Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

In Francia niente TAV

  • 71


no_tav_francia.jpg
"La TAV Lione-Torino per la Francia non è una priorità. Prima del 2030 non se ne parla. Per quanti negli alti scranni del Parlamento continuano a spingere per la TAV, arriva un’altra grossa tegola in testa. Il rapporto dell'apposita commissione parla della parte francese del progetto, che dovrebbe collegare Lione alle Alpi. Vi sono due ipotesi: la prima a spesa minima la seconda a spesa sostenuta (28-30 miliardi di euro). In entrambi gli scenari della propria parte di TAV la Francia non vuole sentir parlare: "Tenendo conto delle incertezze sul calendario del tunnel di base, non può essere certa che i rischi di saturazione e le sovrapposizioni d’uso che giustificano la realizzazione del progetto si verifichino prima degli anni 2035-2040". Sarà sufficiente questa frenata francese per convincere gli imprenditori e i politici coinvolti nel progetto che questa opera dall’impatto ambientale enorme può benissimo essere ridiscussa?" Segnalazione da Ecologiae.com

1 Lug 2013, 16:59 | Scrivi | Commenti (71) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 71


Tags: ecologiae.com, Francia, No tav, politica, sprechi, TAV, Val di Susa

Commenti

 

Mi sembra di aver già scritto qualche giorno fa che la democrazia in Italia è stata fermata (con che diritto?) dal presidente della repubblica con la scusa di non far cadere un governo voluto da lui che a suo parere salva 'Italia dal baratro della crisi". Anche se fosse vero di questo (e ho i miei dubbi) Non può permettersi di cambiare anche per un solo giorno i voleri della Costituzione, che solo la maggioranza dei 2/3 del Parlamento e i referendum popolari possono sostituire. Allora perché il governo mettendosi all'ombra del Presidente osa cercare di distruggerla? (Vedi acquisto F13, gli accordi fatti con la mafia di non belligeranza, gli appalti estorti dalle lobby, ....) Il presidente è solo il garante attraverso la magistratura e l'esercito, che tutto si svolga nella costituzionalità. Non agendo in questo modo si è svuotato il parlamento dei suoi poteri legislativi. E' costretto a votare a colpi di fiducia ciò che ha deciso il governo. Questo è quello che penso che la costituzione non sancisca. Bisognerebbe che ognuno tornasse ai suoi compiti e non invadesse quelli degli altri.

angelo viganò, Camparada Commentatore certificato 01.08.13 01:31| 
 |
Rispondi al commento

in francia la tav non è una priorità
in italia lo è
ma ascoltate a me se il traforo si farà
a metà resterà
intanto siamo abituati ad essere i.....t.
i soldi saranno mangiati come sempre
non è una novità
chissa quanti si riempiranno le tasche
di questo buco colossale ormai
ci stanno vendendo al migliore offerente
povera mia italia bellissima penisola invasa dai proci se non torna ulisse e la fine
che DIO le ne renda merito

rina c., pescia Commentatore certificato 01.08.13 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Cucù. Cucù .........
Qualche economista riuscirà mai a capire un po' di sana economia umanitaria
Un calcio a chi mi diceva "" ma danno lavoro ""
quando obiettavo che i lavori di alcune opere erano inutili
Un calcio a chi mi diceva "" vuoi mettere il costo dei controlli per sicurezza e qualità ""
Quando chiedevo perché le opere pubbliche costavano il triplo di identiche costruzioni private
Un calcio a tutti quelli che vedevano sapevano tacevano
Un calcio a tutti quelli che si sono presi le baby pensioni
Un calcio a quelli che alla chiusura di certi uffici si presero la pensione dopo sette anni di lavoro ( ne conobbi uno direttore con una pensione elevata che intestò un ufficio di consulenza alla moglie continuando ad incassarla per il resto della vita circa 40 anni) ne fui scandalizzata ma mi dissero che era economico gli uffici costavano di più poi li hanno riaperti privatizzati ora li chiamano equitalia un nome ossimoro
Adesso il conto delle bollette è arrivato
Adesso le pensioni potrebbero non arrivare
Adesso come pensiamo di campare
Cucù. Cucù l'inverno non c'è più

Rosa Anna Oioli 31.07.13 21:44| 
 |
Rispondi al commento

I francesi li sopporto poco ma devo fargli un grossissimo complimento. Grande popolo

Giuseppe Arrigucci 31.07.13 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Io non so Voi ma sono stanco. Preferirei a questo punto una bella rivoluzione.

diego 31.07.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2040?
Quindi la Francia finirà i lavori molto prima di noi :)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 03.07.13 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei storlocco, come si dice in Friuli! Se i giornalisti si lamentano per le tue sparate, è perché non li metti di fronte ad esempi lampanti come questi! DI FRONTE, non sulla colonnina a lato del blog.

Gregorio G., Udine Commentatore certificato 03.07.13 08:45| 
 |
Rispondi al commento

2030? 2045? facciamo 3000 e non se ne parla piu'...

Fabrizio B., Paris Commentatore certificato 02.07.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

HAHAHAHAHA
ma cosa gliene frega agli imprenditori che porteranno avanti il progetto!
In realtà è una buona notizia!
Più tempo passa più la gente si dimenticherà dell'opera!

Loro avranno incassato i soldi e avranno fatto qualche buco... ma nulla in confronto all'incassato!

BASTA

Non se ne può più.

Fanno il buono o cattivo tempo a loro piacimento.

Ad esempio, sono stati dati, proprio oggi,3 giorni alla grecia per attuare i piani altrimenti ci saranno conseguenze.
Come mai la notizia non fa bruciare miliardi in borsa?
Anzi non ne parla proprio nessuno, o quasi!

Di chi la responsabilità di tutto questo schifo?

Dobbiamo uscire dall'Unione Europea.

Stanno creando un sistema che ci rende schiavi di noi stessi! Siamo in un circolo vizioso.
Siamo i carcerieri e carcerati della prigione che ci hanno creato.

Primo punto è la sovranità nazionale: riprendiamocela!

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.07.13 10:16| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

I nostri non si fermano a mangiar soldi, devono avere un motivo per farlo. Se fanno il ponte sullo stretto, allora abbandonano la TAV per andar a mangiare a Messina. I parassiti si spostano dove si mangia.

Mendoni f,., Nova Milanese 02.07.13 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Dicembre 2012
Sono vecchio, dormo poco, in modo discontinuo e con il televisore acceso. All’alba di solito metto Rai News 24 per il quotidiano bollettino delle disgrazie e delle miserie. E all’alba di un giorno (3 settimane fa, circa) sento qualcosa che mi scuote: “...la Corte dei Conti francese ha bocciato la TAV ... i costi sono enormemente gonfiati e spropositati per un’opera di nessuna utilità e con un impatto ambientale devastante”...
La notizia è delle ore 6 circa. Non sono certissimo di non averla sognata. Mi alzo, mi faccio un caffè e mi rimetto a letto aspettando la prossima edizione per una conferma o una smentita. La notizia viene ripetuta nell’edizione successiva, quella delle 7. Praticamente la Corte dei Conti francese conferma la tesi del movimento NOTAV gettando una autorevolissima palata di sterco su quanti con penose motivazioni sostengono l’utilità dell’opera il cui vero scopo è quello della produzione di una enorme quantità di tangenti.
Dopo un altro pisolino, verso le 8, vado in giro per tutti i telegiornali del mattino per vedere come trattano la notizia: niente, la notizia non viene data affatto. Torno allora da Corradino per avere una seconda conferma ma con mio grande stupore anche qui la notizia è sparita! Corradino ha sicuramente ricevuto una bacchettata sulle dita per essersela lasciata “sfuggire”. Naturalmente anche nei vari TG delle 13 e delle 20 non c’è più traccia.
Che tutto sia stato solo il sogno di un vecchio rincoglionito? E’ possibile: ormai non mi fido più del mio cervello. Forse tu, Beppe, hai modo di verificarlo e sarebbe per me confortante sapere se qualche altro rincoglionito come me avesse fatto lo stesso sogno quella stessa mattina.
Sono comunque costretto ad accettare una delle due conferme ugualmente avvilenti: quella del mio rincoglionimento oppure quella dell’altissimo livello di facismo oscurantista e di servilismo raggiunto dagli addetti alla “informazione” pilotata in questo paese.
Franco Torchio

Franco Torchio 02.07.13 09:45| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOI ITALIANI DOBBIAMO ESSERE COMPATTI NON SO MA AVREMO FORSE UN ALTRA UNICA OCCASIONE, O SCENDIAMO IN PIAZZA, O VOTIAMO SE CI DARANNO L'OCCASSIONE COMPATTI M5 STELLE PERCHE' QUESTI SONO CAPACI DI CAMBIARE LA LEGGE PER VOTARE E ANCHE QUELLA SULLA GIUSTIZIA SONO TROPPO MAFIOSI DOBBIAMO DARCI UNA MOSSA
Se offrite lavoro all'estero,nel settore Turistico Alberghiero Ristorazione e Bar registratevi in modo gratuito e inserite un annuncio nel portale http://www.personale-extra-stagionale.it/

Anna G., NAPOLI Commentatore certificato 02.07.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Spero sia così anche se la notizia che sapevo di questo rinvio al 2030 riguardava il TAV "civile" e non il merci della Torino Lione... L'importante è pressare ancora di più ora che la casta e la ndrangheta che hanno larghe intese nell'opera vorranno tirare avanti il più possibile per spolpare quanti più soldi prima del CESSATE LAVORI. Ora il Sistema userà la mano più pesante contro i cittadini della Valle come colpo di coda... PRESSIAMOLI IN PARLAMENTO... PRESSIAMOLI NELLE PIAZZE... PRESSIAMOLI AL CANTIERE... serve MASSA... serve presenza costante e determinata... VENITE AL CAMPEGGIO TUTTI!

vito matera 02.07.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TAV: il buco con la valle intorno...

michela fabbrini, san giovanni valdarno Commentatore certificato 02.07.13 09:28| 
 |
Rispondi al commento

SONO SEMPRE PIU CONVINTA CHE BISOGNA FARE COME IN BRASILE E IN EGITTO DOBIAMO ANDARLI A SDRADICARE DALLE LORO POLTRONE
Se offrite lavoro all'estero,nel settore Turistico Alberghiero Ristorazione e Bar registratevi in modo gratuito e inserite un annuncio nel portale http://www.personale-extra-stagionale.it/

Anna G., NAPOLI Commentatore certificato 02.07.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento

haaaa che bello, non aspettavo altro che questa notizia!! e adesso, come fanno a restituire tutte le tangenti che hanno preso x questa mega opera? hehehehehehe x me si inventeranno un 'altra linea da fare veloce!!!

daniele n., desio Commentatore certificato 02.07.13 08:46| 
 |
Rispondi al commento

In Sicilia il "progetto" dall'enorme impatto ambientale continua.
Nei pressi della turistica Cefalù, e più precisamente nella zona di Campofelice di Roccella, i lavori per "l'alta velocità" hanno portato alla creazione di un enorme muro di cemento lungo il percorso della ferrovia. Potrebbero almeno averlo dipinto di blu cosi si aveva l'impressione, almeno da lontano, di continuare a vedere il mare. Però no, è grigio, foderato di pietre, anch'esse grige, come il colore che questi cialtroni stanno sputando sul nostro futuro.

Jorge Corona Commentatore certificato 02.07.13 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Il pesce puzza dalla testa. La Francia non uccide le aziende e piccoli artigiani con si al Tav e a stare sotto il 3 %. Cosa aspetta il governo a smettere la strada sbagliatadi Monti o quanto meno dare spiegazioni credibili sulla convenienza di massacrare la nazione per stare nel 3%?!!Con Alfa che dice che hanno fattoquasi tutto il possibile: che se ne vada lui all'estero alposto dei giovani.!

Claudio Paolo Beretta (berry's), Ponte nelle Alpi bl Commentatore certificato 02.07.13 07:19| 
 |
Rispondi al commento

Non è il contesto giusto dove scriverlo....ma....... urge LA RIVOLUZIONE !!!!!!!!!!!!!!!

estevan lai, nuoro Commentatore certificato 02.07.13 04:47| 
 |
Rispondi al commento

chi vuole la TAV e'un po' come uno che e' senza sedere e vuol comprarsi le mutande...

elisa terribile 02.07.13 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi è responsabile di tutto ciò? Ci saranno chi ha firmato, presentato progetti! A casa! E devono anche restituire i soldi.! Non l'hanno mai voluta questa tav, e nulla si fa lo stesso! E' il popolo che decide, no due persone.

Luca C. Commentatore certificato 01.07.13 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Loro non si arrenderanno mai.

angelo f., milano Commentatore certificato 01.07.13 22:50| 
 |
Rispondi al commento

sara' un sogno quando mi diranno la tav in val susa non si fara' piu',e diventata invivibile un incubo per la valle ,siamo sempre in allerta e tutti preoccupati,la valle e ferma, non si acquistano case,non si costruiscono,commercio fermo,la gente stufa,e tutta colpa di politica errata,siamo con le pezze,e questi continuano con l'oblio della tav,vergogna.

Franceschina Garofalo, leosilvio@libero.it Commentatore certificato 01.07.13 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Non commentiamo piu su il blog, mandiamo migliaia di mail a presidente della republica,presidente consiglio, ministero trasporti, ecc.......................devono sapere quanti siamo e chi siamo!

Alessandro manca 01.07.13 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Fuori tema
Il governo ha in via provvisoria un avanzo di 14,1 mld di euro con un incremento di 8 mld rispetto al 2012
Le balle volano nel 2012 l'imu e stata pagata entro il 18 giugno e quindi nel anno scorso c'erano i 5 mld del imu
Oggi c'è un avanzo di cassa pari a 14 mld senza il pagamento del imu
Al posto del ministro delle finanze c'è maga maghella
Queste sono le notizie che danno in pasto agli ignari beoti

Riccardo Garofoli 01.07.13 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Segue Ma l'ironia è che a 40 metri da questo terreno c'è un area già di proprietà, del comune avuta in eredità da un benefattore.
E un grande cortile in una zona tranquilla ,raggiunta da una piccola strada pedonale, oggi in stato di abbandono in cui crescono solo erbacce .
Nel progetto presentato per questa frazione vogliono anche distruggere due giardini di case private, uno per una strada di accesso all'area edificabile e l'altro per un parcheggio. Da osservare che l'area edificabile è accessibile dalla strada e ha spazi più che sufficienti per parcheggi e a 50 metri vi sono altre proprietà comunali, avute in eredità, in totale degrado e abbandono .
Ci si domanda, con quale logica ragione, si deturpa ( oserei dire stuprare) proprietà private e spendere denaro pubblico, quando si possono utilizzare proprietà comunali
Qualcuno mi risponda .
Ma con onesto rigore logico .

RosaAnnaOioli 01.07.13 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato l'articolo su le Monde e dato che conosco bene il francese
Il post e tradotto in parte sommaria e giusta l'articolo e lunghissimo non sto qui a tradurlo perché dovrei fare una decina di parti
Comunque la tratta ha una commissione interparlamentare che deve discutere con la contro parte italiana e che i fondi per i francesi devono essere messi a disposizione dalla comunità europea e che i tempi si dilatano e definita un progetto europeo che però al momento non ha fondi

Riccardo Garofoli 01.07.13 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Scusate chiedo iuto per una cosa assurda A Borgosesia la popolazione è diminuita del 15% a causa della chiusura delle industrie manifatturiere .
Intorno alla città, sulle colline, sopravvivono piccole realtà agricole: allevatori di bovini che sono la salvaguardia dell'ambiente .
Ora la città sta stilando un nuovo piano regolatore e ha reso edificabili quasi tutti i terreni agricoli .
Considerando i dati anagrafici si chiede perché ?
In un tempo in cui cambiamenti epocali chiedono di riqualificare la vivibilità dell'ambiente e in una zona pedemontana in cui si potrebbero realizzare attività di agriturismo e attrattive per sviluppare il lavoro in nuovi settori agroalimentari e turistici che sono in pieno sviluppo in altre regioni con eguali caratteristiche .
Questa area possiede una flora ineguagliabile, per la qualità di erbe da foraggio.
Intorno alla città vi sono anche tanti piccoli orti ben tenuti dai residenti.
Uno di questi è curato da un pensionato invalido a cui a dedicato decenni della sua vita contiene alberi da frutto, cespugli di frutti di bosco, rose e molti alti fiori. Ogni anno semina i suoi ortaggi dedicandogli l'intera giornata
È la sua ragione i vita .
Ora nel piano regolatore viene indicato per trasformarlo in un area giochi. Lo esproprieranno e il comune spenderà denaro dei suoi cittadini per acquistare il terreno. Situato più alto del livello stradale , probabile che per portarlo alla altezza della carreggiata subentreranno le ruspe ad estirpare tutto, poi semineranno il solito praticello verde e impianteranno una giostra e uno scivolo di plastica: In un decimo di ettaro non c'è spazio per altro, inoltre le madri dovranno prestare la massima attenzione per accedervi : La strada ,in quel tratto, è stretta con ridotta visibilità per le auto e quindi pericolosa ai pedoni poiché non esistono marciapiedi . Non è nemmeno possibile costruirli non c'è spazio Continua


Scusate mi appellò per una assurda vicenda e chiedo aiuto
Nel profondo nord ,in una piccolissima città ,la popolazione e diminuita a causa della chiusura delle industrie tessili .
Intorno alla città, sulle colline, sopravvivono piccole realtà agricole: allevatori di bovini che sono la salvaguardia dell'ambiente .
Ora la città sta stilando un nuovo piano regolatore e ha reso edificabili quasi tutti i terreni agricoli , in una zona semi residenziale dove ci sono prati con una flora ineguagliabile per la qualità di erbe da foraggio, vi sono anche piccoli orti ben tenuti dai residenti.
Uno di questi è curato da un pensionato invalido a cui a dedicato decenni della sua vita contiene alberi da frutto, cespugli di frutti di bosco, rose e molti alti fiori. Ogni anno semina i suoi ortaggi dedicandogli l'intera giornata
È la sua ragione i vita .
Ora nel piano regolatore viene indicato per trasformarlo in un area giochi. Lo esproprieranno e il comune rimborserà con quattro euro, perché terreno agricolo. Situato più alto del livello stradale , probabile che per portarlo alla altezza della carreggiata subentreranno le ruspe ad estirpare tutto, poi semineranno il solito praticello verde e impianteranno una giostra e uno scivolo di plastica: In un decimo di ettaro non c'è spazio per altro, inoltre le madri dovranno prestare la massima attenzione per accedervi : La strada ,in quel tratto, è stretta con ridotta visibilità per le auto e quindi pericolosa .
Ma l'ironia è che a 40 metri c'è un area già di proprietà, del comune avuta da un lascito di un benefattore.
E un grande cortile in una zona tranquilla ,raggiunta da una piccola strada pedonale, oggi in stato di abbandono in cui crescono solo erbacce .
29/6 inviato blog
Per corriere valsesiano
A Borgosesia la popolazione è diminuita del 15% a causa della chiusura delle industrie manifatturiere .
Intorno alla città, sulle colline, sopravvivono piccole realtà agricole: allevatori di bovini che

RosaAnnaOioli 01.07.13 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Credo che qui da noi ci sia più interesse per la TAV. Come succede per molte opere inutili che muovono comunque grossi capitali. Speriamo cmq che venga bloccato il progetto!

Alessandro Comarin 01.07.13 21:45| 
 |
Rispondi al commento

ERA NELL'ARIA ED E' SUCCESSO ,ORA VEDREMO CHI LA CONTINUA

vezio f., montevarcehi Commentatore certificato 01.07.13 21:29| 
 |
Rispondi al commento

non tutto quello che rappresenta la sperimentazione sugli animali può definirsi vivisezione.gli animali sono necessari perché è comportamentale e non condanna a morte per vivisezione. comunque meglio due animali morti che un uomo morto. avanti con la ricerca anche a danno degli animali che non sono fratelli dell'uomo.l'uomo ha altri fratelli.al più sono crerature .

L.C. 01.07.13 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Notizzia fake. I giornalisti hanno interpretato male la notizia. Forse non sanno il francese, come gli autori di questo post?

Stefano Saragio Tamburini, Massa Marittima Commentatore certificato 01.07.13 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su la7 c'e' la gambaro

Anna Fideli, Olbia Commentatore certificato 01.07.13 21:11| 
 |
Rispondi al commento

ciao ragazzi
il rapporto è ottimo spero si possa tradurre anche in fatti concreti. Mi limio ad aggiungere un suggerimento: si potrebbero inserire dei dati sui flussi di traffico in modo da avvalorare la nostra tesi. scoprire ad esempio che le tendenze di flussi non sono in crescita è un dato significativo che gioca a nostro favore. dobbiamo contrastarli con i fatti come sempre facciamo. si potrebbe aggiungere anche gli investimenti già stanziati dove sono state reperite le risorse e soprattutto CHI PAGA PER LE GRANDI OPERE INUTILI!!!!
anche oggi ho combattuto per il movimento insieme ai colleghi

non mollate!!!!

cristiano rocchi Commentatore certificato 01.07.13 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Adesso come faranno!la torta non se la potranno piu' dividere .Non c'è da preuccuparsi,perchè ci sono ancora altre torte da dividere....sara' sempre cosi',e noi poveri illusi.....

nunzia ricci, taranto Commentatore certificato 01.07.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Buco nero di Chiamonte,
non sarai inutile.
Che in te trovino dimora
coloro che ti hanno voluto.
Riposino in pace,
amen.

Daniela M. Commentatore certificato 01.07.13 20:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma forse dimenticate quanto costa allo stato solo di ordine pubblico al giorno

cataldo B., corato Commentatore certificato 01.07.13 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedremo ora che scuse addurrano per continuare quest'opera inutile se non alle tasche e al progresso della nostra bella mafia....ah per i troll che ci leggono io sui banner di questoe di altri blog ci vado appositamente e gratis, per finanziare questa lotta sul web...questa la differenza tra noi e voi..io lo faccio gratis e senza tornaconto solo per aiutare chi col suo lavoro aiuta me e il futuro dei miei figli..forza !! ah se vi capitate seguite www.alloradillo.it il mio blog con idee, petizioni e pensiero penso simili, almeno molto spesso se non sempre..

Andrea Mariani 01.07.13 19:18| 
 |
Rispondi al commento

I politici, i vertici delle forze del(dis)ordine e i pennivendoli di regime hanno già speso i soldi delle tangenti presi dalle società mafiose che vorrebbero costruire l inutile buco. Quindi troveranno un modo per pagare l inutile opera anche se nn verrà fatta, un po come tante altre opere di cui nn sapevano niente (grazie alla re oggi sappiamo vediamo ciò che i media di regime nascondono).

E gl inutili in divisa, i servi consapevoli delle mafie picchieranno duro per difendere quest orgia di tangentisti, picchieranno per far iniziare i lavori veri e permettere a quelle società mafiose di chiedere soldi e penali quando l opera sarà per forza di cose bloccata.

Onore alla resistenza della valle....sputi in facci (virtuali) a sbirri e operai delle società mafiose.

iv vi 01.07.13 19:16| 
 |
Rispondi al commento

I politici italiani, i vertici delle forze armate e i pennivendoli di regime si sono già sputtanati i soldi che hanno preso come tangenti dai mafiosi che hanno imposto quest opera (benetton e la banda bassotti al gran completo, coop rosse e suoceri di leader di partiti di minorati-in-minoranza compresi). E adesso mica possono restituire i soldi.

Faranno carte false per farci pagare l opera anche se la si fa, fanno cosi da sempre, basta vedere il numero incredibile di opere lasciate a meta nonostante ci siano costate il triplo di quanto preventivato.

iv vi 01.07.13 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Solo noi in Italia siamo talmente ricchi. Da burrare soldi per queste opere!! Ma sappiamo benissimo il perche' ,, abbiamo una classe politica che ama le polpette fritte :)

enzio tonelli, reggio emilia Commentatore certificato 01.07.13 19:02| 
 |
Rispondi al commento

sempre detto io: è solo questione di tempo, il tempo ,il tempo!

angelo. I. 01.07.13 18:36| 
 |
Rispondi al commento

È una delle cose in programma e se ci si riesce sarebbe fantastico! A me non importa gran che ma so che chi sta da quelle parti non la vuole perciò se la gente di quella terra non la vuole vorrei capire perché i politici ci tengono tanto!

Yuri b 01.07.13 18:33| 
 |
Rispondi al commento

La ditta appaltatrice deve chiedere i danni a chi gli ha dato l appalto.Se il parlamento e contro la volontà del popolo,se chi ha deciso gmha sbagliato deve pagare.Mario monti,chi prima e chi dopo,e non il popolo.La gente si e battuta ed e stata messa in gaalera.La cosa e politica,paghino i politici.Chi e perché avevano interessi?Esproprio dei loro beni e galera.Subito.

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 01.07.13 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Da stò lato delle Alpi sono Sordi. Bisogna dire ai Francesi di venire con le bandiere pure da questa parte

Jim Tiberius Kirk, trofarello Commentatore certificato 01.07.13 18:26| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ANCHE IN FRANCIA HANNO COMPRESO CHE IL TAV NON SERVE A NIENTE
ALVISE

alvise fossa 01.07.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Paolo sei immenso
Una bella coltivazione di funghi
Anche per conservare al buio le patate affitarlo al conte Dracula o a Silvio un buco di7,3 km e pur sempre un esperienza un ricovero per pipistrelli
O anche la Tomba Di una classe politica inutile e sprecona

Riccardo Garofoli 01.07.13 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Conoscendo i nostri politici sono capaci di fare il tunnel fino a metà e poi rimarrà il buco cieco. Fosse l'unica c******a che hanno fatto!!!!

leonardo l., augusta.sr Commentatore certificato 01.07.13 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Quanto mi scoccia dirlo ma questa volta i Francesi hanno ragione, porca paletta.......i Francesi, vi rendete conto...?????

gaetano r. Commentatore certificato 01.07.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Ed ora che l'opera e sospesa chi si è fatto il carcere come viene indennizzato
Avvertite caselli e guariniello che i francesi non hanno intenzione di fare la Torino Lione forse trovano un capo di imputazione anche per loro

Riccardo Garofoli 01.07.13 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Il rischio era di realizzare un buco nell'acqua, ora c'è la certezza di realizzarne mezzo!

Dirottiamo immediatamente i soldi verso qualcosa di più utile al paese!

Gianluigi C. Commentatore certificato 01.07.13 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Si alla tav

fabio 01.07.13 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Il governo francese aveva già dato segni di incertezza sul opera ed era al governo Minti e per ben tre volte il governo francese aveva dato l'opportunità di fermare la tav Torino Lione anche qualche giorno dopo lo stop alle olimpiadi romane ma il governo italiano era inamovibile
Il bello viene ora che bisogna abbandonare il cantiere italiano
Con tutto quello che ne consegue tanti anni di lotte e di abusi e persone che hanno perso la libertà per difendere la vall di Susa chi chiede scusa a tutta quella popolazione assediata giorno e notte dalle forse del ordine e di processi fatti a pseudo anarchici insurrezionalisti ( i manifestanti contrari al governo prendono tutti la stessa denominazione politica ) c'è chi ha fatto la galera per il becero pensiero del traforo

Riccardo Garofoli 01.07.13 17:40| 
 |
Rispondi al commento

CI COLTIVIAMO GLI CHAMPIGNONS ?
E ora che ci facciamo del cunicolo pilota di Chiomonte ? Sono 7,3 chilometri di galleria che stanno scavando alacremente. Chiudere il contratto con l'impresa non si può, altrimenti sono forti penali da pagare. Ma una soluzione c'è, affittarlo ai coltivatori di funghi.

Paolo C., Roma Commentatore certificato 01.07.13 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL M5S HA UNA POSSIBILITÀ UNICA, STORICA!

SE DIVENTA IL NUCLEO DEL
MOVIMENTO SOVRANISTA ANTI-EUROZONA

E LO FA PER PRIMO ED IN MANIERA NETTA, SENZA TENTENNAMENTI O COMPROMESSI....

PUO' PASSARE DAL 25% DEI VOTI AL 65%!!!

FRA POCO I DISOCCUPATI CHE FANNO LA FAME SARANNO METÀ DEGLI ITALIANI!
VOTERANNO TUTTIO PER IL M5S SE IL M5S SARÀ IDENTIFICATO IN MODO ASSOLUTO CON LA LOTTA ALLE BANCHE E ALLA FINANZA DELLA BCE E DEL FMI!!!

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/10/immediata-uscita-da-eurozona-moneta-sovrana-applicazione-mmt.htm

letizia turrisi, turrisi.l@libero.it Commentatore certificato 01.07.13 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori