Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le scorie nucleari non brillano al buio

  • 95

New Twitter Gallery

scorie_nucleari.jpg
"Stanotte in Lucania è transitato un carico di scorie nucleari da Rotondella a Gioia del Colle, sfiorando le famiglie che dormivano nelle proprie case. Nel buio, all'insaputa di tutti, tranne dei giornalisti de L'Indipendente Lucano Nicola Piccenna e Ivano Farina che hanno seguito la traccia del carico. Telecamere e taccuino alla mano hanno ripreso e testimoniato tutto. Poi hanno fatto domande, ma della scorta di 300 uomini tra finanzieri, carabinieri e poliziotti, nessuno sapeva nulla. Il Comandante dell'Aeroporto di Gioia del Colle e il Prefetto di Matera? Non pervenuti.
In settimana i giornalisti Piccenna e Farina termineranno il montaggio del video che sarà pubblicato anche su La Cosa." segnalazione da La Cosa

UPDATE: Il M5S ieri sera ha presentato in Senato un'interrogazione urgente sulla questione e diretta ai ministri interessati: il ministro dell'interno Alfano e il ministro della difesa Mauro. I cittadini hanno il diritto di sapere chi ha autorizzato questa operazione.

29 Lug 2013, 18:23 | Scrivi | Commenti (95) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 95


Tags: Basilicata, carabinieri, Lucania, poliziotti, scorie nucleari

Commenti

 

Onore e gloria a questi giornallsti.

Francesco DISSEGNA, Mussolente Commentatore certificato 30.07.13 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il video e sinceramente mi sono messo a ridere. Da Trisaia, posto in cui sono stato a lavorare, sì proprio dentro la Itrec, è partito un treno che FORSE, PROBABILMENTE, conteneva materiale radioattivo. Ma va? A Trisaia, vengono smantellate e ripulite le barre di uranio che si impoveriscono e che arrivano da centrali nucleari, ovviamente non italiane. È un centro che esiste da anni e che fa questa attività da molto tempo, il tutto con massime misure di sicurezza e ultra rispettose dell'ambiente circosante. È una fonte di reddito che giova a chi ci lavora e in parte allo stato, dato che tale centro è legato all'ENEA. Quali sono i problemi? Trasportare in sicurezza, anche sugli aerei viene fatto normalmente, l'uranio impoverito è molto meno pericoloso di un camion con idrigeno liquido, GPL o qualsiasi altra schifezza chimica che regolarmente circola sulle nostre strade. Quanta beata ignoranza sull'argomento! Sugli aerei, anche passeggeri, volano delle sorgenti radioattive che vengono consegnate in molte industrie italiane per l'automatizzazione dei processi produttivi, lo sapevate M5S? O sapete fare solo terrorismo ignorante? Pensate a mandare a casa tutta la me...da che c'è a Roma, poi possiamo anche scherzare su queste minchiate. Piantatela una buona volta di dire inesattezze per fare del puro terrorismo che non giova a nessuno. Quasi trent'anni a cambiare sorgenti radiottive in tutto il mondo, sono ancora qui vivo e vegeto e quando leggo o sento certe caz...te sul nucleare sono sempre più convinto che di ignorantoni in italia ce ne sono ancora troppi. E voi blogger, siete troppo convinti che la rete dia e dica tutta la verità su tutto. Imparare a filtrare le info, specialmente se non si è del mestiere, pora a are considerazioni errate e inopportune. Tanti fotoni a tutti!!!

Giangi Probio 30.07.13 23:28| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi. Ci tengono nascosto tutto anche di cosa moriremo.

Aldo Secco 30.07.13 20:47| 
 |
Rispondi al commento

CARI AMICI, LEGGETE CON ATTENZIONE....!!! RIGUARDA IL ""RECESSO DAI CONTRATTI SOTTOSCRITTI CON LE COMPAGNIE TELEFONICHE""...OGNI ALTRA CLAUSOLA IMPOSTA NEL CONTRATTO E' NULLA......!!!!

La Legge 2 aprile 2007, n. 40 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 77 del 2 aprile 2007 – Supplemento ordinario n. 91, ha come oggetto “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, recante misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese”.

L’articolo che riguarda la disdetta e la possibilità di recesso è l’Art. 1, comma 3: I contratti per adesione stipulati con operatori di telefonia e di reti televisive e di comunicazione elettronica, indipendentemente dalla tecnologia utilizzata, devono prevedere la facolta’ del contraente di recedere dal contratto o di trasferire le utenze presso altro operatore senza vincoli temporali o ritardi non giustificati e senza spese non giustificate da costi dell’operatore e non possono imporre un obbligo di preavviso superiore a trenta giorni. Le clausole difformi sono nulle, fatta salva la facolta’ degli operatori di adeguare alle disposizioni del presente comma i rapporti contrattuali gia’ stipulati alla data di entrata in vigore del presente decreto entro i successivi sessanta giorni.

Luigi Doria, Rosignano Marittimo (LI) Commentatore certificato 30.07.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente
http://www.butta.org/?p=14212

dfds fds 30.07.13 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Bene, dopo una giornata di commenti su questo sito è il Quotidiano della Basilicata, che già c'è andato cauto ieri a diffondere la notizia per primo in Italia. Non sono scorie ma quelle barre di uranio-Torio comprate più di 40 anni fa che sono state rispedite negli Usa PER SEMPRE. La fine di un incubo per la Basilicata
http://www.ilquotidianoweb.it/news/cronache/715217/Addio-alle-barre-d-uranio-dell.html

Valerio Panettieri 30.07.13 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non so se l'autore di questo articolo vuole solo prenderci per il culo con allarmistici articoli del tutto inutili o cosa!
Le scorie nucleari, che poi altro non sono che scorie provenienti da rifiuti ospedalieri radioattivi (dato che le nostre centrali sono spente da anni), sono sempre esistite ed esisteranno sempre! Almeno fino a quando ci faremmo fare una radiografia. Allora cosa vogliamo fare???
Smettiamo di farci fare una radiografia in caso di fratture?
Dal dentista vogliamo preferire l'estrazione totale di tutti i denti perché una radiografia poi produce un rifiuto che, sommato a tanti altri, produrrà un giorno un treno?!?

MA BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAA!
Siete al Governo ed impegnatevi su temi più seri senza fare solo e soltanto ostruzionismo e speculazione!

Marco Tomas 30.07.13 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Bravo" il D'Amico, per l'impegno di scrivere apparentemente qualcosa di "diverso", e di meno "populista", soltanto che c'è un piccolo dettaglio: si chiede cosa transitava e lo si chiede a chi dovrebbe sapere. Si può chiedere? O dobbiamo mettere conto a te "Oh! illuminato"?

Raimondo Tucci 30.07.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
E' MEGLIO CHE SI SAPPIANO DI CERTI VIAGGI DI CERTE SCORIE,LA GENTE DEVE ,RIPETO DEVE SAPERE
ALVISE

alvise fossa 30.07.13 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto i commenti (ma anche l'articolo in sè, oh commentatori non pensate di esser meno sciocchi o pecoroni dell'autore!) appare chiaro che la maggior parte dei qualunquisti italioti non sa neppure da che parte stia guardando, che cosa sia un nucleo poi...

punto 1, ci sono ancora le nostre vecchie centrali che devono smaltire il loro combustibile...

punto 2, speravo sapeste che apparecchi medici quali TAC, apparati per radioterapia, per radiografie abbiano nel nome la parola RADIO perchè sono nucleari, e che dopo un pò alcune parti vadano smaltite. A quanto pare mi sbagliavo.

punto 3, sebbene l'italia abbia votato per la non riapertura del programma nucleare non vuol dire che siamo un paese denuclearizzato e (come già detto al 2) NON POTREMMO MAI ESSERLO se non in cambio di rinunciare al sistema di vita odierno.

punto 4, una delle migliori aziende dedite allo stoccaggio e allo smaltimento delle scorie nucleari è italiana, prova ne è che ha avuto l'incarico (temporalmente nel periodo pre-referendum tant'è che in quel periodo se ne parlò, anzi parlò lei stessa in prima persona per mostrare la pochezza dell'informazione italiana!) di smantellare e stoccare l'arsenale marittimo nucleare sovietico.


FATEVI UN IDEA VOSTRA, CONOSCETE E INFORMATEVI ALLA FONTE, SENZA PROVE OGNI TEORIA è ARIA FRITTA CHE PUò E VERRà CONFUTATA.
Ma se non credeste a quello che ho scritto viviamo nell'era della più grande rete di informazioni della storia, beneficio d'inventario a tutti voi proprio come l'ho avuto io ma, OVVIAMENTE, guardate che anche le vostre fonti siano scientificamente attendibili

Piango perché certa gente gioca a governare l'italia o le menti d'italia ed è seguita da gente a cui non farei governare neanche una partita ad un videogame.
Beninteso non penso che l'italia si meriti di meglio!

Ah sì eccola, la mitica cospirazione delle scie chimiche dagli aerei...

PER FAVORE!

Stefano D'Amico 30.07.13 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io interpellerei anche la Lorenzin

Pasqualino Quadrini 30.07.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

La cuccagna è finita per i parassiti e le iene
della politica e dell'economia mafiosa statale!!
LORO si rendono conto che fra poco crollerà tutto
il sistema delle tangenti, scandali, collusioni
fra tutte le CASTE lobbistiche e massoniche dei
più potenti ed intoccabili poteri forti delle
istituzioni costituzionali (sappiamo tutti chi sono gli affiliati al VeDrò di E. letta, Alfano,
Bonino ecc.. e al Club Bilderberg dei Prodi,Monti
Draghi,Passera,Profumo,Tremonti,Scaroni,Visco,ecc.
Chissà quante scorie radiattive,rifiuti speciali e
pericolosi e tante altre porcherie stanno facendo
sparire dai siti italiani messi a disposizione di
potenti nazioni che,pagando le dovute tangenti a
politici e mafie colluse,si sono disfatte di tante
mostruose e pericolose sostanze!!!
Si parla di navi speciali opportunamente camuffate
e attrezzate che scaricano negli oceani molte di
queste scorie radiattive!
Purtroppo vale la legge delle TRE SCIMMIETTE:
-NON VEDO!
-NON SENTO!
-NON PARLO!
Ma la vile guerra delle caste mafiose e loro servi
mediatici all'onesto M5* è la PROVA EVIDENTE del
terrore di vedere svelati tanti scandalosi segreti
di stato di cui tante mummie politiche,tante ancor
viventi e potenti, sono state responsabili!!
La resa dei conti è vicina!! SI SALVI CHI PUO'!!

peppino russo 30.07.13 11:00| 
 |
Rispondi al commento

eppure qualcuno i soldi se li è intascati... magari non lo sa ma nel frattemo il suo conto in banca è salito! a me non succede mai...

roberto pometto 30.07.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Il metodo "SCAIOLA" in Italia è diventato regola.
Vuoi vedere che,anche, i Ministri delle larghe intese...... a loro insaputa hanno autorizzato le spedizioni di scorie?
Se per tutti può valere il metodo "a mia insaputa", sono sicuro che la ministra Bonino non lo adotterà.
Speranza vana? Vedremo.

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato 30.07.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che siete fenomenali!

Non volete le centrali nucleari, ma non volete le scorie che sono rimaste incombuste (e quindi piu' pericolose) dalle centrali che erano operative e sono state brutalmente spente.

Non volete le scorie, ma non volete che vengano portate via.

Non volete i rifiuti, ma rifuggite dagli inceneritori.

Non so se tutto questo e' ridicolo o semplicemente patetico

Diego Vianello 30.07.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se invece delle barre di uraino fossero dei composti chimici, in america da anni si vedono degli aerei in alta quota rilasciare delle grandi scie bianche di cosa si tratta tempo fa un pilota americano racconto' che quelle scie bianche fossero dei composti chimici che dovevano essere smaltite.

giuseppe grande 30.07.13 07:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inutile fare interrogazioni parlamentari ai "ministri" Alfano e Mauro. Il primo non sa, non vide, non sentì, non c'era...
Il secondo si presenta in aula vestito da Rambo e accompagnato dalla fanfara dei bersaglieri...
E comunque bisogna chiedersi perché all'aeroporto di Gioia del Colle. Le scorie sono merce TROPPO PERICOLOSA e NON VIAGGIA MAI IN AEREO... o almeno non dovrebbe.

Beppe Caruso 30.07.13 03:12| 
 |
Rispondi al commento

Esprimo la mia gratitudine e l’ammirazione per le persone come gli autori dell’inchiesta, che si interrogano, si prodigano, e si espongono per il bene comune.

Consiglio vivamente ai giornalisti e a chiunque sia interessato, di acquistare un contatore Geiger portatile, per monitorare situazioni simili e l’ambiente in generale.

Si scoprirebbero molte cose inquietanti, ma interessanti ed utili per tutti.

Chiamate subito le autorità competenti (ARPA), quando trovate oggetti o luoghi con livelli elevati di radiazione ionizzante (per esempio, letture pari o superiori a 100 CPM – conteggi al minuto).

Francesco L. Commentatore certificato 30.07.13 02:16| 
 |
Rispondi al commento

Non è servito il collasso in corso del capitalismo da libero mercato liberticida e rapace a convincere i cervelli di molti uomini che il sistema attuale di una finanza predatoria e di un mercato senza regole, oltre all’arricchimento miliardario di pochi, ha destabilizzato Nazioni intere provocando chiusure fallimenti disoccupazioni suicidi povertà e disuguaglianze abissali.E si ha anche la spudoratezza di negarlo. Ed ancora più spudoratezza a chiedere più liberalizzazioni incontrollate.
E’ difficile da capire tutto ciò???
Sembra di sì, o per lo meno per i nostri governanti e per i “liberisti” i quali con le loro decisioni adottate finora hanno ampiamente dimostrato di non conoscere lo sviluppo tassando subito i più poveri e lasciando a chiunque di aumentare prezzi e tariffe a suo piacimento. Evviva!!!
Ma non c’è dubbio che i fatti drammatici che si stanno svolgendo sotto i nostri occhi determineranno, da soli, l’azzeramento di tutte le illusioni ideologiche, presentando il conto finale alla sempre più povera Nazione Italia.

Di Febo Carlo 30.07.13 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Commenti su facebook con un lekke del PD che difende il governo locale ...lucano in merito alla notizia del trasferimento del "probabile" materiale radioattivo dall'Enea di Trisaia a Gioia del Colle
IO
perche non fai pressione sul tuo partito per parlare di quello che è successo stanotte?
anzi...ieri notte?

LUI
00:15
Era tutto pianificato

IO
cioe?

LUI
Per anni si se lottati per portare via le barre di uranio
Vi lamentate sempre

IO
questo lo posto su 5 stelle
grazie


LUI
Posta anche queste...(omino con trombetta..).

Io
tanto a te che te frega che decidono di fare qualsiasi cosa incuranti dei cittadini e della salute...basta che fate i c.. vostri...

lui
00:20
No tutto questo x tutelare i cittadini

io
come sapete fare VOI...vedi bubbico e le scorie a Scanzano...

LUI
Ma vi lamentate sempre
Ma tu volevi che le barre di uranio venissero portate via o no

IO
lascia perdere...dormite sogni tranquilli...dai

considerazioni...mi vergogno

giovanni l., policoro Commentatore certificato 30.07.13 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma queste persone cha tanto parlano di "possibile attentato" ancora non si sono rese conto che i gruppi terroristi, dalla Siria alla Cecenia ai paramilitari in Colombia etc.et., sono finanziati dai servizi di intelligence?
Se i giornalisti di una testata indipendente si accorgono che si stanno spostando dei rifiuti radioattivi in un treno como non vanno a saperlo i servizi segreti nazionali e stranieri? Hanno bisogno che lo dica il blog di Grillo?
O forse qualche fascista sta insinuando che la libera informazione di questo Blog pregiudica la "sicurezza nazionale"? Come nei film americani?
La fobia degli attentati terroristici, da una quarantina d'anni a questa parte si chiama "strategia della tensione". Gli attentati sui treni italiani, o la macelleria della stazione di Bologna, chi li ha organizzati? I no TAV? O certi elementi criminali ben infiltrati nel nostro ed in altri stati stranieri?
Ancora c'è qualcuno che crede nella favoletta degli "anarco-insurrezionalisti"? Sveglia!!!! Siamo nel terzo millennio!

Jorge Corona Commentatore certificato 30.07.13 00:26| 
 |
Rispondi al commento

"VOGLIAMO LA VERITA':
COPIO INCOLLO PER MEGLIO RICORDARE L'EVENTO DI QUESTA NOTTE: "Stanotte in
Lucania è transitato un carico di scorie nucleari da Rotondella a Gioia del
Colle, sfiorando le famiglie che dormivano nelle proprie case. Nel buio,
all'insaputa di tutti, tranne dei giornalisti de L'Indipendente Lucano
Nicola Piccenna e Ivano Farina che hanno seguito la traccia del carico.
Telecamere e taccuino alla mano hanno ripreso e testimoniato tutto. Poi
hanno fatto domande, ma della scorta di 300 uomini tra finanzieri,
carabinieri e poliziotti, nessuno sapeva nulla. Il Comandante
dell'Aeroporto di Gioia del Colle e il Prefetto di Matera? Non pervenuti.
In settimana i giornalisti Piccenna e Farina termineranno il montaggio del
video che sarà pubblicato anche su La Cosa." segnalazione da La Cosa

UPDATE: Il M5S oggi stesso presenterà in Senato un'interrogazione urgente
sulla questione e diretta ai ministri interessati: il ministro dell'interno
Alfano e il ministro della difesa Mauro. I cittadini hanno il diritto di
sapere chi ha autorizzato questa operazione."

GIOVANNI PUCA 29.07.13 23:16| 
 |
Rispondi al commento

in cambio pero non manca un giorno in cui non parlano del baby royal... e che 2 cojoni..

paola riccini 29.07.13 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti sento o per meglio dire leggo su blog tutte notizie banche che truffano,scorie radioattive,fabbriche che chiudono tutte le possibili truffe immaginabili e noi italiani siamo qui a scrivere a lamentarci senza far nulla nn ce bisogno di prendere i fucili ma noi popolo italiano fino a quando nn cambieranno la costituzione almeno sulla carta e sovrano fermiamoci e attiviamo il cervello senza aspettare che siano altri a risolverci tutto i ragazzi del 5 stelle si stanno dando da fare ma da soli nn ce la possono fare fermiamoci fermiamo tutto inutile lamentarsi al bar che l'immondizia e cara poi facciamo la coda per pagare fermiamoci arrestano un intero popolo come un grande attore SIAMO UOMINI O CAPORALI datemi una risposta se potete dite pure che magari e populismo per me e la vita di tutti i gg da un po' di anni grazie e arrivederci a tutti

mario pasciucco, nichelino Commentatore certificato 29.07.13 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Si certo, meglio fare tutto alla luce del sole ed esporre tutti ad un rischio attentato... ma fatela finita dai! Siamo sinceri...i rifiuti nucleari sono il prezzo da pagare per aver avuto le centrali nucleari, il brutto è che non le abbiamo nemmeno sfruttate grazie al famoso referendum... piuttosto, cerchiamo una soluzione eproponiamo un sito per un deposito sicuro e sorvegliato peri prossimi anni..sono i nostri rifiuti e nessuno li vorrà...

Luca 29.07.13 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chisà chi sono i fortunati destinatari ?

pasquale vincelli 29.07.13 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Beppe bisogna protestare in parlamento e chiedere al ministro per l,ambiente di relazionare . Bisogna informarecil piu possibile.

massimiliano badalamenti 29.07.13 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Se si iniziasse a lavorare alla energia gratis per tutti non ci sarebbero rifiuti radioattivi da trasportare. Motore magnetico tesla / free energy / magnetic motors. Funzionava 50 anni fa ma poi si accorsero che non cera nulla da guadagnare per nessuno e di notte venne rasa al suolo la fabbrica di Tesla. Beppe sono con quelli che ti chiedono di andare in tv.

Swiss 29.07.13 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NEWS RADIOATTIVE : L’amministratore delegato della Sogin, Giuseppe Nucci, ha spiegato che il deposito temporaneo di Rotondella “garantirà la massima sicurezza nello stoccaggio temporaneo esclusivamente dei rifiuti radioattivi prodotti dalle attività di cementificazione dei rifiuti radioattivi liquidi già presenti”.
Nel nuovo sito di stoccaggio ci saranno anche due contenitori utili a conservare le FAMIGERATE BARRE DI URANIO irraggiato trasferite anni fa in Basilicata DALLA CENTRALE CENTRALE ATOMICA STATUNITENSE ELK RIVER e ora custodite in una piscina. Il referendum contro il nucleare impedisce che si costruiscano centrali nucleari in italia e non, evidentemente, che ci pigliamo le scorie di uranio degli altri. La cosa va avanti dagli anni '70. Nè i governi Prodi né quelli Berlusconi hanno inteso agire in conformità al referendum.

Paolo C., Roma Commentatore certificato 29.07.13 22:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe Grillo, cosa serve un blog come questo se non si può scrivere quello che si pensa?
Penso anche che questo che sto scrivendo non lo leggerai neanche.....penso solo che chi ci comanda fa sempre come vuole o per soldi o per favori, la mafia, la camorra non esiste, lo dice solo la TV.
Il problema è uno solo chi ci comanda .....
Tanti saluti Maurizio A.

Maurizio A. 29.07.13 21:54| 
 |
Rispondi al commento

posso dire una parola ? pezzi de merda.

luigi c 29.07.13 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Interrogazione al governo ? Lasciate perdere, date retta, tempo perso. I trasporti di scorie nucleari infatti sono " a loro insaputa ", come le deportazioni in Kazachistan,quelle in Egitto, gli acquisti di appartamenti di lusso al Colosseo,le svendite di immobili ( Scippo 1 , 2, 3 , etc ..) e delle partecipazioni pubbliche, la legge elettorale incostituzionale, i finanziamenti incostituzionali ai partiti , gli appalti dei mondiali di calcio, delle colombiadi, dei mondiali di nuoto, nonché quelli della ricostruzione dei terremoti dell'Irpinia,dell'Umbria e dell'Aquila, e ancora e ancora. Ci potete scommettere. L'unica cura è al voto subito, con o senza nuova legge elettorale.

Paolo C., Roma Commentatore certificato 29.07.13 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Un convoglio radioattivo muovendosi per l'Italia.... e il governo non ne sa nulla?
Come disse un giornalista britannico:
"La politica non è la professione più antica del mondo, ma i risultati sono gli stessi".

Jorge Corona Commentatore certificato 29.07.13 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Le scorie nucleari sono un grande e grave problema per tutta la comunità internazionale. Troppo tardi ormai qualunque iniziativa e qualsiasi soluzione in rapporto alla quantità esistente occultata per lo più illegalmente e senza una'accurato disegno nel segno della sicurezza.
La Germania e la Francia sono i primi a d essere in imbarazzo non avendo piú a disposizione rifuggi di stoccaggio sicuri.
Ci vogliono trenta, quaranta anni e miliardi su miliardi di Euro, per mettere in sicurezza i fusti radioattivi della miniera di sale di Gorleben, in bassa Sassonia, quest'ultima non piú sicura e a rischio allagamenti, quindi di crolli che metterebbero in serio pericolo l'intero ecosistema della zona e non solo.
Questo é solo uno delle tante priorità interventistiche per scongiurare catastrofi di vario livello legati alle scorie radioattive.


Salvatore Z., Essen Commentatore certificato 29.07.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento

I MINISTRI INTERESSATI MAI NULLA SANNO....ALLORA COSA STANNO A FARE .....A FARSI CHIAMARE MINISTRO E PRENDERE SOLDONI E BASTA!!!!

RENZO l., avezzano Commentatore certificato 29.07.13 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti ed in particolare a Beppe.

La mia professione è guidare i treni, e nello specifico sono un agente della Cargo TrenItalia, quindi servizio merci.

Per ovvi motivi non posso diffondere notizie nel dettaglio per salvaguardare la mia occupazione, ma una cosa è certa!!! Tanto allarmismo per nulla. Il motivo della riservatezza di questi trasporti è proprio per evitare che qualche cerebroleso possa fare qualche gesto sconsiderato e creare veramente del panico. Non c'è nessuna discarica segreta, e tutto questo inutile allarmismo, serve solo a creare possibili situazioni a rischio.

Io mi chiedo come delle persone intelligenti non ci arrivino che un treno che parte da una località X con un carico tecnicamente rischioso (e di cui il personale è pienamente cosciente della responsabilità che ha sulle spalle)non si smaterializza nel nulla, e proprio perchè la pelle è la mia o quella del collega di un'altra località, meno è pubblicizzata la cosa, meno rischi che fanatici o psicopatici possono creare reale pericolo.

Quindi prima di divulgare notizie iper pompate per creare inutili allarmismi, fate le giuste considerazioni, nessuno vuole essere complice di disastri ambientali o eventuali catastrofi.

saluti Carmelo Carpenzano.

Carmelo Carpenzano 29.07.13 20:49| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma cosa cambia se i cittadini lo sanno? rendere il tutto più complicato... oppure facciamo evacuare per sicurezza tutti lungo il tragitto del convoglio? magari per 10 km dai binari in larghezza visto che sono scorie nucleari non bastano 30 km. domanda: Ma trovate tutti i sistemi per rompere e fomentare la gente per ogni cosa succeda in questo paese?

stefano mastroiaco 29.07.13 20:33| 
 
  • Currently 1.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si tratta di un articolo tratto da La Stampa di ieri, scusate se non l'ho scritto

Elisabetta S., Candelo (BI) Commentatore certificato 29.07.13 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Anche a Saluggia la situazione è grave, ragazzi..Grazie per tutto quello che fate.

La consigliera Olivero rilancia l’allarme sui sedimenti contenuti nel bacino che potrebbe avere una fessura

I risultati delle ultime analisi sui sedimenti contenuti nella vasca Wp719 (quella che si sospetta abbia una fessura) dell’ex Eurex di Saluggia risalgono a fine giugno e provengono sia da Sogin che dall’Arpa: per la prima volta, oltre alla presenza di americio e stronzio, riportano anche quella di plutonio.

«E’ dunque evidente come l’aver segnalato la cosa mesi fa fosse tutt’altro che un inutile allarmismo. E l’atteggiamento del sindaco, che ha cercato in ogni modo di imbavagliare l’opposizione su questo tema, si dimostra oggi in tutta la sua irresponsabilità. Senza contare che a marzo Sogin ha sostenuto che alla Wp719 non c’era mai stato alcun incidente. Ma è ormai evidente che un incidente c’è stato e che, come ho sempre sostenuto, quella vasca è diventata di fatto un deposito nucleare non autorizzato e non sottoposto ai controlli di un deposito» commenta Paolo Olivero, consigliere di minoranza e la prima a segnalare la scorsa primavera la possibilità di una contaminazione nucleare provocata da una fessura.

Il documento di Arpa si conclude infatti dicendo che «i sedimenti presenti nel WP719, per la loro composizione e le concentrazioni riscontrate dovranno essere gestiti come rifiuti radioattivi». «E’ quindi un dato di fatto - sostiene Olivero - che ora presso Eurex sono aumentati i rifiuti radioattivi da trattare. Inoltre, nelle risposte che ci ha fornito lo scorso aprile, a disposizione anche del Comune di Saluggia, Sogin conferma di essere a conoscenza della presenza di liquidi non sversabili nella Dora fin dal 2008. Questo vuol dire che era a conoscenza anche della presenza del plutonio? Quello che non dobbiamo dimenticare è che questi “nuovi” rifiuti nuclea

Elisabetta S., Candelo (BI) Commentatore certificato 29.07.13 20:28| 
 |
Rispondi al commento

E.n.e.a. trisaia per l'esattezza
Vedi anche strage di Ustica

Guarino paolo 29.07.13 20:19| 
 |
Rispondi al commento

c'è un sito di stoccaggio

Pierluigi R., Paterno Commentatore certificato 29.07.13 20:15| 
 |
Rispondi al commento

dedicato ai no tav
queste catene vorrei spezzare
vorrei toccare il cielo accarezzarti porgere.
la mano stringere donare un fiore arare un
campo non è giusto che questo mi sia
negato non e giusto che il mio diritto a un
lavoro sia vanificato da delle parole di
gente muta che parla per me io posso solo
scriverlo qui urlarlo che tutti mi sentano
sveglia gente nessuno pregherà per voi
nessuno si strapperà le vesti ora o mai più
bisogna prendere coscienza fare che quello
di uno sia quello di tutti non più ingiustizia
non più sperequazione ditelo a tutti ongiuno
con il suo mezzo con le sue possibilità
movimentiamoci Solo così ritorneranno gli
ideali nelle scuole nelle fabbriche ovunque
muoversi darsi una voce dire ok sono qui
cosa devo fare? aprire una discussione
costruttiva dare delle proposte tutti devo
dire la loro

filippo bacilieri, filo426@libero.it Commentatore certificato 29.07.13 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusatemi , ma cosa ci facevano quelle scorie a Rotondella??? c'è un sito di stoccaggio? è la prima volta che ne sento parlare.

Biagio I. Commentatore certificato 29.07.13 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una realtà (consueta?) di una gravità enorme: si movimentano scorie nucleari, non meno pericolose per l'uomo e l'ambiente di una centrale nucleare nella sua interezza, su un territorio i cui abitanti hanno già troppe volte ribadito il loro NO al nucleare. E' indegno per uno Stato idealmente al servizio dei propri cittadini.

Cristian Lo Piccolo, Crema Commentatore certificato 29.07.13 19:56| 
 |
Rispondi al commento

In occasione della presentazione dei risultati sul "biomonitoraggio ambientale con l'uso delle api" a Rotondella il giorno 26 luglio è stato chiesto al giornalista Igor Staianò se fosse certo della presenza di famose e strane navi affondate al largo del mar Jonio. Il giornalista NON solo lo ha affermato(sottolineando la non conoscenza del contenuto) ma ha anche evidenziato che bisognerebbe monitorare NON solo l'aria ma anche il terreno ed il mare. Mi chiedo se non sia il caso di riprendere un discorso frettolosamente concluso e mi chiedo anche se le amministrazioni locali siano dei normali fantocci al servizio dei poteri occulti e non dei cittadini

giovanni l., policoro Commentatore certificato 29.07.13 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Beppe questi giornalisti sono eroi del nostro tempo.coraggiosi coscienti dei rischi che corrono andando controcorrente.

claudio colella 29.07.13 19:45| 
 |
Rispondi al commento

ormai non ci meraviglia più nulla... chi dovrebbe difendere la legge, difende il potere, protegge il malaffare, tutto giustifica la ragion di stato...

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 29.07.13 19:11| 
 |
Rispondi al commento

grandissimiii giornalisti!!!!seguiteli da vicino come blog!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 29.07.13 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro che si vada a fondo di questa storia perche' siamo sempre noi cittadini a rimetterci le penne

NICOLETTA P., Reggio Calabria Commentatore certificato 29.07.13 18:58| 
 |
Rispondi al commento

ma queste scorie dove vanno e da dove vengono?
quindi è vero che usano una qualche area della basilicata come deposito o discarica europea di residui radioattivi ?

ARMANDO PONTEGGI Commentatore certificato 29.07.13 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Le scorie erano in entrata o in uscita dal territorio Italiano?

Giorgio Fiandrino , Buriasco Commentatore certificato 29.07.13 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO FIORENTINO 155

Signore salvaci oggi dal nostro Letta quodidiano che ci angoscia insieme al Pidiellino Alfano che regge la poltrona al suo capo il Caimano, ma il popolo l’è stanco di meterci sempre il deretano. Il PD un si vergogna di governare con Berludsconi quanto ancora ci faremo prendere per coglioni? Hanno perso tutto anche la faccia e della sinistra un c’è quasi più traccia. Tanto gira gira finirà alla solita maniera e andremo a pagare in fitta schiera, per la Vostra ignavia ed insipienza metter mano al portafoglio ed aver molta pazienza. Non vi siete levati un duino dai Vostri lauti appannaggi e seguitate a sperperare a favore di oscuri personaggi . Il sottoscritto pensionato con poca credenza amerebbe come i Vostri sodali qualche consulenza cosi proverbbe insieme a Voi come si vive nell’opulenza.

paolo martelli 29.07.13 18:33| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori