Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Voci scomode

  • 54


voci_scomode.jpg
"Più volte ho definito l’informazione canagliesca, ma questa definizione non era diretta ai soli giornalisti che qualche attenuante pur ce l’hanno; quasi tutti "tengono famiglia"; come si fa poi a condannare al cento per cento un apprendista corrispondente, magari precario, perché va a rovistare in quel ciarpame di piccole notizie senza importanza scegliendone qualcuna, esaltandola, gonfiandola, trasformandola in uno strumento di offesa di denigrazione, di diffamazione del solito MoVimento 5 Stelle; glielo ha ordinato il suo redattore capo il quale quando visionerà il materiale girato si congratulerà dicendo "finalmente hai capito come bisogna fare il giornalista!".
Ma c’è un’altra forma delinquenziale non meno pericolosa che potremmo definire istituzionale, quella che viene dalla casta dei burocrati, molto vicina a quella dei politici. I burocrati, dall’alto dei loro stipendi, del loro potere, possono tutto, prendere decisioni contrarie all’interesse pubblico, purché rispondano ai desiderata e alle vedute dei loro mandanti, cioè dei politici.
E’ in questa chiave che in Grecia deve essere interpretata la gravissima chiusura della radio e della televisione di Stato; c’era qualcuno che non si accontentava nonostante, spesso, la televisione greca fosse accondiscendente nei riguardi del governo, voleva di più, voleva affidare totalmente ai privati la disinformazione che come è noto sono molto più liberi di deformare e mistificare.
In Italia il ministero e l’autorità garante per le comunicazioni - la definiscono pure garante! - hanno inventato un sistema micidiale, banditesco, basato su delle graduatorie che hanno finito per escludere nella sola Roma - ma il fatto riguarda tutta Italia - due importanti televisioni locali: Telestudio e Teleambiente che coprivano buona parte dell’Italia centrale.
Teleambiente, in particolare - lo posso affermare con cognizione di causa - insieme ad Arcoiris e al Blog di Beppe Grillo su Internet, non ha mai praticato nessuna censura. Ha trasmesso documentari su Cuba, sul Venezuela, sull’America latina, sull’Africa, perfino sulla Corea, sul Movimento 5 Stelle. Queste emittenti sono state private della loro frequenza; 30 persone in attesa di sapere se il loro posto di lavoro sarà perso definitivamente o se la Terza sezione del Consiglio di Stato deciderà diversamente." Mario Albanesi

16 Giu 2013, 14:20 | Scrivi | Commenti (54) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 54


Tags: frequenze, M5S, Mario Albanesi, pdl, pdmenoelle, tv

Commenti

 

Quando possono gli fanno fare anche questa, di fine.
Tanto se ti rivolgi all'autorità garante ti rispondono che si tratta di linea editoriale.
Bel modo di intendere la libertà di informazione e di foraggiarla con i soldi di tutti.
http://www.lavocelibera.it/diciamola%20tutta/latina_oggi_informazione_parziale.html

Luigi Gioacchini, Sezze Commentatore certificato 17.06.13 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, ma cosa pretendi? prima mandi a fan culo tutti i giornalisti italiani, e poi pretendi che parlino bene di te?

Francesco di giovanni, Brescia Commentatore certificato 17.06.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

voci scomode come la gambaro?

Massimo Viel (pandavas), pordenone Commentatore certificato 17.06.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

M5S = pacifica "rivoluzione" in una "pacifica" dittatura.
...siamo messi male, ma chi ci frega è, purtroppo, l'ignoranza del popolo bue.

Wlad/ Dò () Commentatore certificato 17.06.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Gent.mo Sig. Albanesi,
Il Suo commento capita a proposito. Proprio ieri, rispondendo sul FQ ad un post di lettrice intollerante alla disdetta di dissociarsi, da parte dei parlamentari del M5S (la sostanza del post era: scindetevi, fate quello che vi pare, perché qui abbiamo cose più importanti), ho sottolineato l'intolleranza, facendo presente che il caso aveva occupato le pagine dei giornali (il FQ in particolare) per parecchi giorni. Non ho citato testate giornalistiche, ma sono stato censurato senza aver proferito ingiurie, se definire "intollerante" non fosse nel frattempo divenuta tale. Nel controllare l'esito della censura, ho notato che qualcuno aveva definito la lettrice quale "psicolabile", ingiuria passibile di querela. La censura del FQ funziona in modo strano, specie con chi professa la propria adesione al Movimento e lo difende nei
termini più ragionevoli e quindi più incisivi.
Concordo con la Sua analisi generale sul giornalismo del "tengo famiglia", ma non ho potuto fare a meno di notare come la prima
pagina on-line del FQ sia stata occupata per giorni dagli eventi che hanno interessato il M5S. Una giustificazione per tale comportamento potrebbe essere cercata nelle nuove prospettive che si sarebbero aperte al PD, ma in tali termini, sull'incerto delle evoluzioni, sembravano contribuire al generale atteggiamento di chi ha voluto scavare la fossa al Movimento, prima che fosse morto. Con queste modalità si va oltre al "tengo famiglia", per sfociare in qualcosa di decisamente più intenzionale e meno decoroso. Un cordiale saluto

Alessandro Poggi 17.06.13 07:56| 
 |
Rispondi al commento

9 milioni di elettori (anche di più!), 2 euro all'uno, da depositare su grandi "scatole di tonno" con relativo apriscatole, dislocati in tutte le città e paesi d'Italia = 18 milioni di euro per un
canale Tv 24h, su quello che propone e fa il M5S e informazione su quello che NON FA e BOCCIA il Parlamento!

laura perin 17.06.13 03:59| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Sig. Mario Albanesi vorrei manifestarle tutta la mia solidarietà nella speranza che questa cappa plumbea che avvolge e dissolve ogni verità possa essere un giorno rimossa.
Ma, dato lo stato delle cose,non c'è da essere ottimisti al riguardo.

zero nero Commentatore certificato 17.06.13 02:25| 
 |
Rispondi al commento

ORGANIZZIAMO PROTESTE per Telestudio e Teleambiente

Angelo P. Commentatore certificato 17.06.13 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Mario, ma ERT era molto più simile alla nostra RAI che non a TeleAmbiente o TeleStudio, che, chiusi, non hanno reso nulla in termini di ritorno economico allo Stato come invece farebbe la chiusura di uno dei due canali che paghiamo per poter ascoltare in radio il Parlamento. Ho scritto a Fico, Commissione di Vigilanza, chiedendo di fare una vera gara per ridurre la duplicazione di programmazione pagata dai cittadini a radioradicale e 10 volte di più a Radio Rai Parlamento: è così che si può operare un vero risparmio e una razionalizzazione. Q

Claudio Mori, Roma Commentatore certificato 16.06.13 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non giustificherei i "tengofamiglia" che con la puerile scusa del non avere altra scelta hanno commesso e aiutato a commettere le peggiori porcate della storia umana.

Nel caso della Grecia la chiusura dei canali sembra motivata dai costi del carrozzone tv della pubblica e probabilmente dalla volontà europea di controllare i mass media e quindi i consensi attraverso i canali privati onde evitare che i greci diventino antieuropeisti (fa un po' sorridere che ci siano ancora cittadini greci europeisti, vien quasi da dire che son dei gran masochisti).

Il digitale doveva fornire pluralismo e invece serve solo ad accentrare l'informazione in chi ora la possiede e lo usa a fini politici.... inoltre i canali locali sono quelli che ritrasmettevano santoro e che attualmente mostrano anche esponenti del M5S senza ricoprirli di merda.
La mancanza di un'asta pubblica delle frequenze che garantisca i vecchi canali serve proprio a tagliare le voci fuori dal coro affinchè il Partito Dittatura possa fare agevolmente i comodi suoi e dei suoi mandanti, come al solito.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 16.06.13 21:37| 
 |
Rispondi al commento

In Grecia c'è anche il "True Team", è stato fondato dal principale partito di governo sotto una facciata di libera associazione nata negli USA ma che in realtà opera dalla sede di Nuova Democrazia di Antonis Samarás. Il suo scopo è quello di diffondere "la verità".
Il protagonista di 1984 di Orwell lavora nel "Ministero della Verità" un'istituzione che si occupa di manipolare la percezione della realtà delle masse. Il fenomeno della desemantizzazione, o perversione del linguaggio, è uno dei suoi modus operandi. Per esempio il nome stesso "Ministero della Verità" in realtà definisce un propagatore di menzogne, proprio come i nostri media.
Da questo punto de vista appare patetica, durante l'intervista dell'Onorevole Fico nel programma della Gruber, l'affermazione di quel giornalista del Messaggero che vedeva in Grillo "Un personaggio Orweliano".
Saluti

Jorge Corona Commentatore certificato 16.06.13 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono i sistemi di questa organizzazione delle grandi intese, in silenzio, magari varando una legge o scrivendo un regolamento ad hoc fanno fuori "legalmente" chi non è nel giro, magari mettendo sulla strada gente abituata a guadagnarsi il pane lavorando. Poi se Grillo grida loro un "vaffa" ecco i miracolosi vittimismi scoppiare su tutti i tg. Pensateci e riflettete tutti possiamo essere vittime di questa organizzazione.
Carlo

Carlo D'Ottone, Roma Commentatore certificato 16.06.13 21:13| 
 |
Rispondi al commento


GRANDE MARIO,
toto in pieno il tuo intervento.
Poi faccio notare a questi "pseudo giornalisti" grandi e piccini, se si sono resi conto che fra qualche anno quando noi del M5S saremo al governo che fine faranno!!?? ci hanno pensato !!??, perché si ricordino che la memoria noi ce l'abbiamo buona, e chi ci ha sputato addosso ne trarrà le conseguenze.
Servi di padrone PD=PDL mi fate semplicemente schifo.

Augusto D. 16.06.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento

condivido in toto il tuo articolo ed in particolar modo la parte che riguarda i burocrati e i dirigenti
nei vari enti,sono loro il problema da dove provengono ,corruzione,collusione con la politica.faccio un esempio<<. un dirigente di un ente viene nominato dal sindaco (in base legge bassanini pd) con varie indennità come ad es.indennità di posizione ,indennità di risultato ecc.revocabile a discrezione del sindaco,ovvio se non applica in toto le sue porcherie,cosi il burocrate entra nel giro vizioso non volendo rinunciare ai benefici ed inizia cosi il malaffare.ho fatto il dirigente in un comune e funziona cosi.credetemi

venero p., Montecosaro Commentatore certificato 16.06.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

col digitale terrestre i canali sono stati moltiplicati X5 .... è ovvio che le frequenze non mancano ma che c'è stato qualche superintrallazzo.

ma la sotoria del digitale terrestre è già obsoleta visto che con internet a banda larga i canali possono essere infiniti.

e quando sono infiniti significa pochi utenti per ciascun canale e niente soldi per chi gestisce ogni canale proprio come piace a grillo che gli altri non devono guadagnare ma lui si.

non dico altro perché sono dissidente e non mi piace regalare info o idee aggratis a quelli che dissento.

bruno bassi ex iscritto dissidente 16.06.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lottiamo anche per questo Sig ALBANESI

E' nell'informazione di regime che l'Italia onesta ha le sue vere catene

W IL M5S
Coraggio Ragazzi
GRAZIE BEPPE

giovanni d., avellino Commentatore certificato 16.06.13 18:16| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Se siete così nel giusto di cosa vi preoccupate? Tutti hanno diritto di critica non solo Voi quindi siete criticabili e basta con questo vittimismo. Se scrivono cose non vere affonderanno nelle loro menzogne, ma se seguitate così sarà facile il vostro declino


Ciao Peppe non so se hai visto questa mattina la tv la cosa grave che ha detto è che negli 80 emendamenti che state per varare c'è anche quello che riducono le tasse alle barche fino a 14 metri in questo periodo dove si ammazzano questi anno il coraggio di fare cose del genere.
Si può avere tutti gli 80 emendamenti grazie

franco pitocco 16.06.13 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Movimento 5 Stelle DOVREBBE APRIRE UN SUO CANALE TELEVISIVO. Basta disinformazione e mistificazione della realtà, la gente DEVE essere davvero informata sui programmi, sulle battaglie del Movimento e capire l'importanza di un voto che va ben oltre l'idiozia di alcuni parlamentarucoli da strapazzo e delle leggi che gli consentono di tradire l'elettorato lasciando il movimento o il partito nel quale sono prima stati nominati da chi ha composto le liste e poi "eletti". Tra l'altro quelli del M%S sono stati eletti per un voti conquistati quasi esclusivamente da Grillo.

Giuseppe 16.06.13 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In effetti la questione della chiusura di ERT (la televisione di stato greca) è una storia molto interessante, con importanti paralleli "all'italiana". Potete leggerne la storia qui: http://blogs.lse.ac.uk/eurocrisispress/2013/06/15/the-struggle-over-the-greek-national-broadcaster-a-debate-of-extremes/

Manlio Pezzano 16.06.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Eh no, caro mio, mica solo loro "tengono famiglia".
Sai quanta gente c'è che per un principio si fa la vita amara e rischia il posto di lavoro...
Io mi posso permettere di dirtelo dopo 37 anni di lotte e rischi e ripercussioni. La mia pensione oggi sarebbe DOPPIA se avessi fatto il leccaculo come tanti.
Ma sai cosa ? A me sta bene così.
E se una soddisfazione come lo scrivere queste parole di critica posso prendermela, me la prendo eccome.

la tua coscienza 16.06.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo un commento anche qui, sig. Mario Albanesi.
Ho la presunzione di credere che quelli che leggeranno, faranno passare i commenti su questo tema da pochi a tanti.
M5S ha Grillo che sa tracinare il popolo ma "sotto Grillo niente".
Un Lettore, il sig. ENNIO DORIS 15.06.13 16:25.
mi srive su:
http://www.beppegrillo.it/2013/06/la_bancarotta_della_giustizia_italiana.html#commenti

Ti chiedo un favore....
fai uno sforzo e vai qui
http://www.youtube.com/user/M5SParlamento

Ovviamente ci sono andato e impprovvisamente una luce si è aperta, il M5S in Parlamento non sta facendo niente.
Ovviamente questa "rivelazione" è comparsa solo a me a a qualche altro milione di ex elettori che, schifati da puttanieri, ruffiani e dai ladri di Siena non sanno più che votare.

Si tolgano le prebende ai giornali e questi ragazzotti imparino il mestiere sulla strada.

Gente come Lei difende una casta?
La nuova casta del M5S.
Qualche 8 milioni di italiani si è rotta (come direbbe Cesare Pavese) che ha preferito suicidarsi piuttosto che sopportavi.

Ivan I., Genova Commentatore certificato 16.06.13 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispetto e ammirazione nei confronti di una mente libera.

Marco (LupoNeroM) P., Roma Commentatore certificato 16.06.13 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Seguo sempre Mario, è una delle mie fonti d'informazione,

Giorgio Fiandrino , Buriasco Commentatore certificato 16.06.13 15:36| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
VIVIAMO IN UNA MALSANA DISINFORMAZIONE QUOTIDIANA,CI RESTA SO0LO CHE DIFENDERCI
ALVISE

alvise fossa 16.06.13 15:31| 
 |
Rispondi al commento

llora questa è la pagina facebook della signora Antonella Amore della questione intervista a 5 Colonna di Del Debbio (il corrotto), come potete vedere è bloccata per i commenti ma intanto se guardate gli amici vedete che è inguaiata con piani alti della schifezza di palazzo ed inoltre potete scrivere cosa pensate di lei dal bottene "messaggio" giusto per farle capire con dolcezza e delicatezza cosa pensiamo di lei....

https://www.facebook.com/antonella.amore.7?fref=ts

Luca 5 Stelle Commentatore certificato 16.06.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo distruggendo tutto quel che c'è di buono..

paolo f. 16.06.13 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Chi rappresenta uno degli ultimi baluardi della LIBERA, trasparente, oggettiva e non serva di alcuno, INFORMAZIONE ha tutta la mia stima. Diteci come possiamo aiutarvi e lo faremo.

Cristina Cassetti 16.06.13 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre apprezzato i suoi interventi su youtube...e,se c'è bisogno di soldi,sono disponibile a dare...
Non è proprio una cifra simbolica,ma quasi...giusto per far notare che,i soldi si possono spendere bene...

Grazie di tutto!!

er fruttarolo Commentatore certificato 16.06.13 14:51| 
 |
Rispondi al commento

il blog di beppe grillo non ha applicato mai nessuna censura? ah aha ha ah aha la battuta peggiore del 2013!

Massimo I. 16.06.13 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E'allarmante! Gravissimo! Dove stiamo andando? In Turchia o peggio nell'Argentina del 2001? Sono impietrito e inorridito davanti a questo suo commento sul Blog oggi. Esterrefatto, indignato e un poco spaventato. Inoltre non ne sapevo nulla di quelle emittenti del centro italia. Bisogna rafforzare il tam tam mediatico, quello dell'informazione, bisogna non solo difenderlo ma ormai bisogna riconquistarlo e velocemente. Il suo commento è un motivo in più, un chiaro segnale di dove si debbano concentrare gli sforzi di un movimento che già ne ha fatto in abbondanza altrove ma non qui. La rete non basta più oemai è evidente! grazie

rino lagomarino Commentatore certificato 16.06.13 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Grande Mario, ti sentiamo sempre con piacere anche se quasi sempre ci porti brutte notizie.

cristian l. Commentatore certificato 16.06.13 14:37| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori