Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il diavolo veste Merkel

  • 1222


diavolo_veste_merkel.jpg

L’ultimo default dell’Italia è del 3 settembre 1992 quando il presidente del Consiglio Amato annunciò in diretta televisiva la svalutazione della lira. Svalutare una moneta che si controlla in cui è espresso il proprio debito pubblico equivale a ristrutturare il debito verso i creditori esteri. Nel caso dell’Italia la svalutazione fu innescata dalla impossibilità di pagare gli interessi sul debito nel regime a cambi fissi del Sistema Monetario Europeo (SME). Ventuno anni dopo l’Italia ha ancora le mani legate, allora c'era lo SME, adesso l'Euro. L'Italia ha interessi sul debito pubblico, che ha raggiunto 2047 miliardi, sempre più alti. Nel solo mese di maggio con 32 miliardi di nuovo debito pubblico pagheremo circa 1,5 miliardi di euro in più di interessi annui.
L’esperienza del passato ci serve per capire cosa avverrà del nostro Paese. Nel decennio 1982 – 1992 il rapporto debito/PIL quasi raddoppiò: dal 60% al 110%, questo perché nel 1981 Tesoro e Banca d’Italia divorziarono. Da allora lo Stato non ha più potuto contare su un prestatore interno con cui indebitarsi e ha dovuto offrire rendimenti sempre più elevati per vendere il debito. Se nel 1982 l’Italia pagava un interesse reale vicino a 0 per indebitarsi, nel decennio successivo raggiunse una media del 5.5% con picchi dell’8%. E’ quindi l’esplosione degli interessi sul debito cumulato ad aver portato il debito a livelli insostenibili. Un immenso schema Ponzi in cui gli interessi in assenza di crescita sono pagati emettendo nuovo debito. In sostanza, come analizza Alberto Bagnai nel suo "Tramonto dell’Euro", il risultato è stato un trasferimento netto di reddito nazionale dai servizi primari ai contribuenti, sanità, scuola, sicurezza, ai detentori del debito, soprattutto alle banche italiane e estere. Ma perché questo divorzio assurdo? Perché ce lo chiedeva l’Europa dello SME nel quale eravamo entrati nel 1978 legandoci mani e piedi ad un cambio rigido penalizzante che ci fece rinunciare alla leva della svalutazione. Nulla di diverso rispetto a oggi.
- Allora fu lo SME a legarci le mani, oggi l’Euro
- Allora emettevamo debito in una valuta nazionale di cui non controllavamo il valore rigidamente fissato nello SME. Oggi è peggio perché ci indebitiamo in una valuta estera (tale è l’Euro per aver rinunciato alla nostra sovranità monetaria) non potendo usare la leva del cambio
- Oggi come allora i rendimenti che l’Italia dovrà offrire per rendere appetibile il suo debito non potranno che salire
- Oggi come allora sarà il mercato ad imporci una decisione: allora si trattò di abbandonare lo SME e svalutare, oggi si tratterà di decidere se ristrutturare il debito restando nell’euro o tornare alla lira.
Solo così l’Italia tornerà a vedere la luce. Una prova? Usciti dallo SME nel 1992, svalutata la lira di quasi il 20% e riguadagnata la sovranità monetaria, il rapporto debito / PIL scese dal 120% del 1992 al 103% del 2003. Nel primo trimestre del 2013 abbiamo raggiunto il 130,3% nel rapporto debito/PIL, secondi solo alla Grecia.
La Storia è piena di entrate e uscite di Paesi da aree monetarie comuni. Queste sono normalmente imposte da Paesi forti (USA con Bretton Woods, Germania con l’Euro) con fini di annessione economica via export verso le zone più deboli e/o al fine di tutelare i propri crediti in tale area monetaria. Il sistema a cambi fissi di Bretton Woods ad esempio servì agli Stati Uniti per tutelare la propria posizione creditoria verso l’Europa dovuta al Piano Marshall dopo la Seconda guerra mondiale.
Il credito della Germania verso l’Europa è il lato oscuro della medaglia del debito di Italia e Spagna. Invece di prestare ai PIGS il Nord Europa preferisce prestare alla BCE che a sua volta fornisce liquidità ai PIGS. Con tale sistema, chiamato "Target 2", la Germania ha accumulato 600 miliardi di euro di crediti verso la periferia dell’Europa via BCE. La tutela di tali crediti è l’unico criterio che la guida. Non importa che i 600 miliardi siano stati costituiti da parte della Germania violando gli stessi accordi europei che oggi essa impone agli altri. Infatti sforando ampiamente il 3% di deficit nel 2003 la Germania ha finanziato riforme strutturali che nel decennio successivo le hanno dato un vantaggio competitivo grazie ad un'inflazione minore dei partner europei e ad un basso costo del lavoro ottenuto grazie alla forza lavoro della Germania dell’Est. Ciò si è tradotto in vantaggi di prezzo e nel boom delle esportazioni verso l'Europa..
Sarebbe bastato imporre il pareggio della bilancia commerciale invece del pareggio di bilancio per avere una storia completamente diversa che avrebbe tarpato le ali alle politiche mercantiliste del Nord Europa. La politica italiana prona al volere della Germania ha permesso che la tutela del nostro debito privato e pubblico detenuto dall’estero (in buona parte generato dal meccanismo perverso dell’Euro e dello SME) diventasse la priorità. La politica italiana ha venduto l’anima al diavolo teutonico in cambio della propria sopravvivenza a spese della collettività su cui ha riversato austerità e deflazione.
Se non sarà l’Italia a reagire lo farà per lei il mercato con il suo linguaggio universale, ci sarà un prossimo rialzo degli interessi richiesti fino a rendere insostenibile il nostro debito.

Potrebbero interessarti questi post:

Non possiamo morire per Berlino
Il debito pubblico va ristrutturato
Il debito dal nulla

23 Lug 2013, 11:25 | Scrivi | Commenti (1222) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1222


Tags: Amato, BCE, Bretton Woods, debito, euro, Europa, Germania, lira, mercato, Merkel, ristrutturazione, SME, UE

Commenti

 

Grillo scrive:
"Solo così l’Italia tornerà a vedere la luce. Una prova? Usciti dallo SME nel 1992, svalutata la lira di quasi il 20% e riguadagnata la sovranità monetaria, il rapporto debito / PIL scese dal 120% del 1992 al 103% del 2003."

Questo e' semplicemente falso. Nel 1992 il rapporto debito/PIL era il 105,49 e proprio per l'esplodere degli interessi conseguenti alla svalutazione del '92 e' salito fino al massimo del 121,55 del 1995.
Con l'accettazione dell"Italia nell'area euro gli interessi sul debito calarono bruscamente e questo consenti' la discesa del debito fino al 103,9 del 2004.

Alessandro D'Adda 05.05.14 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tante volte ho postato per informare sulle armi che i papponi istituzionalizzati avrebbero messo in campo per difendere i propri culi dall'attacco della lucidità popolare. Le armi erano e sono ancora i media. Ancora scrivo per la necessità, a mia opinione, di acquisire a nostra volta le armi non solo per difenderci dalla retorica, ma anche per contrattaccare.
Abbiamo ancora difficoltà quando ci dicono: "Demagogo", "Populista", "Irresponsabile".
Ho notato che ci chiudiamo in difesa e perdiamo la concentrazione. E' una reazione naturale e giustificabile, ma penso che dovremmo assumere una postura più disinibita, alla Grillo, anche se per ora anche Grillo sembra in leggera difficoltà quando i mercenari dei media gli lanciano i loro "Populista! Demagogo! Irresponsabile!".
Si potrebbe replicare alla Totò?
Magari con un: "Ma mi faccia il piacere!", oppure con un: "Anche tu come il pd?" (pdl, o altri, ma sempre in minuscolo).
Arricchire di ironia pungente le risposte.
Mettere in difficoltà chi usa la retorica per metterci in difficoltà con un "vaffanculo" detto in altro, nuovo, modo.

Umberto Fiordispino, trezzano rosa Commentatore certificato 02.10.13 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Al mio coetaneo Beppe dico andiamo a picchiare i pugni sul tavolo a Francoforte e a Strasburgo
Non facciamo i ricci
A Bruxelles si rinegozia il debito , come ai già detto
Tanto non hanno scelta

Rosa Anna Oioli 06.08.13 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Aie ahhhh. Norberto quanti mangiano su quei 60000 euro e il povero per di più emigrante sfuggito a fame a botte e chissà a quant'altro lo si priva anche della libertà
LA LIBERTÀ CHE TU CHIEDI X TE FINISCE SE NON GLI DAI LA SUA

ABUSO DI PAROLA

Bisognerebbe farne un capo di reato
Abbiamo già dato. P D L. LLLLLLL ELLE ?

A quelli che pensano che quel marpione di inglese inneggi
alla LIBERTA tanti auguri
A quelli che si fanno neo-nazionalisti . Regalo un po' di cicoria abbrustolita o il carcadè al posto del caffè. Vent'anni di autarchia non vi è bastata!

Rosa Anna Oioli 06.08.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Io sul lato economico non condivido il pensiero "grillino". L'euro non c'entra nulla, la Merkel pure e così via.
Siete veramente convinti che uscendo dall'euro con QUESTA classe politica i nostri problemi siano risolti ?
Siete veramente convinti di ciò ?
Tutta l'analisi di cui sopra è sbagliata, intanto perchè le più forti aziende tedesche di export si trovano nella parte occidentale, e poi perchè queste aziende si sono ristrutturate in questi 10 anni, e tutti i frutti di cui oggi i tedeschi vanno orgogliosi, è solo ed esclusivamente merito loro.
Noi siamo riusciti a competere ?
Non esiste nessuna analisi che dice che il nostro paese sia competitivo come SISTEMA paese, lo stesso Marchionne, azienda radicat sul territorio da più di un secolo dice che il paese è messo male.
Come si fa a dare la colpa agli altri ?
Io non capisco. Voglio fare il gioco di B. ?
Ok.
E' colpa di Berlino, Euro, ect. ect...
Vi risulta per caso che in Cina vi sia l'euro ?
A me no.
Spiegatemi allora perchè la manifattura tedesca è leader in Cina, e noi nemmeno esistiamo.
La Cina, ha consentito al paese teutonico di reggere la crisi come nessuno.
Potrei continuare fino a domani, ma continuo a non capire cosa c'entra l'euro.
Saluti.

Nunzio Andolfo (nandolfo), Mentana Commentatore certificato 01.08.13 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che scrivo ovunque che dovremmo non pagare/ristrutturare il debito prima che sia troppo tardi. I paesi del nord pensano di tenerci per le balle, in realtà sarebbero loro a dover tenere questa antipatica posizione. Solo che serve fegato, chi lo ha? che l'inse!

Marco T., genova Commentatore certificato 01.08.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento

mi chiamo marco santoro abito a melito in prov. di napoli .
Vi scrivo per quanto riguarda l'incidente di avellino .
i collaudi a napoli per i mezzi pesanti e' prassi farli , pagando l'ingegnere della motorizzazione e quello vi fa passare anche un mezzo da rottamare x buono .
Vi spiego perche' vi dico questo ,io sono un autista ,mio figlio tre anni fa lavorava per una ditta di trasporto gas, a Viterbo nell'uscita di montefiascone sulla cassia ,si ribalto' .il ribaltamento avvenne perche' si stacco un asse (la cosa venne accertata dalla stradale e si parlo' di tentato omicidio nei confronti di mio figlio) una cisterna stradale e' quasi come quella del treno , che a viareggio ha fatto tutti quei morti . quel mezzo aveva fatto il collaudo la settimana prima .e alla fine non successe niente il comandante dei vigili la sera stessa ando' a pranzo con i propietari della ditta ,intervennero i dirigenti della total propietari della merce e misero tutto a tacere ,la procura di viterbo ha archiviato tutto e' chi ha pagato e' stato mio figlio che ha perso l'uso del braccio sinistro , perche' nel ribaltamento il braccio gli fini fuori dal finestrino e se lo mangio' sul 'asfalto .ho fatto di tutto io e con un associazione del settore denuncie alle varie procure non e' successo niente .pero' se ci sono piu' di trenta morti esce fuori che i collaudi a napoli vengono fatti in questo modo .a ponticelli che sta nella perferia di napoli di fronte al cimitero si fanno i collaudi ai mezzi pesanti ,per fare un collaudo fatto bene ci vorrebbe almeno un'ora , in un'ora se ne fanno una trentina .

vi ringrazio se farete qualcosa ,per ulteriore informazioni sull'incidete di mio figlio basta andare su' internet digitare cisterna del gas viterbo
nb l'unico verbale fatto fu' nei confronti di mio figlio per una gomma liscia

poi quei bastardi della classe politica vanno pure ai funerali delle vittime quando sanno benne di tutta questa corruzione che prima a loro conviene.
mi scuso per lo sfogo

marco santoro 01.08.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che fossero sottolineate un paio di cose da una persona che di economia non capisce molto (o, perlomeno, non vuole sporcarsi in un terreno irto di molte idee assunte come vangelo)
Stiamo parlando di BCE, SME ecc. come di se fossero una fonte di certezze assolute, dimenticando che, in realtà, si sta tutto concretizzando in una lotta tra paesi dell'Europa del Nord (Germania in testa) e i paesi del fascia Mediterranea.
Anzi, per obbedire al paese teutonico ed ai suoi capi, siamo costretti ad affrontare mille problemi economici, quando, in realtà, possediamo un bene che tutto il mondo ci invidia!
Perchè noi italiani dobbiamo essere capaci di piangerci addosso (i nostri politici in realtà), quando potremmo essere tra le prime nazioni se solo sapessimo sfuttare quello che possediamo? Come mai, da decenni, ci occupiamo di inseguire altri paesi industrialmente più avanzati, anche con cattedrali nel deserto, e ci siamo dimenticati di un bene che ci rende unici? Forse che esso non darebbe lavoro a migliaia di persone?
Come mai in Francia, io testimone, si valorizza quel poco, rispetto a noi, che si possiede e qui si lasciano crollare costruzioni antiche o sporcare spiagge che sarebbero uniche?
Massimo

Massimo Furini 01.08.13 09:21| 
 |
Rispondi al commento

im from germany , and we ppl from germany dont want merkel-politik, and plz dont say "germans" this is not "german" politik this is merkel she work for somebody else not for germany! we germans dont want merkel and we germans not have power say truth in germany we still occupy country we have nothing to say we ruled by usa! we want go out from euro/eurozone!!

aleman 31.07.13 21:57| 
 |
Rispondi al commento

"Sarebbe bastato imporre il pareggio della bilancia commerciale"
...come?
Comprate le olive greche in cambio delle BMW tedesche altrimenti vi spariamo..?

Non credo sia così facile..

Francesco B., Roma-Bruxelles Commentatore certificato 30.07.13 14:42| 
 |
Rispondi al commento

La Banca Centrale Europea (BCE) dovrebbe adottare una politica di Quantitative Easing aggressivo, come già fatto da Fed e BOJ (banche centrali di USA e Giappone). Se la BCE non lo ha fatto fino ad ora, la responsabilità è dell'ostruzionismo della Bundesbank e della Germania. USA e Giappone sono usciti dalla recessione solo grazie alle politiche di Quantitative Easing coraggiosamente adottate dalle loro banche centrali.

Paolo G., Milano Commentatore certificato 28.07.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento

perche il mps viene salvato con le nostre forze (tasse), la banca delle marche no?

sandro bunkel Commentatore certificato 26.07.13 16:42| 
 |
Rispondi al commento

feramte il mondo!!!! voglio scendere!!

solo m5s!!

la gelmini si preoccupa del blog??

sandro bunkel Commentatore certificato 26.07.13 16:39| 
 |
Rispondi al commento

E L'INFLAZIONE?

Beppe (o chi per lui) scrive che il debito è raddoppiato dall'82 al '92 a causa del c.d. divorzio della Banca d'Italia dal Tesoro.

Con il divorzio, in pratica, la Banca d'Italia ha potuto opporsi al diktat dei governi di allora di stampare moneta (per sottoscrivere i titoli di debito pubblico non sottoscritti alle aste).

Quindi i rendimenti reali sui titoli sono saliti, è vero, ma questo ha permesso di abbassare l'inflazione che, in quegli anni, era a due cifre.

Ricordo che l'inflazione è la più odiosa delle tasse, perché:
- è invisibile;
- colpisce soprattutto i meno abbienti;
- favorisce i debitori e danneggia i creditori (e se il debito è soprattutto interno, colpisce i sottoscrittori, specie quelli piccoli).

Preservare il potere d'acquisto della moneta è questione di civiltà e permette di ridurre le disuguaglianze.

Continuano a dire che un po' d'inflazione non fa male.

Balle. Fra un'inflazione al 2% e un'inflazione al 5% c'e' un'ENORME differenza.

L'inflazione fa bene solo ai governi (specie quelli mediterranei), che sono debitori e tassatori seriali.

Marco M. Commentatore certificato 26.07.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se non ci fosse il movimento del popolo, saremmo gia con le pezze in culo!!

la cosa e un po piu lenta.. non dormite mai piu..

il prezzo da pagare per la liberta e':

STARE SEMPRE VIGILI!!

sandro bunkel Commentatore certificato 25.07.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento

e questa cosa e stata da 30 anni a questa parte??

fatelo girare e chiaro a tutti!!

o negano il modus operandi che avevano per parlare alla gente sovrana??


http://www.youtube.com/watch?v=yVmSQcNp9RE

sandro bunkel Commentatore certificato 25.07.13 20:15| 
 |
Rispondi al commento

staccate la spina da adesso!!!!

per P R O T E S T A!!!! SOPRAVVIVIAMO!!


e ..... l'energia alternativa????

e....... l'idrogeno??

e....... il solare??

e..... il magnetismo??


e....... motore a compressione??

e..... non credi che tutto cio proma di vendertelo DEVE diventare necessario come il petrolio???

no??

rispondi non puo essere una possibilita'??

sandro bunkel Commentatore certificato 25.07.13 18:43| 
 |
Rispondi al commento

ma chi l'ha chiesta st'europa???

sandro bunkel Commentatore certificato 25.07.13 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Bene, bimbi, al lavoro per uscire davvero, dal trappolone euro/UE!
Questo non è un blog di cazzeggio, è la bacheca di un movimento che si è beccato il 25% dei voti alle elezioni politiche, quindi per piacere niente passettino avanti e poi due passi indietro. Fare sul serio, sennò alle prossime elezioni sparite.

Roberto Buffagni, Modena Commentatore certificato 25.07.13 16:26| 
 |
Rispondi al commento

finalmente qualcosa di sensato, basta rincorrere cavolate.Prima cosa uscire dall'eurozona poi
sistemare i conti con gli euroservi di casa nostra

angela pedrini 25.07.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento

brutta pataccona infame lardosa di merda CATTONAZISTA.

Biagio C. Commentatore certificato 25.07.13 14:03| 
 |
Rispondi al commento

LIRA/BOT per rimettere in moto l'economia risolvendo il problema disoccupati con reddito di cittadinanza, esodati e maggior impegno di sostegno all'economia, rialzando i consumi e ricreando lavoro. Investire nel edilizia con le ristrutturazioni immobiliari e nel turismo abbandonato dai politici di sempre, richiamando turisti stranieri che pagano in euro. Possibilità di maggior esportazione con rientro di euro in italia.
Possibilità di investimenti in energie alternative, evitandoci di acquistare energia dall'estero con forte risparmio per le casse dello stato.
USCIAMO DAL BUIO CON :Taglio spese privilegi, tetto pensioni, recupero da slot machine ecc.EURO circa 100 miliardi
Stipendi a statali anno 2013 circa 90 miliardi di euro da pagare in LIREBOT
Pensioni anno 2013 circa 110 miliardi di euro da pagare in LIREBOT
Reddito di cittadinanza anno 2013 circa 40 miliardi di euro da pagare in LIREBOT
Esodati anno 2013 50 miliardi da pagare in LIREBOT
Pagamento con controllo e RIVALUTAZIONE AL RIBASSO CREDITO FORNITORI in attesa 2013 50 miliardi di LIREBOT
Investimenti per recupero località turistiche a incremento del richiamo turistico 10 miliardi di euro da pagare in LIREBOT
Investimenti per energie alternative che sostituiranno parzialmente l'acquisto di energia estera 50 miliardi di LIREBOT
Totale stampa moneta LIRABOT 400 miliardi che dovranno girare solo ESCLUSIVAMENTE in Italia
A fronte della stampa LIRABOT da parte dello stato si avrebbe un potenziale di circa 500 miliardi di Euro SUL LUNGO PERIODO, di cui 90 miliardi di euro per interessi passivi e 410 miliardi di euro per recupero buoni del tesoro dai mercati stranieri, quindi riduzione debito pubblico verso le banche straniere da 2000 a 1590 miliardi circa, con un risparmio di interessi di circa 20 miliardi di euro/anno. Poi ottenuti i risultati si potrà eliminare la LIRA/BOT

ferrini t.,. milano 25.07.13 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manca l'analisi storica completa e internazionale.

Ci si dimentica la caduta del Muro (fine 1989) e gli sconvolgimenti conseguenti sul piano delle forze mondiali e la perdita dei finanziamenti occulti da USA e URSS, la nascita di nuovi stati, l'ingresso nel WTO della Cina, l'affacciarsi di economie con costi dei fattori di produzione ridicoli e senza obblighi burocratici e normativi, l'inesistente bilanciamento di questi con i dazi, lo spostamento dei giochi energetici. ecc.

Soprattutto l'entrata colossale nel mercato di beni a basso prezzo legati a produzioni a bassa intensità di tecnologia (per capirci la t-shirt o le scarpe)

Nel frattempo il resto del mondo sceglie nuove produzioni, investe in tecnologia e in ricerca (inclusa la Cina e l'India, vedere a tal proposito chi produce tecnologia informatica)

MANCA IN ITALIA la visione globale, per cui non ci troviamo pronti alle sfide del mondo e soprattutto NON CONTIAMO NIENTE sul piano diplomatico e politico (come recenti casi Libia, Indi -marò- Kazakisthan ecc dimostrano) e quel che è peggio non contiamo nemmeno in Europa, e quel che è peggio non c'è la minima capacità di intuire la direzione in cui va il mondo, anticiparla e mantenere vantaggio competitivo..

Aggiungiamo costi (non solo diretti) dello Stato che non garantiscono servizi (anzi garantiscono carenze e aggravi), corruzione, incapacità di stabilire almeno un po' di merito, perdita di cultura

Tutti ottimi incentivi al fallimento, accusare l'euro di questo è non solo miope ma anche in malafede

per tali ragioni Euro o Lira non cambierà niente, siamo fuori dalla storia, destinati a allinearci ai paesi nordafricani

Robert Dragon Commentatore certificato 25.07.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COME TROVARE I SOLDI PER CULTURA,REDDITO DI CITTADINANZA ESODATI, RILANCIO PICCOLE IMPRESE-TURISMO - AGRICOLTURA ECC:
"No!! al ritorno solo della Lira ma Doppia moneta Lira-Bot/euro 1LIRA-BOT=1EURO (valore obbligato per legge)
E' come dire , che lo stato anzichè emettere BOT e CCT a scadenza mensile ,annuale, decennale, emette piccoli bot da 1-10-100 lire equivalenti a valore 1-10-100 Euro.
Piccoli botLIRA che si possono spendere insieme all'EURO nei supermercati o in tutte le operazioni di transazione monetaria INTERNA solo all'Italia . Già lo fanno le banche tra loro con i ns. BOT e CCT e altri buoni, solo che il movimento a livello internazionale determina la percentuale dello spread.
Noi muovendo questi buoni chiamati Lire/bot SOLO in Italia e assieme all'euro, non causerebbe movimento sballato dello spread.
Vorrebbe dire che noi cittadini ci compriamo il debito pubblico ma lo spendiamo SOLO in Italia (E'come un derivato che non gira nelle banche dove viene inciucciato, ma gira nelle ns. mani
.In Svizzera c'è la doppia moneta FRANCO/ WIR da 75 anni , anche in giappone e i MILES delle compagnie aeree (circa 14000 miliardi di Miles nel mondo).
(Il problema è che le banche non amano le monete complementari. Le capiamo. Nessuno abbandona a cuor leggero una situazione di monopolio, quella che esse esercitano sulla creazione di moneta e sul controllo degli scambi. E' un po' come spiegare i benefici dei software di pubblico dominio a Bill Gates. Ciò nonostante, questi nuovi sistemi si sono sviluppati senza di lui, a dimostrazione che la partita è giocabile. Tanto più che i sistemi monetari paralleli esistono e che le monete complementari si sviluppano dappertutto nel pianeta.VEDI http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=31267
Tra una decina d'anni, se si sono fatti i giusti investimenti e si riduce il debito verso l'estero e si comincia a togliere la LIRA/BOT dal ns.mercato interno

ferrini t.,.milano 25.07.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Perché non si parla di meccanismo europeo di stabilità? MES Si capirebbero molte cose del momento attuale.. L'Italia la stanno facendo fallire per farla diventare proprietà dell'Europa o forse della Germania... Bhe forse è meglio così, l'Italia è un paese di vecchi, ignoranti, di grezzi, di mafiosi,di furbi, di persone che parlano solo di calcio e guardano le veline in tv, di persone che votano sempre gli stessi, di clientelismo, di grandi evasori, di maxi truffe, ect ect ect... Il problema dell'Italia è il suo stesso tessuto sociale... Non vale la pena combattere per esso "fratelli d'Italia siam pronti alla morte l'Italia chiamò" col cazzo...

Silvio chirolli 25.07.13 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Democrazia partecipata vuole dire non farsi prendere per i fondelli da chi aveva stabilito che fosse un gioco, un operazione destinata a fallire, uno stratagemma per votare il più sfigato. Alla fine la somma dei voti è 25%. Dato che chi ha interessi negli affari di Stato, vota un partito, il 70% degli elettori è pronto a votare il Movimento 5 Stelle. Andiamo alle elezioni e liberiamoci dall'euro! BINGO!!!!!!

Maria Cristina Cataldo, Frascati Commentatore certificato 25.07.13 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Signori Paolo Rivera e signora? grethe garbus (white venus), stockolm: Stiamo giocando a qualche gioco? Da domani sappiate che si farà chiaro sulla vicenda di chi scrive per lasciare un messaggio e chi ci sta con uno pseudonimo, solo per cazzeggiare!

Maria Cristina Cataldo, Frascati Commentatore certificato 25.07.13 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Non sono completamente d'accordo con quanto esposto.
Secondo me il problema dell'Italia non è la moneta, ma lo è l'inneficenza dei vari governi e del sistema Paese. Avevamo problemi anche con la Lira. Se l'Euro va bene a Francia, Germania, Olanda, Austria ecc... è perchè sono paesi più efficienti e dove si lavora meglio. Non sono d'accordo sull 'imporre il pareggio del bilancio commerciale. La Germania ha sforato oltre il 3 per cento nel 2003, e allora? Noi l'abbiamo fatto più volte. Ha usofruito dei lavoratori del ex Germania est? Ha fatto bene, noi abbiamo quelli del sud Italia ( in realtà ne usufriamo dagli anni 50). Dovremmo mandare al governo (con i nostri voti) un governo 5 stelle che ristrutturi il debito pubblico (dicendo alle banche estere: questi sono 100 prendere o lasciare), utilizzando il nostro tesoro aureo (il terzo al mondo) per far fronte alla momentanea caduta di credibilità fra i mercati finanziari per poi ripartire. Combattendo seriamente le mafie, la corruzione, le inefficienze, le caste, premiando il merito ecc. Allora potremmo tranquillamente restare nell'Euro a far concorrenza alla Germania sullo stesso piano, puntando, per esempio, nel manifatturiero sull' alta tecnologia. Una politica fiscale mirata a favorire l'export e a sfavorire l'import aiuterebbe molto (Sovratassa sulle auto con cilindrata superiore a 2000, ad esempio). Anche favorire l'indipendenza energetica con fonti rinnovabili.
Tutto questo è facile a parole, ma difficile da attuare, ma secondo me, è la strada a lungo termine da intraprendere.

franco fraccarolli 24.07.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi permetto di aggiungere che le due scelte proposte ristrutturare il debito restando nell’euro e tornare alla lira non sono mutuamente esclusive, quindi in teoria si possono attuare entrambe.
Secondo me la più necessaria è l'uscita dall'Euro e solo dopo essere entrati in un periodo di doppia circolazione (senza quindi imporre alcuna pesante svalutazione ma emettendo una lira 1:1 con l'euro) considerare la ristrutturazione del debito che potrebbe essere anche relativamente leggera e che andrebbe accompagnata dall'impegno a non emettere altri titoli per almeno qualche anno.
Ovviamente la lotta agli sprechi (un simbolo per il M5S) sarebbe un toccasana, in particolare se focalizzata nei grossi sprechi e corruzioni che fanno sparire soldi in conti esteri.... poi gioco d'azzardo e fine del sostegno alla mafia (regolamentare il commercio delle droghe darebbe un colpaccio alla criminalità)

"Sarebbe bastato imporre il pareggio della bilancia commerciale" e sicuramente sarebbe tutto filato liscio, ma in questo modo non avrebbero potuto fregarci come era loro intenzione fin dall'inizio (e il discorso è troppo ipotetico):
faccio notare che non sono i tedeschi ad averci fregato ma proprio i politici tedeschi assieme ai nostri e soprattutto gli speculatori europei.
La Germania ha sforanto ampiamente il 3% di deficit nel 2003 e grazie a questo ha avuto un vantaggio competitivo (anche grazie ad un'inflazione minore dei partner europei) e ha pure esportato in Europa ma i tedeschi che non sono speculatori straricchi NON stanno meglio di prima: la Germania non galleggia... va indietro, solo che noi andiamo indietro a velocità maggiore e quindi abbiamo l'impressione che vada avanti.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 24.07.13 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo l'Euro non è solo una moneta di metallo, quando si dice che l'euro è una forma di governo, è verissimo, la costruzione economica fallimentare che sta dietro all'euro è servita a spogliare le democrazie dei paesi in difficoltà per creare un potere sovranzaionale che non c'enrtra niente con l'europa dei popoli e delle nazioni.
Non scorderò le parole dette da Monti (si può trovare il video facilmente) quando disse che l'obiettivo è quello di "tenere le economie al di fuori dei processi elettorali" capite cosa vol dire AL DI FUORI DEI PROCESSI ELETTORALI? che si cercherà di togliere alle popolazioni il diritto di decidere, tramite i suoi rappresentanti eletti democraticamente, l'economia del loro paese.
Alla luce di questa frase per me è tutto chiaro: gli assalti alla Costituzione, lo svuotamento delle prerogative del Parlamento, il ricorso alla fiducia, e tutto chò che sta accadendo in Italia e negli altri paesi europei

Gabriella 24.07.13 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dell'euro non è la moneta di metallo con il disegno sopra, questo è anzi un simbolo unitario su cui si può continuare a costruire l'Europa.
Il problema è tutto l'assetto politico economico sbagliato che vi è dietro, ora noi possiamo buttare la moneta con tutto quello che vi è dietro insieme a 10 anni di sforzi fatti da noi o avere il coraggio di salvare il simbolo e affrontare i problemi e gli interessi che vi sono dietro.
Una delle prime cose da tentare ad esempio sarebbe quello di modificare lo statuto bce per farlo come quello della fed e se non ci riusciamo non nascondetevi dietro la parola euro, ma abbiate il coraggio di dire che le differenze culturali e gli interessi delle nazioni europee non permettono l'europa unita, almeno non ancora.Ricordiamoci che continuare con un europa divisa significherebbe destinare i suoi vari stati all'inesistenza sulla scena mondiale contro le altre nazioni più grandi per non parlare poi del possibile ripresentarsi di guerre.


Quanta imprecisione.
Ho letto le prime due righe e ho abbandonato la lettura della restante parte.

"Svalutare una moneta che si controlla in cui è espresso il proprio debito pubblico equivale a ristrutturare il debito verso i creditori esteri"

Il debito pubblico estero è espresso in valuta estera.
Dunque, se svaluti, ai creditori esteri fai una pippa, caro Beppe.


Quegli altri sono impresentabili, ma il Movimento deve cambiare rotta. A partire dal leader.
Questi post sono inutilmente demagogici ed inadeguati

Stefano S. Commentatore certificato 24.07.13 17:18| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Enrica C.
nel mio commento ho premesso la condizione che si voglia restare nell'euro.
Se si dovesse uscire dall'euro ovviamente il commento non ha più significato e bisognerebbe fare altre considerazioni.

Roberto Gilli, Pino Torinese Commentatore certificato 24.07.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1935, lo Stato Italiano emise un prestito irredimibile denominato “Rendita italiana 5%”.
In quel tempo l’economia stentava a ripartire. Pochi anni prima c’era stata la Grande Depressione del 1929. C’era stato un eccesso di prestiti a carattere speculativo coniugato da una cattiva situazione del sistema bancario (più o meno la situazione attuale).
Ebbene, cosa successe di questi titoli?
che divennero una moneta parallela alla lire.
Infatti questi titoli giravano sul mercato italiano come fossero delle banconote del valore di circa 95 Lire ciascuna.
Forse è l’uovo di colombo per risolvere oggi il problema del nostro debito pubblico.
Ma visto che siamo in Europa, mi allargo un po’ con il ragionamento.
Tutti i paesi europei, chi più chi meno, hanno un debito pubblico.
Chiamiamo questa sommatoria dei debiti dei singoli Stati Europei Debito Europeo Pubblico (DEP)
Chi sono i creditori del DEP ?
coloro che hanno acquistato i titoli di debito, cioè cittadini, società, banche, ecc., in gran parte europei.
Ma lo Stato siamo noi! quindi il debito ricade sulla testa dei cittadini Europei.
MA questo debito deve essere pagato ai creditori che hanno in mano il titolo.
Allora il modo per risolvere il problema è semplice:
visto che è impensabile che l’economia europea nei prossimi 20 anni cresca al punto da creare plusvalenze finanziarie da destinare a copertura del DEP, perché non riflettere sull'idea di creare e stampare una nuova moneta che rappresenti il DEP ?
Chiamiamola DEP o come vogliamo e diamola ai creditori del DEP che la possano spendere nell'economia reale.
Permetterebbe ai Governi e alle Tesorerie dei singoli Stati Europei di pagare i debiti, soprattutto alle imprese, e ciò rivitalizzerà l’economia reale, creando investimenti e occupazione, cresceranno i consumi, che permetteranno nuovi investimenti, in un volano virtuoso che farà bene a tutta l’Europa e forse anche ad altri Stati non Europei.
Bisogna però vietare speculazioni con i DEP.

Carlo Barbiera 24.07.13 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Roberto,
con tutto il rispetto, ha ragione Gabriella.
1) Prima di tutto non si vede proprio per quale motivo dobbiamo ostinarci a rimanere nella gabbia che ci sta soffocando, sforzandoci di fare i salti mortali per reperire i fatidici 50 miliardi all'anno per far fronte al Fiscal Compact.
Quali sarebbero i benefici che ce ne derivano? Stiamo andando a picco, non abbiamo certo bisogno di altra zavorra.
2) In secondo luogo, non sono solo 50 miliardi, ma molti di più: sarebbero 50 miliardi, nell'ipotesi che il nostro debito pubblico rimanesse inalterato, ma invece cresce di giorno in giorno grazie alle sagaci politiche di "austerity" imposte dai servi dell'UE: siamo già a quota 2.074 miliardi.
3) In terzo luogo, agli almeno 50 miliardi del Fiscal Compact devi aggiungere i circa 80 miliardi all'anno che dobbiamo sborsare a titolo di INTERESSI sul prestito dell'euro (eh già: l'euro è in prestito; mica è moneta sovrana!).
4) A tutto ciò devi pure aggiungere i 125 miliardi che l'Italia deve, in prima battuta, per il MES, vero e proprio mostro istituzionale, che non è affatto un "fondo", ma un organismo intergovernativo permanente che gode di un regime di assoluto privilegio e immunità.

Ti conviene leggere questi per capire meglio:

http://arjelle.altervista.org/Economia/Pillole/fiscalcompact.htm
http://arjelle.altervista.org/Economia/Pillole/MES.htm

Enrica C. Commentatore certificato 24.07.13 16:42| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Quando leggo queste cose mi si gela sempre il sangue nelle vene e mi rendo conto della mia enorme ignoranza; che è l'ignoranza di tutti noi che non reagiamo perchè non sappiamo come fare ed anche trovando chi fosse in grado di farlo ecco che qualcuno troverebbe il modo per renderci innocui.
Per prendere certe decisioni salutari per l'Italia ed il nostro portafoglio ci vorrebbe un governo con un coraggio da leone..., vi sembra che questo governo sia così?... Ma per favore!!!!...

antonella b., Cremona Commentatore certificato 24.07.13 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gabriella,
guarda che non serve Messora per capire che che i costi della politica in se sono poca cosa rispetto ciò che si dovrà pagare col fiscal compact.
Il punto è che per onorare il fiscal compact bisogna dare ossigeno alla nostra economia attraverso il potere di acquisto delle persone e la riduzione della pressione fiscale.
Se molti possono spendere le aziende producono e danno lavoro. Questi lavoratori a loro volta possono spendere. In questo modo si alza il pil ed il deficit diminuisce ed è quindi più semplice pagare il mostro.
Intendiamoci questa corsa al consumismo non mi piace ma credo che a breve termine sia l'unica strada possibile, ammesso che si decida di onorare il debito!!!
Per reperire le risorse bisogna drenare denaro dall'alto verso il basso attuando, a mio parere, una forte riduzione della spesa pubblica e quindi agendo sulle colonnine basse di Messora.
La tabella comunque non contempla spese INPS, consulenze, ecc.
Credo che oneste e competenti persone mettendo mano ai conti dello stato senza paraocchi possano tranquillamente reperire 50 miliardi l'anno, senza affamare nessuno ma semplicemente diminuendo le fortune rubate di molti politicanti.

Roberto Gilli, Pino Torinese Commentatore certificato 24.07.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

A tutti quelli che strombazzano ancora i costi della politica e gli stipendi dei parlamentari come se fosse una questione di vitale importanza della nostra economia invito a guardare questo grafico pubblicato da Claudio Messora http://www.byoblu.com/post/2012/10/18/un-fiore-sulla-mia-tomba.aspx
dove si vede la differenza abissale tra il costo dei comuni, province, senato e compagnia bella e i miliardi di euro che l'Italia deve versare per il fiscal compact e per il Mes imposti dall'Europa.
Questo per ristabilire gli equilibri tra le priorità del nostro paese e per capire a che servono tutte queste misure di austerità.
Invito anche a capire come funziona il Mes tramite gli studi della brava Lidia Undiemi
http://www.lidiaundiemi.it/2013/03/gia-tutto-deciso-pd-e-pdl-uniti-per-il-governo-dellausterita-targato-mesomt/

gabriella 24.07.13 14:23| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

FUORI DA QUESTO EURO, SUBITO !!!
Se vogliono che restiamo dentro, devono cambiare metodo e approccio alla crisi economica (e già sociale) generata dal sistema bancario e dalle sue diaboliche speculazioni ed acuita dalla presupponenza tedesca (mai domita nella sua convinzione di razza superiore).
SE RESTIAMO DENTRO, come adesso, finiremo peggio di Grecia e Cipro, prima si prenderanno i nostri pochi risparmi e di seguito i patrimoni nazionali (solo questi valgono 5 Europa...) e dopo ci BUTTERANNO FUORI, come spazzatura.
ALZIAMO LA TESTA - ADESSO - E BATTIAMO FORTE I PUGNI SUI TAVOLI... NON SAREMO SOLI !!!

Giovanni M., Lazzate Commentatore certificato 24.07.13 14:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Per una volta che il blog pubblica un articolo veramente apprezzabile, solido e sensato dal punto di vista macroeconomico, ecco che leggo valanghe di commenti vomitevoli, di gente che tifa per la Germania e dà contro al nostro Paese.
VERGOGNATEVI!
Ma soprattutto, informatevi.
Ecco cosa succede all'Italia se resta nell'euro:
http://arjelle.altervista.org/Economia/Pillole/Italia_euro.htm
Ed ecco cosa succede se invece ne esce:
http://arjelle.altervista.org/Economia/Pillole/euro_uscita1.htm

Se poi siete CONTRO l'Italia, vi invito cortesemente a spararvi un colpo: ne abbiamo avuti abbastanza, di traditori della patria (Prodi, Draghi, D'alema etc.).

Enrica C. Commentatore certificato 24.07.13 13:56| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

U' corvu dixe a u' merlu: "Belin cumè tei neigru"

Mark Tawin 24.07.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, movimento 5stelle, formiamo l'europa del sud..

sovranita' sotto la linea marcata da quest'eurozona,
italia spagna portogallo gracia slovacchia bulgaria!!!

eurozona del sud!!

fuori da questo scenario da grandi della terra!!

sandro bunkel Commentatore certificato 24.07.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo ci sia altro tempo per salvare la nostra Nazione. Siamo arrivati al "punto di non ritorno", ci manca il terreno sotto ai piedi e rimarrà solo chi potrà avere le ali e volare invece di cadere nel vuoto infinito. Prima o poi quelli alati si stancheranno di sbattere le alucce e cadranno anch'essi nell'ignoto vuoto.
Delle volte penso che gli italiani si meritino tutto questo e penso anche a quelli che invece hanno le orecchie e gli occhi ben aperti i quali patiscono le pene dell'inferno insieme agli ITALIOTI decerebrati. Una massa di ITALIOTI che continua imperterrita a dire minchiate e votare per i caporali della pseudopolitica italiana. Si può lottare contro un nemico ma è quasi impossibile lottare contro il nemico per salvare chi non vuole essere salvato (POPOLO ITALIOTA).

Giuseppe P., Novi Ligure Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.13 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Articolo impeccabile. Bravo beppe.

Insistere su questi punti fondamentali e non sui mali della politica italiana, che dati alla mano, non costano nulla rispetto agli interessi sul debito o al criminale patto di stabilità appena approvato da questo parlamento.

In questo modo alle prossime elezioni, spiegando per bene questi concetti, si vince e si mandano veramente tutti a casa i vecchi cialtroni mestieranti del malaffare di cui è pieno il parlamento.

Bravo beppe, ma bravi soprattutto ai vari Bargnai, Brancaccio, Barnard che queste cose dicono da un pezzo.....mi permetto di suggerire questo sito http://memmt.info/site/
ciao a tutti!

Alessandro Costanzi 24.07.13 13:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' da un po' che non scrivo un commento. Quello a cui si sta assistendo giorno per giorno è per me talmente incomprensibile che ho deciso di mandare il cervello in vacanza, tanto lo stanno facendo in molti... sicuramente tutti quelli a cui va bene questa situazione. Sono stanca, non tanto di questo nostro Paese che in senso territoriale e paesaggistico è meraviglioso, Ma di coloro che lo abitano e che mi fanno sempre più ribrezzo (non parlo di tutti ovviamente). Mi spiace scrivere queste cose, qualcuno penserà che non ho rispetto per tanti concittadini: si è cosi e non me ne vergogno. Mi vergogno invece di continuare a vivere nello stesso posto insieme a gente a cui sta bene che questo paese si sia ridotto in questo modo.

lorenza m., lorenza m. Commentatore certificato 24.07.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento

E GLI IMBECILLI VESTONO "" grillo "" Sei talmente fasullo che non citi mai il CANCRO MERIDIONALE, LA MAFIE, LA CAMORRA, LA NDRANGHETA. Quel terzo del territorio e la sua popolazione sottomessa alle criminalità, e le ruberie, LE RUBERIE SCANDALOSE e senza fine che corrodono il paese, la mancanza di serietà dei nostri governi, la doppiezza di un Presidente che avalla e propone i peggiori soggetti come governanti.ò E TU, povero furbastro della politica, vai a colpevolizzare la Merkel? E' colpa della Merkel se i LADRI POLITICFI assorbono un centinaio e più di milardi di denaro l'anno? E' COLPA della Merkel se abbiamo una classe politica la più corrotta e incapace d'Europa? "LORO" ci trattano come noi dovremmo trattare il meridione, senza fiducia e senza speranza di recuperarlo alla vita civile.Caro coglione GRILLO!!!!!!!!

mario.brandani 24.07.13 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE NESSUN ITALIANO E' DICO NESSUN ITALIANO, DIETRO AL FATTO REALE, CHE L'ITALIA HA 945 PARLAMENTARI CHE GUADAGNANO QUATTORDICIMILAERUOR MENSILI, PER 14 MENSILITA' PIU VITALIAZIO,E CHE RISPETTO ALLE NAZIONI PIU COSIDETTE POTENTI NE HA 600 IN ESUBERO, NESSUNO RIPETO, CONTRASTA QUESTA REALTA'???


TUTTI DACCORDO??

QUATTORDICIMIALA EURO MENSILI PER 14 MENSILITA' DI 600 PARLAENTARI IN ESUBERO, PIU VITALIZIO E SERVIZI,QUANTO FA????

sandro bunkel Commentatore certificato 24.07.13 12:23| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

I TROLLS SI SONO CAMALEONTIZZATI.. SONO QUI TUTTI..

E SONO SICURO CHE ANCHE ESPONETI POLITICI CURIOSEGGIANO QUI!!

QUESTA E L'ITALIA PENSA TE ... COSA VOGLIAMO RISOLVERE??!!

sandro bunkel Commentatore certificato 24.07.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

E' notizie di poco fà che il Min. Tesoro nasconde un buco da 5 mld di euro, che tra l'altro è quello che forse ci avrebbe fatto "sforare" il 3% ed una manovra in autunno di 15/30 mld di Euro!!!!

https://triskel182.wordpress.com/2013/07/24/pil-il-governo-taglia-le-stime-ma-nasconde-buco-e-manovra-marco-palombi-e-francesco-ridolfi/

Altra cosa importante da dire e che gli attuali soloni politicanti del PDLPD sanno benissimo che
tutto questo è figLIO del NEOLIBERISMO di Andreatta (maestro di LTT nipote) che poi fà capo alla TRILATERAL, ASPEN INST., BILDERBERG di cui conosciamo gli esponenti ed alcuni alti funzionari vicino alla massoneria, anche qui sappiamo i nomi....

SCCMNN inoltre si diverte a parlare usando il metodo JUNKER spiegato in questo articolo dell'economista BAGNAI, che invito a leggere
http://goofynomics.blogspot.it/2013/06/qed-22-il-metodo-juncker-e-il-bail-in.html
ovvero è "il metodo della rana bollita", ecco cosa spiegava il simpatico Jean-Claude Juncker, lussemburghese, predecessore di Dijsselbloem all'Eurogruppo, sullo SPIEGEL nel 1999:

"Prendiamo una decisione, poi la mettiamo sul tavolo e aspettiamo un po’ per vedere che succede. Se non provoca proteste né rivolte, perché la maggior parte della gente non capisce niente di cosa è stato deciso, andiamo avanti passo dopo passo fino al punto di non ritorno"!

Ah, scusate se ve lo faccio notare: la gente siete voi...

CARISSIMI DOVETE portato a conoscenza della GENTE, che siamo Noi, ma gli altri di NOI che fanno finta, per dire, PDLPDL noltre, così forse....... e se il cronista non ve lo chiede ce lo portate e cosiì l'ha gente forse capiraà.

Continuate così la scatoletta di tonna si stà aprendo!!!


Ale. V 24.07.13 12:14| 
 |
Rispondi al commento

perche di queste notizie vere, nessuno commenta??
tutti daccordo allora??

Francia : 321 senatori eletti per 9 anni. Dopo questa data, il termine è stato ridotto a 6 anni mentre il numero di senatori aumenterà progressivamente a 346 nel 2010. I Senatori sono eletti a suffragio indiretto da circa 150.000 grandi elettori: sindaci, consiglieri comunali, delegati dei consigli comunali, consiglieri regionali e deputati.

L'Assemblea Nazionale è formata da 577 membri noti col nome di deputati, eletti in un collegio elettorale uninominale a doppio turno, con la seguete distribuzione:

USA numero di componenti dell'assemblea di tipo parlamentare- attualmente è di 435
Il Senato è invece formato da 100 membri (2 per ogni Stato federato).

in germania:

La prima camera, il "Bundestag", ha 614 deputati (ma il numero può variare da una elezione all'altra) che sono eletti dal popolo ogni 4 anni. Nella sua funzione corrisponde alla "Camera dei deputati" in Italia. Qui vengono elaborato, discusso e approvato tutte le leggi.
La seconda camera, il "Bundesrat", è invece una rappresentanza delle regioni. Questa camera ha solo 68 deputati che non sono eletti dal popolo, ma sono delegati dai governi delle regioni.
IN ITALIA??

solo in italia 945 a dodicimilaeuro mensili per 14 mensilita piu vitalizio, perche in italia quando sei entrato e fatta!
solo in parlamento e' posto fisso signor monti??
ma le non sostiene che il lavoro fisso e noioso??
forse vale solo per il popolo che lavora???
ITALIANI E NELLE PICCOLE FRASI CHE QUESTA GENTE DICE DURANTE LE INTERVISTE PER TELELOBOTOMIZZARE CHE DOVETE CERCARE IL VERO DI CIO CHE STANNO ARCHITETTANDO!!


QUESTA LEGGE QUANDO VIENE CAMBIATA? (PIANO PIANO) PERCHE NELL'EUROZONA NON CI AVETE PORTATO (PIANO PIANO) A PROPOSTIO CE LO AVETE CHIESTO?

sandro bunkel Commentatore certificato 24.07.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la sovranita la stiamo regalando grazie al nostro governo, e senza che noi popolo reagiamo!!

non regaliamo l'unico punt di forza:
siamo il vecchi continente, no siamo ancora in defoult perche un popolo legato ancora alla vecchia maniera, pur se in via di aggiornamento..

spegnete le tv e smartphone specialmente per i minori..


servira per riappropriarsi della propria vita reale, la nostra, che e stata distorta dai media collusi e daccordo con i governi presenti e soprattuto passati!!

italia faccaimo l'italia!! la svranita' e' nell'inconscio e' non si tocca!!

solo m5s!!

sandro bunkel Commentatore certificato 24.07.13 12:00| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=CvPkxD9oPEA
intervento di nigelfarage aprile 2013
se il link non si dovesse aprire lo trovate su you tube inserendo la data
Allucinanti i contenuti dell'intervento ma soprattutto, allucinante che tutto rimane così com'è.

alessandra mammola 24.07.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento

baste con integrazioni forzate tra i popoli, servo solo un profondo senso di civilta'!!

l'america faccia l'america.
l'italia faccia l'italia.
il cristianesimo a al cristianesimo, e l'islam all'isalm!!

basta creare problemi per convogliare e creare sistemi monetari che contiunuano ad arricchire alle multinazionali..

se proprio non si vuole uscire dall'euro tagliamo il cordone con il nord europa,
uniamo le forze logistiche di: italia, spagna,grecia, irlanda, slovachia romania..

e creiamo l'urozona del sud!!

fuori dalle ideologie consumistiche pero', a partire dalla mentalota di ogni indivuduo a finire al sistema mediatico, che telelobotomizza il popolo, e lo ha gia fatto da 30 anni..

solo m5s!!

reagiamo e vediamo se la germania e daccordo!!

sandro bunkel Commentatore certificato 24.07.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento

che fatica però...
girare la rotellina del mouse
a scorrere tutti i commenti

ovviamente chiedo scusa
a tutti quelli
che magari in questo preciso istante
ci stanno dando dentro
di pala e piccone...

A stasera - Blog :)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 24.07.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento

IGNORANTI IGNORANTI ED INCAPACI NATURALI (v. Lombardi su cession pro solute)

IGNORANTI:
.Ma si rende conto che se oggi riusciamo a fatica ad emettere titoli INTORNO AL 4.50% fuori dall'euro pagheremmo il doppio?

IMBECILLI!!!!
ALMENO IL 9% DI INTERESSI
iamo un paese che sta in piedi per miracolo e spero non le sfugga che i sottoscrittori dei nostri titoli sono le piu' grosse BANCHE ITALIANE (che poi,trattenendo quanto gli serve per i loro costi) li passano ai clienti agli sportelli?

Federico B., Estero Commentatore certificato 24.07.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

segue
Perché invece di addossargli le colpe delle malefatte dei nostri politici non adottiamo la signora Angela Merkel
Ne occorrerebbero più di una in Italia per spazzare i nostri noti Intrattenitori televisivi pseudo- politici
Parlare della Germania come di un male ? Ma siamo almeno capaci di imitare le cose buone che vengono fatte ?
Loro il reddito di cittadinanza c'è l'hanno. Gli asili funzionano e le madri ricevono aiuti economici .Il fotovoltaico viene installato ( vedete l'ultima porcata che stanno facendo qui per impedirlo) e le case di classe A vengono costruite, interi condomini sono edificati con impianti per l'acqua diversificata fra uso potabile e non, le raccolte dei rifiuti differenziati ci sono sul serio, i comuni sono attenti a tutti i bisogni dei cittadini, le tasse i cittadini le pagano e addirittura se ai versato di più dopo pochi giorni ti rimborsano l'eccedenza, i mezzi pubblici efficienti sostituiscono le auto private e si potrebbe continuare a lungo poi santi non sono nemmeno loro qualcuno evade e molto.
I fessi siamo noi, loro fanno benissimo ad approfittarne
Se l'Italia uscisse dall'Europa non sopravviverebbe sia ben chiaro a tutti.
Invece di sparare stupidaggini pensiamo alle prossime elezioni europee e cerchiamo di non mandare dei Calderoli a rappresentarci .

Rosa Anna Oioli 24.07.13 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Colpa della GERMANIA ?

ma che ci voleva Einstein per capire
che gli interessi maturati
a fronte di un simile debito abnorme
avrebbero finito con lo strangolarci ?

qualcuno forse
ci teneva una pistola puntata alla tempia
quando abbiamo sottoscritto
firmato e controfirmato
la nostra adesione a UE e euro ?

è colpa dei tedeschi cattivoni
se siamo un popolo senza palle
che ha permesso che una banda di straccioni
(ovvero : LA NOSTRA CLASSE POLITICA)
prendesse decisioni di importanza vitale
per il nostro paese ?

l'Economia non è una partita di calcio
ma una scienza assai più spietata !

Gli economisti sono dei chirurghi che posseggono un ottimo scalpello e un bisturi sbrecciato: lavorano a meraviglia sul morto e martirizzano il vivo. (Nicolas de Chamfort)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 24.07.13 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sta diventando impossibile non voler vedere che
col tramite dell'"euro-europa" un gruppo di entità indefinibili nostrane e non, merke compresa,
stanno realizzando i loro programmi...

http://www.youtube.com/watch?v=hSEtOnTvqXM

anib roma Commentatore certificato 24.07.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

nuovo post

paoloest.. 24.07.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma come fate a far continue rogazioni, giaculatorie, penitenza, digiuno, martirio ogni Santo giorno?
Non ancora stufi?
Pensare che l'Italia è famosa per i sei o sette mari, il sole, l'Amore...

Quando mai?

Max, esci...
Perchè ti nascondi?
Se aspetti ad Amarmi, si fa Inverno...

:)

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 24.07.13 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo dicevo io che...

bisogna mandarli tutti a casa!

Tutti, senza eccezioni.

E quando sentivo che morivate per la Gabanelli che ci gabbava, Rodotà "nuovo che avanza" (sic!), addirittura qualcuno perfino per Prodi (dico Prodi!!!), uno dei massimi artefici di questa catastrofe, mi veniva il sangue in testa.

Gettate le vostre ideologie nel cestino! Tutto parte dalla sovranità, politica e monetaria, di un Paese.

Dobbiamo riprendercela, ma, attenzione... non basta rifondare la lira se poi viene affidata, come prima, ai banchieri privati della Banca d'Italia.

La moneta deve nascere di proprietà popolare e distribuita come reddito di cittadinanza.

Altrimenti si ricomincia con la commedia di prima...


guardate che in UK non pensano solo ai travagli reali:))

"Italia anormale, ostaggio delle lobby"

Affondo del Financial Times sui mali che tengono lontani gli investitori. Numero avvocati 5 volte la Francia, 10% in Parlamento.

http://www.wallstreetitalia.com/article/1607725/italia/italia-anormale-ostaggio-delle-lobby.aspx

paoloest.. 24.07.13 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la sola e unica strada da percorrere, insieme a quella di mandare a casa tutta questa classe politica.

Fuori dall'euro e fuori questa classe politica dal paese.

Il m5s deve agire come un Comitato di Liberazione Nazionale.

Rob U., Roma Commentatore certificato 24.07.13 10:54| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

@ Luis.
Ombroso, intendevo in questo senso: Rinfrescante.
Poi, in quanto al Selvaggio, randagio, etc, se ne puo' pur discutere...

http://www.flickr.com/photos/alessandra_c/5961620568/
Così Dario impara a provocarmi con domande sulla mise dell'Angela International...

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 24.07.13 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ASSUMIAMO LA MERCKEL per aggiustare l'italia, anche pagandogli il doppio dello stipendio tedesco si spende di meno di quanto ci costano i ns.
Ma sicuro è che la Merckel porterebbe l'italia fuori dalla crisi, e il sud ad essere produttivo con agricoltura e turismo. (80 milioni di tedeschi comprerebbero i ns. pomodori di Pachino e verrebbero in vacanza da noi).

Giogetti D.,. Bergamo 24.07.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto OK, ma il nostro debito é già insostenibile e comunque non potrà mai essere pagato se non cosi':
1) azzerare gli interessi
2)restituire in 40-50 anni il debito in quantità flessibili in funzione del PIL, privilegiando i piccoli risparmiatori
3)Investire in modo massiccio in cio' che abbiamo: turismo storia e territorio, nella innovazione e nelle energie rinnovabili (rifiuti, fiumi, mare, vento)


Prima Onestà, ed Efficienza politica in casa nostra,...POI si va a trattare con carte buone con i Tedeschi,....non l'inverso.
In ordine: davanti il cavallo e poi l'aratro...non l'aratro davanti al cavallo.

Eposmail

Paolo. B. Commentatore certificato 24.07.13 10:51| 
 |
Rispondi al commento

in qualunque parte del mondo, anche offrendo le migliori condizioni, certe popolazioni (africani, arabi, cinesi , asiatici, rom, mediorientali, sudamericani, dell'est) non hanno nessuna voglia di integrarsi nel paese ospite, vogliono solo ricreare il proprio all’estero e possibilmente farsi mantenere gratis.

la situazione disastrosa è stata creata dall’integrazione di massa “ad cazzum canis”. Ovvero la propaganda progressista pensava ad importare tutte le persone possibili extraeuropee, con l’aiuto dei soliti interessi economici, per dare vita al solito sogno utopistico del “mondo uguale per tutti”.

L’integrazione tra certe culture non è possibile: niente balle e cazzata varie del politically correct, la dimostrazione l’abbiamo avuta: il modello di integrazione del Nord Europa (quello tanto idolatrato dai progressisti) è fallito nelle serate di Stoccolma, messa a ferro e fuoco dagli immigrati a quello nostrano, che per simpatia chiameremo “metodo natura” ha portato agli stessi risultati fallimentari. La Storia dimostra che l’unica integrazione possibile è la distruzione di una cultura o dell’altra.

Michele Bonfanti Commentatore certificato 24.07.13 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Leggo un post molto sensato e, parere personale, oserei proporre una riflessione. Potrebbe essere che la Germania è così perchè ci sono i ..tedeschi ed al contempo l'Italia si trova in questa situazione perchè... abitata da italiani? Ancora oggi continiamo ad assitere nel nostro paese a lotte per difese di privilegi ma pochissima lotta per i diritti..

Antonio C., Roma Commentatore certificato 24.07.13 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Commercio: a maggio rialzo 0,1% su mese, -1,1% su anno
Istat, è undicesimo calo consecutivo per vendite dettaglio


http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2013/07/24/Commercio-maggio-rialzo-0-1-mese-1-1-anno_9065944.html

paoloest.. 24.07.13 10:44| 
 |
Rispondi al commento

I tedeschi si sono comprati ed aggiustato la germania EST (25 milioni di persone)in pochi anni.
I ns. capi di c....o dopo 150 anni di investimenti al sud senza combinare nulla hanno distrutto l'italia in toto. I parassiti collusi dovranno cercare altri lidi da parassittare, occhio tedeschi che frà un pò arriveranno da voi.

marco trevisan---vicenza 24.07.13 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER RIMANERE NELL'EURO E COMPETERE CON GLI ALTRI PAESI CI VOGLIONO LE PALLE! QUI SI PENSA CHE LA SOLUZIONE E' USCIRE DALLA PARTITA PER MANIFESTA INFERIORITA' O PERCHE' CI SI RITIENE MALTRATTATI DAGLI ARBITRI (COME SE L'ITALIA NON SI MERITASSE TIRATE D'ORECCHIE A RAFFICA PER MANCANZA DI POLITICHE DECOROSE E GIOCO SCORRETTO). IL CAMPIONATO POLITICO ECONOMICO DELL'EURO NON CI MERITA O SIAMO "NOI" NON ALL'ALTEZZA DELLA CATEGORIA?
LA COLPA E' DEGLI ALTRI CONCORRENTI PERCHE' SONO TROPPO FORTI?
ABBIAMO UNA SQUADRA POLITICA RIDICOLA FORMATA DA NANI, GRIGI BAFFETTI, GIOCATORI DI SUBBUTEO, MORTADELLE RANCIDE DA RICICLARE, GARGAMELLE, ZOMBI ALLA RIGOR MORTIS ED ALTRA FECCIA POLITICA. CON QUESTI SOGGETTI ABBIAMO GIA' PERSO IN PARTENZA ... E' LI IL PROBLEMA!
BISOGNA CAMBIARE E MIGLIORARE IL TEAM E QUESTO NON LO PUO' FARE LA MERDEL PER NOI! NEMMENO LA LIRA.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 24.07.13 10:42| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia possiede una ricchezza finanziaria netta delle famiglie pari nel 2010 al 175% del Pil contro una media dell'Eurozona del 132,7%. Dunque il nostro stock di risparmio privato eccede quello medio europeo di ben 42,3 punti di Pil.


http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2012-01-27/garanzia-risparmio-privato-063838.shtml?uuid=AaSgj1iE

paoloest.. 24.07.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente un post sensato: FUORI DALL'EURO SUBITO!
Ricordo inoltre che l'Agenda Bagnai è disponibile al voto sul portale del M5S:
http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/12/riprendere-controllo-della-politica-valutaria-e-fiscale.html

Dario Tranchitella 24.07.13 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Un semplice meccanismo economico: quando una moneta perde valore reale (potere d'acquisto) nei confronti di altre valute, ci sono 2 possibili meccanismi:
1) la si svaluta esternamente cioè verso le altre valute (quindi cambia il tasso di cambio, come avveniva per la liretta, che era passata da 600 lire/dollaro a 1200 lire/dollaro ecc). Questo lascia il potere d'acquisto interno invariato, ma appena ci si rivolge all'estero son dolori perché tutto costa più caro (ci vogliono più lirette per comprare gas, petrolio, energia...).
2) la si svaluta internamente (gli stipendi valgono sempre meno e i prezzi salgono, ma il cambio con le altre monete rimane invariato. (il dollaro vale sempre 1200 lirette, ma dato che il potere d'acquisto è diverso, tutto diventa carissimo in rapporto agli stipendi che non possono salire).
Con l'Euro siamo nella seconda ipotesi, facciamo finta che un euro italiano valga come un euro che so tedesco, ma i loro stipendi sono mediamente del 30% superiori, ovvero noi abbiamo meno potere di acquisto.
Comunque, siccome l'Italietta importa più di quel che esporta siamo messi male, molto male, in entrambe le ipotesi IMHO. L'Italia dovrebbe riuscire in qualche modo a ridurre le importazioni o a concordare importazioni a prezzo "politico". E qui si apre il vaso di Pandora della nostra politica estera.

Daniele Campagna 24.07.13 10:35| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di Euro: l'Inghilterra non ha l'euro ed esiste; la Danimarca non ha l'euro ed esiste; la Norvegia non ha l'euro ed esite; la Svezia non ha l'euro ed eiste;
e questo solo per parlare della vecchia e cara Europa occidentale.....!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.13 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TEDESCHI = formiche
ITALIANI = cicale.

Eposmail

Paolo. B. Commentatore certificato 24.07.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno dei pochissimi post sensati che leggo in questo blog.

Cristiano Streppa, Sant'Elpidio a Mare Commentatore certificato 24.07.13 10:28| 
 |
Rispondi al commento

.......... e mettiamo pure che i tedeschi siano dei cattivoni. Sarebbe che loro hanno sforato per mettercela nel culo. Noi nel frattempo abbiamo sforato e basta. O magari abbiamo sforato per mettercela nel culo da soli. Dobbiamo rassegnarci, il problema è tutto a casa nostra. C'è qualche centinaio di migliaia di deficienti di cui dobbiamo liberarci. Non ci riusciremo in modo soft. Andremo degradando via via finché qualcuno si incazzerà per davvero. E speriamo che quel giorno i tedeschi ci diano una mano. Ma sono tedeschi mica americani.

Alberto S., pordenone Commentatore certificato 24.07.13 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'italia ha cominciato a indebitarsi esageratamente con craxi , sotto la spinta delle banche che speculavano su bot e cct. L'inflazione galoppante ci ha portato in quegli anni ad essere il primo paese europeo nelle esportazioni. La germania per vincere la concorrenza italiana ha spinto per costruire l'euro, i ns. capoccioni per non stringere la borsa della spesa pubblica (consensi elettorali dai parassiti)ci hanno fatto entrare in zona euro, e spendendo a dx e a manca arricchendosi e arricchendo i propri amici, hanno continuato a far debiti e rincorrere la soluzione aumentando tasse e burocrazia distruggendo la ns. potenzialità industriale e artigianale nelle esportazioni favorendo la germania e suicidando l'italia e gli italidioti.FINE DELLA STORIA, SI SONO GIOCATI I NS. SOLDI.

Fortuna franco.,., modena 24.07.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti dicono :
" Ah, la colpa della crisi è di Berlusconi (adesso è di Grillo)".

E pensi:
" Ma... la Spagna aveva lo splendido Zapatero, celebrato anche dalla Gabanelli..."

Ti dicono:
" Abbiamo il debito pubblico alto "

E pensi:
"Ma... la Spagna e l'irlanda non avevano un debito pubblico alto, mentre il Belgio lo ha ed è stato anche un anno senza governo, e la crisi non lo ha sfiorato..."

Ti dicono:
" In Italia c'è la corruzione e l'evasione"

E pensi:
"E' vero ma 'sta roba c'è ance in Germania, eccome! Va be' che se ti informi solo con repubblica e ballarò (intasati di pubblicità tedesca) non lo puoi sapere, però in rete molti blog ti traducono gli articoli della stampa estera... e lo sanno tutti che la Germania, con arroganza, non rispetta le regole europee che impone ad altri. Come può farlo? Forse corrompe chiunque gli capiti a tiro?

Ti dicono:
"In Italia c'è la Mafia"

E pensi:
"La delnquenza è ovunque. Il Giappone, la Russia e la Cina non hanno nulla da imparare da noi in quanto a mafie...e non sono in crisi"

Ti dicono:
" L'euro ci ha salvato, non abbiamo materie prime, oggi c'è la Cina e il Brasile. Senza l'euro facciamo la fine della Grecia"

E pensi:
"A parte il fatto che la Grecia usa l'euro e fa i compiti a casa, il miliardo di cinesi e le milionate di brasiliani, erano li prima di oggi e dell'euro. Per quanto riguarda le materie prime, non mi sembra che l'Italia ne abbia mai avute, neanche prima dell'euro, e si campava meglio... Bo??"

Ti dicono:
"Inflazione, svalutazione, crescita, pil, SPREEEAAAD "

E pensi:
"E BASTA!"
...Allora, stai sul blog di Beppe, vedi che Messora ha intervistato alcuni economisti, guardi, ascolti, poi leggi "il tramonto dell'euro" e finalmente tutto diventa più comprensibile.

Questo è un post necessario, grazie a Beppe.

Grazie ai professori e divulgatori - Badiale, Bagnai, Becchi, Borghi, Brancaccio, Galloni, Rinaldi, Savona, Tringali, Undiemi,Zezza......
Auriti e Zitara.
... e a chi ho dimenticato.

mimmo57ddn 24.07.13 10:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

C'e' una sola cosa che mette d'accordo i vari elementi del cartello fintadestra-fintasinistra al potere: spartirsi i soldi, farli per incanalarli nei canali improduttivi della casta e della criminalita'.
E se per questo servono nuove tasse, beh, cosi' sia.
In questo senso, l'Italia e' morta.

Paolo S., Sterrebeek, Belgio Commentatore certificato 24.07.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'euro non è una moneta,
l'euro è un metodo di governo(cit.Alberto Bagnai).
FUORI DALL'EURO SUBITO.

Saigō Takamori 24.07.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Quindi dopo una campagna elettorale all'insegna del "MANDIAMOLI TUTTI A CASA PER MANIFESTA DISONESTA' ED INCOMPETENZA", ora emerge la visione che tutto il manipolo di politicanti italioti è così perchè plagiato ed abbindolato dalla Merdel! Fiorito è una creatura della Merdel!
Ora siamo nella merda per colpa della Merdel che da 30 anni non ci lascia fare le riforme, nemmeno quella elettorale!
Quindi nei comuni, nelle regioni ed a tutti gli altri livelli, quelli che hanno rubato a piene mani lo hanno fatto per mandato della Merdel!
Quindi qui stiamo assolvendo per incapacità di intendere e volere la classe politica italiota che si è mossa soggiogata dal plagio della Merdel!
Quindi uscendo dall'euro e tornando alla lira ci si libera dall'oppressione della ladrona tedesca e possiamo tornare agli antichi splendori della lira e della svalutazione competitiva. Un tempo meraviglioso dove regnava la competenza, nessuno rubava e l'indebitamento dello stato continuava a ridursi. Col ritorno alla lira l'Italia non avrà più bisogno di sbattersi nel formulare riforme, basterà continuare a svalutare all'infinito come i paesi poveri dell'Africa!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 24.07.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marchionne dopo la sentenza sfavorevole contro la FIOM come un bambino pensa di ricattare gli italiani dicendo di trasferire la società in olanda, ma fallo pure bambino Marchionne...
fallo pure le tue brutte macchine non le compreremo + di certo...
a proposito quanti milioni hai guadagnato nonostante la crisi? facci un pò sapere? 40 milioni solo nel 2013? poverino....chissà come li spenderai?che ti sei comprato un'altra vita con tutti quei soldini?

gio cl 24.07.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Studio Esclusivo: l’Italia ha pagato 3.100 miliardi di interessi in 3 decenni (198% del PIL)

http://www.scenarieconomici.it/scandaloso-litalia-ha-pagato-3-100-miliardi-di-interessi-in-3-decenni-198-del-pil/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.07.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

TORNARE ALLA LIRA=FALLIRE

2 TRILLION= 2 * 10 ALLA DODICESIMA EURO
IN LIRE SAREBBERO 4 QUINTILIONI (15 ZERI)

tra il 1992 ed il 1993 si persero circa 700mila posti di lavoro e altri 300mila nel 1994, in tutto oltre un milione di persone rimasero per strada. Inoltre il Pil nel 1993 diminuì dello 0.9%.

LA lira si svalutò del 38% contro il dollaro tra agosto 1992 e dicembre 1996, mentre di circa il 30% contro il marco. L’aumento cumulato dei prezzi al consumo fu circa il 20%.

ERGO 40% DI SVALUTAZIONE E SALARI REALI GIU'
luglio 1993 fine dELLA scala mobile

spesa pubblica che servì a comprare il consenso negli anni di Tangentopoli E TAPPARE I BUCHI CON LA CORRUZIONE
l debito pubblico nel 1991 era al 97,6% del Pil. Nel 1994 schizzò al 121,2%


IN SINTESI: UN DISASTRO

COME HO GIA' SCRITTTO: DOCUMENTIAMOCI E SMETTIAMO DI SCRIVERE CAXXATE

IIGNORANTI IGNORANTI IGNORANTI!!!!!!!!!!!!!!!!!

MEGLIO AGIRE SUL FRONTE DEL CAMBIO E DEI FINANZIAMNETI ALL'ECONOMIA REALE (ALTA PROPENSIONE MARGINALE AL CONSUMO, LAVORATORI )

IGNORANTI

CI SONO I MAFIOSI IN PARLAMENTO, E VOI SCRIVETE QUESTE CAXXATE!!!!!

RESPONSABILITA' E MATURITA'= 2 PAROLE CHE NON APPARTENGONO AL M5S.

BAMBINETTI DA ASILO NIDO

Federico B., Estero Commentatore certificato 24.07.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero che non si perda mai di vista il primo intendimento del movimento e del suo fondatore:
La classe dirigente di questo paese corrotta .
Se i politici dei primi decenni della repubblica italiana avevano anch'essi qualche intrallazzo e molto clientelismo, quelli successivi degli anni novanta e del primo decennio del duemila hanno creato un clima insostenibile e dannoso.
Dovuto alla esplosione della visibilità dei loro comportamenti. Indifferenti a qualsiasi richiamo da chiunque pervenisse. Hanno evidenziato la loro impunità.
Vediamo gli ultimi fatti, eclatanti, di queste settimane.
Il danno più grave non è quello economico ma alla civiltà della nazione . Ci vorranno decenni perché molti ragazzi, figli di questa Italia, riacquistino l'onesta e un etica di cittadini rispettosi del patrimonio pubblico , uno spirito di comune responsabilità e di condivisione di diritti e doveri .
Occorrerà vigilare attentamente e lavorare senza risparmiare le fatiche, a lungo, affinché l'onesta torni ad essere una scelta di vita normale dentro e fuori le istituzioni . Il recupero economico verrà di riflesso poiché conosciamo tutti le potenziali ricchezze di questo lembo di terra cuore del mediterraneo.

Il debito pubblico è soltanto la somma di decenni di sprechi e di spese folli, giro conto delle banche e delle imprese che sono state privatizzate e sono diventate potenti cartelli.
Con più sovranità dello stato e queste speculazioni ridotte anche il debito si ridurrà non occorre essere economisti per capire che mentre il debito continua ad aumentare gli oligarchi privati si arricchiscono sempre di più .

Rosa Anna Oioli 24.07.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non si eliminano le cause di un problema il problema e' destinato a ripresentarsi.
Nei problemi ci si e' cacciati noi ,bello dire alla napoletana "chi ha avut avut avut chi ha rata rat a rat scurdammec u passat simm italian paisa'"
Mi pare che la storia non abbia insegnato nulla non siamo riusciti a finire una guerra con l'alleato iniziale adesso le cose vanno male diamo la colpa all'Euro e via ritirata strategica.
La Merkel fa solo il suo lavoro e lo fa dannatamente bene i suoi 290mila Euro sono meritati cosa che non si puo' dire di tanti nostri dipendenti ministeriali tipo capo della polzia e tanti tanti altri.
Io penso che l'Europa Unita sia una grande opportunita' e sono disposto a discuterne ma non diamo la colpa dei nostri mali all'Euro, avrebbe potuto essere una grandissima occasione che l'Italia si e' fatta scappare .

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato 24.07.13 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per il post, finalmente leggo cose molto sensate in materia economica.

Marco N., Aulla Commentatore certificato 24.07.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Bulgaria: parlamento assediato
da manifestanti "contro corruzione"
Evacuate dalla polizia, solo a tarda notte, tutte le persone che si trovavano dentro. Chiedono dimissioni del governo eletto il 12 maggio

aniello r., milano Commentatore certificato 24.07.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA DOLCE VITA

Stamane la bindi ha dichiarato che il governo si sta 'grillizzando' circa i rimborsi elettorali e poichè tutti i partiti d'Europa percepiscono contributi pubblici non si capisce la ragione dell'esclusione dell'Italia da questa regola.
In questa piccola dichiarazione c'è tutta l'Italianità dell'appartenenza Europea.
Come nazione vogliamo solo la parte buona dall'Europa e come tutte le cose nazionali di impegni neanche a parlarne.
La bindi ha infatti omesso di dire che i contributi pubblici ai partiti in Italia sono vere e proprie ruberie ai danni della comunità.
Già aboliti con un referendum i partiti hanno continuato a prendere contributi che hanno usato nella maniera più becera possibile e mai per fini meramente politici.
Ecco perchè noi non possiamo far parte dell'Europa.
La ragione è prettamente etica noi non manteniamo la parola su nulla,le leggi le violiamo a livello nazionale ed internazionale.
La nostra classe politica in Europa è considerata una compagnia di commedianti,inaffidabili e corrotti per cui nessuno scommetterebbe sulla stabilità dello stivale.
Quanti interlocutori Italiani ha visto la merkel?
Chi davvero ha rappresentato l'Italia?
Prodi,berlusconi,monti ed ora letta?
Qualcuno è stato considerato affidabile al di la della sua genuflessione da paraculo?
Ci vuole una classe politica coerente ed affidabile.
Solo il ricambio generazionale politico del M5S rappresenta un vero cambiamento agli occhi dell'Europa anche se temibile ma onesto e sincero.
Beppe è tutto qui il problema non ti scervellare per trovare scusanti che non esistono.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 24.07.13 10:05| 
 |
Rispondi al commento

In francia ci sono rivolte dei mussulmani perchè una donna con il burka non si è fatta identificare dalla polizia( la legge è del 2008), il marito della donna ha tentato di strangolare il poliziotto, successivamente all'arresto dell'uomo, per protesta,sono scesi in piazza migliaia di mussulmani.
Questo è integrazione o integralismo????

vito solfino,., bologna 24.07.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Sorpresa: il dissidente kazakho , tanto amato e difeso dai grillini, in fuga è un bancarottiere.

Alfonso Maria Turturiello Commentatore certificato 24.07.13 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

eppure ero contento di scrivere piccole fesserie su di un blog!

vabbè vuol dire che se passa la legge mi farò un piccolo zibaldone personale:)))))

"""“Ammazza blog”, il Pdl ci riprova: 5 anni di leggi contro l’informazione web
Il ddl presentato dal senatore del Pdl, Salvatore Torrisi - che vuole censurare anche i commenti ad articoli e post - è solo l'ultimo tentativo di mettere un bavaglio a internet. Stabilendo perentori obblighi di rettifica o estendendo i reati a mezzo stampa anche ai semplici blog""""


http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/24/ammazza-blog-pdl-ci-riprova-5-anni-di-leggi-contro-linformazione-web/664729/

paoloest.. 24.07.13 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alfonso
Tu non hai capito chi sono i 5 stelle.
Noi vogliamo la democrazia diretta, vogliamo che ognuno di noi esprima il diritto di valere uno e votare la legge buona con propria obbiettività.Ogni 5 stelle è libero di esprimere la propria opinione, per noi non esiste sx-dx-sotto-sopra.
Io ho votato 5 stelle e sono d'accordo con te per quanto riguarda gli stranieri delinquenti, non ti ritengo razzista, anzi sottolinea la tua voglia di onestà comune per un vivere sociale sereno.

villa enrico.,. busto arsizio 24.07.13 09:54| 
 |
Rispondi al commento


...qualcosa si poteva immaginare, poi trovi queste notizie e speri solo che non siano vere, che non sia la famosa realtà che supera la fantasia
Agghiacciante.

la merk nel 2010 ha preso questo premio :

http://www.youtube.com/watch?v=hSEtOnTvqXM

anib roma Commentatore certificato 24.07.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo come mai nessuno dei nostri professori e Bocconiani, si ponga queste riflessioni.
Gli inglesi non solo non hanno mai voluto entrare nell'euro, ma oggi minacciano di uscire dalla CE. Sono dei pazzi o hanno politici lungimiranti ,loro?
Si può conquistare e controllare una nazione non soltanto invadendola,ma semplicemente comprandola.
Non so se i Greci, i portoghesi, gli spagnoli se ne rendono conto.I ciprioti lo hanno capito al risveglio , quando i loro soldi sono spariti per saldare gli "aiuti" ricevuti.
Penso che l'Italia posaa fare la stessa fine della Grecia, perchè le maggiori industrie la stanno abbandonando ( vedi fiat) o vengono acquistate da imprese estere,che comprano il marchio e spesso spostano le produzioni altrove.
Fare l'imprenditore in Italia non conviene, per l'insopportabile pressione fiscale, l'arroganza della burocrazia, la corruzione diffusa, le mafie, il pizzo,la Giustizia che non funziona. perchè non ci sono i giudici e il personale amministrativo, ecc.
Rischiamo di essere sempre di più una colonia, di potenze straniere che dell'amore tra i popoli se ne fregano e ogni invocata "rinunzia alla sovranità" ( come suggerito autorevolmente), ci rende più sudditi e meno cittadini,non solo in ambito internazionale ma anche in casa nostra nei confronti dei nostri governanti.

vito carelli 24.07.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

«Tu trai denaro dalle lacrime, tu strozzi chi è rimasto nudo e percuoti chi ha fame»
(San Basilio Magno, ca. 330-379, Vescovo e Dottore della Chiesa)

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 24.07.13 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuole una tv per svegliare il cervello (se c'è) dei milioni di italiani che votano pd e pdl
basta commentare il blog, tanto ci leggiamo tra di noi e basta. Forza ragazzi!

piero l., tortona Commentatore certificato 24.07.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento

LA MERKEL FARA' TESORO DELL'INCOMPETENZA ALTRUI MA CERTO NON E' SUA LA COLPA DELLA NOSTRA DISFATTA COME NON LO E' STATA PER QUELLA DELLA GRECIA!!!!
LEI E' SEMPLICEMENTE LI' PER FARE GLI INTERESSI DELLA GERMANIA MENTRE I NOSTRI SONO LI' PER FARE I LORO INTERESSI PERSONALI. ET VOILA' LA DIFFERENCE!

NON CI STO PROPRIO!!!!

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sbaglierò ,ma guardando il fluire dei commenti mi viene da pensare che la crisi est lungi da aver colpito in profondità!

paoloest.. 24.07.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento


Nippur62

DAL TICINO NEWS PARTE TERZA


Ciò è destinato a provocare tensioni sui mercati che si andranno ad aggiungere al comprovato fallimento dei piani di riaggiustamento dei conti di molti Paesi mediterranei (dal Portogallo alla Grecia, dalla Spagna all’Italia). Inoltre le tensioni sociali, che stanno covando, rischiano di esplodere.

Quindi, le profezie di Grillo non appaiono affatto strampalate. Pure condivisibile è la considerazione che di fronte a questa realtà l’Italia ha solo due alternative: ristrutturare il proprio debito pubblico, ma cio’ vorrebbe dire provocare anche una grave crisi bancaria, oppure uscire dall’euro. Quest’ultima soluzione è meno catastrofica di quanto tutti sostengono. Staremo a vedere cosa succederà. Per il momento una cosa è certa: è meglio tenere in considerazione e non prendere sotto gamba le profezie di Beppe Grillo.

A QUANTO PARE BEPPE E CASALEGGIO NONO SONO GLI UNICI A PREVEDERE CHE CON QUESTO GOVERNO ANDREMO POCO AVANTI

LEGGETE TRAETENE LE CONCLUSIONI E PASSATE PAROLA

QUESTO BRANCO DI CIALTRONI DEVONO ANDARE A CASA !!!!

nippur 6. Commentatore certificato 24.07.13 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Diciamole in TV queste cose.
Noi 5 stelle del blog le conosciamo già.
Dove sono i ns. eroi??? in TV non si vedono e i cittadini che hanno il cervello addormentato continuano a dormire galleggiando.
I gemelli siamesi e i loro squadroni di parassiti continuano a godere come dei ricci nel loro amplesso con tutti noi.

toni terraneo--milano 24.07.13 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Nippur62

DA TICINO NEWS PARTE SECONDA

Il sistema bancario è oberato dalla crescita delle sofferenze delle imprese e delle famiglie che non riescono più ad onorare i loro debito ed è soprattutto pieno di titoli statali con il conseguente rischio che nuove turbolenze potrebbero mettere in ginocchio bilanci di banche già in gravi difficoltà.

Anche le famiglie appaiono sempre più in difficoltà. L’aumento della disoccupazione sta mettendo a dura prova i bilanci delle famiglie e quindi il loro ruolo sociale di sostegno di ultima istanza dei componenti del nucleo familiare senza lavoro o con redditi di lavoro insufficienti.

Di fronte a questa situazione catastrofica l’iniziativa del Governo diretto da Enrico Letta appare assolutamente insignificante. Si rinviano i progetti di riforma, si spera di raccattare qualche soldo a destra e a manca per non aumentare l’aliquota dell’IVA e per eliminare l’IMU sulla prima casa. A questo fine si è giunti persino ad ipotizzare la vendita dei gioielli di famiglia, che nella situazione attuale rischia di trasformarsi in una svendita delle partecipazioni statali in importanti industrie, come ENI, ENEL, ecc.

Finora la situazione è rimasta “sotto controllo”, poiché l’Italia ha beneficiato della tregua dei mercati finanziari determinata dalle continue iniezioni di liquidità da parte delle principali banche centrali e dalla presunta garanzia della Banca centrale europea di intervento a favore di quei Paesi che vedessero i rendimenti dei loro titoli pubblici impennarsi.

Ma questa situazione non è destinata a durare. Infatti, al di là di una possibile caduta del Governo Letta, la tregua dei mercati finanziari è destinata a terminare anche perché si avvicinerà il momento, in cui la Federal Reserve comincerà a ridurre la quantità di moneta che stampa ogni mese.

nippur 6. Commentatore certificato 24.07.13 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Crisi e debito: la risposta di Bisin a Grawonski

Si infiamma faida tra keynesiani e neoliberisti sulle ricette per uscire dalla crisi. Professore NYU ribatte alle accuse. Come Murphy vs Krugman.


http://www.wallstreetitalia.com/article/1607749/il-duello/crisi-e-debito-la-risposta-di-bisin-a-grawonski.aspx

paoloest.. 24.07.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


nippur62

DAL TICINO NEWS DI OGGI 24 LUGLIO

In autunno scoppierà la crisi in Italia
La profezia di Beppe Grillo non appare strampalata e merita di essere seriamente analizzata

Beppe Grillo continua a ripetere che in autunno scoccherà l’ora della verità per l’Italia. In pratica, la situazione finanziaria si deteriorerà a tal punto da rendere necessaria una ristrutturazione del debito pubblico oppure un’uscita del Paese dall’euro. Queste profezie sono state considerate stravaganti da molti commentatori, ma non sono state contestate in modo serio ed argomentato da nessuno. Ora, al di là delle simpatie o delle antipatie che ognuno può nutrire nei confronti del leader del Movimento 5 stelle, esse meritano alcune riflessioni, anche perché non appaiono così strampalate come molti sostengono.

La situazione dell’economia italiana e delle sue finanze pubbliche non sta affatto migliorando. Anzi, sta continuamente peggiorando. Il debito pubblico ha oramai superato la soglia del 130% rispetto al PIL, risultando il peggiore dell’Europa, se si esclude la Grecia. Il continuo deterioramento delle finanze pubbliche si accompagna ad una recessione economica che è sempre più severa.

Per quest’anno si prevede una contrazione dell’1,8% del PIL, che però rischia a conti fatti di essere nettamente peggiore. Per l’anno prossimo si prevede una timida ripresa che appare più una speranza che una previsione fondata su premesse economiche serie. Inoltre, ed è il fatto più grave, l’Italia continua a perdere tempo sulle riforme strutturali.

La competitività delle imprese, schiacciate da una pressione fiscale proibitiva, non è affatto migliorata, mentre è continuato il processo di impoverimento del Paese a causa della chiusura di centinaia di imprese.

FINE PRIMA PARTE

nippur 6. Commentatore certificato 24.07.13 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Bulgaria: parlamento assediato
da manifestanti "contro corruzione"..... ITAGLIANIIIIIIIII POPOLO DI LEONI CHE BELANO...

aniello r., milano Commentatore certificato 24.07.13 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE alla "prescrizione" sui 98 miliardi delle slot-machines !

Per NON PAGARE i 98 miliardi di euro, derivanti dall'accertamento, richiesto dalla Corte dei Conti e fatto dalla Guardia di Finanza nel 2007, le dieci società "multinazionali" dei Giochi sono riuscite a farsi approvare, nel 2008
("direttive parlamentari" !!!!),
"modifiche" RETROATTIVE alla Concessione approvata e sottoscritta nel 2004 !

Prima che entri in funzione qualche STRANA "prescrizione", sono indispensabili NUOVE
"direttive parlamentari" che prevedano "modifiche RETROATTIVE" che annullino quelle ottenute dalle società nel 2008 e mettano la Corte dei Conti in condizione di applicare TOTALMENTE l'accertamento di 98 miliardi di euro fatto dalla Guardia di Finanza nel 2007.

Dobbiamo essere noi CITTADINI ed i parlamentari-cittadini del M5S a portare avanti questa "battaglia", a tutela dei CITTAINI e non delle slot-machines !!!

vincenzo matteucci 24.07.13 08:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

non esistono soluzioni "facili" a problemi annosi, come quelli Italiani...quindi presumere di uscire dall'euro di punto in bianco, può essere un rimedio peggiore del male...l'uscita dall'euro dovrebbe essere una "separazione consensuale"...di tutti i paesi che hanno aderito a questa iniziativa, folle..
quindi prevedere, almeno la doppia circolazione di monete nazionali per almeno 5 anni..
il cambio di riferimento per ogni singola valuta esiste già..rimarrebbe da capire come regolare i rapporti di cambio futuri con ogni singola valuta..e questo è un rebus..!
ma questo è solo una parte del problema...il vero macigno rimane la questione "Italia" che va ben oltre le tematiche legate all'euro..molto oltre..
e si chiama Politica e debito Pubblico...

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 24.07.13 08:27| 
 |
Rispondi al commento

L'europa finira' come la palestina
si deve uscire dall'euro
l'arroganza feroce degli usurai
carnivori divoratori di carne umana
le strade lastrate con pelle delle vittime
lo sciacallaggio intimidatorio
la stessa tattica di strozzini esperti
la lagarde nuovo direttore
del fondo monetario internazionale
che umilia le famiglie greche
ridotte alla miseria
dagli interessi del debito
creato con minuzia dagli abusatori
del sistema bancario
la bce e fmi smebrando
le viscere dell'umanita'
con strategie criminali
tentano di chiuderci tutti
nelle celle dei lager del debito
la lagarde vuole imporre l'austerita'
il prelievo coatto dei beni
ipotecando il futuro dei bambini greci
minaccia ricatta con un'ossessione mostruosa
i greci devono pagare le tasse
per pagare i debito alle banche
l'egoismo in carne ed ossa
come un'essere umano
che ha perso tutto lavoro famiglia
istruzione sanita'trasporti dignita'
beni di prima necessita' puo' pagare
gli interessi del suo debito
allo strozzino criminale?
come un'essere umano
che non puo' nemmeno sfamare
il proprio corpo e quelli dei suoi familiari
puo'sopportare la tortura rigore
e togliersi il resto del cibo
della sopravvivenza quotidiana
dalla propria ciotola
e sfamare il divorare assurdo
dell'avidita' del proprio usuraio infame?
l'europa depredata saccheggiata dalle banche
presto finira' come la palestina
invasa di check point da muri osceni
l'occupazione dei territori
i mari controllati da sanguinari
che ci spareranno addosso
ad ogni nostro movimento
come i pescatori di gaza
ci spareranno addosso
ad ogni nostro passo
nelle campagne per trovare
qualcosa per sfamarci
quando andiamo alla ricerca del cibo della sopravvivenza
come i contadini palestinesi
la lagarde presto passera
dalla teoria ai fatti
il suo predecessore
Dominique Strauss-Kahn
e' stato accusato di
stupro
nei confronti della cameriera Nafissatou Diallo
la lagarde con i suo metodo
di debito stuprera' intere generazioni...amen

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 24.07.13 08:23| 
 |
Rispondi al commento

16 settembre 2012 alle ore 2.13
L'euro e' un carnefice feroce
ha distrutto l'economia di noi europei
per favorire un programma nazista
rinnovando lager transumanza
celle deportamento abusi
stupri schiavitu' con metodi di usura
studiati a tavolino dagli apostoli del male
per creare l'ossessione cronica
del prede a genuflettersi
ai piedi del malvaggio euro...
chi di noi non ha un mutuo da pagare??? un'ipoteca sulle spalle che presto divora la nostra esistenza???? delle multe da pagare con interessi infami che presto si tramuteranno in occasione perversa per vistite oscene di polizia tributaria che sequestreranno le nostre ultime cose???delle cartelle al banco dei pegni che hanno i custodia ostaggio i ricordi di vite lavorative una collanina di un battesimo un bracciale di una comunione un'anello di una cresima delle fedi che hanno unito in matrimonio???
mentre l'euro favorisce solo le banche
e taglia posti di lavoro
pensioni servizi sociali
annegando nel caos
ospedali e famiglie ridotte in miseria
pensionati cavie della mealedizione
trasprortati come bestia all'ingrasso
su treni fatiscenti
la sopravvivenza incatenata
negli inferi bui della depressione
non riesce ad intendere e volere
perche' questo terrorismo finanziario
non viene abbattuto dall'umanita'
chi non ha problemi nel mandare figli a scuola cercando di dagli un futuro??????
ci toglieranno prima l'elettricita poi l'acqua ci chiuderanno il gas e poi ci marchieranno a sangue..

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 24.07.13 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Referendum sull'euro l'unica soluzione...

LUCA DI PIETRO 24.07.13 08:19| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

L’idea che sia necessario un finanziamento pubblico o privato per i partiti mi trova totalmente in disaccordo. Per quanto riguarda la prima forma di sovvenzione, il punto non è se una forza politica riceve il finanziamento pubblico ma se ha da dire qualcosa, se ha un progetto politico da portare avanti. Per esempio, il Movimento 5 Stelle, che non ha preso il finanziamento, ha ottenuto il 25% dei voti. Per quanto riguarda, invece, il finanziamento privato ai partiti si tratta di una forma di sovvenzione ancora peggiore rispetto a quella pubblica ma dobbiamo capire a cosa ci riferiamo. Una cosa sono, infatti, gli oboli di pochi euro che, giustamente, servono per pagare una manifestazione politica, altra cosa sono i contributi elettorali di centinaia di migliaia di euro che gli imprenditori, legati per esempio alla pubblica amministrazione, versano per accaparrarsi gli appalti. E’ chiaro che tra il primo e il secondo caso vi è una bella differenza! La verità è che quando un imprenditore decide di dare dei soldi ad un partito vuole ottenere una contropartita. Mi viene in mente il caso di una famosa società che, nelle passate legislature, ha finanziato indistintamente i partiti di destra e sinistra così da poter vantare un credito verso il vincitore qualsiasi esso fosse.


See more at: http://www.antoniodipietro.it

paoloest.. 24.07.13 08:17| 
 |
Rispondi al commento

L'uscita dall'€ non è migliore del restarci, però è l'unica alternativa alla morte economica certa,
se non altro deve essere la scelta solo per l' istinto di conservazione.
L'effeto immediato sarà una diminuzione degli scambi con l'estero, crescerà moltissimo il consumo interno e L'AUTOSTIMA che è una forza ormai in disuso ma capace di cose mirabolanti.
Pagheremo un pò di più le forniture energetiche ma saranno compensate da tutte le NON SPESE DELL'INTERNAZIONALIZZAZIONE. Proviamo a calcolare quanto ci costano: i nostri parlamentari europei, i viaggi x l'endorsement a Londra, Washington, Berlino, I fondi da versare alla UE, le missioni di "pace", e gli F35. A palmetto credo che i saldo sarà attivo, e poi la soddisfazione di un bel Vaff.... vuoi mettere, altro che MASTERCARD!

Maurizio I., Roma Commentatore certificato 24.07.13 08:09| 
 |
Rispondi al commento

A tutti quelli che facciamo il referendum per uscire (giustamente)dall' euro, vorrei far notare che il post non utilizza mai la parola referendum e non a caso visto che citando il libro di Bagnai come riferimento per l'euroexit ci sarebbe una palese contraddizione. Bagnai nel libro infatti liquida correttamente come una scempiaggine il referendum per uscire dall'euro per ovvi motivi che vanno al di là della sua inammissibilità costituziuonale.
Quindi un consiglio: leggete il libro di Bagnai!

Alessandro Desideri 24.07.13 07:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

8 febbraio 2013 alle ore 3.11
L'usuraio europa e' sempre piu' autoritario
creando l'euro dal nulla
mostro invicibile della nostra sopravvivenza
l'incubo lubrico della nostra racimolevole carita'
in uno stato senza stato in cambio di mazzette
ci hanno dato in pasto alla belva feroce
svenduti i nostri patrimoni culturali
le nostre terre la nostra acqua
smembrando l'ambiente l'usuraio
passeggia sulle macerie della nostra sconfitta
trangugiandosi il nostro mare con famelica voracita'
nell'inquinamento totale prigioniero di cifre
le nostre anime calpestate nel cuore della dignita'
fritte in olio scadente insieme ai nostri sacrifici
l'austerita' le manovre sangue lacrime ed inculatura
la trasformazione della miseria che ci obbliga
a restare chiusi nelle celle degli interessi imposti
dai nostri carnefici europei
esaltando i lager con modi coercitivi
l'europa della dittatura monetaria lavorativa
ambientale ci uccide ogni frammento
di attimo con strategie criminali...

il debito pubblico prima dell'uscita del criminale euro alla fine del 2001 era di 1.350.653 all'incirca oggi dopo dieci anni di sterminio totale monetario di possesione morbosa nello squallore devastante del nostro depravato usuraio che gode delle nostre sofferenze saccheggiandoci per imporci torture e genuflessioni servili il debito infame e' di 2017 miliardi di euro aumentato di 673 miliardi di euro eppure...la matrioska dell'imbroglio tace come puo' un sistema malato comandati da esseri di una razza spregevole discepoli del male puo' imporci le sue squallide leggi fuorileggi senza mai pagare per il loro fotterci senza freni???

La Procura di Trani ha in corso “accertamenti per verificare l’operato di alcuni ispettori della Banca d’Italia che nel corso dell’attività di controllo avrebbero omesso di sanzionare le condotte” di Mps e Banco di Napoli “in danno della clientela”... Il riferimento è all’inchiesta condotta su Mps e Banco di Napoli.... Alcune decine di persone sono indagate a vario titolo per

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 24.07.13 07:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

angela confessa!!!...:))))

""È morto Arturo Yamasaki
Arbitrò Italia-Germania 4-3""


http://www.lastampa.it/2013/07/23/sport/calcio/morto-arturo-yamasaki-arbitr-italiagermania-Wf1lJlrIQez1GMLQxzaiTO/pagina.html

paoloest.. 24.07.13 07:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paolo De Gregorio
Dopo una indecente attesa(5 anni per avere il primo grado di giudizio),la sentenza del Tribunale di Pescara condanna sia l’ex presidente della Regione Abruzzo,Del Turco,che il reo confesso Mario Angelini padrone di cliniche private,che distribuiva mazzette ai politici per risolvere i problemi nel rapporto di convenzione tra la Regione e le sue cliniche private.Malgrado il rapporto di convenzione tra Sanità pubblica e privata abbia sempre provocato corruzione e depredamento di pubblico denaro(il caso più famoso è quello del San Raffaele di Milano e degli amici di Formigoni),nessuno degli esponenti della Casta in Parlamento ha mai proposto di risolvere definitivamente il problema stabilendo un principio di salute pubblica in cui la Sanità pubblica e quella privata sono due cose distinte La Sanità Pubblica non è una azienda,non ha fini di lucro,è un servizio importantissimo per i cittadini,e la sola figura politica deve essere il ministro della Sanità che gestisce con i funzionari del ministero l’intera istituzione
I medici che desiderano operare all’interno della Sanità Pubblica devono sottoscrivere l’impegno a non avere altri rapporti professionali,per usare il proprio tempo libero per aggiornamenti, convegni,esperienze internazionali,e i migliori di loro devono naturalmente essere assorbiti nel Ministero Sanità per far funzionare sempre meglio un organismo che ha bisogno di competenti,votati a una missione sociale,e non dei politicanti, ignoranti e corrotti/2 sono i legami da recidere senza indugio:quello con la politica e quello con la sanità privata,che deve sopravvivere con le sue tariffe e i suoi clienti e se non ci riesce fallisce come tutte le aziende che hanno fatto male i conti.Veronesi,quando era ministro della Sanità,schiacciato dagli interessi di politici e privati non riuscì a fare nulla,si ritirò per sempre dalla politica,ma non indicò la strada per il cambiamento.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 24.07.13 07:53| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

La Casaleggio di nuovo in utile
“E nel 2013 ci svilupperemo”


http://www.lastampa.it/2013/07/24/italia/politica/la-casaleggio-di-nuovo-in-utile-e-nel-ci-svilupperemo-YUd81bOinibPNX6DHE4RIJ/pagina.html

paoloest.. 24.07.13 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Debito pubblico

Sei un prete pedofilo
che si ruba le lacrime di cristo
e la purezza di bambini innocenti
con squallidi trabocchetti mercenari

sei una banca gestita dai più orridi strozzini
un’agenzia di prestito che ricicla
denaro sporco vendendo il sangue delle vergini
al mercato dei vampiri

l’usuraio con i tassi più infami d’interessi
quasi 1700 miliardi di euro rimangono immutabile
mentre da decenni ti fotti 80 miliardi all’anno d’interessi
premendoci come un limone fino all’ultima goccia

chi sei che ci imponi il pizzo da anni
con la complicità omertosa di politici compiacenti
che campano di mazzette e corruzione
affogando lo stivale in un mare di merda

sei una svastica tatuata in eterno
sulla pelle degli animi di bambini appena partoriti
e marchiati a fuoco con un codice barra
da mettere in saldo ad ogni occasione di guadagno

sei un sole nero senza faccia
senza cuore senza anima un corpo infetto
che ad ogni scopata tramanda virus mortali
all’esigenze della povera sopravvivenza

persecutore immorale ed immortale
che riesci ad imbrogliarci da secoli
con metodi astuti studiati alla perfezione
alla scuola serale della mafia

dove sono i servi antiusura
antitrust antistupro antitruffa
con le coscienze di dracula ti permettono
senza ostacoli di stuprare truffare usurare e storcere

mentre noi ignari cercando di spezzare
gli anelli delle tue ignobili catene
che ci tengono prigionieri nelle celle
della miseria e fame con le fronti sudate

i cuori malati d’igiustizie
chiediamo la tua abolizione
e il carcere a vita per i tuoi complici
che sghignazzano ad ogni nostra nuova crocifissione…

Ascea 3 agosto 2009

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 24.07.13 07:49| 
 |
Rispondi al commento

o.t.
@luis

divido con te il bottino!!

a me la parte dei commenti a te i mini commenti et tze tze:)))))

paoloest.. 24.07.13 07:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

Le misure da approvare entro l’estate
Per il governo corsa contro il tempo
tra la resistenza delle due Camere

http://www.lastampa.it/2013/07/24/italia/politica/le-misure-da-approvare-entro-lestate-per-il-governo-corsa-contro-il-tempo-tra-la-resistenza-delle-due-camere-JqV6xPPVKkqTafNfG9bIRN/pagina.html

paoloest.. 24.07.13 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Guten morgen blogghe! ( me ngrazzio a merkel si ce legge!)
Ho visto che fate l'ore piccole a sera......tacci vostri se vede che nun c' avete l'orti.....e manco i fiori da annaffiá....

luis p., roma Commentatore certificato 24.07.13 07:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

buondì a tutti!!!(sento l'eco in questa stanza vuota:)) )

approfitto dello scarso apporto degli aficionados per occupare manu militare il blog:))))


Il Wi-Fi pubblico torna libero
Tagliati i fondi alla banda larga

http://www.lastampa.it/2013/07/24/italia/cronache/il-wifi-pubblico-torna-libero-tagliati-i-fondi-alla-banda-larga-QqqADDRM9MGrmD5WY9q1DJ/pagina.html

paoloest.. 24.07.13 07:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sempre sono d'accordo con le proposte di Grillo, ma quella dell'uscita dall'euro mi sembra l'unica strada percorribile per evitare il disastro. Referendum subito

Tiziana Gubbiotti 24.07.13 06:45| 
 |
Rispondi al commento

DEBITO PUBBLICO:

3 motivi per convincerci che paradossalmente il coltello dalla parte del manico ce l'abbiamo noi.

1) Vorremmo vedere, fisicamente, tutti i soldi che CI AVRESTE prestato, Non è possibile vederli? E NON SI VEDONO NEANCHE I NOSTRI = NON PAGHIAMO.
2) Abbiamo pagato, e stiamo pagando un interesse altissimo perchè saremmo a rischio, APPUNTO ORA VI PRENDETE IL RISCHIO PERTINENTE, altrimenti ci restituite gli interessi pagati in più se non vi volete prendere il rischio e volete indietro il capitale, SCEGLIETE DELLE DUE, UNA.

3) Referendum popolare, uscita dall'€, uscita dalla BCE, uscita dal MES, uscita da Mastrich ma prima un bel salvacondotto a tutti gli extra comunitari presenti in Italia che vi riempiamo quelle quattro piazze e tre musei di cacchina che avete anche belli umidi col c.. di clima che vi ritrovate e cominciamo a stampare tante di quelle LIRE che ci inondiamo la Ruhr e La Manica, per gli Champs-Elysées CI bastano gli spicci.
QUESTE SONO LE NOSTRE CONDIZIONI, ORA NOI NON CI PREOCCUPIAMO PIU' MA SARETE VOI AD ESSERELO!

Maurizio I., Roma Commentatore certificato 24.07.13 06:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

osservare un intervento poche decine mi munuti fa in corso francia a torino mi ha fatta un pò indisporre. Mi viene da pensare che non esista nessuna legislazione in merito alla tutela dell'abitante che esce di casa per fare due passi.

cecco 24.07.13 05:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di tutto una imprecisione: TARGET2 non e' il sistema di prestito alla BCE che poi presta ad altri paesi. TARGET2 e' il nome del sistema informatico che processa le transazioni interbanca tra paesi membri in tempo reale (Trans-European Automated Real-time Gross Settlement Express Transfer System).

Poi il mio commento: tutto fila in teoria, ma la pratica e' tutta un'altra cosa. L'uscita dall'Euro non e' cosi' semplice come sembra: comporta dei costi *ENORMI*. Uno puo dire "boh... ci costa tanto all'inizio ma poi ne vale la pena"... si, certo... in principio! Ma in un paese dove non si riesce a controllare i costi della pubblica amministrazione e si preferisce sempre raschiare il fondo del barile a carico dei contribuenti come potrebbe mai funzionare?

Attenzione, non dico che l'uscita dall'Euro non e' possibile: dico solo che l'Italia non ha la benche' minima capacita' politica, organizzativa e contabile per poterlo fare, per non parlare della disciplina e della autoregolazione necessarie a poter mantenere la situazione sotto controllo.

Marco Scata, Sydney, Australia Commentatore certificato 24.07.13 05:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

al 'diavolo' Merkel corrisponde giustamente l'uscire dall'euro e una parte del problema sarebbe risolta, ma sostanzialmente i difetti della nostra economia rimarrebbero nascosti che è quello che sta evidenziando la parte 'angelo' della Merkel:
incapacità di gestire la cosa pubblica, eccesso di democrazia = anarchia =ognuno fa quel che crede = diritti e doveri calpestati= lungaggini giudiziarie ed esiti casuali =mancanza di serietà a tutti i livelli, fuga delle aziende dall'italia non produciamo più macchine di qualità,corruzione,mafia intruffolata a tutti i livelli,spesa pubblica fuori controllo.
I casi sono due :
diavolo merkel = affossiamo l'euro ci riprendiamo le redini e avanti.
angelo merkel = fuori dalle boccie la mafia, regole rispettate, i furbi sono gravemente puniti , gli evasori ad esempio perdono l'azienda. stipendi e pensioni da nababbi passano alla storia , cura dimagrante nella spesa pubblica ,chiusura degli enti inutili e licenziamento degli addetti
o riduzione del 20% degli stipendi di tutti i dipendenti pubblici ecc..
l'angelo merkel significa fare una rivoluzione.
mi rendo conto che la cosa più logica per il popolo italiano è considerarla un diavolo.

il grande roberto 24.07.13 04:35| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Er fruttarolo
Sono scesa By The River subito dopo di te. Abbi una buona giornata:
http://www.youtube.com/watch?v=u6ACUQE_beY


La confessione di Visco:«Servivamo alla Germania nell’Euro proprio perché siamo economicamente deboli» (intervista rilasciata a maggio del 2012 al Fatto Quotidiano)

Un’Italia fuori dall’Euro avrebbe fatto paura sia alla Germania che alla Francia. Semplicemente perché con una Lira più debole l’Italia sarebbe stata preferita come partner commerciale rispetto a un gruppo europeo d'élite che commerciava con una moneta forte ed unica.

Capito? Servivamo alla Germania per indebolire l’euro e garantire a Berlino un export che altrimenti non avrebbe mai avuto. Di fatto siamo stati uno strumento economico in mano a una nazione straniera che lo ha utilizzato per favorire il suo sviluppo commerciale..

Come tante volte hanno denunciato economisti e politici (fra questi ultimi ricordiamo Nigel Farage, ma anche Eric Hobsbawn),l’Italia avrebbe dovuto essere maggiormente realista e avrebbe dovuto avere la dignità — la dignità! — di non lasciarsi usare dalla Germania e dalle oligarchie che vorrebbero costruire un’Europa fondata sul più selvaggio capitalismo.

Per cui:FUORI dall'EURO PRIMA POSSIBILE e FUORI da QUESTI POLITICI INETTI e CORROTTI !


la politica italiana ha venduto l'anima? no no, non la politica italiana ma Giuliano Amato, Romano Prodi (che i grillini volevano a pres. della Rep.) Mario Draghi, Massimo D'Alema, gli stessi che hanno svenduto i gioielli di stato ai privati (poste, ferrovie, autostrade, ecc.) dopo la famosa riunione sul panfilo Britannia proprio nel 1992. queste sono cose che Paolo Barnard dice da anni, mentre grillo e grillini si occupavano dello stipendio dei parlamentari. adesso si sveglia scopiazzando qua e là dallo stesso Barnard senza citarlo e da Bagnai che peraltro non è molto raccomandabile. troppo tardi caro Grillo

giuseppe gerace 24.07.13 03:42| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che uscire dal euro non sia la soluzione giusta,il problema non e l'euro.In Italia penso circolano 20 milioni di auto straniere,compresi Bus,e Camion unico paese in europa,con un tasso così alto di importazione,forse abbiamo speso piu di un miliardo di euro in veicoli,Tedeschi producendo pil e lavoro in Germania,mentre in Italia abbiamo prodotto cassaintegrati,e disoccupati,se la politica non diventa una politica imprenditoriale,dove lo stato controlla i dati negativi di vendite,invertendo e aiutando le imprese ragionando sul da farsi allora non si potrà fare nulla per risanare il debito.Esempio fabbrica bus Avellino chiude 3.000 casa integrati lo stato non interviene non fanno studio di settore per capire perché si chiude.In Italia si possono produrre veicoli migliori dei Serra ecc. Ma lo stato non esiste le sue imprese se chiudono non interessa come pensate di fare cassa con le tasse,? Si fa cassa creando sviluppo lavoro,facendo aprire fabbriche di bus,e facendo produrre prodotti migliori se i il lavoro nella produzione va male lo Stato dovrebbe intervenire per capire perché le vendite sono solo di veicoli stranieri?In vece che avere una fabbrica di bus chiusa con tremila cassaintegrati,sarebbe stato meglio avere 9.000 occupati con bus venduti in Italia solo italiani compriamo solo Setra,Mercedes,Scania possibile, non si possono fare veicoli migliori,lo stato dove?Vi lamentate della Merkel, il problema non e la Merkel ma voi Stato che e senza testa come dire una testa vuota.

Raffaele Senatore 24.07.13 03:40| 
 |
Rispondi al commento

Nonostante tutto ce l'hanno fatta gli ebrei...

Lorenzo L. Commentatore certificato 24.07.13 03:15| 
 |
Rispondi al commento

Analisi perfetta, tutto esatto: torniamo alla vecchia lira e il rapporto debito pil decrescerà gradatamente.Rimarrà comunque il vero problema ovvero il debito pubblico di oltre 2000 miliardi di euro.Se non si riesce ad abbatterlo sono guai.Il nostro debito pubblico aumenta è vero per gli enormi interessi passivi ma il vero costo è dovuto a corruzione,concussione,evasione e frode fiscale,quantificato dalla corte dei conti in 600 miliardi l'anno.Non vedo volontà politica di combattere questo sfacelo,anzi.Se utopisticamente si cercasse di recuperarne almeno il 50% avremmo zero manovre o manovrine e si potrebbe addirittura pensare di abbassare il debito.Ma è solo utopia.

Emilio Risari, Tricerro Commentatore certificato 24.07.13 02:20| 
 |
Rispondi al commento

"L'agenda Bagnai" é già presente fra le proposte del forum del M5S:

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/12/riprendere-controllo-della-politica-valutaria-e-fiscale.html

Votatela con voto-stella!

Nicola D. Commentatore certificato 24.07.13 02:06| 
 |
Rispondi al commento

Il problema lo vedo nella classe politica che non molla i privilegi, altro elemento critico sono i cittadini italiani, poco informati, poco istruiti e soprattutto in larga parte si nutrono dei vantaggi che la classe politica distribuisce per consentire la propria sopravvivenza. Siamo divisi non tra nord e sud, ma fra chi deve lavorare per sopravvivere e chi non ha mai fatto un cazzo......

guido 24.07.13 02:04| 
 |
Rispondi al commento

SI Beppe E' ORA DI MUOVERSI. Una vera Europa la si costituisce con il consenso dei popoli non con le imposizioni di tecnocrati e banchieri!
Occorre anche liberarsi dall'egidia della NATO che ci porterà inevitabilmente in nuove guerre se non alla "terza" guerra. Cominciamo ad "onorare" (termine e sentimento dimenticato dai nostri politici) la nostra Costituzione partendo dai principi base: L'italia ripudia la guerra!
BEPPE SIAMO CON Te nel pensiero, nel cuore, nelle piazze e ovunque sarà necessario per sradicare il marcio di questa società!

luca casadio 24.07.13 01:53| 
 |
Rispondi al commento

LASCIAMO L'EURO TORNIAMO AD ESSERE SOVRANI, CON UNA MONETA SOVRANA !!! NON LO DICO IO LO DICONO GLI ECONOMISTI CHE AMANO L'ITALIA ...cercate Bagnai Brancaccio Galloni Tringali Savona ecc. su you tube ed anche il requem dello stesso Amato sul fallimento della moneta unica.

Galliano A., Frattamaggiore Commentatore certificato 24.07.13 01:48| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Il problema è che il sistema è marcio, un ingranaggio per arricchire i ricchi sempre di più e per schiavizzare la popolo. Il primo passo e riprenderci la sovranità monetaria assieme a quella popolare, senza queste due niente cambierà. Ma per fare tutto questo la prima cosa è dar vita al POPOLO ITALIANO, che è il grande assente in questo momento. Solo se si fanno gli italiani si potrà fare una nuova Italia.

angela p. Commentatore certificato 24.07.13 01:46| 
 |
Rispondi al commento

Sarei estremamente grato a chiunque mi fornisse una spiegazione sui requisiti di " eccezionalità ed urgenza" per i quali il Presidente della Repubblica ha firmato quell'art. 48 del cosiddetto " Decreto del Fare" che permette al Ministero della Difesa di affiancare l'industria bellica per vendere armi.
Forse c'è qualche trattativa in corso particolarmente eccezionale ed urgente ? Non trovo a questo proposito nessuna notizia. Cosa stiamo vendendo ? Grazie in anticipo

Paolo C., Roma Commentatore certificato 24.07.13 01:34| 
 |
Rispondi al commento

finalmente ci siamo L’Italia ha urgente bisogno di una moneta debole e più svalutata (e di una politica estera di sostegno) per far ripartire la ripresa degli scambi commerciali con l’estero (i prezzi dei prodotti di importazione maggiorerebbero, perdendo convenienza rispetto a quelli locali), di un’autonomia, strategia e ampia libertà di manovra nelle scelte di politica economica, fiscale e monetaria in senso espansivo ed anche in direzione della difesa degli asset strategici da difendere dalle acquisizioni estere. E, tanto per cominciare, è necessario individuare criteri che evitino che il deprezzamento del cambio sia scaricato anche all’interno, nel mondo del lavoro subordinato e sui salari, al che si potrebbe ovviare con il ripristino di meccanismi di indicizzazione dei salari e di controllo amministrativo dei prezzi di alcuni prodotti base . Quindi: moneta nazionale; limitazione della circolazione dei capitali; banca centrale nazionale non autonoma; nazionalizzazione o controllo pubblico di settori economici strategici, a cominciare da quello bancario; ripristino di forme di controllo e di protezione finanziaria, protezione del settore agro-alimentare con il rigetto delle direttive e limitazioni europee che l’hanno penalizzato oltre ogni misura tollerabile, sganciamento dalla dipendenza dal petrolio (che insieme ai prodotti agro-alimentari concorre al maggior peso delle importazioni) con l’incentivazione delle energie rinnovabili LASCIAMO L'EURO TORNIAMO AD ESSERE SOVRANI !!! NON LO DICO IO LO DICONO GLI ECONOMISTI CHE AMANO L'ITALIA ...cercate Bagnai Brancaccio Galloni Tringali Savona ecc. su you tube ed anche il requem dello stesso Amato sul fallimento della moneta unica

letizia turrisi, turrisi.l@libero.it Commentatore certificato 24.07.13 01:33| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

COMUNQUE NON VI PREOCCUPATE .LEGGO NEL BLOG DI BAGNAI E BORGHI .
A BREVE VEDRETE CHE SANTORO E COMPARÌ APPRONTERANNO SUBITO UNA INTERA PRIMA TV CON I SUDDETTI.
STATE TRANQUILLI CHE FARANNO CONOSCERE CERTAMENTE A TUTTO IL POPOLO IL PENSIERO DI TALUNI ECONOMISTI SCOMODI ALLE OLIGARCHIE!!!!!!!
Ci SONO I PREZZOLATI ED ANCHE QUELLI NON PREZZOLATI OPPURE SONO TUTTI DEI GRAN PREZZOLATI COLLUSI.???? MAH CHI PUO DIRLO

Pietro 24.07.13 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Non si muove foglia che mamma USA non voglia...

L' Unione Europea fu concepita come un'estensione delle attività politiche ed economiche degli Stati Uniti d'America, ed anche come avamposto definito e compatto contro l'Oriente. Tenere sotto controllo una ventina di Stati europei con governi diversi e diverse sovranità monetarie non sarebbe stato facile. Meglio UNIFICARE le economie di questi Stati in chiave liberista con una moneta comune e favorire un ulteriore militarizzazione della NATO contro i Paesi dissidenti.

Tutto questo ce l'ha fatto capire il "buon" Prodi cedendo la sovranità monetaria alla BCE,senza nemmeno chiedere al popolo italiano se era d'accordo, alla faccia della democrazia !Prodi ha detto che l’Euro è stato fatto per aiutare la GERMANIA. Cioè, per creare gli Stati Uniti d’Europa annessi agli USA, occorreva iniziare proprio dalla Germania, che era divisa in due, e riunirla in un unico Stato.

E siccome la caduta del muro di Berlino, ha comportato una profonda crisi economica, per il riassetto dell’economia tedesca,allora le è stato promesso che con l’Euro, avrebbero non solo ripianato,ma sarebbero diventati la prima potenza economica europea….INFATTI ! Le dichiarazioni del "Professore" le trovate in questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=jcKSAFzT56k&feature=youtu.be

Risultato finale: la Germania è diventata una colonia degli Stati Uniti e l'Italia lo è sia dell'una che degli altri. Prima avevamo UN padrone, ora ne abbiamo DUE.

ChiaraLuce C. Commentatore certificato 24.07.13 01:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

prova

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 24.07.13 01:15| 
 |
Rispondi al commento

non è la voce che comanda la storia: sono le orecchie
Italo Calvino

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 24.07.13 01:10| 
 |
Rispondi al commento

C'È UN ALTRO DETTAGLIO PERÒ SULLA CATASTROFE DELL' EURO DA EVIDENZIARE PUR NON ESSENDO DEI GURU DI ECONOMIA .
È' COME IN BORSA DOVE C'È UNO CHE GUADAGNA DALL'ALTRA PARTE UN ALTRO PERDE
CON L'EURO E' UGUALE.
C'È UN SACCO DI GENTE CHE SI IMPOVERISCE SEMPRE DI PIU A FRONTE DI UNA CERCHIA RISTRETTA DI MENIGOLDI OLIGARCHI CHE SI ARRICCHISCE VERGOGNOSAMENTE SULLA PELLE DELLE MASSE ...........

Pietro 24.07.13 01:06| 
 |
Rispondi al commento

RIFLETTETE GENTE RIFLETTETE.
UNO STATO CHE HA PERSO LA SUA SOVRANITÀ MONETARIA E' UNO STATO CHE HA CESSATO DI ESISTERE.
FINE DELLA TRASMISSIONE . STOP.DIPENDIAMO DA 4 MANIGOLDI CHE IN ITALIA CONOSCONO IN POCHI E CHE NESSUN ITALIANO HA MAI ELETTO.

Pietro 24.07.13 00:59| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Quello che avete scritto è già stato scritto da illustri economisti ! Ma non bisogna essere delle cime in economia per capire la catastrofe causata dall'EURO! Basta farsi i conti in tasca e vedere quanto costano le cose che ci servono e i servizi che paghiamo, ma per capirlo bene bisogna fare il confronto ogni volta con il controvalore nella moneta d'origine! Questo è stato uno degli errori più gravi commessi! Bisognava mantenere per anni il controvalore ben visibile agli occhi di tutti in modo da rendersi conto di chi ci guadagnava con l'adozione di questa moneta straniera! E' inutile nascondersi dietro il bluff che era la stessa cosa

Bruno Marioli 24.07.13 00:54| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Beppe, uscire dall'euro e dai trattati dell'Eurozona sarà una salvezza per tutto il popolo italiano. W Beppe W M5S W Il popolo italiano

Galliano A., Frattamaggiore Commentatore certificato 24.07.13 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente Grillo! NO EURO! Riprendiamoci la nostra sovranità monetaria! Basta parlare degli stipendi dei parlamentari, queste sono le cose che spostano VERAMENTE l'economia. Finalmente!

Chiappo 24.07.13 00:46| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tipico pensiero dell'elettore PD-PDL medio

Guiricin (economista): "Inflazione che andrebbe oltre il 20-30% perchè significa svalutare del 30%"
Borghesi (IDV, professore di economia): "uscendo dall'euro il petrolio e l'energia costerebbero il 30% in più di prima"

http://www.youtube.com/watch?v=yr0qwlEcGzM

1€ =
4,71 ILS Israele
2,50 TRY Turchia
1,65 BND Brunei
1,42 AUD Australia
1,31 USD USA
1,20 CHF Svizzera
0,97 JOD Giordania
0,85 GBP UK
0,70 LVL Lettonia
0,49 BHD Bahrein
0,37 KWD Kuwait

Ora, a me non risulta che in USA l'inflazione sia oltre il 30%, che in Australia non hanno mai visto una goccia di petrolio (dato che gli costerebbe il 42% di più che da noi), che in Brunei non conoscano le case in cemento (dato che non hanno i soldi per comperarselo o produrselo), che in Turchia non sappiano cosa sia pagare la spesa "senza la carriola di danaro" e che in Svizzera Heidi si sia suicidata perchè l'inflazione, così alta, non le permetteva di mangiare... Ah, quasi dimenticavo: tutti questi paesi hanno un Indice di Sviluppo Umano classificato come "Alto" o "Molto Alto"; di sicuro gli abitanti vivono in maniera dignitosa rispetto che in Grecia, nell'UE e nell'€.

Tancredi Vella 24.07.13 00:41| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Me stavo a guarda', sulla mia personale TV on demand, gratuita naturalmente, er filme der G8 2001, a Genova... A Digos... ma vaffanculo!!!! Acchiappame sti' IP...se ne sei capace

Ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.07.13 00:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' l'EURO per me
Mina - (KANTA MERKEL)

É l'EURO per me,
fatto apposta per me,
è forte con me e da EURO sa dir,
parole d'amor...
Ma ciò che amo in lui,
è il MARCO che,
nasconde in sé...

É l'EURO per me,
è sicuro di sé,
da EURO so già,
i progetti che ha,
i sogni che fa...
Ma ciò che amo in lui,
è il MARCO che,
nasconde in sé...

Mai nessuno saprà
separarlo da me,
ogni giorno saprò,
con lui restar...
É l'EURO per me,
sicuro di sé,
è forte con me e come un EURO sa dir,
parole d'amor...

Ma ciò che amo in lui,
è il MARCO che,
nasconde in sé...

(É l'EURO per te) Ma è un MARCO ancor per me...
(É l'EURO per te) Per questo trovo in lui l'amor....

^__^

ALOHA!


Corriamo!!! Non solo in campo, ma anche nella vita! Ci spostiamo molto più velocemente e molto più lontano di 100 o 50 anni fa.
Forse per questo motivo certi valori cominciano un po' a sfuggirci, la società nella quale viviamo ci costringe a fare tutto (o quasi) molto velocemente e se possibile bene, ma spesso questo è secondario.
Curare certi dettagli, prendere del tempo di qualità con le persone, aspettare con pazienza il decorrere di certe cose, tutta roba che non fa quasi più parte della nostra esistenza e se sciaguratamente volessimo agire in questo modo, non ci vorrebbe molto per essere emarginati.
Nel mondo dello sport, in certi ambienti, se non fai risultato subito, ti ritrovi in panchina. Nella società o con i tuoi amici, se non hai visto l'ultimo film appena uscito o non hai l'ultimo versione Android o Iphone da esibire, sei out... 
Il M5S si che fa la differenza!!!
Ciao a tutti e a risentirci domani.

davide squitieri, foggia Commentatore certificato 24.07.13 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Son una cattiva qualunquista.

Ormai, son tre i momenti significativi del mio orologio biologico.
La doccia serale, il blog dove mi pongo a Mendicare, il riposo notturno.
Puo' cascar tutto il castello, ma stendere il sapone cremoso, il massaggiarne la pelle a tergere, lungo il collo, il seno, le spalle, i fianchi e giu', giu' fino all'ultima frangia di schiuma dissolta nel nitore fresco de l'acque, non ha alcun cruccio o tema per la sua sorte.
Raccolta, poi trattener le voci, i lazzi dei passanti, lo scalpiccio frettoloso dei viandanti, il calore di una stretta alla mano.
E cercar l'Ombra del Suo passaggio...
Qualche ragazza dell'Esercito della salvezza a coprir le mie Nudita', a salvarmi dall'Ira della BuonCostume, un Abbraccio a scaldarmi dai freddi della Notte.
Or si leva un insidioso Vento, tagliente e malandrino.
Forse, volero' via, come un'inutile parola sciocca, stampata distrattamente da un tipografo Ubriaco, sui fogli di un giornale patinato, di quelli che guardan di nascosto i giovani dal Pieno di Acne e le Fanciulle con le gote Paonazze.
Gia', si sofferman sulla mia immagine, le curve morbide, le forme, il sorriso enigmatico...
Come al Louvre, davanti a quella faccia d'imbecille della Modella di Leonardo.

Ecco, forse mi manca davvero il Max, per esser chiamata Monna o Mona...
(Perdonate per quanto stia abusando della vostra Cortesia, ma mi sta assalendo ancora quella strana Sensazione. Una notte Di tormentosa agitazione, sin al crollo, esausta, come da piu' d'una settimana ormai. (Come la Sfinge della settimana Enigmistica...)
Delizia, al Risveglio, mi scopro ancor piu' Innamorata, fresche le membra, al par d'una Rosa.
In fondo, l'infelicita' al mondo, deriva dal voler, dello stesso, tutte le cose.
Quando, possiam aver, di tutte, le cose.
Spose, rose...

:)
Baci, Amori.
Amore.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 24.07.13 00:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dario Fo e Gino Strada hanno accusato Brunetta di essere un nano? Con cognizione di causa debbo concordare che egli lo sia. Se c'è qualcuno che abbia asserito che Brunetta sia intelligente, divento omofoba.

Maria Cristina Cataldo, Frascati Commentatore certificato 24.07.13 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Io non cambierei nemmeno 1 euro in lire con l'attuale direzione politica e classe dirigente italiana!!!!!!!!!!!!!!!

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.13 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Pauk Krugman, che ha insegnato a Yale, MIT, Stanford, Princeton e, di passaggio, ha preso il Nobel nel 2008, ha detto:

"l'Euro non è stato progettato per rendere felici gli Europei. E' stato disegnato per rendere felice la Germania"

"il trattato di Maastricht ... è un invito al disastro"

"Il pericolo chiaro ed evidente è che l'Europa ... scivolerà INESORABILMENTE nella deflazione (nella recessione) e che nel momento in cui i banchieri centrali finalmente decideranno di allentare i cordoni della borsa, sarà troppo tardi (si Fortune 1998, ... 15 ANNI FA)

Quindi cosa sarebbe successo era PERFETTAMENTE noto agli studiosi veri MOLTI ANNI FA perché la struttura dell'Euro era "progettata per fare felice la Germania".

E gli sprechi, la corruzione e le caserme da vendere non c'entrano nulla con il discorso economico, nulla.

Solo confusione orchestrata da stampa e TV per instillare l'idea che è tutta colpa nostra (degli italiani lavativi e corrotti).
E' chiaro che corruzione, tangenti casta etc. sono un Grosso problema ma non c'entrano nulla con l'euro e suoi problemi.

L'imbroglio bipartisan (omnipartisan ?) è ben rappresentato dalla felice coppia Nunzia de Girolamo (PDL) e Francesco Boccia (PD): i due all'unisono (due cuori ed una capanna) cantano instancabilmente le meraviglie del sogno europeo ed i pregi del sant'Euro.

Ma mentono.

Paolo G., Arezzo Commentatore certificato 24.07.13 00:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Il problema dell Italia non è target1 o 2 non é la Germania ne la Francia o Usa il problema é tutta l Italia.

alessandro giglio, magenta Commentatore certificato 24.07.13 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uscire dall'Euro ha un senso se riacquistiamo la nostra sovranita monetaria e costituzionale, al quale il popolo italiano non ha mai rinunciato e non poteva farloperchè la sovranità è inalienabile.
Uscire dall'Euro ha un senso se rimaniamo in Europa.
Uscire dall'Euro ha una senso se costituiamo un istituto bancario pubblico con diritto di emissione della moneta
Vi può essere una soluzione alternativa.
Costituire un ente finanziario publico che emetta una Moneta Complementare per esempio lira italiana -Euro in quantitativo adeguato alle esigenze di rilancio della società italiana e con biglietti di valore massimo superiore a 500 euro.Andrebbe bene il taglio di Euro-Lire 1.000 che farebbe tremare il dollaro. Noi abbiamo grandi riserve di oro con le quali garantire la nostra nuova moneta complementare. La Banca pubblica italiana sarà la nuova e unica banca veramente pubblica dell'occidente, che farà tremare Banca d'Italia e suoi soci privati.
Ma bisogna muoversi subito su tutto il territorio nazionale con manifestazioni ben organizzate davanti alle banche e davanti alle sedi RAI e nei luoghi più idonei e con inizitive che spiegano documentatamente le ragioni improcrastinabili delle lotta. Per impedire il fallimento del Bel Paese e le vendita annunciata di ENI,ENEL,Finmeccanica e tante altre ricchezze di valore incalcolabile. L'Italia non è in vendita!Bisogna che il movimento coinvolga tutti gli esperti in materia a qualsiasi tendenza politica appartengano che hanno voglia di partecipare alla iniziativa. Bisogna chiedere aiuto specialmente a milioni di italiani che non vanno più a votare e sono completamente sfiduciati.Stefano Antuofermo, Rutigliano

STEFANO A. Commentatore certificato 24.07.13 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Non mi frega niente dell'argomento, IMPREGILO ho detto IMPREGILO e ITALIA CALCESTRUZZI, due società coinvolte nel caso Kazakistan. Se mi aveste chiesto un parere sulla Bonino, l'avrei fatto, perché l'ho conosciuta e penso che sia fuori di testa. Ma l'IMPREGILO è stato un punto di forza della Gabanelli! Adesso esce pulita una società che ci dovremmo vergognare di avere come sponsor dell'Italia (per non parlare della calcestruzzi). Abbiamo anche capito che se non si tratta di Nelson Mandela, una donna con sua figlia devono morire. Poi un'altra chicca: il Pd aveva dato il via alla guerra contro la ex Yugoslavia. Adesso sono tutti pacifisti. IMPREGILO!!!!!

Maria Cristina Cataldo, Frascati Commentatore certificato 24.07.13 00:15| 
 |
Rispondi al commento

A Gri'...prendi in mano sto governo de mafiosi super condannati e mannali affanculo!!!!

Ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.07.13 00:13| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile come ci prendono per il culo! IMU, IMU, IMU, sembra che tutti i problemi economici dell'Italia si debbano risolvere con questa tassa. Ma magari fosse vero! Si paga l'IMU e tutto si risolve..... ma questa e' solo una gran cazzata che serve ai "giornalai" televisivi per occupare le trasmissioni serali. E' chiaro ed evidente che una volta intascata l'imu, serviranno altri soldi per tappare questo buco nero del debito pubblico, dato dagli interessi che paghiamo alla BCE. DOBBIAMO RIPRENDERCI LA SOVRANITA' MONETARIA,DOBBIAMO RINEGOZIARE I TERMINI DEL DEBITO, E SE NON C'E' ALTRA MANIERA, AZZERARE GLI INTERESSI.
eddardstark54

M.P. 24.07.13 00:12| 
 |
Rispondi al commento

La vera crisi la creano artatamente i " prenditori" italioti, che preferiscono servisi dei cinesi soprattutto nel "grande" nordest. La locomotiva de Italia. Si, la locomotiva de sta minkia!!!!!!!!!

Ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.07.13 00:10| 
 |
Rispondi al commento

A Merkel, a prescindere, c'ha rotto er caxxo!

Expo 2015, Tanti contratti de levoro! Minkia che genialata, felessibilita' estrema a 516,00 euro mese.

Manco per disturbo. No, grazie e annatevene affanculo!!

Ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.07.13 00:06| 
 |
Rispondi al commento

L'EUROZONA
(in perizoma)

Chi sostiene da tempo che
la Germania deve uscire dall'euro,
(perchè l'unico paese forte)
si sbaglia.

E' molto piu' facile lasciare
la Germania da sola in zona_euro.

Se l'Italia vuole uscire dall'euro
basta un referendum senza quorum.

La MIA_DOMANDA è...
con 50.000,00 euro
di mutuo restanti, pagherò di più
per il mio debito se l'Italia
esce dal PERI_zoma????

Questa è l'unica cosa
che in questo momento mi preme sapere.

E come me, in giro per "l'euro_in_zona"
in PERIZOMA, ce ne sono tanti..che
vogliono sapere.

E ricordatevi che io,
no porto le mu_TANDEm.

^_^

Aloha!


NON SONO D'ACCORDO

1°) E' falso che il costo medio annuo del nuovo debito sia del 4,7% annuo (1,5 mld su 32 mld, come si legge nel post).
Infatti: a 10 anni oggi paghiamo circa il 4,35%. A 1 anno, circa lo 0,85%. Siccome in media il nostro debito dura circa 6,5 anni (ultimi dati del Tesoro), il costo è compreso tra questi due valori (circa).
Anche senza fare i conti, ci scommetto la mano dx che quei 32 mld ci costeranno al massimo il 3% all'anno (esagero ...), con la situazione attuale di mercato (con tassi a breve molto bassi rispetto a quelli a lunga scadenza).
Ossia:
Circa 960 mln di euro (il 3% di interessi medi all'anno) e non 1,5 mld (il 4,7% di interessi medi annui, come asserito nel post).
Si parla di una stima sbagliata di oltre il 50% rispetto a una stima effettuata in modo corretto.

Non mi sembra il modo migliore di iniziare un discorso delicato quale quello affrontato nel post.

2°) In economia, è tragico attendersi che le cose vadano come sono andate in passato.
In genere, basta che cambi poco qualcosa nelle condizioni di partenza per ottenere risultati finali anni luce lontani dal risultato sperato.

Tanto per dire: nel '92 le banche erano messe meglio di oggi. Cina e India erano ancora lontane.
Il dollaro non era debole come ora.
DIFFICILE fare previsioni SENSATE.

Dopo il '92, oltre alla svalutazione della lira, ci sono stati gli accordi sul costo del lavoro (specie nel pubblico), la riforma delle pensioni con l'introduzione del contributivo (che oggi dovrebbe essere esteso a TUTTI!!!) e, infine, gli accordi che hanno portato all'euro (grazie ai quali i tassi hanno preso a scendere già verso la fine degli anni '90, riducendo gli interessi sul debito pubblico): tutti fattori che hanno permesso di raddrizzare la barca.
In pratica: la svalutazione è stata un passo obbligato, ma solo con quella saremmo finiti male (credo).

3°) I tedeschi ci hanno regalato tassi bassi per oltre 10 anni: centinaia di mld risparmiati e buttati alle ortiche, CAZZO !!!

Marco M. Commentatore certificato 24.07.13 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sentite sentite il lecca vespa...minkiate ke dicono non hanno limiti....
DOBBIAMO MANDARLI VIA A CASA...HANNO SPOLPATO L'ITALIA...PROSCIUGATA...MA VI RENDETE CONTO ABBIAMO UN ALTRO SCANDALO MPS----REGIONE MARCHE---E NESSUNO DICE NIENTE.....KE SCHIFO....
DOBBIAMO DIVULAREW LA VERITA'

QUESTI RUBANO E SONO DEGLI INETTI...INCAPACI....GENTE PARASSITA MESSA AI POSTI DI COMANDO X FAR FALLIRE TUTTO....E I CERVELLI MIGLIORI DWìEVONO EMIGRARE....VIA CIALTRONI A CASA......NON BECCHERETE UN VOTO ALLE PROSSIME ELELZIONI

maria progresso, firenze Commentatore certificato 23.07.13 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Non sono convinto che il male sia la Germania, quelli fanno i propri interessi. Piuttosto credo che il male siano i politicanti italiani, incapaci e disonesti, che non fanno valere le ragioni del Popolo italiano per il misero tornaconto personale.
Craxi, per quanto schifo facesse, almeno fece circondare a Sigonella i marines americhesi dai carabinieri. Questi danno le chiavi di casa nostra a kazaki o kazachistani come dice la rutta gnazio.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.07.13 23:56| 
 |
Rispondi al commento

PONIAMO UN QUESITO : IN ITALIA CI SONO CIRCA 10 MILIONI DI LAVORATORI DIPENDENTI ? PONIAMO PER DIFETTO UN SI ! EBBENE QUESTI PAGANO IN MEDIA 500 EURO AL MESE DI IRPEF. IL TOTALE E' 5 MILIARDI DI EURO AL MESE DI TASSE PAGATE DAI LAVORATORI ... CHE FINE FANNO TUTTI QUESTI SOLDI ???? PERCE' NON AUMENTANO LA PERCENTUALE DI CONTRIBUZIONE PER LA PENSIONE ?

MARIOFRANZESE 23.07.13 23:54| 
 |
Rispondi al commento

La Germania ha voluto riunirsi,promettendo alla Francia di rinunciare al marco.Ha quindi creato con altri paesi compiacenti (vedi l'America),l'euro,ovvero il marco2,moneta unica che ha cancellato la sovranità monetaria dei paesi aderenti,l'Inghilterra, non ha accettato.Nessuna unione può,cancellare la sovranità monetaria!Ogni stato deve coniarsi la moneta!Prima si uniscono i vari Stati ,mantenendo la loro sovranità,tramite referendum VERI,si chiede al Popolo chi deve governare,insomma è mancata,la democrazia!C'è stata un unione imposta,atta a favorire interessi di Paesi ,ignorando i problemi di altre Nazioni!Tutto qui,ecco è successo semplicemente questo,quello che è successo in Italia,governi non votati,che con la scusa dell'emergenza, non fanno nulla!Siamo sotto poteri (Bildelberg è un esempio),che pilotano il Mondo!Così la penso e così scrivo!Auguri a tutti! Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 23.07.13 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pubblicare queste considerazioni sul sito 5 stelle vuol dire sfondare una porta aperta. L'argomento va divulgato sui giornali, alla radio e alla televisione, con interviste approfondite. Per la gran parte della popolazione la politica economica e ancor più monetaria sono argomenti incomprensibili, e su questa ignoranza si regge il sistema dello sfruttamento dei popoli, dietro il paravento della democrazia rappresentativa. Spiace constatare come tra i nostri rappresentanti 5 stelle ( così mi sembra) non ci siano degli economisti attrezzati al confronto. Certo che quando si spacciano gli imbrogli compiuti dai vari Andreatta e Ciampi come manovre di alta economia si falsifica la storia. Ai deputati 5 stelle toccherebbe il compito di dimostrarlo!

Luca Andrea Marinelli 23.07.13 23:48| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

si,si. Fuori dall'euro, prima che cominci a comprare tutto il soliti imperobritannico...

lorenzo lelli 23.07.13 23:46| 
 |
Rispondi al commento

a domani blog!!

ema dell Commentatore certificato 23.07.13 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Iniziando a frequentare questo sito ho iniziato a capire quanta porcheria ci sia nel sistema partitico italiano.
Poi, sempre qui mi hanno fatto conoscere il sito di bagnai e ho scoperto che il problema partitico è un problema, ma non è IL problema.
Ve n'è uno che in ordine di grandezza, ma soprattutto d'importanza, lo batte nettamente, ed è quello relativo alle politiche dell'unione europea, soprattutto quelle monetarie e giuridiche.
Beppe è ora di fare un'ulteriore sforzo per capire che ci stanno colonizzando e sono a metà dell'opera.
Solo tu hai la possibilità di smascherare i virtuosi nordici, anche se per far questo sarai costretto ad ammettere a te stesso di essere stato usato per i loro interessi.
Pensaci bene, stanno comprando il sistema italia ad un prezzo risibile, poi non sarà difficile immaginare cosa ne faranno.

sandro c altrove 23.07.13 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente la presa di posizione che ci voleva.
Fuori dall'Euro subito.

Matteo P., Pescara Commentatore certificato 23.07.13 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

idea da consideraare se non si dnno una calmata!!

no ogm so m5s!


uniamo italia spagna irlanda slovacchia grecia e portogallo e mandiamo tui a fare in culo!!

referendum!!! referendum!

sandro bunkel Commentatore certificato 23.07.13 23:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordo con le cause che hanno portato al disastro economico che abbiamo sotto gli occhi.
Aggiungerei però che la Germania fa solo gli interessi della Germania.Riflettendo, fareste voi una società con un delinquente che non paga i propri debiti, che fa accordi con la malavita, che corrompe a destra e a manca, che non gli va proprio di lavorare e che passa le giornate pensando a come fregare il prossimo?Sono tedeschi mica scemi!
Con l'avvento dell'euro stanno vincendo i paesi migliori e stanno perdendo i peggiori (governati bene/male) e noi conosciamo chi ci ha governato in passato..

Bob C., Rieti Commentatore certificato 23.07.13 23:33| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo per adulti consenzienti e spiritosi

"La pubblicità era l'anima del commercio anche negli anni '30, quando tale "sora Gemma" poteva esibire su un volantino, probabilmente semiclandestino ma con il beneplacito delle autorità, tariffe ed elenco di prestazioni fruibili nella sua rinomata "Casa del piacere".
Il tutto sotto le insegne del Regno: lo stemma di Casa Savoia e l'emblema del Fascio nel suo XV anno di Era Fascista.
Ogni accostamento a fatti e persone dell'attualità è ovviamente puramente casuale".

Aprite questo link:

http://cassandralg.blogspot.it/2009/07/solo-per-adulti-consenzienti-e.html

Aprite il 'volantino' che trovate in alto a sinistra a inizio pagina...

Notate la tenerezza, la sensibilità e la naturalezza col quale la 'tenutaria' della casa di appuntamenti trattava l'argomento' e il suo 'indotto'...:-)))

E notate anche la differenza con la terribile condizione (spesso di schiavitù, soprusi e maltrattamenti)in cui lo 'Stato' fa vivere oggi in Italia le povere peripatetiche che si dedicano al mestiere più antico del mondo.

Dino Colombo Commentatore certificato 23.07.13 23:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..se...se...se...si..se avessimo più voti per poter applicare i 20 punti di programma delle elezioni.......direi che i paesi forti europei...ci rispetterebbero di più.
Quelle sì che sarebbero riforme che potrebbero dare credibilità al nostro beneamato ed anche un pò sfigato paese.

Eposmail

Paolo. B. Commentatore certificato 23.07.13 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho vissuto in Germania negli anni successivi alla caduta del muro.
I costi per la riunificazione sono stati elevatissimi per il popolo tedesco. Da un giorno all'altro si è unificato anche il sistema pensionistico e il prezzo da pagare è stato enorme. Hanno imposto per questo una tassa di solidarietà, hanno razionalizzato personale in tutte le ditte.
Ricordo che nel ginnasio che frequentava mia figlia avevano ridotto a tal punto il personale addetto alle pulizie che durante le riunioni dei genitori a turno ci si organizzava per pulire l'aula.
In qualche classe pioveva dentro un secchio. Uno squallore!
Diciamo che allora si stava meglio in Italia.
Schröder però fece le riforme nell'interesse del paese e non come i nostri politici che agiscono solo per interesse di bottega.
Schröder perse le elezioni con uno scarto minimo ( per cui si fece Die grosse Koalition ) e adesso la Merkel vive di rendita.

claudia p. Commentatore certificato 23.07.13 23:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un buon pezzo, anche se con qualche imprecisione. Finalmente si parla del problema del cambio fisso, dello SME come anticamera dell'€uro, del divorzio fra Tesoro e Banca d'Italia e degli effetti disatrosi che ha avuto sulla nostra economia, ma sarebbe stato bene parlare anche degli artefici di quella decisione, Ciampi e soprattutto Andreatta, i cui discepoli, non da ultimo il pupillo prediletto oggi presidente del Consiglio, sono i veri responsabili della catastrof€.
Bene con questa linea, è la strada giusta, ma che sia quella definitiva e senza ripensamenti! Soprattutto se ne parli in maniera approfondita, si informi la base del movimento e lo si gridi senza timore in Parlamento e sui mezzi di informazione!

Lorenzo D'Onofrio 23.07.13 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

facciamo l'uropa del sud:
italia spagna slovacchia grecia irlanda e fuori da quest'eurozona!!

sandro bunkel Commentatore certificato 23.07.13 23:26| 
 |
Rispondi al commento

uniamo italia spagna irlanda grecia slovacchia romania europa del sud conrtoi il nord!!

referendum subito

sandro bunkel Commentatore certificato 23.07.13 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Ok, ragazzi, fa troppo caldo:
CUBALIBRE per tutti!!!

Marcello M., roma Commentatore certificato 23.07.13 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ te
Se un giorno ti venisse voglia di piangere…..
Chiamami….
Non prometto di farti ridere,
ma potrei piangere con te….
Se un giorno tu decidessi di scappare….
Chiamami….
Non prometto di chiederti di restare
Ma potrei scappare con te…
Se un giorno ti venisse voglia di non parlare con nessuno
…Chiamami….
In quel momento prometto di starmene zitta
Ma… se un giorno tu mi chiamassi….
E io non rispondessi….
Vienimi incontro di corsa…
… Forse in quel momento ho bisogno di te!

Daniela M. Commentatore certificato 23.07.13 23:23| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siete una massa di idioti: il credito che la Germania ha con noi è il suo debito verso gli USA. E non tanto il popolo tedesco o quello americano, ma le Istituzioni che li rappresentano. A capo dei colossi finanziari americani (come le case farmaceutiche, il cinema ecc...) chi ci sta secondo voi? hanno nomi e cognomi (e sono tutti imparentati!) L'avete capito finalmente che l'Europa ha perso la guerra? Festeggiamo la Liberazione ... contenti ora?

Giacomo Jack Costantini, Venezia Commentatore certificato 23.07.13 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Tutto vero, ma c'è anche da dire che la Germania ha progetti e sa come realizzarli.
Hanno le palle e sono " onesti" fra loro.
Pensate, con le capacità che abbiamo, se avessimo degli imprenditori giusti, politici giusti e italiani degni, saremmo al numero 1 in Europa.
Invece , poveri noi, ci facciamo ridere dietro e quando mandiamo a rappresentarci politici come quelli degli ultimi 30 anni, facciamo PIANGERE dal ridere.

alessandro t., milano Commentatore certificato 23.07.13 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Luis, ti Amo.
DArio, ti Amo.
Fruttarolo, ti Amo.
Max, pero'...

Chissa' perchè, noi Donne ci lasciam sedurre sempre dai CAttivi Soggetti, gli Ombrosi.
E' piu' forte di me, non saprei descrivere.
Pensare che lo prenderei a schiaffi ogni volta che apre bocca.
Poi, mi lascia sempre a bocca Aperta.
Non so cos'abbia, ma credo che anche Lui, senta una Fornace Dentro...
Non me lo levo dalla mente, ormai.
E' la prima volta che un uomo mi Penetra così Profondamente.
Così Fragile...

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 23.07.13 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui se non ci diamo da fare a protestare come M5S per una informazione libera,ci accuseranno che la colpa è nostra perchè abbiamo la presidenza RAI con R.Fico. Io chiederò al Pres.Vigilanza Rai,Roberto Fico del M5S,di domandare ai direttori dei TG Rai,perchè non danno mai notizia dell'operato del M5S e degli interventi dei suoi parlamentari alle camere. Dovranno pure rispondere,dato che anche noi del M5S paghiamo il canone. Noi , in ogni caso dobbiamo pretendere uno spazio televisivo come maggiore opposizione. Chiedeteci di manifestare. Come ex votante del PD-L non vedo l'ora di votarvi perchè solo adesso ho capito quale era l'opposizione che avevamo in Italia. Dopo aver speso qualche miliardo per votare i due rivali finti si sposano. Penso che anche i bambini se vogliono possono capire.

givanni p. 23.07.13 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Dino Colombo vi fa un regalo.

Qualche anno fa...mi svegliai di notte che le zanzare mi avevano letteralmente divorato.

Per calmare il prurito e il bruciore cercai qualcosa che me li facesse almeno calmare.

Non trovai niente di meglio che dell'alcool denaturato. Il banalissimo alcool che abbiamo forse tutti a casa. Quello rosa per intenderci.

E mi rimisi a letto.

L'indomani mi accorsi che nn ero stato più punto.

Quello che sto dicendo in pratica che bastò solo QUALCHE GOCCIA (non ci fu alcun bisogno di esagerare) di alcool denaturato sulle parti che lasciavo scoperte quando dormivo e le zanzare non mi punsero più. Le sentivo ronzare ma senza essere punto. Mi bastò inumidire di alcool la punta delle dita e toccare qualche punto di braccia, gambe, busto e collo.

ESCLUSI gli occhi, la bocca e i genitali. Come sempre d'altronde

Poi dormo anche con la finestra aperta.

Dino Colombo Commentatore certificato 23.07.13 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

finalmente da queste parti si comincia a pronunciare il nome del professor Bagnai.Era ora direi!

pietro p., collecorvino(PE) Commentatore certificato 23.07.13 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che ci siete Voi che date queste notizie di trasparenza e di coinvolgimento del popolo per poterlo finalmente cambiare.Questa vecchia e marcia classe politica va cacciata dal nostro Parlamento. L'Italia merita di meglio. Ma perché ancora oggi votano questi vecchi politici corrotti e arroganti. I deputati del M5s sono l'esempio di correttezza e onestà, tanto che oggi nessuno più osa parlarne male.

givanni p. 23.07.13 22:57| 
 |
Rispondi al commento

-Le donne si lasciano convincere da colui che ragiona,non da i suoi
ragionamenti

giuliano m., canossa (re) Commentatore certificato 23.07.13 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non condivido prorprio tutto. Ricordo che l'italianità e il fetore della partitocrazia e corruzione e incapacità della classe dirigente hanno generato ritardi ventennali sui competitor. Ricordo che la Germania è riuscita in un decennio a recuperare il gap tra le due germanie mentre l'Italia in 60 anni ha la stessa situazione Nord Sud per il semplice fatto che gli euro versati sono spariti in mille rivoli inutili se non rubati. Ricordo che la Germania non ha mai avuto pensioni di anzianità. Ricordo che in Germania destra e sinistra non si azzuffano per la scuola da 10-15 anni (riforma Berlinguer, Moratti,Gelmini), ancoràti a fascisti e comunisti. Ricordo che mentre Berlusconi trombava la Merkel era in cina a stipulare contratti milionari di collaborazione. Ricordo che le autostrade sono gratuite e senza limiti. Ricordo che il latte in polvere per i neonati li puoi detrarre e c'è politica per natalità. Ricordo che l'imputato ha l'obbligo di discolparsi. Ricordo che i terroristi beccati in germania si sono suicidati sparandosi da soli dietro la nuca. Ricordo che i rapimenti in germania finiscono tutti con la morte del rapitore. Ricordo che in germania per i pedofili c'è la castrazione chimica volontaria e tutti vi si sottopongono. Vi faccio un esempio tra università tedesca e italiana: in germania il professore è arrivato con due minuti di ritardo portandomi il materiale e scusandosi come se mi avesse offeso a morte. In Italia primo giorno università alla domanda quale tra i libri il professore mi consigliava mi fu risposto "vatti a guardare la guida dello studente". Dire che la colpa è solo del mercato e del nord europa è un pò una cazzata. I prodotti senza assistenza e servizi non servono. Da noi l'orefice cerca di venderti l'orologio che non funziona xché attivi la garanzia. Sono 5 settimane che chiedo preventivo cappotto termico. Se ti fa un preventivo una ditta per lavori edili aggiungici 2000 euro. La realtà: siamo delle pippe. Eravamo fichi ma ora siamo marci.

Rik 23.07.13 22:46| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

INVITO A TUTTI
FESTEGGIAMO LA CONDANNA DI BERLUSCONI
FACCIAMO UNA BELLA FESTA.
FORSE è L'INIZIO PER CONDANNARE TANTI ALTRI MALFATTORI POLITICI DI PROFESSIONE.
FATEVI RIDARE I SOLDI A MPS SOLDI DEI NOSTRI SUDORI.

eugenio percossi, san benedetto dei marsi Commentatore certificato 23.07.13 22:44| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO S'AFFITTA LA VILLA AL MARE, "GUADAGNA" 12MILA EURO!

Si però s'affita un bene suo, l'altri pezzi de merxa saccheggiano le casse dello Stato!

Non è un "dettaglio" da trascurare!

S'è arricchito senza cariche pubbliche e appalti pubblici, ma soprattutto, senza "Finanziamento pubblico all'Editoria", capito Gad?

Noi c'avemo magnato poco tra rai e giornali, co' li soldi pubblici vero?

Guarda caso, attaccano da SX, ma quella nun è sinistra, e merxa, ormai je lo dicono pure l'elettori loro!

Gad, ci parli anche delle ville e delle barche dei compagnucci amici sua però, sennò sembra che lei sia di parte! ahahahaha

Arrivederci e grazie, graziella e grazie al Gad.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.07.13 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con l'articolo. I tedeschi sono oramai padroni di buona parte dell'Europa hanno colonizzato (industrialmene parlando) tutta l'Europa centrale e quella meridionale. Hanno usato le connivenze del politici locali li hanno corrotti e si sono impadroniti di filiere strategiche importantissime per ogni Paese. Un esempio è la filiera saccarifera. Si, tutto lo zucchero dell'Europa centromeridionale (compreso quello italiano) è in mano alla Germania, Nord Zuecker, Sued Zucker, Pfeifer Lange, non ha importanza, la torta se la sono divisa tra loro e anche un bambino capisce l'importanza della filiera saccarifera per ogni Paese che vuole essere quantomeno un po' sovrano.
Nulla da fare tutto in mano loro. Capisco le affermazioni di un vecchio politico italiano (leggi Belzebu' ovvero Andreotti) che diceva: voglio talmente bene alla Germania che ne preferisco due! Era un mafioso ma non un cretino.
I tedeschi sono fatti così vogliono tutto, e da quando si sono uniti nell'800 con Bismarck che rompono i coglioni all'Europa. Hanno fatto la guerra all'Austro Ungheria per avere il controllo sulla Baviera, poi alla Francia e ancora, Prima e Seconda Guerra Mondiale. Tutto per avere il "Lebensraum" lo spazio vitale. Alla fine però hanno sempre perso e così sarà anche stavolta ! Il loro punto debole è l'ottusità e la mancanza di lungimiranza, non capiscono che l'Europa è di tutti i popoli che la abitano e non solo loro! Di ciò prima o poi ne pagheranno le conseguenze ed a caro prezzo.

ezio stancich, Trieste Commentatore certificato 23.07.13 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Sera Blog!
Ho quasi esaurito i termini per definire la nostra situazione. Me ne risparmio qualcuno per la prossima volta e questa sera ve lo dico attraverso la chitarra, la fisarmonica e la canzone di un Grande autore: Davide

http://www.youtube.com/watch?v=CgqxK2qstJc

Monica R., PR Commentatore certificato 23.07.13 22:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2008 Debito pubblico 1680 miliardi di Euro, 2013 2047 miliardi di Euro. Ma dove vogliamo arrivare? Presto la ricreazione finirà e allora ne vedremo delle belle...... Mario Monti, Enrico Letta, Emma Bonino.....Bildeberger vi dice niente? Unica vera soluzione proprietà popolare della moneta(Giacinto Auriti) altrimenti le nuove generazioni possono scegliere fra l'emigrazione o il suicidio!

stefano del dotto 23.07.13 22:27| 
 |
Rispondi al commento

A causa dell'egemonia tedesca i 'nostri' governanti ci stanno massacrando.In germania gli stipendi sono doppi rispetto ai nostri e la vita costa la metà rispetto al costo che abbiamo noi.Non pagano autostrada, la benzina costa 30 cent meno rispetto a noi.Tutto ciò a causa di tasse e accise di un governo che fa acqua da tutte le parti e per pagare il debito ai nostri strozzini.Si deve fare un referendum per uscire subito dall'euro, un referendum abrogativo, come piace al potere italiano.

Giovi F. Commentatore certificato 23.07.13 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Bella l'idea di un Vday contro l'Euro che qualcuno qui ha proposto: mandiamo a quel paese l'euro con tutti gli eurocrati, liberiamoci dai trattati europei, difendiamo la nostra Costituzione, liberiamoci dal MES, al quale dobbiamo dare 50 miliardi l'anno per proteggere le banche mentre loro sono libere di speculare in derivati o di gonfiare bolle in chissà quale paese, mandiamo a quel paese l'austerità che non è servita a niente se non a impoverire gli italiani.
Se tutti sapessero veramente cosa è l'europa e dove ci sta portando, sarebbe alquanto adirata.
per quelli che ancora non lo hanno ancora capito... bè... Beati loro cit. http://goofynomics.blogspot.it/2013/06/piccolo-dizionario-per-non-passare.html

Gabriella 23.07.13 22:23| 
 |
Rispondi al commento

ma sti tg prezzolati e pennivendoli..ore e ore a parlare del royal baby...ma ki kazzo se ne frega...
ma sentite ke notizie inutili e noiose....
ma ke me ne frega...
pennivendoli...non avete speso una parola sul disservizio trnitalia....omertosi,....
siamo al 69 POSTO COME LIBERTA' DI INFORMAZIONE----EVVIVA-----

maria progresso, firenze Commentatore certificato 23.07.13 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'euro tramonterà solo se non varrà più un cazzo!

- lo capisce anche il più tonto degli italioti!
meno che tanti "guru studiati della minchia"

cmq, nel post non è specificato il "soggetto attivo" delle operazioni positive e negative fatte in Italia dal lontano 1978 ... come cita !

andreotti craxi amato e...il berlusca... rappresentano una "squadra vincente" made in malavita organizzata ed evzasori elusori che hanno portato a questo sfacelo !!

sembra di leggere le "favole" dei preti....in cui parlano di peccato ma omettono i peccatori !


ma quale germania - ma quale europa
euro,lira o dracma...

LA COLPA E' INTERAMENTE TUA
coglione che continui a votare PD(-L)PD
e a difendere pervicacemente
i tuoi minuscoli privilegi
fregandotene dell'interesse comune

che cosa c'è di più subdolo e meschino
che negare (sopratuttoa sestessi)
l'evidenza della propria coglionaggine
scaricando altrove le proprie responsabilità
-eh ?

RIALZA LA TESTA - CITTADINO
e sopratutto ... accendi il cervello
e rimboccati le maniche !

M5* for ever !

La più umile specie di superbia è l'orgoglio nazionale. In chi ne è affetto esso rivela infatti la mancanza di qualità individuali delle quali potrebbe andare orgoglioso; altrimenti non ricorrerebbe a ciò che condivide con tanti milioni di individui.(Schopenauer)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 23.07.13 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiaro il concetto:

La politica italiana s'è venduta al diavolo teutonico per la sopravvivenza della propria anima truffatrice, sulle spalle della cittadinanza che, in buona parte, neanche se n'è resa conto.

Rinnovo l'appello a tutti gli italiani: non c'è più tempo, il default è sul tappetino di casa e sta per suonare il campanello...

Reagiamo!!!

Riprendiamoci la nostra sovranità nazionale e monetaria!!!!

Marcello M., roma Commentatore certificato 23.07.13 22:16| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

KE SKIFO DI PERSONE POPOLANO LA NOSTRA BELLA ITALIA...ORA CI MANCAVA ANKE LA REGIONE MARCHE A FARE IL MONPE DE PASCHI BIS....KE SKIFO....HANNO SPOLPATO UN'ALTRA BANCA MARCHIGIANA....
LA GENTE FA FATICA X TENERSI UN POSTO DI LAVORO(ANCORA KI CE L'HA),AD ANDARE AVANTI,NON SI PUò COMPRARE UNA CASA....ASPETTARE ANNI X AVERE UNA CASA popolare....e questi fanno i porci.....
le fondazioni di oligarchici nulla facenti e percettori di buone uscite....invece chi avrebbe voglia di fare...è disoccupato

maria progresso, firenze Commentatore certificato 23.07.13 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente è arrivato il post che attendevo da anni.......la sovranità monetaria è il problema dei problemi; con l'Euro siamo diventati in pochi anni membri dei PIIGS a pieno titolo ed ora sta arrivando il colpo di grazia....occorre uscire da questa trappola che ci sta rendendo schiavi dei mercati finanziari..................................informatevi su Facebook....economia 5 stelle

romolo serafini 23.07.13 22:13| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

SUI TG PENNIVENDOLI..L'UNICA COSA SUL M5S...FANNO OSTRUZIONISMO...SI OPPONGONO A QUELLE KE SONO LE RIFORME X IL BENE DEL PAESE, LA RESPONSABILITà...ZZZZZ SCUSATE MI SONO ADDORMENTATWE...
SAPETE COM'è LE GROSSE BALLE MI AVVOLGONO....
INVECE NIENTE DI NIENTE SULL'IMPEGNO DI QUESTI NOSTRI RAPPRESENTANTI...KE KONTNUANO IMPERTERRITI NEL PROCESSO DI CAMBIAMENTO...
FORZA RAGAZZI...
NOI ALLE KAZZATE DI QUESTI POLITICANTI MAGNAMAGNA E SPOLPèA ITALIA...NON CI FACCIAMO INFINOKKIARE

maria progresso, firenze Commentatore certificato 23.07.13 22:12| 
 |
Rispondi al commento

il primo post sensato sull'economia.

marcello f., brescia Commentatore certificato 23.07.13 22:12| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI AVETE SENTITO IL BUNGA BUNGA VUOLE RILANCIARE FORZA ITALIA...SI X DARE UN NUOVO NOME ALLE OLGETTINE...XKè DICE KE è UN NUOVO PROGETTO X ATTRARRE I GIOVANI..APPUNTO LE NUOVE GIOVANI OLGETTINE..INTERCETTARE I NUOVI VOLTI, LE NUOVE RAGAZZE IMMAGINI...

maria progresso, firenze Commentatore certificato 23.07.13 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Beppe era ora!!! Iscrivetevi e votate

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/10/immediata-uscita-da-eurozona-moneta-sovrana-applicazione-mmt.html

alessandro b. Commentatore certificato 23.07.13 22:08| 
 |
Rispondi al commento

É ora di fare la lista dei prodotti da

BOICOTTARE!!!

una bella lista che si possa aggiornare, che indichi chiaramente che prodotto e per quale motivo é da boicottare.

Saludos

Ashoka il Grande, México Commentatore certificato 23.07.13 22:03| 
 |
Rispondi al commento

chi e' che a portato l'italia nel euro senza chiedere niente al suo popolo atraverso un referendum,il centro sinistra col governo prodi be capo di lavoro che anno fatto fra poco venderanno anche noi cittadini italiani alla germania io proporrei di vendergli tutti i nostri politici alla germania ma voi che dite ce li compreranno ma secondo me si metteranno a ridere e dirranno perlamordidio teneteveli apparte gli scherzi io proporrei un referendum per uscire dal euro e deve essere il popolo italiano a decidere in barbba a quei grossi cervelli che ci anno messo nel euro senza chiederci niente.

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 23.07.13 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mah... e adesso??? adesso non ci sono nè gli uni e nè gli altri, e non c'entrano nè gli uni, nè gli altri, ma è solo un zozzo miscuglio di pecore e traditori che leccano inconsapevolmente ed incoscienti delle conseguenze future i soliti stronzi politici che, guarda, guarda, sono tutti del... ed il caos regna sovrano... magari ci fosse rimasto qualcuno, qualche piccoletto "non quello" madonna che schfezza d'essere del non essere, anche del seguito, di sangue o di sangue non si può sapere, ormai sono morti e sepolti, nulla possono fare... purtroppo... ed è per questa ragione che siamo in questo schifo... magari ci fosse qualcuno con qualche parvenza, anche minima di quella dignità di quel lontano passato.., ma anche tra il popolo, tra la gente (escludendo i vigliacchi ed i traditori logicamente) quelli esistevano prima, esistono adesso in gran quantità ed esisteranno purtroppo anche in futuro... almeno qualcosina di buono si farebbe... invece adesso uh mamma che gran schifezza, non ci si capisce nulla e da dove viene?... ormai è da tutte le parti a 360°, sotto, sopra, in alto ed in basso, sia loco che loculo futuro... li abbiamo fatti tutti dittatori a vita natural durante tutti sti cazzi di politici... ci lamentiamo tutti??? Bene! E allora cosa c'è da fare se ci lamentiamo tutti? Una semplicissima cosina, senza andare indietro o avanti nel tempo..., allontanarli tutti dai palazzi del potere e schiacciarli tutti. Punto e basta e... per favore... non diciamo stronzate sulla loro provenienza italica o non italica, perchè se no mettiamo veramente i puntini sulle i ed allora so' cazzi vostri... gli stronzi, quando sono stronzi, sono stronzi e basta, da qualunque zona italica o oltreitalica porvengano...

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.07.13 22:01| 
 |
Rispondi al commento

la moneta, essendo il mezzo di scambio con il quale i cittadini riescono ad interagire tra loro dando vita al mercato, ovvero riuscendo a scambiarsi reciprocamente beni e servizi prodotti grazie al loro lavoro, deve appartenere esclusivamente a chi lavora, ovvero al popolo. Chi si appropria indebitamente del valore della moneta non fa altro che sfruttare il lavoro del popolo, lucrare sulle fatiche e sulla produzione altrui chiedendo che gli vengano pagati gli interessi sul prestito erogato. Questa è la gigantesca distorsione del nostro tempo, questa è la Grande Usura. E sotto il giogo di questa malefica piaga, sono finiti tutti i popoli d’europa che oggi pagano sulla propria pelle una crisi sistemica e indotta, figlia di un paradigma che dal 1694 (anno di costituzione della prima Banca Centrale, la Bank of England) si è imposto sulla vita dell’uomo.Il meccanismo dell’indebitamento degli Stati da parte di organismi privati quali sono le Banche Centrali Nazionali è presente quasi ovunque. La Federal Reserve conia negli USA il dollaro, la Bank of England conia nel Regno Unito la Sterlina, la BCE conia l’Euro. Ma per quanto ci riguarda, esiste un’abissale differenza, che rende il sistema ancora più perverso: gli Stati dell’Unione non possono ricevere il credito direttamente dalla BCE (cosa che invece accade in modo diretto e subordinato negli altri paesi, ed Es. negli USA dove il Congresso ordina di stampare e la FED esegue) ma devono finanziarsi sul mercato, la parolina magica con cui ci prendono per i fondelli. In poche parole funziona così: la BCE crea denaro a suo piacimento, lo da in prestito alle banche commerciali (Draghi ha recentemente creato circa 1000 miliardi di euro prestandoli all’1%) e queste possono decidere se acquistare o meno i cosiddetti BOND, i titoli del debito (con tassi che vanno dal 5 al 7%). Non è possibile, quindi, per i paesi della UE attuare una propria politica monetaria, pur volendo accettare il meccanismo dell’indebitamento pubblico.

stefania de luca, bergamo Commentatore certificato 23.07.13 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi piace che in questo blog si facciano commenti antitedeschi
La Germania è una bella nazione ricca di storia e di cultura,
E’ uno stato che ha sempre fatto i suoi interessi, il problema è dell’Italia che invece di fare i suoi di interessi ha fatto quelli della Germania, C’è qualcosa che non va in tutto ciò.
E la Merkel alla fine dovrà rendere conto del suo operato agli elettori tedeschi, cosa che i nostri governanti si sognano di fare, le loro poltrone non si toccano, si rimescolano le carte, si fanno accordi, si fanno le “grandi coalizioni per il bene del paese”, pur di non andarsene,
non ammetteranno mai che l’entrata nell’euro è stata la rovina del nostro paese, assisteranno imperterriti alla devastazione economica e sociale dell’Italia, non torneranno mai indietro.
Se penso poi che nel sondaggio del blog avevate proposto Prodi come Presidente della Repubblica mi vengono i brividi…

Gabriella 23.07.13 21:59| 
 |
Rispondi al commento

MAGARI DEFAULT FOSSE DOMANI MATTINA PER COMINCIARE DI NUOVO SENZA QUESTA FECCIA.... MA NON CI FARANNO FALLIRE! AH BUONASERA A TUTTO IL BLOG E W M5S PER SEMPRE

Susi V. Commentatore certificato 23.07.13 21:55| 
 |
Rispondi al commento

O.T. (ma neanche troppo)

MANOMETTERE LA COSTITUZIONE CON UN FINTO SOSTEGNO POPOLARE

Gira in rete un link al sito del Governo (http://www.partecipa.gov.it/index.html) per la compilazione di un questionario finalizzato a conoscere l’opinione degli italiani sulle modifiche da apportare alla nostra Costituzione, elaborato da Gaetano Quagliariello, Ministro per le riforme e “capo” della commissione dei saggi. E’ una campagna di finta democrazia, in quanto, I RISULTATI POTRANNO RAFFORZARE IL PROCESSO DI REVISIONE COSTITUZIONALE, SI DICE IN PREMESSA, MA NON IMPEDIRLO, astutamente studiata nelle domande e nelle probabili risposte per dimostrare la necessità e l’urgenza di modificare la legge fondamentale dello Stato.
Il disegno di legge costituzionale 813 prevede nuove modalità di modifica costituzionale, in deroga all'art.138 della Costituzione, imponendo i modi, le forme e i tempi del dibattito parlamentare e ponendo di fatto il Parlamento sotto ricatto e la Costituzione sotto scacco.
All’art. 2 si parla di modifica della forma di Stato e di Governo: per affermare il mito del presidenzialismo e concentrare ulteriormente il potere, invece di diffonderlo.
Si affidano compiti non chiari a Commissioni/Comitati senza che la pubblica opinione venga messa in condizioni di conoscere e discutere le proposte. Ciò che emerge con chiarezza sono la fretta e l’improvvisazione, ma le modifiche costituzionali non possono essere piegate alle necessità politiche contingenti di un abusivo Governo di larghe intese.
Non viene affrontato il tema cruciale di una nuova legge elettorale, l'unica riforma davvero urgente e necessaria, che sia rispettosa della dignità dei cittadini elettori, privati da troppi anni della possibilità di veder rappresentate le proprie posizioni e soprattutto di intervenire nella scelta dei propri rappresentanti.

Marco T. Commentatore certificato 23.07.13 21:53| 
 |
Rispondi al commento

CARI AMICI M5S,
DESIDERO INVIARVI UNA GROSSA PREGHIERA E CIOE' STATE, STIAMO MOLTO ATTENTI ALLE VARIE LOBBY, MONOPOLI, CORPORAZIONI, ECC. CHE ESISTONO IN ITALIA E FANNO DAVVERO MOLTO MALE AL NOSTRO PAESE MA IN MODO PARTICOLARE VI CHIEDO DI STARE MOLTO ATTENTI AI VARI POTERI FORTI CHE ESISTOINO IN ITALIA E CHE FANNO IL BELLO E CATTIVO TEMPO SOPRATTUTTO DI NASCOSTO!!!
FRA QUESTI POTERI FORTI C'E' IL VATICANO (ORA SPERIAMO BENE CON PAPA FRANCESCO), ASSOCIAZIONE BANCARIA, I VARI GRUPPI IMPRENDITORIALI, LA MASSONERIA, l'OPOUS DEI, LA MAFIA E NON ULTIMI I NOSTRI BENEAMATI SERVIZI SEGRETI!!!
STATE, STIAMO MOLTO ATTENTI PERCHE' QUELLI NE FANNO DI TUTTI I COLORI TUTTI I GIORNI!!!
CERCHIAMO DI INDIVIDUARLI, DI SPIARLI NOI DA PARTE NOSTRA E POI AL MINIMO INGHIPPO LI DENUNCIAMO E LI BUTTIAMO SUI GIORNALI A TUTTO SPIANO!!!
SONO I NOSTRI SERVIZI SEGRETI CHE COLLABORANO PER FARE TUTTI I VARI DISASTRI NEL NOSTRO PAESE!!! DOSSIER SEGRETI PER BERLUSCONI, RICATTI, INTESE NASCOSTE CON DITTATORI E DELINQUENTI INTERNAZIONALI, BOMBE, UCCISIONI DI BRAVI MAGISTRATI, DEPISTAGGI, COLPI DI STATO, ECC. ECC.
ATTENTI DUNQUE ED OCCHIO ALLA PENNA SEMPRE!!!
GRAZIE E CORDIALI SALUTI.
RINALDIN FRANCO

Rinaldin Franco 23.07.13 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Sara' vero? Sembra proprio di si, inclusi i costi di internet/telefonia mobile, tassi bancari al 3/% rca auto per supercar a 300euro annui e servizi pubblici a 5stelle (in italia abbiamo solo il m5stelle :)
http://www.youtube.com/watch?v=ZyHgFKDKUzQ

Angelo D 23.07.13 21:51| 
 |
Rispondi al commento

O.T. che veste sempre bene, altro Pra Da.

SE SO' TENUTI ER MALLOPPO!

SE VONNO SPARTI' ER MALLOPPO!

SE STANNO A ARRICCHI' COR MALLOPPO!

POSSIBILE CHE SOLO QUELLI DEL M5S S'INCAXXANO PERCHE' NUN VONNO MOLLA' ER MALLOPPO???

E meno male che i coglioni sono i grillini e non tutti voi che glielo permettete, almeno noi ce stamo a provà, voi che caxxo fate?
I SOLDI DEL MALLOPPO SO' PURE I VOSTRI, MICA SOLO NOSTRI!

Sel, Lega, Fratelli d'Italia, l'Italia s'è desta, rubbano tutti è, cominciata la festa!
Meglio coglioni per scelta, che furbi del caxxo!
Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.07.13 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Analisi ineccepibile.

Da 20 anni , anche se con fasi alerne,l'Italia è in declino irreversibile.

Le persone del Nord continuano a tenere il loro bel capoccione nascosto sotto la sabbia.

paolo montiverdi, milano Commentatore certificato 23.07.13 21:45| 
 |
Rispondi al commento

I tedeschi avranno le loro colpe ma non dimentichiamo chi ha contribuito allo sfascio del sistema industriale italiano.
Prodi (che qualcuno voleva addirittura presidente della rebubblica) artefice della distruzione dell'iri , De Benedetti che nell'era dell'informatica e' riuscito a disintegrare l'olivetti, la famiglia Agneli bravi a prendere i soldi dallo stato e investire i propri utili all'estero.

Dino L. Commentatore certificato 23.07.13 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=gFM6Sk1Zozc

buona serata
ciao

paoloest.. 23.07.13 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assurdo!
C'è chi propone di vendere le ultime aziende strategiche che ci rimangono ricavandone 25 miliardi UNA TANTUM.
Ci si scontra per decidere quanta IMU togliere dalla versione completa dl 2012 che ha reso 23 miliardi.

Peccato che il solo mese di maggio ha portato ulteriori 32 miliardi di debito pubblico e conseguente aumento di interessi che ha raggiunge così i 115 miliardi all'anno.

La differenza tra tali cifre é tale da farmi viene il dubbio che chi ancora discute se tassare o no la prima casa o i capannoni industriali non abbia il minimo senso delle proporzioni e della realtà.

Steve M., Milano Commentatore certificato 23.07.13 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente Beppe.....era ora...!!!! Dopo vari giri hai finalmente centrato il problema affidandoti agli economisti giusti. L'euro è IL problema, senza il superamento del quale non potrà MAI esserci ripresa. Chi tesse le lodi della Germania ( grande Paese indubbiamente ) non tiene però di conto che il loro Welfare possono permetterselo grazie allo sforamento dei parametri di Maastricht con le riforme Hartz IV del governo Schroeder ( quello dei minijobs per intenderci ), mentre esigono che gli altri non possano fare la stessa manovra.
Il prossimo V Day deve essere per l'uscita dall'euro; se organizzato nella giusta maniera sarebbe la mossa che darebbe scacco matto ai Partiti.

David 23.07.13 21:38| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

I vecchi come me si ricorderanno, negli anni 60 qualsiasi ufficio pubblico era dominio esclusivo dei meridionali, poste, polizia, comune,stato, i politici erano al 90% meridionali, in genere avvocati azzecca garbugli, ebbene tutte queste persone hanno fatto scuola e si è sviluppata la cultura del parassitismo e del sottrarre il bene pubblico.
La cultura dell'amministrazione pubblica derivata dal regno delle due sicilie ha vinto,spodestando completamente la cultura asburgica del nord est che resisteva e che ha dato origine allo sviluppo della zona.
Ci vorranno 50 anni per cambiare la testa della gente.

arrio.mortis 23.07.13 21:34| 
 
  • Currently 1.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi vi siete accorti che finora nessun 5 stelle e' stato coinvolto in scandali di corruzione? sembra una cosa scontata ma e' evidente che c'e' un sacco di gente che non lo ha notato ancora, senno' non continuerebbe a votare i vecchi partiti. Il M5S e' fatto di gente sana e onesta, e questi sono valori che sempre prevalgono, allora bisogna avere pazienza perche' prima o poi vinceremo, riformatteremo questo paese e installeremo Italia 2.0 con sistema operativo M5S, evvai!!!!!!!!

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 23.07.13 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

giustissimo.... quando ci vuole, ci vuole.... tutti, proprio tutti andrebbero giudicati, condannati e giustiziati... non uno solo, non uno sì e l'altro no, ma uno sì e tutti gli altri pure, alla stessa maniera... non uno soltanto per sciocche quisquilie, messe lì ad capocchiam per distrarre la gente, ma giustiziati per tutte le loro colpe, le loro vere gravissime colpe... che ce ne fotte del futtisterio... tutti i politici e company lo fanno, l'ahho fatto in passato e lo continueranno a fare se non li eliminiamo tutti..., proprio tutti... poi le cose miglioreranno? Forse sì o forse no..., ma intanto giustizia si deve fare e va fatta per la nostra dignità, per un briciolo d'orgoglio, per una parvenza di onorabilità della nostra società, altrimenti se giustiziamo uno soltanto e lasciamo gli altri è come prenderci per i fondelli tutti quanti, in una merda di grande vergogna d'ingiustizia disonorevole collettiva... ed anche quegli ex politici che stanno "per così dire" a casa e che ogni tanto spuntano dall'armadio, per succhiare altro nettare dalle casse dello stato, che patiscano veramente la fame come tantissimi poveri cristi. Altro... c'è tanto altro nel pentolone... ma se le leggi se le fanno solo per per loro, un singolo qualunque poveraccio non ha speranza di denunciare il mal tolto e sperare di ottenere qualche parvenza di giustizia, protestando da solo, da solo... viene schiacciato e dimenticato nello stordimento generale provocato dalle armi di distrazione di massa...

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.07.13 21:30| 
 |
Rispondi al commento

FACCIAMO CHIAREZZA SULLà' UNIONE EUROPEA CHE E' NATA PER UNIRE LE NAZIONI ED I POPOLI D'EUROPA E DI FARE SOLIDARIETA' FRA I POPOLI EUROPEI. CI SIAMO UNITI SOPRATTUTTO PER MOTIVI POLITICI CONOSCENDO LE NOSTRE DEBOLEZZE FINANZIARIE MA CONTANDO SULLA SOLIDARIETA' DELLE ALTRE NAZIONI COME E' CHIARAMENTE SCRITTO NEI VARI TRATTATI EUROPEI.
PER CUI NOI SIAMO ENTRATI NELL'UNIONE CON QUESTE NORME CHE VANNO RISPETTATE DA TUTTI ANCHE DALLA GERMANIA ANCHE SE NOI ABBIAMO LA GROSSA COLPA DEL DEBITO PUBBLICO SEMPRE PIU' ELEVATO E QUI E' DA RINGRAZIARE SOPRATTUTTO CRAXI, BERLUSCONI, CASINI ED IL PD!!!
QUINDI A ME STA BENE L'UNIONE EUROPEA PERCHE' SE NO SAREMMO GIA' AFFONDATI CON TUTTO MA CI VUOLE PIU' SOLIDARIETA' E PIU' CORRETTEZZA A PARTE I NOSTRI POLITICI CHE FANNO SCHIFO E CHE TUTTORA RUBANO A QUATTRO MANI AUMENTANDO COSI' ANCOR PIU' IL NOSTRO ELEVATISSIMO DEBITO PUBBLICO!!!
MA INTANTO TU GRILLo, CASALEGGIO ED I VARI DIRIGENTI M5S CHE COSA FATE A TAL PROPOSITO??? FORSE VI STATE GUARDANDO CHE BELLI CHE SIETE??? VI RICORDO ANCORA UNA VOLTA CHE OGNI GIORNO CHE PASSA I GIOVANI ITALIANI SONO SEMPRE PIU' DISTRUTTI ED INCAZZATI ANCHE CONTRO DI VOI!!!
SVEGLIA DUNQUE E LOTTA CONTINUA, FACCIAMO PROPAGANDA CASINO TUTTI I GIORNI DAPPERTUTTO ANCHE AD ARCORE CONTRO QUESTI INFAMI POLITICI CHE HANNO DISTRUTTO L'ITALIA INTERA!!!
SVEGLIA E CORDIALI SALUTI.
RINALDIN FRANCO
VENEZIA

Rinaldin Franco 23.07.13 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma qualcuno qui dentro lo sa che l’Italia ha pagato 3.100 miliardi di interessi in 3 decenni?
Il debito ce lo siamo già STRApagato!
http://www.scenarieconomici.it/scandaloso-litalia-ha-pagato-3-100-miliardi-di-interessi-in-3-decenni-198-del-pil/

Enrica C. Commentatore certificato 23.07.13 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Quindi, in sunto, stiamo dicendo che prima o poi, molto probabilmente prima che poi, crolleremo miseramente sotto il peso del debito e dei cafoni inetti e cialtroni che abbiamo concorso a far lavorare CONTRO il paese sino ad oggi?

Bene, tutto questo potrebbe essere un bene, pero' sarebbe carino sapere cosa abbiamo come carte da giocare quando accadra'...o finiremo per ammazzarci tra di noi mentre qualcuno magari finalmente si sveglia e cerca di rimettere in piedi il salvabile?
Ma agire PRIMA di finire a terra no eh?

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.07.13 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna togliere il marciume dalla pianta prima che muoia, altro che Germania :
Pd e pdl ogni giorno svendono pezzi del nostro paese lasciandoci nella miseria.

Pippo Depapero Commentatore certificato 23.07.13 21:24|