Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Decreto del lasciar fare

  • 58


acqua_inquinata.jpg
"Inquinare le falde acquifere si può e senza pagare le bonifiche. L’amara sorpresa nel Decreto del Fare e riscontrata dal WWF Abruzzo e rilanciata dai Movimenti per l’acqua. Il WWF Abruzzo rileva che, nell’art.41, se vi è conclamato impatto sulla salute dei cittadini ma vi è anche insostenibilità economica si può lasciare tutto com’è; al massimo si tratteranno le acque inquinate. Per gli agenti inquinanti, poi, è sufficiente ridurli o attenuarli. In sostanza il Governo Letta prevede l’azzeramento di bonifica delle falde acquifere poiché queste possono essere effettuate solo se convengono economicamente (e una bonifica non conviene mai) a chi ha inquinato anche se sussiste un rischio sanitario. In Italia circa il 3% del territorio è gravemente inquinato e classificato nei Siti di Interesse Nazionale per le Bonifiche, si aggiungono una miriade di siti inquinati o potenzialmente inquinati sparsi su tutto il territorio nazionale. Il Forum metterà in campo una serie di iniziative per contrastare quest’attacco all’accesso all’acqua potabile che l’ONU ha sancito essere un diritto umano, essenziale al pieno godimento della vita e di tutti i diritti umani." Segnalazione da Ecoblog

Il testo dei due articoli citati del Decreto è disponibile qui

7 Lug 2013, 12:13 | Scrivi | Commenti (58) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 58


Tags: acqua pubblica, decreto del fare, Letta, movimenti per l'acqua, wwf abruzzo

Commenti

 

Il problema vero e' uno solo

BISOGNA EPURARE BEPPE GRILLO

Sta portando il movimento 5 Stelle

ALLA ROVINA.....

SVEGLIATEVI PENTASTELLATI

Claudio G., 40068 - San Lazzaro di Savena - Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.03.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del "lasciar fare": la proposta del Signor Lupi di scontare del 30% le multe pagate velocemente. Il promotore di questa minchiata dice che sarà un incentivo al pagamento; dipende da quale mezzo bicchiere si vuol guardare: mezzo vuoto o mezzo pieno?
Io potrei dire che sarà un'incentivazione per quegli stronzi (e sono tanti) che parcheggiano nei posti riservati ai portatori di handicap, che lasciano l'auto davanti ad un passo carraio o in seconda fila.
Sembra la solita proposta "proteggifurbi": fate pure gli stronzi, poi vi facciamo lo sconto!
Siamo il paese dove l'evasore fiscale viene innalzato sull'altare degli eroi; quello a cui il fisco contesta 10 milioni di evasione, ne paga 3 e torna ad essere un bravo cittadino.
E' proprio vero: quando pensi che sia stato raggiunto il fondo del barile, c'è sempre chi raschia e va ancora più giù.

Romano Sangiorgi, Consandolo di Argenta (FE) Commentatore certificato 10.07.13 08:57| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNAAA!!!! Praticamente dato che stanno dissanguando le aziende, allora per farsi perdonare danno il contentino di potere inquinare senza dover poi bonificare. Ma che governo é questo?!? SCHIFO! SCHIFO! SCHIFO! Tutti a Roma prima possibile.

Daniele Bianchetti (baigon99), roma Commentatore certificato 10.07.13 06:43| 
 |
Rispondi al commento

Gridare in Italia non serve più a niente ,bisogna andare in Europa

Salvatore durante 09.07.13 11:13| 
 |
Rispondi al commento

A Letta e a tutti i parlamentari del decreto del fare bisognerebbe costringerli a bere acqua inquinata tutti i giorni....
invece a loro dell'acqua inquinata non frega niente perchè bevono quella in bottiglia:
che gli italiani si attacchino al #####
rubinetto

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 08.07.13 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Per disinquinare l'Italia occorre prima disinquinare diversi siti al centro di Roma

Paolo C., Roma Commentatore certificato 08.07.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Il buon senso secondo me, di agire il + possibile a monte del problema, per scoraggiare al massimo l'atto di inquinare e di conseguenza agire con sanzioni ed obblighi di bonifiche.
Ma quando contano i tornaconti e gli inciuci, il senso che agisce non è molto buono, purtroppo....

enrico caserza, sant'olcese (GE) Commentatore certificato 08.07.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è un po' di tempo che penso a questa cosa, e questo post, mi ha dato la scusa per scriverti.
Si parla tanto dell'inquinamento e di quello che nel tempo causa all'ambiente e alle persone, danni irreparabili e incalcolabili, senza ombra di dubbio.
A tal proposito, visto l'elevato numero di persone coinvolte e minate nella salute, fino alle conseguenze più gravi, perchè non proporre una legge che equipari i danni da inquinamento a STRAGE o TENTATA STRAGE (o qualcosa del genere ?)
Capisco che sono parole forti, ma non lo sono anche gli esiti dell'inquinamento sul territorio e sulla salute di tutti ??
Chi inquina, lo fa deliberatamente, e oramai conosce le conseguenze di un gesto così criminoso, compreso ovviamente chi ne trae un illecito lucro.
C'è bisogno di fare qualcosa, non tra un po'..
SUBITO.

Paolo Cotroneo 07.07.13 22:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra giusto essere impunito per aver inquinato le falde acquifere e far pagare l'acqua buona, che ancora costa troppo poco per le tasche degli italiani.
Bravo Letta!

emanuele b., montepulciano Commentatore certificato 07.07.13 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché a posto del vinello, letta, si bevesse tutti i giorni un bel bicchiere di acqua fresca inquinata, poi vedi come si schiarisce le idee.

Luca C. Commentatore certificato 07.07.13 22:01| 
 |
Rispondi al commento

BERSANI "CONFESSA" DI NON AVER MAI AVUTO INTENZIONE DI FARE UN'ALLEANZA DI GOVERNO MA DI VOLERE I VOTI PER FARE PARTIRE IL LORO GOVERNO MONOCOLORE

http://www.youtube.com/watch?v=OARLx5oKBUw

MA NOI, OVVIAMENTE, LO SAPEVAMO GIA' ;)

yakumo :) () Commentatore certificato 07.07.13 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Poveri bastardi! Anche Mussolini stanno facendo rigirare nella tomba. Fu colui che bonificò l'Agro Pntino, e per cosa? Per vederlo impestare da quelli e per lucro 60 anni dopo?

Quell'acqua la diano da bere a chi così ha emesso sentenza e ai suoi familiari. Se non creperanno la potranno usare anche altri. Che diano l'esempio.

Sauro 07.07.13 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Sarà una mia impressione oppure un sospetto ma credo che il "progetto criminale" sia quello di contrastare il referendum acqua pubblica al quale non si è dato seguito con legiferazione ad hoc ormai da due anni con un bel decretino di emergenza che vista la situazione delle falde acquifere sempre più a rischio in Italia aggiri il referendum adducendo proprio il problema inquinamento e carenza di fondi per affruntare le bonifiche, diciamo che c'è tutto il presupposto per affidare a qualche "buona istituzione" controllata e riconducibile al partito unico per occuparsi della bonifica e lo sfruttamento sine die in deroga al referendum stesso del bene pubblico più importante: L'acqua.

A quel punto vedremo fiorire bollette ancora più salate sulle quali graveranno anche i costi di bonifica (che poi ricadranno sempre sulla collettività) ed il rinvigorimento delle società private e miste privato/pubblico che continueranno a gestire l'acquetta italiana fino alla fine dei tempi.

Sono un veggente?? un visionario?? ai posteri l'ardua sentenza.

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 07.07.13 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORSE E' GIUNTA L'ORA DI BONIFICARE IL PARLAMENTO !

MASSIMO FRAZZANI, LUGAGNANO VAL D'ARDA (PC) Commentatore certificato 07.07.13 19:50| 
 |
Rispondi al commento

in linea di principio mi piace: d'ora in poi paghiamo le tasse solo che economicamente sostenibili.

mister x, ravenna Commentatore certificato 07.07.13 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Prima di bonificare l'acqua dovremmo bonificare il parlamento..

Giuseppe Prinzivalli 07.07.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Il costo della generosita' nei confronti di deputati e senatori non e'irrilevnte.Il Parlamento in un anno prende dalle tasche degli italiani 204 milioni di euro per garantire l'assegno mensile a circa duemila ex onorevoli membri. I conti sono presto fatti: la Camera in un anno spende per pagare le pensioni ai parlamentari 138 milioni di euro il Senato 81 milioni di euro in totale sono 219 milioni di euro. Quanti di questi arrivano dai contributi versati dai parlamentari ? Montecitorio incassa 10 milioni di euro Palazzo Madama 5 milioni di euro, in totale 15 milioni , 219 milioni erogati 15 milioni incassati in totale 204 milioni di euro . Nll'estate del 2010 hanno preentato alla Camera all'ordine del giorno che si chiedeva l'abolizione del privilegio " Perché i parlamentari possono andare in pensione con 5 anni di legislatura mentre tutti i lavoratori come minimo devono versare 42 anni di contributi ? Questa mozione è stata mesa ai voti il 21 settembre del 2010 e come per magia in 4 minuti l'ordine del giorno di questa mozione e stata bocciata presenti 525 votanti 520 astenuti 5 hanno votato NO 498 si dovrebbero vergognare tutti a casa il problema rimane a noi lavoratori che dobbiamo aspettare 42 anni sé arriveremo ad andare in pensione a voi un commento grazie

alessandro m., caltanissetta Commentatore certificato 07.07.13 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Marx non lo conosco, ma la casta si:
È un insieme di opportunisti chiamali Massoni, P2, mafia o/e politici,
Che fanno l'interesse di pochi alle spalle dei cittadini onesti.
Questi banditi interferiscono con lo scambio di soldi, lavori, occupazioni e pagano appoggiando leggi impopolari come lo "svuota carceri" o "l'acquisizione degli F35" dei veri soprusi nei confronti dei cittadini che risolverebbero queste operazioni in modi più logici che liberare pedofili e mafiosi e delinquenti.
Tutte decisioni prese da persone non votate dal popolo che oltre ad indebitare noi con acquisti stratosferici (F35 14 miliardi di euro), indebitano anche i nostri figli.
La cosa peggiore che PD e PDL insieme stanno distruggendo questo paese

Luca 07.07.13 18:40| 
 |
Rispondi al commento

MANDIAMO QUESTI BASTARDI IN GALEEEEERAAAAAA...!!!!!!!!!!!!!!!! E FACCIAMO USCIRE TANTI POVERI CRISTI CHE NON MERITANO DI STARCI...!!!

Giovanni D., Bari Commentatore certificato 07.07.13 18:17| 
 |
Rispondi al commento

L'acqua ormai sta diventando come nel deserto ! Io sono mesi che tolgono l'acqua e poi la rimettono... Uno schifo ! Si permettono pure di centellinarcela una cosa da terzo mondo! La scusa e che la colpa e di chi annaffia giardini e riempie piscine ! Ma ci vuole tanto a tenerlo sotto controllo questi qua? Ma daiiii ! Poi vogliamo parlare dei rifiuti (campagna elettorale piena di rifiuti zero e no inceneritori ) e alla fine zero riciclaggio e spese sempre più alte ! Basta basta basta ! Ho deciso di mettermi in campo con i cinque stelle ! Credo in voi e in me stesso ! Bravi cambiamo sta politica di merda!

Yuri b 07.07.13 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Ridurre agenti inquinanti od attenuarli,non trova spazio nella mia misera ideologia.L'unico vocabolo congruo,per questa diceria è eliminarli.Non sono delle persone normali.Che dobbiamo ri fare tutti i circuiti delle acque potabili aereee,come gli antichi romani.Citta fntascientifica, fabbrica del vetro canalizzazzione di flussi di acqua potabile,per vie aereee.E dai non si scherza con la natura umana vanno eliminati tutti i possiili agenti inquinanti,altrimenti facciamo manifestare il WWf dentro il Parlamento.Non consento sul serio ,la dicitura con percentuale minima di possibile inquinamento delle acque potabili e non.Ci sono degli schemi di legge per la conformita delle strutture,a cui fare rifermento. Altrimenti devono èssere immediatamente chiuse.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 07.07.13 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Senti se metti a Posto con Pagamenti bassi e cmuni, la riscossione .L'acqua porta una marea di soldi.Con 5 euro a famiglia ogni mese gia potrebbero smettere di cercare deterrenti di distruzione.Invece non sistemano nemmeno na stampa bollette ,e un flusso unico di riscossone,e per non farlo privatizano.Per questo i ascisti vogliono pcchiarli.Che ci stai a fare Governo on migliaia di infrastrutture e milioni di dipendenti se non sai emmeno mettere a posto una consegna postale un controllo dei contatori,un unico conto.Per non fare utto cio si inventano altre tasse ,a cui loro attribuiscono un piu facle metodo di riscossione.Ma mettete a Posto L'italia Fancazzisti profittatori,che si grattano e pa LLe tutto il giorno.Acqua Pubblica ripulita e messa a post dallo stato gia ampliamente pagato dagli Italiani.Andremmo ai ferri corti altrimenti molto presto.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 07.07.13 17:07| 
 |
Rispondi al commento

SE le persone non si ribellano a tutto questo il paese non potrà mai cambiare, e i telegiornali continueranno a parlare di calcio, veline e costumi da bagno x l"estate.

NANDO C 07.07.13 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma questi prodotti inquinati non li mangiano anche i politici r i loro figli?

alfonsina p. Commentatore certificato 07.07.13 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Beppe tutti a Roma

alfonsina p. Commentatore certificato 07.07.13 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Aprite Gli Occhi ! ... CITTADINI !!! ...

Dossier: il mistero dell’energia gratuita che ci tengono nascosta

«Così l’Italia lavorò al raggio che crea energia dal nulla»

Alcuni documenti provano gli esperimenti fatti dallo scienziato Clementel negli anni 70. Ma ora nessuno può vedere il prodotto di

quegli studi
"Confucio diceva che la scienza è scienza quando sa separare ciò che conosciamo da ciò che crediamo di conoscere ..."

http://terrarealtime.blogspot.it/2013/07/dossier-il-mistero-dellenergia-gratuita.html#more

Armi segrete per terremoti e tsunami. Altre prove scientifiche e militari :
http://terrarealtime.blogspot.it/2013/07/armi-segrete-per-terremoti-e-tsunami.html

Guerra invisibile all'Italia
http://terrarealtime.blogspot.it/2013/01/guerra-invisibile-allitalia.html

Guerra sismica: i terremoti si possono provocare
http://terrarealtime.blogspot.it/2013/04/guerra-sismica-i-terremoti-si-possono.html

H.A.A.R.P.: l'arma più distruttiva che sia mai stata inventata!
http://terrarealtime.blogspot.it/2013/06/haarp-larma-piu-distruttiva-che-sia-mai.html

" TG Child " la mia proposta di Legge per la TV : http://romybeat.wordpress.com/proposte-di-nuove-leggi/
http://romybeat.wordpress.com/programma-politico-di-romy-beat/

Romy Beat, Pietrasanta Commentatore certificato 07.07.13 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Sempre peggio lo hanno scritto in legalese stretto che è molto ambiguo
I maili sono meno porci

Riccardo Garofoli 07.07.13 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Dato che in Italia una vera azione legale collettiva di fatto non è permessa passa tutto
La salute per questi cialtroni non è importante
Scrivere quelle righe di infamia e poi far finta di occuparsi di Taranto
Sono complici del avvelenamento del territorio e della morte di tanti innocenti vittime dei loro corposi affari
È una meschinità assoluta

Riccardo Garofoli 07.07.13 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Depuriamo il parlamento dalle scorie radioattive che stanno inquinando tutto il paese con la loro pericolosa presenza e avremo bonificato già in buona parte il nostro territorio.

gianpietro d'angelo 07.07.13 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Le bonifiche da parte di chi ha inquinato devono essere legge dello stato
Qui forse il caso poi portato nei cinema
Erin brockovich non sarebbe approdato a nulla grazie alla solerzia del governo. Che al posto di difendere la salute difende le aziende che lasciano i veleni sul territorio
L'iva ne è una rappresentazione

Riccardo Garofoli 07.07.13 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe pubblicare una mappa della campania con l'indicazione dei luoghi in cui si trovano queste discariche.
Tanti campani non lo sanno !!! Specie quelli che con gli "onorevoli pidini e pidiellini" ci vanno a pranzo!!!!

Marisa S. Commentatore certificato 07.07.13 15:31| 
 |
Rispondi al commento

L'art 41 del decreto del fare e' corretto. Non so se sono corretti gli altri articoli di cui non sono competente, ma il 41 e' corretto e pone la questione della qualità delle acque sotterranee al punto di conformità (POC):
- nel 2006 il D.Lgs 152 poneva il POC (per legge) all'esterno del sito contaminato, tra 50 e 500 m.
- nel 2008 in uno dei correttivi del D.Lgs 152 il POC e' stato posto al confine del sito contaminato.
Entrambe le soluzioni sono di tipo 'geometrico' e non tengono conto di cosa si trova all'esterno del sito e delle caratteristiche delle acque sotterranee, il loro uso e le eventuali interazioni con acquiferi confinanti.
Con l'art.41 finalmente si stabilisce di valutare il "rischio" ed i tecnici della pubblica amministrazione dovranno entrare nel merito dei problemi, non solo 'comparare' un numero che rappresenta il limite di legge.
La distanza di 500 m del POC potrebbe essere inaccettabile se a quella distanza c'è' un asilo o un pozzo potabile. Analogamente 1 m dal POC potrebbe essere accettabile se a valle idraulica non c'è falda o altro obiettivo sensibile.
W M5S.

Esco 07.07.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa decisione va in modo evidente contro il principio europeo del "Chi inquina paga". Basterebbe un ricorso?

Giuliana B. Commentatore certificato 07.07.13 15:19| 
 |
Rispondi al commento

A Carrara l'acqua è di buona qualità

Il servizio idrico è discreto

Tutto questo però grazie a ciò che ha dato la natura e che è stato fatto negli anni dal servizio pubblico e che società d'ambito hanno ereditato.

GAIA SpA gestisce il servizio idrico in molti comuni dell'alta Toscana, oltre che delle province di Lucca e Pistoia.

E' una società da sempre in quasi dissesto, continuamente in necessità di ricevere sostegno economico dai comuni soci, piena di trombati e non della politica.
Dalla sua nascita sono nati comitati di contribuenti contro l'aumento vertiginoso delle bollette, che peraltro sembra non consentire il pareggio di bilancio.

E' di oggi la notizia sui giornali locali che in uno dei paesi a monte è stata tagliata la fornitura idrica a una famiglia con 2 figli di cui uno piccolo, per un arretrato di bollette di qualche centinaio di Euro. La crisi evidentemente crea sempre più situazioni di questo tipo, dove non si parla di persone allacciate abusivamente o che non hanno mai pagati, ma di famiglie che faticano ad arrivare a fine mese e che cercano di recuperare qua e là qualche credito dando precedenza a un pagamento o un acquisto piuttosto che ad un altro.

L'acqua è pubblica. Ok pagare il servizio di depurazione e distribuzione che ha dei costi, ma se una persona è in difficoltà bisogna concedergli un sostegno nella distribuzione di un bene essenziale per la vita e peraltro in parte di sua proprietà.

Invece cosa ha fatto il gestore? Di prima mattina è stato inviato il tecnico che ha chiuso la fornitura e recuperato il contatore. Avvisata dai vicini la giovane donna intestataria del contatore ha raggiunto il tecnico chiedendogli se poteva soprassedere, dato che ha un bambino ancora piccolo con i pannolini e che ha necessità quindi di essere frequentemente lavato. La risposta dell'alacre tecnico, magari sindacalista della CGIL o elettore del PD (-L), è stata: "siamo d'estate, in paese c'è la fontana con il vascone, vada a lavare il bambino là".

Marco B 07.07.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

bisogna investire tutti i fondi possibile per la salute pubblica..la depurazione dell'acqua è importantissima

andrea 07.07.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono campano,non si può andare a fare la spesa ed andare a tavola senza sapere cosa mangi.Al mercato e cosi.Non devo aver paura degli alimenti,PERCHE NESSUNO CONTRLOLLA COME E DOVE VIVONO I PRODOTTI DELLA NOSTRA TAVOLA.

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 07.07.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che chi inquina le falde acquifere dovrà essere perseguito penalmente, in quanto avvelena il sottosuolo e poi noi magari mangiamo i prodotti coltivati in quel modo!.Facciamo prevenzione anche da questo punto di vista in quanto non possiamo rischiare di ammalarci di brutti mali sia a livello digestivo che a livello di cancro.

Rosalba Disimino 07.07.13 14:45| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
IL DECRETO,L'ENNESIMA LEGGE "AS INQUIANMNETUM",VA'ì ABOLITA
ALVISE

alvise fossa 07.07.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

li dobbiamo mandare via e per sempre,facciamo come in egitto,tutti a roma e di lì non ci si muove fino a quando non se ne vanno ad antigua e dove gli pare,ma fuori dall'italia per alto tradimento

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.07.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Quando si va in gita di solito si portano dei souvenir a chi è rimasto a casa. Spero che i ragazzi del movimento abbiano portato ai loro colleghi del PD e del pdl dei cesti di frutta e verdura prodotti nella terra dei fuochi e anche qualche bottiglia d'acqua proveniente dalle stesse falde acquifere.

Daniela Ribichini 07.07.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'obiettivo e l'eliminazione della razza umana con ogni mezzo possibile, inquinando e spargendo materiali di ogni sorta , sia nell'acqua che nell'aria ( vedi scie chimiche) quando l'uomo quello vero aprirà finalmente gli occhi , per lui ormai sarà tardi!!!!

Nerozol 07.07.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma quando riusciremo ad inchiodare definitivamente questi farabutti alle loro responsabilità? Probabilmente mai visto che viviamo in un paese dove esiste ancora una buona fetta di persone che crede ancora in Berlusconi e nella finta opposizione di quei parassiti del PD.

Enrico B., Rho Commentatore certificato 07.07.13 13:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Questo governo dovrebbe andare a casa. Sta facendo tutto tranne le cose per le quali si é proposto. La legge elettorale dov'é? Perché Napolitano non fa almeno un accenno in proposito?

Lidia Loffredo 07.07.13 13:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Non è l'ennesima prova che bisognerebbe trovare delle soluzioni fuori dai sistemi monetari?

Stefan Danov, Stezzano Commentatore certificato 07.07.13 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Pensa te e si Parla di Depuratori.ècco questo è il nocciolo della questione,anche al parlameto.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 07.07.13 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato indotto e attratto a cliccare sul video dall'immagine -una città metropoli con al centro un "rifiuto spaziale" così sembra - .
Al'interno del video nessuna traccia dell'immagine iniziale, mi chiedo ma perchè mai ricorrere a questi trucchetti di basso Marketing per indurre le persone a cliccare sul video? Quale scopo si cela dietro? Chi ci guadagna?...Mi sa che le critiche mosse da Report al sito di Beppe Grillo non sono del tutto false...a voi l'ardua sentenza
ex M5S...Beppe sei peggio di Berlusca e di D'Alema...degli italiani te ne sbatti le palle, riepi le piazza per un tuo ritorno in termini di Business per te e per Casaleggio. Questo è quello che penso. E a me non puoi espellere mi dispiace...(ricordate le purghe fasciste?)...

Stanley Kubrick 07.07.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento

L'acqua deve esserre nel controllo e nella proprieta' di chi se la beve.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 07.07.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento

e ti pareva che non avessero trovato un modo per aiutare gli Amici.... sono più importanti i soldi della salute.
ma possibile che non capiscano che più gente muore, più disoccupati ci sono, più aziende chiudono e meno soldi ci sono per loro????
eppure il concetto è semplice, se i soldi non girano meno entrate e meno tasse e meno soldi da rubare.....

domenico g. 07.07.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento

il decreto del fare un cazzo!! questo parassita che non ha mai lavorato in vita sua ha sempre vissuto alle spalle dei contribuenti e adesso ce lo ritroviamo primo ministro......che nazione al contrario questa!!

FABRIZIO P., Roletto Commentatore certificato 07.07.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento

IL GOVERNO è SEMPRE DALLA PARTE DELLA MAFIA..in parte perchè la teme e in parte perchè è esso stesso mafia..
la società ci rimette e nonostante ciò continua a sostenere proprio coloro che la tengono in scacco e che infliggono ad essa danni su danni.La stessa società che non capisce quanto sia paradossale il ragionamento: "ma io tengo famiglia, piuttosto un mondo marcio, avvelenato, invivibile..ma io coerentemente al mio egoismo ripeto: ma io tengo famiglia"

teo c., Moggio Commentatore certificato 07.07.13 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cari ragazzi
anche oggi vi dico ottimo lavoro. dobbiamo scovarli con le mani nella marmellata questi farabutti impostori. pensano di fregarci ammucchiando decreti per confondere e fuorviare le persone. BENE AVRANNO QUELLO CHE SI MERITANO!!! dobbiamo far arrivare la notizia a tutti i comitati associazioni per i diritti dei cittadini dobbiamo sollevare ancora delle proteste pacifiche che consentano di rendere di dominio pubblico il reato commesso. la rete da sola non è sufficiente. io dal canto mio continuerò a trasmettere il messaggio.

grazie ragazzi

cristiano rocchi Commentatore certificato 07.07.13 12:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori