Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Prima lettera di Silvano Agosti a Beppe Grillo

  • 590


silvanoagosti.jpg

"Caro Beppe,
molti mi chiedono di scriverti e riferirti i loro pensieri e tutti con grande rispetto per te. Ho deciso di farlo quando ho avuto la certezza che i tanti messaggi erano molto simili tra di loro e colmi sempre di un grande affetto per te. La sensazione principale posso riassumerla con la frase che mi sono trovato a dire prima delle elezioni, a Roma in piazza del Popolo, proprio dal palco allestito per il movimento 5 Stelle. Rivolgendomi direttamente a te ho detto che sfidare e combattere l’avversario non solo è legittimo ma può’ anche essere eroico, mentre infierire incessantemente sul cadavere del vinto non solo rischia di appartenere al percorso infido della paura e della viltà, ma indebolisce la figura del vincitore. È indubbio che la fantastica avventura che hai iniziato e ti trova inesorabile protagonista ha raggiunto dimensioni sorprendenti e quindi richiede ormai da te la massima naturalezza nella descrizione dei programmi da realizzare in futuro.
Si tratta, caro Beppe, di rimboccarsi ancor più le maniche e sospendere la tua accalorata quanto macabra descrizione di un regime in agonia e diffondere il più possibile l’immagine e le caratteristiche di un modo diverso e nuovo di concepire la vita, la produzione, la distribuzione dei beni.
Molti quando parlo loro di lavorare tre ore al giorno mi dicono una frase davvero tragica “Ma uno che lavora tre ore al giorno il resto del tempo che fa?” nel lavoro obbligatorio di otto o nove ore al giorno hanno dimenticato come si fa a vivere. Altri non si accorgono che le tante iniziative messe in programma dai tuoi avversari e che con infinita lentezza cercano perfino di realizzare, sarebbero state impensabili senza lo smisurato prologo della tua fin qui urlata avventura politica, senza i tuoi spettacoli, i tuoi comizi. Mi riferisco alla sospensione del finanziamento dei partiti o anche alla finta o reale eliminazione dell’Imu o perfino i ministri che si azzardano a proporre una legge sul conflitto di interessi. Frutti dovuti alla veemenza del tuo dire, alle tue rivelazioni di ogni possibile indice di corruzione che caratterizza il substrato di questo sistema ormai al suo storico tramonto.
A mio parere e anche nel rispetto di tutte le opinioni che ho raccolto sul movimento ora sarebbe tempo di chiedersi come mai nessuno parla della vera ragione dell’inesorabile crescita di mancanza del lavoro e della sparizione di decine di migliaia di piccole e medie industrie.
Eppure è noto che negli uffici pubblici e privati l’apparizione di ogni computer ha reso inutile la presenza di almeno dieci impiegati, cento computer hanno spazzato via mille impiegati, centomila computer hanno fatto sparire un milione di impiegati e così via e il processo di automazione nella grande produzione industriale, oltre all’euforia di scoprire che le macchine non scioperano, non si ammalano, non hanno orari né salari o sindacati, si è celebrata una crescita gigantesca dei profitti, una piccola, quasi insignificante parte dei quali, è stata impiegata per alimentare la cassa integrazione e le elemosine di sussidi vari.
Negli anni settanta e ottanta non si faceva altro che scrivere e parlare del sicuro trionfo dell’Automazione “che nel duemila, al massimo nel 2010 avrebbe liberato per sempre milioni di lavoratori dal lavoro obbligatorio e dalla fatica.
Tutto ciò, dietro lo scenario di menzogne offerto dal regime, è avvenuto e sta continuando ad avvenire, lo si desume dalla inesorabile crescita della “non occupazione” e alla sparizione di tutte o quasi le piccole e medie industrie e degli artigiani che formavano l’INDOTTO.
Si dice indotto industriale, di solito, l’insieme di sotto industrie o artigiani che producono parti elementari necessarie alle grandi industrie per realizzare i prodotti finiti.” Si tratta di abbandonare l’assurda, irrealizzabile ambizione di una diversa e impossibile distribuzione della ricchezza, a favore di una diversa e possibile distribuzione della Povertà, la sola capace di sconfiggere la miseria che ancora affligge due terzi del mondo. Si tratta quindi, oltre ai non pochi programmi concepiti per vincere le fitte emergenze di un presente incerto, di incominciare a intravvedere una organizzazione del sociale fino ad oggi impensabile e cioè una diminuzione drastica degli orari di lavoro ( due massimo tre ore di lavoro al giorno) per ritrovare una piena ma anche umana occupazione. Si tratta di offrire a ognuno dei sette miliardi che popolano il pianeta un’abitazione e due pasti giornalieri. Per far ciò basti dire che sarebbe sufficiente una minima percentuale delle risorse economiche che nel mondo si spendono per gli armamenti, dando ai genitori, ormai impegnati nel lavoro non più di tre ore al giorno, la possibilità di occuparsi a lasciar crescere i propri figli nella libertà di essere se stessi, avendo come aula scolastica i parchi e come banchi di scuola gli alberi e il gioco come modalità di apprendimento. Il gioco, la più antica, naturale e completa cultura di relazione con se stessi e con gli altri.
Si tratta, caro Beppe, di osare immaginare e perché no? “descrivere” finalmente nei minimi particolari l’apparizione sul pianeta dell’Essere Umano, il massimo capolavoro che la Natura ha prodotto in alcuni miliardi di anni e che fino a oggi è visibile ed evidente solo in ogni bambino fino e non oltre i tre anni di età. Di conseguenza si tratta di veder sparire le miriadi di ruoli che imprigionano le maggioranze degli abitanti di questo meraviglioso Pianeta.
Caro Beppe, non descrivere solo il presente e lascia che la tua bella mente si abbandoni a immagina-re la società che bussa alle porte della Storia, quella descritta con poche parole dal grande Charlie Chaplin nel finale del suo film “Il grande dittatore”:
…tutti noi esseri umani dovremmo aiutarci sempre, dovremmo godere soltanto della felicità del prossimo, non odiarci e disprezzarci l’un l’altro, in questo mondo c’è posto per tutti, la natura è ricca è sufficiente per tutti, la vita può essere felice e magnifica ma noi lo abbiamo dimenticato, l’avidità ha avvelenato i nostri cuori, ha precipitato il mondo nell’odio…abbiamo i mezzi per spaziare ma ci siamo chiusi in noi stessi, la macchina dell’abbondanza sta dando al mondo miseria e fame, la scienza ci ha trasformato in cinici, l’abilità ci ha resi duri e cattivi pensiamo troppo e sentiamo poco, più che macchinari ci serve umanità, più che abilità ci serve bontà e gentilezza senza queste qualità la vita è violenza… la libertà non può essere soppressa, non cediamo a dei bruti, uomini che vi disprezzano e vi sfruttano e vi dicono come vivere, cosa fare, cosa dire, cosa pensare . Non vi consegnate a questa gente senza un’anima, combattiamo per un mondo ragionevole, un mondo in cui la scienza e il progresso diano davvero il benessere a tutti gli uomini
Caro Beppe, riposati. La tua vera preziosità è inimmaginabile ed è la stessa che caratterizzerà ogni essere umano quando potrà crescere finalmente in pace “per naturale virtù e sapienza”.

Un caro saluto
Silvano Agosti.

6 Giu 2013, 14:50 | Scrivi | Commenti (590) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 590


Tags: Beppe Grillo, Charlie Chaplin, essere umano, lettera, M5S, MoVimento 5 Stelle, Silvano Agosti

Commenti

 

Purtroppo abbiamo dimenticato quelli che sono gli eterni insegnamenti della religione e cioè: il carattere sacro della vita e l'unicità dell'umanità di fronte a Dio.

Paolo Barone 15.06.13 23:20| 
 |
Rispondi al commento

La nostra voce ci chiede di diventare un coro. Siamo nove milioni, che aspettiamo?!

"L'Italia può cambiare solo grazie a voi, alla vostra partecipazione, al vostro sdegno. Non perdete la capacità di incazzarvi, non dovete".
"Io ho una voce sola, ora roca, dopo centinaia di comizi. Fate sentire la vostra voce alta e forte o l'Italia sarà perduta. Non potete credere che io, con l'aiuto di una srl e con un pugno di ragazzi in Parlamento, possa combattere da solo contro la partitocrazia, la massoneria, il sistema bancario, la BCE, la criminalità organizzata, contro tutti i media. Senza di voi, vinceranno loro. I media, portavoce del Sistema, hanno attaccato con una violenza inaudita il Movimento. Le grandi firme, i grandi registi, cantanti pataccari, conduttori e artisti di partito, si sono scatenati contro chi li avrebbe spazzati via dalle poltrone del Regime".
"Fate sentire la vostra voce! tiratela fuori nei bar, nei taxi, al lavoro, negli studi televisivi, in rete, nei tribunali. Stampate volantini, diffondeteli, fate banchetti, tenete comizi anche di fronte a poche persone. Siete nove milioni di voci a cui è stata negata la democrazia, esclusi da qualunque decisione parlamentare, come dei paria.
"Il sistema lotta per la sua sopravvivenza come una bestia ferita, fate sentire la vostra voce! Il Sistema sa che se vincerete sarà distrutto per sempre con conseguenze inimmaginabili. Caro Beppe, ho letto che qualcuno ti invita ad abbandonare "la tua bella mente" al riposo. E invece non credo sia il caso. Tieni duro, insisti, le tue frasi sono il motore di questo sogno che st entrando negli italiani! Pensare che vi sia entrato sarebbe ingenuo, ma con pazienza entrerà.Entrerà.
cordialmente
Poetainazione


anch'io nel mio piccolo tra il 1980 e il 1995 facevo l'illustratrice editoriale e pubblicitaria.Con l'avvento del computer e quello delle agenzie che fornivano alle case editrici pacchetti completi(testi,impaginati,traduzioni,immagini,progetti)tirando il collo ai poveri illustratori e affini,finì il mio amato mestiere.Non potevo più vivere di quello.Mi riciclai inventandomi altro,pitture di ogni tipo per l'arredamento,trompe l'oeil e decori,mobili riciclati dipinti e altro ancora.Ed ora rieccomi daccapo, a quasi 55 anni, a dovermi inventare qualcosa, non so più cosa.E' vero i giovani non hanno lavoro, generazioni bruciate,ma nessuno parla di quelli come me che a 55 anni, senza uno straccio di pensione,perchè ogni 10 anni cambiano le regole e vanno a finire nella latrina i tuoi contributi,co co co,co co pro etc...,non sanno più che fare per sopravvivere.Mi sembra allora che il primo ladro sia lo stato.Ciao

susanna renzi 11.06.13 04:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricominciamo da dove ti sei smarrito, torna a parlare come se tu fossi ...., Grillo amico sincero e senza peli sulla lingua, in tanti pensano che il tuo cammino, per il cambiamento, sia solo una favola. Non dire più cosa sbagliano, gli aiuti a stare sul timone, ma fai in modo che tutti, sia web, che non, possino sentire e capire, che non si può fare un cambiamento di direzione se non si stà al timone in un contesto cosi ingarbugliato in cui ci troviamo. Cara Italia che non pone fiducia, basta che promettiate, in futuro, era meglio se si ......

Daniele Ghelardi 10.06.13 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Gustavo, le belle parole e principi trovano il tempo che vuoi ma difficilmente possono trovare attuazione realistica se non si riesce ad entare nei meccanismi di cambiamento. Ventilare e propagandare cambiamenti e rivolte senza poi utilizzare gli strumenti che gli vengono dati serve a poco o niente. Hai perfettamente ragione di dire che sull'avversario, se morente, non si infierisce altrimenti si ottiene l'effetto contrario e di esempi ne abbiamo tanti. La storia insegna che i cambiamenti o vengono realizzati stando nel sistema o con l'acquisizione di grosse maggioranze. Pensiamo di raggiungere il 51% ? mi sembra una bella e propria utopia,specie in Italia e se questa dovesse realizzarsi non andiamo verso una gestione poco democrtica ? Il futuro darà il rsponso ma già oggi le cose non è che vadno per il meglio. Auguri.

Luigi Coniglio 10.06.13 17:55| 
 |
Rispondi al commento

La mia risposta ai troll,M5S istituendo di fatto una nuova piattaforma a controllo orizzontale,dove il cittadino è fulcro di ogni decisione che lo riguarda,segnerà la fine di ongni ideologia e partito.Quando i vostri padroni non avranno più potere e soldi,sarete disoccupati.M5S è il futuro,voi dinosauri estinti.
..http://www.italiaincrisi.it/2013/04/07/piattaforma-m5s-in-arrivo-per-lingresso-ufficiale-della-partecipazione-popolare-nelle-istituzioni/

Marco (LupoNeroM) P., Roma Commentatore certificato 10.06.13 17:32| 
 |
Rispondi al commento

OGGI IL DEPUTATO CITTADINO 5 STELLE INCONYRA IL DIVINO
Sarà espulso ?

----- Messaggio inoltrato -----
Da: giorno da pecora
A: eva peres ; Divino Otelma
Inviato: Lunedì 10 Giugno 2013 14:18
Oggetto: Ospite di oggi

Buongiorno Divino,
oggi la chiameremmo eccezionalmente intorno alle 15.45.

Ospite di oggi:
Andrea Cecconi, nato a Pesaro 28 febbraio 1984. Deputato M5S

A più tardi per la domanda.

Cordialmente
Susanna Baccetti

--
"Un giorno da pecora" di Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro
In onda dal lunedì al venerdì su Rai Radio2
Tel. +39/06-36.86.63.38
Web: www.ungiornodapecora.rai.it
Twitter: 1giornodapecora
Facebook: http://www.facebook.com/ungiornodapecora

Se volete scriverci il nostro recapito postale è:
Redazione "Un giorno da pecora"
c/o Cecilia Di Gennaro, Radio 2
via Asiago 10, 00195 Roma

DIVINO OTELMA 10.06.13 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Tutto è possibile compreso anche che il mio voto non è servito per quello che mi aspettavo. La storia ci ha insegnato che un conto sono le promesse, le analisi e le aspettative anche di grandi luminari, altra cosa è la realtà. Provate ad immaginare un'uscita dall'euro e le conseguenti ricadute (non sul debito pubblico) sugli stipendi di pensionati, lavoratori dipendenti,artigiani, piccoli imprenditori ecc.. Chi non avrà potere contrattuale sarà destinato alla morte civile.
Caro Grillo hai predicato bene, ma non stai facendo assolutamente nulla per cambiare il sistema se non con giaculatorie offensive senza etica, ma soprattutto senza SPERANZA E AMORE. Fai qualcosa che non sia solo critica e turpiloquio .Auguri a tutti Noi.

Marino M., Rapallo Commentatore certificato 10.06.13 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Grazie delle bellissime parole! Mi aiutano in questa fase della mia vita in cui sto ristrutturando il tutto per ritrovare l'umanità che avevo perso, immersa nel mondo del lavoro automizzato: torno sui libri, master in cooperazione internazionale e mi dedicherò all'altro perché la vita è breve e tutti meritiamo di viverla bene!

Federica Lupi 09.06.13 15:50| 
 |
Rispondi al commento

IL PUNTO SU BEPPE,SILVIO,ENRICO E IL PASSATO CHE RITORNA
a cura de
IL DIVINO OTELMA

PARTE SECONDA

Così sarà...non illudetevi...Questa è -ora e domani- una Repubblica tripolare fondata sulle chiacchiere e la disoccupazione.
4/E poi c'è questa indecorosa manfrina della riforma istituzionale...una pagliacciata orgasmica gestita da furbetti in disuso.
Lo sanno anche i sassi che non ci sarà alcun passaggio al "presidenzialismo" in questa Legislatura.Lo sanno anche i sassi che questa sceneggiata serve solo a Enrico per tirare a campare il più a lungo possibile...e ad altri per studiare le mosse "giuste" e prendere tempo in attesa di sferrare "il colpacccio" risolutore.Ma cotesto non ci sarà,mancano i presupposti.E la Costituzione è una cosa seria,non un regolamento da condominio...come qualcuno ha intelligentemente detto.Niente grande riforma,niente diciotto mesi,niente Governo di legislatura.
Il governicchio si limiti a fare l'unica cosa che può:la riforma elettorale che ridia al popolo la Sovranità.
E non dimentichi - il governicchio- che questo è un parlamento di nominati e perciò illegittimo.Ed illegittimi - ovviamente- tutti gli organi che da questo discendono: presidenza della Repubblica e governicchio.
E che il Popolo Sovrano ha il diritto inalienabile di spazzare via i poteri illegittimi.
Si chiama:diritto alla resistenza e all'insurrezione.
O tempora,o mores !
Dottor Marco Belelli
3386466364 o 3484450555
marcobelelli@yahoo.it

FINIS

DIVINO OTELMA 09.06.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento

IL PUNTO SU BEPPE,SILVIO,ENRICO E IL PASSATO CHE RITIìORNA
a cura de
IL DIVINO OTELMA

Maroni a Bossi: "Il segretario sono io.
Letta è debole, il governo non durerà"

Il leader della Lega risponde al Senatur: "Non c'è nessuna possibilità per lui di tornare al vertice del Carroccio". Poi chiede il ritiro dall'Afghanistan e prevede che il governo resti in carica per pochi mesi


1/Il Governatore della Lombardia sta dicendo le stesse cose che diciamo Noi.circa il Governo Letta,da lunga pezza...e siamo conseguentemente concordi:Enrico è appeso al sottile filo del ghiribizzo silviano e cotesto a quello - autorevole- della Consulta e della Magistratura giudicante.Potrebbe cadere in qualsiasi momento...ma per ragioni intuibili,per il momento non cadrà.Perché ?
2/Perché Silvio vorrà essere certo -ma proprio certo- che la Consulta gli dia torto e che Milano faccia altrettanto ...e non solo...anche del responso parlamentare sulla ineleggibilità:ma su quest'ultimo punto si tranquillizzi...al più si vedrà schierato il PD contro nella votazione palese...al più...
3/E poi c'è un altro busillis da sciogliere e su questo gli occhi di tanti politici e politicanti sono puntati:il Movimento 5 Stelle è destinato a dissolversi?A ridimensionarsi? I corvi sono all'opera...e molto dipende da ciò.Già si torna a parlare di "bipolarismo".Signori...non illudetevi.E' finito quel tempo.E Beppe - anche se ridimensionato come voi sperate- sarà comunque determinante per gli equilibri venturi...almeno per 5 anni...almeno sino alla prossima pugna cartacea. Così sarà...non illudetevi...Questa è -ora e domani- una Repubblica tripolare fondata sulle chiacchiere e la disoccupazione.
SEGUE

DIVINO OTELMA 09.06.13 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Non posso fare altro che condividere tutto.

dario laurenti 09.06.13 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Silvano condivido pienamente tutto e prevedevo anch'io quello che sta succedendo.un idea potrebbe essere,produrre noi quello che compriamo all'estero (energia pulita) con stima.

Sergio Sperandeo 09.06.13 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Grande lettera di stampo umanistico e romantico, quasi un copione sul quale imbastire un film da proiettare nel periodo natalizio del "VOLEMOSI TUTTI BENE". Ma io mi domando e dico, ma il Sig. Agosti,prima, per chi votava? Eppure ha viaggiato molto, anche in luoghi ove la democrazia lasciava a desiderare. Cosa ha fatto di concreto nella sua vita per poterla effettivamente cambiare ! A tutti noi (tutti gli uomini del mondo) piacerebbe vivere in un PARADISO TERRESTRE, stà di fatto che da quando l'essere umano ha calcato questa terra, proprio per la SUA NATURA, ha cercato di prevalere sul suo prossimo. Da Caino e Abele, da Romolo e Remo, e fino ai nostri giorni, il più forte ha sopraffatto il più debole. Il più forte ha sempre comandato, con la forza fisica o con l'astuzia ma da sempre con la RICCHEZZA. Purtroppo questo aspetto a voler sempre prevalere, , vale anche nel voler imporre la propria ragione a tutti i costi. Anche Gesù fù crocifisso per volere della Folla che optò per BARABBA il ladro e assassino. Ma questo non ha impedito all'umanità a progredire e migliorare se stessa. L'emancipazione della UMANITA' e anche figlia di questo spirito competitivo connaturato con il nostro essere. Perciò prendersela con la tecnologia non ha senso, sono le azioni e decisioni degli uomini, di come impiegarla, che possono avere una valenza POSITIVA o NEGATIVA, dipende da come sono orientate. Ogni conquista dell'essere umano, è necessariamente passata attraverso lotte e sacrifici che la classe meno abbiente ha dovuto sopportare. Pensare ora all'EDEN in terra è vera UTOPIA, basta invertire i cicli negativi per far sì le popolazioni del Mondo possano vivere una vita più decorosa a livello umano. Non sarà certo Grillo a poterlo fare, ma solo la consapevolezza e la volontà della masse, della loro MATURAZIONE CULTURALE e questo stà già accadendo. E' giusto dare a Cesare quello che è di Cesare e a Grillo ciò che è di Grillo (per merito), per il resto spetta a tutti Noi.

ottavio scaffaro 08.06.13 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo importante una continua denuncia dei difetti delle nostre Istituzioni e dei loro rappresentanti, da effettuare non solo sul web e nelle piazze ma anche con tutti i media possibili. Ma contemporaneamente penso che sia indispensabile attrarre consensi proponendo una società migliore dove ognuno possa intravedere anche felicità per se e per i suoi dentro una comunità basata sul rispetto e sull'amore del prossimo. Cito ad esempio la campagna vinta dagli avversari di Pinochet col referendum popolare che ha sconfitto la dittatura feroce del predetto. Chiedo a Grillo ed al M5S di eliminare le mele marce ma anche e soprattutto di seminare idee che diano a tantissimi speranza e forza per partecipare e lottare. Grillo ed il M5S sono l'ultima possibilità che é rimasta agli italiani onesti per battere la corruzione, la politica degli affari disonesti e la casta, per mandare tutti a casa e ripartire da zero. Ma senza il consenso della maggioranza dei cittadini ciò non sarà possibile!

Ivo Bagni 08.06.13 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono tanto d'accordo, io non vorrei più sentire commenti su questo o quel politico, io vorrei sentire parlare solo di quello che faremo insieme per tutti noi, per il nostro bene, per il bene dei nostri figli e dei nostri nipoti.
Grazie Agosti e grazie Beppe, sono, sarò e resterò sempre al Vs fianco. Rosanna

Rosanna Arena 08.06.13 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ottima analisi ma che non approfondisce il perche' la natura umana tenda all'arricchimento, ad accumulare più di quello che necessita al momento. Senza capire questo istinto si rischia di cadere in un ennesima utopia, dopo quella del Comunismo e ora del Capitalismo e della globalizzazione. Grillo fa bene ad attaccare il sistema partitocratico che, al momento attuale, e' tutt'altro che morto. Agonizzante forse ma vivo e vegeto e pronto a trasformarsi ancora pur di non sparire.

Riccardo Pusceddu 08.06.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori,
Beppe Grillo credeva (e forse crede ancora) che se riusciva a coalizzare gli italiani e ad aiutarli a farli interessare di politica forse sarebbero riusciti ad interessarsi direttamente della cosa pubblica e avrebbero iniziato un cambiamento. Mi ricordo ai comizi che diceve "voi siete lo stato e vi dovete interessare direttamente dei vostri interessi senza delegare altri"
Ora chi sono questi 163 parlamentari? Chi abbiamo eletto? Perchè fanno le fughe verso altri partiti?
Io credo che Beppe abbia capito che chiunque arrivi al potere ed al denaro è come l'elettronegatività attrae insipienti.

Maurizio Colombo 08.06.13 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Raramente si leggono parole cosi sensate. Vorrei aggingere che in futuro ci aspetta la grande crescita dell'essere umano, nel senso che saremo costretti a crescere, non possiamo rimanere sempre bambini giocando: mosca cieca; tira il sasso e nascondi la mano; nascondino; palla avvelenata; battaglia navale ecc.. ecc..
Se il mondo cambierà è perche noi saremo cresciuti e da bambini diventeremo sempre piu adulti.

walter giusti 08.06.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Silvano,apprezzo la tua lettera perchè proponi dei valori che condivido ed apprezzo. Però non sono d'accordo quando tu dici di abbandonare l'assurda e irrealizzabile distribuzione della ricchezza. Per me è la distribuzione della Povertà che è irrealizzabile: veramente pochi riuscirebbero ad accettarla. Per realizzare la giusta distribuzione della ricchezza non è certo col sistema economico attuale che si può fare (un sistema che permette ai ricchi di diventare più ricchi sfruttando il lavoro degli altri o peggio speculando sui movimenti di denaro). Bisogna impostare la politica sulla valorizzazione del lavoro invece che del capitale e puntare sull'organizzazione di uno Stato che impone la fiscalità solo sull'accumulo di denaro. Se usiamo con intelligenza gli strumenti tecnologici che abbiamo si potrebbe fare.

giovanni P., CASTEGGIO Commentatore certificato 08.06.13 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Agosti mi è sempre stato simpatico, ma nelle sue parole si nasconde, involontariamente, un tranello: chi educa le persone a come impiegare il restante del tempo? E poi, 2/3 ore di lavoro al giorno, se attuate a tempo pieno, sono sufficienti per portare a termine qualsiasi cosa, ma quanti sanno lavorare a "tempo dedicato" senza pausa caffe, senza pausa spesetta sotto l'ufficio, senza la chiacchiera con il collega? Credo quasi nessuno. Certo sarebbe bello poter avere tanto tempo da dedicare a noi stessi,non x i centri benessere, ma per una maggior consapevolezza della nostra vita.
Agosti ha parlato di parchi, no! I parchi non hanno nessuna funzione educativa, ma semplice arena nella quale bighellonare senza un motivo preciso. La campagna è la vera palestra di vita dove ogni cosa, purché avulsa dai principi industriale del produrre di più a scapito della qualità di vita e dei prodotti.
In sostanza riappropriazione degli spazi tolti dalla feroce industrializzazione e commercializzazione di prodotti spesso inutili.
Pensiamo alle città totalmente sventrate dal nuovo colonialismo commerciale delle firme blasonate che si servono di schiavi lontani che per 20 US$ lavorano 14 ore al giorno in cui i loro prodotti infestano vetrine asettiche con modelle asettiche, quasi lobo-robotizzate. Sono scomparse le botteghe, il panettiere, il pastificio, il casolino, il fruttivendolo, il calzolaio e tutte quelle attività che erano lavita pulsante di una citta o di un quartiere. Adesso, incolonnati come schiavi, ci assiepa nei corridoi di faraoniche strutture riducendoci a semplici prodotti da sfruttare. E se non lo vogliamo noi, lo vogliono gli altri bombardandoci con musiche assurde, inutili, con colori sgargianti, spesso il verde o l'arancio e alla fine, anche senza motivo ce ne usciamo con un pezzo di spazzatura, inutile, che getteremo presto ne dimenticatoio.
E' necessario quindi rivedere i paradigmi e le aziende devono essere ricondotte nell'alveo della responsabilità sociale.


Noto con piacere che anche da illustri pulpiti arriva a Grillo il consiglio di ripassarsi la parte di Adenoid Hynkel......

Blu Bliz Commentatore certificato 08.06.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che il regista si svegliasse al suo torpore metafisico di una realtà vissuta tra le luci di un set o passerelle alla croisette .la realtà che oggi i vive e quella"neorealista" da "ladri di biciclette" .."A. Schopenhauer" nel suo libro" Il mondo come volontà e rappresentazione" scrive, "L’unico criterio sicuro per distinguere il sogno dalla realtà è in effetti quello empirico del risveglio, col quale in verità il nesso causale fra le circostanze sognate e quelle della vita cosciente viene espressamente e sensibilmente rotto.

pierluigi curreli 08.06.13 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che scrive Agosti è bello, così bello da sembrare impossibile. Quando ascolto queste parole di saggezza che appaiono così astratte provo a pensare se sarebbe possibile attuarle. Si può lavorare 2 ore al giorno? Per legge non si possono superare le 40h di lavoro alla settimana (circa), sapete che si potrebbe abbassare questo limite a 24h a parità di stipendio? Si perchè ogni lavoratore costa quasi il doppio dello stipendio che percepisce. Cioè potremmo avere risolto il problema della disoccupazione già settimana prox, basterebbe una piccola riforma: orario max 24h per settimana. Certo diranno molti, e la pensione, e i servizi....pensate ad un mondo dove si ha il doppio del tempo libero, il tempo di stare con la propria famiglia, coi figli coi nonni. Si abbasserebbero le spese sociali. Ricordate che oggi paghiamo per una pensione che probabilmente non percepiremo, o in misura talmente ridotta da non giustificare i sacrifici...

Gabriele Valerio 08.06.13 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo, il discorso di Agosti. Avrebbe potuto farlo anche Papa Francesco. Purtroppo la realtà è che il potere bisogna prenderselo. Con le buone o con le cattive. E a nulla , da secoli, anzi: da millenni valgono gli auspici in un "mondo migliore".
I suoi fautori sono stati tutti, inesorasilmente ignorati, nel più fortunato dei casi, altrimenti trucidati, imprigionati, arsi vivi o "suicidati" coattivamente. Bisogna riprendersi la Sovranità:Monetaria, Militare, Giuridica, Territoriale, Politica, Economica,Culturale e Linguistica. Già sarebbe un buon inizio se mandassimo a quel paese tutti i termini anglofili che appestano la nostra cultura. Tanto per iniziare......

claudio zanasi, Castel Maggiore (BO) Commentatore certificato 08.06.13 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Grande!

Un terzo del cibo prodotto in Europa finisce nelle discariche, assieme alle cose che compriamo solo per riempire il vuoto di relazioni sociali e che finiscono anche loro nelle discariche perché sono programmati per durare poco.

Ci sono risorse per tutti, in abbondanza. E' solo questione di mentalità, volontà politica, organizzazione.

E' tempo di diffondere consapevolezza sulle cose che si possono fare. Tempo di costruire.

Guido Grossi, spoleto Commentatore certificato 08.06.13 06:58| 
 |
Rispondi al commento

"Disoccupato si impicca. Di origini albanesi, 45 anni, aveva due figli" (7 giugno 2013).

"Un caro saluto" a Silvano Agosti....

Lucio P., Jesi Commentatore certificato 08.06.13 01:18| 
 |
Rispondi al commento

Agosti sarà un buon regista ma, di economia e finanza non sa nulla.

La cosa che rende ridicoli quelli che hanno la soluzione del probelma Italia è che tralasciano che il nostro è un Paese di 60 mln di persone e che la ricchezza prodotta anche se venisse meglio distribuita non li potrebbe soddisfare tutti.

Abbiamo un problema demografico, altro che crescita e lavoro, slogan che politici, sindacati e Vaticano agitano per convincere le masse, illuse.

Non siamo nell'ottocento la meccanizzazione e lautomazione non vuole più molta mano d'opera, ci voleva tanto a capirlo 25 anni fa?

Si che lo hanno capito, ma mi dite come facevano sindacati, politici e Vaticano senza clientelismo voto di scambio mafioso e lottizzazione?

Grillo per favore stia attento non faccia anche lei promesse elettorali, basterebbe un D.L. che prelevasse forzatamente il 10% degli stipendi degli italiani eccedenti i 25.000 € annui, per avere subito 10 mld all'anno.

Pare però che nessuno sia disposto a fare sacrifici per chi sta peggio e per il futuro dei nostri figli e nipoti condannati dal debito sovrano e dalla demografia, caro Grillo, altro che tre ore di lavoro e tutti felici, stiamo andando dritti al default!

La moralizzazione del paese è un suo giusto obiettivo ma, senza un cambiamento radicale non ideologico, ma pragmatico che stabilisca cosa si può si deve fare realisticmanete questo Paese non cambierà mai.

I mezzi ci sono, e sono molti, abbiamo cervelli che ci invidia il mondo intero, ma purtroppo anche un Paese del malaffare, della lottizzazione di tutti e di tutto, proprietà dei gruppi dominanti.

Non fate l'errore di chi vi ha preceduto, non promettete nulla a nessuno a parte l'onestà intellettuale e il pragmatismo di cui questo povero paese ha bisogno per rinascere dalle sue ceneri, magari ridimensionato ma, pulito, sovrano, e coeso.

E' dai tempi dei carbonari, di Garibaldi e Mazzini che questo Paese non è più unito, non ha identità nazionale, schiavo di USA, Vaticano e Mafia.

Ona Ocn 07.06.13 23:01| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima lettera !

Ora anche TU, Caro Beppe, dovrai cambiare:
dovrai fare battute comiche non piu' sul mal-funzionamento/corruzione dei politici, ma su qualche altro argomento.....
Ti tocca....il cambiamento.....

Antonio Calabro' 07.06.13 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qui la vera rivoluzione è far funzionare il paese con questa costituzione applicata in tuti i suoi principi e articoli.... e se M5S non vuole morire deva darsi una mossa sia in parlamento che fuori.. non perchè non hanno fatto nulla ma per superare il muro di gomma che ci hanno costruito intorno!!!!!

gaetano g., massa Commentatore certificato 07.06.13 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Io ... so, io sogno, io ho scritto, io ho narrato, io ho immaginato, Io ... SPERO ! ... e ... ASPETTO ! ...
L'Imperatore Del Mondo ( il Filantropo )

FINALMENTE !!!
In Anteprima Mondiale
è uscito anche il Libro stampato del meraviglioso racconto letterario
" L'Imperatore Del Mondo ( il Filantropo ) " di Romy Beat
ACQUISTATELO !! (se volete)
http://ilmiolibro.kataweb.it/community.asp?id=103370
formato eBook elettronico,acquista direttamente sul mio Negozio Online (se vuoi)
( http://romybeat.jimdo.com/ )
Prossimamente,anche in formato audioBook

Romy Beat, Pietrasanta Commentatore certificato 07.06.13 20:03| 
 |
Rispondi al commento

caro Silvano, io non credo che la rivoluzione sia terminata, anzi non è neanche incominciata e forse non ci sarà mai. No sto pensando ad una rivoluzione armata certamente ma ad una ri-voluzione di pensiero. La fase "distruttiva" del vecchio pensiero non è terminata, lasciamo fare a grillo ancora la sua parte, dobbiamo essere più incisivi, urlare di più e metterli di più di fronte alle loro contraddizioni.

stefano longhi 07.06.13 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Bellissima lettera, speriamo che Grillo capisca!
E io ci aggiungere:....Beppe,se tutto é merda.....rischi che ti sporchi anche tu se non operi attivamente!

Giuseppe Mazzei 07.06.13 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardiamo i nostri bambini e i giovani ed immaginiamo quale futuro si sta costruendo per loro. Immaginiamo per un momento di essere uno degli tanti italiani che sta vivendo una situazione drammatica ed esistenziale come per esmpio quelli che sono senza lavoro o di non avere i soldi per pagarsi il mutuo o per pagare le bollette o per dar da mangiare per sè e per i proprio figli o ricattato dalla mafia o il figlio che non trova lavoro e pensa di lasciare l'Italia. Non è il tempo del riposo. E il tempo di passare alla pratica di ciò che le idee hanno viaggiato in tutta Italia creando speranze. Verrà il tempo del riposo per Beppe ma non adesso. E' questa la fortuna degli italiani e questo è il momento di agire. Il suo sacrificio e quello nostro servirà per i nostri figli. Nessun passo indietro deve essere fatto in questo momento.

GIUSEPPE C., ROMA Commentatore certificato 07.06.13 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono molti spunti interessanti, e diverse parole molto belle nei confronti di Beppe, che sottoscrivo in pieno. Altre cose mi trovano meno d’accordo, ad es. il fatto che gli avversari starebbero realizzando qualcosa delle idee di Beppe, tra cui la sospensione del finanziamento ai partiti. Loro copiano solo a parole parti del programma M5S evitando accuratamente di realizzarne anche solo una virgola.
Credo inoltre che sia assolutamente necessario che Beppe continui a “infierire” sul nemico, che “vinto” non è ancora. Il nemico è anche l’appiattimento emotivo, la superficialità, lo svuotamento culturale. Solo la magnifica forza delle idee e delle parole di Beppe poteva e può risvegliare dal torpore la gente, vittima inconsapevole di una profonda crisi di valori. E’ verissimo che molti non sanno più vivere, travolti dallo stress non hanno le forze e il tempo per dare un vero senso alla propria esistenza. Non se lo chiedono nemmeno più quale sia questo senso. Se dopo una settimana di lavoro da schiavi lo svago è passare la domenica al centro commerciale, dal punto di vista della qualità della vita siamo alla deriva assoluta.
Secondo me di proposte concrete per andare verso un futuro vivibile, Beppe ne sta già facendo un sacco, anche parlando ad es. del tempo pieno breve. Che poi siano tre ore o cinque, non importa, ciò che conta è il concetto, il lavoro non può essere tutta la nostra vita, e mai e poi mai deve diventare ciò che la vita addirittura ce la toglie.
Quanto al consiglio a Beppe di “riposarsi”, direi che è sufficiente il giusto riposo giornaliero, per restare nella sua smagliante forma di oggi. Non si può chiedergli di fermarsi. Beppe è come il mare: può causare uno tsunami, o può essere calmo, ma ha pur sempre una magnifica, grande forza in perenne moVimento. @HuckFra

Francesca B., Ovada Commentatore certificato 07.06.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento

SMETTERE DI LAVORARE
http://davideragozzini.blogspot.it/p/smettere-questo-tempo-e-il-tempo-che.html

davide ragozzini 07.06.13 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe

Grazie di aver fondato questo movimento, erano anni che non provavo un emozione cosi forte nel seguire le elezioni ed ascoltare i tuoi comizi,è da molto tempo che con i tuoi spettacoli cerchi di risvegliare le nostre coscienze perché e di questo che siamo fatti nel nostro più profondo intimo.
A me piace pensare che l'umanità sarebbe molto più felice e ci sarebbe una rivalutazione dell'essere umano in quanto essere creato per scopi molto più nobili e non solo per essere sfruttato da chi ci governa. Tu hai acceso in noi la speranza che in futuro si possa vivere in un mondo fatto per l'uomo unito al rispetto per la natura che ci circonda.Il denaro e il potere si sono sovrapposti alla dignità dell'uomo impoverendo sempre di più le nostre anime, siamo considerati macchine per creare profitti da chi ha il potere e trascurano il fatto,anzi ignorano,che possono farci soffrire condannandoci ad una vita vuota senza sogni e speranze.Adesso è venuto il momento di dire no a tutto questo. Uniti in questo movimento noi possiamo cambiare il presente ed il futuro della nostra vita e delle generazioni che verranno.
Perciò caro Beppe ti invito a parlare direttamente al cuore della gente e di lasciar perdere le polemiche di palazzo e di concentrarti sui bisogni reali dell'uomo e sul suo scopo su questa terra ed in questo universo. Certo che saprai trovare le parole giuste ti abbraccio.

Giancarlo Mortello 07.06.13 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me le fabbriche di armi dovrebbero essere tutte sostituite con fabbriche di pannelli solari, ci sarebbe ugualmente lavoro... forse anche di più...
la vita è un sogno facciamone una realtà :
NO ARMI, SI PANNELLI SOLARI..

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato 07.06.13 17:14| 
 |
Rispondi al commento

ma non diciamo eresie, Grillo fa bene a fare quello che fa, non sta infierendo proprio per niente ma sta combattendo una guerra durissima e sta letteralmente scrivendo la storia. Mi dispiace che tante brave persone non abbiano capito quanto siamo nella merda e mi dispiace che tante persone salvino volentieri lo status quo perché guadagnano dallo stato. Sono come quelli che per risparmiare sull'acquisto di una maglietta accettano in silenzio e magari negandolo il disastro del Bangladesh. Cari fautori dello status quo, avete le mani sporche di sangue di tutti quelli che avete fatto ammazzare, ma a me non mi avrete, piuttosto parto per l'Australia e "speriamo che me la cavo"

andrea fadini

andrea fadini 07.06.13 16:54| 
 |
Rispondi al commento


avatar
Antonino Abate giu 07, 2013 - Reply

Carissimo Amico mio ( alla Andrè Malroux ne; “la condizione umana”),
sono assolutamente d’accordo col tuo pensiero, essendo uguale al mio e a quello dei massimi umanisti, e credo che tu sappia ( ti dò del Tu, in segno di grande affetto), che gran parte della letteratura umanistica si è occupata nei secoli ( per me il tempo è orizzontale), della questione umana. Da buon siculo sono stato “educato” alla ” bellezza” e quindi alla musica Bellini Mozart Donizetti Rossini Verdi Mahler ecc. alla letteratura, alle arti che rendono grandi gli uomini.
Lo sò e sempre difficile scrivere per far capire al tuo interlocutore il tuo pensiero, o la profondità del tuo “essere”, ma con Te mi viene facile scrivere e dire le cose che vedo e che sento, sostanzialmente bisognerebbe andare a cercare chi ha voluto l’eliminazione del “latino e greco” dalle scuole, e processarlo per direttissima, perchè molti danni della società italiana sono dovuti a questo evento, creando di fatto degli “Informatissimi Ignoranti”.
E’ chiaro non sapendo nè leggere nè scrivere cosa rimane agli uomini, ascoltare, e chi parla? il demone! A questo punto diventa veramente difficile comunicare, alla Bulgakov, lui pasticcia la verità, e azzera la logica, e tutti pensano di essere solo loro i conoscitori e detentori della verità, e invece i loro pensieri non sono altro che il risultato di lavaggi cerebrali che hanno cementificato il loro pensiero uniformandolo a quello degli altri, un pò alla “qualcuno volo sul nido del cuculo”, e questo, qualcuno lo chiama ” individualismo soggettivo “. Non a caso solo pochi comprendono la grandiosità dell’essere umano, il mio maestro dice ” i somari vedono somari”. Ma se per puro caso un uomo o una donna,incontra un vero docens, che con l’arte della majeutica riesce a portare a galla i ricordi ancestrali (amnesis), e a farli riemergere con l’arte dell’anamnesis,e che,abbiamo dentro con affetto Tony Abate

Antonino Abate, Santa Maria di Licodia prov. Catania Commentatore certificato 07.06.13 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe nei vari forum ho più volte espresso il desiderio di conoscere i nomi dei traditori parlamentari del M5S e di pubblicarli sul sito,ho anche chiesto l'aiuto affinchè una grossa fetta dei votanti il Movimento costringa questi bastardi a dimettersi dal Movimento ma soprattutto da deputato o senatore.Quello che vorrei che gli elettori comprendessero che questi traditori hanno il diritto di cambiare casacca per sopravvenuto ravvedimento ideologico ma non hanno il diritto di restare nel ruolo che hanno acquisito con l'ausilio del M5S per cui dovranno per forza dimettersi.Quando ho votato il M5S mi sono imposto una morale che spero sia condivisa da molti cittadini italiani.Chi tradisce deve pagare un prezzo tanto alto da fargli pentire di essere nato.E' il caso dei dimissionari che passano al gruppo misto ti garantisco che per quanto mi riguarda non gli darò pace finchè vivo. Sono disponibile persino" se non si dimettono da deputati e senatori" a prenderli a calci nel culo da Roma fino alla loro abitazione e fino a che non chiedono le dimissioni perchè deve nascere ancora chi mi prende per il culo. La puttanella e il cornuto dovranno fare i conti con me e con molta altra gente che la pensa come me e ti posso garantire che ne ho incontrati parecchi.Quanto ho appena affermato non è una minaccia ma credo sia un dovere di ogni cittadino italiano tradito dal politico di turno che per soldi si vende al miglior offerente.Per questi bastardi si apre la porta dei circa 30.000 euro mensili e ti garantisco che questa e la sola cosa a cui pensano sicuramente non al bene del M5S e dei cittadini italiani.
E' necessario, dunque, per il bene del movimento costringendoli a dimettersi e considerarli, traditori, bastardi, approfittatori, venduti,incapaci di dignità personale e sociale elementi pericolosi per la società quindi da neutralizzare con le buone o con le cattive maniere.Ti prego fai qualcosa prima che accada il peggio per questi bastardi.

Antonio Tirino 07.06.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si può e si deve ..
Cambiare meccanismi che non funzionano più e che provocano danni ai 9/10 dell'umanità per liberare le forze produttive verso i nuovi orizzonti possibili oggi è una necessità, non un'idea utopistica ..

marcello giappichelli, firenze Commentatore certificato 07.06.13 15:47| 
 |
Rispondi al commento

NON SO CHI SIA QUESTO GENIO CHE SCRIVE, MA ATTENZIONE LE SUE IDEE SONO DA FUORI DI TESTA! LUI E' CONVINTO CHE UNA ARMONIA CELESTE POSSA SCENDERE SULLA TERRA E TUTTI POSSANO VIVERE BEATI E FELICI.
QUESTE TEORIE SONO PERICOLOSE E DEVASTANTI!
MA LO SA CHE LA MANCANZA DI LAVORO E' DOVUTA ALLA CONCORRENZA DEI PAESI DEL TERZO MONDO PER VIA DELLE COSTO DEL LAVORO (E IN MINIMISSIMA PARTE PER L'AUTOMAZIONE, ALLA CONCORRENZA DEI CINESI IMMIGRATI IN ITALIA CHE SENZA ALCUNA REGOLA E SCHIAVIZZANDO I PROPRI CONNAZIONALI HANNO AZZERATO INTERI COMPARTI INDUSTRIALI, LO SA CHE IN RUANDA SONO STAE MASSACRATE DUE MILIONI DI PERSONE CON IL MACETE E NON CON LE ARMI SOFISTICATE DELL'OCCIDENTE, LO SA CHE NEL MONDO ESISTONO LOTTE TRIBALI, ETNICHE, RELIGIOSE CHE NULLA HANNO A CHE FARE CON LA 'BRUTALE CATTIVERIA' DELL'OCCIDENTE?
QUESTE PERSONE FANNO PAURA PERCHE' CON LE LORO DISTORSIONI IDEOLOGICHE ROVINANO QUEL PO' DI BUONO CHE L'UMANITA' HA CREATO!


E' meraviglioso al solo pensarci che gli esseri umani possano in fine riuscire ad essere quello per cui sono stati immaginati, preferisco dire immaginati e non creati. Siamo qui, adesso, con una memoria molto corta che perdiammo sempre piu', via via, ironia della sorte, che ci evolviano. Ci prendiamo per degli immortali, occultiamo sempre piu la paura e l'inevitabilità della morte e danneggiamo quello che ad altri potrà essere molto utile in futuro, un albero una boccata d'aria, un ruscello ... quella montagna davanti a me, il lago, non c'erano e cosi sotto l'azione costante delle intemperie e l'erosione inesorabile non ci saranno piu, non ci sarà piu niente, neanche l'alito maestoso del sole non riuscirà a generare un bel niente... allora a che serve questo frenetico spargimento di sangue questa profusione di sentimenti negativi, questa spavalderia e godimento che ci procura un grosso mazzo di banconote, quando non sappiamo nemmeno quello che piu ci procura un pancreas e un fegato in buona salute... E vero che siamo numerosissimi e a quanto pare alcuni esseri umani ci hanno preso per un allevamento... mah... son sicuro comunque che si puo fare qualcosa, grazie a dei pensieri come il tuo e di tanti altri.

Agostino Carnevale Commentatore certificato 07.06.13 15:32| 
 |
Rispondi al commento

E' una bellissima lettera Beppe, mi sento di sottoscriverla.
Invece che fermarci su questo schifo inerte, dobbiamo iniziare a costruire quel futuro che stiamo sognando in molti.

Davide G., Milano/Bari Commentatore certificato 07.06.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Mah, mi sembra più la dichiarazione di Miss Universo, che un discorso serio e soprattutto concreto... Manca solo il " beh, se non hanno il pane, date loro le brioches...." di Maria Antonettiana memoria....

Corrado Platania, Torino Commentatore certificato 07.06.13 14:41| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Sono dell'idea che la sintesi offerta dal buon Silvano Agosti sul significato di quanto avvenuto in Italia (politicamente e non) nel recente passato, sia in assoluto la migliore tra quelle offerte finora dalle più disparate posizioni (politiche e non). Grazie infinite per il contributo

Francesco Giussani, Milano Commentatore certificato 07.06.13 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero che la tecnologia "distrugge" posti di lavoro ma è anche vero che i Paesi che non ne risentono molto sono i Paesi che quella tecnologia producono e se guardiamo il fenomeno su larga scala ci accorgiamo che le nazioni produttrici di tecnologia risentono meno della crisi ma per questo è necessario investire in ricerca. Cose che sappiamo ma che non facciamo perché si devono spendere tanti soldi oggi per raccogliere domani o forse anche dopodomani. Nel frattempo credo che bisogna fare qualcosa per l'oggi costituendo grandi associazioni di consumo con almeno 10000 aderenti che riescano contrattare i prezzi dell'energia, delle assicurazioni auto, della spesa settimanale, si possono fare lavanderie condominiali e asili nido di più condomini e cosi via. Anche questi sono modi per contrastare la crisi, necessitano solo di un imput organizzativo a livello locale.
fulvio

fulvio randazzo, milano Commentatore certificato 07.06.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza guerre, senza criminalità, senza inquinamento, senza ingiustizie distributive, CON LA TECNOLOGIA ATTUALE, si potrebbe vivere tutti lavorando 3 ore al giorno.
Ma, dunque, la tecnologia non è la causa della disoccupazione, delle nuove povertà. CROLLA TUTTO IL RAGIONAMENTO
Ripeto un concetto espresso precedentemente: i disoccupati son la conseguenza di una ingiusta redistribuzione del reddito in cui sono compresi tutti quei lavoratori che, A QUALUNQUE TITOLO, percepiscono più ricchezza di quanta ne creano. Apparati di stato, sindacati, politici, avvocati (solo a Roma ve ne sono come in tutta la Francia e costano molto) ed anche operai che sul posto di lavoro fanno più danno che lavoro.

Alessandro Caponetti, Loiano Commentatore certificato 07.06.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Agosti dovrebbe essere davvero l'ideologo del futuro prossimo venturo!
La Kirghisia sarebbe un bel modello di politica!

Franco Domenici 07.06.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Credevo fosse cominciato il processo di cambiamento della natura del popolo Italiano ma leggendo questa lettera devo ricredermi.
Non sono un grillino ma seguo il blog da qualche anno. E non sono neanche un "duro e puro". Ma non capisco questo buonismo verso chi ci ha portato a questo punto.
Come farete voi buonisti e "vogliamocibenisti" a spiegare ai nostri figli il motivo per cui non troveranno un lavoro, una casa o una giustizia ?
Per quello che mi riguarda incentivero' I miei figli a guardare e ad immaginare il loro futuro fuori dall'Italia

Moreno DAlla. Val 07.06.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' tutto vero,Beppe....tu sei molto di più che parolacce (che sono pur liberatorie!) e insulti...il sistema lo abbiamo già chiuso in un angolo,che solo gli stolti o gli interessati possono far finta di non vedere...il resto siamo noi,cittadini che credono che i ragazzi eletti possano davvero lottare sempre di più e meglio per tornare a fare una politica del popolo....pensaci e non dar loro modo di pensare che il M5S sia un....posto dove l'autorità del leader (che per noi è autorevolezza)offuschi le nostre intenzioni...noi siamo qui....

Carlo Botteon 07.06.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Limpido, ho avuto occasione di conoscerti e parlare con te, in 10 minuti hai riassunto tutto quello che da anni pensavo, avevo dentro, ma non riuscivo a collegare. Consiglierei a tutti, di scambiare due chiacchiere con te, veramente. È ti volevo ringraziare del libro. Grazie di esistere.

Alessandro proietti 07.06.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento

E' un ideale di mondo che aveva già espresso Giovanni Paolo II quando diceva che è necessario costruire una civiltà dell'amore.
Infatti, il 1° articolo della Costituzione è errato. dovrebbe essere: "L'Italia è una Repubblica democratica fondata sull'amore".
Concordo sul contenuto della lettera; un po' meno laddove si demonizza il computer. Esso è uno strumento che consente di fare cose che per un essere umano sono impensabili. Pertanto, integra e non sostituisce l'attività lavorativa di una persona. Prova a fare una operazione alla vista senza la precisione di un raggio laser guidato da un software dedicato... non confondiamo il progresso tecnologico con i danno causati da un sistema economico costruito ad arte per far emergere le differenze sociali.

maurizio torzulli 07.06.13 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sembra di leggere il mio libro "essere umano" pubblicato sul sito ilmiolibro.it evidentemente gli umani cominciano a far funzionare il cervello, affrettatevi a leggerlo perchè ha la data di scadenza 31 dicembre 2018 dopo non sarete più in tempo per fermare i sobri assassini capitalisti rispettabilmente vestiti in giacca e cravatta e in tailleur

alieno54 07.06.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto giusto. Il cadavere puzza già, inutile prendersela coi morti. Facciamo vedere invece al mondo un futuro possibile e dignitoso per tutti.

Pasquale Zuppala 07.06.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Senza l' uomo la vita è semplice. Ricordate?: perché ti preoccupi di cosa mangerai domani, non pensa il Padre tuo a nutrire ogni giorno gli uccelli del cielo, i pesci del mare, gli animali sulla terra?
Sei sicuro che vivresti volentieri come un topo o una carpa o un passero?
Qual' è il limite? Ce n'è uno uguale per tutti?
Rispondete

Alessandro Caponetti, Loiano Commentatore certificato 07.06.13 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spiegatemelo voi! Spiegatemi, argomentate con tanto di dati alla mano, altrimenti mi vedrò costretto a bollare quest'articolo col nome di BUFALA. Suvvia, ma di che stiamo parlando? E soprattutto come fa Beppe Grillo a dar credito a simili utopie? Questa non sarebbe una tanto auspicata comunità, bensì un crocchio di nullafacenti privi d'interesse. Si dice che sia proprio il lavoro a nobilitare l'uomo, non l'opposto. Ma forse è proprio questo il problema. Che viviamo nel Paese del Contrario, dove vige la legge del giust'opposto. E il sig. Agosti, per la cronaca il subdolo mentore dell'altrettanto provocatore sig. Fabio Volo, ne è un degno rappresentante. Sostenitore del liberismo amoroso, una teoria secondo la quale sarebbe più corretto che tutti possano intrattenere relazioni sessuali con tutti piuttosto che dichiarare amore e fedeltà ad una sola persona, auspicando perciò la mutazione della nostra società in una provetta Gomorra, il sig. Agosti ora ce ne propina un'altra. Ripeto, di cosa diavolo stiamo parlando? Promuoviamo semmai la cultura, tesa alla crescita della persona, cultura dell'emancipazione e della creazione di un novello staus quo dove ognuno sia libero di scegliere eticamente. Esistono veramente persone impegnate in tali progetti. Progetti realizzabili e che trasformerebbero radicalmente una realtà percepita come insostenibile in un meraviglioso progetto di umanità. Un'umanità verace, una comunità che inglobi principi quali comprensione, collaborazione, meritocrazia, non un'umanità dipinta di squallore come quella proposta qui. E se un giorno un sistema con tali valori decretasse che sia essenziale lavorare 3 ore al giono, ebbene potrei accettarlo e scegliere se condividerlo.

gianni rogora Commentatore certificato 07.06.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meraviglioso.... sono anni che lo penso ma quando provo a dirlo mi dicono che non è possibile, che è utopistico.... e mi dicono di pensare a lavorare.

Fabrizio Stefanini 07.06.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo certamente mettere a posto molte cose nel nostro paese ma guai se non pensiamo anche a ridisegnare la nostra società con obiettivi a lungo termine.
Credo sia capitato a tutti di aver dissipato le nostre energie nella soluzione ad un problema e successivamente aver visto svanire il problema a causa di un cambiamento avvenuto a monte.

Enrico Gugliotti, Sesto Fiorentino Commentatore certificato 07.06.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Fra qualche anno parchi eolici e pannelli solari sostituiranno le tradizionali centrali elettriche. Pale che girano senza nessun controllo da parte di personale specializzato; pannelli che producono energia in aperta campagna senza strutture presidiate da tecnici. Tutto questo vuol dire ulteriore minore occupazione. Ecco perché sarebbe necessario rivoluzionare il concetto del valore delle cose in denaro e trasformarlo con il nuovo concetto del valore della qualità della vita.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato 07.06.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento

seconda lettera ad Agosti

gentile sig Agosti,
lei lo sa che mentre lei ci invita a correre allegri e spensierati nei boschi il nostro cosiddetto presidente sta preparando con i suoi cosiddetti saggi la trasformazione ufficiale della nostra cosiddetta Repubblica parlamentare in Repubblica monarchica per salvare l'innominabile figuro di cui non voglio neppure fare il nome?
Lei si è chiesto come mai tra i “saggi” recentemente e fulmineamente nominati non figurano i nomi del prof. Gustavo Zagrebelsky, del prof Stefano Rodotà e del prof. Franco Cordero? Non compaiono perché non sono abbastanza saggi o perché lo sono veramente? o forse lei è troppo occupato a correre nei boschi e ad arrampicarsi sugli alberi per riflettere su simili facezie?
Cari concittadini che avete letto sognanti la descrizione utopistica della vita del sig Agosti, sappiate che non è sognando che usciremo dall’inferno che i nostri politici ci hanno fin qui regalato e che, credetemi, non è ancora completo (anzi è soltanto all’inizio).

È anzi giunta l’ora di svegliarci bene e di aprire bene gli occhi e di reagire per evitare che la più triste realtà si spalanchi sotto i nostri piedi.

Per sognare ci sono i film romantici.

PS: quanti posti di lavoro si creerebbero soltanto a Roma se si facesse una vera raccolta differenziata, se si tenesse Roma pulita come merita, se si eliminanassero tutte le buche, se ci fossero dei controlli lell'ufficio d'igiene in tutti mercati completamnte abbondonati, se ci fosse un numero di agenti sulle strade sufficienti ad avere una vera sorveglianza, se ci fosse un numero di agenti della finanza costantemente alla ricerca di chi non emette scontrini ecc ecc ?

gabriella bianchini, roma Commentatore certificato 07.06.13 11:54| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

la poesia e la bellezza possono salvarci, se ci crediamo e siamo pronti a difenderle/ci. Silvano tvb!

elisabetta callegaro 07.06.13 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sig. Agosti, non contenti della frottola che i poveri esistono per colpa dei ricchi vogliamo aggiungere che il lavoro manca per colpa delle nuove tecnologie? E baaaasta, su. Ma quando la piantiamo co sta demagogia postpostpostcomunista? Caro Sig. Agosti se non ci fossero imprenditori assetati di denaro come dice lei non ci sarebbero posti di lavoro. E se non avessimo le tecnologie avremmo si' tanto lavoro ma a zappare i campi, altro che blog. SVEGLIAAAAAA!

Cristina M 07.06.13 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE, come in CILE per il NO a Pinochet! Non serve descrivere le atrocità, che pure vanno ricordate, SERVE descrivere il mondo per come può essere. Molti non lo vedono.

Paolo Tempestini 07.06.13 11:35| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Silvano Agosti, mi ascolti, le spiego.
1) La “vera ragione dell’inesorabile crescita di mancanza del lavoro e della sparizione di decine di migliaia di piccole e medie industrie”, come dice lei, non è l’introduzione del computer e la dimostrazione inoppugnabile è che se questa affermazione fosse vera tutti i paesi sarebbero nella nostra condizione: la germania, la finlandia, i famosi BRICS. Invece no, loro crescono, nonostante il computer . Come mai? È semplice: non sono governati dai nostri ladri, incompetenti ma da persone efficienti.
2) “una diminuzione drastica degli orari di lavoro ( due massimo tre ore di lavoro al giorno) per ritrovare una piena ma anche umana occupazione”. Lei crede veramente che un medico, un ricercatore, un ingegnere, un professore, un architetto, un magistrato potrebbero lavorare (nel lavoro comprendo anche lo studio) due tre ore al giorno ed essere ottimi professionisti? E poi cosa dovrebbero fare? Saltellare allegri nei boschi coi loro figli e vivere di radici?
3) “per aula scolastica i parchi e come banchi di scuola gli alberi e il gioco come modalità di apprendimento. Il gioco, la più antica, naturale e completa cultura di relazione con se stessi e con gli altri.” Io, che adoro gli alberi e la natura ma che sono un professore di medicina, dichiaro che non avrei appreso nulla di professionalmente utile giocando sugli alberi.
4) “si tratta di veder sparire le miriadi di ruoli che imprigionano le maggioranze degli abitanti di questo meraviglioso Pianeta”. Vorrebbe veder sparire tutte le professionalità che ho elencato prima? Anche gli agricoltori, gli idraulici, i muratori, le ostetriche ecc ecc?
5) “ in questo mondo c’è posto per tutti, la natura è ricca è sufficiente per tutti”. Ma questo era vero ai tempi di Chaplin, caro Agosti, oggi è vero il contrario.
Caro Agosti, Con le cose che dice nella lettera ci scriva un bel film, non dia consigli politici e caro Leader Grillo, la prego, non lo ascolti.

gabriella bianchini, roma Commentatore certificato 07.06.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordo sul recupero della vivibilità, sulle 3 ore al giorno di lavoro per tutti, sull'impossibilità di puntare sulla crescita a oltranza. Ma si impone una riflessione: ai tempi della mia adolescenza, la terra contava 2 miliardi e 2 milioni di abitanti. Oggi, dopo mezzo secolo, siamo arrivati a 7 miliardi. Continuando di questo passo, quanti saremo tra qualche decennio? Le risorse non basteranno neanche ipotizzandone l'utopistico utilizzo ottimale (vogliamo tener conto del fatto che la specie umana è l'unica che, a partire dalla sua comparsa, ha sempre distrutto risorse, crescendo e moltiplicandosi abnormemente rispetto alle altre ed a spese della loro estinzione sistematica?). Bene le energie rinnovabili, il ritorno all'agricoltura e tutto il resto: vogliamo, però, iniziare a parlare di controllo istituzionalizzato delle nascite, senza farci condizionare dalle grandi religioni monoteistiche del "crescete e moltiplicatevi"? Siamo troppi e, così come non è ipotizzabile, nel mondo globalizzato, la crescita all'infinito dell'economia della produzione e degli scambi, non lo è, a maggior ragione, la crescita all'infinito e in progressione geometrica della specie umana (Dan Brown docet). Con buona pace del Vaticano, dell'Islam e relativi radicalismi!

Mario I., Monteprandone Commentatore certificato 07.06.13 10:46| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Grazie Silvano! grazie dell' ossigeno,che dai una boccata di aria fresca, io non sono nessuno ma prima o poi quello sarà il futuro !anche se ci sarà chi lo ostacolerà e chi lo appoggerà, ma per arrivarci prima dobbiamo fermarci e chiderci ognuno in cuor suo.. le domande fondamentali Chi siamo. .. Dove Andiamo ..Che senso ha la vita!Svegliati essere umano!Ricorda i momenti più belli della tua vita!!
non sei una macchina fatta per produrre e consumare

Rita 07.06.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Queste cose sacrosante molto tempo fa le aveva già dette un signore che si chiamava....non ricordo...ah ... si... ecco... Karl Marx. Naturalmente se vai in libreria oggi è anche difficile trovare i libri di questo signore, perché il sistema capitalistico SA quale pericolo il suo pensiero VERO rappresenti per la sua sopravvivenza. Silvano Agosti(di cui frequento con regolarità il cinema a Roma)poeta e persona che sa pensare con la sua testa, propone il motto: "Siate realisti, chiedete l'impossibile". Con la differenza che noi sappiamo che ciò che propone invece E' possibile.

Franco S. 07.06.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento

non posso che essere d'accordo, a maggio mi trovavo a scrivere http://www.ilnono.it/il-senso-del-lavoro/lo-strano-mondo-in-cui-la-disoccupazione-e-un-male

Gianluigi Giorgetti 07.06.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

....ho 64 anni e credo sia l'ultima occasione che mi rimane per la "rivoluzione" che altr volte ho visto svanire.
Sì Beppe, ascolta Silvano. Penso che abbia detto cose ch molti di noi che seguiamo il Movimento, abbiamo in testa.
Un saluto e un ringraziamento per tutto quello che stai facendo.
Leonardo Rizzo

leonardo rizzo 07.06.13 10:23| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Tutto bellissimo, ma manca la relazione analisi e conoscenza dell' oggetto dell' analisi: l' uomo.
Costruire una società non significa portarla nel sogno, ma dargli una realtà in cui gli individui possano realizzare i loro sogni: chi lavorare 3 ore (io ad esempio) e chi lavorare 10 ore perché è nella sua natura o necessario per i suoi obbiettivi.
Ciò che crea disoccupazione non sono i computer, ma i costi da sostenere per mantenere soggetti improduttivi.
Quei sognatori che hanno commentato questo articolo compreranno dove spendono meno, alla faccia delle astrazioni. E si spenderà di meno dove i prodotti non saranno caricati di balzelli.
Tutto bello, ma in fondo a questa strada c' è il burrone.

Alessandro Caponetti, Loiano Commentatore certificato 07.06.13 10:20| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SI è VERO, Beppe bisogna che cambi tono, anche se condivido la tua rabbia per il senso di impotenza di fronte a tanta impune ingiustizia, ipocrisia e mediocrità. Cambia tono Beppe, noi ti ascolteremo lo stesso e ancora più gente potrà apprezzare il tuo messaggio. Auguri. Roberto di Gualdo

Rob P. Commentatore certificato 07.06.13 10:15| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Bellissima questa lettera concordo pienamente e mando a te Beppe anche io il mio messaggio di passare gradualmente dalla denuncia (che deve cmq rimanere presente) ad una comunicazione positiva che infonda speranza, una speranza che non deve essere considerata acquisita per volonta' divina ma deve essere costruita con il fare, la partecipazione alla cosa pubblica da parte di tutti i cittadini, concedi spazio anche alle piccole realta' locali sul blog parlando dei meetup cui quelli come ,e partecipano regolarmente cercando di contribuire nel suo piccolo alle piccole cose del suo paese della sua cittadina. A tal proposito ti vorrei segnalare un magnifico articolo di Sergio di Cori Modigliani, un' alnalisi splendida ed introspettiva del fine ultimo del Movimento 5 Stelle un articolo altamente significativo che meriterebbe un post in prima pagina anche sul tuo blog.

http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/2013/06/finalmente-smascherato-una-volta-per.html

Un saluto, grande Beppe avanti cosi'
E grandissimi ragazzi in parlamento state facendo un ottimolavoro poco supportato dalla mala informazione massmediatica ma che vedrete portera' a grandi risultati.

Luca 5 Stelle Commentatore certificato 07.06.13 09:56| 
 |
Rispondi al commento

mi sono commossa...beppe ascoltalo! grazie!

carlotta bettanini 07.06.13 09:55| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente
E' l'unica ricetta che può salvare l'Umanità dall'estinzione
Lo disse "qualcuno" 2000 anni fa circa, quel "qualcuno" che prese a calci i mercanti che erano nel tempio.
Sono anche d'accordo che è ora di finirla di parlare di questo sistema politico, così contribuiamo a tenerlo in vita!
Il M5S deve iniziare a parlare di poche cose alla volta e della relativa chiara soluzione, diffonderlo nel web, via mail, ognuno parlando con gli amici, andando in piazza e nelle vie pacificamente; con il giusto continuo martellamento la politica sarà costretta a farlo.
Il lavoro importante e veramente impegnativo viene ora, cari eletti e attivisti del M5S; non bisogna sprecare l'opportunità che ha dato l'elettorato e dimostrare agendo costruttivamente che la scelta è stata sensata.
Bisogna che alla guida ritorni "il buon padre di famiglia", che ama tutti i suoi figli, li protegge, non li saccheggia né li schiavizza!

Fabio - Terni Commentatore certificato 07.06.13 09:53| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Ernst Bloch (1885 − 1977), folosofo tedesco.
È il semplice che è difficile da realizzare, l'essere-per-sé.
Anche se la speranza non fa altro che sormontare l'orizzonte, mentre solo la conoscenza del reale tramite la prassi lo sposta in avanti saldamente, è pur sempre essa e soltanto essa che fa conquistare l'incoraggiante e consolante comprensione del mondo, più salda ed insieme la più tendenzialmente concreta.
La mancanza di sogni in avanti è una difesa che ha parvenze filosofiche, ma in realtà è ben poco filosofica. Senza attesa alcuna delle cose che devono venire, in questo volontario-involontario scetticismo, invece della speranza si annida la paura, uno stato che annulla gli uomini.
Se ciò è vero, vale il contrario per la speranza. E quand'anche poco importi se venga a costare più o meno costruire dei meri castelli in aria, la speranza, con il progetto e il raccordo con il possibile, è la realtà più forte e migliore che esiste in concreto.
Nessuno vive perché lo vuole. Ma una volta che vive lo deve volere. Pensare significa oltrepassare.
Si è chiamato l'uomo, come in effetti è, un parto prematuro. Egli viene al mondo più indifeso e incompiuto di qualsiasi altro animale, ha bisogno di un tempo molto più lungo per giungere alla maturità ed è per giunta minacciato anche da se stesso. Barcolla e commette errori che un animale giovane, nel suo habitat naturale, non commette mai. Ma gli animali ripetono necessariamente lo sperimentato modello di fabbricazione del loro corpo e della loro vita. Gli uomini possono essere vincolati solo approssimativamente a questi elementi di fissità. È una gran cosa che noi uomini si sia nati incompiuti che noi uomini si sia nati incompiuti non solo come bambini ma anche come specie.

GIOVANNI C., Roma Commentatore certificato 07.06.13 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido ogni singolo pensiero espresso dal buon Silvano Agosti e tra gli altri quello di dover tener presente che se non ci fosse stato Grillo a smuovere le cose nessun partito parlerebbe oggi di tagli agli stipendi dei parlamentari e di abolizione del finanziamento pubblico ai partiti o rimborso elettorale che dir si voglia.
P.S. Per quanto riguarda il rapporto alienante uomo/lavoro, al quale siamo arrivati oggi e che è poi spesso la causa di episodi drammatici come quelli dei bambini morti in auto perchè dimenticati da genitori troppo indaffarati a vivere la vita stressante di tutti i giorni, suggerisco, a quanti sia sfuggito, l'illuminante discorso di Silvano Agosti ne "il discorso tipico dello schiavo" che potete facilmente trovare su youtube: http://www.youtube.com/watch?v=5YANjIKfNEo

Luciano Dell'Aquila 07.06.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve, BEPPE.Quello che ha detto il Sig. Silvano Agosti (che non conosco) sono delle cose che se ci pensiamo bene sarebbe una vita ideale per tutti ,come in una favola..............solo che dopo aver letto queste bellissime righe( che condivido pienamente) di questa bellissima favola, arriva il postino che mi recapita 2 lettere raccomandate: una da una nota BANCA, euna dall'Agenzia delle Entrate (cioe' lo Stato Italiano )dicendomi che devo pagare le rate arrettrate del mutuo della casa( prima casa) e di un prestito personale, fatti quando ancora si lavorava un pochettino e si disponeva di qualche soldo.Io sono un Artigiano Disoccupato, e dico disoccupato,perche' il lavoro e' calato del 70%, e non riesco piu a suplire ai pagamenti,ai mutui e alla stessa sussistenza della mia famiglia (4 persone) due disoccupati ,uno studente ,e uno che ha una piccola attivita' artigianale.Detto questo piccolo particolare, caro BEPPE, quello che penso e': ma gente che sa parlare cosi' bene, certe cose non le deve dire a me', che nella mia ignoranza e nella mia poverta' possiamo fere ben poco: ma lo deve gridare ai politici Italiani che non stanno facendo un cazzo per i problemi reali della povera gente; deve dirlo ai cappoccioni della U:E che non stanno facendo un cazzo per L'Italia.Io son SARDO, e noi artigiani e disoccupati in SArdegna stiamo morendo forse piu della Penisola,ma abbiamo una dignita' da diffendere ,e dei conti che il Governo Italiano deve saldare con noi ,e che non ha mai fatto:la Zona Franca e' una vecchia legge approvata dallo Stato Italiano, e mai attuata; anzi presa come esempio ,e attuata a Livigno, attuando questa legge fatta per noi Sardi, sono riusciti ad avere la ZONA FRANCA,cosa che a noi SARDI,o per una maniera o per l'altra, non ha non mai concesso ,pur avendone primario diritto. Lo STATO Italiano , DEVE dare alla Sardegna,questa oppurtunita',per avere prezzi piu bassi dei materiali e merci importati ed esportati ,distrutti dalla continuita' Territoriale

Giovanni Carta 07.06.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Silvano, mandane una copia anche a Papa FRANCESCO. Sarebbe veramente degno di quel nome, se nelle varie omelie contribuisse a diffondere i veri percorsi e cambiamenti (irritando qualcuno), che gli uomini deveno iniziare, per garantirsi e garantire alle future generazioni una vita degna veramente di essere vissuta.
Un fraterno abbraccio a te Silvano e al GRANDE BEPPE.

Angelo P. Commentatore certificato 07.06.13 09:34| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe la tua Battaglia non solo è giusta ma è anche vera e puoi vincerla. Non combatti contro dei mulini a vento anche se la difficoltà è simile. Meno incertezze strategiche, più proposte innovative e GLI ITALIANNI TI SEGUIRANNO SEMPRE PIU' NUMEROSI.
Grazie Beppe Vinci e Stravinci.
Ciao Pasquale Bianchi

pasquale bianchi 07.06.13 09:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

quattro considerazioni:
1° il lavoro non é un diritto ma un dovere; pertanto si lavora soltanto per quello che ci chiede la collettivitá e nulla di piú!
2° la "meravigliosa" diffusione del genere umano non puó essere applicata all'infinito; pertanto devono essere previsti meccanismi di regolazioe appropriati, che non possono essere soltanto le guerre e le malattie.
3° l'essere umano non é al "vertice" non é il "massimo capolavoro" della natura; questa visione umanistica della vita dimentica la complessa ed infinita variegazione dell'Universo (questo si scritto in maiuscolo) é autorizza l'uomo a ritenersi sopra e non dentro il tutto. Solo l'umiltá ed il rispetto potranno dare una dimensione compatibile di vita al genere umano.
4° Grillo non si puó riposare, ha voluto iniziare questo suo percorso e lo deve portare a termine, nel bene o nel male; l'unica cosa che puó modificare e che a me pare opportuna, é porre l'accento in modo piú evidente sulle problematiche evidenziate giustamente da Agosti, indicando in modo chiaro le ipotesi di uscita dalle stesse.
Il lavoro NON é un diritto ma un dovere, ed il mondo cambia!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Silvano è questa lettera è magnifica. Io non sono famosa come te ma noi poeti e scrittori dobbiamo farci sentire e portare avanti questo discorso. E' fantastico che il finale sia su Il grande dittatore di Chaplin dove c'è la chiave del mondo cui aspirare da sempre. Beppe ascoltalo. E' vero è in corso una sorta di altra trattativa non più fra stato e mafia ma di status quo, come tu hai detto con parole troppo forti e scomposte scusa. Vogliono zittire lo sconvolgimento che è avvenuto con le elezioni (non più con le armi quindi come per Falcone e Borsellino). E tu non devi cadere nella loro trappola. Devi avere la forza di radicarti sul territorio (forza che ha la mafia e i vecchi partiti)devi saper scegliere i tuoi ma Beppe molto meglio di quanto hai fatto. Molti hanno mostrato una mostrato una presupponenza fondata sulla sabbia. Tu sei intellingente e puoi fare molto è il tuo momento di svolta. Certo non puoi cambiare la tua fantastica natura ma forse un minimo di silenzio prima del balzo nuovo. AspettiAMO!

antonella z., roma Commentatore certificato 07.06.13 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Silvano Agosti....Agosti.....Agosti?
No, non c'è nella lista dei SAGGI stilata da Letta.
Forse è nel "listino" del Presidente Napolitano?
No, non credo che ci sia neanche li.
Ma, anche se ci fosse, è talmente saggio,il nostro, che non accetterebbe una nomina in quella commissione.
Solo per il fatto che parteciparvi sarebbe un inutile spreco di tempo e di denaro nostro, oltre alla perdita di immagine.
Desidererei che qualcuno, più autorevole di me, chiedesse a Letta e al Presidente Napolitano: Quanto ci costerà questa commissione, che di fatto squalifica tutto il Parlamento?
Ma i parlamentari, non dovrebbero essere all'altezza di formulare proposte di legge?
Domando al Sig, Silvano Agosti: lei aveva parlato di questa sua idea di dividersi la fatica? Cioè lavorare tutti, lavorare di meno.
Credo di si. Infatti, i Parlamentari di maggioranza, proprio questo criterio hanno adottato!
Si tasseranno loro per pagare i saggi.

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato 07.06.13 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Salve
Concordo al 99%Che Beppe nei comizi,da adesso,parli soprattutto di cose buone e di come migliorare il futuro di noi Italiani.
Ma consiglierei anche di riservare SEMPRE qualche minuto a ricordarci chi sono stati,sono e saranno coloro che ci hanno portato a questo stato di esasperazione e disperazione.
CHE IL NOSTRO BUONISMO NON SIA MAI PER LORO UNA NUOVA NUVOLA DENTRO CUI SI POSSANO NASCONDERE O FAR DIMENTICARE LE LORO NEFANDEZZE.
Cordiali saluti.

Sebastiano Tringali 07.06.13 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Silvano ha ragione, bisogna cominciare un nuovo percorso e mostrare alla gente che un'altra via è possibile. Bisogna smettere di litigare a partire dai nostri gruppi in parlamento, far vedere che il movimento è davvero una grande famiglia e che con gentilezza e un gran sorriso spazzeremo via il marciume che si è accumulato in tutti questi anni nella nostra società.

Gio Z. Commentatore certificato 07.06.13 09:03| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pienamente d'accordo. E' giusto che lo slancio aggressivo di denuncia iniziale vada naturalmente sfumando verso un approccio più propositivo e collaborativo. Uno stato di guerra permanente è deleterio per tutti. Ora che abbiamo la possibilità di vigilare e di mettere chi ha sbagliato nelle condizioni di non nuocere più, dobbiamo andare oltre.

Gianclaudio Guido, Carmiano Commentatore certificato 07.06.13 09:01| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io darei senza nessun problema il 2 x100 per il reddito di cittadinanza, piuttosto che per finanziare i partiti

Silvia crismale 07.06.13 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Lavorare meno lavorare tutti! Per tanti anni è stato solamente uno slogan... poi nemmeno quello.
Invece è solo su questa base che sarà possibile costruire una società nuova, più libera e felice.
Grazie Silvano per avercelo ricordato... (e non solo da oggi, queste cose, rocordo ce le siamo già dette qualche anno fa a Monteleone).
La "decrescita"... e da oggi, credo, potrà esserci solo decrescita. Sarà "felice" solamente se pilotata, guidata... atrimenti sarà la catastrofe.
Maurizio Balestra

maurizio balestra 07.06.13 08:46| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Condivido, ma ricordiamoci che il futuro è "creativo".gm

Gabriele Melchiorri 07.06.13 08:46| 
 |
Rispondi al commento

stupendo, esattamente quello che penso e che continuo a ripetere inascoltato su questo blog!!! GRAZIEEEEEEEEE!!!!!!!!!!

GRAZIE SILVANO!!

GRAZIE BEPPE!!! Lasciamo gli insulti per VOLARE E PARLARE FAR CAPIRE A TUTTI IL SOGNO!!! IL MONDO NUOVO CHE VOGLIAMO FIN DA ORA!!!

tutto il resto fa solo paura!! e allontana!!!

Maurizio Castellini, SOMMACAMPAGNA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.13 08:09| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Silvano Agosti non so neppure chi è, ma certamente è una persona con una testa che sprime un proprio parere.
Anche per me è la prima volta che posto un commento, e lo faccio solo per approvare pienamente quanto espresso da Agosti.

Alessandro Marabese Commentatore certificato 07.06.13 08:08| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ORWELL CI AVEVA "AVVERTITI" ...

Tony Di Dietro Commentatore certificato 07.06.13 07:59| 
 |
Rispondi al commento

L'automazione è una manna dal cielo, ma finora è stata impiegata in senso inverso al motivo per cui è stata creata. Solleva l'uomo da molte ore di lavoro ripetitive e meccaniche, e questi profitti fatti senza sforzo, ovviamente al netto delle spese di manutenzione e ammortizzamento dei costi di acquisto, andrebbero ripartite tra la gente. Ci dovrebbe essere un tetto massimo di guadagno per l'imprenditore che fa svolgere il lavoro alle macchine e non assume personale. Sarebbe quindi costretto sempre per legge a devolvere il restante guadagno nel fondo per il reddito di cittadinanza. Il paese ne beneficerebbe moltissimo, la redistribuzione del profitto aiuterebbe in modo sensibile la ripresa dell'economia, degli acquisti e degli scambi. Le macchine devono sollevare l'uomo dalla fatica, non dalla possibilità di vivere dignitosamente, ingrassando le tasche di pochi.

Cristina Corona Khay 07.06.13 07:45| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MANCA POCO ! TURCHIA, GRECIA,SPAGNA ! ITALIA, SIAMO VICINISSIMI AD UNA GUERRA CIVILE DEI POPOLI OPPRESSI DA UNA FINANZA INTERNAZIONALE ORGANIZZATA DA POCHI POTERI FORTI...BENE ! RACCOGLIERANNO CENERI COME PROFITTI !
COME HITLER, LA GERMANIA VUOLE DOMINARE ? SI RITROVERA' LA RIVOLUZIONE NEL SUO STESSO INTERNO !
INSIEME AL RESTO DELL'EUROPA ! COSA PREDETTA DA CRITICI DELLA GRAN BRETAGNA, CHE NON A CASO HANNO DISERTATO LA UE , CONSIDERANDOLA IL PIU' GRANDE DISATRO OCCIDENTALE !

luciano n., aprilia Commentatore certificato 07.06.13 06:06| 
 |
Rispondi al commento

IL MONDO SOPPRESSO E COMANDATO DAL 10 % DEGLI INDIVIDUI AL COMANDO - QUANDO IL POPOLO SI RIUNIRA' CON LE IDEE E IL DA FARSI, L'IMPERO DEL DENARO E PROFITTO CHE DOMINA, CROLLERA'.

luciano n., aprilia Commentatore certificato 07.06.13 05:26| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per queste parole.
E' tutta la vita che mi domando perche' dobbiamo lavorare sempre di piu' e non avere tempo da dedicare alla nostra vita.
Il vero progresso e' avere piu' tempo da dedicare alla nostra vera vita, ad essere felici.
Non e' un'utopia come vogliono farci credere (e purtroppo ci hanno inculcato) coloro che hanno aumentato a dismisura i loro guadagni grazie all'avvento della meccanizzazione e computerizzazione e alla schiavizzazione dei lavoratori rimasti, con la complicita' dei politici e dei giornalisti e comunicatori dei mass media collusi.
Come sostengono tutti, tranne Beppe Grillo.
E adesso, anche Silvano Agosti.
Che ringrazio con tutto il mio cuore.

Sergio A. Commentatore certificato 07.06.13 03:44| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè tanti non vogliono ammettere che la TV e' ancora l'unico mass media che raggiunge il 100% delle famiglie? ( chi non ha una tv a casa? )
Lo streaming web tipo " la cosa " e' inadeguato
la banda satura spesso e si blocca il flusso video
si e' costretti a bloccare lo scorrimento dei commenti... eh si i commenti... che generano una babele... chi pro e chi contro... e chi posta link strani o commerciali... etc..
La guerra senza armi e' mediatica e si combatte su diversi fronti... che ci piaccia o no
la carta stampata ha un calo vertiginoso delle vendite e cerca altri finanziamenti statali... ma con quale sfrontatezza.. dopo essere stata al soldo dei soliti... ( ogni giornale ha i suoi padrini... che li finanzino loro )
Beppe
abbiamo bisogno di un canale TV o al limite degli spazi in tv satellitari o terrestri... un punto di riferimento per tutti
abbiamo bisogno di una RADIO
la Radio si ascolta quando si sta in auto... quanti milioni di persone ascoltano la radio? Molti.. e non solo musica...
il lavoro... perche' 3 ore al giorno? e se fossero 6 le ore in un arco di 24?
il problema e' che queste 6 ore dovrebbero essere garantite e giustamente retribuite.. A TUTTI!
come puo' progredire una società dove chi può compiere un lavoro viene costretto ad uno stato di disoccupazione? Dove chi si e' formato e' costretto ad emigrare? ( e viene accolto a braccia aperte dagli altri stati che senza aver speso un centesimo si ritrovano un ingegnere o fisico o chimico o un dottore ma anche un operaio specializzato o un imprenditore che utilizzerà il suo know how per generare ricchezza e occupazione all'estero?
abbiamo tutti un codice fiscale... che venga usato per creare una unica banca dati dove ogni disoccupato possa presentare un curruculum dettagliato, in modo che possa ricevere proposte di lavoro o di formazione mirata?
quando si va a fare la spesa.. generalmente si fa prima una lista di cio' che effettivamente serve.

reddito di cittadinanza? SI ma come come start up

giuseppe g., malvagna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.13 03:28| 
 |
Rispondi al commento

TI PIACE NAVIGARE IN PACE ? ? ?

http://pinoz6700.blogspot.it/2013/06/ti-piace-navigare-in-pace.html

G. 07.06.13 03:11| 
 |
Rispondi al commento

Gent.mo Silvano
queste poche righe per ringraziarLa della sua lettera, è un vero piacere leggerla, e tra l'altro mi scuso a nome di tutti per i commenti poco delicati. A tal proposito mi viene in mente una frase di Soren Kierkegaard dalla sua opera " Il concetto dell'angoscia", dove dice " mi rendo conto che un saltino da leprotto per me, equivale a un salto cosmico per gli altri", credo lei capisca queste parole, comunque per comprendere il suo discorso bisogna essere nell'essere, altrimenti diventa praticamente impossibile per i più comprendere.E'chiaro che gli studi umanistici mi hanno illuminato " d'immenso", le sono ancora immensamente grato per la lettera, adesso sò di non essere completamente solo a pensare queste cose,. Adesso la saluto

Antonino Abate, Santa Maria di Licodia prov. Catania Commentatore certificato 07.06.13 02:00| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come solo un poeta poteva dire, dall'Acquario al Leone: grazie per un anelito di speranza, impegniamoci tutti affinchè si realizzi

Sybilla Q. 07.06.13 01:38| 
 |
Rispondi al commento

Delegittimazione? Ma vi siete svegliati ora? Dove eravate in questi ultimi anni? Avete dimenticato l'amicizia che lega Silvano Agosti a Beppe Grillo?
Grillo, Grillo, Grillo... e il Movimento 5 Stelle?
Vi siete mai domandati cosa sarebbe se domani Beppe decidesse di mettersi a lato? Di riposarsi, di fare anche altro, anziché spendere il 100% delle sue energie sul Movimento?
Un abbraccio a Silvano, uomo sensibile e raro. Che il tuo meraviglioso delirio utopico possa un giorno diventare realtà. Oggi c'è da muoversi passo dopo passo, sporcandosi anche un po' le mani, lavorando sui contenuti.

Stefano 07.06.13 01:38| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Servizio Pubblico di questa sera è stata una trasmissione di forte intensità emotiva.
Mi sono vergognato con me stesso per quello che ho visto e rivissuto per l'ennesima volta.
Il mio pensiero è andato alle vittime ma poi mi sono domandato: ma è possibile che gli Italiani siano capaci di tanta violenza? e a che titolo? a chi giova? avete visto Provenzano, "uomo potentissimo" che fine ha fatto?
Siamo veramente convinti che questa debba essere la nostra società? da accettare cosi com'è ?
Che senso ha vivere in un paese incapace di eleggere i propri rappresentanti onesti e capaci?
Io non credo di essere il solo a pretendere un cambiamento. Ritengo sia necessario contarci ed agire.

Enrico C., Rocca di Papa Commentatore certificato 07.06.13 01:33| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

sono fiero di aver proposto Silvano Agosti come presidente della Repubblica; se uno sbaglio il movimento ha commesso e' stato quello di fidarsi di persone appartenenti ad un vecchio sistema che ad un certo punto ti contatta e ti mette sull'attenti, come credo sia successo come nel caso Gabanelli e Rodota' queste persone non sono completamente indipendenti... non sono libere; quando il loro capo li contatta, scattano subito sugli attenti. Noi dobbiamo promuovere nostre persone, persone che hanno una visione diversa della vita, che non credono piu' alla secolare menzogna del "piu' soldi, piu' felicita'". Se cosi' fosse, non si spiegherebbe il consumo di Prozac che aumenta in maniera esponenziale proprio tra le classi piu' abbienti. Grazie Silvano! Sei ancora il mio presidente!!

fausto l., new york Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.13 01:32| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta con le preghiere ai santi che fanno finta di non sentire.Il tempo è scaduto!Bisogna cacciare a calci nel sedere tutti i ladroni dal tempio, e mandarli ai lavori forzati ,fino a quando non avranno restituito con con gli interessi tutti i soldi che hanno rubato ai cittadini onesti che in buona fede li hanno votati.Tutti i condannati devono essere sbattuti fuori dalle Istituzioni e darli in pasto ai porci come loro,e fino a quando tutto questo non si realizzerà tutto il resto lascerà il tempo che trova.

antonio sepe 07.06.13 01:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bello quello che dice Silvano...tanto bello da esser ritenuto da molti un pazzo visionario; perché oggi come oggi è impensabile di riuscire a vivere lavorando solo poche ore al giorno..e questo è anche vero per come stanno oggi le cose..e allora come fare? Rassegnarsi a far andare avanti cosi le cose, perché tanto è impossibile realizzare tutto ciò che lui auspica ? Io credo che sia necessario cambiare la chiave di lettura; cioè smetterla di pensare che quei risultati siano impossibili perché tanto domani sarà sempre la solita storia; per raggiungere certi risultati ci vuole prima di tutto del tempo e in secondo luogo occorre dedicarsi, cercando di coinvolgere il maggior numero possibile di persone, ad operare per raggiungere quei risultati; smetterla di aspettare che arrivi Beppe Grillo, Silvano Agosti, Superman o L'uomo Ragno che sfoderano la bacchetta magica e voilà, il gioco è fatto! Ognuno deve fare del suo meglio per far migliorare le cose, perché è assai più difficile che un uomo solo riesca a fare una cosa grande di quanto tanti piccoli uomini riescano a farne tante piccole che una volta unite diventeranno una grande cosa! L'Italia sta vivendo un momento storico, è in atto un cambiamento come forse mai c'era stato..e allora non lasciamoci sfuggire l'occasione; liberiamoci di coloro che frenano la realizzazione del benessere di tutti a vantaggio di pochi, mettiamo al comando chi dimostra di voler fare veramente ciò che occorre per far funzionare l'Italia; forse sarò anch'io un pazzo visionario, ma mi sto accorgendo ogni giorno di più di non essere il solo; viviamo in un'epoca in cui c'è libertà di pensiero, di parola e ci sono anche i mezzi per diffonderli..se credete in queste idee, diffondetele, non abbiate paura! La storia recente ci ha insegnato che anche gli ultimi dittatori fino al giorno prima di cadere volevano far credere a tutti che il loro potere era ancora solido e forte e invece non era vero! Coraggio, uniamoci ..perché sono alla frutta!

Marco Urgia 07.06.13 01:21| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ho letto un qualcosa di meraviglioso
e nel mio piccolo x quello che ho capito..
su tante cose scritte, il messaggio recepito credo che sia questo:
La vita e' una straordinaria Utopia
i programmi di Peppe Grillo sono troppo avanti
x essere capiti o addirittura Realizzati,
il vecchio Don Chisciotte che combatte contro i mulini a vento ha la sua armata,
ma e'l'armata Brancaleone.... il nostro 5 stelle,
Don Chisciotte era un sognatore,
un simpatico Pazzo che credeva.....
Combatteva contro i mulini a vento,
un eroe che non si arrese mai.....
Dunque caro Peppe...
non arrenderti, sei la nostra bandiera...
innalza la tua voce come la spada che vien sguainata al cielo.........
Urla al vento i soprusi di chi non vorra' mai ascoltare...
Combatti e alimenta... non le nostre speranze..
ma quelle dei nostri figli..
Sognare un futuro migliore non e' Utopia
e' solo il sogno di noi tutti che almeno qualcosa CAMBI.....
un abbraccio Fratello e che Dio aiuti la nostra battaglia x un mondo migliore.........

Seby Privitera 07.06.13 00:49| 
 |
Rispondi al commento

1)“Beppe riposati” lo vada a dire a sua sorella.

2)Quando uno esordisce dicendo “con grande rispetto per te”, aspettati pure una coltellata alle spalle.

3)“Prima lettera”? Perché ha intenzione di farne altre? E’ una minaccia?

4)Poteva chiamarla direttamente la “Prima lettera ai Tessalonicesi”? Favoletta più, favoletta meno…

5)Forse lei non l’ha capito, ma chi infierisce non è Grillo ed il cadavere rantolante a terra non è il regime, che è vivo e vegeto, ma siamo noi cittadini.

6)Chi invita a deporre le armi mentre c’è una guerra e una rivoluzione o è un traditore o un pericoloso credulone.

7)Occhio gente, perché c’è un’aria di resa di conti contro Grillo che non mi piace. Questi post sono prove di delegittimazione, cosi come il vergognoso cambio di rotta sulla partecipazione ai Talk show.

Lucio P., Jesi Commentatore certificato 07.06.13 00:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma sono l'unica a pensare che stia dicendo "stattene zitto"? Con molto zucchero, per carità, ma fondamentalmente ciò che leggo è "stattene zitto, che sennò ci rovini".
"Riposati, hai fatto abbastanza"?
Ma sono l'unica a pensare "ma come si permette questo qui"?
Non è mica da adesso che il blog ha preso questo tono, ce ne accorgiamo solo dopo le elezioni?
Beppe non dà spazio alle idee?
Ma se ogni lunedì ci sono i passaparola.
Anche a me piacciono i post informativi, ma è da un pezzo che le idee lui ormai le porta in piazza.
Le ha fatte vive. Non è colpa di nessuno e sicuramente non sua se io, come altri, sono rimasta attaccata alla mia sedia, mentre gli altri si informano dal vivo nei meet up o negli eventi.
Per quanto riguarda l'orario lavorativo a tre ore, più d'accordo di così non mi si potrebbe trovare. Ma gli Umanisti facevano discorsi del genere e tanta strada non l'hanno mica fatta.
Beppe vi fa perdere consensi perché urla? Be', tu parli di orario di lavoro a tre ore. Vedi tu.
Direi che prima di preoccuparsi di utopie simili, sarebbe il caso di partire da quello che c'è e non va, tipo le rinnovabili (ci sono, ma chi riesce ad usarle?), gli inceneritori (ci sono, ma chi riesce a fermarli?) eccetera. Oggi chi lavora fa orari allucinanti perché assumono uno al posto di tre. In barba ai PC, c'è meno gente che lavora di quella che serve. E non è sempre per cattiveria: è che in altro modo non si può (causa tasse ecc.). Facciamo che le PMI possano assumere il numero di persone effettivo per il lavoro che hanno da svolgere e vedrai che magicamente le ore si riducono. Da 14 tornare a 8 sarebbe già una benedizione (e ovviamente sarebbe fantastico riavere indietro i sabati e domenica liberi).
Inoltre farei presente che i PC riducono gli operai, sì, ma poi ce ne vuole di gente a mantenere i PC. E se invece di assumerli in india magari lo si facesse qui... ci siamo capiti.
Beppe ha reso possibile credere ad un futuro migliore. Urlando. E noi dietro. Smettiamo tutti, ora?

Barbara Nicora 07.06.13 00:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono i salti nel vuoto, ma i passi che portano lontano.
Manca una pragmatica organizzazione, per dare obiettivi subito realizzabili.
Possiamo anche condividere la VISIONE, ma dobbiamo confrontarci lucidamente con la realtà.
Avevamo un potenziale di 8 milioni di persone che possono agire con le loro scelte.
Dobbiamo recuperarlo:
INDESIT: 1.500 esuberi per spostare la produzione in Turchia e Polonia.
Bene, dobbiamo dirgli che se lo fanno, 8 milioni di italiani non compreranno più i loro prodotti.
8 milioni di persone che possono spostare i loro conti correnti su banche etiche, per finanziare solo l'economia reale, sostenibile, le energie rinnovabili, il microcredito, l'agricoltura biologica.
La visione del futuro è però importante, il richiamo ai valori universali dell'uomo è un messaggio forte, ma deve trovare riscontro nei comportamenti, nelle relazioni interne del movimento, nell'ascolto e valorizzazione dei contributi della base.
Possiamo essere come l'acqua che bagna tutto quello che tocca, ma dentro una bottiglia non lo farà mai.

Daniele M. Commentatore certificato 07.06.13 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Risposta a Marco Pistolesi.
Le parole che scrivi sono quelle di un poveraccio. Sei rimasto insieme a pochissimi membri di un odiato mondo politicante inalterato nel tempo. Tempo immane e senza alcuno scopo reale tranne quello materiale egoistico. Chi sei tu che propini a moltissimi cittadini la tua miserevole opinione già sconfitta e ormai moribonda su una classe NON dirigenziale e corrotta nella mente e nel corpo? A chi vuoi convincere...tu moribondo essere?? Chi sono i tuoi alleati anch'essi nella stessa fossa? In quanti credi possano essere i tuoi alleati seguaci? Tu poveraccio con poca visione non puoi sapere perchè non vedi al di la del tuo piccolo naso rosso e nero, destro o sinistro. Chi credi di poter portare sul tuo piano disastrato e ormai molto vacillante?? Chi sono secondo un tuo nauseabondo giudizio quelli che cominciano a stare meglio SUICIDANDOSI?? Ho capito.....devi essere della famiglia dei vermi che si nutrono di quelle carni ormai senza vita o di quei parassiti che si nutrono della vita del popolo o magari, addirittura, sei un mutante a seconda della mensa più fornita. Parassita e verme; ti trasformi come parassita per vivere sulla vita del popolo e verme per divorarne le carni dopo la morte che hai provocato. Nasconditi bene e se ci riesci prova a trasformarti in un HOMO ERECTUS.

Giuseppe P., Novi Ligure Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.13 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Silvano Agosti che Dio ti benedica! Sei meraviglioso! Che le tue parole diventino realtà, e che nessuno lavori più (neanche 3 ore al giorno) ma faccia solo ciò che gli piace fare (compreso ciò che qualcuno magari definirebbe lavorare, ma che altri che magari lo fanno con passione non sentono come fatica). Un abbraccio

Claudio Porcheddu 07.06.13 00:16| 
 |
Rispondi al commento

son contrario ad una sola cosa...."Beppe riposati"..il crimine , l'avidità, i senz'anima..la disonestà NON RIPOSA ..e non di certo lo dovrà fare l'ONESTA'..Beppe è scontato che può attaccarti anche qualche nostro votante..perché stai compiendo un'impresa storica e sei sempre sotto schiaffo..se uno dei nostri avrà la tua stessa popolarità vedrai che sarà lo stesso..quindi non lasciarti distogliere da questo e ricorda dell'enorme fetta di gente che ti vuole bene e ti ha capito..non ci arrenderemo.solidariet per Beppe ragazzi...se lo merita ma lo difendiamo fin troppo poco.

nico p., taranto Commentatore certificato 07.06.13 00:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Caro silvano io sono un ragazzo onesto,per quanto posso cerco di aiutare il prossimo,e mi hanno insegnato a porgere la guancia
E da 30 anni che prendo solo ceffoni
Adesso e venuto il momento di ricambiare
1fatti i caxxi tuoi (e pensa al mondo che non c'e')
2 Beppe non li dare retta
3 sei invidioso

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 07.06.13 00:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il supremo errore che hai fatto Beppe è stato quello di non candidarti in prima persona. Sei l'unico che - sempre che non ti facciano fuori prima - puoi tenere testa a questa massicciata di pezzi di merda. Se non lo farai la prossima volta io ritornerò ad astenermi dal voto.

Marco 06.06.13 23:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

Guai a Te, se Ti metti a riposare.

Non dargli tregua.

A volte i calci in culo bisogna somministrarli finche i monelli non sloggiano dalla piazzetta.

Un ammiratore

Claudio Salerno (Svizzera) Commentatore certificato 06.06.13 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro agosti hai ragione in tutto tranne voler determinare le ore di lavoro

pietro marceddu (sarduspater4), cagliari Commentatore certificato 06.06.13 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Non so chi sia Silvano Agosi, presumo che sia persona rispettabilissima ma noto, da quello che ha scritto, che ha letto o preso in considerazione la cosa senso unico, cioè solo messaggi benevoli nei confronti di......Noto però che non ha letto i messaggi critici e negativi che, a giudicare dai commenti e messaggi sono un buon 50 %. A riguardo delle mele marce, e mi riferisco ad un articolo su MSN....... andrebbe tagliato l' albero in modo da non correre il rischio che qualche mela marcia scappi e faccia marcire tutta la cassetta

Votare m5s per cosa !? per far ingrassare ancora di più un paio di personaggi e per non combinare niente cosi come è accaduto fino ad ora ?

Non sarà per caso che molti esponenti m5s stanno prendendo le distanze

Lo sapete quale è il problema ??!! Il problema è che delle critiche altrui ci si deve preoccupare fino ad un certo punto, si può fare anche finta di niente ma, quando le critiche crescono al proprio interno, allora vuol dire che qualcosa non va davvero!!....e di preocuparsi lo devono fare molti di quegli italiani che avevano riposto fiducia nel m5s

Il disfattismo del cittadino grillo ed la politica del cavaliere porteranno i poveracci a farsi la guerra gli uni contro gli altri...perchè è questo che Grillo otterrà, solo una guerra tra poveri, quei poveri ( per fortuna sempre meno) che ancora lo vanno ad ascoltare nelle piazze.

Mi sembra di sentire Bossi quando voleva fare le barricate e portare i moschetti in piazza ! Ve lo ricordate vero ??

Via su cominciate a ragionare dimenticando le barzellette che con le barzellette non ci si mangia

marco Pistolesi 06.06.13 23:00| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GrillooOOO!!

.... (più fforte?)

A GRILLOOOOOO! DO' SEI!?


Dicce la verità! Tutta la verità!

Co tutto 'sto urlà a ddestra e sinistra, quanti t'hanno querelato, quante denunce hai accumulato??


Come?! Praticamente nessuno? du cosette 'somma..

AoooO! sta 'veddè che c'hai ragggione tu,

che te stanno proprio addosso 'sti cani!

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 06.06.13 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' terribile quello che stanno tramando alle spalle del Popolo, rendiamocene conto tutti e, Presto...

Voglio ringraziare pubblicamente Una Grande Donna, Lorenza Carlassare.
Dal più profondo del cuore, Grazie.


Lorenza Carlassare pronta a lasciare i saggi di Letta. Semipresidenzialismo :

"""ASPIRAZIONE AUTORITARIA, IO NON CI STO"""

http://www.investireoggi.it/attualita/lorenza-carlassare-pronta-a-lasciare-i-saggi-di-letta-aspirazione-autoritaria-io-non-ci-sto/#ixzz2VTACvvuw

anib roma Commentatore certificato 06.06.13 22:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Bravo Agosti, mi sei piaciuto. Ma è vedo che l'aggressività nell'uomo esiste, perciò dobbiamo imparare a fare guerre finte, come dici tu giocare anche con questo. Io credo che nei prossimi anni si avvierò un nuovo filone di ricerca, iniziato all'inizio del secolo scorso: lo studio dell'uomo invisibile che resta dopo la morte, che è sempre vivo. NOI TUTTI SIAMO COPIE, riproduzioni sempre nuove di antenati efficienti che hanno fatto esperienze, conosciuto parte del modo e di se stessi e che sono morti, non invano, perché eccoli di nuovo qua quegli antenati: SIAMO NOI e SAREMO SEMPRE NOI, ieri, oggi e domani. Un carissimo saluto a tutti, alla nuova schiera di copie di umani intelligente e benevoli.

Stefano M., Darfo Boario Terme Commentatore certificato 06.06.13 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Io mi auguro che beppe grillo e tutti quelli convinti in questa specie di dispregio continuo dell'avversario e dello status-quo, si ravvedano e comprendano l'importanza di immaginare un mondo nuovo e di inventare soluzioni per un mondo nuovo e proporre soluzioni per un mondo nuovo; un mondo nuovo dell'utopia realizzata. La rivoluzione consiste nel fare diventare l'idea di un nuovo mondo, forza politica, comportandosi come se questo mondo fosse gia realizzato. Tutti quelli che vorranno questo mondo, lo avranno. Si potrebbe obiettare che tutto il sistema rema contro. Infatti è questa la rivoluzione: invece di muovere guerra al sistema, mi comporto come se il nuovo mondo fosse gia realizzato, lo immagino, lo penso, lo porto nelle azioni; il bello di questo movimento era poter fare diventare questo azione politica e divulgare attraverso internet tale azione politica. Tale mondo accadrà da sé, la natura si sta evolvendo verso un mondo della gioia; si sta trasformando per tale realizzazione; non sara distrutta dall'inquinamento, essa rinnovera se stessa, al massimo a rimetterci sara la razza umana; è evoluzione universale della vita. Basta fare diventare queste idee immaginazione e azione politica permettendo a chi non è d'accordo di essere se stesso, continuando a essere il nuovo mondo. E' inutile continuare a sbraitare, a essere contro tutto e tutti, ma dissentire dallo status-quo senza essere contro ma essendo creatori di nuovo mondo......

Pierluigi Scabini Commentatore certificato 06.06.13 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AGOSTI NON HO LETTO TUTTO L'ARTICOLO , MA GRILLO FA BENE A FARE QUELLO CHE FA E COME LO FA.

Rampelti skin Commentatore certificato 06.06.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

La strada è lunga ma inesorabilmente porta all'emancipazione e alla liberazione dell'uomo, la cui vita invece è breve. Per questo motivo gli sembra di non vedere progressi.
Ricordo, tanti anni fa - almeno 30/35 - dicevo ai miei alunni che l'uomo deve lavorare non più di tre ore al giorno. E anche loro, sebbene ragazzini, non riuscivano a immaginare cosa si potesse "fare" in tutte le ore restanti della giornata. E lì a far capire che una giornata e una settimana e un mese e un anno e una vita intera non bastano per tutto quello che c'è da "fare". E in qualche modo capivano: avevano ancora l'età per farlo. E poi dicevo ancora che un giorno ci sarebbe stata una società senza denaro; e anche qui, la difficoltà di capire e immaginare. Ma piano piano stiamo andando in questa direzione. Ad maiora, dunque!

guido musco Commentatore certificato 06.06.13 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Silvano , che dio ti benedica !!!!

alessandro d., pistoia Commentatore certificato 06.06.13 21:55| 
 |
Rispondi al commento

L'uomo è un essere rapace, il denaro e il potere sono due componenti ritenute "fondamentali" dalla maggior parte dell'umanità. L'amore, la solidarietà, il rispetto, sono soltanto parole vuote, anche in bocca alle persone legate alla dottrina della chiesa. La civiltà attuale è migliore dalle civiltà passate soprattutto nel campo dei diritti delle minoranze. Il miglioramento delle società non ha un andamento lineare ma a zig zag: un periodo si va avanti poi un altro periodo si va indietro, e nell'arco di una vita non si riesce ad apprezzare con certezza un miglioramento netto, comunque nel lungo periodo l'andamento è positivo e questo ci fa sperare in una umanità migliore.

Dario R., Fermo Commentatore certificato 06.06.13 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Applausi.

Brunello Robertetti Commentatore certificato 06.06.13 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Non vi consegnate a questa gente senza un’anima, combattiamo per un mondo ragionevole, un mondo in cui la scienza e il progresso diano davvero il benessere a tutti gli uomini.
Quest'ultima frase racchiude tutto. Ora mi chiedo
la parola combattiamo e' solo un eufemismo o e un concetto per dire basta? ora adesso combattiamo? Tre milioni di disoccupati, centomila aziende chiuse l'ano scorso, 40.000 nel solo primo trimestre 2013 ora mi chiedo dove cazzo siete voi tre milioni di disoccupati e voi azientde tracollate? quando combattiamo? solo a parole? io sinceramente mi sono rotto i coglioni di questi venditori di fumo e non voglio aspettare altro mezzo secolo perche' la parola combattimo prendi forma. non e' forse arrivato il momento di dire basta? Tre milioni di persone solo in Italia Possono democraticamente paralizzare una Nazione. Allora vi chiedo combattiamo ora adesso o mai piuuuu. io vi sfido a combattere o e' finita.
Platonico Maurizio. Belle parole ma ora bastaaaaaaaaaaaaaaaaa......................................................................

Platonico M.zio 06.06.13 21:25| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo! 1° passo facile facile:
Incentiviamo (anziché penalizzare!) il part-time a milioni di Mamme che vorrebbero dedicare tempo ai figli, liberando milioni di posti di lavoro e risparmiando migliaia di euro in baby sitter, asili nido, cibi precotti di merda dalla Coop e soldi in avvocati per la separazione dal marito perché il rapporto va a rotoli.
Si può fare con un decreto semplice!
Nick.c

NICK COSTANTINI 06.06.13 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=5YANjIKfNEo

Alessio A. Commentatore certificato 06.06.13 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Grande Silvano Agosti!
Per la maggior parte hai espresso pienamente quello che è anche il mio pensiero e immagine del futuro!
Voglio dire a Beppe Grillo:
Grazie inanzitutto, hai la mia massima stima e ammirazione, non sai quanta! Non smettere, non smettere mai, ma invece di insultare e arrabbiarti troppo, il che ti fa assomigliare sempre più ad un vecchio politico qualsiasi, porta, così come facevi una volta, proposte, idee, visioni del futuro che verrà, innovazioni, nuove concezioni, smaschera inciuci ecc. Sii costruttivo!

Rudi Rizzoli 06.06.13 21:05| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Finalmente una voce che ha il coraggio di prendere il toro per le corna ..... Il sistema attuale di organizzazione della società non funziona é ora che si incominci a pensare seriamente ad un sistema alternativo, dove o la manualità torna ad essere al centro della produzione oppure le ore di lavoro calino in proporzione all' aumento delle ore macchina.
Le preoccupazioni del cosa fare delle ore disponibili sono un falso problema possono essere infatti impiegate in maniera estremamente efficiente dedicandosi all' ambiente, al volontariato e a tutte quelle attività che possano comunque far crescere la condivisione dei momenti vissuti come esperienze da condividere con la comunità

Pierluigi pezzoni 06.06.13 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti.
Non conosco questo sig. Silvano Agosti che scrive.... molto bene.
Sicuramente non è uno che ha il problema economico di arrivare alla fine del mese.
Distintamrente.

Bruno Sordini Commentatore certificato 06.06.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è bello, è infinitamente bello, sarà del tutto inutile poiché l'essere umano è fondamentalmente merda, ma queste parole concedono all'anima un attimo di quiete, ispirano la visione di un futuro, quel futuro che oggi è pura oscurità. Grazie, non servirà a un cazzo, ma grazie lo stesso.

angelo56 martinelli Commentatore certificato 06.06.13 20:54| 
 |
Rispondi al commento

molto bello, un po' utopistico ma e' pur vero che bisogna sempre cercare e sperare il meglio per tutti. Se mancasse questa speranza di migliorare le cose e di migliorare noi stessi sarebbe veramente la fine.
E noi speriamo e andiamo avanti

ema d. Commentatore certificato 06.06.13 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Riposati anche tu. Srivi troppo a lungo. Siate concisi. Sul Web non si può essere prolissi. Poche e chiare parole come gli slogan sportivi. ciao Peppino

giuseppe n., schio Commentatore certificato 06.06.13 20:41| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

l'ipnosi tv continua;


la tv lobotomizza da 20 anni la massa! (gregge)

SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!
SPEGNETE LE TV PER SEI MESI CE LA FATE? PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!

sandro bunkel Commentatore certificato 06.06.13 20:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutte belle parole concordo ma sta scoprendo l’acqua calda.
Io non riesco ad uccidere neanche una mosca preferisco liberarla, amo tutti gli animali.
Amo la natura, mi emoziono a guardare il mare, le montagne, la perfezione di un fiorellino minuscolo, mi dispiace vedere i mazzi di fiori e le piante bardate a festa quando si devono regalare, se sento un bambino piangere devo sincerarmi che non gli stiano facendo del male, non riesco guardare i telegiornali perché mi sento male se vedo bambini e le persone che muoiono dalla fame, non sono mai riuscita a guardare documentari sulla guerra, non sopporto neanche i petardi perchè mi sembrano bombe,non posso sentire parlare dell’olocausto che mi viene da piangere, difendo sempre i più deboli, soffro nel vedere ragazzi drogati, alcolisti, prostitute, mi fanno soffrire tutte le forme di ingiustizia nei confronti della povera gente, soffro per le condizioni di vita in cui si trovano tanti carcerati sempre che non vengano uccisi prima con le botte, soffro per tutte le persone maltrattate, sfruttate, uccise, torturate, sparite, abbandonate nel deserto, indifese di qualunque etnia siano, soffro se penso al traffico degli organi, soffro per la povera terra che tanti esseri umani ormai hanno distrutto con ogni tipo di bruttura.
Soffro ogni giorno quando vado a lavorare per cose che non posso raccontare su questo blog e per le quali mi batto e ancora un po’ mi fanno fuori….
Sono stanca, dei soprusi di ogni tipo. sono stanca di quelli che rubano in nome di Dio, sono stanca degli ipocriti, sono stanca degli stupidi, sono stanca di Berlusconi, sono stanca della mafia, sono stanca di Alfano sono stanca dei corrotti, sono stanca di tutti i politici. sono stanca dei figli di puttana, sono stanca dei capitalisti
Sig. Agosti rigiri la lettera ai mafiosi e veda di convincerli e lasci in pace Beppe Grillo.

paoletta a. Commentatore certificato 06.06.13 20:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premessa : Non ho mai capito come vuole fare Beppe, per farci lavorare solo 3 ore al giorno, ma siccome mi fido di lui (e di lui solo) gli dò fiducia, staremo a vedere.

Detto cio' . anch'io credo che la crisi derivi non tanto dalla automatizasione dell Industria ( teoricamente può sembrare ma ...) pensateci, come automatisaszone siamo al livello degli anni 90. e allora l'economia filava ancora, io piuttosto credo, che i problemi principali siano 3,

1° L'ingresso nel Euro, siamo sempre stati avantaggiati dal fatto che la nostra moneta valesse meno delle monete vicine ( vedi il Grande MARKO Tedesco), con indubbi vantaggi sul esportazione, e sul turismo, ora con L'euro questo vantaggiuo ce lo siamo fumato.

2° In un paese normale , per non rischiare di essere soprafatto da prodotti stranieri ( ed è quanto ci sta accadendo con la cina ) mette dei dazzi sulle importazioni selvaggie, ( vedere cosa fa' un paese del cosi detto 3. mondo, tipo il BRASILE )
noi invece abbiamo invece aperto a tutti i mercati
( ma probabilmente qualcuno che conta ha preso delle belle mazzete perche ciò avenisse).

3. Ma non ultimo, abbiamo una classe Politico/Dirigente , che sono dei veri e propi parassiti, e oltre al danno la beffa, hanno anche lo sfacciato coraggio di far passare per parassiti le MPI ( vedi spot sugli evasori fiscali ).

La crisi cè in tutta Europa, ma secondo me i punti 1. e 3. sono quelli che diferenziano l'Italia dala Germagna


Grazie Beppe
PS. Credo sia arrivato il momento di cambiare qualcosa anche nel movimento, per esempio , in Italia la maggior parte delle persone non segue i Blog su Internet ..., e le TV gli mostrano solo che i M5S non fanno altro che imprecare contro tutti senza proporre mai nulla di concreto, io so che non è cosi, ma mia zia ne è convinta.

Marcello B., brenzone Commentatore certificato 06.06.13 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono cose intelligenti che colpiscono la mente che si portano dietro per tutta vita. Quella del lavorare due tre ore al giorno (con le inevitabili eccezioni) è una di queste. La imparai negli anni 70."Lavorare tutti lavorare meno" era uno "slogan"...della sinistra ovviamente). La vita procedette purtroppo in altro modo. Da qualche tempo ho ripreso ad esternare quel concetto. Ancora una volta a molti apparirà irragionevole ma resta giusto. Dopo gli anni 70 abbiamo visto cosa è successo. Se Grillo farà suo questo concetto e altri perchè dovrebbe riposarsi? (senza contare che penso che la sua natura non glielo consentirebbe granchè)

paolo biglia, asti Commentatore certificato 06.06.13 20:23| 
 |
Rispondi al commento

scrivo solo parole e non leggo nulla... i compiti per casa? Qualcuno li ha fatti i compiti assegnati a casa? O se l'è svignata di corsa andando a giocare con gli amici su come truffare il povero cristo di turno???
No! Il prof non ci ha assegnato nulla, perciò noi non facciamo come quel secchione imbecille che s'è messo a studiare la lunga cartella delle dichiarazioni e...
bravi, chiudetevi tutti in casa e fateli bene mi raccomando i compitini, senza errori, senza omettere nulla, senza sbagliare una virgoletta e poi recatevi tutti in fila indiana (ieri, oggi e forse, senza forse, anche domani) a versare, versare, sempre versare tutto ai più vicini centri di raccolta prelevamento sangue (pardon danaro) e poi tutti felici e contenti, ca con le code penzolanti per tema di smentite o brutte figure, tornate a casa e... (fate un bel quadretto, con una bella cornice (se vi resta qualche spicciolo) e mettette tutte le ricevute (IMU, IVA, IRPEF, TARSU, TARES, Gas, luce, ed altro, che verrà appresso) nel quadro, anzi fate più quadri e metteteli in bella mostra in modo che tutti vedano quanto siete onesti, pecore e fessi. E come le tangenti ai delinquenti. Altro che tangenti queste... sono ben altre ruberie... e poi godetevi la miseria.
Anzi... ci sono anch'io, godiamoci le bricioline che quelli gran caritatevoli dei nostri ONOREVOLISSIMI ci hanno fatto dono. mangiamoci le loro bricioline di pane. E... la ghigliottinaaaa... quando viene??? quando agisce???

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.13 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

reagire a tutti costi..

PIU TARDI, sara' una reazione d'istinto.. ma sara tardi!!

fuori dall'eurozona il prima possibile!!
altro che 63 anni per aspettare che risalga il pil..

i Figli nostri nasceranno pieni di debiti prima ancora di conoscere le banche ed il governo!

SPEGNETE LE TV PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI!!

VECCHIA MANIERA PER FAR GIRARE LE NOTIZIE, MEDITANDO SUL TEMPO TRA, L'ACCADUTO, E LA REALIZZAZIONE DEL FATTO!!

sandro bunkel Commentatore certificato 06.06.13 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

est proprio vero fino a quando sei in auge.....

come un pò un pò inizia la decadenza ,gli amici di un tempo fanno a gara a darti una mano:))

""Il merkeliano ex premier Monti abbandonato dai suoi""

http://www.wallstreetitalia.com/article/1583728/politica/il-merkeliano-ex-premier-monti-abbandonato-dai-suoi.aspx


non mi strappo i capelli per questo....


paolo

perso,nellarosadeiventi . Commentatore certificato 06.06.13 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma bersani, grazie di esistere, è quindi morto di accanimento terapeutico ?

A.S. 06.06.13 19:59| 
 |
Rispondi al commento

citrulli, pecore, ignoranti,... non perchè lo siamo, ma perchè lo vogliamo essere, lo desideriamo, godiamo nell'esserlo...
e... i DON ON STRONZI ne approfittano e godono ridendo alle nostre spalle: "Quella massa di fessi ci tiene ancora in vita! Non hanno ancora capito che noi li sfruttiamo e ce ne serviamo solo per i nostri scopi personali!"
E Allooora!!!???
Vogliamo o non vogliamo??? Problema difficilissimo da risolvere in italy! sembra solo in italy!
La voglia, la voglia di reagire... la forza dell'orgoglio personale di ognuno di noi a dire NO! Basta pagare sempre e solo noi!
Dov'è finito il nostro orgoglio, la nostra dignità???
Gli STRONZI al governo l'hanno già persa e sepolta da mooolto tempo!
E noi? Noi di seguito facciamo la scia al disonore degli STRONZI e lo sosteniamo anche con altro nostro disonore, negando anche tutto ciò che ci è più caro e che ci è stato tolto. Chi tace, s'acccuccia, paga e dice che è tutto giusto, chi è fifone o peggio: "Armatevi e partite senzza di me!" e poi s'infila a nascondersi in qualche buco, vuol dire che accetta in pieno tutta l'attuale ripecussione negativista nel suo didietro negando anche la verità, persino la sua stessa esistenza, (la cosiddetta certificata non esistenza in vita) bestemmiando i suoi morti, la sua famiglia e le sue generazioni future, se verranno...-
Un popolo che vuole essere trattato in questo modo... un popolo che si affretta a versare fino all'ultimo centesimo per GLI STRONZI, un popolo che nega, facendo ciò anche il pane, il lavoro ed il futuro ai suoi figli. Un popolo che serve umulmente e passivamente, qualsiasi siano le sferzate subite, i più abietti governanti... ma che cazzo di popolo è? italiano pure???
Stronzi e fessi e nulla più. Una muro tra di loro? E che significa? I muri si abbattono...
Parole, parole, parole...
e
sono solo parole le nostre...
e... le loro...
rifiuti tossici??? Ormai tutto è tossico sotto, sopra, a destra, a sinistra, al centro, in alto e in basso loco.

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.13 19:57| 
 |
Rispondi al commento

grazie Silvano Agosti. si, ricominciamo a sognare, a riprenderci questo diritto di cui siamo stati derubati. proponiamo i nosri sogni di un mondo diverso, piu' giusto e a misura di essere umano. graziwe ancora..pensiamo e parliamo positivo!

franco ., verona Commentatore certificato 06.06.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori