Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Letta e il semipresidenzialismo alla JP Morgan

  • 59

New Twitter Gallery

jp_letta.jpg
"In un rapporto pubblicato il 28 maggio 2013 JP Morgan afferma che: "i sistemi politici dei paesi europei del Sud e in particolare le loro Costituzioni, adottate in seguito alla caduta del fascismo, presentano caratteristiche inadatte a favorire l'integrazione europea". JP Morgan tra gli aspetti "problematici" cita: la tutela garantita ai diritti dei lavoratori, i governi deboli, i parlamenti e istituzioni locali forti. Il governo deve prendere una posizione ufficiale di difesa della nostra Costituzione rispetto a quanto dichiarato dalla JP Morgan, una delle più potenti banche d'affari del mondo.In Italia e Europa servono più democrazia diretta e partecipata, con referendum propositivi e senza quorum, leggi popolari discussione e votate obbligatoriamente in Parlamento. E' fondamentale dare più potere a tutti i cittadini per evitare nuovi totalitarismi. Ci sono preoccupanti analogie tra diverse proposte della Jp Morgan ed il proposito del governo Letta di svuotare di poteri il Parlamento e la nostra Costituzione andando verso un semi-presidenzialismo che esautora i cittadini" M5S Senato

3 Lug 2013, 09:21 | Scrivi | Commenti (59) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 59


Tags: blogparlamento, Costituzione, democrazia diretta, Enrico Letta, Istituzioni democratiche, JP Morgan, semipresidenzialismo

Commenti

 

Mi sembra evidente che Letta faccia gli interessi delle grandi banche. Mi sembra evidente che alle grandi banche non interessi affatto la democrazia: al contrario preferirebbero un presidente con ampi poteri che sia alle loro dipendenze.

Matteo G., Milano Commentatore certificato 04.07.13 12:11| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=rxnDYxBOZSo

Aldo L., Montecretese Commentatore certificato 04.07.13 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Solo gli idioti non lo hanno ancora capito. LA CRISI SERVE AD INDURCI AD ACCETTARE UNA NETTA RIDUZIONE DI DIRITTI SUL LAVORO.
L'inefficienza di questa classe politica non è il risultato dell'incompetenza, ma di una volontà chiara di servire il NWO.

andrea m., frascati Commentatore certificato 03.07.13 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eh, sì! Ci avviamo rapidamente verso un regime totalitario. Egitto? Turchia? Chimere! Non abbiamo il coraggio di morire per il nostro prossimo. Siamo in guerra, ma continuiamo a dire armiamoci e partite.

Natale Maione, Ragusa Commentatore certificato 03.07.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento

A chi vuole fare affari sporchi in Italia converrebbe avere un riferimento unico, un uomo di potere con cui prendere accordi rapidamente per fare i propri interessi (ovvero il modello di dittatore africano che in cambio di una mazzetta ti lascia fare tutto); invece in Italia per fare qualcosa di losco bisogna corrompere una valanga di gente.
Quindi la dittatura o almeno il presidenzialismo sarebbero di gran lunga preferibili per multinazionali o finanziarie che vogliono assaltare l'Italia.

Invece il M5S si muove in direzione della democrazia diretta che è l'esatto opposto del presidenzialismo poichè serve a decentrare il potere politico verso molti e non accentrarlo nelle mani di uno solo.....
Insomma il M5S sta proprio antipatico a chi ama le dittature perchè punta a essere più democratico dei democratici.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 03.07.13 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Se sento un altro cialtrone criticarci in TV... La spacco e me ne libero!!!
Siamo gli unici che denunciano le porcate, ma i pennivendoli non dicono una parola.

Magda Cacciatore (lameghy), Marino (Rm) Commentatore certificato 03.07.13 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Quanto riportato nell'articolo è notizia ormai vecchia che viene di tanto in tanto ripresa per distogliere l'attenzione dei cittadini dai problemi attuali ed urgenti. Infatti uno dei tormentoni del cavaliere è da sempre quello di concedere al governo più poteri a discapito del parlamento. Comunque io penso che: IL PROFUMO DI LIBERTA' UNITO ALLA FRAGRANZA DELLA FRATERNITA' ED AL MERAVIGLIOSO SENSO DI UGUALITA', SUPERA, TRAVOLGE, SOPPRIME LA PUTRESCENZA DEI CORPI DI ESSERI INDEGNI, VILI DI CARATTERE, PRIVI DI DIGNITA', INANI DI SOSTANZA. NON ABBIATE PAURA DI PESTILENZE!!! AZIONE! AZIONE ED ANCORA AZIONE!!!!!

flavio vercillo Commentatore certificato 03.07.13 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Rapportare poltiche denominate,alla data 2013,è un grande errore anche se lo sfscsimo ci ha portato a non saper piu dove metter le mani.Ma Perche vi fa scihfo ri costituire i servizi autosufficenti,ma che ci siete a fare li allora ?840 persone e addetti e suddeti oooooooooooo,svegliaaaa..

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 03.07.13 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Si verso la Politica >Comunista in un Paese Costituito.Stiamo meglio del cidriolo in culo all'ortolano.Ma teoricamente potrebbe funzionare se io uscendo da Roma il primo terreno me lo zappo e me lo Lavoro.Quindi Pura ,utopia.Per farmi 3 carote e 2 cicorie mi ci vuole un Milione di Euro ,Letta è Un Idiota.Bisogna riappropriarsi e creare i Benefit comuni,no comprare soldi con i soldi .Mongoloide ed ipocrita decelebrato presidente della camera.Le azzioncine da fri fri in un Momento storico come questo servono solo a ridurre alla fame anche la classe dirigente.Ci vuole una Politica economica forte .Tagli netti alle tasse.Tagli netti alle tasse statali.Ri appropiarsi dei servizi, che siamo tedeschi ,che non sappiamo mettere in piedi 2 servizi che ci vendiamo le cose.Ma dove vi pensate di èssere in un Pensatoio ,cinese di pipe di Oppio ,siete degli inefficenti,burocrati del fancazzismo,e non permettete di far pressione di diversificazione nemmeno a forze Politiche come la Nostra .Stampami e Portalo al decelebrato presidente della camera,il vizziatone dei nostri co.Che non sa nemmeno cosa significa sofferenza.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 03.07.13 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Non diamoli tregua, sono il governo più fascista dopo il fascismo e lo stanno dimostrando in ogni suo splendore.

Dobbiamo vigilare se vogliamo sopravvivere


Bravissima Nugnes!

Il complottista è ormai colui che crede che con questo sistema creditizio si vada verso la democrazia.

I grandi gruppi finanziari hanno pesanti influenze nella politica internazionale ed interna.

Chi lo nega senza discussioni è un folle pericoloso. Da quarantena.

Roberto S 03.07.13 15:27| 
 |
Rispondi al commento

http://www.imolaoggi.it/?p=54961

anib roma Commentatore certificato 03.07.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

i parlamentari cinquestelle , burattini della dittatura grillo-casaleggio , non possono dare a nessuno lezioni di democrazia.La partecipazione nei cinquestelle è finta , è solo ipocrisia al servizio dei due comandanti grillo e casaleggio che sono gli unici che decidono e che controllano.Chi osa criticare i due comandanti viene subito espulso.Nei cinquestelle c'è un totalitarismo de facto.

aldo pieri 03.07.13 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non avete visto Letta come era contento oggi che L'UE ci ha dato il permesso di buttare altri miliardi nel cesso?
Canta vittoria lui... Che disastro!!!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 03.07.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate, ma QUANDO BEPPE VA DA NAPOLITANO? ha fatto la DOMANDA UFFICIALE? Lui non ne parla più e oggi spara altri 5 POST ? Cosa devo pensare, che scherzava, è stato preso sul serio ed ora 'svia'l'argomento? Non capisco...

per sempre io Commentatore certificato 03.07.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Lombardia,caro Beppe, ho organizzato questo evento e nel volantino ho proprio messo che questa mia iniziativa tiene fuori la politica:

Ecco Come Azzerare la Disoccupazione in Italia.

L'incontro-conferenza si tiene a

Brescia, mercoledì 10 luglio, ore 20,45, ingresso libero:

è la prima tappa del Tour in cui girerò tutte le principali città italiane, e ripeto l'evento si intitola:


Ecco Come Azzerare la Disoccupazione in Italia.

L'incontro si tiene presso la Birreria - Pizzeria Bierhuas (a 100 metri dallo Stadio del Brescia Calcio), in Via Triumplina, 103.

L'incontro è rivolto a tutta la popolazione:

cassaintegrati,
liberi professionisti,
disoccupati,
dipendenti,
giovani,
meno giovani,
imprenditori,

a chiunque sia stanco di dipendere dai politici, dallo Stato, dalle scuole e vuole riprendersi la propria vita e raggiungere il successo.

U. Marco Calì

P.S Per i dettagli della tappa di Brescia

http://sapienzafinanziaria.com/brescia/


L'evento è anche su facebook

https://www.facebook.com/events/630254300318250/

Calì Marco (sapienzafinanziaria), Monselice Commentatore certificato 03.07.13 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, non so se sia una coincidenza però ve lo dico. Quando Letta è andato a Bruxelles il 28 Giugno 2013 per ottenere uno sblocco dei finanziamenti dalla comunità ha preso l'albergo indovinate dove? Nello stesso hotel dove c'era una riunione internazionale della JP Morgan. Naturalmente è solo un caso.

Carlo 03.07.13 14:05| 
 |
Rispondi al commento

letta presidente del consiglio della massoneria , uomo di cartone , vai via torna a giocare con il subbuteo e non con la pelle degli italiani .

the1fabio 03.07.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento

...è passata sotto silenzio ma in una intervista il capo del governo ha parlato di 'stato di eccezione'
con quello che comporta...

http://www.lidiaundiemi.it/2013/06/letta-proclama-stato-eccezione/

anib roma Commentatore certificato 03.07.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

NON AVEVAMO DUBBI...

barbara bernardino, udine Commentatore certificato 03.07.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ANCHE LE BANCHE,COME JP MORGAN, HANNO INTERESSE CHE RESTI FUORI IL MOVIMNETO 5 STELLE,MALEDETTE BANCHE
ALVISE

alvise fossa 03.07.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Cosa pensano in Germania di Grillo e dei media italiani! Dall'estero è tutto più chiaro.

http://youtu.be/HL5Ipp-xRkY

andrea d., Avezzano (AQ) Commentatore certificato 03.07.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Fuori da questa moneta . Inizio a capire perchè la Germania dove tutti vanno indietro solo lei va avanti . E dove si stampa la moneta e dove il quasi 15% è detenuto dalla Deutsche Bank . Sentendo il resoconto del giornalista Paolo Barnard , inizio a capire come cazzo siamo stati ingannati dai tedeschi . Ci stanno facendo pagare il tradimento fatto da l' Italia di Badoglio , e parliamoci chiaro (io in Germania ci sono stato)ci odiano perchè sanno benissimo che siamo più superiori di loro e la storia passata lo insegna .Penso che li a Francoforte dove stampano la carta e di come venga distribuita la distribuzione non sia corretta . dato che i tedeschi hanno barato sempre sono sicuro che lo stanno facendo ancora , e questo si capisce da come sono anche distribuiti i salari (il doppio di noi in Germania). Prego a tutti di vedere questo video che è molto semplice da capire http://www.youtube.com/watch?v=yhlnHwl2oTA

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 03.07.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Parlando della minacciata o prossima modifica della nostra Costituzione (definita: la più bella del mondo)c'è un aspetto che, forse, non è stato trattato abbastanza col dovuto approfondimento. E cioè il non rispetto dell'art. 138 della Carta. Non solo vogliono stravolgerla non avendo preventivamente avvertito i cittadini elettori e con un Parlamento non eletto per questa incombenza. Sarebbe opportuno un'assemblea costituente e non i 35 saggi(nominati da chi?) e le commissioni parlamentari riunite. Ma non vogliono rispettare neanche i tempi previsti per la eventuale modifica con una legge che cambi i regolamenti parlamentari, cioè riducendo il tempo tra una votazione e l'altra a 1 mese invece dei 3 previsti (loro dicono una deroga per questa volta). Se ho capito bene, questa legge prevederebbe anche un referendum confermativo, anche questo non previsto dalla Carta perché l'eventuale nuova Costituzione sarà approvata con oltre i 2/3 del parlamento.... E' mai possibile accettare tutto questo? E' mai possibile cambiare la Costituzione non rispettando un suo articolo? Se un presidente della Repubblica promulga queste due leggi è passibile di essere accusato di attentato alla Costituzione?

luciano d'errico 03.07.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La funzione della banca doveva essere quella di una substruttura sociale e ora abbiamo una banca globale che spiega come deve essere il patto sociale di un popolo. Una banca che detta le linee guida costituzionali di una nazione.

Basterebbe questo per aprire gli occhi. Invece abbiamo il caos sociale implementato sistematicamente dalle regole della finanza.

Io posso dirlo, ripeterlo, argomentarlo, ma accade, si ripete, continua ad accadere. Il senso d'impotenza del cittadino si evince.
Possiamo denunciare all'infinito le storture, ma non c'è un valido organismo capace di contrastare e ridimensionare la prevaricazione delle banche sulla società.
Nessuno che s'impegni a mettere in evidenza i collegamenti fra banche, riciclaggio, paradisi fiscali, mafie, mercato delle armi, illegalità, instabilità sociale, guerre...

In Gran Bretagna delle banche sono state sorprese a finanziare il mercato della droga. In Italia delle banche hanno evaso miliardi, e delle corporation hanno riciclato miliardi per conto della mafia, senza avere alcuna sospensione della propria attività.

Chi è andato in galera per il riciclaggio delle compagnie telefoniche? Quanti anni ha avuto di condanna? Quanto ha scontato effettivamente in carcere? Qual è stata la condanna risarcitoria a favore della collettività?

Si tratta di una guerra persa, almeno sinché non ci sarà qualcuno alle leve di comando, che andrà coraggiosamente a sputtanare in modo persistente lo status quo.
La gente deve accrescere la propria cognizione dei reali legami economici e sociali fra le banche, le corporation e la propria condizione di vita.
Deve capire che vuol dire conflitto d'interessi.- Cos'è il lobbismo.

Sinché sarà legittimo mandare in rovina l'economia reale con modus operandi socialmente avallati, le banche, la finanza, le èlite che ora sgovernano l'Italia e il mondo avranno la meglio contro la maggioranza della popolazione.

Occorre ridimensionare il settore bancario e finanziario. Il M5S deve prendere il potere!

gennaro esposito 03.07.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per farsi un'idea dei reali propositi degli elitisti proprietari delle grandi corporazioni, e dei loro camerieri (nella politica e nei media), basta investire un paio d'ore per vedere questo magistrale documentario (bisogna attivare i sottotitoli):
http://www.youtube.com/watch?v=gVJ0nTflANg
Dopo averlo visto si potranno decodificare tante situazioni contemporanee apparentemente "casuali" che ci dirigono in direzione di uno stato fascista di tipo Orweliano.
Letta & Co. sono solo gli "strumenti" attuali di un piano a cui questi individui (gli elitisti) stanno lavorando da molto molto tempo. Questi "strumenti umani" sempre agiscono da schieramenti apparentementi contrapposti (la dialettica) ma, scoperto il sotterfugio, si fa evidente che seguono la stessa agenda dettata dagli interessi degli elitisti.

Jorge Corona Commentatore certificato 03.07.13 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi non si è accorto che la Costituzione materiale italiana è già cambiata ? Abbiamo il presidenzialismo all'italiana,decine di tipi di contrattti di lavoro per i quali si lavora sostanzalmente gratis,milioni di disoccupati senza voce ne speranza, il Parlamento chiamato solo a ratificare decisioni prese altrove,una maggioranza creata a tavolino dal Presidente dopo le elezioni che ha l'80% dei parlamentari,il 51% dei deputati assegnata al partito che alle elezioni è arrivato secondo, l'opposizione che è scomparsa dai media, le presidenze delle commissioni di controllo affidate a chi alle elezioni era in coalizione con l'attuale maggioranza,una legge elettorale incostituzionale e la volontà popolare espressa dai referendum regolarmente aggirata. Basti pensare che stiamo per promuovere una seconda volta un referendum per abrogare il finanziamento pubblico ai partiti. Ma state pur certi che aggireranno anche questo. Come ? Basta cambiare il nome, ad esempio "sostegno alle attività culturali dei movimenti dei cittadini" e poi cambiare nome alle varie formazioni : da Partito Democratico a Movimento Democratico,da Partito delle Libertà a Movimento delle Libertà e così via. Buonanotte popolo

Paolo C., Roma Commentatore certificato 03.07.13 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io penso che la migliore risposta che si possa dare in questo momento è la realizzazione di una piattaforma tecnologica di ccomunicazione che renda concreta e visibile la partecipazione dei cittadini. infatti, allo stato attuale la democrazia diretta o partecipativa è solo una aspirazione, stante il fatto che la partecipazione dei cittadini si riduce al dialogo su facebook o a qualche commento ai post. se si realizza una piattaforma informatica di comunicazione e interazione allora la democrazia diretta è cosa fatta e saranno cazzi amari per tutti. ognuno deve avere la possibilità di partecipare ed incidere nelle decisione anche durante la sua attività lavorativa, semplicemente con un click del suo computer. se si realizza questo allora cambia tutto. però bisognerà anche esportare questaa nuova forma di democrazia, perchè ormai non si può più ragionare in termini di paese ma bisogna dimensionarsi a livello mondiale.

giovanni g., messina Commentatore certificato 03.07.13 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Decreti e decretini.Sono profano ma da quello che vedo e che il popolo sovrano non conta nulla.Non si sa nulla,parliamo di soldi e chiaro,sulle fondazioni politiche e chi le paga.Ma in generale,entrate ed uscite dello stato.Un presidente che decide quasi tutto...!A proposito di "la terra dei fuochi":dico e ridico che abiamo,in Campania,mari e fiumi a trasformate in fogne,e soldi con la pala che si sprecano.Il presidente Napolitano,ha tanti poteri,parla di sviluppo del sud,conosce la realtà delle osé,e campano,ci sono video denuncia ovunque,e parla parla.Figuriamoci se avesse più poteri..Parlerebbe ancora di più...Abbiamo un lungomare lasciato a se stesso,Pompei ed Ercolano,risorse enormi di sviluppo,e parla parla ,promette,promettono...Poi leggo di fondazioni politiche,di D'Alema,montezzemolo,che inghiottono denaro pubblico a non finire,mentre il popolo muore tra i rifiuti.Lo stato padrone che fa morire il popolo,anzi,parte di esso,schiavo del sistema.Presidenzialismo,semipresidenzialismo,credo che siano solo chiacchiere.Il potere decisionale deve apartenere al popolo come comunità di individui ,le decisioni,tutte,si prendono a maggioranza.Una persona sola no può avere tutto nelle proprie mani.Una comunità,onesta,che funzioni,de e avere come base le decisioni prese s maggioranza.Ma sono chiacchiere perché in un sistema clientelare,corrotti,colluso come il nostro,dove si proclama e si fa il nulla,dove il nepotismo la fa da padrone,non si può discutere di nulla.Un poliziotto spacca la testa ad una signora senza casa...Togliamo lo stipendio al poliziotto ed anche lui farà la stessa cosa.Ma di cosa mi parlano questi...Si sono mangiati l Italia ed ancora stanno li,e vengono votati da quelli che con il sistema mangiano.L Italia deve fallire e basta,solo cosi si riparte.Tutte,dico tutte le cariche dello stato devono essere azzerate.La ha anelli disse,un palazzo non bisogna verniciarlo,bisogna rifarlo dalle fondamenta.Noi affoghiamo nella povertà e nei rifiuti,e questi..

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 03.07.13 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma quali distanze!!
Sono i rappresentanti del un nuovo ordine mondiale.
Poi come mai c'è questo bisogno?
Il bisogno di un ordine mondiale.
Chi ce lo chiede.
Perché i popoli non possono partecipare.
Come mai le banche lo vogliono?
Come mai i politi lo vogliono?
Come mai i politici nelle campagne elettorali non dicono mai nulla su questo bisogno?
Come mai i popoli non partecipano?

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.07.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento

C'è un refuso, "[...] leggi popolari discusse", non "discussione".

Mario M. 03.07.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

J. P. Morgan come la P2
Che ci sia qualche strana ragione per cui le banche ragionano come la P 2. Ragioniamoci sopra ...
marcello

marcello giappichelli, firenze Commentatore certificato 03.07.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

GUARATE : Mandato in onda dopo la mezzanotte. Non tutti devono sapere!!!


https://www.facebook.com/photo.php?v=147543408773354

maria v., milano Commentatore certificato 03.07.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE! Te lo dico io cosa devi fare .... Ti metti giacca e cravatta, ti siedi dietro una scrivania con la bandiera italiana e quella europea sullo sfondo (finché siamo dentro), e registri un bel "MESSAGGIO AGLI ITALIANI" in HD, ne quale cominci dicendo che non te ne frega niente di cosa abbiamo votato alle ultime elezioni. Il tuo è un messaggio "di servizio" a TUTTI i cittadini, dove racconti lo stato dell'economia e fai capire la gravità della situazione, citando fatti e fonti, parlando del MES e di tutte le porcate legate all'econmia. Di come il deficit produca 100 miliardi di debito annui che bisogna SEMPRE pagare... sono cose semplici ma la maggioranza NON LE SENTE MAI......

FAI IL VIDEO, LANCIA IL MESSAGGIO ------ AL RESTO CI PENSA LA RETE !

David R., torino Commentatore certificato 03.07.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, Casaleggio e tutto il M5S, vi prego non mollate. voi - i puri - avete avuto il coraggio di essere coerenti non appoggiando pd e pdl. vi apprezzo tantissimo. Mi spiace di non essere capace di esporre come vorrei quello che sento. Posso, però dire che vi sono grata per avermi ridato la voglia e l'orgorglio di andare a votarvi.

vivianafe federici 03.07.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento

bravi iniziate a capire chi vi comanda era ora, vi do un aiutino (derivates holding exposure ...)

jp morgan
goldman sachs
bank of america
citybank
wells fargo
hsbc
bank of new york mellon
state street bank

ed altri...

più: tutti gli speculatori/sottoscrittori stranieri del nostro debito pubblico che ci costringono alla fame ...

chiaro ora?

altro che la casta i vitalizi gli stipendi dei parlamentari gli "sprechi" tutte stronzate (al max arrivano a 2/3 miliardi ovvero un nulla rispetto alle esposizioni nostre)

alessandro 03.07.13 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Beppe chiama a raccolta gli Italiani e chiedigli il supporto per fare in modo che tutti quelli in cattiva fede vengano CACCIATI a pedate nel sedere dal Parlamento.
Se non lo fate fare voi succederà lo stesso cambieranno solo le modalità: sarà molto simile alla "DEFENESTRAZIONE DI PRAGA"

Luigi Rosato 03.07.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Questo a riprova che i "nostri" governanti non sono scelti da noi, ma dal Bilderberg, dalla Trilaterale, dalla finanza internazionale, con l'obiettivo di realizzare il "loro" programma. I "nostri" poi, ancor più degli altri, hanno una particolare propenzione (o interesse o necessità o che so io) a calare le braghe (del popolo, non le loro, naturalmente). Sono dei traditori della patria, del popolo, dell'umanità. Un giorno dovranno render conto di quello che hanno fatto (se non altro con la propria coscienza, ammesso che ne abbiano). La democrazia "partecipata", auspicata da Grillo e dal Movimento, è esattamente quello che "loro" non vogliono. Questa è una vera e propria battaglia, una battaglia mitica tra forze opposte la cui posta è il destino dell'Umanità e forse anche della Terra. Non è una esagerazione, nè una paranoia o un delirio. E' la verità dei fatti. Bisogna decidere seriamente da che parte stare (dimenticando i particolarismi e gli interessucci privati) e smetterla di disertare o di stare a guardare come se fosse qualcosa che non ci riguarda. Se non riguarderà noi riguarderà i nostri figli e i nostri nipoti.

Giuseppe P. 03.07.13 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Peppe, fai fare questa battaglia ai tuoi .. fai occupare il Parlamento, fai fermare questo scempio, fai in modo che sia all'attenzione subito ... perché se passa così la Commissione di esperti, allora vuol dire che la prossima Costituzione è già scritta. DOVETE FARLO ORA!!! Per i cittadini Italiani onesti ... occupate in maniera affiatata il Parlamento e la piazza antistante ... può succedere che facendo capire davvero il pericolo il popolo si svegli!!

Salvatore Carpentieri 03.07.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo le nostre attenzioni sono sempre e solo rivolte ai singoli, come se i singoli fossero la causa dei nostri problemi.
Berlusconi, Monti, bersani, Grillo...
Sarebbe una svolta interessante se finalmente riuscissimo a realizzare che il vero problema, quello che va cambiato, è il sistema. E dato che noi siamo parte del sistema, questo dovrebbe darci la fiducia che cambiando noi stessi si potrebbero veramente cambiare le cose.
Ho sempre letto questo principio nelle parole di Grillo e penso che il M5S rappresenti proprio questa opportunità. Non fermiamoci ai fatti, alle persone, perchè i fatti passeranno e le persone pure. COncentrimoci sulle idee, perchè queste saranno eterne.

Lorenzo Grilli 03.07.13 09:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Adesso è chiaro perchè non si è voluto fare un governo con il Movimento 5 stelle?

antonella b., Cremona Commentatore certificato 03.07.13 09:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamo mica che letta & co. Fanno parte del gruppo bilderberg e che non hanno nessuna intenzione di andare contro il diktat della JP Morgan: "abolire le Costituzioni ANTIfasciste"

Luisa loffredo 03.07.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori