Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#M5S Camera: niente IRAP alle microimprese

  • 107


salva_microimprese.jpg
"Il MoVimento 5 Stelle ha proposto di tagliare 3,6 miliardi di Irap, abolendo l’imposta per le imprese che hanno fino a 10 dipendenti e fino a 2 milioni di fatturato. L’Irap è una tassa odiosa perché colpisce i fattori produttivi al di là della ricchezza che l’azienda genera. Se un imprenditore rischia, investe, assume e fa lavorare le persone, paga di più. Anche se poi, per disgrazia, non fa utili. Il M5S è vicino alle piccole e piccolissime imprese che rappresentano lo scheletro produttivo del Paese. I soldi si trovano dentro il calderone dei "contributi pubblici alle imprese": per lo più di economia assistita, grandi operatori para-statali, settori protetti, imprenditori che si sono fatti "prenditori", gente più brava a muoversi nei corridoi del potere per arraffare danaro che a creare ricchezza per il Paese." M5S Camera

3 Lug 2013, 16:23 | Scrivi | Commenti (107) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 107


Tags: blogparlamento, IRAP, M5S Camera, microimprese, PMI

Commenti

 

Ottima proposta.
Concretezza, è quello che vi si chiede.

Good job!

Davide Baglieri 06.07.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'IRAP fu proposta da Prodi, per far funzionare la Sanità Pubblica, vista la grande evasione fiscale che c'è nel nostro paese:
Sarei d'accordo se si facesse una lotta spietata agli EVASORI FISCALI & C.

Antonio Calzo 06.07.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido l'idea che bisogna ridurre la pressione fiscale sulle Piccole e Medie Imprese che sono il pricipale creatore di posti di lavoro, bisogna aiutare la produzione e aumentarne la competitivita. Bravi ragazzi del M5S, avanti cosi.

Giovanni_DP 05.07.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento

A Maria Trivisonno voglio precisare: io sono un lavoratore autonomo
esercente libera professione e verso l'IRAP. Presupposto dell'imposta è
l’esercizio abituale, nel territorio delle regioni, di attività
autonomamente organizzate dirette alla produzione o allo scambio di beni o
alla prestazione di servizi. Quindi avendo io una stabile organizzazione
dell'attività con utilizzo di beni strumentali e alle dipendenze un
lavoratore subordinato sono tenuto a presentare dichiarazione IRAP. Quindi
non tutti i lavoratori autonomi possono ritenersi esentati! Essendo poi
l'IRAP un'imposta non è connessa come la "tassa" ad una prestazione
specifica ma generalmente destinata alla copertura della spesa pubblica;
secondo l'art.53 della Costituzione si è tenuti a concorrere alle spese
pubbliche secondo la propria capacità contributiva ed è qui che si rileva
un'anomalia in quanto si può essere chiamati a versare l'IRAP anche quando
si dichiara un reddito pari a zero o una perdita, venendo così meno il
principio costituzionale della "capacità contributiva"

Michele Lavezzari, Verona Commentatore certificato 04.07.13 18:09| 
 |
Rispondi al commento

ANCORA NON AVETE CAPITO CHE ...BLOGGANDO NON SI CONCLUDE NIENTE ? SE GLI ITALIANI AVESSEO LE "PALLE" (COME GLI EGIZIANI.)..SAREBBE TUTT'ALTRA COSA !

PURTROPPO E UN PAESE DI FINOCCHI, VIGLIACCHI,,E SCANSAFATICHE ...CHE SI CAGA SOTTO !
E GRILLO CHE FA? FA IL GRILLO ! PARLA! PARLA PARLA ! NON ESISTE UNA RIVLUZIONE PACIFICA SENZA VITTIME !
MUOVETE IL CULO CIONI!

luciano n., aprilia Commentatore certificato 04.07.13 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sembra tutto inutile, non contiamo niente !
Alla camera siamo niente ! AL SENATO ANCORA DI MENO !
MILION DI VOTI "SPRECATI" SIAMO UNA GOCCIA NELL'OCEANO ! PER COLPA DI CHI ?

luciano n., aprilia Commentatore certificato 04.07.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo il programma del M5S può salvare l'Italia dal default...questa inetta classe politica ancora si ostina a far finta di non capirlo...sono tutti professori o bocconiani ma solo nella teoria...nella pratica (dato che non vogliono e non possono far nulla per l'economia nazionale a causa dei tanti intrecci poco chiari) è come se fossero scolari delle elementari. FORZA BEPPE W IL M5S

Gio 66, Roma Commentatore certificato 04.07.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento

l'irap inglobava anche la tassa sulla salute. dopo le sentenze della magistratura in merito all'anticostituzionalità dell'irap, l'erario sta rimborsando ai lavoratori autonomi circa 4 miliardi di euro e in più gli stessi non presentano più la dichiarazione irap e di conseguenza sono esentati dal pagare l'imposta. nell'istituzione dell'irap, la stessa aveva assorbito la cosìddetta tassa della salute a carico dei lavoratori autonomi. ora la domanda che mi pongo e che sarebbe da verificare: chi paga per queste persone la loro iscrizione al servizio sanitario nazionale?

maria trivisonno 04.07.13 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo raggiunto l'obbiettivo posto dalla Troika Europea l'Italia esce dal procedimento di sanzione per avere messo a posto i conti.Tutti al Governo sono contenti addirittura IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ha gioito su Twitter i Sindacalisti tutti, il Presidente di Confindustria e il gota politico completo.E'innegabile di aver raggiunto un buon risultato, MA A CHE PREZZO ? Chi e' riuscito a non chiudere la sua attivita' e'letteralmente in ginocchio,la disoccupazione non e' mai stata cosi forte , non ce' lavoro, non ci sono consumi, quel poco che fai il 60/65 % te lo portano via con le tasse ,chi lavora come dipendente e' sottopagato , Equitalia e tutt'altro che equa le Banche stringono ancora di piu' il cappio e su quel cappio molti Italiani hanno visto la liberazione dei loro e nostri problemi
E' ha loro che va il mio pensiero e lo scrivo senza retorica con un profondo dolore nessuno delle Istituzione li ha Ricordati.
LORO non erano deboli a LORO le avevano tolto la DIGNITA'DI ESSERE PERSONE.Per me non c'e niente da festeggiare .

ROBERTO GHIDONI, ANDORA Commentatore certificato 04.07.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Se però tutte queste cose non vengono rese note a tutti, anche attraverso le TV, rimarremo sempre una piccola nicchia di idealisti che si incazzano ma non riescono a combinare nulla. mandiamo i nostri rappresentanti parlamentari a far conoscere le nostre idee, così piu' difficilmente gli altri potranno contestarci battaglie non nostre.

stefano 04.07.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

IO NON VOGLIO PAGRE I CACCIABOMBARDIERI, NON SERVONO A NIENTE! COME DEVO FARE? NEMMENO IL PARLAMENTO LI VUOLE E IL GOVERNO E IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA L'HANNO BAIPASSATO! E' UNA VERGOGNA. QUESTA E' UNA DITTATURA! CHE CI DICE DI FARE IL M5S? GRILLO, COSA FACCIAMO? NON LE SEMNRA ORA DI ORGANIZZARE QUALCOSA, OLTRE LE DENUNCE? HA VISTO IN EGITTO? E IN TURCHIA? QUELLI SONO UOMINI!

Remo Pizzardi, Milano Commentatore certificato 04.07.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Idea giusta ed operazione "forte" per risolvere i problemi che attanagliano le imprese e gli impediscono di crescere. Altro che le "operazioni" di questo governo Letta, immobile e che fa finta di festeggiare quando non ha ottenuto un bel niente.

La respingeranno al mittente i bei partiti che abbiamo, coloro che hanno trasportato l'Italia in questo schifo.

Urlate il vostro sdegno quando questo succederà. E scendiamo in piazza, che non se ne può più di questi schifosissimi.

Forza M5S

Massimiliano Princigalli, Roma Commentatore certificato 04.07.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento

MI CHIEDEVO PERCHE' DEVO FIRMARE DELLE PETIZIONI MOSSE DA AVAAZ, E NON DAL M5S? qUALCUNO ME LO SPIEGHI PER FAVORE.

PAOLO B., Ciriè (TO) Commentatore certificato 04.07.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

se non passa questa proposta dobbiamo smerdarli!!! Dirlo su tutti i media! Ora basta con questo cazzo di governo del nulla fare! Forza M5S!

Andrea Magnaghi, Milano Commentatore certificato 04.07.13 10:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

E gli altri partiti che dicono? Perchè queste cose non finiscono in TV e sui giornali? Possibile che anche le lobby industriali non abbiano interesse a spingere simili proposte in parlamento?

Andrea Magnaghi, Milano Commentatore certificato 04.07.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve , io vorrei portare all'attenzione del M5S un problema molto pesante . Ma ne vogliamo parlare.... penso che se i tabaccai potranno vendere le ecig noi chiuderemmo tutti. Avranno le e-cig sponsorizzate da colossi del tabacco, Marlboro, Camel.... Inoltre avendo una forza contrattuale enorme costringeranno di fatto, impegnando tutta la produzione, le rinomate fabbriche di liquidi a lavorare solo per loro. Sarà una battaglia persa in partenza. Dobbiamo lottare per opporci a questo diversamente ogni altra soluzione non servirà a niente. Noi combatteremo con una spada e loro risponderanno con i cannoni sarà una battaglia persa in partenza. Voi vi siete già arresi noi andremo avanti fino alla fine. Saremmo felici che voi foste al nostro fianco, ma questo dovrà essere il primo obiettivo

Donatella Sicilia 04.07.13 09:56| 
 |
Rispondi al commento

sono d accordo su tutto quello che ci fate sapere ma ho un appunto no da poco per fare sapere alla massa di persone che non sono collegate a un pc e sono parecchi di creare una tv vostra e fargli capire come realmente stanno le cose io vivo giornaliermente in mezzo a loro e vi assicuro che le varie tv rai1 rai2 rai3 canale5 ecc.stanno facendo di tutto per screditarvi e ci stanno riuscendo siete la mia unica speranza di fare piazza pulita fatelo grazie

mario carrano 04.07.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

L'IRAP è di fatto una tassa sul lavoro. Se tasso le sigarette è per fare smettere di fumare. Lo stesso vale per gli alcolici. Perchè si tassa il lavoro?

ALESSANDRO O., DRONERO Commentatore certificato 04.07.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sacrosanto! E' giustissimo, salviamo le piccole e medie imprese dal baratro
se rifiutano la cosa deve essere denunciata a tutti i cittadini!

marika m., milano Commentatore certificato 04.07.13 09:13| 
 |
Rispondi al commento

ESSENDO UNA TASSA CHE NON E' LEGATA AGLI UTILI, BENSI A FATTORI IRRISORI DAL PUNTO DI VISTA DI STATUS DI BENESSERE E DI PRODUTTIVITA' DI UNA AZIENDA ESSA ANDREBBE TOLTA A PRESCINDERE.
UN GRANDE FATTURATO NON VUOL DIRE NECESSARIAMENTE GRANDI UTILI, ANCHE PER LE MEDIE IMPRESE.
ABOLIAMOLA PER TUTTI!
E I SOLDI PER FARLO? SCORTE E AUTOBLU.... BASTA! MANDIAMOLI A QUEL PAESE, TUTTI!

Stefano Lamelza 04.07.13 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Incentivare l economia e combattere gli sprechi

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 04.07.13 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Anche se Grillo e/o Casaleggio non lo vorranno quando il M5S sara'unico partito al Governo dovranno ricoprire i ruoli istituzionali adatti alle loro sconfinate capacita'.

giulio attanasio, napoli Commentatore certificato 04.07.13 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Campania ci sono politici che rendicontano nutella,carrello della spesa intero,parrucchiere,automobile ecc....Siamo in forte crisi,la disoccupazione alle stelle,ben vengano tutte le iniziative per risollevarci.Bene rendicontazione e risparmi restituiti dei nostri parlamentari.Male,malissimo il magna magna,male di tutte le cattive economie.La Rai Grecia aveva persone che accreditavano in azienda scarpe e borse.Noi abbiamo politici che per un volo aereo per bruxell pagano 90 e prendono 800,un rimborso non dovuuto di710 euro.Fa bene grill a battere forte su questo tasto.I soldi ci sono ma vanno verso un altravia.Bisogna,con grande determinazione,portarli di nuovo sul giusto binario.

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 04.07.13 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Aboliamo l'IRAP subito per le piccole imprese e per le altre in un futuro prossimo. E` una tassa che esiste solo in Italia.

Fa Rossi Commentatore certificato 04.07.13 01:51| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE POST!!
Ottimo e giusto BEPPE, vai avanti così.

gianluca p., Foligno Commentatore certificato 04.07.13 01:14| 
 |
Rispondi al commento

lo stato sostiene solo le 64 aziende consociate delle altre non gliene importa un fico,vedere il seguente link, S.E.C. registro delle imprese a Washington,la Repubblica Italiana è iscritta regolarmente come impresa con codice L6, cliccate su L6 e vedrete la imprese che contribuiscono a fare il capitale del nostro stato impresa, a proposito, ve lo avevano mai detto questo? Non credo, noi siamo solo mucche da mungere,l' atto di nascita e solo un numero e la creazione della persona giuridica con cui sei registrato per dare dei proventi all'azienda stato Italia,paghi tutto anche l'acqua e il suolo che ci spettano di diritto, svegliamoci...poi sempre al seguente link più avanti c'è REGION OF LOMBARDY, stato DE (germania) è una regione della germania o la nostra amata lombardia fa parte del capitale della Germania? Questo per me è un enigma, voi sapete come si può spiegare? http://www.sec.gov/cgi-bin/browse-edgar?action=getcompany&SIC=8888&owner=exclude&count=40&hidefilings=0

francesco tallarico 04.07.13 00:49| 
 |
Rispondi al commento

nel post precedente le parole di Draghi che non riuscivo a inserire (il copia incolla non ha funzionato ...)

Marco M. Commentatore certificato 03.07.13 23:49| 
 |
Rispondi al commento

I sussidi alle imprese sono stati generalmente inefficaci: si incentivano spesso investimenti che sarebbero stati effettuati comunque; si introducono distorsioni di varia natura penalizzando frequentemente imprenditori più capaci. Non è pertanto dai sussidi che può venire uno sviluppo durevole delle attività produttive

Marco M. Commentatore certificato 03.07.13 23:47| 
 |
Rispondi al commento

queste le parole di Draghi:
>

Marco M. Commentatore certificato 03.07.13 23:45| 
 |
Rispondi al commento

LA PROPOSTA E' SACROSANTA !!!

Stasera mi sento pentastellato !

Queste sono le proposte che voglio dal Movimento 5 Stelle.

FORZA RAGAZZI e FORZA BEPPE !!!

E' su queste cose che si deve martellare !!!

Dovete stanare col fumo i difensori dei contributi pubblici alle imprese (che guarda caso si trovano nella non-tanto-strana maggioranza e relativa finta opposizione SEL-LEGHISTA)!!

Già che ci siamo, diciamo anche dove tagliare le spese (quali sono i contributi pubblici più parassitari alle imprese - zecche che succhiano sangue a chi produce ...). Si facciano tutti gli esempi del caso (ci vuole stomaco per reggere ... ma è necessario), così qualche altro italiano solleverà finalmente le palpebre ...

Se il finanziamento pubblico all'editoria è classificato sotto la voce "contributi pubblici", un po' di lavoro è già fatto ...

Ad ogni modo non c'e' tanto da fare, a guardar bene:
Francesco Giavazzi (l'economista chiamato da Monti a redigere una proposta in materia ... la cosa è poi finita nel solito modo italiota, figuriamoci) stima in 10 miliardi il fiume di quattrini che nutre le zecche che stanno uccidendo la parte sana del paese ...
... 10 miliardi ... e parlano di IVA e IMU ...
che VOMITO ...
dicevo: 10 miliardi che si dovrebbero immediatamente dirottare ad altri fini, tra cui certamente la riduzione delle tasse come propone il M5S.

>

Queste ultime sono parole (cito da un sito: spero di fare cosa giusta ...) di Mario Draghi (che suppongo possa essere considerato uno degli italiani più seri, dato che i tedeschi lo stimano a tal punto da fargli guidare la BCE ...).

Marco M. Commentatore certificato 03.07.13 23:39| 
 |
Rispondi al commento

O.k.

Giuseppe Favaccio 03.07.13 23:26| 
 |
Rispondi al commento

è una bella proposta ma come le altre non verranno prese in considerazione , napolitano comanda come la legge sui f 35 che lui non vuole rinunciare . questo paese sta cosi per la maggior parte per colpa sua , monti prima e letta adesso , ma tutti dicono che ha salvato il paese lui lo ha portato alla rovina !!!l'egitto è un popolo , noi italiani non so definirlo che cosa siamo !!!!

elio d., pescara Commentatore certificato 03.07.13 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Ottima iniziativa quella di abolire IRAP con i predetti limiti dimensionali ed economici ma, attenzione

Gianni Zennaro 03.07.13 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Basta con l'assistenzialismo Pubblico che toglie a tutte le imprese e poi decide a chi dare sulla base di logiche dubbie.
Lo stato non deve finanziare nessuno, deve solo eliminare o rendere quasi nulle le tasse sulle imprese, cosi si elimina evasione e lavoro in nero!
E vediamo poi se non investono in Italia le aziende estere e soprattutto italiane.

Johari Gregorio 03.07.13 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente ! Credo questo sia sicuramente un primo passo per rilanciare ed aiutare le piccole imprese ! È assurdo tassare chi fa lavorare la gente e da loro uno stipendio a prescindere dagli utili di fine anno, a mio giudizio l'Irap e' una forma di "usura" che lo stato applica alle piccole aziende ! E lo stato mafioso continua a "mungere" perché i nostri politici non sanno dove pescare i soldi e non vogliono tagliare i loro privilegi e le loro lobby !

Claudio Franco 03.07.13 22:57| 
 |
Rispondi al commento

ah bravi, togliamo 3,6 miliardi di IRAP, sh bravi, e per pareggiare il bilancio come faranno? meno costi? no, no, altre tasse indirette... ma dico io, dove credete di vivere, in un paese civile. è un paese di italiani, quindi inaffidabile ed incapace di trovare soluzioni. voi compresi.

Massimo Pendenza, Roma Commentatore certificato 03.07.13 22:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va portato a 15 dipendenti perché una ditta sotto 15 che ha 11 dipendenti potrebbe essere tentata di....o no?

Andrea 03.07.13 22:37| 
 |
Rispondi al commento

E' un'ottima idea,che aiuterebbe i piccoli imprenditori che sono il tessuto dell'economia,e che sono vessate da un sacco di tasse.Vorrei aggiungere,anche se e'un altro tema(ma molto importante),che sarebbe un'ottima idea anche se Grillo scendesse in campo di persona.E'carismatico,e potrebbe parlare con la forza della sua eta'e della sua esperienza.

Rosella Di Paola, Catania Commentatore certificato 03.07.13 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Alessandro Arangio Febbo, alle regionali ha votato M5S sperando che qualcuno, con le parole, cambiasse in pochi mesi più di 50 anni di storia e cultura italiana

Ale 03.07.13 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravi ragazzi!!

pietro piscicelli taeggi 03.07.13 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato alle regionali m5s non per" il cambiamento" ma per una rivoluzione "civile"' e non c'è' stata. Alle camerali ho votato m5s non per " il cambiamento" ma per una "RIVOLUZIONE INCIVILE" sperando che qualcuno si armasse di forcone e bastone per accendere la piazza e seguito e non c'è' stato. Ora sento solo in ronzio che parla e si lamenta. Fate un inno del movimento con la canzone di Modugno Malarazza e allora si avremo il cambiamento

Alessandro Arangio Febbo 03.07.13 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta ,, sempre parole .. Solo parole .. Beppe ,, ma dove sta l'azione ,, mantieni un blog lanci delle informazioni.. Fai incazzare la gente,, mi pare di sentire la zanzara,, con Cruciani che intrattiene alla faccia di chi ascolta,, e lui fa i cazzo suoi anzi i SOLDI suoi L'anno pure premiato x la sua cazzo di satira ma va va.... Ma a noi ITALIANI che siamo alla deriva da un insana gestione da marpioni incalliti che si passano la pallina
alla faccia nostra CHI CI PENSA?? È anche
TU!! Datevi una mossa..

Maria pgn 03.07.13 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ottima notizia avanti cosi forza m5s

michele dragone, torino Commentatore certificato 03.07.13 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Lo scandalo sull'Aeroporto di Aquino
http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?17873

Beppe Di Carlo 03.07.13 20:43| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CHISSA' CHE STAVOLTA ASCOLTINO,ANCHE SE HO MIEI SERI DUBBI
ALVISE

alvise fossa 03.07.13 20:37| 
 |
Rispondi al commento

LA CONSULTA ! " MA CHI CAZZO SONO ? HANNO BOCCIATO L'ELIMINAZIONE DELLE PROVINCIE, E TUTTO LO SPRECO DI DENARO DELLE TASSE PUO' CONTINUARE !

luciano n., aprilia Commentatore certificato 03.07.13 20:34| 
 |
Rispondi al commento

sieteee grandiiiiiiii!!vi voglio bene ragazzi!!!M5S senza se e senza ma!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 03.07.13 20:33| 
 |
Rispondi al commento

CI PRENDONO ANCORA PR IL CULO..INCENTIVI PER ELETR0DOMESTICI, POMPE DI CALORE IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO, CALDAIE, FINO A DIECIMILA EURO DIVISI IN DIECI ANNI? HA HA ! BISOGNA SPIEGARGLIELO AI PENSIONATI,CASSAINTEGRATI, ALLE FAMIGLIE CHE VANNO ALLA CARITAS PER QUALCHE KILO DI PASTA , PERCH'NON CE LA FANNO ! A TUTTI QUELLI SENZA LAVORO...HE DI CERTO SONO PRONTI A RITRUTTURARE IL BAGNO, LA CUCINA,ALLARARE LA LORO CASA...COME AL SOLITO LE COSE VANNO IN VANTAGGIO DI CHI HA I SOLDI DA SPENDERE...MA QUALE VANTAGGI? POSSONO DEDURRE AL MASSIMO DIECI MILA EURO IN DIECI ANNI CIOE' MILLE EURO L'ANNO.
QUESTO E IL PROGRAMMA ECONOMICO DEL CAP.FINDUS ?
CIO' PERMETTRA ALL'ITALIA DI PAGAR 2.220 miliardi di debito CREATO NEI 20 ANNI PASSATI DAGLI "SPRECHI" SCANDALOSI DEI POLTICI ? LADRI !

luciano n., aprilia Commentatore certificato 03.07.13 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe io ne so un'altra un povero cristo per incominciare (anche per vedere come andavano gli affari nei primi anni) avendo poca disponibilità ha lavorato non in regola (dopo un certo periodo si è messo a regola di tutto) adesso invece di premiarlo per la buona volontà di aver creato un'azienda lo stanno martoriando per quel periodo non chiedendo allo stato nessuno incentivo

franco pitocco 03.07.13 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Sacrosanto! Bravi

Matteo Bottai 03.07.13 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Domani a piazza Montecitorio alle 17,30 c'è il restitution Day
Andiamo a stringere la mano ai nostri rappresentanti

Riccardo Garofoli 03.07.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Belle parole e belle proposte ma gli italiani non lo sapranno mai beppe vai in tv e fai sapere tutto a tutti , noi siamo con te

Fausto 03.07.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Da questi politicanti non ci si poteva spettare altro, ci vorrebbe un moto di piazza, guardiamoci intorno... Prendiamo spunto...

Magda Cacciatore (lameghy), Marino (Rm) Commentatore certificato 03.07.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE !! quest'anno percepirò circa 1200 euro, in tutto l'anno, per un paio di prestazioni occasionali, e mi trattengono pure l'IRAP !!!!

Silvia P. Commentatore certificato 03.07.13 19:28| 
 |
Rispondi al commento

togliere l'irap,ridurre le tasse abolire l'imu sulla prima casa ecc. sono cose impossibili con questa classe politica. Oggi ho acquistato due marche da bollo e ho scoperto che mentre Alfano diceva che non ci sono aumenti di tasse,le marche passano da € 14,62 a € 16,00. E' vero non aumentano le tasse, infatti queste sono imposte!!!
Diminuire le spese della politica non se ne parla;
Stabilire un tetto per le pensioni d'oro a € 100.000,00, nemmeno;
diminuire gli stipendi dei dipendenti delle due camere del parlamento e dei ministri, è un delitto;
vendere l'economia Italiana all'estero, facendo fuggire le nostre industrie all'estero, e cosa buona giusta;
distruggere la micro-economia a favore delle multinazionali è un atto doveroso;
Impedire che riparti l'economia reale a favore dei banchieri è un atto dovuto;
Parlare di incentivi all'occupazione con il consumo interno fermo è da intelligente;
mantenere le tasse alte per impedire di essere concorrenziali all'estero è da furbi

angelino b., Lignano Sabbiadoro Commentatore certificato 03.07.13 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordissimo sull'abolizione dell'IRAP, priva di logica economica, ma al tempo stesso lotta spietata all'evasione fiscale che, in un paese civile, non deve esistere. Guerra da estendere, ovviamente, anche a sprechi e corruzione.

Alessandro N., Firenze Commentatore certificato 03.07.13 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Queste sono le vere proposte tese ad aiutare l'economia seriamente. Bisogna agire con forza e non con l'elemosina dell'europa che in cambio chiede all'Italia del governo del fare di attuare le politiche economiche che più gli interessano e che non coincidono con il benessere dell'Italia

domenico tucci, cosenza Commentatore certificato 03.07.13 18:51| 
 |
Rispondi al commento

E' ingiusto che le imprese in perdita paghino l'IRAP, piccole o grandi che siano.
Tuttavia abolirla significherebbe far mancare soldi alle regioni che, come ha già osservato qualcuno, finanziano la sanità.
Basterebbe cambiare la base imponibile in modo che assomigli alla vecchia ILOR e aumentare l'aliquota in modo da produrre lo stesso gettito.
Dobbiamo stare attenti a non tagliare le entrate delle regioni e dei comuni che sono gli enti pubblici più vicini ai cittadini e più facilmente controllabili. Questi erogano servizi essenziali come scuole, trasporti e sanità.

Enrico Gugliotti, Sesto Fiorentino Commentatore certificato 03.07.13 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che i ragazzi stiano facendo un lavoro esemplare con le varie rinuncie, le varie proposte...etc..!!quello che spero che prima o poi la gente capisca i valori del m5s..!!e per far si bisogna andare la dove ogni giorno cercono di infangare il movimento..!!per ora solo pochi interventi abbiamo fatto in televisione ma penso che quei pochi siano stati di politica onesta trasparente e per il bene dei cittadini...ragazzi continuano così che secondo o piano piano o a breve raggiungeremo il nostro obbiettivo...OGNIUNO VALE UNO..!!

Giggs7 03.07.13 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Post su EVASIONE FISCALE
Solo se si sconfigge si possono abbassare enormemente le tasse e tutto si sistema da solo

Laura 03.07.13 18:12| 
 |
Rispondi al commento

In Francia un imposta simile (Taxe Professionnelle), che era pari al 20% dei risultati d'esercizio, o 20% di un forfait arbitrario in caso di esercizio in perdita, è stata abolita 6-7 anni fa'... difficilmente un'imposta può essere più stupida e nociva per l'economia

Enrico B., Imperia Commentatore certificato 03.07.13 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Il giuoco delle trecarte, qualcsiasi cosa facciano, girano la BOA se non s'infilano nel mucchio e ritornano in campo da un'altra parte. Non hanno dignità e timore di nula, questi bastardi delle Istituzioni Italiane, per questo dicevo e dico i Parlamentari rappresentanti dei cittadini ch hanno votato Grillo, hanno perso un'occasione per cambiare quest'Italia, pulirla dalla Merda nella quale cammina, è ormai al mento e non c'è nessuno che riesca a governarla e l'unica possibilità l'avevamo messa nelle mani del Signor Grillo ed avevamo eletto i suoi rappresentanti ed adesso che cosa facciamo? Ai posteri l'ardua sentenza.

Accordino Antonio 03.07.13 18:03| 
 |
Rispondi al commento

L'egregio lavoro in Parlamento deve continuare. Poi forte comunicazione per farlo sapere a tutti con la manifesta insipenza e cialtroneria dei politici, quindi ENORME MANIFESTAZIONE A ROMA ! !

guido amato 03.07.13 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,
Vorrei sapere, giorno per giorno che cosa si fa in Parlamento con il titolo "oggi in Parlamento".
Chi è con me?

Nunziata c., calci ( Pisa) Commentatore certificato 03.07.13 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri governanti sono vampiri, ma quando il sangue da succhiare finira'??????????? anche per loro saranno c...i acidi e molto amari


piero l., tortona Commentatore certificato 03.07.13 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Spero che il M5S entri nell’ordine delle idee di fare una battaglia vera per ridurre drasticamente la pressione fiscale (è alla percentuale folle del 53%), per rilanciare i consumi e creare posti di lavoro “produttivi” e non parassitari come se ne creano sovente con la politica. E per abbassare la pressione fiscale, (anche per un fatto di giustizia sociale e di democrazia vera, dove lo Stato non può permettersi di dissanguare liberamente i cittadini), occorre diminuire la spesa improduttiva e parassitaria, a cominciare da quella politica, e il debito pubblico, e bisogna ridurre gli apparati pubblici mastodontici, che assorbono una quantità enorme di risorse finanziarie. (Alcuni esempi: dimezzare il numero dei parlamentari e i costi della Presidenza della Repubblica, della Presidenza del Consiglio, dei ministeri, degli Enti Locali ecc. abolire province, comunità montane e enti inutili, abolire il finanziamento pubblico ai partiti e ai gruppi consiliari, ridurre stipendi, pensioni e liquidazioni d’oro, per tutti, e via dicendo…


per tutto quello che voi nostri rappresentanti fate al Parlamento , bisognerebbe istituire punti nelle citta' e nei paesi dove si possa sedere ed ascoltare la tv LaCosa che parla di quello che accade veramente in Parlamento. Fare pubblicita' in questo modo aprira' gli occhi a quei italiani ancora all'oscuro delle porcherie che si commettono a quel livello ...

luigi damiano 03.07.13 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Non solo, l'IRAP la pagano anche le imprese in perdita. Una vera follia perché affonda definitivamente chi sta cercando disperatamente di galleggiare. Almeno bisognerebbe mettere una clausola di salvaguardia generale che dica che se una impresa chiude in perdita non paga l'IRAP.

Paolo C., Roma Commentatore certificato 03.07.13 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Grillo: pensaci tu.
Toglimi dai piedi tutti i DISONOREVOLI e ti edificheremo un monumento.

Salvatore Visconti 03.07.13 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che finisca tutto qua il popolini di queste proposte non ne saprà mai nulla.

Franco C., Pistoia Commentatore certificato 03.07.13 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Qste notizie, purtroppo, non escono in ambito nazionale ma restano qua sopra o "poco più in là".
I soliti media? Neanche a considerarli!!
Pensiamo anche noi, M5S, un altro sistema per diffondere notizie che, in altro modo ed a molte persone, non arrivano????

Giovanni D., Nettuno Commentatore certificato 03.07.13 17:41| 
 |
Rispondi al commento

L'IRAP SERVE PER PAGARE LA SANITA'
Basta con questi imprenditori piccoli o grandi che non vogliono mai pagare le tasse!!!!!!

emma s. 03.07.13 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Ci vuole una volta Ci vuole un moto di orgoglio... ci vuole il coraggio di prendere delle decisioni difficili... hai questo coraggio? AllorA si cominci Ad invitAre tutti i militAnti del M 5 S ad una giornata di disobbedienza civile!!! Dai Beppe un pò Di coraggio!!!

giuseppe corvino, aversa Commentatore certificato 03.07.13 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Ha questi cialtroni non interessa nulla del Italia delle pmi hanno a cuore solo il loro tornaconto
Non hanno una coscienza sono li per pigiare il pulsante
Loro le idee non le vogliono

Riccardo Garofoli 03.07.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Se non votano questa proposta, devono essere smerdati in pubblica piazza!!!

Fausto G., Roma Commentatore certificato 03.07.13 17:06| 
 |
Rispondi al commento

....abolizione dell'Irap....battaglia chiara, lineare è utile....

ciriaco marras Commentatore certificato 03.07.13 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Voglio vedere se avranno il coraggio di non votare questo ddl

Nicola Placì, Salve Commentatore certificato 03.07.13 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Magari caro Beppe...... X il momento raschiamo il fondo x andare avanti

massimo b., roma Commentatore certificato 03.07.13 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Concordo al 100%.Inoltre:
per rilanciare l'economia italiana l'unica possibilità a costo zero per lo Stato è quella di decidere per un contratto di lavoro unico a tempo indeterminato con possibilità di licenziamento con un mese di preavviso. Da far valere per i nuovi contratti stipulati da oggi fino al 31/12/2015. Difficile ? Ci guadagnerebbero tutti tranne le strutture sindacali......

maurizio fratocchi 03.07.13 16:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori