Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'ultimo negozio

  • 176


chiusura_negozi.jpg
Quando l'ultima azienda sarà scomparsa, l'ultimo negozio verrà chiuso, l'ultimo operaio sarà licenziato e l'ultimo ragazzo sarà emigrato, ci accorgeremo di aver trasformato l'Italia in un deserto.
"In Italia ogni giorno chiudono cinque negozi di ortofrutta, quattro macellerie, 42 negozi di abbigliamento, 43 ristoranti e 40 pubblici esercizi. La parola “ecatombe” è più che appropriata." (da www.soldiblog.it)

20 Giu 2013, 17:56 | Scrivi | Commenti (176) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 176


Tags: chiusura, crisi, negozi, pubblici esercizi

Commenti

 

E voi state a guardare, invece di cercare un accordo
utile per il nostro Paese. Bravi, perdie.

Francesco Fenudi 09.08.13 08:55| 
 |
Rispondi al commento

anche io.... :( che tristezza

manola 24.06.13 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Avete dato un'occhiata a quanto sono cresciute le vendite su internet? Se escludiamo i beni di prima necessità, è anche quel tipo di commercio che toglie lavoro ai negozi. Ora anche abbigliamnto, turismo, tecnologia, servizi (segretarie online, etc. etc.). E' proprio così corretto evitare tutta la filiera, senza nessun vincolo? E' corretto che i prezzi nella maggioranza dei casi siano enormemente più bassi (a PARITA' DI MARCA, non parlo di cineserie, esempio: tecnologia). Riflessione.

Fab T. Commentatore certificato 24.06.13 15:25| 
 |
Rispondi al commento

dillo a me ..... ho una piccola trattoria nel centro di udine ed è un casino

fiorenzo balestreri 24.06.13 14:54| 
 |
Rispondi al commento

mi domando a quando i forconi?

Fulvio B. Commentatore certificato 24.06.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Le liberalizzazioni hanno distrutto molte famiglie, aggravando la situazione..... e sottolineo.....la SPOPOLAZIONE DEI PICCOLI CENTRI IN FAVORE DELLE GRANDI CITTA, ha fatto si che diminuisse la ricchezza di città già povere e ora portate al fallimento

estevan lai, nuoro Commentatore certificato 23.06.13 22:51| 
 |
Rispondi al commento

No, l'Italia non sarà mai un deserto, visto che per non so quale ragione ci stanno sostituendo con gli stranieri... agli italiani vengono negati i diritti più elementari, invece gli stranieri vengono aiutati e non solo! Giustificati anche quando delinquono.... E per giunta siamo accusati di essre razzisti perchè secondo un alogica schizofrenica dovremmo essre noi ad adeguarci a loro e non loro a noi.... E' ovvio che gli italiani prima o poi o si ammazzano o se ne vanno...

maria a. Commentatore certificato 23.06.13 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'unica cosa positiva di questo economicidio è la chiusura delle macellerie.

koichi 50 23.06.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
SARA' UN ECATOMBE QUANDO SARA' TROPPO TARDI
ALVISE

alvise fossa 23.06.13 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico la decrescita felice e proprio il contrario
Il F.I.L. Prevede una miriade di piccoli artigiani e negozi e attività d'arte
i governi Berlusconi prima e il governo Monti hanno preso due piccioni con una fava
Tassando la piccola l'imprenditoria e il piccolo commercio
È favorendo le grandi multinazionali
Ci riducono a schiavi costretti per ogni necessità ad acquistare
unicamente quello che vorranno propinarci
C'è un unico modo per difendersi e bypassare le loro imposizioni
Creare cooperative senza fini di lucro fra piccoli produttori e consumatori
Fra agricoltori e consumatori già qualcosa si muove
Perché non apriamo sito web per iniziare ?

RosaAnnaOioli 22.06.13 21:53| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

sono dati dell'ultima assemblea confesercenti.
Confesercenti chi ? L'alter ego,di sinistrapci,
della confcommercio di centrodc destra.
Quanti parlamentari hanno sponsorizzato,
eletto,sostenuto in tutti questi anni ?
Quelli che hanno condotto a questo disastro e ora si stracciano le vesti ? Perchè ? Perchè ogni commerciante o artigiano che chiude è per loro un cliente in meno e chiuderanno anche loro non ostante l'ultima porcata della PEC obbligatoria,valore minimo 2,5 mln di euro che escono dalle tasche delle imprese e entrano nelle tasche di unioncamere,cciaa,una decina di gestori abilitati PEC,organizzazioni
"sindacali"agricole,artigiane e dei commercianti.

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 22.06.13 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un artigiano mia moglie a un negozio piccolo di alimentari due anni fa facevano parte del ceto cosiddetto medio ora faccio fatica a pagare le tasse se vado avanti così l'anno prossimo chiudo poi me lo spiegano loro cosa fare

calogero b., la spezia Commentatore certificato 22.06.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Si ma non vi preoccupate, capitan findus ha già pensato come risolvere la fazenda... si tratta di poco... resistete ancora un annetto che lui nel frattempo sta provvedendo... vedrete... eh se ne vedrete...

Come? il problema si deve risolvere oggi??
ahahah ma che buontemponi siete... e potevate pure dirlo un po prima no??....

Cosa lo avete fatto??
Embè che ha detto all'epoca il premier?
Che la crisi era un'invenzione ed i ristoranti erano tutti pieni.. almeno quelli che conosceva lui...si...

E quindi lo sapevano che stavate per chiudere e...

Se ne sono fregati, anzi hanno introdotto aumenti di IVA, carburanti, tabacchi, sanità, imposte locali, IMU etc. etc. situazioni sempre più asfissianti... con la scusa dell'evasione ci hanno massacrato pure coi controlli...

Aspita... in questo modo però hanno risolto la crisi..
Macchè... non è servito a nulla... anzi a salvare qualche banca e i soliti privilegi della casta... e noi siamo messi peggio di prima.

Possibile??
Si è così!!

E voi che fate?
Ci beviamo le frottole di questo nuovo governo dalle larghe tasche e molte intese (fra loro) e del poco "fare" per i cittadini...
Nel frattempo chiudiamo tutto, nel giro di pochi mesi il terziario sparisce e noi finiamo tutti per strada...

Evviva Capitan Findus, Rigor Mortis, e Berlusconi e Bersani che son sempre stati al governo con loro "responsabilmente", un grazie pure a Napolitano che non li ha mandati tutti a cagare ogni volta che avrebbe potuto farlo.

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 21.06.13 18:34| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ho appena parlato con mio fratello che gestisce un bar da alcuni anni..
mi confida che che non ce la fa più a campare, con la tassazione che arriva a sfiorare il 70%..
mentre trasferendo l'esercizio oltre confine è soggetto ad una tassazione del 15% per i primi cinque anni di attività..
inoltre la finanza non è oppressiva come da noi..
ma aiuta e sostiene per mettersi in regola con la locale burocrazia..
mentre i piccoli imprenditori lottano quotidianamente per la sopravvivienza, l'attenzione dei mass-media è convogliata sulle bazzecole (legge elttorale, processo Ruby, espulsioni 5****ecc..)

airone bianco 21.06.13 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Tranquilli!
C'è la merda che vende la grande distribuzione .

Simone 21.06.13 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E quindi?

La voce "Economia" del Programma M5S è una lista di desiderata e di proposte regolamentari.

Il poco (POCHISSIMO) che traspira SU QUESTO BLOG dell'attività parlamentare del M5S in tema di economia riguarda la destinazione delle risorse pubbliche.

Qual'è quindi la proposta economica del M5S?
Quale l'idea di sviluppo?

Voglio sperare che si vada più in là del piagnisteo.

Daniele C. Commentatore certificato 21.06.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non ridanno i soldi alle famiglie non se ne uscirà. Siamo diventati troppo poveri perché i soldi se li sono rubati i pochi ricchi appartenenti alle lobbyes e alla casta (politica e non)...

renato m. Commentatore certificato 21.06.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' il vostro liberismo, non lo riconoscete ?
Ma come, avete votato vent'anni un glorioso liberale anticomunista come Berlusconi e adesso vorreste voltare le spalle alle sue idee luminose ?
E' quella selezione naturale che esse propugnano: il libero mercato, regolatore supremo, che fa giustizia.
Peccato che a voi il libero mercato andasse bene solo a chiacchiere, perché la manina prodiga dello Stato vi ha fatto sempre comodo, mentre votavate governi che distruggevano il potere di acquisto delle altre categorie.
E un po' alla volta, adesso ci siete riusciti.
Ora le vostre mercanzie vendetevele a voi stessi.

la tua coscienza 21.06.13 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero la crisi fa chiudere i negozi.
Mio nonno che produceva fruste per cavalli, bellissime, conosciutissime, famose, dovette chiudere la fabbrica nel 1928.
Il fatto è che l'automobile prendeva sempre piu' campo.
Oggi tra Amazon, EBay, centri commerciali ecc, chi non riesce a dare il prodotto giusto al cliente è destinato a chiudere.
Le banche lo sanno e non aiutano piu' i piccoli commercianti che non hanno possibilità di restituire eventuali prestiti.
Il guaio dei commercianti è che sono troppo individualisti e non si uniscono tra di loro.
Se fossero persone lungimiranti formerebbero delle cooperative che riuniscano un certo numero di vie , istituirebbero centri di acquisto per ottenere prezzi piu' bassi, si organizzerebbero per le consegne a domicilio, pianificherebbero saldi e promozioni, pubblicita e visibilità su internet e forse riuscirebbero a dare qualità e prezzo. Cosi' come sono sono destinati al FALLIMENTO.

paolo p., genova Commentatore certificato 21.06.13 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Grilli, ma voi pensate davvero che se Grillo avesse agito con intelligenza restando nella stanza dei bottoni ed oggi fosse riuscito a mandare via dal parlamento i ladri di Stato, avesse fatto proposte buone per il Popolo italiano, avesse presenziato in Parlamento per controllare i suoi ed avesse parlato con entusiasmo di cio' che stanno facendo di buono per il Paese, la stampa lo avrebbe continuato a distruggere?
Pensate davvero questo?

paolo p., genova Commentatore certificato 21.06.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma voi non eravate per la "decrescita felice"?
ECCOLA. Non siete contenti, ora?

Io , Casa mia Commentatore certificato 21.06.13 11:27| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

8 milioni di italiani hanno bisogno del Movimento 5 Stelle, forse molti di piu'.
Non hanno piu' bisogno di Beppe Grillo che a mio parere ha portato a termine il suo lavoro.
Bisogna saper guardare in faccia la realtà e se Beppe Grillo continuerà col suo teatrino personale a voler costringere i parlamentari muti che ha creato a dargli retta in eterno, non vedo soluzioni per il Movimento.
Grillo ha dato grande visibilità al movimento, lo ha lanciato, lo ha reso potente (quasi) , gli ha dato una identità e quindi ha questi meriti.
Ma ha anche dei grossi limiti e sono il suo carattere , la sua ottusità, la mancanza di lungimiranza.
Farebbe bene a fare un passo indietro, vendere il marchio e pretendere il pagamento cospiquo per il suo operato.
Se si comportasse così, il m5s riprenderebbe i suoi voti e potrebbe continuare nella sua missione anche in considerazione che Beppe alle prossime elezioni avrà 70 anni.
In caso contrario continueranno le guerriglie di interesse e si perderà solo del tempo.
Cerchiamo di vedere in faccia la realtà. Grillo al m5s , adesso, non serve piu'. Lo vediamo dalle piazze, lo leggiamo sui giornali, lo sentiamo nei sondaggi.

paolo p., genova Commentatore certificato 21.06.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eppure, a nessuno manca il punto vendita dove fare acquisti.
Mancano i soldi. Questo si!
Ecco perché Confcommercio, anzichè piangersi addosso, anzichè rievocare certe "rendite di posizione" che sono scomparse o stanno per farlo, meglio farebbe a sostenere quei pochi sopravvissuti nell'essere competitivi con la concorrenza internazionale.
L'alternativa è quella di diventare un grande mercato protetto (dalla U.E.) per francesi e tedeschi.

Pietro Quaglio Commentatore certificato 21.06.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento

La causa del disastro economico:

1 econonia sommesra 20 % del PIL
2 economia criminale 14 % del PIL
3 evasione fiscale 300.000 miliardi di euro anno

in altre parole ILLEGALITA'

francesco C., milano Commentatore certificato 21.06.13 10:49| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto giustissimo. Ineccepibile.

Bravissimi a sostenerlo, ma non basta.

Prendete INIZIATIVE CONCRETE E FATELE CONOSCERE al grande pubblico!

AGITE E COMUNICATE !!!

Partitocra-via! 21.06.13 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Delle aziende che chiudono, degli imprenditori che si suicidano, dei disoccupati che aumentano, i media ne parlano tanto, anche i politici imbellettati e sorridenti si riempiono la bocca nei talk show di tante magiche soluzioni che non hanno la minima intenzione di attuare.
Ingannano la gente dicendo che vogliono ridurre le tasse sui redditi mentre le aumentano sui consumi.
Non possono ingannare tutti per sempre !!!!

Marisa S. Commentatore certificato 21.06.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Sì, ma oltre a gufare e predire catostrofi imminenti, voi cosa cazzo proponete?

Nostradamus del malaugurio del cazzo.

Frà Cristoforo, Como Commentatore certificato 21.06.13 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si però molti chiudono e poi riaprono con altri nomi titolari, così possono rinnovare le agevolazioni e se ci sono debiti con Stato o privati arrivare a patteggiare quanto dovuto.
Insomma vediamole tutte le cose e non solo quelle che danno ragione ad una tesi.

Riccardo Pratt, Livorno Commentatore certificato 21.06.13 09:05| 
 |
Rispondi al commento

E' ovvio che la violenza non è la via d'uscita, ma come capisco ed ammiro il popolo brasiliano. Almeno combattono per i loro diritti e per vivere dignitosamente e non perchè la loro squadra non è andata in serie B o ha subito un torto. Proviamo a fermare i campionati di calcio e vedrete quanta indignazione e contestazione per le strade ma, per come ci hanno ridotto e continuano non vale proprio la pena è meglio starsene seduti a lamentarsi e sparare sul Movimento, unico colpevole di tutto questo schifo. Andiamo avanti così che andiamo bene. Sempre e solo M5S

Franco R, Aulla (MS) Commentatore certificato 21.06.13 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In una città dove, in modo perpetuo, non si è potuto progettare il piano regolatore per interessi personali e di convenienza per spiccioli voti. In una città altamente sismica, oggi non sarà più possibile programmare nessuno aiuto alla popolazione in caso di terremoto. Ci costringono così a vivere male il ns territorio, dal centro storico e monumentale e archeologico, dalla viabilità, dalla distribuzione dell'acqua e fogne, al degrado delle periferie e della formazione scolastica e al Turismo. La soluzione si era presentata anni fa quando si propose di creare una grande area metropolitana, sciogliendo i comuni vicino a CT ed accorpandoli a Catania, unificando i servizi e l'esigenze di tutti, migliorando così i servizi e abbassando i costi, sarebbe stata una opportunità per risollevarci. Ovvi interessi e spartizioni di poteri mafiosi-politici hanno creato una visione miope, anziché esser di aiuto ci danneggiano sia i politici che i così detti "mafiosi" che si prefiggevano di proteggere i popolo siciliano ed invece lo hanno parecchio danneggiato. RIFLETTIAMO e RIBELLIAMOCI !!!

Stefano Dell'Aria, Catania Commentatore certificato 21.06.13 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Per avere il dato completo, quante nuove se ne aprono?

Carlo G. Commentatore certificato 21.06.13 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il miglior consiglio che mi sento di dare è...chiudete le attività..e cercate di "proteggere" quello che vi è rimasto...siamo "solo all'inizio" di una "recessione" e nessuno sa quanto durerà!!..non vi fidate di quelli che vi rassicura dicendovi che il peggio è passato!..non è così..!l'italiani a febbraio potevano scegliere di dare una "svolta" all'italia..ma così non è stato!..capisco che siamo "incazzati" qualcuno "recrimina" a Beppe un mancato accordo con i Pdueros..e pensa che oggi un governo PD-M5S avrebbe dato risultati diversi...!!!mi dispiace deluderlo..ma Beppe ha fatto bene a tenere le distanze..e fa bene a "cacciare" chi oggi tra gli eletti sostiene velatamente questa tesi...!!chi oggi ci "rinnega" un giorno dovrà venire da noi a "testa bassa" e chiederci scusa....

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 21.06.13 08:45| 
 |
Rispondi al commento

cristo,ho 61 anni sono figlio di un partigiano anzianissimo ma ancora presente, avevo una piccola attività, dico avevo,e ora questi pian piano a forza di tasse(gabelle dice il mio vecchio)sono riusciti a farci chiudere.Ma che cavolo di Italia è questa?Affondano gente onesta, proteggendo....cialtroni e ladri che quando si svegliano si trovano ville,assegni,conti in Svizzera,a loro insaputa dicono!Quanto può durare tutto ciò?In casa tutti insieme abbiamo votato 5S perchè ci crediamo, è l'ultima possibilità dopo è tardi.Dopo non ci sono più michette.

tony bs 21.06.13 08:43| 
 |
Rispondi al commento

...e mentre scompare l'economia buona cresce la mala pianta dei compro oro, bancarelle abusive, venditori di immondizia. Scendono sulla penisola orde di senza tetto provenienti dai paesi "in via di sviluppo" (sic!)con l'approvazione di madama la marchesa che gioca con i rifugiati e predica la tolleranza a spese degli italiani.
Non è solo L'Aquila, da ricostruire, il terremoto della criminalità economica e finanziaria ha distrutto tutto il Paese; se vogliamo salvarlo bisogna stare tutti insieme a decidere per una politica di crescita sostenibile.

M. Mazzini 21.06.13 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti.
Io faccio parte di questa lunga lista.
Mi sono (fortunatamente) riciclato a 42 anni, mi è andata bene, ho chiuso nel 2006, con lungimiranza negativa. PRIMA CHE FOSSE TROPPO TARDI! Sono stato "fortunato", ci ho rimesso un sacco di soldi e di salute ma, tutto sommato mi è andata "bene".
Non serve a niente esprimere solidarietà e cazzate del genere, bisogna MANDARLI TUTTI A CASA questi politici di professione e portaborse degli interessi di pochi. Dobbiamo provare a cambiare REALMENTE le cose. Ci vorrà tempo, anni!
BISOGNA FARLO.

Sandro Tieri, Popoli (PE) Commentatore certificato 21.06.13 07:19| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A QUESTI POLITICI MERDOSI GLI VA DI CULO, FINORA CHI SI E AMMAZZATO E STATO SOLO PER COLPA LORO (politici) ED ERA FONDAMENTALMENTE UNA PERSONA BUONA ONESTA SOLO FORSE UN PO DEBOLE, INVECE DI SUICIDARCI ANDIAMO A PRENDERE DAL COLLO STI COGLIONI CI STANNO SPENNANDO VIVI E HANNO IL CORAGGIO ANCORA DI GOVERNARCI.

Rocco N. Commentatore certificato 21.06.13 06:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma come ci possiamo salvare se uno stronzo qualunque che lavora nel ministero di grazia e giustizia si prende 3 mesi senza lavorare ed e sempre in giro? La legge glielo permette e noi stiamo a guardare, io ho una attività che non mi permette quasi niente e debbo mantenere 2 o 3 stronzi del genere pagando tasse. QUALCHE ANNO FA STI POLITICI DI MERDA ERANO CADAVERICI ORA SONO DIVENTATI I SALVATORI DELLA PATRIA.

Rocco N. Commentatore certificato 21.06.13 06:15| 
 |
Rispondi al commento

Dopo 10 anni di attività famigliare dobbiamo chiudere, e fine luglio dobbiamo partire verso io nord Europa con due figlie piccoli perché chi stiamo morendo di fame. Si può ammazzare un paese di questo modo ? No me vorrei andare ma si restò vivremo in macchina

Arena el 21.06.13 06:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa che fa veramente schifo è leggere tutti questi "aiuto sto chiudendo pago troppe tasse" "aiuto non ce la faccio mi tocca mandare i lavoratori a casa" e poi blablabla... gli impreditori privati negli ultimi anni sono stati la peggiore causa di rovina per se stessi e per questo paese.... vi è piaciuto non dover più assumere i dipendenti a tempo indeterminato vero? (gente specializzata e capace assunta a tre mesi o a giornate) oppure sbattere quelli già assunti per strada per i motivi più indicibili... o magari sfruttarli a nero pagando quattro soldi? imprenditori e piccoli imprenditori privati, che schifo... Continuate a tirare giù serrande, dovete fallire tutti, se aveste avuto l'accortezza di continuare a mantenere vivo il potere d'acquisto nelle mani dei vostri dipendenti assicurandogli certezze come dei contratti di lavoro decenti, ora i soldi continuerebbero a circolare tranquillamente... voi insieme a tutti i governi passati avete mangiato a quattro bocche... prima vi piaceva, ora invece piangete perchè state per chiudere la vostra attività... che bello vedervi affogare nella stessa melma che avete contribuito a creare. Dite quello che volete ma siete marci tanto quanto i tizi dei vecchi governi che vi hanno dato certe libertà, venite a vedere come la si vive da molto tempo addietro dal lato del lavoratore. Tutto è dipeso da voi. Avete fatto soldi facili per un pò, depredando i lavoratori e spadroneggiando, poi i tempi d'oro con il passaggio all'euro si gonfiavano le casse con i prezzi raddoppiati vero? ora giù le serrande! Vi sta tornando tutto indietro, mi dispiace per i lavoratori che ogni giorno restano a casa, probabilmente si rivolteranno prima o poi e se ne verrà fuori da tutto questo, ma sono felice che voi stiate andando uno ad uno verso il fallimento :)

Davide F 21.06.13 03:59| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

i soldi sono uno dei tanti mezzi inventati dall'uomo per stare bene e non il fine.... non si può stare male a causa dei soldi o della loro mancanza perché altrimenti meglio soltituirli conqualcos'altro.... non so cosa ma qualcosa.... comquneu voi del m5s non siete all'altezza di fare dei cambiamenti e solo di dire questo non va e qeull'altro non va .... ma a quello è capace anche il primo cretinetti del primo bar di periferia.

casapound sanno come si fa ma sono troppo pochi!

bruno bassi ex iscritto e dissidente aggratis 21.06.13 03:04| 
 |
Rispondi al commento

mio fratello gestisce un bar e siccome non vuole avere rogne, batte tutti gli scontrini da un euro ed anche da 50 cent..
un giorno si è accorto che dietro la colonna prospiciente al bar c'era una persona che lo sbirciava..e la cosa è continuata per diversi giorni...
finchè un cliente del bar non è stato fermato da quel tale che si è presentato come finanziere..ed ha voluto controllare lo scontrino..ma tutto era in regola..
dopo circa 16 giorni di controlli incrociati il finanziare, sull'orlo di una crisi di disperazione, si è presentato a mio fratello supplicandolo di fargli trovare qualcosa di irregolare, per mettergli una piccola multa e giustificare davanti ai suoi superiori la sua presenza in quel luogo..
ma mio fratello non si è lasciato commuovere ed ha continuato a battere tutti gli scontrini anche minimi, pur di non dargliela vinta..

airone bianco 21.06.13 01:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eh ma continuano a dirci che non ci sono soldi per fare nulla.

angelo f., milano Commentatore certificato 21.06.13 01:51| 
 |
Rispondi al commento

fino a che questo paese non cambia non si potrà costruire niente.

In particolare per la mia ditta, la logica e la Costituzione prevedono che:
1) art. 4 La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.
Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilita` e la propria scelta, una attivita` o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della societa`.
2) art. 36 Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantita` e qualita` del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a se ́ e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa.
Invece:
3) l'imposizione di pagare l'Inps su un reddito minimale presunto di €14000 e gli studi di settore che prevedono un utile mimino del 13,5% sul fatturato sono di fatto anticostituzionali e mi impediscono di lavorare;
4) le Camere dei Commercio, invece di rimuovere gli ostacoii di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la liberta e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

gianluca p., Foligno Commentatore certificato 21.06.13 01:15| 
 |
Rispondi al commento

a.. dimenticavo che , come sport nazionale e cavallo di battaglia di tutti i politicanti alias farneticanti daranno la colpa all' evasione fiscale
senza rendersi conto che in italia è sparito il bianco altro che il nero !!!...
nessuno fattura nulla ma non perché fa il nero ma perché non vende.
Il nero esiste se esiste il movimento e se la ruota gira e al momento mi sembra che la ruota sia quasi ferma ..altro che evasione fiscale da chiacchiere da bar..

mario x. Commentatore certificato 21.06.13 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Comincio a vedere sempre più commenti che rivelano la necessità di una maggiore COMUNICAZIONE a cominciare dal Web, dove io vorrei che si potesse realizzare un Blog dove convogliare tutte le notizie dirette o indirette di quanto stanno facendo i nostri Parlamentari (anche su questo stesso Blog naturalmente se possibile). Poichè il problema l'ho sentito anche a La Cosa, e sicuramente Casaleggio e Beppe ci stanno lavorando, chiederei a loro di fare un post dandoci informazioni circa lo stato dei loro progetti. Con i miei ringraziamenti.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 21.06.13 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Possono chiudere anche TUTTI ,Tanto NON GLIENE FREGA NIENTE a nessuno , (a parte i diretti interessati).ai vogli di scrivere articoli e spiattellare numeri da brividi..

Siccome questi di roma sono furbi , i conti li fanno tornare lo stesso , è solo una questione solo divisone, per cui se diminuisce il numero di contribuenti , basta alzare il prelievo ed è quello che stanno facendo.

Se rimarranno 2 aziende , queste alla fine pagheranno il 50% per uno dell'intero gettito....
e zitti..

Hai visto in Brasile per un "modesto aumento" del prezzo dei pulman come hanno fatto presto a tornare indietro.

Da noi neppure se vengono a casa tua a prenderti tutto ti ribelli...
ma cosa aspettate .. questo ?...

mario x. Commentatore certificato 21.06.13 00:44| 
 |
Rispondi al commento

La puntata di Santoro dedicata alla vera Bufala della Campania ci fa capire la situazione in cui versa l'intero paese. Nel migliore caso, ladri, nel peggiore ladri e mafiosi. Dal piccolo, che lo è poco, al grande che lo è tanto. Fino arrivare in vetta! Quanto succede in Parlamento, che stiamo sentendo in questi giorni dai grandi e impotenti nostri parlamentari, ci fa capire perfettamente la situazione. Il tessuto è troppo corrotto per poterlo risanare. Giovani avete solo una cosa da fare purtroppo, andare via prima di appestarvi anche voi.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 21.06.13 00:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentre i centri città e le periferie si svuotano
Le agenzie di rating declassano il monte paschi Siena a bbb meno con futuro nero
In soldoni le azioni di mps domani hanno valore di carta straccia
È mettono il governo in una brutta situazione dato che la banca e parte del sistema creditizio italiano deve essere nazionalizzata o ripatrimonializare per un contro valore di almeno 6 miliardi di euro oltre i 4 già prestati

Riccardo Garofoli 21.06.13 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Noi italiani siamo un popolo di ignoranti, come fanno ancora milioni di italiani a credere ai quei buffoni del pd e pdmenoelle!!che vergogna

mirco f., senigallia Commentatore certificato 20.06.13 23:39| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ho chiuso un attività a gennaio,ho 4 soldi che non investirò in questo paese perché vige l' usura legalizzata...mi fa schifo dover alzarsi la mattina e pagare brunetta o Fassino o Calderoli...dare i miei soldi x napolitano o lupi la santanche o tutta quella cerchi di pezzi di merda che prendono x il culo gli italiani....aspetto la rivoluzione e vi chiedo solo di lasciare a me almeno uno stronzo...c'è ne sono in abbondanza almeno uno mi è concesso....viva m5s grande beppe

Carmine Delle cave, Bergamo Commentatore certificato 20.06.13 23:38| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La situazione è cosi perchè per anni ci hanno fatto credere che tutti avremmo potuto fare i soldi facendo gli imprenditori e chi non aveva una reale professione era invogliato a mettersi in proprio; poi le banche , che inseguivano il " budget ", quasi ti rincorrevano per prestarti i soldi...
Ad un certo punto, quasi all'improvviso, è cambiato tutto, all'improvviso non era più conveniente prestare il denaro, la gente ha iniziato a smettere di comprare e piano piano ci siamo trovati con il sedere per terra e pieni di debiti...
Il nostro vero, grande problema è la nostra enorme mancanza di cultura, di sapere ; siamo diventati analfabeti di ritorno, senza arte nè parte, approssimativi, grossolani, abituati solo a vivere alla giornata e chi ci rappresenta al Parlamento è lo specchio di noi stessi... quindi reinventarsi un tessuto produttivo , che è stato distrutto in 40anni di malgoverno sia di destra che di sinistra, sarà veramente molto difficile.
Non dobbiamo perdere la speranza, però e lottare per migliorare, perchè sono convinta che ce la possiamo fare soprattutto con l'aiuto del movimento che ora è al Parlamento; qualcosa di buono ne uscirà.

antonella b., Cremona Commentatore certificato 20.06.13 23:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O Grillo si decide ad andare in TV, in tutte le trasmissioni politiche, turandosi il naso, e facendo conoscere a TUTTI gli obiettivi del Movimento e non solo a chi usa la rete, oppure la stessa TV finirà di distruggere lui. Ci sta già riuscendo...La TV resta ancora, purtroppo, il mezzo di informazione più seguito, ed è compatta contro Grillo!

Antonella G., Taranto Commentatore certificato 20.06.13 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia non sarà un deserto. Sarà popolata da marocchini, albanesi, rumeni e senegalesi

Adriano Perrone, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.13 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci stiamo avvicinando ad una guerra civile...

Antonello Romanella 20.06.13 22:54| 
 |
Rispondi al commento

non pagate il canone rai, non pagate la tassa sui rifiuti non pagate nulla! solo con lo sciopero fiscale daremo la botta finale a questi pagliacci che ci tengono col respiratore attaccato per una lenta agonia!

marco marasco 20.06.13 22:45| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Per strada si vede sempre meno gente,i negozi sono vuoti,nessuno va in vacanza,le famiglie si vendono l'oro ecc ecc

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 20.06.13 22:33| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO BEPPE CHE SEI TORNATO A SKY TG 24 A RIBADIRE AGLI ITALIOTI CON CHI GENTE HANNO A CHE FARE IN PARLAMENTO.. AVANTI COSI' BEPPE, DI NUOVO...

Gianni C 20.06.13 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che il popolo composto da studenti pensionati, impiegati, fruttaroli e tante altre categorie di persone/lavoratori onesti al 100% o meno ma sempre lavoratori sia diviso e non riesce a capire di essere manipolato dalla casta che apparentemente sembra divisa ma in effetti è unita nel fare continui proclami e controproclami senza nessun atto concreto. Intanto passa il tempo, la casta vive bene, il popolo litiga, il paese muore e tutto resta inalterato. Aprire gli occhi!!!!!!!!!!!!!!!

Antimo di Lorenzo 20.06.13 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina per caso ho ascoltato una radio locale più precisamente radio ------Bruno provincia di Modena.
Udite udite a un certo punto la conduttrice dice: " stanno chiudendo centinaia di negozi e in questi giorni ai pochi sopravissuti è arrivata la tassa sulla radio Rai di circa €134, immaginate come sono contenti.( e qui arriva il bello, prosegue dicendo): Tutta colpa di Fico in quanto si è opposto alla privatizzazione ."
Non ci sono parole

STEFANIA SERRI 20.06.13 22:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DA MOLTO TEMPO // Il presidente Piero GRASSO

Ezio cortecchia 20.06.13 21:50| 
 |
Rispondi al commento

IL CANCRO GIALLO UCCIDE L'ITALIA
L'ITALIA COLPITA AL CUORE MENTRE I POLITICI SCALDAVANO LE POLTRONE http://www.lacinacirovina.it/cancro.jpg

Ezio cortecchia 20.06.13 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Non ci vuole molto a capire: semplicemente, si torna a livelli di alcuni decenni addietro.
Il terziario, da Craxi in poi, ha fatto il bello ed il cattivo tempo: ha cambiato i cartellini dei prezzi quando gli è parso e piaciuto e il nero a 'sta gente riusciva dalle orecchie, senza parlare dell'euro a mille lire.
Ne ho visti di buchi di negozio aprire vendendo stracci e guadagnare con una maglietta quello che uno statale non arrivava a fare in una giornata intera di lavoro, libretti al portatore ammucchiati uno sull'altro e appartamenti comprati cash; uno l'ho visto da un giorno all'altro con una Jaguar 12 cilindri da 120 milioni: il commercialista gli aveva detto di spenderli se no con la denuncia dei redditi erano dolori.
Si trattava di scegliere fra il poco e sicuro e il molto e (teoricamente) insicuro.
Ecco, il "teoricamente" è durato più di 30 anni, poi il Moloch ha mangiato se stesso.
E son rimasti gli impiegatucci e i pensionati a cui la devastazione di inflazione non recuparata ed aumenti di prezzi hanno tagliato la capacità di acquisto. Per cui non acquistano più un piffero.
E adesso chi ha banchettato per quasi due generazioni guarda di malocchio chi ha un reddito sicuro: eh, sorry, una volta per uno... adesso tocca a voi...

la tua coscienza 20.06.13 21:47| 
 |
Rispondi al commento

mentre noi moriamo , i pensionati se la ridono , soddisfatti del nuovo governo !!

paolo b., ancona Commentatore certificato 20.06.13 21:35| 
 |
Rispondi al commento

un deserto? si: il sahara!
con tutti stì marocchini che arrivano...
per la gioia della boldrini.

mister x, ravenna Commentatore certificato 20.06.13 21:27| 
 |
Rispondi al commento

"In Italia ogni giorno chiudono cinque negozi di ortofrutta..." a Fruttarolo sàrvate; ando stai??

Ernesto - La Habana 20.06.13 21:19| 
 |
Rispondi al commento

non vi preoccupate gia stanno pensando di sostituire gli italiani con gli stranieri lavoro
voto
tra un po noi non conteremo+ per cominciare da
dare a gogo cittadinaze x farsi votare
credo che si devono fare leggi innovative guardando a paesi come inghilterra e usa che di immigrazione
c è lanno da millenni..
tutelando gli italiani che non hanno un lavoro e per trovarlo

aldo.s 20.06.13 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo pagando con quel poco che ci resta le colpe dei ladri che ci hanno ridotto in queste condizioni, è assurdo,un piccolissimo bar come il mio,per più di un anno l'acea non manda bollette, telefono e mi rispondono che hanno un disservizio, metto da parte qualche soldo,mi arrivano bollette gonfiate da quasi mille euro,pazzesco, non basta c'è qualcuno che può aiutarmi facendomi pagare la metà a condizione che i soldili do a luiche sa come fare,ed è vero un ristorante grandioso con piscina paga quanto il mio bar, favore personale, di che parliamo?non ci sto,sarò costretta a chiudere.

luciana lucarella 20.06.13 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

invece di fare sempre macelleria sociale quando si inizia a fare macelleria politica,portiamo gli stipendi dei politici a 1500 euro, dei giornalisi rai leccaculo a 1200 euro dei manager pubblici raccomandati a togliersi lo stipendio e a restituire i soldi che immeritatamente hanno percepito.solo quando anche a loro comincera' a bruciare il culo potranno capire le difficolta' di chi non ha piu' un lavoro o ha chiuso bottega.il resto è aria fritta.

vittorio c., frosinone Commentatore certificato 20.06.13 20:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

EVASIONE.
Vogliamo parlare di tutti gli impiegati che hanno un doppio lavoro?
Insegnanti di Matematica, Latino e Greco, medici e paramedici che lavorano nelle strutture sanitarie statali, architetti, ingegneri e geometri degli uffici tecnici.
Vogliamo parlare delle mazzette degli impiegati del catasto, dei comuni, delle regioni, etc?
Tutto esentasse.
Cosa intendete aggiustare?
Dobbiamo azzerare e ricominciare: non si puo' riparare nulla, oramai!
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 20.06.13 20:03| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La colpa di tutto questo scempio e della mala politica italiana.
Che siano maledetti i responsabili, comprese le loro famiglie!

Daniele Arcidiacono 20.06.13 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Hola Beppe..è veramente una situazione rischiosissima,l'Italia sta morendo e la colpa è di chi l'ha governata per più di 20 anni,di chi la governa ora quegli inciucioni di Letta e company,ma anche di quel finto professore /Banchiere di Monti..Ma chi ci ha rimesso siam noi lavoratori di tutti i settori ,io lavoro in Ospedale sono un Operatore socio Sanitario ,ci facciamo un mazzo così ,perchè siamo sotto organico e non ci vengono pagati neanche tutti gli straordinari.I negozi chiudono anche quì a Bologna tantissimi,gli unici ad andar Bene sono i Cinesi che comprano tutto,mi chiedoi chissà dove li prendono i soldi?Queste valigette cariche di centinaia di migliaia di euro ,per comprarsi Bar e non solo?
Comunque Tu e il movimento avete ridato fiducia a molti ,la speranza che le cose cambino.Credo che tu che hai moltissima esperienza e informazioni devi farti vedere di più in televisione ,perchè l'Italia è un paese vecchio e i vecchi non viaggiano in rete.Riprendiamoci l'Italia ,il Bel Paese trasformato da questi camaleonti in un rudere..Ciao Beppe....Grazie


Avete tutti Ragione, negli anni 80 e 90 si e´fatta una campagna denigratoria degli artigiani e commercianti dicendo che sono tutti ladri ed evasori mentre i soli onesti sono solo i dipendenti e i pensionati. E´vero molti lo erano e lo sono tutt´ora ma a farne le spese sono stati gli onesti perché lo stato non é stato in grado di distinguere tra chi evade e chi paga le Tasse regolarmente, complici i sindacati. Cosi´oggi abbiamo questo risultato. Mi auguro che un governo che sappia governare e sia giusto, faccia pagare anche quei pensionati andati in pensione a 50 anni, e prima, con laute pensioni mentre gli artigiani a 70 anni dovevano ancora sgobbare per poi avere una pensione da fame per il solo fatto di essere stati artigiani. Rinfaccio a mio padre, artigiano onesto da sempre, morto con una pensione da fame a 85 anni sul lavoro, di non avere evaso veramente le Tasse quando lo prendevano in giro. Lui ci metteva la passione nel suo lavoro e lavorava anche rimettendoci, cosa che un dipendente non farebbe mai e uno stato non riesce a capire. Ormai il paese e´finito e non posso fare altro che augurare ai giovani onesti e colti di tagliare la corda al piu´presto. Io lo sto facendo perché ho anche radici estere ed ho raggiunto il punto di non ritorno. Solo un governo M5S potrebbe convincermi a non mollare definitivamente questo paese. Un caro saluto a beppe Grillo e ai suoi fedelissimi. Mio padre Ti riteneva uno che aveva capito tutto molto tempo prima della maggioranza degli altri. Ciao. Marco

Marco S. 20.06.13 19:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Quanta sofferenza, ragazzi!
Dietro ogni attivita' che chiude c'e' una tragedia.
Non ci ha aiutato nessuno. Siamo serviti solo per mantenere quelli che non facevano nulla.
Se dovesse finire come in Grecia non muovero' un dito per chi sara' licenziato.
Saro' impietosa e ricordero' che i figli di chi ha lavorato davvero avevano piu' diritto al sostegno rispetto a quelli dei fannulloni.
Sara' inutile a quel punto tirare in ballo l'organicismo! Saro' individualista come quelli che sono stati a guardare mentre affondavamo.
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 20.06.13 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il ragionamento non fa una piega, io sono in mobilità e sto cercando un'alternativa. ma non riesco a trovare un'attività commerciale che valga la pena di aprire, qui a Torino locali coma bar o di piccola ristorazione non riescono a stare in piedi, colpa della tassazione troppo elevata. quello che invece stona è chi sta promovendo il filmato. Ho visto che è marchiato CASAPAUND. mi sembra solo demagogia, le destre non sono migliori delle sinistre anzi forse sono la causa del tracollo della classe media italiana, ma solo quella , perchè la parte più ricca che è circa il 10% della popolazione deteniene il 50% della ricchezza, non è colpa dei cinesi, loro sono solo il frutto di una politica libertaria che è sempre appartenuta alle destre che sua volta appoggiano semppre la parte ricca del paese, vedasi scudo fiscale del 5%.io ho votato 5stelle disconosciendo le ideologie comuniste, ma è forte dentro di me l'antifascismo, non condivido questo video, rinnegate il fascimo, allora forse potrete parlare di temi sociali di questo paese.

marco frigato 20.06.13 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Le frasi del post sulla chiusura di negozi e attività commeciali sono estrapolate da un discorso di Marco Venturi della Confesercenti. Sarebbe stato onesto citarlo invece di infilare un filmato di propaganda di Casapound.
Io sono rimasto alla lettura della Costituzione sul palco a San Giovanni. Che c'entra Casapound?

mario45 massini, roma Commentatore certificato 20.06.13 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici vicini e lontani, dov'è scritto che
non si può criticare Grillo?

Francesco Fenudi 20.06.13 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho una piccola enoteca e da maggio di quest'anno la crisi si è fatta sentire maggiormente.
Parlando con il mio commercialista ho deciso che valuterò dopo l'estate il da farsi, se chiudere o resistere: ma per quanto tempo ancora?
Non vedo un orizzonte chiaro, né la fine del tunnel.
E' un vero scenario di guerra.
Per fortuna che il 31 luglio è vicino ed il vincolo della legge sull'autoimpiego decadrà dal 1° Agosto.
Un mio cliente di "vecchia" data, una bravissima persona, Croato, sta pensando di ritornare con la moglie a casa a Spalato e mi ha proposto di andare con lui, perché vuole aprire una attività dove gli tornerebbero utili le mie esperienze lavorative.
Che posso dire, ci sto pensando, anche perché non ci rimetterei nulla, mi assumerebbe regolarmente.
Poi Spalato sembra una bella città, almeno è turistica e qualche chance in più ce l'ha.

Antonio C., Bari Commentatore certificato 20.06.13 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eccezione che conferma la regola:
politica sempre piu' ricca grazie alla complicita' dell'informazione.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato 20.06.13 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Ho un piccolo negozio di animali in un piccolo paese vicino Roma.La situazione è davvero tragica,si vende poco e quel poco che guadagni se ne va tutto in tasse.
Non so neanchè per quale motivo rimango ancora aperto,forse perchè non saprei che altro fare dopo.
non so per quanto ancora può reggere però,lavorare per accumulare debiti mi sembra folle.La cosa più frustrante è dover chiudere non per la mancata professionalità o bravura(uno se ne farebbe una ragione)ma per la valanga di tasse e il costo eccessivo di tutti gli altri servizi.

STEFANO P., AGOSTA Commentatore certificato 20.06.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi stupisco della casta assetata del nostro sangue, non più.... mi stupisco degli italiani che, in maggioranza, continuano a regalare, con il voto, il paese a questa politica che ci sta affamando!

Magda Cacciatore (lameghy), Marino (Rm) Commentatore certificato 20.06.13 19:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono uno di quelli che sta per chiudere,ho gia lasciato a casa 3 dipendenti(tre persone che contavano su questo stipendio).10 anni fa' ho investito tutto sulla mia attivita'di ristorazione adesso mi trovo con niente,anzi ho equitalia,banche,comune,stato e fornitori alle calcagna perche con gli incassi che si fanno adesso non posso pagare piu' nulla,ho perso tutto e vorrei vedere chi dara da lavorare ad uno che ha 52 anni.Spero che i commercianti che hanno votato l'inciucio adesso capiscano il loro errore(sara'difficile)E comunque vada Beppe vai avanti cosi che va bene non mollare anche da disoccupato solo e sempre M5S

franco d., cremona Commentatore certificato 20.06.13 18:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace per i miei colleghi, ma meglio una ecatombe risolutiva che un infinito calvario privo di senso.
I piccoli imprenditori in difficolta' capiranno quello che intendo.
In questo lavoro mentre si discute l'occasione e' gia' sfumata.
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 20.06.13 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Pare di fare un salto indietro di secoli...come un ritorno al passato in tempo reale. La Grecia ci tramanda le sue virtù, la sua storia, la sua arte. Un ritorno alle origini dell'umanità per farci ricordare che non siamo fatti per comandare una macchina ma per vivere in pace, senza stress, senza egoismi e senza rumori. La Magna Grecia insegna ancora!

dario fertoli, beverino Commentatore certificato 20.06.13 18:52| 
 |
Rispondi al commento

E' necessario cominciate a parlare alla massa che sta davanti alla TV!
Ieri sera mi sono scontrato con mia zia 70enne che mi pregava di "non dire alle persone che avevo votato M5S perché altrimenti ti prendono per scemo o poco serio"... ecco le persone, la maggior parte è come mia zia! Vedendo la TV assimila tutti i messaggi TUTTI SBAGLIATI sul M5S.
Urge, secondo me, che andiate a DIVULGARE IL VERBO in maniera chiara in TV!
Si sente solo parlare di DIARIA, SCONTRINI, LITI; SPACCATURE, non passa nessun messaggio sulla vostra attività! Gli italiani NON SANNO, i nerd che vi seguono su internet non è la massa!
Andate in TV come hanno fatto CRIMI e MORRA! Vi prego!!!!!

Simone 20.06.13 18:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

..ieri sono uscita a prendere un gelato.la gelateria(buonissimo)era strapiena.. c'era la fila ,avrà avuto 10 dipendenti e ogni volta ci passo davanti estate o inverno è cosi..la crisi non tocca tutti c'è anche chi per fortuna lavora.

sara 20.06.13 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che bruci sto paese

nello olivieri 20.06.13 18:46| 
 |
Rispondi al commento

e non saranno certo i tagli alla casta e altre idiozie a cambiare la situazione.
è il tetto del 3% al deficit imposto da germania e bruxelles che ci sta distruggendo e berlusconi è l'unico che ha proposto di mandarli a quel paese mentre il pd ha risposto che loro rispettano i patti. patti, tra l'altro, decisi da loro dai Prodi, D'Alema e soci su commissione della germania che quegli stessi patti non li rispetta neanche lontanamente, perche non sono scemi. noi invece siamo scemi perchè abbiamo grillo che ci spiega che il problema è la casta.

giuseppe gerace 20.06.13 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, non so tu ma io nonostante il mio attivismo non subisca alcun contraccolpo rispetto a tutto ciò che ci accada attorno, mi sto convincendo sempre più che l'unica soluzione ormai plausibile è una rivoluzione bella e buona, come non è mai successa in Italia, questi non molleranno mai ed i paraocchi in questo bel paese ormai vengono montati di serie su questo popolo senza spina dorsale. Spero di sbagliarmi, che i miei figli abbiano un posto migliore del mio in cui vivere, ma la rabbia che molti italiani covano non resterà ancora molto inascoltata, presto accadrà, l'ammortizzatore sociale che il movimento rappresenta primo o poi sbotterà, non riusciremo a contenere il malumore. La cosa che mi spiace è che non so se sia la cosa peggiore che ci possa accadere. Un abbraccio.

alessandro loglisci, gravina in puglia Commentatore certificato 20.06.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento

La sinistra ha sempre remato contro il lavoratore autonomo definendolo "evasore, borghese e padrone",mentre impiegava i suoi adepti in inutili carrozzoni, pensati per l'occorrenza e dispensatori di elemosine statali.
E' tardi per preoccuparsi della sorte dei piccoli imprenditori e degli artigiani.
Si puo' solo attendere la fine di questo sistema che segnera' l'inizio di una rinascita. Il tutto coincidera' con il licenziamento dell'ultimo degli impiegati statali
Solo allora gli Italiani potranno esprimere un voto veramente libero e responsabile.
Saluti
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 20.06.13 18:39| 
 |
Rispondi al commento

le chiacchiere non bastano .qui ci vuole una rivoluzione armata ,altrimenti sara la fine .

loredana s. Commentatore certificato 20.06.13 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"In Italia ogni giorno chiudono cinque negozi di ortofrutta, quattro macellerie, 42 negozi di abbigliamento, 43 ristoranti e 40 pubblici esercizi. La parola “ecatombe” è più che appropriata."

FORSE LETTA NON LO SA!!!!!! HA DETTO CHE TUTTO SI RISOLVERA' IN 18 MESI.
DATEGLI UNA CALCOLATRICE COSI LETTA POTRA' FARE I CONTI DI QUANTO RESTERA TRA 18 MESI!!!!!!

roberto g., treviso Commentatore certificato 20.06.13 18:39| 
 |
Rispondi al commento

NTORNO A NOI TUTTO E CHIUSO O STA CHIUDENDO.
FAMIGLIE PIANGONO, CITTADINI SI SUICIDANO, LA DEPRESSIONE LA FA DA PADRONE...
MA LA STAMPA PARE DIA RISALTO A NOTIZIONI DI SPESSORE STILE "GAMBARO" ANZICHE' INFORMARCI SULLA REALE TRAGEDIA DEL PAESE ITALIA.
VILI E COLLUSI MALEDICONO IL WEB DOVE ESISTE IL CONTARDDITTORIO E LE NOTIZIE NON POSSONO PIU ESSERE NASCOSTE O SVIATE.
AD MAIORA MOVIMENTO VERRA' UN GIORNO IN CUI SARANNO COSTRETTI A RISPONDERE DEI LORO ATTI DELINQUENZIALI PERPETRATI IN ANNI DI DELIRIO SCONSIDERATO.
IN ATTESA DI UN PATRIOTA VOTO 5 STELLE.

roberto nicoletti ballati bonaffini, offida a.p Commentatore certificato 20.06.13 18:37| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Quando si finirà di scrivere articoli scontati ed inutili come questo e ci si impegnerà ad essere propositivi e combattivi (realmente, di fatto) anzichè catastrofisti allucinati veggenti e rassegnati (a convenienza)......forse di negozi, fabbriche e laboratori ne chiuderanno di meno....o almeno gli imprenditori ed i lavoratori non si sentiranno soli e proveranno a resistere allo stato ladro e ai milionari con l'ambizione senza fine, inutili, urlanti ed ignoranti.

W Oscar il non-masterizzato
W Giannino il vero cittadino

g.fabozzi 20.06.13 18:28| 
 |
Rispondi al commento

l'espulsione della gambaro rientra semplicemente nella normalità delle vicende umane : normalità che si ripropone ogni qual volta si dicono menzogne. LA GAMBARO INFATTI HA DETTO UNA FALSITà QUANDO HA ADDEBITATO ALLE INIZIATIVE DI GRILLO IL DELUDENTE ESITO ELETTORALE NELLE AMMINISTRATIVE. LA GENTILDONNA HA IMPROVVISAMENTE DIMENTICATO CHE PROPRIO LE MEDESIME INIZIATIVE AVEVANO PORTATO IL MOVIMENTO AI CLAMOROSI RISULTATI ELETTORALI DI QUALCHE MESE FA ALLA BASE POI ANCHE DELLA SUA ELEZIONE IN PARLAMENTO. COMUNQUE PAZIENZA !!
MEGLIO IL NULLA CHE UN CENTINAIO DI CHE GUEVARA ALL'AMATRICIANA.
SANTILLI EDOARDO

edoardo santilli 20.06.13 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Nel video si cita casa pound
Non credo che si debbano discriminare le idee chi ha un buon suggerimento per migliorare la città deve essere il benvenuto
Le idee sono buone o cattive non hanno un colore

Riccardo Garofoli 20.06.13 18:19| 
 |
Rispondi al commento

prima li votano (gli altri) e poi si lamentano

Marco C., roma Commentatore certificato 20.06.13 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Cercate in centro una ferramenta
In periferia sono quasi scomparse in centro ne conosco una ma prossima alla chiusura

Riccardo Garofoli 20.06.13 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono gli stesso che lucrando sui prezzi quanfo l'euro e' stato intridotto e si sono fatti le ville? Chiedetevi non solo se chiudono ma che fanno dopo che chiudono: scoprirete che stanno benissimo.

Carlo Piccinato 20.06.13 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho avuto un esperienza al estero
Per aprire la mia attività dovevo garantire lo stato dove mi trovavo con 300.000euro interamente versati o tuttalpiù non potevo toccare i gli introiti fino al raggiungimento della cifra richiesta e solo l'eccedenza era nelle mie disponibilità il conto si può chiudere solo 12 mesi dopo della cessata attività per garantire quello stato che le tasse volente o nolente le avrei pagate
Non avevo disponibilità e quindi sono tornato a casa
È un paese estremamente civile ed organizato dove l'avventuriero non trova facile posto
Le bibite alcoliche non sono al interno dei supermercati per favorire le imprese e responzabilizare gli esercenti alla vendita vietata ai minori
Li funziona qui già sento le grida

Riccardo Garofoli 20.06.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Pensiero di un piccolo commerciante.

Prima vennero a prendere i poveri ed i disoccupati e fui contento perchè erano fastidiosi,
poi vennero a prendere gli studenti e fui contento perchè io non studiavo,
quindi vennero a prendere gli operai e stetti zitto perchè mi erano antipatici,
poi vennero a prendere gli impiegati e fui contento perchè rubacchiavano,
Ora sono venuti a prendere me, e non c'è rimasto più nessuno a protestare.

fabio martello Commentatore certificato 20.06.13 18:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

quando la Costituzione parla di diritto al lavoro, non si riferisce solo ai lavoro dipendente

Art. 4

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Art. 35.

La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni.

giovanni 20.06.13 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Bel post! Provate ora a spiegarlo a quei due deputati incapaci (comunisti) del M5S (Fabiana Dadone e Giorgio Girgis Sorial) che hanno appena presentato una proposta di legge sullo "ius soli".

Lo "ius soli" non e' nel programma del M5S!

THX 1138

Roberto Duvallo 20.06.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA COSA PIU' TRAGICOMICA E' CHE I COMMERCIANTI HANNO VOTATO I LORO AGUZZINI IN TUTTI I COMUNI D'ITALIA

Paolo C., Roma Commentatore certificato 20.06.13 18:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori