnate a “stanare” i Furboni e a cercare di rendere la Normativa Italiana un concreto strumento di legalità e giustizia .

Patrizia C., Milano Commentatore certificato 30.06.13 13:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Se non vi ascoltano, fate come la Mussolini che si mette le magliette con le puttanate sopra, presentatevi in jeans e maglietta in parlamento e senato

Gianluca 30.06.13 13:08| 
 |
Rispondi al commento

La legge Lazzati - nel ripristino della sua formulazione originaria - permette di punire non solo il disgraziato che si offre per viziare il consenso democratico ma, soprattutto, il politico corrotto e senza scrupoli che ne approfitta, quali che siano i mezzi di cui egli si avvalga.
Potrebbe diventare una legge fondamentale per la bonifica del consenso elettorale, attualmente fortemente compromesso, non solo al Sud !
Sarebbe uno strumento formidabile per poter avere un voto non condizionato dalle lobby politico-mafiose che spadroneggiano nelle istituzioni : il M5S non può farsi sfuggire l'opportunità di spingerla in Parlamento !

Bachisio Canu 30.06.13 12:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Una cosa non capirò mai.

Voi che non credete più nello Stato, in questo Stato dalle Istituzioni incancrenite, che hanno smesso da tempo di essere servizio al cittadino, e sono divenute autoreferenzialmente servizio a sé stesse e ai pochi che le occupano, come fate a credere nella Giustizia?
Almeno questo: che le condanne, le interdizioni, le limitazioni delle Lidertà e dei Diritti Civili intervengano solo dopo il terzo grado di giudizio. Almeno sarà un pò più elevata la possibilità di avere un giudizio equo.
Il vostro Movimento (che - ripeto - anche io ho votato) ha avuto il merito di fare piazza pulita di tanta spazzatura della vecchia sinistra targata Pci e pseudo-sindacati.
Ma sul piano della Giusrisprudenza e della Giustizia deve tornare sui banchi di scuola, ispirandosi ai migliori esempi italiani ed esteri, non a questo marciume misto di giurisprudenza creativa e allarme sociale che hanno stravolto i principi ispiratori dellla Giustizia stessa. Avete tra i vostri simpatizzanti un filosofo del Diritto (quanto ce n'è bisogno!) come il Professor Beccchi.
Grillo, fatti consigliare. Non si può tirare ad indovinare su materie così delicate, se non ci si capisce un cazzo.

giuseppe 30.06.13 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravi, speriamo che le nostre idee abbiano un futuro, forza 5*!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.06.13 12:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Leggendo i progressi che con immane difficoltà compie il MoVimento mi compiaccio e sono sempre più orgogliosa del mio voto!!! E' dura, lo sapevamo fin dall'inizio, ma ce la dobbiamo fare anche se ogni giorno ci fanno le pulci contando quelli che se ne vanno, chi per un motivo chi per un altro, anche se non badano alle travi nei loro occhi, ma alle infinitesimali pagliuzze nei nostri, dobbiamo tenere duro e andare per la nostra strada a schiena dritta come abbiamo sempre fatto e come abbiamo promesso a chi ha votato per il MoVimento.
BEPPE NON CI ABBANDONARE: prima o poi i tuoi sforzi e i tuoi sacrifici saranno ripagati, questo popolo non può essere veramente coglione come sembra!!!
LUNGA VITA AL M5S!!!
P.S.: come mai da tre giorni o più gli articoli a lato del post principale sono sempre gli stessi e a volte non si aprono?

margesimpson 30.06.13 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Continuate così. Siamo orgogliosi di voi.

Giuseppe da Potenza 30.06.13 11:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che leggo delle vostre iniziative penso al mio voto e penso abbia un valore immenso grandioso bellissimo sopratutto grazie a voi.

fulgy f., torino Commentatore certificato 30.06.13 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Ecco Come Azzerare la Disoccupazione in Italia.

Brescia, mercoledì 10 luglio, ore 20,45, ingresso libero:

c'è la tappa del Tour di U. Marco Calì,


L'incontro si tiene presso la Birreria - Pizzeria Bierhuas (a 100 metri dallo Stadio del Brescia Calcio), in Via Triumplina, 103.

L'incontro è rivolto a tutta la popolazione: cassaintegrati, liberi professionisti, disoccupati, dipendenti, giovani, meno giovani, imprenditori, a chiunque sia stanco di dipendere dai politici, dallo Stato, dalle scuole e vuole riprendersi la propria vita e raggiungere il successo.

http://www.umarcocali.com/2013/06/si-parte-ecco-come-azzerare-la.html

Leopoldo Leopo Commentatore certificato 30.06.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori