Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La solitudine dell'imprenditore

  • 44


antonino_de_masi.jpg
"L'imprenditore Antonino De Masi ha l'unica colpa di restare onesto in un territorio ostile come la piana di Gioia Tauro. E' in guerra da anni con la mafia, le banche e lo Stato. La mafia è la mano militare che minaccia, vuol prendere la sua azienda a colpi di Kalashnikov. Le banche esercitano il ruolo di raffinati torturatori: tassi da usura, abusi, variazioni unilaterali dei contratti. Lo Stato assiste inattivo a tanto scempio. L'unica arma di De Masi è la legalità che ha funzionato, almeno sulla carta. La Cassazione ha condannato tre banche per il reato di usura nei suoi confronti (BNL, Antonveneta e Banca di Roma) e 14 sentenze di TAR e Consiglio di Stato gli hanno assegnato un mutuo anti usura. Ma è dal 2006 che Antonino e i suoi 100 operai attendono l'apertura del mutuo dallo Stato. Ciò costringerà De Masi alla chiusura della sua azienda il 20 luglio. Il MoVimento 5 Stelle chiede che venga istituita al più presto una commissione d'inchiesta parlamentare che lavori per accertare gli eventuali crimini bancari nel nostro Paese." M5S Camera

17 Lug 2013, 17:51 | Scrivi | Commenti (44) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 44


Tags: Antonino De Masi, Banca d'Italia, crimini bancar, M5S, M5S Camera, mafia

Commenti

 

il 10.01.14 alle 18:58, veniva pubblicato il primo commento all'articolo "LA SOLITUDINE DELL'IMPRENDITORE". E' passato del tempo. Secondo Voi, gli "IMPRENDITORI" della TRUFFA sono stati arrestati? NO.
Sono passati esattamente 9 anni dal deposito delle indagini. Cinquanta persone sono state truffate. 5 rinvii a Giudizio emessi dal GIP dottor Marasca, della Procura di Sulmona.Ma il TRIBUNALE di SULMONA cosa fa? ... Non lo sappiamo !!! i Truffatori? LIBERI. Gli imprenditori, già con l'acqua alla gola, hanno chiuso i battenti confidando nell'emissione di false linee di credito che sarebbero dovute essere rilasciate dopo il versamento di ingenti somme di denaro contante.
Io scrivo; e attacco un link : http://www.targatocn.it/2013/07/18/leggi-notizia/argomenti/cronaca-1/articolo/tentata-truffa-a-saluzzo-che-poteva-arrivare-anche-ad-un-milione-di-euro.html

Il resto, commentatelo voi.
R. Mascagni.

Ivano Bianco 26.03.14 21:10| 
 |
Rispondi al commento

La situazione è disastrosa; a guadagnarci sono sempre i soliti noti, tra cui gli strozzini, e i truffatori. Digitate 3 parole su google.
Provate, e leggete.
le tre parole sono queste :
FRANCESCHINI SULMONA TRUFFA
Franceschini non è il politico, per correttezza lo specifico. 8 anni di "onorata" attività e nemmeno un ora di GALERA. Leggete, e fatemi sapere la vostra, che pubblicherò come addetto stampa IBS.
R.Mascagni

Roberto Mascagni 10.01.14 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Oggi è il 20 luglio e l'azienda dovrebbe chiudere.

La sua esperienza dovrebbe insegnarci che delle banche e della giustizia è meglio non fidarsi troppo (i giudici sono corretti e gli hanno dato ragione ma alla fine la giustizia si è fermata alle chiacchiere e niente fatti).

Finchè il credito sarà monopolio delle banche queste storie continueranno a ripetersi.

p.s. se i suoi 100 operai avessero tutti un Kalashnikov (e magari anche i familiari) credo che la mafia, la politica e le banche agirebbero in modo assai diverso...

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 20.07.13 16:53| 
 |
Rispondi al commento

La cricca non sono i politici che senza prebende e consensi non avrebbero potuto fare nulla. L'elefantiaco apparato è la cricca

Marco Diaco 20.07.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Gli antichi sciamani credevano
Che ci fosse stato un tempo in cui l’Uomo
Era un essere completo,
con una mirabile vista interiore e
una consapevolezza
che oggi sembrano leggende mitiche.
Poi tutto questo finì
E l’uomo ora
È un essere indebolito
Carlos Costaneda

Rip Kirby, Castelleto d'Orba AL Commentatore certificato 20.07.13 00:16| 
 |
Rispondi al commento

ho un problema a livello bancario con firme apocrife su assegni bancari della mia ex società ! Chi mi può aiutare a risolvere questo problema . . Grazie

domenico sofo 19.07.13 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo anche la mia famiglia e condannata ad una storia analoga,la cosa peggiore e quando concretizzi che lo stato non ti aiuta, semmai e dalla parte del tuo carnefice. la mafia e evidente nella nostra istituzione se non fisicamente, nel metodo e la prepotenza,che vengono sostituite dalla burocrazia.ma sempre mafia fanno!!

fred 18.07.13 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Tirate fuori i vostri soldi dalle banche,e' l'unico modo x far si che questi truffatori comincino a cagarsi sotto.....non hanno i soldi da restituire....ti danno qualcosa che non hanno,e' tutto virtuale in cambio si appropriano della tua vita x un mutuo......è inconcepibile che per lavorare bisogna fare debiti con le banche....hanno studiato bene come fregare i popoli......ti obbligano ad avere un conto corrente spingono a pagamenti con le varie carte per controllarti ma la cosa più agghiacciante sarà quando cominceranno anche da noi a proporre il microchip impiantandolo nel corpo umano dove non servirà più nessun tipo di danaro o carte cosicché l'uomo avrà finito d'essere libero.....informatevi e parlatene a più gente possibile e' l'unico modo x non farsi fregare......grande5stelle

Carmine Delle cave, Bergamo Commentatore certificato 18.07.13 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Poche chiacchiere.
Sciopero fiscale e facciamo crollare tutto in pochi giorni. Poi ricostruiremo alla svelta.

Cecio Ceci Commentatore certificato 18.07.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

questo maledetto paese è in mano alle banche, non dimentichiamocelo! solo una rivoluzione sociale può mettere fine a questa oligarchia che regna
incontrastata da anni avallata dal Letta di turno.
La mia azienda agricola è stata vessata dalle banche conto le quali ho reagito come ha fatto Masi, rivolgendomi alla magistratura, a volte anch'essa sorda. Il risultato è che mi trovo con una segnalazione a sofferenza nella centrale rischi della banca d'italia che di fatto ha paralizzato l'attività della mia azienda agricola. Nel novembre dello scorso hanno ho licenziato i 5 dipendenti che avevo ed ho fermato la produzione ortiva-olivicola-zootecnica vendendo gli animali che allevavo, chiudendo i due punti vendita aziendali, ect. Le banche non mi erogano neppure un centesimo nè come prestito, nè come anticipazioni di contributi statali già erogatemi, con l'aggravante che parte dei terreni che coltivavo li ho avuti proprio assegnati dallo stato tramite ISMEA con bando di concorso nazionale. Quindi di cosa parliamo!? Non basta una commissione d'inchiesta per cambiare questo stato di cose; è necessario una mobilitazione collettiva e capire che le sorti di ognuno di noi sono legati inscindibilmente a quelle degli altri e che le posizioni di privilegio medio-borghesi, in questo calderone, presto saranno, anchesse, spazzate via. L'augurio che faccio a me stesso ed a questo popolo italiano sopito è quello che presto la coscienza civile che ha fatto grande il nostro paese nei tempi passati, possa nuovamente riemergere e conquistare un'altra volta lo scranno più alto: la civiltà!!!

dott. antonino aliberti 18.07.13 13:04| 
 |
Rispondi al commento

LA SOLITUDINE DEI GRIMALDI LEGGETE IL NOSTRO CASO DI MALABANCA E MALAGIUSTIZIA
http://www.liberoreporter.it/index.php/2012/09/banche/caso-grimaldi-un-caso-aberrante-di-malabanca-ma-andra-meglio-con-la-giustizia.html

Enzo 18.07.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento

LA SOLITUDINE DEI GRIMALI LEGGETE NOI FIGLI DI UN DIO MINORE:http://www.liberoreporter.it/index.php/2012/09/banche/caso-grimaldi-un-caso-aberrante-di-malabanca-ma-andra-meglio-con-la-giustizia.html

Enzo 18.07.13 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Solo chi è veramente in difficoltà può capire l odio verso governanti milionari che rubano. Ma si devono ricordare che quando una persona ha perso tutto può fare qualunque cosa.

Maurizio Soffici Commentatore certificato 18.07.13 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono razzista non sono un delinquente ho 50anni senza lavoro con madre malata . Se non troverò più lavoro e mia madre non prenderà più la pensione farò una strage. Dopo diranno che sono un folle? Almeno qualcuno si ricordi incensurato cura la madre fino all ultimo giorno possibile. Forse dovrò consegnarmi prima di fare un casino? Come può uno stato abbandonare cittadini onesti che hanno pagato le tasse? Grazie grillo e tutti i ragazzi del movimento 5 stelle

Maurizio Soffici Commentatore certificato 18.07.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo stato italiano si comporta all incontrario di come le famiglie italiane vorrebbero! Lascia morire pensionati disoccupati e povera gente x aiutare rom e stranieri, x comprare navi e aerei da guerra. Ho mia madre malata di alzhaimer ,se spendessi i soldi x divertirmi o x aiutare una famiglia africana e lasciassi morire mia madre dove mi metterebbero? Al manicomio. Invece ai nostri governanti danno il voto. Ma perché?

Maurizio Soffici Commentatore certificato 18.07.13 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Che si faccia presto! Vi prego di ascoltare la voce di tanti che aspettano...un paese unito è quello che si occupa e non preoccupa dei problemi dei suoi abitanti. Questa è civiltà!

Danilo Vizzini 18.07.13 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Agghiacciante. Solo un governo M5S potrà eliminare queste situazioni. Più lo Stato sarà onesto e giusto, e più la criminalità avrà vita difficile.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato 18.07.13 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Per questi Italiani,( la "i" maiuscola non è un errore di battitura) lo stato dovrebbe imporsi, con tutta la sua forza: economica e giuridica... la mafia è una montagna di merda, che ci sta travolgendo tutti.....

filippo t., lugo Commentatore certificato 18.07.13 00:36| 
 |
Rispondi al commento

BASTA BASTA BASTA

Dobbiamo mandarli TUTTI A CASAAAAAAAAAAA !!!

Monica C. Commentatore certificato 17.07.13 23:42| 
 |
Rispondi al commento

SE LO STATO ITALIANO NON RISPONDERA TRA POCHI GIORNI ALLE ATTESE DI GIUSTIZIA DI DE MASI,.. DOPO BEN 15 SENTENZE TRA TAR E CASSAZIONE CHE GLI DANNO RAGIONE,.. ALLORA VUOL DIRE CHE LA GIUSTIZIA E LA COSTITUZIONE SONO STATE COLPITE A MORTE DALLA MAFIA CHE CONTROLLA TUTTE LE ASTE GIUDIZIARIE NEI TRIBUNALI DELLO STATO E DISATTIVA GLI AIUTI ECONOMICI DOVUTI PER LEGGE,..RIPETO,..DOVUTI PER LEGGE !!!

GIANCARLO PORCINI, SALERNO Commentatore certificato 17.07.13 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi il tempo strige ed alle vostre giustissime parole i nostri cari parlamentari faranno in modo che non seguiranno mai i fatti.. Ci stanno riuscendo hanno fatto comunella...dobbiamo agire ! Okkio al freddo inverno potrebbe diventare gelido per questo splendido paese... Aiutiamoci

Emanuele rossi 17.07.13 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Basta parole,avete rotto anche voi! Servono i fatti! Serve una rivoluzione armata!SUBITO!

mara b., Castiglione delle Stiviere Commentatore certificato 17.07.13 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna scendere in piazza arrabbiati non le solite manifestazione di cavolo.
Manifestazione permanenti finché non cambia qualcosa.
questa e l'unica soluzione visto che fanno il c..a.z..z.o.del comodo loro

CIRIACO DI GREGORIO, SAN SALVO Commentatore certificato 17.07.13 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti,
le banche agiscono così solamente perché sono paraculate dallo stato e dalla selva di leggi che gli sono state date in favore. Per quanto mi riguarda, finchè in Italia avremo una selva di delinquenti al governo e al potere, sarà veramente dura metterne qualcuno dentro. Il sottoscritto aspettava da 4 anni un piano di consolidamento, negli ultimi 3 anni mi hanno bloccato praticamente ogni mossa di ripianamento, così oltre a saltare mi sono anche portato in tomba qualche creditore. Bisogna cominciare a mandare a fan culo le lavative ed inutili associazioni di artigiani commercianti e altri ancora che dalle banche sono foraggiate e mai si metteranno contro. Bisogna cominciare a dar voce ad altre forme di protesta. Linkate qui e aprite gli occhi:
http://www.infoalt.it/
Io entro breve passerò a miglior vita grazie alle Banche e a questo stato di M...a!

lucapaolino 17.07.13 22:01| 
 |
Rispondi al commento

È una vergogna!!!!
Tutti in galera!!!

Salvatore Covelli 17.07.13 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Desidero complimentarmi con i parlamentari del m5s, per i numerosi casi di grande importanza sociale che, giorno dopo giorno, affrontano con impegno e professionalità. Vi prego però di mantenerli sempre vivi all'attenzione dell' opinione pubblica, finché non si giunga ad una giusta soluzione.

Massimo P., Brescia Commentatore certificato 17.07.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma in questo caso , in aiuto dell' imprenditore c'è e il giudizio di ottemperanza da parte del Consiglio di Stato, per l erogazione del mutuo da quest'ultimo sentenziato!

andrea vetere 17.07.13 20:45| 
 |
Rispondi al commento

IL NOSTRO AMICO LETTA SETTIMANE FA DISSE IN TV DOPO L INCOTRO IN EUROPA CON ESPONENTI GERMANIA CHE PORTAVA A CASA UN BEL RISULTATO PER PMI 1,5 ML E LE AZIENDE DORA IN POI NON POSSONO AVERE SCUSE
SI 1,5 ML DI PALLE
COME AL SOLITO
M5* DOBBIAMO MANDARLI A CASA TUTTI PER LA LIBERTA E LA DEMOCRAZIA

antonio b., nibionno Commentatore certificato 17.07.13 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Capisco il suo stato d'animo anche io ho denunciato per usura due banche e ho ottenuto l'accesso al fondo sono passati 5 mesi e non so niente e la vicenda De masi non mi conforta ,ho intrapreso cause civili su 5 banche ma visti i tempi immagino di non farcela ad avere giustizia,inoltre caro Grillo se non hai i soldi in Italia non puoi difenderti,mi auguro di essere di esempio come De Masi in modo tale che i più alzino la testa e la smettono di lamentarsi ed agiscono con denunce penali in quanto sono certo che alla la maggior parte degli imprenditori che hanno avuto affidamenti da parte banche siano stati applicati interessi anatocistici e usura.

marco sartirio 17.07.13 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Chiedere aiuto allo stato é come chiederlo ad un sordocieco, é lí immobile è pensa solo ai fatti suoi.. La nostra disperazione é assolutamente inutile e priva di logica in quanto dopo anni e anni che lo stato se ne infischia del popolo, non dobbiamo più chiedere i nostri diritti, ma prenderceli.

Gaetano Condorelli 17.07.13 20:19| 
 |
Rispondi al commento

fate una legge che lo stato decida un tetto uguale per tutti su gli interessi bancari una regolazione per la borsa,per la fuga dei capitali e mettere barriere doganali poi chi evade va in galera abbiamo risolto tutto..........

raffaele consolante 17.07.13 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Coraggio!! ma fate presto!!!!! A questo imprenditore gli si dovrebbe dare la medaglia da eroe.... Conosco il popolo siciliano, coraggioso, ma anche impaurito, impaurito perché lo stato, li, dovrebbe essere più forte più presente!!!!Fate presto aiutateli!!!

Monica L., RM Commentatore certificato 17.07.13 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

viviamo in un paese di corrotti e corruttori...non ne verremo fuori...oramai la sfiducia è totale...basta vedere la sentenza di oggi sul generale mori...prove su prove e l'hanno assolto...pazzesco...

daniele cantoro 17.07.13 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Diamogli se possibile parte dei soldi della diaria risparmiata.

Ladimiro Cavina 17.07.13 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale commissione. Ecco un uso che si può fare degli F35.

Christian Nuvoli 17.07.13 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Giusto per essere chiari scrivendo stato si e' gia detto tutto.
Pero onde evitare di dare falsi alibi a chi vuole far finta di non capire cambierei la parola stato con popolo italiano.
Si cari italiani la colpa e tutta del nostro lassismo e loro se ne approfittano.
Fate vobis

massimo x 17.07.13 18:55| 
 |
Rispondi al commento

La più grande disperazione di un popolo e'quello di pensare che vivere rettamente sia inutile(c.alvaro).
Io penso che sia davvero inutile,quantomeno in Italia .

Fabrizio attina 17.07.13 18:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori