Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pentitevi!

  • 1764


Confessione.jpg

Ci sono sette televisioni nazionali. Tre sono pubbliche, ma in mano ai partiti. Tre di Berlusconi. Una di Cairo, ex dipendente di Berlusconi. Ogni giorno diffamano il M5S. Primo movimento nazionale, primo in 50 province alle ultime elezioni, mentre il pdmenoelle è risultato primo in 40 province, la Lega in una sola. Primo e per questo nemico da abbattere. L'Italia è 69sima nel mondo per libertà di informazione, preceduta da Paesi africani o asiatici che trattiamo con sufficienza, ma che sono in grado di darci lezioni di democrazia. La responsabilità di questa situazione gravissima che impedisce ai cittadini di accedere alla verità e quindi di decidere, giudicare, partecipare alla vita del Paese è delle Sette Sorelle. Nessuno può affermare il contrario, nessun responsabile di rete, nessun conduttore, nessun giornalista. Non tutti però sono uguali, qualcuno vive questa situazione come un fardello, un prezzo da pagare. Mi appello a questi giornalisti. Pentitevi. Fate outing e spiegate in diretta che siete costretti a occultare, tagliare, schernire per salvare il vostro posto di lavoro e, insieme, la visibilità, le relazioni "importanti". Fate un atto di coraggio. Persino la mafia ha avuto il fenomeno del pentitismo, perché non l'informazione? Vi forniremo un'altra identità. Avrete un programma di protezione e sarete inseriti in una "white list", celebrati come "Giornalisti della Terza Repubblica". Sono necessari un Buscetta, un Contorno, un Mutolo, un Mannoia dell'informazione. Vespa, Floris, Formigli, Berlinguer e tutti gli altri dentro quella scatola, avete un'occasione per riscattarvi, non perdetela. Agonizzanti in un letto, fra molti anni da oggi, siete sicuri che non sognerete di barattare tutti i giorni della vostra vita a partire da adesso, per avere un'altra occasione, soltanto un'altra occasione per dimostrare la vostra dignità? Voi siete delle pedine, forse inconsapevoli, di una dittatura che non usa le pallottole, ma la denigrazione, la diffamazione, per la distruzione mediatica dell'avversario. Voi non siete la testa del serpente, ma le sue squame, la sua pelle che cambierà come si cambierebbe un vestito. Pentitevi. Ve ne saremo riconoscenti. Un conduttore di telegiornale in prima serata che guardasse schifato il foglio di fronte a sé esclamando "Io questa merda non la dico!" cambierebbe l'Italia. Pentitevi, vi perdoneremo anche se siete fuori tempo massimo da un pezzo.

lasettimanabanner.jpg

22 Giu 2013, 14:40 | Scrivi | Commenti (1764) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1764


Tags: Cairo, informazione, La7, M5S, Mediaset, MoVimento 5 Stelle, pentiti, Rai, televisioni

Commenti

 

vorrei dare una testimonianza riguardo alla sottrazione quasi totale dell'accesso al litorale delle nostre coste.
tra Monopoli (BA)e Brindisi si è ormai raggiunto un punto vergognoso di accaparramento del litorale che specie negli ultimi 2-3 anni ha visto sottratti tutti i possibili accessi liberi al mare.
Concessioni demaniali alla malavita, alla politica, ai vip di vario genere. si sono costruiti campi da golf, resort di lusso, alberghi e ristoranti, ville e porti privati, acquapark e quant'altro.
il risultato finale è che gli abitanti e tutta la gente del territorio circostante viene tenuto fuori da quello che era un suo naturale diritto ad usufruire dei doni che la natura ha messo a suo tempo a loro disposizione.
scippati di una delle cose belle ed a basso costo di cui si disponeva, però adesso parecchi ragazzi hanno la possibilità di lavorare nelle varie strutture che questi hanno insediato, siamo al centro dell'interesse del cinema e della voglia vacanziera dei vip di mezzo mondo, vengono qui a riposare e rigenerarsi se non a sposarsi coppie di attori famosi, stars del mondo dello spettacolo e politici di tutto il mondo, e come sempre succede in questi casi un proliferare di investimenti mafiosi e di riciclaggio di danaro di ogni provenienza. il tutto comunque a favore di un'elite di pochi. persino il sito archeologico di "Egnathia" è ormai stato circondato e quasi assorbito dalle suddette strutture.
io non conosco le visioni dei politici riguardo al futuro di questo territorio, ma so che la libertà di muoversi e di usufruire di quello che ci spetterebbe e quello che è peggio, la irreversibilità delle trasformazioni in atto non porterà sicuramente a nulla di buono per noi e sopratutto per le generazioni future.
vorrei lanciare una campagna per la "riappropriazione del territorio" ma non so da dove cominciare.
ora che siamo in parlamento potremmo sapere e rendere pubblici i proprietari delle strutture o a chi fanno capo? i criteri di concessione?

giuseppe conte 01.07.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Manifestazione nazionale !!!!!!!!
Andiamo in piazza ????
Il momento è estremamente delicato,sembra che i nostri parlamentari parlino contro un muro di gomma.
Forse è il caso che vengano sostenuti dal popolo cioè di nostri 9 milioni di persone che ci hanno votato e che aspettano che noi facciamo qualcosa.
Sarebbe opportuno muoversi per fare vedere che la popolazione che ci ha votato ci sostiene.
Andiamo in piazza ??? Dite la vostra !
Ciao !

https://www.facebook.com/mauriziorossi48/posts/10200293307710981?comment_id=4666690&offset=0&total_comments=18


Salve, vorrei solosegnalare che da un paio di giorni non riesco a visualizzare i link al sito tzetze, grazie.

angelo corrado 30.06.13 20:42| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=jOCE_d2R5lw&list=PL9060649C68EC9738

Elia g., Bruxelles Commentatore certificato 28.06.13 16:53| 
 |
Rispondi al commento

bene dopo aver letto sono a chiedere a quanto fatte la mozzarella con tutte le bufale che allevate sicuramente sarà a basso prezzo

luciano lobina 27.06.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento

"""TUTTI CI DANNO ADDOSSO PERCHE' NOI SIAMO GLI ONESTI E PORTATORI SANI
DELL'ONESTA' E PORTATORI DI UN PROGRAMMA E DI 20 PUNTI PER USCIRE DAL BUIO
E BEPPE GRILLO E TUTTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE OGNI GIORNO PORTIAMO AVANTI.

BEPPE, NON DOBBIAMO MAI DIMENTICARE IL NOSTRO PROGRAMMA CHE CI HA PORTATO
IN PARLAMENTO ADESSO DOBBIAMO CONTINUARE A PORTARLO AVANTI CON PIU' FORZA
PERCHE' QUESTO GOVERNO SI E' ROTTO E ADESSO NOI CON L'ONESTA'
CONQUISTEREMO
IL 51% MANDANDO A CASA ONESTAMENTE E CON DEMOCRAZIA TUTTI E FINALMENTE
L'ONESTA' E LA MERITOCRAZIA VEVE ANDRA' DI MODA PER I NOSTRI FIGLI E
NIPOTI
TUTTI VIVA L'ITALIAVIVA BEPPE GRILLO VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE E TUTTI
GLI
ISCRITTI ATTIVISTI E TUTTO IL POPOLO ITALIANO ONESTO.
IL NS.PROGRAMMA CHE TUTTI VOGLIONO COPIARCI.
Questa è la sintesi del programma del MoVimento 5 Stelle.
20 punti per uscire dal buio:
- Reddito di cittadinanza
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
- Legge anticorruzione
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei
politici negli ultimi 20 anni
- Referendum propositivo e senza quorum
- Referendum sulla permanenza nell’euro
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in
Parlamento
con voto palese
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai
partiti
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interessi
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
- Abolizione dell’IMU sulla prima casa
- Non pignorabilità della prima casa
- Eliminazione delle province
- Abolizione di Equitalia.
Togliamo il programma del M5S i163 Parlamentari, 20 punti per uscire dal
buio e nessuno più ci da

GIOVANNI PUCA 26.06.13 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Salve sono un uomo oramai di 39 anni e penso che comunque non bisogna mai gettare la spugna né sull'istruzione personale neppure per un lavoro altrimenti i nostri diplomi diventeranno semplice carta igienica...quindi io ho scelto di sutidare e ristudiare ciò che ho conseguito coi diplomi e aggiornarmi a prescindere dal lavoro che non ho; voglio sollecitare Beppe Grillo di fare pressione sul reddito di cittadinanza, io come tanti milioni di Cittadini Italiani siamo costretti ad averne ahimè "bisogno"...io non ho mai chiesto nulla...alias G.d.C.

Gianluca p. Commentatore certificato 26.06.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Sotto scorta...

povera Italia

lei non é una persona normale

http://www.youtube.com/watch?v=S06n9No5tzA

Elia g., Bruxelles Commentatore certificato 26.06.13 11:25| 
 |
Rispondi al commento

quantunque sia perfettamente e profondamente d'accordo con l'esortazione rivolta ai giornalisti, nondimeno dispero che la stessa venga raccolta, perchè è ahimè costume italico quello dell'"armiamoci e partite", ma ... cmq, non si sa mai...
Non posso che ringraziare tutte le persone che operano attivamente nel M5S perchè, anche tra difficoltà ed errori, stanno mostrando al mondo con il loro impegno ed il loro lavoro che in Italia esistono anche persone ONESTE...
Ed infine: bellissima la parafrasi del discorso di esortazione di W.Wallace nel film bravehearth !!! per dirla in gergo "ci azzeccava" alla grande!!!

Paola L., CARENNO Commentatore certificato 26.06.13 10:56| 
 |
Rispondi al commento

ho una voglia matta di esere intervistata da del debbio ....quante gliene direi dovrebbe vergognarsi e cambiare mestiere

bertilla ugolin 26.06.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento

...Buon giorno, la mia nota è rivolta agli On che hanno lasciato il M5s,indipendentemente che ci possono essere dei dissapori nel M5s, che accadono su tutte la famiglie ma...qui si tratta che, chi ha votato al movimento, l'ha fatto x protesta, e questi, oggi "On" con uno stipendio, non da fame,dovevano rispettare chi gli ha votati, che detta "decisione" è stata fatta x protesta x la situazione in vent'anni di mal governo, se il M5s ha preso voti non è a caso...tutto ciò lo si deve a Beppe che ha sacrificato il suo tempo x Voi e noi tutti... che ha letto la "vita" a coloro che non sono stati capaci a seguire una retta via, trovando il "marcio" dove si nascondeva (quello che sappiamo), ridursi gli stipendi e pensioni da "favola"...cari On vi dovete vergognare di aver cambiato bandiera, avete offeso e tradito chi vi ha votato...nn Vi do dei "titoli", perchè nn vi sono, lascio a Voi il termine più appropriato x classificarvi.

Mario Ghironi 26.06.13 07:38| 
 |
Rispondi al commento

stimato Ministro la sottoscritta Esposito Gaetana residente in Italia desidera informarla di una situazione incresciosa occorsami il giorno 21/6/2013 all’ ambasciata italiana in lima Perù.
Mi recai alla suddetta ambasciata chiedendo aiuto per il rientro in Italia mio e della mia famiglia, dovuto alle condizioni di indigenza nonché di salute in cui verso io e tutti i membri... parliamo di .. la sottoscritta , mia figlia maggiore di Maio Natascia il mio genero Marroni Stefano e sei bambini minori di età tra cui è compresa una bambina con problemi di disabilità.
trovandomi in gravi difficoltà economiche e dovendo lasciare l’abitazione in affitto che avevo mi sono rivolta all’ ambasciata italiana in lima, sapendo che esiste una legge che mi permette di chiedere un prestito per l’ acquisto dei biglietti per il rientro in patria. vista la grave situazione chiesi anche un piccolo aiuto per l’ alloggio in attesa si concludesse l’iter previsto per questi casi.
firmai la richiesta come da prassi consegnandola in mancanza del assistente sociale ad altro incaricato che non si è qualificato. mi fu richiesto oltresì di comunicare il nome dei miei parenti prossimi affinché si potesse verificare l’ impossibilità dei suddetti nell’ aiutarci nel acquisto dei biglietti. Dandomi appuntamento al venerdì 21/6/2013 in orario di ricevimento del assistente sociale . il suddetto orario si svolge dalle ore 09:00am alle ore 13:00pm.
Presentatami insieme a mia figlia all’ Ambasciata il giorno stabilito alle ore 11:30am . Mi fù riferito che l’ assistente sociale ancora una volta non era in ambasciata.
in subordine chiesi di parlare con un sostituto e mi fu negato e che oltresì la mia presenza in ambasciata non era gradita, invitandomi perentoriamente e in modo molto maleducato dal carabiniere in servizio al momento. per farmi allontanare in modo più deciso chiamò il poliziotto peruviano che presta servizio al difuori dell’ ambasciata.
Essendo decisa ad entrare nella mia Ambasciata fui sol

gaetana esposito 26.06.13 03:17| 
 |
Rispondi al commento

1

albatros d. Commentatore certificato 25.06.13 21:48| 
 |
Rispondi al commento

mi farebbe molto piacere avere l' onore di poter parlare con beppe grillo che ritengo sia uno dei pochi uomini che ha resuscitato in me e credo in molta gente la speranza di credere che esiste un mondo giusto governato dal senso di uguaglianza e dal diritto e dal dovere di essere onesti queste parole oggi risuonano come una melodia sconosciuta per quelle persone che ormai rapite dalla corruzione e dal potere credono di essere dio e decidere cosa e' giusto e cosa no approfittando dei mezzi televisivi e dei giornali entrano nella mente delle persone con promesse mai volute e che fanno solo crescere la loro fama nel loro mondo illusorio il potere che li ha resi disuguali dal popolo da noi persone normali che se ci va bene possiamo desiderare solamente un vestito oppure una pizza seduti ad un ristorante mentre per loro e' l'ovvio ecco costoro sarebbero i nostri salvatori penso ai tempi dei romani quando i senatori o il re assistevano bevendo e' mangiando uccidersi nella arena uomini che per acquistare la liberta' dovevano farlo non e' cambiato nulla da allora il potere allontana l'uomo dall' umanita' per questo credo che il potere per non far male deve essere diviso in tante parti uguali tutti con lo stesso grado parte di un grande progetto non ce bisogno di essere laureati per fare del bene al prossimo basta essere a contatto con i disagi e le ingiustizie per capire dove procedere certo i conti li fa chi possiede capacita' matematiche ma ognuno di noi possiede una dote e bisogna a tutti costi che ogni essere umano la esprimi per sentirsi soddisfatto e gratificato da se stesso e' cosi' facendo ci sarebbe meno gente che preferisce rovinarsi la vita facendo gesti estremi pensateci chi di noi in uno stato di gioia o soddisfazione o realizzazione pensa a far del male a qualcuno credo solo i dannati ma di tutti gli altri penso che aiuterebbero il prossimo a crescere e ad amare il mondo in cui viviamo mi piacerebbe che queste mie parole possano trovare casa in molti

riccardo cozzolino 25.06.13 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Un comico, un guitto di terz'ordine, come il VOSTRO Grillo riesce a catalizzare quasi 10 milioni di voti! Siamo alla follia, ma di certo non basta a spiegare il fenomeno: è verissimo che la gente è arcistufa della vecchia politica! Ma il Vs giullare cosa propone di concreto? Il nulla, lo zero assoluto! Qualche idea ce l'hanno di sicuro i centri sociali, gli omosessuali che ingrossano le vostre fila, o la miriade di drogati e/o delinquenti che stanno compatti con il ridanciano Beppe! L'arruffapopolo fa casino e si sa che nel casino tutto è permesso! Siete riusciti a trasformare un Paese povero in un povero Paese! Che schifo!

Massimo Baldacci 25.06.13 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Questa politica fa acqua da tutte le parti,non sanno più a che santo votarsi,è ora che vadano tutti a casa .....ma veramente.Le sentenze fino a prova contraria vanno rispettate,e non discusse farcedole con commenti politici che vanno al di là di ogni ragionevole buonsenso. Quando il Parlamento Italiano approvera'una legge del tipo"indulto per simpatia" solo allora avremo una grande pacificazione.

MarioMazzoni 25.06.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Spero che ci si renda conto che ogni volta che Grillo parla male della stampa, perde elettori. Ah, io non sono mai stato tra i vostri elettori, ma ne conosco molti che si sono allontanati da M5S. Complimenti...

simone cislaghi 25.06.13 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
A me piaci come parli
Sei contro corrente
Sei apprezzato
ma non aggisci perchè?

maria stella gentili 25.06.13 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, CAZZO !!!! CE L'HAI GIA' !!!! LA GIORNALISTA CHE HA DETTO NO CE L'HAI GIA' !!! ... E MI STUPISCO DI TE, DI SOLITO STE COSE NON TI SFUGGONO, HAI OKKIO E MEMORIA PER QUESTE COSE !! CAZZO BEPPE !!!LA GIORNALISTA CHE HA DETTO NO!! SI CHIAMA M A R I A L U I S A B U S I !!!!

e è pure una bella fi.a

http://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Luisa_Busi

ina ghigliot 25.06.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il potere Partitico e Finanziario, stanno lavorando per costituire il Terzo Potere dello Stato; quello Mediatico. La denuncia è della REA nel comunicato "Porcellum Radiotelevisivo" pubblicato il 24 giugno 2013 su www.reasa.eu - www.reasat.it se Grillo intende approfondire l'argomento sono a disposizione.

ANTONIO DIOMEDE 25.06.13 11:59| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO

BISOGNA PARTIRE DAI 2 MODI DI GOVERNARE UN PAESE.

1) PROMUOVERE IL BENESSERE E REALIZZARLO
2)PROPAGANDARE IL BENESSERE E REALIZZARE LA POVERTA'

IL PRIMO E' IL MODO DEGLI UOMINI, E IL SECONDO E' QUELLO DEGLI ANIMALI (DOMINIO DEI PEDOFILI - CHIESA CATTOLICA - PEDOFILIZZATI!!!), BASATO SUL FATTO CHE PIU' E' POVERA LA GENTE PIU' SARA' FACILE IMPORRE IL DOMINIO TOTALE.
NON C'E' ALTRO.

NON CI SONO CATEGORIE CHE IN PROPRIO FANNO MAFIE E TOLGONO I DIRITTI AI CITTADINI.

CI SONO PRETI PEDOFILI CHE OPERANO PER IMPOVERIRE GLI ITALIANI, E CI SONO REAZIONI INSUFFICIENTI A QUESTO CONTRASTO.
CON LA POVERTA' CAUSATA, LA GENTE E' SPINTA A CERCARE LAVORO PRESSO LA CHIESA CHE DA' QUESTO LAVORO RUBANDO FUNZIONI DELLO STATO E CREANDO CLIENTELA PROPRIA A CUI IMPONE IL RUOLO NEL SUO DISEGNO DI AGGRAVARE ANCORA PIU' LA POVERTA'.
A CHIUNQUE CERCHERA' IL LAVORO DEI PRETI PEDOFILI VERRA' IMPOSTO DI AGIRE CONTRO IL BENESSERE DEGLI ALTRI: ECCO PERCHE' SONO ANIMALI.

IL LAVORO COSI' CREATO E' FALSO LAVORO, CHE SARA' PAGATO CON LE TASSE PER IL PUBBLICO IMPIEGO E QUINDI SI DA' LAVORO FASULLO A CARICO DI TASSE DEL MARITO PER IL LAVORO ALLA MOGLIE E ENTRAMBI AVRANNO UN REDDITO CHE E' LA META' DI QUELLO CHE DA SOLO PRENDEVA IL MARITO, E QUINDI E' LAVORO FALSISSIMO.
MA I PRETI PEDOFILI SI SONO FATTI UNA CLIENTELA, I VOTI, E IMPONGONO IL VOTO A QUESTI CLIENTES E FINGONO DEMOCRAZIA L'OBBLIGO DI QUESTI DI VOTARLI, SALVO RAPPRESAGLIA.
PER CUI L'ARRIVO DI CHI ENTRA IN CAMPO E DICHIARA D'ORA IN POI SI FARA' QUELLO CHE SI DICE E CIOE' SI DIRA' E SI FARA' IL BENESSERE DELLA POPOLAZIONE METTE IN ALLARME I PORTATORI MALATI DI DOMINIO DA PEDOFILI PEDOFILIZZATI: PRETI E ALTRI PEDOFILIZZATI.
BERLUSCONI ERA PARTITO CON LO STESSO PROGRAMMA DI GRILLO E NON HA SAPUTO REGGERE NIENTE E SI E' MESSO A SERVIRE I PRETI. SBAGLIATO.
HA ATTACATO GRILLO COL PATTO DI GOVERNO DI BAMBO-LETTA, MA E' STATO FREGATO ALLA SENTENZA. QUESTI SONO I PATTI?

Marcello Pili 25.06.13 09:38| 
 |
Rispondi al commento

""TUTTI CI DANNO ADDOSSO PERCHE' NOI SIAMO GLI ONESTI E PORTATORI SANI
DELL'ONESTA' E PORTATORI DI UN PROGRAMMA E DI 20 PUNTI PER USCIRE DAL BUIO
E BEPPE GRILLO E TUTTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE OGNI GIORNO PORTIAMO AVANTI.

BEPPE, NON DOBBIAMO MAI DIMENTICARE IL NOSTRO PROGRAMMA CHE CI HA PORTATO
IN PARLAMENTO ADESSO DOBBIAMO CONTINUARE A PORTARLO AVANTI CON PIU' FORZA
PERCHE' QUESTO GOVERNO SI E' ROTTO E ADESSO NOI CON L'ONESTA'
CONQUISTEREMO
IL 51% MANDANDO A CASA ONESTAMENTE E CON DEMOCRAZIA TUTTI E FINALMENTE
L'ONESTA' E LA MERITOCRAZIA VEVE ANDRA' DI MODA PER I NOSTRI FIGLI E
NIPOTI
TUTTI VIVA L'ITALIAVIVA BEPPE GRILLO VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE E TUTTI
GLI
ISCRITTI ATTIVISTI E TUTTO IL POPOLO ITALIANO ONESTO.
IL NS.PROGRAMMA CHE TUTTI VOGLIONO COPIARCI.
Questa è la sintesi del programma del MoVimento 5 Stelle.
20 punti per uscire dal buio:
- Reddito di cittadinanza
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
- Legge anticorruzione
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei
politici negli ultimi 20 anni
- Referendum propositivo e senza quorum
- Referendum sulla permanenza nell’euro
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in
Parlamento
con voto palese
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai
partiti
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interessi
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
- Abolizione dell’IMU sulla prima casa
- Non pignorabilità della prima casa
- Eliminazione delle province
- Abolizione di Equitalia.
Togliamo il programma del M5S i163 Parlamentari, 20 punti per uscire dal
buio e nessuno più ci darà

GIOVANNI PUCA 24.06.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Potranno mai pentirsi i vari Vespa Fede,Mimun,Mentana,Gruber,Rossella,Minzolini e dimentico i vari direttori di tg1,2,4,5,6 Berlinguer,per non nominare Sallusti,Paragone,Ferrara,Feltri,Santoro,Floris lo stesso Fazio,gli opinionisti tipoFranco,Battista,Ostellino e un mare di persone raggomitolate alle ginocchia del potere con stipendi da favola per influire sulla pubblica opinione,cercando malignamente di convogliarla al volere dei padroni della democrazia.Il solo pensarlo è utopia.Forse tra quattro o cinque generazioni,forse,con tanti dubbi.Non si pentiranno mai.

Emilio Risari, Tricerro Commentatore certificato 24.06.13 21:53| 
 |
Rispondi al commento

qualche giornalista molto bravo si è rifiutato di leggere le stupidaggini che gli chiedevano di rifilare agli italiani. Io ne ricordo due, la signora Busi e la Ferrario, tg1 e tg2. Sparite nel nulla, io torno ad esprimere la mia solidarietà a queste due brave giornaliste che chiedevano solo di fare il lavoro per cui erano state assunte, però poi noi ce ne siamo dimenticati e le abbiamo lasciate sole.

alieno54 24.06.13 17:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non credo che tutti i giornalisti siano servi... Per esempio non lo penso di Mentana...
Floris non è un servo..è uno di sinistra che non andrebbe mai contro la sinistra... dunque l'appello è inutile perchè credo che questi giornalisti non si pentono di quello che dicono...semplicemente è cio che vogliono dire... tante volte ho sentito dire su questo blog che Travaglio è un grande giornalista da cui prendere esempio... Io lo trovo molto saccente e fazioso !!! Cosa ne pensate ??? Servono giovani anche nel giornalismo che non siano tifosi di un colore politico... ma che siano tifosi della verità e della lealtà... Forse è utopia...

Armando C., Roma Commentatore certificato 24.06.13 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Neanche la mafia e la guerra hanno devastato il paese come lo hanno fatto i servi giornalisti . inconsapevoli , ma non credo proprio ( se penso a Fede ). Sapevano benissimo di cosa dicevano e scrivevano ed essendo persone intellettuali , sapevano anche che avrebbero danneggiato il paese, non raccontando e mistificando la verità non ha caso c'è la casta dei giornalisti . Tutti strapagati e tutti al soldo del potente di turno (Berlusconi da una parte , De Benedetti dall' altra ). Ancora più schifo mi fanno chi in questi anni si sono prestati al dissenso a trucco ( Mentana , Santoro, Fazio ,Scalfari,Capocchione,Giannino)persone che oltre ad aver fatto danno all'informazione, alcuni si sono anche canditati per dar aiuto alla casta dato che oggi di chiacchiere si ha più bisogno che mai (e loro sanno chiacchierare). Io sono sicuro che se mi mettessi al pc troverei scandali su scandali non raccontati anzi messi da loro a tacere . Pentitevi di cosa di aver contribuito a rendere un paese come l'Italia con un miliardo di potenzialità un Paese da rottamare , fatto di scandali e corruzione e dove ancora oggi non si ha la sensazione in quale grave situazione noi tutti Italiani ci troviamo .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 24.06.13 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in italia non esistono,o sono troppo pochi i giornalisti...esistono giornalai.

marcus belzner 24.06.13 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma per centomila...

http://www.youtube.com/watch?v=BvORAknQylA&feature=related

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato 24.06.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento

In Italia sia le tv che la carta stampata sono al servizio dei partiti da sempre, questo per distorcere informazioni, fare presa e influenzare quei cittadini che non hanno modo di avere altri canali a disposizione come la rete o altro per vedere qual'e' il mondo reale ed aprire gli occhi, e sono tanti piu' di quelli che uno puo' pensare. I vari giornalisti anch'essi al servizio del sistema gongolano del fatto che il M5S non vada in video e non rilasci interviste: non perdono occasione infatti per sminuirlo e attaccarlo per questo, cosi' possono continuare a dire quello che gli pare senza essere contraddetti. C'e' pero' da dire che molto probabilmente se qualcuno del movimento si presentasse in tv non avrebbe tante possibilita' di parlare e sarebbe accerchiato in tutti i modi dai vari politici di turno con ovviamente la complicita'del conduttore perche' l'imboscata sarebbe gia' preparata a tavolino, io pero' fossi in loro ci andrei ( ci vorra' molta grinta e determinazione) e li attaccherei con dei faccia a faccia su tutto quello che hanno combinato i loro partiti mettendoli davanti a fatti compiuti e concreti, la gente che guarda solo la tv prenderebbe probabilmente piu'coscienza delle cose. Sarebbe solo una toccata e fuga perche' nel giro di poco sarebbero debellati da tutte le trasmissioni ma almeno, per chi non l'avesse ancora capito, la faziosita' dei media sarebbe sotto gli occhi di tutti e sarebbe incontestabile. In Italia bisogna mettere la gente davanti alle cose, cosi' non puo' piu' far finta di niente e dare le colpe anche sue ad altri .

Grazia M. 24.06.13 12:37| 
 |
Rispondi al commento

sarò breve, e ho una parola per descrivere tutto ciò ,gli italiani non sono abituati a i cambiamenti soprattutto quelli che dicono le cose come sono, quindi 5* avrà una lunga strada da fare perché certe comportamenti e modi di fare italiani ne ha nel sangue....ci vuole rivoluzione culturale a 100%

ORAZIO SETTI 24.06.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Pentitevi bastardi, altrimenti cambiate mestiere, visto che quello dei giornalisti NON LO SAPETE FARE.
I veri giornalisti hanno il dovere di documentare tutto ciò che succede in maniera schietta, sincera e non dare notizie manipolate, contraffatte.

E' colpa vostra se gli italiani non sono abbastanza informati sulla verità delle cose.

Pentitevi.

karolamaria 24.06.13 12:23| 
 |
Rispondi al commento

A parte che qualche giornalista coraggioso c'è stato, ad esempio Maria Luisa Busi si dimise dal tg1, anche se hai ragione, LA RICETTA NON SEI TU E NEPPURE CASALEGGIO. MA NON CAPISCI QUANTO HAI STUFATO CON LE TUE URLA? nON BASTANO SANTANCHE', BERLUSCONI E COMPAGNIA? HAI AVUTO L'OCCASIONE PER TENTARE UN CAMBIAMENTO E CON LA TUA ARROGANZA TE LA SEI GIOCATA.

Marcella ., Varese Commentatore certificato 24.06.13 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO E I TUOI DISCEPOLI ANDATE IN TELEVISIONE A SMERDARLI.
CONTROBATTETE LE MENZOGNE CHE DICONO.
DAI 50 ANNI IN SU NON TUTTI SI METTONO A GUARDARE IL BLOG.
NON LI VOGLIAMO PIU' QUESTI PARASSITI SULLE NOSTRE SPALLE.SE NE DEVONO ANDARE VIA TUTTI.
PD E PDL SI TENGONO STRETTI PER MANO, FANNO UN MURO DIFFICILE DA ABBATTERE.
LE VOCI DICONO CHE NEANCHE CON I VOTI DELLE ELEZIONI NON SI RIESCONO A MANDARE VIA.
SOLO CON LA RIVOLUZIONE FORSE SI RIESCONO A BUTTARE FUORI QUESTI PARASSITI.

grace 24.06.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Sig. Grillo. Non so molto di politica e non riesco a seguirla sul blog. Lavoro 10 ore al giorno e mantengo me e mia figlia di 15 anni con 2000 euro al mese (per molti è tanto) e pago un affitto di 820€ al mese. Solo per dirle che io ho votato M5S e me ne sono pentita quando l'ho vista scappare davanti ai giornalisti su quella spiaggia, mesi fa. I giornalisti fanno male il loro lavoro? Mi perdoni ma, nella mia ignoranza, da quello che "non vedo" e "non sento" e "non leggo" loro non sono gli unici. La ragione per la quale il vs movimento sta morendo? Non avete capito che non tutti hanno il tempo che avete voi perché sono troppo impegnati a cercare di sopravvivere, proprio come me, e l'unico mezzo che avevate per poter comunicare con noi, ve lo siete bruciato dicendo che vi sta boicottando. Cancelli pure il mio commento, non è un problema. Buona vita, politica o no che sia.

Rosa Parrella 24.06.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COSA STA CAMBIANDO ADESSO CHE IL NOSTRO GRILLINO E NEL "CAMPO" RAI ? ABOLIZIONE DEL CANONE? VIA I PARTITI E I CORROTTI DALLA RAI ? STOP AI MEGA SPRECHI E ALLA TV "SPAZZATURA ?
PUBBLICATE COSA STA FACENDO !

LUC. 24.06.13 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinta che dieci Travaglio,in dieci testate diverse, cambierebbero l'Italia.

franca a., sassari Commentatore certificato 24.06.13 08:12| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il male alberga nell'anima dell'informazione perché noi cittadini abbiamo tacitamente per anni accettato notizie scorrette e tendenziose! Porto l'esempio della promozione pubblicitaria che diffonde messaggi il cui fine è solo di far acquistare prodotti che giornali e TV vi propongono....solo perché sono PAGATI per far si che voi senza pensare vi orientate verso quella cosa che lava più bianco del bianco... così forse ci vorranno gli occhiali da sole per non restare accecati! Credete che l'informazione funzioni in modo diverso? I giornalisti fanno solo il lavoro per cui vengono pagati, siete voi italiani che ascoltate e leggete e senza mutande di ghisa rischiate parecchio! I giornalisti son solo dei passaparola, non contano nulla, ma gli editori ed i proprietari di TV e testate non so come potranno mai scusarsi di ciò, loro non sono fuori tempo massimo, siamo noi che stiamo finendo il tempo per cui il sopportare diviene farsi sfruttare, certo se vi piace continuate a votare chi vi fa remare per arrivare nel girone dantesco dei dannati! Buona sorte a tutti, vi saluto e spegnetela sta televisione!

paolo cordoni, arezzo Commentatore certificato 24.06.13 02:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Patrizia C., Milano
A Daniela P., Roma

Innanzitutto, grazie per avermi controbattuto gentilmente. Mi rivolgo a Patrizia, ma mi sembra che queste righe rispondano a entrambe.

Patrizia, quel che scrivi mi trova d'accordo. Occorre precisare la natura dei comportamenti scorretti da parte della stampa. Nel mio piccolo mi considero radicale vecchio stile, pre-capezzone, uno di quelli di quando eravamo di sinistra. Il partito che ho tante volte votato (ultimamente SEL) è stato per anni sistematicamente oggetto di censura e denigrazione. Ora però, non è proibendo alle persone di avere contatti con la stampa o invocando la moralità dei giornalisti che si ottiene nulla. La "verità" è una nostra ricostruzione basata sui fatti noti, e raccontarli solo in parte può contribuire a orientare le opinioni. Però non è possibile imporre la virtù o il rispetto della propria deontologia alle persone, e comunque i commenti critici rientrano nel diritto alla libertà di espressione per tutti.

Quel che è possibile e doveroso chiedere è, quando queste vengono violate, il rispetto delle regole che solitamente già ci sono è sono state disattese.

mario 24.06.13 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Nun ce posso crede! Quello che diceva Beppe sul Parlamento tomba maleodorante è stato detto stasera da Colombo (del fatto quotidiano) e nientecocodimeno che dal "grillino" Feltri del Giornale!!!! questo è furbo! se sta già a penti'!!!

maurizio filippelli 23.06.13 23:44| 
 |
Rispondi al commento

"TUTTI CI DANNO ADDOSSO PERCHE' NOI SIAMO GLI ONESTI E PORTATORI SANI
DELL'ONESTA' E PORTATORI DI UN PROGRAMMA E DI 20 PUNTI PER USCIRE DAL BUIO
E BEPPE GRILLO E TUTTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE OGNI GIORNO PORTIAMO AVANTI.
BEPPE, NON DOBBIAMO MAI DIMENTICARE IL NOSTRO PROGRAMMA CHE CI HA PORTATO
IN PARLAMENTO ADESSO DOBBIAMO CONTINUARE A PORTARLO AVANTI CON PIU' FORZA
PERCHE' QUESTO GOVERNO SI E' ROTTO E ADESSO NOI CON L'ONESTA' CONQUISTEREMO
IL 51% MANDANDO A CASA ONESTAMENTE E CON DEMOCRAZIA TUTTI E FINALMENTE
L'ONESTA' E LA MERITOCRAZIA VEVE ANDRA' DI MODA PER I NOSTRI FIGLI E NIPOTI
TUTTI VIVA L'ITALIAVIVA BEPPE GRILLO VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE E TUTTI GLI
ISCRITTI ATTIVISTI E TUTTO IL POPOLO ITALIANO ONESTO.
IL NS.PROGRAMMA CHE TUTTI VOGLIONO COPIARCI.
Questa è la sintesi del programma del MoVimento 5 Stelle.
20 punti per uscire dal buio:
- Reddito di cittadinanza
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
- Legge anticorruzione
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei
politici negli ultimi 20 anni
- Referendum propositivo e senza quorum
- Referendum sulla permanenza nell’euro
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento
con voto palese
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interessi
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
- Abolizione dell’IMU sulla prima casa
- Non pignorabilità della prima casa
- Eliminazione delle province
- Abolizione di Equitalia.
Togliamo il programma del M5S i163 Parlamentari, 20 punti per uscire dal buio e nessuno più ci darà addosso

GIOVANNI PUCA 23.06.13 23:35| 
 |
Rispondi al commento

mi si chiudono gli occhi, si appesantisce la testa, prima che mi parta la letteraaaaaaaaa
buonanotte blog.
Forza M***** wind of change

saluti a tutti da nessun copy

nessun copy 23.06.13 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Cancellare i commenti scomodi in cosa differisce da quello che fanno i giornalisti a vostro parere infedeli?
Siete dei sepolcri imbiancati!

Seriffo F. Commentatore certificato 23.06.13 23:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPONE....
UNO DEI MIGLIORI POST IN ASSOLUTO.
NULLA DA AGGIUNGERE....
LA STRADA E' QUESTA

LA LOTTA E' APPENA INIZIATA
E CHI NON ERA BEN ARMATO
SI E' PERSO PER STRADA
MA ALTRI BEN FORTI E VERI ATTIVISTI
CHIAMATI GRILLINI MA SON 5 STELLE
ABBATTERANNO DECISI LE 7 SORELLE!
hasta siempre estrellas

Bruno- Grassi, Savignano sul rubicone Commentatore certificato 23.06.13 23:08| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI CI DANNO ADDOSSO PERCHE' NOI SIAMO GLI ONESTI E PORTATORI SANI DELL'ONESTA' E PORTATORI DI UN PROGRAMMA E DI 20 PUNTI PER USCIRE DAL BUIO E BEPPE GRILLO E TUTTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE OGNI GIORNO PORTIAMO AVANTI.
BEPPE, NON DOBBIAMO MAI DIMENTICARE IL NOSTRO PROGRAMMA CHE CI HA PORTATO IN PARLAMENTO ADESSO DOBBIAMO CONTINUARE A PORTARLO AVANTI CON PIU' FORZA PERCHE' QUESTO GOVERNO SI E' ROTTO E ADESSO NOI CON L'ONESTA' CONQUISTEREMO IL 51% MANDANDO A CASA ONESTAMENTE E CON DEMOCRAZIA TUTTI E FINALMENTE L'ONESTA' E LA MERITOCRAZIA VEVE ANDRA' DI MODA PER I NOSTRI FIGLI E NIPOTI TUTTI VIVA L'ITALIAVIVA BEPPE GRILLO VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE E TUTTI GLI ISCRITTI ATTIVISTI E TUTTO IL POPOLO ITALIANO ONESTO.
IL NS.PROGRAMMA CHE TUTTI VOGLIONO COPIARCI.
Questa è la sintesi del programma del MoVimento 5 Stelle.
20 punti per uscire dal buio:
- Reddito di cittadinanza
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
- Legge anticorruzione
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei politici negli ultimi 20 anni
- Referendum propositivo e senza quorum
- Referendum sulla permanenza nell’euro
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interessi
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
- Abolizione dell’IMU sulla prima casa
- Non pignorabilità della prima casa
- Eliminazione delle province
- Abolizione di Equitalia.

Togliamo il programma del M5S i163 Parlamentari, e i 20 punti per uscire dal buio nessuno più ci darà addosso. VIVA IL M5S PER SEMPRE.

GIOVANNI PUCA 23.06.13 23:03| 
 |
Rispondi al commento

X Monolite 22.06.13 16:28|

Non critico a destra e a manca, e non giudico tutti
quanto all'umiltà mi reputo un ignorante e ho detto tutto,
non sputo sentenze ma faccio riflessioni sui fatti ed esprimo la mia opinione.
Non rimarrò fregato, perché non sono un troll, leggi qualche commento che ho lasciato e capirai.
X i pagamenti se non mi paghi tu, non so come fare x arrotondare la mia modesta pensione.
Credo di essere stato chiaro, non ho nessuna tessera di partito o sindacale e non l'ho mai avute, cosa ti devo dire, ha ho conseguito il diploma di avviamento professionale di tipo industriale e ho fatto l'operaio tutta la vita.
Pensavi forse di parlare con qualcun altro?
Ti ho mandato quasi il mio curriculum. E in ultimo qui mi sopportano xchè sanno la storia che mi ha portato a simpatizzare x il M***** che continuo ad incoraggiare perché non mi piacciono
i politici e la stragrande maggioranza dell'informazione ed osservo cosa sta succedendo.
Scusa se ti ho annoiato, mi sembrava di essere maleducato se non ti davo una risposta.


saluti da nessun copy

nessun copy 23.06.13 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Pentitevi tutti e pregate affinchè avvenga il miracolo della costruzione dopo la distruzione. Se volete davvero un futuro migliore costruitelo assieme a chi ve ne darà la possibilità. La politica è anche compromesso.Se non accetti il compromesso allora ritirati perchè difficilmente potrai costruire un futuro migliore. Da solo non potrai mai farcela e rischierai di naufragare definitivamente. Fermati e ragiona. Talebani smettetela e ragionate.

domenico cavalca, ribera Commentatore certificato 23.06.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

"Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali che siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni. Questa è la base di tutta la moralità umana"
G. Falcone

max lana (leone1966), siracusa Commentatore certificato 23.06.13 21:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

"Quella merda" la VOGLIONO leggere!Non c'è problema siamo in tanti a pensarlo,teniamo duro
FORZA GENTE
AVANTI il MOVIMENTO

andrea o., loano Commentatore certificato 23.06.13 21:40| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con simpatia
Vogliono tassare i conti correnti cioè i risparmi dal lavoro: gli stipendi e le pensioni sono gia tassate, adesso vogliono tassare anche quei risparmi accumulati negli anni di lavoro con sacrifici e rinunce, siamo nelle mani di gente molto perbene e molto onesta non se ne può più, QUESTO GOVERNO DEVE TROVARE I SOLDI PER RISOLVERE TUTTI I PROBLEMI DELLA CRISI PRODOTTA DAI GOVERNI PRECEDENTI( dalla mani con le dita lunghe) MA A PAGARE NON POSSIAMO ESSERE SEMPRE I SOLITI NOTI
Basta con le prese per il naso.
Gli italiani non sono tutti con gli occhi foderati di prosciutto.
Con simpatia
Roberto Masi

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 23.06.13 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe proprio il caso.

Alessandro Madeddu 23.06.13 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Un mafioso, ha evidenti vantaggi, ma anche svantaggi dal suo essere mafioso. Riina e Provenzano hanno dovuto nascondersi per gran parte della loro vita.Per questo c'e` stato Buscetta.
Floris, invece non si pente perche` 1) becca mezzo milione l'anno e 2) non ha alcuno svantaggio dal suo essere giornalista venduto.
Non sono le squame sono loro la testa del serpente al pari dei politici e dei banchieri disonesti.

Fa Rossi Commentatore certificato 23.06.13 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Bel messaggio Beppe ma anche Wallace è stato tradito :)

Morris Moratti 23.06.13 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Non so chi sia l'autore di uno dei video pubblicati sotto questo post intitolato "la mia rivoluzione"-
ma certamente non è informato che la blogger sanchez è al soldo della cia- cioè lo zio tom le sgancia MILIONI di $$ DOLLARI - per denigrare quotidianamente qualsiasi iniziativa del Governo del suo stesso paese. In Italia sarebbe processata per il reato di VILIPENDIO AL CAPO DELLO STATO e DIFFAMAZIONE AGGRAVATA.
Il suo governo invece la lascia libera di denigrarlo sistematicamente e la lascia andare a fare dei tour all'estero ,in Europa,per meglio diffondere le sue verita' prezzolate e il suo disprezzo per il paese dove è nata e dove vive.
Vedo che L'autore del video ha inserito ben 2 sue immagini accostandola nientemeno che .... a Che Guevara !!! il quale ovviamente si sta girando nella tomba..
T O G L I E T E quella specie di video,se non volete che si pensi che qui ciascuno puo' mischiare il sacro con il profano senza che nessuno si dia la pena di verificare i contenuti.

Lady Rara Avis, FAENZA Commentatore certificato 23.06.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.
Ti ho votato e credo nel movimento. Proprio perché ritengo che sia molto più radicato il problema oltre quello che dici, vi prego di essere uniti e inserire persone integerrime che ci rappresentino. Il calo dei consensi è dovuto alla informazione scorretta ma anche ad una non perfetta organizzazione interna. Peraltro fisiologica visto in quanto poco tempo è stata costruita. Ma si deve essere perfetti e guardare con cura ai particolari che in questo caso sono le persone all'interno. So che é difficilissimo ma seguendo l'esatto opposto delle organizzazioni attuali non sarà così difficile trovare il bandolo della matassa. Io ci credo e mi piacerebbe dare una mano nel mio settore che è la sanità. Forza e avanti tutta!

Gianluca Toccacieli 23.06.13 19:02| 
 |
Rispondi al commento

A MARIO
Non voglio fare la Paladina “a tutti i costi” di Beppe e Casaleggio che sicuramente non hanno bisogno del mio aiuto. Semplicemente desidero esprimere il mio parere su alcuni punti espressi dal tuo post, che ovviamente e legittimamente è filtrato dal tuo dissenso verso il M5S, così come i post di Beppe sono ovviamente e legittimamente filtrati dal suo (e nostro) dissenso verso la politica di questo Governo e dei media che lo rappresentano.
Sono d’accordo con te che chi fa informazione debba raccontare i fatti e questo proprio perché si possa “accedere alla verità” (queste le parole esatte del post di Beppe: “accedere alla verità”) e cioè farsi una propria opinione (trovare la “propria verità”) in base ai fatti che abbiamo letto o sentito. Saremmo degli stupidi sprovveduti se pensassimo il contrario. Persino nei tribunali dove si deve giurare sulla Bibbia di dire la verità, nient’altro che la verità, ecc. per “verità “ si intende raccontare i fatti così come avvenuti e poi si confrontano le deposizioni dei vari testimoni, proprio per accedere ad una “verità” che si sa già a priori non sarà la Verità Assoluta. Ma diverso è raccontare solo alcuni fatti ed ometterne volutamente altri; diverso è fare agli intervistati domande capziose o, quando le risposte non stanno prendendo la piega desiderata, passare alla successiva domanda mentre ancora si sta rispondendo alla precedente o, ancora, appellarsi al tempo tiranno che è inesorabilmente scaduto!
Diverso è situare un fatto che non vogliamo attiri l’attenzione tra un risultato di campionato e le previsioni del tempo. Continuare a dire che il M5S si occupa solo di “scontrini” non è raccontare un fatto. E’ raccontare una bugia!
Per quanto riguarda il pentitismo, beh….mi pare evidente cosa volesse dire ironicamente l’articolo, che infatti cita Buscetta, Contorno e altri noti mafiosi. (segue nei sotto-commenti)

Patrizia C., Milano Commentatore certificato 23.06.13 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, sei troppo mite ...
il tempo del pentimento per i giornalisti è scaduto da molto...

la gente deve sapere quante risorse preziose dello stato vengono spese per turlupinare i cittadini...
sottratte alla sanità, alla scuola, alla ricerca.
La gente deve sapere di quali privilegi (ad esempio pensionistici) godono i giornalisti, in somma dove sta la vera piaga della prostituzione;
certo non tutti i giornalisti meritano tanto, ma di certo in Italia 'i più! è ora di sapere...
quanti sono gli stipendiati e da chi!

Abbiamo bisogno di una grande database che ci permetta di identificare subito chi scrive e su chi, collaboratori esterni...
per gli anonimi con una strumento siffatto si potrà più facilmente identificare chi butta fango e nasconde la mano...

...

e per sapere non basta più il blog; c'è bisogno di una radio; UNA RADIO... un'ora al giorno per ogni regione italiana: mezzora per un notiziario, mezz'ora per comunicazioni con gli ascoltatori, con diritto di parola, (in 2 min. di può dire tutto, basta abituarsi alla serietà della sintesi) solo agli iscritti (e identificati, perché non possiamo continuare a perdere tempo in stupide schermaglie da ballarò o mezz'ora con x o con y o peggio ancora... )
c'è molta gente che non sa a chi rivolgersi...
lancia quest'idea in rete ... abbiamo due ali per volare sopra questa merda, impariamo ad usarle...
aiutaci ancora ... non mollare... mai.

MARCO GIULIANI 23.06.13 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa ci fa Yoani Sanchez nel sito di Grillo?? E soprattutto la sua immagine accostata a quella di Mandela e di Rigoberta Menchù...
La sua faccia sotto un pezzo di Grillo che parla di giornalismo libero?? se la Sanchez rappresenta la libertà di pensiero allora teniamoci Ferrara, Belpietro e gli altri servi senza lamentarci.
P.S.
Dite all'autore del pezzo che Mandela ha sempre dichiarato la sua stima per Fidel Castro.

riccardo manfredi 23.06.13 18:17| 
 |
Rispondi al commento

"BEPPE GRILLO PERDE COLPI" ovvero "IL CROLLO DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE"
Da alcune settimane il portale web LIBERO.IT ha inaugurato un nuovo servizio per i suoi clienti. Alle consuete rubriche Mail, News, Sport, Viaggi, Community ecc. ecc. si è aggiunto il nuovissimo "Beppe Grillo perde colpi" ovvero "Il crollo del Movimento Cinque Stelle". Di cosa si tratta?? La risposta è molto semplice: con cadenza quotidiana questo portale, che di LIBERO ha solo il nome, informa gli utenti che , da sondaggi effettuati da suoi incaricati su migliaia di cittadini circa le intenzioni di voto, in caso di nuove elezioni politiche il Movimento Cinque Stelle perderebbe MILIONI DI VOTI e la sua rappresentanza parlamentare si ridurrebbe in modo drammatico. Più passano i giorni e più si riduce il numero dei potenziali sostenitori, se continuano così finisce che dovranno ricorrere ai numeri NEGATIVI. Ma la cosa STRANA è un'altra: sondaggi simili vengono pubblicati da altri siti online e da tutte le testate della carta stampata, e tutti si affannano ad assicurare che sono il risultato di indagini condotte da LORO INCARICATI su MIGLIAIA DI CITTADINI ITALIANI. Anche io, nel mio piccolo, ha realizzato un sondaggio tra parenti, amici e conoscenti, ed i loro parenti, amici e conoscenti: ebbene NESSUNO MAI è stato contattato per sapere la loro intenzione di voto!!!!!!!! Non vi pare un pò strano????????????? Ne consegue che questi pretesi sondaggi non sono altro che un ulteriore tassello della campagna mediatica tesa a distruggere l'immagine e la popolarità del Movimento Cinque Stelle. Aspettarsi un pentimento da parte di questi soggetti è una pura illusione, meglio cominciare a stilare le "liste di proscrizione" che torneranno utili quando il momento verrà. SPERIAMO PRESTO!!!!!!

ferdinando rainone, napoli Commentatore certificato 23.06.13 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

amici del M5stelle perchè meravigliarsi più di tanto, si sa da tanti anni che l'informazione specialmente quella fatta tramite televisione è e sarà sempre in mano al potere politico, certo non ci si poteva aspettare un tappeto di fiori una cosa è vera che 160 ragazzi ingenui e perbene oggi sono cosiderati il male assoluto di questa che chiamano DEMOCRAZIA da parte dei gionalisti,sindacati elettori del PD+PDL e anche da parte di qualche intellettuale cosa che più mi dispiace. A questo punto direi di lasciarli cucinare in questa brodaglia che essi stessi hanno voluto e appoggiato con tutti i trucchi del mestiere, la cosa che più mi fà male è che il M5stelle viene criticato da coloro che non hanno più un lavoro e si muoino di fame o si devono vendere casa per sopravvivere come se queste situazioni drammatiche si fossero create in questi ultimi 4 mesi e non da 20 anni a questa parte e se ci fate caso i gionalisti iniziano sempre col dire voto di protesta,fine della protesta, un momento di amnesia da parte degli ITALIANI queste sono le frasi che con irresponzabilità aprono le loro trasmissioni e pultroppo una parte di popolazione li crede ma se ne accorgeranno quanto prima del grande errore e tranello in cui stanno cadendo e quel giorno sarà troppo tardi SALUTI A TUTTI

psquale ncolo, pasquale.nicolo@gmail.com Commentatore certificato 23.06.13 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Beppe perché non hai aiutato i giornalisti che stanno con il movimento? Sai quanto costa in una redazione come il Tg1 stare dalla parte tua? Sai che la Rai punisce severamente chi come me ha scelto di rappresentarvi come meritate veramente? Sai che ora sono in causa con la Rai e mi hanno levato tutte le rubriche che curavo? Sai che al Tg1 non faccio più un servizio da quando ho scritto l'inno a 5 stelle l"urlo della rete? In Rai il grillino paga e nessuno lo salva. C'è un concorso di colpa se le cose non vanno come dovrebbero andare. Giornalista pentito senza paracadute leonardo metalli tg1


Basta attaccare la stampa. Sappiamo benissimo che è serva del sistema.
Il lavoro del M5S deve essere unicamente quello di denunciare le porcherie che partorisce il parlamento e fare proposte di legge.
Bravi i due parlamentari del M5S che hanno denunciato la futura legge ad personam che salverà dalle carceri, per l'ennesima volta, Berlusconi, Fede, Mora, Minetti, e tutti gli evasori fiscali, stupratori, ecc. ecc.
Questa legge antidemocratica piace moltissimo al PDL al PD ecc. ecc.
Dobbiamo ringraziare il PD che con il suo vomitevole comportamento ha graziato ancora una volta Berlusconi, individuo iscritto alla loggia massonica P2.
Ma come è possibile che gli italiani continuino a votare per questi partiti? Ci rendiamo conto che gli italiani hanno adorato il Fascismo, i Democristiani, e Berlusconi?
L'Italia è un paese di incivili, di maleducati, di persone prive di dignità. Ha tutti i record negativi di una vera società civile.
Praticamente, da sempre, viviamo in un paese reazionario che non ha ancora conosciuto la democrazia.

Saverio Battaglia Commentatore certificato 23.06.13 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il declino dell'Italia è civile e morale ed è inarrestabile. L'informazione, sia la stampa che la televisione, sono la testimonianza attiva di questo declino. si salvano pochi giornalisti dispersi in poche testate o programmi. La sciatteria e l'imprecisione, la furbizia e l'arroganza, la faziosità e la mala fede sono gli srumenti usati per confezionare le notizie da propinare ad un pubblico ormai assuefatto e non più in grado di distinguere.
per ora basta.

luigi settantadue 23.06.13 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
questi post sono più carini ed utili, perchè piuttosto che inveire, usi la stessa energia con il sarcasmo ed esorti certi personaggi ad essere migliore. Magari qualcunoimpazzisce e si pente sul serio!!!
Volevo dirti un'altra cosa.I media sono contro di noi.I temi su cui ci attaccano sono sempre gli stessi: intransigenza,movimento di protesta,arroganza.
Su questi elementi non bisogna farsi gli autogol da soli perchè loro ci marciano sopra!!!
Quindi niente espulsioni per motivi futili,pubblicizzare in tv quello che facciamo sopratutto ora con il decreto svuota carceri bisogna fare casino e pubblicità a go-go dapertutto. In tv in piazza nel blog(in modo ironico più che inveire). Ed in fine puoi dire ai tuoi discepoli di non fare affermazioni del tipo "non prendiamo lezioni da nessuono" perchè queste affermazioni non servono a rafforzare i loro contenuti.Questi modi remano contro di noi.Questi modi sono autogol completi.La forza è nei fatti non nelle aggressioni verbali.La forza dei fatti e dei contenuti si può trasmettere in tanti modi(facendo cronaca,oppure ironia,o con sarcasmo,o paraculando)avendo anche più efficacia. Forza Beppe sei tutti noi.Cerca però di parlare di più con tutti i tuoi ragazzi ed esortali ad essere uniti non indurli ad epurazioni.La gambaro andava zittita semplicemente evidenziando che il suo modo di fare era pari a quello di qualcuno che non ha la concretezza di dire ciò pensa nelle sedi opportune e preferisce una piazza che certo non potrà risolverle l'eventuale problema da lei percepito.Poi andavi a Roma e cercavi di far parlare di più i tuoi ragazzi per capire come vivono il loro essere a 5 stelle.

daniela p., roma Commentatore certificato 23.06.13 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Continuo un mio commento, la cui prima parte si trova un po' più in basso.

Anche il titolo e l'immagine dell'articolo sono significativi: Pentitevi! e la figura di un confessionale. Si tratta di un richiamo all'etica, ai valori morali, che ritorna anche nella metafora del serpente (in basso nell'articolo) e che è perfettamente in linea con la pretesa di far trionfare la verità grazie alla propria onesta personale. Mentre TUTTI gli altri sono dei disonesti che non hanno la levatura per criticare.

C'è la possibilità di emendarsi però, basta pentirsi e chiedere perdono in diretta. E' un po' come chi ha chiesto ai dissidenti di scusarsi in diretta streaming. Insomma, ci vuole la confessione televisiva. Questa frase mi evoca dei ricordi e dei pensieri. Altri paesi e altri climi hanno l'abitudine di ricorrere a questi mezzi.

Ma tralasciamo l'ovvio che chiunque abbia memoria afferra. L'errore è proprio di fondo. Come tante persone reagiranno in maniera diversa allo stesso fatto, così tante persone avranno etiche e morali diverse, che nessuno ha il diritto di giudicare sino a quando non si scade nel penale. Si chiama relativismo, belli miei.

E se si scade nel penale allora non è più questione etica di morale e pentitismo, ma di regole violate. Non è la moralità del Capo & Guru che deve prevalere, ma la legalità che rende tutti uguali di fronte alla Legge (e non chi "Uno" e chi "Di Meno" come qui). Meno prediche e più certezza del diritto, questa è l'amara medicina che il paese dovrebbe bere. Voi gli date le prediche.

E poi un commentino proprio sull'idea del "pentitismo". L'uso del termine è metaforico e improprio nei giornali. Lo stato si avvale di "collaboratori", non di pentiti. Se poi sono pentiti o meno o perché parlino, non è importante. Ciò che conta è che, effettuati i debiti riscontri, ciò che dicono sia vero e porti alla cattura di complici.

mario 23.06.13 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

troll di qua troll di la... io con il mio voto go fatto eleggere un senatore e a quella persona voglio dire la mia ... fate ridere con i soli voti dei vostri affezzionati avreste portato alle camere giusto qualche pasticcino !!!! da dove pensate che vengano 9.000.000 di voti ???? SVEGLIAAAAAAA

matteo bolognini 23.06.13 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AFORISMO

I giornali sono carta igienica stampata; ma che puzza gia' prima dell'uso.

(Piero V. Brazov)

Piero Vladimirovich Brazov 23.06.13 15:08| 
 |
Rispondi al commento

OT: titolo del FQ: Il cofondatore del M5S intervistato dal Corriere della Sera. Ma non affronta i temi caldi come i redditi del blog di Grillo o le espulsioni dei dissidenti.

pure il fq comincia ad aver paura che gli tolgano qualche agevolazione statale, perché credo sia in crisi di vendite

renato r., roma Commentatore certificato 23.06.13 15:06| 
 |
Rispondi al commento

sono tutti circondati ... dalla demenzialità.

Lucian T., Arcore Commentatore certificato 23.06.13 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Ora basta però lamentarsi. Io come molti vs. elettori vorremo sentire qualcosa di costruttivo. Lo sanno quasi tutti come sono la maggioranza dei giornalisti servi. Pubblicizzate il più possibile gli interventi del M5S nelle Camere. Fate buona e critica opposizione, tirate fuori il marcio che c'è nel governo dell'inciucio. Anche questo sito ad es. dovrebbe rendere più facile reperire queste info.

Maurizio P., CITTADELLA Commentatore certificato 23.06.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento

LIBERTA' DI STAMPA

L'Italia (rapporto Freedom house) è considerata paese semi-libero:
L'Italia costituisce un'"anomalia nella regione", secondo Freedom House, che riporta nello specifico i "crescenti tentativi del governo di interferire
con la politica editoriale dei mezzi di comunicazione pubblici, in particolare circa la copertura degli scandali del premier Silvio Berlusconi"

E secondo Reporter senza frontiere siamo al 57 in classifica, dietro a molti paesi africani e in europa tra gli ultimi.
http://rsfitalia.org/classifica-mondiale-della-liberta-di-stampa-2013/classifica-liberta-di-stampa-2013-tabella-con-i-179-paesi/

Tonino Malandrino 23.06.13 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non è la diffamazione al movimento, ma è la falsa informazione imposta sulle televisioni ed i giornali! Accettate la realtà, non avete alcuna possibilità di sostituirvi ad esse!
Quando la smetterete di fare campagna elettorale ed incomincerete a fare politica, forse acquisirete maggiore credibilità!
Basta bugie, basta ipocrisie! Il confronto politico su tutti i piani è l'unica soluzione, la scadenza di settembre è imminente, non perdetevi in un bicchiere d'acqua!

Eugenio C. Commentatore certificato 23.06.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Un bel post nel vero stile di Beppe!!! Grande Beppe!!!

Roberto 23.06.13 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo pezzo. Penso purtroppo resterà tale anche se sarebbe clamoroso un atto del genere e chiunque avesse il coraggio di farlo diverrebbe subito l'icona della caduta di un sistema. Però dico a coloro che già si sono ribellati a questa informazione pilotata di farsi avanti e di denunciare!

Ermanno S. Commentatore certificato 23.06.13 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma possibile che sono passati oltre 3 mesi da quando siamo andati a votare e continuano ancora a prenderci per il culo quando finirà tutta questa messa in scena! Pagassero loro il debito che il paese ha sulle spalle! D'altra parte loro in questi 20 anni anno mal governato e fatto i loro affari e ora da noi pretendono di essere loro schiavi? Io schiavo di questo sistema corrotto non ci sto'. Basta con le prese in giro abbiate un po' di rispetto e umanità verso il bel paese chiamato Italia.

Aloisi Maurizio 23.06.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento

a ragione beppe grillo pentitevi e al momento che lo fate vi leverete un gran peso dalla coscienza e non preoccupatevi se perderete quel lavoro da giornalisti anzi poi scriverete veramente quello che vi sentirete di scrivere e con liberta' magari poi scriverete per qualche piccola testata ma sappiate che i lavori umili rendano le persone umili e miglori, forza non abbiate paura liberate le coscienze.

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 23.06.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Me lo aspettavo! (sinceramente pensavo che la solita, banale, scontata strumentalizzazione arrivasse persino prima. E’ vero! Casaleggio ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera! Che bocconcino goloso per chi è lì solo a vedere se riesce a coglierci in fallo, sottolineando apparenti incoerenze!

E’ vero. Casaleggio ha rilasciato un’ intervista. Saggiamente lo ha fatto tramite carta la carta stampata , non a caso. Prima di dare l’autorizzazione alla pubblicazione, ha potuto così rileggere parola per parola, controllando anche le virgole, che quanto riportato dal Corriere fosse la trascrizione fedele delle sue risposte alle domande che gli venivano poste.
A parte molte considerazioni interessantissime sui vantaggi, ovvi limiti e possibili sviluppi futuri della rete, la parte che personalmente ho trovato molto “attuale” è la sua risposta a questa domanda: “
D.: È caduto il «divieto» per gli esponenti del Movimento di andare in televisione. Perché?
R: 
«Il divieto non è mai esistito nei confronti della televisione, ma verso i talk show, contesti nei quali non è possibile esporre le proprie idee in modo puntuale e che vivono di contrapposizioni suscitate ad arte per motivi di share. Il M5S ora è in Parlamento e la sua visibilità sarà necessariamente maggiore anche nelle televisioni che vanno considerate, comunque, un media in via di estinzione, anche per motivi economici legati alla diminuzione del gettito pubblicitario. Nel 2012 le sette principali emittenti nazionali hanno perso mezzo miliardo di euro e il 2013 è tutt’altro che incoraggiante».

Consiglio vivamente i soliti oppositori ciechi, ottusi e fanatici che da tempo ammorbano questo blog, di non strumentalizzare la risposta di Casaleggio 
«La mia vita è piena di errori, scegliere è molto difficile» (alla domanda “Qual è il più grande errore che ha commesso?
”). Dareste solo l’ennesima riprova della vostra mediocrità, banalità e prevedibilità. Grazie in anticipo!

Patrizia C., Milano Commentatore certificato 23.06.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stampa
la stampa fa schifo.
un solo quotidiano "il fatto " e pochi giornalisti come mentana, gabanelli,nuzzi,iacona e pochi altri .
il resto ..non è noia ma merda pura
teniamo duro gente

gianni v 23.06.13 13:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Non si pentiranno mai! Sono intermedi tra i partiti ed i grulli che li ascoltano o, peggio, che li leggono. Quasi tutti ammalati da qualche tempo, di grillite parossistica.
Essere comunque fuori dal coro irrita i partiti, che, qual che sia il loro colore, rispondono a maestri direttori di oltremare; e i ciarlanisti non possono che essere dalla parte dei ciarlatani, anche quando non sembra.
Tutti, poi, amanti della democrazia (questa, naturalmente! nella quale lorsignori e famuli vivono bene e nella quale non si trovano mai i responsabili di nulla e quando si trovano si lasciano andare o si aspetta che..defungano). C'è comunque un partito trasversale combattente che, al posto delle armi automatiche, fa uso di un'arma ben più efficace su chi lo subisce e che eccita le masse: il fango! in piena legittimità, autonomia e, soprattutto, legalità. E guardarsi da tuttociò non è facile!

loris cusano 23.06.13 13:19| 
 |
Rispondi al commento

ancora la colpa ai media ed ai giornalisti.
Ma se non ci fossero i giornalisti, chi leggerebbe quello che diciamo quando uno non ha il web?
serve un confronto e non "piangere" e fare le vittime.
Servono confronti e PROPOSTE. Dire...noi proponiamo quello che e' scritto nel nostro non statuto, non serve piu'.
Proposte di legge e per farle passare allearsi anche con il Diavolo.

se poi si parla tanto per parlare e si polemizza sempre per "autoridursi" i consensi in modo da gestire meglio il movimento.

Ricordandosi SEMPRE che il delitto di lesa maesta' lo usavano le monarchie e le dittature. Tutti possono essere criticati..e perche' no?..anche il Beppe..che e' un uomo come tutti e sbaglia anche lui..eccome se sbaglia.

carlo p. Commentatore certificato 23.06.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROPOSTA:

Premesso che siamo daccordo sul fatto che ogni giorno il 5 Stelle viene infangato su tutte le trasmissioni, telegiornali compresi. Ora, alcuni TG sono privati e poco si può fare, ma quelli nazionali LI PAGHIAMO NOI!

Avete notato come nei TG della RAI aprono tutti dando le notizie su cosa fà il governo, proposte, linee da seguire? Non appena si inizia a parlare
dell'opposizione e di 5 Stelle si parla solo di dissidenti, Movimento spaccato, scontrini, diarie e MAI, dico MAI, sulle controproposte dei nostri parlamentari!!! Ai tempi in cui non esisteva il 5
Stelle, parlava prima un rappresentante del Governo, poi uno dell'Opposizione criticandolo nel merito, sia che governasse PDL, o PD.
LE TV NAZIONALI HANNO TOLTO LA PAROLA ALL'OPPOSIZIONE.

A questo punto entriamo in gioco noi Popolo della Rete, che prima di essere sostenitori di Grillo e 5 Stelle, siamo comunque cittadini Italiani e come tali abbiamo DIRITTO a sapere cosa l'opposizione contesta all'attuale governo, come avveniva fino a Febbraio.

Cominciamo a scrivere in Massa ai direttori dei TG RAI, in cui chiediamo, con toni pacifici, che venga data VOCE ALL'OPPOSIZIONE DEL GOVERNO ITALIANO. Scriviamo mail, apriamo una petizione, avviamo una hashtag, protesiamo anche di fronte le sedi, minacciamo di non pagare più il CANONE se necessario! Ma oltre a sapere che fine fanno gli scontrini o chi esce dal Movimento, VOGLIO ANCHE SAPERE COSA SI CONTESTA ALL'ATTUALE GOVERNO!! Di fatto , ad oggi, l'informazione sulla nostra opposizione riguarda solo vicende interne e sono stufo! Ci hanno rubato l'informazione e la rivoglio indietro!

Beppe e Movimento combattono ogni giorno e fanno sempre del loro meglio. E' giunto il momento che anche noi Combattiamo a loro fianco e facciamo la nostra parte! Per favore aiutatemi anche voi.

SCRIVIAMO AI DIRETTORI dei TG RAI: VOGLIAMO ASCOLTARE LA VOCE DELL'OPPOSIZIONE !!

Vincenzo Spitaleri, Randazzo Commentatore certificato 23.06.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che ormai il tempo dei proclami sia finito, le persone hanno bisogno di fatti concreti perché le parole non saziano. Se il movimento avrà la capacità di concretizzare le proprie azioni per il benessere comune, allora, potrà crescere e consolidarsi, altrimenti sarà stata una bufala. Allora, bando alle ciancie e adoperiamoci per la rinascita.

Lillo Camilleri 23.06.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Togliere il canone e vendere la RAI ai privati. Lasciare un solo canale pubblico, gestito con la partecipazione diretta dei cittadini.


"...La responsabilità di questa situazione gravissima che impedisce ai cittadini di accedere alla verità..."

Premesso che è vero che l'editoria pura e l'informazione pura in Italia non esistono e che il paese è avviluppato in giganteschi conflitti di interesse con tutto ciò che ne consegue, la scelta lessicale ("verità") operata in quella frase spalanca una finestra sulla visione del mondo della persona che ha redatto il testo: la stampa deve far conoscere la verità.

In effetti le cose non stanno esattamente così. La stampa e i media dovrebbero far conoscere i fatti. Sono uno di quelli vecchia maniera per i quali i fatti sono differenti e separati dalle interpretazioni, mentre alla "verità" ci si può solo approssimare. Infatti molte persone diverse significano molte teste diverse, molti retroterra personali e psicologici diversi e molti modi diversi di porsi di fronte allo stesso fatto, tutti ugualmente legittimi, tutti ugualmente "veri".

Voler fare prevalere la "verità" (cioè i fatti unitamente alla propria interpretazione) è pericoloso, perché in genere uno è alla propria verità che pensa. Se non si sta attenti poi si possono avere difficoltà a relazionarsi e a discutere con gli altri, come l'ondata di espulsioni e fuoriuscite dal vostro gruppo ha reso palese. Il dissenso tacciato di doppiezza, la sfiducia nel prossimo, la presunzione di considerarsi i soli onesti viene da questo approccio fallace: quello di essere depositari di una verità che altri nascondono. Non è che la differenza di opinioni possa dimostrare la mia moralità, o che il mio avversario sia un falso ipocrita traditore, per intenderci, solo perché interpreta dei fatti diversamente da me.

I disonesti veri esistono, naturalmente, intendiamoci. E' che non si affrontano per come emerge da questo articolo.

mario 23.06.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe e carissimo Casaleggio, in Italia ci sono 10/15 milioni di elettori, pronti a dare il loro voto a chi dimostrerà di voler riformare questo Paese.
La madre di tutte le riforme, è quella della Giustizia (TUTTI i principali problemi del nostro Paese, sono causati dalla MALAGIUSTIZIA)!
Con una sinistra che confida sempre in una magistratura "amica", e con un Berlusconi che cerca solo una giustizia ad personam, sarebbe opportuno che il M5S proponersse (magari insieme ai radicali) una sua radicale Riforma della Giustizia.
Eppure per riportare l'Italia tra i paesi civili, basterebbe solo:
- sostituire l'attuale sistema giudiziario (lento farraginoso e corrotto), con uno rapido ed efficiente, come esiste in Francia, Germania, Inghilterra;
- diminuire al minimo il numero delle Leggi esistenti, mentre quelle che resteranno in vigore, dovranno essere riscritte in maniera talmente chiara, da non essere più lasciate alla libera interpretazione dei Giudici.

Con una Riforma così impostata, anche un'eventuale (ed inevitabile) amnistia, sarebbe accettata con minore rabbia, in virtù del fatto che (ad oggi) oltre il 90% dei reati, restano totalmente impuniti.

gianfranco c., cosenza Commentatore certificato 23.06.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO HAI DETTO UNA COSA GIUSTA QUANDO HAI DETTO CHE SIAMO IN GUERRA!

Ma anche il comandante meno esperto dovrebbe sapere che un esercito può vincere solo se è fatto di uomini ben addestrati che si esercitano tutti i giorni. E invece?
E invece noi siamo un esercito di quasi 9.000.000 di persone che al momento giusto abbiamo votato e che ora restiamo dei perfetti spettatori, inoperosi: senza un organizzazione che ci consenta di conoscerci tra noi, di coordinarci a livello locale e di agire e reagire.
Ma così non andremo da nessuna parte!!

GRILLO tu hai fatto tantissimo ma non peccare di superbia. "Ricordati che sei solo un uomo" si bisbigliava all'orecchio dell'imperatore romano al momento del trionfo.

INDICA UN GIORNO DELLA SETTIMANA in cui nelle principali piazze dei paesi e dei quartieri GLI ADERENTI AL MOVIMENTO possono INCONTRARSI, discutere, prendere iniziative.
Sarebbe il primo passo per fare dei 9.000.000 di votanti-spettatori un esercito potente e nelle condizioni di vincere!

Rocco Palmr Commentatore certificato 23.06.13 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per tutti et per nessuno

novo post

buondì

paolo

paoloest? . Commentatore certificato 23.06.13 12:34| 
 |
Rispondi al commento

da siciliano dico che,se il resto dell'italia continua a seguire le logiche occidentali,vecchie e fallimentari,la sicilia,farebbe bene a staccarsi:se i siciliani,fuori dalle logiche occidentali,riuscissero a mettere in atto tutte le potenzialità che,il nostro territorio,ci offre,potremmo essere un'isola felice:fuori dall'europa,fuori dall'italia.una sicilia sovrana e libera dai trattati capestro che ci stanno mandando a fondo.noi,che siamo più vicini all'africa che all'europa,perchè dovremmo accettare la sorte del fradiciume europeo?conosco bene il nord.sono vecchi.noi siamo ancora "giovani".loro hanno un destino,ormai,segnato.noi possiamo costruire la nostra vita:perchè seguirli nella tomba?

vito asaro 23.06.13 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solidarietà alla povera ministra Idem (una vera professionista della politica). Lei non sapeva che doveva pagare l'Imu della sua misera casa/palestra. E giustamente non si dimette.... idem.... come tutti gli altri politici che non si accorgono di avere case in regalo o viaggi faraonici gratis e ovviamente non si dimettono se non costretti. Vorrei vedere se l'Imu non l'avesse pagata Beppe (anche se non è un politico ne tanto meno un ministro). Continuiamo a chiamarli Onorevoli!

Michele P. 23.06.13 12:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

la tv è come la droga, prima ti toglie la personalità ...e poi uccide la tua libertà di pensiero!

spegni la tv, rendi la tua mente libera!

tatiana pa Commentatore certificato 23.06.13 12:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Equo compenso nel settore giornalistico
"...per equo compenso si intende la corresponsione di una remunerazione proporzionata alla quantità e alla qualità del lavoro svolto..." Legge n. 233 del 31.12.2012
In Italia se lavori bene e onestamente SEI UNA M...A. e prendi 10-15 euro/pezzo.
La CASTA DEI GIORNALISTI di vecchia data, strapagati per disinformare, vive sullo sfruttamento dei precari, dei collaboratori.

M5S anche per i giornalisti precari che vogliono una dignità!

emanuele marchesini 23.06.13 12:23| 
 |
Rispondi al commento


La rete internet in Italia ha tanti problemi, ci sarebbe da lavorare per anni e garantendo lavoro
per centinaia di operai.
Niente di niente i proventi dei gestori di un bene strategico finiscono in società estere, in operazioni spericolate e in compensi faraonici per manager che non brillano limitando cosi' anche lo sviluppo della televisione ormai diventata la parodia della tv innovatrice di molti anni fa
se vinceremo e VINCEREMO, dobbiamo restituire all'Italia i suoi pezzi migliori dalla rai alle autostrade alla telecom.
ci sarà da lavorare con umiltà e ci sarà lavoro anche per chi viene da fuori e ha voglia di restituire la dignità alla nazione più bella e malata del mondo!

Fausto O., Alessandria Commentatore certificato 23.06.13 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Solidarietà a tutti i cittadini Sardi, urgono i forconi !!!!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 23.06.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Pensateci! Stanno usando l'ultimo baluardo di difesa, sicuramente il più duro da demolire, la stampa e la televisione. Se riusciamo a distruggerlo dopo la strada X il M5S sarà tutta in discesa

Michele P. 23.06.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa è innegabile, la televisione orienta ed influenza in modo esorbitante il parere del popolo. In campagna elettorale (per le ultime elezioni politiche) il M5S è infatti stato uno dei pochi partiti ad avere trasmessi interi pezzi di comizi di Grillo, senza un minimo di contradditorio, mentre altre forze politiche sono state completamente cancellate ed i risultati si sono visti. La diffusione di sondaggi che danno vincente o perdente questo o quel partito, sono funzionali alla crescita o alla distruzione di quel partito ed il problema è che oggi, contrariamente a prima, quando raccoglieva le lodi di molti commentatori politici e Grillo veniva rappresentato nei suoi comizi, circondato da folle osannanti, il M5S è sotto mira da parte degli stessi mass media che fino a poco tempo prima lo avevano osannato.
Questo succede peraltro, perché ora compare il vero volto di un movimento, che non è democratico, ma è proprietà di un singolo, così come il PdL. Lamentarsi del controllo politico dei partiti sulla RAI, quando si ha la presidenza della commissione di vigilanza è poi, a questo punto, ridicolo.
Caro Grillo, Sarebbe ora che cominciassi a dire cosa vuoi fare in concreto, per cambiare le sorti del Paese, non basta mandare affa..... la gente. Hai avuto la possibilità di andare al governo per cambiare realmente le cose (o quanto meno per fare qualcosa di positivo) hai sprecato questa occasione perché è molto più comodo continuare ad urlare.... ma ora le urla non bastano più e le epurazioni di parlamentari, rei di lesa maestà, dimostrano solamente la debolezza del movimento e del suo capo assoluto.

Pio ., Maniago Commentatore certificato 23.06.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono quasi sicuro che questi che ci governano, non capiscano letteralmente"UN CAZZO", l'unica cosa a cui sono molto attenti sono i loro interessi.
Venisse una epidemia tipo"LA POLITICA", dovrebbe essere pero' letale.

adriano.fontanot torino 23.06.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico questo post-denuncia.
Riassume con precisione la situazione dell'informazione televisiva italiana.
Se tra di loro c'è ancora qualcuno con un minimo di dignità o coscienza, non può non raccogliere l'invito.
Era doveroso, e forse da fare prima questa richiesta, ora la palla passa a loro...

Luca M., Genova Commentatore certificato 23.06.13 12:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il Fisco italiano e quei 545 miliardi
non ancora incassati|Il grafico

http://www.corriere.it/economia/13_giugno_23/equitalia-tributi-non-riscossi_c98e7622-dbcc-11e2-b46d-07a6952a1aaf.shtml

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.06.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento

LA MAGGIROPARTE DEI GIORNALISTI SONO DEI CAZZARI
RACCONTANO BALLE...NON PERCHE' INCOMPETENTI MA PERCHE' PROFUTAMENTE PAGATI E PROFUTAMENTE INCENSATI IN TELEVISIONE,,SAI CHE BELLO USCIRE E PARLARE IN TELEVISIONE A MILIONI DI ITALIANI..
IL DISCORSO DI BEPPE NON FA UNA PIEGA.,MA INSERENDO NEL DISCORSO LA WHITE LIST,BEPPE SI ESPONE, SECONDO ME VOLUTAMENTE, A QUALCHE CRITICA..
LO FA PER FAR PARLARE E REPLICARE IN TV L'ARGOMENTO, FACENDO TROVARE AI GIORNALISTI L'APPIGLIO PER CRITICARE..LA WHITE LIST..
CERTO BEPPE E' MOLTO ABILE, MA SE NEL SUO RAGIONAMENTO C'E' QUALCOSA CHE NON VA, ALLORA TUTTO IL RAGIONAMENTO E' SMONTABILE ALLORA NON SPOSTERA' NESSUN VOTO, NESSUNA COSCIENZA, SE NON GIA' QUELLE CHE LO SANNO GIA'..E SENZA LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI NON SI VA DA NESSUNA PARTE, PER QUANTO GIUSTO E SENSATO SIA IL RAGIONAMENTO..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 23.06.13 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la TV non la guardo ma c'è un sacco di persone che la vede e si lascia influenzare allora bisogna cambiare la TV e renderla più vera cambiando tutto il sistema dell'informazione specialmente a livello regionale io sono calabrese e il TGR3 fa proprio SCHIFO non fanno nessuna inchiesta di rilievo ma parlano e fanno vedere solo processione forse sperano in un miracolo. tutti a casa
w m5s

giuseppe aiello 23.06.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento

la prova della corruzione,del degrado,della fine della democrazia,ecc.... http://lettura.corriere.it/la-democrazia-va-rifondata/
sul Corriere della Sera!!!sveglia!!(anche repubblica segnala l'intervista in prima pagina).

vincenzoc. 23.06.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Quando viene scritto PDmenoelle non è denigrazione.
se viene scritto che M5S significa "Movimento SSignorSSSi" Beppe è denigrazione.
E' vero la stampa è schierata e faziosa come anche questo Blog.
La faziosità non è contenuta nelle idee ma nel linguaggio.
Berlusconi si è circondato di ruffiani che lo adulano. Ora pensa di essere amato dal "popolo" che lo adora mentre i poteri forti lo contrastano. Come tutti i dittatori.
Questo blog è pieno di adulatori.

stefano p 23.06.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"...il dovere di rettificare le notizie inesatte. La pubblicazione della rettifica è un obbligo di legge (art. 8 legge 47/1948 sulla stampa), ma sul piano deontologico il giornalista deve provvedervi autonomamente senza attendere l’impulso della parte lesa dalla diffusione di “notizie inesatte”..."

EMANUELE MARCHESINI 23.06.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuma che dobbiamo dimostrare al mondo e all'europa d'essere civili.

ADELE L., cesena Commentatore certificato 23.06.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Il quotidiano italiano. Circolare privata di gruppi di potere, strumento di occultazione delle informazioni troppo scomode, date ma date in modo che nessuno possa realizzarne il potenziale politico tranne i casi in cui servono al discorso a puntate. Macchine per una selezione classista del proprio pubblico.
U. Eco

Una volta c'era il signore, gli apostoli ed i vari predicatori; oggigiorno c'è il grande fratello, una schiera di fedeli giornalisti e vari predicatori. Praticamente è tutto come prima, compreso i miracoli.
Carl William Brown

Il giornalismo è il luogo ove uno passa la vita a parlare di cose che ignora e a tacere le cose che sa.
K. Kraus

In casa mio padre ha sempre letto il giornale, ecco perché forse ho sviluppato questa mia abitudine a scrivere contro la stupidità.
Carl William Brown

I giornali. Cimiteri delle idee.P.J. Proudhon

Il giornalismo è il luogo ove uno passa la vita a parlare di cose che ignora e a tacere le cose che sa.
K. Kraus

Non avere un pensiero e saperlo esprimere : è questo che fa di qualcuno un giornalista.
K. Kraus

Chi è così stolto da comperare la stupidità di alcuni giornalisti di sicuro non opera per il bene dei cittadini.
Carl William Brown

Gli intellettuali, i politici o i giornalisti che dicono di lavorare per il bene comune, dovrebbero darne una prova concreta e suicidarsi.
Carl William Brown

I mass media con i loro giornalisti non sono altro che i megafoni della stupidità, il verbo per eccellenza.
Carl William Brown

Credi a tutto ciò che è scritto sul giornali? lo sì. Oggi non accade che l'illeggibile.
Oscar Wilde

Sembra che certi giornalisti vedano il loro compito come il tentativo di spiegare ad altri quello che loro stessi non capiscono.
Markus M. Ronner

I giornalisti ti battono continuamente la mano sulla spalla: sempre alla ricerca del punto dove conficcare il pugnale più facilmente.
Robert Lembke

Dino L. Commentatore certificato 23.06.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il NEW WORLD ORDER ha addestrato bene i suoi SERVI-SCHIAVI....caro Beppe Scordatelo che si pentano!!Loro ci guadagnano non saranno MAI dalla parte del popolo.Loro devono mentire e fare da lobotomizzatori delle pecore dormienti,sono solo Falsi e Viscidi,e non meritano d'esser chiamati Giornalisti!FUORI dall'albo dei GIORNALISTI,VERGOGNE del paese!!Altre VERGOGNE sono i METEOROLOGI che stanno con loro,in quelle fogne che definiscono Telegiornali!!Cadranno e ne faranno rumore Tic Tac Tic Tac.....

alberto pepe, torino Commentatore certificato 23.06.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

http://www.slideshare.net/fullscreen/Quattrogatti/chi-controlla-linformazione-in-italia/1

Igor - Commentatore certificato 23.06.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Le regole che governano l'informazione ci sono e sono anche belle, solo che non vengono rispettate. Il controllore è l'ordine dei giornalisti che, ovviamente, non controlla. Sai...controllore e controllato...
Casta da abbattere. Giornalisti giusti ribellatevi!

EMANUELE MARCHESINI 23.06.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento

la buona notizia è che il Ragusano non è solo al ballottaggio,
la rete dei formaggi doc forse funzionerà

Alex Scantalmassi 23.06.13 11:43| 
 |
Rispondi al commento

come fai a parlare di democrazia digitale dopo avere negato il principio del suffragio universale ?
mi pare tutto molto terico sto discorso, ma al lato pratico...latita..
paranoia on line, mi convince di più

Buona Domenica..


È da dire che il ruolo vergognoso della stampa italiana, carta stampata e televisioni, non riguarda solo la campagna di denigrazione del Movimento Cinque Stelle, ma tocca tutto ma proprio tutto ciò che forma il contenuto di una informazione. A costoro che fanno professione di giornalismo non interessa minimamente il fatto ma il modo in cui deve essere presentato a chi legge o ascolta i loro testi. Se riesco a farti vedere le cose con gli occhi miei, o come io voglio ed a me fa comodo, ecco che riesco a controllare la tua mente, i tuoi comportamenti, le tue scelte, le tue azioni... Contro questo sistema dell’informazione occorre reagire in modo totale... È questa la prima guerra di liberazione, una liberazione della nostra mente da chi scientemente ci vuole ingannare... La vittoria è già assicurata nel momento stesso in cui inizia la ribellione contro questo sistema dell’informazione... Il resto è un percorso...

Antonio Caracciolo 23.06.13 11:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

parole sante

alessandro vignoli, saturnia Commentatore certificato 23.06.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono i post che ci piacciono Beppe, hai colto dritto nel segno stavolta!

Gabriele B., Hamburg Commentatore certificato 23.06.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento

oggi ho letto una lunghissima (ed interessante )intervista a casaleggio sul corriere della sera(il giornale dei padroni,covo di giornalisti corrotti ed incapaci,blablabla...). la domanda che pongo all'autore del post è : dov'è il problema dell'informazione in italia ??

vincenzoc. 23.06.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Consiglio a chi non l’avesse ancora visto il film “Sbatti il mostro in prima pagina” (del 1972 di Marco Bellocchio con Gian Maria Volontè).

Il film narra di un giornale completamente asservito al padrone che è un fascista che appoggia i democristiani, con un direttore viscidissimo. Il giornale ha un obiettivo unico: favorire il pensiero di destra nella popolazione. Ogni singola notizia, anche la più banale, deve essere modificata in tal senso.
E' periodo elettorale e la destra ha un calo di consensi. Si pensa a cosa fare. Contemporaneamente un grave fatto di cronaca riempie le emozioni dell'opinione pubblica: l'omicidio-stupro di una liceale, figlia di un "barone" dell'università. Si viene a sapere che la ragazza frequentava un ragazzo del movimento di sinistra, occasione ghiotta per il giornale, e per la polizia che col giornale collabora fattivamente. Pochi indizi creati ad arte ed il ragazzo viene arrestato e sbattuto, con tanto di foto, in prima pagina.
Il Direttore di questo giornale arriva persino a dare della cretina alla moglie perché si beve tutto quello che lui dice, sul giornale o in televisione quando lo intervistano. La verità è l'ultimo dei valori perseguiti.
Buona Domenica a tutti gli amici del M5S

Patrizia C., Milano Commentatore certificato 23.06.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
AUGURIAMOCI CHE CADANO PRESTO
ALVISE

alvise fossa 23.06.13 11:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma ora non ci chiamano neanche più in tv?
Hanno paura che si spifferi in diretta quello che fà il Governissimo ????

silvana rocca, genova Commentatore certificato 23.06.13 11:25| 
 |
Rispondi al commento

...da molti anni seguo Beppe...e la stragrande maggioranza delle volte ha indovinato...ricordo quella volta che ha iniziato una battaglia contro l'144...spuntandola.
Quello che dice a volte sembra fuori luogo...sssì ...fuori luogo perchè (secondo me)molto avanti...molto più avanti degli altri.
Quelli che oggi lo deridono....(mio consiglio ) faran bene a non sottovalutarlo.

Eposmail

Paolo. B. Commentatore certificato 23.06.13 11:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Questo è il paese più corrotto del mondo, in Italia non si dimette nessuno anche se ti trovano col sorcio in bocca o con la pistola fumante, condannati in primo e secondo grado sono ancora lì, ma di cosa stiamo parlando, ha ragione Casaleggio, bisogna resettare tutto e rifare le regole della democrazia così non andiamo da nessuna parte.Questo sistema è uno schifo.

l'oracolo 23.06.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento

non lo farà nessuno
piuttosto occorre da subito che tutte le intelligenze politiche del o vicine al movimento
che in qualche modo si interessano di comunicazione abbiano il modo di scambiarsi idee
saluti

marino cavalieri 23.06.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento

una volta venduta TUTTA la rai il morto di fame che deve lavorare per tenere sul groppone tutta sta massa de sanguisughe, si sarà affrancato e chi vorrà continuare a guardare la tv si pagherà i decoder e le relative schede di collegamento.
Ma questo il bobbolo non lo capisce ed è capace solo di piagnere, abbandona questa massa di piagnoni irriconoscenti che avevano avuto la possibilità di riscattarsi e non l'hanno fatto.
Il bobbolo tajano sta bene così come stà

fracatz 23.06.13 11:21| 
 |
Rispondi al commento

hahahaha..grillazzo cancellato il mio commento e bannato il mio nick dopo nemmeno un minuto..paura eh? pentiti

gio diani, bologna Commentatore certificato 23.06.13 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi è favorevole alla vendita /privatizzazione della RAI
Basta parassiti.
Basta politici mangioni
Basta oppressione politica sulla pelle della povera gente
Tagliate le tasse
Tagliate la RAI
La RAI è una centrale della partitocrazia .

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 23.06.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

al momento opportuno faremo i conti con tutti questi signori o i loro eredi.Dovranno restituire tutto ,ma proprio tutto quello che hanno rubato fino all'ultimo centesimo.Son un nugolo di cavallette che stanno divorando l'italia , andassero anche in capo al mondo li troveremo, e dovranno pagare per tutte le ingiustizie di cui si rendono complici e le cazzate che raccontano.

angelo leone 23.06.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento

la patente del buon giornalista viene assegnata in questo blog?o da grillo in persona ? i giornali scrivono per i loro padroni e le tv per i partiti ? e allora ?avete perso il telecomando?l'edicolante vi minaccia ??? ah... dimenticavo la solita storia(sono vecchio...) i grillini sono illuminati il popolo è bue.

vincenzoc. 23.06.13 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti e buona domenica....non c'è altra gioia che vedere i vecchi partiti morti e sepolti che si scambiano la merda tra loro e raccontano al cittadino se ne vuole un pò.....grazie M5S

Gabriele B., Lucca Commentatore certificato 23.06.13 11:05| 
 |
Rispondi al commento

pentirsi i giornalisti? ahahahahahahahah ma SONO proprio così!!! Sono una casta anche loro pensano di essere chissachi, solo per avere il titiolo di "giornalista" pensano anche di essere intelligenti, no scusate sbagliavo: i più intelligenti. Ma non vedete che guando i talk non hanno politici loro ne fanno le veci? Non sono servi del sistema sono IL SISTEMA.

lorena c., Perugia Commentatore certificato 23.06.13 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Se una parte dei rimborsi elettorali chiaramente rifiutabili ma, se ben usati, utilissimi se fossero impiegati per riassumere i giornalisti che eventualmente outing-izzati perdessero il posto.
Ne avremmo in fila di quelli, che desiderosi di libertá di informazione, vogliono riassumere diversamente la realtá.
Rissumere chi vuol liberamente riassumere.
É questo praticabile? Io non mi offenderei se lo strumento dei finanziamenti desse risorse alla societá che vorrei.
Non si chiedono favori in cambio del licenziamento ma credo si possa chiedere ai giornalisti di diffondere le altre veritá sotto falso nome, di questo saremmo tutti molto grati.
Basta martiri della veritá ma pratichiamo una astuzia collettiva organizzata.
Cosa ne pensate? La nostra sciocca, incapace e un pó villana indignazione che diventa una astuzia collettiva organizzata. Diventare complici, perché no? Meglio complici che soli di fronte ad una istituzione sorda, cieca, e non muta ma prolissa di un vocabolario non-significante che suscita pena ed imbarazzo.
Voglio firmare questa mia cosí:

Astuzia Collettiva Organizzata

M. Usiamartini Commentatore certificato 23.06.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non mettiamo su una piattaforma tipo quella che ha messo su Michele Santoro due anni fa(forse è l'unica cosa buona che ha fatto). Io sarò il primo a contribuire. Oppure apriamo un giornale di informazione libera e assumiamo tutti i Giornalisti dissidenti.Vediamo Cosa costa meno.Oppure affittare uno spazio televisivo periodicamente.

givanni p. 23.06.13 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO UN ATLETA NON UN COMMERCIALISTA.. SONO EVASORE POSSO FARE IL MINISTRO..(...) ANGELINO JOULI ALFANO, LA IDEM NELL'INTERVISTA HA SUPERATO L'ESAME DEI SENZA VERGOGNA E' PRONTA PER UN POSTO DI AMAZZONE DEL PDL...CHE NE DICI?

aniello r., milano Commentatore certificato 23.06.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rip.
I reati contro la pubblica amministrazione, andrebbero puniti con pene più severe, altro che VITALIZIO.
SONO TRADITORI DELLA PATRIA
HANNO RUBATO AL POPOLO ITALIANO
Cosa che per loro non è importante, anzi si sentono furbi, un pò vittime dell'ingranaggio della giustizia, invece sono dei semplici LADRI.
Per fare il carabiniere, non solo bisogna avere la fedina penale pulita, ma è richiesta anche la fedina penale del padre e del nonno, per fare il politico se è sporca fa intraprendenti.
Per far ripartire il paese, bisogna levare i furbi e gli stupidi da i ruoli fondamentali dal paese.
Questa gentaglia dovrebbe capire che se continuano a rubare, ingannare ed essere collusi il paese muore e se muore la vacca, voi morite con la vacca, perché siete delle zecche.
DATE FIATO A QUESTO PAESE ALLA DERIVA.
Spero che tutti gli italiani abbiano chiari questi argomenti.
Un Grazie a Beppe, che ci da la possibilità di esporre il proprio punto di vista

Gianluca 23.06.13 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MY HEAD IS A JUNGLE.....JUNGLE....

fabiola rossi 23.06.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento

è incredibile ci sono ancora 8.000.000.000 di troll in giro,pentitevi ,liberativi dal magone che avete dentro pentitevi per tutti i messaggi fatti in questo blog,non è mai troppo tardi per pentirsi,anche se fuori tempo massimo.

oscar lancerin 23.06.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono certo che si pentiranno ma solo se il m5s andasse al potere e allora saranno subito pronti a venire a leccare il c...o ai nuovi dirigenti ovviamente solo per oppurtunismo come stanno facendo adesso per salvare i loro lauti e non guadagnati stipendi.

franco pistoia 23.06.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento

M5S
In pochi Non chiedendo la vendita immediata e quindi la privatizzazione della RAI non credo che esprima la volontà dell intero movimento la vedo più come una occupazione personalistica di posizioni di potere che vedranno in questo gruppo dirigente la fine che merita,fico alla RAI
Peccato potevi incatenanti ai cancelli della RAI chiedendo la privatizzazione sono scelte personalissime che secondo me non coinvolgono in nessun modo il movimento voi deputati e senatori state estromettendo l opinione pubblica che vi a votato
Se questa dirigenza fosse in Grecia non chiederebbe la chiusura della TV pubblica è importante questo da sapere
c è una volontà politica di una manciata di socialisti che aggrappandosi a una sedia a iniziato bene finisce non malissimo ma va a sbattere ,legittimamente certamente
Ma è uno sbattere personale il movimento non c'entra l opinione pubblica non può essere così demente da volere una RAI pubblica che è la causa della crisi economica insieme a
Il sostegno alla cultura di stato ,dove si danno soldi a pioggia per cose che dire vomitevoli e dire poco basta vedere il gradimento Dell opinione pubblica che schifa come la lebbra i prodotti dello statalismo culturale
Se il movimento avesse in Grecia le percentuali che a in Italia non sarebbe d'accordo con la chiusura della TV Greca quindi
Il movimento non a nessuna intenzione di schierarsi contro lle cause economiche della crisi

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 23.06.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento

M5s ...apriamo un giornale di informazione libera e assumiamo titti i giornalisti dissidenti??

Guido Lavoe 23.06.13 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa costa meno? :
affittare uno spazio televisivo per una o due volte alla settimana,
oppure spedire a casa degli italiani un dvd dove si spiega con parole semplici cos'è il M5S,
perchè è nato e cosa sta facendo.

Facciamo tutti una colletta e AVANTI TUTTA.

Oh, insomma, ci dobbiamo dare una mossa, non possiamo farci scappare questa bella opportunità di cambiare l'Italia in meglio.

Non è possibile che il M5S debba perdere tanto tempo con gente meschina e squallida quali sono i giornalisti e i politici vecchia guardia.

Hanno proprio una faccia tosta a continuare ad uscire in televisione.
Non si rendono conto che sono veramente ridicoli.

Muoviamoci.

karolamaria 23.06.13 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Arriva una proprosta di legge per portare nelle tasche dei partiti e delle loro fondazioni un bel bottino da 5 milioni di euro. L'obiettivo è quello di costituire un "Istituto per la storia politica della Repubblica italiana", con lo scopo di "salvaguardare e valorizzare i documenti storici dei partiti politici". Per il suo lancio si prevede un finanziamento di 4,5 milioni di euro nei primi tre anni. Ai quali si aggiungono 500 mila euro di dotazione iniziale più altri e indefiniti "contributi dello stato e di enti pubblici".
La proposta di legge è stata firmata da parlamentari di tutti gli schieramenti. Uomini di Pd, Pdl, Scelta Civica e Sel sono tutti d'accordo sull'Istituto per la storia politica. A gestire i fondi saranno tutte le più grandi fondazioni che fanno riferimento ai vari partiti del panorama politico.
L'Istituto, oltre ad essere finanziato con fondi pubblici, prevede anche un piano di assunzioni. Insomma altre poltrone che si aggiungono a quelle già esistenti.
Infine ecco che arriva il punto più ghiotto: i fondi per l'Istituto: "Per la costituzione dell'Istituto e l'avvio delle sue attività è previsto un finanziamento statale di importo pari a 1,5 milioni di euro per ciascun anno del primo triennio di funzionamento. In aggiunta ad esso, all'Istituto è attribuito, nel primo anno di funzionamento, un fondo iniziale di avviamento dell'importo di 500.000 euro".
ve lo anticipo: domani tutti i tg e i giornali diranno che la colpa è di grillo...

giorgio est (lacerba) Commentatore certificato 23.06.13 10:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

OT
A ilmionomeenessuno;

Non volevo litigare con te; non ti conosco neanche; ti avevo solo segnalato come troll prezzolato, quale sei e tu lo sai, perchè sei foraggiato dal p.d.l.p.d.-l., cioè il "REGIME", che ci ha regalato per tanti anni la "monnezza" a Napoli, gestita dalla camorra e dalla camorra politica del p.d e p.d.l. dei Bassolino, dei Cosentino (Nik o' mericano) e da quella del p.d.l.
Se tocchi questo tasto, non ti fai onore, perchè la monnezza ce l'hanno imposta per i loro loschi affari e tu lo sai. La provincia di Caserta è una discarica abusiva a cielo aperto, con i rifiuti tossici portati dalle industrie del Nord per trenta anni, il tutto gestito dalla camorra politica.
Se ho "esagerato", posso chiederti anche scusa, non ho problemi, ma ad uscire fuori dal semin ato sei stato tu, non io.
Ora se la mia tolleranza deve essere da te male interpretata, non vi sarebbe alcun dubbio che la mia posizione comportamentale sarebbe diametralmente opposta alla tua, ma di questo me ne farei una ragione.

Aurelio D., Napoli Commentatore certificato 23.06.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Si possono commettere errori, disattenzioni, distrazioni, ma il principio di ridursi gli stipendi, rinunciare ai rimborsi elettorali è inderogabile. L’informazione dovrebbe insistere su questo principio, invece non ha nessuno interesse perché è controllata dai poteri forti che non hanno nessuna intenzione di rendere più giusto e più equo il paese Italia.
Giornalisti pentitevi econvertitevi parlando sulla moralizzazione della politica e delle istituzioni pubbliche dello stato!!!

giuseppe sibilani 23.06.13 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I 35 saggi nominati da Letta, dove sono, cosa fanno, chi li paga?
Beppe, i nostri cittadini 5S in parlamento devono, urgentemente, presentare una interrogazione parlamentare per sapere dove sono,quanto ci costano e chi li paga.
Se i parlamentari della maggioranza non hanno la capacità di proporre leggi e regolamenti e devono sub-appaltare il loro lavoro a esterni se li paghino loro o se ne vadano a casa. Non carichino, ancora, sulle spalle dei cittadini altre spese. Basta con consulenze a scopi elettorali.

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato 23.06.13 10:16| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come funziona? Stamattina sulle news di affaritaliani, compare la notizia che paolini è ricoverato in clinica per incrementare il pene di 2 cm., in onore di sara tommasi. Ma se,per sua stessa ammissione, è frocio..........mah..........un'altra stronzata dei "giornalari"...nn fanno danni solo in politica......

Er Giamaica ............... Commentatore certificato 23.06.13 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli Italiani scoprono all'improvviso di vivere in un paese sotto dittatura dove la stampa è solo di regime. Le persone oneste non possono non denunciare la gogna mediatica che sta subendo il M5S , chi non lo fa o non lo capisce o è corrotto o poverino proprio non ce la fa . L'onestà intellettuale di Dario Fo penso sia fuori discussione , queste sono le sue parole a riguardo:
"Vedo dei montaggi demoniaci nei telegiornali e nei talk-show. Una cosa indegna. E poi tagliuzzano
i discorsi ad arte, per cercare lo scandalo. Anche questa storia dei dissidenti: io credo che
qualcuno uscirà, come sta accadendo. Mi pare fisiologico, solo che, trattandosi di loro, diventa un caso. Io li conosco questi ragazzi: non sono affatto come li dipingono, dei demagoghi
sciocchi. È chiaro che tutti sbagliano, ma le lapidazioni mediatiche mi sembrano vergognose.
Una specie di moda."

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.06.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IDEM

GAD LERNER su Repubblica(chissà perché su google l’articolo era oscurato,comunque è questo)
Per quanto amaro possa risultarle,quando si rivolge all’opinione pubblica dalla tribuna di Palazzo Chigi la ministra Josefa Idem non ha il diritto di trincerarsi dietro alla sua pur grande popolarità sportiva.Nel momento stesso in cui è entrata a far parte del governo della Repubblica, ha assunto una responsabilità speciale, esercitando la quale risulta capzioso dichiarare: “Io sono un’atleta,non una commercialista”
E’ lei che ha sottoscritto di fronte allo Stato le attestazioni risultate false o irregolari in materia fiscale e edilizia,compilate da esperti di sua fiducia.Nessun contribuente può scaricare le proprie responsabilità sui professionisti cui ha fatto ricorso.Per questo appare del tutto fuori luogo che la ministra abbia voluto richiamare nella sua autodifesa pronunciata in una sede istituzionale,il carnet di una carriera pur ammirevole:“Ho vinto più di 30 medaglie per l’Italia,ho partecipato a 8 Olimpiadi”Quasi che ciò dovesse garantirle,chissà perché,una speciale indulgenza muscolare ora che i suoi comportamenti di privata cittadina vengono messi in relazione all’incarico pubblico da lei assunto come responsabile delle Pari Opportunità
Spiace rilevare che la Idem si sia adeguata a un vezzo già fin troppo diffuso nella classe dirigente italiana:distorcere per convenienza il concetto di reputazione.Fra i protagonisti della nostra politica c’è chi rivendica il diritto di venire assolto dalle proprie colpe perché ha un forte consenso elettorale.Ci manca solo che ora un membro del governo strumentalizzi come attenuanti i suoi risultati agonistici.Non la canoista è sottoposta a giudizio pubblico,ma la ministra di un governo che rivendica fra le sue priorità la lotta contro la piaga dell’evasione e dell’elusione fiscale
E’ dunque dunque apprezzabile che la Idem si sia scusata pubblicamente per le irregolarità compiute

segue sotto

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 23.06.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si rimane insieme per il “bene” dei bambini, in molti casi, fino a quando non si trova la “russa” o l “americano”, che poi, immancabilmente, diventano una solenne fregatura. Bisogna far di conto, usando l’aritmetica. Fino ad ora, sembrerebbe, ci siamo fatti fregare e i fessi siamo stati noi, non chi c ha fregato, che è ancora lì, in attesa della “ripresa”. Sbozzatura e finitura.

Angelo Raccagni 23.06.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Geniale! Caro Beppe!
Ancora una volta dimostri di essere qualche spanna sopra i politicazzi da cui siamo circondati.
E io mi pento di averti criticato troppo spesso.

Pietro Quaglio Commentatore certificato 23.06.13 10:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Cara Viviana, ciao e qualche riflessione:
Se Letta e Alfano vendono fumo (dove sono penso possano fare buoni affari) vanno subito denunciati, mi bastava Miccichè & Co.(lui lo comperava);
- Non mi sembra che la Camusso faccia tanto da sponda a questo governo quando dice che è ora che smetta con le promesse e cominci a fare. (non sono iscritto a nessun sindacato);
- Ho il ricordo di una imposta (imposta di bollo sulle Ri.Ba.) talmente alta che nel giro di una settimana dalla sua introduzione più nessuna impresa smobilizzò i propri crediti con questo metodo. Conclusione: nel giro di un due mesi la norma fu sostituita. Il settore della nautica (vedi Ferretti a Forlì, ex leader mondiale del settore, ora in mano a società cinese) necessita veramente di aiuti, se le tasse/imposte sono troppo alte succede come per le Ri.Ba. che dicevo prima.
- Silenzio-assenso. Chi ha qualche esperienza di pratiche edilizie sa che le cose così non vanno. Una semplificazione è indispensabile. Non si può fare passare anni per una pratica in Comune. Il Comune di Monaco di Baviera ha un regolamento edilizio di due (dico due) facciate di foglio A4, il Comune di Bologna (tua città) ha raccolto il regolamento edilizio in sette (dico sette) libri. Silenzio-assenso però non basta, deve essere legato a pene certe. Se non fai le cose in regola (non parlo di errori formali) vai in galera (ma veramente).
Detto tutto ciò spero che questo governo cada al più presto.

giulio v. Commentatore certificato 23.06.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento

dai Grillo, che devono pentirsi a fare, le persone fanno quello che gli porta più utilità e vanno dove stanno meglio, perchè scontrarsi con un potere che li avrebbe distrutti, meglio saltare sul carro dei vincitori che lottare per la giustizia, e vivere a lungo e bene, con l'unica incombenza di leccare il sedere del proprio benefattore.
E che sarà mai una leccatina, per gente che non ha coscienza ne pudore di farsi vedere in TV sapendo che tutti sanno chi sono e quello che fanno.
davide

davide 23.06.13 10:00| 
 |
Rispondi al commento

la tv è menzogna
la mente accetta la menzogna, sa che non è vera rivelazione,quindi doppia menzogna.
la mente , mente a se stessa sapendo di mentire
come si diventa liberi da se stessi?

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 23.06.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, hai fatto un solo grande errore...quello di entrare in quell'immondezaio di parlamento; dovevamo rimanere quello che eravamo, un movimento di protesta civile che non desse nessun alibi a quel manipolo di delinquenti che ci governano

ghigo giovanni 23.06.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori